22
nov 2019
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 3 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.648

IKIGAI

In Giappone lo chiamano IKIGAI  che, tradotto in italiano, significa “qualcosa per cui vivere” o “una ragione per esistere” o più semplicemente “un motivo per cui alzarsi il mattino”.

Ikigai è l’intersezione di quattro elementi: Ciò che amiamo fare. Ciò che sappiamo fare. Quanto ciò è utile agli altri e quanto ci permette di sostenerci economicamente.

Ecco, se ripenso a Roberto Puliero, alla sua vita e all’immenso amore che la città di Verona, i veronesi tutti e i tifosi dell’Hellas Verona, gli hanno tributato nel giorno del suo addio, posso dire che nessuno più di lui incarna la forma della della felicità. L’Ikigai appunto.

Ha fatto di ciò che amava e sapeva fare, un dono agli altri e a se stesso, vivendo le sue grandi passioni. Il teatro innanzitutto. Ma anche il calcio e l’amore per il suo Verona, di cui ne è stato cantore per oltre 40 anni.

Quante persone possono dire di aver fatto nella loro vita sempre ciò che amavano e sognavano? Roberto lo ha fatto, con amore, dedizione e passione.

Abbiamo finito per abituarci alla sua voce, alla sua simpatia, alla sua bravura, alla sua misura ed educazione. Ora che ci ha lasciato, l’abitudine diventa assenza.

Ecco perché al suo funerale la mitica Curva Sud ha rispolverato il simbolo più alto del tifo per l’Hellas Verona, lo storico striscione delle Brigate Gialloblu. Un omaggio riservato ai grandi, e Roberto lo era. Onore ai Butei per il nobile gesto.

Ikigai è vivere preferendo agli schemi i propri sogni. In due parole: vivere felici.

Sia di esempio Roberto per tutti i giovani pieni di passioni e sogni, a cui la vita (o almeno il modello imposto nel mondo occidentale) imporrà presto di allinearsi a standard prestabiliti: studiare, mettere su famiglia, lavorare sino a piegarsi e morire piegati.

Roberto ha scelto di fare ciò che amava e sapeva fare meglio, divertirsi regalando gioia a una intera comunità.

È la prova che ognuno di noi puó vivere secondo il proprio Ikigai. Sta a noi crederci.

È questa l’eredità più preziosa che il grande Roberto Puliero ci ha lasciato.

ONORIAMOLO

1.648 VISUALIZZAZIONI

3 risposte a “IKIGAI”

Invia commento
  1. Cesare Settore Superiore scrive:

    Scrive bene Mauro, Roberto ha scelto di fare ciò che amava e sapeva fare meglio, divertirsi regalando gioia a una intera comunità.
    E’ stato la sintesi e l’incarnazione perfetta dell’ikigai, parola praticamente sconosciuta ai più poichè di origine giapponese.
    Mi ijnvece uso na parola tipicamente Veronese par definir tutti quei piccoli esseri insignificanti e sboroni che ha sminuito, declassato, snobbato il grande Roberto, impedendoghe de far quel che lu amava far, specie nei ultimi anni.
    Malcagai

    1. riccardo scrive:

      per sempre ti ricorderemo

      1. Caniggia scrive:

        grazie Roberto

      Lascia un Commento

      Accetto i termini e condizioni del servizio

      Accetto i termini sulla privacy

      *