30
gen 2020
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 59 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.584

SI ACCETTANO MIRACOLI

Resta… non resta… resta… non resta…

Già il solo sfogliare la margherita sulla permanenza o meno di Ivan Juric sulla panchina del Verona, mette ansia.

Immagini un clima in cui Società e allenatore sono un tutt’uno e scopri invece che “il rapporto è leale e cordiale”, ma nulla più.

Pensi che con i milioni (se va avanti così almeno più di 50) di plusvalenze da cessione dei top player gialloblù, non sarà un problema proporre un lauto ingaggio al tecnico di Spalato per restare. Ma con Setti la regola sai che non vale (almeno la storia ci ha detto questo) .

Ti dici che per quanto possa valere, in termini economici la riconferma di Juric, saranno comunque soldi ben spesi, non solo in termini di risultati, quant’anche di indirizzi di mercato finalizzati ad altre nuove scoperte e futuri relativi crack.

Sogni che con Juric e una squadra rafforzata anziché indebolita dalle cessioni, nessun traguardo sarebbe precluso… ma ragioni di bilancio e modus operandi della Società, ti svegliano dal sogno riportandoti con i piedi per terra.

Sai che il consolidamento in A, oggi passa dalla conferma del tecnico, ma ti ricordi poi che “consolidamento”, era parte delle promesse disattese alla grande dal presidente, al pari di “Centro Sportivo” e “Modello Borussia”.

Juric aspetta i rinforzi di Gennaio come prova dell’esistenza di un “Progetto Verona”,  e nessun progetto passa da prestiti secchi o da giocatori, pur ottimi, ma liberi a fine stagione.

Non prendiamoci in giro. Il futuro di Juric non si decide più avanti, ma in questi giorni.

La storiella della “Società senza soldi” a fronte degli oltre 100 milioni di entrate previsti per la prossima stagione, non regge più.

Juric sa che di scommesse e miracoli non si va da nessuna parte. Può andarti bene una volta (Verona) ma anche no (Genoa) e per lui un salto nel buio sarebbe molto pericoloso dopo esser passato da “Mister esonero-richiamato” a “Tecnico rivelazione”.

I giochetti sono finiti. È il momento di togliere la maschera e dimostrare con i fatti  le reali intenzioni.

Che Setti ci stupisca con scelte condivise e tese al bene del Verona saprebbe di miracolo… ma ben venga: Si accettano miracoli.

 

 

 

2.584 VISUALIZZAZIONI

59 risposte a “SI ACCETTANO MIRACOLI”

Invia commento
  1. wallace scrive:

    Cesare settore superiore
    avevo capito male il tuo discorso. Hai ragione su tutta la linea, il daspo comunque e gia dall 89 che esiste, quindi anni ne sono passati. Adesso comunque, e applicato molto di piu, questo e un dato di fatto, anche perche e aumentata la tecnologia che permette di controllare le persone. Il personaggio e uno che secondo me, neanche immaginiamo. Avra gente infiltrata dappertutto, qui, allo stadio soprattutto, e un subdolo che chissa quando se ne andra da qui. I nemici, come dicono, tante volte li hai in casa, e nel tuo caso, ho paura che dovevi guardarti bene le spalle. Mi scuso con te se ho frainteso, per quanto mi riguarda cerchero di scassare la minc.hia di meno, purtroppo ho un carattere che non accetta compromessi o divinazioni per persone che non sono imprenditori, ma meri speculatori. In questo, vorrei prendere contatto con verona col cuore, che camisaverta disprezza, visto che con il fare sboron mantoan che lo contraddistingue, quando contestavano il marketing gli ha risposto che sono anni che parlano di azionariato e sono ancora in tre gatti. Altra cosa che me urta gli zebedei fortemente

    1. wallace scrive:

      cesare settore superiore
      ho letto quello che hai scritto, in alcuni punti mi sono anche commosso, ricordando mio padre che non c e piu, che portava me e mio fratello a vedere bui, traspedini, mascetti..tutti quelli della nostra eta ricordano, ma posso anche ricordare che fare i presidenti qui non e mai stato facile. La piazza esigeva, la piazza voleva, chiampan nol dovea vendar, el vicentin par quanto caiman, ma ala fine, a ti, el tavaria lasa nar al stadio finche te volei, i mazzi contestadi. Noto invece in quel che ghe adesso una cattiveria, una tegna nel voler a tutti i costi lucrar..ecco vedito, mi non son mia come ti, io non riesco a tenere staccata la squadra dal giostrar, par quel che me infiammo e me sbrusia che ghe sia gente che lo difende a spada tratta, per quello che parliamo di bilanci, di lussemburgo etc etc..se arvedi piansendo l a tolto el verona, rimettendone una barca, l e sta x i tifosi, che noi vedea l ora che partisse pastorello. Come vedi la tifoseria non e staccata dalla società, insulti a chiampan, insulti al vicentin, insulti ai mazzi, manichini appesi, pastorello che dichiara che mboma qua no l a aria mai podu torlo. Questa e storia, tanti presidenti tache via, e questo, x 29 punti e 8 anni de mer..da, la contestasion massima ie ste quattro adesive tache ai semafori..va ben, adesso tutti a conquistar milan..lasemo perdar..te auguro tutto il meglio possibile

      • Cesare Settore Superiore scrive:

