27
set 2018
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 264 Commenti
VISUALIZZAZIONI

8.793

AUTODIFESA PRONTO CASSA

Difficile dimenticare la drammatica ricostruzione fatta dai due coniugi di Lanciano rapinati e pestati in casa dai banditi. Lui, in ospedale col volto tumefatto, ricordava che i banditi più volte gli dicevano “faremo a pezzi te e tua moglie se non ci dite dov’è la cassaforte”.

Vien da pensare qual è la prima autodifesa – non dal furto ma dal pestaggio – una cassaforte aperta e piena di contanti, l’autodifesa cash o pronto cassa.

Concordo con l’anziano medico. Inutile avere la pistola in casa per una questione di competenza: i criminali sanno usare le armi molto meglio di noi, specie se anziani. Pensare di usarle significa solo aumentare la possibilità di venire da loro ammazzati.

Possiamo credere che furti e rapine diminuiranno? No, per varie ragioni: oggi non si ruba più per fame, come una volta, ma per guadagno. Nel senso che guadagna molto più un rapinatore di un operaio o un impiegato. Lui, il criminale, guadagna di più, non paga le tasse e rischia poco nulla. Nel senso che pochi di loro vengono individuati e meno ancora puniti in modo adeguato.

Quindi i rapinatori dilagheranno nel nostro Paese, sapendo che continueranno a farla franca.

Ha senso autodifendersi con sistemi d’allarme e telecamere? Questo serve – eventualmente – ad individuare a posteriori i banditi. Non certo ad evitare il pestaggio.

Quindi torniamo al pronto cassa. Chi può permetterselo tenga in casa qualche migliaia di euro, pronto ad offrirli con un inchino ai rapinatori che irrompono nella sua abitazione: non sogniamoci di poter evitare i furti, speriamo di risparmiarci almeno la tortura delle botte e il lobo dell’orecchio mozzato.

8.793 VISUALIZZAZIONI

264 risposte a “AUTODIFESA PRONTO CASSA”

Invia commento
  1. Silvestro scrive:

    Da qualche giorno Salvini è particolarmente silenzioso e per uno come lui che condivide anche i bucatini Barilla con il sugo Star è piuttosto insolito.

    E’ comprensibile, dopo le ubriacature di parole si avvicina il momento di concretizzare, con tutto quello che ci sta attorno. E cosi Giorgetti, che non è uno qualsiasi, comincia a indossare i panni della Cassandra, che l’aveva detto in tempi non sospetti: che alla fine si sarebbe arrivati al 2 per cento nel rapporto deficit-Pil e tanto valeva evitare tutto questo casino.  Analogamente Alberto Brambilla, visto dalla Lega come di sostituto di Boeri all’Inps dice che “quota cento così non funziona e torneranno le finestre”.
    Ma al di la dei mal di pancia all’interno stesso del movimento cominciano i problemi veri.

    Il periodi di “chiacchiere e distintivo” è finito e quindi con il decreto Salvini sulla sicurezza, i Prefetti cominciano a chiedere al Viminale cosa devono fare con i Sindaci che non sanno come comportarsi con gli irregolari messi in strada dai centri di assistenza o dagli SPRAR. Ma non solo, il Viminale deve anche cominciare a pensare come ripristinare i vecchi CIE in modo diffuso sul territorio; veri e propri campi di detenzione, che al di la della regolarità costituzionale, nessuno soprattutto al nord vuole. Ma anche questa non è una sorpresa perché il rifiuto nel territorio leghista risale al 2009 con Maroni.

    Ma non è tutto, è sempre più incalzante il malcontento di imprenditori, artigiani e commercianti del nord, delusi da promesse come flat-tax sparita dal vocabolario politico, a favore di un reddito di cittadinanza che (Giorgetti) “magari piace all’Italia che non ci piace con cui dobbiamo governare”.
    Anche questa non è una novità; e quindi il dubbio è molto semplice:
    Ma queste categorie sociali e territoriali, sono o no il popolo di Salvini; sono o no coloro che hanno sommerso di “like” i deliranti i monologhi social del “capitano”; appartengono o no anche loro ai 60 milioni di italiani che Salvini dichiara con insistenza di rappresentare.

    Ecco, il suo temporaneo silenzio, forse si spiega se pensiamo che le sue prolungate posizioni si sfida, arroganti e insolenti, ora pretendono fatti.

    E su questo, magari, dovrà cominciare a smentire se stesso.

    1. Marco.com scrive:

      Pronto “ALLOCCHI UNITI D’ITALIA” ?

      No, non mi va di infierire.
      Preferisco entrare in una chiesa e pregare.
      Siate buoni.

      • martello carlo scrive:

        Su cosa vuoi infierire: ci saresti di mezzo anche tu se la trattativa avesse un esito meno grandioso di quello che sta avendo. Un 2,00 sarebbe una doppia vittoria: dimostrare quanto bandita sia questa europa ed averla
        costretta a scordarsi dello 0,8

      • Silvestro scrive:

        Purtroppo nessuno parla perché, per motivi diversi ancora oggi stiamo parlando del nulla. Qualche esempio:

        il 29/09/18 dal balcone (ah! Il balcone) c’era chi con toni trionfalistici annunciava brindando che con un deficit/pil al 2,4% per tre anni aveva abolito la povertà.

        Poi, sempre verbalmente, il deficit fu ridefinito al 2,4% per il primo anno con un trend a calare per gli anni successivi. Ma erano sempre fermi gli obiettivi promessi.

        Poi con nuove rimodulazioni al ribasso, “non ci attacchiamo allo zero virgola”, ed il deficit diventa possibile al 2,2% mentre sempre più chiaramente si manifesta un rallentamento mondiale della economia.

        Ieri sempre con toni trionfalistici, sembra (ma forse no) che la soglia sia al 2,04% (circa 7 miliardi in meno) , ma, sempre verbalmente, tutti gli obiettivi restano inalterati.

        Intanto Una legge di bilancio chiaramente fasulla, va in parlamento e viene approvata addirittura con un voto di fiducia. Savona ( ripeto SAVONA) sostiene che, se ci deve essere, prima si fa una trattativa poi si fa la legge.

        Chi di fronte a dichiarazioni contraddittorie dei vari Ministri (solo fb e twitter), si azzarda a fare qualche osservazione, subito viene messo a tacere perché si solleva un polverone senza avere sotto gli occhi un testo da commentare.

        Ma mentre si sottolinea questa protesta preventiva gli stessi che si lamentano si scagliano contro Macron per uno sforamento del deficit esclusivamente annunciato.

        Intanto solo con le parole e le contraddizioni ministeriali, abbiamo perso tempo, soldi, perché lo spread vola, ed anche credibilità.
        E’ un problema politico? Certamente è anche politico: Se un Governo dichiaratamente sovranista alza la voce, sbatte i pugni sul tavolo, alimenta continuamente minacce e insulti per dimostrare che cosi ottiene quello che vuole in barba a regole e vincoli degli organismi comunitari, ottiene dalla controparte solo un atteggiamento analogo e contrario.

        MA ANDATE TUTTI ALL’ASILO, PORCA PUTTANA!!!!

        • martello carlo scrive:

          TI SEI DIMENTICATO I LIKE LIKE LIKE, ANCHE SE E’ PIU’ CHE SUFFICIENTE QUEL ” PORCA PUTTANA!!!! “.
          Forse perché a BRUXELLES si sta configurando un grande successo delle trattative con l’UE?
          Sul 2,0 sarebbe da metterci firma, ma anche sull’1,9.
          L’Italia sola, isolata, con gufi nostrani che bubulano anche di giorno, con TUTTA la stampa contraria, per non parlare delle comparsate TV, ha tenuto in scacco GOLIA, arrivando ad un compromesso che nessuno sperava, anche grazie alla grande cortina fumogena realizzata dal gioco delle parti di DI MAIO,SALVINI,TRIA e CONTE come in una partita a poker.
          Come ho già detto più volte, ciò in teoria mi dispiace, ma visto che non ci sono alternative…
          Comunque, ciò che sta facendo cambiare l’Europa non sarà certo qualche decimale: gli europei ne hanno piene gli zebedei di migrazioni, migranti e globalisti massoni.
          Di reale c’è che SALVINI ha ottenuto risultati grandiosi in termini di invasione, messo fuori gioco le ONG, sospeso la firma sul GLOBAL COMPACT passepartout dell’IMPERIALISMO SCHIAVISTA, sta distruggendo i primi nuclei delle congreghe straniere di spaccio, prostituzione e importazioni religiose antidemocratiche e sta traghettando i VITELLONI PENTASTELLATI dall’ISOLA che non c’è sulla terraferma. ( vedi LILLO ), risultati talmente grandiosi che lo stesso COTTARELLI ha ammesso che i provvedimenti del ministro dell’interno produrranno, su questo versante, un risparmio per il 2019 pari a ca. 1,5 MLD.
          Questi sono fatti CONCRETI, non l’andare a spulciare come scimmiette MACRONIANE le varie (contraddizioni?), voci, boutades dei componenti il governo che sono QUISQUILIE di fronte alle prese di posizione di un MARTINA che afferma che l’Italia deve seguire sotto la GUIDA DI MACRON e quindi della FRANCIA la costruzione dell’europa.
          MARTINA… MACRON…… POVERA FRANCIA, non le bastano più nemmeno le colonia, anzi è diventata essa stessa una colonia se, con 6 MLN di immigrati di prima e seconda generazione, si fa mettere in scacco da un solo RADICALIZZATO ISLAMICO.
          D’altronde il dimissionario ministro dell’interno Gèrard Collomb nel suo discorso di commiato a MACRON ha dichiarato che mezzo sud , da TOLOSA a MARSIGLIA è in mano a narcotrafficanti e ad islamisti radicali, che hanno preso il posto della Repubblica.
          INSOMMA, COME POSSIAMO, ANCHE VOLENDO, AVERE NOSTALGIA DI UN PD, nonostante tutte le tue critiche agli attuali governanti, COSÌ FEDELMENTE RAPPRESENTATO DALL’ON. MARTINA?

      1. martello carlo scrive:

        La LIBERTA’ DI ESPRESSIONE in FRANCIA ed in GERMANIA stanno sotto a quelle dell’UNGHERIA di ORBAN e della POLONIA.
        Che fosse evidente ai più in Italia era innegabile, ma ora è suffragata da uno studio francese pubblicato da Libertex che in una scala da 1 a 100 ( dove la libertà di espressione è direttamente proporzionale al valore ), il paese più ILLIBERALE in Europa è la FRANCIA, seguita dalla GERMANIA

        http://www.occhidellaguerra.it/in-francia-e-germania-sovranisti-e-conservatori-discriminati/

        In pratica la censura contro i sovranisti, anti migrazionisti/globalisti, è talmente dura che le fa precipitare agli ultimi posti, in particolare per quanto riguarda l’immigrazione ISLAMICA.
        Tanto per dare un’idea della liberta di espressione:
        - USA: 92,1
        - Danimarca: 81,8
        - Regno Unito: 71,3
        - Ungheria: 69,7
        - Italia: 69,1
        - Russia: 51,1
        - Francia: 46,4
        La Germania è all’ ultimo posto a causa della “sorveglianza antifascista” e delle leggi che prendono di mira le “opinioni politiche radicali”.
        ” Come spiega Paul Gottfried su The American Conservative, il governo francese e quello tedesco reprimono i critici dell’immigrazione, soprattutto islamica, e li etichettano come criminali che diffondono odio. I media, con la collaborazione dei governi progressisti, tentano di bollare ogni critica in questo senso come “estremista”. Secondo lo studio, in Francia e in Germania gli opinionisti e gli attivisti conservatori hanno vita durissima e ricevono un trattamento discriminatorio rispetto a quello riservato alla sinistra progressista e multiculturale.”

        1. martello carlo scrive:

          Sbaglio o anche alla Francia porta sfiga e miseria far parte delle STURMTRUPPEN?
          MACRON come PETAIN?
          Certo che vedere trattati gli studenti, da parte di un presidente tanto amico del PD, come ebrei dopo un rastrellamento prima di essere avviati ai campi di concentramento, fa un certo effetto.

          :-(

          1. Silvestro scrive:

            MARTELLO (7 dicembre 2018 alle 18:04 ): mi offri sempre l’occasione per risposte puntuali.

            Le “squallide considerazioni da voyeur” e gli ”sputtanatori di professione” sono definizioni che qualificano senza dubbi la tua mentalità.
            Non mi riferisco a gossip ma a foto pubblicate da lui stesso su fb e riprese dai principali quotidiani.
            Tanta pubblicità perché l’immagine è del Ministro dell’Interno; e se lui per primo pubblica le foto di quando scopa, sono un ottimo esempio per tutti.

            Deduco che se tuo nipote pubblicasse le foto di quando si fotte una ragazzina, il fatto ti riempirebbe di orgoglio perché emula l’impresa del Capitano.
            PER FORTUNA CHE SALVINI C’E’.

            LIKE LIKE LIKE

            • martello carlo scrive:

              SERGENTEN, ma di quali foto postate da SALVINI parli? Io su queste storie da denigratori incalliti non sono bene informato: a me sembra che ve ne sia una sola e postata dalla ISOARDI, in cui mi sembra di vedere una donna dallo sguardo da pazzoide che potrebbe anche essere una provocatrice del PD ( ih ih ) e che comunque potrebbe dirla lunga sulla sua serietà e su quella delle donne # metoo.
              Mio nipote? Se a 10 anni fosse già così maschio, ne andrei orgoglioso; quanto a mandare in giro le foto non lo farebbe come non l’ha fatto SALVINI.
              Comunque, a parte il fatto che queste chiacchere mi danno un sereno fastidio, da un altro punto di vista mi fanno godere come ulteriore conferma che siete proprio alla frutta.

            1. martello carlo scrive:

              @ silvestro 6 dicembre 2018 alle 18:55

              SALVINI: il CONTRATTO DEVE ESSERE CAMBIATO. I rapporti di forza non sono più quelli delle votazioni; i VITELLONI hanno finito la benzina stanno scappando, dopo il gesto dell’ombrello, ai lavoratori infuriati dalla ECOTASSA.
              :-D :-D :-D IH IH

              • silvestro scrive:

                Cacchio!! Io ero fermo alle dichiarazioni entusiastiche di fiducia reciproca , apprezzamenti , rispetto personale; un vero e proprio “lingua in bocca” al punto che Salvini dichiarava trionfalmente che avrebbero governato fino al 2030.
                Tutto già finito?

                Avete impiegato quattro mesi per mettere insieme un ‘contratto’ che è stato sbandierato ogni giorno come il vincolo documentato di una alleanza per un ‘governo del cambiamento’; non avete ancora finito di spartirvi le poltrone e dopo 6 mesi (sei-me-si) , non va più bene, è già da rivedere?

                E’ la conferma della grande credibilità e affidamento che offrono questi personaggi.
                Non vedo proprio quale sia l’aspetto comico.

                LIKE LIKE LIKE

                • silvestro scrive:

                  Un rapporto durato ancora meno che con quello con la Isoardi….. anche se non hanno mai pubblcato una foto a letto assieme….
                  LIKE LIKE LIKE

                  • martello carlo scrive:

                    Che tu fossi FERMO era evidente da tempo, come il tua banda di congressisti ad calendas.
                    Le tue ultime SQUALLIDE considerazioni da VOYEUR mi inducono a pensare che ciò nonostante i vs. sputtanatori di professione stiano preparando, in assenza di idee la campagna di distruzione personale come ai bei tempi del CAVALIERE e di RUBY rubacuori.
                    Non mi stupisce, i metodi bolscevichi li avete nel DNA, anzi, mi stupirei del contrario.
                    Per fortuna che non c’è più NAPOLITANO, MACRON in questo momento è occupato a spegnere i fuochi della benzina e la MERKEL è in prepensionamento, altrimenti, se fossi HAFTAR correrei a mettermi al riparo in qualche rifugio anti F35.
                    Anche voi delle STURMTRUPPEN avete il vostro CONTRATTO con i LANZICHENECCHI, ed è ben collaudato.
                    Speriamo che SALVINI DALLE BANDE NERE ( così ti do l’occasione di farneticare sul pericolo FASSISTA sulla scia di PAMELA ANDERSSON ) riesca a fermarvi definitivamente, nonostante i VITELLONI.
                    Il lato comico che tu non vedi, SERGENTEN, è proprio questo: voi siete ibernati, la MERKEL è seduta sopra la bomba atomica di DB e MACRON rischia di fare la fine di GHEDDAFI.

                    :-D .-D :-D ih ih ih

              1. martello carlo scrive:

                @ marco.com 6 dicembre 2018 alle 20:50

                La risposta mi soddisfa, ma mi ricorda tanto la frase di ingresso di una famosa coppia di comici: ” VIENI AVANTI CRETINO”.
                Ogni riferimento a partecipanti al blog è puramente CASUALE.

                • marco.com scrive:

                  La coppia di tragi-comici e’ quella dei vice premier di maio e salvini
                  Tu sei il loro dobermann, sempre piu’ disorientato, peraltro.
                  Ma piu’ che abbaiare, che puoi fare?

                  • martello carlo scrive:

                    Ma tu, non eri quello che, oltre che per il bitcoin era fanatico per SALVINI?
                    … e poi parli della confusioni degli altri.
                    Cuochen, vai a bollire cartofeln per le STURMTRUPPEN, vai.

                    GRRRR BAU BAU

                1. marco.com scrive:

                  Date a martello un Navigator
                  Il navigator di di maio, naturalmente

                  • martello carlo scrive:

                    Il navigator è una proposta dei VTELLONI per i VITELLONI TERRONI. Per tali vitelloni, ce ne vorrebbero DUE PER OGNI VITELLONE. Per te, VITELLONE del NORD, molti di più: sei un animale raro.
                    :-D :-D :-D

                    • silvestro scrive:

                      L’IMBARAZZO E’ EVIDENTE; NON SAI PIU’ COSA DIRE.
                      Giggino, è un alleato di governo: chiamarlo “contratto” è una fesseria sulla quale nessuno ha mai spiegato la differenza. Governate insieme; insieme formate una maggioranza parlamentare, votate insieme gli stessi provvedimenti tradendo sempre insieme quello che avete promesso. In questi pochi mesi non avete lesinato dichiarazioni di reciproca stima, lealtà e fiducia personale su fb, in TV nei talk show: quindi tutto autentico e non per ‘sentito dire’. Davanti agli elettori vi siete impegnati con lo slogan “il governo del cambiamento”; Salvini ha addirittura previsto che governerete insieme fino al 2030.

                      Vi siete impegnati assiduamente nello spartirvi le poltrone, quelle disponibili ma anche quelle non disponibili, invitando manager alle dimissioni, ritirando le deleghe, sciogliendo comitati ministeriali, senza motivazioni ufficiali, senza averli mai consultati.

                      Ma cosa vieni qui a raccontare!!!!!!

                      • martello carlo scrive:

                        IMBARAZZO? Imbarazzato sei tu che fra poco dal PD ti ritroverai traghettato come un migrante in un altro partito: attento perché ora è in vigore il decreto sicurezza.
                        VITELLONI, confermo, VITELLONI ( PENTASTELLATI ) di cui rivendico i diritti d’autore prima che diventi virale.
                        Per un grande estimatore di FELLINI, non era possibile non collegare gli attuali interpreti della sceneggiata ortottera ai personaggi di quel (allora divertentissimo film, ora tragica realtà ) a personaggi come:
                        - LEOPOLDO ( l’intellettuale, del gruppo ):TRAVAGLIO
                        - FAUSTO ( il donnaiolo barrbudo): FICO
                        - MORALDO ( il maturo, come una PERA ): TONINELLI
                        - ALBERTO ( l’inguaribile infantilmente immaturo ): DI MAIO
                        - RICCARDO ( l’inguaribile giocatore ): GRILLO.
                        Che tu non sia in grado di capire, l’ho già detto e la dimostrazione è che non hai realizzato ancora che il partito dei vitelloni da divano sta precipitando nei sondaggi, man mano che si estrinseca l’utopia dei mantenuti a vita ( sin dai loro avi ) una volta calati nella REALTA’, il tutto a vantaggio di chi è ben piantato nella realtà che mantiene il paese.
                        Io TI CHIEDO: se LEOPOLDO avesse CONTRATTO matrimonio con la LEOPOLDA, dove sarebbe lo SPREAD a questo punto?
                        GRAZIE SALVINI, GRAZIE LEGA CHE SIETE RIUSCITI A METTERE IL BAVAGLIO AI VITELLONI ED EVIDENZIARNE L’INFANTILISMO MERIDIONALE DA AMBIENTALISTA BEOTA DA AUTO ELETTRICA, FATTA APPOSTA PER I 5 MILIONI DI DESTINATARI DEL REDDITO DI CITTADINANZA: ROBA DA MACRON.
                        COSA VOLEVI, I GILET GIALLI ANCHE QUI?

                        I vitelloni è un film del 1953 diretto da Federico Fellini. Il film è incentrato sulle vicende di un gruppo di cinque giovani: l’intellettuale Leopoldo, il donnaiolo Fausto, il maturo Moraldo, l’infantile Alberto e l’inguaribile giocatore Riccardo.

                        • silvestro scrive:

                          ANCHE ‘I VITELLONI’ DI FELLINI DEL 1953.
                          SIAMO ‘ALLE ASSE’ !!!!!!!!!!!!!!!!!!
                          E’ vero o no quello che ho scritto.
                          Voi siete più che alleati con i vitelloni, siete complici per tutto quello che votate assieme e che scaricate sulle spalle degli italiani.
                          E’ questa la volontà del popolo di Salvini?
                          Lascia perdere che fai più bella figura.

                    • marco.com scrive:

                      pian: il cane sei tu, comprensibilmente in chiara confusione, ovunque ti giri abbai

                      • martello carlo scrive:

                        Non hai risposto alla domanda: come va con i BITCOIN, la tua moneta del futuro?
                        BAU BAU BAUUUUU.

                        • marco.com scrive:

                          Non sai proprio dove sbattere? Meno male che sei legato alla catena
                          Gia’ detto di non aver comprato (io) bitcoin
                          Ma la blockchain mi convince , e quindi sto partecipando ad un fondo specifico
                          Cuntent? Sgranocchia l’ossetto dobby

                  1. marco.com scrive:

                    C’e’ poco da scherzare.
                    Sotto il profilo dell’economia questo governo sta avviandosi ad essere come il peggior governo della repubblica italiana che e’ stato quello di berlusconi-bossi
                    Lo sanno bene gli imprenditori che i 5s chiamano prenditori

                    Il decreto di di maio causera’ 100.000 disoccupati nel settore metalmeccanico il 1/1/2019
                    Abbiamo il ministro del lavoro nero che dice di non sapere cosa succede in casa sua. Non sa cosa succede in casa sua figurarsi cosa ne puo’ sapere di come funziona l’economia.
                    Abbiamo il ministro dell’interno che per anni ha linciato la fornero e adesso per salvare la facciazza sua ci tiene lo spread a 300
                    Abbiamo il ministro dell’interno che ci spiegava che gli italiani erano pronti felici e contenti di pagare le tasse con il metodo flat tax
                    Abbiamo un ministro che si chiama toninelli
                    Abbiamo un economista come la castelli

                    Hai voglia ad abbaiare alla luna.
                    Attenti al cane , non tanto perche’ abbaia, perche’ quella e’ la sua natura, ma perche’ c’ha la rabbia

                    • martello carlo scrive:

                      Strisciando strisciando vedo che hai aumentato le righe, ma i risultati sono sempre gli stessi: zero concetti, confronti sulle idee inesistente, tanto sai che non hai la capacità di sostenerli, insomma sei il CUOCHEN che ci propone sempre la stessa sbobben insipida.
                      Come ti va con i BITCOIN?

                    1. silvestro scrive:

                      MARTELLO: Ma quale fase storica, cerca di non essere ridicolo.

                      Chi ha votato l’attuale maggioranza vuole i soldi subito come promesso, non fra cinque anni (like like like).
                      Nelle vostre visioni celestiali vi siete dimenticati due o tre cose fondamentali:

                      Che per far tornare i conti avete snocciolato una serie di cifre fasulle cui nessuno crede.

                      Che per realizzare quanto promesso i soldi vengono comunque presi a debito.

                      Che questi soldi ce li prestano quei finanziatori internazionali cui quotidianamente sputi addosso. E sono loro che stabiliscono le condizioni del prestito, ma vogliono sapere anche come quei soldi li vuoi spendere.
                      Ed è comprensibile. Se tu vai in banca e chiedere un prestito, questa non guarda solo la solidità della tua impresa, ma vuole sapere anche come li vuoi spendere per essere sicura che sarai in grado di rimborsarli. Il “capitalismo DRACULIANO” è solo nella testa tua e di quelli che si fanno plagiare dal capitano.

                      Che i grandi alleati di Visegrad, celebrati come il grimaldello del cambiamento europeo, sono quelli che più di ogni altro Paese ottengono finanziamenti UE superiori al loro contributo. Sono quindi i più convinti difensori delle regole attuali.
                      Like like like

                      In questo contesto ci sono quelli come te che fin dall’inizio sbraitavano con enfasi sulla necessità di un shock fiscale che non vedo, di un cambiamento di paradigma, di una ribellione alle elite finanziarie internazionali etc. Un racconto che già oggi, incompleto anche sulla carta, assomiglia ad una narrazione sempre più fumosa e incolore.

                      Like like like

                      • martello carlo scrive:

                        CAPORALEN, devo tornare sui miei passi: ti ripromuovo a SERGENTEN, la Germania ha bisogno di Sturmtruppen alla tua altezza per fottere gli italianen: ci vuole un bel chioden per glissare su un’Europa basata sul LUSSEMBURGO e i 42000 ( QUARANTADUEMILA ) MLD della DB e difenderne la politica economica che poi è quella del capitalismo DRACULIANO che ci presta graziosamente i suoi soldi, nonostante il BBB- deì suoi stessi rating, per farci tirare avanti.
                        Ci vuole anche un bel coraggio ad accontentarsi di spartirsi una grossa fetta degli 800 MLD di avanzo primario che l’Italia ha avuto dal 1996 + qualche centinaio di MLD di interessi sill’ aumento del debito verificatosi in tale periodo di bassa crescita e disastri combinati dai nostri benefattori subprime che nel frattempo hanno concentrato nelle loro mani gran parte dell ricchezza mondiale.
                        POVERINI.
                        Ci volevano MONTI e i governi pidioti per convincerli ad investire dopo una discesa dei corsi BTP del 40%. Ora aspettano di ripetere l’operazione, quando DRAGHI la smetterà con il QE, tanto gli italiani sono dei COGLIONEN.
                        Comunque non attribuirmi colpe che non ho: ho sempre sostenuto che questa manovra ORTOTTERESCA non mi piace, ma c’è una cosa che mi piace ancora meno: questa UE a guida tedesca che ha distrutto gli ideali e la coesione europei portando l’odio tra i suoi popoli.
                        Quanto ai VISEGRAD, mi sembra che sia ora di farli camminare con le loro gambe senza il nostro contributo che, in qualità di satelliti ( tipico esempio anche Valdis Dombrovskis ) contribuiscono solo a LECCARE il surplus commerciale tedesco.
                        Tanti auguri per il ” PROSSIMO ” CONGRESSO DELLE STURMTRUPPEN, SERGENTEN, gli investitori stranieri, SOROS in primis hanno ancora bisogno di voi.

