23
mag 2019
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 38 Commenti
VISUALIZZAZIONI

829

BASSETTI IRROMPE NELL’URNA

Trovo inaudito che, a pochi giorni dal voto, il cardinal Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, abbia fatto irruzione nell’urna.

Il lungo e accorato appello del cardinale è stato così sintetizzato dal Fatto quotidiano: “Votate tutti tranne Salvini”.

Ovviamente non si tratta di essere d’accordo o meno, di giudicare bene o male il leader della Lega come un qualunque altro uomo politico; la cosa inaudita è che il massimo esponente della Chiesa italiana dica per chi non si deve votare. Siamo tornati al celebre slogan del ’48. “Nell’urna Dio vi vede, Stalin no”. Oggi, 71 anni dopo, Bassetti ci esorta a non votare per Matteo- Stalin-Salvini.

Mi sarei aspettato che tutti i partiti, tutti i media di una repubblica (teoricamente) laica, cioè fondata sulla separazione tra Chiesa e Stato, insorgessero di fronte a questa inaccettabile ingerenza nel voto e nella politica. Invece silenzio (quasi) assoluto.

E’ impensabile in qualunque Paese democratico che la Conferenza episcopale tedesca piuttosto che spagnola, non dico esorti a non votare per qualcuno, ma semplicemente si occupi delle elezioni e dia una qualunque indicazione agli elettori.

Accade solo nell’Italia ancilla del Vaticano.

La salvezza sarebbe un Pannella che promuovesse un referendum abrogativo dei Patti lateranensi. Dico sarebbe, perché naturalmente non succederà.

829 VISUALIZZAZIONI

38 risposte a “BASSETTI IRROMPE NELL’URNA”

Invia commento
  1. The preacher scrive:

    Altra scoperta dell’acqua calda caro Zwirner. Da sempre il vaticano ha influito sulle decisioni politiche italiane. I cattolici rappresentano un ampio bacino di voti e Salvini lo sa benissimo. Quel rosario baciato sul palco, che tanto ha fatto discutere, in realtà è servito da ulteriore catalizzatore di voti. Il buonismo cattolico che paventa il vaticano impone la scelta di stare dalla parte dei poveri, dei disperati, degli immigrati che fuggono. Questo ovviamente non è contemplato dagli elettori cattolici che, magari a parole abbracciano le parole “vaticane” ma in realtà non vogliono gli immigrati ne tantomento aiutare chi sta peggio di loro. Il vero problema, adesso, è la deriva razzista e fascista che sta prendendo sempre più piede, purtroppo, nel pensiero italiano. E’ inconcepibile che turisti americani, inglesi o di qualsiasi altra parte del mondo, prima di prenotare un hotel nel Belpaese, chiamino per sapere se è un problema il fatto che siano di colore. Questa è una buona cartina tornasole dello stato sociale italiano con a capo Salvini (non ho detto Di Maio perchè ovviamente è un gregario del “capitano” e i milioni di voti persi alle europee lo dimostrano). Purtroppo i social network hanno influito negativamente sugli italiani, permettendo al più ignorante degli ignoranti di dire la sua ed è un vero paradosso. Il social network, da sempre democratico, fa da strillone a chi, della democrazia, non interessa una beata fava.

    Zwirner, mi aspetto contenuti più di spessore invece delle solite 4 righe buttate lì, giusto per aprire un flame di commenti. Se non ha più voglia di scrivere post decenti e degni di questo nome, consideri la pensione.

    Saluti

    • Gatón scrive:

      Commento da frustrazione elettorale.
      Quando si tirano in ballo razzismo e fascismo è semplicemente perché non si hanno argomenti.
      L’italiano non ce l’ha coi diversamente bianchi, ma coi rompicoglioni.
      Che poi spesso siano molto abbronzati è solo un dato statistico.

