Torna al blog

MARIO E I NONNI ABBANDONATI

Ha colpito la vicenda di Mario, l’anziano di 91 anni di Rovigo che cercava di scappare dalla casa di riposo calandosi dalla finestra con le lenzuola; ha sbattuto la testa ed è morto.

Lo ha ricordato anche Vittorio Feltri scrivendo che capisce il suo desiderio di liberarsi da quel luogo squallido che sono le case di riposo. Squallide perchè vivi circondato da anziani, spesso non autosufficienti, mentre, quando sei lucido come Mario, vorresti convivere con persone di tutte le età.

La case di riposo, purtroppo, dilagano perché sono sempre più numerosi i figli che non vogliono avere la rottura di scatole di accudire i genitori anziani.

A, a proposito dei tanti nonni abbandonati, Vittorio Feltri ha scritto: “Un tempo i nonni erano venerati, non soltanto sopportati e supportati, e i loro discendenti li ritenevano testimoni preziosi della vita passata, da consultare per la loro saggezza. Oggi, invece, sono trattati quali individui ingombranti, rompiballe, da ostracizzare il più possibile per evitare noie. Ai più fortunati, si fa per dire, capita di essere corteggiati per strappare loro una quota della pensione. Questo è il costume odierno, che vergogna!”.

Difficile non dare ragione a Feltri. Aggiungiamo che spesso, oltre a sbattere i genitori anziani in casa di riposo, tanti figli non vanno nemmeno a trovarli per mesi e mesi e mesi.

Se non sbaglio l’abbandono di minori è un reato. Credo che l’abbandono di anziani sia una reato ancora più grave. Quindi i figli, che rifiutano perfino per mesi di andare a trovare i genitori anziani, andrebbero denunciati e puniti.

Siamo d’accordo?

124 commenti - 2.258 visite Commenta

silvestro

L’ impressione spontanea ed immediata su questo topic è che si tratta della proiezioni del disagio personale di un giornalista settantenne che non ha più voglia (o che non si sente più
all’altezza) di svolgere il proprio ruolo:

Gli scenari ipotetici quindi sono almeno due:
>>> Il primo è uno scenario lavorativo: l’ambiente, gli argomenti, gli interlocutori, i social, sono troppo impegnativi per un professionista piuttosto imbolsito che non ha più niente da dimostrare. A questo si aggiunge magari qualche insofferenza di giovani dipendenti che vedono comunque in Zwirner un pensionato che, anche se non ne avrebbe bisogno, prosegue stancamente la sua attività che potrebbe essere occupata con più vivacità da qualche giovane rampante.

>>> Il secondo scenario è personale: La villa sui colli euganei (quella che qualche tempo fa ci ha mostrato lui stesso in un servizio su telenuovo) fa gola ai quattro figli che quindi lo vedrebbero bene in un centro per anziani o comunque in un ambiente adeguato e assistito lasciando loro mano libera sull’immobile.

Siamo d’accordo?

Rispondi
marco.com

l’insalata belga è una indivia, basta scambiare due lettere e diventa invidia

cosa che non credo assolutamente, questo è il repertorio standard del big-cat

cmq, non sono d’accordo, Silvestro. Penso che questo post di Zwirner sia legato alla “perdita dei valori di una volta”, in linea con lo scritto di Feltri.
Fa parte del “si stava meglio quando si stava peggio”.
E aggiungo anche, che mi sembrano lacrime di coccodrillo.
Telenuovo (e quindi Zwirner) vive di pubblicità.
La pubblicità ha lo scopo di promuovere il consumo.
Il consumo esige che si consumi sempre di più e sempre in modo più sofisticato.
Siamo passato dal “cogito ergo sum” al “consumo ergo sum che si abbina molto bene anche al coito ergo sum (e a chi non piace….)
I valori promulgati dalla pubblicità sono quelli del piacere “tutto e subito” e “usa e getta”.
Non ho niente contro la società consumistica, a meno di considerazioni di sostenibilità, ma le lacrime di Zwirner sono lacrime di coccodrillo.

E poi aggiungo anche: e quanto conta che i figli “cattivi” siano diventati “cattivi” perchè i genitori non li hanno educati adeguatamente ai “veri valori della famiglia” ?
Insomma, non sono d’accordo con la semplicistica posizione di Zwirner e Feltri: o parti da lontano a fare le tue critiche sennò non sei credibile e fai solo la figura del lamentone-piagnone.

Rispondi
silvestro

ore 8:38
Come al salito Gaton parla senza mai spiegare.
Non so di cosa io possa essere invidioso; nel topic ho viceversa colto attenzioni rivolte esclusivamente agli anziani e dintorni cioè alla condizione anagrafica del blogger.

Non occorre peraltro essere dei giornalisti per affrontare l’argomento in maniera un pò più distaccata. Dovrebbe innanzitutto saltare all’occhio come gli anziani siano in forte aumento mentre coloro che dovrebbero supportarli (parenti in genere) sono in calo continuo.
Si potrebbe parlare dei costi sociali, sanitari e familiari necessari per assisterli.
Qualche accenno magari andrebbe fatto anche considerando la carenza di tempo per un coinvolgimento diretto degli stessi congiunti (lavoro ed anche distanza).
C’è poi il problema demografico che da decenni non trova l’attenzione necessaria per favorire le nascite e le iniziative per i giovani; e quindi asili nido, tutela rafforzata per le madri che lavorano, strutture e programmi scolastici, strutture ed iniziative per favorire la socialità giovanile.
Ultimo ma non meno importante c’è il problema sollevato da Marco circa l’educazione nella crescita dei figli.

Tutti argomenti che hanno trovato attenzione solo con Draghi, mentre fino a ieri l’unico grosso problema sembrava fosse quello di allargare la platea dei pensionati con quota 100.

Rispondi
marco.com

Tanto per divertirci e distrarci un pò (tanto , della pandemia sono 2 anni che ne parliamo, dell’elezione del PdR, credo che interessi ben poco …).
Gaton non ti ha accusato di essere invidioso.
Ti “ha chiesto” solo se sei animato da una punta di invidia, in riferimento a due aspetti sui quali ti sei pronunciato
1) Zwirner continua ad avere tanto successo, nonostante Silvestro non ne capisca il motivo. Potrebbe essere un sentimento di invidia (ovviamente, ridicolo)
2) Zwirner è proprietario di una villa sui Colli Euganei di cui velatamente ne fa vanto. Questo, molto più del primo argomento, potrebbe far nascere invidia.

D’altra parte: i komunisti kompagni (Kompagno è una espressione di Gaton) sono quelli che invidiano la ricchezza degli altri. Invidiano la ricchezza degli altri perchè in genere sono degli incapaci, mentre i ricchi sono delle persone che si sono guadagnate con le loro capacità la posizione che hanno. Era uno dei mantra di Berlusconi: la sinistra è mossa dall’invidia.
Gaton non ha detto che tu sia invidioso. Ha fatto una domanda retorica , ma si è richiamato al linguaggio della sua parte politica.

Sulla situazione demografica sono dannatamente esatte le tue osservazioni, mentre non sono d’accordissimo sul tema di favorire le nascite (ma lasciamo stare).
Ma una cosa sì tornerei a far presente al Dir. Zwirner, il quale ha sempre predicato contro chi vizia i figli ed elogiato i giovani i quali, a costo di lasciar i luoghi di origine, vanno ad affermarsi all’estero.
Ecco Dott. Zwirner, se lei ne avesse bisogno, non pensa che sarebbe un problema per una figlia che si è affermata a Londra , tornare in Italia ad assisterla ?
Questa osservazione fa preciso riferimento al tema di “educare i figli ai valori della famiglia tradizionale”

Rispondi
Mario56

@ GATON
Non provi mai nessun sentimento di invidia?
Devi essere sincero però nel rispondere.
Ad esempio invidia verso un bel RAGAZZONE GIOVANE E ROBUSTO con tanti anni più di te DA VIVERE NELLA SALUTE?
O magari, più semplicemente invidia per quelli che se la spassano meglio di te?
Io sinceramente credo che un po’ di invidia l’abbiamo tutti e non solo gli INCAPACI SINISTRI.

Rispondi
martello carlo

12:30
Dopo un lungo silenzio nel blog precedente , in cui da persona razionale qual’è, ha dovuto prendere intimamente atto, di una vita progressisticamente sprecata, la rabbia è esplosa improvvisa scaricandola sulle antenne delle TOPRRICELLE, il suo parafulmine preferito .
La scarica adrenalinica è stata di una violenza spropositata. Neanche BERLUSCONI ha attirato un simile amperaggio, essì che di insalata belga gliene ha fatto mangiare parecchia…. ma qui avere l’oggetto delle sue passioni così vicino – magari ci passa davanti spesso per rinfocolare le sue pulsioni cattocomunistoidi – ha avuto un esito irrefrenabile.
Certo che l’argomento del blog è inusitato, nel mezzo di un caos politico, sociale tanto coinvolgente, ma credo che ZWIRNER abbia voluto concedersi e concedere un minimo di intervallo a sé stesso ed a noi che del resto nel blog precedente abbiamo postato ben 312 commenti in assoluta libertà, della quale ringrazio infinitamente il DIRETTORE.
SILVESTRO, come già ho avuto modo di dire in alcune occasioni, soffre la mancaza del padrone, come i canidi della sinistra e vorrebbe avere sempre ZWIRNER a controbattere le sue elucubrazioni da NAVIGATOR A VISTA, dimenticando che oltre che giornalista, M.Z. ha responsabilità gestionali ed altro.
Nel merito ritengo che le sue considerazioni, come quelle di VITTORIO FELTRI ( che da troppo tempo ormai è attento più alla forma che alla sostanza , dimostrando l’avanzare inesorabile dell’età ) non tengano conto di troppi fattori, alcuni dei quali ben esposti da MARCO.com, anche se non completano il quadro.
Un aspetto molto importante è che gli anziani “NON SONO PIU’ QUELLI DI UNA VOLTA”: la medicina li ha cambiati, aggiungendo anni alla vita ma non vita agli anni, arrivando ad età molto avanzate senza alcun merito personale ( e qui entrerebbe il discorso sul fine vita ).
Si va avanti soprattutto con DONNE provenienti da luoghi , in cui esse sono ancora condannate ad essere sacrificate all’assistenza dei genitori, spesso sacrificando tutto. In Italia e nell’occidente avanzato sta fortunatamente superando questa condanna, questo ruolo. Quando succederà anche nei paesi che ci offrono questa manodopera sarà un problema irrisolvibile al di fuori della cibernetica e della robotica.
PS: non poteva mancare lo scadimento nel politico antisalviniano un’intervento del NAVIGATOR iniziato all’insegna dell’odio di classe, che chissà perché beatifica ancora una volta l’emissario del potere economico speculativo mandato qui per COMMISSARIARE L’ITALIA.
CLASSICO DEI COMUNISTI ORMAI DEFINITIVAMENTE MALATI AL SERVIZIO DELL’ALTA FINANZA CHE SI DEFINISCONO ANCORA I DIFENSORI DELLE CLASSI UMILI E DISAGIATE.
CHE PRESA PER IL CULO.

Rispondi
silvestro

ore 12:52
Vedo che il modo di esprimersi di Gaton (che se ne sta zitto) è diventato un caso di interpretazione lessicale.
Ma provo a spiegare ulteriormente. La “indivia belga” appartiene al “detto e non detto” del soggetto che ha sempre creato tante polemiche. Ma al di la di questo se fai una domanda spieghi anche i perché, altrimenti, come ho detto più volte c’è libertà di interpretazione. Ma va segnalato che anch’io potrei vivere serenamente e senza tanti clamori in una villa sul lago; e quindi ogni supposizione sarebbe inutile.

La questione demografica, infine è ineludibile. Se si altera progressivamente l’equilibrio tra persone attive, e cittadini non più produttivi, ritengo doveroso che chi governa debba dare delle risposte concrete, considerando che i risultati di scelte, o non scelte in questo settore, si vedono dopo decenni.

