05
feb 2018
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 73 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.595

DISTINGUERE RAZZISMO DA XENOFOBIA

Quanto successo a Macerata è razzismo autentico. Non siamo di fronte alle parole, ai buuh rivolti negli stadi ai giocatori di colore, ma ai fatti, alle azioni: lo stesso autore del raid, Luca Traini, ha ribadito che voleva ucciderli tutti perché erano neri.
Resta da capire se sia un episodio isolato o se il razzismo, dei fatti, dilaghi nel nostro Paese. Va comunque distinto il razzismo dalla xenofobia, dalla paura degli stranieri che può essere giustificata o meno.
E’ assurdo che oggi Libero scriva che “un governo incapace provoca il razzismo”. Ma è un fatto che l’incapacità di governare l’integrazione alimenta la xenofobia.
Qualunque modello di integrazione adottato in Europa, da quello francese molto rigido a quello inglese molto liberale, non ha dato risultati soddisfacenti.
Prendiamo atto che i migranti dall’est europeo – fatta la pesante tara dei predoni – quelli arrivati per lavorare non hanno problemi ad integrarsi, ad accettare le nostre regole e i nostri modelli di vita. Mentre non è così per certi africani e per gli islamici in particolare: anche quelli che lavorano mantengono usi e costumi che confliggono pesantemente con i nostri.
Si prospetta dunque una progressione inquietante: se non si riesce ad attuare una vera integrazione, la xenofobia è destinata ad aumentare col rischio che sfoci anche in azioni razzista. Azioni che sicuramente vanno condannate, ma che non basta condannare per fermare.
Dopo di che la xenofobia ha radici nella realtà, cioè nell’incapacità di tutelare in modo adeguato specie le fasce più deboli della popolazione che vivono nelle periferie e nelle case Ater.
Non si può arrivare al paradosso di affermare che o sei accogliente a 360 gradi, e senza remora alcuna, oppure sei un razzista.
Vogliamo togliere alla Lega il brodo elettorale in cui sguazza? L’unico modo è un governo più efficace dell’immigrazione. Vaste programme…

4.595 VISUALIZZAZIONI

73 risposte a “DISTINGUERE RAZZISMO DA XENOFOBIA”

Invia commento
  1. Marco scrive:

    Gaton diogene silvestro secondo voi cosa voterà zwirner?
    Secondo me renzi.
    Il voto è segreto e si presta anche ad essere menzogneri: dichiari di votare a è invece voti b….

    • Gatón scrive:

      Visto che vogliamo giocare, giochiamo, chiedo scusa al nostro Parón de casa per qualche inevitabile forzatura o malinteso.
      Non voterà PD, troppo lontane le sue idee da quelle del venditore di pentole.
      Non voterà FI ne’ M5S, non ne condivide il principio di redditi a pioggia senza merito.
      Non voterà Lega pur approvandone alcuni elementi del programma, in quanto consapevole della loro ben difficile attuazione.
      Non voterà +E, essendosi dimostrato molto critico nei confronti di questa Francotedeseuropa.
      Non voterà L&U, nonostante i suoi trascorsi universitari, avendo riconosciuto più volte che l’utopia comunista è morta da tempo.
      Non voterà alcuno dei partiti minori, essendosi sempre schierato a favore di un voto utile.
      Non voterà.

    1. S scrive:

      martello carlo (21 febbraio 2018 alle 09:19)

      Mi fa piacere che ti sei sforzato di spiegare, perché mi confermi che hai capito proprio niente.

      Il “Rapporto programmatico del governo sulle SPESE FISCALI” è proprio come lo hai definito tu. Siano detrazioni, deduzioni o bonus, mi confermi che si tratta di riduzioni fiscali, ingiustificate, superate, inutili, clientelari, ma SONO SEMPRE RIDUZIONI FISCALI DIRETTE E PALPABILI PER IL CONTRIBUENTE. SE TU LE ELIMINI, TUTTE O IN PARTE, AUMENTI LORO LE TASSE IN MANIERA ALTRETTANTO DIRETTA. Farlo per 175 miliardi crea un impatto sociale imprevedibile. Infatti un conto è accorgersene (ma non è certo una novità), farne anche un elenco; altra cosa è metterle in pratica.

      Ben altro capitolo è la Spending rewiew.
      Si tratta di razionalizzare le procedure amministrative centrali e locali dello Stato.
      Interessano la definizione più precisa di strutture e competenze dei vari enti senza sovrapposizioni, la revisione e informatizzazione delle procedure, la condivisone delle stesse tra gli uffici interessati, la formazione del personale, la loro promozione per meriti e non per anzianità, la definizione dei responsabili non su base politica ma per efficacia/efficienza etc.
      Un vantaggio generalizzato per tutti, che però richiede più tempo, è più difficile da perseguire, è meno evidente per il cittadino.

      Quindi, lo ribadisco, non solo ti sei incartato, ma insistendo, hai anche evidenziato a tutti che parli senza conoscere quello che scrivi.

      • martello carlo scrive:

        Ma vai a quel paese……
        Questo è stato il primo impulso dopo una risposta così deludente, ma poi ho ricordato che ad un certo momento ho pensato che potessi essere un interlocutore valido….. e mi è venuto da ridere.
        Il colmo del ridicolo l’ hai raggiunto con il copia incolla della DEFINIZIONE UFFICIALE DELLA SPENDING REWIEW, come se fosse una cosa reale, compiuta
        Ragioniere, non hai il minimo di autonomia logica, né di capacità critica, né di iniziativa personale per portare avanti un discorso col sottoscritto e ben rappresenti il tuo partitino.
        Quasi mi vergogno nel farti notare che la distinzione tra il monolitico concetto che ne hai tu, come se la revisione della spesa fosse una ed una sola ( un DOGMA insomma ) e che nel post del 18 febbraio 2018 alle 00:14, ho parlato chiaramente di 175 MLD di razionalizzazione e snellimento delle detrazioni, deduzioni, sconti fiscali, ecc. ma che la copertura totale per il programma del CDX, è stata individuata in 275 MLD di potenziali coperture disponibili, tra cui 15 derivanti dalla SPENDING REWIEW come la intendono, in senso stretto, i poveri di spirito.
        Con la denominazione SPESE FISCALI, attribuita dal Senato alle detrazioni fiscali, ho voluto scendere al tuo livello per farti capire che sono sempre soldi da recuperare, ma evidentemente ho sbagliato.
        Mi chiedo come abbia fatto il paese a scendere così in basso da farvi governare dal 2000 ad oggi per ben 10 anni.
        Ah, sì, oggi avete ricevuto l’ endorsement del senatore a fine vita NAPOLITANO.

        ADESSO CHE HO FATTO IL MIO DOVERE, TE LO POSSO DIRE: MA VAI A QUEL PAESE!

      1. Silvestro scrive:

        Martello:
        Puoi farci sopra tutti i ricami che vuoi, ma se elimini 175 miliardi di detrazioni fiscali e vieni qui a declamarlo come un risparmio e non un aumento della tassazione, la tua recita teatrale si commenta da sola.

        • martello carlo scrive:

          Spending rewiew: si chiama spending rewiew, incrostazioni succedutesi a incrostazioni per lo più elettorali, spending rewiew che voi non avete mai voluto fare.
          Se poi sono detrazioni o deduzioni per finanziamenti delle FONDAZIONI alle ONG, oltre che di risparmi, in molti casi si tratta di impedire traffici o azioni poco chiari o dannosi, tipo il traffico di essere umani.
          Converrai che sono comunque una barca di soldi: perché invece di contestarli tout court non vai a vedere di cosa si tratta e ci informi in merito?

