03
dic 2019
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 26 Commenti
VISUALIZZAZIONI

506

VIOLENTAVA IN ATTESA DELL’ASILO…

 

E’ diventato un caso nazionale quanto successo in un piccolo centro di accoglienza in un piccolo comune del padovano, a Tribano: un richiedente asilo nigeriano di 26 anni, arrivato nel nostro Paese da 4 mesi, attraverso la rete e riuscito a sedurre una ragazza della Repubblica Ceca di 22 anni convincendola, con una falsa promessa d’amore di matrimonio, a raggiungerlo nel centro di accoglienza.

Dopo di che l’ha segregata in una stanza, picchiata e violentata per ben 11 giorni. Senza che nessuno si accorgesse di nulla: né gli altri ospiti in attesa dell’asilo, né la cooperativa Edeco che dovrebbe gestire il centro di accoglienza e controllare cosa succede al suo interno.

Lei alla fine, tramite un cellulare, è riuscita mandare un messaggio di aiuto su Whatsapp e sono intervenute le forze dell’ordine a liberarla.

Lui ora è accusato di sequestro di persona, violenza sessuale e anche rapina; perché ha pensato bene pure di rubarle le 50 mila corone (pari a 2 mila euro) che la ragazza si era portata dalla Repubblica Ceca.

Scrive un quotidiano locale. “Quello che si compie nella campagna di Tribano è il dramma di due solitudini. Lui che scappa dalla sua terra per cercare una prospettiva migliore in Europa…”. Ma certo: povero ragazzo africano – con i tempi così lunghi per ricevere una risposta alla richiesta d’asilo – qualcosa doveva pur fare! Magari sequestrare, violentare e rapinare una giovane donna; tanto per ingannare l’attesa!…

No. Il dramma della solitudine è uno solo, quello della ragazza ceca.

Il sindaco di Tribano, Massimo Cavazzana, è infuriato anzitutto con la coop che non ha effettuato nessun controllo sui suoi ospitati. Ed ha ragione.

Ma rendiamoci conto che certi criminali efferati non riescono a controllarli nemmeno le forze dell’ordine, figuriamoci un’associazione privata di “volontari”, spesso sottopagati dal vertice che incassa i contributi.

Il problema di fondo è ben più vasto del ruolo pur esecrabile delle coop: purtroppo non arrivano solo santerellini, vittime del dramma della solitudine o della miseria o della persecuzione. Con loro entrano anche fior fior di delinquenti; capire e separare i primi dai secondi; questi ultimi controllarli, prevenire i loro crimini efferati, è un’impresa impossibile.

Almeno diciamocelo: accoglienza impresa impossibile, in Italia come in tutti gli altri Paesi europei. Oppure possibile ma solo pagando il prezzo che è stato pagato (da ultimo) a Tribano.

506 VISUALIZZAZIONI

26 risposte a “VIOLENTAVA IN ATTESA DELL’ASILO…”

Invia commento
  1. Hellas Gig scrive:

    Silvestro.
    Non nego quanto hai scritto.
    Tutte quelle cose che hai nominato a me non piacciono e neppure mi ritrovo nel linguaggio.
    Paradossalmente frequento più ambienti e persone vicine alla sinistra, dalla cui ideologia però spesso prendo le distanze…. vedi l'equazione bugiarda: leghista/centrodestrista = razzista o (più subdolamente) "ignorante".

    Ciò che cerco di fare capire (ripeto: senza negare le realtà che hai citato) è che guardando ai dati e agli effetti "oggettivi" delle azioni (e non dei proclami) l'estremismo di sinistra è proprio oggettivamente più becero e violento di quello di destra che risulta più declamatorio e retorico ma meno facinoroso.
    Con questo non voglio dire che mi piaccia.
    Ma tra uno che urla una scemenza (anche fosse filo Hitler) e poi il giorno dopo va a lavorare e lascia in pace il prossimo ed un altro che si propone democratico ma decide che chi non la pensa come lui debba essere zittito o bastonato, trovo che il più violento sia quest'ultimo (pur deprecando io anche le affermazioni filo-esterna destra).

