Torna al blog

UN VERONA ANCORA IN CERCA DI IDENTITÀ (LA SQUADRA HA QUALITÀ PER NON SOFFRIRE)

Sosta propizia. Al Verona serve ancora tempo per trovare amalgama e identità. Baroni, per il momento, non ha trovato né l’uno né l’altra. Troppi cambi di formazione, un turn-over da mal di testa in attacco, un equivoco di fondo sul modulo (equivoco che ci trasciniamo da più di un anno).

Ha senso, per le caratteristiche della rosa a disposizione, continuare a schierarsi con i 3 dietro e i cinque (4+1) in mezzo? Non abbiamo laterali adeguati (Doig è infortunato , Faraoni e Lazovic non hanno più la gamba per quel ruolo, Terracciano non è un esterno puro), al contrario, abbondiamo di centrocampisti centrali e mezz’ali; pertanto si potrebbe (dovrebbe?) pensare di giocare con il 4-3-1-2, quindi i tre in mediana più un trequartista, a supporto di due punte. Un modulo che permetterebbe di coprire le spalle a Suslov e recuperare anche Serdar (schierato tra Duda e Folorunsho), uno che a 26 anni ha già debuttato nella nazionale tedesca e disputato 180 partite in Bundesliga.

Riguardo all’attacco, chiariamoci subito: il Verona, è vero, non ha il bomber da 15 gol (ma chi ce l’ha nella media-bassa classifica?), tuttavia ha tanti giocatori che vedono la porta, anche a centrocampo. Bonazzoli, Ngonge, Folorunsho, Duda, Suslov possono realizzare 7-8 gol ciascuno, lo stesso Serdar 4-5 gol li ha spesso messi a referto. Pertanto aver segnato cinque gol in otto partite significa che problema tattico c’è. Usciamo anche da un misunderstanding: Bonazzoli e Ngonge sono due punte di movimento, di profondità, non due falsi nueve da far manovrare e schierare spalle alla porta. Così non servono a nulla e, anzi, li perdi mentalmente. Possono giocare assieme, perché Ngonge può incidere più centralmente e Bonazzoli più sull’esterno a convergere, ma è possibile anche alternarli con Djiuric come riferimento boa (lui sì attaccante di manovra). Lazovic, a 33 anni, con la tecnica che ha, lo puoi recuperare come vice Suslov (è nato trequartista nella Stella Rossa). Le soluzioni, insomma, ci sono.

Certamente Baroni ha bisogno di tempo, avendo avuto a dispozione la squadra a fine mercato (ma questo è un problema di tutti gli allenatori). Però deve avere la personalità di credere in una costruzione tattica che sia la migliore per la squadra, non per i soliti senatori. Squadra che sul piano qualitativo non è certamente da parte sinistra della classifica, ma che può ambire a non soffrire più del dovuto (13-15 posto).

22 commenti - 3,932 visite Commenta

auzzaider

Concordo con questa analisi, però ho l’impressione che rispetto allo scorso campionato il livello qualitativo della parte destra della classifica sia un pò più elevato e quindi pur avendo una rosa migliore dell’anno scorso la salvezza resti comunque complicata.

Rispondi
Maxim

Direi doppia analisi/commento secondo me perfetti…..dopo l anno scorso non mi espongo più perche, se il ns Hellas si è salvato, vuol dire che non capisco nulla di calcio (io lo davo spacciato….)…… però, per un minimo di pensiero che ho, ribadisco la concordia con il duo blogger-commentatore…..
Sottolineando che, al momento attuale (visto lo scorso anno, voglio pararmi il kulo col “momento attuale”) credo che davvero la parte destra sia più qualitativa dello scorso anno aldilà dei punti di Empoli Cagliari Udinese ecc…..e quindi mi stupirei se la salvezza non fosse almeno a quota 36…..quindi bisogna fare punti anche laddove non si “dovrebbe’ secondo prassi.
Mi auguro che la sosta aiuti una ripartenza positiva nonostante le avversarie….

