10
giu 2020
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 256 Commenti
VISUALIZZAZIONI

5.122

ALITALIA, COSI’ FAN TUTTI

 

Opposizioni scandalizzate perché per l’ennesimo salvataggio di Alitalia sono stati stanziati più miliardi che per la pubblica istruzione, che per la sanità alla prese con l’emergenza Coronavirus. Giusto, una vergogna.

Ma un ospite a Rosso & Nero ci ricordava che Silvio Berlusconi fece l’identica cosa; cioè si oppose alla vendita di Alitalia a chi ne avrebbe ridimensionato costi e personale, si inventò i “capitani coraggiosi”, e la compagnia rimase di bandiera. Cioè con miliardi di deficit annuale pagato dai contribuenti.

Berlusconi, il liberale, quello che chiama l’esecutivo Conte “il governo delle quattro sinistre”. Peccato che liberali e quattro sinistre siano compagni di merende. Non vedi alcuna differenza.

Almeno la smettessero di prenderci in giro fingendosi geneticamente diversi, opposti.

I liberali, quelli veri – ristoratori, negozianti, artigiani, commerciati – di fronte alla crisi hanno dovuto ridurre il personale. Loro malgrado, perché meno dipendenti significa meno guadagni. Ma sono stati costretti a prendere atto della realtà.

Realtà che non esiste se parliamo di Alitalia piuttosto che dell’ex Ilva. Lì il personale non si deve ridurre. Col risultato che Mittal ci manderà al diavolo, e non ci sarà un solo investitore straniero disposto a venire in Italia a farsi massacrare.

Si ironizza sui virologi e adesso anche sui “pianologi” (leggi Colao), utile alibi per un governo che non si prende la responsabilità di decidere, che non agisce.

Ma, anche qui, cosa sono stati in passato Cottarelli incaricato di vigilare sulla spesa pubblica, oppure Cantone per la stesura del codice degli appalti? Anche loro esperti messi in campo come paravento, come perdita di tempo, per governi che non attuarono quelle riforme radicali indispensabili per garantire un futuro al nostro Paese.

E il colore politico apparentemente diverso è sempre stato solo un logos per incantare il popolo bue. (Tant’è che anche i 5 Stelle, una volta al governo, sono diventati pari pari agli altri)

Così fan tutti. E che, almeno, la facciano finita di fingersi diversi e prenderci in giro.

 

5.122 VISUALIZZAZIONI

256 risposte a “ALITALIA, COSI’ FAN TUTTI”

Invia commento
  1. Simone scrive:

    Considerando che uno dei fattori più importanti per la trasmissione del virus è il concetto di assembramento, andiamo a vedere qual è la classifica dei Paesi per densità di popolazione. Eccola qui: https://www.indexmundi.com/map/?v=21000&l=it. All’interno di questa macro classifica, se ne dovrebbero affiancare a mio avviso almeno altre due: 1. Quali sono all’interno di questi Stati i luoghi (per lo più metropolitani o regionali) in cui esiste maggior assembramento (esempio gli abitanti per km2 della Lombardia sono maggiori rispetto a quelli della Basilicata) e 2. Il tasso di inquinamento presente nelle zone più colpite rispetto a quelle meno colpite. Aggiungerei a tutto ciò poi una terza ed una quarta: 3. numero di persone anziane o affette da patologie presenti nelle macro zone e 4. stato di salute, igiene ed efficienza del sistema sanitario pubblico presente nelle stesse. E analisi degli impatti dei vari sistemi sanitari privati nei vari contesti.
    Per capire davvero, c’è della complessità da affrontare.

    • martello carlo scrive:

      Parametri significativi quelli da te citati, fondamentali per capire la pandemia, ma mi fermerei qui: sulla base di questi si potrebbe già trarre alcune indicazioni di massima, ma andare oltre non farebbe che deviarci dalla realtà che è una e una sola: il distanziamento e la protezione personale sono la base del contenimento.
      Ma di contenimento trattasi e finché non arriverà un vaccino, il contenimento è difficile da mantenere: esigenze varie, soprattutto le necessità del lavoro e della produzione ( per chi non ha la paga statale 100% garantita statale ) lo mettono continuamente in pericolo, salvo per soggetti come MARCO.COM che evidentemente ha il culo al caldo come quelli tra parentesi.
      Tu hai citato due modi di affrontare l’epidemia; il secondo è la IMMUNITA’ DI GRUPPO. Siamo proprio così sicuri che questo non sia succedendo nella realtà?
      Premetto che non ci credo più di tanto, ma se qualcuno arriva, per fini politici a mettere in dubbio i NUMERI, soprattutto per contestareTRUMP, non si può scartare a priori il fatto che essi siano MOLTO LONTANI DALLA REALTA’.
      Cominciamo dai MORTI, il dato meno contestabile ma anch’esso tutt’altro che certo, dal momento che ad un decesso concorrono molti fattori estranei al VIRUS ( come sta a dimostrare l’alta incidenza della letalità nelle fasce alte d’età ).
      NE CONSEGUE CHE TALE DATO E’ SICURAMENTE SUPERIORE ALLA REALTA’: POSSIAMO IPOTIZZARE CHE SIA IL DOPPIO? OK
      Proseguiamo con i contagi: con ogni probabilità, per varie ragioni, essi potrebbero, ANZI SONO molto superiori agli accertati.
      Ritengo che un moltiplicatore a 2 cifre sia il minimo ipotizzabile: facciamo 10 per tenerci sull’ ottimistico?
      Bene rifacciamo i conti a TRUMP, visto che interessano tanto politicamente ai comunisti nostrani:
      Con riferimento al mio intervento del 5 luglio 2020 alle 12:38 , il riconteggio sarebbe il seguente:
      CONTAGIATI 2839436×10= 28394360 – deceduti 129676:2=64838, quindi:
      TASSO DI LETALITA’: 64838:28394360×100=0,228%.
      SE COSI’ FOSSE, IL CORRONAVIRUS SAREBBE UNA COLOSSALE CINESE/DEMOCRATICA BALLA ANTITRUMPISTA PER MENTECATTI DA SMART WORK E SI STAREBBE INCAMMINANDO, ALMENO IN AMERICA, VERSO UNA SANA IMMUNITA’ DI GREGGE.
      Lo so, lo so, non è così, però siccome vedo una RINSALDAMENTO TRA PROPAGANDA FILOCOMUNISTACINESE/LOBBISTICOMAFIOSA/BLACKPOWER/SCHIAVISTEGLOBALISTE, NON E’ UNA IPOTESI DA SCARTARE A PRIORI.

      • Simone scrive:

        Il senso del mio discorso è che la linea comune dice che i tassi di contagi e di mortalità sono sicuramente collegati alla concentrazione di abitanti e alle loro caratteristiche. In Europa la concentrazione è alta, nelle grosse nazioni lo è di meno perché concentrata per lo più in determinate aree urbane. Ecco perché la percentuale ufficiale di contagiati e morti è presumibilmente minore in Paesi come la Cina, l’India, gli Stati Uniti e il Brasile. In questi Paesi bisognerebbe controllare le percentuali nelle aree densamente abitate (tenendo conto dell età media, dello stato di salute di base, eccetera). Altrimenti i numeri non hanno senso.
        Poi più che altro per me un’analisi serena sulla sovrappopolazione globale e sulle sue conseguenze correlate allo sviluppo si dovrebbe farla. A rischio di diventare impopolari. E dato che per fare successo in politica la popolarità è necessaria, temo parleremmo ancora una volta del nulla. O si traviserebbero inevitabilmente i discorsi.

        • martello carlo scrive:

          Non la vedrei proprio così netta la differenza tra paesi europei e USA: lasciamo perdere il dato di abitanti/KM^2 che è fuorviante perché considera anche le aree completamente o quasi deserte; utilizzando invece il la % di abitanti inurbati rispetto al totale, molto più significativa, le situazioni non sono poi tanto diverse: Italia (56%) e USA (45%), almeno non lo sono tanto quanto i NUMERI che variano enormemente sia per il dati ritenuti significativi, sia per il n. di tamponi e per il livello di asintomatici. Il calcolo riportato nel mio precedente intervento utilizzando i coefficienti di 10 e 0,5 rispettivamente per i contagiati e i morto, il dato della mortalità per gli USA diventerebbe verosimilmente risibile, quasi da negazionisti. .Certamente questo contraddice la realtà: in Lombardia i morti ci sono stati eccome, ma bisogna considerare che è stata la prima, e quindi colta di sorpresa e che solo il 3% dei colpiti da coronavirus sotto i 60 anni , secondo i dati ufficiali presi tal quali, è deceduto .
          Al di là di tutte queste considerazioni, possiamo chiudere il dibattito per lo meno con una attesa per il futuro più ottimistica di quanto molti la vogliono far sembrare oggi, se fosse meno inquinata da deteriori influenze politicanti?

          • Simone scrive:

            Il virus può colpire chiunque, ma le statistiche in generale dicono che quelli che rischiano davvero la salute nell’immediato (come conseguenze future ancora non si sa ma credo si stia tentando di capire, esempio danni ai polmoni permanenti oppure no? E se sì, come e quanto?) sono gli ultra sessantacinquenni e le persone affette da patologie varie, salvo eccezioni ovviamente. Questa non è una questione politica ma un fatto oggettivo. Ripeto: il problema dei contagi e della mortalità è legata alle zone densamente popolate. Credo si debba tentare di capire se e quanta differenza c’è tra zone abitate, non tra Stato e Stato. Proprio perché la distribuzione demografica varia. Generalmente più un territorio è vasto e più è diluita, come dimostrano le statistiche sopra riportate. Se in Cina, in India, in Brasile e negli Stati Uniti, così come in Russia, ci fosse per assurdo una densità di popolazione come in Germania, probabilmente ne salterebbero fuori probabilmente dei numeri da brividi. L’analisi sarebbe a mio modo di vedere da fare in questo senso.

          • martello carlo scrive:

            EC: abitanti/KMQ naturalmente

    • marco.com scrive:

      trump e seguaci danno continua prova di spavalderia criminale
      io insisto nel dire che dietro c’è un preciso approccio culturale – tipico della destra e sempre più accentuato più si va a destra- che privilegia l’economia (dei ricchi) rispetto alla salute
      della salute dei poveri si intende, i ricchi hanno mezzi molto superiori di difesa

      So che è un argomento tosto
      E l’altro argomento tosto è quello che trump fa uso sistematico nel pretendere di affermare che la verità è quella che racconta lui e che il resto sono fake news

      atteggiamneto anti-scientifico , dettato dalla protervia del discriminante che discrimina

      • martello carlo scrive:

        Ma cosa vuoi che racconti TRUMP, poverino, se vuole dire qualcosa deve andare su TWITTER, sempre che i signori digitali non lo bannino.
        Basta leggere quelle poche opinioni strutturate che esponi per capire chi ti manipola la mente tua e dei poveracci che leggono i giornaloni oni oni oni… e magari guardi le teleconferenze dei CUOMO sulla CNN….

      • Simone scrive:

        Credo che a livello politico sostanzialmente le decisioni da prendere dovessero essere due, in base allo scopo: per evitare il più possibile il contagio, mettere immediatamente in atto il lockdown, specie nelle zone ad alta densità di popolazione. Esempio: Nuova Zelanda. Oppure affrontare la pista dell’immunità di gregge lasciando maggior libertà di movimento. Esempio: Svezia. Chiaro che entrambe le strade portano a delle conseguenze. Johnson per esempio ha cambiato idea quando gli effetti si sono fatti realtà. Ecco, quello è un esempio di mala gestione “concettuale” a mio modo di vedere. Decidere avendo però ben presente fin da subito, informando la popolazione, le conseguenze di ciò che stai facendo.Trump che modello ha o non ha adottato, e con quale scopo?

        • marco.com scrive:

          Trump difende la supremazia economica e la ricchezza dei WASP

          È Impregnato del principio che è giusto che i ricchi facciano i ricchi perché questo è il modo migliore per far crescere la ricchezza di tutti. Il contrario del comunismo.
          Naturalmente tiene la Bibbia in mano: God bless America è solo l’America. Gli altri che si fottano.
          Ovviamente punta alla rielezione ma questo è ovviamente ovvio come lo è per tutti.
          Punta tutti sull’economia promettendo ricchezza per i più forti.
          Potrebbe essere anche un darwinista: l’evoluzione elimina i deboli per natura
          Un essere abietto è abominevole
          Quello che è abietto ed abominevole è il suo comportamento: verità è il suo volere, il resto sono fake news. Il covid si è messo di traverso alla sua politica.
          Per cui da’ l’esempio pessimo di non portare la mascherina. In questo modo blandisce gli arroganti egoisti che si credono i padroni del mondo
          Non ho conosciuto un medico che non lo condanni

          • Mario56 scrive:

            Il destino beffardo oggi ha colpito il suo amico Bolsonaro, che partecipando a decine di feste con migliaia di persone senza mascherine, con abbracci, strette di mano… negando, negando, negando…
            … è arrivato il COVID !
            IRRESPONSABILI!!

    1. martello carlo scrive:

      @Mario56 5 luglio 2020 alle 22:09
      Sembra quasi che tu voglia farmi perdere tempo: il denominatore te l’ho già comunicato l’ultima volta che abbiamo affrontato l’argomento.
      Te lo ripeto, aggiornato al 5/7: USA-contagiati totali 2839436-deceduti 129676, quindi
      129676:2839436×100=4,66%.
      Se poi non vuoi credere ai dati, ciò fa parte della tua congenita partigianeria comunista filocinese.
      Ancora, se poi pensi che i contagiati siano molti di più in Francia, Spagna e GB, non vedo, da persona obiettiva, perché le stesse considerazioni non valgano anche per gli USA, il che porterebbe ad un dato infinitesimo, pari a quello di un RAFFREDDORE…..
      Ti ho risposto solo perché non voglio sottostare alla vecchia tecnica bolscevica che l’ultima cacchiata diventa la verità.

      CIO’ che interessa a voi complessati dell’inferiorità, incapaci passacarte, è che CHINATOWN diventi la capitale USA e che magari, dopo un nero, alla presidenza ci vada un giallo con gli occhietti a mandorla :-D :-D

      • Mario56 scrive:

        @ martello
        sai bene che in Italia la mortalità è simile agli USA…
        la media purtroppo c’è l’ha fatta schizzare regione Lombardia dove sono pesate scelte di Confindustria e Lega.

        • martello carlo scrive:

          Se non è TRUMP, allora il responsabile della pandemi è la lega: NON C’E’ SCAMPO.
          Strabismo partigiano a parte , senza accorgertene confermi che la mortalità USA è BASSA, forse BASSISSIMA, forse solo una cineseria.
          Anche stamattina RAI NEWS ha trasmesso per 1/2 h l’attacco quotidiano al MAGNIFICO PRESIDENTE BIONDO.
          I rossi sono come i PITBULL: quando ti azzannano, non mollano la presa nemmeno dopo avergli tagliato la testa….

          • Mario56 scrive:

            Sulle responsabilità della gestione Lega in regione Lombardia mi pare nonostante i vostri tentativi di negarle , nell’opinione pubblica sia invece ben consolidato il fatto. Ed è quello che conta!
            Come è acclarato il disastro di Trump, Johnson e Bolsonaro.
            Credo che far cambiare opinione al popolo sia ora difficile. L’impressione alla fine è quello che conta.
            Il n assoluto dei morti, conta. La mortalità non interessa a nessuno.
            Dire 9000 morti in Belgio e dire 130.000 morti in USA l’opinione pubblica guarda con allarme i 130000 degli USA, e il Belgio non spaventa nessuno. Avrai un bel da fare martello per spiegare, non a noi, ma all’opinione pubblica i tuoi dati e anche quelli della Lombardia.

            • martello carlo scrive:

              Questa tua risposta costituisce un autentico MANIFESTO DELLA PROPAGANDA MANIPOLATRICE TERRORISTICA KOMUNISTA.
              Farò il possibile per divulgarla in tutti i modi possibili, a cominciare proprio dal nostro ospite, ZWIRNER.
              State attenti perché l’impunità garantita dalle toghe rosse sta per finire.

      1. Mario56 scrive:

        Come ben tutti sappiamo, dire che la legge non è uguale per tutti è dire una banalità.
        Infatti da un paio di settimane la grancassa mediatica di Mediaset sta ponendo un pregiudicato come Silvio Berlusconi al di sopra della giustizia. Anzi il delinquente pone sotto accusa i giudici stessi del suo processo, con l’evidente scopo di autoassolversi all’opinione pubblica, con i potenti mezzi delle sue tv.
        Potrebbe un altro pregiudicato avere le stesse possibilità?
        Ogni sera pseudo giornalai fanno a gara a pubblicare dubbie intercettazioni, testimonianze di parte, camerieri di un hotel di Capri che ospitava un giudice di cassazione del processo Berlusconi riferiscono che lo avrebbero sentito dire che odiava l’imputato, che gliel’avrebbe fatta pagare. Il tutto senza contraddittorio, sbandierato 24 ore su 24 ad un pubblico di telespettatori vulnerabili acritici, LO HANNO DETTI IN TELEVISIONE
        Ahimè con i soldi si compra anche la auto assoluzione!

        • martello carlo scrive:

          A BERLUSCONI sono state strappate tutte le cariche pubbliche: è un pregiudicato, male, che ha scontato le pene inflittegli e in quanto proprietario di mezzi d’informazione, non avendo più conflitti di interessi può FINALMENTE fare POLITICA, come l’ha sempre fatta DE BENEDETTI con REPUBBLICA e tutti i giornaletti sparsi per il territorio, contribuendo ad eliminare, con alcuni dei i suoi giornalisti venduti, un avversario sia politico che economico.
          Detto tra parentesi, non c’è confronto tra i due: BERLUSCONI gli è superiore sotto tutti i punti di vista: come uomo, come imprenditore e come ONESTA’ INTELLETTUALE: costruttore l’uno, distruttore l’altro.
          Per me, sino a poco tempo fa costretto a mangiarmi la minestra della GRUBER, della BERLINGUER, di FLORIS, di FORMIGLI o saltare dalla finestra, finalmente mi posso GODERE trasmissioni politicamente equilibrate condotte da giornalisti di spessore del calibro di PORRO ( già epurato RAI ), GIORDANO e DEL DEBBIO.
          Tutte trasmissioni VERITA’ che finalmente affrontano argomenti sepolti nella melma dei circoli sinistri alla PALAMARA, in combutta giornalisti spregiudicati e politicanti golpisti che finalmente stanno ESPLODENDO per SCOPERCHIARE LA CUPOLA DEL POTERE CHE HA PORTATO FUORI STRADA IL PAESE TRASCINANDOLO NELL’ODIO DELL’INGIUSTIZIA TROPPO A LUNGO PRATICATA.
          Solo una profonda, radicale riforma della giustizia potrà consentire al paese di ripartire: ricondurre tutto ciò che sta dietro a PALAMARA ad un semplice episodio di carrierismo, è una presa in giro.
          QUI si tratta principalmente di truffe finalizzate all’indirizzo POLITICO del paese.
          Viva la stampa libera.

        1. marco.com scrive:

          NY GOVERNOR: trump is enabling the virus

          Come Don Ferrante con la peste.

          Negare negare negare
          Subordinate la verità alla ideologia
          Questa è certa destra oggi

          • martello carlo scrive:

            Una domanda secca: durante il LOCKDOWN hai ricevuto regolarmente lo stipendio o la pensione?
            AVVISO: questa volta non rispondere equivale ad un’affermazione.

          1. Silvestro scrive:

            MARTELLO (4 luglio 2020 alle 19:02)

            L’argomento lo hai introdotto tu. Sei sempre tu che hai pubblicato la pappardella contro Klaus Darbi, sullo “SPOT TRUCIDO” ma accusi me di voler controllare tutto e tutti.

            E’ Jole Santelli che qualche settimana fa dichiarava “accolgo di buona grado la proposta entusiasta di Klaud Davi a collaborare con la Regione”.
            Ed è ancora lei che sulla polemica afferma “un Nord piagnone che si lamenta di ‘razzismo’ da parte del Sud fa davvero sorridere. Per anni e anni siamo stati vittime di pregiudizi e di narrazioni negative quanto false”.

            E’ Zaia che guarda caso il giorno prima dell’aumento dei contagi in Veneto si scaglia contro la Calabria affermando “chiedetevi perché le spiagge calabresi sono così belle ma deserte”.

            Ci sono giornalisti con grande autostima che si definiscono “tipi eclettici” ma poi farfugliano considerazioni prive di significato. Potendo, sarebbe una grande speculazione acquistarli per quello che valgono e rivenderli per quello che pensano di valere.

            • Mario56 scrive:

              @ Silvestro
              Molto bella la tua ultima frase sui giornalisti “presuntuosi” , veramente originale. Un’ironia ben fatta..

              Quindi :
              Silvestro 10
              Martello 0

              • martello carlo scrive:

                Perché non cresci diventando un po’ più eclettico pure tu invece di continuare a fare il raccattapalle di SILVESTRO….. o sei semplicemente il suo troll?
                Quindi non rispondo a te, ma integro la mia risposta a SILVESTRO che è troppo eclettica per le sue capacità travettiane.
                Chi ha accusato te e di che cosa? Ti senti forse la personificazione del comunismo?
                Quali sono le considerazioni farfugliate?
                E’ forse una considerazione farfugliata il fatto che la gente non va in CALABRIA come sarebbe logico aspettarsi perché la ‘ndrangheta la vuole arretrata, senza servizi, collegamenti e strutture all’altezza, com’è essa stessa persino nei confronti delle altre mafie meridionali ed ha una immagine PESSIMA, come emerge chiaramente dallo SPET DI KRAUS?

                • Mario56 scrive:

                  Se la questione fisse solo la mafia la gente non dovrebbe neppure andare in Sicilia o in Campania, ma nemmeno nel Veneto ed Emilia-Romagna .
                  La destra come al solito riduce il tutto in semplificazioni stereotipate da giornaletti tedeschi.

                  • martello carlo scrive:

                    Purtroppo non hai tutti i torti, ma allora vedi tu stesso che le lamentele della SANTELLI sul ‘razzismo’ e i pregiudizi sulla Calabria non sono del tutto ingiustificati e le narrazioni non sono poi così false: il cancro sta aggredendo anche la parte sana del paese ( e non tirarmi fuori la solita storia del MOSE, che anche lì sarebbe tutto da chiarire dal momento che malaffari di tale portata non credo siano gestibili senza protezioni speciali ).
                    Se tu consideri la più grande organizzazione malavitosa al mondo, la MAFIA & C. uno STEREOTIPO, beh allora è meglio lasciar perdere, chiudere col 41 bis, col codice degli appalti e con la fobia per il contante…… E LASCIARE CAMPO LIBERO ALLE LOBBIES USA CONTRARIE A TRUMP. :-)

                  • Silvestro scrive:

                    La conclusione, alla fine la tira da solo: Di Jole Santelli non gliene frega un cazzo come della Calabria (parole sue: 5 luglio 2020 alle 14:00).

                    Si è impegnato nel dare il profilo di una destra che se ne fotte dell’Italia e dell’Europa.

            • martello carlo scrive:

              A me di JOLE ( o semplicemente IOLE ), non me ne frega ( vedi Vittorio Feltri ) un emerito c…
              La Calabria non cambierà di certo per merito suo che, se ha detto ” “un Nord piagnone che si lamenta di ‘razzismo’ da parte del Sud fa davvero sorridere. Per anni e anni siamo stati vittime di pregiudizi e di narrazioni negative quanto false”, vuol dire, terra terra che la ‘NDRANGHETA NON ESISTE. …. e NEMMENO LEI.
              TU SEI TROPPO INGABBIATO PER CAPIRE COSA SIGNIFICHI ECLETTISMO.

            1. marco.com scrive:

              TSO per il dirigente vientino ?

              TSO pr Trump e i suoi sostenitori.

              • Mario56 scrive:

                Alla festa, con un centinaio di persone, probabilmente elettorale, c’era un esponente di Fratelli d’Italia.
                Ma possibile che da quella parte politica arrivi solo irresponsabilità?

              • martello carlo scrive:

                Stai attento che a forza di pensare al COVID ti viene la polmonite INTERSTIPSIALE senza contagio.

                :-D :-D

                • Mario56 scrive:

                  Voi destri ve ne beffate del virus:
                  Attenzione che Boris Johnson docet!

                  • martello carlo scrive:

                    Non è questione di destri o sinistri, è questione come ti guadagni da vivere: i destri sono abituati a mantenersi da soli lavorando, i sinistri sono quelli che si imbucano nello SMART WORKING STATALE MANTENUTO dallo stipendio garantito dai destri…e tu ne sei l’esempio classico, anche se pensionato.
                    Vorrei, ma so che è impossibile, che la smetteste di avercela con TRUMP perché è bianco e biondo come fosse lui la causa del virus e non i cinesi mangiatori del crudo.
                    Trattate i dati ” cum grano salis ” e non con la PETECCHIOSA PROPAGANDA TALEBANA: quello che discrimina una normale influenza dalla CINECOVID19 è la LETALITA?
                    Allora, non sciacquatevi la bocca con i contagi e vi riporto ancora una volta, aggiornata
                    il livello di gravità ( non politico ) del contagio:

                    PAESE TASSO LETALITA’
                    Belgio 15,82
                    GB 15,47
                    Francia 14,64
                    Messico 12,17
                    Canada 8,15
                    Equador 7,75
                    Svezia 7,59
                    Svizzera 6,12
                    Poi passiamo ai paesi più bistrattati dalla propaganda FILOCINESE:
                    USA 4,63
                    Brasile 4,02
                    ALLORA , MA CHE MEMBRO STATE A DI’ UNTORI DEI MIEI CABASISI.
                    QUESTO E’TERRORISMO TALEBANO IGNORANTE CHE DESIDERA ALTRE TORRI GEMELLE E L’INSTUPIDIMENTO GLOBALE.
                    ATTENTI CHE A FORZA DI BESTEMMIARE COL CORONAVIRUWS, SARETE PUNITI PER CONTRAPPASSO….. SIRENE A TUITTO SPIANO
                    MANGIATE MENO CARNE CRUDA,

                    • Mario56 scrive:

                      Te lo abbiamo più volte ripetuto @@carlo…
                      qui valori presuppongo un denominatore noto ed esatto …
                      Ahimè finora è ignoto e ogni stato dichiara quel che vuole.
                      In Italia, Francia, Spagna si suppone che i contagiati siano dieci volte di più, quindi la mortalità sarebbe molto più bassa.

              1. martello carlo scrive:

                SCANDALO A BUCKINGHAM PALACE:
                NON SONO I POTENTI CHE SFRUTTANIO LE TRXXE
                SONO LE TRXXE CHE SFRUTTANO I POTENTI.
                #METRXXE

                1. marco.com scrive:

                  Il figlio del dirigente vicentino afferma “Tso per coloro che si comportano come papà”.
                  Zaia chiede il carcere.
                  Sovranismo bye bye

                  • martello carlo scrive:

                    C’è un CORONAVIRUS che colpisce i polmoni, ma a mio parere, la teoria va approfondita: c’è un caso ormai cronico che dimostra che in caso di forte deficit cerebrale congenito, il virus può trovare un ambiente molto favorevole alla proliferazione.
                    Verrebbe così a cadere la teoria secondo la quale il COVID si sarebbe trasmesso dal pipistrello all’uomo.
                    Andrebbe infatti approfondita la teoria che sulla base di certi caratteri disumani biliosi, rancorosi, vendicativi, gli umori corporei potrebbero essere la causa originaria di questa come di altre pandemie e infezioni.
                    La teoria è più che giustificabile dal fatto che gli esseri umani riescono spesso a essere quanto di più inquinante per l’ambiente e la sopravvivenza dell’intero mondo a noi conosciuto.
                    Sono quindi d’accordo con il TSO MIRATO: MARCO.COM potrebbe essere una CAVIA.

                    • martello carlo scrive:

                      Cosa c’entri la tua malattia mentale col SOVRANISMO solo XIJIMPING lo può spiegare.
                      Fatti fare il tampone.

