Torna al blog

IL VERONA HA QUALITÀ ED È PADRONE DEL SUO DESTINO

Ora però la smetteremo di dire che il Verona è scarso e che tutte le altre sono più forti. Va bene il cuore, la capacità di soffrire, la grinta, ma nel Verona c’è anche e soprattutto qualità individuale. Quella fa la differenza, perché a calcio devi innanzitutto saperci giocare. È un’ovvietà, ma a Verona spesso la trascuriamo, presi come siamo a parlare di tutto fuorché di pallone e di tecnica. Sta di fatto che Baroni nello scontro della vita con l’Udinese si è potuto concedere il lusso di mettere in panchina Suslov, Duda, Bonazzoli e Vinagre in un colpo solo. Poi, chiaro, senza la giusta miscela tra temperamento e accortezza tattica non vai da nessuna parte, infatti qui avevamo sottolineato come quel mix fosse colpevolmente mancato contro il Genoa e pure contro il Milan, quando si è giocato lancia in resta e si sono palesate troppe distrazioni e leggerezze individuali (sciagurato sul piano tattico anche il primo tempo di Bergamo).

Ribadiamo: il Verona basta a se stesso, dunque per salvarsi deve limitarsi a restare concentrato e coerente nel a fare ciò che sa, senza complicarsi la vita, cercare virtuosismi o astruse formule. Baroni è bravo finché resta nel “suo” calcio, meno ogniqualvolta cerca (o è costretto a cercare) evasioni o mutamenti che si rivelano esiziali.

L’11 marzo, ospite di Supermercato in esterna, auspicavo che il Verona potesse arrivare a 31 punti dopo la partita con l’Udinese. Missione compiuta, siamo a regime, con la classifica che meritiamo (i punti persi e guadagnati si sono compensati). Allora immaginavo però che avremmo lasciato indietro qualche avversaria in più e invece il Lecce ha ripreso a correre, il Cagliari si è tirato fuori dalla melma e l’Empoli ha mantenuto la testa sopra la sabbia. Pertanto si potrebbe alzare la quota salvezza rispetto ai preventivati 35 punti, anche se molto dipenderà da Frosinone e Udinese che sono quelle che inseguono. Ma ora, a cinque partite dalla fine, è inutile stare qui a rimuginare e non vale la pena nemmeno elaborare tabelle. Piuttosto partirei da un dato di fatto che è una consapevolezza: il Verona ha raccolto 20 punti nelle ultime 17 partite, una buona media frutto di un cammino equilibrato, regolare (cinque vittorie, cinque pareggi, sette sconfitte). Significa che la squadra, al netto di qualche calo di tensione, è generalmente solida e non propensa a colpi di testa o harakiri improvvisi. Questo offre buone sensazioni per la volata finale. Il Verona è padrone del proprio destino.   

58 commenti - 3.293 visite Commenta

Ghost3

Mah.. ” il Verona è padrone del proprio destino” non direi proprio semmai ha avuto fin’ora un calendario di avversarie più abbordabili rispetto alla concorrenza per la salvezza tant’è che ora cominciano per noi le sfide difficili mentre gli altri hanno maggiori possibilità di fare punti.
Sulla qualità della squadra non ci piove per me è sempre stata meglio di quella dell’anno scorso e lo dico come un pappagallo da inizio campionato!.
Semmai il grosso problema risiede nelle caratteristiche dell’allenatore (che reputo inferiore alla coppia Zaffaroni Bochetti) per molte ragioni già espresse più volte anche in questo blog.
Certo sperare non costa nulla, ma io preferisco prepararmi mentalmente già per la prossima retrocessione se poi dovesse accadere ancora una volta il miracolo ben venga!!.

Rispondi
roberto speri

Concordo Ghost3. Zaffaroni e Bocchetti sicuramente superiori a Baroni e solo il mondo marcio che è il calcio mondiale non li ha ancora correttamente posizionati ad allenare squadre di livello. Come te sono convinto che per le altre sia un calendario in discesa e per noi sia praticamente impossibile ottenere altri risultati positivi, forse con la Salernitana… e poi “padrone del proprio destino” solo perchè è in vantaggio di 3 punti sulla terz’ultima.. giornalai.. non esistono più i giornalisti di una volta..

