27
dic 2019
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 97 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.488

LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST

La “penna più veloce del west” è tornata tra noi. Maurizio Setti, tra i mille talenti, ha pure questo: lui quelli bravi sembra sempre volerli vendere in fretta. Non sia mai che scappi l’occasione di incassare subito; non sia mai che si riesca a fare un ragionamento su un mezzo progetto. E così nemmeno a metà campionato, Amrabat è già dato al Napoli, Rrahmani quasi e Kumbulla è a sua volta chiacchierato. E tutti ricordiamo la cessione in stile Carl Lewis di Jorginho.

Tralasciando il lato romantico della faccenda – leggi il messaggio che si lancia ai tifosi – sui cui non ci esprimiamo per non passare da vecchi tromboni nostalgici di un calcio che non c’è più (in realtà non guardiamo al passato), passerei alla questioni più concrete. Mi chiedo: la nostra società – dopo quasi otto anni di introiti con lo stesso presidente – non è in grado, come dire (passatemi l’espressione), di “tirarsela” un poco? Ha (ancora) necessità di fare cassa appena può? Non ha la forza di prolungare (e ritoccare) i contratti dei calciatori migliori per poter alzare la propria forza contrattuale con gli acquirenti? Puoi anche vendere, ma c’è modo e modo, tempo e tempo. Aggiungo: è necessario mettere sul mercato tutti i tre migliori contemporaneamente senza salvaguardarne nemmeno uno? Che ricadute può avere sulla squadra, sui diretti interessati e quindi sui risultati dell’oggi (cioè di questo finora ottimo campionato) questo modus operandi?

Si apre poi una gigantesca questione sul domani: smantellando la squadra a giugno (se vendi i tre più forti l’hai già smantellata anche dovessi tenere tutti gli altri) Juric rimarrebbe? Assodato che, oltre alla questione tecnica, per confermarlo sarà necessario ovviamente rivedere quella economica.

Domande che vagano. Domande a cui per ora voglio dare solo una risposta: sono giorni di festa, godiamoci il momento e godiamocela finché dura.  Con la “penna più veloce del west” guardare a orizzonti troppo futuri non ha molto senso.

4.488 VISUALIZZAZIONI

97 risposte a “LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST”

Invia commento
  1. wallace scrive:

    bragantini michele
    il chievo è sceso x le plusvalenze fittizie, ed il fatto che doveva rientrare degli ingenti debiti, anche con il fisco. Se fosse come dici tu, non stava x 16 o 17 anni, quelli che sono, in serie a, lo facevano scendere prima. Anche x il resto, sono in totale disaccordo. Investire le plusvalenze x consolidare?? è qui da 8 anni, hai visto consolidamenti??? ahhh, il bilancio è in passivo, 18 ml più 2 ml di debiti col comune..hai detto cotica..

    • Simone scrive:

      Il bilancio non risulta in passivo. E le perdite che ci sono state dopo la crisi societaria accertata di 3 anni e mezzo fa sono decisamente sotto la media nazionale (vedi Roma come ultimo esempio ). Nel mentre ha ottenuto due promozioni e due retrocessioni. E quest’anno per Verona col Cuore si rivede il lumicino. SuI 18 milioni vogliamo vedere tutti cosa succederà, se sono veri e da dove derivano. E dato che HV7 è un contenitore chiuso, per noi è impossibile saperlo.

      • jes scrive:

        Si dimostra sempre più che chi non capisce nulla di bilanci invece di sparare cavolate a caso farebbe meglio a stare zitto

    1. Bragantini Michele scrive:

      Le dimensioni dell’Hellas di Setti sono queste che ci piaccia o meno, ci sono troppi tanti milioni che girano nel calcio e quindi ogni squadra deve restare al suo livello credo che già l’Atalanta dia fastidio li in alto e proveranno a farla scendere in tutti i modi.
      Anche il Chievo è stato fatto scendere di categoria per le sue dimensioni e il poco appeal per le televisioni.

      Le cessioni ci saranno, speriamo Giugno, in modo da centrare l’obbiettivo salvezza che è l’unico obbiettivo che abbiamo e già sarebbe un gran risultato visto le annate precedenti.

      La programmazione nel calcio di oggi rimane difficile a giugno nessuno avrebbe scommesso sul Verona, che davano già in serie B a gennaio, oggi si parla di plusvalenze importanti,, che son da anni che non facevamo, e che ci potrebbero consolidare in serie A, ma tutto ora passa dalla salvezza, dalla riconferma di Juric per l’anno prossimo e dalla squadra che avremmo la possibilità di allestire con i proventi di queste plusvalenze e non di meno dalla fortuna di valorizzare qualche altro giovane interessante.

      buon 2020 e forza Hellas

      • Martino scrive:

        Il Chievo è sceso perché la sua proprietà ha lasciato andare alla deriva il club…in più è stato penalizzato per le operazioni spericolate di Campedelli e dei suoi dirigenti. 3 punti di penalizzazione sono pochi, per carità, ma una realtà inconsistente come il Chievo, sotto il profilo della storia e dell’utenza, non può reggere un simile scossone. A Verona sono nessuno, in Lega sono stati i cocchi per i primi 14/15 anni. Era l’unica cosa che teneva in piedi il Chievo, bacino prediletto delle prime della classe da cui attingere calciatori quadrati, capaci di automotivarsi.

      1. Maxhellas scrive:

        Setti è quello di sempre. Perché stupirsi?

        Davvero qualcuno pensa che si possa parlare di progetto con questo personaggio qua? Salvo, ovviamente, il nuovo stadio messicano con sostegno carpigiano e sponsorizzato dal sindaco omonimo di quello/quella che per il compianto Puliero “sta in Bra”?

        1. Nessuna Resa! scrive:

          Nulla di nuovo sotto il sole! Ha fatto esattamente la stessa cosa anche con il primo Mandorlini e come è andata a finire lo sappiamo tutti. Non esiste nessun progetto, il buon risultato di quest’anno (per altro c’è ancora da giocare mezzo campionato e non siamo certo già salvi…) è frutto del caso, di qualche scelta azzeccata e di tanto culo a cominciare dall’aver trovato un signor allenatore! Se ci fosse davvero un progetto non si farebbe la corsa a vendere i pezzi migliori già a dicembre perdendoci sicuramente soldi e con dei giocatori sicuramente non più motivati come prima e quindi al di là della pochezza manageriale di questa società, viene da chiedersi se tutta questa smania di andare all’incasso non sia un atto dovuto per finire (?!) di saldare un debito che al di là delle smentite di facciata continua a saltar fuori e che da 5-6 milioni adesso è arrivato a 18?! Con questa società sarà sempre così e la cosa triste è che non imparano nemmeno dai loro errori, vedi Jorgignho su tutti! Juric sicuramente è una garanzia ma non potrà sempre fare miracoli e creare plusvalenze dal nulla (kumbulla su tutti) e alla fine se sarà intelligente cambierà aria anche lui prima di sputtanarsi del tutto. Per ora mi godo il presente sperando che l’epilogo quest’anno sia quello che tutti ci auguriamo poi dall’anno prossimo si vedrà. FORZA VERONA

          • pennabianca scrive:

            Strano..quando Setti ne imbrocca qualcuna è per culo, quando sbaglia lo fa in malfede. Se la società avesse ascoltato la stargrande maggioranza dei tifosi e la totalità dei giornalisti che scrivono del Verona, adesso l’allenatore sarebbe Aglietti e non sono sicuro che i risultati sarebbero quelli che tutti abbiamo sott’occhio. Juric che piaccia o meno è stata una scelta della società e questo gli va riconosciuto. Amrabat e Rramanhi sono state scelte della società e anche questo gli va riconosciuto. Se non partiamo da queste semplici considerazioni, tutto il resto è astio e acredine che non fa assolutamente il bene del Verona. Inutile anche arrampicarsi in congetture di debiti non saldati, in presenze oscure di faccendieri (Volpi) più o meno provate. Così facendo non facciamo altro che alimentare voci (gazzetta dello spot :-) ) che sicuramente non amano l’Hellas.
            Su una cosa sono d’accordo, godiamoci questo buon Verona e lasciamo le considerazioni finali, per la fine del campionato, momento nel quele si vedrà veramente quello che vale questa società.
            Vedremo se i sodi ricavati verranno riinvestiti, se a Juric verrà proposto un valido progetto che lo indurrà a rimanere a Verona, se insomma gli errori commessi in passato saranno serviti o meno.
            Nulla di personale si intende…Forza Verona

            Ps..a me Setti piace come la sabbia nelle mutande..intendiamoci :-)

            • RobyVR scrive:

              Bè dai, gol al 95esimo de Romulo col WCenza e A, pleiof ciapè dai cavei col Fogia e giolly dela disperasion co Alieti e A. Se pol parlar de pianificasion? Iuric el gavea za un contrato in man, el l’ha tegnuo solo parchè za el gavea da pagar Grecchia par n’altro ano e no dover tirar fora schei par tri stipendi (Grecchia, Iuric e Alieti). Par l’enesima olta la ga dito ben, a cul nol ga rivali e un bancomat come el Verona nol le cata più. E infati apena se pol el preleva e i schei i finisse altrove…

              • ciccio2 scrive:

                pensa che anche DeLAURENTIS tiene il napoli che gli rende più dei suoi filmetti …c’è da stupirsi o da scandalizzarsi se Setti fa lo stesso? O pensate che sia qui per amore dei colori? Il calcio è un’azienda: chi ci guadagna è bravo e chi non lo fa o fallisce o vende o si arabatta in qualche modo. L’unica soluzione è cambiare sport.

                • RobyVR scrive:

                  Disema che tra ciapar e girar tuto altrove e ciapar e investir na grossa parte nela società la difarensa la ghe. Capisso che el strassarol da Carpi el g’abia debiti da serar ma me par che nela società Hellas Verona vegna reinvestio briciole de quel che entra. Me sbajaró ma qua schei ghe ne entra anca par vie artistiche tipo el paracadute ma dal buso nero non i esse mai.

              • pennabianca scrive:

                Caspita, adesso si che son preocupado…se te torni a commentar ti, vol dir che le robe le va veramente mal :-) :-)

                Consolete va la, che con tutto sto cul te vedarè che Setti prioma o poi el ne porta in cempion lig :-)

          1. MarcoHVR scrive:

            Martino la penso esattamente come te.
            Il tipo è un dipendente del buffone.
            Ma è importante leggerlo per capire le balle che il patacca vuole rifilarci.
            Magari credendosi un genio, mentre i veronesi dei coglioni che credono a tutto e a quelli che non ci credono basta pagargli delle birrrette per vederli scodinzolare.

            • Simone scrive:

              Eppure quelli della cena a cui sono andato anni fa con gente che scrive qui non la pensavano così, proprio perché mi hanno conosciuto dal vivo. Ma tu non c’eri. Qual è il problema? Pensare che un presidente senza soldi (per la categoria) faccia fatica a consolidare una squadra in A, ma che riuscendo a mantenere i conti più o meno in ordine (cosa piuttosto rara in Italia) mantenendo la squadra tra alta B e medio bassa A abbia un interesse anche al di fuori del calcio, e che il calcio stesso gli serva innanzitutto per mantenere o sviluppare questi interessi attraverso conoscenze sviluppate nel calcio stesso?

              • Martino scrive:

                Bravo, è proprio questo il problema…ma fa niente. Fingiamo che noi ci stiamo fasciando la testa prima andare a sbattere mentre tu abbia ragione. Fingiamo per non sentirci ostaggi di un sinto mentitore seriale mastica sigari lurido Figl. di gran Putt.

            1. wallace scrive:

              simone
              scusa la precisazione, ma non centra se volpi sia o no un contrabbandiere o altro. Attienti ai fatti. I fatti dicono quanto ho scritto sotto, e lui avra i titoli in mano x farlo. Il resto è insignificante

              • Simone scrive:

                Io ho scritto un’altra cosa infatti. E aggiungo che infatti ho scritto che è impossibile sapere cosa c’è dentro il “contenitore” HV7.. se i bilanci del Verona calcio non presentano grosse anomalie, si può dire lo stesso per le altre aziende di Setti a cui Volpi ha prestato soldi? Semplicemente non lo sappiamo..

              1. wallace scrive:

                simone
                verona col cuore ci da una grossa mano ad analizzare e spiegarci i bilanci, ma non li certificano naturalmente. prova a chiedergli a quanti dati possono accedere, e a quanti no, vediamo cosa ti rispondono. Chiedigli se possono andare a controllare l intestazione quote di hv7, starball, etc etc, poi vediamo cosa ti dicono. Come ti ha già spiegato Martino

                1. wallace scrive:

                  pennabianca
                  vedi, se questo e un faccendiere accusato di traffico d armi, guarda che mi sembra che abbiano gia archiviato. Non credo assolutamente a setti e ti spiego perchè: qui si parla di milioni, tu credi che volpi e fiorani non abbiano in mano titoli, oblligazioni o quote che siano, le quali attestano il credito e gli eventuali interessi non riscossi?? 2) c è una sentenza del tribunale del lussemburgo, e guarda caso setti ha spostato dal lussemburgo a milano mi sembra. Ora, lui avra fatto ricorso, ma la sentenza c è. 3) non e che i tribunali inventano le cose. C e una istanza di fallimento depositata presso il tribunale di bologna per hv7 4) mi sembra logico che l hellas sia coinvolto, dato che star ball detiene le quote societarie e su star ball sono state girate. 5) se io chiedo una intermediazione, vuol dire che chiedo un accomodamento bonario, vuol dire che il debito c è, come dichiarato da setti stesso. Questo lo leggo, ma se dieci giornali mi riportano di una sentenza, per me il magliaro può dire quello che vuole, per me è maestro di bugiardismo, quando fa delle dichiarazioni me vien sempre el late ai gombi, sò sa quante balle dirà, quindi niente di nuovo x me

                  1. wallace scrive:

                    ULTIMA CONSIDERAZIONE
                    e mi scuso dello sfogo. MA SE TU CHIEDI A UN TIFOSO DEL MILAN, PERCHE HANNO 150 ML DI PASSIVO, IL 99X100 TI DIRA X OPERAZIONI SBAGLIATE, E NON PERCHE TIZIO O CAIO SI È APPROFITTATO. E PERCHE, SE LA STESSA DOMANDA LA FAI A NOI, IN 99 SU 100 DICIAMO CHE SETTI SI APPROFITTA X LUCRARE ALLE NOSTRE SPALLE. PERCHE IO, SE FACCIO UN ABBONAMENTO, E QUELL ABBONAMENTO DEVE FARE IL BENE DELLA MIA SQUADRA, DEVO AVERE SEMPRE IL SOSPETTO CHE INVECE FA IL BENE DEL MANTOVA, DI CUI A ME NON FREGA UN CAXO, O DELLE AZIENDE DI SETTI?? E MO SCUSO PER IL MAIUSCOLO, MA PENSARE CHE QUESTO SOGGETTO POSSA INGRASSARSI ALLE NOSTRE SPALLE X ALTRI SETTE ANNI, VERAMENTE MI URTA

                    • ciccio2 scrive:

                      si ingrassa come tanti altri… nè più nè meno. Inutile lamentarsi per questo. I presidenti appassionati sono molto rari.