Rispondi
Mario56

Zwirner però voleva un dibattito su
LA QUESTIONE DELLE PERSONE ANZIANE e qui sono state scritte da tutti ( eccetto gaton) riflessioni molto interessanti,
o voleva lamentarsi: SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO E LA COLPA È NEL PROGRESSO e nei PROGRESSISTI ( cioè la sinistra) ?
Perché non c’è frase di Zwirner priva di polemica politica. Direi un perfetto militante di destra che si infila nelle case dei Veneti ogni giorno. Le conseguenze le abbiamo sotto gli occhi.

Rispondi
Gatón

No, non sono invidioso, tanto meno di cose o situazioni irraggiungibili.
Se uno è più giovane di me, è più giovane e basta, buon per lui.
Se uno è ricco, l’unica cosa che mi può interessare è se paga o meno le dovute tasse sui redditi.
La sola cosa che mi può suscitare una punta di invidia è la capacità di suonare con competenza uno strumento musicale, in particolare il pianoforte.
Ma se io non lo so fare, non ne attribuisco la colpa a chi invece è bravo.
Il mio commento precedente chiedeva semplicemente se non vi fosse invidia nella citazione della villa sui Berici, sarebbe stato sufficiente rispondere che mi ero sbagliato e tutto sarebbe finito lì.

Rispondi
marco.com

C’entra qualcosa con il topic di Zwirner? No
Riguarda il contenuto del topic? No
La tua era una semplice domanda, innocente, che non poteva suscitare il dubbio che fosse tendenziosa? No
Perché non hai risposto immediatamente alla richiesta di spiegazione? No
Hai confermato o smentito che avevi fatto una domanda ESPLICITA a Silvestro e, invece, ci sei girato intorno? No
Pensi che crediamo alla tua buona fede? No
Confermi che indirettamente la tua domanda poteva essere considerata un’accusa di invidia?
In tal caso, non dovresti presentare le tue scuse a Silvestro?
Il tacon l’è peso del buso ….. EH SI’. Il tuo tacon è peggio del buso

Chiarito questo, qual è il tuo pensiero riguardo al topic? Chiarimento, non sei affatto tenuto a rispondere.

Rispondi
silvestro

ore 18:01 – GATON:
La tua domanda non parlava della villa sui Berici ma genericamente di “insalata belga”.
Io, che ormai so come ti muovi, ti ho risposto con una sola parola “spiega”.

Il commento al tuo post l’ha data Marco che ha esposto la sua lettura. Io ho interagito con le sue osservazioni, non a quelle che tu non hai dato.

La mia risposta al TUO post invece è che avessi chiarito subito il significato del tuo scritto, specificando il motivo per cui dovrei essere invidioso, ti avrei risposto direttamente ed in modo esauriente.
Ma se ci sono dei “perche” non detti, lo puoi ancora fare.

Rispondi
Gatón

Scambiando i colli euganei coi BERICI ho scatenato la caccia al gatto.
Spero solo che le vostre masturbazioni mentali vi diano qualche orgasmo.
Non vi invidio.
Vi compatisco.

Rispondi
silvestro

ore 20:55
Non è certo una novità: Come volevasi dimostrare parli ma non riesci a spiegare quello che scrivi. In altri termini la tua mano scrive frasi che il tuo cervello non riesce a illustrare.
Prima di compatire gli altri prova commiserare te stesso.

Rispondi
Mario56

Conferenza stampa del centrodestra oggi.
Salvini: “ … la Moratti, vicepresidente della Lombardia, regione che più di ogni altra ha saputo combattere la pandemia, con importanti risultati…”
Ma SI RENDE CONTO CHE CI PRENDE PER IL CULO?
Non c’è limite al peggio.

Rispondi
Gatón

Mi mettete sotto giudizio per una risposta a vostro avviso tardiva.
Alla domanda di Silvestro aveva già risposto Marco.
Perfino chi è sotto arresto si può avvalere della facoltà di non rispondere…
Detto questo, dell’argomento villa / invidia avevamo già discusso nel Dicembre 2015.
Peccato che la ristrutturazione del blog abbia mantenuto gli interventi del parón de casa ma non i nostri commenti.

Rispondi
marco.com

ore 9:50

appunto, stai confermando che, neanche tanto velatamente, hai dato dell’invidioso a Silvestro
il punto è questo: perché ti è venuto il dubbio che Silvestro fosse mosso da invidia? O vorresti ancora sostenere che la tua era una domanda innocente avente come unico scopo quello di ottenere una risposta di Silvestro?
Chi pensi di prendere per il culo?
Anziché porre la questione nel tuo modo sibillino, perché non sei stato più trasparente formulando una domanda diretta “Silvestro, mi sembra che tu sia mosso da invidia (non insalata belga). O mi sbaglio?”.
Ora stai cercando la via di fuga. E questo è comprensibile. Ma non prendere per il culo.

Rispondi
Gatón

Ho scritto che ne avevamo già parlato anni fa.
All’epoca la mia sensazione era quella., un mio commento era stato
.
“Del tuo ragionamento non ho capito una cosa: se qualcuno, per meriti propri o situazione familiare, possiede una villa sui colli euganei, e ne paga le tasse conseguenti, ha diritto o no ad averla ?
O dovrebbe fare come San Francesco ?”
.
Purtroppo, come ho già scritto, la ristrutturazione del blog ha cancellato i commenti, sarebbe stato interessante contestualizzare e verificare.
Magari tu riesci a trovare dove siano finiti…

Rispondi
silvestro

ore 10:25
Ma smettila di fare il bambino.
Quello di ieri non è un caso isolato. Susciti polemiche non da oggi, ma tutte le volte che parli senza spiegare le ragioni dei tuoi interventi. Se Marco tenta di completare quello che tu non dici, non è una giustificazione ma motivo di vergognarsi.

Sul discorso ville certamente ne avevamo già parlato; e se ricordo bene riguardava le lamentele di Zwirner per le modifiche alle tasse sugli immobili. Ma ancora una volta non ci spieghi cosa significa questo riferimento:
>> vuoi dimostrarci che sei ancora mentalmente presente
>> vuoi sottolineare che non era il caso di ridiscutere un argomento di 6 anni fa
>> oppure ci dirai che tutto questo non lo hai mai detto.

Non hai mai considerato la critica come stimolo per migliorare questi comportamenti elusivi?

Rispondi
marco.com

ore 10:00
Silvestro: io penso che il nostro amico abbia il cervello per spiegare esattamente quello che la mano scrive. E’ che probabilmente pensa di essere più furbo degli altri quando consapevolmente scegli di non farlo. In altre parole: pensa di prendere per il culo e di uscirne pulito

Rispondi
martello carlo

@marco.com Gennaio 26th, 2022 ore 9:50
“Anziché porre la questione nel tuo modo sibillino, perché non sei stato più trasparente”
Ma guarda che GATON è la SIBILLA del blog: il suo ultimo oracolo è stato: ” “Nondum matura est; nolo acerbam sumere.”
No è colpa sua se noi stentiamo a decifrarli ( gli oracoli ).
Invece di contestarlo, dovremmo offrirgli dei sacrifici, possibilmente umani: che ne dite di MARIO56?

Rispondi
Gatón

Carolus, il riferimento al “passo indietro” di Berlusconi era chiarissimo per te, ma LORO lo hanno capíto ?
Già stentano con l’italiano…

Rispondi
Mario56

Per il passo indietro di Berlusconi, non scomodare i grandi della letteratura greca e latina.
Te lo spiego io con linguaggio terra, terra:
NON AVEVA I VOTI ED I PRIMI TRADITORI ERANO NELLE SUE FILA.
Segue poi la sceneggiata del malore, del ricovero e del SENSO DI RESPONSABILITÀ!

Rispondi
Mario56

Certo che anche per oggi, GATON ha preso la sua dose quotidiana di legnate!
DA GATTO È DIVENTATO TOPOLINO!

Rispondi
Gatón

15.10
Visto che nomini i classici ripassati questa, anche se tu non puoi correre quel rischio, ti troveresti comunque tra i tuoi simili…
Pennae pavoni deciderant graculusque, inani superbia tumens, collegerat atque suum corpus exornaverat. Deinde, graculorum genus contemnens, cum formoso pavonum grege convenit. Pavones autem, dolum animadvertentes, impudenti avi pennas eripiunt eraculumque rostris fugant. Plagis et contumelia maerens graculus adproprium genus tristis revertit graculi autem procacem alitem reiciunt monimentum iniuriae addentes: “Nostris sedibus et tua nato contentus non fuisti; ideo contumeliam pavonum et nostrani repulsam nunc sentis. Si a pristinis moribus deflectes, amicos amittes et in magnis calamitatibus eris.

Rispondi
martello carlo

15:00
Quindi DRAGHI, da bravo banchiere esperto di MONOPOLI, vuole diventare PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SENZA PASSARE DAL VIA.
Il sistema è sempre lo stesso, ormai collaudato dal NUOVO ORDINE MONDIALE: sfruttare il debito, una volta con operazioni di mercato ad hoc, altre volte con le pandemie ” casuali “, naturalmente con obiettivi man mano in rialzo come il debito appunto ( prima la presidenza del consiglio con MONTI, ora con la presidenza della repubblica ).
Non ci voleva molto a fare questo calcolo che ci porta dritti dritti al COMMISSARIAMENTO: i tempi e le scadenze erano conosciutissimi, come pure le enormi difficoltà da affrontare che non potevano essere risolte in un anno nemmeno da un DRAGHI sputafuoco, solo che ci fidavamo di lui e di MATTARELLA per procrastinare i tempi quanto necessario.
Lasciamo perdere i discorsi sul calpestare la costituzione. Essa è stata calpestata ogni volta che la sinistra ha voluto, tanto da farci sopra, non un sentiero, ma un’autostrada, specie con NAPOLITANO. Ed è proprio a causa delle azioni autoritarie attuate da congreghe al comando nazio0nali ed internazionale che LA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA E’ ORA COSI’ AMBITA E CONTESA, MENTRE PRIMA DI SCALFARO NON CONTAVA UN’EMERITA MIXXXIA, come Costituzione ANTIMUSSOLINIANA voleva.
Che delusione: i 2 artefici di questo CUL DE SAC, se ne vogliono andare senza un PDR, con una magistratura delegittimata da conflitti tra CONSIGLIO DI STATO e CSM e un presidente del consiglio che si rifiuta di portare a termine il compito per il quale gli è stato dato l’incarico, con la pandemia in alto mare, le aziende che chiudono, l’inflazione che si mangia ormai più dell’aumento del PIL, famiglie allo sbando e immigrati che fanno fare ad una decina di schiavisti guadagni da centinaia di miliardi di dollari.
Si va verso una ” REPUBBLICA ” presidenziale eletta da chissà dove, forse nemmeno più da un’europa che ha riposto, da una parte nelle mani di chi definisce ” DITTATORE, il 40% delle sue fonti energetiche e dall’altra in quelle di un guerrafondaio eletto per caso che dà dello ” STUPIDO FIGLIO DI PUTTANA ” ad un rappresentante della libera stampa.
INTANTO IL GREEN PASS RAFFORZATO VIENE PROROGATO SINE DIE……….

Rispondi
Mario56

Non sei equilibrato come purtroppo tanti salviniani. Salti dal magnificare le doti notevoli di Draghi, forse attribuendogli poteri da mago Telma, a gettarlo nella polvere perché NON HA FATTO NIENTE ED È SCAPPATO CON MATTARELLA.
Mi potresti spiegare dove e perché è scappato?
Certo che il destra centro se FA PERDERE UN MESE AL PAESE CANDIDANDO IL PREGIUDICATO BERLUSCONI, QUINDI ARRIVA LA TERNA DI GRANDI PERSONALITÀ POLITICHE, che poi apprendiamo siano: Pera, Moratti e Nordio.
Personaggi che in Europa, e nel mondo credono che escano da detersivo tide: non li conosce nessuno, sono di parte e insignificanti,
permetterai che Draghi non possa non capire che le destre ma anche i 5 stelle non lo vogliano più. Cosa vuoi che faccia? Che rimanga un anno a palazzo Chigi senza una vera maggioranza a farsi indebolire giorno dopo giorno.
Io lo vedrei bene al colle e al governo vedrei una Belloni.
Salvini in questi giorni ha rincorso la burina che le ha sempre avuto vinte e lui sta facendo la parte del CODEGON …
@ MARTELLO
ORE 8.50

Rispondi
Mario56

Io credo @gaton,
che queste ragazzine debbano essere immediatamente identificate e se minori METTERLE ASSIEME ALLE LORO FAMIGLIE IN UN RIFORMATORIO SIMILE AD AUSWIZ e fargli provare le stesse pene che provarono gli ebrei nei lager nazisti.
Sarebbe ormai ora che tutte le forze politiche parlamentari fossero chiare nel condannare l’Olocausto e non si lisciasse più il pelo a qualcuno.

