06
gen 2020
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 57 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.700

VOLIAMO SULLE ALI DELL’INTELLIGENZA

Dopo la sconfitta con la Roma scrivevo di un Verona che – calendario alla mano – avrebbe dovuto/potuto raccogliere 5 punti in 5 partite e chiudere il girone di andata a 23 punti. Al di là che con la Lazio si deve ancora giocare (metto in conto una sconfitta, confidando ardentemente in una smentita), il Verona a una partita dal giro di boa è già a 22 punti e in casa con il Genoa potrebbe accontentarsi perfino di pareggiare per rispettare il mio pronostico. Un risultato alla portata.

E’ chiaro che girare a 23 (se non a 25…) di fatto metterebbe in soffitta il discorso salvezza. Ci si salva a 35-36, massimo 37 punti (la soglia dei 40 punti non esiste più da anni e tante squadre in lotta abbassano il quorum), ma c’è qualcosa che vale più della matematica e della logica in questo Verona. L’Hellas, ripeto, per valore tecnico e tattico, è squadra da 9°-12° posto e – sempre in tema di pronostici – lì possiamo arrivare, con tutte le variabili del caso (infortuni, mercato, rilassamento post-salvezza). E non menatela con la storia del Verona dell’incolpevole Malesani: lì probabilmente accaddero fatti che con il calcio hanno poco a che fare. Fu l’eccezione e l’irripetibile, non un paradigma.

Juric ha creato e disegnato una squadra intelligente. Credo sia l’aggettivo che descriva meglio il Verona di quest’anno. Spesso delle neopromosse si dice – con buona dose di retorica e in assenza di analisi – che giocano “sulle ali dell’entusiasmo”. Io dico che il Verona di Juric gioca sulle ali dell’intelligenza. Sa attaccare il campo, sa difendersi, sa accelerare e rallentare alla bisogna. Insomma sa gestire al meglio le fasi della partita. E sa sfruttare (quasi) sempre la sua superiorità. Non a caso con le medio-piccole e quelle dietro di noi abbiamo perso solo con il Sassuolo – non conto il Milan, per blasone e per l’arbitraggio di quella sera. Significa che siamo solidi e per nulla frutto di ingannevoli exploit. Tradotto: abbiamo la classifica che meritiamo e che rispecchia il nostro valore. Ed è un falso che non siamo cinici: ieri Berisha ha fatto due parate straordinarie su Rrahmani e Pazzini, quelli non sono gol sbagliati, ma prodezze del portiere. Pertanto non capisco chi sostiene che “non chiudiamo le partite”: il 90% delle squadre al mondo non ne è capace, altrimenti il calcio sarebbe un concentrato di 3-0. Per fortuna così non è.

Juric fa bene a parlare di salvezza, ma io faccio un mestiere diverso e posso tralasciare le frasi di rito. Non siamo da Europa League, certo, tuttavia mi piacerebbe che il tecnico della fascinosa Spalato, dentro allo spogliatoio, spostasse l’obiettivo sulla parte sinistra della classifica. Non porta trofei, ma è sempre un bel vedere. Poi ci sono due perle da inseguire, che darebbero ulteriore luce e prestigio alla stagione: battere una grande (Juventus o Inter), come ai vecchi tempi, e vincere finalmente a San Siro, impresa mai riuscita. Il Milan di quest’anno è alla nostra portata: capiterà di espugnare la Scala del calcio prima che l’abbattano…

 

 

4.700 VISUALIZZAZIONI

57 risposte a “VOLIAMO SULLE ALI DELL’INTELLIGENZA”

Invia commento
  1. hellasmastiff scrive:

    facciamo lo stesso con mister Juric………..

    Atalanta, Gasperini rinnova fino al 2022

    Gasperini è arrivato a Bergamo nel 2016 e da allora è stato protagonista di un processo costante di crescita dei risultati ottenuti dalla sua squadra, oltre che di numerosi apprezzamenti da parte degli addetti ai lavori per il gioco mostrato nei vari impegni in Italia e a livello europeo.