Rispondi
Helladin

Condivido la tua analisi.
Qualità della rosa sin dall’inizio superiore a quella del campionato precedente.
Gente come Serdar, Folorunsho, Suslov, Bonazzoli (o lo stesso Saponara) l’anno scorso non li avevamo.
Ma ci siamo salvati.
Questo allenatore è riuscito a metterne praticamente tre fuori rosa facendo un girone di andata disastroso quanto quello scorso pur partendo da un tesoretto di 6 punti nelle prime 2 partite.
Consegnandoci ora alla roulette russa.
Dipende da noi? Certo, ma è proprio quello a preoccuparmi.
Tutte le volte che siamo padroni del nostro destino (Salernitana e Genoa in casa,) ecco che tutti i limiti dell’allenatore si palesano, ecco la confusione tattica, ecco le mazzate.

Rispondi
Mattia

La prova del 9 non l`avremo mai, ma concordo.
Baroni , purtroppo c`ha messo del suo in tante partite sbagliando piu di una volta la lettura della partita con cambi senza una logica.
Se siamo a 31 punti e fuori dalla linea rossa lo dobbiamo a 3 squadre cher si sono inceppate notevolmente e sono Udinese , frosinone e sassuolo.
Il calendario e dalla nostra , perche abbiamo 3 partite in casa contro fiorentina , torino e Inter scudettata.
Comunque sarebbe meglio non fare troppi calcoli e riuscire da qui alla fine fare piu punti possibili.
La quota salvezza dovrebbe essere a 35/36 punti.

Rispondi
Carletto

Non sarei così pessimista, penso che a 35 punti ci si salva. Sono d’accordo che il grosso problema è stato Baroni, almeno nella prima parte. Ultimamente sta facendo cose più normali e si vedono i risultati. Che l’Hellas quest’anno sia più forte dello scorso non ci piove, sia prima che dopo la rivoluzione di gennaio.

Rispondi
Strassabraghe

Concordo. Quale padrone?! SALVEZZA A 37 PUNTI. Forse con spareggio! Se facciamo 6 punti siamo salvi… udinese secondo me già salvo é di un altro pianeta rispetto a noi. Ce la giochiamo con Frosinone! Sarebbe bello parlare di calcio… invece di singoli… sotto il profilo del gioco del calcio é la squadra peggiore degli ultimi 10 anni di Verona! Contro l’Udinese se finiva 3 a 0 per i friulani nessuno avrebbe detto nulla! Eppure basta vincere e tutti boccaloni… I goal del Verona sono solitamente frutto di azioni fortunose, rimpalli, o giocate sbagliate. Abbiamo le partite più semplici tra tutte! Abbiamo i punti che meritiamo e se siamo davanti al Sassuolo, Salernitana e Udinese è soltanto perché abbiamo un portiere migliore. Quest’anno Berardi si é fatto male… l’anno scorso lo Spezia ci ha letteralmente regalato una salvezza inmeritata. Ma cela facciamo a prendere 3 punti con una salernitana che ci ha battuto in casa e con un Inter già in vacanza a Formentera?

Rispondi
ander

bè insomma non proprio forse padroni ma ..un buon passo è stato fatto e una squadra c’è, può succedere di tutto, basta sballare due partite e trovarti in fondo certo….però abbiamo 5 partite, due proibitive inter e lazio due in casa con toro e viola e la trasferta di salerno qualche punto possiamo cavarlo a mio avviso e gli altri hanno si qualche partita piu facile ma è anche vero, per dire, che empoli-frosinone-udinese si scontrano tutte e tre nelle prossime giornate..diciamo che è sicuramente tutto in gioco ma questa vittoria è stata importante, se non vincevi si eh….non condivido molto i post sul confronto bocchettizaffa baroni perchè mi sembra che baroni abbia semplicemente la colpa di non aver fatto il suo gioco da inizio anno perdendo mezza annata dietro ai fantasmi, con i suoi limiti ma nel complesso ha tenuto su la baracca (in allenamento con alcuni si parlano in inglese per dire) durante uno stravolgimento invernale vediamo alla fine ma finora aldilà di alcune idee di campo che non condivido, come figura di allenatore come uomo, durante questa stagione non posso che averne rispetto….zaffa bocchettti oddio butei si hanno fatto il suo ma ecco non è che mi ricordo gesta epiche tattiche….speremo ben

Rispondi
Luca Bressan

Commenti da pazzi scatenati. Perché dovrebbero avere la strada spianata le avversarie? Perché dovremmo avere un calendario orribile rispetto alle altre? L’Udinese(sicuramente più forte dei punti che ha in classifica) non ha vinto nemmeno uno scontro diretto con le ultime 8, pareggiandole tutte(comprese le sfide con la Salernitana) fino a perdere l’ultima con noi sabato. Avanti una partita alla volta senza far tabelle smentite puntualmente ogni weekend.

