20
mar 2020
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 167 Commenti
VISUALIZZAZIONI

3.535

C’ERA UNA VOLTA GRETA THUNBERG

 

C’era una volta Greta, oggi scomparsa. Ma c’era fino a ieri: ricevuta all’Onu; ricevuta dalla presidente della commissione europea che, al suo fianco, si commuoveva e diceva di condividere tutto i suoi timori per “la nostra casa brucia”.

Oggi Greta scomparsa, ma felice: col blocco della circolazione le polveri sottili sono abbattute (pare sia “in sonno” anche Legambiente) con la chiusura di tante produzioni industriali non si inquina e non si surriscalda più il pianeta. Servirebbe un decreto governativo che chiuda anche i vulcani, ma non si può avere tutto.

Non resta che la barca a vela. Bloccano nei porti anche le navi mercantili. I cieli sono puliti perché le compagnie aeree sono al fallimento: non si vola più da un Paese all’altro né per lavoro né per svago.

Improvvisamente ci siamo svegliati, quanto vorremmo preoccuparci ancora per l’inquinamento e il riscaldamento globale! Ma siamo alle prese con altri problemini più urgenti.

E’ scomparso dalle reti televisive lo spot di Greenpeace che invitava a donare per evitare che muoiano i pinguini al Polo Sud.

Già: adesso moriamo noi, a migliaia; e lo spot che gira è quello della protezione civile cui donare per sperare che riesca a salvarci.

Certo l’ambiente da tutelare. Però siamo investiti da bel altre emergenze. Se continua così – blocco delle merci e crisi economica – il problema non sarà più l’orario dei negozi, ma che ci sia qualcosa da comprare e che abbiamo i soldi in tasca per farlo.

L’uomo primo responsabile dei cambiamenti climatici. E come no!? Basta pensare al Museo dei fossili di Borca, tutti reperti marini trovati in zona. Siamo in Lessinia, in montagna. Gli sconvolgenti cambiamenti climatici avvenivano nella preistoria, quando l’uomo non esisteva, e i mari si alzavano – non di 60-70 metri come paventato ora – ma arrivarono fino ai monti.

Il Coronavirus è servito a svegliarci, ad abbandonare la psicosi ambientalista?

Adesso c’è l’emergenza virus, passata la quale speriamo che una barca a vela vada a prendere Greta, questa povera ragazzina, e la affidi ai servizi sanitari, di psichiatria.

 

3.535 VISUALIZZAZIONI

167 risposte a “C’ERA UNA VOLTA GRETA THUNBERG”

Invia commento
  1. Maxim scrive:

    Non so come mi sia partito quell "on" di stanotte e non il resto….sarà la quarantena….volevo semplicemente congedarmi con qualcosa di sinistra, alla Moretti (Nanni….non ladylike) per rasserenare il trolleggio di oscure botteghe ovviamente chiuse per decreto

    https://www.radiopopolare.it/che-cosa-e-successo-oggi-lunedi-30-marzo-2020/

    1. wallace scrive:

      una considerazione
      per come la penso io, l europa non esiste. Questa emergenza, non e solo sanitaria, ma si sta trasformando in emergenza sociale. L appello di draghi a fare debito senza preoccuparsi, e a mettere sul piatto tutto l aiuto economico possibile, è emblematico di quanto una rivolta sociale sarebbe incontrollabile. Gia qui, al sud, si parla di assalto ai supermercati, in india si assiste all esodo di gente che fugge via xchè non ha niente. E qui germania, olanda, austria, etc etc ti pongono il veto anche sui coronabond..una vergogna infinita

      • Mario56 scrive:

        @
        Walllace
        Debito si è tanto… sono d’accordo, ma poi i debiti andranno pagati , con quali garanzie? Quelli della lega e meloni? O di Orban il duce?
        O con le garanzie dell’Europa?
        Vedrete che un accordo buono per noi si trova altrimenti ci mettiamo sotto l’influenza cinese. Questi sì che sono komunisti

      • Mario56 scrive:

        @vallace
        I tedeschi dicono PRIMA I TEDESCHI, gli olandesi PRIMA GLI OLANDESI…
        e la lega?
        Quindi?

        • martello carlo scrive:

          La Lega cerca di reagire, mentre voi strisciate da 20 anni almeno, non solo mettendoci le manette dell’EURO/MARCO ai polsi, non solo quando siete stati al governo, ma anche dall’opposizione complottando con i governi legittimi, da SERVI quali siete PER NATURA, altrimenti come si fa ad essere comunisti?
          TREMONTI, che spero torni al governo al più presto con DRAGHI scalzando le mezze calzetto di CONTE e ZINGARETTI ha detto giustamente che ” ci sono due modi per stare al tavolo: seduti come commensali o scritti come pietanza sul menu…”
          PD, PARTITO PIETANZA AI BANCHETTI DELL’IMPERO: peggio del coronavirus.

          • Mario56 scrive:

            @ Carlo
            E cosa ha ottenuto la lega, Borghi, ? Come vi siete seduti in Europa? Ne come commensali, ne come pietanze. Avete evitato di andarci al banchetto e lavoravate per lo zar Putin e Orban, il neo duce. Bei modelli e soprattutto al popolo italiano cosa avete offerto se non sproloqui da bar, dopo qualche bicchiere di troppo?

            • martello carlo scrive:

              La LEGA anticipa sempre i tempi: che l’europa non esistesse, anzi fosse deleteria e affossa-Italia l’aveva capito da tempo.
              Per voi c’è voluto il CORONAVIRUS…. e ancora non basta.

              Ps. qualche bicchierino farebbe bene anche a quella mummia di CONTE e soprattutto al ministro della salute SPERANZA/ADAMS.

          • mario56 scrive:

            @@ mantello lega nord
            difatti abbiamo visto i risultati economici di berlusconi, bossi, tremonti, salvini.

            • martello carlo scrive:

              @ Simone 31 marzo 2020 alle 01:59 e 02:04

              Questa classifica è poco significativa e può ingenerare interpretazioni sbagliate, se non rielaborate, soprattutto perché prende come parametro il debito in assoluto, tra l’altro non adeguato all’inflazione, per cui se uno va a vere il debito totale pensa che con i 550 MLD , BERLUSCONI sia il primo responsabile, mentre se analizziamo, com’è corretto, l’aumento giornaliero, dall’entrata nell’euro, è il migliore in assoluto dopo a RENZI ( e non me ne spiego la ragione, se non con l’effetto ritardato della cura MONTI e con l’intervento di DRAGHI ).
              Resta il fatto che durante il BERLUSCONI I e II, prima della crisi SUBPRIME/DEUTSCHE BANK, il rapporto DEBITO/PIL, è DIMINUITO più del 2%.
              Non puoi lasciare in pasto questi dati ad uno che non ne capisce niente come MARIO 59, dopo averli integrati con un’analisi tua sul debito/pil ancora più farlocca.

            • Simone scrive:

              Ed ecco la classifica per incremento del debito pubblico in base ai governi: https://www.startmag.it/economia/durante-quali-governi-ce-stato-un-incremento-del-debito-pubblico-ecco-la-classifica/ .

            • Simone scrive:

              Sul Rapporto debito pil c’è stato un incremento praticamente costante dal 1970 in poi. Con spinte del 6 per cento nel 75 col governo Moro, con Craxi del 6, 5, 5 e 4 per cento negli anni ottanta, del 7 per cento con andreotti amato, con amato ciampi del 10 per cento , con Ciampi berlusconi del 6 per cento, con berlusconi del 10 per cento negli anni 2000, per poi crescere ancora in un periodo di crisi con Monti in poi. Il rapporto debito pil è calato seppur di poco con berlusconi dini nel
              1995, con Prodi e D’Alema alla fine degli anni novanta, con berlusconi nel 2002, con Prodi nel 2007. https://www.irpef.info/chi-ha-creato-il-debito-pubblico

            • martello carlo scrive:

              Con te ogni ragionamento è sprecato: hai la testa dura come i crucchi.
              Persino ROMANO, il secondino che ci ha messo le manettemani dell’€ ai polsi ha ammesso che questa europa fa schifo.
              Ieri abbiamo passato la giornata a parlare delle cause del debito pubblico, sono stati analizzati andamenti DEBITO/PIL dall’immediato dopoguerra ad oggi, dove risulta chiaramente che, ad esempio, oltre al periodo in cui è stato ridotto per la SVENDITA DELL’IRI da parte di PRODI&C, l’unico che è riuscito a ridurre tale parametro, è stato proprio BERLUSCONI.
              Mi chiedo perché parlo con te, piccolo TROLL DI SEZIONE, di cose che non potrai mai capire, né tanto meno discutere.
              SILVESTROOOOO, DOVE SEI……….? E’ questa la tua CIURMA?

      1. Simone scrive:

        Come dappertutto, tutto è relativo. Al periodo storico e alla situazione sociale. I movimenti di sinistra in Sud America nel novecento erano una reazione al potere costituito. In URSS alcuni dei principali protagonisti della rivoluzione, ovviamente quelli che avevano uno spirito critico verso il nuovo potere del baffone, vennero uccisi e giustiziati dal regime come “cani rognosi” durante le famose purghe staliniane.
        Berlusconi parlava della globalizzazione come di “uno sviluppo senza frontiere”. Prodi addirittura si accorse che portava con sé dei problemi dicendo che “parallelamente si è sviluppata anche la globalizzazione dell’indifferenza”, non capendo che questo era non solo un elemento intrinseco ma indispensabile al suo cammino. Come ogni cosa che è nata e si è sviluppata, ha finito ben presto (anzi, già dal principio), nell’essere l’arma con cui i potenti hanno conquistato il mondo sottomettendolo, con la lori finanza, le loro imprese, eccetera. Nessun partito passato dalla maggioranza, in Italia e non, ha fatto nulla contro questo nel “mondo che ha in mano il potere”, perché per dirla alla Clinton era considerata “irreversibile”, o come diceva Bush “i veri nemici dei poveri del mondo sono i nemici della globalizzazione”. Non si faccia gli innocenti o i vittimisti facendo finta che non ci siano partiti che hanno venduto l’anima e chi più chi meno cavalcando il tutto, facendosi convincere dalla way of life messa in piedi dai veri padroni del pianeta. Ma in generale ci siamo tutti (o quasi) talmente dentro che in realtà una via differente non riusciamo realmente ad immaginarla, nemmeno nella nostra testa. Come se ci avesse lasciato tra le altre cose un vuoto di fantasia, di coraggio e di senso del limite. Nel periodo terribile che stiamo vivendo, parallelamente c’è qualcosa che qua e là personalmente avverto come un fiore che cresce. Vediamo se a tempo debito sapremo sotterrarlo ancora una volta. Sradicandolo col sadismo che ci contraddistingue.

          1. Riccardo scrive:

            pandemie e piani di emergenza
            non è una colpa di questo o quel governo, bensì di tutti i governi fin qui succedutisi dal 2010 anno nel quale si approntò il piano di emergenza contro le pandemie.
            è rimasto inattuato nel suo complesso e perciò siamo arrivati senza mascherine, senza strutture di emergenza e quant'altro.
            non è questione di Conte, di Salvini o chissà chi.
            la politica in Italia non si occupa della prevenzione e preferisce, come nel caso dei dissesti idrogeologici, mettere la pezza a posteriori con costi infinitamente più gravosi e perdite di vite umane.

            • Mario56 scrive:

              @ Riccardo
              Condivido totalmente. In Italia, ma anche in quasi tutti i paesi, si è fatto poco niente per prevenire o almeno avere un piano contro le pandemie. La Germania pare sia stata la più preparata e infatti ha un numero basso di decessi rispetto al totale contagi, questo significa più tamponi e più protezione del personale sanitario e degli ospedali.
              La colpa è di tutti. Pensiamo che in gennaio il problema che avevamo era di conquistare l’Emilia Romagna sia destra che sinistra. Per tutto questo stride lo sciacallaggio politico che ancora si continua a fare, invece di lavorare insieme per il bene comune.

            1. Maxim scrive:

              La morale del sig 56 è che quando la destra è al governo è un grosso problema, e quando è all opposizione….pure.
              Me ne torno alle ciacole da bar sul calcio perché il sig 56 parla di mie o destrorse litanie mentre nei suoi interventi c'è molta varietà e si vede.
              Di troll ne vedo ogni giorno (sia chiaro, da entrambi gli schieramenti) in tante cose che leggo nel web, per cui mi inchino alla sapienza delle disquisizioni di tali personaggi (però almeno si riveda un po le date che sembrano numeri estrapolati dal sacchetto della tombola e la cronistoria del virus…mi consenta, come direbbe un suo credo probabile amico…basta leggere, ma un po di tutto, soprattutto non leggere i giornali che ormai sono inquinati). Lunga vita a Salvini, semplicemente perché se non ci fosse, di che parlereste??? Ah be, l Italia sarebbe certamente un isola felice, fatta di governi onesti e politici bravi e misurati. Esclusa la Meloni, con altrettanta evidenza litanica…. Berlusconi ormai no, è stato già il male in passato e ormai è un povero pensionato nizzardo che magari manco tornerà… Stia sereno….magari questo è più consono alle sue idee….forse però è una frase di derivazione un po troppo centrista!?!?! Piu che riconsegnarvi il palcoscenico, me ne scendo io visto che vi leggo piacevolmente da anni anche nei vostri sc@zzi tutto sommato pure gradevoli e smetto di inquinarvi la scena con i miei deliri salviniani…. Grazie dell ospitalità

              1. Maxim scrive:

                La proposta dei 1000 euro parte già da mò tramite Gianluigi Paragone (ex m5s ora indipendente), giusto per mettere i puntini sulle i, ed è rivolto alla BCE…. Non ha che minimi concetti di controllo preventivo, e questo è un limite che ne fa più una cazz@ta….ma questo francesismo vorrei poterlo confermare entro il 15 aprile quando chi ne avrà diritto riceverà quanto stanziato dal governo per i comuni, ovviamente previa documentazione di averne diritto. Essendo in Italia, indipendentemente dal capitano della bagnarola, qualche dubbio sulle date mi viene, ma non tifo contro, anzi….
                Non mi inserisco nelle vostre discussioni di parte, non ne ho la competenza….io non amo per nulla Salvini (odio di mia natura le persone arroganti….evidentemente i vari Matteo hanno ciò nel nome), ma parlare di Salvini ora quando il governo è di tutt'altro colore mi sembra una voluta deviazione per non parlare che se siamo nella merd@ è anche, non solo, colpa della sottovalutazione iniziale di tutti, Salvini compreso, ma certamente più imputabile ad altri che a lui… "Non solo" perché siamo di fronte all impensabile….ma siamo anche quelli che il 1 febbraio avevano un allerta scritta in gazzetta ufficiale che non ha prodotto molto, se non quegli spot di abbracci cinesi, ridicole scannerizzazioni febbrili negli aeroporti (e nemmeno su tutte le uscite) e una serie di decretazioni blande con troppi distinguo, oltre alle sottovalutazione di esperti, in primis pure Burioni, che poi ha cambiato idea…. Ma uno stato che si chiami stato si poteva permettere tutto questo? Io non so come funziona e francamente non mi interessa più ormai….credo che dopo l emergenza cinese vi siano state tavolate con esperti. Non credo che da Mattarella in giù si abbia una competenza precisa, per cui do per scontato che siano stati sentiti luminari, virologia, scienziati, ecc ecc…. E se perfino il citato Burioni all inizio era negazionista su una forte diffusione del virus qui, probabilmente hanno scelto male o si sono fidati troppo. E poi, da Mattarella in giù, non hanno posto validi rimedi.
                Non so, a me qualcosa riconduce alla vicenda Vajont, e qui non solo è franato il Toc, ma s'è rotta anche la diga. E alla fine sarà tutta semplice sfig@, vedrete

                • Mario56 scrive:

                  Col senno di poi anche gli asini possono volare. Tutto il mondo ha fatto i medesimi errori. Il nostro governo si è inoltre dovuto muovere, per primo in tutto il mondo democratico con tutti i rischi, condizionato da un’opposizione martellante è asfissiante che diceva di tenere aperto tutto e derideva l’Italia sui giornali stranieri.
                  Salvini è responsabile inoltre di diffondere continue fake news in un mondo spaventato. Tu lo difendi in fondo. È un irresponsabile.

