30
lug 2019
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 31 Commenti
VISUALIZZAZIONI

7.032

MR. SETTI ALL’ENNESIMA LOTTERIA?

Le discussioni sul calendario – se è bello o brutto, le grandi prima o dopo e balle varie – mi appassionano come una lezione di botanica sistematica. Ancor meno la chiosa, originale come la base di un Karaoke di provincia, “prima o poi bisogna incontrarle tutte”.  Se proprio, l’unica cosa sensata sarebbe guardare le ultime giornate e non le prime e immaginare la situazione delle avversarie a fine campionato. Perché, si sa, che a quel punto le partite sono condizionate dalle motivazioni e i punti vengono concessi o guadagnati allegramente. Può essere ovviamente un esercizio pleonastico, ma forse anche più verosimile di quanto si immagini (e comunque, ripeto, migliore dei soliti dibattiti) guardando la fascia tecnica e lo storico delle avversarie. E il Verona chiuderà con Atalanta, Torino, Lazio, Spal e Genoa.  Fuori casa solo Toro e Genoa. Buono, o non buono? Ovviamente oggi non si può sapere: Spal e Genoa, con cui i rapporti societari sono molto buoni, potrebbero essere impelagate nella bagarre salvezza; la Lazio dell’amico Lotito in corsa per la Champions, l’Atalanta e il Toro chissà. Ci fermiamo qui.

Di mercato invece ho promesso di parlarne dopo metà agosto, ma oggi si possono già valutare alcuni fatti. Il primo: il protagonista della campagna estiva è Ivan Juric, tuttologo, allenatore manager di questo Verona. Setti pare avergli dato carta bianca, lasciando a D’Amico il mero lavoro operativo. Veloso, Rrhamani, Gunter e Bocchetti, cioè quattro delle cinque new entry, sono roba sua. Giocatori anche interessanti, ma – come ho scritto nelle schede di presentazione per questa testata e qui siamo al secondo fatto – con l’incognita della tenuta atletica per Bocchetti, Badu e Gunter, reduci da infortuni seri, e dell’impatto ambientale (ergo il calcio italiano) per Rrhamani. Mentre su Veloso resta la spada di Damocle di una carriera da (parziale) inespresso. Terza questione, sono ancora scoperti ruoli cruciali nel sistema di gioco dell’inquieto allenatore di Spalato: i due esterni di mediana, il trequartista (o la mezzapunta) e il centravanti. Manca ancora un mese alla chiusura delle trattative, ma è evidente che questi non sono dettagli. Giusto procedere con razionalità, altrettanto darsi un po’ una mossa.

E’ un’ovvietà affermare “aspettiamo il verdetto del campo”, ma l’esercizio della critica (e dei tifosi pensanti) è cercare di capire prima cosa possa mancare, senza per questo passare da menagrami o “gufi”, i ridicoli insulti gentilmente “dedicati” a chi esce dal conformismo. Quelli che oggi ancora mancano, per esempio, sono adeguati investimenti per la serie A. Finora il grosso del mercato è fatto da prestiti o svincolati e visti gli ultimi anni la fiducia scarseggia. Perfino le altre neopromosse (il Brescia in particolare) sembrano avere qualcosa in più a livello di denari, in generale quest’anno non si vedono concorrenti già spacciate. L’impressione è che si voglia, ancora una volta, giocare con il fuoco e provare a vincere la lotteria.  Aspettando agosto, così è (se vi pare).

7.032 VISUALIZZAZIONI

31 risposte a “MR. SETTI ALL’ENNESIMA LOTTERIA?”

Invia commento
  1. Martino scrive:

    La boassa carpigiana parla solo del passato…l’avete più sentito parlare di programmazione, progetti sportivi, consolidamenti? Da tre anni dimostra nelle proprie uscite pubbliche che non pensa al futuro del Verona e che la sua visione non va più in là della stagione corrente. L’obiettivo minimo è diventato banalmente salvarsi, non giocare stabilmente nella massima serie italiana…qualcuno dovrebbe spiegare ai dirigenti del Verona che nessun club si iscrive al campionato di serie a tanto per partecipare, per bloccare la viabilità quando CR7 fa la sua passerella o per vendere una decina di magliette in più perché la stampa in maiuscolo drio le spalle evoca un calciatore appena più conosciuto degli altri tesserati.
    P.s. Qualcuno mi sa spiegare com’è possibile che io non riesca più a pubblicare un solo commento sul blog di vighini da 4 giorni a questa parte? Ho avuto screzi con un altro utente e sono volate parole da entrambe le parti, ma io non ho più potuto commentare, mentre l’altro tangaro continua a scrivere senza ripercussioni.