Rispondi
stefano

Si è vero, una partita alla volta e basta.
Per quanto riguarda i giocatori, da sempre dico che abbiamo individualità ottime. Io stravedo per Serdar (infatti Baroni per cinque mesi non lo ha mai fatto giocare…) e mi piacciono moltissimo altri 4 giocatori in rosa.
La tragedia è l’allenatore.
Dopo la gioia smisurata della recente vittoria (siamo onesti, avessimo pareggiato, era praticamente finita) mi sento di dire, alla ennesima formazione diversa con giocatori un po fuori ruolo, che meno male l udinese ci ha graziati.
L udinese ha perso perchè Cioffi alla fine ha fatto quello che in genere in campionato ha sempre fatto Baroni: farsi bastare il pareggio (e cambi conseguenti). Noi abbiamo vinto perchè per la prima volta alla fine abbiamo provato a vincerla fino all ultimo.
Questa squadra ha ottimi giocatori, che potrebbero trascinare quelli piu scarsi. Con un altro allenatore saremmo già salvi. Un girone di andata disastroso che ancora ci penalizza, per non parlare delr esto, ma meglio sicuramente è andata.

Rispondi
Celtico

Pensa che Vighini alla vigilia diceva che un pareggio sarebbe stato importantissimo..vedi tu…

Rispondi
Helladino

Bravissimo.
Va dato atto a Barana di averci visto giusto, al contrario del Cicciogol, servivano proprio 4 punti con Atalanta e Udinese.

Rispondi
Roberto

Elaborare tabelle non ha sicuramente senso, ma in questi momenti é inevitabile…sopratutto quando le tue dirette concorrenti non danno segnali di cedimento, eccetto il Sassuolo, ma prima di darlo per spacciato, voglio vedere cosa combinerá il prossimo turno. Noi abbiamo un calendario tutt’altro che agevole, sulla carta, ma analizzandolo piu’ a fondo, qualche vantaggio potremmo averlo. Con la Lazio vedo difficile far punti, ma abbiamo la fortuna di giocare la partita contro la Fiorentina giusto in mezzo alla sua semifinale di Conference, e giocandola in casa qualche chanches di portare a casa l’intera posta ce l’abbiamo.
Col Toro la vedo piu’dura, ma pareggiare é fattibile, dipenderà anche dalle residue possibilitá dei granata d’agganciare la zona Uefa. Salernitana e Inter, con due squadre che non avranno piu’ niente da chiedere al campionato, sono la vera incognita. Li puo’ succedere di tutto, ma realisticamente 2/3 punti sono alla portata. Riassumendo, 6/7 punti sono ottenibili, e ci eviterebbero quasi sicuramente di doverci giocare la salvezza all’ultima giornata. Temo anch’io si sia alzata la quota salvezza, 35 punti al massimo basterebbero in caso di spareggio, e 36 non ci mettono al riparo da sciagure. Lotta retrocessione apertissima, Forza Verona!!!!

Rispondi
Manu14

Ancora critiche a Baroni….maddai!! Serdar grandissimo da qualche mese, ma inizialmente involuto e non per colpa dell’allenatore ed ora fondamentale. Bonazzoli, criticato dallo stesso Sogliano per mancanza di voglia di allenarsi e tenuto giustamente fuori squadra. Baroni è verissimo che ha delle colpe, soprattutto Salernitana…. peggiore partita dagli ultimi anni, ma gli altri che gli stanno sopra non sono migliori. Parere mio!! Poi cambiare 14 giocatori a gennaio, la maggior parte scontenti, penso non sia stato facile. Partita dopo partita e vedremo…. intanto andiamo aLazio…..