        No wallace, ti sbagli di grosso.
        Se esiste uno che proprio non riesce a tenere staccata la squadra dal so burattinaio, quello sono proprio io. La scandalosa e aberrante punizione inflittami mi e’ stata fisicamente imposta da quelli del Lungadige, ma so con certezza che e’ stata orchestrata e voluta da uno che non sopporta critiche, proteste, lettere aperte e che ha la querela facile. E poi lo sai, colpiscine uno per educarne 100..
        I presidenti di un tempo erano contestati e anche osteggiati, in certi casi. Oggi solo adesivi? No, non e’ cosi’ ma cio’ che si poteva (o doveva) fare un tempo, oggi si pagherebbe a carissimo prezzo.
        E cosi’ dopo aver dovuto subire una maxistangata, mi sono persino ritrovato a non gioire piu’ a un gol del Verona, convinto che tanto non gioivo per la squadra e i colori, ma per chi ne e’ in possesso.
        fisicamente.
        Ma poi, vuoi grazie ad Aglietti, vuoi perche’ magari mi doveva succedere, un giorno ho pensato dentro di me:
        Ma per quale motivo non dovrei esultare, dopo oltre 40 anni di militanza, a un successo del MIO Verona? (MIO, non suo).
        Ecco. Questo mi da lo spirito e la forza, proprio come sempre e’ stato. Siamo NOI il Verona, lui e’ solo un buffone esoso e cacciapanzane a cui – purtroppo – qualcuno ancora crede.
        Ma lui passera’ mentre noi e il nostro Verona no.
        Se qualcuno vuole credere alle parole di questo fanfarone, lo lascio fare, lo compatisco.
        Il tempo e’ galantuomo e ci dira’ chi aveva ragione.
        Nel frattempo avanti Butei, e forza Hellas

      1. Cesare Settore Superiore scrive:

        Sono passati circa 4 anni da quando fu affidato all’amico Mauro Micheloni il compito di gestire un nuovo blog su questo portale.
        Un blog che fin dai suoi primi argomenti e’ parso subito come un luogo di ritrovo ideale per il confronto, lo scambio di idee, di commenti, di lamentele ma anche di esternazioni di gioia tra i tifosi gialloblu.
        Forse il blog piu’ dedito e dedicato ai tifosi, tra quelli piu’ o meno tecnico/giornalistico/intellettuali che si trovano su questo portale.
        I tifosi, quelli del Verona. Li avete presente?
        I tifosi del Verona, quelli veri, sono una strana razza di persone.
        Gente che vive in febbrile attesa della partita, domenicale o infrasettimanale che sia.
        Tipi che non smettono mai di pensare a cio’ che ha fatto, sta facendo e fara’ la squadra. Persone disposte a passare giornate intere distanti da casa, a macinarsi centinaia e centinaia di chilometri per vedere i propri beniamini all’opera, a spendere una fortuna in biglietti, benzina, autostrade, pranzi al sacco o in autogrill per poi magari tirare la cinghia per giorni e giorni.
        Gente che ama visceralmente i colori gialloblu, anche a dispetto di indossa quella sacra maglia con la scala a 3 pioli. Che soffre e sta male per quella maglia.
        Persone a cui non frega nulla dei bilanci societari, delle plusvalenze, del paracadute, delle societa’ fantasma tipo scatole cinesi, del prestito oneroso con diritto di riscatto, del contratto semestrale, dell’internazionalizzazione del brand. E della third e della away, ma che cazzo sono?
        Ai tifosi serve solo la maglia sudata e onorata da parte di chi la porta, che sia per una sola gara o per 10 anni, poco importa.
        I tifosi vogliono vivere un sogno, quello di poter superare i rivali di sempre per godere tutti insieme all’idea di essere piu’ forti.
        I tifosi vedono una foto sbiadita del Verona di Cade’ e riconoscono quasi tutti i giocatori, aprono un cassetto e contemplano le foto scattate nel 1983 a Belgrado, ma quanto era bella la sciarpetta di raso delle Brigate… Tifosi, pazzi che annusano compiaciuti il profumo di trionfo che ancora emana il biglietto di Salerno del 2011, che si commuovono nel rivedere il gol del Sindaco senza la scarpa o il pareggio di Gomez al 93esimo, e Cossato con il suo pallonetto su Taibi, e pantofola Mazzanti che annichilisce i catanzaresi a Terni…
        E la foto del Tomaci che guarda in cagnesco el fotografo, ma papa’ conteme, ma ci erelo sto Tomaci?
        I tifosi ne hanno le scatole piene delle promesse non mantenute, di quello che si vende i campionati e poi si compra la squadra confinante, infischiandosene di tutto l’ambiente che vorrebbe sentire come il suo ma che suo non sara’ mai.
        Cambieranno i giocatori, il presidente, l’allenator…
        Ecco, questi sono i tifosi gialloblu.
        Questi sono coloro che vogliamo presenti su questo blog. Non i ragionieri, non gli esperti di tattica e di moduli, non gli analisti di mercato, basta con i pseudoprocuratori, con i fantasiosi della formazione, coi consulenti teorici dell’allenatore. Basta!
        Non abbiamo mai vinto a San Siro.
        E’ ora di farlo. E tra 35 anni ci ricorderemo di chi ha segnato il gol partita, di chi ci ha permesso questa gioia, di chi c’era in fianco al momento dell’esultanza sfrenata.
        Pazienza, se non andra’ cosi’. Lunedi ne riparlemo al bar, al lavoro, in casa.
        Altro che le plusvalenze e il pareggio di bilancio societario.
        Buona trasferta a tutti quelli che ci saranno, tifate anche per chi non ci puo’ essere per svariate ragioni. Fatevi onore a San Siro, tifosi gialloblu. Tante volte ci sono stato, e un giorno ci tornero’ ancora, forse.
        Vi voglio bene dal 1967 a tutti, e sempre ve ne vorro’.
        Forza Butei, forza Hellas Verona!
        E grazie a te Mauro. Per lo spazio che mi concedi, o che ogni tanto mi prendo deliberatamente.
        Ci si vede al Binti, sugli spalti, prima o poi.

