04
feb 2018
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 44 Commenti
VISUALIZZAZIONI

7.633

KARMA PAZZINI

C’è un karma. Una ferrea legge del contrappasso. Pazzini segna al Real. Un gol determinante e bello per tempismo, tecnica, fattura. Il Verona senza Pazzini (e senza punte) gioca 42′ minuti con un uomo in più e non riesce nemmeno a scaldarli i guanti di Allison.

Ci sono fatti che superano qualsiasi dibattito e opinione. Vicende che soffiano sul castello di carta della fragile e servile retorica. Per mesi Fusco e le sue grancasse ci hanno dato da intendere che Pazzini non serviva, perché bollito, fragile, sfiorito. E poi guadagnava troppo. Noi ci siamo sempre chiesti se Pazzini, schierato (con Kean, seconda punta capace di “accorciargli” il campo) e soprattutto gestito in un certo modo, non potesse essere perlomeno utile in una squadra scalcagnata e povera tecnicamente come il Verona. E soprattutto se una volta ceduto non fosse il caso di prendere un centravanti vero e non una carrellata di seconde punte.

Ma questi sono discorsi di calcio e a Verona, mi si permetta, probabilmente non è più solo calcio da un pezzo. Ma come: vinci di rado e in modo troppo illogico, la fase difensiva fa acqua da tutte le parti (oggi l’indolente Dzeko ha sbagliato una roba tipo 72 gol), lo spogliatoio è una polveriera (quattro giocatori della rosa erano in tribuna oggi, perché?) e chi ti ha portato in A quasi da solo (Bessa e Pazzini) viene epurato? Perché in tutto questo caos e nonostante una serie interminabile di sconfitte allenatore e ds non sono mai stati messi in discussione? A prescindere direbbe Totò. Che senso ha discutere dell’esonero di Pecchia nella settimana di Firenze, ma prima e dopo non più? Cos’è un “teatrino”? Uno strapuntino per l’opinione pubblica incazzata? E un ds che ti regala un mercato come l’ultimo, è un ds o un (ottimo) “commissario” alla spending rewiev che deve tagliare, ridurre e “liquidare”? Fusco alias Cottarelli: via Pazzini e Bessa, ma non solo, abbiamo perso persino un Torregrossa qualsiasi, che in serie B ti sarebbe stato utile. E’ calcio questo? E poi cosa ci resta? Setti non ce lo dice.

Ma poi c’è quel karma, il karma Pazzini, che svela e rivela. Scoperchia un vaso di pandora privo di onestà intellettuale e trasparenza, ricco solo di cupezza, presunzione e freddezza ai limiti del cinismo. Ma in ogni dramma c’è il risvolto comico. Quel suo gol al Real imbarazza le grancasse ufficiali e rende quasi divertenti, surreali e finanche grotteschi i loro balbettii, ancora e nonostante tutto giustificazionisti. Povero Verona.

7.633 VISUALIZZAZIONI

44 risposte a “KARMA PAZZINI”

Invia commento
  1. Grazie setti scrive:

    Prendi soldi escappa. Lontano, però, molto lontano. Depauperamento e truffa aggravata

    1. el Santo scrive:

      Giuro che non è una provocazione.
      E se Setti fosse un poro can, cosretto tra le altre ad ingaggiare Saviola (!!!!) a 2,5 miGlioni di Euro… (particolare…).
      Appare sostanzialmente “incolto” con “Jago” Fusco che governa.
      Il mio quesito è e sarebbe: cosa vuole per andarsene?
      Lo dico seriamente.

