01
dic 2019
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 19 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.248

POCA CONCRETEZZA DAVANTI

“Sullo vede e provvede”, titolavo nel precedente post.

Già. Contro il Rimini (ma non solo: anche a Vicenza per esempio) i cambi effettuati dall’allenatore nel secondo tempo avevano determinato un’inversione di marcia nella gara ed era arrivata la vittoria. Oggi a Gubbio non è stato così. Il tecnico napoletano ha provato a mescolare le carte e a sostituire le pedine, intervenendo tempestivamente a partita in corso come nelle altre occasioni. Ma non c’è stato nulla da fare. L’inerzia del match è rimasta la stessa, col Padova che anzi stavolta nella ripresa è un po’ calato, diminuendo la sua potenza e presenza in zona gol.

Nel primo tempo almeno su palla inattiva con Ronaldo qualche spauracchio alla difesa umbra lo si è provocato. Nel secondo tempo invece, nonostante l’inserimento di forze fresche soprattutto in attacco dove anche in questa partita Sullo ha cambiato nello stesso momento la coppia d’attacco togliendo Mokulu e Santini in favore di Bunino e Soleri, le occasioni non sono arrivate.

Certo fino a questo momento la squadra biancoscudata è andata in gol con 13 uomini diversi. Questo è indubbiamente un punto di forza. Ma bisogna con onestà intellettuale anche ammettere che ultimamente si sente tanto la mancanza di un bomber nel vero senso della parola. Di uno che la butti dentro quando serve, che sparigli le carte, che butti all’aria i piani dell’avversario quando meno se lo aspetta. Nulla si può dire sul piano dell’impegno agli attaccanti impiegati finora. Ma alla casella “gol fatti” molti di loro hanno numeri che poco hanno a che fare con il ruolo che ricoprono.

Che fare? Senz’altro intanto porsi come obiettivo quello di finire il girone d’andata senza perdere ulteriori punti sul Vicenza. E poi guardare al mercato per cercare almeno lì davanti di trovare un centravanti che veda la porta in modo più seriale ed efficace. C’è tempo per effettuare tutti i ragionamenti del caso. Ma credo che questi ultimi debbano giocoforza tenere conto di questa esigenza della squadra che si fa di settimana in settimana sempre più grande.

1.248 VISUALIZZAZIONI

19 risposte a “POCA CONCRETEZZA DAVANTI”

Invia commento
  1. LucaPd scrive:

    Boh io ho visto più di qualche partita anche del Vicenza e francamente tutto sto gioco non l’ho visto. Anche col Fano hanno vinto 2-1 in rimonta, ma se non buttano dentro il primo goal per caso sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti non la sbloccano mai. La C non la vinci col bel gioco, ma con cinismo e prendendo pochi goal. Non ho memoria di squadre che hanno vinto la C da primi in classifica giocando un bel calcio(e si che ne ho viste.. il Livorno di Protti, lo Spezia e altre), ma piuttosto sempre squadre rognose, fallose, che con mezza occasione te ne fanno 2.. . Anche il Padova di Bisoli pre casini in spogliatoio era tutto meno che bello da vedere. Attualmente, a mio modo di vedere, ci manca qualcosa sulla 3/4 offensiva.. qualcuno in grado di innescare le punte e creare superiorità numerica in fase offensiva. Ci vorrebbe un Ronaldo che giochi 15/20 metri più avanti. Sarebbe Gabionetta ci stanno provando con Piovanello, ma è li che urge un intervento deciso a gennaio. Davanti puoi avere anche Kane, ma se non gli arrivano i palloni..

    • svissero scrive:

      caro luca il vicenza ha un signor allenatore che gli insegna almeno qualche schema o tirare le punizioni e i calci d angolo ;) certo non ha il gioco della reggiana o del monza ma sono la su x un motivo uno dei quali ci hanno mangiato 10 punti in 3 partite .Io sono del parere che se una squadra ha dei bravi giocatori con un bravo allenatore in C fai un campionato al vertice e se gioca al calcio meglio ma se speri in un azione personale o di un colpo di culo o di un rigoretto regalato farai poco strada

    1. svissero scrive:

      sono mesi che dgt che questo Padova ha giocatori di categoria e qualquno anche di categoria superiore ma purtroppo manca un allenatore di categoria ….x me Sullo e una scomessa persa non ha dato un gioco serio a questa squadra ed e normale che a la lunga questo si paga ..Fin d ora anzi fino a 8 partite fa ci bastava un tiro in porta e si vinceva anche senza giocare ora nelle 8 ultime partite siamo a ritmo retrocessione diretta visto che senza gioco gli avversari ci hanno capito benissimo e i nostri poveri attacanti non ricevendo palle giocabile fanno le figure di incapaci mentre manca il gioco o li schemi che permetterebbero almeno di giocare in attacco e rendersi pericolosi.Ora mancano 2 partite al giro di boa e le ho viste tutte le squadre dunque il mio Padova come GIOCO e nettamente inferiore e almeno 5 o 6 squadre e se non si fa al mercato e si prende un allenatore SERIO penso che anche se andremo ai play off ci usciremo molto presto

      1. Stefano scrive:

        Un’invasione di piccoli tifosi provenienti dalle scuole padovane. In occasione della gara Padova-Imolese di domenica 8 dicembre (calcio d’inizio ore 15:00), il Calcio Padova ha deciso di invitare tutti gli studenti e genitori dei seguenti Istituti del padovano: ///. Ottimo !!!! Bravi !!!! È’ l’unico modo per “investire Sul futuro” !