    Quando Forza Nuova o quelle robe lì vogliono fare una manifestazione pacifica, i problemi di ordine pubblico (e conseguente dispiegamento di forze dell'ordine) non nascono mai da loro ma sempre, ribadisco sempre, dalla sinistra violenta che antidemocraticamente vuole loro impedirlo con azioni altrettanto violente.

    Quanto al povero Tommasoli, si è trattato purtroppo di una rissa finita male, quindi omicidio preterintenzionale, anche se i miei amici di sinistra cercavano di insistere sull' ipotesi assurda dell'omicidio volontario.
    Infatti l'ottimo giudice Bertezzolo ha giudicato bene la cosa.
    Bada che non sto minimizzando il fatto; sto semplicemente dicendo che inventarsi per rabbia assurde sentenze, porta anche l'altra parte ad incattivirsi di più.
    Fermo restando che io quel brutto fatto preterintenzionale non lo annovero tra i delitti politici, ma nella stupidità giovanile di alcuni sciocchi, (certo, sicuramente legati ad un'ideologia di destra)

    Ma solo per dirti quanto Verona sia sempre al centro delle cronache, negli stessi giorni in Sicilia tre minorenni uccidevano e bruciavano una loro amica minorenne.
    La sua colpa? Essere semplicemente rimasti incinta di uno dei tre.
    Perché non è stata data risonanza mediatica per mesi mesi di quelle tre bestie siciliane?
    il peggior tipo di omicidio: oltre che volontario anche premeditato con l'aggravante delle efferatezze (il corpo bruciato).
    Ma sembra quasi che, siccome in quella terra gli omicidi sono all'ordine del giorno, bastino 4 righe sul giornale per pensare di aver approfondito la questione.

    1. marco.com scrive:

      Non leggo la gazzetta rosa
      E se essa ha detto che tutti i veronesi sono Castellini ovviamente sono d’accordo con te
      Se essa ha detto che la curva sud dellhellas è l’unica nazista ovviamente ha detto una idiozia
      Se essa ha detto che è la curva più razzista forse non sbaglia
      Se essa ha detto che è la peggiore di tutte le curve di tifosi , io che non lo so, posso credere a te che sei informatissimo al riguardo
      Per finirla: se tu dici che Castellini è Castellini (uno solo quasi isolato) comincia a considerare che anche Marsiglia è uno solo (e stavolta si può dire: è davvero uno e uno solo)

      In Germania i movimenti dichiaratamente neonazisti ci sono, sono tanti, si fanno vedere, manifestano e crescono
      Se non compiono violenze , democraticamente non vanno esclusi dalla vita politica
      Che poi non si posa dire che neonazista fa rima con razzista me lo spieghi tu? ( per tornare alla mia semplice domanda ….)

      • Gatón scrive:

        “Se essa ha detto che è la curva più razzista forse non sbaglia”
        Sulla base di cosa fai questa affermazione ?
        Te lo dico io, sulla base della risonanza mediatica che un eventuale episodio, magari inventato, assume se collocato a Verona.
        Ergo, lo hanno scritto su tutti i giornali, lo hanno detto e ripetuto in tutte le TV, quindi è vero.

        • Silvestro scrive:

          “… lo hanno scritto su tutti i giornali, lo hanno detto e ripetuto in tutte le TV, quindi è vero.,”

          Sono d’accordo Il condizionamento mediatico, giustificato sempre con la necessità di informazione è fondamentale. Ma questo criterio è credibile se applicato sempre non solo quando fa comodo. E riguarda non solo la tifoseria ma anche la politica, eventi più o meno criminosi, denunce social, ai quali quotidiani e media offrono sempre ampia risonanza.

          Poi però c’è anche la storia, che non è solo quella citata del prof Marsiglia. C’è anche la “Rosa dei venti” del generale Amos Spiazzi, il “Fronte nazionale” di Franco Freda, “Ordine Nuovo” e la banda neonazista Ludwig, L’omicidio di Nicola Tommasoli, e le uova in faccia prese in diretta TV dallo stesso Zwirner da frange di estrema di destra per l’intervista a l’islamico Adel Smith. Caso unico nella storia televisiva italiana.