        1. mir/=\ko scrive:

          E' più probabile vincere a Milano che evitare una retrocessione nei prox 2 o 3 anni. Purtroppo se vuoi consolidarti non puoi sempre vendere tutti i tuoi pezzi pregiati. Ripeto: storia già vista ai tempi del trio delle meraviglie TONI-ROMULO-ITURBE… con Marquinho in aggiunta, con i vari Moras, Maietta, Hallfredsson, Jorginho! Come andò l'anno successivo? La società cedette i pezzi migliori con la conseguenza che non ci confermammo sugli stessi livelli di gioco e di classifica! Poi? Retrocessione!!!

          1. NIKE scrive:

            Io spero nel ” Miracolo a Milano”

            1. DM scrive:

              però Mirko ha ragione, setti non ha un patrimonio per sostenere una squadra di serie A. però con le plusvalenze di quest'anno potrebbe allestire una squadra competitiva per salvarsi anche il prossimo anno e trattenere juric. vedremo…

              1. wallace scrive:

                fenomeno
                con quello che guadagna setti, dovremmo essere in a stabili e senza tanti patemi, se lo ha fatto il chievo x tanti anni, non vedo xche non potremmo noi. E non dirmi che dietro c e una azienda piu grossa, xche e una balla colossale. Ripeto, se investisse qullo che guadagna, dovremmo stare in a stabili x 20 anni, te lo dico io. Non facciamone un santo x favore, e uno furbo che ha capito che il calcio puo ingrassarti tanto se lo fai come lo concepisce lui

                1. DM scrive:

                  io non farei cambio col Benevento, non so voi

                  1. mir/=\ko scrive:

                    Fenomeno: vai a vederti gli investimenti dei relativi presidenti! se non capisci, amen… un conto è arrivare ad un obiettivo fortunosamente, un conto è non arrivarci dopo aver comunque fatto il possibile! Quello che voglio dire è che non puoi affidarti solo alle plusvalenze e a ciò che arriva dall'esterno (diritti, paracadute). Prima o poi ti potrebbe andare male… cosa fai in questi casi? Non hai mai risposto ad una domanda: SE NON FOSSIMO SALITI CON AGLIETTI, dove saremmo ora??? con quale rosa??? te lo dico io: saremmo dietro al Chievo!!!

                    • Fenomeno scrive:

                      Con i se e con i ma non vai molto lontano…concordo con molte cose che scrivi ma ormai sono otto anni che c’è questa società non un anno…tra alti e bassi siamo sempre rimasti ad un livello che per tanti anni sembrava utopia…se poi non ti basta, pazienza…il Benevento da quando esiste il calcio non credo sia mai arrivato davanti al Verona…trovaci altri esempi dai… :-)

                    1. bruce scrive:

                      Bardamu, riguardo alle presenze al Bentegodi direi che 17mila spettatori sono un’ottima media se guardiamo agli ultimi trenta’anni, basta dare un’occhiata alla pagina wikipedia relativa allo stadio Bentegodi e si nota che solo nel 96/97 e nel 13/14 si sono superati le ventimila unità, chiaro che se facciamo il raffronto con gli anni 80 allora la storia cambia ma ovviamente erano altri tempi, inoltre concordo con Stefano 50/60 nel senso che uno zoccolo duro ci sarà sempre ma ho l’impressione che sarà difficile fare di più.

                      1. mir/=\ko scrive:

                        Domanda: "perché il Benevento sta dominando il campionato di serie B e noi, lo scorso anno, siamo riusciti nonostante il ricco paracadute, a guadagnare "miracolosamente" la serie A solo nell'ultimo minuto dello spareggio play-off solo grazie ad un tardivo cambio di allenatore"??? Non puoi solo fare affidamento sulle plusvalenze, ma alla fine devi sempre fare affidamento sulla reale forza economica della società! le plusvalenze vanno e vengono, così come i paracadute. poi??? dico questo perché non sappiamo realmente come stanno i bilanci del Verona e cosa c'è da sistemare. Viste le annate precedenti e le cessioni già programmate dei pezzi migliori non me la sento di credere in un nuovo ciclo duraturo in serie A.

                        1. Tomhv scrive:

                          Considerato le plusvalenze e diritti tv e sponsor arriviamo a 100 mil .. l’anno prossimo SE resta juric non avrà più la scusa di dire sempre che non siamo a livello degli altri .. cosa non da poco !!!

