Torna al blog

SQUADRA SENZA INTENSITA’ E IN CADUTA LIBERA: ECCO PERCHE’ DI FRANCESCO E’ STATO ESONERATO

Un fulmine a ciel sereno. Ma neanche troppo. Perché erano molte le facce preoccupate in casa del Verona la settimana scorsa. L’esonero di Di Francesco alla terza giornata è nettamente in controtendenza rispetto al recente passato della gestione Setti. Basti pensare a Pecchia e Grosso, tenuti sulla panchina a dispetto dei santi e contro la piazza. Stavolta non c’è stato nemmeno bisogno della spinta “popolare” per arrivare alla decisione. Troppe cose ormai non funzionavano e il Verona stava letteralmente affondando.

Allenamenti blandi, superficiali, intensità zero, una condizione fisica precaria. E molti giocatori della vecchia guardia sempre più scettici. Al di là dei risultati negativi è stato questo trend a portare all’esonero dell’allenatore abruzzese.

Il Verona di Juric che mangiava l’erba è diventato una squadra sempre più normale. “Giochiamo bene ma…” lo slogan che giustificava l’andazzo. L’errore più grande di Di Francesco è stato probabilmente l’illusione di poter proseguire con il lavoro di Juric, senza incidere fino in fondo con le proprie idee. L’errore della società, evidente oggi dopo l’esonero, aver scelto un allenatore che anche nel temperamento, nulla aveva a che vedere con Juric.

Queste valutazioni devono servire a capire anche la scelta di Tudor. Non ci sarebbe da stupirsi se dietro Tudor ci fosse un “consiglio” proprio di Ivan, da sempre grande amico ed estimatore di Tudor. Pur non facendo lo stesso calcio di Juric, Tudor gli è molto simile nel carattere. Un combattente, un guerriero, che dovrebbe risollevare il Verona prima di tutto da questo punto di vista.

112 commenti - 6.572 visite Commenta

RobyVR

Solo el Strassarol e qualche suddito no i podea rendarse conto che Di Grecchio l’éra bolio e con poca pearà. El problema l’è che la squadra l’è ampiamente scarsa e che de Iuric in giro no ghe n’è.

Rispondi
ak47

Paga Difra ma non è colpa sua e quantomeno la cartina di tornasole era la Salernitana lì si in out.
Se voleva veramente prendeva Ranieri.
Tudor lo manda zio Ivan (sigh) almeno retrocediamo combattendo perchè la squadra manca di rinforzi

Rispondi
Mir/=\ko

Certo che avete cambiato idea molto velocemente in redazione! Fino al pre partita di ieri, non vedevo o leggevo su queste pagine, particolare pessimismo o scetticismo nei confronti di Di Francesco! Direi tutt’altro… Per non parlare degli “allenamenti blandi” di cui si parla nel presente articolo. Siamo onesti, Di Francesco o Tudor, poco importa perché la realtà è che il Verona è poca cosa. Il suo presidente vende certezze e prende in prestito scommesse, conosciute in alcuni casi, completamente sconosciute e a bassissimo costo in altri. È ora di retrocessione!!

Rispondi
Raycharles68

Dico la verità, sono piuttosto frastornato: credo che la società dovrebbe spiegare le sue scelte. L’impulsivita non mi sembra sia fra i (molti) difetti di Setti e quindi credo che dietro a un cambio così repentino ci siano valutazioni che vanno oltre gli zero punti in tre partite e una serata sotto tono, deludente ma certo non disastrosa…mi piacerebbe sapere che succede

Rispondi
massimop

i retroscena noi lettori non li conosciamo, qualcuno ce li deve raccontare.
il significato chiaro per me è questo: la presidensa non vuol retrocedere quest’anno, checchè se ne dica.
investimenti come il deca speso per ilic andrebbero a ramengo, in una annata in cui basterebbe mettersene dietro un’altra oltre a salernitana e venessia

Rispondi
caramhellas58

non so se bastava tener due persone scontente e bramose de carriera, par mi no, e aggiungo spinte da procuratori che se non te cambi squadra i guadagna poco

Rispondi
HELLAS VERONA forever

Sappiamo quale sia la potenza economica di spesa del Verona. Però quest’anno che che se ne dica ha investito e speso molto rispetto ad altri anni passati e concordo che non voglia rischiare di retrocedere. Sarebbe una grave perdita. Per il tifoso nel male e sebbene le sue aspettative si vorrebbe fossero altre, è un buon segno. SEMPRE E SOLO FORZA HELLAS !!! /=\

