Torna al blog

DOTTOR JECKYLL E MISTER TUDOR

Qual è quello vero? Quello che ha rivitalizzato il Verona, che gli ha dato idee, gioco, gol, che ha vinto gare con lo spogliatoio contagiato dal Covid, che ha battuto la Juventus, pareggiato a Napoli, fermato la Super Fiorentina di Italiano o quello che sbaglia formazione a Venezia, che fa i cambi in ritardo, che fa giocare Ilic a dispetto dei santi e dell’evidenza, che tiene Tameze, semplicemente il migliore del Verona in panchina e che cicca la gara più semplice con l’ultima in classifica? Qual è il vero Tudor, Jeckyll o il mister andato in panchina con la Salernitana?

Non è un giudizio definitivo e sicuramente il credito dell’allenatore croato che ha preso il posto dello sfortunato e perdente Di Francesco è enormemente più grande rispetto ai suoi (pochi) demeriti. Ma qualche critica va pur mossa dopo una tale scoppola, contro una Salernitana che così conciata avrebbe fatto fatica a salvarsi anche in serie B.

Certo la serata, il contesto, l’assurda decisione di giocare comunque in mezzo alle incertezze della pandemia e l’arbitro Dionisi sono fattori da tenere presente. Ma non possono in ogni caso rappresentare un alibi per giustificare la sconfitta del Bentegodi. Un Verona impacciato, lento e confuso ha perso contro una squadra che era arrivata a Verona con il solo obiettivo di contenere il passivo. Tudor ci ha messo del suo. Quel centrocampo con il baby Ilic e il vecchio Veloso continua a lasciarci terribilmente perplessi. Non abbiamo visto “dominio” del Verona, ma solo sterile possesso palla e buchi enormi ogni volta, per fortuna raramente, in cui la Salernitana ripartiva. Ora, lungi da noi ritenere Tameze un fenomeno, ma di certo è il migliore tra i centrocampisti dell’Hellas. Con lui in campo è più che evidente che abbiamo visto le migliori edizioni del Verona. E con lui vicino sia Veloso, sia l’acerbo Ilic ne beneficiano. Il tentativo di continuare a far giocare il serbo in coppia con Veloso è controproducente anche per lui e sta provocando una pericolosa svalutazione di un talento che va compreso e messo a fuoco.

Anche la gestione di Barak è abbastanza strana. Per quello che abbiamo visto con la Salernitana e nello spezzone di La Spezia, Barak resta uno di quelli che fanno la differenza. Non lo abbiamo visto né con il freno a mano tirato né condizionato dal problema alla schiena. Magari non avrà i novanta minuti, magari bisogna centellinarlo, ma sicuramente andava messo prima se non dall’inizio contro la Salernitana.

Poi ci sono i cambi. Personalmente ritengo che debbano essere sempre fatti con una logica e con tempismo. Esce un trequartista e ne entra un altro, esce un centrocampista e ne entra un altro. Questa idea del poli-giocatore non mi ha mai entusiasmato. Grosso che s’intestardiva con questa cavolate, metteva Dawidowicz a fare il play-maker e Faraoni a centrocampo. E abbiamo detto tutto. Tudor spesso cade in questo difetto che lo avvicina più a Pirlo, Grosso, Montella che a uno come Juric.

Insomma oggi mi chiedo chi sia veramente Tudor: quel meraviglioso allenatore che ha strabiliato per tante gare in questo torneo giocando un calcio cristallino vicino a quello di Juric e Gasperini o quello che ogni tanto si perde e perde gare come quella con la Salernitana?

84 commenti - 2.783 visite Commenta

Eugenio

Pienamente d , accordo. Il verona non puo prescindere da tameze e barak. Dopo pochi giorni la gara con lo spezia anche a me ha lasciato perplesso il fatto che non fossero partiti titolari.

Rispondi
Ma

Barak è stato fuori 3-4 gare per infortunio, a detta del mister non è in grado di giocare più di mezzora ma va usato poco alla volta sennò rischia di avere una ricaduta, credo si possa credergli.

Rispondi
hellasmastiff

il verona a parte barak e tameze non può far uscire simeone mai….. anche se non sta al top della condizione per far entrare kalinic che ha la testa da una altra parte perchè si svincola tra pochi mesi……. sconfitta nettamente immeritata ma che ci fa star con le antenne dritte perchè sappiam che la rosa è da puntallare se come vedi oggi al posto di depaoli sei costretto a metter lasagna terzino dx….. siamo all’assurdo…… occorre un esterno sx un trequartista come mirianchuck come oggi con caprari e lasagna sottotono…. e un mediano al posto di hongla che è fuori per la coppa e non ha convinto…….. per bessa se non rinnova per me purtroppo anche proporre uno scambio col toro con izzo non sarebbe male……..

Rispondi
Davide

Quando perdi così giocando “scarico” significa che il mister non ha saputo tenere alta la tensione durante la settimana. E capita spesso con Tudor: Cagliari, Venezia ad esempio.
Ed un mister che vede la partita che non si “accende” deve fare qualcosa tra 1 e 2 tempo, non può tenere gli stessi 11. Tudor sta facendo bene e non si discute, ma deve crescere sui cambi e in generale sulla gestione delle formazioni. Oggi poteva essere anche il caso di partire con Kalinic. È un giocatore che ha meno necessità di gioco verticale rispetto a Simeone. Si sapeva che la Salernitana si sarebbe chiusa e un uomo d’area forse era più adatto.

