Torna al blog

ECCO PERCHE’ PENSARE ALL’EUROPA E’ UNA STUPIDAGGINE

Bisogna essere realisti. Stavolta più di sempre. Il Verona è una buona squadra, non direi ottima, forte per lottare per la salvezza, non certo adeguata per altri discorsi. Non adesso almeno. Non senza qualche rinforzo mirato. Genova ci restituisce la dimensione vera dell’Hellas. Lasciamo perdere ogni volo pindarico, le classifiche di un mese fantastico, lo stato di grazia di Simeone e Caprari. I conti si faranno alla fine e, lo ripeto sino alla nausea, solo dopo aver conquistato la salvezza. Semmai ci sarà spazio a qualche sogno, lo potremo fare solo dopo aver conquistato 40 punti. La salvezza e solo la salvezza è l’obiettivo e se riteniamo che battere la Sampdoria sia facile ci sbagliamo di grosso.

La partita di oggi è solo un fisiologico stop. Ci sta. D’Aversa è un allenatore ostico, ha preparato bene la partita, ha lasciato che il Verona facesse il suo gioco, lo ha colpito nei suoi punti deboli. Un paio di critiche per Tudor.

Non capisco questo ruotare continuo dei tre di difesa. Non credo sia salutare per giocatori che hanno già dei limiti tecnici e che devono trovare nell’adattamento e nell’abitudine della posizione la loro certezza. Ci sono distanze, movimenti, il semplice rapporto con il compagno di reparto che non possono continuamente essere messi in discussione. Non mi sono mai piaciuti i giocatori polivalenti. Non ci credo. Quando si ruota troppo una rosa e non ci sono ruoli definiti c’è sempre un po’ di confusione. Poi, ovviamente, ci può essere qualche emergenza e qualche giocatore sacrificato ma deve essere appunto un evento straordinario.

La seconda critica è sulle sostituzioni. Non è facile, me ne rendo conto, per il semplice fatto che noi non siamo a conoscenza di tutte le sfumature, dello stato di salute dei giocatori e di come l’allenatore sta vedendo dal campo la situazione in quel momento. Però c’è anche un’evidenza. Lasagna è stato inutile, Cancellieri forse poteva essere inserito prima, mentre l’uscita dal campo di Tameze ha lasciato praterie a loro.

La sconfitta è stata meritata e da quando è arrivato Tudor è la prima volta che succede. Credo ci faccia anche bene. Sono certo che già martedì sera contro rivedremo il Verona dei pirati dare l’assalto al vascello dei sardi.

62 commenti - 2.280 visite Commenta

Davide

Carissimo ViGHINI sono al 100% d’accordo con la sua analisi. Penso non manchi nulla . Aggiungerei che a Marassi il filtro di centro campo sia mancato da giocatori che solitamente fanno bene . TAMEZE. Escluso in questo caso . Forza Hellas

Rispondi
PAOLO ZANETTI

A dir la verità ruota i tre che gli piacciono in difesa. Davidone ormai ha una carica che potrebbe fare Messi, con scarsi risultati perché non è un centrale difensivo. Oggi è stato imbarazzante, non ha fatto danni concreti ma non era mai in posizione e spesso lasciava canali importanti. Ma nessuno lo dice. Perché criticare davidone è impossibile. Il Ceccherini è sempre lui . Buone cose e altre così così. Gunter ci è costato sette gol. Sutalo chi l ha visto e perché è stato preso. Casale fa cose buone ma errori tattici importanti. Cetin e Magnani stanno subendo una umiliazione assurda. E non possono dimostrare il loro valore. Cetin non l’ ha mai fatto, Magnani ha subiti un gol da lapadula l anno scorso e poi non gli ha fatto più gol nessuno. Perché non e’ mai considerato? Ma Tudor capisce qualcosa di calcio? Non ne sono così sicuro. Oggi la difesa più logica per il turno over era Magnani affiancato da davidone e casale……I GRUPPI NON CRESCONO se non sono coinvolti tutti. E juric era un maestro nel farlo, questo nemmeno un bidello.

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Oggi ero dietro la sua panchina. A parte brontolare sempre con l arbitro e parlare un po’ con bocchetti (che non è guardiola ma siamo lì) non ha dato un solo suggerimenti sensato alla squadra. Mai. Alla fine, sconfitto, ha attraversato il campo senza degnarsi di salutare alcuno ed è andato negli spogliatoi. È questo di cui abbiamo bisogno? In sei mesi distrugge tutto. Parola mia.