          Quando i media parlano di Verona come territorio di saldatura tra neofascismo, leghismo e cultura da stadio, si richiamano proprio a tutto questo.

        • marco.com scrive:

          Risonanza mediatica….
          E le auto disposte a svastica? Cosa è più pericoloso? Come è possibile che si sviluppi all’interno della città di Verona, se per un sentiment ben preciso, identificabile, coltivato, vezzeggiato, difeso con tono di accondiscendenza per il semplice fatto che è anti-rosso?
          Perché prendersela se i media raccontano i fatti di una città che oltre che ad essere la più generosa nel volontariato è anche quella dov’è prosperano i veri razzisti?
          Io non l’ho ancora capito

      1. Hellas Gig scrive:

        Marco.
        A Verona non prosperano i razzisti.

        Ci sono state le auto a forma di svastica, ma non mi pare che ci siano state cacce al nero, o discriminazioni in locali, scuole o mezzi pubblici (come avvenuto in metropolitana a Madrid da parte di tifosi juventini); non ci sono neppure stati mai roghi in campi rom (come invece hanno fatto tifosi juventini a Torino).
        eppure se quattro scemi mettono le auto a forma di svastica allora per te automaticamente ci sono razzisti.
        Non è così.
        Potrai forse dire che esistono dei filonazisti.
        Ma se fai l'equazione filonazisti = razzisti per la stessa ragione possiamo fare l'equazione comunisti uguale razzisti e quindi ritenere Livorno la città più razzista e bastarda del mondo anche se non hanno mai fatto del male a nessun nero (come pure a Verona non hanno mai fatto male a nessun nero)

        1. Hellas Gig scrive:

          Beh, Marco.
          Anche Comunista fa rima con razzista, se è per quello.
          Infatti io li pongo sullo stesso piano.

          Gatòn ha ragione.
          a Verona nel caso Balotelli, Ma anche in quelli che ti ho segnalato prima, non era successo nulla ma proprio NULLA.
          Però…… siccome un cretinetti ha gettato la palla in curva l'episodio è diventato vero per forza.
          Prova a riguardarti la vergognosa puntata di novantesimo minuto di quel giorno.
          Varriale, Teotino (e tutti i media successivamente) continuavano a parlare male di Verona e dei suoi buu razzisti senza aver fatto vedere uno straccio di video.
          se avessero preso da Sky le immagini di tutta la partita tutti avrebbero notato che non c'è stato alcun coro razzista, come aveva evidenziato pure in diretta anche lo stesso cronista di Sky affermando dopo il gesto plateale che non si era sentito nulla.
          Perché pensi che uno sciocco del genere abbia aspettato proprio a fare quel gesto a Verona, visto che da altre parti gli ululati ci sono e come è anche molto sonori?
          perché da altre parti non l'avrebbero calcolato granché (se l'avesse fatto con una delle grandi poi avrebbero fatto passare la notizia sottotono).

          La prova ce l'ho.
          a Roma nello stesso giorno i romanisti hanno offeso ripetutamente e continuamente i napoletani (roba da stadio, vero? per me non andrebbe neppure presa in considerazione. Ma se questa è la legge, le offese ci sono state eccome).
          ebbene a novantesimo minuto e nelle altre trasmissioni hanno sempre fatto vedere e sottolineato con enfasi il bellissimo comportamento di Dzeko che invitava i romanisti a calmarsi e mai una volta i cori offensivi.

          infine sulle calunnie a Verona.
          magari come dici tu l'avesse scritto solo la Gazzetta Rosa.
          la Gogna mediatica l'ho ritrovata su qualsiasi palinsesto televisivo, radiofonico, giornalistico, social.
          Castellini è uno ma TUTTI i media non dicono che è uno solo; dicono che Verona è così.
          il maledetto Marsiglia è uno, ma per giorni giorni è ancora giorni hanno detto scritto insultato che Verona era razzista e nazista.
          Pensa un po'……
          Non era successo NULLA
          Anzi, chi aveva commesso il reato era il sinistro nei sostenuto dalle sinistre.
          non solo si era inventato l'aggressione (calunnia o falso ideologico non so bene) ma per anni aveva imbrogliato insegnando senza averne i titoli (e quindi rubando di fatto il lavoro a una persona onesta che ne avrebbe avuto il diritto) perpetrando quindi un reato continuato.

