09
lug 2021
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 231 Commenti
VISUALIZZAZIONI

3.603

ITALIA-FRANCIA 7 A 3

 

No, purtroppo non è il risultato di una partita di calcio. E’ il raffronto tra la durata media di un procedimento giudiziario nei due Paese: 7 anni in Italia; meno della metà, 3 anni in Francia.

Lo sottolineava il sito del Corriere della sera parlando dei tanti nodi che il ministro Cartabia deve affrontare per cercare di riformare la giustizia.

Il consiglio dei ministri non si è opposto alla richiesta di Draghi di ridurre la prescrizione. Ma non decide il Cdm, decide il parlamento, dove l’ultimo dei 5 Stelle potrà presentare, non 7, ma settecento emendamenti…(In barba ai tempi rapidi per ottenere i fondi europei…)

Senza dire che la prescrizione è solo uno dei tanti problemi che attanagliano la nostra giustizia: C’è la vergogna della carcerazione preventiva; la mancata separazione delle carriere tra pm e giudici che esiste solo da noi; la competenza, altro tema ignorato.

Oggi in tutte le professioni la competenza è fondamentale: se un medico fa l’oculista non fa l’ortopedico, se un giornalista segue la politica non segue il calcio, se un avvocato si occupa di diritto tributario non fa il panale; e così via. La regola vale per tutti ma non per pm e giudici, che possono tranquillamente passare ad occuparsi da un reato ad uno di segno opposto, anche senza essere preparati.

Senza aggiungere che un medico va a processo anche per aver prescritto un farmaco sbagliato. Mentre la responsabilità delle toghe che sbagliano (non ostate il referendum promosso dai radicali e approvato dai cittadini) non esiste praticamente mai.

Per avere giustizia dovresti andare a giudizio in Francia o in Germania; qui da noi arduo ottenere la giustizia giusta. Esempio delle ultime ore: scagionato dall’accusa di corruzione l’ex sindaco di Roma Alemanno. Dopo quanto? Ma dopo sette anni, naturalmente…mica siamo in Francia. Sette anni nei quali è stato messo alla gogna ed emarginato dal suo stesso partito. Ennesima vita rovinata.

Così funziona la giustizia da noi. Cartabia e Draghi la riformeranno sul serio? Ovviamente è lecito anche credere nei miracoli…

 

3.603 VISUALIZZAZIONI

231 risposte a “ITALIA-FRANCIA 7 A 3”

Invia commento
  1. Mario56 scrive:

    https://www.padovaoggi.it/cronaca/arresto-complice-caporalato-lavoro-grafica-veneta-padova-28-luglio-2021.html

    Potrei ricordare male …
    … ma Grafica Veneta non era quell’azienda che l’anno scorso veniva lodata da Zaia per quelle ridicole mascherine di cartone regalate al Veneto… o comprate?
    Il proprietario non si è sempre vantato di essere vicino a Zaia?

    • Mario56 scrive:

      Schiavi Pakistani pagati a 4 euro ora, minacciati, picchiati, legati …
      … i nuovi schiavi nel Veneto leghista, i nuovi schiavi degli imprenditori cari a Zaia
      quelli delle mascherine di cartone …
      Ma Gaton cosa dice del MODELLO VENETO?
      Sfruttamento e caporalato anche in moltissime imprese agricole del Veneto …
      … non è che alla fine questi leghisti predicano per non far entrare i migranti
      … ma poi nella realtà siano i primi a sfruttarli?

      • Simone scrive:

        Il problema di base sta, al di là dell’atteggiamento e dello spirito anti umano che contraddistingue da sempre i padroni, nel sistema globalistico che abbiamo accettato senza batter ciglio. Gli immigrati venuti dai Paesi poveri sono stati sfruttati da sempre in questo senso, proprio perché uno che ha fame e viene da situazioni di miseria, tendenzialmente puoi fargli fare quello che vuoi. Secondo me ora stiamo passando al secondo stadio. Lo vedo ogni giorno coi miei occhi dove lavoro, specie coi lavoratori delle ditte esterne alla mia con cui abbiamo a che fare. Lo sfruttamento si sta allargando a tutti. Orban è il classico esempio di ciò che intendo: l’Ungheria non vuole più ho immigrati perché il sistema ora gli permette di sfruttare gli ungheresi puri: la proposta di legge secondo cui le ore di straordinari lavorativi passano a 400 è emblematica. Ci sono ancora sacche di resistenza all’interno del sistema stesso (in Ungheria la norma, tra l’altro, andava incontro alle grandi imprese consentendo il pagamento del dovuto con un ritardo anche di tre anni. La Consulta a maggio ha obbligato il governo ad abrogarla entro luglio e stabilisce che nessuno potrà essere licenziato se rifiuta il lavoro straordinario), ma la direzione è stata presa da tempo. Solo che finché erano i poveri cristi a lavorare 15/20 ore al giorno, per altro in condizioni non di rado vergognose (come se non bastassero gli orari), voltare il capo dall’altra parte per noi, al solito lungimiranti come degli idioti qualsiasi, era semplice.

      • martello carlo scrive:

        Il MODELLO VENETO è un modello PRAGMATICO: la sinistra, vuole far entrare i migranti per salvarli dalla fame in barba alla BOSSI/FINI che prevedeva l’ingresso sulla base di contratto di lavoro regolare? Le aziende delocalizzano a causa degli alti costi del lavoro dovuti alla tassazione di mantenimento pubblico? Al sud fanno il membro che vogliono? L’immigrazione a gogo ci costa 5/6 MLD/anno in gran parte in carico al VENETO? Non riusciamo a fermare questo fenomeno altrimenti ci mandano in galera i nostri rappresentanti eletti?
        Bene adattiamoci alla situazione finché non riusciremo a fare la riforma della giustizia ed a governare il fenomeno com’eravamo riusciti a fare 3 anni orsono e approfittiamo della situazione: 4 €/h per i pakistani sono soldi che mandano per 3/4 a casa e in più li leviamo dalle strade dove si grattano tutto il giorno o peggio.
        A MMARIO, “ACCA’ NISCIUNO E’ FESSE” non deve valere solo in terronia…….. chissà, magari dietro c’è SOROS.
        Di certo queste cose non avvengono nell’UNGHERIA DI ORBAN. :-D :-D

      • Gatón scrive:

        C’è stata una sentenza ?
        Garantista / giustizialista a flip flop.
        Se questi sono gli sforzi che avete fatto per ristabilire un dialogo….

        • martello carlo scrive:

          Dialogo significa che il banco ora lo tiene uno e ora passa in mano all’altro: ti hanno mai detto di quale partito sono coloro che ti fanno tante domande? Gli hai,mai chiesto perché ZINGARETTI e LETTA, sono diventati i lacchè di coloro che vogliono distruggere il sistema parlamentare, cosa ci faccia RENZI nella sinistra, cosa ci faccia ERMINI come vice presidente del CSM e se va a raccontare qualcosa al suo Presidente mentre sta per saltare tutto in aria e come faccia il SUD ad avere milioni di persone in RDC governati dal CAPORALATO che neanche in ALABAMA?
          NIENTE, ti tengono sempre nell’angolo…. e tu dai delle risposte….pure.

          • Gatón scrive:

            Mi tengono all’ angolo ?
            La sola cosa che mi tiene presente è il mio inguaribile ottimismo, spero sempre che qualcuno si renda conto che non può continuare in questo modo e cambi atteggiamento.
            A proposito, secondo te il capobanda ha mai riso una volta in vita sua ?

        • Mario56 scrive:

          Per Palamara, Davigo e c
          c’è stata una sentenza?
          Ma tu li hai già condannati.

    1. marco.com scrive:

      Novax che scendono in piazza urlando che si sentono trattati come gli ebrei ai tempi di Hitler.
      A fianco ci sono Forza Nuova (?) e Casa Pound.

      La grassa ignoranza alberga, eccome, a destra
      La verità vi fa male, lo so

      • marco.com scrive:

        e su Telenuovo, compaiono politici veneti di Fratelli d’Italia che dicono le stesse cose di Casa Pound
        questa è la verità

        e non ci sono gulag che impediscono a queste persone di esprimere i loro deliri
        e non ci sono persone di sinistra che non capiscono che si possono avere pareri discordanti

        il pensiero unico è quello della destra , spesso molto ignorante

        • Mario56 scrive:

          Il quesito ora è, visto che è acclarato che sono dei provocatori professionisti di destra con relativi leghisti che venderebbero la loro madre per un voto in più,
          tolleriamo ancora o lo Stato li dovrebbe reprimere come al G 8 di Genova?
          Sono stati in 14 individuati a Verona che sono stati alla manifestazione no pass NON AUTORIZZA,
          cioè PROIBITA.
          Ora saranno denunciati e sanzionati.
          Una sana DIAZ o BOLZANETO no per questa gentaglia?

          • martello carlo scrive:

            Secondo te gli adepti di CASA POUND, per come ne parli, se qualcuno gli rompe troppo le palle, facendo il boccalone, potrebbero usare l’olio di ricino?

      1. Gatón scrive:

        Ciò che non volete capire, o che non riuscite a digerire, è che qualcuno possa avere delle opinioni diversificate a seconda dell’argomento.
        Che possa essere d’accordo con Lega e FdI quando si parla di certe cose e col PD qando sul tavolo ci sono altri argomenti.
        Si chiama autonomia di pensiero, contrapposta alla fede politica.
        Per Mario aggiungo, per l’ultima volta, che non ho mai mandato affanculo nessuno se non a fronte di ripetute provocazioni.
        METELA IN MOIA.

        • marco.com scrive:

          pazzesco! sempre a rifugiarsi nell’angolo

          • Gatón scrive:

            Quale angolo, ho mandato affanculo chi ripetutamente mi ha dato del disonesto.

            • Mario56 scrive:

              @ GATON
              Condanni chi va in piazza, no vax, no pass, ordine nuovo, casa pound, forza nuova, fratelli d’Italia, esponenti della Lega di primissimo piano,
              a negare le vaccinazioni, l’uso del pass, invocando libertà di contagiare, negando spesso la pandemia.?
              Condanni
              SI
              NO
              non ci sono i
              MA

        • Silvestro scrive:

          Quello che non capisci o non vuoi capire è che tua opinione non ce l’hai ancora comunicata. E’ diversa da quale altra e perché. Siamo ancora in attesa.
          Magari senza fare la vittima.

          • Gatón scrive:

            La mia opinione su cosa ?
            Allora per quanto riguarda l’invasione sono con Lega e FdI.
            In materia di tasse previdenza e sanità sono più a sinistra del PD
            Altrettanto per la tutela dei lavoratori, ma non dei fancazzisti.
            La famiglia è solo maschio e femmina.
            Vi sfido a trovare un mio post che sia in contraddizione con quanto enunciato.

            • martello carlo scrive:

              Scusa, GATON, ma essere ridotto a condensare in 4 righe le tue opinioni dopo 2 lustri che sei nel blog, mi sembra un KO di fronte a 3 pugili suonati che non hanno mai fatto una critica ad uno dei propri leader ( che non si sa bene quali siano dal momento che non lo hanno mai detto e questo chiarisce quanto apertamente loro esprimano le loro idee ), mentre chiedono continuamente la testa di SALVINI e la PE£RSECUZIONE della LEGA, dopo aver tormentato come tenie per 25 anni, insieme con certa magistratura che finalmente mostra il suo volto, il GRANDE, INEGUAGLIBILE BERLUSCONI.
              E così va a finire che sei col PD sulla previdenza, sanità e tutela dei lavoratori (?????) che non sanno neppure loro quali siano, dimenticandoti per giunta il MACIGNO della giustizia, quando a loro non gliene frega una minchia, ti vogliono provocare, fare una concessione dietro l’altra, pretendendo che tu dica che la MELONI è un BURINA FASCISTA e che SALVINI è un ASSASSINO di migranti e di non vaccinati.
              Per carità, torna a mandarli a VAFFA e a dirgli in faccia la verità: BOLSCEVICHI MEMBRI DEL KGB.

              • Simone scrive:

                I giudici devono giudicare in base alla legge, non in base alle idee politiche. Voler far eleggere i giudici dal popolo (a cui non farei scegliere nemmeno i rappresentanti politici in una “democrazia allargata” come la nostra, perché di base non gli affiderei nulla soprattutto in un sistema in cui il problema legato all’informazione è serio, tanto quanto la mancanza di coscienza collettiva – https://m.youtube.com/watch?v=MnbTH8WJsWI) andrebbe nella direzione proprio della seconda opzione, non della prima. Cosa che infatti si augurerebbero in primis i partiti politici stessi.

              • Gatón scrive:

                Infatti, dimenticavo di dire che sono per l’elezione dei giudici da patte dei cittadini.
                Questi mestatori vorrebbero che noi dichiarassimo le nostre idee, anzi le loro.
                Il problema è capire quali siano le loro.
                Come hai ben fatto notare.

          • Mario56 scrive:

            Per esempio quali argomenti sul tavolo del PD, che condivide.

        1. Silvestro scrive:

          La conclusione di questa bagarre sostanzialmente è questa:

          GATON E’ CONTRARIO ALLA VACCINAZIONE DI MASSA ED AL GREEN PASS.

          Ammetterlo (per un galantuomo) è imbarazzante ed è più che evidente dall’atteggiamento di comprensione, di implicita giustificazione per le incertezze, i dubbi e ogni posizione dilatoria.
          E’ del tutto prevedibile che farà l’incompreso, minaccerà, lancerà la sfida su “l’ho detto” e “non l’ho mai detto”, ma resta la certezza che una posizione definitiva (di qualunque tipo) non l’ha mai dichiarata.

          A MARTELLO sfugge (perché gli conviene) che ormai non si tratta più una posizione di destra o sinistra ma di una cocciutaggine personale che riguarda civiltà e moralità, su cui non si può scantonare.

          • Gatón scrive:

            E tu sei favorevole all’assassinio del pensionato al bancomat.
            Infatti non ti sei mai espresso contro.

          • Simone scrive:

            Non so, a me determinati atteggiamenti più che scelte spontanee prese la liberi cittadini (se sei un rappresentante di un partito politico cambia tutto in questo senso) mi sembrano azioni politiche fatte dando uno sguardo all’elettorato. La suddetta destra per esempio ha la Meloni fuori dal governo e la Lega all’interno. La Lega a sua volta ha dei rappresentanti che si vaccinano e altri che vanno in piazza a protestare per il green pass. Allargando teoricamente il consenso.

          1. martello carlo scrive:

            Penso sia ora di stigmatizzare il tentativo di tornare alle CLASSI, non alle classi sociali, ma alle classi CULTURALI.
            La cosa è molto preoccupante dal momento che la cultura è dominata oggi da pochi megapaperoni, personaggi padroni del WEB che presto guarderanno il mondo da MARTE strafregandosi delle sorti del surriscaldamento terrestre.
            E’ strano e puzza molto che quella che si definisce sinistra stia da quella parte, cercando di sembrare essa stessa l’ELITE ACCULTURATA seguita dalla parte a sua volta più acculturata della popolazione, che sembra tenerci molto perché secondo il pensiero unico, CULTURA = INTELLIGENZA.
            Anche la pandemia non sfugge a questo ossessivo assioma, nonostante questa equazione sia smentita dal fatti: la crème della cultura , cioè professorati della scuola e della sanità, che in quanto tali dovrebbero essere di sinistra, sono in % molto più ” NO VAX ” delle classi di destra ignorante….
            A questo punto è lecito porsi una domanda, alla quale personalmente ho risposto da tempo: cultura imposta dai personaggi marziani di cui sopra è il contrario dell’intelligenza che è soprattutto critica e indipendenza di pensiero.
            SILVESTRO, che giustamente cerca di individuare le cause e per me anche le RAGIONI dei NO VAX, giunge alla conclusione che “Il mondo dei cosiddetti no vax, i movimenti ostili a vaccini e vaccinazioni, viene identificato soprattutto con le sue derive più radicali e complottiste, dalle ipotesi di disegni nascosti per il controllo della popolazione a quelle su una regia sotterranea dei gruppi farmaceutici.”
            Definire questa gente ignorante, quasi analfabeta, come non manca mai di dire MARIO 56, è da acculturati del WEB quindi da plagiati del pensiero che sta portando il mondo all’asservimento ZARISTA, riportandolo alla SERVITU’ della GLEBA.
            Io come ho già detto sono per la vaccinazione obbligatoria almeno per certi settori come sanità ed istruzione, ma questo non significa che io non comprenda che questa decisione possa essere una costrizione pilotata, una prova fascista di oligarchi marziani del potere assoluto.
            ” PROGRESSISTI ” LEGGETE MENO E PASSIVAMENTE E RAGIONATE DI PIU’ CON LA VOSTRA TESTA SE CE L’AVETE, A COSTO DI NON POTERVI PIU’ DEFINIRE GLI ACCULTURATI PER ECCELLENZA ( CHE OGGI E’ QUASI UN’OFFESA ). :-)

            • Mario56 scrive:

              Quindi
              i complottisti sono giustificati?
              Il mondo è manovrato da big pharma, da Google, Amazon e Bill Gates.
              La sinistra ha sposato la loro causa.
              La destra invece è paladina del pensiero libero dei sovranisti, della libertà di Gaton di mandare in vaffa Silvestro e poi fare la vittima se questi reagisce, della libertà degli assessori leghisti di sparare cadendo sui marocchini, della libertà di alcuni esponenti della Lega di dire che l’assessore ha fatto bene e ha tolto di mezzo la feccia umana, della libertà di qualche scimunito di mangiare vicino a me che non voglio contagiarmi, della libertà di gridare libertà e prendere a botte i giornalisti pro vax …

              • martello carlo scrive:

                Certo che sono giustificati, anzi sono la resistenza partigiana al globalismo del cervello.
                Secondo te, il boicottaggio di ASTRAZENECA, non è già una dimostrazione di dietrologia commerciale delle big pharma che ha causato enormi danni alla messa in sicurezza del paese e la sfiducia nei renitenti alla vaccinazione?
                Se pensiamo che la FERRAGNI può manovrare e portare all’ammasso del rimmel, fard e tinture per capelli che inquinano le acque peggio della plastica, 28 milioni di follower ed è considerata una benemerita del green e che quel DUDU di suo marito ha sostituito LENIN nell’arringare altri 15 milioni di aspiranti difensori dei diritti civili e operai, figurati se non sia possibile pensare che BEZOS, GATES ( che finanzia WUHAN ) e ZUCKERBERG possano manovrare miliardi di menti deboli per i loro ,scopi che di misurato non hanno nulla, specie ora che hanno avuto la possibilità di avere il mondo piccolo piccolo ai loro piedi…..
                D’altronde, la sinistra, fin che era dalla parte giusta, non ci ha navigato fino ad ossessionarci con la storia delle 7 sorelle che facevano il bello e cattivo tempo coi governi utilizzando i petrodollari?
                E allora…….
                E allora, se voi cominciate ad allevare e propagandare come stereotipi leghisti l’assessore che ha perso l’autocontrollo sparando, dopo un’aggressione di un marocchino che la LEGGE ITALIANA tramite la Magistratura doveva essere spedito a casa sua e non a rompere le palle in giro per VOGHERA, le persone normali cosa dovrebbero fare?….Dovrebbero assumere come stereotipi delle sinistre gli spacciatori nigeriani che tagliano a pezzi le loro vittime?
                Ora ci manca solo, per darmi ragione, che stiate dalla parte dei fratelli musulmani in Tunisia per far diventare l’Italia un’altra repubblica ISLAMICA.
                Il brutto è che SALVINI si è rammollito e non potrà mai diventare il CID della PADANIA come speravo. :-D :-D :-D

            1. marco.com scrive:

              Le BR non ci sono più e dopo un primo momento di connivenza sono state combattute e sconfitte anche dalla sinistra storica.

              Cas Pound è presente oggi e la destra dei salvomeloniani non la emargina come il PCI fece con le BR

              Se non vuoi riconoscerlo e, anzi, continui con queste menate, difficile avere un dialogo costruttivo

              quindi, perchè non vengono charamente prese le distanze dai salvomelonini (anzi) ?
              per me la risposta è semplice

              • Mario56 scrive:

                Inutile.
                Il suo armamentario, il suo bagaglio di discussione è sempre quello: gulag, komunisti, br, soviet.
                Non mi pare che in nessun momento il PCI abbia avuto una connivenza con i terroristi delle BR, ma potrei non ricordare bene.
                Invece è sempre stata netta la contrapposizione contro QUESTI NEMICI DEI LAVORATORI E DELLA DEMOCRAZIA, TANTO CHE ESPONENTI DEL PCI PAGARONO CON LA VITA.
                Salvini e Meloniburina non hanno MAI MAI MAI MAI preso le distanze dai fascisti di casa pound, ordine nuovo ecc.
                Non le ha mai prese neppure GATON.
                Ma di questo ne abbiamo parlato tante volte …
                … pare invano.