          • Silvestro scrive:

            SBAGLIATO. Più insisti e più ti incarti con sciocchezze continue.
            La spending rewiew è l’esame delle spese sostenute dallo Stato per il funzionamento dei suoi uffici e per la fornitura di servizi ai cittadini. E’ una cosa sostanzialmente diversa da detrazioni e deduzioni fiscali.
            Comunque sei tu che hai sparato queste cifre, e che dovresti avere i dettagli sulla punta delle dita.

            Il vero guaio è che nei social c’è chi ripete letteralmente le fesserie di molti politici senza nemmeno sapere di cosa parlano. E su questo insistono e se ne fanno pure un vanto.

            PS: Per dare il giusto senso alle tue affermazioni, ti segnalo che dal 2001 al 2013 con 4 governi diversi, la spesa pubblica è cresciuta di 70 miliardi (solo costi vivi della macchina pubblica, esclusi investimenti).
            Di questi ben 54 sono da imputare ai governi Berlusconi.

            • martello carlo scrive:

              Rapporto programmatico del governo sulle SPESE FISCALI: esenzioni, detrazioni, crediti d’imposta, aliquote agevolate che l’esecutivo ha il compito di “ridurre, eliminare o riformare” intervenendo sulle misure “ingiustificate o superate”.
              SPESE FISCALI, così vengono definite dall’IMPACT ASSESSMENT OFFICE del SENATO.
              Nel 2016 ne sono state censite ben 610 ( seicentodieci.).

              Avresti potuto arrivarci anche da solo se avessi una visione meno asfittica e letterale delle parole.

              80€ ( prebenda renziana per vincere elezioni europee ).
              Definizione da fiscalista:
              “Il bonus non è né una detrazione né un reddito aggiunto, ma un’indennità non tassabile, cioè non concorre alla determinazione del reddito, e pertanto non è sottoposta a nessuna imposta sui redditi, neanche alle addizionali regionali e comunali”.

              E ALLORA COS’E', spesa o detrazione o deduzione? BOH, NESSUN ANCOR LO SA.

              Comunque, dopo BERLUSCONI, BRUNETTA ed il CDX in generale, ora di questi 175 MLD se ne sono accorti tutti: aggiornati. Mi raccomando non spendeteli in cooperative per l’ immigrazione e finanziamenti a SOROS.

              DETTO QUESTO, MI SEMBRA DI AVER CHIARITO CHI E’ INCARTATO E CHI CI INCARTA.

              RIPRESONA, GLOBALIZZAZIONE, NO DAZI, TASSAZIONE STRATOSFERICA = EMBRACO ( e tutto il resto, già volatilizzato, che non interessava perché non si era in campagna elettorale) e futuro NERO.

        1. diogene scrive:

          nessuno si ricorda che Berlusconi aveva promesso la rivoluzione liberale ?
          ah già, ma è vero: i poteri forti , i magistrati comunisti, che peccato, ma che grande peccato era tutto così bello e meraviglioso …

          d’altra parte, si vota per un sogno

          • martello carlo scrive:

            E va bene, S.B. è stato fatto fuori casualmente dopo centinaia di processi da un giudice FERIALE e perché era simpatico a NAPOLITANO, alla MERKEL, a SAKOZY e difendeva gli interessi della TOTAL, oltre che molto amico di quel grande imprenditore a nome DE BENEDETTI.

          1. martello carlo scrive:

            C’è gente che si vuole salvare in corner abbonando l’abbonamento all’ ARCIRAI ( ARCIRAY che dir si voglia ) per i vecchietti.
            C’è gente che si vuole salvare dal naufragio inventandosi un ministro a tempo per limitare l’ invasione dopo aver saturato il paese.
            C’è gente che si accorge che nell’ UE ci sono paesi che lavorano in DUMPING e vola a BRUXELLES dopo che in Italia c’ è il DESERTO industriale e si chiede come mai, visto che c’ è questa GRANDE RIPRESONA.
            C’è gente che, insomma, chiude la porta quando i buoi sono scappati e i bovari, incazzati hanno pronta la forca dell’ urna, sperando ( quella gente o gentaglia?) che qualche giochetto dei bussolotti li faccia stare in sella per continuare come prima.
            Certo, per ex comunisti ora gestori del capitalismo globalista più sfrenato senza dazi con la pressione fiscale più alta del mondo, che vogliono rilanciare l’economia abbassando il costo del lavoro ( ma solo per dare aumenti ai dipendenti statali a scapito dell’ altra metà del paese), la vedo un po’ dura.
            Bisogna però riconoscere che i BONUS per vincere le europee, per dare un’ istruzione cinematografica ai 18enni, e la GIUNGLA FISCALE sono un valido sistema per dei burocrati prestigiatori politici per conservare la poltrona.
            A loro non interessa che ci siano 175 (centosettantacinque) MLD di detrazioni di ogni risma che i meno abbienti non sanno manco sfruttare, loro sono contro la semplificazione perché sono dei come ho detto, dei falsari burocrati centralisti.
            Loro, che dopo anni di DRAGHI alla BCE, bassi prezzi del petrolio, e ripresa globale sono riusciti addirittura ad alzare il rapporto DEBITO/PIL, rimandando i debiti con la flessibilità in cambio di migranti, con la tagliola delle clausole di salvaguardia, loro che hanno rilanciato il PIL ( improduttivo tipo cooperative di migranti ) a sputacchiate, loro che mettono in discussione che una riparametrazione delle tasse a livelli competitivi anche e soprattutto per le aziende, possano produrre l’aumento del PIL VERO, LORO SI CHIEDONO QUANDO POTRANNO AVERE EFFETTO LE PROPOSTE DEL CDX.
            TRANQUILLI PER ANCORA UN PO’ C’E’ DRAGHI ALLA BCE E PENSO CHE I MERCATI NON POTREBBERO CHE REAGIRE POSITIVAMENTE, SE NON ALTRO PERCHE’ PEGGIO DI COME VA ORA NON POTRA’ ANDARE.
            BISOGNA SOLO STARE ATTENTI PERCHÉ LÀ FUORI QUALCUNO CI ODIA E FRA 1 ANNO E 1/2 SARÀ AL VOLANTE DELLA BCE.

            1. Silvestro scrive:

              Oggi dal salumiere parlando delle prossime elezioni, siamo inevitabilmente finiti sull’argomento tasse. Ho quindi colto l’occasione per illustrare le cifre della famosa DEFISCALIZZAZIONE SEMPLIFICATA.
              Dopo aver snocciolato i numeri di Brunetta, è emersa subito qualche domanda:

              se FLAT TAX e cancellazione IRAP portano una riduzione del carico fiscale di 73 miliardi, quello che viene definito come “snellimento di detrazioni e sconti fiscali” pari a 175 miliardi non andrebbe letto come un aumento delle tasse?
              Anche il salumiere sa fare 2+2 e mi segnala subito che se cosi fosse, solo con queste voci ci ballano 100 miliardi di maggior carico fiscale.

              I 20 miliardi di riduzione degli interessi sul debito, ce li scontiamo da soli oppure dipende dai mercati.

              Ammesso che questa iniziativa megagalattica prenda piede quanto tempo sarà necessario per ottenere qualche risultato tangibile ed a danno di chi.

              E se i risultati in termini di PIL non saranno come previsto (a proposito quali sono le stime), introdurremo magari nuove clausole di salvaguardia? Non sarebbe la prima volta.

              Naturalmente non ho saputo rispondere ma ho segnalato che c’è gente che solo con questi numeri “sente già profumo di aria nuova”.

