Torna al blog

IL DIRITTO ALLA CURA

Mai come in questo tragico frangente il primo, incontestabile, diritto è quello alla cura, ad essere curati; almeno ad avere la garanzia che ci provino.

Il Messaggero, quotidiano di Roma, fa un titolone critico in prima pagina sui “Positivi in fuga verso il Lazio”. Parla di “Oltre duecento pazienti in venti giorni arrivati dalla Campania: violata la zona rossa. La Asl di Latina: il caso segnalato all’autorità giudiziaria”.

Trovo il tutto vergognoso. Siccome sono in fascia rossa, e con i loro ospedali al collasso, i campani dovrebbero restare a crepare senza cure a casa loro? Ciascuno di noi al posto loro farebbe lo stesso: in fuga sperando di trovare chi ci curi; di trovare il rispetto per questo inalienabile diritto.

D’altronde è già successo nella prima ondata: diversi mantovani sono venuti a farsi curare in Veneto; e la regione non li ha respinti, i giornali veneti non sono insorti come il Messaggero.

Senza aggiungere che è così da sempre. Col disastro sanitario in tanta parte del Sud, una folla di meridionali venivano a farsi curare in Lombardia, in Emilia, in Veneto.

Ci sono regioni impegnate a garantire un servizio sanitario quantomeno decente. Altre che pensano anzitutto a trattare i voti con la ‘Ngrangheta per farsi eleggere consiglieri comunali (vedi notizia sugli arresti in Calabria).

Chi poteva permetterselo andava anche all’estero. Ad esempio negli Stati Uniti dove le terapie oncologiche (a pagamento) sono all’avanguardia da sempre.

Tornando alle nostre regioni, queste differenze sono comunque inaccettabili. Se e quando, passata la pandemia, proveremo a fare qualche riforma seria, la prima dovrebbe essere cancellare (o quantomeno ridurre) il divario sanitario. Oltre al diritto alla cura c’è infatti il diritto di ottenerlo dove vivi e lavori, senza essere costretti a diventare migranti per motivi di salute…

318 commenti - 9.246 visite Commenta

Mario56

Qui nel Veneto guardiamo I NAPOLETANI CHE VANNO A ROMA o i MANTOVANI che vanno a VERONA
ma faccio notare che nel Veneto abbiamo TANTISSIMI DECESSI NELLE RSA E CASE DI RIPOSO, più della CAMPANIA E CALABRIA MESSE INSIEME…

Rispondi
Silvestro

E’ una guida piuttosto datata (2001) di 24 pagine che immagino tu abbia letta e compresa a pieno.
Suppongo quindi che non avrai difficoltà ad aiutarci a capire qual’é la relazione tra quel documento ed il diritto alla cura oggetto del topic.

Rispondi
Gatón

Ho risposto al tuo giullare che gongola ad ogni deceduto in Veneto.
Te lo spiego in due parole: no RSA, zero decessi in RSA.
Un po’ come i tamponi nella scorsa primavera.

Silvestro

Ma non ci aveva pensato nessuno.
Se diminuiscono le RSA risultano automaticamente meno decessi.
Quindi la grande colpa della Lombardia è quella di avere troppe residenze per anziani.
Come dire che l’anziano che devi tenerti in casa se sta soffocando per covid, non lo parti in ospedale, ma te lo tieni li finché tira le cuoia.

Gatón

Quanti anziani sono in RSA in Campania, Calabria e Veneto ?
Se la somma di Campania e Calabria è paragonabile a quelli del Veneto ho scritto una cazzata.
Altrimenti l’hai scritta tu in appoggio al tuo giullare.

Mario56

Quindi @gaton
meno RSA meno decessi.
Ma allora per il COVID è vincente il modello TERRONIA, dove gli anziani li tengono a casa e sopravvivono di più nonostante la carenza ossigeno?
O semplicemente ANCHE NELLE RSA si possono proteggere gli ospiti se avessimo a disposizione più personale e più oculatezza nella organizzazione della prevenzione?

Rispondi
martello carlo

Lo si è visto chiaramente nel socialismo reale: diritto alla cura soprattutto mentale nei centri di rieducazione/gulag.

Rispondi
marco.com

e il dovere di fare della buona politica è avere dei principi morali
cosa che manca totalmente ai salvinisti-meloniani
a salvino ormai è stra-chiaro ed evidente che gli interessa solo arrivare alla poltrona di capo del governo

Dio ce ne scampi, già gli americani hanno visto di che pasta merdosa è fatto trump e i suoi accoliti sovranisti

Rispondi
Mario56

Tre deputati di FORZA ITALIA vengono COMPRATI da Salvini perché VI SAREBBE IN CORSO UN INCIUCIO TRA BERLUSCONI ED IL GOVERNO.
E questa sarebbe l’auspicata COLLABORAZIONE E UNITÀ NAZIONALE della LEGA?

Rispondi
martello carlo

A me sembra che sia questo governo della paura che compra il DIAVOLO PUTTANIERE per far passare i suoi provvedimenti a rotelle, ricattandolo su una legge che dovrebbe essere il postulato di ogni stato degno di questo nome: la difesa dei settori strategici dell’economia.

Rispondi
martello carlo

” Oltre al diritto alla cura c’è infatti il diritto di ottenerlo dove vivi e lavori, senza essere costretti a diventare migranti per motivi di salute…”
L’accostamento tra migranti stranieri e migranti sanitari è quanto mai appropriato e giusta la conclusione.
Esiste però anche il diritto di VOTO e, non essendo negli USA, esso ha ancora un significato: la scelta degli amministratori è responsabilità dei singoli, come la gestione delle risorse ed i comportamenti individuali, insomma incide molto nel contesto la cultura di base delle singole regioni.
Mi sembra di aver letto, ad esempio, qualche statistica sull’assenteismo negli ospedali che potrebbe essere utile per inquadrare meglio la situazione e dimostrare che tutto sommato il comportamento dei pazienti non è molto diverso da chi lavora negli ospedali.

Rispondi
martello carlo

La CALABRIA è di moda, non c’è che dire, e in positivo naturalmente, nonostante l’inciviltà di un presidente dell’antimafia che per sensibilità sembra un CAMALLO ( con tutto il rispetto per i camalli ) più che un politico e le vicissitudini dei commissari alla sanità: ho scoperto infatti che 2 dei maggiori e migliori BOIARDI di stato, TRIDICO e ARCURI, provengono dalla punta dello stivale.
L’immagine che ne dà l’opposizione è per entrambi a dir poco di una inefficienza abissale, coinvolti nell’emergenza COVID in tutti i suoi aspetti più negativi.
Ora un giornale scandalistico smaccatamente di destra riporta su ARCURI delle notizie relative a tangenti e affari poco puliti con mezzo mondo politico di governo, mentre viene arrestato, giusto in tempo, il presidente del consiglio regionale di FI, con MORRA a fermare miracolosamente il ritorno del DEMONIO nel giro governativo.
Tutta becera dietrologia di menti malate: ho letto il curriculum di ARCURI: una carriera eccezionale dalla NUNZIATELLA alla LUISS, dall’IRI, alla PERS, da TELCO alla DELOITTE CONSULTING, alla mega trasformazione di SVILUPPO ITALIA a INVESTITALIA, a COMMISSARIO per IL COVID, ora per PFIZER e per ILVA/ACEOR MITTAL.
Come si fa a bruciare una testa da TARTUFO così con una specchiata e fulminea carriera alle spalle ed un ancor più brillante futuro che è una garanzia per paese, sia dal punto di vista sanitario che economico?
E io che quasi quasi credevo ai suoi detrattori ed alla campagna di odio nei suoi confronti……….
Spariamo che la magistratura non sia costretta ad indagare.

Rispondi
Mario56

Con chi ti stai complimentando, visto che non hai inserito la risposta nel relativo post?
Con Silvestro?
Con martello?

Rispondi
martello carlo

Forse ti sei dimenticato che chi ci consente di scrivere su questo blog è un certo SIG. MARIO ZWIRNER…..

Rispondi
martello carlo

Tra i grandi meriti di TRUMP, va ora annoverata anche la dimostrazione di quanto bizantino, manipolabile sia il voto americano
Vi immaginate se in italia dopo 20 gg dal voto stessimo ancora a contare i voti?
Finora se ne sono fregati tutti di chi avrebbe vinto le votazioni: democratici e repubblicani erano la stessa cosa.
TRUMP ha rotto questo INCIUCIO all’americana e ha rotto il giocattolo, rivelando la pura e semplice verità: l’abbandono dell’élite statunitensi del proprio popolo per andare a sfruttare il resto del mondo, ma se questa ha fatto perdere le elezioni al TYCOON è certo che 70 milioni di voti veri sono entrati nell’anima dell’America, e sono destinati ad aumentare man mano che i rincretiniti dal NYT, dalla CNN e dai SOCIAL degli schiavisti mondiali, si renderanno conto di essere stati presi per i fondelli da un virus cinese che è partito da un laboratorio di WUHAN, finanziato anche da GATES, che, pur avendo smentito le notizie di essere azionista di PFIZER, intrattiene con essa ha rapporti stretti attraverso donazioni della sua fondazione.
RISULTATO FINALE: NON CI SI PUO’ PIU’ FIDARE DEGLI USA SIA COME DEMOCRAZIA SIA COME CAMPIONE DELLA CIVILTA’ OCCIDENTALE.

Rispondi
Mario56

C’è una NUOVISSIMA RICERCA
che dimostrerebbe che il virus sia entrato in Europa e precisamente nel nord Italia a settembre 2019.
Nel tal caso
DOVREMMO SOLO RINGRAZIARE IL GOVERNO CINESE CHE PER PRIMO NEL MONDO SE NE SAREBBE ACCORTO IN GENNAIO 2020

Rispondi
Gatón

per Mario56
Hai scritto tu che
“nel Veneto abbiamo TANTISSIMI DECESSI NELLE RSA E CASE DI RIPOSO, più della CAMPANIA E CALABRIA MESSE INSIEME…” sottintendendo che le RSA del Veneto sono peggio di quelle di Calabria e Campania.
Ho semplicemente fatto notare che, per poter fare un qualsiasi confronto, il numero dei decessi andrebbe rapportato a quello dei ricoverati.
Estremizzando il concetto ho detto che se non ci fossero RSA non vi sarebbero morti in RSA.
Il tuo mentore, facendo finta di non capire, ha rigirato la frittata e tu, come al solito, hai raccattato la palla.
Purtroppo devo ancora una volta constatare che non c’è alcuna utilità nel cercare il dialogo con chi si rifiuta di ragionare.

Rispondi
Mario56

Vedo che non vuoi riconoscere i tanti errori, pur denunciati dal coordinatore RSA del Veneto che non mi pare
UN PERICOLOSO UOMO DI SINISTRA!

Rispondi
Gatón

QUANTI SONO I RICOVERATI IN RSA IN VENETO CALABRIA E CAMPANIA ?
Rispondi a questa domanda, altrimenti sai dove devi andare.

Rispondi
Silvestro

Gaton (20 novembre 2020 alle 20:41)

Le risposte le devi dare TU.
Hai proposto un documento di 24 pagine quindi saprai certamente dirci AD OGGI, NON 20 ANNI FA:
qual’è la percentuale di anziani della popolazione di Campania, Calabria e Veneto
quanti sono gli anziani nelle RSA delle stesse regioni
quanti sono i decessi e le relative percentuali
quanti sono gli anziani che dal sud si sono trasferiti al nord
quanti prima e quanti durante il covid
Quanti di questi sono deceduti nelle RSA del nord

Dopo di che, cifre alla mano, sapremo con certezza chi ha scritto cazzate.
Ma sono cazzate anche le domande di chi da per scontato risposte che il proponente stesso non conosce.

Rispondi
Gatón

E’ stato il TUO giullare a dire che i morti in RSA del Veneto sono in numero maggiore di quelli della somma di Campania e Calabria.
Io ho risposto citando dei dati che dimostrano il contrario.

Rispondi
Gatón

Cerchiamo di ragionare serenamente.
I dati sono datati, concordo, ma sono i soli che ho trovato.
Se qualcuno ritiene che non siano più attendibili e rispondenti alla realtà attuale, sta a lui fornirne di più recenti.
L’onere della prova sta sempre a chi accusa, altrimenti sai quante sarebbero le condanne “per insufficienza di prove” …

Rispondi
Mario56

Diciamo @gaton
che se io faccio una ricerca per discutere di un problema odierno
NON POSSO PORTARE I DATI DI VENTI ANNI FA.
Come se il CTS per studiare l’epidemia disponesse di dati di un ventennio fa.
TI SEMBRA PLAUSIBILE?

Rispondi
Silvestro

Tanto per darci un taglio faccio un discorso di ordine generale.
Nel blog chiunque esprime opinione e convinzioni più o meno credibili.
In questo ambito le mie convinzioni valgono come le tue e quelle di chiunque altro.
Qui non si tratta di destra o sinistra, fascisti o comunisti, giullari o mentori;
c’è sostanzialmente un tuo atteggiamento personale che non tollera di essere smentito anche se non porti argomenti a supporto. Il link che tu hai postato espone dati del 2001, dice poco rispetto all’argomento e quindi è irrilevante.

Se però tu consideri che le tue sono verità assolute e quelle degli altri CAZZATE non sono i tuoi interlocutori che devono dimostrare che dici sciocchezze, ma sei tu, innanzitutto, che devi dimostrare di essere credibile.

E’ un atteggiamento che porta inevitabilmente allo scontro verbale, sul quale, peraltro ci siamo già passati; e non mi sembra sia produttivo per nessuno.

Rispondi
Gatón

…se non ci sono dati più recenti, quelli pubblicati, piaccia o no, sono attendibili.
Sempre dislosto, a differenza di altri, a rettificare la mia posizione, a fronte di PROVE.

marco.com

Però dire che Mario godrebbe per le disgrazie del Veneto è una cattiveria bella e buona, o no?
Poi non è così grave, per carità, resta ancora nei confini. Anche dire giullare non è proprio carino.
Sì insomma quasi cartellino giallo

Rispondi
Mario56

Come vedi, caro @ Marco.com non ho reagito ai grossolani insulti di GATON, ormai mi sono abituato. Lui mi/ci manda a c…….re e altre cretinate che un UOMO MATURO AVANTI ANCHE CON GLI ANNI , non dovrebbe fare, anzi NEMMENO PENSARE.
Quanto ai DECESSI VENETI mi pare del tutto OVVIO che non provo alcun piacere, come per i morti DI TUTTO IL MONDO.
Si faceva solo notare che i modelli del nord, e anche Veneto delle RSA, SPECIALMENTE SE ORGANIZZATI COL PERSONALE INSUFFICIENTE …
DIVENTANO PRESTO CIMITERI.
Ma gaton non lo ha ancora compreso
E NE FA UNA BANDIERINA DI ORGOGLIO REGIONALE,
DA BUON POLENTONE!

Rispondi
Gatón

E quando gatto silvestro ha sentenziato che io avrei gioito per il naufragio che ha causato 400 morti nel mediterraneo pretendendo le mie scuse per qualcosa che non avevo mai detto ?
È stata l’unica volta che lo ho mandato a c……..

Rispondi
Gatón

…mentre il tuo assistito mi ha dato del rincoglionito sostenendo che alla mia età è normale esserlo.
Quella volta ci ho mandato lui.
E nessun altro in nessuna occasione.

Rispondi
marco.com

Fallo di reazione.
Stiamo uniti contro il covid,
Mascherine , distanziamento e gel.
Solo i cittadini possono fare la vera differenza.riconosciamo e isoliamo i negazionisti.
Ricordiamoci che trump non ha fatto niente contro il covid. Quel tipo li dopo 48 ore dalle elezioni è andato in ti a dire che aveva stravinto
Forse era Soros travestito

Rispondi
Mario56

Hai ragione, @ MARCO.COM
ma cosa andiamo a dire ai nostri FRATELLI LOMBARDI che ancora non hanno il VACCINO ANTINFLUENZALE
Che fiducia potrebbero avere nel LORO SISTEMA SANITARIO?

Spero che alle prossime elezioni SI RICORDINO IN CHE MANI SONO STATE,

Rispondi
martello carlo

I FRATELLI LOMBARDI…. che tu vorresti diventassero COMPAGNI LOMBARDI, magari con DE LUCA governatore
Non ci sarebbe nulla da stupirsi, visto che il cognome più diffuso a Milano è HU.
Dopo aver fatto fuori TRUMP, sarebbe normale che il virus cinese facesse fuori anche FONTANA, magari con il contributo della versione italiana del COVID 19, cioè MARIUS56. 😀 😀 😀

martello carlo

Nello spionaggio cinese, particolare attenzione è riservata alle aziende farmaceutiche e dei vaccini.
Già dal 2010, i servizi belgi VSSE hanno denunciato uno spionaggio mirato agli esperti di guerra biologica e di vaccini e alla GLAXO SMITH KLINE, che ha creato una joint venture con SANOFI finalizzata al vaccino contro il coronavirus.
L’interesse cinese è giustificato in ottica difensiva vista la facilità di epidemie dovute alla sovrappopolazione che in quella offensiva poiché ha certamente studiato l’EBOLA come vettore offensivo appunto.
Il virus in un modo o nell’altro circola da parecchio tempo, prima del settembre ’19.
Quello che conta sembra sia la CARICA VIRALE: probabilmente la convivenza col covid a bassa carica è datata: non so se si possa stabilire dalle analisi EX POST se gli anticorpi riscontrati fossero relativi a coronavirus dotato della proteina SPIKE.
Stabilire le responsabilità, di qualsiasi tipo, alla CINA, è obiettivamente difficile. Una cosa è certa: NON E’ STATO CONCESSO ALLA COMMISSIONE INTERNAZIONALE DI VISITARE IL CENTRO DI WUHAN, CHE FA PARTE DELLA RETE OMS.
Comunque, il fatto che si pensi solo al vaccino, con evidenti speculazioni POLITICHE e FINANZIARIE ( basti pensare che il CEO di PFIZER ha venduto il 62% delle proprie azioni il giorno dopo l’annuncio ) e non alle cause e chi abbiano diffuso il virus, è PERICOLOSO per il futuro dell’umanità: UN ESEMPIO DI COME SIA FACILE FAR GIRARE LE SORTI DEL MONDO NEL SENSO DESIDERATO, QUINDI PREPARATEVI AD UN FUTURO DI PANDEMIE, DI VACCINI, DI RECLUSIONE; PENITENZE MONACALI FRANCESCANE E DI FOSSE COMUNI.
🙁 🙁

Rispondi
Gatón

Codogno e Vo Euganeo sono sede di due importanti laboratori biologici che studiano lo sviluppo dei virus rispettivamente nella mostarda e nella pearà.

Rispondi
martello carlo

… non solo, ma se consideriamo che FONTANA e ZAIA sono due pericolosi dittatori che approfittano dell’autonomia per nascondere la vera strategia leghista che mira a distruggere la sanità pubblica, meglio si comprende anche il ruolo del S. RAFFAELE guidato da inquietanti scienziati pazzi con a capo un certo ZANGRILLO, colpevoli di essere all’avanguardia nello studio e cura delle malattie complesse e di farsi pure pagare da malati traditori transfughi della efficientissima sanità socialista della repubblica democratica dei compagni SILVESTRO e MARIO56.
Ti risulta che BILL GATES abbia investito anche a VO’ e CODOGNO?

Rispondi
Gatón

Al nostro amico va bene qualsiasi ipotesi che scarichi la Cina da ogni responsabilità.
Se poi accusano Veneto e Lombardia tanto meglio.

Mario56

Gaton,
la butti in caciara ma hai evidenze scientifiche che il virus SIA NATO IN CINA?
Pure io se RAGIONASSI ALLA “CAZZO DI CAN” , come fai tu ,
POTREI DIRE CHE È PARTITO DAGLI USA E NESSUNO CE LO AVEVA DETTO…

ORMAI SI VA AVANTI COME PER TRUMP , GATON E MARTELLO, SOLO CON FARNETICAZIONI, DELIRI, CAMPANILISMI REGIONAL OSPEDALIERO, TIFO !

Rispondi
Gatón

Ne abbiamo già parlato a febbraio.
Avevo postato un servjzio di RAI 3 .
Vai a rivedertelo.

Silvestro

GATON: DATI RECENTI A FRONTE DI PROVE: ma per favore!!!!
Basta un pò di buonsenso:
La Lombardia ha 10 milioni di abitanti e gli over 65 sono 2,25milioni
La Calabria ha 1,95 milioni di abitanti e gli over 65 sono 420mila
E’ facile notare che gli anziani della Lombardia superano l’intera popolazione della Calabria.
E’ ovvio che in Lombardia ci sono più RSA.
E’ ovvio che i decessi degli anziani lombardi anche pre covid sono più numerosi

Non è necessario essere maghi di internet per fare due click e trovare questi dati.
DI QUALI PROVE HAI BISOGNO.

Rispondi
Silvestro

Negli USA c’è “…un complotto per rubare per via informatica milioni di voti ai repubblicani alimentato da soldi comunisti di Venezuela, Cina e Cuba, che ha la sponda di George Soros e della Fondazione di Bill Clinton, truccando le voting machine della società Dominion…”

La credevo una delle fantasiose farneticazioni di Martello, invece no, è di TRUMP.
Senza dubbio c’è molta sintonia.

Rispondi
Mario56

Ormai
PUR DI RIMANERE INCOLLATO ALLA POLTRONA E AL POTERE, ANCHE PER EVITARE LA GATTABUIA,
Trump farnetica, vede complotti, è preso ta terribili allucinazioni di voti rubati, brogli …
SI STA SEMPRE PIÙ CONFERMANDO LA SUA MALATTIA MENTALE!

Rispondi
martello carlo

Tu evidentemente sei ancora uno degli STUPIDOTTISTI che credono che KENNEDY sia stato fatto fuori da OSWALD e credi ancora che esista un partito REPUBBLICANO e i DEMOCRATICI siano ancora democratici.
Negli USA esiste il TRUMPISMO e il resto è una ELITE TRILIARDARIA che sfrutta il mondo globalizzato e specialmente il popolo americano per ridurlo allo stesso livello delle formichine cinesi.
Chissà perché tu credi al RUSSIAGATE e non ammetti la possibilità di truccare un software o il voto postale, senza probabilmente sapere come si esplicano.
Negli USA l’ “e-voting “o voto elettronico si attua con sistemi di registrazione diretta elettronica ( DRE ) avvalendosi di componenti elettro ottici ( pulsanti o touchscreen ) con l’elettore al seggio.
Il voto postale ( che quest’anno ha raggiunto il livello record di 65 MLN ) si svolge con l’ “Absentee ballot e
” mail in ballot “, a seconda che il votante lo richieda la scheda ad un indirizzo diverso dalla residenza oppure venga inviata d’ufficio a tutti gli elettori a domicilio.
Nel primo caso, usato in 34 Stati, quasi sempre NON SERVE FORNIRE MOTIVAZIONI, ma le poche restrizioni sono state allentate durante la pandemia: LA PAURA DEL VIRUS QUEST’ANNO E’ STATA UNA SCUSA SUFFICIENTE PER OTTENERE UNA SCHEDA.
Per quanto riguarda l’e voting, Ron Rivest, crittografo e professore al Massachusetts Institute of Technology (MIT) l’ha definito ” A HARD PROBLEM ” sia per assicurare l’anonimato del voto che per la sicurezza delle procedure, la sua VULNERABILITA’, e la VERIDICITA’ del risultato.
A mio parere ce n’è quanto basta per avere quanto meno dei dubbi.
La complessità e la diversità tra contee e stati di normative e di verifiche mettono a nudo un sistema complicato che richiede tempi infiniti e perciò stesso discutibile e manipolabile., indegno della maggiore potenza mondiale.
Se finora erano in gioco solo interessi mafiosi o robetta simile e quindi era tutto sommato tollerabili visto anche che tra repubblicani e democratici alla fin fine gli interessi erano gli stessi, oggi è in gioco un nuovo ordine mondiale in presenza di un attore del tutto inaffidabile e dittatoriale come la CINA e di un effettiva, profonda diversità di strategie per affrontarlo.

Rispondi
Simone

Trump è lui stesso un miliardario grazie a che ha cavalcato la globalizzazione. Lo sappiamo benissimo. Gli Stati Uniti d’America sono l’esempio principe del Paese costruito con la globalizzazione. Il voto postale, possibilità che è sempre esistita negli USA, era inevitabile, se non auspicabile data la situazione Covid, che in Cina sembra sia stata gestita molto meglio con metodi non democratici rispetto a tutti i Paesi occidental democratici. Stati Uniti inclusi. E non venire a dire che il cattivo esempio di Trump, a livello di messaggio mediatico di immagine continuo prima ancora che come “gestione sul campo” non abbia avuto un peso negativo. Boni tutti tra l’altro a mostrarsi come Superman quando hai la possibilità di farti una cura da un milione di euro mai smentita. I tagli alla Posta tra l’altro li ha voluti lui. Quindi il fatto che il sistema sia peggiorato in un periodo in cui sarebbe stato opportuno migliorarlo è anche colpa sua. Ma la colpa è sempre altrove. Dice che ha prove di brogli (non opinioni ma prove) ma non ne ha mostrata una. Sembra una persona patetica con manie di persecuzione patologiche. Questa è la netta impressione che dà. Detto ciò, come ho già detto, non credo affatto che con Biden la situazione nel complesso migliorerà, al di là di qualche parola dolce quanto inutile sull’ambiente. E il fatto che la Clinton sia fuori gioco a me fa molto piacere. Ma se vuoi continuare a garantire la potenza e l’opulenza in quel territorio, non puoi farlo tagliando la politica globalizzante che l’ha accompagnata finora. O l’uno o l’altro. Quando un presidente non solo degli degli Stati Uniti ma in generale dirà che “è finita l’epoca dell’opulenza, ora bisogna diminuire le pretese garantendo al contempo una possibilità di vita dignitosa per tutti”, ecco, allora in quel caso comincerò a guardarlo e seguirlo con interesse. Perché è l’unica via realistica sé vuoi cambiare davvero. Finora non è successo.
Politica estera. In centro e Sud America il loro potere di influenza non è affatto diminuito, anzi. Ad oriente tutti gli sforzi, tra l’altro vani perché non puoi fermare artificialmente quest’onda, sono stati concentrati verso il tentativo di ridurre il potere e l’espansione mondiale della Cina. L’Afghanistan in questo senso non a caso era diventata soltanto una spesa inutile, era solo questione di tempo.

Rispondi
martello carlo

Hai presente il significato di equilibrare, di RIEQUILIBRARE?
Sono azioni attuabili solo da persone realiste che esaminano le situazioni nella loro dinamica, ne giudicano la qualità e, nel caso siano negative e possano portarti a sbattere, cercano di regolarle. In fin dei conti sono dei moderati che, finché la situazione non sia deteriorata e irrecuperabile, desiderano che i cambiamenti non siano troppo violenti e quindi inevitabilmente traumatici.
A mio parere tu non sei né realista, né moderato, né equilibrato ( in senso buono, naturalmente ) in quanto, in un mondo proiettato troppo in avanti, tu vorresti tornare troppo indietro.
Altrettanto lo sono i globalisti, ma in senso opposto: credono di essere i favoriti dei BEZOS, dei GATES, che la grana delle tasse evase finisca anche in tasca loro e che i drastici cambiamenti che sconquasseranno il mondo, di cui il CORONAVIRUS è sola l’avvisaglia non li riguardi, nonostante siano terrorizzati dal virus che è fuori delle porte di casa loro ( ma non gli insegna nulla ), porte che vorrebbero peraltro evangelicamente aperte a tutta l’umanità.
Sono come feti nella pancia di mamma stato, convinti di non venire mai al mondo ( reale ).
E’ dura a sostenerlo, mi rendo conto, ma rispetto a voi la persona più equilibrata è proprio il TYCOON che, oltre a frenare il declino degli USA, ha frenato anche il vostro, e ve ne accorgerete quanto prima, non appena saranno finiti i fantomatici 209 miliardi regalati a GIUSEPPI DALLA NEW GENERATION UE.
TUTTO IL RESTO,E’ FUFFA COMPRESO IL PASSATO DI TRUMP,E TUTTA LA CRONISTORIA SULL’IMPERIALISMO AMERICANO SENZA TIRARE IN BALLO IL QUALE NON E’ POSSIBILE FARE ALCUN RAGIONAMENTO ATTUALIZZATO.

