Torna al blog

AL “VERDE” CI VANNO LE FAMIGLIE

Si chiama transizione ecologica; il nome della commissione europea che ha varato il progetto è “Green deal”; tutela dell’ambiente, riduzione delle emissioni obiettivi che tanti condividono.

Ma c’è un dettaglio da tenere presente: al “verde”, cioè con un forte aumento delle spese, ci vanno le famiglie.

Significativa una lettera che un utente ha inviato a scenarieconomici.it dove afferma che si tratta di una stangata senza precedenti che costringerà la sua famiglia a pagare una bolletta doppia. Se fin’ora per il gas spendeva 200 euro a bimestre, da marzo ne dovrà sborsare circa 400.

Un rincaro di oltre 2 mila euro l’anno, che imporrà sacrifici per tutte le spese famigliari, compreso il cibo e il riscaldamento, non solo quelle voluttuarie come vacanze, ristoranti e viaggi.

Il prezzo del gas è schizzato in alto ed è molto elevato il costo da pagare per la riduzione delle emissioni di CO2; costo che grava non solo sulle aziende ma anche sulle famiglie.

La stessa Unione europea, che ha lanciato il progetto, ora è preoccupata; preoccupata che si scateni un malcontento sociale, una rivolta; come avvenuto con i gilet gialli in Francia che nel 2018 scesero per mesi in piazza per contestare l’aumento del gasolio, che pure era di soli pochi centesimi.

Emmanuel Macron intendeva dare così il via alla transizione verde; ma fu un errore che tutt’ora potrebbe costargli la rielezione all’Eliseo…

Altra considerazione. Tutti sostengono che non basta la vaccinazione di massa in Europa quando nel resto del mondo i vaccinati sono attorno al 2%. Ma, allora, ha senso ridurre drasticamente le emissioni in Europa quando nel resto del mondo – dalla Cina all’Africa  – procedono a raffica e nessun Paese si impegna a ridurle?

In conclusione si può condividere il progetto della transizione ecologica, del Green deal, ma senza illudersi che non ci sia un prezzo da pagare.

Che non pagheranno le multinazionali, come sarebbe bello immaginare; ma che inevitabilmente ricadrà sulle famiglie, anche quelle italiane e del resto d’Europa.

Dato che ormai si lancia un referendum al giorno, perché non chiedere ai cittadini: siete per il verde anche se vi fa restare al ”verde”?

 

 

149 commenti - 2.596 visite Commenta

marco.com

Topic molto interessante.

Ante Scriptum: caro Mario56, vediamo se ha intuito meglio tu o meglio io sul comportamento (gossipparo) di Zw relativamente alla frequenza di pubblicazione dell’Opinione su questo blog).

Caro Zw, intanto non faccia il finto tonto di criticare il referendum per l’autonomia veneta (giustamente da lei definita UNA FARSA di domanda) e di chiedere in pratica la stessa domanda FARSA per le bollette del gas.
E’ evidente che LEI , Zw, si aspetta che di fronte ad un tale referendum tutti direbbero NON VOGLIO PAGARE un euro in più di bolletta.

E invece, mi sembra il metodo più efficace. Come per il vaccino. Se il metodo del vaccino è il più efficace (come lo è) per sconfiggere il virus, il metodo di far pagare ai cittadini i costi dei cambiaenti climatici è il metodo migliore per convincere i cittadini a comportamenti più RESPONSABILI.

Correttissima invece l’osservazione: se solo noi europei/occidentali ci preoccupiamo per l’ambiente ma gli altri no, i nostri sacrifici sarebbero inutili. Risposta io non ho.
Ma con questo:
– non dobbiamo negare (con le storie dei cicli storici e Groenlandia per i polli) che le attività umane stanno compromettendo l’equilibrio attuale del pianeta. A Honk Kong, si sono RASSEGNATI: inizia il ritiro della popolazione dalle zone costiere per rifugiarsi in luoghi più alti per evitare le continue inondazioni
– dobbiamo perseguire con la ricerca scientifica fonti alternative al petrolio e carbone (e non farsi suggestionare dai vari trump di turno)

Mi pare che salvini abbia proposto l’ energia nucleare anche con centrali in Lombardia. Sono d’accordo con lui. SU questa cosa sono assolutamente d’accordo.
Sui vaccini, invece, salvini è un dramma forse umano

Rispondi
Mario56

Poi
@ Marco.com
su radio 24 ore
imputavano l’aumento del gas ad un inaspettato consumo causa una ripresa economica maggiore del previsto che ha determinato un’offerta minore della domanda.
Il tutto è destinato a rientrare tra non molto.
Nucleare
Problema scorie più che sicurezza.
In Germania non sanno più dove metterle. Dalle cave le stanno rimuovendo perché i fusti sono già corrosi ed è uscito materiale radioattivo .

Rispondi
Mario56

Comunque hai notato @ MARCO.COM
che i vari titoli del blog
COINCIDONO PERFETTAMENTE
coi titoli di L’OPINIONE.
Sempre gli stessi titoli sono portati anche a ROSSO & NERO, li come spunto di discussione coi vari ospiti.

Rispondi
Mario56

https://europa.today.it/euro-fake-fact/aumento-prezzi-luce-gas-transizione-ecologica.html

Come riportano diverse fonti
Il caro energia NON È DOVUTO MINIMAMENTE ALLA TRANSIZIONE ECOLOGICA, ma ad un’aumento imprevisto di domanda del gas naturale e una diminuzione dalla Russia di offerta della materia gas.
Quindi le argomentazioni di Zwirner le trovo fuorvianti, forse tipiche di una mentalità conservatrice che ALLA FINE SE NE IMPIPPA di salvare il pianeta da quello che per loro è un semplice INQUINAMENTO.

Rispondi
martello carlo

Argomento spinoso per questioni economiche ( il profumo di un affare di enormi proporzioni ) intrinsecamente molto complesso e che rischia l’ideologizzazione ( il problema maggiore perché inquinato da gente che si crede intelligente ma che non lo è, che potrebbe classificarsi come RADICAL CHIC ).
Se ci si ferma al paventato aumento della bolletta come sta facendo il nostro aspirante RCH, per di più assolvendo apriori la transizione come concausa, già si comincia ad imboccare la strada sbagliata ( chissà perché poi va a finire sempre contro la RUSSIA e IL VENETO ).
Ho sentito non ricordo da quale esperto del settore che a fronte di 9000 MLD spesi a livello mondiale per le energie rinnovabili, se ne è ricavato il 2% dell’energia totale, il che sembra contrastare con fonti ENEA che parlano per l’Italia di energia da rinnovabili intorno al 30%. La cosa a mio parere è spiegabile con il fatto che a fronte di impegni GRAVOSISSIMI per l’Europa, non si otterrà nulla dal momento che i paesi ” emergenti ” ormai imperialisti, della transizione se ne fottono altamente.
Naturalmente alla GERMANIA pure non gliene frega nulla dal momento che ha già impostato la politica UE sulla mobilità elettrica ( ed anche qui mi pare che un conto economico e di convenienza green non sia mai stato fatto seriamente, o quanto meno pubblicato ) fregandosene degli altri, per i quali sarà una catastrofe
Ideologico sembra pure ( soprattutto nell’Italia di CAPALBIANI ) il solo accenno al NUCLEARE. L’ho saputo solo l’altro ieri che la centrale di CA’ ORSO è ancora perfettamente funzionante, ma al minimo, con i costi come se fosse al massimo perché non ci sono i soldi per fermarla, ma che da un giorno all’altro potrebbe cominciare a produrre energia PULITA ( ai fini del CO2 ). Quel che è più scoraggiante è sul discorso di GINGOLANI sul quale argomento, pure la stampa di massa ha preferito tagliare corto; capisco ” DOMANI ” di DE BENEDETTI, ma il resto che interessi nascondono? Penso che la differenza tra FISSIONE e FUSIONE NUCLEARE dovrebbe essere chiara a tutti e se non lo è, bisognerebbe dare un po’ la sveglia a quelli che sono rimasti al GAS RUSSO. L’ENI ha la quota di maggioranza in una società di ricerca che ha portato a termine il primo test al mondo di confinamento magnetico del plasma con magneti a tecnologia superconduttiva, replicando praticamente la fusione solare, con possibilità di produrre energia inesauribile e pulita senza utilizzo del TRIZIO e DEUTERIO. Il primo impianto funzionante dovrebbe essere pronto per il 2030.
Troppo tempo dicono i contrari, ma quanto ci vorrà per passare dal carbone alle pale elettriche’?
Non voglio continuare, diventerebbe tedioso e non sono all’altezza di farlo, però fermarsi alla bolletta che NESSUNO è in grado di decifrare e sembra fatta apposta per fotterti dando la colpa a PUTIN, è proprio da ASPIRANTI RADICAL CHIC CAPALBIANI.
Una cosa è cert, che qualcuno si arricchirà in maniera schifosa com’è d’uso nell’era della GLOBALIZZAZIONE ESASPERATA e la totalità degli altri rimarrà al verde….. e probabilmente con gli stessi problemi ecologici. Ricordatevi, BIDEN ( EXCUSATIO NON PETITA ACCUSATIO MANIFESTA ), ha hià detto che ABBIAMO GIA’ SUPERATO IL PUNTO DI NON RITORNO.
AUGURONI A TUTTI.

Rispondi
Mario56

Che ALTRI CONTINENTI, ALTRI STATI SE NE FREGANO ( anche gli USA di Trump) è un’osservazione fatta anche dal DIRETTORE assolutamente da cogliere.
Ma
che scelta abbiamo?
Fregarcene anche noi?
cercare di costringere gli ALTRI a non fregarsene?
Inoltre
le risorse fossili oltre ad esaurirsi, causano l innalzamento delle temperature ed il riscaldamento globale oltre a polveri sottili ecc
il nucleare ha problemi sulle scorte
Germania e Belgio stanno per dismettere questa tecnologia.
Sicuramente ci sarà chi ci guadagna e chi ci perde.
E quindi?

Rispondi
martello carlo

….e quindi voglio dire che se partiamo a ragionare sulla bolletta del momento e ne traiamo delle conclusioni che sembrano definitive, è profondamente sbagliato: sembra infatti che l’unica variabile del futuro costo dell’energia dipenda esclusivamente dal gas. Non è assolutamente così: la produzione con fonti rinnovabili sarà inevitabilmente costosissima, sotto tutti gli aspetti: l’obiettivo è che sia pulita e rinnovabile, non meno costosa.
Le conseguenze saranno pesantissime in quanto incideranno enormemente sui costi di produzione.
La CINA se ne frega, l’INDIA se ne frega?….dovremmo fregarcene anche noi?
NOOO, dobbiamo dare l’esempio, ma non credo che lo potremo dare per molto: i nostri prodotti, ottenuti con anergia pulita, usciranno dal mercato, favorendo ulteriormente i prodotti inquinanti.
TRUMP aveva ragione: non è possibile combattere questo sfrenato globalismo lasciando il mercato libero a mondi senza regole né diritti com’è successo facendo entrare la CINA frettolosamente nel WTO.
La reintroduzione di dazi adeguati e flessibili devono tornare a garantire uno sviluppo mondiale più regolato ed impedire con controlli NON CONDIZIONATI le violazioni degli accordi sottoscritti. ( COVID/OMS DOCET )
Tornando alle fonti energetiche, dal punto di vista del clima, il nucleare è quello in grado di risolvere il problema in breve tempo, forse, se la cosa è talmente urgente come qualcuno sostiene, l’unico che potrebbe arrivare in tempo: l’aver rifiutato anche un minimo di approfondimento ed eventualmente una grande accelerazione alla FUSIONE nucleare, mi fa pensare al boicottaggio di ASTRAZENECA.
I giochi sono già fatti? Attenzione alla GERMANIA, non è la prima volta che fa deragliare il treno europeo ( vedi anche gasdotti da te citati )
E QUINDI? E quindi di fronte a tutto questo non bisogna scordare le responsabilità individuali e l’instaurazione di una vera e consapevole cultura ambientale….. che è completamente assente e più che altro un atteggiamento.
A proposito, qualcuno è stato reso edotto della riduzione dei consumi e dei costi conseguenti alla sostituzione delle lampadine ad incandescenza?
NO?
E ALLORA……..

