26
mar 2018
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 103 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.021

FLICK O FLOCK CAMBIA POCO NULLA

L’unico che da giorni aveva previsto come sarebbe andata a finire (oltre a Lillo Aldegheri) è stato Giuliano Ferrara: ovvio, inevitabile risultato elettorale alla mano, la nascita del governo al bacio Salvini-Di Maio.
Fermo restando – aggiungeva Ferrara – che nessuno dei due può fare il premier, e quindi verrà scelta una figura istituzionale: Giovanni Maria Flick, e se non sarà lui sarà un altro. Flick o flock poco cambia.
Ma cambia poco o nulla anche col governo al bacio. Molti dipingono come una tragedia il governo dei populisti, degli euroscettici. Dimenticando che, anche quando facevamo parte della Nato, eravamo ” Natoscettici”: cioè facevamo accordi e affari anche con l’Unione Sovietica, portando la Fiat a Togliattigrad…Stavamo con Israele ma anche con i Paesi arabi; facemmo accordi perfino con i terroristi palestinesi garantendo loro il libero transito verso le olimpiadi di Monaco…
La nostra caratteristica è la capacità di stare su più staffe, di sfangarla comunque e sempre com’è nei cromosomi di noi italiani che – ricorda l’inno nazionale – “per secoli fummo calpesti e derisi”, cioè invasi da tutti gli invasori possibili; e quindi: viva la Francia, viva la Spagna purchè…
Cosà faranno i due del governo al bacio? Una gamba in Europa, un’altra con Putin, la terza con Trump. E si tira a campare, come sempre avvenuto.
D’altronde già i programmi vengono ridimensionati: la flat tax al 15% diventa “riduzione fiscale” (di qualche punticino), il reddito di cittadinanza ora è “aiuto al lavoro”…E maturano anche i soggetti politici: gli stessi grillini che un anno fa non vollero le olimpiadi a Roma adesso le vogliono a Torino. Stanno mutando proprio come i sindaci della Lega: i primi erano idealisti, pieni di progetti fantasiosi; ora sono dei neo democristiani impegnati a governare i loro comuni con senso della realtà. Consapevoli cioè che quattro cose si possono fare, e quaranta no.
Nessuna tragedia dunque. Il governo al bacio Salvini-Di Maio garantisce semplicemente un ricambio di classe dirigente (non della sua qualità). Fermo restando che presente e futuro di noi italioti resta scolpito nel Gattopardo: bisogna far finta che tutto cambi, perché tutto rimanga uguale.

4.021 VISUALIZZAZIONI

103 risposte a “FLICK O FLOCK CAMBIA POCO NULLA”

Invia commento
  1. martello carlo scrive:

    TRIONFO DI ORBAN IN UNGHERIA: quasi il 50% di consensi che insieme ai nazionalisti anti invasione di JOBBIK raggiunge il 70% dei suffragi.
    Disoccupazione al 3,8%, PIL a + 3,5%, reddito pro capite quasi raddoppiato da 15mila a 27mila dollari ( in italia ci arriviamo? ) e politica di incentivazione delle nascite.
    Indubbiamente un exploit eccezionale, ma ciò che lo ha portato ad una tale vittoria così schiacciante è stata certamente l’espulsione di SOROS e le sue ONG pro migranti.
    Un bel faro per l’ Italia dei GENTILONI che lo ha accolto segretamente a palazzo GHIGI.
    Ma loro sono dei barbari, mentre il nostro paese è sempre più all’ avanguardia: 200000 nuovi cittadini italiani ( record UE ), in maggioranza MAROCCHINI E ALBANESI.
    Meno male che CELENTANO C’E’.
    :-D :-D :-D

    1. Silvestro scrive:

      Martello (8 aprile 2018 alle 17:08)

      Hai fatto bene a segnalare la vicenda perché conferma le mie impressioni.

      Innanzitutto tu stesso stai confermando che si tratta di foto vere, immagini se vuoi private ma ne false ne manipolate, ben diverso dalla “VERA, UNICA, BREVETTATA MACCHINA DEL FANGO“. Che poi sia opera dell’opposizione bacchettona della sinistra è una tua illazione tutta la dimostrare.

      In secondo luogo stiamo parlando appunto della credibilità di un Presidente democraticamente eletto che non vuol dire che privatamente può fare il contrario di quello che sostiene pubblicamente. Ed è una questione di credibilità del personaggio politico non marginale. Non vorrei approfondire oltre.

      Ma quello che mi sembra più grave è che dopo oltre dieci anni stai ancora recriminando sulle colpe di chi guardava dal buco della serratura; comportamento analogo a quello che tu stesso stai tenendo oggi con i tuoi post, proprio come ho evidenziato.

      Non credo ci siano altri commenti da fare.

      • martello carlo scrive:

        Appunto, lasciamo perdere, di fronte ad un appartenente alla AUTENTICA MACCHINA DEL FANGO DOVE E’ FINITA, nonché paladino del popolo delle riforme LGBT, non c’ è altro da fare che allontanarsi per evitare gli schizzi.

      1. martello carlo scrive:

        Tutte le strade conducono a Roma, in quel di palazzo CHIGI: “DIVIDE ET IMPERA”.
        Come previsto i due galletti pentacrestati, DI MAIO e FICO si stanno beccando e le gallinelle del PD, stanno a guardare, ansiose, anche se qualsiasi accoppiamento li farebbero scomparire dalla faccia politica del paese.
        Facciamo metà e metà? Bene, il CDX si prende la parte buona e va a governare cercando di mettere al bando le mafie e le cooperative.
        37 + 17 NON FA FORSE 54?

        • Silvestro scrive:

          Mi ricordi tanto il voyeur bavoso che spia continuamente in casa altrui per cogliere, scandali, atteggiamenti indecenti, situazioni infamanti con l’unico obiettivo di diffamare l’avversario.
          Il punto è proprio questo: invece di guardare criticamente in casa propria dove truffe, condanne e vicende sessuali abbondano, si demonizza l’avversario inguardabile. A proposito di “tanto peggio tanto meglio”.

          In altri termini, se lo fai per convinzione personale, è una cosa, se invece con questi argomenti cerchi di creare un qualche consenso, l’atteggiamento assomiglia più a una scelta masochistica (che ci sta bene col voyeur).

          • martello carlo scrive:

            NOTIZIOLA DEL17/06/2015 ( 8 anni dai fatti )
            “Le FOTO RUBATE dentro “Villa Certosa”, residenza sarda di SILVIO BERLUSCONI, e pubblicate su Oggi il 17 aprile 2007 HANNO VIOLATO LA PRIVACY DELL’EX PREMIER.
            Lo ha stabilito anche la CASSAZIONE, secondo cui la villa in Costa Smeralda è indubbiamente una “dimora privata” “.
            Sono le migliaia di fotografie scattate dalla VERA, UNICA, BREVETTATA MACCHINA DEL FANGO: L’ OPPOSIZIONE BACCHETTONA DELLA SINISTRA LGBT con imponente supporto giudiziario ad un premier democraticamente eletto.

            Ti scuso per la solita parzialità e FAZIOSTA’ di giudizio solo perché stavolta ti sei espresso con una certa originalità di linguaggio: ” VOYEUR BAVOSO ” che detto da te è un volo d’ uccello, anche se breve come quello di un’ OCA.

            Di più. ti ringrazio perché, con una breve ricerca HO SCOPERTO, non dal ” PAIS ” questa volta, ma da un giornaletto qualsiasi, in ultima pagina che QUEL FATTO E’ STATO GIUDICATO UN REATO.

            PS. non ti starai mica schierando contro il tuo LEADER MAXIMO per caso??!!

          • Gatón scrive:

            Senti da che pulpito viene la predica…
            Spiare in casa altrui per cogliere scandali, atteggiamenti indecenti, situazioni infamanti con l’unico obiettivo di diffamare l’avversario.
            Sembra scritto guardandosi alo specchio.