    • Simone scrive:

      Eppure poche ore fa mi risulta tu abbia scritto ancora su quel blog per dare degli stronzi scatenati a chi contesta l’impostazione che lo stesso Vighini mostra da qualche tempo, oltre che per criticare alcune notizie fatte passare senza che siano verificate a sufficienza… A scrivere “str0nz1″ così te l’ha fatta passare. Forse sai bene quindi che ci sono delle parole non consentite. E che scrivendole con qualche trucchetto te te fa passare. Anche se per regola dello stesso sito non dovrebbero…

      • Maxhellas scrive:

        Non mi pare proprio di aver scritto nulla da Vighini… a meno che ti riferisca a Martino.

        • Simone scrive:

          Esatto. Verifica pure di là.

          • Maxhellas scrive:

            OK. Infatti. Mi sembrava.
            Comunque io sono anni che fatico a vedere pubblicato un mio intervento sul blog di Vighini, il quale, curiosamente, è venuto sulle mie, seppure in grande ritardo…era il 2015 quando eravamo in polemica….

    • Maxhellas scrive:

      Rassegnati: io non sono “bene accetto” fin da quando difendevo Mandorlini all’epoca in cui il presente sito era molto più filosettiano……. e senza turpiloqui o altre “cadute di stile”

    1. Danielr scrive:

      @caramellas3 : prego perché un giorno possa incontrarti esanime a terra con in fianco un biglietto “ complimenti hai incontrato un abbonato “

      1. hellasmastiff scrive:

        L’Aston Villa è riuscito a centrare la promozione in Premier League dopo tre stagioni in Championship, e ha deciso di festeggiare il ritorno nel massimo campionato con un calciomercato di grande impatto. A oggi, il club di Birmingham è quello che ha speso di più sul mercato rispetto a tutti i suoi 19 avversari: 93 milioni investiti per 7 acquisti. Poco più di 3 milioni in più rispetto al Manchester City di Guardiola, campione d’Inghilterra in carica. In questo momento, i Villans sono l’ottava squadra d’Europa per investimenti sul mercato. L’obiettivo, evidentemente, è quello di creare/costruire una rosa che possa migliorare nel tempo, e di non ripetere gli stessi errori commessi dal Fulham esattamente un anno fa. I Cottagers, di ritorno in Premier dopo quattro stagioni, investirono 120 milioni sul mercato, eppure ad aprile erano già matematicamente retrocessi. La politica adottata fu quella di mischiare giocatori giovani (Anguissa, Mitrovic, Mawson) con elementi già affermati (Schürrle, Le Marchand, Babel). L’Aston Villa ha scelto una strategia diversa, ma ugualmente dispendiosa. oggi i villans hanno chiuso il mercato con 150 milioni di euro spesi……… parliamo di neo promossa………… in italia a chi sale gli danno le briciole a confronto……….. chi comanda la solita banda di parrucconi lecca cu.o che elemosinano gli spiccioli per chi sale dalla B e i risutati degli ultimi anni sono palesi….. tornei sempre meno competitivi non allenanti per chi gioca in europa dove prendono shiaffi da tutti e tutti felici e contenti…………… miserabili!!!!!! non cito pulvirenti ghirardi della valle galliani perchè ora ne sono fuori ma da loro il peggior esempio di come mandare in fumo il nostro calcio………… vergognatevi tutti miserabili!!!!!!!

        1. Diego Corte scrive:

          Caro venus, cazzata gigante! L’Atalanta è in A da 8 anni, e negli ultimi 25 anni ne ha giocati 20 in A. L’udinese credo sia in A da un quarto di secolo senza interruzioni. Non parliamo del chievo che è riuscito a fare credo 16 stagioni in A in 17 anni. Noi meritiamo MOLTO di più della merda che ci viene propinata, ma molti di voi evidentemente o sono assuefayyi, o rassegnati

          • Franchellas scrive:

            C’e chi dice di ringraziare o sopportare un emerito scappato di casa che con soldi non suoi , Sig.Volpi e Sig. Paracadute, e’ riuscito ad ingrassare anche il suo quaglia , prendendo per i fondelli tifosi mezzi imbriaghi e stampa prezzolata…..non possiamo paragonarlo a imprenditori che fanno calcio in modi diversi , vedi Atalanta o Udinese…la capacità calcistica si misura con i successi in rapporto ai mezzi impiegati e Sbirulino, per i soldi che ha ricevuto e/o grattato , è da 4 anni almeno che sforna monnezza calcistica….