PRESTO CE NE ACCORGEREMO, INTANTO PENSIAMO A RINNOVARE IL CONTRATTO DELLA P.A.

Quanto a SILVESTRO e le sue ricostruzioni sul voto ( quelle sì patetiche ) lo lasciamo a margine, dal momento che non si è ancora reso conto che ormai siamo in un mondo digitalizzato e di essere ridiventato un ANALFABETA.

Rispondi
Simone

Gli Stati Uniti sono stati il Paese più influente degli ultimi cento anni. Attraverso la globalizzazione e il loro imperialismo economico e “culturale”. Questo ha portato a loro il potere e la ricchezza di cui godono. Lasciando però degli “effetti collaterali” in giro per il mondo che si stanno pagando e si pagheranno ancora. Come si può pensare che questo Paese possa continuare così? Logico. Continuando la loro politica imperialista. Ciò che però ora li ostacola è la Cina. Con cui Trump da una parte fa la faccia dura ma versi cui a conti fatti deve cedere, e come se non bastasse privatamente ci fa affari. L’obiettivo numero uno della sua politica estera era di fermarli. Non ci è riuscito per i motivi già detti. E non ci voleva un genio a prevederlo. Gli USA sono tuttora il Paese più potente e inquinante del mondo, quello in cui si consuma di più eccetera, nonostante abbiano una popolazione inferiore di tot volte all’Europa e alla stessa Cina. E guarda caso Trump tra le tante cose che nega c’è proprio il problema legato all’inquinamento. Come si può pensare che ci possa essere un cambiamento se non si cambiano i ragionamenti di base che hanno portato a questa situazione francamente non lo so. È impossibile. Ma come sempre sarà troppo tardi quando ve ne accorgerete. Mi chiedo se sei più ingenuo o più in malafede non capendo e non affrontando questo semplice ragionamento logico.

Silvestro

Mi impegno sempre nel fornire fatti documentabili; le ‘ricostruzioni’ e le congiure le lascio a te.
Anche in un mondo digitalizzato non sono i sospetti che confermano le accuse ma sempre e solo le prove. E’ stato detto e ripetuto molte volte.

Ma non ti accorgi neanche che quello che Donald oggi non riesce a provare a suo vantaggio, è proprio quello che gli avversari politici non sono riusciti a provare a suo danno nel RUSSIAGATE del 2016.
Zaia direbbe ‘pensaci sopra’.

Silvestro

SEI PATETICO.
Parliamo di un sistema elettorale piuttosto datato e per molti versi discutibile ma è sostanzialmente lo stesso da sempre.
L’unica contestazione recente sulle votazioni USA mi risulta risalga al 2000 con la candidatura BUSH – GORE, ma in un contesto del tutto diverso:
I due candidati non erano Presidenti uscenti;
La contestazione riguardava solo la Florida dove la differenza era di 327 voti;
BUSH, vincendo, si aggiudicava 271 Elettori dei 270 necessari.

TRUMP nel 2016 ha vinto con la stesse norme. E’ accertato e documentato che ha vinto anche con circa 3 milioni di voti in meno di HILLARY eppure nessuno ha mai ostacolato lo spoglio dei voti o messo in discussione la vittoria. Ti piaccia o no l’indagine sul RUSSIAGATE, è successiva, e non ha impedito il regolare avvicendamento della Presidenza USA.

La differenza di un Presidente USA che lascia la Casa Bianca con la dignità di chi ha perso e non ha prove per dimostrare il contrario, sta tutta qui e non è proprio un dettaglio, per il prestigio personale, per il clima di contrapposizione che ha fomentato e alimenta tuttora, per le condizioni sanitarie in cui si trova il Paese.

Rispondi
martello carlo

Tranquillo MARCO.COM, fra poco avremo 2 vaccini annuali contro i virus e qualcuno sta già lavorando al terzo.
Già la LORENZIN ce ne fa fare 11 per mandare i bimbi a scuola, e quindi fanno 13; non ci possiamo lamentare già ora, anche se il futuro ci promette soddisfazioni ben maggiori ed esponenziali.
Chissà se alla PFIZER hanno messo a punto un algoritmo per stabilire quanti vaccini potranno produrre nei rosei anni a venire.

Rispondi
Mario56

È stato chiuso pure un bar in piazza Erbe per un assembramento senza mascherina e vedo troppa gente per strada che ostenta soddisfazione nel girare senza mascherina.
Non vedo più però la polizia locale al lavoro per i controlli. Nella prima ondata era stata più attiva.
Non sarà che il nostro Sindaco sia un po’ NEGAZIONISTA??

Rispondi
marco.com

Esatto: NEGAZIONISTI.
Arrivano addirittura a negare che ci siano i negazionisti: trumpisti, complottisti.
Negano i fatti per la pretesa di fare i propri porci comodi

Rispondi
martello carlo

Quelli che ti negheranno il vaccino perché lo devono dare solo alle persone importanti, alle élites di cui tu non fai parte, come li chiamerai? NEGAZIONISTI ANCHE LORO? 😀 :-D.

Rispondi
Silvestro

Ho letto anche di peggio in USA.
Il livello di fanatismo è tale che malati covid ricoverati, cacciano gli infermieri bardati e coperti perché loro non hanno quella malattia.
Oppure di persone agonizzanti che prendono la mano dell’infermiere e gli chiedono disperati “io non ho il covid ma dimmi almeno di quale malattia si tratta”.

Rispondi
Mario56

Diciamo solo che a Wahn se ne sono accorti …
Tu dubbi non ne hai mai!
Ti consiglio una buona lettura:
CARTESIO !

Rispondi
Gatón

Vorrei avere qualche certezza, come voi plagiati dal pensiero unico omologato.
Non avete mai nulla da ritrattare, che dico, da rettificare.
Non sbagliate mai, le vostre sentenze sono inappellabili.
Quando vi si dimostra il contrario cambiate discorso.
…e poi sarei io quello che non ha mai dubbi…

Rispondi
Mario56

Tu ti riferisci ad un cliché creato dalla propaganda di destra. Non esiste quello che ti hanno plasmato nella PADANA TESTOLINA..
L’uomo dì sinistra, moderato, è pieno di dubbi, cauto, interpreta la realtà sospendendo il giudizio. Cerca i FATTI e non gli impulsi bestiali dell irrazionalità.
Guarda ad esempio il modo diverso di interpretare il caso ELEZIONI AMERICANE tra Silvestro e Martello:
Il primo porta fatti, documenti, materiale inoppugnabile.
Il secondo sgrana una litania di SLOGAN, FRASI CONFEZIONATE DALLA PROPAGANDA SALVINIMELONIRADIOMARIA. NOn uno straccio di prova, non un elemento certo, chiaro, incontrovertibile.
Riflettete ragazzi di destra!

marco.com

E’ stra-noto che con i complottisti non ci si ragiona.
La ragione non fa proprio parte del DNA di questi esseri.

Io ho visto il primo dibattito Biden-trump.
Ho visto, constatato con i miei sensi, l’arroganza di trump, la chiara volontà di buttarla in rissa e non di dialogare come dovrebbero fare degli aspiranti alla presidenza.

Ho visto anche il secondo dibattito, dove ad un certo punto, Melania & entourage si sono tolti la mascherina.
Che cosa, se non per per mostrare il loro negazionismo ?

Lo si è visto il trumpino 24 ore dopo la chiusura dei seggi dire che lui aveva stravinto: “extraordinary anc complete vistory everywhere”. Questi sono fatti, il resto sono teorie. Molto bislacche, peraltro.
Grottesco poi quello che succede con le elezioni, ove il comportamento è quello dei tiranni “Dio me l’ha data, la presidenza, guai a chi la tocca”. Grottesco.

Rispondi
Mario56

Bravo, bravo, bravo.
Pagare le tasse è giusto.
Deve essere addirittura BELLO, perché abbiamo visto che non pagandole abbiamo un livello di cure sanitarie insufficienti.
Quanto a Trump tranquillo che si ricandida tra quattro anni, COVID permettendo

Rispondi
martello carlo

Sai che sono contrario all’aborto, quindi le tasse per i feti, le pago volentieri, anche se per quelli malformi ho qualche riserva ( 😀 😀 ) soprattutto perché il 25% dei finanziamenti alla sanità delle regioni inquinate dalla malavita serve per finanziarla. 🙁 🙁

Per quanto mi riguarda non mi devo rassegnare a nulla, dal momento che non mi sono mai illuso come ho largamente anticipato rispetto alle elezioni: era evidente che il DEEP STATE, se si è fatto soprendere una volta, si sarebbe organizzato per evitare la seconda vittoria popolare, e si è visto…. D’altronde è la logica conseguenza di una confederazione ormai ridotta a repubblica CENTROAMERICANA, fiaccata economicamente e intellettualmente dai NARCOS ( basti pensare a HOLLYWOOD, in cui il solo che ragiona è CLINT EASTWOOD ).
A proposito guardati stasera ” ATTACCO AL POTERE” con DENZEL WASHINGTON, il nero bello che salva l’america dalla persecuzione razziale/religiosa islamica da quel cattivone bianco del GENERALE in capo, impersonato nienteopopodimenoche da BRUCE WILLIS. ( film girato prima delle torri gemelle, naturalmente )
Ora c’è BIDEN; i maoisti come te saranno contenti: si metterà a 90° davanti alla CINA, visti anche gli inquietanti personaggi che ha imbarcato nello staff.
L’OCCIDENTE E’ CHIARAMENTE IN PERICOLO, SE NON AL TRAMONTO, considerato quanto DEBOSCIATA ED IN CRISI DI IDENTITA’ SIA LA VECCHIA EUROPA, STRAPOPOLATA DA GENTE COME TE.
La situazione però mi richiama alla mente l’INGHILTERRA, sola contro HITLER che alla fine con una strenua resistenza, degna solo di un grande popolo, quello ANGLOSASSONE, ha saputo riconsegnare il mondo alla LIBERTA’, salvandoci dal NAZISMO e dal COMUNISMO
TRUMP forse è finito, ma è nato il TRUMPISMO, cioè la resistenza occidentale che riuscirà ancora una volta, con la grande forza del suo senso e amore della libertà a vincere la terza guerra mondiale contro il NARCOMUNISMO e l’inciucio DEMOREPUBBLICANO.
Nel frattempo, pensa alla tua di ghirba, non hai certo il MILIONE DI $ del TYCOON e se aspetti il vaccino di ARCURI, stai fresco, anzi FREDDO. 😀 😀

QUESTO LIBERO BLOG SI STA FACENDO ANCORA PIU’ INTERESSANTE.

Rispondi
marco.com

qualche spunto

oggi ho visto spezzoni (proprio spezzoni) della conferenza giornaliera di Zaia
Dico che
– lo vedo molto meno arrogante di maggio, quando continuava a dire quanto era bravo lui e bravi i veneti (anche A RAGIONE, sia ben chiaro). Oggi come oggi potrei anche votarlo
– Zaia sembra depresso dal comportamento dei veneti e anche dalle domande dei giornalisti: quando dice che in Instagram circolano video dei bar con spritz e poi sui social si leggono i post incazzati dei giovani perchè hanno difficoltà a farsi gli spritz

@Simone: chiaro chiarissimo che trump o Biden cambia poco o niente nelle meccaniche economiche. Ma che trump abbia perso resta una gran bella notizia, per il messaggio che dava: che lui era il più forte e aveva diritto a fare quello che voleva lui. Pagliaccio prepotente, bugiardo e ingannatore, fomentatore delle teorie dei complottisti, opinion-maker dell’anti-scienza, usato come esempio per chi nega il riscaldamento globale ecc ecc. Solo per questo c’è da essere felici che abbia perso (nonostante abbia preso 70 milioni voti, record per uno che ha perso le elezioni USA). Basta pensare: cosa sarebbe successo se avesse vinto ? quanto spago in più sarebbe stato dato ai boccaloni ?

Rispondi
Simone

Ricordo di aver letto una quindicina di anni fa un libro in cui si diceva, documenti alla mano, di come gli Stati Uniti avessero già inquadrato la Cina almeno dalla fine degli anni novanta come principale avversario-concorrente per il dominio mondiale dell’economia e non solo. Mi viene in mente tra le altre cose un passaggio in cui, credo all’epoca addirittura del governo Clinton, si era addirittura individuato l’anno preciso in cui a livello militare sarebbe diventata una potenza di pari livello. Si trattava del 2017 se non erro. Tutti i governi succeduti a quello del “Bill” (che con tutte le responsabilità che gli si potevano imputare, fu “ucciso” da un pompino, direi indicativo pure questo fatto del livello americano) hanno tentato in un modo o nell’altro di ostacolare l’avanzata cinese. E l’invasione dell’Afghanistan io l’ho sempre letta anche in quest’ottica – occupare un Paese confinante con l’Iran e al contempo molto vicino alla Cina non fu altro che una mossa, che col tempo si è rivelata inutilmente dispendiosa – infatti ora se ne stanno lentamente andando, concentrandosi su altro -, ma vabbè).
Detto ciò, oggi Biden ha scritto su Twitter (a proposito, che tristezza di comunicazione), testuale: “È ora di ripristinare la leadership americana. Confido che questo gruppo faccia proprio questo.” Questo cosa può significare? Potrebbe essere il classico slogan usato da qualsiasi nuovo presidente, certo. Ma potrebbe anche celare un ultimo (forse) tentativo per riprendersi in mano le redini del mondo (tutti i tentativi precedenti non hanno prodotto risultati- e se permetti mai succederà finché non si metteranno globalmente in discussione le regole vigenti, cioè quelle della globalizzazione). E per fare questo, la questione cinese sarà ancora centrale. Tenteranno accordi diplomatici? Probabile. Ma basteranno? L’espressione “improbabile” sarebbe un eufemismo. E quindi cosa potrebbe succedere? Personalmente faccio fatica a prevedere ed ipotizzare qualcosa di buono.
P.S. Trump considera la questione ambientale una balla. E ha agito di conseguenza. Biden a parole la considera importante. Ma cosa farà per risolverla o quantomeno migliorarla se vuole “rimettere gli Stati Uniti al centro del villaggio”? Stiamo parlando del Paese che inquina di più al mondo pur avendo un numero di abitanti inferiore ad altri territori economicamente forti. Permettimi di dire per l’ennesima volta che questo gioco degli ossimori dovrebbe essere chiarito. E finalmente rovesciato.

Rispondi
Simone

Se dovessi ipotizzare qualche movimento futuro in questo senso, mi verrebbe da pensare ad un meccanismo che si sgonfierà da solo negli anni. Se la crisi economica scatenata dal coronavirus proseguirà nei prossimi anni, si arriverà ad un impoverimento generale del “mondo occidentale”, soprattutto della ‘classe media’. Cioè quella che ha permesso col suo sviluppo di massa di accrescere l’economia stessa. E senza questo “appoggio”, pure la Cina globalizzata potrebbe entrare in crisi. Perché non avrebbe più un mercato estero (in altre parole, verrebbe a mancare la sufficiente domanda) all’altezza della sua crescita in cui muoversi come ha fatto negli ultimi 20 e più anni. A meno che non voglia “cinesizzare” il mondo proprio come fecero gli americani dopo la seconda guerra mondiale. Ma ne avranno la forza e la propensione? Non so.

Rispondi
Mario56

Però, caro @MARCO.COM ho sentito anche un tentativo di DARE LA COLPA AL GOVERNO SULLE SANZIONI DI BAR ED ESERCIZI che non rispettano la legge : “ Le sanzione non le abbiamo mica messe noi. Le sanzioni sono state fatte dal governo… “
Poi sottoscrivo quello che dici che probabilmente, almeno sulla gestione COVID lui NON SEMBRA NEMMENO UN LEGHISTA.

Rispondi
marco.com

(in particolare @Simone)

non mi sento interessato a ragionare dei RISIKO internazionali, semplicemente non sono alla mia portata
mi interessa di più parlare dei comportamenti sociali e sono convinto he essi più che i RISIKO internazionali facciano la storia

Prendiamo il fumo: fino a qualche decennio fa, fumare era un gesto figo. Poi qualcuno ha cominciato a far osservare quanto fosse dannoso. Oggi chi fuma viene guardato con condanna e un pò di commiserazione: persona incapace di esercitare su sè stesso la forza di volontà.

Poi occorre stare attenti a non esagerare, il political correct e l’anti-political correct ne sono un esempio, con ragioni e torti da entrambe le parti, ma se posso dire la mia: ipertrofismo di buonismo da una parte e reazione di cattivismo dall’altra. In ogni caso, preferisco la prima, perchè l’altra si richiama esplicitamente alla violenza.

Quanto a trump e al trumpismo, non mi piace perchè è basato sul suprematismo. Per capire cosa significa, guardate Mississippi burning, la dichiarazione di supremazia WASP chiaramente espressa da un politico del luogo e che è ancora ben presente nell’elettorato degli stati “rossi” quelli che votano repubblicano sempre a prescindere di chi sia il candidato.

Non è un caso che gli stati più culturamente avanzati hanno tutti – tutti fatto perdere trump, pur non amando particolarmente Biden.

Sono fatti, non opinioni

Rispondi
Simone

Che a livello di immagine, mediatico e sociologico (a 359 gradi), Trump sia stato e sia un danno concordo, e l’ho già detto più volte, spiegandone credo per bene i motivi, almeno per come li vedo e li percepisco io. E questo è un aspetto indubbiamente importantissimo. Ma non ci si può secondo me fermare solo a quello. È in ballo il futuro. E dato che ora il futuro è (in parte, ma trattandosi degli Stati Uniti è una parte importante, anzi fondamentale del globo, perché le loro azioni e le rispettive motivazioni incidono ovunque) nelle mani di Biden, io mi sto già concentrando su di lui e su ciò che potrebbe succedere. Sotto ho espresso la mia lettura in questo senso.

Rispondi
martello carlo

@Simone 23 novembre 2020 alle 20:16

Ci sarà certamente qualche causa più recondita di quello che emerge dai tuoi interventi per questo rancore verso gli USA, ma io sono un po’ stufo di sentirmi ripetere che sono il paese più inquinante al mondo, intanto per la genericità dell’accusa, visti la molteplicità degli inquinanti e poi perché non è vero in assoluto, anche se parlare di dati provenienti da un paese in cui vige un regime ditttatoriale della specie comunista è estremamente difficile, deviante, anzi IMPOSSIBILE: la CINA, pur aderendo all’UNFCCC, non comunica i dati del GHG dal 2005 e all’epoca dichiarava 7046 mln di t. di CO2 equiquivalente. Per avere dati più recenti bisogna ritenere valide le stime di fonti specializzate esterne. Il WRI stima al 2012 un valore di 10795 t/mc, cioè il 24% del totale mondiale, mentre gli USA si collocavano asotto il 14%.
Se vai sul sito

https://www.greenme.it/informarsi/ambiente/india-cina-inquinamento/

puoi avere la vista globale dell’inquinamento da PM 2,5: gli USA sono ad un livello da 0-10 microgrammi/mc, mentre la Cina va dai 35 ai 150.

Ciò detto, io continuo a parlare di EQUILIBRIO, non protezionismo, non autarchia generalizzata, quindi della necessità di REGOLARE gli ECCESSI, le FUGHE IN AVANTI ed il CAOS, compreso quello ecologico derivante dal fatto che lasciando i paesi come CINA e INDIA a briglia sciolta, in barba a tutte le regole del lavoro, del commercio, della produzione, della CONCORRENZA ( vedi CE ) si crea una corsa ad una competitività mondiale cui non riescono a sottrarsi nemmeno i paesi più avanzati…..
Riequilibrio delle reciproche, tollerabili convenienze, regolazione delle migrazioni di massa, dei disavanzi commerciali, magari sottoscritti proprio con intenti imperialistici, questo è ciò che è giusto fare in questo momento e che ha tentato di fare, giustamente TRUMP, osservando ciò che stava succedendo a quei 70000000 di connazionali che più stavano soffrendo la globalizzazione umana ed economica conseguenti ad un degrado imposto dall’ingordigia delle grandi multinazionali in cerca dei bambini cinesi 24 su 24 a produrre le NIKE ( CHE SCHIFO ).
VALVOLE TERMOSTATI, FILTRI, DIGHE, NON MURI: non mi sembra una politica dissennata.
VOGLIAMO CHIAMERLO SOVRANISMO? FACCIAMOLO PURE, INTANTO BECCHIAMOCI COME MONITO IL COVID.
Quanto all’imperialismo americano, trovarne nella storia imperialismi come quello, e ringrazia il tuo Dio se non hai il fez in testa o non sei in qualche GULAG a studiare il pensiero unico.

Rispondi
Simone

Che i “nuovi Paesi” che si stanno sviluppando a dismisura siano nocivi non c’è alcun dubbio. Che i dati reali dei suddetti non coincidano con quelli dichiarati è probabile anche se non si può sapere di quanto, che vada regolato il tutto a livello globale è cosa ovvia e auspicabile. Ma per arrivare a questo, bisogna – ripeto – mettere in radicale discussione l’intero sistema produttivo e consumistico (le due cose vanno a braccetto per forza) su cui si regge il successo delle economie mondiali, che hanno tutte lo stesso comun denominatore al di là dei colori che le governano o le amministrano.
P.S. L’imperialismo americano ha prodotto un odio verso di loro di una più che metà del mondo, cioè quella non alleata (quella alleata ha invece progressivamente perso l’anima). Cosa che non credo sia mai avvenuta nella storia dell’umanità a certe cifre e livelli. Credo ci voglia una seria riflessione su questo punto. Ma per farla bisogna anche sapersi calare nelle situazioni e ragioni altrui, senza per forza sposarle in toto naturalmente.

Rispondi
martello carlo

Così andiamo già meglio, certo me m’hai rotto parecchio i co….scienziosi dubbi con la storia dell’inquinamento americano, tanto più che sai benissimo che gli stati COMUNISTI non COMUNICANO mai niente di vero, quando lo comunicano, tanto sanno che ci sono sempre i PIDIOTI di tutto il mondo uniti che ci credono, come hanno creduto e credono tuttora alle balle della propaganda della CCCP: lei sì che si sono fatti amare, difatti austriaci, tedeschi ovest, finlandesi, tutti volevano andarci, superando quella stramaledetta cortina di ferro CAPITALISTA, fuorché MARIO56, SILVESTRO e i PEPPONI italiani.
Non dimentichiamo poi il simbolo dell’amore propagandato dal comunismo reale: le BR.
Quello che mi stupisce è che ancora persone intelligenti, documentate come te abbiano certe convinzioni.
Perché qualche volta, tanto per cambiare, non ci parli dell’imperialismo cinese: documenti in giro ce n’è qualcuno, anche son tutti entusiasti, a livello di Tedros Adhanom Ghebreyesus

Rispondi
Simone

In realtà ho parlato della Cina anche sotto. Ma è chiaro che se l’argomento di discussione sono gli Stati Uniti, parlo di quelli, allargando al limite il discorso. Come ho fatto per esempio qualche tempo fa parlando di come e quanto fanno lavorare da quelle parti. Mi pare strano che non te lo ricordi. D’altra parte, come ha scritto recentemente Massimo Fini, è anche vero che “ Il Novecento è stato il ‘secolo americano’, ma il futuro non è più ‘iuessei’, è della Cina che senza fare stupide guerre con droni e bombardieri punta sull’economia e ha già conquistato mezza Africa e parti dell’Europa e anche del mondo islamico, radicale e non, o forse, dell’Isis.”

Rispondi
Silvestro

No era necessario, ma è l’ennesima conferma che sei tuttora fermo a geografie e dottrine di oltre di 30 anni fa. Quelli sono gli scenari su cui ancora oggi sviluppi i tuoi presagi.

Rispondi
martello carlo

1 – Se uno nasce tondo, non può morire quadrato
2 – la storia ha poca fantasia, si ripete sempre

Mario56

Fermo a trent’anni fa è ancora poco. Martello probabilmente è stato ibernato nei freezer della Pfizer per 60 anni.
Viaggia con Don Camillo e Peppone, con la DC e il PCI,
con i cosacchi che abbeverano i cavalli alla fontana di San Pietro.
Vive in un mondo suo come se il tempo non fosse mai passato, addirittura è ancora convinto che il modello di sanità della regione Lombardia sia il migliore e non sa spiegare la metà dei decessi di tutta Italia avvenuti li.
È rimasto indietro. Diamogli tempo di sincronizzarsi.

Simone

Personalmente ho sempre trovato queste giornate inutili, al di là degli slogan e delle (spesso finte) buone intenzioni che ci possono stare dietro. Ma al di là di quello che penso io, ieri Raidue (e lo prendo come esempio) ha dato il meglio di sé in poche ore. Prima facendo vedere come una donna possa andare a fare la spesa in modo sexy. E dopo il Tg della sera annullando i venti minuti che volevano dedicare al tema in favore di un tributo a Maradona (che contemporaneamente e pure dopo facevano pure su altri canali). La donna è oggetto e soggetto di mercificazione. E credo che in linea di massima all’uomo vada bene così. Ma quello che mi chiedo, e che credo sia più importante come questione, è quante resistenze ci siano da parte vedo mondo femminile stesso affinché le cose rimangano così… le tette e i culi se fatti bene possono essere venduti ancora meglio. E questo sembra far comodo ad una fetta significativa (e soprattutto piena di interessi) del mondo femminile. Però poi sono le stesse che girano con i vestitini rossi… perché anche il ricordo crea business…

Rispondi
martello carlo

Mi ha lanciato un amo molto velenoso…..me ne sono accorto solo ora.
Vale la pena di riparlarne.
Ciao

Rispondi
Silvestro

MARTELLO: (25 novembre 2020 alle 23:30)
Affermazioni generiche ma, a mio avviso, anche sbagliate.

“1 – Se uno nasce tondo, non può morire quadrato”
Innanzitutto nella vita l’età, le circostanze e le situazioni ci convincono, talvolta ti costringono, a cambiare idea. In secondo luogo, per restare nella logica delle forme geometriche, non c’è solo il tondo e il quadrato; ci sono molte altre figure che meglio si adattano alle circostanze.

“2 – la storia ha poca fantasia, si ripete sempre”
Leggo l’affermazione come CCCP e ‘cortina di ferro’ siano ancora oggi un pericolo che si ripete. L’espressione è vera se viene estesa anche al fascismo ed al razzismo.
E se ci guardiamo bene intorno, gli atteggiamenti di questo tipo di destra oggi sono molto più diffusi di quelli di sinistra. Il “sovranismo” che trova molti consensi non è che una revisione moderna, anche nel lessico, della “cortina di ferro”, mixata all’autarchia nostrana di vecchia memoria.

Rispondi
martello carlo

Hai notato che sono stato generico; proprio per non essere troppo supponente.
In realtà avrai colto tra le righe, ricollegandoti a PEPPONE che il motto per me diventa regola quando si parla dei comunisti. D’altronde sono essi stessi a gloriarsene.
Poi ci sono quelli più ragionevoli, diciamo moderati che hanno una certa capacità di adattamento logico ( solitamente di cdx ) ed infine ci sono, all’estremo opposto, i TIRAMOLLA come CONTE 🙁
Sostieni che ” Il sovranismo non è altro che la cortina di ferro in versione moderna ” . Bene, allora bisogna dargli anche una consistenza FISICA: MATTONI, CEMENTO, RETICOLATO e torrette con la polizia di stato dotata di mitragliatrici pronte all’uso.
Il RAZZISMO? Ormai è solo contro i BIANCHI, soprattutto se MASCHI.

Vedi che sei tu che ragioni come 30 anni fa?