Rispondi
El Brune

Sono assolutamente d’accordo con gli atri utenti; il buon Tudor ha avuto la fortuna che all’inizio la squadra era palesemente contro l’allenatore e quindi bastava solo cambiarlo per avere più grinta e voglia in campo. Tatticamente secondo me non vale granché ne nelle sostituzione durante le partite ne in quelle che riguardano gli infortunati: Casale che sostituisce Lazovic non sta né in cielo né in terra per esempio

Rispondi
Daniele fasoli

Voglio solo dire che ognuno dobbiamo fare il nostro mestiere e se tudor ha pensato così lui sa cosa possono dare i suoi ragazzi ed è giusto così la sampdoria ha fatto gol su dormite dei giocatori del Verona ed io che ho visto la partita loro ci hanno creduto più di noi e la sconfitta è meritata punto e basta ora c’è il cagliari

Rispondi
hydro_76

per arrivar in europa biogna arrivare 7mi sia come rosa che come societa, che come ambiente.
bene davanti abbiamo le sette sorelle, inter, milan, napoli, juve, lazio, roma, fiorentina, poi l’atalanta. poi ci sono le altre blasonate, le vecchie decadute, bologna, samp, genova, torino, che magari non hanno i soldi delle altre, ma di sicuro investono belle cifre ogni anno. ecco pronti via abbiamo na decina de squadre davanti.
non è forse meglio tentarse la coppa italia? che mal che vada son 3 partite difficili al posto di 8 parite in posti mai visi con il rischio de pagar lo sforzo in campionao e anche a livello inforuni?

Rispondi
NIKE

Tudor più che la partita di oggi ha pensato a quella di martedì e i risultati si sono visti, speriamo che non gli va male anche la prossima perchè oggi ha cannato formazione e cambi

Rispondi
Mir/=\ko

Una rosa che non ha in panchina cambi adeguati alla categoria, non solo non può pensare all’Europa, ma deve sempre guardarsi le spalle. Purtroppo a centrocampo Tameze non ha un alterego (Hongla non pervenuto!) e non lo hanno nemmeno i vari Faraoni e Lazovic. (Ruegg?) In difesa poi, il livello qualitativo è stato, campionato dopo campionato, via via ridotto. Il DS, a mio giudizio fin troppo sopravvalutato, deve inventarsi qualcosa a gennaio, con cessioni ed acquisti non solo ben mirati, ma soprattutto utili!!!

Rispondi
Leo

Leggo quel che scrivete alla seconda sconfitta di Tudor.
Non mi stupisco più, sia chiaro, ma ci si rimane sempre di cacao.

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Io non lo dico alla seconda di Tudor, lo dico da quando è arrivato. Non sa gestire il gruppo e non ha portato nulla di nuovo sul piano tattico. Poi gli elementi a favore da quando è arrivato sono stati spesso determinanti. 11 pali avversari…se solo la metà fossero stati gol avresti 5-6 punti in meno. Utilizza sempre e solo 12-13 giocatori e la mossa di Davidone ieri centrale se l’avesse fatto un’altro allenatore l’avrebbero mangiato vivo. CHIUDO: LA SQIADRA E’ FORTE PER SALVARSI, SEMPRE CHE IL GIGANTE IN PANCHINA NON ROVINI TUTTO.

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Le uniche stupidate del blog sono le tue che dimostri di conoscere due o tre parole d’italiano (vino pagliaccio e poco altro).
Non capisco perché uno non possa esprimere il suo parere contro quella che oggi è l’opinione comune: che Tudor sia un grande.
Io evidenzio cose che colgo e che potranno essere smentite in futuro. Ma le colgo.
Come il ponte di Genova caro Jolly (sempre che tu sappia dov’è Genova e cosa è successo al ponte, purtroppo). Se qualcuno avesse colto segnali forse non sarebbero morte tante persone. Qui parliamo di calcio, quindi non c’è paragone. Ma io ho le mie sensazioni, a volte anche avallate dai fatti, e le esprimo. Senza offendere altri utenti e partecipando ad un dibattito che se le persone non fossero come te potrebbe essere di confronto.

