09
lug 2020
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 196 Commenti
VISUALIZZAZIONI

3.945

IL COOLING BREAK DELLA SOVRANITA’

 

Da appassionato di calcio non so se ridere o piangere quando vede che a metà tempo scatta il cooling break. Chiamano così la pausa di raffreddamento consentita ai calciatori in queste calde giornate estive.

Chiamarla in italiano? Escluso. Da mesi, tanto per fare uno dei mille esempi, usiamo il termine lookdown, non isolamento.

Si parla tanto di perdita di sovranità dovuta al Mes, alle regole che l’Europa vuole imporci. Ce ne fosse uno a ricordare che la prima decisiva perdita di sovranità è rinunciare ad usare la propria lingua. La lingua che è la cultura, la storia, le radici di un popolo. Uno diverso dall’altro.

Mentre con la globalizzazione e l’uso dell’anglosassone andiamo verso il terrapiattismo culturale; tutti uguali e sempre più banali, scontati, in balia delle mode che altri ci impongono.

Anche il primo dubbio sull’autonomia del Veneto nasce da qui. Esiste ancora un popolo veneto o marcia verso l’estinzione? Proprio come la lingua veneta. Quelli della mia generazione parlavano tutti il dialetto, chi in versione padovana chi in versione veronese. Ma i giovani? Trovarne uno, specie nelle città, che parli ancora il dialetto veneto…Non parlano più nemmeno l’italiano. Tutto un blaterare di play station, smartphone, social, computer…Provate a chiedere a un ragazzo se si sente veneto, se sa cosa vuol dire essere veneti. Vivono tutto (o quasi) nel nuovo terrapiattismo culturale.

La sovranità vera, quella della nostra lingua, nessuno ce l’ha tolta. Siamo noi che l’abbiamo buttata nel cesso (anglosassone).

3.945 VISUALIZZAZIONI

196 risposte a “IL COOLING BREAK DELLA SOVRANITA’”

Invia commento
    • martello carlo scrive:

      Chi abbia alle spalle questo FUNGO POLITICO ( nel senso di crescita abnorme in potere e strafottenza ) è una domanda che si dovrebbe porre qualsiasi persona dotata di capacità di intendere e di volere.
      Il seguito di BIMBE che emettono gli urletti come fossero di fronte a STEWART COPELAND, ne è una conferma.
      Ero sicuro che CONTE fosse un BATTERISTA di grande valore ed altrettanto sicuro che sarà il prossimo protagonista del CONCERTO DI NATALE IN VATICANO.

    • Mario56 scrive:

      Caspita, Gaton. Addirittura vedi un colpo di stato.
      A me sembra più un colpo di stato il servizio della giornalista leghista del tg2 che ieri sera, con enfasi, ha dato la falsa notizia che il senato non aveva dato l’autorizzazione a procedere per Salvini.

    1. martello carlo scrive:

      L’UNICA NOTA POSITIVA NEL COPRIFUOCO GOVERNATIVO E’ LA PORTA GIREVOLE SBATTUTA IN FACCIA A PIETRO GRASSO.
      SE NON CI FOSSE LA CADREGA DI MEZZO, CONTE FAREBBE LA FINE DI UN KAMIKAZE ISLAMISTA
      :-D :-D :-D

      1. martello carlo scrive:

        @Mario56 31 luglio 2020 alle 08:13

        “Hai un tale pregiudizio sui meridionali per:
        1. Sei a corto di argomenti
        2. Tu stesso sei un meridionale
        3. Non riesci più a giustificare Fontana, Salvini”

        PREGIUDIZI , pregiudizi……. così chiami MAFIA CAMORRA NDRANGHETA SACRA CORONA UNITA…… con le SQUADRACCE di picciotti distribuite in ogni regione del sud e sparsi per l’italia e per il mondo.
        La denuncia, anche da parte di organi del governo che il PROTRARSI DELLA CRISI, consenta a coloro che hanno veramente le valigie stracolme di NERO di comprarsi il mezzo paese che gli manca, è un pregiudizio?
        Pregiudizio è quello su FONTANA che distoglie le forze e l’attenzione dai veri problemi dell’italia per meri interessi di potere in odore di colpo di stato.
        CHE IL TAR FACCIA CONOSCERE LE DECISIONI DEL GOVERNO NELLE SEGRETE STANZE, INVECE DI RICORRERE CONTRO LA LORO PUBBLICAZIONE ADDUCENDO SCUSE RIDICOLE ( “RINVENIRE la propria ragione nellESIGENZA TEMPORANEA ( fin dopo le amministrative ndr ) ed urgente di contenere e superare l’emergenza epidemiologica” ).
        CHE PUZZA!

        1. martello carlo scrive:

          Ormai Veneto e Lombardia, ma anche l’Emilia Romagna, vedi PIACENZA, sono regioni inquinate dalla peggiore immigrazione meridionale: è l’esempio di quanto possa essere inquinante il MELTING POT con regioni che hanno espresso MAFIA, CAMORRA, ‘NDRANGHETA e SACRA CORONA UNITA. Perfino ROMA sta per soccombere al cancro ormai dilagante.
          Personalmente, devo dire purtroppo, ormai diffido ( anche nell’affidamento di lavori ) di chi ha un’inflessione meridionale.
          Dico purtroppo perché di meridionali ne ho conosciuti ne conosco di validissimi e di una rettitudine addirittura eccessiva, quasi a voler riparare alle malefatte di conterranei che gettano discredito su tutti.
          UNA COSA E’ INNEGABILE: IN NESSUN PAESE D’EUROPA E FORSE DEL MONDO C’E’ UNA COCENTRAZIONE MALAVITOSA E SELVAGGIA COME NEL SUD ITALIA.
          SPERO CHE LA TROIKA POSSA FINALMENTE METTERE FINE A QUESTA SITUAZIONE CHE CI HA PORTATO ALLA PARALISI IN TUTTI I CAMPI.

          • Silvestro scrive:

            Spiacente; sono valutazioni condizionate da preconcetti che non corrispondono alla realtà dei fatti.
            Se come già detto se cito CRAXI, BERLUSCONI, BOSSI, SALVINI, ed il rispettivo codazzo di cortigiani, parlo dei principali protagonisti della politica italiana degli ultimi 30 anni.
            Erano (sono) tutti lombardi e tutti sono stati votati e supportati per decenni dal popolo della Lombardia.

            Del contrasto al meridione, poi, Bossi e Salvini hanno fatto addirittura un vero e proprio cartello elettorale i cui pregiudizi li leggiamo anche su questo blog.

            • martello carlo scrive:

              Chi non ha ancora capito, anche dalla fine che hanno fatto tutti questi statisti lombardi, o è colluso con la mafia o è un povero ingenuo.
              In realtà chi ha dettato legge in questo paese è stata l’ONORATA SOCIETA’, di cui ci illudiamo di conoscere nomi cognomi e soprannomi.
              DALLA CHIESA, FALCONE E BORSELLINO SONO STATI ABBANDONATI DA ROMA QUANDO HANNO CERCATO DI SCAVARE A FONDO e a ROMA CIRCOLANO ANCORA I RESPONSABILI.
              Più che i PDC dal 1992 i principali protagonisti della politica italiana sono stati, esorbitando dalla tradizionale riservatezza e neutralità i PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA DI SINISTRA
              Oscar Luigi Scalfaro 28 maggio 1992 15 maggio 1999
              Carlo Azeglio Ciampi 18 maggio 1999 15 maggio 2006
              Giorgio Napolitano 15 maggio 2006 14 gennaio 2015
              poi MATTARELLA fino ad oggi.
              A parte CARLI, tutti presidenti meridionali, responsabili delle più grandi tresche italiane/europee dagli anni ’90. cioè il periodo più distruttivo dell’economia, della politica e dell’indipendenza italiana, in cui va annoverata l’imposizione di un governo non votato e la GUERRA ALL LIBIA.
              Peccato che le registrazioni di NAPOLITANO SIANO STATE DISTRUTTE-
              PS : PERCHE’ i verbali del TAR i sulla zona rossa a Bergamo vengono secretati dal governo?

              • Mario56 scrive:

                Hai un tale pregiudizio sui meridionali per:
                1. Sei a corto di argomenti
                2. Tu stesso sei un meridionale
                3. Non riesci più a giustificare Fontana, Salvini

          1. Marco.com scrive:

            Dollaro a 1,18

            • Mario56 scrive:

              PIL USA : – 32,9% …
              Grazie alla gestione della pandemia di Trump.
              Nemmeno Fontana e Gallerà hanno fatto peggio..

            1. Silvestro scrive:

              FONTANA FANFARONE, BUGIARDO, INAFFIDABILE, NON per le decisioni della Giunta Regionale o di qualche dirigente interessato, ma per le SUE FALSE AFFERMAZIONI documentate dai giornaloni con date e riferimenti precisi, e quelle sprezzanti in Consiglio Regionale.

              Quindi le valutazioni riguardano innanzitutto la CREDIBILITA’ PERSONALE, che è ancora più grave.
              Il resto lo accerterà il magistrato.

              1. Silvestro scrive:

                Non ho capito se dichiarando “prima noi” il governatore della Lombardia FONTANA intende prima l’Italia o prima la Svizzera.

                • Mario56 scrive:

                  La difesa di Fontana nella assemblea della Regione Lombardia mi è parsa una farsa, una commedia teatrale , grottesca, surreale. Addirittura lui diventa un benefattore della regione?
                  Peccato che i sui soldi neri li stava dando a suo cognato e non alla regione.
                  A questo punto Fontana farebbe più bella figura a stare zitto per non aggravare ulteriormente la sua posizione.
                  I lombardi non meritano certamente questo cialtrone.
                  Ma chiedo… uno , almeno uno onesto , c’è nella Lega?
                  Intanto perquisizione in corso alla DAMA alla ricerca di chat e altre prove contro Attilio.

                  • martello carlo scrive:

                    Ammesso e non concesso che FONTANA sia un delinquente, mi domando chi lo sia di più tra tu e lui.

                    • Silvestro scrive:

                      Se DELINQUENTE lo stabiliranno i magistrati.
                      Ma fanfarone, bugiardo E inaffidabile certamente si. E questi complimenti vanno estesi a tutti quelli della sua cerchia che nonostante le evidenze lo difendono con insistenza.

                      • martello carlo scrive:

                        Inaffidabile, confusionario, incapace di prendere decisioni che tutelino i soldi degli italiani. No, non sto parlando di FONTANA, ma di uno che ne vale 30 di Fontana, e sono DANNI REALI, DANE’. E’ il SEGRETARIO DEL PD, nonché presidente della regione LAZIO, il PACIOCCONE che da resposabile della protezione civile del Lazio, ORDINA alla ECHOTEC SrL ( capitale 10000€ ) società fornitrice di MATERIALE ELETTRICO, la fornitura di 35,8 MILIONI in mascherine anticipando ben 15 MILIONI.
                        C’è pure la fidejussione, anzi no…. forse. Il fidejussore Andrea Battaglia Monterisi, titolare della Seguros Dhi-Atlas, compagnia DOMINICANA, sede a Londra, accusato di riciclaggio mediante il rilascio di polizze dei “proventi economici” di attività CAMORRISTICHE.
                        La Regione LAZIO? Beh, quella è scusabile, tale e tanta era l’epidemia a FRASCATI e in CIOCIARIA che non c’erano più letti in terapia intensiva né oil tempo di pensare.
                        POVERACCI
                        Delinquenti, certamente questi sì, sono i COSIDDETTI GIORNALAI DEI GIORNALONI che tacciono sulla vicenda.
                        CERTO CHE GLI EDITORI DI QUESTI FOGLI DI CARTA STRACCIA NON E’ CHE FACCIANO TANTA PRESSIONE SULLA MAGISTRATURA PER RINTRACCIARE IN QUALE CONTO SVIZZERO O DEI PARADISI FISCALI SIANO FINITI…. A LORO INTERESSA SOLO GESTIRE I SOLDI DELLA SANITA’ LOMBARDA TRAMITE I LORO RUFFIANI POLITICI.
                        Italiani, state tranquilli: quei 15 milioni non li rivedrete mai più, se non quando dovrete fare la DICHIARAZIONE DEI REDDITI.

                1. Silvestro scrive:

                  Certo che dopo i riferimenti (soprattutto miei) al folclore e alla dabbenaggine del popolo veneto, qualche considerazione analoga si può anche fare per i lombardi. Da troppi anni siamo spesso suggestionati da personaggi da quella regione, altro che meridionali.
                  Cosi a naso, alla ribalda della cronaca siamo passati da Pillietteri, a Formigoni, a Fontana; da Craxi a Berlusconi a Salvini. Siamo transitati da una tangente a un fondo nero, da un Pio Albergo Trivulzio ad un altro e medesimo Pio Albergo. Quanto ci hanno messo i laboriosi ed onesti lombardi, ad abbandonare Berlusconi, quanto il Senatur, il trota e Belsito? Ora quanto ci vorrà per mollare Fontana e Salvini?

                  Sono questi soggetti che da decenni animano la politica nazionale, e questo grazie innanzitutto ai voti dei lombardi. Non c’è niente di meglio? Certo le alternative non sono incoraggianti anzi direi deprimenti. Ma se non le individuano gli infaticabili lombardi per loro stessi, chi altro. Qualcosa di meglio non è possibile? Se non lo trovano, almeno ci avranno provato.
                  Ma se non lo cercano, sono anche un po complici di queste situazioni.

                  1. Silvestro scrive:

                    Per l’indagine su FONTANA, tutto si può dire meno che si tratti di “giustizia a orologeria”.
                    A prescindere da responsabilità individuali la questione dei camici è nata da una inchiesta giornalistica. Si amplia e si complica con un bonifico bancario proveniente da una banca Svizzera e segnalato dalla Banca d’Italia come “movimento sospetto” per origine, importo e motivazione.

                    Le balle che su questa vicenda i vertici leghisti hanno raccontato e stanno raccontando, è qualcosa di veramente indecente.

                    https://www.youtube.com/watch?v=ce0PKbv1gis

                    1. Marco.com scrive:

                      Salvini rifiuta di mettere la mascherina
                      Bolsonaro ha detto che l’economia viene prima delle vite umane
                      Per Trump vengono prima i ricchi come lui

                      C’è un filo rosso ben chiaro: irresponsabili con conseguenze criminali
                      Che altro dire

                      1. martello carlo scrive:

                        QUARTA REPUBBLICA stasera mi sembra un bar di UBRIACHI: PORRO CAN, ubriacato dall’onore di avere in studio POPO’ DI FILOSOFOQUARTA REPUBBLICA stasera mi sembra un bar di UBRIACHI: PORRO CAN, ubriacato dall’onore di avere in studio quel POPO’ di filosofo come BERNARD HENRI LEVY il più inutile tra i filosofi che già inutili lo sono intrinsecamente, l’ha lasciato ruttare ininterrottamente per tutto il tempo, interrompendo continuamente il povero SALVINI che sembrava il più UBRIACO DI TUTTI.
                        Avere il masochismo di prendere palate di melma filosofica in faccia senza mandare a cagare sia il PORRO CAN che ” filosofo CACCIAROSO, mi ha fatto vedere un SALVINI ormai FINITO, DEBOSCIATO ed incapace di reagire, cosa che non sopporto e che mi pone il grave interrogativo se sia ancora all’altezza di guidare la LEGA:
                        PORRO CAN, se non l’ha fatto SALVINI, un VAFFA CON TANTO DI OMBRELLO te lo faccio io: con me tu e le tue ZUPPE sono finite. Ho già cambiato canale in diretta: non un minuto di più: i tuoi salti della quaglia non li sopporto più specie se sono imposti da BERLUSCONI.
                        QUANTO A BERNARD HENRI LEVY, SI PUO’ SENZ’ALTRO AFFERMARE CHE SIA UN CACASENTENZE DA 4 EURO.

                        • Mario56 scrive:

                          Ha asfaltato letteralmente il “povero Salvini “ che balbettava stupidità.

                          • martello carlo scrive:

                            E’ stato un agguato in piena regola: il BERLUSCA non ha mai sopportato SALVINI dal quale si è sentito umiliato: da étoile è stato declassato a ballerina di seconda fila.
                            Quel che più mi dispiace è che il PORRO CAN si sia prestato a questo tradimento, con un incontro a sorpresa tra un filosofo pazzoide, logorroico e privo di sostanza che arriva a mettere sugli altare questa Europa che ci viene a sottomettere dopo averci depauperato in tutti i sensi: economico, politico e MORALE, che tuona contro il sovranismo, ma quello europeo alla MACRON gli va benissimo.
                            SALVINI SI E’ FATTO ASFALTARE: lui è sempre calmo, col sorrisetto sulle labbra, ma, vivaddio, di fronte ad una tale congiura doveva mandare al suo paese quel vecchi rincitrullito inutile, alzarsi dalla sedia e fare altrettanto con il PORRO CAN.
                            Ora che il lebbroso BERLUSCA sembra sia stato sdoganato, mentre fino a ieri nessuno osava nemmeno NOMINARLO per vergogna indotta dai tromboni rossi, ora che può ripetere la cazzata del NAZARENO ( com’è facile per un tale megalomane lasciarsi sedurre dalla prima leccatina schifiltosa ) sta rompendo l’unità della destra: gli auguro qualche altro anno alla pulizia dei cessi al TRIVULZIO.
                            NON MI RESTA CHE SPERARE IN UNA TROIKA, MA IN STILE GRECO CHE RIVOLTI SOTTOSOPRA QUESTO STATO INQUINATO DALL’IGNORANZA, DALLA PARTIGIANERIA COMUNISTA E DALLA MAFIA.

                        1. Maxim scrive:

                          Una volta c’era un joao mosquinho alias David Riondino che chiosa a alcuni dei suoi strampalati canti al Maurizio Costanzo show con una morale rimata….

                          Morale,
                          i cognati fanno male.

                          Chiedere anche a Fini :)

                          1. Silvestro scrive:

                            Premesso che non ci sono partiti o movimenti più onesti e trasparenti di altri è pero vero che ci sono personaggi politici più propensi ad iniziative ambigue, a frequentazioni opache, a reticenze anche di fronte alla evidenza dei fatti.

                            Il caso di Fontana è emblematico. Per completare le menzogne già documentate è discutibile la dichiarazione evidenziata dalla svizzera:
                            «Certo, quando è saltata fuori questa storia e ho visto che mio cognato faceva questa donazione, ho voluto partecipare anch’io. Fare anch’io una donazione. Mi sembrava il dovere di ogni lombardo» ha spiegato. Peccato che, ovviamente a sua insaputa, gli hanno dato l’IBAN del cognato, e non quello della Regione.

                            Su questa vicenda, come su quella del Lazio, sarà la magistratura a stabilire se ci sono rilievi penali, ma se qualcuno non perde l’occasione per buttarla in politica e ne fa argomenti da comizio con i soliti slogan (giustizia a senso unico, processi a orologeria, toghe rosse, decisioni alla Palamara etc.) non c’è da meravigliarsi se i soliti fanatici si scatenano e fanno casino.

                            Ma c’è anche un problema di rettitudine e moralità civica che viene prima dell’intervento dei magistrati. Però è un argomento rimosso dal sentire comune al punto che quando si legge “è stato prosciolto” viene annunciato con l’enfasi di chi è stato offeso per il solo fatto che i giudici lo abbiano sospettato.
                            Ma se lo spartiacque tra lecito ed illecito è solo la legge, siamo noi per primi che chiediamo ai magistrati di valutare le iniziative politiche.