                          1. mir/=\ko scrive:

                            Da sempre sostengo che Setti va benissimo a Mantova, ma non a Verona. Questo per la sua dimensione di imprenditore del calcio. Io critico chi inizia a fare i conti con i soldi delle cessioni ipotizzando/sperando in un cambio di rotta del presidente e un consolidamento in A "che non ci sarà mai", a mio avviso. Per far questo dovresti vendere, al max, uno dei tuoi pezzi pregiati, non 3 già a gennaio di cui 2 "effettivamente" ed uno "sulla carta" ! Wallace: siamo sinceri, NESSUNO, nel calcio moderno è presidente di un club SOLO per amore della maglia. Campedelli compreso! Sono aziende e devono fare profitti elevati e arricchire giustamente i loro padroni. FINE. Setti fa quello che fanno tutti e fa benissimo, a maggior ragione trattandosi di un Emiliano di fede Juventina. Il problema è la dimensione di Setti e l'autofinanziamento del Verona… Questa società, per intenderci, non avrà mai la forza di trattenere uno come Kumbulla, anche difronte a bilanci in ordine perfetto e a situazioni debitorie completamente estinte. Insomma, io non credo che Setti sia uno speculatore che porta capitali propri del Verona, in paradisi fiscali. Mi spiace deludervi… per me non ha i mezzi personali per fare come il Commisso di turno, in grado di investire sul mercato in maniera incidente, programmando per un futuro importante per il proprio club. Noi ci affidiamo sempre alla fortuna. Inutile paragonare il Verona a realtà come Spal, Genoa, Brescia, Benevento… andate a vedere chi sono i presidenti di queste realtà che stanno dietro di noi, oggi come oggi, e che investimenti fanno. Sono presidenti che in ogni caso hanno più forza economica del nostro e le plusvalenze le sanno fare pure loro! io non odio Setti, anzi avevo speso parole ottime per lui al suo arrivo. Ma quello era un Setti diverso, che poteva contare evidentemente su un partner importante.

                            1. wallace scrive:

                              mirko
                              noto un cambiamento radicale..ma se fino all altro ieri contestavi a maca, adesso giustifichi. Spero che camisaverta nol t abia compra anca ti con 29 punti

                              • Martino scrive:

                                Mirko è sempre stato volubile…segue i trend della squadra. Se siamo ultimi scrive solo commenti al vetriolo, se siamo a metà classifica inizia a scrivere commenti concilianti. Mi chiedo cosa accadrebbe se raggiungessimo il traguardo impossibile dell’Europa League…diventerebbe più realista del re?

                              1. bardamu scrive:

                                C’è un altro fenomeno che mi preoccupa ( sempre che si possa scrivere qualcosa di negativo in una stagione in cui sta andando tutto a meraviglia. Ma d’altronde cosa dovremmo fare, scrivere solo peana? Questi sono luoghi di discussione, se scrivessimo solo quanto siamo contenti basterebbe un solo post per molti mesi…).
                                Nonostante la squadra stia giocando a livelli stratosferici il Bentegodi non si riempie.
                                Col lecce 4000 paganti. E molti sono “sportivi”, gente che andava a vedere i tristi.
                                Dove sono finiti i tifosi?
                                Dove si sono persi quei 25000 che hanno riempito lo stadio di rabbia furente nello spareggio col cittadella, quando tutto sembrava perduto?
                                Perché ora che le cose vanno benissimo non tornano allo stadio?

                                • bruce scrive:

                                  Mi pare che la media spettatori al Bentegodi quest’anno sia attorno ai 17mila e secondo me sono ottime cifre per una provinciale, le uniche due realtà paragonabili che ci sopravanzano sono Udinese e Lecce, città più piccole ma che possono contare su un bacino d’utenza superiore come il Friuli e buona parte del Salento. Aldilà di questo penso che in caso di salvezza l’anno prossimo ci sarà un buon aumento magari attorno ai 20mila, chissà….

                                1. Tomhv scrive:

                                  No leo le esattamente il contrario le perché amo troppo questa squadra e vederla in mano ad un affarista commerciale me vien mal .. vendere campionati per lucrare un paracadute mi ha fatto traboccare il vaso !!!

                                  • Leo scrive:

                                    Eh… l’anno scorso, pur abbonato come sempre, ho perso la metà delle partite per disamoramento. Anzi, avevo preso in odio Grosso, che era veramente inutile, e D’Amico (soprattutto per la sfuriata a Vitacchio).
                                    Come però scrivo da tempo io sono abituato a giudicare dai fatti e sono consapevole che le persone possono sbagliare, per cui mi godo sportivamente il momento e attendo giugno per capire se qualcosa è cambiato o meno.

                                  1. mir/=\ko scrive:

                                    Ripeto: se hai un presidente debole economicamente per la serie A, il quale, giustamente, non può fare altro che affidare le sorti di un club provinciale come il nostro, all' "autofinanziamento", non potrai mai avere continuità nella max serie. Siamo il Verona, non il Real o il Barcellona! Esistono annate come l'attuale, che ricorda quella del trio TONI-ROMULO-ITURBE e altre modeste o disastrose come quelle successive a quest'ultima da me citata. Avrai mister come Mandorlini e Juric, ma anche profili come Pecchia e Grosso. Se una quota enorme dei diritti televisivi che incassi in A serve al solo mantenimento del club, per fare mercato devi affidarti unicamente a ciò che resta e soprattutto alle plusvalenze che DEVONO ESSERE, quindi costanti. In pratica devo sbagliare pochissimo. Purtroppo però è una altalena: oggi estrai dal cilindro Amrabat e Rrahmani e domani puoi estrarre dal cilindro profili come Rabusic e Souprayen… il vero dramma "sportivo" è non riuscire MAI a trattenere profili come Amrabat. Purtroppo, a mio giudizio, per fare questo in provincia, devi avere una società con presidenti dalle spalle larghe, tipo Percassi o Commisso, pronto a spendere 20 milioni per Amrabat e soprattutto disposto a stipendiarlo in maniera adeguata al calcio di serie A nel 2020!!! Insomma, a mio avviso, si ripeterà il dopo TONI-ROMULO-ITURBE… se non cambia la società con nuovi imprenditori in supporto a Setti o in sostituzione di quest'ultimo, resteremo sull'altalena tra A e B… Non è colpa di Setti se è un imprenditore medio della moda e non altro!

                                    1. stefano 50/60 scrive:

                                      gli argomenti evidenziati da Bruce e Bardamu, e altri, sono un importante oggetto di analisi…..anche io quest anno m aspettavo qualche presenza in più ed in particolare perchè ora allo stadio ci si diverte davvero…….una cosa positiva col Lecce erano i giovanissimi con bandierina e canti, li osservo da lupo col pelo grigio e se i genitori portano i figli è un buon segno per presente e futuro……però i tempi, come tutto il resto, cambiano ed il cosiddetto calcio moderno, con orari e turni in giornate da dementi, ed altri ammenicoli tipo mercato sempre aperto e proprietà sempre meno appassionate non giovano al ricambio ed alle presenze in aumento………il calcio spesso stufa ed annoia, a tal proposito vi ricordo gli ultimi anni in A ed in B ….che motivo c era d andare al verona se non l amore incondizionato per il Verona ?….uno zoccolo duro ci sarà sempre ma non so quanto numeroso perchè, ad esempio, il sottoscritto andrà al Verona finchè campa, trasferte ora ne faccio meno perchè son in libera professione e campo di commissioni non di stipendi……sostengo che con questo tipo di calcio, sopra descritto, si fa molta più fatica ad innamorarsi e ad andare allo stadio…..a mio modesto avviso ci son troppe sqaudre professionistiche……probabilmente se si seguisse la linea britannica, riparti tv uguali e stadi simbolo come casa propria, mercato aperto due settimane in estate e dopo stop, facilitazioni economiche per giovanissimi e famiglie, meno partite in tv e più presenza, forse e dico forse la tendenza cambierebbe a salire……..ero in C come molti di Voi e la risalita col Mandorla m ha fatto vivere emozioni fortissime…..ero in A con del neri, pecchia ed in B con grosso ( solo in tv per i precedenti campionati VENDUTI ) e mi son chiesto perchè mi infliggevo tali punizioni divine…..ora ci si diverte, ci si emoziona, ma la cosa dovrebbe esser gestita per farla durare, in salute ed in malattia in gioia e dolore etcetc……..sarà così ? se si allora la gente accorre…se no accorreremo noi, ma con molto meno ricambio generazionale…….

                                      1. Tomhv scrive:

                                        Bardamu .. mi son uno da quei che fin che camisaverta nol cambia metodo ( mercato , consolidamento, conferenze , atteggiamento etc ) non torna più al Bentegodi.. non dimentico gli anni scorsi!!!!

                                        1. wallace scrive:

                                          la valle
                                          se x te prendere borini che e una riserva del milan, x 6 mesi, che poi non sai dove va, non è elemosinare??? no te acorsito mia che el strasarol no l impegna un centesimo che sia uno?? adesso parlano anche di faraoni. Per me dimarco con riscatto a 8 ml, lo esercitera??.. certo, se dietro magari c e il napoli che ti da 10, se no non lo riscatta. Veniamo al punto. Tu non avrai mai una base di squadra da costruire qualcosa nel tempo, perche ogni anno ti disfa la squadra solo x incassare. Questo il punto. Adesso va a trattare sala, c era berisha disponibile, ma x questo personaggio a 1 ml di ingaggio, piuttosto el se copa. Ahhh considera che sono gli ultimi 6 mesi di pazzini, così finira il tormentone che prende troppo

                                          1. Riccardo scrive:

                                            ormai siamo tutti contabili
                                            mai che su possa dire:
                                            'la squadra va bene e siamo contenti?'

                                            1. Martino scrive:

                                              35 milioni per i diritti tv + 12 milioni di plusvalenza da cessione di Rrahmani, senza contare i ricavi del Bente e dagli sponsor (si parla di 4/5 milioni eh, no faoline). 47 milioni di entrate a fronte di un monte ingaggi di 20 milioni di euro. Ci vogliono far credere che con 27 milioni di euro non riusciremmo a pagare il resto del personale di Via Olanda (parchè ia cambià sede? Bo), gli oneri dell’impianto sportivo Bentegodi (420mila euro che incidono pochissimo) e il canone d’affitto dello Sporting Club…ma ve rendio conto??? 27 MILIONI DI EURO!! Ci credono davvero dei minorati mentali. Quei soldi sarebbero sufficienti ad appianare i costi di gestione e a riscattare Pessina, Verre e uno fra Gunter e Dawidowicz. Tutti i club di Serie A hanno chiuso almeno una volta in passivo il bilancio di esercizio negli ultimi 3 anni, alcuni con passivi mostruosi. Noi invece sembra che dobbiamo per forza chiudere in attivo o in equilibrio…ma perché?? Da dove deriva questa strana necessità visto non chiediamo prestiti a istituiti di credito e finanziarie?? Guardate cosa sta facendo Commisso: sta spendendo sul mercato una cifra superiore al fatturato della Fiorentina, che pure ha chiuso il bilancio in passivo nel 2018 e lo chiuderà in passivo anche nel 2019, visto che non ha più fatto plusvalenze serie. SETTORELLO NON SIAMO IDIOTI. VATTENE!!!