Rispondi
ARTURO

Ma scusa non sono quasi gli stessi giocatori che lo scorso anno ogni partita si sentivano dire che erano scarsi? Mi sembra che ci sia gente che vive ancora su Juric , che si trova dietro di noi in classifica nonostante a luglio avesse dichiarato che non aveva mai allenato una squadra così forte come il Torino. A noi bastano 38 punti e i bilanci in ordine perchè quest’anno ne vedremo delle belle.

Rispondi
uolly

Spero che sia gente pagata per animare un blog morto e sepolto perché non ci sono altre spiegazioni…

Un po’ come quando c’era Wallace e il mitico Mirko che a quanto pare ha strappato un contratto a tempo indeterminato

Rispondi
Bomber

Della serie ( Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione e ho visto i raggi B balenare nel buio alle porte di Tannhauser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia. È tempo di morire.) ARMAGEDDON ( L’ Apocalisse è imminente)

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Nessuno parla di Apocalisse. Ritengo corretto però esprimere il proprio parere non lesinando critiche avventate ma supportate da fatti. E i fatti sono che Tudor fino ad ora ha vinto. Quindi bravo Tudor. Se poi vogliamo analizzare tante altre cose che non funzionano, credo sia un diritto farlo. Facile dire sempre bravo o facile criticare sempre. Ci sono cose buone e altre meno. Semplice.

Rispondi
Bomber

Certo , caro P. Zanetti, siamo in un paese libero. Però dir che Tudor non sà gestire un gruppo e che in sei mesi ci porta alla rovina, anca no era ! Più che un libero pensiero, mi sembra una sentenza definitiva che condanna l’imputato alla pena di morte . MI OPPONGO , VOSTRO ONORE .

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Sempre che non ci porti alla rovina……quel sempre che cambia il significato della frase e non lo rende assoluto, soltanto possibile.

Rispondi
celtico

e’ inutile che tu finga di esprimere solo un dissenso.evidentemente segui il Verona da 2 anni perchè tirare così tanta merda a Tudor mascherando la cosa da legittima opinione dopo quanto fatto finora, significa che non hai idea di che cosa sia un allenatore scarso.se pensi di dover vincere lo scudetto,sei in ritardo di 40 anni.oggi il Milan che ne ha presi 3 dal Sassuolo cosa deve dire?ogni partita fa storia a sé.in questa abbiamo giocato male,ma abbiamo comunque mostrato idee.punto.ci rifaremo.esprimere opinioni è sacrosanto,sentenziare minchiate lo è molto meno.

Claudio

Sono d’ accordo con Vighini , però abbiamo due laterali intendo Lazovic e Faraoni che non possono tte le volte perdere palloni così a centrocampo, con la squadra sbilanciata in cerca del pari, i due gol presi x colpa loro purtroppo, si poteva pareggiarla con dei cambi anche fatti diversamente da Tudor.

Rispondi
Andrea

RISPOSTA PER PAOLO ZANETTI
fare affermazioni come le tue, vuol dire avere la memoria non corta ma cortissima. Juric, dopo aver detto che bessa e pazzini erano gli unici da a, poi alla fine ha attuato un vero e proprio stalking calcistico ai danni di Pazzini, relegandolo in panchina con scuse stupide, tipo che non aveva piu la gamba da a, certo, se uno pretendi ti faccia da attaccante e difensore, salvo poi dire, a vaso ormai spanto, a gennaio col genoa, dopo un gol fantastico, che si era sbagliato su Pazzini, per non dire di bessa, mai considerato, di cetin, mai giocato, di kalinic, che non ha mai visto campo, pur con qualche acciacco. Ieri abbiamo perso per un calo vistoso di tanti giocatori, da barak, a faraoni, a lazovic, che ha perso un sacco di palloni. Se proprio c è una cosa che non mi convince è perchè non schieri magnani al centro, ad es proverei magnani con dawidovicz e ceccherini, farei rifiatare faraoni, proverei lasagna a destra, ma sono cose che vede anche tudor, dire che fare i punti che ha fatto è una passeggiata, vuol dire che di calcio non ne sai, cancellieri lo ha messo ieri, ma mi sembra che sia ancora acerbo forte, vedrai che magari quando saremo più al sicuro come punti, darà più spazio a tutti, adesso sa che deve fare più punti possibili. Ieri secondo tempo brutto, ma non certo per colpa di tudor. Intanto il torino sta perdendo con la roma, quindi il tuo caro juric è indietro forte, il resto sono chiacchiere da bar

