02
apr 2021
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 65 Commenti
VISUALIZZAZIONI

998

VACCINO NELL’UOVO DI PASQUA

 

VACCINO, SORPRESA NELL’UOVO

 

L’augurio è che quest’anno la sorpresa nell’uovo di Pasqua sia quello che tantissimi cittadini si aspettano: una dose di vaccino.

Siamo drammaticamente in ritardo. Lasciamo stare Israele, Gran Bretagna, Stati Uniti che hanno cominciato a vaccinare i trentenni. Pensiamo al Messico: sta riaprendo dopo una vaccinazione di massa. La Serbia: ha già vaccinato oltre il doppio della media Ue. Nessuna remora a procurarsi i vaccini russi piuttosto che cinesi.

Non mi sogno di pensare che possiamo uscire dall’Unione europea (per stare peggio ancora nell’Italietta autonoma?). Ma, come ha osservato anche l’Oms, fallimento totale nella vaccinazione Ue: solo il 10% della popolazione.

Inutile raccontarcela. Più che comprensibili le proteste del mondo economico. Ma non ne usciamo, non possiamo riaprire, se non dopo una vaccinazione di massa almeno delle fasce più anziane; altrimenti mandiamo in tilt gli ospedali e sarà una strage ulteriore.

Ha ragione Massimo Cacciari quando ha detto al Corriere che le Regioni sono un fallimento, catafalchi di burocrazia. Hanno complicato ulteriormente un’emergenza senza precedenti muovendosi in ordine sparso sulla priorità delle vaccinazioni, generando il caos nelle prenotazioni.

L’augurio, del tutto simbolico, è il vaccino nell’uovo. Cioè una ripresa decente dell’immunizzazione dopo Pasqua.

998 VISUALIZZAZIONI

65 risposte a “VACCINO NELL’UOVO DI PASQUA”

Invia commento
  1. martello carlo scrive:

    BASTAAAQAA! Basta con il vittimismo di chi controlla il 99,9% della stampa e dei media italiani e crea una polemica pretestuosa su TEWLENUOVO per dimostrare quianto becera sia la lega ed i suoi supposti siti.
    BASTAAAA con chi gli tiene bordone chiedendo verifiche scontate millantando credito su non so che cosa per ricevere risposte ovvie ad errori che tutti abbiamo fatto, rimediando alle verifiche su MAIL più che legittime.
    EPPOI, cito quanto affermato da MARIO56, che mi sembr4a di una linearità di una logica che si può abbattere solo con delle bordate di STRxxxate: !
    MARIO56, giustamente dice: ” ma … scusa GATON, come fanno a dire di un post non pubblicato quando io VI HO DIMOSTRATO CON COPIA E INCOLLA CHE C’ERA TUTTO. Tu stesso prova ad andare all’inizio del post IL DANTDI’ e dovresti vedere tutto. Probabilmente si tratta allora di altri post di Silvestro che nessuno ha mai visto? Lui però lamentava solo quelli che io ho postato.”
    SILVESTRO, smettila di fare IL FLOYD DELLA SITUAZIONE: è ormai passato di moda, ora ci sono gli ISPANICI

    COMUNQUE TELENUOVO NE ESCE LIMPIDO E TRASPARENTE COME DEVE ESSERE UN NETWORK CHE SI PROPONE COME LEADER DEL NETWORK VENETO….. E OLTRE.

    • Mario56 scrive:

      State ancora qui a litigare, come lo facevate ancora nel 2017 ?
      Intanto Zwirner ha pubblicato un altro post. E noi siamo tutti la!

    1. Gatón scrive:

      Gent.le Sig. *****, non ci risulta nessun utente bannato…c’è solo qualche commento non approvato perche’ non è stata fatta la verifica via mail dall’utente stesso.

      La ringraziamo e le inviamo cordiali saluti.

      La Segreteria di Telenuovo

      Questa la risposta.
      Fortunatamente si è trattato semplicemente di un post non pubblicato.
      Fosse stato male avrebbe pensato al polonio.

      • Silvestro scrive:

        Ma secondo te, oltre a non rispondere, cos’altro di accettabile potevano scrivere.

      • Mario56 scrive:

        Ma … scusa GATON, come fanno a dire di un post non pubblicato quando io VI HO DIMOSTRATO CON COPIA E INCOLLA CHE C’ERA TUTTO.
        Tu stesso prova ad andare all’inizio del post IL DANTDI’ e dovresti vedere tutto.
        Probabilmente si tratta allora di altri post di Silvestro che nessuno ha mai visto?
        Lui però lamentava solo quelli che io ho postato.
        Che poi da voi DESTRI ci si possa aspettare di tutto…

        • Gatón scrive:

          Non parlano di un post non pubblicato, dicono che qualche commento può non essere approvato per mancata conferma e-mail DA PARTE DELLO STESSO UTENTE.
          Cosa che avevo già fatto osservare ricordando che quando un post contiene dei link ne può venire richiesta conferma inviando una e-mail all’indirizzo associato al nome utente.
          Ma come siete sospettosi, forse avete la coda di paglia…

          • Mario56 scrive:

            Per me , Gaton, è random , non in occasione di link.
            Diciamo che ogni tanto viene richiesto di riconfermare user e mail.
            Come già detto credo che il sistema sia neutrale. Destra e sinistra non c’entrano.

            Ora possiamo tornare ai problemi vaccinali del LOMBARDO VENETO …
            … ANDIAMO COME I GAMBERI …
            A VERONA posticipate le vaccinazioni di tre giorni e nessun avviso agli anziani che non vanno sul sito della ULSS9 Scaligera.
            Dobbiamo apprezzare però che il dott. Girardi si è scusato: una brava persona.

            • Gatón scrive:

              Infatti, Zaia si deve scusare, che dico, dimettere per aver utilizzato tutte ls dosi di vaccino ricevute ed essere rimasto senza !
              Meglio avrebbe fatto a centellinare le somministrazioni…
              Ma non eri tu che gli dava dell’incompetente perché le percentuali di utilizzo dei vaccini erano inferiori ad altre regioni maggiormente a te gradite ?