Rispondi
Silvestro

Zwirner butta li una serie di argomenti che hanno un solo punto in comune: LA SOLIDARIETA’, intesa come la coscienza di appartenere convinti ad una comunità, condividendone le necessità, e quindi concreta nell’intraprendere iniziative individuali e collettive di sostegno materiale ma anche morale degli interessati.

L’affermazione meriterebbe approfondimenti su cosa si intende per “comunità”; termine molto diverso se si parla di clima e sfruttamento del territorio e dei suoi abitanti, piuttosto che di epidemie. L’unico elemento certo è che niente di quello che ci rende più agiati, più sani, e che difendiamo strenuamente, dipende solo da noi, ma certamente da altri territori o altre etnie variamente coinvolte / sfruttate.

Tutto questo è l’esatto contrario del “PRIMA NOI”, delle trincee, dei muri, delle esclusioni, tese ad evitare contaminazioni sanitarie, modificare equilibri economici e rinunce alla agiatezza quotidiana.
Problema arduo, culturale innanzitutto, che vede prevalentemente responsabili le popolazioni che nel tempo hanno tratto i maggiori vantaggi da questo sfruttamento.

Rispondi
martello carlo

Certo che hai fatto i salti mortali per non dire che a te non frega niente tanto la grana ce l’hai e non ammettere che degli altri che non ne hanno non te ne cale.
Ancora ponti, porte aperte, corridoi, come fossero chiusi, come se il tuo GLOBALISMO non avesse già rotto abbastanza facendo danni enormi e facendo ingrassare a dismisura gente che in privato fa il giro del globo in orbita.
Con questa storia rischiamo di inquinare ancor di più il pianeta chiudendo qui le fabbriche ” pulite” ma che costano per aprirne altre dove della CO2 se ne fregano.
Discussioni infinite stamane a OMNIBUS sulla Gkn estesa al problema dei licenziamenti WHATSUP di Gianetti ruote (152), ex Embraco (400), Timken (106), Whirpool (327) e come fare per farle rimanere qui: tutti globalisti, ma, contro le multinazionali, come non fosse la stessa, medesima cosa…..
Ho capito: il modello occidentale, anche se noi cerchiamo di rimediare riducendo consumismo e agi vari, per te va esteso a tutto il mondo.
Comincia a venirmi qualche dubbio: siamo sicuri che la nostra democrazia sia la migliore e quindi da imporre agli altri? Comincia a venirmi qualche dubbio che SIMONE abbia completamente torto.
Io ti vedrei bene al lume di candela col tuo orticello, un po’ di galline, una mucca e il maiale, un’economia circolare insomma; tutto sommato non dispiacerebbe nemmeno a me. Quello che temo sono i GELONI.
In fin dei conti il mondo è rotondo e con tutti i tuoi ponti, noi potremmo diventare l’oriente e l’occidente la CINA.

Rispondi
martello carlo

Ma tu ti informi prima di scriver fregnacce oppure fai già parte di MATRIX?
Ormai i contributi statali all’editoria è ridotto a pochi spiccioli, riservati a piccoli giornali per lo più locali, tant’è che in testa alla classifica, dopo aver sorpassato AVVENIRE, si trova DOLOMITEN. Perfino ai giornali di PARTITO sono stati tolti. Ai giornali di tiratura nazionale lo stato fornisce agevolazioni ( limitate ) sull’acquisto della carta ( per il CORRIERE costituisce lo 0,5% del bilancio.
Ciò detto, mi sono riferito a MATRIX, che è l’equivalente del pensiero unico, per evidenziare come vi si aggrappano le persone di scarso valore individuale che ancora rimpiangono il comunismo, in primis coloro che criticano il più interessante giornale nazionale: LA VERITA’
Continua a leggere la TRIADE DELLA DISINFORMATJIA che tace sulle tresche della LOGGIA UNGHERIA che stanno mettendo sottosopra il mitico POOL DI MANI PULITE che si rifugiano nel passato glorioso di RUBY e nel nuovo istituto della PERIZIA PSICHIATRICA ILLIMITATA.
Se ti interessa invece un giornale più impegnato, punta sul ” fatto quotidiano ” che il 17 cm che in prima pagina al posto della vignetta di MANNELLI, riportava in primissimo piano gli organi genitali maschili che in un primo momento avevo scambiato per la foto di TRAVAGLIO. Il titolo era un contributo alla soluzione green: ” l’origine della fine del mondo “.
SEMPLICE, NO? Possiamo chiudere qui il blog.

Rispondi
Silvestro

“Quello del caro bollette è un claim dell’oggi, ma sarà un problema del domani, perché penso che la transizione ambientale ed energetica avrà un costo. Vogliamo un mondo più pulito, ed è giusto che sia così, poi però qualcuno dovrà pagarne i costi”.

E’ una considerazione condivisibile e concreta che non si ferma alle famiglie “al verde”, ai referendum su chi non vuole rincari o su promesse fantasiose di chi urla niente tasse.

E’ l’affermazione è del MINISTRO GIORGETTI, che sulla carenza materie prime ha anche sottolineato che chi le ha, le venderà a chi vuole e come vuole, con il sottinteso che non ci sarà spazio per pregiudizi, irrigidimenti populisti, o vincoli geopolitici.
Sarà un percorso lungo, costoso, che non ammette ripensamenti.

Rispondi
Silvestro

 “Le decisioni difficili assunte dal governo, come l’obbligo del green pass sui luoghi di lavoro, sono volte non a limitare la libertà, ma ad aumentare la libertà e l’incontro. Abbiamo fatto queste misure per riaprire” dice il ministro GIORGETTI al Micam, al via alla Fiera di Milano. “È fondamentale tornare a essere liberi, naturalmente con qualche regola da osservare – aggiunge – Questo è il motivo per cui il governo ha deciso che dobbiamo aprire tutto, ma rispettando ulteriori regole. L’alternativa era rischiare di tornare indietro a situazioni che non vorremmo più rivedere”.

Ma il premio della chiarezza va a SALVINI: il è SI è si, IL NO è no. Non ci sono contraddizioni, evita malintesi e fraintendimenti. Per un capo politico la prerogativa fondamentale è quella di parlare chiaro alla gente, soprattutto alla sua gente.

https://www.la7.it/propagandalive/video/green-pass-matteo-salvini-in-silenzio-dopo-la-domanda-di-bianca-berlinguer-secondo-alessio-marzili-17-09-2021-397675

Rispondi
martello carlo

Ancora con ‘sto green pass: allora è vero che state provando come si fa ad instaurare una dittatura di stampo digitale. a forza di rompere, se tornassi indietro diventerei NO VAX anch’io. Ormai la strada è tracciata… e bene, però non esagerate con le dosi e approfondiamo le cure in alternativa alla tachipirina e alla vigile attesa senza seguire quello scolaretto da terza elementare che è LETTA che non fa altro che battibeccare come una comare…. e farsi prendere per i fondelli da SALVINI.
Noto invece che su questioni da risolvere quanto prima come la transizione green ( che balle anche con questo green ), di risposte e contributi ne date ben pochi. Evidentemente il problema non si potrà risolvere alla ZAN ZAN o con la CANNABIS.

Rispondi
Mario56

Tu mi ricordi tanto un parente di mia moglie, un piccolo impresario veronese, che appena gli affari cominciarono ad andar male, PER COLPA SUA PERCHÉ INCAPACE, INADEGUATO , invece di esaminarsi, e maledire se stesso iniziò, da buon missino ad dare la colpa
Ai comunisti
Ai sindacati,
Agli statali, insegnanti, ferrovieri, postini
Al globalismo
All’euro
All’Europa
Al pensiero unico
Ai gay
A Zan
A speranza
A Conte
Al cts
Al vaccino
Al green pass
A Giorgietti
Pensa che addirittura arrivò a credere ad una promessa di Fini, che avrebbe riavuto le terre di sua moglie, istriana, espropriate dai Titini dopo la guerra.
Ovviamente solo un gonzo come lui avrebbe potuto credere a queste lusinghe.
Ancora adesso gira per le osterie a recriminare contro il sistema.

Rispondi
martello carlo

Ti sei dimenticato
PRODI,
SARKO LE MOKO
MERKEL
BIDEN…. e non cito LETTA, che non conta un due di bastoni…
Ti vedo ringalluzzito dopo il lungo silenzio; non ti sarai mica sentito tirato in ballo dalla considerazione su MATRIX, “che è l’equivalente del pensiero unico, per evidenziare come vi si aggrappano le persone di scarso valore individuale che ancora rimpiangono il comunismo, in primis coloro che criticano il più interessante giornale nazionale: LA VERITA’ “.
Da quanto hai detto io sono per il PENSIERO PLURIMO, nel senso che do la colpa a molti ( probabilmente a ragione ), mentre tu te la prendi con uno solo: SALVINI.
E’ proprio da comunisti di poco valore.
A proposito, oggi ricorrono i 5 anni dalla fondazione della VERITA’: un successo cui nessuno scommetteva una lira bucata e oggi vende 30000 copie, in costante ascesa.
Non rinunciare a leggerlo…. e non dimenticare PANORAMA.

Rispondi
Mario56

In effetti, più per pigrizia di digitare, che per dimenticanza, ho omesso PRODI, LETTA, ZINGARETTI, LAMORGESE
e altre buffonate del repertorio salviniano.

Ps
Non riesco a capire il sito di Zwirner mi ha fatto lo scherzetto che è accaduto a te in marzo e prima a Silvestro. Pubblicazioni ok, ma non visualizzabili sul blog.
Probabilmente i sistemi zwirneriani sono economici, ma a CAVAL DONA’ NON SE GUARDA IN BOCA.

PS
LEGA SEMPRE PIÙ DIVISA

Silvestro

Ma il decreto sul green pass è in Gazzetta ufficiale oggi; quindi non c’è niente di obsoleto.
Mi sembra invece che la vicenda conferma che esiste una Lega dei Governatori ed una del Segretario, una dei territori ed una di Roma, Una dei pro-vax, una dei no-vax ed una dei ni-vax, una lega del Nord ed una del Sud, e ultima chicca, una lega della camera ed una del Senato. Il provvedimento, infatti, è stato votato con fiducia la Senato e con voto libero alla Camera, perché la maggioranza era comunque assicurata: come dire TANTI BLA BLA BLA, MA E’ ALTRA COSA SE DEVI ASSUMERTI LA RESPOSANBILITA’ E LE CONSEGUENZE DI CIO’ CHE SI AFFERMI.

E’ significativo l’atteggiamento dei senatori BORGHI CLAUDIO, e BAGNAI ALBERTO, emeriti docenti universitari, depositari del sapere, economisti eclettici, che in più occasioni si sono dichiarati, no-vax, contrari al green pass, no-euro, ed hanno paragonato l’Europa all’invasione della Polonia da parte della Germania nazista nel 1939. Illustri accademici impegnati (come Martello) ad illuminare la conoscenza e scuotere la coscienza degli studenti.

La prossima scadenza è già scritta sul calendario: il 15 ottobre il green pass diventa obbligatorio per tutti compresi dipendenti e parlamentari delle Camere. Si accettano scommesse.