              1. Gatón scrive:

                Se verrà attuato quanto proposto da Berlusconi sui contratti di “primo lavoro” che non dovrebbero essere soggetti al pagamento di contributi per 6 anni, vuol dire che i contributi saranno a carico della fiscalità generale o che questi lavoratori andranno in pensione 6 anni dopo ?
                Grazie.

                • martello carlo scrive:

                  ANDRANNO IN PENSIONE A 73 ANNI, NATURALMENTE.
                  Scherzi a parte, penso che i contributi saranno figurativi e alla fine dovranno essere finanziati dalla fiscalità generale.
                  Ma, GATON, diciamola tutta: tu hai dei seri dubbi sulla sostenibilità della manovra proposta dal CDX e li ho anch’ io, anche se, man mano che si entra nei dettagli mi sembra un progetto sempre più sostenibile ed in grado di far ripartire il paese.
                  Partiamo dalle linee strategiche della attuale classe dirigente e del sostanziale paralizzante conflitto capitalista/comunistoide che sta alla e nella sua base: stangare i più ricchi, fingere di diminuire le tasse a piccoli passi ( in realtà è una partita di giro tra centralismo ed enti locali ) recuperando l’ evasione, eliminando magari del tutto le transazioni in contanti, naturalmente il tutto rispettando alla lettera i trattati UE (dettati dalle banche franco tedesche ), opponendosi fermamente ai DAZI e favorendo al massimo la GLOBALIZZAZIONE.
                  UN PROGRAMMA DA PAZZI, come PAZZI sono coloro che continuano a lavorare in questo paese pagando il 70% di tasse mentre in Lussemburgo, Irlanda, senza parlare dei paradisi fiscali da Panama alle isole caraibiche se ne pagano frazioni infinitesimali.
                  In realtà di pazzi ne sono rimasti ben pochi, come le aziende rimaste in mani italiane. Persino i PENSIONATI rinascono a nuova vita rifugiandosi a frotte all’ estero: sorgono come funghi Agenzie come “NUOVA VITA: AGENZIA PER IL TRASFERIMENTO PENSIONATI ALL’ESTERO”, LA SOLUZIONE PER VIVERE MEGLIO “.
                  Ripeto solo dei FUORI DI TESTA o dei ROTTAMATORI APOLIDI MILIONARI del paese possono pensare di poter continuare così, addirittura sperando di attrarre investimenti dall’ estero.

                  Serve quindi una VIRATA DECISA, puntando sulla DEFISCALIZZAZIONE SEMPLIFICATA, accompagnata da PENE severe per chi sgarra, lasciando perdere le fisime di far pagare maggiormente i più ricchi, tanto quelli le tasse già le eludono, le evadono e le eluderanno ed evaderanno sempre in tutto o in parte o già le pagano in altri lidi dove sono emigrati i panfili, le imbarcazioni da diporto e la cantieristica italiana.
                  Secondo FI ( Brunetta ) il costo delle riforme sarà di 110 MLD, di cui: introduzione FLAT TAX 50, cancellazione IRAP 23, PENSIONI MINIME/MAMME 8, revisione FORNERO 10, REDDITO DIGNITÀ 9, decontribuzioni ASSUNZIONI GIOVANI 10.
                  A fronte di ciò sono stati individuati 275 MLD di potenziali coperture disponibili:
                  razionalizzazione e snellimento delle detrazioni, deduzioni, sconti fiscali,ecc.: 175, riconversione dei cattivi trasferimenti alle imprese: 30, recupero elusione ed evasione: 20, chiusura cause fiscali pendenti (sovente ingiustificate finalizzate alla transazione ): 10, cartolarizzazione beni confiscati alla mafia: 5, spending rewiew: 15, riduzione interessi sul debit:o 20.

                  UTOPIA? Forse, ma mi sembra già di sentire un profumo di aria nuova: si pensi che solo la COMPLIANCE FISCALE costa alle imprese 60 MLD ( quasi la metà dell’ intero gettito fiscale ), degno di un fisco tra i più complicati al mondo che dà lavoro solo alle mezzemaniche fiscali con incentivo di risultato, ad avvocati, commercialisti e magistratura ( con tutto ciò che ne consegue anche per chi in italia vorrebbe investire ).
                  QUI CI VUOLE LAVORO, LAVORO E ANCORA LAVORO, MA PRODUTTIVO, NON QUELLO DEI BADANTI COOPERATIVI E MAFIOSI DEI MIGRANTI FANCAZZISTI CHE PRODUCE SOLO MALAFFARE, NUOVI PARASSITI E PIL FARLOCCO.
                  E POI BASTA CON I PANNICELLI CALDI DI CHI VUOL ANDARE AL GOVERNO CON L’ ONESTA’ DI CHI SI RIDUCE LO STIPENDIO, FINCHE’ NON HA IL POTERE: QUI BISOGNA RIDURRE QUANTO MENO A 1/3 I PARLAMENTARI E FARLI LAVORARE ALLA SEMPLIFICAZIONE E NON A CREARE ALTRI LACCI E LACCIOLI CHE SERVONO ALLA FINE SOLO AI DELINQUENTI ED AI RICATTI.

                  CIAO.

                  • Gatón scrive:

                    Vedi, noi almeno abbiamo dei dubbi.
                    Altri accettano fideisticamente qualsiasi cosa venga loro proposta dall’alto.
                    Dici bene quando parli di pene, dovessero vincere loro sarebbero caxxi amari…
                    A proposito dell’endorsement del prof. a Gentiloni viene da chiedersi CUI PRODI .

                    • martello carlo scrive:

                      Diciamo che m’hai dato una risposta rispettosa ma un ( po’ ) evasiva, il che mi fa pensare ad una sostanziale contrarietà nei confronti della politica economica proposta dal CDX.
                      Mi piacerebbe un approfondimento da parte tua, anche perché le alternative non mi sembrano poi così attrattive, anzi.
                      Quando leggo che PRODI esiste e dice che GENTILONI ” è il premier giusto per dare all’Italia stabilità e forza anche a livello internazionale”, mi viene da ricordarti che là fuori qualcuno ci odia, specie dopo aver scoperto che la nuova legge LETTA sul finanziamento dei partiti, consente anche l’ intromissione di STATI ESTERI.
                      Se poi realizzo che il premier pentastellato potrebbe essere DAVIGO, penso automaticamente ai GULAG ed alla necessità di riaprire i MANICOMI.

                1. martello carlo scrive:

                  C’ è gente che dall’ mega evoluzione umana ( del tipo sessantottino per intenderci ), passa con assoluta nonchalance all’ INVOLUZIONE più deteriore.
                  Teorie sfrenate sul capitalismo spulciando MARX, BORDIGA, MARCUSE, i suoi mezzi di persuasione, la CIA, il plagio subliminale, le multinazionali capeggiate dalle fatidiche 7 SORELLE, per non parlare della P2: le BAVE scorrevano a fiumi tra i giovani rivoluzionari che avevano ” capito tutto ” già nei licei e nelle “comuni “.
                  ORA CHE ci sono veramente tutti i mezzi tecnologici per ridurre tutti allo stato di pecoroni ( e le greggi già pascolano dappertutto), tutte queste dotte elaborazioni da soloni universitari ( che ho sempre mandato a ca…. ) , sono diventate ” sogni, fantasia, sfoghi, produzione fantastica determinata dalle rappresentazioni mentali, da immagini, derivate dalla realtà trasfigurata “.
                  ORA CHE hanno bisogno dei pannoloni e delle badanti, le manipolazioni di massa, di cui sono diventati i TESTIMONIAL sono diventate BECERE COMPLOTTISMO, POPULISMO.
                  FRA POCO BERLUSCONI SON CAPACI DI FARLO SANTO.

