Torna al blog

CHE SIA RAZZISTA ANCHE REPUBBLICA…

 

Mi domando se non sia razzista, o quantomeno nord-leghista, anche La Repubblica che parla di un allarme Sud e spiega: “Le risorse del Pnrr destinate al Mezzogiorno sono inferiori al 40% annunciato. Nei territori burocrazie impreparate. A rischio i piani regionali per l’impiego dei fondi”.

Ovviamente non che manchino i burocrati al Sud, come sappiamo molti più che al Nord, ma assunti con puri criteri clientelari e nessuna verifica della loro preparazione. Risultato: i fondi ci sono ma il Mezzogiorno non è in grado di utilizzarli.

Si può dirlo e scriverlo o no? O è discriminatorio se non addirittura razzista? Una delle fesserie del politicamente corretto è appunto questa: le differenze non esistono e, se esistono, non è il caso di parlarne.

Risultato: se non prendi atto delle differenze e delle carenze, non sarai mai in grado nemmeno di tentare di porvi rimedio.

La questione è storica, affonda nei secoli e secoli del nostro Paese. Quando al Nord nasce l’Italia dei comuni, il ceto medio, gli artigiani, acquistano un ruolo sempre più importante nell’economia, e anche nel governo delle città. Mentre il Sud rimane fermo al medioevo, tutto in mano ai nobili e al clero; i cittadini servi della gleba.

Uno dei tanti fallimenti della cosiddetta Unità d’Italia è non essere riuscito in oltre un secolo e mezzo a porvi rimedio, a richiudere la forbice tra Nord e Sud.

E così oggi, ottobre del 2021, il Nord è in grado di utilizzare i fondi europei dei Pnrr; il Sud, che ne avrebbe ancor più bisogno, in gran parte no.

Nell’incapacità di porvi rimedio e lecito almeno dirlo e scriverlo, come ha fatto anche Repubblica, o è meglio spargere un pietoso velo di silenzio sui problemi cronici che siamo incapaci di risolvere?…

58 commenti - 1.462 visite Commenta

Mario56

Io non ho capito con chi ce l’ha stavolta il dott. Mario?
Chi sarebbero quelli che negano ke differenze economiche, politiche, amministrative, tra centro nord e sud?
Chi sarebbero questi antirazzisti?
Magari ce lo potrebbero spigare MARTELLO e GATON..
Il razzismo non sta qui.
Il razzismo parte dal ritenere il TERRONE ( espressione amata dai democristian leghisti veneti) individuo naturalmente inferiore, fancazzista, opportunista, statalista che ruba il lavoro alla NOSTRA GENTE, che HA SEMPRE I POSTI DI LAVORO MIGLIORI, che l’impiegato della posta o dell’agenzia delle entrate è il SOLITO TERRONE SISTEMATO BENE …
Il razzismo è quello che si sente nella nostra regione: I TERRONI NON HANNO VOGLIA DI LAVORARE, VIVA IL VESUVIO …
Quindi caro dott. Mario
post come al solito forzato, deviante dalla realtà, pretestuoso.
Metta giudizio che l’età ce l’ha.
Prenda atto che una certa DESTRA, cui lei ha creduto ciecamente, quella del RAZZISMO, DELLA SECESSIONE, DELLE FINTE AUTONOMIE, LA DESTRA CHE PREDICA IN UN MODO E SI COMPORTA AL CONTRARIO ( Morisi, Salvini)
è morente..

Rispondi
martello carlo

Più che morente è soffocata da una cricca di razzisti culturali che hanno costruito in Italia una classe ( nomenklatura ) dominante attraverso concorsi truccati in stile MAFIOSO, di cui non ho mai dubitato visto l’affermarsi contro natura del pensiero unico, mafia che sfiora ( per il momento ) persino il rigorosissimo virologo sessantottino.
Questa mafia, da come suona l’orchestra statale in tutti i suoi strumenti, ha raggiunto livelli da dittatura mediatica fascista che si autopromuove con l’antifascismo.
Il bello è che questo esiste solo nel nostro paese, mafioso camorrista ‘ndranghetista santa coronista, mentre in Europa il razzismo, la secessione, l’autonomia esistono da sempre anche se nessuno dell’ORCHESTRA qui lo vuol vedere e ammettere.
Qualcuno osa negare che, soprattutto la GERMANIA è LEGHISTA, nel senso che sempre avuto gli stessi timori del Veneto nel dover mantenere i fancazzisti del sud europa? Qualcuno nega che che l Francia è un pezzo che fa i muri anti migranti?
Soffocato dicevo, ma i bavagli culturali mafiosi prima o poi saltano nei paesi LIBERI: POLONIA, sta contestando il primato europeo, 12 paesi stanno chiedendo i muri, altro che istanze morenti, o servi del capitalismo peggiore di cui siete i caporali.
ZWIRNER non si inventa nulla di pretestuoso, ma riporta ciò che evidenzia lo stesso direttore dell’ORCHESTRA STATALE, REPUBBLICA: IL SUD A CUI E’ DESTINATI IL 40% DEI FONDI DEL PNRR, NON E’ IN GRADO DI UTILIZZARLI, COME E’ GIA’ SUCCESSO CON I FONDI REGIONALI EUROPEI, O, PURTROPPO POTREBBE SPENDERLI IN ASSISTENZIALISMO ULTERIORE ( già si parla di assumere ed addestrare 40000 simil NAVIGATOR in grado solo di ingrossare la pletora dei controllori che controllano il nulla ) .
Insomma si rischia l’ennesima débâcle ITAL MERIDIONALISTA: PER FORTUNA CHE STAVOLTA CI SARANNO I LEGHISTI TEDESCHI E NON ITALIANI A CONTROLLARE E A FAR FILARE DRITTI I TERRONI, ALTRIMENTI NON RESTERA’ CHE DEVIARE I FONDI AI LEGHISTI DEMOCRISTIANI VENETI CHE DA SEMPRE DEI SCHEI I SA COSSA FARGHENE.