                  1. Silvestro scrive:

                    Ormai siamo alla farsa.
                    Che anche su questo blog si debba speculare su uno spot turistico nazionale è francamente ridicolo.
                    La colpa ovviamente è di Klaus Davi, l’ultimo dei derelitti, colpevole di una pubblicità che esalta le coste calabresi, a danno di quelle Venete e romagnole. Il tutto all’insaputa del Governatore, la quale, solo dopo la polemica, denuncia l’iniziativa “A SUA INSAPUTA” senza peraltro risparmiare spunti polemici.

                    Ma Jole Santelli non è l’espressione della destra, quella votata anche da Lega e FdI? Non appartiene forse a quella parte politica che incarna l’orgoglio nazionale, il patriottismo, cui si appellano ogni giorno i suoi affabulatori. Non sono forse loro che si scagliano con rabbia contro quei Paesi che a loro dire ci vogliono falliti, sfruttati, che ci negano ogni gesto di solidarietà.
                    MA SE ANCHE ALL’INTERNO DEL NOSTRO TERRITORIO SI LITIGA SU QUESTI PRINCIPI, COME SI FA A SCANDALIZZARSI DEGLI ALTRI.

                    Ma a ridicolizzare lo sdegno del nord e del Veneto, c’è anche il caso è del titolare della Laserjet srl, un brillante imprenditore veneto con 160 dipendenti, che anche dopo il tampone, fregandosene di ogni principio civico e sociale, ha rifiutato il ricovero perché la sua libertà è più importante. Ed è cosi che il contagio nel Veneto è scattato a livelli di guardia facendo incazzare perfino Zaia, che, almeno questa volta, non può dare la colpa ad altri.

                    • martello carlo scrive:

                      C’è una malattia che è peggio del COVID e di qualsiasi altra, ed è il KOMUNISMO, cioè il considerare politica tutto ciò che è il mondo ed in esso succede. Da qui la fobia di voler controllare tutto e tutti, sin nel più profondo dell’animo umano: non ci devono essere segreti, sentimenti, sensazioni, inclinazioni, desideri per quanto reconditi, da non sviscerare e poter RIEDUCARE in nome del bene del popolo.
                      Diciamo che questa peculiarità è ciò che lo rende diverso in quanto PEGGIORE di qualsiasi altro tipo di dittatura.
                      Cosa c’entra lo SPET di KRAUS con il presidente della regione calabria che tanto alla fin fine non conterà più di tanto dal momento che sappiamo benissimo chi conduce le danze in quelle lande belle ma selvagge e desolate che proprio per quello ciò non riescono a generare benessere e ricchezza?
                      Qui il patriottismo non c’entra un emerito membro come spero non c’entri il tuo europeismo con le copertine alemanne di DIE WELT con la BERETTA SUGLI SPAGHETTI o gli sputi catarrosi sulla pizza.
                      Sai cosa invece ci vedo io di politico in tutto questo? Ci vedo lo sfruttamento di una parte d’italia a metà tra MALAVITA e ASSISTENZIALISMO che prende per il culo chi ha lavorato a PORTO MARGHERA, a RHO, alla MIRAFIORI ( compresa la parte sana meridionale ) per una cassa del mezzogiorno fallita per le aspirazioni bucoliche di fancazzisti malavitosi che hanno esportato il taglieggio, l’intimidazione violenta e PRIMITIVA di gente i cui istinti ancora selvaggi.
                      Sai cosa ci vedo io? L’intento BOLSCEVICO di imputare le morti le disgrazie, la pandemia,( come fa quell’ECTOPLASMA di MARCO ) alla parte politica antagonista persino al di là dell’oceano.
                      ATTENTI perché le prossime sirene delle ambulanze potrebbero suonare per voi: state rinchiusi nelle vostre caverne sullo IONIO..
                      SEI CALABRO PER CASO?

                    1. martello carlo scrive:

                      Da uno sbarbato che con le GOVERNIADI ha insegnato a fare il politico ad ANGELINO ALFANO, ha seguito ROSARIO CROCETTA sin da GELA e ha curato la campagna pubblicitaria della MULTIPLA, tutto ci si poteva aspettare fuorché uno SPOT COSI’ TRUCIDO, tanto trucido che quando lo vedi pensi subito alla ‘NDRANGHETA e a spiagge desolate viste da una caverna in ASPROMENTE per ripararsi dalle scorrerie dei PIRATI TURCOMANNI.
                      Lo scusiamo, povero KLAUS, non è la prima volta che ruba la marmellata: crescerà, ma dispiace per i poveri calabresi che ne escono come abitanti di una terra primitiva desolata, triste e assurdamente senza sole né gioia di vivere: la peggiore tra le regioni del meridione.
                      Dopo giorni di polemiche più che altro subite, ho voluto andarmi a vedere personalmente il video ed ho avuto una sola reazione: non un sentimento di offesa, non rabbia, risentimento o altri impulsi negativi….. no, sono tornato al mio VENETO, la sua lingua gentile, le sue città popolate da gente laboriosa, città magnifiche, opere d’arte nell’opera d’arte, da VENEZIA A VERONA a PADOVA a BELLUNO a VICENZA a TREVISO a ROVIGO alle sue cittadine ricche di storia di mura, di castelli, ho pensato ai suoi fiumi, alla fertilità delle sue campagne, ai suoi laghi, alle sue montagne ed ai suoi colli, alle sue limpide e fresche acque sorgive che rispuntano vergini fin a un passo dal mare, ai salici piangenti delle rive, al piacere di sentire la sabbia più fine del mondo accarezzarti i piedi scalzi, i suoi lidi chiassosi, variopinti dove ci si può divertire alla VASCO ROSSI che non viene mai tardi, all’EXCELSIOR, al LEONE D’ORO ed al CAMPIELLO…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
                      Il VENETO la regione dove SHAKESPEARE ha fatto vivere la più grandi storie d’amore della letteratura mondiale, tutto il resto è KLAUS.

                      1. Mario56 scrive:

                        Dopo questo goffo tentativo di rimettere in pista il “cadavere “ di Berlusconi, proclamandolo addirittura SENATORE A VITA , per fortuna solo nella fantasia di Ronzulli e Tajani, ci
                        sarebbe da ridere a crepapelle se facessero una maggioranza pro mes con PD, FI, PARTE M5S, Renzi e altri, lasciando a bocca asciutta Lega, FDI e Giggino.

                        • martello carlo scrive:

                          Non è affatto da escludere: il senatorato a vita sarebbe alla memoria, una memoria di un BERLUSCONI LEONINO che NON C’E’ PIU e che, ora, sarebbe disposto a qualsiasi cosa pur di sedersi accanto al suo carnefice ( sindrome di Stoccolma ).
                          Quanto al MES, continuate pure a fare debito senza pensare a come pagarlo: quando tornerà ( presto ) il patto di stabilità, RUTTE vi manderà a raccogliere i pomodori.

                        1. martello carlo scrive:

                          @ The Preacher 2 luglio 2020 alle 17:21

                          CIAAAOOOOO THE PREACHER, finalmente TU, predicatore nel deserto, ti sei accorto in quale DESERTO DEI TARTARI mi sia trovato: ormai sono rimasti solo trolls a passo dell’oca caricati come automi dal GRANDE FRATELLO, che sia DE BENEDETTI o FCA, fa lo stesso: non riescono ad avere un giudizio UMANO.

                          Mi sento veramente obbligato di ringraziarti per la scialuppa di salvataggio sulla “NOTA DI COLORE” per la quale mi attendevo un SCOMUNICA GENERALE. La cosa più confortante mi è venuta da un PREDICATORE, l’ultimo da cui mi sarei aspettato un consenso dato il ruolo e non certo per l’intelligenza e la capacità di giudizi anche non classificati a priori come ortodossi.
                          Hai invece intuito l’attualità di sollevare un problema, quello dell’UOMO BIANCO: il rischio che faccia la fine dei lupi, non è del tutto fuori della realtà o assurdo.
                          E le DONNE bianche? Nell’epoca del #ME TOO, potrebbero mettersi dalla parte dei pellerossa, degli indios e del BLACK LIVES MATTER o addirittura del BLACK POWER……
                          Caro THE PREACHER, se sei CAUCASICO come me, forse è il caso che ci iscriviamo al WWF.

                          1. martello carlo scrive:

                            Tajani, attraverso un tweet, ha fatto sapere che sabato 4 luglio a Roma inizierà la raccolta firme per la nomina a senatore a vita di Berlusconi.

                            INVITO TUTTI A PARTECIPARE.
                            Se non ci fossero posti a sufficienza proporrei di destituire dalla carica il SEN. NAPOLITANO.

                            • Mario56 scrive:

                              Volete chiedere al PdR di fare senatore un delinquente pregiudicato?
                              Ma roba da matti!

                              • martello carlo scrive:

                                Pregiudicato da chi? Da un magistrato FERIALE sull’orlo di una pensione ritardata che diceva “: quella chiavica di Berlusconi, gli devo fare un mazzo così”?
                                Hai ancora il coraggio di difendere questa magistratura ( se così si può ancora chiamare per non offendere i magistrati per bene )?
                                VERAMENTE ROBA DA MATTI.

                                • Mario56 scrive:

                                  E su cosa si basano tutte queste “novità “???
                                  Su una PRESUNTA registrazione, pubblicata dopo 7 anni e più, di un magistrato deceduto che non potrà più dare una sua ricostruzione.

                                  Ma vergognatevi!
                                  Golpisti!
                                  Berlusconi è e resta un pregiudicato

                            1. martello carlo scrive:

                              Vedi, GATON, vedi come sono messo? Solo contro 3 PAGLIACCI COL NASO ROSSO che si danno la ragione del cretino l’uno con l’altro. Tutti a chiagnere sui soldi del MES che non possono dare alle coop per i migranti…. e non possono nemmeno imitare SALVINI mandando affa i grillini perché il prossimo PDR potrebbe non essere un NAPOLITANO, uno SCALFARO o un CIAMPO.
                              E se dovessero perdere le elezioni, sia politiche che regionali e potesse salire al Quirinale qualche soggetto poco partigiano, magari SUPER PARTES…. come farebbero i nostri tapini senza la magistratura rossa, il controllo del l’ANM e del CSM?
                              I GOLPISTI, come farebbero a fare i GOLPE?
                              Intanto, MES o non MES, l’importante è tacere sul processo FARSA FERIALE al BERLUSCA, lasciare al FATTO QUOTIDIANO le reazioni più stomachevoli di un TRAVAGLIO, talmente PROMISCUO da avvalersi di una pena…. pardon PENNA come quella del giudice ESPOSITO…..
                              Potrebbe anche darsi che in nome di questa difesa il PD, per non farsi tirare in ballo rinunci al MES…. il che non comporterebbe niente di catastrofico, anzi: un BOOM, non economico ma di quelli esplosivi, l’unico che sarebbe in grado di far saltare questo stato da rifondare dalle macerie.
                              Solo ricoperte dalla polvere dei detriti e del fall out antidemocratico, le teste da CAPRONI che sono ben rappresentate in questo blog, forse le potrebbero indurre a capire che la democrazia NON E’ ROBA DA CAPORALI (VEDI BENITO ), bensì da gente che nella LIBERTA’ vuole costruire il proprio futuro
                              TESSERATI DEI MIEI….. PAESEI BASSI.

                              • Mario56 scrive:

                                https://www.repubblica.it/politica/2020/07/01/news/verona_referendum_uscita_europa_sboarina-260678620/

                                Qualcuno poi, porta alle estreme conseguenze i martellamenti ideologici di Salvini e Meloni sul sovranismo.

                                Ha preso un colpo forte di sole?

                                • martello carlo scrive:

                                  “Il tuo contributo è fondamentale per avere un’informazione di qualità. Sostieni il giornalismo di Repubblica.
                                  Abbonati a Rep: 1 mese a solo 1€”.

                                  AHAHAH: abbonati a Repubblica perché La FIAT ha bisogno di un tuo contributo per pagare i 5 MLD di dividendo AHAHAH.
                                  MARIO non potrai mai risanarti andando a cercare nei rifiuti questi articoletti da lecchini di RUTTE, il premier che ospita gli AGNELLI.
                                  Ho appena parlato di pagliacci col naso rosso…. roba da spanciarsi dal ridere.

                                  • Mario56 scrive:

                                    https://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=69802&tt=verona_agid

                                    Notizia vera. Dovresti abbonarti pure tu a Repubblica e non alla carta igienica. .

                                    • The Preacher scrive:

                                      Che miserie “el poro” Sboarina. Già non sta molto simpatico ai veronesi, così vuol dire proprio non voler farsi rieleggere.

                                      Carlo, hai ragione..anche la Repubblica purtroppo è diventato un giornalaccio acchiappaclick. Ai tempi del Venerdì lo stimavo…adesso va bene al massimo per contenere le deiezioni canine…..

                                      Sono con te anche sul fatto che il discorso NERO stia prendendo derive preoccupanti. Notizia di qualche giorno fa che sia i Simpson che I Griffin utlizzeranno solo neri per doppiare personaggi di colore…ehhhh va be…io sono da sempre contro il razzismo ma si sta esagerando…. già solo sollevare un’opionione contrastante col movimento nato negli USA e si viene tacciati per razzisti…ma che palle

                              • Mario56 scrive:

                                Vedi Gaton, che Martello e con lui le destre sovraniste e i grillini populisti sono un esempio di come si prende per il deretano il popolo.
                                Per “fare dispetto “ al PD , alle Coop , ai migranti, a Bibbiano, alla CGIL, alla Gruber , al CSM, alla ANM, al PdR,
                                prenderemo i soldi in prestito sul mercato con un tasso d’interesse altissimo, rispetto a soldi con tasso d’interesse addirittura negativo.
                                Ah!!!! ma gli investitori sono italiani e quindi probabilmente potrai anche non onorare più gli interessi e anche la restituzione, come ha fatto l’Argentina, se poi protestassero gli darai quattro manganellate e un paio di bicchieri di olio di ricino e una serie nuova di QUARTA REPUBBLICA, con Porro e l’eunuco di Giordano .
                                Attenti italiani: la destra e giggino vi preparano una bella sorpresa ai vostri risparmi.
                                Con queste premesse sono a rischio anche i ricovery found e tutti gli aiuti europei.
                                Sono quasi convinto che i frugali abbiano ragione.
                                Gli Italiani sono i soliti furbi! Nazionalisti per giunta.

                                • martello carlo scrive:

                                  Io invece la metterei giù così: il PD , le Coop , i migranti, Bibbiano, la CGIL, la Gruber , certo CSM, certa ANM, certi PdR, sono già un dispetto al popolo.
                                  Certo che ci vuole un bel coraggio a mettere insieme coop e CSM: un altissimo senso della DEMOCRAZIA, GIUSTIZIA E LIBERTA’ pur di non parlare della insanabile frattura provocata nel paese da interventi giudiziari che ci hanno condotto IRRIMEDIABILMENTE fuori strada fin dal ’92, interventi reiterati fino ad oggi.
                                  Come si possono gestire i fondi che , SI DICE dovranno arrivare dalla PARCA europa con una magistratura ridotta al livello di liberare i mafiosi in un paese avvelenato (dagli appalti) peggio che al tempo di ALESSANDRO VI BORGIA?
                                  Viva il MES, viva qualsiasi megagalattico prestito europeo, purché gestito dalla KAISER: accetto tutto, anche una patrimoniale di quelle radicali, pur di vedere i culi pallidi dei burocrati in coda alla CARITAS e al BANCO DEI PEGNI.

                                  • Mario56 scrive:

                                    Burocrati mai mandati al banco dei pegni dai governi di destra centro, anzi a parte un falò della Befana, non ho notato alcuna liberazione dalla burocrazia da quella parte politica la..

                                    Ho come l’impressione che si ciancia tanto e intanto per ridicoli pregiudizi ideologici per accaparrarsi qualche manciata di voti in più, tra giggino e Salvini, stiamo perdendo i finanziamenti europei.
                                    Commissariamento della Merkel, MAGARI!
                                    E a casa i fancazzisti anti Europa alla giggino e Salvini.

                              1. martello carlo scrive:

                                UNA NOTA DI COLORE
                                Quando si dice avere il senso degli affari, sfruttando le disgrazie di moda.
                                Avete visto l’ultimo spot della MERCEDES?
                                4 coppie al volante: alla guida 3 DONNE BIANCHE con a fianco un contrito compagno bianco e un NERO con a fianco una compagna bianca raggiante.
                                La MERCEDES di F1 passerà dall’argento al nero più cupo.

                                Caspita, la MERCES nera ce l’ho pure io: è ora che la venda, ma sarà l’ultima della casa di STOCCARDA: come uomo bianco, come COLOMBO, WASHINTON e LINCOLN, corresponsabile di questo schifo di mondo, non ne sono degno; vorrà deire che mi accontenterò di una CHEROKEE o di una RENEGADE
                                E poi dicono che SALVINI sfrutta le disgrazie a fini speculativo/politici.

                                • Mario56 scrive:

                                  Sfruttare le “ mode” lo fanno in molti. Lui invece è sciacallo per natura, anche perché non sa far altro, come la sua compagna Giorgia … e aggiungo anche Giggino.

                                1. marco.com scrive:

                                  Destra, sinistra, qui non si tratta più di destra e sinistra.

                                  Gli oppositori del MES sono uguali a Tsipras-Varoufakis

                                  Le posizioni sono chiare, da una parte
                                  - facciamo da soli perchè noi italiani siamo più fighi degli altri e gli altri sono tutti nemici pronti a spennare . Spennare noi italiai che siamo un popolo così figo
                                  - siamo in un mondo interconnesso, no italiani abbiamo tanti difetti e tanti pregi, a dobbiamo stare in Europa che ci offre il miglior ombrello nella tempesta

                                  Adesso mettimoci nei panni degli europei del Nord: gli italiani hanno un debito pubblico di 2.400 miliardi e un patrimonio di 4.500 miliardi di cui 1.500 fermi nei conti correnti.
                                  Non vogliono il MES, che si arrangino.

                                  Secondo me è chiaro: da una parte (il PD, Forza Italia) ci sono delle persone che ragionano con il lobo sinistro del cervello.
                                  Dall’altra parte, salvini-meloni-5s ci sono nel miglior dei casi ci sono gli avventurieri incoscienti per usare un eufemismo

                                  • Silvestro scrive:

                                    Diciamocelo fuori dai denti.
                                    Sostenere fino alla nausea che il 37 miliardi del MES prevedono condizionalità ed il recovery fund no, è una fesseria, una stupidaggine, una presa per culo dei cittadini.
                                    PERCHE?
                                    >>> perché tutti i finanziamenti sono sottoposti a condizionalità.
                                    >>> perché il recovery fund non ha ancora una fisionomia definita ma nella narrazione sembra sia già più vantaggioso.
                                    >>> perché gli importi del recovey fund sono molto più consistenti ed in parte a fondo perduto e quindi CERTAMENTE le condizioni saranno più stringenti.
                                    >>> perché i tempi sono diversi e noi tempo non ne abbiamo
                                    >>> perché queste decisioni influiscono sulla credibilità dell’Italia e rafforzano la ritrosia degli altri Stati membri.
                                    >>> perché fino ad ora nessuno ha messo sul tavolo alternative credibili.
                                    >>> Perché se non c’è un minimo di pragmatismo il nostro orgoglio italico, il nostro patriottismo ce lo mettono il qualche altro posto con modalità ancora più dolorose.

                                    Ma sembra che qualcuno ne godrebbe.

                                  • Mario56 scrive:

                                    Manca L’ORO DELLA PATRIA di questi buffoni poi siamo a posto col regime fascista .

                                    • Marco.com scrive:

                                      Infatti
                                      E di Oro si tratta: quello dei risparmiatori

                                      • Mario56 scrive:

                                        Si. È che si vergognano a chiamarlo col vero nome.
                                        Sarei tentato spesso di mandare al diavolo i grillini ma la conseguenza sarebbe consegnare il Paese ai dilettanti, avventurieri pirati dell’estrema destra.
                                        Addio ombrello dell’Europa allora.

                                  1. Gatón scrive:

                                    In vino veritas.
                                    Stamattina non lo avrei scritto.
                                    Mi sarei limitato a pensarlo.

                                    • martello carlo scrive:

                                      Mah…. in vino veritas. Non mi sembri il tipo che non sappia gestire qualche bicchiere, né che alzi troppo il gomito. Propenderei piuttosto, se mi consenti, per uno sfogo a lungo represso per il fatto di essere uscito dal blog per una serie di ragioni che forse è inutile rivangare e che ti hanno offeso….anche se io non mi sono accorto di situazioni eclatanti.
                                      SONO QUESTIONI DEL TUTTOPERSONALI.
                                      Io ad esempio mi sono sentito dare reiteratamente, per mesi del ” CANE RABBIOSO, BAVOSO ” e quant’altro da un certo MARCO.COM, una persona tra le più COMPLICATE, ASTIOSE, PERMALOSE, MEGALOMANI, ASSOLUTAMENTE INCAPACI DI RELAZIONARSI CREANDO DELLE ASSONANZE, ANCHE, PERCHE’ NO “AFFETTIVE” CON GLI ALTRI.
                                      Una persona che può essere associato solamente all’EVOR di antica memoria.
                                      Ho lasciato per questo? NO, anzi mi diverte molto punzecchiarlo facendogli tirare fuori il peggio di se stesso, se è possibile, sperando che alla fine riesca a far emergere le cose buone che in fondo in fondo so che deve avere.
                                      Tutta questa tiritera per dirti: GATON, ci manchi tanto….snif snif, la tua ICONA rallegrava il blog…. snif snif, i tuoi arbitrati ci facevano rientrare sulla retta via, insomma penso di interpretare il desiderio di tutti se ti invito a rientrare… snif.
                                      E POI, SE PROPRIO VUOI SAPERLO, MI SENTO PROPRIO INDIFESO IN MEZZO A QUESTI COMUNISTACCI INCALLITI…. SNIF SNIF

                                      • Mario56 scrive:

                                        Vedo martello che per l’ennesima volta sai prendere le cose per il verso giusto. Comunque purché Gaton rimanga nel forum sono pronto perfino a scusarmi con lui.
                                        Del resto nel blog del Gaza mi sembrava un pesce fuori dall’acqua.

                                    1. Gatón scrive:

                                      Se per te debosciato è un commento bonario…
                                      debosciato
                                      /de·bo·scià·to/
                                      aggettivo e sostantivo maschile
                                      1.
                                      aggettivo
                                      Infiacchito dal vizio, dalla vita libertina; vizioso, depravato.
                                      “un giovane d.”
                                      2.
                                      sostantivo maschile
                                      . Persona dissoluta, viziosa.

                                      oltretutto dimostri di non conoscere l’italiano..
                                      .
                                      A mente serena ripeto DEBOSCIATO DILLO A TUO PADRE, TU SEI UNO STRONZO COMUNISTA DI MERDA.

                                      • Mario56 scrive:

                                        Il fatto che ieri sera ammetti di non essere stato “ a mente serena” denota una certa inclinazione al vizio…

                                      • Mario56 scrive:

                                        Conosco benissimo tale aggettivo. E ripeto che il tono era bonario e lo dimostra il fatto che te se la sei presa solo tu. Leggi il contesto della frase.
                                        E non ti permettere di fare il mastino con me.

                                      1. marco.com scrive:

                                        Vediamo che dice Buona Destra sul Mes

                                        Le posizioni di salvini meloni sono demenziali buone per boccaloni dementi

                                        • Mario56 scrive:

                                          Rinunciare al MES da proprio l’impressione alla UE che in fin dei conti i soldi non ci servano. O comunque aspettiamo da “ italiani “ quelli “ aggratis “.
                                          È evidente a tutti che per colpa dei sovranisti grillini e destrosi ci stiamo infilando nella …

                                        1. Mario56 scrive:

                                          Rete 4 Mediaset che informazioni sta dando agli Italiani?
                                          È una vergogna più vergogna di Salvini stesso.
                                          Un conto è esprimere un’opinione, un conto è deridere il governo tutto il giorno con battute pesanti, offensive.
                                          Nessuna professionalità.
                                          Vergogna!

                                          • martello carlo scrive:

                                            Quali informazioni?
                                            Ha forse parlato del PLOTONE D’ESECUZIONE per BERLUSCONI e per l’ITALIA?
                                            Notizia non notizia
                                            Fanno bene i giornali della FIAT e di CONFINDUSTRIA a non parlarne: ORMAI LO SANNO TUTTI

                                            • Mario56 scrive:

                                              Oggi mi sento di tessere una lode in tuo favore: In pratica sei rimasto l’ultimo della nutrita pattuglia di destra su questo blog e lo fai combattendo con onore, senza risparmiarti. Già alle sette del mattino rispondi e spesso stimoli al dibattito. Tanto per dire non come quei debosciati di Gaton, Wallace, Maxime, che se la sono squagliata.

                                              • Gatón scrive:

                                                Debosciato dighelo a to pare, stronso comunista e merda.f

                                                • Mario56 scrive:

                                                  Avevi “bevuto”? Un bicchiere di virus? di troppo?
                                                  Reazione spropositata al mio bonario post. Gli amici comunque leggono, e ti qualifichi da solo!

                                              • martello carlo scrive:

                                                Beh, di MAXIM sono rimasti i PUNTINI SOSPENSIVI e una coda di interrogativi su ciò che voleva dire…Wallace, più che di destra era un punto di forza per la sinistra e tornerà quanto prima a sotterrarci di interventi VALANGA fatti di tutti i cliché dei raduni di PONTIDA.
                                                GATON merita un discorso a parte: ha sempre cercato di centellinare, devo dire con molta oculatezza e competenza, i suoi interventi: trascinato in un battibecco martellante con fraintendimenti continui confinanti con offese vere e proprie, da GATTO DI RAZZA qual è ha preferito rizzare il pelo e cercare altri lidi, forse più radical chic ma che impegnano troppo.
                                                E’ capitato anche a me ed alla fine sono tornato qui, il miglior blog di telenuovo dove abbiamo un titolare molto discreto e liberale che non gli passa manco per la testa di imporre una superiorità culturale intervenendo su qualsiasi argomento in modi che qualche volta sconfinano nella dittatura.
                                                Io lo invito a ritornare, senza peraltro tirarlo per la giacca: faccia quello che gli impone la sua coscienza.
                                                PS: la NUTRITA PATTUGLIA DI DESTRA, DOVE LA VEDEVI?

                                                • Maxim scrive:

                                                  Grazie del complimento, 56….ah, io non ho tolto nulla alla destra defilandomi….diciamo che non ho tolto nulla a nessuno…..attendo le prossime elezioni per sapere chi avrò votato, nel frattempo vi leggo…..debosciatamente

                                          1. Silvestro scrive:

                                            Sul MES si sta scatenando una partita politica vergognosa alla spalle degli italiani e della credibilità stessa del Paese. Il nocciolo della questione sono 7 senatori 5S fortemente contrari al MES. Conseguenze:

                                            — Se costretti ad un voto in Parlamento il Governo potrebbe perdere la maggioranza.
                                            — Potrebbe verificarsi una scissione, un passaggio al gruppo misto o alla Lega.
                                            — Senza una maggioranza il futuro per il governo è incerto.

