29
giu 2020
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 32 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.548

SASSUOLO INDICATIVA. SETTI RIFLETTA

Serbatoio in riserva. Lo ha lasciato intendere, neanche troppo velatamente, ieri sera Juric nel dopo Sassuolo. Il resto lo fa una rosa troppo risicata nei giocatori di qualità. Della serie: oltre i titolari poco o nulla. Il Verona non può permettersi di perdere Pessina (come con Cagliari e Napoli), Faraoni (Adjapong non è all’altezza si è visto ieri), o Borini, e di avere un cardine come Veloso nelle condizioni viste al Mapei Stadium.

Questo è indicativo non solo o non tanto in una eventuale lotta per l’Europa League (difficile, ma siamo pur sempre ancora a tre punti dal Milan), ma anche proiettandoci alla prossima stagione: date le partenze certe (Kumbulla, Rrahmani, Amrabat), quelle probabili (Pessina e Borini) e quelle possibili (Lazovic e Faraoni), la squadra andrà rifondata pesantemente. In questa situazione è difficile poter pensare che Juric rimanga e dopo la sconfitta con il Napoli il tecnico di Spalato ha malcelato le sue perplessità: “Qua due giocatori se ne sono già andati e un terzo è sul mercato…” ha detto riferendosi proprio a Amrabat, Rrahmani e Kumbulla.

Il Verona tra le plusvalenze dei tre giocatori e i diritti tv incasserà più o meno cento milioni di euro: eppure sinora stiamo assistendo solo a un mercato in uscita e alle solite voci di prestiti. Forse è presto, per carità, e mi auguro sia un falso allarme, ma i segnali al momento non sono entusiasmanti.

Resta intanto da dare un senso fino in fondo a questo campionato. Il Verona di Juric ha conquistato l’obiettivo stagionale con largo anticipo, resta da capire cosa potrà succedere in queste dieci partite. Se non è l’Europa sarebbe bello porsi l’obiettivo dell’ottavo posto. Sarebbe il quarto miglior piazzamento della storia del Verona, il migliore esclusa l’era Bagnoli. Il capolavoro di Juric così resterebbe scolpito nella pietra.

 

2.548 VISUALIZZAZIONI

32 risposte a “SASSUOLO INDICATIVA. SETTI RIFLETTA”

Invia commento
  1. Targhebort scrive:

    Per iniziare un processo di consolidamento, non credo serva una presidenza illuminata, ma una gestione oculata e di buon senso. Ma vi rendete conto cosa significa per una provinciale, avere a disposizione 100 milioni di euro ( o quelli che sono) da investire? Si può (e si deve) migliorare la prima squadra, investire nel settore giovanile, e tantissimo altro.

    Per salvarci il prossino anno bisognerebbe mantenere l’ossatura di giocatori affidabili e perfetti per Juric, da Silvestri in porta, Gunter in difesa, Veloso(che ha rinnovato) Faraoni, Zaccagni, Verre e Lazovic a centrocampo, più mantenere Salcedo e uno tra Di Carmine e Stepinski in attacco. Insomma mantenere un nucleo di circa 10-11 giocatori di buon rendimento, fare un piccolo sforzo per mantenere chiaramente un paio di giocatori di qualità (penso alle operazioni di Borini e Pessina) ed investire almeno la META’ (sia mai tutta) dei 100 milioni che grosso modo prenderemo, in giocatori di esperienza per la Serie A e in un pugno di potenziali scommesse, com’è giusto che sia per il mercato delle provinciali.

    Utopia? Direi di no. Ma continuo a non fidarmi della gestione Setti, che sembra sempre oscillare tra botte di culo mastodontiche e intuizioni geniali.

