01
ago 2019
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 9 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.263

FARE PRESTO, PER PARTIRE BENE.

Partire bene in campionato per chi ha come obiettivo la salvezza è spesso determinante, vuoi per creare nell’ambiente entusiasmo ed autostima, vuoi per non trovarsi da subito a inseguire.

Sulle partenze brucianti ha ad esempio costruito moltissime salvezze il Chievo, che metteva in classifica punti preziosi, salvo rilassarsi e regalare gironi di ritorno alquanto discutibili per impegno e determinazione.

Partire bene per una neopromossa tuttavia non è semplice, anche per i calendari che propongono  spesso e volentieri alle prime giornate, scontri contro le big del campionato.

Capita a volte che ciò si riveli paradossalmente un vantaggio, laddove alcune di queste big siano ancora in fase di rodaggio.

Ebbene, il destino ha voluto che per il prossimo torneo 2019-20,  il Verona iniziasse con un trittico tutt’altro che proibitivo.

Bologna e Milan in casa, con in mezzo la trasferta a Lecce, sono infatti match non facilissimi ma non certo da barattare con Juve, Napoli, Inter, Roma e Lazio per intenderci.

Il Bologna si è rinforzato, ma è pur sempre formazione di classifica medio bassa, che  ha vissuto per altro un ritiro precampionato molto travagliato a causa della grave malattia che ha colpito il tecnico rossoblù Mihailovic.

La trasferta di Lecce è subito match salvezza, importante in chiave “scontri diretti” nel caso di arrivo a pari punti. Lo scorso anno son stati dolori, d’obbligo provarci

La gara più complicata è certamente la terza con il Milan, laddove il fattore Bentegodi e una tradizione da “ammazza-diavolo” possono tuttavia giocare a nostro favore.

Per ben sperare occorre tuttavia che il Verona arrivi al debutto con il Bologna già in palla fisicamente e con un organico competitivo. Cosa questa che cozza con la filosofia del duo Setti-D’Amico per cui i migliori affari si fanno in chiusura di mercato.

Sono dati per certi gli arrivi di Lazovic (ennesimo svincolato) e Verre (ennesimo prestito). Manca ancora un terzo attaccane e qualcuno che possa garantire un certo numero di gol in stagione giocando da seconda punta piuttosto che da esterno offensivo. Senza contare il “colpo” che dovrebbe far sognare i tifosi, promesso da Setti.

Quello che preoccupa maggiormente è che quei giocatori zavorra, ovvero a busta paga dell’Hellas ma inadeguati alla Serie A, sono ancora tutti qua ed è palese che prima di comprare sia necessario sfoltire la rosa ed alleggerire  il monte ingaggi

Siamo ad agosto… il 25 è vicino… Juric sta aspettando. Tutti stiamo aspettando.

 

1.263 VISUALIZZAZIONI

9 risposte a “FARE PRESTO, PER PARTIRE BENE.”

Invia commento
  1. hellaS 8 scrive:

    È inutile dire Mario si Mario no il vero problema è questa società gestita alla volemose bene da una proprietà incapace di mettere le persone competenti al proprio posto e di lasciare fare a procuratori che ti tengono in mano per fare quello che vogliono prima si dà una pulita all'interno di questa società e poi si potrà programmare un futuro più stabile e comunque sempre forza HELLAS

    1. nenovr scrive:

      Se non sbaglio Wallace voleva metterla su un altro piano: cioè di quello che può anche RENDERE uno svincolato e non continuare a discutere dei costi (cosa ampiamente specificata nei precedenti post).

      Solo a titolo informativo.

      Poi anche secondo me è vero che le varie formule contano poco…l’importante è capire la reale motivazione dei giocatori (ed eventualmente essere capaci di dargli questa motivazione …prima la società col contratto poi Juric in campo)

      1. wallace scrive:

        fenomeno
        lo svincolato e un giocatore di proprieta, che tu non hai pagato niente. Lazovic ha il contratto 3 anni. Non hai pagato il cartellino, ma ora e un giocatore di proprieta e quindi puoi venderlo con plusvalenza sicura. Questo e il vantaggio degli svincolati

        • Fenomeno scrive:

          Ad uno svincolato puoi anche fare un contratto di un anno ed è come fosse in prestito…se invece per il fatto che sia svincolato paghi di più di ingaggio e paghi il procuratore il fatto che sia svincolato ti spista poco…se pazzini fosse stato pagato tre milioni di cartellino e sei settecentomila di ingaggio alla fine della fiera sarebbe costato meno…a me di quanto spendano e se uno sia svincolato o stravincolato non me ne frega una eva…l’importante è che siano fei buoni giocatori…punto..

