Torna al blog

L’UNICO DA DICHIARARE INCEDIBILE ERA SIMEONE

Ammettiamo per un momento che Marroccu abbia voluto mettere in atto una strategia quando ha definito “incedibili” giocatori come Caprari, Cancellieri o Lazovic (la cui cessione ha creato un “subbuglio” totale ed è saltata). Li ha definiti “incedibili” per far capire al mercato che il Verona non li avrebbe svenduti. Tralasciando il terribile (per Marroccu) “effetto collaterale” di una totale perdita di credibilità sul fronte interno (quello della piazza veronese, intesa come media e tifosi), il discorso potrebbe avere avuto persino una sua logica.

In questo caso, però, c’era soprattutto un giocatore da dichiarare incedibile: Giovanni Simeone, detto El Cholito. Del quale, invece, sappiamo perfettamente dall’inizio del mercato che se ne andrà. E che al Verona è costato 12 milioni di euro. Ora, è persino troppo evidente, che qualcosa si è “inceppato” nella vendita di Simeone. Ed è persino troppo evidente che man mano che passano i giorni, Simeone sta diventando una “patata bollente” per il Verona. Fuori rosa, mai un secondo giocato nelle amichevoli, con il Napoli che non ha fretta e con i tedeschi che forse si affacceranno alla finestra, il Verona non riesce a monetizzare.

Il rischio di cedere anche lui a cifre molto più basse di quelle preventivate all’inizio del mercato è concreta. La debolezza finanziaria di Setti (conosciuta anche dagli altri presidenti) è evidente e abbassa in maniera sensibile il valore dei nostri giocatori. Non è una colpa di Setti, lo ribadisco per l’ennesima volta, ma è chiaro che la Mapei, giusto per fare un paragone, ha un “potere contrattuale” completamente diverso rispetto al presidente del Verona e infatti i giocatori del Sassuolo raggiungono quotazioni che a Verona si sognano.

Insomma, se proprio doveva bluffare, Marroccu lo doveva fare con l’unico vero grande gioiello che il Verona ha in questo momento e cioè Simeone. Con i suoi 17 gol, la sua serietà, la grande professionalità è un attaccante che dovrebbe portare nelle casse del Verona almeno 25 milioni di euro. Ho l’impressione che bisognerà accontentarsi di molto meno.

414 commenti - 8.545 visite Commenta

DB

Vighini ma ti un articolo serio riesito a farlo o no?? Perché me par che ti invece de tifare verona te fe tutt’altro

Rispondi
Giuliano

Penso che questo mercato sia il peggiore visto nell’era Setti….
Si svendono giocatori a qualsiasi richiesta, sta smembrando lo zoccolo duro, con la gravante di acquisti o meglio prestiti insufficienti…… Marrocu il peggio che si poteva prendere… senza idee…. Speriamo perlomeno che Setti venda e se ne vada velocemente a fare in **lo

Rispondi
Albi

Analisi perfetta: l’attuale strategia dell’Hellas per la gestione del Cholito è stata l’apoteosi di tutti gli errori da non commettere mai in casi come questo: da insegnare all’Università.

Rispondi
manu14

Non voglio difendere Vighini e ci mancherebbe, ma cosa c’e’ di sbagliato nel suo articolo?

Rispondi
teo_el teo

25 milioni?
Se andrà via a 17, magari sommati tra prestito, riscatto e qualche bonus, ci sarà da festeggiare!
E lo stesso (svendita stile Zaccagni) capiterà a Barak!
Nella speranza che, nell’ansia di questi giorni nel non riuscire a vendere i pezzi pregiati, non si metta a vendere qualche altro incedibile (leggasi Tameze, Faraoni, Lazovic o Ilic)

Rispondi
stefano56

Analisi economica-finanziaria perfetta. Quella sportiva, qui a Verona è impossibile. Dopo tre anni CASUALMENTE felici, i giochi, perché di questo si tratta, sono finiti. Siamo il club che ha meno mezzi di tutta la A e di gran parte della B; il secondo membro di questa equazione si scrive da solo, non ci vuole certo alcun teorema. Siamo di fronte allo stesso campionato che si ebbe l’anno di Pecchia. Ultimi dall’inizio alla fine. Mi auguro che Cioffi, che ritengo serio e intelligente, per salvaguardare il suo futuro ( Pecchia ne rimase “scottato” due anni..), dia le dimissioni. E che questo bubbone finalmente scoppi!!!

Rispondi
Hellasebasta

Penso che la considerazione più giusta l’avevi fatta quando scrivevi che di fatto a Verona non c’è nessuno di incedibile, per cui è sufficiente che arrivi una proposta concreta e da quel momento crolla l’incedibilità di chiunque. Setti, una volta pareggiati i bilanci avrebbe potuto benissimo mettersi nelle condizioni di avvicinare il modus-operandi di Sassuolo e Atalanta, cominciando a non far partire qualche ottimo giocatore se non dietro lauta pecunia. Forse alle sue fameliche tasche ciò avrebbe portato maggior beneficio e i ricavi di 2-3 giocatori sarebbero stati quelli che ora ne riceve vendendone 5 o 6…. Nessuno avrebbe fatto un’operazione così sciagurata con Udogie avendo avuto, come da lui stesso sbandierato, i conti a posto. Sassuolo e Atalanta vivono senza che i proprietari da anni sborsino il becco di un quattrino senza contare che i piastrellari hanno un seguito di pubblico neanche da paragonare al nostro. Il suo non è l’atteggiamento di un grande imprenditore, piuttosto quello di un bottegaio vorace, e pur ringraziandolo tantissimo per questi splendidi 3 anni, sono sempre più convinto che il signor proprietario ci sia riuscito grazie a irripetibili congiunzioni astrali e di in immenso fattore C.

Rispondi
Hellas1971

La Mapei ogni anno gira al Sassuolo una ventina di milioni di Euro sotto forma di sponsorizzazione sulla maglia…hai voglia a dire che i proprietari del Sassuolo non sborsano un becco di un quattrino….

Rispondi
Alessandro

I conti non sono a posto a prescindere, ogni anno parti con un negativo che va ripristiano. E questo lo fai con le vendite, o meglio, più correttamente, con le plusvalenze. Solo allora i conti diventano “a posto”.

Rispondi
Alessandro

Avevo preparato un commento sull’altro editoriale, ma ci può stare anche come commento al nuovo, visto che era un commento generale.
Per fare un ragionamento completo sarebbe necessario analizzare il bilancio. Io non lo so fare, ma posso provare a fare delle riflessioni terra-terra guardando l’ultimo bilancio disponibile che è quello al 30 giugno 2021: i costi erano circa 95M, la metà dei quali per salari e stipendi. I ricavi circa 100M dei quali circa 40M derivano dalle cessioni dei giocatori e 50M dai diritti TV. Facciamo finta che i valori restino pressoché simili anche per l’anno in corso, significa che sono necessari ricavi per circa 35M per pareggiare i costi…
Prendendo l’esempio di Simeone: se lo vendessero davvero a 25M, ipotizzando pure venissero versati in un’unica tranche (e non è verosimile), tolta la quota di ammortamento che dovrebbe essere circa 3M, ancora non basterebbero a coprire i costi, ne ballano 13 facendo i conti della serva. Non ricordo le modalità di vendita di Casale, Cancellieri e Caprari, ma credo che nemmeno sommando queste cessioni (per la quota di competenza dell’anno in corso, non per la cifra totale delle vendite) a quella ipotetica di Simeone si arriverebbe a coprire completamente i costi…
Con questo scenario, per gli anni futuri, ipotizzando di restare in serie A, per non dover vendere ogni anno più giocatori sarebbe necessario quindi diminuire i costi e/o aumentare i ricavi. Diminuire i costi significa (tra le altre cose, visto che sono la voce principale), abbassare il monte stipendi, quindi molto probabilmente perdere in qualità. Aumentare i ricavi significa principalmente aumentare le vendite (che può voler dire vendere di più e/o vendere “meglio”) perchè sull’altra voce principale (diritti TV) non c’è modo di intervenire direttamente. Il vendere “meglio” dipende dalle condizioni di mercato e dal “potere” della società.

Rispondi
Hellas1971

95 Milioni di costi?…ma no, è impossibile, che corbellerie dici?…a Verona ci sono solo ricavi, incassi…

Rispondi
Leo panzer

Purtroppo il gentile Marroccu come d.s. è superato. Le sue conoscenze nel settore si basano su quei calciatori che ha già avuto nelle squadre del suo passato. Setti invece state tranquilli che a fine mercato ci stupirà…e già l’ha fatto in parte ingaggiando il miglior allenatore emergente in circolazione. Pessimismo brutta bestia.

Rispondi
NIKE

Marrocculo è il più scarso DS del calcio italiano non ha conoscenze dirette ne scouting conosce solo i giocatori orbita Cagliari-Genova-Brescia non ha conoscenza di mercati internazionali nè giovanili insomma come DS è più inutile del nulla

Rispondi
Adler

Il problema non sarebbe neanche vendere i pezzi da 90….se si reinvestissero i soldi in giocatori di livello. Vedremo a fine mercato…sto giro sono pessimista .

Rispondi
Hellas1971

se non avessero reinvestito però non avrebbero i Cancellieri, i Barak, i Simeone, i Tameze, i Caprari da vendere…non è che questi glieli abbia regalati Babbo Natale…

Rispondi
NIKE

Il prossimo anno mi dirai con chi farà plusvalenze con tanti prestiti secchi? forse con Djuric?

Rispondi
Il Buon Osvaldo

L’avvoltoio trova sempre qualcosa da spennare. Venderà hongla, sulemana e coppola. E via di prestiti secchi.

Adler

Vedremo a fine mese se i rincalzi saranno almeno sulla carta all’altezza dei partenti. Lo spero ma ne dubito. Tira na brutta aria….ma brutta brutta. inoltre ci sono 4 titolari ancora sul mercato

Rispondi
Tex67

Rappresento che, come letto in più parti, l’anno precedente i costi erano della metà, ossia circa 50 milioni. Come facciano i costi di una azienda a raddoppiare in un anno, proprio faccio fatica ad immaginarlo, visto che non stiamo parlando di noccioline. Si tratta di circa 100 miliardi del vecchio conio di aumento spese……
Ah ah ah ah ah
Una bestemmia solo a leggerlo. Ma in Italia tutto è possibile….. Scusate l’intervento. Ma solo per rendere noto ai soliti portavoci societari che scrivono su questo sito con i soliti Nick che le cose bisogna scriverle tutte. Certo, si può pensare che sia tutta colpa del covid. E che le spese maggiori sostenute per il covid non verranno mai rimborsate alle società. Si può pensare qualunque cosa, anche che gli asini non volino…

Rispondi
Alessandro

Allora, prima di tutto metto a tua disposizione uno strumento che ti manca, la formula per calcolare l’incrementeo percentuale: (valore finale / valore iniziale) x 100. Quindi i costi sono incrementati del 72,7% (non raddoppiati come dici). Detto questo, dovresti essere tu per primo a scriverle tutte le cose! Visto che sei così attento dovresti aver visto che lo stesso è successo anche per i ricavi, (“cresciuti” da 65 a 100, quindi del 53,8%, purtroppo cresciuti meno dei costi)… e dato che sei così attento dovresti sapere anche che il motivo è dovuto al fatto che parte dei costi e dei ricavi è stato “spostato” all’esercizio successivo a causa dello slittamento della stagione causa pandemia…e naturalmente non riguarda solo il Verona. Ora ti ho dato degli strumenti, vedi tu se iniziare a ragionarci su o se preferisci continuare a scrivere i tuoi interventi obnubilato dalla rabbia.

Rispondi
Tex67

Ahahahah. Viva i tifosi ragionieri e pro Settorello, che credono ai bilanci…. Parmalat e Cirio avevano pure loro i bilanci in perfetto ordine. Le carte parlavano chiaro!! Come non crederci?? Ahahahah Altro dipendente della Settese f.c.

Rispondi
alex85

Acquisti sbagliati ed errori sono stati attribuiti un pò a tutti da Sogliano, Fusco, Bigon e ora anche D’Amico (Retsos, Ruegg, Praszelick, Kalinic, Cetin, Frabotta, …. ) a Setti invece qualcuno attribuisce solo acquisti e scelte azzeccate. Mai comunque come quest’anno si sta distruggendo squadra e società senza alcun rispetto per i tifosi cui si propinano falsità e si tolgono ambizioni e sogni.

Rispondi
Hellas1971

Questa è la classifica degli sponsor da maglia dell’ultimo campionato:

Juventus – 57 milioni di euro (Jeep, Cygames, Bitget)
Fiorentina – 26,2 milioni di euro (Mediacom, Estra, Prima.it)
Inter – 26 milioni di euro (Socios, DigitalBits, Lenovo)
Sassuolo – 18 milioni di euro (Mapei)
Milan – 15 milioni di euro (Emirates, BitMEX)
Napoli – 11 milioni di euro (Lete, MSC, Amazon, Floki)
Lazio – 8 milioni di euro (Binance – il cui accordo vale 30 milioni su tre anni nel complesso – e Frecciarossa)
Roma – 8 milioni di euro (DigitalBits, Hyundai)
Atalanta – 7 milioni di euro (Radici, Plus 500, Automha, Gewiss)
Cagliari – 4 milioni di euro (Tiscali, Regione Sardegna, Arborea, Ichnusa)
Torino – 4 milioni di euro (Beretta, Suzuki, EdiliziAcrobatica, N.38 Wuber)
Bologna – 3 milioni di euro (Selenella, Facile Ristrutturare, Scala, Illumia)
Sampdoria – 1,9 milioni di euro (Banca Ifis, Regione Liguria, Evo, Ibsa)
Udinese – 1,9 milioni di euro (Dacia, Prosciutto San Daniele, Bluenergy)
Empoli – 1,6 milioni di euro (Computer Gross, Sammontana, Saint-Gobain, Contrader, Pediatrica)
Hellas Verona – 1,5 milioni di euro (Sinergy, Restructure 5.0, Vetrocar)
Genoa – 1 milione di euro (Regione Liguria, Synlab, LeasePlan)
Salernitana – 1 milione di euro (Re d’Italia Art, Caffè Motta, Etè, Distretti Ecologici)
Spezia – 1 milione di euro (Regione Liguria, Iozzelli Piscine, Bitci)
Venezia – 0,6 milioni di euro (Becher, DR Automobiles Group)

colpa di Setti se nessuna grande azienda vuol sponsorizzare il Verona?….si, forse…

un’azienda veronese di abbigliamento anni fa sponsorizzò il Verona,risultato vendite al sud (dove aveva un buon mercato) azzerrate e società fallita….

poi andate a vedere la classifica dei diritti TV e guardate la differenza in termini di ricavi tra il Verona (eh ma nessun presidente ha mai avuto così tanti soldi a Verona) e le rivali del Verona…eh ma è una vergogna non puntare all’Europa….

Rispondi
Hellasebasta

Se è esatta la tua tabella allora l’Atalanta dalle sponsorizzazioni avrebbe un utile di soli 5,5 mln….. con la vendita di Cancellieri avrebbe già ampiamente colmato il Gap….

Rispondi
Alessandro

Parlando coi numeri, Atalanta 2021 ha 2,5 volte i ricavi del Verona (250M) e 2 volte i costi (190M). In utile da 6 anni consecutivi, nel 2021, gli ultimi due con un margine di 35M e 51M
Nello specifico ricava il doppio sia dai diritti TV che dalle plusvalenze, inoltre ricava quasi 30M da sponsor contro i 3,5M del Verona…

Rispondi
stefano 50/60

Presumo come da tempo dico qui che, pur potendolo solo immaginare, il problema sia l’ oscurità totale sul bilancio della società e su quello personale della proprietà…i movimenti recenti non fanno pensar bene, e non si riesce a capire, o forse lo si capisce fin troppo bene, come può esserci ancora la modalità lacrime e sangue dopo dieci anni……se ho un negozio aperto e per dieci anni piango il morto sto dicendo cagate……perchè se quel negozio fa acqua da tutte le parti e sto li dicendo che ci rimetto dico ancora cagate….negozi simili saltano e prima di dieci anni…..ribadisco a chiare lettere il concetto che auspico problemi di pecunia solo personali e non travasati nella società………nell ‘era della trasparenza dettata dai guru dei cloud, dell’ informatica e della rete a cui non si può nascondere nulla i paradisi fiscali e le scatole cinesi lo mettono bellamente in culo ai guru…..in parole povere se io mi compro la ferrari ma debbo farmi prestare i bezzi per la benzina bollo assicurazione e per poter far salire le fighe quello che me li presta o è san francesco o prima o poi mi fa un mazzo come un grattacielo….

Rispondi
Raycharles68

“…forse lo si capisce troppo bene….” parole sante. Che ci sia una piccola falla in sentina? Chissà….

Rispondi
Hellas1971

Stefano, la risposta alle tue domande si trova nella differenza tra costi e ricavi….per tenere a posto il bilancio devi vendere perché i ricavi sono troppo pochi…il modo di comunicarlo è pessimo ma la sostanza è quella…

Rispondi
stefano 50/60

Infatti ho detto che auspico, sulla questione problemi, siano solo personali e non travasati nella società……certo che a forza di vendere a prezzi un pò da saldo vien da pensare che chi ci compra i giocatori sappia di qualche foruncolo nascosto made in carpi…

Rispondi
Hellas1971

Ma perché dovrebbe avere problemi?…vorrei averli io i suoi problemi….e poi perchè a prezzo di saldo?…vende a quello che gli offre il mercato, barak e simeone son lì che non li vuole nessuno, gli altri sono stati venduti a prezzi secondo me consoni al valore, all’età ed agli anni di contratto…non sempre indovini tutto, a volte va bene, altre meno ma è così per tuti… Kumbulla per dire è stato un 6 al superenalotto, udogie col senno di poi una cagata ma non c’era tantissima gente che credeva nell’esplosione di udogie altrimenti a quella cifra lo avrebbero preso altre squadre… su udogie comunque dovrebbe esserci una percentuale sulla rivendita che se fosse del 30% darebbe altra valenza all’operazione

Rispondi
Alessandro

Porta pazienza, ti leggo sempre volentieri quindi non prenderla male: il bilancio è disponibile quindi è perfettamente chiara la situazione. E’ chiaro che poi i “magheggi” ci possono essere, gli oneri che si prende il Presidente possono essere nascosti sotto altre voci, etc…Ma nella sostanza queste cifre non spostano il quadro. I ricavi (da TV e cessioni) e i costi di salari e stipendi quelli sono… E dicono che con i diritti TV ci paghi gli stipendi, per fare tutto il resto devi vendere…

Rispondi
Roberto

Esattamente. Il Verona ha 49 milioni di spese per salari e stipendi e 51 milioni di ricavi dalle tv (al 30/06/2021). Considerando che sempre al 30/06/21 il totale costi è quasi 95 milioni, la differenza deve essere trovata da alte parti, plusvalenza, altri proventi da trasferimento. il bilancio chiuso l’anno scorso non aveva ovviamente nessun ricavo da abbonamenti e biglietteria.

Rispondi
Alessandro

Abbonamenti e biglietteria gli anni precedenti erano circa 4M, importanti, per carità, ma marginali sul totale

stefano 50/60

Beh…coi bilanci giocarci ammetterai che è più che possibile sennò la guardia di finanza non pubblicherebbe ogni giorno miriadi di denunce assortite ( buon ultima ieri la cooperativa del buon cuore che pagava in nero nada contributi etcetc)……sono arrivati degli avvisi di garanzia in via olanda….all interno della società ci sono almeno altre cinque società fuori e dentro confine……poi sarà l uomo più onesto del mondo , ma se son dieci anni che riparte da zero e si lagna qualcosa che non è chiaro magari eh…..come presumi penso, se sarà ancora serie A alla fine di questo campionato tutta la tiritera ricomincerà dal prossimo…ma far finta che il tipo si dibatta col lupo come san francesco beh…… sia chiaro, può anche bonificarsene sei di milioni all anno…ma se ogni calciomercato va in tv con l atteggiamento di un moribondo preferirei che andasse dicendo, questa è la minestra e se non vi piace fatevi l abbonamento alla iuve…..a mio modesto avviso comunque sta mescolando un torrone piuttosto indigesto….spero di sbagliarmi

Rispondi
Alessandro

Allora, sulla questione di principio del “prendersi X milioni l’anno” che possono essere percepiti come eccessivi sono d’accordo. Nella sostanza però anche se si dimezzasse il compenso (da 3 a 1,5 se non ricordo male), quanto cambierebbe su un totale spese di 100M? Pressochè nulla. Certo, sarebbe un bel segnale, ma quello rimarrebbe.
Il “grosso” è dato da altre voci, diritti TV, salari e stipendi (dei dipendenti, quindi il suo è escluso) e ricavi dalle cessioni c’è poco da fare.
Poi è chiaro che a parità di risorse c’è differenza tra una gestione più competente ed una meno competente, ma questo lo potremo vedere solo a fine stagione…

maxforhellas

La vergogna non è non puntare all’Europa, la vergogna è distruggere una squadra, svendere calciatori pur di incassare subito e soprattutto prender per il cXXX i tifosi!