                              • martello carlo scrive:

                                Secondo me sei di quelle parti anche tu.
                                Sei qui a spulciare la LOMBARDIA come un macaco solo per tentare di sostituire i vertici autenticamente lombardi della LOMBARDIA per inquinarli con gente da fuori , magari proveniente da zone matrici di tutta la delinquenza del paese.
                                D’accordo, l’autonomia non si farà: la mafia ha bisogno di contributi da residuo fiscale per arrotondare le entrate e pagare i picciotti e NON CEDERA’, ma che ora pretenda di mettersi a capo della Lombardia per quattro camici dei miei cabasisi, è troppo.
                                LA LOMBARDIA DEVE RIMANERE AI LOMBARDI ( o almeno di persone che ne abbiano ben assimilato la mentalità ), altrimenti l’unità malavitosa dell’Italia sarà compiuta.
                                Lo spirito lombardo dell’industriosità, dell’intraprendere, del lavoro e, sì dell’onestà ( che purtroppo in molti casi diventa ingenuità di fronte alla delinquenza di chi è abituato a farne uso ) che hanno fatto grande l’Italia del dopoguerra non deve essere sommerso da tutto il MARCIUME CHE STA EMERGENDO DAI PILASTRI DELLA DEMOCRAZIA DI QUESTO PAESE.
                                CASSESE DOCET.

                              1. marco.com scrive:

                                Effettivamente tutti danno l’impressione di essere GARANTISTI A CORRENTE ALTERNATA

                                C’è un’inchiesta che sta partendo e che riguarda un esponente della tua parte politica ? MAGISTRATURA AD OROLOGERIA !!!!

                                Ammettiamo pure che a sx si usi essere “giustilialisisti con gli avversari e garantisti con gli amici”.

                                Gaton: secondo te a dx sono più obiettivi ? A me non sembra proprio.

                                Morale: lasciamo che la magistratura faccia la magistratura. Sempre e comunque. Ci stai ?

                                • martello carlo scrive:

                                  Tu sì che hai una testa di minchia, altro che TRUMP: ” Morale: lasciamo che la magistratura faccia la magistratura. Sempre e comunque. Ci stai ?”…. e tu pretendi che GATON ti risponda….
                                  E’ come dire: se hai bisogno di essere difeso dalla malavita, rivolgiti ai carabinieri di PIACENZA.
                                  Anche qui, mi viene da dire: possibile che con tutte le migliaia di Carabinieri, fedelissimi, eroici guardiani della legalità, e della nostra sicurezza, 4 di quelli di PIACENZA siano napoletani… e gli altri probabilmente di quelle parti?
                                  SAVIANO, con i suoi scritti, la sua azione e i suoi film contrasta o favorisce la camorra?

                                1. Mario56 scrive:

                                  @ gaton
                                  PER L’OPINIONE PUBBLICA…
                                  non per me. Io sono super garantista.
                                  Forse il mio è un giochino alla Salvini?

                                  1. marco.com scrive:

                                    USA in procinto di tornare al lockdown
                                    Dollaro in picchiata

                                    • Mario56 scrive:

                                      I giornali di destra, che poi per me sono veri e propri organi di partito della Lega, stanno facendo più o meno quello che fa il nostro giornalista MARTELLO:
                                      Operazione di screditare la magistratura, csm, Palamara, processi Berlusconi…
                                      per indurre l’opinione pubblica a non fidarsi poi delle inchieste su Salvini e soprattutto su FONTANA ( o mummia).
                                      Il nostro, infatti, dopo avere sentito odore d’inchiesta di report, avrebbe indotto un’azienda di proprietà di suo cognato e di sua moglie a restituire i sodi per un approvvigionamento di camici a Regione Lombardia e farla apparire come una donazione. Non pago, per risarcire i mancati guadagni all’impresa di suo cognato, avrebbe usato soldi da uno dei suoi conti svizzeri, conto in cui vennero sanati svariati milioni di soldi in neroi per il ritorno di capitali dall’estero , ma dimenticando di fare la causale.
                                      Martello potrà dire quello che vuole, ma per l’opinione pubblica ci sarà un governatore leghista che stava speculando quando nella sua regione vi era una crisi sanità spaventosa.

                                    • Mario56 scrive:

                                      Non solo, Marco.com, i sondaggi danno Trump staccato dal suo avversario democratico da un minimo di 15 punti a un massimo di 20.
                                      Sondaggi, dollaro, Covid, politica estera, razzismo…
                                      … Trump in picchiata verso lo sfacelo.
                                      Un po’ come Fontana… ora pure indagato per peculato. Un acquisto di regione Lombardia poi misteriosamente (dopo l’inchiesta di report) diventato donazione con tanto di restituzione di denaro.
                                      Quell’uomo non mi era mai piaciuto: ha rovinato l’immagine della sanità italiana nel mondo.

                                      • marco.com scrive:

                                        in realtà guardo poco ai sondaggi: a parte che tutti fanno sondaggi e danno risultati diversi, essi sono troppo volatili: basta un evento particolare e i sondaggi cambiano in un minuto. E poi, tutto si decide nella settimana o addirittura nei 2 giorni prima delle votazioni.

                                        Quel che è certo, è che i numeri impressionanti dei morti in USA sono proprio dovuti alla scelleratezza di trump. Ancora peggio è il suo atteggiamento dichiaratamente anti fact-check.
                                        La verità è la sua, diciamo della sua minchia, della sua testa di minchia e del suo conto in banca.

                                        Ma quello che è peggio ancora è che ci sia gente lo adora

                                        • Silvestro scrive:

                                          TRUMP solo su twitter gode di 71,5 milioni di follower; La sua iperattività su questo fronte, che definirei compulsiva, lo ha portato a l’invidiabile record di 142 post in 24 ore (22 gennaio 2020). Voglio pensare che disponga di uno staff permanente impegnato sui social che interviene a suo nome. Ma anche se si dedicasse di persona solo ad un terzo dei messaggi, c’è da chiedersi se l’uomo più potente del mondo non abbia niente di meglio di cui preoccuparsi.

                                          TRUMP è la GIGANTOGRAFIA di Salvini, che quando era Ministro, disponeva di una struttura di una quindicina di persona, (“la Bestia” pagata dal Ministero), che si preoccupava di pubblicare, enfatizzare argomenti e situazioni per canalizzare i like a suo favore. TRUMP ha pubblicizzato personalmente i fagioli in scatola, ma Salvini ha lanciato personalmente il gioco a premi “vinci Salvini”.
                                          La gigantografia vale anche per i follower: decime di milioni per TRUMP Presidente, 3-4 milioni di LIKE per Salvini Ministro.
                                          Abbiamo anche constatato sia per TRUMP che per SALVINI, quanto sia disastrosa e superficiale la loro gestione governativa.

                                          Si capisce cosi perché se sostengo che TRUMP è un MONA, da noi c’è chi la prende come una offesa personale.

                                          • martello carlo scrive:

                                            Potrei cavarmela dicendo che TRUMP è stato eletto dal popolo, il nobile popolo americano, al contrario di CASALINO… ops…. CONTE e persino di MATTARELLA.
                                            L’elezione di TRUMP per me, ma non pretendo che lo capiscano i servi della gleba da sempre adusi allo schiavismo anche Kulturale, è stata la PIU’ GRANDE DIMOSTRAZIONE DI DEMOCRAZIA quanto meno dalla nascita del QUARTO POTERE.
                                            L’odio dei media verso chi non li ascolta, non si ubriaca della loro droga verbale e di immagini si nutre della vendetta contro chi ha osato relegarli in un piano secondario.
                                            Questo sta succedendo a TRUMP, questo sta succedendo a SALVINI, dei quali non v’è da stupirsi che debbano ricorrere ai social per far giungere la VERITA’ alla gente.
                                            Tu, da perfetto tirapiedi di FCA, di CAIRO, DELLA VALLE, UNIPOL, MEDIOBANCA e CHINANATIONAL CHEMICAL CORPORATION, vorresti far pensare che CONTE abbia solo CASALINO, ZINGARETTI, poverini, si arrangino da soli. Forse ti è sfuggito quante commissioni, gruppi di “lavoro ” consiglieri e manipolatori vari ha, STRAPAGATA DA NOI, tutta ‘sta gente che la riforma burocratica TE LA SOGNI.
                                            PER CASO, NON TI SARAI MICA ISCRITTO AL CLUB DELLE ” BIMBE ” DI CONTE…… DAI…. ALLA TUA ETA’……. :-D :-D :-D

                                    • martello carlo scrive:

                                      Goditi il crollo del dollaro finché sei in tempo che in autunno potrebbe rinfocolarsi l’epidemia…. e non si sa mai….. :-(
                                      Ti invio gratis altri due sorrisetti di DI MAIO :-D :-D

                                    1. martello carlo scrive:

                                      La strafottenza di continuare a parlare di un misero caso da 0,5 MLN col rischio di sollevare quello ben più grave dei 15 MLN di ZINGARETTI ( ma di chissà quanti altri casi nelle regioni rosse ) a mio parere, è certamente dovuto alla sicurezza di avere le spalle coperte da parte della magistratura rossa e da tutto il complesso propagandistico di reporter da fogna che sguazzano a senso unico nei pozzi neri della politica trovandovi solo l’avversario politicico pericoloso per la loro usurpazione del potere ( che poi è lo stesso potere che al momento di concludere ha LASCIATO SOLI, ABBANDONATO i DALLA CHIESA, i FALCONE e i BORSELLINO ).
                                      Non è un caso che la CHINA NATIONAL CHEMICAL CORPORATION , detenga il 5% delle azioni RCS ( capofila dei GIORNALONI “AUTOREVOLI” ) che con quelle UNIPOL raggiungano la bella quota del 10%.
                                      Ecco tutto questo autorizza MARIO 56 IL CINESE a continuare i suoi attacchi contro la REGIONE LOMBARDIA: non gli basta la legnata sui denti del TRIVULZIO, con cui volevano rinverdire i fasti di MANI” PULITE “, vuole ripercorrere la strada dello SCIPPO del PIEMONTE con le MUTANDE VERDI DI COTA.
                                      Ed è uno di quelli che dice che se non ci fosse il PD, i 5S ne combinerebbero di tutti i coloro.
                                      E non sono forse arcobaleno le vicende dell’eminenza grigia di CONTE, un certo CASALINO il cui fidanzato ( tra l’altro se lo è scelto bene il FUSTACCHIONE ) fa trading magari sulle azioni di AUTOSTRADE?
                                      Ah ma forse MARIO IL CINESE teme che la legge sull’OMOFOBIA possa essere retroattiva……
                                      Dal canto mio, lettore degli unici giornali che rappresentano il 10% della stampa libera oggi in italia, mi permetto di dire, forse per l’ultima volta, che questa legge, se verrà approvata, sarà una limitazione delle libertà personali inaccettabile voluta dalle potentissime lobby LGBT che squalifica ulteriormente, se possibile, il nostro paese.

                                      1. martello carlo scrive:

                                        Il CSM è diroccato da bombe esplose e un altro centinaio in attesa di detonatore, il processo feriale con cui si è condannato il capo dell’opposizione, ex PDC, spulciato come una scimmia per 20 anni, fa sempre più acqua da tutte le parti con registrazioni, false comunicazioni sui tempi di prescrizione, lotte e sospetti, mancate denunce della guerra interna al tribunale giudicante, SALVINI in attesa di processo e la LAMORGESE, che fa entrare sotto i suoi occhi possibili appestati di tutti i tipi in piena fase 2 ( la più critica ) che NON E’ IN GRADO DI CONTROLLARE, mentre la magistratura e i giornalacci scritti da ” GIORNALISTI SOTTO PADRONE ” si occupano di 500000 € di camici in piena bomba COVID e di un sant’uomo come FONTANA.
                                        LE scimmie spulciatrici rosse continuano la loro opera indifferenti ai 15000000 di € spariti tra le mani di ZAMBERLETTI: SI PARLA DI 30 VOLTE TANTO. Anche i MACACHI capirebbero che non esiste giustizia in questo paese, e che viene strumentalizzata per fini politici.
                                        Nel frattempo operano indisturbate delle cosche tra i carabinieri che sono state scoperte grazie ai rimorsi e la coscienza di un commilitone, non certo dalla magistratura, né dagli organi di comando e controllo.
                                        Ai servi della gleba va bene così: a loro basta che il comunismo, sia pure con gli occhi a mandorla, abbia il sopravvento sull’unica amministrazione USA che lo combatte su tutti i fronti, compresa la guerra con armi non convenzionali e contro la cricca interna della massoneria ILLUMINATA.
                                        BAZOS in un solo giorno ha guadagnato a WALL STREET/ NASDAQ la bellezza di 14 miliardi di $: dopo di lui il DESERTO e gli eBANCHI
                                        E’ ORA CHE INTERVENGA QUEL COMICO DI GRILLO….

                                        1. martello carlo scrive:

                                          SE IL BUON GIORNO SI VEDE DAL MATTINO

                                          Ma la AZZOLINA è dei 5S o vuole il MES ad ogni costo? 3 milioni di banchi a 300 € cadauno fanno UN MILARDO… che poi rischiamo i fondi RECOVERY, dal momento che sono di PLASTICA.
                                          Dove le vadano a trovare queste, non si capisce. L’unico indizio è il ROSSETTO, ma i soldi sono miei, AZZOLINAAAAAA.
                                          Ma almeno le avete viste le ” POSTAZIONI DI STUDIO COVID19 “?
                                          Bene ha fatto DAGOSPIA a far rilevare la chiappa impiegatizia delle ministra: salta infatti agli occhi come lei e più di qualche studentessa ben dotata di tutti i più ammirabili attributi femminili non ci potrebbe entrare in quelle sedie: va bene il recupero degli spazi, ma a quei banchetti ci manca solo la CAMICIA DI FORZA: vi immaginate una intera giornata passata davanti ad una tavoletta che sembra quella di un leggio per predicatori senza saper nemmeno dove appoggiare le braccia?
                                          Qui stiamo andando incontro alla distruzione nervosa di intere generazioni, costrette alla droga per dimenticare l’ eBANCO: una simile idea non può che essere nata dalla capacità di riconvertirsi della CASTELLI.
                                          AZZOLINAAAAAAA, I SOLDI SONO MIEI …. E PURE I NIPOTI.
                                          1 MILIARDO….. CON TUTTA LA FATICA CHE HA FATTO E STA FACENDO IL POVERO CONTE….. DAI AZZOLINA, ASCOLTA DAGOSPIA.

                                          1. martello carlo scrive:

                                            @ MAXIM 23 luglio 2020 alle 16:19

                                            Vedi MAXIM, a mio modesto parere, prima di inseguire le promesse, bisognerebbe capire se chi le fa ha realmente il POTERE di mantenerle.
                                            La risposta che mi sono dato, specie dopo certe vicende che non sono state chiarite dopo trent’anni, ma che sono chiarisssime, è che la COSTITUZIONE è stata ed è violata.
                                            E’ chiaro che l’indipendenza tra poteri dello stato, non esiste più: quando si è deciso di eliminare tutte le forze politiche tranne una ( perché POTEVA SAPERE solo il cassiere del Pci-Pds cioè PRIMO Greganti ), di sopprimere l’immunità parlamentare, siè deciso di cambiare strada: la magistratura ha il potere di cambiare gli assetti costituzionali.
                                            La deviazione, prima solo enunciata (anche pubblicamente ) asserendo, che i magistrati HANNO IL DOVERE di intervenire per assicurare la guida più opportuna al paese, ora si è palesata in tutta la sua concretezza, influenza e diramazioni, anche se, ne sono certo, UFFICIALMENTE non ne uscirà nulla.
                                            Cambiare opinione è indice di intelligenza , ma avere coscienza di cosa provoca l’inutilità della libera scelta politica, costituisce già un indirizzo: io personalmente ho sempre cercato chi mi offrisse la possibilità di RIFORMARE LA GIUSTIZIA e soprattutto la parte inerente alla sua GESTIONE.
                                            Se poi penso non solo a questo settore, ma al complesso della BUROCRAZIA, LA SCELTA E’ OBBLIGATA.

                                            1. Silvestro scrive:

                                              A bocce ferme ci sono altri modi per valutare la portata e l’importanza del recovery fund. Federico Fubini ha considerato un modo più “brutale” e diretto per valutare gli esiti di questo accordo: Complessivamente i 390 mld di sussidi verranno distribuiti nei prossimi 3 anni. Degli 81,4 mld assegnati all’Italia, 45-50 saranno coperti con i nostri contributi, quindi ogni cittadino italiano, RICEVE netto circa 500 euro a fondo perduto. Fin qui niente di particolare, ma nel raffronto con altri Paesi, si scopre che ogni olandese VERSA netto 930 euro, il tedesco VERSA netto 849 euro, lo spagnolo RICEVE netto 900 euro, il greco RICEVE netto 1600 euro.

                                              Si comprende quindi come in Olanda non abbiano preso molto bene l’accordo, e Rutte sia stato apostrofato con frasi quali «Vergognati, sei un grande bastardo, un ladro. Per anni abbiamo tagliato su tutto, lavoriamo dieci anni più di italiani e francesi…». Oppure: «Marcisci, sporco bugiardo. Impoverisci l’Olanda per corrompere l’Europa del Sud». O ancora: «Pensi davvero che Francia e Italia, dopo essersene infischiate del Patto di stabilità, faranno le riforme?» etc.

                                              Questo sul fronte delle cifre. Ma per noi i problemi sono altri:  Nelle conclusioni del documento si afferma che i governi dovranno «preparare i piani di ripresa e resilienza specificando il programma di riforme e di investimenti per il 2021-2023». Questi documenti devono arrivare a Bruxelles entro metà ottobre: con progetti precisi, costi, tempi, rendimenti, impatto, anche perché il 70% dei trasferimenti diretti «vanno impegnati negli anni 2021 e 2022».

                                              Possiamo essere certi che ci sarà una marcatura stretta e rigorosa.

                                              1. Silvestro scrive:

                                                Per raffreddare eccessivi entusiasmi un paio di considerazioni.

                                                L’accordo UE riguarda spese future, quindi gli attuali 2400 mld di debito restano tutti nostri, su cui pagheremo sempre gli interessi (circa 70 milioni /anno). Certo, per qualche tempo ce ne dimenticheremo ma alle varie scadenze li dovremo comunque rinnovare (quest’anno circa 400 mld), pensando che gradualmente dovremo anche ridurne il volume.

                                                L’accordo sul recovery fund prevede che il rimborso avverrà a partire dal 2028 fino al 2058. Quello che definiamo “fondo perduto” e che abitualmente intendiamo “da non restituire”, sono in realtà soldi che nessuno regala. Anche questi andranno quindi ripagati con tempi e modalità che non sono stati ancora definiti. Ci penserà la “next generation EU”.

                                                —————————————————————————————————–

                                                Salvini è prigioniero dei suoi stessi slogan delle sue stesse sbruffonate.
                                                Si è costruito l’immagine del contestatore tout court, l’oppositore aggressivo, l’uomo che non chiede ma pretende, sorvolando sulle contraddizioni, sulle affermazioni poi smentite, sulle bugie. Su questo modello ha costruito il suo consenso elettorale, ed è quindi difficile rinunciarci anche quando le difficoltà di posizionamento emergono tutte.

                                                I 5S, analogamente, sono vittime dei loro stessi mantra ( TAV, TAP, ILVA etc.). Il MES, che mantenendo il nome, è diventato altro, è una disponibilità immediata, a costo zero, senza condizioni (spendere per la sanità non è certo un ostacolo), ma soprattutto disponibili per spesa corrente e non vincolati a investimenti di vario tipo.
                                                Resta quindi una bandierina 5S, retaggio di un sentimento anti UE ormai sbiadito e in contraddizione con il più ampio risultato che stanno celebrando.

                                                • Mario56 scrive:

                                                  L’altra alternativa era affidarsi al mercato e all’oro della patria.

                                                • marco.com scrive:

                                                  va bene, raffreddiamo gli entusiasmi, ci mancherebbe, siamo ancora agli annunci ecc ecc

                                                  ma il punto che volevo sottolineare è il fatto che l’Europa – per la prima volta – ha agito
                                                  e sui mercati si sente

                                                  non conveniamo che l’unico e vero indicatore è il MERCATO ?
                                                  Simone non sarà d’accordo

                                                  • martello carlo scrive:

                                                    “… anche se nemmeno io gioisco con certi ministri grillini! C’è sempre il PD a fare il cane da guardia, comunque.”
                                                    Questa considerazione sui grillini fatta da MARIO, la posso estendere alla risposta di SILVERTRO alle tue farneticanti esaltazioni.
                                                    Il COVID è ancora in giro, come il GOVERNO…. e per giunta siamo ancor più carichi di debiti, come non bastassero quelli di prima.
                                                    Per un paese di cassintegrati, di burocrati e di rendite di cittadinanza è tutto grasso che cola.
                                                    Le borse hanno delle ottime ragioni per festeggiare… per qualche giorno.

