20
gen 2019
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 21 Commenti
VISUALIZZAZIONI

6.597

BLABLABLA

Ora, ci parleranno ancora dello stadio, o del centro sportivo, o -  fantasia per fantasia – pure delle piramidi (Faraoni già ce l’abbiamo), perché no?

Trucco evergreen: la consueta arte di parlar d’altro, i soliti blablabla privi da tempo di ogni credibilità. Armi di distrazione di massa, nei secoli dei secoli sempre quelle. Che palle! Siete un libro aperto, prevedibili come gli accordi di Ligabue. Giusto qualche reggi-microfono può innalzarvi. Ecco le vostre (misere) soddisfazioni.

Setti ha dichiarato che lascerà il Verona con lo stadio e il centro sportivo. Campa cavallo…Insomma le buone notizie non vengono mai sole.

Il responsabile di due retrocessioni indecorose, le peggiori della storia del Verona, è lui. Il responsabile di una squadra fuori dalla zona A da mesi, nonostante il dovere (economico e morale) di salire, è ancora lui. Il responsabile di una società senza investimenti degni di nota e di un progetto tecnico è sempre lui, Maurizio Setti. Colui che con enfasi solenne e sicumera aveva promesso il consolidamento in A. Obiettivo fallito ieri e oggi, e (presumibilmente) anche domani se come scrive Verona col Cuore (fino a oggi mai smentita nel merito), che ha analizzato anche l’ultimo bilancio (chiuso in perdita), “mancano le risorse per l’effettivo consolidamento della squadra”.

Possiamo pure inscenare teatrini su Grosso, come l’anno scorso su Pecchia. O infierire sull’inesperienza di D’Amico, come la passata stagione sull’inadeguatezza di Fusco. Ma, pur con mille ragioni, gireremmo a vuoto.

Il responsabile sta sopra, tra Carpi, Mantova, Milano e (poco) Verona.  Mi chiedo se la presidenza di Setti abbia ancora senso.

 

6.597 VISUALIZZAZIONI

21 risposte a “BLABLABLA”

Invia commento
  1. Maria scrive:

    Ciao a te

    Il mio nome è SIRINGUO MARIA e sono originario dell’Italia e attualmente vivo in Francia, e lavoro come segretario esecutivo in un istituto di credito e aiuto finanziario in partnership qui in Francia, con la Banca (Banque Boursorama) . Facciamo prestiti tra individui a un tasso del 3%. Un prestito non è un regalo, deve essere guadagnato e rimborsato al momento giusto Il primo pagamento viene effettuato in 3 mesi dopo l’ottenimento del prestito e l’anticipo è esattamente il 2% dell’importo del prestito, obbligatorio e inagibile Quindi, sono le nostre condizioni e gettare un’occhiata al mio profilo prima di contattarmi, questa è la mia professione da 2 anni, efficiente e garantita. Il mio aiuto è valido solo per le persone di buona fede. E tu, vuoi un prestito? In tal caso, contattami tramite il mio servizio di messaggistica di Facebook per contattare la nostra gestione dei prestiti. Grazie e buona giornata a te . Watsaap: 0033753475310

    1. hellasmastiff scrive:

      sprocati o nalini e di gaudio + si legge pucciarelli per laribi

      poi dezi per calvano + halfredsson

      pasqual dallorco o martella per eguelfi e crescenzi

      casasola per caracciolo + luperto

      damico svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!

      e cosmi in pancaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

      1. mir/=\ko scrive:

        Tutto come da copione! felicissimo di non essermi abbonato! i weekend sulle piste da sci dell'Alto Adige in cui vivo sono CERTAMENTE ED ASSOLUTAMENTE ben più soddisfacenti di uno spettacolo mediocre confezionato da chi non ha a cuore i colori gialloblu! QUESTO NON È PIÙ L'HELLAS VERONA! È altro… meglio le piste da sci, ve lo garantisco!

        1. Jordan scrive:

          Setti è riuscito a farmi odiare tutto di questa società, cosa che dal 1973 non avevo mai fatto.