          • marco.com scrive:

            Io credo alla totale buona fede di Telenuovo.
            Quanto alle code di paglia, non capisco a cosa si faccia riferimento.
            Almeno nella scienza e nell’informatica, la destra e sinistra non c’entra veramente una mazza

            Purtroppo, Silvestro, l’onere della prova sta a te. Puoi manifestare il tuo dubbio, ma qui termina.

            Invece che la destra, magari non quella del gatto grasso, pensi di più ai soldi e alla pancia e la sinistra pensi di più alla salute di tutti, è del tutto evidente.

            Che trump fosse anti-scienza è più che evidente e la comunità scientifica lo sa molto bene!

      1. Mario56 scrive:

        Investigatori: «Proteste strumentalizzate»

        Tra i manifestanti che hanno dato vita al sit in davanti alla Camera si sarebbero infiltrati diversi gruppi di estremisti con l’obiettivo di strumentalizzare il disagio sociale e far salire la tensione. È la lettura che arriva da fonti investigative che stanno ricostruendo quanto avvenuto in piazza Montecitorio. La situazione, viene fatto notare, non è cambiata da qualche mese fa quando l’allora capo della Polizia Franco Gabrielli, in una circolare inviata a prefetti e questori, segnalava il rischio che gruppi di facinorosi approfittassero del malumore dei settori più colpiti dalle chiusure, per far salire la tensione.

        Corteo non autorizzato, presidio ambulanti a Milano

        Una delegazione degli ambulanti, che hanno organizzato una manifestazione questa mattina in piazza Duca d’Aosta a Milano, a cui è seguito un corteo non autorizzato fin nei pressi della Prefettura, potrebbe essere ricevuta dal capo di gabinetto. Questa è la proposta giunta da palazzo Diotti di cui ora stanno discutendo fra di loro i manifestanti. Parte degli ambulanti non accetta di smobilitare il presidio e si è assiepata davanti alle transenne che chiudono corso Monforte, sede della Prefettura.

        Ancora le DESTRE IRRESPONSABILI, CIALTRONESCHE, VIGLIACCHE
        SOFFIANO SUL FUOCO …

        1. Silvestro scrive:

          QUALCHE ELEMENTO DI CHIAREZZA.

          Non intervengo dal 26/3 giorno del post del “DANTEDI”. Ho successivamente scritto due post per denunciare quello che ho valutato come intervento censorio illustrando ampiamente tutti i motivi che mi hanno portato a questa convinzione.

          Non ci sono state risposte o chiarimenti “ufficiali”; un silenzio che si presta a letture diverse (disinteresse, libertà di opinione, ammissione di colpa, stanchezza, età etc). D’altra parte fin dall’inizio Zwirner si è sempre dichiarato un parafulmine, lo sfogatoio, il contenitore del malcontento della sua platea.

          Per la responsabilità ed il ruolo di giornalista, nei suoi topic sarebbe più dignitoso ma soprattutto più stimolante un impegno giornalistico un po’ più serio (l’ho dichiarato più volte); il contenuto però è cosi deludente che talvolta offende perfino l’intelligenza degli interlocutori. Questo potrebbe essere anche una chiave di lettura del perché ormai i suoi argomenti sono sempre più trascurati, e rivelano, peraltro, il fallimento dei suoi obiettivi piuttosto che un successo.

          Fare un analisi su quello che ho scritto su Zwirner lo trovo fuorviante. Lo rifarei senza esitazioni anche perché ho sempre motivato le mie esternazioni. Il Direttore non ha bisogno ne di interpreti ne di avvocati difensori: E’ superfluo sottolineare che nel suo blog può intervenire come e quando vuole.
          D’altra parte in questo spazio ci siamo scambiati più volte ingiurie ed epiteti in un frequente contesto di aggressività e dileggio, senza mai un qualche richiamo del blogger. Sarebbe veramente ridicolo se lo facesse nel momento in cui vengono criticati i suoi interventi. Come ho già scritto se ci devono essere delle regole devono essere esplicite e valide per tutti.

          Non ho intenzione di cambiare minimamente i miei interventi, e se mi troverò nuovamente censurato, i motivi saranno già chiari a tutti.

          • martello carlo scrive:

            Insomma, alla fine, non ti è stato pubblicato qualcosa? Mi sembra che MARIO56 lo abbia smentito e io stesso ho potuto constatare la stessa cosa.
            Alla fin fine mi sembra che tu sia come un cagnolino che ha bisogno della voce del padrone, tanto che la tua dipendenza sembra avere bisogno di cure…. oppure, al contrario, credi di essere chissà chi e pretenderesti magari di essere retribuito per ogni post
            Io la vedo così: ZWIRNER ci sta offrendo un servizio, che io apprezzo molto ed è la possibilità di esprimere le proprie idee liberamente senza censure e strade obbligate, fornendoci degli spunti, forse sfogandosi pure lui in un sito, diciamo, non da prima pagina. Forse qualche volta ci legge e forse ne trae qualche spunto
            Tutto qui, ma le tue origini antidemocratiche, vogliono imporre in casa d’altri la propria linea, cioè espropriare persino TELENUOVO, non facendo esso parte della cricca mediatica che rende inguardabile ed illeggibile la quasi totalità dell’informazione .
            Sai cosa ti dico? Se hai voglia di restare con il blog così com’è, resta, altrimenti di blog di sinistra è pieno il web, quindi non hai che da scegliere. Io sono stato espulso DEMOCRATICAMENTE da tutti quelli che conosco a causa della resistenza al pensiero unico.
            Un’alternativa? Diventa un INFLUENZATO dalla FERRASGNI. :-)

            • Silvestro scrive:

              Come al solito la butti in politica anche se in questo caso proprio non c’entra.
              Constatare che il Direttore ci legge qualche volta, non significa che abbia il diritto di scrivere sciocchezze senza subire proteste.
              Secondo te il blogger ha diritto ad un rispetto condiscendente e ossequioso, come fai tu, cui tutti dovrebbero attenersi. Ma poiché la mia critica inquina questa generale deferenza, dovrei democraticamente cambiare blog.
              E questa sarebbe la tua interpretazione del ‘pensiero unico’.