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Andrea, rispetto la tua risposta concreta rispetto a problematiche , dove non siamo del tutto d’accordo, ma in molte ci avviciniamo. Al di la di questo rispetto il tuo modo di rispondere. L’unica cosa che mi sento di dirti, non per presunzione ma perchè è la verità, è che conosco il calcio (materia ostica ed imprevedibile) avendo il patentino B ed avendo allenato per oltre trent’anni giovanili regionali per mia scelta. Non voglio in alcun modo difendere juric. Perchè dovrei, mi ha fatto incazzare tutto l’anno scorso quando preparava la sua uscita con frasi che andavano a far male a giocatori e società. Quindi non è questo. Il fatto che vedo Tudor poco preparato in campo, ieri ero davvero dietro la sua panchina e ti garantisco…il nulla…se non lamentarsi con gli arbitri. L a gestione del gruppo: vede 12-13 giocatori. Non vede Kalinic, Lasagna, Cancellieri, che effettivamente non han fatto granchè, non vede Magnani che a mio avviso è stato utilissimo l’anno scorso e qualche volta anche quest’anno e questo sembrerebbe un errore grave, Temo che quando avrà bisogno di loro, di Bessa, di chi lascerà fuori in mezzo tra i 4 centrocampisti centrali, potrebbero esserci mugugni. e mugugni quando le cose vanno bene passano inosservato, ma quando le cose non vanno hanno un peso diverso. Credo anche non abbia portato nessuna novità tattica, se non Caprari che a differenza di Zac spazia sul fronte d’attacco e diventa imprevedibile. Queste cose non mi convincono, perchè così facendo si perdono giocatori importanti. Nle calcio odierno la gestione del gruppo è fondamentale, Io mi auguro di sbagliarmi e che il Verona, che teoricamente con 19 punti ha al momento tante possibilità di salvarsi, possa fare sempre meglio. Ma non posso non esprimere i miei dubbi. Non mi sembra giusto.
Questa è una chiacchierata con pensieri e riflessioni che possono essere diverse, ma utili a passarci un po di tempo e a crescere come conoscenze e relazioni, anche se virtuali. Grazie della tua risposta educata e adeguata.

Rispondi
Sandrino

Ho 50 anni e di giocatori e allenatori ne ho visti in tutte le categorie che il Verona ha calcato negli anni, con la squadra che abbiamo dobbiamo essere onesti nel dire che a inizio campionato avremmo messo la firma per molti meno punti di oggi, tuttavia la classifica ci sorride un po’ di più e quindi possiamo stare un po’ più tranquilli, dico solo una cosa come ha scritto il buon Vighini, pensiamo una partita alla volta e ogni partita diamo tutto che si vinca o si perda l’importante è dare tutto, poi alla fine si faranno i conti e io sono molto fiducioso. Lasciamo lavorare il mister senza essere troppo critici lui vede la squadra tutti i i giorni e un po’ di turnover ci sta. Poi si sa i tifosi dell’Hellas sono condannati a soffrire altrimenti chi non vuole può benissimo guardare le altre squadre più quotate.
Detto ciò Forza Hellas…

Rispondi
Mir/=\ko

Al di là della classifica attuale molto lusinghiera e delle “consuete congetture offensive” del sign. Jolly, credo non sia una bestemmia sostenere che nel mercato di gennaio devono essere portate a termine “almeno” 3 operazioni in uscita ed altrettante in entrata! Interventi mirati tendenti a fornire alla rosa attuale, alternative valide primariamente in mediana e sulle fasce…

Rispondi
Leo

Questo è assolutamente vero: non sarà facile, soprattutto sbarazzarci di alcuni ossi da brodo. Ma la panchina va rinforzata.

Rispondi
FranzHellas

A me dispiace moltissimo non avere ancora visto all’opera Frabotta, giocatore con molte potenzialità, secondo me, come poteva essere Benassi.
In ogni caso condivido in toto il pensiero di Mir/=\ko…, forse ne basterebbero anche solo due.

Rispondi
Leo

Tribolar l’è nel nostro DNA.
Lamentarse sempre e comunque l’è da borbonici, soprattutto alla luce degli ultimi 2 anni e mezzo.