          1. bacci scrive:

            setti rappresenta alla perfezione il presidente di squadra piccola del calcio di oggi. Testa china coi potenti e niente disturbo. Accettare una mediocre esistenza nel calcio professionistico consapevole che se ti comporti bene con gli amici importanti, riesci a ricavare profitti personali, indipendentemente dalla gestione sportiva. Setti ha capito il giochetto e continua per la sua strada. Tanto che gli frega..la stampa nazionale tace perché collusa col sistema (meglio fare interviste alla cazzo e provare a vendere qualche giornale), quella locale pagherebbe pur di essere nei salotti da 4 soldi, le tv spettacolarizzano l'impresentabile e i tifosi (molti) brontolano ma pagano. E tutto frutta. Se penso che, nonostante gli ultimi 2 campionati imbarazzanti (lo scorso e questo), il carpigiano si è portato a casa buone pluavalenze (es. fares, valoti e quest'anno chissà chi) capisco che è tutto un magna magna.
            Gli unici a poter far qualcosa siamo noi tifosi. Per una volta bisognerebbe sbattersene della fede (difficile..lo so) e stare a casa a fare dell'altro. Purtroppo molti non hanno il coraggio..quindi che la festa continui..

            • RobyVR scrive:

              Dacordo con ti, ma i schei no je mi quei dei poaretti che i va al stadio (mi son el primo che dise de no andarghe fin a che el Luamar dela Bassa Padana non va fora dai cojoni an?) na jè quei dei diriti televisivi. Quindi ok a star a casa ma dopo niente abonamenti a Scai, Dazon o altre vaccade del genere.

            • stefano 50/60 scrive:

              la Tua disamina Bacci è condivisibile e specilmente nelle ultime righe…..posto che alla proprietà della squadra abbiamo una persona che sta spostando denaro a fini esclusivamente personali, e che va dritto all’ obiettivo dei dieci milioni subito abbi fede, l’ unica cosa che ci rimane da fare è una contestazione che deve restare nell’ alveo della legalità…mica perchè lo meriti quel cialtrone, meriterebbe qualcosa di estremamente toccante, ma perchè a differenza di altri siti ove si ammazzano nei modi più disparati, qui a Verona anche un rutto può portarci a denunce daspo etcetc….detto questo io ho rinunciato quest anno a seguire il Verona, dopo più di mezzo secolo, e la cosa mi costa enormemente perchè anche ieri nonostante la vergogna vista in tv a padua ci son andato molte volte e ci sarei andato in mutande…..ma ho preso stà decisione e fionchè ci sarà la merda umana allo stadio io nada….rispetto ovviamente per chi ci va ma una protesta continua e piena a mio modesto avviso sarebbe un segnale forte che avrebbe risultati forti…..

            • schetch scrive:

              Beh non sarebbe un problema stare tutti fuori dallo stadio, lo abbiamo già fatto e si diceva che si sarebbe rifatto in caso di “necessità”. Sarà un caso ma da dopo quella volta col Palermo qualcosa si è visto anche se ci sono tanti dubbi su quelle prestazioni.
              Purtroppo questa qui è una persona difficile da decifrare …cioè da decifrare sul fatto sportivo in se, voglio dire se un presidente vede una cosa del genere che si ripete da Pecchia in poi anche il più ignorante avrebbe fatto il minimo sindacale, invece no. E’ chiaro che se ne fotte di tutti e guarda i propri interessi, con parte della stampa locale allineata che gli da man forte, a noi non rimane altro che pressarlo sempre più.

            1. andrea scrive:

              spero
              vivamente che il mantova vada in serie c. la gestione in c comincia ad essere onerosa e due squadre lo straccivendolo non credo proprio possa gestirle, visto anche il contenzioso con volpi. Sono fiducioso possa mollare a breve, chi viene viene, sempre meglio di questa agonia programmata. Per la cronaca avrebbe dovuto senzaltro presentare un bilancio almeno in attivo e invece, ennesima presa per il qlo, ha un passivo di 700000 euro…il colmo proprio

              1. Maxhellas scrive:

                La presidenza di Setti avrà un senso fino a quando potrà tirare fuori dal Verona dei quattrini. Poi, per forza, lascerà la presa: una società di serie C non porta denaro: lo consuma e basta.

                1. Tode scrive:

                  Mi permetto di dissentire sulle due peggiori retrocessioni. Per me la peggiore rimane quella del 2001 targata Pastorello. Un girone di andata da UEFA e un finale con giocatori che camminavano in campo. E pensare che alcuni di loro, in seguito, hanno vestito la maglia della nazionale e qualcuno è pure diventato campione del mondo (Oddo? Camoranesi?)