          1. LucaF scrive:

            Ne riparliamo fra qualche mese… Io spero siano acquisti azzeccati… Al contrario… Se risulteranno scadenti… Sarò curioso di vedere se verrà bocciata la campagna acquisti di D’Amico o di Juric…

            1. Venus scrive:

              Bene cari miei.. Cambiate il proprietario .

              1. wallace scrive:

                Stefano 50/60
                caro Stefano, se può interessarti te digo la mia. Peccherò di incoerenza, ma siccome me son stufa de no vedar partie, l abbonamento no lo faso, ma qualche partia andarò a vedarla credo. No l e mia giusto precludarse el stadio par colpa del caro sbesola. Almanco noi me dira che son un sporco tastierista..visto che la storia qua no la conta niente…par quel che el vol del verona, sbesola l e brao a tegner sui prezzi..l è la so tattica, come quela de tutii presidenti,sparar alto. credo che se i ghe offre 45 piu el contratto maiete e mudande par tri anni el conclude subito

                1. Venus scrive:

                  Caro Cesare Settore Superiore……dopo Agnelli,Lotito ,Percassi quanti altri ce ne sono? Pozzo vive con le sue 4 squadre di calcio,Percassi ha trovato una società con un grandissimo settore giovanile già avviato e comunque sino a 2 anni fa l'Atalanta faceva l'altalena con la serie B ,Agnelli non fa regola perché la iuve è di proprietà del gruppo Fiat poi ? Quanti magnati veronesi vedi all'orizzonte?

                  1. Parmenide scrive:

                    Leggo su tggialloblu https://m.tggialloblu.it/pages/841070//hellas_verona/verona_caccia_al_nome_del_top_player.html di ipotetici svincolati papabili giocatori del Verona.
                    Qualcuno dovrebbe spiegare a Setti che un quasi ” fine cariera ” di quel livello ( cioè che hanno già un bel gruzzolo in banca) hanno motivazioni differenti da altri calciatori e cioè: vanno dove c’è ambiente, passione, tifo, storia, tradizione per tenere viva una carriera densa di soddisfazioni.
                    La storia non va calpestata o dimenticata…

                    • Bigoloto scrive:

                      Scusa Parmenide, magari fraintendo e mi scuso in partenza: ma stai dicendo che gente come Sturridge, Welbeck, Cahill, Ribery e compagnia, vanno in cerca di una squadra dove c’è tifo e passione mettendo l’ingaggio in secondo piano , e non dove i ghe da i miliardi a costo de finire in Cina? Go capio ben?

                    1. RobyVR scrive:

                      ” in generale quest’anno non si vedono concorrenti già spacciate” l’è vèra el problema l’è che le altre le ghe ne vede almanco una…

                      1. Venus scrive:

                        Caro Cesare, è vero tutto quello che dici,ma…..ma guardati attorno, guarda le squadre di A ed anche di B. Il calcio …no…il mondo del calcio purtroppo è cambiato. Tutti o quasi i presidenti sono li per fare soldi in qualche modo e il presidente tifoso prima o poi fallisce. Quasi nessuno abita nella città della propria squadra per non parlare poi degli investitori stranieri e chi non raggiunge i risultati sperati nonostante capitali spesi viene contestato e costretto a lasciare vedi i Della Valle. Perciò sei convinto che chi verrà dopo Setti sarà migliore? sarà veronese? sarà tifoso? Io nel frattempo mi tengo chi c'è perché nel bene o nel male è il presidente del mio Hellas . Non ho mai neanche condiviso le contestazioni dei tifosi a Chiampan,Mazza,Arvedi e sono convinto che se non fosse stato ammalato anche il povero Martinelli avrebbe subito contestazioni.