Rispondi
silvestro

ore 10:18
E qui, come già citato ieri, torna evidente la responsabilità ed il ruolo dei genitori, ma anche politici, ovvero le generazioni più mature nella educazione dei figli / nipoti.
E’ troppo facile celebrare una ricorrenza nell’anno con riti e manifestazioni, e poi tenere comportamenti disinteressanti per gli altri 360 giorni.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Gennaio 27th, 2022 ORE 8.50
11:40
“Io lo vedrei bene al colle e al governo vedrei una Belloni.”
RACCATTAPALLE, non avrai mai una idea tua, è evidente, dal momento che volevi DRAGHI come PREMIER ed oggi lo vuoi al COLLE peché così ha deciso il il tuo sommo arbitro; non solo, ma sostieni una BELLONI che, se PERA, NORDIO e MORATTI escono da una scatola di TIDE, quella potrebbe meglio essere sostituita più proficuamente dalla BELLUCCI ( tra l’altro gli spioni non capisco bene a chi potrebbero essere funzionali se non al NUOVO ORDINE dei PAPERONI ONI ONI ONI.
Te la vedi a trattare con MACRON, SCHOLZ e le altre PARCHE del nord sul nuovo MES? Io in quel posto ci vedevo DRAGHI, con la sua autorità, le sue capacità e le sue relazioni. A parte il fatto che con tutte quelle relazioni non ci ha combinato un bel cavolo e nemmeno BIDEN lo convoca per la questione UCRAINA. A parte questo ed altro, francamente non lo vedo a tagliare nastri e quel livello subordinato di relazioni serviranno solo per fargli eseguire ordini di altri, da monarca di un piccolo staterello con premier una certa BELLONI AH, AH , AH.
Ma non basta il PD lecca lecca ( andrebbe bene in uno di quegli spot dove la bocca delle donne, in primo piano con più che evidenti sottintesi, servono a mangiare di tutto per spacciare di tutto ) che ha combattuto DRAGHI strenuamente fino all’ultimo per poi prostrarsi di fronte a lui nel governissimo ed infine gli bacia la terra sotto i piedi per un glorioso domani di ministri, sottosegretari e burocrati di stato cattocomunisti per continuare a governarci verso la svendita del Paese..
Ho già detto che siete il cancro titino dell’italia e state spingendo SALVINI tra le braccia della MELONI che vuole le elezioni subito: dovrete assumervene la responsabilità.
Da parte mia insisto su una prorogatio di MATTARELLA per il tempo strettamente necessario, come per DRAGHI e solo dopo parlare per lui di presidenza della repubblica, cosa che doveva essere stata concordata da tempo ( lo scrissi, se non erro, subito dopo l’incarico al dragone ).
Spero che la sorpresa finale sia proprio questa.

Rispondi
Mario56

Tu non hai capito che la garanzia della Belloni è Draghi. Lui garantirà per 7 anni pilotando palazzo Chigi e impedendo l’instaurarsi del populismo e sovranismo leghista/ fascista/ grillino.
Ciò che temono i mercati, la UE, il mondo della finanza.
COME GIORGIETTI INSEGNA, Draghi al colle sicuramente riuscirà ad influenzare il governo e a condurre la politica economica ed è lui stesso garanzia. Altroché Pera che avrà 90 anni !
Ma tu che fai scuola della Lega non impari niente da chi ne sa più di te? Giorgietti DOCET !
Sei peggio dell’ultimo raccattapalle che sarei io.
Guarda lo ha capito perfino gaton che l’età dei populismi e sovranismi è finita. Ora è l’età dei capaci, dei competenti, di chi lavora senza clamori e senza urlare. Più Salvini e Meloni stanno lontano dal governo, meglio sarà per tutti.
E ti dirò di più . Se andassimo alle elezioni anticipate ci saranno brutte sorprese per la burina. Stanne certo. Altroché prima nei sondaggi.

Rispondi
Mario56

@ gaton
Come mai ieri a ROSSO E NERO c’erano quattro ospiti
TUTTI DI DESTRA?
Si chiama pluralismo dell’informazione?

Rispondi
Mario56

@ gaton
Oggi ho visto uno Zwirner agguerrito nel difendere la fratelli d’Italia Sandrini, che pare sia un avvocato , dalle legittime critiche di una telespettatrice FUORI DAL CORO DEI BOCCALONI DI TELENUOVO.
Inoltre lo stesso direttore è letteralmente andato fuori di testa quando la telespettatrice ha fatto presente l’incapacità della Meloni che non avrebbe mai lavorato in vita sua.

Rispondi
martello carlo

Mi spiace che tu ti sia incazzato, ma non dovresti sentirti offeso, anzi: non sei più il raccattapalle di SILVESTRO, sei il raccattapalle della DARK LADY BELLONI…. ma che dico, sei il raccattapalle di DRAGHI come tutto il PD ( il che non gli fa onore ).
Dove sono fuggiti MATTARELLA e DRAGHI? Beh, diciamo che hanno cominciato una partita arbitrata dall’alta finanza, come tu stesso dici: uno si è ritirato dopo ” non aver fatto nulla sulla giustizia ( DINI su ” il riformista “, anzi inaugurando l’anno giudiziario in CASSAZIONE con a capo un presidente deposto dal CONSIGLIO DI STATO ) e lasciato solo DRAGHI in un covo di vipere senza che questi avesse portato a compimento ciò per cui era stato nominato. Ma evidentemente o c’era un accordo già dall’inizio oppure, questo aveva deciso, ” motu proprio ” di fregarsene del terminare quanto commissionatogli e andare direttamente alla PDR a fare il GUARDIALINEE dei PAPERONI ONI ONI ONI, i veri arbitri, come già detto, della partita.
E qui i veri fascisti, quelli rossi di fuori e neri dentro, espongono le corna: “Draghi al Colle sicuramente riuscirà ad influenzare il governo e a condurre la politica economica ed è lui stesso garanzia.”, sono PAROLE TUE, naturalmente pappagallate dai tuoi gerarchi.
IN POCHE PAROLE TU STAI DICENDO: VOTATE DRAGHI PER AVERE UN DUCETTO AL QUIRINALE, FOTTENDOVENE DELLA COSTITUZIONE PIU’ BELLA DEL MONDO, CHE DIFENDA I MERCATI, IL MONDO DELLA FINANZA E DELLA UE “…. contro chi?
MA CONTRO I POPULISTI CHE DA FASCISTI SOVRANISTI FINGONO DI FARE I SOCIALISTTI, BEN S’INTENDE.
A me va bene così, i fondi BLACKROCK mi fanno felice: quelli non sanno che sono un BECERO POPULISTA

Rispondi
Mario56

Il centrodestra si rende conto che non ha alcuna maggioranza?
Vuol dare la spallata. E allora se ha i numeri che la faccia!
Salvini, credendo di essere un grande mediatore, ha finora bruciato decine di personalità, e la Meloni ha puntualmente disfatto le trame del FELPINO.
Finora queste elezioni sono più una prova di primarie del destra centro, fatte vigliaccamente alle spalle degli italiani .
Secondo me alla fine prevarrà Draghi che non concederà un bel niente a Salvini.

Caro @ MARTELLO
il cancro in Italia si chiama LEGA e FRATELLI D’ITALIA. I cancri vanno estirpati in fretta però!

Rispondi
martello carlo

DICIAMOLO CHIARAMENTE: gli elettori hanno ben poco da lagnarsi dele lungaggini per il Quirinale: VOTARE GRILLO , non è stata una scelta demenziale: non voleva distruggere il sistema parlamentare? ” BENE “, mi sembra che il risultato sia stato raggiunto in pieno!
UN italiano su TRE ha votato per questo ed una buona metà di questi elettori proveniva da quell’ammasso di TITINI transfughi dal PD che adesso tornando indietro facendo la parte della pelle del….
SALVINI, SALVINI brucia di qua e di là…… mi sembra che la tua spiona sia ormai incenerita nonostante il tuo qualificato endorsement.
A questo punto, fortunatamente mi sembra prendere corpo il prolungamento dello status quo con il duo MATTARELLA/DRAGHI ( Q:B ).
Nel frattempo prendiamo atto della volontà della sinistra di arrivare appena possibile all’elezione diretta del capo dello stato e dell’atteggiamento TITINO che sta spingendo la LEGA tra le braccia della MELONI ( che, per inciso, ultimamente indossa un impermeabile alla GOERING ) per completare il disastro grillesco, con elezioni anticipate DISASTROSE.
MARIO56 QUALE ALTRA PALLA VELENOSA SARAI COSTRETTO A RACCATTARE?

Rispondi
Mario56

@martello
Se non fosse per il penoso spettacolo che si sta dando in giro per il mondo E SPECIALMENTE AI MERCATI …
é stato uno spasso vedere il naufragio del destra centro E IN MODO PARTICOLARE DI SALVINI
MA STA SPALLATA?

Rispondi
martello carlo

@Giampaolo Gennaio 29th, 2022
Sei perfettamente d’accordo che ROBY era la nipote di MUBARAK

Rispondi
martello carlo

Caspita, sono stato talmente stordito dal can can nazionale e mondiale su SUPERMARIO che mi era sfuggita la BELLONE. Non ho alcuna scusa: una donna così che ha guidato la politica estera italiana, quella politica estera italiana che ci consente di indirizzare le sorti del mondo, seconda solo a DI MAIO, una donna che non sapevo a capo dei Servizi, soppiantando addirittura il VECCHIONE, superburocrate buona per tutti i governi , elegante, raffinata ( sembra si vesta da DIOR ), per giunta segnalata da SALVINI, il FILIPPIDE della grande maratona quirinalizia, non potevo non conoscerla, se la conosceva persino MARIO56.
Se poi, come sembra, una simile donna verrà soppiantata da un ETA BETA qualsiasi, vuol dire che siamo un paese da 5* ( da non confondere con gli alberghi ).

Rispondi
marco.com

ore 17:21

riporto quanto scrissi il 17/1 u.s.

marco.com
Gennaio 17th, 2022
insomma, bisogna proprio parlare di PdR?
Allora, dico: che senso ha che il prossimo PdR sia eletto da un parlamento che al massimo va fino all’anno prossimo? E che con le elezioni, al più tardi dell’anno prossimo, avremo una composizione parlamentare sicuramente MOLTO ma MOLTO diversa da quella attuale (come potrete osservare, non parlo di sondaggi di oggi, ma faccio semplicemente una previsione che l’anno prossimo i 5S tenderanno a sparire, che Renzi verrà definitivamente rottamato e mi fermo qui).
Un PdR nuovo eletto oggi da un parlamento non rappresentativo e che durerà 7 anni ?
Questo vuol dire che devo auspicare un FREEZE di Mattarella per un altro anno ? Purtroppo, la ragionevolezza direbbe di sì.
Se poi eleggeranno Mara Carfagna, diciamo che mi piacerebbe

Rispondi
silvestro

ore 18:58
Si ma non è solo una una questione contingente.
E’ successo anche nel 2013, con Napolitano, e le elezioni politiche si erano appena concluse.
Peraltro l’elezione del Presidente della Repubblica è sempre stato problematico perché forse è l’unica occasione in cui tutte le forze parlamentari devono dimostrare di saper fare politica.
Certo, fino ad oggi il confronto era molto più riservato e meno plateale, ma non dimentichiamo che ad es. Giovanni Leone nel dicembre 1971 fu eletto dopo 23 votazioni.

