30
ott 2018
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 67 Commenti
VISUALIZZAZIONI

6.101

LE VERITA’

Le verità fanno male. E solo quelli con la schiena diritta raccontano la verità. Le verità servono a crescere. A dubitare. A ragionare. Dubbi, non certezze. La verità è che questo Verona non potrà lottare per la serie A. Dopo dieci partite ormai s’è capito tutto. Grosso è questo. Le sue conferenze stampa sono nenie, il suo gioco un gigantesco sbadiglio. Un passo avanti e due indietro, un compitino che non morde, che non lascia traccia. Quattro punti in cinque partite, tre sconfitte, un pareggio, una vittoria arrivata con il fattore C. Grosso in panchina, il nulla accanto. Dirigenti invisibili, mai un’intervista, un’assunzione di responsabilità, un pensiero. Tutti a giocare a nascondino, nessuno che ci mette la faccia. E’ il Verona di Setti, di Grosso, di D’Amico e Barresi. Un Verona senza anima, paracadutato, che dovrebbe essere primo e in fuga e che invece è un’accozzaglia di giocatori mediocri. Setti è tornato a spendere, dicevano gli aedi quest’estate. Forse all’Ikea, non certo per il Verona. Abbiamo raccontato che non era vero, cifre alla mano. Il Verona è costruito con parametri zero, Grosso è stato un grimaldello per arrivare ai giocatori del Bari che si sono svincolati. Tutto previsto. Grosso come Pecchia è congenito a Setti. Dubito che verrà mai esonerato anche se le cose si mettessero al peggio.

Ma così non si fa calcio, non a Verona, piazza passionale e paziente, ma che non perdona le bugie. Grosso non è l’allenatore per il Verona. Non in questo momento. I sospetti e i miei dubbi estivi sono ora molto più concreti. L’obiettivo era riconquistare la gente. Penso ai 180 ragazzi che stasera torneranno da Ascoli. Nonostante tutto. Nonostante tutti. Nonostante questo Verona imbarazzante. Noi, ci potete giurare, continueremo a raccontare le verità. Di un Verona che è sempre più distante dalla gente, chiuso nel fortino di Peschiera, allenamenti blindati per offrire spettacoli così penosi. Di Pazzini che marcisce in panchina. Di un presidente che ha smesso di investire.

Più forti di chi cerca di minare la nostra professionalità, di chi cerca di farci paura, di querele pretestuose. Quando i nostri giornalisti sono stati tenuti fuori dalla presentazione di Grosso quest’estate vi dissi che quella battaglia era la vostra battaglia. Noi siamo sempre lì a combattere e lo facciamo perché nonostante Setti continuiamo a pensare che il Verona sia un bene e un patrimonio della città. Speriamo siate numerosi al nostro fianco, perché tra poco tutte le verità verranno a galla…

6.101 VISUALIZZAZIONI

67 risposte a “LE VERITA’”

Invia commento
  1. Alberto scrive:

    Cmq anca el Mandorla el faseva mia zugar Pazzini…ve ricordeo “teston” ecc..ecc… che la sia mia na roba tipo le maiette dell’anno prima che i era sempre più bele, che inveze l’anno prima le faseva ca..r rispetto a quele prima ancora…

    • Maxhellas scrive:

      Hai anche ragione, ma l’alternativa a Pazzini era Toni, non Kean o Di Carmine (chi?).
      E quando Toni si infortunò, Pazzini gli subentrò facile facile. Non Gomez. Fino all’infortunio di Pazzini ovviamente.

    1. andrea scrive:

      maxhellas
      fuse ti staria chieto..aecondo ti setti falo la fusion coi pandorini sensa schei?? e secondo ti campedelli adesso galo schei par far la fusion?? e secondo ti la piazza no la se movaria mia??? penso sia ipotesi remota..direi impossibile..Martinelli e campedelli i se stimava e i andava daccordo..ti te lo vedito calseti bianchi con uno che mugugna?