Rispondi
Mario56

Sarebbe inoltre molto interessante sapere come stanno giustificando al proprio elettorato, no euro, ital exit, i sig.ri
Professori Borghi e Bagnai dal momento che la Lega è al governo col più grande europeista italiano
Mi pare di non aver più visto nessuno dei due nei vari dibattiti televisivi.
E la mini lira?
Ma anche lo sputnik?
E San Marino?
Ma l’Europa non era l’ultima per vaccinazioni, perché prigioniera di incapaci burocrati?
Quante volte l’avrà ripetuto Zwirner ?

Rispondi
Mario56

VACCINO, SORPRESA NELL’UOVO

L’augurio è che quest’anno la sorpresa nell’uovo di Pasqua sia quello che tantissimi cittadini si aspettano: una dose di vaccino.

Siamo drammaticamente in ritardo. Lasciamo stare Israele, Gran Bretagna, Stati Uniti che hanno cominciato a vaccinare i trentenni. Pensiamo al Messico: sta riaprendo dopo una vaccinazione di massa. La Serbia: ha già vaccinato oltre il doppio della media Ue. Nessuna remora a procurarsi i vaccini russi piuttosto che cinesi.

Non mi sogno di pensare che possiamo uscire dall’Unione europea (per stare peggio ancora nell’Italietta autonoma?). Ma, come ha osservato anche l’Oms, fallimento totale nella vaccinazione Ue: solo il 10% della popolazione.

Inutile raccontarcela. Più che comprensibili le proteste del mondo economico. Ma non ne usciamo, non possiamo riaprire, se non dopo una vaccinazione di massa almeno delle fasce più anziane; altrimenti mandiamo in tilt gli ospedali e sarà una strage ulteriore.

Ha ragione Massimo Cacciari quando ha detto al Corriere che le Regioni sono un fallimento, catafalchi di burocrazia. Hanno complicato ulteriormente un’emergenza senza precedenti muovendosi in ordine sparso sulla priorità delle vaccinazioni, generando il caos nelle prenotazioni.

L’augurio, del tutto simbolico, è il vaccino nell’uovo. Cioè una ripresa decente dell’immunizzazione dopo Pasqua.

Zwirner qualche mese fa…

Rispondi
Mario56

Sempre per la cronaca la SERBIA ha vaccinato al 18/09 appena il 42%
MA QUALE VACCINAZIONE DI MASSA SARÀ MAI QUELLA DEL MESSICO E DELLA SERBIA DOTT Zwirner?

martello carlo

…. qualche mese fa, quando facevate combutta con ARCURI, compravate i banchi a rotelle e volevate piantare primule a 2 /3 mln, quando la gente moriva perché non avevamo aggiornato il piano pandemico e mandavamo milionate di mascherine alla CINA? Quando il vostro ministro della sanità scriveva di aver sconfitto il virus e cercavate l’uomo che potesse conservare CONTE al governo?
Ma per favore, lasciate perdere e ringraziate GIORGETTI che ha fatto arrivare DRAGHI e deciso sul green pass, tra i pidioti prostrati ai suoi piedi per rimediare alla figuraccia di essersi opposti fino all’ultimo al governo di solidarietà targato LEGA DI GOVERNO dopo essersi prostrati fino all’ultimo pure a CIAMPOLILLO! ( 😀 😀 )
PROSTRATI, questa è la vostra posizione preferita, così come con l’UE: d’altronde con un pappamolla ZAN ZAN come LETTA, cosa volete pretendere…..
Io mi chiedo chi sia il vs. segretario: ZUCCHINA o CONTE?….. e poi parlate delle divisioni del CDX…. che faccia tosta.

Rispondi
Gatón

Forse dimentichi che stai parlando con chi ha sempre fatto della menzogna il proprio stile di vita.
Scommetto che nessuno di loro ti risponderà.

marco.com

Insomma, c’è poco da fare e da blaterare.
C’è ancora una consistentissima parte della destra che è no-vax no-green pass, e non ho ancora capito se è per una presa di posizione anti-governativa o per vere convinzioni.

Non posso credere che una persona mediamente acculturata, mediamente intelligente, mediamente di buon senso continui intenzionalmente ad arrampicarsi sugli specchi per gridare che siamo in un regime autoritario.

I giornalisti di questa destra sono tutti inguardabili e inascoltabili (Maglie e Borgonovo in prima fila) come i politici o pseudopolitici che siano (Rampelli, Capezzone, Donato). Capisco di più i conduttori, il cui scopo principale è fare audience e non certo giornalismo.

La domanda che pongo è seria e non da discussione fra tifosi.
Partiamo dal presupposto che TUTTI siano ben intenzionati a favorire l’economia e il benessere.
Da una parte troviamo quelli che pensano che per favorire l’economia occorra prima di tutto sconfiggere il virus e pensano che la salute dei cittadini sia un valore fondamentale di benessere.
Dall’altra parte troviamo quelli che pensano che per favorire l’economia ci si deve affidare all’iniziativa privata in una logica di “selezione naturale del più forte”.
Socialismo contro liberismo identitario (Italia per Fratelli d’Italia, Lega per i lombardo-veneti).
Liberismo identitario che pur di restare sulle proprie posizioni è pronto a buttare nel cesso la scienza e rifugiarsi nel complottismo.

Chissà se Gaton ci dice la sua.

Rispondi
Mario56

Io la metterei così, @ MARCO.COM
In Italia c’è stato e tuttora c’è un discreto movimento no vax, no scienza, no professoroni, uno vale uno, un movimento che esalta la medicina alternativa, vedi quante porcherie da banco vendono nelle farmacie, parafarmacie, esaltazione dei rimedi della nonna. Argilla, tisane, menta piperita, facciamo dormire insieme i bambini col morbillo che dopo saranno tutti immuni. Tanti invece ci hanno rimesso la pelle.
Quindi si sono coalizzate tutte queste posizioni antiscientifiche accarezzate da Lega e Grillo in primis e ora anche dalla Burina.
Ovviamente queste forze politiche lo fanno ESCLUSIVAMENTE per voti, per avere il consenso.
La lotta e li ora. Accaparrarsi questi ignoranti.
Cacciari e Barbero devono invece distinguersi per esaltare la loro presunta maggior intelligenza.
Ho riportato ieri le tante baggianate scritte da Zwirner sulle vaccinazioni. Sempre pronto ad attaccare governo e UE.con notizie anche palesemente false.

Rispondi
Silvestro

I discorsi troppo astratti rischiano di diventare noiosi e incomprensibili.
Il presupposto è – LIBERTA’ E’ ANCHE RESPONSABILITA’ – Almeno su questo credo siamo tutti d’accordo. Responsabilità significa tenera comportamenti che non danneggino gli altri. Ma il danno può essere inteso come danno economico o alla salute, dove spesso l’uno si contrappone o si antepone all’altro.
Per chi ha / avrebbe la responsabilità di governare e quindi di decidere ci sono posizioni antitetiche:
C’è chi ritiene che il popolo deve essere sempre portato per mano e lasciato libero solo dentro un recinto sicuro.  I contrari invece, non negano il rischio ma sostengono la sua accettazione come sfida di responsabilità.

Le due posizioni offrono argomenti altrettanto validi. L’una può sostenere che dopo tre lockdown i jolly sono finiti ed i rischi conseguenti non sono più accettabili; l’altra sostiene che comunque tanti italiani si sono auto imposti la regola dell’isolamento nella volontà di poter condurre una vita che riduce al minimo il contagio.

Proseguendo nell’analisi si finisce nella solita polemica sui tamponi, piuttosto che il vaccino o il green pass, sull’obbligo per una categoria piuttosto che un’altra, sui ristori, i ritardi, sui costi da sostenere per la cura / prevenzione di chi vorrebbe aperture più ampie.

La posizione non è semplice perché si intreccia con il consenso, sia politico che delle associazioni di categoria, ma mi sembra di poter concludere che la scelta dominante (non solo italiana) è stata quella di vietare piuttosto che concedere una libertà autoregolata ma rischiosa.

Rispondi
marco.com

sia TU che IO possiamo dirci tutte le persone che vogliamo, non ci sono controprove

Allora mettiamola su un ambito più verificabile: guardiamo politici e giornalisti.
Sia a livello locale (vedi partecipanti a Il Rosso e il Nero) sia a livello nazionale.
Le contraddizioni sono soprattutto dentro alla Lega, a meno che tu non voglia negare che Borghi non la pensi come Zaia

Se anche qui tu non cogli differenze, beh allora … hai ragione tu: inutile dialogare

Rispondi
Gatón

Guardiamo le categorie.
Tanto per citarne una, il personale scolastico, docente o non, è sempre stato un pozzo di voti per la destra, o forse sbaglio ?

Rispondi
Silvestro

La CGIL, che ha una collocazione politica ben precisa, è contraria all’obbligo vaccinale e vuole i tamponi gratuiti. Landini, come tutti, deve fare i conti col consenso dei suoi iscritti che al 20% SONO LEGHISTI.
Prima di sparare conclusioni sai dirmi quanti sono i leghisti nel personale scolastico?
ZAIA comunque sulla scuola le sue scelte le ha già fatte senza incertezze.

marco.com

@Silvestro

ho una curiosità: quale pensi che sia l’audience di questo blog ? numericamente, per me non supera la ventina ,,,,,
e poi siamo nel Veneto “leghista-ex democristiano di destra-ancora un pò cattolico bigotto”, dove piuttosto di votare qualcosa di rosso o di rosa, si sta con salvini a vita
e se salvini si sposta a sinistra, piuttosto vota gli ex-missini

Rispondi
Silvestro

Nel momento in cui ti rispondo leggo 588 visualizzazioni; che rapportati ai giorni di pubblicazione del topic sono circa 150 visualizzazioni/giorno.
Probabilmente gli interessati sono di più di venti, ma in gran parte distratti, disinteressati con scarsa propensione a fornire il proprio punto di vista, perché, a mio avviso, non hanno tempo / voglia di documentarsi ed esprimere una propria opinione. Non è un caso se i frequentatori accaniti dei social, misurano il consenso conteggiando i LIKE.
Gli autori degli interventi su questo blog, invece, li puoi contare sulle dita di una mano.

Rispondi
marco.com

In alto a sinistra, nel riquadro rosso che riporta data del topic e altri dati.
Se visualizzi, chiudi e rivisualizzi, il contatore si incrementa. Questo per dire che non ci è dato conoscere il numero di persone (distinte) che hanno visualizzato un determinato blog.
Un tecnico di chi gestisce il sito ce lo potrebbe dire
Noi possiamo fare solo ipotesi
Per puro divertimento e curiosità, si intende.

Rispondi
Mario56

Si. Ho visto prima. Magari siamo sempre noi che veniamo a vedere se GATON ha risposto e incrementiamo le visualizzazioni.
Bisognerebbe vedere l’indirizzo ip
Ma era pura curiosità.
Intanto nella Lega stanno facendo i conti con Salvini e martello pare molto innervosito per questo.
Se alle amministrative il risultato sarà sotto le attese o una CLAMOROSA SCONFITTA
nella Lega ci sarà LA RESA DEI CONTI
Altroché partito unito monolitico!

martello carlo

@ GATON 21 settembre 2021 alle 14:12

“Forse dimentichi che stai parlando con chi ha sempre fatto della menzogna il proprio stile di vita.
Scommetto che nessuno di loro ti risponderà.”