                  • martello carlo scrive:

                    4 FEBBRAIO: i governatori leghisti di Veneto, Lombardia e Friuli Venezia Giulia, in una lettera inviata al ministro della salute chiedono ” che i minori di qualsiasi nazionalità in arrivo dal paese asiatico siano esclusi dalle scuole per un periodo di osservazione di 14 giorni anche se in età dell’obbligo, in modo da scongiurare l’eventualità di diffusione del coronavirus in ambienti confinati come sono quelli delle scuole “. ( fan page.it )
                    Se questo è senno di poi……… e gli asini con le ali hanno risposto dando loro dei ” FASCI LEGHISTI brindando con la comunità cinese reduce dal capodanno.
                    Questa sarebbe ” l’opposizione martellante è ( ancora con questa è ) asfissiante che diceva di tenere aperto tutto e derideva l’Italia sui giornali stranieri “.
                    ….E si continua a discutere :-(

                    • Mario56 scrive:

                      @carlo
                      Ancora non avete capito che il virus se ne impipa dei confini e infatti voi lo aspettavate, e qui purtroppo anche il governo, dall Cina e invece è arrivato dalla Germania. Tu sostieni che la lega scriveva il 4/5 febbraio, ma il virus è arrivato già ai primi di gennaio. Questo è assodato dalla scienza. Del resto in un mondo globalizzato vuoi che se ne stia calmo in Cina per un mese e mezzo?
                      Poi un paio di ospedaletti lombardi e veneti ci hanno messo del loro. Germania se guardi, molti contagi e pochi malati o decessi, perché qui gli ospedali funzionano a dovere e non sono diventati ricettacolo e amplificatori. Tutti hanno sbagliato ma la lega è tra i tanti colpevoli

                      • martello carlo scrive:

                        La Lega è antiglobalista, come il futuro dopo la sbornia del MERCATISMO SERVO DELLA FINANZA cui vi siete venduti da KATTOKOMUNISTI SBANDATI.
                        “Poi un paio di ospedaletti lombardi e veneti ci hanno messo del loro”…. e qui il LUMACONE STRISCIANTE mette fuori le corna: quello che alla fine volete realmente è la distruzione della Lega, responsabile di aver messo su una tra le migliori sanità del mondo, dove vengono a curarsi anche i tuoi CON PAISA’ fuggendo da quelle messe su dalle mafie a cui la volete associare, CENTRALIZZANDOLA, soprattutto ora che le regioni sono in mano al CDX.

                        La GERMANIA? Sta nascondendo i morti , finché può, come ha fatto con gli ebrei e con la falsificazione i degli scarichi delle WW: ai crucchi interessa prendere tempo per vincere la battaglia dell’Europa in crisi da pandemia che rischia di far affondare MES, salvataggio della ATOMICA DEUTSCHE BANK e delle SPARKASSEN. Cosa ti illudi che siano cambiati? A quelli bisogna imporre, come giustamente diceva WALLACE, di saldare i DANNI DI GUERRA che, non 200 anni fa, ma ai tempi di KOHL si sono rifiutati UNILATERALMENTE DI PAGARE dopo la riunificazione con il silenzio servile della sinistra.
                        Non te l’ha mai detto il KOMINTRN?

                1. Maxim scrive:

                  Col senno di poi non è una frase degna di qualsiasi governo…. Io non difendo Salvini…. Semmai tu mi pare che che difenda chi, può essere, ha qualche responsabilità per lo meno di decisione…. E vai a leggerti la gazzetta ufficiale 1 febbraio….. Poi si, se vuoi parlare di irresponsabilità Salviniane su tante cose possiamo riempire un libro…. Ma tu sposti il problema perché sembra ti faccia comodo, mentre io ho cercato di argomentare…. E chi poteva e doveva prendere le decisioni si chiama governo….. Perché, quando l opposizione sbraita anche in maniera infima contro il governo (di ogni colore), il governo ne tiene conto? Si fa scrupoli? Ma per favore, dai…..

                  • Mario56 scrive:

                    @ maxim
                    Visto che citi continuamente la gazzetta ufficiale, e ammettendo che tante cose siano andate storte, l’opposizione si è preoccupata di far notare ALLORA È NON ADESSO, il pericolo? Non voleva nemmeno far chiudere Codogno, daiiiii!

                    • martello carlo scrive:

                      “E” congiunzione non va accentato.
                      Te lo dico perché non è la prima volta, e se vuoi stare con la parte “colta” del paese, non ti puoi permettere errori da osteria padana.
                      Prendersela tanto con SALVINI, se ti cucchi il coronavirus, non ti salverà di certo e potresti correre il rischio di finire nel girone dei FAKENEWSISTI. :-D :-D

                  1. Silvestro scrive:

                    http://www.askanews.it/politica/2020/03/30/salvini-poteri-speciali-orban-%c3%a8-scelta-democratica-che-rispetto-pn_20200330_00303/

                    Quindi se domani il Parlamento italiano votasse a maggioranza i pieni poteri al Capo del Governo suppongo che SALVINI saluterà con rispetto questa decisione democratica, contando anche sul pieno appoggio dell’amico Victor Orban.

                    Magari si pentirà anche di aver mollato a suo tempo il governo, perché, viceversa, sarebbe protagonista di quei ‘pieni poteri’ che ha anche esplicitamente invocato.

                    1. wallace scrive:

                      mario56
                      intanto, mettiamo i puntini sulle i, dato che stai falsando quello che uno dice. Intanto, io non ho minimamente offeso la thumberg, dico solo che altro non e che un fenomeno mediatico che non mi serviva, dato che tutti piu o meno sappiamo dell emergenza clima, ma che la cara greta, che ha la casa ecologica, l auto elettrica, ed i genitori compresa lei, sicuramente con un conto in banca molto accresciuto negli ultimi tempi, mi dovrebbero spiegare come possiamo noi comprarci un auto elettrica se abbiamo si e no da arrivare in fondo al mese, oppure farci la casa di legno ecologica, quando dobbiamo far fatica a pagarci l affitto. Questi fenomeni, cavalcati sempre dalla sinistra ecologica, progressista, con i vari milionari, fazio, litizzetto, lerner, gruber che in tv vanno a pontificare delle miserie altrui. Per sentire un ragionamento di destra, logico sentire i canali di berlusconi. Per non parlare di gente di sinistra, come la parietti, luxuria e via discorrendo, che si beccano dai 2000 ai 5000 euro a comparsa,solo x scassarci i maroni con le solite litanie. Salvini NON E IL GOVERNO, ha ammesso mi sembra le sue colpe, cosa che conte non farà mai, visto che anche x conte la situazione a febbraio era ampiamente sotto controllo. Col senno di poi tutti bravi, certo. Ad oggi abbiamo aeroporti ancora con centinaia di persone che girano. E i 1000 euro della meloni non sono demagogia, sono aiuti concreti x quelle famiglie che non ce la fanno, e sarebbero elargiti, si spera, a chi ne ha veramente bisogno, non a cacchio. Comunque salvini non e positivo, il caro zingaretti della movida milanese, si..con buona pace vostra

                      • Mario56 scrive:

                        @ vallace
                        Perché sempre la solita litania di fazio, litizzetto, sinistra ecologista che si permette milionarie auto e case ecologiche, Greta fenomeno mediatico…
                        Contrapponi questi personaggi a una destra di lavoratori, onesti, senza grilli per la testa, gente semplice da bar sport, magari che si massacra per le tasse, contro pseudo intellettuali miliardari con la puzza sotto il naso…
                        Questa è da sempre propaganda ridicola. Non se uscirà mai finché in Italia abbiamo non una destra normale, democratica ma una destra nostalgica, populista che guarda indietro al ventennio

                      1. Simone scrive:

                        Il primo caso ufficiale in Italia risale al 21 febbraio. La chiusura delle scuole la prima settimana di marzo se non erro. Sembra che il contagio (il famoso paziente zero) sia stato portato da un tedesco che era tornato da un viaggio di lavoro dalla Cina. Non si sa nemmeno come sia iniziato realmente da quelle parti il tutto (molte le teorie, alcune interessanti e con delle basi ricercate, altre meno). E le spiegazioni ufficiali non di rado sono quelle di facciata. Solo il tempo, con l’aiuto di inchieste serie, ci dirà le verità sulla questione, come su molte altre. Ma di sicuro c’è che il mercato globale, che fa viaggiare ovunque i rapporti a velocità incontrollabile, è tra le cause principali del contagio mondiale. In attesa di scoprire il tutto, però, mi auguro che buona parte delle energie siano e saranno impiegate per tirarci fuori dalla faccenda e per ri-scoprire riflessioni e spunti nuovi sul futuro che verrà.

                        1. amedeo scrive:

                          quanta ragione

                          1. Maxim scrive:

                            @wallace
                            Ho scritto piagnisteo in un senso più generico

                            @Simone….concordo che l Italia è difficile da governare, non arrivo a dire che a parti invertite la situazione non fosse anche peggiore. Ma non sono certo stato io a trolleggiare continuamente su salvini meloni e c., io ho solo portato alcune riflessioni e precisazioni. E anche che il governo si sarebbe mosso per tempo…. E qui mi fermo, non voglio fare il pappagallo come qualcuno sostiene perché ho citato una medesima cosa ben 2 volte… . Detto ciò, c'è anche un futuro a cui pensare e mi auguro che questa concertazione inizi al più presto, tipo il 2 aprile, visto che il primo potrebbe essere equivoco.
                            Ricordo ancora le classiche battute di Amurri e Verde "nel 1984 il governo appronterà una commissione che nell 85 compia degli studi che nell 86 saranno riesaminati affinché nell 87…..".
                            Attuali (escludendo il 2020 per non includere questo periodaccio) come le canzoni di Rino Gaetano….
                            Vorrei insomma che al momento in cui rivedremo la luce non da dietro ai vetri (questa è la mia situazione) ci siano già da tempo addietro decisioni consolidate…non presupposti…non work in progress come dicono gli studiati…non vorrei mai sentire la frase "ora che siamo usciti dalla crisi pensiamo a come ricostruire….le case sono la realizzazione di progetti già definiti, non un Lego…. E siccome l intera classe politica non mi pare stia facendo volontariato in qualche ospedale, spero che l auspicio prevalga sui timori

                            1. Simone scrive:

                              A me sembra che, fermo restando che a livello europeo l’Italia è quella che si è mossa prima per ovvi motivi, fare a gara tra chi ha fatto meglio o peggio ora non sia il momento. La situazione era, ed è, indiscutibilmente nuova e quindi di gestione per nulla semplice. Che non a caso ha trovato tutti più o meno impreparati, maggioranze ed opposizioni. C’erano gli esempi orientali che si potevano studiare , ma all’inizio gli esperti stessi erano piuttosto divisi sul da farsi. Ogni giorno si sta scoprendo qualcosa di nuovo sul virus e le sue modalità di contagio, ed è chiaro che le decisioni sono da prendere in base a questo ed è tutto in divenire. L’Italia è un Paese storicamente difficile da governare ed ha una delle popolazioni con età più alte del globo. Questi e altri fattori sono da mettere nel calderone di qualsiasi ragionamento in questo senso. Inviterei alla calma e al mantenimento della lucidità per quanto possibile, e per capire se nel complesso i movimenti e le direttive siano per quanto possibile giuste, lo si capirà tra qualche mese quando i tempi di risoluzione del problema darà i suoi dati. In Cina, Paese non certo democratico e che utilizza tra le altre cose metodi da noi non previsti, ci hanno messo circa tre mesi a rimettere la situazione sotto controllo. Vediamo da noi, in Europa e nelle varie realtà mondiali che tempistiche ci saranno. Oggi da noi sembra che si cominci a vedere una prima riduzione. Vediamo di mantenere la “concentrazione”. Più lo si fa insieme, meglio è.