Rispondi
Zagus

Pienamente d’accordo con Davide ed aggiungo: Veloso e Ilic contemporaneamente in campo non è sostenibile se non sono entrambi al 100% della condizione fisica. Affiancare tameze a uno dei due mi sembrerebbe invece una soluzione logica, il centrocampo risulterebbe a mio avviso più equilibrato

Rispondi
Davide

Esattamente. Anche perché onestamente Veloso non è più quello di 2 anni fa. Vedi punizioni e vedi angoli. Il primo anno era sempre pericoloso, ieri ne ha tirati tanti e nessuno oltre il primo palo…

Rispondi
Pieronte

Sono contento per lasagna che pian piano sta uscendo dal guscio, però sacrificare Barak (a meno che non sia già venduto e va preservato per l’acquirente)mi sembra quantomeno ingrato…vero anche che oltre al problema CoviD serve un po’ di turnover (a mi sul laoro no i me le dà mai) però suvvia, tameze e Barak dentro anche zoppi. E ilic bisogna trovare la maniera di farlo crescere perché sembrano ad oggi soldi buttati…boh, forse per lasagna e per ilic appunto l’obbiettivo è proprio quello…go to know(va a saver)

Rispondi
alex85

Qualche episodio a nostro favore hanno mascherato gravi carenze in difesa e a centrocampo, la rosa in questi settori è inadeguata e basta un infortunio o una squalifica per entrare in crisi. Poi ci si mette anche l’allenatore con scelte del tutto discutibili, vorrei che spiegasse certe scelte tecniche, invece in modo arrogante rifiuta di rispondere. Speriamo in bene perchè se perdi con la Salernitana non ti andrà sempre bene di vincere con Juve o Lazio e le squadre dietro sembrano rafforzarsi, coi tre punti si fa presto a capovolgere la classifica.

Rispondi
Roberto S.

Sarai anche tifoso però, secondo me, di calcio te ne intendi… Pienamente d’accordo… Strano che un allenatore nn se ne accorga… Fortuna nostra che la squadra c’è… Hellas!

Rispondi
RH

A me sta storia che bisogna sempre etichettare un allenatore come forte o scarso proprio non la comprendo. Montella ha portato la Fiorentina per ben due volte al 4posto, ha fatto miracoli col Catania, lo stesso DiFrancesco ha fatto la semifinale di Champions, ha portato il minuscolo Sassuolo in Europa, ecc…
Tudor oggi ha sbagliato partita, succede e basta, va evidenziato che ha sbagliato ma di certo da qua a bollarlo come scarso ce ne vuole. Siamo comunque in una posizione di classifica assolutamente tranquilla, abbiamo visto a larghi tratti un gioco spumeggiante, molto meglio di quello di juric offensivamente, con meno concretezza difensiva ma altrettanto valido a livello di risultati. Continuare ad alludere che sia Juric2 è profondamente falso e non gli rende merito che invece è enorme; vuole alludere che sì, è bravo a motivare, ma il lavoro vero l’ha fatto il suo predecessore. Mi si spieghino quali sono i punti in comune dove si rivede il gioco di Juric, perché a me, salvo lo stesso modulo (3412), proprio non ne vengono in mente.
Ha stufato sentir parlare sempre solo del vecchio allenatore e sentirne parlare come un infallibile dio in terra.

Purtroppo a centrocampo due acquisti su due sono stati (ad ora) sbagliati. Hongla e Ilic. Facile dire adesso che probabilmente con Tameze (che, parlense chiaro, è un giocatore mediocre, ed è indispensabile non in quanto forte ma perché è l’unico incontrista in rosa, perché hongla non lo considero nemmeno un giocatore di calcio) sarebbe andata meglio, il fatto è che ci stava oggi provare lui e Veloso, perché se non lo fai oggi con l’ultima, quando lo fai?? Esperimento fallito, sicuramente per un Veloso scarico e ormai finito, ma anche per un Ilic che non sta giustificando neanche lontanamente i soldi spesi per lui. Se si vuol completare la squadra, va preso almeno un centrocampista. Comunque, senza pressioni, perché finché non ci si deciderà a ridurre il numero delle squadre di A, anche con questa rosa senza spese ulteriori ci si salva in carrozza

Rispondi
alex85

A chi spetta trovare soluzioni per le punizioni e i calci d’angolo ? Noi possiamo tirare 50 calci d’angolo che non creiamo nulla di pericoloso, viceversa quando li tirano gli avversari corriamo grossi rischi o subiamo gol. Non capisco dove stiano i meriti di Tudor, lamentarsi perchè mancava il pubblico è da meschini, nessuno dice che alla Salernitana mancavano giocatori fondamentali come Ribery e Simy.

Rispondi
Vittorio

Quanti punti abbiamo perso con Gunter? Furbo Gondo a mettere il piede davanti… Magnani centrale tutta la vita, Tameze con Ilic per farlo crescere, Barak sempre con Caprari e Simeone.
Tudor non ha in testa un progetto, non è razionale, vedi cambi sbagliati sempre!
Speriamo che dalla prossima partita si riprenda semplicemente mettendo in campo la squadra che ha fatto gioire i tifosi fino ad un mese fa.

