Torna al blog

LIBERARSI DEL FANTASMA DI JURIC PER IL BENE DEL VERONA

Considero Juric uno dei migliori allenatori che ho conosciuto. Non il migliore ma tra i migliori. Il Verona ha avuto la fortuna di ingaggiarlo e grazie a lui la storia recente del club è cambiata. Juric ha prodotto un calcio bellissimo e tantissime plusvalenze che hanno permesso a Setti di vivere in serie A pur senza investimenti e anzi traendo dal Verona lauti guadagni. Dio solo sa dove sarebbe oggi l’Hellas senza quelle plusvalenze e, bisogna pur dirlo, senza la miracolosa risalita dalla serie B di Aglietti.

Probabilmente oggi staremmo vivendo tutta un’altra storia, molto più simile a quella che abbiamo conosciuto bene qualche anno fa, piuttosto che questa in serie A. Dato a Juric quel che è di Juric, oggi è necessario voltare pagina. In fretta e per il bene del Verona. Non è possibile che il Verona intero sia “prigioniero” del fantasma di Juric quasi che il calcio stesso a Verona si sia fermato con il croato. Il suo “modello” di calcio è difficilmente replicabile, lo devono capire in fretta Setti e poi Marroccu, ma lo devono capire in fretta anche molti giocatori che cercano in “automatico” di adottare quel tipo di calcio che ha fatto la loro fortuna assieme a quella del Verona.

L’errore grossolano compiuto da D’Amico nella scorsa stagione fu proprio quello di chiedere a Eusebio Di Francesco, ottimo allenatore tra l’altro, di abiurare il suo calcio per “imitare” quello di Juric. Ne venne fuori un abominio che venne terminato alla terza partita, quando D’Amico capì che si sarebbe solo peggiorata una situazione che la squadra non sentiva sua. A maggior ragione oggi si sta ricommettendo quell’errore.

Cioffi non è Juric e non è Tudor, che ha proseguito quel lavoro proprio grazie agli input di D’Amico e a quelli dell’amico Ivan, inutile che stiamo qui tanto a girarci intorno.

Gabriele, lo dico per l’ennesima volta, è un ragazzo intelligente e per certi versi concreto che sta cercando di portare fuori il Verona da quel fantasma. Ma lo ha fatto tornando indietro, abbracciando un’altra filosofia di gioco, diversa dalla sua, quando si è accorto che la squadra stava “rigettando” la sua proposta.

Ma il Verona di Firenze, purtroppo, ha dimostrato di non essere ancora nè carne nè pesce. Nel frattempo ci sono giocatori che sembrano spaesati, sia tra i nuovi sia tra i vecchi. Coppola non può marcare a uomo uno veloce come Ikonè, Hien è fortissimo ma probabilmente a zona, a centrocampo c’è un problema enorme con Veloso che ha al massimo sessanta minuti, Tameze che non è più lui. Hongla che resta un Ufo e Ilic che va a corrente alternata, senza un vero progetto tattico disegnato su di lui. E poi manca sempre il braccetto di sinistra, vecchio problema non risolto dal mercato, perchè Doig, ottimo per spinta e propositività quel ruolo adesso non può farlo e Cabral deve essere atteso con pazienza.

Il problema non è Cioffi, dunque, ma “filosofico” di impostazione e parte da lontano. Qualsiasi allenatore arrivasse a Verona in questo momento si troverebbe davanti a questo problema: quello di una transizione che deve essere affrontata però con forza e personalità. Senza cedimenti, nè ricatti, nè compromessi. Che già probabilmente sono stati eccessivi e forse, speriamo di no per il bene dell’Hellas, costeranno cari al povero Cioffi. Abbiamo il dovere tutti noi di liberarci del fantasma di Juric prima che sia troppo tardi.

59 commenti - 3.114 visite Commenta

Stefano

Ci ho sempre pensato anche io. Ma che cosa è in fondo questo fantasma?? È semplicemente il futuro del calcio, il calcio che giocano in Premier league da anni ed anni, il calcio che permette alla piccola di combattere con la grande, il calcio che consente di appiattire le carenze tecniche grandi come montagne. Il calcio fisico e DIVERTENTE, godibile, intenso. Senza quel calcio saremo sempre destinati a retrocedere per la pochezza qualitativa che ci contraddistingue e in genere caratterizza un po’ tutte le squadre di fascia bassa. Quel calcio è il futuro, lo ripeto. Ora QUESTI QUA mi stanno giá facendo disinnamorare della squadra, vai allo stadio giá smonato e mezzo rassegnato. W JURIC. PER SEMPRE JURIC.