      • Maxhellas scrive:

        L’anno prossimo Setti incassa gli ultimi 10 milioni e il Chievo, scendendo in B, ne prende 25. Se ne gira la metà a Setti, questo se ne va a Mantova e lascia tutto in mano a Dumbo. Della piazza se ne è sempre fregato e dubito, visto il totale silenzio finora, che il tifo organizzato reagisca tra una birra e l’altra.

        E’ questo il succo del mio incubo ricorrente.

      1. LuckyHVR scrive:

        io spero che domani il mandorlo ci batta per 5 a 0 e grosso venga esonarato…..
        lo so, e’ solo un sogno….purtroppo….
        NO ABBONAMENTI NO ALLE PARTITE

        1. Alberto scrive:

          Giusto par no dir sempre le stesse cose…parlando de bire al Binti, una cosa che accomuna i prestigiosi Brand di famosi birrifici che si alternano come fornitori è che l’è sempre slacquariza! Sia mai che ci sia una catena di distribuzione dedicata ai panzoni “dai che cantemo style”? #staymezapartiainthetoilette

          1. Ruspa62 scrive:

            La cosa più deprimente è dover sopportare Grosso per tutta la stagione perché mi sa che Setti non lo esonera neanche se perde 10 partite di fila. Venerdì arriva Mandorlini, l'ultimo allenatore vero che ha avuto l'Hellas, poi solo fenomeni.

            1. Jordan scrive:

              Venerdi sarà sicuramente in attacco il duo Pazzini-Di Carmine, perchè Setti vuole bastonare Mandorlini ma con il dente avvelenato che ha il mandorla ci rifila 3 pappine e mi dispiace dirlo ma se succedesse sarei stra contento.

              1. Tomhv scrive:

                Teo …
                ie insieme a quei del “ ti gherito a busto” e “allenalo ti el Verona “ .. troppi curvaioli a libro paga del camisaverta..non mi riconosco più in questa curva ..

                1. Alberto scrive:

                  ….e fino a quando…el frigo l’è ùdo…lalalala..

                  1. Alberto scrive:

                    Domani sera “dai che cantémo” con la bira in man

                    1. Leonardo scrive:

                      lo ribadisco, setti, finita l'era volpi, ha tirato i remi in barca.
                      e questo è sotto gli occhi di tutti, lapalissiano quasi.
                      il signor setti ha usufruito di due retrocessioni per portare a casa 45 milioni, abbassare al minimo le spese, ripianare i suoi debiti incassare quante più plusvalenze possibili e poi…presi anche i soldi della rimanenza del paracadute l'anno prossimo, vendere a giugno del 2020 quando saremo in serie b.
                      senza che negli anni precedenti si siano fatti investimenti seri.
                      accetto scommesse.

                      1. ciucio scrive:

                        il preciso presidente del Verona sta completando il suo cerchio magico…: perdere il più possibile quindi diminuire il valore dei giocatori per essere più allettante al possibile prossimo acquirente.(vedi il non utilizzo di Pazzini e le scelte scellerate sia dell’allenatore che del direttore sportivo), vendere il più possibile i giocatori per una possibile entrata di cassa, prendere il prossimo ed ultimo paracadute ed al prossimo anno vendere o addirittura svendere quello che resta del Verona..mi sembra cosi facile capire…!! Grazie gianluca

                        1. Matteo scrive:

                          (el Teo)
                          a proposito che fine ai fatto quei del "compralo ti el Verona"?
                          spetteli a tornar fora dalle fogne doman de sera nella speranza de battar la Cremonese del secondo allenatore più vincente (ma da loro odiato) della storia del Verona?

