Torna al blog

DISCRIMINAZIONE FINITA AL CESSO

Premesso che la discriminazione va contrastata e combattuta con ogni mezzo. Intollerabile nei confronti delle donne, pagate meno degli uomini, con meno incarichi apicali sia nel privato che in politica. Intollerabile nei confronti dei gay perché ognuno ha diritto di scegliersi l’amore e il partner che preferisce.

Ciò premesso, di fronte a questo grave e irrisolto problema, è ridicolo l’annuncio fatto da Alessandro Zan e dalla virologa Antonella Viola al Gay Pride di Padova: discriminazione sconfitta al cesso, basta toilette diverse per uomo e donna, unica per entrambi i sessi!

Tra l’altro le donne per fare alcuni bisogni devono sedersi, mentre gli uomini possono restare in piedi. Quindi una toilette diversa non è discriminazione ma un servizio a fronte di esigenze diverse. Uomini e donne non solo uguali.

E qui arriviamo al punto. Se la discriminazione va combattuta la diversità invece va apprezzata e valorizzata. E’ fondamentale anche nei rapporti amorosi, anche tra coppie gay: La conferma dalla tanto celebrata unione civile tra Francesca Pascale e Paola Turci: la passione è scoppiata perché sono due donne molto diverse, con 20 anni di più la cantante, diverse nel fisico e anche nell’approccio lavorativo e mentale. Fossero due gemelle non sarebbe successo nulla perché – tolti i narcisisti – nessuno si innamora guardandosi allo specchio.

Altro esempio etero. Mio zio Fabio Metelli (che fondò la facoltà di psicologia a Padova) era triestino e si sposò con una abruzzese; perché, mi spiegò, le triestine erano troppo simili a lui e quindi non provava alcuna attrazione nei loro confronti.

Ma la diversità è fondamentale in tutti i rapporti umani. Se parlo con uno che la pensa come me, dopo 5 minuti non ne posso più: che noia lo stesso approccio, le stesse considerazioni…Con uno che la pensa all’opposto puoi invece discutere a lungo, confrontarti, dibattere.

Ovviamente non deve esserci il pensiero unico che è la morte della diversità. Se siamo tutti contrari alla decisione della Suprema corte Usa sull’aborto, inutile perdere tempo a parlarne.

Altrettanto se pensiamo tutti che Mario Draghi sia bravo e non il ventriloquo di Biden… E Biden è un gigante rispetto a Putin o un politico mignon in confronto al dittatore russo?

Va combattuta la discriminazione nei confronti delle donne, dei gay, e non va discriminata la libertà di pensiero (non la libertà di azione né di insultare l’interlocutore). Altrimenti è la fine della diversità uccisa dal pensiero unico. Rischiamo il vero regime totalitario che il politicamente corretto sta imponendo nelle cosiddette democrazie.

483 commenti - 10.908 visite Commenta

marco.com

13:00

L’iniziativa di Zan & Viola la giudico una enorme cazzata.
Tutto il resto di quello che c’è scritto nel post di Zwirner non capisco in che relazione sia con detta iniziativa. Il politically correct, l’uguaglianza, non c’entrano una mazza, è tutto un farfugliamento senza nè capo nè coda.
Biden, Draghi e Putin che minchia c’entrano con Zan & Viola?
Si capisce: basta fare un bel minestrone e ci metti dentro tutto quello che vuoi.
Ci manca un pizzico di Greta per negare i cambiamenti climatici, però.

Rispondi
Mario56

Zwirner ha fatto un minestrone confuso per tirare le somme della sua visione politica e ribadirle nuovamente.
1 Dei diritti dei gay NON GLIENE FREGA NIENTE
2 La famiglia è UN UOMO UNA DONNA E TANTI BAMBINI
3 Draghi è servo di Biden
4 Putin è un grande statista MIGLIORE di Biden.
Ecco la visione di Zwirner.
14.55

Rispondi
marco.com

P.S.
Come mai due ‘Opinioni’ a ridosso, dopo mesi di latenza?
Sospetto: qualcuno ha fatto notare la CAZZATA della CEI….

Rispondi
Samuel

1. se le priorità della “comunità LGBT…” sono avere la stessa toilette per uomini e donne, piuttosto che organizzare le volgari e talvolta pure blasfeme carnevalate a cui assisteremo sabato 16 per rivendicare non si sa bene cosa, a chi vuoi che importi qualcosa ?
2. cosa sarebbe allora la famiglia ?
3. vero, Draghi è servo di Biden e non solo.
4. altrettanto vero.

Rispondi
marco.com

17:30

1. anche i carri di carnevale sono delle cagate indecenti, basta non andarci. Chi si diverte, ci vada e si diverta
2. la famiglia è quella che uno liberamente su vuol costruire e non quella che dice qualcuno perché dice di parlare in nome di Dio. Questione di tolleranza verso la libertà degli altri quando non limita la tua
3. Meno male che Draghi è servo di Biden e teniamocelo stretto. Piuttosto che essere servi di Putin. E qui non si tratta di gusti, si tratta di libertà contro dittatura
4. Putin non è uno statista, o meglio è uno statista alla Hitler. E anche qui non si tratta di gusti, si tratta di libertà contro dittatura

Rispondi
Mario56

Beh,
che dire?
Se sei governato da un SERVO, SUCCUBE di altri
se ritieni Putin uno statista migliore dei Presidenti democraticamente eletti
VAI A METTERE SU FAMIGLIA IN RUSSIA, BENETTI DA Kirill,
LA CERTAMENTE NON VEDRAI MAI LA COMUNITÀ LGBT MANIFESTARE.
LA VANNO DRITTI IN GALERA.
Ma probabilmente questo a te sta bene!

Rispondi
Marco

1. hai sviato il discorso, la mia non era una critica al pride in quanto tale (si commenta da solo), bensì alle “battaglie” sostenute dalla comunità LGBT e al modo in cui esse vengono portate avanti.
2. per me famiglia è vita , il luogo dove la stessa vita può nascere. Dove l’uomo è padre , la donna è madre. Valorizziamo quest’idea una beata volta , al posto di denigrare ciò che è ovvio.
3-4. non è questione “meglio servo di… piuttosto che servo di…”. Draghi è uno squallido banchiere al soldo dell’alta finanza globale, completamente al servizio degli interessi USA e NATO. Nel corso del suo governo, tra un’emergenza e un’altra (covid, energia, guerra…) il parlamento è stato consultato solo per mera formalità. Continuate pure, in attesa della quarta dose, a cianciare di democrazia e libertà inveendo contro Putin… il Paese intanto è sull’orlo del baratro economico e sociale , ma ve ne accorgerete solo quando nel baratro ci saremo precipitati.

Rispondi
Samuel

P.s. non è mia intenzione elogiare Putin dal momento che come il turbocapitalismo apolide made in USA, ripudio pure il modello delle oligarchie russe. Mi parli di presidenti democraticamente eletti… chi ha mai votato o eletto Draghi? In passato, Conte? Ancora prima , Gentiloni, Monti… ? Ti ricordo che Putin ha vinto le elezioni presidenziali in Russia, pur con l’accusa di brogli, ma con la stessa accusa le ha vinte pure Biden . Come ne usciamo da questo cortocircuito se non guardando in faccia la realtà e finendola di ammantarci di questa democrazia fantoccia , la stessa presente guarda un po’ in Ucraina?

Rispondi
Mario56

@ samuel
Allora servono alcune precisazioni:
Il Presidente del Consiglio in Italia è eletto dal parlamento ( voto di fiducia) su una maggioranza parlamentare, che a sua volta, il parlamento, viene eletto dagli elettori ogni cinque anni e non quando vuole Salvini e Meloni. Ora sicuramente solo Meloni.
Quindi tutti i Presenti del Consiglio sono eletti democraticamente.
Del resto Salvini fece il ministro degli interni con appena il 17% dei voti. Chi lo elesse?
In Russia non c’è mai stata democrazia. Le elezioni le ha vinte tutte Putin perché fece uccidere o imprigionare i suoi oppositori.
Negli usa, solo dei dementi o gente in malafede crede ai brogli inventati dal REAZIONARIO GOLPISTA TRUMP.
Le elezioni furono decretate valide dalla Corte Suprema a maggioranza trumpiana.
Quindi mettitela via: in USA c’è democrazia, in RUSSIA il totalitarismo.
Quarta dose?
Se gli scienziati e non gli ignoranti, mi dicessero che servirà anche la cinquantesima dose la farò.
Ora ringrazia Dio di avere un Draghi che se ci fosse Salvini e Meloni saremmo già alla canna del gas.
Ringrazio ancora il Padreterno che PER FORTUNA DRAGHI ASCOLTA POCO IL BAILAME DELLA SUA MAGGIORANZA.
9.08

Rispondi
ElGremista

Avevo deciso di non intervenire più ma visto che con loro è divertente e soprattutto perché mi hanno messo in bocca parole che non ho mai detto:

Per Gianni e Pinotto, dal thread precedente.

@ Gianni-Mario56. Non ho MAI parlato di Mussolini né mi sono MAI riferito a lui, in nessun post che io ricordi. E se per caso l’avessi fatto, non sarebbe per rimpiangere, nonostante sia da molti considerato uno dei più grandi statisti italiani moderni, ma come riferimento storico. Sono tuttavia conscio che rispondere a te è del tutto vano. Non capisci.

@ Pinotto-Marco.com

– Ciò che ho scritto:
« >>> andare a prendersi ‘ciò che vuoi’.

Però potrebbe diventare l’idea di chi vuole riappropriarsi (sottolineo il RI) di ciò che viene allegramente spartito, senza necessariamente rimpiangere un passato che fu ma in modo ‘futurista’. Immagino immagini cosa accadrebbe…
Io ritengo che questo ‘pacifico adeguarsi’ non sia un buon viatico per il futuro ‘pacifico’ della società.»

Te la taglio giù un po’ più fina.
Ci sono molte zone che ora sono offlimits, dove la gente ‘normale’ non può circolare, impunemente sequestrate da bande di extracomunitari sempre più numerose e pericolose. Ci sono aziende e lavoratori tartassati, che producono una ricchezza che viene ‘regalata’ in modo squilibrato molto spesso a chi non merita. Ci sono diritti non accompagnati da doveri. Ci sono diritti riconosciuti ad alcuni più che ad altri che magari invece sarebbero più meritevoli. Ci sono personaggi politici che continuano a rubare, senza vergogna e senza castigo, ecc.
Se chi ci comanda continua a sparpagliare lecchinosa demagogia perbenista ed a voltarsi dall’altra parte sui problemi – soprattutto – degli italiani, si arriverà alla guerra civile. La tensione è palpabile e far finta di niente è pericoloso. Non è un anelito, è un timore.
Sei d’accordo con chi si volta dall’altra parte e dice ‘Va tuto bén’? E cosa centra il fascismo? Ma pretendere che tu faccia un passettino indietro è troppo.

– Non ho detto di non riconoscere la sentenza che ha visto assolta, anzi nemmeno processata, la Rackete (non è nelle mie facoltà e sarebbe del tutto inane) ma che PUZZA MOLTO di magheggio politico. Vediamo se riesci a capire anche tu:
Rackete ha dichiarato (ed i vari governi smentito, a parte quello Italiano) di aver inoltrato il permesso di attracco anche a Malta, Francia e GERMANIA (in Europa evidentemente ci sono solo 4 stati). E poiché non è stato concesso, ha forzato i blocchi italiani, quelli più aspri, quelli di Salvini che ha categoricamente vietato la manovra. Germania? Perché ha chiesto alla Germania e non all’Olanda, più vicina della Germania e dove non AVREBBERO POTUTO negare lo sbarco, visto che la Sea Watch 3 batteva bandiera olandese? Perché, in sede istruttoria, a nessun inquirente è venuto in mente di chiedere il motivo di questa ‘dimenticanza’?
Altro punto.
La Francia, secondo la Rackete, non ha concesso l’approdo, ma l’allora portavoce del governo francese, tal Sibeth Ndiaye (tipico cognome normanno) ha imprecato contro l’atteggiamento del Ministro degli Interni italiano. Perché, anziché inveire contro Salvini, non si è scagliata contro il proprio governo? Semplice, il CATTIVO in Europa era ed è il fascista Salvini, non certo il suo progressista Macron. Ma avesse avuto un po’ di coerenza, si sarebbe messa la lingua dove dico io. La Francia, con la capitana, si è comportata come l’Italia e poi l’ha premiata a Parigi santificandone le eroiche gesta antipopuliste.
Eppure, come la Carolina stessa ha dichiarato, nonostante la situazione a bordo fosse molto a rischio ha comunque preferito, per 17 giorni, mettersi a giocare con Salvini a chi ce l’ha più duro, incurante dei pericoli a cui sottoponeva i 42 ancioletti con l’aifòn.
Non era meglio se avesse invece forzato i blocchi francesi, lì avendo un alleato-infiltrato come la Ndiaye?
Come chiameresti tutto ciò se non ‘pessima politica ad usum Delphini’? La magistratura italiana brilla come diamante ed è del tutto slegata da visioni mancine, lo sappiamo; chi aveva voce in capitolo nella decisione era, poi, una giudice di Agrigento cui la Lega non sarà senz’altro invisa.

Ps. Silvestro è meno divertente, specie quando si arrabbia per la FORMA dialettica del nostro incedere, glissa sugli ‘enormi interessi’ (dalle ONG a di chi ha guadagnato e tuttora guadagna con l’immigrazione) e quando si arrampica sugli specchi per negare che Tommasi, che ha vinto meritatamente le amministrative per gli errori della destra, non rappresenti lo spirito della maggior parte dei Veronesi.
Beh, anche quando dice che lo ‘spensierato e comodo progresso’ che stiamo vivendo sta migliorando la vita della gente: mi fido di più di quel che esprime Monicelli in ‘Un borghese piccolo piccolo’:
… commedia amara … il regista però getta la spugna e afferma l’«irrappresentabilità degli italiani, per perdita irreversibile di tutti i caratteri positivi. In sostanza, non c’è più nulla da sperare, da credere, da ridere.»