Rispondi
Silvestro

Mi fa piacere che sei attento alle parole ma anch’io lo sono.
Infatti ho parlato di “revisione moderna” di barriere nazionali che hai citato TU non io.
I reticolati ci sono anche oggi (Viktor Orbán) visitati e citati come esempio da Salvini; ma poi ci sono restrizioni più legate agli interessi correnti.
Qualche esempio?
>>I dazi importazioni USA sui prodotti Cinesi ma anche su quelli europei;
>>I divieti di immigrazione negli USA degli islamici; ma solo quelli che non hanno grandi interessi commerciali con gli americani;
>>Le sanzioni commerciali USA contro l’Iran con le minacce agli europei se non rispetteranno i medesimi provvedimenti.
>>Il veto di Ungheria e Polonia sul recovery fund.
>>La Brexit che vedrà drasticamente ridimensionato lo spostamento di cittadini europei sul territorio britannico, ma anche il movimento degli inglesi nella UE.

Come vedi pochi fili spinati e pochi muri di mattoni, ma molte limitazioni commerciali ed economiche.
In pratica, un SOVRANISMO SELETTIVO dove prevale il “prima noi” che non capisco, alla fine, chi ne trarrebbe vantaggio.

Rispondi
martello carlo

Stasera voglio sbrigarmela presto: tutte le cose che hai citato sono OTTIMI, anche se largamente insufficienti; il filo spinato di ORBAN, paragonato alla MURAGLIA CINESE, è uno sputo.
Si stava parlando di odio: il muro di BERLINO e la CORTINA DI FERRO, volevano impedire che la gente scappasse, uscisse, non che entrasse.
C’è troppa gente nel mondo che ci ama eccessivamente….. .-(

Rispondi
Mario56

Una breve osservazione fatta guardando i dati del CORRIERE DELLA SERA di ieri:
CASI TOTALI DA INIZIO PANDEMIA,

CAMPANIA 146000 decessi 1483
VENETO 138000. decessi. 3560
si nota che il Veneto con meno casi presenta una mortalità più del doppio rispetto alla Campania.
Si potrebbe obiettare che i casi di contagiati nel Veneto siano sottostimati, cosicché la mortalità non sarebbe poi nemmeno troppo alta. Ma Zaia si vanta di fare più tamponi di tutti!
Si potrebbe obiettare che la Campania riesce a tamponare meglio. Ma ci dicono che è in enorme difficoltà ed è altamente improbabile ciò. Come è improbabile che riescano a CURARE MEGLIO
Non riesco a darmi sinceramente una risposta .
Quindi invito gli OSANNATORI DEL VENETO…
in particolare
@ gaton
@ martello
ad aiutarmi.

Rispondi
Gatón

Ho guardato un po’ di statistiche.
La Campania ha avuto un numero di gran lunga minore di casi e decessi nel corso della prima ondata.
Da Settembre ad oggi il paragone col Veneto è più o meno alla pari.

Rispondi
Mario56

I dati che ho riportati riguardano i casi e i decessi dal 21 febbraio ad ieri.sia di Veneto che di Campania.
Io lo spigo solo con una differenza di gestione degli anziani. RSA e case di riposo al nord, famiglia al sud.

Rispondi
Gatón

Perché al sud le case di riposo semplicemente non ci sono.
In ogni caso da febbraio a giugno la percentuale di decessi è stata enormemente superiore, l’esperienza maturata ha ridotto la mortalifà nel corso dell’autunno.
Se confronti i decessi fino a giugno il Veneto supera la Campania di almeno 5 volte.
Ma in primavera la diffusione non era omogenea.

Rispondi
Mario56

@gaton dice: “
DA SETTEMBRE AD OGGI IL PARAGONE COL VENETO È PIÙ O MENO ALLA PARI”

Ma come?
Sentendo Zaia, telenuovo, ecc dava l’impressione di capire che il Veneto, ma anche l’Emilia Romagna fossero PRIMI DELLA CLASSE e a Napoli vi fosse una sciagura inimmaginabile. Pronto soccorso pieni, code di ambulanze che stazionavano per giorni. Pazienti trovati morti nei gabinetti.
Io mi ero fatto un’idea probabilmente alterata della realtà, PERCHÉ ALLA FINE I DECESSI SONO UGUALI.

Rispondi
Gatón

Stiamo per l’appunto parlando di numeri.
Ho capito da tempo che Zaia è un incapace e che il resto dell’Italia, Lombardia esclusa, si sta salvando facendo il contrario di ciò che si fa nel Veneto.
D’altra parte, soltanto degli analfabeti funzionali come me possono aver votato per lui.
Mentre altrove chi ha scelto Bonacini ha espresso il massimo.

Rispondi
Mario56

Se tu leggessi meglio invece di
INFIAMMARTI subito…
ho detto IL VENETO MA ANCHE L’EMILIA ROMAGNA
quindi non vi è alcuna animosità politica da parte mia. Si cerca solo di capire il fenomeno.

martello carlo

No, non è ancora MES ( MECCANISMO EUROPEO SALVASTATI ) per ora è solo BIS ( BERLUSCONI ITALIANO SALVASTATO ).
Come ho detto, la storia ha poca fantasia e si ripete, col NAZARENO 2.
Quelli che sono avanti di 30 anni sono allibiti: SILVESTRO è MUTO, il suo raccattapalle che almeno una virgola ce la mette ogni giorno, quello che morirà tondo, ancora non ci crede, non vuole.
Ma il BERLUSCA, non era morto, defunto, scomunicato da NAPOLITANO? E ora si rischia che vada a fargli compagnia sullo scranno da senatore a vita vicino a lui…. e forse nel ’22…..
Miracolo da CIRCO BARNUM: chi sarà il DOMATORE? Colui che ha fatto fare il triplo salto mortale tra i cerchi di fuoco a quella FOCA del ZINGA che ha resistito ai muli fannulloni indietrologi oltre quanto abbia saputo fare l’ex Ministro degli Interni portando il paese sull’orlo del baratro?
Non può essere che LUI, sì quel GIUDA che ha tradito SALVINI ( e perciò piace tanto a certi italiani da 8 settembre ) davanti al parlamento…. sì, l’AVVOCATO…. 1 o 2?
Non è possibile saperlo, forse oltretevere o al Colle…..
Io propenderei per il primo: DI AUTENTICO MIRACOLO trattasi, con tanto di resurrezione dei morti.

Rispondi
Mario56

Certo che il berlusca…
VI HA LASCIATO COL CERINO IN MANO.
SALVINIMELONI MESSI NEL SACCO A TACERE. ORA COMANDA LUI NEL DESTRA/CENTRO: IL BERLUSCA
che dovrà pure controllare gli scellerati FONTANA/SALVINI che vogliono aprire tutto in Lombardia ora che sono diventati ARANCIONE.
SILVIO PENSACI TU!

Rispondi
martello carlo

“BERLUSCONI IL MAGNIFICO”, così chiamavo SILVIO quando regnava ed era assalito da IENE di tutti i tipi e tu ancora dovevi nascere ( nel blog ).
L’italia sarebbe l’ITALIA, rispettata in europa, avanzata e prospera economicamente, se i traditori non avessero riso insieme al NANO DI NOTRE DAME e alla MERKEL, ma avessero, uniti, reagito indignati e difeso gli interessi del Paese.
Tutto il resto è stato DISGRAZIA, SOTTOMISSIONE, SVENDITA, PERDITE IN TUTTI I CAMPI, LIBIA COMPRESA, insomma una discesa agli inferi attuali.
Non credo che il BERLUSCA riuscirà a salvarci ( a lui interessa MEDIASET ) la situazione l’avete troppo deteriorata, dando spazio e vita ad una nuova generazione di DEBOSCIATI TERRONI senza scuola, tuto diritti e niente doveri che fanno scivolare il paese, paralizzandolo, sempre più in giù.
Quella del ZINGA è solo tattica miope, tipica della sinistra e non porterà da nessuna parte se non a fare qualche miliardo di debiti in più e forse a RILANCIARE DI MAIO 6 C.
CHISSA’ COSA NE PENSA PEPPONE/BERSANI.

Rispondi
Mario56

Quindi @ martello
sostieni che ne 2011 Berlusconi fu TRADITO, DERISO dalle sinistre , complici Merkel e Sarkozy?
Non è che invece stava portando il Paese al baratro giusto per assecondare Tremonti e Lega Nord di Bossi?
Se fosse realmente stato tradito…
PERCHÉ VOTÒ LA FIDUCIA A MARIO MONTI?

Rispondi
martello carlo

Per lo stesso ” conflitto di interessi di oggi “, sai quella cosa che avete sfruttato quand’era PdC e continuate a fare oggi: RICATTO per una cosa, gli interessi strategici del Paese, che dovrebbero essere difesi in quanto tali, come fanno tutti, fatta eccezione per i globalisti nostrani, cioè quelli che lo danno via tutti.

Non è secondario però il fatto che S.B. ama l’Italia sinceramente e per lui amare significa prima di tutto, giusto o sbagliato,cercare il suo benessere economico.

Silvestro

i fatti del 2011 sono le più dibattute fesserie complottiste di questo blog.

L’ultimo governo BERLUSCONI (8/5/2008 – 12/11/2011) è il principale artefice della crisi finanziaria del 2011. Le balle corroborate anche da l’OPINIONE di Zwirner “15/05/2020 – ARRIDATECE NAPOLITANO!” le ho già smentite postando in quella occasione una lista precisa di fatti e votazioni parlamentari che documentano come BERLUSCONI sia stato tradito in Parlamento esclusivamente dalla Lega di Bossi (08/11/2011) aprendo la strada al governo MONTI.

Per dubbi o contestazioni posso postare nuovamente.

Rispondi
Silvestro

La LEGA ha un brutto vizio: anziché prendersi le responsabilità che competono ad un partito di governo, quando si trova in una situazione critica e pericolosa, molla tutto e preferisce schierarsi tra coloro che si lamentano e che sbraitano.

E’ successo nel primo governo Berlusconi (11/5/1994 – 20/12/1994) quando, dopo solo 7 mesi, approvata la legge finanziaria, Lega Nord, assieme all’opposizione, presenta una mozione di sfiducia al governo.

Sempre con Berlusconi, nel 2011 dopo tre anni di Governo, è sempre la Lega che decreta la fine del governo prendendosela poi per anni con Monti, la Fornero e gli altri.

E’ capitato anche nel 2019 con i 5S e con Conte: La Lega dopo solo 14 mesi di governo ha trasformato in un attimo i fedeli alleati in acerrimi nemici.

Le circostanze erano diverse, ma il solo dato comune è sempre e solo la Lega che fugge dalle proprie responsabilità: AFFIDABILITA’ ZERO.

Rispondi
Mario56

La Lega non vorrà e non potrà mai essere un partito a vocazione di governo.
Un conto è promettere, scaldare gli animi, polemizzare, sciacallare,
un altro è governare.
Un conto è fare le MESSE di Pontida, con l’acqua benedetta del DIO PO’, vestirsi da vichinghi con le corna ad agitare campanacci, ebbri di lambrusco,
un altro è lavorare per il bene del Paese, esseri responsabili e non installare odio razziale.
La Lega da 1994 ad oggi…
… quando c’è da METTERCI LA FACCIA E GOVERNARE, PROBABILMENTE SCONTENTANDO QUALCUNO,

SI TIRA SEMPRE INDIETRO
perché fa sempre comodo stare a SBRAITARE all’opposizione!

Rispondi
martello carlo

L’osservazione è interessante, anche se parte da un ordine tassativo del COMITATO CENTRALE: ISOLARE LA LEGA e DIVIDERE IL CDX per emarginare il M5S e far passare il MES e un rimpasto che ne riduca il potere all’interno della coalizione di governo.
Ciò detto, se possono essere accettate in qualche misura le responsabilità della caduta dei i governi da te esposta, le motivazioni non sono certo quelle che tu affermi provocatoriamente.
Una considerazione va assolutamente premessa: gli italiani non hanno mai voluto i comunisti o para al governo, nemmeno meticciati.
Dopo aver preparato accuratamente con il condono dei finanziamenti URSS al PCI, cancellato con ” MANI PULITE ” tutti i partiti, è arrivato a perdere le elezioni contro BERLUSCONI: UNA GNOCCA DA KO, ma come ho detto i tondi non possono morire quadrati…. ed eccovi ancora qui.
Veniamo al punto.
Diciamo che la LEGA è sempre stata dalla parte dei lavoratori, ma quelli che si sono realmente fatto il culo di lungo corso, e quindi ha sempre posto in primo pianola questione pensionistica, soprattutto in contrasto con il regime statale dei 14 anni 6 mesi e 1 giorno, dei ferrovieri, deli postali, dei militari ecc.

Nel ’94, oltre alla riforma pensionistica di BERLUSCONI, contribuì l’avviso di garanzia ( che qualche idiota declassa a semplice ” invito a comparire ” come se non fosse la stessa cosa ) di NAPOLI di fronte al mondo.
Dimissioni sollecitate caldamente da SCALFARO.

Nel 2011 le motivazioni furono ancora più giustificate dalle imposizioni della tanto cara UE che voleva imporci, oltre al salvataggio delle banche FRANCESI E TEDESCHE anche la TROIKA, nonostante OBAMA, ben informato pure dalla sua intelligence che spiava tutti i capi di stato, anche europei ( da ricordare il pianto della MERKEL quando l’ha saputo ) avesse certificato ” SILVIO IS RIGHT “.

Nel 2019 sappiamo tutti com’è andata: la LEGA ha fatto quello che era necessario fare per non portare il paese in un vicolo cieco grillino, cosa che invece ZINGA ha fatto e continua a fare, cercando scappatoie DIABOLICHE.

Da questa analisi, mi sembra che la LEGA esca PULITA, COERENTE, DISINTERESSATA ALLE POLTRONE e molto migliore di tutti i partiti trasformisti creati da una costola del PCI che si deve solo vergognare per non aver difeso l’ITALIA in EUROPA, da servo dei FEDERICO II che hanno ridotto l’italia qual è ora ASPETTANDO GODOT con i 219 MLD che non arriveranno MAI, esattamente come quelli di JUNCKER.

Rispondi
marco.com

Certa gente: la leghista a Rosso e il Nero (venerdì pomeriggio 27.11 us.)

Alla domanda: ma voi della Lega, che ad Agosto accusavate il governo di bloccare l’economia in nome di un presunto primato della salute, cosa avete da dire.

La leghista, senza avere un minimo di dignità intellettuale, risponde: il governo non ha fatto niente, ha perso tempo fra tanti dubbi e incertezze ecc ecc con la litania classica del girare la frittata.

Purtroppo la conduttrice non ha tenuto il punto ed ha lasciato proseguire la leghista.

Verti leghisti sono proprio fatti così, arroganti presuntuosi rumorosi e senza tanti scrupoli intellettuali, non aggiungo altro per non scadere nel body shaming

Rispondi
Silvestro

Aggiungo io qualcosa:
E ‘ una vera presa per il culo, una offesa all’intelligenza degli ascoltatori che sono considerati incapaci di ricordare e valutare gli atteggiamenti e le sceneggiate leghiste non di anni, ma solo di qualche mese fa.

Rispondi
Mario56

Probabilmente non hai visto OTTO E MEZZO con la leghista Terzi, assessore a regione Lombardia. Ho sinceramente provato pena per quel arrampicarsi sugli specchi di questa …
GENTAGLIA PRIVA DI SCRUPOLI.
Incalzata dalla Gruber e dal prof. Galli sulla mancanza di vaccini e sui troppi decessi ed invitata ad almeno scusarsi per I TROPPI ERRORI della regione…
adr: “ NON VEDO PERCHÉ DOVREI SCUSARMI. FONTANA HA LAVORATO BENISSIMO…”
Non oso pensare cosa sarebbe successo se AVESSERO LAVORATO MALE!

Rispondi
martello carlo

CAVOLO, mentre scrivevo non avevo ancora visto tutte le iene scatenate in interventi contro la LEFGA: E’ proprio un ordine di SCUDERIA, ma non di cavalli: DI MULI.

Rispondi
Marco.com

E siccome i fatti sono lì in evidenza a dimostrare quanto sono boccaloni imbecilli allora tirano fuori i complotti
Ieri o l’altro ieri zaia ha ammesso la sua impotenza a spiegare i rischi che corriamo
Depongo le armi è arrivato a dire
Te credo

Rispondi
martello carlo

Io penso che imbecilli sono i non complottisti, anche se messi di fronte alla realtà… e tu ne sei la dimostrazione, tanto per non fare nomi.
Per esempio, come dimostrazione che il non complottista è uno che mangia fake da mane a sera e manca di capacità critica ( da sempre simbolo di intelligenza ), ti faccio una domanda: non pensi che tutta la polemica, soprattutto contro la Lombardia per la supposta mancanza di vaccino contro l’influenza sia una montatura, dal momento che la lotta al coronavirus abbatterà contemporaneamente anche il pericolo di sviluppo della prima?
Possibile che nessuno degli scienziatoni che predicano in tutte le TV ci abbia pensato, a cominciare dall’ex sessantottino GALLI? IGNORANZA o voglia di vaccini a tutti i COSTI?

Rispondi
Silvestro

MARTELLO: (29 novembre 2020 alle 12:20)

Si può facilmente constatare come si tratta di un ennesimo tentativo farlocco di vittimismo SMENTITO DAI FATTI.
Le circostanze citate sono TUTTE FRUTTO DI INIZIATIVE E VOTAZIONI PARLAMENTARI PROPRIE DELLA LEGA, che, non è stata ingannata, non ha subito, non è succube di qualche intrigo, ma artefice di dichiarazioni e iniziative destinate unicamente alla caduta del governo di cui la Lega stessa era maggioranza.

“Nel 2019 sappiamo tutti com’è andata:” proprio cosi.
Salvini, all’inizio, ha impiegato ben tre mesi per mettere a punto un “contratto” che con grande enfasi doveva rovesciare il Paese come un calzino; a Pontida tra ovazioni e delirio collettivo annunciava “governeremo per 30 anni”.
Ma poi il governo non è durato nemmeno 30 mesi. E ne annunciava il tracollo solo due giorni dopo aver intascato la fiducia sul decreto sicurezza bis. Lasciava cosi ad altri il compito di rimediare al buco di bilancio ed agli impegni internazionali assunti pochi mesi prima.

Se questo non è un tradimento, un vigliaccata, non so cos’altro si possa definire tale.

Rispondi
martello carlo

Certo che voi vittime non lo siete certo: avete solo SETE DI POTERE e non tralasciate tresca pur di arrivarci: come avreste potuto essere al governo10 anni nel terzo millennio senza il volere popolare? Ci mancherebbe altro con le toghe rosse a dettare legge…..
L’organizzazione capillare del partito a tutti i livelli, anche i più infimi, come i vostri interventi MARTELLANTI lo dimostrano
Questa organizzazione manca alla destra, ed è ora che si svegli, anche se purtroppo per la magistratura politicizzata trovare subito qualche scusa per metterla fuorilegge non mancherebbe certo.
Dalla mia analisi emerge una LEGA PULITA, COERENTE, DISINTERESSATA ALLE POLTRONE, per giunta senza sotterfugi in parlamento e alla luce del sole con iniziative, come dici tu, DI VOTAZIONI PARLAMENTARI PROPRIE.
Gli eredi del PCI, sono di tutt’altra pasta: ASSETATI DI POTERE, PREVARICATORI, COSPIRATORI e MANIPOLATORI anche VIOLENTI dell’opinione pubblica….italiana e SERVI di quella europea.
Come sarebbe stato possibile altrimenti farsi imbarcare da un traditore come CONTE ed ora imbarcare il DEMONIO?
Ma quale buco di bilanci, se alla fine si è avuto il più basso disavanzo dall’entrata nell’euro, il tutto dopo aver fatto una guerra contro il famoso, irrinunciabile 3% di deficit PIL, mostro sacro dell’europa ortodossa tanto da voi venerata.
SARETE ANCHE AVANTI DI 30 ANNI, MA CI HA PENSATO MACRON A DIRE CHE IL 3% E’ UNA PUTTANATA DEL SECOLO SCORSO E NON ROMPERA’ PIU’ I CABASISI. PURTROPPO C’E’ VOLUTA LA PANDEMIA PER CAPIRE CHE ERA UNA COSA SORPASSATA, UNA VERA E PROPRIA TORTURA CINESE.
W LA LEGA SIEMPRE.

Rispondi
Silvestro

FATTI, SONO SOLO I FATTI CHE DOCUMENTANO LA VERITA’.
Il resto è fumo, fantasie, lagna, scaricabarile, fuffa.

Rispondi
Mario56

Condivido.
Martello non porta mai fatti. Su migliaia di righe che scrive … solo fuffa,, balordaggini, ritornelli vuoti, inconsistenti…
… più bravo Gaton che in tre righe condensa TUTTA LA CIALTRONERIA LEGHISTA!

Rispondi
martello carlo

Raccattapalle, ti rendi conto che se fosse per te questo blog sarebbe già morto e sepolto?
La tua sciatteria, mancanza di idee, di apporto personali, sono TOTALI.
Sei solo capace di fare da spalla a di esprimere il tuo complesso terronico disadattato e perciò offensivo nei confronti della LEGA.
Non pretendere di fare l’arbitro; continua a fare la VIRGOLA che ti riesce meglio.

martello carlo

FATTI, FATTI, FATTI…. FATTI TUOI, FATTI VOSTRI.
I fatti sono fatti solo se li leggi su REPUBBLICA o il CORRIERONE, sul NYT oppure sono sentenze in giudicato che non arrivano mai?
I FATTI, come li intendete voi infettati dal pensiero unico, NON ESISTONO, sono solo RACCONTI gestiti normalmente da una sola parte che ha il predominio gramsciano della ” KULTURA “.
Sul MES avete deciso se è un fatto che ci serve o meno o è un fatto solo che state al governo solo per tenervi le poltrone, vivacchiare ed eleggervi un altro NAPOLITANO o MATTARELLA?
Per cortesia, lasciate stare i fatti vostri e fatevi dare una mano dal BERLUSCA che da DEMONIO è stato FATTO santo.

Rispondi
Mario56

Perché
IL PENSIERO UNICO DOVREBBE STARE SOLO A SINISTRA?
Io il PENSIERO UNICO, DA DISCO ROTTO ( monopattini, banchi a rotelle, se non moriamo di virus moriamo di fame)
LO SENTO SOLO A DESTRA !

Mario56

Qualcuno qui su questo gruppo, definito anche BOCCALONE, continua ad anteporre o al max mettere sullo stesso piano LA SALUTE E L’ECONOMIA
Va ribadito che non ci
SARÀ NESSUNA RIPRESA ECONOMICA SE NON SI SCONFIGGE PRIMA IL VIRUS.
CIOÈ… PRIMA LA SALUTE, POI IL RESTO…

Rispondi
martello carlo

E chi sarebbe costui?
Più ci penso e meno riesco a individuarlo….essì che non siamo in molti in questo blog.
Dall’epiteto ( tanto per non cadere nello scurrile ) BOCCALONE, devo pensare di essere io, e ci sta, visto la categoria a cui appartieni, solo che non capisco da dove potresti trarre la conclusione che io metta sullo stesso piano salute ed economia.
Non siamo mica in CINA o nell’EX URSS per temere di fare nomi….
GATON ha sempre ragione: mettete nella bocca degli altri cose mai dette, pensieri mai concepiti e li ripetete 1000 volte finché, come diceva quel tizio, anche le balle diventano vere.
Lui desiste, ma io con te mi diverto troppo. 😀 😀
Piuttosto, sei capace di esprimere un’opinione tua sul fatto che si tende a farci prendere troppi vaccini?
Tu ti fai la vaccinazione per la normale influenza nonostante il lockdown, le mascherine, il distanziamento oppure lo consideri un eccesso? Io sono incerto…
Non ti sembra strano che nemmeno GALLI si sia posto l’interrogativo e anzi protesti vivacemente con la regione Lombardia perché non è riuscito a trovarlo, come se fosse un peone qualsiasi?

Rispondi
Mario56

È assodato che un vaccino se eseguito su una certa percentuale della popolazione riesce a creare una efficiente IMMUNITÀ DI GREGGE. Cioè significa che se qualcuno, donne incinte, immunodepressi , non potessero fare la vaccinazione sarebbero comunque difesi dal BRANCO .
Il vaccino influenzale se FOSSE STATO ACQUISTATO PER TEMPO per buona parte delle categorie a rischio avrebbe avuto il merito di rendere per esclusione una diagnosi più sicura di COVID. Anzi SAREBBE STATO UTILE FARLO FARE A TUTTI.
Su vaccini nuovi ovviamente le incognite rimangono e dovrà passare molta acqua sotto i ponti per chiarire tutto, ma con l’acqua alla gola… NON STAREI LÌ A CAVVILLARE.
In Italia, causa i NO VAX, pochi anni fa vi sono stati 7000 casi di morbillo, con alcuni decessi. Anni fa avevamo invece una immunità di gregge con 0 casi e 0 morti.
Sull’individuazione del BOCCALONE HAI FATTO CENTRO…
… mi posso permettere di dirtelo a differenza del PERMALOSO GATON.

Rispondi
martello carlo

Mah, non mi hai convinto: le persone a rischio che tu citi DEVONO PRENDERE TUTTE LE PRECAUZIONI per un virus che è molto più contagioso e pericoloso di quello della normale influenza e quindi dovrebbero essere già protette.
Tu addirittura vorresti che il vaccino antinfluenzale fosse somministrato a TUTTI con enorme spreco di risorse ed impegno di personale sanitario, sottraendolo a quello già pesante contro la pandemia.
I falsi allarmi? Con le misure in atto si ridurrebbero a livelli insignificanti.

Vabbè che con i 209 MLD di GIUSEPPI siamo diventati dei gran ricconi, ma credo di non esagerare se affermo che sei un VACCINOMANE SPENDACCIONE IMPRODUTTIVO PERICOLOSO….. 🙁

insomma per pochi immunodepressi, donne incinta e fasce di anziani, già protetti da un’azione capillare conseguente al COVID ‘ secondo te dovremmo vaccinare tutta l’italia, con sottrazione di risorse di personale alla già difficile situazione pandemica.
Non sarebbe meglio che fossero gli interessati a prendere le dovute precauzioni che già si fanno per un virus molto più contagioso

Rispondi
Silvestro

MARTELLO: (30 novembre 2020 alle 10:06)

Devo dire che se da giornalista eri abituato a mistificare, distorcere, fraintendere tutte le osservazioni che non ti erano gradite, HANNO FATTO BENE A CACCIARTI, perché anche il quotidiano più scellerato non può permettere che i suoi interlocutori siano trattati come degli allocchi, pronti a prendere per buono tutto quello che tu racconti senza riscontri precisi.

Io ho fatto riferimento ad iniziative, a votazioni parlamentari delle Lega ampiamente documentati, non resoconti giornalistici. Potrei anche fornirti i link delle numerose dichiarazioni di Salvini rilasciate in diretta su FB o su youtube.
Solo per certificare come la LEGA, secondo le tue valutazioni, sia fuggita dalle sue responsabilità “A TESTA ALTA”.

Rispondi
martello carlo

Vorresti per cortesia dirmi dove io non abbia accettato i fatti tuoi sulle crisi provocate dalla lega?
Ho semplicemente dato la mia interpretazione sulla base di altrettanti fatti….. oppure vuoi dire che il salvataggio delle banche tedesche e francesi implicate nel crac greco e’ una fack?
Oppure ancora che a Napoli non è stato recapitato alcun invito a comparire e che SCALFARO non ci ha messo il BECCO, oppure affermi che con i 5* si governa a pieno regime….
Per me l’unico fatto fack è che la LEGA non abbia difeso sempre le pensioni dei veri lavoratori ( sostituendo in questo un PCI traditore ) e che perciò non si possa dire che da ogni crisi sia USCITA A TESTA ALTA.