Rispondi
Mario56

Ancora?
Nord vs sud, bianchi vs negri, gay vs etero, statali vs privati, micro Pasini europei che nell’insieme arrivano agli abitanti della Baviera vs Europa, muri vs libertà …
… probabilmente non ti è bastato il muro di Berlino e la cortina di ferro, non ti è bastato nemmeno il COVID e il riscaldamento globale per comprendere che
NON ESISTONO I CONFINI, NON ESISTE IL “PRIMA NOI”.
Il sovranismo, il populismo
SONO FINITI!
Ma se lo ha capito ormai perfino il nostro direttore dr. Mario
TU ANCORA NON L’HAI CAPITO?

Rispondi
martello carlo

Tu sei un sognatore, un illuso, un evirato cerebrale ormai pronto per il nuovo ordine mondiale, una persona qualunque, con un sesso qualunque, un essere senza cultura, alla mercé dei professoroni raccomandati.
Proprio tu che vedi fascisti dappertutto: quello che odia i liberi professionisti, gli artigiani, i negozianti, quello che si professa di sinistra ma che non parla mai di sfruttamento dei lavoratori, di multinazionali, di operai sottopagati, sfruttati, a meno che non siano neri o immigrati, tu che sei pieno di odio dalla testa ai piedi, ti illudi che chi è in coda alla Caritas, che è senza tetto pensi che tutto vada bene perché va bene a te, insomma sei il PD in carne e ossa.
In quale mondo vivi? Ah, nel mondo ANTIFASCISTA dove tutto ha una causa ben precisa, vero?
SVEGLIATI, l’go magnetico punta sempre a NORD.

Rispondi
Gatón

Una semplice precisazione.
Il termine da te usato è di origine piemontese / lombarda.
In veneto fino agli anni 60 venivano chiamati semplicemente napoletani.
Una parafrasi dell’opera più conosciuta di Giulio Cesare recita:
Italia omnia divisa est in partes tres, quorum unam incolunt Padani, aliam Romani, tertiam qui ipsorum lingua Neapolitani, nostra terroni appellantur.

Rispondi
Mario56

Austria, Kurz s
i dimette da cancellIere dopo le accuse di corruzione

Questo sarebbe uno dei 12 sovranisti che vogliono fare il muro coi nostri soldi.
Vergogna

Rispondi
Mario56

Assalto No Pass, la regia neofascista: Fiore e Castellino guidano l’attacco alla Cgil.

Regia neofascista, scrive repubblica, ma Salvini e Meloni condannano con dei distinguo la LORO GENTE.

Chiamiamoli per quello che sono: criminali organizzati, neofascisti da chiudere nelle patrie galere.
IL LORO OBIETTIVO NON ERA IL GREEN PASS, ERANO I PALAZZI DELLE ISTITUZIONI E DELLA CGIL.
Mi aspetto che Salvini e Meloni plaudano alle forze dell’ordine e chiedano scusa a Landini.

Rispondi
martello carlo

…. e tu saresti quello buono , pio, il predicatore della fratellanza universale, dell’abbattimento dei muri: mi chiedo come possano esistere le sbarre senza muri nelle PATRIE GALERE.
Insomma volete vincere le elezioni a tutti i costi, oppure queste dimostrazioni violente servono alla MELONI?
Cosa c’entrino SALVINI e MELONI con LANDINI solo cricca capital comunista lo sa.
Che abbia ragione MORRA?

Rispondi
Mario56

Come cosa c’entrano?
Hanno predicato, manifestato contro il green pass da mesi. Hanno strizzato l’occhio alle frange estremiste di destra, sono I VERI RESPONSABILI MORALI E MATERIALI DEI DISORDINI DI IERI.
Se non ti fidi di me
CHIEDILO AL CAMERATA ANGELO CIOCCA, COSA C’ENTRA LA LEGA COI FASCISTI, O A BORGHEZIO.

Rispondi
martello carlo

Io non chiedo niente a nessuno: CIOCCA non lo conosco e di BORGHEZIO mi sono dimenticato l’esistenza, siete voi che andate a rimestare nel fango per cercare ogni minimo indizio di collegamento con un regime che E’MORTO DA 76 ANNI PERCHE’ NON AVETE IDEE PER GIUSTIFICARE LA VOSTRA PRESENZA A SINISTRA E QUINDI DOVETE CREARE LA DESTRA ESTREMA.
LANDINI è attaccato dai no vax perché ha autorizzato l’obbligo di green pass per entrare nelle fabbriche e negli uffici, cioè per lavorare.
FORZA NUOVA non ha la forza né nuova né vecchia per combinare ciò che è successo ieri, , in quanto costituita da quattro esaltati concentrati quasi esclusivamente nelle periferie romane.
Io vedo solo un tentativo di giustificare una politica , questa sì fascio/comunista, per impedire il dissenso.
Sono stufo di sentirlo dire a SALVINI, ma ora ne sono più che mai convinto anch’io: la LAMORGESE deve dimettersi, non tanto per incapacità, quanto per la netta sensazione che faccia il gioco di chi vuole una prova di forza del potere.
DRAGHI lascia fare, è tutta acqua al suo mulino: la nomenklatura è, dopo anni di governi “europei”, già ben selezionata.
Anche se ormai la gente sta diventando plagiata come te, ammalata di buonismo perfino nei confronti di che la tratta come schiava dalle braccia al cervello i gestori del pensiero unico, tipo “FACE BOOK” e ” YOU TUBE” devono stare attenti perché, con la censura e il loro modo di imporre la GRAMMATICA, potrebbero scatenare una reazione legittimata dalla necessità di difendere la democrazia.
PS: CI stiamo dimenticando che SALVINI è stato il promotore del REFERENDUM SULLA GIUSTIZIA e sappiamo tutti che fine hanno fatto coloro i quali le si sono messo di traverso……