Rispondi
alex85

Qualsiasi allenatore con una rosa del genere è destinato a fallire: manca un difensore che sappia marcare giocatori veloci, mancano sostituti per Faraoni e Lazovic, manca un vero regista perchè Veloso ha un’età che gli consente al massimo un tempo ed è soggetto spesso ad infortuni, manca un attaccante che sappia saltare l’uomo, mancano assolutamente giocatori che tirino da fuori area ….. gli acquisti sono per lo più delle scommesse che se va bene forse uno diventerà un vero titolare. Il mercato è stato fatto senza un indirizzo preciso, in ritardo e per giunta si è chiuso con un saldo negativo ( ???? – forse era meglio non fare mercato visto quello che è stato portato a casa). E c’è ancora chi giustifica e osanna Setti ed il suo tirapiedi !!!

Rispondi
Claudio

Si Cioffi non ha tte le colpe però caro vighini non c’è un gioco di squadra, attacco lasciamo perdere, società incompetente sul mercato, penso ci voglia un cambio di allenatore, magari mi sbaglio, vedremo dopo l udinese.

Rispondi
Antonio

Se abbiamo in campo 9 giocatori dell anno scorso, perche ‘ non dire giocate come sapete e come avete mostrato a Simeone e Caprari, un anno fa due calciatori pietosamente falliti, come muoversi , mostrate adesso ad Henry e Doig( il nuovo Dimarco) e Verdi come vi aspettate che giochino. Nel giro di due domeniche risorgiamo. Ho pero ‘ l impressione che ci siano anche problemi tra lo staff di Cioffi e il resto dell ambiente spogliatoio. A Verona ci vuole prima semplicita’ e umanita’ poi la psicologia e la superprofessionalita’ ammesso che ci sia…..la squadra con questo allenatore e lo staff lavora malvolentieri e questo e’ evidente. Cioffi non ha futuro a Verona

Rispondi
alex85

Dove sono i 9 dello scorso anno ? Barak e Casale dove sono ? Fra Doig e Dimarco c’è un abisso. Lo scorso anno prendevamo un sacco di gol perchè i difensori erano scarsi ed ancor di più oggi ma si facevano molti gol e si vincevano le partite.

Rispondi
Antonio

Montipo, Dawidowicz, Günter Ceccherini, Faraoni,
Ilic, Veloso, Lazovic, Tameze, Lasagna….scusami sono dieci non nove. Quindi anche il mercato e’ una scusa.

Rispondi
alex85

Allora mettici anche Berardi e Hongla e sono 11. La questione è che mancano 4 titolari su 11 dello scorso anno e che in difesa facciamo ancor più pena dello scorso anno. Purtroppo in molti confondete il calcio con la raccolta delle figurine Panini.

Rispondi
Virgilio

Non ci vuole tanto, è semplice; il Presidente Setti non ha le risorse come lo sceicco del PSG! Arrivare ottavi in classifica oppure quartultimi non fa differenza, investire per spodestare blasonate come Milan, Juventus Inter, Napoli, Lazio , Roma, Atalanta molto rischioso considerando i posti UEFA che sono 7! Lasciamo lavorare in tranquillità la squadra, e portimoci a casa la salvezza, per adesso, oppure venga fuori uno sceicco che a fior di milioni rileva e rivoluziona L’HELLAS💛💙

Rispondi
Dany

Io non sto a fare filosofia su marcature a zona uomo 4 3 1 2 o 4 3 3…ho due immagini in qs. Momento: Roma Verona punizione batte e passa a Ilic che la da a Faraoni che crossa e sulla ribattuta segna Barak. Milan Napoli: Simeone difende la palla la da a Rui che gliela restituisce dove voleva e segna. Quel che voglio dire é che non servono tanti giri di parole ma pochi scambi semplici, e con tutta onestà credo che gli allenatori che hai nominato qs. Scambi li ripetevano in allenamento sino allo sfinimento

Rispondi
stefano56

Da quando seguo il calcio, primo match nel 62, con mio padre al vecchio Bentegodi, ho sempre verificato nella sua validità assoluta l’assioma: chi sbaglia il mercato retrocede. Il Verona ha sbagliato, ma proprio completamente, il suo mercato. Quindi va da sé. Io me la sono già messa via. L’allenatore ha l’unica colpa, che ricadrà sulla sua carriera, di non aver dato le dimissioni. Chi invece è da cacciare, ma veramente con forza, è questo incredibile DS. Ma le mie sono elucubrazioni prive di fondamento. Il DS va benissimo così a chi comanda e comanderà ancora per tanto tempo in via Olanda. Purtroppo

Rispondi
Mauro

Quello da cambiare è il DS prima dell’allenatore. Al di là delle cessioni ha agito in modo da creare la sensazione che siamo una società in disarmo . Per riparare a questo disastro ci vorrà tanto tempo indipendente dagli acquisti. Da cacciare subito !