      1. Teskhellas scrive:

        Buongiorno Francesco,
        leggo sempre con molto interesse ed ammirazione i tuoi articoli e mi trovo spesso in sintonia con quanto da te espresso.
        Volevo fare un’ulteriore considerazione a tutto quanto è stato detto finora.
        Purtroppo è stata ampiamente dimostrata dalla triade la volontà di gradire la retrocessione e di non voler spendere più nulla per la nostra causa, neanche a livello di dialettica. Personalmente, pertanto, trovo stucchevole e pure disonesto intellettualmente chi si ostina (tipo altri blogger presenti in questo sito) a giustificare o comunque avallare le scelte tecniche di questa società: una per tutte l’accantonamento di un attaccante col curriculum di Pazzini (più 110 gol e 360 presenze in serie A) dopo che ti ha appena fatto risalire dalla B con 23 gol, ancora integro fisicamente, per il prestito secco di Matos e Petkovic (2 gol complessivi nella serie A italiana in 2…). Cioè non è stato sostituito da un campione del mondo…che ne so…tipo Luca Toni, come successe a Cacia risaliti dalla B nel 2013, ma da Matos e Petkovic (con tutto il rispetto loro).
        Acclarato questo mi chiedo come, persone che reputo “per bene” e che hanno scritto pagine importanti della storia del nostro amato Hellas, quali Corrent e Mazzola riescano a sopportare o a farsi andare bene questa situazione? Capisco che siano stipendiati da Setti, ma non penso che i mesi di paga che mancano al termine del loro contratto siano determinanti per la loro sopravvivenza. Secondo me, le loro dimissioni potrebbero essere un gesto forte per il “bene” del Verona oltre che un atto dovuto nei confronti di questa scellerata gestione.
        Ad ogni modo speriamo di liberarci presto di questi personaggi anche se non credo sarà facile.
        Un saluto.

        1. Luca scrive:

          CURVA SUD MARCHE

          Micheloni libero !

          1. Simone scrive:

            Caro presidente…. sono il PRESIDENTE

            Caro presidente,
            Sono Giovanni Martinelli… ricordi?
            Ti ho venduto il “mio” Verona una volta capito che la malattia mi stava portando via da questo mondo. Ora ricordi?
            E ti ricordi anche le belle parole e le tante promesse che mi hai fatto sul futuro del “mio” Verona?
            Consolidamento… centro sportivo… struttura societaria, merchandising… e forse, impietosito dal mio pessimo stato di salute giusto per farmi felice, anche la promessa di un pensierino sul nuovo stadio così come lo avevo immaginato, simile a quello dello Shalke 04.

            Non ti chiedo come va perché so bene della frattura quasi irreparabile tra te e la piazza gialloblù.

            Sai, ogni tanto qui “su nel ciel”, incontro spesso i “blu”… i butei che no ghè più.
            Parliamo dell’Hellas e mi dicono tutti la stessa cosa. Che di tutte le promesse fatte non ne hai mantenuta una. Insomma, che ho fatto male a fidarmi di te.
            È vero, ho sbagliato… non eri la persona giusta a cui dare il “mio” Verona e per questo io chiedo scusa a tutti i tifosi del Verona… avrei dovuto capire chi eri e guardare altrove. Ma il male avanzava e restava poco tempo. Troppo poco tempo e prima ancora che verificare chi avevo davanti dovevo pensare ai miei cari, a chi stavo per lasciare, a sistemare tante cose delle mie attività… insomma vivere con dignità momenti difficili in cui la stessa idea di morire credimi toglie fiato e forze.

            Ma dimmi presidente perché così tante bugie?
            Ti ricordi quando abbiamo trattato l’aspetto economico? A me interessava soprattutto lasciare il “mio” Verona in buone mani. Chi mai avrebbe immaginato che mi avresti pagato con soldi non tuoi.

            Dimmi presidente… È stato facile illudere un uomo debilitato, sofferente e con i giorni contati? Se ripenso a come stavo, alla sofferenza del cuore e del corpo… per uno come te deve essere stata una passeggiata approfittare della mia fragilità e della mia bontà d’animo.

            Perché…? ecco, io ti chiedo perché…? perché tanta falsità nei miei confronti, tanta ipocrisia nei confronti della “mia” Verona?

            Vuoi guadagnare lo capisco. Mica sei come me che per amore del “mio” Verona c’ho rimesso un bel pó di milioni. Ma l’ho fatto col cuore perché altrimenti il futuro stesso del glorioso Hellas sarebbe stato in pericolo.