Rispondi
Silvestro

Proviamo ad essere un po’ coerenti.
Abbiamo speso giornate intere di discussione su quando si possa definire colpevole qualcuno, sulle informazioni fasulle dei media, sulla gogna mediatica dei social, sui bla bla bla : risultati? C’è chi con convinzione sostiene che lo spartiacque della colpevolezza e tutto il resto vale solo quando c’è una sentenza.

Orbene sul caso Morisi segnalo:
>>> Trattasi di verità acclarata(processuale)? (Gaton 30 settembre 2021 alle 11:04)
>>> Fino alla cassazione per me è innocente (Gaton 30 settebre 2021 alle 20.25)
>>> I soli commenti in materia sono stati per distinguere gli atti della magistratura, oggettivi, da quelli del giornalismo che ho definito bla bla bla (Gaton 7 ottobre 2021 alle 21:03)
>>> la cosa non mi interessa se i magistrati lo condanneranno ne prenderò atto (Gaton 8 ottobre 2021 alle 08:00)
>>> Se i magistrati rileveranno atti di rilevanza penale, lo rinvieranno a giudizio e lo condanneranno ne potrò riparlare. Il resto sono opinioni delle quali non discuto lascio a ciascuno le sue. (Gaton 8 ottobre 2021 alle 08:05)

Fra l’altro, negli assalti di piazza di ieri, nessuno si scuserà e quindi non c’è nemmeno il problema di chiederci se e perché qualcuno dovrebbe pentirsi.

Concluderei dicendo: TUTTI INNOCENTI; niente catastrofismi, niente scandali, nessuno indignazione, fino a sentenza di terzo grado.

Rispondi
Gatón

Hai capito chi fino alla cassazione per me è innocente ?
Se te ne fossi scordato il mio post parlava di Lucano.
Ed è l’unico mio commento in cui spendo la parola “innocente”, per cui ti sei fatto autogol.
Venendo ai fatti di Roma, condanno la violenza senza se e senza ma.
Tu lo hai mai fatto quando c’erano di mezzo i centri sociali ?
Hai dovuto pensare tre giorni per scrivere un post privo di contenuto.

Rispondi
Mario56

Dalla coca al ricatto: ecco perché Morisi non è un caso chiuso

L’inchiesta di Verona: diede la droga ai due escort, per l’ex guru di Salvini l’archiviazione non è scontata
10 OTTOBRE 2021
ROMA – Il caso non è chiuso. Nonostante l’ansia leghista di mettere sulla disavventura di cui è stato protagonista Luca Morisi, l’etichetta del “niente di penalmente rilevante”, l’indagine sull’ex guru della comunicazione di Matteo Salvini prosegue.
Lo dice espressamente a Repubblica la procuratrice capo di Verona, Angela Barbaglio: «È prematuro parlare di archiviazione,

Mi pare che la stessa ansia di considerare NIENTE DI PENALMENTE RILEVANTE ce l’ha GATON.
Tel lo ricordi @ GATON?
O dobbiamo cercare il tuo post?

@ gaton
La Meloni burina ha detto che non si conosce la matrice degli organizzatori violenti che hanno assaltato la CAMERA DEL LAVORO CGIL.
Tu sei d’accordo?

Rispondi
Gatón

Nessuna fretta di archiviare
Ho riferito un servizio in onda su tg1.
Posso ?
La matrice verrà accertata dalla magistratura.
Mi pare di aver già espresso la mia condanna.
Non posso dissociarmi non essendo mai stato associato.

Rispondi
Mario56

Ma non ti ho chiesto di dissociarti
Ti ho chiesto cosa ne pensi sulla matrice ideologica. Non è chiara nemmeno per te?
Saluti romani, eiha, eia alalà , sono pericolosi centri sociali? O sono fascisti o comunisti camuffati da fascisti?
Inoltre quando a fare violenza sono i cosiddetti centri sociali
TU HAI ASPETTATO IL TERZO GRADO DI GIUDIZIO PER CONDANNARE?
Ancora, hai scritto spesso che la giustizia è a orologeria, i giudici ce l’hanno con Berlusconi, che sono di sinistra
quindi da te non mi aspetterei un terzo grado quando non ti fidi nemmeno del primo.

Rispondi
Silvestro

Volevo dimostrare dove porta il sostenere pervicacemente l’innocenza di qualcuno fino alla sentenza di terzo grado.
Se è una convinzione coerente si può appunto sostenere che anche nelle manifestazioni di ieri non ci sono colpevoli fino a sentenza definitiva.
Si può condannare la violenza senza se e senza ma, ma se non ci sono colpevoli, se parliamo di violenze di “matrice sconosciuta” e quindi dobbiamo cercare la matrice, questo si che è bla bla.

