23
ago 2018
CATEGORIA

Par tirar tardi

COMMENTI 17 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.455

PENSIERINI AGOSTINI (sarebbe Agostani, ma manca la rima)

Obbligato per prescrizione medica di muovermi poco da casa, ho cominciato a guardare vecchi film, italiani e non.

Sulla visione di due di loro, forse, e dico forse, con una punta di blasfemia, ho ritenuto, e questo è il “pensierino”, che due grandi film sulla Prima Guerra Mondiale potessero essere “au pair”.

Uno è “Orizzonti di Gloria” (1957) di S. Kubrick e l’altro “La Grande Guerra” (1959) di M. Monicelli.

 

Ovviamente NON E’ un Topic di Cinema, ma di “pensierini” estivi, futili, se non fosse che ormai le disgrazie (fatti, personaggi, propositi) grandi e piccole sono diventate un fiume senza sorgente e senza sbocco.

E’ un Topic senza un filo conduttore, chi vuole si cimenti.

Caldi saluti.

1.455 VISUALIZZAZIONI

17 risposte a “PENSIERINI AGOSTINI (sarebbe Agostani, ma manca la rima)”

Invia commento
  1. Gazza scrive:

    Un’ideuzza frulla, frulla, ma deve diventare almeno una mezza idea.

    >> https://www.youtube.com/watch?v=IkMFLUXTEwM

    1. do minus gazza scrive:

      Cari lettori, non ho un Vice e in questo periodo, che spero non vada oltre una decina di giorni, ho una “cosetta” da fare, che se va bene, bon!, se invece non riuscisse, ce n’è un’altra un po’ più complicata.
      Se riesco a riordinare qualche idea, delle tante che mi frullano in zucca, scriverò un Topic, magari semplice e banalotto, ma a renderlo “intelligente” potreste (…) essere voi.
      Sempre qui >> https://www.youtube.com/watch?v=Hug_ovoGFOU :)

      • Morris scrive:

        Caro Gazzini sono un lettore del blog da anni, ma è la prima volta che scrivo.
        Io qualche curiosità o idea l’avrei, ma mi sembrano tutte cazzate.
        Penso di aver intuito che il suo sarà un settembre impegnativo, quindi sinceri auguri.

        • do minus gazza scrive:

          Caro Morris ciao.
          Ti ringrazio per la proposta d’aiuto quindi scrivimi a questo indirizzo con i tuoi suggerimenti.
          serendipity1947@gmail.com

          P.S.
          Hai scritto che temi che le tue proposte siano “cazzate”, a parte il fatto che questa è una piazzetta dove ne sono state scritte un bel po’ in dieci anni, ma secondo te “PENSIERINI AGOSTINI” a quale categoria apparterrebbe?
          Dai scrivi.

      1. do re mi scrive:

        Dal 4 Marzo 2018 mi sono ammalato.
        Mi vengono solo pensieri cattivi e non essendo un hater non li esprimo.
        Bastano quelli del Duo di Piadena, che diventa un trio quando si aggiunge il “nobile”

        1. Gatón scrive:

          28 Agosto, S.AGOSTINO.
          Non poteva essere che così, tre 4 giorni sarebbe stato S. Settembrino.
          Auguri, Agostini !

          1. angelico scrive:

            Pensierino

            Esiste da un po’ di tempo una sorta di idiosincrasia nei confronti della COMPETENZA.
            La COMPETENZA è generalmente il frutto di un incrocio fra CONOSCENZA ed ESPERIENZA.
            Allora come mai tanta acrimonia su questo versante?
            Forse l’ho capito creando una situazione fittizia ma possibilissima, dati i tempi.
            Un capo politico partecipa ad una riunione dei SUOI e dice: “si è liberato un posto da MINISTRO del Turismo e dello SPETTACOLO, però per farlo c’è un passaggio fondamentale e risolutivo: OCCORRE AVERE LO SMOKING….”
            Dall’assemblea dei SUOI nasce un caos indescrivibile fatto di “IO ce l’ho… IO ne ho due… IO ne ho cinque… finchè non si alza uno che dice: IO ne ho sei, due bianchi e anche un PINGUINO da cerimonia!”.
            “Ah, dice il capo politico, abbiamo trovato il MINISTRO adatto, infatti il PINGUINO è indispensabile!”
            Poi il capo aggiunge: “scusa ma è solo una piccola formalità aggiuntiva: che lavoro fai?”
            E li pinguino prontamente risponde: “sono uno dei CAPI SCALA di un condominio in una casa popolare”.
            “Ottimo!” risponde il capo politico, “quindi sai come governare le masse e sai rispondere ai bisogni del popolo…”.
            Ecco, sei il nuovo MINISTRO dello SPETTACOLO e del TURISMO, complimenti e auguri per il tuo nuovo incarico.
            Un’ultima e banale formalità: “dovresti firmare un foglio in BIANCO e consegnarmelo… sai non si sa mai”.

