09
set 2019
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 18 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.755

CHE TRIS DI EMOZIONI

Mi sto godendo i pochi giorni di ferie che sono riuscita a fare quasi al termine di un’estate che mi ha visto vivere momenti personali di grandi cambiamenti. Stasera però non ho potuto esimermi dal guardare il mio Padova alla tv all’opera in quel di Modena. “Cominceremo la trasmissione quando avremo già in tasca… Facciamo… Immaginiamo.. 7 punti”, aveva previsto il direttore dandomi il 15 settembre come data di avvio della nostra ormai storica diretta “Alè Padova”. E chi non avrebbe firmato per un inizio con due vittorie e un pareggio? E invece i biancoscudati  hanno saputo fare di meglio. 3 partite, 3 vittorie, 3 grandi concentrati di intensissime emozioni, per usare un concetto tanto caro all’allenatore Sullo. Sostanza, corsa, agonismo, accortezza, totale assenza di prime donne, un gruppo che si aiuta e si supporta in entrambe le fasi: ecco le caratteristiche che permettono in questo momento al Biancoscudo di essere la squadra della C di cui si parla di più. E per una volta tanto con parole di elogio. Come quelle utilizzate dal commentatore tecnico della Rai, Mario Somma, che ricordo come allenatore di uno straordinario Arezzo che stravinse il campionato di C 2003-2004 (l’anno della staffetta Glerean-Ulivieri ricordate?). Somma ha sottolinearo come non sia affatto scontato far vedere un bel calcio con un modulo come il 3-5-2 e ha fatto i complimenti a Sullo sia in particolare per l’azione da manuale che ha portato al gol di Castiglia (“Devi andare a Coverciano oggi come oggi per vedere un gol così”) sia in generale per il numero di giocatori che riesce a portare in area quando si attacca e davanti a Minelli quando si difende. “Semplice – ha risposto Sullo – quando hai a disposizione giocatori con così tante diverse caratteristiche e così tanto disponibili a darmi tutto”.

Mah semplice mica tanto! Questo Padova sta dimostrando che con la cultura del lavoro e lo spirito di sacrificio i risultati arrivano. Detto questo, non si è fatto ancora nulla. Si può fare ancora di tutto e di più. Per cui avanti così. E sotto con il Carpi domenica. Partita che potrete finalmente vivere, se lo vorrete, anche insieme a noi di Telenuovo!

1.755 VISUALIZZAZIONI

18 risposte a “CHE TRIS DI EMOZIONI”

Invia commento
  1. Pietro Smaniotto scrive:

    Consiglio vivamente a tutti i frequentatori del blog di Martina di evitare qualsiasi parola, frase o altro su Borile poiché da “televisionario” qual è sarebbe capace di dire la famosa frase napoleonica: ” PARLATE BENE O PARLATE MALE IMPORTANTE E’ CHE PARLIATE DI ME !” Sappiate che la sua pensione è assai prossima!!!!!!!

    • Patrick scrive:

      ma quale pensione…ce lo ritroveremo vita natural durante come ciccio edel…che è rimasto in sella, sebbene il suo erede valga dieci volte lui…..
      che strano leggere l’ editoriale del veronese stamattina e trovare leggerissime affinita’ con le parole del Barile….
      Gianni e Pinotto forever…..
      Piedi per terra che non abbiamo fatto un cazzo.
      Godere in diretta al goal davanti ad una Punk Ipa all’ Asparagus Pub in piena Battersea Park, London non ha prezzo!

    1. Stefano scrive:

      La FLUO’ !!!! Che bei ricordi !

      1. acp scrive:

        mandetegli sogliano in studio un’altra volta.

        1. Stefano scrive:

          Leggendo qua e là su Facebook direi che quanto a fans c’e’ un bel duello tra Perna e Borile …..

          1. filippo scrive:

            squadra di picchiatori con la bava alla bocca
            esaltante

            Borile intanto fa discriminazione territoriale nei confronti dei chioggiotti, appellando il presidente “Boscolo Meneguolo di Chioggia” con scherno malcelato.
            Troppo grave l’affronto di ieri, quando Boscolo ha preferito un’intervista in diretta nazionale RAI anziché presenziare al salotto nobile del calcio padovano.
            Avanti così presidente!