                      1. Marco.com scrive:

                        Avanzamento mensile a 9 mesi dal Voto del Cambiamento e a 6 mesi di Governo del Popolo
                        Situazione generale
                        Il governo mantiene un elevato livello di popolarità.
                        In particolare Salvini domina la sa scena senza rivali.
                        L’economia presenta gravi segnali di rallentamento.
                        Come dire: il cuore è con Salvini ma il portafoglio (fiducia dei cittadini) è contro questo governo.
                        Sul fronte Manovra di Bilancio, il governo appare in seria difficoltà ma continua a godere della mancanza di alternative.
                        Eventi principali
                        Emanato il Decreto Sicurezza.
                        Numeri in relazione alle promesse elettorali
                        Tema Immigrazione: risultati molto al di sopra delle aspettative, anche se sul fronte “Respingimenti” non ci sono sostanziali progressi. Di fatto, non sono stati effettuati nuovi accordi con gli Stati a cui rispedire i migranti indesiderati.
                        Flat Tax: di fatto il tema è abbandonato
                        Abolizione Fornero: tanto fumo ma pochissimo arrosto Reddito di Cittadinanza: resta un’incognita
                        Outlook
                        L’outlook per lo stato Italia è molto negativo per la congiuntura mondiale.
                        L’outlook per il governo è positivo: di sicuro non c’è alcuna possibilità di restaurazione del precedente sistema politico. Si è aperta una fase nuova, incerta, ma in rottura con il passato.
                        Come dice il ministro Tria: speriamo che non arrivi la recessione. Modestamente, vorremmo anche dire: speriamo che non arrivi un novello 1929. in sostanza: io speriamo che me la cavo.

                        1. silvestro scrive:

                          GOLDMAN SACHS
                           ”L’Italia getta una nube scura sullo scenario dei mercati in Europa, e le cose potrebbero dover peggiorare prima di vedere un miglioramento”.
                          Nel panorama economico internazionale ci mancavano solo loro.
                          Certo sono, globalisti, speculatori senza scrupoli, non sono imparziali, certamente non sono infallibili. Ma se si aggiungono ad un coro internazionale tutto negativo forse stavolta ci vedono giusto.

                          I nostri governanti, fino a ieri ostentavano sicurezza; chi osava manifestare contrarietà era in malafede, espressione del globalismo, amico delle elite finanziarie, nominato dai governi precedenti, “vassallo di Francia e Germania”.
                          Oggi dopo varie figure di merda, affermazioni verbali contrastanti dei vari Ministri, tutto rientra nella norma, si discute con gli ubriaconi di Bruxelles, “trattativa, si chiama trattativa…” applicando ubbidienti le osservazioni UE, mentre tutto diventa più sfumato, e “tiro dritto”, “me ne frego”, (like like like), sono ormai dimenticati.

                          Dopo le tante sbruffonate, vedremo forse qualche dato definitivo.
                          E gli alleati?, il disegno sovranista europeo, la grande coalizione di visegrad, che sovvertirà le sorti del vecchio continente? Spariti, evaporati, disgregati prima ancora di iniziare perché?
                          Perchè il “prima noi” vale anche anche per loro.

                          Like like like

                          • martello carlo scrive:

                            GOLDMAN SACHS!! CHE SPOT PER LA MANOVRA.
                            Se poi aggiungi la lista del capitalismo DRACULIANO da Morgan Stanley e Lehman Brothers, garantiti AAA+ da S&P, Merrill Lynch e dalla FRANCESE FITCH, certifichi che va nel verso giusto, almeno nelle intenzioni che inglobano anche la lotta a questo tipo di finanza del distruggere anziché costruire, ben rappresentata dall’ attuale UE a guida franco tedesca e da DEUTSCHE BANK che con i suoi 42000 MLD di derivati spazzatura tanti danni ha provocato, importando in Europa la crisi subprime: l’Italia del 2011 ne sa qualcosa.
                            Come intende il tanto osannato sistema tedesco disinnescare questa BOMBA ATOMICA? Facendocela pagare a noi come con la GRECIA, togliendoci le pezze al culo montiane, riducendoci in mutande con il vostro avallo?
                            E la BUNDESBANK dov’era e dov’è.
                            E tu dove sei comunista anti capitalista, anti multinazionalista, ora COLONIALISTA?
                            Certo, VISEGRAD o no, TUTTI cercano di fare i propri interessi nazionali e quando l’Italia cerca di fare i propri invece di essere il solito vassallo contributore netto di tutta l’UE, è chiaro che remano contro.
                            Ma questo dovrà essere il futuro dell’Europa delle patrie, al servizio dei popoli e non dei BARACCONI RADICAL CHIC, MASCHERA DEL PIU’ SCHIAVISTA GLOBALISMO DELLE MAFIE FINANZIARIE.
                            Ma capire da parte tua questa fase storica è pretendere troppo.

                          • Gatón scrive:

                            GOLD-MAN MANiGOLD.
                            Invertendo l’ordine dei fattori…
                            :-D

                          1. Marco.com scrive:

                            Fiducia zero.
                            Economia in picchiata.
                            Questo e’ il risultato economico del governo.

                            C’e’ chi pensa alle scie chimiche , chi a soros e chi a trump e putin alleati per salvare i veneti.
                            Ah poi, non dimentichiamoci dei minibot. Cos’e’ una nuova marca di carta igienica a buon mercato?

                            • Giorgio scrive:

                              Ah, ah, ah…che spiritoso che sei.
                              Io certo non mi riferivo ai veneti, ma a tutti gli italiani.
                              Ma torniamo al Tema principale:
                              Ha fatto bene o ha fatto male a sparare al bandito il signor Fredy?
                              Tu, da che parte stai ?

                              • marco.com scrive:

                                cosa c’entri Fredy con l’economia in picchiata, francamente non lo so

                                comunque, riguardo il caso Fredy: quando c’è un omicidio di mezzo è giusto che vengano svolte le indagini e che a pronunciarsi sia la magistratura e non coloro che non possono sapere come si sono svolte esattamente le cose.
                                Quando la magistratura appurerà che Fredy ha sparato per l’esasperazione ed ha sparato ad un ladro che era entrato nelle sue proprietà, Fredy ha diritto ad essere assolto e a non dover pagare un euro.
                                Un ladro che entra in casa altrui deve mettere in conto una reazione anche spropositata da parte del proprietario. In ogni caso, la verifica dei fatti è compito della magistratura.

                            1. marco.com scrive:

                              Il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ha lanciato un consiglio dal sapore di ultimatum per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Al premier restano appena 48 ore per convincere l’Unione europea ad accettare la manovra economica italiana, ma i margini della trattativa sono sempre più stretti. Boccia quindi gli ha lanciato un suggerimento, davanti ai 3mila imprenditori riuniti a Torino per ribadire il loro sì alla Tav: “Se fossi Conte chiamerei i due vicepremier e direri loro di togliere 2 mliardi l’uno e due l’altro. Se nessuno dei due volesse arretrare, mi dimetterei e denuncerei all’opinione pubblica chi non vuole arretrare”.

                              Boccia insiste poi a muso duro sui due vicepremier: “La promessa per Di Maio è che se ci convoca tutti e 12 non lo contaminiamo, il consiglio a Salvini, che ha preso molti voti al Nord, di preoccuparsi dello spread perché le imprese se ne preoccupano e il contributo al premier è che questa manovra vale 41 miliardi, di cui 18 per pensioni e reddito di cittadinanza. Per 4 miliardi appena evitiamo la procedura di infrazione

                              . . . .. . . . .

                              Poi uno assiste a Il rosso e il nero e ascolta Paternoster.
                              E viene il voltastomaco

                              1. Gatón scrive:

                                Più che di momento Tsipras parlerei di ventennio $ORO$.

                                • Giorgio scrive:

                                  A proposito di Soros e di Fede….si dovrebbe avere un po’ più di coraggio…mandare a quel paese l’Euro e l’Europa e stampare la nostra nuova moneta.
                                  Possiamo sempre contare sull’aiuto di Trump e di Putin….almeno sembra!
                                  Solo così si parlerebbe di…. Cambiamento!
                                  Spero ci sia questo fantomatico – piano B -, magari iniziando coi Minibot di Borghi di cui non si sente più parlare…

                                1. marco.com scrive:

                                  La verita’ puo’ far male, si sa.
                                  E allora si cerca di svicolare.

                                  Pil negativo dopo 14 trimestri consecutivi positivi.
                                  L’economia non si lascia incantare dai selfie di salvini.

                                  Abbiamo un ministro che ha abolito la poverta’.
                                  E’ la stessa persona che ‘non sa’ che in casa sua si campa col lavoro nero.

                                  1. martello carlo scrive:

                                    @ Silvestro 1 dicembre 2018 alle 10:20

                                    SILVESTREN, SEI DEGRADATO A CAPORALEN

                                    Me l’ero persa ” Tsipras moment ” è un’ideata di quel personaggio da MUSEO DELLE CERE che corrisponde al BOCCONIANO MONTI e che, se fossi il rettore di tale università citerei per danni MORALI E MATERIALI.
                                    In realtà il TSIPRAS MOMENT è cominciato col calcione che l’ha mandato a PALAZZO CHIGI e, se non siamo ancora andati in default, visti anche i disgraziati governi che gli sono succeduti, vuol dire che l’Italia è grande e forte. e ce la farà nonostante quei dilettanti allo sbaraglio di PENTASTELLATI.
                                    Pensate solo un momento se per vicepresidenti del consiglio avessimo FICO e MARTINA e come presidente la MOGHERINI: avremmo già firmato il GLOBAL COMPACT con le ONG a fare la spola da mane a mane con un accordo tipo MERKEL/ERDOGAN per tenerci mezza Africa, ma senza i 5 MLD.
                                    Aver evitato un matrimonio incestuoso PD/5*, aver un decreto sicurezza che rimetterà finalmente un po’ d’ordine ed aver chiuso il rubinetto con la LIBIA, per il momento mi basta.
                                    Per il resto siamo nelle mani di JUNKER e CONTE che, in mancanza di doti personali dovrebbe risolvere la trattativa con qualche bottiglia di ottimo AMARONE.
                                    PER FORTUNA CHE SALVINI E LA LEGA CI SONO.

                                    1. marco.com scrive:

                                      Pil negativo dopo 14 trimestri positivi.

                                      Non c’e’ da girarci intorno. La colpa e’ di salvini e di di maio

                                      1. Silvestro scrive:

                                        Già, in Europa ormai lo chiamano tutti “Tsipras moment”.
                                        Con la nomina di Alexis Tsipras nel gennaio 2015, da parte di M5S e Lega (ma anche della sinistra più radicale) ci fu un entusiasmo ed una ovazione incredibile. Apprezzamenti, incitazione a proseguire non mollare, solidarietà totale, perché non erano soli in questa Europa egoista e poco sensibile alle necessità della popolazione.
                                        Ci fu un duro scontro con Bruxelles, poi per volontà stessa della popolazione che non voleva abbandonare l’euro, accettò la troika ed un pacchetto di consistente ridimensionamento dei conti.

                                        “Tsipras moment” è appunto questo. Dopo un periodo ubriacatura mediatica, di promesse fantasmagoriche, di scenari paradisiaci, soldi per tutti e subito, di fronte ad un muro di ostacoli praticamente di tutta la comunità economica planetaria, ed il concreto pericolo di iniziative sanzionatorie di mercati ed Europa compatta, i nostri governanti hanno pensato bene di attenuare i toni, moderare il linguaggio, appellarsi al “buon senso”, che in realtà mancava solo a loro, e rivedere al ribasso il trionfalismo iniziale.

                                        Ci sarà modo nei prossimi giorni di verificare più precisamente la distanza tra le promesse elettorali e quanto realizzato; ma già per quelli come me, che hanno sempre criticato ferocemente le narrazioni pirotecniche, si prospetta un periodo di grande godimento.

                                        Like like like

                                        • martello carlo scrive:

                                          Beh, per uscire da questa situazione che tanto ti preoccupa , basta fare quello che avete fatto voi offrendo il deretano dell’Italia su un piatto d’argento al vostro adorato MOLOCH:
                                          - 0,8 di deficit/pil,
                                          - una decina di MLD di FLESSIBILITA’ in cambio dell’ importazione di altri 700000 immigrati africani in modo da farci diventare neri, non solo allegoricamente
                                          - aumentare l’età pensionabile di qualche annetto rispetto alla FORNERO e aumentarle come il BONUS/MALUS in caso di un disgraziato aumento dell’età media.
                                          - ridurre in miseria qualche altro milione di italiani, in nome del salvataggio della DEUTSCHE BANK
                                          - inserire in COSTITUZIONE il vassallaggio a francia e germania
                                          - jobs act anche per gli statali
                                          - aggregare i nostri bombardieri alla LEGION ETRANGERE a difesa del CFA ed introdurlo in LIBIA
                                          - svendere banche ( se ve ne sono ancora ), ENI, ENEL e FINCANTIERI ai nostri cugini d’oltralpe
                                          - istituzionalizzare le STURMTRUPPEN KOMUNISTEN per garantire l’osservanza dei compitini a casa e dell’ ordine comunitario.
                                          - sostituzione delle elezioni con algoritmi SPREAD DIPENDENTI per la scelta dei componenti del governo e del capo dello stato.

                                          FACILE , NO? BASTA SAPER FARE LA PARTE DEI PIDIOTI, IL CHE NON MI PARE TROPPO DIFFICILE.

                                          • Silvestro scrive:

                                            Sono passati solo 5 mesi e col “governo del cambiamento” stiamo già pagando dazio prima ancora di cominciare. Più cambiamento di cosi!!!
                                            “Tsipras moment” è una esperienza che dovrebbe far riflettere, ma gli IMBECILLI RINCOGLIONITI nonostante arroganza e minacce, non hanno ancora capito che si stanno allineando a quanto richiesto da Bruxelles e da tutte le istituzioni internazionali.

                                            Like like like

                                            • martello carlo scrive:

                                              GRIGIO e MONOTONO e per di più IELLATORE PORTA NERA.
                                              RIPETITIVO, DEPRESSO, non riesci mai a prendere il volo, come le OCHE.
                                              In ultima un PIDIOTA ACRITICO che non riesce manco a contestare, come sempre del resto, le accuse all’operato del PARTITO UNICO cui ho accennato al quale in realtà va dato TUTTO il merito della vittoria dei componenti di questo governo.
                                              Per favore, dimmi UNA, dico UNA cosa sbagliata dei tuoi governi almeno per UNA, dico UNA volta solamente…. te ne prego.
                                              GUARDA CHE SENNO TI DEGRADO A CAPORALEN.

                                              • Silvestro scrive:

                                                La risposta agli errori del PD l’hanno già data gli elettori.
                                                Ora ci siete voi, quelli che hanno promesso il paradiso dal giorno seguente in cui sareste andati al governo. Ma siete già in ritardo.

                                                Propongo argomenti di cronaca su cui non avete risposte ma solo imbarazzo. Sono molto meno ripetitivo di chi da mesi, insistente, giorno dopo giorno, si presenta su FB con qualche slogan, con il rosario in mano, oppure con la figlia in braccio, o su una ruspa, oppure mentre si scopa la morosa.

                                                Oggi sono queste le persone che governano, sono loro l’esempio a 370 gradi per figli e nipoti, sono loro che devono realizzare le promesse. Gli IMBECILLI che recriminano sul passato non cambiano la condizione odierna; serve solo a distrarci da una situazione che sul piano nazionale e internazionale è peggiore di quella dell’anno scorso.

                                                “Tsipras moment” è arrivato e, piaccia o no, Soros ci aspetta. Anzi, si augurerà che ci siano altri governi stile salvimaio su cui poter speculare.

                                                Like like like

                                              • Gatón scrive:

                                                Impossibile, i governi PD sono infallibili.
                                                Come il Papa, del resto.
                                                Questione di fede.

                                        1. marco.com scrive:

                                          III trimestre: pil meno 0,1% dopo 12 trimestri di delta pil positivo
                                          Grazie di maio
                                          Grazie salvini

                                          1. marco.com scrive:

                                            Eppure bisognera’ cominciare a rinfacciarlo anche ai leghisti supponenti dei tall show
                                            L’Istat (cazzo! Anche questi…..) certifica l’aumento della disoccupazione e la frenata del pil
                                            Salvini dice che e’ colpa dei governi precedenti (che ministro originale!)
                                            Invece no.
                                            Bisogna riconoscere che i governi precedenti con grandissima fatica avevano raddrizzato un pochino.
                                            Questo governo ha invertito il trend.
                                            Chi lavora lo sa bene: costruire costa sangue sudore fatica (tipo bllod sweat and teats)
                                            Per distruggere invece basta un semplice di maio
                                            Tutti d’accordo, vero?
                                            Almeno qui i numeri (istat) li rispettiamo.
                                            Cazzo!

                                            1. Marco.com scrive:

                                              Le colpe dei padri non devono cadere sui figli.
                                              Giusto. Ineccepibile. Dovrebbe valere sempre.

                                              Detto questo, due cose per di maio:
                                              Primo: questo sarebbe dovuto valere anche per di maio. Di maio non si e’ comportato in tal modo in precedenza. Quindi non mi fa pieta’
                                              Secondo. Molto piu’ importante.
                                              Supponiamo che sia vero che suo papa’ pagava anche in nero. Non ci sarebbe da meravigliarsi.
                                              Supponiamo che di maio non sapesse nulla di suo papa’
                                              Se il figlio non sa neppure cosa fa il papa’ come puo’ pensare di controllare milioni di italiani come dice che sapra’ fare con il reddito di cittadinanza

                                              • Gatón scrive:

                                                E’ certo che i meriti dei padri ricadono sui figli.
                                                A questo punto, perché non le colpe ?
                                                E’ una domanda, me lo sto chiedendo.

                                                • Marco.com scrive:

                                                  Perche’ siamo tutti discendenti di Adamo ed Eva e ala nostra anima nasce macchiata dal peccato originale. Allora cerchiamo scampo cambiando genitore e recitiamo il Padre nostro.

                                              • martello carlo scrive:

                                                Oggi il DECRETO SICUREZZA è diventato LEGGE
                                                Le case dei CASAMONICA stanno finendo in DISCARICA.
                                                Le ONG sono scomparse dall’orizzonte, sono inquisite per violazione delle disposizioni sui rifiuti tossici e la ACQUARIUS è SEQUESTRATA.
                                                L’invasione è praticamente azzerata e i tuoi soci cooperativi sono sull’orlo del fallimento a causa del dimezzamento dei 35 €.
                                                Cosa possiamo volere di più?
                                                Ah, la bocciatura perché siamo diventata una nazione seria e non da strada che si fottevano tutti i vostri ormai ex amici: beh, quasi quasi ci spero e spero che l’UE vada avanti, dal momento che la compagnia dei 5* diventa sempre più insopportabile ( non dimentichiamoci che dentro c’è confluita la peggior genia radical chic del PD ), ma credo che alla fine la ” quadra ” purtroppo si troverà, nonostante le gufate di chi spera, come voi pidioti, nel default del paese e nell’arrivo della TROIKA per rimettervi in sella come nel 2011.

                                                PER INTANTO IO MI GODO DECRETI E RUSPE.

                                                • Silvestro scrive:

                                                  Detesto la trivialità, ma per omogeneità di linguaggio mi chiedo perché ci sia uno stuolo di IMBECILLI RINCOGLIONITI che prendono per oro colato solo quello pubblicato twitter e fb.

                                                  La demolizione delle villette Casamonica celebrata con grande impatto mediatico, spiegamento di mezzi e forze dell’ordine, non ha niente a che vedere con la Raggi, con Salvini e con Conte che si sono affrettati a presenziare l’evento con grandi conferenze stampa trionfalistiche.

                                                  Il decreto di demolizione è della Regione Lazio del gennaio 2018; ed è per questo che, suo malgrado, Salvini prima di salire sulla ruspa ha dovuto intrattenere i giornalisti affiancato appunto da Zingaretti.
                                                  Like like like

                                                  • martello carlo scrive:

                                                    SERGENTEN, non ti incavolaren, sai che potrebbe farmi piacere.
                                                    Ho capito, ho capito: MINNITI ha risolto il problema migratorio, ZINGARETTI ha risolto quello dei CASAMONICA, PADOAN quello degli sforamenti dei DEF e avete pure risolto la povertà col reddito di INCLUSIONE.
                                                    Ma quante belle iniziative avete lasciato in eredità qualche giorno prima di andare a casa: la lezione di dare i compiti agli altri, l’avete imparata bene dai commilitonen di Bruxelles, non c’è che dire.
                                                    E pensare che le ville dei CASAMONICA erano state dichiarate abusive 30 anni fa: fino al decreto del gennaio 2018, cosa avete fatto? Ah, forse avete scaldato i motori della ruspa.

                                                    PS – non è che fra poco mi dirai che il DECRETO SICUREZZA l’ha fatto EMANUELE FIANO, vero?

                                                • martello carlo scrive:

                                                  Ops…. pardon questa doveva andare di dietro a SILVESTRO 27 novembre 2018 alle 14:51

                                                  Comunque ne approfitto per ammettere che le tue ultime considerazioni su DI MAIO non sono del tutto sballate.

                                              1. martello carlo scrive:

                                                C’è sempre una manina che turba i rapporti tra Lega e 5*: Questa volta è chiaro di chi sia: E’ quella del nostro beneamato premier CONTE che, per fortuna non conta una emerita cippa ed ormai è risaputo coram mundo che fa più gaffes di JUNCKER, pur non essendo ubriaco.
                                                Dunque, è stato appena approvato il decreto sicurezza per limitare i danni di una invasione indifferenziata e questo, in un raptus MUSSOLINIANO va a dichiarare dal palchetto dell’ONU ( prendendolo per il balcone di PALAZZO VENEZIA ) prende l’impegno PER L’ITALIA di FIRMARE IL GLOBAL COMPACT!!!!!!!!!!!!!!!!
                                                Ma si può essere più sballati di così? Solo quel farfallone di MOAVERO poteva farle altrettanto. Di MAIO non ha detto loro che il GLOBAL COMPACT NON E’ NEL CONTRATTO?
                                                Questa gente grillesca che ormai si identifica solo con i meridionali, non contenta di pretendere di essere mantenuta ( come se già non lo fosse ) con il reddito di cittadinanza, desidera che facciamo altrettanto con i suoi cugini africani.
                                                Questi non hanno la minima idea di cosa significhi mantenersi e fanno i fichetti senza la minima vergogna con chi sgobba da settant’anni per farlo. .
                                                Per fortuna che SALVINI C’E': col suo intervento alla Camera ( che spettacolo ), ha fatto vedere chi è il vero ( magari futuro ) presidente del consiglio….. alla facciaccia di quel BARBUDO di FICO.

                                                1. Silvestro scrive:

                                                  “TRATTATIVE SI CHIAMANO, TRATTATIVE….”.
                                                  Cacchio ma allora Martello mi sta dicendo che era tutto previsto. Ancora prima che dal balcone si dichiarasse abolita la povertà, assistiamo quotidianamente, da mesi, in TV, su twitter, su Fb a dichiarazioni bellicose di una totale chiusura ad ogni modifica, ed una serie di litanie, insulti, denigrazioni, oltraggi nei confronti dei commissari europei, solo ed esclusivamente per creare quel clima di ….. serenità, disponibilità, e comprensione per una trattativa che dovrebbe accogliere le pretese italiane.

                                                  E’ una strategia diabolica, che aumenta a dismisura la credibilità e la coerenza dei nostri governanti.

                                                  Non come quelli dei governi precedenti, che per vostra stessa ammissione hanno concordato ed ottenuto lo sforamento del deficit in misura maggiore a quella prevista da questo bilancio, senza nemmeno la minaccia di una procedura di infrazione.

                                                  Un po’ di coglionaggine degli imbecilli che approvano il “me ne frego” no?
                                                  Like like like

                                                  • martello carlo scrive:

                                                    Già, lo sforamento: è per questo che gli italiani vi hanno mandato a casa….. e ancora gli brucia.

                                                    A parte che la manovra, oltre che a Bruxelles fa schifo anche a me, con le tue stesse considerazioni, ammetti che il NO è anche e soprattutto politico, espresso da politici che difendono a denti stretti una UNIONE CHE NON C’E’.

                                                    • Silvestro scrive:

                                                      Guardando i costi di spread e disinvestimenti , causa lo sforamento che pretende l’attuale governo, non ho dubbi nel sostenere che quello ottenuto dai governi precedenti si rivela sempre più un grande successo.

                                                      Dopodichè non c’è dubbio che il NO di Bruxelles è prevalentemente politico.
                                                      Uno degli slogan pre e post elettorali più ricorrenti era ed è la dura contrapposizione all’Europa; battere i pugni sul tavolo, alzare la voce rafforzando il tutto con provocazioni, e vituperio quotidiani. (like Like Like). E’ imperativo cambiare le regole di questa Europa, cambiarle come vogliamo noi, senza badare ad alleanza e compromessi secondo le elementari regole democratiche.

                                                      Risultato? Siamo rimasti soli e isolati più che mai.
                                                      Sui migranti, nonostante le indiscutibili ragioni, ci hanno risposto “cazzi nostri”;
                                                      Sul bilancio, analogamente, sono gli stessi alleati sovranisti che chiedono a gran voce la procedura di infrazione.

                                                      Sorvolando anche su questo atteggiamento tattico, francamente catastrofico, se il governo del cambiamento voleva dimostrare per primo come si contrasta una Europa burocrate ed elitaria si può solo constatare un fallimento totale.
                                                      17 Paesi UE uniti, contrari alle iniziative italiane non si può definire una vittoria politica.