I social oggi hanno questa prerogativa, mettono sulla graticola persone diffondono notizie spesso false, ma vere in altre circostanze, a volte strumentali, spesso costruite ed enfatizzate per consenso politico. Non si mette in conto, però che gli strumento mediatici che usi contro gli altri, si possono ritorcere anche contro te stesso con effetti devastanti per la credibilità e l’immagine personale.

Può piacere o meno ma oggi il condizionamento sociale che esercitano questi strumenti è una realtà che non può essere definita bla bla quando fa comodo, o quando non hai argomenti da controbattere.

Rispondi
martello carlo

C’E’ ARIA DI UNIONE SOVIETICA OGGI IN ITALIA: c’è un PUTIN e ci sono dei NOVALNY da qualche parte.
Se qualcuno sente la necessità di pretendere la sentenza definitiva prima di dichiarare la colpevolezza di qualcuno, ciò è dovuto ad un fatto incontestabile:
– CI SONO TROPPE ASSOLUZIONI IN III GRADO E TROPPI IMPUNITI TRA CHI HA INIZIATO UN’AZIONE PENALE CON TROPPA, A VOLTE COLPEVOLE, LEGGEREZZA DEL TUTTO PARAGONABILE E SANCIBILE COME LA ” LITE TEMERARIA ”
– C’E’ UNA TORBIDA COLLUSIONE TRA FUGA DI NOTIZIE DALLE PROCURE E GLI ORGANI DI INFORMAZIONE, SPECIE CON CERTI ORGANI DI INFORMAZIONE.
Le condanne di terzo grado arrivano subito con le arringhe dei giornalisti e degli opinion makers, le assoluzioni di III grado NON ARRIVANO MAI, come la riforma della giustizia.
A chi giova questa situazione? Ognuno è libero di giudicarlo come vuole, io propendo per il fatto che tutto questo abbia contribuito a creare un clima da unione sovietica dopo un percorso durato decenni e che forse ha contribuito a creare una reazione che può essere sfociata nell’ingrossamento ( peraltro ingigantito ) delle fila dell’estrema destra con la relativa caccia alle streghe in atto.

QUINDI? Quindi, diciamo che sarebbe giusto e democratico discutere dei processi, ma frutto di indagini serie, non a spifferi da tutte le parti e non orientate, cioè se la giustizia fosse giusta e non POLITICIZZATA, e oggi lo è e per me, la politica delle TOGHE ROSSE NON HA RIVALI.

La LAMORGESE non deve lasciare individui sottoposti a DASPO SERIALI liberi di guidare disordini come quello di sabato, altrimenti si rende complice, altro che fare paragoni inaccettabili sul III grado per chi ha devastato la sede CGIL ,provocando, guarda caso ,uno sciopero proprio sabato, vigilia dei ballottaggi, in special modo a Roma..

Rispondi
Silvestro

Non c’è niente di nuovo. Poiché con queste violenze di piazza non si può più negare l’evidenza dei protagonisti coinvolti, lo ha detto anche La Russa: i leader di questi assalti di piazza «Sono stati molto funzionali a chi vuol creare uno stato di tensione e tentare di danneggiare la destra».

Lo scenario è tafazziano (ovvero automartellamento dei coglioni) ma nel tentativo di salvare la faccia si ricorre al solito vittimismo e complottismo di cui, poverini, gli esponenti della destra sono vittime permanenti.

Rispondi
marco.com

interessante affermazione della on. meloni
sarà la magistratura a giudicare
anche se è di sinistra, anche se è politicizzata e interviene sulle elezioni (la droga dello stupro sul voto)

imbarazzanti
e purtroppo soffiano sul fuoco delle proteste violente, come trump

no vax, no green pass, no global warming
idee trasversali, certo, ma nettamente sbilanciate a destra, anche per i mai associati

che dici Mario, ne parlerà il tuo omologo Mario Zwirner ? Chi inviterà oggi a Il Rosso e il Nero ? Vedrai che fila di “ci dissociamo da ogni violenza, è colpa della Lamorgese ….”

Rispondi
Mario56

Intanto da notare, caro Marco.com
CHE LA STESSA AFFERMAZIONE L’HA FATTA ANCHE IL NOSTRANO/ NOSTALGICO GATON
che si arrampica sugli specchi da vero specialista.
Zwirner
probabilmente farà una ammucchiata di estremisti confondendo fascisti, sinistri, centri sociali.
Il solito bla, bla di gaton
CHE QUINDI ABBIAMO LA PROVA CHE È UN FRATELLINO ITALIANINO.