                              1. wallace scrive:

                                maxim
                                scusami, solo un appunto che mi sembra doveroso. L opposizione non ha fatto piagnisteo, l opposizione ha solo contestato di non essere mai stata presa in considerazione x le decisioni prese. Conte ha pontificato a forza di decreti attuativi, senza mai andare in parlamento, ma fregandosene, se non andando pochi giorni fa, incongruenza che anche la presidente del senato ha fatto notare. La situazione si presta solo per decisioni immediate, ma conte, pur facendo bene x diverse cose, doveva tenere conto che doveva recarsi in parlamento e dialogare con l opposizione, invece di prendere decisioni a proclami su facebook. mi sembra anzi, che l opposizione abbia tenuto una correttezza e senso dello stato esemplare. Pensa fosse stato salvini a decidere senza consultare il parlamento, non oso immaginare la tempesta mediatica sinistrorsa

                                1. Maxim scrive:

                                  Mario, ultima volta che mi ripeto….. Ma secondo te, se salvini ecc ecc avessero detto al governo di dare subito corso a controlli serrati, il governo accettava? Sii onesto intellettualmente dai……
                                  Che ci avrebbero fatto una gran figura quantomeno di lungimiranza, si, invece fino al 21 febbraio hanno nicchiato anche loro….. Peccato che il governo abbia nicchiato fino a marzo inoltrato.
                                  Cmq guarda, hai assolutamente ragione su 2 punti…. Fontana non voleva chiudere Codogno, nemmeno Milano in concerto con Sala… Poi per fortuna si è ravveduto, da solo…. E pure che la sanita lombarda ha un grosso problema di privatizzazione, che forse non è il massimo per la situazione attuale e che ha probabilmente creato molti problemi proprio agli operatori, percentualmente, più che in ogni altra parte.
                                  Sicuramente Zaia si è fatto trovare più preparato del collega leghista e per fortuna la nostra sanità locale sembra reggere. Strano che nessuno abbia stigmatizzato Zaia il giorno prima in cui, finalmente, Conte ha posto l intera Italia in quarantena….se vi ricordate, il Conte voleva istituire zone rosse che, in Veneto, riguardavano 3 province, e lo Zaia si ribellò….stava per compiere un grave errore e non da poco (va beh, disse che il suo intendimento era o tutto o niente, ma la spiegazione rimase fumosa). Questo per spiegare al sig Mario che io non sono un ultras politicante, rendo merito a Conte di aver preso la decisione giusta di pensare all intero paese e di far notare che è il governo che decide anche contro i piagnistei oppositori, se vuole farlo

                                  @marco
                                  Io non sono uomo di scienza, nemmeno di politica, non più, nel senso che non trovo da anni motivo di dare il voto a qualcuno…la mia tessera elettorale è completa, non credo ne ritirerò una nuova dopo la speranza Renzi e la speranza 5 stelle di….pare un secolo fa, ormai. E dopo annate di CD in cui non ne sono uscito soddisfatto….perche a differenza di molti, se chi voto è al governo, io non mi curo dell opposizione, ma osservo come governano!! E in ogni caso chi governa avrà sempre la mia attenzione perché le decisioni le prendono loro….semmai potrò accusare l opposizione di dire "dovevate fare così", un classico letamaio spesso detto quando si ha appena perso la poltrona di comando…. Della serie, c'eri fino a ieri, perché non l hai fatto????
                                  Torniamo alla mia non eccessiva cognizione scientifica.
                                  Concordo in pieno con te….non sono come dicevo uomo di scienza, ma mi basta pensare al ghiacciaio eterno della Marmolada 40 anni fa, che arrivava fino al lago fedaia….vi sono tornato credo verso il 2003 e non esisteva più….prendi coscienza da quello più che da tante parole che probabilmente il mio quoziente intellettivo limitatissimo non riuscirebbe a condensare in un idea.
                                  Ingenuamente mi chiedo perché Greta, e non un esperto, uno che dovrebbe avere più competenza e visibilità….non è una demonizzazione di Greta, semmai è un bieco sospetto che a tanti luminari non convenga andare oltre gli sporadici convegni nel farsi sentire con altrettanta enfasi o trasporto mediatico.
                                  Peccato che anche tu non rinunci alla simpatica tacchettata su Salvini, ma si sa, è il pane quotidiano :-)

                                  1. Maxim scrive:

                                    Ok Mario….. Ora sappiamo che le decisioni le prende l opposizione….. L importante è avere le idee chiare

                                    • Mario56 scrive:

                                      @@
                                      Maxim
                                      Non le decisioni ma il potere di controllo e di informazioni. Non ho sentito ne salvini, ne la meloni, ne swirner, ne Borgonovo, ne libero e via discorrendo… denunciare il governo il 1 di febbraio perché non stava adeguatamente lavorando, se non fare la cagnara di controllare i cinesi e i barconi, quando il virus lo ha portato un tedesco.

                                    1. marco.com scrive:

                                      ho molti amici medici, non cinque ema neanche 100
                                      a detta di tutti, la Sanità della Regione Lombardia è la migliore di tutte
                                      Anche se è stato ed è il forziere di chi guida la Regione, cioè dalla Lega.
                                      La Sanità è il forziere di tutti e al Sud lo è al cubo.

                                      La corruzione fa parte della nostra e di tutte le società, qualcuna anche più sfacciata, qualcun’altra, negli stati a NOrd dell’Italia, un pò meno.
                                      Non sono d’accordo con chi addita la Lega del disatro Covid 19 in Lombardia.
                                      Spero di non perdere mail l’onestà intellettuale.

                                      La sottovalutazione c’è stata da parte di tutti ma in primo luogo dai difensori del principio “che prima viene l’economia”..
                                      Ricordo le frasi di zwirner: va bene la salute : non possiamo morire di fame.

                                      Oggi noto che zwirner si è invece molto allineato al “primo vivere, poi l’economia”.
                                      Non ci si può parare dietro “anche gli scienziati erano e sono divisi”. Vale la considerazione: perchè due mesi fa zwirner ascoltava gli scienziati di una certa campana e dileggiava gli altri ? Perchè continua a dileggiare gli scienziati che avvertono idei pericoli prodotti dalla nostra civiltà industriale, quale fose lesa maestà ?

                                      Beh, una risposta, fuori dal tifo di osteria, dovreste provare anche a darvela
                                      che poi se salvini si trova a suo agio dalla d’urso, beh anche in questo caso, qualche ragione c’è eccome

                                      • Mario56 scrive:

                                        @ Marco.com
                                        Sono abbastanza d’accordo con te, tutti bravi ora a vedere gli errori e nel contempo offendere Greta continuando a non capire niente di scienza e alimentando ancora gli sbagli. Ora sono anche tutti bravi a suggerire di dare soldi agli italiani senza dire ne come ne quando, dove attingere le risorse. Qui ormai è una gara a chi le spara più grosse. Meloni 1000 euro a tutti, magari anche a chi percepisce la pensione o è impiagato pubblico. Sul fatto della buona sanità lombarda nutro dubbi, dal momento che è stata ampiamente regalata ai privati a differenza della nostra veneta

                                      1. wallace scrive:

                                        mario56
                                        non so se ti riferivi a me sull osteria padana, e credo sarebbe anche giusto come faccio io sempre, mettere il nick di riferimento quando si risponde, non è che uno puo riferirsi a tutti alla caxo. Detto questo, siccome al solito, voi comunisti radical schic, che avete sempre nel dna la distruzione dell avversario politico attraverso bugie e menzogne, bollando sempre come fascisti chi non la pensa come voi, perchè mi parli di salvini, tu e il tuo degno compagno di giochi marco.com, e non mi parli di zingaretti che si prende l aperitivo con sala a milano, oppure di conte che aveva tutto sotto controllo, salvo poi fare un comunicato che ha scatenato solo la corsa x andare al sud, ed intasare ferrovie ed aeroporti. Perche non mi parlate di sindaci che hanno sbloccato soldi LORO non certo elargiti dal governo, ma riserve comunali che venivano altrimenti bloccate da patti di stabilita. Ridicolo poi dire che salvini ha appoggiato bolsonaro, quando questi ha avuto il gradimento sia di putin, 25 anni nel partito comunista e membro del kgb, e di macron..oppure, la balla delle balle, che noi di destra avremo vita breve. Quando finalmente si voterà, la vita breve, anzi brevissima, l avrete voi.

                                        • Mario56 scrive:

                                          @wallace
                                          Parli come i dischi rotti della propaganda legaiola. Degno vostro rappresentante Mario Swirner. Tanto accanimento per Greta? Non ti poni il problema che il virus è frutto anch’esso del disastro ecologico compiuto dall’uomo? Perché scatenarsi con odio verso chi ragiona e non va semplicemente all’osteria in valpantena a sproloquiare tra un bicchiere e l’altro, degno di voi leghisti ? Ti lamenti che va in barca con l’elicottero sopra la testa e ti dimentichi che salvini giocava con i mezzi della polizia di stato tra un aperitivo e un’altro. Volete l’autonomia delle regioni e ho visto l’eccezionale servito sanitario Lombardo, Speriamo che tutto vada bene e vedrai che alle prossime elezioni i conigli che scappano tra mortadella e salame riceveranno il ben servito dai cittadini italiani

                                        • marco.com scrive:

                                          siccome stai dimostrando che il tuo dna ha in mente solo la distruzione dei tuoi avversari politici, allora il radical chic (e non schic) comunistoide sei tu
                                          d’altra parte la idiota proposta della meloni di dare 1000 euro a chiunque lo chieda dimostra quanto è comunista anche questa destrorsa dei miei stivali
                                          adesso a destra fa a gara a quello che vuol dare più soldi a tutti ,

                                        1. Maxim scrive:

                                          E che tutto il mondo ha fatto i medesimi errori vuol semplicemente dire che ogni nazione è governata da degli incapaci…. Certamente più di noi i macron, i Johnson e gli spagnoli, visto che non han fatto tesoro dei nostri errori iniziali

                                          1. wallace scrive:

                                            marco.com
                                            bravo, lasa perdar va là, più parli e più ti contraddici. Ripeto, prerogativa della sinistra distruggere gli avversari politici con la menzogna. Per quanto riguarda la thumberg, sono daccordo con zwirner, anche perchè la ragazzina è ormai milionaria, e sbandierando di fare i suoi bisognini nel secchiello, va in barca con uno che con i suoi elicotteri impesta i cieli di montecarlo e zone collegate, la paladina ecologista delle mie pa…intanto in svezia nessun tampone, e lei a casa a dare il buon esempio, poverina..

                                            1. martello carlo scrive:

                                              INNERVOSITO? Credimi, non l’avevo manco vista, d’altronde certi programmi del “la 7″, come di TELEKABUL, li ho letteralmente CANCELLATI: sono roba che mi fanno venire in mente la LUBJANKA, processi orchestrati con falsi testimoni accusatori, intimidazioni psicologiche e branchi di torturatori da KGB tra i quali spicca meritoriamente quel FANATICO COLOSSALE di BERIA FORMIGLI.
                                              Sono andato a vedermela e, ti giuro, non ho visto quello che hai visto tu, non avendo gli occhi foderati di salame: ho visto un SALVINI pacato che tentava di rispondere educatamente, nonostante le continue e violente interruzioni del tuo tanto stimato PREVARICATORE che non fa altro che seguire il canovaccio dettatogli dal KOMINTERN de “la 7″.
                                              Nel merito delle responsabilità della pandemia, ho già risposto e non è questione di tempistiche sbagliate a causa di interpretazioni scientifiche/intuitive che ci possono anche stare, quanto di una MALEDETTA, COLPEVOLE DISTORSIONE IDELOGICA ANTIRASSISTA/ANTIFASSISTA DA DISADATTATI MENTALI BISOGNOSI DI CURE che attribuisce anche ai virus un’appartenenza politica.
                                              E per questo, la gente prima o poi lo capirà, in qualche modo dovrete pagare.
                                              BUONA DOMENICA PURE A TE.

                                              PS a pensarci bene, non avete tutti i torti: ci stiamo dimenticando che il COVID19, proviene, ed è quasi una regola ormai, da un paese KOMUNISTA

                                              • Mario56 scrive:

                                                @ mantello
                                                Perché tiri in ballo il repertorio classico di nomi e frasi fatte senza senso tipico di una certa destra antidemocratica e squadrista. Kabul, komunista, lubjanka, komintern, sono paroloni lontani dal mio vocabolario e non mi appartengono. Io ho avuto il coraggio qui di dire bravo a Luca Zaia perché sta gestendo bene la crisi del tuo amico komunista koronavirus della komunista Cina. Detto questo argomenta e entra nel merito senza trincerarti dietro la classica e bieca propaganda fascio leghista. Ecco appunto argomenta senza avere gli occhi colorati di verde o forse di nero.
                                                Eiha eiha alala’
                                                Non pensi mai al glorioso piazzale Loreto?

                                                • martello carlo scrive:

                                                  Vecchietto, ancora sveglio sei?
                                                  Vuoi gli argomenti? Vatteli a leggere prima di accusarmi di superficialità, ho scritto migliaia di interventi, sempre documentati e ragionati magari interpretati ma mai superficiali e sempre a tema.
                                                  Le tue parole evidenziano ancor più la tua IGNORANZA e i tuoi preconcetti.
                                                  A piazzale Loreto? No, non ci penso mai, preferisco la F..A, però potrebbe essere un argomento valido per farmi diventare fascista sul serio.
                                                  Vecchietto, vai a letto che è tardi, hai superato te stesso oggi: hai avuto PERSINO il CORAGGIO di dire bravo ad un che lo è: ti rendi conto di quanto KOMUNISTA sei?

                                              • martello carlo scrive:

                                                La risposta è indirizzata a……… Mario56 29 marzo 2020 alle 11:24

                                                • Mario56 scrive:

                                                  Certo che sei fascio forte eh? Ma cambierai e in fretta.

                                                  • martello carlo scrive:

                                                    Senti vecchietto, cosa ti metti a fare ora, il BOY STICK minacciando?
                                                    Fascista sei tu perché KOMUNISTA. Sei qui da 4 minuti e vuoi far cambiare ” E PRESTO ” me, e quella che a te sembra la linea di TELENUOVO, dando dell’ubriacone a chi non la pensa come te, il tutto senza saper mettere insieme un punto con una virgola.
                                                    Non c’è da stupirsi con uno che giudica un colosso quell’invasato fi FORMIGLI, ma se pensi di seguire qui i suoi metodi, ti sbagli di grosso, piccolo TROLL di SEZIONE.

                                                • Marco.com scrive:

                                                  Che schifo infinito

                                              1. martello carlo scrive:

                                                @ Simone 28 marzo 2020 alle 13:55

                                                Caro SIMONE, non so dove tu viva, quanti anni abbia ( qualcosa mi sembra di ricordare che me l’abbia detto, genericamente ) e che lavoro esattamente tu faccia, ma se sostieni che lo stato sia in grado di gestire i soldi correttamente, veramente sei fuori strada e dimostri di non averci mai avuto a che fare: avere rapporti con questo stato e con i suoi dipendenti ( quelli che ti rispondono ” ma che mme frega a mme tanto ssò dde ruolo ” e ” tu mme voi ffà mette ‘a quarta e io faccio fatica a mantené er primino ” ) a meno che tu non sia un mafioso, rischi quanto meno, se non il fallimento, il ricovero in comunità terapeutica.
                                                E’ chiaro che il debito è causato da una pluralità di fattori che tu hai ben descritto , ma se mi tiri in ballo ALITALIA che è stata proprietà dell’IRI dal ’46 al 2008 ed ha provocato VORAGINI nel bilancio statale, vuol dire che sei troppo giovane per comprendere la situazione. Quanto alla sanità lombarda, lascia perdere che è un’eccellenza alivello europeo e pensa a quella delle regioni meridionali dove privato e pubblico sono praticamente la stessa cosa ( e credo tu capisca cosa voglio dire )…. e scordati FORMIGONI che ti dà fastidio solo per il fatto di essere associato al BERLUSCA, che è stato l’unico, dopo l’ingresso nell’EURO, dal 2001 al 2011, che abbia fatto diminuire il DEBITO/PIL, come ben si può vedere dal grafico da te linkato e che pone un altro interrogativo sui veri motivi della sua DEPOSIZIONE.
                                                Al di là di tutti i piccoli distinguo è innegabile che il grosso del debito pubblico sia dovuto al fatto che IL 40% DEL PAESE MANTIENE IL RESTANTE 60%, con tasse esorbitanti e con residui passivi che superano i 70/80 MLD/anno che si sciolgono sotto icocenti raggi di ‘O SOLE MIO.
                                                E’ altrettanto ,indubbio che se vogliamo ripartire col piede giusto e dare libero sfogo alle enormi potenzialità finora compresse del nostro paese dopo il COVID19, bisognerà AZZERARE LA BUROCRAZIA , METTENDO IN COSTITUZIONE IL PRINCIPIO CHE E’ CONSENTITO TUTTO CIO’ CHE NON E’ PROIBITO.
                                                CIAO.

