23
set 2019
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 2 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.497

INGENUITÀ, VAR E SFIGA… ORA BASTA.

Alla vigilia del delicato scontro casalingo con l’Udinese, sento il dovere di richiamare all’ordine alcune componenti che hanno pesato sino ad oggi in termini di punti in classifica.

  • ingenuità: serve calarsi al più presto nel nuovo regolamento che non lascia scampo a tocchi di mano e giochi pericolosi. Il gioco di Juric è tutto “garra” e intensità e due volte su tre capita che i nostri arrivino in ritardo sul pallone. I cartellini fioccano facili e quando non è rosso sul campo arrivano le squalifiche per somma di ammonizioni. Spiace dirlo ma ingenuità come quelle di Dawidowicz col Bologna, Stepinski col Milan e Gunther con la Juve, sono costati punti in meno in classifica. Più attenzione quindi.
  • Var. Oramai anche gli addetti al Var fanno un po’ quel che gli pare, sostituendosi spesso al direttore di gara. Dovrebbero correggere i suoi errori e invece si assumono scelte che spetterebbero solo a lui (vedi rosso a Stepinski dopo che l’arbitro aveva optato per il giallo). L’errore più grave il mancato penalty su Pessina col Milan. Per le nuove regole era rigore. Orsato non aveva ripassato la lezione. Ora basta però.
  • La sfiga. Palo e traversa sul rigore di Di Carmine sono da Guinness della sfortuna. La deviazione di Gunther sull’autogol del pareggio bianconero, pure. Senza dimenticare il palo col Milan (vero ne hanno preso uno pure loro ma la sfiga non conosce compensazione).

Sotto con l’Udinese quindi… ma attenzione ai falli da rigore. Mani dietro la schiena. Var “onesta” e la sfiga vada gentilmente dove deve andare… afc!

1.497 VISUALIZZAZIONI

2 risposte a “INGENUITÀ, VAR E SFIGA… ORA BASTA.”

Invia commento
  1. Luca scrive:

    La sfiga c'è ed è rimasta… traversa + palo nella stessa azione un'altra volta

    1. Lona scrive:

      buon nardamu…non è che non ci sia entusiasmo…il problema è che molti non scrivono piú in questi blog a causa di geni della lampada che non san altro che offendere altri tifosi rei di andare allo stadio. …basta solo fare mente locale ai mumeri di visitatori e commentatori rispetto anni fa. La colpa ovviamente è di una società calcistica incapace come il suo presidente…ma non per questo motivo di dare la colpa con offese gratuite come il buon ca.ra.me.rdas….tranquillo che l entusiasmo c'é in citta e non….e si avverte. A volte, per la legge dei grandi numeri, anche settino ci azzecca….salvo poi distruggere tutto. Godiamoci il momento.

      1. bardamu scrive:

        Sinceramente sono un po’ stupito dalla mancanza di entusiasmo su questo ed altri blog. Da anni, penso dai tempi di Malesani girone di andata e Prandelli, non si vedeva una squadra così organizzata e pimpante ( se si esclude l’anno magico di Toni-Iturbe e il miglior Romulo ), ma leggo quasi solo lamentele.
        Per giudizio quasi unanime anche degli osservatori esterni avremmo addirittura meritato la vittoria contro la rubentus a torino; contro il bilan siamo stati derubati. Abbiamo vinto a lecce.
        Ma nessuno, o pochi, che scriva la propria soddisfazione.
        Anch’io pensavo che questa squadra fosse la più debole del campionato ed ero fortemente pessimista. Ma mi devo ricredere.
        Non c’è, peraltro, solo organizzazione. Vedo anche buona qualità, inaspettatamente.
        Veloso e Amrabat sono ecellenti, Verre e Zaccagni ottimi. Kumbulla e Rrhamani delle sicurezze. Il povero Gunter mi sembra più sfortunato che incapace. Se andiamo ad esaminare in dettaglio le sue prestazioni non ha commesso più errori degli altri. L’unica ingenuità grossa l’ha commessa con Cuadrado: avrebbe dovuto lasciarlo andare, ma dagli spalti o dal divano è facile dirlo. Ed è l’unico vero errore in 4 partite. Commesso per di più col cliente più difficile incontrato fino ad ora ( Ronaldo, tanto per dirne uno, non è stato certamente pericoloso quanto il colombiano ).
        Manca sicuramente la punta in grado di garantire una decina di gol, ma il Di Carmine visto a Torino ha giocato molto bene ( a Torino, non a Marcianise… ).
        E’ anche vero che 3 espulsioni e 3 rigori contro in 4 partite fanno suonare un campanello d’allarme. Ma abbiamo incontrato rubentus e bilan…
        L’unico vero dubbio è quanto riusciranno i giocatori a tenere questi ritmi indiavolati.
        Però godiamoci almeno il momento perdiana!
        Non ricordo più da quanto tempo non vedevo l’ora, come in questo momento, di andare allo stadio.
        Forza il Verona!

        1. bomber scrive:

          Mi, doman de sera al BINTI, al posto del la sciarpa, me metaro' na bela corona de AIO. MEIO CAUTELARSE .

        Lascia un Commento

        Accetto i termini e condizioni del servizio

        Accetto i termini sulla privacy

        *