        • martello carlo scrive:

          EC. per i puristi: ” li farebbe scomparire “

        1. Marco scrive:

          martello imitatore del metodo boffo

          • martello carlo scrive:

            Finalmente dici qualcosa di interessante. Perché?
            Perché è l’ esempio di come chi ha criticato S.B. per la sua presunta immoralità non avesse alcun titolo per farlo, anzi (in quanto, l’ unica cosa falsa sembra fosse l’ informativa della polizia), ma è assurto a dignità storica, a modo di dire per l’ ormai provata congiura per contrastare il più grande leader che l’ Italia abbia mai avuto dall’ unità..
            Pari dignità sembra non sembra avere conseguito il metodo TULLIANI.
            CHISSA’ PERCHE’.

          1. Marco scrive:

            Titolo del quotidiano Libero: Pensioni, ha vinto la Fornero.

            Ci aspettiamo una pronta dichiarazione di salvini agli allocchi d’italia

            1. martello carlo scrive:

              CHI E’, DA DOVE VIENE, COSA HA FATTO E CHI RAPPRESENTA?

              Tanti interrogativi non possono che riguardare l’uomo del giorno: LUIGI DI MAIO DI BORBONE, re delle DUE SICILIE:
              è lui che regna incontrastato sui media, fa il sostituto rottamatore, vieta, sceglie, spacca, legittima, condanna…
              La sua vita, costellata di successi ( di professione, almeno su WIKI, fa il politico), designato dallo spirito santo ad essere titolare di 11 MILIONI di voti, è apprezzato per il suo acume PARA GONADIBILE ad ANDREOTTI tanto sono oscure le “sue” idee e i “suoi” programmi che va a esporre alla CITY, risollevando le borse di tutto il mondo depresse dai dazi sul commercio.
              UN NOVELLO SALVATORE delle italiche sorti che ha lanciato l’ Italia a trazione meridionale come nuovo baricentro dell’ Europa protesa alla conquista dei SUQ maghrebini mediante la modifica dei MIRACOLOSI CENTRI PER L’ IMPIEGO.
              E’ la riedizione in stile ROUSSEAU/FACEBOOK del MIRACOLO ( appunto) di SAN GENNARO.
              BERLUSCONI è il vecchio, il passato, è quello che ha rotto il MONOPOLIO SOVIETICO della RAI, togliendo ai QUAQUARAQUA il potere di comandare con la lingua senza una straccio di PIL e di tasse, cioè il contrario della meritocrazia.
              Posso far rilevare una cosa? Non mi sembra che i PENTAINNOMINATI parlino tanto di MAFIA quanto di POLITICI CORROTTI: mi sembrano il colpo di coda del BRIGANTAGGIO PRE/POST BORBONICO.
              LA CHIAVE DELLA SOLUZIONE DELLA CRISI, PASSA PER LO SMASCHERAMENTO DEL BLUFF ROUSSEAULLIANO DELLA MONOLITICITA DI UN MOVIMENTO CHE SI E’ CONFESSATO CON LA PRETESA DI ANDARE AL GOVERNO CON QUALSIASI MEZZO E DALLA FRETTA DI CASALEGGIO E ASSOCIATI: UNA MINA A
              TEMPO: LASCIAMOLA SCOPPIARE.
              QUANDO I GIORNALONI, CON IN TESTA MIELI (CHE NON NE HA MAI AZZACCATA UNA, SIN DAI TEMPI IN CUI VEDEVA IL FUTURO IN VELTRONI, CASINI E FINI), APPOGGIANO QUALCUNO, ORMAI E’ CHIARO CHE BISOGNA FARE L’ ESATTO CONTRARIO.
              CALMA E STAGNO.

              • Marco scrive:

                Pensa che tu sei uguale a toninelli

                • martello carlo scrive:

                  TONINELLI chi? MITRAGLIETTA BERGAMASCA con la testa da magrebino agli ordini del CAIRO?
                  Finora ho sopportato, ma ora è troppo. Avrei preferito che tu mi dessi del DIBBA, controfigura di ENZO di “UN SACCO BBELLO”.
                  Comunque, “NON TI DEVE SFUGGIRE IL FATTO” come dice il tuo degno compare DIOGENE, CHE QUANDO DICO QUALCOSA, A MEDIASET PRENDONO SUBITO PROVVEDIMENTI (vedi DEL DEBBIO).
                  Anche PORRO potrebbe fare la stessa fine: è ora che S.B. faccia quello che non ha mai fatto e i SOVIETICI RAI e la PRAVDA DE BENEDETTIANA lo hanno sempre accusato di fare.
                  Prossima mossa: una telefonata a VLADIMIR e POLVERIZZAZIONE della PIATTAFORMA ROUSSEAU dei NEWCON italiani.

              1. diogene scrive:

                in gran parte è corretto l’approccio di Marco: si parla di “impostazione delle aspettative”
                però marco ti meriti una rispostaccia: se queste sono le aspettative degi italiani, a quante di queste hanno dato risposta positiva i governi del PD. Come direbbe salvini: zero

                non mi sfugge una cosa comunuqe: oggi il quotidiano di feltri pubblica la notizia che mediaset sospende la trasmissione di Belpietro perchè favorisce i populisti. Quali saranno mail le ragioni economiche che hanno spinto mediaset a questa azione ? beh, è molto chiaro …. ma c’è chi non le vuole vedere, perchè pensa al tanto megio tanto peggio

                1. Marco scrive:

                  Se leggi bene bene non è così
                  Se si realizzassero tutte queste cose sarebbe meraviglioso e quindi vanno auspicate
                  Vale anche per il reddito di cittadinanza devi ammetterlo
                  Quindi resta la tesi degli allocchi d’italia

                  1. Marco scrive:

                    Registro il “tutti sono contenti e godono come pazzi” per le vicene politiche in corso.
                    Ottimo!

                    Intanto vediamo la contabilità dei risultati di salvini.
                    Regione Sicilia.
                    Dirigenti licenziati : zero
                    Dipendenti licenziati : zero
                    Di cui “forestali” : zero

                    Per quanto riguarda il governo, ovviamente, non avendo ancora iniziato a governare i risultati non possono essere che Zero.
                    Ma giova comunque riportare i criteri di misurazione dell’operato

                    Riduzione tasse : zero
                    Abolizione fornero : zero
                    Numero di respingimenti : zero
                    Numero di espulsioni migranti irregolari : zero
                    Numero magistrati allontanati perché policitizzati : zero
                    Numero di campi rom ruspati : zero
                    Concessione autonomia alle regioni : zero

                    1. Silvestro scrive:

                      Be! lo capisco….. Rompersi i denti con le frasi e gli atteggiamenti che i vincitori hanno utilizzato per vincere le elezioni non e’ facile. E gli emoticon sorridenti non attenuano certo il disagio.
                      Per non perderci l’autorevole opinione di Zwirner, ci vorrebbe più comprensione?
                      Sono d’accordo; la stessa che i vincitori hanno avuto quando erano all’opposizione; cioè zero.
                      E’ un atteggiamento di ritorsione, vendicativo, astioso?
                      Ognuno lo giudica come preferisce. Ma per non entrare in temi religiosi fuorvianti, vale la citazione di Aristolele, Cicerone e Platone “ut sementem feceris, ita metes” ovvero letteralmente “come avrai seminato, così mieterai”.

                      E con questo mi diverto, eccome mi diverto.