Rispondi
alex85

Sul post di Alessandro: dimentichi ricavi da abbonamenti e biglietti inoltre qualche sponsor c’è pure per il Verona ed anche pubblicità varia.

Rispondi
Alessandro

Non li dimentico, su 100M di ricavi 50 sono diritti TV, 40 plusvalenze, gli altri 10 sono altre voci tra cui quelli che citi…il bilancio è disponibile e lo puoi guardare anche tu.
Aggiungo un’ulteriore considerazione: stando a transfermarkt (anche questa una fonte a disposizione di tutti), ad oggi il saldo acquisti cessioni è negativo (29,30M acquisti/21,10M cessioni)

Rispondi
alex85

Metà squadre di A hanno sponsor e incassi da diritti televisivi e da spettatori pari o inferiori a quelli del Verona ma non mi sembra siano ogni anno a piangere il morto.

Rispondi
Hellas1971

Metà però…e l’altra metà che diventa un’impresa mettere dietro in classifica…non piangono il morto perché vivi qui, vivi il Verona e quello che succede da altre parti ti arriva di riflesso in modo marginale…se parli con qualcuno fuori Verona ti dice cosa avete da lamentarvi voi che fate sempre dei bei campionati?

Rispondi
Alessandro

Guarda, io sono iscritto alle pagine dei “tifosi” di quasi tutte le squadre di serie A, perchè mi piace leggere e capire che aria tira, e si lamentano quasi tutti, anche in piazze più grandi (Fiorentina, Torino, Napoli, tanto per fare esempi “fuori portata”).

Rispondi
bardamu

Mi limito a commentare il topic: Vigo ha perfettamente ragione. E’ stato commesso, non solo da Marroccu per la verità, un errore di strategia del mercato incomprensibile, aggravato dall’acquisizione di 3 prime punte ad inizio mercato. Il messaggio Urbi et Orbi è stato chiaro: Simeone non sarebbe rimasto.
Ergo, i compratori interessati ora stanno alla finestra, ad aspettare di poter prendere per il collo il venditore sprovveduto.
Da un mercante furbo come il carpigiano non me lo sarei mai aspettato.

Rispondi
Salta sul carro

Simeone, con tutta la buona volontà, non vale 25 milioni.
Ha già fatto parecchi campionati in A, e non è mai esploso.
Era del Cagliari prima, e lo ha preso il Verona, perché evidentemente non aveva mercato. Quest’anno ha fatto la sua miglior stagione, ma era partito benissimo, poi si è un po’ bloccato.
Ha fatto 17 reti, ha segnato tanto, ma in poche partite.
Purtroppo non è mai stato ambito dai grossi club prima, e non lo è neppure adesso.
E’ un attaccante da Verona, la sua dimensione ideale sarebbe Verona.
Il grosso errore l’ha fatto Marroccu, il quale ha preso subito 3 attaccanti senza aspettare l’evolversi del mercato (e’ l’unico reparto che ha sistemato, gli altri sono ancora tutti in alto mare al 5 di agosto…).
25 milioni li pagherebbe una squadra straniera, ma Marroccu non riesce a vendere niente neppure i Italia, figuriamoci all’estero…
A monte, probabilmente l’errore madornale l’ha fatto Setti, scegliendo proprio Marroccu.
Per una società come il Verona, sbagliare il DS, rischia di diventare una catastrofe sia dal punto di vista sportivo, che da quello economico.
E’ vero che un giudizio sul suo lavoro lo si potrà dare solo a fine stagione, ma per quel che si vede sino ad ora, si sta muovendo male e con incredibile lentezza.
Non sta sistemando ne’ la squadra, ne’ tantomeno i conti, per adesso.
Mancano 10 giorni all’inizio del mercato, e la squadra e’ un cantiere aperto.
Ci sono i giocatori “top” da piazzare (Oltre a tutti quelli in esubero…), per poi poter comprare… ma e’ tutto fermo.
Considerando il campionato strano (, per le date) che ci aspetta, l’ideale sarebbe stato sistemare sistemare gran parte della rosa già a fine luglio
Sta facendo l’esatto contrario, sistemera’ gran parte della rosa negli ultimi giorni di mercato.
Speriamo si dia una svegliata… o che glie la dia Cioffi… in stile Juric…

Rispondi
Ruspa 62-2.0

Purtroppo l”unico incedibile è setti. Per il resto è vendibile tutto compresi palloni, magliette e chi più ne ha più ne metta. L”impressione comunque guardando alle cifre, (se sono vere), è
che il Verona più che vendere, svenda. Meriteremmo ben altra proprietà ma purtroppo l’imprenditoria locale su questo dorme da anni. Nonostante tutto sempre Forza Hellas!!!

Rispondi
Maj

Io non riesco a capire Cioffi perche gli manca solo Caprari dice che deve cambire modulo di gioco

Rispondi
Papo

Secondo me perché sa che Ilic e Tameze saranno ceduti e allora il vero motivo non è Caprari ma la mancanza dei due centrocampisti principali per il modulo 3421

Rispondi
cristiano

Prevedo : cessione società durante lo stop per il mondiale.. a cifra ridotta(80/90 mil) rispetto ai 150 richiesti ed e’ per questo che sta svendendo tutto il possibile per pareggiare la domanda.. considerando anche i soldi che deve a volpi .. io la vedo così !!

Rispondi
Hellas1971

Non sta svendendo nulla, vende a ciò che il mercato valuta i tuoi giocatori…vende per pareggiare il bilancio perché così deve fare ogni anno e non sempre trovi chi ti dà una svagonata di soldi per un Kumbulla “qualsiasi”…a Volpi non deve cifre stratosferiche, con 3 milioni di compenso all’anno fra poco glieli ritorna…

Rispondi
Ruspa 62-2.0

Sono d’accordo al 100 per cento. La questione vera che domina tutto il resto è questa.

Rispondi
Alessandro

Sarò impopolare, ma non mi interessa e magari i fatti mi smentiranno clamorosamente, ma ad oggi mi sento di dire che, a mio parere, Setti ha avuto la lungimiranza di capire prima di altri presidenti (non so se per sua bravura o se per necessità) che le società di calcio vanno gestite come aziende.
Oggi non ho niente da fare e ho dato un’occhiata per curiosità ai bilanci delle altre società e per quasi tutte si parla di rosso, per alcune addirittura il rosso è una costante degli ultimi anni (non parlo solo della grandi). Ora questa è evidentemente una situazione non sostenibile nel lungo periodo, a meno di non avere “il culo parato” (cosa che Setti non ha perchè non ha grandi capitali a disposizione). Il Verona chiude il bilancio 2021 senza perdite, lo ha fatto anche nel 2020 e non siamo ipocriti: se noi dovessimo gestire un’azienda, ma anche semplicemente il nostro bilancio familiare, faremmo in modo di non spendere più di quanto guadagniamo. Sarebbe stupido fare il contrario, no?
E’ chiaro e fuori dubbio d’altra parte che gestire la società come un’azienda tarpa le ali ai sogni di noi tifosi, ma ho l’impressione che questa dovrà essere la modalità di gestione di tutte le società per sopravvivere, e se leggete le notizie delle altre squadre, questa tendenza è evidente.

Rispondi
Solohellas

Rispetto massimo per i bilanci. Non voglio parlare di mln, plusvalenze ed argomenti inerenti al bilancio perché non so nulla….come funziona , magheggi,etc etc…non sono assolutamente in grado di dire …nulla. Vorrei parlare del comportamento dell’azienda Hellas. Come ho già detto, il Verona (come tutte le società sportive), non é una società qualsiasi che produce un qualcosa, l’Hellas rappresenta una città e migliaia di persone . Questo é il punto dolente….pur capendo le difficoltà e senza alcuna pretesa. La distruzione messa in atto non la comprendo, le prese quotidiane per il k…. non mi piacciono, parlare chiaro no? Ma quale strategia di mercato? Guardare in casa degli altri non porta nulla al Verona….se poi ti ritrovi una squadra tipo armata Brancaleone. Se non altro quest’anno ci sono ottime possibilità di vedere partite vere fino all’ultima giornata….sperando di salvarsi. Che tristezza. Sempre e solo forza Hellas.

Rispondi
Alessandro

Beh su questo sono d’accordo. A parte l’aspetto emotivo e di appartenenza alla città, che però per forza deve stare fuori dalla mera gestione, gestire un’azienda non è (solo) far quadrare i conti, ma anche creare valore…non è detto che tutti ne siano capaci e certamente là fuori ci saranno fior di manager migliori di lui… Guardare in casa d’altri non porta nulla al Verona è verissimo, ma anche appellarsi ai “se facesse diversamente…”, “se investisse di più”, “se….” non porta nulla al Verona… I dati di fatto sono che c’è lui, la società è “sua” e pare non volerla cedere…ed è tutto legittimo, sia la sua posizione che il malcontento di chi vorrebbe di più

Rispondi
Celtico

A proposito di vendite…è difficile poi non vederci del marcio quando vendiamo:Zaccagni alla Lazio,Casale alla Lazio,Cancellieri alla Lazio,e pare prossimamente,Ilic alla Lazio…ovviamente che a capo di questa società ci sia il più grande tramaccione del calcio italiano,è una casualità…Setti persona trasparente e pulita…guai ad avanzare perplessità,altrimenti…”compralo ti el Verona”…

Rispondi
Vedhellas

Quando si parla di atalanta, come ho letto sopra, che per 5 anni consecutivi è stata in utile, dovrebbero allora spiegarmi xche adesso ci sono gli americani. Percassi è presidente ed amm.re, ma è socio di minoranza, quindi chi decide non è più lui, anzi, credo che si sfilerà gradualmente. Le manovre di setti le vedo, come ho sempre sostenuto, in ottica vendita della società, e poco importa abbiano spostato al 2028, credo che prima dei mondiali ci saranno già i nuovi acquirenti. Vende e ricava, anche a prezzi bassi, abbassa di molto il monte ingaggi, vedi cioffi che costa la metà di tudor, quindi x me che venda anche tameze non è una novitá, se gli danno 17 parte anche simeone. Nel bilancio, che i costi siano 95 non mi sembra proprio, erano sugli 85 o quasi, sono i debiti finanziari alti, più di 40 ml, su cui deve pagare naturalmente gli interessi, tenere una squadra in a non è giocare al subbuteo, credo si dovrebbe capire anche questo. E poi c’è l’affare nigeria da definire, hanno dissequestrato i 6 ml, ma volpi e fiorani non molleranno, quindi meglio togliere capitali a chi vuole prenderteli

Rispondi
Vedhellas

Si, ho dei dati diversi dai tuoi, anche xche mi sembra fura essere in utile con 100 ml di ricavi e 95 di costi

Rispondi
Alessandro

100-95=5
Sei in utile quando i costi superano i ricavi…

RobyVR

Ma vendar a 15 piutosto che a 35 cossa cambia par el Verona? Niente. Cambia solo par el Strassarol bassopadano.

Rispondi
ziga

Roby lè questo che i non capisse… vender un zugador nostro a 10 o a 50 non cambia niente per l’Hellas o incide solo in minima parte… i è tutti schei che va nelle tasche personali del Buffone. Se stanno el gavesse 100 milioni de plusvalenze l’anno prossimo a Luglio el sarea comunque con el capel in man ad elemosinar con el beneplacito dei tifosi a lui fedeli.

Rispondi
massimop

la serie A è a un livello più basso di quello pur basso che noi pensiamo.
Simeone viene valutato come un attaccante di 26 anni che ha fatto un anno buono in un campionato paragonabile a quello turco.
E non venitemi a dire che la serie A è di più, con 7 gol imbarazzanti a partita , imbarazzanti dal punto di vista difensivo.
(Anche) Per questo che dal resto d’Europa non c’è la fila per prenderlo, lui e Barak

Rispondi
Hellasebasta

Ah, scusa, mi era sfuggito che l’Atalanta quest’anno facesse le coppe. Comunque i soldi intascati gli anni passati sono anche stati in parte riinvestiti, oltre a far pendere la bilancia dei conti in attivo. Reinvestire vuol dire anche non privarsi certi giocatori e adeguargli l’ingaggio. E di certo ad esempio Gosens all’Inter non gliel’hanno svenduto, han preso 15 mln per un giocatore pagato 2, e le cessioni di Romero e Kulusevsky infinocchiando la Juventus sono state fatte a suon di badilate di euro, ed è per questo che possono permettersi poi gli ingaggi e le prestazioni di certi giocatori rimanendo sempre in posizioni così brillanti e spesso partecipando alle coppe. Ha un valore della rosa di 345,9 mln di euro contro i 133,55 del Verona con un monte ingaggi di 40 mln di euro, il settimo della serie A contro il terzultimodel nostro. Stiamo parlando dell’Atalanta, non del PSG, non ci sono emiri facoltosi, ma qui sono riusciti a piazzare all’Inter Gagliardini a Gennaio ’17 a 22 mln di euro quando l’anno prima faceva la panca a Vicenza. Questa è la vera differenza dall’avere un forte potere contrattuale e il farsi invece infinocchiare perché sanno che alla minima offerta cali le brache….

Rispondi
Hellas1971

L’Atalanta però è l’unico casa di provinciale che ce l’ha fatta ed oltre all’Atalanta ci sono una miriade di piazze potenzialmente come noi messe molto molto peggio….è giusto essere ambiziosi e pensare sempre ad emulare chi fa meglio però non è così semplice e non bisogna perdere di vista la realtà…noi però abbiamo piazzato Kumbulla a 30 e Amrabat a 18 e prima Iturbe a 22/25, qualcuno abbiamo infinocchiato anche noi…paragonare il mercato attuale a quello degli ultimi anni con tutto quello che è successo nel mezzo non è proprio sensato dai, c’è qualche giocatore con valutazioni elevate ma la maggior parte è in linea con le cifre di vendita dei nostri…Barak e Simeone sono casi emblematici…se avessero detto Casale e Caprari o 15/20 milioni o niente sarebbero ancora qui ma molto probabilmente al prossimo bilancio c’eran grossi problemi ed una volta che inizia ad imbarcare acqua fai presto ad andare in culo…l’Atalanta ha venduto Lovato per 7 e trattavano Miranchuck per 12….i tempi stan cambiando

Rispondi
Ric

Spero che i “dipendenti” di questo baraccone abbiano la decenza, l’intelligenza e la dignità di far scoppiare il bubbone… parlo di Cioffi ( si dimetta ) e dello zoccolo duro, dei “vecchi” ( Faraoni , Veloso, Lazovic, Gunter, Davidovic ecc ) chiedendo di essere ceduti. Credo che a questo punto, a parte qualche setti boys, sia chiaro che siamo ostaggi di uno che ha come obiettivo spremere il più possibile l’hellas e usarla come bancomat… che schifo…
Immagino che qualcuno mi dirà “ compralo ti El Verona “
Rispondo già che per me sarebbe meglio andare in B o Lega pro SUBITO a patto di avere una società e un presidente che abbia a cuore la squadra, la città è un po’ di ambizione sportiva.
Ultima cosa… chiunque abbia un po’ di ambizione sportiva non rimane a Verona più di tanto.. ora il carpigiano si è circondato di pupazzi senza potere, senza ambizioni e senza c….i e con poco da perdere e tutto da guadagnare.

Rispondi
Hellasebasta

Poi voglio anche sempre dire a Hellas1971 che seppur deluso dalla mancanza di coerenza e dai rimangiamenti di parole di Setti , preferisco di gran lunga la sua gestione a quella di un sacco di altre squadre che scialano solo per aggraziarsi la piazza e poi scoppiano come palloncini. Mi piacerebbe solo che uno sforzetto in più magari lo provasse anche a fare, così giusto anche per dare un pò di sprint a noi tifosi. 😉

Rispondi
Hellas1971

A tutti piacerebbe qualcosa in più, per me è un “dramma” non vedere più Caprari. Come ho scritto mille volte stavamo molto molto peggio prima di questa società, ora sembra tutto dovuto e son tutti abituati troppo bene….è molto facile scrivere che è tutto un magna magna, in tutti gli ambiti della vita, è più difficile cercare di capire le dinamiche di certe situazioni

Rispondi
RobyVR

A olte basta dirlo invesse de condir tuto con un saco de bale come ha sempre fato sta società qua a partir dal Magnaschei par rivar a certi discutibili diretori sportivi.

Rispondi
pippi gialloblu

Posso anche accettare la bella disamina di Hellas 1971. Ma allora chiedo, se Setti nel calcio non ci guadagna, visto che i costi sono quasi sempre superiori all’entrate. ma chi glilo fa fare di rimanere in una situazione cosi ? Tra l’altro chi vorrebbe tra i tifosi non avere un sogno più bello di aspirare a qualcosa di più della salvezza ??? Ma allora, non sei amato, ci spendi capitali (a sentire qua)… ma vettere o no ? Seconda cosa, se Marroccu era al corrente dei costi da sostenere, perché va a dire che a fronte di ogni calciatore uscito ne arriverà uno anche più forte ?!!?!?!? ma quando mai ?

Rispondi
Hellas1971

Non ho mai scritto non ci guadagni ma ci guadagna perché ha avuto la capacità/fortuna di mettere in piedi una gestione sportiva di livello. Sognare è lecito e bello ma ci si può anche svegliare male.Quello che sta facendo quest’anno è la stessa cosa che ha fatto sempre, uno in più uno in meno ma il canovaccio non cambia…è proprio così brutto quello che stiamo vedendo in questi dieci anni?…ovviamente e soprattutto rapportato a quello che abbiamo visto e vissuto prima….è evidente che se prima di Setti il Verona fosse stato una squadra costantemente in serie A con campionati nella parte sinistra della classifica e con partecipazioni europee quello di oggi farebbe schifo ma non è così…

Rispondi
bardamu

@pippi gialloblu.
E’ evidente che Setti rimane a gestire il Verona, a prezzo di enormi sacrifici e in barba ad una parte dei tifosi che non lo amano e hanno persino riempito in passato la città di adesivi che lo insultavano, perché è un mecenate masochista.
Essendo un attento lettore dei social ha ormai capito che col calcio è impossibile guadagnare, cosa che i numerosi fondi stranieri non hanno ancora compreso perché non leggono l’italiano, ma il suo animo pio ha scelto questa strada, invece dell’autoflagellazione e del cilicio, per raggiungere la Salvezza ( non quella sportiva, intendiamoci, quella eterna del suo spirito ).
Luamen.

Rispondi
Hellas1971

Alla fine della fiera credo che le divergenze tra “Setti Boys” ed il resto del mondo nasca fondamentalmente da un punto di partenza opposto ovvero tra chi, come me, considera quelli di questi anni risultati eccezionali (e considero i 10 anni da Toni in poi nel suo complessivo) e chi li considera normali. Se non si considerano un merito i risultati sportivi prevalgono tutti gli altri aspetti negativi, comunicazione e poca trasparenza in primis sui quali divergenze mi sembra ce ne siano poche.

Rispondi
ziga

Più che positivi siamo d’accordo. Eccezionali me par un poco esagerato… visto anche quello che semo riussidi a far in passato; passato che viene continuamente minimizzato o rinnegato dai settiboys; per loro l’Hellas è nato dopo la dipartita di Bagnoli, prima il nulla. Comunque le divergenze non sono sui risultati sportivi … ma sul modo di agire del buffone.

Rispondi
Bruno

Buon pomeriggio ci sentiamo di nuovo sempre grazie a Vighini io leggo un po’ di sport e cerco di informarmi su tg Hellas tele arena Hellas live ma sinceramente mai come quest’anno non o efferato come dice Lino Banfi un tubo il Milan pensa a Tameze la Lazio vuole Ilic per quattro soldi Simeone non ne parliamo Barak e andato in barca che faccio Vengo io a giocare, non so che pensare è non voglio immaginare cosa pensa Cioffi non credo che la sua esperienza qui a Verona lo porterà a un livello superiore io spero di sì per noi sempre forza Hellas.