Caro GATON, questi 3 sono come i VAMPIRI terrorizzati dai crocifissi, rosari e acqua santa oltre che dalle collane di aglio ( che come si sa è un POTENTE DISINFETTANTE ): di fronte alla VERITA’, FUGGONO A GAMBE LEVATE.
Questi persone misere di valore, cercano di consolarsi con le loro VERITA FALSE.
Ora questi nipotini di STALIN che hanno convinto la gente che i FASCISTI MANGIANO I BAMBINI, la menano con il COVID spacciandosi come i salvatori dalla pandemia quando ne sono stati corresponsabili, essendo al governo col CONTE2 e per giunta apripista della VIA DELLA SETA che arriva direttamente in CINA e hanno combattuto ALLA MORTE il GOVERNO DRAGHI VOLUTO DA GIORGETTI, cui va inoltre il merito di aver reso obbligatorio il GREEN PASS cui da, ruffiani nati, si sono PROSTRATI INSIEME A CONTE E CIAMPOLILLO.
ECCO ORA PUOI VEDERGLI ( a quei 3 ) LE CHIAPPE A GAMBE LEVATE PER ANDARE A NASCONDERSI DIETRO IL SOLITO MURO DI GOMMA.
UNA BELLA SODDISFAZIONE DOPO 6 INTERVENTI E FIUMI DI PAROLE ESORCIZZANTI DA POVERI SKIZZATI, NO?

Rispondi
Mario56

E lo sputnik ??
E il Messico ?
E la Serbia?
E l’Ungheria?
Secondo Zwirner tutti più bravi della UE nelle vaccinazioni. Avevano aperto tutto.
Ora sono a meno della metà dei vaccini UE.
Ma erano i contratti sbagliato, capestro dei tecnocrati e bla, bla, bla, bla

UE PRIMA NEL MONDO PER VACCINI
IL RESTO È FUFFA

Rispondi
martello carlo

Ma che tte frega, oggi causa OVERDOSE di chiacchiere sul COVID ho chiuso la TV a metà ROSSO e NERO: non se ne può più: sempre gli stessi discorsi, su tutti i canali, ripetuti da diverse persone che dicono le stesse medesime cose: ti fanno venire il covid anche dopo la terza dose. BASTAAAAAA!
Ci sono scadenze a breve del PNRR, c’è l’emergenza climatica, c’è la riforma della pubblica amministrazione, del fisco, della giustizia, ecc. e tutti, dico tutti stanno lì, filosofi compresi, a cercare l’ombelico del virus.
L’unica cosa interessante sulla bolletta l’ho sentita…. udite udite, da MARCO.COM e parlava di centrali nucleari, tanto per dire a che livello siamo ridotti.
Tu poi pensi alla SERBIA, S. MARINIO e allo SPUTNIK, cose che vanno valutato nel contesto temporaneo in cui sono state dette…. ma mettici una pietra sopra: tua moglie ti dice mai che sei monotono e pesante?
FIDATI DI GIORGETTI, LEGA DI GOVERNO CHE HA MESSO LE COSE A POSTO DOPO IL DISASTRO DI CONTE 2. E FALLA FINITA

Rispondi
Mario56

INDOVINELLO PER MARTELLO, GATON, MAXIM , WALLACE E BARDAMU ( ciò i destri)
I contagi stanno calando.
diminuiscono i ricoveri
MA
Non ci sono restrizioni e chiusure che possono frenare la curva
Cosa fa allora calare tutto
RISPOSTA?

Rispondi
Gatón

Silvestro, ammettiamo per ipotesi che quel 20 % del personale scolastico, quello che rifiuta il vaccino, sia leghista, e che la stessa cosa si verifichi per le altre categorie.
Ma se così fosse, perché i sindacati vorrebbero mettersi contro l’80 % dei propri iscritti ?
.
Marco, poi ci sono personaggi tipo Cesaro che diffondono notizie tendenti a dimostrare che casi / ricoveri / decessi del 2021 sono il doppio di quelli del 2020…
A me le balle danno comunque fastidio, a prescindere da chi le spara.

Rispondi
Silvestro

Non c’è nessuna contrapposizione, e non si tratta di misure l’una alternativa all’altra. Le richieste di tamponi gratuiti interessano coloro che per vari motivi sono contrari alla vaccinazione. La discussione riguarda se debbano essere gratuiti, cioè a carico della comunità o a carico del singolo.

Con questo va segnalato che anche a sinistra ci sono personaggi pure autorevoli no-vax; ma è innegabile che quelli che fanno più casino di tutti, che manifestano in piazza, che arrivano a pianificare intimidazioni violente e l’uso di armi, sono in gran parte di destra, quella estrema.
Se questi gruppi fossero privi di appoggio politico, probabilmente sarebbero molto più isolati.

Rispondi
Mario56

Il problema è tutto lì.
Queste frange VENGONO ACCAREZZATE, VEZZEGGIATE, LUSINGATE, CERCATE, INCORAGGIATE
da Salvini e dalla Meloni
… non puoi negarlo gaton, se sei onesto.
Prof vaccinati comunque sono il 92%
probabilmente il 8% sono destri.

Rispondi
marco.com

Questa cosa che dice Silvestro, cioè dell’appoggio politico alle posizioni non vax no green pass da parte della destra “non moderata” è evidente lampante ed inequivocabile.
Prendiamo atto della risposta/non risposta del gattone.
Da questo punto di vista, apprezzo invece il Dir Zwirner che non si sta dimostrando prono al pensiero unico di destra

Rispondi
Gatón

Nei miei riguardi la sola cosa di cui puoi prendere atto è che ragiono con la MIA testa, a differenza di tanti altri.
ALTRO CHE NON RISPOSTA.
Se ho capito male chiedo scusa e spiegazioni.
Grazie.

Rispondi
Mario56

Green Pass, più della metà della Lega non vota il decreto bis. Salvini: “I nostri parlamentari sono liberi”. E sconfessa Fedriga

Nello scrutinio finale votano sì solo 69 deputati leghisti su 132, ma per il leader ogni idea “va rispettata”. Poi smentisce così il governatore del Friuli che aveva detto che nella Lega non c’è spazio per i No Vax. Il segretario del Carroccio minimizza i contrasti interni ed evoca i ‘poteri forti’

@@@@ GATON
Non c’è spazio per equivoci.
Più della metà dei parlamentari leghisti
NON VOTANO PER IL GREEN PASS E SALVINI SCONFESSA FEDRIGA
I fatti parlano.

Rispondi
Mario56

Come cosa c’entri tu?
Non sei tu quello che da alcuni mesi sostiene che i no vax sono a destra e sinistra in ugual misura. Anzi, gli insegnanti, per te categoria totalmente votante a sinistra, sarebbero i più scatenati no vax.
Silvestro ti ha fatto notare che la sinistra ISOLA COMPLETAMENTE I PROPRI NO VAX,
LA DESTRA, A CUI TU APPARTIENI, INVECE NE LISCIA IL PELO.
Testimonianza il voto in parlamento
Contrari i fascisti della Meloni
Assente mezza Lega al voto.
Tutti in missione?

Rispondi
Gatón

Silvestro ha spiegato bene la posizione dei sindacati.
Richiedere i tamponi gratis equivale a supportare i no vax.
Detto questo, un governo con le palle avrebbe reso obbligatorio il vaccino.
Invece ci si gira attorno, dichiarando obbligatorio il pass.
E non dimentichiamo che entrambi voi fate parte di coloro che sostenevano che
IL SOLO VIRUS E’ IL RAZZISMO.

Rispondi
Mario56

@@ GATON
Silvestro ti ha detto che nella Cgil di Landini c’è un 20% circa di iscritti che votano Lega e risentono delle cazzate di Salvini sanguisuga e Landini ne risente sul tesseramento e sugli €€€€€€€€.
Rendiamo obbligatorio il vaccino e poi controlli tu uno che va al ristorante o in Arena .
Non è meglio PROIBIRE ai non vaccinati di andare in pubblico
Draghi è un pragmatico non un bla, bla, bla.
@@@ MARCO
Gaton è un acrobata formidabile.

Silvestro

Gaton – 22 settembre 2021 alle 11:35

Ragionare con la propria testa è apprezzabile, dichiararlo un vanto perché tanti altri non lo fanno non mi sembra un grande merito. Ma queste tue autonome considerazioni sarebbero ancora più apprezzabili se non fosse qualcosa di sfuggevole su cui è difficile trarre della conclusioni.

MI SPIEGO: da tempo ormai ho sempre denunciato una tua mancanza di chiarezza sulle posizioni no-vax no-greenpass. Ci giri sempre intorno, attento a quelli che raccontano balle, pronto a sottolineare questa o quella protesta accomunandola ad altre di schieramento opposto. Il tutto per farlo apparire come un luogo comune, un diritto imprescindibile, una espressione di libertà senza peraltro mai dichiararlo esplicitamente.
ORA IL PUNTO E’:
Tutto questo è giusto che trovi una sponda politica, che trovi comprensione, che ci siano persone anche importati che rivendicano tutto questo appellandosi ai diritti costituzioni?
E’ giusto che la tutela della salute collettiva venga ridotta strumentalmente ad una contrapposizione politica?
E’ giusto che la comunità si faccia carico dei costi sanitari di coloro che consapevolmente insistono nel non applicare le misure di prevenzione stabilite dal governo e dalla comunità scientifica?

PS1: Se le risposte non risulteranno sufficientemente chiare sappi che, come ho espresso altre volte, mi sentirò libero di interpretare a mio piacimento qualsiasi manovra dilatoria / mistificatoria.

PS2: Io ho già detto come la penso: fin dal marzo dell’anno scorso quando emergevano le prime contestazioni del personale sanitario che rifiutava le vaccinazioni, mi sono spinto a dire che a mio avviso, queste persone, soprattutto nei casi di carenza di posti letto, avrebbero meritato di non essere curate. Più chiaro di cosi.

Rispondi
Gatón

In famiglia siamo vaccinati e passmuniti.
La contrapposizione politica è inevitabile.
Giusto, doveroso, costituzionale curare tutti, pazzi e tentati suicidi compresi.

Rispondi
Gatón

Tra i pazzi e aspiranti suicidi, oltre a chi soffre di turbe psichiche dobbiamo includere chi si droga, chi abusa di alcool, chi si nutre in maniera non adeguata, chi pratica sport estremi, chi guida ignorando limiti e regole…
O forse per questi non si manda l’ambulanza o si rifiuta il ricovero ?

Rispondi
Mario56

Molto spesso tra i pazienti psichiatrici c’è anche il TSO, caro GATON.
Inoltre alcuni Stati stanno studiando se far pagare le cure a chi si ammala di obesità, alcolismo, droghe.
Ciò LO HAI VOLUTO TU ROVINARTI
ORA PAGA

Rispondi
marco.com

che cazzate (mia opinione, si intende)
fa parte delle capriole della destra che proprio detesto

Mario56

@ GATON
… di arrampicarti sugli specchi.
Di fare acrobazie.
Hai iniziato coi dubbi di conservazione del Pfizer, perché i contenitori non FUMAVANO, quindi sei passato alla termodinamica dell’universo ( con brutte figure rilevate persino da martello),
quindi hai definito la vaccinazione UNA MESSA IN SCENA.
Ora definisci LIBERTÀ quello che io chiamo EVASIONE COLPEVOLE..
Sei uno che alla fine
VUOI SOLO ATTACCARE I GOVERNI PERCHÉ NON PENDONO DALLA TUA PARTE POLITICA.
MA NON LO DICI.
HAI PAURA?
Ti vergogni?

Rispondi
Gatón

Ho parlato di messa in scena a proposito della consegna del primo lotto di vaccino,
e ne sono tutt’ora convinto.
Mai definito messa in scena la vaccinazione, dimmi tu quando l’avrei fatto.
Ti pregherei anche di dirmi quali commenti avrei fatto sulla termodinamica dell’ Universo.
Ma la balla più vistosa è che avrei definito libertà ciò che tu chiami evasione colpevole.
COSA ?
Ancora una volta ti prego di contestualizzare.
Rilevo che hai imparato bene la lezione.
Ancora un po’ e supererai il tuo mentore.