Rispondi
martello carlo

“LIMITAZIONI ALLE MANIFESTAZIONI NO VAX”
Cosa avevo detto? C’è aria di GULAG in italia: i dissidenti, di qualsiasi tipo vanno rieducati.
L’ho detto e lo ripeto: non sopporto il rifiuto di vaccinarsi, considerando la vaccinazione anzitutto un OBBLIGO SOCIALE, una sorta di rispetto verso gli altri e, a meno che non si dimostri l’erroneità dei dati della pandemia, nessuno ha il diritto di tirarsi indietro.
Questa escalation nel voler limitare persino la manifestazione delle opinioni e delle idee però sta assumendo una violenza inaudita, molto preoccupante e fa il paio con la PETULANTE insistenza con la quale pretendete che uno che non ha il CERVELLO UNICO DI MASSA come voi, come te, dichiari di abiurare il fascismo, il saluto romano, Rachele Mussolini, fasci e tutti gli amennicoli della vostra commedia antifascista: per quattro voti in più che avete preso, ora manifestate in pieno ciò che siete: dei FASCIO COMUNISTI.
La domanda della MELONI è chiarissima: la matrice dell’assalto al PALAZZO della CGIL non è certamente a favore della destra democratica, quale è FDI, bensì a favore di una sinistra che si dimostra sempre più proterva, oscura e assolutista. Spero vivamente ( anche se prima la questione non mi interessava più di tanto e dubito fortemente che la speranza si avvererà ) che i romani reagiscano facendo passare MICHETTI.

PS: la DIETROLOGIA è una espressione di libertà di pensiero ed in quanto tale dimostrazione di intelligenza non normalizzata, ma per voi che avete nascosto la depravazione mentale dietro la vulgata che ” i comunisti mangiano i bambini ” cercate di far passare anche questa VIRTU’ come DISSENSO e a questo punto mi sento autorizzato ad usare la reprimenda ridicola tanto usata da MARIO56: VERGOGNATEVI.

Rispondi
Mario56

È inutile che ci giriamo intorno.
I veri mandanti morali delle violenze contro i lavoratori e i democratici, rappresentanti dalla grande e gloriosa Cgil
non sono forza nuova, questi sono manovalanza, ma Salvini e Meloni.
Questi ormai da due anni fanno sciacallaggio sul COVID ed è ora di usare
Il bastone contro questo ciarpame .
Vergogna

Rispondi
Mario56

@@
Martello
Neanche gli omicidi delle brigate rosse erano favorevoli al PCI.
Berlinguer però non ha mai detto che erano democristiani o fascisti travesti.
Continua quindi a vergognarti.

Rispondi
Mario56

Basta cagnara NO VAX, NO PASS, NO TO MARE IN CARIOLA
Basta !
Si è tollerato anche troppo.
Bene Draghi ed il governo a limitare tutta questa insopportabile tiritera.

Rispondi
marco.com

Secondo i giornali merdosi di certa destra (quello di belpietro in test), secondo i giornalisti merdosi di certa destra (la maglie in testa) è solo fango. Ovvio che da giornali merdosi possano arrivare solo argomenti merdosi.
Quello che sorprende è invece l’allineamento acefalo di persone che dovrebbero avere un pò di moderazione e di capacità di discernimento.
Possibile che uno zwirner non sappia altro che sparlare del fascismo inesistente? Il grande argomento di zwirner: i 4 squadristi che hanno assaltato la CGIL sono dei deficienti che hanno resuscitato i sindacati morti. E l’assalto al Pronto Soccorso di Roma?
Neanche una parola per dire che è inconcepibile che persone di buon senso non capiscano e non vogliano capire che se l’Italia sta respirando contro la pandemia è merito del vaccino.
E che il Green Pass è lo strumento di libertà per tutti. Anche per l’economia.
Possibile che il dir. zwirner continui a parlare di fascismo e antifascismo e non evidenzi quello che è chiaro come il sole: certa destra è ora ferma all’opposizione del cosiddetto sistema.

E’ evidente che oggi la destra sa solo cavalcare lo spirito di protesta.
Cento anni fa la cosa sfociò nel fascismo che, sommato al nazionalismo, portò alle devastanti guerre mondiali.
salvini è su quella strada, con l’approccio “muoia sansone con tutti i filistei”. Speriamo che vada a sbattere prima lui e lui soltanto

Rispondi
martello carlo

Premesso che questo nuovo formato è peggiore del precedente in quanto :
– manca il riferimento all’ultimo intervento,
– manca l’ora e quindi l’intervento stesso non è esattamente individuabile, come non è individuabile chi risponde a chi, essendo i riquadri pressoché invisibili
– impossibilità di connessione tramite Explorer,
tu ricopri sempre più il ruolo di raccattapalle della politica di ricostituzione del partito comunista: per caso ti sei messo lo stasso rossetto dellFERRAGNI?
La LAMORGESE, non solo va espulsa dal governo, ma deve essere indagata per motivi che potrebbero essere molto gravi. Aveva, non solo tutte le informazioni e gli avvertimenti per evitare ciò che DIOVEVA SUCCEDERE, ma anche il DOVERE DI FARLO.
NON E’ PIU’ TEMPO DI RACCOMANDATI, pur tenendo nel debito conto del grande, planetario successo di Malta sulla distribuzione dei migranti, ancor oggi pilastro dell’accoglienza europea nei loro confronti .
A ruota dovrebbe dovrebbe seguirla ROSSO MALPELO, il vicesegretario del PD, certo PROVENZANO ( parente? ) cui manca solo il tatuaggio sulla testa della falce e martello per diventare la bandiera del nuovo corso PDCI.
….. e questi erano quelli che hanno inventato e tuonato contro i pieni poteri di SALVINI;……ora per 4 voti in più in 3 città inquinate dallo smog, si sono montati la testa e si sentono i pafroni bolscevichi del paese.
NON SO SE RIDERE O SE PIANGERE 😀 🙁

Rispondi
Silvestro

Sono d’accordo con MARTELLO e con tutte le motivazioni elencate. Poiché gli interventi più recenti non vengono esposti in primo piano, per ricollegare il filo della discussione su uno specifico argomento si rende necessario scorrere l’intera lista dei post.