                  1. Silvestro scrive:

                    MA SI DAI, RIFORME, RIFORME E ANCORA RIFORME !!!
                    Qui si parla a vanvera, gente che sembra venga chissà da dove.
                    Neri momenti in cui si è cominciato a farlo sul serio ci siamo imbattuti in sonore bocciature che sono venute dal consenso popolare non da qualche parte politica.
                    E solo negli ultimi dieci anni è successo ben due volte.

                    Ed allora liberiamo i sogni, la fantasia, diamo sfogo ad ogni nobile intenzione immaginando consensi oceanici ed approvazioni senza vincoli. Le colpe saranno comunque dei soliti (immigrati, Mekel, Soros …).

                    I costi, i tempi, le modalità? Sono solo dettagli. La produzione fantastica determinata dalle rappresentazioni mentali, da immagini, derivate dalla realtà trasfigurata, è tipica della scuola di infanzia.

                    1. Marco scrive:

                      Forza, ancora 2 settimane e poi …..
                      Renzi distrutto da salvini

                      • Gatón scrive:

                        Più che da Salvini da se stesso.
                        Ma credo che nemmeno dopo la disfatta che si sta profilando manterrà quanto promesso prima del referendum.

                      1. martello carlo scrive:

                        L’ argomento dell’ ONESTA’ trattato nel mio intervento precedente si può ragionevolmente paragonare alla DONAZIONE DI SE STESSI AL SOCCORSO DEI PIU POVERI E DERELITTI, ragione sociale delle ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE.
                        OXFAM, MSF: sta emergendo la punta dell’ iceberg che vede comportamenti che tutto hanno a che fare meno che con la MISSIONE di aiutare e soccorrere nelle disgrazie le genti più sfortunate: HAITI, SUDAN, CIAD, e poi chissà dove e che altro.
                        Mi verrebbe da dire ( ma è una battuta ), che gli africani scappano, non dalla fame , ma da chi dovrebbe aiutarli a superarla e poi si trovano nelle mani di altri sfruttatori traghettatori verso un sogno che diventerà un incubo.
                        Certo i “cattivi ” saranno una minoranza, ma non così pochi: essere pagati per andare in posti dove possono sentirsi dei padreterni e fare impunemente ciò che non sarebbe possibile in paesi civili, non è una spinta da sottovalutare.
                        CERTO BUONISMO NASCONDE SPESSO IL PEGGIO DELLA NATURA E DEL ‘ANIMO UMANI.

                        PS: Le FONDAZIONI che in molti casi finanziano queste benemerite attività, oltre che per creare condizioni propedeutiche a certi giochetti speculativi, non è che servano soprattutto all’ ELUSIONE FISCALE?
                        PIU’ EUROPA, che vede un’ ampia consonanza di idee e finalità tra SOROS e BONINO, comunque dovrebbero dare una patente di maggiore credibilità e onorabilità a tutte le ONG.

                        1. martello carlo scrive:

                          GRILLINI, BENVENUTI NELLA REALTA’

                          Quando un movimento punta tutto sul consenso alla sua onestà, è un partito da lasciar perdere, specialmente quando lo fa da irresponsabile ( cioè da chi ancora non ha nessun potere, né incarichi di governo ).
                          La polemica infinita di questi giorni, essendo pretestuosa non farà altro che portare acqua al loro mulino perché fa risaltare il fatto che sono stati gli unici a decurtarsi gli emolumenti a favore delle PMI e che pochi furbetti non fanno altro che far risaltare che la grande maggioranza il versamento lo ha fatto ( operazione in sé, puramente propagandistica dal momento che non risolve strutturalmente alcun problema ).
                          ZWIRNER, giustamente paragona questi ” vergini ” virgulti politici ai comunisti di BELINGUER che sono arrivati a tangentopoli e alla conquista del paese, svendendolo poi alle varie lobby interne ed esterne ed all’ EURO con i finanziamenti dell’ URSS.
                          Non credo, in linea di massima, nella volontarietà dell’ onesta, soprattutto di chi, oggi, decide di mettersi a fare il politicante, quindi io penso che se già ora qualcuno fa il furbetto pur essendo fuori dal palazzo, una volta dentro si allineerà al comportamento medio degli altri partiti.
                          Il problema sta nelle regole, ma non nel senso che ne devono essere create delle altre. DI complicazioni ce ne sono anche troppe e si sa che sono il brodo di coltura dei furbacchioni. La soluzione dei problemi consiste nel semplificare al massimo procedure, norme e codicilli, distruggendo i labirinti e creando delle strade dritte dritte con magari delle laterali che conducono a delle sbarre robuste senza riti abbreviati.
                          UN PO’ COME PER LA FLAT TAX.

                          1. Gatón scrive:

                            OT
                            Non riesco a darmi pace per quei coniugi cui la magistratura ha tolto la figlia…
                            Forse sono colpevoli di essere onesti e normali.
                            https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/14/bimba-tolta-ai-genitori-troppo-anziani-la-cassazione-conferma-ladottabilita/4159692/

                            • diogene scrive:

                              effettivamente la vicenda lascia un po’ perplessi, ma finisce lì

                            • martello carlo scrive:

                              Hai perfettamente ragione, ma è solo uno dei tanti casi di “SUPERFICIALITA’ NARCISISTICA”, tanto per usare un termine usato dalla SUPREMA CORTE che sembra si fermi solo davanti agli spacciatori….. specialmente se clandestini….
                              Sfortunatamente per i poveri “genitori”, nel caso specifico, il narcisismo finale è solo la degna conclusione, il timbro ufficiale, di una vicenda nata dall’ ignoranza, poi legalizzata da PSICO GIUDICI a tutti i livelli che non rispettano la legge in vigore presso tutti gli psicologi: farsi psicanalizzare periodicamente a loro volta.( questa norma dovrebbe essere il primo atto di una seria RIFORMA DELLA GIUSTIZIA).
                              Purtroppo, al lato pratico devo considerare la decisione finale come la migliore dal punto di vista della bambina, ma non dovrebbe essere l’atto conclusivo della vicenda: dobbiamo cominciare a PUNIRE, oltre che la incompetenza anche la SUPERFICIALITA’ NARCISISTA che spesso sfocia in senso di ONNIPOTENZA.
                              ( UNO NON VALE UNO ).

                            1. Marco scrive:

                              Barbone e illeggibile
                              Per fortuna

                              • martello carlo scrive:

                                Siamo tutti in trepidante attesa di scoprire cosa ci sia dentro la tua testa: dev’essere certamente qualcosa di prezioso dal momento che la custodisci così GELOSAMENTE.

                              1. martello carlo scrive:

                                Dopo lo striscione alla manifestazione di MACERATA “LA MIA FICA DICE NO AL FASCISMO” ( a proposito il questore è stato mandato fuori dalle palle, ma io non intendevo quello bensì il questore di PIACENZA che ha mandato 10 carabinieri contro 400 COCAINOMANI ), la scritta murale “NON FATE SESSO COI FASCISTI, NON FATELI RIPRODURRE” pubblicata dalla figlia di GINO STRADA sulla propria pagina facebook, non poteva mancare su “LA7″ il film burletta ” MUSSOLINI ULTIMO ATTO “.
                                Al di là delle scene raccapriccianti estratte da non si sa bene quali contesti della filmografia reale che il film con il suo passo sonnolento non riesce minimamente a ricreare nella loro drammaticità, ci viene raccontata una storia ben lontana dalla verità.
                                L’ unica cosa che si evince chiaramente è la proditoria eliminazione di MUSSOLINI, PETACCI e dei gerarchi fascisti da parte del direttivo del comitato di liberazione nazionale per non lasciarlo agli americani ( gli inglesi probabilmente l’ hanno favorita ), impedendo in tal modo un processo che, come a NORIMBERGA, avrebbe contribuito a fare chiarezza su molti aspetti della storia ( compreso “ l’ oro di DONGO ), non solo italiana, ma mondiale.