23:25

Rispondi
Mario56

Gianni-Mario56. Non ho MAI parlato di Mussolini né mi sono MAI riferito a lui, in nessun post che io ricordi. E se per caso l’avessi fatto, non sarebbe per rimpiangere, nonostante sia da molti considerato uno dei più grandi statisti italiani moderni, ma come riferimento storico. Sono tuttavia conscio che rispondere a te è del tutto vano. Non capisci.

@ el gremista
E chi ha mai detto che hai parlato di Mussolini?
RAKETE
Quando si vuol far vedere di avere i COGLIONI (Salvini) bisogna averli fino in fondo e non fattesi fottere da una SBARBATELLA che lo ha preso pure per il culo.
Questo capita quando si fanno i sovranisti senza avere un reale potere da sovranisti.
Poi tutta la UE ti piglia per culo.
Per il resto dovresti dire chi si arricchisce a scapito di meritevoli sfruttati, chi ruba, dove sono i quartieri off limits ecc
Stai un po’ troppo cercando di spaventare in nome di UNA INVOCATA E IMPRECISATA SICUREZZA RESTAURATRICE .
Ma sicuramente non capisci una mazza!
Pienotto e Gianni dillo a tua sorella!

Rispondi
Mario56

ElGremista
Ti dimentichi il PORTO SICURO PIÙ VICINO
non è certamente un porto ne francese , ne olandese, ne tedesco.
Ti conviene metterla via:
Indubbiante c’è stato un attacco politico a Salvini dalle ONG che ne è uscito SENZA COGLIONI, perdente come un PALLONE GONFIATO .
Del resto cosa ti aspetti da UN PICCOLO UOMO?
9.49

Rispondi
Mario56

@ El Gremista
Tu vedi le zone “ off limits, sequestrate impunemente da bande di criminali extracomunitari “
Ma non vedi i TOMMASOLI e gli WILLY
MASSACRATI DA FASCISTI ITALIANI: gente che guarda con simpatia alle destre della Meloni e di Salvini.
Riappropriamoci di questi spazi? Poter girare la notte senza essere uccisi da calci e pugni?
10.09

Rispondi
marco.com

10:15

@Samuel

Mi arrendo.
Monti, Conte, Draghi, Gentiloni, come TUTTI i presidenti del governo, in Italia sono eletti dai deputati e dai senatori secondo le procedure e le leggi dello stato.
Non sapere o non riconoscere questa cosa è evidenza di ignoranza o di malafede.
Gli ignoranti sono vittime delle manipolazioni di quelli in malafede.

I risultati delle elezioni di Biden sono stati certificati da tutti gli organi istituzionali USA, compresi quelli a maggioranza repubblicana. Chi ha parlato di brogli, senza aver dimostrato nulla, è stato Trump.
Putin è stato eletto democraticamente, la sua popolarità è sempre altissima come mi dicono i miei contatti diretti. Ciò non toglie che la struttura politica della Russia sia di una ristrettissima cerchia di persone attorno a Putin e gli oppositori politici, diversamente da quello che succede in Occidente, vengono eliminati anche fisicamente.
Sulla democrazia in Ucraina non ho invece riscontri diretti. Per contro i riscontri diretti mi parlano di volontà degli Ucraini di entrare nella UE e di paura profonda dei russi e del ritorno dell’URSS.

Rispondi
marco.com

10:30
@ ElGremista
Pinotto non so chi è. Se intendevi offendere, registro l’offesa. Se non è offesa, Pinotto lo dico a te e tu non ti devi offendere.
Non mi pare di aver mai scritto
« >>> andare a prendersi ‘ciò che vuoi’.
Sei cortesemente invitato a provare il contrario.
Non mai (MAI) parlato di Rackete.
Mi pare che tu abbia confuso parecchie cose. Naturalmente, puoi sempre dimostrare il contrario.

Rispondi
Mario56

@ SAMUEL
Rispondi:
Chi ha votato Salvini ministro degli interni quando la Lega aveva preso appena il 17% dei voti?
Non ti pare che questo avrebbe voluto dire che il 83% degli italiani NON LO VOLEVANO?
Rispondi inoltre:
Chi stabilisce definitivamente negli usa l’esito delle elezioni?
Da chi è composto questo organo?
10.57

Rispondi
Silvestro

ore 11:15
EIGremista 4 luglio 2022 – ore 23:25
Mi lascia perplesso chi reagisce perché a suo dire gli attribuiscono frasi mai dette ma nella risposta usa gli stessi metodi.
Sulla forma dialettica del tuo incedere, il 2 luglio ore 18:05 ho scritto:
“Per me sei e resti un reazionario pericoloso nelle idee, rispettoso nella forma lessicale, ma pronto a prevaricare opinioni, diritti e principi di chiunque pur di perseguire obiettivi dispotici di tuo gradimento”.
Se c’è qualche punto della frase che non ti è chiaro me lo segnali e te lo taglio più fino.

Sugli enormi interessi delle ONG ci sono state più indagini giudiziarie tutte archiviate. Se ti risulta diversamente documentalo.

Lo ‘spensierato e comodo progresso’ è la tua versione del progresso cui attribuivo “deviazioni, abusi, sfruttamenti, da prevenire e sanzionare” (2 luglio ore 09:05) che “… appartengono a quelle deviazioni spesso tragiche del progresso da cui poi (almeno in occidente) le popolazioni ne escono più consapevoli dei propri diritti ed economicamente più forti di prima. Gli anni 50 che porti ad esempio…” (sempre 2 luglio ore 18:05).
Mi sembra una esposizione coerente col mi punto di vista. Ma pronto comunque a dettagliare.

Su TOMMASI: non si tratta di negare se rappresenta o meno lo spirito dei veronesi ma semmai di dimostrarlo. L’unico modo per affermare democraticamente il proprio orientamento politico è il voto. Se la maggioranza si astiene o vota diversamente si può leggere modi diversi: non gliene frega niente; non sono cosi convinti delle loro posizioni politiche; sono persuasi che l’unico modo per prevalere sia affermare le proprie idee con metodi reazionari (e quindi senza rispetto delle opinioni altrui).

Rispondi
martello carlo

GIANNI e PINOTTO è una coppia di comici americani ( esordio 1940 ) che ripropongono un po’ STANLIO e OLLIO. GIANNI è quello serio che crede di essere il più intelligente di tutti, specialmente di PINOTTO, ma che in realtà alla fine viene smentito dai fatti e risulta più tarato di PINOTTO, il che è tutto dire.
Beh, i commenti di stamattina danno ragione a ELGREMISTA e torto a ZWIRNER il quale afferma che per piacersi e dialogare bisogna avere idee almeno un po’ diverse , mentre con voi si assiste a continue scenette comico/progressiste che vanno continuamente a sbattere contro il muro degli assiomi, tanto per essere trendy: quand’è che vi renderete conto di non essere più dei TEEN AGERS?
PS: ma chi è quel MARCO che ha scritto l’intervento più sensato della pattumiera?
12:25

Rispondi
Samuel

In realtà il mio nickname è Samuel, non so perchè sia uscito a nome Marco. Per martello carlo, cosa significa l’intervento più sensato della pattumiera ?
Rispondendo a Mario56, io non so chi abbia votato Salvini (io no di certo) e immagino che l’esito delle elezioni USA sia ratificato dal Senato. Non ho mai affermato che Biden abbia vinto grazie ai brogli, ma solo che ne sia stato accusato. La mia era una provocazione: ci si riempie la bocca parlando di democrazie, diritti e libertà (guardando a noi piuttosto che agli USA) vs dittatura (riferendosi alla Russia)…ma guardiamo a noi stessi: un governo frutto di squallidi inciuci di palazzo capeggiato da un premier piegato a 90 rispetto agli interessi economico-finanziari USA e NATO, una disperata crisi economica fra armi e sanzioni che dovremo pagare noi, crisi energetica e carovita (stima riferita a Verona: aumento dei costi pari a 2600 euro l’anno per famiglia), famiglie umiliate da bonus ridicoli, carenza di materie prime , pochi mesi fa confindustria affermava che il 30% delle aziende sarà costretto a interrompere la produzione prospettando una crisi occupazionale senza precedenti, una economia e un tessuto sociale già duramente provati dall’emergenza covid in fase di distruzione. Di cosa stiamo parlando? è davvero un motivo di tranquillità, piuttosto che di vanto, vivere in questa democrazia ?

Rispondi
Mario56

Dunque la colpa del caro energia, del costo delle materie prime, della guerra RUSSIA vs UCRAINA, delle sanzioni economiche che colpiscono anche i Paesi Europei, del debito enorme italiano,
TUTTA COLPA DI DRAGHI E DEI GOVERNI “ NON ELETTI”

Rispondi
marco.com

15:05

@Samuel (giusto che se uno fa domande, riceva risposte)

– gli inciuci per il governo sono stati fatti dalle persone che sono state votate liberamente dai cittadini. Per te sono inciuci, per me sono dinamiche democratiche, sempre meglio di quelle che puzzano di dittatura. Se conosci metodi migliori rispetto alle elezioni democratiche, alla democrazia rappresentativa che fa le leggi e i governi, sègnamelo, magari non ne ero a conoscenza
– per me Draghi è piegato a 90 solo con gli USA perché pensa (e io ne sono convinto) di fare comunque il male minore per i cittadini italiani. Né tu né io abbiamo la controprova, quindi sono opinioni
– la crisi energetica ed il resto dei mali non li vuole nessuno e nessuno qui mi pare che abbia mostrato tranquillità. Quindi anche questo è un “non argomento”.
Gli alberghi sono pieni, i ristoranti sono pieni, le autostrade sono piene. Per fortuna e che durasse per sempre. Una soluzione per andare incontro ai bisogni elementari delle tante persone che si troveranno in difficoltà, potrebbe essere la ricetta di Robin Hood. E’ questo che stai dicendo, Samuel ? Tanto per sapere …..

Rispondi
martello carlo

@Samuel Luglio 5th, 2022
Significa che, tra tutta la irritante ripetitiva, prevedibile carta straccia prodotta dal duo GIANNI E PINOTTO prodotta prima, il tuo intervento era il più sensato. Avrei dovuto dire l’unico, ma quel MARCO mi suonava male….. infatti……
16:40

Rispondi
Simone

Per motivi personali manco e mancherò da qui con la dovuta continuità. Ma ogni tanto in tempo per leggere velocemente ciò che si scrive me lo prendo. E vedo che, ma non me ne stupisco, non cambia nulla.
Alcuni punti: 1. nessuno mette in discussione il fatto che in Russia non ci sia una democrazia con tutti i crismi. Come nella maggior parte del resto del mondo d’altronde (anche perché evidentemente l’esportazione della “democrazia” da parte dell’Occidente al di fuori dei suoi confini ha creato mostri, ovunque è stato tentato – curioso per esempio che a questo proposito in un Paese enorme e popolato come l’Africa, siano visti meglio i cinesi e i russi degli europei e gli americani – e lo dice uno che è contro qualsiasi forma di colonizzazione). Curioso poi come Putin abbia fatto fuori qualsiasi oppositore politico (prove del fatto però che io sappia non ce ne sono) quando è risaputo che in patria ha una popolarità che va dal 70 all’80 per cento, e quindi non ne avrebbe alcun bisogno. Il motivo è presto detto: nonostante le sanzioni che per vent’anni si sono abbattute sulla Russia da parte dell’Occidente, dopo l’ultimo periodo sovietico con Gorbacev, e soprattutto dopo i disastrosi anni di Eltsin (non a caso ben visto dagli americani), la Russia si è ripresa con Putin alla guida, piaccia o non piaccia, un ruolo importante a livello mondiale. E il fatto che nonostante tutte le nuove sanzioni occidentali che sta subendo sia ancora in piedi e si stia allargando a nuove importanti alleanze (vedi Brics, a cui progressivamente sempre più Stati vogliono unirsi, ultima l’Argentina ma ne arriveranno altre) e l’Europa si stia al contempo avviando verso una crisi come mai da prima dell’ultima guerra, la dice lunga. 2. Si sa che per l’Occidente ci sono dittature cattive e dittature buone. Quelle buone sono quelle che fanno i suoi interessi e messe in buona parte in piedi dall’Occidente stesso (molto morale fare affari con Egitto, Arabia Saudita – Biden che torna a “corteggiare” Bin Salman per il petrolio la dice lunga – o con Israele , note democrazie che rispettano i diritti umani e le libertà individuali delle minoranze), quelle cattive quelle che fanno gli interessi propri a discapito dei loro. Operazione che è stata portata avanti tramite la Nato pure in Europa d’altronde , dove da più di vent’anni si è preparato il terreno alla situazione attuale. I Paesi entrati nella Nato e in buona parte nell’UE appartenenti all’ex Cortina di Ferro, dei diritti umani delle minoranze non gliene può fregar di meno (per non parlare del fenomeno corruzione, rapporti chiari a questo proposito da più organizzazioni umanitarie , che contano come il due di picche quando denunciano i misfatti nei quali siamo coinvolti). Eppure sono tutti requisiti fondamentali da rispettare per entrare in questo gruppo. Perché la regola è che per entrare, certi parametri bisogna rispettarli. E dentro questi parametri non ci sono dentro dopo quasi 20 anni… in compenso però gli aiuti economici li hanno avuti. Chissà perché…
Ho letto poco ultimamente qui, ma non mi risulta che siano stati toccati argomenti come Kaliningrad (atto gravissimo nonché pericoloso, infatti sia l’’UE che Scholz hanno dichiarato che la Lituania sarebbe buona cosa risolvesse e ritirasse la decisione, cosa molto probabilmente “suggerita” dalla Nato americana inglese), e i bombardamenti continui da ormai un mese ai danni di civili da parte delle milizie ucraine a Donetsk, nonché in città russe come Rostov e soprattutto Bolgorod, al fatto che la Russia abbia lasciato l’isola dei Serpenti come atto e buona volontà verso la risoluzione del problema grano, al fatto che Marc Innaro sia stato costretto dalla Rai a lasciare Mosca, al fatto che Biden secondo gli ultimi sondaggi “gode” del 30 per cento di consensi nel proprio Paese, che in un periodo in cui la crisi ambientale sta facendosi sentire in modo sempre più evidente, come soluzione si punta sul… carbone, che in Germania l’ambasciatore ucraino ha dichiarato che in fondo non ci sono prove sul fatto che Bandera avesse ucciso ebrei durante la seconda guerra mondiale, che le liste di proscrizione in Italia cominciano a diventare una strana regola democratica, che ormai anche negli Stati Uniti una parte importante dell’establishment militare ha capito che l’Ucraina nonostante i miliardi ricevuti in armi e soldi non può vincere né recuperare i territori perduti anche perché ha contro la popolazione locale, che i miliziani catturati hanno dei tatuaggi che non ricordano Kant ma un tedesco un po’ più pericoloso (però guai a dire che sono nazisti), che il Donbass nonostante le dichiarazioni confuse di Zelensky è sempre più in mano russa e dei separatisti , che qualche settimana fa pure i giornalisti di un’emittente francese sono rimasti di stucco appena hanno avuto il coraggio di staccarsi dalla “protezione” ucraina per andare a vedere come se la passano e cosa pensano realmente i cittadini nelle zone del Donbass (ma va’…), eccetera eccetera… ma mi raccomando, nessuna trattativa, avanti a testa bassa verso la vittoria della nostra propaganda (che poi è quella di Kiev dato che le notizie le prendiamo a piene mani da là). Ore 16,42.