Sul resto non c’è molto da segnalare. E’ come dire che il padrone di casa che viene derubato, è il solo responsabile della rapina subita perché non ha chiuso a chiave la porta di ingresso.

Rispondi
Mario56

Zwirner c’entra poco. È la piattaforma usata che è stata aggiornata. Probabilmente telenuovo risparmia in vista delle frequenze che si assotigliano.

Rispondi
martello carlo

no il blog di TELENUOVO? Ne va che il network è commissionario del softwareed ha l’autorità di modificarlo dove è necessario: forse per te è anche troppo peri pettegolezzi che scrivi in coppia con ETA BETEAZWIRNER c’entra e come: è quessto o me

Rispondi
marco.com

ho visto un pezzetto de Il Rosso e il nero e lo show continuo di Cesaro, per me indisponente ma , stando alle telefonate dei telespettatori, molto amato e compreso dal popolo veneto

si tratta indiscutibilmene di un personaggio di destra, che lui non chiama estrema

Cesaro ha detto che il Green Pass è un’infamia (dispositivo che lede la libertà), che il vaccino è una porcheria, che il lockdown è stato un sequestro di persona e che la pandemia è stata una esagerazione mediatica.

Questo per me conferma a tutto spiano la tesi che la destra, chi più chi meno, ha in spregio la scienza in favore del proprio egoismo personale.
Fascismo, antifascismo chissenefrega. Certo, la fiamma tricolore nel simbolo di FdI non è il fascio littorio, ma il collegamento ideale con il Movimento sociale che al fascismo si richiamava, c’è ed è un dato che non si può negare.

In Romania sono indietro con le vaccinazioni ed hanno le terapie intensive piene. Se non ci fossimo vaccinati, questa è la vera domanda, come saremmo messi ?

Sicuramente tutti abbiamo contatti con persone no vax-no green pass. Quali ragioni adducono ? Dalle più serie “temo per effetti futuri, che intant se lo facciano gli altri” a quelle complottiste , molto presenti anche fra i cattolici estremisti: è il modo con il regime delle 200 personalità che regolano il mondo di tenerci loro schiavi.

Rispondi
marco.com

No Green Pass che assaltano i medici chiamandoli ASSASSINI

Sig. Zwirner si rende conto a che livello sono arrivati questi fanatici? E guarda caso la stragrande maggioranza di chi li appoggia è a destra. Io penso che persone come Cesaro siano pericolose per l’effetto che producono sulle persone meno dotate di raziocinio.
Veda lei.

Rispondi
Mario56

Concordo.
Ospitare gentaglia come CESARO forse è per la politica polentona democristian leghista di telenuovo.
Zwirner a volte si dissocia ma non dovrebbe nemmeno ospitarlo. Telenuovo invece accontenta quella folta platea di fascisti veneti. E sono tanti.
Io auguro al sig CESARO una bella infezione da COVID da finire in terapia intensiva, senza exitus, ma fargli prendere uno bello scago.😜😜😜😜😜😆😆😆😆

Rispondi
marco.com

no no, non sono di questo parere
il direttore può invitare il sig. cesaro fin che vuole, è la dimostrazione di quanto queste persone siano arroganti con le loro violente manifestazioni
mi piacerebbe che il direttore lo mettesse a tacere per far argomentare anche gli altri, penso che la dimostrazione di moderazione alla fine paghi di più

quanto al covid, se non ho capito male, il sig. Cesare ha detto di averlo contratto e superato come una banale influenza, curandosi a casa da solo. Questo è aberrante: cosa vuol dire ? Che lui è più figo di quelli che invece sono morti o finiti in terapia intensiva ? Vuol dire che la natura lo ha selezionato per la sopravvivenza della specie umana ? E’ questo che fa rabbrividire. Come mi fa rabbrividire che non sia adeguatamente emarginato e bollato come persona pericolosa.

Rispondi
Mario56

Portuali di Trieste, solo parole contro il governo, contro i vaccini, per la LIBERTÀ, di fare il caxxxo che si vuole.
In realtà solo una frangia di estrema destra che vuol mettere il cappello ad un malessere .
Tutti questi dubbi sui vaccini li ha creati la destra di Salvini e Meloni, ma anche Beppe Grillo e Paola Taverna.
Ora se il virus riprenderà sappiamo chi ringraziare.
Comunque per me al porto è tutto un bluf. Alla fine lavoreranno come sempre.

Rispondi
marco.com

Una volta era la sinistra che raccoglieva la protesta dei più disagiati.
Oggi è la destra.
Penso che nessuna possa dire il contrario, parliamo ovviamente di grandi numeri e non di frange minoritarie.
Destra ? Ma quale destra ? A me sembra la destra della mera ricerca di diventare capo del governo.

Quando chiedi ad un ‘no green pass’ le motivazioni della loro posizione, lo senti farfugliare e balbettare ” perchè non c’è stata chiarezza fin dall’inizio, perchè non si è curato abbastanza, perchè è liberticida, perchè è autoritaria ….”. Tutte cazzate, evidente dimostrazione di mancanza di comprendonio e di ragionamenti fatti con l’intestino.