Rispondi
Antek82

Finché rimane Tameze….l’annata si può ancora salvare.
Ma ora si legge di Milan-Tameze…quella sì sarebbe la fine. Non se ne trova un altro così in pochi giorni e senza soldi

Rispondi
InHellasWeTrust

Svagonata, ms ricordati che nell’affare Kumbulla ci sono i 9 mln per Cetin che non recupererai mai

Rispondi
Danilo

Vighini fai solo polemiche e confusione. Il mercato non è facile. Se non arrivano offerte che può fare Setti. Era meglio forse non riscattare Sineone

Rispondi
Mir/=\ko

Se nell’anno di Grosso non si fosse incredibilmente suicidato il Cittadella e Aglietti non avesse compiuto un autentico miracolo sportivo, con questo presidente (che non riesce nemmeno a risollevare il suo Mantova finito al 15° posto della serie C) saremmo finiti ai margini della serie B, nella lotta per non retrocedere in C, altro che annate straordinarie… Ha avuto una fortuna enorme negli ultimi anni e sembra che quest’anno voglia scommettere ancora più pesantemente del solito mettendo in atto una rivoluzione assurda e fin troppo pericolosa. Una società coraggiosa avrebbe dovuto limitarsi a cedere Simeone, Barak e Casale e sostituirli con profili come Thomas Henry (Venezia), Nadiem Amiri (Genoa) e Pablo Marí (Udinese). Avremmo comunque perso 3 giocatori fondamentali nel Verona della passata stagione, ma io avrei dato fiducia alla società !!! Invece oltre alle partenze inaspettate di Cancellieri e Caprari all’orizzonte sembra esserci ben altro… Per non parlare del DS che è stato scelto. Cambiare troppo e farlo con un budget limitato può rivelarsi un suicidio. E se finisci in B, stavolta puoi dire addio alla massima serie finché c’è questo presidente alla guida del Verona.

Rispondi
Tex67

Sto’ blog è diventato uno spazio per aspiranti commercialisti e praticanti sciacquini della proprietà. Soliti nick che difendono a spada tratta Settorello, quasi fossero stipendiati dallo stesso…… Il pallone e’ l’ultimo degli argomenti. Gli stessi marchettari pro Setti scrivono che i soldi degli abbonamenti non sono nulla, nella gestione di una società. Vogliono fare credere che sia così. Ma gli abbonamenti e quindi il consenso popolare sono TUTTO per una azienda. Basterebbe nessuno si abbonasse per una stagione che “senza calseti” sarebbe costretto ad andarsene di corsa. Purtroppo, oltre ai soliti prezzolati che scrivono qui, il tifo veronese non eccelle per prese di posizione.
Pensano di fare il bene dell’Hellas abbonandosi.
E così il carpigiano e i parassiti che gli stanno intorno prosperano. Ora, ragionieri dei miei coi…. fatte tutti i conti che vi pare…. E vergognatevi di vendervi per una manciata di denari..

Rispondi
Amigo

Non sono un pro Setti e non mi sta’ neanche tanto simpatico però continuare a criticarlo per ogni cosa che lui o lavora per lui fa lo trovo a mio avviso una “CORBELLERIA” , io guardo al passato e vedo senza andare indietro di tanti anni un uomo che ha fatto venire TONI a Verona ( nessuno credeva in lui) 2 volte miglior attaccante del campionato Pazzini ( idem con patate ) 2 retrocessioni volute o non volute non lo so ma seguite da due promozioni immediate non ricordo squadre che ci siano riuscite compra ogni anno calciatori sconosci per poi rivenderli prendendo parole Rahmani kumbulla Lovato Casale quest’anno toccherà a Coppola , prende un ds allievo con poca esperienza e in pochi anni si fa notare e poi giustamente va all’Atalanta ,non da la panchina a un allenatore che ti porta in una serie A insperata contro tutto e tutti per prendere un’esonerato ,cazxo certo che sti astri girano sempre bene

Rispondi
maxforhellas

😱😱😱 Ci sono tifosi talmente ragionieri che preferiscono non riscattare un grande attaccante perché non si riesce a rivenderlo… ma che ragionamento è? Io tifo l’Hellas e uno come il Cholito me lo tengo stra volentieri… spero proprio $etti non riesca a venderlo e gli saltino i suoi piani economici (di cui non mi interessa nulla!) e cacci quel DS che ha comprato o preso in prestito tutte quelle figurine in attacco a inizio mercato!

Rispondi
stezul

Tutto corretto Vigo, e la strategia di Setti di rilasciare a destra e a manca a fine stagione interviste per promuovere i propri gioielli (pensiamo solo a quella che ha fatto alla radio della Lazio) direi che è proprio fallimentare… Sembra uno al mercato che grida “scontiiii, scontiiii”

Rispondi
Il Buon Osvaldo

Esatto. La cosa mi ha un po’ sconcertato perché tutto si può dire ma non che sia uno sprovveduto. Ma una mossa così è controproducente. Se avesse detto “siamo una società sana con i bilanci a posto” … Chiunque avesse chiesto Simeone, Barak, caprari o casale su sarebbe aspettato richieste importanti. Avrebbe potuto vendere per la classica “proposta irrinunciabile” … Cifre da capogiro. E invece no … Via al sottocosto … C’è del marcio in Danimarca … Si sente puzza di bruciato

Rispondi
Giovanni

Acquisti quali ? Due sono prestiti secchi altri giocatori normali. Simeone si allena da solo nel giardino di casa !!!Che tristezza dopo 17 goals

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Ma non si potrebbe semplicemente dire che Marroccu non è la persona giusta? Condivido il post di Vighini che parla srmplicemente di calcio e non di bilanci. Poi la casta dei ragionieri del blog si abbandona all’orgasno della partita doppia, finendo per mettere in secondo piano la partita, quella vera, che si gioca su un prato verde.

Rispondi
Hellas1971

È lì che sbagli, la partita sul prato verde sta dando ampiamente ragione a questa società….

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Tu sei miope, questo giochino della vetrina ricca di gioielli in vendita ti può funzuonare qualche anno ma poi farà la fine di Preziosi e per noi resteranno solo le macerie. Stasera si parla di Ilic già venduto… Lotito fa il prezzo, detta i tempi degli accordi e Setti ubbidisce.

Rispondi
Il Buon Osvaldo

Alla fine probabilmente Simeone riusciranno a Svenderlo perché quando vai a radio lazio a dire che non puoi fare di più e anzi devi augurarti di vendere e ti rallegri che il Monza sia in a così magari ci comprerà qualche giocatore
(legge anche il futuro … Vedi caprari) dove pensi di poter andare? Pensi di poter vendere Simeone all’asta? Se ci prende 15-20 mln sarà tanto e magari lo.piazza anche lui al.monza così i 26-30 gol dell’anno scorso passano al berlusca. Piazzera poi ilic al suo amico Lotito e magari tameze da qualche altra parte. Però i bilanci sono a posto e gli acquisti faranno la loro parte.
Su hongla probabile possa aver ragione. Se facesse bene … Chissà … Lo svendiamo l’anno prossimo. È così che si struttura la squadra (quello che diceva anni fa fosse il suo obiettivo). Questo abbiamo e questo ci tocca tenere ma non sa quanto siamo abituati a soffrire 😉 avanti vecchio Hellas

Rispondi
hydro_76

Questo è quello che succede quando anno dopo anno, istauri un rapporto di compravendita con lo stesso partner, in questo caso il napoli. Adl ora ha il potere di fare il prezzo, senza che tu possa far altro che accettare. È da jiorghino che ti paga i giocatori quanto vuole lui, ed ora per Barack e Simeone (che vuole fortemente il Napoli e che spiace per lui, fara la fine di tutti quelli che a 26 anni pensano di poter fare il salto di qualità e invece boom cadono nel dimenticatoio) ti dara i 25 che dice lui e non i 30 che si illude di incassare. Fateci caso per Barack e simeone 0 offerte concrete. Setti potrebbe vendersi tutta la squadra, ma fare uno sforzo per tener un bomber che aspettavamo dal post toni e che si è visto difficile da trovare. Sforzo oddio con quello che si è venduto bianche tanto sforzo, un bomber ti fa alzare anche il valore dei compagni, squadra che segna è più facile da vendere. Ma tanto El bugiardon si vende tutto, spero che qualche colpo ri resti in canna, almeno possiamo contar su punti fermi, dopo un fine station dove abbiamo cambiato: ds, allenatore, dir com, e mezza squadra.

Rispondi
Hellas1971

Rispondo qua a ziga altrimenti si perde. Il Verona dell’era Bagnoli l’ho vissuto alla grandissima, ho ancora i brividi pensando a quel periodo, tanti ricordi fantastici, lo scudetto, le coppe, le trasferte a Graz, a Brema…in quel periodo c’è stato anche un grande presidente amato da tutto ovvero Tino Guidotti, sempre poco ricordato però senza l’odiato e contestato Chiampan non ci sarebbe stata quella favola e tanti di noi non avrebbero vissuto quella magia che abbiamo ancora dentro di noi…presidente amato o risultati sportivi?…se non è destino avere entrambi preferisco la seconda

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

La tua lettura dicotomica di ogni argomento, secondo me è piuttosto raffinata. Per questo la trovo pericolosa e istintivamente mi genera diffidenza. Mi sembri sempre di più eterodiretto, non credo più alla tua sincerità.

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Dopo la tua sparata dello sponsor fallito per colpa del Verona ho la sensazione che i miei dubbi siano fondati… Tu sei sicuramente molto ben informato ma io credo tu non sia e non sia mai stato un tifoso del Verona. Non a caso hai citato due trasferte europee infauste, invece un tifoso del Verona avrebbe ricordato Belgrado o Salonicco.

Rispondi
Hellas1971

Ho citato quelle dove sono stato, a Belgrado e Salonicco non c’ero…non ho scritto che è fallito per colpa del Verona ma che vendevano parecchio al sud e quella sponsorizzazione fece crollare quelle vendite

Rispondi
Hellas1971

E quali sarebbero i tuoi dubbi?…quelli che se uno la pensa come voi è pagato per andare contro il vostro vangelo?

Rispondi
manu14

A Verona sarebbe semplice fare calcio, basta essere sinceri e leali. Il nuovo Ds si era presentato anche bene, ma ora credo piu’ a Giuda che a lui. L’innominabile lo conosciamo….ha preso il Verona senza avere soldi, ma grazie al tangentista di Volpi che dopo 10 anni vuole indietro i suoi
denari. Qui ha trovato modo di diventare milionario….sfruttando ogni minima occasione per fare cassa. Ma e’ soprattutto il suo smisurato ego, la poca trasparenza e la innata falsita’ che lo rendono inviso e ne fanno un uomo decisamente mediocre. Che schifezza di persone che abbiamo al comando.

Rispondi
alex85

Chiedo ai 5 o 6 psuedotifosi che venerano Setti per quale motivo un imprenditore dovrebbe entrare in società o sponsorizzare il Verona visto che il Verona è esclusivamente di Setti e non anche dei tifosi e di tutta la città ??? Se è così Dovrebbe esser scemo uno a fare regali e beneficenza a chi si è già intascato svariati milioni e al quale nulla interessa di tutto il resto ad eccezione delle sue tasche.

Rispondi
Hellas1971

Da chiampan in poi il Verona è sempre stato in vendita e spesso per pochi soldi ed il grande imprenditore tifoso e trasparente che volete voi non è mai arrivato…se pensare che il verona sia ostaggio di Setti vi fa stare meglio ok…

Rispondi
ziga

Oddio l’ha sempre sparado cifre astronomiche… praticamente el fasea intender che nol gave nessuna intenzion de vendar

Rispondi
Hellas1971

Cifre astronomiche?…mi dite che siamo una piazza gloriosa che deve avere ambizioni che vuol dire visto gli ultimi campionati puntare all’Europa e consideri astronomica una cifra che equivale ad un de ligt e mezzo? A due bremer?

Rispondi
Andrea da Dese

Hellas1971, chiedi alla famiglia Martinelli a quando gli e l’ha venuto e poi dimmi se il 1000×100 in 10 anni è poco!

Hellas1971

E tu chiedi alla famiglia martinelli perché l’han venduti a setti e non alla migliaia di facoltosi, trasparenti, onesti, appassionati ed ambiziosi imprenditori che volevano il Verona…

Amigo

Spero Manu che su il DS ti possa sbagliare, in sede di presentazione è vero che ha parlato di incedibili ( poi se uno vuol andare fai fatica a trattenerlo), però è anche vero che ha parlato di momento giusto di vendere perché il loro rendimento non è garantito la stagione sucessiva

Rispondi
ziga

“Se uno vol andare fai fatica a trattenerlo”… soprattutto se la società ha ancora più voglia del giocatore che vada via. Questo refrain è dal primo anno di setti che lo sento ed è una tesi che fa molto comodo ai sostenitori del Buffone… Un autentico “Cavallo di battaglia”!

Rispondi
Amigo

Ma, non so, visto le dichiarazioni del sig. Caprari, che prima fa intendere che è colpa della società per poi dichiarare che non si può dire di no al Monza, sarà anche un cavallo di battaglia , ma potrebbe essere anche la pura e semplice verità

Rispondi
Andrea da Dese

Amigo marchi male, ma che interminabili serie di scemenze stai scrivendo? Se uno vuole andare via fai fatica a trattenerlo??? Indovina perché si vuole andare via, dai sentiamo !

Rispondi
Amigo

Penso che il Dio denaro sia un’ottimo motivo , ma poi scusate avete mai sentito un giocatore che viene a Verona per starci a vita , dicono che è un’ottima vetrina ,che è un trampolino di lancio , che va bene per rilanciarsi e bla bla bla bla….. sia chiaro ,non è che io sia contento che Caprari sia andato via vero, ma non ne faccio di sicuro una malattia , zaccagni è stato dimenticato dopo il primo gol , e se la società farà il miracolo di trovarne uno simile bene se no lo ha già detto Cioffi , si cambia modulo

Rispondi
alex85

Pseudotifosi perchè tifosi innanzitutto di Setti più che della squadra. Se ad un vero tifoso sta a cuore la squadra non gioisce se gliela svendono, se gliela smembrano, non accetta passivamente che smontino il giocattolo salvo non sia affezionati al giocattolo. Al presidente buffone fa comodo che ci siano spettatori allo stadio ed anche in trasferta, fa comodo che ci siano persone che si interessano, leggono, comprano magliette e gadget; purtroppo il magliaro se ne frega di tutto questo e cerca di mettere nelle sue tasche quanto più può. Pur essendo legalmente di Setti la squadra di calcio appartiene anche a città e tifosi così come una società industriale coinvolge anche dipendenti, fornitori e contesto economico in cui opera.

Rispondi
Amigo

Io commento quello che ad oggi è la situazione ,non vedo nessun smembramento e non do per oro colato tutto quello che si scrive ,a parte Caprari i giocatori usciti sono facilmente reperibili , ricordo che Cancelieri Tudor non lo ha mai tenuto in considerazione , per Casale , ne va via uno ogni anno , mi limito a commentare solo l’oggi , a fine mercato valuterò CSESSIONE ACQUISTI

Rispondi
Hellas1971

Hai ragione però l’ha sembra smembrata ed il campo gli ha dato ragione…non si deve lodare Setti per principio ma aspettare a dare sentenze definitive che il mercato sia finito e che la squadra giochi…poi se quello che stan facendo sarà un disastro ok…da tanto tempo non si fan più cori per i giocatori perché si dice son mercenari ed il Verona siamo noi…teoricamente che giochi Tizio o Caio ci dovrebbero interessare poco basta che sudino la maglia…diamogli il tempo di farlo

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Hai ragione… Penso anch’io che entro la fine del mercato arriverà Pelé.

Rispondi
Lilloball

Sono un tifoso del Basket (Scaligera), ex giocatore di calcio fino in Promozione.
Purtroppo Vighini ha perfettamente ragione.
Ormai Tutto sanno che a Verona non esistono incedibili, anzi la “necessità” di vendere chiunque esso sia pur di fare cassa, ottiene esattamente l’effetto opposto, ossia di bloccare le definizioni dei passaggi di proprietà.
Infatti le altre Società profittano di questa necessità per mettere in stand-by tutti i possibili acquisti in attesa di una riduzione cospicua della valutazione e dell’esborso per ogni giocatore, provocando crollo della valutazione , offerte compri 2 paghi 1, falsi contatti per un giocatore che rimane in stand-by per poi puntare all’acquisto di un’altro Ottimo Giocatore a prezzi ancora più bassi (Vedi Tameze)
Non capisco come Setti non si renda conto che con questo tipo di comportamento si sta’ scavando la fossa da solo, perché costretto a spendere per chiudere gli acquisti dei riscatti rischiando fortemente di non rientrare neanche dei soldi spesi, scontentando Tutti, Giocatori, Allenatori, Procuratori,Altre Società e last buy not least i Tifosi dell’Hellas.

Rispondi
Vedhellas

AMIGO ha ragione e quoto il suo pensiero su Caprari, che è un mercenario come lo è anche Zaccagni, un giocatore se vuole restare resta, e lasagna ne è l’esempio, caprari ha fatto solo il pianto greco, come ha detto Marroccu se deve fare i nomi che li faccia,a al solito non li fará mai, come Udogie che era pronto per l’inter
Per secondo, noi, visto che sosteniamo la societá, non siamo pseudo tifosi, anzi, il mercato non è finito, se ilic va alla lazio x 15 ml sottoscrivo, come giocatore non mi entusiasma, è un giocatore d’ordine, come jorginho, ma niente di piu. Ieri sera visto samp e lecce, una pietà, altroché noi, la samp doveva perdere, il lecce fuori, aspettiamo prima di mandare in b la squadra, fate brutte figure come l’anno scorso e gli anni prima. Criticare a prescindere è un esercizio alquanto stupido. Intanto quà, ed è rivolto a MIRKO, che adora il monza, Marì e petagna sono ancora in alto mare, con quela che i compra tutto, anzi, se non sbloccano petagna ci fermano simeone, quindi speriamo che mastrolindo muova il qlo per prendere betania, almeno si risolve il tormentone

Rispondi
maxforhellas

Ed io invece spero che non si sblocchi Petagna… mi chiedo come faccia un tifoso a sperare nella cessione di un bombe… io i ragionieri non li capisco e delle tasche di setti me ne infischio

Rispondi
Amigo

Non dico che sia scarso ci mancherebbe altro ma per ora a parte il Napoli che non aspetta la cessione di Petagna per prendere raspasori e qualche timido approcci di qualche squadra per fare il vice di qualcun’altro non c’è proprio la fila

Brunoconlasciarpadell'83

Hellas1971 prende e manipola, come è ormai maestro nel fare, un semplice concetto base del tifoso gialloblu: il tifo per la maglia e non per i singoli. Ci costruisce il nuovo teorema per cui siccome la maglia basta sudarla non importa chi la veste, perciò chi si preoccupa della svendita dei migliori giocatori non ha motivo di farlo. Teorema assurdo spacciato con sfacciata disinvoltura, perché quando ripeti una assurdità cento volte finisce che poi trovi qualcuno che pensa sia vera.
Per contro, data la tua furbizia, io dritto per dritto ti accuso di essere subdolamente contro il Verona, vieni allo scoperto.
Tifare per la maglia non significa essere indifferenti alla qualità di chi la veste, né essere supini nei confronti del presidente che ha precisi obblighi morali nei confronti della città. Il calcio non è solo azienda.

Rispondi
Vedhellas

Infatti Chiampan, minaccoato se vendeva giocatori al bilan, ha fatto una brutta fine, e questo per quelli che la pensano come te. Fai un favore, togliti la sciarpa, ragionavi meglio prima

Rispondi
Hellas1971

Ma sono d’accordo con te, quello che non ci trova d’accordo è che io considero buonissimi i risultati di questi dieci anni e chi negli anni ha portato avanti questa politica che è la stessa di sempre ha dimostrato di aver ragione…ti ricordo che in 120 anni di storia il verona ha fatto una trentina di campionati di serie A (31,32) ed 8 con questa società…mi sembravi abbastanza intelligente da capire qual è il mio pensiero da non volerlo manipolare…non sono indifferente alla qualità ma per ora ha ragione lui…e mi son sempre riferito ai risultati sportivi, altri aspetti non mi ho mai né apprezzati né lodati

Rispondi
Martino

Quando scrivi che la cessione di Cancellieri a 7 più bonus non è affatto un abominio, concludendo che se non è stato cercato da Juric per il toro significa che probabilmente non è questo campione che si credeva, non fai un endorsement su un aspetto tecnico-sportivo, ma ti dimostri perfettamente allineato anche nella gestione delle risorse economiche. Quando scrivi che l’onorario da 3,7 milioni non è un problema, non stai facendo un endorsement si un aspetto tecnico-sportivo. Ci sono centinaia di esempi che ti inchiodano. Non puoi fingere di non aver mai giustificato qualsiasi dettaglio…ma qualsiasi proprio…

Rispondi
manu14

Comunque caro Vigo, l’unico incedibile e’ proprio Setti. SETTI INCEDIBILE il mantra che ci perseguita da anni. Pazzesco che ancora adesso ci sia gente che lo difenda, che difenda l’arraffatore seriale. Rispetto tutte le opinioni, ma ricordatevi che senza i due paracadute da 50 mln, adesso saremo a giocare con il Legnago. ..

Rispondi
Hellas1971

Guarda che il paracadute esiste per tutti…anche per gigi fresco, ma non è in serie A…

Rispondi
manu14

Appunto per questo!!! Quale altro presidente del Verona ha mai goduto di questa agevolazione? Quale altro presidente ha mai concordato una retrocessione dignitosa con catapecchia? Daiiii…per favore.