            Ora per tua stessa ammissione (i butei i ma dito che t’è parlà par boca del diretor sportivo novo) non hai soldi da investire nel “mio” Verona e la situazione sta precipitando.

            Io purtroppo da qua non posso far granché ma ti prego, per rispetto di chi poco prima di morire ha creduto in te… non far ulteriormente del male al “mio” Verona, non offendere la “mia” città, non umiliare i “miei” tifosi.

            Forse tu non ci credi (purtroppo sono sempre meno quello che ”credono“), ma una “Giustizia Divina” esiste. Oh se esiste.
            E prima o poi, come e quando meglio deciderà, ti presenterà il conto per quanto non hai saputo mantenere e per aver approfittato della buona fede di un malato terminale per concludere un affare, che sapevi sin dall’inizio essere buono solo per te.

            Ora presidente, te lo chiedo con la voce del cuore visto che la mia me l’hanno tolta i medici nel vano tentativo di salvarmi… dai un senso a quel nostro incontro.
            Rendi reale quel mio desiderio di affidare il “mio” Verona ad una persona per bene che non mettesse mai i propri interessi prima di quelli di squadra e tifosi.
            Lascia il “mio” Verona… lascialo in buone mani. Mani sincere, rispettose… e magari perché nò capaci di accarezzare una bandiera gialloblù con passione e amore.
            Ma quand’anche così non fosse che siano almeno mani pulite e di gente per bene.
            I “miei” tifosi hanno pagato abbastanza per meritare altri esseri ignobili e disonesti.

            Me lo devi presidente… per la brutta presa in giro che mi hai riservato giurandomi serietà, passione e impegno salvo tramare a livello societario solo ed esclusivamente tuoi interessi.
            Non era questo che mi hai promesso.
            Vendi il “mio” Verona a chi lo sappia amare più di te e tanto basterà ad ottenere il mio perdono.
            Se ci rivedremo mai?… temo di no presidente… dove sono io certa gente non entra.
            Fai la cosa giusta presidente. Fai la cosa giusta… …

            Firmato
            Giovanni Martinelli
            PRESIDENTE Hellas Verona F.C.

            1. Bruno scrive:

              Francesco, quando Pecchia pensa di essersi ripreso dal tuo ultimo intervento in sala stampa, puoi finirlo con la domanda sul gol di Pazzini al Real, chiedendogli se la scelta tecnica di tenerlo in panchina a Verona è stata una sua geniale intuizione oppure se vuole divedere il merito con qualcuno.

              1. Bruno scrive:

                c’è uno a Sanremo che si agita come Pecchia nell’area tecnica, ma non canta male.

                1. bruce scrive:

                  Complimenti per l’analisi di ieri sera, il problema è che c’è gente che ancora si ostina a parlare di schemi, tattica , cambio di allenatore, buona fede e quant’altro quando è evidente che il vero e unico problema è il l’inominabile carpigiano senza dignità.

                  1. alessandro scrive:

                    grande francesco ieri sera a ghe la femo hai smerdato penzo spiazzi e purgato sei stato l’unico che ha detto le cose che si dovevano dire anzi sei stato anche troppo buono con gli altri insulsi opinionisti io mi sarei alzato in piedi e avrei urlato in che mondo vivono se non si rendono conto della realta’ grande continua cosi

                    1. Giampaolo Vetrioli scrive:

                      Forza Hellas Giusti interventi di barana ieri sera Aguila Fermo l'unico che ha toccato certi tasti insieme a qualcun altro la penso proprio come te non ci sono più soldi