                          1. Francesco Meneghelli scrive:

                            Amici tifosi, la grande differenza che c'è fra chi come Vighini Rasulo e l'allegra compagnia di Alè Verona ha passione e tifo sincero e chi come il nostro beneamato Presidente fa dell'Hellas un'azienda da gestire come una qualsiasi fabbrica di tubi e lamiere della periferia. Quello che conta è il bilancio sportivo, la sussistenza economica, il pagare gli stipendi del personale extra calcio e mantenere in utile la baracca perché dia un ritorno economico a tutti. Se l'azienda di tubi e lamiere di cui sopra alla fine dell'anno non genera utili, l'azienda soffre e i dipendenti rischiano il posto. E il proprietario ci perde. Peccato che Vighini non vende tubi e che le lamiere non siano così appassionanti come un gol da fuori area o un contrasto vinto, fuga sulla fascia, cross al centro per un Pazzini che incorna in rete. Il calcio è prima di tutto passione e tifo, poi stabilità societaria per permettere investimenti e sviluppo della squadra. La squadra prima di tutto, poi il resto. È talmente evidente la distorsione fra queste 2 realtà che alla fine è facile mandare tutto a quel paese e smettere di tifare, di sperare in un qualcosa che non succederà mai. Il Verona quest'anno non andrà in serie A perché significherebbe investire veramente e si perderebbe anche l'altro bonus che inevitabilmente ci spetta se restiamo in B. Il piano è ben calcolato da molti anni e francamente mi sento preso in giro da chi sbandierava promesse e investimenti e ora cerca di arraffare quanto più possibile prima di abbandonare la barca ridendoci sopra con un bel vaffanculo verso tutti noi. Tutto ciò è la morte dello sport e della passione.

                            1. Ziga scrive:

                              Dimenticavo: stampa locale venduta al potere… completamente imbelle, sempre a 90° gradi!

                              1. Ziga scrive:

                                Verona la società di calcio più ipocrita d’Italia… falsa, con presidenti bugiardi, allenatori bugiardi e incapaci, zugadori strassi, senza curva. Ormai non ascolto gnanca più le partie finche al comando ghe quel verme e una curva venduta…

                                1. andrea scrive:

                                  avanti i blu
                                  il verona non e di setti dato che setti nol pol comprarse i veronesi..e siccome tuti ormai i lo manda a fan…c…te me devi spiegar el discorso della mediocrita contagiosa…

                                  1. RH scrive:

                                    D’ora in poi, pennarelli mutismo e cocacola

                                    1. Alex111 scrive:

                                      LA VERITA’ E’ CHE SE TE SEI UN GIORNALISTA, IO SONO DIO!

                                      1. Bepi scrive:

                                        Purtroppo risulti poco credibile anche quando magari dici cose condivisibili perchè ormai, in questa battaglia contro Setti, parli solo in una direzione. (per capirci, è un po’ come leggere “Il Giornale” o “La Repubblica negli anni 90 palesemente schierati pro o contro Silvio B.). Comunque la storia insegna che con i soldi non si vincono i trofei (quanti campionati non ha vinto Moratti nonostante Ronaldo e altri? e non diamo la colpa a calciopoli…). Le competenze invece contano e in questo momento danno torto a Setti. Adesso, non prima, perchè sulla carta il nostro organico se la gioca col Benevento, col Palermo e Crotone.

                                        • Guido scrive:

                                          infatti se ci fosse un allenatore degno del nome, non costruirebbe una formazione che fa solo possesso palla. Nel calcio bisogna fare gol, per fare gol bisogna attaccare non tener palla.

                                        1. C23 scrive:

                                          Non mi sono fatto l abbonamento quest’anno e da oggi non guarderò più una partita del verona finché ci sarà questo presidente!

                                          1. mir/=\ko scrive:

                                            zero investimenti, zero risultati! terzini da bassa serie B, un centrale difensivo inventato e che di fatto è un centrocampista e il solito Caracciolo di sempre, ossia un centrale "decente" e nulla più… in sostanza una difesa messa insieme col solo obiettivo di "NON INVESTIRE DENARO NEL CLUB"! Idem per gli altri reparti e per il mister. vediamo di salvare la pelle dalla C. non mi meraviglierei di imboccare una strada pericolosa a breve visti i precedenti! ps: come e dove è stato investito il paracadute? dove e soprattutto quando inizieranno i lavori per il centro sportivo?