                      • Martino scrive:

                        Ciccio, te fe lo stesso discorso insulso da anni. Nel frattempo, però, i vari Percassi, Cairo, Giulini e Mattioli (ricordiamo che la SPAL non faceva la serie b da 23 anni e la serie a da 50 anni) prendono le redini di club storici, cacciano i danè per costruire stadi di proprietà, sono immersi nel progetto sportivo fino al collo, giocano le coppe europee ,si appassionano, si arrabbiano, piangono di gioia. Davvero non so in quale dimensione tu stia vivendo, ma il tuo refrain ormai non ha più senso. Il 2013 è passato da 7 anni.

                        • ciccio2 scrive:

                          il calcio è business, forse non l’hai ancora capito e sei rimasto nel 1985. Si appassionano… spero bene che facciano le cose con un po’ di passione, ma il business è business.

                    1. pennabianca scrive:

                      Alle domande che fai io non so rispondere e credo che nessuno sia in grado di farlo se non Setti. Anche tu del resto hai presentato la storia come un minestrone con talmente tante verdure, che onestamente si fa fatica a riconoscerne i gusti.
                      Una domanda invece , mi permetto di farla io a te: a chi giova continuare a tirare in ballo la vicenda del faccendiere volpi e del pluripregiudicato fiorani? Senza, come ho detto sopra, avere la ben che minima prova che questi soldi siano dovuti? Se te vol el me pensiero, al Verona (squadra) no de certo…non credo infatti che questo discorso porti serenità all’ambiente. Son inveze certo che la squadra la gabbia bisogno de l’apporto de tutta la gente de Verona e in sto momento dove se stemo zugando tutto, anca la minima distrasion la pol far la differensa.
                      Aristole diceva :”Se c’è una soluzione perché ti preoccupi? Se non c’è una soluzione perché ti preoccupi?”
                      Con stima comunque e forza Varona… disea i veci de na olta. :-)

                      • stefano 50/60 scrive:

                        ciao Penna…se me sbaiasse saria la persona più felice del mondo, tanto par dirte ah…..e in quanto a fede beh, el Verona par mi nol morirà mai e ghè sarò sempre al sò fianco, come dal 67 in su…..per cui speremo che vaga tuto bene che le ciacole le sia apunto ciacole……..certo che no capirghene mai gnente nò lè un bel segnal che gavemo…….

                      • pennabianca scrive:

                        Commento in risposta a Stefano 50/60 del 29 deicembre ore 17.00…no so perchè sia finito quassu

                      1. wallace scrive:

                        pennabianca
                        scusami, ma vorrei ricordarti che setti ha già ammesso questo debito, ma sostiene che l hellas non centra nulla. Allora, se non centra nulla, volpi dovrebbe aver fatto istanza contro l azienda personale di setti, non contro hv7 e società collegate. E perche secondo te è andato da marotta?? secondo me per fare da tramite con volpi stesso, come lui ha ammesso nel comunicato,dicendo che si offre x un incontro e una soluzione. Ma secondo me l altro ormai si e rotto i maroni..forse aristotele ha detto anche che due indizi fanno una prova

                        • pennabianca scrive:

                          Ciao wallace
                          Se Setti ha ammesso il debito e sostiene che il Verona non centra nulla, fino a prova contraria io preferisco credere a lui piutosto che a un faccendiere accusato di commerciare in armi da guerra e a un pluripregiudicato che si è arricchito sulla pelle degli italiani.
                          Tu stesso dici che il carpigiano ha chiesto un incontro con volpi per chiarire la faccenda e, da quello che si conosce, lo spezziono non ha rispsoto.
                          Il resto, Marotta ecc.. sono le solite congetture che si basano sul nulla.

                          “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova» e non lo diceva Aristole ma Agata Christie :-)

                          • pennabianca scrive:

                            E qua due indizi se fa fadiga a metterli insieme, figuremose tre :-)

                            • Simone scrive:

                              I bilanci del Verona sono verificabili. Verona col Cuore se ne occupa da anni. Quest’anno mi pare chiara la conclusione. Un bilancio dovrebbe far capire quali e quante entrate ci sono state e quanti e quali uscite. Si dovrebbe far presto se si è esperti (quelli di Verona col Cuore lo sono) a capire se ci sono fuoriuscite importanti e sospette. Tipo come a Palermo o a Parma. Bene. Qui http://hellaslive.it/news/volpi-chiede-il-fallimento-di-setti/ Volpi chiede il fallimento di Setti. La società HV7 Spa dovrebbe essere titolare delle azioni del Verona. Domanda: si sa per certo che in questa società ci sono solo azioni del Verona o in realtà non si conosce nulla di ciò che essa ”contiene”? Si sa che il calcio serve tra le altre cose per riciclare denaro sporco proveniente da varie attività. Se i bilanci del Verona secondo quelli di Verona col Cuore sono a posto, e se non ci sono stati particolari e strani travasi, si può dire la stessa cosa di altre società collegate a Setti e che potrebbero avere proprio in HV7 un loro contenitore? Si sa che Volpi ha prestato tot soldi a Setti anche per il Verona. Tempo fa si parlava di 5 milioni, ora ne vengono fuori 18… Fermo restando che pure Volpi è da considerarsi persona attendibile fino ad un certo punto, sicuri che, considerando il tutto, i debiti di cui si parla siano tutti riconducibili alla nostra squadra, se i bilanci della stessa sono positivi? Si può dire altrettanto per esempio delle altre società di Setti? Non credo sia opportuno ragionare per compartimenti stagni in questo mondo, che è collegato a mille altri…

                        1. wallace scrive:

                          stefano 50/60
                          non credo possa succedere, l hellas come abbonati e importanza della piazza, è una società di prestigio, e se le cose dovessero andar male, forse qualche buon anima si fa avanti x rilevare, prima di un fallimento. Calzedonia magari, insieme ad altri. Na volta ghera guidotti e di lupo par dir, no vedo perche no podaria coesistere due soci che vanno daccordo con compiti prestabiliti

                          1. wallace scrive:

                            il punto
                            credo non siano solo i 18 ml, quelli gia con amrabat e rahmani li restituisce se lo condannano. Il punto secondo x me, è che volpi può scoperchiare una pentola, anzi tante pentole, fino adesso rimaste chiuse, tipo, lo dice secondo i giornali l istanza presentata, la creazione di societa fatte ad arte x distrarre capitali. Spero che finalmente si possa vedere cosa c e dietro al magliaro, la possibilita che resti altri anni, visto anche l accordo coi messicani, mi urta forte sottocintura..