                • marco.com scrive:

                  E’ proprio così

                  Le BR non si sono presentate alle elezioni, Casa Pound sì.
                  Dire “se tu mi accomuni a Casa Pund” io “ti accomuno a BR” non è razionale

                  Scripta manent

              1. Mario56 scrive:

                Ora GATON è ad un bivio,
                dimostrare un ragionamento logico, con argomenti
                o fare la solita lotta greco romana, con l’armamentario tipico della destra.
                In piazza c’è andato Letta, Zingaretti, Di Maio, Berlusconi?
                No
                In piazza solo esponenti di destra.

                • Gatón scrive:

                  Nessun bivio, nessuna abiura.
                  Ho dovuto cercare i loro nomi con google per sapere chi fossero.
                  Questo dovrebbe dirla lunga sul mio “tifo” per quella che voi asserite essere la mia squadra di riferimento.
                  In ogni caso se un parlamentare partecipa ad una manifestazione senza sventolare alcuna bandiera mi pare chiaro che lo faccia a titolo individuale.
                  Vale per tutti.

                  • Silvestro scrive:

                    Si la scelta personale vale per tutti, ma forse no. Dipende dal ruolo che hai, cosa rappresenti, e quanto si può disgiungere la scelta privata da quella pubblica.

                    La posizione di Salvini – Meloni vaccinati in privato senza clamori, denuncia una imbarazzante incoerenza con la posizione pubblica che evita uno schieramento chiaro sull’obbligo vaccinale di massa.
                    Proprio come te.

                  • Mario56 scrive:

                    Lo sappiamo bene che tu sei più a destra ancora…
                    … Meloni ?
                    Anche se poi li c’è una gara a sparare le cazzate.

                1. Gatón scrive:

                  https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.genova24.it/2021/07/liguria-ultima-in-italia-per-personale-scolastico-immunizzato-i-presidi-si-allobbligo-vaccinale-269924/&ved=2ahUKEwiD8NS58oPyAhUMNuwKHVXEBIcQ0PADegQICxAB&usg=AOvVaw1-4qyXv9iTJBv2tit6Kptn
                  .
                  Sappiamo tutti quanto il personale della scuola sia stato toccato nel portafogli dalla pandemia.
                  Sappiamo altrettanto bene quanto detto personale sia orientato a destra.
                  Specialmente in Liguria.

                  • Mario56 scrive:

                    Mahhh!
                    Insegnanti = sinistra
                    insegnanti = stipendio fisso
                    sinistra = stipendio fisso
                    insegnanti in Liguria no vax = sinistra a stipendio fisso no vax.
                    Tutte le manifestazioni dicono il contrario. Tutti i cortei sono organizzati da forza nuova, ordine nuovo, casa Pound, io apro, fratelli d’Italia, Lega.
                    Lo dicono tutti, tg di Rai e di Mediaset.
                    La destra cerca voti in una ampia percentuale di ARRABBIATI , che sono contro il sistema, contro le élite, contro tutto ciò che viene proposto da persone capaci, meritevoli per lo studio e le competenze. Questi si sentono di dire le proprie opinioni su materia esclusivamente scientifica, dove serve competenza, studio.
                    Quando Salvini dice che non serve vaccinare gli under 40, in base a quali competenze, studi, afferma ciò.
                    Come fosse andato dagli ingegneri del ponte di Genova a dire di fare questo o quello.
                    È ora di rimettere in riga qualcuno !

                  • marco.com scrive:

                    Conosco personalmente 2 insegnanti renitenti. Entrambi fratelli ditalia d’antan.
                    Pochi numeri non possono essere estesi a generalizzazioni.
                    Negare che la gran maggioranza dei renitenti sia a dx non è serio.
                    Si può discutere perché sia così.
                    Ciò non significa ovviamente che tutti a dx sono ignoranti. Infatti mi chiedo sempre come si faccia a state con i nazionalpopulisti
                    Magari potresti formulare qualche teoria
                    Oppure “la verità ti fa male, lo so”.

                    • Gatón scrive:

                      Conosco personalmente persone di sinistra doc, Emlia Romagna e Toscana, no vax, no pass, no lock arrabbiati.
                      Attribuire i comportamenti che non condividiamo esclusivamente alla parte politica che non ci piace è semplicistico e sbagliato.
                      Il mio era solo un esempio, tanto per riflettere.
                      E adesso venite pure a dirmi che il primo a generalizzare sono stato io.

                      • Silvestro scrive:

                        Il mondo dei cosiddetti no vax, i movimenti ostili a vaccini e vaccinazioni, viene identificato soprattutto con le sue derive più radicali e complottiste, dalle ipotesi di disegni nascosti per il controllo della popolazione a quelle su una regia sotterranea dei gruppi farmaceutici.

                        Oggi a Roma questo ensamble di personaggi manifesterà a Roma con lo slogan “libera scelta”. Hanno dichiarato di essere in piazza anche Armando Siri, Alberto Bagnai, Claudio Borghi e Simone Pillon, senza bandiere, ovviamente.

                        Ma, come ho già detto se Salvini-Meloni che rappresentano il 40% dei consensi dei sondaggi strizzano l’occhio a questi gruppi, mi sembra ovvio considerare che il dissenso su vaccinazione e green pass è prevalentemente di destra.
                        Più che una generalizzazione io la considero una logica deduzione.
                        Tu come la definiresti.

                        • Gatón scrive:

                          Non conosco nessuno di quei “personaggi” che hai citato, e non mi interessa conoscerli.
                          Sono d’accordo che il “prevalentemente” rappresenti correttamente la situazione.

                        • marco.com scrive:

                          Vedi Gaton, prova a commentare questa disanima così netta ed evidente di Silvestro
                          Con calma. e senza tirar fuorii gulag.
                          dovrai pure avere un’idea su borghi&co
                          così come pure avrai un’idea del perchè i complottisti stanno più da una parte che da un’altra
                          ma per avere un contributo di punti di vista non per far una gara di lotta greco-romana

                  1. Silvestro scrive:

                    Ora che si vaccinata anche la Meloni, sempre con riservatezza e senza clamori si può fare un passo avanti.
                    Salvini e Meloni affermano che lo hanno fatto per scelta personale e non per le pressioni di Draghi (???).
                    Ma lo hanno fato per tutelare la loro salute, per salvaguardare la loro famiglia oppure perché è un interesse di tutti. Affermano che non è in contrasto con la loro convinzione che comunque deve essere una scelta personale.
                    Ma allora, visto che assieme rappresentano il 40% dei sondaggi elettorali, e la grande visibilità mediatica, cos’è che impedisce loro di incoraggiare apertamente la scelta di vaccinazione in massa. Si sono vaccinati anche loro, perché non rivolgersi ai distratti e gli incerti.
                    Hanno forse paure di perdere i consensi dei fuori di testa della estrema destra e della estrema sinistra?

                    Ora si scagliano contro il green pass con gli stessi argomenti della vaccinazione. Ma se si raggiungesse il livello di vaccinazioni ampio e diffuso, anche il green pass diventerebbe inutile, o no.

                    • marco.com scrive:

                      no Silvestro, hanno paura di perdere i voti degli ignoranti e di quelli facili alle suggestioni populiste, che sono molti ma molti di più di quelli di estrema destra o estrema sinistra

                      come raccontavo: è matematico che tutte le persone che non vogliono vaccinarsi siano tutte un pò ignorantelle, sapientelle e inevitabilmente (oggi) facili alle illusioni dei personaggi da te citati
                      Spesso, occorre darne atto, sono persone toccate molto profondamente nel portafoglio e nella loro voglia di lavorare e questo non può portare a lucidità di ragionamento.

                      chi non si vaccina tiene vivo il virus
                      e di solito vota destra perchè qualcuno insiste nel propagandare la dittatura sanitaria , la limitazione della libertà . Ancora oggi, Fratelli di Italia pur di ammiccare a questo elettorato ignorantello , parla di limitazione delle libertà.

                      quindi: in genere, destra=ignoranza e spregio della scienza in virtù del proprio piccolo egoismo

                      PS, per RobyVR: certo, tutti siamo egoisti, sarebbe una contraddizione in termini dire il contrario. La differenza è fra chi pensa solo a sè stesso hic et nunc (pancia) e chi pensa a sè stesso che starà meglio se anche gli altri stanno bene (raziocinio). Destra e sinistra.

                      • Mario56 scrive:

                        Ecco, sinceramente una cosa non capisco proprio:
                        perché un elettorato toccato nel portafoglio ( osservazione giusta) vada a rifugiarsi in partiti di destra che sono da sempre ostili alla povera gente, in particolare ai lavoratori . Me lo posso spiegare solo ammettendo una ignoranza profonda nel seno della popolazione.
                        Il menefreghismo sulle regole sanitarie e vaccinazioni in parte è spiegato dalla insofferenza di questi settori verso un qualcosa che ha assottigliato il portafoglio.
                        Ovviamente non c’è raziocino ne una ben che minima conoscenza scientifica, anche superficiale alla superquark, altrimenti non ci sarebbe alcuna esitazione a vaccinarsi.
                        Ma probabilmente è mancata anche una comunicazione efficace della comunità scientifica e delle forze politiche più responsabili.
                        È avvenuto un po’ in tutti i paesi del mondo con rare eccezioni.

                    1. Gatón scrive:

                      No, le pubbliche scuse le ho chieste ai bolscevichi KGB.
                      Silvestro e Mario.
                      Lo so che è utopia, loro non ammetteranno mai.
                      Con altri ci sono stare reciproche rettifiche di posizione.
                      Ma con gli DEI no.

                      • Mario56 scrive:

                        A questo punto, si deve far notare l’importanza di regole condivise anche per il blog di Zwirner, come avviene ormai in tutti i social, anche se poi vi sono sempre le escamotage per schivarle.
                        Dunque io propongo, per dirimere la diatriba GATON vs SILVESTRO un arbitro imparziale…
                        MARTELLO. CARLO
                        Sembra una provocazione ma in questi casi sono convinto che saprà essere veramente terzo.

                        • Silvestro scrive:

                          Mi prendi per il culo?
                          Mica siamo all’asilo. Queste cose sono state dette, ridette, ribadite più volte. Se non capisce da solo che certi comportamenti nel blog non vanno bene, non sarà certo un arbitro improvvisato che risolve le questioni.
                          Fra tre mesi saremo nuovamente qui a dibattere questi atteggiamenti.

                          E poi per me la questione è già chiusa.

                            • Mario56 scrive:

                              Io, ripeto per l’ennesima volta, non HO MAI LETTO UN AUGURIO DI ICTUS di Silvestro.
                              Ti avevo chiesto, se ne hai prova , di postarlo.

                              Ps
                              Probabilmente ho sopravvalutato MARTELLO che non sembra proprio terzo…
                              … anche se qualche distanza l’ha presa dal comportamento di GATON.

                          • martello carlo scrive:

                            Francamente, come ho più volte detto, questi battibecchi non li seguo in dettaglio, mi annoiano, anzi, mi danno fastidio, specie quando raggiungono punte di antagonismo che rasenta un vero, autentico ODIO, prodotto di due caratteri propensi a considerare troppo seriamente le parole in libertà, considerandole delle vere e proprie ONTE.
                            Non so chi abbia cominciato per primo, il che è secondario, certo che augurare, un’ICTUS o qualcosa del genere, a qualcuno che ha appena superato una situazione di estremo pericolo è VERAMENTE UNA CATTIVERIA e SILVESTRO, al di là dei pregi culturali e dialettici, CATTIV(ETTO) LO E’ IRREMOVIBILMENTE. Per onestà devo aggiungere che con me non ha mai superato i limiti di un contrasto a volte duro, ma sempre nei limiti della correttezza verbale, pur avendolo io provocato spesso e volentieri.
                            Non mi sorprende che ti abbia zittito accusandoti di PRENDERLO PER IL CULO.
                            Purtroppo sono convinto, ahimè che con questo intervento la diatriba anziché concludersi si rinfocolerà: cercherò di sorvolare…..

                            PS: vado un po’ a naso perché non ne ho cercato la verifica, ma sono convinto che SILVESTRO non abbia mai ricambiato auguri, né di buon NATALE, Né DI UN FELICE ANNO NUOVO TANTOMENO DI BUONA PASQUA. SBAGLIO? UN CASO?

                            • Silvestro scrive:

                              In questo lungo e dibattuto contrasto credo ormai di aver detto tutto.
                              Nell’occasione ho calcato la mano più del solito perché, dopo aver affrontato più volte l’argomento, ho avuto la conferma che il messaggio non era abbastanza chiaro.
                              Hai scritto che non ho un carattere molto ilare; se con questo vuoi dire che non mi piace essere mandato affanculo da un persona che nemmeno conosco, ebbene si, confermo che non ho un carattere molto ilare.
                              Se poi questa persona fa anche la vittima e si offende se reagisci, mi irrita ancora di più. La prima volta è una svista, la seconda passa e spieghi, ma poi basta. ORA SPERO CHE IL MESSAGGIO SIA PIU’ CHIARO.

                              Io non ce l‘ho con nessuno, mi confronto con tutti, se Gaton vorrà partecipare ancora al blog, mi confronterò anche con lui, però nei limiti della correttezza almeno nei miei confronti.

                      • Silvestro scrive:

                        bolscevichi, KGB, DEI….. parole sconclusionate che si commentano da sole.
                        Ci sono solo interlocutori che approfondiscono i motivi di ciò che scrivono, e ci sono quelli che non riescono (o non vogliono) farlo, lasciando alla libera interpretazione slogan e battute come in questo caso.

                        Con te, ESCLUSIVAMENTE CON TE, questi episodi si sono ripetuti più volte. Significano solo una cosa: che dopo anni che bazzichi nel blog, non hai ancora capito quale è il comportamento più appropriato.

                      1. Mario56 scrive:

                        Ancora la destra confonde, gioca, con la LIBERTÀ.
                        Si contrappone la libertà alle norme sanitarie.
                        Per la destra la libertà è fare quello che si vuole: non vaccinarsi, non portare le mascherine, andare al cinema senza green pass, fare assembramenti, fregarsene completamente di ogni cautela.
                        Come dire: me ne frego dei limiti di velocità e passo da un centro abitato ai 260 km/h, non porto il casco, non porto la cintura, giro armato e sparo ai marocchini perché Salvini ha detto che non avrebbe dovuto stare qui quel marocchino di Voghera e poi … con tutto l’odio seminato nessuno avrà il coraggio di condannarmi. Libertà è anche andare a feste e offendere Draghi con parole piene di rancore.
                        La destra URLA che c’è una dittatura sanitaria, ma continuano a fare manifestazioni non autorizzate e nessuno li ha torto un capello, gli è stato permesso tutto. Quindi c’è libertà non il contrario.
                        LIBERTÀ e LIBERAS due parole troppo abusate.
                        Questa destra e questo Travaglio sono i migliori alleati del virus.

                        1. Gatón scrive:

                          Reagire ad un cazzotto sparando è criminale.
                          Deciderà il giudice.
                          Reagire ad un bonario e motivato vaffa evocando un ictus cerebrale…
                          Lascio giudicare a voi.

                          • Mario56 scrive:

                            Bene. Bene, GATON.
                            Allora hai ancora fiducia nella magistratura politicizzata di sinistra , quella di Palamara?
                            O c’è magistratura e magistratura?
                            Ci sono anche i Nordio?

                            • Gatón scrive:

                              Ci sei anche tu che non avendo criticato la condanna a morte espressa nei miei confronti dal tuo superiore gerarchico ne sei complice.

                              • Mario56 scrive:

                                Silvestro
                                14 luglio 2021 alle 09:50
                                Non ci sono dubbi che tu sia un leghista convinto e come tale condivide, anche senza commentare, le scelte di Salvini. Non è tollerabile però, quando ti conviene, pretendere che il silenzio debba corrispondere ad una presa di distanza dalle affermazioni del capitano.
                                Sarebbe stato molto più semplice dichiarare apertamente che non hai mai approvato il tripudio di Salvini sulla brexit. Ma questo non appartiene al tuo modo di atteggiarti:
                                E LA TUA REAZIONE E’ CONFERMATA DAL LINGUAGGIO UTILIZZATO.
                                Diventi esplicito solo quando da galantuomo piccato mandi affanculo gli interlocutori.

                                Io non sono un galantuomo soprattutto in questi straboccamenti. Ti ho già definito un vecchio stronzo rincoglionito e poiché hai la memoria del pesciolino rosso, te lo confermo.
                                Lo sten te lo dovevano mettere anche nel cervello, sempre più cordialmente

                                Sarebbe questa la frase incriminata?
                                Non leggo che ti sia stata augurata la morte.
                                Uno stent al cervello è una ipotetica cura cioè il contrario della morte.

                                • Silvestro scrive:

                                  Non c’è niente da fare.
                                  Le sue valutazioni devono prevalere su quelle degli altri.
                                  Era sempre Gaton che qualche settimana fa reclamò con insistenza le pubbliche scuse per qualche frase espressa nei suoi confronti (da Marco se ricordo bene); non mi sembra si sia appellato a chicchessia.
                                  Il galantuomo che si sente offeso pretende dagli altri pubblica ammenda, ma le sue esternazioni invece, devono essere accettate perché “bonarie e motivate”.

                                  Ognuno ha il proprio carattere, ed il proprio modo di reagire, ma smettiamola almeno con le ipocrisie.

                              • Mario56 scrive:

                                Sinceramente GATON proprio non ricordo e sono anche andato a rivedere ma non ho trovato nulla che possa incriminare Silvestro.
                                Ma sicuramente è un limite mio.
                                Potresti postare queste frasi?
                                Premesso che non si augura la morte e la sofferenza a nessuno rimango in attesa delle frasi richieste.

                                • Gatón scrive:

                                  Assolutamente, è di una gentilezza impareggiabile.
                                  Specialmente quando augura un ictus.
                                  Ma è il tuo kapo, non lo criticherai MAI.
                                  Come lui non ha mai criticato la vostra parte politica.
                                  Troppo pericoloso farlo, potreste finire in un gulag.

                          • Silvestro scrive:

                            Puoi anche drammatizzare, ma qui non ci sono spari e spargimenti di sangue ma solo approcci verbali. Se consideri il blog una specie tribunale pubblico, sei fuori strada; non ci sono giudici che emettono sentenze ma solo il confronto degli interessati.

                            Quindi se vuoi chiarire la tua posizione dovresti spiegare
                            perché il tuo vaffa sia bonario e la mia risposta no
                            su quali elementi consideri ‘giustificata’ la tua espressione

                            La mia reazione, che tu consideri esagerata, serve (spero) a ricordarti che non è la prima volta che ci scontriamo su questi comportamenti; che queste situazioni si sono verificate solo con te; che la tua valutazione personale con i vaffa non può prevalere su quella altrui.

                            Se vuoi chiarimenti sono pronto a fornirteli; se vuoi chiarire a tua volta sono pronto a leggerti, se rimani i silenzio trarrò le mie conclusioni, certamente antitetiche alle tue.

                            • Gatón scrive:

                              Speravo in un ripensamento…
                              Dopo ripetute ironiche allusioni al galantuomo un vaffa era il minimo.
                              Ma l’erba è blu.

                            • martello carlo scrive:

                              Il VAFFA, rivolto ad un sostenitore LGBTQ è un augurio AMOREVOLE, un ictus è qualcosa che solo gli odiatori degli avversari politici, cioè i KOMUNISTI, utilizzano spesso in modo molto poco allegorico: GATON NON E’ BERLUSCONI… e tu non hai un carattere molto ilare.

                          1. Silvestro scrive:

                            Parliamo di ilarità ? OK.
                            Su ‘galantuomo’ non so quale significato si intenda dare, ma se poi il linguaggio non è in linea con la valutazione di se stessi, l’ilarità è facile. Il vaffa come reazione è altrettanto facile, ed è anche più convincente se ripetuto; ma sempre cordialmente.
                            In questo crescendo di ilarità, mi sono inserito con affermazioni altrettanto cordiali. Il riferimento allo stent è legato alla memoria del pesciolino rosso citato nello stesso intervento, per evitare perdite permanenti di memoria.