Rispondi
Amigo

Non capisco ,nel primo intervento dici che senza paracadute staremmo giocando con il Legnago e nel secondo lo insulti perché lo ha fatto , la settimana prossima inizieremo la quarta stagione consecutiva in serie A però

Rispondi
manu14

Guarda che l’anno della retrocessione dignitosa che aveva chiesto settorello è stata una delle pagine più brutte e dolorose della storia del Verona, assieme al 5 maggio del 2002. Iniziamo il quarto campionato di A certamente sì, ma con quale programma? Con quale squadra? E comunque non ho capito tutta sta smania di vendere o svendere a tutti i costi. Non mi piace questo paeudo imprenditore, non mi e’ mai piaciuto.

Vedhellas

Tutti godono del paracadute, che caxo dici??? Perchè il genoa, il cagliari, anche il venezia in parte, di cosa godono?? Siamo seri, x favore. Il genoa se non retrocedeva si beccava di più di un paracadute, c è da dire che una squadra in b dovrebbe costare molto meno che in a

Rispondi
Amigo

Con il programma di non retrocedere e con 8 /11 del campionato scorso

Martino

Tutto il giorno, tutti i giorni da anni ininterrottamente a difendere l’operato dell’amministratore unico sotto il blog dell’unico giornalista veronese che ha avuto le palle di scontrarsi con lui fino ad essere querelato….qualcuno in questo blog puzza di dipendente lontano un miglio. A Brema aveva 17 anni…quelle trasferte epiche, che a me sono solo state raccontate perché sono nato dopo, hanno creato una coesione incredibile. A distanza di 35 anni quelle migliaia di tifosi si conoscono ancora e costituiscono un nucleo storico, veri portatori sani del nostro modo di intendere il calcio, che rivendicano il ruolo attivo del supporter. Supponendo che 1971 sia l’anno di nascita, faccio presente che un bocia di 17 anni che va a marzo a Brema per seguire il Verona dovrebbe essere riconoscibilissimo. Per non parlare dell’assurdità dei suoi discorsi pregni di classismo ed elitarismo, totalmente estranei al mondo del calcio e ai gruppi di supporters più visceralmente legati al club, con cui vorrebbe irridere e tacitare chi “nella vita non ha mai combinato nulla”, sic dixit il nostro amico dalla tastiera lesta. Se non è un dipendente, è senza dubbio uno dei tifosi più urticanti che gravitano attorno al yelloblè. Se va al Nilla declamando le sue teorie esce stipato in un barattolo de renghe.

Rispondi
Hellas1971

Perché per andare a Graz (li ero ancora più piccolo) o a Brema devi essere per forza uno dei fondatori delle brigate gialloblu (1971 non è il mio anno di nascita ma siamo lì)?
A Graz c’erano migliaia di tifosi, una fila di pullman infinita parcheggiati in fila indiana fuori dallo stadio, uno stadio per metà gialloblu, una curva ed un intero rettilineo, era uno stadio con un anello solo, gli idranti della polizia a raffreddare i tifosi più caldi in un principio di tafferugli, il canto “primavera primavera, primavera esca sturm” (non conosco il tedesco, le parole erano quelle ma suonavano così), una partita noiosa senza grissi sussulti con una tattica un po’ discutibile di bagnoli, palla dietro a garella (allora il retropassaggio era consentito) e lancio lungo per gran parte della partita…ringrazio ancora il mio povero papà per avermi portato in quel posto sperduto come in tanti altri stadi…Graz è un ricordo vivissimo come pochi altri avvenimenti sportivi che ho vissuto mi han lasciato…lo metto alla pari ovviamente con le tante partite e trasferte nell’anno dello scudetto e col mondiale di Spagna 82…il Nilla lo lascio a te, grande e vero tifoso

Rispondi
Martino

Allora se sei un tifoso di lunghissima data che ha potuto vivere, a differenza mia che li ho sempre agognati, i fasti del nostro club… perché continui a svilire la nostra realtà citando solo i momenti bui? Perché sembra che ti interessi più lo status quo del progresso? Hai un modo stranissimo di voler bene all’Hellas Verona.

Rispondi
Hellas1971

I fasti, purtroppo, sono lontanissimi nel tempo, quel calcio là non esiste più. Verona non ha mai attirato grandi investitori e senza grandi investitori oggi parlare di Europa è un’utopia. Setti è un co….ne nei modi e nella comunicazione ma, se non hai capitali, la sua è l’unica strada per stare in A e ci sta riuscendo alla grande. Queste sono le mie convinzioni, far meglio di così per me è durissima. Partendo da questo presupposto trovo poco sensate le tante critiche sulla gestione, trovo poco sensato chi parla sempre di ricavi e mai di costi, fate due conti e vedrete che non è poi così semplice. Anch’io vorrei caprari, simeone, barak e tutti gli altri ma razionalmente credo ci sia più futuro vedendoli…e come ho scritto spesso se domani mi dicono non c’e più Setti non mi cambia nulla, se arriva qualcuno di altro spessore sarò il primo ad essere felice ma temo sarà sempre dura fare un altro step in avanti, non vorrei trovarmi in b a rimpiangere questi tempi (in b ho già dato).
Leggiti le dichiarazioni di oggi di Cairo.

Rispondi
Tex67

“se domani mi dicono che non c’è più Setti non cambia nulla”. Di questo ne siamo tutti certi. Quelli come te trovano subito un altro padrone da servire.

Papo

Parliamo di calcio, dalle dichiarazioni di Cioffi spiega che veloso o hongla farà il centrocampista davanti alla difesa mentre per i due posti sarà lotta tra Tameze , Ilic, Barak e Cortinovis. Forse bisognerà comprare qualcuno che faccia il ruolo di veloso e hongla, perché anche Ilic dalle ultime voci la za fato la prima valigia

Rispondi
Vedhellas

Faccio una considerazione, che il gioco di cioffi sia tuttaltro che quello di juric e tudor lo sa anca i muri, cioffi fa pressing basso a centrocampo, difende a 5 ma non a uomo, fa pressing in difesa e riparte, e mi riallaccio alle vendite. Simeone è un giocatore che non rientra nei suoi piani, vuole giocatori alti e di fisico, ed è stato accontentato, il giocatore che voleva tenere a tutti i costi era caprari, per fargli fare il deulofeu, comunque cortinovis si può adattare, ed anche l’ala del genoa che stanno trattando di 20 anni potrebbe farlo, ma più difficile. Per questo credo che mai come questanno, col gioco di rimessa ed andare veloci in porta, lasagna potrebbe diventare devastante con la velocità che si ritrova. Tudor, che adesso al marsiglia viene criticato x via degli allenamenti troppo duri, l’anno scorso più volte è stato attaccato, sui cambi specialmente, e prendevamo la marea di gol, quindi cambio modulo e gioco meno sull’uomo non vuol dire che questanno ne prenderemo di più. Sotto col bari, e sempre forza hellas, comunque non mi sembra che cremonese, samp, lecce, ci metto anche il torino, lo spezia l’empoli, siano superiori a noi, anzi, quindi potremmo salvarci bene anche in questo campionato

Rispondi
RobyVR

Serch for Euri To Incamerar
San Seti el santo sensa calsetti ma col taquin gonfio de questue

Rispondi
alex85

Io a Graz ci sono andato in macchina partendo alla mattina alle 5 e rientrando a Verona alle 6 del giorno dopo. Non si può dare la colpa a Bagnoli per il risultato, è stata una partita nata male come ogni tanto capitano (vedi Verona -Salernitana). Quello che infastidisce di Setti è che basterebbe poco per rimanere nei primi 9-14 posti ed invece disfa sempre tutto sperando nella buona stella e togliendo ai tifosi ogni riferimento.

Rispondi
Hellas1971

Io ricordo tanti retropassaggi a Garella con lanci lunghi con le nostre punte (credo galderisi e iorio) che non la prendevano mai. Ricordo che la cosa non fu molto capita, poi basta una spizzata, un rimpallo e ti cambia tutto

Rispondi
Alberto

Mi quando l’è ora che inizia la partìa vedo tanti tifosi che de punti de riferimento i ghe na gran pochi….. e zo bire e cantàr

Rispondi
Il Buon Osvaldo

Sono tre anni che ci va di lusso sia per i risultati che per la.qualita del gioco ma questo va in gran merito a juric che ha risollevato una squadra da molti ritenuta composta di scarponi facendone un gruppo solido e procurando plusvalenze stile kumbulla. Vendite come quelle ci stanno tutte e sono ben accettate perché poi ti arrivano soldi e giocatori a volte di qualità. Juric contestava il mancato reinvestimento dei soldi entrati e il padrone lo ha praticamente fatto andar via a malavoglia (per finire poi al toro … Brutta gatta da pelare ma a cui ha già cambiato volto nonostante campagne acquisti ridicole). Qualcosa sicuramente è cambiato perché non è possibile piangere miseria e l’anno scorso comprare Simeone e caprari (il bilancio e i costi dove erano l’anno scorso?) e quest’anno dover vendere tutto il vendibile? Magari Cioffi farà bene anche con quello che resta ma stiamo tornando indietro ai tempi dei soli prestiti secchi e svincolati anziani. Tira un’aria strana. Ha talmente culo che magari questo sarà l’anno di Kevin (glielo auguro … Gran bravo ragazzo) e ci salveremo ancora. E chi dice che ha fatto bene in dieci anni e che ora ha ragione a vendere giocatori perché il bilancio prima di tutto chiedo “chi ha voluto Pazzini per 5 anni per poi trattarlo in quel modo ? Chi ha buttato soldi per il messicano? E saviola? Dove voleva andare con quelle mosse? Ha il portafoglio a fisarmonica … Un anno spende e tre anni svende … Mah …

Rispondi
alex85

Stepisnsky dove lo mettiamo e Cetin arrivato per milioni nell’affare Kunbulla e Lee il Messi coreano e Luna e Gonzales e Emanuelson e Matusalem …….. come minimo altri 20.
Investimenti effettivi pochi, tanti svincolati cui è stato pagato solo l’ingaggio e molte ciofeche cui è stato regalato un soggiorno a Verona. Purtroppo i proSetti si ricordano solo di Toni, Caprari, Simeone, Barak. Rahamani, Amrabat.

Rispondi
Amigo

Hai ragione Alex , ogni ragionamento lo si può girare e rigirare come l si vuole per avvicinarsi di più alle proprie convinzioni, forse è proprio per questo che la verità si trova sempre nel mezzo , ossia che Setti non sarà proprio un fenomeno ma non è neanche il male assoluto

Rispondi
Amigo

Forse un po’ in ritardo ma nonostante non sia d’accordo con quello che ha scritto DB nel primo post mi ha colpito molto la seconda parte della tua risposta , si può dire che ci sono rimasto male

Rispondi
Marco

Ciao Gianluca,
Ti vorrei porre un quesito in merito al valore di mercato dei nostri giocatori in riferimento alle quotazioni delle altre squadre.
Se è vero , come è vero, che il Verona non ha lo stesso potere contrattuale degli altri ,vedi Sassuolo, da te citato ad esempio….; perché, con la mera speranza di monetizzare, riscatta i profili che sa che deve necessariamente vendere e non investe invece sulle risorse sicure?
Cioè risparmiando riscatti alla Simeone per intenderci non sarebbe meglio valorizzare profili che potrebbero rendere il doppio senza vincolo di vendita ad esempio Cancellieri o Casale venduti a cifre ridicole ovviamente paragonate al mercato si intende vedi Bremer o Scamacca ……
Grazie mille e sempre e comunque FORZA HELLAS VERONA!!!!!!!!

Rispondi
Mir/=\ko

Dai su, il padrone sta operando l’ennesimo ridimensionamento economico “lacrime e sangue” stile 2015/2016 e 2017/2018 (peraltro annunciato candidamente in trasmissione da Vighini) con una importante riduzione della spesa e soprattutto con la cessione di tutti i giocatori che hanno delle richieste di mercato significative. Le tante figure in società che se ne sono andate lo hanno fatto proprio per questo! Bisogna incamerare più milioni possibile, questo è il vero ed unico obiettivo di questo calciomercato. In particolare ci sono analogie forti proprio con la sciagurata stagione di serie A in cui la squadra era guidata da Pecchia e nella quale è parso a tutti che la retrocessione fosse stata letteralmente programmata dal Carpigiano. Si sta ripetendo la scommessa, guarda caso dopo 3 stagioni di serie A… In pratica se il club a dispetto di tutto, dovesse raggiungere comunque la salvezza, assistito dalla stessa fortuna che lo ha accompagnato in questi ultimi 3 anni, la riduzione di spesa e le molteplici plusvalenze incassate gli varrebbero una vera fortuna, se invece dovesse finire proprio come nella stagione 2017/2018 il Verona retrocederebbe con l’enorme paracadute a disposizione, accompagnato da un altrettanto corposo tesoretto in cassa. Il risultato sportivo??? L’onta di una possibile retrocessione??? L’aver distrutto un giocattolo che ha portato il Verona a far divertire il proprio popolo e a raggiungere il 9° posto in classifica??? Le eventuali contestazioni alla società??? TUTTO IN SECONDO PIANO! Il ritorno ai prestiti secchi di Piccoli e Cortinovis, il prestito oneroso di Thomas Henry, gli obiettivi di mercato a cui guarda il nuovo DS (lo stesso che voleva fortemente Strootman!) ad esempio, sono segnali precisi di chi non sta “letteralmente programmando una retrocessione”, ma sta aumentando vertiginosamente la probabilità che questo avvenga e già sta operando in quella direzione. In ogni caso Setti ne ricaverà guadagni enormi. Potrei accettare tutto questo se fossimo al cospetto di un presidente in grado poi di costruire una corazzata per l’immediata risalita; ma purtroppo l’anno di Grosso insegna che non è assolutamente così!

Rispondi
Vedhellas

Caro MIRKO , noto con piacere che il tuo ottimismo non finisce mai, ma è meglio così, più ti lamenti, più restiamo in a. Sui giocatori, dici delle inesattezze, Cortinovis non è un prestito secco come piccoli, ha riscatto e controriscatto, quindi non va via a zero, minimo ti prendi l’anno di ingaggio. Henry è un ottima operazione, ha 28 anni, prestito oneroso ad 1 ml, e diritto riscatto a 5, non certo i 9 che voleva il venezia, neanche i 12 che dava il dc united. Quindi come vedi, hai toppato anche lì, come l’anno scorso sulle funeste previsioni. Se ci fosse un anno in cui sei contento, allora si mi toccherei le parti basse, vorrebbe dire b sicura

Rispondi
Amigo

Addirittura da quello che ho letto ioHenry è a titolo definitivo a 4 meno la percentuale sulla futura vendita

Rispondi
Papo

Bisogna essere obbiettivi .. henry è una buona operazione dire che Cortinovis è utile si ,ma non che sia una buona operazione…buona solo per l Atalanta e le come un prestito secco ….tutto il resto su Cortinovis ie cassade

Rispondi
Vedhellas

E daghela, non è un prestito secco, certo che si duri, é una opzione riscatto e controriscatto, può darsi che noi lo riscattiamo e loro no, e comunque ti frutta una entrata, il secco sono solo costi e basta. Fate discorsi solo x partito preso, visto anche che le cifre di riscatto e contro, a quello che ho visto, non si sanno

Rispondi
hellesso

Saro’ strano e sicuramente sbaiero’ ma mi preferisso Henry a Simeone. Vero che ci ha fatto godere come pochi tra Juve e altre ma ha segnato in poche partite e in molte altre nonostante le numerose palle gol e’ rimasto nascosto. Se lui vuole andare in grandi club che el vaga anche se secondo me squadre da meta’ classifica sono il suo vero livello.

Rispondi
Papo

Sinceramente hongla titolare con Veloso non me piase par niente…Tameze Veloso barak questo vorrei vedere …dopo la formazione la fa anche il mercato

Rispondi
Mir/=\ko

In nome del bilancio, del business e dell’alto guadagno, alla fine partiranno anche Ilic e Tameze’, oltre a Barak e Simeone … D’altronde è ora di sfruttare al 100 % il lavoro dei vari Juric e D’Amico e passare all’incasso vendendo i gioielli prodotti. Visto che il risultato sportivo non interessa minimamente a questa società, si smantella un gruppo straordinario accettandone le conseguenze anche più nefaste, come una dignitosa retrocessione attenuata dal ben noto paracadute.

Rispondi
Vedhellas

Scolta, ma ti laorito in una impresa de pompe funebri, no parchè prima te spari contratti che noi esiste, adesso se taca naltra olta con juric. Ieri sera 3 a 0 bugiardo, se il torino è questo si può stare tranquilli

Rispondi
Papo

Ma c’è qualcuno che pensa ancora di affrontare un campionato di serie A con hongla titolare? Ditemi cosa caspita è? Dopo un anno di serie A io vedo sempre lo stesso giocatore: lento e spaesato

Rispondi
Papo

Anche il solito Lasagna…4 occasioni abnormi, un gol ciabattato che non si sa come sia riuscito a calciare per il resto non prende mai la porta

Rispondi
Mir/=\ko

Hongla non è assolutamente il peggio… Nei gol del Bari irrisi Magnani prima e Gunter poi. Abbiamo una difesa che farebbe fatica in B e intanto il Carpigiano pensa a vendere. Per non parlare del caso Ilic, unico faro a centrocampo che ormai danno tutti i media per sicuro partente, direzione Lazio!! Comunque imbarazzante tutta la manovra, prevedibile, confusionaria, senza quello spunto che Caprari sapeva dare lo scorso anno. E intanto pensano vendere vendere vendere … Serie B!!!

Rispondi
Martino

Ma al di là del modulo con che cazzo di spirito stanno giocando?? Non è rimasto più niente…non una briciola di entusiasmo, non la fiducia, non l’intesa tra gli interpreti…

Martino

Ecco cosa rimane della squadra che ha accarezzato sogni europei durante la scorsa stagione. Ecco come siamo ridotti dopo 1 mese di svendite del buffone giostrar pien de debiti. Stiamo prendendo una lezione di calcio da una squadra appena salita dalla Serie C.

Rispondi
Mir/=\ko

Adesso vendete pure Simeone, Barak, Ilic e Tameze’ così l’opera sarà quasi completa! Vi mancherà solo il paracadute…

Rispondi
Martino

E i fottuti settorelliani che parlano di contabilità dovrebbero scendere finalmente dalle nubi e provare a comprendere le dinamiche psicologiche e tecniche di una squadra di pallone. L’Hellas Verona è un club di giuoco calcio, non una fiduciaria.

Rispondi
Solohellas

E zdesso non voglio sentire ….sfiga, arbitro o altro. Inguardabili, prevedibili,…..orrendi. Grazie filibustiere di m…. , hai distrutto tutto. Devi sparire, vendi, mercenario infame. Se questo é il buongiorno….aiuto. Tu sei il male di Verona…..vattene. Sempre e solo forza Hellas.

Rispondi
Pillolo

cavolo speravo almeno in una plusvalenza tra il primo e il secondo tempo…..niente, vabbè sarà per un’altra volta,,,,,,sempre grazie presidente e Forza Plusvhellas!!!

AlèalèBumbumVivavivaviva!

Rispondi
hearthellas

Plusvalenze Hellas Verona 4- Plusvalenze Bari 1.
Ottima la prima in casa, passiamo al turno grazie all’ottima campagna svendite.
Il bilancio è tutto per me, il bilancio nostra unica fede…

Rispondi
alex85

Vedhellas sparito, Hellas1971 sparito …….
Ma siamo contenti per i precedenti 9 anni di gran calcio !!!
Difesa già forte l’anno scorso ed ora ancor più rinforzata, Hongla fortissimo ed ottimo l’assortimento dei centrocampisti, attaccanti sempre in grado di saltare l’uomo …..

Rispondi
Mir/=\ko

Un presidente che rilascia a radio e TV certe dichiarazioni a dir poco disarmanti e inizia a vendere ancor prima dell’apertura del mercato cosa volete che possa raccogliere? Per non parlare delle dichiarazioni del DS sugli incedibili e dei casi Caprari e Lazovic… Setti sta sfasciando il gruppo dell’anno scorso, inutile trovare alibi al Carpigiano!

Rispondi
Gnanfo

Al netto del calcio d’agosto, de Barak che l’è l’ombra (goto de vin, ndr) de sè stesso, delle biasteme che se gha letto nel labiale de Lazovic, del nervosismo del Capitano, de Hongla-non-ho-fretta, de Gunter che marca pezo de uno dela clivense, de Montipò che capèla e de Piccoli che ze El singolare del sò cognome, bisogna dire che semo pronti…pronti a vendere Ilic, Tameze e a cipàrghene tante da tutti come ai bei tempi…non è forse questa la nostra dimensione? Ricordiamoci da dove veniamo prima del grande giostrar dandy mai entrà da Calzedonia…DB semo i primi pretendenti ad andar zó, non per il risultato ma per El tunnel nel quale semo entrè senza fanali…mamma mamma che disastro!