                            • stefano 50/60 scrive:

                              i miei dubbi Wallace è che possa farla franca come il berico e lasciarci in emme…..mantua…garelli…Verona…….con che, con le sue dittarelle da stracci che van pure maluccio pare ?..lo stadio? chi ci ha capito qualcosa finora ? eppoi se volpi lo inchioda ?facile che finiamo come il modena o il piacenza….o il cesena…….mi domando se è mai possibile che non possa esserci qualcuno che ci tenga a galla senza troiate o dichiarazioni insulse come codesto….

                            1. stefano 50/60 scrive:

                              Proviamo a partire da qualche presupposto…….la stampa ci da notizie di diciotto diconsi diciotto milioni di euro che carpi dovrebbe a spezznigeria…….fermo restando che la stampa sportiva, e successivamente gli eventuali tribunali, lavorano con la stessa chiarezza di carpi ed appunto spezznigeria già qui sappiamo che dobbiam procedere per ipotesi……..ai tempi del berico c’ era tanzi, e sappiamo com’ è andata a finire ( soprattutto il povero Arvedi ), allo stato attuale c’è un individuo che non so definire, furbo?ladro?un pò citrullo?meningitico?buon imprenditore?trecartaro modalità scampia?quasi fallito?autistico quando vuol comunicare?sbatticoglioni?giocatore abile di poker?………e c’è un petroliere finanziere che non so come e a che suo pro conosce e frequentava il pre descritto ma che adesso lo sta bersagliando come in guerra (avvalendosi di un certo fiorani che spellerebbe vivo un cane non per puro divertimento ma per farsi strapagare i croccantini che il cane non può pagargli)……il comportamento di dandy è talmente laido ed impudente che risulta pressoché incomprensibile ( comprese le comparsate altrettanto incomprensibili di molti ex gialloblù)…..il comportamento di spezianiger pare motivato dalle pressanti richieste di restituzione della succitata somma ( ma chi glielo ha fatto fare di darglieli, proprio a quello li poi)……circolano voci talmente disparate ed incontrollabili che però nascondono a tutti (o quasi) un bel nido di misteri color e odore di emme………se qualcuno di Voi mi spiega come fa a congetturare sul nostro immediato futuro lo spieghi anche a me che son ignorante……ps. se volete il mio pensiero ritengo che i 18 chicchi prima o poi dovrà darglieli, come il berico li rese a tanzi, e ricordate bene presumo come finimmo…….li ha i 18 mattoni il modaiolo ? li ha nascosti ? non li ha ? in tutti questi casi comunque li pagherà il Verona, e dopo averli restituiti non oso pensare che succederà…….

                              1. wallace scrive:

                                simone
                                caro Simone, non entrerò certo nei particolari, dato che è lampante il tuo modo di ragionare su certi argomenti, quindi ognuno può tenersi le propri ragioni. Vorrei ribadire il mio concetto. Credo che setti sia il peggior presidente della nostra storia, e ti spiego il perchè. Non e amato assolutamente dalla piazza, che giustamente lo reputa solo un approfittatore. Ha una pessima comunicazione, e quando comunica dice solo delle balle. È stato capace di levare una diretta al povero Puliero, salvo poi, a furor di popolo, concederla di nuovo, quando il buon Roberto stava gia male. Ha fatto miriadi di societa, secondo me con un solo intento, cioè spostare denaro e sottrarlo a volpi. Per quel che risulta, c e un istanza di fallimento presentata presso il tribunale di bogna, e col nigeriano e fiorani guarda che non si scherza. Maestro di paracadutismo, nei momenti di bilancio in passivo, magicamente ha acquistato il mantova e ne supporta la gestione. Ha firmato l accordo coi messicani, mentre uno che tiene all hellas avrebbe invece spinto x lo stadio di proprieta, come sarei sicuro avrebbe fatto Martinelli. Ti sta gia vendendo a gennaio i giocatori migliori, fregandosene della piazza e anche di juric credo, con l unico miserabile intento di fare cassa subito. Parla da sette anni di centro sportivo, quando sa benissimo che non lo farà mai. Per questo e tanti altri motivi, pur barcamenandoci tra a e b, lo reputo di gran lunga il peggiore, anche peggio di pastorello, che certamente non avrebbe regalato i gioielli di famiglia, ne avrebbe fatto a grosso clausole capestro x la societa, o, come disse lo stesso pastorello, regalando jorginho al sudista..AMEN !

                                1. Danielr scrive:

                                  Simone e martino trovive a ber na birra e discutetene con calma

                                  1. Martino scrive:

                                    Simone
                                    1) Non ragioni da tifoso
                                    2) Intervieni da quando Setti e presidente solo per trovare un senso nella presenza cancerogena del Carpigiano in Via Francia, o addirittura per legittimarla e giustificare molte scelte assurde, non solo discutibili.
                                    3) Pur non avendo nulla del tifoso gialloblu, sei a conoscenza di questioni talmente marginali su Setti e sulla sua gestione che fatico anch’io a ricordare, io che tifo Hellas da sempre e che ho sempre dedicato buona parte del mio tempo libero per seguire il mio club nel dettaglio.
                                    4) Sei capace di contraddirti diverse volte senza mai fare un mea culpa e correggerti, fatto che attesta la tua smania di prevalere ad ogni costo sugli utenti del sito che in modo più evidente e plateale si oppongono a Setti.
                                    5) Sei perennemente e morbosamente attivo. 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno (se non è bisestile) da 5/6 anni. Intervieni con una puntualità e una solerzia mai viste, se non da qualche dipendente di uffici stampa.
                                    6) Cosa più importante, non ho mai letto da parte tua nemmeno una parola scritta in dialetto veronese o, tuttalpiù, veneto.
                                    Per queste ragioni, e per altre che ora non mi sovvengono, io ritengo che tu sia un dipendente, un amico o un parente di Setti.

                                    • Simone scrive:

                                      Punto primo: i me conosse, perché son nà a cena un paio de olte con Cesare e altri. Quindi leva pure tranquillamente i sospetti:

                                      • Simone scrive:

                                        2. Fatico a trovare contraddizioni perché è da anni che ho un’idea precisa che mi si conferma ogni volta che succede qualcosa.

                                        • Simone scrive:

                                          3. Io ragiono in base a quello che so.E quello che so ha varie fonti, che trovo prevalentemente sul web. Quello che faccio è tentare di metterle dentro un concetto che io reputo logico.

                                          • Simone scrive:

                                            4. Io credo che il Verona senza Setti bene o male farà la sua strada. Sul contrario ho molti più dubbi per i motivi sotto descritti.

                                    1. Martino scrive:

                                      Simone, devi renderti conto che stai dicendo cose senza capo né coda. Nessuno aiuterà mai Setti a migliorare la sua situazione patrimoniale e a incrementare gli investimenti, se non banche e finanziarie. Volpi è l’unico privato che gli abbia fatto credito ed è in guerra contro Setti da anni. Punto, non c’è altro da dire sui presunti vantaggi economici che Setti potrebbe ottenere legalmente per sé. L’unico altro mezzo che potrebbe garantirgli vantaggi economici dal calcio è il capitale sociale delle società che controllano l’Hellas Verona, alcune delle quali FATALITÀ NON PUBBLICANO IL BILANCIO…quindi si parla di distrazione di somme aziendali e appropriazione indebita, come ti spiegava prima Wallace. Ora basta perché mi sono stufato.