Rispondi
Marco

…quanto vorrei sbagliarmi! Ma se dovevamo cambiare filosofia di gioco dovevamo cambiare per primi quei giocatori che compongono l’asse portante del modulo Juric…

Rispondi
NIKE

Marrocculo è da mandare via, ormai quest’anno è andato(male) se non vogliamo sbagliare anche il prossimo mandiamo a casa questa specie di pseudo DS (Danno Società)

Rispondi
Jes

Non sono per niente d’accordo.
Già Tudor partendo dal stesso 3-4-2-1 faceva un calcio molto diverso da juric.
Io son convinto che la rosa in mano a cioffi no è male anche se probabilmente ha un po di qualità in meno ( ma Verdi non è male se ha la giusta testa che è quella che spesso l’ha ostacolato).
Continuo a ribadire, cambio di allenatore prima possibile, troppi errori da parte sua, troppe incertezze e poca personalità nel farsi eeguire.
Piuttosto se non ci sono i soldi riprendo DiFrancesco.

Rispondi
bardamu

Non sono abbastanza competente da capire se il problema sia quello di abbandonare un modulo tattico o meno. Però ho notato una regressione rispetto alle prove precedenti nell’ultima partita che preoccupa.
Mi è parsa dovuta a un combinato disposto, come si dice in politica, tra assenza di progetto di gioco e scarsa applicazione da parte di alcuni giocatori.
Sono state anche evidentemente sbagliate due marcature in difesa, ed è stato posto rimedio solo ad una con grave e colpevole ritardo.
Per il futuro sono moderatamente ottimista.
Secondo me con l’ingresso di Kallon e Verdi e il rientro di Faraoni possiamo dire la nostra nel campionato a sette-otto che si disputano la permanenza in A.

Rispondi
Hellasebasta

Vero, lo dicevo a un mio amico prima dell’inizio di gara che non avrei mai voluto essere nei panni di Coppola. Però c’è da dire che ci fosse stato Tricella anzichè Gunter ( o anche uno un pò più intelligente calcisticamente di lui senza scomodare gli dei gialloblu) , avrebbe capito in un secondo quello che stava succedendo e sarebbe andato di corsa in chiusura. Gunter certe volte sembra un gran giocatore, ma ha un sacco di amnesie fatali, a volte impossibili da non notare, altre meno evidenti ma egualmente sciagurate. In questo ruolo sarebbe servito davvero un giocatore più scaltro.

Rispondi
stefano 50/60

Con udine, a mio avviso, si dipanerà di un bel pò la matassa dei Vostri ragionamenti….un pari sarebbe preventivabile ed auspicabile vista la forza dei friulani, ma è alla catalano dire che bisogna cominciare a raccogliere più punti perchè star nelle ultime tre a livello mentale può ammazzarti, vista anche l’ attuale inconsistenza della squadra……se becchi invece, la mia praticità mi impedisce di avere sempre il sorriso come gli stolti, voglio vedere se l’ allenatore, che ha colpe anch’ esso, rimane o lo cambiano ( premesso che carpilandia chiamerebbe difra per non aver a libro paga tre persone, una anche per il prossimo anno che è cioffi appunto )…….il rientro di faraoni e il debutto in casa di verdi mi fanno sperare qualcosa di positivo ma ho notato anche io purtroppo ruggini di spogliatoio ben evidenti in campo…la prestazione di firenze è stata ignobile……

Rispondi
paolo

Setti alla fine del campionato , diceva che se andava via Tudor voleva un allenatore che giocava come ultimi tre anni ,che giocava in trasferta come in casa, squadra coraggiosa, corsa, difesa alta a 3 eccetera… .Cioffi che comunque per ora non cambierei ,con l ‘Udinese giocava difesa bassa e contropiede …
Molti acquisti dati a Cioffi un mese fa , e come Verdi non troppo in forma.
Il Verona deve fare come l’ Ajax :
Lo schema e quello, fisico corsa e se possibile qualita, le giovanili devono fare lo stesso schema.
Poi altra domande ( ripeto Cioffi molti giocatori gli avuti un mese fa) se la allenasse juric e tudor che risultato avremmo.