                      • martello carlo scrive:

                        Sono contento, siamo tutti contenti e per il male che ti voglio spero che continui così.
                        Tu non sei più della partita, ora bisogna smascherare il grande bluff di DI MAIO e accoliti, nonché il disegno di chi, come DEL DEBBIO, che dopo FLORIS, pappagallescamente, lo incensa da ormai ex fondatore di FI prendendosi le giuste reprimende dell’ unica persona che ancora capisce qualcosa in questo paese di MASOCHISTI esclusi persino dal calcio che conta: SGARBI.
                        Continuano a dire che sono un movimento trasversale: non c’è più destra o sinistra, cioè il contrario della realtà: è una carica esplosiva appoggiata sulla piattaforma ROUSSEAU che bisogna far saltare al più presto.
                        Da quanto dicono al N.Y. TIMES, basterebbe un pulsante premuto da PUTIN.
                        Se me lo concedi eccoti un altro po’ di allegre, colorate faccine in mezzo a tanto grigiore: :-) :-D :-D :-D

                      1. Silvestro scrive:

                        Cacchio!!!!! ma io credevo che stasera ci sarebbe già stato l’incarico per formare il Governo.
                        Invece dopo un mese di tatticismi, veti incrociati, ammiccamenti, lingue in bocca perfino sui murales siamo ancora qui a cincischiare.
                        Con le fanfare dell’autocelebrazione del proprio successo hanno esaltato la rapidità con cui hanno eletto i Presidenti di Camera e Senato mentre per il Governo siamo ancora in alto mare.
                        Forse c’è qualche malinteso; ma suppongo sia solo una questione marginale.

                        • Gatón scrive:

                          Pretendi un incarico dopo il primo giorno di consultazioni, ma cosa accadeva nella prima repubblica ?
                          A proposito di memoria corta…
                          Ma l’importante è divertirsi.

                          • Silvestro scrive:

                            Esatto!!!!!!!!!!!!! memoria corta, anzi molto corta. Gli slogan dei vincitori fino ad ora erano:
                            “noi non siamo come quelli della prima repubblica”
                            “non siamo interessati al teatrino della politica”;
                            “ noi siamo diversi, niente inciuci, niente trattative sotto banco”

                            Dimmi che non è vero. Eccome se mi diverto.

                            • Gatón scrive:

                              Effettivamente, qualcuno dice che le prime volte fa male, ma poi CI SI DIVERTE !

                            • martello carlo scrive:

                              Mai quanto noi. Ora potremmo cullarci anche nel nulla e non fare manco il governo perché la più grande vittoria l’ abbiamo già ottenuta: non vedervi più dalla mattina alla sera dappertutto e sentirvi dire che ” GLI E’ THUTTA ‘NA PERCEZIONE”.
                              Ora ve l’ abbiamo fatta percepire, almeno in quel posto: potremmo già dire di aver compiuto il nostro DOVERE.

                              :-D :-D

                        1. giorgio scrive:

                          Io, dopo aver ascoltato il ” Reuccio Partenopeo ” da Del Debbio che, chissà perché, mi ricorda tanto FRANCESCHIELLO, auspico un Governo 5 stelle+PD…
                          Lo stesso farà talmente tanti disastri (per noi italiani) che si dovrà correre subito ai ripari andando a nuove elezioni…
                          Allora, finalmente, gli italiani (forse) capiranno chi dovrà essere il vero GOVERNATORE della Penisola…colui che ci salverà ( se saremo ancora in tempo) dalla catastrofe: SALVINI punto

                          • diogene scrive:

                            tanto peggio tanto meglio
                            ma guarda un pò che novità

                          • martello carlo scrive:

                            Si, ma la soluzione è quanto mai ghiotta e ce la dice la cartina geografica delle elezioni: Di Maio va a fare il FRANCESCHIELLO reuccio delle due Sicilie e noi ci dovremo accontentare di un Matteo Salvini che, rinunciando ad una redenzione a quanto pare impossibile dei meridionali da legge 104, ci farà rinunciare, sia pure controvoglia ai mld che le regioni settentrionale mandano a ROMA,a quanto pare a fondo perduto, visto che i terroni sembrano abbandonati da tutti…poverini.
                            In effetti, con i politologi da bar che ci sono, un solo presidente del consiglio mi pare poco

                          1. Marco scrive:

                            SoliTa tiritera inutile solita lagna solito piagnisteo di martello
                            Salvini è stato eletto a Cosenza salvini governa in coalizione la regione Sicilia salvini ha fatto campagna elettorale al sud convinto di saper governare il sud

                            Martello come i 5s : il nulla

                            • martello carlo scrive:

                              Lo so, a te piacciono solo i battibecchi da COMARI di strada, gli unici che riesci a capire.
                              Non ce la faii nemmeno ad “elevarti” a livello di TROLL.

                              :-(

                            1. martello carlo scrive:

                              Insieme al giudizio su DI MAIO, sospendiamo anche il giudizio su ZWIRNER che penso senta il richiamo della foresta DEMOCRISTIANA, rinunciando in un colpo solo a tentare di fare il FELTRI, il CASSESE e lo SCALFARI.
                              Tra l’ altro, lui, che ha sempre difeso la classe politica, ora si mette a fare quasi un endorsement per chi i politici li vuole delegittimare accusandoli di tutte le nefandezze di questo mondo, partendo dalla democrazia diretta via CASALEGGIO.
                              Il concetto che DI MAIO, non solo sia un bravo politico, ma che esista, è ancora da dimostrare: “IL PROBLEMA SIAMO NOI NON I SOCIAL”. In effetti il problema non è DI MAIO, sono quelli che lo votano sulla base di un VOTO DI SCAMBIO che ci sta riportando ai tempi dei GAVA e della CASSA DEL MEZZOGIORNO dando voce ad una parte d’ Italia che nasconde nel sue ventre una inefficienza, un malcostume, una indolenza e un modo di ragionare che chi si limita a passare le vacanze nel SALENTO o a CAPO RIZZUTO certamente non coglie.
                              Quello che bisogna cogliere è invece quel voto indubbiamente di protesta che va imbarcato e guidato, ma da parte di chi anche economicamente, ma soprattutto con capacità gestionali deve essere di esempio a tutta Italia, il che esige proprio lo stop agli AUT AUT di DI MAIO e di chi lo manovra: il M5S è più eterogeneo di quanto lo si vuol far apparire anche da parte della solita stampa leccaiola che cerca di riposizionarsi, basti pensare da dove sono arrivati i voti.
                              Il problema non è S.B., non è la supposta gracilità della coalizione di CDX, è il non voler “andare a vedere” il bluff DI MAIO e MOVIMENTO che movimento NON E’ PIU’.

                              1. Marco scrive:

                                Prima pagella dopo il primo mese post elezioni.
                                Salvini: 10 e lode
                                Di maio: 4. Sta girando a vuoto.
                                Renzi: 7 in condotta.assente ingiustificato
                                Berlusconi: 3. Si presenta come il vecchio (Gelmini. ..) che nessuno vuole p

                                Martello non appartiene certo a questa categoria. In ogni caso il voto è zero come il suo contributo

                                • martello carlo scrive:

                                  Mi sembra di essere troppo nei tuoi pensieri; non ti sarai mica invaghito di me per caso?!
                                  Guarda che questa non è una CHAT e io prediligo le donne.

                                • diogene scrive:

                                  mi sa che hai ragione piena

                                  quello che gli italiani vogliono sentirsi dire è proprio quello che dice Salvini: decidiamo le cose da fare, non ai giochi per le poltrone.
                                  Se ci si mette d’accordo sulle cose da fare (fornero, migranti, riduzione tasse da finanziare con tagli di privilegi) le facciamo.

                                  quindi: andiamo a votare e resterà sul campo una sola cosa: la spaccatura Nord Italia e Sud Italia

                                  • martello carlo scrive:

                                    Più che un filosofo, ti esprimi come una SIBILLA DEMOCRISTIANA.
                                    Comunque, se vuoi dire che nuove elezioni depurerebbero i risultati da tutte le scorie ed emergerebbe la sola differenza tra 5S e LEGA, mi pare che non ve ne sia proprio bisogno: quello per CASALEGGIO è già chiaramente un VOTO DI SCAMBIO.