                                                • Simone scrive:

                                                  Dove tu abbia letto un mio elogio sulla questione gestione statale non ne ho idea. Non ce l’ho infatti. Come a grandi linee non ce l’ho coi privati. E dove lavoro io ne sto vedendo i risultati. E non da ora. Preferirei tu perdessi questa abitudine, a te la scelta. Il sistema sanitario lombardo ha indubbiamente tolto risorse pubbliche per favorire con le stesse la nascita di cliniche private, magari a loro volta ottime, ma private. Al sud chiaro che sarà un disastro se attaccherà il virus come è logico temere. Tendo a distinguere. Ecco qualche schema sulla crescita e l’andamento del debito pubblico negli anni : https://www.irpef.info/chi-ha-creato-il-debito-pubblico / https://www.studiorebecca.it/2018/quanto-e-cresciuto-il-debito-pubblico-nei-governi-passati.html / https://www.startmag.it/economia/durante-quali-governi-ce-stato-un-incremento-del-debito-pubblico-ecco-la-classifica/.

                                                  • martello carlo scrive:

                                                    “personalmente mai permetterei di investire soldi pubblici dandoli in mano a privati….” e
                                                    ” mai toglierei forza e aziende pubbliche e di pubblica utilità per darle in mano a privati.”.

                                                    L’hai scritto tu?
                                                    Permetti che io possa mal interpretare il tuo cripto pensiero come fiducia nel pubblico?

                                                    Dai link mi sembra confermato quanto ho precedentemente affermato: nel corso dei governi BERLUSCONI II e III, il debito/PIL, non solo non è aumentato, ma è diminuito, infatti:
                                                    2001 104,73
                                                    2006 102,56
                                                    Quindi il delta è – 2,17
                                                    La storia del BERLUSCONI IV è un’altra, dal momento che è figlia dei subprime di cui DEUTSCHE BANK è uno dei maggiori protagonisti e importatore e di influenze politicamente poco chiare per non dire altro, ma che stanno emergendo chiaramente in questo momento critico in UE e, a guardar bene, è influenzata anche dalla fine del governo PRODI

                                                    • Simone scrive:

                                                      Infatti mal interpretato. Le frasi scritte da me le confermo e vanno nella direzione “mala gestione” pubblica/privata. Soldi pubblici per incentivare i privati (vedi sanità , Alitalia eccetera, io non ne darei).,E ripeto, oltre che per idea lo dico per esperienza diretta. Qualche altra analisi: https://www.google.it/amp/s/www.firenzepost.it/2018/06/19/debito-pubblico-solo-prodi-lo-fece-diminuire-il-record-di-aumento-spetta-a-renzi/amp/ , https://pagellapolitica.it/blog/show/195/davvero-con-il-nuovo-governo-il-debito-pubblico-cresce-di-oltre-230-milioni-di-euro-al-giorno , https://pagellapolitica.it/blog/show/195/davvero-con-il-nuovo-governo-il-debito-pubblico-cresce-di-oltre-230-milioni-di-euro-al-giorno. Stare a disquisire sul chi ad un certo punto diventa stucchevole. E dato che come ben sai non sono certo un difensore del mondo politico in generale, scusami se sono più concentrato sul perché. Buona giornata “at home”.

                                                      • Simone scrive:

                                                        La mia visione anarcoide è intesa come pensatore libero che ragiona al di fuori degli schemi adottati, che sono all’origine della crisi del nostro sistema. I numeri mi sembrano chiari e nessun economista mi pare elogi qualsiasi governo succedutosi in Italia dalla fine degli anni sessanta per quanto riguarda la gestione del debito pubblico. Nessun governo. Chi più , chi meno. E non scendo cerio al livello di chi dice “questo si, questo no”. Io. Credo comincerò ad apprezzare un politico quando ci dirà “cari signori, scordatevi la crescita perché non ce la possiamo più permettere se vogliamo garantire un futuro alle nuove generazioni.” Cosa mai sentita, anche alla luce di tutta la discussione. E da parecchio tempo non appoggio ironie o sarcasmi di sorta sull’argomento. E se questo periodo non ci avvicinerà a questo pensiero, ho l’impressione che sarà una tragedia ancora una volta fine a se stessa. Detto questo, ammetto di provare una certa difficoltà a scrivere il mio pensiero in uno spazio in cui si s-ragiona spesso (non sempre ma spesso, almeno questa è la mia impressione), per tifo. Comincerò probabilmente a provare un certo sollievo quando leggerò pensieri intelligenti, coerenti con la realtà e le sensazioni che ho, e completamente alternativi agli schemi attuali. Ma l’uomo nuovo fatica a prendere vita. E per me oggi, come ha detto quel tipo, dovrebbe parlare solo chi ha concetti migliori del silenzio. Ma la vanità, la noia e la mania di protagonismo ancora mi pare non siano cessate sufficientemente. E ora preferirei seguire per un po’ questo pensiero. Spero lo si faccia tutto insieme. Grazie.

                                                      • martello carlo scrive:

                                                        Sì, sì, l’avevo intuito, ma, sai, il sospetto che tu pencoli un po’ da una parte nonostante la tua “anarchia” di fondo, c’è sempre e comunque sei un tipo interessante, al di fuori di quei quattro comunistoidi che circolano su questo blog, tutto da scoprire e quindi da te c’è sempre da imparare qualcosa.

                                                        Per finire (la puntata), la mia precisazione sul debito ed i governi BERLUSCONI, è stata una pignola precisazione ( anche storica ) in risposta a “Il debito pubblico è aumentato sempre, governi berlusconi compresi, eccome. Le responsabilità vanno individuate dove sono”.
                                                        Però ripeto, nell’era EURO, cioè da quando siamo al guinzaglio della GERMANIA, non ne potremo mai uscire, a meno che il sud non si metta a fare la sua parte….. e forse neanche.
                                                        La crisi coronavirus potrebbe essere l’occasione, per riequilibrare le cose, ma dubito: dai tempi di GUGLIELMO I, i SASSONI hanno provocato tutte le guerre in Europa e come diceva con funesta lungimiranza BIRMARK, «Se scoppierà una guerra dovremo aspettarcene un’intera catena; chi soccombe la prima volta non aspetta infatti che di aver ripreso fiato per ricominciare da capo.» e la catena al di là del RENO non si è ancora spezzata .

                                                1. martello carlo scrive:

                                                  @ Sick boy 27 marzo 2020 alle 13:34

                                                  “Li avete accolti chi?chi ha mai cantato bella ciao? e chi difende Sala,Fontana e Gori (pessimi) ? Chi ti conosce? In base a quale principio se condanno Salvini salvo questi tre???
                                                  E poi sarei io che scrivo post da sembrare brillo. I tuoi sono deliranti. Arrampicata sugli specchi is the way”

                                                  Caro SICK, mi sa che non hai ancora smaltito la sbornia, difatti hai imboccato la corsia sbagliata, che è quella di SILVESTRO, quindi tutto ciò che hai scritto vale zero, anche se in uno SPRAZZO DI LUCIDITA’ mi dai ragione su SALA e GORI ( il PUPO della PARODI ).

                                                  • Sick boy scrive:

                                                    secondo me non ti ascolti quando parli,ne tantomeno ti leggi quendo scrivi. Spero davvero tu sia un over 70,si spiegherebbero un po’ di cose; sarebbe tragica altrimenti

                                                    • martello carlo scrive:

                                                      In ogni caso sono più giovane di te: spero che il tuo nick non corrisponda alla realtà.
                                                      Se così fosse, mi scuso se ti ho offeso.

                                                    • Gatón scrive:

                                                      Io spero per te che tu non lo sia e che possa essere più sereno…
                                                      Se sarai fortunato diventerai vecchio anche tu e ti accorgerai come i confini di questa definizione si spostino a seconda dell’età di chi ne sta ragionando.

                                                  1. marco.com scrive:

                                                    Bolsonaro, sì proprio quello così stimato ed apprezzato dalla destra italiana, ha detto di avere informazioni da fonte certa che l’Italia ha gonfiato le cifre dei morti per Covid-19.

                                                    Questo Bolsonaro mi fa venire martello. Uguale identico

                                                    1. wallace scrive:

                                                      sickboy
                                                      ne conosco di gente come te, quelli che non votano a sinistra, ma criticano la destra, perchè se difendi a spada tratta l operato di conte, vuol dire che o sei di sinistra, oppure non hai capito niente dell operato di conte stesso. Se salvini sbaglia di tre zeri le cifre, può essere niente in confronto alle mosse tardive di conte quando la destra voleva chiusura delle scuole, blocco e quarantena di chiunque arrivasse dalla cina, o da altri paesi, mosse bollate di razzismo, anche quando pronunciate da un virologo di sinistra, bompieri mi sembra, bollato di fascismo xche daccordo con la destra. E cosa dire dei comunicati facebook, da perfetto dittatore, dalle dichiarazioni alla gruber, dove affermava che tutto era sotto controllo, dallo scaricabarile alle regioni, con le accuse di questi giorni ai sanitari di codogno di non aver effettuato test che non potevano fare x mancanza di strumenti, a quella di sostituirsi ai governatori di regione. Conte è un incapace che si è mosso in maniera tardiva, quando ormai il vaso era spanto, con dichiarazioni da autentico despota, incurante del parlamento e delle opposizioni, spalleggiato dal suo tutore mattarella. Tre zeri di differenza sono niente rispetto a tutto questo. tu non hai mai votato la sinistra, ma conte è il tuo eroe. io ti ho catalogato bene invece.

                                                      • martello carlo scrive:

                                                        …. e inoltre si mette in combutta con MARCO.COM.
                                                        Comunque, WALLACE, se io ho motivo per ritenere responsabile la sinistra di gran parte del disastro epidemia, questo è dato dall fatto INNEGABILE che, accecata dall’ANTIFASSISMO/RASSISMO essa ha aperto inizialmente i porti all’ennesima INVASIONE, quella del CORONAVIRUS.
                                                        Penso che la gente di questo debba ricordarsi, tutto il resto è solo fuffa, fumo sugli occhi per ribaltare le proprie, pesantissime responsabilità come fossero una FRITTATA.
                                                        ENRICO ROSSI può essere assunto come il PROTOTIPO di chi è stato disposto a sacrificare la propria gente sull’altare del POLITICAMENTE CORRETTO, dando del FASCIOLEGHISTA a BURIONI e a tutti gli scienziati e medici che lo criticavano per non aver fatto i controlli e messo in quarantena i cinesi di Prato di ritorno dal capodanno ( il tutto lasciando perdere, accettandolo come fake news il suo tweet demenziale su facebook di cui allego il link che in ogni caso ben descrive il pensiero sinistrorso ).

                                                        https://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/coronavirus-rossi-siempre-sembra-vero-146878/

                                                        • Mario56 scrive:

                                                          Forse sarebbe utile ritornare all’osteria. L’astensione ti fa male.

                                                        • Sick boy scrive:

                                                          In combutta con persone che neanche conosco.. che saccente che sei martello,parli come quei vecchi da bar che hanno il sapere in tasca..non mi piace discutere con persone come te,perche’ dal tuo punto di vista,vinci sempre e comunque.Spero di non diventare mai come te.
                                                          E wallace,catalogami come vuoi,io sono uno che cerca di avere spirito critico (magari costruttivo) verso tutti.Ho votato anche a silvietto nel 2006. Tifo Verona e basta,no tifo nessun partito politico e non ragiono in base a preconcetti. E penso,nel mio piccolo,che quello del fare i tifosi sempre e comunque,sia il nostro piu’ grande limite da italiani.
                                                          Ah,il capitone ieri ha sbagliato ancora con gli zeri,accidenti!! invece di 4,3 miliardi,ha capito 400 milioni,poverino!

                                                          • martello carlo scrive:

                                                            Nessuno ti obbliga, anche perché la tua inconsistenza ti fa diventare bilioso il che non giova alla tua salute.

                                                      1. Gatón scrive:

                                                        Ma quelli che pubblicano “notizie” come questa non sarebbero da perseguire penalmente almeno quanto i negazionisti dell’Olocausto ?

                                                        IL VIRUS VIENE ELIMINATO DAI RAGGI SOLARI UV.
                                                        DURA 5 MESI CIRCA.

                                                        Al Coronavirus, realizzato in laboratorio e brevettato negli USA nel 2015 hanno dato il loro contributo, oltre al Pirbright Institute finanziato da Bill Gates, anche l’ UE, la Corona Inglese, Francia, Germania e Israele. Probabilmente, prima della prova generale dell’ inverno 2019/2020 era già presente negli anni precedenti. A Wuhan (il ceppo Europeo del virus, propagato con gli aerei, è più debole) esiste il laboratorio Cina-Organizzazione Mondiale della Sanità. Il rilascio del virus pare sia ascrivibile al personale Francese (presente insieme ai Canadesi). Il progetto complessivo è legato al controllo politico, economico e finanziario della popolazione mondiale attraverso i farmaci (virus, vaccini, microchip sottocutanei…) e i mezzi di informazione. Nello specifico il progetto Coronavirus è legato alla sperimentazione degli effetti del 5G sugli umani. Infatti Wuhan, la Lombardia ed altre aree di massima diffusione del virus, sono esattamente quelle in cui il 5G è stato totalmente attivato. Giova ricordare che i virus sono informazioni elettromagnetiche che interagiscono con il nostro organismo.Come da titolo, i raggi solari ultravioletti distruggono il virus, la cui durata appunto era legata ai mesi invernali. 5 mesi circa. Nel sud del mondo, infatti, dove c’è estate e le temperature sono alte, il problema praticamente non esiste.

                                                        1. wallace scrive:

                                                          caro Zwirner
                                                          siccome la bufala del giorno è che si vedono in tv solo quelli della destra fa una cosa. Fai aprire un bel blog a lerner, o all austriaca, o a baffino..dire che bolsonaro è stimato dalla destra, e come dire quanto io stimi setti

                                                          1. Mario56 scrive:

                                                            Ma scusate telenuovo è un canale tv o è propaganda ufficiale della lega?

                                                            • Gatón scrive:

                                                              Se ti riferisci alla quotidiana conferenza stampa del Presidente Zaia, puoi sempre cambiare canale.
                                                              Io la apprezzo.