              PS: Il condizionamento della Ferragni lo ha subito la Moratti.

              • martello carlo scrive:

                Come al solito invece tu ribalti la frittata: io non la butto in politica, dico e confermo che se uno nasce quadrato non può morire tondo.
                La tua linea è esattamente quella della campagna contro la Lombardia: ZWIRNER è semplicemente un capro espiatorio ( mi si scusi l’espressione ) della linea di TELENUOVO che tu ritieni filo leghista, in sostanza vorresti che quel sinistro lecchino per scommessa di PARENZO tornasse da dove è partito.
                ” …. non significa che ( ZWIRNER ) abbia il diritto di scrivere sciocchezze senza subire proteste “…. e tu saresti quello che ha il DOVERE/DIRITTO di stabilire ciò che è sciocco o meno, con una conclusione che si potrebbe interpretare come una diagnosi di demenza. Evidentemente la concretezza per te sono sciocchezze, mentre le cose concrete sono le vicesegretarie di LETTA….
                Con queste strunxxte avete mandato gambe all’aria il paese e reso l’opposizione un POLLAIO.

                BUONA quella della FERRAGNI/MORATTI.

                PS: alla fine non ti è stato pubblicato qualcosa che hai scritto? Se sì, rimandalo e vediamo se stiamo, come credo, creando polemiche pretestuose, com’è nell’uso BOLSCEVICO.

          • Mario56 scrive:

            Io la mia l’ho detta alcuni giorni fa. Ogni tanto il blog resetta tutti i dati di login ( user e mail) poi non funziona regolarmente per un po’, indipendentemente dal browser che si usa o dal device.
            Detto questo dei chiarimenti anche solo per giustificare problemi tecnici sarebbero opportuni, ma probabilmente il dott. Zwirner non segue minimamente il suo blog, se non per intervenire di tanto in tanto.
            Sentiremo se TELENUOVO PADOVA darà una risposta a GATON.
            Io vi dirò subito che ci spero poco. Un anno fa segnalai a telenuovo problemi di segnale televisivo da trasmettitore sud di verona ( bauli o torre Mediaset di via chioda).
            Non mi hanno mai risposto e sono rimasto due giorni senza telenuovo. Ovviamente sono ben sopravvissuto ugualmente.

          • Gatón scrive:

            Ho appena contrattato la redazione di Padova chiedendo chiarimenti.

            • Marco.com scrive:

              Anch’io voglio un contratto con la Redazione di Telenuovo. Consulenza quasi gratuita. “Quasi” altrimenti non sarebbe un contratto. Ad esempio potei creare un generatore automatico di Opinioni di Zwirner. Basta prendere una sciocchezza al giorno e ci si ricamano sopra i soliti luoghi comuni. Deficienza artificiale.

              Caro Mario56, se le credenziali si sbiancano sul tuo dispositivo, non dovrebbe c’entrarci nulla le attività di manutenzione del server di Telenuovo. Se invece riferisci che le tue credenziali pur se non modificate richiedono la validazione tramite conferma nel tuo account mail, allora sì che si tratterebbe di reset del sito.

              Secondo me, a pancia quindi parole in libertà , nessuno censura nessuno nel blog di Zwirner. Nel bene e nel male. Se non siete d’accordo, leggetevi Nietzsche

              • Gatón scrive:

                C’entrarci ?
                …e magari sei laureato.
                Qui non c’entrano i correttori automatici.
                Ripassati la grammatica italiana.

                • Gatón scrive:

                  La quaresima è finita.
                  Errare humanum est.
                  Purtroppo certi modi di dire riescono a contagiare anche il linguaggio scritto.

                • Mario56 scrive:

                  Ti sei sentito PUNTO SUL VIVO PER IL CONTRATTO?
                  Ora ti vendichi?

                  @ Marco.com
                  Ogni tanto i campi NOME e MAIL diventano bianchi e non riesco a pubblicare se non dopo riaverli sistemati. A volte lo devo fare più volte.
                  Su tutti i device, pc compreso. Entro dal link BLOG TELENUOVO, ZWIRNER.

                • Marco.com scrive:

                  Cenere sul capo

          1. martello carlo scrive:

            Buona PASQUETTA…. a tutti i buoni di spirito Scusate, ma ieri non mi è sembrato il caso di augurare la BUONA PASQUA; mi sembrava di dire una bestemmia nei confronti delle RESURREZIONE.
            A proposito, anche GATON ne fa cenno: SILVESTRO vuol fare la vittima simulando di essere stato bannato o è andato a Fuerteventura?

            • Mario56 scrive:

              Certo è che se questo blog perdesse Silvestro …
              … sarebbe destinato a fallire in pochi giorni.

              • martello carlo scrive:

                Beh, non esagerare, quello che non saprebbe andare avanti sei tu che gli hai sempre fatto da RACCATTAPALLE.
                Ormai è dal 23 marzo che non scrive e ha dato spazio a gente come MAXIM e SIMONE…. se ti sembra poco…….
                Comunque, sono andato a rivedermi i post che potrebbero essere giustificativi di una pedata nel sedere:

                marco.com
                17 marzo 2021 alle 16:53
                Mancava il caos AZ
                Ci manca il ministero delle galassie
                caro silvestro, forse è MZ che è entrato in depressione

                Silvestro
                17 marzo 2021 alle 20:00
                Lui lo è da un pezzo ma forse non se ne rende neanche conto.

                Questo è un attacco personale che si può interpretare come una diagnosi di demenza, quindi PESANTINA e FUORI LUOGO.