      • The preacher scrive:

        Da elettore non leghista non mi sorprende il risultato elettorale quindi parlare di frustrazione è gratuito. Argomenti ne ho quanti ne vuoi, Gaton, ignorare la deriva estremista può essere pericoloso. A tal proposito, propongo un paradosso che forse puoi farti capire meglio, partorito da Karl Popper (https://it.wikipedia.org/wiki/Karl_Popper):

        Una società intollerante dovrebbe tollerare l’intolleranza? Abbiamo esteso la tolleranza a coloro che sono apertamente intolleranti. I tolleranti finiscono per essere distrutti e la tolleranza con loro. Difendere la tolleranza richiede di non tollerare gli intolleranti.

        L’italiano ce l’ha con tutti ma guai a toccare il suo orticello. Gaton, allora gli italiani ce l’hanno anche con te.

        Saluti

        • Gatón scrive:

          Se odi qualcuno per le sue idee, il problema sei tu.
          Tutti ad odiare Salvini quale seminatore do odio…
          Semplicemente fuori dagli schemi del Pensiero Unico Omologato.
          Poi lo sappiamo, i fascisti vanno tolti di mezzo.
          E siccome i fascisti sono notoriamente violenti, nei loro confronti la violenza è giustificata.

          • The preacher scrive:

            Caro Gaton, io non odio proprio nessuno. Salvini è un pifferaio magico che ha capito come portare consensi, pur non facendo nulla.

            Con un passato nell’amministrazione pubblica, ho stima dei leghisti VERI, quelli che, come a Verona, lavorano alacremente per il bene dei cittadini. Tutto il resto (selfie, video in diretta, foto di peluches) è fuffa. Salvini è solo un imbonitore che se fosse messo a lavorare seriamente (e mi chiedo perchè i leghisti veri non s’incazzino per il suo parassitismo) si scioglierebbe come neve al sole.

            Saluti

    1. marco.com scrive:

      grazie salvini nostro che sei nel 34% e che hai messo all’angolo i 5S

      cosa faranno adesso i 5S?
      Se si mettono di traverso al volere di salvini, vengono spazzati via con la ruspa
      Se si ammosciano agli ordini di salvini, verranno spazzati via dagli elettori ancora di più di quello che è successo domenica

      sono abbastanza convinto che gli elettori del Sud cambieranno presto casacca e non per motivi gattopardeschi
      la globalizzazione, i neri che arrivano dall’ Africa, sono i pericoli da una parte e dall’altra trovano un salvini che parla del settore primario (e ce ne sono: mozzarellieri, verdurai del Tavoliere d’Italia , viticoltori, coltivatori di olivo, pescatori di tonno e pesce spada ) e del turismo e fornisce una possibile speranza

      1. marco.com scrive:

        Nota di servizio

        Il progetto “Governo del Cambiamento” nella versione dimaio-salvini è terminato.
        Al momento è in gestazione un nuovo progetto i cui contorni sono stati annunciati
        - flat tax al 15%
        - nuovi condoni tombali
        - no aumento iva no patrimoniale

        Questa è la proposizione della lega, condotta con un approccio che si pone – oggettivamente – fuori dall’ Europa

        siete d’accordo che questo è lo stato delle cose ?

        1. Silvestro scrive:

          PER RIPRENDERE RAPIDAMENTE LE GRANDI CONSIDERAZIONI EPICHE SOTTOLINEATE SOLO QUALCHE ORA FA SI COMINCIA SUBITO A CONSTATARE LA GRANDE MATURITA’ DEL POPOLO ITALIANO.

          “Lo spread aumenta perché c’è chi tiene sotto scacco l’Italia e vuole che resti ancorata a regole vecchie… Gli italiani devono essere messi in grado di competere. Siamo tutti uguali? Non si capisce perché qualcuno debba speculare sulla pelle del Paese e degli italiani …  Signori di Bruxelles è finito il tempo delle letterine, dei richiami, del ‘tu sei stato cattivo e vai dietro alla lavagna e rimani precario o disoccupato per 10 anni perché è questa la regola europea’. Riprendiamoci il diritto alla crescita e al futuro”.