    Questo è il terzo prolungamento di contratto per l’allenatore: dal 2021 al 2022, con opzione per un ulteriore anno.
    L’ingaggio, come indicato dall’ANSA, è stato ritoccato da 1,5 a 2,2 milioni.

    https://www.calcioefinanza.it/2019/05/29/rinnovo-atalanta-gasperini/

    1. crifio scrive:

      ci sono tanti blog, non si può parlare solo di Verona Genoa, se no diciamo a tggialloblu di fare un dolo blog e Daniele l'è contento.

      1. Danielr scrive:

        Domani c’è una partita di calcio e sti qua sotto i parla de azionariato popolare… deriva completa …

        1. wallace scrive:

          Martino
          l azionariato popolare potevi farlo con Martinelli, perche conoscevi la persona, la sua trasparenza e l onesta. Con questo personaggio, anche se fosse stato favorevole, andavi a rischio che ti manipolava anche l assemblea dei soci, magari immettendo quote di gente a lui vicina. Infatti, verona col cuore non va, giustamente, ad indagare sulle scatole cinesi, ma riporta i dati di bilancio che vengono pubblicati dalla società, analizzandoli. Secondo me, bisognerebbe formare un consorzio, garantito da una banca, e organizzare una raccolta di quote.Nel frattempo, sondare societa, imprenditori, anche all estero, per investire. Ci sarebbe un presidente, una divisione del rischio, una societa strutturata non piu in modo familiare come adesso, ma come una vera e propria multinazionale. Sempre che riuscissi a far vendere al magliaro. A volte, sognare si può..

          1. crifio scrive:

            Martino, hai perfettamente ragione.

            1. crifio scrive:

              non vorrei dire una sciocchezza, ma quando fu aperto uno spiraglio per l'azionariato popolare ( mi sembra ai tempi di Martinelli) le adesioni o meglio la somma raccolta fu imbarazzante.
              probabilmente non eravamo pronti o forse, un po' come l'imprenditoria veronese, parliamo tanto ma quando c'è da tirar fuori il portafoglio siamo latitanti…
              probabilmente con un buon successo dell'azionariato popolare non avremmo setti ( magari non saremmo in serie A, ma avremmo più trasparenza e sintonia con la società).

              • Martino scrive:

                Il problema è che quella iniziativa non fu affatto spiegata e snocciolata dal giornalismo scaligero. La conosceva solo chi non aveva mai abbandonato il Verona nemmeno in mezzo a tanta desolazione…d’altra parte venivamo fuori da 12 anni di agonia. Sarei curioso di vedere quante migliaia di persone darebbero la propria adesione oggi se il comune e i media sponsorizzassero l’offerta pubblica iniziale. Anche il fatto che i nessuno siano in B ha un certo peso sulla questione.

              1. Martino scrive:

                Ho appena scoperto che il 10% delle quote del Parma è detenuta dall’azionariato popolare. Dobbiamo fallire anche noi per far sloggiare i mariuoli, farci rifondare da Bauli, Tezenis, A.IA. e poter sorvegliare il loro operato? Mi auguro di no. SETTI GO HOME. Tieniti il Mantova e vai! Andale!!

                1. wallace scrive:

                  martino
                  da qui si capisce cosa era l idea di Martinelli, l antitesi di quella di setti. Martinelli voleva il centro sportivo, lo stadio di proprietà, e avendo capito che gente che lo aiutasse non ce n era, cos era migliore di un azionariato popolare, con conseguente trasparenza nella gestione societaria. Cose che logicamente setti non fara mai, discorso trasparenza nullo, nemmeno un minimo, se non un bilancio che non tiene conto di importanti varianti

                  • ciccio2 scrive:

                    voleva anche una certa fusione (poi cambiò idea)…
                    Comunque la storia dell’azionariato popolare non attaccherà mai: tiri su 4 spiccioli, lo 0,01% di tutto, per cosa? per votare alle assemblee? E per quali decisioni? E’ una illusione

                    • Maxhellas scrive:

                      Se sei azionista partecipi alle assemblee dei soci, voti per la nomina dell’amministratore, del consiglio di amministrazione etc. Inoltre, nelle assemblee, o tramite il consigliere di riferimento, puoi porre domande e pretendere risposte sugli aspetti della gestione che non ti convincono, oltre ad accedere alle informazioni interne alla società, per capire magari dove vanno i soldi delle plusvalenze e dei paracadute….e infatti Setti non ne vuole sentire parlare.