                Comunque penso che ZWIRNER, anche per tutto ciò che ha fatto in TELENUOVO, sia superiore, a queste miseriucce. e quindi se ne faccia un gran baffo.

                Ci deve essere qualcosa d’altro.

              • Gatón scrive:

                Diciamo che non sono neanche quattro gatti, soltanto due.

            1. Mario56 scrive:

              Regione Lombardia cambia sistema di prenotazione e gestione dei vaccini, perché il programma finora utilizzato ARIA presentava limiti ed errori grossolani che hanno portato ritardi spaventosi, disagi alla popolazione, disservizi e spreco di dosi.
              Ma ARIA è anche lo STESSO SISTEMA CHE HA TENUTO PER ERRORE LA LOMBARDIA IN ZONA ROSSA E DIFESO ALLORA STRENUAMENTE DA FONTANA, MORATTI E SALVINI …
              … nonché dai BOCCALONI DEL NOSTRO BLOG!

              Ed adesso come la mettiamo?

              • martello carlo scrive:

                Questa è vecchia come il cucco, quante volte ce la racconti.
                La novità invece è che la regione LAZIO, ricorre all’HOTEL SHERATON per i ricoveri, ma non solo sfrutta pure LE CLINICHE PRIVATE, cioè il DEMONIO. :-D :-D :-D

                PS: ho sentito che SPERANZA tiene la gente segregata perché le maschere acquistate non servono ad una beata mazza.

                • Mario56 scrive:

                  Cosa dici?
                  Hotel = Covid hotel, ci sono anche a Verona e nel n
                  Veneto. Servono nel caso un infetto non possa a casa, per condizioni particolari, fare l’isolamento in sicurezza. Indigenti, abitazioni piccole, anziani rincoglioniti ecc.
                  Mascherine… girano in tutto il mondo ( Speranza? Non c’entra un cavolo) mascherine ffp2 poco sicure e certificate da vari enti italiani ed europei alla caz… de can…

                  Comunque caro martello, nell’opinione pubblica il DISASTRO LOMBARDIA è ben presente
                  le mascherine pare più un tuo problema o al max di Porro e Giordano. Forse di
                  SPIRI’ ? Il Salvini della Calabria?

                  Ps
                  Pregherei il sig. Silvestro di ritornare . Credo che pure tu ti assocerai alla mia petizione.

              1. Mario56 scrive:

                @gaton
                Cosa vuoi che ti dica di Arcuri…
                mi pare che gli sia stato dato il benservito, e va bene così.
                Ma probabilmente ora ti appresterai a deridere le tante medaglie del Generale Figluolo !

                • Gatón scrive:

                  Più che il ben direi il MALSERVITO con conseguente processo.

                  • Mario56 scrive:

                    Quando @gaton parli di DISASTRO ARCURI, PROCESSO AD ARCURI, FALLIMENTO DI ARCURI…
                    … perché non ti viene mai un ricordo a
                    FONTANA
                    GALLERÀ
                    MORATTI
                    BERTOLASO
                    ??
                    Ti sembrano migliori di Arcuri?

                    • Gatón scrive:

                      Tutti sono soggetti a sbagliare, specialmente chi prova a fare qualcosa.
                      Ma questo pensava solo a mettercelo, in nomen omen.
                      Amen.

                      • Mario56 scrive:

                        … e gli altri?
                        I camici del cognato, la vaccinazione ai giovani della Moratti, ARIA della lega?
                        Errori, mancanza di competenze, malaffare!
                        Io credo che siano gli stessi ingredienti di Arcuri alla fine …
                        … NON ERRORI E BASTA DI CHI PROVA A FARE QUALCOSA

                1. Gatón scrive:

                  Ma qualcuno non scrive per dare credito alle sue teorie censorie ?

                  1. Marco.com scrive:

                    Buon vaccino Pasquale a tutti.
                    Buona Pasqua vaccinata e vaccinale ai vaccinati e ai non ancora vaccinati.
                    Buona Pasqua a Zwirner che ci ha augurato di trovare il vaccino dentro l’uovo di cioccolato.
                    Teniamo duro. Ancora 2 mesetti e poi BOOM tutte le voglie si scateneranno.
                    Non mollate. A meno che non siate seduti sul wc

                    • Mario56 scrive:

                      Boom di turisti per Pasqua in Grecia e Spagna… quasi nessuno in Italia…
                      … ma un ministro del turismo ce l’abbiamo?

                      • Maxim scrive:

                        Noi abbiamo il cts, l’iss, Speranza e le zone rosse e arancioni…. Alle baleari no….. Beati loro o beati noi?
                        Almeno oggi frena questo tuo spregevole livore insulso

                        • Maxim scrive:

                          Poi vedi quando il livore fa parlare a vanvera….

                          https://www.google.com/amp/s/www.viagginews.com/2021/04/01/grecia-isole-pasqua-webcam/amp/

                          Diciamo, a tua scusante (è pur sempre pasqua :) ) che semmai bisogna vedere come sta pensando l Italia turistica al post simil lockdown attuale rispetto agli altri paesi… in tal caso la Grecia ha sì già idee chiare, noi non so……e, per esperienza di ogni italica cosa da dover programmare, qui mi tocco le uova…..

                          RI buona pasqua…. Tempo di pensare a mangiare e bere

                          • Mario56 scrive:

                            Nonostante il mio LIVORE ho invece una grande fiducia in Garavaglia. Buona Pasqua e buona mangiata.
                            Il tuo link mi ha convinto che LA SPAGNA FACCIA MALE AD APRIRE TROPPO. FARÀ LA FINE DELLA ESTATE SCORSA.

