Torna al blog

GIORGIO GABER SU DESTRA E SINISTRA

La Cei è stata velocissima: essendo stato eletto a Verona un sindaco di sinistra, ha nominato anche un vescovo di sinistra al posto del reazionario mons. Zenti che aveva invitato a non votare Tommasi.

Ma Damiano Tommasi è di sinistra? E Federico Sboarina invece di destra? Tanti anni fa in una canzone indimenticabile il grande Giorgio Gaber ricordava che, l’unica differenza, è che quelli di sinistra fanno la doccia mentre quelli di destra si lavano in vasca…

Arduo definire di sinistra anche il sindaco di Padova Sergio Giordani. Alla prima conferenza stampa dopo la rielezione ha proclamato: “In questa città c’è un solo partito, si chiama Padova!”. Era in sala giunta ma lo immaginavo anche affacciato al mitico balcone di Palazzo Venezia dichiarare: “In questo Paese c’è un unico partito, si chiama Italia!”…

La differenza tra destra e sinistra è così evidente che sul tema più critico di tutti, l’appartenenza dell’Italia alla Nato, che significa obbedienza a qualunque direttiva arrivi dagli Stati Uniti, Giorgia Meloni ed Enrico Letta la pensano allo stesso modo: entusiasti di esserci nella Nato sperando anzi che si allarghi ancora…

Osassero dire come un tempo “yankee go home!”, verrebbero definiti putiniani. Ma anche Putin è un nazista o un comunista? E qui torniamo a Gaber: si tratta di vedere se Vladimir, Giorgia ed Enrico si lavano in doccia o in vasca…

Altroché destra e sinistra. Ognuno pensa a farsi gli affari o gli affaracci suoi…

15 commenti - 510 visite Commenta

Mario56

@martello
Sei di destra o di sinistra?
E Zwirner è di destra o di sinistra?
Tommasi sarà anche non di sinistra …
… ma fa INCAZZARE E ROSICARE di brutto i destri !
Quindi?
10.52

Rispondi
Mario56

Inopportuno farlo a due giorni dal ballottaggio.
Un aiuto comunque che non è servito a Sboarina .
19.27

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 2nd, 2022 10:52
Io non rosico mai, ho dei momenti di stizza quando le cose non vanno come desidero io, ma poi dico ” peggio per loro ” e quasi ci godo.
I veronesi ( anche quelli che non sono andati a votare ) hanno scelto TOMMASI, con la bandierina nera? Se lo tengano, magari avranno il privilegio di vedere i loro figli più progressisti, più tolleranti nei confronti di chi io ( noi ) consideriamo anormali… e magari avere 2 figli in uno grazie all’apertura alla propaganda LGBTQ alle elementari, se non prima.
Destra/sinistra, conservatori/progressisti, concetti da branco il più delle volte.
Per me c’è chi difende e sta dalla parte dei più deboli, dei lavoratori onesti, di chi produce e merita ciò che è giusto, magari facendo anche l’imprenditore, che desidera il progresso controllato, critico, non modaiolo ( mi stupisco come spesso le mie idee coincidano con quelle di EL GREMISTA ) e contro chi afferma che per essere progressisti bisogna accettare tutto il nuovo ( magari si è spiegato male ).
Oggi ad esempio ho visto l’ultimo spot di una famosa marca di cibarie preconfezionate: famigliola ( probabilmente allargata, ma, strano, senza figli di colore con la nonna che rivolgendosi al nipote e al suo compagno chiedeva loro: ” ma quando vi sposate?” e proseguiva, osservando con soddisfazione: ” aggi la famiglia è diversa “. Quel prodotto, giuro…. non lo comprerò mai, odio essere plagiato, come odio essere assimilato ad un omicida da un pretacchione che dal pulpito, in occasione di non so quale femminicidio ha affermato che gli uomini sono rimasti indietro quasi a livello animale ( sembrava volesse intendere, e, forse, non ricordo bene, l’ha anche detto incazzato com’era ), mentre le donne sono andate molto più avanti…. E tte credo: aborto, pillola del prima e del dopo, legge sul divorzio con cui si impossessano di immobili e figli ( pochi, quelli se li fanno arrivare dall’Africa ) indipenentemente dalle responsabilità, # ME TOO, per cui ad HOLLYVOOD ormai per trovare un regista o un attore maschi bisogna andare dal NAVGATOR perché se ne fuggono tutti, non potendo nemmeno toccare una tetta senza finire in galera…..magari dopo 20 anni. 🙂 🙂
Per fortuna che Johnny c’è….
Sinistra/destra? Una cosa è certa , la sinistra quella che abbiamo creduto lo fosse, quella dei più deboli non esiste più….. a meno che non si considerino deboli coloro che non resistono a droga e quelli stigmatizzati da mons. ZENTI.
17:40

