Category: Senza categoria

I 50 GIORNI DECISIVI

Mi interessa poco di Bologna e non starei perciò a vivisezionare la (non) prestazione. Per qualità tecnica, caratteristiche tattiche e doti atletiche, la squadra di Motta – a differenza della forte ma compassata Juventus di Allegri – rimane “ingiocabile” per il Verona. Non significa giustificare alcunché, ma guardare in faccia la realtà ed evitare pericolose… Leggi tutto »

DEBOLI, EPPURE ANCORA COMPETITIVI (E SETTI HA SETTE VITE)

C’è una verità inconfutabile: Setti, a gennaio, ha rivoluzionato la rosa con una campagna vendite bulimica, eppure il Verona è ancora competitivo per salvarsi. Tecnicamente, senza Ngonge, ci siamo indeboliti, è chiaro, però ci tiene in vita la modestia di una serie A che ormai è un campionato periferico in Europa. Questo significa che, a… Leggi tutto »

SETTI? DEBOLE, DEBOLISSIMO, MA NON DATELO PER FINITO

Maurizio Setti si aggrappa a tutto per salvare il salvabile e resistere. Il presidente del Verona non vuole mollare la remunerativa poltrona (se ci pensate, anche la famosa trattativa con il fondo d’investimento era legata a una sua permanenza con un ruolo operativo) e prova a fare l’ennesimo strike della sua personalmente produttiva e fortunata… Leggi tutto »

MA IL PROBLEMA È NASCA O SETTI?

Mi rode Nasca. Ho sempre nutrito dubbi sulle modalità di utilizzo del Var, che è strumento utile, ma va riformato e usato per le situazioni oggettive e geometriche (per esempio il fuorigioco), con slot invece limitati per le situazioni di contatto fisico. E’ acclarato che gli arbitri, da quando c’è la tecnologia, non decidono più:… Leggi tutto »

SETTI HA ANCORA LA FORZA DI RESTARE?

Ha alzato la testa, Maurizio Setti. Puntualizzando, anche un po’ risentito, nel monologo senza contraddittorio per i 60 anni del Bentegodi, che farà ancora parte della storia del Verona. Cos’è, un rilancio in grande stile? O l’ultimo afflato di chi non si rassegna al mutare delle cose, dei tempi e finanche delle ultime vicende giudiziarie? Si… Leggi tutto »

FATE PRESTO E (POSSIBILMENTE) BENE

Tutto è così surreale. Mentre parliamo di Baroni, del punticino strappato per i capelli a Udine, non sappiamo ancora del domani. Di cui, come diceva il Poeta, non v’è certezza, ancor meno con una trattativa da oltre cento milioni, che viene data a un passo dal closing, per la cessione di Setti della maggioranza del… Leggi tutto »

VUOTO DI POTERE?

Mentre si rincorrono le voci (mai smentite) su una cessione della società a un passo dall’esser definita, la domanda – avrebbe detto Lubrano – sorge spontanea: chi comanda oggi nel Verona? Setti, o i nuovi investitori? O, in attesa di metter nero su bianco, nessuno? L’impressione è che questa fase di transizione celi un vuoto… Leggi tutto »

LA MODESTIA DI BARONI SEGNO DELLA POCHEZZA SOCIETARIA

Chi scrive ha sempre nutrito perplessità su Baroni, poco adatto caratterialmente alla piazza di Verona e ancor meno alla (non) programmazione del presidente Setti. Sarebbe servito un allenatore (anche delle categorie inferiori) di forte personalità, capace di ricostruire sulle macerie dello scorso anno e di dare una marcata impronta tattica alla squadra. Il Verona necessitava… Leggi tutto »

UN VERONA ANCORA IN CERCA DI IDENTITÀ (LA SQUADRA HA QUALITÀ PER NON SOFFRIRE)

Sosta propizia. Al Verona serve ancora tempo per trovare amalgama e identità. Baroni, per il momento, non ha trovato né l’uno né l’altra. Troppi cambi di formazione, un turn-over da mal di testa in attacco, un equivoco di fondo sul modulo (equivoco che ci trasciniamo da più di un anno). Ha senso, per le caratteristiche… Leggi tutto »

SETTI LASCIA? QUALCHE INDIZIO LO FA PENSARE…

Più che le voci, che si continuano a rincorrere, c’è un fatto che alimenta le possibilità che Setti possa passare la mano: il mutamento di strategia e il rafforzamento di potere contrattuale che si è registrato nell’ultima settimana di calciomercato. Il Verona era destinato a cedere i suoi due calciatori più quotati, Hien e Ngonge,… Leggi tutto »