                            Si può trascendere nel lessico purché espresso con cordialità? Se siamo d’accordo io non mi tiro indietro.

                            • Gatón scrive:

                              Lo stent nella tua frase era legato al “rincoglionito” , termine di cui mi avevi già gratificato.
                              La memoria del pesciolino rosso era riferita al fatto che non lo avrei ricordato, per cui te ne sei premurato.
                              Grazie.
                              Una cosa la ricordo benissimo, quanto ti abbia dato fastidio un mio invito.
                              Me ne scuso, non lo farò mai più.
                              Ti auguro pertanto una tenace stitichezza.
                              Il tuo linguaggio non potrà che trarne giovamento.

                            1. martello carlo scrive:

                              Per rimanere sull’argomento, due parole su SALVINI: è ora che la smetta di fare la parte” der mejo fico der bigonzo ” , anche se sotto di lui c’è il fico avvocato del popolo ed il fico LGBTQ: il bigoncio ce l’ha per mano un certo DRAGHI, che è tutto fuorché uno POLITICAMENTE CORRETTO, il che significa che dice le cose GIUSTE, in modo conciso e INAPPELLBILMENTE BRUTALI, che è quello che serve per porre fine a tutti i BLA BLA BOLA che sono entrati a far parte, da quando è scomparsa la PADANIA, del linguaggio dell’ex capitano, ora caporale.
                              Lisciare il pelo a un’enclave di cavillosi NO VAX che si appellano a tutto, COSTITUZIONE compresa che dice tutto e il suo contrario, è seguire una stradina che conduce in mezzo ad un campo di gramigna.
                              La verità è una e una sola: SENZA VACCINO SI MUORE, E SENZA VACCINATI PURE. Non siamo più nella fase in cui c’era solo il LOCKDOWN, come ai tempi della PESTE, ora c’è il vaccino, e se prima il lockdown uccideva l’economia, al di là dei casi contingenti ( vedi discoteche ) ora l’unico modo per salvarla è la VACCINAZIONE TOTALE……. CAPITO??????
                              VACCINO che sarà il protagonista del futuro, considerato che, come sappiamo da tempo, l’umanità scomparirà non per le modificazioni climatiche, ma proprio a causa di queste bestioline, tra l’altro coltivate nei laboratori incontrollati dei paesi CANAGLIA.
                              Questa è la battaglia che abbiamo di fronte e che dobbiamo combattere: la CINA non vuole i controlli e recalcitra sul clima? Bene, qualche provvedimento serio nei suoi confronti ( tipo quelli contro la RUSSIA ad esempio, o mooolto peggio ) lo vogliamo prendere o no?
                              IO COMINCEREI DA COLORO CHE FANNO APOLOGIA DELLA DITTATURA XI JIN, IVI COMPRESA L’OMS.

                              • Silvestro scrive:

                                Il cambiamento di paradigma va certamente apprezzato.
                                Magari andrebbe rivisto un po’ il tono.
                                ……… CAPITO?????? sembrerebbe rivolto a chi insisteva nel negare nonostante numerose insistenze e giorni intensi di post e di argomenti: Ma se qualcuno si dimostrava reticente ed era evasivo quello eri solo tu.
                                La perentoria esternazione di Draghi evidentemente ha avuto i suoi effetti.

                                Durerà? Probabilmente finché lo deciderà il Capitano.

                                • martello carlo scrive:

                                  La tua è semplice provocazione, dal momento che mi conosci: io non ho padroni e non copio, semmai il contrario.
                                  La ver5ità è che c’è un limite a tutto e quand’è il momento lo dico fuori dai denti.
                                  C’è troppa gente che parla e straparla che pensa che siamo ancora nel 2020 e si preoccupa perché ad esempio non si fa niente per aumentare spazi nella scuola e i trasporti, cioè tutta roba impossibile da sostenere economicamente e non si rende conto che con la vaccinazione automaticamente il problema verrà risolto da sé: siamo ancora a questo livello, ma non c’è chi lo capisce né lo spiega
                                  FORSE NON SI E’ ANCORA CAPITO:CHE IL VACCINO SOSTITUIRA’ PER SEMPRE IL LOCKDOWN DA COVID19 E VARIANTI CONOSCIUTE, QUINDI NON SOLO E’ NEMICO DALLA MORTE, MA E’ AMICO DELL’ECONOMIA DELLA LIBERTA’ E DELLE RIAPERTURE AL 100%.
                                  CHI NON SI VACCINA, NON SOLO E’ IGNORANTE E CACASOTTO, MA ANCHE NEMICO DELLA RIPRESQA E DEL RITORNO ALLA NORMALITA’.
                                  PUNTO.
                                  DRAGHI? CE NE SARA’ ANCHE PER LUI, SE SBAGLIA, MA FINORA NON L?HA FATTO, ANCHE SE CI E’ ANDATO MOLTO VICINO…..

                                  • Silvestro scrive:

                                    Proprio perché ti conosco ti suggerisco di non allargarti troppo.
                                    Innanzitutto perché se insegni alla scuola della Lega ti devi attenere agli orientamenti del partito, altrimenti non saresti li.
                                    In secondo luogo sui numerosi cambi di opinione di Salvini, sempre amplificati nei toni e nella visibilità, non ricordo di averti mai sentito criticare le sue scelte. Ovviamente non è obbligatorio, ma solo fino a ieri hai continuamente evitato di esprimerti sulla vaccinazione di massa, per poi leggere

                                     l’unico modo per salvare l’economia è la VACCINAZIONE TOTALE……. CAPITO?????? (24 luglio 2021 alle 11:34)
                                    “CHI NON SI VACCINA, NON SOLO E’ IGNORANTE E CACASOTTO, MA ANCHE NEMICO DELLA RIPRESQA E DEL RITORNO ALLA NORMALITA’” (24 luglio 2021 alle 19:59)

                                    Quindi risparmiaci almeno l’orgoglio della tua coerenza.

                                    SU GATON: trovo singolare che un ottantenne (o giù di li) che manda affanculo l’interlocutore, faccia l’offeso se poi l’interlocutore stesso reagisce. E non è neanche la prima volta.

                                  • Mario56 scrive:

                                    Il ISS ha fatto uno studio recente ma sta capitando in tutto il mondo che i nuovi ricoveri ordinari e soprattutto in terapia intensiva siano ormai quasi esclusivamente persone NON VACCINATE o vaccinate con una sola dose.
                                    I vaccinati che si ammalano gravemente o che arrivano al decesso SONO VERAMENTE RARITÀ.
                                    Bene, dunque MARTELLO.
                                    LA STRADA PER USCIRE DALLA MORTE È SOLO QUESTA.
                                    MI AUGURO CHE TU LO SPEGHI BENE ANCHE ALLA SCUOLA DELLA LEGA!
                                    @
                                    MARTELLO
                                    non hai una vaga impressione che GATON faccia l’offeso?

                                    • martello carlo scrive:

                                      Mah….lui dice che tutto va bene e io lo spero vivamente, ma non è da escludere che sia occupato da adempimenti connessi con ciò che recentemente gli è accaduto.
                                      Che sia offeso, l’ha ammesso lui stesso, ma non capisco come una persona intelligente come lui possa prendersela per le cavolate di un SILVESTRO qualsiasi: ci sono anche altri partecipanti al blog.

                              1. martello carlo scrive:

                                Sempre commenti e argomenti interessanti da parte delle sinistra da BRESCELLO incipriata. Qui più che un vaccino contro tutte le VARIANTI del covid bisognerebbe trovarne uno contro la KOSTANTE KOMUNISTA.
                                Cipria sotto la quale non si fa fatica a scorgere ancora le facce rugate dal sole dei nobili servi della gleba: alla loro origine servile, non interessa il dibattito sulla giustizia che tra l’altro è l’argomento del blog, a loro è stata inoculata l’ossessione per SALVINI da parte di ZUCCHETTA e poi danno agli altri del CANE DA TARTUFO quando sono loro che pisciano sempre sullo stesso albero…… AH AH.
                                Se avessi i pieni poteri, tanto cari a questi squallidi mistificatori, LI MANDEREI DRITTI DRITTI A CUBA, MA NON COME TURISTI…… :-D :-D

                                • Mario56 scrive:

                                  Piuttosto ora che Draghi ha tagliato la tetta da mungere dei vaccini, usata propagandisticamente dai sovranisti destroidi, mettendo pericolosamente a rischio salute sanitaria ed economica ,
                                  vi buttate sulle discoteche?
                                  Copioni già visti che hanno portato bailamme e morti.

                                  Ps
                                  Che fine ha fatto il tuo compagno GATON…

                                1. marco.com scrive:

                                  Salute e libertà vanno di pari passo
                                  Rispettiamo la libertà di chi non vuole vaccinarsi per non violare il valore non negoziabile della libertà

                                  Chiedere il green pass per andare al bar è Dittatura Sanitaria
                                  Andare al bar con la pistola carica è legittima difesa

                                  Tutti hanno il diritto di non avere la patente. Ma per guidare devi avere la patente. Siamo sotto una dittatura.
                                  Poi addirittura ti costringono a stare sulla corsia di destra togliendo la libertà di guidare a sinistra.una dittatura.
                                  Per non parlare di quelle stupide luce verdi e rosse che ti fanno passare o – udite udite- ti tolgono la libertà di andare.
                                  Dittatura.
                                  Firmato salvino dal manicomio
                                  Questo è salvino e tutti i fratelli d’italia

                                  • Mario56 scrive:

                                    Qui, caro MARCO.COM la libertà per i destri non c’entra nulla.
                                    I destri, come cani da tartufo, annusano le sacche, i serbatoi di voti. E probabilmente si erano illusi di prenderli, con l’aiuto fondamentale della grancassa di Mediaset.
                                    Pare siano bastate tre parole di MARIO per metterli in riga e farci scoprire che sono peggio dei bambini.
                                    Ora gli rimarrà solo il fronte discoteche…

                                  1. Silvestro scrive:

                                    Ma intanto SALVINI, persona che non ama la platealità, si è vaccinato in maniera riservata e schiva, come conviene ad un politico serio.
                                    E’ bastato che Draghi parlasse in modo chiaro e perentorio e subito c’è stato un allineamento, in aperta contraddizione con quanto affermato fino a qualche ora prima.
                                    Ma non è una novità.

                                    1. martello carlo scrive:

                                      @ Simone 23 luglio 2021 alle 02:15

                                      “che la tentazione dell’ebbrezza sia stata parecchio forte. Tradotto: chissà nella sua testa da quanto si immaginava scena e situazione… magari pure un po’ eccitato.”
                                      Stai parlando del marocchino o dell’assessore? Io, per quello che si poteva vedere, ho notato un indemoniato da astinenza TSO gettarsi contro l’assessore dopo aver raccolto velocissimamante un oggetto da terra…..
                                      I coglioni? Il complesso di castrazione li taglierà quanto proma forse non solo metaforicamente: hai notato che la stragrande maggioranza degli ZANFANATICI sono donne? Presto ogni segno di mascolinità dovrà scomparire, a dimostrazione che la cultura africana della mutilazione clitoridea andava ( e va ) nella giusta direzione.
                                      A proposito, ti sei fatto la ceretta?

                                      • Simone scrive:

                                        Tre cose:
                                        1. In mezzo ad una rissa se ci si ritrova sono cazzi, lo so. Perché stai nel bel mezzo dell’imprevedibilità più selvaggiamente violenta. E le dai se sei “bravo”. Ma soprattutto le prendi. Però tecnicamente una rissa prevede un’ammucchiata di più persone. Lì erano in due.
                                        2. Te lo dico per esperienza personale diretta piuttosto lunga: un matto ha un codice di condotta del tutto diverso da un normo dotato cerebrale. Ci vuole una certa sensibilità (e se vogliamo intelligenza e capacità di leggere il suo mondo) per poterci discutere e conviverci. E non di rado pure quella non basta. Non a caso lavorare con i matti deve essere un lavoro possibilmente a tempo, altrimenti qualche comportamento schizoide inevitabilmente coinvolgerà anche te. Non a caso, e lo dico anche qui innanzitutto per esperienza diretta di ciò che ho visto, buona parte delle famiglie che hanno una persona con questi problemi in casa ne risente. Io dopo sette anni ho avuto la fortuna e la prontezza di riuscire a cambiare lavoro, e non me ne pento per nulla.
                                        3. Sono uno dei pochi uomini pelosi rimasti in circolazione. E ho resistito pure alla tentazione/reazione di tagliarmi la barba da quando è diventata una moda.

                                        • martello carlo scrive:

                                          Mi piace questo tuo rifiuto, ma se passa, dovrai farti il ZANPASS per non essere tacciato di misoginia. Forse un pizzo potrebbe essere tollerato, ma insorgerebbero i ZANCOM per apologia di ITALO BALBO. ;-)

                                      1. Silvestro scrive:

                                        “L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire”, e poiché la premessa era che, grazie ai vaccini, ora il contagio è in regresso e l’economia sta riprendendo, il ‘morire’ era inteso non solo fisico ma anche economico.

                                        NON CI VOLEVA CERTO DRAGHI PER LIQUIDARE DISSENSI senza argomentazioni scientifiche, sanitarie, giuridiche e sociali. Forse adesso si porrà fine alla lamentazione perenne, al piagnisteo continuo, su argomenti pretestuosi e infantili.

                                        C’è già chi pretende il green pass obbligatorio anche per le Camere (iniziativa che reputo più che doverosa).
                                        Allora si che ci sarà da ridere.

                                        1. Mario56 scrive:

                                          Non è pensare male ed essere prevenuto ma:
                                          tutti questi casini, violenze, omicidi
                                          CAPITANO SEMPRE AI LEGHISTI.
                                          Io mi pongo il quesito se l’ideologia della Lega, il suo statuto, la violenza che predicano i loro esponenti, le continue disobbedienze alla legge…
                                          … siano compatibili con la costituzione italiana
                                          a me pare di no
                                          LEGA FUORILEGGE QUINDI !

                                            • martello carlo scrive:

                                              L’inchiesta della procura di Genova sui 49 milioni della Lega VA VERSO L’ARCHIVIAZIONE. Mentre quella sull’associazione Maroni Presidente finirà a Milano per competenza territoriale. È questa l’anticipazione pubblicata da Repubblica….

                                              Il PROCURATORE .CAPO a Genova, Francesco Pinto, titolare dell’indagine:.. «Smentisco che sia stato compiuto alcun atto o che siano in programma passaggi imminenti.
                                              …..milioni diretti in Lussemburgo….. l’ipotesi di reato, però, nonostante rogatorie e sequestri all’estero, al momento è rimasta tale. Anche perché quando gli investigatori sono arrivati a quello che ritenevano un possibile traguardo, si sono trovati davanti un server svuotato ( o VUOTO? )
                                              AH AH AH
                                              Hai capito perché i tempi della giustizia siano lunghi?
                                              L’unico modo per far sparire l’ultima forza veramente democratica e legata al popolo produttivo, ora sono i CAZZEBO di PEPPONE56
                                              A quando il reato di APOLOGIA AL KOMUNISMO?

                                            1. martello carlo scrive:

                                              Anarchici delinquenti dei centri sociali distruggono gazebo della raccolta firme per i referendum sulla giustizia e aggredito gli attivisti della LEGA.
                                              A questi neo antagonisti figliastri del terrorismo di GENOVA evidentemente non è bastata la strigliata della DIAZ…. sono ancora qui a difendere una giustizia da rifare dalle radici.
                                              Questa gente non ha mai capito una mazza, non ha visione politica, sono solo governati da interessi in alto loco, dalla mafia e dall’odio per se stessi rigurgitato agli altri….. e poi parlano di odio raziale per autodifesa da un marocchino noto disturbatore di VOGHERA che sembra stesse aggredendo una ragazza…..
                                              Staremo a vedere, di certo non bisogna dare bada a chi, come MARIO56 ha già condannato, tanto da sembrare un seguace di CONTE.

                                              • Mario56 scrive:

                                                Vero.
                                                La magistratura deve fare il suo corso di indagini. Non dobbiamo trarre conclusioni affrettate.
                                                Ma poi ti fiderai della magistratura anti leghista?
                                                Per Salvini è già innocente perché si è difeso…. DA COSA? Da chi?
                                                Dal barbone ubriaco?
                                                Non ci vuole Parry Mason o Poirot per capire che l’assessore leghista è colpevole di assassinio.
                                                Lui era armato, pistola in mano, senza sicura, colpo in canna
                                                L’altro era un povero straccione marocchino con problemi mentali.
                                                Poveretto è finito nel teatro leghista , nella bestialità di questa gentaglia, di questi paladini della sicurezza che ammazzano per strada.
                                                Martello
                                                Vergogna!

                                              • Simone scrive:

                                                1. Se un uomo disturba o molesta una donna o chiunque altro per il gusto di farlo (cosa ovviamente tutta da dimostrare ma tutt’altro che improbabile), appoggio moralmente qualsiasi intervento anche violento. Andare in giro con una pistola carica in mano e dire che il colpo è partito accidentalmente è molto probabilmente un tentativo patetico e ridicolo di nascondere una colpa piuttosto grave e sanzionabile (in attesa delle indagini e della sentenza).
                                                2. Qualsiasi gruppo anarchico è e deve essere contro qualsiasi governo del mondo potente attuale. Perché sono governi che ci stanno portando al disastro assecondando interessi di parte che non sono né interessi collettivi né interessi atti a garantire un futuro si nostri figli, nipoti eccetera. E il pacifismo fine a se stesso ha zero senso in quest’ottica. Come gli ultimi vent’anni hanno abbondantemente dimostrato. Che poi tra loro ci siano degli infiltrati mandati dagli stessi poteri forti che usano per screditare determinati movimenti e soprattutto idee (ornai più oggettive che soggettive alla prova dei fatti), è altrettanto probabile.

                                                • martello carlo scrive:

                                                  1 – se si tratta di un solo uomo, pazienza, ma qui si tratta di violazione di massa della legge riservata a gente che arriva da altre contrade, altri continenti che, appena sono qui per fuggire ( dicono ) da persecuzioni e violenze, si mettono qui, IMPUNEMENTE a fare altrettanto perché è nella loro cultura. Queste persone che normalmente ci disprezzano per la nostra civiltà che loro intendono come debolezza, fanno cose ed hanno comportamenti che se le facessimo nostri finiremmo in galera a vita o ci lascerebbero in bolletta e HOMELESS.
                                                  A loro tutto è permesso compreso lo spaccio di droga di giorno e di notte: hai mai provato ad entrare in un esercizio, in una zona controllata da queste TRIBU’: se ci provi, portati una colt in tasca.
                                                  Per contro noto che in zone , sempre fuori controllo da parte dello stato, ma sotto quello di gente che non scherza, ci sono masse di immigrati lavoratori come nessun altro, bravissimi a raccogliere i pomodori, sfruttati come schiavi
                                                  Non sono begli esempi di tolleranza.
                                                  2 – ” Qualsiasi gruppo anarchico è e deve essere contro qualsiasi governo del mondo potente attuale.”……… come i vaffanculisti 5S? AH, ah.

                                                  • Silvestro scrive:

                                                    Proprio come ho scritto non più tardi di due ore fa.
                                                    Salvini da l’intonazione e tutti gli accoliti, si allineano nel coro con impegno. Praticano “persecuzioni e violenze”, “ fanno cose ed hanno comportamenti che se le facessimo nostri finiremmo in galera a vita”, “A loro tutto è permesso compreso lo spaccio di droga di giorno e di notte”.