Rispondi
RobyVR

Se trata quasi sempre de episodi, quando te vensi, quando te paregi, quando te pèrdi…. quindi la finirà “a caso” in base al consueto “Cul de Seti”, l’unico sistema de pianificasion che ormai da più de un decenio la società la aplica. L’importante l’è averghe sèmpre meza squadra o più da riussir a vendar.

Rispondi
FranzHellas

Concordo con Mattia. È vero che Baroni forse solo ora ha trovato la quadra, ma è altrettanto vero che, specialmente nella prima parte del campionato, ha commesso troppi errori. Troppe volte in confusione e troppe volte senza fare un’attenta lettura della partita. È anche vero che ha, dalla sua, il fatto che gli hanno smantellato la squadra ed ha avuto il grande pregio di non abbattersi, anzi: da lì in poi è riuscito nettamente a fare meglio (questo indubbiamente un suo merito, oltre a quello indiscutibile di avere giocatori più motivati). Abbiamo avuto anche un po’ di fortuna, è vero, ma è andata a compensare episodi in cui non ne abbiamo avuti. Ribadendo in ogni caso la mia assoluta stima e rispetto per il Baroni Uomo, ripeto solo una cosa: adesso niente più polemiche di qui alla fine..avanti uniti, compatti e determinati. Sono convinto che c’è la faremo. Forza grande Vecchio Hellas!!!

Rispondi
inogniposto

pensavo di averele sentite/lette tutte… evidentemente mi mancava una vaccata del tipo Bocchetti / Zaffaroni (due persone prestate al calcio) migliori di Baroni

Rispondi
Helladino

Eccone un altro di diversamente intelligenti. Poi il provocatore sono io.
Su Bocchetti non mi esprimo, ma lascia stare il Zaffa.
I fatti, questi sconosciuti, eh?
Zaffaroni (con la Feralpi Salò) 24 partite 26 punti
Anno scorso (con l’Hellas):
24 partite 29 punti (contando lo spareggio), senza, 23 partite 26 punti.
Sempre sopra 1 punto a partita.
Baroni (con noi): 33 partite 31 punti.
Anno scorso:
Baroni 38 partite 36 punti
Sempre sotto 1 punto a partita.

Con le seguenti aggravanti:
– L’anno scorso Baroni allenava un Lecce ben più forte (pensa solo a Strefezza e Colombo che
se ne sono andati) e ha fatto 36 punti. Quest’anno, senza Baroni e avendo pure cambiato
allenatore ne hanno 35 in 33 partite.
– L’anno scorso l’Hellas, a detta di tutti, era molto più scarso dell’attuale (non avevi Serdar,
Folorunsho, Suslov, Henry era rotto, Bonazzoli, persino Saponara)
– Non sto nemmeno a dire il livello della Feralpi quest’anno rispetto al Lecce dello scorso
anno.

Rispondi
Manu14

Dai Helladino fai torto alla tua intelligenza dire questo. Punto primo… passerà almeno un secolo prima di assistere a uno smantellamento di una squadra di serie A a gennaio. Colpa di Baroni??? Punto secondo: 4 rigori sbagliati da una squadra in lotta per non retrocedere non li ho mai visti. Anche qui colpa di Baroni? È verissimo che ha sbagliato delle partite, ma altrettanto vero che alcuni giocatori scontenti ci sono costati dei punti a inizio campionato. Personalmente, ripeto personalmente Baroni un gran signore, onesto, sincero e grandissimo allenatore a livello mentale.

Rispondi
Helladino

Io non voglio convincere nessuno.
Porto fatti, statistiche, che chiunque può controllare.
Non discuto dell’onestà o della sincerità, ma soltanto con quelle non ti salvi.
E rispondo con fatti e statistiche a chi provoca dando della “vaccata” o dei “prestati al calcio” altre persone oneste e sincere che han fatto più punti a partita di Baroni.
Pure lo scorso anno a gennaio han venduto mezza squadra, tra l’altro:
Gunther, Ilic, Cortinovis, Praszelik, Piccoli, Hongla, e stavano vendendo pure Verdi,
se la Salernitana depositava in tempo il contratto.