                                                  • Silvestro scrive:

                                                    Non c’è dubbio, la svolta UE sta nei fatti.
                                                    Ma le sole oscillazioni GIORNALIERE della borsa non sono indice di facili euforie.

                                                    E’ però vero che, se fino a ieri le colpe erano tutte europee, ora le responsabilità sono tutte nostre.

                                                    • marco.com scrive:

                                                      ci mancherebbe che mi facessi influenzare dalle oscillazioni borsistiche
                                                      ma il mercato del cambio è lì a testimoniare che qualcosa si è mosso

                                                      a tutto favore dell’azione europea

                                                      se poi guardiamo alle reazioni dei leghisti, scappa veramente da ridere vederli fare gli spider men sui vetri

                                                1. martello carlo scrive:

                                                  Mi sto riprendendo un po’ alla volta dallo chock: è come se avessi vinto al super enalotto e mi sto chiedendo come farò a spendere tutti questi miliardi..
                                                  Ma poi mi dico: perché ti preoccupi tanto dal momento che abbiamo il miglior governo del dopoguerra ed un’altra TASK FORCE in gestazione? EPPOI c’è l’AVVOCATO2 che già saprebbe fare tutto da solo, ma si ritrova anche dei ministri che hanno un progetto, una visione del futuro ben chiaro e lucido: ” LE PERSONE HANNO CAMBIATO MODO DI VIVERE … E ( I RISTORATORI ) DEVONO TENERNE CONTO “. La CASTELLI, dall’alto del suo maniero vede ancor meglio degli altri: spera che l’emergenza pandemia non finisca mai, come il suo governo. La maschera dovrà diventare permanente, magari di FERRO, tracciando in ogni dove LINEE GUIDA e DPCM e vede già un mondo da film del filone POST APOCALITTICO: nessun assembramento ( saranno consentiti solo a villa PAMPHILI per la nomenklatura ), marciapiedi deserti, insegne spente e serrande abbassate, il fruscio di qualche bicicletta assistita che fa il suo lavoro di consegna a domicilio alla gente in quarantennale o allo SMORT WORK…. elicotteri della gendarmeria a volo basso per scovare eventuali dissidenti e il cielo oscurato da DRONI come cavallette a caccia di evasi senza il CIP dell’APP IMMUNIA che tentano di nascondersi tra l’edera che ha seccato, sommergendoli, gli alberi…. ospedali MES anticovid adibiti a centri di rieducazione dei negozianti, dei ristoratori e degli albergatori che dovranno riconvertirsi all’eMENU, all’eCAFFE’, all’eSPRITZ ed all’ePIZZA ….
                                                  Certo che GRILLO si è tirato su una bella classe dirigente degna di lui, MANDA AFFANCULO TUTTI tanto da superare, quanto a plagio, BELLOMO nell’addestramento delle aspiranti magistrato.
                                                  STIAMO VOLANDO COME RAZZI VERSO GAIA: UN MONDO DI PAZZI.

                                                  • Mario56 scrive:

                                                    Un po’ di ottimismo , martello, non guasta… anche se nemmeno io gioisco con certi ministri grillini!
                                                    C’è sempre il PD a fare il cane da guardia, comunque.

                                                    • Maxim scrive:

                                                      Mi sento di dire “per fortuna”….

                                                      Circa il mio mal di pancia su Conte, evidentemente 56 non ha letto (o creduto…..ma è un mio problema? Proprio no) mie parole di mesi sul fatto che Conte in Europa si sta spendendo bene da tempo….

                                                      Di certo, mio parere, più in Europa che con i vari decreti italici pro covid (cig, prestiti alle imprese, bonus alla cazzo tipo monopattino e vacanze….)….ma li forse è più colpa della strana coalizione dove, se devo proprio essere sincero, mi intristiscono i Grillini…..troppo facile sparare sul tridico inpsettaro, ma uno così tridicolo ha dato lustro pure a tanti predecessori….e la mia cig in deroga sulla deroga è ancora chissà dove nonostante si dicesse che essendo continuativa sarebbe stata immediata….

                                                      E pensare che il mio ultimo voto è stato una speranza grillesca dopo quella renziana….si, ero a caccia di speranze post cdx, mica dico una novità come crede 56, se no non scriverebbe tante idiozie e si limiterebbe al suo perfetto mondo piddi (Renzi compreso….o sbaglio? Certamente definire Renzi un figlio della sx è une putanade francaise…..classico demo travestito, più che riciclato….ci sono cascato in pieno….però I fatti son fatti…)

                                                      Ah, e ora leggo di un possibile partito Renzusconiano…..

                                                      Va beh, in bocca al lupo sull uso spero ottimale e compiuto del recovery fund….diciamo che l Europa ci ha dato una speranza, credo anche degli occulti compiti a casa da svolgere attraverso un altrettanto occulto controllo, ma è innegabile che dopo 20 anni dall euro questo sia uno dei primi vagiti europei….

                                                      Però….. perché se il mes è davvero senza condizioni, quello legato a una spesa sanitaria (e i miei ignoranti dubbi non svaniscono proprio perché sono tanti ad averne, ma inizio ad avere dubbi sui dubbiosi, questo si) si accetta un RF cmq in gran parte costoso e lungi a venire e non vi si aggiunge quei circa 40 mld “gratis”? Dai, non ditemi perche a settembre vi sono le regionali e solo dopo Conte in salsa grillina può venir meno, illuminato sulla damascana, al suo no pro 5stelle….con magari molti dei 5stelle stessi altrettanto illuminati in tal senso (schei che arriverebbero prima del RF oltretutto….)

                                                      Si, ok, ho vissuto troppo di Andreotti……

                                                      • martello carlo scrive:

                                                        Certo che ne hai fatta di strada mentre la magistratura restava ferma… ma attiva…

                                                        • Maxim scrive:

                                                          Già…..con la constatazione che anche la politica restava ferma (nel fare) ma attiva (nel promettere o più semplicemente nel dire)….per cui ogni porto in cui sono approdato era sempre lo stesso, nonostante il viaggio apparentemente diverso….. Ovviamente questo è il mio sentimento, altri avranno trovato piena soddisfazione nei periodi pro domo loro.

                                                          Va beh, poco importano i miei movimenti…
                                                          Ora siamo costretti a fare, ma costretti sul serio…spero sia una proficua diversità.
                                                          Mi lascia perplesso l ipotesi task force governativa, sto continuo uso di termini altisonanti (senza poi esserlo) a riguardo di un coordinamento più stretto di alcuni ministeri…. Mi auguro riassuma al meglio il meglio delle idee….

                                                          …..e senza attendere il post vacanze (che non parrebbero esserci) e il post regionali (che sarebbe meglio non ci fossero…).

                                                  1. marco.com scrive:

                                                    Dollaro in picchiata sull’euro
                                                    Covid cases continue to surge in USA
                                                    Brutta aria per i sovranisti

                                                    Il grande Salvini: quei soldi dell’Europa li dobbiamo restituire. È evidente che lui i soldi è abituato a prenderli e basta

                                                    1. martello carlo scrive:

                                                      WALLACE, dove sei? Non sei felice del grande exploit di CONTE? Ce la vuoi dare la tua interpretazione?

                                                      • Mario56 scrive:

                                                        Wallace va a stagioni. Ora è tornato in letargo e si allontanano per lui le elezioni anticipate. Anzi Conte potrebbe vincerle a man bassa. Povero Wallace !

                                                      1. marco.com scrive:

                                                        Ho sbagliato a tirar fuori salvini, quello è il re dei buffoni-social , un avversario , certo, soprattutto per le sue capacità di coagulare il peggio delle persone

                                                        L’atto politico che si è compiuto , è non parlo delle capacità di Conte e delle incapacità di di Maio, ma del consesso con merkel e macron dice che l’Europa con tutte le sue pecche è la nostra speranza

                                                        • Mario56 scrive:

                                                          Vedi, Marco.com un AVVERSARIO in fin dei conti è una persona con idee diverse, addirittura opposte ma di indubbia serietà. Salvini non posso nemmeno considerarlo un AVVERSARIO ma un vero NEMICO del Paese, uno che fa il gioco di potentati stranieri e persegue un disegno criminale.
                                                          Indubbiamente in Francia o in Germania starerebbe nei campi a raccattare le patate.

                                                        1. marco.com scrive:

                                                          dal “whatever it takes” di Draghi allo storico al “EU leaders strike ‘historic’ $2 trillion deal to rebuild Europe’s economy” la consapevolezza e la soddisfazione di essere nel giusto

                                                          grazie salvini di aver fatto in modo che oggi non c’è salvini al governo

                                                          • martello carlo scrive:

                                                            Ciò che mi preoccupa è il SORRISETTO di DI MAIO: non ce lo togliamo più dai piedi…. ha già antipato alla guardia costiera libica il rinnovo del contratto con i soldi del RECOVERY. :-(

                                                          • Mario56 scrive:

                                                            Sinceramente, Marco.com, Salvini stasera è molto frastornato.
                                                            Sembra che gli abbiano dato un sinistro sul muso.
                                                            Più camaleontica l’astuta Meloni. Credo a questo punto che IL COMUNISTA PADANO, stia inesorabilmente precipitando nel baratro dell’oblio.

                                                            • martello carlo scrive:

                                                              Poverino, SALVINI è preoccupato che RUTTE gli tiri il freno per far assumere nella neo task force la vecchia FORNERO: è un incubo che non deve far dormire la notte lui e tutti coloro che dovrebbero andare in pensione a 70 anni….. covid19 permettendo-
                                                              Certo che RUTTE è una speranza: pensa se mandasse a raccogliere i pomodori i navigator assieme al reddito di cittadinanza.
                                                              Questa Europa mi sta dando speranze ormai sopite

                                                              • Mario56 scrive:

                                                                Vedi martello, il mio pensiero su Giggino è ne più ne meno lo stesso che nutro per Salvini. Una persona incapace, populista, assistenzialisti, tipo Cirino Pomicino. Sua fu la battuta “ i taxi del mare“.
                                                                Il reddito di cittadinanza e la trovata dei navigator assieme a QUOTA CENTO sono stati i provvedimenti più criticati dall’Europa.
                                                                Io non avrei mai fatto un’alleanza con i grillini e sarei andato al voto l’estate scorsa, come voleva Zinga.

                                                          1. marco.com scrive:

                                                            Quanto è successo in questi giorni è EPOCALE.

                                                            E’ la prima volta che l’Europa prende una decisione così rilevante in ottica comunitaria.

                                                            A nome di tutti gli uomini di buona volontà, evviva.

                                                            • martello carlo scrive:

                                                              Ci vorrebbe un VIRUS all’anno per farle recuperare tutto il tempo perso e le disgrazie procurate.
                                                              Ci son voluti 70 anni per emettere quattro soldi di eurobond: PUOI BEN DIRE CHE E’ UNA COSA EPOCALE. :-( :-(

                                                            1. Silvestro scrive:

                                                              Mario56

                                                              Per riprendere il discorso va innanzitutto sottolineato che la domanda QUALE EUROPA VOGLIAMO è rimasta priva di risposte.

                                                              Escludendo ogni isterismo, ognuno tutela i propri interessi, ma c’è la volontà comune di armonizzare una crescita che non sia troppo squilibrata tra i vai Paesi. L’Italia non gode di grande credibilità, e se la comunità deve impegnarsi per affrontare un debito in comune è ovvio, come qualsiasi finanziatore, che pretenda di verificare come si utilizzano i soldi. D’altra parte quando L’Italia ha contribuito al salvataggio della Grecia, con l’intervento della troika che ha esercitato un controllo ferreo, non se ne è lamentata ne tanto meno si è adoperata per evitarla.

                                                              Per contro va sottolineato che i SOVRANISTI nostrani, soprattutto quelli veneti, mentre si lamentano dei nazionalismi altrui, si scagliano contro il meridione che è parte stessa dello Stato italiano. Già questo dice molto, ma soprattutto non mi risulta che sia mai stata avanzata una qualche idea del tipo di Europa che vorrebbero. Qualsiasi soluzione, ripeto QUALSIASI, passa innanzitutto attraverso una maggioranza parlamentare, e di seguito, attraverso un accordo di tutti gli Stati membri. Ne consegue un confronto, un impegno nel convincere, limare differenze, trovare alleanze, che non significa essere nato servo e non far rispettare i propri diritti. Se viceversa alzi la voce, batti i pugni e rovesci tavoli, significa solo che sei uno sborone. E’ documentato.

                                                              Ma come avrai constatato hanno già messo le mani avanti: Questo risultato è tutto merito di Salvini.

                                                              • Mario56 scrive:

                                                                Un’Europa solidale pur nella cura del proprio orticello, ma di fondo capace di capire che l’economia è connessa e solo con sforzi comuni l’Europa c’è e potrà competere contro i colossi internazionali USA, CINA, ASIA.
                                                                Il lusinghiero risultato del ricovery fund, che assegna addirittura 209 mld al nostro paese, tra fondi e prestiti, contro le nefaste previsioni di Salvini e Meloni che attraverso la loro stampa serva: IL GIORNALE, LIBERO E LA VERITÀ, addirittura divertiti ci facevano credere che stavamo solo perdendo, descrivevano un Conte accattone, umiliato.
                                                                Oggi questi sovranisti boccaloni hanno preso un pugno nel muso di quelli tosti, che fanno male.
                                                                Cassandre di disgrazie, capaci solo di creare i problemi e non di risolverli, pronti a cavalcare il malumore e chiedere elezioni, non hanno una visione politica, se non disgregare tutto per portarci probabilmente nella sfera di paesi in cui viene calpestato lo stato di diritto: Russia, Ungheria, Turchia.
                                                                Oggi per loro, per i boccaloni, la strada contro il governo torna in rapida salita.
                                                                I soldi ora ci sono, anche se ovviamente tenteranno di negarlo o addirittura ascriversi il merito.
                                                                L’Europa c’è!
                                                                Zwirner, martello, Gaton, Wallace, bardamu, Maxim…
                                                                … vi è andata male!

                                                                • martello carlo scrive:

                                                                  Vedi, MARIO, tu hai il vizietto di misurare gli altri con la tua mentalità, spesso un po’ rozza e servilmente acritica: NON TI HO MAI, DICO MAI SENTITO FARE UNA CRITICA ALLA SINISTRA, IN BUONA COMPAGNIA CON IL TUO COMPARE SILVESTRO.
                                                                  Ora, copiandomi, dai del SERVO a me ed agli altri.
                                                                  In realtà, ciò di cui ho sempre incolpato i tuoi ( perché tali tu li consideri ) è di essere troppo SUCCUBI, addirittura COLLUSI con un’UE che ci faceva fare sempre i compitini a casa e ci imponeva austerità su austerità e i presidenti del consiglio e i capi di stato: NON PUOI NEGARE CHE QUESTA STRADA DA ARLECCHINI SERVI DI DUE PADRONI E’ SEMPRE STATA QUELLA DA VOI SEGUITA SUPINAMENTE IN TUTTI I SETTORI.
                                                                  In realtà io non ti assomiglio, non sono come te: pur non essendo in grado di giudicare la reale portata dell’accordo ( il diavolo sta nelle pieghe ), devo ammettere che CONTE mi è SEMBRATO di una fermezza mai vista dai VOSTRI rappresentanti nelle trattative europee: non so se sia sufficiente, ma almeno in apparenza ha portato a casa quello che si palesava prima dell’accordo.
                                                                  La persona continua a non piacermi: c’è qualcosa di oscuro in uno che ha fatto la carriera che sta facendo, tanto che qualcuno lo indica come prossimo PDR, però devo ammettere che la sua flemma, la capacità di tessere una tela di rapporti e alleanze anche se sempre subalterne ( e come potrebbe essere diversamente con il paese che si ritrova alle spalle ), la sua resistenza e caparbietà nelle trattative, tipiche di un AVVOCATO DI RANGO, meritano obiettivamente un riconoscimento. La sua dimestichezza con l’inglese poi è la chiave per poter agire e comprendere in EUROPA, cosa della quale l’Italia ( vedi RENZI ) è sempre stata carente.
                                                                  L’opposizione? L’opposizione continua a criticare ciò che è stato ottenuto perché è la stessa cosa che criticava prima di ottenerla: la condizionalità, gli obiettivi da fissare, chi ne giudicherà la qualità e il percorso ( COMMISSIONE? CONSIGLIO? ), distribuzione dei finanziamenti nel tempo, maggiore subalternità all’UE a guida franco tedesca e quindi minore indipendenza dai mercati… insomma tutte cose che non sono cambiate con questo accordo.
                                                                  Potrei aggiungere che, se ci fosse la certezza che Francia e Germania ci trattassero come alleati e non come terreno di conquista, la cosa, visto il sostanziale fallimento della nostra classe politica/dirigente dove le ministre alla CASTELLI stanno prendendo sempre più piede e visto che il nord italia non riesce a governare la rotta ( in tutti i sensi ) del paese, spererei almeno che a farlo fosse il nord dell’EUROPA.

                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                In questa fase europea di contrapposizione / stallo si stanno evidenziando posizioni antitetiche ma certamente degne di approfondimento.

                                                                Posizione1: ITALIA. Fubini dal Corriere, tra le altre considerazioni segnala una analisi economica tendenziale (italiana) che va dal 2008 alla fine dell’anno prossimo.
                                                                I dati più significativi dicono che nell’arco di tempo tra la crisi del 2008 e quella attuale l’economia tedesca sarà cresciuta del 13%, quella francese del 7%, quella spagnola del 3%, nonostante la troika, mentre quella italiana sarà diminuita del 9%. Su l’onda di questi dati mi sembra ovvio che la credibilità e la fiducia nell’Italia è piuttosto scarsa, ed in molti si chiedano per quale motivo questa occasione sia diversa dalle precedenti. D’altra parte l’Europa pone condizionalità che la nostra classe politica promette da anni; ed allora perché se le riforme ce le chiede l’Europa sono inaccettabili mentre se ce le promette la nostra classe politica sono condivisibili. Mi sembra ovvio che qualche membro europeo si chieda:
                                                                L’ITALIA CHE TIPO DI EUROPA VUOLE?

                                                                Posizione 2: OLANDA. E’ quella che oggi più di altre è su posizioni opposte: non si fida dell’Italia, delle sue pretese e avanza l’ipotesi che anche un solo Paese abbia il potere di rallentare o impedire l’avanzamento dei finanziamenti qualora le riforme non procedessero secondo i tempi concordati. Come per la posizione italiana, anche questo caso è evidentemente un atteggiamento ideologico. Quindi si può anche ribaltare il problema:
                                                                Può un Paese che nella comunità pesa con un PIL del 7% fermare o condizionare pesantemente una iniziativa comunitaria che tutti anche se con sfumature diverse condividono. Può prevalere la volontà del singolo Stato su quella più generale del Parlamento europeo. Se passa questo principio, perché anche su altre iniziative il diritto di veto non si dovrebbe concedere: ad es. a Orban o a Salvini che vince le prossime elezioni.
                                                                L’OLANDA CHE TIPO DI EUROPA VUOLE?

                                                                • Mario56 scrive:

                                                                  Comunque Silvestro anche nella peggiore delle ipotesi stiamo parlando di 350 mld euro di finanziamenti a fondo perduto e altrettanti in bond. Per l’intera ue, ovviamente.
                                                                  Impensabile fino a pochi mesi fa quando i nostri sovranisti ci dicevano che eravamo abbandonati totalmente ed eravamo alla mercé degli speculatori privati.