Rispondi
inogniposto

ieri pomeriggio quando ho visto Lazovic durante una rimessa-in-gioco dare un buffetto a Di Francesco ho pensato ” quoque tu brute fili mi” Certe persone nascono senza vergogna

Rispondi
Jolly Roger

Per me il problema sta nella personalità. Questi giocatori ne hanno poca, e hanno bisogno come il pane di allenatori che la trasmettano. Baroni è sciapo, non va bene per squadre come la nostra che dovrebbero avere il coltello tra i denti.

Rispondi
bardamu

In ritiro ho avuto occasione di vederlo all’opera. Quello che vedi nelle interviste o se lo fermi per strada è il dr. Jekill. In campo si trasforma in Mr Hyde, te l’assicuro. E’ una belva coi giocatori. Purtroppo, come don Abbondio, il coraggio se uno non ce l’ha non se lo può dare.
Piuttosto temo che ci stia capendo poco dal punto di vista tattico.
Ma questo è un altro problema, forse anche più serio.

Rispondi
Stefano

Condivido appieno , scendiamo in campo sempre timorosi e senza mai con vero riferimento in avanti . Direi che quest’anno le alternative ci sarebbero , basterebbe sfruttarle . Spero lo capisca presto ….

Rispondi
Jolly Roger

Pensavo che la stessa flemma l’avesse in campo (durante le partite mi sembra uno calmo). Se non è così allora o ci sono problemi tattici o tecnici (o entrambi)

Rispondi
giuliano

chiedo..ma è possibile che a questa squadra non vada bene nessun allenatore?
di francesco…no
cioffi..neanche morto
bocchetti…ma va la
baroni…bravo ma senza palle.
oh …ma vogliono seguire l’allenatore scelto dalla società e lavorare lavorare…mica si possono sempre accontentare i senatori e cacciare gli allenatori.
l’hellas ne ha sempre 2 da pagare.
forse è ora di mettere i giocatori di fronte alle loro responsabilità…visto che sono loro che vanno in campo.

Rispondi
giuliano

Salve Barana
tu stai facendo delle analisi che condivido pienamente ( e di anche molti tifosi) e che vanno in direzione opposta alle decisioni del mister. e allora ti chiedo come ne veniamo fuori?
secondo me o approfitta di questa sosta per decidere i 7/8 giocatori che devono creare l’ossatura della squadra( basta provini inutili) e punta su quelli che gli danno maggiore garanzia….oppure l’esonero è scontato. Spero anche che Sogliano, che sa “capire” il pensiero dello spogliatoio, aiuti Baroni ad uscire da questo impasse.

Rispondi
Sergio

Gravi errori commessi nella costruzione di questa squadra. Tutte scommesse e temo che nessuna sara’ vinta. Baroni non e’ allenatore per questa piazza. Purtroppo questo sara’ l anno X, a meno che non arrivi uns nuova proprieta’ che voglia investire a gennaio con 4/5 elementi subito pronti e non le scommesse del signor sogliano. Pia illusione

Rispondi
Bruno

Bhe non voglio vantarmi,ma lo sto dicendo da un po’ che Baroni gioca con un modulo non suo pultroppo, non credo che sia unsenza palle, bisogna svoltare chiudere con il 3421 e passare a 4 in difesa e poi da lì vedere come giocare 4231 433 4321 ma cambiare.