    • stefano 50/60 scrive:

      le gestioni della proprietà attuale sono state sempre legate a doppio filo alla situazione economca personale del proprietario appunto……all inizio ha trovato una situazione consolidatissima e ha vissuto sugli allori…poi non ha dimostrato granchè rovesciando colpe sempre e solo sugli altri…poi ha fatto pasticci, al gusto di paracadute…e ora conta i bezzi, e non pochi….se li investirà ? non ne son convinto per nulla….ma spero di sbagliarmi

    • Marko86 scrive:

      Esatto, questo sarebbe proprio il minimo indispensabile. Poi se uno volesse veramente consolidarsi in serie A, se ha 3 futuri campioni con grande mercato, ne vende 2, e uno lo tiene almeno un altro anno. Ad esempio quest’anno si poteva vendere Rhamani e Ambrabat e tenersi Kumbulla, oppure Rhamani e Kumbulla e tenersi un altro anno Ambrabat. In questo modo non riparti sempre da zero e crei un’ossatura di qualità.
      Detto questo secondo me già si capirà qualcosa dal rinnovo o meno di Borini. Non credo che Borini chieda ancora 2 milioni all’anno…e comunque con l’uscita di Pazzini un piccolo sforzo si potrebbe farlo per tenerlo visto che è un buon attaccante che si adatta perfettamente al gioco di Juric.

    1. Firpo scrive:

      Vista la lista dei convocati per stasera si deduce che tutti i contratti, sia quelli in scadenza, sia quelli in prestito, sono stati allungati fino alla fine del campionato.
      Dato il cospicuo numero non era poi così scontato…

      1. mrx scrive:

        Il paragone che spesso si fa con l’Atalanta a livello di stile di gioco (essendo Juric molto legato calcisticamente a Gasperini) è corretto. Ma replicare ciò che l’Atalanta è riuscita a fare negli anni, proprio partendo dalla conferma dell’allenatore non è così semplice. Gasperini spesso si è visto vendere fior di giocatori in sede di mercato, ma non ha mai messo in dubbio la sua permanenza a Bergamo. Tale scelta non si giustifica nelle cifre del suo contratto, ma si giustifica con la concretezza dei programmi societari!
        Alla fine si torna sempre alle solite questioni legate alla mancanza di programmazione a medio/lungo termine.
        Juric si sarebbe già dovuto confermare….e l’allenatore è perfettamente consapevole delle necessità di una piazza come Verona…pertanto Juric sa benissimo che il Verona vive di plusvalenze.
        Un conto è assumere posizioni intransigenti a fronte di cessioni ultra redditizie (cosa che sarebbe sbagliata per un allenatore a Verona), altro conto è chiedere che vengano fatti investimenti per potenziare la squadra a fronte di entrate importanti dal mercato. La partenza o meno di Juric sarà l’ago della bilancia per capire le intenzioni del presidente.

        1. mir/=\ko scrive:

          Il vero problema che angustia il Verona è il patrimonio personale di Setti e il rapporto che lui ha con la città Scaligera. Purtroppo servirebbe un presidente ambizioso e con attività aziendali molto solide, che investe nel calcio in maniera forte e tangibile. Un esempio??? L'attuale presidente della Fiorentina Rocco Commisso! Purtroppo con Setti non faremo mai alcun salto di qualità. Almeno la sensazione mia e di molti altri tifosi è proprio questa.

          1. balacherugola scrive:

            Sono d’accordo.. La panchina non sarebbe corta ma se giochi ogni 3 gg e al verona togli 3/4 titolari (borini, faraoni, salcedo e dawidowicz) allora sono caz.zi