        1. QuoreSqudato scrive:

          Mokulu è il classico giocatore che quando va via da Padova esplode e fa una caterva di gol.
          Qui a dicembre siamo ad un bivio se tenerlo o cederlo a gennaio… forza buttala dentro Beniamin, domenica sarà la volta buona!

          • tifoso scrive:

            Purtroppo devo dirti che mokulu ha 30 barete e mi sa che non esplode più…ha fatto un unico anno positivo ad Avellino in serie b e stop…era una scommessa purtroppo persa

          1. acp scrive:

            accontentatevi voi dei playoff. io no.

            1. fabio.pd scrive:

              …come ho già scritto…..io non riesco più a vedere quell’aggressività positiva che ha caratterizzato le prime partite. Non vedo più Baraye un pò più alto nel gioco: corsa sulla fascia..primo uomo…secondo uomo..cross al centro… Vedo in ogni partita il solito fallo evitabile di Pompeo. Vedo i passaggi laterali in difesa che ci stanno…ma veder SEMPRE Kresic passare a Baraye che a sua volta ripassa indietro a Kresic…. Il portiere che tergiversa nel rinvio. Intanto il tempo passa…. Non vorrei che ci fosse un ordine di scuderia di starcene tranquilli per quest’anno…..

              • Marcantonio scrive:

                Non vorrei che ci fosse un ordine di scuderia di starcene tranquilli per quest’anno…..

                Addirittura! Ma dai Fabio che a stroncarci eventualmente ci pensano gli arbitri, vedi la partita col Feralpi

              • Marcantonio scrive:

                Bisognerebbe promuovere Baraye mediano. :)

              1. Stefano scrive:

                Allo stato squadra tra le prime 4 – wcenza molto simile a noi nell’anno promozione / tanti 1/0 – concreti – vanno su diretti al 98%. Noi a questo punto in linea con obiettivi (secondo me 2 punti in più tra sud Tirol e feralpi ci stavano tutti ma alla fine quello è il ns range ) quindi non vedo drammi , esoneri o grande negatività /

                1. acp scrive:

                  le rose e le formazioni vanno costruite seguendo i concetti di armonia e complementarietà.

                  sto vedendo prestazioni bisoliane prive delle fantasie bisoliane.

                  sto rimpiangendo guidone. ma ve rendio conto?

                  1. Cane Pazzo Tannen scrive:

                    Prima che un vero bomber di categoria (che costa) bisogna che la squadra abbia un gioco e arrivino un po’ di palloni a quelli che stanno lì davanti… altrimenti è inutile comprare il bomber…

                    1. tifoso scrive:

                      Rivivo quella brutta sensazione di inferiorità come durante l’anno del Venezia. È insoppprtabile coi magnagati….a maggio si dirà;”son partiti prima di Natale e non siamo più riusciti a prenderli…” prima di Natale è adesso….che tristezza

                      • Cane Pazzo Tannen scrive:

                        Quest’anno si accederà ai play-off da una posizione che potrà variare dall’ottimo (2°-3° posto) al buono (4°-5°).
                        Di più non possiamo pretendere.
                        Il Vicenza, giornata dopo giornata, sta dimostrando si avere quel qualcosina in più che gli permette di vincere quasi tutte le partite con un gol di scarto (e senza entusiasmare), ma di vincerle… che alla fine è quello che conta.
                        Con le altre (Sud Tirol, Carpi, Reggiana, Piacenza) ce la giocheremo, a patto di fare qualcosa di buono a gennaio e di dare un minimo sindacale di gioco alla squadra.

                      • Marcatonio scrive:

                        Mi hai tolto le parole di bocca. Certo che il Padova visto ieri non può sperare molto se confrontato con l’impegno che aveva il Vicenza. Quest’ultimo, proprio ieri ha dimostrato di meritare la testa della classifiica, mentre noi, con l’insapore prestazione di ieri, fin dove possiamo arrivare quest’anno e si è capito bene come sarà il campionato da qui in avanti.

                      1. acp scrive:

                        SULLO VA ESONERATO PRIMA DELLA SOSTA INVERNALE.

                        per quel che mi riguarda anche sogliano può andare.

                        • Lacoste76 scrive:

                          È un anno di transizione come avevo detto, UNICO, anche quando eravamo primi con diversi punti di vantaggio. Inutile spendere soldi per un altro allenatore. Si finisce questo inutile campionato con Sullo.

                          Sogliano non ha nessuna colpa, anzi ha fatto i miracoli commettendo qualche piccolo errore in attacco ma le punte costano tanto.

                          Il prossimo anno, al netto del ripianamento dei debiti dello scorso campionato, Armeno mostrerà le sue vere intenzioni. Speriamo che il Vicenza vada su, al momento non vedo corazzate che retrocederanno dalla B o saliranno dalla D. Quindi ce la giocheremo con la Triestina ed il Sudtirol.

                          Questo campionato è ottimo per rilassarsi, fare altre cose, non patire aspettando il risultato.

                          L’avvio di campionato con tutte le più scarse aveva illuso gli illusi di natura.

                      Rispondi a Stefano

                      Accetto i termini e condizioni del servizio

                      Accetto i termini sulla privacy

                      *