Rispondi
Ruspa 62-2.0

Come avevo scritto qualche giorno fa, smantellare l’impianto di una squadra che funzionava benissimo è un abominio. Oggi su è visto quali sono le conseguenze. Almeno spero che il mister abbia occhi per vedere che con questi giocatori il 352 non si può fare. Aveva detto che raramente le sue squadre prendono tre gol, ma non pensavo che fosse perché ne prende quattro! Il mister del bari oggi lo ha surclassato. Vergogna tutti ma soprattutto il presidente. Forza Hellas nonostante tutto ma la situazione è preoccupante.

Rispondi
Vedhellas

PER ALEX 85
Vedhellas sparito sto par de maroni, adesso tutti bravi a fare il de profundis, no vedevi l’ora de perdar naturalmente. Quello che posso dire è che la difesa era quella dell’anno scorso, che faraoni si fa espellere x niente, che gunter ha fatto cag..are, che il modulo di cioffi questi non lo digeriscono, abituati 3 anni a giocare in modo tutto diverso. Ma ghe da dir anca che, come ha detto vighini, se non finisce il baraccone del calciomercato, le vedi le conseguenze, barak ha fatto pena, tameze e ilic anche, hongla ha fatto il rigore ma almeno ha preso un sacco di palloni, se non definiscono in fretta sto caxo di vendite, hanno tutti la testa da un altra parte. Ripeto, la difesa era quella dell’anno scorso, e ci siamo beccati 4 peri. Adesso dai, avanti col deprofundis, forsa, però se x caso col napoli giochiamo diversamente, no ste mia rompar i coio..ni, se uno l’è grave, con voialtri lè sa nella bara

Rispondi
Papo

Sulla difesa hai ragione quello che non capisco è il perche non si può più fare il 3421 dopo la partenza di Caprari…prenderemo un altro trequartista non sarà come lui ma perlomeno fa quel ruolo

Rispondi
NIKE

Si Papo sarebbe l’ideale invece di snaturare altri 10 giocatori che non digeriscono il 3-5-2

Rispondi
Leo

Tornato ora dal tempio (in poltronissime non si respirava dal caldo).
Sono pessimista butei: chi mi legge di solito sa che non sono cosi, anzi.
Qui abbiamo ub problema tecnico mica da ridere.
Tra 8 giorni arriva l’altra squadra di de lamentis…. Quella forte peró…

Rispondi
Mir/=\ko

Su Hongla la penso come Vedhellas: rigore a parte, ha giocato meglio di molti altri compagni. Tanti palloni giocati e sempre con precisione. A me è piaciuto. Il rigore è netto, ma va anche detto che purtroppo, in quel frangente, ci sarebbe dovuto essere qualcun altro in quella parte di campo. Sicuramente Hongla meglio di Tameze che ha perso una quantità incredibile di palloni sbagliando anche molti passaggi. Evidentemente Tameze’ non può non risentire delle voci di mercato che lo danno al Milan!

Rispondi
NIKE

Anche a me Hongla non è dispiaciuto è stato tra i meno peggio, purtroppo molti sono prevenuti su questo giocatore, inoltre Cioffi non lo colloca bene in campo

Rispondi
Vedhellas

De devo essere sincero, una cosa al di là di tutto che mi è piaciuta poco, è stato l’atteggiamento di cioffi, sembrava di andare a fare la scampagnata, l ho visto troppo rilassato, speriamo cambi anche questo, mal che la vaga ghe difrancesco in rampa

Rispondi
Papo

Se in 5 amichevoli più questa non abbiamo fatto un’azione che sia una …le anca colpa de pecchioffi oltre che al mercato.Ripeto se Caprari si faceva male basta cambiamo modulo…quello del modulo cambiato per Caprari è un discorso che non sta in piedi

Rispondi
alex85

Con che spirito possono aver giocato Ilic, Tameze, Barak sapendo che molto probabilmente in settimana andranno in altra squadra; solo attenzione a non farsi male perchè il cambio squadra vuol dire parecchi eur in più anche per loro. La colpa del risultato, ma tanto è la coppa del nonno, ricade solo su quell’enorme bugiardo e mago dei bilanci di Setti.

Rispondi
Hellas1971

Guarda, ho sempre scritto che se il problema è Setti lo è sempre a prescindere che si arrivi 9 in A o si perda col Bari, e se il problema è Setti si vada a contestarlo seriamente…se invece i risultati qualcosa contano tante critiche quando la squadra va bene sono illogiche e senza senso…gente ora inviperita perché si smantella la squadra che però contestava ferocemente anche lo scorso anno sinceramente non la capisco

Rispondi
Martino

Che cazzo dici Hellas71…ma no te vergogneto miga? No gheto mai un minimo de pudor?

Alberto

Beh…guardiamo il lato positivo di questa batosta…credo che si interverrà sul mercato.
Una vittoria magari di scarafone poteva illudere o dare un pretesto che “va tutto bene/siamo competitivi”
Ciao ciao

Rispondi
Alberto

Giusto se i fa ben quei che tolemo se pol sempre vendarli a Genàr.
Il mercato non dorme mai… 📈
Evvai con la Confraternita dei Mocassini Scalzi…

Rispondi
RobyVR

Ghe sta ghe sta.
Nervosetto Ciofeca coi giornalisti, ma el Strassarol da Carpi ghe l’alo mia dito che st’ano ghe in programa el paracadute?

Rispondi
ziga

Parole chiave: 1 – Serenamente (come el disea Renzi) 2 – Lavorare 3 – Muti

RobyVR

Meo che el se bitua in pressia, ghe sarà diverse ocasioni de critiche st’ano.
Vedema se a fine mercato, co na squadra de bidoni spasiali, el gavarà altretanta arogansa col so paron par mandarlo a dar via el cul.

Hellasebasta

Mancanza di idee e di confidenza col modulo. Lazovic e Faraoni senza l’esterno altro che scambia o porta via l’uomo incidono la metà. Scollamento abissale tra gli attaccanti e i centrocampisti, che nelle poche ripartenze sono saliti con una lentezza tiagomottiana. Secondo me serve alla grande un giocatore abile a collegare le 2 linee ( come faceva Deulofeu), perché altrimenti per la fase d’attacco non puoi pretendere di affidarti solo alla palla lunga o ai 2 esterni di centrocampo. Poi quando ti accorgi che chi deve fare un passaggio cerca un compagno per una marea di secondi è proprio mancanza di intesa…. Chi era qui gli anni passati farà fatica a scrollarsi via il 343. Un’altra cosa….Ho sempre difeso allo spasimo Magnani, ma è meglio che vada al lago se non ha voglia di impegnarsi in partita,; ha tradito la fiducia dei tifosi, qui l’impegno dei giocatori è imprescindibile

Zagus

Bhe se questa è l’impronta e l’input che il nuovo mister trasmette alla squadra penso che alla 2° o 3° di campionato è già via,se qualcuno in società vuol pensare o perlomeno provare a salvare l Hellas.Trattative di mercato a parte,non vedo un buon condottiero ma sarei felice di essere smentito

Rispondi
Solohellas

Avrà le sue colpe Cioffi….per carità….ma il solo colpevole é il filibustiere col sigaro….dai!!!! La cosa buffa è che si dimentica quello che sta facendo el strasivendolo ….concentrando le colpe ad altri….non ho parole. Strana la vita. Sempre e solo forza Hellas.

Rispondi
Papo

Si hai ragione…ma ghe lo vedito il filibustiere intervenire pesantemente sul mercato in entrata? Come minimo tra lunedì e martedì ci sarà qualche ufficialità in uscita

Rispondi
RobyVR

Sì sì te ghe reson. La colpa l’è e la resta del paron de Ciofeca ma se Ciofeca l’ha acetà de farse umiliar così dal Strassivendolo da Carpi l’è giusto che el se ciapa le sue. El pol sempre dimetarse ma nel balon come in politica l’è na rarità.

Rispondi
Vedhellas

C è bisogno di prendere un centrale forte, di tenere gunter in panchina, dare via magnani, prendere un trequartista x cercare di sostituire caprari, oggi credevo mettesse cortinovis, uno che ti faccia superioritá numerica, definire in fretta chi se ne deve andare, perchè giocano x non farsi male, barak lo vedevi palesemente, anche ilic a tratti, simeone vuole andare solo al napoli, rifiutato monza, salernitana e nizza, e non gli dò torto. Oggi non so cosa aveva coppola, ma se lo metti al posto di gunter faceva meglio. Vediamo domenica, ma cioffi speriamo non cominci a fare la fighetta permalosa, e si dia una scossa in panchina, magari impara da lacrima e da tudor, visti i loro risultati

Rispondi
Papo

Sinceramente la difesa Ceccherini gunter dawidoviz o Magnani quante partite hanno fatto con juric e Tudor? Tante. Adesso vai più ben?Se veramente l’intento era continuare sulla linea dello scorso anno bastava prendere i sostituti di Caprari e Casale.Invece sin dall’inizio con gli acquisti di Djuric , henry e Piccoli la società e non il tecnico ha virato su un modulo diverso se volevi mantenere lo stesso sistema di gioco che caspita prendi 80 attaccanti in 10 minuti e con quale senso si sono presi questi giocatori bastavano henry e Piccoli e vendere Lasagna e non prendere Djuric e rimpiazzare i trequartisti come fatto con Pessina e Zaccagni quando arrivarono Barak e dopo Caprari.

Rispondi
Vedhellas

L’anno scorso di gol ne abbiamo presi tanti, pur giocando a uomo, ma con quelli che abbiamo segnato sopperivamo a questa pecca, sul fatto degli attaccanti mi trovi daccordo, diuric a fare il secondo a parametro zero, ed henry, erano sufficenti, per me piccoli in prestito secco potevano lasciarlo dove era. Lasagna non lo vende, quando mai prende 9 ml adesso?? E sull’ allenatore, c è anche da fare la considerazione che, toccandoci le parti basse, le cose in campionato andassero male, se esonera cioffi ne avrebbe tre sul groppone, anche se cioffi costa 500000 euro. Aspettiamo di vedere che tasselli si incastrano, se vendi simeone ed ilic, si spera arrivino quei 4 rinforzi di cui parla cioffi

Rispondi
Di fiera stirpe

Allora grande esperto di calcio per te questa squadra era ben allestita, forte, chi diceva che era una squadra e una società ridicole per te non capiva nulla, sapevi solo tutto tu. Commentami questa partita: almeno riconoscilo, sei un incompetente e finiscila di dare sentenze come se avessi solo tu la veritò.
Ma datti alle bocce, commenta quelle che (forse) ne capisci di più

Rispondi
RobyVR

Confidema nel proverbiale cul de San Seti, campion del mondo de risultati sensa investimento e sensa pianificasion. Ani de bote de fortuna no le passa solo par una pantagruelica svendita.

Rispondi
Solohellas

Papo….avrebbe già agito…..manca una settimana all’inizio del campionato….ben che la vaga el rattoppa su….sperando. Ma chi vive sperando morì cagando (Nicola Lo Russo , film Mediterraneo)……ma al filibustiere non interessa nulla. A sto punto cojone io che amo l’Hellas e furbo manolesta ad intascare. Dico ste cose perché sono un tifoso….e mi stanno sul c….. tante troppe cose. Cose che non hanno nessuna ragione….nessuna risposta…. Mi auguro ci sia una giustizia….adeguata. Sempre e solo forza Hellas.

Rispondi
Alberto

Di Grosscioffjudoric

Bisogna cantàr de più….nonostante la calura e vanzà bire…va mia ben così.
E zo brûlé

Rispondi
Alberto

Se i fa ben quei che tolemo d Aqua a fine Agosto se pol sempre vendarli a Genàr.
Il mercato non dorme mai… 📈
Evvai con la Confraternita dei Mocassini Scalzi…

Rispondi
Martino

Niente, nemmeno dopo questa figuraccia alla prima gara ufficiale della stagione i soliti (due ormai) riescono a individuare l’unico vero responsabile dello sfacelo. Lo spogliatoio non esiste più. Chi è rimasto ha l’impressione di lottare in campo non per i tifosi veronesi, ma per arricchire una famiglia di sanguisughe carpigiane. Zero coesione, zero entusiasmo, zero certezze, progetto mai abbozzato dopo due cazzo di lustri….e sono ancora qui a criticare i giocatori di cui conosciamo già i limiti da 3 stagioni porca puttana!!!!! Sono 3 anni che scrivo che Gunter fa pietà, ma chi oggi lo critica dopo questa prestazione e vorrebbe relegarlo alla panchina, prima mi diceva che sono un visionario malcagato! Andate a cagare sulle ortiche settorelliani infingardi!!!

Rispondi
Martino

40 gol della scorsa stagione sfumati. Tutto il centrocampo sul mercato tranne un trentaseienne con i polpacci sbregati e un nazionale del Camerun che non si adatterà mai ai tempi di gioco del nostro calcio. Una difesa zeppa di calciatori mediocri o scarsi che si trovano a difendere in linea negli ultimi 20 metri. Nessuno schema per uscire palla al piede dal pressing di avversari meno che modesti. Di Francesco sembrava molto più sul pezzo di questo tecnico, di cui ora inizio francamente a disprezzare anche la ruffianeria tanto sfacciata…ad ogni cazzo di intervista non ha mai risposto chiaramente alla richiesta di spiegare quali principi contempla il suo calcio, ma la leccatina di culo, la captatio benevolentiae per ingraziarsi stampa e pubblico veronesi, quella l’ha piazzata puntualmente ogni volta. Lancio lungo e recupero delle seconde palle NON È UN PRINCIPIO DEL CALCIO, bensì uno schema da adottare in alcuni momenti di difficoltà durante i 90 minuti.

Rispondi
hellasmastiff

GUNTER ti sbagli considerando che è in scadenza 2023 se non rinnovano lui non è sereno…. punto.

Rispondi
Martino

Gunter è un difensore da operetta. Punto. Dopo 30 errori marchiani in 3 stagioni non si può dire altro. Serio, brao butel, anima pia…tuto quel che te ol, ma no sta vegnar a dirme che l’è strasso parchè no i ghe rinnova, perché allora, oltre a essere strasso, inizio a dire che è anche un professionista poco serio, se tanto mi dà tanto.

Rispondi
Hellas1971

Stai meglio ora che hai distribuito la tua solita razione di insulti a quelli che chiami tuoi concittadini?

Rispondi
hellasmastiff

anche Caleb Okoli sarebbe un buon prospetto per la difesa dall’atalanta più natan o pablo mari….. per cistana in cambio di magnani sarebbe un ottimo arrivo….sperem….💛💙 e poi non possiamo permetterci di giocar con hongla tameze che si pestano i piedi e ilic che non trova il suo ruolo naturale che è vicino ad uno dei due……… serve tornare al solito 3421 con:
fara tame ilic lazo
barak lasagna/cortinovis o zerbin che fa il ruolo di caprari
henry/piccoli

Rispondi
hellasmastiff

vedremo come andrà a fnir il mercato che necessita di almeno 4-5 arrivi senza che parti nessuno a parte el cholito altrimenti ne servono ancora altri……
difesa depaoli o mazzocchi cistana o okoli o izzo + pablo mari o natan
mediana makengo + Pereyra udinese
trequarti Deulofeu con la cessione di simeone:

fara tame ilic/makengo lazo
barak/lasagna Deulofeu
henry

maroccu contattiamo marinoooooooooooo!!!!

Rispondi
RobyVR

Nol pol, l’ha finio el credito e par questioni de bilancio no i g’ha bagget par rinovarghe l’abonamento del telefono fin a quando no i riesse a svendar Simeone.

Rispondi
Papo

Questa settimana arriva anche i soldi di udogie venduto al Tottenham per 27 milioni…che differenze an con cancellieri

Rispondi
Papo

Sempre che questa percentuale sulla rivendita ci sia perché de chelli’ mi non me fido!! Vighini si può almeno sapere a quanto ammonta questa percentuale?

Rispondi
stefano 50/60

Bicchiere mezzo pieno ? tra poco do io le coordinate…anche di quello mezzo vuoto, se così si può dire….

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Il bicchiere mezzo pieno è per chi parla a vanvera, sproloquia, di “dimensione” del Verona… Siccome la coppa Italia il Verona non l’ha mai vinta allora ieri abbiamo rispettato pienamente la tradizione e le aspettative e la nostra “dimensione” è salva. Questa è la mentalità vincente del tifoso veronese degli anni 2000.

Rispondi
Hellas1971

Perché secondo te che io scriva su un blog che la nostra dimensione è arrivare massimi noni o scriva che siamo squadra da prime posizioni cambia qualcosa?

Rispondi
Mattia

Infatti è fastidioso quando sento dire meglio andare fuori dalla coppa italia.
Comunque lo ho scritto anche da un’altra parte, come dice cioffi, nel calcio se vinci sei bravo o un fenomeno se perdi sei scarso e vai a casa.
Beh io sinceramente dopo 30 giorni tra ritiro e amichevoli varie , sinceramente aver preso 4 pappine dal bari, che fino a qualche mese fa era in lega pro , mi sono girati.
Ci può stare di perdere, ma è come perdi.
Evidentemente la squadra non ci capisce ed è inadatta a quesro modulo, spero di non sbagliarmi ma vedo se non peggio la fine che ha fatto Di Francesco.

Rispondi
stefano 50/60

Allora, non abbiamo più l attacco dell anno scorso che mascherava grossi problemi, oggi ancor più evidenti, in difesa.
A centrocampo mi pare che cioffi non abbia le idee chiare e le sue dichiarazioni sul calciomercato narrano di un preciso impegno che secondo lui la società deve prendere. in difesa le posizioni e gli uomini a disposizione, eccetto casale, hanno gli stessi identici grossi problemi che c’ erano prima, certamente è il reparto da rinforzare in modo pesante, sistemando però le pedine a centrocampo come ho detto prima, ieri condizione fisica o no s’è visto un gran casino in mezzo…insomma, se cioffi vuol giocare differente da prima è obbligatorio fare innesti di categoria…..finora sono andati casale cancellieri e caprari…….simeone son proprio curioso perchè passando il tempo le altre proprietà prendono per il collo il pokerista e lo costringono a calar braghe…barak stessa cosa……voglio anche vedere se cederanno ilic e tameze, non lo escluderei a priori….a una settimana dal campionato ieri è comunque prepotentemente emerso che ogni palla che arriva nella nostra area è potenzialmente un goal subito…per quant’ è del bicchiere mezzo pieno qui fo presto, la coppa italia meglio fuori che dentro ( nonstante le dichiarazioni d amore del pokerista ) l obbligo adesso di muoversi presto e bene sul calciomercato perchè sennò o facciam 31 punti e ci salviamo o i 31 non bastano e andiamo giù……hai voglia poi a dire che è una rovina…. che il paracadute non basta… etcetc..

Rispondi
bardamu

Sulla partita di ieri ci sono molte cose da dire.
La prima è che molti giocatori mi sono sembrati non ancora, spero, sul pezzo. Si sono salvati, per l’impegno, solo Hongla, Faraoni e Lasagna.
I motivi possono essere vari: poca abitudine al modulo, ritardo di condizione, distrazione da mercato.
La seconda riguarda proprio il modulo: Cioffi ha dichiarato di aver cambiato in corsa causa cessione di Caprari, ma siamo certi di avere i giocatori adatti a questo modulo? A parte i 2 attaccanti gli altri giocatori mi sono sembrati poco consoni al compito loro richiesto ( e lo dico smentendo quanto avevo affermato in un precedente post a proposito di Ilic. In questo caso spero si sia solo trattato di una serata no ).
La terza riguarda la difesa: è la stessa degli anni precedenti, ma, infatti, l’anno scorso di gol ne abbiamo presi in quantità tale da rischiare la retrocessione. Il dato è stato oscurato dal tabellino dei gol segnati, ma di solito quando si prendono così tanti gol si rischia.
Con Juric la fase difensiva era svolta da tutta la squadra in zone del campo lontane dalla nostra area e i problemi individuali dei nostri difensori erano per così dire mascherati.
Una quarta considerazione l’ho fatta ieri leggendo sconsolato i nomi dei rincalzi in panca.
Tolti i titolari, e anche tra questi alcuni non paiono dare adeguate garanzie ( uno su tutti Hongla ) siamo veramente alle asse.
Non dovremmo fare un dramma di una partita persa, anche se male, in precampionato; era successa la stessa cosa il primo anno di Juric con la Cremonese se non ricordo male.
Però qui si affastellano varie sensazioni negative, una su tutte, lo scollamento del gruppo.
Spero vivamente di sbagliarmi ma il danno più grosso, come era ampiamente preventivabile, è stato proprio la rottura del meraviglioso giocattolo costruito negli ultimi 4 anni.
Ai miei amici amareggiati ieri ho detto che avremmo vinto lunedì prossimo…
Ma non è che ne sia poi così convinto.