                      1. Daniele scrive:

                        Caro Francesco, come al solito, sei uno dei pochi se non l’unico a vederci dentro le cose.
                        Concordo con quello che hai scritto.
                        Per la questione colpe, vorrei fare un riassunto.
                        Che la colpa maggiore sia del presidente, non era in dubbio, ogni società fa sempre riferimento a un dirigente.
                        Ma qui tante volte confondiamo la colpa con l’onestà e la dignità.
                        Nonostante la colpa sia di Setti, non credete che chi esegue ordini che danneggiano deliberatamente una squadra, sia, se non colpevole, almeno privo di onestà e di dignità?
                        Di questo bisogna parlare.
                        Il presidente fa quello che vuole, volendo può andare alle Maldive e fregarsene del tifo e delle contestazioni.
                        Il direttore sportivo, forse anche lui.
                        Ma l’allenatore…. un allenatore che ogni domenica dichiara cose false, che prende per i fondelli, che esegue ordini assurdi…. come lo vogliamo definire?
                        Ma sopratutto per lui è piu importante lo stipendio della squadra, dell’Hellas, questo non si può accettare…
                        e lui le contestazioni le sente, perchè non può andare alle Maldive.
                        Se non riusciamo a far andar via Setti, facciamo andar via almeno Pecchia, e il castello a ruota crollerà.

                        1. mir/=\ko scrive:

                          diretti come missili in B e poi in Lega Pro!! Setti è degno di quel palcoscenico ed è proprio lì che finiremo!! stiamo vendendo tutto il vendibile sostituendolo con prestiti… e quello che non si vende è scadente, oppure va in tribuna perché "non in linea" con i dettami del padrone Lussemburghese!! Pastorello è tornato a Verona ed è peggio di quello già visto all'opera!! perché al peggio non c'è mai fine!!!

                          1. giacomo scrive:

                            Quello che mi fa più disgusto sono pecchia e Fusco si sono resi responsabili di questa situazione, accettando questo diabolico piano , non mi stupirei se a fine stagione arriveranno i rinnovi

                            1. schetch scrive:

                              C’è un brutto malumore in giro, gente che come me ha abbonamento dal 81′ e rischia fortemente di non farlo più!
                              Sarei per un tifo solo da trasferta: prendiamolo per il quaia, se non sono capaci giornalisti o simili a farlo ragionare…
                              Hellas Huber Alles.

                              1. Riccardo scrive:

                                Caro Francesco che tristezza questa situazione.
                                Come già scritto altrove, sempre e comunque la responsabili è in capo a presidente. Al limite può non essere competente in materia spettandogli compiti di governance e non operativi.
                                L’allenatore non è competente ( e Pecchia non lo è visto che in due anni non ha dato un gioco alla squadra)? Bene, lo cambi.
                                Il DS non è competente (e Fusco non lo è visto come sta depauperano il capitale sociale con le ultime epurazioni)?
                                Bene, lo cambi
                                Me sei tu caro presidente il responsabile

                                1. die980 scrive:

                                  Caro Francesco,

                                  e in tutto questo io ancora vedo la maggioranza dei tifosi schierarsi apertamente contro Pecchia e Fusco non capendo che il primo responsabile di tutto è Setti. Nonostante quanto sotto gli occhi di tutti vedo una curva che canta e non protesta seriamente contro una proprietà che sta violentando l’Hellas Verona.
                                  Si perchè la cosa più triste è l’operazione di “disaffezionamento” che alcuni personaggi stanno portando avanti ormani da mesi con il beneplacito di tifosi più legati alle birre che non al futuro dei nostri colori. Ma quando si cerca di sottolineare che qualcosa nelle alte sfere non va allora si è Rensi.
                                  Qual è la tua opinione in merito?? Come li vedi i tifosi in questo funesto periodo??

                                  Diego

                                  • Stefano scrive:

                                    A me capita di venire insultato o screditato solo su questo sito dai soliti 4/5 utenti. Nella vita reale, dove è impossibile nascondere la propria identità, non solo non mi capita di trovare nessun agitatore pasdaran di setti, ma addirittura non trovo più alcun tifoso del Verona che sia ottimista, nemmeno quelli che so essere ottimisti per natura a costo di illudersi fino all’ultimo momento prima di schiantarsi. Sono arrivato al punto di credere che qui sopra scrivano da 5 anni anche dei dipendenti di setti, facilmente qualche scribacchino dell’ufficio stampa del fu Verona.