                        • Cesare Settore Superiore scrive:

                          Si, quasi tutti i presidenti della odierna serie A sono li per fare soldi.
                          E se sono presidenti tifosi, falliscono. Inoltre non provengono e non vivono nella città cui fanno capo e sono puntualmente contestati dalle loro tifoserie.
                          Racconta queste tue elucubrazioni a Andrea Agnelli, Claudio Lotito, Gianpaolo Pozzo, Antonio Percassi, Saverio Sticchi Damiani…

                        1. stefano 50/60 scrive:

                          Prima di tutto un caro saluto a Cesarone che quando posta mi fa dimenticare, divertendomi, quel trecartaro modalità scampìa che malaugaratamente abbiamo alla proprietà della nostra gloriosa squadra……detto ciò ho letto con molto interesse i Vostri spunti qui sotto……dopo un anno intero in cui mi son autopurgato dall andare al mio Verona son qua che gratto la mia rogna nell abbonarmi o no….dare o non dare i soldi al gestore di feste dell unità ? o soffrire ancora in tv per seguire la maglia che amo da e per sempre ? beh ci penserò e chiederò consiglio in privato a Cesarone appunto,,,… la squadra ? l allenatore ? il mercato ?….la salvezza ?……se sapessi ciò giocherei al superenalotto…però avverto un pò di cambiamento in società….sarà forse la paura dell ennesima figura di merda ? o la certezza di venir beccato per l ennesima volta a vendere campionati ?..il paracadute sarà in questo caso ben più misero degli anni scorsi per cui forse qualche speranziella di giocarsela almeno ce l ho…….rimanere in A vorrebbe dire più denaro ed essendo il balanzone padano legato ai soldi per mille motivi, compresa la sua miserrima capacità imprenditoriale, ( non per nulla ha preso il Verona e con i soldi di un altro ) questa può esser la molla che farà muovere il deretano anche a garelli mantua e strasseossi e fero vecio……per un nuovo acquirente butèi sono sempre convinto che se chiedi 70 chicchi per cedere il giocattolo è un puro miracolo che non ti defechino in bocca……compratori Veronesi o esteri ? ribadisco il concetto che se chiedi 70 millions 8 e non mi pare sia più una burla ma l amara verità ) per una squadra con le risorse tecniche e non del Verona attuale allora si può facilmnente capire perchè di compratori non ce ne siano…a buon intenditor…….

                          1. wallace scrive:

                            brescia e lecce
                            brescia acquisti joronen, chancellor, ayè..gioca in attacco come l anno scorso, donnarumma e torregrossa
                            il lecce acquisti, gabriel benzar rossettini vera shakhov…gioca in attacco con mancosu falco e lapadula
                            e questi hanno investito piu di noi e hanno una squadra superiore? ripeto, vivete su marte

                            • geppo scrive:

                              Ma scusami,ci han dato 20 punti in seire b e in 4 partite abbiam fatto un punto contro di loro…..e secondo te abbiamo siam gia davanti a loro con il mercatino svincolati e roba simile? con un attacco dicarmine pazzini?..ps sembra che il lecce abbia preso anche babacar………lo spero…….cmq mi piace il tuo ottimismo..

                            1. wallace scrive:

                              Cesare settore superiore
                              purtroppo questo e e questo al momento ci dobbiamo tenere. L antipatia che nutriamo in tanti per il magliaro, e pari comunque alla delusione x il fatto che si parla e si parla ma di nostri imprenditori qui a verona non si fa avanti nessuno, xche sanno bene che si prendono una rogna infinita. Se noti, imprenditori locali stanno tutti mollando, vedi fiorentina inter milan a favore di miliardari o gruppi esteri..ecco, bisognerebbe trovar uno da dubai, ma ho paura che il magliaro ce lo teniamo x tanto..ameno che volpi nol ne fasa un bel piaser..ma la vedo dura

                              1. Cesare Settore Superiore scrive:

                                Wallace, el 99% de quel che te scrivi e’ giusto. Sono fatti corretti e risaputi, ampiamente documentati.
                                Pero’ te ricordo che ne Chiampan ne i Mazzi ha mai podudo godere de paracaduti milionari. Nessuno ha mai imposto maie fluo mancanti dello scudetto. Nessuno ha mai svenduto campionati e permanenza in serie A a partir da ottobre. Nessuno e’ anda’ in TV a far la figura del cretino coi studenti greci. Nessuno era presidente del Verona e proprietario del Mantova allo stesso tempo. Nessuno ha mai preso per il culo la tifoseria come questo sbirulino, incantatore dei pori cristi e dei 10 farisei che beve a maca in ritiro.
                                Infine, ricordate che nessun presidente aveva guardie, digos e sbirri pronti a demolirti appena te cerchi de avvinarlo.
                                Pertanto qualsiasi paragone con i presidenti passati non regge.
                                Questo e’ una faccenda tutta a se, e finche’ restera’ lu i sara’ sempre e solo caxzi amari e mere illusioni.
                                Non si vedono alternative, al momento, e questo non fa ben sperare.
                                Ma prima o dopo i more tutti quanti, e allora…