                                                    ERGO: SPARIAMO, LI AMMAZZIAMO TUTTI, INDISTINTAMENTE, perché “persecuzioni e violenze è nella loro cultura”. Quindi è necessario anticipare questa deriva.
                                                    Tutto il resto è secondario.
                                                    Sarà quello che insegni alla scuola della Lega.
                                                    COMPLIMENTI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

                                                  • Simone scrive:

                                                    Il tipo pare avesse problemi mentali, era disarmato, e uno così con la pistola in mano non si affronta. E se la gente avesse le palle che ha perso per strada da decenni, uno così sarebbe tranquillamente bloccato da più persone, senza bisogno di armi. E poi segnalato a chi di dovere. In Italia non a caso le morti da armi da fuoco legalmente possedute sono maggiori di quelle per mafia. Inoltre pare (ed è molto probabile) che l’assessore fosse il classico esaltato dai tempi in cui faceva il carabiniere e il vizio della pistola facile ce l’avesse da sempre. Se poi la piazza principale di Voghera sia un luogo pericoloso e frequentato da gente che nemmeno nei bronx più pericolosi della vecchia New York o nelle più terribili favelas brasiliane non saprei. Ma a occhio e croce non credo. Diciamo che la tentazione di premere quel grilletto è probabilmente stata più forte della ragione. Di solito succede quando la tentazione diventa seriale. Un po’ come se girassi volontariamente ogni giorno nel quartiere a luci rosse di Amsterdam: oggi resisti, domani anche, dopo domani quasi quasi no, e tra qualche giorno ci vai. Ma in fondo già lo sapevi quando hai scelto di cominciare a girare.
                                                    Perché in fondo è quello che volevi…
                                                    P. S. Fatto vero: mio padre qualche anno fa venne attaccato da tre giovani, bianchi, veronesi che parlavano un dialetto perfetto, perché li rimproverò di avergli tagliato la strada. Finì all’ospedale con un occhio gonfio così. Gente attorno ferma, lui a terra e i tre se ne andarono senza che nessuno muovesse un dito. Io credo che più che le pistole servirebbe riscoprire di avere i coglioni in mezzo alle gambe…
                                                    E adesso mi leggo il Tex…

                                                    • Simone scrive:

                                                      Ho lavorato per anni in mezzo ai matti. Ma i matti veri. E non di rado poco innucui. L’esperienza nel settore ce l’ho eccome. E più che Sufficiente per capire che in certe situazioni è meglio non avere la pistola carica in mano. Perché appunto il sospetto forte è che la tentazione dell’ebbrezza sia stata parecchio forte. Tradotto: chissà nella sua testa da quanto si immaginava scena e situazione… magari pure un po’ eccitato.
                                                      P. S. I coglioni dove stanno? Ancora sotto o davanti a noi?

                                                    • martello carlo scrive:

                                                      Come al solito, hanno sempre problemi mentali, quindi è colpa di chi non li ha curati: aveva 2 decreti di espulsione, e questo non si fa se uno è pazzo: qui si tratta di violenza primitiva.
                                                      A SIMONE…. hai mai provato a metterti in mezzo .a qualche rissa? Se ti va bene finisci inquisito pure tu: testimonianze a non finire, giorni di lavoro non rimborsati: un inferno per anni e anni…. lascia perdere ti manca tanta esperienza…continua a leggere fumetti che è meglio…
                                                      Per ora quello che si vede, è che l’ex attaccabrighe ha cercato la rissa e ha sferrato improvvisamente un pugno che ha fatto cadere l’assessore, quindi di difesa si tratta…… poi vediamo.
                                                      Probabilmente è come dici tu: e daje ‘na vorta e daje du vorte e daje e daje, senza che nessuno prenda provvedimenti, finisce che uno si rovina l’esistenza.
                                                      SE FOSSERO STATI ESEGUITI I DECRETI DI ESPULSIONE A QUEST’ORA EL BOUSSETTAOUI, poveraccio, SAREBBE FELICE IN MAROCCO.

                                              1. Mario56 scrive:

                                                https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/07/21/news/ucciso_in_piazza_arrestato_assessore_di_voghera-311103824/
                                                Anni in cui predicano, anzi vomitano odio razziale, è il minimo che poteva capitare.
                                                Ci vogliono altri fatti per mettere FUORILEGGE LA LEGA?

                                                • Silvestro scrive:

                                                  Ma dai non esagerare!!! non fare il comunista incazzato.
                                                  Conosciamo tutti la straordinaria sensibilità leghista, il loro rispetto per gli immigrati, e per i barboni.
                                                  Ci sono numerosi episodi che testimoniamo la grande attenzione per questi soggetti.
                                                  Ma poi cosa c’è di strano. Ormai girano tutti per strada con la pistola in tasca, anzi, con la pistola in mano, senza sicura, con colpo in canna ed il dito sul grilletto. Lui è un ex poliziotto sa bene come comportarsi. Può capitare che ti scappa un colpo. Il marocchino NON AVEVA ARMI, ma era un pericolosissimo sovversivo, magari un potenziale terrorista.
                                                  In fin dei conti ha evitato alla cittadinanza reati ben più gravi.

                                                  • Mario56 scrive:

                                                    Mentre MARTELLO invita alla prudenza, a non dare sentenze prima, a verificare scrupolosamente i fatti ( se poi fossimo a ruoli invertiti, il leghista ammazzato e il marocchino con la pistola fumante avrebbero già organizzato fiaccolate e invocato carcere con chiavi buttate)
                                                    … Salvini ha già stabilito, senza tanto aspettare le inchieste, che il leghista è innocente perché è stata legittima difesa …
                                                    … da un ubriaco senza armi, disturbato nella testa.

                                                    • marco.com scrive:

                                                      FERMI, non fate come i salvini che hanno già sentenziato.
                                                      Il garantista dice:
                                                      - se è legittima difesa, se è eccesso di difesa oppure se è omicidio preterintenzionale, lasciamo alla magistratura rispondere
                                                      - prima di tutto, cerchiamo di avere risposta alla domanda: “l’assessore era autorizzato ad andare in giro con un colpo in canna ?” Qualcuno aveva concesso all’assessore la possibilità di girare con il colpo in canna, valutando il rischio che – colluttazione o non colluttazione – il colpo in canna partisse ed uccidesse qualcuno ?

                                                      • Silvestro scrive:

                                                        CARO MARCO: NESSUNA SENTENZA. Io prendo atto di quello che pubblicano quotidiani e media.
                                                        Innanzitutto c’è un morto sparato, e su questo no ci sono dubbi.
                                                        In secondo luogo la vittima era disarmata? Sembra proprio di si.
                                                        Salvini dichiara subito che è stata legittima difesa, mentre lo “sceriffo” dichiara che gli è partito un colpo. Sono dichiarazioni che provengono dalla stessa parte politica, sono contraddittorie, perché l’una esclude l’altra, e presuppone responsabilità penali ben diverse.
                                                        Poi, va appunto registrato che, per quanto ne so, nemmeno un poliziotto in servizio attivo gira con la pistola in mano, con il colpo in canna, senza sicura, e col dito sul grilletto, perché è fuori dubbio che la pistola non spara da sola. E Massimo Adriatici, ex poliziotto, questo lo sa meglio di altri.

                                                        Il magistrato, ovviamente, farà tutti gli accertamenti del caso: possiamo dire che si tratta di un doloroso episodio di cronaca? Assolutamente si.
                                                        E sarebbe rimasto tale se Salvini, senza indugi, non avesse difeso energicamente davanti alle telecamere l’operato del suo rappresentante. L’entourage leghista ovviamente lo segue a ruota e quindi si allargano le contrapposizioni sul porto d’armi, sulla legittima difesa e quant’altro, per creare polemiche, visibilità, e nel contempo perdere di vista il fatto in sé.

                                                1. martello carlo scrive:

                                                  GATON, tutto ok?

                                                  1. marco.com scrive:

                                                    A chi dice che la libertà di non vaccinarsi è sacra, perché la libertà di decidere sulla propria persona è diritto inviolabile della persona, va detto che: è vero, tu non puoi vaccinarti, ma la società ha il diritto di isolarti, perchè tu sei il principale veicolo del virus.
                                                    Dovrebbe essere chiaro e gridato in tutte le occasioni, che il virus VIVE, SI REPLICA (con tutte le possibili VARIANTI pericolose) SOLO attraverso il contagio fra persone.

                                                    Vaccinarsi significa intervenire sulla principale causa della diffusione del contagio, con tutto quello che ne consegue.
                                                    Il fatto che il vaccino sia sperimentale è da considerare il male minore, perché abbiamo visto che effetti può generare.

                                                    Anche vietare di fumare è una limitazione di libertà, ma non mi sembra che non sia stata ormai accettata da tutti.

                                                    Se siete d’accordo, prendete le distanze chiaramente dai politici che fanno gli ambigui o come quelli tipo Borghi, squallido e pericoloso personaggio.

                                                    Anche Zwirner dovrebbe cominciare a considerare il sig. Cesaro come pericoloso. Ah, ma qui entriamo nel conflitto di interessi ….. Finchè Cesaro gli conviene per l’audience …. chissenefrega ? Business first

                                                    • Mario56 scrive:

                                                      Pare, @ MARCO.COM che gli unici che devono essere fermati perché sospettati di portare TERRIBILI MALATTIE INFETTIVE…
                                                      … siano solo i migranti.
                                                      Poi se una masnada di idioti non vaccinati ( i sondaggi li danno sempre più annidati nelle file di Lega e BURINA) girano in mezzo a noi a contagiare e FAR CIRCOLARE IL VIRUS E DARE MODO A QUESTO DI REPLICARSI FINCHÉ RENDERÀ VANO I VACCINI ATTUALI , poco importa perché è LIBERTÀ.
                                                      Questi destri FARANNO PROPAGANDA ELETTORALE ANCHE NELLA TOMBA.

                                                    1. Mario56 scrive:

                                                      https://www.larena.it/territori/citt%C3%A0/covid-si-abbassa-l-eta-di-rischio-anche-un-ventenne-in-terapia-intensiva-1.8800911
                                                      Salvini iiiiiii!
                                                      Si ammalano e tanto anche i ventenni.
                                                      Fatti un giro negli ospedali.
                                                      Bassetti ti ha invitato.

                                                      1. Mario56 scrive:

                                                        Come non ricordare oggi i terribili fatti di Genova che hanno portato l’Italia alla stregua dei peggiori stati di polizia.
                                                        Come non ricordare che governo avevamo all’epoca!
                                                        Come non ricordare chi era il ministro degli interni di allora!
                                                        Come non ricordare da quale partito veniva!
                                                        Come non ricordare che la BURINA proviene dallo stesso partito!
                                                        Come non ricordare che la Lega era parte di quel governo liberticida, torturatore!

                                                        • martello carlo scrive:

                                                          Come non ricordare che i manifestanti erano NO GLOBAL, cioè combattevano contro il mondo che voi sostenete con tanto accanimento contro i sovranisti?
                                                          Come non ricordare che il ministro degli interni di allora, per 1 voto non è diventato il primo ministro di NAPOLITANO?
                                                          Come non ricordare che era anche una manifestazione contro BERLUSCONI regolarmente eletto?
                                                          Come non ricordare che il G8 è sempre stata l’occasione per cercare di farlo fuori dalla sinistra caciarona alla DAVIGO?
                                                          Come non ricordare che fate di tutto per dare spago alla BURINA pur di far fuori SALVINI?
                                                          Come non ricordare che siete stati al governo per “merito” di certa magistratura, che sta per essere sepolta sotto le macerie col vostro segretario CONTE?
                                                          ” FACTIOSUS PROPRIIS COMMODIS TANTUM SUADET”

                                                          • Mario56 scrive:

                                                            Come non ricordare che è stata una mattanza, una macelleria.
                                                            Lo Stato, il governo Berlusconi con Lega e Alleanza Nazionale ( ora fratelli d’Italia ma sempre MSI, sempre fascisti) aveva sospeso a Genova tutte le libertà costituzionali.
                                                            Furono picchiati selvaggiamente attivisti, medici, giornalisti anche della stampa estera. Uno di questi fini’ in ospedale con otto coste fracassate e un grave pneumotorace.
                                                            È grave che il cittadino non potesse accettare una violenza bestiale da chi rappresenta lo Stato, la Costituzione, la legalità .
                                                            Come possiamo fidarci di quella polizia, di quei carabinieri che dalle radio dicevano AMMAZZIAMO LE ZECCHE ROSSE,
                                                            Come ci possiamo fidare di chi dopo l’assassinio di Carlo diceva BENE 1 a 0 per noi.
                                                            Cosa è andato a fare il vicepresidente del Consiglio Fini nella centrale operativa dei carabinieri?
                                                            Purtroppo checche se ne dica la magistratura non ha condannato chiaramente, esemplarmente, queste frange deviate delle forze dell’ordine, deviate chiaramente verso l’estrema destra fascista.
                                                            Ma le responsabilità vanno cercate nelle catene dei comandi.
                                                            Siamo sicuri che tutti i funzionari di polizia siano veramente democratici e agiscono in nome della costituzione?

                                                            • martello carlo scrive:

                                                              NO GLOBAL: roba d’élite, roba da ulcerati anti tutto, CASARINIINI, AGNOLETTO e CARUSO, TRE GATTI che ora si sono ridotti a traghettare profughi da utilizzare per lo sfruttamento globalizzato del lavoro…..
                                                              Mi vuoi spiegare com’era possibile radunare a GENOVA per il G8 centinaia di migliaia di persone, se non con l’organizzazione e la propaganda dell’ex PCI per ripetere l’operazione del G8 di Napoli con l’avviso di garanzia a BERLUSCONI che fece cadere il governo?
                                                              Mi vuoi spiegare perché il servizio d’ordine non ha filtrato, non ha impedito ai facinorosi e ai BLACK BLOCK provenienti da tutto il mondo di infiltrarsi e mettere A FERRO E FUOCO GENOVA?
                                                              Se ricordo bene era stata istituita una zona rossa, invalicabile per proteggere i capi di stato: il tentativo VIOLENTO di valicarla è stata giustamente impedita con le forze dell’ordine, cui si è risposto con molotov e il solito armamentario della violenza KOMUNISTA con camionette bruciate, circondate da esagitati e lanci di oggetti di tutti i tipi, compresi bombole antincendio., robetta da 10/20 kg…..
                                                              C’è uscito il morto ( preterintenzionale e per legittima difesa ): è il meno che ci si potesse aspettare; ogni battaglia per la giustizia esige il proprio eroe cui, giustamente, è stata intitolata un’aula del parlamento.
                                                              Ciò che è successo dopo doveva essere finalizzato ad evitare che la cosa si ripetesse, e si sarebbe ripetuta certamente, dal momento che i nostri eroi dimostranti si stavano rifocillando nella notte per compiere altre delle loro gesta.
                                                              Che la cosa sia sfuggita di mano, oppure ci sia stato l’ordine da parte di FINI, la cosa non mi stupisce, vista la fiducia che questi godeva da parte del futuro presidente della repubblica, l’ex comunista NAPOLITANO, tanto che in seguito lo usò per tentare di sostituirlo a BERLUSCONI…… E se i fatti sporchi di GENOVA fossero la prima fase di una strategia già vista 8 anni prima per far cadere il governo di CDX?
                                                              Comunque sono passati 20 anni: la battaglia si è conclusa con i suoi eroi e i suoi condannati. E’ rimasta però una KOSTANTE: il tentativo premeditato e spesso riuscito della sinistra di sostituirsi alla volontà popolare con la VIOLENZA E L’ODIO.
                                                              PS: Del carabiniere lui stesso vittima di un omicidio più che casuale e di legittima difesa, dei poliziotti offesi, sputacchiati e malmenati, NESSUNA MENZIONE: PASOLINI E’MORTO.

                                                            • marco.com scrive:

                                                              Mah …..
                                                              Torti e ragioni non stanno da una sola parte.
                                                              Poi va considerato il contesto storico.
                                                              Io son per essere più cauto su questo argomento.

                                                              Il povero Placanica probabilmente era anche lui un povero proletario e Giuliani aveva un estintore un mano. E non credo che fosse lì per rivendicare il diritto per manifestare.
                                                              Ancora una volta, va considerato il contesto storico. Non credo assolutamente a responsabilità dirette del governo di allora.

                                                              • Mario56 scrive:

                                                                Non si discute il dovere della polizia di difendere la zona rossa e non voglio entrare nel merito specifico dell’omicidio Giuliani. Vero che il carabiniere era NOVIZIO ED SPAVENTATO e Giuliani non aveva probabilmente l’intenzione di andare a fargli una carezza…
                                                                … io ho ricordato la bestiale mattanza notturna nella scuola DIAZ e le torture ( così definite da sentenze italiane ed europee) nella caserma di Bolzaneto.
                                                                Prigionieri umiliati, manganellati, fatti inginocchiare, dovevano inneggiare al duce …
                                                                Mi pare indegno di uno stato democratico.
                                                                Però dei violenti black blok non se ne occupò nessuno.

                                                        1. marco.com scrive:

                                                          96 decessi oggi in UK, dato molto allarmante

                                                          Noto che quelli che non vogliono vaccinarsi sono ignoranti ed elettori di dx. Un caso? Una coincidenza ?
                                                          La libertà invocata da dx è quella di infettare gli altri.

                                                          Studio della NASA: in 15 anni il calore trattenuto dal nostro pianeta è raddoppiato. Ma tanto basta dileggiare chi se ne preoccupa.

                                                          • Mario56 scrive:

                                                            Era bella da vedere che se col ceppo vecchio del Covid bastava anche il 50% di anziani immunizzati per far calare i contagi e i decessi.
                                                            con questa variante l asticella si porterà al 80% di vaccinazione della popolazione.
                                                            Questo significa che bisogna correre e vaccinare anche i giovani.
                                                            Anche stasera, Matteo Bassetti di ideologia destroide, ha chiamato IGNORANTE SALVINI che contesta la validità del vaccino negli under 40.
                                                            Ma credo, tuttavia, che la Confindustria stessa imporrà la vaccinazione obbligatoria per non mandare all’aria l’economia.
                                                            Salvini non andrà lontano. Sono le sue ultime cagate . Ormai è circondato anche dai suoi uomini.

                                                          • Simone scrive:

                                                            Si, ma mica è una novità. È da decenni che chi studia questi fenomeni e queste dinamiche lo dice. La verità è che la politica, chi in maniera del tutto diretta (di solito la “destra”, basti leggere in ultimo le parole di Giorgetti, questi proprio si ostinano a non capire), chi in maniera arzigogolata (di solito la “sinistra”) non mette in chiaro la situazione ammettendo che l’unico modo per limitare i danni (limitare, perché anche se non inquinassimo più il punto di non ritorno è già stato superato da decenni e in maniera sempre più spinta) è quello di cambiare lo stile di vita. Quella è la base del discorso. Ma è chiaro che questo discorso, l’unico onesto che si può fare a riguardo, va contro i miseri interessi dei poteri forti e di una mentalità di massa da tossico dipendenti senza ritorno. Il tutto tanto semplice e ovvio quanto dileggiato e inascoltato. E i risultati, se oggi sono evidenti, domani lo saranno sempre più. E a quel punto chi oggi dileggia piangerà come un bambino in cerca del ciucciotto. Probabilmente più di chi la coscienza l’ha già raggiunta (inutilmente) per tempo. Chi si divertirà sarà solo la natura. Ovviamente a discapito nostro.

                                                          1. Silvestro scrive:

                                                            Martello (18 luglio 2021 alle 10:31)

                                                            Il mio pensiero è molto chiaro e l’ho espresso ampiamente fin dell’anno scorso quando furono segnalati i primi casi di personale sanitario che rifiutava di vaccinarsi. Ho sostenuto la necessità dell’obbligo del vaccino, sanzionabile nei casi rifiuto. Nel periodo di carenza di posti nelle terapie intensive ho addirittura auspicato che questi sanitari contagiati finissero in coda alla lista di attesa.

                                                            Sulla tua riluttanza continuata a risposte chiare, sei proprio come GATON: i silenzi degli interlocutori sono di libera interpretazione. La mia lettura l’ho già data; la tua la stiamo ancora aspettando.

                                                            Se vuoi proseguire il confronto con questi espedienti andremo avanti per molto.

                                                            • martello carlo scrive:

                                                              Finora avrei potuto pensare che tu esigessi la vaccinazione in alcuni rapporto di pubblica utilità tra ” funzionari ” pubblici e privati , e quindi ho parlato di genericità.
                                                              Ora parli di rapporto medico e paziente, che considero al contrario troppo specifico e limitativo e non capisco perché l’obbligo tu non parli estenderlo anche agli insegnanti Insomma, hai montato una polemica, non per arrivare a soluzioni concrete, ma per farmi dire SI o NO ad una proposta che costituisce una virgola nella soluzione. di un problema molto più complesso.
                                                              Io dico SI alla vaccinazione obbligatoria per medici, docenti e tutti i funzionari pubblico nell’ambito di rapporti obbligati stato/privati.
                                                              Ho esagerato?

                                                              • Silvestro scrive:

                                                                In questi giorni ho pubblicato numerosi post in cui mi sono sforzato di illustrare i motivi di una vaccinazione obbligatoria anche con esempi al di fuori dello specifico caso pandemia.
                                                                E’ prioritario il principio della prevenzione e della tutela della salute.
                                                                In questo senso vale per i sanitari, ma anche per gli insegnati, vale per tutte quelle mansioni che prevedono un contatto diretto col pubblico. Nei casi in cui non c’è obbligo di vaccinazione vale il green pass.