Rispondi
marco.com

anche oggi a “Il rosso e il nero” c’era un leghista che l’unica cosa che sapeva dire era che è tutta colpa del governo e della sinistra

mai un ragionamento, mai un contraddittorio, mai elementi legati alla realtà
solo slogan : noi siamo perchè tutti possano lavorare in sicurezza
i leghisti si fanno battere persino dai 5s quanto a imbecillità

povero zaia, questa è la lega dove tu hai militato e militi
effettivamente sarebbe più onorevole e dignitoso dimetterti

Rispondi
Mario56

L’ho sentito anch’io. Un essere vergognoso che si professa appartenere ad una
pseudo organizzazione religiosa …
… ovviamente, croce, vangeli, rosari SONO SOLO UNA MISERABILE STRUMENTALIZZAZIONE.
Mai un ragionamento, solo slogan
PENSIERO UNICO SALVINIMELONI. Paraocchi come SOMARO .
Questa sarebbe …
… amare il proprio Paese?

Rispondi
Mario56

Se essere RAZZISTI è contrastare la LEGA …
allora io sono RAZZISTA!
La lega è il cancro dell’Italia da ben trent’anni.

Rispondi
martello carlo

ODIO, ODIO DISTILLATO meritevole di un’attenta analisi psicanalitica: traumi da disadattamento, indole medio mediterranea da delitto d’onore, federalismofobia da cassa del mezzogiorno, complesso di inferiorità?
Mah, certo che più che temere il covid, dovresti temere l’EPATITE FULMINANTE.
😀 😀

Rispondi
Mario56

Dovresti
@gaton
per quelli che l’inglese non lo sanno COME ME, fornire gentilmente una traduzione o fare una sintesi di QUELLO CHE VIENE PUBBLICATO DALLA CNN.
Si ringrazia anticipatamente.

Rispondi
Gatón

A Marzo per averlo ipotizzato mi sono preso del gonzo.
E tu credi allo studio cinese che indica l’Italia come responsabile della pandemia…
A proposito, tu hai studiato il russo ?

martello carlo

La CNN conclude che anche qualora le comunicazioni fossero state trasparenti al 100%, non avrebbero influito sulla caduta di TRUMP.
Poi segue una finestra in cui si avvisa che i contenuti successivi sono stati bloccati……
??????
In effetti la pappardella non riporta alcuna novità: era già un FATTO che la CINA aveva MENTITO e NASCOSTO.
Ciò che ancora non è chiarito quanto e perché.
La storia è tutta ancora da scrivere.

Rispondi
marco.com

sapete, non ho ricordi di qualcuno che ha dato del gonzo per affermazioni che la Cina non sia stata trasparente e tempestiva. Ricordo di accuse di guerre batteriologiche, di precise strategie commerciali. Poi ti può capitare di sentire discorsi da gonzo di gente che crede di sapere con certezza che ad esempio il covid è stato scatenato dagli americani per contrastare la crescente potenza economica della Cina. Gonzi analoghi sostenevano il contrario.
Come i gonzi che credono ciecamente alle affermazioni di trump sui brogli. Complottisti gonzi

Rispondi
Mario56

Io ricordo solo che gaton è stato DERISO per aver sostenuto di un ESPERIMENTO CINESE, INCIDENTE O DOLO?
Comunque sia dovremmo aspettare anni, e forse non la sapremo mai, da dove sia partita questa infezione. Al momento risulta solo che alcuni paesi, forse moltissimi, hanno nascosto, minimizzato. I cinesi se ne sono accorti in gennaio…
… e noi?
… e in USA?

Rispondi
marco.com

Sia chiaro che non è in discussione avanzare ipotesi. È da gonzi manifestare ipotesi come certezze. Di solito suffragate solo da preconcetti

Rispondi
Mario56

Difatti @ Marco.com
MI FANNO PROPRIO SPANCIARE DALLE RISATE QUELLA LORO ( ESTREMA DESTRA)
SICUREZZA NEL DARE TUTTE LE COLPE ALLA CINA,
guardandosi bene di NON CRITICARE MAI LA LOMBARDIA CHE NON AVENDO CONTENUTO IL VIRUS HA INFETTATO MEZZA EUROPA!

Forse tutto questo attacco alla Cina, paese, sottolineo dittatoriale, è per avere un risarcimento?
Abbiamo chiesto a Uk lindenizzo per i danni di MUCCA PAZZA?

Rispondi
Silvestro

Sul CORONAVIRUS: Si potrebbe sottolineare che secondo le circostanze la CNN è la bocca della verità, oppure apparitene a quella schiera dell’informazione globalista che contribuisce alla diffusione del pensiero unico.

Ma il punto non è questo. Se avessimo saputo della presenza del virus dalla Cina un paio di mesi prima, cosa sarebbe cambiato nell’occidente:
>> avremmo preso per oro colato tutte le informazioni dei comunisti anche se mangiano i topi vivi;
>> ci saremmo premuniti anticipatamente sulla diffusione del virus ma come;
>> la popolazione sarebbe stata più disciplinata nel rispetto della distanza e degli assembramenti;
>> Negli USA sarebbero Stati molto più attenti alla diffusione della pandemia;
>> TRUMP avrebbe raccomandato a tutti mascherine e cautela;
>> negli USA non ci sarebbero stati ad oggi 271mila decessi e nel mondo 64 mil di contagi;
>> in Europa avremmo evitato tutti la seconda ondata iniziata a settembre.

Non ci sono controprove ma c’è la constatazione che a distanza di 9 mesi dai primi decessi, in molti Paesi dell’occidente si nega ancora la presenza del virus; in larga parte c’è una vera e propria insofferenza se non ribellione per le restrizioni, le misure intraprese più che di prevenzione diventano sempre più misure di contenimento.

Rispondi
Gatón

Quindi la Cina può nascondere e mentire fin che vuole, in perfetto stile COMUNISTA, e troverà sempre e comunque chi ci crede per partito preso.

Rispondi
Mario56

Non dice assolutamente questo.
Rileggi bene.
IL TUO INTELLETTO È OFFUSCATO DALLA TIFOSERIA PRO PONTIDA!

Rispondi
Silvestro

Osservo solo che l’occidente per i suoi ERRORI, RITARDI e INEFFICIENZE si assolve incolpando la CINA, alla quale, però, per le medesime incapacità, non concede altrettanta clemenza.

Rispondi
Gatón

Questo si chiama rivoltare la frittata, vostra specialità.
Non c’è controprova di come si sarebbe comportato l’occidente a fronte di comunicazioni tempestive e complete.
La sola certezza è che la Cina ha mentito, quantitativamente e qualitativamente.
E continua a farlo.

Rispondi
marco.com

Certo
Come trump anche
Non che una cosa giustifichi l’altra beninteso
È che da quelli che dovrebbero avere la stessa cultura, senza scadere nel razzismo ti aspetti e pretendi una maggiore serietà
È così difficile da capire? Evidentemente sì

Simone

Indipendentemente da dove sia partito il virus e sui ritardi che ci sono stati nel comunicarlo (la spagnola per esempio era partita da un paesello degli USA e fu esportata con la chiamata alle armi di alcuni giovani del posto in occasione della prima guerra mondiale), una cosa sembra lampante: premesso che ha colpito più o meno tutto il mondo e che finora l’unico modo che conosciamo che porta a non svilupparlo è il distanziamento fisico, mascherina eccetera, ci sono posti nel mondo in cui ora è sotto controllo e altri dove lo è decisamente meno. Più o meno tutto L’occidente fa parte della seconda categoria. La verità è che ciò che abbiamo interiorizzato come concetto di libertà ci ha resi vittime di noi stessi. E finché non cominceremo ad ammettercelo, questo vizio ce lo porteremo avanti con tutte le sue conseguenze.

martello carlo

E va bene, tutte le colpe sono dell’eccessiva LIBERTA’: viva le dittature, specie se comuniste.

LA CINA, vista l’efficienza dimostrata e tanto da voi elogiata, AVEBBE DOVUTO CHIUDERE IMMEDIATAMENTE, ERMETICAMENTE LA PROVINCIA DI HUBEI e TUTTO IL RESTO CHE NON SAPPIAMO.
PUNTO.
Invece tutto sommato le può andare benissimo così…. per non dire altro.

Rispondi
Silvestro

GATON: (2 dicembre 2020 alle 13:16 )

Non c’è alcuna frittata da rigirare: la prova sta numeri e nei tempi. Se dopo nove mesi di contagi l’intero occidente è ancora in piena pandemia senza nemmeno immaginare quando ne usciremo, credo che dare colpe alla Cina perché un anno fa non ci ha informati tempestivamente sia veramente infantile.

Per contro si potrebbe aggiungere che i cinesi, facilitati da un regime dispotico, per educazione, perché sono più organizzati, o per tutto questo insieme, ci hanno dimostrato come in un tempo relativamente breve l’epidemia si può superare.

Noi dell’occidente che invece siamo più democratici e più attenti alle necessità del cittadino, per dirla alla Boris Johson vogliamo la libertà di contagiarci come ci piace, senza escludere amici e parenti.

Ma attenzione!! c’è sempre la normativa Svizzera che, per farti un esempio, funziona cosi: esauriti i mezzi disponibili se ci sono due persone da intubare uno di 30 anni ed uno della tua età, sarà favorito il trentenne mentre tu potrai morire soffocato.
Ed è una scelta che qualche medico, sottovoce, segnala anche da noi.

Rispondi
martello carlo

IO SE FOSSI IN VOI MI VERGOGNEREI, a cominciare da TE, MARIO.56, MARCO.COM e, seppur in misura minore, pure SIMONE.
Riassumo il concetto nel dire che il CORONAVIRUS voi ve lo meritate ampiamente, in quanto sostenitori di una dittatura impenetrabile, mentitrice, quindi di un’entità di cui non si sa ancora NIENTE e VOI non sapete niente, se non ciò che vuole far credere.
Siete i degni discendenti di quelli che “o Franza o Spagna, purché se magna” del GUICCIARDINI: servi nati, impiccati a un albero, ma qui; della libertà, non solo vostra, ma di quella degli altri non ve ne frega una beata minchia.
Delle persecuzioni religiose ( IUGURI, CRISTIANI, BUDDISTI ), politiche, etniche, dello sfruttamento del lavoro soprattutto minorile, delle frodi commerciali ( CE ) con cui ci hanno sommerso autentiche boiate tra l’altro pericolose, a voi non ve ne frega niente, tanto per non tradire il vostro nonno GIUSEPPE.
Del controllo delle nascite con l’eliminazione selettiva di genere, ancora meno….
Insomma NIENTE DI NUOVO: questa è la società che vorreste estendere a quello che, non so ancora per quanto è conosciuto come MONDO LIBERO.

Rispondi
Simone

A volte cadi malamente in questo giochetto del non voler capire. Io, ma penso anche gli altri in questo caso, non stiamo affatto dicendo che lodiamo il regime cinese. E lo sai benissimo, evita di specularci sopra, suvvia. Qui si sta dicendo che per risolvere onore lo meno contenere il virus, l’unico modo che ad ora si è rivelato sicuramente valido è quello di autolimitarsi. Come tra l’altro hai capito e detto in diverse occasioni pure tu. In Cina si sono limitati perché c’è un regime? Possibile. E in Giappone? Eccetera… Noi in Occidente, come individui singoli all’interno di una società, siamo in grado di saperci limitare a sufficienza per il bene della collettività e dei più deboli senza che ci venga imposto con delle regole pseudo dittatoriali quando serve come in questo caso, pur conoscendone ormai bene (non ci sono più scuse e dubbi a riguardo) le possibili conseguenze? La risposta è palese: no. Questo crea dei problemi evidenti di “tenuta” su più fronti? Sì. Palese palese. Abbiamo quindi un problema? Sì. E il fatto che si tenda a puntare il dito e lo sguardo altrove quando lo si fa presente significa che questo problema ha delle radici piuttosto profonde. Che hanno delle cause ben precise. E che riguardano noi e la nostra way of life.

Rispondi
martello carlo

…” non lodano il regime cinese “…. SIMONE, li conosco i miei polli….
“Qui si sta dicendo che per risolvere onore lo meno o per lo meno – ndr ) contenere il virus, l’unico modo che ad ora si è rivelato sicuramente valido è quello di autolimitarsi.” e allora, perché non l’hanno fatto loro, sigillando l’HUBEI e avvisando il mondo dell’estrema contagiosità del virus, magari quella efficientissima organizzazione che è l’OMS, tra l’altro al centro di un’inchiesta su AZZANO?
Noooo, hanno pensato bene di METTERE A TACERE, IMPRIGIONANDO E POI (FORSE) ELIMINANDO CHI LO VOLEVA FARE?
Poi, come al solito tu passi agli effetti collaterali, cioè lo stile di vita occidentale, consumista, privo di valori…. e nello specifico non posso darti tutti i torti ( a proposito quando troveremo l’occasione andrà ripreso il tema della violenza sulle donne ), però non è più possibile tollerare che un paese al di fuori della LEGALITA’ possa diventare la prima potenza mondiale e continui a fare il cavolo che vuole: ASIATICA E INFLENZE VARIE, PESTE SUINA, AVIARIA, SARS, COVID19, DISTRUZIONE DI INTERE SPECIE ANIMALI, lasciando perdere tutto il resto che riguarda i diritti umani, il commercio e l’inquinamento.
Ammetterai che i COMPAGNI del BLOG possono diventare altrettanto PERICOLOSI.

A PROPOSITO, CONTE HA IL BUSTO?

Rispondi
Mario56

Nessuno qui ha lodato l’atteggiamento cinese sul virus. Nemmeno si può lodare l’Occidente che non sa fronteggiare però come la Corea, il Giappone e la stessa Cina la pandemia.
Ora se tu e gaton…
VOLETE DIMOSTRARE CHE LA CINA COMUNISTA È UGUALE AI COMUNISTI DEL PD DC PSI FI , GOVERNO ITALIANO EUROPA,
fate della
BANALE DEMAGOGIASOCIALPOPOLARE da FASCIOLEGHISTI,!
Cosa facciamo contro la Cina?
Un risarcimento?
Una GUERRA? Con GATON FANTE?

Marco.com

La vicenda dell’europarlamentare intimo di Orban trovato in un’orgia con altri 24 maschioni e’ da morir dal ridere
Passa in secondo piano che se ne stesse fottendo del covid che l’orgia era anche innaffiata di droga
È esilarante pensare questi strenui difensori della famiglia ‘tradizionale’ con la madonna nel cuore e il bigolo al vento
Da morir dal ridere….

Rispondi
Mario56

Nel suo Paese era famoso per le crociare anti gay. Ultraconservatore cattolico, per la FAMIGLIA TRADIZIONALE, ANTIABORTISTA, ANTIDIVORZISTA .
Come dice @ Marco.com… tutta croce e Rosario.
Ma è tra quei che ci mettono i bastoni tra le ruote a Bruxelles sui RICOVERY FUND perché non VOGLIONO LA CLAUSOLA DI RISPETTARE IL DIRITTO DEMOCRATICO NEL LORO PAESE:
Toh! Gli amici di FELPINO!

Rispondi
Silvestro

MA DI COSA VI LAMENTATE!!!
Noi già nel 2009-2010 avevamo un Presidente del Consiglio che di giorno appoggiava le norme contro la prostituzione di Mara Garfagna e di sera quel magnaccia Emilio Fede gli organizzava il bunga-bunga ad Arcore.

E c’erano anche quelli che non ci credevano (Zwirner) o lo giustificavano (era vita privata).

Rispondi
Gatón

Mi pare di capire che i vizi possano essere considerati come facenti parte della sfera della privacy solo se il soggetto è manifestamente di sinistra.
Prova ne sia che il personaggio recentemente scomparso era amico di Fidel.

Rispondi
Mario56

Ma GATON, proprio perché certi gusti sono della SFERA PRIVATA, dovrebbero astenersi da usarli COME CAVALLI DI BATTAGLIA IN POLITICA .
Predicare una cosa e fare l’opposto non mi pare serio.
Tu alludi a Maradona? Il populista?
Nulla ha a che vedere con la sinistra democratica. Credo più un LEGHISTA o GRILLINO SI!

marco.com

infatti non mi scandalizzo, mi fa ridere a crepapelle pensarli in orgia e poi in piazza a tuonare,
Non vuoi capire
un pò “come al solito”

martello carlo

HAI RAGIONE, PIENAMENTE RAGIONE: un fatto del genere è tagliato per esponenti della SINISTRA: droga, omosessualità, socialità del sesso non sono forse patrimonio del PRAID emancipato rispetto agli schemi fissi della società bigotta della destra?
Posso dirlo o posso incorrere nel reato di OMOFOBIA?

A ME FA SCHIFO.
Degli altri 24 non m’interessa, certo che all’EUROPARLAMENTO, ce n’è di MAIALI: invece di risolvere il problema del MES, quelli se lo MET TONO a tutto spiano.

🙁 🙁 🙁

Rispondi
Gatón

Mario, la guerra l’ha già scatenata la Cina.
Senza dichiararla.
E adesso scatenatevi pure voi comunistelli d’accatto.

Rispondi
Marco.com

La Cina non ha dichiarato alcuna guerra.
È stata una tragica fatalità.

Hai modo di provare il contrario?

Nessuno della cerchia dei tuoi conoscenti ha acquistato di recente uno smartphone Xiaomi? Chi compra Xiaomi è un collaborazionista?

Come ho detto tempo fa: il tempo non è fermo a Peppone e Don Camillo. A cristiani credenti (in cosa?) e atei comunisti.
Come ho detto tempo fa: il novecento è finito con la rivoluzione sessuale. Quella ha vinto, non l’ateismo di stato

Rispondi
martello carlo

DAZI, DAZI come voleva fare TRUMP.
Hai mai sentito parlare di SANZIONI? Non sarebbe l’unico paese.
Sarebbe ora, ormai non è più uno staterello del terzo mondo in via di sviluppo, va e ritorna sulla luna, quindi sarebbe ora che si mettesse a fare le cose secondo le regole.
Purtroppo il REGIME cinese ben rappresenta quello della GLOBALIZZAZIONE: la ricchezza sempre nelle mani di pochi MANDARINI e le briciole alla PLEBE IGNORANTE e PLAGIATA dopo aver depredato le classi medie anche a livello intellettivo
BILL GATES, non è un finanziatore del laboratorio di WUHAN, oltre che ” benefattore ” di PFIZER quindi non potrebbe essere l’anello di congiunzione tra due mondi in apparenza così diversi, ma in realtà con esiti tanto simili?
RAGAZZI, QUI E’ ORA CHE VI EMANCIPIATE VERAMENTE: SIAMO ALL’INIZIO DELL’ ERA DIGITALE DOVE TUTTO E’ POSSIBILE, COME NEI FILM, altro che complottismo.
Fortunatamente l’arroganza sempre maggiore dei big della tecnologia, comincia ad essere messa in discussione: stanno esplodendo negli USA i fan di PARLER il nuovo network ” imparziale ” che rivuole dare la LIBERTA’ di parola ( come impone il I° emendamento ) soppressa dalle netiquette del politicamente corretto e alle idee scassate e imbavagliate dalla massoneria globale, specie dopo le ultime elezioni della CNN e del NYT.

Rispondi
Mario56

Mi sembra @MARTELLO
che la Cina non sia l’unico stato CANAGLIA, che sfrutta i lavoratori, che produce beni TAROCCATI, TOSSICI PER I BAMBINI.
Guardiamo gli USA, ma anche molti paesi europei. Non hanno sfruttato, addirittura rovesciato governi, in Sud America, Africa, Asia.
Non mi pare che siano santi gli Inglesi, gli Olandesi ed i Francesi .
Diciamo che ERANO ABITUATI A COMANDARE IL MONDO, FINCHÉ È ARRIVATA LA CONCORRENZA..
Dazi? Inutili perché la Cina vi ha già fatto i contro dazi.
Sanzioni? Non credo che l’Occidente sia disposto A NON ESPORTARE IN CINA .
Abbiamo visto la Lega e le aziende del italiane come ancora non riescano a digerire le sanzioni verso la RUSSIA
SIAMO NEL SACCO CARO MARTELLO!

Simone

Sui dazi voluti da Trump: Nel luglio 2018 sono entrati in vigore dazi del 25% su 1.300 prodotti cinesi, per un controvalore di 50 miliardi di dollari. Pechino ha risposto con contro-dazi equivalenti. A quel punto è saltato il banco e infatti a gennaio 2020 USA e Cina hanno firmato una mini-tregua che prevede un riequilibrio della bilancia commerciale. Il governo comunista si è impegnato a ulteriori acquisti per 197 miliardi di dollari di prodotti e servizi americani. In cambio gli Usa hanno allentato la stretta sulle importazioni cinesi. Il deficit commerciale con la Cina è sceso dai 419,2 miliardi di dollari del 2018 ai 345 miliardi del 2019, ma molte aziende che negli ultimi 20 anni hanno delocalizzato in Cina hanno preferito aggirare i dazi dislocando in altri Paesi come Vietnam e Messico. Partorito così il classico topo. Come era prevedibile. Perché quando conviene, conviene, quando non conviene più subentra il ”volemosebbene”.. Qui la cosa viene spiegata piuttosto bene: https://www.linkiesta.it/2020/01/trump-guerra-dazi-usa-cina/
Ma quello che trovo più importante è l’argomento sopra citato riguardante possibili guerre future USA-Cina. Vero, al contrario degli ”umanissimi” americani (tanto umani che chissà perché hanno più di mezzo mondo che li odia e un’altra parte prona a servitori), i cinesi di guerre in giro in effetti non ne hanno fatte. In compenso sono entrati del mercato globale da protagonisti a livello economico, a partire dall’Africa. La globalizzazione ha le stesse regole per tutti, loro hanno imparato e le stanno mettendo in campo da anni in virtù della loro potenza e crescita. Tra l’altro, essendo un Paese di matrice comunista, i sussidi statali sono ovvi e insiti nelle loro regole interne, e in quel caso ingenti.
La Cina non ha nessun interesse di far scatenare guerre, i primis perché per continiuare a crescere hanno bisogno di mercati esterni importanti con cui poter fare affari (ecco perché alla lunga credo che ‘sta faccenda del virus rischi seriamente di penalizzare pure loro) ma occhio a non stimolarli troppo andando a disturbare i ”loro” territori limitrofi. Qualche mese fa, tale Hu Xijn, direttore del Global Times, ha dichiarato: “Il popolo cinese non vuole la guerra, ma abbiamo delle dispute territoriali con diversi paesi vicini incoraggiati agli Usa ad affrontare la Cina. Alcuni di questi paesi credono che il supporto Usa offra loro la possibilità strategica di trattare oltraggiosamente la Cina. Credono che la Cina, sotto la pressione degli Usa, abbia paura, non abbia voglia o sia incapace di ingaggiare un conflitto militare con loro (… ). Si consideri anche che c’è la questione di Taiwan, dove il rischio che la Cina sia costretta ad una guerra è salito bruscamente in tempi recenti.” Come volevasi dimostrare, ma non ci voleva ‘sta grande lungimiranza, gli Stati Uniti controllano e influiscono parecchio sulla politica e sulle decisioni di molti Paesi del mondo, e se vogliamo concentrarci su quelli vicini alla Cina è evidente che i loro interessi sono quelli di ”disturbarla”. Vietnam (ma guarda un po’…), Filippine, Brunei e Indonesia sono tutti Paesi in cui gli Stati Uniti hanno un ”ascendente” evidente. E scommetto una cifretta che tra qualche anno ce l’avranno pure in Afghanistan. Anzi, se non fosse per la resistenza talebana probabilmente ce l’avrebbero già pienamente, dato che a capo di quel Paese da parecchi anni vengono messi dei fantocci messi lì da loro. (Le guerre le possono anche perdere, come in Vietnam e appunto in Afghanistan, ma il loro seme se ci entrano lo buttano eccome… d’altronde è uno dei modi con cui hanno controllato e influenzato il mondo per far sviluppare i loro interessi: la loro globalizzazione).

Rispondi
martello carlo

Susa sai SIMONE, se i 50 MLD di dazi imposti alla CINA se li è portati a casa tutti ( deficit commerciale sceso da 419,2 miliardi di dollari del 2018 ai 345 miliardi del 2019 ), il risultato non mi sembra poi tanto male…..
Quanto alle imprese che sono passate in VIETNAM o Messico, sono pur sempre uscite dall CINA.
Peraltro mi risulta invece che molte industrie sono rientrate per gli incentivi posti in essere da TRUMP, portando la disoccupazione a livelli bassissimi.
Comunque è inutile insistere: tutti i sondaggi davano il TYCOON rieletto sulla base di risultati economici positivi, fino all’arrivo della pandemia. Lo sconsiderato omicidio da parte di agente da sedia elettrica di GEORGE FLOYD ha fatto ciò che non era riuscito alla PELOSI con tutte le fack inchieste sul RUSSIAGATE ( e poi diciamo che è TRUMP che ha diviso gli americani ).
Vogliamo metterla sul ” TRUMP è stato perseguitato dalla sfortuna ” per non dire di peggio?
Quanto al solito ritornello degli americani i più odiati al mondo, facendo apparire per contrasto i cinesi degli angioletti, i pacifici occupatori del TIBET, e della guerra con l’INDIA, oltre a quelle in COREA e VIETNAM, deriva da una visione distorta dall’ideologia populista marxista peraltro FALLIMENTARE su tutta la linea, compresa quella futura cinese.
Io penso che se tutto sommato abbiamo avuto 75 anni di pace, ciò sia dovuto alla moderazione degli USA nella gestione del secondo dopoguerra, al contrario di quella uscita dal trattato di VERSAILLES.
Non sarebbe male ricordarsi chi ha voluto il processo di NORIMBERGA da cui sono usciti principi etico morali fondamentali e di responsabilità soggettiva anche in tempo di guerra, che hanno avuto applicazione in tutto il mondo anche all’interno degli stessi Stati Uniti.

Simone

I risultati ottenuti dagli USA con la Cina li ha descritti perfettamente Silvestro. La Cina oggi è più forte o più debole di prima nel mercato globale, anche considerando gli accordi che è andata a fare coi Paesi circostanti? La risposta mi sembra chiara. Non c’era bisogno di risvegliarla perché già stava correndo. Ora ha fatto lo step successivo.
Vietnam, Messico, eccetera… questi sono gli effetti della globalizzazione. Che esiste quindi ancora e viene sfruttata. Anche da questo punto di vista quindi non è cambiato nulla.
Sulla pace degli ultimi 75 anni… pace da noi, ma altrove non mi risulta affatto, infatti è in quell’altrove che l’odio verso di loro monta… il vizio oscuro dell’Occidente non a caso sta nel pensare di essere al centro del mondo, e questo non ci fa capire che altrove succedono delle cose anche se non soprattutto a causa nostra, diretta e/o indiretta che sia… non a caso la migrazione che tu giustamente critichi ha lì le sue radici… gli USA hanno avuto in mano il mondo fino all’altro ieri. Sudamerica e Oriente/medio oriente in modo più che oscuro. Ho l’impressione che si critichi la globalizzazione senza sapere e capire perfettamente cosa sia e cosa sia stata nella realtà.

Mario56

Vedi @gaton…
dici una STUPIDAGGINE ENORME…
POI COME VUOI PRETENDERE CHE NON POLEMIZZINO CON TE!
Di che cosa parli?
Il COVID si è infiltrato nell’uomo da animali selvatici … in Cina? Forse
In aree asiatiche? Molto probabile
Devi ringraziare il Padreterno che loro in un paio di mesi lo hanno trovato, pur con ritardi e reticenze per non danneggiare l’economia.
Se fosse accaduto in Italia ce ne saremmo accorti forse tra un anno e mezzo. Negli USA di Trump sarebbe ancora negato tutto. Ringrazia il Padreterno che in Cina sono anche molto più preparati sui virus perché hanno avuto varie malattie.
Quindi NESSNA GUERRA SE NON CONFLITTI DELLE VOSTRE MENTI OBNUBILATE dal FASCIOLEGHISMO.

Rispondi
Mario56

Ma con 1000 morti die
STIAMO ANCORA AD ASCOLTARE LE REGIONI che vogliono
SALVARE IL NATALE È LE PISTE DA SCI??