Rispondi
Simone

Ah, beh, dimenticavo ciò che sta succedendo in alcuni Paesi del Sudamerica (dove la Sinistra si riscopre e si staccano dagli Stati Uniti), alle ultime elezioni francesi e alle concessioni “democratiche” ai danni dei curdi date da Finlandia e Svezia alla democraticissima Turchia per entrare nella Nato. Il tutto è sempre più bello. Alla prossima… Ore 17.15.

Rispondi
marco.com

17:10
@ Samuel/Marco (Marco citato solo per riferimento al post)

1. Non ho sviato il discorso. Le battaglie ognuno le fa come vuole basta che non ci sia violenza
2. se per te famiglia è vita, non è detto che tu la debba imporre agli altri: tutto qui. Che poi la famiglia sia vita, in generale, per me è una grande cazzata. La vita nasce anche dagli stupri. La famiglia è vita, non significa niente. Peraltro, le società che si sono sviluppate e succedute altrove smentiscono totalmente la tua definizione. Ancora sullo stesso punto: nessuno ti impedisce di avere la famiglia che vuoi. Se gli esempi di famiglie esemplari fossero la norma, l’esempio sarebbe più efficace di ogni predica. Il DDL, argomento che hai tirato fuori tu, non denigra assolutamente niente. Stai sparando ad una cosa evidentemente chiuso dai tuoi preconcetti contro gli altri. E’ una questione di tolleranza
– che Draghi sia uno squallido banchiere è una opinione. Per me, una opinione veramente squallida. Si dà il caso che le banche esistono e tutti le utilizziamo. Se vuoi tornare al baratto, fallo con coloro che la pensano come te. Cosa ti impedisce di coniare una moneta ?
– meno male che riconosci che dal 2020 stiamo passando da una emergenza all’altra.
Il riferimento alla quarta dose fa pensare ai no-vax, no green-pass. Quindi, meglio chiudere qui.

Rispondi
marco.com

18:00

A Simone: come al solito l’unica tua preoccupazione è di sparare contro l’Occidente. Quanto qualcuno, come il sottoscritto, mette in evidenza che qui abbiamo la democrazia e in Russia NO, è per contestare coloro che affermano che da noi non c’è democrazia e che la nostra democrazia non è tanto meglio della dittatura. Quindi, Simone: io non affermo che tu affermi che la Russia sia una democrazia, io contesto che tu dica che la nostra democrazia non è meglio di quella russa. E’ chiaro il concetto?
Sul resto, chi avrebbe dovuto cambiare idea dovresti essere proprio tu: oppure credi ancora che Putin volesse de-nazificare l’Ucraina ?
Sulle sanzioni, perhé Putin la prima cosa che chiede è il cessate delle sanzioni se a lui fanno il solletico mentre all’Occidente fanno affondare l’Occidente? Non è logico. Sui giornali (chiaro, dirai tu: è mainstream) : la produzione di auto in Russia è crollata dell’80%, fanno auto senza airbag e altro, segno che le sanzioni funzionano eccome. L’Occidente usa le sanzioni, la Russia usa i missili. E tu preferisci i missili. Lo sapevamo già.
Mi risulta che gli stati vogliono adottare i sistemi occidentali e non quelli russi o cinesi. Faccio come Salvini: i polacchi, i lituani, i lettoni, i cechi, gli slovacchi, i rumeni, gli ungheresi, gli estoni, i moldavi, gli ucraini. Non è strano ? Per Simone, non è strano. Lo sapevamo.
Kalinigrad è la dimostrazione che il discorso dell’allargamento della Nato, con i missili al confini pronti ad invadere la Russia, è un argomento che solo i prevenuti possono raccontare. I russi hanno etto che i loro missili sono in grado di raggiungere Berlino, Parigi e Londra in secondi. E qualcuno torna fuori con la storia dei missili di Cuba. Roba da matti.
I cinesi conquisteranno l’Africa e questa è la peggiore delle notizie per chi sogna il ritorno all’aratro. Perché ai cinesi, diversamente dagli occidentali, degli impatti sul pianeta gliene frega meno di niente.
Auguri di rapido superamento dei problemi personali.

Rispondi
Simone

Rispondo velocemente e poi stacco per oggi, i miei problemi purtroppo dureranno parecchio: no, io affermo che la democrazia occidentale, che si è servita del resto del mondo non di rado soggiogandolo tramite trame politiche, guerre (sì, quelle vere, molto più della Russia, dato di fatto) reali ed economico finanziarie, sta peggiorando e si sta trasformando in qualcos’altro perché sta in una situazione di crisi (che peggiorerà man mano che i Paesi Brics, che posseggono risorse, pianificheranno la loro collaborazione nel tempo – e forse è il caso di trattare con loro anziché fargli la guerra, solo che stavolta non lo possiamo più fare da padrone a servo, cambiamento di mentalità che mi chiedo se saremo in grado di accettare). I punti di Putin sulla guerra sono, sempre ribaditi: demilitarizzazione (armi Nato), Ucraina che non deve entrare nella Nato (Zelensky era d’accordo ad un certo punto, poi chissà perché ha cambiato idea) – sulla loro entrata nell UE non pone alcun problema, tanto saranno problemi nostri, dato che ci diamo delle regole che manco facciamo rispettare -, liberazione del Donbass e denazificazione del Paese (se vogliamo continuare a dire contro ogni evidenza che non c’è stata, continuiamo a raccontarci balle). La Zakharova poche settimane fa è stata chiarissima a riguardo : i russofoni ucraini sarebbero stati contenti di stare in Ucraina, se solo l Ucraina lì avesse trattati da esseri umani al pari di tutti gli altri. Non è avvenuto, anche se non soprattutto perché Nato e Stati Uniti ci hanno soffiato sopra (con l’UE che si voltava dall’altra parte ). Quindi la denazificazione è una prerogativa ovvia, alla quale la stessa UE dovrebbe partecipare.. ma non lo fa. Strano…
E perché Putin, che non è Dugin, dovrebbe essere contento delle sanzioni? La soluzione la sta trovando puntando su altri mercati infatti. Senza le sanzioni non lo
Avrebbe fatto. E a proposito di auto, infatti, ha firmato un accordo con la Cina. La produzione di auto verrà grosso modo spostata là e la Cina dalla Russia avrà materie prime, gas e petrolio scontati. Idem con l’India su altri settori. Tutti discorsi che Putin stesso ha chiarito a San Pietroburgo macché non sono stati riportati..
Kaliningrad fa parte della Russia, non esiste al mondo che si blocchi il passaggio delle forniture. Perfino la sempre più inconsistente UE e Scholz lo hanno detto che forse non è il caso… e io non credo sia il caso di irritarlo ulteriormente l’orso.. d’altronde basterebbe provare a fare una cosa simile negli Stati Uniti (tipo che il Canada bloccasse i rifornimenti all’Alaska… sarebbe interessante vedere la reazione dei paladini della libertà – ovviamente loro -).
I cinesi mi stanno simpatici come la sabbia nelle mutande, ma al momento il loro impatto ambientale – non solo – sul mondo non è certo pari a quello occidentale (da tenere presente che sono più di un miliardo, se consumassero e inquinassero tutti come nella patria della libertà – loro – lì si che sarebbero cazzi amari in breve tempo – eppure l’avevo messo a suo tempo lo schemino Stato per Stato..). Inoltre, va detto per un discorso completo “La Cina ha ridotto l’inquinamento atmosferico quasi tanto in sette anni quanto gli Stati Uniti in tre decenni, contribuendo a ridurre i livelli medi globali di smog nel processo. La quantità di particelle nocive nell’aria in Cina è diminuita del 40% dal 2013 al 2020, secondo l’Energy Policy Institute dell’Università di Chicago, che aggiungerebbe circa due anni all’aspettativa di vita media se sostenuta. ….” (Fonte: Time).
Sul servizio di France 24: “ Circa 15mila residenti di Lisichansk si rifiutano di essere evacuati dalla città dalle truppe di Kiev, le quali non si fidano dei civili. Questi infatti guardano ai separatisti e alla Fed. Russa come liberatori. Nota: Croce celtica al checkpoint dell’esercito di Kiev.” Però non c’è un problema nazismo da quelle parti (che poi è strano dato che fino all’anno scorso erano discorsi che sui giornali liberi occidentali e italiani giravano senza problemi, cioè lo scrivevano perché lo sapevano…ora puff…).
Infine, ultima nota: tempo fa il CSCE (US Government’s Commission on Security and Cooperation in Europe) ha tenuto a Helsinki un briefing sull’ “imperativo strategico e morale” di “decolonizzare la Russia”. Che cosa significa “decolonizzare”? Significa frammentare in più entità politiche indipendenti la Federazione Russa. Non è difficile immaginare che ne pensino i russi. Strano che si sentano leggermente aggrediti… Ora credo stop per un po’. Grazie dell’ascolto..

Rispondi
Silvestro

ore 18:55
EIGremista il reazionario xenofobo, manifestava preoccupazione perché la ATITSOGBE, consigliera eletta e neo presidente del primo Consiglio comunale di Verona avrebbe dovuto spiegare qualcosa di mai precisato.
Per migliorare le sue competenze e tranquillizzarlo su incertezze e sospetti segnalo il link di seguito

https://www.dailymotion.com/video/x8c3918

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 5th, 2022 22:15
Io ti do l’incipit, ma tu non esagerare. L’unico autentico dietrologo/complottista qui sono io….
GATON = SAMUEL e va bene , ma arrivare a ELGREMISTA = MARTELLO è da uno che ragiona col POST…ERIORE e non con la propria capacità d’analisi.
Magari avessi l’eloquio del GREMISTA: ciò che ci rende confondibili sono le idee….. ma nemmeno su queste, penso, ci si possa omologare.
14:35

Rispondi
Mario56

Il sospetto ieri, quando GATON che si voleva far passare per SAMUEL ha fatto l’errore di inserire MARCO nel nickname invece del fraudolento SAMUEL, forse pensando a rispondere.
Hanno cercato di cambiare il linguaggio ma nemmeno ci sono riusciti bene.

Rispondi
marco.com

9:10

Solo 2 cose per Simone, precisazioni necessarie
– l’Ucraina non è entrata nella Nato. Quindi la Russia sta radendo al suolo intere città per una cosa che non esiste
– Simone mette in dubbio che gli oppositori di Putin siano discriminati se non addirittura minacciati fisicamente. Rien ne va plus

Rispondi
Mario56

@ Marco
Leggendo e rileggendo i post di Simone CAPISCO BENE QUESTO:
Sta dalla parte di Putin spudoratamente, come se Putin fosse un suo strumento di riscossa contro l’odiosissimo occidente.
Tifa, si infervora per le conquiste militari, partecipa emotivamente con i russi alla distruzione di un popolo. Si capisce bene che non gliene frega niente se ci sono milioni di sfollati, anziani e malati senza casa, senza cure. Città senza acqua e cibo.
Io mi vergognerei!
9.21

Rispondi
Simone

Peccato che la Nato era ed è in Ucraina con tanto di base addestramenti a qualche km dal confine con la Polonia e che lavora dichiaratamente in Ucraina da più di otto anni. E che il governo americano è entrato in modo totalmente illegale a gestire la politica Ucraina dal 2014 (https://m.youtube.com/watch?fbclid=IwAR3NQwGlILT2V-izB44zPMRnxAZ7wEWGwrf4ogC8zQhihpBPjPL5zCM4OpM&v=tKbPvWEqLMg&feature=youtu.be prova evidente). E non a caso l’ingresso nella Nato da parte dell’Ucraina era scritto nel programma costituzionale. Non capisco a cosa serve insistere nel negare certe evidenze.
No, io ho solo fatto un ragionamento: al netto della mancanza di prove a riguardo, mi sono chiesto che senso avrebbe eliminare avversari politici per un presidente che gode senza sosta del 70/80 per cento dei consensi. Punto. Capisco invece molto di più l’eliminazione da parte di Zelensky dei suoi avversari politici (cosa che avviene tutt’ora, cosa che i media occidentali stessi denunciavano fino a tot mesi fa e che ora non fanno più nonostante mattanza continui).
Infine: i morti civili da almeno due mesi (per non parlare degli otto anni precedenti) sono concentrati nel Donbass. E da circa un mese le milizie ucraine lanciano missili e granate da quelle parti, con il risultato di nuovi morti ogni giorno. Basterebbe sentire i racconti dei coraggiosi giornalisti occidentali che ancora stanno là per saperlo. Ore 11.40.