                    1. Gatón scrive:

                      Come già detto, per me si è trattato di un pesce d’aprile.
                      Seconda dose il 22.
                      Buona Pasqua a tutti

                      1. Mario56 scrive:

                        Il disagio di Giorgetti e della Lega di governo: “Così Salvini ci spiazza”
                        03 APRILE 2021
                        Il dissenso interno sul patto con Orbán e gli attacchi a Draghi e Speranza. Il ministro dello Sviluppo: sorpreso, rischia di rovinare anche il suo lavoro.

                        Sarebbe ora di finirla e lasciar lavorare il governo Draghi
                        PER IL BENE DI TUTTI …
                        … PARTITE IVA IN PRIMIS

                        1. Mario56 scrive:

                          @martello, Maxim
                          voi che venerate la Regione Veneto
                          LO SAPETE CHE SONO STATI VACCINATI TUTTI, MA DICO PROPRIO TUTTI I DIPENDENTI DELLE ULSS
                          AMMINISTRATIVI, FOTOCOPIATORI, DIRIGENTI che mai muovono il c … dalla sedia, impiegati, ragionieri, contabili … gente lontana km dalle trincee, gente di trent’anni, forti e sani?
                          Lo sapete che la REGIONE VENETO = Zaia = Lega ha vaccinato tutti gli iscritti al ordine dei medici, anche chi non lavora più o è semplice consulente di un tribunale, anche chi non ha mai visto un malato?
                          Ma poi parliamo della Calabria e Sicilia …

                          • Maxim scrive:

                            Uno dei menzionati veneratori del Veneto ti augura una buona serata e una felice Pasqua con conseguente rottura de ovi….de ovi, non dei ovi….per questi non serve la pasqua :) :)

                            • Mario56 scrive:

                              Grazie, oh Maxim
                              BUONA PASQUA ANCHE A TE…
                              … e che ti arrivi presto il vaccino ( comprato dalla UE )
                              celermente come a GATON!

                          • martello carlo scrive:

                            Sei tu che parli di SICILIA, gettando in quel posto l’aplomb e l’ironia, per un fatto secondario, dal momento che la Regione è stata in quell’occasione in zona rossa su espressa richiesta di MUSUMECI.
                            Ti stai rivelando un gran ingenuo se pensi che sia un caso limitato: là dentro c’è tutta la manipolazione e drammatizzazione delle pandemia, basati su dati inventati e falsificati a GOGO.
                            Io non venero il VENETO, semplicemente lo ADORO, :-D :-D .
                            ADORARE è l’esatto contrario dell’ODIARE e in ciò vengo molto ispirato da MARIO, il quale, spia di un governo ( per fortuna decaduto ) che ritengo, come ho più che esaurientemente spiegato, il principale disastro dell’ecatombe pandemica.
                            Ma è inutile che lo rispieghi a uno che si rifiuta di considerare MORTALE l’uso di mascherine non conformi. :-(

                          1. Simone scrive:

                            Ho provato ad informarmi un po’ sulla questione del vaccino russo Sputnin. “Finora Mosca non ha né chiesto ufficialmente l’autorizzazione per l’approvazione del vaccino, né inviato l’enorme mole di dati necessaria a superare gli standard europei.
                            È il ‘gioco furbo’ di Mosca denunciato dall’ex direttore esecutivo dell’Agenzia europea Guido Rasi, che a ‘Oggi è un altro giorno’ su RaiUno ha dichiarato: “I russi stanno facendo un gioco furbo: hanno aperto i contatti con l’Ema ma non consegnano i dati. Nel frattempo sperano, con la pressione emotiva, di avere l’autorizzazione in emergenza, come in Ungheria e Serbia. Non è una bella cosa. Ritengo che lo Sputnik possa essere un buon vaccino, ma nessuno ha visto i dati. C’è solo un’auto-dichiarata funzionalità del 92%, senza uno studio appropriato”. L’ex direttore esecutivo dell’Ema ha aggiunto che i russi “non hanno bisogno di portare i dati perché continuano a vendere il vaccino in mezzo mondo e non hanno bisogno di venderlo qua da noi. Loro stanno facendo un gioco, sperano di recuperare studi propri, quelli che noi chiamiamo fase 3 con grandi numeri di popolazione”.

                            Sostanzialmente: l’UE pone dei parametri, e per passare quei parametri servono controlli che devono essere fatti avendo a disposizione tutti i dati. Che nel caso specifico ancora non ha.

                            Sulla mancata produzione dei vaccini a livello europeo: questo è un tallone d’Achille importante e che rivela le difficoltà e i ritmi pachidermici dovuti a burocrazia ed altro dell’UE. Ad esempio, l’Italia è assieme alla Germania il Paese che nell’UE produce il maggior numero di farmaci. Bene, i centri per produrre i farmaci di AstraZeneca, Pfizer-BioNTech e Moderna hanno tecnologie specifiche di cui al momento pochi impianti italiani dispongono. Direi indicativo. ​Nel nostro Paese ci sono lo stabilimento Catalent di Anagni, e quello di di Gsk a Rosia, nel senese. Questo è un impianto di eccellenza mondiale che produce i vaccini contro tutti i principali ceppi del meningococco. A dicembre Gsk ha annunciato un ulteriore investimento di 18 milioni di euro su Rosia per ammodernare l’impianto, che contribuirà anche alla produzione del vaccino anti-Covid Sanofi-Gsk (in particolare sarà uno degli impianti che si occuperà di «infialare e confezionare l’adiuvante pandemico»). Ma se tutto andrà bene in fase di sperimentazione il farmaco Sanofi-Gsk sarà pronto alla fine di quest’anno.
                            Sia Novasep che Halix sono società che lavorano per conto terzi: cioè producono farmaci sviluppati da altre aziende.