Rispondi
UGO 65

Di Francesco è un tecnico finito ormai da qualche anno.Gli esoneri da Sampdoria e Cagliari,squadre poi che si sono salvate,parlano chiaro.Difra inoltre ha sempre avuto squadre piu’ forti dell’attuale Hellas,ergo non aveva possibilità di salvezza.E’ uno zemaniano e come Zeman ha i fallimenti nel sangue (Zeman ha fatto solo bene con Foggia negli anni 90 e Pescara 10 anni fa….ma aveva degli squadroni).Il Verona è una squadra che Setti scarnifica all’inverosimile,ormai ci siamo abituati.Vietato sognare,lo disse chiaramente alla Gazzetta dello Sport dopo aver vinto a Bergamo con Toni e Iturbe….non lo scordero’ mai,e da quell’intervista mi sono detto che fino a quando il Buffone resterà alla guida dell’Hellas non rinnovero’ piu’ l’abbonamento.Ho bisogno di sognare,quando sono tra le cosce di mia moglie,quando vedo l’Hellas…non chiedo di piu’.Ora arriva un nuovo allenatore con una squadra piu’ debole di quella dell’anno scorso,che era piu’ debole di quella dell’anno prima,e con il morale sotto i tacchi per le tre sconfitte.Temo che si farà la fine che fece il Verona di Delneri,dopo due anni di vendite,allora come oggi.Spero di essere smentito dai risultati,ma in cuor mio dopo la Roma penso che saremo ancora a zero.

Rispondi
Martino

Che che se ne dica una colossale sega…se non fosse per i riscatti obbligatori del ceco, di Magnani e di Ceccherini avremmo speso meno di una neopromossa.

Rispondi
Martino

Per trattenere Juric la società avrebbe dovuto soddisfare le sue richieste in sede di mercato, perciò le due questioni sono collegate. Juric era anche garante del progresso tecnico della rosa.

Rispondi
LuckyHVR

mah…bastava offrire a juric mezzo milione piu del torino e vedi che restava…..mercato o non mercato….

Rispondi
Martino

Juric ha sempre detto che anteponeva le ambizioni sportive a quelle economiche, infatti ha iniziato subito a lamentarsi anche di Cairo perché non è stato di parola.

NIKE

Juric è andato via perchè da singo croato ha capito benissimo che il suo ciclo a Verona era terminato dopo aver spremuto i giocatori come limoni

Martino

Per tenere Juric avremmo dovuto: riscattare DiMarco, rinnovare a Zaccagni assecondando le sue richieste, rinnovare a Silvestri, rinnovare a Udogie, acquistare Ilic, prendere un centrocampista valido da alternare a Tameze, prendere un’altra punta. Solo Lovato sarebbe stato sacrificabile, visto che non sembrava entusiasmare poi tanto il tecnico croato. Il bello è che, paradossalmente, per accontentare Juric avremmo probabilmente speso circa la stessa cifra spesa per approntare la squadra di quest’anno con mille incognite.

Rispondi
Martino

Non sono affatto d’accordo, ma proprio per niente. Continuo a ricordarvi che Cairo gli dà solo 100mila euro in più rispetto a quelli che gli ha offerto il carpigiano per rinnovare. Capisco che siate delusi, che speravate di aprire un ciclo con Juric, ma adesso evitiamo di attribuirgli connotati negativi che non gli appartengono.

Rispondi
Martino

Che cazzo dici???? L’offerta di rinnovo presentata a Juric prevedeva 1.8 milioni, mentre al Torino ne prende meno di 2.

alessio caporali

porta pazienza fa casino con i numeri perchè sta sgranando il rosario

Martino

Allora, visto che secondo te io non ho ragione perché scrivo dati di fatto, ma voglio la ragione ad ogni costo, cerca come faccio qualche articolo anziché fare ironia da oratorio, per rimanere in tema religioso. Smentiscimi con estratti di articoli o link consultabili per una volta, esattamente come fa Simone, col quale sono perennemente in antitesi, ma merita di essere preso sul serio perché non si comporta da pagliaccio come qualcun altro.

Martino

Non mi risulta non l’ho letto da nessuna parte.
https://www.larena.it/argomenti/sport/hellas-verona/juric-addio-hellas-va-al-torino-1.8690908

Qui si parla di entrambe le cifre mettendole sullo stesso piano e, anzi, si paventava un’offerta di 1,9 milioni da parte del vostro presidente. Come sempre toppate anche quando vi focalizzate sulle virgole di un discorso che ha dei contenuti un po’ più ampi. Il discorso è che Juric non è andato per la grana. Mettetevela via.

Jordan

Tegnemo sempre presente che el giron de ritorno de Juric l’era da profonda serie B e che squadre ultime all’andata le sa salvà nel ritorno.