                                Ma non è su MUSSOLINI ed il FASCISMO che voglio mettere l’ accento, bensì su quella che è diventata l’ ultima, esilarante, patetica CACCIA ALLE STREGHE di una certa propaganda politica ormai ridotta a raschiare il fondo del barile perché ormai ha capito di essere arrivata al capolinea, appoggiata com’ è ormai, solo da eroinomani da centri sociali, femministe d’ antan, decrepiti associati all’ ANPI, all’ ARCI e a tutti quelle strutture ormai agonizzanti che si reggevano sui contributi statali e alla vendita di salamelle e lambrusco alle sagre dell’ UNITA’.

                                METTETEVELO BENE IN TESTA ( VOI SI NOSTALGICI ): IL FASCISMO NON ESISTE PIU, MA SE QUALCOSA DI SIMILE NASCERA’ SARA’ ESCLUSIVAMENTE A CAUSA DELL’ ODIO CHE VI PORTATE DENTRO E CON IL QUALE AVETE SEMPRE DIVISO IL PAESE IMPEDENDOGLI DI DIVENTARE MIGLIORE DI QUANTO SIA.
                                SE PROPRIO SI VUOLE RIVANGARE IL PASSATO, SAREBBE INTERESSANTE INVECE PARLARE DI COSA SAREBBE STATO SE TITO FOSSE ARRIVATO IN ITALIA PRIMA DEGLI AMERICANI E COSA POTREBBE SUCCEDERE IN FUTURO.
                                QUALCUNO SI RICORDA DI “ FACCETTA NERA SARAI ROMANA “ ? MI SEMBRA QUASI CHE I VERI FASCISTI SIATE VOI. :-D :-D

                                1. Gatón scrive:

                                  E della foibofobia ne vogliamo parlare ?

                                  • martello carlo scrive:

                                    Cosa vuoi, GATON, gli istriani e dalmati erano dei richiedenti asilo e sai quanto poco SALVINI riesca a sopportare questo argomento.
                                    Per fortuna che c’ è RENZI: si dice che finalmente andrà a recuperare le povere spoglie degli infoibati come ha fatto con quelle dei migranti del relitto affondato nell’ Aprile 2015.
                                    Se non lo farà, ha promesso di uscire dalla politica e di andare a piedi a MONTE SENARIO.

                                    Mi chiedo se non ci fossero stati di mezzo gli AMERICANI e se il paese fosse stato alla mercé di tipi come quelli che hanno manifestato contro il fascismo a Macerata e Piacenza, se saremmo qui, oggi a scrivere su questo blog.

                                    • Gatón scrive:

                                      Il negazionismo è stato dichiarato reato, pertanto chi ha inneggiato alle foibe cantando “quanto belle son le foibe da Trieste in giù” dovrebbe essere processato.
                                      A proposito, la prova televisiva vale anche per il branco di coraggiosi antifascisti che hanno massacrato di botte il carabiniere ?

                                      • martello carlo scrive:

                                        Questo lo dovresti chiedere a SILVESTRO e al questore di Piacenza: hanno dato l’ aumento ai poliziotti, quindi è giusto che si diano da fare e in 10 vengano mandati a fronteggiare centinaia di drogati dalla mafia nigeriana e si prendano anche un po’ di legnate..

                                        Sai qual’ è il ragionamento più PROFONDAMENTE antifascista che è emerso dalle manifestazioni di questi giorni?
                                        E’ quello riportato su un cartello di una squallida scazzata che riportava letteralmente ” LA MIA FICA DICE NO AL FASCISMO”.

                                  1. martello carlo scrive:

                                    CHE IL MIGRANTE NON SIA L’ALIBI, ma nemmeno CHE LA REALTA’ ITALIANA SIA L’ ALIBI DEI MIGRANTI,

                                    perché questo è avvenuto, caro ZWIRNER: gli italiani non hanno voglia di fare i lavori umili ( dicono ), non hanno voglia di figliare ( dicono ), quindi andiamoli a prendere belli pronti, in fin dei conti il progresso ha bisogno della crescita demografica esponenziale africana e dei paesi tribali dove chi ha più figli più comanda, per rispondere all’ automazione del lavoro dove per far funzionare i robot serviranno sempre meno clan e macete.
                                    Caro ZWIRNER, fra poco i tir cammineranno da soli, alla AMAZON eliminando il collo di bottigla umano, ti consegneranno gli ordini in mezz’ ora, gli sportelli bancari chiuderanno, come stanno chiudendo non solo i negozi di prossimità, ma anche i supermercati e penso che persino i giornalisti verranno sostituiti da ALGORITMI: è vero, compriamo sempre a meno, ma quando non ci saranno più gli stipendi per comprare come faremo?
                                    E’ inutile dare le colpe o i meriti a tizio o a caio della natalità: inconsciamente noi italiani ci siamo già adattati al presente ( mancanza di lavoro, distruzione della famiglia che non può più sopravvivere con un solo stipendio, allungamento del periodo di formazione per trovarsi alla fine già ANALFABETI di fronte ad una tecnologia al cui conronto lo sviluppo umano è come una LUMACA ), ma soprattutto adattati al futuro che per l’ uomo è molto ma molto BUIO, altro che inventarsi nuovi lavoretti o qualche stupida APP. negli scantinati.
                                    In GIAPPONE, dove non c’ è un migrante e l’ età media è più elevata che in italia, con una natalità alla pari, si stanno GIA’ ORA attrezzando con le necessarie, ineluttabili alternative.
                                    Se in linea generale questa è la strada obbligata, è anche vero che un minimo di gradualità ci vuole, ma certo non la hanno favorita i partiti che ci hanno governato fino ad oggi che la famiglia hanno tentato di distruggerla in tutti i modi
                                    Il 4 MARZO, per prolungare la mia sopravvivenza, voterò per non avere più tra i piedi predicatori alla BOCCHINO o alla CIRINNA’.

                                    ……PERO’ HO UN FORTE DUBBIO, UNA DOMANDA CHE MI PONGO ANCH’ IO SEMPRE PIÙ INSISTENTAMENTE: PERCHE’ LE DONNE ITALIANE HANNO LE ZINNE SEMPRE PIU’ GROSSE E FANNO SEMPRE MENO FIGLI?

                                    • Gatón scrive:

                                      I vari modi in cui vengono chiamate dipendono dall’uso che se ne intende fare.
                                      Lo sapevano bene i nostri progenitori che le chiamavano mammas, da cui mammelle.
                                      L’altro termine più comune deriva anch’esso dal verbo latino tangere che al perfetto fa “tetigi”.

                                    • martello carlo scrive:

                                      EC. alla BONINO.

                                    1. Silvestro scrive:

                                      09/02/18 – CHE IL MIGRANTE NON SIA L’ALIBI

                                      Niente da dire; condivisibile in pieno.
                                      Nel topic dell’altro giorno, Zwirner tenta di filosofeggiare tra xenofobia e razzismo. Ne sono uscite frasi sospette che tendono a fornire alla sparatoria di Macerata un quadro di comprensione politica che poi è stato ampiamente confermato anche su questo blog.

                                      Con l’intervento di questa sera Zwirner rimette le cose a posto, ma non c’è molto da rallegrarsi. In presenza di episodi cosi gravi, non si può sostenere subdolamente una tesi e smentirla il giorno dopo.

                                      Il Direttore di Telenuovo ci deve pensare prima.