Rispondi
El_tia

Vorrei aggiungere 2 cose:
– Portarsi l’avversario in area di rigore è sempre un male, a maggior ragione se è voluto come nel caso della maniera di giocare di Cioffi per poi partire in contropiede. La difesa a uomo a tutto campo come dicevi te era proprio per ovviare agli 1vs1 nei spazi stretti dell’area. Quanti gol abbiamo preso dentro l’aria piccola lo scorso anno?
– Il centrocampo a 3 non funziona per nulla. Ha invertito un pò tutto mettendo Hongla vertice basso davanti alla difesa. Secondo me non ha neanche sfigurato più di tanto. Tameze, non so se sia fuori condizione o cosa, credo di si visto che anche lo scorso anno è entrato in pianta stabile solo a campionato avviato con Tudor, un pesce fuor d’acqua. Ilic anche lui molto fuori ruolo, quasi in una zona che normalmente non gli compete. La scarsa condizione metteva poi sempre Hongla 1 contro 2 se le due mezzale non tornavano o perdevano palla.
– Le fasce ora come ora sono nulle. Potremmo tranquillamente giocare senza Lazo e Faraoni che non te ne accorgeresti. Una delle macchine perfette degli ultimi 3 anni, la fascia sinistra, è sparita. Lazo sempre 1vs2. Ha provato a sfondare ma senza successo. Mai qualcuno che gli porti via l’uomo o qualcuno che gli giri attorno per dargli una linea di passaggio. Questo è ovvio se ti sei privato di due trequartisti come Barak e Caprari.
– Vuoi giocare a due punte? Ok ma devi avere due ottimi giocatori per fare questo gioco. Non Lasagna (+ pimpante dello scorso anno) ed Henry (abbastanza estraneo al gioco).

Ne avrei altre mille di considerazioni ma queste mi sembrano le più importanti al momento.

Ciao!

Rispondi
Vedhellas

Daccordo con te, ho sempre sostenuto che a setti non conviene la b, per tanti motivi economici, e comunque per me la cosa piu grave è che sia andato via tudor, che ieri è stato fischiato dopo una vittoria 4 a 1. Spero di sbagliarmi, ma x salvarsi il modulo di cioffi mi sembra il meno adeguato, ieri comunque erano tutti da un altra parte, sui gol presi, tra magnani, gunter e compagnia, sembravano già con le valigie in mano x partire. Questa sconfitta comunque credo fará molto bene, se col napoli giochi così serve il pallottolliere, ma giocatori come barak finchè sono qui devono giocare, non fare come ieri che fanno l’allenamento per paura di farsi male, questa è una vergogna di cui hanno colpa solo loro

Rispondi
stefano 50/60

Non so sinceramente cosa stia succedendo in società e nello spogliatoio ma è fuor di dubbio che c’è casino…non me ne frega una cippa esser uscito dalla coppa italia, con le figuracce che fanno le cosiddette grandi in europa la coppa nazionale è diventata per loro un trofeo irrinunciabile dunque meglio fuori per concentrarsi sul campionato…..auspico che bastino i punti dell anno scorso ma onestamente non penso andrà così un altra volta…poi per salvarsi servono coglioni come quelli dei tori e se c’è confusione tra squadra ( spogliatoio 9 e società allora la frittata è gia bell e pronta…….peraltro hai un altro anno di contratto su difra e due su questo qui…….non so, speravo ci fosse un altro clima ma la faccenda di lazo e quella di caprari mi fan capire che sia la proprietà sia il ds nascondano quello che già immaginiamo…….ancora non capisco il perchè di tutte queste cessioni…e abbiate fede, vendere simeone e barak a cifre almeno congrue sarà sempre più dura…le altre proprietà ben conoscono la situazione del pokerista e vorranno comprare a poco il più tardi possibile…beninteso intanto tu gli ingaggi di barak e simeone li paghi eh….poca poca e ancora poca capacità, in campo e fuori

Rispondi
Ruspa62-2.0

Come hanno scritto molti la cosa più ragionevole sarebbe prendere un sostituto di Caprari e tornare al 3421 che tanto bene ha funzionato nei tre anni precedenti. Peccato che di ragionevolezza in questa società non ne veda, nè dal presidente, nè dal ds e nè dal mister. Spero di essere smentito dai fatti al più presto e pur essendo per natura ottimista quanto visto non solo ieri ma anche con Cremonese ed Hoffenheim non suscita certo entusiasmo, tanto per usare un eufemismo. D’altra parte se il metodo è solo svendi, svendi svendi e raccatta prestiti e parametri zero i risultati possono essere solo questi. Nonostante tutto sempre Forza Hellas.
P.S. Suggerirei di inserire nelle pagelle anche i voti al Ds e al Presidente che al momento tendono sicuramente allo zero. Il Mister ha sicuramente grandi responsabilità ma di sicuro non è da meno chi dirige la baracca e chi si occupa del mercato.

Rispondi
stefano 50/60

C’è anche da tener conto di un fattore assolutamente nuovo…magari non varrà granchè ma giocare un campionato con una sosta di un mese e mezzo dopo tre mesi scarsi di partite speriamo non incida……

Rispondi
Zagus

Son curioso di vedere che partirà vien fuori alla prima di campionato contro una delle squadre più forti del torneo.spero non ne esca un punteggio tennistico….

Rispondi
celtico

Andrea Bonazzi
vorrei spendere due parole sulla curva sud.boh,io forse sono di una vecchia generazione e non capiro’ certi meccanismi…pero’ ieri,e frequentandola da 35 anni posso dire la mia,siamo stati penosi.per vari motivi.intanto i cori..sempre quelli..ripetuti anche per 5 minuti di fila..senza anima..meta’ curva seduta a giocare col telefono..ma soprattutto,mentre 11 uomini in campo stavano mancando palesemente di rispetto alla maglia,sotterrati da una squadra che bazzicava in C fino a due mesi fa,non c’ era nessun segno di insofferenza..zero…tutti a cantar,a ber verdoni,e a rider.non capisco davvero,se siamo geni assoluti o ci siamo trasformati in asiatici a cui basta fare una foto e sorridere pur non sapendo cosa stia succedendo.a fine partita tutti felici,nessun fischio,nessuna contestazione..va tutto bene,tutti al bar.io sono uscito nero come la pece,vedere la squadra che amo umiliata mi fa stare male..la passione e’ questa..in altre piazze(e anche a Verona 20 anni fa)non sarebbero usciti indenni..da noi sono pure venuti sotto la curva a prendersi gli applausi.forse la convinzione e presunzione di essere”na spana sora”,ci fa pensare di essere indenni a tutto.senza accorgersi che invece ci stanno prendendo per il culo sapendo che ormai lo possono fare.

Rispondi
ziga

👏👏 lè così da quando ghe se$$i… quando ghera pastorello tutta un’altra musica… ghe sarà un motivo!

Rispondi
stefano 50/60

grosso dito nella piaga Celtico…….il mondo sta cambiando, e non in meglio, anche le curve cambiano….non so, ma presumo che le cosiddette nuove generazioni non vivranno più nè il calcio nè molte altre cose con la passione, per usare un termine a noi caro……da quel che racconti qui sei di pelo collaudato, come me, abbiam vissuto momenti di altissima qualità…..ora lascian liberi i delinquenti abituali e rompono il cazzo alle curve, magari per un insulto non un colpo di pistola nota bene…è la filosofia di massa che propina chi puoi facilmente immaginare..tutto omologato e under control…..cazzo figa culo tutto uguale…tifo uguale…..ma finchè gioca l Hellas ci sarò…..diversamente farò ben altre cose, perchè vedere le strisciate italiane far debiti e pigliarlo regolarmente in culo appena off dai confini non è calcio, è gioia di vederli affondare nella merda che loro stesse han sparso a piene mani….stradelà de d acordo con Ti sul tò post…in altri tempi una partia così l avaria fatov scaturir tante peade nei coioni….

Rispondi
Leo

Semplicemente la curva che frequentavi tu non c’è più: è cambiata parallelamente a come è cambiata la società. In peggio.

Rispondi
Hellas76

A me Cioffi è piaciuta come scelta post Tudor… Però lho visto molto in difficoltà nella intervista.. E sinceramente il risultato ad oggi ha solo un responsabile cioè lui….deve dare una dritta e fare delle scelte sul come giocare soprattutto dietro, dove parevano alloratorio.

Rispondi
hellesso

La cosa che piu’ mi ha lasciato sconvolto e’ stata la mancanza di cattiveria agonistica. Perche’ diciamocelo, in questi tre anni fantastici abbiamo sopperito alle mancanzre tecniche con la grinta e la cattiveria. Tutti uno contro uno fino allo sfinimento. Se poi vogliamo giocare un calcio di fraseggi ecc ecco il Verona non ha quei giocatori. Sembra veramente uno partita alla Di Francesco. Difficile pero’ ora cambiar registro. Se anche Faraoni sbrocca cosi, Magnani a fine primo tempo ne avra’ fatta una delle sue nello spogliatoio credo che potremmo avviarci ad una delle stagioni piu’ nefaste della nostra storia. Strafelice di sbagliarmi.

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Ciao Stefano, non sono d’accordo con te. Non cerchiamo altrove, nei poteri forti o altre fantasie, le colpe di una pigrizia tutta nostra. Uno stadio passionale si fa sentire anche rispettando le nuove regole. Io posso avere nostalgia dei bengala ma se ora sono vietati nessuno ci impedisce di ruggire dagli spalti come una volta.
Troppo impegnati a ruttare?
Condivido quello che ha scritto il Celtico, d’altronde è lo specchio di quello che ho scritto qualche giorno fa sulla corale in sud e sulla passività degli altri settori.
A me alcuni cori, sarebbe meglio definirli nenie, mi fanno cadere i co….
Correggetemi se sbaglio, manco da Verona da un po’, ma da quanto tempo non si fanno più i cori di battaglia, come… sta arrivando i gialloblu. O no?
Si entra 1 minuto prima del fischio d’inizio, bicier un mano.
Correggimi Celtico, ma a un certo punto del secondo tempo si sentivano i baresi storpiare un nostro coro per molti minuti mandandoci a fanc… Senza che si sollevasse un boato di disapprovazione come avveniva fino a pochi anni fa. Spero di aver sentito male dalla tv.
Verona beat non mi risulta essere mai stato l’inno del Verona, boh.
Per il resto io penso che il risultato morale – non sportivo – di ieri sia enormemente negativo, non paragonabile con la sconfitta del primo Verona di Juric contro la cremonese, Bardamu, perché allora venivamo dalla b con un impianto di gioco da rodare totalmente nuovo.
Oggi non giudico giocatori e allenatore, è stato troppo anticalcio e anti spirito Hellas quello che ho visto per essere vero. Se anche fosse errato il modulo è impossibile che la qualità superiore dei nostri singoli non sia emersa in due o tre giocate, incredibile che non si salti l’uomo che viene dalla lega pro.
Per cui mi sono dato tempo fino al napoli per capire se c’è rimasto dell’orgoglio in questo gruppo e se l’allenatore sia un professionista oppure non sia solo un inutile chiacchierone.

Rispondi
bardamu

@ Bruno.
Guarda che son d’accordo con te. La mia frase voleva solo ricordare un precedente negativo, non quanto questo, sperando che fosse di buon auspicio per il futuro.
Anche sul tifo ti do ragione e d’altronde mi ero già espresso in analogo modo giorni fa.
Tornando un attimo sulla partita e sul gioco, leggo un po’ dappertutto critiche ferocissime all’allenatore, reo di aver preso a pretesto la dipartita di Caprari per tornare a proporre il modulo di cui è innamorato.
Non voglio difendere Cioffi a tutti i costi, io stesso nel precedente post mi sono chiesto se i giocatori che abbiamo possano essere adattabili al 3-5 -2, però è un fatto che all’inizio, e fino alla cessione di Caprari, il tecnico ha fatto giocare la squadra col 3-4-1-2.
E la svogliatezza che ho visto ieri in alcuni interpreti può essere addebitata solo indirettamente all’allenatore.
Insomma non vorrei che si trovasse un comodo capro espiatorio.
Se il giocattolo si è rotto non può essere solo colpa di Cioffi.

Rispondi
stefano 50/60

Ciao bruno è sempre un piacere….ps, hai elencato tanti di quei cambiamenti che………………….sei proprio sicuro di non esser d accordo con me ?
ne cito uno per dire……io entro allo stadio con sempre largo anticipo e in trasferta addirittura appena aprono i cancelli..adoro fare così…ma vedo sempre moltissime persone fuori che tra bar banchetti bar interno cesso etc perdono gran parte dell incontro….intendiamoci, se uno vuol fare quel che vuole liberissimo eh……io però sto dentro, tifo….m incazzo ..gioisco……mi sa che se Ti leggi vedi che in linea di massima accetti che molto sia cambiato….una persona che cambia fa un buco……….molte persone che cambiano abitudini fanno un vuoto, un abisso…fammi sapere….ps per me con poche correzioni possiamo salvarci…..ma il nostro destino sarà sempre questo, con setti o con altri che fanno calcio come lui…perchè checchè ne dicano qui quello li è pieno di groppi che non risolve MAI…….i tre chicchi che si assegna buon per lui…ma il resto è MERDA credimi e c’è solo da sperare che codesta MERDA non investa la società ma solo lui…..

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Ciao, mi hai letto nel pensiero eh… Mio figlio mi dice sempre entriamo prima che voglio godermi il campo… Gli ho insegnato bene… Per l ‘hot dog e le patatine c’è sempre tempo dopo. Comunque hai ragione e dovremmo essere noi a raccontare ai giovani quando si entrava in anticipo per prender posto sui gradoni con il classico panino con la bondola smarsa preparato a casa la mattina. Prossima volta che veniamo ti faccio un fischio.

Rispondi
Hellas1971

ieri ho visto una delle più brutte partite di sempre del Verona, a memoria non ricordo altre partite così brutte, squadra lenta, molle, impacciata, senza idee, senza mordente…ok il mercato, ok le partenze, l’aria di smobilitazione ma in campo alla fine c’era una difesa che ha giocato molte altre volte, il centrocampo (tolto Hongla) era il miglior centrocampo dello scorso anno, henry non mi è sembrato male e Lasagna sembra in questo momento nella sua miglior versione ma la sensazione che emerge è che stiano facendo un gioco che non vogliono fare, il palla lunga e prendiamo le seconde palle è un antigioco, se poi lo fai senza voglia, cattiveria e mordente addio

Rispondi
Hellas1971

A scanso di equivoci aggiungo che se l’allenatore è sbagliato è colpa di chi l’ha scelto nella stessa misura come sono suoi meriti quando la scelta è indovinata…

Rispondi
RobyVR

Quelo sicuro, guardando in casa nostra el Strassivendolo el ghe n’ha imbrocà uno bon, dù mezi boni, uno scarso, uno scarsisimo, uno inadato e adesso vedema Ciofeca ma me par d’aver capio che el durarà poco.

Nicola75

Vi seguo da parecchio anche se intervengo poco o niente sui blogs.
Ma dopo l’umiliazione e la disfatta di ieri, mi risulta molto difficile non esprimere tutta l’amarezza per la partita indegna a cui abbiamo assistito e la forte preoccupazione per la stagione che ancora deve iniziare..
La mia personale considerazione è che la prestazione di ieri sia “figlia” della sciagurata gestione societaria fin qui condotta in questa sessione di mercato. La sensazione, che ormai più che una sensazione è una realtà oggettiva e tangibile, è che dalla fine dello scorso campionato il “giocattolo” si sia rotto o si sia voluto farlo rompere. Giocatori svogliati, senza grinta e cattiveria agonistica, un allenatore che francamente credo fatichi ad imporsi in uno spogliatoio spaccato o con le valigie in mano senza però realmente sapere se e quando partirai e per quale destinazione (vedi Simeone, che si allena ma di fatto è fuori rosa, Barak, ma potrei anche citare Tameze, Ilic e forse ancora Lazovic e Faranoni). Cioffi parliamoci chiaro, dato che come sempre è il campo ha dare i responsi, non è nè Juric nè Tudor, ma non mi riferisco tanto all’aspetto tecnico-tattico ma quanto a “polso fermo”, determinazione, capacità di fare e creare gruppo e piglio nel pretendere dai giocatori il “sangue”, così come i due citati predecessori avevano..in una sola parola: a noi serve un allenatore capace di fare le nozze con i fichi secchi, anche perchè come l’udinese non prosegue con Cioffi dopo il girone di ritorno a suon di vittorie e gol dei friuliani?? io due domande, come mi sono posto già al momento della scelta, me le sarei fatte..
Sarei lieto di fare doppia o tripla ammenda, ma la sensazione è che ci aspetta un anno stile Pecchia in A, e tutti sappiamo come è finita.
Ma lasciando perdere le incapacità di Cioffi, l’inconsistenza del DS, giocatori che giocano contro e senza sapere se la prossima settimana saranno qui…se proprio vogliamo trovare delle colpe, queste stanno nella persona del presidente, che con il suo atteggiamento da dico-non dico, o famose dichiarazioni tipo “che io non mando via nessuno, ma sono i giocatori che vogliono guadagnare di più…” (di fatto per costruirsi un alibi), non ci dice e mai lo farà qual è la reale situazione economica e patrimoniale dell’hellas.
Io sono il primo degli ignoranti in fatto di lettura di bilanci, ma come siamo messi veramente? Perchè emerge un disperato bisogno di cedere, nessuna capacità di trattativa e farsi pagare i giocatori a prezzi equi rispetto alle prestazioni (esempio, Caprari 11/12 mln, legati ad una serie di condizioni e bonus e che comunque l’hellas incasserà forse il prossimo anno..theate del Bologna, terzino..ceduto a circa 18/20 mln all’estero..un solo esempio tra i mille per rendersi conto della situazione penosa e pietosa in cui versiamo).
Felice di essere smentito e di fare doppia o tripla ammenda per quanto scritto, e scusandomi per gli spunti vari e messi giù in modo sintetico, resta comunque la sensazione che siamo solo all’inizio del peggio.

Rispondi
NIKE

Premesso che nemmeno a me piace il gioco ed il modo di operare di Cioffi, vorrei spezzare una lancia…a suo favore: non è stata l’Udinese a rinnovargli il contratto me è lui che è voluto andar via per venire a Verona tant’è che Marino è ancora arrabbiato e sprizza veleno nelle sue interviste

Rispondi
RobyVR

Ascoltà l’intervista de ieri, go idea che el se sia za pentio.
Forsi un contabale come quel da Carpi nol pensava mi che l’esistesse.

Rispondi
Nicola75

Grazie per la delucidazione, in effetti avevo questo dubbio ma non ero sicuro…ma credo che fosse comunque venuto con un certo tipo di rassicurazioni (vedi teatrino sugli incedibili..) che nella realtà si stanno rivelando completamente diverse.

Rispondi
Leo

Ora pongo una domanda per i vari siensssiati parchè da par mi non son bon de darme una risposta.
Perchè ieri abbiamo schierato la formazione titolare “tipo” a differenza di quel che si fa di solito, ossia giocare con riserve e riservine varie?

Rispondi
Nicola75

Premesso che non sono uno scienziato ma un semplice tifoso appassionato ed illuso…per darti una risposta, o meglio una opinione (dato che nessuno di noi è dentro allo spogliatoio), probabilmente perchè non ne abbiamo altri. Per citare alcuni esempi: Coppola che stando a Tudor poteva essere un nuovo predestinato e futura plusvalenza con Cioffi non vede il campo, Barak è partente e per farlo partire qualche minuto deve giocare altrimenti non lo riesce a vendere (e comunque anche da pochi minuti si nota che non ha più voglia di giocare per l’hellas), veloso non ci punta, doig credo sia infortunato (?), piccoli e djuric sinceramente chi sono??
Questi sono i giocatori, se poi sono anche allenati male e preparati male fisicamente, la frittata è fatta.