Oggi con i social, i cellulari i media che quasi morbosamente evidenziano ogni gesto, ogni parola del parlamentare la cosa diventa sempre più uno spettacolo.
Ma la constatazione più preoccupante è che ormai da noi i segretari politici non controllano più i voti del gruppo, gli eletti sono meno rispettosi della disciplina di partito, tutti sono molto più sensibili agli umori dei cittadini verificati spesso strumentalmente con i social, ma anche con i continui sondaggi.

Oggi su questi argomenti si potrebbero scatenare tante gustose polemiche.

Rispondi
Mario56

Se tutti i partiti sono stati sconfitti e come è stato sottolineato, i segretari di partito non controllano più niente e perde la POLITICA con la P maiuscola ,
SALVINI è stato il più perdente di tutti:
ha bruciato diversi nomi, e cariche istituzionali prestigiose ;
ha diviso il centrodestra che esce a pezzi ;
ha dato l’immagine del camaleonte: 2015 Mattarella non è il mio Presidente , 2022 Mattarella l’ho proposto io ( ovviamente è una balla) e lo ringrazio.
E i grillini?
Addirittura non volevano metterlo sotto accusa?

Rispondi
silvestro

ore 20:38
Beh, nonostante la narrazione insistente di un centro-destra compatto, in realtà non lo è mai stato. La contrapposizione permanente Salvini-Meloni si taglia con il coltello, ma anche Forza Italia ci ha messo del suo.
La Casellati che ha voluto correre nonostante non avesse i numeri, confidava su voti esterni, ma alla fine è stata segata proprio dai suoi per vecchie ruggini.

Rispondi
marco.com

Politicamente FdI è l’unico a beneficiarne.
Raccoglierà gratis tutta la protesta che prima era andata ai 5s, poi a salvino e che adesso con Draghi era stata anestetizzata.
E pensare che sono pessimi. Un esempio? Contestano chi ha votato Mattarella perché Mattarella aveva detto che non voleva. E loro votano Nordio che aveva detto che non voleva.
Ridicoli. Purtroppo sono analfabeti funzionali e raccolgono i voti degli analfabeti funzionali

Rispondi
Mario56

@ MARCO.COM
Perché c’è tanta protesta in Italia?
È sempre legittima?
Protestano anche quelli che non vogliono pagare le tasse.
Protestano i no vax
Protestano anche #IO APRO
Protestano anche gli anticomunisti come GATON che credono che i problemi derivino tutti da UNA SINISTRA PERENNEMENTE al governo e si sentono esclusi dal potere, illusi che i sondaggi li stiano dando una maggioranza assoluta.
Ma è sempre vero tutto questo?
La Meloni, prima di lei Salvini e Grillo, sta forse cercato di enfatizzare la PERCEZIONE di uno sfascio morale ed economico, per assecondare poi una risposta di VOGLIA DI DESTRA, DI AUTORITARISMO, DI UOMO FORTE?
Di BURINA?

Rispondi
silvestro

ore 11:35
La mi opinione è che oggi la visibilità sociale è lo strumento principale per ottenere qualcosa e non solo da noi. Se non alzi la voce, se non protesti nessuno prende in esame le richieste, nessuno considera i tuoi problemi, le tue convinzioni che sono importanti proprio perché sono le tue.
Se protesti sei visibile, sensibilizzi l’opinione pubblica; se lo fai in modo eclatante o con violenza, susciti ancora più attenzione. Se lo fai raccontando balle, riesci anche ad ottenere anche più consensi e quindi mobiliti con più efficacia l’opinione pubblica.

Cosa si intende ottenere con questi atteggiamenti dipende da chi/coloro che lo organizzano e lo alimentano. Vale per no-vax, per l’estrema destra, per i centri sociali, per i lavoratori delle aziende che chiudono etc.
Alcune proteste sono storiche ed hanno contribuito anche a cambiamenti sociali importanti.
Credo che il precursore di questo atteggiamento sia stato Marco Pannella che però pagava di persona le sue scelte.

Oggi con l’ampliamento mediatico e social tutto è più frammentato, spesso velleitario perché diffondere le proprie convinzione è più facile e più capillare.

Rispondi
martello carlo

13:45
O BELLONI CIAO CIAO CIAO………
Stamattina s’è alzata e ha trovato l’invasor…. un altro UOMO.
CONCITA DE GREGORI CIAO, CIAO, CIAO; la pasionaria delle partigiane è costretta a prendere atto che il suo partigiano LETTA le ha portato via la prima donna quirinalizia e a denunciare L’UNICO TABU’ SESSUALE RIMASTO AL PARTITO DI ZAN: UNA DONNA AL QUIRINALE…. che DANNO……
Letta si è rivelato uno dei più grandi statisti DEMOCRISTIANI…. e il PD, degno successore della DC.
MEGLIO DI COSI’ NON POTEVA ANDARE: elezioni evitate, DRAGHI premier e MATTARELLA a coprirgli le spalle da lader di partito annichiliti, ora non avrà più scuse: deve fare di testa sua e scardinare il sistema ingessato dalla vocazione iperburocratica italiota che riesce ad allearsi pure con i virus.
Ciò premesso, mi sento autorizzato a fare alcune considerazioni sulla BUROCRAZIA POLITICA
Abbiamo perso la trebisonda: capisco i LADER dei partiti, ma che anche in questo blog si dimentichi la situazione economica e sociale del Paese che è GRAVISSIMA è meno comprensibile; COVID a go go, interi rami dell’economia distrutti, disoccupazione galoppante, inflazione assassina, PNNR sommerso dalle scartoffie, giustizia in panne, servizi segreti che si danno alla politica interna come il ministero degli esteri, la canna del gas russo e libico sempre più asfissiante, il MES alle porte e la grande finanza decisa a sfruttare la transizione gretina facendo soldi a palate metterdo il motore persino alle tapparelle ed all’erogatore di essenze nelle abitazioni….
Ma qui dentro non c’erano quelli preoccupati per la politica irresponsabile della LEGA contro l’UE e l’EURO? E ora?
Ci sono in ballo 200 MLD di PNRR, signori e stiamo qui a chiederci quale è il più idiota tra i nostri lader di questa era POSTGRILLINA:
– ha vinto senza dubio il PAESE
– elettoralmente la MELONI ( probabilmente ) ne trarrà vantaggio, soprattutto perché non è riuscita a provocare il voto, ALTRIMENTI SI SAREBBE GIOCATA ALMENO 1/3 DEL SUO ELETTORATO
– la LEGA dovrà fare i conti al suo interno: il suo FILIPPIDE non ha portato l’annuncio della vittoria a PONTIDA, ma non è manco spirato: la sua fibra è forte, ma la sua moralità politica non lo è di meno e non va d’accordo con quel covo di rettili che è ROMA. LUTERO potrebbe essere un’ispirazione contro i LA RUSSA e & C, da cui è necessario sdoganarsi al più presto. La MELONI non ce la farà mai ad andare al governo da sola.
Al popolo della LEGA, un invito all’unità contro la ROMANOCENTRICA nostalgica dell’impero: è l’unico partito che difenda il decentramento, l’economia reale e chi la produce, insomma l’unico partito SERIO ED AFFIDABILE RIMASTO IN ITALIA.
– Il PD, sfrondatosi dagli ex comunisti, dei complessi gender e dei dirittisti disumanisti, con CASINI come PARROCO, LETTA e DI MAIO CHIERICHETTI, potrebbe far rinascere una DC perfetta.
…. E RENZI? Si potrebbe mandare come ambasciatore a RIAD.

Rispondi
silvestro

ore 20:35
Dopo tutto quello che è stato detto in questa circostanza di Mattarella e Draghi, sono curioso di vedere chi avrà il coraggio di banalizzare o criticare le rispettive decisioni.

MATTARELLA ( consenso più ampio secondo solo a quello di Pertini) è stato osannato da tutti, TUTTI, come il migliore Presidente della Repubblica mai avuto.
DRAGHI insostituibile come Premier deve completare il grande impegno del governo che solo lui è in grado di portare avanti.

MELONI merita un cenno a parte:
Fratelli d’Italia è un partito dichiaratamente di destra estrema, uscito dal Popolo della Libertà di Berlusconi perchè troppo moderato si è caratterizzato come movimento nazional-conservatore, nazionalista, tradizionalista, post fascista, sovranista, anti europeo, anti euro, che solidarizza con gli altri movimenti di destra estrema europei dei quali la Meloni è stata votata capo indiscusso.
E’ la posizione più facile perché con questi presupposti è evidente che le decisioni che non rispettano quei canoni, CIOÈ TUTTE, li trova ferocemente contrari.
Infatti sono incazzati di brutto.

Rispondi
marco.com

Chi ne esce meglio dalla settimana presidenziali?
Meloni. L’unica che può dire di essersi comportata con coerenza. Quella che può accusare gli altri di TRADIMENTO, di 8 settembre.
Già prima , ma adesso di più al cubo, strilleranno che ‘il popolo non ne può più, che è tutta colpa dei poltronari’. Sarà tutta colpa di Draghi e della sinistra. Per sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

Rispondi
Mario56

Se nessuno si può definire vincitore …
è indubbio affermare che Salvini è stato il più sconfitto di tutti. Stasera Guzzanti su Mediaset ha definito il suo comportamento fanciullesco.
I motivi li avevo già elencati in un precedente post.
La Meloni per tanto che cresca in consenso, sarà sempre relegata a fare opposizione.
Letta ha fatto poco niente e forse per questo è tra i vincitori.
Ps
Sono preoccupato per GATON.

Rispondi
Gatón

Nessun commento, se non che abbiamo risparmiato un sacco di soldi in fotografie.
Conoscendo l’italica propensione a fare la cresta, una bella cifra, ritengo.
A meno che non decidano di assegnare un ristoro ai fotografi a fronte del mancato introito.

Rispondi
marco.com

dicono i resoconti contabili che il saldo liquido dei conti correnti è stato in costante crescita
si parla di 1.800 miliardi di euro
con un tasso di inflazione del 2%, qualcuno recupera 36 miliardi
il futuro non è solo nero: la primavera, grazie a chi se è vaccinato, potrebbe portare la quasi-fine della pandemia e i cittadini a spendere per rifarsi dei tempi grami

Rispondi
martello carlo

Il MSI è risorto, grazie ad una donna solare resiliente, forte che fra poco per aggiungere proseliti si cimenterà nuovamente al tuffo del cerchio di fuoco per dimostrare che il partito più MACHO d’Italai non deve sentirsi umiliato dall’essere guidato da una donna. Ci ha già provato con l’elezione del PDR, ma nessuno l’ha seguita, salvo MATTEO SALVINI che si è bruciato un po’ il pelo: mai correre dietro alle sottane delle donne in carriera….. ti fanno sentire il profumo e poi ti tradiscono: lo sapeva benissimo che non aveva i voti, ma che in prospettiva li avrebbe presi da te…….. MISERERE.
Ora vuoi fondare il nuovo partito REPUBBLICANO: sei proprio da mandare al S. RAFFAELE come il BERLUSCA quando ha bisogno di una revisione se hai intenzione di ammainare la bandiera della LEGA, il più sano, concreto ed efficiente partito italiano.
FOLLE, forse al posto del S.RAFFAELE è meglio S. PATRIGNANO, magari insieme a LETTA che deve ripensare alla riesumazione della DC.
….E CONTE? Potrebbe mettere su una bella agenzia di investigazioni assieme a VECCHIONE.
PS. Ma vi sembra possibile che dopo ciò che è successo quello scappato dall’ELISEO di LETTA, si metta subito a far nuovo casino parlando di modifica della legge elettorale??????
DRAGHI, STANGALI A PIU’ NON POSSO……

Rispondi
silvestro

ore 11:20
Ma alla fine non possiamo proprio lamentarci. Qualche passo avanti è stato fatto.
Il risultato politico del 2018 ci ha consegnato un parlamento che gli italiani hanno voluto con maggioranza anti europea ed un Presidente della Repubblica da impeachment.