                                                                L’art.16 della Costituzione recita.
                                                                “Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza.”

                                                                Ho già detto, e lo ribadisco, che non vedo obblighi per un SI o un NO esplicito, ci mancherebbe, ma non posso accettare che chi non vuole pronunciarsi parli di barricate ideologiche senza spiegarne i motivi.

                                                            • Mario56 scrive:

                                                              Sapremo mai il pensiero di MARTELLO e GATON sul green pass, sulla vaccinazione obbligatoria, sulle violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere?
                                                              Sapremo mai perché Salvini e la Burina non si vaccinano?
                                                              Perfino Matteo Bassetti li ha condannati perché cercano solo quattro miseri voti.
                                                              Vergogna!

                                                            1. marco.com scrive:

                                                              Così forse è più chiaro spiegato in modo elementare
                                                              Io sono vaccinato
                                                              Io entro in contatto con la variante Delta
                                                              Io prendo il raffreddore
                                                              Io però non replico il virus
                                                              Il virus dopo qualche giorno muore
                                                              Nei giorni in cui il virus non è ancora morto, io entro in contatto con te e ti trasmetto il virus
                                                              Se tu sei vaccinato
                                                              Tu non replichi il virus
                                                              Il virus, che ha vita di qualche giorno, muore definitivamente
                                                              Se tu non sei vaccinato
                                                              Il virus si moltiplica
                                                              Replicandosi può mutare
                                                              La mutazione è casuale
                                                              Una di queste mutazioni può produrre una variante resistente agli anticorpi prodotti col vaccino
                                                              Conclusione:
                                                              Se tutti siamo vaccinati, non replichiamo il virus, il virus non può mutare, e dopo un po’ scompare.
                                                              Se molti non sono vaccinati il virus replica, quindi muta, quindi il rischio di una variante “cattiva”

                                                              =====================

                                                              Quanto sopra è un copia&incolla

                                                              Andatelo a spiegare a Zwirner.
                                                              E’ a conferma della riconferma della conferma che a dx pensano di più ai soldi che alla salute

                                                              • martello carlo scrive:

                                                                A sx, razza di mantenuti col posto sicuro, pensano solo alla propria ghirba.

                                                              • Silvestro scrive:

                                                                Sorvolerei su Zwirner (poverino).
                                                                Se dovessimo solo dubitare che la destra non conosce la sequenza che hai illustrato dovrei concludere che sono una manica di deficienti. In realtà non è cosi.
                                                                Quando il commissario era Arcuri e c’era carenza di vaccini, Salvini-Meloni si scatenarono con termini offensivi contro il governo che aveva il dovere di proteggere la popolazione ad ogni costo. Sulla scia di queste considerazioni, citava come esempio l’efficienza di S.Marino che vaccinava con lo sputnik; E pur di favorire una rapida vaccinazione di massa Salvini invitava il Governo ad acquistare dosi massicce del vaccino russo anche se privo di approvazione EMA (e lo è tuttora).

                                                                Ora che il farmaco non manca è ovvio chiedersi perché perché Salvini è il paladino dei dubbiosi, degli incerti e di tutti tutti coloro che tergiversano e rinviano: E’ una questione di libertà individuale?
                                                                Ci sono situazioni analoghe:
                                                                La cintura di sicurezza obbligatoria in macchina è una limitazione di libertà? Certamente si.
                                                                L’obbligo del casco con la moto è un vincolo obbligatorio? Si senza dubbi.
                                                                Se vado in palestra devo esibire un certificato medico di idoneità: perché il green pass no?
                                                                L’obiettivo di queste regole è comune: la PREVENZIONE. Evitare situazioni pericolose che possono compromettere la salute/stato fisico della persona; ovvero il cittadino non sempre ha piena consapevolezza di comportamenti potenzialmente pericolosi.
                                                                Sono norme di legge, cui tutti devono attenersi, che prevedono sanzioni anche pesanti.
                                                                SONO VINCOLI ANCORA PIU’ GRAVI DEGLI OBBLIGHI SUL COVID, perché l’inosservanza è dannosa solo per il trasgressore, senza conseguenze per gli altri.

                                                                • Mario56 scrive:

                                                                  Ma allora, SILVESTRO, vorresti dire che Salvini pur di prendere voti sta sempre all’opposizione, anche se il suo partito è al governo?

                                                                  • Silvestro scrive:

                                                                    Ma lo è sempre stato.
                                                                    Se guardi bene più che all’opposizione di qualcuno, è sempre stato all’opposizione di se stesso.
                                                                    Quante volte ha fatto affermazioni e promesse poi clamorosamente smentite.
                                                                    Ormai un po’ tutti i partiti fanno promesse che rimangono sulla carta ma Salvini è quello cerca ed ottiene sempre la massima visibilità, sui social, in TV, nelle sue manifestazioni in appoggio a qualcosa o qualcuno. Non sono gli altri che esagerano; è lui sempre al top delle notizie quotidiane.
                                                                    E’ una grande capacità mediatica che, per contro, esalta anche le sua grandi cazzate.
                                                                    Ma fa bene, finché questo atteggiamento gli procura consensi.
                                                                    Non va dimenticato PERò che la grande illusione sovranista mondiale si è sgonfiata rapidamente:
                                                                    Trump non sol ha perso le elezioni ma ne è uscito con una pessima immagine.
                                                                    Johnson ha gestito la brexit con grande fatica, e le conseguenze le vedremo prossimamente.
                                                                    Bolsonaro non merita commenti.
                                                                    Ungheria e Polonia, i grandi alleati di Salvini-Meloni sono ormai in rotta di collisione con Bruxelles.

                                                                    A proposito del fare opposizione a se stessi, segnalo la FORNERO, quella che per Salvini ha fatto una legge infame, che ha rubato i diritti ai pensionati, e per un decennio è stata l’icona di un periodo da dimenticare, insieme ad altri sarà CONSULENTE DEL GOVERNO DRAGHI CHE SALVINI APPOGGIA.

                                                              • Mario56 scrive:

                                                                Ma anche pensando ai soldi, all’economia, è sempre inspiegabile l’atteggiamento delle estreme destre che sabotano la vaccinazione.
                                                                Lo sforzo dì vaccinare tutti è mosso proprio dall’economia che non può più permettersi chiusure.
                                                                Le destre nostrane invece sono mosse da cervelli bacati e da giornalisti ignoranti lecchini.
                                                                L’amico di Zwirner, CESARO, non si vaccina. bene, sta a casa. Niente ristoranti, aerei, treni, cinema, stadio. Il medico o l’insegnante che non si vaccinano, casa senza stipendio.

                                                              1. Mario56 scrive:

                                                                Nessuna considerazione sulla mattanza nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.
                                                                La rieducazione di cittadini che hanno sbagliato, o addirittura sono ancora in attesa di giudizio, va fatta con calci in culo, bastonate, umiliati a passare in mezzo a file di secondìni che manganellavano e davano sberle e calci ?
                                                                Credo che i nostri campoioni del garantismo avranno sicuramente parole di condanna per questi fatti gravissimi.
                                                                Ma …
                                                                … Salvini dice che sono poche mele marce … il 99,9999% della polizia penitenziaria è fatto da galantuomini.
                                                                Io mi aspettavo una dura condanna… invece trovo solo minimizzazioni.
                                                                Berlusconi tace.
                                                                Meloni non perde occasione di dire che il detenuto non può pretendere di essere trattato coi guanti.
                                                                Ma questi destri SONO GARANTISTI?
                                                                O lo sono solo con IMPUTATI FACOLTOSO?

                                                                • martello carlo scrive:

                                                                  L’età ti rende sempre più soggetto ad amnesie, specie se sono necessarie per cancellare le tue colpe…..
                                                                  Ti ricordo quindi che durante i fatti vigeva il CONTE 2, e al ministero della difesa regnava quella macchietta di BONAFEDE, con i suoi scagnozzi al DAP in cui nacque la famosa polemica sulla promessa a DI MATTEO, poi non mantenuta, su pressione di chi non si sa, di diventarne capo.
                                                                  C’è chi addirittura propone di togliere le carceri al guardasigilli per impedirnerne il controllo alla MAGISTRATURA, magistratura come si sa indifendibile e che, notizia di oggi, tramite l’avvocatura dello STATO ha citato per ” danni d’immagine ” PALAMARA chiedendo 1 MLN di risarcimento per la pubblicazione del BEST SELLER ” IL SISTEMA “. Speriamo siano gli ultimi colpi di coda di una giustizia ormai fallita cui il REFERENDUM sta dettando regole salvifiche.
                                                                  Al di là di questo, noto con piacere che DAVIGO, per CONTRAPPASSO, è salito sulla graticola con la segretaria per le vicende AMARA, loggia UNGHERIA e MORRA.
                                                                  FURIBONDA la reazione del giornale delle toghe rosse e del suo protetto CONTE che cerca di salvare il peggio dell’azione grillina: speriamo che prima o poi indaghino pure lui e il suo mentore TRAVAGLIO: sarebbe una goduria maggiore della vincita del campionato europeo.
                                                                  ….. e tu pensi ancora a MELONI e SALVINI: che incubi skizo….

                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                    Lo so, lo so bene, caro MARTELLO, che all’epoca dei fatti c’era quel buono a nulla di Bonafede e il governo Conte due ha insabbiato quei fatti e bisogna condannarlo senza ombra di dubbio

                                                                    ma dalla destra ora c’è condanna esplicita su quei pestaggi?
                                                                    Non mi pare proprio.

                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                      Le carceri rientrano nella riforma della giustizia: ci vuole equilibrio: la sinistra ce l’ha contro le forze dell’ordine ( a parole ) e la destra tende, anche per reazione, a difenderle.
                                                                      Le condizioni delle guardie carcerarie è precaria come quella dei carcerati.
                                                                      Speriamo che la riforma risolva questi problemi condannati dalla stessa UE.

                                                                1. Silvestro scrive:

                                                                  MARTELLO (17 luglio 2021 alle 11:36)

                                                                  Sono sorpreso; ho posto delle questioni in termini semplici e coincisi; non pensavo che la risposta fosse cosi traumatica e sconvolgente. Aspettate forse qualche autorizzazione dai capi?
                                                                  Sostieni di non capire Salvini, ma se non lo capite voi stretti collaboratori della cerchia leghista, figuriamoci gli altri.

                                                                  Salvini 48 anni, poteva essere vaccinato fin dal 20 maggio scorso. Ha più volte rinviato, doveva essere vaccinato il 28 giugno ma non si presentato. Quando alla Gruber ha dichiarato di aver prenotato ma di non aver ancora ricevuto la data, gli hanno ribadito che la data viene fornita subito.
                                                                  Allora si è giustificato dicendo di non voler mostrare sui social il momento in cui gli verrà iniettata la dose.

                                                                  Draghi e lo stesso Presidente della Repubblica si sono presentati per il vaccino davanti alle telecamere in attesa del loro turno; ma loro sono personaggi svalutati, attenti solo alla visibilità mediatica.
                                                                  Salvini no; un conto è condividere sui social, la pizza, pane e nutella o quando sei a letto con la morosa di turno; ALTRA COSA E’ MOSTRARSI MENTRE TI FANNO IL VACCINO: LUI SI E’ UN ESEMPIO DI RISERVATEZZA E DISCREZIONE.

                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                    TRAUMATICA E SCONVOLGENTE? Ah, Ah, è solo la continuazione della caciara di MARIO56, intonata ironicamente alla tua pedanteria, desiderosa di mettere il timbro sulla tua ideologia, come mi sembra ideologia stupida quella di SALVINI sulla vaccinazione ed altrettanto stupida quella sul clima: in GERMANIA, dove, dicono, quelli di sinistra sono tutti per incolpare i cambiamenti climatici e per accelerare la morte del carbone, mentre tutta la destra li sottovaluta come se volesse continuarne l’inquinamento
                                                                    Credo siano divisioni non vere, non reali, eterodirette da classi intellettualoidi ( soprattutto della sinistra dominante in cazzologia ) al servizio del potere.
                                                                    La cosa, nei casi che ho citato dipende, solo parzialmente, dall’appartenenza ad una classe che sa che i costi dei BLA BLA BLA, alla fine ricadrà su di lei, mentre le classi dei BLA BLA BLA sanno che se la caveranno aumentando le tasse agli altri. Il resto è ignoranza da una parte e dall’altra che non tiene conto dalle indicazioni maggioritarie ( sembra ) della scienza ) e dall’altra sottovaluta le ricadute occupazionali.
                                                                    POSTO FISSO VS RISCHIO D’IMPRESA?
                                                                    In mezzo ci sono milionate di ragazzine followers di scorie della cultura drogata da quattro soldi. allevate senza il peso della responsabilità.

                                                                    • Silvestro scrive:

                                                                      Ma io le domande le ho fatte a te non a Salvini.
                                                                      La pedanteria è servita per evidenziare che NON disponi di un giudizio autonomo.
                                                                      Ciao.

                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                        Beato te che la possiedi, ma non è che puoi dure che io non la possiedo non rispondendo pedissequamente alle tue convinzioni così GENERICHE.

                                                                        • Mario56 scrive:

                                                                          C’è da rilevare @ MARTELLO che la domanda posta da Silvestro è di una importante gigantesca.
                                                                          Appurato che l’unica via per uscire da una pandemia che ha distrutto vite umane e l’economia del mondo intero è la vaccinazione…
                                                                          … chiedersi e chiedere perché due esponenti che controllano le coscienze di milioni di italiani ( bacucchi ovviamente)
                                                                          non si stanno vaccinando, tergiversano, non danno l’esempio in diretta FB , preferiscono sempre minimizzare la gravità del COVID, deridono BRUGNARO che ha imposto il green pass a Venezia per la festa del Redentore, è di primaria importanza.
                                                                          Apprezzo che la posizione di Salvini ormai sta stretta e tanto pure a te.
                                                                          Ps
                                                                          Il nostro gaton galantuomo non si sente da giorni.
                                                                          Spero vada tutto bene
                                                                          ?

                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                    Ma chiedo
                                                                    >> vaccinarsi è indice di debolezza?
                                                                    >> è di sinistra?

                                                                    Per quale oscuro motivo il CAPITANO e LA BURINA gareggiano nel NON VACCINARSI
                                                                    Si è vaccinato anche Putin!

                                                                  1. marco.com scrive:

                                                                    Eh no, cari miei. Il sig. Zwirner proclama , a proposito del Green Pass, “non si capisce niente. Eh no,caro mio. È tutto chiaro e documentato, scritto in italiano. Puoi dire che è complicato, che le App non sono alla portata di tutti. E già che dovresti essere un giornalista, invitare qualcuno a spiegare e non metterti a fomentare polemiche sterili alla Grillo, quello del vaffanculo.

                                                                    • Mario56 scrive:

                                                                      Zwirner, diciamola tutta, come Salvini e Meloni ha sempre remato contro il suo Paese.
                                                                      In questa pandemia ha cercato di portare acqua al mulino delle estreme destre invece di fare informazione.
                                                                      Probabilmente per lui è chiaro il pensiero del camerata CESARO.
                                                                      Caro Zwirner se vuoi che ti paghino ancora con la pubblicità le varie aziende del Veneto, consenti all’economia di vivere e questo lo si fa sconfiggendo il virus COL VACCINO.
                                                                      BRAVO BRUGNARO
                                                                      GREEN PASS PER IL REDENTORE A VE
                                                                      BRAVO
                                                                      NON AVREI MAI CREDUTO IN BRUGNARO.

                                                                    1. Silvestro scrive:

                                                                      Ma io andrei oltre ogni evidenza scientifica, che oggettivamente in queste circostanze non ha fatto una bella figura. Restiamo nel campo dei diritti. Non ho certo l’intenzione di limitare la libertà di scelta, il diritto alle convinzioni personali, anzi sono un sostenitore delle libertà individuali. Quindi grande rispetto per i no-vax e per tutti i loro dubbi.

                                                                      ———————-→ MA I DIRITTI DEI VACCINATI?

                                                                      Se io vaccinato mi reco all’ospedale per un intervento anche banale ho diritto di sapere se medici e infermieri che mi accudiscono sono vaccinati o no? Ho diritto di rifiutare la loro assistenza?
                                                                      Martello, che pure si è dichiarato vaccinato, magari lo ritiene irrilevante, ma io no.
                                                                      Come nonno o genitore vaccinato, ho diritto di sapere se maestri e docenti che seguono figli e nipoti a scuola sono vaccinati o meno? Ho diritto di rifiutarli come insegnanti?
                                                                      Ed i ragazzi, che convivono in classe per ore, hanno diritto di sapere se i loro compagni sono vaccinati?
                                                                      A Firenze un ragazzo diciasettenne si è rivolto ad un avvocato per essere vaccinato contro la volontà dei genitori no-vax. E’ forse questa la strada da seguire?

                                                                      Salvini e Meloni, scettici sulla vaccinazione, traccheggiano, tergiversano; ma loro sono rappresentanti dei cittadini, la loro non è una scelta personale, ma l’esempio di un comportamento, un modo concreto per dire se la vaccinazione è indispensabile oppure no.

                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                        Piccola osservazione: lo so che secondo le vecchie norme digitali a cui, da bravi progressisti paleolitici, ritenete le maiuscole come l’impaginatura e la corretta ortografia cose proibite, ma, se non lo avete ancora capito, i computer non hanno più 4 Mb di una volta, per cui quando nominate qualcuno, affinché se ne accorga, fatelo in STAMPATELLO.
                                                                        Certo che mi interessa se il medico è vaccinato. L’ho già detto, chi non VUOLE vaccinarsi mette a rischio la salute altrui e quindi va emarginato in qualche modo: i malati di TBC una volta venivano segregati nei sanatori fino a guarigione, PUNTO. Io mi sono vaccinato per obbligo civico, quelli che non lo vogliono fare, a parte i NO VAX , OVER 60, BADATE BENE, che teorizzano la loro convinzione e che dovrebbero essere inseriti come specie protetta nella legge ZAN, gli altri sono profittatori che sperano di essere protetti dall’immunità di greggi senza correre nemmeno lo 0,000000…. % di rischi; per gli altri di menefreghismo e mancanza di rispetto per il prossimo trattasi.
                                                                        I vaccini sono la più grande scoperta scientifica della storia, l’unico pericolo è che entrino a far parte degli interessi di una guerra BIOLOGICA VERA E PROPRIA oppure semplicemente commerciale, come è accaduto e che costituisce l’unico motivo di giustificazione per gli scettici.

                                                                        • Silvestro scrive:

                                                                          Bel discorsetto!!! Ma alla fine non hai affrontato la questione in esame e cioè (in maiuscolo)

                                                                          ———————→ IL DIRITTO ALLA SALUTE DEI VACCINATI <————————

                                                                          In pratica non chiarisci in modo esplicito se sei favorevole alla vaccinazione obbligatoria di determinate categorie di lavoratori con sanzioni per i renitenti, e se sei favorevole alla green pass obbligatoria.

                                                                          PS.: Poiché il tuo mentore appartiene alla categoria dei “resistenti occulti” alla vaccinazione, in mancanza di risposte chiare, chiunque, io per primo, potrà sostenere che, proprio come Salvini, stai girando intorno ai problemi per non riconoscere che sei contrario sia al green pass che alla vaccinazione forzosa per determinate attività.

                                                                          • martello carlo scrive:

                                                                            Mi ricordi quella signora in cerca di soddisfazioni che sale i piani del casino ad hoc, in cui le misure crescono, crescono e all’ultimo piano, invece della misura tanto agognata si ritrova un cartello che recita ” MA INSOMMA… CHE CXXXO VUOI? “.
                                                                            SILVESTRO, la risposta cercala a MALINDI.

                                                                            PS: Francamente la posizione di SALVINI ( peraltro ingigantita dalla disinformatia ) non la capisco se non sulla base del diritto alla libertà, tanto strombazzata anche dai sostenitori della ZAN ZAN: chi pensa che non sia la stessa cosa in quanto il covid è contagioso e dannoso per la società, rispondo che anche il gender alle elementari lo è, forse di più.
                                                                            Quando reciteremo le nostre preghiere, dovremo dire ” GENDER NOSTRO CHE SEI NEI CIELI…….? ” ALASSANDRO SALLUSTI dixit )

                                                                      1. Mario56 scrive:

                                                                        Esulo un attimo…
                                                                        … oggi a Rosso & Nero
                                                                        è stato tirato in ballo il nostro blog, da un telespettatore
                                                                        UN CERTO SERGIO che solidarizzava con
                                                                        Zwirner perché questi è stato deriso su questo forum, perché incapace di scaricare il green pass.
                                                                        Tale Sergio, pur definendosi abbastanza esperto di informatica ha dato ragione al direttore su oggettive difficoltà a ricevere il pass.
                                                                        SERGIO ho una impressione che sia GATON?