Rispondi
Maxim

Hai perfettamente ragione…..ascoltiamo il governo che lascia aperti i ristoranti al pranzo di natale e gli spostamenti comunali nelle metropoli, che già a Verona è un assurdo….. figuriamoci a Bologna, Milano, Roma, Firenze, Napoli, Bari, Palermo…..

Il riassunto di questi mesi è tutto qui….regione che se gli dai un dito, si prendono la mano, sindaci che concedono pure le braccia, cittadini che pur monchi fan di tutto per arrivare allo spritz o ingolfare le vie dello shopping nel black Saturday (Friday? Non ho visto nulla Friday Friday….e Saturday non ho visto un sindaco delle zone gialle prevenire, ma so curare….a volte in tempo, spesso no) …..tutto ciò perché anche a monte le idee non sono molto chiare…..e se non sono chiare a monte, figuriamoci cosa possiamo aspettarci dai valligiani (noi….ma io da quel noi ho tanti motivi diretti per non farne parte….ma resto a rischio della mercé della massa).

In questo marasma l’unico che mi sento di salvare è Speranza…. Boccia mi è venuto spesso meno, anche se pare impegnarsi….. I spunti governativi (e via via regionali e comunali) sono agli occhi di tutti….

Salvini? Meloni? Fontana? Trump? Orban? Strano leggere da persone intellettualmente oneste e ben più (e di gran lunga) preparate, cognitive e conoscitive del sottoscritto o sovrascritto tiritere ormai mensili, annuali su tali nomi che possono essere disturbatori seriali di bassa lega o personaggi abbietti da ippodromi del momento…..ma esiste un governo che decide….e decide a suon di fiducia, decreti, dpcm….che fa casini in calabria, che assiste a vari teatrini campani (a proposito, de magistris….io sto ancora aspettando le clamorose decisioni anti governo e anti de Luca prospettate 3 settimane fa su radio24 in diretta….non alla zanzara….a effetto notte….) di cui evidentemente qui non ci si fila….

Il governo sta facendo bene? Ok, allora mi auguro che faccia in tempo per migliorare i rumors circa le misure del lockdown natalizio, che non siano quelle del “fino alle 15 il covid non c’è al banco del bar, ma dopo le 15 si materializza lì e ad altezza uomo di ogni avventore dello stesso, quindi pregato di sedersi, mentre lo stesso che dopo le 15 fa le code al black Saturday di via Mazzini in clima di evidente assembramenti può perché, anche vi fosse il distanziamento, li alle 15 e passa il virus viaggia più alto…. ”

Avete ragione….. Meglio parlare delle orge gay ungheresi, in effetti abbiamo bisogno di ridere e sorridere sotto i baffi….

Rispondi
Mario56

Come non darti ragione.
Diciamolo chiaramente che all’interno della maggioranza (poi maggioranza nemmeno tanto) vi siano alcuni gruppi che vogliono SALVARE PIÙ I COMMERCIANTI CHE LA SALUTE mi pare molto chiaro. Non si spiegherebbero altrimenti le travagliate decisioni frutto evidente di compromessi.
In questi momenti è DIFFICILE LASCIAR FARE ALLA COSCIENZA DEL CITTADINO COMUNE.
Se gli apri il bar fino alle 18, farà la BEVUTA alle 17.50
se gli fai lo sconto per le scarpe TI RIEMPIRÀ LA STRADA..
Sono convinto che TROPPE NORME rendono le IDEE CONFUSE e portano alla INOSSERVANZA.
Speriamo che con 1000 morti die LA GENTE ABBIA MENO VOGLIA DI FARE FESTA.

Rispondi
martello carlo

SIAMO UN PAESE FRAGILE.
Fino a ieri ci siamo vantati di avere l’età media tra le più elevate del mondo: merito di una sanità anch’essa ai vertici mondiali.
Finora ci era andata bene, ma è chiaro che non poteva continuare così; alle prime schermaglie della guerra, la guerra virale, dobbiamo ripetere con UNGARETTI che “Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie”
E’ possibile spiegare in questo modo il mostruoso numero di morti mietute dalla pandemia: le statistiche lo sembrano confermare, dato che l’85,5% dei deceduti hanno un’età superiore ai 70 anni e il 94,9 ne ha più di 60?
Certamente sì, anche se ci sono nazioni, non certamente la SPAGNA, che hanno avuto esiti diversi, come GIAPPONE e GERMANIA, paesi che non hanno subito la crisi economica dell’TALIA e la conseguente AUSTERITA’
Ciò che dispiace maggiormente è che se ne vanno le persone che più hanno contribuito alla rinascita post bellica del paese, lavorando duro, in tutte le condizioni ambientali sia al lavoro che fuori, soprattutto nel nord e specificatamente nella pianura padana, una delle zone più industrializzate al mondo e dove quindi. l’incidenza delle malattie polmonari e tutto ciò che ne deriva sono a livelli molto superiori alla media.
Sulla fragilità del Paese ci sarebbe molto altro da dire, soprattutto per quanto riguarda l’educazione che abbiamo dato ai giovani e sulla profonda divisione socio culturale ed economica, ma il discorso porterebbe troppo lontano, anche se molte cose sono emerse anche dai dibattiti che si sono svolti su questo stesso blog.

Rispondi
Mario56

Possiamo vantarci di avere un SISTEMA SANITARIO UNIVERSALISTICO … ma non molto efficiente.
Lo si sapeva dai spaventosi ritardi nell’erogazione anche di semplici esami, visite specialistiche e altro.
Del resto una politica MIOPE E SUICIDA DELLA RIDUZIONE DELLA SPESA SANITARIA, PORTATA AVANTI DA …
>> DI TUTTE LE COALIZIONI CHE HANNO GOVERNATO NEGLI ULTIMI VENT’ANNI
non poteva non portare a questi dati .
Servizi di prevenzione PRATICAMENTE INESISTENTI
MEDICI DI BASE CON 1500 assistenti e più, anziani, con spese di gestione pagate di tasca propria,
poliambulatori scarsi, servizi di radiologia SOLO NEGLI OSPEDALI… ( un tempo la MEDICINA SCOLASTICA, arrivava col furgone a fare la schermografia del torace NEL CORTILE DELLA SCUOLA.
Impensabile ora.
Laboratori scarsi, poco personale, retribuzione degli operatori sanitari a livelli da terzo mondo.
Insomma un quadro inquietante.

Tuttavia va per l’amore della verità ricordato che QUALCHE REGIONE HA SUPERATO TUTTI PER L’INEFFICIENZA DEL PROPRIO SERVIZIO SANITARIO..
alzando la mortalità in Italia rispetto alla media UE:
E FACILE INTUIRE CHE STIAMO PARLANDO DI…
>>> REGIONE LOMBARDIA … IL 40% di tutti i decessi italiani
con 1/6 della popolazione italiana.
Se questa regione fosse stata nella media italiana, AVREMMO I DATI IN LINEA CON LA UE, ADDIRITTURA PIÙ BASSI.
Questa regione è stata
>> SEMPRE GOVERNATA DALLE DESTRE, PRINCIPALMENTE DA QUEL PARTITO CHE…
… DICE CHE IL GOVERNO RUBA IL NATALE AI BAMBINI.

Rispondi
Silvestro

USA-OCCIDENTE vs CINA-ORIENTE divisi dal COVID ma non solo.

GLI orientamenti trumpiani proiettati su una politica nazionalista e individualista, imperniata sul principio di “America first”, rievoca i retaggi di una destra estremamente conservatrice, investita da spinte imperialiste.
Nel corso dei suo mandato The Donald ha abbandonato una serie di intese internazionali che a suo dire non rientravano negli interessi del Paese. Cosi:
>> si è ritirato dall’Accordo nucleare USA, Iran, Cina, Francia, Germania e Russia.
>> Si è ritirato dal TPP (Trans-Pacific Partnership) che coinvolgeva 14 Paesi di tutti i continenti.
>> Si è ritirato dall’OMS.
>> Si è ritirato dall’UNESCO.
>> Si è ritirato dall’accordo “cieli aperti” che coinvolgeva 34 Paesi per il reciproco controllo dei cieli.
>> si è ritirato dagli accordi di Parigi sul clima.
>> Ha imposto Dazi alla Cina e molti altri Paesi nei settori ritenuti dannosi alla economia americana.

Difficile immaginare quali vantaggi TRUMP pensasse di ottenere; ma ritirandosi da questi accordi ha rinunciato a monitorare / condizionare orientamenti e scelte internazionali che avrebbero potuto danneggiarlo. Si sono di conseguenza liberati spazi commerciali ed intese politiche alternative che ha certamente sottovalutato.
Presi tutti dal Covid e dalle vicende su elezioni USA è passata sottotraccia la notizia che il 15/11/20 è stato firmato l’accordo commerciale RECP (Regional Comprehensive Economic Partnership): Un trattativa protrattasi per anni voluta con ostinazione dalla Cina ma fortemente accelerata dalle rinunce USA. E’ un accordo colossale: Comprende 15 paesi tra Asia e Oceania, coinvolge un terzo della popolazione mondiale, e 26 trilioni di miliardi di PIL globale; aggiungerà 200 MLD si dollari/anno entro il 2030. E’ l’accordo più grande sia di quello USA-Messico-Canada che di quella europeo.
Per la prima volta, inoltre, mette insieme tre colossi economici quali Cina, Giappone e Corea del Sud, fino ad ora in forte concorrenza tra loro che per capacità di produzione e competizione non sono certo trascurabili.
Sarà un’area a forte condizionamento cinese? probabilmente si, come del resto gli USA col sud America e la Germania nell’UE.

E’ un grande sberlone al sovranismo USA, il più grande fallimento della politica di TRUMP e dei suoi estimatori. Una pesante eredità destinata a modificare profondamente regole commerciali e peso economico globale.
RINGRAZIAMO LA LUNGIMIRANZA E LA GRANDE STRATEGIA DI DONALD TRUMP.

Rispondi
martello carlo

Mi sembra che siano stati provvedimenti che dovevano essere presi molto prima; CARROZZONI dove gli USA versavano un sacco di $ inutilmente, basta vedere le recenti accuse all’OMS sul tema COVID.
E’ ancora tutto grasso che cola che TRUMP non abbia abbandonato la NATO al suo destino, la cui attività viene mantenuta in piedi dalle FF AA degli Stati UNITI e dove per farsi i fattacci economici propri gli stati europei non si impegnano che con le briciole dei propri bilanci.
TRUMP con la CINA ha fatto il battistrada, a muso duro, ma la stessa GERMNIA ha in progetto di modificare i suoi rapporti con PECHINO. nessun paese può sopportare rapporti commerciali con la CINA alle condizioni imposte, specie dopo la svolta di XI sulla strada di MAO con sempre maggiore statalizzazione delle imprese private, impossibilità per le imprese estere di non mettere in comune tecnologie, spionaggio industriale, impegni non mentenuti nell’ambito di quelli assunti come membro delle varie organizzazioni regolatrici del commercio mondiale, ivi comprese quelle sul clima, concorrenza sleale con pesanti interventi statali che falsano le regole del gioco.
insomma,la Cina è quindi “responsabile” di aver scommesso sull’integrazione della propria economia nel mondo e di aver operato in un modo strategico caratterizzato da un settore pubblico che esercita un forte ruolo nell’economia. Gli Stati Uniti e gli altri paesi occidentali sono sono stati responsabili di non aver limitato e impedito, fino a TRUMP, in maniera adeguata l’integrazione del gigante asiatico come avevano fatto co l’URSS
Ciò vale anche per il GIAPPONE e la COREA che avranno poco tempo per pentirsene…..come noi del resto, specie se a percorrere la via della seta i condottieri saranno i prodi GRILLINI.
La storia ha poca fantasia; non è improbabile che la CINA sia incamminata sulla strada dell’URSS e di tutti i paesi comunisti che sottovalutano il valore della LIBERTA’ e dell’INDIVIDUO

Rispondi
Silvestro

Se guardo ai toni trionfalistici che hai sciorinato quattro anni fa con l’avvento di TRUMP, se guardo alle tue certezze prima delle elezioni (e lascia perdere i presunti brogli) direi che hai toppato di brutto. Non solo, ma le scelte autoritarie USA assieme alle rinunce internazionali hanno addirittura favorito l’effetto contrario degli obiettivi, ovvero una grande vittoria del multilateralismo e del globalismo confermato nell’accordo RECP dove il primo impegno comune dichiarato è quello di abolire qualsiasi dazio interregionale (per 2,2 mld di cittadini) cioè l’esatto contrario degli orientamenti di TRUMP.

Per il momento si è tirata fuori L’india, un po’ per il timore di essere inondata da prodotti a basso prezzo che sono la principale nicchia produttiva interna ed anche per le tensioni Cina-India sui confini del Tibet.

Dubito molto che Corea del Sud e Giappone non abbiano pesato attentamente i pericoli correlati a queste scelte. Va invece sottolineato che per ora rimangono in secondo piano problemi quali la salvaguardia delle piccole realtà produttive, del clima, del consumo di risorse naturali, dello sfruttamento dei lavoratori. Problemi tutt’ora presenti e non solo in oriente, che si risolvono più facilmente attraverso intese internazionali.

Rispondi
martello carlo

Per evidenziare quanto le tue considerazioni siano quasi sempre sbagliate, allego pari pari il mio post del 21/10, che distrugge l’unica fonte del tuo godimento espresso nella prima parte del tuo intervento:

22 ottobre 2020 alle 12:11
“Guardate, in questo momento non desidero nulla di più che TRUMP venga riconfermato: lo schianto di certe mentine sarebbe garantito. Un divertimento impagabile: veder piangere alla FORNERO i poveri cattocomunisti fanatici.
Forse credete che in caso contrario farei la stessa cosa e avreste lo stesso godimento, MA NON E’ COSI’, altrimenti non mi sarei esposto in questo modo.
Perché? Perché non sono fanatico come loro che mangiano politica a senso unico a pranzo e a cena.
SAPETE COSA PENSERO’? CHE OGNUNO HA QUELLO CHE SI MERITA, CIOE’ UN MONDO PEGGIORE E ANCHE QUESTO SARA’ UN GODIMENTO ESTREMO.

E veniamo alla seconda parte, quella del meraviglioso futuro dell’ESTREMO ORIENTE.
La REPUBBLICA CINESE, fin dalla sua fondazione (Sun Yat Sen) ha mal digerito l’ indipendenza della MONGOLIA del TIBET ( già occupato ), ma ha avuto mire imperialistiche su PENISOLA COREANA, il VIETNAM, SACHALIN, KASHMIR, NEPAL, SIKKIM, BUTHANWAKKN (AFGHANISTAN ), RUSSIA tra USSURI e AMUR, NORD BIRMANIA e LAOS, e le regioni orientali di TAGIKISTAN, UZBEKISTAN, TURKMENISTAN, KAZAKISTAN, KIRGHIZISTAN, dell’Uzbekistan, del Turkmenistan, del Kazakistan e del Kirghizistan.

Come programmino non sarebbe male per arrotondare il successo del RECP
Chissà perché mi vien da pensare ad UNGHERIA, CECOSLOVACCHIA, POLONIA, LITUANIA, ESTONIA, LETTONIA e accoliti vari in EUROPA e in tutto il mondo ( ROMANIA, BULGARIA, ANGOLA, CUBA, paesi centro e sud americani: un bell’impero, non c’è che dire….. peccato che per te, per voi sia finito maluccio…… e sai perché? Perché il comunismo è contro l’UOMO e tende a renderlo simile alla macchina.
La dimostrazione ce l’abbiamo anche su questo blog.
Tu dirai che in ASIA sono già delle macchine e quindi l’esito può cambiare, ma io mi rifugio nella cinematografia, confidando in un esito diverso di BLADE RUNNER.

Scherzi a parte, torno alla parte finale del mio intervento del 22 per spiegare questa interessantissima fase della storia: “SAPETE COSA PENSERO’? CHE OGNUNO HA QUELLO CHE SI MERITA, CIOE’ UN MONDO PEGGIORE E ANCHE QUESTO SARA’ UN GODIMENTO ESTREMO”…… e mi ricollego alla presa d’atto del finale AMARO del tuo post: ZERO ” salvaguardia delle piccole realtà produttive, del clima, del consumo di risorse naturali, dello sfruttamento dei lavoratori. “…. ecc. ecc. ( ndr )
CHE DESOLAZIONE.
QUANT’E’ BELLA LA CIVILTA’ OCCIDENTALE.

Rispondi
Silvestro

TRUMP dopo nuovi conteggi, ha perso anche Gorgia e Arizona. Anche i Governatori Repubblicani lo hanno mollato; perfino il suo fedelissimo ministro della giustizia WILLIAM BARR in un’intervista all’Associated Press prende le distanze: “Non abbiamo visto frodi tali da influenzare il risultato dell’elezione”.
Fomentando divisioni e contrapposizioni post elettorali di piazza, l’ormai ex Presidente sta dimostrando oggi più che mai quanto sia astiosa e poco adeguata la sua figura per il ruolo che ha ricoperto.

Il trumpismo vive orma in un mondo parallelo, dove ogni evento contrario viene vissuto e denunciato come un inganno, un tradimento una congiura, mentre numerose situazioni diplomatiche internazionali a cui questa politica ha volontariamente rinunciato, sono state rapidamente rimpiazzate.

“OGNUNO HA QUELLO CHE SI MERITA” VERO, MA TRUMP, INNANZITUTTO, LO HA CAPITO?

PS: Non so quanto ti sia favorevole un confronto storico dell’espansionismo economico e/o bellico tra USA e CINA, ma se ci tieni lo possiamo anche affrontare.

Gatón

Mi chiedo se sia così difficile definire un numero di abitanti al di sotto del quale i cittadini siano autorizzati a spostarsi nei comuni limitrofi…
Mi sembra una questione di BUON SENSO.

Rispondi
Mario56

Stai rispondendo a qualcuno?
Di cosa stai parlando?

BUONSENSO IL GOVERNO DEVE AVERNE SE…
>>>> SECONDO DEMOPOLIS IL 70%. DEGLI ITALIANI APPROVANO LE NORME DI RESTRIZIONE DELLE FESTE NATALIZIE…
>> Purtroppo si TOGLIERÀ IL NATALE AI BAMBINI …

Rispondi
Mario56

La cosa più importante @gaton
è capire che meno gente si incontra meglio è
FERRARA MONTE BALDO o ROMA CAPITALE.
La Cina lo ha capito!!
Noi no!

Rispondi
marco.com

Mi sembra di buon senso ed avendo il tono di una proposta è uno spunto positivo. Per i comuni piccoli, diciamo i 15.000 ? Poi iniziano le complicazioni: da un comune piccolo posso andare in un comune grande ? E viceversa? Forse diventa complicato e tutto sommato anche inefficace. L’idea è buona ma va perfezionata?

Rispondi
Gatón

Il vero problema è trovare il buon senso in chi ci governa.
Tutti a casa il 25 e il 26, ma nessuno sembra essersi accorto che il 27 è DOMENICA !

Rispondi
Mario56

Allora
@gaton
Facciamo dpcm con migliaia di indicazioni, sopra, sotto 15000 , il 27, il 31, la befana, dove fare pipì, se mangi risotto alla isolana o con il radicchio rosso…
… troppe regole NON VANNO BENE!

Rispondi
Maxim

splendida l’idea di ristoranti aperti a natale….come quella di commisurare selva di progno a roma….

non è che le troppe regole non vanno bene….sono le poche regole idiote a far danni….e, ancor piu, le poche regole idiote che non hanno a loro volta un minimo di regolamentazione

visto che piu che essere del settore (non sono un ristoratore), ma il mio lavoro è averne a che fare (col f&b in generale), se proprio vogliamo tenere aperti i ristoranti in una data evidentemente ritenuta qualunque come il 25 (e il 26…) si obblighi, oltre al numero limitato di avventori che vi possano entrare (cosa già in vigore, per cui problema superato…..se hai 100 posti, ne puoi ospitare 30-40 a seconda di com’è strutturato il locale), si metta l’obbligo di prenotazione da allegare all’autocertificazione (e non dite che è un casino….ci siamo gia dimenticati marzo? aprile? maggio?) il che esclude avventori in massa dell’ultima ora che facciano inutile attività motoria di massa tra un ristorante e l’altro….e chi non va al ristorante? sta a casa!!!! niente attività motoria, tantomeno a vedere le vetrine chiuse a digerire il pranzo casalingo….il cui limite è che dovrebbe riguardare i parenti al massimo di primo grado e residenti nel comune….se mia moglie ha i genitori a monfalcone, pazienza….il prossimo anno, covid permettendo, andremo da loro con buona pace dei miei….

con ciò non mi auguro un’epidemia causata dai flussi al ristorante (che poi vanno a smaltire in centro e a far ape-cena alle 1750 in un bar….e poi via ad assembrarsi in casa per quelli che hanno ancora un languorino nello stomaco…), ma se alcuni studi americani (li riporto….ma io degli studi inizio a fidarmi come dei sondaggi elettorali…) dicono che è 4 volte piu probabile contrarre il covid in un ristorante piuttosto che in una palestra (motivi: piu gente, ricambio di avventori notevole, poco ricambio di aria, spazi interpersonali non sempre rispettati anche per minimi spostamenti, tanto tempo passato senza mascherina, visto che ora pure le restrizioni regionali sono venute meno, salvo risveglio, e quindi basta essere seduti al tavolo per poterla abbassare, e non piu solo mentre si mangia o beve, ecc ecc) ed infatti abbiamo palestre chiuse e ristoranti aperti, nelle zone gialle….

classico menù all’italiana….chef Conte disse in diretta tv, una settimana prima dell’inizio delle decretazioni autunnali (fine ottobre? non ricordo bene, ma poco importa il periodo), che gli erano arrivate voci su alcune palestre che ancora non si erano messe in regola coi protocolli….e che dava loro una settimana per mettersi in regola….

allora….se tu hai notizie di alcune palestre che (dopo mesi!) non hanno sviluppato appieno i protocolli, tu vai e le chiudi …..non rompi il cazzo alla categoria prendendola anche per il culo con “vi diamo una settimana per….”….un governo di molti idioti che, in certi casi, riesce perfino a far peggio di alcuni somari dell’opposizione….che mi rendo conto sia un vero record, visto quanto si impegna salvini, giusto per citare un nome a caso!

invece….dopo 7gg….palestre chiuse….e ristoranti aperti….cosa che del resto era risaputa la sera stessa del “vi diamo una settimana….”….un qualunquista pinocchio al governo!!! non un qualunquista, io presente, che scrive nel blog (molto di rado….)

mi riallaccio anche a demopolis e a quel 70-80% che approva le restrizioni natalizie….lo stesso demopolis mi fa vedere che il campione intervistato a settembre rappresentava il punto piu basso dell’indice di preoccupazione, meno del 50% in continua discesa dopo la fine del lockdown….eppure un mese dopo i dati hanno smentito tale fiducia, e alla grande, purtroppo (quindi non prendiamoci per il culo sulle discoteche e le spiagge, peraltro queste degne del mio disgusto, e poi esemplifico…se a fine settembre-inizio ottobre e con grande sbalzo verso la fine di quel mese è iniziata una dapprima lenta risalita e poi un’impennata, forse che piu che dei banchi di scuola era meglio preoccuparsi del moto a luogo di bimbi + lavoratori/pendolari e conseguente rientro? è stato fatto? si? no me par…..e non è solo colpa del governo….)…..quindi….felice che le persone abbiano risposto così, ma visto il precedente non mi pare che i sondaggi esprimano un granchè….anzi.

spiagge….mio fratello è andato, bontà sua, in puglia…..7gg, 4 spiagge diverse, praticamente impossibile non calpestare alcuno per arrivare al mare….
veneto….persona di una certa rilevanza in un certo luogo balneare sull’adriatico…guarda, mi dice, a luglio e agosto abbiamo recuperato (parlando dell’intero settore turistico comunale, non di una singola struttura) i numeri miseri di giugno e luglio e bene o male alla fine si sono sovrapposti a quello dello scorso anno….cioè, le ho chiesto, tu vuoi dirmi che con 2 mesi persi e strutture impossibilitate ad ospitare nemmeno lontanamente le persone dell’anno scorso, siete riusciti quasi a pareggiare i conti? risposta piu che sorridente…si, e senza aumentare le pretese economiche pro capite…..

fantastico…..

tema scuole…..io ne ho 2 fronte casa (sono quelle in cui NON vado a votare da un po 🙂 ) e 3 in un raggio di 3-400 mt…..credo di dire una banalità nel farvi “vedere” gli scuolabus pieni, genitori che non si limitano ad accompagnare i figli, ma che arrivano prima, fanno ben piu di 4 chiacchiere con altri genitori e questi altri finiscono per diventare capannelli di gente (lasciamo perdere la mascherina….la percentuale di uso erroneo, piu che di non uso, è nella media….3 su 10 col naso fuori…e giu se si risponde al cellulare come se le parole trovassero uno stop dalla stessa) sia in consegna che in ritiro dei figli….oltre che l’entrata e l’uscita degli stessi dalle scuole senza un minimo di distanziamento anche temporale fra classi (scuola media…9 classi….è cosi difficile par uscire 1^a e 1^b, poi 1^c e 2^a…e cosi via…a un minuto o 2 di distanza???) che permetterebbe anche di evitare la ressa peggiore che è quella dei genitori davanti al cancello, come se vincessero un premio se la loro creatura fosse la prima a uscire…

non parliamo delle 3 scuole superiori vicine, dove molti studenti sono motorizzati da cinquantini e ora pure monopattini, creano quindi meno problemi, non foss’altro che i ,mascherati diminuiscono in modo notevole….
ma se comunque sali su un bus o un pullman a quell’ora ci si accorge che non sono solo i genitori, gli studenti e la scuola (dentro) il problema….

quindi il 12 marzo, ad inizio lockdown (o giu di li…), ma nemmeno il 12 aprile, manco il 12 maggio, forse il 12 giugno, ma piu probabile il 12 luglio, qualcuno che avrebbe avuto tempo per programmare non ha programmato un emerito pene…..io sono qualunquista, ma non venite a parlarmi di salvini, meloni & compagnia d’opposizione cantante…

detto ciò, hanno fatto qualcosa le regioni in merito? certo che no….se non ci pensa il governo…..
e han fatto qualcosa i sindaci? beh, se non ci pensano governo e governatori….aggiungo che sboarina ha detto (non l’ha detto, ma ogni tanto marco Paolini entra in me e mi dice di fare un po di teatro….): io si che ci sto pensando, sto facendo la tramvia…stemo freschi!!!

ci rimane la nostra sensibilità….e stemo freschi n’altra olta!!!

per questo io, pur andando contro ai miei interessi rimango parzialmente deluso dal nuovo dpcm……ribadisco la mia fiducia in Speranza che credo soddisfatto non lo sia per nulla, ma che ritengo sia stato sempre piuttosto lucido e lungimirante….purtroppo quasi l’unico e ascoltato sempre dopo dal suo capo…mi scende Boccia….di Conte non aggiungo altro visto che è un uomo solo al comando, solo per sua volontà, visto che i sudditi abbaiano e poi giu, proni…uno che ci rassicurava a gennaio e poi a maggio….ribadisco, fatti piu grandi di lui ma anche di uno come lui….e di tanti altri a cascata, di ogni parte politica….

alla fine, va detto, siamo noi che incidiamo sul quotidiano come non mai…..e mi auguro che la finiamo di pensare che ciò che non è vietato sia lecito, fattibile o che “ma si dai, per una volta….”

la pappardella non nasce solo su base politica, polemica, qualunquistica, lavorativa…..nasce dal fatto che, grazie a cio in cui non credo, quindi chiamiamola fortuna o destino, io personalmente non ho vissuto questa malattia e nemmeno i miei (che, ne uscirebbero in orizzontale visti gli altri problemi che hanno), non nasce dagli amici medici che tanto dicono (ma anche tanto non dicono…), bensi dal vivere le situazioni direttamente per causa (leggasi sfiga) di persone colpite dal virus che con me hanno rapporti diretti ed indiretti, ma comunque di cui sono consapevole in pieno…..oltre al vedere, per la logica del mio lavoro che è spesso in mezzo a masse che, non dico la gran parte, ma una parte molto incidente di noi vede, ma non vuol capire….e non vuol capire non per ignoranza mentale, ma per non dover accettare un minimo divieto, una minima imposizione, una momentanea rinuncia….