                                            IPOCRISIE VERGOGNOSE:
                                            — Il ritorno al voto sarebbe una soluzione vista con favore da tutti, sia quelli che lo chiedevano fin dal Papeete, che quelli contrari perché eviterebbe il referendum a settembre sulla riduzione dei parlamentari (nessuno vuole rischiare una diminuzione delle cadreghe).
                                            — La malcelata intenzione di una maggioranza PD-5S che arrivi a nominare il Presidente della Repubblica sarebbe clamorosamente fallita.
                                            — Sarebbe comunque un azzardo pericoloso se si considera solo che la nomina avviene sempre per scrutinio segreto, e un 5S cosi frammentato non è certo una garanzia.
                                            — L’ipotesi di una nuova maggioranza riproporrebbe anche nei contenuti (mes, decreto sicurezza, autostrade) un nuovo connubio Lega-5S che negli ultimi due anni si è distinto per insulti alternati ad abbracci e diffidenze di ogni tipo.
                                            —in tutto questo gioca un suo ruolo anche Berlusconi che, nel caso di elezioni anticipate, verrebbe azzerato.
                                            —I conti sul MES nei tempi e nella convenienza sono stati ampiamente considerati e la riluttanza della Lega si giustifica solo con un pregiudizio ormai evidente nei confronti dell’UE che legittima anche le resistenze diffuse di altri Paesi.
                                            — Cavalcare il NO MES, però, serve ad ampliare la divisione nel governo, anche se, è ormai evidente, la parte più forte del movimento leghista (quella di Zaia e Fontana) sono favorevoli perché gestirebbero direttamente e rapidamente i miliardi per la sanità.
                                            — D’altra parte non si capisce perché l’ombra della troika si manifesti solo per il MES e non per l’ammontare ben più consistente del debito, destinato ormai al 160% del PIL.
                                            — La situazione di quasi stallo del Governo, non è facilitata nemmeno dalla ulteriore frammentazione nella sinistra (Renzi Calenda, Emiliano) ciascuna caratterizzata da proprie vedute e proprie priorità.
                                            — Conte, infine, si trova a dover gestire una situazione politica difficile che non può essere gestita con continui rinvii, consapevole ormai che le tensioni pre-elettorali si stanno scaricando con veemenza dentro e fuori la maggioranza.

                                            1. marco.com scrive:

                                              caro Mario56, quasi quasi ti saluto e mi iscrivo a Buona Destra di Filippo Rossi.

                                              cosa vuoi: Calenda non sarebbe male ma non decollerà mai (come fa a parlare “al popolo” ? i tempi della DC sono finitissimi), Renzi si è suicidato e adesso è uno zombie, il PD è la nuova DC

                                              Ragionavo tra me e me: sui temi cosiddetti etici non sopporto i discorsi retrogradi dei destri, sul portafoglio ed economia è impossibile stare con i 5S

                                              e me lo ricordo bene bene chi è il ministro degli esteri (che però non ha più quel sorrisino indisponente che sfoggiava quando era vice presidente del consiglio.
                                              Abbiamo avuto Giggino Di Maio vice pdc, votato dal 33% degli italiani che sono andati a votare , aiuto mamma

                                              1. Silvestro scrive:

                                                MARTELLO: 28 giugno 2020 alle 18:46

                                                Io pensavo che scherzassi per non offendere la tua intelligenza. Ma se non è cosi possiamo approfondire:

                                                Quindi Salvini , consapevole che causa la burocrazia non riusciremo mai spendere i soldi che ci vengono prestati, rinuncia agli aiuti UE e ripiega sul prestito dagli Italiani. Perché se è certo che non riusciremo a spenderli, nessuno (da l’estero) potrà recriminare.

                                                Questo spiegherebbe le affermazioni pubbliche
                                                “Chiediamo al governo di smetterla di aspettare quello che non arriva da l’Europa e di chiedere agli italiani di dare una mano”

                                                “Io chiederei agli italiani i soldi per far ripartire il Paese: non credo a strumenti come il Mes che significherebbe una patrimoniale, un debito sulle spalle dei nostri figli, o lavoro ancora più precario. Io farei una emissione straordinaria di buoni del tesoro per italiani garantiti dal governo e dalla BCE”.

                                                Quindi gli italiani che non sono dei “tipi eclettici” come te, si affretteranno, ignari, a investire i loro risparmi per qualche promessa che non verrà realizzata.
                                                Saranno tutti entusiasti di questa iniziativa! Il patriottismo dei tanti evasori fiscali prevarrà, ci saranno code interminabili agli sportelli bancari; In qualche settimana saranno raccolti centinaia di miliardi.
                                                Ma ……..la BCE garantirà senza obiettare? Ne siamo sicuri? E se non fosse cosi quale sarebbe il riflesso sui duemila miliardi di debito italiano pregresso. In fin dei conti anche noi prima di garantire il prestito abbiamo chiesto a FCA impegni scritti precisi.

                                                PS: revisione fiscale, riduzione del debito pubblico, riforma giudiziaria etc., erano tutti impegni nero su bianco nel “contratto” Lega-5S del 2018.
                                                Ma se questi compiti ce li dovesse chiedere l’UE diventano inaccettabili.

                                                Una mente strategica come la tua avrà certamente la risposta anche per questo.

                                                • martello carlo scrive:

                                                  Ma come complichi e contorci il discorso! Sei davvero iscritto al CLUB COMPLICAZIONE AFFARI SEMPLICI e per di più continui a credere che io scherzi , visto che concludi con ” Ma se questi compiti ce li dovesse chiedere l’UE diventano inaccettabili “.
                                                  Visto che la LEGA non riuscirà mai ad imporre il pragmatismo che governa il NORD a tutta l’italia, visto che CONTE e il suo governo di tutto parlano fuorché di rilancio economico e di creare le premesse per farlo di cui ho ampiamente parlato, non resta che il pragmatismo imposto dai paesi sprezzantemente chiamati FRUGALI.
                                                  Vogliamo metterci in testa che, a parte quei miseri miliardi netti a fondo perduto in 7 anni del RECOVERY FUND che chissà quando arriveranno, quanti realmente saranno e a che condizioni, TUTTO IL RESTO E’ DEBITO ED IL DEBITO VA PAGATO?
                                                  MI VUOI SPIEGARE COME FAREMO SE NON RIUSCIAMO A PRODURRE RICCHEZZA?
                                                  Certo, voi tassaioli che già rubate lo stipendio fisso statale, pensate di risolvere il problema fottendo il risparmio della paura degli italiani, ma mangiati anche quelli, non resterà che tagliare voi e questo potrà farlo solo la TROIKA, quindi BENVENUTA POR… pardon… PARCA TRI…KA.

                                                  • Silvestro scrive:

                                                    Sulla necessità di produrre ricchezza non ci sono dubbi; la grande differenza è sul come.
                                                    Ma se Salvini e accoliti pensano che gestire il debito dello Stato verso i risparmiatori italiani sia meno drammatico e complicato di quello verso finanziatori internazionali è un povero illuso.

                                                    • martello carlo scrive:

                                                      .Il COME te l’ho ripetuto fino alla noia: con la capacità di FARE, di SPENDERE, di INVESTIRE, di METTERE A FRUTTO, cioè utilizzare e AL MEGLIO i soldi che già abbiamo o potremmo avere.
                                                      Qui anziché avanti si sta andando indietro: ora c’è la VENTUNESIMA TASK FORCE PER GUALTIERI ( si parla di 500 tecnici! ) Nella P.A. sono tutti raccomandati incapaci ignoranti e fancazzisti?
                                                      Se fossi la VON DER LAYEN COMMISSARIEREI L’ITALIA CON O SENZA MES.
                                                      BOIA D’UN MUND LADER, sono anni che si discute sul MES, si baruffa sul prendere o lasciare, ma non ho sentito una parola per uno straccio di programma su come eventualmente spendere i fondi: sono minimo 20 anni che non riusciamo nemmeno ad imporre un costo unico da nord a sud per le SIRINGHE.
                                                      Se il COVID 19 avesse colpito la CAMPANIA o la SICILIA anziché la LOMBARDIA, saremmo ridotti peggio del SUD AMERICA per come è ridotta la sanità del MAGNA MAGNA meridionale, e ancora la critichiamo quando viene defraudata di 50 MLD ogni anno di residuo fiscale che non si sa dove vada dopo essere passato per la ROMA CENTRALISTA.
                                                      Una osservazione ed un consiglio a SALVINI: prima di riprendere a girare per la campagna elettorale, faccia un’indagine su come stanno andando le regioni conquistate dal CDX, se le promesse sono state mantenute e parli con dati in mano, se sono positivi, altrimenti se ne stia a casa.

                                                    • Mario56 scrive:

                                                      @ martello
                                                      Salvini e Meloni sono tutto fuorché pragmatici uomini di un nord imprenditoriale e visionario.
                                                      Come del resto anche i grillini, non ho difficoltà ad ammetterlo.

                                                      • martello carlo scrive:

                                                        Il fatto è che il PD è da un pezzo nelle stesse condizioni in cui si è trovata la LEGA prima di rompere: IN PANNE, BLOCCATO come tutto il paese.
                                                        Il fatto è ancora più grave ora: stiamo perdendo un’occasione unica per cambiare veramente le cose.

                                                1. martello carlo scrive:

                                                  @ Silvestro 27 giugno 2020

                                                  Hai ragione, mi sembra proprio ora di fare chiarezza.
                                                  - Allora bisogna andare al nocciolo del problema
                                                  - Il nocciolo del problema italiano è la BUROCRAZIA
                                                  - La burocrazia non è qualcosa di etereo, di incorporeo, anzi è un CORPACCIO quanto mai ingombrante che occupa non solo lo stato centrale, ma anche tutti gli enti locali con tantissime SARDINE dentro
                                                  - Essa comprende non solo l’amministrazione pubblica in senso stretto, ma anche l’amministrazione della giustizia.
                                                  Risolvere questi 2 problemi significherebbe risolvere gran parte dei problemi del paese, rilanciandone le enormi possibilità imprenditoriali a tutti i livelli, consentendo di superare gli handicap che oggettivamente la moneta unica ci impone.
                                                  A questo punto, il discorso sulla condizionalità degli aiuti europei, viene completamente a cadere, anzi esse condizionalità diventano INDISPENSABILI in quanto è impensabile che le riforme di cui ha bisogno la pubblica amministrazione possano provenire dal suo interno, come era impensabile che la GRECIA mandasse a casa 1/3 dei suoi dipendenti pubblici, ne tagliasse gli stipendi e imponesse una dura riforma pensionistica, con tagli netti anche agli assegni più bassi.
                                                  In conclusione gli 8,4 MLD in più di interessi ( 840 MLN/anno ), non dovrebbero essere un problema; il problema è che li spenderemmo male, per l’incapacità del Governo di ristrutturare e ridimensionare una BUROCRAZIA da cui è GOVERNATO.
                                                  Conte accetterà il MES e tutto il resto; in cambio potrà restare al governo sine die: l’imperialismo della MERKEL ha già chiarito che a lei servono i servi, compreso il BERLUSCA. SALVINI E MELONI non devono entrare in alcun governo, nemmeno con un voto democratico ( da evitare il più possibile )
                                                  Quanto all’effettiva sostanza degli aiuti europei, a questo punto per pura ACCADEMIA, proverò a chiarirla più tardi: buon appetito.

                                                  • Silvestro scrive:

                                                    E quindi poiché il nocciolo del problema è la BUROCRAZIA, ovvero un ostacolo esclusivamente interno, è giusto rinunciare al MES dipingendolo per quello che non è. Quindi a Bruxelles dovremmo dire “rinunciamo al MES perché non saremmo in grado di spenderlo: il MES no ma il recovery fund si, …forse”.
                                                    E lo dice quella parte del parlamento che, prima ancora del covid, nel momento in cui doveva affrontare i reali nodi economici, ha preferito ritirarsi e mettersi nella più comoda poltrona delle opposizioni.

                                                    Ti definisci un “tipo eclettico” e quindi avrai la compiacenza di spiegarci quale sia il nesso logico, e ovviamente le alternative.

                                                    • martello carlo scrive:

                                                      Tu pensi che io scherzi, ma questa è la verità: siamo forse stati capaci di spendere i MLD dei fondi per lo sviluppo? Siamo capaci di iniziare le opere infrastrutturali con i fondi già disponibili? Siamo stati capaci di avviare la ricostruzione post terremoto? NOOOOOOO!
                                                      I fondi ci sono, ma SIAMO PARALIZZATI.
                                                      Forse che non abbiamo le capacità tecnologiche? NOOO, altrimenti non avremmo ricostruito il MORANDI in 1 anno, altrimenti non avremmo insegnato al mondo come si costruiscono dighe autostrade, ponti: GIROLA, TORNO, LODIGIANI, IMPRESIT, FARSURA hanno vinto appalti in tutti i continenti costruendo opere faraonniche, miracoli di ingegneria.
                                                      Abbiamo un coacervo di norme, regole, regolette tipiche di uno stato comunistoide ossessionato dall’evasione fiscale ( per la paura di perdere il posto fisso raccomandato), dalla MAFIA che non riesce a combattere anche a causa, come dice SGARBI, dall’incapacità di una certa magistratura impegnata su tutt’altri fronti, e ormai sottoposto ad un torpore tipico di un governo a trazione meridionale dove manca nel modo più totale il concetto di IMPRESA.
                                                      ….”ha preferito ritirarsi… “. Certo solo voi avete lo stomaco di continuare a sopportare questa fase di decrescita/distruzione felice dettata dai vostri compari grilleschi che non è cambiata di un pollice da quando siete andati al governo: vi interessa solo il presidente della repubblica per continuare al potere senza voti.
                                                      Quindi, non sto scherzando: mi sono semplicemente arreso: ENTRI LA TROIKA, in qualsiasi modo altrimenti resteremo impantanati: meglio i tedeschi che le mentalità antimafiosa e mafiosa. Noi leghisti siamo certamente più vicini a quella nord europea che a quest’ultima.

                                                      ORA VENIAMO AGLI AIUTI EUROPEI:
                                                      - MES: il fatto stesso che ci obbliga a spendere i finanziamenti per la sanità è una condizione, a cui, qualora accettassimo, dovremo farlo dopo aver presentato un programma ( campa cavallo ) a BRUXELLES secondo le direttive, almeno di massima di BRUXELLES.
                                                      Nel corso dell’EUROGRUPPO di Aprile si è stabilito chiaramente che i controlli verranno effettuati secondo il regolamento 742 del ” TWO PACK “, cioè con sorveglianza rafforzata rispetto al 473.
                                                      - SURE: si tratta di un prestito temporaneo che sarà commisurato ai vincoli di bilancio ora sospesi e finanziato con fondi reperiti sul mercato previa GARANZIA DI TUTTI GLI STATI MEMBRI ( art. 12 ) per garantire la cassa integrazione ai lavoratori.
                                                      Non è quindi vero che sono disponibili da subito: si parla del 2023.
                                                      - RECOVERY FUND: anche qui siamo in alto mare. La COMMISSIONE EUROPEA ha deciso di utilizzare l’art. 122 del trattato di LISBONA per bypassare il parlamento: struttura ( il quanto e il come ) verranno quindi decisi dall’asse franco tedesco. Al parlamento definizione dei programmi, autorizzazioni di bilancio, ordinaria amministrazione.
                                                      Anche qui i tempi e gli importi, le CONDIZIONI verranno stabiliti a seconda delle convenienze altrui, come un tira e molla per obbligare sostanzialmente l’italia a sottomettersi adottando il MES.
                                                      - BCE: l’acquisto di BTP finora disposti e previsti sono largamente insufficienti rispetto all’entità della crisi in atto in europa. Ulteriori interventi verranno stabiliti con le stesse convenienze degli altri strumenti.
                                                      L’italia è praticamente già commissariata: l’unica alternativa sarebbe l’acquisto interno del debito pubblico mettendo a frutto il risparmio privato degli italiani che costerebbe, FORSE, più dei finanziamenti europei, ma ci consentirebbe di investirlo secondo le NOSTRE CONVENIENZE e non di quelle degli altri….. che non ci vogliono poi così tanto bene e ci considerano dei concorrenti per come è strutturata questa europa dei miei cabasisi.
                                                      PERO’ RIPETO VISTE CHE LE NOSTRE CONVENIENZE SI IDENTIFICANO IN QUESTO MOMENTO CON UN GOVERNO DI SPOSTATI A CASO, E’ MEGLIO ASPETTARE DUE O TRE ANNI PER RIFINANZIARE LA RIPARTENZA: PER ALLORA I SOLDI DEL MES SARANNO PIU’ CHE SUFFICIENTI PER CURARE I QUATTRO GATTI IMBOLSITI RIMASTI NEL PAESE.

                                                      NON DOBBIAMO MAI PERDERE LA FIDUCIA NELL’EUROPA: SE NON CI FOSSE STATO L’ACCORDO DELLA LAMORGESE SUL RICOLLOCAMENTO DEI MIGRANTI SAREBBERO ANCORA TUTTI QUI .
                                                      E’ PER QUELLO CHE ORA POSSIAMO PERMETTERCI, DEBITAMENTE INGINOCCHIATI, DI RIPORTARE A 35 € l’OBOLO COOPERATIVO ESTENDENDOLO A TUTTI.
                                                      AUGURONI ITALIA :-( :-(

                                                      • Mario56 scrive:

                                                        MES
                                                        approccio puramente ideologico di Salvini, Meloni e Giggino.
                                                        Direi che sarebbe meglio cambiare nome e allora lo potrebbero digerire.
                                                        Ovviamente da sovranista vedi l’Europa come una perfida unione di sovranisti che ti danno i soldi ma poi ti mettono le mani in tasca per distruggerci. A che pro? Distruggerebbero loro stessi anche… o no?
                                                        Ma sono tutte balle.
                                                        L’aiuto europeo c’è ed è forte e lascia l’amaro in bocca ai nostrani sovranisti che hanno costruito la loro ideologia contro l’Europa.
                                                        Sarebbe da masochisti andare a far debito sul mercato con tassi elevati rispetto ad un conveniente mes. Tutti i pericoli paventati da martello sono dietrologia stantia , buttata lì per pura propaganda nazional popolare, come il debito pubblico sostenuto da uno slancio patriottico degli italiani, anche dei bravi evasori di destra che portano i soldi nei paradisi fiscali o portano le sedi in Olanda in spregio all’impeto nazionalista del nostro re Carlo martello.
                                                        No cari miei il denaro non ha odore di patria. Il denaro sono affari e opportunità: il mes è una grossa opportunità che lascerà Salvini e Meloni con le mutande in mano.
                                                        Ed finalmente ce li toglieremo dai testicoli: questo sarebbe già il 90% della ripresa.
                                                        E tra poco la grande frau Merkel che metterà in riga i paesini frugali e gli scrocconi di Vieselgrad… non sto nella pelle… sei mesi di frau Merkel.

                                                        • martello carlo scrive:

                                                          Scusami MARIO, ma la tua risposta, così dettata dal panico, non fa altro che darmi ragione.
                                                          Mi rifiuto di pensare, che pur nel tuo fanatismo strabico, pensi veramente a quanto hai detto dell’Europa.
                                                          L’Europa ha bisogno dell’Italia? Diciamo piuttosto che ha bisogno dell’Italia di CONTE e della nomenklatura serva di sinistra: è come se ce l’avesse già in tasca.

                                                  1. Marco.com scrive:

                                                    Grazie Silvestro, too much “rasoio di Occam” per me il Mes e i BOT.
                                                    Molto più facile il Trump ground.

                                                    Trump afferma che il virus è in fase regressiva e in via di risoluzione.
                                                    I dati dicono che in più del 50% degli Stati degli USA i contagi sono in aumento.

                                                    La caratteristica di questo abominevole essere arancione e’ quella dì ritenersi più forte della verità . Vale solo quello che dice lui. Anche le bugie più evidenti e smaccate.
                                                    La domanda diventa “su quali bassi istinti si basa il suo successo”?

                                                    E i negazionisti di casa nostra? Artisti del caos?

                                                    1. Silvestro scrive:

                                                      E cosi Angela Merkel, da luglio Presidente Europeo di turno, ha già messo il turbo:
                                                      “IL MES non lo abbiamo attivato perché rimanga inutilizzato” ha chiarito subito.

                                                      E’ quindi il caso di fare chiarezza:
                                                      il MES, Meccanismo europeo di stabilità, è un ente intergovernativo basato su un accordo fra i Paesi dell’area euro, che esiste legalmente dal 27 settembre del 2012. Lo scorso aprile, durante un Euroogruppo, è stato raggiunto una intesa sul «Pandemic Crisis Support», gestito dal MES: una linea di credito dal valore, per l’Italia, di circa 40 miliardi di euro.

                                                      Il tasso d’interesse sarebbe negativo (l’Italia dovrebbe rimborsare meno di quanto ha preso in prestito) nel caso di una scadenza a sette anni; e praticamente zero (0,08%) nel caso di una scadenza a dieci anni. Ai rendimenti attuali, farebbe dunque risparmiare all’Italia 4,8 miliardi rispetto a un prestito ottenuto collocando titoli di Stato.

                                                      Non ci sono vincoli preliminari. L’Eurogruppo, che riunisce gli Stati azionisti del Mes, ha chiarito che il Pandemic Crisis Support è disponibile per tutti gli Stati membri e non prevede una «sorveglianza rafforzata» del tipo di quella vista per il salvataggio della Grecia (la troika). Inoltre non ci sono riforme economiche o di bilancio preliminari che vengono richieste.

                                                       La sola condizione prevista per accedere questo strumento è che esso venga utilizzato solo per «spese sanitarie dirette e indirette».  l’intero esborso avverrebbe tutto entro il primo anno di vita della linea di credito e non sarebbe comunque alternativo o vincolante per ulteriori trasferimenti di denaro.

                                                      Altri Paesi (Spagna e Portogallo) non richiedono il prestito del MES perché pagano già tassi d’interesse molto bassi per finanziarsi sul mercato.

                                                      Alcune forze politiche sono contrarie perché, appunto, si chiama MES e su questa opposizione pluriennale, hanno costruito anche la loro fortuna politica.

                                                      • marco.com scrive:

                                                        Silvestro, gentilmente, perché il governo anziché ricorrere al Mes non utilizza lo strumento dei BOT riservati agli italiani?

                                                        • Silvestro scrive:

                                                          E’ la vecchia proposta di Siri ancora del 2018 ripresa in queste ultime settimane da Salvini. I motivi sono diversi:

                                                          >>>Costano di più del MES (che sarebbe gratuito); ma, per essere appetibili, costerebbero di più anche dei titoli correnti.
                                                          >>>Offrire agli italiani quantità consistenti di BOT, in sostituzione di quelli europei sarebbe letto come un segno di sfiducia nella UE (se poi lo dice Salvini c’è da crederci) ed i mercati lo scontano; lo abbiamo già sperimentato.
                                                          >>>Offrire interessi superiori a quelli correnti, significa che lo Stato italiano, pur di raccogliere soldi, è disposto a pagarli di più di quello che offrono i mercati, spingendo tutti i titoli italiani ad un maggior costo (il patriottismo non appartiene al vocabolario finanziario).
                                                          >>>La disponibilità dei piccoli risparmiatori risente di umori e fiducia mutevole; non dipende da valutazioni economiche di medio termine che caratterizza gli investitori internazionali.
                                                          >>>Rifiutare il MES senza motivi convincenti accentua la contrarietà dei Paesi “frugali” che da un lato vedono l’Italia che spinge per un anticipo del ‘recovery fund’ ma dall’altra rifiuta il MES disponibile subito. (Cipro lo ha già ottenuto).

                                                          Poi va detto che si sta percorrendo anche la raccolta di risparmi nazionali che va vista però come strumento complementare e non alternativo. L’emissione dei ‘BTP italia’ concluso a maggio, (22 mld di cui 14 ai piccoli risparmiatori) è stato un buon successo. A luglio ci sarà una ulteriore emissione ‘BTP futura’ durata 10 anni.

                                                          La prima proposta fu della Lega poi però la realizzazione è stata di questo governo. E’ vero che non c’era il covid ma anche nel 2018 il nostro debito era preoccupante.
                                                          Anche per queste iniziative, evidentemente, l’approccio muscolare non è il più convincente.

                                                      1. Mario56 scrive:

                                                        BRT a Bologna, braccianti bulgari a Caserta, macellai in Germania, bravate di tennisti in Croazia, aumentano i focolai Covid in tutta Europa, pure nella mite Svizzera.
                                                        Divampano spaventosamente in BRASILE, USA, MESSICO,
                                                        Chissà perché ma la lettera dei “dieci” capeggiati da Zangrillo non mi tranquillizza affatto .

                                                        1. il riformista scrive:

                                                          le riforme mancate, sono state quelle bocciate dagli italiani col referendum del 2016. Ipotizziamo per un attimo che il referendum proposto dal governo Renzi: il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione nonchè la legge elettorale per le elezioni politiche, simile all’elezione dei sindaci delle città con più di 15.000 abitanti, fosse stato promosso. Oggi governerebbe il Presidente del Consiglio SCELTO dagli italiani, idem per i partiti. Invece ci troviamo ad aver VOTATO dei partiti che, il giorno dopo le elezioni, hanno deciso di allearsi con chi fino al giorno primo era addirittura un nemico, neanche un avversario, con tanti saluti a chi gli ha dato il voto. Di che ci lamentiamo? e di che si lamentano i capi (temporanei, assai temporanei) dei partiti?

                                                          • Silvestro scrive:

                                                            Le leggi salvifiche che risolvono ogni problema non esistono.
                                                            Non sono molto d’accordo con la tua visione. Prima di quella del 2016 c’è stato quella del 2005 del centro destra, bocciata pure quella, mentre la riforma del titolo V del 1999 risulta incompleta e fonte di contrapposizioni continue tra Governo centrale e Regioni. Ma prima ancora ci fu la Bicamerale di D’alema (1997), naufragata clamorosamente poco prima della sua conclusione.
                                                            A settembre, sembra ci sarà anche il referendum confermativo, per la riduzione dei parlamentari: UNA RIFORMA CHE IN PARLAMENTO E’ STATA VOTATA DA TUTTI.
                                                            Personalmente vedo questa modifica con scetticismo perché non risolve i problemi di stabilità di governo, ma semmai amplia la capacità di ricatto dei singoli parlamentari. Ma non sono neanche sicuro che verrà approvata.

                                                            In pratica le colpe sono tute degli italiani che hanno idee confuse, mutevoli, e condizionate dalla situazione contingente.

                                                          1. marco.com scrive:

                                                            Cari Mario56 & Silvestro, voi avete dato una risposta “tecnica” del perchè Trump, Bolsonaro ecc. ridicolizzano il pericolo del contagio.
                                                            Io ho in mente una risposta “culturale”.
                                                            A Trump interessa che i ricchi americano facciano business. Questo è il valore principale che ha a cuore.
                                                            Questa è la cifra della peggior destra.
                                                            Anche in America c’è una destra meno estrema e rivoltante: molti senatori ed esponenti repubblicani criticano apertamente la miseranda figura del peggior presidente della storia degli USA.
                                                            Notizie che si trovano su Fox News, non solo su CNN, Usa Today, Washingpost, New York Times, Chicago Tribune.
                                                            Fox News a parte, tutti gli altri fanno parte del partito Komunista Internazionale, com’è noto.

                                                            • marco.com scrive:

                                                              Mi piacerebbe sentire un medico che difende l’approccio Trump-Bolsonaro.
                                                              Nel mio cerchio di medici, riscontro solo grande stupore e condanna.Ma è charo che la mia statistica è troppo parziale

                                                            1. marco.com scrive:

                                                              L’evidenza è che Trump ha un approccio negazionista della pandemia.
                                                              Perchè?

                                                              • Silvestro scrive:

                                                                Mi sembra evidente.
                                                                Il sovranismo, fugge dai problemi complessi, deve proporre soluzioni semplici, facili, comprensibili a tutti, che deve servire anche per ridicolizzare chi non la pensa come loro.

                                                                Johnson voleva attivare l’immunità di gregge, nessuno aveva pensato ad una soluzione che era portata di mano, finché anche lui non rischiò di lasciarci la pelle e cambiò idea. Ma anche ora non mi sembra stia molto bene.

                                                                Bolsonaro ridicolizzò l’Europa intera; l’allarme era esagerato al punto da affermare che “gli italiani non sanno più cosa inventarsi per non lavorare”. Adesso vediamo come sono messi.

                                                                Trump, il campione, minimizza ancora oggi perché, altrimenti, dovrebbe riconoscere di aver sottovalutato tragicamente la pandemia. Ha cercato quindi di correre ai ripari con affermazioni ridicole quali, abbiamo tanti contagi perché facciamo i miglior tamponi del mondo, pastiglie di clorochina, iniezioni di disinfettante, raggi UV aggravando la situazione, per arrivare a dare ogni colpa ai governatori.