                            “Tutti i vaccini anti-Covid19 prodotti in Europa sono conto terzi. Il principio attivo del vaccino di Moderna è prodotto dalla società svizzera Lonza a Visp, nel Canton Vallese, mentre i lotti sono realizzati in Spagna da Rovi Pharma.
                            Il vaccino BioNTech è prodotto in Germania in due impianti, uno della stessa BioNTech e un altro di Rentschler. Presto la produzione si allargherà nella fabbrica che la stessa BioNTech ha comprato da Novartis a Marburg e, in base all’accordo annunciato il 27 gennaio, anche il gigante francese Sanofi, un po’ in ritardo sullo sviluppo del suo vaccino assieme a Gsk, metterà a disposizione di BioNTech e Pfizer il suo stabilimento di Francoforte per produrre 125 milioni di dosi di vaccino in Europa a partire dall’estate del 2021.” Questa la situazione. In un mondo globalizzato, anche la produzione dei vaccini di fatto lo è, su tutti i piani. Di fatto, il vaccino è creato con tanti ‘prodotti’ che vengono da altrettanti Paesi diversi. Paesi che mettono a disposizione impianti e luoghi per la produzione. Quindi a livello teorico le guerre commerciali o i veti sovranisti hanno il senso che hanno. Poi c’è la questione sanitaria: se qualche Paese rimane non immunizzato, la sua popolazione sviluppa varianti perché il virus più si propaga e più muta, per cui occhio perché il vaccino degli immunizzati potrebbe non valere più. Praticamente una delicatissima corsa contro il tempo. Da lì la contraddizione: i controlli e i parametri imposti dell’UE in linea teorica vanno bene perché dovrebbero essere e dare la migliore garanzia, per esempio anche su possibili effetti collaterali futuri. Ma il tutto si blocca se dall’altra parte (vedi Russia) i dati non vengono forniti, o non vengono forniti correttamente. Motivo ulteriore per cui la mancanza di uno o più vaccini ”fatti in casa” è pesante. La sensazione è quella di un enorme gatto che si morde la coda. Ha affermato Giorgio Bruno, presidente di CDMO-specialisti della manifattura farmaceutica di Farmindustria: «I vaccini sono prodotti complessi che richiedono intensa attività di controllo. Possono farli aziende con reparti asettici e sterili e macchinari adeguati. L’Italia ha le competenze e le strutture che possono essere adeguate per produrli. Se si vuole espandere la capacità produttiva servono investimenti rilevanti, ricordando che ogni modifica al processo produttivo deve essere approvata dalle autorità regolatorie». Si parla di cifre tra i 600 e gli 800 milioni di euro per mettere in piedi un impianto adatto alla produzione di vaccini mRNA,,e di tempi che andrebbero dai sei agli otto mesi per trasferire a un impianto italiano la tecnologia e il know-how per la produzione del vaccino. “Quindi se la produzione italiana dei vaccini anti-Covid19 è potenzialmente possibile, sicuramente non può arrivare molto rapidamente. Questo vale anche per il vaccino di Reithera: se il farmaco su cui sta lavorando l’azienda di Castel Romano e su cui ha investito direttamente lo Stato italiano passerà le prossime fasi di sperimentazione, saranno necessari accordi con centri produttivi adeguati per produrlo in grandi quantità. E, anche in questo caso, non è detto che quei centri saranno in Italia.”

                            In Veneto la chiave della prima fase del successo è indubbiamente stata nell’intuizione di Crisanti sperimentata a Vo’, che fece fare contravvenendo segretamente alle regole e ai protocolli ufficiali, una serie di tamponi agli asintomatici, scoprendo la loro carica virale. Il problema è che su grande scala non si può fare affidamento su intuizioni “piratesche” di singoli, ma ci vorrebbe una presa di coscienza totale, seria e puntuale delle istituzioni. Solo che per arrivare a ciò, ho l’impressione che in certi campi servirebbero più esperti del settore (e privi di conflitti di interesse) che politici “generici”, che troppo spesso non hanno la piena conoscenza dell’argomento di cui parlano e su cui dovrebbero legiferare.

                            • Mario56 scrive:

                              Quindi @ Simone,
                              le continue SEMPLIFICAZIONI DI ZWIRNER E COMPAGNIA BELLA … sulla bravura dell’Ungheria , della Serbia,
                              sono delle PURE CRETINATE politicamente volte solo a DENIGRARE TUTTO QUELLO CHE SI È FATTO PER PURA PARTIGIANERIA POLITICA.
                              Io mi sono chiesto tante volte dove fossero QUESTI DENIGRATORI DELL’EUROPA quando la UK fece il contatto con ASTRAZENECA mentre la commissione lo fece con mesi di ritardo?
                              Te lo dico io dove erano: tutti dietro a Zangrillo, convinti che il virus fosse morto per sempre e che chi parlava di vaccini e pericolo di nuove ondate ERA BANDITO COME TERRORISTA CHE VOLEVA SFRUTTARE L’EMERGENZA PER IMPORRE LA DITTATURA SANITARIA.

                              • Simone scrive:

                                Chiaro che in linea di massima ci vorrebbe, qui sì, una linea comune a livello mondiale. Detto questo, ad ora stando al diritto internazionale ogni Stato (o comunità di Stati) è però libero di muoversi come meglio crede. E se un Paese vuole muoversi saltando dei passaggi che nell’UE sono presenti, ad ora non ci si può far nulla. E quindi loro sono, ripeto, liberi di farlo. Poi si può disquisire sui risultati: ad esempio in Ungheria, nonostante i poteri straordinari voluti ed ottenuti da Orban, non hanno dato certo buoni frutti a livello di lotta alla pandemia e ai diritti umani, se pensiamo alla questione straordinari lavorativi e ai numeri altissimi dei contagi (simili a quelli della Svezia con la differenza che in Svezia hanno fatto una scelta effettivamente democratica nei passaggi). Ma sulla questione vaccino, al di là del principio, i risultati potrebbero essere diversi. Ma è un rischio (anche a lungo termine) che hanno accettato di correre, come altri Paesi. Qui bisogna intendersi: in una situazione di emergenza è il caso di rischiare a livello di massa oppure no? Se la risposta che ti dai è no, dai ragione all’UE, se la risposta è sì, dai ragione a quei Paesi che il rischio l’hanno accettato. Semplice.