Rispondi
Carletto

Il fatto di aver spesso sbagliato i cambi è la dimostrazione che Tudor è un allenatore con poca esperienza. Finora ha succhiato le ruote di Juric, se la partita si indirizza bene ok, altrimenti sono guai. Simeone non va tolto MAI. Tameze deve giocare SEMPRE. E dovrebbe farsi un bagnetto di umiltà, non l’ho sentito fare mai autocritica

Rispondi
Daniele fasoli

No per piacere non facciamo drammi adesso non va più bene niente ci può stare e basta abbiamo perso e non meritavamo di perdere due tiri in porta e due gol su una punizione che non c’era, poi vogliamo farla noi la formazione? Evidentemente aveva i suoi motivi e su Barak ce l’ha spiegato su tameze era una scelta tecnica se vogliamo basta telefonare e la formazione la facciamo noi. Guarda l’Empoli ne ha presi 5 in casa e sembrava chissà chi contro il Sassuolo che perde con squadre minori il Napoli che in casa non fa nemmeno un tiro in porta e perde in casa con lo Spezia allora ne parliamo cavoli dai siamo positivi è andata così e basta

Rispondi
Hellasebasta

La formazione non l’ha sbagliata solo a Venezia, a Udine prima di iniziare la gara l’ha sbagliata 2 volte, contro l’Empoli in casa abbiamo fatto la stessa partita di ieri e di quella col Cagliari, con la Sampdoria idem con patate….e non sto citando solo sconfitte perchè con l’Empoli abbiamo vinto e con Cagliari e a Udine pareggiato, ma ste boiate si erano già ampiamente viste. A me piace da matti l’idea di gioco di Tudor, la preferisco e di molto a quella di Juric, ma ho seri dubbi sulle sue capacità di valutazione dei giocatori e quindi della formazione, e anche sulla lettura delle partite. La panca di Tameze resta il sesto mistero doloroso, che poi non son neanche tanto d’accordo sul mettere fuori Ilic, quanto invece Veloso, lento, prevedibile, incapace di recuperare sull’uomo e ormai anche impreciso sui piazzati. Poi un altra cosa che mi fa arrabbiare: nelle ultime 2 partite avremo tirato quasi 25 Corners, possibile che mai e poi mai ne esca qualcosa di pericoloso? L’unico schema è il passaggetto indetro per calciare la palla mentre i giocatori in area si muovono, praticamente lo schema che facevo 35 anni fa negli esordienti…..

Rispondi
cristiano

Riguardo a barak ricordo che a Udine è stato fuori quasi un anno per lo stesso problema.. ecco perché lo sta gestendo

Rispondi
Daniele fasoli

Quando sento certi commenti no non posso accettarli con lo Spezia si diceva abbiamo dei giocatori validi e forti oggi sono tutti brocchi il fatto è che non riusciamo ad accettare una sconfitta arrivata con due tiri in porta tra i quali uno su rigore e una punizione inesistente

Rispondi
Hellasebasta

Dimenticavo una cosa: sono estremamente deluso dalla Curva, che ho sempre difeso a spada tratta. Inutile cantare “La gente vuol sapere chi noi siamo..Bigate brigate gialloblu”….Le Brigate Gialloblu prima di tutto avrebbero sostenuto la squadra, non avrebbero mai fatto sciopero del tifo per motivi politici su una decisione seppur ridicola, ma che è stata presa per tutti….. Prima di tutto viene l’Hellas, cari Butei, forse state diventando un pò troppo fighetti

Rispondi
Pietro

Sono più che d’accordo, per carità se abbiamo perso non è colpa dei tifosi, ma in una partita importante e dura la scelta di stare fuori a frignare mi lascia davvero basito. Io non parlo per le Brigate di una volta perché non c’ero all’epoca, ma la priorità del tifoso, la domenica, dovrebbe essere sostenere la squadra. Se uno vuole lagnarsi per restrizioni, greenpass e vaccini può andare in piazza a fare le sue pagliacciate, non capisco perché privarsi volontariamente di un’esperienza così bella come andare allo stadio.

Rispondi
NIKE

Ti quoto in pieno Hellasebasta sciopero del tifo inspiegabile la decisione è del Governo la società c’entra ben poco

Rispondi
massimop

in questo calcio moderno, “pallavolo coi piedi”, quando si mette all’angolo una squadra nella sua trequarti si è aiutati dal regolamento perchè i difensori vengono puniti ad ogni passo falso.
cartellini, rigori..

il regolamento è stato stiracchiato apposta per impedire alle squadre di difendersi con efficacia.

noi siamo troppo educati, troppo perfettini, troppo tecnici.

(concordo pure con chi ha detto che non abbiamo soluzioni sui calci piazzati a nostro favore).

Rispondi
Sergio

Pienamente d’accordo con te….io non abito più a Verona ma ci sarei andato di corsa…. che pensate di fare così…. un danno alla società?.. Naaaa avete già pagato (e la società non c’entra)…. alla Lega? …. Naaaaa siete importanti ma non così tanto…. già al governo questo brutto che ha emanato delle regole, giuste o sbagliate che siano, sono così per tutti. Chissà a Draghi quando diranno che i tifosi dell’Hellas per protesta non sono entrati al binti….”Hellas che???? “…..il danno l’avete fatto solo all’Hellas…. Bravi!!!….

Rispondi
RINO

allora, capiamoci, Juric è un grande allenatore ma è psicopatico, questo risulta chiaro anche a Juric stesso; Tudor è un allenatore meno bravo, comunque non male, che ama complicarsi la vita utilizzando soluzione astruse che non sa nemmeno lui perchè. Probabilmente anche lui non ci sta tanto con la caponara. Altrimenti quello che vedono tutti, ossia soprattutto mettere dentro Tameze e uno tra Ilic e Veloso, lo farebbe subito. Idem Magnani fisso in difesa. Ma se Juric e/o Tudor non avessero delle problematiche di questo tipo, non sarebbero a Verona e nemmeno a Torino granata…Io spererei di trovare un allenatore bravo, che dia la carica (come la sanno dare Juric e Tudor) ma con le rotelle a posto. Italiano ad esempio, ma ormai è andato nello spazio stellare e non ritornerà più a livelli che ci possiamo permettere.