Rispondi
Silvestro

ore 10:20
Io non so chi scrive cosa e sotto quale nickname.
Non è la prima volta che succede perché in precedenza è stato coinvolto il sottoscritto.
Quindi l’ammissione di colpa, fingere scuse, il ribattere poi con minacce di vaffa confermano ancora una volta comportamenti infantili che ci suggeriscono cosa: Che siamo tutti liberi di scrivere a nome e per conto di altri? a quale titolo e per dire cosa se poi si può smentire tutto. Organizziamo un torneo a chi è più stronzo con il nickname altrui?
Fate voi.

Rispondi
ElGremista

11:07

@ Silvestro, e poi smetto perché non ha più senso:
Un mio amico aveva forgiato questo aforisma: ‘In un formicaio ogni formica conosce il proprio dovere; il formicaio funzionerà fino al momento in cui nasce una formica di sinistra; per quanto potrà migliorare la vita delle formiche, il formicaio collasserà.’ Ovviamente chi guarda il dito dirà che noi non siamo formiche, ma non ti sembra che sia abbastanza applicabile a ‘questo formicaio’, dove ognuno vanta diritti e non partecipa (o molto poco) ai doveri? Dove si persegue solo ciò che conviene alla vita comoda? Con una società che si avvia allo sfascio totale, ammesso non ci sia già?
Non è questione di prevaricare; è un confronto in cui io difendo idee che possono essere diverse dalle tue. Potrei essere un pericoloso reazionario come tu potresti essere un pericoloso progressista. Sei tu che hai il potere di decidere?

– Tutte archiviate non mi risulta ‘Verdetto sulla Mare Jonio: “pagata” per trasportare clandestini’. Corte di cassazione.
Mi sembra un po’ banale affidarsi perentoriamente, poi, al principio che se non riesci (o non vuoi) dimostrare un fatto, il fatto non sussista. Gli indizi erano e restano parecchi, a cominciare dalle intercettazioni che hanno riportato nei TG, dove il bizniz dell’immigrazione era definito come più proficuo di quello della droga. Rimango dell’idea che molte sentenze, soprattutto qui in Italia, siano dettate dalla mafiapolitica.

– Per ‘spensierato e comodo progresso’ intendevo il ‘principio della rana bollita’. A parte che è tutta da dimostrare la teoria dell’ ‘economicamente più forti di prima’, ma siamo sicuri che ‘la consapevolezza dei propri diritti’ non leda CON CERTEZZA i diritti di altri? Quando il rispetto per gli altri non è più un dovere ma un diritto, è facile pestare i piedi ai diritti del prossimo.
Se ci sono margini di discussione, discutiamone. Ma se hai deciso che qualsiasi decisione presa per ‘semplificare la vita’ sia progresso, se tutto ciò che decidono altri uomini (vedi giudici) sia inappellabile per grazia ricevuta, la dialettica tra me e te è del tutto inutile.

– Tommasi: al primo turno ha preso il 39,8% rispetto 59,8 delle destre, di cui il 56,6 delle due che si sono pestate i piedi. La sua lista ha vinto? Sì, indiscutibilmente. La sinistra ha vinto? No, indiscutibilmente. Verona resta una città di destra amministrata dalla sinistra per le scelte idiote dei candidati avversari.
Fine.
Puoi comunque continuare ad arzigogolare fin che vuoi, io non ne ho più voglia.

Ps. Hai deciso che sono xenofobo? Non me ne può fregar di meno, anche se potrei portarti molti esempi che dimostrano il contrario. Mi intimorisce l’immigrazione incontrollata e l’arroganza di chi si ritiene ‘comunque protetto perché diverso’, quello sì.
Considero l’affaire Atitsogbe una’ furbata’; ma siamo abituati a creare modelli e giudizi funzionali al ‘problema’ del momento. Dubito, altrimenti, che Kalush avrebbe vinto l’eurofestival.
Dal link che hai postato: Le seconde generazioni degli immigrati dimenticate dalla politica? Perché, a tuo avviso, la politica si ricorda delle millesime generazioni degli italiani? Ius, ius, ius… e poi ancora ius. Mai, e dico proprio MAI, sentito un munus.

Rispondi
marco.com

ore 12

Simone: perché l’Ucraina non dovrebbe entrare nella NATO ? perché a Finlandia e la Svezia, per te, non possono entrare nella NATO ?
La risposta è semplice: perché Simone pensa che l’Occidente si stia attrezzando per invadere militarmente la Russia. La mia opinione è che questa sia paranoia e con la paranoia non c’è discussione che tenga.

Ti chiedi che senso ha eliminare gli avversari politici ? E’ semplice: un dittatore non vuole opposizione. E’ notizia di oggi che un alto funzionario di Gazprom è stato messo agli arresti domiciliari. Tu, che a quanto pare hai un canale diretto con la Russia, sapresti dirci i motivi ?
Lo sai, vero, che cosa significa ‘maggioranza bulgara’. Anche in Bulgaria, ai tempi dell’URSS, i bulgari votavano. I risultati erano, vado a memoria, Partito Comunista al 98%. Evidentemente, secondo il tuo ragionamento, i bulgari erano tutti stra-felicissimi di stare nell’URSS.

Ma ancora una volta, non mi trattengo dal dire: troppo comodo criticare l’Occidente stando in Occidente.
Io ho sentito volontari che accolgono gli ucraini. I loro racconti sono in TOTALE contrasto con la tua narrazione.
Quindi, evidentemente, e lo concedo, ognuno crede alle narrazioni che servono ai propri schemi mentali.
Avendo avuto tante esperienze anche fuori dall’Occidente, io dico che mi sento fortunatissimo ad essere nato in Occidente. Evidentemente, tu NO. E che ‘tte devo dì ? Come dice giustamenteMario56, da te si vede solo odio viscerale per l’Occidente.

Rispondi
Simone

Qualsiasi Paese può entrare nella Nato. A patto che sia fatto in modo regolare e segua delle regole. Come nell’UE. E sappiamo benissimo che ci sono Paesi che ne fanno parte pur non avendo questi requisiti. La Nato era in Ucraina senza che l Ucraina fosse nella Nato. Gli Stati Uniti sono entrati in Ucraina condizionandone dall’interno le sorti come è stato provato anche dalle registrazioni. Tutto completamente fuori da logiche regolari. La Russia è un Paese che l’Occidente vuole depotenziare da anni. Provato anche questo. Come riportato per l’ennesima volta sopra. L’Occidente ha goduto dei suoi benefici a causa dell’ assoggettamento a cui ha sottoposto buona parte del resto del mondo. L’occidente usa e promuove alcuni regimi (quelli che fanno il suo gioco, ovvero quello appena descritto) e ne combatte e demonizza altri (quelli che non fanno il suo gioco o hanno smesso di farlo). Semplice. I racconti di cui parlo riguardano prevalentemente il Donbass e le zone russofone (mai stato a favore dell’occupazione di altri territori, nei quali sicuramente i russi hanno commesso violenze, di quale portata però non saprei). I bombardamenti e le vessazioni da parte delle milizie ucraine da quelle parti sono documentate. Perfino dai nostri giornali oltre che dalle principali organizzazioni umanitarie fino a prima della guerra. Infine sulle opinioni non discuto e nemmeno su ciò che non conosco. Buona giornata. Ore 12.24.
Infine e chiudo. L’occidente nel quale abbiamo vissuto fino all’altro ieri probabilmente non esisterà più e in parte già non esiste più (ma ce ne accorgeremo probabilmente presto). Se le risorse che ci prendevamo e il dominio pressoché totale che avevamo a discapito del resto del mondo finirà , dovrà essere in grado di reinventarsi per esistere e vivere nella maniera migliore possibile. La mia opinione è che ora non siamo in grado di farlo. Ore 12.19.

Rispondi
marco.com

ore 12:50

ci sono regole e regole, e tutti, in parti piccole o grandi le infrangiamo
quelle che ha infranto la Russia sono nettamente più gravi di quelle della Nato
come fai a non vedere la differenza?

Rispondi
Simone

Potrei farti la stessa domanda al contrario. Ma dato che non arriveremo mai ad una conclusione comune lasciamo perdere. Per un po’ finiamola qui. Grazie.

Rispondi
Silvestro

ore 13:15
GATON
Sui nickname fasulli stai solo peggiorando la situazione!!
Non ci vuole qualche mente superiore o presunta tale per stabilire che scrivere a nome di altri è una fesseria.
E non è l’intervento tecnico che stabilisce se qualcuno scrive in malafede a nome di altri. Sono le facoltà psichiche e mentali individuali che determinano il limite dell’etico e del tollerabile.

Rispondi
Gatón

Appunto.
Qualcuno mi ha accusato.
Ho il diritto di difendermi o di chiedere che le accuse siano provate ?
O mi consideri demente e colpevole fino a prova contraria ?
Ma forse ho capito male, ti puoi spiegare ?
Grazie
14.35

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 5th, 2022 22:15
Io ti do l’incipit, ma tu non esagerare. L’unico autentico dietrologo/complottista qui sono io….
GATON = SAMUEL e va bene , ma arrivare a ELGREMISTA = MARTELLO è da uno che ragiona col POST…ERIORE e non con la propria capacità d’analisi.
Magari avessi l’eloquio del GREMISTA: ciò che ci rende confondibili sono le idee….. ma nemmeno su queste, penso, ci si possa omologare.
14:35

Rispondi
Gatón

Hammer, non so chi sia Samuel, io certe pappardelle non le ho mai scritte.
Ma sono certo chi sia l’autore della mia presunta confessione con annessa vergogna.

Rispondi
martello carlo

Ne sono contento…ciò significa che si comincia a giocare veramente sporco.
Credo anch’io di aver capito chi sia: non può che trattarsi del PUTINISTA del blog, gran maestro, secondo MARCO.COM della disinformazia…. 😀 😀
15:15

Rispondi
martello carlo

@Samuel Luglio 6th, 2022 8:56
Perché? Hai detto delle cose così sensate….. Devi vergognarti solo se ti vergognavi di esprimerle in prima persona.
Comunque non capisco perché tu ti complichi la vita in questo modo… e poi chiedi scusa….
….Ma scusa a chi: ti sembra che i tuoi contestatori/interlocutori parlino a nome loro e non su suggerimento dell’orchestra di ottoni che rintrona la testa degli italiani?
15:00

Rispondi
marco.com

15:30

@Simone: bene, benissimo. Nessun problema da parte mia.
Spero di aver comunque diritto di parola. Nello specifico, sei tu che hai iniziato con il tuo post del 5 luglio ore 19:05.
Spero che tu non abbia la pretesa di poter dire la tua e che nessuno possa replicare.

Rispondi
martello carlo

@Gatón Luglio 6th, 2022
>>>>>> C’è qualcuno onesto quanto basta per chiedere scusa agli Alpini ?
8.50
Sono arrivati ad un tale potere da strilloni che si permettono persino di attaccare quella che MERITATAMENTE è diventata una vera istituzione, al contrario di molte altre che non lo meritano per niente, anzi.
Non è un caso che il ” NON FATTO ” come ha stabilito la PM sia scoppiato in terra di ROMAGNA, patria di PEPPONE ( o era emiliano? ): oltre a cercare il voto di femministe problematiche, l’occasione era ghiottissima per attaccare un’associazione che per localizzazione oltre che per molte concezioni sociali è considerata molto vicina alla LEGA.
Ormai è noto che la lobby LGBTQ la considera antitetica alle proprie mire, come l’infiltrazione nelle scuole ed è ormai altrettanto noto che il PD ne sia al guinzaglio.
Penso che sia ora di finirla di considerare solo l’uomo eterosessuale come un maniaco che compie ogni atto di violenza sulle donne e la donna come vittima designata e cominciare a superare il totem della VIOLENZA DELLE DONNE che si esplica sotto forma ormai intollerabile di sfacciataggine carrieristica e seduttoria a tutti i livelli e programmi TV ed anche in orari protetti.
Per carità, non è che mi dispiaccia, anzi, ma mi chiedo se certi casi non rasentino la corruzione ( anche interna alle varie realtà ) e la CONCORRENZA SLEALE. Non vorrei poi che la cosa venisse ripresa dai maschietti consociati: l’esibizione di qualche deretano maschile in perizoma, non sarebbe il massimo per un povero retrogrado baciapile tradizionalista come me.
MAMMA MIA COSA HO DETTO, QUI NON RISCHIO LA GALERA, BENSI’ IL MANICOMIO…. PERO’ L’AVER PROFANATO IL NOBILE CORPO DEGLI ALPINI, MERITA UNA RISPOTA ALTRETTANTO ( ? ) PROFANATRICE.
17:35

Rispondi
Silvestro

ore 18:30
EIGremista Luglio 6th 2022 – ore 11:07
Rilevo un generale clima di sospetti e complotti politici ogni volta che ci sono situazioni che non ti sono gradite. Un vittimismo di fondo che però non indica soluzioni politiche o sistemi di governo democratici che offrano qualche soluzione. Non a caso ti ho chiesto esplicitamente nella storia contemporanea del globo l’indicazione di qualche sistema autarchico / oligarchico che, nel rispetto delle libertà civili e politiche abbia assicurato progresso e benessere durevole alla popolazione. Non ho visto risposte.
Potrei fermarmi qui ma visto che sei entrato nei singoli argomenti provo a rispondere.