                                              • stefano 50/60 scrive:

                                                dico la mia che son stupido……….il carpigiano è con i due piedi e le due mani in dodici posti contemporaneamente…….è arrivato senza soldi e con parecchi debiti e tramite soldi altrui ed il Verona sta positivizzando parecchio….con il nigeriano spezzino sta combattendo per metterglielo in culo e non è escluso ci riesca…….la squadra sta andando bene, le plusvalenze ed i diritti arrivano a fronte di spese modeste e indiscutibilmente oculate…è un buon giocatore di poker e sa che arriverà qualcuno che limando o pagando la cifra da lui ritenuta giusta comprerà il Verona….la campagna acquisti cessioni è fatta con prestiti, obblighi e contro riscatti etc ed è la tipica strategia di chi non vuol aver problemi nè tempi lunghi in caso di offerta che lo soddisfasse……se poi l offerta non arriva o non gli sembra congrua tiene in piedi la baracca così…in b o in a non gli fa ne caldo ne freddo tanto coi paracaduti ed i prestiti lui sopravvive e si mette via anche dei bei bezzi….per me che son stupido è così…….il nuovo stadio ? quello è un affare che riguarda la giunta comunale, troppo grande per lui che, nel frattempo, compra mantova garelli e chissà che altro……programmazione ? ma lui ce l ha eccome… la sua…….e con la squadra in A che va da Dio i cazzi li lascia agli altri…..io, che son stupido, nel frattempo mi godo uno dei Verona più belli perchè se penso al domani il pisello mi si nasconde nei calzettoni……ma ribadisco che questa politica societaria altro non mi fa pensare ad un disimpegno che, vista l attuale classifica, potrebbe esserci……e se non ci sarà il carpigiano rimane e si ingrassa, sperando che reinvesta un pò del grasso per non fare altri campionati di b con ebeti in panca o di a venduti come gli ultimi due…nb, ho scritto venduti eh…..

                                                • Martino scrive:

                                                  Qualcosa si era mosso e Magrini l’aveva fatto intendere senza sbilanciarsi e senza fare nomi “fuori dai denti”. Setti vuole almeno 70 milioni per il Verona…spero che, come dici te, stia rendendo il Verona appetibile portandone il valore ad una stima di mercato quasi congrua alla sua in vista di una cessione che lo liberi da un ambiente ostile nei suoi confronti, ma con un buonuscita da paperone. Non possiamo frugargli nelle tasche, o meglio, non troppo a fondo, ma il suo animo prosaico da “Ranzani” l’abbiamo scandagliato, soppesato e ripugnato. Credo che finalmente dall’anno scorso abbia capito di essere nudo al nostro cospetto e che noi non siamo sudditi compiacenti. Credeva di fare il gioco delle tre carte con migliaia di bauchi, ma finalmente l’ha capita che anche i bauchi hanno “l’astuzia contadina”…sappiamo che non dobbiamo guardare le mani, ma rilevare i movimenti impercettibili sotto il tavolino. Tutto sto pistolotto per convincermi che tu abbia colto la strategia, caro Stefano…sarebbe magnifico.

                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                    ciao Martino…….in effetti ci ho pensato a lungo in questi anni di proprietà ( la presidenza è altra cosa )……..peraltro o è un gran giocatore di poker o è così raggiante e ben abbigliato perchè l ha già messa in culo allo spezzino niger…..in ogni caso i movimenti di mercato parrebbero confermare la tesi che stia tenendo le valige pronte societariamente, ma che se non arriva nessuno che lo accontenti continui la sua opera in modo differente dagli ultimi due campionati di A………a tirar troppo la corda in lega e con gli spettatori la corda poi si rompe sempre …..i prospetti che arrivano o che stan per arrivare sono interessanti, sia di marco sia il giovanissimo padovano non son novizi nonostante l anagrafe verdissima…..e borini è un giocatore che mai pensassimo arrivasse……adesso, a mio avviso, la cosa più importante è che squadra ed allenatore, e non ho dubbi in tal senso, faccian iper quadrato perchè c’è la possibiltà, anche se spero il contrario, che nelle prossime tre partite non si raccolga nulla………le partite rimanenti poi dovran esser quelle che ci daranno i punti salvezza senza tanto far voli pindarici che non è il caso….tra l’ altro l europa league rende come i cavoli a merenda, è la champions che paga somme elevate ad ogni passaggio e qualificazione…….