                                      • Simone scrive:

                                        Ma non è che ci sia qualcuno che aiuta Setti a migliorare la sua situazione patrimoniale, non ho detto questo. Ho detto, ripeto, che a mio avviso a Setti il mondo del calcio serve per mantenere delle conoscenze che lui vuole sfruttare per le proprie aziende. Altrimenti non si spiegherebbe la sua ossessione a mantenere i bilanci del Verona in ordine. Quasi tutte le società di calcio in Italia sono marce, il Verona sembra tra quelle messe meglio ad ora. Pensa te. Nonostante entrate non certo da Champions League ma forse nemmeno sufficienti per mantenere la categoria. Sul resto, io non ho alcuna prova, se tu ne hai spiegamela e ti seguirò nella denuncia.

                                        • Martino scrive:

                                          Ma davvero pensi che senza il calcio un intrallazzone come Setti non avesse conoscenze che potesse sfruttare per le sue aziende?? Ti ho già ricordato che conosceva Volpi già prima di entrare nel mondo del calcio. Idem per Casadei e Galeazzi, i soci con cui ha preso in affitto il marchio Garelli. Non prenderti in giro da solo, Simone. Chiudo qui. Alla prossima volta che sarò in ferie e malato.

                                          • Simone scrive:

                                            Fermo restando che Volpi lo ha conosciuto anche grazie al calcio (“Quando l’ho conosciuto voleva che prendessimo il Bologna, ma io volevo solo il Verona”), ma secondo te davvero il calcio non gli ha portato a nuove conoscenze e non lo ha aiutato ad aprire nuovi centri tipo in Albania, sotto citata, in Polonia o in Germania? Io vorrei averlo visto senza il Verona per vedere che percorso avrebbe fatto in questi anni…

                                            • Martino scrive:

                                              Simone, come ti dico spesso ormai, fai sorridere. Setti andò in Albania con Gardini per parlare col presidente della Federazione Calcio albanese, perché era sua intenzione stabilire una scuola calcio dell’Hellas Verona là. Non ha mai aperto nessun negozio Manila Grace in Albania, e sono passati quasi 5 anni. Quindi, in ogni caso, si parlava di calcio, di Hellas, non di vantaggi per le sue aziende.

                                      1. Martino scrive:

                                        Simone, il santo in paradiso a cui si era votato Setti era Volpi, lo stesso che oggi vorrebbe metterlo in braghe di tela. Questo era il contatto potente di Setti, e lo conosceva da molto prima di diventare dirigente del Bologna. Il calcio, lungi dall’essere servito a Setti per stringere contatti con uomini potenti, lo ha allontanato dall’unico uomo potente che gli avesse mai dato credito (letteralmente, è il caso di dirlo). Abramovich ha drenato fondi pubblici russi nei paradisi fiscali del Commonwealth PRIMA di acquisire il Chelsea. Fai un po’ di confusione con le tempistiche.

                                        • Martino scrive:

                                          Ovviamente il senso dell’ultima frase e che il manager russo non ha utilizzato il calcio per stringere relazioni con altri uomini d’affari. Il Chelsea gli è servito come specchietto per le allodole per stordire la plenaglia e farsi bello.

                                          • Simone scrive:

                                            Più alto è il livello, più politica ed economia sono intrecciati. Ma senza un potere economico non può esistere un potere politico.

                                            • Martino scrive:

                                              Setti non ha peso politico (nemmeno in Lega) e mai ne avrà perché è un medio imprenditore del comparto tessile, un settore che produce beni voluttuari. Hanno un peso politico solo gli imprenditori edili, del settore energetico, dell’editoria, di multimedia e telecomunicazioni, ovvero quei settori che sono funzionali al potere politico in senso stretto. Manila Grace non dico che non sarà mai Dior, Gucci o Prada, ma nemmeno Pull and Bear, Bershka o Zara. Setti ormai non potrà più migliorare il suo peso politico grazie alle sue conoscenze. L’unica cosa che può fare è chiedere favori e intercessioni che dovrà sempre ricambiare, essendo in una posizione di subalternità rispetto a qualsiasi altro presidente di club di Serie A. Non so come altro dirtelo.

                                              • Simone scrive:

                                                Non ho infatti parlato di peso politico per Setti, ma di opportunità economiche da cavalcare sfruttando le conoscenze che il mondo del calcio gli sta garantendo.

                                            • Simone scrive:

                                              Sul Verona, chiaro che era Volpi il santo in paradiso di cui godeva Setti all’inizio. E’ pacifico. Ma non lo è più da 4 anni. Non a caso 4 anni di sacrifici societari evidenti.

                                          • Martino scrive:

                                            *plebaglia

                                        1. Martino scrive:

                                          Simone, tutti i discorsi che fai presuppongono una vena filantropica del carpigiano. Se tiene il Verona anche dopo aver perso la faccia e nonostante non possa contare sul proprio patrimonio personale c’è un motivo…non penso si debba essere Sherlock Holmes per arrivarci. Dai, mangia la foglia c@zzarola. Comunque che la controllante dell’Hellas Verona non pubblichi i bilanci non è una mia ipotesi, è la triste realtà riportata anche dai giornalisti di questa testata.

                                          • Simone scrive:

                                            A questo ti ho già risposto di là. Filantropo Setti? Proprio no. Come nessun altro. Io credo che il Verona gli serva eccome innanzitutto perché a livello di mercato avere una squadra tra i professionisti dà un’immagine e degli agganci che senza non avrebbe. Di certo farla fallire sarebbe innanzitutto per lui un colpo. E tutte le mosse e dichiarazioni fatte da lui portano proprio a questo.

                                            • Martino scrive:

                                              La tua logica è un po’ stantia, perché poteva avere un senso per i primi 3/4 anni della gestione Setti, quando ancora aveva una parvenza di serietà e onestà intellettuale. Ora si sta solo sputta nando col Verona. Oltretutto, il nostro club viene demolito ogni anno almeno una volta da tutti i rotocalchi sportivi per via di qualche coro o verso da simia…bella pubblicità ne ricava l’imprenditore bassopadano.

                                              • Simone scrive:

                                                I cori e i titoli sui giornali non c’entrano. Chiaro che preferirebbe non ci fossero ma questo non gli impedisce certo di mantenere o sviluppare contatti con persone che altrimenti vedrebbe lontane 1000 km. Ad Abramovic credi freghi qualcosa se il Chelsea ha tifosi razzisti?

                                                • Simone scrive:

                                                  Setti ha Manila Grace, è entrato nel calcio, nella Garelli mi pare e altre piccole cose. Se non fosse entrato nel calcio, avrebbe fatto lo stesso percorso e avrebbe intrecciato gli stessi contatti? Abramovic che interessi commerciali, oltre che politici, ha a Londra? Sempre di potere si tratta. E mantenimento di status quo. Direi tutt’altro che ingenui.

                                                • Martino scrive:

                                                  L’unica pubblicità che può farsi Setti attraverso il calcio è quella rivolta alla platea dei consumatori, quindi può solo sponsorizzare più o meno indirettamente Manila Grace. Il calcio serve a manager e imprenditori già molto potenti per smacchiare la propria immagine imbrattata da innumerevoli accuse e scandali…Abramovich, da te citato, né è un fulgido esempio, essendo uno di quei boiardi di Stato che ha usato risorse pubbliche della Russia come degli asset patrimoniali di sua proprietà. Perché credi che Xi Jinping abbia chiesto ai manager cinesi di investire molto di più nel calcio rispetto al passato? Esattamente per lo stesso motivo per cui Abramovich ha investito nel Chelsea…si chiama soft power, ed è una strategia utilizzata dai potenti sin dalla notte dei tempi. Setti né è un potente, né può aspirare in alcun modo a divenirlo…è un modestissimo imprenditore tessile che non avrà mai un patrimonio tale da poter diversificare le proprie attività. Ripeto…ghe la femo a vardar in faccia la realtà?