Rispondi
massimop

mi fai venire in mente che Venturato dopo averci rifiutato per troppo amore per il Cittadella (e ci sta) ora ci prova con la Spal.. ecco magari Verona era meglio di Spal

Rispondi
bardamu

Con la Salernitana in teoria avresti potuto permetterti il “lusso” di far rifiatare Tameze e inserire con calma Barak. Purtroppo ieri, oltre a confermare il limite del Verona attuale che soffre terribilmente le squadre che si chiudono, come si era visto col casteddu, molti giocatori erano “appannati”.
Veloso sembrava avere i piedi di Ceccherini, tanto che ad un certo punto non ha più nemmeno battuto i calci d’angolo, Lazovic non ha messo un cross decente, Caprari non ha mai saltato l’uomo e ha sbagliato lanci a corto raggio come non gli ho mai visto fare. Aggiungiamoci il periodo infausto di Simeone e il risultato è la orribile prestazione di ieri.
E non starei a cercare giustificazioni nell’arbitraggio o nell’assenza dei Butei.
In ogni caso non ne farei una tragedia. Sono convinto che già col sciasciuolo faremo molto meglio.
Comunque la squadra è questa, ormai lo possiamo dire: una squadra da metà classifica, che può vincere con le grandi ma può perdere con l’ultima della classe.

Rispondi
Gabriele

DEluso sopratutto dalla Curva Sud..non si lascia la squadra senza sostegno. I motivi di tale protesta nulla hanno a che fare con il Verona Hellas.

Rispondi
giovane_briegel

Ma scusate tutti qui a parlare di giornata storta, i giocatori sono comunque validi, siamo praticamente salvi, Tameze nuovo pallone d’oro ma qualcuno ha visto la partita di ieri?
Nessuno si è accorto che il rigore è stato palesemente inventato (Gondo fa lo sgambetto a Gunter ben prima di essere davanti al difensore, ti prego Vighini metti il fermo immagine DAZN che è lampante), la punizione del secondo gol palesemente inventata (il braccio di Caprari è più incollato di quando ti ingessano la spalla e anche i telecronisti DAZN per una volta erano dalla nostra parte), l’espulsione di Ilic (per quanto sciocco sia stato) è illogica perché non si è mai visto nessuno ESPULSO DIRETTO per un applauso, ok l’ammonizione ma nulla di più.
Quindi tutti i discorsi sulla squadra e il mister credo trovino il tempo che trovino quest’oggi

Rispondi
giovane_briegel

Ma aggiungo anche un’altra cosa, perché il “fallo di mano” di Caprari se fosse successo un metro più vicino alla porta (e quindi in area di rigore) sarebbe stato rivisto e corretto dal VAR mentre questo non è correggibile? Ha creato un danno evidente e influenzato il risultato in modo determinante

Rispondi
RINO

si, Giovane Briegel, rigore scandaloso e fallo di mano che non c’era, espulsione a Ilic comminata esageratamente da un arbitro in crisi di identità un povero idiota che purtroppo ci dobbiamo sorbire. Tutto giusto, io ero straincavolato ed incredulo a vedere un aribitraggio di strameeerda del genere, ma il Verona che conosciamo alla Salernitana gli dà 5 gol senza problemi. E ricordiamo che loro erano arrivati con la panchina della primavera.

Rispondi
Daniele fasoli

Magari c’è qualcuno che ha fatto il commento e magari era fuori dallo stadio a protestare per quello che ha deciso la società di dividere un po di qua e un po di la la curva se siete tifosi andate dove si vede la vostra squadra giocare che senso ha rimanere fuori che non avete ottenuto un cacchio e la squadra senza tifo e poi magari venite a dire Tudor ha sbagliato di qua ha sbagliato di la, io la partita l’ho vista tutta e potrei dare qualche giudizio ma non lo faccio perché ci sono persone più competenti di me a farlo unica cosa che posso dire, loro 2 tiri in porta uno su rigore e una punizione inesistente una parata per Pandur poi? Ditemi voi PER CHI L’HA VISTA

Rispondi
Andrea

Sono d’accordo al 99% su tutto quello che hai detto, a mio avviso Ilic fra un pò ci farà ricredere, è comunque giovane. Questa squadra a me piace come gioca e mi diverto, e comunque le partite si possono anche sbagliare, non dimentichiamo mai come eravamo messi qualche anno fa

Rispondi
Daniele fasoli

Esatto è vero che brucia ma dobbiamo accettare anche le sconfitte il calcio è sempre stato bello anche per quello vittoria o sconfitta se il campo ha detto quello basta deve essere accettato le critiche ci possono stare ma per chi ha visto la partita lasciamole perdere

Rispondi
ARTURO

Io direi che una sconfitta con la Salernitana ci sta, anche il Napoli ha perso con lo Spezia che noi abbiamo poi sconfitto. Una cosa da considerare è che nessuno dei “tecnici” di Alè Verona ha detto anzi qualcuno ha pensato bene di dire che era offeso perchè Tudor non ha ammesso le sue colpe. Ma quali colpe aver giocato in 3 giorni con 14 giocatori ed avere solo 3 sostituzioni ? Su non siamo ridicoli e paliamo di calcio solo se ne capiamo qualcosa.

