19
ott 2019
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 12 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.221

AMRABAT… CICCÌ, COCCÓ…

Dopo la Juventus, anche il Napoli supera i gialloblù grazie a giocate di campioni che risolvono una partita “rognosa” in cui se c’era una squadra al termine dei primi 45 minuti che meritava di essere in vantaggio, questa era il Verona.

Non riusciamo proprio a buttarla dentro. Un limite che non è una novità, ma che sarà meglio tener presente in sede di mercato autunnale.

E pensare che per un tempo è stato un ottimo Hellas, nonostante mancasse la grinta, la foga e il dinamismo di Amrabat, l’uomo che insieme a Rrahmani e Veloso, ha rappresentato il valore aggiunto per Juric, in questa fase iniziale di torneo.

L’impegno con la Nazionale marocchina lo ha evidentemente provato, e una prova opaca come quella del San Paolo ci può stare, anche perché la pesante carretta del centrocampo gialloblù, sino ad ora l’ha tirata soprattutto lui.

Un passaggio a vuoto di tanto in tanto è quindi da mettere in preventivo.

Nel rito della “conta” per vedere “a chi toccava”, si recitava da bambini la filastrocca “ambarabà ciccì coccó…”, nel gioco di parole che il cognome del giocatore marocchino simpaticamente ci ispira, speriamo solo che, dopo averlo saltato nella sfida al Napoli, il dito puntato torni su di lui già a partire dalla prossima sfida col Sassuolo.

A Juric, capire come gestire un giocatore che da sempre il 100%, che non si risparmia  mai. Che ha entusiasmato certo per il grande cuore che mette in campo, ma anche per doti tecniche oltre che agonistiche, che hanno stupito tutti.

Una gestione intelligente affinché Amrabat sia al massimo nelle partite decisive per la salvezza… che mi si permetta, non sono certo nè quelle allo Juventus Stadium nè quella al San Paolo.

1.221 VISUALIZZAZIONI

12 risposte a “AMRABAT… CICCÌ, COCCÓ…”

Invia commento
  1. wallace scrive:

    bardamu
    ho sempre enorme rispetto x chi, come te, si e sobbarcato km e situazioni che chiamare vergognose è solo dire un minimo, per sostenere il nostro hellas. La mer…da piu grande è che nessuno, e dico nessuno, dia risalto a queste situazioni, purtroppo ti troveranno sempre fuori qualche scusa x non pagare i danni fatti. Ormai quando sento di mezzogiorno da sostenere, di emergenza rifiuti a roma, e di tutta questa falsa ipocrisia che ci propinano ogni giorno per sostenerli, le palle mi girano a nastro. Vediamo adesso se l amato presidente si fara sentire o l amato sindaco. Chissa come mai qui, o trento, o bolzano,immondizia in giro non ce n e..grazie bardamu, a te, e a tutti i 600 coraggiosi che hanno dovuto sopportare questa situazione. Firmate in 600, e andate dall altro pulcinella del sindaco x farvi ridare, minimo, biglietto e interessi

    1. Cesare Settore Superiore scrive:

      “Peccato aver giocato tutto il primo tempo senza il sostegno dei nostri tanti tifosi (598), arrivati a Napoli in gran numero per sostenere la squadra. Ma non sappiamo ancora i motivi per cui sono entrati al San Paolo solo ad inizio secondo tempo. Chiederemo le dovute spiegazioni agli organi competenti” ha dichiarato il presidente dell’Hellas Verona, quello che e’ anche il proprietario del Mantova.
      Ma invece di chiedere solo delle spiegazioni, perchè per una volta non sguinzaglia invece i suoi vari legali e richiede il risarcimento alla digos di Napoli? Sono loro che hanno arbitrariamente impedito l’accesso in tempi utili ai 598 tifosi muniti di regolare biglietto pagato 39 € + 1 € di prevendita.
      40×598 fanno 2.320 € di risarcimento oltre ai danni morali che gli avvocati dovrebbero quantificare e far pagare a chi usa la divisa per imporre le proprie manie di protagonismo.
      I legali della società non vanno utilizzati solo per querelare i blogger e coloro che osano contraddire o diffamare il buffone. Ed il risarcimento è più che legittimo. Leggere qui per verifica, specialmente la parte finale:
      http://www.laleggepertutti.it/280081_concerto-allaperto-se-piove-ce-rimborso-dei-biglietti
      Sveglia, buffone!