Rispondi
teo_el teo

Baroni da cambio modulo 21 partite 23 punti, sopra il punto a gara come il guardiola de noaltri Zaffaroni, con 2/3 gare con squadra con uomini contati durante il mercato…
a proposito de statistiche da controllare (e che non citi)…
Baroni ha sbagliato le prime 12 gare, troppe, inseguendo schemi non nelle sue corde e nessuno, me compreso che lo difende, può negarlo…
te invece neghi comunque tutto il bene che fa, a prescindere…probabilmente perchè non ti piace e preferivi le partite soporifere dell’anno scorso con unico schema lancio lungo verso il palo in attacco…
ci sta, ognuno ama il calcio a modo suo!

Rispondi
Helladino

Grazie al caxxo! Dopo averne fatte 10 e 2 punti, dopo le prime due
vinte de cool .
Continuità ghe vol, Che nol ga avudo ne col Lecce (girone di ritorno come quello di andata quest’anno) né con noi, con na squadra che valea 40 mln in più el giron de andata visto quel che ha incassà el strassarol.
In quanto al gioco: ma seriamente pensito che l’ano scorso eremo più forti, no perché se te lo pensi, la finemo tranquillamente qua.

Rispondi
teo_el teo

Su questo io non ho le tue certezze!
Sicuramente Hien, Ngonge e Terraciano (io aggiungo pure Ceccherini) sono grosse perdite che non hai più!
Sicuramente Noslin non fa rimpiangere Ngonge, ma chi lo conosceva, Sogliano a parte?
Centonze, che tu perculavi chiamandolo Trecentonze, chi lo conosceva?
Swiderski, il nuovo Stepinski ribattezzato da te, quello in vacanza in America, pensavi potesse essere così utile?
Potrei andare avanti fino a domani se vuoi…
A settembre la rosa non so dirti se era più forte o meno, sicuramente non era costruita per Baroni, che ha perso tempo su un 3421 che non era per lui!
Puoi tranquillamente odiare Baroni quanto vuoi, ma non posso credere che ti divertivi di più l’anno scorso, quando giocavamo come ai livelli della Lega Pro…
Per carità son gusti!

Pennabianca

Quando parli (scrivi) del fortissimo Strefezza, ti riferisci a quello che adesso ha fatto una grande carriera e gioca in serie B con il Como? E Colombo chi? quello che fa la riserva a Djuric al Monza? Certo grandi giocatori 🙂 🙂

Rispondi
Helladino

Como che vincerà il campionato.
E l’anno prossimo sarà la rivelazione, con tutte le disponibilità che ha dietro.
E per Colombo, scusa ma te impacchetto NewStepinski e Swidovil insieme…

Rispondi
Pima

Io credo che dipenda solo dal caso tutto può accadere.
Dovrebbe dipendere:
Dagli Avversari ma, a volte perdiamo gli scontri diretti e pareggiamo con le forti.
Dall’atteggiamento ,ma anche questo è casuale, facciamo partite ottime con squadre superiori, siamo molli con squadre alla nostra portata
Dalle partite in casa?
dovrebbero aiutarci ma … non è stato sempre così a volte eravamo più grintosi fuori casa
Possiamo giocarcela con tutte, ma dipende come ci girano.
Sulla carta …
Lazio – fuoricasa partita dura, hanno in ballo le coppe
Fiorentina – in casa, gemellati hanno scelto di impegnarsi nelle coppe meno in campionato
Torino – in casa metà classifica fuori dai giochi, dovremmo essere più motivati noi, ma … appunto dovremmo
Salernitana – fuoricasa saranno già retrocessi, ma per farci male giocheranno la partita dlela vita
Inter – in casa Campioni d’Italia, magari ci scappa un pareggino di culo oppure vinciamo se giocano i figli dei titolari

Rispondi
ziki

il verona ora ha raggiunto uno spirito di squadra, e mi dispiace per punti persi per strada, ma partita per partita ce la giochiamo, abbiamo un buon centrocampo, una difesa che ha preso meno gol delle 8 , son convinto che anche a lazie un pareggino lo facciamo, vorrei tanto che salerno desse il colpo di coda a frosinon, magari con eurogol di candreva, non se sa mai, ma piano piano con sta squadra come semo messi adesso i punti salvezza arrivano, e altre devono guardarsi negli scontri diretti, vedi udine, frosinon, empoli….. noi ne abbiamo 3 in casa e una di queste 3 la vinciamo son positivo in effetti col genoa avevamo pareggiato ,solo il var per un pelo ci hatolto il gol…..quindi…..