Rispondi
RH

Paradossalmente, anche facendo più che schifo, prendendo solo il girone di ritorno ti saresti salvato comunque. Molto più per demerito altrui che per merito. Io avrei comunque cambiato juric, ormai aveva dato tutto e non aveva più stimoli. Sicuramente però non avrei preso difra

Rispondi
Martino

Io invece l’avrei accontentato anche a costo di andare sotto di un paio di milioni. Juric è uno dei pochissimi tecnici in Italia che lavora sulla squadra e sui singoli calciatori allo stesso tempo. Li fa crescere, lima i difetti, li motiva. Un altro è Italiano, poi Sarri, De Zerbi…sono davvero pochi.

Rispondi
Martino

Se il sacro furore e l’agonismo del Verona si spengono dopo marzo lo dobbiamo alla mancanza di obbiettivi stagionali e di progettualità a medio termine. I calciatori non si rompono più il coolo quando la salvezza è ormai in tasca e quando sanno che il carpigiano sta già trattando le loro cessioni. Il ceo era nella situazione dopo l’exploit dei primi anni. Zero obbiettivi oltre alla salvezza, perciò facevano gironi d’andata ottimi e gironi di ritorno da retrocessione.

Rispondi
Martino

Dimmi quando la società ha preso decisioni che non dessero adito a un ampio ventaglio di interpretazioni. Si allargano i quadri dirigenti e si restringe ancora più all’osso la comunicazione con la piazza. Un paradosso alienante.

Rispondi
Martino

Stravagante la gestione di alcuni calciatori. Tameze sembrava dovesse essere la riserva di Hongla (assurdo), Bessa mai chiamato in causa nonostante l’indiscusso spessore tecnico del brasiliano, Kalinic relegato alla panchina dopo una partita nonostante fosse stato indicato come perno d’attacco per tutta l’estate. Mah…

Rispondi
Sick boy

Si ma kalinic ha fatto pena anche con la cremonese.Svogliato a dir poco ogni volta che si era visto in campo. Bessa mai stato imprescindibile,a parte con Pecchia. Forse si,Tameze strano. Aggiungo anche le panchine di Magnani e Cancellieri, ma non da giustificare un esonero dopo 3 giornate. Avrei aspettato Salerno, adesso secondo me si rischia veramente di ripartire da zero,e non solo in classifica.

Rispondi
Martino

Si ma Bessa era quantomeno una riserva con Juric, lo metteva dentro con criterio, soprattutto per provare a mantenere il possesso. Kalinic è finito da anni, non è che l’amichevole contro la Cremonese abbia cambiato le gerarchie. Lo responsabilizza per un mese e mezzo e poi di botto lo mette in panca. Di sicuro i “senatori” del Verona si sono lamentati con D’Amico.

Rispondi
Bomber

La verità le che el Difra, la volù andar in panchina con la so felpa personale grigia , trasgredendo a le regole scrite sul contrato . Da quà e scatà l’esonero automatico . Punto.

Rispondi
Martino

Poi anche il fatto che arrivino sempre tecnici neofiti o con l’acqua alla gola è qualcosa su cui riflettere…forse sono gli unici che accettano clausole di riservatezza e penali onerose in caso di mancata osservanza? Lo sfogo di Pecchia alla Gazzetta è abbastanza indicativo…

Rispondi
RobyVR

Riva quei dove “l’obietivo tennico non é importante” ma quel dei schei sì. Cmq anca a mi me piasaria “laorar” un par de mesi e ciapar du miglioni de euri. Seto a Di Grecchio casso ghe ne frega del Verona?

Rispondi
hydro

pecchias el fasea meoi a tasar visto che ga fatto comodo el stipendio, me par che setti oramai i le conossa tutti, per cui se te accetti el posto a quelle condizioni, non sta lamentarte dopo. questo val par tutti anca per gli ex che chiedevano… a no spetta quel el gha vea promesso e dopo non lha mantegnuo.

Rispondi
Martino

Guarda che Setti lo conosciamo bene solo noi che viviamo giorno per giorno il nostro amore per il Verona. I tecnici che vengono qui, all’inizio vedono solo un presidente che sbandiera orgogliosamente di essere un pezzente per i costi che impone la Serie A.

Rispondi
hydro

allenator che nol va mia a informarse prima de accettar un incarico non lho mai visto. se non el le fa allora non le mia massa in bolla, credo che lo femo tutti prima de accettar un qualsiasi laoro de verificar in che anbiente andemo.
comunque va te levo ogni dubbio, setti non le mia la prima societa dove l ha messo le mane fasendo danni, i ghe ne sa qualcosa qua bologna.