Gente che non capisce, stordita da altri problemi, anche mentali, che un incendio lo hai domato quando hai spento l’ultima fiammellina. Se la lasci, la fiammella, e arriva un colpo di venticello, hai il rischio di avere di nuovo l’incendio.
Questo semplice ragionamento non entra in testa neanche a zwirner, nonostante zwirner si sia convertito (per scago personale, e meno male) alla vaccinazione.

Altro squallido aspetto delle destra, tutta questa volta, non quella esagitata, nel dare tutta la colpa al ministro Lamorgese arrivando persino ad insinuare che l’assalto alla CGIL sia stato preparato dai servizi segreti per spostare i voti alle amministrative o per spostare l’attenzione dai problemi economici (indiscutibili).

Fuori di cranio totale. Con il 90% dei fuori di cranio alimentati dal comportamento ambiguo di salvini e meloni.

Rispondi
Mario56

E per esempio, @ MARCO.COM non dicono mai che il prefetto di Roma, colui che era al comando della piazza realmente
È STATO CAPO SEGRETERIA AL VIMINALE DI MATTEO SALVINI, ALLORA MINISTRO DELLA PAURA.
Un uomo di sua fiducia.
Ps
Questo portale di Aruba cui telenuovo si affida per i blog costa ad un cittadino 14 euro anno.
Probabilmente loro avranno lo sconto. Poi ci lamentiamo perché ha una orrenda veste grafica.
Risparmi in vista di pesanti tagli di frequenze.

Rispondi
Mario56

Scontri No Green Pass, l’ultima tegola per il prefetto di Roma che Salvini volle suo capo di gabinetto
Dall’Irpinia culla della Dc alla gestione della linea dura anti-migranti dell’allora ministro dell’Interno della Lega, per cui finì al centro delle polemiche dal mondo Dem. Ritratto di Matteo Piantedosi, il numero uno dell’ordine pubblico nella Capitale

Rispondi
Mario56

Il suo nome insieme a quello del prefetto Bruno Frattasi ha circolato per mesi come successore delle prefetta Gerarda Pantalone, in pensione da fine luglio. Oggi dopo la riunione in Consiglio dei ministri e’ ufficiale. E’ Matteo Piantedosi, il nuovo prefetto di Roma che a poche ore dalla nomina ha ricevuto, almeno via social, il benvenuto della sindaca Virginia Raggi. “Pronti a collaborare per il bene dei cittadini. Ringrazio Gerarda Pantalone per il lavoro svolto per la nostra città”. Ha scritto su Twitter la prima cittadina.

Molte le sfide che lo aspettano sul versante della gestione delle politiche di sicurezza, che richiederanno un dialogo costante proprio col Campidoglio. C’è anzitutto la questione degli insediamenti rom (per la prossima settimana è previsto lo sgombero di quello tollerato vicino a via del Foro Italico) oltre alla prosecuzione del piano di dismissione dei villaggi della solidarietà, dove abitano circa 4.500 persone, che richiede impegno per la loro ricollocazione.

Altro dossier caldo quello degli immobili occupati a scopo abitativo, circa 100, in una città dove il Campidoglio recentemente ha censito 57mila famiglie con disagio abitativo, 15mila delle quali classificate in emergenza. Senza dimenticare le occupazioni con connotazioni politiche, tra cui lo stabile di via Napoleone III dove ha sede CasaPound, e i movimenti della malavita organizzata, sempre attiva sul litorale e nelle periferie della capitale, anche se ridimensionata dalle numerose condanne inflitte con il riconoscimento dell’aggravante dell’associazione mafiosa.

Piantedosi, classe 1963, laureato in Giurispridenza, sposato e padre di due figlie, lascia l’incarico di capo gabinetto del Viminale che ricopriva da giugno 2018 per approdare sullo scranno di Palazzo Valentini.

Nel 2007 era stato vice alla prefettura di Bologna, incarico che lascia due anni dopo per approdare al ministero dell’Interno a dirigere l’Ufficio Relazioni Parlamentari presso l’Ufficio Affari legislativi e Relazioni parlamentari.

A Bologna tornerà da prefetto nel 2017 dopo aver diretto anche l ufficio territoriale di Lodi per anni e aver avuto incarichi direttivi nel settore della Sicurezza all’interno del Viminale.

“Buon lavoro al nuovo prefetto di Roma Matteo Piantedosi, che in tutta la sua carriera ha dimostrato grande serietà e competenza oltre a doti umane fuori dal comune. Farà certamente benissimo, esattamente come il prefetto Gerarda Pantalone che merita il ringraziamento della città”, ha dichiarato il leader della Lega Matteo Salvini che ha avuto Pintedosi al suo fianco quando era ministro. Parole di benvenuto arrivano anche dall’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato: “siamo pronti a collaborare nella lotta al COVID-19 per difendere Roma Capitale”

Rispondi
martello carlo

Questo nuovo formato è squallido nella sua semplicità caotica. Possibile che quando qualcosa funziona bene qualcuno per megalomania di lasciare la sua impronta, modifichi le cose quasi sempre peggiorandole?
Mi passa la voglia di scrivere…. chissà molti ne saranno pure contenti.
Arrivederci.

Rispondi
Mario56

Il tuo sito con WordPress Gestito da 14,50 euro
Ecco il portale usato da telenuovo. È di Aruba.it. È stato fatto un aggiornamento ed è orrendo ora.
Non abbandonarci ora @martello che arrivano le puntate interessanti sul prefetto di Salvini, capo dell’ordine pubblico a Roma. Altroché Lamorgese e strategia della tensione.