                                                                • Maxim scrive:

                                                                  Forse non è il momento di chiedersi seriamente, senza polemiche su prodi Berlusconi, padri, padrini, figli e figliastri CHE TIPO DI EUROPA È QUESTA?? personalmente non ho l intelligenza di dare una risposta….ma inizio ad avere dubbi che sia stata intelligentemente costruita….già il fatto che esistano paradisi o semplici oasi fiscali all interno (Olanda pure….ma potremmo aggiungerci anche i paradisi pro pensionati…) è piuttosto assurdo….
                                                                  Ribadisco il concetto già espresso in passato che Conte si stia spendendo bene, ma di fronte alle regole imposte a monte (peraltro accettate….) c’è ben poco da spendersi….è evidente che il problema si chiama italia, forse non salvini o meloni, nemmeno per carità zingaretti o di maio….o Conte stesso.
                                                                  Certo l Italia si spende male da una vita (basti solo pensare ai fondi europei stanziati a più riprese e a vario titolo che non siamo stati in grado di utilizzare….poi se di maio si fa scappare un uso improprio dei fondi come accaduto nei primi dialoghi, siamo a posto!! A proposito…si esultava il 23 aprile o giù di lì, sul recovery fund…siamo a metà luglio….Trapattoni docet!), ma qui siamo di fronte a un qualcosa che va oltre….fosse poi solo l Olanda….
                                                                  Mah, vedremo se Michel farà un piccolo miracolo e se Conte riuscirà a prendere per gli zebedei i 4 paesi ostativi… Sperem ben…

                                                                  • Silvestro scrive:

                                                                     Gli USA, che esprimono l’esempio mondiale di democrazia e libertà, si fondarono con la dichiarazione di indipendenza il 4 luglio 1776. A distanza di quasi 250 anni, mi sto chiedendo se sia veramente un Paese unito, privo di pregiudizi e discriminazioni verso etnie e classi sociali.
                                                                    Certamente non sono periodi confrontabili con quelli di oggi, e non si può certo pretendere che 30-40 anni di accordi europei siano sufficienti per farci sentire uno “Stato federale”. Va peraltro detto che lo stato americano cresceva su un territorio sostanzialmente vergine (gli indigeni non furono mai un vero ostacolo) mentre il popolo europeo si trascina una storia secolare fatta di alleanze, guerre, invasioni, ma anche con eredità morali diversi (cristiani, luterani, calvinisti).

                                                                    Oggi paradossalmente, ogni cambiamento è più problematico perché tutto si definisce molto più in fretta. Le notizie sono tutte in tempo reale, le opinioni si formano e si cambiano rapidamente. Le decisioni anche macro economiche, allo stesso modo vengono politicamente vendute e comunemente recepite come iniziative miracolistiche, mentre la loro applicazione, le ricadute sociali ed economiche richiedono tempi cui nessuno è più abituato. Ma in questo modo è facile anche dimenticare o plasmare a proprio uso le esperienze passate.

                                                                    Questo braccio di ferro tra Italia -resto del mondo sulle condizionalità, lascia un sospetto: ovvero la nostra consapevolezza che una marea di soldi cosi consistente, non saremo in grado di utilizzarla nei tempi e nei modi che verranno concordati. E’ già capitato, quindi meglio ostinarsi nel rifiutare ogni “controllo esterno”.

                                                                    • Silvestro scrive:

                                                                      PS: Affermare che se Conte avrà successo sarà grazie a Salvini che è a l’opposizione, c’è da augurarsi che Salvini resti a l’opposizione a lungo (ma al governo lo abbiamo già visto !!!).

                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                        Sperare che gli EUROPEISTI ( che praticamente NON ESISTONO ) aiutino l’italia vuol dire essere dei poveri illusi.
                                                                        Basti pensare che il massimo dell’europeismo è Mark Rutte, premier liberale osannato da Emmanuel Macron quando sconfisse il vero nazionalista, Geert Wilders, e che fa parte dell’eurogruppo Renew Europe.
                                                                        Ho detto illusi per non dire altro… e il bello è che di fronte all’azione di CONTE che non riesce nemmeno a far arrivare i MLD a destinazione, aspettando l’amo di chi ci vuole comprare per 4 soldi e distruggendo imprese ben coadiuvato da ministre che avrebbero potuto seguire altre strade con maggiore successo, non riesco a dare torto a RUTTE e a tutti i frugali.
                                                                        Temo che alla fine la lotta sarà ridotta ad un confronto tra MAFIE ITALIANE e l’asse franco tedesco per la spartizione di quel che resta dell’italietta post BRITANNIA.

                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                    L’Europa ben si vede è sotto ricatto elettorale dai sovranisti. Non c’è da chiedersi che europa sia questa, casomai c’è da chiedersi perché rigurgiti nazional populisti stiano minando l’Europa e perché i partiti moderati stiano soccombendo nel tripudio di Putin, oligarchi russi, Bannon, Trump, Cina..
                                                                    L’Italia c’entra poco. Si mette in discussione il principio di mutuo soccorso tra stati perché i paesi frugali sono da sempre euroscettici e temono le loro opposizioni salviniane.
                                                                    Il discorso torna sempre lì: la maledizione del sovranismo

                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                      Solo il prof. DE MASI potrebbe fare un discorso così sballato e lontano dalla realtà, ma almeno lui ha studiato molto.
                                                                      Mi vuoi fare un esempio di stato europeo che non sia sovranista ad eccezione dell’italia a guida sinistra? Lo vuoi capire che se c’è una parvenza di cambiamento in europa è proprio merito di chi ha contestato, giustamente, l’UE per come è stata costruita ( compresa la possibilità che uno sputo di staterello la paralizzi con il suo VETINO ) e, se c’è una speranza che CONTE abbia successo, questa è dovuta al fatto che potrebbe cadere e andare al governo proprio SALVINI?
                                                                      Ma se uno nasce servo, non può diventare una persona che fa rispettare se stesso e i propri diritti.

                                                                • Mario56 scrive:

                                                                  Incredibile:
                                                                  L’Olanda ha un alleato in Italia: Salvini e Meloni
                                                                  Vergogna non ne provano?

                                                                  • Maxim scrive:

                                                                    Che non c’azzeccano nulla con la discussione che si tiene in Europa a meno che in questa notte non ci sia stato un colpo di stato….c’entrano semmai con il mes, e li sono in compagnia di conte e c….. che, riferito a conte e c., il mes significa
                                                                    M ai
                                                                    E ntro
                                                                    S ettembre

                                                                    semplicemente perché se no, addio regionali….ma va ben cosi, per ogni pitico ci sarà sempre qualcosa di più importante del popolo….sovrano….

                                                                1. Mario56 scrive:

                                                                  Tra le varie misure da attuare per il dopo Covid vi era la famosa app, da noi chiamata IMMUNI.
                                                                  Per mesi le opposizioni nostrane e il nostro Mario Zwirner attaccarono il governo ed il commissario Arcuri per le lungaggini dello sviluppo di tale applicazione, con le solite derisioni sull’incapacità nell’affrontare la crisi da un governo solo capace di promettere.
                                                                  Orbene, l’Italia prima in Europa ha reso disponibile l’applicativo ma i nostri efficienti politicanti dell’opposizione, non solo hanno smesso dì parlarne ma invitano i cittadini, boicottando da veri untori, a installarla .

                                                                  • Gatón scrive:

                                                                    Nell’ex Regno delle due Sicilie si chiama AMMUINA.

                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                    “Immigrati fuggono dall’hotspot. Scatta allarme Covid a Taranto”
                                                                    “Infetti in giro per tutto il Paese:riaprono i maxi centri migranti”
                                                                    “Migranti liberi di scappare dai centri. Da nord a Sud allarme per gli infetti”
                                                                    “Migranti infetti, siamo al limite. Il prefetto di Venezia: ci servono rinforzi per i controlli”

                                                                    Perché non regaliamo loro lo smart con l’app IMMONA appena sbarcano?

                                                                    • Mario56 scrive:

                                                                      Adesso la colpa è tutta dei migranti e non delle cravatte bianca in Mercedes che girano con la febbre e non si fanno ricoverare.
                                                                      Un capro espiatorio ci vuole sempre!
                                                                      NEWS:
                                                                      Grisanti si dimette da consigliere regionale di Zaia: “ Zaia ha dato spazio a tecnici che minimalizzando il pericolo Covid, mandano segnali pericolosi e sbagliati”
                                                                      Veneto : RT oltre 1,60 … il più alto d’Italia, persino della Lombardia… ma che succede Zaia?

                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                        MARCO ha ragione: ci sono delle cose INEVITABILI come la globalizzazione, le migrazioni e di conseguenza le PANDEMIE che sono il nostro futuro. Ce ne dobbiamo fare una ragione e imparare a conviverci, che alla fine penso sia il pensiero di TRUMP, di BOLSONARO: nell’impossibilità di fermare l’infezione, almeno cercano di salvare l’economia.
                                                                        Tu caro MARIO, tenti di trarre almeno qualche vantaggio politico contro la LEGA; da buon PEPPONE di provincia, dopo aver bombardato la LOMBARDIA, ora tramite quel megalomane di CRISANTI ( chissà che non si candidi con ZINGARETTI da qualche parte ) tenti di screditare anche il VENETO. Dell’EMILIA ROMAGNA e del LAZIO, manco una virgola: ESEMPIO LAMPANTE DI ” ALTRA VERITA’ DI ” 56 ” CON LA SOLITA ESTRAPOLAZIONE PARZIALE ” come inconfutabilmente evidenzia MAXIM.
                                                                        Il tuo personalissimo fanatico vaccino te lo sei già creato.

                                                                        • Mario56 scrive:

                                                                          Ecco che hai gettato la mascherina. W Trump e Bolsonaro, W la Svezia. Centinaia di migliaia di morti ed…
                                                                          Udite udite…
                                                                          Economia al collasso, altroché salvata di questi stati eroici..
                                                                          Economia Svezia dati peggiori del resto della Scandinavia che aveva chiuso
                                                                          Morti decine di volte superiori.

                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                    A non installarla

                                                                  1. martello carlo scrive:

                                                                    Oggi ho voglia di farmi massacrare: è ora che le donne vengano RIEDUCATE
                                                                    Hanno voluto le quote rosa, in magistratura sono la maggioranza, come le iscritte all’università, nell’insegnamento hanno il monopolio, figliano poco, hanno riconquistato l’esclusività dell’utero, col #METOO ti mandano in galera anche se le tocchi con un fiore o ti mandano a dormire in macchina dopo averti sfrattato da casa tua…..
                                                                    Possono ancora permettersi il lusso di dire, in veste di magistrato” come donna, giudico..”, oppure di affermare ” mi attaccano perché sono donna ” ( e non magari un’idiota ), mi criticano per l’abbigliamento e come vice ministro all’economia di LICENZIARE i gestori della ristorazione che non sono capaci di fare il loro lavoro, come lei fosse un fulgido esempio di come si deve fare il suo?
                                                                    In questa situazione COVID, occasione unica per cambiare le cose, questa ” MINUS HABENS ” è ancora convinta che con questa BUROCRAZIA, con lo stato che non paga i propri debiti, con i politici raffazzonati come lei, la colpa sia di chi deve fare i salti mortali per difendersi da questo stato di DISTROFICI MENTALI DELLA LEVA GRILLINA.
                                                                    SUGGERIMENTO? CHIUDIAMO LE TRATTORIE, I RISTORANTI, PER I QUALI MOLTI ATTRAVERSANO GLI OCEANI PER GUSTARE L’ITALIAN LIFESTYLE PERCHE’ GLI UNICI UNDISPENSABILI ( PER STARE AL GOVERNO ) SONO I DIPENDENTI STATALI/REGIONALI.
                                                                    MUSUMECI: ” 80% dipendenti Regione si gratta la pancia “.
                                                                    Non è male come aspetto, non avrebbe certo problemi a cambiarlo lei il suo ” lavoro “. Per DE MASI, sociologo del lavoro che è sulla stessa lunghezza d’onda, sarebbe un po’ più dura, però in CINA, nei campi di rieducazione un posto lo potrebbe ancora trovare.
                                                                    CASTELLI, VAI A SCOPARE IL MARE.

                                                                    1. Gatón scrive:

                                                                      Mi sa che a Bruxelles il cooling break diventerà breaking cool…

                                                                      1. Mario56 scrive:

                                                                        Lega tra fondi neri, fughe in Brasile di indagati, Salvini nei guai giudiziari e in calo nei sondaggi.
                                                                        Estate nera per il carroccio.

                                                                        • Maxim scrive:

                                                                          Come spesso accade, ultimamente, altra verità di 56…con la solita estrapolazione parziale di quanto si sondaggi (gioco scemo per bambini scemi….quindi non credo di offendere nessuno, visto che qui pare non esserci bambini…..ma anche fosse, poco male).

                                                                          Già che ci siamo, faccio pure io il bambino scemo e leggo oltre la riga dell immane perdita leghista (che poi è convogliare in FdI, non nella speranza sinistra…ma non si sa mai)….che il cdx guadagna in generale, che Conte (e lo farà) se si mettesse a capo dei 5s lo farebbe aumentare ma a discapito di pd e altre forze di csx…..e, buona ultima, che se Paragone fondasse l’italexit farebbe da 0 a 7% in un nanosecondo (e, aggiungo io, unirebbe i Grillini della prima ora in cui Grillo era quasi più antieuropeista della Lega, leghisti stessi e bandieruole sparse qua e là) ….poi c’è Calenda, poi c’è Renzi….poi c’è il partito numero 1 in Italia che mixa indecisi e astensionismo poco convinti

                                                                          Francamente…..mi rileggo (per correggere la scrittura, ma tanto lascio sempre qualcosa per strada ugualmente)…..e quasi mi vien più voglia di giocare al sondaggio quotidiano in stile 56 che pensare a quando (non) andrò realmente a votare!
                                                                          E tanto mi manca il proporzionale degli anni dei pentapartiti….che poi gli ultimi 2 baracconi governativi verde poi diventato rosso coi gialloni alla fine sono un’espressione proporzionale del voto che ci ricorda la centralità parlamentare della nostra repubblica.
                                                                          Quindi….noi si vota sia per eleggere uno schieramento (credo che il 99% voti convinto di ciò), sia per permettere eventuali accordi extra (felice l 1% rimasto)…
                                                                          Eh si, mi diverte di più il gioco dei sondaggi….

                                                                          Ps: vedo un Italia autostradale felice….tutti contenti, tutti ci han guadagnato (Benetton compresi)….con alcuni problemi, secondo il CorSera….ma pazienza: una vita senza problemi, che vita è???

                                                                          @ marco….se il mio post non è stato chiaro, mi dispiaccio per il lettore e amen…alla fine la vera risposta era il link in cui si parlava di mancata programmazione negli anni e di legnata verde finale al tema sanità….della programmazione russa francamente non mi interessa, non mi curo della Russia come pure della vicina Austria…..semmai mi curo della circonvallazione di Moena figlia di una programmazione dei vicini trentini che è stata ideata, discussa e realizzata anni fa in tempi molto brevi con perforazione della montagna, abbattimento di alberi, ovvia cementificazione e buona pace di tutti dai no tunnel, ai verdi ambientalisti e all opposizione provinciale….con reale soddisfazione a 360 gradi…. Potremmo dire stile ponte di Genova, escludendo la discussione politica su vecchio e nuovo concessionario e sul fatto che sono occorse vittime per programmare…..e soprattutto per capire il menefreghismo a 360 gradi….

                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                            Non so perché le mie verità, in realtà non lo sono, cito solo i sondaggi di tutti gli istituti, debbano essere stupide e sullle “verità “ deliranti di Wallace o martello non hai mai nulla da obbiettare. comincio a pensare che sei un tantino di parte e non super partes. Come tutti del resto,
                                                                            Rassegnati!

                                                                            • Maxim scrive:

                                                                              Io ad esempio non ho molto da obiettare nemmeno su Silvestro…. Diciamo che mi piace leggere chi esprime anche un parere a senso unico, indipendentemente da come la vedo io, argomentando (o cercando di farlo in maniera che ne scaturisce tale evidenza) la cosa….

                                                                              Di cosa dovrei rassegnarmi? Al massimo di essere scimmiottato da un paio di persone qui…ma fa parte di questo gioco…

                                                                              Non è certo un numero 56 ad assumere ragioni della mia rassegnazione….. Se dò certe idee, niente di male, tenetevele

                                                                              La mia piccola storia politica (che poi una ci creda o no, francamente a me non importa….) l ho già scritta….ed è sostanzialmente finita come ho pure già scritto (e non mi interessa altrettanto se uno se l è persa o se la definisce in vari modi)…. Infatti non seguendo poi molto le cose, da un certo punto di vista mi sento davvero notevolmente inferiore rispetto alle peculiarità dei vostri scritti, in generale….e non entro in troppe diatribe perché non è nemmeno giusto starne fuori e criticare (mi ricorda quello che assiste a una partita di tressette e immancabilmente, guardando le carte di 2 persone avversarie, alla fine comincia con “tu dovevi far cosi….lui doveva far così…”).

                                                                              Infatti uno dei punti principali del mio odio alla politica, che invece mi appassionava non poco, è l’immancabile frase di chi ha appena perso le elezioni dopo essere stato anni in maggioranza (e checché il solito 56 abbia in precedenza sparato di cdx 20 anni al potere….solita cagata che, essendo di sx, diventa satira con un colpo di carta igienica) che dice alla neo maggioranza circa i primi provvedimenti “no, sono sbagliati, dovete fare questo e quello…ecc ecc…”
                                                                              Al che io mi sono stancato di chiedermi e chiedergli……ma se siete stati al governo fino a pochi mesi fa, perché non l avete fatto voi??? “.
                                                                              E questo, sia chiaro, vale per ambedue le parti…..
                                                                              E, per essere più preciso, il maggior risentimento è nato contro chi avevo votato…. Purtroppo le speranze di trovare diversità altrove sono finite ugualmente nel guano…

                                                                              Al che, pensa un po’ che roba, ora dipendo anche dai voti del nostro 56……non credo di meritare questo, ma chi è causa del suo mal…. Ma questa è solo una battuta, io più che rassegnarmi ho l accettazione dell urna…. E in questo mi sento molto realizzato

                                                                              Quando leggo o sento proprio battibeccare persone di opposte idee, alla fine sono felice perché dev’essere cosi, ma nel contempo sono pure felice di non essere in mezzo….
                                                                              Mi rimane il fastidio non della parzialità intesa come l’essere schierati….normale che sia così….ma di quello della parzialità nel senso di estrapolazione ad hoc.
                                                                              Può accadere…..se è la regola, e spesso lo è, ecco che il fastidio cresce…..cresce fino a farmi sorridere e a dire “ma vaffanculo, divertiti così che io ho un divertimento più compiuto altrove”.

                                                                              Democraticamente, a ciascuno il suo…

                                                                              Buonanotte, cari

                                                                              • Mario56 scrive:

                                                                                Credo Maxim che spesso dimentichiamo gli anni in cui governò Craxi ovvero il Berlusconi ante discesa in campo, Quante leggi furono fatte per Mediaset?
                                                                                La legge Mammi non ti dice niente?
                                                                                Gli anni diventano 20 e più.

                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                          A mio modesto parere farebbero meglio a fuggire in VENEZUELA i cento e più magistrati tirati in ballo da PALAMARA, ma, si sa, senza riferimenti categoriali o personali, CAN NO MAGNA CAN.
                                                                          Perciò, visto che in un paese in cui ci sono troppe persone che stanno a galla senza saper nuotare, è probabile che finirà tutto a tarallucci e vino, quindi gli indagati, specie se non sono del colore di BATTISTI, fanno bene ad andarsene dall’italia dove vengono indagati coloro che ci difendono dall’invasione e non coloro che ci fanno correre il rischio di un rinfocolamento dell’epidemia facendo entrare, senza poterli controllare, infettati da tutte le parti del mondo.
                                                                          Stai attento, loro sono giovani ma tu sei un soggetto molto a rischio per via dell’età e il virus potrebbe entrare anche a casa tua.