Rispondi
Martino

Perché gli allenatori secondo te hanno informatori in ogni piazza, consulenti sempre preparati, procuratori sul pezzo che fanno l’interesse dei propri assistiti in ogni situazione? Nel calcio c’è tanta rivalità e tanta falsità. Difficile che un tecnico che si stava dedicando anima e corpo ad.un altro progetto possa raccogliere tutte le informazioni giuste. Se fosse così, dimissioni ed esoneri sarebbero rarissimi.

hydro

cari difensiri dell’omuncolo sio contenti adesso? 3 giornade le dura , poro di francesco, no lè che el me stesse simpatico , ma farghe pagar tutto a lu, le na prtesa per il culo, te ghe lasa na squadra de macerie e adesso sa pretendito che magicamente un simerone panchinaro al cagliari el vegna qua e abracadabra el fracasse come un forsennato dopo gnanc un mese de hellas?
dubito che anca juric ( e son stuffo anca de mominarlo) el ghe lavaria fatta con sta rosa

Rispondi
Alberto

Adesso bisogna inventar un nome novo par fondar i nomi de Tudor/Di Francesco/Grosso/Pecchia….
Qua se ne zonta sempre uno, el diventa sempre più complicato…par fortuna che Juric l’ha fato ben, sennò ghera anca quel..
Che tra l’altro appena arrivà ghera za ci nel dubbio aveva coniado “Jurgrecchia”..dopo non ha avuto seguito 🙂
E zo goti..nel dubbio…

Rispondi
RobyVR

“TUDOR SI MERITA LA STESSA CHANCE DI JURIC”, Vigo, serve un altro post da un par de mesi, el se le merita anca lú

Rispondi
zz

Ahahhahah, giusto!
L’importante è che non diventi “TUDOR SI MERITA LE STESSE CHANCES DI DI FRANCESCO”…

Rispondi
Andrea

Umanamente, mi dispiace molto per difrancesco,che reputo una brava persona prima di tutto,e anche se ultimamente i risultati sono più che scarsi, eino che sa molto di calcio. I responsabili siono questi giocatori,fanno primi tempi buoni,poi prendono gol incredibili. E meglio che gunter e compagnia si facviano un bell esamino di coscienza, salvo solo magnani, ilic, faraoni ieri, per il resto vediamo cosa fa tudor

Rispondi
alessio caporali

se non vado errando dopo la cessione dello Zac qualcuno aveva asserito che stava in naftalina a sgranare rosari fino a maggio… ma si vede che quando le robe le va mal salta fora tuti a far “festa&polemica”……………….

Rispondi
Martino

Coglione multinick, “Amarone” lo utilizzi solo per istigarmi? Quale pseudonimo usi quando parli del tuo chievo? Fallito.

Rispondi
Martino

Avevo anche detto che mi sarei riservato di tornare per qualche commento qualora fossero ripartiti i blog. Come vedi sono coerente fino in fondo. Comunque non temere, dopo la girandola di eventi di ieri non ho più nulla da dire se non augurare di nuovo un buon campionato anche a te, che mi detesti senza motivo e senza conoscermi. Ciao, caro affine (?) di tifo.

Rispondi
alessio caporali

…qualche commento qualora fossero ripartiti i blog. Come vedi sono coerente fino in fondo… non ti detesto e non ho multi nick, dico solo che quando ti alteri e devi avere ragione a tutti i costi perdi l’uso della ragione ed il dialogo va scemando… ecco in quei frangenti non ti sopporto, per il resto rispetto le tue opinioni, io molte non le condivido

Rispondi
Martino

Non mi rivolgevo a te evidentemente. Se rispondo sotto un commento di tal “amarone” evidentemente rispondo a lui. Se gli rispondo con questo astio è perché l’utente in questione ha ingaggiato una guerra personale con me da novembre 2020. Mai visto prima di allora, esordisce insultandomi. Io vorrei essere in disaccordo con qualche tua opinione ogni tanto, il problema è che non hai vere opinioni. Scrivi solo per provocare e dissentire in modo maleducato. Non sei una persona in grado di dialogare.

Rispondi
alessio caporali

di solito sei tu che insulta la gente quando non la pensa come te, ma se ti piace vai pure avanti così, sul fatto che io abbia opinioni vere oppure no, oppure sul fatto che scriva solo per provocare è soggettivo e le tue considerazioni lasciano il tempo che trovano… prova a mettere da parte la tua rabbia nei confronti del mondo e magari le gente non ti tratterà più come un troll

Martino

Smettila di lanciare accuse infondate per favore. Sei tu che mi attacchi qua e anche sull’altro blog da più di un anno perché non faccio parte della claque del carpigiano. Comportati da uomo invece di piangere non appena ti si risponde ad armi pari. Chiami troll uno che scrive qua da quasi 10 anni mentre tu sei comparso molto dopo. Tutto ciò è ridicolo.