                                            • Simone scrive:

                                              Capisci ora la mia logica?

                                          • Simone scrive:

                                            4, pardon. Navas, Lisi, Cortese e Zotti. Ma essendo una società satellite è ovvio che se un domani dovessero tornare utili, in un modo o nell’altro, il Verona potrebbe usufruire pure degli altri.

                                            • Martino scrive:

                                              Dei 4 che hai elencato, Navas ha già 22 anni e ha giocato solo 250 minuti in Serie D, Cortese è sceso in campo due volte per un totale di 79 minuti mentre De Zotti sembrerebbe quasi fuori rosa non essendoci dati sul suo rendimento stagionale. L’unico che sta combinando qualcosa pare essere il diciottene Lisi. Guarda che anche in Serie A abbiamo esempi di club blasonati detenuti da faccendieri che hanno anche la proprietà di squadre satellite…vedi Lotirchio con Lazio e Salernitana (addirittura in Serie B da anni). Nella Lazio di Simone Inzaghi non c’è un solo elemento che sia transitato in granata per mezza stagione, o se c’è sta in tribuna a guardare i compagni che giocano. È così difficile guardare in faccia la realtà, Simone?

                                              • Simone scrive:

                                                Ma ne sono convinto anch’io. Quali squadre hanno realtà satellite che gli danno puntualmente giocatori? Nessuna. Può succedere ma è cosa rara. Ma se ho preso un giocatore per un pezzo di pane e tramite la squadra satellite lo vendo per due ci ho guadagnato un pezzo di pane. Altrimenti so cosa ci ho perso (cioè quasi nulla).

                                                • Martino scrive:

                                                  D’Amico non mi sembra sia un fulmine di guerra e non è a capo di un’equipe di professionisti tale da poter gestire un rete così fitta di calciatori. Lui e i suoi collaboratori hanno lasciato andare alla deriva quelli che parevano essere i buoni prospetti U19 degli anni scorsi…vedi Checchin (sparito), Guglielmelli, Badan e via dicendo. Ormai le società satellite non convengono più a nessuno nemmeno per creare plusvalore dal nulla, perché se ti va bene ricavi 200.000 da 10 giocatori sparsi per l’Europa, ma i costi gestionali sono molto più onerosi. Oppure uno fa il lazzarone come Campedelli, che registrava plusvalenze fittizie di svariati milioni per la cessione di sconosciuti al Cesena, mettendo perennemente a rischio l’esistenza stessa del Chievo.

                                                • Simone scrive:

                                                  Ma intanto ho introdotto per la società un altro piccolo asset che la struttura e le dà un po’ di valore in più. Motivo per cui la tendenza è questa.

                                          1. wallace scrive:

                                            simone
                                            e un bilancio, come al solito, che lascia il tempo che trova, visto che il mantova lo ha preso col bilancio in negativo, guarda caso mi sembra proprio 700000 euro circa. La domanda chiarissima è..se tu sei in rosso con l hellas, da dove hai preso i soldi x il mantova e x supportarne la gestione?? dirò di piu..se vinceva l asta x il modena, erano un ml, in serie c mi sembra, quindi gestione mooolto onerosa,vedi serie c dell hellas, e entrate zero, se non plusvalenze da qualche vendita o spettatori, nel caso del modena molto al di sotto di noi. Terza cosa, oltre all istanza di fallimento, potrebbe secondo me configurarsi il reato di distrazione e occultamento di fondi, per questo , a parte tutti i comunicati che possono fare i suoi avvocati, tenta una conciliazione bonaria con volpi, perchè volpi gli scoperchia il pentolone, e allora saranno dolori secondo me. Tu sostieni che il mn lo ha preso per parcheggiare i nostri giocatori, io invece credo per parcheggiare altro, ma naturalmente e una mia idea. Certo che le corse x vendere giocatori non sono certo beneauguranti.. questanno ha avuto il qlo di indovinare due giocatori, il terzo era gia in rosa e valorizzato da juric e quindi si vende a saldo tutto il vendibile, che non servira mai x il centro sportivo

                                            • Simone scrive:

                                              Infatti Setti ha parlato del Mantova come di un investimento del Verona. Per i motivi sotto spiegati. Cosa che stanno pian piano facendo altre società (ad esempio la squadra inglese che seguo ha fatto la stessa cosa due anni fa acquistando una squadra della serie C spagnola per farne un satellite). Un investimento prevede solitamente un indebitamento iniziale per poi sperare di ricavarne frutti col tempo.

                                              • Martino scrive:

                                                A parte che il ds Righi non è dello stesso avviso del suo presidente…vedremo l’anno prossimo in Serie C quanti U19 dell’Hellas Verona raggiungeranno Mantova per farsi le ossa…io credo approsimativamente 0.

                                                • Simone scrive:

                                                  Righi deve rispondere a Setti, non viceversa. Quest’anno il Mantova ha 6 giocatori del Verona mi pare. Ma il punto è più ampio e mi pare di averlo spiegato bene.

                                                  • Martino scrive:

                                                    Apena varda l’organico su wiki e me par de no vedarghene gnanca uno. Fame un piaser, elencameli se sai quali sono. Senza ironia. Il punto, Simone, è che sei un’anima bella che viene raggirata dal manager sensa calSetti. Possiamo stare qui a scrivere le nostre ragioni per ore interminabili (come del resto abbiamo già fatto spesso), ma né io né te riusciremo mai a portare prove concrete e tangibili a sostegno del nostro pessimismo o viceversa del nostro ottimismo. Diciamo che l’esperienza ha portato un buon 99% dei tifosi gialloblu a diffidare del magliaro, mentre l’1% è arroccato su posizioni che non hanno attinenza con la realtà fattuale.

                                                  • Simone scrive:

                                                    Sull’altra tua considerazione qui non riesco a postare. Lo faccio da fioravanti se vuoi.

                                            1. Martino scrive:

                                              Simone, non essere miope e ingenuo. La società controllante dell’Hellas Verona non rende pubblici i bilanci da anni. Ti sei forse scordato che il sigaraio matto fa il gioco delle tre carte con le “scatole cinesi”? Pensa al principio di Archimede e ai vasi comunicanti…l’infido bassopadano sposta liquidi dalla società che non pubblica i bilanci per farli confluire in Hellas Verona s.p.a. che è obbligata a farlo, ma il volume dei liquidi è sempre lo stesso…a meno che non ci sia una qualche perdita…
                                              Un’altra cosa: se eviti di copiare e incollare testi chilometrici fai un favore a tutti.

                                              1. MarcoHVR scrive:

                                                Simone Simone…Utile d'Esercizio Euro 218.571 meno 18 Milioni da dare a Volpi fanno Euro -17.781.429.
                                                Allegria!

                                                • Simone scrive:

                                                  Qui si sta parlando di gestione della società. E Verona col Cuore ha fatto questa analisi sostanzialmente positiva rispetto alla media italiana. Sulla questione Volpi sono anch’io, come tutti credo, in attesa dì risposte. Ma non è che questa sia una questione nuova. Ma è la questione che ha legato e influenzato nel bene e nel male il Verona di Setti fin dall’inizio.