                    • Martino scrive:

                      Ancora con sta boiata per mettere in cattiva luce Martinelli?? Chiunque ricorda perfettamente che le voci sulla fusione vennero fatte circolare da ambienti vicini al comune e da giornalisti poco attendibili. Martinelli non ha mai pronunciato la parola fusione o la parola Chievo durante tutta la sua presidenza. Non è che adesso spunta ciccio2 la vendetta che riscrive la storia secondo la propria convenienza.

                  1. wallace scrive:

                    ciccio2
                    l azionariato non e un illusione, infatti real madrid, barcellona, osasuna, bayern monaco, sono squadre tra le migliori al mondo che si fondano sull azionariato. Che qui a verona, finche c e gente come te, che e contenta di questa societa non esistera mai.

                    • Martino scrive:

                      Chi fa i discorsi di ciccio finge di non capire che ogni azionista investirebbe secondo le proprie possibilità. Visto che io ho le scarsele ude, mi prenderò titoli dell’Hellas Verona per un valore di 100/200 euro, a seconda delle bollette che mi arrivano. Un tifoso facoltoso invece è facile che possa e voglia acquistare azioni per un valore 10 o anche 100 volte superiore. La cosa bella è che nell’assemblea allargata a tutti i soci si vota per testa, quindi il voto del pezzente sottoscritto vale quanto il voto del sior dotor.

                    1. Martino scrive:

                      Detto questo, è logico pensare che Pazzini sia pronto per giocare almeno 60/70 minuti ad altissima intensità da almeno un mese, a meno che non crediate che la magia del Natale gli abbia infuso energie inaspettate. Notare che non ho affatto parlato di gollonzi, ma di corsa e della qualità espressa. Pazzini è una spina nel fianco per qualsiasi difesa perché i suoi movimenti sono dettati da un’intelligenza tattica superiore alla norma…altro che Di Carmine (caratterialmente fragile e seconda punta inside) e polacchi catapultati dalla diga.
                      Prego di sollecitare la revisione del blog di Vighini…è angosciante.

                      • Martino scrive:

                        Riporto in primo piano questa seconda parte di risposta rivolta all’utente che si firma “Ma”, nel caso in cui avesse la compiacenza di leggerlo.

                      1. ciccio2 scrive:

                        su un sito dei tifosi del Verona c’ò una interessante analisi delle giovanili del Verona. Quindi non è sempre tutto nero e sporco solo perché setti guadagna sul verona (e delaurentis guadagna sul napoli per citare un altro esempio)

                        1. wallace scrive:

                          scusate
                          ma veramente, fatico a capire come qui ci sia ancora gente che crede a setti, ai progetti, a tutte le panzane che ci ha rifilato in questi sette anni. Trovo altamente offensivo, che siccome l hellas è la sua fonte di guadagno, perchè il giro finanziario con paracaduti vari e diritti tv, chiaramente gli viene da noi, E ANCHE DAI NOSTRI ABBONAMENTI, che uno mi venga a parlare di centro sportivo e stadio riammodernato a mantova, quando qui in sette anni non ha fatto niente, con la marea di soldi che si e trovato a disposizione. Ricordo a tutti che io , con i soldi del mio abbonamento, lo finanzio, ed esigo che i miei soldi vengano spesi x la mia squadra, non per il mantova, la garelli, o la miriade di scatole cinesi fatte, e di cui non ha mai spiegato a chi vanno ricondotte. non sopporto quando gente qui, tira fuori il solito discorso che non puo permettersi una squadra in a. Dovremmo essere a livello atalanta, e invece siamo qui che svendiamo giocatori già a gennaio x fare cassa. A me non interessa chi viene dopo, se ragioniamo così allora questo ce lo teniamo x altri 10 anni, così si ingrassa x altri 10 anni, lui e suo figlio