                                              • Simone scrive:

                                                Fermo restando che una società virtuosa, come già scritto dal Sole 24 Ore, dovrebbe tendere a pagare di ingaggi il 50 per cento del fatturato (più sfori questa cifra, meno resta per il resto col rischio che per ripianare serva l’intervento del proprietario, come infatti spesso succede – e Setti piaccia o non piaccia ha detto che non ha intenzione di farlo) e che il fatturato dell’anno prossimo non lo possiamo conoscere, nemmeno il monte ingaggi del prossimo anno non sappiamo quale sarà. E sicuramente staranno già valutando a quanto portarlo, se le operazioni in uscita andranno in porto ora o a giugno. Poi sugli ingaggi vanno tenute presenti alcune voci non scritte, tipo i plus dati dai premi (e credo che quest’anno ce ne saranno dato il campionato che stano facendo), l’ingaggio di Borini (a Milano prendeva 2,5 i un anno, qui cosa prenderà in 6 mesi? non si sa, ma non credo meno di 7/800.000 euro, poi per l’anno prossimo eventualmente immagino se ne riparlerà, com’è giusto che sia). Vanno aggiunte poi a queste voci le spese di mercato (quest’anno se contiamo che probabilmente i soldi di Rrahmani comincerai a vederli dall’anno prossimo, sei in passivo coi cartellini, il prossimo vedremo quanto saremo in attivo a fine mercato) Per Dimarco, che dovrebbe essere ufficializzato domani, per esempio si parla di un prestito di riscatto fino a giugno con diritto di riscatto a 8 milioni. Se poi, come spero, vuoi provare a riscattare Verre, Gunter e Pessina (se l’Atalanta te lo permetterà), finirai di pagare il cartellino di Badu dopo il prestito oneroso con diritto di riscatto, e continuerai a pagare le rate di Stepinski, vai già a una bella cifra, se aggiungiamo anche la possibilità Dimarco. A cui va aggiunto il resto delle operazioni che ci saranno ovviamente. Io i conti li farei a tempo debito insomma, e magari con qualche informazione in più.

                                                • Simone scrive:

                                                  I conti in generale tra l’altro sono relativi. Se andiamo a sommare al netto gli ingaggi messi ad inizio anno del Verona, la cifra è di 10,72 ,quella dell’Udinese (unica società di serie A senza ingaggi sopra il milione) è di 10,75. Eppure al lordo al Verona hanno messo 25 milioni di monte ingaggi e l’Udinese 30. L’ultimo fatturato ufficiale del Verona dovrebbe essere stato di 41 milioni, quello dell’Udinese di quasi 70. Conti fatti in modo strano anche per altre se si va a controllare. Ma magari c’è un motivo. Vai a capirlo…

                                              1. La Valle scrive:

                                                wallace, prendere Borini ti sembra elemosinare? è fuori dalla nostra portata, baciati le mani di averlo per 6 mesi.

                                                1. DM scrive:

                                                  Petagna venduto a 18 mln.
                                                  non mi sembra che stiamo svendendo……

                                                  1. wallace scrive:

                                                    ciccio2
                                                    intanto berisha con un ingaggio meno di pazzini, e andato al fortuna, che potevano interessarsi di piu, e bellanova 18 mesi prestito e 4.5 de riscatto, guarda caso all atalanta. E inutile che sfrangano i maroni che sono interessati di qui o di la, camisaverta lo supera tutti, anca el benevento son sicuro el ne pasaria davanti, questo nol cava un centesimo gnanca sotto tortura

                                                    • pennabianca scrive:

                                                      Ma come, la talanta che ingaggia Bellanova in prestito e non lo acquista immediatamente a titolo definitivo<?
                                                      Uhmm.. interessante.

                                                    • ciccio2 scrive:

                                                      magari bellanova ha preferito andare in una squadra che fa la champions e rischia di farla pure lo scorso anno…. ma queste opzioni non sono considerate. Che ne sai di come si è sviluppata la trattativa?! Facile parlare senza sapere i dettagli.

                                                    1. wallace scrive:

                                                      i conti
                                                      60 ml dei tre gioielli, 35 di diritti tv questanno, 45 l anno prossimo se teniamo queste posizioni, piu altre vendite come empereur, femo un pochi de conti..ma el bilancio l e da salvaguardar, la vdsm

                                                      • Martino scrive:

                                                        Dici Bene. Nella primavera di quest’anno, non ricordo se aprile o maggio, dovrebbe aprirsi la nuova asta per aggiudicarsi i diritti di trasmissione delle partite in chiaro e della sintesi delle stesse. Rispetto alla gara del 2018, i soggetti investitori coinvolti sono molti e piuttosto agguerriti, visto l’appeal (per usare un termine caro al ciuccia sigari) ristrutturato della Serie A…da Sky a Mediaset, passando per Dazn, Mediapro e addirittura Amazon! Si parla di 1 miliardo e 300 milioni quasi certi. I club di media e bassa classifica che beneficeranno della prossima ripartizione avranno l’opportunità di aprire un ciclo nella massima categoria, divaricando a dismisura la forbice fra loro e i club neopromossi.