            • do minus gazza scrive:

              Caro “Angelico”, mi incuriosiscono i lettori che usano un nick totalmente antagonistico al contenuto del loro post.
              Non è necessario che io commenti il suo post, non interesserebbe a nessuno.
              Veda Angelico, per passione e professione mi sono occupato del mondo del lavoro.
              Qualche volta ho sbagliato, ma ho rimediato senza danni.
              Qualche volta ho prolungato la vita lavorativa di qualche migliaia di lavoratori sbattuti sulla strada, anche con qualche artificio, per il quale c’è chi mi ha criticato pesantemente e chi ancora si ricorda benevolmente (bontà loro) di me.
              Ma che una cosa come l’ILVA di Taranto sia in mano ad un esperto del gioco delle “Tre Carte” nelle vesti di ministro mi deprime come poche cose del mio passato professionale.

              P.S.
              Rara mia violazione del “codice” imposto alla nascita del Blog, comunque la seconda in un breve periodo.
              Non posso giurare che non capiterà ancora

            1. Hellas scrive:

              Hellas Verona, Pensierino Agostino debole assai

              1. HV scrive:

                Gazza perchè uno come te, che era pure ironico e simpatico nalle antiche apparizioni televisive, non si esprime mai sul Verona.
                Neanche un pensierino?

                • do minus gazza scrive:

                  Caro HV, la mia opinione l’ho espressa un mese fa.
                  Non sarò allo stadio per motivi personali, non economici e non per fare un dispetto a Setti, che pure non mi è “simpatico” (?).
                  Vedrò comunque, come sempre le partite del Verona.
                  E una volta ancora ripeto che vedrò anche le altre perchè mi piace il calcio.

                1. Cinemà scrive:

                  Trovandomi sulla riviera adriatica mi sono chiesto se una vicenda, come quella raccontata da Gazzini nel blog precedente, sarebbe ancora possibile.
                  Credo proprio di si.
                  Pensierino:
                  Il mondo cambia le forme e le sembianze, ma molta sostanza resta uguale nei secoli.
                  Amen

                  • Cinemà scrive:

                    Dimenticavo.
                    “Orizzonti di Gloria” e “La Grande Guerra” sono due straordinari film.
                    Personalmente darei una “mezza stella” in più al film di Kubrick.

                  1. Cesare Settore Superiore scrive:

                    Caro Nino, dato che me ne hai parlato in privato, conosco la natura del tuo problemino tecnico e quindi so che la prescrizione medica del riposo forzato è cosa buona e giusta.
                    Allo stesso modo tu conosci la natura del mio problemino tecnico e quindi sai quanto vorrei anche io ricevere una prescrizione medica che mi obbligasse ad un periodo di riposo forzato. Non per pigrizia, ma perchè significherebbe avere finalmente espletato le lunghissime attesa di un intervento che tarda sempre più a lungo.
                    Convinto di fare cosa buona e giusta, quest’anno mi sono astenuto dal prenotarmi anche solo qualche giorno di ferie estive. Tanto mi chiamano tra qualche giorno, mi son sempre detto. Ed invece eccomi ancora qua, in attesa.
                    Come tu sai non riesco a stare con le mani in mano. E così mentre gran parte delle persone normali si crogiolava la pancia al sole oppure si ritemprava lo spirito in montagna, il sottoscritto ha trascorso luglio ed agosto a lavorare nel “fantomatico laboratorio” che hai potuto vedere anche tu.
                    Poco male, dato che il lavoro nobilita l’uomo. Ma la mia paura più grande è che il tanto auspicato intervento venga posticipato a metà ottobre. Perchè? Mesi addietro, dopo un momento di sana follia alcoolica con un gruppo di amici (tutti astemi, credeghe) abbiamo organizzato una vacanza di 5 giorni. In Belgio, a metà ottobre ossia il peggior periodo dell’anno climaticamente parlando. Ma a noi del clima ci frega meno di niente.
                    Facciamo il tour della abbazie trappiste, con tappa in ogni loro locale di degustazione delle loro mitiche birre. E se riusciremo a tornare a casa sani e salvi sarà già un successo.
                    Sarebbe davvero una carognata se i dottori dopo 8 mesi di inutile attesa mi obbligassero a rinunciare al mio viaggio culturale con gli amici astemi.
                    Ti terrò informato, comunque. Mentre tu riposati e ristabilisciti, che ti aspetto per qualche altra bella serata di delicatessen e di ciacole a ruota libera con gli allegri compari Max e Bardamu

                    1. monastico scrive:

                      Tra Luglio e Agosto, avendo risparmiato 2 o 3 euro, ho adempiuto ad un sacro pensiero:

                      Il mondo è come un libro e chi non viaggia ne conosce una pagina soltanto. (Sant’Agostino)

                      Rispondi a do minus gazza

                      Accetto i termini e condizioni del servizio

                      Accetto i termini sulla privacy

                      *