Dopo quattro anni abbiamo lo stesso PdR rieletto e unanimemente dichiarato il migliore Presidente mai avuto, ed un governo guidato dal più qualificato e riconosciuto europeista disponibile.
Sarà incoerenza o miglioramento del quadro politico.

Rispondi
marco.com

Sì certo, puoi dirlo forte. E questi sono i fatti. Nudi e crudi e indiscutibili. E meno male. Inimmaginabile pensare cosa sarebbe successo con salvini-meloni e la pandemia

Rispondi
Mario56

Tutta questa CAGNARA è sorta alla fine perché questa destra CIALTRONESCA ha voluto eleggere da sola il Presidente della Repubblica
SAPENDO BENISSIMO DI NON AVERE I VOTI,
ha voluto DARE lo stesso LA SPALLATA, ma si è rotta la spalla.
Comunque abbiamo risparmiato sui fotografi.

Rispondi
Mario56

Trump:” Se sarò rieletto tratterò in modo diverso i ribelli di Capital Hell . Li perdonerò “.
Questa è la destra di Salvini e Meloni. Questa è il tumore dell’Italia.
Altroché Zan Zan e Zing Zing!

Rispondi
martello carlo

ZAN ZAN ZING ZING ZING ZAC ZAC ZAC…..
E’ tornato sulle prime pagine dei giornaloni oni oni oni ZACHIil simbolo del nulla politioco fancazzista della sinistra.
Ricominciando da lui e da REGENI, possiamo rimettere in piedi i rapporti di amicizia con AL SISI per favorire lo sfruttamento del più grande giacimento di gas al mondo scoperto dall’ENI.
Ci manca solo che mandiamo le truppe al confine russo
Nel frattempo mi sto ancora chiedendo chi ha mandato REGENI in EGITTO e a fare che cosa…..
Ci manca solo che mandiamo i nostri jet a bombardare PUTIN ed il nostro contributo al confine russo e diventeremo come in LIBIA decisivi per la libertà nel mondo.

Rispondi
martello carlo

12:15
MELONI ha soffiato a SALVINI l’asse con la LE PEN: questo è il vero successo della sinistra: mai più la destra al governo del paese, non occorre nemmeno svenarsi tanto per il proporzionale….. ma, a ben vedere, lo è anche per la LEGA
La LEGA è in Italia l’unico partito dei lavoratori, quindi deve prendere in modo non equivoco le distanze da una partito che si connota sempre più come nostalgico di CENTRALISMI IMPERIALI e che è destinato all’emarginazione.
Chiaro che la LEGA dovrà ” rifarsi il trucco ” aggiornarsi, riconsiderando la sua ” RAGIONE SOCIALE “, avendo come base sempre la sua visione socialdemocratica/liberale coniugandola RADICALMENTE con il decentramento legato ai territori e quindi alle autonomie regionali ( quelle che , sia nel corso della pandemia che in occasione dell’elezione del capo dello stato hanno costretto TUTTI i LADER a mettere i piedi sul suolo ) garantite dall’elezione diretta del capo dello stato. Riconsiderare sulla base delle recenti aperture la sua presenza in europa, e implementare l’interesse nella politica estera dovranno i suoi interessi essere prioritari.
Detta così può sembrare l’ennesimo discorso populista vuoto di contenuti e velleitario, ma dal DNA del nord produttivo dobbiamo partire, più uniti di prima, per estenderlo al resto del paese che, dal modo in cui giudica i responsabili del casino quirinalizio, ha bisogno urgente di una RIFORMA PROTESTANTE: nella ROMA LADRONA, i rettili che strisciano meglio sono apprezzati e considerati da tutti, le persone che lavorano alla luce del sole, positivamente, costruttivamente, disponibili al giudizio e la contributo franco altrui, sono considerati dei FESSI e i TRADITORI, quelli che piantano il pugnale alla schiena di coloro cui hanno leccato i piedi fino ad un giorno prima, come CONTE ha fatto con SALVINI in parlamento, sono apprezzati e considerati degli EROI.
Molti apprezzano la GERMANIA, ebbene, qui, come ho detto ieri, bisognerebbe instaurare un bel LUTERANESIMO POLITICO contro il CATTOLICESIMO ROMANO DELLE FUMATE NERE.

Rispondi
silvestro

ore 14:33
CLAP, CLAP, CLAP: Bel discorso, bel comizio.
Ma la politica non funziona cosi, e non solo da noi ma ovunque.
Se devi eleggere qualcuno di cui non hai la certezza della maggioranza dei voti, non puoi fare pubblicamente prima i nomi, poi chiedere un incontro con gli avversari per lamentarsi successivamente che hanno rifiutato e quindi la responsabilità è loro.
Ed è cosi che sono stati bruciati i nomi delle più alte cariche dello stato, uomini e donne. Perché anche se annunci con enfasi che la destra è maggioranza nel Paese, ma hai bisogno di una parte dei voti dell’opposizione, prima ti confronti con loro, in modo riservato, poi verifichi se puoi ottenete quello cui punti, ed infine, ma solo alla fine, annunci i candidati consapevole di una elezione quasi certa, ma soprattutto senza intestarsi in modo esclusivo il merito della nomina.

Ed è cosi che si è consumato il PAPEETE 2 IL RITORNO.

Rispondi
Mario56

Del resto,
cosa si vuol pretendere da Salvini, definito ieri dall’ ing. De Benedetti :
IL NULLA ASSOLUTO.
Cosa si vuol pretendere quando questo pseudo leader e’ stato creato dai social , dalla bestia.
Qualcuno ora sa giocare meglio di lui, in quel campo.
Aspettiamo infine l’ennesima buffonata del PARTITO REPUBBLICANO targato Lega.
Ed il nord?

Rispondi
martello carlo

Se il NORD è riuscito a sopravvivere a certi BASTARDI SPECULATORI APOLIDI LEVANTINI, può ottenere ciò che vuole.

Rispondi
silvestro

ore 17:28
FEDERAZIONE REPUBBLICANA modello USA. E’ questa la nuova sparata di Salvini che evidentemente pensa di essere sempre su FB, dove bisogna sempre essere presenti e visibili a qualsiasi prezzo.
Come ho già detto in politica non è cosi ma evidentemente gli svarioni non gli insegnano niente.
Meloni infatti gli ha già risposto con un vaffa mentre Forza Italia traccheggia. In pratica proposta già fallita.
D’altra parte i potenziali componenti sono parte al governo e parte all’opposizione, uno membro del PPE europeo e gli altri no; uno federato con la LePen ed nazisti tedeschi e gli altri no.
MA SALVINI COSA VUOLE FEDERARE!!

Rispondi
martello carlo

@silvestro Febbraio 1st, 2022 ore 17:28
18:00
C’è chi vuole federare e chi vuole SFEDERARE: LETTA/FORLANI mi sembra l’ignavo che porterà IL PD/DC alla morte per ASTENIA PERNICIOSA, sopportabile solo da ANEMICI IDEALISTICI come te. 😀 😀

Rispondi
martello carlo

@silvestro Febbraio 1st, 2022 ore 14:33
17:40
Bene bene, il burocrate della prassi elettorale quirinalizia ci ha ricordato le regolette della politica CATTOLICO ROMANA: 1 – 2 -3 – OPLA’. Non hai osservato questi RITI del caxxo? Ti bruci; sembri su un notiziario borsistico: bruciati 20 mld di qua e 300 di là. Bruciati un cavolo: al momento opportuno tornano nelle tasche dei soliti noti…..
Esattamente così è successo con MATTARELLA: l’ultima ad essere bruciata ( oh quanto me ne cale, sarebbe stato l’errore più grander tra i tanti di SALVINI ) è una DONNA, una donna di quelle NON LGBTQ che non piacciono alla chiesa PD.
COME HO SEMPRE DETTO, a me che sono un uomo ragionevole e pratico VA BENE COSI’, altrimenti saremmo alla vigilia della MARCIA SU ROMA 2 e del KAOS più completo.
E se SALVINI avesse voluto proprio questo? Io, la base, le aziende del Nord, piccole e grandi avevamo questa linea, che, se presa senza bruciare qualcuno significava una scelta autonoma di rompere con MELONI scegliendo di rimanere nel GOVERNO DRAGHI, cosa nascosta dagli ” errori “.
CLARETTA ha deciso di rimanere politicamente zitella e perennemente all’opposizione fino alla sognata marcia su Roma? Cavoli suoi.
Più in là di così non mi avventuro, troppi VARANI, mi spiace solo che DRAGHI, per colpa del suo arrivismo, sia forse quello che avete bruciato di più anche, purtroppo a livello internazionale.

Rispondi
Simone

Ah ah, la marcia su Roma 2. In uno Stato in cui l’età media è seconda solo a quella del Giappone e la vitalità giovanile è rapportabile a quella di un nonnetto di settant’anni (ed avendo un figlio di 14 anni lo posso testimoniare). Giovani che dovrebbero passare gli anni più energici ed ispiranti della loro vita a viaggiare, muoversi, leggere, inventarsi di tutto, scopare e coltivare la gioia di vivere, e che invece nella realtà vediamo sempre più passivi e depressi – perché chi ha avuto tutto non ha più voglia di nulla, compreso lottare e soprattutto vivere (motivo per cui gli stranieri che vengono da Paesi più “affamati” ci mangiano i “gnocchi in testa”). Questo è in risultato dello sviluppo che abbiamo perseguito per più di mezzo secolo. Ed in particolare dagli anni sessanta. Un Paese in cui l’orgoglio operaio sarebbe (?) portato avanti da un partito amato dai padroni e dove il lavoratore medio o viene sfruttato dagli stessi o sfrutta i suoi stessi colleghi quando non lo Stato per ottenere vantaggi e piccole miserabili agevolazioni personali, anche in un nord in cui proprio i lavoratori immigrati dal sud Italia e del mondo producono una percentuale non irrilevante del pil padano. Ovviamente a suon di sfruttamento e contratti penosi. Produzione che tra l’altro, pur stando alla base del malessere in cui viviamo (esistenziale e climatico-ambiantale) continuiamo ossessivamente a elogiare come la soluzione di tutti i mali, come il pensiero unico ci impone. Mussi al potere, oh yeah!
Dai, suvvia, meno battute e più senso della realtà… Uno occhio lucido su ciò che è il presente e uno sguardo davvero e finalmente alternativo sul futuro… Ma sì, vabbè…

Rispondi
martello carlo

Forse tuo figlio di 14 anni assomiglia a te o ha imparato da te. Fai una cosa, iscrivilo a qualche GANG che vanno tanto di moda nella MILANO SALIANA MULTIETNICA che scimmiotta la GRANDE MELA.
Ci sarebbe un sistema per far passare a lui e ai baby delinquenti le paturnie adolescenziali animate dall’odio verso un paese ed una società che ha accolto i loro padri perseguitati sbarcati dai gommoni: mandarli a fare un bel tirocinio leghista in qualche acciaieria del bresciano, magari in turni, sabato e domenica, notti comprese.

Rispondi
Simone

Mamma mia, che tattiche. Parlo di mio figlio tentando di cercare e trovare un appiglio intelligente nell’interlocutore (dovrebbe farti capire che fa parte di un contesto allargato – quello era il vero oggetto del discorso, mica lui in sé, giusto per tagliarla giù fina fina) e la butti sul personale – la cosa comunque non stimola la mia suscettibilità, anche perché decisamente, purtroppo o per fortuna, non corrisponde al vero, tentativo sprecato) speculando ancora una volta sul concetto. Che delusione (non è vero, me lo aspettavo – mi ispiri davvero molta noia ultimamente – ma lo so che ti va bene così).