                                                      E siamo solo a numeri scritti sulla carta.

                                                  1. Silvestro scrive:

                                                    E cosi dopo mesi di insulti, arroganza, cambia l’aria.
                                                    Era uno scontro quotidiano infarcito di accuse all’Europa despota, “dell’Europa me ne frego”, “più mi minacciano più mi danno forza”, “Noi tiriamo dritto”, “tra sei mesi L’Europa dei banchieri sarà licenziata” etc.
                                                    Ebbene si, questi interlocutori composti da ubriaconi, nemici storici, ma anche di alleati solo per qualche solidarietà formale, questa Europa , all’unanimità, ha bocciato l’Italia e pretende modifiche.

                                                    Dopo che per mesi mostrando gli attributi Salvini ripeteva alla nausea “non molliamo di un centimetro”, ora si comincia a dire “non ci attacchiamo alla zero virgola…”, “dal 2,4 al 2,2 parliamo solo di 3 miliardi” in un quadro in cui i conti già prima non tornavano.
                                                    Cavarsela in questo modo però è illusorio. Vista la grande credibilità e coerenza degli interlocutori italiani, a Bruxelles voglio nero su bianco: non sarà solo uno 0,2 di differenza come vogliono farci credere, e non c’è neanche tanto tempo.

                                                    Like Like Like

                                                    • martello carlo scrive:

                                                      TRATTATIVE SI CHIAMANO, TRATTATIVE, ben diverso da quando andavate col DIARIO SCOLASTICO a farvi dire quante centinaia di migliaia di neri dovevamo mantenere e i compiti da svolgere a casa…. che poi sono all’ origine della bocciatura per eccesso di deficit dei governi PIDIOTI 2016/2017.
                                                      Vedremo come andrà a finire, ma spero che la frittata venga ribaltata a sfavore dei TEMPOREGGIATORI BEOTI/ARCADICI del M5*.
                                                      Un po’ di vergogna pidiottesca, no?

                                                      UNLIKE UNSLIKE SLIKE

                                                    1. Gatón scrive:

                                                      Se il reddito della famiglia non è sufficiente, non è che assumendo maggiordomo, governante, cuoco, giardiniere ed autista risolvo tutti i problemi.

                                                      1. martello carlo scrive:

                                                        SIAMO TUTTI DONNE, #ME TOO
                                                        :-D . :-D

                                                        1. Silvestro scrive:

                                                          Dai giornali apprendo che in camera caritatis (ma non smentito) Giorgetti ha segnalato con preoccupazione un certo malcontento nel nord soprattutto artigiani e piccoli industriali per l’incertezza e l’approssimazione su misure non proprio convenienti per la categoria. Sembra che Salvini con orgoglio abbia risposto che lui però ha i voti del popolo (like like like).
                                                          Nel frattempo Di Maio, annunciava in TV che, per non attardarsi troppo, ha già dato incarico di approntare quanto prima 6 milioni di tessere per il reddito di cittadinanza. (like like like).

                                                          A Salvini forse sfuggono alcune considerazioni:
                                                          >> che in un futuro prossimo ogni imprenditore del nord oltre alla fiscalità ordinaria, dovrà adottare anche un italiano con reddito di cittadinanza.
                                                          >> che smantellare la Fornero significa affidare lo sviluppo economico e la crescita del PIL agli anziani. Nella migliore delle previsioni significa agevolare il settore delle dentiere e dei pannoloni.
                                                          >> che il governo del cambiamento ha ottenuto rapidamente il brillante risultato di isolare l’Italia dagli altri Paesi. Avevamo buone ragioni per recriminare su molte posizioni della UE. Ma è evidente che se prevale lo slogan “prima noi” anche per gli altri ogni occasione è buona per farlo valere. Nella circostanza l’occasione è l’arroganza, la sfida e le minacce che il governo italiano mette in atto da mesi.
                                                          >> In pratica stiamo verificando con mano che in politica le parole e gli atteggiamenti fanno danni prima ancora dei fatti.

                                                          Non credo che l’insieme di queste circostanze sia convincente neanche per un Junker ubriaco.

                                                          • martello carlo scrive:

                                                            Tutti problemi facilmente risolvibili facendo entrare in Italia un’altra bella ondata di africani affamati dal CFA come già fatto dai governi pidioti

                                                          • Gatón scrive:

                                                            Non riesco a capire cosa tu intenda dire a proposito della legge Fornero, e di come un suo ridimensionamento possa portare ad un’economia basata sugli anziani.
                                                            In ogni caso dentiere e pannoloni sarebbero necessari a prescindere, a meno che tu non abbia in mente una proposta di legge che limiti gli anni di vita fruibili da parte dei cittadini, pensionati o no.

                                                            • Silvestro scrive:

                                                              Volevo sottolineare la contraddizione nei termini stessi della definizione.
                                                              Se si destinano cifre importanti ai pensionati attuali e futuri, se aumenti la spesa corrente anche in proiezione, agevoli una categoria sociale che ovviamente non lavora più e non produce.
                                                              Se poi lo fai in alternativa a investimenti pubblici orientati alla crescita ed al lavoro, il tutto si rivela una operazione di facile consenso popolare ma critica per il futuro.

                                                              Ci sono certamente situazioni difficili da migliorare cui lo Stato deve attenzione (l’ape social di cui abbiamo parlato è una di queste), ma deve essere sostenibile e compatibile con il contesto economico in atto.

                                                          1. martello carlo scrive:

                                                            Vi siete truccati con la virgola suborbitale di rossetto?
                                                            Chissà se l’ hanno fatto anche i giudici della Corte d’assise della Manica che hanno assolto uno stupratore pedofilo del BANGLADESH perché “”non ha gli strumenti per capire quel che fa”….. e chissà se qualche manifestante del #metoo avrà qualcosa da ridire su queste assoluzioni kulturalmente migrantizie di cui si hanno esempi eclatanti anche nel nostro paese.
                                                            E’ una questione di BRANCHI.

                                                            1. marco.com scrive:

                                                              Domanda tecnica per gatto silvestro (così ne prendo due)

                                                              Che differenza c’è fra l’APE social e la pa proposta in manovra in materia di pensioni?

                                                              Sento dire dai leggesti in tv che è ovvio che se vai in pensione prima dei 67 anni avrai una pensione mensile inferiore di quella che avresti avuto andando in pensione a 67 anni
                                                              Non è la stessa cosa – come principio- dell’Ape social?

                                                              Attenersi a spiegazioni tecniche e non politiche. Piuttosto astenersi.

                                                              • Silvestro scrive:

                                                                Non so cosa intendi quando parli di valutazioni politiche.
                                                                Tendenzialmente sottolineo fatti di cronaca dei quotidiani, frasi virgolettare, post, twitter, faceboook e/o integrazione di mezze verità dei tanti smemorati.

                                                                APE SOCIAL: Attualmente è prevista solo per alcune categorie ( (disoccupati, invalidi, caregivers e addetti a mansioni gravose) con 63 anni di età e almeno 30 anni di contributi.
                                                                Anticipo pensionistico pari a quello maturato al momento della domanda, fino al max 1500 euro/mese lordi per 12 mensilità/anno. Vale fino al raggiungimento dell’età della pensione di vecchiaia. Hanno accesso agli 80 euro e sono soggetti alla fiscalità ordinaria. Scade il 31/12/18; si parla di una proroga a fine 2019 ma come anticipo da restituire. Però non c’è ancora la legge.

                                                                NUOVO SISTEMA PENSIONISTICO: Non c’è ancora alcuna norma scritta. Non si sa quando entra in vigore, e se estesa a tutti. Se ci saranno delle riduzioni percentuali in caso di pensionamento anticipato non si sa ancora in quale misura e con quali regole.
                                                                Ci dovrà essere anche una armonizzazione con le pensioni APE già concesse.

                                                                • martello carlo scrive:

                                                                  Forse ti sei dimenticato di dire che:
                                                                  “L’Ape volontaria è un prestito oneroso. E come tale va rimborsato nel capitale chiesto e ottenuto. Ma, trattandosi di un finanziamento, entrano in gioco anche gli interessi e il costo dell’assicurazione per il rischio di premorienza. Tassi e premi dovranno essere pattuiti a condizioni più favorevoli di quelle di mercato. Il prestito sarà restituito in 20 anni con una rata sulla pensione del 4,6-4,7 per cento per ogni anno di anticipo rispetto all’età di vecchiaia. Quindi, in pratica, con l’anticipo massimo (tre anni e sette mesi) e una pensione certificata dall’Inps di 1.500 euro si avrebbe una rata sulla pensione di poco più del 16% pari a poco più di 240 euro.”

                                                                  • Silvestro scrive:

                                                                    Stai parlando di altro.
                                                                    L’APE SOCIAL, che è il quesito di Marco, è a totale carico dello Stato e per questo destinata a specifiche categorie di persone.

                                                                    L’APE VOLONTARIA è altra cosa.

                                                                • marco.com scrive:

                                                                  Ok cosi’ grazie 1000
                                                                  Molto gentile

                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                Leggo dai giornali che l’ammorbidimento improvviso dei toni nel confronti dell’UE di Conte e di Giggino, sia dovuta al timore (finalmente realizzato) che a Bruxelles si trovino una porta sbattuta in faccia.
                                                                Ecco che allora, come trapela dalle stesse parole in parlamento, che Conte chiederà una dilazione dei termini di messa in mora del bilancio, assicurando una manovra correttiva dopo le elezioni europee.

                                                                In parole povere chiederebbe a dei globalisti ubriachi e catastrofisti di rinviare il giudizio sul bilancio italiano, affinché i sovranisti possano con la consueta arroganza vantare vittorie (“alzando la voce si ottengono risultati”) magari vincere le elezioni e ….poi si vedrà. Una strategia fantastica.

                                                                E i mercati?
                                                                “i mercati capiranno” dice Giggino.
                                                                “Vogliono i nostri risparmi ma lo impediremo” dice il capitano

                                                                E il popolo italiano? Like like like

                                                                1. martello carlo scrive:

                                                                  BRUXELLES BOCCIA LA MANOVRA

                                                                  MIB: + 1,23
                                                                  INTESA: + 2,75
                                                                  UNICREDIT: +1,88
                                                                  Poste ITALIANE: + 3,08
                                                                  BTP decennali: + 1%

                                                                  SERGENTEN: a quanto li hai svenduti i tuoi 4 buoni?

                                                                  :-D :-D :-D

                                                                  • Silvestro scrive:

                                                                    “tanti nemici tanto onore”.
                                                                    Dopo l’alleato austriaco Sebastian Kurz, anche il grande amico Orban sostiene che “nella UE le regole si rispettano”. Ancora nessuno mi a spiegato a cosa servirebbe la grande coalizione sovranista europea.

                                                                    Grazie a Salvini vedrai dove ce la mettono la ‘letterina di Natale’.

                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                      SERVE a fare i cavoli propri, e non quei boveri afrigani sottomessi al CFA.
                                                                      Se la IUe ci metterà sanzioni e balle varie, vorrà dire che ce ne libereremo, ma da UOMINI non sottomessi a UOMINI DISCUTIBILI come MACRON.
                                                                      Se servirà, metteremo i fili spinati comtro ORBAN e contro KURZ ( KOMANDANTEN DELLE STURMTRUPPEN AUSTRIACHEN.)

                                                                      LO HAI CAPITO CHE NON VOGLIAMO UN ALTRO MONTI o uno TSIPRAS DDE NOANTRI?

                                                                    • Silvestro scrive:

                                                                      ops: “…mi ha spiegato…”

                                                                  1. marco.com scrive:

                                                                    Salvini aspetta la letterina di babbo Natale
                                                                    Che vuol dire? Oltre che dio si crede anche babbo natale?
                                                                    Boh
                                                                    ALLOCCHI UNITI D’ ITALIA CRESCONO

                                                                    Mi raccontano scene dall’INPS tipo quelle successe al Sud all’indomani delle elezioni del 4 marzo
                                                                    È proprio vero abbiamo non uno ma ben due babbo natale premier de facto

                                                                    Alleluyah

                                                                    1. Silvestro scrive:

                                                                      Martello:
                                                                      si può considerare la sbrodolata come una distrazione di massa antifrancese?
                                                                      Probabilmente no, visto che il blog è frequentato da quattro gatti.
                                                                      Ma un argomento per svicolare dalla bocciatura dell’UE del nostro bilancio questo si,
                                                                      assieme a quel desiderio sottinteso di andare per conto proprio.
                                                                      Ma se lo sfondo è questo come vuoi che reagiscano i mercati.

                                                                      Intanto anche oggi la collocazione dei BTP va a rilento e lo spread è a 310.
                                                                      Oltre alla ricollocazione in questo scorcio del 2018, L’Italia nel 2019 dovrà collocare circa 260 miliardi, 25 in più di questo anno causa la legge di bilancio.
                                                                      Se consideriamo che in questi mesi di governo gialloverde gli investitori hanno venduto titoli italiani per 60 miliardi, unito allo spread in crescita, la questione si fa veramente problematica.

                                                                      E’ evidente che l’ironia di Salvini sulla “letterina di Natale” è francamente di cattivo gusto.

                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                        TENERO DIFENSORE COOPERATIVO DEI POVERI MIGRANTI, DELLA BOCCIATURA DELL’UE NON ME NE PUO’ FREGARE DI MENO, NON SONO UN SERVO COME TE.
                                                                        Penso che l’ Italia abbia fatto i suoi maggiori passi avanti durante l’AUTARCHIA.

                                                                      1. martello carlo scrive:

                                                                        Macché SOROS, macché desertificazione dell’Africa, macché EURO, qui si tratta di CFA.
                                                                        NIGHT TABLOID del 19/11 ha (ri)aperto uno scenario ( che sia effetto del cambio ai vertici RAI? ) a livello mondiale del NEOCOLONIALISMO FRANCESE ( sì, proprio francese, quello che ci ritorna di notte i migranrti e ci bacchetta sulla manovra ) che impone governi, moneta, oltre che diritti di PRELAZIONE sulle ricchezze naturali a 14 paesi ( teoricamente ex colonie ) africani.
                                                                        Già avevo sollevato su questo blog la questione, commentando l’intervista a Mohamed Konare del Movimento Panafricanista., ma ora, superando il silenzio politicamente e SERVILMENTE CORRETTO DEI GIORNALONI e della RAIIONA, sull’onda del cambiamento e dela schiena dritta di fronte all’UE FRANCOTEDESCA, riemergono prepotentemente.
                                                                        Chi conosce cosa sottende l’ acronimo CFA? Probabilmente in questo blog tutti, tranne MAUREN, ma tra la gente comune, lo sanno solo gli addetti alle ONG salva sfrattati africani, tra cui spicca “MEDECINS SANS FRONTIERE”l, di chiara ispirazione GALLICO/NAPOLEONICA
                                                                        Ebbene, CFA, sta per “FRANCO DELLE COLONIE AFRICANE”, regno della banca centrale francese che lo stampa, lo controlla, ne ha stabilito il CAMBIO FISSO, DI CUI E’ GARANTE (CON I SOLDI DELLE COLONIE) e di cui si trattiene il 50% con cui si finanzia il DEBITO PUBBLICO.
                                                                        Com’è potuto succedere tutto questo in un’ Europa che critica l’Italia per il respingimento nella LIBIA dei TORTURATORI? Misteri MACRONIANI/SARKOZYANI/MERKELIANI/ NAPOLITANI che hanno fatto fuori GHEDDAFI che si opponeva a tutto ciò ( per non riesumare MATTEI ).
                                                                        L’attuale situazione è la CAUSA PRIMA dell’immigrazione da paesi che POTENZIALMENTE costiuiscono la parte più ricca del pianeta se non ci fosse lo sfruttamento DEGAULLIANIO FRANCESE che comporta:
                                                                        - Controllo di tutti le transazioni economiche ed i relativi cambi valutari, sui quali la FRANCIA si riserva il 50% a titolo di garanzia sul cambio fisso con l’EURO che confluisce sul bilancio schiavista del debito pubblico d’oltralpe.
                                                                        - Dissanguamento delle risorse africane per difendere la parità FISSA com l’ euro ( in pratica come per l’ italia post prodiana) per difendere un’economia debole di mfronte ad una moneta forte.
                                                                        - Impossibilità di attuare una politica economica indipendente dalla banca centrale francese, con un finanziamento delle attività economiche locali che comporterebbero un aumento dell’inflazione e quindi degli interventi delle banche centrali africane per conservare la PARITA’ imposta da chi vorrebbe rappresentare la faccia buona della GLOBALIZZAZIONE ONG.
                                                                        - MONOPOLIZZAZIONE DELLE ENORMI RISORSE NATURALI ( oro, uranio, petrolio, gas, cacao, caffè ) tramite il DIRITTO DI PRELAZIONE su tutte le transazioni.
                                                                        - Persino le DONAZIONI a favore di questi paesi finiscono nel debito francese..
                                                                        Si ritiene che gran parte dei colpi di stato nelle colonie francesi siano dovute ad interventi dei nostri amati cugini.

                                                                        http://www.africanews.it/14-paesi-africani-costretti-a-pagare-tassa-coloniale-francese/

                                                                        Se l’Europa futura sarà forgiata da questa nazione sopravvissuta allo schiavismo che provoca l’emigrazione e la desertificazione umana dell’AFRICA che approda in Italia e viene bloccata a VENTIMIGLIA, penso che sia meglio BUTTARLA ALLE ORTICHE.
                                                                        La reazione GIALLOVERDE a questi BRIGANTI patentati da ONU e tutti i CARROZZONI INTERNAZIONALI ALLEATI DELLA FINANZA SPECULATIVA. dovra’ essere ricordata come una PIETRA MILIARE DELLA STORIA E DELLA RESURREZIONE DEL GENERE UMANO, AFRICANO IN PRIMIS.

                                                                        STURMTRUPPEN E GALLI POST PETAINIANI PERMETTENDO, NATURALMENTE

                                                                        1. Silvestro scrive:

                                                                          Il pil nel 2018 è in calo e lo spread oggi e a 325 (a maggio era 140).
                                                                          I mercati non sono la commissione UE che Salvini beffeggia definendoli dei grafologi che mandano letterine cui noi pazientemente rispondiamo.
                                                                          Loro (i mercati) non ti comprano i i BTP e la trance offerta in questi giorni anche oggi è piuttosto debole.

                                                                          Tutto quello che viene deciso e dato per realizzato sono ancora numeri scritti su un pezzo di carta; dobbiamo ancora cominciare a spendere, ma abbiamo già cominciato a pagare gli interessi.

                                                                          Non ci sono distinzioni da fare, Salvimaio sono responsabili in solido di questa situazione. “il popolo è sovrano” dicono i fanfaroni, ma nelle fantasmagoriche promesse elettorali si sono dimenticati di spiegare che soldi a tutti fatti a debito hanno un costo. E prima ancora di cominciare ne paghiamo le conseguenze.

                                                                          Like like like

                                                                          • Gatón scrive:

                                                                            Vorrei semplicemente ricordare che il PIL 2018 è figlio della legge di bilancio 2018, approvata giusto un anno fa.
                                                                            Vedremo il PIL 2019, poi giudicheremo l’attuale governo.
                                                                            Altra cosa lo spread, che riflette la fiducia dei mercati nel debito pubblico italiano rapportata a quello tedesco.
                                                                            L’attuale differenziale con gli omologhi titoli tedeschi, a proposito perché ci si confronta coi tedeschi e non con la media europea, è comunque inferiore a quello rilevato nel 2011 e 2012.

                                                                            • Marco.com scrive:

                                                                              Stai bene?
                                                                              Sei convinto che la manovra dia lavoro e crescita?

                                                                              • Gatón scrive:

                                                                                Personalmente non ne sono convinto, ma non possiamo considerare responsabile di conseguenze già verificatesi una legge non ancora approvata.

                                                                                • marco.com scrive:

                                                                                  Mi stupisci
                                                                                  Dovresti saperlo molto bene che i mercati finanziari “scontano in anticipo le previsioni “
                                                                                  È l’atteggiamento di salvini è di uno sbruffone che fa campagna elettorale
                                                                                  Niente di male c’è di peggio ma la verità è verità
                                                                                  Vedremo i risultati

                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                  Non capisco perché non se ne parli, soprattutto da parte del governo, visto che fonda gran parte del rilancio del PIL sullo sblocco dei 150 MLD già stanziati, di cui ha parlato il ministro dell’Economia Tria e ora certificati dall’aggiornamento del Def.
                                                                                  Le difficoltà e le resistenze sono molteplici, ma superare il CODICE DEGLI APPALTI e le strozzature derivanti dall’ ANAC, è una strada obbligata ed è l’unica in grado di giustificare la manovra dal punto di vista meramente economico.

                                                                                  PS Il mio intervento è dovuto, non tanto alla preoccupazione di Bruxelles e dei mercati, quanto allo scetticismo del CUOCHEN MAUREN e più in generale delle STURMTRUPPEN.

                                                                                  La risposta del governo gialloverde è accelerare e mettere in bilancio risorse aggiuntive – circa 15 miliardi – solo per il triennio 2019-2021. Uno studio dell’Ance che sarà presentato martedì all’assemblea aiuta a ricostruire il resto dei 150 miliardi. Oltre al fondo infrastrutture ci sono 15 miliardi dai fondi strutturali europei, 27 dal Fondo sviluppo e coesione, 8 per il rilancio degli enti territoriali, 8 per il terremoto, 3 dal testo della legge di bilancio 2018, 6,6 per il contratto di programma Anas e 9,3 per il contratto Fs. L’Ance calcola che a oggi sono stati spesi solo 5,1 miliardi: 300 milioni del fondone di Palazzo Chigi, 2,1 miliardi del contratto Anas,510 del terremoto, 30 della legge di bilancio 2018. Frenata anche la spesa di Regioni e Comuni: spesi solo 1,2 miliardi degli enti locali, 700 milioni di fondi Ue, 300 del Fsc.

                                                                                • Silvestro scrive:

                                                                                  Abbiamo sempre detto che in politica anche l’atteggiamento ha il suo peso.
                                                                                  Quindi prendiamo per buone le numerose sparate dei nostri governanti che non sono certo concilianti.
                                                                                  Ne consegue che chi finanzia il nostro debito, o prende sul serio queste esternazioni oppure considera i nostri Ministri degli sbruffoni arroganti.
                                                                                  Constatare che sembra prevalere la prima ipotesi, è un segno di rispetto e considerazione per il nostro governo.
                                                                                  I mercati quindi si cautelano per tempo prima che diventi operativo un bilancio che tutti, ma proprio tutti, considerano fallimentare.

                                                                                  Suonano bene le sparate di Salvini “se lo spread sale significa che siamo sulla buona strada”…..
                                                                                  SI della speculazione finanziaria.

                                                                          1. marco.com scrive:

                                                                            Il cane, si sa, è il champion della fedeltà.
                                                                            Il padrone può essere un fanfarone un coglione uno sbruffone ma il cane è sempre fedele al padrone.
                                                                            Salvini dice che con di maio ci va d’amore e d’accordo
                                                                            Non c’è ambiguità
                                                                            Allora quelli sposati con salvini sono dei cornuti
                                                                            Accettano allegramente che il coniuge salvini se la faccia con l’amante di maio
                                                                            Ma il cane è fedele al padrone
                                                                            Il guaio è che ha la rabbia

                                                                            1. marco.com scrive:

                                                                              Abbaiare sempre più meste del derelitto e spelacchiato martello
                                                                              Adesso anche salvini con quel suo fare da dio-ducetto tira fuori i poteri forti
                                                                              Che ovviamente ce l’hanno con lui che è qui mandato dal popolo

                                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                                Chissà perché leggendo gli interventi di Martello cosi moralistici e scandalizzati sulla condizione europea mi viene in mente Paolo Savona (citato anche da Marco).
                                                                                Candidato Ministro dell’economia e bloccato solo da Mattarella (“Mattarella dimettiti”) è stato fino ad ottobre 2018 “director” del fondo  Euklid Ltd, un hedge fund. E’ un fondo speculativo, di cui Savona è tuttora azionista; ha sede a Londra, è molto attivo dal Lussemburgo, ed è imperniato sull’uso di tecnologie come l’intelligenza artificiale. Savona inoltre denuncia altri 1,3 milioni di euro custoditi in Svizzera, parte in una polizza e parte in un conto.
                                                                                Niente di più estremo di un comportamento finanziario globalista ed esclusivamente speculativo.

                                                                                «Le difficoltà dell’Ue sono colpa delle élite che la guidano: dicono di interessarsi al popolo, ma si occupano solo di sé stesse e non ammetteranno mai il fallimento dell’Europa perché significherebbe autocondannarsi».
                                                                                Parole sue, ma sono lo specchio della sua persona e della sua attività.

                                                                                Poi ci lamentiamo se non ci prendono nella dovuta considerazione.
                                                                                Like like like

                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                  Noto con piacere che ti è rimasto un minimo di PUDORE: sui 1000 miliardi di evasione ed elusione rubati all’Europa dal DUMPING FISCALE del Lussemburgo del moralizzatore e fustigatore di costumi, nonché delle regole da rispettare, tale JUNKER, hai preferito zigzagare per finire su SAVONA, peraltro suggeritoti dal CUOCHEN MARCHEN, noto per la sua bravura nel cucinare sempre le stesse minestre, col quale formi una coppien formidabilen.
                                                                                  Ah, SAVONA,SAVONA……. che vuoi che ti dica, i giochi della politica bisogna aspettare la chiusura per capirli, come per gli inceneritori. Tra l’altro SAVONA, non era quello per l’uscita dall’EURO? Di certo è un professore come MONTI e GIORGETTI non lo voleva nell’ esecutivo, avendo realizzato che ai professori avevamo già dato. Ha sbagliato SALVINI? Lo vedremo.
                                                                                  Comunque, ti do una notizia ( da “AFFARI ITALIANI.it ): la COMMISSIONE ha dichiarato che la contestazione all’ Italia riguarda il PASSATO, passato in cui “L’Italia non ha rispettato il parametro per la riduzione del debito né nel 2016 (scostamento del 5,9% del Pil) né nel 2017 (scostamento del 5,1% del Pil)”, cioè dati che si riferiscono quando al ministero del Tesoro c’era Pier Carlo Padoan che ora tuona un giorno sì e l’altro pure, contro la leggerezza finanziaria del governo.”.
                                                                                  E qui, dicendo che l’Italia ha ricevuto favori per 30 MLD (per favorire il “SI” al REFERENDUM e il successo del PD alle ELEZIONI), ), il discorso diventa politico.
                                                                                  Caro SERGENTEN, se la UE è questa, arroccata per difendere BERLINO fino all’ ultimo uomo, come sempre perderà la GURREN, quindi BISOGNA CAMBIARLA ALLA RADICEN o IMPLODERA’.