Sul formicaio e tutto il resto, non ho mai detto che viviamo nell’eden, viviamo nel mondo migliore possibile, ma come detto sopra non mi hai proposto alternative. Certamente non sarò io e nemmeno tu che decidono, è la maggioranza della popolazione che si esprime democraticamente. Se anche su questo non sei d’accordo procediamo già su binari opposti.

“Verdetto sul mare Jonio” corte di cassazione. Anche qui sospetti, cospirazioni, intrighi, tutti da dimostrate solo perché gli esiti (ancora in corso) non corrispondono ai tuoi desideri. Ma se non ci affidiamo alla giustizia a chi altro?

Progresso: Io ho idee abbastanza precise sui miei diritti e quelli degli altri, ma mi affido alle leggi talvolta formulate male, altre volte male applicate. Alternative? Negare comunque che oggi mediamente non stiamo meglio di 50 o di 100 anni fa non so da cosa tu lo possa dedurre.

Tommasi: Certo il 59,9% delle destre (al plurale) perché erano cosi incompatibili tra loro che hanno preferito perdere. Ma sono innanzitutto gli elettori di destra che hanno dimostrato di non potersi sopportare. Se poi a te piace sommare i voti e considerarli come destra unica e unita ne prendo atto anche se la mia lettura non è proprio un arzigogolo ma sostanziale.

Aitisogbe, seconde generazioni: magari ti sfugge ma ti faccio un riepilogo:
La legge Tremaglia n.459 del 27 dicembre 2001 stabilisce il diritto di voto agli italiani all’estero ed anche ai relativi figli. Cittadini emigrati da decenni che ricordano a mala pena l’italiano e figli anche successivi all’emigrazione che la lingua nemmeno la parlano e che non sono mai stati in Italia. Cittadini che hanno diritto di voto politico e sui referendum e quindi si esprimono anche su questioni esclusivamente territoriali. Per contro un immigrato che qui invece ci vive, qui paga le tasse regolarmente non può chiedere la cittadinanza e non può votare se non è residente da almeno 10 anni. I figli poi nati qui devono attendere fino a 18 anni. Come vedi jus jus ma con ampie discriminazioni.

Rispondi
ElGremista

22:33

– Autarchia: ‘Indirizzo di politica economica che, sfruttando le risorse proprie di uno stato, tende a renderlo autosufficiente e quindi economicamente indipendente dai paesi esteri’. Con quale diritto la escludi dal benessere cui tendesti la pargoletta mano?
Forse stai intendendo tirannia? Tipo quella economica (leggi cartello delle banche) che, al dì di oggi, fa e disfa a proprio piacimento, guerre da Risiko incluse?

– 50 anni fa, io c’ero, vivevo MOOOOOLTO meglio di ora; non (solo) perché avevo 50 anni in meno, ma perché una famiglia sopravviveva bene, andava in vacanza, non arrivava SOLO fino al 20 del mese (e con un solo stipendio, oggi non ci arrivi con due), la gente si conosceva, se invitavi una ragazza a cena non eri un mostro, non temevi di prendere l’AIDS ad ogni furtivo amplesso, la gente non si ammazzava come mosche, chi si incontrava per strada faceva i complimenti ai pargoli e non ai cani, uscivo tutte le sere senza aver mai avuto paura, dormivamo con porte e finestre aperte e altri mille motivi che non sto a spiegarti ma che, se sei onesto, ri-conosci anche tu. E pensa che la mia stupenda nonna, parlando di 50 anni prima, rimpiangeva i vecchi tempi, quando si faticava a mettere insieme pranzo e cena ma si stava tutti meglio…

-Verdetto Mare Jonio: è un verdetto EMESSO dalla Cassazione. Possono ribaltarlo? Le telefonate proposte in diretta TG rilevate dagli inquirenti sono false? Perché ti appelli alla giustizia e non posso farlo io?

– Tommasi: Basta arrampicarti sugli specchi. Se come dici tu le liste (destre) sono incompatibili, chi ti dice che l’ammucchiata di sinistri che hanno votato Tommasi appartengano tutti alla stessa ‘corrente’? Tommasi ha vinto non per merito suo, non perché abbia raccolto il consenso dei cittadini veronesi ma solo per l’harakiri dei contendenti che si sono spartiti i voti. Con una sola lista (a tua scelta tra le due, medesima situazione ) chi avrebbe vinto?
Dal Guerin Sportivo: ‘Grandissima vittoria del nostro campione; aveva un giro e mezzo di svantaggio ma quello in testa ha avuto coliche renali!’ Non proprio così, ma ci assomiglia.

Atitsogbe: Perché se le leggi che invochi ti fanno piacere sono giuste, se invece ‘discriminano’ chi ti è simpatico sono sbagliate? Anch’io sono discriminato: sono un imprenditore ma guadagno meno di Piersilvio, Veloso guadagna meno di CR7 nonostante siano entrambi portoghesi e Fabio Grosso allena il Frosinone a scapito di tanti bravi allenatori.

Ah, a proposito della maggioranza che decide, immagino ti renda conto che è una grandissima cazzata…
Ma adesso proprio basta, se vuoi aver ragione te la lascio.

Rispondi
Mario56

https://www.open.online/2022/07/07/generale-graziano-ministro-lega-m5s-usa-putin/

Il peggior governo che l’Italia ha mai conosciuto, il cosiddetto GOVERNO DEL CAMBIAMENTO, il governo di Salvini Ministro degli Interni, il governo di QUOTA CENTO e REDDITO DI CITTADINANZA che tanto costa alle casse del Paese, il governo dell’infinita lotta contro le ong, ai fini di una disgustosa propaganda per il consenso, fatta sulla pelle di poveri disgraziati,
QUEL GOVERNO VOLEVA CAMBIARE LA COLLOCAZIONE INTERNAZIONALE DELL’ITALIA NELLE ALLEANZE DIFENSIVE.
VOLEVA USCIRE DALLA NATO?
VOLEVA AVVICINARSI ALLA RUSSIA DI PUTIN?
Certo che ora si capiscono certi slanci di pace in chi si è sempre fatto riprendere con mitra in mano!
08.41

Rispondi
Mario56

@ gaton
Ma che caxxo di riabilitazione sbandieri da alcuni giorni in qua, per gli aduni degli alpini?
Guarda che c’è una proposta di archiviazione del pm per OGGETTIVE DIFFICOLTÀ A TROVARE I COLPEVOLI
e non
PERCHÉ GLI ALPINI NON SIANO COLPEVOLI!
Comunque va ribadito che un conto è il Corpo Nazionale degli Alpini
e un altro sono LE ADUNANZE NAZIONALI degli Alpini, in cui circola di tutto, avvinazzati in primis. Del resto qualcuno ha detto che assomigliano alla Lega.
11.56

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 6th, 2022 18:36
“Un vizio che capita ormai ad ogni adunata di questi sedicenti alpini, che nulla hanno a che spartire col Corpo Nazionale degli Alpini, ma hanno tanto da spartire con la Lega.”
La tua, forse non te ne rendi manco conto è un’ammissione di quanto ho detto io: gli alpini hanno subito un attacco politico perché, a torto o ragione vengono in qualche modo accomunati alla LEGA da parte della SX e dalla galassia dei suoi addentellati come ” NON UNA DI MENO, femministe perennemente angosciate dall’OGGETTIFICAZIONE DEL CORPO DELLA DONNA e che magari vanno in massa ai concerti di VASCO ROSSI che le accoglie con un bel ” VIVA LA FIGA “.
Sulla faccenda andrebbero scritti migliaia di libri e di analisi, ma penso che il testo definitivo che chiude sapientemente il rapporto uomo/donna, anche se scritto in epoca remota, sia lo JING e JANG.
Non capisco poi perché se temono di essere oggettificate si trucchino, si mettano i trampoli e si travestano da bamboline: per il piacere di guardarsi allo specchio o nell’intento di sedurre qualcuno per trarne dei vantaggi?
Comunque questo è sempre avvenuto, ma stava all’interno di regole del gioco delle parti, di un rapporto allegro e felice, in qualche caso goliardico tra i sessi, ora ci si è ridotti alla LOTTA DEI CESSI, come dice ZWIRNER ed alle carte bollate, dal momento che L’ANA ha denunciato NON UNA DI MENO e probabilmente anche la signora che ha sporto denuncia. ( e fa bene )
TUTTO PARTE DA ” IL CORPO E’MIO E LO GESTISCO IO ” poi esteso al feto, al figlio adolescente ed al figlio adulto come fossero sempre attaccati al cordone ombelicale.SI POTREBBE CHIAMARE ” IL REDDITO DI MATERNITA ” che forse si collega pure al reddito di cittadinanza ed ai giovani che non vogliono più lavorare, ‘sti mammoni.
CONCLUSIONE: ancora una volta ha vinto ERDOGAN, sì quello che ha tenuto in disparte la VON DER LEYEN: i bagni che vanno bene per entrambi i sessi sono i BAGNI TURCHI.
11:35

Rispondi
Mario56

@martello
Non è che ci voglia un genio di analisi politiche per capire che la Lega ha sempre difeso le sedicenti penne nere. Di tutta quella marmaglia chi ha fatto veramente l’alpino di leva si conta su una mano. Sono occasione per FARLA FRANCA, e lasciarsi andare agli istinti animaleschi più bestiali.

https://www.zazoom.it/2022-05-10/la-lega-difende-gli-alpini-nonostante-i-video-sulle-molestie-nessuna-denuncia-e-frutto-della-sub-cultura-di-sinistra/10864044/

Rispondi
martello carlo

Ma va. ” LASCIARSI ANDARE AGLI ISTINTI ANIMALESCHI PI§ BESTIAL I”.
Sfiorare il deretano a mandolino di una donna sarebbe un istinto animalesco…. per un GAY forse….. Io ai miei tempi ne ho sfiorati e di reazioni compiaciute ne ho ricevute parecchie, compreso qualche occhiolino, qualche invito a cena e, rarissime, purtroppo, volte pure qualcosa di più confidenziale.
Per me è tutta colpa del radicalismo dietrologo LGBTQ/PD 😀 😀

Rispondi
Gatón

Va bene, hai ragione tu.
Ma cosa diresti se io scrivessi
“Spaccio e stupri un macigno sull’immigrazione” ?

Rispondi
Mario56

@@gaton
Mi vuoi spiegare cosa c’entrano i migranti, gli stupri e lo spaccio
con gli Alpini avvinazzati e sporcaccioni?
Tu sei libero di scrivere quello che ti pare ma mi dovresti spiegare il nesso.
17.50

Rispondi
Mario56

La tua TIFOSERIA è patologica.
Tu ti incazzi perché parlo male degli alpini e credi di farmi incazzare se parli male dei migranti. Come fossero due tifoserie.
Ma ti rendi conto a che punto sei arrivato col FANATISMO?
10.08

Rispondi
Gatón

La prova provata che non ci arrivi.
Non ho parlato male dei migranti, ho chiesto cosa avresti detto se avessi scritto una cosa del genere.
Ma forse ci sei arrivato e preferisci recitare la parte del finto tonto, pur di non riconoscere la figura che hai fatto
13.20

Silvestro

ore 15:30
MARTELLO – Alpini e molestie
Magari dipende dalle compagnie che frequenti.
Sei sicuro che si tratti del radicalismo dietrologo LGBTQ/PD e non una ribellione secolare al maschilismo privilegiato e porcaccione di cui tanto ti vanti?
Invece di bullizzare e colpevolizzare gli altri puoi sempre frequentare ambienti a pagamento specializzati, quelli che vorresti legalizzare, dove gli uomini del tuo rango manifestano la loro mascolinità e trovano i consensi e gli apprezzamenti che ti piacciono tanto

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 7th, 2022 ore 15:30
Beh, i CASINI ci vorrebbero proprio, così la strade sarebbero meno incasinate….. ma a voi del PD di nicchia LGBTQ alla CANNABIS siete maestri di ipocrisia: culi fuori per le strade come paracarri, sfruttamento, malattie, mafia e tangenti. La vostra natura metà pretacchioni e metà comunisti , l’odio, se non c’è, ve lo inventate: siete sempre pronti a sfruttare le debolezze altrui per ingigantirle e farne dei motivi di contrasto e odio sociale di cui vi nutrite, facendo passare il tutto come militanza in difesa dei derelitti dei poveri, degli ultimi ( di cui vi frega una pippa ) per far dimenticare che siete al soldo della peggiore finanza speculativa internazionale.
“Ribellione secolare” dde CHE?. ecco un esempio di come si producono le divisioni….SECOLARE……figurarsi…. Io non so dove tu sia vissuto, ma a casa mia, non è che le donne fossero delle succubi sfruttate a bacchetta, anzi: nonne, mamme, suocere, ZIE, nuore, figlie contavano, eccome.
CHIAGNE e FOTTE è il motto di molte; in realtà a mio parere la maggioranza è stata fottuta facendo fare loro il doppio lavoro: dentro e fuori, illudendole col trappolone della liberta. In realtà ci guadagna chi ha abbassato, dimezzandolo, il costo del lavoro, mentre si è arrivati a vivere con 2 paghe come un tempo con una sola …. e con i figli sbandati, magari affidati a coppie OMO.
La polemica sugli alpini mi sa tanto di inizio di una CANCEL CULTURE in arrivo dagli USA, dove hanno abbattuto le statue di COLOMBO, USA di cui voi PD/LGBT siete i PAPPAGALLI.
La realtà uscita da questa azione di odio che portate avanti ora come durante il PC più forte d’Europa e il governo temporale della Chiesa, di cui siete i legittimi eredi, ha ridotto i rapporti tra i sessi alla LOTTA CONTINUA e il matrimonio ad un campo minato dove il maschio è inesorabilmente fottuto, sia sotto il profilo economico che familiare: i figli la donna li considera suoi dall’utero alla morte.
Mi sa che il progressismo dell’obbligo alla moda è stato inventato per spappolarvi il cervello.
🙁
21:50