          Cosi sentenzia SALVINI: analisi profonda, acuta da grande economista.
          Le prime reazioni di chi i soldi te li presta non si sono fatti attendere.

          LIKE LIKE LIKE

          1. martello carlo scrive:

            DEVO INNANZITUTTO EVIDENZIARE LA GRANDE DIMOSTRAZIONE DI MATURITA’ DEL POPOLO ITALIANO DI FRONTE AD UN ATTACCO DELLE ORCHESTRE DI TROMBONI, ORGANISTI DA MESSA GRANDE, PIFFERAI MAGICI, TIMPANI GLOBALISTI, ARPISTI BIRMANI e TINTINNANISTI DI MANETTE..
            Questo schiaffo in faccia a chi pretende di manipolare la gente con i mezzi tradizionali della parola complessa per non risolvere i problemi semplici è la cosa che più mi ha dato soddisfazione.
            PER EMULARE LE LISTE DI PROSCRIZIONE DI GAD LERNER, ANCHE SE PER QUESTA OPERAZIONE LAPIDATORIA PROVO IL VOMITO, VOGLIO FARE UN ELENCO DI NOMINATIVI DEI MAGGIORI AUTORI DEL SUCCESSO DI SALVINI ( AL NETTO DEI SUOI GRANDISSIMI MERITI ):
            - GAD LERNER stesso e SCREPE’ pessimi esempi degli esiti del MELTING POT
            - Travaglio che deve partorire quanto prima i suoi aborti mentali altrimenti gli scoppiano le meningi ( cosa che auguro solo al mio peggior nemico ma che potrebbe far bene alla giustizia, non dico giusta, ma NORMALE)
            - FUBINI che ha taciuto la strage degli innocenti greca coprendo i misfatti della TROIKA, favorendo una politica analoga per l’ITALIA
            - FABIO FAZIO, milionario a perdere dell’opposizione al caviale
            - GRUBER, la zarina BILDERBERG, con implicazioni CAIRO/SOROSIANE/CORRIERONE
            - BASSETTI, FRANCESCO ed IL SUO ELETTRICISTA
            - saltando all’ultimo del carro, non può mancare quell’incompetente parolaio di PARENZO, servo di due padroni.
            Tutta gente qualunque sfruttata dal PENSIERO UNICO che ormai per reazione umanamente contro dipendente e raziocinante, ha capito che non sono dei geni ma dei SEMPLICI PAROLAI SERVI DEL PADRONE.

            • Silvestro scrive:

              E’ UN POST EPICO.
              l’ho incorniciato perché sono sicuro che tra non molto queste frasi torneranno utili.

              Innanzitutto segnalo che siamo ben lontani dalla lirica espressione della “bambola gonfiabile” di salviniana memoria.

              Mi colpisce comunque lo
              “…schiaffo in faccia a chi pretende di manipolare la gente con i mezzi tradizionali della parola complessa per non risolvere i problemi semplici…”

              Mi sfugge quali siano i problemi semplici già risolti, ma ci sarà modo di approfondirlo.

              • martello carlo scrive:

                Grazie: ti ringrazio di averlo consegnato alla STORIA. Fatene buon uso, invece di ricorrere alle FAKE NEWS DEGLI ALTRI e alla CENSURA dell’AGCOM: la gente, a parte qualche zona della TOSCANA e dell’EMILIA ROMAGNA, non ha più gli ZOCCOLI.

                Vuoi due esempi di cose semplici complicate da parole complesse?
                L’ineluttabilità dell’invasione incontrollabile e altre azzeccagaerbugliate per giustificare l’interferenza della magistratura a favore di competenze che non ha costituzionalmente
                Costruzione di castelli in aria contro gli FF ( FANTASMI FASCISTI ).