                                                              • Mario56 scrive:

                                                                No. Non per quello, la apprezzo molto anch’io. Per gli ospiti, sempre della lega, tranne rare volte, e per la manifesta partigianeria pro lega del conduttore.

                                                                • martello carlo scrive:

                                                                  Scusa se mi intrometto: cosa vorresti, FORMIGLI al posto di ZWIRNER?
                                                                  Non ti sembra di essere un po’ ingordo?
                                                                  Che poi le viperette sinistrorse non mi sembrano molto latitanti…. :-(

                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                    Beh, non vorrai confrontare il colosso FORMIGLI con un opinionista di provincia. Certo che l’intervista al cosiddetto capitano vi ha innervosito assai. È palese a tutti che Salvini è stato letteralmente asfaltato. Buona domenica.

                                                                  • Gatón scrive:

                                                                    In effetti, ho scritto una ma sono almeno due.

                                                                • Gatón scrive:

                                                                  Pareggiata dal manifesto appoggio al PD di una conduttrice…
                                                                  Per quanto riguarda gli ospiti, ne vedo più di sinistra sinistra che della Lega.
                                                                  Vuoi qualche nome ?

                                                                  • Sick boy scrive:

                                                                    Mario56,finalmente uno che ragiona con la testa, vedendo cio’ che succede; e non per partito preso o per tifo

                                                                  • Gatón scrive:

                                                                    Se lo segui da soltanto due settimane il tuo dubbio può essere giustificato.
                                                                    Di solito rispettano la par condicio, anzi.
                                                                    Qualche volta lo sbilanciamento da una parte o dall’altra dipende dalla mancata disponibilità di qualche ospite che viene sostituito all’ultimo…

                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                    Guarda io seguo da un paio di settimane e vedo sempre Lega e qualche forzista. Inoltre il conduttore si capisce che è più preoccupato di difendere le posizioni leghiste che il coronavirus . Detto questo sono convinto che Zaia sta lavorando molto ma molto bene. E i dati li vediamo. Abbiamo una sanità preparata e la situazione è sotto controllo a differenza della Regione Lombardia.

                                                              1. wallace scrive:

                                                                silvestro
                                                                non so se ti riferisci a me, ma mi pare tu abbia capito pochissimo di cosa è il debito pubblico, che non ha niente a che vedere con quanto spendono gli italiani, ma legato solo ad una macchina pubblica che negli altri stati consuma normalmente benzina, mentre da noi consuma come una formula uno. Anzi, la propensione a spendere degli italiani denota ricchezza e aiuto all economia. Salvini si e espresso male e sbagliando le cifre, ma il nostro avanzo primario ci sarebbe, se non fosse mangiato dagli interessi del debito, che nel nostro caso sono alti, dovendo noi attrarre investitori. Quindi, ripassati un pò di economia, dato che stai facendo solo confusione. Il fatto politico centra, eccome. Se da noi, lo spreco pubblico e una realta, bisogna correre ai ripari, altrimenti tra poco sarai in default. Esempio: alitalia è una vita che viene sostenuta da gente che si spartisce i nostri soldi, va tagliata, ed e uno dei pochissimi esempi del ladrocinio politico, la rai e un altro, le banche pure, quelle in rosso salvate dal caro renzi

                                                                • Mario56 scrive:

                                                                  Alitalia mi pare sia stata nazionalizzata dal caro governo lega Berlusconi

                                                                • Silvestro scrive:

                                                                  Caro Wallace,
                                                                  non sono un economista e non voglio certo mettermi a discutere di economia con te.
                                                                  Le cifre ci dicono una cosa certa: i finanziatori prestano i soldi allo Stato italiano e, (fino ad ora) non fanno distinzioni su come lo Stato li spende.
                                                                  A loro preme che il debitore sia nelle condizioni di restituirli pagando gli interessi pattuiti. Il debito è debito e chi ti finanzia non fa differenza fra debito primario e debito per interessi.
                                                                  Ti piaccia o no è una regola universale e internazionale.

                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                    Qui casca l’asino: non hai forse sempre sostenuto, com’è vero, che è la QUALITA’ della spesa, non solo la quantità, a stabilire la fiducia degli investitori?
                                                                    Non mi pare che tu sia mai stato tanto favorevole al reddito di cittadinanza e neppure le agenzie di rating.

                                                                    • Silvestro scrive:

                                                                       Ho scritto “Il debito è debito e chi ti finanzia non fa differenza fra debito primario e debito per interessi”; viceversa è molto interessato a come intendi spenderlo.

                                                                      Nessuno ha impedito al Governo di applicare il reddito di cittadinanza e quota cento. Ma ricorderai come in quel periodo tutti, ma proprio tutti, economisti ed autorità internazionali, fossero contrari a queste misure. E siccome i mercati finanziari sono condizionati dalle aspettative, ovvero dai probabili effetti sui bilanci e sull’economia che le spese annunciate produrrebbero, con l’aumento dello spread ti hanno fatto capire subito il loro disappunto. Poi anche l’UE si è messa di traverso, e dal deficit del 2,4% annunciato è stato concordato un 2%.

                                                                1. Simone scrive:

                                                                  Dal Sole24Ore, storia del debito pubblico italiano: https://www.google.it/amp/amp.ilsole24ore.com/pagina/AEMRbSRG . Si parla di 4 importanti fasi, che vanno fino agli anni novanta e nel dopoguerra ha avuto diversi periodi costanti di aumento dalla fine degli anni sessanta fino a quel periodo. O meglio, fino a oggi. Un problema a cui evidentemente mai si è trovata soluzione.

                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                    Man mano che sono andato avanti con la lettura del link, mi sono ho realizzato che sono tutti discorsi ( studi ) tutto sommato inutili, quindi ho sospeso per fare una domanda che è anche una risposta:
                                                                    COME FA IL 40% DEL PAESE A MANTENERE L’ALTRO 60% ?

                                                                    • Simone scrive:

                                                                      È del tutto evidente che è un problema storico ed endemico in Italia. Abbiamo voluto crescere più di ciò che potevamo permetterci di fare. Intanto mettiamo soldi pubblici per incentivare la crescita magari affidandoli a privati. I privati si sono ingrassati e il debito pubblico cresceva. Aggiungiamo a tutto ciò gli altri problemi storici del “Belpaese”, mafie, evasione fiscale, sprechi di ogni tipo, eccetera, e il gioco è fatto. E dato che non c’è stato un governo che ha invertito il trend, mi pare evidente che è il sistema che mangia se stesso. Solo che prima di collassare definitivamente, la cosa deve essere innanzitutto afferrata. A tutto ciò si è sicuramente aggiunta l’UE (anche se non è che tutti i suoi Stati componenti abbiano percentuali come la nostra , anzi) ma che il problema fosse noto e certo ben prima non v’è alcun dubbio. In linea di massima, per esperienza, se presti soldi a gente affidabile, prima o poi li rivedi. Se li presti a gente inaffidabile, puoi scordarteli.

                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                        Mi sembra che tu abbia sostanzialmente evitato di approfondire il problema, scaricando tutto sul privato.
                                                                        Non è così, basti pensare alla cassa del mezzogiorno: quanto ci è costata e quant’è stato il ritorno? Nemmeno MATTEI è riuscito a risolvere il problema meridionale. l’industrializzazione del mezzogiorno è fallito con l’eliminazione delle “gabbie salariali” e a causa di una mentalità che pretende il posto sicuro statale che ha ingolfato il paese bloccandolo ( per non parlare delle pensioni di invalidità generalizzate perché intese come “impossibilità” di trovare lavoro ).
                                                                        C’è un errore di fondo nella valutazione (calcolo) del PIL considerato come l’insieme degli stipendi, salari, ecc. percepiti, ivi compresi quelli dei ” colletti bianchi” statali spesso improduttivi pompati da quelli produttivi: il suo aumento non significa automaticamente un aumento della ricchezza del paese tout court, bensì, spesso, un aumento dello sfruttamento delle classi produttive da parte dei “culi pallidi”.
                                                                        Il problema si sta evidenziando con l’attuale epidemia ed è lo stesso per cui i paesi del nord europa non vogliono finanziare il sud europa: nel mezzo ci siamo noi che paghiamo per tutti anche con una situazione ambientale a livello WUHAN.
                                                                        Finché non si risolverà la questione meridionale ( mafia compresa ) le speranze di riduzione del debito pubblico sono una semplice CHIMERA.
                                                                        Alla ripresa dopo il coronavirus, se ci sarà, bisognerà ripartire dall’azzeramento della burocrazia, da ricostruire sulla base del sano principio BERLUSCONIANO per cui ” E’ LECITO TUTTO CIO’ CHE NON E’ PROIBITO.

                                                                        • Simone scrive:

                                                                          Aggiungo, e chiudo, che tra le altre cose, personalmente mai permetterei di investire soldi pubblici dandoli in mano a privati, vedi tra i tanti esempi Alitalia o sanità lombarda, specialmente dall’avvento di Formigoni. E mai toglierei forza e aziende pubbliche e di pubblica utilità per darle in mano a privati. Che per credo ovviamente puntano innanzitutto al guadagno.

                                                                        • Simone scrive:

                                                                          Il debito pubblico è aumentato sempre, governi berlusconi compresi, eccome. Le responsabilità vanno individuate dove sono, e di sicuro ci sono ricerche ben fatte al di fuori di questo spazio. La mal gestione ho detto che è uno dei motivi principali. Ma se la cosa è risultata una costante (a velocità diverse in base ai periodi, ma sempre costante), significa che il fattore non è certo unico. Le cose personalmente le capisco meglio quando hanno un riscontro diretto nell’esperienza personale. E di gente che non rispetta i patti “dimenticandosi” di onorare debiti o che si comprano dei macchinoni che non potrebbero permettersi, perché lo status symbol e la vanità lo esige, ne ho conosciute e ne conosco a bizzeffe. Il cambiamento non comincerà mai o per lo meno non arriverà mai a compimento se prima non lo interiorizziamo noi stessi.

                                                                  • Silvestro scrive:

                                                                    Non so da quanto tempo segui il blog, ma questo argomento è stato discusso ed approfondito più volte.
                                                                    Ho il sospetto che si ripetono gli slogan politici del momento senza sapere esattamente di cosa si parla; ma c’è anche la convinzione che ci sia della malafede, perché la propensione degli italiani a spendere più di quanto producono, è storica, presente sia con la liretta che oggi con L’euro.

                                                                    Continuare a fare debito è una situazione insostenibile che prima o poi dovrà subire uno stop tanto più doloroso quanto più differita sarà la soluzione.
                                                                    Possiamo metterla come vogliamo ma è la storia del buon padre di famiglia che si permette un tenore di vita sostenibile con il reddito che produce.
                                                                    Non dovrebbe essere difficile da capire.

                                                                    • Simone scrive:

                                                                      L’impressione, indipendentemente dalla questione europea che meriterebbe un capitolo relativamente a parte, è che l’Italia da questo punto di vista assomigli un po’ a quelle persone che se guadagnano mille sono sempre in debito e senza soldi, ma lo sarebbero pure se guadagnassero 10.000. Il problema è indubbiamente storico, i numeri lo dimostrano. E quindi di gestione e mentalità.

                                                                  1. wallace scrive:

                                                                    silvestro
                                                                    credo che il dileggio e l arroganza, provengano solo dalle istituzioni europee. Prima l arroganza lagarde, che fa schizzare lo spread a 380 e borse in caduta, poi, a frittata fatta, la correzione dopo aver capito cosa aveva generato, ieri la bocciatura di germania, olanda, lussemburgo, austria, etc ai coronabond x aiutare gli stati in difficolta. mi permetto di darti dell ingenuo, la francia, la germania, ci hanno sempre fatto una guerra spietata, l euro lo hanno voluto fortemente x fermare la nostra economia, con la parità della moneta. Se prima mantenevo qualche spiraglio, ora mi sono convinto anche di più che restare in questa europa ci dara solo oneri, interessi da pagare, ruolo da dipendenti. Bisogna ridiscutere il debito pubblico, questo è…non possiamo lavorare a vita x pagare interessi ai tedeschi. Draghi ha parlato di aumento del debito e sforamento del deficit in una situazione economica grave, l arroganza dei tedeschi ci ha risposto picche. Dovremmo mandarli affancu..lo, e ritornare sovrani

                                                                    • Silvestro scrive:

                                                                      Salvini si incazza perché se non ci fanno aumentare il debito “…ce ne andiamo senza neanche ringraziare”.
                                                                      Con L’euro il debito lo abbiamo sempre aumentato con qualsiasi governo di qualsiasi colore: Dal 106% del 2002 oggi siamo al 135% cioè un aumento di quasi un terzo.
                                                                      Con oltre 2400 miliardi di debito, ce ne andiamo per andare dove, con chi e per fare cosa.

                                                                      Aspetto la tua risposta.

                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                        Appunto, lo abbiamo sempre aumentato, sotto qualsiasi governo e colore, evidentemente il problema è proprio L’EURO, tanto più che SIAMO IN AVANZO PRIMARIO DA 20 ANNI.

                                                                    1. wallace scrive:

                                                                      per chi vuole
                                                                      e ha voglia, qui sotto c e la spiegazione del perche i tedeschi siano gente senza riconoscenza e kaimani senza ritegno, il nostro debito andrebbe ridotto del 50%, come quello degli altri stati indebitati come noi

                                                                      1. wallace scrive:

                                                                        Scheitert Europa?», «L’Europa fallisce?» si chiede l’ex ministro degli Esteri tedesco Joschka Fischer nel suo libro, appena pubblicato, in Germania che è un durissimo atto di accusa contro le «politiche di euroegoismo» attuate dalla Cancelliera Angela Merkel e dal suo ministro delle Finanze, Wolfgang Schaeuble, la politica dell’«ognuno per sé», come la definisce l’ex leader dei verdi, politico-maratoneta, voce critica dell’attuale dirigenza tedesca. 
                                                                        Fischer scrive che è «sorprendente» che la Germania abbia dimenticato la storica Conferenza di Londra del 1953, quando l’Europa le cancellò buona parte dei debiti di guerra. «Senza quel regalo – scrive l’ex ministro tedesco nel suo libro – non avremmo riconquistato la credibilità e l’accesso ai mercati. La Germania non si sarebbe ripresa e non avremmo avuto il miracolo economico».