Andrea

Si continua a parlare di juric, per me è storia vecchia, stantia, ha 3 punti perchè la salernitana li ha graziati, e poi ne hanno fatti 4, ma potevano anche perdere. Mandare via difrancesco dopo 3 giornate,in cui se veloso non si faceva espellere stupidamente, e kalinic, fratello di dicarmine,non mandava sulla traversa un gol che le fasea anca me nono co la benda, se con l inter il fenomeno di dawidovicz marcava il suo, che gli ha fatto 2 peri, se simeone col bologna la buttava dentro, non staremmo a parlare di difrancesco come se fosse un fallito. Allenamenti blandi???? Il gioco di questo allenatore si è visto, un bel gioco, piu in profondita e senza possesso palla asfissiante come quello di juric, ma secondo me più bello ancora. Ma qua non c e tempo x fare assimilare il gioco, qua si deve essere x forza come juric, che ha alzato il muro del pianto anche a torino. Potevano aspettare la partita con la roma, con grosso neanche se andavamo in c lo cambiavano, e con questo sopo 3 partite via, anzi, due partite, la felpa che aveva diceva gia tutto. Auguro a difrancesco di poter riprendersi, visto il periodo nero, i soldi va ben sono importanti, ma c è anche una carriera,una dignita dietro, e mi auguro che il torino si becchi 4 peri qua, così sentiamo piangina se dice che abbiamo una squadra migliore della sua. A sentire il ds, che ha detto che gli obbiettivi non collimavano più, me vien da ridar, quando lo hanno preso avranno parlato, non credo difrancesco abbia contestato obbiettivi, sono scuse,ma aspettiamo se parlerà anche difra

Rispondi
Martino

Tutte le partite partono da 0 a 0 e si può anche perderle, ma se fai 4 gol stravinci ed è una prova di forza. Discorso incomprensibile. Io leggo solo tanta amarezza e riprovazione nei confronti dell’artefice delle due salvezze precedenti. Quando poi leggo che se Veloso qua, se Dawidowicz là, se Kalinic giù e se Simeone su…mi cascano proprio le braccia. Allora anche il Torino potrebbe essere a 9 punti se nelle due partite precedenti alcuni calciatori non avessero sbandato. Questo è doppiopesismo da tifosotti orbi con l’anello al naso. Dispiace per Di Francesco perché a livello umano è sicuramente una delle migliori persone che abbiano mai avuto l’onore e l’onere di allenare il Verona, ma questo non significa che sia giusto colpevolizzare i calciatori e denigrare il tecnico che ti ha permesso di crescere tanto un due anni.

Rispondi
Andrea

Si vede che tu non hai visto la partita con la salernitana, dove nel primo tempo poteva finire benissimo 2 a 0 per loro, e hanno fatto 4 gol sfruttando il contropiede, con una squadra tra l altra ultima come noi in classifica. Hai mai visto veloso farsi espellere? Altro che anelli al naso, non ho detto che difrancesco fosse l ideale per noi, ma l hanno scelto loro, dopo aver sondato tudor e altri,e siccome qui tutti dicono che scimmiottava il gioco di juric, mentre doveva fare il SUO di gioco, adesso che aveva cominciato, e si vedeva, lo hanno esonerato. Il calo nel secondo tempo lo ha visto anche difrancesco, ma x cambiare gioco ad una squadra ci vuole un attimo di tempo, e di assimilare qualche schema diverso. Potevano aspettare un paio di partite,questa è una umiliazione per un allenatore, vedremo con tudor. E ricordati che per me non esiste solo juric, certo, l anno scorso salvi dopo il girone di andata, ma un girone di ritorno da serie b piena, quindi non osanniamolo troppo, personalmente i lamentoni, pagati lautamente, e che ben pagati se fanno il loro mestiere sembrano dei fenomeni, non li ho mai sopportati. Ha fatto quello che doveva fare, stop..anche bagnoli l anno dello scudetto aveva toppato le prime partite, poi abbiamo vinto uno scudetto. Su zaccagni, ben contento sia andato a fare il blogger a roma, domenica comunque ha fatto pena, calabria non gll ha fatto vedere palla

Rispondi
Andrea

E un altra considerazione volevo fare, rivolta soprattutto a chi criticava difrancesco, dicendo che non faceva il suo gioco, ma voleva imitare juric. Il gioco di difrancesco lo abbiamo visto, a sprazzi, ma si e visto chiaramente, con tagli di campo piu veloci, meno possesso sterile, piu offensivo, anche molto più fragile in difesa, ma assimilare schemi diversi non si fa in un giorno, serve tempo, e setti e d amico questo lo sapevano, quindi giusto che paghino lo stipendio a difrancesco, anche per questo potevano aspettare 2 o tre gare, la china presa non era catastrofica, la iuve è a un punto, allegri non è stato esonerato. Son contento perchè rientra in scena anche mazzarri, così faremo un lacrimatoio comune, juric e mazzarri, manca conte par tor un bel brenton