      • bardamu scrive:

        Ciao Cesare. Ieri ero a napule con gli altri 597 e puoi immaginare quanto mi sia incacchiato. Ma tu che hai tante più trasferte di me sul groppone dovresti sapere bene come funzionano queste cose.
        Ciò che è accaduto era prevedibile,e, per quanto mi riguarda, previsto.
        Mentre scendevamo in auto verso la campania tra amici dicevamo che ci saremmo accontentati di arrivare a metà del primo tempo, ben sapendo come vengono gestite queste situazioni dalle questure ( tranne che a Verona… ).
        Obiettivamente devo riconoscere che all’uscita tutto è filato liscio ( grazie ad uno spiegamento di forze mai visto. Come cittadino qualche domanda sui costi di una simile “operazione” me la sono sinceramente posta ).
        All’arrivo, invece, non so dire se con premeditazione o meno, la situazione è stata gestita in modo pulcinellesco.
        Ci hanno fatti concentrare in un autogrill prima dell’uscita dell’autostrada, con caselli attivi ( dove i molti conducenti si sono poi dovuti fermare a pagare il pedaggio con conseguente sfilacciamento del corteo automobilistico ).
        Ci hanno detto che chi voleva poteva lasciare lì l’auto e salire su 2 mezzi, che dall’aspetto sembravano già rottamati, che ci avrebbero portati allo stadio ( 2 mezzi per almeno 400 persone che non erano sui pullman ma erano arrivati con mezzi propri ).
        Ci hanno poi fatto seguire un percorso, partendo dall’autogrill mezz’ora prima dell’inizio della partita, assurdo: controllandolo sui navigatori ci siamo resi conto che ci hanno fatto fare il giro più lungo possibile.
        Risultato: siamo arrivati al san paolo alle 19 ( ed eravamo tutti all’autogrill alle 16… ).
        Purtroppo i “tifosi” sono da alcuni lustri cittadini di serie B in questa strana Italia. Lo sapevamo da tempo e non ce ne stupiamo.
        Né ci stupiamo che di tutto ciò all’informazione nazionale interessi meno di niente.
        Gli interessi da tutelare sono quelli di chi vende il prodotto, e quelli che vanno allo stadio presto verranno sostituiti da figuranti, economicamente assai più vantaggiosi anche se ben remunerati.
        La nostra passione ci spinge ad ingoiare questi bocconi amari, pregando che ce li lascino ingerire ancora, e pagando profumatamente per poterlo fare.
        Siamo malati, ma siamo vivi, in un mondo di zombie.
        E ne siamo fieri.

        • stefano 50/60 scrive:

          ciao Bardamu….premetto che ho vissuto anch io tali situazioni e ne ricorso una a caso in coppa italia con l intermerda……..con relativa carica della pula mentre ci incamminavamo per il giro più lumgo con bambini in gruppo…….si siamo vivi in un mondo di merda non c’è dubbio, ma che tali situazioni vengano avvallate da chi dovrebbe gestire l ordine e pagato dallo stato cioè da noi è una cosa che ci da l idea di dove viviamo…….in un paese bellissimo ma popolato da persone che senza i fori dei preservativi mai sarebbero nate…..

      • stefano 50/60 scrive:

        e le stelle stanno a guardare….e continuo imperterrito a pensare che, che non ci leveremo mai dai coglioni i saccenti bassopadani ed i timonieri statalizzati della nazione di fronte al nordafrica, la teronia…..amen….quello che è successo ieri è la risposta ad accoltellamenti sparatorie assassini camoristi delinquenti che frequantano gli stadi, molto di più in triibuna(senza pagare) che in curva….molto peggio i razzisti dell Hellas questi cattivoni nazistacci….avanti così, avanti che così il nostro disprezzo crescerà sempre più……ipocriti ruffiani lecca ani mi fate vomitare…media stampa e clero inoltre.( vedi le dichiarazioni su di noi del vescovo cittadino)….vediamo ora il nostro mecenate anfitrione carpigiANO come ci difenderà con la sua schiera di ironside e perry mason da operetta buoni solo a fargli sparire debiti tramite il calcio……