            1. Stefano scrive:

              Visto il passato di Setti, è ovvio che tutti siamo pessimisti o almeno preoccupati. Tuttavia forse è possibile cogliere segnali di una svolta: kumbulla è all’asta, e non sarà ceduto per due noccioline come Jorgignho o Romulo, magari potrebbe anche restare per un altro anno. Con Ramhani e Amrabat si è raccolta una cifra mostruosa (più di Iturbe che, abbiamo visto, alla fine non valeva tutti quei soldi … anzi!!). Che Setti riesca a nascondere sotto il tappeto più di 100 milioni non lo credo possibile, magari 30, 40 voleranno … ma 60 dovranno pur essere investiti, e non solo in prestiti! Inoltre vorrei provare a difendere la pratica dei prestiti: ricordiamoci che quando Setti ha speso, molte volte ha sbagliato!!! Saviola, Rafa Marquez, Bocchetti, Davidowiz, Stepinskj, Di Gaudio, persino Di Carmine è stato considerato un errore in serie b …. mentre con i prestiti ha imbroccato Iturbe, Amrabat e io dico anche Pessina, il quale sarebbe stato riscattato dall’Atalanta se non ne fosse esplosa, a mio parere non del tutto giustamente, la valutazione. Pessina è forte,ma sinceramente non spenderei mai 20 milioni di euro per comprarlo!! Non è questa la strategia da seguire per una società come l’hellas… Spendere 20 milioni per Pessina, magari dandogli 1 milione di ingaggio, concederne altri 2 netti a Borini e via così per i futuri sostituti di Amrabat, ecc, significherebbe fallire in 2 mesi …. L’Hellas deve tenersi stretto Juric e investire in tanti nuovi prospetti: qualche prestito, qualche inventimento, qualche certezza non esageratamente dispendiosa come Lazovic, Faraoni, Zaccagni … e magari un campione a sorpresa ma di garanzia come sono stati Toni e Pazzini. Ricordiamoci che Atalanta sono diversi anni che vendeva senza investire cifre importanti, solo quest’ultimo anno, con la champions ha cominciato a spendere milioni … dopo aver allestito nel tempo una squadra di tantissimi giocatori.

              1. schetch scrive:

                Finchè si giocava a ritmi normali la rosa così concepita da Juric poteva tenere, ora che invece tutto è cambiato ( a proposito jè orrende le partie in sto modo, non le me apassiona par niente), si vedono tanti imiti anche di giocatori che prima magari erano mitigati, Empereur, Adjapong, Gunter non nella sua posizione, ecc. Quindi tolti quelli soliti, con un attacco come il Sassuolo e con le riserve che ha, Juric anche all’andata lo diceva che MAGARI avesse ciò che ha il Sassuolo, siamo rinculati come mai visto quest’anno. Ovvio che se la proprietà tergiversa sia per confermare Juric che per dare garanzie allo stesso….boh non ci vuole un mago.

                1. Betty68 scrive:

                  quest'anno è già scolpito nella pietra per quello che abbiamo visto…cosa vogliamo di più? ma perché non riusciamo a godere della più bella squadra degli ultimi 6 anni?

                  1. mir/=\ko scrive:

                    Caniggia: giustissimo, Setti non ha denari personali da spendere per il Verona! Infatti, come dico da anni, è assolutamente perfetto per il Mantova. Se dopo anni e anni, siamo qui a definire l'acquisto del cartellino del modesto (a livello di serie A!) Stepinsky, come il più costoso singolo investimento dell'era Setti, non credo che avremo mai un futuro consolidato nella massima serie. È incredibile come il Verona non riesca a permettersi l'acquisto del cartellino di un giocatore di serie A che venga da un campionato convincente e positivo!! Questo risulta ancora IMPOSSIBILE!! Siamo sempre ed "eternamente" alla ricerca di svincolati da rilanciare dopo campionati negativi, di seconde o terze linee che nessuno schiera in campo e di giovani scommesse.

                    1. Caniggia scrive:

                      personalmente penso che la squadra di quest'anno sia adeguata. mi sembra eccessivo giudicare negativamente adjapong di cui parlano tutti bene e che costa una cifra spropositata solo per la prestazione di ieri. era alla sua prima partita della stagione ed è un luglio post pandemia. si può essere anche più equilibrati nei giudizi. poi magari non è all'altezza ma bisognerebbe dargli qualche chance prima di giudicarlo. come per stepinsky che non sarà lewandosky ma quatto quatto quandonlo buttano dentro il suo golletto lo fa. detto questo sappiamo che setti non ha soldi e gestisce la squadra unicamente con gli introiti. inutile continuare a criticarlo perché non spende. fino ad ora ha speso quello che aveva: nulla. ed è stato bravo e fortunato a non fallire e a tenere il verona tra a e b (pur sbagliando completamente due allenatori). Quest'anno incasserà e staremo a vedere che tipo di investimenti farà