Rispondi
Daniele fasoli

Sai perché dicono così perché di calcio non capiscono niente oppure hanno perso veramente il vero spirito sportivo e del calcio si devono accettare anche queste sconfitte senza lasciare giudizi

Rispondi
Hellasebasta

…..per esempio il miracolo di Pandur su colpo di testa nel primo tempo dopo che Veloso si era perso l’uomo? O Zortea nel secondo tempo che da solo in campo aperto inciampa appena prima dell’area dopo che ci avevano bucato centralmente? O il tiro nel secondo tempo che ha sorvolato la nostra traversa di 5 centimetri? Sì la partita l’ho vista bene, e tu? Nessuna polemica , per carità!!! Forza Hellas

Rispondi
Gianni

Di fatto, la Salernitana, al netto di errori arbitrali (certo che Gunter ne azzeccasse una ogni tanto…) ha legittimato la vittoria, rendendosi pericolosa praticamente ogni volta che superava la nostra metà campo, mentre noi cosa abbiamo fatto in novanta minuti? Un colpo di testa a lato di Simeone e un tiro da fuori di Lasagna? Dai, per carità, partita storta o no, ammettiamolo: abbiamo fatto cagare! E mi da’ molto fastidio aver lasciato per strada dopo i punti in casa con il Cagliari, addirittura questi contro l’ultima in classifica, una squadra che sarebbe da media serie B

Rispondi
solo hellas60

Finalmente! Persone obiettive che descrivono la realtà. La Salernitana ha avuto più occasioni, e tante di più, dell’Hellas. Veniva da 30 giorni di clausura e non aveva nessun cambio degno di questo nome. I nostri signorini scarichi mentalmente…ma fatemi un piacere. Sconfitta che non dimenticherò mai. Poi contro uno dei nemici storici. Curva sud corresponsabile.

Rispondi
Daniele fasoli

Ti ricordo che anche lo Spezia ha vinto a Napoli e non ha permesso alla squadra partenopea di fare un tiro in porta ( vedi partita) l’Empoli ne ha presi 5 in casa dal Sassuolo il quale ha perso con squadre minori, brucia si ma accettiamo dai non drammatizziamo

Rispondi
Daniele fasoli

Ma scusami tu hai visto solo la salernitana? Mi dispiace perché dopo una sconfitta non riusciamo ad accettarla e tutti subito pronti a dare giudizi,qui non mi trovo d’accordo può capitare una giornata storta ma ci sono persone più qualificate che possono dare un suo giudizio per esempio chi vede tutti i giorni i giocatori e parla con loro discute vive la maggior parte della giornata con loro noi dovremmo vedere il risultato ma quello non è scontato. Ricordiamo dove eravamo, per me ora è uno dei momenti migliori

Rispondi
Davide

occio che io allo stadio c’ero e li Pandur ha fatto per uscire e poi è rientrato quindi ha fatto una bella parata ma prima una sbavatura. Per carità è un 2000 e gioca poco ci sta e per me è un buon portiere ma deve maturare. Anche la barriera non mi sembrava messa benissimo sul gol Da dietro sembra troppo alla sua SX.

Rispondi
Gio’

Vedo Tudor a bordo campo e mi viene in mente Benitez: tanto fumo……
Poca flessibilità tattica e ostinazione nel proporre profili non al meglio.

Rispondi
Guglielmo

Restiamo umani!!
Critiche troppo severe per una sconfitta immeritata, decisa da episodi sfavorevoli quali gli errori arbitrali e vari gol mangiati (Barak, Kalinic ecc).
A nostro favore qualità del gioco, possesso palla, calci d’angolo e occasioni da gol, a loro favore gli episodi e la squadra molto meglio messa in campo, 5-3-2 con linee strettissime e ripartenze.
Soffriamo contro chi schiera “il pullman davanti all’area”, da quest’anno con Caprari siamo più portati alla penetrazione centrale, raggiriamo meno le difese con i triangoli sulla catena di sinistra e incursioni di Faraoni a destra. Ribadisco che Lazovic è orfano di Zaccagni (e di un terzino dai piedi buoni), duetta poco con Caprari che predilige le vie centrali, ed infatti nell’azione del gol è imbeccato da un filtrante laterale di Veloso.
Dopo Spezia squadra scarica, ci può stare, ma Tudor l’ha preparata male.
Il nostro tecnico è un istintivo, alterna intuizioni geniali a scelte incomprensibili.
Ilic pian piano migliora, non gioca più a nascondino, detta il passaggio ma si limita ancora al compitino, agisce all’ombra di Veloso con movimenti complementari.

Rispondi
Gianni

C’è da dire però che Lazovic è molto involuto. Ok, ieri il gol dell’illusione ma troppe partite sbaglia quasi tutto lo sbagliabile, io lo vedo molto sconcentrato, poco “intelligente” a livello calcistico ovviamente, laddove butta tanti palloni per imprecisione, scelte sbagliate e disattenzioni.
Non ha più ripetuto i fasti del primo anno con Juric (costante della sua carriera il non sapersi confermare), l’anno scorso il suo appannamento è stato meno rilevante perchè c’era Dimarco a compensare alla grande. A mio avviso serve assolutamente anche un rinforzo in quel settore. Su Ilic posso concordare, io lo affiancherei però a Tameze, lasciando fuori Veloso, utilizzandolo al bisogno nei minuti finali.