                                                                        DOCUMENTI

                                                                        Accordo sui debiti esterni germanici

                                                                        La cura di austerità imposta dalla coppia Merkel-Schaeuble, secondo l’ex ministro tedesco, è stata «devastante» perché ha imposto ai Paesi del Sud Europa «una deflazione dei salari e dei prezzi» impossibile da superare con il peso del rigore; «alla trappola della spirale dei debiti», che condanna questi Paesi a non uscire dalla crisi con il pretesto del risanamento dei conti. Fischer, in definitiva, accusa la Germania della signora Merkel e della sua grande coalizione di «euroegoismo» e di avere la memoria troppo corta. «Se la Bce non avesse seguito le decisioni di Draghi ma le obiezioni dei tedeschi a quest’ora l’euro non esisterebbe più. Il più grande pericolo per l’Europa – conclude il politico tedesco -attualmente è la Germania».
                                                                        Ma cosa si decise alla Conferenza di Londra del 1953? La prima della classe Germania è andata in default due volte durante il Novecento (nel 1923 e, di fatto, nel secondo dopoguerra). In quella conferenza internazionale le sono stati condonati i debiti di due guerre mondiali per darle la possibilità di ripartire. Tra i Paesi che decisero allora di non esigere il conto c’era l’Italia di De Gasperi, padre fondatore dell’Europa, e anche la povera e malandata Grecia, che pure subì enormi danni durante la seconda guerra mondiale da parte delle truppe tedeschi alle sue infrastrutture stradali, portuali e ai suoi impianti produttivi. 
                                                                        L'ammontare del debito di guerra tedesco dopo il 1945 aveva raggiunto i 23 miliardi di dollari (di allora). Una cifra colossale che era pari al 100% del Pil tedesco. La Germania non avrebbe mai potuto pagare i debiti accumulati in due guerre. Guerre da essa stessa provocate. I sovietici pretesero e ottennero il pagamento dei danni di guerra fino all’ultimo centesimo. Mentre gli altri Paesi, europei e non, decisero di rinunciare a più di metà della somma dovuta da Berlino.
                                                                        Il 24 agosto 1953 ventuno Paesi (Belgio, Canada, Ceylon, Danimarca, Grecia, Iran, Irlanda, Italia, Liechtenstein, Lussemburgo, Norvegia, Pakistan, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica francese, Spagna, Stati Uniti d'America, Svezia, Svizzera, Unione Sudafricana e Jugoslavia), con un trattato firmato a Londra, le consentirono di dimezzare il debito del 50%, da 23 a 11,5 miliardi di dollari, dilazionato in 30 anni. In questo modo, la Germania poté evitare il default, che c’era di fatto.
                                                                        L’altro 50% avrebbe dovuto essere rimborsato dopo l'eventuale riunificazione delle due Germanie. Ma nel 1990 l’allora cancelliere Helmut Kohl si oppose alla rinegoziazione dell’accordo che avrebbe procurato un terzo default alla Germania. Anche questa volta Italia e Grecia acconsentirono di non esigere il dovuto. Nell’ottobre 2010 la Germania ha finito di rimborsare i debiti imposti dal trattato del 1953 con il pagamento dell'ultimo debito per un importo di 69,9 milioni di euro. Senza l’accordo di Londra, la Germania avrebbe dovuto rimborsare debiti per altri 50 anni.
                                                                        Il resto della storia è noto. E’ scritto nei sacrifici imposti dalla rigida posizione tedesca ai Paesi del Sud Europa che da anni combattono con una crisi che sembra senza fine. Fischer non ha dubbi. E punta il dito contro la sua connazionale Merkel: «Né Schmidt e né Kohl avrebbero reagito in modo così indeciso, voltandosi dall’altra parte come ha fatto la cancelliera. Avrebbero anzi approfittato della impasse causata dalla crisi per fare un altro passo avanti verso l’integrazione

                                                                        1. wallace scrive:

                                                                          marco.com
                                                                          se c e una cosa che non sopporto, e la gente che parla tanto x parlare come te. Allora spiegami xche i primi che erano contenti di avere la moneta unica e di metterne le basi a quasi 2 euro sono stati francia e germania. Forse il cranio drogato e il tuo, visto che magicamente, con lo spettro di elezioni e vittoria della destra, lo spread sale a dismisura, per poi tornare sotto 200 dopo due giorni, con l inciucio mattarella, zingaretti, e di maio. Ti contraddici, visto che sostieni che il debito è salito specie con l euro, quindi l euro non ci ha portato nessun guadagno, ma politiche restrittive che fanno solo il vantaggio di stati con surplus, come la germania appunto. Dire che sei un ingenuo, è farti un complimento. Come si azzera il debito????? non si paga!!!!! si fa un piano di rientro al 50%!!! come si fa???? come le aziende che falliscono, che dicono ai creditori di accontentarsi del 30%, altrimenti non prenderanno neanche quello. Difficile da capire, no??

                                                                          1. wallace scrive:

                                                                            riccardo
                                                                            in gamba anche tu, dai che forse col vaccino siamo sulla buona strada. Volevo dirti questo: l incongruenza nella coalizione di destra e sempre stato berlusconi. lo era con bossi,e lo e stato con salvini. Il governo con salvini fu fatto per non paralizzare il paese, visto che in senato mi sembra, non c era maggioranza, e quindi ogni legge avrebbe avuto uno stallo. Fu fatta a precise condizioni, da parte dei grillini e della lega. Salvini e stato attaccato piu volte sulla questione immigrati, l alleanza mi sembra chiaro che poteva durare poco, fatto è comunque che l intento era di andare a nuove elezioni, mentre mattarella ha validato un inciucio tra gente che non puo vedersi, cioè pd e 5stelle, visto che l europa comanda, e la lega ha posizioni in conflitto con la stessa, che poi e anche il mio pensiero. Questo per come la vedo io, ma mi fa piacere che in ogni caso, anche se a metà, tu possa pensarla come me. :)

                                                                            1. Riccardo scrive:

                                                                              wallace
                                                                              siamo sempre d accordo, più o meno.
                                                                              ascolta hai ragione non convince neanche me questa forzatura pd 5stelle però converrai che la Lega si era presentata con la destra alle elezioni poi ha abbandonato gli alleati per andare al governo con gli acerrimi nemici.
                                                                              dirai, siamo in regime proporzionale e se si trova una maggioranza questa governa.
                                                                              però deve valere a prescindere dal governo che ne sortisce, sennò non diamo corretti
                                                                              in gamba

                                                                              1. wallace scrive:

                                                                                riccardo
                                                                                salvini ormai si conosce, ma il centrodestra o destra, non e solo salvini. certo che poi ha corretto il tiro, e prova ne siano gli appelli a chiudere scuole ed aeroporti, arrivati ben prima di conte. Qui siamo tutti nella stessa barca, purtroppo, alimentare polemiche ora sarebbe inutile, ma vorrei ricordare che questo governo e frutto di un inciucio tra mattarella e sinistra, quindi non e espressione della volonta degli italiani, ma di una volonta di germania, francia, olanda, lussemburgo, austria, che ci vedono come dipendenti

                                                                                • marco.com scrive:

                                                                                  Per quanto anch’io non ami questo governo quello che tu affermi circa volontà degli italiani governo voluto da merkel è becera propaganda buona solo per beceri palati
                                                                                  Va detto e ridetto e risottilineato sempre: siamo in una democrazia parlamentare rappresentativa e non su Facebook
                                                                                  Cazzo! Se dici il contrario o sei col cranio drogato oppure sei in malafede
                                                                                  Dire che non ti piace l’Europa è ovviamente legittimo
                                                                                  Se dici stronzate , io dico che sono stronzate

                                                                                1. Riccardo scrive:

                                                                                  e anche zingaretti che organizza aperitivo sui navigli con la nomenklatura pd milanese non è che lo stimo molto

                                                                                  1. Silvestro scrive:

                                                                                    http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2020/03/27/salvini-se-serve-anche-saluti-a-ue_34840c47-65ae-4e57-b3f0-d23b719e7483.html

                                                                                    Un Politico che come Parlamentare europeo è sempre stato assente a qualsiasi lavoro comune, senza lesinare pubblicamente insulti; che come Ministro del Governo si è contraddistinto per dileggio e arroganza verso tutte le Istituzioni UE, mi chiedo con quale faccia si permetta di esprimersi in questi termini.

                                                                                    Dopodiché con un debito di 2500 miliardi “…salutiamo senza neanche ringraziare” per andare dove, con chi e fare cosa….

                                                                                    1. Riccardo scrive:

                                                                                      la verità è che stando all'opposizione si ha gioco facile e tutti ne fanno uso
                                                                                      destra sinistra centro sopra sotto durante prima e dopo

                                                                                      1. Riccardo scrive:

                                                                                        wallace
                                                                                        ciao
                                                                                        ad onor del vero, sulle prime salvini voleva tutto aperto e liberi tutti.
                                                                                        poi ha cambiato idea
                                                                                        un po' come BoJo

                                                                                        1. Riccardo scrive:

                                                                                          itaglia che raglia

                                                                                          Supermercato oggi

                                                                                          Cartello: tassativamente una
                                                                                          sola persona per famiglia
                                                                                          Marito e moglie all'ingresso:
                                                                                          'Orco can. Ti va dentro, mi vo a tor n'antro carel e rivo par conto mio'

                                                                                          vedi mio post di qualche giorno fa

                                                                                          1. Maxim scrive:

                                                                                            In realtà ci vuole coraggio ad andare a votare e basta…..
                                                                                            Ma purtroppo uno sciopero generale del voto non è attuabile, gli ultras di parte non resterebbero a casa nemmeno col coronavirus fuori dalla porta….

                                                                                            1. Simone scrive:

                                                                                              Il mercato e le sue regole cannibalesche aveva legato completamente le mani alla politica. Da Formigoni a Fontana, da Sala al renziano Gori. Cliniche private fatte spuntare come funghi con soldi pubblici (base essenziale) e decisioni johnsoniane dell’ultimo periodo prese per tenere su il baraccone attaccandosi all’illusione che lo schema non sarebbe cambiato né dovuto cambiare radicalmente. Voglio proprio vedere se alla fine di tutto questo per dirla alla Conte “diventeremo persone migliori”, e aggiungerei profondamente diverse, innanzitutto a livello di scala di valori e mentalità (senza arrivare agli estremi sanfrancescani, io credo molto nel concetto di sobrietà). Francamente dubito tutto questo basterà.

                                                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                                                SALVINI PRESIDENTE

                                                                                                https://www.ilriformista.it/video/video-salvini-bocciato-in-economia-gaffe-in-diretta-su-spesa-pubblica-e-pil/

                                                                                                CON I SUOI CALCOLO SAREMMO MESSI PROPRIO BENE. Ma a parte gli zeri dimenticati, va detto soprattutto che il PIL è la ricchezza prodotta dall’intero Paese nel corso di un anno. Non corrisponde alle entrate dello Stato, che sono le tasse più gli eventuali ricavi da vendita del patrimonio pubblico. Le entrate fiscali hanno un collegamento diretto con il pil, ma sono una percentuale: l’anno scorso sono state, a spanne, oltre 500 miliardi, che sommati i contributi, si arriva a un totale superiore a 800 miliardi.
                                                                                                La spesa pubblica invece – tra stipendi degli statali, pensioni, spese per consumi e corposi interessi sul debito – si aggira su 850 miliardi. Quindi: a parte la confusione tra milioni e miliardi, non esiste alcuna differenza positiva tra entrate e uscite da spendere liberamente, come affermato da Salvini. Anzi.

                                                                                                • Sick boy scrive:

                                                                                                  Il video basta cercarlo. Salvini e’ uno che in un qualsiasi Paese decente,sarebbe al massimo organizzatore di una sagra del porco paesana. E noi abbiamo rischiato seriamente di averlo premier in un momento storico come questo.La cosa deve far riflettere.

                                                                                                  • Silvestro scrive:

                                                                                                    SALVINI è il personaggio che deve sempre cercare il complotto, fomentare il sospetto, alimentare il pericolo.
                                                                                                    Anch’io non sono un economista, ma confondere il PIL come un ammontare di soldi da spendere,è una castroneria imperdonabile sopratutto se lo affermi con l’acredine di chi vuole spendere i propri soldi che invece altri ti vogliono impedire.

                                                                                                    E la stessa cosa che capita con il coronavirus e le segnalazioni delle sperimentazioni nei laboratori cinesi. Sospettare, chiedere chiarimenti e risposte è lecito, doveroso anzi necessario in questi momenti.
                                                                                                    Altra cosa è farne ancora una volta una questione di polemica politica, montare accuse in parlamento e lanciare ipotesi di cospirazioni, silenzi, sotterfugi.
                                                                                                    Ma se su questa epidemia, un po’ sconosciuta a tutti, è lui per primo che si è contraddetto più volte, con quale credibilità continua a fare tanto cassino.

                                                                                                    https://www.youtube.com/watch?v=QiAIWsX6tBE

                                                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                                                      Una cosa è dire che l’Italia è un paese meraviglioso ed invitare i turisti a visitarlo, un’altra è dare del razzista a chi vuole provvedimenti contro i VIRUS.
                                                                                                      Li avete accolti cantando spensieratamente ” BELLA CIAO ” e brindando allegramente con i cinesi appena rientrati dal capodanno.
                                                                                                      Mi spiace per i bergamaschi e i milanesi, ma il PUPO GORI e SALA non li ho eletti io: brindisi HAPPY VIRUS solidali , Atalanta – Valencia, biglietti del bus gratis, inviti ad uscire, visitare musei…. è già tanto che non abbiano invitato le sardine a manifestare in PIAZZA DUOMO e PIAZZA VECCHIA contro i FASCIOLEGHISTI.
                                                                                                      POVERACCI ESALTATI ANTIFASSISTI ANTIRASSISTI FUORI ETA’.

                                                                                                      • Sick boy scrive:

                                                                                                        Li avete accolti chi?chi ha mai cantato bella ciao? e chi difende Sala,Fontana e Gori (pessimi) ? Chi ti conosce? In base a quale principio se condanno Salvini salvo questi tre???
                                                                                                        E poi sarei io che scrivo post da sembrare brillo. I tuoi sono deliranti. Arrampicata sugli specchi is the way

                                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                                        Chi, GORI che spara alle spalle della sanità lombarda come se il COVID fosse già sconfitto per scalare la segreteria PD?
                                                                                                        PU PETTO

                                                                                                      • marco.com scrive:

                                                                                                        Che schifo

                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                  Nel link non c’è alcun video, e l’intervista viene riportata quasi distrattamente, comunque non fornisce il quadro completo del discorso.
                                                                                                  Dal video di you tube, a parte gli zeri ( ecchisenefrega del pelo sull’uovo ), non mi sembra di poter trarre le tue stesse conclusioni, ma si potrebbe pensare ad un discorso, piuttosto generico per la verità, che sulla base del notevole risparmio privato, si potrebbe, con emissione speciale di buoni del tesoro ad hoc, garantiti dalla BCE, finanziare la ripresa delle imprese italiane.
                                                                                                  Le conclusioni da te tratte mi sembrano alquanto prevenute. Che SALVINI non sia un economista lo sappiamo tutti, se poi parla con la BERLINGUER non può che sortirne un discorso accademico

                                                                                                1. wallace scrive:

                                                                                                  sickboy
                                                                                                  salvini sarebbe uno da sagra del porco paesana??? pulisciti la bocca prima di parlare, intanto se vai ad elezioni tu e tutti i sinistri come te saranno asfaltati, x fortuna che la gente se si andra a votare voterà la destra, con buona pace di quelli come te che insultano la maggioranza degli italiani.
                                                                                                  l europa non esiste, forse il tuo caro conte ieri se n e accorto non firmando le risoluzioni di germania olanda austria etc etc..praticamente ha fatto quello che avrebbe fatto il porco da sagra paesana..