                                1. diogene scrive:

                                  ROUND a favore di Salvini, sempre più in sella, con grip sempre maggiore e piena sintonia con i suoi attuali e prossimi elettori

                                  Non si fa il governo ? colpa del derelitto di maio
                                  Non si possono abbassare le tasse, fare la voce grossa in Europa, non si possono fermare i migranti ? Colpa di di maio. Dopo aver fatto tabula rasa del PD adesso la farà dei 5S

                                  Come Mussolini negli anni 20 e HItler negli anni 30 (nessun riferimento politico se non come dato prettamente tecnico) in grado di sbaragliare tutti gli altri nelle elezioni.

                                  Non capisco perchè zwirner cominci a dire qualcosa di positivo di di maio. Certo come politico sta ottenendo vittorie, ma cosa valgono per gli italiani che lavorano ?

                                  comunque: UNO SPETTACOLO!

                                  1. Silvestro scrive:

                                    Scusate ma dobbiamo chiarire.
                                    Il “tanto peggio tanto meglio” non è una mia affermazione ma una interpretazione che Gaton mi ha messo in bocca. Da molto prima delle elezioni ho sempre denunciato le promesse fantasiose che trascurano costi, tempi, e vincoli internazionali. Affermato, spiegato, e ribadito in mille salse diverse.

                                    Ora la parte politica che ha promosso queste iniziative ha vinto e quindi è chiamata a realizzarle nei termini nei modi promessi. QUAL’E’ IL PROBLEMA!!!
                                    La sinistra non partecipa alla “al bene comune del Paese”? Non secondo i criteri che intendono i vincitori perché non sono quelli indicate dalla sinistra; MA NON E’ UNA NOVITA’. Le proposte della sinistra sono risultate inadeguate, insufficienti, e quindi gli elettori sovrani hanno conferito ai vincitori non solo il diritto, ma il dovere etico e politico di governare. Con coerenza chi ha perso farà un altro mestiere e cioè l’opposizione; una opposizione che se fosse analoga a quello praticata fino a un mese fa non dovrebbe meravigliare nessuno.

                                    Per quanto mi riguarda non sono un politico e non mi piacciono i compromessi magari venduti come vittorie. Ribadisco senza giri di parole che mi divertirò nel sottolineare tutto quello che è stato promesso e non realizzato, semplicemente perché confermerebbe quanto fossero pertinenti le mie osservazioni.

                                    Ovviamente in tutto questo la “deteriore sottocultura del tanto peggio tanto meglio” non ‘centra, e più che rifarsi a Gramsci richiama le ben più recenti reprimende di Grillo.

                                    • martello carlo scrive:

                                      Avete scaricato sul III governo CDX il fallimento del paese, dichiarando che non c’ erano più manco i soldi per pagare le pensioni: me lo vuoi dimostrare una buona volta con cifre alla mano, visto che la stessa UE aveva giudicato ok la manovra TREMONTI di 5000 MLD?
                                      Quello che è certo, è il tanfo dell’ eredità che ci aveteiato, servi globalisti degli interessi francesi e tedeschi, scambiando MUTUI PER MIGRANTI, IVA per BONUS ELETTORALI e leggi capestro sul credito.
                                      Sarà difficile risollevarsi da cotanta discarica indifferenziata, ma non crediate che il peggio vi faccia resuscitare: SIETE MORTI col tradimento, non solo per la classe di riferimento, MA PER TUTTA L’ ITALIA, a cominciare DAGLI INVESTITORI ONESTI e i risparmiatori tout court.
                                      In un sol colpo avete distrutto fiducia nella BANCHE e nella BORSA che guadagna solo sull’ acquisizione a prezzo di saldo delle aziende italiane da parte degli avvoltoi FRANCO/TEDESCHI.
                                      DIVERDITI PURE, MA SAPPI CHE LA BUROCRAZIA DI CUI FAI PARTE DOVRA’ ESSERE NECESSARIAMENTE DECAPITATA PER CONSENTIRE LA RIPRESA, ALTRIMENYI FINIREMO TRA LE ZONE TERREMOTATE ANCHE SENZA TERREMOTO.

                                    • Gatón scrive:

                                      “Io mi divertirò perché dopo tante chiacchiere cominciamo a vedere gli effetti di quella politica sovranista USA che molti anche da noi con tono trionfale hanno osannato come liberatrice chissà di cosa.”
                                      Se questo non è un “tanto peggio, tanto meglio” spiegami come lo devo interpretare.
                                      Grazie.

                                    • diogene scrive:

                                      corretto
                                      quello che dichiari di fare è assolutamente corretto e non si capisce (cioè…. si capisce) perchè qualcuno voglia eccepire

                                    1. martello carlo scrive:

                                      Più che aver paura della rinascita del FASCISMO, ormai dovrebbe essere chiaro a tutti che, almeno in mezza Italia, c’è il pericolo di un ritorno alla MONARCHIA: c’è infatti la nuova ALTEZZA REALE DI MAIO, duca di SAVOIA, principe di NAPOLI ed aspirante al trono del regno d’Italia spodestando il “legittimo” successore EMANUELE FILIBERTO, con l’ autorità che gli deriva dalla RETE di cui è stato nientepopodimeno che WEB MASTER, dopo aver fondato il MEETUP di Pomigliano, aver fatto la prima comunione ed essere stato eletto segretario alle parlamentarie con ben 30000 like celesti.
                                      La sua carriera, considerata MIRACOLOSAMENTE SELF MADE da esperti SOCIOLOGI come DE MASI ( detto “il cinese”), come se LA7 non gli stesse srotolando il tappeto rosso sotto i piedi, in realtà non può che nascondere il tentativi di creare un BURATTINO nelle mani di poteri forti, che al SUD sono veramente tali.
                                      La PUZZA è NAUSEABONDA, dal momento che chi si era schierato con il PD, ora si sta riposizionando su un PARTITO (ormai lo possiamo definire così) che nasce e si accresce in una parte del paese da sempre considerato a rischio MAFIOSO e che pretende di comandare nonostante il suo contributo al PIL ( anche per la maggiore evasione fiscale del paese) sia incredibilmente asfittico rispetto alle potenzialità.
                                      DI MAIO, invece di denunciare la malavita organizzata vivacchia e specula sui 4 baiocchi dei vitalizi parlamentari, cosa da barbagianni, che ormai dovrebbe aver squadrato i cabasisi di tutte le persone di normale comprendonio e invece di favorire una LEGA al SUD, sul modello di quella che al nord governa bene, puntando sullo sviluppo per dargli la possibilità di LAVORARE. vira sull’ UNICO, VERO AUTENTICO POPULISMO: QUELLO DI FARSI MANTENERE dal NORD produttivo, per giunta stremato e con l’ acqua alla gola proprio dallo stress tassaiolo.
                                      C’ è qualche para SCANZI che arriva a dire che M5S HA DIRITTO A GOVERNARE PERCHÉ HA UNA CLASSE DIRIGENTE ALL’ ALTEZZA, al contrario della LEGA o del CDX, il che per quelli che dal sud vanno a farsi curare negli ospedali del nord potrebbe sembrare una CHIARA MISTIFICAZIONE STALINISTA qual’ è in realtà.
                                      La stampa, i media che hanno sostenuto RENZI, continuano a proporre ed incensare le persone e le idee bislacche come quelle appoggiate dallo SCALFARI pro PD quand’ era più giovane e non era ancora mummificato alla stregua di NAPOLITANO com’ è con estrema evidenza oggi: BERLUSCONI IN CONFRONTO MI SEMBRA UN RAGAZZINO DI PRIMO PELO.
                                      Considerando il RIGETTO, la NAUSEA che ormai la gente ha per la classe mediatica tradizionale che vuole importi la propria visione pecorina della situazione, mi auguro che continui su questa strada.
                                      SARA’ LA FINE ANCHE DI DI MAIO.

                                      1. diogene scrive:

                                        Gaton: ma tu ci credi a Gaton che dice che lui è migliore perchè pnsa al bene comune e non al tanto peggio tanto meglio ? no, non ci credi neanche tu

                                        • Gatón scrive:

                                          Non ho detto di essere migliore di alcuno, ho detto che non mi appartiene la deteriore sottocultura del tanto peggio tanto meglio.
                                          Stop.