Rispondi
martello carlo

Nel richiamare quanto io sia stato chiaro nei confronti dei renitenti alla vaccinazione, senza tanto indulgere a sofismi, individualismi in nome delle responsabilità sociali che ciascuno di noi non può ignorare di fronte a verità scientifiche supportate da verità pratiche inconfutabili, in pratica ho parteggiando per la vaccinazione obbligatoria.
Lascando perdere la discussione apertasi tra obbligo e green pass, surrettizio al primo, ho anche sostenuto che queste situazioni devono essere considerate ECCEZIONALI, nel senso che sono l’unico modo per uscire da una situazione in cui siamo stati incastrati, ma una volta usciti dal tunnel, vanno ricercate ed eliminate le cause di ciò che è successo combattendo e ponendo fine alla strumentalizzazione per fini di egemonia politico/finanziaria.
E’ in corso un dibattito ( direi anzi un rifiuto di dibattito ) sollevato da FRECCERO su queste possibili strumentalizzazioni emerse alla luce del sole all’ultimo convegno di DAVOS sul ” GREAT RESET ” e sul ” NUOVO ORDINE MONDIALE “.
I sospetti che la pandemia possa essere funzionale a questo progetto, si evince in modo preoccupante anche nel nostro piccolo dove 3 individui sinistri, stanno portando avanti con ìnsistenza da SACRA INQUISIZIONE la battaglia quasi da guerra civile, ma senz’altro di una violenza psicologica FASCIO COMUNISTA contro chi anche solo MANIFESTA un pensiero diverso dal loro, nonostante ormai la vaccinazione in pratica sia diventata obbligatoria.
Questi nostalgici dei GULAG, vorrebbero mandarci tutti quelli che hanno avuto interrogativi circa la vaccinazione, pur se sottomessi. Essi sono già ,allineati da servi mentali per DNA, con i SUPERMILIARDARI di DAVOS che a chi chiede quando si tornerà alla normalità, rispondono: ” MAI. ci sarà sempre un’epoca prima e una dopo il CORONAVIRUS. Il peggio della pandemia deve ancora venire ”
” O TUTTI SI ADATTERANNO ALL’AGENDA DEL GREAT RESET O NON SPRAVVIVERANNO. “

Rispondi
martello carlo

Mah, penso sia un modo suo di ridicolizzare le tue NON prese di posizione. Hai presente la già citata SANTA INQUISIZIONE per far confessare eresie mai commesse?.
E’ il loro ( di quei 3 mantenuti dal RDC ) modo per non ammettere le loro: ti tirano in ballo a sproposito e continuano con la tortura ( che francamente è STANCANTE, esattamente come la politica del nulla del loro segretario: CANNABIS, ZAN ZAN e IUS SOLI….. tutte robe da addetti ai lupanari che si prostituiscono a qualsiasi governo.

Rispondi
Silvestro

INNANZITUTTO SE C’E’ QUALCUNO CHE IN QUESTO BLOG HA DIMOSTRATO PARTICOLARE ESPERIENZA DI LUPANARI E POSTRIBOLI, QUELLO SEI TU. Solo per questo, quindi, non dovresti tenere atteggiamenti cosi spregiativi per un ambiente che hai più volte osannato.

Per il resto, se per giustificare le proprie posizioni c’è chi accomuna aspiranti suicidi, drogati, alcoolizzati con una misura di prevenzione sanitaria estendibile a tutti, ha capito niente.
Aggiungo che si tratta di una disposizione di legge, che prevede sanzioni pecuniarie e sospensioni dal lavoro. Una legge che non dovrebbe essere contestata da chi l’ha approvata salvo chiamarsi poi orgoglioso di tutti quelli che al momento del voto si sono assentati; e non erano pochi.
Qui c’entra poco anche il diritto costituzionale, e la libertà: è solo una questione di credibilità e serietà.
Resa dei conti il 5 ottobre.

Rispondi
martello carlo

No, non è la stessa cosa, se si tratta di malattie non contagiose, però, a guardar bene anche un ubriaco può essere pericoloso, a maggior ragione un DROGATO, soprattutto nei riguardi delle donne: molti femminicidi andrebbero approfonditi sotto questo profilo….. ma capisco che in quest’ultimo caso i drogati sono soprattutto a sinistra, diciamo che è roba vostra: se fossi una donna starei molto attento all’approvazione della CANNABIS.
Il 5 Ottobre prevedo un insuccesso delle destre, specie nelle MIDILOPOLI. D’altronde la gente, specie le menti deboli, stanno già entrando nella manipolazione del GREAT RESET: il NUOVO ORDINE MONDIALE, non è altro che una riedizione del comunismo più squallido sottomesso a supermiliardari dove al merito verrà sostituito dall’inedia più assoluta.
NON INVIDIO LE NUOVE GENERAZIONI GENDERLESS.

Rispondi
Gatón

Mi hai chiesto se considero giusto che la comunità si faccia carico dei costi sanitari di chi rifiuta il vaccino.
Ho risposto sì, nello stesso modo in cui si fa carico dei costi sanitari di tutti gli altri casi che ho citato.
Sono libero di pensarlo e di dirlo, o è un concetto troppo di sinistra per un fascista come te ?

Rispondi
Mario56

Se non capisci @gaton, la differenza dei danni e dei costi sanitari, economici , sociali di un drogato, un depresso o un beone
da quelli di una PANDEMIA che ha messo in ginocchio IL MONDO INTERO,
STIAMO QUI A PETTINARE LE BAMBOLE.
PS
L’osannato vino, bevanda apprezzata molto qui nel Veneto
È UNA DROGA LEGALIZZATA A TUTTI GLI EFFETTI.

Gatón

…e poi, quale posizione dovrei giustificare, ho scritto che in famiglia siamo vaccinati e muniti di pass.
Mi sa che devi cambiare spacciatore.

Rispondi
Mario56

Ecco appunto, secondo te!
La scienza è oggettiva. Ci vogliono dati.
NON VA A USTA!
Non hai nemmeno una vaga idea dei costi di un paziente in terapia intensiva, dei costi delle chiusure.
Un drogato quando mai ha fatto perdere all’Italia 9 punti di pil in un anno?

Rispondi
Gatón

Il singolo drogato costa enormemente di più del singolo contagiato.
La perdita di pil è dovuta al numero dei casi, mi pare evidente.
Ma con le vistre leggi prioritarie tra poco anche la droga sarà pandemica.

Rispondi
martello carlo

…e quanti governi ci hanno cucito addosso, hanno rovinato la vita di persone , eroi che combattevano veramente la mafia e anche la nostra, se pensiamo dove ci hanno condotto, schiavi monetari di una potenza infinitamente più forte dopo aver distrutto e svenduto ciò che adesso rimpiangono e vogliono ricreare: l’IRI creatura fascista.
Qualcuno se la prende perché qualcun altro sostiene che la sentenza d’appello è giusta e il clima è cambiato…. e tte credo, dopo 25 anni è veramente cambiato, tant’è che siamo qui a pagare le bollette il 40% in più da un giorno all’altro…. tempi biblici della giustizia politicizzata di cui, giustamente 2 giorni fa RENZI ha fatto CORAM SENATO una critica spietata.
Per convincerci che la sentenza è giusta, basta pensare a chi la contesta: TRAVAGLINO e il FATTO e quel nuovo pezzo di cartapesta sinistra messo in piedi da quel distruttore di industrie dell’eccellenza italiana che intitolato da lui assume un FOSCO SIGNIFICATO: ” DOMANI “.

Rispondi
Mario56

@@@@@@@@@ GATON
UNA VOLTA PER TUTTE:
Chi non si vaccina, oltre al costo per la sua cura, terapia, ricovero ospedaliero, terapia intensiva ( 7000 euro die) , giornate lavorative perse, farmaci…
…FA UN DANNO COLLETTIVO GRAVISSIMO
permette al virus di circolare ancora e di mutare sempre più, finché potrebbe bucare i vaccini e far ammalare gravemente anche i vaccinati.
QUINDI CHIUSURE , DANNI ECONOMICI, SANITARI, PSICOLOGICI …
Il drogato non c’entra
Nemmeno il depresso suicida. Al limite uccide se stesso.

Rispondi
marco.com

la domanda , piuttosto esplicita, è “perchè larga parte dei politici giornali e giornalisti più in vista di destra è ambiguo (per essere gentili) sui temi no-vax no green-pass ?”

E’ una semplice domanda, non è una requisitoria, alla quale domanda , io ho presentato la mia ipotesi di spiegazione
gaton non risponde, non vuole rispondere e ne prendiamo atto, non c’è chiaramente nessun obbligo
da quel che è dato riscontrare, gaton nega l’evidenza che vediamo negli atti espressi con il voto in parlamento e cerca di buttarla sul fatto che il sentiment è trasversale

come però dice Silvestro, la non risposta lascia spazio a qualche deduzione, con buona pace degli esercizi acrobatici

Rispondi
martello carlo

Perché rappresentano la parte più ignorante del paese, naturalmente.
Ti va bene così, TAFANO? Ti senti meno MOSCA CAVALLINA?

Rispondi
Gatón

Semplicemente perché in un regime democratico SONO LIBERI DI FARLO anche se il loro punto di vista non coincide col tuo o con quello di una qualsivoglia maggioranza.
Hai capito FASCISTA ?

Rispondi
marco.com

ancora una risposta / non risposta, cioè non in linea con la domanda
seri problemi di comprendonio o eccesso di acrobazie

Rispondi
Gatón

Scusa, ma si tu che non vuoi capire.
Non riesci ad ammettere che qualcuno non la pensi come te, tipico atteggiamento FASCISTA.

Rispondi
Silvestro

Ormai non c’è più molto da dire siamo alla conclusione.
Poco importa se c’è chi non sa leggere, chi non capisce o finge di non capire.
Sui diritti individuali e collettivi credo di aver fornito riferimenti ampi e precisi.
Il consenso, pensarla in modo corretto o meno, condividere le scelte oppure contestarle, ormai è irrilevante.
Ci sono disposizioni di legge precise che vanno rispettate da tutti, piaccia o no, favorevoli e contrari. Ci siamo arrivati con gradualità, ma come tutte le norme, chi non le rispetta, è sanzionabile, o è impedito a fare qualcosa.
Anche il rispetto delle regole è democrazia.

Rispondi
martello carlo

Ecco, bravo, così speriamo che tu riesca a convincere anche il TAFANO: sei l’unico che almeno cerca di ragionare: un battibecco così è impossibile da sopportare; da una parte LA MOSCA DEI CAVALLI che provoca il CAVALLO, dall’altra il cavallo che svogliatamente gli dà una codata, ma il tafano insiste, il cavallo non riesce a liberarsene con una scalciata, dà un’altra codata e la cosa si ripete all’infinito.
NON SIAMO IN UN CORRALL…..

Mario56

Tu
Gaton
non sei libero di fare quello che vuoi.
Non vuoi vaccinarti?
LA LEGGE DICE CHE NON POTRAI FARE QUELLO CHE FANNO I VACCINATI.
Piaccia o meno
È LA LEGGE .
VA RISPETTATA
L’HA VOTATA ANCHE LA LEGA È FORZA ITALIA
QUINDI VERGOGNATI ANCORA DI ISTIGARE ALLA DISOBBEDIENZA DELLA LEGGE.
INDEGNO PER UN UOMO DI RAZZA COME TE, UN CAVALLO, UN GALANTUOMO.

Rispondi
Gatón

Magari ci fosse una legge / decreto che rende obbligatorio il vaccino.
Tutto sarebbe molto più semplice.
Ma per farlo servirebbe in governo con degli attributi.
Al suo posto sono state emesse norne che stabiliscono ove e quando sia necessario esibire il lasciapassare verde.
È molto diverso.
Addirittura, pur se in possesso del famigerato pezzo di carta o ‘immagine qrc sul telefono intelligente, per determinate attività devi produrre il responso di un tampone.