Rispondi
Ak47

Ecco ci manca solo di fare questo e così torniamo nel passato ( b e serie c), invece teniamocela stretta quella filosofia visto che grazie al laido ci è rimasta solo quella di papà Ivan

Rispondi
hellasmastiff

se ha il coraggio di dimettersi mister cioffi se ripeterà la prestazione di firenze con la viola che 2 giorni prima veniva dalla trasferta in turchia senza far un tiro in porta abbia la oneste intellettuale se ci tiene al Verona e alla piazza di dimettersi all’istante senza farsi esonerare…… altrimenti mi arrendo……… avendo già di francesco a libro paga lui prenderne un terzo non sarebbe facile……… a meno che bocchetti accetti la prima squadra e corrent tornerebbe nella sua primavera………..

Rispondi
Bruno

Buongiorno , Vighini dice giustamente che Juric bisogna dimenticarlo, bene vediamo la prossima partita poi se va bene andare avanti altrimenti cambio allenatore e modulo di sceglie un nuovo allenatore capace,andreazzoli o Ranieri i mondiali di calcio ci possono aiutare non vedo altro modo,

Rispondi
cristiano

Per quanto mi riguarda Juric è il passato già dimenticato, è un avversario che allena un’altra squadra e nel caso dovesse battere il Verona non avrei niente da dire se esultasse ; detto ciò non giustifico in alcun modo la confusione tecnico tattica alla quale stiamo assistendo con Cioffi.

Rispondi
RobyVR

Ciofeca l’è un alenador de caratura modesta con na squadra più scarsa che de qualità. Juric nol centra niente.

Rispondi
Tizio58

il Sig. Juric e un approfittatore, uno zingaro, se ne andato no perchè la società li vendeva i giocatori ma solo x i soldi, perchè andato via lui è stata costruita una delle migliori squadre degli ultimi anni, dopo Tudor che non si parla mai e molto propabilmente se nè andato giustamente x questo motivo e la veritò l’abbiamo davanti agli occhi.

Rispondi
Enrico Marchesini

La formazione. Che vorrei vedere contro l’udinese :
Montipo
Tameze Hien Doig
Faraoni ilic Hrustic Lazovic
Verdi Kallon
Piccoli

Rispondi
Enrico Marchesini

L’anno scorso quelle volte che taneze ha fatto il braccetto di destra sembrava che fossimo imbattibili.

Rispondi
Vedhellas

Concordo con Marchesini sulla formazione, che non è sbilanciata secondo me, basta che doyg impari a fare il terzino di sinistra invece che l’ala, e x tameze lo stesso. Hien deve essere tenuto al centro, sono curioso comunque di vedere cabal, che mi sembra uno veloce. Se ci abbassiamo troppo con l’udinese siamo finiti, meglio fare la nostra partita a viso aperto, senza tanti timori. Bisognerà che ilic raddoppi sistematicamente su deulofeu. Per juric, spero non ritorni più, troppe rogne, troppe rotture di coglio..ni, troppe pretese sui giocatori, e se vogliamo parlare di campionato, parte forte, ma voglio vedere il girone di ritorno, intanto hanno perso due partite consecutive, e tutte e due all’ultimo minuto, guarda caso

Rispondi
Adler

Non giocherei cosi neanche alla playstation .
Con l’udinese sono ottimista cmq non perdiamo. Chiamo il primo gol di verdi.
Forza Hellas

Rispondi
stefano 50/60

Parlando di formazioni toccate il nervo scoperto cioffi….lui deciderà chi mandare in campo peraltro dopo questa sosta………e in ogni caso, vada come vada perchè il momento è comunque difficile, vorrei vedere tigri in campo…senza rivalse dispetti ammutinamenti e atteggiamenti indegni di professionisti strapagati……i litigi e i chiacchericci da commedie goldoniane dopo il campionato e se salvi…….viene l udinese ? si lo so ma dobbiamo iniziare a far legna con chiunque……..quest anno ho l impressione che in casa e fuori con le grandi ( di merda ) saranno dolori per cui con tutte le altre giù a capofitto…….dall atteggiamento in campo e in panchina di lunedì sera vedremo chi merita il sostegno e chi merita dei calci nei denti……e se si renderà necessario un altro allenatore avanti un altro, purchè ci salvi……..la permanenza a questo punto storico del calcio nostrano presumo sia troppo importante anche per piadinatigellaegnoccofritto…a buon intenditor…..