Rispondi
auzzaider

Innanzitutto Zaffaroni è da ringraziare a vita ma dire che il Verona dell’anno scorso giocasse bene mi sembra un tantino esagerato e non è certo per farne una colpa al duo in panchina ma questa è la realtà, prendendo spunto dal post di Barana direi che da febbraio in poi siamo stati messi sotto solo da Bologna e Milan che molto probabilmente disputeranno entrambe la prossima Champions League e per il resto non vedo grosse differenze tra la partita con Genoa e Udinese perchè entrambe potevano finire 1X2 e questo punto direi che se vittoria doveva essere meglio sia avvenuta contro una diretta concorrente e in questo caso il Verona ha ottenuto spesso ottimi risultati.

Rispondi
Helladino

Ma ghe sito o che feto?
Vuto sul serio paragonar la squadra dell’anno scorso con quella che avevi quest’anno a inizio campionato?
Da febbraio….. da dopo el cambio modulo…. ma sio seri?
Alla classifica non ghe frega un tubo de quando t’è fato i ponti.
In quanto ai scontri diretti, per adesso siamo sotto esattamente con tutte e tre le squadre attualmente tra la 18ma e la 20ma posizione.

Rispondi
teo_el teo

Alla classifica non ghe frega un tubo de quando t’è fatto i ponti…
Appunto…a 5 dal termine Zaffaroni era in serie B, Baroni è salvo, nonostante tutto!
I conti si fanno alla fine, continui a gridare al morto ad un corpo che ancora respira!
Caso scontri diretti… giustamente per tirare acqua al tuo mulino dici che siamo in svantaggio con Sassuolo e Frosinone…
Beh io ti rispondo con la classifica degli scontri diretti dal Lecce al Sassuolo;
Udinese 10
Empoli 12
Sassuolo 14
Frosinone 16
Cagliari 18
Lecce 21
Verona 22

Rispondi
Helladin

Ti te sì come i fagiani che se dominica se perde l’Hellas e anca el Lecce te pensi: no emo mia perso punti e una partita de manco!
E nel frattempo magari vinse El Frosinone….
No ghe niente da fa, granito puro.

Rispondi
teo_el teo

mi piace il modo sottile che hai di considerare ritardati quelli che non la pensano come te…
ovvio che si guardano quelle dietro a noi, non quelle davanti!
solamente che ci sarà chi sarà incazzato e preoccupato se venerdì vincesse il Frosinone, mentre alcuni saranno felici e spereranno il giorno dopo di non fare punti a Lazio, pronti a tornare a vomitare contro il mister con tanto di “ve l’avevo detto che con Babbeoni non si va da nessuna parte”

Bruno

Vediamo come va con la Lazio, atteggiamento, formazione in campo è risultato poi parleremo di qualità e altro.

Rispondi
paperinik

Ritorno da paciere.Giusto per dire eh. Zaffa aveva le sue idee. Malvagio non era. Ma il calcio che faceva non era gran che. Lancio lungo per lo splilungone, appoggio di testa e poco più. Nella vecchia Inghilterra anni 80, si giocava spesso in quella maniera.
Baroni in questi ultimi mesi con i nuovi ragazzi, sta facendo vedere tutto sommato un buon calcio per la squadra che ha e, con qualche soluzione in più.

Rispondi
Michele 72

Con la Lazio, chissà, niente da perdere,un pizzico di entusiasmo e un po’ di fortuna,magari il colpo grosso.
🟡🔵⚔️💛💙

Rispondi
M&M

Io credo che la squadra da gennaio ha fatto vedere buone cose. Un ritmo da salvezza tranquilla, facendo vedere anche un discretro calcio. Certo non sempre, restiamo una squadra che deve salvarsi ma non c’è paragone con l’anno scorso. Farei notare che quando gli hanno preso i giocatori per fare il suo modulo Baroni ha fatto bene. Al netto delle valutazioni sul presidente e sulle scelte strategiche, direi che la società nel suo insieme ha dimostrato grande valore.
Io dico che con 5 punti li facciamo da qui alla fine e che 36 dovrebbero bastare