Silvestro

Il principio del buon senso mi sembra un buon punto di partenza. Ma il buon di chi ci governa o dei cittadini.
Il limite sarebbe 15mila abitanti, oppure meglio diecimila. Comprese le frazioni oppure solo i centri del Paese. E quelli che ne hanno 16mila tutti bloccati?
Certo gli abitanti di Ferrara di Monte Baldo o San Mauro di Saline non c’entrano ma neanche chi ha famigliari in un’altra regione. E chi ha parenti che in totale sono più di 10 ne dovrà eliminare qualcuno dal pranzo di Natale?
E le famiglie residenti in parte sopra i 15 mila e in parte sotto, non si possono riunire?

Il 27 dicembre è festivo!!! il decreto non l’ha previsto: ERRORE GRAVISSIMO di un Governo che non sa fare le norme corrette. Allora il 27-12 tutti liberi di muoversi senza limitazioni?
Non sarà invece tutta colpa della Cina che un anno fa non non ci ha informati tempestivamente sul covid?

SE LA RACCOMANDAZIONE GENERALE E’ L’USO DI MASCHERINE ED EVITARE ASSEMBRAMENTI quale sarebbe il senso della discussione.
Se viceversa è un confronto riservato solo a coloro con QI > di 60 ditelo che cosi ci regoliamo.

Rispondi
Gatón

Voleva essere un suggerimento…
Ma non può essere accettato da chi non ha spirito critico.
60 è esagerato.

Rispondi
Mario56

Ma , @ MARCO,COM…
Da GATON ti aspetti PROPOSTE?
addirittura INTELLIGENTI?
Lui come i suoi compari SalviniMeloni
LAVORANO SOLO OER CRITICARE E DISTRUGGERE

è offendere!

Rispondi
martello carlo

Gustosissimo, grazie.
Naturalmente ognuno potrebbe interpretarlo a suo modo: io mi ferma prima del ragazzino che dà la sveglia a tutti tranne a se stesso.
Il sito è comunque interessante, vale la pena seguirlo qualche volta. Spirito critico e ilarità messi giù in quel modo è difficile trovarli in giro.

Rispondi
martello carlo

VENEZIA SALVATA DAL MOSE.

E’ un miracolo non tanto per la tecnologia che pur è di livello assoluto, quanto per l’aver superato l’ostruzionismo, il boicottaggio e, perché no, l’ ” ostracismo ” dei PROGRESSITI ( non solo ecologisti ) da aborto.

Rispondi
Simone

Ma tu hai capito le ragioni e il senso di chi dice che alla lunga quest’opera non servirà? Ti do un paio di indizi: 1. Negli ultimi decenni il fenomeno dell’acqua alta a Venezia si è ripetuto con frequenze sempre maggiori rispetto al passato. E così sarà sempre più. 2. Secondo studi piuttosto seri, il clima e la temperatura della pianura padana, una delle zone più industrializzate d’Europa (un giorno scopriremo che forse non c’è poi molto di cui vantarsi), arriverà ad assomigliare a quella del Pakistan entro fine secolo. E quando succederà l’acqua raggiungerà città come Rovigo. Con buona pace del Mose. Ci vuole lungimiranza… solo che per averla bisogna saper mettere in discussione parecchie cose che ci hanno guidato progressivamente dal dopo guerra… lo so che è dura… ma lo sarà molto di più per chi ci seguirà.

Rispondi
martello carlo

Mi chiedo perché ci vacciniamo quando fra qualche mese, anno, non servirà più a nulla contro il COVID 20 e successivi…. Gli scienziati questo prevedono: l’umanità finirà ad opera dei virus.
E allora, cosa ci resta da fare? Tentare di sopravvivere o aspettare gli eventi, sperando che si troverà in futuro una soluzione definitiva?
Col tuo modo di ragionare dovremmo smettere di costruire, di progettare oppure cominciare a ragionare alla NOE’, costruire città galleggianti da attraccare al monte ARARAT.
Io penso che prima che ROVIGO vada sotto, saremo già all’altro mondo a causa dell’aumento della temperatura o della denutrizione: un mondo devastato da cataclismi di tutti i tipi; TORNADO APOCALITTICI, CICLONI DEVASTANTI GENERALIZZATI, TEMPESTE DI NEVE e di SABBIA tali da coprire la totalità delle terre emerse e tutto ciò che le menti più depresse possano immaginare.
Fra poco mi compero la macchina elettrica, le pale eoliche saranno sempre più produttive grazie ai miei contributi in bolletta, i convertiti al gretinismo saranno sempre più ecologici nei comportamenti il lockdown permanente ridurrà sempre più produzione e consumi e tu vuoi perfino TOGLIERMI LA GIOIA CHE IL MOSE funzioni con piazza S.MARCO all’asciutto e la speranza che lo farà almeno per i prossimi….diciamo vent’anni?
Se così sarà, e lo sarà, avrà fatto il suo dovere e magari sarà di esempio e copiato per altre utilizzazioni, rimanendo una innovazione unica al mondo e una grande conquista tecnologica.
Nel frattempo, cercati un bel paesello sulle Alpi dove creare il primo nucleo di un mondo ad economia circolare 100% 😀 😀
CIAO.

Rispondi
Simone

Tu non ci sarai più, i nostri figli sì. E sappiamo benissimo che qualsiasi soluzione momentanea (per altro già di per sé scricchiolante in senso lato) non fa altro che instaurare e nella testa del popolino, dei governi e degli uomini del sistema l’intenzione di proseguire come stanno facendo. Ma è così difficile guardare in faccia la realtà del futuro che stiamo costruendo per i nostri eredi? Non ce ne frega davvero un beneamato cazzo fino a questo punto? La risposta meno ipocrita che mi aspetto è “sì”. E quindi, giro la domanda, che fare? Accettare il futuro che stiamo scrivendo? Il senso di ciò quale sarebbe, mi sfugge.

Rispondi
martello carlo

Beh, spero che non ci sarai più nemmeno tu, tanto per guadagnare qualche annetto….
Predicare come fai tu, lo potrei fare persino io che non capisco ” le ragioni e il senso di chi dice che alla lunga quest’opera non servirà “; più coplicato fare il passo successivo: vuoi suggerirmi cosa fare praticamente, a parte di far fare a TRUMP la conversione delle centrali a carboneno? Un programmino anche per XI, no?
Cosa vuoi che ti dica… più che accodarmi a chi dice mirabilie ecologiche sull’auto elettrica, di essere parco nei consumi, di fare la differenziata, di usare meno plastica possibile e di non mangiare meno carne possibile, cosa vuoi che faccia… vuoi che mi incazzi perché è stata completata un’opera iniziata nel 1980 col ministro NICOLAZZI quando ancora non era nato il babbo di GRETA e i cinesi venivano da me per imparare a cardare il cotone?
Rimango in fiduciosa attesa.

Simone

Eppure ne avevamo già discusso non poco tempo fa. E ti avevo detto chiaramente che io auspico un “ritorno graduale, limitato e ragionato a forme di autoproduzione e autoconsumo. Con un recupero della terra e dell’agricoltura, che porterebbe col tempo a un drastico ridimensionamento del modello finanziario ed industriale attuale.” Il fatto è che ognuno di noi se si concentrasse avrebbe in mente un mondo ideale. La premessa che faccio però a questo proposito è che per non partorire mostri come hanno fatto tutte le ideologie, questa idea dovrebbe conciliarsi con meccanismi naturali, se si vuol far passare come realmente sostenibile. Cosa che bene o male c’era fino alla rivoluzione industriale e che dopo di essa, progressivamente e sempre più velocemente, si è perso. In questo modo il futuro dei nostri figli ce lo dovremmo immaginare adeguato alle loro umane esigenze? Fino a 150 anni fa ce la saremmo immaginata ancora presente l’umanità 500 o 1000 anni dopo? Credo proprio di sì. E ora cosa risponderemmo alla medesima domanda? Io credo proprio di no. Questa risposta presuppone un problema. E l’origine di questo problema è ciò che ci impedisce di trovare la soluzione. Tutto cambia, giustamente. Sta nella natura, nella storia e nell’indole umana, che è creatrice e in quanto tale sempre in movimento. Ma c’è un comune denominatore che è cambiato tra il “prima” e il “dopo”. Qual è…? Credo che in tutto ciò non ci sia altro che una forma di dipendenza massificata.

Gatón

…anche il ponte Piano prima o poi crollerà, valeva la pena di ricostruirlo o si doveva accettare la situazione sic et simpliciter ?
In fondo il crollo del Morandi non è stato altro che un’anticipazione dei tempi…

Rispondi
Mario56

Gaton,
un ponte è ordinaria manutenzione.
Il mose è stata un’opera faraonica, con dispendio di quattrini pubblici, una TETTA DA MUNGERE, la cui utilità in rapporto alla spesa è messa in discussione da TUTTI GLI STUDI DEL SETTORE.
Non quando ci saranno i nostri pronipoti, ma già tra un anno non SERVIRÀ PIÙ!

Rispondi
Gatón

…ritorno graduale a forme di autoproduzione e autoconsumo…
Praticamente l’Africa pre-coloniale.
Se questo è il tuo modello, non certo il mio.

Rispondi
Simone

No. Ma direi che nemmeno l’Africa coloniale e post coloniale ha dato dei risultati soddisfacenti. Tanto che “forse” era meglio prima… così come tutte le altre realtà che sono state invase dalla nostra.

Rispondi
Silvestro

MARTELLO : (6 dicembre 2020 alle 11:20)

“visione distorta dall’ideologia populista marxista ….. Io penso che se tutto sommato abbiamo avuto 75 anni di pace, ciò sia dovuto alla moderazione degli USA nella gestione del secondo dopoguerra”.

Per rafforzare questa convinzione si potrebbe dire che tutti gli interventi USA del dopoguerra erano tutti orientati a MANTENERE LA PACE. MAI per tutelare i propri interessi, MAI come warnig per chiunque osasse minare la supremazia USA sul territorio. Sempre e solo operazioni altruistiche, magari su richiesta di alleati cui non si può dire di no, no, NO per vantaggi o secondi fini. Sulla base di queste considerazioni si potrebbe sostenere che le guerre di COREA e VIETNAM sono state un grande sforzo di pacificazione condiviso con RUSSIA e CINA. Magari si potrebbe osservare che i pericoli erano più per i confini cinesi che quelli USA ma è un dettaglio.

A conferma comunque del grande sforzo americano di conciliazione ho trovato un elenco di interventi militari USA dal 1975 al 2000 che magari aiutano a capire meglio le cause del “ritornello degli americani i più odiati al mondo”:
Bombardamenti in Cambogia (1975); Operazioni CIA in Angola (1976-1992); Iran (1980-1987)in aiuto a Saddam; Salvador (1981-92), Nicaragua (1981-90), Libano (1982-1984), Honduras (1983-1989), Grenada (1983-84), Libia (1986), Isole Vergini (1989); Filippine(1989), Panama (1989-90); Iraq (1990-91), (2003-2011), Haiti (1994-1996); Zaire (1996-1997).
Ho escluso, ovviamente, gli interventi congiunti con altri Paesi sotto l’ombrello NATO come Jugoslavia-Kossovo-Bosnia; manca il conflitto e la presenza militare in Afganistan che si protrae da 20 anni. Mancano infine gli orrori che queste iniziative comportano: I “danni collaterali” per i civili; le torture stile Abu Ghraib, il carcere stile Guantanamo che oggi, dal 2002, ha ancora 40 prigionieri senza processo.

Per fortuna gli USA hanno tenuto un comportamento moderato e I maggiori pericoli sono cinesi.

Rispondi
Gatón

Toh, l’ultimo sotto il democraticissimo Bill Clitor.
Comunque qualcosa mi ricorda i fraterni interventi dell’Armata Rossa, col plauso dei comunistelli di casa nostra.

Rispondi
martello carlo

@ Simone 7 dicembre 2020 alle 08:56

Ok torniamo indietro di 150 anni, all’era preindustriale, torniamo alla campagna, io sono pronto., vanga in mano
Chi deve cominciare, quando, da dove?
Sei sicuro che ce la faremo GRADUALMENTE prima che ROVIGO si allaghi?

Rispondi
Simone

No. Secondo me bisogna andare avanti così. Tanto noi a fine secolo non ci saremo, chi se ne frega?

Rispondi
Mario56

Il problema non è quello demografico,
ma la distribuzione delle risorse:
l’Occidente consuma quasi tutte le risorse del pianeta. Il continente africano non ha nemmeno l’acqua potabile.
Il virus ci penserà, dice GATON, a limitare la popolazione:
deve sapere, sempre gaton, che il virus si porta via PRIMA GLI ANZIANI.!

Rispondi
Gatón

È normale che i vecchi muoiano prima dei giovani, quale che sia la causa, sarebbe tragico il contrario.
Purtroppo se o quando il covid o altro colpirà pesantemente il terzo mondo sarà una strage.
Quanto alla bomba demografica, se non viene disinnescata per tempo diffondendo la cultura non ci sarà ripartizione di risorse che tenga.
Il risultato realizzerà le utopie di chi auspica la decrescita felice.
E della Greta.

martello carlo

Comincia ad assumerti le tue responsabilità: puoi rivolgerti a
– Amref Healt Africa
– World Vision
– Sostegno o Adozione a Distanza di Edmond kaiser
– Save the Children
per l’adozione a distanza di un bambino a partire da 1 €/die
oppure ad Associazione Progetti per l’Africa per un LASCITO TESTAMENTARIO.

Non l’hai ancora fatto? VERGOGNATI.

marco.com

NATALE SOLIDALE PIU’ DEL SOLITO

Quest’anno la faraona non la compro all’Esselunga.
Ho prenotato faraona, cappone e cotechino da un agricoltore di Bussolengo.
Il Prosecco me lo faccio procurare da un mio amico che abita dalle parti di Follina.
Cosi’ come mi faccio procurare i “broccoletti fiolari” di Creazzo.
Non dimentico i broccoletti di Custoza, anche se mi sa che per Natale quest’anno non ci saranno.
Sono andato a comprarmi le pantofole dallo “scarpolin”. Le ho pagate 4 euro più di quelle che vendevano al Conad, ma sono contento così.
Purtroppo non mi posso permettere, causa trigliceridi, la soppressa.
Le marmellatine per i formaggi si possono trovare in Lessinia, così come lo zafferano per il risoltto relativo.

Cos’altro potremmo fare ? Farci portare a casa qualche pranzo da ristorante ?
Mi dispiace per i negozianti di abbigliamento e scarpe, ma se non esco da casa, cosa posso fare ?
Non posso neanche comprare un bel vestito grigio con camicia azzurra e cravatta blu con disegnini color panna, perchè dai clienti non ci vado più.

Comunque se avete idee, raccontatele qui e divulghiamo. Ovunque possibile, meglio una goccia che il niente

Buon Natale

Rispondi
martello carlo

…….Si potrebbe dire che tutti gli interventi USA del dopoguerra erano tutti orientati a FARE LA GUERRA, SEMPRE per tutelare i propri interessi, SEMPRE come warning per chiunque osasseminare la supremazia USA sul territorio. sempre e solo operazioni egoistiche, mai su richiesta di alleati cui non si può dire di no, no, SEMPRE per vantaggi e doppi fini. Sulla base di queste considerazioni, si può sostenere che le guerre di COREA e VIETNAM sono state un grande sforzo di aggressione a RUSSIA e CINA. E va osservato che i pericoli non erano certo per i confini USA, ma per quelli cinesi.
Ti va così? Ho semplicemente adottato il tuo collaudato sistema di far dire agli altri ciò che non hanno mai detto, solo che stavolta rispecchia esattamente ciò che ti fa pensare la visione distorta dall’ideologia populista marxista.
Il gran difetto della democrazia è che si rivela involontaria compice dell’ignoranza più pericolosa al mondo: rubare la scena ai delitti delle dittature chiuse nella loro impenetrabilità e impermeabilità. Risultato? I veri cattivi quindi diventano coloro ai quali si possono contare i peli di tutto e di tutti, fino ai massimi vertici.
Perciò si avvera la capriola della frittata: il comunismo non aveva mire espansive ma difendeva i propri confini in UNGHERIA, in COREA, in TUTTO IL MONDO.
Ma non solo il comunismo: estrapoliamo ad esempio una delle infinita serie di GUERRE (?) da te citate, quella del 1986 con la LIBIA.
Ebbene, quella è una “guerra” che dovremmo fare anche noi perché il golfo della SIRTE, e la zona FIR secondo le convenzioni internazionali non erano di GHEDDAFI, né ora lo sono delle attuali fazioni libiche, quindi dovremmo intervenire con la forza per liberare i nostri pescatori imprigionati senza ragione da mesi, solo che siamo una nazione da BOLDRINI cui tutti sanno di poter SPERNACCHIARE.
Lasciamo stare le altre guerricciole da teste di cuoio, su cui si potrebbero fare le stesse osservazioni….se vuoi.

QUASI QUASI MI VIENE DA DIRE CHE TUTTO CIO’ CHE HAI IMPUTATO NEL DOPOGURRA AGLI AMERICANI, NON E’ ALTRO CHE LA CONTINUAZIONE DELLA LORO LOTTA MERITORIA CONTRO LE DITTATURE: PRIMA IL NAZISMO E POI IL COMUNISMO.
GRAZIE STATI UNITI D’AMERICA

Rispondi
Silvestro

Mi chiedevo quanto tempo avresti impiegato per imbastire una risposta.
Chiariamo :
USA sempre per tutelate i propri interessi SI; per FARE LA GUERRA solo (ma spesso) quando non ha alternative per affermare il proprio tornaconto.
La questione COREA e VIETNAM prima che un un punto di vista è una constatazione geografica, e almeno su questo spero non ci siano fraintendimenti.
SUI SILENNZI, SULLE RETICENZE, SULLE REPRESSIONI DEI SISTEMI DITTATTORIALI NEL MONDO, CI SONO INDUBBIAMENTE RESPONSABILTITA’ E COLPE GRAVI. Ma questo non significa che le iniziative belliche USA perché democratiche e disponibili a tutti siano sempre da giustificare o peggio da considerare più tollerabili di quelle praticate in segreto (anche perché la CIA, per missione, opera all’estero mai in trasparenza). Se però pensiamo che tutto si giustifichi perché “gli altri fanno di nascosto la stessa cosa o peggio”, ci sarà alla fine qualcuno che più o meno apertamente vorrà dimostrare di essere “il peggiore” di tutti gli altri.

IL CRS (Congressional Research Service) è un istituto di ricerca sulle politiche pubbliche del Congresso degli Stati Uniti. E’ un servizio di ricerca apartitico, teso ad informare soprattutto il popolo americano. Ha pubblicato uno studio che mostra gli anni e i luoghi in cui le unità militari statunitensi hanno partecipato a conflitti armati, (anche verso l’ovest o il sud del Paese) e all’occupazione di territori stranieri. Sono esclusi i casi in cui il governo ha fornito aiuti, senza coinvolgimento di personale militare, così come appunto le operazioni della CIA.
Gli Stati Uniti sono stati in guerra il 93% del tempo, dalla loro creazione nel 1776, vale a dire 222 dei 239 anni della loro esistenza. Gli anni di pace sono stati complessivamente solo 21. A conferma, nessun presidente degli Stati Uniti è mai stato un Presidente di pace. Tutti quelli che si sono succeduti sono stati, in un modo o nell’altro, coinvolti almeno in una guerra: non è mai passato un intero decennio, senza fare una guerra. L’unica volta che gli USA sono rimasti 5 anni senza guerra (1935-1940) è stato durante il periodo isolazionista della Grande Depressione.
Non hanno mai subito una occupazione straniera del loro territorio ma si sono impegnati molto ad occupare quello degli altri. Il 95% delle operazioni militari lanciate dalla fine della seconda guerra mondiale, sono state degli Stati Uniti, la cui spesa militare è maggiore di quella di tutte le altre nazioni del mondo messe insieme.

Nessuna meraviglia quindi se il mondo pensa che la prima minaccia per la pace sono gli Stati Uniti. Eppure ci sono ancora molti nord americani (più di quello che sembra) che fanno ancora la domanda: “Perché tutte queste persone nel mondo ci odiano?” E la risposta della propaganda USA è sempre, invariabilmente, la stessa “…perché sono gelosi di noi, della nostra libertà, della nostra grandezza. Gelosi della nostra cultura…”

Ecco, soprattutto della loro cultura e del loro squisito modo di rapportarsi col prossimo.

PS: anche su la “MERITORIA LOTTA CONTRO LE DITTATURE” ho seri dubbi
https://www.youtube.com/watch?v=qAUSJFFvVmQ
Tecniche e metodi ampiamente applicati più recentemente anche ad Abu Ghraib e Guantanamo.

Rispondi
Gatón

Dal 1776 ad oggi quanti anni di pace ha avuto il continente europeo, tenendo conto in modo analogo a quello da te citato anche dei conflitti interni e di quelli combattuti fuori dai confini ?

Rispondi
Simone

Invece di fare rapporti, cominciamo a fare le somme… Di quanti sconquassi socio-politico-culturali e quanti morti ha causato e si è reso protagonista il suddetto Occidente? Giù Stati Uniti si calcola tra i 20 e i 30 milioni, senza contare ovviamente i feriti Einaudi invalidi e tutto il resto. Strano che poi il resto del mondo si incazzi in effetti…
Consideriamo tra l’altro che l’intera America e Oceania sono continenti che hanno invaso e trasformato i nostri antenati europei. Oggi il mondo, dopo tutto questo, è migliore, più sicuro e con un futuro davanti? La risposta è già stata data.

Rispondi
martello carlo

Te l’ho detto e te lo ripeto: la democrazia a gente come te fa BRUTTI SCHERZI.
Nel tuo intervento non c’è virgola, parola, paragrafo che non lo evidenzi; io definirei questa attitudine, anzi deformazione mentale come CONFORMISMO TOTALITARISTA.
Il CRS ne è un’ulteriore dimostrazione. APARTITICO un bel cacchio, è solo un’espressione ed una narrativa che ha stufato, quella che pensano sia un altro passettino verso il NEW ORDER, un’altra battaglia pacifica, soft verso la manipolazione totale del ” volemose bene “…. lasciateci lavorare, mattone su mattone.
Mattoni come HANNAH-JONES che sposta la data della dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti dal 1776 al 1619, data del primo sbarco di schiavi dall’Africa per costruire il nuovo edificio razzista anti uomo bianco del NYT, il che vuol dire ribaltare la storia e fare di popoli di cui non si conosceva manco l’esistenza dei geni della PITTURA, della MUSICA, della SCIENZA. Dove ci porterà questo assatanato, guidato, imbastardito revisionismo storico, Dio sola lo sa: abbattimento di statue, monumenti, persino di COLOMBO colpevole di aver scoperto l’America, distruzione delle opere del CARAVAGGIO, delle opere di VERDI, della divina commedia dantesca, delle opere di KANT, di PLATONE perché non erano NERI o PELLEROSSE?
Nel mondo, in ogni parte del mondo, sin dall’uscita dall’EDEN i popoli o, le tribù si sono ammazzati a più non posso.
Pensa ai PELLEROSSE, il mito degli ecologisti di oggi: vi siete mai chiesti come cavolo passavano le loro giornate? Coltivavano la terra, ,leggevano , studiavano, ricercavano, filosofeggiavano, dipingevano, giocavano a pallone o a scopone? Nooo, almeno non ci è giunta testimonianza di tutto questo. E allora cosa facevano i maschi dopo aver cacciato i bufali che poi venivano scuoiati, cuciti, cucinati, conservati dalle SQAW: immagino si allenassero con l’arco, con la lotta, a cavalcare, a drogarsi, ballare intorno a un totem ( l’equivalente dei nostri rave party ), gasarsi e andare a rompere le palle ai loro vicini, magari raccogliendo scalpi……
Non mi sembra il caso di mitizzarli, troppo, come non mi sembra il caso di mitizzare gli ZULU che probabilmente facevano la stessa vita…..
Come sempre è ciò che non si conosce o non ti vogliono far conoscere che alla fine diventa il meglio, il mito di questa società di eviscerati mentali.
E allora da cosa è generato questo odio verso gli USA?
La risposta è sempre, invariabilmente, la stessa ”…perché sono gelosi di noi, della nostra libertà, della nostra grandezza. Gelosi della nostra cultura…”
Forse un po’ meno oggi che TRUMP non è più il presidente…e da quello che dici tu, è stato L’UNICO PRESIDENTE DI PACE. 🙂

Rispondi
Simone

I pellerossa in realtà non hanno subito un genocidio vero e proprio. O meglio, non lo hanno completato fino in fondo a livello numerico. Perché il numero di pellerossa che ci sono oggi sono pressappoco quelli che c’erano allora. Con la differenza che la loro cultura è stata sterminata (in realtà di ciò che facevano qualcosa su sa, c’è qualche libro che lo racconta con testimonianze storiche), loro “vivono” in riserve e quello che erano ora (o
Meglio, da secoli) non lo sono più. La verità è semmai che la cultura altrui non la ritenete importante o degna di essere menzionata come buona? La verità non è che tutte le altre culture e stili di vita sono da mettere sotto il nostro e quindi non solo potenzialmente sacrificabili, ma doverosamente distrutte per far spazio alla nostra? Che prevede più di mezzo mondo a nostro servizio, e se non obbedisce, vai di bombe democratiche? Giù le maschere, suvvia…
P.S. Se poi domani manco i nostri eredi non avranno un futuro, cazzo ce ne fotte? Tanto noi non ci saremo.

Rispondi
Gatón

La cultura egizia ci ha lasciato le piramidi, i templi e le tombe dei faraoni.
La cultura ellenica ci ha lasciato Omero, Platone, Pitagora oltre alle opere scultoree.
La cultura romana oltre all’architettura e all’ingegneria civile ci ha lasciato le basi del diritto.
La cultura rinascimentale ci ha lasciato opere d’arte irripetibili.
Niente di lontanamente paragonabile a totem e danze tribali , che vanno comunque ricordati e documentati.

Simone

E quindi secondo questo ragionamento qualsiasi cultura che non lascia tracce a noi (che poi a noi no, a quelli a cui l’avrebbero lasciata in eredità magari è diverso, ma non è questo il punto) va spazzata via? È questo l’obiettivo. Diciamolo una volta per tutte senza girarci intorno per lo meno.

Gatón

Il vero motivo per cui odiano gli USA è l’aver impedito che l’ Italia diventasse un satellite CCCP.
Per lo stesso motivo odiano Berlusconi.

Rispondi
Silvestro

Il CRS da oltre un secolo è un ente governativo che lavora per il Congresso , il quale, nei vari appuntamenti elettorali ha avuto maggioranze diverse. Per questo è un istituto apartitico. L’elenco degli interventi militari è dettagliato anno per anno dal 1776 anche con breve descrizione. E’ una lista di tutte le occasioni in cui sono stati impiegate truppe militari USA dentro e fuori il territorio nazionale privo di rilievi o preferenze.

E’ la testimonianza di una cultura improntata alla ‘colonizzazione’ armata di territori e popoli; cultura su cui gli USA stessi sono nati, perseguita nel tempo.
Nelle guerre tra nativi americani ed i coloni (guerre indiane) che si svolsero tra il 1775 e 1890 si stima che persero la vita almeno 45mila nativi americani e 19mila bianchi. Documentano la sopraffazione di popolazioni che con tradizioni, e regole tribali difendevano comunque i loro territori. Questo senza enfasi ma neanche senza banalizzare.
L’ “esportazione della democrazia” in IRAQ, basata su falsità, è l’esempio clamoroso più recente di come questa politica sia in uso ancora oggi.