                La lista è lunga e potrebbe riguardare ogni atto della vostra politica di asservimento ad un’EUROPA NORDISTA dell’EUROPA MERIDIONALE, parole complesse tradotte perfino in FRANCESE con MOSCVICI, in tedesco con OETTINGER e il lettone con DOMBROVSKYS per mascherare una cosa semplicissima: L’UE CI HA RIDOTTO ALLA FAME, manca solo la TROIKA per ridurci alla MISERIA come la GRECIA.

            • Gatón scrive:

              Pensa che quando Parenzo era in Telenuovo, in una chiamata in diretta l’avevo paragonato a Giotto allievo di Cimabue / Zwirner.
              Errare humanum est.

              • martello carlo scrive:

                Si, è vero, ma l’ho saputo per via indiretta, cioè dall’altro galletto nel pollaio che rispondeva al nome di PROMON, il quale, nel suo BLOG ( che poi è sparito ) se ricordo bene ebbe a lamentarsi nei confronti di PARENZO, affermando che doveva essere lui al suo posto, non so bene per quale ragione.
                Ora è sparito da Telenuovo; sai per caso che fine abbia fatto? Tra l’altro, a parte che tendeva a fare un po’ il radical chic, era anche simpatico ( lo chiamavo mitraglietta jr ).

            1. Silvestro scrive:

              “Non ho voglia di sfidare nessuno, ma non sto a impiccarmi a un parametro, un numero o una regoletta” Sono le parole boriose di Salvini neo vincitore.
              Ma Soros & co. che sganciano il grano (non Junker si badi bene) con lo spread a 290 già ci dicono che non sono d’accordo.

              1. martello carlo scrive:

                @ Silvestro 27 maggio 2019 alle 15:28
                Grande discorso; più che da ” pontefice n° 2 “, parla la stessa lingua di SCHUMAN, DE GASPERI, MONNET, e ADENAUER, padri fondatori dell’EUROPA TRADITA.

                1. Silvestro scrive:

                  PRIME CONSIDERAZIONI:

                  La lega stravince, quindi il giochino lo vince Martello che in base al mini regolamento, potrà insultare pesantemente sopratutto Marco. MA…

                  Questa grande vittoria leghista promuove Salvini a Cardinale con potere di elargire benedizioni, assolvere peccati di vario tipo, e quindi, per delega, potrebbe anche concedere qualche indulgenza ai vari detrattori. QUINDI…

                  Dopo anni, il tempo delle promesse e delle chiacchiere è finito; è il momento dei fatti concreti e qui verificheremo presto quanto dei pubblici giuramenti elettorali sarà realizzato. PERO…

                  Lo scenario europeo, quello per cui abbiamo votato, non risulta molto favorevole ai sovranisti e pertanto le regole che sarebbero state sovvertite dal voto dei popoli, nei fatti la grande voglia popolare di ribaltone non c’è stata; ma questo è un capitolo che si svilupperà prossimamente.

                  • marco.com scrive:

                    perchè mi costringi a fare il tecnico pedante ?

                    il giochino l’ho vinto io, in base alle regole presentate

                    Il giochino misura lo scostamento fra previsione ed esito e poi viene pesato (se uno avesse indovinato tutto avrebbe ottenuto uno score di zero)

                    la classifica è la seguente

                    1° marco.com con 45,60
                    2° Francesco con 47,20
                    3° carlo martello con 61,60

                    Se non applichiamo i pesi, la classifica diventa

                    1° marco.com con 14,60
                    2° carlo martello con 21,60
                    3° Francesco con 28,00

                    :::::::::::::::::::

                    Primo commento serio

                    Da noi, in Italia, ha vinto questo composto di valori : [ No immigrazione, No Islam, No Burocrazia letta come ostacoli messi dalla Magistratura agli affari correnti (leggi: tolleriamo un pò di corruzione ma lasciamo lavorare e non fermiamo tutto), Orgoglio Nazionale ]

                    Il PD vince nelle zone ZTL e un pochino nelle grandi città, salvini vince in tutte le altre parti.