Rispondi
Mir/=\ko

Ok, allora vorrà dire che sarò “Borbonico”! Se esprimere una opinione, peraltro fondata su fatti oggettivi, (mi riferisco alle assenze croniche di alternative valide in certi ruoli!) significa essere accostati ai popoli un tempo dominati dai Borbone, me ne farò una ragione…

Rispondi
Leo

Sei borbonico nel momento in cui non sai capire che, da 2 anni a questa parte, lamentarsi significa non capire cosa si stia facendo. O pensi di essere il Milan AC? O l’Inda???
Ghe vol anca del coraio era?

Rispondi
uolly

Borbonico e borbottonico.
Sei ossessionato dal mercato, dalle potenzialità delle altre società, disco rotto da anni

Rispondi
Gianluca Dalle Vedove

Quello che mi preoccupa è che non sappiamo gestire, ne le forze ne le partite, non si potrà andare a mille per tutto il campionato con solo 13-14 giocatori su cui fare affidamento…un calo vistoso come l’anno scorso (per gli stessi motivi a mio avviso) quest’anno potrebbe essere catastrofico…
Non so, questi allenatori ultramoderni, saranno anche belli da vedere, valorizzano alcuni giocatori…ma non eccellono in furbizia…
Preghiamo Dio che ci conservi tutti i giocatori chiave in forma e salute valà…

Rispondi
Andrea

Intanto el fenomeno del pianto, che ha detto di mourinho che se è quello di dieci anni fa è contento che sia tornato, se no è uno normale, stasera l è stà purgado ben, parla troppo e male, come faceva qua, siamo sempre 2 punti avanti, e la prossima ha l empoli, vedremo il fenomeno cosa combina. Forza Tudor!!!

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Ma che cavolo vuoi ! Chi ti vuole. Ho giocato anche in c ho fatto la amore con chi ho potuto ho una macchina mi metto i jeans ..etc ma che te frega. Resta nel dibattito se sai cos’è. O se sai solo offendere e pronunciare stupidaggini. Ma ti vuole. Chi ti cerca. Io dirò sempre educatamente ciò che penso, se si dimostrerà giusto bene altrimenti dirò ho sbagliato. C’è la fai a capire o devo riscriverlo in modo diverso? Crociata contro nessuno. Solo cose che per me non vanno. Te lo rispiego? Offendimi pure è l”unica cosa in cui riesci.

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Mi provochi. Ma non ci casco nel tuo giochino infantile. Non ti offendo. Non voglio altro che poter esprimere il mio parere. Io non odio, io critico cose che a mio parere non vanno. Non critico Tudor ma la sua gestione su certe cose.

Rispondi
uolly

Improvvisa crociata contro Tudor per aver perso la seconda partita su 11.
Tastiere fumanti per lamentoni seriali…

Rispondi
Andrea

Tu hai il patentino b, io ho giocato per più di 10 anni, con questo voglio dire che nessuno ha verità in mano, ma non sono daccordo con te sul fatto che tudor non abbia portato un gioco diverso, anzi, e te ne accorgi dai gol che facciamo e da quello che costruiamo come gioco in avanti, ieri se lazovic non sbaglia a raffica, sia in disimpegno, sia davanti alla porta, forse si vedeva una partita diversa. Tudor e molto più offensivo di juric, che invece di mettere pazzini, metteva verre falso nueve , e tameze ala destra, ed e logico che si scopre molto di più, ma dirmi che non vede kalinic o lasagna non corrisponde al vero, sono sempre stato un sostenitore di lasagna, ma ieri francamente i 20 min che ha fatto sono stati il niente, cancellieri pure, quindi i giocatori li vede lui. Juric su sette partite fuori casa ha perso le ultime quattro, ha fatto 4 punti mi sembra, e con una squadra che nel complesso è superiore all hellas, quindi sostenere che tudor non capisce o che ci porterà alla rovina, francamente non ci sta, anzi. La lazio si e presa 4 peri, il milan 3, noi vincevamo, il fatto che tudor protesti è normale, che sia andato fuori dal campo incaxato anche, io vedo comunque un gran gioco, a tratti nel primo tempo li abbiamo surclassati, questo è segno che vi sono idee di gioco ed organizzazione. Se poi gunter li butta dentro da solo, e faraoni perde una palla e segnano in contropiede, quello e un errore del singolo. Adesso forza col cagliari