Rispondi
Manu14

La società ha dimostrato grande valore anche no!! Abbiamo venduto, anzi, costretti a vendere per pagare i debiti con Volpi, il contenzioso Gilardino con il Parma, e ripianare la perdita di bilancio. Al momento, la stragrande maggioranza dei giocatori arrivati sono in prestito. E su questo il merito di Baroni è enorme. Abolirei finché c’è il fallito, il ritiro estivo….. parti con un idea,la cambi dopo una settimana, la stravolgi dopo un mese. Avanti i blu

Rispondi
M&M

Credo che tu stia confondendo la società con il presidente. Il debito con Volpi riguarda il presidente, mentre il contenzioso con il Parma è l’eredità di un’altra gestione. Proprio per tutti questi fattori “esterni”, ritengo che la società abbia dimostrato di poter affrontare una crisi che avrebbe messo in ginocchio qualsiasi squadra paragonabile alla nostra e, nel mezzo della tempesta, sia riuscita a vendere, risolvere i problemi economici e migliorare le prestazioni della squadra. Ha dimostrato di saper scovare ottimi giocatori che sono stati acquistati. Suslov, Serdar, Dani Silva e Mitrovic, ad esempio, sono tutti arrivati a titolo definitivo, mentre per Centonze è previsto un diritto di riscatto… Capisco la rabbia nei confronti di Setti e dei suoi errori, ma la società è un’altra entità e merita credito per il fatto che, se ci salviamo, sarebbero sei anni consecutivi in Serie A, un traguardo non spesso raggiunto.

Rispondi
Scala1970

Si Francesco. Come dice il grande Vasco “Eh già siamo ancora qua”.
Parlando di calcio invece ribadisco che ilVerona tra le pericolanti ha il centrocampo con i migliori interpreti ed alla fine questo farà la differenza perché la squadra che comanda in questo settore difficilmente perde le partite.
Come on Hellas

Rispondi
M&M

Solo per farci una idea, classifica girone di ritorno:

38 INTER
30 MILAN
30 BOLOGNA
26 ROMA
24 ATALANTA
22 LAZIO
21 NAPOLI
19 TORINO
18 MONZA
18 GENOA
18 JUVENTUS
18 EMPOLI
17 CAGLIARI
17 HELLAS VERONA
14 FIORENTINA
14 LECCE
11 UDINESE
9 FROSINONE
7 SASSUOLO
3 SALERNITANA

Rispondi
M&M

Credo che tu stia confondendo la società con il presidente. Il debito con Volpi riguarda il presidente, mentre il contenzioso con il Parma è l’eredità di un’altra gestione. Proprio per tutti questi fattori “esterni”, ritengo che la società abbia dimostrato di poter affrontare una crisi che avrebbe messo in ginocchio qualsiasi squadra paragonabile alla nostra e, nel mezzo della tempesta, sia riuscita a vendere, risolvere i problemi economici e migliorare le prestazioni della squadra. Ha dimostrato di saper scovare ottimi giocatori che sono stati acquistati. Suslov, Serdar, Dani Silva e Mitrovic, ad esempio, sono tutti arrivati a titolo definitivo, mentre per Centonze è previsto un diritto di riscatto… Capisco la rabbia nei confronti di Setti e dei suoi errori, ma la società è un’altra entità e merita credito per il fatto che, se ci salviamo, sarebbero sei anni consecutivi in Serie A, un traguardo non spesso raggiunto.

Rispondi
Helladino

No, ti correggo, Serdar è in prestito.
Non so se ci sia diritto di riscatto, ma nel caso, 4 mln.
Conoscendo le finanze del presidente, purtroppo lo saluteremo a giugno.