                                        1. Silvestro scrive:

                                          Caro Gaton (3 aprile 2018 alle 11:26)
                                          come al solito hai la memoria corta. C’è una parte politica che per cinque anni non ha fatto altro che drammatizzare, demonizzare chi governava, sputare contro ogni iniziativa anche con atteggiamenti ignobili, prendendosela con l’uero, la Merkel, l’Europa, i globalisti, e quant’altro.
                                          I temi che hanno caratterizzato questo blog erano le fesserie puntualmente elencate come verità, le grandi idee sciorinate come banali iniziative che perfino un cretino avrebbe potuto realizzare.

                                          MA IO NON HO LA MEMORIA CORTA e non avrò certo comprensione per tutti coloro che hanno difeso queste fantastiche promesse.
                                          Mi sarò sbagliato? Qualcuno avrà ulteriori occasioni per gioire e sfottere.
                                          Viceversa, sarò implacabile; non smetterò di sottolineare le contraddizioni e le ipocrisie postate fino ad ora.

                                          Ed è trascorso solo un mese.

                                          • Gatón scrive:

                                            Come il lupo, perdi il pelo ma non il vizio.
                                            Che ci siano diversità di opinioni è normale, mi preoccuperebbe il contrario.
                                            Ma che ci siamo augurati il male dell’Italia, che dico, del mondo intero come stai facendo tu adesso, non mi pare.
                                            E non c’entra alcuna memoria corta, caso mai alla mia età è proprio quella a breve termine che se ne va per prima.
                                            Ma so bene quale sia la filosofia che ha da sempre inneggiato al “tanto peggio, tanto meglio”, e non è la mia.
                                            In questo, lo riconosco, sei coerente.

                                          1. Silvestro scrive:

                                            FINALMENTE!! dopo tanto blaterare le sanzioni sovraniste diventano operative.

                                            “Quando un Paese (gli Usa) perde molti miliardi di dollari nel commercio con praticamente ogni Paese con cui fa affari, le guerre commerciali sono giuste e facili da vincere”. TRUMP DOCET.

                                            Trump pone dazi sull’acciaio e alluminio di importazione per favorire la produzione nazionale. Parliamo ovviamente dell’acciaio cinese perché quello proveniente dal Messico e dal Canada no. Dopo qualche incertezza sono escluse anche le importazioni da Corea del Sud, Europa e Argentina. In pratica la minaccia della sovranità USA viene solo dalla Cina.

                                            Come prevedibile questa, a sua volta, ha preso le contro misure ed ha applicato dazi alle importazioni USA. La voce principale è la carne di maiale di cui la Cina è una importatrice importante. Quindi negli USA avremo un potenziamento della produzione di acciaio ma una crisi nell’allevamento dei maiali.
                                            Ma non c’è da preoccuparsi. Gli allevatori di suini potranno facilmente riciclarsi nel lavoro delle acciaierie: Non c’è molta differenza e poi distanza è solo di qualche migliaio di km.

                                            MA NON E’ FINITA!!!. La sovrapproduzione di acciaio cinese potrebbe riversarsi sui mercati europei. Gli industriali italiani hanno già lanciato l’allarme e si prospettano anche dazi UE sull’acciaio cinese. In pratica invochiamo per l’import cinese quelle stesse barriere che abbiamo condannato per gli USA.

                                            Ma se ci saranno misure europee sull’acciaio della Cina siamo sicuri che questa non prenderà a sua volta le contromisure, magari, sull’agro-alimentare italiano su cui noi primeggiamo?

                                            ADESSO SI CHE CI DIVERTIAMO!!!!!

                                            • martello carlo scrive:

                                              Quando te ne esci con la sparata ” ADESSO SI CHE CI DIVERTIAMO!!!!!”, e lo fai spesso in questi ultimi tempi, ti vedo come l’imitazione di RENZI che ne fa CROZZA: un monello che ha attaccato il pesce d’ aprile alle spalle di qualcuno per vedere l’ effetto che fa.
                                              Per consolarti delle sconfitte globalistiche interne, cerchi le “vittorie” all’estero, là dove sono ancora supportate dal mainstream mediatico che vuole sovvertire la volontà popolare e inevitabilmente cadi nella politica suina pro successore di MAO che non vuol vedere i successi di TRUMP, immischiandoti in valutazioni strategiche che la tua tradizionale miopia non può nemmeno intravvedere.
                                              La popolarità ed il consenso al Tycoon, è risalito al 45% e dalle parti di Pyongyang, qualcosa finalmente si sta muovendo……insomma, RIDI, RIDI CHE LA MAMMA HA FATTO GLI GNOCCHI (AMARI).

                                            • Gatón scrive:

                                              Si chiamano politiche economiche, e ciascuno Stato decide le proprie in base a ciò che ritiene più conveniente.
                                              A volte funzionano, altre volte meno, altre ancora sfociano in conflitti .
                                              Non ci vedo niente di divertente.
                                              In ogni caso le eventuali contromisure devono essere suggerite da economisti e supportate da politici coi controcoglioni.
                                              Come ha sempre fatto il PD.

                                              • Silvestro scrive:

                                                Stai dicendo cose scontate.
                                                Magari non ti sei accorto che le politiche economiche sono sempre, ma sempre, figlie di posizioni politiche precise.
                                                Però molto dipende da come le realizzi. Se le applichi in un clima di ostilità, e di difesa unilaterale delle tue ragioni, puoi solo aspettarti reazioni uguali e contrapposte dai Paesi coinvolti.

                                                Io mi divertirò perché dopo tante chiacchiere cominciamo a vedere gli effetti di quella politica sovranista USA che molti anche da noi con tono trionfale hanno osannato come liberatrice chissà di cosa.

                                                Per rispondere a Martello, il tempo delle sbruffonate è finito, ed è il momento di vedere i risultati. Capisco che gli da fastidio, ma il bello deve ancora venire, anche da noi.

                                                • martello carlo scrive:

                                                  Furbo, non capisci che per il prosciutto italiano ci sarà un BOOM STRAORDINARIO?

                                                  Intanto cominciamo a smitizzare quelle che da FO..A era assurta a ESEMPIO DI INTEGRAZIONE e di PROGRESSO: LONDRA, la città(meglio la CITY, fa più fico), più MULTIETNICA, col sindaco musulmano, è diventata la città PIU’ VIOLENTA.
                                                  Persino NEW YORK, altro fiore all’ occhiello del mondo LGBD multicolore, è stata annichilita.

                                                • Gatón scrive:

                                                  Siamo quindi tornati per te al “tanto peggio tanto meglio”, o “muoia Sansone con tutti i filistei.
                                                  Mi par di capire che tu stia aspettando una profonda, insanabile crisi internazionale solo per aver la soddisfazione di poter dire di averla predetta.
                                                  Almeno avessi detto “spero di sbagliarm,i”.
                                                  Un po’ come quello che per far dispetto alla moglie…

                                            1. Silvestro scrive:

                                              Martello (31 marzo 2018 alle 13:06)

                                              A SENTIRE TANTE FESSERIE NON SE NE PUO’ PIU’
                                              Per non fare deficit devi innanzitutto usare i soldi che hai e non spenderne di più facendoteli prestare da terzi e pagandoci sopra gli interessi. Se poi ci aggiungi che al momento del rimborso te ne fai prestare altrettanti o di più, anno dopo anno aumenti inevitabilmente il debito. E’ LA REGOLA ELEMENTARE DEL BOTTEGAIO PIU’ SPROVVEDUTO. Valeva con la lira, vale con l’euro, dentro e fuori l’Europa con o senza la Merkel.