Rispondi
Gatón

Hammer, manca una virgola o volevi scrivere “diritti” ?
in difesa dei derelitti dei poveri, degli ultimi
Quanto ai casini, ti ricordo che i compagni hanno inventato l’amore per poter scopare gratis.
Ma oggi per ogni amplesso serve un notaio che certifichi la consenzienza del partner. Chissà perché…

Rispondi
Mario56

Bisogna dar atto che in UK c’è un sano Partito Consevatore, che dopo aver assistito all’ennesima buffonata del nostro Boris J. , nonché ad un governo del Paese disastroso, il Trump inglese, il modello di Salvini è stato cacciato a pedate nel deretano.
Questa è la fine dei populismi. Grattare la pancia, inventare facili slogan di consenso, dare in pasto al proprio elettorato sempre un nemico.
Poi alla prova del governo si squagliano come il ghiacciaio della Marmolada.
Prima era toccato a Trump, poi a Kurtz, ora a Johnson , Salvini ha già un piede nella fossa.
L’era dei buffoni è finita.
8.12

Rispondi
martello carlo

@Gatón Luglio 8th, 2022
Manca una virgola. Ne trai qualche conclusione diversa?
Scopare gratis, ma solo tassativamente tra tesserati, naturalmente.
Un notaio? Qui ci vuole un’organizzazione sindacale che stabilisca il coito minimo… e non “uno di meno”, al di sotto del quale scatta lo stupro morale ( già peraltro previsto genericamente dalla legge nell’ambito dell’assistenza morale tra coniugi ).
Eh sì, caro GATON fra poco il notaio dovrà pure essere presente all’atto, oppure sarà necessaria l’installazione di telecamere in camera da letto. Una cosa è sicura, lo stupro a certi livelli è diventato un lavoro … e pure molto redditizio. Una volta si poteva ricorrere alla prova dell’IMENE per difendersi, ma oggi, dove ne trovi uno?
11:40

Rispondi
Gatón

Hammer, era per dimostrarti che ti leggo con attenzione.
Pensa ai bei tempi quando i soli testimon richiesti erano i testicoli, dal latino testis, per l’appunto, testimone, e che proprio in considerazione di questo loro ruolo non attivo sono comunemente chiamati coglioni…

Rispondi
martello carlo

Era una delle ipotesi cui avevo pensato, anche se ciò non vuol dire che tu sia completamente d’accordo con me, comunque ti ringrazio.
16:10

Rispondi
Silvestro

ore .14:25
MARTELLO Luglio 7th, 2022 – ore 21
Prostituzione : vecchio argomento dibattuto più volte. Per te la prostituzione non è problema culturale e sociale da scoraggiare, ma solo una questione di gestione. Sfruttamento, malattie è una ipocrisia di sinistra, mentre l’esercizio del mestiere in esclusiva degli enti locali (questa era proposta leghista) cos’è, una iniziativa di moralizzazione pubblica?

Alpini e molestie – Sull’argomento non ho mai scritto una parola perché lo considero un episodio montato ad arte. E’ possibile che in un ambiente a forte contenuto alcolico qualcuno, esagerando, si sia lasciato andare a qualche molestia, ed è anche doveroso per la vittima sporgere denuncia. Ma da questa circostanza amplificata anche dai media, arrivare a condannare o assolvere comunque l’intera categoria degli alpini, è una fesseria. Gli episodi individuali sono tali e cosi vanno trattati.

Altra cosa è trarre spunto da questa cagnara per sottolineare un diritto maschile, di palpare il culo alle donne vantando anche il gradimento delle stesse. Una prerogativa maschilista ancestrale che prescinde dal dove e dal come, che richiama molto le posizioni reazionarie e di restaurazione di EIGremista da te condivise

Rispondi
Gatón

Sono completamente in sintonia con quanto hai affermato circa gli alpini, peccato che altri non ci siano arrivati.
14.40

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 8th, 2022 ore .14:25
PROSTITUZIONE: questione dibattuta più volte, ma MAI RISOLTA: trovo strano che voi di sinistra siate aperti a tutte le soluzioni sessuali e normalmente portati ad un controllo della società molto spinto, non accettiate una regolamentazione del fenomeno, quando non oggetto di sfruttamento.
A mio parere chi usufruisce di questa soluzione è in molti casi privo di alternative, quindi ha anche una funzione sociale, e pensare che tutte le donne un rapporto del genere faccia schifo e sia inaccettabile è una convinzione idealizzata e distorta che voi trasformate in ideologica ( molto ipocritamente, come sempre ).
Quella della regionalizzazione è la prima volta che la sento, ma potrebbe andare bene per il VENETO, per esempio, non certamente per le regioni meridionali dove ogni iniziativa, anche valida viene rovinata dalla delinquenza. ( basti pensare al BONUS 110 a NAPOLI ).
ALPINI: ” condannare o assolvere comunque l’intera categoria degli alpini, è una fesseria.”
LAPALISSIANO, ELEMENTARE, ma quando tu dici che ” un episodio montato ad arte ” ne ammetti la gravità e coinvolgi tutto il sistema della claque mediatico culturale all’ingrasso della sinistra, quella che fa dire ai fessacchiotti di destra. ” se a fare questo o quello se ne sarebbe parlato per anni e sarebbe intervenuta la magistratura e…”. Se poi qualcuno conferma che l’ANA è assimilata al NORD e alla LEGA, il discorso è chiarissimo, come quello del sindaco polacco con SALVINI ( fessacchiotto pure lui ).
Se poi vogliamo dirla tutta, la sinistra, il cancro del paese, sta sfruttando gli attriti, importati o no, comunque sempre più manifesti di una crisi di rapporti uomo(bianco)/donna, lisciando il culo a queste ultime senza che su questo nessuno abbia a ridire: chissà cosa avrà subito quella povera donna per sporgere denuncia……
Una domanda, ma ” NON UNA DI MENO “, per caso non è uno dei tanti addentellati dell’ARCI GAY? Una cosa è certa : le donne o si sono lasciate montate la testa ( non si vedono più uomini alla guida, nascono eroine e superwomen come mosche
dappertutto, sognano magari di diventare ” FIGHTING GIRLS “, oppure vivono male la loro attuale situazione, naturalmente per colpa di TRUMP e di SALVINI.
Intanto un primo mattone sulla costruzione del CANCEL CULTURE delle poche istituzioni italiane ancora pulite, è stato posato, seguito da quello sulle FRECCE TRICOLORI ed altri sulle eccellenze italiane verrà posto: è così che è nato il FASCISMO e penso anche il PUTINISMO.
” IL DIRITTO MASCHILE DI PALPARE IL CULO ALLE DONNE ” ah ah ah, questa è la migliore…. ma quale diritto, molte volte ci si beccava un bello schiaffone ( sempre nell’ambito di un naturale compiacimento della ragazza ( stavo per dire donna, ma non ci sta, dopo una certa età pensano di essere prese per il culo, appunto ) e tutto finiva lì.
Guardati ” poveri ma belli ” e ricorda com’erano leggeri, allegri e privi di tante complicazioni i rapporti tra i sessi. Oggi la donne sono come DE SICA nel film ” IL VIGILE “: LEI NON SA CHI SONO IO…….
RESTAURARE E’ UN’ARTE…. e ELGREMISTA E’ UN ARTISTA.
17:55

Rispondi
Mario56

ALPINI MOLESTI
Credo che solo un FANATICO come GATON, avrebbe potuto credere che io volessi fare di ogni erba un fascio tra le migliaia di partecipanti alla adunata di Rimini degli alpini.
È bastato che scrivessi che ombre di maschilismo e molestie macchiavano la proverbiale simpatia che gli italiani nutrono per le penne nere, quando il nostro GATON si scatenò in una DIFESA A PRESCINDERE, UNA DIFESA CIECA, UNA TIFOSERIA DA BAR SPORT, senza nemmeno porsi il problema di aspettare l’evolvere delle indagini.
Un altro qui @ martello
è addirittura ricorso all’identificazione degli Alpini come parte della Lega, come maschilisti con diritto di palpare i MANDOLINI, contro il falso perbenismo della sinistra.
Ebbene la trappola per SMASCHERARLI È SCATTATA BENE.
Questi due dovrebbero vergognarsi ora.

Rispondi
Mario56

TERRORISMO – SERGIO BERLATO (FDI-AN-MCR) – TUTTO L’OCCIDENTE SI SCHIERI CON PUTIN SENZA ESITAZIONI

Berlato
L’attentato di San Pietroburgo, ennesimo atto terroristico di stampo islamista, ha ulteriormente confermato che tutto il mondo occidentale, in primis l’Europa, non può continuare con un atteggiamento diffidente e a tratti isolazionista nei confronti della Russia – afferma il Consigliere regionale e Coordinatore per il Veneto di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, Sergio Berlato. Le sanzioni economiche volute da Bruxelles sono frutto di una visione geopolitica anacronistica e priva di una visione veramente europeista, soprattutto quando sono dirette verso una nazione fondamentale nello scacchiere internazionale – precisa Berlato. Non possiamo fare a meno della Russia, del suo peso internazionale e della determinazione di Putin nel contrastare in modo determinante il terrorismo – continua il Consigliere Berlato. L’Europa ed il mondo occidentale non si limitino alle solite parole di circostanza per esprimere cordoglio; ora è tempo di agire da alleati, rinsaldando pienamente i rapporti con la Russia di Putin nella lotta contro chi ci vorrebbe annientare – conclude Berlato.
———————————
Questo è quello che scriveva Berlato alcuni anni fa.
Quindi non dovrebbero sorprendere ora le sue uscite pro Putin a ROSSO E NERO.
Il problema casomai è: PERCHÉ SI STA BATTENDO DA ALMENO DIECI ANNI PER TOGLIERE LE SANZIONI ALLA RUSSIA?
Quali interessi sta portando avanti?
8.52

Rispondi
Gatón

IUl top dei tuoi post contro gli Alpini…
Mario56
Maggio 10th, 2022
https://bologna.repubblica.it/cronaca/2022/05/09/news/adunata_alpini_a_rimini_battute_sguardi_e_le_mani_addosso_giorni_dinferno_al_banco_del_bar-348829884/
A proposito degli Alpini,
tutta brava gente dedita al volontariato disinteressato?
Maschilismo ed alcool un macigno sull’associazione.
08.25
Mario56
Maggio 10th, 2022
https://www.ilmessaggero.it/italia/alpini_molestie_rimini_cosa_e_successo-6678352.html
08.31
marco.com
Maggio 10th, 2022
Ore 8:40
Ho capito Mario56….. gli alpini non sono un gran bell’esempio…
Mario56
Maggio 11th, 2022
https://www.ilpost.it/2022/05/09/adunata-alpini-rimini-molestie/

Alludevi a questo argomento? Ma se l’avessero fatto i magrebini? Certi commentatori di destra avrebbero detto:” perché non se ne parla?” Vedere le violenze della notte di San Silvestro.
Giusto indagare. Ma sbagliato CHIUDERSI COME SE I FATTI FOSSERO STRUMENTALIZZAZIONI CONTRO L’ ANA.
08.45
Mario56
Maggio 12th, 2022
@@@gaton
Il Presidente della Associazione Nazionale Alpini ANA
CHIEDE SCUSA ALLE RAGAZZE PER LE MOLESTIE SESSUALI denunciate in occasione del raduno a Rimini.
Quindi
IO NON DEVO SCUSARMI CON NESSUNO
Tu, invece dovresti continuare a vergognarti.
Ma cosa avresti detto se al posto degli alpini ci fossero stati i magrebini o i Pakistani?
9.29
Mario56
Maggio 12th, 2022
https://www.nicolaporro.it/le-4-verita-sulle-violenze-di-capodanno-a-milano/

Ecco cosa avrebbe scritto GATON
… E SALA CHE FA?
… E I MEDIA PROGRESSISTI TACCIONO ?

Cosa dice oggi Nicola Porro dei fatti di Rimini?
Tace?
Dice che non bisogna generalizzare?
Minimizza?
10.23
Mario56
Maggio 17th, 2022
Qualcuno, ai vertici della ANA ( Associazione Nazionale Alpini) ha suggerito di sospendere per un paio di anni le adunate nazionali
PER RAFFREDDARE GLI SPIRITI ECCITATI DEI PARTECIPANTI.
Trovo una buona soluzione.
Tranne Giovanardi, si è capito che il problema del sessismo c’è.
@ gaton
8.32
Mario56
Giugno 8th, 2022
Ai migranti è chiesto di rispettare la legge e di lavorare,
E AI TIFOSI DELLA CURVA SUD DEL VERONA ELETTORI DI SBOARINA ?
E AI SEDICENTI ALPINI CHE PALPEGGIANO ?
18.14
.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 9th, 2022
Smascherare cosa, chi?
Qui si è smascherata una sola cosa: il dominio assistito dei giornaloni, della claque della sinistra e la sua opera di contribuire al degrado della società in ogni suo ambito per poi amplificare , quando non viene da chi in italia è irregolare ed è la causa principale degli stessi, l’argomento alla moda: lo stupro. Stupro simbolo dell’italia reazionaria e retrograda, magari perché contesta alla BIDEN il DIRITTO ALL’INFANTICIDIO.
…. E cosa c’è di più reazionario degli ALPINI per la sinistra che ha sempre digerito male persino l’inno di Mameli? Se poi li si considera un covo di nordisti leghisti, come tu stesso hai ammesso, l’occasione per il lordume non la si può lasciar scappare: lo si è già fatto per troppi anni?
E’ un gran bel monumento da abbattere, non è vero? Chissà che non succeda anche ai monumenti veri, come quelli di COLOMBO.
10:50

Rispondi
Mario56

È veramente strano @@ MARTELLO
sentir dire ora da te che la sinistra si vergogna di cantare l’inno nazionale, a differenza della Lega che invece ne è entusiasta, come anche sventolare la bandiera tricolore .
Ma, non tanti anni fa qualcuno nel tuo partito invitava la signora sul balcone a mettere nel cesso il tricolore e al posto dell’inno di Mameli cantavate il VA PENSIERO e al posto delle PENNE NERE facevate la guerra col carro armato di cartone del campanile di San Marco.
Ma ancora non provi un po’ di vergogna?