                                • Mario56 scrive:

                                  Poi c’è il problema e questo credo sia centrale , che stante l’attuale situazione
                                  LA RUSSIA HA UNA SCARSISSIMA CAPACITÀ PRODUTTIVA DELLO SPUTNIK, dato in giro nel mondo più a scopo geopolitico che a quello effettivo.
                                  I paesi del est, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca ecc, hanno ancora una marea di contagi e decessi NONOSTANTE LO SPUTNIK …
                                  … dati e studi non se ne vedono .
                                  Poi c’è il RESTO DEL MONDO, che se non sarà vaccinato farà circolare nuove varianti… e allora sono c …. amari per tutti FURBI ISRAELIANI e SOMARI EUROPEI.

                                  • Simone scrive:

                                    Non so. In Israele i contagi sembrano calati bene. Sulla Russia ho l’impressione che voglia esportare il vaccino anche per tornare degli investimenti fatti. E’ abbastanza in (apparentemente strana) controtendenza considerando che, com’è tutto sommato abbastanza capibile e giustificabile, tutti gli altri grandi Paesi produttori prima di esportare dosi di massa guardano al loro territorio. Non so se sarei molto contento insomma se fossi un russo.

                            1. rino scrive:

                              Non c’è niente da fare, anche se a livello governativo (nazionale o regionale) ci potrebbe essere gente valida (come ritengo sia Draghi e Zaia) in Italia quello che uccide è la mediocrità ingenerata dalla burocrazia. Questa va SPAZZATA VIA senza indugio perchè è questa che blocca tutta una nazione che non sarebbe niente male. Un esempio. Mia madre ha 87 anni, non è stata ancora chiamata per il vaccino. La settimana scorsa provo a fare la prenotazione telefonica ma dopo vari tentativi non si riesce, linee intasate e vabbeh…ieri riprovo via internet. Compilo tutta la domanda, alla fine compare “attenzione non appartieni alle categorie che possono prenotare” a 87 anni e con varie patologie ? mah…rirpovo, niente ancora così. Allora telefono al numero verde indicato in caso di problemi. DOpo 20 minuti di attesa risponde una signorina che probabilmente era appena venuta giù da Marte. La sua risposta era “non so” a qualsiasi domanda. Le ho chiesto di chiedere a qualcuno che sapesse. E lei carina va e chiede. “mi ha detto la mia collega di riprovare sul sito”. Ad oggi non sono ancora riuscito a fare nulla. Ecco. Per cui capite perchè non si riesce a fare un cavolo in Italia? Per un sacrosanto vaccino devi diventare scemo, pur con tutti i diritti, è tutto fatto male, sbagliato, assistenza zero, persone messe a caso. Figurati se devi fare qualcosa di più importante. Io mi sono rotto le palle di pagare tasse per questi servizi, ma oramai sono quasi anziano, ho venduto tutto e non combatto più. Spero però che le cose cambino, perchè l’Italia vale di più di queste porcate del servizio pubblico.

                              • Mario56 scrive:

                                IN ITALIA?
                                IN ITALIA?
                                IN ITALIA?
                                NON SEI DEL VENETO DI ZAIA?
                                NON LO SAI che il sistema PORCHERIA DEL N VERDE E DEL SISTEMA TELEMATICO, L’HA VOLUTO ZAIA LUCA ??
                                Nooooooo, caro Rino. Non puoi cavartela così: quello che funziona è merito di Zaia e quello che non funziona è colpa della BUROCRAZIA ITALIANA, DI ALTRI, MAGARI BONTEMPONI DI SINISTRA.

                                NEL LAZIO di Zingaretti e nella EMILIA-ROMAGNA le prenotazioni FUNZIONANO BENISSIMO e usano una ovvietà:
                                Hanno implementato i loro CUP con la voce VACCINI COVID.
                                VENETO IN CONFUSIONE COME LA LOMBARDIA DI FONTANA
                                Non l’Italia, Rino, il Veneto di Zaia e la Lombardia di Fontana.
                                Mi pare tutte e due a trazione dei tuoi stimati beniamini.

                                • martello carlo scrive:

                                  Non c’è solo la mamma di RINO, c’è anche la nonna di FEDEZ, che, tramite la FERRAGNI, sua… nuora (? boh), nota INFLUENCER con milioni di INFLENZATI ( e questo denota quanto il digitale ci abbia riportato indietro nei tempi a livello mentale ) si è messa a fare propaganda politica contro FONTANA e la LEGA
                                  Qui bisogna vaccinare la gente anche contro un virus sinistro che ci accompagnerà, con il covid finché il csx non avrà vinto le elezioni comunali ( MILANO compresa ) e magari commissariato la regione, come ha fatto con la CALABRIA
                                  Nel frattempo ci saranno pure le elezioni a ROMA, ma MARIO non parla della morte per buche della giovanissima promessa della LAZIO, nè fa la SPIA della situazione imbarazzante della sanità laziale: non solo ospedali e terapie intensive al completo con ricorso all’HOTEL SHERATON, ma, UDITE UDITE anche alle FAMIGERATE STRUTTURE PRIVATE. :-D :-D

                                  Ma lui, la SPIA, continua a fare politica scovando la siora MARIA, la siora CECILIA, la siora di VOGHERA, tutte residenti nel lombardo veneto speculando sui vaccini, come la sua amata, TIRCHIACCIA UNIONE EUROPEA.
                                  Il VENETO E’ LA PRIMA REGIONE ITALIANA PER UTILIZZO DEI VACCINI RICEVUTI ED IL CASINO NASCE DALLA MERKEL E LA GEOPOLITICA SU ASTRAZENECA, MENTRE CONTE E LETTA APRONO L’UNICO CANTIERE: QUELLO DELL’UNIONE DELLA SINISTRA. :-D :-D

                                • Mario56 scrive:

                                  Vaccini, caos prenotazioni in Veneto: il nuovo portale unico va in tilt al primo giorno
                                  Vaccini, caos prenotazioni in Veneto: il nuovo portale unico va in tilt al primo giorno
                                  Un paio di Asl si sono dimenticate di inserire un banner con la spiegazione che l’avvio del sistema era posticipato al 2 aprile per la scarsità di scorte: il centralino della Regione è stato bombardato da centinaia di telefonate. Dopo i diversi flop del sistema a chiamata, che ha creato overbooking, appuntamenti annullati e solo il 10% di ultranovantenni vaccinati, la nuova piattaforma doveva essere la svolta

                              1. Mario56 scrive:

                                Non credo che si tratti di tirchieria. Israele, ha avuto i vaccini perché sono, intanto pochi milioni, poi hanno deciso di fornire alla pfizer tutti i dati per la ricerca e l’implementazione del vaccino.
                                UK ha il vaccino in casa e lo avrebbe avuto anche se la UE avesse stipulato contratti , spendendo di più e anche un anno prima. Geopolitica. Non vedevano l’ora di poter dimostrare che la BREXIT è a loro favore.
                                USA stesso discorso: vaccino fatto in casa e ora Biden: “ prima noi, poi quando avremmo finito i nostri cittadini, lo daremo all’Europa.”
                                Staterelli che usano SPUTNIK, poche dosi, calo contagi ancora non percepito, calo decessi, ancora non percepito.
                                Messico e Canada: come detto da Biden, forniremo i vaccini ai nostri confinanti PER NON IMPESTARCI.
                                RUSSIA che lo sputnik lo produce VACCINA MENO DELLA UE LA SUA POPOLAZIONE. Questo vaccino sembra un prodotto di rappresentanza, più che un vaccino. Una clava da brandire, o uno zuccherino per i paesi da attrarre nell’orbita Russa.
                                Be caro Mario zwirner, io
                                tutta questa capacità vaccinale del resto del mondo PROPRIO NON LA VEDO.
                                Ora chiederei ai DESTRI NOSTRANI:
                                invertiamo l’acquisto UE,
                                . Ognuno per se come avrebbe voluto Salvini e zwirner.
                                SAREMMO SICURI CHE I VACCINI CI SAREBBERO ARRIVATI? PROBABILMENTE LI AVREBBE COMPRATI TUTTI LA GERMANIA, POI LA FRANCIA, I PAESI BASSI E QUELLI DEL NORD.
                                COI NOSTRI SOLDI L’ ITALIETTA SAREBBE STATA ALLA STREGUA DI GRECIA E PORTOGALLO.

                                1. martello carlo scrive:

                                  Caro ZWIRNER, non sono per niente d’accordo con lei, se non sul fatto che la sorpresa la gente si aspetta davvero di trovarla.
                                  Che in Europa siamo obbligati a starci, ormai è assodato, ma che sia un’ Europa da rivoltare sottosopra è altrettanto vero e la pandemia ne è solo la dimostrazione.
                                  Uno dei principali artefici del fallimento è stata proprio la MERKEL che col suo fare da mammona ha incentivato il sovranismo e l’egoismo tedeschi, privilegiando in modo ESCLUSIVO il potere economico fregandoci tutti
                                  Ma andiamo oltre, altrimenti il discorso si farebbe troppo lungo:
                                  - sulle trattative si è espressa in pieno la TIRCHIERIA dei tedeschi che si ritengono quelli che mantengono il mondo. Chi si lamenta oggi della scarsità degli investimenti nella sanità ( apriamo una parentesi sulla Grecia dove persino FUBINI, si è messo a piangere per l’enorme aumento della mortalità infantile provocato dalla TROIKA ) sono stati proprio i più fedeli servitori dell’AUSTERITA’, cioè i governi succeduti al golpe del 2011, trovandoci così SENZA UN VACCINO DICO UNO, UNO SOLO, IN BALIA DEL MONDO ESTERNO…. L’importante erano le MACCHINE. Ah le macchine! BMW, MERCEDES, WOLKSWAGEN, PORSCHE a tutto spiano per i fichetti progressisti di tutto il mondo, specie se democratici americani e per il surplus commerciale tedesco.
                                  - imputare alle regioni il disastro che ne è seguito è quanto meno fuorviante, ma alla grande: non si può mettere sullo stesso piano le regioni del centro nord con quelle meridionali, molte delle quali sono state COMMISSARIATE, cioè gestite dallo stato, con gli esiti disastrosi che conosciamo. D’altronde lo stato aveva tutti i mezzi e il DOVERE di gestire la crisi pandemica, MA NON L’HA FATTO, quasi ne avesse bisogno per arrivare agli obiettivi prefissati, quali l’elezione del capo dello stato e la fine della legislatura al servizio di GRILLO.
                                  D’altronde, molti contributi alla soluzione dell’epidemia sono venuti proprio dal non rispetto delle disposizioni governativa: in VENETO è stata dimostrata la contagiosità degli asintomatici, da cui è nata la necessità di ridurre i tempi d’analisi con i tamponi rapidi: il VENETO è stata la regione migliore sotto il punto di vista delle chiusure e sarà quella ( a parte il peso preponderante del turismo ) che economicamente ne uscirà meglio.
                                  - la parte COMMISSARIALE della gestione, è stata una CATASTROFE, a cominciare dalle mascherine, principali responsabili dei contagi negli ospedali, negli assembramenti, i trasporti, le scuole paritarie, i banchi a rotelle, i monopattini, la corruzione, le previsioni sbagliate, i libri sbagliati, il perdere tempo con questioni ideologiche inutili tipiche della fuga dalla realtà della sinistra….. ci mancavano solo le primule.

                                  Quanto a MASSIMO CACCIARI del filosofo ha solo la barba….lasciamo perdere.

                                Lascia un Commento

                                Accetto i termini e condizioni del servizio

                                Accetto i termini sulla privacy

                                *