                          • ciccio2 scrive:

                            su un sito di tifosi dell’hellas c’è una bella analisi del settore giovanile del Verona. Insomma, non è tutto nero solo perché setti vive con il verona (come delaurentis vive grazie al napoli, tanto per fare un altro esempio)

                          1. DM scrive:

                            Wallace
                            il tuo concetto è chiarissimo ma:
                            non ho scritto che non MI interessa ma bensì che ci sono persone a cui non interessa (perché vanno allo stadio per passione) cambia il soggetto.
                            basta così ora.

                            1. wallace scrive:

                              dm
                              senza polemica, ma tu hai scritto che a te non interessa se i soldi vanno a setti o ad un altro. Sta qui la differenza, a me non va che i miei soldi ingrassino setti e non l hellas, i miei soldi servono per la societa, non x la garelli. chiaro il concetto?

                              1. DM scrive:

                                Wallace.
                                non ho scritto secondo me.
                                impara a leggere.
                                ho scritto che molte persone vanno allo stadio per passione. punto.
                                non ho scritto di me e non ho fatto alcun nome.
                                non cercare polemiche dove non ci sono

                                1. La Valle scrive:

                                  vi ricordate che Martinelli are arrivato al massimo delle sue possibilità e oltre in serie B?

                                  1. wallace scrive:

                                    Martino azionariato popolare
                                    con sorpresa, su wikipedia, ho letto che oltre alla roma, con romamya, e altri club minori, anche l hellas e segnalato con un azionariato popolare. Infatti, il sig. Marcolini, di verona col cuore, aveva dichiarato che col presidente Martinelli ( la emme maiuscola è d obbligo) si erano gettate le basi per un azionariato popolare che coinvolgesse tifosi, supporter, istituzioni non solo in italia, ma anche nel mondo, come puo fare il barcellona, il real madrid, l osasuna, il bayern monaco, in modo che tutti gli azionisti fossero coinvolti nel progetto, e votando alle assemblee, avere percio anche potere decisionale. Dice testualmente…progetto abbandonato perche l attuale dirigenza non contempla questa opzione..quindi, un altro tassello che si aggiunge alla mia totale mancanza di fiducia verso setti ( il minuscolo e d obbligo)

                                    • Martino scrive:

                                      Ah, l’ha escluso proprio settorello quindi. Non mi sorprende affatto. Se questa informazione si trova su wikipedia significa che non era un mistero per nessuno. Lo era solo per me che ho vissuto sempre l’Hellas Verona in modo candido e ingenuo fino a pochi anni fa…poi ho iniziato a tenermi aggiornato, facendomi del male.

                                    1. wallace scrive:

                                      dm
                                      quindi, secondo il tuo ragionamento, se domani evolviamo l incasso a de laurentis a te sta bene?? i soldi che io pago, devono contribuire alla mia squadra, non al mantova o altre cose. penso che il concetto sia di evidente comprensione

                                      1. DM scrive:

                                        molte persone vanno allo stadio per evadere dalla quotidianità, è uno svago, una passione e non gli importa se i soldi vanno a setti o a altri.
                                        sarebbe un po' come guardare chi produce un film e poi andare o non andare se ti sta sui maroni

                                        1. Parmenide scrive:

                                          Credo che oramai sia superfluo scrivere su Setti, nel bene e nel male ha sempre fatto e sempre farà ciò che vuole. Piaccia o non piaccia… non lo scopriamo ora!
                                          Inutile pensare ad un progetto sportivo come intendiamo noi, probabilmente ha in mente qualcosa di più concreto, tenere in equilibrio i conti e tirarsi fuori la pagnotta.
                                          Allora? Usciranno giocatori ed entreranno plusvalenze e da quelle io credo sarebbe importante bloccare Iuric qualche anno e riallinearlo agli stipendi degli allenatori bravi… E’ lui la nostra forza, soddisfazione, gioia; lasciarlo andar via sarebbe un suicidio. Con questo allenatore non sai mai cosa succede in campo ma di una cosa siamo tutti sicuri, che i giocatori si spremono come limoni ed questo che vuole il tifoso gialloblù.