                                              Ed è cosi che mentre nel 1994 col primo governo Berlusconi il debito (in €) era 1069 miliardi oggi è diventato 2280 miliardi. Negli ultimi 25 anni il debito è più che raddoppiato con qualsiasi maggioranza di destra, sinistra o governo tecnico.
                                              E di conseguenza negli ultimi 20 anni abbiamo pagato 1700 miliardi di interessi.

                                              Quindi per dirla alla Zwirner, Flick o Flock non cambierà niente se non ci sarà una inversione di tendenza (molto dolorosa).

                                              Ma se gli elettori ragionano tutti come te non c’è scampo.

                                              • martello carlo scrive:

                                                Fino ad ora chi ha ragionato come te ha prodotto mirabilie e le cose miglioreranno certamente se passate, con quelli che l’ hanno già fatto, dalla parte dei PENTASUONATI.
                                                Tassare di meno per aumentare il lavoro, la produzione e alla fine le ENTRATE.
                                                Più entrate, meno spese in parassiti = meno deficit = riduzione debito = meno interessi sul debito
                                                I soldi ci sono, ma scelgono strade più redditizie di questo paese comandato da tassaioli inkalliti alla frenetica ricerca di chi evade ( ormai siamo arrivati anche a questo ) anche solo per sopravvivere.
                                                C’è la globalizzazione, caro il mio SILVESTRO, la globalizzazione da te tanto amata……. e allora, GLOBALIZZA ANCHE LE TASSE.
                                                Per ora basta, notte e buona PASQUA a tutti.

                                              1. diogene scrive:

                                                HELP
                                                Qualcuno mi faccia capire o per lo meno provare a dire la propria opnione.

                                                Lo Stato Italiano ha un debito pubblico mostruoso e in continua crescita
                                                I cittadini italiani dispongono di un patrimonio privato enorme (chi ha le cifre o ha la pazienza di cercarle, le riporti)
                                                Il risparmio dei cittadini italiani è tuttra elevatissimo e in crescita.

                                                Sia salvini sia i 5S propongono interventi che aumentano ancora di più il debito pubblico.
                                                Ditemi se sbaglio, ma Flat Tax, abolizione Fornero, pagamento immediato da parte dello stato dei debiti con le aziende private (e qui mi fermo) richiedono soldi.

                                                salvini deve chiedere questi soldi a qualcuno; i 5S magari pensano di trovarli nelle tasche degli italiani (Patrimoniale ?).

                                                Fin qua, siamo tutti d’accordo (Silvestro, Marco, Maxhellas ecc ecc) ?

                                                • giorgio scrive:

                                                  Beh, potrebbe essere anche molto semplice….basterebbe ritornare alla PIENA SOVRANITA’ (monetaria, economica, politica, territoriale) e mandare Bruxelles, la BCE, la Merkel e soprattutto SOROS ed il BILDERBERG Group a….quel paese e…Buona Pasqua a tutti

                                                1. Silvestro scrive:

                                                  Quale contributo ad un sano realismo sul nostro debito, mi pare opportuno qualche altra considerazione:

                                                  >> la cifra a gennaio 2018 è di 2280 miliardi. Come ho già detto un importo sempre in crescita. Ma aumenta anche la sua durata media (ponderata) che è di 7,8 anni.
                                                  Come dire che un debito contratto oggi dallo Stato italiano, sarà rimborsato tra quasi 8 anni. Ben diversa è la durata della quota di debito con l’estero (circa metà del totale) che è di 12anni.
                                                  Questo significa che ad es. gli investimenti di SOROS in titoli di Stato Italiano li rimborseremo tra 12 anni pagando nel frattempo i relativi interessi.
                                                  SE NON CI FOSSE SOROS E FIGURE COME LUI, SAREMMO GIA’ DA TEMPO COL CULO PER TERRA. Altro che sovranismo.

                                                  >> Dati questi numeri è chiaro che prendersela ostinatamente con Renzi, Napolitano e la Boldrini, è una visione non da miope, ma da ipovedente.

                                                  • martello carlo scrive:

                                                    TUTTO FUMO NEGLIOCCHI, FUMO COME TUTTA LA POLITICA DAL 2011 IN POI ( ERA NAPOLITANA & KOMPAGNI ).
                                                    Hai poco da chiedere a GATON “precedente quale?” Da fine 2011 a GENTILONI, tutti governi della magistratura politicizzata pro PD trattasi e quando questo succede saltano le regole democratiche.
                                                    Ora cerchi di fare AMMUINA spezzettando il debito ( non so da dove hai tirato fuori quei dati, ma poco importa), ma la tua sparata sui mercati che guardano il debito e non il debito/PIL è veramente da ridotta GIARABUB e segno di una pervicace visione tassaiola in assenza di autocritica, il che vi rende i più autorevoli candidati allla confluenza della politica tal quale dei GRILLONI STATO ASSISTITI MERIDIONALISTI IN STILE CASSA DEL MEZZOGIORNO OVVERO PENSIONI DI INVALIDITA’ PER MANCANZA DI LAVORO.
                                                    Per ridurre il DEBITO, esistono due strade:
                                                    - aumento della tassazione
                                                    - aumento del PIL.
                                                    SE analizziamo i grafici, il DEBITO/PIL è in calo nel II governo BERLUSCINI/ LEGA, in risalita nello sciagurato governo PRODI, con la crisi subprime importato dai SOROS dei miei cabasisi ( cui dobbiamo tanta riconoscenza secondo te ), con un tentativo di recupero al rientro del III governo S.B., ABORTITO DAL GOLPE 2011, causa del disastro italiano in confronto al recupero del resto delle economie europee.
                                                    Dice bene MAXHELLAS: “Il fatto che (il PD ndr) abbia ottenuto percentuali elevate solo nei centri storici di Roma e Milano (dove notoriamente non risiedono le classi che la sinistra dovrebbe tutelare) dovrebbe far pensare, no?
                                                    La crisi del debito con il relativo impoverimento del paese, la riforma FORNERO, aumenti delle tasse, delle tariffe, crollo dei valori immobiliari, cioè di tutto ciò che rappresenta l’ impoverimento del paese, con gli articoli 18 vari, è stata la preparazione ai FUNESTI governi della sinistra.
                                                    SE NON CI FOSSE STATA LA CONGIURA “ITALO”/EUROPEA CONTRO BERLUSCONI, AVREMMO RECUPERATO I LIVELLI PRECRISI COME IL RESTO D’ EUROPA.
                                                    ORA CI SONO I GRILLONI e altri ONI come MARCO ( TENTAZIONE DEI PALEO KOMUNISTI RIMASTI NEL PD) CHE PRETENDONO DI CREARE LAVORO CON GLI UFFICI DI COLLOCAMENTO.

                                                  1. Silvestro scrive:

                                                    Il topic registra conclusioni confortate da precedenti difficili da negare. Ma la differenza sta nel come l’opposizione è arrivata a vincere le elezioni.

                                                    Per ottenere il consenso dell’elettorato è stata attuata una campagna di insulti, denunce di incapacità e delegittimazione del governo in carica promettendo nel contempo miracoli, soluzioni rapide, interventi shock e dichiarando esplicitamente di fregarsene di regole e vincoli sottoscritti in ambito internazionale.
                                                    Se l’opposizione ottiene la maggioranza alimentando un clima politico cosi avvelenato, allora, caro Zwirner, non è più una questione di Flick o Flock su cui tutti si devono rassegnare. Bisogna anche dimostrare con i fatti quanto siano credibili proposte cosi convincenti. Lo accerteremo con i risultati.
                                                    Solo a questo punto sapremo se milioni di italiani sono stati presi per il culo o meno. Per ora constatiamo che le premesse (Zwirner docet) non sono delle migliori.

                                                    • Gatón scrive:

                                                      Il precedente cambiamento di rotta da dx a sx è stato effettuato delegittimando il leader scelto dalla maggioranza degli elettori a mezzo magistratura, con accuse che alla prova dei fatti si sono rivelate prive di fondamento.
                                                      Ma allora andava bene.