                                                              • Mario56 scrive:

                                                                Come del resto altri della sua razza: Boris Johnson, Bolsonaro, Putin, e …
                                                                … destre domestiche, che hanno dovuto “digerire” la lotta al virus e alzare la cresta appena i numeri della pandemia sono calati.

                                                                • martello carlo scrive:

                                                                  Della serie ” il mondo visto da sotto ”
                                                                  Mentre tutta la sinistra da GORI ( Il futuro TUTOR della sinistra) a BEPPE, a ZINGARETTI, compreso il sindaco di Brescia facevano i brindisi anti razzisti e mangiavano sushi con i cinesi mentre la LEGA sollecitava la chiusura delle scuole, e maggiori controlli, ora che la buriana è passata, questi spostati ( braccia rubate alla terra ) vorrebbero continuare all’infinito perché devono arrivare all’elezione del LORO presidente della repubblica…

                                                                  Certo che per loro CLIENTI statali, era tutto grasso che colava: 100% dello stipendio a SUDARE con lo SMART WORKING, tribunali chiusi, scuole altrettanto come quasi tutti gli uffici pubblici.
                                                                  UNA VERA PACCHIA.
                                                                  Quando chi li mantiene non potrà più pagare le tasse, andrò a riprenderli con il cellulare in fila pure loro alla CARITAS.
                                                                  SARA UNA GODURIA DA RICCI.
                                                                  ATTENTI, PERCHE’ CIO’ SUCCEDERA’ ANCOR PRIMA AI PENSIONATI.

                                                              • marco.com scrive:

                                                                Perché?

                                                                • martello carlo scrive:

                                                                  Chi te l’ha detto?
                                                                  E’ evidente che la domanda la fai a me, anche perché nessuno ti risponde… ed a ragione.
                                                                  A concetti come “Trump sta negando il pericolo pandemic perchè ha in mente solo di rendere più ricchi i ricchi”, è già molto che non ti si risponda con una PERNACCHIA.

                                                              1. martello carlo scrive:

                                                                Affrontare un discorso su cosa siano gli USA in questo modo mi sembra del tutto partigiano, qualunquista, pretenzioso e presupponente: lo dimostra il livello degli ultimi post.
                                                                Sono il primo ad ammettere la mia ignoranza in materia, ma vorrei ugualmente in qualche modo esprimere le modestissime considerazioni:
                                                                - le Americhe sono pur sempre il NUOVO MONDO, un mondo tuttora di FRONTIERA
                                                                - tra nord e sud America, non v’è dubbio che il nord sia il più democratico ed avanzato in tutti i sensi ( si dirà che è colpa della MONROE, ma io credo piuttosto che dipenda dai COLONIZZATORI e dalla religione di cui erano portatori: gli SPAGNOLI, CATTOLICI, non mi sembra che abbiano fatto un buon lavoro e lasciato un’eredità positiva.
                                                                - gli USA sono uno Stato che risente ancora della frontiera, della conquista e dello sfruttamento ( dissodamento, inteso nel senso lato della parola ) di una terra sino a pochi secoli fa primitiva che richiedeva LAVORO FATICA, CORAGGIO e MERITO.
                                                                - gli USA sono uno stato SPARTANO, il cui modello, nell’evolversi, è diventato l’IMPERO ROMANO e lo si nota chiaramente dall’architettura dei suoi palazzi simbolo.
                                                                - è piena di problemi e di contraddizioni di tutti i tipi: razziale, di classe ( anche se il merito le rende più permeabili ), economici di welfare, ecc. problemi più accentuati per la grande attrattività che esercitano sul resto del mondo ( e ci sarà pure una ragione ).
                                                                - uno stato di questo tipo, con religioni e credi così variegati e comunque relativamente non così sensibile al concetto cattolico della “sacralità della vita” ( concetto che comincia ad essere in discussione anche da noi dato che spesso porta all’accanimento terapeutico ) e contemporaneamente così legato alla quasi SACRALITA’ del lavoro e dell’efficienza, porta inevitabilmente alle contraddizioni che sono emerse a causa della pandemia, naturalmente amplificate per ragioni POLITICHE.
                                                                - E’ vero che la struttura sanitaria USA è privatistica, ma è anche vero che esistono dei programmi assistenziali pubblici come MEDICARE ( nazionale ) e MEDICAID ( gestito dai singoli stati ) ed è anche vero che questi ultimi hanno una notevole autonomia nel decidere il modo di affrontare l’epidemia.
                                                                ——

                                                                • Silvestro scrive:

                                                                  E quindi? Non vedo una conclusione.
                                                                  In un Paese cosi complesso e variegato Il primo pensiero di un Presidente USA che ha poteri esecutivi notevoli, dovrebbe essere quello di trovare una convergenza, dei punti incontro tra le varie anime, che diano il senso di Stato ad un assieme di sentimenti, tradizioni, etnie, molto diversi che costituiscono uno Stato con oltre 320 milioni di cittadini.

                                                                  “America First”, come slogan non è sufficiente, ma anche contradditorio se poi gli islamici USA, che sono anche elettori, vengono criminalizzati; se l’insofferenza dei neri che pure sono numerosi ma appartengono in larga parte alle fasce più povere della popolazione vengono definiti delinquenti; se la popolazione ispanica di importazione sudamericana viene discriminata ed esclusa dai servizi di assistenza.

                                                                  Quindi TRUMP, l’imprenditore globale che non perde occasione di elogiare con arroganza le iniziative sovraniste, attenua i contrasti, favorisce una ampia coesione sociale, oppure mira a radicalizzare e contrapporre le varie anime della popolazione, confidando in una vittoria elettorale della parte che ha favorito.

                                                                  Segnalando che il covid, peraltro sottovalutato e mal gestito, enfatizza problemi già presenti da tempo, è il caso di ricordare che TRUMP nel 2016 ha vinto con 62.979.616 voti, il 46,1% del totale, contro 65.844.594 voti, ovvero il 48,2% di Hillary.

                                                                  Mai nessuno nella storia degli Stati Uniti aveva perso raccogliendo così tanti voti in più del vincitore.

                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                    E QUINDI?
                                                                    E quindi vediamo che gli USA sono un paese che dentro di sè ha delle forti criticità e che TRUMP fa da PARAFULMINE per i GLOBALISTI/SCHIAVISTI MASSONI per far ritornare al potere i guerrafondai che desiderano le trasmigrazioni di massa che altro non sono che nuovo SCHIAVISMO MASCHERATO.
                                                                    Gli STATES sono ancora alle prese con il problema degli afroamericani e si pretende che aprano le porte a tutti, ISLAMICI COMPRESI ( che poi sono quelli delle torri gemelle ) snaturando ancor più quella che è l’anima, l’identità della nazione… cosa che personalmente mi deprime, per dirla con un eufemismo.
                                                                    Il mondo ha bisogno dell’America così com’è: serve una pausa, un muro invalicabile in modo da ristabilire gli equilibri e sistemare le cose che non vanno.
                                                                    Insistere a strumentalizzare a fini politici il razzismo, con l’inginocchiatoio universale contro il povero nero è quanto meno fuorviante, emulativo: ora succede con gli ispanici, addirittura è successo qui in Italia: poliziotti denunciati per aver soffocato col ginocchio un automobilista…
                                                                    Io sento solo una GRANCASSA nata dal RUSSIAGATE, che ha STONATO, ma è tornata a strombazzare alla faccia della maggioranza silenziosa: credo infatti che anche molti afroamericani siano stufi e non vedano di buon occhi nuovi arrivi di massa, come dovrebbe essere anche qui in ITALIA.

                                                                    E QUINDI?
                                                                    QUINDI LASCIAMO CHE TRUMP CONTINUI A FARE DA PARAFULMINE PER ALTRI 4 ANNI, ALTRIMENTI LA CASA ANDRA’ IRRIMEDIABILMENTE IN FIAMME…. SPECIE SE LA CINA DOVESSE CONTINUARE A SOFFIARE SUL FUOCO.
                                                                    Nel frattempo cerchiamo di far cadere la LAMORGESE, ZINGARETTI e tutti i CAPORALI che rivogliono i 35 € per altri 600000 spostati OCCUPATORI.

                                                                • martello carlo scrive:

                                                                  E vabbe’, il primo mi sembrava non fosse stato accettato

                                                                1. Silvestro scrive:

                                                                  Trump, Mark Rutte, Orban tanto citare qualcuno sono tutti sovranisti ma con qualche distinzione. La differenza nel peso economico e internazionale è abissale; l’Olanda addirittura condivide l’euro ed esprime con diritto la sua posizione sulla politica monetaria.

                                                                  Ma la differenza sostanziale sta soprattutto nelle valutazioni dei sovranisti nostrani:
                                                                  TRUMP, IMPRENDITORE GLOBALE, E’ LA SPERANZA DEL SOVRANISMO MONDIALE;
                                                                  L’OLANDA E’ IL NEMICO PIU’ ODIATO;
                                                                  L’UNGHERIA E’ ADDIRITTURA UN ALLEATO.

                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                    Stai divagando anche tu! Non me sarei mai aspettato.
                                                                    Una volta rispondevi a tono: secondo me, o sei invecchiato di colpo, oppure, essendo troppo intelligente per sopportare sto governo di quaglie, fai fatica a trovarne le giustificazioni.
                                                                    Certo che vedere Il segretario del PD menare …. la coda a quattro spostati grillini, dev’essere dura anche per uno che ha il pelo sullo stomaco.

                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                    …e si lamentano perché l’Europa non ha un esercito comune.

                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                      Infatti, ma ciò sarebbe giustificabile se non avessimo in comune da praticamente 30 anni e passa ciò che ci rovina: la moneta unica.

                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                        Per carità. Io condivido che dovremmo avere molte più istituzioni in comune e non solo la moneta e le dogane.

                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                          Il discorso rischia di svilire e scadere nell’imperialismo nel suo accesso peggiore, ma penso che un’Europa veramente unita potrebbe invece avere un ruolo importante e positivo nel mondo per la sua storia ( sbagliando s’impara ) la sua cultura, la sua forza.
                                                                          Rimanere fermi a questo punto non può che creare divisioni, far rinascere vecchi rancori e odio che sembravano superati.
                                                                          La moneta unica ci ha LEGATI, non UNITI, favorendo alcuni e sfavorendo altri senza poter ottenere i benefici che la vera unione avrebbe potuto darci.
                                                                          Temo purtroppo che nemmeno in questa ultima occasione, offerta dalla tragedia della pandemia, riusciremo a trovare l’armonia e la solidarietà necessarie per superare tanti anni di egoismi e sarà la fine di un sogno.

                                                                  1. marco.com scrive:

                                                                    Sgombriamo il campo dai Ricchi e i Poveri.
                                                                    Trump come Bolsonaro non intende penalizzare l’economia con severe misure di restrizione per contenere il contagio.
                                                                    Tanto, quel che succede è solo colpa del comunismo e della razza cinese.

                                                                    Il resto sono bla bla bla

                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                      Affrontare un discorso su cosa siano gli USA in questo modo mi sembra del tutto partigiano, qualunquista, pretenzioso e presupponente: lo dimostra il livello degli ultimi post.
                                                                      Sono il primo ad ammettere la mia ignoranza in materia, ma vorrei ugualmente in qualche modo esprimere le modestissime considerazioni:
                                                                      - le Americhe sono pur sempre il NUOVO MONDO, un mondo tuttora di FRONTIERA
                                                                      - tra nord e sud America, non v’è dubbio che il nord sia il più democratico ed avanzato in tutti i sensi ( si dirà che è colpa della MONROE, ma io credo piuttosto che dipenda dai COLONIZZATORI e dalla religione di cui erano portatori: gli SPAGNOLI, CATTOLICI, non mi sembra che abbiano fatto un buon lavoro e lasciato un’eredità positiva.
                                                                      - gli USA sono uno Stato che risente ancora della frontiera, della conquista e dello sfruttamento ( dissodamento, inteso nel senso lato della parola ) di una terra sino a pochi secoli fa primitiva che richiedeva LAVORO FATICA, CORAGGIO e MERITO.
                                                                      - gli USA sono uno stato SPARTANO, il cui modello, nell’evolversi, è diventato l’IMPERO ROMANO e lo si nota chiaramente dall’architettura dei suoi palazzi simbolo.
                                                                      - è piena di problemi e di contraddizioni di tutti i tipi: razziale, di classe ( anche se il merito le rende più permeabili ), economici di welfare, ecc. problemi più accentuati per la grande attrattività che esercitano sul resto del mondo ( e ci sarà pure una ragione ).
                                                                      - uno stato di questo tipo, con religioni e credi così variegati e comunque relativamente non così sensibile al concetto cattolico della “sacralità della vita” ( concetto che comincia ad essere in discussione anche da noi dato che spesso porta all’accanimento terapeutico ) e contemporaneamente così legato alla quasi SACRALITA’ del lavoro e dell’efficienza, porta inevitabilmente alle contraddizioni che sono emerse a causa della pandemia, naturalmente amplificate per ragioni POLITICHE.
                                                                      - E’ vero che la struttura sanitaria USA è privatistica, ma è anche vero che esistono dei programmi assistenziali pubblici come MEDICARE ( nazionale ) e MEDICAID ( gestito dai singoli stati ) ed è anche vero che questi ultimi hanno una notevole autonomia nel decidere il modo di affrontare l’epidemia.

                                                                    1. marco.com scrive:

                                                                      Trump sta negando il pericolo pandemic perchè ha in mente solo di rendere più ricchi i ricchi

                                                                      Ci sarà un motivo culturale alla base di ciò !

                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                        Concetto molto acuto che va approfondito: ti ha mai detto la mamma che al mondo c’è anche chi muore di fame e che le malattie possono dipendere dalla malnutrizione?

                                                                        • Mario56 scrive:

                                                                          Difatti. Dalla malnutrizione di milioni di americani poveri che si nutrono di cibo spazzatura, mentre i ricconi di Trump vanno nei raffinati ristoranti, Milioni di americani senza denti perché prevenire e curare costa troppo. Per inciso non è “agrratis “ neppure da noi.
                                                                          Non pare proprio che il Tycoon stia facendo molto per loro.
                                                                          Ps:
                                                                          @martello
                                                                          è ovviamente personale e non sei tenuto a rispondere, anzi mandami a fanculo …
                                                                          … ma questi riferimenti di Silvestro che sei stato un giornalista de IL GIORNALE?

                                                                          • martello carlo scrive:

                                                                            Ma che cavolo dici, MARIO….. chi ti mette in testa queste panzane: i poveri vanno a razzolare nelle immondizie e i ricconi vanno nei ristoranti più raffinati… e poi sono pure senza dentiiiii! E’ proprio vero allora che l’America è qui!
                                                                            Quali giornalini leggi, forse l’ “ARCIGAY TODAY?
                                                                            Prima del COVID, TRUMP aveva portato la disoccupazione al 3/4 % e appena sarà finita la pandemia ritornerà in qualche mese ai livelli di prima ( + 2,5 milioni di occupati in Aprile ), mentre qui saremo all’autunno caldo sessantottesco.

                                                                            Il giornalista a ” Il Giornale “? E’ vero che sono un tipo eclettico e quindi è possibilissimo, ma se vuoi la certezza chiedilo a SILVESTRO che sa tutto di me.

                                                                      1. Silvestro scrive:

                                                                        MARTELLO

                                                                        qui non si tratta di spostare l’attenzione, ne di scendere a battibecchi. Io sto alle tue affermazioni che cito testualmente:

                                                                        “Tutto si può dire fuorché, nel bene o nel male, TRUMP non abbia cambiato la politica estera rispetto alle precedenti amministrazioni”

                                                                        “HILLARY non era più buona di TRUMP, non è che facesse gli interessi altrui, si faceva gli interessi suoi e di quei democratici alla ZUCKERBERG, GATES, BEZOS e BUFFETT”

                                                                        “TRUMP, dopo decenni ininterrotti di DOTTRINA MONROE a livello mondiale, per me rappresenta una frenata al GLOBALISMO/IMPERIALISMO SFRENATO”

                                                                        E’ quini inevitabile che si vada poi a constatare nei fatti come TRUMP abbia applicato annunci e dichiarazioni recepite dai suoi adepti. Sul GLOBALISMO ED IMPERIALISMO, sugli interessi di ZUCKERBERG, GATES, BEZOS e BUFFETT la lettura dell’episodio chiarisce molto.

                                                                        PS: capisco una certa legame affettivo per il tuo ex quotidiano, ma soprattutto “il giornale” spesso drammatizza delle banalità. Il decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, è stato preventivamente approvato dalle commissioni di Camera e Senato che esaminano i decreti legge. Commissioni, che, SOTTOLINEO, hanno la medesima composizione di inizio legislatura quando la maggioranza era Lega-5S.

                                                                        DORMI BENE !!!!

                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                          PREMESSA:
                                                                          la frase su HILLARY….TRUMP… BEZOS è stata snaturata da un errore di taglia incolla. In realtà, com’è intuibiole, doveva essere:
                                                                          “HILLARY non era più buona di TRUMP, non è che facesse gli interessi altrui, si faceva gli interessi suoi e di quei democratici alla ZUCKERBERG, GATES, BEZOS e BUFFETT, quelli che censurano TRUMP su facebook e sulla CNN, né che Obama costruisse i ponti agli ispanici….”
                                                                          Non c’è alcuna contraddizione in ciò che dico: ho citato i giganti del web solo per il fatto che ultimamente, mi sembra che si arroghino troppe censure nei confronti di TRUMP, adducendo interpretazioni e scuse quanto meno azzardate. Per il resto l’amministrazione le tratta come tutte le akltre aziende nella difesa degli interessi americani: niente di nuovo, né di contraaddittorio: come dice giustamente SIMONE “America first ” CVD.
                                                                          Piuttosto, mi consenta, SILVESTRO, alcune domande:
                                                                          - come è venuto in possesso della ” lettera RISERVATA del segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin ” a GUALTIERI? C’è forse una fuga di notizia dalle procure statunitensi del tipo ” il fatto quotidiano ” per cercare di screditare TRUMP?
                                                                          - cosa significa ” ci opponiamo all’adizione di misure che si concentrano SOLAMENTE su AZIENDE DIGITALI, soprattutto su servizi digitali su BASE LORDA che ricadono in prevalenza a carico di imprese statunitensi”? Mi spieghi come attualmente vengono tassate le attività digitali in Europa e nel mondo?
                                                                          - mi spieghi perché FCA trasferisce la sede legale e fiscale a LONDRA e AMSTERDAM e altrettanto fanno le altre grandi multinazionali per ELUDERE o addirittura EVADERE il fisco? L’OLANDA è nell’UE? E’ NEDERLAND FIRST ?

                                                                          DECRETO LEGGE 19/05/2020 n. 34.
                                                                          non so dove tu abbia scovato tutte queste approvazioni preventive delle commissioni che tu vuoi far credere , da imbroglioncelle sinistro, facenti capo alla LEGA, comunque, a me risulta che i DPCM di cui sta abusando il PINOCCHITTO al governo, non hanno bisogno di alcuna approvazione preventiva, diventano esecutivi immediatamente dopo la pubblicazione in GAZZETTA e lo sta esaminando per la conversione alle camere la 5ª Commissione permanente ( bilancio, tesoro e programmazione) in sede referente, appunto.

                                                                          La differenza tra te e me, sai qual’é? Che tu parli di ” drammatizzazione delle banalità ” la gestione incontrollata di 80 MLD ( OTTANTA MLD, 160000 MLD di vecchie £ ) in quanto SERVETTO ACRITICO DEL POTERE, mentre io, indipendentemente da Commissioni o meno, ho affermato che la cosa doveva essere DENUNCIATA dall’opposizione e quindi mi sono permesso di mandare a quel paese MELONI, SALVINI e BERLUSCONI.

                                                                          UN ABISSO

                                                                          • Silvestro scrive:

                                                                            Innanzitutto, come in ogni blog, devo dire che nessuno è obbligato ne a rispondere ne a giustificare o motivare le proprie convinzioni.

                                                                            Per stare su l’argomento:
                                                                            Su ZUCKERBERG, GATES, BEZOS e BUFFETT, , spero di non essere smentito sostenendo che sono altrettanti simboli del globalismo. Ma a questi ci dovremmo aggiungere le grandi banche internazionali e le organizzazioni finanziarie globali USA che operano in tutto il mondo, per le quali TRUMP ha cancellato ogni restrizioni speculativa introdotta in precedenza. Tutto questo inserito nella LOTTA AL GLOBALISMO/IMPERIALISMO SFRENATO si concilia solo se viene interpretato come un CONTRASTO AL GLOBALISMO DEGLI ALTRI. E non è un dettaglio.

                                                                            Per quanto riguarda le lettera in questione si tratta di un articolo sul corriere di Federico Fubini che pubblica in originale anche la lettera.
                                                                            Circa la tassazione delle multinazionali nel mondo non sarò certo io a spiegarti che tutti i grandi gruppi, con tecniche varie preferiscono risiedere nei Paesi con la tassazione più favorevole. Ma questo non giustifica, ma enfatizza la grande ipocrisia di un Presidente USA osannato dai suoi estimatori come l’emblema di colui che combatte strenuamente proprio queste distorsioni.
                                                                            D’altra parte TRUMP stesso è imprenditore globale, autore di grattaceli, hotels, campi da golf in tutto il mondo (da Wikipedia: Scozia, Israele, Giava, Indonesia, Canada Turchia etc).
                                                                            Sarebbe un masochista patologico se si impegnasse seriamente su questo fronte.

                                                                            Circa il decreto 19/05/2020 n. 34 sei tu che come ex giornalista dovresti dirmi se si tratta di un DL o un DPCM.
                                                                            La Relazione della V commissione della Camera titola “Conversione in legge del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34” e come tale dovrà essere approvato dal Parlamento entro 60gg.

                                                                            https://stefanoceccanti.it/il-parere-integrale-del-comitato-per-la-legislazione-sul-decreto-rilancio/

                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                              Chi ha OBBLIGATO chi?

                                                                              Tu hai un concetto troppo globalista di globalismo: in realtà esso si esplica in molteplici modi: culturale, economico, tecnologico, umano, sanitario e quant’altro tende a uniformare i vari aspetti dell’attività umana e dell’essere uomo.
                                                                              E’ perciò che non riesci a vedere altri sovranisti all’infuori di TRUMP.
                                                                              MACRON ti sembra diverso dal Tycoon? E la MERKEL? E XI JIMPING? E PUTIN? E ERDOGAN?
                                                                              Praticamente, l’unico a non essere sovranista è ZINGARETTI che vuole altri 600000 SCHIAVI per consentire agli italiani di diventare tutti CAPORALI… mentre stanno abbattendo statue di tutti i tipi, da COLOMBO a LEE, a JEFFERSON….
                                                                              TRUMP ripristina dazi , passaporti, confini e gli altri saranno costretti a fare lo stesso: cosa c’è di più anti globalizzante di questo? Una bella frenata al MELTING POT MONDIALE….Passata la frenesia…. si vedrà.
                                                                              D’altronde, voi “progressisti”, non siete per la biodiversità a tutti i livelli? E allora perché mischiare culture, facce, colori, usanze, costumi? Dove andrete a scoprire i luoghi esotici che amate tanto, simbolo KITSCH della vostra superiorità culturale? Che gusto ci troverete ad andare nei mercati cinesi dove non trucideranno più i cani a migliaia.. e se li mangeranno pure sotto i vostri occhi…
                                                                              FUBINI..FUBINI…. Perché non ti occupi di NEDERLAND FIRST invece di fare il TRAVAGLIO dell’economia trafugando documenti protetti?
                                                                              Ah, ho capito, volete a tutti i costi che il prossimo presidente USA ricominci a spargere guerre e guerricciole in tutto il mondo, magari dando una mano a ZINGARETTI piantandone una col l’EGITTO per REGENI.

                                                                              GU:
                                                                              “DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34 Entrata in vigore del provvedimento: 19/05/2020 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 13 maggio 2020; SULLA PROPOSTA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO E DEL MINISTRO DELL’ECONOMIA E FINANZE Emana Il seguente decreto-legge:……………………….”
                                                                              Nell tuo link da un non meglio percisato “Comitato per la legislazione” si evince che,
                                                                              “….superato il momento acuto dell’emergenza sanitaria, da una maggiore attenzione alla qualità della legislazione, andrebbe approfondito anche l’ulteriore sostenibilità – anche nell’ottica di garantire un adeguato coinvolgimento nell’istruttoria legislativa di tutte le COMMISSIONI PERMANENTI– di provvedimenti multisettoriali di ampia portata….. ”

                                                                              DUNQUE, QUANDO SAREBBE STATO PREVENTIVAMENTE APPROVATO IL D.L. DALLA COMMISSIONE A GUIDA LEGHISTA?

                                                                        • Mario56 scrive:

                                                                          Comunque e per fortuna Trump sta perdendo consenso a rotta di collo. La “grande manifestazione”. pro Trump ha registrato un flop vergognoso per la pannocchia: 6000 presenze contro le 19000 previste, gaffe continue, come la riduzione del numero di tamponi, costringe poli la Casa Bianca a rettificare. Ormai si vede un uomo perdente e allo sbando.
                                                                          Buona giornata

                                                                        • Simone scrive:

                                                                          “American first” bisogna tradurlo in qualche modo nel concreto. Ecco come. Cvd.

                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                            Già . Sono al primo posto e… non è finita lì!
                                                                            120.000 morti, per lo più afro americani, povera gente.

                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                              Le sai calcolare le percentuali? Evidentemente no, e allora guarda questi dati e poi MUCI:

                                                                              % CONTAGI SULLA POPOLAZIONE:
                                                                              - Italia 0,395 – USA 0,681 – Brasile 0,468 – Spagna 0,526

                                                                              TASSO DI LETALITA’:
                                                                              - Italia 14,52 – USA 5,31 – Brasile 4,84 – Spagna 11,52

                                                                              Tutto il resto è campagna MASSONICO/GLOBALISTA/NEOSCHIAVISTA.

                                                                              • martello carlo scrive:

                                                                                Te li do subito:
                                                                                USA 2255119 – Brasile 1032913 – Italia 238499 – Spagna 245938 – Belgio 60550 ( % 0,522 – letalità 16,01 )

                                                                              • Mario56 scrive:

                                                                                Il problema caro Martello che non conosciamo il denominatore della frazione ( il n degli infetti) quindi al massimo potremmo fare il n morti sugli abitanti. Qui mi pare che il Belgio sia messo peggio di tutti, in Europa.
                                                                                Perciò i non possiamo parlare per ora di tasso di letalità.
                                                                                Faccio inoltre presente ancora che il numero dei decessi in Italia è avvenuto in maniera preponderante in Lombardia. Ma Fontana rifarebbe tutto!

                                                                              • Simone scrive:

                                                                                Io credo che 1. ci voglia obiettività a leggere i numeri, 2. che i numeri ufficiali non so quanto siano o meno indicativi (in cattiva fede ma anche in buona perché sapere le percentuali vere è semplicemente impossibile – esempio: io potrei averlo avuto e non ne sarei neanche stupito, ma se così fosse non vengo annoverato nei conteggi ufficiali, e come me tantissimi altri), 3. temo che la vera origine del tutto non la sapremo mai (contento se sarò smentito). Ma più che l’origine geografica mi interessa il perché. 4. In ogni caso il virus c’è e ci sono Paesi che hanno reagito meglio ed altri peggio allo stesso. E al di là delle precauzioni tattiche di campo, importante è sicuramente l’informazione e le dichiarazioni pubbliche. Tra cui quella dei vari capi di Stato. 5. Che la globalizzazione, indipendentemente dal virus, porti un certo schiavismo non vi è alcun dubbio.

                                                                              • martello carlo scrive:

                                                                                Tu stai confermando praticamente che MARIO56 ha fatto campagna massonico/globalista/neoschiavista.

                                                                                L’UNICA COSA CERTA E’ CHE SI TRATTA DI UN VIRUS CINESE E QUESTO UN KOMUNISTA PER BENE LO DIMENTICA SEMPRE.