                      1. La Valle scrive:

                        wallace, cosa centra Pazzini? riesci a girare il discorso a tuo comodo. va bene il rinnovo di Veloso? bene

                        1. wallace scrive:

                          la valle
                          se hai sentito juric commentare la rosa del sassuolo e quella dell hellas la risposta te l ha data lui, in secondo, non e che non mi sta bene veloso, ma veloso comincia ad avere la sua eta, fa fatica a rientrare in forma, e in queste partite ne hai la conferma. Che sia un ottimo giocatore nessuno lo sta negando, mi stupisco che pazzini sia stato dato x vecchio all eta di veloso, o no?? come al solito, se fa fadiga a capiri concetti, rinnovare a veloso non era difficile sulla carta, vediamo se rinnova il resto, lo dubito

                          1. Firpo scrive:

                            Comunque bisogna metterci in testa che, purtroppo queste partite estive rappresentano un campionato a sè, con meccanismi totalmente diversi dal classico campionato nel quale abbiamo fatto tanto bene.
                            Si gioca ogni 3 giorni con temperature molto alte e quindi, volenti o nolenti, bisogna sfruttare obbligatoriamente i 5 cambi. Ieri in pratica abbiamo fatto solo 3 cambi (Verre è entrato al 90') e il risultato si è visto…squadra in ginocchio negli ultimi 20 minuti + 7 di recupero.
                            Avendo riserve non all'altezza, adesso il compito di Juric è quello di saper scegliere con maestria quali titolari far partire dalla panchina di partita in partita…se siamo in queste condizioni dopo appena 3 partite, figuriamoci cosa ci aspetta nel prosieguo del campionato.
                            Con 5 cambi, tolto il portiere, vuol dire che un allenatore può cambiare mezza squadra e stravolgere completamente una partita…che poi questo non sia calcio è lampante, ma dobbiamo cercare di adeguarci nel miglior modo possibile…

                            1. balacherugola scrive:

                              Ciao Francesco,

                              Non abbiamo un vice faraoni adeguato e manca un centrale affidabile a centrocampo per far rifiatare veloso ed amrabat.
                              Ma davanti e dietro le alternative non mancano, certo se al verona togli faraoni, borini salcedo ma anche il buon dawidowicz/gunter allora si abbiamo una rosa corta… In sostanza sono d’accordo che non abbiamo una rosa lunga ma nemmeno corta.. Diciamo che giocando ogni 3gg e avendo fuori 4/5 potenziali titolari andiamo in difficoltà.. Ma se non ci fosse stata la pausa covid… Con una partita alla settimana e l’assenza di questi strani problemi fisici la rosa sarebbe stata adeguata

                              1. La Valle scrive:

                                wallace, neanche veloso ti va bene. ad inizio anno eri tra quelli che dicevano che era lento come una lumaca? hai visto come ha fatto girare la squadra durante l'anno. disco rotto

                                1. Ma scrive:

                                  Sta accadendo quanto purtroppo era prevedibile: paghiamo dazio più di altre squadre visto il tipo di gioco applicato, la preparazione effettuata e l’assurdità dei 5 cambi (valgono per tutti ma fanno la differenza solo a chi ha una lunga panchina di qualità, e poi mi fanno pensare alle amichevoli), sembra un dettaglio ma non lo è; cambia, di molto, lo sviluppo di una partita se puoi giocartela con 14 o con 16 giocatori.
                                  Sull’Europa, insisti molto, ma mi sembra un sogno fuori da ogni dimensione, 3 mesi fa aveva senso, ora no. Puntiamo al miglior piazzamento possibile (non potrà nemmeno essere l’8 posto).
                                  Fronte partenze, nulla possiamo fare sui 3 fenomeni e nemmeno sui prestiti (Pessina vale oltre 20 mln e Borini aspira ad altro), almeno Lazovic e Faraoni andrebbero però trattenuti poiché fondamentali per il gioco di Juric e perché togliere 6-7 titolari sarebbe grave.. ma non spetta a noi decidere.
                                  Lato ingressi tutto tace, mi pare ovvio, per acquistare prima si vende e si incassa.