                                      • Gatón scrive:

                                        Non mi pare abbia avuto bisogno di smentire alcuna tesi.
                                        Gli argomenti dei due interventi non sono per nulla in contrapposizione, bensì complementari.
                                        Se poi a te una parte va a genio e l’altra no, de gustibus.

                                      1. martello carlo scrive:

                                        “Ci stiamo approssimando sempre di più verso la chiarificazione di questa ipotesi, la morte violenta….. “Ci sono dati a conforto di questa ipotesi”, ha chiarito Mariano Cingolani, medico legale che sta seguendo l’ autopsia della povera Pamela.
                                        A conferma ci sarebbe un colpo violento alla tempia e due coltellate al fegato della ragazza.

                                        Una cosa è certa: c’ è troppa droga in giro ed è sotto gli occhi di tutti, comprese quelli delle forze dell’ ordine.

                                        1. Gatón scrive:

                                          Qualcuno stasera sarà doppiamente soddisfatto, la seconda autopsia ha decretato che non è possibile stabilire le cause della morte, di conseguenza no causa no colpevole, ed il delitto consumato a Milano è opera di un italiano.

                                          • martello carlo scrive:

                                            Mi spiace scendere nei particolari, non sono un amante del sangue e dell’ horror, ma quanto fai rilevare, cioè l’ impossibilità di stabilire le cause della morte della povera Debora, è importante principalmente per 2 aspetti.
                                            - è una prova della colpevolezza di chi ha messo tanta cura nel far sparire le prove sulla causa del decesso
                                            - è anche un validissimo motivo per estendere la ricerca delle prove a fatti analoghi, nel senso che la professionalità ( provo ribrezzo ad usare questa parola, ma non riesco a trovarne altre ) può far pensare a qualcosa di SERIALE, a qualcuno che ha molte analogie con un certo JACK ( senza alcun riferimento alle vittime, sia chiaro ). Ciò che è riuscito a fare questo MOSTRO, cioè far sparire o rendere inutilizzabile persino l’ ultima goccia di sangue e traccia biologica, NON PUO’ ESSERE UN FATTO ISOLATO.
                                            In Italia o in NIGERIA ci deve essere qualche tragica traccia del suo passaggio.
                                            Nessuno vuol parlare di RITI WOODOO, ma è una possibilità.
                                            Casualmente nella mia ricerca mi sono imbattuto in un articolo del GAZZETTINO in cui WOODOO e NIGERIA compaiono fianco a fianco

                                            http://video.ilgazzettino.it/nordest/riti_woodoo_minacce_ragazzine_dalla_nigeria_usate_schiave-2217783.html

                                            Niente di assimilabile a quanto successo a Macerata, però nella mia ignoranza sull’argomento so che sono usanze e riti che possono diventare anche molto violenti e mi viene da chiedermi cosa stia succedendo nel mondo della prostituzione NIGERIANA in Italia.

                                          1. diogene scrive:

                                            forse ho visto troppi film: forse il nigeriano cercava delle dosi di eroina dentro al corpo della ragazza, almeno potrebbe essere una cosa “logica” pe quanto tragica
                                            sicuramente ho letto troppo poco della vicenda, voi siete molto più informati

                                            si legge sui giornali che, a seguito dei fatti di Macerata, la lega guadagna nei sondaggi e il pd sparisce
                                            e più attacchi salvini e più salvini cresce

                                            d’altra parte, quando il ministro Martina, che in genere non mi sembra neanche male, dice che lo Stato c’è ed ha reagito si sta suicidando
                                            il problema, caro Martina, è che lo Stato non c’è quando ci sono nigeriani spacciatori in totale libertà di agire e delinquere
                                            Questo è il punto, Silvestro, il resto sono sottigliezze e stigmatizzazioni che risultano controproducenti per chi le esprime
                                            Certamente non sarò io a dire che la cosa è semplice da risolvere, ma non si può negare che ci siano delle evidenti situazioni di assenza dello Stato.
                                            Io non so se è fattibile, quanto è fattibile e quanto sia bla bla, se ci sono i soldi o non ci sono i soldi, se bisogna che il ministro degli interni si parli con l ministro della giustizia, ma l’azione che tutti si aspettano è questa: far almeno sparire i nigeriani che spacciano alla luce del sole.
                                            Ho presente delle affermazioni di poliziotti che dicono: noi li arrestiamo, i giudici li scarcerano.
                                            Come mai non si cambia?

                                            • Silvestro scrive:

                                              Non vorrei che questa fosse l’ennesima occasione per generalizzare e sostenere che tutto va male che lo Stato è assente etc. etc.
                                              Cominciamo col dire che lo spaccio di droga non è certo una novità, anzi è un problema annoso e che non è una prerogativa di immigrati e clandestini che comunque sono l’anello debole di una organizzazione ben più vasta. Solo nel 2016 i decessi per overdose in Italia sono stati 266 ma non ricordo sia mai stato fatto tanto casino come in questo caso.
                                              Allora non capisco se l’orrore per questo ennesimo decesso sia dovuto al fatto che c’era di mezzo un immigrato di colore, al fatto che la ragazza deceduta è stata fatta a pezzi, o se si voglia giustificare chi per reazione va in strada a sparare stile western.

                                              Zwirner fa tutto il suo ragionamento che si conclude con “Vogliamo togliere alla Lega il brodo elettorale in cui sguazza? L’unico modo è un governo più efficace dell’immigrazione”. Tradotto in termini più chiari significa: “se il popolo leghista per ottenere più efficacia sulla immigrazione ricorre alla contrapposizione armata la lega lo appoggia”. E’ una atteggiamento sovversivo supportato in maniera subdola dallo stesso Direttore.

                                              E’ INAMMISSIBILE CHE IN UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA UN PARLAMENTARE, UN MOVIMENTO POLITICO PER QUALSIASI RAGIONE CERCHI CONSENSI E VOTI APPOGGIANDO AZIONI ARMATE E REAZIONARIE AL DI FUORI DELLA LEGGE.
                                              Fino ad ora non ho letto nessuno, ma proprio nessuno che per questo motivo abbia mosso una sola critica a Salvini.

                                              • diogene scrive:

                                                nel primo post di questo thread ho scritto che ciò che ha detto salvini è un’idiozia
                                                ho sbagliato, ma sicuramente per difetto

                                                non credo che Zwirner supporti in maniera subdola i leghisti

                                                quello che si percepisce molto bene invece è che tu (Silvestro) e per estensione i politici nei talk shows, siano più attenti a criticare la destra che a cogliere l’enormità del problema migranti

                                                sono tra coloro, in questo blog, che da sempre sostiene che il nostro stato non è così male come viene descritto: fan ridere quelli che ad ogni omicidio dicono che queste cose accadono solo da noi: omicidi ed efferatezze varie avvengono anche in USA e UK dove la polizia , secondo qualcuno, funziona a meraviglia perchè non inquinata dal buonismo imperante in italia

                                                sono anche convinto che le speranze della destra siano pie illusioni: il fenomeno migranti è dettato marx-isticamente da fattori economici. L’ Italia ha una natalità di x%, la Nigeria di 10 volte tanto. Tutti hanno in mano uno se non due smartphone e i brand di massa sono coreani o cinesi.
                                                L’illusione della destra è una auto-difesa psicologica: si illudono di sapere che i migranti sono frutto del buonismo e causati dagli interessi economici delle cooperative.