                                                                              • Simone scrive:

                                                                                Va detto anche che la percentuale di anziani (over 65) del nostro Paese è di circa il 23 per cento, in Spagna il 18,6 per cento, negli Stati Uniti il 15 per cento, in Brasile l’8,6 per cento. Da capire anche le percentuali delle popolazioni affette da patologie varie. Vanno poi capiti senz’altro quali sono stati effettivamente gli accorgimenti presi da governo a governo e soprattutto dove si sono annidiate in particolar modo queste percentuali (poi quanto i vari dati siano attendibili chi lo sa). In Italia non c’è dubbio che la Lombardia è stato ed è tuttora l’epicentro. E in generale, ovunque, i problemi ci sono stati nelle grandi città. Io aspetto prossimamente analisi approfondite sul perché e se ci può essere un collegamento con gli assembramenti (in quei luoghi facilitati) e l’inquinamento.

                                                                        1. martello carlo scrive:

                                                                          ” Che la globalizzazione, indipendentemente dal virus, porti un certo schiavismo non vi è alcun dubbio.”
                                                                          Questo tuo convincimento mi conforta non poco: sembravo essere l’unico qua dentro a non avere dubbi.

                                                                          Tornando al VIRUS, c’è un aspetto della pandemia che non è stato per niente approfondito, specie in questo blog ( neanche si trattasse di PALAMARA, di CSM e di tutto il marcio della magistratura ) ed è quello sui focolai che sembrano prediligere i macelli e i mercati di carne in genere.
                                                                          Ci sono accuse reciproche tra i vari stati: WUHAN, con tutte le porcherie che i cinesi usano mangiare crude, poi il mattatoio di carne suina a GUETERSLOH in VESTFALIA e ancora il SALMONE NORVEGESE….
                                                                          Nessuno approfondisce; evidentemente si ha paura di creare panico, con caduta dei consumi, ma il problema esiste, anche se i tedeschi l’hanno liquidato con le condizioni di lavoro insalubri, faticose, poco igieniche e di promiscuità cui sono sottoposti i lavoratori provenienti principalmente da ROMANIA e BULGARIA ( a proposito di schiavismo ).
                                                                          Comunque il virus sembra utilizzi la carne macellata come veicolo di trasporto e sopavvivenza in attesa di contagiare l’uomo.
                                                                          A questo proposito, che ne dici delle supposte difficoltà del passaggio da animale a uomo? A me sembra una cosa naturale: il fatto che gli animali abbiano gli anticorpi non significa che possano essere asintomatici pure loro.
                                                                          Basta altrimenti non la si finisce più e MARCO.COM non ci dorme più la notte. :-D
                                                                          UN SEMPLICE CONSIGLIO PRECAUZIONALE: NON MANGIARE CARNE CRUDA.

                                                                          • martello carlo scrive:

                                                                            NB @ Simone 22 giugno 2020 alle 11:42

                                                                          • Simone scrive:

                                                                            Parlando un un amico poco tempo fa mi diceva di aver letto su una rivista scientifica un articolo in cui si parlava dell’interazione negativa che l’uso smodato di antibiotici possono avere alla lunga sugli allevamenti intensivi. Su internet ho trovato a tal proposito questi due pezzi che in qualche modo ne parlano: 1. https://www.google.it/amp/s/www.essereanimali.org/2020/03/non-solo-coronavirus-negli-allevamenti-epidemie-pericolose-per-uomo/amp/ 2. https://animalequality.it/blog/coronavirus-wetmarket-carne-allevamenti/ . In generale mi pare che quando una cosa diventa “di massa” è destinata a fare danni. Il mercato globale sta portando a questo. Un tempo i gran signori “consumavano” da far schifo. Ma dato che quei grandi consumi erano destinati solo a loro, l’equilibrio ambiental-globale non me risentiva. Con l’industrializzazione il mercato si è inevitabilmente allargato, e la globalizzazione è stato l’inevitabile passo successivo.

                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                              L’agenzia Blueclaw ha stilato una lista delle potenziali minacce alla vita sulla Terra.
                                                                              In ordine di probabilità: epidemie, guerra nucleare, catastrofi naturali e caduta di un asteroide sulla Terra.
                                                                              Tra le malattie fatali l’agenzia ha distinto come particolarmente pericolose la tubercolosi: Secondo l’OMS, nel 2017 sono morti di tubercolosi 2 milioni di abitanti del pianeta su 10 milioni di contagiati.
                                                                              I vaccini e i farmaci antivirali presto faranno la fine degli antibiotici…. e allora la prima ipotesi avrà campo libero.
                                                                              D’altronde nel vedere il filmato del link, a volte penso che l’uomo sia esso stesso un virus e che si meriti un grande ridimensionamento, confermando sempre più la mia convinzione che i vasi comunicanti vadano regolati: non c’entra il razzismo, è solo questione di TEMPO e di adeguamento culturale.

                                                                          1. Silvestro scrive:

                                                                            Per avere una idea di cosa significa per TRUMP il suo sovranismo e la lotta alle multinazionali che imperversano, è di oggi la notizia (dal corriere) di una lettera riservata del segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin al suo pari grado italiano Roberto Gualtieri e ai suoi colleghi di Francia, Gran Bretagna e Spagna. I destinatari sono quei Paesi che hanno già previsto la tassazione dei servizi Big Tech (Google, Amazon, Facebook etc.) nelle leggi di bilancio di quest’anno. La lettera segnala:
                                                                            “Abbiamo messo in chiaro che ci opponiamo all’adizione di misure che si concentrano solamente su aziende digitali, soprattutto su servizi digitali su base lorda che ricadono in prevalenza a carico di imprese statunitensi”…. “Se i Paesi scelgono di escutere o adottare tali tasse, gli Stati Uniti risponderanno con appropriate misure di pari importo”.

                                                                            Quindi, mentre gli USA pretendono di imporre dazi sulle importazioni di prodotti italiani ed europei, in nome di un primario interesse nazionale, gli altri per lo stesso principio non si devono permettere di tassare gli utili conseguiti sul loro territorio da aziende USA che rappresentano per eccellenza l’emblema della internazionalità e della globalizzazione.
                                                                            Simboli contro cui i bocaloni nostrani si scagliano con vigore ogni giorno.
                                                                            ­

                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                              MEGLIO BOCCALONI CHE TONNI.
                                                                              Gualtieri certamente non avrà problemi a superare gli eventuali mancati introiti:
                                                                              sulla base del decreto 52 16/06/2020 art. 4 gli sono stati assegnati poteri sugli aumenti di deficit in emergenza ” fermo restando quanto stabilito dall’articolo 169 , comma 6, secondo periodo, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, ad invarianza degli effetti sui saldi di finanza pubblica”.
                                                                              In linguaggio non burocratico significa che GUALTIERI potrà monitorare e riorientare la spesa ( 80 MILIARDI ) SENZA PASSARE PER IL PARLAMENTO E IL CONSIGLIO DEI MINISTRI
                                                                              Si tratta ( è il tuo CORRIERE che lo dice ) di ” UN POTERE CHE NON HA PRECEDENTI IN DEMOCRAZIA “.
                                                                              Hai capito? SILVESTRO, NON SIAMO PIU’ IN DEMOCRAZIA. Sulle prime pagine dei giornaloni oni oni di questo non c’è traccia. Bisogna andare su quel ” GIORNALACCIO ” di LIBERO ( PEDULLA’ dixit ) per saperlo.
                                                                              DOBBIAMO VERGOGNARCI TUTTI, COMPRESI SALVINI, MELONI E BERLUSCONI…. E TU TE LA PRENDI CON TRUMP.

                                                                              MA VA’ A QUEL PAESE.

                                                                              • Mario56 scrive:

                                                                                @martello…
                                                                                Va bene, ma non hai risposto a quanto scritto da Silvestro!
                                                                                Senza scomodare il Corrierone, one, one
                                                                                Non comincerai ad assomigliare a Salvinetto che quando viene colpito, risponde spostando l’attenzione su altro?

                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                  Mi verrebbe voglia di risponderti che siete voi che spostate l’attenzione…. e ne avrei ben donde, ma non voglio scendere al livello dei battibecchi.
                                                                                  TRUMP fa gli interessi degli USA? Non ci va? Rispondiamogli per le rime:
                                                                                  noi come UNIONE EUROPEA NON ESISTIAMO; non abbiamo un esercito comune ( e approfittiamo del loro ), non abbiamo di conseguenza una politica estera, anzi ci facciamo la guerra tra noi….
                                                                                  Se non ci va, perché non creiamo anche noi una nostra AMAZON, e la nostra FACEBOOK, le nostre AGENZIE DI RATING e aspettiamo sempre l’apertura di WALL STREET per decidere da che parte andare?
                                                                                  In fin dei conti l’EUROPA è la maggiore potenza economica al mondo….. ah già, ma c’è l’olandesina di mezzo e la vocazione italiana al servilismo endemico.
                                                                                  QUINDI ZITTI E BUONI, SPERANDO CHE BYDEN/Mrs.OBAMA vincano e siano meglio di TRUMP.

                                                                                  NOTTEEEEE.

                                                                            1. martello carlo scrive:

                                                                              @ Simone 21 giugno 2020 alle 00:14

                                                                              Tutto si può dire fuorché, nel bene o nel male, TRUMP non abbia cambiato la politica estera rispetto alle precedenti amministrazioni, il che significa che STA ABBANDONANDO la politica interventista di stampo militare.
                                                                              La difesa , dal punto di vista degli interessi economici, mi pare sia del tutto normale, lecita, specie dopo le eccessive concessioni ( queste sì marcatamente imperialiste ) dell’era OBAMIANA, concessioni che hanno avuto negative ripercussioni all’interno del paese.
                                                                              Ecco, se mi è consentita l’espressione per rendere più plastica la sua politica, è stata una specie di imperialismo intern rivolto contro le élites ch,e proiettate a fare i loro affari globali, avevano trascurato quelle che in italia vengono definite le PERIFERIE: una ineluttabile esigenza che si sta verificando in tutti i paesi occidentali.
                                                                              Era inevitabile che questa politica si esplicasse nel risollevare la middle class delle zone interne, a maggioranza bianca, ma ai fini dell’elezione del tycoon, non è stato secondario l’apporto di quella afroamericana, orfana anch’essa del “sogno americano” appunto.
                                                                              TRUMP razzista? Non posso negare che vi sia una certa AMBIGUITA’ a riguardo, ma essa penso abbia una valenza più tattica che altro, mentre la sua strategia è una vera lotta di CLASSE ed un più che legittimo stop ad un’invasione ispanica che stava scovolgendo l’identità stessa del paese, cosa che dispiacerebbe a molti, ME COMPRESO.
                                                                              E il resto del mondo?
                                                                              Semplicemente non esiste, come l’EUROPA che TRUMP minaccia di abbandonare al suo destino, ritirando le sue truppe NATO, stanco di vedere una GERMANIA che continua a fare i comodiacci suoi senza investire quanto dovrebbe per la sua difesa, come pure fa l’ITALIA, totalmente inesistente e femmina in ambito internazionale.
                                                                              Stessa cosa per il GIAPPONE. Quanto all’AFRICA, tanto per non essere razzista, dico che gli africani sono troppo FISICI per occuparsi di politica, di cultura e quant’altro consentirebbe loro di uscire dallo sfruttamento e rassegnazione che contraddistingue loro e la loro storia.
                                                                              La vera mina vagante, una bomba atomica vagante è il mondo islamico, così liquido ma contemporaneamente così radicale da poter far saltare equilibri interni ed esterni con saldature non proprio imprevedibili.
                                                                              RICODIAMOCI CHE IL CONTROLLO DELLA DONNA E’ IMPRESCINDIBILE DAL POTERE E DALL’IMPERIALISMO ASSOLUTO.

                                                                              • Simone scrive:

                                                                                Gli Stati Uniti sono un agglomerato di razze e di storie diverse. Storicamente. Solo che c’è stato sempre un predominio di una certa classe sociale, che spesso (ma non sempre) è coincisa con una razza specifica. La cosa credo abbia alimentato internamente una certa dose di razzismo. Che oscilla tra il pericoloso ed il grottesco.
                                                                                Occupazioni statunitensi: come già detto mi pare che l’occupazione (militare e non) si sia semplicemente spostata o meglio concentrata in zone più politicamente ed economicamente tattiche. Paesi sudamericani (costante che ha fatto parecchi danni; non lo sapremo mai ma un’America Latina unita in una sorta di socialismo allendiano o mujicano lo avrei trovato molto interessante anche se con molti ma), Iran, e basi militari che ho. Se ne vanno dal nostro territorio nazionale (per l’appunto ora molto più tattico di quello tedesco per loro -https://www.affaritaliani.it/blog/lampi-del-pensiero/basi-militari-usa-in-italia-addio-sovranita-trump-decide-roma-esegue-679682.html ). Accordi o tentativi di accordi non passati pienamente dagli Stati che si possono permettere un ni, come Russia , Turchia i India – in Sudamerica la questione è diversa invece. Perché hanno percepito il profumo della fregatura. Il discorso infine è un altro: stimo molto tra gli altri Alain De Benoist, che parla da sempre di sovranismo. Se vogliamo far passare per buono questo concetto, allora non esiste servirsi in maniera unilaterale di interi Paesi allo scopo di mantenere il proprio tenore di vita a discapito altrui. “American First” è il suono costante di ogni imperialismo (https://it.m.wikipedia.org/wiki/Imperialismo_americano).

                                                                                • Simone scrive:

                                                                                  Sull’Islam: non so, sto tentando di farmi un’idea il più possibile chiara sulla faccenda. Ad ora il mio pensiero grosso modo è questo:,mi pare che nella storia la contrapposizione tra Islam e cristianesimo sia andato ad ondate. Prima impressione: il mondo occidentale ha un’enorme potere corruttivo, a cui difficilmente alla lunga uno scappa. Sinceramente, a pelle, gli islamici con cui ho avuto a che fare… alla lunga… beh, tanto ligi al loro credo non mi sono sembrati. Chiaro che ci sono e ci saranno qua e là zone d’ombra anche da noi, ma ho l’impressione che non si siano mai allargate a dovere proprio perché in fondo im fondo… pure loro vengono corrotti dallo sviluppo Pasoliniano. Probabilmente dalle loro parti invece la faccenda è diversa perché essendo territori meno ricchi, sono anche più portati ad una certa radicalizzazione. Che certo è stata aiutata non poco dalle nostre occupazioni, americane in primis. Non a caso da quelle parti sono “tanto amati” dalle masse.. Comunque la questione della “corruzione” ha radici storiche. Il tuo “avo” Carlo Martello li fermò, è una certa importanza ce l’aveva il fatto che quei cristiani che lui guidava erano almeno altrettanti radicalizzati. Ma va anche detto che, in fondo in fondo, de vai a vedere, quegli stessi islamici che occuparono la Spagna non là colonizzarono a livello religioso perché la popolazione restò in gran parte cristiana. Vien da pensare che fuori dai loro confini, anche lì , o non fossero poi così convinti, oppure che lo scopo del loro tentativo di occupazione fosse un altro. Cioè quello di un’espansione politica per sfruttare i territori. Una sorta di arcaico ed piccolo tentativo coloniale per sfruttare risorse altrui.

                                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                                Simone – 21 giugno 2020 alle 00:14

                                                                                Io ci vedo un solo motivo dominante: USA e CINA sono in competizione per una prevalenza industriale, commerciale ed economica globale. Il terreno di scontro sono tutti gli altri che per dimensione, struttura, risorse naturali, posizione geografica, devono fare delle scelte di schieramento, che secondo necessità possono rivelarsi anche strumentali e/o temporanee.

                                                                                L’Europa è uno dei territori da contendere. Meno i vari Paesi sono coesi nelle loro scelte e più facile sarà accaparrarsi il consenso dei singoli Stati.

                                                                                Non c’entra l’Islam come pericolo religioso, che comunque nel mondo conta oltre un miliardo di fedeli e quindi non li puoi ignorare.

                                                                                Non c’entra la contrapposizione globalizzazione/sovranismo se nei fatti deve prevalere sempre e solo l’interesse nazionale a danno degli altri.

                                                                                • Simone scrive:

                                                                                  Io credo che il fatto della contrapposizione tra i due colossi globalizzatori principali sia un dato di fatto. Fermo restando che a lungo andare a rimetterci saremo tutti, mi pare altresì evidente che un’Europa non unita del senso migliore del termine favorisca in qualche modo questo gioco (siamo anche noi un territorio grosso modo spartito, come affermi giustamente). In certa misura vassallo oserei dire. Peccato. Ho l’impressione che forse l’ago della bilancia lo faccia più la Russia di noi in certi frangenti. Il che mi rallegra poco. In ogni caso sì, non vedo la forza né la voglia necessaria per proporre idee alternative e in contrapposizione al tutto.

                                                                                1. marco.com scrive:

                                                                                  Trump e Bolsonaro, destra destra.
                                                                                  Senza possibilità alcuna di ribattere, si dimostra che la destra mette prima l’economia alla salute.
                                                                                  La sinistra mette prima la salute all’economia.

                                                                                  Fa tanta pena sentire un medico che si fa contento di una sconfitta elettorale per motivi strettamente legati al fatto ad aspetti epidermici e non legati ai valori.

                                                                                  Trump è quello con la Bibbia in mano, che snobba le misure anti Covid. Direi perfetto per un certo medico.

                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                    Il duetto HILLARY/OBAMA ci ha lasciato un mondo in fiamme e l’impero ottomano alle porte.
                                                                                    Sei tu che fai pena dal momento che se il Corrierone o Repubblica non te lo dicono, e non te lo dicono, tu da solo non ci arrivi: se la sinistra mette prima la salute, mi spieghi chi ha provocato i milioni di morti e migranti spostati degli ultimi anni?
                                                                                    Ma la missione sinistra non è stata ancora completata: ZINGARETTI vuole rompere con l’EGITTO i rapporti commerciali per REGGENI e in nome di un’altra primavera da fratelli musulmani, come non bastasse la LIBIA.
                                                                                    Per i prossimi milioni di sfollati, ha già pronto COOPERATIVE, ONG E IUS SOLI per finanziare le prossime campagne elettorali, visto che la RUSSIA sembra finanzi solo la LEGA.

                                                                                    • Simone scrive:

                                                                                      Io citerei anche i due Bush nel racconto però. Vedo che comunque l’imperialismo USA, col contorno della loro way of life (per altro punto indiscutibile secondo tutti i presidenti statunitensi, e la loro politica estera è collegata a questo perché posso mantenere il mio status solo se controllo anche tutti gli altri) lo senti anche tu come un pericolo della storia. Come d’altronde lo sentono in molte altre parti del mondo. Quando il pericolo cinese (Che a differenza dell’Unione sovietica staliniana ha eccome vocazione globalista, e quindi a mio modo di vedere potenzialmente più pericolosa a livello globale) verrà percepito allo stesso modo, vorrò vedere se la reazione sarà “il male minore” (con conseguenti spaccature geografiche- insomma un casino immobile) o se finalmente verranno pensate delle alternative serie al pensiero unico dominante e dominato dal mercato artificiale.

                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                        Certo, i due BUSH; non li ho citati perché implicito; non sono certo io che ha in testa l’equazione ” repubblicani cattivi e democratici buoni ” e in parte proprio per avversione a questo plagio volgare che sto dalla parte di TRUMP. E’ lo stesso plagio che ci impone il BUONISMO, l’ANTIRAZZISMO, l’accettazione dell’OMOSESSUALITA’ e quant’altro c’è nel bagaglio del politicamente corretto imposto dalla censura e dalle regolette del NAPOLEONE ORWELLIANO: Io voglio arrivarci e ci sono arrivato da solo come vorrei facessero gli altri.
                                                                                        Buonismo certo, ma non c’è solo questo nell’animo umano e ciò può portare alla sopraffazione ed alla dittatura: ad ogni azione DEVE corrispondere una reazione, possibilmente uguale e contraria, altrimenti dall’imperialismo si passerà direttamente alla DITTATURA UNIVERSALE.
                                                                                        HILLARY non era più buona di TRUMP, non è che facesse gli interessi altrui, si faceva gli interessi suoi e di quei democratici alla ZUCKERBERG, GATES, BEZOS e BUFFETT, né Obama costruisse i ponti agli ispanici, quelli che censurano TRUMP su facebook e sulla CNN.
                                                                                        TRUMP, dopo decenni ininterrotti di DOTTRINA MONROE a livello mondiale, per me rappresenta una frenata al GLOBALISMO/IMPERIALISMO SFRENATO ( se mi si consente il paragone certamente ardito, un po’ come WASHINGTON in illo tempore ): è il ristabilimento dell’EQUILIBRIO, signori!
                                                                                        PER CAPIRLO BASTEREBBE ANALIZZARE LE AZIONI, I FATTI, ANZICHE’ SEGUIRE L’IDEOLOGIA.
                                                                                        Purtroppo in giro c’è gente che pensa, come ai tempi di STALIN, che la CINA sia veramente l’IMPERO CELESTE e che XI JINPING sia l’arcangelo GABRIELE che ci annuncia l’arrivo del governo universale del popolo ( ma con gli occhi a mandorla ).

                                                                                        PENSA TU A CHE PUNTO DI COTTURA SIAMO ARRIVATI

                                                                                      • marco.com scrive:

                                                                                        Purtroppo Simone dissento.
                                                                                        Il mercato non è artificiale.
                                                                                        Per me il simbolo della globalizzazione sono i centri commerciali.
                                                                                        Uguali in tutto il mondo.
                                                                                        E i grattacieli: unica forma di architettura edilizia ormai rimasta e che si è imposta in tutto il mondo (con poche eccezioni come gli igloo degli inuit).
                                                                                        Non c’è nessun obbligo ad andare nei centri commerciali. Ma la gente, il popolo, la Middle class e via andare, va spontaneamente nei centri commerciali. Oppure compra su Amazon in un emisfero terrestre o Alibaba nell’altro emisfero.
                                                                                        Se vuoi cambiare le cose devi mettere sul mercato qualcosa di più appetibile.

                                                                                        • Simone scrive:

                                                                                          L’informazione è soprattutto qui che manca, Marco. Esiste la pubblicità perenne di Amazon o dei centri commerciali. Ma se ci fosse lo stesso grado di intensità di informazione su ciò producono, inducono e sul come, la vedrei molto più interessante la faccenda… ma ho come l’impressione che non si possa fare. Perché, ripeto Gaber, “la libertà è come la chitarra. Ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà…”

                                                                                  1. il riformista scrive:

                                                                                    le riforme mancate, sono state quelle bocciate dagli italiani col referendum del 2016. Ipotizziamo per un attimo che il referendum proposto dal governo Renzi: il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione nonchè la legge elettorale per le elezioni politiche, simile all’elezione dei sindaci delle grandi città, fosse stato promosso. Oggi governerebbe il Presidente del Consiglio SCELTO dagli italiani, idem per i partiti. Invece ci troviamo ad aver VOTATO dei partiti che, il giorno dopo le elezioni, hanno deciso di allearsi con chi fino al giorno primo era addirittura un nemico, neanche un avversario, con tanti saluti a chi gli ha dato il voto. Di che ci lamentiamo? e di che si lamentano i capi (temporanei, assai temporanei) dei partiti?

                                                                                    1. Marco.com scrive:

                                                                                      Ci mancherebbe altro che non si possa criticare il governo.
                                                                                      Il punto chiave è quello di quando far arrivare il sostegno alle persone veramente colpite.
                                                                                      Gli statali hanno lo stipendio certo gli altri non tutti.
                                                                                      Ma prima di dire “quando arrivano i soldi” occorre definire “come”.

                                                                                      Lo sa e lo dice anche Zwirner: dove si trovano i soldi?
                                                                                      Questo governo ha una linea: li cerca in Europa.

                                                                                      L’opposizione su questo punto mantiene l’ambiguità. Solo per fini elettorali. Facile stare all’opposizione e tenere la linea del tanto peggio tanto meglio.

                                                                                      Se la proposta è si vada a votare per uscire dall’Europa, lunga vita a questo governo.

                                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                                        Non so se avete osservato ma le telefonate delle truppe cammellate di Zwirner, a ROSSO E NERO arrivano a non permettere nessuna critica a Zaia , con minacce, offese verso i rari interlocutori liberi dal veleno lego fascista.

                                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                                        È una destra che gioca allo sfascio, senza idee, rancorosa della parabola discendente di Salvini che ha dimostrato assieme all’altra fannullona di mancare di competenze, serietà, onestà. Tutto quello che riescono a fare è un ignobile gazzarra, qui ben stimolata da Zwirner, con la complicità della platea destroide di telenuovo.

                                                                                        • marco.com scrive:

                                                                                          Lo so bene, Mario: vanno in tv e affermano di non voler uscire dall’Europa e poi in privato e sui social alimentano e lasciano dire che la colpa è tutta dell’Europa.
                                                                                          Questa destra disastrosa vorrebbe distribuire soldi e soldi a tutti i gli italiani, che sono onesti e meritevoli di essere riveriti da tutti. E vorrebbero che fosse gratis.
                                                                                          Ambiguità buona per i boccaloni, come dici tu.

                                                                                      1. wallace scrive:

                                                                                        ma finitela!!!
                                                                                        stati generali, il massimo della dittatura!!! finitela con salvini, fate pena, pena!!!! una maggioranza coi 5stelle che hanno 10 anime dentro di loro, anche per una uscita dall europa, zingaretti che è una ameba, conte che ha instaurato la dittatura extraparlamentare degli s.g , x cui dovrebbero andare in villa a fare la riverenza a colao, gente qui che loda trump e critica a piè sospinto salvini, ma finitela!!! continuerò a ripeterlo all infinito, si votera e forse i parassiti torneranno nei buchi!!!!

                                                                                        • Mario56 scrive:

                                                                                          La mia impressione Wallace è quella che sarà Salvini a fare il bruco delle ciliegie. Remate per l’Italia vergognosi e non pro Putin!

                                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                                          Devo dire che mi mancavi: finalmente uno che si incazza contro questo andazzo da evirati mentali cominciato con le piazzate delle sardine.
                                                                                          Mi hai rubato la parola; è da stamattina che volevo scrivere della scandalosa, giornaliera campagna ANTITRUMPIANA di RAI NEWS 24 di almeno mezz’ora… è il solito monopolio rosso dell’informazione, talmente ” tacchente ” e fanatica che ti rovina la giornata.
                                                                                          Il resto a dopo.

                                                                                          • bardamu scrive:

                                                                                            Per avere qualche informazione vista anche dall’altra parte consiglio il libro di Stefano Spadoni “Trump America”. A me sinceramente di chi governa negli USA cale molto poco, se non per le scelte di politica estera che ci possano riguardare. Ma nutro un fastidio quasi fisico per i “liberal” in generale e mi sono fatto grasse risate quando Trump ha sconfitto l’odiosa altezzosa dalla puzza sotto il naso contro ogni previsione.
                                                                                            Stefano Spadoni è un profondo conoscitore della realtà americana ed è fuori dal giro dei media che contano. Le teorie sui disastri che a suo dire ha combinato Obama sono interessanti.
                                                                                            Un libro da leggere per formarsi un’opinione più completa senza abbeverarsi alla fonte unica del giornalismo “democratico”.
                                                                                            Ovviamente non si trova in libreria. Si può ordinare alla famosa catena di distribuzione a fasi alterne ( apparizioni e sparizioni, a seconda del momento, come per tutti i libri non allineati ).

                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                              Non che abbia bisogno di capire da quale parte stare, ma è tale la sete di leggere, vedere NERO SU BIANCO qualcosa di diverso dal deserto intellettuale davanti al quale ci fa inginocchiare la dittatura MEDIATICA UNIVERSALE VOLGARE contro TRUMP che l’ho ordinato non appena sono riuscito a trovarlo ( non è facile, tale è il silenzio attorno ai DISSIDENTI ). Non avevo capito che “la famosa catena di distribuzione” che sembra tu non voglia nominare è AMAZON. Pensavo fosse un casa editrice carbonara da 4 soldi.
                                                                                              Sai, difendere chi difende la civiltà occidentale di questi tempi in cui va per la maggiore la civiltà ZULU, quella INCAS o degli ARAUCOS significa mettersi contro FACEBOOK e TWITTER, diventando completamente muti ed invisibili.
                                                                                              Per fortuna ( e lo dico sul serio ) che c’è il libero, benemerito, impagabile blog di ZWIRNWR.
                                                                                              Purtroppo, anche qui, il massimo che puoi trovare è WALLACE, il quale ama tanto SALVINI, ma non ha ancora capito che se cade TRUMP, va a finire assieme a lui in qualche cooperativa a pulire le cloache degli immigrati.