                                                1. Simone scrive:

                                                  A me sembra ci sia parecchia confusione nelle analisi. Andrei per punti. 1. Mantova: se io fossi un tifoso del Mantova sarei piuttosto arrabbiato, perché Setti lo ha detto chiaramente: il Mantova è una squadra dove parcheggiare e tentar di far crescere giocatori del Verona o che potrebbero un domani essere utili al Verona, direttamente (vedi trasferimenti diretti) o indirettamente(vedi cessioni a terzi per fare ulteriore cassa – “Non è in conflitto con il Verona. La mia idea è un club dove crescere talenti funzionali all’Hellas”). Lo scorso anno gli è andata male avendo perso i playoff per andare in C, quest’anno pare gli stia andando bene e probabilmente il Mantova in C ci andrà. E in quella categoria qualche parcheggio interessante si potrebbe vedere davvero. E’ una delle storpiature (che a me non piacciono assolutamente) del calcio moderno, che prevede di fatto delle società satellite funzionali a quella principale, quindi di fatto da considerare un investimento per essa, e non il contrario. 2. Questione bilancio. A Verona abbiamo un gruppo che lavora da anni molto bene e che fa un’eccellente lavoro di controllo sugli stessi. Verona col Cuore ha dichiarato poco tempo fa sull’ultimo bilancio questo: http://hellaslive.it/news/verona-col-cuore-lanalisi-del-bilancio-dellhellas-verona-al-30-giugno-2019/. Riporto alcuni punti: Dal punto di vista economico, la settima stagione dell’era Setti, si chiude per l’Hellas Verona con un utile d’esercizio di Euro 218.571 a fronte di una perdita della precedente stagione di Euro 704.959. – Proseguendo nell’analisi degli altri ricavi, si notano proventi da sponsorizzazioni per Euro 1,950 milioni (sponsor ufficiali e Macron), in aumento rispetto a Euro 1,2 milioni della stagione precedente. Buon segnale. Ancora, i ricavi da cessione diritti audiovisivi e mutualità ammontano ad Euro 6 milioni (Euro 28,9 milioni nel 2017-2018, in A): flessione inevitabile. – le plusvalenze del nostro Verona, poca cosa rispetto ai bilanci di altre società, riguardano Fares (Euro 2,6 milioni)e Valoti (Euro 2,5 milioni) entrambi ceduti alla SPAL Ferrara. Altre minori plusvalenze riguardano Caracciolo (Euro 0,1 milioni) e Souprayen (Euro 0,2milioni). – Si evidenziano anche gli Altri proventi da gestioni calciatori, come detto pari a Euro 3,5 milioni,che riguardano premi di rendimento e valorizzazione maturati dalla Società per quasi Euro 2 milioni (purtroppo non è disponibile un dettaglio) e a contributi di solidarietà verso Società terze per trasferimenti in ambito internazionale per Euro 1,5 milioni (tra cui Jorginho Frello per Euro 1,4 milioni, altri piccoli importi per Gollini, Behrami e Iturbe). Tale “sorpresa” potrebbe manifestarsi anche in futuro se qualche nostro ex giocatore dovesse essere ceduto all’estero. – Passiamo brevemente ai costi evidenziando come il costo del personale si sia assestato a fine stagione a Euro 21 milioni di cui Euro 20 milioni per tesserati (Euro 26,3 milioni nel 2017-2018). Peraltro, il costo del personale è influenzato da compensi variabili legati ai risultati sportivi per circa Euro 2,5 milioni, segno che in caso di mancata promozione la riduzione del costo dei tesserati sarebbe stata più elevata. – Proseguendo nell’analisi dello stato patrimoniale, troviamo come il Verona abbia fatto anche investimenti nell’esercizio appena concluso, per Euro 1,4 milioni circa(gran parte legati alla nuova sede di via Olanda), e nell’acquisto dell’11% residuo di HVMC per Euro 1,2 milioni. I crediti verso HVMC, per la cessione del marchio avvenuta nel 2013, ammontano a Euro 10 milioni, in riduzione rispetto allo scorso esercizio (Euro 12 milioni). Per tali crediti è “in via di definizione il piano di ammortamento del debito della controllata”. – Dalla lettura del bilancio non emergono ritardi nel pagamento di imposte, ritenute e contributi previdenziali. I debiti verso i giocatori, in aumento rispetto la scorsa stagione per effetto dei premi legati al raggiungimento della A, sono saldati nei mesi successivi. L’indebitamento è complessivamente pari a circa Euro 6 milioni, in aumento rispetto l’esercizio precedente dove però si deve tener conto che il Verona aveva ricevuto l’anticipazione di Euro 10 milioni del paracadute. Unico elemento da monitorare è l’incremento dei debiti verso fornitori (Euro 3,1 milioni a fronte di Euro 1,2 milioni). – Per quanto riguarda i rapporti con il Comune di Verona, il Verona deve circa Euro 2,7 milioni da cui detrarre l’importo speso per lavori straordinari effettuati sull’impianto sportivo del Bentegodi. È in corso una CTU per definire le rispettive posizioni creditorie / debitorie. – Ne emerge un quadro sostanzialmente positivo e prudente, certo che non lascia sperare in colpi da top player ma che permettono forse di GUARDARE AL FUTURO CON MAGGIORE SERENITA’, anche se lo sviluppo del nostro Verona passa sempre dai risultati sportivi e da eventuali operazioni sul mercato che possano permettere l’afflusso di risorse da investire. 3. Questo il quadro analizzato del Verona. Ora sarebbe interessante sapere invece il quadro di tutte le altre. E su questo credo che il Verona sia una società piuttosto virtuosa. Non tanto perché lo sia effettivamente ma perché la media delle società del calcio italiano fanno piuttosto pena da questo punto di vista. Per capire meglio la cosa, basta andare a vedere per esempio com’era il bilancio del Parma pre fallimentare. Ecco cosa si scriveva a tal proposito su calcioefinanza: https://www.calcioefinanza.it/2015/02/21/parma-fallimento-ragioni-ghirardi-leonardi-taci-manenti-debito/ . 4. Se andassimo a vedere tutte le cessioni fatte la squadre medio piccole negli ultimi anni scopriremmo che, al di là del discorso legato alla tempistica, vendere Amrabat e Rrahmani per 30 milioni (che porterebbe una plusvalenza di circa 25) porterebbe decisamente un’entrata sopra la media. Che con un bilancio teoricamente tornato sotto controllo e un Verona salvo (tutta ancora da sudare, ben intesi) potrebbe, come scritto da Verona con Cuore, far intravedere qualcosa di positivo davvero per il futuro.

                                                  1. Riccardo scrive:

                                                    wallace
                                                    commento il tuo ineccepibile
                                                    ma diciamo le stesse cose, sai
                                                    se c'è un'entrata di bilancio e il malvestio se li usa pcs (pei caxxi soi)
                                                    ci deve essere un'uscita
                                                    quindi basterebbe una bella verifica. magari della GdF per far chiarezza
                                                    ma in Italia già su sa che è così.
                                                    se perdi uno scontrino ti mettono in croce
                                                    se fai un falso in bilancio ( non dico che sia SICURAMENTE il caso dell'Hellas) te la fe franca al 99%

                                                    1. schetch scrive:

                                                      E’ affamato di soldi…non appena si trova (per caso non per bravura) u piccolo capitale umano che potrebbe fruttargli denaro perde la testa.
                                                      E perchè è affamato di soldi? Io credo all’80% per le grige questioni che sappiamo tutti e che nessuno sa se siano risolte e come, poi credo anche per una sua indole, cioè gli si abbaglia la vista e non sa aspettare i momenti giusti….frush frush..