                                          • Angossa scrive:

                                            Parole sante Parmenide

                                          • Maxhellas scrive:

                                            Con l’impostazione che ha Setti (pochi, maledetti e subito) credo che la permanenza di Juric qui da noi sarà purtroppo breve: Juric credo pretenda e penso meriti molto di più di “fare le nozze con i fichi secchi” (cit.) ogni stagione, rinunciando puntualmente agli uomini migliori e tentando di tirare fuori campioni da prestiti e parametri zero. Essendo un tecnico di valore, e con la buona pubblicità che si sta facendo in questa stagione qui da noi, credo avrà più di qualche proposta interessante a giugno. E, visto quanto ha ripetutamente dichiarato, temo che se ne andrà.

                                            • Angossa scrive:

                                              Maxhellas, non sottovaluterei però il fatto della riconoscenza di avergli offerto una panca quando era schifato quasi da tutti. Se gli danno qualche garanzia (come spiegato in parole povere da lui stesso in conferenza stampa, se vendi uno per 10 poi devi comprare un sostituto che vale almeno 8) a livello mercatizio secondo me resta, Mi ricordo una conferenza a luglio dove diceva, dopo aver puntualizzato che per quest’anno si doveva solo pensare alla salvezza, che in una squadra come l’Hellas ci potrebbero essere le basi per costruire qualcosa di importante. Non ha detto stile Atalanta ma l’ha fatto intendere.

                                              • Maxhellas scrive:

                                                Le basi che, puntualmente e come sempre, a quanto pare stanno volando via già a gennaio.
                                                Attendiamo gli acquisti. Bertini a parte.
                                                Poi spero di essere smentito, ma mi sembra il solito Setti, che vende il vendibile non appena se ne presenta l’occasione. Se tra il mercato di gennaio e quello estivo se ne andranno i vari Kumbulla, Zaccagni, Silvestri (Amrabat e Rhamani sono già venduti) darà la conferma di quanto dico. Che poi è quanto accade da quando Setti è arrivato qui, salvo il mercato del suo primo anno di B.

                                          1. Martino scrive:

                                            Qualcuno potrebbe ricordarmi per quale arcano si è smesso di parlare di azionariato popolare dal 2012, quando invece nel 2011 pareva ormai delineata quella svolta epocale? Ricordo ancora gli incontri fra Martinelli e associazioni di tifosi…c’era già una bozza di statuto. Poi…il silenzio.

                                            1. Maxhellas scrive:

                                              In tema Pazzini, 2 reti in 117 minuti giocati in questo campionato. Però la A non la regge secondo alcuni…..

                                              1. mir/=\ko scrive:

                                                chi ad inizio campionato avrebbe scommesso 2 soldi bucati su questa squadra??? credo nessuno!!! nemmeno Setti & co.. dobbiamo tutto al nostro mister. non certo alla solita società dei prestiti che naviga a vista e che vive di altalene, di tanto lato B e senza alcun consolidamento degno di tale nome.

                                                • hellasmastiff scrive:

                                                  io certo che si… vatti a rileggere i miei post quando hai un mister che le pa..e e che porta con se giocatori di carattere che aveva già allenato sei già a buon punto…….. ricorda zeman dei bei tempi si portava con se sempre gente che conosceva come giocava in campo lo stesso ha fatto Juric…….
                                                  per lazovic fui l’unico ad aessere sorpreso che era svincolato e ancora non ci stavamo sopra anzi… chi scriveva di prendere d’alessandro che per me vale neppure mezzo lazovic……. questa per dirne una…………

                                                1. hellasmastiff scrive:

                                                  dedica al marito……il pazzo

                                                  C’è un “ragazzo” classe 1984 che conosco da quando di anni ne aveva 17 e che si chiama Giampaolo…Per tanti ormai è semplicemente “IL PAZZO”, per me invece è altrettanto semplicemente “mio marito”; ma anche il mio migliore amico, un padre fantastico e un uomo come pochi. Questo “ragazzo” fa un lavoro che per tanti ragazzini è un sogno: Giocare a calcio, in un campionato dove a 35 anni a giocare sono rimasti in pochi e dove hai ogni anno qualche nuovo ragazzino di 17/18 anni pronto a prenderti il posto ma “lui” ha qualcosa di speciale per me e non mi riferisco al fatto che possa ancora fare o meno la differenza o che come oggi o la scorsa partita faccia gol e che gol… “Lui” quando scende in campo mi fa sentire così orgogliosa e fiera come nessuno nella vita! Io lo guardo e penso che sono così fiera di lui che non so spiegare… E lo sono per tutte quelle volte che avrebbe potuto cedere e invece è sempre stato lì sul pezzo, per il suo modo di non tradire mai i suoi valori, la sua serietà, la sua diligenza, la sua professionalità…Sono fiera di come nei suoi occhi abbia sempre visto quella bontà e quella serietà che l’ha sempre contraddistinto, quel suo stare sempre un passo indietro a testa bassa a lavorare…Sono fiera quando camminiamo per strada in questa splendida città e vedo che i bambini lo fermano con gli occhi sognanti e lui ha un sorriso per tutti..E di vita insieme ne abbiamo passata tanta, di momenti facili e di altri difficili eppure ogni volta che io vedo gonfiarsi la rete per un suo gol e la sua mano sotto gli occhi per esultare; penso che per me come LUI non c’è nessuno! Sarò di parte, questo è vero, ma per me è speciale…in campo e fuori dal campo, ma oggi scrivo questo non come moglie ma come la più accanita tifosa perchè se c’è una cosa che ti rende speciale amore mio è che nei tuoi occhi io vedo ancora quel ragazzino che aveva un sogno “Giocare a calcio” e quel sogno l’ha realizzato…ma soprattutto in quel sogno non ha mai smesso di credere. Fiera di te♥️

                                                  1. Sarsacolo scrive:

                                                    Francesco, comunque il genoa gioca anche giovedì in casa del toro per la coppa italia, forse non giocheranno tutti o titolari, ma sicuramente ci aiuta per domenica.

                                                    1. Venus scrive:

                                                      mirco, wallace, ed altri….ma non potete x un po' mettervi l'animo in pace e far riposare il vostro povero fegato? Attenzione che se continuate così, col vostro livore verso la società ,prima o poi vi farà un brutto scherzo. Dai su godetevi in pace questo momento ( lungo o corto non lo sappiamo ) e vedrete che ne avrete sicuramente beneficio.

                                                      1. Hellas Gig scrive:

                                                        A difesa di Malesani c'è pure da dire che nel campionato 2001-2002 ci furono 4 retrocessioni in un campionato di sole 18 squadre, contro le 3 retrocessioni su 20 squadre degli attuali campionati.
                                                        Anche in questo il nostro mister di allora fu davvero sfortunato.

                                                        1. wallace scrive:

                                                          mirko
                                                          per me ti sbagli, puo benissimo tenere la squadra a livelli buoni in serie a. Se c e riuscito il chievo parecchi anno, non vedo perchè non puo riuscirci codesto personaggio. La verita e che se quello che prendi non serve a consolidare la squadra e la societa, ma a consolidare lui, neanche fosse re mida avremmo uno sviluppo qui. C e solo da far cassa, quasi quasi saria da scrivarghe al presidente figlio del leicester se el conose qualchedun che vien a salvarne dal magnanebia. Da notare che questanno fara plusvalenze a gogo x merito di juric, che gli ha valorizzato la squadra in toto. E pensare che avrebbe tutto a disposizione x fare bene, e invece va a vendersi per 30 denari al nemico

                                                          1. Marco scrive:

                                                            Io sono convinto che mettendoci in mostra come stiamo facendo di partita in partita potremmo attirare qualche “buon Samaritano” che abbia voglia di investire…..