Rispondi
Guinness

Nessuno che commenta il proscioglimento per Setti… Come da copione… Se fosse stato anche solo rimandato il pronunciamento… Giù giudizi di infamia… Che tristezza

Rispondi
RobyVR

Ciofeca nol sa mia pentio de èssar vegnuo a Verona invesse che restar a Udine, dopo le bale de Marrosco questa la se posisiona tra le prime.

Rispondi
Vedhellas

Ciofeca, se no femo risultato con l’udinese, l’è sa a casa, quindi inutile parlarghene. Par setti, inutile anca quela, tanto par le solite teste che gira qua, lè riusio a pagar anca i giudici, quindi inutile far discorsi. Par el piansi da spalato, terza sconfitta consecutiva con fior de sugadori, attacco isterico solito ed ennesimo cartellino, e soccome el croato l’è furbo, che el fasa aposta par farse mandar via a gennaio e ciaparse 1,5 ml de stipendio sensa far un caxo?? Ahh, ma nesun ghe ne parla, el caro piansi da spalato…el fenomeno, dei me coio….ni..

Rispondi
bardamu

Sono agitato. Non so bene cosa aspettarmi per stasera. Da una parte sono preoccupato: loro sono forti e non so se la sosta sia servita a spegnere un po’ i loro bollori. Dall’altra sono moderatamente fiducioso. Ripongo qualche speranza in Verdi e Kallon e, soprattutto, confido nel rientro di Faraoni e in un ritrovato “stato di forma”, mettiamola così, di Lazo e Tameze.
Voi come la vedete?

Rispondi
stefano 50/60

Senza fare o beatificare santi, quelli sono sul calendario e chissà se tutti lo meritano, e senza condannare pre sentenze nessuno, come fa la politica quando un avversario è nella merda tranne ovviamente farlo con i suoi di scagnozzi, setti come qualcun altro va giudicato per i risultati, in particolare quelli che lascerà quando deciderà di cedere il Verona…..ricordo poi che quando sei nella merda e nella cloaca della macchina giudiziaria se sei innocente ma non hai i bezzi è pressocchè matematico che lo avrai nel culo, ma se anche fossi un mezzo malandrino e hai i bezzi qualche azzeccagarbugli ti ci tira fuori dal vespasizno prima che ingoi tutto….è o non è già successo e succederà per Voi ? questo senza polemica alcuna ma solo per sottolineare la realtà in cui viviamo……..presumo che a dispetto delle Vostre rispettabilissime opinioni politiche lo vedete ogni giorno che succede a uno con le pezze al culo o a uno che ha il conto corrente bello gonfio..o no ?…detto ciò stasera speriamo di far legna sennò andiamo in sofferenza…la squadra adesso è debole mentalmente, non solo sul campo……e setti o no spero di veder ancora la serie A…..non ce l ho con lui mi permetto solamente di giudicarlo per quello che ottiene….bravo fortunato abile o altro che sia……e per quello che suscita di invidia, cattiveria e marciume umano in giro per l italia il nostro Verona è assai meglio che setti non sia invischiato in nulla………FORZA HELLAS VERONA…….questo è ciò che conta….

Rispondi
Martino

Verità storica e verità giudiziaria sono due cose ben distinte. Sempre pronto a sciabolare appena il ganassa cederà almeno il 51% delle quote alla Pacific Media Group…. sbaglio o anche questa notizia è passata in sordina sul blogghe? Forse siamo solo stanchi di polemiche del cazzo, che cvd sono alimentate dai sostenitori dell’idrovora carpigiana anche quando i tifosi genuini del Verona si tacciono per settimane.

Rispondi
Ero tuto mi

Solo un d…..te non avrebbe cambiato allenatore prima della sosta. Guardate il calendario….con Cioffi arriviamo alla 14esima con forse 6 punti in totale. Grande Setti!!

Rispondi
Gnanfo

Mala tempora currunt…il toscanello è meglio che faccia le valigie…ma temo non succederà.
Al di là di tutto condizione pietosa come i prestiti secchi (che sono tali non per la formula ma per capacità).
Ho molta paura di assistere ad un Pecchia bis. Che delusione.

Rispondi
Zagus

Abbiamo fatto forse 2 tiri in porta.Udine è stata sempre o quasi nei pressi della nostra area di rigore.Digo altro

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code