Rispondi
RH

In panchina non c’è certo abbondanza, ma qualcuno c’era: Djuric era titolare in A l’anno scorso, Veloso con questi ritmi forse era anche meglio di altri, Piccoli/Cortinovis le qualità le hanno, Magnani pure giochicchiava in A. Considerando Doig e che uno tra Coppola/Amione come sesto centrale ci sta tutto, mancano alla lista effettivamente 4 acquisti: un centrale, un centrocampista e un esterno che siano a livello dei titolari (se non di più.. Gunter e Lazovic brai butei ma ia fatto della gran angossa ieri e sono in fase calante, e ci aggiungo Hongla che invece è proprio limitato), e un rincalzo come centrale. Più ovviamente i sostituti di chi parte (Ilic? Barak? Tameze? dovessi mettere centolire, dico che 2 su 3 partono, e chi resta non ha i capelli lunghi)

Tutti o quasi, a guardare le formazioni, hanno giocato coi titolari, perché vuoi o non vuoi, il campionato è finito tardi e comincia presto, e servono minuti da mettere nelle gambe per lunedì. Avessero voluto giocare con le “seconde linee”, l’avrebbero fatto senza problemi, almeno numericamente.. non mi sembra che si facciano troppi problemi di rispettabilità e salvaguardia della faccia; col senno di poi, visto la prestazione e la poca voglia messa, sarebbe stato meglio perdere con in campo le riserve, anche perché una costante di questo precampionato vede buoni inizi e terribili finali, e coi 5 cambi puoi veramente rivoltare una squadra come un calzino e forse col napoli sarebbe stato meglio presentarsi con 4/5 interpreti già in preventivo con soli 60min nelle gambe e altrettante riserve con invece i minuti adatti per poter entrare e cambiare ritmo a gara in corso

Rispondi
RobyVR

Parché za i titolari jè scadenti, figurate el resto. Comuque sia Ciofeca el volea vensar la prima, l’è riusio a perdarla e anca mal, el nervosismo par domande (semplici come al solito) dei giornalisti dela conferesa stampa a dimostrasion. Se perdema anca la prima con Nabule me sa che el scominsiarà a anar en confusion.

Rispondi
Mir/=\ko

Lo scorso anno è stato commesso l’errore di tesserare “l’esperto da rilanciare” Di Francesco, mentre quest’anno ho l’impressione che Setti abbia commesso un errore analogo ma diametralmente opposto, rivolgendosi ad un emergente a basso costo, con scarsissima esperienza. Adesso cosa cavolo fa il sign. Setti artefice del ritorno ad una dimensione “lacrime e sangue” qualora il campionato dovesse prendere una brutta piega? Mettiamo a libro paga un terzo allenatore in stile Preziosi??? Per non parlare delle dichiarazioni lusinghiere esternate dal nuovo DS Marroccu su Cioffi, definito “un predestinato” e le parole a dir poco entusiastiche destinate allo staff che il mister ha portato a Verona… Dopo la dichiarazione di incedibilita’ di Caprari fatta dal DS, mi preoccupa davvero molto questo giudizio espresso dall’ ex braccio destro di Cellino sull’allenatore. Quanto alla rosa, volendo si potrebbe ancora rimediare ampiamente tesserando un paio di giocatori esperti e di qualità in difesa come Pablo Marí e Mitchell Dijcks e soprattutto andando a riempire il vuoto lasciato da Caprari con Ounas o Amiri… FANTASCIENZA visto la società che abbiamo

Rispondi
hellesso

A me Cioffi non dispiace. Anzi l’ho molto apprezzato come allenatore e come persona a Udine. Pero’ da un tipo di entusiasmo e rosa si e’ trovato un mezzo ad un pantano quasi impossibile da uscirne indenne.

Rispondi
RobyVR

Esato, l’è vegnuo qua iluso. Erori de gioventù, forsi no l’ha mia guardà ben come el “laora” el paron.

Rispondi
pippi gialloblu

Ziga
L’ho detto ai tempi della vergognosa retrocessione e lo ribadisco ora. Non credo sia un problema di generazioni, anche a Torino stanno contestando costantemente Cairo… C’è chiaramente altro …… che tutti sanno ma che nessuno osa denunciare pubblicamente. Questo spiegherebbe perché mai si contesta Setti in curva come invece si fece ferocemente ad esempio con il pastore che si comportava nello stesso identico modo.

Rispondi
hellesso

La cosa pero’ piu’ imbarazzante di ieri e’ stato aver mandato Cioffi in conferenza. Marocchin doveva presentarsi lui in sala stampa. Questo a me da il metro che la proprieta’/societa’/dirigenza in questo momento e’ a livelli dilettantistici. Sapevano della possibile disfatta caura mal comunicazioni/mal mercato ecc e quindi dovevano essere pronti a metterci la faccia. E invece hanno mandato (fin qui) l’incolpevole allenatore.

Rispondi
Papo

Ho visto la disamina del maggior giornalista sportivo dell’Arena…sempre e comunque pararghe El c….alla società dicendo che si il Bari è squadra di serie B senza accennare il fatto che proviene dalla C ma è una squadra di cui sentiremo parlare manco fosse il Genoa.. finché questi giornalisti fanno il gioco della società non andiamo da nessuna parte.

Rispondi
Franchellas

La situazione del presidente scalzo era chiara da un anno….
https://www.hellastory.net/verona/le_ultimissime/bilancio_20_21_risultato_in_utile_debiti_in_aumento-2022-01-10-0900/
Inoltre anche le sua Antress è con le pezze al culo ( del resto fa il magliaro …) e il suo stipendio viene devoluto pure lui alla causa…ci siamo salvati con il trittico Juric-D’Amico-Tudor, da quando ha ripreso lui il timone, con il mozzo sardo a supporto, vedremo la replica del Tiranic…si salvi chi può…magari sperando solo di trovare tre scialuppe peggio delle nostre …

Rispondi
RH

Io nel mio piccolo non sono così tanto disfattista, per una serie di motivi:
1. Cominciamo sempre bene, finiamo in maniera tragica, e i gol che prendiamo sono costantemente colpa di chi non riesce a fare una corsa in più per accorciare. Siamo ad Agosto, col crescere della condizione diminuiranno gli errori e aumenterà la pericolosità
2. Tante di A, tutte schierando i titolari, hanno perso o rischiato tantissimo in questo turno contro squadre di B, non malamente come noi ma faticando. Stati di forma diversi per categoria?
3. A nessuno piace perdere, ma è pur sempre Coppa Italia, quindi poco più che un’amichevole, spero che col napoli e lo stadio che tracima odio verso quelle bestiacce parassite, ci si mettano molti più collioni di ieri, e che quella corsa in più di sacrificio la si faccia
4. Il mercato è ancora tanto lungo, e il nostro pres è tanto piocioso. 4 giornate di campionato sono utili anche a capire se qualche buon giocatore non ha il posto in squadre più forti, mi aspetto qualche acquisto di questi, e chissà che non si peschi qualche nuovo Caprari
5. Cremonese e Lecce oggettivamente non sarebbero nemmeno da playoff in B, retrocederanno con pochissimi punti. La corsa è sulla Salernitana (tante ciacole, zero fatti al momento), e sull’Udinese spolpata peggio di noi; Samp e Spezia le metto un piccolo passettino avanti per il mercato fatto, e il nostro fine calciomercato ci può dire se siamo nel trio con salerno e udine, o con le liguri
6. Le occasioni le abbiamo avute (quella mangiata da Henry più facile di un rigore, un paio di parate con le unghie fatte dal portiere barese), mentre abbiamo preso gol ogni occasione subita, e l’espulsione inventata.
Serrare i ranghi e far passare le prime tempeste cercando di raccogliere il più possibile, finito il calciomercato faremo i primi bilanci. I primi a non calare le braghe dobbiamo essere noi. Nemmeno a me piace la situazione, specialmente il sardo venuto a prenderci per il culo, ma se molliamo noi, è veramente finita

Rispondi
Gnanfo

Io invece credo che quello visto in campo sia il peggior indicatore di quanto siamo messi male…quando alla scarsa tecnica non sopperisci né con la tattica, né con la fisicità né con la “garra” significa che sei un predestinato (alla B intendo…)!

Rispondi
NIKE

Intanto è ufficiale Udogie venduto al Totthenam per 27 miloni (20+7 di bonus) e noi lo abbiamo ceduto per la miseria di 4

Rispondi
hellasmastiff

se la situazione precipita a livello di moduli spogliatoio sintonia col nuovo mister e altro…. per me la decisione che si prenderà si chiama bocchetti che è stato secondo di tudor e ha la folosofia di gioco simil a lui e juric……. 3421 uomo su uomo a tutto campo e velocità di azione davanti…… tutto l’opposto di quello che ha in mente cioffi……….. sperem………

Rispondi
Papo

Non capisco questo allarmismo a parte Casale,cancelleri,caprari,Barak,Ilic,Simeone , Tameze , Lazovic, Magnani e Gunter il resto lì teniamo tutti! Pensar che ad inizio mercato dicevo danno via Lasagna e hongla e prendono due al posto di Simeone e Barak e siamo apposto!

Rispondi
stefano 50/60

Noto con malcelato piacere, ho appena risposto a Bruno qui sopra, che in molti ormai hanno un conato di vomito alle interviste che fanno alla società i media sportivi locali….premetto che deteto i giornalisti che si credono Dio, ce ne son molti che non saprebbero scrivere decentemente neanche sui muri d un vespasiano, ma analizzare quanto riportano i media sportivi locali, e mi riferisco senza perifrasi a telearena, è come leggere le interviste che fanno in cina o in russia ai membri del governo di quei malefici paesi del cazzo…..evidentemente tutto questo miele è obbligatorio sennò col cacchio che avrebbero accesso in via olanda o a carpi, ma quel mestiere non è esattamente stare in un ministero a masturbarsi a 14 mensilità annuali….è assumersi responsabilità, rischi, sennò meglio scrivere i rapportini meteo……tornando poi a quello spettacolo triste di domenica pomeriggio, c’è probabilmente qualòcosa di rotto negli spogliatoi……parlo di giocatori..di moduli..di rapporti con allenatore e società e direttore sportivo che pur da poco a Verona ha già raccolto tanti sospetti su di sè quanti un commandos istraeliano al cairo…..occhio poi a tutto sto casino sul mercato…..occhio…….e ho detto tutto…

Rispondi
Vedhellas

Se la situazione precipita, cambiare subito e tornare a giocare a uomo, lo può fare anche cioffi, basta che lazovic faraoni veloso e gli altri gli dicano come si gioca, e basta, deve lui adattarsi alla situazione. Per i debiti, la conferma a 46 ml, quindi non mi ero sbagliato quando ne parlavo. Servono i 3/4 rinforzi, non c è niente da fare, per me la perdita importante è tudor, al di là di tutto. Dai, speremo ben col napoli che barak e compagnia i mova el cul, almeno l’impegno, poi se si perde amen, ma che si perda con onore

Rispondi
Alessandro

Sto ancora aspettando la tua “fonte alternativa” al bilancio per quanto riguarda la voce “costi”

Rispondi
Vedhellas

Gli 85 di cui avevo parlato, erano su un conto che avevo fatto dai dati di verona col cuore sul bilancio, ma comunque, al di là di tutto, ho visto che tutti mettono 95, ed è una cifra che mi suona male comunque, se tu ad un ragioniere o un commercialista gli dici che hai 100 ml di ricavi, 95 di costi, e hai fatto un utile di 1,1 mml, gli balla non uno ma due occhi. Poi questo è un parere mio naturalmente

Rispondi
Hellas1971

Non c’è azienda al mondo che non abbia debiti, per un’azienda avere debiti è una condizione normale.
Tra le società di serie A il Verona è una tra quelle che ha meno debiti, i debiti del Verona sono un non problema.

Rispondi
Vedhellas

Concordo fino ad un certo punto, i debiti finanziari, più interessi, non sono un problema x le grandi, dato che quelle non le colpiranno mai, ma setti, che dietro ha un azienda che, complice anche il covid, non sta andando bene, deve tenere il bilancio sotto controllo, le vensite a raffica e a prezzi ribassati testimoniano o che vuole incamerare e vendere a prezzo ribassato la società, oppure che ci sono debiti da risanare che non conosciamo

Rispondi
Hellas1971

Ma il bilancio è sotto controllo, “semplicemente ” i costi sono superiori ai ricavi e, se la proprietà non mette soldi, l’unico modo per andare avanti è vendere ogni anno chi ha mercato e rimpiazzarli con altri giocatori con esborsi contenuti…è sempre stato così…l’unica differenza con gli altri anni è che i giocatori che han mercato son di più e c’è una contrazione dei prezzi…nessuna squadra italiana oggi ti darebbe le cifre che ti han dato per kumbulla ed amrabat

Rispondi
Vedhellas

I debiti finanziari non hanno niente a che vedere con costi e ricavi, non fanno parte del conto economico, ma dello stato patrimoniale di un azienda. Delle vendite lo abbiamo gis detto, e setti lo conosciamo, nessuna sorpresa x me. Però lasciami dire che questanno rischia forte, uno juric o tudor non lo trovi ogni anno, e cioffi, francamente, mi sbaglierò, ma a vedere come corrono i giocatori e come correvano con tudor, per adesso c è un abisso, domani vedremo

Rispondi
Hellas1971

Se i costi sono superiori ai ricavi se non butti dentro soldi devi affidarti al player trading, non c’è altra via…
Non si può giudicare se una squadra corre o meno al 7 agosto, è ovvio che hanno tutti i carichi della preparazione da smaltire, in questo periodo da una settimana all’altra una squadra spesso atleticamente si trasforma…al di là di questo io non avrei mai abbandonato il modo di giocare degli ultimi anni e l’unico giocatore che non avrei mai venduto era Caprari, non ci resta che vedere cosa sarà

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Io ad esempio non ho sopportato la definizione predestinato usata ed abusata in modo esagerato durante la presentazione di Cioffi e da ultimo il Vigo che la rivolge ad uno sconosciuto (perché tale è) come Cortinovis. Quando dimostreranno il loro valore saranno applausi, ma adesso appena arrivati definirli predestinati mi sembra veramente assurdo. E poi porta male!!!

Rispondi
Alessandro

Pare ci sia stata una forte discussione tra Marroccu e Cioffi, non è ben chiaro chi sia scontento di chi…forse entrambi. Da un lato certamente tutte queste situazioni pendenti non aiutano certo a mantenere uno spogliatoio sereno, ma dall’altro è anche vero che un allenatore “con le palle” dovrebbe essere in grado di gestire anche questo tipo di situazioni… Io, per quello che si può sapere e vedere, trovo ci siano colpe da entrambe le parti

Rispondi
hellasmastiff

sportitalia da già per cioffi quasi il benservito….. un di fraceco bis se le cose non cambiano a breve vedi modulo 352 inconcepibile far oggi lasciando fuori barak per hongla……. come detto in precedenza per me sale dalla primavera bocchetti che ha fatto da secondo a tudor lo scorso anno e non sarebbe una cattiva scelta…. anzi………..

Rispondi
hellasmastiff

Il Monza non si ferma sul mercato. Il nuovo colpo di Adriano Galliani in vista dell’esordio in Serie A è Andrea Petagna. L’attaccante classe 1995 si trasferirà dal Napoli al Monza in prestito oneroso a 2,5 milioni di euro, con un obbligo di riscatto fissato a 10 milioni, oltre a 1,5 di bonus, per un totale di 14 milioni di euro. Il Monza non si ferma qui. Dopo aver chiuso per l’arrivo di Andrea Petagna, la società lombarda è al lavoro per chiudere la trattativa che la vede coinvolta con l’Arsenal per il trasferimento di Pablo Marì. Inoltre, il Monza sta preparando l’assalto a Nicolò Rovella della Juventus per il centrocampo. Intanto, il Napoli, per sostituire Andrea Petagna ha individuato da tempo il nome del Cholito Simeone. L’attaccante argentino del Verona è stato “prenotato” da tempo dal Napoli, e per la società rappresenta l’alternativa perfetta a Victor Osimhen.

Rispondi
Vedhellas

Pablo Marì viene dato più vicino a noi che al monza, per secondo meno male che petagna va via, simeone ha rifiutato altre destinazioni perchè vuole il napoli, quindi speriamo per petagna definitivo al monza, almeno si sblocca il tormentone. Per terzo, sassuolo fuori anche lui, e ho visto monza salernitana, il monza non mi ha impressionato per niente, detto che noi abbiamo fatto schifo

Rispondi
bardamu

Ora gira anche voce che Setti starebbe per cedere la società a Preziosi. Ci mancherebbe solo questo… Setti per mille anni!

Rispondi
Mir/=\ko

Fake news …! Comunque Preziosi ha mantenuto il Genoa in serie A per ben 13 anni consecutivi. Setti nei 10 anni all’Hellas è retrocesso 2 volte. Diciamo che tra i due non so quale scegliere, onestamente. Beh, il fatturato del Gruppo Giochi Preziosi non è nemmeno minimamente paragonabile a quello delle aziende riconducibili a Setti. Tra un fondo estero, Preziosi o il Setti versione “estate 2022” davvero non saprei cosa scegliere. Forse proprio l’ex Genoa!!!!!

Rispondi
Alessandro

Preziosi decisamente non uno stinco di santo (problemi sia con il Como che con il Genoa), certamente ha un patrimonio n volte superiore a quello di Setti. Dal punto di vista dei risultati è vero che il Genoa è stato in A per 13 anni consecutivi a differenza del Verona, ma è anche vero che tranne due exploit (5° e 6° posto) ha ottenuto risultati simili se non peggiori ai nostri. Considerando il bacino di utenza del Genoa rispetto al nostro e la differenza del potenziale di investimento di Preziosi, mi vien da dire che abbia ottenuto risultati al di sotto delle aspettative (senza contare la curiosa gestione degli allenatori, ma anche qui ultimamente stiamo prendendo una strana piega).

Rispondi
Nicola75

Per quanto altre di A siano uscite francamente peggio della nostra prestazione non ho visto. se va bene il detto “mal comune mezzo gaudio” allora ok, ma in ogni caso abbiamo ben poco da stare allegri. Pablo Marì magari, ma so già dove andrà, inutile illudersi.

Rispondi
Vedhellas

Su areanapoli, un giornalista di nome Cerchione, sostiene che setti sta trattando la cessione delle quote di minoranza addirittura x 100 ml, cioè setti resta presidente, e vende il 49 % per circa 100 ml. Chiusura entro 6/12 mesi. Detto che potrebbe essere vero, è la cifra che sembra una vera bufala, se x metà gli andavano bene 70 ml, adesso ne avrebbe sui 100, col parco giocatori x giunta di balore dimezzato. Preziosi meglio che resti dove è, ha fatto un sacco di anni di a, preso giocatori forti e rivenduti, piatek par dir, ma saria pasar dala gradela ala brasa

Rispondi
alex85

1) Al Bari due petardi lanciati nel settore sottostante solo 1000 eur di multa, Al Verona cori denigratori 10.000 eur di multa. Incomprensibile.
2) Pablo Mari può servire ma sono indispensabili due difensori veloci e grintosi, quelli che abbiamo sono tutti lenti ed impacciati. Vedremo chi andrà in campo contro il Napoli con Ceccherini infortunato e Faraoni squalificato.

Rispondi
Vedhellas

Faraoni sconta la squalifica nelle prossime di coppa italia, non è squalificato x domenica

Rispondi
Pietro

Qualcuno che si intende di conti e società potrebbe spiegarmi come siamo passati da essere una società modello con tanto di articoli che elogiavano i nostri accordi con sponsor e la gestione del patrimonio, ad essere completamente disastrati e a dover vendere a cifre ridicole giocatori come Caprari? Non capisco, si è spezzato qualcosa o siamo sempre stati così e ci hanno presi in giro gli scorsi anni?

Rispondi
Fran

Cioffi o un’altro credo non ci sia differenza. Anche un allenatore stile Juric/Tudor dopo sto mercato credo possa fare poco. Il fatto è che nessun acquisto è stato fatto per proseguire il percorso. Stravolto tutto con acquisti che sicuramente non sono all’altezza dei partenti. Un conto è inserire un calciatore in un sistema ben rodato, un altro è cambiare tutto con calciatori non all’altezza. Manco l’ultimo anno de Bagnoli si è visto fare acquisti così alla c…o.

Rispondi
Il Buon Osvaldo

“Siamo in crescita” (direbbe Pecchia) o forse “non abbiamo saputo sfruttare le potenziali occasioni che avremmo potuto creare” (frase senza senso che disse grosso una volta in cui non si era fatto un tiro in porta in 90′).
Speriamo ci smentiscono col napule ma temo una disfatta …
Dai Verona Dai Verona … Su ! Sú !

Rispondi
Papo

È sbagliato sono 3,5 per il prestito+ 12 per diritto di riscatto+ il nero che essendo tale non è comunicato

Rispondi
manu14

Il pezzente carpigiano si conferma un uomo da marciapiede. Svenduto Simeone a una cifra ridicola. Si e’ fatto imporre il prezzo dal napoletano come il piu’ mediocre dei commercianti. Una vergogna senza fine

Rispondi
Matteo

Simeone svenduto pazzesco ora capisco xche tuttoi vogliono comprare giocatori dal verona . Una plusvalenza di 3.5 su 12 investiti

Rispondi
NIKE

Era meglio non riscattarlo si sono spesi 12 per il riscatto + 5 per Henry e lo vendono per 3,5 assurdo

Rispondi
Ruspa 62-2.0

Svendita di Simeone ridicola. O stanno veramente smantellando tutto o non si capisce una gestione così insensata. Quanto proseguirà questa farsa?

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Fatemi capire… Simeone lo pagano meno di quanto incassano per Petagna? Petagna vale più di Simeone?