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Hai ragione. Io nn ho la verità in mano come detto più volte. Esprimo pareri e sensazioni che potranno rivelarsi corrette of errate. Grazie del confronto

Rispondi
bardamu

Dico solo una cosa sulla “querelle” tra un educato critico di Tudor e acerrimi critici di Juric. Non capisco perché debba essere definito “renso” o “lamentone” solo il primo. Vorrei sommessamente ricordare i risultati che ha ottenuto l’attuale avversario in due anni consecutivi. Alla fine di quest’anno vedremo il risultato di Tudor.
Per quanto riguarda la partita ero a a Genova ( ed ho giurato di non andarci più con la Samp: perdere e prendere gli affettuosi applausi degli avversari gemellati mi ha stufato ) ed ho avuto la sensazione che ci fossero un paio, per non dire di più, di giocatori appannati. Soprattutto Barak, che forse, e lo dico senza avere grandi cognizioni di tattica calcistica, è il nostro vero “indispensabile”.
Nessuno tra i tifosi ha capito le ragioni dell’accantonamento di Gunter, soprattutto dopo le parole di Tudor in conferenza stampa venerdì. Mi guardo bene dal muovere critiche feroci al nostro allenatore, ma qualche sua mossa, ogni tanto, spiazza.
Credo, inoltre, in generale, che quando ci avviciniamo all’area avversaria, e lo facciamo spesso, dovremmo tirare di più.
Abbiamo un’alta percentuale realizzativa e questo nasconde il dato dei pochi tiri fatti.
Credo fermamente che sia stato solo un incidente di percorso che può capitare e che ci rifaremo prontamente già martedì.

Rispondi
Raycharles68

La mia impressione vedendo la partita con la Samp è stata quella di un appannamento fisico (forse anche mentale): sempre in ritardo sulle seconde palle, spesso perdenti nei contrasti uno contro uno e diversi errori gratuiti nelle scelte e nei passaggi. È una linea di tendenza che aveva fatto capolino già contro l’Empoli a mio avviso. Forse un po’ di stanchezza o un fisiologico calo di tensione. Ci sta dopo lo sfolgorante rendimento delle ultime settimane. D’altronde dice bene il Vigo: per l’Europa in una stagione lunga 38 partite servono grandi giocatori e rose ampie (con relativi ingaggi fuori portata), non bastano buoni giocatori in grado qualche volta di esprimere appieno tutte le potenzialità, ma che non hanno quella continuità che li avrebbe portati a giocare in qualche corazzata. Comunque c’è da essere contenti, direi: la nostra dimensione è la salvezza con la possibilità di godersi qualche giornata eroica e qualche impresa qua e là. Per nutrire altre ambizioni serve un’altra società rispetto a questa che sta comunque ottenendo i risultati migliori degli ultimi 30 anni.

Rispondi
Mir/=\ko

Infatti: la querelle è tra i cosiddetti “rensi” e gli opposti che appaiono spesso come dei veri e propri pagliacci! Basta leggere i commenti di chi ha coniato il termine “renso” per comprendere appieno il livello della loro interlocuzione. Soggetti a libro paga della loro gretta ignoranza…

Rispondi
PAOLO ZANETTI

La ringrazio signor Bardamu. Io dico solo il mio parere. E non sarò certo quello che un giorno dira’ “visto che avevo ragione”. Guardo spesso nelle mie tasche ma difficilmente trovo tracce di ragione…la verità…la realtà…che discorsi difficili…
Bello che altri utenti siano intervenuti correttamente.
Penso al suo parere su Gunter. A me personalmente non piace perché fa subire da sempre tanti gol e quel minimo di impostazione che fa non credo sia indispensabile visto che si abbassano sempre ilic/veloso o tameze ad impostare. Piuttosto mi chiedo perché avendo deciso di dargli un turno di riposo non abbia fatto giocare Magnani, spedito in cantina buia senza un perché concreto. Ecco. Per il resto…avanti hellas