          Io lo so benissimo che Marsiglia è uno, infatti non ho mai detto che Verona è piena di imbecilli farabutti come Marsiglia.
          Ma i media hanno detto che Verona è piena di nazisti razzisti che lo hanno picchiato, quando non era vero nulla.

          nel frattempo I comunisti razzisti (vedi che fa rima)hanno messo a Ferro e fuoco decine e decine di città tra no global, Black block, anarchici eccetera. ma non per questo io dico che le persone di centro-sinistra siano razziste comuniste eccetera.
          viceversa se uno non estremista si azzarda a votare centrodestra automaticamente i centrosinistrorsi lo definiscono razzista fascista.

          Ecco a mio avviso dove sta la differenza.

          1. marco.com scrive:

            Bene Hellas Gig vediamo che magari facciamo dei passi in avanti nella reciproca comprensione

            Tu ti accendi perché qlc attacca Verona. A me non mi importa niente perché ho sempre constatato che non ci sono effetti pratici: il turismo a Verona è sempre in aumento e quindi chissenefrega di certi giornalisti
            Per contro per me è incomprensibile come si possa inneggiare alla svastica, maggior simbolo del razzismo (hitler affermava che la razza ariana tedesca doveva comandare per la legge di natura che vuole che il forte si imponga e il debole soccomba)
            Come è possibile che a Verona ci sia questa cultura?
            Che sarà anche marginale ma che non si può dire che non esista (atteggiamento negazionista)

            Inoltre ti sarei grato se mi spiegassi una cosa: che cos’è che da’ fastidio ad essere accusati di razzismo? Solo perché dare del razzista viene tradotto come “pronunciato da un mentecatto sinistro” ? Fammi capire….

            • Gatón scrive:

              Essere accusati di razzismo dà fastidio in quanto tende a giustificare qualsiasi iniziativa o presa di posizione da parte degli accusatori nei confronti degli accusati, senza più possibilità di contraddittorio.

            1. Hellas Gig scrive:

              Poi sul negazionismo.
              Non nego che qualcuno porti avanti questa ideologia.
              Ma, proprio come hai scritto anche tu, si tratta di un fenomeno marginale che puoi riscontrare esattamente e perfettamente anche in tante altre città.
              Solo che quando accade a Verona lo si enfatizza.
              Poi naturalmente esistono gli idioti che, sapendo di questa gogna mediatica su Verona, ci sguazzano e sono essi stessi che vengono a galla per mettersi in bella mostra.
              Vuoi dirmi che non esiste in nessun altra città un altro personaggio altrettanto idiota di quell'avvocato intervistato da la7 che nega l'olocausto?
              Se sei un giornalista di m**** e devi attaccare Verona, è chiaro che vai a cercare quello o un "poveraccio" alla Castellini, al quale probabilmente non sarà parso neppure vero di avere una simile occasione di avere una tale platea davanti per fare la sua propaganda.
              se dopo un servizio del genere avesse girato per Verona per mostrare tutte le realtà benefiche e/o di volontariato, probabilmente avrebbe dovuto concludere che gente del genere risulta essere una minoranza.
              Ma se presenti solo lui e tre o quattro come lui, l'idea che si fa chi sta davanti allo schermo te la puoi immaginare.