                                  1. jac scrive:

                                    buongiorno Francesco, scrivo per la prima volta dopo tanto aver letto. Perché sento il bisogno che questa ‘nostra’ comunità gialloblù diventi una cosa reale, capace di esprimersi e di muoversi…insomma di influire direttamente sul corso delle cose e non solo essere ‘spettatrice pagante’ di qualcosa in mano ad altri (che si sospetta essere pure disonesti).
                                    per me dobbiamo sforzarci di essere creativi, di inventarci qualcosa. Qualcosa un po’ matto, che ci ri-faccia sentire quello che pensiamo di essere: originali, diversi, burloni e con una forza indomabile che ci guida dall’interno e che ha sempre gli stessi colori.
                                    per cui, per quel che riguarda il tifo….facciamoci sentire, facciamoci vedere…voglio dire, perché non adottare il ‘kit del gol’ del Levante ( http://hellaslive.it/news/il-kit-del-gol-dedicato-a-pazzini/ ) allo stadio? tutti con le dita sugli occhi a dire ‘ti vediamo carpigiano’.
                                    per quel che riguarda l’aspetto societario….ma è davvero impossibile comprarsi l’Hellas Verona? Io non ci capisco niente di economia ma cose tipo ‘azionariato popolare’ non è possibile farlo?
                                    essere la prima squadra in Italia che si autogoverna, che decide strategie completamente all’opposto delle altre squadre (non dobbiamo guadagnarci, dobbiamo vincere con giocatori che hanno la pelle gialloblu, il sangue gialloblu), insomma…prenderci la ns squadra. Mi rendo conto delle insormontabili difficoltà gestionali di tale impresa ma, cazzo, come si evince anche da questo blog, esistono persone molto intelligenti ed equilibrate ed oneste intellettualmente… magari c’è qualcuno che ha anche le competenze adeguate per mettere in piedi una cosa del genere.
                                    Io di lavoro faccio i disegni, i video…mi occupo di comunicazione…per cui, se c’è qualcosa per cui posso mettermi a disposizione, è sul produrre una qualche campagna…per cambiare le cose, la storia…..
                                    mamma mia che bello sarebbe!

                                    1. Papo scrive:

                                      romulo sta zitto perché è già della lazio

                                      1. michele scrive:

                                        chissà perchè dopo la tua intervista in sala stampa a Pecchia Setti decide per il silenzio stampa ad oltranza!!!
                                        Setti dovrebbe spiegare la situazione societaria con questo assordante silenzio stampa da adito alle più disparate illazioni.
                                        sono chiari i motovi dello smantellamento ridurre i costi Pazzini è da agosto che lo stanno escludendo per svenderlo Bessa fuori perchè un po’ di mercato ce l’aveva gli altri fuori rosa avendo capito l’andazzo avranno chiesto spiegazioni!!
                                        cosa ci resta quattro ragazzini in prestito e Romulo fin chè dura

                                        1. Parmenide scrive:

                                          Non posso credere che sia solo incapacità o questioni di bilancio, qui devono esserci interessi enormi che manovrano questi tre beduini! Non c’è vergogna e dignità e quando si sopporta un pubblico ludibrio del genere o si guadagnano molti soldi oppure si è’ costretti ad eseguire degli ordini. Sono finite persino le congiutture ed il timore che siamo solo all’inizio e’ forte. Mi auguro che prima o poi tutti coloro che sono stati allontanati da Verona spezzino quell’omerta che li tiene zitti e nel rispetto dei colori e dei tifosi ci dicano la verità! Non vogliamo altro che quella, ma la vogliamo anche da voi giornalisti, c’è la dovete perché sapete molto di più di quanto ci volete far credere. In nome della storia ed amore per il Verona PARLATE.