Rispondi
Guglielmo

Personalmente, apprezzo le critiche costruttive nei confronti di dirigenti/allenatori/giocatori; gli atteggiamenti dogmatici e fideistici li accetto, a prescindere, solo per “la nostra unica fede”.
Criticare Tudor sostenendo che ha migliorato la fase offensiva peggiorando la fase difensiva, penso sia accettabile. Preferisco Tudor per la spregiudicatezza offensiva, riconosco a Juric maggior sagacia e spessore nella conoscenza delle capacità tecnico/tattiche dei singoli interpreti. Concordo con chi sostiene che Tudor sta lentamente esaurendo il bonus/eredità di Juric: entrambi si sono dovuti confrontare con la rosa “corta” e la gestione delle energie sulla lunga distanza. Prevedo un girone di ritorno “duretto”, auspico fieno in cascina e minimo 4 punti tra Cagliari e Venezia. Forza Tudor, sempre!!

Rispondi
Andrea da Desenzano

ç Paolo Zanetti: Comprendo le tue preoccupazioni, anche a me sembra che a volte al mister manchi qualcosa nella strategia della partita in corso, ma devo anche guardare che invece di punti e prestazioni ne ha fatte eccome. Quindi aspetterei ad essere così rigoroso sul giudizio (su questo non sono d’accordo) ed in questo momento mi guardo i suoi 19 punti in 10 partite che in serie A non arrivano assolutamete per caso.
Ciao e forza hellas

Rispondi
Martino

Caro Paolo, non stupirti se nelle prossime settimane subirai angherie virtuali inaccettabili. Negli ultimi 3 anni ho sprecato troppo tempo a tentare di argomentare, di mediare e di pacificarmi con alcuni utenti il cui unico intento è quello di provocare, fare invettive, svilire le discussioni, affibbiare etichette squalificanti. Ogni volta che mettevo fine a una faida con uno di questi utenti esigendo rispetto per la mia persona, non tanto per le mie opinioni, una volta per tutte, immancabilmente faceva la propria entrata in scena un nuovo nickname che, fingendosi estraneo dalle liti precedenti, si sentiva autorizzato ad offendere a bella posta. Ricordo ancora quando a novembre dell’anno scorso scrissi commenti lapidari e pieni di rabbia per la cessione a campionato in corso di Empereur, non un gigante, ma l’unico centrale difensivo entrato perfettamente nei meccanismi della corsia sinistra…dopo nemmeno un’ora qualcuno creò un nickname chiamandosi “Amarone”, sedicente avvocato, il quale, anziché smentire le mie preoccupazioni con due ragionamenti appena abbozzati, si sentì in diritto di rivolgermi una serie di offese personali. Non fare il mio stesso errore…non degnarli di risposta. Ovviamente non mi riferisco a tutti quelli che, pur avendo opinioni differenti dalle tue, non ti insultano, non si rivolgono a te in modo sarcastico e non ti diffamano.

Rispondi
PAOLO ZANETTI

Riflessione molto gradita e intelligente. Ti ringrazio di cuore di queste belle parole, non scontate. Grazie

Rispondi
Amarone

Amore mio. Che meraviglia sapere che, nonostante la lontananza, io a Verona tu in costiera amalfitana, sono sempre nei tuoi pensieri. Ora però taglia questo cordone ombelicale e vola libero, figlio mio. Libero, sulle ali dell’ignoranza.

Rispondi
Bomber

Pian pian butei, no le che adeso a semo diventé tuti buoni , comprensivi , romanticoni , sciropposi ? . Anca parché a ne và la glicemia a le stele e dopo stemo mal . Par piaser tornema come prima ( a criticarse a insultarse a becarse come i galeti ) che stasera al BINTI bisogna venzar col Cagliari . E se ndemo la molesini a perdema anca questa. E alora dai sù “azzanniamoci”. A vui vedarve con le bave a la boca e i oci de la tigre . FORSA ELAAAAA

Rispondi
Firpo

Oggi partita da non perdere…e non è Verona-Cagliari: Cremonese-Frosinone, Pecchia Vs Grosso…i due maghi della panchina a confronto

Rispondi
alessio caporali

Ma sono l’unico che crede che le ultime due partite sono state uguali a parte il risultato?
Un Verona non padrone al 100% del campo ma comunque con grinta ed idee.
Con l’Empoli è andata bene e con la Samp è andata male… personalmente credo fossero giusti due pareggi, quindi ben vengano 3 punti al posto di due!!!
….e adesso sotto con il Cagliari!

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code