Rispondi
Silvestro

Sono nuovamente d’accordo con MARTELLO!!!
La mia impressione è che si tratta di una delle configurazioni standard disponibili.
In questo caso sarebbe una soluzione più economica di altre, specialmente di quelle personalizzate.
Telenuovo fa giustamente le sue scelte, ma gli utenti, analogamente, fanno lo stesso.
Ovviamente senza recriminazioni perché si tratta di un servizio gratuito.
Saluti.

Rispondi
Gatón

Però, tutto sommato, un vantaggio c’è.
Si vede la risposta immediaramente, senza dover ricaricare la pagina.

Rispondi
Mario56

Nemmeno mezzo post di Zwirner sulla manifestazione fascista che ha assaltato la camera del lavoro. Nemmeno mezzo post sulle inchieste di nazifascisti nella lega e fratelli di Italia, ex msi, ex partito fascista.
Vergogna.

Rispondi
marco.com

In realtà, Zwirner ha bollato il servizio di Fanpage come farlocco. E ci potrebbe anche stare: che molti fratelli d’italia siano fascistelli d’italia e che la politica sia intrisa di malaffare anche. Il fatto di aver fatto uscire il servizio poco prima delle elezioni non ha fatto altro che derubricare il servizio a pattumiera da propaganda…
Sull’attacco alla CGIL un po’ di condanna l’ha espressa anche se decisamente tiepida e SEMPRE con il controcanto “e i centri sociali allora?”.
Vabbeh non vedo pericoli fascisti vedo solo una destra che irresponsabilmente cavalca la protesta sociale. Unfit a governare per dirla giusta.
Invece sul GP il nostro è assolutamente ‘in palla’ contro le assurde motivazioni di chi non vuole vaccinarsi. Non è cesaro e neanche la gardini…
Alla gardini basta essere ‘contro ‘ per il resto non c’è niente

Rispondi
Mario56

Ultra destra, fascisti, neofascisti, nazisti: per me la destra italiana non avendo mai realmente PRESO LE DISTANZE CHIARAMENTE, INEQUIVOCABILMENTE, la vedo e la percepisco MOLTO PERICOLOSA per la democrazia, specialmente in un’era di pandemia che sta sovvertendo l’ordine mondiale.
Non a caso l’infezione si propaga con tenacia e violenza cavalcando i malesseri sociali accentuati dalla crisi economica post COVID, per cui occorre invece METTERE UN ARGINE SUBITO.
Questi delinquenti vanno ISOLATI, ASSICURATI ALLE PATRIE GALERE, E BUTTARE LE CHIAVI. Ma andrebbero isolati anche quei giornalai, quei venditori di PUTTANATE, che pullulano su MERDASET, i vari Giordano, Maglie, Porro, che sono il brodo culturale dei fascisti.

Rispondi
Mario56

La veste grafica e funzionale di un blog è sicuramente importante …
… MA ARRIVARE A DISERTARE IL BLOG , MI PARE FRANCAMENTE INGIUSTIFICATO!

Rispondi
marco.com

Mentre aspettiamo i risultati di Roma e Torino, vorrei chiedere a questo blog, che ne pensano di questa cosa: la periferia, in particolare quella disagiata, vota a destra; il centro ZTL, normalmente più agiato, vota sinistra.
Insomma, una volta i ricchi votavano destra e i poveri sinistra …..
che succede ?
Quanto c’entra il livello di istruzione ? (non è negabile che, in genere, ad alto livello di istruzione corrisponde …… completate voi …. s’il vous plait

Rispondi
Mario56

Grande vittoria 😆😆😆😆😆😀😀😀
La tua domanda è retorica ma per capire i cambiamenti bisogna ricordare la DC ed il PCI
cultura cattolica e comunista nostrana … ma cultura
… la destra ora è Salvini e Meloni burina
QUINDI L’IGNORANZA AL CUBO
Hanno imparato da Grillo

Rispondi
marco.com

Diranno: ha vinto l’astensione.
Vero.
Ma vale anche la domanda: perchè anche non sono andati a votare quelli più di destra ? Risposta ovvia: perchè salvini è un pagliaccio e basta.
Poi basta guardare al Comune di Verona, dove in giunta siede un personaggio come Zegler. Fa parte della “Lega per salvini premier”, è anti green pass e in genere professa idea da troglodita. E la signora gardini ? unica cosa che sa fare e parlare contro la sinisitra. A prescindere, così quasi per sport.

Rispondi
Mario56

Infatti hanno minimizzato. Anzi, hanno quasi vinto, nei piccoli comuni del Veneto.
Non dicono che hanno PERSO, CHE I LORO ELETTORI NON LI HANNO VOTATI.
Non dicono niente su
LATINA ( DURIGON)
VARESE ( simbolo del nord leghista)
Sono due pezzenti vergognosi.

Rispondi
marco.com

Ognuno vede nei risultati quello che ci vuole vedere.
La destra paga la caciara , disgustosa e pietosa, del green pass e del no-vax

I destri parlano di scelta sbagliate dei candidati. CAGATE.
I destri parlano di campagna elettorale di fango e di fascisti. CAZZATE.
CAGATE.
Hanno perso perché non hanno pensato alla salute come bene primario. Han pensato alle proteste sterile.

Rispondi
Mario56

Ma, gli altri del blog protestano per la nuova grafica del blog?
È giorni che non si fanno vivi.
Capisco martello e gaton che si vergogneranno del voto …
… ma Silvestro ?

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code