Rispondi
silvestro

ore 20:45
Ma sull’elezione di Mattarella cosa dirà Martello alla scuola di formazione politica leghista di cui è docente:
Che è una strategia studiata apposta perché la Meloni voleva primeggiare.
Che su Mattarella Salvini ha detto NO ma gli altri hanno inteso SI.
Che votando un ex democristiano si rispettano i principi cristiani della nostra identità.
Che i nomi non erano proposti dalla Lega ma da altri.
Che Salvini non sapeva che il PdR fosse siciliano altrimenti sarebbe stato più categorico.
Che il docente è un “uomo ragionevole e pratico e VA BENE COSI”.
Che con la Federazione di partiti stile USA proposta dalla LEGA sarebbe stata un’altra cosa.
Che il docente non commenta perchè l’argomento non fa parte del programma di formazione.
cos’altro…..

Rispondi
martello carlo

11:15
UNITA’, compattezza, solidità, pragmatismo: le basi della LEGA sono solide, come il DNA dei lavoratori, da qualsiasi parte provengano ma trovano nelle regioni del nord leghista il rifugio dalle AMMUINE nate da una mentalità paleomafiosa degli intrighi spionistici emersi ben chiari nelle quirinalizie: il siluramento della BELLONI, oggi in posa con DI MAIO, ministro degli esteri nell’intimità pubblica di un salottino mentre fuori c’è la crisi politica del gas e, quel che più conta ZACHI che non è ancora libero, è la dimostrazione che dei terroni non ci si può fidare e che SALVINI, pur conservando la sua fama da uomo onesto, del suddetto siluramento o rogo che dir si voglia, è stato l’esecutore materiale.
Oggi abbiamo un governo cui la LEGA ha voluto aderire per contribuire ad evitare il fallimento del paese, anche contro le SIRENETTE da LUNGOTEVERE che pensavano solo al proprio tornaconto elettorale…. e oggi DRAGHI fregandosene di BIDEN, ha incontrato PUTIN, si è tornati a parlare di problemi dell’economia, PNNR con l’ultimatum ai ministri, di inflazione, di lavoro e di lavoratori, mentre la LEGA ha chiuso il suo congresso in un giorno: di tempo se ne è perso fin troppo.
Le CHIACCERE le lasciamo ai SILVESTRO, al grande elettore della BELLONI, MARIO 56! ed ai loro conterranei fancazzisti.
A proposito di fancazzisti, non perdetevi SAVIANO sul palco dell’ARISTON 😀 😀 😀

Rispondi
Mario56

Fai proprio ridere.
La Lega è l’ultimo partito stalinista, monolite, dove vige il terrore per chi si mette conto il capo.
Quindi apparentemente sembra tutto risolto, tutto tranquillo, tutto perdonato. Si fa finta di niente ma segretamente, come i carbonari, si ordiscono trame per far fuori quel matto, fuori di senno del cinghiale padano.
Ci sono i Giorgetti i Zaia i Fedriga e quei poveri lavoratori che hanno creduto in buona fede al partito comunista padano, che hanno ormai le palle piene del fannullone Salvini.
Risultati del grande stratega Salvini:
2018
Salvini porta al governo gli scappati di casa del M5S e rompe il destra centro.
2019
Salvini ubriaco fradicio al papete perde il ministero degli interni e fa nascere il Conte due col PD al governo.
2020
Opposizione ridicola al governo Conte e alle norme anticovid
2021
Salvini entra nel governo Draghi in alleanza col PD e con il M5S rompendo ancora il fronte del destra centro. Diventa europeista e filo euro, sconfessando anni di insulsa propaganda.
2022
Salvini brucia 22 nomi di esponenti del destra centro
Brucia la Casellati
Non gli riesce la spallata …
… ingoia Mattarella
… ma dice che l’ha proposto lui.
Rompe nuovamente con Meloni e Berlusconi.
In un partito normale e democratico NON SAREBBE GIÀ STATO CACCIATO A CALCI NEL SEDERE?

Rispondi
martello carlo

@Simone Febbraio 2nd, 2022
14:30
la butto sul personale per rispondere all’atteggiamento, diciamo, perennemente contro, se non altrettanto aggressivo nei miei confronti, tra l’altro, mai rispondendo o controbattendo a ciò che dico, ma scivolando sempre sui soliti discorsi sui massimi sistemi.
Vuoi che ti risponda sul fatto che gli adolescenti stranieri sono molto più aggressivi dei nostri non mettendola sul personale? Bene allora diciamo che gli adolescenti italiani/e sono come gli italiani e le italiane che danno tutto ciò che vogliono ai figli/e e che non li trattano da padri/madri bensì da amici/he.
Contento? Ho anche osservato il gender politicamente corretto, cosa vuoi di più?
Aspettavo una risposta sulla marcia su Roma 2 e tu mi rispondi con un ” AH AH ” di cui sarei anche contento se fosse congruo alla mia battuta, ma visto che l’hai buttata sul paese dei vecchi e dei giovani debosciati, mi viene da dubitarne….mi rendo conto che sei troppo sfuggevole per avere un confronto serio. Tra l’altro , noto che anche gli altri più o meno la pensano come me, pur tendendo grossomodo dalla tua parte..
Magari fosse il contrario……

Rispondi
Simone

Mi pareva di essere stato piuttosto chiaro a riguardo, pur in maniera parzialmente indiretta. Ma provo a spiegarmi meglio: per organizzare una marcia su Roma (manifestazione armata eversiva da parte di un gruppo politico organizzata per ottenere la guida del governo in Italia), indipendentemente dal fatto che si possa essere d’accordo o meno (a me puzzerebbe all’istante per una serie di questioni, in primis quella del potere, considerato oltretutto il livello – che reputo scarso e rancoroso, due elementi pericolosi e distruttivi se uniti), ci vogliono energia e coraggio, oltre che testa, qualità le prime due tipiche dell’ archetipo, da troppi anni per l’appunto disilluso, del giovane (non a caso i fascisti sulle qualità giovanili facevano parecchia retorica). Sulla testa, e sulla coscienza reale, poi, stenderei in generale un velo pietoso.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Febbraio 2nd, 2022
Che ci voglia un partito stalinista per controbattere il partito dei KMILIARDARI ARI ARI ARI impersonato dal PD ormai è una cosa lampante, come è chiaro che questo pensa solo a interpretare, rilanciare favorire tutte le ” STRANEZZE ” di gender piuttosto che tentare di risolvere i problemi dei più deboli e diseredati che le stranezze, in un paese come l’italia, fondatore dell’Europa, non se le possono manco sognare, occupati come sono nel tentativo di mettere insieme il pranzo con la cena.
Certo che la tua narrazione è gustosa ed entrerà a far parte della storia della scuola GRAMSCIANA come fosse vera: è il cancro dell’Italia, come ho già detto.
Riportata da chi? Ma da un sostenitore sperticato della BELLONI alla presidenza della repubblica, ah ah….. se lo sa MATTARELLA…..
ZAN ZAN ZAN ZIN…GARETTI , un altro esempio di VARANO ROMANO e delle tresche neodemocristiane del PD, fiancheggiate da uno dei tanti PDR che hanno tento in piedi per la collottola i vostri governicchi icchi ichi icchi come il CONTE2.
Si, sono contento…perché poteva andare peggio, con una magistratura che sta indagando SALVINI perché ” si deve fare così “…
Si, abbiamo ancora quello che certo non risolverà il vero problema di questo paese, ma non credo che finirà il settennato, per varie ragioni… e di fronte al ricatto de 200 MLD del PRRN, è un rospo che si può mandar giù, tutto sommato.
Un partito STALINISTA….. PERO’….. A PENSARCI BENE……

Rispondi
martello carlo

16:00
Parliamo un po’ di PIL.
Cominciamo a mettere i puntini sulle i:
se, come si dice la perdita del PIL sul 2019 nel 2020 è stata del 10%, non è esatto dire che avendo avuto un +6,5 % nel 2021, ci manca un 3,5 per tornare al precedente livello.
Infatti, ponendo a 100 il PIL 2019, risulta, a fine 2020 un PIL di 100-10 = 90
Il 6,5% di 90 fa 5,85%, pertanto, per tornare ai livelli pre covid, non mancano 10-6,5= 3,5 punti, bensì 10-5,85=4,15 punti.
Ciò detto, che dà un’idea più precisa della crisi in cui realmente ci troviamo, bisogna aggiungere che l’aumento dell PIL, come già detto tante volte, può essere BUONO o CATTIVO.
Nel caso attuale l’aumento del pil non è certamente buono perché concentra i guadagni nelle mani degli speculatori ( soprattutto del campo energetico ) togliendoli dalle tasche dei consumatori.
Lo STATO stesso ( e le REGIONI ) che sembra svenarsi per qualche miliardo stanziato per ridurre il peso delle bollette, in realtà, con l’aumento dell’IVA ci guadagna una barca di soldi, tanto più che all’aumento dell’IVA sull’energia si ripercuote su tutti gli altri prodotti, non solo sulle bollette.
AUMENTO DEL PIL CATTIVO QUINDI, ANZI CATTIVISSIMIO. CUI DRAGHIO DEVE PORRE SUBITO UN RIMEDIO.
Mi pare che qualcosa sugli oneri di sistema e sulla stessa IVA sia stato fatto, ma non basta. Bene i colloqui diretti con PUTIN, ma ora bisogna rilanciare la nostra presenza in LIBIA, il SUD STREAM, lasciar stare le paturnie ZACCHIANE e REGENI con l’EGITTO, oltre che implementare le risorse interne, anche in ADRIATICO.
GAS a parte, non va dimenticato il contributo inflattivo delle 1000 leggi sul BONUS 110%: una cosa DEMENZIALE DEGNA DI UN GOVERNO ALTRETTANTO DEMENZIALE COME IL CONTE2/PD REDATTA DA UNA BUROCRAZIA INCAPACE QUANTO DISPENDIOSA E CLIENTELARE.
Il resto alla prossima puntata, ma mi chiedo cosa sarebbe potuto succedere con la MELONI a combattere a PONTE MILVIO col GLADIO sguainato per la conquista dell’IMPERO. 🙁

Rispondi
Mario56

I ministri della Lega, secondo quanto si apprende, in Consiglio dei ministri non hanno partecipato al voto delle nuove norme Covid su Dad e quarantene a scuola, inserite nel decreto approvate in Cdm. I leghisti hanno spiegato, a quanto si apprende, di aver deciso di non votare perché quelle norme “discriminano i bambini non vaccinati”.

Se i ministri della Lega non partecipano al voto significa che stanno ancora cercando consenso nel mondo no vax .
Vergogna!
Draghi, perso il colle, ora se ne frega. E fa bene a tirare dritto.

Rispondi
marco.com

Ore 13:30

Raccontano i sondaggisti (per quel che conta) che meloni fa il botto a danno della lega
Raccontano anche i novax valgono almeno 3 punti percentuali
Tutto come previsto, tutto in linea con tutti i discorsi fatti qui in precedenza. In particolare in riferimento alla triste comunanza di idiota irrazionalità della destra.
Peraltro, si legge che Nordio ha detto che Draghi PdC e Mattarella PdR è la soluzione migliore.
Poveri noi, purtroppo il Veneto è ancora succube di subcultura e di ignoranza politica

Rispondi
Mario56

Oggi Zwirner ha FINALMENTE tolto la parola ad una telespettatrice di telenuovo che HA DATO DELLA CRETINA all’esponente del PD presente nello studio.
Ovviamente la telespettatrice si era anche vantata di essere di FRATELLI D’ITALIA .
Questa è la platea di ROSSO e NERO!