                                          • stefano 50/60 scrive:

                                            credere che dietro tutto questo ci sia solo incapacità è come credere che questo mese duri trenta, o trentun giorni ogni quattro anni….l accadimento, purtroppo per noi che amiamo il Verona, è che come anni or sono la proprietà, fasulla, non riceva più denari dalla vera proprietà….i soldi debbono esser restituiti al legittimo, si fa per dire legittimo, proprietario…..al tempo furono riportati in fretta e furia a collecchio ed ora in fretta e furia a la spezia, o in nigeria poco importa…..la differenza, non da poco, era che allora il berico conosceva il calcio e non ebbe alcun paracadute…..ora stò malvestìo qua lascerà le chiavi del Verona al comune con una scatola vuota…rimane da sperare che qualcuno ci sia onde non farci terminare nel nulla….e rimane da capire se questo qualcuno vorrà la squadra in B e i 25 milioni o vorrà la scatola vuota…..senza debiti ? e chi lo sa…….

                                            • Parmenide scrive:

                                              Sono sempre stato prevenuto perché nei primi mesi di gestione setti un amico ( che conta ) di Bologna mi anticipo ciò che poi e’ realmente successo. Veggente? No, di sicuro molto informato…. È’ un mondo marcio e ciò che più mi disturba non sono le prese per i fondelli a noi tifosi adulti ma le illusioni che trasmettono ai bambini vere vittime di un sistema da cloaca massima.

                                              • altolago scrive:

                                                Ciao Parmenide,
                                                Sei molto vicino alla verità riguardo non solo i componenti la società del malaffare, ma anche il grave silenzio che da alcuni anni segue le loro malefatte.
                                                Verità che spero prima o dopo si abbia il coraggio di affermare.
                                                Giovedì sentiti con Cesare che te ne racconterà una molto interessante.
                                                A meno che non ti inviti mercoledì sera.
                                                Intanto ciao e B.C.M.

                                                • Parmenide scrive:

                                                  Ciao altolago, prima o poi la verità esce, a noi non la possono più raccontare perché abbiamo il filtro della vita che ci aiuta a capire molto prima. Quando sono allo stadio ma ancor di più in trasferta e vedo i ragazzini sui 23/14 anni mi si chiude lo stomaco e penso che l’unico collante siamo noi perché nemmeno loro sono degni di essere considerati da una società arida. Meglio così perché siamo noi a tenere vive le gesta epiche dei nostri colori. Questi signori sanno fare perfettamente il loro lavoro, hanno capito sin dall’inizio che potevano giocare sulla nostra grande fede, hanno raccontato bugie alle quali molti hanno creduto – ma non è’ una colpa – ora non si cada nella tentazione di reagire se non attraverso una sana contestazione vocale. Non vedono l’ora di darci la colpa per andarsene con il solito e monotono slogan che a verona non è’ possibile fare calcio… Io lo stadio non lo abbandono, figurati, al solo pensiero di uno nuovo mi viene la tristezza…. Sono troppo legato al vissuto, troppo legato alla storia. Signor Setti passerà anche Lei ma non può sapere quanti ragazzini con la sciarpa al collo spingono dietro le file dei fornelli per entrare….

                                              • Cesare Settore Superiore scrive:

                                                Parmenide, noi non ci conosciamo o almeno non credo. Ho letto vari tuoi post e ti considero persona intelligente oltre che della vecchia guardia. Se la cosa non ti disturba, gradirei avere uno scambio di opinioni in privato, via e-mail. Ti lascio la mia:
                                                cesarenh3@libero.it
                                                Mi farebbe piacere sentire cosa pensi della situazione a 360° del nosyro povero Verona e confrontare con te le diverse opinioni a riguardo. Grazie

                                                • Parmenide scrive:

                                                  Cesare ricambio la stima e confrontarmi con te non può altro che essere un arrichimento anche per me! Lo farò quanto prima. La nostra vecchia guardia ha l’equilibrio del vissuto e la forza della nostra gioventù, siamo puri e non abbiamo interessi da difendere. La vecchia Guadia non è’ l’età che abbiamo ma il bagaglio di immensi piaceri e dolori che ci fanno battere il cuore appena vediamo il Bentegodi convinti che la partita sarà dominata dai nostro amato Hellas; poi capisci che il fumo del sigaro esce dalla vip, che questo pseudo allenatore potrebbe darsi alla ginnastica artistica ( senza offesa) per quanto rotea e si agita, probabilmente teleguidato dal suo Magister partenope ed allora capisci che ancora una volta dovrai scendere la rampa dalla superiore ( sud) consapevole che il tuo amore, la tua passione, i tuoi sacrifici sono di tutti gli amici con la sciarpa gialloblù ma non di quei personaggi figli di un’industria che vergognosamente si chiama sport!