                                                                                                  • Sick boy scrive:

                                                                                                    Si,lo ripeto: e’ uno da sagra del porco,o uno da comizietti da bar per analfabeti funzionali (mai letti i suoi post?). Mi dispiace deluderti,ma non sono mai stato di sinistra,ed e’ curioso che cataloghi subito una persona che non sia d’accordo con te,ma anche questo ti descrive.Pazienza. Penso che Conte sia un degnissimo presidente,pur non avendo mai fatto politica prima,e ringrazio il cielo che in questo momento ci sia lui a Palazzo Chigi e non Renzi,Salvini o la Meloni. Basta leggere cosa hanno detto o scritto nelle ultime settimane per rendersi conto di che persone sono. Ma infondo il problema non saranno mai loro,ma chi li vota. E ci vuole coraggio a votare uno che va in prima serata a sparare che il pil italiano e’ stato l’anno scorso 1 miliardo e 800 milioni di euro (!!!) e la spesa pubblica 800 milioni di euro (!!!!!!!!). Come abbiamo fatto a ridurci cosi?

                                                                                                  1. Gatón scrive:

                                                                                                    5 doors down the road, house has a covid-19 health line sticker on their door. The same ones who had a party the other day. Fortunately the prevailing wind is towards them, not from them. Some just seem to be able to double down on Stupid and they do it so naturally.
                                                                                                    .
                                                                                                    Questo in Nuova Zelanda.
                                                                                                    Secondo voi la nostra legge sulla privacy lo permetterebbe ?

                                                                                                    1. Gatón scrive:

                                                                                                      Silvestro
                                                                                                      29 febbraio 2020 alle 10:07
                                                                                                      PER CHIUDERE QUESTA MANFRINA STUCCHEVOLE, i fatti, ci dicono che:
                                                                                                      >> le zone rosse con limitazioni di traffico e spostamenti, sono necessarie e rimangono attive
                                                                                                      >> Le altre ordinanze sanitarie, ma soprattutto di ordine sociale, culturale, sportivo, ludico, hanno subito profonde modifiche solo dopo qualche giorno perché?
                                                                                                      Perché inutili, e/o eccessive, e/o dannose per l’economia, e/o costose, e/o fonte di paure-panico, e/o negative per l’immagine, e/o impegnative per l’organizzazione etc.

                                                                                                      Per i resto ciascuno è libero di ipotizzare congiure, di buttarla in rissa politica, di fare la vittima, di dare la colpa agli altri (cosa non nuova su molti argomenti).
                                                                                                      .
                                                                                                      Sei sempre di questa idea ?

                                                                                                      1. Gatón scrive:

                                                                                                        https://www.ilsole24ore.com/art/coronavirus-lega-inciampa-complottismo-ecco-perche-video-tgr-leonardo-non-riguarda-covid-19-ADRIyvF
                                                                                                        Di certo il servizio video del 15 Novembre 2015 è autentico, e non si tratta di emittente al soldo di Berlusconi.
                                                                                                        Giustamente gli scienziati stanno affermando che il Covid 19 non è QUEL virus del 2015.
                                                                                                        D’altra parte non credo che il laboratorio sia poi rimasto fermo per quattro anni.
                                                                                                        In ogni caso si apre uno scenario inquietante.

                                                                                                        • Marco.com scrive:

                                                                                                          Quale scenario? Sii specifico. Sembra sempre che tu getti il sasso e poi ti fermi lì?
                                                                                                          È una scoperta che ogni stato, in particolare gli stati potenti, da sempre, cerchino di dotarsi di armi ?

                                                                                                          Tutto è possibile ma gli scienziati affermano che il covid19 sia una mutazione spontanea, che si è originata nelle sudicie abitudini cinesi.

                                                                                                          Quindi, ci vuoi spiegare compiutamente a quale scenario fai riferimento?
                                                                                                          Se vogliamo metterci a fare i complottisti, io potrei dire che il virus è stato generato a tavolino dai cinesi. I quali, hanno pagato un esiguo prezzo iniziale di vite umane ma sapendo che le democrazie occidentali avrebbero reagito in ritardo e in maniera morbida, hanno centrato l’obiettivo di distruggerne l’economia.
                                                                                                          Di fatto oggi potremmo finire sotto i cinesi, il che dovrebbe far contento chi temeva i pregatori cul-per-aria
                                                                                                          Forza, sentiamo

                                                                                                        1. Sick boy scrive:

                                                                                                          Zwirner,senza offesa,ma tra questo topic e quelo in cui parla di contanti e pagamenti elettronici,da l’idea di una persona fuori dal mondo del 2020. Sauti

                                                                                                          1. martello carlo scrive:

                                                                                                            Speriamo che l’effetto serra si dispieghi quanto prima quest’anno: il caldo opprimente sarà l’unica barriera per fermare questo maledetto virus
                                                                                                            Almeno questo ce lo deve. :-(

                                                                                                            1. Venus scrive:

                                                                                                              Martello Carlo….quando parli di Conte dimostri quanto sei piccolo ed infimo

                                                                                                              • martello carlo scrive:

                                                                                                                Solo quando parlo di CONTE? Grazie.

                                                                                                                Scusa ma dalla mia infimità, consentimi di farti un domanda: la tua reazione è dovuta alla tua stima per BEPPI oppure solo per i toni in sè e aggiungo:
                                                                                                                - nel primo caso, quali sono le motivazioni che ti spingono a tanto?
                                                                                                                - nel secondo caso, non mi sembra di averlo offeso, essendomi limitato, nel mio piccolo, a scavare un po’ nel personaggio che, stranamente è poco analizzato, al contrario, per esempio di SALVINI, mentre ne avrebbe e ne avremmo molto bisogno.
                                                                                                                Grazie nuovamente.

                                                                                                              1. Riccardo scrive:

                                                                                                                carlo martello
                                                                                                                figurati
                                                                                                                l'esporre le proprie opinioni ed il rispetto delle altrui è il sale della democrazia, nel senso etimologico del termine.
                                                                                                                ciao
                                                                                                                buona giornata
                                                                                                                tien duro
                                                                                                                per aspera ad astra

                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                  Eh si caro RICCARDO, la strada per l’Olimpo è dura e costellata di marco.com. e di VENUS.
                                                                                                                  Ciao…. e a risentirci.

                                                                                                                1. Riccardo scrive:

                                                                                                                  carlo martello
                                                                                                                  mi pare sia stata una intervista a Repubblica, virgolettata, circa a giugno 2012
                                                                                                                  ti assicuro, Carlo, che non ho preferenze partitiche, ritengo che tutti i politici non meritino apprezzamento e sostegno.
                                                                                                                  il mio precedente post dovrebbe essere stato chiaro in merito.
                                                                                                                  buona serata
                                                                                                                  io guardo la storia scritta da Camilleri stasera su rai1, però non darmi del comunista, eh
                                                                                                                  ☺☺☺☺

                                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                                    RICCARDO CA LU SIGNURI T’ABBINIDICI, mi hai informato giusto in tempo, altrimenti mi perdevo ” La concessione del telefono “, un peccato mortale dopo aver gustato ” La mossa del cavallo e ” La stagione della caccia “: è stata una buona serata.
                                                                                                                    Perdonami se ti ho dato l’impressione di attribuirti ad una categoria politica, non ne avevo l’intenzione ma volevo semplicemente correggere una convinzione popolare che non ti reca onore circa la bancarotta del 2011.
                                                                                                                    Ora capisco che sei scusabilissimo, dal momento che leggi tra virgolette ” La REPUBBLICA “.

                                                                                                                    Ps gli emoticon non vengono bene via smart phone, come puoi vedere. QUI devi fare così :-D :-D :-D :-D

                                                                                                                  • marco.com scrive:

                                                                                                                    Anche Sgarbi ha le spalle larghe , ma Sgarbi è Sgarbi, martello pneumatico di e’

                                                                                                                  1. Luciano scrive:

                                                                                                                    Poco buonsenso a pensare che ora è felice

                                                                                                                    1. Riccardo scrive:

                                                                                                                      martello carlo
                                                                                                                      accipicchia, ci sei andato giù duro.
                                                                                                                      a 360 gradi la nostra classe politica è inadeguata.
                                                                                                                      tutti quelli che si alternano al comando di questa nazione, per un verso o per l'altro, falliscono.
                                                                                                                      quella parte politica che ora si indigna, non era forse al potere nel 2011 quando l'italia fu ad un passo dall bancarotta, con spread sopra i 600 i Tremonti che, qualche tempo dopo, disse che in un paio di mesi non ci sarebbero più stati soldi x stipendi e pensioni?
                                                                                                                      quindi, oltala e mesiala, l'è sempre da quela.
                                                                                                                      ciao, vedi di star bene

                                                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                                                        Benvenuto, altrettanto a te.
                                                                                                                        Se mi dici quando, in quale contesto TREMONTI abbia fatto tali affermazioni te ne sarò infinitamente grato. A me risulta che abbia sempre sostenuto, ne ha scritto perfino libri, che fino al 2011, prima della procurata tempesta , con tanto di garanzia da parte di DRAGHI allora a capo di BANKIT, che tutti i dati di bilancio erano perfettamente a posto.
                                                                                                                        Non so da quanto tempo tu frequenti questo blog, ma mi sono soffermato più di qualche volta a spiegare la fake news sulla fallimentare gestione del suo governo e sulle cause che ne hanno realmente provocato il crollo e non ho intenzione di sprecare altro tempo sull’argomento, se non per dirti di considerare chi ha rivolto alla MERKEL quel sorrisetto ironico che tanto ha fatto godere i golpisti traditori della sinistra italiana: si tratta di quel delinquente assassino di SARKO’ LE MOCO’ che ha scatenato la guerra in LIBIA.
                                                                                                                        Comunque io sono in grado di sopportare tutto, ho le spalle mooolto larghe, mentre mi rassegno a dire che chi è causa del suo mal ( per ignoranza dei fatti ) PIANGA SE’ STESSO.
                                                                                                                        Ciò a parte, vero, accipicchia, che l’ho buttata giù bene la FILIPPICA?

                                                                                                                      1. martello carlo scrive:

                                                                                                                        L’UOMO SOLO AL COMANDO ALLO SCOPO DI IMPEDIRE UN LEADER CON I PIENI POTERI.

                                                                                                                        Il capolavoro dei suoi tanti voltafaccia. Non si capisce da dove gli derivi tutto ciò: non ha un voto eppure ha in mano tutte le deleghe del paese, dai servizi segreti alla pandemia e se li TIENE BEN STRETTI, GELOSAMENTE, anche se la sua incompetenza e lontananza dalla realtà sta provocando, autorizzando, l’AUTONOMIA DI FATTO delle regioni maltrattate del nord costrette a farsi mungere anche nelle condizioni più disperate per mandare aventi uno stato centralista guidato da gente fuori dal mondo del lavoro.
                                                                                                                        BEPPI è un uomo IMPOSTO: non ha la caratura del leader, senza alcuna EMPATIA, INAMIDATO, GEL ATO, INPRIGIONATO in una divisa sempre uguale ( mai una felpa :-( ), mai un sorriso aperto ( salvo quando si prostra davanti alla MERKEL o MACRON ), la faccia scavata cui non basta il ciuffetto per avere un minimo di verve, incapace di dare voce persino ad un’arringa.
                                                                                                                        Insomma un uomo SOLO, soprattutto quando fa le sue lunghe e troppo frequenti prediche alla nazione, un uomo isolato anche, incomprensibilmente, da un partito, il PD, che sembra SCOMPARSO, in SCATOLA, senza idee e voce.
                                                                                                                        Va bene tutto, ma nemmeno il coronavirus lo rende giustificabile e inattaccabile né tanto meno INCONTROLLABILE.
                                                                                                                        Bisogna tirare le somme al più presto, non tanto per il nord che già ha deciso di tirarle da solo, quanto per il sud che di anarchia e impotenza ne ha già abbastanza di suo e per evitare che, pur di restare al potere, non venda l’Italia alla TRIMURTI con il MES.

                                                                                                                        • marco.com scrive:

                                                                                                                          In ogni caso molto molto moltissimo meglio dell’Asia tanato di potere personale del mega fanfarone di salvini
                                                                                                                          Alla larga anche dai giornalisti alla giletti e alla D’Urso che pari sono
                                                                                                                          Tu sei quello dei complotti (rileggi i tuoi post, se ne sei capace s’intende..)
                                                                                                                          Tu sei quello che ha detto che c’era una strategia per colpire Veneto e Lombardia
                                                                                                                          Scripta manent
                                                                                                                          E i fatti sono fatti qui a dimostrarlo

                                                                                                                        1. Simone scrive:

                                                                                                                          Il sistema è molto furbo. Lo schema è noto. Esiste un problema. Il popolino per percepirlo ha bisogno di un simbolo che lo rappresenti. Cosa c’è di meglio che dare al popolino un simbolo facile da ridicolizzare da parte dei falchi o avvoltoi a servizio del sistema stesso? Greta thunberg da questo punto di vista è l’esempio perfetto. Infatti non si parla del problema, vero e reale, in sé, ma della ragazzina. I punti di riferimento per parlare seriamente e in profondità della questione, quelli da innanzitutto da ascoltare e con cui portare un confronto serio e corretto, dovrebbero essere ben altri. Non che Greta dica cose sbagliate, solo che è associata per forza di cose all’emotività prima che alla razionalità. Tutto invece dovrebbe partire dalla razionalità per arrivare all’emotività. Perché la sfera che tocca questa questione è enorme e per accettarla appieno con la giusta consapevolezza e positività, bisogna conoscerla bene in tutti i suoi aspetti e conseguenze.

                                                                                                                          1. Silvestro scrive:

                                                                                                                            Zwirner non è un sostenitore degli ambientalisti; si sa, le occasioni per ridicolizzare e minimizzare questo allarme sono state evidenziate più volte nei suoi interventi. L’ennesima occasione è proposta con questo topic.

                                                                                                                            E’ il caso di segnalare che Il livello di ignoranza più elevato è presente quando si rifiuta qualcosa di cui non si sa nulla. Quando, pur sapendo che mancano informazioni e dati, si preferisce mantenere la posizione piuttosto che ricercare più elementi utili alla comprensione.
                                                                                                                            Se tutto questo è tollerabile, anzi inevitabile per gli interventi nel blog è riprovevole per un giornalista dove l’informazione, la cautela, la correttezza dei contenuti sono il solo ed unico strumento di lavoro, anzi l’essenza della categoria stessa. A meno che l’obiettivo di qualche scribacchino non sia “fare il giornalista è sempre meglio che lavorare”.