                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                          Voi siete dei semplici PARVENUS, il cui unico motivo di vanto è conoscere l’ABC dell’informatica, per cui considerate chi non è al vostro livello di alfabetismo elementare digitale, lo considerate con sufficienza.
                                                                          In realtà ZWIRNER è un ARISTOKRAT asburgico, come molti altri che ritengono l’informatica delle app una cosa da volgarotti, e tutto sommato ha ragione: c’è gente come lui che rifiuta di guidare, di usare i termini anglosassoni e via discorrendo. Non c’è dubbio, è un uomo di forti e nobili tradizioni che non ha mai voluto sembrare ciò che non vuole essere. Ciò non significa che non abbia il diritto criticare chi non riesce a fare certe cose, dal momento che, come lui c’è la possibilità di farsi aiutare dagli altri
                                                                          Quanto al GREEN PAS, non sono riuscito nemmeno io, nonostante l’IO la abbia scaricata, ma e la SPID2 mi funzioni benissimo: il sistema non è ancora a punto, per molteplici ragioni.
                                                                          Guardate che c’è molta più gente di quello che pensate che ha il coraggio di leggerci, non c’è solo GATON.
                                                                          SERGIO non ha che fatto rilevare l’ovvio, cioè che il riso abbonda nella bocca degli……

                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                            Su IO me lo sono trovato in automatico senza fare nulla. Ovviamente era configurato tutto a dovere. Invece non ho mai ricevuto il famoso sms a differenza di mia moglie che le è arrivato subito.
                                                                            Sergio = Gaton è una buttarla in caciara, con tutto questa ansia per il virus che ci sta sconfiggendo, un po’ di distrazione va bene…
                                                                            … o no?

                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                              Oh, così va meglio, un po’ di caciara fa sempre bene, ma c’è chi non la vede così e sul digitale non transige, anzi ci vede volontà boicottatrici, soprattutto se di ZWIRNER si tratta e di ARISTOKRAT.
                                                                              In realtà, magari non è il caso del GREEN PAS, ma la logica, la grammatica e le capacità didattiche di chi crea il software è spesso da scuola ELEMENTARE.

                                                                        • Silvestro scrive:

                                                                          Attento che i galantuomini sono facili al vaffa !!!

                                                                        1. Silvestro scrive:

                                                                          Appurato che non ci sono alternative alla vaccinazione di massa, si possono fare altre considerazioni.
                                                                          Quali misure sono necessarie per considerare l’anticovid una vaccinazione di massa, anziché una libera scelta condizionata da timori, pregiudizi e disinformazione.
                                                                          Le vaccinazioni sono da considerare misure di prevenzione?
                                                                          Le vaccinazioni infantili (decreto legge 7 giugno 2017 n.73), sono 10, sono obbligatorie, con richiami e scadenze precise. Anche in quella occasione ci furono polemiche a non finire, visioni apocalittiche di orde di bambini menomati, complotti delle case farmaceutiche etc.

                                                                          Ci siamo lamentati a non finire perché in questo ultimo anno lo Stato non ha adottato misure efficaci di prevenzione; ma adesso che il governo queste misure le vorrebbe adottare con la certificazione si grida alla limitazione della libertà individuale.
                                                                          La prevenzione è un diritto del cittadino o un dovere dello Stato.
                                                                          Deve prevalere il diritto di libertà individuale o l’obbligo sociale.

                                                                          • RobyVR scrive:

                                                                            Libertà di vaccinarsi ma assicurazione obbligatoria per responsabilità verso terzi se si declina la chiamata.
                                                                            In alternativa esclusione dalle cure ospedaliere per i no vax positivi al covid, ma preferisco la prima soluzione essendo il rifiuto al vaccino principalmente un danno verso gli altri.

                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                            C’è anche da considerare la velocità che bisogna avere nella vaccinazione di massa. Ogni ritardo, indugio, avvantaggia il virus che si replica con varianti che a un certo punto sarebbero refrattarie ai vaccini.
                                                                            Quindi la malattia può benissimo colpire ancora le persone fragili , anziani il cui vaccino non immunizza più ormai.
                                                                            Durante questa fase di vaccinazione bisogna stare ancora molto attenti a riaprire tutto. Bisogna mantenere le regole di distanziamento e mascherina.
                                                                            No a discoteche, stadi pieni e grandi eventi senza il green pass.

                                                                            • Silvestro scrive:

                                                                              Praticamente mi stai dicendo che la vaccinazione non può essere lasciata alle incertezze, e al disinteresse della singolo ma che deve essere governata con norme e tempi precisi.
                                                                              D’altra parte il menefreghismo collettivo sta già dando i suoi risultati: c’è un aumento generalizzato dei contagi, ed in alcune zone nuovamente il rischio “zona gialla”.
                                                                              Stiamo rivivendo la cronaca di qualche mese fa che abbiamo già dimenticato.

                                                                              Ma se poi vogliamo buttarla in politica è troppo facile liquidare l’argomento sostenendo “io mi sono vaccinato” quando sei membro attivo di un partito che contrasta la vaccinazione e che alimenta dubbi e sospetti. E’ la dimostrazione di quale stronzata rappresenti lo slogan “prima noi”. Qui non stiamo parlando di immigrati, di neri o islamici. Qui si gioca la salute dei tuoi concittadini, del tuo vicino di casa della tua stessa famiglia.

                                                                              RobyVR
                                                                              Assicurazione obbligatoria per determinate categorie lavorative: ha implicazioni economiche per il singolo e/o per la comunità; sarei pronto a scommettere che qualcuno griderebbe alla discriminazione. Vorrei peraltro vedere quale assicurazione accetterebbe di assicurare per danni a terzi un no-vax. La sospensione senza retribuzione e/o licenziamento resta la decisione più appropriata che, peraltro, si sta diffondendo.

                                                                              • Mario56 scrive:

                                                                                Esatto, Silvestro.
                                                                                È fuori dubbio che un sanitario senza vaccino non POSSIEDE PIÙ I REQUISITI PER PRESTARE IL PROPRIO LAVORO NELLE COMUNITÀ OSPEDALIERE O ALTRE.
                                                                                È una persona inidonea per volere proprio e va licenziato o lasciato a casa senza assegni finché non cambierà idea.
                                                                                È comunque fuori dubbio che Lega e Fratelli d’Italia ( cioè i fascisti) non stanno aiutando la comunità a proteggersi dal virus. Sembrano più alleati di questo piuttosto.
                                                                                La loro è una visione antiscientifica della medicina, soggetta a sbalzi di umore, trovate propagandistiche, visione del maschio forte che sfida la bestiola, impavidi alla CESARO, l’amico di Zwirner che è perennemente a Rosso & Nero, convinto che forza e vigore fascista sconfiggerà il corona che invece terrorizza i deboli come Speranza che sono ovviamente a sinistra.
                                                                                Con queste persone non si può ragionare. Bisogna IMPORRE IL VACCINO CON LA FORZA DELLA LEGGE O ALMENO LASCIAMOLI FUORI DAI RISTORANTI, STADI, TEATRI.

                                                                          1. Silvestro scrive:

                                                                            Alternative ad una vaccinazione di massa?

                                                                            • RobyVR scrive:

                                                                              L’alternativa sarebbe avere una coscienza diffusa al rispetto altrui adottando sempre tutte le precauzioni necessarie. Utopistico, gli esseri umani sono essenzialmente un coacervo di singoli egoisti che selezionano strategie di gruppo solo se il proprio tornaconto viene prima dell’altrui tornaconto. Direi pertanto che un’alternativa plausibile alla vaccinazione di massa non esiste salvo accettare il tasso di mortalità della malattia e quindi non fare quasi nulla.

                                                                            • Mario56 scrive:

                                                                              A parte che lui , martello. continua a credere che gli under 60 se la cavano semplice con un raffreddore, cosa assolutamente non vera. Nelle terapie intensive c’è ora gente di 30/40/50 anni con casco, o intubati e qualcuno arriva al decesso.
                                                                              Pochi è vero ma enormemente di più delle rarissime complicanze dei vaccini.
                                                                              Bisogna ricordare a martello, nuovo virologo della Lega, che ogni giorno muoiono ancora una ventina di persone, quasi tutte sotto i 70 anni e tutte rigorosamente non vaccinate.
                                                                              A Verona in ti sono capitate tre persone dichiaratamente no vax e sono sotto casco. Denuncia del primario di TI di borgo trento.
                                                                              Quindi bisogna correre tutti al vaccino.
                                                                              Salvini si è vaccinato?

                                                                              • martello carlo scrive:

                                                                                “POCHI, E’ VERO” e quindi? Lo zero COVID19 non esisterà mai, entrerà a far parte dei normali annuali virus con i quali ormai conviviamo da tempo: mi dispiace per voi che sembrate vivere solo di pandemie, come se i tumori, gli infarti fossero scomparsi.
                                                                                Io del virus ne ho piene le palle, mi sono vaccinato ( la lingua mi sembrava scottata da una bevanda troppo calda, ora però è in via di guarigione ) suggerisco agli altri di farlo, soprattutto se sono over 60, ma sono altresì convinto che i contagi tra giovani servano ad accelerare l’immunità di gregge, anche se in Italia la percentuale di vaccinati è ancora troppo bassa, mentre JOHSON in UK va quasi sul sicuro.
                                                                                Oggi ho avuto conferma che una opzione del genere ( tracciamento dei contagiati per privilegiare i non contagiati sotto il profilo della vaccinazione ) è stata ventilata pure da ZAIA
                                                                                Di ciò che farei agli ultrasessantenni che NON VOGLIONO vaccinarsi ho già detto, ma finitela di rompere le palle finché l’ultimo ZULU al mondo non sarà vaccinato,
                                                                                Ciò che mi preoccupa al momento è il contagio LGBT da CANNES 2020 dimostrazione di come il CINE possa inculcare nelle menti deboli e soprattutto nei bambini la moda GENDER e tutto il lerciume pedofilo che si nasconde nel DARK WEB.
                                                                                A BIBBIANO ne abbiamo potuto toccare con mano le tragiche conseguenze.

                                                                              • marco.com scrive:

                                                                                Nessuna alternativa alla vaccinazione di massa.

                                                                                Condanna politica totale ai salvini&meloni, il cui patriottismo riguarda solo il successo della loro carriera politica.

                                                                                Poi ci sono quelli come l’invitato fisso di Zwirner a Il Rosso e il nero che urlano e strillano e dileggiano tutto e tutti

                                                                                Un enorme SCHIFO: salvin-melonismo = malattia infantile di ego-centrismo

                                                                            1. marco.com scrive:

                                                                              Dunque. A Il rosso e nero di oggi, Zwirner ha detto che pur essendo stato vaccinato (2 dosi) non ha il Green pass. Evidentemente si aspetta che qualcuno glielo porti a domicilio.
                                                                              Ha anche detto che si è appoggiato ad una esperta che ha controllato sito e non ha trovato niente.

                                                                              Ignorantissimo ye! E poi straparla e straparla e straparla che sono tutti incapaci…

                                                                              • Mario56 scrive:

                                                                                Purtroppo, Zwirner è uno di quelli che contribuisce massimamente a generare il caos e nel caos ci sguazza bene perché crede che porti consenso ai disfattisti lego fascisti.
                                                                                Con semplice app IO, IMMUNI, o collegandosi al sito ministero salute si accede facilmente al green pass. Questo è stato detto, ridettò, spiegato in tutte le salse, ma per i destri fa bene ignorarlo e cercare di fomentare confusione, sfiducia.
                                                                                Un po’ come martello che crede che basta vaccinare i Gaton e gli altri passeranno un innocuo raffreddorino.
                                                                                Linea che sta passando in UK col rimbambito di Boris Johnson.
                                                                                @ Marco
                                                                                Non mi pare messa male ora la Lombardia, dopo che ne abbiamo viste di tutti i colori.
                                                                                Salvini vuol dare un messaggio ai no vax: intanto aspetto aspetto e aspetto ancora e non sono vaccinato.

                                                                                • marco.com scrive:

                                                                                  non c’è alcun dubbio che la mala-destra peschi nella grassa ignoranza, un pò come i 5S i quali però avevano l’attenuante di credere che si potesse cambiare almeno i malcostumi più evidenti

                                                                                  però c’è anche la buona-destra, per fortuna (ad es. il movimento di Filippo Rossi)

                                                                                  cambio discorso: a tutti quelli che continuano a dire che il Paese ha problemi più importanti del ddl Zan e che chi lo sostiene lo fa solo per ideologia, perchè non lo approva in fretta e porta l’agenda del Paese su altri temi ? ah, già, forse è per IDEOLOGIA
                                                                                  quindi abbiamo gli ideologici che accusano gli altri di ideologia

                                                                                  BENON

                                                                              1. Mario56 scrive:

                                                                                @martello
                                                                                Gli anticorpi fatti dai vaccini sono a rischio 0,00000000…
                                                                                Gli anticorpi fatti con la malattia danno rischi enormi con elevata mortalità o strascichi spesso cronici ed invalidanti.
                                                                                Difatti il vaccino è il sistema per avere anticorpi senza contrarre la malattia che ti fa rischiare seriamente..
                                                                                Questo è la ABC delle scienze. Ma alla scuola della Lega non vi insegnano questo?
                                                                                O vi insegnano a sospettare di Pfizer?
                                                                                E perché no dello sputnik?
                                                                                A proposito perché non nominate più lo sputnik?
                                                                                Che fine ha fatto dai radar destroidi?

                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                  Gli anticorpi da vaccino sono FORSE a rischio 0, ma il vaccino certamente no: non ci sono solo le morti ma anche le conseguenze da trombosi latenti o asintomatiche e numerosissimi effetti collaterali che in parte vengono man mano alla luce e non conosciamo ancora gli effetti collaterali a lungo termine.
                                                                                  l’immunizzazione da contagio, negli under 60 nella maggioranza dei casi è asintomatica e quindi privi degli effetti che potrebbero ingenerarsi nelle persone anziane.
                                                                                  JOHNSON sta scommettendo, penso, proprio su questo: stiamo a vedere.

                                                                                  • Mario56 scrive:

                                                                                    Le percentuali di trombosi sono bassissime. Rischi di più con una banale aspirina.
                                                                                    La fascia under 60 deve essere vaccinata , altrimenti diventerebbe un incubatoio di centinaia di varianti, finché arriva quella tosta, e la Delta è una di queste, a cui i vaccini potrebbero vacillare con conseguenze di moria dei più fragili e anziani .
                                                                                    Quindi io sono per utilizzare in fretta tutti i vaccini disponibili e stringere sempre più le libertà a chi non si vaccina. Come una volta.
                                                                                    Inoltre, India docenti, tutti i paesi devono essere vaccinati. Qui nessun sovranismo.

                                                                                1. marco.com scrive:

                                                                                  Anche gli scozzesi ambiscono alla autodeterminazione.
                                                                                  Comunque hanno votatp per il Remain.

                                                                                  Come dire che autodeterminazione e UE non sono in contraddizione e che forse cooperazione è meglio che competizione.

                                                                                  Sappiamo bene quali sono le fasce anagrafiche e geografiche dell’England che hanno votato Brexit. Fondamentalmente si sentono i migliori del mondo e sono rimasti i colonialisti di sempre.

                                                                                  Quindi: bellissimo vedere che l’Italia li ha illusi per un’ra e poi persino ai rigori, ha rischiato di perdere illudendoli ancora di più. Poi l’apoteosi nostra, con il tifo di tuta Europa e della Scozia in particolare.

                                                                                  brexiters: state pure a casa vostra, a maggior ragione dopo lo spettacolo osceno e incancellabile degli atti che avete fatto
                                                                                  PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                    “COOPERAZIONE MIGLIORE DELLA COMPETIZIONE”? Non ritengo giusto generalizzare; la competizione al contrario porta al progresso da te tanto amato,; quanto alla cooperazione, forse è senz’altro agli ultimi posto dell’azione UE.
                                                                                    La BREXIT per me è il simbolo del rigetto della SUPERBUROCRAZIA EUROPEA che per noi italiani, sommata alla nostra ( ivi compresa la MAGISTRATURA ) costituisce la quasi totalità dei nostri problemi e del nostro degrado in tutti i sensi.

                                                                                  1. Simone scrive:

                                                                                    Da appassionato di calcio, dico la mia dopo qualche giorno dalla vittoria dell’Europeo, approfittando del fatto che se n’è dibattuto un po’ anche qui, seppur in termini che non sento miei più di tanto.
                                                                                    L’Italia è una squadra fatta da 26 giocatori tutti di buon livello, con un solo fuoriclasse (forse) che è Donnarumma, e alcuni giocatori che non sono fuoriclasse ma sono evidentemente al top della loro carriera, su tutti Jorginho. Personalmente non ho ma visto l’Italia vincere o andare vicino alla vittoria senza fuoriclasse come in questo caso. E qui sicuramente il merito da dare a Mancini e a tutto lo staff tecnico è stato decisivo. E il termine ”impresa” davvero stavolta non è retorico.
                                                                                    L’impressione che ho avuto rispetto, buttandola in maniera molto esemplificativa, all’Inghilterra è che noi avessimo un gioco e loro i giocatori (e lo dico pur apprezzando abbastanza Southgate, al quale riconosco diversi meriti). Ma, la Spagna su tutti lo insegna e lo ha insegnato negli ultimi 15 anni, spesso i grandi giocatori nascono col e dal gioco, che fa da ”fertilizzante” in questo senso. Spero che questa inversione di tendenza, che è una vera novità per l’Italia (solo Sacchi ci aveva provato a suo tempo) continui, e non solo a livello di nazionale – anche perché solo con quella non potrebbe reggere nel tempo – ma anche e soprattutto a livello di club, a partire dai settori giovanili. Io ho un figlio di 14 anni che gioca in una squadra della nostra provincia, e devo dire che qualcosa ho visto in questo senso da quando ha cominciato a giocare, rispetto a quando giocavo io alla sua età. Non ho idea se questo fatto sia estendibile e quanto, ma non posso far altro che auguramelo.
                                                                                    Anche perché l’Italia, al di là dell’impresa sportiva che ha portato a casa, oltre a non avere le punte di talento di altre (Francia, Spagna, Inghilterra stessa – il Belgio invece ho l’impressione che stia finendo la spinta), ha anche diversi giocatori sopra i trenta o quasi, per altro tutti importanti (Bonucci, Chiellini, Florenzi, Jorginho, Verratti, Insigne, Immobile,…). Qualche giocatore giovane sembra stia uscendo, ma ancora troppo poco. E gli servirà fare esperienza internazionale di un certo livello e con piena continuità per completarsi e poter essere considerato davvero a livello internazionale a livello massimo. L’Inghilterra, giusto per citare la squadra che abbiamo incontrato in finale, può annoverare tra le sue fila, giocatori importanti presenti e futuri come poche altre (non a caso negli ultimi anni le sue formazioni giovanili hanno vinto molto): agli esperti, ma non vecchi, Kane, Walker, Maguire, Stones, Shaw, Trippier, Henderson e Sterling, si possono aggiungere giovani fortissimi e per lo più già affermati come Alexander Arnold (che non c’era agli Europei ma resta tra i terzini destri più forti d’Europa), White, Chilwell, Reece James, Rice, Phillips, Bellingham, Saka, Mount, Rashford, Foden, Grealish, Sancho e Calver-Lewin. Tanta, tantissima roba. E tutti questi talenti non sono nati per caso ma per investimenti reali fatti a livello tecnico, sulle prime squadre (gli allenatori e gli staff tecnici migliori del mondo sono per lo più in Premier League) ma anche logicamente a cascata sui settori giovanili. Perché l’influenza delle idee di gioco che si sono portati a casa da qualche decennio conta, pesa e sta portando risultati, come l’elenco sopra dimostra, oltre alle vittorie dei loro club a livello internazionale e nazionale (la Premier, che seguo e conosco molto bene, è sicuramente il campionato più importante del mondo, sotto tutti i punti di vista).
                                                                                    Ultima considerazione: la nazionale italiana ha quasi sempre avuto un brutto vizio, ovvero quello di sedersi sugli allori. Dopo Messico ’70 c’è stato il flop degli Europei del ’72 e dei mondiali del ’74, dopo la vittoria dell’82 il flop degli Europei mancati dell’84 e i mondiali dell’86, dopo il 2006 buio pesto per diversi anni, dopo la finale dell’Europeo 2012 idem. Vediamo se avremo imparato la lezione. Per capirlo, credo dovremo innanzitutto prendere coscienza dei nostri limiti per abbatterli rilanciandosi una volta per tutte.
                                                                                    Scusate se l’argomento c’entra poco col post e con la filosofia di questo blog, e mi scusi soprattutto chi qui dentro non è così appassionato di calcio come me, ma ce l’avevo qui e mi andava di scriverlo.