Se tutto questo ti da fastidio, se non lo ritieni affidabile, perché valgono solo le considerazioni che sono in linea con le tue convinzioni non credo ci sia molto altro da dire.

Circa le espressioni di autostima esagerata che manifesta parte del popolo USA, le trovo una certificazione di quell’arroganza che li fa ritenere superiori a chiunque altro e li autorizza ad intervenire anche militarmente violando regole, convenzioni e trattati.

Rispondi
Gatón

Pagando con carta metti la tua banca in condizione di fare qualsiasi conteggio, pay-back compreso.
Non serve altro, tanto meno una app sullo smartphone.
Evidentemente gli obiettivi dell’iniziativa sono ben altri.
A meno che non siano ancor più scemi di quanto possiamo credere.
Tertium non datur.

Rispondi
marco.com

Perché tertium non datur?
Premetto che non conosco IO è non la attiverò.
Premetto anche che non conosco i dettagli dell’iniziativa.
Ad es. ci sono supermercati che con una tessera ti consentono di ricevere un addebito mensile. Tu sai se tutto l’importo speso al supermercato concorre al cash back? Se la risposta fosse no, la banca dovrebbe ricevere dal supermercato l’informazione di ciò che concorre e di ciò che non occorre. E occorre sviluppare software. Oppure se uno ha una carta prepagata e fa una spesa che concorre al cash back , che ne sa la banca? Bisogna sviluppare software. Non ho idea di quante altre casistiche ci siano.
Ma a parte questo, dici che evidentemente l’app ha altri obiettivi. Per esempio, quali?

Rispondi
Gatón

L’obiettivo primario è commissionare software strapagato ai soliti amici degli amici.
Che poi funzioni è altra cosa.
Concordo che le prepagate non sono automaticamente rilevabili, ma il loro uso è marginale.

Rispondi
Marco.com

Non ho elementi e mi pare neanche tu che invece sembri ragionare per postulati.
Non ho elementi, ma se dovessi scommettere penso che la realizzazione di una app sia di gran lunga più economica di far fare interventi alle banche e a coloro che devono mandare i dati alle banche.
Ma c’è un altro fattore da considerare cioè’ il fattore tempo. Sono stracerto che l’implementazione e distribuzione di un’app sia infinitamente preferibile.

So che Immuni è stata sviluppata da una start up di giovani milanesi mentre di IO non lo so.
Penso che il tuo dubbio sia una misera insinuazione

Rispondi
Gatón

Hanno detto che NON ERA PREVISTA, quindi non hanno alzato le paratoie.
Qualcuno ha sbagliato, non certo il MOSE.

Rispondi
Mario56

Sbagliato è affidare la sicurezza a questi marchingegni e alle previsioni del tempo.
Cerchiamo di ridurre l’effetto serra.
Qui non si tratta di PAUPERISMO vs SVILUPPO
si tratta di non lasciare macerie sul pianeta. Allora si che conoscerai la
VERA POVERTÀ.

Rispondi
Mario56

Il disonore nel botta e risposta con UN FASCISTONE come te mi è ormai insopportabile.
Lo sai dove li mandiamo i fascisti?
In un luogo dove scorrono acque non propriamente pulite.
Ti ci mando stasera!

Mario56

MOSE:
Errata previsione. Non si alzano le paratie e Venezia torna sott’acqua.
Non mi sembra che ci sia nulla di cui vantarsi su questa opera in contrasto con i toni trionfalistici di @ MARTELLO e del suo nuovo RACCATTAPALLE GATON.

Rispondi
martello carlo

Sei contento, vero? E’ la soddisfazione dei poveri di spirito pervasi dall’odio e l’invidia comunista con chi ha successo, altrimenti detta SODDISFA ZIONI DEL CXXXO.
Il MOSE E’ UN SUCCESSO, gli incidenti sono normali, ma dipendono dalle testine che fanno previsioni sbagliate e chi ha stabilito dei limiti PROVVISORI sul filo del rasoio perché il sistema non è ancora collaudato ufficialmente.
Tutto sommato il fatto di ieri DIMOSTRA QUANTO VALGA e QUANTO SIA INDISPENSABILE QUEST’OPERA oltre alla sua versatilità: stanotte le paratie sono state messe in funzione ed ora Venezia è OK. I tempi tecnici per l’entrata in funzione , inizialmente previsti in 48 ore, in realtà si sono ridotti a 25/50 minuti più 6 ore di preavviso per i movimenti marittimi.

PS – Mi chiedo perché rispondo e mi dilungo con un poveraccio come te che su questi argomenti è OUT anche ideologicamente SBALLATO

Rispondi
Mario56

Bisogna, caro Martello, operare in senso inverso completamente. Ha ragione da vendere SIMONE.
Questi fenomeni sono sempre più frequenti e tra meno di un anno il mose non basterà nemmeno se fosse alto 10 m.
Se non operiamo celermente per combattere seriamente l’inquinamento e l’effetto serra, non solo Rovigo, ma pure Verona saranno allagate e a Zevio non raccoglieranno le fragole ma la canna da zucchero.
Non è invidia ma analisi SERIA DELLA REALTÀ.
FATEVENE UNA RAGIONE!

Rispondi
martello carlo

Adesso ti sei messo a fare il raccattapalle anche di SIMONE, che stimo, ma quando lo si mette di fronte alla realtà, al fare, dimostra di essere un SOGNATORE.
Guarda che NAPOLI e PALERMO sono più basse di VERONA

PARLI COME UN TESTIMONE DI GEOVA. 🙁 🙁

Rispondi
Mario56

Indubbiante è vero che coniugare SVILUPPO e SOSTENIBILITÀ risulta difficile .
Una certezza però ce l’ho: NON SI PUÒ PIÙ ANDARE AVANTI FACENDO FINTA DI NIENTE…

Gatón

Simone, le culture tribali ti stanno tanto a cuore che vorresti vedere l’intero mondo ridotto alla preistoria.
Nessuno ha detto di spazzare via qualcuno.
Solo il tuo autopico pauperismo spinto all’iperbole vorrebbe spazzar via l’intera civiltà tecnologica.

Rispondi
marco.com

Esperienza professionale magari un pò datata?
Magari un pò TROPPO datata e infarcita di valutazioni molto soggettive?
Dal tenore delle tue osservazioni, penso proprio di sì.
Ed é una insinuazione bella e buona, visto che non porti elementi di merito sulla commessa.

O hai elementi precisi o spari nel mucchio. Tertium non datur.

Rispondi
Gatón

Per carità, oggi certe cose non accadono, tutto è basato sulla professionalità, senza alcuna ingerenza clientelare.

Rispondi
Mario56

Nessun problema di PRIVACY per la app IO. Pur di avere qualche euro di sconto gli italiani affidano i loro conti correnti alla rete a differenza della
APP IMMUNI che spaventa per tremende VIOLAZIONE DELLA PRIVACY i nostri cittadini.

Rispondi
Mario56

STASERA ITALIA su RETEQUATTRO MEDIASET:
Da un mese si polemizza sulle piste da sci, sul panettone da mangiare coi nonni, sui piccoli comuni, sui grandi comuni, sulle vacanze dei ricchi che si fanno tre settimane e i poveri quattro giorni rovinati da Conte. Si parla di famiglie rovinate che non potranno più essere serene perché non potranno mangiare UN CAZZO DI PANDORO INSIEME AI NIPOTINI CHE GIOCANO COL CELLULARE e se ne fregano dei vegliardi nonni.
Tutta questa CAGNARA SCATENATA DA INSOPPORTABILI DESTRE DIMENTICHE CHE ABBIAMO AVUTO 1000 morti pochi giorni fa e da un mese perdiamo 600/700 vite al giorno di media.
Tutta questa BURIANA è ormai
INSOPPORTABILE
STIAMO A CASA E NON INCONTRIAMO NESSUNO COME CORAGGIOSAMENTE HA ESORTATO ANGELA MERKEL

Rispondi
Gatón

Se le persone da incontrare sono come te, meglio rinunciare.
Non si perde niente.
Se dovessi andare dove mi hai mandato ti incontrerei in forma liquida, a volte solida sigariforme.

Rispondi
Mario56

Purtroppo è il tuo posto. Hai visto su LA7 HD la trasmissione M come MUSSOLINI di SCURATI, PURGATORI?
Gran brava gente in Cirenaica i fascisti italiani. Ho provato un sentimento di gran vergogna..
Il guaio italiano è di non avere una destra liberale e democratica, ma proveniente ideologicamente dal fascismo. La svolta seria di FINI non ha prevalso.
Discorso opposto per la sinistra che ha elaborato tutti gli errori del comunismo reale e nostrano, e si presenta ora come forza democratica che condanna qualsiasi dittatura di qualsiasi segno sia.
Sicuramente non mi potrai mai incontrare la. Ti devi essere confuso con Wallace!

Rispondi
Gatón

Quando si arriva ad esorcizzare chi non la pensa come te dandogli del fascista significa che si è rimasti senza alcun argomento.
La storia è vecchia, “noi siamo democratici e dialoghiamo con chiunque, fuorché i fascisti”.
Poi basta dare del fascista a chiunque.

Rispondi
marco.com

Vero. Ma solo in parte.
Altrimenti si diventa negazionisti.
Perchè quelli che per festeggiare la promozione in serie A dell’Hellas dispongono le auto a forma di svastica, esistono. E sono giustificati come goliardi. Forse anche da te. Sicuramente da parte della giunta comunale di Verona.

Mario56

Sarebbe anche vero quello che dici solo se
AVESSI SENTITO UNA CONDANNA DEL FASCISMO E NEOFASCISMO, FORZA NUOVA, CASA POUND E LETAME SIMILE
da SALVINI E MELONI
INVECE NON LI HO MAI SENTITI E nemmeno tu…
che invece a corto di argomenti, dai a chi non la pensa come te del COMUNISTELLO NOSTRANO e li mandi pure al cesso !

martello carlo

Tutto sommato non hai torto, ad un certo punto rompono anche a me, però questa la considero una risposta ( magari inconscia ) alla rottura ancor maggiore sui BANCHI A ROTELLE ( sui quali farei una belle indagine ).
La sensazione è che il miglior governo virale, da giugno, abbia sbagliato tutto tanto che nessuno più parla del 2° miracolo ,italiano.
Le responsabilità sono GRAVISSIME:
– mancato utilizzo di mezzi di trasporto privato che E’ LA MAGGIORE CAUSA DI CONTAGIO
– il rifiuto di sfruttare gli spazi delle scuole PARITARIE
Entrambe le soluzioni, non sono state prese, a mio parere, per un maledetto ( sia piddino che grillesco ) PREGIUDIZIO IDEOLOGICO.
QUESTO SI CHIAMA COMUNISMO FACISTA.

Rispondi
marco.com

Orban invece dice che l’EU vuole punire l’Ungheria perchè difende i valori cristiani.

Sono i valori cristiani dell’ipocrisia, per cui di giorno si predica la famiglia e la notte si fanno le orge gay e le pagliacciate su Rete Quattro

Rispondi
Mario56

Orban fa parte della razza FASCISTA come i sovranisti nostrani. Difficile dialogare con questa GENTAGLIA.

Rispondi
marco.com

io uso la parola SUPREMATISTI

La parola Sovranisti, non è del tutto negativa, che ognuno cerchi di difendere i propri interessi è sacrosanto altrimenti per legge di natura verresti sterminato

Tutto sommato, il “vivi e lascia vivere” non è antinomia di sovranismo. Lo è di suprematismo.
quell’essere abietto di trump è un suprematista, ma guardatelo in tv quando saluta la folla con faccia arcigna da duro chiamato da Dio per mantenere ed espandere privilegi e potere dei wasp

Rispondi
Silvestro

Concordo. Il SUPREMATISMO richiama una sovranità etnica, razza bianca, mentre il il SOVRANISMO si ispira piuttosto ad una sovranità territoriale, al governo autonomo di un popolo. Il confine tra due due termini è piuttosto sfumato e spesso l’uno completa e si confonde con l’altro.

Quale sarebbe il vero limite di “America first” oppure del “prima noi”. Personalmente no l’ho mai capito completamente anche perché nessuno lo ha mai spiegato a pieno.

Trump ha sempre strizzato l’occhio al SUPREMATIMO BIANCO, dimenticando che l’elettorato USA è composto da bianchi solo per il 30% mentre afroamericani , ispanici e asiatici sono in costante aumento. Ma anche il suo SOVRANISMO risulta piuttosto ambiguo e non certo praticato all’insegna del “vivere e lascia vivere”. L’economia cinese per gli USA è pericolosa, ma non quella coreana e giapponese; la Cina è una minaccia ma la ci ha pagato più tasse che a casa sua; l’islam è una deriva pericolosa ma solo quella sciita dell’Iran e non quella sunnita dell’Arabia saudita cioè quella con larghi interessi negli USA.

Sul “prima noi” salviniano non c’è molto da dire. L’avventura governativa del 2018-19 è stata drasticamente abbandonata prima ancora di affrontare i problemi delle scelte che richiedono.

Silvestro

Orban sa che può contare su molti sostenitori anche da noi. Per prevenire le solite accuse di diffusione del “pensiero unico”, segnalo quello che la Meloni, qualche giorno fa, pubblicava testualmente su FB:

“Icattivoni sovranisti Polonia e Ungheria mettono il veto sul Recovery Fund e la Meloni non dice nulla!’ Avete sentito ripetere questa nuova litania alla sinistra e ai grillini? Ovviamente la verità è, come al solito, molto diversa da come la racconta questa gente. I soliti noti dell’ eurosistema, di cui ormai fa parte anche il M5S oltre al Pd, vogliono vigliaccamente utilizzare i soldi del Recovery Fund per piegare quelle Nazioni, come Polonia e Ungheria, che vogliono difendere le radici classiche e cristiane d’Europa e i propri confini dall’immigrazione illegale di massa”

Ma è anche l’affermazione coerente del “prima noi”.

Rispondi
marco.com

@Silvestro

“prima noi” se interpreato come “prima di tutto difendo la mia famiglia, i miei amici, i miei conoscenti, i miei compaesani, i miei concittadini, quelli che hanno la stessa cultura, la stessa religione, gli stessi principi di uguaglianza, solidarietà, compassione” lo vedo come un valore positivo

se invece in una coda alla posta dico “prima io perchè sono più bello” allora diventa “suprematismo”

Rispondi
Mario56

Quindi @marco.com
in una graduatoria per la casa popolare o per l’asilo nido chi avrebbe la precedenza?
Tra un GATON è un MAROCCHINO RESIDENTE che lavora e paga le tasse?

Rispondi
marco.com

Guarderei tutti i parametri da considerare prima di decidere
Meglio ancora se questi parametri sono codificati e non a libera interpretazione del momento
Poi , fra un gatto e un essere umano salvo …. potrebbe dipendere di che essere umano stiamo parlando. Ad un criminale e crudele serial killer , anche se marocchino, darei una cella e non una casa. Ma questo è uno dei parametri

Rispondi
martello carlo

GATON non è un marocchino. Non capisco perché continui ad usare il verbo al posto della congiunzione.
A parità di condizione la casa la darei a GATON: la casa popolare è frutto del lavoro e delle tasse di generazioni di italiani. Il MAROCCHINO potrebbe sempre tornare a vendere datteri oppure farsi fare un mutuo dalla BANCA AL MAGHRIB.

Rispondi
martello carlo

E se in famiglia c’è qualcuno che ha una religione diversa dalla tua?
Sei sicuro che i tuoi principi di uguaglianza, solidarietà e compassione siano quelli giusti? Non credi che anche ” io sono il più giusto ” sia una versione di suprematismo?

Rispondi
Silvestro

SI, ma forse anche questo con qualche distinzione.
Invece di tante definizioni teoriche andiamo sul pratico: IL COVID ad esempio.
OK stessa cultura, stessa religione, ma concretamente come:
Se noi per primi diciamo che molto dipende dal nostro comportamento individuale, la scarsa compassione e solidarietà per medici, infermieri e personale sanitario dei nostri ospedali come la definiamo.
Ce la siamo cavata con una pacca sulla spalla, un grazie bla bla di Zaia, e una mancetta in busta paga, ai 58mila dipendenti della sanità veneta (maggio 2020).
Un prezzo irrisorio per continuare a fare i nostri comodi. Quindi siamo “sovranisti”, “suprematisti” o altro.

Con i numeri che vediamo anche oggi nel Veneto, non si può ridurre il tutto a inconveniente, necessità di lavoro, incidente inevitabile.

Rispondi
Silvestro

Pensavo che causa le mie incertezze avrei trovato numerosi interventi che avrebbero risolto i miei dubbi. In realtà nessun post, quindi cerco di approfondire:

Manifestare obiettivi di medio periodo a 5 anni 8 anni, è facile ed anche allettante: immaginare un mondo plasmato su misura alle proprie aspettative è un grande stimolo. Ho però più volte espresso dubbi soprattutto in assenza di indicazioni meno generiche sui tempi e sul percorso su cui dovrebbero essere incanalati queste aspirazioni. Poi è fin troppo evidente che non si esaurisce tutto con degli slogan, e delle lamentele; per soluzioni non immediate è anche necessario un comportamento costruttivo e tendenzialmente coerente con il traguardo finale.

Il Covid è appunto un periodo importante in cui il “sovranista” piuttosto che il “suprematista” manifesta concretamente le proprie convinzioni.

Ringrazio per ogni ulteriore approfondimento.

Rispondi
Mario56

Veneto
da una settimana il peggior dato contagi di tutta Italia:
4200 nuovi contagi
oltre 3000 ricoveri ordinari
oltre 350 in terapia intensiva
145 decessi solo oggi
Ospedali di Verona e provincia saturi . Fonte dg GIRARDI
Crisanti ieri ha detto che dovrebbe essere da regione rossa se non fosse per una buona tenuta del sistema ospedaliero.

Rispondi
martello carlo

Tutti i dati sono in calo, ma i morti stentano a calare; oggi siamo oltre 800.
Il COVID è entrato nelle case dalle scuole a causa dei trasporti e quindi ha messo all’angolo gli anziani.
Come detto dalla MERKEL questo potrebbe essere l’ultimo natale con i nonni.

Rispondi
Mario56

Mario56
10 dicembre 2020 alle 18:24
Veneto
da una settimana il peggior dato contagi di tutta Italia:
4200 nuovi contagi
oltre 3000 ricoveri ordinari
oltre 350 in terapia intensiva
145 decessi solo oggi
Ospedali di Verona e provincia saturi . Fonte dg GIRARDI
Crisanti ieri ha detto che dovrebbe essere da regione rossa se non fosse per una buona tenuta del sistema ospedaliero.

Rispondi
martello carlo

RETE GRANDE, PESCA GRANDE questo essere motto pescatore..
ZAIA essere grande pescatore e tenere sotto controllo sue pecore.
Pecoroni non capire questo: andare a supermercato e comprare mangiare, guardare EURO senza sapere peso essere ignoranti.
Italia essere paese dove molti imbroglia, no buono essere onesti: io non capire come DE LUCA essere passato da rosso a giallo mentre gente morire in cesso.
CRISANTI essere grande menagramo: lui volere dire veneto senza me rosso. Veneto seguire stessa cosa che lui: TAMPONARE TANTO e mettere in frigo.

ESSERE CHIARO?

Rispondi
Mario56

Sarà anche che si fanno molti tamponi ma i ricoveri e i decessi non sono pochi. Poi il governo e il ISS confermano la fascia gialla … quindi dobbiamo avere fede.
A quanto sembra la stampa da solo i dati dei tamponi molecolari e non dei rapidi, perché Zaia parla di oltre 50000 al giorno ma sui media vengono riportati solo 16000.

Rispondi
martello carlo

Entro la data di rientro a scuola l’assessore ai trasporti della regione in collaborazione col PREFETTO, incaricato dal governo, metteranno a punto e faranno partire il piano per ridurre l’affollamento nella mobilità utilizzando mezzi privati.
Alla domanda su chi dovrà sborsare i soldi, avendo dato l’incarico al Prefetto, saranno a carico dello Stato, come logico.
FINALMENTE.

martello carlo

MARCO.COM e SILVESTRO stanno pigiando l’uva fuori stagione e ne viene fuori un mosto scarsissimo e che puzza di piedi, poi SILVESTRO si chiede come mai una si grande vendemmia non sia bevuta da altri….
SOVRANISMO, SUPREMATISMO, FASCISMO: pigiano, pigiano ma non riescono a formulare una definizione convincente, tutta roba teorica, da grandi filosofi quali sono. Mi verrebbe da dire, d’acchito che basterebbe definirli il contrario di COMUNISMO per capire che per quanto uno possa ritenerli deprecabili, non saranno mai alla sua bassezza e squallore., ma poi a pensarci bene, il comunismo non è anch’essa una forma, forse la peggiore di SUPREMATISMO?….. e visto che vi considerate ELABORATI rispetto al PCI, nemmeno il FRANCESCANESIMO vi rende meno suprematisti.
Costringere, comprimere il merito, le qualità dell’individuo che ne derivano, cos’è se non il peggio del suprematismo calato da chissà dove?
Il diritto a veder riconosciuti fatiche, lavoro, creatività propria e dei propri ascendenti, antenati, perchè non deve essere considerato legittimo e non suprematista nel confronto tra GATON e il MAROCCHINO?
Non vi accorgete che vi stanno inculcando un concetto di ugualitarismo, di assenza di valori e parametri funzionali al potere?
TUTTI UGUALI PER FORZA, COME DICONO DALL’ALTO, ALTRIMENTI SMETTIAMO DI GIOCARE E SOSPENDIAMO LA PARTITA.
SIETE SICURI DI DARE IL BUON ESEMPIO?

Rispondi
Mario56

Non so da dove derivi il tuo convincimento che la sinistra democratica voglia UGUALITARISMO, neghi IL MERITO, LE CAPACITÀ INDIVIDUALI…
non so proprio se non dà troppi film di PEPPONE E DON CAMILLO o da troppi post DI GATON.
Il SUPREMATISMO, NAZIONALISMO, SOVRANISMO …
non deriva da meriti dell’individuo ma da
PRESUNTI MERITI DELLA RAZZA, DELLA NAZIONE, DELLA RELIGIONE …
l’individuo non c’entra proprio una mazza.
Ho l’impressione che il tuo vino non sia buono. Cattiva vendemmia.

Rispondi
martello carlo

Ti dico subito che ho aderito controvoglia alle sollecitazioni di SILVESTRO a proseguire il cazzeggiare su SOVRANISMO e SUPREMATISMO. l’ho fatto per una qual forma di rispetto nei suoi confronti e buttato giù le mie considerazioni che alla fine di rifiuto in rifiuto ad ogni ” ismo “, mi ha portato all’individuo libero da condizionamenti, da costrizioni che limitano il MERITO.
Non mi sembra che la SINISTRA ( democratica ) nata dall’elaborazione , come dici tu, di comunismo e clericalismo possano essere associato al concetto di libertà dell’individuo.
E’ nella ricerca del merito, il fare ed il rifiuto del parassitismo, del menefreghismo difeso dagli ismi che sono arrivato ad avere le simpatie e antipatie politiche che ho, sempre nel solco dell’individualismo…. socialista.
Se questo è SOVRANISMO……… vedi tu.

Rispondi
Mario56

Addirittura nei contratti sindacali sul pubblico impiego, sulla sanità gli avanzamenti di carriera sono subordinati a giudizi di merito elaborati dai rispettivi dirigenti.
Se poi questi dirigenti non interpretano al meglio tale opportunità meritocratica non te lo do dire.
Sentivo da amici dipendenti di regione Veneto e comune di Verona che vari dirigenti di matrice leghista interpretavano il merito verso i subordinati con la tessera della lega .
Non mi pare si stia facendo meglio rispetto al tempo in cui governava la BALENA BIANCA.

Altro esempio che si predica bene ma si fa l’opposto.

Rispondi
Mario56

@MARTELLO
trasporti pubblici locali come dice la parola devono essere locali, della regione Veneto e comuni vari veneti, nel nostro caso.
Poi se a livello locale NON SI È CAPACI E NON SI VUOLE SPENDERE ( ricordo che per Zaia sembrava un reato non riempire al 100% i bus e i treni come gli aerei)
è un altro discorso ed IL GOVERNO dovrà sopperire ancora una volta.
Tuttavia credimi che i trasporti non sono più pericolosi di un ristorante affollato o di un bar dove si beve senza mascherina e si parla con gli amici.e magari di gioca pure a carte come mi è capitato di vedere.

Rispondi
martello carlo

E’ uno dei tuoi peggiori post.
Dire che la gestione del trasporto locale in caso di PANDEMIA, è in capo alla regione è una bestialità, come se gli sforamenti di bilancio fossero andati agli enti locali; tra l’altro non abbiamo ancora ottenuto l’autonomia….
Quanto alla responsabilità delle autentiche resse sui mezzi di trasporto, affermare che quasi non c’entrano, con la diffusione del contagio, equivale a contraddire una delle pochissime certezze che abbiamo su questa cacchio di pandemia ed è puro e semplice condizionamento mentale da politica, un po’ come la proibizione dell’idrossiclorochina da parte dell’AIFA.

Rispondi
Silvestro

Diciamo subito che SOVRANISMO E SUPREMATISMO storicamente li abbiamo già vissuti ma con altri titoli.
Va anche detto che SOVRANISMO E SUPREMATISMO e COMUNISMO oggi non sono più riconducibili agli schemi degli ani 70 cui spesso si fa riferimento in questo blog.
Non sono applicabili, ma nemmeno confrontabili perché è cambiato il mercato di produzione e degli scambi, il lavoro, la finanza. Ne sono la prova perfino gli Stati più dotati come USA e CINA che applicano le loro dottrine politiche con poca coerenza rispetto alle dichiarazioni pubbliche, perché, nonostante siano colossi economici, hanno ugualmente la necessità vitale di importazioni ed esportazioni; e per farlo in condizioni favorevoli, il contesto deve essere privo di minacce, ostacoli, o rinunce improvvise: il MULTILATERALISMO, in definitiva, è una necessità per tutti e ad ogni livello.

Il rifiuto di certi ‘ismo’, per contro ne ha ampliato altri: INDIVIDUALISMO, NARCISISMO, EGOISMO. E questi non hanno limiti ne politici ne territoriali, ne etnici.
Il COVID ne ha evidenziato la gravità: Non ci sono solo Stati schierati l’uno contro l’altro, ma anche singoli territori in conflitto, da noi Regioni contro altre, Comuni in contrapposizione al loro Governatore, Municipalità contro altre, ASL in contesa con strutture analoghe. Ed in questo clima il cittadino non è diverso: se ne frega di contagiare altri, non gli interessa se i lavoratori della sanità rischiano la salute, se sono stremati, o se addirittura sono costretti a scegliere chi deve sopravvivere e chi deve morire.

La libertà di scelta, in definitiva, te la puoi permettere se sei nelle condizioni economiche e finanziarie di poterlo fare. Diversamente devi scendere a compromessi, innanzitutto con te stesso. Gli Italiani, i veneti se lo possono permettere, oppure hanno la vocazione del martirio.

Rispondi
Marco.com

Parliamo del Veneto.

Contagi alle stelle. Morti alle stelle.
Tutta colpa del governo?
Tutta colpa di Zaia?
Tutta colpa dei cittadini veneti?

Mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa.
Anch’io.
Anche voi?

Rispondi
Mario56

@MARCO.COM
se ne parlava ieri. Leggi un paio di discussioni indietro.
Martello pneumatico dice che Zaia ha steso una grande rete che prende più pesci. Sarà anche vero ma i MORTI SONO TANTISSIMI e pure la pressione sugli ospedali è altissima.
Non mi sento più tanto tranquillo con questo Presidente di regione. . Ormai in tutta Europa è dimostrato che SPONTANEAMENTE il cittadino corre ad assembrarsi: quindi servono divieti severi.