Rispondi
Stefano

Ma siamo seri? Ma ci rendiamo conto che eravamo in 14 in due partite ravvicinate? Se metteva Tameze al 60esimo e poi per qualsiasi problema c’era bisogno di un centrale o un altro cc chi entrava? Topolino?
Barak a Udine ha fatto quasi un anno fuori per problemi come questo, ci aspettiamo che un ragazzo di oltre 1.90 torni in forma in 2 giorni?

Boh veramente a volte credo vi meritiate Remondina

Rispondi
Giovanni

Tutto calcolato.la vittoria della Salernitana abbassa la media salvezza.comunque può starci .ricordate l andata per noi squadre così sono peggio di Juve Inter etc…

Rispondi
Sghimo

Ormai le cose sono evidenti il gioco di Tudor funziona solo contro squadre che ti attaccano e fanno gioco. Con questo gioco lasciamo praterie per i contropiedi , chi l’ha capito si chiude e ci aspetta tanto prima o poi un gol lo segnano.

Rispondi
alex85

serve un difensore ed un centrocampista, probabilmente non prenderanno nessuno sperando nella buona stella e probabilmente invece venderanno qualcuno per portare a casa soldi, se pensate che Setti sia cambiato siete dei veri ingenui e creduloni.

Rispondi
Leo

Scusate ma come fate a giudicare una partita “al netto degli errori arbitrali” quando questi ultimi sono di fatto decisivi?

Rispondi
Gianni

Ho giudicato la prestazione, secondo me la più brutta da diverso tempo a questa parte.. ieri gli errori arbitrali ci hanno penalizzato ma quelli ci saranno sempre finchè esisterà il calcio… anche la roma secondo me ieri è stata danneggiata sul rigore contro, ma ciò non toglie abbia perso in modo clamoroso per colpa sua

Rispondi
NIKE

Secondo me Tudor è un bravo allenatore ma è ancora in fase di crescita, ogni tanto ha le sue amnesie, a volte sbaglia formazione e lettura della partita con cambi non azzeccati. Questa partita l’ha preparata male: Lasagna anche se ha giocato benino può far ben poco con il suo tipo di gioco con squadre chiuse nella propria area di rigore, queste partite si vincono con calci da fermo e un’altra pecca di Tudor è di non saperli applicare bene nonostante Veloso sia appannato ed involuto da un bel pò di tempo

Rispondi
Mir/=\ko

Tudor in fase di che? Di crescita? Forse lo stai confondendo con qualcun altro. Di esperienza ne ha eccome, ma purtroppo il mister è questo… Udine insegna! Intanto il Torino di Juric vince 3 a 0 contro la Fiorentina mentre il Verona cervellotico di Tudor fa una figura di m… con una squadra che faticherebbe a fare punti pure in serie B. Un Verona disposto in campo in maniera logica, pur in serata negativa, pur scarico e con l’arbitro contro, avrebbe quantomeno pareggiato. Juric è di un altro pianeta, siamo obiettivi…!!

Rispondi
solo hellas60

4 a 0. D’altra parte quello che siede nella panchina granata abbiamo avuto la casuale fortuna di averlo due anni.

Rispondi
Leo

Il Torino ha 1 (uno) punto in classifica in piu del Verona. Tanto ti dovevo.

P’s. E se fossi onesto intellettualmente penseresti alla partita di Torino, dove li abbiamo matari.
Scusa ma te si veramente inutile.

Rispondi
Mir/=\ko

Torino 1 – H. Verona 0
Se per l’utilissimo Leo, io non sono onesto intellettualmente oltre che inutile, l’utilissimo Leo potrà apprezzare l’onestà dei numeri. Verona battuto dal Torino che oltretutto precede i gialloblù in classifica. A me interessano i numeri, il resto sono meschini alibi per persone UTILI come il sign. Leo!!

Rispondi
Andrea

Tutti bravi a cantar el morto adesso, va ben, il torino ha vinto 4 a 0, e allora?? La fiorentina ha fatto pietà, da noi vlahovic si dannava l anima, oggi uno schifo totale. Piuttosto, tudor ha dato ampia spiegazione del perche barak in panca, per tameze già con lo spezia si è visto che era stanco, cerca di far ruotare i giocatori. Abbiamo perso per un arbitraggio indegno, un fallo che era nostro e punizione per loro, il lazzarone dell arbitro era a senso unico. Quel che mi preoccupa è il centrale, gunter ogni 3×2 ti fa una cappellata, magnani è fuori, lì bisogna rinfonzare, oppure casale al centro come con la fiorentina forse sarebbe la soluzione migliore. Abbiamo giocato giovedi, 3 giorni x rifiatare, loro 10 gg fermi, quindi gia li il campionato è falsato, se poi anche l arbitro fa quello che ha fatto, si capisce la sconfitta. Adesso avanti col sassuolo, speriamo recuperino, soprattutto simeone

Rispondi
Bruno

Ma non vi sembra di esagerare con tutte queste critiche? Tre giorni fa il Verona era da posto in Europa oggi Tudor è un poveretto.

Rispondi
Leo

Lassa perdar, fiáto sprecato…
Peró sono rimasti in 4 gatti a scrivere solo le cose si mettono male.
Anche b4rana ha smesso, fa ti…. (Quasi dai) 😅

Rispondi
Jes

Ma come mai quasi nessuno ha dato colpe a Pandur sulla punizione?
La barriera è palesemente spostata troppo alla sua sx. Se era messa bene non avrebbe segnato.