                                                                                        1. wallace scrive:

                                                                                          C’è l’Italia di chi vuole revocare o annullare la convenzione con Società Autostrade, come il M5S e la Lega,ci sono poi quelli che predicano la calma ed il fare presto come il governatore della Liguria Toti. C’è poi Renzi che vuole usare le querele come i francesi  usarono la ghigliottina.Tutto questo a causa del collasso annunciato del ponte Morandi di Genova, della concessione alla Società Autostrade e di quanto andava fatto, tra lavori e controlli, ma che è stato colpevolmente disatteso. Ed ora sono finite sotto la lente di ingrandimento la privatizzazioni in puro stile Romano Prodi, noto anche per la svendita dei gioielli della I,R.I. , cassaforte di  gioielli , molti dei quali, grazie a lui, finiti in mano straniera oppure alla famiglia Agnelli e da lì nei Paesi Bassi per pagare poche tasse. Perdemmo la Italsider, la siderurgia a ciclo integrale, riconosciuta la migliore del mondo. Furono Prodi ed Amato i colpevoli di tanto scempio. Il metodo  di questi due lo ritroviamo nella privatizzazione delle autostrade italiane che avvenne nel 1994. Peccato che l’Autorità Trasporti venne costituita nel 2011, con 17 anni di  ritardo di troppo. Un vuoto giuridico e legislativo che favorì i soliti noti, tra i quali i Benetton. Nel mezzo c’è il solito “salvatore della patria” Silvio Berlusconi , che nel 2009 conferisce un bene nazionale a concessionari che possono,e vengono, rimborsati in mancanza di profitti. Immagino i festeggiamenti in casa Benetton e il ritorno ,non soltanto di immagine, per la ritrovata eleggibilità  dei giorni nostri. Maresca iniziò con  i governi di centro-sinistra del quinquennio 1996-2001 quando venne nominato direttore di un consorzio di formazione delle ferrovie  dello stato, entrò nel C.d.A. di Alitalia su indicazione dell’allora ministro Claudio Burlando e dal 1999 al 2003 ricoprì la carica di presidente dell’Autorità portuale di Trieste con Riccardo Illy sindaco di Trieste. Infine Maresca è stato consulente del sindaco di Genova Marta Vincenzi . Tutti sindaci in quota PCI/DS/PD. Una decina di anni dopo riemerge dai fondali della politica per essere da Renzi premier nominato  consigliere economico-giuridico , ovvero di accentrare le concessioni . Il professore dichiarò in una intervista, a suo tempo : ” vedo molto bene un riassetto del mercato autostradale italiano, oggi troppo frazionato, come espressamente favorito dalle più recenti ” norme europee in materia di concessioni”. E per essere ancora più chiaro ha precisato :” nel caso di imprese pubbliche ha precisato :” nel caso di imprese pubbliche la successiva privatizzazione dovrà avvenire nel rispetto delle norme e con procedure che hanno ispirato le privatizzazioni degli anni ’90”.Quelle stesse norme, procedure, con le quali ci ritroviamo una rete autostradale che macina profitti ai concessionari, ai Benetton, ed ai loro amici. A noi comunque rimangono una rete stradale datata infrastrutture datate e, come Genova dimostra , datate e pericolose.Cosa centra Renzi ?   Non era lui che ci voleva della UE non per trattato ma per costituzione?

                                                                                          1. wallace scrive:

                                                                                            da chi
                                                                                            è composto questo governo?? da un professore che x mesi ci ha fatto dirette f.b gestendo una fase2 promettendo la marea di miliardi, quando ci sono migliaia di persone che ancora dopo mesi non hanno cassa integrazione. Spot pubblicitari solo x rinviare le elezioni, bollette che arrivano puntuali come la mer..da x un diarroico, stati generali messi li con lauto rimborso spese, solo x propinarci ricette trite e ritrite, con conseguente annullamento del parlamento, che e sovrano nel promulgare leggi, non è che il parlamento ora è diventato colao, e questa dittatura dura ormai da molto, su140 proposte dell opposizione UNA E DICO UNA accettata. Nessuno qui parla di grillo della sua europa, di dibattista ormai in rotta con grillo e di maio, che tra l altro va a fare accordi con l egitto e va a fare la riverenza ad una cristiana diventata musulmana,forse sposata, che dopo un riscatto di 4 ml, ci elogia i carcerieri di bocha aram,quasi fossero degli angeli. Questa italia mi fa schifo, non c eniente x noi itaLiani, NIENTE!!! OGGI BANDE DI ROM hanno assaltato aziende, razziato, depredato, hanno ville con rubinetti d oro, milioni di euro da droga, estorsioni verso chi lavora e suda tutto il giorno, e stiamo a parlare di italia??????? tra poco ci saranno la marea di sbarchi, con annessi e connessi, soldi di noi, POPOLO BUE, che paghiamo sempre x dare assistenza a gente che ha venti mogli e le manda incinte qui xche sa benissimo che NOI li soccorreremo, come farebbero loro, i bravi musulmani, che mettono al mondo 10000 figli, e chissenefrega se domani mangeranno o no. È ORA DI FINIRLA, ÈORA DI PENSARE A NOI, CHE DI PROBLEMI NE ABBIAMO TANTI!!! È UNA VITA CHE L AFRICA NON È PIÙ UNA COLONIA, MA VA SEMPRE PEGGIO, GENTE CHE NON SA CONVIVERE, TRIBÙ CHE SI COMBATTONO DALLA MATTINA ALLA SERA, UNA TERRA DI NESSUNO, DOVE NOI E DICI NOI, DOBBIAMO ASSISTERE TUTTI A SPESE DEL.CONTRIBUENTE. E ORA DI FINIRLA, FINIRLA!!! DALLA PARTE DI SALVINI E MELONI A VITA, ESERCITO X LE STRADE, I ROM A CASA LORO, CHE NON ROMPANO PIÙ I COGLIO..NI ALLA BRAVA GENTE, I DELINQUENTI A SCONTARE LA PENA NELLE LORO CARCERI E NON NELLE NOSTRE, IL BUONISMO DI SINISTRA CI STA PORTANDO ALL ANNIENTAMENTO TOTALE!!!! QUESTE SONO LE PRIORITÀ, ITALIA AGLI ITALIANI, STOP ALLE ONLUS CHE LUCRANO E FREGANO I NOSTRI SOLDI, LA GENTE SI AIUTA A CASA LORO, TRA POCO IL SISTEMA SCOPPIERA, E IL CARO PULCINELLA CONTE SUCURAMENTE NON SI VEDRÀ PIÙ IN GIRO

                                                                                            1. Silvestro scrive:

                                                                                              Il CSM ha nominato Cantone capo della Procura di Perugia che è quella competente alle indagini su PALAMARA. La nomina è avvenuta con 12 voti favorevoli e 8 contrari oltre agli astenuti.
                                                                                              E’ il caso di segnalare che hanno votato a favore di Cantone tutti i membri di nomina politica senza esclusione (PD, FI, Lega, 5S).

                                                                                              Non so quanto il lavoro dell’ANAC si possa considerare attività politica; ma se la riforma del CSM di Bonafede, fosse in vigore, non sarebbe stato possibile eleggere Cantone, perché chi ha ricoperto incarichi fuori ruolo, non potrà assumere cariche direttive per due anni.
                                                                                              Non conosco i dettagli della riforma Bonafede, ma questo aspetto in particolare sarebbe un primo passo concreto per separare la politica dalla magistratura.
                                                                                              Tutti i nominati di origine politica hanno invece unanimemente trascurato quello che i rispettivi sponsor politici, lamentano continuamente in TV e nei talk show.

                                                                                              Vedremo chi si lamenta delle iniziative della procura di Perugia sul caso Palamara.

                                                                                              • martello carlo scrive:

                                                                                                Eh, caro SILVESTRO, la sfiducia nella magistratura ha ormai raggiunto tali vette che nemmeno la nomina di un magistrato come CANTONE, sebbene insediato in un posto chiave della vicenda PALAMARA/CSM come la Procura di PERUGIA, può cancellarla: i pannicelli caldi servono solo a metterci ( forse ) una toppa e calmare un po’ le acque.
                                                                                                Ai partiti sembra una soluzione accettabile, ma il fatto che ci sia una spaccatura così netta tra le toghe fa emergere il fatto che la lotta tra fazioni e quindi interessi diversi da quelli che dovrebbero essere, cioè evitare quello che finora è successo, sono ancora radicati.
                                                                                                Se da un lato sono soddisfatto che DAVIGO abbia perso, sono perplesso che DI MATTEO abbia assunto la sua stessa posizione, anche se, pur essendo entrambi di area grillina, sono pur sempre divisi su BONAFEDE.
                                                                                                Come vedi, senza accorgermene sono tornato alla politica.
                                                                                                La situazione evidentemente è marcia e la situazione richiede riforme radicali..
                                                                                                Non vorrei che tutto andasse a finire con PALAMARA COME CAPRO ESPIATORIO: staremo a vedere.

                                                                                                • Silvestro scrive:

                                                                                                  Bisogna avere il coraggio di riconoscere che avere nel CSM membri di area politica affine fa comodo a tutti.
                                                                                                  Consente di orientare determinate scelte, mitigare o accentuare sanzioni laddove necessario, avere un ‘orecchio di ascolto’ privilegiato ai vertici della magistratura.
                                                                                                  Nella maggior parte dei casi avviene in modo riservato, senza clamori; ma ogni tanto c’è qualcuno che esagera e sbrocca fuori tempo e fuori luogo.

                                                                                                  Nello specifico con l’elezione di CANTONE, che risulta comunque persona corretta e competente, si dimenticano le critiche continue all’ANAC, e le conseguenti dimissioni.
                                                                                                  Ma è una buona occasione per togliersi dalle palle PALAMARA, che ormai è un intralcio per tutti.
                                                                                                  UN INCASTRO PERFETTO.

                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                    Attento a non salire troppo in alto con quel ” fa comodo a tutti “….
                                                                                                    Oggi ho assistito ad una tirata d’orecchi coram populo che sembrerebbe un ULTIMATUM…. un po’ troppo ultimatum.
                                                                                                    Tu sei dell’opinione che per PALAMARA con CANTONE sarà una tonnara?
                                                                                                    Come se fosse l’unico. Se parla lui salta anche la CUPOLA…. di S. PIETRO s’intende ( e chissà se ridendo e scherzando non ci abbia pure azzeccato.

                                                                                                    PER FORTUNA CHE C’E’ ERMINI…..

                                                                                              1. martello carlo scrive:

                                                                                                9 €/DIE PER GLI INVALIDI CIVILI 100% contro i 35 che il governo dal buonismo virale intende tornare a dare all’accoglienza migranti cancellando le leggi sulla sicurezza fatte varare da SALVINI, come non gli bastassero i 25 attuali….. e questi, stiamone certi, arrivano dritti dritti a destinazione.
                                                                                                Con la scusa della necessità di combattere tutti uniti e zitti la pandemia CONTE & C, quatti quatti si fanno gli affari loro: non c’è nessun team che ci lavora ad hoc: sanno a memoria cosa fare, magari senza trovare il tempo di pianificare la ripresa, la riforma della giustizia e della burocrazia.
                                                                                                La mente è FISSATA nel favorire a tutti mi costi l’immigrazione, che poi, specie quella dall’AFRICA, sull’onda delle proteste americane ci porterà tutti a inginocchiarsi a LAMPEDUSA almeno una volta nella vita, come i musulmani a LA MECCA.
                                                                                                9 € contro i 35! Per fortuna che la Corte di Appello di Torino ( sovranista? ) ha fatto ricorso, contro l’iniquità di un assegno talmente misero da ritenersi anticostituzionale, proprio alla CONSULTA.
                                                                                                TRIDICO sta tremando, e forse già sta pensando all’aiuto della burocrazia per evitare, qualora la sentenza fosse positiva, la liquidità arrivi a destinazione.
                                                                                                Nel frattempo, sempre grazie alla burocrazia, per DECORRENZA DEI TERMINI, CARMINATI sarà libero, di mettere su, direttamente o meno, qualche baraccone per immigrati a 35€/die.
                                                                                                Hai capito SALVINI perché stai scendendo nei sondaggi? Hai perso la battaglia contro l’establishment, lo stesso che tenta in tutti i modi, leciti o meno di far fuori il GRANDE INDOMITO LEONE DONALD TRUMP.

                                                                                                • Silvestro scrive:

                                                                                                  Certamente è una tragedia; ma Salvini può sempre consolarsi mangiandosi un po’ di ciliegie a raffica.
                                                                                                  Se poi gli viene il cagotto può sempre dare la colpa all’establishment.

                                                                                                  PS: anche TRUMP mangia ciliegie a raffica?

                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                    ah ah, aspetta, aspetta, le ciliegie sono niente, il bello verrà quando riaprirà il Papeete.
                                                                                                    In effetti la congiunzione astrale/virale non gli è favorevole, intanto LAMORGESE, ZINGARETTI, e tutta la congrega delle cooperative ne approfittano per mettere migranti in cascina.
                                                                                                    Se penso a tutto il sangue che ha sudato il povero MATTEO per fermare l’immigrazione imbrogliando il popolo italiano facendogli credere che 6/700000 ingressi irregolari erano un problema per il paese, rischiando la galera e sono bastate due lacrimucce della BELLANOVA per far capire che era tutto sbagliato…. vien da piangere anche a me.

                                                                                                    TRUMP? No, no, a quello, dopo essersi fatto eleggere dai RUSSI, ora, per farsi rieleggere non gli servono le ciliegie ma sta cercando MANDARINI…. CINESI.
                                                                                                    Mi domando…. e CONTE da chi è stato eletto?
                                                                                                    E’ dai tempi del BERLUSCA che non sento più abbinamenti con la P2. Ha fatto la fine dei complottisti e delle fake news?

                                                                                                    GLI E’ TUTTO DA RIFARE…..

                                                                                                1. Giuseppina scrive:

                                                                                                  A causa del coronavirus ho perso tutto e grazie a dio ho ritrovato il mio sorriso ed è stato grazie al signore Pierre Michel Combaluzier che ho ricevuto un prestito di 65.000€ e due miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti da quest’uomo senza alcuna difficoltà. È con il signore Pierre Michel Combaluzier, che la vita mi sorride di nuovo: è un uomo semplice e comprensivo. Ecco la sua email: combaluzierp443@gmail.com

                                                                                                  E-mail : combaluzierp443@gmail.com

                                                                                                  1. Giuseppina scrive:

                                                                                                    A causa del coronavirus ho perso tutto e grazie a dio ho ritrovato il mio sorriso ed è stato grazie al signore Pierre Michel Combaluzier che ho ricevuto un prestito di 65.000€ e due miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti da quest’uomo senza alcuna difficoltà. È con il signore Pierre Michel Combaluzier, che la vita mi sorride di nuovo: è un uomo semplice e comprensivo. Ecco la sua email: combaluzierp443@gmail.com

                                                                                                    E-mail : combaluzierp443@gmail.com

                                                                                                    1. Giuseppina scrive:

                                                                                                      A causa del coronavirus ho perso tutto e grazie a dio ho ritrovato il mio sorriso ed è stato grazie al signore Pierre Michel Combaluzier che ho ricevuto un prestito di 65.000€ e due miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti da quest’uomo senza alcuna difficoltà. È con il signore Pierre Michel Combaluzier, che la vita mi sorride di nuovo: è un uomo semplice e comprensivo. Ecco la sua email: combaluzierp443@gmail.com

                                                                                                      1. martello carlo scrive:

                                                                                                        OHHHH! Ho fatto il mod. UNICO mio e di mia moglie: sono soddisfatto di avere finalmente la possibilità di pagare le tasse. Lo dico principalmente perché, forse per la prima volta devo fare i complimenti all’amministrazione delle finanze per la completezza dei dati e la facilità di utilizzo/modifica del modello precompilato: nessun intoppo insormontabile e cavilli incomprensibili che pure erano presenti fino all’anno scorso. Ciò non toglie che, vista la complessità della normativa, una bella semplificazione e quindi una riforma fiscale, sono indilazionabili.

                                                                                                        1. martello carlo scrive:

                                                                                                          Francamente SALVINI non è piaciuto nemmeno a me, anzi, mi ha INFASTIDITO, anche perché la sua voracità non era quella della donna incinta, bensì quella dovuta all’insofferenza nel lasciare la scena agli altri e, forse, per l’argomento trattato da ZAIA che ne conferma la sensibilità verso quei temi “etici” che gli hanno dato tanto successo nel corso dell’emergenza sanitaria.
                                                                                                          Una figuraccia che SALVINI poteva certamente evitare.

                                                                                                          1. Silvestro scrive:

                                                                                                            Se ti suggerisco di leggere i link degli articoli che propongo è solo perché sarebbe opportuno che non scrivessi stupidaggini. Il 2009, segna il picco di questo fenomeno con 155642 procedimenti penali interrotti per prescrizione. Dai numeri forniti da l’articolo si deduce anche che mediamente metà delle prescrizioni si applicano già in sede di indagine, prima ancora di andare a processo; un quarto si prescrive a processo iniziato e solo l’ultimo quarto si prescrive in appello e cioè dopo la formulazione di una prima sentenza / condanna.

                                                                                                            In sintesi le frasi fatte contano niente:
                                                                                                            Lo “Stato padrone” non c’entra perché è l’applicazione di leggi approvate dal Parlamento.
                                                                                                            Le “continue condanne” sono una balla perché tre quarti delle prescrizioni si verificano prima ancora che venga emessa un verdetto.
                                                                                                            La “discrezionalità del giudice è un’altra stupidaggine proprio perché non c’è sentenza, e perché il reato non lo cancella il magistrato.
                                                                                                            Si tratta di una norma costituzionale ma questo non significa che risolva il problema, nemmeno che ne attenui la portata, che sicuramente non riduce i costi ma semmai aumenta gli sprechi, e meno ancora che si tratti di una norma ragionevole.

                                                                                                            E’ invece certo che ci sono almeno 100 mila persone/anno che imprecheranno contro la giustizia che non funziona, contro i giudici komunisti, complottisti ed altro, mentre un’altra parte di altri 100 mila soggetti (possibili colpevoli) che se la ridono.

                                                                                                            Cosi di anno in anno l’immagine della giustizia sprofonda, mentre tutti pretendono continuamente riforme adeguate,

                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                              “Tra tutti i casi approdati nelle aule penali, l’incidenza della prescrizione varia nel corso degli anni, con un picco registrato nel 2005, anno in cui c’è stata una revisione del processo penale, ( L. 5 dicembre 2005, n. 251 da te citata ) e poi progressivamente sceso ( nonostante l’aumento del numero dei processi )
                                                                                                              per riprendere a impennare nel 2014″

                                                                                                              https://www.wired.it/attualita/politica/2018/11/06/prescrizione-processi-penali/?refresh_ce=

                                                                                                              PRECISAMENTE:

                                                                                                              ANNO N. prescritti % prescritti sul totale
                                                                                                              2005 189467 13,56
                                                                                                              2006 159703 11,84
                                                                                                              2007 164115 11,00
                                                                                                              2008 154867 10,78
                                                                                                              2009 159460 9,47
                                                                                                              2010 142387 9,47
                                                                                                              2011 113671 7,85
                                                                                                              2012 123249 8,34
                                                                                                              2013 132269 9,48

                                                                                                              COME PUOI CONSTATARE, TUTTO CIO’ CHE HAI AFFERMATO SULLE CONSEGUENZE DELLA L. 5 dicembre 2005, n. 251 PRO BERLUSCONI, SI E’ DIMOSTRATA INEQUIVOCABILMENTE UNA DELLE USUALITUE SCEMENZE.

                                                                                                              Le condanne della giustizia italiana da parte europea sono giustificatissime e, se in Germania i tempi di prescrizioni sono più laschi, è perché se lo possono permettere avendo una giustizia più veloce ed efficiente, probabilmente perché nel CSM perdono meno tempo in TRAMACCI per mandare avanti gli ACCOLITI anziché i più MERITEVOLI.

                                                                                                              QUESTO STATO NON E’ ANCORA MADURO PER FARE LA FINE DEL VENEZUELA…… E BASTA COI FINANZIAMENTI GARANTITI DALLO STATO A TRAVAGLIO & K

                                                                                                              • Silvestro scrive:

                                                                                                                MA ALLORA E’ VERO CHE NON CAPISCI UN TUBO DI QUELLO CHE SI SCRIVE.

                                                                                                                SE VAI A RILEGGERTI IL MIO POST TI ACCORGERAI CHE I RIFERIMENTI RIGUARDANO LE PRESCRIZIONI PRIVE DI SENTENZA SUL TOTALE PRESCRIZIONI E NON SUL TOTALE DEI PROCESSI. Con 1,3 milioni di processi prescritti in 8 anni, non c’entrano né i giudici e nemmeno i “tramacci” del CSM.
                                                                                                                Inoltre dal sito del Ministero di Giustizia da cui hai rilevato i dati è evidenziato che:
                                                                                                                “L’INVERSIONE DELLA CURVA A PARTIRE DAL 2013 POTREBBE SPIEGARSI CON L’INIZIO DELL’IMPATTO DELLA RIFORMA DEL 2005. E’ NOTO INFATTI CHE L’IMPATTO DI UN INTERVENTO LEGISLATIVO IN MATERIA DI PRESCRIZIONI PUO’ APPREZZARSI DAL PUNTO DI VISTA STATISTICO SOLO ALMENO UN QUINQUENNIO DOPO”
                                                                                                                Quindi la riduzione delle prescrizioni non è un successo della legge del 2005 ma è dovuto ad altri fattori: le USUALI SCEMENZE SONO INEQUIVOCABILMENTE TUE.

                                                                                                                Infine è il tuo stesso articolo che in conclusione dice:
                                                                                                                “occorre comprendere se una revisione delle norme sulla prescrizione sia preferibile a un maggiore investimento nell’apparato della giustizia nazionale, a partire dal personale inquirente fino ai giudici”.

                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                  Vedo che hai imparato ad usare le maiuscole quando dici scemenze, è già qualcosa; certo che diventi sempre meno lucido nei tuoi ragionamenti, un po’ come GIUSEPPI.
                                                                                                                  Cosa vuol dire “MA ALLORA E’ VERO CHE NON CAPISCI UN TUBO DI QUELLO CHE SI SCRIVE. SE VAI A RILEGGERTI IL MIO POST TI ACCORGERAI CHE I RIFERIMENTI RIGUARDANO LE PRESCRIZIONI PRIVE DI SENTENZA SUL TOTALE PRESCRIZIONI E NON SUL TOTALE DEI PROCESSI.”.
                                                                                                                  Invece che farmi/ci leggere una pappardella che fa perdere tempo, non sarebbe meglio che tu che capisci tutto, oltre che al link ( di approfondimento ) ci facessi un sunto, come fa il sottoscritto? Sottoscritto che poi va a rileggere perché ti crede ancora in grado di intendere e volere e vede un diagramma, con dati che risultano diversi da quelli da me citati seguito dal seguente commento:
                                                                                                                  “Nel 2017 ci sono state 125.659 sentenze di prescrizione, cifra in crescita rispetto ai 111.140 del 2016. Nel grafico sopra possiamo vedere l’andamento della prescrizione ricordando, però, che i dati sulla prescrizione in Italia fino al 2010 si riferiscono ai reati prescritti e non alle sentenze di prescrizione, come per gli anni successivi. L’anno peggiore è stato il 2009, quando 155.642 processi sono stati interrotti dalla prescrizione. ”
                                                                                                                  MA COSA VUOL DIREEEE…..
                                                                                                                  Quel grafico in sostanza, per me conferma le mie osservazioni, anzi le accentua: la L.5 dicembre 2005, n. 251, ha RIDOTTO le prescrizioni perchè si vede che l’andamento prosegue oltre il 2014…. e che l’anno peggiore era anteriore al 2005, non il 2017 che in confronto è stato ottimo.
                                                                                                                  La tua osservazione che la decrescita, fino al 2014 non fosse ascrivibile a tale provvedimento in quanto ” L’INVERSIONE DELLA CURVA ( in ascesa ) A PARTIRE DAL 2013….L’INIZIO DELL’IMPATTO DELLA RIFORMA DEL 2005…. CHE PUO’ APPREZZARSI … SOLO ALMENO UN QUINQUENNIO DOPO”, cade nel ridicolo.
                                                                                                                  Inoltre, tenuto conto che la legge escludeva i processi in corso nel 2005, conferma che la riduzione dell % di prescrizioni, è dovuta esclusivamente a tale legge ( maggior impegno delle parti in causa ).
                                                                                                                  Se poi vogliamo dire che più di 100000 processi prescritti sono una vergogna, diciamolo pure e con forza, ma non è con i PROCESSI INFINITI, PORCATA ORWELLIANA CHE QUALIFICA SENZA SCAMPO CHI LA SOSTIENE, che si risolve il problema della giustizia.
                                                                                                                  L’aumento degli organici, è senza dubbio più auspicabile, ma qui dobbiamo tornare al punto di partenza: ci vuole una RIFORMA RADICALE, premiando il MERITO, ELIMINANDO LE CORRENTI, E IL TEMPO PERSO CON I TRAMACCI, SI, TRAMACCI CHE INVESTONO E RENDONO RESPONSABILE TUTTA LA MAGISTRATURA, NON SOLO QUELLA CHE PARTECIPA AL MERCATO DELLE CARICHE, MA ANCHE CHI LO SOPPORTA E SONO LA MAGGIORANZA, MAGGIORANZA CHE, A MIO PARERE, CON LA DEBOLEZZA E LA PAURA DEI POLITICI, E L’UNICA CHE POTREBBE PORTARE A TERMINE LA RIFORMA….. PURTROPPO.

                                                                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                                                                    Credo francamente che i “tramacci,” Palamara, CSM, ecc pur deprecabili, se risultasse confermata l’inchiesta, c’entrino poco niente.
                                                                                                                    Ritengo che le cause siano negli organi insufficienti e nella carenza di digitalizzazione delle scartoffie.
                                                                                                                    Si è speso poco e male per la giustizia , da vent’anni alla mercé delle leggi ad personam del magnate di Arcore.

                                                                                                              • Mario56 scrive:

                                                                                                                Sul Venezuela ti stai già uniformando alla grancassa fascio leghista?
                                                                                                                Da ieri martellante sui canali spazzatura del tuo benefattore, senza un minimo di vergogna.
                                                                                                                Renzi vi ha “mollato” per far cadere il governo e ora date fiato a un Dibba e ad un giornaletto di estrema destra spagnolo?
                                                                                                                Mangiate meno “ciliegie”!!

                                                                                                            • Silvestro scrive:

                                                                                                              L’intervento era evidentemente destinato a MARTELLO.
                                                                                                              Ma per CHIUDERE L’ARGOMENTO, volevo dare un senso anche al termine “NORMA RAGIONEVOLE”. Poiché la prescrizione giudiziaria non è solo un problema italiano, guardiamo ad es. la Germania: Là un reato si prescrive trascorso un tempo doppio a quello previsto per la pena del reato in esame.
                                                                                                              Quindi se un crimine/abuso è punibile con la pena massima di un anno, si estingue dopo due anni; se invece è punibile con una pena massima di 10 anni si estingue dopo 20 anni.

                                                                                                              Premesso che ogni prescrizione è un fallimento della giustizia ovunque, si avrebbe in questo modo una gestione della prescrizione più proporzionata.
                                                                                                              Lo scrivo perché questa proposta fu avanzata anche nel 2005, ma subito accantonata, perché evidentemente lo scopo di ridurre i tempi della prescrizione erano altri.