              1. Hellas Gig scrive:

                Allora Marco.
                Prima di tutto detesto che uno dia del razzista a una persona che razzista non è.
                peggio ancora Se dai del razzista ad una città che a mio avviso non solo non è razzista, ma addirittura nel campo del volontariato da parecchi punti a moltissime altre città.
                non credo di aver negato che c'è qualche sciocco che lo possa essere, Ma se misuriamo il razzismo dai cori dello stadio ti assicuro che Verona è veramente tra le ultime città.
                le tifoserie più razziste li avevo elencate in un precedente blog anche con i vari episodi accaduti (tifosi juventini che tirano il freno di emergenza di una metropolitana per cacciare giù un nero, tifosi juventini che bruciano un campo Rom perché una ragazza aveva raccontato di essere stata stuprata da uno di loro ecc. i cori di Crotone di Napoli di Roma di Torino di Milano con l'Inter mi fermo qui altrimenti mi dilungo troppo).
                per contro a Verona sono stati inventati cori in almeno quattro occasioni: nei confronti di un giocatore di colore del Napoli (non me lo ricordo: potrebbe essere un certo Armero?; Muntari col Milan; Ebagua col Vicenza ecc infine Balotelli col Brescia).
                Io c'ero in tutte e quattro le occasioni E ti posso assicurare che i cori verso giocatori di colore non ce ne sono stati.
                questo non vuol dire che io ami le svastiche o la schifosa ideologia nazista.
                quello che mi dà fastidio è che a dare patenti di nazismo fascismo sia proprio il cosiddetto mentecatto di sinistra in quanto io lo ritengo più nazista dei nazisti.
                se usassimo una misura di "cattiveria" contando i morti a tonnellate, sia tu che io sappiamo benissimo che la orrenda ideologia comunista È stata ben peggiore di quella nazista.
                il che non vuol dire che io apprezzi quella nazista.
                Tu trovi che Hitler sia stato il peggiore personaggio della storia:
                ebbene, io sono quasi d'accordo con te, perché, a mio avviso, lui è stato il secondo personaggio peggiore della storia dopo Stalin.
                La cosa che sconcerta dell'ideologia nazista è il tentativo di dare una spiegazione scientifica a delle vere e proprie scemenze (con tanto di contorno di crudeltà).
                Ma chi può dare contro ai nazisti possono a mio avviso essere solo delle persone moderate.
                gli estremisti di sinistra sono l'altra faccia della medesima medaglia di crudeltà ed efferatezze e, sempre mio parere, dovrebbero evitare di dare giudizi agli altri.
                detesto vedere i miei tifosi che disegnano una svastica con le auto ma onestamente mi era venuto da sorridere quando hanno cantato la canzone "siamo una squadra fantastica…."
                Mi sembrava addirittura una specie di autoironia ma forse mi sbagliavo.
                Avrei un sacco di cose da scrivere ma poi diventerebbe tutto molto pesante.
                credo che questi siano argomenti che sarebbero più da trattare a voce in un dialogo.

                1. Gatón scrive:

                  Senza entrare nel merito della validità o dell’efficacia del MES ne’ tanto meno dei suoi costi e della loro ripartizione, sarei grato a chi mi volesse dare una risposta sui punti seguenti:
                  1 E’ vero che gli accordi d’ordine politico sono stati presi a Giugno ?
                  2 in caso affermativo, CHI ha preso l’ impegno per il nostro Paese ?
                  3 il Parlamento ne era a conoscenza ?
                  4 E’ vero che i successivi incontri di carattere tecnico hanno definito l’argomento che, a questo punto non è più negoziabile ?
                  5 Sempre in caso affermativo, CHI e con delega da parte di CHI ha partecipato a questi incontri tecnici ?
                  6 ancora una volta il Parlamento ne è stato informato ?
                  Grazie.

                  • martello carlo scrive:

                    Le uniche in grado di darti una risposta chiara e definitiva sono le SARDINE.