                                                      1. wallace scrive:

                                                        riccardo
                                                        come no, a bilancio i ghe sarà sicuri, ma ti seto dopo che fine che i fa??? secondo te, con che soldi ha preso il mantova?? che poi bisogna anche gestire, e gli costera minimo un paio di ml l anno, guarda che anche una società in serie d costa. E tu pensi che li abbia presi dalle sue aziende? ergo, se sono soldi hellas, tu non puoi dirottarmeli dove vuoi tu. Ergo, bisognerebbe che si vigilasse di piu sui bilanci, e su dove vanno a finire i soldi. A te, se non fai uno scontrino del pan, ti mettono in croce. Questi spostano soldi a destra e sinistra, e nesun dise mai niente. .mi dovrebbero anche spiegare xchè se gia ha problemi con l hellas, come mai si e preso anche il mantua, e la partecipazione in garelli. Ti dira sempre le solite panzane…

                                                        1. Riccardo scrive:

                                                          ma sti soldi del paracadute che poi sono più paracadute la Lega a chi li ha dati?
                                                          li avrà dati all'hellas no?
                                                          e quindi a bilancio ci saranno…
                                                          magari digo monade eh

                                                          1. Jolly Roger scrive:

                                                            Se guardo all’ “hic et nunc”, sono proprio curioso della posizione che prendera’ Juric.
                                                            Se guardo ai prossimi mesi, vedo un Hellas sicuramente indebolito. Il matrimonio e’ ancora in essere ma il marito (Juric) ha capito che non si puo’ fidare della moglie (Setti)…Salvezza seriamente a rischio.
                                                            Se guardo a tutti questi anni di gestione del MaleficoMagliaro…Mi vien da vomitare.

                                                            1. wallace scrive:

                                                              allora
                                                              siccome qua, bisogna sempre andar cauti con certi argomenti..COL CA..XO CHE BISOGNA ANDAR CAUTI!! POSTO CHE LA LEGA HA ISTITUITO IL PARACADUTE X LA B, TU IL PARACADUTE ME LO DEVI ADOPERARE X L HELLAS, NON X I CA..XI TUOI!! ALORA. IL CARO SETTI MI SPIEGA COME HA PRESO IL MANTOVA, E SE LO HA ACQUISTATO COI SOLDI DEL PARACADUTE DEVONO INDAGARLO, ALTROCHE PALLE. IL CARO SETTI, CHE DA 7 ANNI CI PRENDE PER IL QLO, CI DEVE SPIEGARE MEGLIO LA VICENDA VOLPI, VISTO CHE E DEPOSITATA UNA ISTANZA DI FALLIMENTO PER HV7. ALLORA, SICCOME QUESTO DI SICURO HA LA MIRIADE DI SANTI IN PARADISO, E SE NE FREGA DEI TIFOSI, CI SPIEGA X FILO E X SEGNO TUTTO QUESTO MOVIMENTO SI SOLDI EFFETTUATO NEGLI ULTIMI ANNI, PERCHE I SOLDI CHE LA LEGA TI DA, VANNO INVESTITI NELLA SOCIETA STESSA, NON IN MUTANDE O ALTRO!! VENDERE I GIOCATORI MIGLIORI E UN INSULTO X ME, DOPO CHE TI SEI BECCATO 30 ML DI DIRITTI TV. QUESTI SOLDI NON SONO SOLDI SUOI, CAPIAMOCI BENE, MA SOLDI GRATUITI CHE VENGONO ELARGITI X COLPA DEL PARACADUTISMO. I DIRITTI TV NON TENGONO CONTO DI QUELLO CHE HA FATTO SETTI, MA DELLA STORIA, DEI ABBONATI, ETC ETC…DOBBIAMO RENDERCI CONTO CHE HA DEGLI OBBLIGHI VERSO DI NOI, MENTRE QUI SEMBRA CHE POSSA DISPORRE A PIACIMENTO. ..CA..XOO

                                                              1. Davide scrive:

                                                                pieno di debiti…..ciapa skei il prima possibile…..OVVIO

                                                                1. Riccardo scrive:

                                                                  doppiamente, scusate

                                                                  1. Riccardo scrive:

                                                                    soppiamente miope
                                                                    la politica delle svendite totali.
                                                                    anche ragionando in termini economici e non sportivi, se tu mantieni una valida intelaiatura vendendo soli uno o due pezzi sarebbe più facile inserire nuovi tasselli che magari acquisterebbero maggior valore
                                                                    ma tanto, al mudanda ghe serve schei freschi par el Volpi.
                                                                    è proprio veri che l'Hellas è il suo bancomat privato

                                                                    1. mir/=\ko scrive:

                                                                      possibile non ci siano acquirenti per Silvestri e per Faraoni? eppure stanno facendo bene. è una ingiustizia assurda! io non mi do pace sapendo che, forse, non riusciremo già a gennaio a svendere anche questi pur meritevoli giocatori. Amrabat, Rahamani e pure Kumbulla già a gennaio e nessun altro? dai che forse, con un po' di pazienza e con i giusti canali, riusciamo a piazzare anche questi 2 bei colpi in uscita!!!

                                                                      1. ciccio2 scrive:

                                                                        il “buon” setti: della serie: come smontare un po’ di entusiasmo che si è creato negli ultimi mesi… e come dare aria a quelli che non vedono l’ora di dire “l’avevo detto io…” … come se non sapessimo in che mani siamo. Come dici: godiamocela finché dura..

                                                                        1. giuly77m scrive:

                                                                          ……… Speranza, . ………speranza che almeno el paneton ghe vada de traverso

                                                                          1. Marangon scrive:

                                                                            Saldi, 3×2, prendi 3 e ne paghi due.

                                                                            1. stezul scrive:

                                                                              Hai centrato il punto, Francesco: le tempistiche sempre sbagliate nelle (s)vendite dei nostri giocatori. Che, con le voci insistenti di debiti verso Volpi, non fanno che alimentare i sospetti su traffici poco chiari avvenuti in passato.

                                                                              1. Ruspa62 scrive:

                                                                                La cosa peggiore della gestione settiana è proprio questa tendenza a vendere con tempistiche del tutto sbagliate. Mi chiedo perché non si impari mai dagli errori del passato e si cerchi di dare più continuità a quanto si costruisce. Ci sono tante società come il Verona che ogni anno vendono uno o due dei migliori tenendo comunque integra l'ossatura della squadra e riuscendo ad avere così continuità di rendimento. Con setti e c. è tutto un fare e disfare ad ogni sessione di mercato. Urge nuova proprietà possibilmente di matrice veronese e affezionata sinceramente all'Hellas.

                                                                                1. Oste Chri scrive:

                                                                                  Secondo me Juric rimarrebbe lo stesso; se quanto è vero che metà mercato l ha fatto lui, sicuramente sarà in grado di fare altro mercato e di trovarne altri……

                                                                                  1. Marangon scrive:

                                                                                    Chissà se il Dandy vende il suo abbigliamento con il 30% a inizio stagione per paura di doverlo svendere al 50% con i saldi? Una strategia commerciale da negoziante inseguito dalle cambiali!

                                                                                  Rispondi a wallace

                                                                                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                  Accetto i termini sulla privacy

                                                                                  *