Rispondi
marco.com

19:33
È una delle tante tipiche topiche di Zwirner che spesso non sa quello che si dice…. già l’idea di compiacere alla sinistra da parte della Chiesa a pochi giorni dalle elezioni sa di grandissima rosicatura. Hai ragione Mario56

Rispondi
martello carlo

A me non me ne frega punto di quel che dice monsignor PEREGO, ma m’importa molto di quel che dice mons. ZENTI.
E’ giusto, non è giusto….. lasciamo perdere. Per me sarebbero giuste prima tante altre infinite cose, ma una cosa che non si può pretendere è che l’italia cambi colore nel giro di 10/20 anni e lo jus scholae certamente accelererebbe il processo.
Che so: 50…. 70, 100, forse sarebbe più accettabile……

Rispondi
marco.com

10:00

A ElGremista, da precedente topic

* Esprimi meglio l’ultimo concetto. Sembra non centrare nulla col resto del discorso.

Semplicemente: in regime di libertà si impone ciò che piace statisticamente alla maggioranza delle persone. L’opposto di libertà è dittatura. Che non è prerogativa dei reazionari, anzi lo è di più per i rivoluzionari. Ma ci stiamo allontanando dal tema ‘famiglia’.
Aggiungo per una annotazione: ‘conservatori’, ‘reazionari’, ‘fascisti’ (ne parlo perché l’accenno a Mussolini l’hai fatto tu), non sono sinonimi, ma grossolanamente sono tonalità di destra. Sulla ‘famiglia’, ribadisco il concetto: destra=intolleranza (opinione personale)

Rispondi
Mario56

Ma l’idea più grave che ha tirato in ballo il nostro CAMERATA è: “ ANDIAMO A RIPRENDERCI LE NOSTRE TRADIZIONI, “
Tradotto
SE IL MONDO OCCIDENTALE APPIATTITO ALLA SINISTRA, AI PROGRESSISTI, DOVE NON CONTA IL MERITO, ci sta sovrastando culturalmente e democraticamente…
… noi, al pari dei cosiddetti PATRIOTI di Trump, andiamo a riprenderci ciò che è nostro CON LA FORZA, CON LA VIOLENZA, CON LE ARMI.
Del resto cosa vuoi pretendere da uno che non RICONOSCE NEMMENO LA SENTENZA CASSAZIONE SULLA CAPITANA RAKETE.
Dice che è politica.
Queste idee vanno contrastate con fermezza e repressione dal sistema democratico.
Altrimenti questi ci PISCIANO IN TESTA!
1108