                                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                                      No, no, hai fatto bene, si vede che sei appassionato ed informato ( cosa che non avrei mai creduto ), eppoi, mi sembra che la tua analisi c’entri, e molto con la filosofia del blog. Di veramente europeo ho visto poco non credo che i galli fossero neri, e qui entra in ballo il solito nazionalismo: l’unica nazionale veramente genuina ( insieme alla Spagna era l’ITALIA e questo è il primo motivo di orgoglio: giocatori di casa nostra ( stavo per dire vivaio nostro, ma non esiste più ), molte volte riserve di squadre che prediligono i giocatori stranieri, non sempre famosi ma provenienti da quel grande vivaio naturale ( anche per numerosità ) che è l’AFRICA. Non ci sono grandi campioni, ed è anche questo, assumendolo come vero, che sarebbe motivo di grande orgoglio per aver portato a casa la coppa. Merito di MANCINI, veramente un gran signore ( prima di tutto ) e allenatore ma anche della modestia ( non tecnica bensì morale dei nostri giocatori ) e della loro voglia di rinascere rispetto ad un’Italia sempre più degradante verso la passività, l’inginocchiarsi, il matriarcato et similia.
                                                                                      E i campioni? Tralasciando gli “anziani”, non mi sembra che non si possano chiamare tali SPINAZZOLA e CHIESA ( autore dei 2 più bei goal del campionato ).
                                                                                      Cosa si possa volere di più in un paese che è in crisi patocca di nascite proprio non lo so: dopo l’eliminazione dai mondiali e le ultime figuracce internazionali, bisogna dare atto del lavoro, ottimo, della FIGC che dal cilindro piuttosto vuoto a disposizione è riuscita a tirare fuori questa squadra veramente meritevole.
                                                                                      Se devo essere sincero, i nostri veri limiti ce li hanno mostrati gli spagnoli: le loro basi tecniche per noi sono ancora ben lontane da raggiungere, ma a quello si potrà ovviare continuando su questa strada.
                                                                                      Un neo lo devo pur trovare, altrimenti non sarei io: VIERI l’ho sempre odiato, ma non possiamo proseguire con un centravanti con i piedi di legno……
                                                                                      Godiamoci questa situazione: tra poco con lo IUS SOLI, questa l’Italia sparirà e allora saremo come la FRANCIA, GERMANIA, BELGIO, INGHILTERRA, OLANDA e via meticciando. Resterà solo TIFO.
                                                                                      I CLUB: KROENKE, SAWIRIS, ABRAMOVICHMOSHIRI, KHAN…. cosa c’è rimasto di BRITISH in INGHILTERRA? Nulla, nemmeno la capacità di vincere un campionato costruito su misura e favorito dall’arbitraggio. Se poi pensiamo che la BREXIT è riuscita per il rotto della cuffia, che il british aplomb anche in alto loco si è volgarizzato ed è finito sotto i tacchetti della sconfitta con la medaglia d’argento, meglio comprendiamo le conseguenze della società più multietnica d’Europa.

                                                                                      • Simone scrive:

                                                                                        Tralasciando il discorso legato ai giocatori di origine straniera (anche noi ne avevamo due e sarà sempre più così, è inevitabile, piaccia o non piaccia -e sinceramente a me la cosa tocca abbastanza poco), oltre alla serie A seguo da anni in maniera importante ed interessata la Championship e la Premier League inglesi, anche perché sono un sostenitore del Leeds United. Oltre che appunto amante patologico del calcio, nonostante tutto.
                                                                                        Detto questo, Spinazzola e Chiesa devono ancora fare una carriera importante. Il primo per una serie di infortuni e il secondo perché ha appena cominciato ed è da poco in una squadra (purtroppo) importante- ma che dubito possa vincere a livello europeo. Poi, parere personale, trovo che Chiesa padre fosse tecnicamente più forte del Chiesa figlio. Ma chi vivrà vedrà.
                                                                                        Se poi vogliamo entrare nel dettaglio di ciò che non va a livello tecnico, al di là dei giocatori vecchi e che saranno difficili ad ora da sostituire adeguatamente, oltre alla punta io non vedo in Insigne un esterno di grande livello, e giocando col 433 alla lunga conta. Tre giocatori però da tenere d’occhio per il futuro: Bastoni, Zaniolo (sperando risolva i suoi problemi fisici una volta per tutte) e Raspadori.

                                                                                        • martello carlo scrive:

                                                                                          Chiesa mi sembra il grande incompreso ( finché qualche team straniero non se ne accorge ) del calcio nostrano; lo stesso Mancini, sembra non averlo capito subito, come non si comprende che le fasce sono le strade del gol: CHIESA è un giocatore eccezionale per velocità, per capacità di controllo pur sfruttando al massimo le sue doti atletiche, capace di saltare l’uomo…. e segnare dei gol; da quel che ho visto, la visione del gioco, non sarà il suo pregio principale, ma non gli manca assolutamente,come invece sarebbe logico aspettarsi, : insomma un vero CAMPIONE.
                                                                                          Su SPINAZZOLA, cosa devo dire se non che spero tu sia smentito sul suo futuro e che le difficoltà della nazionale sono cominciate dal suo infortunio e che per vincere il campionato non avremmo certamente dovuto, con lui, arrivare ai rigori.
                                                                                          Su ZANIOLO siamo perfettamente d’accordo, ma non vale lo stesso discorso di SPINAZZOLA?
                                                                                          Diciamo che, se non fosse stato per MANCINI e gli europei, non ci saremmo accorti di tante risorse autoctone, visto i media che abbiamo: speriamo che risorgano i vivai risorse a KM 0.

                                                                                    1. Gatón scrive:

                                                                                      Mario56 che indirizzando marco.com mi dà del camaleonte.
                                                                                      Silvestro che ironizza sul concetto di galantuomo.
                                                                                      Il tutto perché non mi sono espresso contro la brexit, quindi sarei favorevole.
                                                                                      Su una cosa avete ragione, sono un coglione.
                                                                                      Prova ne sia che insisto a parlare con voi.
                                                                                      Come la favola della tigre che djscute con l’asino su quale sia il colore dell’erba.

                                                                                      https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.marcomagliozzi.it/asino-tigre-leone-avereragione/&ved=2ahUKEwi_h-nq9-HxAhUWrqQKHSSOArkQFnoECA4QAQ&usg=AOvVaw3ss9pMPiLD3ildpebLRLtV

                                                                                      • Silvestro scrive:

                                                                                        Non ci sono dubbi che tu sia un leghista convinto e come tale condivide, anche senza commentare, le scelte di Salvini. Non è tollerabile però, quando ti conviene, pretendere che il silenzio debba corrispondere ad una presa di distanza dalle affermazioni del capitano.
                                                                                        Sarebbe stato molto più semplice dichiarare apertamente che non hai mai approvato il tripudio di Salvini sulla brexit. Ma questo non appartiene al tuo modo di atteggiarti:
                                                                                        E LA TUA REAZIONE E’ CONFERMATA DAL LINGUAGGIO UTILIZZATO.
                                                                                        Diventi esplicito solo quando da galantuomo piccato mandi affanculo gli interlocutori.

                                                                                        Io non sono un galantuomo soprattutto in questi straboccamenti. Ti ho già definito un vecchio stronzo rincoglionito e poiché hai la memoria del pesciolino rosso, te lo confermo.
                                                                                        Lo sten te lo dovevano mettere anche nel cervello, sempre più cordialmente.

                                                                                        • Gatón scrive:

                                                                                          La cosa che ti riesce meglio.
                                                                                          Vomitare odio.

                                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                                            Vedo che non hai ancora risposto al mio invito di stamattina.
                                                                                            Preferisci far TIRARE DEGLI AZZIMENTI al buon Silvestro !
                                                                                            Devi:
                                                                                            abiurare esplicitamente la brexit
                                                                                            devi dire se sei favorevole ad frequentare i luoghi pubblici col green pass escludendo chi non si vaccina?
                                                                                            Zaia e Toti sono favorevoli!

                                                                                      1. Silvestro scrive:

                                                                                        Adesso è facile dire “non l’ho mai detto”, ma sentire le certezze di Salvini su brexit e sul voto che conta …..

                                                                                        I GALANTUOMINI SI FANNO SEMPRE RICONOSCERE!!!

                                                                                        https://www.youtube.com/watch?v=9Lbc61Nstoo

                                                                                        • Gatón scrive:

                                                                                          …o abbiamo invertito l’onere della prova ?
                                                                                          Dovrei essere io a dimostrare di non aver mai scritto a favore della Brexit ?
                                                                                          Arivaffanculo, sempre più cordialmente.

                                                                                        • Gatón scrive:

                                                                                          Puoi criticare la Melonime Salvini, ma non puoi offendere me per cose mai dette o scritte.
                                                                                          Anche tu, cordialmente, vaffanculo.

                                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                                            Nessuno ti ha offeso gaton.
                                                                                            Diciamo che la tua parte politica SBRAITAVA PER LA BREXIT. Ultimo, l’ignobile CAGNARA SUI VACCINI DELLA UE, QUANDO DAVATE DEI FURBI AGLI INGLESI DELLA BREXIT che senza lacci e laccioli hanno vaccinato più di noi …
                                                                                            … e non la verità che invece astrazeneca era inglese e loro da bravi sovranisti se la son tenuta per loro, ritardando di fatto la campagna nella UE. Un comportamento da veri delinquente e non per contratti fasulli della Ursula.
                                                                                            Se poi tu non eri favorevole alla brexit, DILLO , GATON, DILLO. NON LO HAI MAI DETTO. DEVI DIRE:
                                                                                            “ gaton, contrariamente ai suoi rappresentanti politici è CONTRO LA BREXIT, È FAVOREVOLE ALLA UE”
                                                                                            Devi dirlo gaton, altrimenti ti confondiamo con le badilate di letame che escono dalla bocca di Meloni, Salvini e qui, Martello.
                                                                                            Ad esempio, sei per il green pass obbligatorio per andare in treno, aereo, crociera, ristoranti, pizzerie, bar, uffici pubblici, ospedali, rsa, cinese, teatri, Arena, teatro romano, stadio?
                                                                                            Tempo addietro il destro leghista prof. Palu’ diceva che la vita deve andare avanti, teniamo a casa gli anziani che possono malassi gravemente, e i giovani vadano a divertirsi come prima.
                                                                                            Io invece la ribalto: chi non si vaccina STA A CASA, e gli altri col green pass entrano dappertutto. Così i bar e ristoranti non dovranno più chiudere.

                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                              “ti confondiamo con le badilate di letame che escono dalla bocca di Meloni, Salvini e qui, Martello.”
                                                                                              Le battute di letame qui sono necessarie per fertilizzare la tua mente e quella di altri in questo blog. Io non lo ho mai negato, anzi lo ripeto: io sono stato e resto favorevole alla BREXIT come esempio di indipendenza da una vera e propria dittatura economica seguita all’abbandono ed al tradimento degli ideali originari, cosa che dovrebbe aver insegnato qualcosa a tutti e soprattutto a noi: l’UE dei frugali costruita sull’EURO, soffocata dalla GERMANIA che dopo KOHL ha pensato solo agli affari suoi e lo fa tuttora sputtanando ASTRAZENECA per arricchirsi con BIONTEC.
                                                                                              Per superare il patto di stabilità , oltre alla BREXIT appunto e ai sovranisti , c’è voluta una pandemia.
                                                                                              Ancora qui a offendervi quando si parla dei successi, sia pur tardivi di Johnson, ad esaltarvi per la sconfitta degli inglesi agli europei più che per il successo italiano pensando che adesso in Europa tutto vada bene. State tranquilli: gli algoritmi torneranno presto, come il patto di stabilità, magari più rigido ancora, e vedremo se i MLD del RECOVERY ce li daranno o meno… e a quali condizioni.
                                                                                              Io ricordo solo che siamo entrati nella moneta unica taroccando i bilanci, e con le mani e i piedi legati dal cambio fisso e ve lo faccio ricordare pure da SGARBI che dice delle verità assolute che certificano come con l’ingresso nell’€ la nostra vita si sia trasformata in un letamaio. Guardate…. è pur sempre divertente pur nella crudezza della realtà

                                                                                              https://www.youtube.com/watch?v=1gqsupVFOe4

                                                                                          • marco.com scrive:

                                                                                            a chi ti stai rivolgendo? perchè non mi sembra chiaro (visto che salvini/meloni l’ho tirto fuori io, non vorrei ….) – io non c’entro non ti ho incluso
                                                                                            eventualmente controlla

                                                                                        1. marco.com scrive:

                                                                                          la goduria di aver battuto la spocchia aristocratica di Albione a casa loro, dopo averli illusi per un’ora, è troppo strabordante ed emotiva, La razionalità cede volentieri il passo all’emozione

                                                                                          • Mario56 scrive:

                                                                                            Adesso che ci siamo goduti @ Marco.com
                                                                                            i nostri problemoni ritornano a galla
                                                                                            … sanitari
                                                                                            … economici
                                                                                            … politici

                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                              Con l’approvazione della legge ZAN ZAN sarà come aver vinto i mondiali: gay pride in tutte le piazze e sfilata su torpedoni scoperti per tutte le strade d’Italia, arcobaleno al vento e i problemi economici, sanitari e politici scompariranno di nuovo…. forse per sempre, il pil aumenterà di un altro 1%, i problemi politici saranno risolti nell’armonia e nell’unanimità del gender unico come pure quelli sanitari dovuti alla contaminazione tra i vecchi obsoleti sessi…….
                                                                                              Dimmi la verità: quanto hai sofferto nel dover sopportare la gioia NAZIONALE per avere una squadra senza nuove risorse al top in Europa, i successivi festeggiamenti sovranisti e gli assembramenti, ripensando a quanto era felice il tempo del LOCKDOWN.
                                                                                              Il fatto che l’indice RT sia risalit, non dovrebbe aiutare ad portarci all’immunità di gregge senza vaccino?
                                                                                              Gli over 60 a rischio perché non vaccinati? Proteggere quelli che non possono farlo e gli altri lasciarli al loro destino…. l’importante è aumentare al massimo la promiscuità tra i giovani prima che la variante delta trovi il tempo di trasformarsi in OMEGA.

                                                                                              • Mario56 scrive:

                                                                                                Non ho dovuto sopportare niente. Sono stato molto contento, specialmente verso i sovrani e primo ministro inglese che aizzavano quel branco di alcolizzati inglesi a fare le cose più turpi.
                                                                                                Immunità di gregge. Dovresti aver ormai aver capito che questa è irraggiungibile lasciando andare il virus. Non è mai avvenuto nella storia. Il vaiolo, la poliomielite se fossero state lasciate andare avrebbero falcidiato centinaia di milioni di persone. Solo i vaccini fanno una immunità di gregge.e vanno fatti a tutti ed in fretta, pena altre varianti e vaccini da rifare.
                                                                                                Probabilmente andrà come per l’influenza. Vaccini rinnovati ogni anno , almeno sopra i 60 anni e per categorie a rischio.

                                                                                                • martello carlo scrive:

                                                                                                  Il contagio non produce forse gli stessi anticorpi del vaccino?…. e qui c’è da chiedersi se una persona guarita dal DELTA, possa essere contagiato dall’INGLESE, ma comunque nella maggior parte dei casi gli effetti per i giovani sono nulli o quasi.
                                                                                                  Mi sembri un rappresentante della PFIZER: vuoi la terza dose?

                                                                                          1. Mario56 scrive:

                                                                                            Colonialisti …
                                                                                            … sicuramente si @gaton

                                                                                            1. Gatón scrive:

                                                                                              Ho verificato.
                                                                                              L’unico post in cui ho fatto riferimento recitava
                                                                                              Theresa, May I Brexit ?
                                                                                              .
                                                                                              Quindi non dimentichi cose che non ho mai scritto.
                                                                                              Ma ti fa comodo pensarlo.
                                                                                              Il solito processo a quelle che ritieni le altrui intenzioni.
                                                                                              Roba da punto morto superiore.
                                                                                              Un giorno o l’altro te lo spiego.

                                                                                              1. martello carlo scrive:

                                                                                                La nazionale definita dai francesi ” RAZZISTA ” perchè 100% bianca, ha vinto gli europei.
                                                                                                Indipendentemente da questo, io sono contento e voi?
                                                                                                Vedo i sinistri silenziosi e un po’ depressi. Non vi interessa nemmeno la sconfitta della BREXIT?

                                                                                                • Gatón scrive:

                                                                                                  A me ha fatto SCHIFO il gesto dei giocatori che si sono tolti la medaglia alla premiazione e se ne sono andati.
                                                                                                  Che il pubblico abbia fischiato il nostro inno nazionale ci sta, non erano tutti e comunque non ne posso pretendere il fair play.
                                                                                                  Ma dai giocatori sì.

                                                                                                  • Silvestro scrive:

                                                                                                    Hanno cominciato male e finito peggio.
                                                                                                    Boris ha cominciato già a inizio luglio a festeggiare come fosse cosa già fatta. Perfino sua Maestà la Regina Elisabetta II, trascurando ogni etichetta ed ogni protocollo, ha  indirizzato al Ct Southgate e ai suoi ragazzi una lettera di auguri con tanto di stemma reale del Castello di Windsor,.
                                                                                                    Il principe William che insieme a Kate ed il figlioletto George si sono recati allo stadio certi di festeggiare la conquista della coppa, al momento della premiazione se ne erano già andati da uno stadio già praticamente vuoto.

                                                                                                    Col senno di poi è il caso di dire che se la sono proprio meritata.

                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                    Sono d’accordo: quel gesto può essere interpretato in vari modi, ma il più probabile è che si sono sentiti defraudati, il che denota quanto si siano sopravvalutati: l’Italia ha vinto meritatamente e loro hanno avuto solo il culo del goal a freddo, per il resto sono stati inferiori anche fisicamente… e mentalmente.
                                                                                                    Grande MANCINI, anche se ci ha fatto giocare in 9 per un tempo, grandi tutti, ma grande il lavoro che ha fatto la FIGC con GABRIELE GRAVINA.

                                                                                                1. Silvestro scrive:

                                                                                                  MARTELLO (11 luglio 2021 alle 10:51 – 11 luglio 2021 alle 10:55)

                                                                                                  se mi attivo per dimostrare con i numeri la superficialità e la disinvoltura imbarazzante con cui affronti gli argomenti che spieghi anche a coloro che insegni come docente, non mi sembra sia per te motivo di grande vanto.

                                                                                                  CORTE DI CASSAZIONE. Se fai domande sarebbe utile ti cercassi anche le risposte. Per un quadro completo si devono considerare anche i ricorsi rigettati ed inammissibili e quelli accolti con rinvio al giudice, che non significa un vantaggio per l’imputato specie se il ricorso è dell’accusa.
                                                                                                  Ti accorgeresti, senza porre interrogativi, che l’annullamento della Cassazione senza rinvio si è verificato in 323 sentenze sui 33mila ricorsi del 2019 (0,9%). Il tutto con pendenze alla stessa data di 117.033 casi. Se i ricorsi soprattutto quelli rigettati e inammissibili (che gli avvocati conoscono bene) invece di farli pagare alla comunità si facessero pagare all’utente, non solo avremmo abbattuto il numero delle pendenze e dei tempi, ma la cassazione potrebbe vantare addirittura un bilancio in attivo.

                                                                                                  GIURIA POPOLARE. E’ già prevista nelle corti d’assise con legge 10 aprile 1951, n. 287. Devi solo raccogliere una maggioranza parlamentar e modificarla. Una bella semplificazione se il modello fosse quello USA con la verifica della compatibilità di ogni giurato e la possibilità di accusa e difesa di rifiutare ciascun componente.