                                                                          PS: ho sentito l’orchestra rossa suonare fievolmente il SILENZIO sull’assoluzione di FORMIGONI a Cremona per un presunto giro di tangenti nella sanità. Il caso ha molte attinenze con quello per il quale è in galera.
                                                                          Vuoi vedere che magari, nel CSM c’era qualcuno che diceva che, ” sì non ci sono prove, ma va ugualmente condannato? ”
                                                                          MARIO, ti conviene stare zitto in questo momento; non parlare di giustizia mentre la lobby magistraturale sta tentando di mettere la sordina allo SCONCIO, altrimenti ti tolgono la PAGHETTA. :-( :-( :-D :-D

                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                            Ora, la ripresa del Covid sembrerebbe colpa solo dì quattro poveri disgraziati africani, dimentichiamo subito che una settimana fa un imprenditore di Vicenza, di Fratelli d’Italia, tra l’altro, è tornato febbricitante dalla Serbia, viaggiando senza mascherina con tre suoi dipendenti. positivo ha girato giorni in lungo e in largo, fatto feste finché è finito in rianimazione.
                                                                            Il Covid non conosce etnie, migranti, vicentini, leghisti, grillini, socialisti. Il Covid ti colpisce. Ditelo a Zangrillo che in Francia stanno aumentando i ricoveri in terapia intensiva, Altroché virus buono.

                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                              BENEEEEE, allora apriamo tutto come ” vuolsi così colà dove si puote “….
                                                                              Mi pare che questa sia sotto sotto l’idea di TRUMP: l’indennità di gregge, e…. più greggi di quelli che ci arrivano….
                                                                              Il COVID è il simbolo del GOBALISMO: è impossibile fermarlo…. eppoi è tanto bello… Il lock down è stata una parentesi divertente come gran parte delle cose inutili, ora il buonismo perfetto impone di sacrificarci in nome dei torturatori libici per i quali è stato votato il rifinanziamento alla guardia costiera ( e ai TURCHI ): i POMODORI COSTANO TROPPO e le COOP non possono fare la fine dei comuni lavoratori autonomi…. e il GOVERNO? Potrebbe sopravvivere senza i PDR comunisti?
                                                                              Quindi, popolo bue, è ora che ti assuma le tue responsabilità KOMUNISTE: chi muore muore e chi sopravvive sarà autovaccinato per sempre ( per questo virus ), ma almeno non morirà di fame.
                                                                              BOLSONARO e TRUMP AVEVANO CAPITO TUTTO FIN DALL’INIZIO ( che siano komunisti pure loro? ).

                                                                        1. Mario56 scrive:

                                                                          UDITE, UDITE
                                                                          sindaco di Jesolo …
                                                                          La croce rossa con i migranti ( i rimasti non sono positivi e sono bloccati li dalla polizia 24 ore su 24) è vista mare, vicina a hotel a 5 stelle e questo non va bene, ci fa scappare i turisti . Dovremo nasconderli, in campagna, dovremmo buttare la spazzatura sotto il tappeto, non farli vedere dunque come non esistessero.

                                                                          1. marco.com scrive:

                                                                            Maxim, piacere di conversare con Lei

                                                                            Confesso di non aver capito molto bene il suo post
                                                                            Che ci sia bisogno di programmazione è fuori dubbio, anche se va tenuto presente che la Programmazione Sovietica è stata un fallimento totale e non solo dal punto di vista economico ma anche umano.

                                                                            Far conciliare esigenze socialiste ed esigenze di mercato libero non è semplice (BANALOMA).
                                                                            Matematicamente si potrebbe pensare ad andamento sinusoidale tipico dei sistemi a feedback.
                                                                            Un colpo va su l’approccio socialista, poi va su l’onda liberista,nel frattempo si coagulano le spinte anti-liberiste e torna su l’onda socialista, il tutto su un trend di drift che segue l’evoluzione.
                                                                            Sembra uno scenario finanziario: alti e bassi, improvvisi crolli e riprese , su una linea di tendenza comunque positiva.

                                                                            Tornando terra terra : la politica liberista della sanità lombarda è andata KO contro la politica più sociale del Veneto, per il Covid, fenomeno totalmente nuovo e non prevedibile.

                                                                            Ora, il popolo invoca più stato (vedi Autostrade) ma è ancora con i sassi della lapidazione dei politici in mano, come la mettiamo ?
                                                                            Caro Maxim, Lei si fida di Di Maio ? Io no.

                                                                            • Mario56 scrive:

                                                                              La comprensione dei post di Maxim non è chiara neppure a me.

                                                                              • Maxim scrive:

                                                                                Ribadisco, lasciate perdere…. Io mi sarei limitato al link richiamato…..se qualcuno non si fosse a sua volta limitato a estrapolarne ciò che gli andava nonostante fosse quello di sì chiaro e analiticamente più completo nel richiamare colpe che non risparmiano nessuno…. Sul resto, portate pazienza: io scrivere italiano stentato, no potere pensare che io scriva in trolleggiano…. Quindi capitare io no farmi capire né in mio né in vostro linguaggio…..

                                                                            1. martello carlo scrive:

                                                                              I KOMUNISTI non sono più tali, sono delle fichette violentate a destra e sinistra: 5S che li trattano come uno ZERBINO buono per tutti gli usi, dal rifinanziamento della guardia costiera libica, al giustizialismo TRAVAGLIATO, alla rinuncia dei suoi industrialotti foraggiatori, insomma hanno una politica sprogrammata alla amatriciana cucinata all’ ARCI GAY che corrisponde esattamente alla faccia del LEADER ZINGARETTI.
                                                                              Tant’è vero che l’ultima sua proposta di legge è quella contro l’OMOFOBIA, talmente depravata e liberticida dei singoli e della società da essere appoggiata dal SATANA BERLUSCA, organizzatore delole orge sataniche delle OGETTINE e TROIE VARIE
                                                                              Forse sarà l’ultima volta che mi posso esprimere apertamente ( a meno che non ci sia una sana rivoluzione/rivolta popolare ), quindi lo voglio0 fare nel pieno possesso della mia razionalità:
                                                                              Dalla costruzione di una società ordinata, con dei valori universali e strategicamente programmata per una strategia di uno sviluppo armonico della società, i comunisti si sono SUBLIMATI in una nuvolaglia di SQUADRATI che fanno propaganda per una società STERILE, MORENTE e SOCCOMBENTE com’è tipico dei GAY.
                                                                              Sia chiaro, io non voglio impedire a i gay di essere quel che sono, ma nemmeno voglio che mi si impedisca di oppormi ad una deriva STERILIZZATA della società, specie in presenza di religioni, società che i GAY LI MANDANO ANCORA ALLA LAPIDAZIONE.
                                                                              A questo punto, chi mi potrebbe garantire che questi non ci impongano la loro legge, vista la PASSIVITA’ di questi sterili GAYZZATI?
                                                                              NO, NON C’E’ ALCUNA GARANZIA, l TRISTEMENTE PARTECIPANTI AL GAY PRIDE, SE AVESSERO UN MINIMO DI CORAGGIO ANDREBBE$RO A MANIFESTARE IN IRAN o a RIAD.
                                                                              CODARDI PRIOFITTATORI DSI UNA LIBERTA’ PRECARIA.
                                                                              NON ESAGERIAMO CON LA CENSURA, ALTRIMENTI PERSINO PERSONE FONDALMENTE CORRETTE COME ME POTREBBERO PERDERE LA PAZIENZA…. e allora le orchestre non servirebbero che a suonare la MARSIGLIESE

                                                                              1. Silvestro scrive:

                                                                                E il covid nelle Americhe come va?
                                                                                Tra una amenità e l’altra si registra un crescendo giornaliero di contagi. Qualche giorno fa si registrava con preoccupazione il superamento della soglia dei 60mila contagi/giorno. Ma poi siamo passati a 62, 65, 67, ed oggi 77 mila contagi/gg.
                                                                                M questa è tutta propaganda degli avversari. A dimostrazione di come la situazione sia del tutto tranquillizzante, la figlia Ivanka e lo stesso Presidente, hanno sponsorizzato in TV in prima persona i fagioli in scatola GOYA.

                                                                                http://blog.ilgiornale.it/sacchelli/2020/07/16/i-fagioli-dei-trump/

                                                                                I messaggi sono chiari e più di uno.
                                                                                Non c’è alcun pregiudizio contro i latinos e sud americani in genere; è anche il loro Presidente che parla dallo studio Ovale della Casa bianca; è uno come loro, mangia fagioli come loro e …… scoreggia come loro.

                                                                                PS: anche da noi c’è il precedente di un politico che su FB vantava di essere uno come noi: mangiava pane e nutella in diretta; ma almeno non lo faceva dallo studio del Viminale.

                                                                                1. wallace scrive:

                                                                                  mario56
                                                                                  vai a chiederlo alla fornero, governo tecnico di sinistra.L europa, cioè i nostri padroni, segnatamente con olanda, austria, germania, etc etc, hanno gia fatto sapere che se rinnoveremo quota 100, addio aiuti per mes, recovery found, che poi piu di aiuti, sono debiti su debiti x noi. Siccome quota 100 ha mandato in pensione 200000 tra statali e non, magari favorendo un ricambio generazionale, e siccome scade nel 2021, gia hanno detto, inps ed europa, che non ce lo concederanno. Così andremo in pensione a 70 anni, con tutta gioia inps che non vede l ora che ghe lasemo le meneghe prima, ma tu probabilmente, come tanti del sud, sarai statale e non ti interessa..lasarghe le meneghe, voce del verbo federalismo veneto, e fuori dall europa, voce del verbo fornero affama italia di sinstra

                                                                                  • marco.com scrive:

                                                                                    ecco “Fornero affama italia di sinistra”, pensiero molto profondo

                                                                                    mentalità da sudista statale assistito, debito pubblico e risparmio privato

                                                                                    ma quale venetista e venetista, questa è follia anti-raziocinio, qui non c’entra la destra e la sinistra, qui ci c’entra la materia grigia o marrone

                                                                                    quota 100 è pura propaganda per boccaloni

                                                                                    • Mario56 scrive:

                                                                                      Per me, caro marco.com i veri “terroni” statalisti, menefreghisti della cosa pubblica e dei conti in ordine, non a caso odiano l’Europa e l’Olanda, sono questi sottoprodotti sovranisti , nazional populisti dei leghisti.

                                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                                    La scadenza del 2021 l’aveva già stabilità Salvini e non l’Europa, la Fornero, i sinistri ecc. Forse anche lui si è reso conto che i soldi non nascono di notte, caro Wallace.
                                                                                    Tutto questo ricambio lo vedi solo tu, tant’è vero che mancano medici e infermieri causa la vostra stupida bravata di quota cento.

                                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                                        Non è una sottolineatura di parte. È una constatazione che il provvedimento quota cento è servito solamente a far infuriare i mercati e i nostri amici europei. Misura inutile, volta solo a raggranellare consenso da qualche migliaia di statali supergarantiti, ha aggravato delle carenze già delineate.
                                                                                        Da sottolineare inoltre come ampiamente dimostrato che non vi è stato alcun ricambio generazionale, anzi molte industrie ne hanno approfittato per ridurre l’organico.

                                                                                        Ps
                                                                                        Da oggi non ricevo più telenuovo?

                                                                                        • Maxim scrive:

                                                                                          Di parte nel senso di estrapolazione parziale di quanto postato…..ma non per questo falsa…..semplicemente parziale…..e puntuale

                                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                                        Quota cento ha aggravato ulteriormente

                                                                                        • Maxim scrive:

                                                                                          Mi aspettavo la sottolineatura di parte…..infatti avevo già provveduto a stamparmi il sorriso all’aspettativa…..diciamo che ci sta, un tifoso vede solo gli errori dell arbitro contro, quasi mai a favore (guardatevi i giornali non solo romanisti di ieri…) e comunque lo ribadirò pure sotto, che ci sta

                                                                                          Lascio stare le diatribe tra di voi o noi o essi, che a parte rari casi è come mettere d’accordo tifosi Hellas con quelli napoletani (ma anche vicentini, senza andar lontani)…si guarda anche giustamente all attuale (quota 100 di Salvini….e di Conte…. E di Di Maio), che probabilmente per certi settori (non in senso generale assoluto, ma mi voglio limitare all argomento sanitario…non sono come chi va a cercare quello più comodo alla sua linea politica) ha dato una bastonata finale a ciò che era già in stato semi comatoso da anni….e questo non per Salvini….ma probabilmente quanto è accaduto in periodo di altro governo non è nemmeno nato lì, magari segnali ve n’erano pure prima

                                                                                          Anche non vi fossero, il problema è certamente politico semplificando il tutto sotto il nome programmazione….una cosa che riesce a far rima con burocrazia nell essere un vocabolo tra i più nominati da ogni colore e mai sviluppato realmente…..

                                                                                          Che voi continuiate amichevolmente ad azzuffarvi è un bene del blog e un piacere per chi vi legge (ignorando ormai offese e trollate varie, anche se talvolta il netto risulta con poca ciccia)….anche perché guardare un tg (o leggere un giornale di qualsiasi tipo, cosa che farò 2 volte al mese per sbaglio….e cerco di sbagliare sempre meno almeno in quello) mi ricorda nelle notizie una registrazione degli anni 70-80-90 con interpreti e sigle diversi o, nel sentire le cronache, che Rino Gaetano è un emergente che è in testa alle attuali classifiche con testi contemporanei….

                                                                                          Il fatto è che, qualunquisticamente, mi affido al vostro voto accettandone le conseguenze (ti adisco il mio non voto nazionale…credo che Zaia lo meriti, come lo meritava Bonacini, giusto per valutare gli uomini e l operato come si fa ad esempio nei piccoli comuni, non a caso i miei preferiti)….sperando che prima o poi voi abbiate ragione di litigare bonariamente per qualcosa che non siano intenti pre e post elettorali di puro stampo boccalonesco….

                                                                                  1. wallace scrive:

                                                                                    marcocom
                                                                                    certo, tu non credi esista un popolo veneto, xchè sei globalizzato, ma se lombardi e veneti fanno un referendum e in 5 milioni e mezzo, non uno, non tu, dichiarano di volere autonomia dal governo romano, forse valgono più loro che tu, non credi?? e perchè allora i siciliani non volevano neanche il ponte sullo stretto, xche si considerano autonomi dal "continente" ? la globalizzazione e il vecchiume da masse russe e cinesi, per converso, valorizzazione delle nostre tradizioni, ampio potere di governo sulla propria regione, sburocratizzazione a livello regionale senza aspettare secoli che roma decida, questo è il progresso secondo me, ma se a te non va bene, puoi andare in germania, là i laender ci sono da 60 anni

                                                                                    • Mario56 scrive:

                                                                                      Wallace, continui a farneticare ma devi ancora spiegarmi perché Salvini avrebbe salvato da morte certa 350 mila persone con quota cento e la differenza tra autonomia e federalismo.
                                                                                      Rimango in attesa.

                                                                                    • marco.com scrive:

                                                                                      wallace
                                                                                      sono veneto da generazioni e generazioni, nessuno del mio albero genealogico ha mai lavorato come statale
                                                                                      al referendum per l’autonomia, sono andato a votare e ho votato sì
                                                                                      credo che la bontà dell’amministrazione del Veneto sia merito dei veneti che sono civili e laboriosi mediamente più della media degli italiani
                                                                                      zaia mi piace fino ad un certo punto (un pò troppo sprezzante quando tira la bocca di lato) ma 100 zaia piuttosto che qualche grillino

                                                                                      il punto non è questo: sono convinto che si possa fare una amministrazione migliore con l’autonomia che senza autonomia e non è cosa di poco, anzi
                                                                                      ma che l’autonomia possa portare ad una maggiore “venetità” dei veneti, mi scappa da ridere
                                                                                      non c’entra la destra o la sinistra in questo, non c’entra proprio niente
                                                                                      la globalizzazione è irreversibile, i veneti non esistono tanto meno come etnia
                                                                                      il tuo richiamo alle etnie è per me preoccupante: i nostri ragazzi più intraprendenti vanno all’estero, i veneti rimasti, forse, li troviamo nelle RSA o nelle case curati da badanti rumene o moldave

                                                                                      non vedere queste cose è non volerle vedere perchè non sai da che parte girarti se non stare a piagnucolare su quanto bello sarebbe il veneto dei tuoi ricordi immaginari
                                                                                      mi spiace

                                                                                      • marco.com scrive:

                                                                                        wallace
                                                                                        ps: i giovani che conosco io che sono anddati a Londra, Dublino, Berlino, Bochum e Aachen non sono andati via dall’Italia perla destra o la sinistra, anzi, per essere precisi sono più schifati di berlusconi e salvini che di renzi e grillo

                                                                                        meno he mai sarebbero rimasti qua casomai il veneto fosse autonomo

                                                                                        mi spiace

                                                                                    1. martello carlo scrive:

                                                                                      Ma ce l’abbiamo UNO Stato, o abbiamo gli stati di CONTE, di BERLUSCONI, di NAPOLITANO o di D’ALEMA, gli stati della XVIII legislatura o della XI, del governo di CDX o di CSX, hanno sede sempre qui o da qualche altra parte, magari a BRUXELLES, sono guidati da una massa di incompetenti, di imbroglioni o da un super governo di BOCCONIANI?
                                                                                      Insomma, lo STATO è sempre responsabile delle proprie azioni oppure a seconda delle situazioni può agire come non fosse esistito in passato?
                                                                                      Assistiamo ad uno spettacolo indegno, un balletto intorno ai morti del ponte MORANDI che puzza di lotte di potere tra quattro sbarbatelli ex camerieri e un partito che negli ultimi 7 anni è stato più o meno legittimamente al governo per 6, ha concesso la gestione autostrade ai privati ed in combutta con il governo BERLUSCONI ha consentito e favorito guadagni da ladri ai BENETTON…. ed ora gli unici colpevoli8 sono questi ultimi.
                                                                                      Qui c’è gente che sta portando NOI al disastro…. sì perché l’unico STATO RESPONSABILE IN OGNI TEMPO ED IN OGNI OCCASIONI SIAMO NOI PANTALONI che alla fine pagheremo in ogni caso: i grillini non esistevano nel 2000, che gliene frega… e nell’agosto del 2018 non c’era mica il PD al governo… che gliene frega?
                                                                                      In tutto questo tempo non ho mai sentito parlare di CONTROLLI: forse che erano compito del PADRETERNO o era responsabilità dei governi che si sono succeduti, TUTTI QUANTI? Non c’era forse DEL RIO alle infrastrutture che controllava e programmava gli interventi di manutenzione con ASPI?
                                                                                      Chi mai ha avuto l’ardore di tirarlo in ballo?
                                                                                      AH, ma non c’era più, era decaduto, lo STATERELLO DEL MOMENTO ERA UN ALTRO.
                                                                                      Questo ,è il senso dello STATO dei nostri politicanti e alla fine queste cose, che non vengono fuori da questa stampa, da questi giornalisti e questi media in gran parte BALCANICI, ma statene sicuri, VERRANNO FUORI IN TRIBUNALE e i BENETTON recupereranno i i loro miliarduzzI con gli interessi di noi burattini, non di quelli di DEL RIO, di CONTE BERLUSCONI o LUNARDI o di DI MAIO.
                                                                                      Nessuna corte al mondo, almeno al di fuori dell’Italia non potrà non riconoscere la corresponsabilità dello stato italiano UNICO ED INDIVISIBILE come recita la Costituzione.
                                                                                      I BENETTON lo sanno benissimo, hanno accettato richieste al ribasso millanta volte, e lo faranno valere al momento opportuno.
                                                                                      ADESSO SORBIAMOCI LO SVENTOLAMENTO DEL VESSILLO PENTASTELLATO DA PALAZZO CHIGI.