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 9th, 2022
MARANO-NAPOLI: commissariata 4 volte per infiltrazioni camorristiche la popolazione paga ( in nero ) l’acqua alle autobotti private mentre dall’acquedotto scorre a fiumi per le strade.
D’ora in poi cercherò di fare da contraltare ai tuoi attacchi fasulli alla LEGA e al VENETO: non sarà difficile.
E’ stato ed è difficile invece convivere sotto lo stesso tetto con queste realtà. Il trattore/carrarmato è stato un magnifico flash mob molto significativo una farsa per provocare i templari del centralismo assistito che hanno dimostrato tutta la loro paura con punizioni oltremodo severe. Il referendum ci ha messo una pezza, aiutata da pandemia e guerra , ma non credo che il desiderio di maggiore responsabilizzazione e gestione migliore di questo paese diviso sia morto e sepolto.
Certo voi sinistrati avete l’interesse a incancrenirla questa situazione, in modo che l’astensione dal voto aumenti, che poi è l’unico mezzo che vi consente la vittoria ( DI PIRRO ).
La differenza tra tra l’azione della LEGA e la vostra è quella tra costruttività e distruttività del paese, non solo a livello interno ma anche europeo.
Personalmente e credo la maggioranza del ( mio???? ) partito, non ho mai voluto la separazione né dall’italia, né dall’europa, mi sono sempre commosso ( retaggio infantile? ) nel sentire l’inno di Mameli, anche se con VA PENSIERO non ci sono paragoni.
15:35

Rispondi
Mario56

Ehhhhh!
Ma tu imbrogli le carte in tavola.
Se sei leghista devi prendere tutto della Lega: il bambino e l’acqua sporca.
La Lega è stata PARTITO SECESSIONISTA , ANTI ITALIANO, ANTI EUROPEO E ANTI EURO.
La Lega è Pontida, l’acqua benedetta del Dio Po, Bossi che bestemmia in canottiera, la Lega giustizialista che sventolava il cappio per impiccare i corrotti …

SALVO POI SCOPRIRE DI ESSERE IL PARTITO PIÙ CORROTTO D’ITALIA.
Tu sei peggio di Salvini.
Un giorno predichi una cosa e il giorno dopo il suo contrario. Peggio di una banderuola costretta persino a cercare voti tra gli avvinazzati degli alpini.
La coerenza è ciò che manca a voi leghisti: difatti la Meloni Burina vi ha già fregato tutti i voti e se vincesse le elezioni COL BINOCOLO CHE SALVINI VEDREBBE ANCORA IL MINISTERO DELLA PAURA , ahh, scusate DEGLI INTERNI.
Ma ora mi sono stufato di continuare a scrivere contro un partito ORMAI AL CAPOLINEA.
LEGA = THE END .
12.10

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 10th, 2022 12:10
AH AH AH….. LEGA IL PARTITO PIU’ CORROTTO D’ITALIA: SBAGLIATO, E’ IL PARTITO PIU CORROTTO DEL MONDO……. e sai perché? Ma perché la MAFIA, la ‘NDRANGHETA , la CAMORRA, LA SACRA CORONA UNITA sono nate a MILANO, PADOVATRIESTE: noi padani siamo delinquenti di natura, odiamo il lavoro, il lassismo e cerchiamo ogni mezzo per fregare gli altri, soprattutto gli onesti abitanti della MAGNA GRECIA i cosiddetti ITALIOTI.
il nostro peggiore nemico è il PD perché nella sua onestà, la sua rettitudine che ha come fine il conseguimento del pricipio costituzionale che l’Italia è basata sul lavoro, vorrebbe abbandonarci a noi stessi cercando in tutti i modi di separare il loglio dal grano, accampando mille scuse populiste e accuse le più infamanti, dall’aver succhiato il sangue ai SENESI all’essere stati al soldo dell’URSS, allo sfruttamento cooperativo dei migranti e di essere attaccati al potere perché i nostri armadi sono pieni di scheltri protetti da toghe verdi, frutto della loro sfrenata fantasia.
Fortunatamente si stanno estinguendo: pur di favorire le nostre rischieste di un’italia unita , sono disposti a favorire l’ascesa al poter di un partito che hanno sempre definito fascista
🙁
15:20

Rispondi
martello carlo

Certo che questi ucraini sono dei veri combattenti: 1 milione di uomini freschi da reclutare per l’esercito di liberazione dotati armi occidentali…..ma quante gliene abbiamo mandate? Se continuiamo così, quelli arrivano fino allo stretto di BERING, altro che liberare i territori occupati.
Noi abbiamo molto da imparare: già cominciamo a lamentarci per qualche centesimo di euro in più della benzina e di qualche bolletta un po’ ingrassata e qualche migliaio di all’anno di inflazione dle mangime. Mangime, sì, mangime perché siamo degli animali che già sono stufi di una guerra che assicura la pace a tutto il mondo.
Un dubbio atroce però mi assilla: nelle tasche di chi vanno a finire tutti questi soldi, non solo delle armi, ma anche dell’inflazione: alla speculazione della magnifica democrazia occidentale , ai gerarchi russi o FIFTY FIFTY?
Sarà tutto ciò che volete, ma PUTIN l’anima russa ce lasta mettendo in quel posto alla grande. Per la nostra sarà un confronto impari: ci vorrebbe la LIBERA CANNABIS.
17:15

Rispondi
Silvestro

Ore 18:45
LEGA NORD RITORNA
Cera una volta la Lega di BOSSI, quelli che ce l’avevano duro, quelli che col tricolore si pulivano il culo, il partito delle autonomie, quelli di Roma ladrona. Poi si scopri che ladrone era pure Bossi e la sua ascesa fini. Dopo un breve gestione di Maroni, si afferma con rapidità l’astro nascente Matteo Salvini che fin dal 2017 dentro la LEGA NORD dava vita alla “lega per Salvini premier” (abbreviato in LEGA). Un movimento antieuropeo, noEuro, filorusso, che raccoglieva iscritti ma sopratutto risorse e dirigenti della lega originale, fino alla fine del 2019 quando il congresso federale con il nuovo statuto sanciva che di fatto il vecchio partito veniva neutralizzato nel nuovo movimento con Salvini, dimissionario del vecchio ma Segretario e Presidente del nuovo.

Legalmente però il vecchio nome, relegato a bad company, scatola vuota che mantiene solo i debiti, non poteva essere cancellato per la questione finanziamenti, ma anche perché manteneva almeno 500mila iscritti nostalgici.

Il regolamento Lega Nord prevedeva che con le dimissioni del segretario venisse convocato un nuovo congresso federale entro 180 giorni. Ma poi il covid e la necessità di non offrire occasioni al malcontento crescente per il calo di consensi e credibilità causati sopratutto dalle numerose gaffe salviniane, la convocazione del congresso fu continuamente rinviata finché l leghisti doc si rivolsero al tribunale per reclamare il rispetto del regolamento.
L’udienza fissata per il 14 luglio, però ieri faceva scattare improvvisamente la convocazione del congresso federale per il 20 settembre, due giorni dopo il risorto raduno di Pontida.

Assisteremo probabilmente all’abbandono delle grandi ambizioni di partito nazionale e al ritorno al nord; verrà rivitalizzata l’autonomia fino ad ora dimenticata e quant’altro, magari con il cambio anche di segretario o un suo drastico ridimensionamento.

Rispondi
Mario56

La Lega Salvini premier,
la Lega del “ capitano”,
la Lega del ex ministro della “ paura”
la Lega delle buffonate
è giunta al capolinea. Vedremo se prenderanno le redini i GOVERNATORI DEL NORD dando un bel calcio al FELPINO.
In caso contrario credo siano alla fine per sempre.
Le destre si stanno organizzando sulla Meloni. Salvini è tagliato fuori e difficilmente entrerà in gioco ancora.
10.42

Rispondi
martello carlo

MAFIA, CAMORRA, ‘NDRANGHETA e SACRA CORONA UNITA , base della LEGA, risponde alla legge di LAVOISIER: ” NULLA SI CREA, NULLA SI DISTRUGGE , MA TUTTO SI TRASFORMA “.
SALVINI si toglierà il felpino e si metterà in ORBACE NERO. 😀 😀 :-D.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 11th, 2022 Ore 18:45
Il titolo mi lasciava ben sperare: vuoi vedere che il SILVESTRO mi fa un intervento satirico, abbandonando una volta tanto la sua monotona esposizione dei fatti desunta dal ” POST “? A dire il vero ci mancava l’articolo ” IL ” e ciò mi insospettiva: non era un titolo alla SERGIO LEONE o il ” DE ” latino……
In realtà il sospetto era fondato: il solito formato NAZARENO preconfezionato , pedissequo senza sale, con qualche indiscrezione tipo spioni ( ci deve essere una sezione speciale dedicata alla LEGA nel SSI ) che mi giungono completamente nuovi ( odio il GOSSIP specie a livello politico ), comunque perfettamente in linea col mio precedente intervento: avete ragione, la LEGA è costituita da camorristi, mafiosi, ‘ndranghetisti endemici, delinquenti seriali incorreggibile, quindi siete perfettamente legittimati a chiedere la separazione della MAGNA GRECIA dall’ITALIA.
PS: soprattutto si scrive così ( con 2 t )

Rispondi
marco.com

15:00

Insomma neanche Francesco Totti …
Insomma la carne è debolissima
Ha proprio ragione El Gremista

Rispondi
Mario56

Caro Marco.com
oramai resistono alla carne solo gli ultrà cattolici, ultraconservatori del Popolo della famiglia, dei Pillon , degli Adinolfi, dei leghisti, quelli che ce l’hanno duro però, non i Martello ed i Gaton.
12.03

Rispondi
Mario56

Non è chiaro per niente.
Se su alcuni argomenti non SI PUÒ NEMMENO SCHERZARE, significa che non ci sono più i leghisti di una volta: DURI E PURI.

Rispondi
martello carlo

Ci hai messo 2 giorni per tirar fuori ‘sta minchiata. Evidentemente tu ce l’hai duro sempre…. il comprendonio. 🙂 🙂 🙂

Rispondi
Silvestro

ore 17:45
VERONA PRIDE
Si terrà il 16 luglio, e parteciperà anche TOMMASI.
Anche se presentato e organizzato prima del ballottaggio, oggi rappresenta con maggior vigore la logica risposta a quella grande manifestazione sulla famiglia del 2019 cui si è voluto dare significato di contrapposizione e negazione dei diritti gender e gay. In quella occasione partecipò Sindaco, Ministri e personaggi politici di primo piano.
Quindi nella città con una chiara maggioranza di destra (dice EIGremista) ci sarà una grande manifestazione di segno opposto chiaramente di rivalsa.
Sono curioso di vedere chi avrà il coraggio di lamentarsi per la partecipazione di rappresentanti istituzionali che non dovrebbero schierarsi.
Ma ci sarà anche Luca Morisi, magari truccato?

https://www.youtube.com/watch?v=ZH4M17sFBHU

Rispondi
Gatón

Visto che qualcuno è in vena di scherzi, mi chiedo se il saluto / augurio dei partecipanti sarà quello che è stato il perentorio invito di Grillo.

Rispondi
Mario56

Lo potrai sapere solo PARTECIPANDO.
Tuttavia la sinistra ultimamente sembra IDENTIFICARSI SOLO CON I PRIDE E I DIRITTI DI CITTADINANZA.
Problemi importanti indubbiante per lo sviluppo di una nazione, ma quelli dei lavoratori e pensionati non lo sono?
Anche il sostegno alle piccole e medie imprese, in una modernizzazione dei mezzi di produzione, sono problemi importanti per il Paese.
L’aumento della produttività è un problema importante.
Non vorrei che alcune di queste bandierine venissero sventolate dalla Meloni e basta ( Salvini ovviamente è già finito).
Speriamo che la sinistra ci sia!
10.16

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 14th, 2022 10:16
Ricomincio da te: lo meriti, questa è una PERLA, la devo incastonare.
Non è che è merito del sole a picco; è la prima volta che ti sento fare un ragionamento, una considerazione che parte dai bisogni reali e non di nicchia lobbistica ( che poi esprime il massimo del ” TANTO CASINO PER NIENTE ” ).
” Che la sinistra ci sia “: dove, al PRIDE o con gli operai che rischiano il posto?
Il governo c’è ancora? …. Non mi sono informato, ma dal tenore del tuo intervento temo proprio che sia successo qualcosa di GAY.
16:55

Rispondi
Silvestro

ore 17:40
Non facciamo confusione. Qual’è il movimento politico che non ha ben presente le difficoltà degli artigiani dei piccoli imprenditori, dei lavoratori oberati dal fisco. Sono 30 anni e più che parliamo solo di questo, che la vera urgenza è il lavoro, ed ogni volta che si discute di altro si rinvia perché non è prioritario. Come se questo fosse alternativo ai diritti fondamentali delle persone. Si tratta di un problema che è calato nella politica come elemento identitario di specifici movimenti; sul resto sono tutti d’accordo salvo stabilire come applicare aiuti e defiscalizzazioni, quali categorie sociali devono subirne le conseguenze maggiori e dove trovare le coperture finanziarie. Ma sono dettagli semplici, elementari, tutti bravi a farne la lista….. quando sono all’opposizione.