                                                detto questo, quando in giro ci sono spacciatori alla luce del sole e reati palesi, non ci rifugia nel “non vorrei che si generalizzasse”.
                                                Qualcuno forse si sveglierà il 5 marzo

                                                • martello carlo scrive:

                                                  Mi pare di averlo già detto, ma poi ho dovuto ricredermi.
                                                  Speriamo che non sia così anche stavolta: anche se con idee diverse dalle mie, riesci a mettere insieme degli interventi ( quando non pretendi di fare il SARTRE a tutti i costi ) sui quali si può dibattere.
                                                  Molte delle tue osservazioni, hanno fatto CENTRO.
                                                  Non sarebbe male avere un interlocutore diverso dal solito SILVESTRO, talmente acriticamente prostrato che potrebbe confondersi benissimo nella claque di KIM JONG-un.

                                                • Silvestro scrive:

                                                  Se anche Zwirner su questo episodio si mette a sofisticare tra razzismo e xenofobia, la tentazione di generalizzare ed assolvere ogni posizione politica è praticamente una certezza.

                                            • martello carlo scrive:

                                              Non male, non male; è il tuo miglior commento: speriamo sia solo l’inizio.

                                            1. Marco scrive:

                                              Be careful diogene, i dati consigliano prudenza

                                              1. martello carlo scrive:

                                                Penso che di fronte a certi atteggiamenti e correnti di pensiero, servano delle profonde riflessioni su cosa dovrebbero essere la DEMOCRAZIA e la LEGGE, se non vogliamo che siano semplicemente la scusa per imporre agli altri i propri punti di vista, eliminare gli avversari, favorire gli alleati o semplicemente rimandare alle calende greche la soluzione dei problemi.
                                                Si stanno introducendo, INCULCANDO, dei concetti, tipo la PERCEZIONE ( declinata negativamente come fosse qualcosa concepito da un pensiero malato, quasi da TSO, come ai tempi di STALIN e BERIA ) che tendono a SCREDITARE l’opinione popolare.
                                                E’ un altro passo avanti sulla strada del plagio di massa che è culminato nella distruzione del concetto di stato, di frontiere, di proprietà, di tradizioni, di patria, di cultura e di appartenenza.
                                                La depenalizzazione dei reati “ minori “, del 2015 che aumenta in modo spropositato la discrezionalità dei giudici, sembra fatta apposta per creare la tempesta perfetta in un momento in cui circolano per il paese centinaia di migliaia di sconosciuti, appartenenti a culture, religioni, etnie, lingue, legislazioni diversissimi, persone che NON HANNO NULLA DA PERDERE.
                                                Di fronte a tutto questo, a fatti ( non è il solo, ma si ripete sui treni sugli autobus, sulle piazze, negli appartamenti ) come quello del massacro SCIENTIFICO di PAMELA, si prende a pretesto l’ azione di un pazzo ( il PRIMO atto violento veramente di stampo razziale contro immigrati di colore ) per creare un MEGA CAN CAN ELITARIO e dare dell’ ANTIDEMOCRATICO MATTO PERCETTORE, del FASCISTA a chi non la pensa in modo stalinisticamente corretto.
                                                E’ ora che queste persone si rendano conto di essere cadute nello stesso meccanismo di manipolazione psichica subita dai loro parenti più o meno stretti che riempivano PIAZZA VENEZIA.
                                                La LEGGE? La legge di uno stato, quando questo rompe il contratto con i suoi cittadini mancando al primo dei suoi doveri, quello di proteggerli ( anche dalla magistratura ), va CAMBIATA e subito, anziché nascondere dietro ad essa i propri interessi, i propri INCUBI e DEBOLEZZE.

                                                1. Gatón scrive:

                                                  Abbiamo capito che se ti imbatti nel cadavere di una persona con la cui morte non hai niente a che fare e se, invece di chiamare le forze dell’ordine o semplicemente andartene per la tua strada, lo fai a pezzi e lo nascondi, nessuno ti potrà accusare di omicidio.

                                                  • Silvestro scrive:

                                                    Dovrebbe essere diverso? Ci saranno eventualmente altre imputazioni, ma punibili con pene diverse dall’omicidio.
                                                    E’ invece l’occasione per sottolineare che chi andava per strada a sparare per vendicare l’assassinio di Pamela, ha sbagliato perfino nella motivazione.

                                                    • martello carlo scrive:

                                                      Evidentemente la sottile ironia del “PASSANTE che su IMBATTE”, non è accessibile a tutti.

                                                    • Gatón scrive:

                                                      Se non l’ho ammazzato io non vedo motivi per nascondere / distruggere il cadavere.
                                                      Per me equivale ad una confessione.

                                                      • Silvestro scrive:

                                                        Se lo dici tu…. Con questi giudici comunisti ci sono sempre sorprese.

                                                        • Gatón scrive:

                                                          Dimmi un motivo diverso per sezionare il cadavere e cercare di distruggerlo.
                                                          Non parlo di premeditazione, ma anche la cessione di una dose di droga che causi la morte di chi la assume viene definita “omicidio a seguito di altro reato”.

                                                  1. Silvestro scrive:

                                                    Ma per favore siamo seri. Ditemi voi se un tipo come Silvio che aveva 35 mila rughe e non ne ha più una, senza un dente e ne esibisce 94, con un capello solo, ma nerissimo, di trenta centimetri per quaranta, settantaquattro ville con saloni degli specchi, innumerevoli salotti gialli e azzurri, saune, elicotteri, decine di automobili, nessuna inferiore agli ottomila di cilindrata, canali televisivi, radio libere, domestici e guardie del corpo, ditemi voi se un personaggio cosi, non sia in grado di espellere in quattro e quatrotto almeno 600 mila clandestini, e trovare anche un sacco di elettori che gli credono.

                                                    Si è proprio lui, SILVIO BERLUSCONI IL MAGNIFICO, L’uomo dei miracoli, il re Mida, il personaggio che incarna ogni tipo di record. Fu sempre lui infatti, che con lungimiranza e concretezza, in un batter d’occhio nel novembre 2002 regolarizzò ben 700 mila clandestini.

                                                    • martello carlo scrive:

                                                      Non so se lo posso dire, visto che ieri sono stato ” awaiting moderation “, ma l’ aver coniato l’ aggettivo MAGNIFICO per definire S.B. è motivo di personale orgoglio per aver capito con notevole anticipo e nonostante le vulgate, la grandezza dell’ uomo, cosa che ha stupito ancor oggi a ” il rosso e il nero ” certi soloni che si rifiutano di realizzare che un personaggio di bassa statura possa essere tanto grande.

                                                      Il tuo ragionamento sulla regolarizzazione, si potrebbe tradurre così: siccome MUSSOLINI ha promulgato le leggi razziali lo può fare anche l’ attuale governo.
                                                      Ma nel 2002, altre considerazioni a parte che se vuoi possiamo anche approfondire, mi pare che la situazione fosse molto diversa e lo sta a dimostrare l’ atteggiamento della gente, me compreso, nei confronti di chi è entrato nel paese, vi ha lavorato tranquillamente in un momento di bassa disoccupazione.
                                                      I tempi ora mi sembrano diversi, soprattutto dopo il 2012, quando, oltre che i governi ci è stata imposta anche l’ invasione incontrollata ( forse anche no, visto ciò che ha svelato la BONINO ) con il vaso già pieno e la disoccupazione alle stelle.
                                                      Ecco, S.B. sarà certamente capace di andare in Europa e, invece di chiedere flessibilità in cambio di ” accoglienza stradale e cooperativo/mafiosa “, di pretendere UN’AZIONE COMUNE per risolvere il problema africano di sovracopulazione, in tutti gli ambiti internazionali, ONU compresa e di pretendere il rispetto di SHENGEN, evitando l’ atteggiamento dei soliti furbetti dell’ accoglienza a tutti nella certezza che se ne sarebbero andati in UK, FRANCIA, SVEZIA etc. etc.