                    Io attendo con una certa morbosità di vedere sparire il sorrisetto dalla faccia di maio e mi prendo lo sfizio di spernacchiare il sig. Borile dei 5S che s Telenuovo voleva spiegarci quanto lui ero figo

                    Altra cosa: come si vede, le filippiche di zwirner “la chiesa irrompe nell’urna” erano tutte stronzate di natura quisitamente polemica e di propaganda elettorale

                    • Silvestro scrive:

                      SI, SI HAI RAGIONE!!!
                      Puoi insultare pesantemente soprattutto Martello, che ha accettato la sfida.
                      Da quanto leggo non hai vincoli di ostentazione religiosa e quindi sei ‘obbligato’ a sfogarti senza ritegno.
                      LE REGOLE VANNO RISPETTATE (e non sono parole mie).

                      • martello carlo scrive:

                        Le elezioni si sono concluse, quindi puoi smetterla di fare L’ATTACCHINO DI LENZUOLATE TALEBANO/MAOISTE, cioè di dire MINCHIATE.
                        Cosa c’entra ” insultare pesantemente soprattutto Martello, che ha accettato la sfida.”?
                        MARCO ha fatto ” il primo commento serio ” in modo sostanzialmente ineccepibile, non solo, ma ha capito che le mie previsioni erano del tutto scaramantiche: l’unica previsione che ho sbagliato è, purtroppo quella sul PD, che desideravo molto più in giù, ma ho sopravvalutato l’intelligenza dei suoi elettori: ancora qualche milione di italiani continua a considerare di sinistra le lobby finanziarie e intellettualistiche manipolatrici e sfruttatrici. delle masse lavoratrici.
                        RINGRAZIATE LA MADONNA.

                  1. Silvestro scrive:

                    Marco:
                    di Zwirner non mi preoccuperei molto. Non mi sembra un giornalista particolarmente affidabile: E’ il tipico opinionista che si preoccupa prevalentemente di lisciare il pelo ai suoi ascoltatori.
                    Era con Bossi ai tempi di “Roma ladrona”; Era con Gentilini quando si vestiva da crociato e brandiva la spada, era con Galan quando si parlava di un “accanimento giudiziario”, ed era con Tosi contro la Gabanelli quando si sospettava l’allestimento di uno scoop giornalistico.
                    Oggi con il salto di livello Zwirner si lamenta della morale religiosa (che con Salvini è tutto dire) dove un Ministro può invocare la Madonna ed il Padreterno più volte al giorno (come il Muezzin con Maometto) per applicare i valori cristiani, condannando la Chiesa che invece rivendica le sue prerogative nei simboli, nelle modalità e nei luoghi.

                    1. marco.com scrive:

                      Risultato Giochino Elettorale

                      Vince marco.com, seguito da Francesco. CM terzo

                      Score complessivo:
                      marco.com = 45,6
                      Francesco = 47,2
                      CM = 61,6

                      Dettagli (differenze % NON PESATE)
                      Affluenza: 1° m, 2° CM, 3° F — Commento: F ha cannato abbastanza
                      M5s: 1° F, 2° CM, 3°m — Commento: m ha cannato decisamente
                      PD: 1° CM, 2° m, 3° F — Commento F ha decidamente sottostimato
                      Lega: 1°F, 2° m, 3° CM — Commento: chiara la previsione scaramantica di CM
                      Fi: 1° m, F e CM pari — Commento nessuno
                      FdI: 1° m e CM — Commento nessuno

                      • martello carlo scrive:

                        Hai guadagnato molti punti con ” Lega: 1°F, 2° m, 3° CM — Commento: chiara la previsione scaramantica di CM “.
                        Notevole.

                      1. marco.com scrive:

                        BOOOOOOOOOM

                        1. Gatón scrive:

                          Evidentemente, oltre che della CEE siamo succubi della CEI.

                          1. marco.com scrive:

                            Giochino Elettorale

                            Facciamo un giochino ?