                                            1. FAGNANI ANDREA ANGELO scrive:

                                              La stessa partita di Salerno
                                              Nessuno pervenuto, lenti e fuori forma
                                              Speriamo nel ritorno di campionato…

                                              1. adler scrive:

                                                Lentamente si scivola verso bassa zona playoff….
                                                Tutto da copione
                                                E il naufragar mi è dolce in questo mar…….dicono a Carpi

                                                1. Alberto scrive:

                                                  Squadra che perde non si cambia?

                                                  1. Leone scrive:

                                                    setti resterà a Verona finchè ci sarà da guadagnarci, grosso non sarà esonerato nemmeno dopo mille sconfitte consecutive perchè dovrà terminare il suo contratto e tutto proseguirà con questa mediocrità perchè l’Hellas è del presidente carpigiano e lui fa quello che vuole e a tutti va bene così. nel frattempo il Verona è sempre più privo d’anima, senza passione. solo i Butei per spirito d’appartenenza, gruppo sociale e legame con la città. FINE

                                                    1. federico scrive:

                                                      Crociera e melassa

                                                      1. Nicola Benato scrive:

                                                        Grosso degno sostituto dell'insulso predecessore di panca.
                                                        Mirabile la risposta ( dopo lunghissima e imbarazzante pausa) data a Faccincani su una domanda riguardante Pazzini.
                                                        Avaria mai pensà che uno che ma fatto gioir cosí ai mondiali, adesso lo considero cosí insulso!

                                                        1. bacci scrive:

                                                          e comunque grazie vigo per il lavoro che svolgete ogni giorno. Certe persone non lo comprendono (probabilmente in malafede). Forse è una fortuna che vi escludano dalle conferenze..sai che rabbia partecipare a quei salottini fatti di aedi (appunto)? Continuate nelle vostre inchieste e nel raccontare i fatti. Chi si abbassa a certi livelli è destinato a tornare nell'anonimato di qualche manciata ci click fatta dai propri amici..
                                                          Buon lavoro!

                                                          1. bacci scrive:

                                                            Capisco la passione, la comunità coi butei, eccetera eccetera….ma chi va allo stadio è complice. Complice di un teatrino evidente e imbarazzante.

                                                            1. FAGNANI ANDREA ANGELO scrive:

                                                              0 tiri in porta….. ma potevamo,era augurabile zzzzzzzzzzz

                                                              1. Alberto scrive:

                                                                La bira calda l’è bona…

                                                                1. stezul scrive:

                                                                  Spettacolo indegno, indecoroso, indecente. Una delle peggiori partite che io ricordi: mai un tiro in porta in 90 minuti… Ma Di Carmine l’ha capito che non gioca più nei pulcini e in serie B c’è anche il fuorigioco, o no?
                                                                  Battute a parte, e lasciando perdere l’analisi dei singoli, entro nel merito accodandomi al senso del post e ai commenti generali: il problema è che non so in quanti siamo al vostro fianco, Vighini. Perché la curva è sparita da un pezzo: la contestazione vera a questa società non c’è mai stata. Conta solo la temperatura della birra allo stadio e cantare. Ha ragione Avanti: mediocrità generale!

                                                                  1. duilio scrive:

                                                                    “piazza passionale e paziente, ma che non perdona le bugie”, non è vero, de frottole el ghe na contà anca massa e de gente che ga dato fiducia ghe ne a casse! (vedi abbonamenti). Miserie.

                                                                    1. Tomhv scrive:

                                                                      Teo te centra’ al 100% el problema.. finché non si contesta ( SETTI RAUS) non si va da nessuna parte!!

                                                                      1. RobyVR scrive:

                                                                        Te sì ingiusto, el Mantoa l’è primo, altro no conta!

                                                                        1. Edoardo scrive:

                                                                          Meglio la C con un vero presidente che la B con setti

                                                                          1. Caramhellas3 scrive:

                                                                            Ma come Vighini, non sei più convinto che abbiamo la corazzata della B???? Meglio tardi che mai. Comunque….ben svegliato!