Rispondi
marco.com

ore 16:10

non ho visto
però non dire che questa è “la platea di Rosso e il Nero”, è sbagliato, ci mancherebbe altro
quello che invece appare chiaro, è che quelli che appaiono più ignoranti e livorosi sono quasi tutti di certa destra
così come appare chiaro chiarissimo incontrovertibile incontestabile che i politici veneti di FdI ci sguazzano nella ignoranza politica. Accettano i vaccini arricciando il naso, sono contro le misure adottate,stigmatizzano di qua e di là, tirano fuori le idiozie dei bambini che sono sani (ma che sono vettori di contagio verso gli altri).
Rai Uno ha trasmesso una fiction la domenica in prima serata, in cui i Veneti sono stati trattati come gente ignorante, attaccato al lavoro ma in particolare ai soldi.
Sono incazzato per questa fiction oscena: tra l’altro, scene girate in Piemonte ma protagonisti vicentini (come dire che i torinesi ci hanno veramente presi per il culo: a loro i soldi della fiction a noi la merda di essere rappresentati come arretrati. Arretrati perfino rispetto alla Calabria, dove regna la cultura e il buon animo dei calabresi, al punto che la ragazza venuta dalla Calabria (in realtà, scene girate in Puglia!) è venuta a insegnarci l’italiano, la matematica e la bontà di cuore. Certo che quando sento certi telespettatori de il Rosso e il Nero ….. Io dico che sarebbe ora che i destri moderati si svegliassero, perchè hai poco da offenderti se non capisci dove portanocerte cose

Rispondi
martello carlo

Ancora non capisco, mi dai delle spiegazioni come se io fossi convinto che si stia veramente preparando una marcia su Roma 2… Forse non hai letto tutti gli interventi degli ultimi giorni, ma a quella marcia ci crede ( per prendere qualche voticciolo ) solo la sinistra fakfazzista. E’ più facile che si armino gli studenti di BOLOGNA e invadano l’EGITTO per liberare ZAKI e vendicare REGENI….
Spero che ci siamo chiariti, non siamo più un paese di ARDITI col pugnal tra i denti e le bombe a mano, né abbiamo più il Gen. DE LORENZO che secondo i comunisti ( sempre loro ) voleva fare il golpe con i picconi e le vanghe della FORESTALE. ….
CHE, M’AVEVI PRESO PER FASCISTA?
CIAO.

Rispondi
Mario56

Salvini si contende lo stesso lo stesso elettorato della Meloni: fascisti purosangue, estremisti di destra, no vax, ma anche semplicemente gente ignorante ed incazzata che lotta contro il governo vedendo in questo l’origine di tutti i loro problemi.
Su questo terreno però è sempre migliore il leader originale, della fotocopia : la Meloni batte sicuramente il cinghiale padano.
Sul fronte governatori e governo spiccano i Zaia, Giorgetti, Fedriga e quindi non c’è trippa per Salvini.
Ma non c’è più trippa nemmeno sui social dove ormai è una sollevazione popolare contro la sua conduzione politica.
Ora ha pure il Covid che sta usando per cercare di trarne qualche utilità elettorale
Non so se nemmeno arriverà al prossimo Natale . Comincia la penosa parabola discendente.

Rispondi
martello carlo

11;55
Che l’italia abbia un indice di ignoranza molto elevato, non serve leggere MARIO56.
Gran parte dei giornalisti lo sono… e sono troppi. Tutti a fare le poesie sul discorso di MATTARELLA, a parlare delle beghine della politica da strada, chiacchierone, dove qualsiasi idiota sarebbe capace di riempire intere pagine dei giornali, fare le maratone alla mitraglietta a salve, a fare corone di fiorellini attorno alla DIGNITA’ che molti pennivendoli non sanno manco dove stia di casa, ma nessuno ( o molto pochi ) ad affrontare la vera emergenza del paese perché sono IGNORANTI esigendo l’analisi economia almeno una base di conoscenze concrete.

Dove li trovi i fioristi miglior, quelli che sanno tutto, parlano come libri stampati, quelli che vedono in ZAKI i veri problemi della società italiana, quelli che vedono la dignità da dare in primis alle varie, infinte sfumature di gender? Non nei bar certamente, non per le strade a vedere le code alla CARITAS, li vedete nei salottini chic della ” nuova classe operaia ” tra le volute dei NARGHILE’ a parlare del nulla.
Poi ci scandalizziamo se qualcuno, incazzato nero da questi TEORICI del marxismo leninismo, telefoni a ROSSO e NERO mandandoli a quel paese senza spiegazioni, come ve ne fosse bisogno.

Rispondi
marco.com

Ore 18:45

STRONZI

Oggi ho visto in podcast un pezzetto di Rosso e Nero.
C’era Donazzan.
Donazzan ha affermato che da 11 anni il PD governa anche se perde le elezioni.
Questa è affermazione di Stronzo. Nell’accezione del topic precedente.
L’affermazione di Donazzan è falsa. È tendenziosa, strumentale. Non credo possibile che Donazzan pensi che quello che ha affermato lo pensi veramente. Forse, secondo Donazzan, le elezioni le ha vinte sempre il suo partito. E solo lei ha diritto a governare, perché lei è il popolo. Come Gardini.
Pensare che entrambe erano di FI. Che adesso attaccano. Di stabile c’è, qualunquisticamente parlando, la carega che occupano.
È evidente che spacciano per verità la stronzaggine.

Rispondi
Mario56

@gaton
Dicevano che la destra è maggioranza nel Paese.
Dicevano che i PdR sono da vent’anni del PD.
Dicevano che ORA TOCCA ALLA DESTRA ESPRIMERE IL NOME.
Letta gli ha lasciato fare ma …
… questa destra non è nemmeno in grado di esprimere tutti i voti parlamentari: la Casellati non è stata votata nemmeno dai suoi.
Non ti sembra che
ORMAI DOVREBBERO VERGOGNARSI UN PO’ , i tuoi esponenti!

Rispondi
marco.com

ore 10:30
Esattamente
Su questo, a livello nazionale, la stronzaggine è più o meno divisa a metà.
In Veneto, invece, pende nettamente a destra.
E’ su questo che un veneto dovrebbe riflettere, perché l’ignoranza politica non si combatte a chi fa più l’ignorante.

Rispondi
martello carlo

@marco.com Febbraio 3rd, 2022 ore 16:10
20:00
…. e chi si offende, anzi. TUTTA INVIDIA .
Parlare di torinesi e piemontesi in genere è sbagliato: non esistono più: la FIAT non c’è più, ma quelli che hanno risalito lo stivale non erano tra i migliori, erano tanti ed esistono ancora.
Figurarsi se il contadino rude poteva essere calabrese come i piemontesi ( 😀 😀 ). Già i veri piemontesi non erano granché, ma ora quella è una terra derelitta invecchiata male che fa venire una tristezza mortale e non vedo l’ora di tornare nel mio VENETO.
Tieni presente che la fiction è scritta da una donna che attualmente sono diventate una lobby di vittime piagnone sull’onda di # ME TOO che fingono di essere sempre state le vittime del maschio e non, spesso, il contrario, ritagliandosi fette sempre più invadenti di potere: basta sfiorarle o far loro l’occhiolino che puoi beccarti 3 lustri di galera.
Siamo sicuri che non esistano i MASCHICIDI? 🙁

Rispondi
marco.com

Ore 11
Mi fa piacere che Gaton abbia implicitamente riconosciuto che Donazzan , politico di punta della destra-destra veneta, abbia detto una stronzata

Rispondi
Mario56

Speriamo sia un atto cosciente di ammettere le stronzaxxte della Donazzan e non
IL SOLITO BENALTRISMO DI GATON.
Io però propendo per la seconda ipotesi!

Rispondi
Gatón

18.40
Chiunque sostenga affermazioni numericamente verificabili come fasulle dice una stronzata, a prescindere dalle idee professate.
Che poi nel Veneto la maggioranza di questi siano di destra è una semplice questione statistica, esattamente come in Emilia Romagna la maggioranza di chi dice stronzate è di sinistra.
Dipende tutto dal campione del sondaggio.

Rispondi
Mario56

Marco.com ti ha portato
@gaton
un fatto: la Donazzan donna di FdI ( fascisti = destra) ed assessore nella regione Veneto ,
HA DETTO UNA CAGAXXXTA.
Tu sostieni per una probabilità statistica che in Emilia Romagna ci sia qualche politico della sinistra che abbia detto una caxxxxta.
Precisa bene il fatto!
Chi, come, quando.
Altrimenti le tue sono solo diffamazioni.

Rispondi
Mario56

Da molte parti della destra si vorrebbe far credere che vi sia stato un particolare accanimento della magistratura contro Silvio Berlusconi, per avvantaggiare la sinistra, che cercava la scorciatoia giudiziaria per battere il leader di F.I.
Ma guardando oggi una replica di REPORT ,
DIREI SENZA OMBRA DI DUBBIO CHE INVECE LA GIUSTIZIA È STATA MOLTO INDULGENTE.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Febbraio 5th, 2022

” Precisa bene il fatto ” a GATON
” Chi, come, quando.
Altrimenti le tue sono solo diffamazioni. ”
Ma se l’ha detto persino il nostro Presidente della Repubblica, MATTARELLA che la magistratura è tutta da rifare e tu stai ad ascoltare quel sovrappeso di SIGFRIDO che conduce un programma su RAI 3, rete da disfare pure quella. ( stasera ospita persino il PAPA, mi raccomando, non mancare ).

Rispondi
Mario56

Ranucci
ha fatto sentire intercettazioni telefoniche tra B e le Olgettine che lo spremevano di denaro. per NON PARLARE. Perché le pagava per non parlare?
Perché De Martino ha detto di essere stato costretto a votare la BALLA CHE HA UMILIATO L’ITALIA,: RUBY NIPOTE DI MUBARAKH ,
perché anche Cicchitto ci dice che è stato costretto a votare un bugia e che lo sapevano tutti?
Perché Noemi dice che si è dovuta chiudere , piangendo, in un bagno, nella villa in Sardegna. Cosa faceva li? E lui cosa voleva da quella bambina?
Suo padre non era l’autista di Berlusconi ne di Craxi. Non li aveva mai visti. Perché tutte queste bugie?
Perché invece di governare serenamente era ogni giorno sotto ricatto dalle ragazze, da Tarantini, da Lele Mora , dalla Minetti?

Rispondi
silvestro

Ore 20:25
GATON: Giusta l’osservazione sulla statistica. Ma non tutte le stronzate sono uguali: dipende da chi le dice. Salvini, cosi a caso, ci sottolinea che anche la frequenza ha il suo peso.
Per l’Emilia non ho i numeri, ma per il Veneto potrei fare almeno 3 o 4 esempi clamorosi di iniziative che hanno avuto risonanza nazionale anche con il rischio di incidenti diplomatici.

PS: su Report, vale quanto già detto più volte. Quando ci sono considerazioni poco gradite, allora si prende di mira l’autore a prescindere da ciò che dice. Anche in questo caso gli esempi non mancano.

Rispondi
Mario56

9.29
Ho chiesto a gaton di produrre prove del benaltrismo , statistico per giunta, in Emilia-Romagna.
Quindi attendiamo che ci indichi esponenti della sinistra dell’Emilia Romagna che avrebbero detto delle stronzate, misurabili matematicamente e scatenati telespettatori di qualche tv di sinistra di quella regione che dicano le stronzate dei Veneti a telenuovo.
Io in Emilia-Romagna Romagna ci sono stato anni ed ho sentito tante tv locali di destra, ma tanti spettatori educati.
Se lui è convinto che nel Veneto si dicano tante stronzate perché la destra è più presente e lo stesso vale a parti invertite, in Emilia-Romagna dovrebbe dirci chi è il Donazzan Emiliano che dice stronzate, balle.
Finché non lo dice non le sue sono delle parole in libertà, del tipo MA ANCHE IL PD, MA ANCHE LETTA, MA AVETE GOVERNATO PER 15 ANNI .

Rispondi
marco.com

Ore 10:00

Donazzan è assessore alla istruzione e pari opportunità della Regione Veneto. È un politico di punta e chiaramente esercita influenza sul ‘popolo veneto’. Oltre che stronza , sembra anche cattiva ed incattivita. Invece, onore a Da Re per aver detto quello che in questo blog ho sostenuto e cioè che il leader del suo partito ha tenuto un comportamento ambiguo sul covid e la relativa gestione.

Rispondi
silvestro

Sottolineare il peggio degli altri per giustificare se stessi è un vecchio sistema per affezionarsi ai propri vizi e trasgressioni e evitando quindi ogni sforzo per migliorarsi.
Anche questa è tradizione e identità culturale.
I nostri figli e nipoti lo sanno bene e ne approfittano.