                                                                                                                            Una nuova emergenza non elimina ne banalizza le precedenti. Le piccole grandi priorità quotidiane dei cronisti, hanno reso obsoleto rapidamente i noVax, il grande problema della sicurezza che proprio per questo impediva a chiunque di girare con il viso coperto (chador). Oggi se non hai il viso coperto da una mascherina, sei denunciato penalmente, e non puoi nemmeno entrare in un luogo pubblico. Il pericolo di finire rapidamente islamizzati, l’importazione di malattie africane incurabili, il tema del terrorismo, evocato ossessivamente anche su questo blog, non ci sono più. Sono problemi fondamentali per la nostra sopravvivenza e per la nostra identità, oppure sono superati.

                                                                                                                            IL CONTROLLO DEL CORONAVIRUS E’ CONTRAPPOSTO ALLE INIZIATIVE DI GRETA THUNBERG OPPURE SONO SITUAZIONI CHE INTERAGISCONO TRA LORO E CHE MERITANO UNA ATTENZIONE CONTINUA E DI LUNGO RESPIRO.

                                                                                                                            Non sono un giornalista e, ammesso che esistano, non ho le risposte. Ma piuttosto che sguazzare nella superficialità, il pennivendolo, ogni tanto, potrebbe sforzarsi in qualche riflessione più approfondita, senza citare firme illustri cui attribuire conclusioni manipolate.

                                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                                              Come sempre l’incapacità di guardare lontano rivaluta il metodo provocatorio di ZWIRNER che invita tutti a non diventare i talebani dell’ambiente tenendo presente quali potrebbero essere i risvolti economici e sociali di una rivoluzione ambientale troppo infantile, talvolta ignorante che crede ciecamente nella scienza ( peraltro non univoca a riguardo ) che non è infallibile, anzi responsabile, in passato, di catastrofi come la TALIDOMIDE, oltre che influenzata da forti interessi economici.
                                                                                                                              La miopia è esasperata poi dalle fobie anti antitutto in nome di una libertà senza doveri che, invece che far passare in seconda fila certe problematiche, ne evidenzia, esaltandole, la pericolosità, prima su tutte la globalizzazione esasperata di tutto, dalla circolazione delle persone, delle malattie, delle merci, della finanza e di tutto ciò che rende le singole realtà statali, persino regionali scarsamente, per non dire per nulla, indipendenti, persino con i generi di prima necessità ( vedi mascherine ).
                                                                                                                              Il mondo nuovo che scaturirà da questa pandemia dovrà essere diverso da quello che stavamo accettando supinamente grazie al tuo modo di pensare, il che sarà determinante anche per l’ambiente: basta con il monopolio del MADE IN CHINA.

                                                                                                                              PS: non è che chi interviene nel blog, intossicato dalla puzza sotto il naso, dicendo ” Superficiale e impreparato” contribuisca molto ad elevare il livello ragionato e scientifico della discussione.

                                                                                                                            1. Davide scrive:

                                                                                                                              Superficiale e impreparato

                                                                                                                              1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                Leggo commenti di ambientalisti, ma anche non, scandalizzati per la superficialità di ZWIRNER. Bene, giusto, ma lasciamolo perdere per un attimo e riprendiamo il tema senza preconcetti e costruttivamente, essendo chiaro che tutti vorremmo un pianeta meno inquinato ed un’aria più respirabile, compreso il padrone di casa che semplicemente ha voluto evidenziare quale dovrebbe essere il sacrificio per ridurre tale inquinamento come si è realizzato in regime di CORONAVIRUS, rendendolo poi permanente.
                                                                                                                                Ambientalisti, siete disposti a rinunciare a tutto ciò cui stiamo rinunciando adesso ( che poi è ciò che predica come obiettivo minimo la Greta per salvare il pianeta dato che il tempo è già scaduto , confortata dal 99,9% delle teste d’uovo )?
                                                                                                                                Non è una domanda retorica, dal momento che, almeno da larga parte delle economie occidentali, anche se forse non ce ne rendiamo conto, sono stati fatti degli sforzi notevoli implementando le fonti energetiche rinnovabili ( che finanziamo mensilmente e salatamente nella bolletta elettrica alla voce “ONERI DI SISTEMA” ), le miniere di carbone e le relative centrali sono ormai quasi inesistenti, abbiamo sostituito completamente le lampade ad incandescenza ( ora non se ne trova una a meno di 10000 £ ), abbiamo costruito centrali ATOMICHE dappertutto ( a proposito non erano ambiantalisti padani, quelli che si lamentano dell’inquinamento che esalta l’azione del corona virus, che hanno voluto l’Italia denuclearizzata? ), dobbiamo sostituire ogni 3/4 anni le nostre vetture per ottemperare ai limiti sempre più stringenti delle emissioni e lo stesso vale per le caldaie, le revisioni relative ecc. ecc.
                                                                                                                                Certo, abbiamo ancora molto da fare…. e allora fate pressione per il ritorno alla grande del NUCLEARE, compratevi le macchinette elettriche, chiudete i condizionatori ed il riscaldamento, rinunciate a parmigiano e prosciutto di S. Daniele, tornate all’economia circolare contadina tutta stalla con mucca singola, casello, porcile, caneva, orto a letame e due tagli di fieno, ma soprattutto… non comprate più cinese: la padania diventerà un’arcadia felice dai cieli tersi e al sud dovranno mantenersi da soli, accompagnandoci verso la decrescita felice.
                                                                                                                                Mi raccomando, e qui mi rivolgo soprattutto alla VEGANE, solo ANIMALI DA PELLICCIA.

                                                                                                                                AUGURONI.

                                                                                                                                • marco.com scrive:

                                                                                                                                  Non si tratta di questo.
                                                                                                                                  Si tratta di chiedersi perché in un momento del genere, sorge l’idea di mandare in clinica psichiatrica la Greta.
                                                                                                                                  Dietro non ci sono ragionamenti sofisticati, c’è acredine verso chi ti fa notare che certi comportamenti si potrebbero modificare. Già detto e ridetto in passato: esempio? Ridurre il consumo di carne rossa. Anche a me piacerebbe il filetto ogni altro giorno o una fiorentina alla settimana.
                                                                                                                                  Ma come per ridurre il colesterolo cattivo si deve rinunciare a qualcosa.

                                                                                                                                  Alla luce di queste considerazioni: che cosa scatta nel cervello in questo momento tragico di fare sarcasmo?
                                                                                                                                  Bucatura mentale

                                                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                                                    Sì, l’ho anche scritto: l’ultima frase stona in un contesto accettabile, col rischio di renderlo inaccettabile.

                                                                                                                                1. Riccardo scrive:

                                                                                                                                  Università di Padova
                                                                                                                                  anno accademico 1974/1975
                                                                                                                                  il mio professore si chiamava
                                                                                                                                  Zwirner, Giuseppe però.
                                                                                                                                  era il mio idolo, col suo papillon là sulla cattedra rapiva la nostra attenzione e ci pareva di avere tutto.
                                                                                                                                  la decadenza si nota anche da quanto i figli siano distanti dai Padri
                                                                                                                                  senza offesa ma per amor di verità

                                                                                                                                  1. Carlo Martinelli scrive:

                                                                                                                                    fuori di testa, un articolo da malati, almeno mi hai fatto ridere.

                                                                                                                                    1. Cinghiale Bianco scrive:

                                                                                                                                      che gran cazzata

                                                                                                                                      1. Leonardo scrive:

                                                                                                                                        Buongiorno,
                                                                                                                                        A parte il passaggio sui cambiamenti climatici che facevano arrivare il mare fino ai monti, con buona pace della tettonica a zolle, ma chi se ne..
                                                                                                                                        Non trovo il nesso di causa/effetto tra un'attivista e il covid-19..
                                                                                                                                        A meno che il nesso non sia il pretesto per screditare l'attivismo ambientale in qualche maniera..
                                                                                                                                        Ora, da umile osservatore, noto che il virus si concentra presso le aree del pianeta più inquinate.
                                                                                                                                        Un caso?
                                                                                                                                        O semplicemente chi è causa del suo male pianga sé stesso.

                                                                                                                                        1. Venus scrive:

                                                                                                                                          Zwirner, non mi stupisco piu delle volgarità e bestialità ( per essere diplomatici) che alcuni sicuramente come lei, le permettono di scrivere. Spero che alquanto presto un bel istituto mentale la accolga.

                                                                                                                                          1. Marco.com scrive:

                                                                                                                                            Sarcasmo di pessimo gusto dovuto a profonda e pericolosa ignoranza.
                                                                                                                                            Non è provocazione, quella è una misera difesa d’ufficio che solo un misero e abietto personaggio poteva tirar fuori.

                                                                                                                                            L’impatto del blocco del traffico è fotografato dai satelliti: la pianura padana prima del blocco al confronto era una camera a gas. Gas nocivi alla salute.
                                                                                                                                            Qui non si tratta di dire che dovremmo fermare tutto.
                                                                                                                                            In primo luogo, si tratta di riconoscere i dati di fatto.

                                                                                                                                            1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                              Di provocazione in provocazione… e questa è una delle più riuscite di ZWIRNER: sorre via liscia, piacevole, senza esagerare nei toni e sempre sul pezzo, nonostante la fine che stona un po’.

                                                                                                                                              ” Arma a-social per eccellenza, che non fa che da tappo (tanto inutile quanto fastidioso) ad ogni naturale processo ” la definisce SIMONE.
                                                                                                                                              Come arma asociale, sono d’accordo, lo è per eccellenza disgregando o ponendo molti interrogativi alle certezze di gregge e quanto ai tappi, li fa saltare come quelli di una bottiglia di champagne liberando una miriade di bollicine frizzanti che ricreano un’atmosfera originale.
                                                                                                                                              Atmosfera originale del nostro dopoguerra che sa di ricostruzione, di lavoro costruttivo, di fatica, di cancellazione di un passato di stenti, di freddo, di rinunce, della sconfitta, della fame, di creazione del benessere per noi, i nostri figli e nipoti
                                                                                                                                              Poi una ragazzina sapientina ci sputa in faccia tutti i risultati di cui gode gridandoci a denti digrignati che abbiamo rubato il futuro a lei ed alla sua generazione…. e subito parte il gregge universale: tutte vergetariane, anzi vegane, niente carni, manco le uova vanno più bene e tanto meno il latte, prodotti animali i quali ultimi vanno eliminati in quanto tra le cause maggiori dell’effetto serra ( declino al femminile in quanto sono le pulzelle, sempre in prima fila, a sculettare nelle manifestazioni per la salvezza dell’ambiente ( si sa quanto temano il fisico a PERA ) mentre i maschietti sono dietro a seguirne glieffluvi, ma del resto non gli frega un pitto ) .
                                                                                                                                              Sono le giuste istanze che diventano sbagliate trasformandosi in moda, scimmiottamenti cui non seguono comportamenti coerenti, in cui le analisi dei rimedi diventano propaganda frettolosa senza suggerimenti accettabili.
                                                                                                                                              Bisogna toccare con mano, vivere le esperienze per poter segliere un equilibrio tra quelle istanze e la loro sopportabilità.
                                                                                                                                              La pandemia potrà essere un’occasione per far comprendere che non abbiamo rubato nulla, anzi abbiamo dato molto e convincere i seguaci di GRETA ( stavo per dire gretini ) che è giunta la loro ora di fare, ben coscienti di ciò che potremmo e potrebbero perdere.
                                                                                                                                              I morti di questi giorni, anziani spesso già tarati da una vita di lavoro in ambienti spesso malsani sta a testimoniare quanto le conquiste non siano avvenute senza sacrifici e malattie e contemporaneamente essere di monito e guida per attuare le giuste misure per il miglioramento dell’ambiente…. a cominciare, evidentemente, proprio dalla CINA.

                                                                                                                                              Ed ora buona discussione, sull’onda, o meglio, sullo TSUNAMI PROVOCATORIO del buon ZWIRNER.

                                                                                                                                              1. Diego Lista scrive:

                                                                                                                                                Il 99, 9% degli studi scientifici asserisce il contrario di quello che dice, il suo è solo sarcasmo di pessimo gusto

                                                                                                                                                1. Esule Valtellina scrive:

                                                                                                                                                  commento…

                                                                                                                                                  contro l'ambiente. Ma Direttore davvero non si rende conto che noi siamo così arroganti abitanti del pianeta Terra da essere messi in ginocchio da esseri che nemmeno riusciamo a vedere ad occhio nudo? È la Nemesi che si abbatte contro la la nostra protervia…che ce ne facciamo dell'economia una volta disintegrati o estinti?

                                                                                                                                                  1. The Preacher scrive:

                                                                                                                                                    Mai piaciuti gli ambientalisti e mai piaciuta la piccola greta. Devo ahimè darle atto di aver risvegliato un minimo le coscienze sul tema ambientale. E’ innegabile che l’uomo, con la sua condotta, stia portando la terra a grossi squilibri. Banalmente, già noi possiamo vedere quant’è cambiato il clima in Italia, negli ultimi 20 anni. Ma siamo sempre lì…è più importante l’ambiente e con esso la salute dell’uomo o il business? Domanda retorica lo so ma un pochino mi stupisco sempre quando rifletto su questo…

                                                                                                                                                      1. Simone scrive:

                                                                                                                                                        Al di là di Greta Thunberg, ci sono le associazioni e gli scienziati che si occupano dell’argomento con competenza più seri che si occupano della faccenda e ne hanno descritto le conseguenze reali che il genere umano dovrà pagare. La crisi odierna non potrebbe che esserne un piccolo antipasto. Un giornalista prima di scrivere su certi argomenti dovrebbe innanzitutto informarsi da chi di dovere. Ora di conferenze dal vivo non ne fanno più ma attraverso internet l’informazione sull’argomento esiste. Un po’ di impegno e senso del dovere, dato che immagino lei abbia la tessera del giornalista, dovrebbe metterceli. Ma anche lei, invece di fare ciò che dovrebbe (ovvero informarsi e farci conoscere la verità verificata ) cede a sarcasmi di livello infimo. Scaviamo, scaviamo ancora…

                                                                                                                                                        1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                          Avvilente
                                                                                                                                                          Non finisce mai di indispettire questo dir zwirner
                                                                                                                                                          C’è bisogno di scaricare sarcasmo contro gli ambientalisti?
                                                                                                                                                          Il virus si combatte con la scienza e la scienza i-n-e-qui-v-o-c-a-b-i-l-mente che le attività industriali umane stanno alterando in peggio le condizioni climatiche.

                                                                                                                                                          Lo sappiamo benissimo: l’unica scienza positiva per zwirner è quella al servizio del business

                                                                                                                                                          Avvilente avvilente avvilente

                                                                                                                                                        Rispondi a martello carlo

                                                                                                                                                        Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                                                                        Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                                                                        *