      1. Hellas Gig scrive:

        23.920€

        1. Simone scrive:

          Francamente ieri non ho visto Amrabat e Veloso in sofferenza particolare, se consideriamo che giocavamo contro il Napoli. Ad un certo punto della partita ho detto infatti ad un mio amico che l’unico giocatore che lì un mezzo avrei è tolto ai partenopei era Fabian Ruiz. Il Verona ha messo in campo, anche grazie ai due centrali di centrocampo, la partita che può fare rispetto alle sue caratteristiche e forza. Nella zona centrale del campo abbiamo tenuto bene, considerando ripeto l’avversario. Abbiamo sofferto probabilmente più sulle fasce, soprattutto nel secondo tempo. Squadra che si è rivelata ancora una volta coriacea, ha vinto giusto per far capire il 67 per cento dei contrasti. Le cose negative, per così dire, da segnalare sono il fatto che dietro gunter non è al livello degli altri due (ma io aspetto Bocchetti) e – ma già si sapeva – la qualità mancante davanti. Non sono ancora da A , almeno per l’incidenza che si dovrebbe avere in quella zona del campo, i vari zaccagni, pessina, Verre, Salcedo. E ad inizio stagione avevo letto, per esempio, che “Stepinski è un giocatore dai grandi margini di crescita”. Fermo restando che si sbatte alla grande e fa davvero un lavoro prezioso, io ‘sti grandi margini faccio fatica a vederli su di lui. Spero di essere smentito nel corso della stagione.

          • Sick boy scrive:

            Sono d’accordo su Gunter,forse il nostro punto debole dietro.
            Zaccagni lo vedo un po’ indisponente sinceramnte,penso che dovrebbe tornare con i piedi per terra.
            Mi ha preoccupato il calo del secondo tempo,ma forse e’ vero che e’ stato proprio il Napoli ad addormentare la partita. Tutti i subentrati nostri ,infatti, non sono stati per nulla incisivi,forse qualcosa vorra’ dire.
            Sul problema del gol credo che si dovra’ tentare di piu’ il tiro da fuori,quando possibile.

            • bardamu scrive:

              Gunter mi sembra sia preso un po’ troppo di mira, anche perché è un po’ sfortunato: dai suoi errori nascono sempre gol: E’ meno forte degli altri 2, senza dubbio, ma non so se sia davvero peggio di Bocchetti. Comunque non mi sembra la difesa il punto debole del Verona.
              Zaccagni anche secondo me si è un po’ montato la testa: credo che Juric gli farà capire in fretta che è meglio che torni sul pianeta Terra.
              Nel secondo tempo non mi sembra di aver assistito ad un calo del Verona. Abbiamo cercato di salvare almeno l’onore fino al 93°.

              • RH scrive:

                Ad oggi, mi sento di dire che Zaccagni non è da Serie A e paga un po’ l’etichetta mediatica di giovane speranza che gli hanno attaccato. Completamente cannato l’acquisto del polacco, dopo un mercato quasi perfetto abbiamo pagato la pissada for dal vaso del pres che senza vere necessità ha promesso un topPlayer.. podea taser. Per il resto, abbiamo una gran buona squadra con la mentalità giusta per lottare con chiunque.

          1. Venus scrive:

            Dai adesso un po' tranquilli. Cesare….il buffone, mentecatto,gaglioffo ,sborone ecc. può fare le dichiarazioni che vuole in quanto proprietario del Verona e sicuramente conscio degli errori commessi ,anche se non lo ammetterà mai. Juric si sapeva che era un buon allenatore ma visto quelli che lo hanno preceduto e succeduto sulla panchina del Genoa con Preziosi presidente si possono capire i suoi esoneri. Anche Prandelli veniva a Verona dopo un esonero e con pochissimo credito.

            1. Sick boy scrive:

              Non che Veloso si sia visto molto ieri eh.. secondo me e’ contato molto il fatto che il Napoli a centrocampo ha dei signori giocatori

              1. Cesare Settore Superiore scrive:

                Intervistato da sky pochi minuti prima dell’inizio della gara, il gaglioffo da Carpi con le braghe acqua non si smentisce.
                Al cronista che gli dice “Bella sorpresa, questo Juric”, il mentecatto con palto’ da sbirulino risponde con la sua solita tracotanza da sborone della bassa:
                “Bella sorpresa? Solo per voi, noi lo sapevamo molto bene quanto fosse bravo il nostro allenatore”.
                Infatti nei 3 anni precedenti le sue grandissime doti di scopritore di giovani coach emergenti le abbiamo viste tutti.
                E nel frattempo aspettiamo il famoso top player promessoci, quello che ci risolve il problema del gol.
                BUFFONE!!!

              Lascia un Commento

              Accetto i termini e condizioni del servizio

              Accetto i termini sulla privacy

              *