            • Cane Pazzo Tannen scrive:

              Ieri, durante l’intervallo della partita, ennesimo imbarazzante teatrino di Borile…
              Si vinceva a Modena, ma il nostro doveva trovare un pretesto per far polemica… allucinante…

              • filippo scrive:

                annoveriamo tra i pulitzer anche la Corazza, su cui non mi esprimo per carità di patria, che chiosa l’editoriale del direttorissimo con un bel
                “A dirla tutta il Padova ha vinto con le ultime tre in classifica”
                Candotti se leggi vietate ai tesserati di parlare con questi avvelenatori di pozzi

            1. acp scrive:

              vittoria meritata per un padova vigoroso e prepotente. non ricordo una partita in cui il padova ha menato con costanza e abilità come fatto ieri. bravissimi, anzi la prossima volta menare ancora di più. voglio il terrore negli occhi degli avversari. bravo l’arbitro nella gestione dell’agonismo, è calcio mica dama, peccato si sia perso un mani clamoroso di perna che avrebbe portato a un secondo giallo.

              dobbiamo assolutamente migliorare la gestione dei contropiedi, ieri si poteva chiudere la partita e invece non ci siamo riusciti. impressionante kresic, solido lovato, pelagatti va tolto dal campo e va messo andelkovic. fazzi bel cross ma l’ho visto poco, meglio baraye. altro gol di castiglia che però si limita spesso al compitino. ronaldo in versione medianaccio molto bene,anche se quella punizione deve segnarla. germano è fortissimo. santini ci tiene in piedi l’attacco, gioca divinamente fino alla trequarti. peccato quando ci sia da colpire non ce la faccia. la prima punta è un problema che va risolto. mokulu non è in condizione, pesenti mi sembra pure lui bello grosso, bunino idem. questi quando entreranno in forma? sullo ha tardato troppo nel fare i primi due cambi, la squadra era in sofferenza, avrebbe dovuto trovare a soluzione prima.

              come al solito padovani meravigliosi, ottimo numero, tifo continuo e compatto a parte quando è stato fatto quel penoso coro nuovo. modenesi finalmente numerosi, etseticamente brutti, tifo all’italiana anni 90 orrendo, si sono spenti poco per volta. dateci il braglia. comunque andare in trasferta è sempre un piacere,in casa invece xe na agonia.

              1. Enrico scrive:

                A prescindere da queste tre ottime vittorie, in queste partite ho visto una squadra motivata, combattiva, che le da e le prende, senza risparmiarsi mai.
                Sogliano ha allestito una buonissima squadra, continuiamo così, con consapevolezza ed umiltà.
                Forza ragazzi!

                1. tifoso ignoto scrive:

                  Mi chiedo come Ronaldo sia riuscito a mettere KO Sodinho senza prendersi un rosso.

                  • fabio.pd scrive:

                    …Ronaldo ha dato una ginocchiata sulla natica di un giocatore e l’ha staso per qualche minuto…..poi ha fatto la mano morta sullo stomaco di Sodinho……Sodinho: grande tecnica, grande volontà….avesse 10 anni e 10 chili di meno sarebbe un fenomeno….

                    • tifoso ignoto scrive:

                      il problema è che 10 anni fa aveva sempre 10 kili in più e correva solo per 10 minuti come adesso, peccato davvero ha una tecnica sopraffina,

                      • fabio.pd scrive:

                        …caspita non lo sapevo!…ieri indossava la maglia n.10 di colore giallo come quella del Brasile….mi viene in mente il mitico Pelè…

                        • fabio.pd scrive:

                          …quando ieri sera è caduto…pensavo gli facessero la respirazione bocca a bocca, non si muoveva più

                  1. QuoreSqudato scrive:

                    All’inizio ho pensato: “Ronaldo capitano?”
                    Alla fine ho esclamato: “RONALDO CAPITANO!!”

                    Mi è piaciuto tantissimo questo ragazzo e non capisco il voto di solo 6 dato dal Mattino… per me Ronaldo ha piedi buoni, visione di gioco e, soprattutto, tanta, tanta grinta.

                    Ma tutta la squadra fa dell’agonismo, della corsa e della grinta, il proprio punto di forza. Finalmente un Padova con i controco….., che si fa rispettare dall’avversario e che pensa al risultato costi quel che costi.

                    Forza scudati, avanti così!

                  Rispondi a tifoso ignoto

                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                  Accetto i termini sulla privacy

                  *