                                                                                                  PS: se pesto di brutto una lesbica gridando “morte a lesbiche e gay”, e col coltello le incido sulla schiena un cazzone, incorrerei nelle aggravanti di pena della legge Zan, cosi come nell’esempio dell’ebreo che bastona in cristiano (leggi Gaton), o dell’islamico che ha accoltellato il tranviere.
                                                                                                  Cosa c’è di anomalo in questi accostamenti.

                                                                                                  • martello carlo scrive:

                                                                                                    Ingiuste detenzioni – 2014: accolte dalle corti di appello 995 domande di risarcimento e liquidati 35,2 MLN (+ 41% rispetto a 2013 ( La STAMPA )
                                                                                                    Dal 1992, cioè da quando ne esiste la contabilità ufficiale presso il ministero dell’Economia, alla fine del 2019 mediamente oltre mille innocenti sono finiti in custodia cautelare ogni anno, per un importo che supera i 757 milioni di euro in indennizzi. Nel 2019 i casi di ingiusta detenzione sono stati un migliaio, per una spesa complessiva in indennizzi pari a quasi 45 milioni di euro. ( il RIFORMISTA ).

                                                                                                    Mi interesserebbe sapere quanti di questi milioni sono stati recuperati dallo Stato ( cioè da noi ) rivalendosi sui magistrati che hanno sbagliato

                                                                                                    • Silvestro scrive:

                                                                                                      Dovete mettervi d’accordo. Una giustizia che riconosce i proprio errori e risarcisce il danno prodotto mi sembra un aspetto positivo. Poi direi che è esattamente IL CONTRARIO di quello che sostiene Gaton sui magistrati e cioè “la prova inconfutabile di quanto la casta sia intoccabile”.

                                                                                                      Se poi con questo vogliamo dire che è necessario una maggiore professionalità e competenza sono il primo a riconoscerlo.
                                                                                                      Se vogliamo sostenere che si tratta comunque di un numero eccessivo di errori, sono d’accordo.

                                                                                                      Ma considerando l’ampia documentazione prodotta sull’argomento va comunque detto che il magistrato è un dipendente dello Stato con uno stipendio. La rivalsa sarebbe comunque limitata, ed una iniziativa dello Stato troppo punitiva, potrebbe indurre il magistrato a decisioni molto più tolleranti al punto da influire sulla sua indipendenza di giudizio.

                                                                                                      Sei proprio sicuro che i referendum che appoggi con cosi tanta convinzione risolveranno questi problemi?

                                                                                                      • martello carlo scrive:

                                                                                                        Questa è una posizione costruttiva, per quanto io non debba mettermi d’accordo con nessuno: a casa nostra ognuno può avere le proprie idee.
                                                                                                        I dati che ho riportato tagliano comunque la testa al toro:
                                                                                                        - gli errori sono troppi e possono nascere sia dall’incompetenza che dalla trascuratezza che strumentalizzazioni
                                                                                                        - il referendum sulla responsabilità civile non è stato e non viene rispettato
                                                                                                        - la responsabilità diretta porterebbe a pene più miti o assoluzioni….
                                                                                                        Posso pertanto affermare che la giustizia ha bisogno di soluzioni RADICALI, gran parte delle quali sono contenute nel REFERENDUM.
                                                                                                        C’è poi la conferma di atteggiamenti che più che giustizialisti chiamerei da KGB,: se non riesco a condannarti, io PM o GIUDICE, vuol dire che ho fallito, quindi FINE PENA MAI: e poi diciamo che ORBAN è un dittatore….
                                                                                                        Per me vale sempre l’idea che è meglio un colpevole fuori che un innocente in galera.
                                                                                                        Sono convinto, in parte per le idee che hai già espresso ed in parte perché penso di conoscerti abbastanza, che le proposte referendarie convincono anche te se dismettessi per un attimo le tue simpatie politiche. Che poi possano risolvere tutti i problemi, è impossibile, però sarebbe sicuramente un bel passo avanti.

                                                                                                  1. martello carlo scrive:

                                                                                                    Parli come l’ELEVATO, il che conferma i miei sospetti ragionando come ragionano i meridionali, soggiogati da BORBONI e BRIGANTI che vedono chi li vuole fregare dappertutto, il che li ha portati ad avere certi numeri distruttivi in parlamento: il fatto è che si sono messi a fregare pure chi li ha votati.
                                                                                                    Oggi in Parlamento c’è è il top del degrado del miracolo italiano, la chiusura del circolo vizioso con la burocrazia borbonica cui i SAVOIA consegnarono il regno: se andiamo a vedere, la stragrande maggioranza dei magistrati provengono dai paralleli da Roma in giù.
                                                                                                    Mi si dirà che sono fissato, ma allora sei fissato pure tu, considerando gli altri popoli migliori di noi.
                                                                                                    Io mi sento di dire che i mali dell’Italia, che tutti riconosciamo nella burocrazie e nella giustizia, è un retaggio greco, anzi, della MAGNA GRECIA dove l’eloquio ha il sopravvento sulla sostanza ( e qui potremmo accettare il parallelo con il sud America ).
                                                                                                    Mi sento pure di dire che ipotizzare una classe dirigente illuminata ed un popolo di beoti, ti mette automaticamente dalla parte del secondo e la colpa non può che essere della prima.
                                                                                                    Quanto alla GIURIA POPOLARE, ho precisato di stampo USA, in cui il rito viene condotto e guidato secondo i sacri canoni da un giudice, ma alla fine il verdetto lo pronunciano i rappresentanti del popolo, ovviamente opportunamente selezionati in base a parametri oggettivi.
                                                                                                    Sono convinto che sia l’unico sistema per uscire dal schiavitù dell’indipendenza della magistratura che la porta ad essere un potere, non solo indipendente, ma pure incontrollabile.

                                                                                                    • Simone scrive:

                                                                                                      L’Italia è un Paese schiavo dei suoi vizi. E i vizi crescono, paradossalmente, con il peggioramento della situazione. E i suoi vizi sono in mano ai suoi padroni, che permettono di raccattare le briciole al popolino, che si lascia comprare notoriamente con poco. “Beito un caffè? Te lo offro mi.” “Sì, fen che te me lo offri dopo le elesioni”… Un gioco di corruzione viziosa in cui se non nessuno, sempre meno persine possono dirsi innocenti. Queste la basi dell’esperimento.
                                                                                                      P.S. Eppure stasera tiferò Italia. Paradossi del cuore legato al calcio.
                                                                                                      P.P.S. A proposito. Per legge metterei che nessun politico e nessun uomo di potere che non sia strettamente legato alla questione possa in nessun modo associarsi mediaticamente con un’eventuale vittoria. Noi avremmo dovuto farlo già dai tempi di Pertini. Loro dovrebbero farlo con Johnson. La regina Elisabetta nel ‘66 lo fece con uno stile così “sopra le parti” che poteva permetterselo. Lei è e resta uno dei pochi soggetti politici che da una parte apprezzo.

                                                                                                      • Simone scrive:

                                                                                                        Ah, pure ad un’eventuale sconfitta. Perché i “so tutto mi” che spopolano soprattutto dopo danno se possibile ancora più fastidio.

                                                                                                    • martello carlo scrive:

                                                                                                      SCUSATE, non ho saltato la parte iniziale:

                                                                                                      “@Simone 11 luglio 2021 alle 12:21

                                                                                                      Sei proprio all’angolo se tiri fuori il popolo italiano e le LUCIDE MINORANZE: attento perché la MANCINO, punisce l’apologia del FASCISMO.

                                                                                                    1. Silvestro scrive:

                                                                                                      Per fare un quadro della situazione segnalo che Il versamento dei 191,5 miliardi del Recovery Fund avverrà in 10 rate fino al 2026. Il governo italiano e la Commissione europea si sono accordati su 528 condizioni che l’Italia dovrà rispettare per ricevere queste risorse che sono distribuite da qui al 2026. Quindi ci vogliono misure rapide, efficaci ed efficienti. Le tecniche dilatorie, il remare contro a prescindere, il tergiversare per attenuare i contrasti questa volta proprio non servono.

                                                                                                      Questo, che sembra un preambolo, calza invece perfettamente con il clima che aleggia intorno alla bozza di riforma Cartabia. Conte si sente umiliato nel suo ruolo di docente di diritto, i grillini sono contrari anche se non sanno una mazza di giustizia, la Lega, con i suoi referendum, annuncia ancora una volta, esiti strabilianti per la giustizia.

                                                                                                      Ma se non ci guardiamo mai indietro si continua e girare intorno agli stessi problemi. Sulla ultradecennale questione della responsabilità civile dei giudici, c’è già la legge del 13 aprile 1988, n. 117 denominata legge Vassalli. Anche in quella occasione la legge fu varata a seguito di un referendum dei radicali; referendum popolare con affluenza di oltre il 65% ed approvato da l’80% dei votanti. Ma quali sono gli esiti:
                                                                                                      Dal 2010 al 2021 sono state avviate 544 cause di responsabilità civile nei confronti di altrettanti magistrati. In media 47 all’anno. Per lo stesso periodo si contano 129 sentenze tra tribunali e Cassazione, ma solo 8 condanne – 3 nei tribunali e 5 in Cassazione – contro lo Stato. Perché, in base alla legge, la responsabilità non è “diretta”, ma passa dallo Stato che poi si rivale sulla toga. Ricapitolando, dal 2010 e fino a oggi, solo l’1,4% delle cause iscritte contro i giudici si è conclusa con una condanna definitiva. 

                                                                                                      C’è da chiedersi cosa si pretende di diverso e in quale misura questo ridurrà i tempi dei processi, il vero obiettivo del PNRR.

                                                                                                      • Gatón scrive:

                                                                                                        Quanto hai dettagliatamente descritto è la prova inconfutabile di quanto la casta sia intoccabile.

                                                                                                        • Silvestro scrive:

                                                                                                          La prova inconfutabile è soprattutto il tuo pregiudizio sull’intera magistratura.
                                                                                                          Con la medesima determinazione potrei sostenere che nonostante il numero consistente di magistrati coinvolti in queste vicende, l’interpretazione giuridica dei fatti è pressoché univoca. E non si può parlare di “casta intoccabile” solo perché gli esiti non corrispondono alle tue aspettative.

                                                                                                          La legge Vassalli in origine prevedeva dei filtri di ammissibilità. Il magistrato inquisito deve inevitabilmente sospendere al propria attività e quindi il filtro si prestava a denunce strumentali per evitare / ostacolare altri procedimenti. Ciò nonostante il filtro fu rimosso nel 2015 dall’allora Ministro Orlando (non Berlusconi che sbraitava tanto). La situazione delle denunce comunque non è cambiata.
                                                                                                          Ed è ovvio perché sono ammessi procedimenti per circostanze ben precise:
                                                                                                          “La violazione manifesta della legge e del diritto della Ue”.
                                                                                                           ”Il travisamento del fatto e delle prove” dimostrando poi che ci sono stati “dolo e colpa inescusabile”.
                                                                                                           ”l’emissione di un provvedimento cautelare personale o reale fuori dai casi consentiti dalla legge oppure senza motivazione”.
                                                                                                          La lagna permanente senza spiegazioni, le denunce generiche senza ipotesi alternative, non sono la soluzione, e non è nemmeno il tempo di praticarle.

                                                                                                          • martello carlo scrive:

                                                                                                            E tutte le condanne in I° e II° grado cancellate dalla cassazione cos’anno comportato per i magistrati coinvolti?

                                                                                                        • Mario56 scrive:

                                                                                                          Non è la casta o intoccabilità dei giudici il vero problema. La responsabilità civile dei magistrati voluta da radicali e dai leghisti con l’ennesimo INUTILE REFERENDUM CONFUSIONARIO
                                                                                                          casomai assomiglia sempre più ad una vendetta delle destre per Craxi, Forlani, Berlusconi …e Salvini.
                                                                                                          I problemi veri sono soprattutto scarsità di personale, cancellieri e magistrati che sono la metà di quelli tedeschi a fronte di una sproporzione di processi per lo più inutili da noi. Troppa litigiosità che sfocia in cause che ingorgano il sistema.

                                                                                                          • martello carlo scrive:

                                                                                                            Sei un disco rotto: almeno SILVESTRO attinge alle mie considerazioni, tenendole in debito conto, nella discussione che abbiamo avuto negli scorsi blog sul REFERENDUM ( grande assente, nonostante la valanga di adesioni ai giornaloni ) ed al suo pragmatismo.
                                                                                                            Pragmatismo che però si arrende di fronte al problema fondamentale, riassunto in questa breve considerazione: chi può giudicare un giudice se non un altro giudice?
                                                                                                            Ho appena parlato di referendum e di alta adesione popolare: questa deve essere la strada, ciò il giudizio popolare, non una volta ogni lustro, ma un qualcosa che diventi permanente in sostituzione dell’autoreferenzialità della magistratura: la GIURIA POPOLARE, di cui il giudice debba tener conto, un po’ come negli USA.
                                                                                                            Cosa c’entri questo con la durata dei processi è una bella domanda, cui mi sento di rispondere con il solito detto “verità “: il pesce puzza dalla testa e poi ne viene coinvolto nella sua totalità: merito, merito e ancora merito e parametri precisi per determinare le carriere DI TUTTI, fino al cancelliere della corte di CANICATTI’.
                                                                                                            Mi fermo qui, per non parlare di legiferazione esondante, cui a mio modesto parere non sono incolpevoli tutti i magistrati distaccati presso l’esecutivo cui ha spesso, giustamente, accennato SILVESTRO: più leggi si fanno, più arzigogolate e vaghe sono e più aumenta il loro potere, come risulta evidente dalle leggi sempre più ” ad personam ” che non riguardano solo BELUSCONI, ma anche i FEMMINICIDI e la STESSA ZAN qualora venisse approvata.
                                                                                                            Proviamo ad immaginarci cosa succederebbe ad esempio nel caso di querela da parte di una LESBICA: nella deterninazione della pena si dovrà tenerconto solo del fatto che è tale o anche dell’aggravante che è FEMKMINA? :-(

                                                                                                          • Simone scrive:

                                                                                                            I “colletti bianchi” in carcere in Italia sono lo 0,6 per cento dei detenuti. Tra i dati più bassi d’Europa (in Germania sono il 13 per cento e in Francia il 6 per cento, giusto per fare due esempi). Ma si sa che in Italia il tasso di onestà è elevatissimo e i reati contro la pubblica amministrazione praticamente non esistono.

                                                                                                            • Simone scrive:

                                                                                                              Per forza. La giustizia italiana è stata rovinata dagli stessi che non si accontentano di queste percentuali ma ormai privi di ogni pudore (almeno quelli della prima repubblica avevano un senso di vergogna, questo manco quella, è evidente) vorrebbero depenalizzare qualsiasi loro azione. Tanto i soldi per gli avvocati li hanno, le leggi all’occorrenza se le fanno su misura e al limite la prescrizione è sempre una sicurezza. Il Paese del Bengodi. Ovvio che poi ci sono certe percentuali.
                                                                                                              P.S. La giustizia in mano al popolo italiano fa ancora più ridere. Al popolo italiano toglierei il diritto di voto (anzi, facciamo pure i candidati), figuriamoci se avesse in mano la giustizia, debole mentalmente com’è e con la coscienza sporca che generalmente ha. Sono infatti sempre più convinto il nostro Paese sia l’ideale (ora come nella storia, tenuta in piedi ogni tot dal alcune lucide minoranze) per esperimenti di stampo sudamericano.

                                                                                                            • martello carlo scrive:

                                                                                                              Per forza, i pentaterroni ( ce ne sono anche al nord, ma hanno la stessa mentalità ) per evitare che qualcuno rubi, evada le tasse che servono loro per fare i fancazzisti, insieme ai loro sudditi del PD, hanno generato una legislazione talmente punitiva ( basti pensare al fine processo mai, loro pilastro vitale ) che nessun “colletto bianco ” ci mette più la firma.
                                                                                                              Fa parte della loro decrescita felice e del blocco del fare.
                                                                                                              Il loro motto è: stare seduti in poltrona per evitare di essere presi sotto dal traffico, se poi non fate un CAXXO siete sicuri di non sbagliare.
                                                                                                              GENIALI: si sono ispirati al COVID 19

                                                                                                      1. marco.com scrive:

                                                                                                        il dibattito sulla magistratura è condizionato da un approccio ideologico quindi inutile
                                                                                                        l’approccio ideologico è il più classico destra-sinistra
                                                                                                        per la destra (Berlusconi) i magistrati hanno il DNA bacato, contro chi ha successo economico
                                                                                                        per la sinistra chi ha successo economico è perchè come minimo è un imbroglione, un corruttore ecc ecc

                                                                                                        chiaramente ho semplificato. Fin troppo, ma almeno penso di aver reso l’idea.
                                                                                                        la dx è ancora condizionata dalle vicende di Mani pulite (DC e Craxi) e seguito (Berlusconi) e non esce da quel recinto ideologico; per contro, chi può negare che la corruzione in Italia è molto diffusa e applicata ? Da qui, la sx che si fa condizionare dal pregiudizio che chi ha successo è corrotto

                                                                                                        Con questi approcci nessuna va da nessuna parte

                                                                                                        poi c’è il tema del malcostume degli italiani: per ogni cagata aprono una causa
                                                                                                        poi c’è il tema dell’arretratezza organizzativa particolarmente critica nella magistratura

                                                                                                        poi c’è il tema della responsabilità dei magistrati, la quale però è irrisolvibile per definizione: che giudica un magistrato se non un magistrato. Ad un certo punto, un arbitro definitivo che esprime un giudizio ci arà sempre. E’ il principo di legge. Altrimenti vale tutto

                                                                                                        in conclusione: avanti piano con le riforme messe in campo e appoggiate da Draghi.

                                                                                                        • Mario56 scrive:

                                                                                                          In Germania 24 magistrati ogni 100.000 abitanti
                                                                                                          In Italia 12 …
                                                                                                          … la metà
                                                                                                          Il doppio degli anni. Poi con la rissosita’ del popolo italiano sono anche bravi coi tempi.
                                                                                                          L’attacco alla magistratura della destra è chiaramente una vendetta per Craxi, Forlani, Berlusconi, Salvini…

                                                                                                        1. martello carlo scrive:

                                                                                                          Bello il titolo ad effetto ….malandrino, molto meno la sostanza del contenuto di cui non è possibile non condividere i giudizi che non voglio commentare avendo già espresso le mie analoghe considerazioni in blog precedenti.
                                                                                                          Voglio solo stigmatizzare il modo di pensare di certa gente ben riassunto da DAVIGO per il quale gli unici errori giudiziari sono le assoluzioni, che io mi sforzo di interpretare in modo benevolo, vale a dire che se un imputato viene assolto, il fatto è dovuto ad un PM incompetente che ne ha deciso il rinvio a giudizio.
                                                                                                          Quindi processi a vita, sotto i calcagni della magistratura….italiana…. un bell’affare….
                                                                                                          Naturalmente ciò è giustificato dal fatto che la magistratura vuole perseguire e condannare le persone benestanti, possibilmente ricche ( il che fa sempre un bell’effetto popolare ) perché si possono permettere gli avvocati azzeccagarbugli che la tirano per le lunghe. Si è mai sentito qualcuno ( del partito opposto naturalmente ) ipotizzare che se il processo dura troppo, probabilmente le prove non ci sono e i processi sono istruiti in modo troppo superficiale se non se non avventato e con scopi che con la giustizia hanno poco a che fare?
                                                                                                          L’antipolitica ha avuto il sopravvento ( diciamo negli ultimi 30 anni? ) ingenerando, spesso per contrapposizione, una specie di venerazione per la magistratura.
                                                                                                          COSA DEVE SUCCEDERE ANCORA PER RICREDERSI E CERCARE DI PORRE RIMEDIO AD UN SISTEMA CHE TANTI DANNI HA PROVOCATO?
                                                                                                          Possiamo dire che il principio pentastellato dell’UNO VALE UNO è stato applicato alla lettera per le carriere dei magistrati dove il merito valeva “MINUS QUAM MEXXAM? Ed allora cos’anno da agitarsi tanto?.

                                                                                                          1. RobyVR scrive:

                                                                                                            La prescrizione favorirà i soliti noti (su tutti i politici) che si potranno permettere di allungare i tempi dei processi grazie all’ostruzionismo di avvocati addestrati alla tecnica.

                                                                                                            Alemanno è stato ASSOLTO ma anche PRESCRITTO, le vicende corruttive erano due non una. Giusto ricordare entrambe e non solo quel che serve per legittimare la propria opinione.

                                                                                                          Lascia un Commento

                                                                                                          Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                          Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                          *