Rispondi
Andrea

Anca se ghera zac, ieri perdevi lo stesso, infatti alla prima con la lazio non ha fatto niente e preso due peri. Voleva a tutti i costi andarsene,amen, vedaremo comunque se al bloggher la curva laziale la le perdona come noialtri el giron de ritorno l anno scorso.Non per difendere difrancesco, ma per me è successo qualche problema nello spogliatoio, almeno con la roma potevano tenerlo, e invece via subito..pagado comunque

Rispondi
Me piase la birra

Di Francesco aveva dichiarato Zaccagni fondamentale e e al centro del progetto e per questo da non vedere assolutamente…. sicuramente avrà mandato a quel paese setti e di conseguenza esonero. Altrimenti non mi spiego perché cacciare il mister dopo le prime due partite abbastanza positive e la terza (senza Zaccagni) anonima

Rispondi
Mir/=\ko

Ma figurati… E secondo te una eventuale discussione, anche furibonda, tra presidente e allenatore, avrebbe portato Setti ad esonerare un collaboratore appena assunto, da un milione netto a stagione? Stiamo parlando di Setti, non di Preziosi o Zamparini ai tempi del Palermo! Dai su, chissà quale clausola contrattuale ha permesso al Carpigiano di lasciare a casa Di Francesco.

Rispondi
Enrico Marchesini

Sei assurdo!!! Prima dici che nessuna lite furibonda può aver spinto setti a tanto, a fronte di un investimento di un milione netto all’anno. Poi neghi l’investimento (dicendo che c’è sicuramente una clausola rescissoria) attraverso un volo pindarico non-sense : sei un mistificatore seriale . Non puoi essere un tifoso dell’ Hellas. Non ci credo neanche se ti vedo in curva ( SUD ) che canti a petto nudo in ringhiera.

Rispondi
Mir/=\ko

Una clausola rescissoria in grado di offrire maggiori garanzie alla società non significa poter lasciare a casa un allenatore contrattualizzato senza corrispondergli un soldo! Ci si rimette sempre quando si hanno due allenatori a libro paga e non si esonera certo per una parola di troppo, visto che ballano una marea di soldi.
Firmato “l’assurdo”!

Rispondi
Me piase la birra

Io rispetto le idee e opinioni di tutti ma mi sembra assurdo che un allenatore firmi una clausola di rescissione dopo tre partite….non ci credo

Me piase la birra

Ma sicuramente una lite furibonda a portato setti a perdere un milione di euro e spenderne altri x Tudor,ma ti ricordo di chi stiamo parlando…..uno come lui butta via soldi alla terza giornata?

Rispondi
Andrea

Per spogliatoio intendo discussioni con i giocatori, non pensavo a setti. Comunque qualcosa deve esserci stato, la vendita di zaccagni prendendo caprari e simeone, secondo me non centra niente, il fatto degli allenamenti blandi, anche questo, parlemo de professionisti che non hanno nessuno convenienza
, specie x la loro carriera, a fare queste figure, quindi magari, sarà difrancesco forse a spiegare

Rispondi
NIKE

Credo che la scelta di Tudor non è nemmeno tanto soddisfacente per il mangiasigari, se è vero che il vice del croato sarà Bocchetti, in tal modo se anche Tudor dovesse fallire ha già pronto il successore low cost

Rispondi
hellasmastiff

imputo infine a difra l’intensità degli allenamenti blandi rispetto a quelli di juric che li faceva scoppiare….. e la difesa a zona mentre juric marcava uomo contro uomo altro fattore determinante per la sua andata via……. in sintesi come ha fatto montella potrà allenare da oggi in poi solo in turchia romania polonia e poco altro…….. bye bye difra……… manco mal far subito il cambio…….

Rispondi
Mir/=\ko

Chi ha voluto Di Francesco alla guida del Verona? Hongla chi lo ha portato? Chi ha scelto di sostituire Zaccagni con Caprari? Chi ha rinnovato il contratto ad un fragilissimo Veloso? Ridimensionerei di parecchio anche l’operato del del DS D’Amico, che evidentemente soffre (?) l’assenza di un allenatore “particolarmente illuminato” come Juric, le cui ottime competenze (lo si era capito) spaziano anche oltre il campo di allenamento e l’insegnare calcio. Forse assecondare Juric, avrebbe avuto costi più o meno simili agli attuali… Già a gennaio dovranno mettere mano alla rosa che ha un centrocampo fragile per la serie A.