Rispondi
Marco.com

Mea culpa perché nei mesi passati ho sempre detto che il nostro governo aveva lavorato meglio degli altri governi i quali avevano avuto anche il grande vantaggio di far tesoro della tragica prima ondata italiana.
Penso che un governo di destra avrebbe fatto disastri maggiori, decisamente maggiori. Ma non c’è controprova, ne’ in un senso ne’ nell’altro.
Occorre dire che Zaia ha operato bene: ha raddoppiato le terapie intensive ed ha incessantemente esortato i cittadini alla prudenza.
Onestà intellettuale mi dice che se ora il Veneto è messo così male è per essere stati regione gialla. Oltre che indurre minor prudenza, è evidente che minori restrizioni rispetto alle regioni rosse ed arancione hanno prodotto effetti negativi.
In questa situazione non me la sento di tenere la barra solo sulla polemica politica.
Vediamo se è solo una vana speranza

Rispondi
Mario56

Indubbiante la fascia gialla ha penalizzato i comportamenti, inducendo più libertà. Gialle sono state anche il Lazio ed il Trentino, ma hanno avuto un epilogò diverso, calo dei contagi rispetto al Veneto.
Nel marasma di dati che dipendono tutti dalla capacità di tamponi delle regioni, l’unico dato sicuro sono i ricoveri e i decessi. Questi ultimi decisamente alti. I ricoveri sembrano stabili o in leggera diminuzione e va riconosciuto che il sistema sanitario Veneto non è crollato dopo pochi giorni come in Piemonte e Campania.
Posso tranquillamente affermare che Zaia, Bonaccini ma anche zingaretti hanno fatto bene finora. Pensiamo che abbiamo finora avuto una vita pressoché normale.. Forse qualche restrizione maggiore ci vorrebbe però. In Germania passano al blocco totale di bar, ristoranti e scuole tra pochi giorni e fino a metà gennaio. Stanno viaggiando sui 600 morti die anche loro ora.

Rispondi
Mario56

Mea culpa sicuramente no: faccio persino la spesa ESSELUNGA ONLINE.
Ma in città sembra di essere tornati a Natale scorso e questo non va bene.

Rispondi
Silvestro

Su ZAIA che dire.
E’ un ottimo comunicatore. Dispone di una organizzazione sanitaria decisamente migliore, se non la migliore in assoluto in Italia. Per quanto sappia è l’unico Governatore che ogni giorno tiene una conferenza stampa dove numeri alla mano, illustra l’esatta situazione sanitaria con incrementi, decrementi, trend e risponde anche alle domande dei giornalisti. E’ un briefing molto seguito, ripreso da tutte, ma proprio tutte le reti locali.

Il questo modo rafforza l’idea di avere la situazione sotto controllo. Abbiamo un numero elevato di contagi, altre regioni sarebbero in zona rossa, ma noi no. Il messaggio che traspare è “si abbiamo tanti contagi, ma è tutto sotto controllo. Non siamo in emergenza, ce lo possiamo permettere, abbiamo una sanità efficiente, e per questo restiamo gialli”. E’ un messaggio rassicurante per i cittadini che in qualche modo si sentono autorizzati a proseguire su questa linea di prudenza, senza preoccuparsi troppo di ridurre i contagi.
Questo lo autorizza, come è giusto, a raccomandare sempre SI mascherine, NO assembramenti, ma anche di criticare il governo se impedisce gli spostamenti tra i comuni, come se questo non facilitasse gli assembramenti (buon senso?).

Meglio qualche misura più drastica? A mio avviso si, ma anche lui deve fare i conti con il consenso dei veneti.

Rispondi
martello carlo

Leggo considerazioni di assoluto buonsenso sull’attuale situazione epidemica, anche se improntate spesso a privilegiare il confronto sulla gestione delle varie regioni, più che ad una analisi oggettiva della pandemia, ancora non scevra da condizionamenti politici.
L’analisi dei dati è spesso fuorviante e fa specie in particolare che non si sia emanata una modalità OMOGENEA di elaborazione dei dati e di raccolta degli stessi. Diciamo che forse il dato più significativo, come dice MARIO, è il numero dei decessi, anche se non riferito alla popolazione e forse discrezionale circa la loro attribuzione.
Sorprende il dato del VENETO, dal momento che non dipende certo da una sanità deficitaria, per cui non può che essere conseguenza di una mobilità meno rigida scuola/lavoro, quindi , ripeto, soprattutto dai trasporti, che hanno portato nelle case il contagio, coinvolgendo gli anziani.
Per il resto, indipendentemente dai confronti e dalla contabilità, dovremmo aspettarci un drastico crollo dei contagi in VENETO se è valida la teoria che più tamponi equivalgono a maggiore “pulizia ” e l’onestà alla fine paga, anche se non sulle prime pagine di un giornalismo d’accatto.
Una considerazione va fatta: STA CADENDO PERFINO IL MITO DELLA GERMANIA. IL PIANTO DELLA MERKEL NE E’ LA TRAGICA TESTIMONIANZA.

PS – considerazione da complottista: nell’epoca delle contrapposizioni, non vorrei che una quota dell’irresponsabilità soprattutto dei giovani, fosse conseguenza di una emergente frattura generazionale.

Rispondi
Silvestro

Non ho capito cosa testimonia il pianto della Merkel e la caduta della Germania.
AL CONTRARIO DIREI CHE NE DOVREMMO TRARRE UN ESEMPIO.

Così come è successo altrove le musire soft anticovid tedesche, per motivi diversi, non hanno dato i risultati sperati e quindi la MERKEL ha preso il problema di petto ed ha decretato un lockdown duro che cancella in un sol colpo le feste natalizie e quelle di fine anno.

Va detto che le maggioranze politiche solo in due Lander su 16 assomigliano a quelle del governo centrale.
Segnalo che i Lander tedeschi, che godono di autonomie ben più ampie delle regioni italiane si sono comunque trovati tutti d’accordo sulla decisione.
Sottolineo che la situazione sanitaria tedesca è comunque meno grave della nostra; ciononostante, senza tentennamenti, mogugni e seghe mentali tutti assieme hanno concordato una chiusura drastica palesemente contraria al comune sentire della popolazione.
Perché, inevitabilmente, la salute collettiva prevale su ogni altra valutazione economica.

Sono pronto a scommettere che la Germania uscirà da questo impasse molto prima di noi.

Rispondi
Mario56

Le misure soft nostre sono state inoltre MOLTO TARDIVE, oltre ad essere troppo SOFT in molte zone del paese.
Gli scienziati dicono che intorno ai 5000 casi vanno subito prese misure. Noi avremmo dovuto farlo già a fine settembre …
… MA VI RICORDATE LE RIVOLTE ORGANIZZATE DAI FACINOROSI DI DESTRA, STRUMENTALIZZANDO LE PREOCCUPAZIONI DEI RISTORATORI quando le misure furono prese un mese dopo? E IN GRAVE RITARDO?
È la PROPAGANDA DISSENNATA DELLA OPPOSIZIONE CONTRO LE MISURE, A LORO DIRE FRUTTO DI IMPREPARAZIONE DEL GOVERNO CHE IN DUE MESI NON ERA RIUSCITO A PORRE RIMEDIO A PROBLEMI CREATI IN VENT’ANNI ?
Ricordiamocele queste pagliacciate…
Ricordiamoci quando in luglio Zaia diceva che i trasporti dovevano viaggiare al 100% ed era sufficiente la mascherina chirurgica ed il gel, tanto lo facevano in tutto il mondo.
Ora TANTO PER NON AVERE MAI COLPA LE REGIONI E MARTELLO CI DICONO CHE È IL GOVERNO CHE DEVE ORGANIZZARE LE CORSE DI ATV A VERONA…
… ?
Grande condottiera Angela Merkel, giustamente chiude tutto subito per non arrivare in gennaio quando inizierà la vaccinazione con una situazione sotto controllo.
Noi qui discutiamo di Natale, piste da sci, Santa Lucia, mangiare in 6 o in 10 coi nonni, shopping e piccoli paesi sotto i 15000 abitanti.
In gennaio sarà il disastro!

Rispondi
martello carlo

MACCHE’ TARDIVE: siamo stati i primi e la MERKEL ci sta imitando, solo che noi abbiamo al governo della gente da RIMPASTO a POLPETTE che ha fatto strame del sacrificio degli italiani, con il MINISTRO DELLA SALUTE che era convinto di vincere il NOBEL per aver debellato il virus DEFINITIVAMENTE.
….”I problemi creati in vent’anni” ( intesi naturalmente come il ventennio di BERLUSCONI )…..
Sai quanto viene l’enterogermina in farmacia dopo il colpo di stato dell’EURO gestito da innominabili, come quelli cui si vuol far gestire oggi il RECOVERY FUND?
CINQUANTADUEMILA LIRE DI UNA VOLTA
Hai mai sentito parlare dell’AUSTERITA’ imposta dalla UE?
Hai sentito quanto si vuole investire nella sanità? 9 MLD, mentre per la PARITA’ di genere(?) ( ma questo niun ha il coraggio di dirlo per non sfidare la lobby femminista ) sono previsti 18 MLD ( e non certo a sostegno del genere maschile ).
PAZZI compratori di CONSENSI FASULLI come nello stile “REDDITO DI CITTADINANZA”.
Quanto ai trasporti, non hai capito ‘na mazza: il governo non deve gestire NIENTE, deve solo dare la grana dal momento che è lui che impone le tasse e, se non l’hai ancora saputo, c’è una pandemia in giro!
ANDATE A BERE LO SPRITZ CON I CINESI.

Rispondi
martello carlo

Ho toccato la GERMANIA ed è come se ti avessi dato una coltellata alle spalle…. non sarai mica un retaggio dell’occupazione tedesca per caso. 😀
E’ un semplice inciso che principalmente voleva evidenziare che anche la migliore organizzazione con la cineseria di questo virus, alla fin fine paga lo scotto, che va ad onde e la MERKEL si rende conto che chi ha prolungato l’incubazione, allo fine ha lo scoppio.
Ma tu, ben sapendo che il governo CONTE è mantenuto in piedi da MERKEL, la butti sul federalismo che da loro è bello, mentre da noi è un casino perché dovremmo metterci sull’attenti ad ogni DPCM di sor GIUSEPPI, dimenticando che noi il lockdown l’abbiamo già fatto e poi buttato al vento concentrandoci sui BANCHI A ROTELLE, il che mi fa pensare che nemmeno la AZZOLINA disdegni il PAPEETE…..
Una cosa è certa: in GERMANIA non avremo mai la gente in fila per il PANE: là c’è il ristoro pressoché totale.

Fai una donazione al 45588 – “operazione PANE”.

Rispondi
Mario56

Una piccola osservazione @ MARTELLO:
continui a parlare di virus cinese, come Trump ha la CONTINUA NECESSITÀ di dire che il virus è cinese …
MA NESSUNO È SICURO. È SOLO UNA IPOTESI
Come un’altra ipotesi è che il VIRUS SIA DEL NORD ITALIA.
Recentissima la scoperta di COVID 19 in un tampone orofaringeo di un bimbo nel milanese risalente a novembre 2019. La famiglia di questo bimbo ha detto di non essere mai andata all’estero.
Posso chiederti PERCHÉ SEI COSÌ SICURO?

Rispondi
Maxim

anch’io non sono mai andato all’estero, come alcune colleghe negli ultimi 2 anni….eppure loro il virus l’hanno preso…..cosa cazzo c’entra essere andati all’estero??? dopo quasi 1 anno è a livelli demenziali fare un discorso del genere….dai….

e comunque andate a rivedervi le certezze di qualcuno qui che diceva che il virus si è sviluppato a wuhan a causa del pipistrello o del pangolino, giammai per cause di laboratorio…..ok, escludiamo il laboratorio….resta l’altra che era una certezza….

adesso cadono anche quelle certezze?…..probabilmente è nato tutto sempre là, ma l’incertezza ci sta, anche se sarebbe tempo di andare oltre….ma non era certo uno di destra qui, ad averle mesi fa come se fossero scritte nella pietra, tanto da sbertucciarmi coi dubbi su chi scoprì l’america…..sempre avere dubbi, sempre….specie nelle cose fresche….

quindi, per favore, smettila di sbraitare come un wallace qualsiasi, visto che, dal mio punto di vista, mi sembravi essere ultimamente tra i piu sul pezzo….

Mario56

Ristori del governo tedesco > 11 miliardi
Ristori del governo italiano > 8 miliardi
Non pare se raffrontato col pil tedesco e voi 20 milioni in più di animali vi sia una differenza abissale.
La mia impressione è
CHE VOLETE SEMPRE BUTTARLA IN CACIARA PERCHÉ NON SAPETE PIÙ COME FAR CASCARE IL GOVERNO.
Per inciso, i banchi a rotelle PURA PROPAGANDA SALVINIMELONI non c’entrano una mazza sulla ripresa dei contagi.
Tutto è partito dalle discoteche di Briatore e locali della Sardegna grazie alle deroghe di Solinas.

Rispondi
Maxim

stranamente tutti notano che il boom di ritorno dei contagi non riguardi strettamente il periodo discotecaro, ma soprattutto quello di ripresa delle attività (tra cui, ma non solo, quella scolastica)…..di certo dalle discoteche (come dalla croazia balneare, tanto per fare un esempio) non è uscito un antivirus….

come detto gg fa, nessuno a livello territoriale e regionale se l’è sentita di stringere i cordoni mollati però da chi? non dal cts, dall’iss e, aggiungo, nemmeno da Speranza e da Boccia, tra le figure ministeriali….ma gli altri?

a proposito di discoteche…..vi pare che abbiamo gente degna di governare, in questo marasma? https://pagellapolitica.it/blog/show/744/davvero-il-governo-non-ha-mai-autorizzato-la-riapertura-delle-discoteche

non prendiamoci in giro….la colpa è anche di governatori e sindaci poco lungimiranti, non solo quelli sardi….siete andat in versilia o in romagna? beh….non c’era il billionaire, ma c’era di peggio come a jesolo….a lignano….sul gargano….

ma….

quando mai un ente che deve dirigere non una gita scolastica, ma una pandemia, usciti da un duro lockdown, puo dire : “per me non si deve riaprire, ma se voi avete dati confortanti, fate pure”….l’ente è il governo….

secondo questa logica idiota, allora potrebbero aver fatto lo stesso con le fasce colorate…..invece ora il governo ha preteso i dati, gli hanno elaborati con chi di dovere e hanno espresso in modo sufficientemente condivisibile un piano……

ovviamente lo scotto dell’estate ha corretto il tiro…..in italia prima si sbaglia e poi si corregge, mai che ci si arrivi prima in maniera adeguata….

ci si perdesui banchi, si pensa ai trasporti, alle persone in movimento, al reale problema scuola (che non sono i banchi….), come gia scritto, non 2gg dopo il lockdown di marzo (con scuole chiuse gia da febbraio….), non ad aprile….si arriva a giugno-luglio….

e poi mi si viene a dire che io rompo il cazzo con la programmazione, che è una parola vuota, fine a se stessa….talmente vuota, che in italia è inesistente….e poi si dice :”eh, ma non si poteva prevedere anche questo…”, classica scusa da bimbominchia, quando hai già una pandemia in corso….

ricordo anche che qualcuno ululò: non ci faremo trovare impreparati ad una seconda ondata…..bene…..lo vediamo…..speriamo di non dover pensare ad una terza….

ribadisco però un concetto….il governo di cazzate ne ha fatte, ma uno….dico uno….che a livello piu basso da cirio alla appendino, da zaia a sboarina, da giani a nardella, abbia mostrato una maggiore lungimiranza???

zaia….oserei dire ok fino a qualche mese fa (avevo peraltro fatto notare qualche caduta di visione sulle prime zone rosse ai tempi di vo’ euganeo…e io zaia l’ho votato e credo lo rivoterò….ciò non esclude tante perplessità)…..ora…s’incazza giustamente sugli assembramenti, ma vuole riaprire le piste da sci? mi si diventa giallorossi, cosi….che incentivano gli acquisti nei negozi anche col cashback, chiudono i centri commerciali nel we e restano allibiti nel vedere i fiumi di gente in ogni centro città italico???

cioè…..se tu fai certe azioni….di cosa ti stupisci???
se tu tieni aperti i ristoranti a pranzo a natale, con un ponte collegato, il 28 non ti devi stupire…..dovresti andare in tv e chiedere scusa….

qualcuno sulla rai, ma anche qualcuno su telenuovo, telepuglia, televersiglia, telegenova….

tra l’altro….chiudere i centri commerciali e tenere le vie dello shopping aperte, talvolta con sensi unici (lasciamo perdere i controlli nel chiedere agli ingressi delle vie dove si va e perche….poveri noi)…..mi sto domandando….se lo si vuole (premessa doverosa) è piu gestibile un flusso di persone in un cc o nelle innumerevoli vie di un centro cittadino? certo….il cc è al chiuso, quindi non il massimo….ma è piu semplice gestire il numero di ingressi…..meglio essere sardine all’aperto? boh…mi resta questo dubbio….

come mi resta un altro dubbio…..se un ristorante aperto fino al coprifuoco, con obbligo di prenotazione (quindi non di avventori casuali…magari con autocertificazione e prenotazione allegata….tanto siamo esperti di autocertificazioni)), 4 per tavolo, capienza ridotta al 30-40% a seconda del locale e del suo sviluppo geometrico, porti piu problemi di un centro commerciale aperto nei gg previsti….o del ricorrente shopping sardinico in centro….

ho letto che bar e ristoranti sono i luoghi peggiori circa il covid (si, ma senza regole ogni luogo chiuso allora diventa a rischio….vogliamo parlare degli stessi supermercati? entri in 1 per famiglia, ok, poi ti ritrovi in 20 sconosciuti ammassati in una corsia…) e posso capirlo visto che con loro e non solo ci lavoro….ma se penso alle corsie del citarto market, che oltretutto prevedono in via vai nutrito di persone…..certo, per bere e mangiare ci si deve abbassare la mascherina, questo è un plus negativo…

ma allora….perche dalle 5 alle 11 al bar si puo stare seduti ma anche consumare al banco, poi dalle 11 alle 15 si deve sedersi ma, a tavoli occupati, gli avventori possono ulteriormente consumare al banco, mentre dalle 15 alle 18 si puo solo consumare seduti? ovviamente distanziati, ecc ecc

ma, soprattutto, chi ha studiato cosi a fondo il covid da poter disporre queste strane fasce orarie?
fenomeni……

stiamo facendo mille distinguo non per far guadagnare le attività….semplicemente per far loro perdere meno soldi….oltretutto con molti che, essendo in zona gialla il veneto, hanno ottenuto “ristori” minori ovviamente di locali ad esempio f$b delle zone arancio e rosse in quanto potenzialmente aperti, ma che per loro prerogative di clientela, orari, personale da pagare, ecc erano più “ristorati” se chiusi nelle altre fasce.

va beh….pazienza….

mi resta il fatto che i cittadini vivono come se nulla fosse appena gli dai uno sprazzo di libertà, i sindaci che possono vedere abbaiano e basta (sboarina…apri gli occhi….siamo tra le peggiori città italiane, ora….e anche prima eravamo piu la 13a citta lombarda, che un comune veneto….gli ospedali sono collassati da almeno 15-20gg….), i governatori abbaiano, decretano, ma si lamentano se qualcun altro sopra decreta contro….e chi sta sopra a tutto magari fosse una solida (faccia da) mortadella…..mi rimane men che una mozzarella, una crescenza molle…..

hanno il cts e l’iss che non hanno mai smesso di allertare e questi fanno fasce di pura divisione geopolitica (regionale, pure! avrei capito provinciale….), ora ingialliscono tutto e non si rendono conto del periodo, oltre che dei consigli…..ma chissà, leggo che si prospettano 3 ipotesi di lockdown https://www.open.online/2020/12/14/coronavirus-lockdown-natale-tre-scenari/

per me siamo in ritardo di un paio di settimane, ma una volta tanto mi auguro di rivedere conte in tv col nuovo dpcm e che uno dei 3 scenari si avveri….preferirei in parlamento, ma per questi cialtroni il luogo pare troppo una perdita di tempo, ormai….come se non ne avessero avuto abbastanza

Silvestro

Oggi ZAIA nel rendiconto quotidiano, ha parlato dell’affollamento nei centri delle città e nelle zone sciistiche: “uno spettacolo immondo…” come non essere d’accordo su tutta la linea.

https://www.youtube.com/watch?v=njvCvAlFCxk

Ma poi in un altro video (04/12) definisce il divieto di spostamento tra Comuni a Natale “una bestialità scientifica”. Cosa significa: che ci sono dei privilegi, che i veronesi non potrebbero recarsi a S.Mauro di Saline, oppure viceversa.
Ma è entrato in vigore anche il cashback (rimborso del 10% delle spese effettuate con sistemi di pagamento elettronici fisicamente nei negozi) le cui app sono state scaricata da 3,2 milioni di cittadini attivando 5 milioni di carte. Sarebbero altrettante persone interessate, anzi incoraggiate a spendere direttamente nei negozi, e non una volta ma almeno 10 volte entro il 31/12.
Ma su questo nessuno ha qualcosa da dire?, c’è chi, giustamente, segnala che se c’è un incoraggiamento alla spesa i cittadini lo devono fare trascurando le raccomandazioni sugli assembramenti.
Più si entra nel dettaglio più ci sono casi di lamentele e discriminazioni.

Alla fine la via più semplice ed efficace sarà ancora quella tedesca e se la chiusura totale l’abbiamo già vissuta, significa anche che conviviamo con una consistente massa di coglioni.

Rispondi
martello carlo

A proposito dei 18 MLD per la ” PARITA’ DI GENERE ” ( suona quasi meglio ” RIVOLUZIONE GREEN E TRANSIZIONE ECOLOGICA ” ), si può sapere cosa avete intenzione di farne?
– favorire la denatalità
– sostenere la transizione sessuale
– portare le QUOTE ROSA al 95% in modo da assicurare l’IMMUNITA’ da MASCHIO?
Mah…… aspettiamo le decisioni dei 6 super-manager della cabina di regia del TRIUMVIRATO che forse avranno più fantasia del sottoscritto.
# ME TOO.

Rispondi
Mario56

@ MAXIM
È indubbio che errori ne sta facendo il governo, ma anche le Regioni.
Trasporti è di competenza locale ma, come dice martello il governo deve dare la grana, pagare magari i bus privati e le scuole private.
Se si prevedono sconti al 10% comprando in negozio fisico , incentivi la gente a muoversi ed ammassarsi nei negozi, vie, piazze e poi non ti puoi lamentare.
Se bar, ristoranti sono aperti non si può poi chiedere alle persone di stare a casa ed evitarli.
Sono convinto che LE RACCOMANDAZIONI NON SIANO SUFFICIENTI
BISOGNA CHIUDERE FINO AL 7 GENNAIO. EVITARE CHE LA GENTE SI INCONTRI.

Sull’origine cinese del virus sottolineo che è solo un’ipotesi.
Ti avevo portato il caso del bimbo di Milano col COVID già in novembre 2019 per contestare l’ormai insopportabile propaganda di Trump, ma pure di martello sulla certezza dell’origine cinese,
Ma come ben dici questo ormai non è un problema.

Rispondi
Maxim

Solo per confermare la concordia, io le colpe le distribuisco a pioggia perché, volendo, ognuno oltre il governo può stringere i cordoni…..quindi il tuo discorso è ineccepibile.

Potremmo anche noi, io il mio contributo ad essere men che massificato tra bar, supermercati, negozi e tanto più a guardar vetrine in centro aspettando l ora dell ultimo spritz cerco di farlo….sono pure molto incazzato nel vedere certe immagini, ma anche certe “dirette” sul campo…..non concordo molto chi giustifica in toto il fatto che non si può prendersela con chi esce se dall’alto viene dato il permesso: a livello ‘legale” non si può dir nulla, ma……

Certo che, perdonate l’ultima stilettata, quanta lucidità c’è a riaprire le regioni che da arancio sono passate a gialle LA DOMENICA!!!! Cos’era, un tentativo di vedere come animali tenuti in gabbia per un mese, e che in quel giorno sono quasi tutti a casa, avrebbero reagito?

Reazione immaginabile, per me da gente che capisce poco (o perché in un target di età a basso rischio, o perché non hanno conviventi anziani o non frequentano nonni e genitori….o perché se ne sbattono anche di loro in maniera fatalista) ma…..ricominciare da un lunedì, no? Era così difficile? O è perché al lunedì i centri commerciali sono aperti e quindi si temeva lì il caos?

E ora attendiamo il retrofront natalizia e vediamo di che stampo sarà… Mi auspico un 22-23 fino al 3 gennaio un tutto chiuso….

Anni fa su radio2, trasmissione caterpillar, si inventarono “un ultimo dell’anno diverso si può” e lo fecero attorno mi pare al 23 in una località trentina con tanto di cenone, musiche (banda Osiris) e countdown della mezzanotte, tutto in diretta radio….. A maggior ragione credo ci si possa mettere l’animo in pace di passare queste festività in maniera ulteriormente diversa….. La riunione familiare si può farla anche il 15 giugno, specie che rompe le balle col “a me non frega niente, io vado giù dai miei perché non possono impedirmelo e voglio stare con loro”…. “quante volte vai dai tuoi?”….””Solo a natale”… “ah, stupendo…allora è il natale il motivo, non l’affetto di volerli vedere in un giorno qualsiasi solo per amore dei propri cari”….

Ovviamente me ne ha dette di ogni (amico di Facebook, che ho avuto la sventura di leggere dopo credo 6-7 mesi… marito separato di mia ex collega). Come fa ogni codadipaglia i cui lontani genitori sono un mezzo per una vacanza, non uno scopo affettivo….

Attendiamo nuovo dpcm…..speranzioso….

Rispondi
martello carlo

Io, da buon ” complottista “, certezze non ne ho, ma se mi consenti, fondate motivazioni sì e tali motivazioni mi suggeriscono di non dire che ORMAI NON E’ PIU’ UN PROBLEMA.
Il problema c’è ed è VITALE, come il controllo delle armi nucleari, della loro proliferazione e di chi le può utilizzare, anzi forse ancor di più perché le armi batteriologiche sono più pericolose e in quanto subdole, utilizzabili in pratica nascondendo poi la mano.
Premesso che non ci si può fidare di alcuno, quel che è certo è che tali armi in mano a dittature incontrollabili, impenetrabili è un pericolo enorme, e se pensiamo che dopo il covid19 sia finita, siamo semplicemente degli illusi.
Per me un laboratorio di manipolazioni biologiche a WUHAN, CINA è peggio che l’IRAN sviluppi la bomba atomica, che poi gente come te cerchi ogni occasione per fornire scappatoie ad una quasi certezza ( come la scoperta del virus in un tampone del novembre ’19, il cui significato è nullo visto che non si è sviluppata alcuna epidemia in loco e potrebbe essere una normale mutazione incubata del vecchio SARS-CoV-2, ma meno attivo del covid19 ) ne conferma la pericolosità.
Io vorrei sapere quale senso hanno le manipolazioni meccaniche o anche solamente ambientali e da coltura di nuovi virus per poi trovarne il vaccino: il fatto che GATES sia contemporaneamente finanziatore di WUHAN e della PFIZER, a me personalmente non piace per nulla e mi dà una qualche impressione di operazione SPECULATIVA, se non peggio.
E’ ora di di porre sotto controllo queste attività oltre che valutarne l’utilità ed il valore etico, specie nei paesi che sono entrati nel WTO senza avere le carte in regola.
L’OMS ormai non è più credibile.

Rispondi
Silvestro

Ma da noi all’Osp. B.go Trento si muore nei corridoi oppure no.
E se anche fosse vero, c’è forse da scandalizzarsi se i posti letto sono esauriti?
C’è semmai da chiedersi se i toni di Zaia, circa la sostenibilità del sistema sanitaria Veneto erano veramente rassicuranti e, come ho già segnalato, quale impatto abbia avuto sui cittadini.

Rispondi
 

Rispondi a martello carlo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code