                                                    • martello carlo scrive:

                                                      Il PD, è in agonia perché ha perso molto sangue, che purtroppo non si è volatilizzato, ma, come era logico, è andato ad infettare, contagiandolo, un altro ex movimento, il che la dice lunga sulla qualità di entrambi i partiti.
                                                      E’ sempre stato il problema di quel manicomio che è il nostro paese che nemmeno l’ estinzione per via naturale può salvare.
                                                      Che sia un’ amputazione l’ unica strada che risolverà il problema?

                                                    • Angossa scrive:

                                                      Ci vuole poco per fare meglio dei predecessori ;-)

                                                      E guardi che il governo si è delegittimato da solo in questi anni, la gente non è più ingenua da credere solo a quello che “sparano” nei tg di rai e mediaset

                                                      • Marco scrive:

                                                        Non c’è limite al peggio
                                                        Vediamo
                                                        Dire peggio di così è qualunquismo

                                                        • Maxhellas scrive:

                                                          Marco, scusa ma, con tutto il rispetto, non si può tacciare di qualunquismo ogni commento critico nei confronti di Renzi e derivati…. Oggettivamente, ha commesso una serie di errori grossolani.
                                                          Non si può pensare che se un partito dal 40% passa al 18% sia colpa degli elettori qualunquisti, dai!
                                                          Un bell’esamino di coscienza se lo dovrà pur fare il PD a trazione Renzi. E magare correggere il tiro, altrimenti al prossimo giro andrà al 10%…
                                                          Il fatto che abbia ottenuto percentuali elevate solo nei centri storici di Roma e Milano (dove notoriamente non risiedono le classi che la sinistra dovrebbe tutelare) dovrebbe far pensare, no?

                                                          • Marco scrive:

                                                            Non difendo renzi
                                                            Dico che dire “peggio di così non si può fare” è qualunquismo
                                                            Vale per chiunque

                                                          • Silvestro scrive:

                                                            Visto che ti piace di parlare di fatti concreti facciamolo.
                                                            L’Italia ha un debito che è sempre cresciuto. Non parlo del rapporto debito/pil che è variabile e no dipende in gran parte da noi, ma del valore assoluto, che non risente della variabilità del mercato.
                                                            Ebbene, ripeto, con qualsiasi governo, destra, centro o sinistra, il debito non è mai, dico mai calato. Perfino con il tanto vituperato governo Monti c’è stato un aumento.
                                                            Su questa montagna di debiti negli ultimi 20 anni l’Italia ha pagato oltre 1700 miliardi di interessi di cui quasi la metà a finanziatori esteri.
                                                            Se noi non invertiamo questa tendenza, e ci vogliono anni, non c’è flat tax, o reddito di cittadinanza che tenga.

                                                            Il PD ha commesso degli errori? Certamente e molti. Ma non quello di promettere la luna nel pozzo. Se gli elettori hanno dato fiducia a questa illusione tocca a loro realizzarla.

                                                          • Angossa scrive:

                                                            Lassa star Maxhellas… constatiamo amaramente i danni continui che i vari luminari del pd come Migliore, Romani, Picierno, Rotta e Co. hanno fatto verso il loro elettorato, omologandoli a loro stessi :-D
                                                            Arroganza e presunzione ghe n’è?

                                                    1. Marco scrive:

                                                      Niente niente niente da martello non esce niente altro che finger pontino
                                                      Uno strazio insulso, mettiti a lavorare prendi la vanga e spala

                                                      1. martello carlo scrive:

                                                        CAMBIANDO L’ ORDINEDEI FATTORI IL PRODOTTO NON CAMBIA.
                                                        Sempre loro sono: chiamali PIDIOTI o GRILLONI, il liquido è sempre quello, un liquido che ha tenuto e potrebbe tenere a galla sempre i soliti s…. e le disgrazie del paese.
                                                        Ci hanno lasciato un’ eredità di emme, e ancora hanno il coraggio, la presupponenza, quasi arrivassero da MARTE, di rinfacciare a un’ Italia così frantumata di non aver ancora fatto, il governo e azzerato il debito pubblico.
                                                        Mi chiedo chi sia stato, non solo a farci votare con una legge elettorale che per assicurare la governabilità avrebbe dovuto passare per il peggior inciucio dalla fondazione di ROMA, ma a schifare talmente i suoi stessi elettori ( che tra l’ altro sono di bocca buona ) da farli TRANSUMARE in un partito che è ancora peggio del loro.
                                                        Io, che mi sono sforzato di sperare e di dimenticare la questione meridionale per far fronte comune all’ Europa, devo riconoscere che questo voto ha, se non altro, avuto il merito di riproporla in modo INCONFUTABILE.
                                                        L’ Italia è divisa in due, irrimediabilmente: per uscirne, c’ è bisogno quanto meno di un AUTONOMISMO SPINTO AL MASSIMO GRADO AL NORD E COMMISSARIANDO IL REDDITO DI CITTADINANZA AL SUD.

                                                        1. Marco scrive:

                                                          Evvvaii martello il solito nulla almeno fosse il preservativi della akuel che servirebbe a qualcosa
                                                          È il momento di passare dalle parole ai fatti e cosa fa martello: si mette ad addossare la colpa ai mulini a vento

                                                          And The Winner is: ….. soros!

                                                          Soros fa come il torero con il macellaio toro: gli mette davanti un drappo rosso e questo si mette a dar cornate

                                                          A pensarci bene, toninelli è meglio di martello

                                                          • martello carlo scrive:

                                                            Le PROVINCIE sono state eliminate, ma i PROVINCIALOTTI evidentemente continuano ad esistere anche se nessuno se ne accorge.

                                                          1. Marco scrive:

                                                            Fatti e non opinioni; bene.
                                                            Prima delle elezioni il cdx puntava alla maggioranza assoluta; per questo hanno sottoscritto la legge elettorale.
                                                            Fatto e non opinione (feno): il calcolo del cdx non ha avuto il riscontro positivo degli elettori
                                                            Feno: salvini dichiara che quello che gli interessa è abolire la fornero la flat tax i respingimenti e espulsioni dei migranti e il cambio dei trattati europeo in senso sovranità
                                                            Ma se a fare il cdg dovesse essere di maio questo non va più bene

                                                            1. Marco scrive:

                                                              Avremo un governo di maio – Salvini ?

                                                              È geniale.

                                                              Salvini dirà che non può fare la flat Tax perché di maio non vuole.
                                                              Di Maio dirà che non può fare il reddito di cittadinanza perché salvini non vuole

                                                              Allocchi ditalia

                                                              1. Maxhellas scrive:

                                                                Scusate, sono stato in Germania da giovedì scorso fino a ieri… è stato dato l’incarico a qualcuno? Lega e M5S hanno siglato un’intesa? Hanno un candidato premier da proporre a Mastella?
                                                                O semplicemente hanno eletto i presidenti di Camera e Senato, così come più volte annunciato?
                                                                Fermiamoci ai fatti, per cortesia.
                                                                Capisco che per il giornalismo italiano è piuttosto “dura” attenersi ai fatti. Ma di questo si tratta, quando si vuole tentare di descrivere la realtà.
                                                                Per ora registro due fatti: la presidenza della Camera al primo partito italiano e quella del Senato alla prima coalizione.
                                                                Tra l’altro due eventi largamente preannunciati dopo il 4 marzo.
                                                                Nei prossimi giorni saremo pronti a registrare e commentare eventuali altri fatti. Di qui a “vendere” come fatti quelle che al momento rimangono solo ipotesi….

                                                                • Silvestro scrive:

                                                                  Se ben ricordo solo dieci giorni fa c’era qualcuno su questo blog che si lasciava andare a funanboliche previsioni sulle alleanze politiche. Eri tu o qualcuno ti ha rubato il nickname.

                                                                  • Maxhellas scrive:

                                                                    Era stata richiesta una previsione da parte di un partecipante, ed io avevo semplicemente fatto la mia, anzi le mie (con annesse probabilità). Non mi pare di avere mai indicato opinioni per fatti e fatti per opinioni.
                                                                    Esercizio utile, peraltro, evidenziare dove finiscono i fatti ed iniziano le opinioni. Tende a fare chiarezza.