Rispondi
Mario56

È legge.
Va seguita, caro mio.
Mica siamo nel mondo di FRATELLI D’ITALIA. IL TUO MONDO.
Qui siamo nell’Italia di Draghi, Giorgietti, Letta, Conte, Mattarella.
Se rendessi obbligatoria la vaccinazione, mandi i carabinieri nelle case a verificare?
Probabilmente più semplicemente saresti escluso da molte attività.
E non è quello che fa il green pass.
Ps
Credo che alle amministrative ci sarà da divertirsi!

Silvestro

Per evitare ulteriori discussioni a vanvera, proverei ad affrontare l’argomento sul piano strettamente normativo. I punti sono sostanzialmente due:

DIRITTO INDIVIDUALE E DIRITTO COLLETTIVO
 La giustizia ordinaria (tribunali di Belluno, Bolzano, Treviso, Verona e Modena), anche quella amministrativa da ragione allo Stato sia in materia di vaccinazione obbligatoria per gli operatori sanitari (Tar Lecce, sent. n. 480/2021) che per il Green pass (Consiglio di Stato decreto n. 3568/2021). Tutte le pronunce, rese nei rispettivi processi, ritengono “recessivo il diritto dell’individuo rispetto all’interesse pubblico sotteso alla normativa emergenziale legata al rischio di diffusione della pandemia da Covid-19”. In altre parole la rinuncia dell’individuo è dannosa per l’interesse pubblico.
Anche la Corte Costituzionale, in materia di vaccinazione obbligatoria per i bambini, si è già espressa allo steso modo (sent. n. 5/2018)

DIRITTO DI RIFIUTARE I TRATTAMENTI SANITARI
La legge n. 219/2017 riconosce a ogni persona “capace di agire” il diritto di rifiutare o interrompere qualsiasi trattamento sanitario, ancorché necessario alla propria sopravvivenza. 
Questa legge si autodichiara finalizzata alla tutela del diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all’autodeterminazione della persona, nel rispetto dei principi di cui agli articoli 2, 13 e 32 della Costituzione e degli articoli 1, 2 e 3 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea.
in altre occasioni la Corte Costituzionale non ha esitato ad affermare che “la libertà personale è inviolabile”, e che “nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge” (sent. n. 438/2008),

Dopo questi numerosi riferimenti a costituzione e carta dei diritti, ci si potrebbe chieder perché allora c’è un accanimento cosi forte sull’obbligo vaccinale.
La risposta viene data dai legislatori stessi e si può tradurre come segue:
Poiché è impensabile che un soggetto, rifiutando di osservare le modalità di prevenzione, rinunci successivamente all’assistenza sanitaria pubblica, questa si traduce in costi sociali e organizzativi che entro certi limiti devono essere evitati con apposite disposizioni di legge. (Corte costituzionale sent. n. 253/2009).

Cosi si è proceduto.

Rispondi
Silvestro

Martello:
Questa allegoria del cavallo, animale nobile, con evidenti riferimenti al galantuomo, mi lascia un po’ perplesso e non sono sicuro che complessivamente sia positiva.
Comincerei dalla coda: non so se il soggetto in questione abbia la coda ma è certo che i suoi sforzi di cacciare gli intrusi fastidiosi, mi sembra che ottengano l’effetto contrario. In certi casi, come si suol dire, sarebbe meglio “tenere la coda tra le gambe”.

Ma il cavallo ha tante altre qualità. Viene definito:
PIUTTOSTO TIMOROSO E TIMIDO: non è i nostro caso.
SPICCATO SENSO DI LIBERTA’: si può concedere anche se dubito che il cavallo lanci i “vaffa”
PAZIENTE E DOCILE: lo scarterei
BUONA MEMORIA: assolutamente no
ATTEGGIAMENTI E GESTI DEL CORPO: forse è meglio non approfondire. Oltre alla difficoltà di accertarlo probabilmente per spiegarli ci sarebbe bisogno d qualche disegnino.

Come vedi sono più i dubbi che le certezze.

Rispondi
marco.com

Zelger, consigliere comunale a Verona. Anti vaccino. Ovviamente della Lega.
Idee (?) da estrema destra.
Ovviamente Lega.
Li chiamano anche negazionisti. E arrampicatori sugli specchi. Che abbiano degli interessi inconfessabili? Potrebbe essere una spiegazione….

Dicono che sono per la libertà….
Libertà di fumare e alitare in faccia ad un bambino.
Libertà di scoraggiare in ascensore.
Libertà di contagiare.
Questa è la destra becera, della Maglie, di Borgonovo, Donato, Borghi, Capezzone Porro, Zelger
Forse anche di gaton

Rispondi
Gatón

Ho già detto che in famiglia siamo vaccinati e muniti di lasciapassare.
Non ho mai scritto che non ci si debba vaccinare.
Ho sempre sostenuto che faccia parte della democrazia il diritto di dire ciò che si pensa.
Anche le cazzate.
Chiunque si oppone è un FASCISTA.
Lo stai perfettamente dimostrando, ne hai facoltà.

Rispondi
martello carlo

Ti ho soprannominato il TAFANO ( altrimenti noto come mosca dei cavalli ), ma probabilmente ti ho dato troppa importanza: più propriamente sei il TAFANO degli ASINI.
E’ un giudizio allegorico naturalmente ( semiserio ), ma che vista la tua insistenza va considerato più seriamente come qualcosa di vicino all’istigazione all’odio nei confronti dei dissidenti, roba da komunisti che stanno facendo diventare la questione no vax, una faccenda IDEOLOGICA, ed allora non ci sto più e passo dalla parte di chi si oppone a quella che si sta proponendo come una esercitazione di dittatura, rendendo più concreti i sospetti del GREAT RESET di DAVOS, di cui ho già parlato.
Parlare di interessi nascosti dell’assessore leghista poi è veramente da MINUS HABENS e mi obbliga ad introdurre ( cosa che finora ho evitato per non turbare lo scenario politico/sanitario ) anche dopo le sortite di MARIO 56 sullo SPUTNIK, il discorso sui prezzi dei vaccini e delle campagne pro PFIZER contro tutti gli altri vaccini: Astrazeneca, con cui sono stato vaccinato, escluso dall’UE e proibito negli USA.
Su ” IL FATTO …”, prima pagina, si denunciava: ” profitti nascosti – come abbiamo strapagato PFIZER: BIG PHARMA INCASSA 31 MLD IN PIU’ – Pfizer + 1838% – Moderna + 794%.
Si parla di terza, quarta dose, ripetibili con estensione anche ai neonati con parecchi responsabili politici ( per non parlare di virologi & C ) assatanati sul loro consumo, neanche fosse una droga …. è possibile che sia come dici tu?
Ripeto, non volevo tirare in ballo l’argomento in questo momento ( che salterà fuori immancabilmente una volta passata la buriana e i buoi saranno scappati ), ma TU mi ci hai tirato proprio per le orecchie.

Rispondi
Mario56

Dici bene MARTELLO
Siamo mosche non per IL CAVALLO
ma PER L’ASINO
Mi pare un paragone più consono.
W la libertà di sparare cazzate, offendere, NON RENDERE CONTO A NESSUNO
GATON non è un cavallo ma un a …….
Sono libero!

Rispondi
Mario56

MACCHÉ OFFESE …
@@@ GATON
SIAMO NELLA CASA DELLE LIBERTÀ!
Ps
Prossime amministrative
CREDO CI SIA DA DIVERTIRSI

Mario56

Certo che la Lega è messa male.
Perde pezzi ogni giorno.
Francesca Donato ieri…
… e Luca Morisi oggi.
ORA CHI GLI SUGGERISCE LE PUTTANATE QUOTIDIANE?

Alle amministrative
NE VEDREMO DI BELLE.

Rispondi
Gatón

Non vedo ancora alcun commento alla sentenza della Corte di Appello sulla trattativa Stato mafia.
CHI ci illuminera ?

Rispondi
Mario56

Dovresti commentare tu @ GATON
Avevi sempre detto che la magistratura è a senso unico, si è accanita con Berlusconi in modo da stasi, avevi cianciato che i giudici sono politicizzati, servi di Palamara corrotto, e bla, bla, bla …
Ora dovresti spiegarci perché i GIUDICI DI SINISTRA POLITICIZZATI, avrebbero prosciolto Dell’Utri …
… MA ATTENZIONE, NON PERCHÉ NON CI SIANO STATI I FATTI…
… MA QUEI FATTI NON COSTITUISCONO REATO.
Se riesci a spiegarlo?

Rispondi
martello carlo

Caro GATON, o hai perso la memoria o consideri ” minus quam mexxam ” ciò che scrivo io, infatti al tuo post – GATON – 24 settembre 2021 alle 07:41: ” A proposito, per quanti anni avete menato la bufala su Dell’Utri, VERGOGNATEVI ! “….
…risposi alle 11:49, sperando di poter portare avanti un discorso con te sulla politicizzazione della giustizia, ma rimasi un po’ deluso, essendo l’ennesima volta che tra noi non si riesce ad instaurare un dialogo nemmeno su cose importanti ed anche un po’ irritato per esserti fatto distrare e portare sui soliti argomenti da disturbatore del TAFANO, che si basano su battibecchi in cui alle accuse pretestuose te la cavi con ” non l’ho mai detto” ….” quando l’ho detto ” ecc.
In realtà non dici mai niente, oppure lanci un argomento e pretendi che lo portino aventi gli altri come hai fatto anche in questo caso.
Nei confronti del TAFANO, ti ho paragonato ad un cavallo infastidito, ma poi mi sono corretto declassando il MARCO.COM a MOSCA DEGLI ASINI anziché dei CAVALLI, animale per lui troppo nobile, così fornendo un assist ai tuoi detrattori per definirti un somaro.
CAVALLO o ASINO? I dubbi vengono anche a me se ti inCIUCHI a farti succhiare il sangue da quei 3 DITTERI, e mi costringi a propendere per la seconda ipotesi.

Rispondi
Mario56

Bravo!
È il tuo POST PIÙ RIUSCITO.
Un capolavoro da VERO GIORNALISTA, DA GRANDE SCRITTORE.
In poche righe, ma intense, hai demolito
QUEL MOLESTATORE DI GATON descrivendo alla perfezione la sua personalità qui nel blog.
Ora credo resterà offeso, visto che pure tu non propendi per il cavallo ma per il suo meno nobile parente, almeno alcuni mesi.
Ben gli sta.
Bravo martello .

Rispondi
Gatón

Scusami, la tua risposta mi era sfuggita.
Vorrei solo aggiungere che è cambiato non solo il clima quanto il livello dei magistrati coinvolti, preparazione e competenza superiori a quelli del primo grado.
Aspettiamo pure le motivazioni della sentenza, non credo dirà che gli imputati, Dell’Utri in particolare, sono colpevoli ma oggi non è conveniente condannarli.
Non mi pare che siano i Giudici d’appello che mettono la toga in naftalina per candidarsi in politica.
Potrei sbagliarmi, sarò grato a Silvestro se vorrà smentire o confermare questa mia sensazione.

Rispondi
martello carlo

Non credo molto al livello di competenza, piuttosto penso che la strada in molti, troppi casi sia prestabilita: inizio indagini ben selezionate, fuga di notizie std, sputtanamento mediatico preventivo, condanna in primo grado per raggiungere e consolidare lo sputtanamento e infine dopo anni la giustizia si redime con il sovvertimento della sentenza di primo grado, quando non gliene frega più niente a nessuno.