                                                            1. mir/=\ko scrive:

                                                              io non ho livore nei confronti di questo presidente. io dico semplicemente che non può permettersi la serie A. inutile parlare di centri sportivi e di consolidamento se non puoi permetterti di aprire un ciclo che sia uno poiché sei sempre costretto a vendere in fretta e furia ogni giocatore che si mette in luce… mi pare che sia sotto gli occhi di tutti.

                                                              1. wallace scrive:

                                                                mirko
                                                                quello che mi preoccupa di più e che se ne vada juric, dopo che ha detto che servono acquisti. Juric ha gia capito l andazzo. Orsolini, x dire, è della iuve, e il bologna ha un riscatto a 14 ml, e la iuve se vuole tenerlo deve versarne 6 in più al bologna. El mudandar facile che guadagna con pessina, con gunter, plusvalenze che si vanno ad aggiungere ai nomi gia venduti. Juric e uno che sta qui se ci sono garanzie , per questo credo se ne andra, el sigaraio l e bon solo de lucrar e metarse via. E juric adesso è diventato forte x tante squadre

                                                                1. Riccardo scrive:

                                                                  francesco
                                                                  siamo tutti contenti ed essere ottimisti è comprensibile.
                                                                  però attenti, è ancora presto per pensare a posizioni finali impensabili a settembre.
                                                                  basti pensare a domenica col Genoa.
                                                                  faremo senz'altro una buona partita ma se, dio non voglia, andasse male ci troveremmo a fine andata con un +5 sulla zona retrocessione che non potrebbe lasciar tranquilli.
                                                                  perciò calma attendiamo fine febbraio per avere un quadro più attendibile.

                                                                  1. Danielr scrive:

                                                                    Mirko ocio che ultimamente vieni spesso smentito… ma già sappiamo che ti scivola tutto addosso

                                                                    1. mir/=\ko scrive:

                                                                      Dei titolari: *Gunter in prestito dal Genoa con diritto di riscatto (4 milioni) e controriscatto (5 milioni), *Pessina dall'Atalanta con la stessa formula, *Verre in prestito dalla Samp, il trio *Amrabat *Rrhamani *Kumbulla dati già per VENDUTI a gennaio… 6 giocatori che certamente a giugno se ne andranno con i ringraziamenti di chi se li ritroverà ultra valorizzati in cambio di pochi spiccioli e di chi comprerà a prezzi da saldi del calcio!!! e poi: "vuoi non cedere gente come Lazovic, Faraoni e Silvestri con le cifre che raggiungeranno in estate"??? da notare l'intera difesa RASA AL SUOLO!!! ECCOLO IL PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DELL'HELLAS VERONA. sempre in attesa e sempre speranzoso di essere smentito… ma si sa, chi vive sperando……………………………………….

                                                                      1. ironchicco scrive:

                                                                        Vorrei avere la vostra rilassatezza in tema di salvezza, ma non mi riesce proprio. Non vedo (tranne forse la Spal) una squadra già condannata e cosiddetta materasso. Il campionato è maledettamente equilibrato e ad ogni giornata assistiamo a risultati eclatanti di squadre in lotta salvezza che prendono punti in partite sulla carta impensabili. Ma confido tantissimo in juric che saprà mantenere la tensione giusta nei ragazzi. Resta comunque al momento il più bel nostro campionato da anni e anni.

                                                                        1. Caniggia scrive:

                                                                          comunque personalmente vedo con un piede in b spal e brescia. manca una terza. verrebbe da dire genoa ma bisogna vedere l'effetto nicola. tu che ne pensi?

                                                                          1. Caniggia scrive:

                                                                            sarebbe veramente ora di vincere a san siro…

                                                                            1. geppo scrive:

                                                                              Tutto giusto quello che lei scrive,quello che scrive nelle ultime 2 righe l aspetto da piu di 40 anni e ci spero e credo come non mai….

                                                                            Rispondi a Martino

                                                                            Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                            Accetto i termini sulla privacy

                                                                            *