                                                                    • Silvestro scrive:

                                                                      “evidenziare dove finiscono i fatti ed iniziano le opinioni“ è una buona affermazione certamente condivisibile. Qualche assiduo frequentatore del blog dovrebbe prenderne atto.

                                                                      Detto questo però, per non dimenticare oggi quello che è stato detto ieri, possiamo confrontare le dichiarazioni dei Top Player prima e dopo le elezioni oppure sono tutte puttanate.

                                                                      • Maxhellas scrive:

                                                                        Confronto da fare sempre, quello tra promesse e risultati.
                                                                        Sempre che chi ha fatto le promesse abbia i numeri per governare e quindi tradurle in realtà.
                                                                        Con i numeri che ci sono, come ho già detto, la vedo dura tradurre in realtà le promesse. E questo per chicchessia: nessuno ha i numeri per essere autosufficiente e le promesse di Centrodestra e M5S non sono compatibili.

                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                    Ma tu, non sei out, sull’ AVENTINO? Lasciaci godere per qualche giorno questa BUCOLICA PACE.
                                                                    Senza RENZI, BOLDRINA, GRASSO, RICCI, BERSANI ecc. ecc. si sta meravigliosamente bene, anche senza governo.
                                                                    Lasciate in pace gli italiani: c’ è già NAPOLITANO che ci fa ricordare i SEPOLCRI e tutte le disgrazie che ci avete provocato.
                                                                    Sperate nell’ oblio e fatevi rivedere tra una decina d’ anni, quanto meno.

                                                                • martello carlo scrive:

                                                                  Ben tornato…. e ben informato, presumo: dovresti essere tu a darci le dritte per il futuro del governo.
                                                                  Puigdemont, dopo aver girato tutta l’ UE liberamente, è stato arrestato in GERMANIA dal risorto asse FRANCO/III REICH.
                                                                  E’ chiaro che il timore del PATRONATO tedesco sull’ UE possa implodere assieme all’ UE stessa è entrato negli incubi della MERKEL: quale influenza può avere sulle scelte italiane (ammesso che l’ influenza esista ancora dopo il decesso del PD)?

                                                                  • Maxhellas scrive:

                                                                    Taci, vah! Ho letto del povero Puigdemont. E che proprio i tedechi si immischino così, mi fa un po’ specie. Altra vicenda da seguire con attenzione. Come dici tu, l’unico motivo per sbilanciarsi e giungere ipoteticamente all’estradizione, è proprio il tentativo di rimarcare l’impronta tedesca sull’UE.

                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                      Meno male che esisti e sei arrivato su questi blog: non ti conosco bene, non so chi sei, ma una cosa è certa, anche se avessi le idee al mio NADIR, prima di darti torto ( e potrei farlo quanto prima ) ci penserò 1000 volte…. sempre e comunque con rispetto

                                                                1. martello carlo scrive:

                                                                  L’UE si sta sgretolando e lei, ZWIRNER, parla di FLICK e FLOCK, come se tutto si riducesse ad un conflitto tra due comici che si contendono i titoli di testa di un cine panettone.
                                                                  Non è così: comunque vada a finire, il voto, sia pure per ragioni diverse, esprime in maniera nettissima la RIVOLTA ANTISISTEMA, che per noi è rappresentato da una UE sottomessa alla clava tedesca che non riesce a liberarsi di quel sapore di selvatico che tanti danni ha provocato nei secoli, e dai suoi COMMESSI, ottimamente rappresentati dal PD.
                                                                  La prepotenza teutonica che ben si evidenzia con il suo surplus commerciale e la giusta guerra dei dazi USA, con la BREXIT, con la fallimentare gestione della crisi GRECA, dei migranti, di VISEGRAD, del nostro paese, delle politiche europee, medio orientali e mondiali, ora cosa fa per MOSTRARE TUTTA LA SUA DEBOLEZZA? Ma va ad aprire un asse ISPANO/TEDESCO che sembra l’ esatta copia della combutta FRANCISCO FRANCO/ADOLF HITLER, impicciandosi dei fatti interni spagnoli, arrestando PUIGDEMONT, che aveva viaggiato tranquillamente in tutti i paesi europei, non appena questi ha messo un piede nel IV REICH.
                                                                  Limitarsi, non tanto a fare previsioni che hanno tanto del sapore di scommesse all’ altezza del povero MARCO, ma arrivare a dire che le elezioni non sono servite a niente (indipendentemente dalle promesse elettorali che solo i minus habentes potevano credere venissero realizzate al 100%) invece di cercare le ragioni che possano coagulare la giusta risposta ad un sistema che ormai non può più funzionare così com’ è, , è come andare sull’ AVENTINO e dimenticare che la politica è l’ arte del compromesso che, quando si parla di QUESTA UE, val la pena di trovare.
                                                                  Questo è il momento, il momento in cui l’ Europa ha mostrato la sua vera faccia e tutta la sua debolezza, non per distruggerla, ma per renderla più forte e giusta, insomma ciò che potrebbe e dovrebbe essere, senza l’ elemosina della LAGARDE e del suo FMI.
                                                                  A proposito, COTTARELLI, che ruolo potrebbe assumere in tutto questo?

                                                                  1. diogene scrive:

                                                                    Flick o Flock mi sembra la posizione e reazione di Zwirner
                                                                    All’indomani delle elezioni, Zwirner aveva parlato di Bartali
                                                                    Poi di morte elettorale per chi governa (dimenticandosi di dire: In Italia)

                                                                    L’unica indovinata è stata quella del Nord-Sud in rotta di collisione

                                                                    L’esito delle elezioni dice:
                                                                    - Ricambio generazionale. Non ci sono santi e madonne, il vecchio (compreso la gestione routinaria del pd) al macero e avanti i giovani che hanno diritto a fare la loro storia
                                                                    - Differenza enormi fra Nord e Sud e nessuno che sappia cosa fare
                                                                    - Europa verso la disgregazione perchè l’ Italia non può essere lasciata da sola a gestire i migranti

                                                                    • giorgio scrive:

                                                                      Hmmm….e se si dividesse il Governo in 2 ….l’Italia del Nord a Salvini e quella del Sud a di Maio?….così ognuno potrebbe accontentare la propria Parte Politica e Sociale (coi denari appartenenti alla popolazione relativa, s’intende )….
                                                                      A voi la palla…

                                                                      • diogene scrive:

                                                                        impossibile, vedi Catalogna
                                                                        dicono le statistiche che da quando la Catalogna ha cercato di staccarsi, l’economia ha subito un danno valutabile nel 10%
                                                                        chi glielo fa fare ? i tempi di Brave Heart non ci sono più; il mondo è blobalizzato, le persone vogliono andare a vivere nelle grandi città. Fine della storia

                                                                        • Silvestro scrive:

                                                                          STIAMO DIVAGANDO!!!!!
                                                                          Chi ha votato Lega non lo ha fatto per una qualsiasi separazione, ma per la flat tax, la no-Fornero etc, tant’è che pur di racimolare voti anche al sud è stato tolto anche il termine NORD dal simbolo.
                                                                          Ma dirò di più: Quando si votò il referendum per l’autonomia sia Zaia che Maroni si affannarono a segnalare che NON era un voto come quello della Catalogna, ma una iniziativa perfettamente legale approvata dalla Corte Costituzionale.

                                                                      • Silvestro scrive:

                                                                        …….. E se mia nonna avesse le ruote, sarebbe una cariola.

                                                                    1. Marco scrive:

                                                                      Io avevo detto che zwirner votava Renzi
                                                                      Penso di averci preso
                                                                      Anche su questo tema. .. per quanto ludico

                                                                    Rispondi a diogene

                                                                    Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                    Accetto i termini sulla privacy

                                                                    *