                                1. stezul scrive:

                                  Due brevi considerazioni e poi torno a tacere anch’io:
                                  1) ieri Setti alla presentazione del calendario su Sky mi ha messo un po’ di tristezza col suo stile da milanese imbruttito: tutti in giacca e cravatta e lui con giacca, maglietta, pantaloni bianchi strappati e pataccone al collo mi ha un po’ infastidito. Poi alla domanda della giornalista sull’obiettivo del campionato ha fallato clamorosamente: anziché la scontata salvezza bastava che dicesse “non ripetere le figuracce degli ultimi due campionati di A”;
                                  2) Juric mi piace. Non dico come tecnico, per quello si vedrà, ma per il suo carattere schietto e diretto. Anche la presa di posizione su Bessa, nonostante pensi che sia uno dei pochi da serie A, mi è parsa coraggiosa e coerente. E poi dice la sua sul mercato, tutto il contrario degli ultimi allenatori fantocci per i quali “al mercato pensa il DS, io alleno gli uomini che ho”. Salvo poi dire ad un anno di distanza che la squadra che avevano era inadeguata.

                                  1. wallace scrive:

                                    il magliaro
                                    non e venuto quix svenarsi o x fare contenti voi. E venuto x non perderci e possibilmente mettersene via e non fare la fine di certi presidenti, come il povero chiampan che fu demolito letteralmente dalla tifoseria dopo uno scudetto, e andò in carcere x aver cercato di mantenere in alto il verona, o i mazzi, con auto bruciate,telefonate minatorie, scorta giornaliera, o il manichino appeso..e voi pensate che questo guardi a voi??? cerca di fare il minimo per tenersi a galla..e daltronde qui c e la schiera di veronesi pronti a rilevare la societa x farla grande e portarla in champions!! fasime na carita, almeno questanno che ghe qualche spiraglio di buone intenzioni, no ste a rompar masa i mar..oni

                                    1. wallace scrive:

                                      mancano
                                      investimenti adeguati per la serie a..questa è la frase più banale e scontata, altroche quelli che dicono che dobbiamo giocarcele tutte. Investimenti adeguati??? e secondo te il lecce o il brescia o la spal che investimenti adeguati hanno fatto? lungi da me difendere questa societa ma se mi dici che giocatori puoi prendere ti facciamo fare il ds. Kean venduto a 30 ml e 3 ml di ingaggio..cutrone a18 ml piu 2 ml ingaggio mi sembra..e sono di seconda fascia come attaccanti..mi sembra veramente che viviate su un altro pianeta.

                                      1. Franchellas scrive:

                                        La politica del magliaro è un copia incolla da anni che solo gli stupidi non capiscono : acquisti zero , prestiti o ex giocatori a gogo , no a investimenti con ammortamenti oltre i 12 mesi , plusvalenze fin che si può e , dulcis in fundo , speculazioni immobiliari. E la società ? E la nostra storia gloriosa ? Mettetevela via , allo stadio solo con biglietto omaggio o streaming abusivo…piuttosto la serie D che essere presi in giro !
                                        Godetevela !

                                        1. hellaS 8 scrive:

                                          Dico se anche in questo campionato il signor.Maurizio avrà la fortuna del passato allora veramente non si toglierà più dalle p,,,,e

                                          1. bacci scrive:

                                            D'accordo con te. È ancora una lotteria. Però diversa da quella dell'anno scorso o del periodo di Pecchia. Setti ha deciso di cambiare azzardo.
                                            Con pecchia e Grosso sperava in una permanenza/promozione in A con "bel gioco" (quest'associazione è una bestemmia lo so..). Test disastrosi ammorbiditi da lauto paracadute. Quest'anno i soldi cuscinetto saran meno, ma saranno comunque soldi, allora azzardiamo ma prendiamo un mister tutta lotta e battaglia per una salvezza che comunque resta un terno al lotto. Pagherà? Senza 3/4 tasselli almeno ho i miei dubbi.

                                            1. Ruspa62 scrive:

                                              Temo in effetti sarà la solita lotteria settiana. Ma questa volta, a meno di clamorosi acquisti da qua a fine mercato, io non contribuiro' neanche con un centesimo. No abbonamento, no biglietti, no Hellas store, ecc. E chissà che non si concretizzi il miracolo di una nuova proprietà. Intanto sempre Forza Verona!!!

                                            Rispondi a bacci

                                            Accetto i termini e condizioni del servizio

                                            Accetto i termini sulla privacy

                                            *