Rispondi
martello carlo

@silvestro Febbraio 6th, 2022
11:15
AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AHAH AH AH AH AH AH AH AH AH
Scusami la risata pacchiana, ma ” Sottolineare il peggio degli altri per giustificare se stessi è un vecchio sistema per affezionarsi ai propri vizi e trasgressioni e evitando quindi ogni sforzo per migliorarsi ” detto da te che non hai mai, dico MAI fatto una critica a te stesso, né tanto meno alla tua PARROCCHIA, è veramente spassoso. Mario56, sia pure spintonato e tirato per gli orecchi, qualche velata critica, rarissima, l’ha fatta , ma tu…. Scommetto che in casa non hai neanche uno specchio, e se ce l’hai non ti ci guardi nemmeno per timore di vederci MR.HYDE.
Il senso critico non è in generale la miglior dote dei comunisti, ma tu li batti tutti.

Rispondi
Mario56

Gli attacchi che ho subito negli ultimi due giorni sui social sono agghiaccianti. Gente che parla di complotto della sinistra per far vincere uno straniero (vi ricordo che sono nato a Milano e mia madre è sarda e mi sento italiano al 100%), una “giornalista” che si attacca al mio nome per parlare di “deriva islamica” e poi il ministro dell’Interno Salvini, che avrebbe cose più importanti a cui pensare e istiga in modo vergognoso contro di me i suoi sostenitori più fanatici. Mi ha fatto molto incazzare, anche perché alle ultime elezioni ho votato Lega. Ma dopo aver visto i commenti di alcuni di quei fanatici che mi definivano n***o bastardo e davano della prostitua a mia madre, penso che non voterò mai più quel partito di m***a. C’è un clima infame in Italia. Scusate lo sfogo».

L’autore di questo post è il vincitore del festival di Sanremo nel 2019. Ha vinto anche quest’anno.
È un esempio di gogna mediatica a cui era stato sottoposto dalla BESTIA SALVINI MORISI.
Le stronzate le dicono tutti …
… alcuni però più di altri … e sono dette per fare del male a qualcuno per racimolare qualche voto. Inaccettabile.

Rispondi
Mario56

I governi Berlusconi iniziano ben prima della discesa in campo del 94.
Si chiamavano PENTAPARTITO. In particolare GOVERNI CRAXI, DE MITA e FORLANI.

Rispondi
silvestro

ore 20:25
MARTELLO 11:15
E’ vero, non mi esprimo in critiche perché la quotidianità ci dice che la sinistra oggi è uno schieramento diviso, carente di iniziative e proposte, poco presente sui sociale e nei contatti con gli amplificatori mediatici.
Ho già detto che la politica nella maggior parte dei casi non si fa con il clamore, con i sospetti ed i presunti complotti ma con fatti concreti. D’altra parte non sono un DOCENTE DELLA SCUOLA DI FORMAZIONE LEGHISTA da cui invece ci si aspetta comportamenti esemplari ed idee politiche chiare e precise.

Ho peraltro più volte sottolineato che non tutti leghisti sono uguali. Ci sono personaggi come Giorgetti (che tu hai definito traditore), ma anche Garavaglia, e Centinaio, per citare i più noti. Tutti parlamentari attivi nel partito ma poco visibili nel dibattito pubblico, con cui ci si può confrontare senza scadere nell’insulto, nel dileggio e nelle falsità.

Auto definirsi EX BECERO GIORNALISTA POPULISTA non ti giustifica nell’esprimere fesserie, esibizioni muscolari o distorsioni storiche; e in definitiva è questa la grande differenze che ci divide, molto più della collocazione politica.

Rispondi
martello carlo

Il fatto che “la quotidianità ci dice che la sinistra oggi è uno schieramento diviso, carente di iniziative e proposte, poco presente sui sociale e nei contatti con gli amplificatori mediatici.”, NON TI ESIME DAL CRITICARLA, ANZI
Tu sei così con tutti, con l’UE, con BIDEN, a 90° come il tuo partito, il che significa che tale ignavia la condividi; a 90° con tutti fuorché con ZWIRNER, il tuo, si direbbe unico, vero nemico
Se io cercassi di raffigurarti. ti vedrei su una carrozzella, con la scuffia di lana, con la liea della luce allacciata clandestinamente a quella di un inconsapevole vicino, in coda per i pasti a ” il pane quotidiano “, e a fermarti qualche ora in più in ufficio per stare al caldo…..
Possibile che dopo TRUMP non ti interessi più di politica USA/URSS, che BIDEN faccia sempre tutto per il meglio, compresa la fuga dall’AFGHANISTAN e la tua GRANDE UE tanto osannata, quella che decide i governi italiani, non sia capace di far rinsavire quel vecchio democratico maccartista che giorno dopo giorno diventa sempre più arteriosclerotico, tanto da inviare militari americani faccia a faccia con i russi e ci fotte le fonti energetiche oltre che farci battere i denti?
” L’EX BECERO GIORNALISTA POPULISTA ” ti invita a chirire quale fesserie abbia detto e di quali esibizioni muscolari o distorsioni storiche io mi sia reso responsabile, ALTRIMENTI E’ DIFFAMAZIONE……

Rispondi
Mario56

@ MARTELLO
Voi di destra, invece che affermate di non stare a 90 gradi, ma battete i pugni sul tavolo …
… ABBIAMO VISTO TUTTI QUALI RISULTATI AVETE PORTATO A CASA PER IL NOSTRO PAESE!
Abbiamo visto tutti il default di Berlusconi Bossi Tremonti del 2011, quando siamo arrivati ad un passo dal mettere mano ai conti correnti degli Italiani.
Abbiamo visto tutti che con voi lo spread da 100 punti base è andato a 600 con tutti i danni relativi.
Ma chi se ne frega, tanto poi siete andati a dimettervi con la FOLLA CHE VI URLAVA : “ ladri, a casa, ladri, a casa”.
Tanto alla fine un Monti o un Draghi lo trovate sempre.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Febbraio 7th, 2022
12:20
Io non so che gente siete, di che razza siete, certo il vostro modo di pensare è peculiare degli ZOMBI esseri non esseri che non consumano, non si spostano, non mangiano…non vivono una vita reale e soprattutto non pensano.
Sembrate interpreti eterocomandati da chips intracerebrali di uno di quei film di fantascienza che precedono la realtàdi qualche lustro……..
No, niente di tutto questo: SIETE SOLO DEI MANTENUTI DAL PARTITO DEGLI STATALI NON OPERATIVI, gente che riceve lo stipendio a fine mese senza aver prodotto alcunché di utile, anzi , siete la marmaglia che impantana il paese con le regolette sadiche che vi fanno sentire potenti, la potenza degli incapaci.
Siamo in una situazione economica disperata, forse irrimediabile, con un PREMIER che sembra ormai rintronato dalla mancata scalata al Colle e, come dice giustamente MOLINARI, la LEGA nel governo conta meno di quei managramo di LEU.
Qua va a finire che mi iscrivo al PC di RIZZO, l’unico che dice le cose come stanno e potrebbe cambiare le cose col MOVIMENTISMO risvegliando la classe LAVORATRICE dall’anoressia cerebrale.

Rispondi
silvestro

ore 14:55
MARTELLO
Premesso che non ho tessere di alcun partito, non devo rispettare alcun input di segreterie, quindi critico chi voglio quando e come voglio, mai comunque per illazioni o sospetti.

Dopodiché sei cosi vergognosamente spudorato che mi sfidi a dimostrare la tue fesserie subito dopo che ne hai palesemente dichiarata una.
BIDEN si è ritirato dall’Afganistan per applicare il trattato con i talebani a Doha in Qatar nel febbraio 2020 firmato da TRUMP che ha anche ritirato gran parte del contingente USA.
Solo i giornalisti acuti come te possono sostenete che è una responsabilità di Biden.

Rispondi
martello carlo

Che tu possa criticare chi vuoi e quando vuoi, è lapalissiano, ma che lo faccia disarmando l’avversario, è una vigliaccata che impedisce agli altri di controbattere, neanche avessi la toga d’ermellino addosso. Vale comunque la pena di rimarcare che per tua stessa ammissione sei dalla parte di un partito di ignavi servi che stanno sempre zitti in attesa che qualche autorità decida per voi, come nelle quirinalizie, ultimo esempio: tacendo non si sbaglia mai.
Tacendo non si sbaglia mai, come stai facendo con i miei rilievi su una situazione molto pericolosa per il paese, su cui, invece di fare la serva con gli interrogatori a GATON e le critiche a ZWIRNER, potresti dare la tua opinione e magari una spiegazione dall’interno di un comportamento tanto disfattista ed inerte del tuo leader PESCE LESSO.
Quanto all’AFGHANISTAN, TRUMP con gli accordi di DOHA ha fatto ciò che era logico e dovuto, ma la FUGA che ha disonorato non solo gli USA, ma tutto l’occidente, ne ha minato l’affidabilità, abbandonando tutti i collaboratori, accettando il tradimento degli impegni presi con TRUMP di uno sganciamento coordinato e non da un esercito in ROTTA, beh, quella è opera di quell’anziano presidente che ha indegnamente preso il suo posto e che ora, per riabilitarsi mostra i muscoletti in Europa con il rischio di un conflitto dagli esiti imprevedibili….. e la TUA Europa, che SALVINI ha sempre sbagliato a criticare, gli va dietro come un CAGNOLINO.

Rispondi
Mario56

Partiti litigiosi sul Quirinale. PD diviso in eterne correnti.
Centro destra sciolto come neve al sole.
Salvini rancoroso e la sirenetta Meloni che gli erode voti.
Conte nemmeno più legittimato a fare il leader del suo movimento 5STELLE DA UN TRIBUNALE…
… fa presagire una conflittualità nel governo Draghi da qui fino alle prossime elezioni.
Ai mercati non è sfuggito questo particolare: infatti lo spread si è alzato e ieri là borsa di Milano è stata la peggiore d’Europa.
Questi sono i fatti ed andare a battere i pugni sul tavolo non serve a niente.
Serve senso di responsabilità e di unità tra i partiti almeno sulle nomine istituzionali, sulla lotta alla pandemia, e sulle misure per il caro bollette..
Ma questo senso di responsabilità lo potranno avere Salvini e Meloni?

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Febbraio 8th, 2022
12:20
Con quel “PD diviso in eterne correnti”, mi avevi fatto sperare: finalmente una critica a se stessi, finalmente si può cominciare a ragionare non per appartenenze e per partito preso… e invece no, siamo alle solite: vietato nominare il nome dell’EUROPA INVANO.
BIDERNICH considera l’EUROPA COME UNA SEMPLICE ESPRESSIONE GEOGRAFICA, MACRON va da PUTIN, tratta per la ” FORCE DE FRAPPE “, cioè per i caxxi suoi, seguirà, forse il cancelliere, sempre per i caxxi suoi. Noi dobbiamo essere uniti ( naturalmente seguendo le visioni del PD ), in casa nostra senza far rumore con il NORTH STREAM 2 bloccato da JOE, esattamente come BARAK aveva bloccato i SOUTH STREAM per fare i dispettucci alla RUSSIA bloccandone ogni sbocco e prendere l’OLIO DI SCISTO americano. Battere i pugni, che poi è un’espressione per delegittimare il diritto dell’Italia di difendere i propri legittimi interessi a STRSBURGO, secondo la dottrina sinistroide che per stare al governo bisogna bisogna fare la spola PARIGI-BERLINO leccando a destra e a manca….. E’ UNA BESTEMMIA.
Il costo dell’energia ci sta bruciando i MLD del PNNR per cui alla fine saremo più commissariati della GRECIA, dal momento che il vostro ecumenico pensiero ci fa pensare di contare meno del paese ellenico.
Quello che mi spaventa di più è il silenzio rumoroso di DRAGHI SPUTAFUOCO che sembra quasi vincolato da una accordo con la grande finanza di svendere questo caxxo di paese.
Gli unici che si danno da fare sono i magistrati, come al solito di un tempismo svizzero:: le mosse di DI MAIO sono di un sincronismo spaventoso con il TAR di NAPOLI.

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code