                                                                                      MA IN QUALE STATO VIVIAMO? LA PROSSIMA VOLTA CHE SENTO DIRE DA UN POLITICANTE ” MA IO NON C’ERO “, GIURO CHE SPACCO IL TELEVISORE ( tanto fra poco ce lo fanno cambiare per la felicità di MARCO.CO…. , della SONY, GOOGLE e HUAWEI ).
                                                                                      CHI VA AL GOVERNO SI DEVE ASSUMERE ONERI E ONORI, NON PUO’ ACCETTARE CON BENEFICIO D’INVENTARIO E PRENDERE DECISIONI ALLA CONTE…. PER GIUNTA A MERCATI APERTI.
                                                                                      VEDIAMO SE QUALCUNO LO DENUNCIA PER AGGIOTAGGIO

                                                                                      1. Silvestro scrive:

                                                                                        E su AUTOSTRADE non vogliamo proprio dire niente?
                                                                                        Sorvolando sui numerosi interventi di parte dove gli attori indistintamente esultano e le opposizioni minimizzano, ci sono alcuni aspetti che tutti o quasi hanno trascurato.

                                                                                        Che ASPI lucrasse sulla convenzione autostradale era noto da tempo, da anni. Ma ci è voluto una tragedia come quella di Genova perché lo Stato se ne interessasse.

                                                                                        Nonostante i feroci propositi dei 5S ci sono voluti poi altri due anni per una soluzione, resa necessaria ancora una volta da un evento esterno come l’inaugurazione del nuovo ponte che non poteva avvenire senza una prospettiva di soluzione della vicenda.

                                                                                        Sullo sfondo dell’intera questione c’è un difetto caratteriale tutto italiano: I CONTROLLI. Nella pur ampia discrezionalità della convenzione erano previsti controlli a carico dello Stato su manutenzioni ed investimenti. Controlli che si sono rivelati inefficaci se non assenti. Ed è una carenza cosi ampia e diffusa che i controlli non ci sono stati ne su concessionari minori (GAVIO) ne su ANAS. Tanto è vero che il crollo del ponte di ALBIANO (in carico ANAS), relegato quasi ad un contrattempo, non ha registrato vittime solo perché il ponte, solitamente molto battuto, era privo di traffico causa covid. E’ un vizio culturale che meriterebbe un approfondimento molto più serio; ma è chiaro che se non si pone rimedio la situazione non potrà migliorare.

                                                                                        I VERI VINCITORI sono quelli che non conosci, che non trovi mai nelle prime pagine dei notiziari. Sono Allianz, Edf Invest, il fondo di Singapore, Blackrock, Goldman Sachs. ovvero i soci di minoranza. Nomi che sono I colossi della finanza internazionale; nomi che non possono permettere che, in assenza di colpe precise stabilite da un tribunale, venga modificata drasticamente per legge la proprietà di una Società, e sia sempre la legge, anziché il mercato, a determinare il valore azionario della società stessa.

                                                                                        Loro si che con un click possono cancellare rapidamente l’Italia dalla geografia degli investimenti internazionali.

                                                                                        1. wallace scrive:

                                                                                          martello
                                                                                          L'articolo 116, terzo comma, della Costituzione prevede la possibilità di attribuire forme e condizioni particolari di autonomia alle Regioni a statuto ordinario (c.d. "regionalismo differenziato" o "regionalismo asimmetrico", in quanto consente ad alcune Regioni di dotarsi di poteri diversi dalle altre). Il federalismo, invece, è l unione di stati federati, con un loro parlamento ed un loro governo, quello che succede in germania. L autonomia differenziata, cioe basata su evidenti differenze etniche tra tegione e regione, è quella che viene trattata da boccia e zaia, e vedremo che fine fara la volontà di lombardi e veneti. Autonomia differenziata, ad es, quando il partito sardo d azione, alleato di salvini, in caso di autonomia p.i, reclamerebbe lo studio a scuola del dialetto sardo, cosa che evidentemente a noi veneti non interessa una beata min..chia. Su salvini, parli come se io fossi il suo strenuo difensore , perche ha detto di rifarsi ai valori di berlinguer, e solo xche è nella vecchia sede della cia, di fronte a quella del pci, visto che i sinistri dicevano di essere controllati, poveracci, mentre loro non controllavano nessuno. Salvini può essere criticato finche si vuole, ma comunque x un progetto ci vogliono alleanze, da solo non vai da nessuna parte, come dire che il fine giustifica i mezzi

                                                                                          • martello carlo scrive:

                                                                                            Anche se non vedo quale grande differenza ci passi tra una regione autonoma con quasi tutte le competenze, il suo parlamento, il suo presidente, alla ZAIA, ed uno stato federato tedesco, mi domando perché finora tu abbia perorato l’autonomia: io con questa mi ci leccherei le dita.
                                                                                            Mi sembra che tu non abbia le idee chiare: cosa vuoi ancora, forse la politica estera?
                                                                                            Parli del fatto che il referendum non avrà alcun seguito, e su questo io sono purtroppo d’accordo: ci sarebbe stata qualche speranza con il vecchio sistema elettorale, con SALVINI al 51%, ma ormai l’occasione è persa.
                                                                                            Anche se, con ormai fantomatiche elezioni, si arrivasse al 51% non da soli ma con la MELONI e BERLUSCA, non la vedremmo mai se non con l’uso delle forza, ma tutto questo ardore non lo vedo in giro…… .
                                                                                            Vedi altre soluzioni? Saresti disposto ad usarla?
                                                                                            NON HO CAPITO, SPIEGATI.
                                                                                            Io no di sicuro: mi accontenterei di poter creare le condizioni per una minore sudditanza culturale, economica e sociale che fosse di stimolo anche per un miglioramento di tutto il paese che puzzatroppo di mafia in tutti i sensi.
                                                                                            Lasciamo stare tutto il resto…CIA…. BERLINGUER… i SARDI…
                                                                                            Se vuoi approfondire, facciamolo ma questi sono dettagli e distrazioni di massa tipiche dei comunisti quando sono in difficoltà.

                                                                                          1. marco.com scrive:

                                                                                            Chiede Zwirner: esiste ancora un popolo Veneto?

                                                                                            Io non lo vedo, non lo sento e non credo che esista. Al limite, posso dire che è in stato di ‘accanimento terapeutico’ dalla fine della Serenissima.
                                                                                            La globalizzazione, quella degli smartphone, dei centri commerciali dell’e-commerce dei robot che non si ammalano di covid, è irreversibile.

                                                                                            A livello mondiale oggi i temi sono due: il covid e il 5G
                                                                                            Questi sono in temi con cui fare i conti, caro Wallace. L’idea che i problemi siano è siano stati generati dai sinistri è il tuo placebo.

                                                                                            1. Mario56 scrive:

                                                                                              Qualcuno mi potrebbe spiegare il discorso di Salvini quando afferma che con quota 100 ha salvato dalla morte 350 mila persone e cosa c’entra questo col Covid?
                                                                                              Non è che parla tanto per parlare?

                                                                                              1. wallace scrive:

                                                                                                silvestro
                                                                                                a proposito, parlaci tu di qual e il tuo riferimento, i tuoi sinistri preferiti, e con chi andrai a governare alle prossime elezioni pur di tenere la carega?? chi sono i tuoi alleati?? spiega dai, sono curioso di sentire gli specchi che stridono..

                                                                                                1. wallace scrive:

                                                                                                  silvestro
                                                                                                  a parte che il delirio e il vostro, dato non avete argomenti, spiegami tu come mai quasi tutte le regioni si accodano x l autonomia, e spiegami le tue posizioni su uno stato federale, cosa ne pensi, chi voterai alle prossime elezioni..spiega un pò con parole tue, il tuo gioco di dire sempre che non capisci quello che scrivo, che e chiarissimo, allora veramente o ci sei o ci fai

                                                                                                  1. wallace scrive:

                                                                                                    martello
                                                                                                    forse sei tu che non capisci, qui non si parla di autonomua, si parla di federalismo, che è altra cosa, e che sarebbe il primo passo. Per quel che riguarda l approfondimento, mi sembra di non fare filippiche, ma di avere ben argomentato tutto quello che sostengo, se poi tu credi che non sia abbastanza, e che mi prendo i x il qlo, fallo tu, ma qui non sia.o in america, ricordatelo. Non e che dobbiamo andare a vedere se trump si mette la mascherina o no, ne abbiamo abbastanza qui da noi da pensare. Poi tu hai la mania del "vatti aleggere" " vatti a vedere" etcetc..scrivi e fai un sunto,come faccio io, se no le filippiche le fai tu, e lascia perdere salvini, i miei riferimenti sono altri, ma tu non l hai ancora capito evidentemente. Continui col confrontarsi,e su cosa dovrei confrontarmi con te???? chi legge quello che scrivo, capisce benissimo da che parte sto e come la penso. Tu sei invece un partito a parte, non sei di destra, non sei della lega, non voti, come da te dichiarato, allora trasferisciti in america a sto punto, e vai alle co venscion di trump

                                                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                                                      Ah, ” qui non si parla di autonomia “…. ma se non fai altro…. ” si parla di federalismo “… e allora spiegami la differenza …. ” e sarebbe solo il primo passo”…. addirittura…
                                                                                                      Allora ammetto, sono io che ho capito niente ( come dice SILVESTRO in italiano corretto ); mi farò spiegare da lui cosa vuoi.
                                                                                                      Se poi affermi che io ho affermato di non votare e soprattutto non votare LEGA, allora mi confondi con un altro; quanto al resto, io non sono di destra come MARIO e SILVESTRO non sono di sinistra.
                                                                                                      Comunque anche se non ti interessa l’autonomia ( come se avessimo votato al referendum pro o contro la MONARCHIA ), ho cercato di chiarire l’equivoco che mi pareva esistesse sull’iter per la sua approvazione, cioè che la Lega volesse bypassare il parlamento, considerando sufficiente il SI del consiglio dei ministri e della commissione.
                                                                                                      In realtà le opzioni erano:
                                                                                                      - maggioranza assoluta con unica votazione di ratifica, sull’intero immodificabile testo dell’intesa raggiunta a livello governativo
                                                                                                      - approvazione con emendamenti proposti in parlamento purché di lieve ed in ogni caso solo formale contenuto
                                                                                                      - piena potestà legislativa parlamentare di apportare qualsiasi cambiamento all’iniziale disegno di legge contenente l’accordo raggiunto con le singole regioni.
                                                                                                      Sappiamo tutti com’è andata a finire: c’è solo da stupirsi che la Lega abbia sperato fino all’ultimo, facendosi tirare per il naso, che un movimento meridionalista come i 5S avrebbero rinunciato al RANGO DI MANTENUTI A VITA, come c’è da stupirsi che SALVINI abbia creduto a ZINGARETTI e a quei fedifraghi per natura dei comunisti.

                                                                                                      • Silvestro scrive:

                                                                                                        Se ti può consolare avevo pronta la risposta a WALLACE che cominciava cosi:

                                                                                                        Comincerei col chiederti di farmi un ‘sunto’ della differenza tra ‘autonomia’ e ‘federalismo’, e magari spiegare anche perché ’sarebbe un primo passo’ verso cosa.
                                                                                                        In secondo luogo se Salvini non è il tuo riferimento, sarebbe utile sapere qual’è, giusto per non sbagliarci. …..

                                                                                                        Poi ho lasciato perdere perché ormai era evidente che imperversava il delirio, considerando anche che, su l’argomento, ormai non c’è altro da chiarire.

                                                                                                        Passiamo ad altro?

                                                                                                    1. wallace scrive:

                                                                                                      martello
                                                                                                      hei martello, non e che parlo io e taci tu e viceversa..sei in ferie??? attento, guarda che ti dicono che sei andato al papete, qui si appigliano su tutto, pur di aver ragione a tutti i costi

                                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                                        Che ci posso fare se tu vai per conto tuo. Come altre volte ho cercato un colloquio, ma non hai risposto: lo hai fatto direttamente solo per rinfacciarmi che mi intromettevo.
                                                                                                        Non posso darti ragione, e me ne spiace perché se non siamo d’accordo almeno tra noi due, come si può far approvare l’autonomia con la maggioranza ASSOLUTA del parlamento?
                                                                                                        Non posso accettare le tue continue filippiche, tipiche di noi veneti che “osiamo, osiamo” tirando in ballo mille problemi senza approfondirne e documentarne uno, dico uno, per poi farsi freddare con due parole, di cui almeno una è una fack, profferite da due comunistoidi meridionali ( hai realizzato che non sono veneti, vero? ).
                                                                                                        Ti interessa molto l’autonomia? Bene vatti a documentare sul web, vedi qual’è la strada da percorrere e quella sin qui percorsa, se ci sono errori da parte della LEGA ( perché ci sono ), ammetterli e cercare di rimediare altrimenti questi due, come tutti i comunisti ti prendono per il culo, insieme ai loro compatrioti grillini perché hanno la maggioranza in parlamento comprata con l’elemosina per i fancazzisti in nero ed in poltrona e con i venetisti presuntuosi messi a tacere in modo ESEMPLARE dal solito magistrato non certo locale come fossero dei dinamitardi talebani o gli assassini di MORO, senza che i veneti facessero la benché minima manifestazione.
                                                                                                        Ti lancio un link, in modo che sia una base su cui ragionare e confrontarci per impedire che questi QUAQUARAQUA, non solo non ci concedano l’autonomia e continuino a campare sul lavoro degli altri, ma anche ci FREGHINO LA LOMBARDIA CON LA STRUMENTALIZZAZIONE DEL COVID
                                                                                                        :
                                                                                                        http://www.ildomaniditalia.eu/il-parlamento-non-puo-essere-esautorato-dallautonomia-regionale-differenziata/

                                                                                                        TIENI SEMPRE PRESENTE CHE SONO DELLE VIPERE…. CORNUTE: AVVOCATI, MAGHISTRATI, BUROCRATI, MAFIOSI, CIOE’ GENTE CHE HA STUDIATO E CONOSCE BENE LA SELVA DI LEGGI DA LORO STESSI CREATE E SE NE SANNO SERVIRE EGREGIAMENTE, MENTRE NOI SIAMO AL TORNIO A FARE PEZZI PER LA MERCEDES.
                                                                                                        SONO GLI STESSI CHE COMANDANO NEGLI USA E STANNO FACENDO FUORI IL TUO TANTO DISPREZZATO TRUMP.

                                                                                                        Consentimi di finire con un rilievo al sig. SALVINI: stiamo ricominciando con gli sbarchi di tutti i colori… il CAPITANO ha avuto quel minimo di intelligenza per far notare che il megagalattico successo di quella scar….na della LAMORGESE per la redistribuzione dei futuri schiavi e spacciatori si è rivelato un FLOP DI EMME utile solo per prendere in giro gli italiani?
                                                                                                        E’ così controproducente dire che su 14000 introdotti dagli scafisti, solo 400 sono stati redistribuiti?

                                                                                                        SECONDO ME DEVE ANCORA SMALTIRE IL PAPEETE.

                                                                                                      1. wallace scrive:

                                                                                                        mario56
                                                                                                        sono dettagli, veneti e lombardi, ma il succo non cambia, tu sei uno moralmente disonesto, te l ho detto tante volte, ti appigli sempre al covid, alla sanita lombarda, dai dei fascisti a quelli che non sono dalla tua parte, e poi magari ti stupisci quandi gli altri ti rispondono a tono. Guarda che la casellati stessa ha parlato di dittatura del governo, gli stati generali chi li ha voluti???? e andato forse in parlamento a chiedere di votare??? i soldi non arrivano, e non arriveranno mai, e se arriveranno saranno DEBITI, DEBITI, da sommare a tutto il resto, come i 25000 euro, una vergogna fatta soltanto x garantire le banche ancor di piu, se la garanzia del singolo non era sufficente. Conte va in europa a parlare di cosa??? lo considerano come il due di denari con briscola a bastoni, cioe niente, e intanto macron, che ci definisce vomitevoli, ha di fatto colonizzato l africa, e ci ha portato una guerra in casa di migranti che partono dalla libia e vengono da noi, non vanno in francia!! questi sono FATTI, non le elucubrazioni tue e di silvestro, che però, se avesse un campo nomadi attaccato a casa, come successe spesso con me quando ero piccolo, vorrei vedere come reagirebbe, visto che dovevamo sprangare cantine e garage, ed essere presenti in casa SEMPRE, se no i te levava le mudande con le braghe, sensa gnanca acorsarse..

                                                                                                        1. wallace scrive:

                                                                                                          Referendum per l’autonomia, valanga di sì in Lombardia e Veneto. Zaia: «Abbiamo fatto la storia»

                                                                                                          
                                                                                                          Elevata l’affluenza dei votanti alle urne, quasi tutti favorevoli all’autonomia. Problemi con le voting machine volute da Maroni. Entusiasti i due governatori e il segretario della Lega Salvini, che lancia la sfida: «Ora andiamo a governare». Ma dal governo arrivano i primi paletti, Martina: «Non discuteremo di materie fiscali»
                                                                                                          23 Ottobre, 2017

                                                                                                          LE REAZIONI
                                                                                                          «Abbiamo fatto la storia» ha dichiarato il governatore veneto Zaia, entusiasta per il risultato uscito dalle urne. «Questo referendum non è una buffonata, né una pagliacciata. Più di 2 milioni di persone si sono recate alle urne» afferma il governatore leghista, sottolineando che «questa chiamata di popolo è stata trasversale, ha coinvolto tutti i partiti politici. E quelli che ieri invocavano le dimissioni del sottoscritto nel caso di mancato quorum, adesso si stanno intestando la vittoria». Zaia parla poi dell’inizio di una nuova «stagione di referendum»: «Ci candidiamo ad essere laboratorio per l’autonomia nel rispetto della Costituzione. Non vogliamo dichiarare guerra al governo centrale, ma applicare le norme presenti nel titolo V della Costituzione. Chiederemo le 23 competenze che vi sono elencate, e soprattutto il federalismo fiscale: i 9/10 delle tasse pagate dai veneti devono rimanere nella regione».

                                                                                                          «Non vado a Roma da solo, ma con il supporto di 3 milioni cittadini lombardi» ha dichiarato raggiante il governatore della Lombardia Roberto Maroni. «Porterò con me una squadra di persone che rappresentano la Regione, il mondo delle imprese, delle università, i sindaci. Anche quelli del Pd che si sono schierati per il sì» continua Maroni, sottolineando l’appoggio tripartisan (Lega e Forza Italia, M5s e Pd) alla richiesta di maggiore autonomia: «Tratteremo insieme, con maggiore forza. Fra due settimane saremo pronti ad inviare una richiesta formale al presidente Gentiloni». Maroni ricorda poi che «il risultato del referendum non cambia i rapporti politici nel centrodestra e non è in conflitto con la linea politica di Matteo Salvini».

                                                                                                          Anche il segretario della Lega ha commentato il voto. «Più di 5 milioni di persone oggi hanno votato per il cambiamento: noi tutti vogliamo meno sprechi, meno tasse, meno burocrazia, meno vincoli dello Stato e dell'Unione Europea, più efficienza, più lavoro e più sicurezza» scrive Salvini in un post su Facebook. «È una vittoria non solo della Lega ma soprattutto del popolo, alla faccia di Renzi che da coniglio invitava a starsene a casa. Da domani lavorerò perché anche i cittadini delle altre regioni che già me lo hanno chiesto, dalla Puglia al Piemonte, dal Lazio alla Toscana, possano fare la stessa scelta di efficienza e di libertà» conclude il leader del Carroccio. 

                                                                                                          Anche il Movimento 5 stelle esulta per il risultato del referendum, ma polemizza con il governatore Maroni. «L'affluenza in Lombardia è sopra le aspettative nonostante la strumentalizzazione di Maroni» afferma il consigliere regionale pentastellato Stefano Buffagni. «L’atteggiamento scorretto di tutta la Lega Nord ha scoraggiato molti cittadini che per mesi hanno sentito parlare di residuo fiscale, che con questo referendum non c’entra niente. Noi siamo stati l’unica forza politica che ha informato. Grazie al M5S» continua Buffagni «si è votato con il voto e elettronico e su un quesito costituzionale. Ora bisogna dare immediatamente seguito a volontà dei cittadini e aprire con il governo la trattava sulle competenze come prevede l’iter costituzionale».