                                                                                                            1. martello carlo scrive:

                                                                                                              @ SILVESTRO 15/06

                                                                                                              Mi sembra una legge che ha reso meno primitiva la giustizia italiana riducendo a termini un po’ meno sudamericani la prescrizione ( mi sembra che 8 anni per una pena edittale max. di 8 anni o di 15 anni per una pena di 15 siano più che sufficienti ), riducendo la discrezionalità del giudice. La legge tra l’altro non era retroattiva né riguardava i processi allora in corso e, cosa buona e giusta ha aumentato le pene per i mafiosi e l’usura.
                                                                                                              D’altronde la parte riguardante la prescrizione, è stata giudicata costituzionale nonostante il ricorso del Tribunale di Torino.
                                                                                                              Questo stato, spesso padrone, dovrebbe imparare ad essere al passo con i tempi, gli altri paesi CIVILI, e l’articolo 6.1 della convenzione europea che sancisce il diritto per ogni cittadino ad un processo equo in tempi ragionevoli e che, viste le CONTINUE CONDANNE, sono costate e costano MILIARDI AI CONTRIBUENTI.
                                                                                                              D’altronde nella prima giornata degli STATI GENERALI, i maggiori rappresentanti delle istituzioni europee da te tanto venerati, la prima cosa che hanno sollecitato è una improcrastinabile RIFORMA DELLA GIUSTIZIA.

                                                                                                              SAREBBE BELLO CHE CI NEGASSERO GLI AIUTI A CAUSA DEL CASINO CSM……. :-( :-( :-(

                                                                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                                                                Sulle visioni di sintesi generale in relazione Berlusconi e agli effetti della prescrizione è necessaria qualche precisazione.
                                                                                                                Innanzitutto la prescrizione per definizione cancella qualsiasi atto di indagine e/o giuridico in corso rispetto a presunti reati. Quindi non ci sono colpevoli ne innocenti, non ci sono assoluzioni ne condanne.
                                                                                                                Ne consegue che NON C’ENTRA L’ACCANIMENTO GIUDIZIARIO, NON C’ENTRANO DISTORSIONI E/O REATI LETTERALMENTE INVENTATI, SEMPLICEMENTE PERCHE VENGONO CANCELLATI.
                                                                                                                E’ stato ed è tuttora scambiato un fatto strettamente personale di Berlusconi per un fenomeno nazionale di accanimento giudiziario che ha risolto niente riguardo i diritti individuali della persona, l’accertamento del reato, l’efficienza della giustizia, ed i relativi costi.

                                                                                                                Per dare una idea degli effetti della prescrizione è il caso di sottolineare che ai vari livelli interessa oltre 100 mila reati/anno. Sforzi e costi di indagine buttati per tempo impiegato e costi perché cancellati dalla legge.
                                                                                                                Se qualcuno vuole fare un bagno salutare nei numeri disastrosi della prescrizione vada a leggersi

                                                                                                                https://www.truenumbers.it/prescrizione-penale/

                                                                                                                Se questo è il significato di ORDINE, REGOLAZIONE e CONTROLLO DEL CAMBIAMENTO credo che ci sia ancora molta strada da fare.

                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                  CREDEVO CHE AVESSI FINITO IN BELLEZZA ALLE 14:40….

                                                                                                                  La prescrizione l’ho subita pure io e proprio per questo posso testimoniare che la colpa è dell’inefficienza e delle colpe della giustizia.
                                                                                                                  Vedo che ti stai arrampicando sugli specchi: “scambiare un fatto strettamente personale di Berlusconi per un fenomeno nazionale”… bla bla bla.
                                                                                                                  E’ un fatto che ha riguardato tutto il, paese, che ha impedito il miglioramento della giustizia, della democrazia , dell’economia, del debito pubblico e quant’altro concerne la vita di una nazione e tu ricorri a Kant, Nietzke e Sofocle….
                                                                                                                  Sai cos’è una LITE TEMERARIA? Perché non vale per i magistrati?
                                                                                                                  Ho scoperto che hai disgraziate tendenze grillesche e magari auspichi un’APP made in DAVIGO ” STAI SERENO, SOLO DIO TI PUO’ ASSOLVERE ”
                                                                                                                  A proposito, mi sembra che PIERCAMILLO sia in qualche modo collegato ad ESPOSITO.
                                                                                                                  Per il male che ti voglio, ti auguro di non entrare mai nel GIRONE.
                                                                                                                  AUGURI.

                                                                                                                  • Silvestro scrive:

                                                                                                                    Se eri imputato e hai subito la prescrizione non puoi che essere contento. Viceversa ne sarai deluso.
                                                                                                                    La prescrizione non è bla bla bla, sono i numeri che parlano. Dovresti imparare a leggerli prima di scrivere.
                                                                                                                    La legge 5 dicembre 2005, n. 251 voluta da Berlusconi non ha risolto alcun problema.
                                                                                                                    Le lungaggini e i ritardi dei processi c’erano prima e sono rimasti anche dopo; e quindi i problemi sono altri. Non è certo la combriccola di Palamara che ha voluto la riduzione dei tempi di prescrizione. Sono stati prescritti processi eclatanti come il disastro eternit, i crolli nel terremoto dell’aquila, parte delle imputazioni nella strage di Viareggio.

                                                                                                                    Da quella legge Berlusconi ne ha tratto certamente vantaggi, ma anche molti impuniti.

                                                                                                                    • Mario56 scrive:

                                                                                                                      Non dimentichiamo inoltre, che chi ha grosse disponibilità economiche in costosissimi collegi di difesa che cavillano e allungano i tempi del processo non è uguale al “povero cane” che alla fine è l’unico a caderci dentro come “ un però”

                                                                                                                      • Silvestro scrive:

                                                                                                                        Ma se proprio non c’è altro, un parlamentare può sempre appellarsi ad un rinvio dell’udienza per impegni “di attività politica o istituzionale”. Berlusconi ha sfruttato anche questo; e se sei prossimo alla prescrizione, è tutto grasso che cola.

                                                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                                                        Capisco l’allusione, in realtà il povero cane era colui che ho denunciato: un disgraziato pregiudicato per spaccio che non aveva un boro e ho incontrato per strada per caso, come potrebbe succedere a ciascuno di voi; alla fine mi ha fatto anche pena. Ad essere sincero ne sono anche uscito contento per il mio autocontrollo ( che non credevo di avere) che è riuscito a fermarmi prima che ne uscisse qualcosa di molto grave.
                                                                                                                        Comunque ho visto una disorganizzazione spaventosa con rinvii di tutti i tipi che è andata al di là di quanto immaginassi.

                                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                                    Scusami credevo fosse un altro intervento di SIMONE: prendi solo la parte che ti riguarda… e mi scuso con SIMONE.
                                                                                                                    Comunque a questo punto, mi stupisco che tu ti sia fatto contagiare dai 5S.

                                                                                                                  1. Mario56 scrive:

                                                                                                                    Quando essere curati diventa un incubo…

                                                                                                                    ihttps://www.repubblica.it/esteri/2020/06/15/news/usa_sopravvive_al_covid_ma_non_alla_fattura_dell_ospedale_1_milione_di_dollari-259259171/

                                                                                                                    1. martello carlo scrive:

                                                                                                                      E BASTAAAA!!! Un altro afroamericano ucciso dalla polizia ad ATLANTA…. allora LO FANNO APPOSTA…..

                                                                                                                      Sse va avanti accussì ce tocca de restà ‘nginocchiati pe’ na vita, come ar tempo der BELLI e GGRIGORIO XVI.
                                                                                                                      Sse va avanti accussì, mme buttano nell’ARNO pure ‘a statua der DAVID dde DONATELLO.

                                                                                                                      Sse va avanti accussì, MEJO CCHE ME VADO A PRENNE NA TINTARELLA DE QUELLE TOSTE

                                                                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                                                                        Sicuramente i poliziotti lo fanno apposta per screditare Trump e i suprematisti a favore del partito democratico americano?
                                                                                                                        Sembra una congiura!

                                                                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                                                                          Intanto devo correggermi: volevo dire il DAVIDE di MICHELANGELO, l’altro è nerastro….

                                                                                                                          Probabilmente no, ma il risultato è quello: la colpa è di TRUMP, come implicitamente ammetti tu stesso, e i mestatori non sono certo per la rielezione del Tycoon.
                                                                                                                          Queste cose succedono da sempre in una società dissociata e violenta come quella USA, ma nessuno ha dato la colpa ad OBAMA.
                                                                                                                          Certo che in Italia queste cose non potrebbero accadere: qui i neri sono intoccabili, non si possono sfiorare nemmeno con un fiore…. meglio che con le donne.
                                                                                                                          Prima o poi però succederà anche qui …. e saranno caxxi acidi.

                                                                                                                          Comunque è da rilevare che sia il MINNESOTA che la GEORGIA sono due stati governati dai DEMOCRATICI.

                                                                                                                      1. martello carlo scrive:

                                                                                                                        @ Simone 14 giugno 2020 alle 13:41

                                                                                                                        Ottima risposta: sono le tue personalissime opinioni ( che io, non dirlo a nessuno, in parte condivido ) che vanno rispettate.
                                                                                                                        Comunque io insisto: spero che abbia il sopravvento l’imperialismo USA su quello cinese, come è successo con quello sovietico.
                                                                                                                        Saranno anche uguali, ma io non ho notizia di campi di rieducazione capitalistica o di GULAG yankee.

                                                                                                                        1. Silvestro scrive:

                                                                                                                          Mi ero illuso evidentemente. Solo ieri sera leggevo che la destra è “ORDINE, REGOLAZIONE, CONTROLLO DEL CAMBIAMENTO”. Speravo quindi che, al di fuori del piagnisteo, della lagna perenne, finalmente mi spiegassero cosa vuole in concreto la destra moderna.

                                                                                                                          Per facilitare la riflessione ho citato anche le decisioni USA della destra di governo, quella più ammirata e potente nel contesto internazionale. Ho anche citato le decisioni più clamorose della destra di governo italiana, la destra più moderata, ma ben supportata da tutta l’area. Tutte decisioni che almeno in apparenza, sono opposte a “ORDINE, REGOLAZIONE, CONTROLLO DEL CAMBIAMENTO”. Motivo in più, quindi, per fare chiarezza.

                                                                                                                          Aggiungo che, sarebbe il caso magari di esprimere se le scelte USA sono adatte anche in Italia, se da noi sono replicabili, se c’è la forza ed in consenso per renderle operative. Sempre per capire meglio, qualcuno mi potrebbe indicare magari la presenza sul globo terrestre di un governo di destra dell’era moderna che sia un faro, un esempio, il modello cui aspirare.

                                                                                                                          Diversamente finiremo con il parlare sempre del nulla.

                                                                                                                          • martello carlo scrive:

                                                                                                                            “Speravo quindi che, al di fuori del piagnisteo, della lagna perenne, finalmente mi spiegassero cosa vuole in concreto la destra moderna.”

                                                                                                                            Spiegassero chi? Ho già detto di avere tessere e accetto le schematizzazioni destra/sinistra a fatica, costretto al significato che se ne dà comunemente, per convenzione, anche se in realtà, per quanto riguarda i contenuti, sono più a sinistra io di te che chiedi a me spiegazioni che dovresti dare a te stesso domandandoti in che cosa ti sei ridotto a credere, di quali spoglie di ideali ti nutri e a quale pero sei attaccato.
                                                                                                                            Io mi sono sempre ritenuto socialista e trovo più vicina ai suoi ideali ciò che rappresenta la destra oggi di quanto lo sia quella che viene denominata sinistra che per me è quanto di più lontano dalla gente che ci possa essere.
                                                                                                                            Parlo della gente umile, che lavora e produce, e non di quella privilegiata che da dietro un tavolo, a stipendio garantito, passa le carte al potere salottiero degli affabulatori del nulla, che sono emersi ancor più chiaramente durante la crisi dividendo ancor più il paese tra assistiti e sfruttati. ( hai presente i centri storici vs periferie, fabbriche/campagne vs uffici statali, regionali, comunali e provinciali? )
                                                                                                                            Parlo quindi delle basi della COSTITUZIONE che assieme al LAVORO dà priorità alla GIUSTIZIA uguale per tutti e non a correnti che deraglino su binari finalizzati alla loro visione di potere.
                                                                                                                            Parlo di coscienza, oltre che dei diritti anche dei doveri.
                                                                                                                            In altre parole, di ORDINE, REGOLAZIONE e CONTROLLO DEL CAMBIAMENTO ( nella GIUSTIZIA e basta ). Mi sembrano concetti talmente chiari che per spiegarli bisogna ricorrere ai loro contrari: CAOS, ANARCHIA e SCONSIDERATE FUGHE IN AVANTI.
                                                                                                                            Mi chiedi in quali campi, sotto quali aspetti, se vi comprendo competitività e sviluppo e già immagino la tua successiva domanda: CHI stabilisce il come, il quanto e il quando.
                                                                                                                            Non certamente chi in conseguenza della violazioni della Costituzione o storpiandone i dettami, ci ha portato all’attuale sfacelo della giustizia, della democrazia, dell’identità nazionale, della natalità, del diritto alla vita, del lavoro, del welfare.
                                                                                                                            TRUMP? Per me chi vuole evitare una CHERNOBYL mondiale controllandone la fusione nucleare, tanto per rendere fisica l’idea, e quindi riequilibrare certi eccessi di cui vedo responsabili principali la tecnologia sfuggita di mano ( come certi esperimenti di laboratorio ) ed il nuovo soggetto MOLTO scarsamente democratico come la CINA, è tutta manna venuta dal cielo in nome dell’ORDINE, DELLA REGOLAZIONE E DEL CAMBIAMENTO CONTROLLATO.
                                                                                                                            Per quanto riguarda BERLUSCONI, potevi evitare la sfrontatezza di citare ALL IBERIAN, le tangenti a MILLS e tutta l’inqualificabile pappardeolla che rientra nelle distorsioni che ho citato sopra e nell’odio giurato apertamente da chi doveva giudicare. Quanto alle prescrizioni, è mai venuto in mente che esse siano state la conseguenza naturale di reati letteralmente inventati?

                                                                                                                            • Mario56 scrive:

                                                                                                                              Socialista di Craxi. Quello che ha arricchito Berlusconi, impoverito i lavoratori dipendenti, corrotto imprenditori ed è scappato all’estero dalla giustizia.
                                                                                                                              Gran esempio di socialismo.

                                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                                              EC: ” NON AVERE TESSERE “

                                                                                                                            • Simone scrive:

                                                                                                                              In sintesi, riporto, “Il socialismo è un ampio complesso di ideologie, orientamenti politici, movimenti e dottrine che tendono a una trasformazione della società in direzione dell’uguaglianza, o comunque della proporzionalità, di tutti i cittadini sul piano economico, sociale e giuridico.” Gli Stati Uniti, non scherziamo, sono un Paese imperialista che ha preso definitivamente questa forma (opposta a quella dei valori socialisti, sia a livello di politica estera che interna), accelerandola col tempo, dopo la seconda guerra mondiale. Incarnando essi stessi in primis i valori della globalizzazione (i cui aspetti negativi, riporto anche qui, sono “lo sfruttamento, il degrado ambientale, il rischio dell’aumento delle disparità sociali, la perdita delle identità locali, la riduzione della sovranità nazionale e dell’autonomia delle economie locali, la diminuzione della privacy”). Tutte questioni che anche per logiche ragioni hanno portato le super potenze mondiali. USA in testa. Come già detto, dopo la caduta dell’URSS, hanno trovato definitivamente uno scivolo davanti a loro. Ora hanno un problema (capito ed intravisto da anni). Il problema è che loro lo vivono esclusivamente come un problema “personale”, quando in realtà lo è mondiale. Perché entrambe le principali potenze rivali adottano i metodi del sistema economico/finanziario/industriale eccetera spinto moderno.
                                                                                                                              Su Berlusconi, credo basti leggere queste righe (https://it.m.wikipedia.org/wiki/Procedimenti_giudiziari_a_carico_di_Silvio_Berlusconi) per capire o quantomeno intuire quanto uno così non avrebbe nemmeno dovuto “scendere in campo” in un Paese che vuole puntare ad una normalità. Oltre al fatto che qualunque persona dotata di equilibrio mentale e di giudizio dovrebbe intuire e capire quanto una persona col suo potere mediatico abbia un oggettivo conflitto d’interessi troppo grosso per poter pensare di gestire e guidare un Paese democratico.

                                                                                                                              • martello carlo scrive:

                                                                                                                                Non ho mai detto che gli USA sono un paese socialista, qualcuno sostiene che lo fosse l’URSS e il mio apprezzamento per essi è totale proprio per la distruzione di tale sistema.
                                                                                                                                Forse per questo gli ho perdonato a lungo il progressivo slittamento verso un “imperialismo ” all’acqua di rose reso demoniaco da strabici sessantottini che esaltavano STAKANOV e odiavano lo sfruttamento capitalistico ( che per quanta riguarda me e miliardi di altre persone ha regalato un vita produttiva, serena e senza conflitti mondiali ).
                                                                                                                                Il mondo va avanti come la corrente elettrica: alti e bassi. Le cose non sono mai giuste o sbagliate in assoluto, ma vanno esaminate machiavellicamente nel loro contesto temporale.
                                                                                                                                Non c’è dubbio che TRUMP abbia frenato l’accelerazione centrifuga che stava mettendo a ferro e fuoco il mondo ( vedi primavere arabe ) bilanciandola con un “isolazionismo” che ha portato gli STATES a guardare un po’ più se stessi, cercando in tutti i modi di uscire dal pantano in cui si erano trovati ( sganciamento da SIRIA, IRAQ, AFGANISTAN ecc. ), portando il tutto a livello diplomatico, di trattative sfruttando la potenza intrinseca americana, sfruttandola sia sul piano economico che militare, guardandosi bene dall’andare a fondo con guerre e guerricciole. Anche sul piano ambientale, la sua politica produrrà effetti costringendo i paesi emergenti a parlare meno e fare di più e a meritarsi l’ingresso nel WTO.
                                                                                                                                L’ostilità dell’establishment mediatico, politico, militare e dei servizi, i veri campioni dell’imperialismo guerrafondaio, mi basta e avanza per definire TRUMP UN GRANDE STATISTA, BENEFATTORE E SALVATORE DI UN’UMNITA ORMAI ALLO STATO BRADO.
                                                                                                                                Ed ora veniamo a BERLUSCONI un altro GRANDE UOMO che tu quanto meno disprezzi, il che mi fa pensare che le tue letture di CELINE ti abbiano portato in un mondo complicato come i tuoi cantanti preferiti.
                                                                                                                                Anche qui si potrebbe fare lo stesso discorso di TRUMP: analizzare, guardare i suoi nemici, in primo luogo i magistrati che hanno voluto a tutti i costi evitare di essere confinati nel loro alveo costituzionale impedendogli di attuare un riforma che avrebbe impedito tutto quanto di male ne è seguito.
                                                                                                                                Dei processi, va citato solo la quantità, lasciando perdere la qualità come quella del LODO MONDADORI, che ci ha lasciato eredità pesantissime come REPUBBLICA, ESPRESSO ed un filibustiere che a livello industriale, politico e speculativo in borsa non è secondo a nessuno.
                                                                                                                                Ma tra questi voglio citare solo l’ultimo, quello della condanna da parte di un GIUDICE FERIALE ( in quanto nessun altro avrebbe avuto lo stomaco di farlo) sull’orlo del pensionamento, con un nipote implicato in intrighi MINETTIANI, che ha ricuperato un processo prescritto nel 2007 affermando che la prescrizione decorreva dalla date del reato, bensì dalla data di godimento dei suoi frutti, giudice tra l’altro sottoposto ad azione disciplinare per il suo comportamento scorretto e poi naturalmente assolto dal CSM
                                                                                                                                Per meglio esplicitare la straordinaria deontologia e correttezza di tale giudice, mi limiterò a riportare il sunto della sentenza:
                                                                                                                                …Ma le motivazioni alla sentenza della Cassazione RACCONTANO invece che fu proprio lui “l’ideatore del meccanismo del giro dei diritti che a distanza di anni continuava a produrre effetti di riduzione fiscale per le aziende a lui facenti capo in VARIO MODO” ed è INVEROSIMILE l’ipotesi alternativa …..
                                                                                                                                Pensa, in conclusione, BERLUSCONI è stato l’ideatore delle SOVRAFATTURAZIONI. GENIALE.

                                                                                                                                SIMONE, CONTINUI A LEGGERE TROPPO, IL CHE TI IMPEDISCE DI AVERE UNA TUA VISIONE DI SINTESI GENERALE.

                                                                                                                                • Simone scrive:

                                                                                                                                  Trump deve fare i conti con altre potenze che sono entrate prepotentemente nel processo di globalizzazione dove erano gli Stati Uniti stessi e le loro multinazionali a fare la parte del leone. Il fatto che negli URSS (e nella Cina attuale, guarda caso), al pari degli Stati Uniti, le distanze sociali erano distanti la dice lunga di quanto di socialismo quei Paesi avessero e abbiano poco nulla. Dicesi “malattia del potere”. L’obiettivo degli Stati Uniti è sempre quello di far prevalere la loro potenza sul mondo, inutile far finta di non vederlo. Ma stanno tentando di farlo in un contesto in cui appunto ci sono altre potenze che si battono sullo stesso piano (che è quello della globalizzazione). Il discorso ambientale è per Trump del tutto superfluo, siamo seri. Tradotto: noi possiamo fare il cazzo che vogliamo e inquinare quanto ci pare. Gli altri Paesi si devono indebolire. E useremo il nostro imperialismo, o quel che ne resta, per arrivare a ciò. Se ci arriveranno o meno non saprei. La situazione ora è complicata anche per loro. Ovvio che se gli altri Paesi nemici si indebolissero, la loro produzione diminuirebbe e con essa forse l’inquinamento. Dico forse (ma probabilmente no, e il fatto che la Cina è già ripartita ai livelli di prima del lockdown, sia a produzione che ad inquinamento) perché il processo è partito pure altrove, e loro per primi dovrebbero capirlo se non pensassero di essere al centro del mondo per eredità divina.
                                                                                                                                  Berlusconi era ed è un uomo di potere, mediatico in particolare. Potere che ha usato in maniera prepotente a proprio vantaggio sotto tutti i punti di vista. Potere dovuto a soldi che hanno fatto sì che si sia sempre circondato da puttane (di entrambi i sessi). E chi non lo era ha sistematicamente cercato di comprarlo tramite corruzione. Le due televisioni commerciali hanno corrotto per prime quel che restava di sano del popolo italiano. La cosa divertente e al contempo emblematica della sua figura, è che a livello di immagine è stato fatto fuori dall’unica inchiesta che personalmente ho sempre reputato ridicola (vedi festini e pseudo minorenni, che lo erano di un anno e solo sulla carta).

                                                                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                                                                            Da diverso tempo chiedo, senza risposta, quali vie indica la destra italica, per uscire dalla crisi Covid, ma sento solo il piagnisteo alla Zwirner: tutto va male, tutta colpa del governo, dell’Europa, della lira, di Prodi e dei monopattini. Si pure questa è una scelta di sinistra. Quindi attenzione a non comprare monopattini perché sarete etichettati come di sinistra.
                                                                                                                            Viva, dalla diffusione direi che anche verona è di sinistra.

                                                                                                                            Ma oltre la propaganda questa destra sa andare? Salvini forse ha fatto cadere Conte 1 perché non sapeva cosa fare oltre i migranti, la legittimità difesa e le ruspe.

                                                                                                                          1. marco.com scrive:

                                                                                                                            Vedo che dello scandaloso assistenzialismo verso Alitalia, gliene importa solo a Zwirner.
                                                                                                                            Per converso, annoto mestamente, che anche di “Minneapolis venga a noi!” gliene cale poco niente a qualcuno.

                                                                                                                            Un bloggista chiese “Ma se Zwirner, non vi piace, perchè lo seguite”?.
                                                                                                                            Non ebbi la risposta pronta, ma ora forse sì.
                                                                                                                            Rispondo per me. Io lo guardo perchè mi fa incazzare. Mi fa incazzare e quindi mi mette in circolo qualcosa di chimico che non so. E mi diverto. Guardo Zwriner perchè vivo in Veneto.

                                                                                                                            MI diverto vedere il Direttore quando a “Rosso e nero” (milanisti ?) ripete le sue domande retoriche alle quali pretende che gli itnerlocutori rispondano in linea con quello che vuole sentirsi dire lui.

                                                                                                                            Torniamo a “Minneapoli venga a noi!”.

                                                                                                                            Su Rainews leggo “Atlanta, ucciso afroamericano da polizia: sui social video schock”. Seguon particolari della vicenda e viene riportato di una doppia marcia indietro di Trump. Il primo comizio Post covid verrà tenuto il 20/6 e non più il 19/6. In ossequio al politically correct che vuole consacrare il 19/6 all’antirazzismo.
                                                                                                                            Poi “gli atleti si potranno inginocchiare” durante l’inno nazionale. Altro ossequio al politically correct. Vince la retorica del gesto inutile (inginocchiarsi) contro la retorica del valore della Patria con la P maiuscola.

                                                                                                                            Mi diverte vedere Zwriner quando si chiede “quali sono gli effetti delle dimostrazioni”. Mi diverte leggere bardamu che si chiede se la stampa non stia esagerando a dare così tanta rilevanza all’ondata di retorica antirazzista che percorre il mondo intero. Una retorica che – è evidente e divertente – provoca stizza e irritazione negli ambienti destrorsi, Costretti a bersi litri e litri di retorica e di politically correct. Quella roba che li fa andare fuori giri. E evidente che scagliarsi contro il politically correct li diverte.

                                                                                                                            Si chiedono, un pò sgomenti, perchè tato casino per cose che , dai diciamo la verità, ci sono sempre state.
                                                                                                                            In realtà, si avverte un brivido di paura: ma come, persino in America si osa mettere in discussione la Polizia? La Polizia che fa in America quello che – purtroppo, dice la mentalità del destrorso – NON FA DA NOI IN ITALIA ? (E’ il vero significato del titolo “Minneapolis venga a noi!”. Perchè in Italia, credo che questo sia il pensiero di Zwirner, non abbiamo una Poliziza che manganella, spara nella piena legittimità che le conferisce il comandamento ORDINE, CONTROLLO, CIECA OBBEDIENZA A GARANTIRE LA VITA AGIATA DEI RICCHI ? Che poi, si capisce, è la dottrina Trump, nè più nè meno.

                                                                                                                            Perchè adesso tutto questo casino ? E’ molto semplice: la cenere ardente. Gettate della sterpaglia su della cenere ancora calda ma spenta. Dalla cenere si alzano, spire di fumo, Poi improvvisamente, un alito di vento un pò più forte del solito, porta più ossigeno del solito e VUMP! il fuoco s’accende e se ci sono altre sterpaglie e stoppie in giro, il fuoco dilaga.

                                                                                                                            E Zwirner, sgomento e stizzito, si chiede “perchè solo adesso”?

                                                                                                                            • marco.com scrive:

                                                                                                                              Se non fosse chiaro: la cenere calda che cova è data dalle diseguaglianze sociali. Quelle cui fa riferimento Simone, con il quale avverto una certa sintonia di sensibilità.

                                                                                                                              Ciao Mario56: no pasaran ( con l’accento sull’ultima a, cosa che non riesco a fare con la tastierina virtuale dello smartphone). Anche se sono al comando dei governi, i suprematisti non riescono a cambiare il sentiment dei nostri tempi.

                                                                                                                              • martello carlo scrive:

                                                                                                                                Quello di TRUMP è un ottimo esempio sotto tutti i punti di vista:
                                                                                                                                - Dimostra che molto spesso la donna si vende
                                                                                                                                - la possibilità di porre delle clausole consente di non sottostare alle leggi di uno stato femminista in cui, per un qualsiasi capriccio della donna, l’uomo viene spogliato di tutto, dalla abitazione ai figli, alle sua stessa capacità di sopravvivenza economica.
                                                                                                                                - dimostra che il maschio che ritiene il caos della nuova famiglia allargata e sbracata come un percorso per modernizzare l’Italia è semplicemente un cornuto strumentalizzato, cioè, come si diceva una volta, un TAFAZZI.