                                                                                  • Silvestro scrive:

                                                                                    La tua propensione alla perenne autoassoluzione è sconcertante.
                                                                                    Savona non è il Giggino qualsiasi oppure il Capitano che ce l’ha duro; è l’economista più navigato della combriccola governativa più ancora di Tria che vanta una carriera prevalentemente accademica.
                                                                                    Savona, anche per l’età, incarna quella elite capitalista e globalista che cura attivamente interessi specifici e personali contro cui, il governo che rappresenta ,non lesina insulti di ogni tipo. Il fatto che ora si lamenti delle regole europee nelle cui carenze ci sguazza alla grande lo trovo francamente patetico. Ovviamente non è il solo, ma almeno i suoi interlocutori europei hanno il pudore di non lamentarsene troppo.

                                                                                    Prendersela con Bruxelles, comunque, è una gigantesca distrazione di massa tesa solo a cercare un nemico contro cui scagliarsi. Non voglio ripetere continuamente le stesse cose:
                                                                                    LA NOSTRA ATTENZIONE DEVE ESSERE RIVOLTA PREVALENTEMENTE AI MERCATI CHE CI FINANZIANO I DEBITO.
                                                                                    Il bilancio presentato convince nessuno, ma proprio nessuno; non tanto per l’aumento del debito ma per come questo viene utilizzato.
                                                                                    Con la pubblicazione dei decreti attuativi vedremo subito le conseguenze.
                                                                                    Ergo o si pratica una consistente rettifica oppure andiamo a sbattere.

                                                                                    PS.: L’implosione dell’UE, che è un desiderio mai dichiarato ai tanti like, è un altro argomento di fibrillazione dei mercati. Ma prima o dopo bisognerà pure parlarne.

                                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                                      Caro SERGENTEN, le STURMTRUPPEN perderanno la guerra e sarà un disastro per tutta Europa, anche senza il tuo ed il loro ostinato silenzio e acquiescenza.
                                                                                      Questa UE con i paradisi fiscali al suo interno con al volante chi li ha creati è costruito come le opere della MAFIA: SULLA SABBIA.
                                                                                      Ammettiamo che la tua dietrologia su SAVONA sia reale: bene, SAVONA non conta una emerita cippa: la battaglia con questa europa LUSSEMBURGHESE, spero ccontinuerà anche senza di lui perché è GIUSTA E POLITICA: un governo (MONTI) imposto dalle banche tedesche e francesi, FMI e BCE è stato già troppo: VOGLIAMO CONTINUARE COSI, ANCHE SE NON C’E’ PIU’ BERLUSCONI?
                                                                                      MALEDIZIONE, NON VUOI CAPIRE CHE NON POSSIMO ESSERE ESTROMESSI DALLE DECISIONI FRANCO TEDESCCHE CHE CI HANNO FATTO E CI FANNO LA GUERRA IN LIBIA, SUI MIGRANTI, sulle BANCHE E PERSINO SU FINCANTIERI ?

                                                                                      Tu dici, “Il bilancio presentato convince nessuno, ma proprio nessuno; non tanto per l’aumento del debito ma per come questo viene utilizzato.”
                                                                                      Su questo sono d’accordo, ma la mia contrarietà ai GRILLESCHI, forse, anzi certamente, è inferiore all’ attuale UE: QUESTA E’ LA VERITA’.
                                                                                      DEVO DIRE CHE E’ UNA LOTTA SUL FILO DEL RASOIO: FICO ED I RADICAL FICHI SONO APPENA SOTTO A JUNCKER.
                                                                                      Spero che SALVINI e la LEGA riescano a sgonfiare le velleità di far mantenere l’ARCADIA nostrana della decrescita felice per i fancazzisti meridionali mantenuti dall’inquinamento delle fabbriche, dei termovalorizzatotri e del traffico padano.
                                                                                      LO SPERO PRIMA CHE VENGA INTRODOTTIO IL REDDITO DI CITTADINANZA, con questa finanziaria meridionalisticamente MAFIOSA.
                                                                                      Scippare questo reddito, rimandato alle leggi COLLEGATE, sarebbe la contropartita dell’ affossamento da parte dei potentati meridionali al COLLEGATO AL FEDERALISMO FISCALE messo in CANTINA nel 2012 DAI MANTENUTI.
                                                                                      Il SUD ha bisogno di lavoro, e chi vuole seriamente lavorare, non deve emigrare al nord, ma SCEGLIERE IL SUO MODELLO LEGHISTA.

                                                                                1. Gatón scrive:

                                                                                  Durante l’odierna edizione de “il rosso e il nero”, il rappresentante del PD Francesco Scopelliti, commentando le regole relative all’erogazione del reddito di cittadinanza, ha testualmente affermato che “per offrire tre posti di lavoro ad un milione di disoccupati servono tre milioni di posti di lavoro” che, ovviamente, con ci sono.
                                                                                  Se queste sono le capacità logico/deduttive dei PD, forse ho capito il motivo del loro ineluttabile declino.
                                                                                  Se aveste dei dubbi, potete rivedere la trasmissione sul sito, verso la fine.
                                                                                  Un altro degli ospiti ha dichiarato di dover continuare a lavorare, nonostante l’età, perché la sua pensione lorda, a sessant’anni, è di 500 Euro, pari a 340 netti.
                                                                                  Mi chiedo quanti contributi abbia versato il signore in questione.
                                                                                  Anche questo verso la fine, gli ultimi dieci minuti saranno più che sufficienti.

                                                                                  1. marco.com scrive:

                                                                                    Detto fin dall’inizio, in epoca non sospetta, l’efficacia di martello è pari a quella di Toninelli

                                                                                    1. marco.com scrive:

                                                                                      martello sempre più spelacchio
                                                                                      cane con rabbia e rogna e per di più sempre più spelacchio
                                                                                      Europa: se non ti piace vattene (lo dice persino vittorio feltri)
                                                                                      Invece martello come toninelli a 370 gradi: insulso

                                                                                      1. marco.com scrive:

                                                                                        Paolo Savona, il grande sostenitore dello scontro frontale con Bruxelles sulle regole ha ammesso la sua preoccupazione: “La situazione è grave, non mi aspettavo che le cose andassero in questo modo”.

                                                                                        Avvertite il dobermann spelacchiato.

                                                                                        1. martello carlo scrive:

                                                                                          In questo blog esiste uno strenuo difensore del DEUTSCHEURO che mi ricorda il SERGENTEN di STURMTRUPPEN.
                                                                                          La sua fede in NAPOLITANO, SARKOZY, MERKEL è seconda solo a quella in JUNKER.
                                                                                          Ciò che lo caratterizza, come avesse in testa l’elmetto chiodato, è, non solo l’accettazione acritica ai misfatti ed al disordine europeo, ma anche una sottomissione MASOCHISTICA a questa situazione, per cui chi ha sempre ragione sta a BRUXELLES ( o al NAZARENO ) e chi ha sempre torto, in questo momento siamo noi.
                                                                                          Il suo senso critico gli impedisce persino di vedere cosa c’è dietro all’elezione del sunnominato JUNKER alla presidenza della commissione europea che è l’esempio di quanto succube della finanza sia questa europa sballata ed antidemocratica che fa cadere ed eleggere i governi con la grana delle EVASIONI ed ELUSIONI fiscali che hanno il loro ombelico proprio nel GRANDUCATO del LUSSEMBURGO.
                                                                                          Non so quanto possa servire, ma gli consiglio la lettura del libro “IL PARADISO DEI RICCHI” di LEO SISTI in cui si fanno le pulci al dumping fiscale in UE che consente alle mega multinazionali ( AMAZON, DEUTSCHE BANK, EON, IKEA, tanto per fare alcuni nomi.), di pagare tasse a livelli da ISEE di nullatenenti:
                                                                                          La stima che ne esce è una sottrazione ai popoli europei di ca. 1000 (MILLE) MILIARDI.
                                                                                          Ma non basta: gli stessi stati che più reclamano la procedura di infrazione per l’Italia, come l’OLANDA, e il BELGIO, unitamente all’ IRLANDA ,non sono da meno.
                                                                                          Penso che i nostri politici che cercano solo di giustificarci per la manovrina (che peraltro giudico insopportabile) da 20 MLD, dovrebbero passare all’attacco di queste aberrazioni di mercato che sono la vera causa del crollo europeo.
                                                                                          PURTROPPO LE STURMTRUPPEN AI MACCHERONEN DI CASA NOSTRA ANCORA UNA VOLTA NON VORRANNO AMMETTERE NEMMENO QUESTO.
                                                                                          INUTILE CHIEDERE AL SERGENTEN COSA NE PENSI: E’ DEL TUTTO INCHIODATEN.

                                                                                          :-D :-D :-D :-(

                                                                                          1. martello carlo scrive:

                                                                                            Gli IMENOTTERI grillseschi stanno tentando di modificare il DEF in modo che possa essere accettabile a BRUXELLES: in commissione bilancio alla Camera, hanno presentato un emendamento che preveda la fornitura gratuita dei PRESERVATIVI agli immigrati. Oltre al fine di cui sopra, dal loro punto di vista ci possono essere altre 2… anzi 3 valide motivazione per un provvedimento così progressista:
                                                                                            - temono di rimanere incinte (se deputate )
                                                                                            - temono che rimangano incinte le loro compagne ( se deputati )
                                                                                            - temono di prendersi qualche malora ( se deputati 1 o 2 )

                                                                                            Comincio a capire perché non vogliono gli inceneritori. Se la gente si incazza, come sta succedendo…….

                                                                                            1. marco.com scrive:

                                                                                              Il cane con la rabbia.
                                                                                              Forse anche con la rogna.
                                                                                              Ormai spelacchiato come l’albero spelacchio della raggi

                                                                                              Avanti Savona!
                                                                                              Ministro Savona, cosa ci dice dell’economia?
                                                                                              Sta aspettando i crisantemi da quell’esaltato di Borghi?

                                                                                              E pensa di maio, la coerenza di questo signorino.

                                                                                              bau…. ormai, un guaito

                                                                                              1. martello carlo scrive:

                                                                                                @ SILVESTRO: ” E’ abbastanza. chiaro? ”

                                                                                                E’ chiaro solo per i PIDIOTI

                                                                                                1. Silvestro scrive:

                                                                                                  Ormai non c’è dubbio, la politica si fa sui social, e quindi è necessario alimentare ogni giorno il consenso almeno con le chiacchiere.

                                                                                                  Qualche precisazione:
                                                                                                  La questione stranieri e permessi di soggiorno è iniziata nel 2002 con la legge Bossi-Fini che ha regolarizzati in un sol colpo 641.638 stranieri, più o meno quantI ne sono entrati negli ultimi 5 anni.
                                                                                                  Ma i voti Salvini li ha presi per le promesse elettorali: ruspe per i ROM, rimpatrio immigrati, abolizione Fornero, Shock fiscale, flat tax, “dello spread me ne frego”, “tanti nemici tanto onore” etc.
                                                                                                  Pidiota chi ci ha creduto?
                                                                                                  IMBECILLI coloro che lo hanno votato considerando verità assoluta la rapida realizzazione delle promesse elettorali.
                                                                                                  Like like like

                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                    Ulteriori precisazioni:
                                                                                                    La BOSSI/FINI, ha sanato una situazione generatasi dalle precedenti leggi sull’ immigrazione, specialmente la TURCO/NAPOLITANO, limitando le possibilità di entrare in Italia solo sulla base di un contratto di lavoro e non di semplici sponsorizzazioni come in precedenza e sulla base dei flussi annuali predeterminati.
                                                                                                    E’ chiaro che la situazione economica allora lo consentiva: dei 641000 permessi concessi, 315000 riguardavano colf e badanti e 326000 lavoratori subordinati, quindi tutto fatto in maniera ordinata e legale ( tra l’altro tutta gente che si è perfettamente integrata )
                                                                                                    Molto diversa la situazione per gli ultimi 700000, dal momento che lavoro in Italia non ce n’è, manco per noi e ci è stata IMPOSTA nonostante il bicchiere fosse già stracolmo per interessi vari, tra i quali quella della GLOBALIZZAZIONE SELVAGGIA, da trafficanti di esseri umani, da fattori religiosi, dalla volontà di stravolgere l’ordine continentale ( italiano in particolare ) ed economici, tutte cose che si stanno puntualmente realizzando, con la fondamentale mediazione cooperativa del PD.
                                                                                                    Non ci sono IMBECILLI, piuttosto diciamo che i PIDIOTI NON CI HANNO LASCIATO ALTERNATIVE, purtroppo.
                                                                                                    Ho ripetuto mille volte che l’attuale governo non mi è piaciuto e mi piace sempre meno, vista la mentalità grillesca dei 5*, ma non oso pensare a dove saremmo andati a finire se questa si fosse andata a sommare a quella dei loro cuginastri della sinistra PD.

                                                                                                    MENO MALE CHE CI SONO SALVINI E LA LEGA.

                                                                                                    • Silvestro scrive:

                                                                                                      Imbecilli costretti dai pidioti che “non vi hanno lasciato alternative” è molto riduttivo.
                                                                                                      La cronaca ci racconta di imbecilli costretti anche dalla Banca d’Italia, dall’Ufficio parlamentare di Bilancio, dall’Istat, dall’INPS, ovviamente tutti pidioti.
                                                                                                      Ma sul piano internazionale costretti anche da economisti amici, nemici e indipendenti, dalle agenzie di rating, dal FMI, dall’OCSE, da Draghi, dal silenzio dei grandi alleati di visegrad, da coloro che ci finanziano il debito e dallo spread che da maggio ad oggi è più che raddoppiato.

                                                                                                      Alla luce di queste constatazioni ‘imbecille’ suona come un complimento.

                                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                                        Il complimento bisogna girarlo ai GRECI, ridotti ad iloti di una ormai “semplice espressione geografica”.
                                                                                                        Certo, finché l’Italia faceva obbedientemente i compiti a casa, tutti erano più felici, almeno a livello degli attuali governanti, come del resto i pidioti a cui non mancavano certo le manate sulle spalle.

                                                                                                        • Silvestro scrive:

                                                                                                          Fare i compiti a casa significa innanzitutto rispettare le regole concordate ed i trattati internazionali, democraticamente sottoscritti. Regole, peraltro mai rispettate, ma sempre concordate senza strappi, sena arroganza, senza insulti, senza provocazioni. Regole che comunque hanno portato il pil italiano da -2,5 ad inizio legislatura del 2013 a +1,6 a fine 2017.

                                                                                                          Se tutto questo si identifica con i pidioti, tutti gli altri si classificano come imbecilli pure ignoranti.
                                                                                                          E’ abbastanza. chiaro?

                                                                                                  1. marco.com scrive:

                                                                                                    Kyrie eleison
                                                                                                    Mercy
                                                                                                    Pietà per il povero cane con la rabbia
                                                                                                    Costretto a fare bau bau (nb: lowercase not uppercase) per toninelli

                                                                                                    1. Silvestro scrive:

                                                                                                      Salvini ha sgomberato a Roma il campo abusivo BAOBAB. Like Like Like
                                                                                                      Sono intervenute le ruspe, tanto care al Ministro. Like Like Like

                                                                                                      Ma lo sgombero di questa area è già stato effettuata 22 volte (diconsi ven-ti-due) negli ultimi 3 anni e tutti senza proclami senza tweet e senza like.

                                                                                                      Gli evacuati dopo l’identificazione ed il loro rilascio dove andranno?
                                                                                                      A parte qualcuno andranno per strada dormiranno in qualche altro tugurio come invisibili. Like like like like

                                                                                                      E al sicurezza? E la legalità? Questi non dovevano essere rimpatriati rapidamente come promesso in campagna elettorale? Like like like

                                                                                                      Ma è in questo modo che il Ministro dell’Interno affronta il contrasto, la deterrenza e la legalità? Like like like

                                                                                                      E l’apertura di centri di identificazione in ogni regione promessi solo due mesi fa?
                                                                                                      Like like like

                                                                                                      Qualcuno è già pronto a sostenere che non è il caso di scandalizzarsi perché non c’è niente di diverso da quanto fatto fino ad ora. Vero; ma se Salvini ne fa un punto di orgoglio e di efficienza della sua attività mi deve anche spiegare cosa ha fatto di diverso dalle altre 22 volte precedenti.
                                                                                                      Like like like

                                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                                        2012: 13267 – 2013: 42935 – 2014: 170000 – 215: 153000 – 2016: 18100 0 – 2017:100000
                                                                                                        LIKE LIKE LIKE: con 700000 risorse VOLUTE dal PD BOERI DIPENDENTE, le nostre pensioni sono salve.
                                                                                                        Contrariamente a quanto si narra, non è stata la FORNERO a rimettere in sesto lo spread, bensì questa provvidenziale ondata africana mandata a civilizzare, rendere più sicura e felice il paese con la droga, di cui prima c’era (a sinistra) assoluta carenza e prezzi non accessibili ai bambini delle elementari e dei centri sociali.
                                                                                                        Naturalmente, per queste risorse, i governi PIDIOTI, avevano previsto il rilancio dell’edilizia popolare per 700000 unità abitative, nella previsione che i maschi avrebbero fatto entrare le rispettive tribù e che SALVINI avesse ruspato i fortini della malavita nera.
                                                                                                        In realtà i miliardi stanziati sono finiti in mano alle COOP che al massimo hanno messo su qualche campo di concentramento e qualche tendopoli: i boveri negri, che si aspettavano le case pronte, appena intonacate per il loro tanto atteso sbarco (oltre a un posto STATALE), delusi, si sono dati allo spaccio, alle occupazione, all’esproprio e al commercio illegale di qualsiasi tipo di merce purché contraffatta.
                                                                                                        NATURALMENTE E’ TUTTA COLPA DEL DECRETO SICUREZZA ( che, opinione del tutto personale, spero induca gli sfrattati a tornare dove vivevano senza dubbio una vita migliore ).
                                                                                                        Tutti si aspettavano che le “promesse” elettorali di espellerli in 5 mesi a fronte di un’incetta durata 6 anni, fossero fattibili? In realtà gli unici che ci hanno creduto sono i PIDIOTI ( come calza questo termine ) di cui SILVESTRO è la SUBLIMAZIONE.
                                                                                                        Per loro è un peccato che il flusso sia quasi azzerato e sia stato spostato dalla LIBIA al Marocco e alla SPAGNA: ERANO LA NOSTRA SPERANZA.

                                                                                                        Dal vertice di PALERMO, che i GIORNALONI hanno schifato, è emersa una critica anche a SALVINI dopo la sua visita e l’elogio/appoggio al QATAR per portare la pace in Libia, QATAR che le tribù del FEZZAN libico accusano di aver portato la guerra in Libia, finanziando i Fratelli musulmani e gli islamisti che impediscono il controllo dei confini meridionali e quindi quello del traffico delle MAFIE dell’IMMIGRAZIONE che comporta per loro stessi una forte invasione di MERCENARI e TRAFFICANTI africani sub sahariani e jihadisti da tutte le parti del mondo che si uniscono a Isis e altri gruppi terroristici nel deserto.
                                                                                                        Sono proprio questi ” la base dei mondialisti, contro il concetto di nazione libica, a favore dei confini aperti per avere altri combattenti aggiungersi alla loro causa. Gli islamisti non hanno una nazione, anzi la nazione è loro nemica. Per gli estremisti religiosi ciò che importa di più è cercare di instaurare la SHARIA.” ( da “gli occhi della guerra” ).
                                                                                                        Insomma questi QATARISTI sono un po’ come il PD: contro i confini e per la globalizzazione dei PONTI e soprattutto dei MINARETI.
                                                                                                        Il che ci consola non poco, visto che hanno controllato i flussi dei 700000 immigrati dalla LIBIA.
                                                                                                        CI ASPETTA UN GRANDE FUTURO DI INTEGRAZIONE…. JIHADISTA e SHARIANA.
                                                                                                        LIKE LIKE LIKE BAU BAU BAU.

                                                                                                      1. marco.com scrive:

                                                                                                        Avanzamento mensile a 9 mesi dal VdC e 5 mesi del GdP

                                                                                                        ANNULLATO

                                                                                                        In considerazione dello stato di calamità si è ritenuto opportuno annullare il sal

                                                                                                        1. martello carlo scrive:

                                                                                                          “Tanto tuonò che piovve”. Speriamo che i tuoni dei nostri amici teteschi che si sentono i depositari di tutte le virtù e coloro che mantengono l’Europa, non facciano veramente piovere o addirittura tempestare, come si auspicano.
                                                                                                          L’ ufficio studi della BUNDESBANK suggerisce all’Italia di imporre una PATRIMONIALE del 20% per risolvere il problema del debito pubblico (come non l’avessereo già fatto imponendoci MONTI &C e distruggendoci. il capitale immobiliare).
                                                                                                          Non so quale effetto tale disinteressato consiglio ( quando ci decideremo anche noi a fare loro i CONTI in tasca e tirar fuori i loro scheletri nell’armadio? ) sui buon del tesoro, so solo che non è certo un incoraggiamento a far rimanere i capitali in Italia.
                                                                                                          TREMONTI, che rispetto a PADOAN e TRIA considero un GIGANTE, ha chiaramente detto che ciò sarebbe la pietra tombale dell’ Italia, cosa che in Europa farebbe felici molti. L’idea di favorire l’investimento nel debito pubblico italiano, detassandolo e rendendolo IMPIGNORABILE ( stile QUINTINO SELLA ), però gli fagiola parecchio in quanto la discesa dello spread potrebbe ampiamente compensare il minor introito fiscale ed aumenterebbe la fiducia degli investitori anziché DISTRUGGERLA DEFINITIVAMENTE alla “mangia kartoffeln”.
                                                                                                          Qualcuno nel governo avrebbe già prospettato una cosa simile ( i CIR), ma secondo TREMONTI, l’idea della detassazione avrebbe una maggiore rilevanza.
                                                                                                          Non mi sembra una cattiva idea.

                                                                                                          • Gatón scrive:

                                                                                                            Come il reddito di cittadinanza è un premio per i fancazzisti, la patrimoniale quale che sia l’aliquota è una punizione per chi ha saputo amministrare bene il proprio reddito.

                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                              Non vorrei essere stato frainteso: ho parlato di FAVORIRE gli investimenti nel debito pubblico, non di OBBLIGARE.
                                                                                                              Ho tirato fuori il problema perché le voci che ne parlano sono sempre più insistenti, quindi qualcosa c’è sotto. Non vorrei che gli italiani si trovassero dalla sera alla mattina con la famosa MANINA nei loro conti correnti; meglio manifestare prima la propria contrarietà e le controindicazioni oggettive ad una tale operazione da pazzoidi ( che non mancano certo nel movimento dei fancazzisti ).
                                                                                                              Per il resto condivido pienamente quanto hai detto.

                                                                                                          1. Silvestro scrive:

                                                                                                            DESIREE

                                                                                                            Sempre pronti a generalizzare e colpevolizzare ‘gli altri’.
                                                                                                            Ma questo caso è diverso: Il padre, noto spacciatore di Cisterna, forniva coloro da cui la figlia acquistava la droga. Cosa nota alla famiglia al punto che lo stesso genitore proibì ai puher di frequentare la figlia: Vendere droga ai coetanei ma non a Desiree.
                                                                                                            Il padre era comunista?
                                                                                                            Se non ci fossero stati nigeriani non ci sarebbe la droga?
                                                                                                            Ne dubito.
                                                                                                            Certamente influiscono le aree abbandonate, il sindaco di turno, quelli che c’erano prima, la giustizia, l’assenza dello Stato, la scarsa presenza delle forze dell’ordine;
                                                                                                            ma se vogliamo proprio generalizzare va sottolineato il ruolo dei GENITORI, L’EDUCAZIONE, LA RESPONSABILITA NEL SEGUIRE I FIGLI, L’ESEMPIO DA DARE LORO, IL RISPETTO DEL PROSSIMO E DELLE AUTORITA’.
                                                                                                            In questo dramma tutto questo è mancato.

                                                                                                            Oggi la rivendicazione forte è solo sui ‘diritti’; il termine ‘doveri’ è stato dimenticato, direi detestato.
                                                                                                            Sono importanti solo il numero dei like, e vantare molti follower.

                                                                                                            • Gatón scrive:

                                                                                                              E dopo che avete riscoperto il valore della “Patria”, termine fino a poco fa bollato come fascista, mi aspetto che vi appropriate di Dio e Famiglia.

                                                                                                              • Silvestro scrive:

                                                                                                                Cosa c’entra tutto questo.
                                                                                                                Se non riesci nemmeno a separare il ruolo di un genitore da una posizione politica non vedo di cosa discutiamo.

                                                                                                                • Gatón scrive:

                                                                                                                  Sul ruolo dei genitori ho le idee ben chiare, quello che non avevo ancora capito era che anche tu fossi di destra.
                                                                                                                  D’altra parte, se parliamo di evasione fiscale, previdenza e sanità probabilmente sono più a sinistra di tanti altri…

                                                                                                            • Gatón scrive:

                                                                                                              Quasi dimenticavo i diritti ed i doveri…
                                                                                                              Uno dei due è di sinistra, l’altro di destra. Fate voi.

                                                                                                            • Gatón scrive:

                                                                                                              Genitori, educazione, responsabilità, esempio, rispetto ed autorità, chi dal 68 in avanti non ha fatto altro che i distruggere ogni principio comportamentale basato su questi termini, forse la destra ?

                                                                                                            1. Gatón scrive:

                                                                                                              Uno straniero col permesso di soggiorno scaduto da quattro anni, secondo voi rientra nel conteggio di quelli presenti sul territorio nazionale ?

                                                                                                              • diogene scrive:

                                                                                                                Siamo a Rischiatutto e tu fai come Mike Bongiorno ?
                                                                                                                Mi permetto di far notare che in un’ottica di confornto di opinioni è opportuno far seguire (o precedere) ad una domanda anche il proprio punto di vista.

                                                                                                                In merito allo scambio silvestro-gaton di cui immediatamente sotto, osservo che per uno di destra la sinistra si identifica con i centri sociali e che per uno di sinistra la destra si identifica con i neonazisti e in questo modo il valore dello scambio è zero.