                            Fate le vostre previsioni dei risultati di domenica (solo per le voci più importanti)

                            Qui di seguito i miei
                            AFFLUENZA: 54%
                            M5S: 24%
                            PD: 20%
                            LEGA: 32%
                            FI: 9%
                            FDI: 7%

                            Regolamento: vengono calcolate le differenze percentuali fra previsione ed esito. Tale differenza percentuale verrà comunque pesata con questi pesi.
                            Le previsioni devono essere formulate entro le ore 24 di sabato 25 p.v.
                            Affluenza:1
                            M5S: 4
                            PD: 2
                            LEGA: 4
                            FI: 2
                            FDI: 2

                            Il vincitore avrà come premio il diritto di avere l’ultima parola nella catena di insulti che ci scambiamo, neanche fossimo in qualche talk show

                            • martello carlo scrive:

                              AFFLUENZA: 50
                              M5S: 23
                              PD: 22
                              LEGA: 28
                              FI: 11
                              FDI: 7

                            • Silvestro scrive:

                              D’accordo, per smussare gli angoli ci possiamo anche cimentare il questo giochetto, ma l’iniziativa rischia di essere fuorviante e spiego il motivo.

                              >> Stiamo parlando di elezione europee e non nazionali; quindi è più significativo verificare se in Europa prevalgono le tendenze “sovraniste” o quelle “tradizionaliste”.

                              >> La vittoria nazionale dell’uno o l’altro rischia d essere ininfluente nello scenario più ampio e quindi sarebbe una vittoria inutile.

                              >> le tue previsioni che, peraltro trovo congruenti, non credo consentano euforie ad alcuno, perché non ci sarebbero spazi per maggioranze diverse e forse nemmeno attraverso nuove elezioni nazionali.

                              >> Quello elencato fino ad ora comunque, risulta inutile, perché qualunque sia l’esito, dubito che ci saranno modifiche sostanziali negli atteggiamenti dei singoli Stati, e comunque non cosi rapidi come vorrebbero far credere soprattutto i sovranisti.

                              >> Noi infatti entro 6 mesi (sei mesi) dovremo trovare almeno 30 miliardi di tasse/tagli per il 2020 che sicuramente non saranno finanziati dall’UE.

                              >> Se non ci pensa l’UE ci penserà Soros e associati a ricordarci quanto siamo affidabili. E questo al netto di turbolenze nell’economia internazionale.

                            1. Francesco scrive:

                              pronostico
                              affluenza 42%
                              M5S 19%
                              pd 15%
                              lega 35%
                              di 11%
                              dei 5%

                              bravo Marco mi piace questo gioco, e anche il premio è allettante!!!

                              1. martello carlo scrive:

                                TEOLOGIA DEL MARTIRIO
                                Nessuna sorpresa che BASSETTI e la chiesa BERGOGLIATTIANA, nonostante il VERBO del momento vieti, tramite l’AGCOM di criticare ISLAMICI, ROM, TRANS e MIGRANTI, fomenti l’odio contro SALVINI.
                                Nel corso della trasmissione ” DRITTO e ROVESCIO “, un prelato N.C. ha chiaramente esplicitato che per essere buono cristiani, BISOGNA AMARE SOPRATTUTTO CHI TI ODIA e la forma più grande di fede è il MARTIRIO, al che BELPIETRO contestandogli il fatto che si sia solo accennato alla decapitazione di una suora in CENTRAFRICA, gli ha chiesto se per essere buoni cristiani si debba essere MARTIRI, senza ottenere risposta, ma mettendo in imbarazzo il prete che aveva una gran voglia di ammetterlo.
                                Siamo alla demenza “ religiosa “ più completa: dopo l’altra guancia, sembra che qui bisogna PORGERE TUTTO: TUTTO APERTO, PONTI DAPPERTUTTO ASPETTANDO PERSECUTORI e CARNEFICI.
                                Ecco spiegata l’avversione per SALVINI, la cui dote principale non è certamente quella di farsi pestare i piedi da una chiesa che, non solo sta portando alla completa sottomissione dei suoi fedeli all’ISLAM, ma visto che ormai sono rimasti in pochi, vuole la SOTTOMISSIONE DI TUTTI GLI ITALIANI.
                                PENSIERO MOLTO SIMILE A QUELLO DEL PD RISPETTO ALL’ASSE FRANCO TEDESCO.
                                Allora mi chiedo, visto che è ciò che vuole anche l’ESTABLISHMENT degli ILLUMINATI, FRANCESCO, da che parte sta? Dalla parte di DIO o dalla parte della FINANZA SPECULATIVA?