                                                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                                                            Quindi Wallace quando avete fatto il governo giallo verde, il peggiore della storia repubblicana, Salvini e giggino hanno dato seguito alle autonomie di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna?
                                                                                                            Prima avete governato con Berlusconi per 20 anni, avete dato seguito ai referendum pro autonomia?
                                                                                                            Ho l’impressione che abbia ampiamente ragione Silvestro: questo è solo un cavallo di battaglia di quando siete all’opposizione, quando governate ve ne dimenticate subito, come le tasse, la burocrazia, gli sprechi…
                                                                                                            … ma guarda che Fontana nemmeno è stato capace di affrontare la sanità.
                                                                                                            Ora denunciato per crimini contro l’umanità alla Corte di Giustizia Europea

                                                                                                            Lui pensava di guadagnare sui camici dei medici però!

                                                                                                          1. wallace scrive:

                                                                                                            mario56
                                                                                                            5 milioni e mezzo al referendum, come scritto qui sotto, e siccome la storia ti sputtana, leggi tutto bene, nero su bianco, terun!

                                                                                                            • Mario56 scrive:

                                                                                                              ORA, questo deve finire!!! piu di 5 milioni e mezzo di veneti hanno votato x il federalismo,

                                                                                                              Lo hai scritto tu.
                                                                                                              Attendo ancora spiegazioni, visto che il Veneto coi bambini non arriva a 5ml!
                                                                                                              Sei un bugiardo, fanatico, falso come Giuda.
                                                                                                              Se c’è un clandestino quello sei tu!

                                                                                                            1. wallace scrive:

                                                                                                              tra l altro
                                                                                                              anche il m5s, al governo con voi che volete affossare con la vostra dittatura il volere del popolo, era favorevole al referendum, quindi, quando con la sborraggine che vi contraddistingue, volete insegnare agli altri, andatevi a vedere la storia, piccoli prodiani

                                                                                                                1. wallace scrive:

                                                                                                                  silvestro
                                                                                                                  oltretutto, tu, e l altro tuo amichetto, che parlate di contrapposizioni nord/ sud, dove noi saremmo i cattivi e loro i buoni, siete anche storicamente ignoranti, visto che l indipendenza della sicilia, che fu concessa dal governo italiano, e di un parlamento siciliano nato molto prima di quello italiano, fu concessa appunto x sedare questi moti che non volevano l unione allo stato italiano. Quindi, la sicilia, art.36 e 37 della sua costituzione, ha ampia autonomia su spese amministrative, tributarie, di natura economica, nonche si trattiene il 100% delle tasse, e di piu, LO STATO VERSA UNA CIFRA OGNI ANNO CHE SI AGGIRA SUI 100 ML DI EURO, come perequazione tra il livello di vita di un siciliano e uno del nord. DETTO QUESTO, visto che la storia vi sputtana, sputtana renzi che voleva abolire con referendum l apertura alle giuste spinte in senso autonomista di veneto e lombardia, abolendo appunto le modifiche all art 117, trattate col governatore formigoni da d alema, che non voleva il federalismo, ma non voleva neanche un travaso di voti al nord verso lega lombarda e veneta. QUINDI, LE VOSTRE TEORIE DI CONTRAPPOSIZIONE, SONO DA TROGLODITI POLITICI. A FRONTE di regioni che hanno ottenuto autonomie e gestiscono le loro entrate, il VENETO che è la regione più virtuosa, e se il modello veneto fosse applicato al sud ci sarebbe un risparmio stimato di 24 miliardi di euro l anno, e dico 24, invece deve dare l 80% ad uno stato fannullone, predatore, con opere che devono attendere anni perche roma deve decidere se sbloccarle o no, con una burocrazia statale centrale, che succhia ogni risorsa x distribuirla alle mafie. ORA, questo deve finire!!! piu di 5 milioni e mezzo di veneti hanno votato x il federalismo, NON X LA PADANIA, COME VOLEVA BOSSI, MA X IL FEDERALISMO, e per voi due, tu e mario56, trogloditi alla cinese, difensori dello statalismo staliniano, e che lodate la germania sempre, BEH LA GERMANIA IL FEDERALISMO LO HA GIA APPLICATO DA 60 ANNI DOPO LA GUERRA, CON 16 LANDER, OGNUNO CON LA SUA COSTITUZIONE E IL SUO POTERE DECISIONALE!!!
                                                                                                                  TROGLODITI, PREISTORICI, IGNORANTI STORICI, PRODIANI DI OGNI SPECIE, MALI DELL ITALIA, PURTROPPO

                                                                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                                                                    Basta citare solo una delle tante tue balle:
                                                                                                                    5 MILIONI E MEZZO DI VENETI HANNO VOTATO PER L’ AUTONOMIA…
                                                                                                                    … Da Wikipedia…
                                                                                                                    N abitanti Veneto nel 2019. 4 mil …
                                                                                                                    Ci potresti spiegare i tuoi n Wallace
                                                                                                                    Virus parassita!

                                                                                                                  1. wallace scrive:

                                                                                                                    siete
                                                                                                                    più falsi del falso, adesso 4 o 5 referendum votati dal popolo veneto, che ha espresso democraticamente il suo parere, anche a quello volete passare in cima. FALSI IPOCRITI IGNORANTI FINO AL MIDOLLO, a parte che la meloni non ha niente contro il federalismo, anzi, queste sono le vostre scemenze da esseri falsi quali siete, il vostro capo adesso ha rinnovato le misure fino a fine dicembre per poter governare in barba al volere popolare. Siete schifezze, parlate di sud quando il sud oggi, con la governatrice della calabria, si e scagliato contro il ministro dell interno per la pletora di migranti che arrivano, e la gente e scesa in strada incaz..zata nera, e meno male che era solo salvini quello che voleva bloccare le navi. VI COMMENTATE DA SOLI, LADRI DI POLTRONE, e come mai, cari professori, la sicilia e regione a statito speciale, e non potrebbe esserlo il veneto, la lombardia, o il piemonte. DOVRESTE FARE SILENZIO, E VERGOGNARVI, la democrazia la calpestate ogni giorno, insetti da tastiera..e non mi dilungo, perche dare sempre dei fascisti a chi non la pensa come voi, e il vostro esercizio quotidiano. Ve lo ripeto, vi rode, ma andrete prima o poi fuori dai cogl..ioni, almeno saremo finalmente liberi

                                                                                                                    1. wallace scrive:

                                                                                                                      sivestro
                                                                                                                      certo non mi metterò a discutere con un professore come te, guarda caso anche prodi lo chiamavano così mi sembra, oppure con il nome di un salume, ma stupisce vederti scrivere qui, pensavo fossi con colao a discuterein villa sulle sorti dell italia. Per voi l autonomia è ridicola, x noi assolutamente no, ed infatti il tuo ministro boccia, che si e accorto che la costituzione non sono le tavole della legge, la sta trattando con zaia, e comunque andreotti, prodi, amato, tutti i migliori esponenti bolscevichi, la fecero bocciare, come ora vorrebbe anche renzi, che avra 2 voti, o zingaretti, che ne avrà 3, o di maio. Certo, se vai a vedere nel 98 mi sembra, fu proprio la lega a non volerla come l avrebbero voluta i sinistri, ma tantè, sapere che l 80% delle nostre tasse vanno ad ingrassare i soliti noti e le mafie, è grande soddisfazione. Ma non c e solo il veneto, ma anche lombardia e piemonte. Grazie per la tua elucubrazione enciclopedica, ma il vento della liberta non lo puoi fermare, presto mostreremo le nostre terga ai sinistri, come wallace all esercito inglese..ahhh, salutami colao, se non c era lui saremmo a 3500miliardi di debito

                                                                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                                                                        Caro Wallace, sei estremamente a corto di argomenti e Silvestro ha gioco facile ad evidenziare i tuoi vistosi limiti e di ridicolizzarti nel blog. Difatti solo persone che non hanno il minimo di cultura politica e senso civico sosterrebbero le buffonate fatte fin qui dalla lega nord ora lega, sempre pagliacci comunque.
                                                                                                                        Ti chiedo, anche se solo retoricamente, come potresti conciliare l’autonomia veneta col forte senso centralistico nazionalistico tricolore della destra della Meloni, cioè i fascisti per intenderci.
                                                                                                                        Come pensi che il Veneto autonomo possa esistere fuori ogni contesto nazionale ed europeo. Ammettendo che il nord sia la testa o cervello pensi che questo possa sopravvivere se reciso dal corpo?
                                                                                                                        Sarebbe utile che ti sdraiassi su un dondolo ad attendere pazientemente il 2023.
                                                                                                                        Ps
                                                                                                                        Prodi un gigante nemmeno accostabile al mafioso di Andreotti che solo la tua ignoranza mischia.
                                                                                                                        Ringrazia il Padre Eterno che non c’è stato il governo Salvini Giggino a gestire la pandemia: a quest’ora conteremo centomila morti Covid come minimo…
                                                                                                                        e…
                                                                                                                        vergognati!

                                                                                                                      • Silvestro scrive:

                                                                                                                        Caro WALLACE innanzitutto qui non ci sono professori, ci sono solo fatti, atteggiamenti, iniziative di coloro che hanno cercato di cavalcare l’autonomia negli ultimo 30 anni. Per ottenere consensi su questo hanno giustificato, incoraggiato, enfatizzato ogni pagliacciata senza curarsi delle ricadute sulla immagine e sulla credibilità dei veneti nella opinione pubblica.
                                                                                                                        Dopodiché sei stato tu a sottolineare la grande volontà del popolo veneto per l’autonomia; ma, stando alla cronaca non mi sembra ci sia poi questa grande determinazione. E proprio perché l’iniziativa è tua, divagare su Prodi, Andreotti, Colao, è un modo miserabile per aggirare il problema. Prima dare dell’ignorante agli altri ed invitarli a studiare, è meglio quindi che cominci a farlo tu.

                                                                                                                        Infine per dare la dimensione di quanto illusorio sia questo proposito va sottolineato che proprio grazie alla Lega abbiamo vissuto e viviamo tuttora un sentimento diffuso di antipatia verso il sud. Un contrasto che il covid ha ulteriormente enfatizzato e che in tutta evidenza non si può sintetizzare come uno scontro fascisti – comunisti, destra – sinistra, ma molto più semplicemente NORD contro SUD a prescindere dallo schieramento politico.

                                                                                                                        Ai grandi strateghi nostrani sfugge che qualsiasi forma di autonomia, alla fine, dovrà essere approvata dal Parlamento con maggioranza degli aventi diritto (non dei presenti). E, per i contrari e gli incerti, il clima di frattura NORD – SUD è l’argomento più convincente per boicottare ogni riforma di questo tema.

                                                                                                                        Concludendo, L’AUTONOMIA, COSI COME VISTA OGGI DAI VENETI, NON CI SARA’ MAI.

                                                                                                                      1. wallace scrive:

                                                                                                                        mario56
                                                                                                                        altra minc..hiata che hai detto, elezioni nel 2023..vuoi scommettere che le facciamo molto ma molto prima???? a proposito, il popolo veneto vuole l autonomia, votato a favore gia nel 92, e nel 2003, e chi è guarda caso al governo che si è opposto??? i soliti noti, gli approfittatori di sinistra, quelli che la carega se la sono incollata col bostik a roma, guarda caso..

                                                                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                                                                          WALLACE, se consideri questa mia intromissione come una critica al tuo modo di pensare, non ti curar di me guarda e passa. ( sei mai andato
                                                                                                                          Finché non realizzerai che:
                                                                                                                          - la burocrazia è in mano ai centro terroni
                                                                                                                          - la maggioranza dei magistrati sono a sud POZZUOLI
                                                                                                                          - che l’estromissione di BERLUSCONI ( che ti sta sui co..oni tanto per fare rima ) è stata determinata dalle aspirazioni federalista, non potrai mai capire le ragioni per le quali l’Italia è così STORTA.
                                                                                                                          Non potrai mai capire qual è veramente il fronte su cui combatte veramente…. e non potrai mai risolvere i problemi per i quali ti incazzi tanto

                                                                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                                                                            La burocrazia è di destra e di sinistra .
                                                                                                                            È del sud, del centro e del nord.
                                                                                                                            Ma forse la tua lotta alla burocrazia è da leggere come mano libera a far quello che si vuole. Senza regole. Appalti ai corruttori. Agli amici di partito.
                                                                                                                            La destra vuole questo: dare gli appalti delle grandi opere ai mafiosi che a loro volta finanziano i vari Salvini, Meloni, Berlusconi…
                                                                                                                            Il disegno è chiaro… non passerà!

                                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                                              Burocrazia significa POTERE DEGLI UFFICI ed è quindi un termine di per sè negativo: negli uffici non deve esserci alcun potere, ma solo il disbrigo di pratiche, la traduzione delle normative ,delle leggi, anche con l’elaborazione di progetti anche tecnici ad uso del fare.
                                                                                                                              Oggi la burocrazia non solo esiste, ma è diventata un MOLOCH che si nutre, distruggendo a tavolino tutto ciò che si oppone al suo potere: è un ostacolo CIECO al progresso, a tutto ciò che sta fuori dall’ufficio cioè l’azione, il costruire, l’ideare.E’ quanto di più parassitario, conservatore ed efficiente solo nell’inefficienza. La burocrazia quindi va annullata e fatta rientrare nel suo alveo.

                                                                                                                              E’ di sinistra o di destra è del sud, del centro o del nord?

                                                                                                                              A mio parere è più di sinistra e meridionale per questo ordine di motivi:
                                                                                                                              - la sinistra è più centralista, vuole controllare il lavoro più che farlo, mentre la destra è più legata ai fattori economici e della produzione
                                                                                                                              - è più meridionale per la stessa ragione: l’industrializzazione del sud è fallita, spesso rifiutata ed è noto come il meridionale medio abbia sempre rincorso il posto fisso statale, per arrivare al ,quale spesso si è dovuto spostare al nord temporaneamente per poi tornare al sud sovraffollandone le strutture ( vedi gli insegnanti ) riducendone la funzionalità e creando ulteriore burocrazia per giustificare una presenza inutile, creando quindi ulteriori regole, cavilli , stampati, moduli dove gli ovverossia, tipici della gente “emancipata ” del sud, si sprecano.
                                                                                                                              - il tutto è confermato dall’esperienza: non c’è ufficio statale, anche al nord e specie nelle città dove non prevalga l’accento meridionale ed il voto a sinistra.

                                                                                                                              La mano libera? E’ meglio lasciarla a chi costruisce, fa e produce pil buono piuttosto che lasciarla ai colletti bianchi e ai culi pallidi che bloccano ogni attività: un certo grado di evasione e corruzione ( che si annida spesso negli stessi uffici che dovrebbero opporvisi ) è inevitabile in tutti i paesi e credo che la complicazione delle regole e delle leggi le favoriscano.
                                                                                                                              D’altronde penso sia preferibile un certo grado di evasione fiscale piuttosto che entrate azzerate da una burocrazia che blocca tutto in nome della fantomatica decrescita felice.

                                                                                                                              GUARDA, ALLA FIN FINE, PREFERIREI CHE SALVINI MELONI E BERLUSCONI AGISSERO VERAMENTE COME AFFERMI NELLA TUA PROVOCAZIONE….. PURCHE’ LASCIASSERO A SECCO I BUROCRATI COME TE.

                                                                                                                        1. Silvestro scrive:

                                                                                                                          La questione de l’AUTONOMIA E’ L’ARGOMENTO PIU’ RIDICOLO E COMICO CHE MIA SIA STATO AFFRONTATO NELL’ITALIA DEL NORD.
                                                                                                                          Iniziò negli anni ‘90 e nel tempo ha preso il nome di indipendenza, secessione, federalismo, federalismo fiscale, autonomia.
                                                                                                                          Come se non bastasse l’argomento è stato arricchito anche da episodi folcloristici: Ricordo i “serenissimi” sul campanile di S.Marco, (maggio 1997) che attrezzati con salami e fiaschi di vino erano pronti a resistere fino alla fine (del vino ovviamente).
                                                                                                                          Non si può dimenticare il referendum on-line su l’indipendenza del veneto (marzo 2014) e l’esultanza per i 2,360 milioni di voti favorevoli che è stata subito ridimensionata perché fu accertato il forte contributo di siti stranieri anomali (Cile soprattutto).
                                                                                                                          Ma la granitica volontà popolare di indipendenza veniva comunque confermata l’anno dopo. La raccolta popolare di fondi per il referendum su l’indipendenza del Veneto avviata da Zaia, (aprile 2015) prevedeva di raccogliere i 14 milioni di euro necessari, ma ne racimolò 115mila.

                                                                                                                          L’iniziativa più concreta e seria resta l’’ultima dell’ottobre 2017 (fatta a spese del contribuente) che, fra l’altro, ha portato alla stesura di un protocollo di intesa firmato da Zaia col Governo Gentiloni. Era un buon punto di partenza per Salvini che mai fino ad ora aveva trovato l’argomento avviato in modo cosi positivo. Ma anche in questa occasione la Lega ha preferito altro.

                                                                                                                          Ma, a ben guardare, tutte le lamentele, le recriminazioni, le contestazioni, si sono manifestate sempre quando la Lega era a l’opposizione. MAI NIENTE DI CONCRETO E’ SUCCESSO NEI PERIODI DI GOVERNO LEGHISTA.

                                                                                                                          1. Silvestro scrive:

                                                                                                                            WALLACE

                                                                                                                            A proposito di autonomia del Veneto, visto che inviti continuamente gli altri a “ studiare”, vediamo la tua ignoranza a che punto è. Degli anni 1992 e 2003 non ho ricordi importanti, ma se mi sfugge qualcosa me lo ricorderai tu.

                                                                                                                            Trovo invece significativa l’iniziativa più recente.
                                                                                                                            Il 22 ottobre 2017 in Lombardia e Veneto si tenne un “referendum consultivo” regolarmente ammesso dalla Corte Costituzione su l’autonomia delle due regioni. La percentuale di votanti non fu esaltante come ci si aspetta da un popolo cosi bramoso di libertà, ma il risultato fu comunque ampiamente positivo.
                                                                                                                            Nemmeno a dirlo, Salvini cavalcò alla grande questo argomento come solo lui sa fare.
                                                                                                                            E lo fece cosi bene che quando andò al governo con i 5S fu uno dei principali argomenti inseriti nel famoso “contratto”. Ci furono un po’ di mesi di euforia: Il ministro per gli affari regionali Erika Stefani commentava: «non è più un tabù»; «Nelle prossime settimane inizieremo il percorso, passeremo dalle parole ai fatti, come previsto dal contratto di Governo». «L’autonomia del Veneto si deve dare il prima possibile, perché i veneti hanno votato un referendum che non deve essere disatteso» sosteneva addirittura Giggino.
                                                                                                                            Ma poi le elezione europee incombevano e l’autonomia non era un argomento allettante a livello nazionale. Quindi con la complicità silenziosa delle autorità locali, si preferì accelerare su l’aumento del debito realizzando rapidamente quota100 e reddito di cittadinanza.

                                                                                                                            Il resto è cronaca, Galeotto fu il Papeete per la fuga leghista dal Governo; e stranamente dopo il silenzio, si rivedono a sirene spiegate i Governatori smemorati che dopo un periodo di letargo tornano a recriminare su l’autonomia.
                                                                                                                            Già …. a settembre si vota per le regionali.

                                                                                                                            • Mario56 scrive:

                                                                                                                              Andando a memoria andò a votare il 56% degli aventi diritto e il SI passò col 90%.
                                                                                                                              Quindi circa la metà dei Veneti fu per l’autonomia.
                                                                                                                              Non pare proprio un plebiscito, anzi…
                                                                                                                              Comunque Wallace non ha risposto…
                                                                                                                              …quindi ha la coda di paglia, o è un ignorante?