Rispondi
Leo

Vero.
Ma se l’arbirtro avesse fatto il suo lavoro non ci sarebbe stata la punizione.
Non mi attacco veramente mai allecnoie arbitrali, ma stavolta sono state belle toste eh?

Rispondi
Jes

Ok, la punizione non c’era e l’espulsione di Ilic non sta in cielo ne in terra.
Però se la barriera la metti bene quel gol non lo prendi e dopo il pari un pelo meglio si stava andando.
Però coi we e i ma….

Rispondi
ak47

ciao Vigo. scusa il ritardo. premesso che l’esperimento Veloso Ilic non si deve più fare, non è la causa della bruciante sconfitta di domenica sera. non sono per ninete d’accordo con la vostra analisi che imputa a questo a partire dal Signor Longega (se è così bravo come mai non allena nei professionisti?). No la colpa non è di tudor o la squadra. stavolta l’ha decisa l’arbitro inventandosi un rigore( se l’avessero fischiato contro una delle strisciate, lunedì sarebbe esploso un pandemonio) a favore di una squadra che nei primi 25 minuti aveva preso 7 corner e non usciva dall’area., che dopo il pareggio si è inventato una punizione inesistente ha espulso un giocatore tout court e non è andato al var a vedere l’abbattimento di Lasagna.
dato che ormai sono rassegnato che la società su questi episodi stupidamente continua a fare lo gnorri. Mi augurerei che almeno una parte dei media locali almeno una volta avessero il coraggio di dire. l’ha decisa l’arbitro sconfitta scandalosa. Non è un alibi è la verità. 4 episodi contro possono decidere una partita eccome se lo fanno. stavolta avete sbagliato le vostre critiche andavano indirizzate al vero colpevole:l’uomo nero anzi l’uomo giallo,
ad maiora

Rispondi
Andrea

Lo spezia, che noi abbiamo battuto in casa sua, è andato a vincere a napoli, per dire, questo la dice lunga sul campionato. Tutti a criticare ilic e veloso, ma mi sembra che soprattutto ilic si sia dato da fare, per me ha giocato bene. Tameze mi sembra scarico, barak deve recuperare al meglio. Non capisco tutte queste critiche. Andate a vedervi torino-fiorentina, la salernitana ha giocato 2 volte meglio, il 4 a 0 frutto di errori madornali, il gioco di juric con asfissianti marcature a uomo, ha belotti e piaca e fa giocare brekalo e l altro falso nueve, perche per juric il centravanti non esiste, esiste solo il centrale che fa anche il centravanti, i nostri schemi in attacco di gran lunga migliori, il nostro gioco di gran lunga migliore, e i gol fatti lo testimoniano. Speriamo ci sia magnani recuperato, mi dà molte piu garanzie di gunter per il sassuolo. Caro sig. Longega, invece di criticare tanto tudor nei cambi o altro, cominci ad allenare in serie a, invece che sul divano, poi ne parliamo, i giocatori in allenamento li vede tudor, non lei. Certo, tudor sbaglia, come tutti, però non e che è un asino che lascia in panca i migliori e mette i peggiori per perdere la partita.

Rispondi
Hellasebasta

Analisi che condivido, per me Ilic da 2 partite sta facendo bene, con la Salernitana a mio avviso è stato uno dei migliori in campo, poi vabbè è stato ingenuo sull’espulsione. Per me chi ha bisogno di aumentare le percentuali di forma più di tutti è Veloso, perchè sappiamo che un fulmine di guerra non lo è mai stato , ma quando calcia certe punizioni e fa certi passaggi non da lui, mi vien da pensare che tanto pronto non lo sia. Concordo sull’idea di gioco di Tudor, che per me resta molto più bella ed entusiasmante di quella di Juric. Mi sta piacendo però poco sulla lettura delle partite, quello è un aspetto sul quale secondo me potrebbe migliorare molto

Rispondi
Guglielmo

Vorrei tornare sul discorso Ilic.
Con lo Spezia ha marcato a uomo Bastoni per 70 minuti, poi ha seguito a zona Agudelo.
Esegue diligentemente ogni movimento in funzione dei movimenti di Veloso, è evidente che ha ordini precisi da rispettare: inizia finalmente a dettare il passaggio senza nascondersi dietro all’avversario.
Con la Salernitana un passo in più: controlla a distanza Kastanos ma in fase di costruzione “scala” a destra e pretende palla; un pò più del semplice compitino. Corre molto spesso a vuoto, sta prendendo autorevolezza. In valore assoluto ritengo le sue prestazioni non del tutto sufficienti, da un giocatore “fatto e finito” (tipo Bessa) si pretenderebbe qualcosa in più: crescerà ancora, ma è da rivedere contro avversari più tosti.
Personalmente, ma è un azzardo per dirlo, ritengo si evolverà in un giocatore tipo Locatelli, o metronomi di centrocampo tipo Jorginho, Albertini (ex Milan). Tanti passaggi orizzontali, ti-tik ti-tok, qualche verticalizzazione, tiro da fuori, niente strappi o cambi di passo.
A me qs. centrocampisti non entusiasmano, preferisco gli incontristi-incursori alla Tameze, i box to box alla Amrabat, i registi fantasisti alla Veloso.
Ormai è chiaro che giocherà sempre titolare, per la metà del prossimo campionato avrà completato la sua crescita.
Ma sono solo chiacchere…..