                                  • Francesco Barana scrive:

                                    come abbassi l’asticella tu non lo fa nessuno :-)

                                    “togliere 6-7 titolari sarebbe grave”, scrivi, ma per te va bene perderne cinque, dato che giustifichi tutto. E vabbè, ci abbiamo provato, ma niente…

                                    • Ma scrive:

                                      prima di tutto ti ringrazio per la risposta.
                                      Per me è grave perderne anche solo 4 o 5, sono un romantico e mi affeziono ai calciatori (so che è sbagliato per certi versi), però amo quando un giocatore, mi basta il Berrettoni di turno o il Cammarata o Zaccagni per intenderci, rimane per diverse stagioni… ma questa società non riesce a farmi sognare (Juric e i sui ragazzi invece si)

                                  1. wallace scrive:

                                    mi sembra
                                    che qui parlare di certi argomenti sia sempre un tabù, e se tiri in ballo certi discorsi, sei un disfattista, vedi le solite considerazioni che con setti sei sempre stato in a o in b. Ormai sono otto anni che questo imprenditore e proprietario el ne " remena", non presidente, visto che un presidente degno di tale nome impiegherebbe il tesoro dei proventi che gli sono arrivati x un progetto stabile e di consolidamento, mentre con il carpigiano si viaggia a vista, sempre. Ora, visto che nessuno ne parla, mi risulta ci sia una istanza di fallimento x h23 del tribunale di bologna, di cui si deciderà a ottobre, ma h23, che era svuotata, ora non lo è piu, visto che ha un credito verso star ball, a sua volta in attivo, a quanto dicono, di 38 ml di euro. Ora, parlare di indigenza, affermare che juric sa che società è l hellas, cioè che viaggia in ristrettezze economiche da ultima delle provinciali, con altri 100 ml che ti verranno dentro, mi sembra un insulto x noi tifosi. Certo, e la solita tiritera degli inguaribili ottimisti, europa league, squadra rinforzata..siamo qui a dire del prestito rinnovato di veloso, di un giocatore che il prossimo campionato avra 35 anni, e pur con tutta la sua classe, 35 sono 35…esprimo quello che penso, il caro presidente ha eletto il calcio come suo lavoro principale, e infatti va in prima persona a fare le trattative, quindi d amico potrebbe tranquillamente svernare a mantova. La squadra di oggi non esisterà più. Pessina andra via, temo anche juric, zaccagni faraoni gunter borini, mettici dentro magari anche stepinski, ma comunque trattano cetin con diritto di riscatto e controriscatto, un altra situazione alla pessina, e tutto perche??? perche l hellas è il pollo da spennare, finche ci sarà questo presidente centro sportivo, stadio, consolidamento, sono solo delle beate fave, ma comunque NOI siamo le grole, i disfattisti, i nemici dell hellas..lo ripeto e lo dirò sempre!! ricomincerei a vita con il grande Martinelli, piuttosto di farmi altri anni con AGONIA, estimatore di pecchia e grosso, maestro di paracadutismo, il piagnone che non ha mai soldi x la squadra, tranne incassarne a valanga. E la a conquistata a colpi di qlo, del palermo, di aglietti, di aver trovato juric a cui dovrebbe dare la percentuale sulla vendita dei gioielli. Caro setti, x favore, si è installato qui da 8 anni a fare il bello e il cattivo tempo, purtroppo la societa e sua e niente possiamo fare, ma non insulti la nostra intelligenza, non ne abbiamo bisogno. AMEN
                                    .