                                                                                                                            1. wallace scrive:

                                                                                                                              martello
                                                                                                                              dici cose ovvie, ma sbagli. A me berlusconi non e mai stato sulle palle, anzi, ma il discorso è che in una coalizione, deve rendersi conto che ora e al 7, mentre la meloni viaggia ormai a 15. Per come la penso io, i sinistri hanno tutto l interesse a tenere un debito pubblico alto. Capo primo, ci sguazzano dentro come le mafie aumentando il costo di tutto, una bic che qui ti costa un euro, prima che arrivi sul banco del ministero ti e costata 10. Secondo, con la scusa del debito ti tengono x le palle, tasse sempre più alte, e mafia sui lavori pubblici e tutto il resto, controllo sistematico delle nostre spese coi pagamenti digitali, e qui c e gente che blatera parlando di mes e recovery found, altra mazzata in testa che ci daranno, cosi olanda germania e francia ci affonderanno definitivamente. In Zaia hai un convinto antieuropeista, federalista, che si batte da anni x l autonomia del veneto. Questa e l unica maniera x liberarsi, se mai ce la faremo. Il resto è solo aria

                                                                                                                              • martello carlo scrive:

                                                                                                                                Caro WALLACE, comincio a pensare che il 26% di SALVINI non conti più un bel niente.
                                                                                                                                Se poi lo mettiamo insieme a quello della MELONI che parla in ROMANESCO, la lingua dei MINISTERI e ci aggiungiamo quel rieducato dalla magistratura rossa che ormai è il BERLUSCA
                                                                                                                                il miraggio di andare al governo per la destra è una CHIMERA.
                                                                                                                                L’Italia è già un MELTING POT: ti sembra che SILVESTRO, MARIO e MARCO siano VERONESI o VENETI?
                                                                                                                                La lotta con loro l’abbiamo già persa: chiacchieroni sfrontati, legati ancora alle loro origini mafiose dove i CAFONI del fare sono stati sconfitti da secoli e hanno capito che ciò che conta è l’imbroglio assurto ad ARTE: DIALETTICA e VIOLENZA.
                                                                                                                                In questo momento politico ne abbiamo un esempio lampante: una magistratura corrotta fin nel midollo ( non si può più dire ” certa magistratura ” , ma è tutta la magistratura, dal momento che anche chi assiste passivamente ad una tale DEGENERAZIONE è CORREO ), un PRESIDENTE DEL CONSIGLIO AVVOCATO, buono pure lui per CIARLARE e TIRARLA PER LE LUNGHE per arrivare alla PRESCRIZIONE da buon terrone quaquaraquà, mentre i coglioni del nord, che non hanno frequentato il classico, ma hanno frequentato le TECNICHE, fanno ma non convincono nessuno.
                                                                                                                                SALVINI ha sfruttato, GIUSTAMENTE l’invasione, è arrivato a livelli quasi da maggioranza assoluta, ma si è fatto irretire dalla RETORICA DEL VIRUS: tutti buonisti con le vocine da verginelle a fare gli spot INGINOCCHIATI con le MERCEDES NERE, le tute NERE . il primo pilota NERO e il secondo purtroppo BIANCO che più bianco non si può, che se ne trovassero un altro, BOTTAS lo rimanderebbero tra le nevi finniche…..
                                                                                                                                E’ LA MODA DEL CAXXO CON SCAPPELLAMENTO A SINISTRA.
                                                                                                                                Il problema dell’invasione e del MELTING POT che è peggio del virus, ESISTE e se SALVINI non è riuscito a farlo capire agli italiani, significa o che gli italiani o sono una massa di rinco o che il rinco è lui.
                                                                                                                                UNA COSA E’ CERTA: GLI OLANDESI NON SONO COME I VENETI E CONTE DA LORO RICEVERA’ SOLO CALCI IN CULO: LORO NON CONOSCONO ANCORA IL SIGNIFICATO DI ” CHIAGNE E FOTTE “.
                                                                                                                                IO DA VENETO CHE SI E’ GUADAGNATO TUTTO QUELLO CHE HA CON LA FATICA ED IL MERITO, SONO CON LORO PER CANCELLARE QUELLO CHE RESTA SOTTO IL CAPPELLO PROTETTIVO DELL’ITALIA: LA MAGNA MAGNA GRECIA.

                                                                                                                              • Mario56 scrive:

                                                                                                                                Wallace presenti una accozzaglia di opposizione di destra come genti laboriose, patriottiche, non corrotte, che lottano strenuamente contro la burocrazia, impavide del Covid, federaliste, efficienti.
                                                                                                                                Ma di cosa parli?
                                                                                                                                Meglio se stavi nel tuo letargo ad aspettare il 2023.
                                                                                                                                La parte che tu rappresenti è fatta da fannulloni, corrotti, traditori dell’Italia, cospiratori con potenze straniere = Russia di Putin, irresponsabili. Gentaglia senza alcun progetto politico se non opporsi a tutto, capaci solo di urlare col volto paonazzo di rabbia.
                                                                                                                                Ecco di gente così non ne abbiamo bisogno. Grazie

                                                                                                                              1. wallace scrive:

                                                                                                                                mario56
                                                                                                                                ripeto, sei un ignorante. I soldi del mes e del resto, non sono arrivati e non arriveranno mai, sono le solite panzane che raccontate agli italiani credendoli asini, mentre invece ormai tutti hanno capito che razza di gentaglia siete. SOLDI NON NE ARRIVANO E NON NE ARRIVERANNO, GLI UNICI SONO QUELLI CHE SPREMERANNO DALLE NOSTRE TASCHE, E IL MES VALE SOLO X LA SANITA, E QUANDO TI DIRANNO CHE INVECE DI ANDARE ALLA SANITA, SONO FINITI NELLE SOLITE MANI, VEDRAI CHE IL CONTO LO PAGHERA LA GENTE!! STUDIA INVECE DI DIRE CAXATE, TU E IL TUO DEGNO COMPARE MARCOCON

                                                                                                                                1. wallace scrive:

                                                                                                                                  marco.com
                                                                                                                                  guarda, penso che più ignorante de ti ghe ne sia pochi, anche xchè non capite mai il senso vero di un ragionamento, siete capaci solo di insultare gli avversari politici, questa è una vostra prerogativa, e non parlate mai delle schifezze di sinistra, ma tirate in ballo salvini alla noia, o regione lombardia, o adesso la famiglia e solo di dx. Siete ignoranti a prescindere, va difesa la famiglia tradizionale, o tu sei venuto al mondo in provetta, o con un utero in affitto??? lasemo perdar, il mondo deve e dovrà andar male, con gente come voialtri l è matematico. Parliamo un pò della magistratura di sinistra, degli avvisi di garanzia tutti da una parte, di prodi graziato x un cavillo giuridico, guarda caso, di intercettazioni da penale, di anni di processi a berlusconi, che ora giustamente chiedera ogni risarcimento in sede europea?? parliamo di lavori sociali a qualche esponente di sinistra??? siete al governo senza averne i numeri, la casellati oggi ha affermato che ormai senato e parlamento sono diventati due oggetti misteriosi, e che le leggi si fanno in parlamento, ma di cosa stiamo qui a parlare??? del saltinbanco di conte che va a fare la figura del mendicante in olanda??? e parlate di ignoranza..dovreste nascondervi e stare zitti, imbrogliacarte e moralmente più che disonesti

                                                                                                                                  1. wallace scrive:

                                                                                                                                    mario56
                                                                                                                                    non ci siamo dileguati, personalmente mi sono stancato di sentire parlare voi di sinistra, cazz..ate a nastro, posti occupati ai danni dei contribuenti, ora quel pulcinella di conte, dopo la schifezza degli stati generali, visto che è il PARLAMENTO SOVRANO che legifera, dopo le promesse dei miliardi che mai arriveranno, adesso la nuova barzelletta è l estensione delle zone a rischio o nuove chiusure, con pieni poteri di dpcm. Non ci siamo dileguati, fate veramente pietà. Se l appiattimento globale può essere nelle vostre corde, in puro stile dittatura cinese, per me non rappresenta il progresso, anzi. La destra, unica difesa contro la globizzazione delle idee, un mondo di automi che parlano in inglese, le nostre tradizioni, i nostri dialetti, buttati nel cesso per colpa di quatto politicanti di sinistra, che hanno tutto l interesse a portarci immigrazione, stranieri, appiattimento sociale in tutte le salse..parlare con voi è inutile, prima la sanità lombarda era un modello x l europa, ora è diventata un covo di ladri di mascherine. Perche non parliamo delle forniture che conte in tempi non sospetti ha ordinato x i membri del governo, lui compreso, quando ancora non si parlava di pandemia..andate a cag..are voi, il vostro mondo globalizzato, qua rompono le pal..le e nessuno parla piu il dialetto, l aristocrazia dei buteleti del piercing e dei tatuaggi, col cell sempre in mano e rimbambiti cronici, poi pero se guardi montalbano ti parlano in dialetto siculo, ti scatafotti x capire, e se lo facciamo noi un film in veneto siamo trogloditi..IL VOSTRO PROGRESSO DEI SOCIAL, DEI RUMORS, DEGLI HATERS, DEGLI OMO CHE NON SONO FAMIGLIA, CON ANNESSI E CONNESSI..X MARIO56 E IL RESTO DEI GOVERNATIVI ABUSIVI, PICCOLI PRODI CRESCONO..SIETE GIA UN LONTANO RICORDO, LA DESTRA TORNERA PRESTO A GOVERNARE, FORSE CI SALVEREMO

                                                                                                                                    • Marco.com scrive:

                                                                                                                                      Abbiamo imparato che i SOCIAL, quelli di salvini, per esempio, sono di sx. Interessante. Anche i selfie e i telefonini. Tutta roba di sx.
                                                                                                                                      Tutti quelli che non si sposano in chiesa, tutti omo e di sx.
                                                                                                                                      Tutti quelli che in Veneto non parlano dialetto, tutti di sx.
                                                                                                                                      Arriverà la dx e sarà la fine della globalizzazione la fine dei telefonini la fine della libertà sessuale.
                                                                                                                                      Mi chiedo se si può essere più ignoranti di cosi
                                                                                                                                      E ho anche la risposta
                                                                                                                                      E non sarebbe da stupirsi sentire partire la manfrina ‘io non ho detto questo’
                                                                                                                                      Così tipica

                                                                                                                                      • Silvestro scrive:

                                                                                                                                        Salvini parla e gli adepti si adeguano:
                                                                                                                                        “La Lega ha ereditato le battaglie del Pci»
                                                                                                                                        Se parlando di Berlinguer Il Capitano afferma “Noi eredi dei suoi valori, riapriamo Botteghe Oscure”; rapidamente i pasdaran si adeguano e tutto si rivela coerente con i diktat del capo.

                                                                                                                                    • Mario56 scrive:

                                                                                                                                      Sul parlamento sovrano, chi lo mette in discussione? Forse i tuoi beniamini che sono sempre assenti?
                                                                                                                                      Elezioni nel 2023, allo scadere, non preoccuparti WALLACE, preoccupati solo di avere ancora consenso per quella tornata elettorale, se qualcuno ancora dovesse ricordarsi dei sovranisti anti europeisti, fannulloni e poco credibili. In particolare modo Salvini e la SCIMMIA URLATRICE ROSSA PAONAZZA DI ODIO.
                                                                                                                                      Miliardi di euro non solo promessi ma in parte arrivati. Inoltre col MES e con recovery fund saremmo innondati di liquidità da poter finalmente sistemare le criticità del nostro paese e sono convinto che resterai col cerino in mano ad aspettare le elezioni del 2028, vita permettendo.
                                                                                                                                      Tralasciamo tutte le scemenze tue e di altri sulle radici venete, perché scoprireste che il vostro antenato veniva dall’Africa ed era un negro.

                                                                                                                                    1. martello carlo scrive:

                                                                                                                                      Caro ZWIRNER, lo vede? Sono tutti terra terra, terra piatta, cioè quanto di più monotono ci sia in un paesaggio; da qui, con un minimo di autonomia di pensiero si può arrivare al terrapiattismo, cioè alla rassegnazione ale mode ed alle torie più sbagliate.
                                                                                                                                      La mancanza di radici, sociali, culturali, storiche ( spesso il loro rifiuto…. ma questo è già un valore in quanto implica una scelta ) porta a questo atteggiamento passivo nell’accettare tutto ciò che viene loro imposto.
                                                                                                                                      Si obietterà che la capacità di adattamento è un indice di intelligenza che aiuta la sopravvivenza rispetto agli eventi e cambiamenti.
                                                                                                                                      Questo è senz’altro vero, ma nei casi sopra accennati, senza il conforto e la forza delle tradizioni, non si dà un contributo personale, autoctono al cambiamento nell’autonomia, salvaguardando la molteplicità di valori che dovrebbero costituire ricchezza, valore aggiunto, cioè il contrario del MELTING POT ( tanto per usare un termine veneto ), cioè il pentolone dove vengono messi tutti i popoli della terra per essere cucinati a dovere ed uscirne magari tutti dello stesso colore, ma sicuramente con la stessa mentalità DOCILE e SERVILE.
                                                                                                                                      Ecco quelli che le hanno risposto sdegnati al suo topic, sono già nel pentolone: non si pongono nemmeno la domanda se verranno cotti in umido o in brodo, oppure se ci metteranno un po’ di soffritto, le patatine, della cipolla o dei CRAUTI.
                                                                                                                                      A quello ci penseranno i grandi CHEF in alto loco, alla moda, magari pentastellati.

                                                                                                                                      • Mario56 scrive:

                                                                                                                                        Caro Martello, ti dai un gran da fare a parare i colpi dei sinistri in piena solitudine. Gaton, Bardamu, Wallace, dileguati. Sei anche bravo. Lo riconosco.
                                                                                                                                        Visto appunto che hai competenze nel difendere a spada tratta le pulsioni della destra, mi potresti spiegare quel casino sulla fornitura dei camici di regione Lombardia. Pare una società di famiglia Fontana?
                                                                                                                                        Io tuttavia credo stavolta alle solite cospirazioni dei giudici palamariani .

                                                                                                                                        • Gatón scrive:

                                                                                                                                          Cosa vuoi farci, sono un povero mentecatto che si illudeva di poter dialogare.
                                                                                                                                          Purtroppo mi sono reso conto che per farlo bisogna essere almeno in due.
                                                                                                                                          Per quanta buona volontà uno ci possa mettere.

                                                                                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                                                                                          Tu pensa a trovare i 15 milioni in mascherine che sono spariti nelle gallerie della via della seta….

                                                                                                                                          Quanto a BARDAMU, WALLACE e GATON, essi fanno parte della COSIDDETTA MAGGIORANZA SILENZIOSA.

                                                                                                                                          PS C’è una risposta per te nel precedente topic, mi piacerebbe una risposta; se vuoi te la passo di qua, così ci si può rendere conto di quanto sballate siano certe convinzioni e accuse sinistre così ben da te rappresentate.

                                                                                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                                                                                            Purtroppo questo blog è incasinato per come è architettato. Robe da destri.
                                                                                                                                            Comunque ricordo che incolpavi il governo, le università, il n chiuso per carenza dei medici, ma mi corre l’obbligo di ricordarti che le assunzioni del personale medico e infermieristico sono compito delle regioni. Nel nostro caso regione Lombardia. Le altre regioni non hanno avuto una sofferenza nell’organico, tanto che nel Veneto, nello specifico a Villafranca c’erano più medici che degenti Covid, Le assunzioni senza tirocinio… molta propaganda, poca sostanza.
                                                                                                                                            Ammetto che l’onda Covid in Lombardia è stata altissima e ha colto di sorpresa il mondo intero, diciamo però per onestà che l’impreparazione di Fontana Gallera è stata da record.

                                                                                                                                      1. Mario56 scrive:

                                                                                                                                        Deve arrivare Conte a premere i pulsanti del mose dopo 30 anni di buriana lego fi nel Veneto.
                                                                                                                                        Non è simpatico portar via la passeggiata a Zaia!

                                                                                                                                        1. Maxim scrive:

                                                                                                                                          Non c’è più rispetto nemmeno per il semplice lettore che vorrebbe poter leggere aldilà delle derive sinistre e destre….. T9 o scrittura assistita disturbata da qualche altro virus? E che diamine…. Che “past it soon pitch you”, come dicono in Piemonte che han davvero molti legami anglofoni…..loro si….

                                                                                                                                          1. Abelard scrive:

                                                                                                                                            …di non si cosa ben che cosa. s'ciavo suo

                                                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                                                              ABELARD, dopo il Casin dei Nobili, quante altre fermate hai fatto prima di scrivere questa perla della letteratura BARNABOTA? :-( :-D :-D

                                                                                                                                            1. Abelard scrive:

                                                                                                                                              marello carlo

                                                                                                                                              dopo astruso il suo scritto, come tendono a fare i confusi. Ma ha un obiettivo? da dove proviene visto che si fa portavoce delle radici sociali, culturali ed infine storiche.

                                                                                                                                              1. Abelard scrive:

                                                                                                                                                Dipende, nato e cresciuto a Venezia, in 50 anni la situazione non è tanto cambiata, certo favorita da alcuni lavori, nei quali si passa direttamente dal Veneziano all'Inglese o al Russo. noi noi abbiamo referenza per la nostra Lingua e la nostra Bandiera. ci sono dei giorni nei quali non parlo mai la bellissima lingua di Dante. io sono nato, vivo a Dorsoduro, a Veneziia, quello che succede a chilometri dal centro storico. nelle città dormitorio (Mestre e Marghera), non so.

                                                                                                                                                1. Carlo Martinelli scrive:

                                                                                                                                                  minchia che accozzaglia di stupidaggini.

                                                                                                                                                  • marco.com scrive:

                                                                                                                                                    A partire dal termine terrapiattisti che non avevo mai associato all’appiattimento (presunto) culturale
                                                                                                                                                    Di piatto in questo post di Zwirner temo che ci sia qualcosa d’altro
                                                                                                                                                    Non si può….. non si possono concepire simili cag….te
                                                                                                                                                    Qualcuno si infervora per la perdita della identita’ dei cimbri? O dei ladini? E perché dei veneti invece si’? Idiozie

                                                                                                                                                  1. Silvestro scrive:

                                                                                                                                                    MARTELLO

                                                                                                                                                    Ho citato JOHNSON, BOLSONARO, TRUMP e li ho definiti dei MONA.
                                                                                                                                                    Non ho detto che tutti quelli che la pensano come loro sono dei MONA. Ma se tu, PER TUA SCELTA, solidarizzi al punto di riconoscerti nelle loro sbruffonate, nelle loro esternazioni, nelle loro scelte, e ti senti offeso al posto loro perché sono i tuoi miti intoccabili, non devi prendertela con me.
                                                                                                                                                    I nostri punti di vista sono diversi, non è una novità.

                                                                                                                                                    IL PUNTO PERO’ E’ UN ALTRO e cioè valutare la gravità della pandemia solo sulla base della mortalità. Gli isolamenti di interi quartieri, poi aperti e poi richiusi, le quarantene, le chiusure di centri commerciali, la disoccupazione, non sono determinati dal numero dei decessi ma dal numero dei contagi e dalla loro diffusione. E questo è un dato di fatto assodato.

                                                                                                                                                    Le esternazioni dei TRUMP, BOLSONARO, JOHNSON, non mi sembra infine che favoriscano l’assunzione di responsabilità individuali ed aiutino il contenimento della pandemia. Ed anche questo è facilmente verificabile.

                                                                                                                                                    1. marco.com scrive:

                                                                                                                                                      chi, ze Mare Taera che parla
                                                                                                                                                      Here is Mother Earth speaking

                                                                                                                                                      No ze colpa de nisuni se el dialeto non lo usa pù nisuno
                                                                                                                                                      Ze la vita e el mondo che l’è fato cosìta: le cose le va avanti no en drio

                                                                                                                                                      The times they are a changing
                                                                                                                                                      Il mondo è una trasformazione continua, non esiste che il ondo si fermi per aspettare il Veneto.

                                                                                                                                                      E’ valso per gli Atzechi, per gli Incas perchè non dovrebbe valere per i Papua o i Veneti ?

                                                                                                                                                      Piagniteo INUTILE.
                                                                                                                                                      Sentire le conferenze di Zaia, please

                                                                                                                                                    Lascia un Commento

                                                                                                                                                    Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                                                                    Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                                                                    *