                                1. Francesco scrive:

                                  Al di là delle convinzioni politiche…
                                  io credo che Salvini l'abbia un po' fatta fuori dal vaso attaccando il papa recentemente. premetto che io personalmente ritengo che uno dei problemi che abbiamo in Italia è proprio la presenza del vaticano, a Salvini (che io non ho mai votato né mai voterò) va credo riconosciuto di essere uno che sa attirare voti e compattare gli elettori, con strategie ben studiate e che funzionano. stavolta ha però cannato alla grande, se attacchi così apertamente il papa non puoi non aspettarti una reazione altrettanto forte. sono d'accordissimo sul fatto che la chiesa non si dovrebbe intromettere nella politica, però stavolta Salvini se l'è cercata. e da uno come lui questo mi ha stupito molto, sinceramente

                                  1. Silvestro scrive:

                                    Solo l’altro giorno veniva segnalato “Marocchino dà fuoco alla caserma dei vigili; morte due persone: un anziano e la sua badante.
                                    E’ il primo attentato in Italia? Spero sia l’ultimo…. Vedremo.”

                                    Poi si scopre che il soggetto, fermato il 14-5 a Roma, raggiunto da un foglio di via, invece di essere rispedito a casa sua, circolava liberamente per l’Emilia. Ma dopo che è stato fermato, perché non è stato né arrestato né portato in un Cas (centri accoglienza straordinaria).  Eppure come ama ripetere il ministro “andava messo sul primo aereo”.
                                    Poi Salvini ci dice che forse era minorenne, o presunto minorenne; ma in questo caso non doveva essere lasciato per la strada ma assegnato in carico al Comune, perché, come noto, ai minorenni non si può dare il foglio di via.

                                    Cosa sarebbe successo a parti invertite, con il ministro Alfano o Minniti.
                                    A parti invertite, come un lupo che sente l’odore del sangue, Salvini avrebbe fatto un comizio davanti alla sede bruciata della polizia. E invece, da Ministro che recita la parte vigliacca di uno che sta all’opposizione anche quando ha la responsabilità del governo, lui fugge. All’ultimo momento cancella il tour elettorale nell’Emilia.
                                    Non avrebbe saputo rispondere al sindaco di Modena, che gli rivolge le domande che il Ministro abitualmente rivolgeva agli altri: “Come è possibile che uno straniero irregolare sia potuto arrivare nel modenese a compiere il suo gesto criminale?”.

                                    LIKE LIKE LIKE

                                    1. Silvestro scrive:

                                      Abbiamo il Ministro di una “repubblica (teoricamente) laica, cioè fondata sulla separazione tra Chiesa e Stato” (parole del Direttore) che per motivi esclusivamente di convenienza elettorale si appropria di simboli, gesti, invocazioni alla Madonna ed ai Santi col cinismo di quei mafiosi che pubblicamente baciano con devozione le croci e le immagini del patrono protettore.

                                      Mi piacerebbe che Zwirner, nel suo limpido ragionamento, mi spiegasse in virtù di quale diritto morale Salvini si può atteggiare a santo che elimina ogni problema e ingiustizia, mentre La Chiesa non possa condannare questi atteggiamenti dissacranti.