Rispondi
Leo

Di Francesco non era da prendere, ma nemmeno da esonerare dopo 3 giornate.
E’ la prima volta che ho la sensazione che si sia agito un pò alla cazo

Rispondi
RobyVR

L’è come con le done, boni tuti de èssar morosi quando te la svoltoli in meso al prà e ognuno a casa sua. Dopo te ve a convivarghe e pol èssar che dopo tri ciavade ma tante rotture de cojoni te la moli. Comunque se vedea chiaramente che Di Grecchio nol podea ciapar in man na squadra disegnà sula misura de Iuric e gnan che el podesse far vagamente conto sull’intensità, massa abituà a risolvar le partie sul solo tasso tennico. Solo i saoni dela società Verona i podea pensar che el fusse adato.

Rispondi
Mir/=\ko

Certo che Di Francesco è un tantino sfortunato e purtroppo è piombato in un vicolo cieco. Per me resta un tecnico molto bravo ma deve allenare una rosa perfetta per il suo gioco Zemaniano che richiede una qualità decisamente maggiore rispetto alla povertà tecnica a cui è obbligato il Verona.Tudor, attento e moderno difensivista, appare più vicino alle caratteristiche di un club che deve salvarsi, anche all’ultima giornata. Pertanto sono d’accordo con chi plaude Setti per questa scelta seppur tardiva, che già andava fatta coraggiosamente dopo l’addio di Juric. Tudor in giro per l’Europa nn ha raccolto solo forzate dimissioni o esoneri cocenti. Ha fatto vedere anche buone cose. Auguri Tudor!!

Rispondi
RobyVR

Mah… me par che Tutor el sia abastanza in bola, certo che dopo un mollo come Di Grecchio no dovarea mia éssar fadiga far meo. Son stranamente fiducioso… Spèro de non portar sfiga 😀

Rispondi
Mir/=\ko

Il guaio è che di questo passo non tratterrai mai nessuno. Il prossimo a voler andare altrove sarà Cancellieri oppure Casale… È un vero miracolo, dovuto più alla fortuna che alla volontà di Setti, aver ancora in rosa un giocatore come Faraoni. Se quest’ultimo avesse avuto qualche annetto in meno, lo avrebbero già impacchettato da tempo!

Rispondi
Mir/=\ko

Di Francesco, Tudor, Iachini, Maran, Ranieri, Guidolin, Malesani, Nedo Sonetti, Giovanni Galeone, Aldo Agroppi, Gigi Maifredi, etc etc… Potrebbe venire chiunque, ma se vendi sempre tutto il meglio che hai a disposizione, arriverai prima o poi ad essere una squadra mediocre da retrocessione.

Rispondi
Papo

A malincuore stupenda partita del Torino di juric contro il Sassuolo… purtroppo il top player del Verona era in panchina…

Rispondi
Papo

Abbiamo perso l’occasione della vita che come aveva più volte detto juric era di riportare in alto il Verona….fosse andato in una grande non sarei amareggiato , ma pensare che bastava poco da ancora più fastidio.

Rispondi
RobyVR

Son dacordo con ti e el nervosismo societario con l’esonero de Di Grecchio dopo tri partie l’é la riprova che anca el Strassivendolo el se n’ha reso conto. I vol far el Verona de Iuric sensa Iuric…

Raycharles68

Secondo me ti sbagli: non bastava poco. Juric in una grande non lo vedo (gestire campioni affermati e viziati non mi sembra proprio nelle sue corde), ma ha scelto (almeno nelle premesse) una via di mezzo: Cairo non gli farà acquisti faraonici, ma non credo che gli smonti la squadra ogni anno a caccia della plusvalenza sistematica (Gallo Belotti docet). Qua, invece, la filosofia è valorizzare, vendere e guadagnare, possibilmente a parità di risultato sportivo (il mantenimento della categoria) . La differenza mi sembra bella grossa!

Mir/=\ko

Juric se n’è andato perché ha capito perfettamente che non ci sarà MAI alcun cambiamento nella politica societaria del sign. Setti. Il monte ingaggi è il vero problema ed è il motivo principale che non permette al Verona di consolidarsi. E con Setti il monte ingaggi non sta praticamente crescendo in maniera sostanziale. E sotto una certa soglia di ingaggio ti puoi permettere solo giocatori in declino costante o giovani scommesse. Appena riesci a vincere una di queste scommesse, non la puoi trattenere poiché non puoi competere economicamente con almeno 16 squadre su 20!

Rispondi
Martino

Andrea, sei più tranquillo adesso? Hai visto come gioca il Torino? Veloso che si fa espellere forse è un segnale avverso alla guida tecnica di Di Francesco…che ne dici? Aspettare invece non aveva senso. Menomale che stavolta hanno deciso di svoltare velocemente. Avrebbero dovuto dimostrare riconoscenza a Di Francesco tenendolo per altre tappe di campionato? Perché? Questo è il calcio di Serie A, ed è spietato. Dispiace per DiFra se gli viene l’esaurimento, ma mi dispiace molto di più per il mio Verona.