                    Io sostengo che non ci possa essere nulla di firmato dal momento che il PARLAMENTO non ha dato l’autorizzazione per farlo. Lo stesso GIUSEPPI ha smentito ed ha sottolineato che lui ha il mandato, sulla base della road map tracciata dal suo primo governo, per trattare sul MES nell’ambito del PACCHETTO COMPLESSIVO che comprende, oltre al MES, l’unione bancaria ed il biolancio comune dell’eurozona.
                    GUALTIERI pertanto è stato preso a pesci in faccia dal suo stesso premier, avendo affermato in precedenza che il trattato NON ERA EMENDABUILE , tentando di mettere il governo di fronte al fatto compiuto, fatto con il quale voleva intestarsi il successo della riforma, accreditandosi come il maggiore, se non l’unico interlocutore con l’asse franco prussiano.
                    Francamente non riesco a stabilire chi, tra GIUSEPPI e GUALTIERI dovrebbe dimettersi per primo., però propendo per la TALPA.
                    Sicuramente il PESCE GATTO SILVESTRO “con la solita provocatoria e violenta eleganza di Silvestrone nostro, il più intollerante fascista rosso tra tutti i frequentatori del blog” (HELLAS CIG DIXIT) oltre che il più grigio travet uscito dalla scuola del PCI delle FRATTOCCHIE, avrà modo di trasmetterci l’opinione del COMITATO CENTRALE.
                    Sono in trepidante attesa.

                  1. Simone scrive:

                    Parlare di un argomento così delicato in questo modo mi pare fuori luogo. Se si volesse parlare seriamente del discorso violenza domestica, il problema è che in Italia circa 8 donne su 10 non denunciano i fatti, per non compromettere il più delle volte la propria immagine verso l’ambiente circostante e per (tentare di) proteggere la famiglia a discapito di se stesse/e. E considerando tutte queste mancate denunce, si capisce per l’appunto quanto il problema sia grave ed esteso, a partire dalle famiglie italiane. E non è certo indicando gli altri il modo migliore per migliorare la propria coscienza. Detto da un cittadino italiano di nascita.

                    1. giulaio scrive:

                      Hellas Gig, lasa star, questi sono discorsi troppo complessi per te.

                      1. Hellas Gig scrive:

                        ….e prima di parlare, vai a vederti il post precedente per capire perché è venuto fuori il farabutto Luis Marsiglia.

                        1. Hellas Gig scrive:

                          bravo Marco.
                          È un regalo che ci fai.
                          La fobia dei neri mi pare che sia tua.
                          Gli ultimi 3 post di zwirner riguardavano 2 giocatori di calcio (Balo1 e Balo2) ed 1 stupratore accolto in Italia.

                          Il nero ce l'hai messo tu che vedi razzismo ovunque.

                          1. marco.com scrive:

                            Siccome aborrisco i negazionisti prendo atto che alla platea di telenuovo la cosa che interessa di più sono i negri con l’assunto che i negri sono stati portati in Italia dai sinistri
                            I fatti:
                            - gli ultimi 3 post di zwirner riguardano i negri: balo1, balo2, negro3
                            - non appena si tocca l’argomento viene fuori addirittura Marsiglia

                            No comment

                            1. Hellas Gig scrive:

                              Volevo scrivere:
                              ….ad una città come Verona, molto tollerante ecc.

                              1. Hellas Gig scrive:

                                Eh già, Lona.
                                Me lo ricordo bene il giudizio tenuto tra i denti e postato con la solita provocatoria e violenta eleganza di Silvestrone nostro, il più intollerante fascista rosso tra tutti i frequentatori del blog.
                                Vorrei rispondere alle scemenze che ha scritto qui, ma poi mi stanco…..e coi nazisovietici è dura venirne fuori se non stremati.
                                Per difendere Verona l'ho fatto.
                                Non so se me la sento di tornare nuovamente a zittire l'amico di Luis Marsiglia (per Silvestro, il vero fascista del blog: Marsiglia è stato quello pseudo professore che si è inventato un aggressione nazista da parte di ragazzi per paura di essere cacciato dalla scuola dove disonestamente insegnava, bin quanto non possedeva nessuna laurea. in quei giorni sulla città di Verona è stata buttata una notevolissima quantità di m**** i giornali di sinistra se ne sono guardati bene dal pubblicare ogni santo giorno per almeno due mesi le scuse ad una città come molto tollerante e piena zeppa di associazioni di volontariato, come difficilmente si trova in altre parti d'Italia)

                                1. Lona scrive:

                                  silvestro…
                                  basta solo che digiti" boom di reati degli stranieri"….non ghe vol mia tanto…..