Rispondi
Helladino

Infatti, ad essere crollato proprio è il Sassuolo, fare a meno di Berardi a lungo e poi perderlo definitivamente credo abbia dato loro una mazzata. Perché altrimenti non si spiega questo crollo. Oramai, visto anche il calendario (coefficiente di difficoltà 1.97, più alto di tutte) mi pare con un piede e 3/4 in B. Inter e Genoa senza obiettivi l’unico jolly x the last chance.
Frosinone: anche qui calo consistente dopo una partenza lanciatissima, peccato essere sotto con gli scontri diretti, Ha un calendario un pelino meno duro del nostro (coefficiente di difficoltà 1,456) ma molto dipenderà dalle motivazioni degli avversari (purtroppo Salernitana, Inter e Monza non hanno più obiettivi).
Cagliari: Ranieri in panca fa enorme differenza, rosa per me che era e rimane inferiore alla nostra. Tra quelle in lotta ha il calendario più facile (coefficiente di difficoltà 1,35), dovrebbe tranquillamente salvarsi.
Empoli: non vorrei alla fine dover rimpiangere di avergli lasciato Nicola x tenerci l’ameba.
Coefficiente di difficoltà calendario 1,406 un po’ più basso del Frosinone, ma tutte partite con squadre ancora in corsa per obiettivi. Quindi dura, ma 3 punti in più, e forse basteranno.
Udinese: dipende tanto da domani sera, se confermano il punto o esce una sorpresa.
Sulla carta calendario in linea con l’Empoli, coefficiente di difficoltà 1,412, ma purtroppo ben 3 incontri (escluso domani) con squadre meno motivate (Bologna ha 8 punti sulla sesta e in champions ne vanno 5. Napoli ormai fuori dai giochi e sgonfio, Lecce ormai salvo. Decisivi gli ultimi 2 scontri diretti con Empoli in casa e Frosinone fuori. Incoglita Cannavaro in panca.
Rischiano tanto ma rosa più forte di tutte. Un bell’enigma.
Del Lecce e della Salernitana inutile parlare, la prima già in B la seconda già salva, basta che faccia il minimo sindacale di 1 o 2 punti.
Veniamo a noi: come diceva bene l’ameba, mettendo le mani avanti come suo solito, abbiamo il calendario con coefficiente di difficoltà più alto, a parte il Sassuolo: 1,586. Ma due partite con squadre senza obiettivi (le ultime due con Salernitana e Inter) e siamo gli unici a giocare 3 partite su 5 in casa.
In conclusione: per me Sassuolo gia in B con la Salernitana.
La lotta per l’ultimo posto agli inferi dovrebbe riguardare:
Frosinone, Empoli, Udinese e noi.
Con ben due partite thrilling finali che coinvolgono Udinese Empoli e Frosinone.
Per me se facciamo il nostro (5 punti minimo) dovremmo scamparla, anche se il margine sarà ridottissimo. Vorrei dire Frosinone in B, ma sabato li ho visti vivi e molto efficaci.
Sperem! Avanti i blu!

Rispondi
celtico

mah,vorrei darti ragione ma ogni domenica escono sorprese.Ho visto il Sassuolo in casa con il lecce e sembrava una squadra allo sbando,ma 7 giorni prima ha fatto vedere i sorci verdi al Milan.mi pare davvero che ogni domenica faccia storia a se’!il Lecce e il Cagliari improvvisamente hanno una media da Europa League..noi dobbiamo far di tutto per uscire con dei punti dall’ olimpico.per quanto possa essere difficile.ma vedo che tutte hanno fatto punti contro le grandi.

Rispondi
Helladino

Celtico, il bello de gioco del calcio è questo; l’assoluta e totale imprevedibilità.
Su un campionato intero alla lunga escono le squadre più forti.
In un minicampionato di 5 partite, purtroppo, tutto può succedere.
La statistica aiuta a farsi un’idea, ma le sorprese in questo caso son sempre dietro l’angolo.

Rispondi
ziki

grazie ROMA, battuta l’udinese che resta a 3 punti da noi, poi domenica va al real -bologna, noi spero in un pari a lazzie, stasera el frosinon spero non vinca con salerno ,un pareggio dopo pali e traverse e legni vari, dai VERONA!

Rispondi
Sara

Padroni del destino… sì certo 🤣🤣🤣🤣🤣. Spererei di più nei demeriti ed errori delle altre squadre per salvarsi.

Rispondi
ziki

intanto el cagliari de sir ranieri, là ciapà 3 sberle dai genoani, semo ancora tutte li el destin le se le zuga nei scontri diretti , empoli, udine e frosinon……. e noialtri bisogna far almeno 4 punti!

Rispondi
Helladino

Con 4 te rischi de brutto, se i scontri diretti i de vinse uno a testa. E i cimut sei li fanno, salvo cannavarate.
Bon a caso quota salvezza più bassa i bookmakers la danno a 36.

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code