                                                                            1. Alberto scrive:

                                                                              E ti canta e bei…l’importante l’è se i te còpia

                                                                              1. Matteo scrive:

                                                                                (el Teo)
                                                                                le citazioni più in voga dai fan birrai e della bassa emiliana
                                                                                "compralo ti el Verona"
                                                                                "allenalo ti el Verona"
                                                                                "bisogna cantar"

                                                                                ecco, fermo restando che anche l'ultimo indigeno della Tasmania sa che il responsabile di tutto è $etti, sarebbe ora che si pensasse al comportamento anche della curva, ammesso esista ancora…qualcuno a fine gara da voi ricordava lo striscione perenne "Pastorello vattene", striscione che in questi ultimi anni starebbe a pennello ma che non si vede!
                                                                                io ammiro il vostro coraggio Vigo, ma se con voi non battaglia lo zoccolo duro del tifo (impegnato a bear e cantar) la vedo dura batterlo il mantovano…sembra abbia tutto sotto controllo!

                                                                                1. STEFANO scrive:

                                                                                  VIGO
                                                                                  UNA SOLA PAROLA TE SI UN GRANDE!!!! FIDATI!!!!

                                                                                  1. Alexhv scrive:

                                                                                    La cosa imbarazzante le che in quella specie de intervista post gara, el grosso el dise: “non meritavamo di perdere”..ma lo saveelo che dovevamo vincere, no pareggiare?

                                                                                    1. Loris scrive:

                                                                                      Sciopero del tifo. Nessuno allo stadio, compresi gli abbonati e poi vediamo cosa dice il ns. beneamato Presidente ed i suoi scagnozzi.

                                                                                      1. Davide scrive:

                                                                                        Vergognosa prestazione e dichiarazioni finali adatte al periodo attuale… Halloween! Non ho idea di che stagione sarà, ma temo che la nostra squadra veleggerà a metà classifica. Amen. Punto.

                                                                                        1. avanti i blu scrive:

                                                                                          Questo é il Verona di Setti e Basta, il resto viene a cascata. La mediocritá é contagiosa.

                                                                                          1. andrea scrive:

                                                                                            concordo
                                                                                            con tutto quello che hai detto. Ormai si e capito il disegno di questa società ..mai sentiti ne d amico ne altri …Lo straccivendolo che pensa al mantova con noi qui che abbiamo una storia e un blasone che non può piu essere rovinato da questo personaggio da riviera romagnola..penso che la pazienza ormai sia al limite..attendo di vedere il prossimo bilancio dove truffaldimamente ci verra propinata l ennesima perdita..credo che ormai ognuno nelle sedi opportune debba valutare bene la situazione xche qui rischiamo di tenerci a vita un male incurabile..speriamo di poter adottare qualsiasi iniziativa legale per costringerlo a mettere in vendita tutto..forse in quel caso qualcuno si farà avanti spero

                                                                                            1. Pecco scrive:

                                                                                              Dai che la trasmissione Report sta indagando sul calcio…magari viene fuori qualcosa anche sul ns. amato presidente.

                                                                                              1. Stefano scrive:

                                                                                                Setti vattene e tote su grosse Chia… Vic ti è tuta la to famea

                                                                                                1. Stefano scrive:

                                                                                                  Che schifo. Setti è il peggior presidente di sempre. Grosso è un’ameba. Del Verona non frega più niente a nessuno. Il calcio è andato a male e il Verona ed i suoi tifosi sono l’ombra di se stessi

                                                                                                  1. spc scrive:

                                                                                                    PS: scommettiamo che contro Mandorlini giocheranno alla morte!?!

                                                                                                    1. spc scrive:

                                                                                                      Sempre al fianco di chi si batte per la verità. Spero anche che prima o poi qualcuno faccia qualcosa di concreto… La piazza è divisa e oltremodo assopita, servirebbe qualcuno che prenda le redini, cosa che non è stata fatta la scorsa estate a mio parere

                                                                                                    Lascia un Commento

                                                                                                    Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                    Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                    *