Rispondi
Massimiliano Carusi

Deve giocare sempre Djuric, è evidente. Con lui la squadra sale e crea spazi per i gol dei trequartisti. Lo scorso anno all’inizio non giocava mai ( vero Cioffi? vero Bocchetti? ) poi da Gennaio ,da quando è entrato, il Verona ha cominciato a fare punti. Poi si è infortunato ed abbiamo avuto un calo. I numeri non mentono mai. Non è un bomber ( anche se a 5/ 6 gol ci può tranquillamente arrivare) ma con lui il Verona ha un ‘ idea di gioco

Rispondi
Paoko

Sono d’accordo, il rischio però è che, avendo Djuric in campo, il copione sia sempre lo stesso: palla sempre a Montipò e lancio lungo per lui. Si parla anacronisticamente ancora di Juric e Tudor, ma qui il problema è che sembra di vedere il “non” gioco di Zaffetti-Boccaroni. Già è l’unico copione visto fino ad oggi, nonostante i falsi nueve (tanti, troppi) certo non dei giganti, o i nueve puri (???) come Bonazzoli e Cruz. Ovvio che, quando non vi è un’idea di gioco, la cosa più semplice sia il lancio lungo per la torre.

Rispondi
scala1970

Hai scritto tutto tu e spero Baroni ti abbia letto perché questo è il modo che deve giocare il Verona
Si questa squadra ha più qualità di quella dello scorso anno
Un saluto

Rispondi
Vittorio Segattini

4 / 3 / 1 / 2 – Finalmente qualcuno ha detto la verità….. Non capisco Baroni, ma di quanto tempo ha bisogno per far lavorare bene quell’abbondanza che ha la davanti. Da quel poco che ho visto ci sono le pedine giuste per “tenere” questo schema. Sperem…

Rispondi
Masaccio

Bravo Barana…. A questo punto la soluzione è cambiare e giocare col modulo con 4 dietro che è il suo modulo e davanti due punte vere ….. in questo momento dal centrocampo in su non sappiamo come giocare…. Si improvvisa…. Approfittiamo della sosta!! Forza Hellas

Rispondi
Michele

In effetti la difesa a tre non va più,4/3/1/2 il modulo secondo me,il tempo Croato,se così possiamo definirlo è finito,basta vivere nel passato,di soddisfazioni certo,ma adesso si deve cambiare.
Un caro saluto gialloblù 💙💛⚔️🔵🟡

Rispondi
Francesco

Che la difesa a tre non vada più…
Inter, Juventus, udinese, salernitana, Cagliari e Genoa in certe partite, atalanta, Torino, Roma, fan più della metà…
Che non vada più non mi sembra…

Rispondi
inogniposto

al di la dei moduli trovo incredibile vedere in ogni partita giocatori avversari nella nostra area avendo il nostro difensore ad un paio di metri da loro… Non so se è un problema tattico o semplicemente se ai difensori moderni non si chiede più di saper difendere

Rispondi
Eli

A Baroni occorre darei ancora un po’ di tempo, diciamo sino a fine Novembre, per poter valutare piu’ compiutamente la rosa a disposizione. Io credi che davanti sìa meglio Henry di Diuric, in quanto piu’ mobile e piu’ completo come centravanti, accanto a lui o Ngonge o Bonazzoli che sono gli altri due attaccanti piu’ prolifici che abbiamo. Altra zona del campo importante sono le fasce laterali e li metterei Doig a sinistra e il nuovo ( appena in forma) Touchacha a destra. A centrocampo mi sta deludendo il tedesco Serdar, che credevo molti piu’ forte, ma forse deve ancora capire i meccanismi del gioco dell’Hellas e piu’ in generale come si gioca in Italia, a differenza di come giocava in Germania. Tuttavia spero che possa presto migliorare ed essere utile alla squadra. Bene Suslov e Folo, oltre a Hien, Davidone e Magnani. La squadra per salvarsi c’e senz’altro, a mio avviso, a gennaio servira’ peraltro come il pane un buon difensore visto le riserve che abbiamo attualmente ( Coppola lo presterei in B per farsi le ossa, e anche Cruz troppo acerbo) per cui ancora un po’ di pazienza e la squadra sicuramente migliorera’ ma ce la giocheremo sino a maggio per la salvezza!!

Rispondi
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

code