Rispondi
marco.com

FASCISMO – non mi risulta che ci siano stati personaggi no green pass assassiati come Matteotti. Non mi risulta che non ci sia la libertà di espressione, su nessun mezz di comunicazione. Quindi il richiamo al fascismo è pura provocazione o un modo infantile di autodifesa. Nessuno sta impedendo di dire qualcosa a nessuno. La riflessione riguarda il perchè tanti no green pass abitino pervicacemente in certa parte di destra. Il resto sembra uno squallido tentativo di depistaggio oppure incapacità di comprendonio oppure pura e semplice pertinacia a non voler affrontare un discorso scomodo.

MAFIA-STATO – avendo io lavorato a Palermo proprio negli anni di Falcone, avendo avuto modo di toccare con mano certi meccanismi, avendo avuto modo di parlare a bassa voce con la gente comune, faccio fatica a non sospettare. Ma non avendo prove nè avendo i mezzi di indagine, ho sempre avuto rispetto per la magistratura. E’ innegabile che molti magistrati si siano formati negli anni in cui “bisognava essere di sinistra, inteso come lotta della classe meno abbiente verso la classe dei ricchi ritenuti truffatori (un pò come lo slogan dei 5S dei “prenditori” per bollare gli imprenditori di disonestà).
I miei dubbi rimangono inalterati (non si fa edilizia in Sicilia senza accordi) ma vale di più il rispetto per il lavoro dei magistrati.

INVIDIA SOCIALE – è certamente vero che il povero è mosso da invidia verso il ricco. E’ difficile per tutti riconoscere il merito negli altri. Come minimo, ci si aspetta di essere alla pari, mai di essere inferiori.
Una volta gli invidiosi stavano a sinistra. Adesso stanno a destra. Il popolino di destra si sente rapinato dal sistema. Il sistema delle multinazionali, delle big pharma, della finanza. In un mondo in cui il profitto materiale è il valore più importante, il popolino di destra che si sente escluso dalla mangiatoia più ricca viene mosso dall’invidia e si rifugia nel complottismo

Rispondi
Gatón

Fascismo semplicemente quale tendenza a tappare la bocca a coloro che stanno dall’altra parte o, in subordine, a volerli considerare dei minus habentes.
Mafia Stato, vedi mia risposta ad Hammer.
Invidia, insisto nel definirla sentimento di sinistra. A destra risiede lo spirito di emulazione.
Il complottismo può essere conseguente alla frustrazione derivante dall’accertata impossibilità a modificare lo stato delle cose.

Rispondi
marco.com

quando mai hai trovato qui commenti di qualcuno che avrebbero usato la violenza per tappare la bocca ad altri ? Le Brigate Rosse lo hanno fatto, ma sembra che per te qui ci siano brigatisti. E comunque non rispondi. Pervicacemente oppure per definitiva mancanza di comprendonio.
Il resto sono opinioni. Le tua accuse di fascismo non sono opinioni.

Rispondi
martello carlo

A mio parere, se restavi a PALERMO era meglio, ci avresti evitato questa didattica da terza elementare tipica dei ” filosofi ” di destra che credono di essere di sinistra, cosa divenuta di massa, specie tra gli statali e dai percettori del reddito di cittadinanza: per loro il desiderio di giustizia sociale ora è diventata INVIDIA.
Ma lasciamo stare questi evidenti ritardi di maturazione intellettuale con cui tu arrivi a ” comprendere “, quasi giustificare i magistrati di sinistra in quanto votati a difendere le classi meno abbienti dai truffatori ricchi.
ELEMENTARE WATSON, tanto elementare che il Gen. MORI, DE DONNO, SUBRANI e DELL’UTRI dovrebbero scusarsi con i vari procuratori CREATORI di REATI per averli disturbati per tanti anni della loro CARRIERA, poverini…
I magistrati NON SONO DEI POLITICI: il loro compito è quello di amministrare la giustizia sulla base dei FATTI applicando le LEGGI emanate dal PARLAMENTO, NIENTE DI PIU’.
DEVONO NON SOLO ESSERE; MA ANCHE SEMBRARE IMPARZIALI,
Le correnti su base politica sono quindi FUORILEGGE ed è una aberrazione che questo sia stato tollerato anche se manifestato in pubblico…. e sfruttato dalla stampa che apriva e chiudeva i processi andando nella procure a prendere gli atti che erano pronti per essere consegnati e divulgati ( naturalmente opportunamente vagliati )
Distruggere le persone, influenzare la politica, i governi, magari con l’aiuto di qualche servizio straniero è diventato lo sport di certa sinistra: anni e anni di gogna, processo con condanna in primo grado con assoluzione in appello dopo un’altra bella botta di anni per poi poter dire: AVETE VISTO QUANT’E’ GIUSTA LA GIUSTIZIA, ALLA FINE?
Certe azioni indipendenti, autonome, sono considerate un’usurpazione del potere del pubblici ministeri, un disturbo, un qualcosa da punire per evitare emulazioni e riaffermare il proprio potere assoluto, specie quelle dei ROS
Mi sembra sintomatico il caso del Gen. MORI, considerato un eroe ( vero ) dell’antimafia, la cui colpa dev’essere stata quella di aver oscurato il ” lavoro di qualche magistrato:
– processo per favoreggiamento per ritardata perquisizione covo RIINA – ASSOLTO nel 2006
– processo per aver favorito la latitanza di PROVENZANO nel 1995 – ASSOLTO nel 2013
– rinvio a giudizio nel 2013 nel prosso trattativa stato mafia – ASSOLTO il 23/09/2021.
Se non è persecuzione giudiziaria questa….
Questi fatti non devono essere la fine di un processo alla magistratura, ma con tutto ciò che è emerso recentemente alla luce del sole con la lotta tra TOGHE AL MASSIMO LIVELLO, quello che è emerso da quest’ultimo processo, no deve essere la fine bensì essere l’INIZIO DI UNA REVISIONE ALLE RADICI DELLA GIUSTIZIA ITALIANA.
Con la spinta dell’Europa speriamo di riuscirci, una volta per tutte.

Rispondi
Mario56

Abbandoni nei partiti ci sono sempre stati…
… ma l’abbandono di LUCA MERISI, l’inventore de LA BESTIA, quello che in pratica suggeriva a Salvini le puttanate quotidiane da sparare …
… da il segnale di un segretario ALLA FRUTTA..
IO OVVIAMENTE GODO COME UN RICCIO!

Rispondi
Silvestro

LUCA MORISI è indagato come spacciatore. Questo è il motivo vero delle sue dimissioni.
Ancora un mese fa nella sua casa di Belfiore sono state trovate delle bustine di droga; le reticenze e gli scantonamenti della Lega sull’episodio hanno hanno suscitato curiosità negli ambienti giornalistici, fino alla scoperta delle vere motivazioni.

Ma questo ragazzo, Salvini, è proprio sfigato. I suoi più stretti collaboratori prima o pio finiscono per fare delle puttanate che lo mettono in cattiva luce:
Durigon dimesso perché non sa quello che dice; i suoi commercialisti Alberto di Rubba e Andrea Manzoni pure revisori dei conti dei bilanci della Lega per il Parlamento, sono stati condannati per la vicenda della Lombardia film Commission; ora anche Morisi per questioni di droga.

Rispondi
martello carlo

La sfiga è il risultato di ciò di cui abbiamo parlato negli ultimi post: collusione tra magistratura e politica. Cosa deve succedere ancora per capirlo non lo so proprio. Da parte della sinistra questo va benissimo, ma per il paese, il fatto che voi siate al governo, molto meno.
Stamattina volevo fare un intervento proprio su questa FAVOLOSA notizia e riderci un po’ sopra: evidentemente LA BESTIA STA DA UN’ALTRA PARTE: con tutti i drogati di sinistra, gli spacciatori nigeriani ad ogni angolo di strada, magari fin sotto casa delle LAMORGESE….. vanno a beccare proprio l’unico di destra. 😀 😀 :-D.
E tu gli voli dietro come un TAFANO DA BARDOTTI.

PS: visto che la stai buttando in vacca, voglio farti una domanda: voi supremi difensori dei diritti civili, compresa la CANNABIS, il delitto delle due ragazza che hanno fatto fuori la madre, si può considerare un femminicidio o no?

Rispondi
Mario56

Ma scusa, @@@ MARTELLO ( cavallo di razza, stallone)
non è la stessa magistratura che ha prosciolto Salvini sulla gregoretti, open arms,
non è la stessa magistratura che ha prosciolto Dell’UTRI?
Sei un po’ a senso unico.
Se accusano i tuoi SONO GIUDICI POLITICIZZATI DI SINISTRA
se prosciolgono i tuoi sono COMPETENTI?
Inoltre
mi pare che la droga gira più a destra che a sinistra.
Sarebbe interessante sapere anche il parere del tuo parente meno nobile: il cavallo da traino, per essere buoni.
Certo che come dice qualcuno
LA DESTRA PREDICA BENE
MA RAZZOLA MALE

Rispondi
Mario56

Esclusivo Sotto inchiesta Luca Morisi, ex guru della “Bestia” di Salvini. Tre giovani lo accusano: “Ci ha dato lui la droga” | Il suo messaggio: “Chiedo scusa a Matteo e a tutti”

Salvini era solito informarci su tutte le cazzate che faceva durante la giornata…
… ma di questi fatti HA NASCOSTO ACCURATAMENTE TUTTO.
elezioni comunali
ne vedremo di belle…

Rispondi
Gatón

Ciao Brigitto, vuoi forse mettere in dubbio che la droga faccia parte della non-cultura della sinistra ?
Una delle tante armi usate per disgregare le famiglie e la società civile.

Silvestro

Ma dai, cerca di non renderti più imbarazzante di quanto la situazione lo consenta.
LUCA MORISI non è un anonimo pirla leghista beccato per strada.
E’ stato docente alla facoltà di filosofia di Verona, seguito nei suoi corsi da giovani universitari; corsi di informatica filosofica applicata nell”bestia”. Era responsabile della “comunicazione e social media strategist” della Lega. Nel periodo in cui è stato consulente del Ministero di Salvini, questo non andava neanche al cesso senza averlo prima consultato.

Rispondi
Gatón

…quindi basta un avviso di garanzia per sputtanare lui e tutto il partito…
Aspettiamo almeno una condanna in primo grado ?
Poi tra 15 anni verrà assolto in appello.