                                                      1. wallace scrive:

                                                        ciccio2
                                                        manco mal che te conosi el passato, me par che te conosi solo 29 punti, par el resto no te se gnente

                                                        1. wallace scrive:

                                                          sembra
                                                          che ne prendera di più, xche il napoli vuole tutti e tre, amrabat a 18 più 2 di bonus, rahmani gia venduto a 14 piu 2, kumbulla a 21 più 5 di bonus, qui si va oltre ai 60 ml tranquilli. Il milan ha venduto piatek, x 27 ml in germania, che sono giusto il pareggio dopo l ammortamento di quello che hanno speso. Anche empereur via, al paok, con riscatto a 1,5, che comunque sembra poco per uno di 26 anni. Secondo me, se chiudi in passivo, ma hai un patrimonio di giocatori, cioe dal punto di vista patrimoniale sei forte, e come avere una fideiussione sicura. Anche se il brescia andasse sotto di 15 ml di euro, x dire, basta che venda tonali a 45 e ha gia ripianato.Infatti anche il nostro amato carpigiano, quando ando a milano x il prestito, lo faceva con la garanzia del doppio paracadute di b, guarda caso 15 ml come aveva chiesto. Potremmo andare sul serio in europa league, e costruire qualcosa di solido, ma siamo qui che elemosiniamo dimarco, borini, e prendiamo un giovane dal padova. Veramente, la montagna di denaro dovranno controllarla bene, perche come hai detto, qua non siamo tutti collioni, la gdf dovra vigilare bene

                                                          1. mir/=\ko scrive:

                                                            caro mister Juric, questo ambiente non fa per te! vattene a fine stagione… non sarà difficile trovare un ambiente migliore e soprattutto progetti veri. Noi, al limite, abbiamo Fabio Grosso libero con tanta voglia di riscatto!!!

                                                            1. ciccio2 scrive:

                                                              Iturbe al Genoa…mmmh: se fosse venuto qui, qualcuno avrebbe avuto da ridire. Comunque sia vedremo come andrà a finire. Giusto esser guardinghi e attenti, perché non siamo nati ieri e conosciamo il passato ma qualcuno è critico sempre e comunque e sbaglia anche le valutazioni.

                                                              1. wallace scrive:

                                                                la valle
                                                                a parte che iturbe non l hai visto ancora giocare, ma uno così in mano a juric poteva provare a prenderlo, col riscatto a 4 e mezzo. Ti tiente dicarmine, 800000 euro de ingaggio, e paga 2 e mezzo, quel si che l e un campionissimo..

                                                                1. Parmenide scrive:

                                                                  Chi vuol esser lieto, sia: di doman non c’è certezza….. 0 meglio, se guardiamo il recente passato la certezza c’è! Il bilancio….. Hahahahaha
                                                                  Mi basterebbe vincere a Milan e poi anche con gli strisciati così le plusvalenze esploderebbero….

                                                                  1. La Valle scrive:

                                                                    Borini è un miracolo che sia venuto. abbiamo perso il contatto con la realtà

                                                                    1. La Valle scrive:

                                                                      iturbe. che affare che abbiamo fatto

                                                                      1. wallace scrive:

                                                                        Caro Micheloni
                                                                        discorso che non fa una grinza, basato su fatti concreti e sullo storico di 7 anni di balle pure del camisaverta da carpi. Juric non si trattiene solo con i soldi, ma con un progetto. Già quello che sta succedendo, cioe l atalanta ti prende bellanova in prestito 18 mesi con riscatto a 4.5, iturbe probabilmente va al genoa, riscatto a 4.5, e qui devi aspettare le grazie dell inter x un terzino panchinaro che ti darà solo in prestito, borini preso x 6 mesi e poi si vedra, un difensore del tottenham che si becca quasi un ml e mezzo di ingaggio, quando x molto meno per pazzini e stato attuato uno stalking societario. Sono tutti segnali che fanno pensare a juric ,secondo me, di cambiare aria a fine campionato xche l offerta buona gli arrivera di sicuro. Credo che gasperini andra via dall atalanta, magari alla iuve, e juric lo sostituira , visto che ne è il clone. Quello che disturba non poco, e che c e gente qui che con 100 ml in saccoccia, ancora ti stara a parlare di bilancio, che e solo una scusa x fare prestiti e mettersi via, che pastorello secondo me era un santo in confronto a questo, almeno ti portava giocatori quotatissimi, come gilardino mutu morfeo . E no digo altro, la questione stadio e un altra vergogna perpetrata dal sindaco in affiliazione al soggetto da carpi

                                                                        • Cesare Settore Superiore scrive:

                                                                          Tra l’altro, el WCentino barbabianca (par quanto bandito e fdp) se non altro l’era elegante.
                                                                          Sto bandito qua tra le braghe acqua alta sensa calse, i paleto’ da sbirulino e adesso sulla suca anca el goldon de lana dal color del vomito nel day after de la bala da valpolicella, le’ davvero peszo dena pantegana moribonda sul taolo dei sposi.
                                                                          Oooops, vuto vedar che adesso el se offende e che el me querela?
                                                                          El daspo con 5 anni de obbligo de firma noi basta mia!

                                                                        1. Maxhellas scrive:

                                                                          Ecco riassunto in un post il mio pensiero. Nulla da aggiungere. Da qui a settembre (quindi con eventuale conferma di Juric e mercato estivo) si potrà capire se Setti sia improvvisamente cambiato (o magari la sua situazione economica) o se questo campionato sia al contrario simile alla vicenda narrata nel film “Risvegli”……
                                                                          Intanto, per non sbagliare, mi gusto la qualità di questo momento, così diverso, per fortuna, dagli ultimi 4 anni…..

                                                                          1. Riccardo scrive:

                                                                            miracolo
                                                                            a Milano
                                                                            grande film
                                                                            attuale direi

                                                                          Lascia un Commento

                                                                          Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                          Accetto i termini sulla privacy

                                                                          *