        1. fenomeno scrive:

          Se io spendo due milioni di euro per un buon giocatore e gli faccio un contratto triennale a 500 mila euro, in tre anni costa a spanne 5 milioni di euro dei quali 2 (il costo del cartellino) che posso mettere tra gli ammortamenti.

          Se invece prendo uno svincolato al quale faccio un triennale da 800 mila euro (è svincolato, vuole di più di ingaggio) in tre anni mi costa a spanne 4.8 milioni di euro (lo stipendio al lordo costa il doppio del netto)

          E’ così sto gran vantaggio prendere degli svincolati?…l’importante secondo me è prendere dei buoni giocatori a prescindere dalla formula…poi de gustibus

          • Martino scrive:

            È semplice più rapida e meno complicata la trattativa che porta all’ingaggio di un calciatore svincolato, perché la controparte è una sola. Il mercato degli svincolati è sempre un azzardo perché generalmente sono: calciatori anziani in cerca di una passerella e di sponsor, infortunati cronici dal percorso professionale estremamente accidentato, eterne promesse sempre in cerca di una rivalsa che tarda ad arrivare, pianta grane e prime donne che entrano in rotta di collisione con chiunque.

            • fenomeno scrive:

              E ci sono anche tanti svincolati che si svincolano di proposito non rinnovando il contratto per poi prendere più soldi di ingaggio…anche diciannovenni….

            • fenomeno scrive:

              Anche il mercato dei vincolati però non è sinonimo di certezze…tu dici sia più facile ma ci sono svincolati che giocano al rialzo e scelgono la squadra dopo mesi e mesi….Rabiot per dirtene uno…chi è in “guerra” con Setti (anche leggittimamente) porta avanti il concetto che svincolato significhi non spendere nulla…certo costano meno dei 100 milioni per Ronaldo ma non sono gratis…in linea di massima paghi di più l’ingaggio, devi fargli più anni di contratto e devi pagare le commissioni al procuratore…i cinque anni dello svincolato Pazzini per dire costeranno più di 10 milioni di euro….ma l’idea che passa di fondo è che lo svincolato non costa nulla…meglio lo svincolato Toni o il vincolato Gonzalez?

            • Simone scrive:

              Sì. Ma non è che ci sia una regola fissa. Il Milan è andato avanti anni a parametri zero. Ci sono anche i Toni e i Pirlo. Bisogna capire se Lazovic e Veloso fanno parte dei bidoni o dei buoni colpi, considerando che siamo il Verona e che Setti ha il portafoglio limitato (e personalmente spero non lo sprechi in Balotelli). A Genova Veloso e Lazovic erano titolari e così male non hanno fatto da quel che ne so. Poi vedremo, chiaro..

          1. bardamu scrive:

            Almeno una cosa è chiara: per il mercato si sono consultati con l’allenatore, e non è poco.
            Che poi si tratti di merce a basso costo è ovvio; non potevamo aspettarci nulla di diverso.Del resto anche l’allenatore fa parte di quella categoria.
            Qualcuno dirà che anche Toni era costato un tozzo di pane, ma colpi di c… fortuna del genere capitano una sola volta nella vita.
            Comunque se la squadra, anche fatta di scarti, gira come si deve perché ben motivata e guidata si può fare bene anche con poco. Vedremo.
            Sullo sfoltire la rosa, invece, la vedo molto dura. L’unico che può avere un minimo di appeal è Bessa ( che come giocatore a me piace, ma che visto il suo comportamento di 2 anni fa preferirei se ne andasse ). Per gli altri sarà dura trovare collocazione guadagnandoci qualcosina.
            Non credo che arriverà molto altro. Punte in grado di garantire gol costano troppo. Il “top player” promesso se è come el capiton o cassano è meglio se non lo prendiamo.
            Non ci resta che sperare in un miracolo di Juric.

            1. wallace scrive:

              questanno
              secondo me si stanno muovendo bene. Lazovic è svincolato ed ha firmato per tre anni. Tutino era inseguito dall udinese ma il napoli ha preferito darlo a noi in prestito secco,l udinese voleva il riscatto Verre e in prestito con diritto di riscatto. Veloso e svincolato, badu e ottimo giocatore. La difesa mi sembra buona, l allenatore e da battaglia. Continuate a parlare di attaccante, ma Di carmine e Pazzini non sono due ciofeche di giocatori. Trovatemene uno come pazzini in giro, anche se ha la sua eta vedrete che la sua fugura la fa sempre. Non partiamo senza attaccanti. E ragusa e un buon giocatore. Per bessa vedremo. La societa è questa, il magliaro lo conosciamo. Chiamate higuain che forse viene

            Lascia un Commento

            Accetto i termini e condizioni del servizio

            Accetto i termini sulla privacy

            *