                                                                                                                Dal punto di vista fattuale, se mi dicono che il commercio della droga è passato in mano ai nigeriani che utilizzano gli sbarcati dall’ Africa (sia quelli che potrebbero essere sbarcati proprio per questo motivo piuttosto che quelli che non hanno trovato altra alternativa per vivere/guadagnare molto bene), io ci credo.

                                                                                                                Che questo sia un fatto negativo, personalmente lo considero tale.

                                                                                                                Se parliamo di soluzioni, non ne vedo. Vedo proclami elettorali ed esibizioni di volontà e di vendetta. La proposta è quella della repressione dura, ma la storia in ogni luogo e in ogni tempo ha dimostrato che questo approccio non è affatto efficace.

                                                                                                                • Gatón scrive:

                                                                                                                  Ciò su cui volevo far riflettere è come il numero di stranieri presenti sul territorio nazionale sia sconosciuto e basato semplicemente su stime, più o meno ottimistiche.
                                                                                                                  Secondo me chi non rinnova il permesso viene conteggiato tra i presenti ancora per un anno, dopo di che viene dato come uscito dall’Italia, non si sa dove.
                                                                                                                  Ma se qualcuno, solitamente bene informato ed avvezzo alle statistiche ufficiali, darà attendibili indicazioni di diverso tenore, sarò ben lieto di aggiornarmi.

                                                                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                                                                LA MORTE DI DESIDRE’ A SAN LORENZO.

                                                                                                                E’ strano; tutti a trattare l’argomento come qualcosa di estraneo a noi, una tragedia importata dai clandestini. Ma la famiglia, i genitori?
                                                                                                                Gianluca Zuncheddu, 36 anni, è il padre di Desirée. Non è un nome qualunque a Cisterna, ha un precedente penale importante alle spalle: è stato arrestato nel 2012 nell’ambito dell’operazione “Bassotti” in cui era considerato uno dei capi dello spaccio di droga a Cisterna e prima ancora qualcuno gli ha sparato per ritorsione.

                                                                                                                Oggi Gianluca Zuncheddu, agli arresti domiciliari, non si da pace, è disperato.
                                                                                                                Ma se fino a ieri lui stesso spacciava la stessa droga ai coetanei di sua figlia, qualche riflessione in più sarebbe utile anche a nonni e genitori di questo blog.

                                                                                                                • Gatón scrive:

                                                                                                                  Ho sempre sostenuto che la droga, leggera o pesante che sia, è sempre stata parte della cultura, parola mai fuori luogo come in questo caso, della sinistra, probabilmente considerata uno dei tanti strumenti atti a scardinare la società favorendo l’instaurazione di un nuovo ordinamento.
                                                                                                                  In altri termini non ho mai conosciuto uno di destra sostenere la liceità dell’uso di sostanze stupefacenti, mentre la maggior parte dei sinistri ha sempre propugnato la libertà individuale di scegliere l’autodistruzione, giustificandola come l’unico mezzo di fuga da una società che non condividevano.
                                                                                                                  Detto questo non mi pare che qui siamo nell’ambito di un semplice rapporto spacciatore / consumatrice, qui entrano in gioco altri elementi culturali, ancora questa parola male interpretata, incompatibili con il vivere civile così come inteso da noi.
                                                                                                                  E nessuno ha ancora spiegato il silenzio dei media, protrattosi per oltre tre giorni.

                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                  Potrei cavarmela dicendo che la droga è di sinistra, problema vergognosamente sottovalutato, come l’immigrazione.
                                                                                                                  Il non voler ammettere che 700000 immigrati, in gran parte africani, giovani, giovanissimi lontani da casa, molti dei quali musulmani, che spesso considerano la donna come essere inferiore, se non spregevole specialmente quando gode di una libertà sessuale per loro inconcepibile e disprezzabile, significa essere dei pidioti.
                                                                                                                  Vorrei farti rilevare che protagonisti di questi episodi non sono mai immigrati di altre etnie o di altre religioni: non ho mai sentito di filippini o cinesi protagonisti di questi crimini.

                                                                                                                  Le tue idee non fanno altro che confermare che se la sinistra tornasse al potere, il flusso e l’industria immigratori riprenderebbero più disastrosamente di prima e QUESTO BISOGNA TENERLO SEMPRE BEN PRESENTE ANCHE NEL DIBATTITO ATTUALE SULLA MANOVRA.

                                                                                                                1. martello carlo scrive:

                                                                                                                  La tragedia di DESIREE compare in prima pagina di tutti i quotidiani.
                                                                                                                  Fanno comprensibile eccezione:
                                                                                                                  - L’AVVENIRE, che rimanda l’argomento in pagina a doppia cifra
                                                                                                                  - l’OSSERVATORE ROMANO che non ne accenna proprio.
                                                                                                                  Che si vergognino, sentendosi corresponsabili di questo, di altri analoghi episodi come dell’ esplosione del consumo di droghe e spacciatori d’importazione nel nostro paese?
                                                                                                                  SAREBBE GIA’ UNA PRIMA, POSITIVA PRESA DI COSCIENZA.

                                                                                                                  1. Gatón scrive:

                                                                                                                    La povera Desirée è stata uccisa nella notte tra il 18 e il 19 ottobre, ma la notizia è stata pubblicata solo il 24, quando già da un paio di giorni circolava sul web. Mi chiedo il perché di questo ritardo, se vi sia stata censura.

                                                                                                                    1. Silvestro scrive:

                                                                                                                      E cosi solo dopo qualche mese siamo riusciti nella straordinaria imresa di metterci contro anche Draghi. Un record difficilmente superabile che è l preludio a nuovi record negativi.
                                                                                                                      Le parole della BCE si possono sintetizzare in una breve quanto coincisa frase:

                                                                                                                      “la BCE non finanzia i deficit dei Paesi”

                                                                                                                      E la frase, per quanto contestata dai soliti, non ammette repliche:
                                                                                                                      >> Se è vero che anche i governi precedenti hanno sforato i parametri, lo hanno sempre fatto in un clima di trattativa con i vertici europei.
                                                                                                                      >> Il contesto economico mondiale era positivo ed aveva un tendenziale in crescita
                                                                                                                      >> Il QE ci assicurava una base di copertura del debito
                                                                                                                      >> Il tono di sfida, l’arroganza e l’insulto anche personale che ha caratterizzato questo periodo induce anche la controparte ad atteggiamenti altrettanto rigorosi e sovranisti.
                                                                                                                      >> Una rigidità condivisa da tutti, ma proprio tutti, amici e nemici, dentro e fuori la l’UE.

                                                                                                                      I fanfaroni, logorroici, salvatori della Patria, unti dal Signore hanno stranamente perso ogni loquacità. A maggio cambia tutto, promettono, ma ci sono ancora 6-7 mesi e siamo sicuri di arrivarci in tempo?
                                                                                                                      Certo “ce l’abbiamo duro”.
                                                                                                                      Ma l’affare si ingrossa e il rischio che gli italiani se lo trovino in quel posto è sempre più probabile.

                                                                                                                      LIKE LIKE LIKE …LIKE

                                                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                                                        ILOTA dell’UE, cosa credi che abbia paura o non abbia argomenti per confrontarmi con le tue litanie da REPLICANTE? Il fatto è che non ho tempo da perdere con le CASSANDRE GODERECCE: basterebbe, per tapparti la bocca che avevate lo stesso atteggiamento nel 2011 da anti italiani d’antan, procacciatori di disgrazie:
                                                                                                                        - “Se è vero che anche i governi precedenti hanno sforato i parametri, lo hanno sempre fatto in un clima di trattativa con i vertici europei.”…. E COSA AVETE OTTENUTO SE NON PRESE IN GIRO E MANATE SULLE SPALLE?
                                                                                                                        - “Il contesto economico mondiale era positivo ed aveva un tendenziale in crescita”…. E L’AVETE BUTTATO ALLE ORTICHE
                                                                                                                        - “Il QE ci assicurava una base di copertura del debito”…. grazie a BERLUSCONI che ha messo DRAGHI alla BCE
                                                                                                                        - “Il tono di sfida, l’arroganza e l’insulto anche personale che ha caratterizzato questo periodo induce anche la controparte ad atteggiamenti altrettanto rigorosi e sovranisti.”… il risultato non è cambiato oppure è cambiato in meglio, con la messa in discussione/distruzione dei MOSTRI (UBRIACHI) SACRI di BRUXELLES e con essi la spartizione dell’ Europa tra FRANCIA e GERMANIA, anche se DANTON, MARAT e ROBESPIERRE alla PUMMAROLA li metterei nel forno a legna
                                                                                                                        - ” Una rigidità condivisa da tutti, ma proprio tutti, amici e nemici, dentro e fuori la l’UE.”… tranne da S&P, TRUMP, PUTIN e da qualche economista, anche tedesco e altri in via di condivisione e contestazione e che comunque contribuirà a distruggere questa Europa che invece di avvicinare i popoli li sta riportando alle antiche rivalità e all’odio reciproco: distruzione inevitabile per ricostruirla su basi democratiche non più sottoposta ai fondi speculativi ed ai marchingegni DERIVATI di accentramento della ricchezza e del POTERE SOVRASTATUALE.
                                                                                                                        Il mondo sta cambiando, importatore di GHANIANI, NIGERIANI e SENEGALESI, ma tu ILOTA a 90° non puoi capirlo.
                                                                                                                        P.S.- Ciò detto, non significa che io sia sempre più schifato dal compor4tamento di questi TERRONI viziati dalle paghette…pardon pagone di papà NORD.
                                                                                                                        Quello che non capisco è il tuo atteggiamento pro DRAGHI che rifiuta il supposto mantenimento dell’ UE rispetto all’ Italia e condanni il rifiuto del NORD a mantenere gli evasori neri e mafiosi del SUD.

                                                                                                                      1. Silvestro scrive:

                                                                                                                        “IL condono è una forma di redistribuzione del reddito”.
                                                                                                                        Questa è l’affermazione di Savona a sky.
                                                                                                                        Cazzooooooo!!!!!! Quindi chi non paga le tasse lo fa perché sa che poi il condono non andrà a beneficio degli evasori ma dei meno abbienti. Per contro tutti quelli che le pagano regolarmente sono dei beceri egoisti insensibili alle necessità della povera gente.
                                                                                                                        E lo dice un Ministro non certo marginale di questo governo: Siamo proprio in buone mani.

                                                                                                                        1. marco.com scrive:

                                                                                                                          L’ultima di quel @€£#]|£$ indefinibile indescrivibile pericoloso soggetto vice premier: ce l’ha con draghi e non teme standard&poor

                                                                                                                          Come mai ci sono ancora sul territorio italiano ghanesi senza permesso? Siamo d’accordo che la responsabilità prima è del ministro dell’interno?

                                                                                                                          1. Silvestro scrive:

                                                                                                                            TRIA:  «È inutile cercare 2 o 3 miliardi nel bilancio dello Stato per finanziare le riforme, se ne perdiamo 3 o 4 sui mercati finanziari a causa del rialzo dello spread».
                                                                                                                             «È a un livello che non possiamo tenere a lungo, danneggia le banche» 
                                                                                                                            CONTE. ”Se resta alto diventa un problema”.

                                                                                                                            Francamente non capisco; ci hanno rotto gli zebedei per mesi con gli slogan
                                                                                                                            “dello Spread me ne frego “ … LIKE LIKE LIKE.
                                                                                                                            “Se lo spread sale siamo sulla buona strada” LIKE LIKE LIKE
                                                                                                                            e adesso, dopo insulti, prepotenza, arroganza, le suole delle scarpe sul discorso di Moscovici, ci sono queste perplessità!!!
                                                                                                                            E il governo del buon senso? A maggio ci sarà un altra Europa dicono gli illusi, ma quale.

                                                                                                                            Dopo l’elenco delle posizioni del grande fronte sovranista europeo unito (a parole) in un solo obiettivo, perfino l’AFD tedesco (in odore nazista) e grande sponsor di Salvini prende le distanze.
                                                                                                                            “La folle manovra degli italiani è a spese della Germania: perché dobbiamo pagare noi per i ricchi italiani?” scrive Alice Weidel. E ancora, tra numerose stellette: “Orrendo nuovo indebitamento: sono pazzi questi romani!”.
                                                                                                                            “L’Italia – spiega la presidente del partito dell’ultradestra – si affida alla solidarietà europea o sul fatto che la Bce annulli i suoi debiti obbligazionari. In questo modo la Germania sarà ancora una volta l’ufficiale pagatore”. “Come si può vendere agli europei il concetto che in futuro 400 mila o 500 mila italiani andranno anticipatamente in pensione, e che ci sarà anche un reddito minimo e una flat tax? Questi sono atti di beneficenza di uno Stato sociale che altri Paesi membri non osano neanche sognare”.

                                                                                                                            1. martello carlo scrive:

                                                                                                                              Le viscide serpi non possono dialogare con nessuno e persino per scoprire l’acqua riscaldata, hanno bisogno del MAESTRO, magari GRANDE come nelle LOGGE; peccato che alla fine diventi viscido pure lui.
                                                                                                                              DICIAMO CHE LA MIA COMPASSIONE STA PER FINIRE: BENE, RICOMINCIA IL DIVERTIMENTO.

                                                                                                                              • marco.com scrive:

                                                                                                                                Naturale. Un cane resta un cane e sa solo abbaiare
                                                                                                                                Fin qui, niente di particolare.
                                                                                                                                La issue è il cane con la rabbia.
                                                                                                                                Meridionali comunisti froci negri tedeschi francesi moody soros bau bau bau
                                                                                                                                O meglio: BAU BAU BAU BAU BAU
                                                                                                                                e quando non fa BAU fa il toninelli qualunque

                                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                                  E’ ora che cambi pelle, anche se ciò non trasformerà il tuo viscidume, tipico di chi non esplicita mai le proprie idee per il semplice fatto che non ne ha.
                                                                                                                                  Torna dal tuo MAESTRO e vedi di fartene prestare qualcuna.
                                                                                                                                  :-(

                                                                                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                “L’ITALIA PRETENDE RISPETTO”, “NON SIAMO LO ZERBINO DELL’EUROPA”. Sono questi gli slogan declinati dai gialloverdi in mille modi alle TV a sui social ogni volta che si parla delle Istituzioni europee.

                                                                                                                                E cosi Angelo Ciocca, europarlamentare della Lega, alla conferenza stampa in cui Moscovici spiegava i motivi del rigetto del bilancio italiano saliva sul tavolo dei relatori, si leva la scarpa e calpesta la lettera che è stata appena spiegata.
                                                                                                                                Un gesto autorevole di protesta che conferma e rafforza l’immagine di dignità e orgoglio del nostro Paese.

                                                                                                                                Il Parlamentare ha cercato ovviamente solidarietà sui social e scrive “… L’Italia merita rispetto e questi #EuroImbecilli lo devono capire, non abbassiamo più la testa!!! Ho fatto bene ???”.
                                                                                                                                Non ho seguito tutti i commenti ma si evidenza quella del Ministro dell’Interno che scrive “L’Europa non la cambiamo con le provocazioni”.
                                                                                                                                L’esempio è importante e una stroncatura cosi autorevole non va sottovalutata sopratutto se il medesimo, il giorno prima, ha dato dell’ubriacone a Juncker.

                                                                                                                                LIKE LIKE LIKE … LIKE

                                                                                                                                1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                  CACCHIO, ma io credevo che con la lettera di Tria di risposta a Bruxelles tutti gli alleati/amici europei di Salvini si sarebbero schierati in massa a favore dell’Italia. Anzi avrebbero sollevato un vero e proprio “casus belli” per cominciare a picconare quella Europa zoppa e burocratica che tutti non vedono l’ora di cambiare.

                                                                                                                                  Il punto è che in questa battaglia l’Italia è sola. Non solidarizza la Grecia di Alexis Tsipras, che pure sta chiedendo ulteriore flessibilità all’Ue; Ma Salvini non trova nemmeno gli alleati sovranisti al suo fianco: come per i migranti, lo lasciano solo anche sulla flessibilità, argomento di certo non di successo per l’elettorato austriaco o di altri paesi a guida sovranista, dall’Ungheria di Orban agli altri dell’est. Né Strache, né Orban si sono fatti vivi al fianco della Lega in questa nuova battaglia con Bruxelles. Eppure l’alleanza sovranista continua ad essere evocata a dispetto degli interessi contrastanti dei contraenti, un paradosso che evidentemente non scandalizza i più.

                                                                                                                                  Ma allora la domanda è obbligata: COSA SI ASPETTANO DI NUOVO E DIVERSO I SOVRANISTI ITALIANI SE GIA’ OGGI GLI ‘ALLEATI DI FERRO’ SE NE SBATTONO ALTAMENTE DELLE RICHIESTE ITALIANE.
                                                                                                                                  La prima risposta mi sembra ovvia: anche gli altri sovranisti curano innanzitutto il “prima noi”.

                                                                                                                                  LIKE LIKE LIKE LIKE……LIKE

                                                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                                                    Devo dire che sei sempre pronto a cogliere le novità: in Europa, prima di questo governo, avevamo alleati che sbucavano da tutte le parti: da BERLUSCONI a MONTI, ai governi a valle, tutta questa cacchio di UE ci ha regalato un sacco di miliardi e di manate sulle spalle e soprattutto SORRISI.
                                                                                                                                    Quando PADOAN andava a BRUXELLES tutti si alzavano in piedi di fronte alla sua STATURA di economista e di italiano e quando chiedeva soldi non c’era nessuno che ritirava la mano, gli bastava non avere immigrati tra le palle.
                                                                                                                                    Eh sì, avete fatto delle cose egregie, è per questo che MOSCOVICI, ORA, continua a ripeterci che di flessibilità (30MLD) ce ne è stata data fin troppa, PECCATO CHE NESSUNO SA DOVE SIA FINITA, come nessuno sa dove sia finita la crescita globale, il risparmio dovuto ai bassi prezzi del petrolio e i MLD del Q.E. Sappiamo invece benissimo dove sono finiti i migranti e il trattato di SCHENGEN
                                                                                                                                    Ti è mai venuto in mente che queste siano le cause della chiusura di tutto e di tutti e che quindi bisogna fare l’esatto contrario di quanto avete fatto voi?

                                                                                                                                    DISLIKE DISLIKE DISLIKE…. DISLIKE.

                                                                                                                                    Niente di nuovo quindi, l’ importante è che questi “sovranismi” non siano al servizio delle élites europee e mondiali, ma ne determinino la fine con il prossimo voto: la quadra la troveranno i popoli per i loro interessi e non per quelli della irrefrenabile, ingorda speculazione globalista.

                                                                                                                                    BAU BAU BAU

                                                                                                                                  1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                    Il sovranismo, per definizione, si oppone al trasferimento di poteri e competenze dallo Stato nazionale a un organo internazionale. I cittadini considerano infatti questo processo una minaccia all’identità nazionale o un attentato ai principi della democrazia e della sovranità popolare.

                                                                                                                                    Leggo “ …la quadra la troveranno i popoli per i loro interessi e non per quelli della irrefrenabile, ingorda speculazione globalista”.

                                                                                                                                    Ma di quali popoli parliamo!! proviamo ad elencarli:
                                                                                                                                    IL POPOLO DELLA LE PEN che se dovesse vincere immagino aprirà subito le frontiere a Ventimiglia e Bardonecchia.
                                                                                                                                    IL POPOLO AUSTRIACO che solo ieri per bocca di Sebastian Kurz ha stroncato senza mezzi termini il bilancio italiano.
                                                                                                                                    IL POPOLO TEDESCO DI AFD, vicino alla Lega, il cui leader Alexander Uland non solo è scivolato sul nazismo, ma ha anche avvertito il nuovo governo italiano che la Germania non dovrà pagare certo per le loro scelte.
                                                                                                                                    IL POPOLO SLOVENO che ha votato in giugno dove il partito di centrodestra guidato dall’ex primo ministro Janez Jansa, dice appunto: prima gli sloveni.
                                                                                                                                    IL POPOLO DI VCTOR ORBAN premier ungherese, alleato di Salvini, e strenuo difensore del diritto di ciascuno Stato europeo di decidere chi e come fare entrare sul suo territorio.

                                                                                                                                    Ma tutto questo cosa c’entra con la “ingorda speculazione globalista”.

                                                                                                                                    1. Marco.com scrive:

                                                                                                                                      Persino Giorgetti si mette a supplicare di calmarsi: lo spread impatta le banche quindi impatta tutti tranne le élite che si fanno i conti all’estero
                                                                                                                                      È chiaro che un cane rabbioso addestrato ad attaccare tutti quelli che non sono allineati al padrone
                                                                                                                                      Resta disorientato
                                                                                                                                      Restano solo due ruoli al martello di turno: abbaiare (BAU BAU) di rabbia o fare come toninelli, il ministro più ridicolo e imbarazzoso della storia

                                                                                                                                      1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                        IL tentativo continuo distinguere le responsabilità di Salvini da quelle di Di Maio è ridicolo e vigliacco.
                                                                                                                                        Insieme hanno dato vita ad un governo escluso categoricamente in campagna elettorale; insieme hanno composto una maggioranza parlamentare, insieme hanno sottoscritto un ‘contratto’.
                                                                                                                                        Tutto il mondo economico sta segnalando che un accrocco di bilancio come quello presentato avrebbe convinto nessuno, perché non crea sviluppo; ma è stato presentato ugualmente preceduto e accompagnato da arroganza, insulti e toni di sfida.

                                                                                                                                        Fino a ieri Salvini e Di Maio si sperticavano in reciproci attestati ti fiducia personale e correttezza. Se oggi si accusano reciprocamente di essere fessi, o bugiardi o distratti, confermano solo la rigida distinzione di dichiarazioni e promesse, spesso contraddittorie, che hanno caratterizzato il governo fin dall’inizio.
                                                                                                                                        Like Like Like

                                                                                                                                        Se l’esecutivo giallo-verde dopo solo 4 mesi è riuscito nella strepitosa impresa di trovarsi isolato politicamente in Europa ed economicamente contrastato da tutti gli organismi internazionali, il merito esclusivo è di Salvini-Di Maio senza distinzioni.

                                                                                                                                        Like Like LIke

                                                                                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                                                                                          Se c’è un comportamento vigliacco, non solo, ma leccapiedi e traditore del paese e della classe operaia è quello del tuo partito e chi insiste a negargli, da eterno gregario, ogni critica.
                                                                                                                                          Essere vigliacco per me significa tradire o non avere il coraggio di criticare il partito per cui simpatizza, cosa che io non ho mai fatto, non avendo mai approvato la collusione lega/5* e avendolo sempre apertamente criticato, se del caso.
                                                                                                                                          Invece di recitare sempre le stesse litanie, perché non giudichi nel merito il reddito di cittadinanza, magari contestando le mie convinzioni sulla situazione irrecuperabile e anarcoide (per non dire fuorilegge) del Mezzogiorno?
                                                                                                                                          Sai, visto che c’è un governo ombra con relativo programma per RENZI/PADOAN, uno per MARTINA, uno per MINNITI, uno per ZINGARETTI, uno per RICHETTI, me ne aspetterei uno anche da te, se avessi una intelligenza e opinioni tutte tue.
                                                                                                                                          Ah, dimenticavi il governo ombra della SERRACCHIANI.

                                                                                                                                          :-D :-D AHHHHHHH.

                                                                                                                                        1. marco.com scrive:

                                                                                                                                          Il fatto è che con i cani non si può ragionare.
                                                                                                                                          Come dice il mio Maestro: per dialogare occorre partire da una condivisione di principi e di criteri misurabili.
                                                                                                                                          Altrimenti è tifo da stadio.

                                                                                                                                          Concedo un indizio: la crisi economica scoppiata nel 2008 non è ancora stata superata.
                                                                                                                                          Non è ancora stata capita – da nessuno – ma la causa primaria è il neoliberismo e la conseguente deregulation.
                                                                                                                                          Euro ed Europa costituiscono ancora l’argine più efficace a contenere la deriva.

                                                                                                                                          1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                            Diciamo che la questione condono si può risolvere così: niente CONDONO, niente REDDITO DI CITTADINANZA, anche perché come ho detto più volte circa il residuo fiscale del Veneto e della Lombardia, il sud è già finanziato alla grande.
                                                                                                                                            Se poi andiamo a vedere le pensioni di invalidità elargite mafiosamente per “l’impossibilità” di trovare lavoro, il pieno di fancazzisti negli enti pubblici, l’evasione fiscale tollerata e incontrollata ( i controllori, per la maggior parte meridionali, sono tutti in Veneto a rompere a chi deve sgobbare per versare l’ assegno di mantenimento per un matrimonio PER PROCURA fallito all’origine e di cui non si può decidere il divorzio), le occupazioni mafiose di tutti i tipi, si capisce perché PERSINO le agenzie di RATING ci declassino ed a BRUXELLES siano scettici sulla crescita del PIL e quindi sulla diminuzione del rapporto col DEFICIT.
                                                                                                                                            A colmare il vaso ci sono le sceneggiate napulitane dal SALOTTO BUONO DELLA TV per recuperare al CIRCO MASSIMO un GAP incolmabile con la LEGA, presentandola come collusa con gli evasori che impoveriscono il sud e nel contempo ergersi a attori protagonisti della LEGALITA’ TASSAIOLA.
                                                                                                                                            Francamente questi FURBETTI DEL REDDITINO stanno tirando troppo la corda: emendamenti al D.L. sulla sicurezza, legittima difesa, condoni edilizi (napuletani pure quelli), RCA, NO TAP, NO PEDEMONTANA, NO TAV, e quant’altro taglia le gambe al paese, come se nella loro mentalità da mantenuti l’unico fattore di crescita fosse il dare loro l’ assegno del DIVANO.
                                                                                                                                            SOLUZIONI? CHIEDIAMIOLE AL POVERACCIO CHE SOSTIENE ( parola forse troppo grossa per chi non riesce a fare un ragionamento per più di due righe ) CHE LA COLPA NON E’ MAI DEGLI ALTRI ED IL PASSATO NON HA NULLA DA INSEGNARE.

                                                                                                                                            1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                               ”Li sentirò tutti ma comincio ad arrabbiarmi. Perché in quel consiglio dei ministri Conte leggeva e Di Maio scriveva il decreto. Per scemo non ci passo”. E afferma: “Riscriviamo tutto. Via i condoni, anche quello per Ischia”.

                                                                                                                                              Queste sono le parole di Salvini che confermano i sospetti già dichiarati.