                                                      SIETE STATI UN DISASTRO, PEGGIORATO DALLA DEPENALIZZAZIONE SELVAGGIA CHE POTREBBE PORTARE ALLA SCARCERAZIONE DI UNO SPACCIATORE CHE NON DOVEVA ESSERE IN ITALIA E CHE PER CANCELLARE LE PROVE DI UN POSSIBILE OMICIDIO, HA FATTO SPARIRE PARTI DEL CORPO DI PAMELA, LAVANDO IL TUTTO CON LA VARECHINA TANTO DA RENDERE LE ANALISI IRRIPETIBILI. UN VERO PROFESSIONISTA DI CUI BISOGNEREBBE APPROFONDIRE PER BENE I TRASCORSI, ANCHE IN PATRIA.

                                                    1. martello carlo scrive:

                                                      Siete riusciti a far diventare noioso persino un argomento così DRAMMATICO.
                                                      E’ chiaro che le cose cambieranno e sarà indifferente se sarà a causa della xenofobia, del razzismo o per semplice rottura di coglioni.

                                                      • martello carlo scrive:

                                                        vediamo se anche ” semplice rottura di zebedei “viene messa in ” moderazione

                                                      • Silvestro scrive:

                                                        Dillo a Zwirner.

                                                        • martello carlo scrive:

                                                          ZWIRNER, ormai si è lasciato andare al piccolo cabotaggio, atterrito dalla FLAT TAX, anche se non sarà certamente quella la causa della prossima crisi ( per i soliti pantaloni ) della finanza mondiale, programmata ogni 8/9 anni dagli gnomi illuminati come fosse una VENDEMMIA DI LUNGO CORSO.
                                                          Chi ne rimarrà indenne nel panorama mondiale? Ma l’ ITALIETTA RENZIPADOANA naturalmente, messa al sicuro dal miracoloso rilancio del PIL, dell’ occupazione e dalla gigantesca riduzione del debito pubblico.
                                                          MALA TEMPORA CURRUNT, caro SILVESTRO: il tempo è denaro e ne abbiamo perso troppo negli ultimi 7 anni.
                                                          L’ unico che potrà salvarsi sarà chi ha investito nei BITCOIN, come MARCO il grande trader del blog.

                                                          • Silvestro scrive:

                                                            A proposito di bitcoin.
                                                            Il suo valore che a dicembre era di 20mila dollari, in questi giorni è sceso sotto i 7mila. Chissà se i tifosi di criptolvalute sono ancora tutti in salute o qualcuno si è già fatto male.

                                                      • giorgio scrive:

                                                        Caro MARTELLO….
                                                        Il PROBLEMA ( che nessuno vuol mai affrontare veramente) sta nel fatto che la TERRA, per noi UMANI, diventa sempre più PICCOLA, inquinata, avvelenata, e sarà sempre più difficile poter convivere in modo CIVILE…

                                                        • martello carlo scrive:

                                                          Caro GIORGIO,
                                                          ma il problema diventa ancora più grave dal momento che gli UMANI oltre che troppi sono sempre più assimilabili ( sostituibili, come ha rilevato giustamente DIOGENE ) alle macchine, cioè diventano sempre più ROBOTICAMENTE IDIOTI a causa di una predisposizione al plagio di massa ( segno inconfutabile del degrado ecologico da CO2. e polveri più o meno sottili ).
                                                          Non si spiega altrimenti perché una persona che cerca di reagire alle offese altrui, ai soprusi, all’ invasione della propria sfera vitale ( familiare, abitativa, sociale, politica, religiosa, laica, insomma al CAOS IMPOSTO DALL’ ALTO ), sia considerato un retrogrado, ignorante, qualunquista, e, diciamolo pure, tanto per colmare il vuoto culturale della cultura predominante, ” FASCISTA “, mentre i cloni di tale cultura predominante, DISPOSTI A FARSI SOTTOMETTERE dai primi arrivati ( MANDATI ) da qualsiasi parte provengano, da qualsiasi religione, cultura, anche le più violente e arretrate che VOGLIONO, NON INTEGRARSI, MA SOVVERTIRE civiltà collaudate, che li ATTRAGGONO e da sempre considerate quelle che hanno fatto uscire l’ uomo dalle caverne, esattamente come farebbero le femmine di qualsiasi branco animale di fronte al maschio primitivamente più forte, SIANO CONSIDERATI RAZIONALI E CULTURALMENTE SUPERIORI.

                                                          E’ UN ARCANO CHE SI POTRA’ SPIEGARE SOLO CON UN ROBUSTO CONTROLAVAGGIO DEL CERVELLO CON LA VARECHINA. :-D :-D :-( :-( :-(

                                                          Intanto ERDOGAN, il MUSSOLINI turco, sembra sia andato da FRANCESCO per concludere estendere i patti LATERANENSI all’ ISLAM OTTOMANO. :-(

                                                      1. Marco scrive:

                                                        Mai fatto trading
                                                        Mai comprato criptovalute
                                                        Fa parte della tua personalità (che mi astengo dal definire, ma non ce n’è bisogno, tanto è lampante) sparare cazzate

                                                        1. Marco scrive:

                                                          Diogene se Salvini ha detto un’idiozia dicendo che il fatto di Macerata è colpa di Renzi, cosa di quelli che dicono che c’è chi l’invasione l’ha pianificata (la sinistra) e qualcuno promossa e sostenuta (Soros) ?
                                                          Una idiozia al quadrato, con l’aggravante del complottismo

                                                          1. Silvestro scrive:

                                                            Il RAZZISMO esprime una intolleranza sociale che porta un individuo o un gruppo a non accettare l’esistenza di individui e gruppi con modi di pensare e di agire differenti dai propri. Declinato in termini estremi si parla razze “superiori” e razze “inferiori”.

                                                            La XENOFOBIA è la propensione a ritenere che gli usi e i costumi della propria comunità siano superiori a quelli di qualsiasi altra e si concreta in un atteggiamento di forte avversione verso i membri delle altre comunità.

                                                            La storia ci insegna che questi atteggiamenti spesso si intrecciano e, senza distinzioni tra colore della pelle, religione o provenienza, portano inevitabilmente a discriminazioni sociali più o meno esplicite, più o meno violente.

                                                            Sull’onda della cronaca ZWIRNER tende a criminalizzare l’una e a comprendere l’altra. Ma quello che non dice è che la reazione violenta non è un episodio isolato se la politica alimenta il rifiuto del diverso, l’avversione sociale, e giustifica l’azione armata. Altrimenti, come ho già detto, parliamo di un’altra Italia.

                                                            1. diogene scrive:

                                                              Sig. Zwirner, complimenti per l’equilibrio dimostrato nel post: quello che dice salvini che la colpa dell’atto squilibrato è degli altri è autentica idiozia (e, se permettete, sotto il profilo della logica, le frasi giustificazionalistiche sono le stesse di che arriva a giustificare il terrorismo islamico. Bastardi islamisti , ha detto qualcuno ? Allora perchè non lego-fascio-nazisti bastardi ?)

                                                              Occorre, però, fare un ulteriore passetto avanti.
                                                              L’analisi è la seguente: nel mondo liberistico sta aumentando esponenzialmente il gap fra poveri e ricchi. Gli spazi di welfare e di lavoro tout-court (a quando i robot che sostituiranno i magazzinieri di Amazon, così non ci sarà più bisogno dei braccialetti elettronici ?) si stanno riducendo e questa è la vera ragione della crescente xenofobia.

                                                              Il direttore Zwirner pensa che tutto si possa indirizzare con la politica.
                                                              Io non credo, ma qui mi fermo

                                                            Rispondi a martello carlo

                                                            Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                            Accetto i termini sulla privacy

                                                            *