                                  Di certo se qualche giornalista imbecille da spunto di singoli episodi per animare odio….di certo ti comporti nella stessa maniera.

                                  Una cosa è certa che abbiamo già i nostri che fanno reati….NE FAREI BENE A MENO DI QUELLI DEGLI EXTRACOMUNITARI.

                                  Ora ti do un altro spunto….sai che gli extracomunitari creano un danno alla sanità pubblica di 4 miliardi annui perché creano incidenti stradali? Vattelo a cercare alla voce ISTAT. Perché prendere tempo a spiegartelo mi prenderei del fascistoide come hai fatto con Hellas gig nel precedente blog…… piú che altro per il tempo perso.

                                  1. Lona scrive:

                                    silvestro……
                                    se gli extracomunitari stuprassero in italia una volta ogni tre anni come gli italiani in inghilterra….penso che l'Italia sarebbe la valle dell' eden……

                                    nel 2017 le violenze sessuali di stranieri coinvolti in Italia sono 7052. vedi ti…..

                                    • Silvestro scrive:

                                      Mi offri l’occasione per qualche chiarimento in merito:

                                      Innanzitutto sono curioso di conoscere la fonte di questo tu scoop sulle violenze sessuali degli stranieri in Italia nel 2017, perché, ammesso che rispondano a verità se non li confronti con con il totale dei medesimi reati in Italia dicono ben poco.

                                      In secondo luogo da una rapida ricerca in rete su questo tema mi risultano dati più articolati e diversi nel numero. Il link sottostante è uno dei tanti che contraddice le tue affermazioni.

                                      https://www.adnkronos.com/immediapress/2019/08/02/violenza-sulle-donne-dati-primo-semestre-fra-allarme-interventi_CTYPyUvcWs7GyDIRNGMMxJ.html

                                      Terzo punto, e più importante, confermato anche dal tuo post, è la modalità con cui, approfittando di singoli episodi, si sputano sentenze per criminalizzare intere categorie di persone, per razza, condizione sociale, religione o provenienza territoriale. E’ UN ATTEGGIAMENTO DI IMBECILLITA’ TOTALE. E IN QUESTO COMPRENDO VOLUTAMENTE QUEI GIORNALISTI CHE PUR DI ALIMENTARE LA RISSA NEL LORO BLOG SI LASCIANO ANDARE A GENERALIZZAZIONI DI QUESTO TIPO.

                                      Quarto punto, che per te sicuramente è trascurabile, va ricordato che il reato penale, qualsiasi reato penale, è sempre e solo personale.

                                    1. giulaio scrive:

                                      L'ho snenguita fino al penultimo capoverso. La sua conclusione non è degna di un giornalista e nemmeno dell'editore che Le ha dato la possibilità di pubblicare un articolo del genere.

                                      1. Esule Valtellina scrive:

                                        Concordo appieno: da quei paesi arriva gente che la misericordia non sa nemmeno che cosa sia, gente capace di violenze e crudeltà inimmaginabili…lasciamo stare che su dieci uno è buono! Aiutiamo pure i popoli in difficoltà ma stiamo con le antenne dritte, ben dritte! Ricordiamo che se uno vuole integrarsi, deve dimostrarlo con i fatti accettando lingua, usi, costumi e tradizioni dei popoli che lo ospitano e meritandosi così il rispetto.

                                        1. Silvestro scrive:

                                          Sono totalmente d’accordo:
                                          “.. accoglienza impresa impossibile, in Italia come in tutti gli altri Paesi europei”.

                                          E’ quello che vanno dicendo gli inglesi da almeno tre anni:

                                          https://www.agi.it/estero/italiani_condannati_stupro_londra-6602458/news/2019-11-23/

                                          E pensare che questi non avevano neanche l’attenuante dei “…tempi così lunghi per ricevere una risposta alla richiesta d’asilo”.

                                        Lascia un Commento

                                        Accetto i termini e condizioni del servizio

                                        Accetto i termini sulla privacy

                                        *