                                                                                                                                Maschilismo? Meglio che essere plagiati e offesi dalla TIROLESE, cioè uomini che sono tornati a studiare e ad essere più FEMMINILI, rieducati per non essere dei bifolchi misogini e che hanno rinunciato al potere nel segno dell’hastag “basta testosterone al potere “.

                                                                                                                                COME VI SIETE RIDOTTI COMUNISTELLI RADICAL CHIC DA SALOTTO OTTO/2…..

                                                                                                                                • Mario56 scrive:

                                                                                                                                  Guarda che l’accordo lo ha voluto lei per spremere la ricchezza di pannocchia in suo favore. Cornuto legalizzato e derubato con contratto commerciale.
                                                                                                                                  Che famiglie caro Marco.com quelle dei destro fascisti.
                                                                                                                                  Speriamo si salvi Wallace il duro!

                                                                                                                              1. wallace scrive:

                                                                                                                                certo
                                                                                                                                mi sta a cuore l inpendenza della scozia e allora??? come mi starebbe bene l indipendenza dall europa, il ritorno alla nostra moneta, la nostra brexit, come d altronde anche zaia, che avete elogiato più di una volta, propugna. Questi pseudo aiuti ce li faranno pagare cari, e tra l altro chissà in che mani finiranno, cari i miei teneri virgulti di sinistra, di maio in testa..a proposito, lo scempio di andare in egitto a stringere la mano a chi non ha ancora indagato sulla morte del povero Regeni, per firmare contratti, è un insulto x i genitori, una cosa che salvini e meloni non farebbero mai!

                                                                                                                                • Mario56 scrive:

                                                                                                                                  Facciamo, Wallace pure l’indipendenza di Verona dal Veneto e di S. Lucia da Verona, quindi di un isolato x da Santa Lucia e di Wallace da tutti.

                                                                                                                                • marco.com scrive:

                                                                                                                                  Eppure Berlusconi dice che occorre prendere al volo il MES
                                                                                                                                  Eppure sia Salvini che Meloni a domanda su euro e Europa dicono affermano di non volere uscire. Oddio, davanti ai microfoni una cosa ed evidentemente i loro seguaci ne capiscono un’altra.
                                                                                                                                  Se non vuoi i prestiti di soldi forse sarebbe il caso che dicessi come fare. Ad es. con i btp nazionali?

                                                                                                                                  I dati parlano di 1.500 miliardi di euro di ammontare dei soldi sui conti correnti degli italiani.
                                                                                                                                  Saldo di conto corrente. Non di portafoglio.
                                                                                                                                  Domanda già fatta nei blog precedenti: un olandese dovrebbe prestare i soldi a fondo perduto a chi tiene i soldi li tiene per se stesso?

                                                                                                                                  PS: Di maio è la stessa persona che salvini voleva premier oppure è un’altra persona?
                                                                                                                                  Mi sembra che di contraddizioni ce ne siano per tutti, ci mancherebbe altro che pensassi ce ne fossero da una parte sola.

                                                                                                                                1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                  Il 11 giugno 2020 alle 18:55 sull’ALITALIA scrivevo che i conti bisognerebbe farli tenendo conto anche sulla base dell’implementazione del turismo in Italia, com’è giusto che sia, dal momento che una nazionalizzazione la trasformerebbe in SERVIZIO PUBBLICO.

                                                                                                                                  Sono perciò andato ad approfondire e ho trovato un’indagine di Lorenzo Borga de “Il Foglio” che sembra distruggere questo convincimento:
                                                                                                                                  “Miti dei cieli. Alitalia compagnia di bandiera”
                                                                                                                                  “Strategica” per il turismo italiano secondo Di Maio. Non può essere “venduta o svenduta” agli stranieri, dice Salvini. Per il governo il controllo pubblico è necessario. Ma alla prova dei fatti e della concorrenza non è proprio così.

                                                                                                                                  https://www.ilfoglio.it/sound-check/2019/07/15/news/miti-dei-cieli-alitalia-compagnia-di-bandiera-265354/

                                                                                                                                  Una delusione…. che però ho il dovere di citare.
                                                                                                                                  C’è da chiedersi però: se ALITALIA non fosse il carrozzone che è, il suo contributo non verrebbe a sommarsi a quello degli altri vettori?. In fin dei conti, quando funzionava, alla fine del conflitto , l’Italia non era forse, meritatamente, il primo paese per flussi turistici?

                                                                                                                                  1. Marco.com scrive:

                                                                                                                                    Oui, j’ai compris. Chiedo scusa di aver debordato in ambiti non richiesti.
                                                                                                                                    P.S. : per chiarire. Io sono totalmente laico in merito alla globalizzazione. L’avrò scritto 100 volte, ma nessun problema a scriverlo per la 101-esima volta. Io rilevo semplicemente che la globalizzazione è frutto delle libere scelte delle persone. E sono anche convinto che chi la vuole contrastare non ha alcuna possibilità di successo.
                                                                                                                                    È chiaro il concetto? Non si tratta di dire se piace o non piace, si tratta di riconoscere i fenomeni che si sviluppano per quello che sono. È chiaro il concetto?

                                                                                                                                    P.S.2 wallace è scozzese, bepino è Veneto-veronese. Pensavo di rendere il concetto. Ho sbagliato, evidentemente ti sta a cuore l’indipendenza della Scozia. Quella Scozia che oggi avrebbe scelto di rimanere in Europa. O no?

                                                                                                                                    P.S. 3. Io affermo , con forza, che la famiglia tradizionale della destra è quella che pretende che il maschio abbia tutte le avventure sessuali che gli aggradano, basta che non se ne parli. È quella del maschilismo che odia il femminismo per un odioso sentimento di dominio. È la destra che deifica la famiglia ed esalta il machismo da caserma.

                                                                                                                                    Ciao ciao

                                                                                                                                    1. wallace scrive:

                                                                                                                                      marco.com
                                                                                                                                      tu non sai cosa dici, non conosci nemmeno le famiglie di destra. Ahhh xche in quelle di sinistra, gli uomini non tradiscono mai, lo fanno solo quelli di destra..devi levarti dalla testolina che destra sia fascismo. Prima col movimento sociale – dn,quando entrò anche rauti, poi con alleanza nazionale, la destra si e completamente affrancata dal fascismo, esiste la destra liberale, che rivendica l importanza della famiglia tradizionale, lo stato equo e sociale, cioe uno stato che la sostenga, ma anche i valori di patria, i valori cattolici, l antisemitismo, il no al razzismo in qualunque forma. Questa destra non chiede le privatizzazioni selvagge, non ammette che i cinesi ci comprino tutto il vendibile a prezzi di saldo, la globalizzazione non e voluta dalla gente, la gente purtoppo la subisce come perdita di valori con i quali, tra alti ebassi, abbiamo sempre vissuto bene. E x mario56, ripeto all infinito che pagare degli stati generali, pagare colao, xche venga a spiegarci cose che ormai sanno anche i bambini, cioe burocrazia zero, flat tax, sostegno sociale alle famiglie, opere pubbliche da sbloccare, sinceramente lo vedo un insulto. Cosa vuoi, che meloni salvini e berlusconi vadano nella villa fashion a elogiare colao???? ma stai scherzando??
                                                                                                                                      le leggi, i decreti, le proposte di legge, SI FANNO SEMPRE IN PARLAMENTO, non si fanno fare da 4 manager pagati carissimo, con ulteriore spesa di soldi pubblici, e mi stupisco che mattarella non abbia proferito verbo, visto che questa è vera dittatura, e tu mi parli di assenteismo??? mi fai piangere

                                                                                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                                                                                        Nessuno dice che destra = fascismo
                                                                                                                                        Dico le nostre destre ( lega + fratelli d’Italia) = fascismo
                                                                                                                                        Come tu sostieni che i democristiani del PD siano dei KOMUNISTI, CINESI E BALLE VARIE.

                                                                                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                                                                                        Colao non ha avuto alcun ricompenso.
                                                                                                                                        Tutte quelle prescrizioni che ha presentato non sembrano così ovvie ai destri, visto che quando siete stati al governo non avete fatto nulla, anzi avete sprecato 35 mld per quota 100. Risultati: meno gente al lavoro, medici ed infermieri in primis, 35mld in meno, nessuna assunzione. 0,000000000 assunzioni.
                                                                                                                                        Ti è chiaro cosa vuol dire fare propaganda e governare?
                                                                                                                                        O sprecare 10 anni per aggiustare i processi di Berlusconi… con 0.00000000 risultati di governo.

                                                                                                                                      1. marco.com scrive:

                                                                                                                                        Ciao wallace.
                                                                                                                                        Mi piacciono le persone che dicono quello che pensano.
                                                                                                                                        Qualche volta, però, mi sovviene di dire che apprezzo anche coloro che prima di dire “pensano”.

                                                                                                                                        Ad esempio, ragionavo tra me e me (Dante ha scritto “non ragioniam di lor, ma guarda e passa”; non ha scritto “non ti curar di lor…).

                                                                                                                                        Berlusconi sostiene il MES.
                                                                                                                                        Berlusconi sostiene l’euro e l’Europa.
                                                                                                                                        Berlusconi è nella stesso gruppo della Merkel.
                                                                                                                                        E’ la stessa Merkel dei sorrisini di Parigi.
                                                                                                                                        Ma i tempi passano e le cose cambiano. Dicono che solo i cretini non cambiano. Lo sappiamo bene. Abbiamo molti esempi.
                                                                                                                                        Tajani, il portaborse di Berlusconi, è convinto europeista.

                                                                                                                                        Ecco, mi sembrano contraddizioni molto, ma molto importanti. Eppure Berlusconi è di destra, non c’è dubbio, è lui che cantava “chi non salta, comunista è, …ista è, …ista è”.

                                                                                                                                        Facile essere contro la globalizzazione, quando la cosa più global oggi si chiama “Covid-19″. Ci voleva questo cacchio di sferetta orrenda con delle protuberanze orrende per dirci che “i confini non esistono” e che i “sovranisti” sono un retaggio dell’era troglodita?

                                                                                                                                        Certo che no. Stavamo molto meglio prima della visita di questo microorganismo orrendo. Anch’io sono anti-covid19, anch’io sono anti-global, anch’io sono wallace.

                                                                                                                                        Speta un attimin. Ma perchè “wallace” ? Non sarebbe più appropriato “Bepìno” (notare l’accento sulla i)? oppure “Gioanìn” oppure “Gigetto” (Gigetto, ho detto, non Giggino”).

                                                                                                                                        ciao wallace-bepìno

                                                                                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                                                                                          BERLUSCONI è un animale ormai domato e se è cambiato ne ha ben donde: basti vedere certi spaccati della magistratura che stanno emergendo.
                                                                                                                                          Dovremmo averne “ben donde” anche noi, per la stessa ragione, ma lui ha pagato molto di più, anche pensando ai rischi ed alle difficoltà che ha fatto correre alla famiglia.
                                                                                                                                          VIVENDI gli ha fatto capire che doveva stare dalla parte del governo, MEF compreso.
                                                                                                                                          Ora pensa solo a lasciare in eredità alla famiglia una FININVEST in buona salute e quindi anche la MRKEL è funzionale al POLO TV EUROPEO TARGATO MEDIASET.

                                                                                                                                          Sulla globalizzazione e sulla destra le visioni da troglodita mi sembra che le abbia tu: la destra, per me, è ordine, ma ciò non significa mera conservazione: è REGOLAZIONE, CONTROLLO DEL CAMBIAMENTO anche DENTRO la tecnologia che sta andando molto più avanti della dinamica dei limiti umani e quella sì ci può rendere tutti dei trogloditi, compresi coloro che pensano di esserne padroni.

                                                                                                                                          • Silvestro scrive:

                                                                                                                                            Vedo parole apprezzabili, principi nobili. Più si vola alto e più cresce in consenso.
                                                                                                                                            Ma, per essere sinceri, mi sembra piuttosto generico.
                                                                                                                                            REGOLAZIONE di cosa, degli aspetti economici, di quelli morali, di quelli religiosi, dei diritti civili …..
                                                                                                                                            CONTROLLO DEL CAMBIAMENTO…. Quale. Quello culturale, quello sociale; e in quale modo, con quali strumenti.
                                                                                                                                            Poi non vedo parole come COMPETITIVITA, SVILUPPO.

                                                                                                                                            Guardo il tuo principale personaggio di riferimento, verso il quale manifesti encomi ed ammirazione crescente: TRUMP. Lui per primo ELIMINA qualsiasi regola interna, sul clima, sui vincoli per l’inquinamento, sui limiti per lo sfruttamento territoriale. Ha eliminato la legge Dodd-Frank, del 2010 voluta che stabilisce regole molto restrittive per le banche d’affari di Wall Street (alla faccia della globalizzazione).
                                                                                                                                            Ma anche sul piano internazionale, è uscito da l’accordo di Parigi sul clima, è uscito da l’OMS, ha rinnegato il trattato di proliferazione nucleare, ma poi pone vincoli e dazi sulle importazioni, non solo quelle cinesi, esige regole internazionali su import/export non solo per gli USA ma anche per tutti i Paesi occidentali.

                                                                                                                                            Guardando la destra di casa nostra ed i suoi governi, a proposito di REGOLAZIONE e CONTROLLO DEL CAMBIAMENTO, tra le iniziative più importanti ricordo, gli innumerevoli condoni e sanatorie anche con copertura penale, e la legge sulle prescrizioni ( Berlusconi ne ha usufruito per Lodo Mondadori, All Iberian, falso in bilancio per il caso Lentini, rivelazioni su l’inchiesta Bnl-Unipol, tangenti a David Mills).

                                                                                                                                            Quindi spiegaci, sinteticamente il tuo concetto di destra circa di ORDINE, REGOLAZIONE e CONTROLLO DEL CAMBIAMENTO.

                                                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                                                              “Vedo parole apprezzabili, principi nobili. Più si vola alto e più cresce in consenso.
                                                                                                                                              Ma, per essere sinceri, mi sembra piuttosto generico.”

                                                                                                                                              Vedrò di definirli maglio agli ” STATI GENERALI “

                                                                                                                                        1. wallace scrive:

                                                                                                                                          marco.com
                                                                                                                                          la vostra globalizzazione di mer..da sta distruggendo tutto, la FAMIGLIA e un baluardo da difendere, certo, nel vostro storpiare la famiglia tradizionale fatta di fascisti, di padri padroni, di legnate pure di domenica, dopo la messa. Siete degli ignoranti, la famiglia e sempre stata il perno, i sacerdoti non sono tutti dei pedofili come voi catto comunisti volete sostenere. Volete famiglie di lesbiche, omosessuali, etc etc. queste non sono famiglie, sono unioni civili, la famiglia è altra cosa, non e il mercimonio. Dio patria e famiglia, certo, i valori della carta di verona del 43, il vero stato sociale, con gli operai che partecipano agli utili. I veri valori della destra sociale, che voi saltimbanchi di un progresso che non mi piace x niente, volete demolire, come daltronde la chiesa cattolica. il vostro progresso e l annientamento della nostra cultura, delle nostre tradizioni, un pastone di massificazione che ci farà sparire lentamente. A proposito, ieri sono morte 70 persone al largo di lampedusa, tutte povere donne e bambini, ma non avete dato risalto a questo, certo la colpa sarà di salvini, o della meloni..ipocriti da strapazzo degli stati generali, pagati da noi xche il pupazzo di conte ne i suoi ministri sono incapaci di proporre un piano credibile in parlamento. Si discute in parlamento, la vostra dittatura e ormai alla fine si spera..e con questo, x me, potete anche andare a farvi….

                                                                                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                                                                                            Wallace
                                                                                                                                            Dato l’assenteismo di Salvini e Meloni nel parlamento, pari al 90%,
                                                                                                                                            siamo sicuri di trovarli li, o saranno in giro a spargere veleno contro la propria Patria?
                                                                                                                                            Tu Wallace le spari talmente grosse che poi ci credi veramente.
                                                                                                                                            Comunque prenderemo esempio dalle famiglie di Salvini, Berlusconi e Meloni!

                                                                                                                                          1. wallace scrive:

                                                                                                                                            marco.com
                                                                                                                                            guarda, tu vuoi provocare, non ho scritto una riga in questo blog, e mi chiami in causa. Intanto, bepino lo dici a tua sorella, se ne hai, in secundis che caxo vuoi da me??? continua con la tua filippica, lo sappiamo come la pensate, inutile mettersi a discutere con delle zucche vuote, non chiamarmi in causa che di quello che pensi non me ne può fregare di meno
                                                                                                                                            per fortuna ho cose più importanti da fare, tutto a tempo debito, consulta gli stati generali ma non rompere le balle al sottoscritto. Vous avez compris????

                                                                                                                                            1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                              Che scandalo BARDANU, tu la pensi ancora come chi ha processato FLAUBERT!!!
                                                                                                                                              Quella società ipocrita e bigotta è morta, sepolta. Scusa, ma mi sembri CHARLES, il medico di provincia che non riesce a controllare le nobili aspirazioni di EMMA, donna intelligente, colta, raffinata, simbolo, sebben sbiadito, della donna moderna, che tu vorresti tutta pentole, casa e famiglia.
                                                                                                                                              Caro mio, la mina è scoppiata in tutta la sua potenza compressa per secoli: un gigantesco BIG BANG destinato ad espandersi inarrestabilmente, finalmente libero nello spazio immenso: è la società femminista dei CORNUTI GIOIOSI che continuano a creare famiglie allargate in tutti i sessi…ehm, pardon …sensi, finché si trovano ad abitare in una cinquecento di seconda mano. Poco male, è tutta gente progressista sinistra che ha già percorso tutta la strada per emancipare l’Italia ed il mondo.
                                                                                                                                              Questi cornuti emancipati dal delitto d’onore della cui mentalità forse erano schiavi fino a ieri, si sentono l’avanguardia dell’uomo nuovo facenti parte di un mondo chic, à la page, ipertecnologico mai visto, dimenticando che già in passato imperi che sembravano invincibili, sono tornati ad essere un BUCO NERO per mano di qualche asfissiante integralista retrogrado.
                                                                                                                                              Se dovessi scegliere tra il modello perennemente insoddisfatto, falsamente emancipato, esito delle pulsioni di madame BOVARY, che si specchia nella società moderna e quello mondato dalle premonizioni di quel magnifico esemplare di concreto equilibrio tra sensualità, cultura e intelligenza femminile rappresentato da ORIANA FALLACI, sceglierei senza esitazione quest’ultimo, se non altro per allontanare l’avvento di un nuovo BUCO NERO.

                                                                                                                                              IL SONNO DEL CORNUTO GENERA MOSTRI :-D :-D :-D

                                                                                                                                              1. bardamu scrive:

                                                                                                                                                Così fan tutti perché così sono gli italiani, il cui sport preferito è lamentarsi dei politici, che però li rispecchiano perfettamente.
                                                                                                                                                Di gente come il già senatore Razzi ne ho conosciuta a bizzeffe nella cosiddetta “società civile”.
                                                                                                                                                Siamo un popolo senza speranza, la cui unica salvezza, fino ad oggi, è stata la famiglia nella quale abbiamo vissuto fino a 30-35 anni e, grazie alla pensione dei nonni e alla propensione al risparmio, riusciamo ancora a fare una vita che molti popoli ci invidiano.
                                                                                                                                                Ma la pacchia è destinata a finire. E la distruzione sistematica della famiglia con i modelli alternativi proposti sempre più dai media accelererà il processo.
                                                                                                                                                Se fossi un diplomato di scuola superiore e avessi appena un filino di disponibilità economica alle spalle ( famiglia ) fuggirei a gambe levate.

                                                                                                                                                • Mario56 scrive:

                                                                                                                                                  Bardamu
                                                                                                                                                  Per fortuna che martello ha detto che DESTRA NON È MERA CONSERVAZIONE…

                                                                                                                                                • Marco.com scrive:

                                                                                                                                                  Mio Dio.
                                                                                                                                                  Ancora fermo alla famiglia tradizionale.
                                                                                                                                                  Famiglia tradizionale che era talmente asfissiante integralista e retrograda che è stata spazzata via da una sacrosanta rivoluzione sessuale.
                                                                                                                                                  Famiglia tradizionale intrisa di ipocrisia come certi preti.
                                                                                                                                                  Famiglia tradizionale che vuole bolsonari? O Putin? O ornano?
                                                                                                                                                  Ma prego, se la pensate come bardamu, andatevene pure. Non certo nei paesi occidentali magari invece a Kabul, lì sì che c’è la famiglia tradizionale.

                                                                                                                                                  Ciao ciao

                                                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                  La distruzione della famiglia fa parte della globalizzazione.

                                                                                                                                                1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                  Bel tonfo in borsa

                                                                                                                                                  Lufthansa 22.000 esuberi (termine orrendo)

                                                                                                                                                  COVID-19 – Liberismo economico. 3-0

                                                                                                                                                  Non fa impressione vedere tutto il mondo con le mascherine?
                                                                                                                                                  Anche gli induisti, con le mascherine.

                                                                                                                                                  Caro Simone, dicevi che Nazionalizzare era una provocazione?
                                                                                                                                                  Caro Zwirner, licenziamo tutti tutti gli statali. Un sogno.
                                                                                                                                                  Dividiamo il mondo in due.
                                                                                                                                                  Quelli che se la cavano da soli e gli altri tutti a pane e mortadella. A gratis.

                                                                                                                                                  Comunque, Silvestro, Alitalia fa incazzare, ops, “contrariare” anche me.
                                                                                                                                                  Gli stipendi potrebbero anche essere ridimensionati, porka di quella troja.

                                                                                                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                      Io sul pero non ci sono mai stato, mentre vedo che tu continui a starci indipendentemente da ha acquistato il terreno.
                                                                                                                                                      SALVINI può aver detto ciò che vuole, ed io posso essere stato d’accordo, allora come nel 2008, ma ora con questi capitani di SVENTURA al timone, assolutamente no, esattamente come per i BTP ITALI: ci starei, ma certo non con il governo CONTE a palazzo Chigi.
                                                                                                                                                      Tra l’altro, così fatti, i conti di Alitalia sono i conti della serva: si è sempre detto che una compagnia di bandiera serve per convogliare il turismo in Italia, ebbene qualcuno ha tenuto conto dei vantaggi che ne abbiamo tratto in questa ottica?

                                                                                                                                                    1. Roby scrive:

                                                                                                                                                      Lo sapete che per ogni persona che lavora in alitalia (qualsiasi mansione), tutta la sua famiglia (genitori, partner e figli) pagano dei prezzi irrisori per i voli? Del tipo 9 euro per andare in Francia, 25 per l'India.. ecc

                                                                                                                                                      1. Simone scrive:

                                                                                                                                                        Ecco alcune informazioni a mio avviso ben riportate su Alitalia, la sua storia e i suoi sprechi (pagati in buona parte da soldi pubblici che sono andati a riempire sistematicamente pance dotate di pelo sullo stomaco a grappoli): articolo del 2018: https://osservatoriocpi.unicatt.it/cpi-archivio-studi-e-analisi-alitalia-una-storia-di-perdite-e-interventi-statali .

                                                                                                                                                        1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                                          Un bel REBUS
                                                                                                                                                          ALITALIA, una società nata col miracolo economico, poi miracolata da numerosi interventi, in cui ci hanno perso tutti gli italiani, qualcuno, come il sottoscritto, ci ha perso due volte per aver sottoscritto l’aumento di capitale di CIMOLI, con il quale avevo lavorato in precedenza, considerato l’uomo dei miracoli.
                                                                                                                                                          Una compagnia maledetta che per ragioni oscure non ha mai saputo riprendersi, anch’essa entrata nella lotta destra/sinistra – sovranisti/globalisti anti italiani.
                                                                                                                                                          Francamente sono sempre stato combattuto tra il desiderio che rimanesse italiana ( com’è nell’interesse turistico dell’Italia ) e l’avversione verso il personale che allora era l’equivalente dei radical chic di oggi.

                                                                                                                                                          Il problema oggi ha una valenza diversa e rappresenta soprattutto una svolta in senso statalista voluta dai pentastellati, in maggioranza meridionali, da sempre statalisti/assitenzialisti e riguarda l’intero assetto dell’ economia del paese e non solo.
                                                                                                                                                          Una politica che nasce dall’odio verso il privato in tutte le sue versioni: dalla grande industria alle partite IVA, dai liberi professionisti ai commercianti, agli artigiani e che arriva all’odio contro il nord produttivo come con la LOMBARDIA che più lo rappresenta: se si desidera vedere raffigurato questo rancore ( molto complessato e revanscista ) basta leggere ” IL FATTO QUOTIDIANO “.
                                                                                                                                                          Se vediamo la questione da questo punto di vista, propenderei per farla finita con la nostra compagnia aerea: in mano ai DI MAIO, FICO, LEZZI, diventerebbe un carrozzone peggio dell’OMS e cercare di neutralizzare questi CASSETTISTI DEL MEZZOGIORNO che hanno COMPRATO IL VOTO COL REDDITO DI CITTADINANZA ( con i ns. soldi ) prima che rendano un carrozzone di infiltrati statali tutto il paese.

                                                                                                                                                          • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                            Non ho incollato l’ultimo pezzettino:

                                                                                                                                                            Chissà perché ho come dei flash dei molteplici tentacoli della PIOVRA.

                                                                                                                                                          1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                            che stanchezza

                                                                                                                                                            1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                              Mica sarà uno scoop.
                                                                                                                                                              E’ il topic dell’ovvietà, il circo delle banalità, la scoperta dell’acqua calda.
                                                                                                                                                              Su questo blog lo stiamo dicendo da un sacco di tempo.
                                                                                                                                                              Ci sono esempi clamorosi in cui per far dimenticare più rapidamente il proprio operato qualche forza politica, da maggioranza di governo, preferisce collocarsi alla opposizione. Con le frequenti alternanze, è anche più facile manipolare gli episodi e le responsabilità.
                                                                                                                                                              Ma la memoria, quella di Zwirner innanzitutto, ha dei periodi piuttosto lunghi di offuscamento (senile?) preoccupante.

                                                                                                                                                              NULLA DI NUOVO QUINDI!! ASPETTIAMO LA RIFLESSIONE DI DOMANI.

                                                                                                                                                              • Mario56 scrive:

                                                                                                                                                                Direi che Zwirner è un doppio concentrato di banalità. Dovrebbe ora spiegarci in una visione sovranista che appartiene alla sua cultura politica e dell’economia cosa ci sarebbe di male in fondo se Alitalia rimane ITALIANA e non venga svenduta ai CATTIVONI FRANCESI O OLANDESI?
                                                                                                                                                                Zwirner sto notando, come i suoi idoli, Salvini e Meloni, elenca sempre una serie di problemi, soffia sul fuoco dei disagi economici, ma nessuna soluzione . Anzi una c’è: facciamo governare Salvini e Meloni. Cambiale in bianco.
                                                                                                                                                                Dimentica un particolare: questa gentaglia è già stata al governo e per molti anni e forse anche grazie ai loro demeriti che siamo ridotti così.

                                                                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                  Più che gentaglia i politici, è gentaglia chi li ha votati per farci entrare nell’EURO ( non sono certamente il berlusca, la Meloni o Salvini, ma chi ci ha perfino messo le mani nelle tasche).
                                                                                                                                                                  Essi sono uguali a quelli di piazza Venezia che osannavano MUSSOLINI.
                                                                                                                                                                  Il paragone non è azzardato: siamo entrati nell’euro a tutti i costi, impreparati come eravamo impreparati ad entrare in guerra: è stato il nostro 8 settembre
                                                                                                                                                                  Dirò di più, oggi mi sembra di essere nell’RSI e tu mi sembri un repubblichino che difende fino all’ultimo una causa persa in partenza. :-D :-D :-( :-(

                                                                                                                                                            Rispondi a marco.com

                                                                                                                                                            Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                                                                            Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                                                                            *