                                          1. Gian Paolo Ranocchi scrive:

                                            Grande Barana. Proprio così. Proprio così. Peccato che c’era chi non tanto tempo fa scriveva in un suo post che il popolo gialloblù doveva ringraziare Setti per aver portato a verona Fusco e Pecchia. Che miopia imperdonabile.

                                            1. Simone scrive:

                                              VERAMENTE POVERO HELLAS

                                              1. mir/=\ko scrive:

                                                Torregrossa!!! si sta consacrando in B e noi che finiremo in quella categoria come "missili", cosa cazz…o facciamo???? lo svendiamo… come ho detto più volte, il prossimo anno lotteremo nei bassifondi della B, visto che verrà allestita una squadretta da Lega Pro!!! Setti vattene a Modena nel calcio Dilettanti: quello meriti!!!

                                                1. hvdavide scrive:

                                                  i peggiori
                                                  Ora più che mai via qsti personaggi
                                                  NON C'ENTRANO NIENTE CON LA CITTÀ DI VERONA E CON L'HELLAS VERONA!

                                                  1. Esule Valtellina scrive:

                                                    nuovo coro

                                                    Vattene via vattene via vattene via Carpigian, Vattene via Carpigian, Vattene via Carpigian

                                                    1. Piero scrive:

                                                      Avevamo Mandorlini, Sogliano, Toni, Iturbe, Jorginho, Halfredson, Gomez, Maietta e compagnia bella. Ora mi ritrovo con Pecchia, Fusco, Fares, Suprayen, Calvano, una decina di giocatori in prestito tra cui un minorenne a sorreggere il peso dell'attacco e un orientale che spero il Barca eserciti il diritto di riscatto.
                                                      Qualcuno mi aiuta a capire per favore perché purtroppo non sono mai stato tanto intelligente! Grazie

                                                      • Parmenide scrive:

                                                        Semplice, perché il nostro modello era il Borussia, poi e’ diventato il Crotone ma in futuro potrebbe essere il Benevento… Obiettivi centrati con coerenza peccato non si sappia dove siano finiti i soldi! Miserie..

                                                      1. moreno scrive:

                                                        povero
                                                        hellas.

                                                        1. Matteo scrive:

                                                          Francesco, la butto sul ridere…da dopo i tuoi interventi in sala stampa la società ha iniziato un silenzio stampa surreale…non ti senti in colpa? ;-) (permetto che servirebbero più Barana in sala stampa e meno altri colleghi schiavi)

                                                          1. giordano fedrigo scrive:

                                                            concordo al 100%. la cosa grave è che come tifosi non riusciamo neanche ad essere uniti nel contestare quest o scempio. Si sopporta tutto con rassegnazione

                                                            1. Tomhv scrive:

                                                              Ma la stampa nazionale non si accorge di tutto ciò ??? Mi piacerebbe vedere anche le tv nazionali Sky o premium tirare in ballo certi fatti poco chiari .. bisogna iniziare a scuotere l’albero perché i frutti cadano !!!!!

                                                              1. RobyVR scrive:

                                                                El Verona ormai l’è na scatola uda, come le teste dela maledeta e scelerata triade.

                                                                La cosa più fastidiosa le saver che no se pol farghe niente.

                                                                1. Flower scrive:

                                                                  Francesco sei l’unico in questa redazione che scrive avendone facoltà, sia mentali che grammaticali.
                                                                  Chapeau.

                                                                  1. Francesco scrive:

                                                                    Bravo. Analisi come sempre precisa e pungente. Purtroppo per il nostro povero Verona

                                                                  Rispondi a mir/=\ko

                                                                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                  Accetto i termini sulla privacy

                                                                  *