                                                                                                                                              Salvini inserisce i maxi condoni fiscali cumulabili e non punibili anche per i capitali esteri, ed accetta i maxi condoni edilizi per Ischia inseriti nel decreto per Genova. Uno scambio di ‘favori’ degno del più vergognoso mercimonio politico.

                                                                                                                                              Anche le motivazioni sono chiare: Salvini eletto a Rosarno deve qualcosa al suo elettorato, proprio come Di Maio agli abitanti di Ischia.

                                                                                                                                              Alla faccia del governo del cambiamento e dei tanti cittadini onesti che hanno sempre pagato.

                                                                                                                                              Intanto lo spread oggi è andato a 340.

                                                                                                                                              LIKE LIKE LIKE LIKE

                                                                                                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                Moody’s ci ha declassato.
                                                                                                                                                E’ esattamente quello che Salvini cercava. “se le agenzie di rating ci declassano vuol dire che siamo sulla buona strada”;
                                                                                                                                                queste sono le fesserie che venivano annunciate al popolo ancora ieri. Like like like.

                                                                                                                                                Il problema non è l’Europa ma i mercati finanziari, che in larga parte non sono entità mostruose e fameliche pronte ad accanirsi contro chiunque si trovi in difficoltà, ma sono testualmente “il mondo anglosassone” che accantona risorse per pagarsi la sanità, la scuola, le pensioni.
                                                                                                                                                QUESTE SONO LE PAROLE DI TREMONTI SOLO DI QUALCHE GIORNO FA.

                                                                                                                                                Il fulcro della questione denunciata dai ciarlatani non è il deficit al 2,4%, la revisione della Fornero, o il reddito di cittadinanza: Il punto è uno solo: QUESTO BILANCIO PRODURRA’ CRESCITA? SE NON SI VERIFICA CI SARANNO DIFFICOLTA’ NEL PAGAMENTO DEL DEBITO.

                                                                                                                                                La stragrande maggioranza di economisti, enti finanziari, agenzie internazionali ed ora anche quelle di rating danno una valutazione negativa.
                                                                                                                                                Ma se lo vuole il popolo italiano, tutti gli altri sono una massa di stronzi.

                                                                                                                                                LIKE LIKE LIKE LIKE LIKE

                                                                                                                                                1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                  IL GIALLO DELLA ‘MANINA’.
                                                                                                                                                  E’ una storia avvincente, addirittura comica se non riguardasse il nostro futuro.

                                                                                                                                                  I FATTI: Il decreto della ‘pace fiscale’ è sempre stato dipinto come un aiuto ai derelitti, persone che per situazioni drammatiche, rovesci economici, piccole multe e ritardi nei pagamenti erariali, non sono e non saranno in grado di pagare. È vero che in teoria il condono limita l’emersione a un terzo dell’imponibile dell’anno prima, e prevede un massimo di 100.000 euro. Ma poi si scopre che questi due tetti sono cumulabili per parecchie centinaia di migliaia di euro, perché il testo del condono permette di calcolarli e cumularli per singolo anno d’imposta dal 2013 al 2016, e soprattutto per singola imposta da regolarizzare (sui redditi, addizionali, contributi previdenziali, sul valore di immobili e attività finanziarie all’estero, imposta regionale sulle attività produttive, e persino l’Iva in barba a obblighi comunitari). Questo senza considerare che per questi reati è poi prevista una ‘non punibilità’.

                                                                                                                                                  IN PRATICA UN VERO E PROPRIO CONDONO TOMBALE IN STILE TREMONTI.

                                                                                                                                                  Ora da quando emerge dalle indagini dei media sembra che il testo fosse noto a tutti fin dall’inizio senza ulteriori manipolazioni. 5S hanno ceduto sul condono in cambio della consistente spesa per il reddito di cittadinanza; Salvini ha ottenuto qualcosa che sta molto a cuore all’elettorato nordista endemicamente evasore. Entrambi contenti perché le entrate con questa manovra sarebbero comunque consistenti.
                                                                                                                                                  Ma ai 5S (parlamentari e social) quelli con i cartelli ‘onestà, onestà’, la cosa non è gradita e quindi Di Maio, con gesto plateale, fa retromarcia e denuncia da Vespa una manipolazione del testo.

                                                                                                                                                  MORALE: Il testo verrà rivisto, Salvini dovrà rinunciare ancora a qualcosa, ma anche Di Maio su qualcos’altro.
                                                                                                                                                  E intanto gli italiani pagano, prima ancora di sapere per cosa, ma semplicemente perché l’immagine internazionale dei nostri governanti è desolante.

                                                                                                                                                  Like, like, like.

                                                                                                                                                    • Silvestro scrive:

                                                                                                                                                      Non so quale lettura dare al tuo post. Ma dal tuo link ci si chiede come mai Salvini sarebbe cosi impegnato nel salvaguardare una ‘pace fiscale’, che favorisce prevalentemente il sud.
                                                                                                                                                      “Giggino meno male che ci sei, denuncia tutto” questi è il tono generale dei social 5S.
                                                                                                                                                      Ma come risposta, guarda caso, emerge il malcontento esplicito di Salvini sul condono edilizio per tutte le costruzioni abusive di Ischia inserito nel decreto per Genova con cui, ovviamente, non c’è alcun nesso.
                                                                                                                                                      Qualcuno potrebbe obiettare che in passato queste convenienze politiche si sono verificate un sacco di volte. Vero, ma l’opposizione di ieri, oggi al governo, ha sempre messo in piedi sceneggiate disgustose.
                                                                                                                                                      Ma questo non è il governo del cambiamento, non è forse una rivoluzione in atto.
                                                                                                                                                      Coincidenza, accordo occulto, qualcuno me lo spieghi.

                                                                                                                                                      • Gatón scrive:

                                                                                                                                                        Evidentemente non sai leggere, ho semplicemente fatto riferimento ad una mappa che mostra chiaramente come al sud l’evasione sia il doppio che al nord, mentre secondo il tuo assunto “elettorato nordista endemicamente evasore” il sud non evade.
                                                                                                                                                        Forse su una cosa hai ragione, il condono è per i nordici perché al sud l’evasione è talmente strutturale che non aderiscono nemmeno ai condoni.

                                                                                                                                                  1. diogene scrive:

                                                                                                                                                    ho ascoltato adesso in podcast l’Opinione di ieri sera

                                                                                                                                                    Si tratta di un’appassionata difesa di zwirner di Bitonci, accusato di sessismo

                                                                                                                                                    E’ incredibile come zwirner non capisca, ne sono stra-convinto , si tratta proprio di comprendonio, che la battuta di Bitonci “e’ sessista” perchè il sottinteso della battuta di Bitonci non è “sei incompetente” come zwirner dice

                                                                                                                                                    La battuta sottintende “sei incompetente in quanto donna”

                                                                                                                                                    Se non si capiscono queste cose, è evidente un grave deficit di comprendonio

                                                                                                                                                    • diogene scrive:

                                                                                                                                                      sia chiaro, questa cosa della litigata di bitonci è una cosa assai poco rilevante, un peccato venialissimo

                                                                                                                                                      ma proprio perchè è un peccato velianissimo, stupisce la difesa di zwirner, ma si capisce bene perchè

                                                                                                                                                    1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                      Di maio scoreggia e salvini risponde con un rutto
                                                                                                                                                      Poi si mettono a braccetto pronti per la successiva scemeggiata
                                                                                                                                                      ALLOCCHI UNITI D’ITALIA applaudono

                                                                                                                                                      1. Marco.com scrive:

                                                                                                                                                        La manovra è bella.
                                                                                                                                                        La Merkel è rimasta favorevolmente impressionata

                                                                                                                                                        Trattasi di una partitura per Crozza.

                                                                                                                                                        1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                          “DEVIAZIONE SENZA PRECEDENTI”

                                                                                                                                                          questo è la principale contestazione di Moscovici sul DEF italiano.
                                                                                                                                                          Un documento inoltre che ribalta le promesse fatte dallo stesso Conte (non da Gentiloni o Renzi) solo a giugno.

                                                                                                                                                          Una contrapposizione cercata, voluta da mesi dai nostri governanti, preceduta da insulti anche personali che non aiutano certo a trovare un qualche punto di incontro. Lo spread schizza a 327, la borsa chiude anche oggi a -1,89%.
                                                                                                                                                          Non ci fasciamo la testa ma non si può certo dire che questa sia una sorpresa.
                                                                                                                                                          Lo vuole il popolo italiano?, E’ questo che gli elettori hanno chiesto?

                                                                                                                                                          Certo, Junker è un ubriacone, Moscovici a fine mandato appartiene ad un partito sparito; ma intanto sono li fino a maggio e dopo, anche se ci sarà un ribaltone elettorale, ci vorrà almeno un anno per un eventuale cambiamento di rotta (ma nessuno ha ancora detto quale).
                                                                                                                                                          E intanto proseguiamo cosi:
                                                                                                                                                          “siamo un popolo sovrano”
                                                                                                                                                          “nessuno può dirci cosa dobbiamo fare”
                                                                                                                                                          “Se lo spread sale siamo sulla strada giusta”
                                                                                                                                                          “tanti nemici tanto onore”
                                                                                                                                                          ED A FINE MESE CI SONO I GIUDIZI DELLE AGENZIE DI RATING.

                                                                                                                                                          LIKE LIKE LIKE LIKE LIKE LIKE LIKE…..

                                                                                                                                                          1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                            Questo governo ormai è oltre ogni decenza
                                                                                                                                                            Sono comici
                                                                                                                                                            Com’è ovvio fosse visto che sono stati partoriti da grillo

                                                                                                                                                            1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                              Sua caninita’ abbai
                                                                                                                                                              BAU BAU BAU BAU

                                                                                                                                                              1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                E PAROLE SUL CASO LUCANO, IL TERZO BRONZO DI RIACE.

                                                                                                                                                                FORTUNE lo ha classificato tra i 50 uomini più POTENTI DEL MONDO!!!!!!!!!!!!!!!!
                                                                                                                                                                Ora capisco perché: fa il cacchio che vuole, difeso dai PASDARAN e soprattutto dalle PASDA RANE ( leggi PARIETTI ALBA ed altre femmine desiose naturalmente portate all’ accoglienza ) dell’ immigrazione a tutti i costi…. e dalle cooperative.
                                                                                                                                                                Dunque, MIMMO, il sindaco simbolo della CALABRIA, visto che c’è emigrazione, denatalità, case sfitte e ‘ndrangheta, decide di cambiare il mondo dell’ accoglienza.
                                                                                                                                                                COME?
                                                                                                                                                                Ma facendo arrivare le nuove risorse grazie agli immancabili aiuti ONU, UNICEF, OPEC, FMI , BCE, UE, SPREAD, CARITAS, ARCIGAY, UNIONE ARTISTI UNITI PIDIOTI, ONLUS ARCOBALENO e DERIVATI VARI, NON CERTAMENTE GRAZIE AI 35/40 € DIE delle RIMESSE DALL’ESTERO DEI CALABRESI EMIGRATI PER LASCIARE LE CASE AI BOVERI ESODATI AFRICANI.
                                                                                                                                                                Dunque, riassumendo, e corrigetemi se sbaglio: questo genio a livello GANDIANO, dà un alloggio nelle case di nessuno ( o di qualcuno che si prende fior d’affitto ) agli immigrati che, sorpresa.. sorpresa, si mettono a fare lavoretti vari e soprattutto ETNICI.
                                                                                                                                                                QUESTO E’ IL VERO, GRANDE SUCCESSO DELL’ INTEGRAZIONE MIMMO LUCANIANA: GLI IMMIGRATI SI SONO RESI AUTONOMI, RICREANDO UN’ATTIVITA’ PRODUTTIVA AUTOSUFFICIENTE.
                                                                                                                                                                Grazie MIMMO LUCANO, ci hai liberato di un onere che mi auguro tu voglia devolvere alle vittime della MAFIA NIGERIANA o NOSTRANA oppure alla RIDUZIONE DEL DEBITO PUBBLICO.
                                                                                                                                                                DOPO l’ ENDORSEMENT DEL GOMMONE PARIETTI battente bandiera italiana come la MARE IONIO ( che meriterebbe di andare a traghettare i migranti ), SPERO CHE L’ESEMPIO DI COTANTO SINDACO POSSA ESSERE ESTESO AD ALTRE AREE DEL PAESE, IN SPECIAL MODO A CAPALBIO, FORTE DEI MARMI O COURMAYEUR.

                                                                                                                                                                EVVIVA, EIA! EIA! ALALA’(H).

                                                                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                  PS. – mi domando perché, invece di far scopare le strade e raccogliere le immondizie ai nobili o0spiti, il nostro EROE, ne dia l’ appalto in modo ‘ndranghetianoo ad aziende poco trasparenti.
                                                                                                                                                                  EC: DUE PAROLE SUL CASO…..

                                                                                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                    Il concetto di base è: fino a quando dovremo mantenere ad un costo minimo di 35 €/die questi immigrati?
                                                                                                                                                                    La “genialità” certificata da FORTUNE e da tutti i nostri sbandati drogati dell’ accoglienza QUANTITATIVE EASING per salvare dal default demografico il continente nero, è stata quella di ripopolare RIACE, dare case ( in affitto, occupazione ) agli immigrati ( di quale tipo non si sa ), in modo da creare il presupposto per la rinascita economica del LOCO.
                                                                                                                                                                    Dopo anni di elogi sperticati a MIMMO ( il cui prossimo scranno, sarà un seggio all’ ONU ), E’ LOGICO ASPETTARSI CHE I NUOVI ABITANTI ABBIANIO UN LAVORO TALE DA ESSERE AUTOSUFFICIENTI.
                                                                                                                                                                    La risposta di SALVINI all’ accusa di voler deportare gli immigrati, è stata quanto mai posata e giustificata: spetta a loro la scelta: CHI VUOLE RIMANERE, COMPRESO MIMMO LUCANO, RIMANGA, MA SENZA I 35 EURO.
                                                                                                                                                                    LAPALISSIANO, NO?

                                                                                                                                                                1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                  da un uomo ti puoi aspettare umanità
                                                                                                                                                                  da un cane, no
                                                                                                                                                                  da un cane ti aspetti caninità
                                                                                                                                                                  appunto; purtroppo quel cane ha anche la rabbia

                                                                                                                                                                  1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                    Tutti i giornali riportano che la principale preoccupazione di salvini sono le elezioni europee
                                                                                                                                                                    È mai possibile non respingere come folle questo soggetto?

                                                                                                                                                                    1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                      Gli investitori esteri che operano quotidianamente con miliardi, hanno strumenti e modelli di previsione autonomi e sofisticati. Immaginare quindi che le loro scelte siano condizionate da media, ciarlatani e imbonitori di varia natura, è una semplificazione da dementi, più o meno come coloro che con i like approvano chi dichiara che “se lo spread sale siamo sulla buona strada”. Senza essere grandi economisti, il ragionamento di base, è che le probabilità di non riuscire a rimborsare il debito crescono quanto cresce il suo ammontare.
                                                                                                                                                                      Segnalo peraltro che l’eventuale 7% sui nostri BOT li pagano innanzitutto gli italiani, ed i loro figli.
                                                                                                                                                                      Like like like

                                                                                                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                        Da te, interlocutore privilegiato, francamente non mi aspettavo considerazioni a livello dell’INNOMINATO.
                                                                                                                                                                        Siamo qui tutti trepidanti in attesa del rating di S & P, MMODY’S e FITCH sul debito pubblico italiano, spazzatura sì, spazzatura no e tu mi dici che il mercato agisce sulla base di software prestabiliti.
                                                                                                                                                                        Ma allora non sei manco liquido, sei DDE COCCIO.
                                                                                                                                                                        Queste 3 agenzie sono state definite i “Padroni dell’Universo, giudici inappellabili dei destini di Stati, mega-corporation, piccole società e persino di singoli mutui cartolarizzati “ ( sole 24 ore ).
                                                                                                                                                                        Sai chi c’è dentro? Nientemeno che Warren Buffett, con il suo fondo Berkshire Hathaway e poi Blackrock, Fidelity, Vanguard, tanto per citare alcuni dei più grandi fondi d’investimento.
                                                                                                                                                                        Che ci fa BUFFET dentro a MOODY’S? Senza pensare troppo male e cioè che può influenzare il rating, certamente, può comprare e vendere conoscendolo in anticipo.
                                                                                                                                                                        Più che essere condizionati da ” media, ciarlatani e imbonitori di varia natura”, sono loro che li influenzano o li pagano ed è proprio questo il tema del contendere.
                                                                                                                                                                        Se il 7% rimanesse in Italia non sarebbe male; saremmo un po’ come il GIAPPONE. Le banche sono stracolme di liquidità che rende ZERO e la gente non sa dove investire ( tutto ciò detto senza sconfessare il mio giudizio negativo sul DEF )

                                                                                                                                                                        Lacchè lacchè lacchè.

                                                                                                                                                                      1. Giorgio scrive:

                                                                                                                                                                        AUTODIFESA PRONTO CASSA

                                                                                                                                                                        PER RESTARE IN TEMA

                                                                                                                                                                        Perché non usare i 10 miliardi (che probabilmente lieviteranno di molto) destinati al c.d. Reddito di Cittadinanza per costruire un centinaio (una per provincia) di nuove Carceri ?
                                                                                                                                                                        Si potrebbe, così facendo, dare del lavoro vero a migliaia di giovani e, nel contempo, ripristinare un po’ di legalità incarcerando tutta quella c.d. piccola criminalità che, ora come ora, non viene tenuta agli arresti per mancanza di strutture.
                                                                                                                                                                        Nel frattempo, naturalmente, si dovrebbero inasprire le pene ( e non depenalizzare come hanno fatto gli amici del PD) per tali reati tipo….introduzione abusiva in proprietà altrui ( a migliaia negli ultimi tempi) o il più comune…..violazione di domicilio cui si riferisce il titolo del tema….Sembra ne sia nel nuovo Decreto Sicurezza….speriamo in bene.
                                                                                                                                                                        Altrimenti non ci resta che la legittima Difesa …..forse.

                                                                                                                                                                        1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                          È proprio il caso di dire POVERO CANE BAU

                                                                                                                                                                          è così semplice: prima di presentare il def questi scalcagnati personaggi avevano detto che se ne sarebbero fregati di tutto
                                                                                                                                                                          Avevano detto che avrebbero convinto loro i mercati che avrebbero spiegato e che gli interlocutori avrebbero capito e approvato

                                                                                                                                                                          Adesso cambiano le carte in tavola sti sciagurati

                                                                                                                                                                          Qualcuno arriva anche a dire “e quelli di prima allora”?
                                                                                                                                                                          Il minimo che gli si può rispondere è: allora sei come gli altri, imbecille.

                                                                                                                                                                          Povero povero cane

                                                                                                                                                                          1. carlo martello scrive:

                                                                                                                                                                            Non mi stupisce che ci siano degli idioti liquidi, fluidi, che non siano in grado di recepire la lezione della storia e del passato.
                                                                                                                                                                            Parlano come fossero consiglieri di amministrazione di qualche fondo di investimento, o magari hanno investito in monete bitcoicamente fatte su misura per fottere gli impreparati che solo per avere a disposizione una tastiera, con un clic pensano di agganciarsi allo sfruttamento del mondo, salvo disperarsi al primo BAU BAU
                                                                                                                                                                            C’è da domandarsi: possono andare oltre il BANKOMAT o acquistare BTP che possono rendere a 5 anni il 7%?
                                                                                                                                                                            No, non lo credo, purtroppo: ci sono dei LIMITI NATURALI INSORMONTABILI.

                                                                                                                                                                            1. Marco.com scrive:

                                                                                                                                                                              Il cane con la rabbia la sfoghi su se stesso.
                                                                                                                                                                              Il governo ha la maggioranza in parlamento.
                                                                                                                                                                              Faccia votare ed approvare quello che vuole.
                                                                                                                                                                              Non c’è niente e nessuno che lo possa impedire.

                                                                                                                                                                              Il campo di gioco è questo; ha l’appoggio del popolo.
                                                                                                                                                                              Se non lo fa è colpa di salvini e di di maio

                                                                                                                                                                              C’è il rischio che le banche blocchino i bancomat? Chissefrega

                                                                                                                                                                              BAU BAU BAU BAU

                                                                                                                                                                              1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                Dopo aver ricordato che
                                                                                                                                                                                -sono sempre stato contrario alla costituzione di un governo giallo verde
                                                                                                                                                                                -ho duramente criticato SALVINI per l’ utilizzo del deficit per finanziare il reddito di cittadinanza a scapito della FLAT TAX
                                                                                                                                                                                -ho auspicato l’intervento del capo dello stato per evitare la convalida del programma demenziale uscito dal DEF, se non addirittura la caduta del governo,
                                                                                                                                                                                devo denunciare con sospetto e RIBREZZO, un atteggiamento di media, boiardi di stato, bocconiani ed ” esperti ” economici, vertici UE, istituzioni monetarie italiane ed internazionali, quantomeno squallidamente partigiano
                                                                                                                                                                                Tra questi si distinguono in televisione i CLOWN del CIRCO PD/ARCIGAY dei vari CROZZA, GNOCCHI, “ZORO” BIANCHI, BERTOLINO, PARIETTI, MARIA ELENA MIELI, PARODI in GORI, ecc. ecc.
                                                                                                                                                                                Tutto ciò mi fa sentire un fetore che mi ricorda esperienze del passato recente non proprio edificante

                                                                                                                                                                                Ieri la ” VERITA “, apriva con il titolo “PREPARANO UN ALTRO GOVERNO MONTI”.
                                                                                                                                                                                Non è una ipotesi campata in aria, che condivido e che dimostrerebbe come certa politica anche estera contraria al governo gialloverde, sia al servizio del grande capitale e favorisca la speculazione finanziaria.
                                                                                                                                                                                Non deve illuderci il fatto che gli attuali vertici Ue siano più deboli di quelli del 2011: è certamente vero, ma sono più determinati perché si tratta della loro stessa sopravvivenza alla guida di un’ EUROPA che deve rimanere al servizio della finanza STROZZINA.
                                                                                                                                                                                Di fronte a questo pericolo, andrei a vedere le carte degli avvoltoi MOODY’S S&P e FITCH ( ex soci di LEHMAN BROTHERS ): non è più possibile demandare loro ( ed agli azionisti che hanno in pancia ) la formazione dei governi e l’ indirizzo delle democrazie occidentali.

                                                                                                                                                                                1. diogene scrive:

                                                                                                                                                                                  Cari elettori italiani.

                                                                                                                                                                                  Volete voi: non pagare le tasse e avere tutti i servizi (sanità, scuola, strade, polizia) lo stesso ?
                                                                                                                                                                                  Se proprio vi piace lavorare, il lavoro deve essere in nero.
                                                                                                                                                                                  Se invece non avete voglia di lavorare, non preoccupatevi, lo stato vi darà un pò di soldini.
                                                                                                                                                                                  I soldi ci sono e se non ci sono li fabbrichiamo.

                                                                                                                                                                                  Governanti: RIspettate il volere del popolo italiano.

                                                                                                                                                                                  1. diogene scrive:

                                                                                                                                                                                    mi sento sempre più élite
                                                                                                                                                                                    d’altra parte, osservo gli tre topic di questo blog
                                                                                                                                                                                    - AUTODIFESA PRONTO CASSA, una cazzata
                                                                                                                                                                                    - ARRIVANO LE DOMENICHE “FASCISTE”, un’altra cazzata
                                                                                                                                                                                    - DA ROMA LADRONA A VENEZIA LADRONA, un venticello lieve lieve
                                                                                                                                                                                    - CHE GOVERNINO I MAGISTRATI: solite cazzate

                                                                                                                                                                                    e sul ponte della ragione sventola bandiera bianca

                                                                                                                                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                      Ho controllato il dizionario LAROUSSE e ho trovato tra i significati di ELITE, “CONNARD”.
                                                                                                                                                                                      Tu, per caso, sai cosa significa?

                                                                                                                                                                                    1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                      La bomba atomica piena di merda nucleare sta per scoppiare e schizzerà anche te

                                                                                                                                                                                      • diogene scrive:

                                                                                                                                                                                        Boh
                                                                                                                                                                                        a me sembra che anche il dir. Zwirner stia conducendo l’orchestrina sul Titanic e faccia quello che rassicura i poveri veneti: lo spread c’è sempre stato, anche quelli di prima sbagliavano, non è vero che i mutui aumentano, tutti continuerete tranquillamente a vivere sereni ecc

                                                                                                                                                                                        questo è il governo che diceva “ci sono 30 miliardi di spese inutili già individuati”. Dove sono ? Non si sa
                                                                                                                                                                                        questo è il governo che diceva di abolire la Fornero, adesso nel def scrive che la Fornero ha tenuto a galla i conti dello stato
                                                                                                                                                                                        questo è un governo che dice che per ogni pensionato ci sono 2 giovani pronti a subntrare. Barzellette
                                                                                                                                                                                        questo è un governo dove è stato fatto ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture che più stralunato di così non si trova
                                                                                                                                                                                        questo è un governo che se uno presenta dei conti (numeri) che non sono in linea con il racconto narrativo, risponde “presentati alle elezioni”
                                                                                                                                                                                        questo è un governo che pensa che i tedeschi dopo le elezioni europee saranno felici di dare i soldi agli italiani. Come se Zaia foasse felice di dare i soldi alla Regione Sicilia solo perchè adesso è amministrata dal centrodestra

                                                                                                                                                                                        Auguri a tutti

                                                                                                                                                                                        • Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                          Non c’è molto da aggiungere.
                                                                                                                                                                                          Salvini e Di Maio che oggi si intestano l’esclusivo merito di rispettare la volontà del popolo, stanno già costruendo un potente e gigantesco alibi elettorale.
                                                                                                                                                                                          Il calcolo politico è chiaro: potranno sempre rivendicare “siamo noi che volevamo liberare il popolo dalla povertà”, “siamo noi che volevamo restituire le pensioni agli italiani”. Ma i poteri forti, le perfide tecnocrazie, il grande capitale, tutti i pezzi di un sistema che non si rassegna “ci hanno fermato”.