                                    1. mir/=\ko scrive:

                                      Setti non ha dietro le spalle aziende di un certo spessore! Ci fu un tempo in cui fatturava circa 30 milioni l'anno. Ora? Sarebbe bello conoscere come stanno adesso le sue aziende, anche se non sono fatti nostri. Suo è il Verona e del Verona fa ciò che crede. Purtroppo è di Carpi e tifa qualcosa d'altro. Credo che il guaio sia proprio questo!!

                                      1. bigoloto scrive:

                                        Ok Rahmani, Kumbulla e Amrabat, ma se non riesci neanche a tenere Zaccagni, Faraoni, Lazovic e Borini allora significa che la Serie A non la puoi fare

                                        1. Michele scrive:

                                          Con questa frequenza di partite e per il fatto che dobbiamo ancora affrontare Lazio Inter Atalanta e Roma la vedo dura mantenere questa posizione prevedo un piazzamento finale tra il 12 ed il 15 posto.

                                          1. La Valle scrive:

                                            veloso ha rinnovato

                                            1. Riccardo scrive:

                                              Stefano 50/60
                                              fully agree

                                              1. La Valle scrive:

                                                non penso che la partenza di lazovic sia possibile, poi non si sa mai

                                                1. Riccardo scrive:

                                                  quello che mi fa incazz
                                                  è che 7s non capisca che se cambia tutto ogni anno, annate redditizie come questa saranno un rarità.
                                                  se invece ci fosse realmente una gestione illuminata, con la vendita di due pedine, si salvaguarderebbero bilancio e rendimento; facendo affidamento su una rosa stabile future esplosioni sarebbero più frequenti.
                                                  e Juric, che è il nostro lingotto in cassaforte, sicuro resterebbe.

                                                  1. stefano 50/60 scrive:

                                                    buongiorno Francesco…..senza giri di parole, se permetti……il proprietario, non presidente, del Verona è arrivato qui tempo addietro con una situazione economica personale, a mio avviso, tipo quella che in Veronese antico si dice ” el gavea i gropi”…..pare che, visti gli acquisti di motorini e squadre di bassa categoria, si stia sistemando per benino così da dimenticare le spine che procura l’ abbigliamento…….non investirà mai che il minimo indispensabile nel Verona anche perchè con i saliscendi aziendali, detti paracadute, si vive comunque…..c’è chi dice che far i conti in tasca agli altri è scorretto…io ribatto dicendo che se uno non ha una situazione economica almeno consolidata non dovrebbe entrare nel calcio professionistico e, men che meno, in quello di serie A……detto ciò non mi è ne simpatico ne antipatico, ma i due campionati di A con Mandorlini, quello pre esonero, e con pecchia sono state due macchie che io non scorderò mai perchè tirare indietro la zampa per riempire la tasca questo si che è scorretto altro che palle…….c’è non poca gente che condanna a morte queste mie teorie e che Ti ringrazio se vorrai ospitarle nel Tuo blog, ma è il mio pensiero……se ogni anno si immola, dice lui, sull altare della patria basta che venda a qualcun altro, magari non chiedendo cifre da carnevale triste……..il Verona quest anno si salva, e tanto basta, d amico ha fatto un buon lavoro e gli va riconosciuto, Juric è facile che scelga altri lidi, lo capisco, e se speriamo che pessina rimanga, tanto per far un nome, rimarrà in prestito……questa è la nostra attualità Francesco tra un emittente Veronese che incensa tutto ciò che viene da via olanda belgio o affini, e la Vostra che pone in evidenza l’ evidenza…..poi per carità io sono felicissimo di stare in A e un pò meno di retrocedere, mi sarebbe sufficiente farlo combattendo fino all ulitmo respiro, e non come i due sopra citati esempi……..grazie e forza Hellas Verona

                                                  Lascia un Commento

                                                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                  Accetto i termini sulla privacy

                                                  *