Rispondi
Andrea

Sono Andrea1, lo metto per non confondemi con l altro che scrive qui.
Preferisco ilic ad amrabat e spiego perchè, a parte che amrabat non gioca mai. Amrabat è quello, incontrista duro, 4 polmoni, ma mai un tiro in porta, un lancio, una verticalizzaziine. Ilic in prospettiva secondo me, può diventare un centrocampista offensivo importante. Ha piedi buoni, ha corsa, tecnicamente non si discute, è giovane, deve crescere nei contrasti, ma deve essere tenuto e fatto giocare. Su veloso, mi preoccupa il fatto che non veda più la porta, uno con la sua tecnica è molto strano. Su hongla, sono in disacvordo su tutti. Andate a vedervi l azione nei tempi di recupero e il tiro che ha fatto con la fiorentina mi sembra un nazionale del camerum non puo essere così scarso, io aspetterei a dargli la croce addosso, anche perchè ha giocato pochissimo, anca uno come ronaldo, appena arrivato alla iuve, fatte le debite distanze lo criticavano che non segnava più, poi però le cose sono cambiate. Uno che darei via è kalinic, ormai ha la testa da un altra parte e costa un botto, oltrechè quasi sempre fermo ai box. Miranchuk sarebbe l ideale

Rispondi
Gianni

Oddio, Albertini non faceva solo tocchettini alla Jorginho, era un signor regista che ci stava alla grande nel Milan di Capello

Rispondi
bardamu

Questo è un campionato veramente strano. Squadre come lo Spezia che vanno a vincere a Napoli, risultati roboanti a fronte di poco o nulla sul piano del gioco ( vedi Torino-Fiorentina ), squadre che fanno sfracelli e poi incappano inopinatamente in sonore sconfitte ( l’Empoli col sciasciuolo ).
Anche all’interno della stessa partita si vedono situazioni che si ribaltano, sul piano del gioco, come è successo domenica tra Roma e rubentus.
Il nostro Verona non sta facendo eccezione: batte senza soffrire Roma, Lazio e rubentus e perde, forse immeritatamente ( ma nemmeno più di tanto ) in casa con la Salernitana. Perde 3-0 fuori casa e ribalta il risultato vincendo 3-4 nel secondo tempo.
Un campionato così pazzo non lo ricordo. L’unica squadra che, per ora, sembra non concedere nulla all’elemento sorpresa è l’Inter.
Due parole sull’arbitro. Secondo me non ha influito sul risultato. Gli arbitraggi che influiscono sul risultato sono quelli che ti lasciano ingiustamente in 10 per quasi tutta la partita ( vedi Stepinsky col bilan due anni fa ) o che ti fischiano rigori contro inesistenti e non te ne danno di plateali.
Il rigorino fischiato domenica contro di noi purtroppo è il tipico esempio di furbata, alla Kalinic, che quest’anno stanno fischiando sempre. L’attaccante ti mette la zampina davanti e tac, sei fatto. Speriamo che chiariscano un po’ questo punto e dall’anno prossimo non ne fischino più, ma secondo il metro di quest’anno, già applicato a nostro favore col suddetto Kalinic, era rigore.
Sulla punizione si può discutere, ma non è inventata. Purtroppo Caprari, prima di venire steso, tocca, involontariamente, la palla con la parte superiore del braccio, adeso al corpo.
Anche secondo me non andava fischiata, ma non possiamo attaccarci a questo episodio per giustificare una sconfitta casalinga con una squadra alla quale avremmo dovuto segnare almeno 3 gol.
E’ stata una giornata “no”, può capitare.
Ci sono, invece, difetti strutturali sui quali l’allenatore dovrebbe riflettere: non è possibile battere caterve di calci d’angolo e non essere mai pericolosi, e all’opposto rischiare spesso sullo stesso tipo di situazione nella nostra area.
Inoltre per la mole di gioco offensivo che svolgiamo tiriamo troppo poco in porta, ed abbiamo, per fortuna, almeno l’avevamo fino a qualche tempo fa, un’alta percentuale realizzativa.
Complessivamente comunque non abbiamo nulla da rimproverare né alla squadra né al tecnico ( e nemmeno alla società quest’anno ).

Rispondi
alex85

Verona 2001/2002 non vorrei si ripetesse ma mentre le altre già si rafforzano, il grande presidente pensa a vendere, tanto per prendere qualche scarto si fa sempre a tempo. Se qualcuno si infortuna vedremo in campo il massaggiatore. Intanto in più di una ci hanno sorpassato e dietro qualcuna ha una partita in meno, dove e con chi faremo ancora punti ? e alla fine succedono sempre cose strane.

Rispondi
Mir/=\ko

Il Verona si salverà perché può ancora beneficiare del lavoro svolto dal precedente allenatore, la cui attuale squadra, guarda caso, precede di questi tempi (a sorpresa!) il Verona in classifica. Quel Torino delle “tante promesse” che non ha fatto mercato in estate… Vediamo cosa farà il Verona nel mercato di gennaio. Marchizza, Stryger Larsen e Mirianchuk, INSIEME, rappresenterebbero il vero cambio di passo. Ma considerando il trend dell’attuale proprietà sul mercato, la ritengo pura FANTASCIENZA!!!

Rispondi
Alessio

Si sono pienamente d’accordo su quanto scritto.
Vincendo con la Salernitana avevi un piede in Serie A. Ora sta tornando tutto in discussione.

Rispondi
Mir/=\ko

Setti il presidente più pagato della serie A? Ottimo, vuol dire che non avrà alcun problema a portare in gialloblù Marchizza + Mirianchuk + Stryger Larsen… Mi sembra evidente!

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code