                                                                                                                                                                                          Europa, economisti illustri, agenzie finanziarie internazionali, agenzie di rating sono tutte contrarie ad una manovra che aumenta il debito giustificato solo da un tasso di crescita gonfiato ed irrealizzabile nei tempi e nei modi indicati. MA POCO IMPORTA, NESSUNO HA IL DIRITTO DI METTERE IN DUBBIO LE SCELTE DEL GOVERNO; NEANCHE COLORO CHE TI PRESTANO I SOLDI PER REALIZZARE LE TUE CONVINZIONI.
                                                                                                                                                                                          È una narrazione perfetta per trasformare la prossima campagna per le europee in un’ordalia del popolo contro i suoi nemici.
                                                                                                                                                                                          Ed i like crescono, crescono a dismisura.

                                                                                                                                                                                      1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                        Andrea fa il bullo come d’altra parte insegna il superbullo salvini (applausi)

                                                                                                                                                                                        Andrea è esattamente come quei papà che vanno a picchiare gli insegnanti che si sono permessi di richiamare i figli lavativi

                                                                                                                                                                                        Rifletteteci: uguale identico

                                                                                                                                                                                        1. andrea scrive:

                                                                                                                                                                                          marco.com
                                                                                                                                                                                          sei la prova vivente della sinistra piu becera e quanto mai lontana ormai dalla gente..il potere logora chi non ce l ha..e spero vi logoriate a vita..tu renzi la bionda che salva banca e padre, degli 80 euro che servivano solo come spot elettorale e della boldrini che al governo è rifiorita e a cui chiederemo di installarsi in un campo rom deserto di notte e pieno di giorno..voi sinistra che non esistete piu..sinistra di macron e del marito della modella mummia francese che ha avuto la bella idea di fare la guerra a gheddafi e di dare la stura ad un esodo biblico..ma non da loro..che sapevano benissimo che sarebbero venuti tutti da noi..forza Salvini e di Maio..avanti tutta!!

                                                                                                                                                                                          1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                            Io rispetto le opinioni di tutti purché non siano una presa per il culo.
                                                                                                                                                                                            Ma a coloro che azzerano la memoria ogni mattina o scimmiottano ottusamente le frasi del capitano è necessario ricordare i fatti:
                                                                                                                                                                                            Fra il 2011 e 2012 la BCE intervenne direttamente per raffreddare i mercati acquistando titoli dei Paesi in difficoltà per 218 miliardi. Di questi quasi la metà furono impiegati per acquistare titoli italiani. Più esattamente 102,8 Italia, 44,3 Spagna, 33,9 Grecia, 22,8 Portogallo, 14,2 Irlanda (Fonti BCE)

                                                                                                                                                                                            Con l’adozione del QE nel 2015 La BCE ha acquistato sul mercato secondario fino ad oggi ben 370 miliardi di titoli italiani contribuendo a mantenere basso lo spread.

                                                                                                                                                                                            Se tutto questo non ci fosse stato probabilmente non saremmo qui a piagnucolare ancora per la Merkel, gli ubriaconi di Bruxelles, a recriminare per chi ci odia, e quant’altro.
                                                                                                                                                                                            Saremo in grado di fare da soli?, visto il pregresso sono sicuro che no, ma gli “Unti del Signore” ed i fedeli adepti osannati sono certi del contrario quindi non ci resta che aspettare.

                                                                                                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                              SEI IRRECUPERABILE e se c’è uno che tenta di prendere per il culo sei tu, cieco adepto di RENZI e perfino di MONTI.
                                                                                                                                                                                              L’intervento di DRAGHI messo alla BCE da BERLUSCONI, è coinciso con il dopo golpe di fine 2011 per salvare il governo della TROIKA.
                                                                                                                                                                                              I 102,8 MLD di BTP LI METTEREI SULLA GROPPA TUA, DI NAPOLITANO, FINI, LETTA, RENZI, GENTILONI E TUTTA LA CONGREGA LGBT, MENTRE SONO SULLA GROPPA DELLE BANCHE, ANCHE LE MIE.
                                                                                                                                                                                              La GERMANIA E LA FRANCIA dovrebbero restituirci i MLD che ci hanno fatto pagare per salvare le loro banche dopo i lucrosi ma avventurosi, investimenti nel debito greco, episodio in cui l’UE ha dimostrato tutta la sua parzialità INCAPACE E PREPOTENTE.
                                                                                                                                                                                              IL QE E’ CONSEGUENZA DELL’IMPORTAZIONE IN EUROPA DEL VIRUS SUBPRIME USA, DI CUI E’ STATA UNA DELLE MAGGIORI PROTAGONISTE, E, COME CONSEGUENZA ANCHE DELLA CRISI DEL DEBITO ITALIANO.
                                                                                                                                                                                              MA NESSUN LO DICE, TANTO MENO I VERMETTI CHE STRISCIANO NEI PALAZZI DI BRUXELLES E STRASBURGO ( a proposito Strasburgo, a che cacchio serve? ).
                                                                                                                                                                                              Ormai fare da soli ci esporrebbe a disastri napuletaneschi, però fare una bella doccia gelata a questa europa ubriacona ( per giunta di birra ) e girarla sotto sopra, è nell’ordine delle cose, pena l’ implosine.

                                                                                                                                                                                              PS: i vermiciattoli hanno gli occhi e un cervello?

                                                                                                                                                                                            1. andrea scrive:

                                                                                                                                                                                              Silvestro
                                                                                                                                                                                              gli euro vengono stampati anche ora e il debito con l avvento dell euro non ti e sceso ma semmai è salito..e ricordati che peggiore dell inflazione e la deflazione e che se hai i tassi a zero vuol dire che la tua economia non gira per niente..cosa che e successa in questi anni..al tuo amico prodi non gli poteva fregate di meno visto che il suo stipendio saliva in ogni caso..l euro ha favorito solo la germania e la francia e infatti comandano loro..l europa è solo un utopia creata ad arte per arricchire i burocrati le banche e i potentati economici..la gente invece e sempre più povera

                                                                                                                                                                                              • Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                                Sorvolando sui soliti slogan mi stai dando ragione.
                                                                                                                                                                                                Euro o lira, stampo moneto si, stampo moneta no, pago con l’inflazione o con gli interessi, il problema era e resterà il debito e la fiducia degli investitori.

                                                                                                                                                                                                Chi è uscito dalle crisi lo ha fatto con l’aiuto della comunità internazionale e non con l’arroganza e gli insulti che non ti puoi permettere.

                                                                                                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                  Il PD è dalla parte degli LGBT. Si è quindi presentato agli ubriaconi di Bruxelles sempre a 90°, ottenendo solo pedate, debito e immigrati neri ( a proposito, mi pare che tra gli sbarcati dall’ AQUARIUS a Malta non ce ne fosse uno ).
                                                                                                                                                                                                  Inflazione o zecca? Certo in qualche modo il deficit va ridotto, ma con le mani libere: se ce l’ abbiamo fatta da IMPICCATI dal marco con l’ avanzo primario, figurarsi senza.
                                                                                                                                                                                                  La realtà ( e bisogna prenderne atto una volta per tutte ) è che in Europa più di qualcuno CI ODIA E ANCOR PRIMA DISPREZZA: strisciare come VERMI a mo’ del CSX E PRODI, E’ SERVITO SOLO AD AUMENTARLI.
                                                                                                                                                                                                  Oggi l’ odio sarà lo stesso, ma il DISPREZZO E’ CRTAMENTE DIMINUITO.
                                                                                                                                                                                                  Bocciati? A parte che non mi dispicerebbe, soprattutto per DI MAIO & C, ma da chi? Dai morti viventi alla JUNKER?
                                                                                                                                                                                                  E’ INIZIATA UNA PARTITA A POKER E NON CREDO CHE QUESTE MUMMIE DI BRUXELLES/STRASBURGO VOGLIANO PRENDERSI LA RESPONSABILITA’ DI SFASCIARE L’ EUROPA PIU’ DI QUANTO ABBIANO FATTO FINORA, A MENO CHE LA GRAPPA NON ABBIA IL SOPRAVVENTO.
                                                                                                                                                                                                  Questa è una partita a POKER: strappare anche il 2% sarebbe una grande vittoria.

                                                                                                                                                                                                  PS. devo ammettere, al di là di tutto. che la BOSCHI è certamente più attrattiva di SALVINI e DI MAIO, però dovreste metterla nelle cabine elettorali; ne va della vs. scomparsa.
                                                                                                                                                                                                  CHISSA’ SE BERLUSCONI NON CI AVESSE FATTO UN PENSIERINO AI TEMPI DEL VARO DEL ROSATELLUM.
                                                                                                                                                                                                  :-D :-D :-(

                                                                                                                                                                                              1. andrea scrive:

                                                                                                                                                                                                marco.com
                                                                                                                                                                                                ricordati che qjando non eravamo in europa la nostra economia viaggiava a 1000..esportazioni che con la lira debole andavano benissimo, aziende che lavoravano..è vero i mutui e il denaro costavano tanto ma si lavorava tutti..ora contestano la manovra solo perche e al 2.4…cose che altri fanno senza problemi..noi siamo solo schiavi di germania e francia ricordalo..questi mai ti saranno amici..se possono ti affossano..che senso ha avere dei mutui al 3% quando la casa non puoi prendertela xche non lavori..manovre di sviluppo devono avere ampio respiro caro mio..e il reddito di cittadinanza non e un sussidio permanente..alla terza offerta che rifiuti basta te lo tagliano..renzi è la sinistra schiava delle banche e dei burocrati europei..con renzi il debito pubblico è aumentato non e sceso..e un africano ti costa 35 euro al giorno anche se non e profugo di guerra..se vado io in egitto mi ammazzano come regeni altdoche buonismo..svegliati che siamo sottoacqua

                                                                                                                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                  Ciò che azzera la memoria è la mentalità servile ( e parecchi rimorsi di coscienza ) del tuo interlocutore.
                                                                                                                                                                                                  L’era EURO, cioè delle manette all’italia, comincia con il divorzio tra TESORO E BANKIT operato da ANDREATTA e CIAMPI: fine interventi della banca per tenere sotto controllo il debito.
                                                                                                                                                                                                  Di fatto, il ricorso al prestito privato ha portato il debito dal 58% del PIL del 1981 al 121% del PIL del 1994.
                                                                                                                                                                                                  Il tutto dettato dalla “necessità” di entrare nello SME che imponeva oscillazione ristrette dell’ inflazione e quindi della flessibilità dei cambi ( che consentiva una crescita competitiva ). La mazzata finale arriva con l’adesione al trattato di MAASTRICHT con i suoi parametri capestro, tra cui proprio il contenimento del debito che ci costrinse a SVENDERE E PRIVATIZZARE IL PATRIMONIO PUBBLICO anche strategico a privati ed a gruppi stranieri, oltre ad accettare un EURO pari al cambio £/marco.
                                                                                                                                                                                                  Il resto è storia recente con ingerenze di tutti i tipi (anche pesantemente politici ), che ci hanno portato con lacci lacciuoli e austerità allo stato di miseria attuale.
                                                                                                                                                                                                  Per capire cosa abbia significato questa dissennata politica, basti pensare che l’ italia ha un debito costantemente in crescita, nonostante sia uno dei pochi paesi europei con bilancio positivo, al netto degli interessi sul debito.
                                                                                                                                                                                                  L’avanzo primario infatti ammonta circa al 6% del PIL. (2017 ).

                                                                                                                                                                                                • Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                                  Non so quale sia la tua età ma in un paese in cui tutti i giorni si azzera la memoria, è facile essere nostalgici di qualcosa quando non te la ricordi bene.

                                                                                                                                                                                                  Non era tanto la Lira a creare l’inflazione, ma semmai il deficit e la monetizzazione del debito. Stampare moneta per riequilibrare la carenza di liquidità era la soluzione più facile, ma poi ci siamo accorti che l’inflazione non era proprio la soluzione migliore.
                                                                                                                                                                                                  Dal 1973 al 1983 tra alti e bassi ma sempre a due cifre l’inflazione annua ha oscillato tra il 10 e 19%. Un periodo in cui non sapevi tra tre mesi quanto sarebbe costato un litro di latte o un chilo di pane ma soprattutto quanto sarebbe aumentata la rata del tuo mutuo.

                                                                                                                                                                                                  Il problema allora come adesso è il debito: O paghi gli interessi reali sui prestiti o li paghi nascosti tramite inflazione. Alla fine non cambia molto.

                                                                                                                                                                                                1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                  Qui ci vuole CREPET, lo psicologo dell’ accoglienza ( che quando pensa DORME ), per far capire alle congreghe LGBT che vogliono far venire a tutti i costi in ITALIA i disertori africani che fuggono dal dovere di difendere il loro paese da dittature, colpi di stato, magari messi su da MACRON, che sono dei dissociati gravi.
                                                                                                                                                                                                  La cosa è talmente ed insulsamente FANATICA che solo una prolungata psicanalisi da uno psicoterapeuta più fanatico di loro potrebbe riportarli sulla via del recupero sociale. Come si dice: CHIODO SCACCIA CHIODO.
                                                                                                                                                                                                  ” SALVARE ANCHE UNA SOLA VITA UMANA… DA SIGNIFICATO AD UN’INTERA VITA”. QUESTO E IL MANTRA POLITICAMENTE CORRETTO DELLA SETTIMANA.
                                                                                                                                                                                                  Lasciamo fare a DOMENCO LUCANO e salverà tutto il continente africano.
                                                                                                                                                                                                  E SE CREPET FALLISSE CON QUESTI PSICOTICI INCALLITI?
                                                                                                                                                                                                  NO, NON PARLIAMO DI LEGITTIMA DIFESA, ALTRIMENTI CI SI METTE AL LIVELLO DEI FASCISTI MARSIGLIESI CHE OGGI HANNO OCCUPATO LA SEDE DI MSF, MA ESTENDERE IL REATO DI FAVOREGGIAMENTO ALL’ IMMIGRAZIONE CLANDESTINA ED AGGRAVARE LE PENE DI FRONTE A QUESTE TESTE DDE COCCIO E’ IL MINIMO CHE SI POSSA FARE.
                                                                                                                                                                                                  Nel caso invece che sfondassero la barriera di VENTIMIGLIA o portassero i migranti a MARSIGLIA, gli si potrebbe anche dare una medaglia.

                                                                                                                                                                                                  1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                                    COMUNICATO STAMPA PER ALLOCCHI UNITI D’ITALIA

                                                                                                                                                                                                    Il DEF è stato inviato al Parlamento. Si tratta di un grandissimo risultato che abolisce la povertà e renderà felici tutti gli italiani

                                                                                                                                                                                                    Il DEF adempie a tutte le promesse elettorali, se qualcuno obietta è perché è del PD, quindi godete. Qui di seguito i provvedimenti principali.

                                                                                                                                                                                                    Reddito di cittadinanza di 780 euro a 5 milioni di poveri che per effetto del provvedimento non saranno più poveri
                                                                                                                                                                                                    Flat tax al 15%. Se nel prossimo cedolino paga non vedrete l’applicazione dell’aliquota unica, portate un attimo di pazienza, poi arriveranno i conguagli
                                                                                                                                                                                                    La legge Fornero è stata abolita: potete andare in pensione quando volete

                                                                                                                                                                                                    1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                                      Avanzamento a 7 mesi dal VdC, 4 mesi dall’insediamento del Governo del Popolo

                                                                                                                                                                                                      Sintesi complessiva: la popolarità del governo (tiepidi applausi) di maio (applausi e fischi) salvini (applausi applausi applausi) è sempre altissima al punto da rendere inutile, superflua, ogni altro tentativo di valutazioni di merito.
                                                                                                                                                                                                      Fine.

                                                                                                                                                                                                      @andrea: prova a risponderti a questa semplice domanda: perché il ministro dell’economia va a Bruxelles? Forse capirai da solo che le cose che hai detto vanno bene per talk show di quarta categoria

                                                                                                                                                                                                      1. andrea scrive:

                                                                                                                                                                                                        marco.com
                                                                                                                                                                                                        semmai sono i burocrati europei che ci hanno dichiarato guerra…salvate le banche il padre renziano il padre della bella biondina venite tutti qui dall africa e fatevi moschee e poi anche il vostro partito e magari un domani avrete la maggioranza in parlamento..questo e il mondo che tu vuoi..esportiamo la boldrini in africa…gli italiani prima di tutto..pensionati poveri che rovistano nei cassonetti..e nigeriani che spacciano..forza salvini e di maio

                                                                                                                                                                                                        1. Lamberto scrive:

                                                                                                                                                                                                          Buonasera,volevo dirle che ,nel suo commento pre videogiornale,ha detto "perseguisce".La mia umile e scarsa conoscenza della lingua italiana…mi dice di dire "persegue".Mi scuso della mia intromissione e gentilmente saluto.

                                                                                                                                                                                                          1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                            Finalmente la sinistra torna a darsi da fare per riscattarsi da MINNITI: stamattina è partita per le coste libiche la nave “MARE IONIO” battente bandiera italiana, per portarci delle nuove risorse di cui tanto abbiamo bisogno, specie in questo momento..
                                                                                                                                                                                                            Ne ha appena dato notizia, trionfalmente, “LE MONDE”.

                                                                                                                                                                                                            MOLTOBENE, SALVINI MI STAVA ANNOIANDO.

                                                                                                                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                              PS: dimenticavo DI DIRE che è stata allestita dalla ” NOUVELLE GAUCHE ITALIENNE ” (probabilmente con il finanziamento del collaborazionista d’antan

                                                                                                                                                                                                            1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                              Tutti con diesel euro 5 in questo blog?
                                                                                                                                                                                                              Qui mandano dallo sfasciacarrozze da un giorno all’ altro milioni di vetture in PIEMONTE,LOMBARDIA, VENETO ED EILIA ROMAGNA e nessuno si chiede se i nostri governanti siano impazziti….
                                                                                                                                                                                                              Capisco che la GERMANIA, in particolare, stia soffrendo i dazi trumpiani, ma qui c’è un’altra manovra in deficit da qualche miliardo di porca, ehm, scusate, di parco macchine e tutti a carico dei più fortunati.
                                                                                                                                                                                                              QUI CI VOGLIONO FORCONI E BAVA RABBIOSA DISTILLATA DALL’ODIO PURO. ( coyright )

                                                                                                                                                                                                              • marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                                                Dobermann con la rabbia in esplosione
                                                                                                                                                                                                                Forconi, già sentiti, morti e sepolti.
                                                                                                                                                                                                                È il delirio dell’impotenza
                                                                                                                                                                                                                BAU BAU BAU BAU

                                                                                                                                                                                                                a domani per il consueto avanzamento mensile

                                                                                                                                                                                                              1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                                Gli SQUALLIDI, IGNORANTI ADEPTI DELLA DEA CERTEZZA CHE CI HANNO PORTATO A QUESTO LIVELLO DI INSOFFERENZA, ORA SONO SCANDALIZZATI PER LE PAROLE. ” CI SONO LE PAROLE ELETTORALI E LE PAROLE DA AUTORITA’ ISTITUZIONALE “.
                                                                                                                                                                                                                E’ la riprova che le promesse, secondo i soliti noti, una volta al potere, vanno TRADITE.
                                                                                                                                                                                                                IL LINGUAGGIO, DEVE ESSERE COERENTE, PRIMA E DOPO IL RISULTATOB ELETTORALE, IL RESTO E’ IPOCRISIA, GALATEO DA TRADITORI.
                                                                                                                                                                                                                Quindi finiamola sulla ” CONTINUA CAMPAGNA ELETTORALE “, che non è altro che la realtà e la GARANZIA DELLA DEMOCRAZIA.
                                                                                                                                                                                                                SOLO GLI IDIOTI SI AGGRAPPANO A QUESTE SCUSE PER NASCONDERE I LORO TRADIMENTI…..e come non si fa a comportarsi diversamente quando l’opposizione che santifica MINNITI, santifica contemporaneamente il sindaco di RIACE, esempio di quello che si vorrebbe far diventare l’ intera ITALIA, FACENDO IL CAZZO CHE VUOLE LUI?
                                                                                                                                                                                                                FACCIAMO UNA COSA: REPLICHIAMO RIACE A CAPALBIO, ESPROPRIANDO LE SECONDE, TERZE CASE DEGLI STRONZETTI RADICAL CHIC PER DARLE AI LORO PROTETTI.
                                                                                                                                                                                                                QUALCHE VECCHIETTA SPAMPINATA POTREBBE PURE GRADIRLO.

                                                                                                                                                                                                                • Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                                                  CICCIO BELLO, io non so cosa leggi, dove ti aggiorni e cosa hai fumato prima di documentarti.
                                                                                                                                                                                                                  Non dirmi che non lo sapevate: Gli SQUALLIDI, IGNORANTI ADEPTI DELLA DEA CERTEZZA CHE CI HANNO PORTATO A QUESTO LIVELLO DI INSOFFERENZA sono stati puniti come meritano.

                                                                                                                                                                                                                  VOI SIETE L’UNTO DEL SIGNORE”, IL SALVATORE PROMESSO AL POPOLO PER DARE VITA AD UNA NUOVA EPOCA DI PACE E PROSPERITA’ FINO ALLA FINE DEL MONDO.
                                                                                                                                                                                                                  Ma qui tutti, ma proprio tutti VOGLIONO, PRETENDONO esattamente questo. “Il governo del popolo”, che ha ottenuto la maggioranza proprio per i suoi impegni, ora vuole i fatti.

                                                                                                                                                                                                                  Il problema semmai è dei governati, i padri di famiglia, che ogni giorno azzerano la memoria, dicono il contrario di ieri, affermano l’opposto dei colleghi, si lasciano andare a considerazioni subito smentite da altri.
                                                                                                                                                                                                                  Se la prendono con la stampa, con i poteri forti, lanciano sospetti di complotti internazionali, offendono chi solo osa contraddirli.
                                                                                                                                                                                                                  Gli interlocutori internazionali, dopo essere stati abbondantemente insultati non sanno nemmeno con chi parlare:
                                                                                                                                                                                                                  Tria ha fatto promesse che si è rimangiato ed è scappato.
                                                                                                                                                                                                                  Salvini ormai col suo linguaggio infamante ottiene solo porte sbattute in faccia.
                                                                                                                                                                                                                  Conte prepara te e pasticcini per tenere buoni tutti.
                                                                                                                                                                                                                  Ora mandano avanti Moavero.

                                                                                                                                                                                                                  Intanto per non farci mancare niente anche Borghi ci mette del suo:

                                                                                                                                                                                                                  http://www.ilgiornale.it/news/ cronache/idioti-o-terroristi-oppure-tutti-e-due-1583376.html

                                                                                                                                                                                                                1. Gatón scrive:

                                                                                                                                                                                                                  Senza nulla togliere alla condanna del gesto, ma è possibile essere colpevoli di strage senza aver (fortunatamente) ucciso nessuno ?

                                                                                                                                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                                    Senza nulla togliere alla condanna del geato ( non si sa mai, ci potrebbero dare dei fascisti xenofobi ), sai cosa si sta facendo a MACERATA contro la mafia NIGERIANA che è sparita dai radar?
                                                                                                                                                                                                                    Certo che un piccolo sconto di pena avrebbero dovuto darlo a TAINI per aver sollevato il problema, il questore VINCENZO VUONO ed il suo predecessore.

                                                                                                                                                                                                                  • diogene scrive:

                                                                                                                                                                                                                    Effettivamente, Traini non ha compiuto una strage, che implica morti plurime che non ci sono state.
                                                                                                                                                                                                                    D’altra parte, se davvero Traini avesse compiuto una strage, anche senza odio razziale e anche se non fosse un personaggio di estrema destra, una condanna di 12 anni sarebbe stata non adeguata.

                                                                                                                                                                                                                    Concludiamo che il termine corretto è “tentata strage”.

                                                                                                                                                                                                                  1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                                                    Salvini (applausi) sempre più sbruffone (applausi)
                                                                                                                                                                                                                    Martello sempre più pieno di rabbia (fischi)

                                                                                                                                                                                                                    1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                                                      Lo vedete il dobermann impazzito?
                                                                                                                                                                                                                      Basta buttargli lì un osservo e lui si mette a latrare forsennato
                                                                                                                                                                                                                      È divertente anche vedere come qualche volta arriva a mordersi la coda
                                                                                                                                                                                                                      State solo attenti ad un particolare: ha la rabbia

                                                                                                                                                                                                                      1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                                                        Borghi – ispiratore dei leghisti – dice che l’Italia deve stampare moneta cioè uscire dalleuro
                                                                                                                                                                                                                        Salvini dice che Junker è un ubriacone.
                                                                                                                                                                                                                        Salvini dice : di Bruxelles me ne frego
                                                                                                                                                                                                                        Salvini dice che lo spread se lo mangia a colazione

                                                                                                                                                                                                                        Se dichiari guerra , cosa ti aspetti ? Che ti offrano pasticcini ?

                                                                                                                                                                                                                        Sai cosa rispondono i fenomeni geniali dei lego-grillini ? Che è l’Europa che ha dichiarato guerra a di maio e salvini

                                                                                                                                                                                                                        Ti credo che il dobermann con la rabbia va in confusione

                                                                                                                                                                                                                        1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                                                          Mi spiace per i problemi familiari di Martello ma non può cavarsela rivoltando la frittata.

                                                                                                                                                                                                                          Le posizioni di Salvini in fin dei conti sono sempre le stesse. Ma sono i risultati profondamente diversi.
                                                                                                                                                                                                                          E non è una questione che riguarda solo Salvini, ma tutti coloro che hanno abbracciato e incitato ‘il capitano’ su questa china. Forte dei tanti like non a caso Il Ministro dell’Interno dichiara di fare tutto questo perché lo vuole il popolo che lo ha eletto. E se è cosi la responsabilità sarà del popolo ovvero di quella parte del popolo che sui social gratifica quotidianamente l’arroganza di Salvini.

                                                                                                                                                                                                                          L’alleanza con Gigino è la scelta esclusiva del grande stratega, scelta che aveva escluso categoricamente prima delle elezioni. Una posizione che peraltro non ha nemmeno scalfito la sua popolarità.
                                                                                                                                                                                                                          Battere i pugni, rovesciare i tavoli non mi sembra abbia dato grandi risultati. Dell’Europa me ne frego’, “se cresce lo spread, siamo sulla strada giusta”, “tanti nemici tanto onore”, sono gli slogan solo di ieri annunciati ai quattro venti.

                                                                                                                                                                                                                          Ora il tempo delle chiacchiere è finito e concretizzare le grandi ambizioni si rivela giorno dopo giorno sempre più difficile. Dare la colpa di tutto questo a Di Maio francamente è una vigliaccata.