Rispondi
Brunoconlasciarpadell'83

Allora è probabile che ci sia una quota invisibile di contropartita di non so quale genere.
Non può spiegarsi diversamente questa macroscopica assurdità.
I ragionieri del blog ci diano un’altra spiegazione se la riescono a trovare.

Rispondi
NIKE

Ciao Brunoconlasciarpadell’83 anche io rimango sbalordito per i valori che si danno ai giocatori Petagna e Simeone (17 goal senza rigori)

Rispondi
hellasmastiff

Giornalista: “Presidente, al Catania manca l’amalgama.”
Massimino: “Ditemi dove gioca e io lo compro.”

SENZA PAROLE… ma con un pò di nostalgia….. sembra cioffi con marroccu……

Rispondi
Mir/=\ko

Non c’è nulla di che meravigliarsi: semplicemente Setti è rimasto lo stesso mentre di soldi né girano sempre meno! Per l’autofinanziamento del club, per tenere il bilancio in ordine e per garantire al Carpigiano un lauto stipendio, servono parecchie entrate e se di soldi né girano meno degli anni scorsi, devono per forza aumentare ulteriormente le partenze. Siamo ridotti così e sarà sempre peggio. Infatti una società come la nostra, alla lunga non può assolutamente reggere economicamente il peso della serie A. Onestamente bisogna ammettere che il periodo di vacche grasse inaugurato dal duo Juric-D’Amico ha rappresentato una bellissima e fortunatissima anomalia, durata ben 3 stagioni. La stagione scorsa era partita malissimo e miracolosamente è stata raddrizzata, ma temo che quest’anno non sarà possibile l’ennesimo miracolo, in quanto mancheranno competenze, risorse umane e soprattutto economiche… Bisogna avere il coraggio di ammettere che economicamente siamo da serie B e dopo le due retrocessioni targate Setti, probabilmente sta per arrivare la terza.

Rispondi
Mir/=\ko

Adesso bisognerà per forza cedere uno tra Barak ed Ilic, o forse addirittura entrambi. Con le cessioni fin’ora effettuate Setti ha raggranellato molto meno rispetto a quelle che potevano essere le previsioni; eclatante è la plusvalenza di 3,5 milioni che il Verona incasserà dalla cessione di Simeone. In pratica ci priviamo dell’autore di 17 gol guadagnando 3,5 milioni e arriveremo a spenderne 5 per il buon Thomas Henry. Vista così sembra una grandissima c….ta, ma evidentemente l’ingaggio del Francese è ben diverso da quello del Cholito.

Rispondi
Martino

Non c’è più nulla da commentare…la disonestà del giostraio sta finalmente emergendo prepotentemente con una sfacciataggine che oserei definire feroce. Ogni considerazione è superflua. Dobbiamo solo aggrapparci alla speranza che Cioffi torni al modulo che più si addice ai nostri giocatori (quei pochi decenti rimasti), evitando un braccio di ferro con la società, che evidentemente lo ha buggerato, per dimostrare di essere uno con le palle…questa prova di forza per dimostrare di essere estraneo allo sfacelo cui stiamo assistendo attoniti ricadrebbe esclusivamente su di noi…il giostraio dorme sogni tranquilli anche col paracadute…basta portare il monte ingaggi a 10 milioni e il gioco è fatto. Stiamo giocando col 3 5 2 proprio perché Cioffi, che pure non mi sta simpatico, non è uno yes man, per chi non l’avesse ancora capito.

Rispondi
cristiano

Attendo con ansia la conferenza stampa di fine mercato per sentire le giustificazioni che daranno… sempre che qualche giornalista ponga le domande ovviamente…

Rispondi
Vedhellas

Intanto, visto che ricominciate il lamento, aspetterei le cifre ufficiali, che non sia come caprari a 7, che poi invece, se si verificano le condizioni, prendono 12. Il napoli ha preso petagna nel 2020, girato alla spal, x 17 ml più bonus, adesso lo vende, stando a quanto dicono, in prestito oneroso a 2,5 piu obbligo a 10 se il monza resta in a, più 1,5 di bonus, totale 14, e perdita sul giocatore. Setti fa un prestito oneroso a 3,5 e diritto riscatto a 12, intanto è più della cifra di petagna, per secondo può tornarti indietro xché va a fare il vice osimhen, ma comunque potrai tenerlo o rivenderlo, mentre il napoli ha smenato soldi su petagna. Quindi, si aspettano le cifre ufficiali, se resta così, visto che voleva solo il napoli, non è un brutto affare come pensate tutti. Può darsi anche abbiano un accordo x barak. Per ultimo, cioffi qua dura poco, ha già questionato di brutto col ds, il doponapoli, se va male, è giá decisivo credo

Rispondi
manu14

Guarda che con Petagna non ci ha rimesso nulla. Costo ammortizzato nei due anni precedenti e venduto strabene vista l’ eta’ e i gol fatti. Tra l’altro si priva di un ingaggio altissimo. Sto affare dimostra la pochezza di questo affarista.
Praticamente il prezzo l’ha stabilito il napoletano. Speriamo solo che la guardia di finanza di Bologna lo venga a prendere velocemente.

Rispondi
Papo

Petagna acquistato nel 2019 a 17 milioni con 5 anni di contratto al giocatore.Vale a dire che il giocatore è stato ammortizzato per circa 11 milioni…17-11 =6 venduto a 14 cioè plusvalenza di 8! Altroché 3 milioni di perdita

Rispondi
Papo

Aggiungo visto che va in prestito oneroso viene ammortizzata anche la quota del 2023 quindi il conto giusto è 17-14 restano 3 milioni circa anche meno che sono la quota del prestito oneroso sui 2,5 quindi nel 2023 quando il giocatore sarà del Monza il Napolo avrà plusvalenza di 11

Vedhellas

Guarda che gli ammortamenti dei giocatori sono costi, non itili, se tu lo hai pagato 17, anche ammortizzandolo, 17 li hai tirati fuori. L’ammortamento è una pratica contabile, ma ripeto, ti va ad aumentare i costi di esercizio, quindi col cavolo che hanno fatto 8 di plusvalenza. Voi avete una concezione dei conti che è veramente incredibile, allora anche simeone o caprari hanno 1 anno di ammortamento, no?????

hellasmastiff

i tre dietro ad oggi per me sono retsos gunter dawidoviz poi se parte anche magnani abbiamo amione ma servono altri 2 come cistana o becao + gabbia e un mancino come natan o pablo mari…. sperem in marroccu……..💛💙

Rispondi
Papo

Simeone prestito oneroso a 3,5… Giocatore nostro fino al 23. Giocatore pagato 10,5 con 5 anni di contratto cioè ammortizzato 2,1 annuali 10,5-2.1(quota 22/23) fa 8,4. Incassati se verrà riscattato 12-8,4 fa 3,6 plusvalenza + 3,5 di prestito oneroso

Rispondi
Alessandro

Giusto il discorso, ma non le cifre: contratto di 4 anni, quindi ammortizzamento circa 2,6 l’anno.
quindi mezzo milione in più di plusvalenza. In realtà poi nell’affare Simeone va consideato anche 1,5M che abbiamo pagato noi di prestito oneroso al Cagliari. Inoltre bisogna calcolare il risparmio di stipendio: non conosco le cifre del rinnovo, l’anno scorso prendeva 1,5M netti, quindi poco meno di 3M lordi sono quanto risparmia la società con la cessione

Rispondi
Vedhellas

Scusate, ma continuate a dire castronate, Simeone con noi non prendeva 1,5, ma 1, va a prenderli adesso per fare la riserva al napoli. Parlate a vanvera, la plusvalenza va a bilancio, ma gli ammortamenti sono costi che paga la società, parlate di cose che non sapete, se petagna e stato ammortizzato per 11, che anche lì bisogna vedere, gli 11 sono costi del napoli, o i giocatori si ammortizzano da soli???? Lasciate perdere, simeone puo tornare, e hanno fatto bene a fare il diritto, per questo hanno alzato il prestito oneroso

Rispondi
Alessandro

Tutte le fonti dicono Simeone 1,5M lo scorso anno, ne linko una https://sport.virgilio.it/verona-ingaggi-stipendi-calciatori-606717
Tu continui a blaterare con le tue cifre “alternative” ma le “tue” fonti non le posti mai…
La plusvalenza è appunto la differenza tra il ricavo ottenuto tramite il player trading e il residuo valore di ammortamento che è il costo di acquisto spalmato sugli anni di contratto. Chi ha mai detto che non siano costi della società? Se Simeone non viene riscattato e torna ovviamente non fai plusvalenza, ma è lapalissiano, cosa c’entra?

Rispondi
Vedhellas

Le mie fonti sono il bilancio hellas, non palle che tu spacci, allora secondo te simeone al napoli ad 1,5 ml prende x 5 anni come qui a verona, ma vi accorgete delle cag..ate che sparate???? Qua non prende 1,5 netti, ci scommetto quello che vuoi

hellesso

Un mese fa:
“Ma il club è solido, sta bene, ha grandi fondamentali. Il nostro primo obiettivo è la salvezza, come sempre. Non abbiamo bisogno di vendere a tutti i costi. Ma solo il necessario per l’equilibrio finanziario. Non siamo un supermercato come leggo in questi giorni. Anzi: ci sono molti giocatori incedibili: Chi? I portieri, Faraoni, Lazovic, Caprari, Lasagna, Dawidowicz e Ceccherini. Simeone? Non siamo costretti a cederlo. Andrà via solo se arriveranno offerte importanti”.

Per fortuna lo ha detto e c’e’ traccia altrimenti qualcuno potrebbe pensare che ci stiamo inventando tutto.
Setti gli ha chiesto di mantenere la competitivita’ ma con un occhio al bilancio. Sarebbe da fargli una domanda. Caro DS a 5 giorni dal debutto in campionato crede di aver raggiunto i suoi obiettivi? Mamma mia che tristezza. Mai visto una farsa simile.

Rispondi
bardamu

A leggere i dettagli dell’accordo per il trasferimento al napule di Simeone cadono le braccia.
Sembra incredibile.
O ci sono parti dell’accordo che esulano da quanto messo nero su bianco o setti è impazzito e non sa più nemmeno fare affari.
Ci sarebbe una terza possibilità: visto anche l’insperato introito arrivato con la percentuale sulla cessione di Udogie il carpigiano svende tutto in fretta, come fanno i negozianti prima della chiusura definitiva dell’attività, e affaracci di chi subentrerà nella gestione dell’incomprensibile “diritto” di riscatto per l’anno prossimo.
Tra poco sapremo qual è la verità.
Certo non il miglior viatico in attesa della gara coi vesuviani.

Rispondi
Papo

Ragazzi ho letto che il riscatto sarà effettuato se il Napoli va in Champions…ma siamo matti? Qua c’è qualcosa di grosso sotto, con Milan e. Inter la Roma che si è rafforzata Juve secondo me il Napoli viene dopo queste visto che non hanno più kolibaly in difesa insegne e Mertens….cioè se non va in Champions niente riscatto? Già è un prezzo di favore già è un prestito e anche la storia del riscatto in caso di champions… ripeto qualcosa di poco chiaro ….se il Napoli o lazio non hanno soldi per fare mercato compreranno altro o dobbiamo aiutarli noi con prezzi da fare ridere

Rispondi
pipphellas

se veramente le cifre per simeone sono quelle c’è poco da stare allegri. qualcuno è alla canna del gas. premesso che mi interessa di più conoscere chi arriva rispetto a chi parte….ritengo che i primi errori si siano fatti in attacco, ingolfando il reparto di giocatori mediocri…che sommati non garantiscono metà dei gol del solo simeone. Ma dc come si fa a ragionare in sta maniera? A meno che non si abbiano Nesta, Maldini e Cannavaro in difesa (giocando a 3) ovvio che poi le prendi, soprattutto se, come dice Cioffi, lui non pressa a tutto campo (iniziamo bene).

Rispondi
Adler

Ma solo io penso che i giocatori siano venduti a quotazioni di mercato minime? Come è che altre squadre riescono a vendere catafalchi a 20/25 mil e noi x simeone ne raccattiamo 3.5 +12 ( forse tra un anno) . Mah….urgono 3 rinforzi di luvello se no la vedo grigia sto giro.

Rispondi
stefano 50/60

Vedo che esponete dati di bilancio riscontrabili dunque ufficiali…….qui, come ben sapete, nutro la stessa fiducia che avrei se camminassi a kiev con l’ ombrello parasole…………l elusione, in itaglia, non si sa ancora bene se è reato come lo è l evasione, da li scaturiscono le scatole cinesi, i paesi fiscalmente off shore, il nero ( denaro non razza ), e i vari trucchetti che esistono dalla notte dei tempi………..detto questo l attuale campagna cessioni acquisti del Verona è impostata sull’ arte povera e fin qui poco da dire………………….la caratteristica principale però è la velocità spaziale con la quale la proprietà chiude affari…..la stessa velocità decisionale del resto con la quale tempo addietro sono state pilotate due retrocessioni due…….quando un imprenditore agisce velocemente delle due l’una – o lo fa perchè ha fiutato in anticipo un buon affare oppure lo fa perchè ha tanti di quei missili direzione retto che deve accettare quel che gli propongono i suoi colleghi imprenditori che, peraltro, sono ben consci appunto della situazione del patacca di turno………stanno uscendo voci assortite, cessione – cessione parziale – molti bezzi da restituire – altre aziende del gruppo “filo sganga” ben poco floride – spogliatoio modalità pentola a pressione difettosa – allenatore con il fegato color piscia d asino diabetico – ds a cui si cerca di mozzare la lingua – che certificano, a meno che qualcuno non abbia le pupille imbrattate di calce viva di pisa, l’ imminenza di un accadimento….accadimento ovviamente ignoto anche perchè la stampa sportiva locale ha lo stesso spazio di manovra che hanno i loro colleghi in russia o in cina ( la proprietà che pecca in comunicazione risplende al contrario in bavagli )…..qualcuno qui mi dirà che ho mangiato pesante e che sogno cose che non hanno attinenza alcuna con la realtà che invece è diversa……io però cedere simeone in questo modo lo chiamo strizza al tubo di scappamento…strizza o fuga per la vittoria, ovviamente della proprietà……..ma magari poi ci salviamo ancora e mi tocca rimangiarmi tutto….lo farei assai volentieri, tanto per fugar dubbi eh…

Rispondi
Alessandro

Beh, parlare di fretta nell’ambito della cessione di Simeone direi proprio di no…inoltre, se fosse mosso dalla “fretta” anche Barak sarebbe già andato da un pezzo…lo stesso Ilic…
Poi se ne andranno comunque, ma certamente non si può parlare di trattative lampo…

Rispondi
stefano 50/60

Ale bngg…….per fretta intendevo che li avrebbe già ceduti da quela olta…..ma siccome, se leggi bene il mio post capirai, al patacca i suoi colleghi gatto volpe and family gli offrono sempre meno, conoscono bene la situazione dell emulo parlante di zelig, allora ad un certo punto deve cedere…ma non per aver ponderato bene i pro e i contro…non perchè così ha tenuto alti i prezzi non perchè ha saputo condurre da gran maestro la vendita, essendo un sensale di bestiame zoppo,……ma solo perchè sul bordo del letamaio o salti o cadi nella tisana…che mi dici ?

Rispondi
ROCCO S.

Non credo che il risultato sportivo, sia l’unità di misura adatta a giudicare l’operato del prenditore dal mento a cu.o. O perlomeno non solo quello. Anche se a fine stagione fossimo salvi, costui resta un personaggio infimo e in malafede. In tre mesi ha fatto scempio presso qualsiasi componente del mondo Hellas, in termini sia tecnici che morali. Ha destabilizzato e massacrato staff, calciatori e tifosi. Non è più difendibile per quanto mi riguarda… ma ne toca tegnerselo purtroppo.

Rispondi
ROCCO S.

…e ogniqualvolta dovrebbe spiegare di persona le cose, con un minimo di trasparenza e sincerità (mai successo)… PUF! Sparisce dandosi alla macchia… lè come Keyser Söze de “I Soliti Sospetti”

Rispondi
Leo

Io sto iniziando ad incazzarmi: vedo scelte a me incomprensibili, vedo attori a mio avviso non capaci. E che cazzo, ma dove stiamo andando? Cosa sta facendo bollire in pentola il Setti?

Rispondi
maxforhellas

Infatti, cambiato nulla…. ogni anno vende , quest’anno ha più da vendere, quindi svende… ma con Marrocccuo al posto di D’Amico, quindi svende peggio rel solito e compra peggio e con ritardo… risultato, con meno cxxx, si va in B

Rispondi
Alessandro

Vedhellas, deciditi…quando io ti ho postato il bilancio per dimostrarti che i costi erano 94,7M tu hai risposto dicendo che hai dati diversi…adesso invece mi dici che le tue fonti sono il bilancio, mi fa piacere, quindi almeno mi confermi che tu ricordavi male l’ammontare dei costi. Dimmi però sul bilancio dove trovi la voce dello stipendio del sig. Simeone Giovanni…

Rispondi
Mir/=\ko

Pablo Marí ha scelto il Monza! Svanisce l’obiettivo primario per la difesa voluto da Cioffi. Ricordate il calciomercato della Longobarda, nel mitico “l’allenatore nel pallone” con Oronzo Cana’ rassicurato sull’arrivo imminente di Platiní dal presidente Commendatore Borlotti? Secondo voi, la situazione in cui versa il Verona oggi come oggi, è così diversa?

Rispondi
Mir/=\ko

Ma poi, chi potendo scegliere tra Berlusconi e Setti avrebbe avuto dubbi? Per me Pablo Marí ha fatto benissimo… Che progetti ha questo Verona? Dopo un ottimo 9° posto e la creazione di ciclo virtuoso, il progetto attuale sarebbe quello di demolire e ricostruire quasi tutto al risparmio sperando nell’impresa miracolosa di agguantare una salvezza striminzita, anche all’ultima giornata? Siamo tornati sui livelli del disastroso 2017/2018 con Fusco DS e Pecchia allenatore. Le similitudini sono incredibili e questo preoccupa non poco. Le dichiarazioni iniziali di Marroccu smentite barbinamente dalla partenza di Caprari e il fumoso affare Lazovic le metto quasi a livello della commedia tragicomica del tesseramento di Antonio Cassano e della dipartita del Barese… Anche in quel Verona si ricorse a giovani promesse in prestito secco (sembrava cambiato questo trend nelle ultime stagioni…!) e fu sostanzialmente un mercato lacrime e sangue con molti obiettivi che alla fine preferivano accasarsi altrove. Vi ricordate come è finita? Non fu nemmeno DIGNITOSA come RETROCESSIONE!

Rispondi
pippi gialloblu

Non credo che le vendite saranno rimpiazzate degnamente. Basta guardari i nomi che girano per la difesa…… Dietro a noi metto Lecce e Cremonese come organico, ma attenzione perchè queste due squadre hanno grinta da vendere, non illuda la vittoria in amichevole. Non mi aspettavo quest’anno un simile reset, e sono sincero, amo l’Hellas da quando da piccolo andavo con mio padre a vedere Zigoni, Luppi e compagnia ma ora sapere che i miei soldi vanno ad un simile personaggio, che non ci ha mai amato, e non sa cosa vuol dire per noi Hellas, mi viene il vomito e il pentimento di aver fatto l’abbonamento avallando le azioni di questo triste personaggio, che tra l’altro, per non avere critiche, da quel che si vede si è comprato anche “la curva…………..”.

Rispondi
alex85

Marì intanto è andato al Monza e Lochoshvili alla Cremonese.
Il maledetto carpigiano non vuole acquistare nessuno che costi più di mille eur. Per fortuna ci sono i veri tifosi che lo aiuteranno con i loro abbonamenti. Occorre fare lo sciopero anche di Dazn

Rispondi
Mir/=\ko

Ho sentito una intervista di Galliani nella quale il noto DS Brianzolo spiegava al giornalista che lo stava intervistando cosa lo ha spinto ad ingaggiare in gran parte giocatori Italiani… “Volevo giocatori pronti che conoscono il nostro campionato e che si sono già misurati con esso. Gli stranieri, fatte salve alcune eccezioni, hanno bisogno di un periodo di ambientamento e noi, a Monza, di tempo non ne abbiamo!”… Guarda caso, anche l’ingaggio odierno di Pablo Marí, Spagnolo ma ex Udinese, va in quella direzione. In Brianza operano in netta contrapposizione con quanto avviene a Verona: ingaggiano giocatori pronti e quasi sempre reduci da ottime stagioni. A Verona, con una difesa imbarazzante e abbisognevole di qualità, il DS guarda al Brasile, in casa del Bragantino.

Rispondi
RobyVR

Ciofeca, te sì un predestinato come Di Francecchia. Basta farte tor par el cul e va via prima che sia massa tardi.

Rispondi
 

Rispondi a Vedhellas Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code