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 3rd, 2022 11:08
Ma tu, MARIO56, ce l’hai la FAMIGLIA ALLARGATA?….E quanto è allargata? Certo ci dev’essere un minimo, al contrario il massimo dovrebbe essere vietato per legge, roba da codice civile.
La cosa mi preoccupa, la nuova legge di famiglia è già superata e può diventare una mina vagante per qualsiasi governo, per quanto progressista esso sia…. e prima o dopo il PD ne reclamerà la modifica. Io penso che alla fine ne sortirà qualcosa di molto trendy che oltre al numero ne contempli la composizione…. non so… come una PASSWORD ad esempio dove ci vogliono lettere maiuscole e minuscole un minimo di numeri e qualche carattere speciale, dove le maiuscole stanno per le coppie che possono essere, perché no, anche triple o quadruple, le minuscole i figli naturali ma meglio se non, magari da utero in affitto e i caratteri speciali gli adottati di varie provenienze e varie tinte, dove dovrebbe far guadagnare punti la provenienza africana. Quali punti? Ma i punti dell’apposita premio annuale che dovrebbe essere istituita per eleggere la più variegata, allargata e incasinata famiglia dell’anno, con premio in denaro offerto dall’INPS. La giuria? COMPOSTA dalle 5 INFLENCER TOTALIZZANTI il maggior numero di FOLLOWER.
E il nome? Che ne dite di ” PREMIO LGBTQ: l’ALGORITMO VINCENTE PER UN FUTURO SICURO DELA FAMIGLIA PROGRESSISTA “.
18:46

Rispondi
Mario56

Il mondo cambia, caro Martello.
Vedi, io non auspico famiglie allargate, ma dobbiamo prendere atto delle tendenze che ci sono a considerare anche altri tipi di famiglia.
Nel nord Europa è del tutto normale. Qui da noi invece si impone il catechismo della Chiesa cattolica e una gogna mediatica di cattivo gusto delle destre più estremiste a cui INTERESSA SOLO IL CONSENSO POLITICO cercato nelle pieghe conservatrici del popolo italiano indottrinato dai preti e dai vescovi.
Ma questi discorsi non mi interessano più di tanto di fronte a
>>> una pandemia che riprende vigore
>>> la guerra russo ucraina
>>> l’inflazione da capogiro
>>> un debito italiano mostruoso
>>> una gigantesca crisi idrica
>>> il rischio di passare l’inverno al freddo, con mezze industrie ferme per penuria di gas
>>> un logoramento del governo Draghi ad opera dei populisti, Conte e Salvini.
>>> ora crollano e uccidono anche i ghiacciai.
Diciamo @ MARTELLO che negli ultimi anni non ci siamo fatti mancare niente.
8.21

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 4th, 2022 8:22
>>>>> e allora il pretino più populista di tutti che disturba rompendo con la cannabis e il diritto scolastico?
Certo, il mondo cambia: dalla lista che hai fatto non è certo cambiato in meglio e allora basta con i diritti civili di nicchia e guardiamo alle cose serie e pratiche, che poi è il modo di fare politica della destra.
Gli esempi che hai fatto sono indicativi: la tendenza al suicidio ed alla depressione nei paesi scandinavi è tra le più alte al mondo e, tanto per confutare un’altra tua visione distorta, alcuni studi affermano che ciò in parte è dovuta al protestantesimo e non dalla te tanto vituperata chiesa cattolica.
Io sono agnostico, non pratico alcuna religione, ma la famiglia TRADIZIONALE non è figlia della chiesa cattolica, bensì della necessità delle società più evolute, come quella islamica ad esempio dove è ben chiara l’importanza di stabilire determinate regole di comportamento.
Dobbiamo aver presente che un’eccessiva libertà di costumi, spesso favorisce il più forte a scapito del più debole e lo stesso effetto viene prodotto dall’inevitabile caos che ne consegue.
Sono stato abbastanza controcorrente e provocatorio?
AH NO, MI SCORDAVO DI DIRE CHE, CONTRARIAMENTE ALLE “destre più estremiste a cui INTERESSA SOLO IL CONSENSO POLITICO”, ALLA SINISTRA IL CONSENSO NON INTERESSA, TANTO RIESCE A GOVERNARE ANCHE SENZA; LE BASTA IL CDS IL VICE DEL CSM E L’APPOGGIO DEI DEM.
11:56

Rispondi
 

Rispondi a martello carlo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code