                                                                                                                                                                                                                          • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                                            Confondere la mia situazione familiare con il rivoltamento della frittata non è stato molto elegante: sono cose che ti prego di separare nettamente; la prima ho dovuto denunciarla in quanto accusato di assenza dal blog per subalternità a politiche disastrose che non riuscirei a giustificare: IO SONO POLITICAENTE LAICO E CRITICO CON CHIUNQUE FACCIA COSE CHE PER ME SONO SBAGLIATE, a differenza di altri.
                                                                                                                                                                                                                            Ciò premesso,io sono SEMPRE stato contrario a questo matrimonio innaturale: io ho votato contro l’invasione, per far valere, con la schiena dritta i nostri interessi in UE e per il rilancio del PIL, riducendo un carico fiscale che è MORTALE per le imprese italiane e che è in gran parte già ora dovuto a mezzo paese costituito da mantenuti IN NERO, spesso inseriti nella pubblica amministrazione che complicano quaquarosamente il progresso del paese.
                                                                                                                                                                                                                            SALVINI ha evitato lo STRAVOLGIMENTO del paese. BENISSIMO, ma se il prezzo da pagare è quello di dare i 35 € dei migranti ai terroni, RINUNCIANDO COMPLETAMENTE ALLA BASE DEL PROGRAMMA DELLA LEGA PER IL OTERE, IO NON CI STO PIU’: qui si ferma l’avventura del signor BONAVENTURA.

                                                                                                                                                                                                                            Può darsi che la sua politica, che non ho peraltro mai condivisa, sia quella di portarci fuori dall’EURO e comincio a chiedermi seriamente: MA CHE CAZZO DI VANTAGGI ABBIAMO A RESTARE IN QUESTA UE?
                                                                                                                                                                                                                            - NON ABBIAMO UN PRESIDENTE NOTO
                                                                                                                                                                                                                            NON ABBIAMO UN PARLAMENTO DEGNO DI TALE NOME
                                                                                                                                                                                                                            - NON ABBIAMO UNA POLITICA ESTERA COMUNE CHE FACCIA MASSA PER CONTARE NEL MONDO
                                                                                                                                                                                                                            - NON ABBIAMO UN ESERCITO COMUNE
                                                                                                                                                                                                                            - NON ABBIAMO UN WELFARE COMUNE, NE’ UNA TASSAZIONE COMUNE ( vedi LUSSEMBURGO, MALTA E IRLANDA
                                                                                                                                                                                                                            INSOMMA, NON ABBIAMO NIENTE IN COMUNE SE NON IL DEFICIT/PIL

                                                                                                                                                                                                                            AFFANCULO TUTTO.

                                                                                                                                                                                                                            • Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                                                              Effettivamente sei un po’ in confusione.
                                                                                                                                                                                                                              Se vuoi L’Europa con le qualità elencate vai nella direzione opposta al “prima noi” urlato ogni giorno.
                                                                                                                                                                                                                              Perché significa cedere quote importanti di sovranità nazionali ad organismi europei che prenderanno decisioni valide per tutti ma certamente non soddisfacenti per tutti perché saranno il risultato di compromessi tra i vari Paesi.

                                                                                                                                                                                                                              Compromessi proprio come quelli tra Salvini e Di Maio.

                                                                                                                                                                                                                              • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                                                Beato te che hai delle certezze, il che spiega perché stai sempre acriticamente dalla parte sbagliata e arrivi sempre in ritardo.
                                                                                                                                                                                                                                La gente grida prima noi come POPOLO in contrapposizione a chi governa in nome di speculatori e di interessi esclusivamente di parte e suprematisti ( DA CUI SONO NATE 2 GERRE ONDIALI ).
                                                                                                                                                                                                                                L’ Europa con le qualità elencate, l’ ho sognata fin da bambino, quindi persino tu puoi capire che a questo punto è solo un’ utopia.
                                                                                                                                                                                                                                QUELL”EUROPA E’ STATA FATTA FUORI DA NALTRA EUROPA, QUELLA DELL’EURO CHE VOI AVETE CONTRIBUITO A COSTRUIRE SU FONDAMENTA DI SABBIA, PROPRIO COME IL PONTE MORANDI DATO IN CONCESSIONE AI BENETTON.

                                                                                                                                                                                                                          1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                                                            Come si vede assai chiaramente il cane schiumante di rabbia è disorientato
                                                                                                                                                                                                                            Non lo vuole confessare in primis a se stesso ma arriva a dire tutto e il contrario di tutto
                                                                                                                                                                                                                            Non gli resta neppure la rabbia
                                                                                                                                                                                                                            Solo le maiuscole

                                                                                                                                                                                                                            1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                                                              Come si vede assai chiaramente il cane schiumante di rabbia è disorientato
                                                                                                                                                                                                                              Non lo vuole confessare in primis a se stesso ma arriva a dire tutto e il contrario di tutto
                                                                                                                                                                                                                              Non gli resta neppure la rabbia
                                                                                                                                                                                                                              Solo le maiuscole

                                                                                                                                                                                                                              1. diogene scrive:

                                                                                                                                                                                                                                non perderò tempo a parlare di di maio e dei 5S, per me sono matti e basta, purtroppo sono anche pericolosi

                                                                                                                                                                                                                                un altro pericoloso è il sig. salvini, o, meglio, la caricatura mediatica dello sbruffone salvini

                                                                                                                                                                                                                                C’è un parametro uno che va considerato: il tasso di crescita.
                                                                                                                                                                                                                                Il sig. salvini quando parla di rapporto debito/pil sbeffeggia gli zero virgola.
                                                                                                                                                                                                                                Quindi dovrebbe essere una passeggiata trionfale per lui portarci ad un tasso di crescita a 2 cifre.

                                                                                                                                                                                                                                Siete d’accordo? Teniamo d’occhio il tasso di crescita e vediamo se ha ragione lo sbruffone

                                                                                                                                                                                                                                • Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                                                                  I globalisti finanziari internazionali sanno fare bene i conti ed anche leggere le intenzioni. Senza tante elucubrazioni ad oggi si riscontra:

                                                                                                                                                                                                                                  >> che i membri del governo mai come oggi parlano esclusivamente ai propri elettori dicendo spesso il contrario di colleghi che parlano ad elettori diversi

                                                                                                                                                                                                                                  >> che per lo stesso motivo sono tutti molto espliciti nel confermare gli impegni elettorali, ma ancora oggi molto evasivi nell’individuare le coperture di spese che anche il maggior debito già dichiarato non riuscirà a soddisfare.

                                                                                                                                                                                                                                  >> che la percezione dei finanziatori (non l’opposizione, i media o altri) è quella di una preoccupante confusione sul come muoversi, dove i like sono prioritari rispetto all’interesse dell’Italia come Paese.

                                                                                                                                                                                                                                  Ne consegue che le sole enunciazioni ci costano miliardi.

                                                                                                                                                                                                                                  PS: anche i logorroici sostenitori di questa maggioranza sembrano a corto di argomenti.

                                                                                                                                                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                                                    Mi spiace doverlo ripetere, sono fatti personali, ma ho qualche serio problema in famiglia.
                                                                                                                                                                                                                                    Lo dico solo per non essere confuso con compagni della tua risma con la chiavetta nel cervello: ripeti sempre le solite litanie da parrocchia cattocomunista da un’eternità, ma non confessi mai i peccati tuoi e di chi cerca di riempire le piazze svotando i CSM per ripetere ancora che abbiamo bisogno di accoglienza e di calare brache e mutande oltre che ai fantomatici iperdotati immigrati, a degli ubriaconi che da Bruxelles capitale UE, fra poco MUSULMANA, che dobbiamo ancora FINIRE DI PERCORRERE LA STRADA FATTA DALLA GRECIA per poi svenderci porti, isole ( sulla SICILIA SAREI D’ ACCORDO, anche gratis, compreso Mattarella ) come abbiamo fatto negli anni ’90 con l’IRI PRODIANA.
                                                                                                                                                                                                                                    Io, oltre che LOGORROICO, non ho paura di criticare nessuno, nemmeno SALVINI che quando fa il MASANIELLO, per me diventa un PESCIVENDOLO QUALSIASI.
                                                                                                                                                                                                                                    La LEGA NORD è nata per evidenziare il fallimento delle politiche ( nell’immediato dopoguerra giusticabilissime ) di stremanti investimenti per consentire all’ Italia di diventare quel grande paese che meriterebbe di essere.
                                                                                                                                                                                                                                    RIPROVARCI ORA, DOPO QUELL’ OFFERTA ELETTORALE MAFIOSA CHE HA EVIDENZIATO QUANTO GLI INTERESSI TRA NORD PRODUTTIVO E SUD STATALISTA PARASSITARIO SIANO DIVERGENTI ED INSANABILI, INVECE CHE PORTARE AD UN RAFFORZAMENTO DELLE AUTONOMIE ED AL LIMITE DEL SEPARATISMO, E’ UN SUICIDIO.
                                                                                                                                                                                                                                    Il SUD è ingovernabile: mafia, camorra ‘ndrangheta e sacra crona unita, solo loro con la promessa dei centri per l’impiego che NON DECOLLERANNO MAI proprio per le loro ingerenze, potevano portare ad un risultato elettorale così compattamente parassita.
                                                                                                                                                                                                                                    SALVINI deve capire che se l’ UE non si fida dell’ Italia è perché non si fida del meridione MAFIOSO che non vuole l’ ILVA né la TAP, ma costringe VENETO E LOMBARDIA AD ANDARE A PIEDI A ” LAURA’ “ ( lavorare ) E LASCIARE A CASA GLI EURO 3.
                                                                                                                                                                                                                                    PIRLA, ti rendi conto di ciò che significa? Signfica che centinaia di migliaia di automobili non varranno più un EMERITO CAZZO, mentre al SUD, maleducati, strafottenti e fancazzisti dopo il boom del GARGANO, DI VIESTE, i turisti ( soprattutto giovani ), SCHIFATI DAL ” TUTTO E SUBITO “, SE NE SONO TORNATI A IBIZA CHE IN CONFRONTO E’ UN VERO CESSO e per giunta, non vogliono la TAP.
                                                                                                                                                                                                                                    PIRLA, abbiamo già stabilito che il SUD ci sfrutta più dell’UE: va bene la storia dei migranti, sei stato GRANDE, ma non incartartici sopra: O RIESCI A RIMETTERLI IN RIGA come il NORD, oppure una bella secessione come quella stabilita dal voto del 4 marzo, limiterebbe l’ invasione africana tanto cara agli ST…ZI LORO PARENTI STRETTI COME IL GIGGINO NAPULITANE.
                                                                                                                                                                                                                                    C’è ancora la possibilità di rimediare: il 2,4% mi sta bene per ristabilire chi può dettare le leggi dei miei cabasisi in Europa, e noi dopo troppi anni di complotti e GOVERNI COLLINARI e PeDerasti ne abbiamo tutti i diritti, ma il debito VA DESTINATO AL PIL, NON ALLA DEPILAZIONE CHE E’ NEL DNA DELLA MAGNA GRECIA.
                                                                                                                                                                                                                                    PIRLA, stai attento perché se non rimedi, potrebbe succedere come in CATALOGNA.

                                                                                                                                                                                                                                    PS. questo saggio l’ho scritto dop aver chiuso la televisinone: a parte 8 e1/2 di CAIRO che si sta convertendo ereticamente all’ISLAM dei CORNUTI, rete 4 sta superando ogni limite di decenza con conduttori tipo PALOMBELLI ( roba da TAVOR DI SX ) e quell’ esagitato di GERARDO GRECO in astinenza da immigrazione negra.
                                                                                                                                                                                                                                    BERLUSCONI E’ DECADUTO A LECCA..LO: FINE ATROCE PER UN INCAPRETTATO

                                                                                                                                                                                                                                1. Gatón scrive:

                                                                                                                                                                                                                                  A proposito di autodifesa, gli elettori PD dovrebbero avere il diritto di sparare a vista a Renzi.
                                                                                                                                                                                                                                  Ne va della loro sopravvivenza.

                                                                                                                                                                                                                                  1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                                                                    La coerenza di Martello non si può discutere. Bisogna riconoscere che è sempre stato contrario alla alleanza con Di Maio. Ma i fatti parlano diversamente.

                                                                                                                                                                                                                                    >> dopo che per tutta la campagna elettorale hai sparlato dei 5S se poi fai una alleanza o contratto per governare assieme nessuno si sente un po tradito?

                                                                                                                                                                                                                                    >> Se sempre per questo compromesso voti un “decreto dignità” dannoso soprattutto agli imprenditori medio piccoli del nord (detto da loro ovviamente) nessuno sospetta che qualcosa non va?

                                                                                                                                                                                                                                    >> Dopo anni di lamentele dove a Bruxelles nessuno alzava la voce, nessuno batteva i pugni sul tavolo, con la sua arroganza Salvini cosa ha ottenuto. Non c’è il sospetto che forse non è l’approccio più corretto?

                                                                                                                                                                                                                                    >> Il connubio Salvini-Di Maio per loro stessa ammissione si basa prevalentemente su un rapporto di franchezza e coerenza personale. Ma se Salvini è apprezzato perché fa quello che dice, per analogia perchè Di Maio non dovrebbe essere apprezzato dai suoi per la medesima coerenza.

                                                                                                                                                                                                                                    Io per primo non mi aspettavo che quello che si definisce “il governo del buon senso” osasse rischiare fino a dichiarare che avrebbe speso il 2,4% in più delle entrate ogni anno per i prossimi 3 anni. Perché il buon padre di famiglia non si spinge mai a tanto. Ma io non faccio parte di quella famiglia.

                                                                                                                                                                                                                                    Quindi la domanda finale è perché alla evidenza di questi fatti Salvini deve essere celebrato come un grande stratega politico osannato con ovazioni di folle esaltate.

                                                                                                                                                                                                                                    Like like like

                                                                                                                                                                                                                                    La coerenza di Martello non si può discutere. Bisogna riconoscere che è sempre stato contrario alla alleanza con Di Maio. Ma i fatti parlano diversamente.

                                                                                                                                                                                                                                    >> dopo che per tutta la campagna elettorale hai sparlato dei 5S se poi fai una alleanza o contratto per governare assieme nessuno si sente un po tradito?

                                                                                                                                                                                                                                    >> Se sempre per questo compromesso voti un “decreto dignità” dannoso soprattutto agli imprenditori medio piccoli del nord (detto da loro ovviamente) nessuno sospetta che qualcosa non va?

                                                                                                                                                                                                                                    >> Se dopo anni di lamentele dove a Bruxelles nessuno alzava la voce, nessuno batteva i pugni sul tavolo, con la sua arroganza Salvini cosa ha ottenuto. Non c’è il sospetto che forse non è l’approccio più corretto?

                                                                                                                                                                                                                                    >> Il connubio Salvini-Di Maio per loro stessa ammissione si basa prevalentemente su un rapporto di franchezza e coerenza personale. Ma se Salvini è apprezzato perché fa quello che dice, perché per analogia Di Maio non dovrebbe pretendere ed essere apprezzato dai suoi per la medesima coerenza.

                                                                                                                                                                                                                                    Io per primo non mi aspettavo che quello che si definisce “il governo del buon senso” osasse rischiare fino a dichiarare che avrebbe speso il 2,4% in più delle entrate ogni anno per i prossimi 3 anni. Perché il buon padre di famiglia non si spinge mai a tanto. Ma io non faccio parte di quella famiglia.

                                                                                                                                                                                                                                    Quindi la domanda finale è perché alla evidenza di questi fatti Salvini deve essere celebrato come un grande stratega politico osannato con ovazioni di folle esaltate.

                                                                                                                                                                                                                                    Like like like

                                                                                                                                                                                                                                    1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                                                      REDDITO MINIMO; BRIATORE: “AL SUD LA GENTE NON VUOLE LAVORARE”.
                                                                                                                                                                                                                                      Ho voluto cominciare così, nonostante il citare il BRIATORE pensiero non sia il massimo, ma in questo caso esprime una realtà ben nota ed incontestabile.
                                                                                                                                                                                                                                      Sullo sforamento del deficit non ho molto da recriminare: dopo decenni di subalternità servile ad un’ Europa che ha fatto gli interessi di FRANCIA, GERMANIA & C spesso barando e in modo anche strafottente ( vedi GRECIA ), era giusto, anzi INDISPENSABILE, come per i migranti, avere un sussulto di autonomia, ma è il modo che è sbagliato: il SUD di assistenza ne ha avuta e ancora ne ha già troppa, altrimenti non si capisce dove vadano a finire i 70 MLD di residuo fiscale di LOMBARDIA E VENETO al cui confronto i 10 MLD della TANGENTE DI CITTADINANZA IMPALLIDISCE.
                                                                                                                                                                                                                                      Facendo una semplice somma, trattasi di 80 MLD ai fancazzisti stanziali ( le eccellenze del sud sono già tra noi ed in giro per il mondo, il che è una PERDITA ENORME PER IL PAESE ) che non produrranno 1€ di PIL: RUBERANNO REDDITO ALLE IMPRESE PRODUTTIVE PER AUMENTARE LA RICHIESTA SENZA ALCUN CONTRIBUTO LAVORATIVO.
                                                                                                                                                                                                                                      IN PRATICA LE TASSE PER L’ENNESIMA VOLTA SERVIRANNO’ A GONFIARE I SOLDI DELLA MAFIA & C, SUL MODELLO SICILIANO, CHE E UN ESEMPIO ANCHE PER MATTARELLA.
                                                                                                                                                                                                                                      E su SALVINI, quale giudizio si può evincere da questa SVOLTA ANTI IMPRESE CHE RINUNCIA ALLA FLAT TAX?
                                                                                                                                                                                                                                      E’ UN GIUDIZIO INEQUIVOCABILMENTE DI MERDA: HA MESSO IL CARRO DAVANTI AI BUOI ( mi viene un sospetto: che voglia sballare i conti solo per provocare l’ uscita dall’ UE ), ha tradito il NORD produttivo per conquistare voti al SUD che voti no sono, ma solo tangenti da pagare.
                                                                                                                                                                                                                                      La sua gloria ANTIMIGRANTI potrebbe finire presto: infatti ,potrebbe avere un senso mandare in AFRICA i fankazzisti della terronia, statalista e BUROCRATICA che è la vera disgrazia che ha paralizzato come un VIRUS il paese, e tenerci qui i poveri MITICI schiavi raccoglitori di pomodori, che magari potrebbero insgnarci pure l’INGLESE, eliminando una volta per tutte il suicida desiderio classico dei terroni, di imporre il latinismo all’ intero mundo.
                                                                                                                                                                                                                                      A MENO CHE LA LEGA NON MODIFICHI INTEGRALMENTE QUESTA POSIZIONE DA DECRESCITA FELICE, ESSA DOVRA RIMETTERE LA PAROLA NORD SOTTO SIMBOLO, E RIPRENDERE L’ OBIETTIVO DELLA AUTONOMIA PIU’ RADICALE O DELLA .SECESSIONE.

                                                                                                                                                                                                                                      1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                                                                                                                        martello carlo 23 settembre 2018 alle 13:37:
                                                                                                                                                                                                                                        “Il reddito di cittadinanza non ha niente a che fare con la flat tax, né con la FORNERO: è come paragonare il PALO DELLA CUCCAGNA con il lavoro in una fucina, un laboratorio dove la gente vuole lavoro onesto per poter campare senza dover essere strozzato dalla CUCCAGNA “.

                                                                                                                                                                                                                                        TITOLO DI TESTA DI LIBERO DI OGGI: “L’ALBERO DELLE CUCCAGNA ERETTO DAI GRILLINI. I NOSTRI SOLDI AI LAZZARONI.

                                                                                                                                                                                                                                        Il nostro blog e più seguito di quanto si pensi e de dovuto.

                                                                                                                                                                                                                                        1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                                                                                                          Come già detto e ridetto, finora si è scherzato
                                                                                                                                                                                                                                          The commander is in chief
                                                                                                                                                                                                                                          Let us wait and se
                                                                                                                                                                                                                                          Unica speranzuccia: di non sentire i latrati dei cani con la rabbia fino a quando non ci sarà qualche news di vero rilievo

                                                                                                                                                                                                                                          1. silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                                                                            Dopo qualche ora di riflessione e di decantazione dell’euforia è il momento di qualche considerazione su certezze e non più su ipotesi:

                                                                                                                                                                                                                                            >> Innanzitutto aveva ragione Zwirner, quando per M5S sosteneva “reddito di cittadinanza o morte”: e reddito di cittadinanza sia. Personalmente non pensavo si sarebbe arrivati a tanto ma evidentemente mi sbagliavo.

                                                                                                                                                                                                                                            >>Tria è la vittima sacrificale del momento. Dopo aver faticosamente contrattato un deficit allì1,6 ora dovrà ora battersi in commissione UE per sostenere che il 2,4 è il limite giusto: Argomento buono per la credibilità del Paese.

                                                                                                                                                                                                                                            >> il 2,4 è in definitiva solo una lista di esborsi. Sono molto chiare le voci di spesa, assolutamente nebulose, invece, le coperture.

                                                                                                                                                                                                                                            >> Se sotto il profilo sociale può essere apprezzabile un interesse particolare per i meno abbienti, con altrettanta chiarezza va detto che con queste misure non si crea ricchezza, non si crea lavoro, non si crea reddito.

                                                                                                                                                                                                                                            >> Un aspetto positivo o negativo a seconda del punto di vista è che ora per i gialloverdi non ci sono più alibi. Non c’è l’ombra della Mekel, non c’è veto di Bruxelles che tenga, non ci sono spread, reazioni dei mercati o giudizi di rating che li possano fermare. La maggioranza di governo non potrà scaricare su alcun altro le responsabilità delle proprie scelte.

                                                                                                                                                                                                                                            >> Ci sono infine una serie di incertezze che incombono sullo scenario internazionale: La cessazione del QE a fine anno, il termine del mandato di Draghi alla BCE, la turbolenza del commercio mondiale con la guerra dei dazi, situazioni finanziarie di crisi nei Paesi come Turchia, argentina, Venezuela, Brasile.

                                                                                                                                                                                                                                            1. Gatón scrive:

                                                                                                                                                                                                                                              Non sono d’accordo.
                                                                                                                                                                                                                                              Il gruzzoletto pronto da consegnare in cambio dell’incolumità personale non farebbe altro che invitare ad un nuovo raid dopo qualche giorno.
                                                                                                                                                                                                                                              Secondo me molto meglio non avere in casa niente di appetibile.
                                                                                                                                                                                                                                              Anche i massimali di prelievo bancomat dovrebbero essere ridotti all’osso, in fondo l’uso del contante sarebbe da abolire.
                                                                                                                                                                                                                                              Non so voi, ma il mio bancomat ho scelto di limitarlo a 200 Euro giornalieri.
                                                                                                                                                                                                                                              Usando sempre il pagamento Pos bastano ed avanzano.
                                                                                                                                                                                                                                              Ma qui, purtroppo, l’Italia è ancora il bengodi dei pagamenti in contanti.
                                                                                                                                                                                                                                              Troppo spesso in nero.

                                                                                                                                                                                                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                                                                                                                Prima di passare al topic corrente, segnalo dal dibattito precedente riflessioni interessanti.

                                                                                                                                                                                                                                                PRIMO: “FANTASTICO: FOA presidente RAI! Grande vittoria di SALVINI e per l’informazione” (Martello 26 settembre 2018 alle 23:06)

                                                                                                                                                                                                                                                SECONDO: “TERRIBILE: DAVID ERMINI, ELETTO VICE RESIDENTE ( IN PRATICA PRESIDENTE ) DEL CSM. E’ uno dei peggiori esponenti del GIGLIO MAGICO (Martello:27 settembre 2018 alle 13:29)

                                                                                                                                                                                                                                                Che Marcello Foa possa definirsi una “grande vittoria per l’informazione” mi lascia perplesso solo per il fatto che si espose personalmente il quella bagarre #Mattarelladimettiti messa in piedi dai social il 03/08/18. Ma ancora più inquietante è la sponsorizzazione di Salvini che quanto a balle sui social e notizie artefatte è un campione conclamato.

                                                                                                                                                                                                                                                Sono trascorse solo 12 ore e subito si manifesta l’orrore per la nomina di David Ermini a vice Presidente del CSM. Eletto deputato (e quindi non è un nominato) era già membro del CSM. Le sue colpe? Quelle di essere “uno dei peggiori esponenti del GIGLIO MAGICO” una colpa gravissima che sottintende chissà quali orribili inganni, complotti e congiure con dichiarazioni dure e vergognose anche di membri del Governo.

                                                                                                                                                                                                                                                La domanda è naturale: ma perché esponenti, tifosi, simpatizzanti della nuova maggioranza sono tutti intelligenti, onesti, coerenti, e competenti, mentre chi non la pensa come loro deve essere sempre incapace, truffatore, e coglione?

                                                                                                                                                                                                                                                La risposta la so già, e francamente la voglia di ripristinare il vecchio vaffa di memoria grillina mi viene sempre più spontaneo.

                                                                                                                                                                                                                                                • Gatón scrive:

                                                                                                                                                                                                                                                  Te lo dico io : esattamente per gli stessi motivi per cui uno di sinistra è più bravo ed intelligente di uno di destra.
                                                                                                                                                                                                                                                  E fin qui ritengo che, almeno per una volta, saremo d’accordo.

                                                                                                                                                                                                                                                1. andrea scrive:

                                                                                                                                                                                                                                                  caro Zwirner
                                                                                                                                                                                                                                                  non sono daccordo con lei. Prima di tutto se dà loro 1000 euro vorranno gli altri che non ha e prima ti ammazzeranno di botte per poi sapere che altro non c era..secondo me avere un arma può essere invece un bel deterrente..se questi sanno che chi commette violazione di domicilio non si trova davanti due poveri anziani ma due mitragliatori vedra che forse ci ripensera..e se sapra anche che la gente che si difende aumenta e i colleghi delinquentoni feriti aumentano magari si trasferiranno da altra parte..sono convinto che la nostra proprieta è inviolabile..l eccesso di legittima difesa non centra perchè non e che devo chiedere ad uno che mi entra in casa di notte se ha intenzione di farmi male o no..visto che questi dell est in genere non hanno pietà non vedo perche dovremmo averla noi..se devono accopparci almeno che ci si possa difendere..scordiamoci che i governi di romania o altri ci diano una mano..piu ne vengono qui e più vivono tranquilli loro…poi organici molto piu nutriti di carabinieri e polizia farebbero il resto

                                                                                                                                                                                                                                                Rispondi a diogene

                                                                                                                                                                                                                                                Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                                                                                                                                                                Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                                                                                                                                                                *