                  • Angossa scrive:

                    Peggiori come punteggio finale! Per non aver mai dato la sensazione di potersi salvare già da agosto! Per aver vinto la prima partita dopo 20 giornate! AGONIE PURE durate 9 mesi!
                    Nel 2001 almeno abbiamo fatto un girone d’andata giocando a calcio, retrocedendo con 39 punti.

                  1. andrea scrive:

                    mi sembra lampante
                    che sia Setti il vero e unico responsabile. È lui che purtroppo comanda ed e lui che sceglie allenatore e collaboratori. Tutto il resto secondo me sono solo discorsi senza senso. In una societa normale uno come grosso lo avrebbero gia esonerato dieci volte ma e chiaro che grosso e stato preso proprio per questo, cioe x una salvezza tranquilla e dieci ml incassati. È inutile ormai farsi illusioni di qualsiasi tipo. C e gente qui che parla di serie a…io spero che non si vada xche gia e un calvario adesso, figurarsi in serie a..l unica vera liberazione sarà quando il carpigiano tornerà nel letame da cui é venuto x cancellarlo si spera in fretta dalla nostra mente come un incubo ormai svanito. Pastorello non può essere minimamente accostato a questa disgrazia. Siamo retrocessi con mutu camoranesi oddo gonella, giocatori neanche paragonabili a questi. E non avevi paracaduti e balle varie, e di calcio se ne intendeva. E il povero conte aveva fior di commercialisti a consigliarlo quando ha acquistato il verona. Con questo non voglio difenderlo, dico solo che ora la situazione e totalmente diversa

                    1. Parmenide scrive:

                      E’ tutto programmato per succhiare soldi il più possibile…. Si devono fare ai play off così la slot riparte: altre partite, altri diritti, altri biglietti e sponsor. Metti giocatori fuori ruolo, non fare mercato e cambiare modulo ed il gioco e’ fatto. Del resto siamo campioni visti come sono andati gli ultimi anni, e se poi ci metti DS o allenatori senza spina d’orsale tutto diventa più facile. Per andare in A devi passare dai play off e se non ci vai il paracadute lo incassi lo stesso….
                      Miserie…questo sarebbe sport!

                      1. Ruspa62 scrive:

                        Il modo di non gestire la società che ha il presidente mi ha talmente nauseato che mi sono ripromesso pur con grande dispiacere di non andare mai più allo stadio finché non se ne andrà.

                        1. Matteo scrive:

                          (el Teo)
                          preoccupanti le dichiarazioni del DS (?)
                          è convinto di avere una grande rosa, perde 3-0 contro l'ultima della classe (e l'è nà ben) e non prende in considerazione, a meno 5, di cambiare la mummia in panchina (oltre a tor zugadori, ma li decide el mal vestio)…
                          otto nare…

                          1. David scrive:

                            Caro Francesco,
                            temo che ti sbagli a indicare in Setti l’unico responsabile. Purtroppo i principali responsabili sono quelli che ancora ieri erano solerti a reggere il microfono e ingraziarsi Grosso o che poche settimane fa sbavavano per ogni parola di setti (volutamente in minuscolo perché le maiuscole sono riservate agli uomini di parola).
                            A Verona (e nel resto dell’Italia) sembra che i pazzi siamo noi che contestiamo e che non abbiamo motivo per farlo… La stampa locale è stata bravissima a distrarre l’attenzione dalla realtà (paracaduti milionari finiti non si sa dove) e la paura delle querele ha fatto il resto. Se poi aggiungiamo che anche gli ex-gialloblu si prestano (magari inconsapevolmente) al gioco c’è poco da stare allegri.
                            Senza un sussulto di dignità della città (il sindaco esiste?) credo che il futuro non possa che essere ancora più fosco (che è peggio di fusco).

                            1. RobyVR scrive:

                              Sì, Seti primo responsabile, circondà da gente sensa dignità che i partecipa al disegno malefico de ladrar i schei del Verona come un bancomat roto che spua fora schei a gratis. L’é ora de mandarli fora dai cojoni con le bone o con le catie.

                              1. spc scrive:

                                È la solita solfa, una stagione studiata a tavolino quando ancora doveva finire la scorsa… Finché non ci si libera del capo non cambia nulla.
                                È tutto vomitevole nonostante o indipendentemente dai risultati

                              Lascia un Commento

                              Accetto i termini e condizioni del servizio

                              Accetto i termini sulla privacy

                              *