                                      1. marco.com scrive:

                                        salvini ha postato su facebook un video in cui mostra le cose che i suoi fan gli danno nell’ambito dei suoi tour elettorali: rosari, immagini di Padre Pio, coroncine. La gente prega per lui, ormai è santo salvini che fa i miracoli di guarire gli ammalati

                                        chi ha un minimo di spirito critico non può altro che dire “salvini invotabile” senza bisogno dei pareri del cardinal bassetti

                                        no way

                                        1. Lona scrive:

                                          Se non faccio la dichiarazione dei redditi, posso destinare ugualmente il 8×1000

                                          Si, è possibile. I contribuenti che non devono presentare la dichiarazione possono scegliere di destinare l'otto, il cinque e il due per mille dell'IRPEF utilizzando l'apposita scheda allegata allo schema di Certificazione Unica 2019 (CU) o al Modello REDDITI Persone Fisiche 2019.
                                          Per chi non ha l'obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi, può, senza alcun tipo di onere da parte del contribuente, consegnare ad un ufficio postale o ad una banca la scheda integrativa per il 5 per mille contenuta nel CUD in busta chiusa.
                                          Basterà poi apporre sulla busta la scritta "scelta per la destinazione del 5 per mille dell'IRPEF", con indicazione di nome, cognome e codice fiscale del contribuente.

                                          BASTA 8 X 1000 ALLA CHIESA

                                          1. Lona scrive:

                                            Benissino …invitano a non votare Salvini….IO INVOTO A NON DARE 8×1000 ALLA CHIESA. RICORDO A TUTTI IL TRANELLO DELL 8×1000 NON LASCIANDO VUOTO LA CASELLA DELLA FIRMA E FIRMANDO…X ESEMPIO PER UNIONE BUDDISTI ITALIANI CHE ALMENO LORO NON ROMPONO I COGLIONI CON GLI IMMIGRATI FACENDOSI I C@ZZI LORO. RICORDO CHE NON BASTA NON FIRMARE PER NESSUNO PERCHE PER UN CALCOLO FARLOCCO I VOSTRI SOLDI FINIRANNO LO STESSO IN GRAN PARTE ALLA CHIESA…..INOLTRE RICORDO CHE 8×1000 LO SI FA ANCHE SENZA DICHIAREAZIONE REDDITI INVIANDO L'ULTIMO FOGLIO DEL CUD ENTRO OTTOBRE TRAMITE LE POSTE SENZA PAGARE NULLA…. OVVIAMENTE FIRMANDO PER CHIUNQUE TRANNE PER LE CHIESE…MA FIRMANDO E NON LASCIARE IN BIANCO…..INFORMATEVI SU INTERNET…..

                                            1. marco.com scrive:

                                              anch’io trovo inaudito che il sorridente direttore zwirner dica cazzate così rimarchevoli

                                              - non è vero che il Cardinale Bassetti abbia fatto irruzione nella campagna elettorale
                                              - non è vero che i vescovi abbiamo mai detto “non votate salvini”

                                              Sono tutte invenzioni della ipocrisia di zwirner. al quale dà un fastidio enorme che qualcuno non abbia le stesse sue paure e repulsioni

                                              i fatti sono che dopo quasi un anno di governo sovrano il Piazzale XXV Aprile a Verona è nelle stesse condizioni di un anno fa.

                                              idomanda: ma quanti rosari davvero reciterà salvini ? 2 al giorno ? uno a colazione e uno dopo cena ? di sicuro avrà il tempo di farlo

                                              1. Silvestro scrive:

                                                Sempre dal “IL FATTO QUOTIDIANO” direi che è una buona riflessione per le semplificazioni di Zwirner

                                                https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/05/22/o-salvini-o-la-croce-come-fanno-i-cattolici-a-votare-per-la-lega/5198228/

                                              Lascia un Commento

                                              Accetto i termini e condizioni del servizio

                                              Accetto i termini sulla privacy

                                              *