Rispondi
Andrea

Se leggi bene, ho detto che potevano dargli due partite comme possibilità, non ho detto che difrancesco fosse l ideale, quindi bisogna leggere cosa si scrive. Secondo: se al posto di kalinic ci fosse stato piaca, adesso non saresti a zero. Terzo: se veloso, il che non credo assolutamente, si fa espellere x mandare via un allenatore, non ci credo neanche se lo vedo. Quarto: se il torino ha vinto, e meritato di vincere, non vuol dire niente. Il gioco di juric lo conosciamo,intanto uno si è gis stirato, ed aspettiamo il girone di ritorno. Juric non ha ancora fatto una semifinale di champions, e x me potevi offrirgli anche il dopoio del torino, ma lui voleva andarsene, come zaccagni del resto. Non voglio difendere difrancesco, ma una seconda possibilità si poteva dargliela, con l inter hanno giocato un tempo benissimo, poi calavano nella ripresa, questo lo ha visto anche difrancesco credo

Rispondi
Martino

Mai scritto che Veloso abbia premeditato di farsi espellere per mandare via il tecnico, dubbio che invece mi rimane ancora sul gesto eclatante di Rafael contro il Frosinone. Anche perché l’espulsione a Veloso è stata piuttosto generosa e iniqua nei confronti del Verona, che avrebbe potuto beneficiare di un’espulsione precedente per uno del Sassuolo. Intendevo dire che presentarsi con questa ansia e irrequietezza alla prima di campionato secondo me è sintomo di insofferenza nei confronti della situazione che si stava creando. Di sicuro non è stato un bel viatico per l’allenatore che un calciatore tenace ma esperto e corretto come il capitano abbia esordito con quella tensione.

Rispondi
Jes

Scusa ma Rafael ne ha sbagliate a bizzeffe di uscite qui a Vr..
Se non ha giocato in nessuna altra parte dovè andato dei limiti li ha e fin troppo chiari

Rispondi
Martino

Per quanto riguarda Juric non stai facendo altro che confermare ciò che ritengo ovvio e che continuo a ripetere: non è andato per soldi, ma perché il Verona con questa proprietà non può avere alcuna ambizione e rischia solo di indebolirsi ad ogni finestra di mercato.

Rispondi
Mir/=\ko

La politica del Verona è tutta racchiusa nell’affare Juric e nei suoi sostituti… Nell’affare Zaccagni e nella scelta del suo sostituto. È logico e fin troppo prevedibile incorrere nell’annata in cui la fortuna smette di tenerti per mano. E questo campionato sta dimostrando di avere caratteristiche nefaste. La colpa è solo della società. Non della sfortunata.

Rispondi
Raycharles68

E, ti dirò, lo ha fatto anche con un tocco di originalità nientwbmale: arretrandolo e accentuando. Gran bella sorpresa secondo me…per quello che ha fatto vedere oggi è da considerare una risorsa importante. Onestamente non l’avrei mai detto

Rispondi
Martino

Caporali, le mie “considerazioni”, come le chiami tu, sono dati di fatto che espongo in modo neutro, suffragati da fonti giornalistiche che pazientemente cerco, copio e incollo. Tu non hai mai fatto nulla del genere. Per partito preso hai deciso che avesse ragione Marchesini quando ha scritto, senza informarsi e sbagliando, che la cifra dell’offerta di rinnovo a Juric fosse lorda. Penso che nessuna persona di buon senso abbia dubbi su chi, fra me e te, debba godere di un minimo di credito. Per me puoi anche continuare a lagnarti del mio carattere e a scrivere sciocchezze per tentare di screditarmi. Sei tu che ti squalifichi, non io.

Rispondi
alessio caporali

vai tranquillo per la tua strada che se sei convinto non sbagli mai… ora deponiamo le armi che è ora della partita! DAIIIIIIIIII

Rispondi
Martino

Godo infinitamente! Questa squadra può mettersene tranquillamente 3 dietro. Ora abbiamo la dimostrazione plastica che lo spogliatoio era insofferente nei confronti di Di Fra. Spirito completamente rinnovato. Tenacia e lucidità da vendere. Ottimo che la dirigenza abbia assecondato i senatori della rosa questa volta, anziché spedirli al Levante. Forza Gialloblù!!!

Rispondi
Andrea

Questa squadra non è assolutamente scarsa, anzi, alla faccia di tante cornacchie, che alla fine del primo tempo già avevano cantato il requiem! Caprari migliore di zaccagni, non avra lo strappo, ma vede la porta ed ha colpi da assoluto campione. E sempre forza hellas, squadra forte, e anche hongla per me, diventerà importante

Rispondi
hellasmastiff

IGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGORIGOR!!!!!

Rispondi
 

Rispondi a Andrea Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code