Rispondi
Simone

Oddio, diciamo che avergli trovato in casa un quantitativo di cocaina per uso personale è un dato di fatto che sputtana solo questo alcuno passaggi elettorali della Lega dove lui stesso era uno dei principali protagonisti a livello di strategia di propaganda. Al di là di come là si pensa a proposito, la coerenza conta. Ed è risaputo che in certi ambienti della “bene” (di qualsiasi città) la cocaina non è un’eccezione. Mi auguro non su continui a fare i verginelli almeno su questo punto perché è veramente ridicolo.
Poi, il problema principale delle droghe sta a mio avviso nella leggerezza con cui si provano e non di rado nell’ignoranza con cui si approcciano. Non è un segreto che la droga più abusata in Italia e non solo sia l’alcol. Poi staccata la cannabis, e la cocaina per certi ambienti. Credo sia calata un po’ l’eroina (la sostanza che crea più di ogni altra una dipendenza immediata) ma è comunque ancora presente.
Da amante delle civiltà pre colombiane, ho sempre trovato interessante come determinate droghe da quelle parti girassero ma non disgregassero proprio nulla, anzi. Qui invece sì. Fino all’arrivo dell’uomo bianco che con l’alcol, la schiavitù e le malattie (tra tutte il vaiolo, e non c’erano vaccini) distrusse in pochi secoli quel le civiltà millenarie, rovinandone come è solito (e maestro assoluto) fare gli equilibri dall’interno.
Sulla trattativa Stato/Mafia. Francamente, non vedo cosa ci sia da esultare. La trattativa c’è stata ma l’unico giudicato colpevole è il medico di Rina. Quando troveranno i colpevoli dall’altra parte (che sono almeno altrettanto gravi), forse ne riparleremo meglio. Dall’esterno mi limito a dire che percepisco parecchia puzza e non mi resta che rimanere in attesa.

martello carlo

In tutta sincerità, queste notiziole che pretenderebbero essere delle bombe devastanti sono più o meno come i battibecchi su questo blog: se il confronto politico è basato su queste robe da ” NOVELLA DUEMILA ” o ” NOI DONNE ” siamo ridotti veramente al livello di comari.
L’unico effetto che hanno su di me è quello di convincermi dell’importanza di continuare a combattere con la Lega e della sua importanza nel contesto nazionale….. e rischiano di farmi montare la rabbia per un paese dove spuntano spacciatori nigeriani da tutti gli angoli dai centri più piccoli a piazza Duca D’Aosta a Milano, spacciatori di cui si conosce tutto, fino al numero di scarpe dell’ultimo arrivato con l’ultimo barcone, dove la MAFIA NERA ha invaso intere città come MACERATA dove è avvenuto uno dei più tribali delitti del dopoguerra.
Questa MAFIA, SALVINI l’ha combattuta, la combatte a differenza di LETTA & C che non spendono una parola per fermarla, un SALVINI – segretario della Lega ispirata in toto dalla BESTIA – che è stato, pure lui sotto la lente d’ingrandimento della legge , denunciato con il beneplacito del Parlamento e processato per ben 2 volte.
I FATTI SONO QUELLI CHE CONTANO, NON 2 BUSTINE DI DROGA TROVATE COL MICRASCOPIO.
IPOCRISIA ISTITUZIONALIZZATA A SINISTRA COME NEL CASO DELLA PROSTITUZIONE…. e MARIO56 BASA SU QUESTE LUPANARATE LA SPERANZA DI DEBACLE DEL CDX …. e può darsi, cosa ancor più grave, che abbia ragione 🙁

Rispondi
Mario56

Io fossi in te, DIFENSORE DELLA FAMIGLIA TRADIZIONALE MULINO BIANCO, DIFENSORE DEGLI ETEROSESSUALI, CACCIATORE DI SPACCIATORI NIGERIANI,
il tutto condito da un CONTRO L’ABORTO, CONTRO L’EUTANASIA, A FAVORE DEI SANI PRINCIPI CATTOLICI CON ROSARIO E CROCEFISSO.
a ritrovarti un tossicò in casa, nella casa della SACRA, SANTA LEGA, I CROCIATI DELLE NEFANDEZZE CONTRO I DIVERSI, CONTRO GLI ISLAMICI, CONTRO I GAY,
mi seppellirei sotto tre metri di terra.
Vergogna
Vergogna
Vergogna

Gatón

Dalle ultime due righe del tuo post “sono stati condannati per… ; ora anche Morisi per questioni di droga.”
Ma c’è stata una qualche sentenza o una semplice iscrizione nel registro degli indagati ?

Rispondi
marco.com

disgregare le famiglie ? quali ? quelle del Mulino Bianco, ovviamente
società civile ? quale, quella dei talebani ?

è evidente che c’è una diversa valutazione del concetto di libertà
il tutto è sempre legato alla crisi sistemica della religione

la famiglia patriarcale è crollata per motivi economici
sistemati i motivi economici è crollata la famiglia tradizionale, fondata sulla ipocrisia

la droga c’entra poco è più relativa alla crisi dei valori

Rispondi
marco.com

ps
della vicenda di Morisi non me ne frga un c..o

se non la conferma che la cocaina gira in certi ambienti, certamente non in quella dei poveri operai ex di sinistra ed ora della lega

come dire che questa polemichetta è proprio triste e piccolina

Rispondi
Gatón

Quindi dovrei capire che c’è droga buona, di sinistra, e droga cattiva di destra.
Per me è tutta cattiva.
E quante famiglie sono entrate in crisi dopo che è entrata la droga…
Almeno su questo spero siamo tutti d’accordo.

Rispondi
Mario56

L’alcol è droga?
Se si, nel Veneto le istituzioni fanno campagna commerciale allo spaccio.
Se no, mi spiegate l’astinenza e gli effetti sulla psiche?
Rivolta specialmente agii equini.

Rispondi
marco.com

La giunta comunale di VErona vota CONTRO i CONSIGLI COMUNALI IN PRESENZA.

E’ un chiarissimo messaggio che la destra di Verona è no green pass.

Perchè ?

Rispondi
Silvestro

Gaton: 27 settembre 2021 alle 16:02

Dunque Gaton provo a tagliartela fina fina, ma in italiano.
Come al solito ti fermi all’ultimo episodio ed allo sputtanamento conseguente trascurando come e perché Luca Morisi sia una figura nota e importante nella Lega. Ti faccio un piccolo riassunto.
E’ il personaggio cardine che per anni, scientificamente, ha creato quel brodo sociale caratterizzato da trasgressioni, insulti e dichiarazioni odiose, su cui Salvini eterodiretto, ha certamente costituito il suo successo elettorale alle europee.
Questo clima ha trasformato in qualcosa di ridicolo, perfino deprimente l’iniziativa del Senatore Salvini che durante la campagna elettorale a Bologna con tanto di telecamera preventivamente organizzata, si spostava da un palazzo all’altro a suonare campanelli di abitazioni sospettate di spaccio solo perché indicate da qualche vicino di casa.
In questo caso però, non c’erano sequestri, non ci sono stati perquisizioni e nemmeno prove ma solo molto clamore elettorale.

CONCLUSIONE:
Io purtroppo ho buona memoria e non ricordo che tu ti sia speso un po’ nel condannare quelle azioni di Salvini, ridicole, eclatanti, tese solo ad esporre al pubblico ludibrio la reputazione di famiglie di cui non conosce nemmeno il nome. Perché evidentemente per te erano legittime.

Da Luca Morisi hanno sequestrato una quantità minima di droga; momento di debolezza?, episodio occasionale? Se è vero potrebbe esserci solo una multa. Ma poco importa, anzi forse è anche meglio, perché cosi il titolare della “bestia” si renderà conto di persona cosa significa essere vittima di quel clima di istigazioni, sospetti, sobillazioni sociali che lui per primo ha contribuito ad affinare facendoci anche i soldi.

Rispondi
marco.com

Tanto per essere chiari
Per il tuo salvini la droga è un peccatuccio da comprendere se si tratta di un suo amico
Per quel che me ne frega di questa storia
Potevi risparmiarti l’ennesima figuraccia

Rispondi
Mario56

Ormai è iniziata la parabola discendente di Salvini.
La vicenda di Luca Morisi ( la bestia) sarà probabilmente un catalizzatore.
Ps
Certo che ora si spiegano le cazzate quotidiane di Salvini:
erano suggerite da uno STRAFATTO.

Rispondi
Mario56

E che c’entra questo che è accusato per reati di gestione finanziaria con la droga di Luca Morisi, alias LA BESTIA?
Non so se ti è chiaro che Morisi ha incentrato tutta la battaglia della Lega contro la droga e contro lo spaccio, tanto da far andare Salvini, il cinghiale, a importunare un presunto spacciatore a Bologna, durante le amministrative dell’Emilia Romagna.
Era la linea della BESTIA.
Come dire un ministro di Orban, ultra tradizionaliste, acerrimo nemico dei gay, contro i quali fece LA BATTAGLIA DELLA SUA VITA,
fu poi trovato dalla polizia partecipare in Belgio ad un party gay , proibito per il lookdown.
VUOL DIRE RAZZOLARE AL CONTRARIO DI QUELLO CHE PREDICHI.
Elezioni prossima settimana
NE VEDREMO DI BELLE SULLO STRAORDINARIO SUCCESSO DELLE DESTRE.
PROBABILMENTE, GATON, NON CHIEDERAI PIÙ DI ANDARE A VOTARE!

Rispondi
Mario56

Mario56
27 settembre 2021 alle 21:08
L’alcol è droga?
Se si, nel Veneto le istituzioni fanno campagna commerciale allo spaccio.
Se no, mi spiegate l’astinenza e gli effetti sulla psiche?
Rivolta specialmente agii equini.

Rispondi

@ gaton
Non mi hai ancora risposto!

Rispondi
Gatón

Ciao Brigitto.
Non capisco perché io sarei obbligato a rispondere alle tue domande quando tu sistematicamente ignori le mie.
Comunque il vino, in quantità moderate, è un ottimo alimento.
Non così la droga.
Mi sembri tu in crisi di astinenza.
Di neuroni attivi.

Rispondi
Mario56

Le quantità moderate del alcol, caro equino
PER LA MEDICINA UFFICIALE
SONO DI UN BICCHIERE DIE DI VINO. IL SUPERALCOLICO È PROIBITO.
Non mi pare nella scatenata pubblicità delle istituzioni venete si faccia tale raccomandazione .
ANZI vediamo sagre, feste con damigiane di vino.

Rispondi
Silvestro

Ma qualcuno mi spiega quando una determinata iniziativa sui social è un “disgustoso sputtanamento” e quando invece è “l’espressione di un diverso punto di vista” e chi non lo accetta è un fascista.

Rispondi
Gatón

…e qualcuno ha capito che l’iscrizione nel registro degli indagati non è un rinvio a giudizio e tanto meno una condanna ?

Rispondi
Silvestro

Ma nessuno emette sentenze e pronuncia condanne.
In una democrazia si tratta di una libera opinione su un fatto certo.
Se non la accetti sei un fascista. Me lo insegni tu.

Rispondi
martello carlo

@ MARIO56 28 settembre 2021 alle 00:32

Calma, calma, tu mi oneri di troppi MERITI: purtroppo non sono “A FAVORE DEI SANI PRINCIPI CATTOLICI CON ROSARIO E CROCEFISSO”, né sono contro l’EUTANASIA, mi pare di averlo espresso molto recentemente, ma più che la famiglia tradizionale, confesso di difendere me stesso, come uomo, dal divorzio facile per come lo configura la legge italiana, quindi il diritto di non essere sbattuto fuori dalla mia casa a priori e separato dai miei figli alla stessa maniera per andare a dormire in macchina ed avere la vita rovinato: questo tafazzismo lo lascio a chi, pur di sembrare progressista difende, gode nel farsi dare i calci sui maroni dal femminismo matriarcale imperante per avere una manciata di voti in più…….ma lasciamo perdere.
Torniamo alla favoletta del giorno, al petardo ( interessante l’etimologia della parola ) MORISI: ad AGOSTO, visto che il RUSSIAGATE, i 49 milioni, le condanne contro SALVINI sono state un completo fallimento, si prova a scendere ancora più in basso. una pattuglia della polizia CASUALMENTE ferma una macchina con 2 ROMENI in AGOSTO col sottofondo stracolmo di DROGA, i quali confessano di averla ricevuta indovinate da chi? Ma dalla BESTIA naturalmente. La conferma che la bestia è uno spacciatore incallito viene a fine Settembre: gli trovano in casa due bustine di droga, a 7 gg dalle elezioni amministrative.
Io a queste notizie, a questi comportamenti delle politica giustizialista ci GODO sadicamente perché confermano ,le mie convinzioni da MUTANDE VERDI.
COLPO DI CODA di un qualcosa che sente di essere sull’orlo di una tragica ( per i fanatici del potere assoluto ) fine che invece della salvezza potrebbe avere una reazione completamente contraria accelerando il tutto che è diventato insopportabile?
Il punto di domanda è d’obbligo finché in giro c’è gente come te per la quale la famiglia va sostituita col PARTITO UNICO.

Rispondi
Gatón

Potrei scrivere una cover che comincia

Mi ricordo mutande verdi
E le ampolle d’acqua padana
Con l’ amico mio più sincero
Bossi Umberto che ce l’ha duro…

Rispondi
 

Rispondi a Gatón Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code