Era il 14 luglio 1995; ed il consiglio comunale di Michela Sironi approvava la mozione n.336 che impegna “l’amministrazione comunale a non deliberare provvedimenti che tendano a parificare i diritti delle coppie omosessuali a quelli delle famiglie ‘naturali’ costituite da un uomo e una donna”. Affermazione ripresa poi con enfasi anche successivamente da Tosi. Poco importa se nel comtempo c’è una legge nazionale che regola le unioni civili. A Verona sembra non venga presa in considerazione.

Erano tempi certamente migliori, direbbero i reazionari ed i restauratori; almeno era chiaro a tutti quali persone potevano accedere ai diritti civili e quali no.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 13th, 2022 ore 17:45
E’ un premio, un ringraziamento per i veronesi che non hanno votato TOMMASI: speriamo che l’ORGOGLIO OMOSEX COLORATO & C si manifesti in tutta la sua potenza durante tutto l’anno, sì che la città di GIULIETTA e ROMEO e SHAKESPEARE , simbolo di un passato retrogrado, non più à la page, diventi il simbolo dell’amore libero e di OSCAR WILDE, autore de ” IL MARITO IDEALE ” e quindi meta di matrimoni non più maledettamente convenzionali.
PS: Ho citato OSCAR WILDE solo per evidenziare quanto piagnucolosi siano diventati sti LGBTQUOSI: WILDE si fece 2 anni di LAVORI FORZATI nell’Inghilterra dove l’omosessualità era una “GROSS PUBLIC INDECENCY “. Mi sembra obiettivamente che le cose siano oggi completamente cambiate e che quindi sia tempo e ora che la smettano di fare pagliacciate nei comuni, per le strade e le piazze, per quanto, ripeto, i veronesi se lo meritino.
18:35

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 14th, 2022 ore 17:40
Vero, i diritti dei lavoratori ( scusa se continuo ad usare questo termine ormai cancellato dal progresso ) non sono stati risolti, mentre le fantasie delle nicchie annoiate al di fuori della norma hanno fatto passi fondamentali .
In pratica è stato detto ai lavoratori: vi manca il pane? Bene, imparate anche voi a mangiare, come facciamo, noi qualcosa di alternativo….. 🙁
10:45

Rispondi
Silvestro

ore 16:00
Prendiamo l’esempio da Salvini vice Presidente del Consiglio prima di scappare oppure valgono le prediche della Meloni sempre brava dall’opposizione.

Rispondi
Mario56

M5 Stelle e Lega,
non possono più tollerare un banchiere che vuole realisticamente riportare i conti della spesa pubblica sotto controllo.
Hanno bisogno della PROPAGANDA per vivacchiare, dell’elenco di spese per i provvedimenti bandiera, che non saranno mai coperti e le ricadute andranno sui nostri figli.
Salvini recentemente ha detto che bisogna fare uno scostamento dal bilancio di …
… udite, udite …
50 miliardi .
Ma questa MARAIA crede che i soldi nascano di notte come i funghi?
La coperta è quello che è e si deve in primis aiutare chi non ce la fa più col caro bollette, i pensionati, i lavoratori, le imprese e energivore.
Basta bonus casa che li hanno usati solo i ricchi , come risulta da tutte le inchieste.
Risposte ai lavoratori e pensionati non sono alternative ai diritti civili. Vanno di pari passo.
La mia preoccupazione è VIENE COMUNICATO BENE DALLA SINISTRA QUESTO?
A me non pare proprio, ma potrei anche avere una sensazione errata.
Se non stiamo attenti nel comunicare bene potrebbe essere la destra che si appropria di battaglie per i ceti meno abbienti e lascia alla sinistra solo i diritti civili lgbt e migranti .
10.52

Rispondi
martello carlo

SIAMO FUORI DI TESTA.A.A.A…. è per questo che i MANNESKIN, che ben rappresentano gli italiani hanno avuto tanto successo nel mondo, specie a MOSCA.
I loro rapporti con i 5S prima o poi dovevano dare i loro frutti: è bastata la minaccia di ripulire la capitale più sporca del mondo e qualche FAKE disinformativa su SALVINI….
Una bella scusa…. ma come hanno fatto ad aprire la scatola di tonno parlamentare? Ho qualche vago ricordo con BERSANI in GINOCCHIO….uno sconosciuto designato a fare per sorte divina a fare il capo di governo a destra e sinistra e a vendicarsi con il PAPEETE 2 quando sarebbe bastato il PAPEETE 1 per eliminarlo una volta per sempre….
Ma, si sa, il PD non è mai riuscito a guadagnarsi onestamente il pane e ha bisogno di compagnia: è bastato chiedere a lassù dove si puote ciò che si vuole per cambiargli nome e tutto è andato a posto: GIUSEPPI poteva bastare.
Chissà se il nuovo inquilino di LASSU’ consentirà che i botti dello CHAMPAGNE dal CREMLINO arrivino fino alla WHITE HOUSE.
18:00

Rispondi
Mario56

Ma cosa c’entrano i MANNESKIN?
Qui c’entrano i partiti populisti, quelli che dovevano aprire il Parlamento come una scatola di tonno, quelli che dovevano fare la rivoluzione contro la UE, contro i banchieri, contro la BCE , contro le banche tedesche e francesi, quelli che sventolavano il cappio e si facevano portare fuori di peso dal Parlamento, dai commessi, quelli che mostravano la maglietta con BIBBIANO.
C’entrano i campioni del GOVERNO GIALLO VERDE, IL COSIDDETTO GOVERNO DEL CAMBIAMENTO, quelli che brindavano sul balcone di palazzo Chigi per aver abolito la povertà.
Dopo aver dilapidato un centinaio di miliardi di euro per la PUTTANATA QUOTA CENTO e REDDITO DI CITTADINANZA alla 5 stelle, ora vogliono ancora €€€ per placare la pancia dei propri elettori.
Salvini e Conte sono i VERI RESPONSABILI DELLA CRISI che in questo momento di grandi difficoltà VA A FARE IL GIOCO DELLA RUSSIA E PORTA IL PAESE ALLO SFASCIO.
Ma del resto lo sapevamo già che erano AMICI DI PUTIN!

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 16th, 2022
Scusa, la colpa è mia, causa continue interruzioni non mi sono espresso bene.
Il primo periodo va letto così: SIAMO FUORI DI TESTA.A.A.A…. è per questo che i MANNESKIN, che ben rappresentano gli italiani hanno avuto tanto successo nel mondo, specie a MOSCA dove si aspettavano che i loro rapporti particolari con i 5S ( mascherati da qualche FAKE su SALVINI ) prima o poi dovessero dare i loro frutti: infatti è bastata la semplice minaccia di ripulire la capitale più sporca del mondo ( per far cadere DRAGHI ).
SALVINI non c’entra un cavolo, ci ha provato, ha capito e ha tagliato: lì doveva finire l’esperienza governativa dei grillini, ma pur di non andare al voto è intervenuto soccorso rosso a salvarli, estasiati, abbacinati dal discorso di un TRADITORE VIGLIACCO che, dopo aver ossequiato a 90° il leader della lega, firmato ogni suo atto da PREMIER1, l’ha proditoriamente PUGNALATO ALLE SPALLE IN PARLAMENTO.
Questo comportamento, anziché essere CENSURATO da TUTTI, l ha fatto diventare un EROE ALL’ITALIANA. Qui basta sputacchiare su SALVINI che si diventa dei politici di gran classe….
Il PD, il PDR hanno salvato, osannandolo, un tipo di questa tacca, e quindi la legislatura peggiore della repubblica non poteva che finire con la termovalorizzazione, unico metodo per risolvere i problemi creati da una massa di incompetenti presuntuosi.
12:15

Rispondi
ElGremista

@ Silvestro Luglio 13th, 2022
ore 17:45

Sillogismo del pomeriggio (era quello del mattino, ma il lavoro…):
Ha un flaccido novantenne diritto ad amare una stragnocca ventenne? Certo!
Ha una stragnocca ventenne diritto ad amare un flaccido novantenne? Certo!
Infatti si vede, di tanto in tanto, una coppia affiatata di tal fattura.
Ciò che mi perplime è che questo cerchio si chiuda molto raramente quando il flaccido novantenne sia pure povero.

Prendi una calcolatrice; premi il tasto ‘1’, poi il tasto ‘+’, poi ancora il tasto ‘1’. Ed ecco spiegata la tua (un po’ patetica) affermazione: i politici di dx e di sx sono tutti uguali. Mi ritengo fortunato a far riferimento alle mie idee di destra e non ai politici che le propugnano. E mi chiedo:
Che ci fa il religiosissimo Tommasi a braccetto con quella del ‘Dio, Patria e Famiglia: che vita di merda.’^? Che ci fa quello con sei figli che si batte per chi usa l’aborto terapeutico come alternativa al preservativo? Ma soprattutto, il buon Damiano è mai stato in testa (o in coda) a questi fenomeni da baraccone prima di scendere in politica?
Quella di vent’anni non va col novantenne se non c’è CONVENIENZA ed in politica sembra di stare a ‘Poltrone e Sofà’. I diritti lgbtq sono l’alibi; il consenso, a costo di tapparsi il naso, il vero e unico target. Il Nostro non sa ancora che assessori gli affibbieranno, ma sa che è suo ‘dovere’ istituzionale partecipare al gay pride. Fosse solo per rivalsa nei confronti della manifestazione in favore di quell’istituzione in cui lui crede fortemente ma che non fa consenso tra chi l’ha votato.
Venghino ssiore e ssiori, venghino ad assistere alle moltitudine di donne barbute e di uomini tettuti, provenienti da tutti gli undici continenti della terra, da tutti cinque gli angoli retti del pianeta. Venghino ssiore e ssiori, venghino. Più gente entra, più bestie si vedono. E amore e cetrioli per tutt*. ^^

Scusa per lo spoiler. Ora puoi premere il tasto ‘=’

^ Giusto per ricordare il rispetto per le idee degli altri che nutrono quelli che chiedono rispetto per le proprie pulsioni.
^^ Spero non mi taccerai di volgarità. Se vuoi la vera volgarità, quella squallidamente esibizionista ed ai massimi livelli, fai da spalla a Tommasi.

Quando li ho chiamati ‘fenomeni da baraccone’ è perché credo veramente che siano fenomeni da baraccone. Cito un pensiero di Michel Onfray, un filosofo/sociologo francese, riferito a Greta Thumberg ma estendibile a molti degli aspetti dei ‘fenomeni’ di oggi: «Questa generazione è sempre più incolta e più imbrigliata fin dalla sua più giovane età, quella della scolarizzazione, in lotte riguardanti fenomeni sociali^^^. Non conosce l’ortografia ma fa la raccolta differenziata; non sa chi sono Johann Sebastian Bach o Èmile Zola, ma vuole cambiare sesso a sei anni. I ragazzi ignorano il fatto di essere gli idioti utili del capitalismo verde, che li ha trasformati in consumatori connessi. Il loro cervello è diventato facoltativo».
Ebbene, il mio pensiero, che ti ostini a non comprendere, può essere riassunto in: ‘Cosa accadrà quando i fenomeni che sfilano ai gay pride non saranno più utili al capitalismo-xxx? Come si sentiranno i figli colorati quando i loro genitori non saranno più di moda?’ Non è detto che accada per forza perché lo dico io, ma se accadesse? Non pensi che i troppo facili diritti che ‘concediamo’ ora possano essere macigni su altre generazioni e che, permettendo ‘egoismo’ di alcuni ora, possano diventare fonte di pesantissima discriminazione per altri domani? Ripeto, non ho palle di vetro, ma non sarebbe la prima volta che la storia si vendica col classico ‘Tacòn pèso del buso’.
La mia è solo una puerile paura, tanto quella che avevano gli Egiziani in quella che si è materializzata nel 2004.
^^^ Re.A.Dy.

14:11

Rispondi
Silvestro

Ore 18:05
ElGremista Luglio 16th 2022 – ore 14:11

Comincerei a sfrondare ogni riflessione da citazioni più o meno fantasiose o cattedratiche di chi ha poca dimestichezza con la realtà.
È scientificamente provato che l’orientamento sessuale non è una scelta ma si riferisce al senso di identità di una persona basato su attrazioni e comportamenti correlati ad una comunità che vive l’orientamento sessuale trascurando il concetto binario di genere (maschio e femmina). Non si conosce ancora la causa esatta di queste preferenze, ma la teoria prevalente è quella di natura biologica. Quindi non è una moda, e nemmeno una esibizione da baracconi perché significherebbe banalizzare una manifestazione che ha obiettivi ben diversi.

PRIDE signifca ORGOGLIO; orgoglio di avere preferenze sessuali diverse da quelle ‘naturali’ ma che per questo non possono, non devono essere derise, mortificate o addirittura proibite.
A ben guardare non è poi un fenomeno neanche nuovo. Gli Hippy, i “figli dei fiori” degli anni ’60 vivevano in comunità dove praticavano il libero amore senza riguardi alla famiglia tradizionale, facendo ampio uso di droghe quali cannabis e sostanze psichedeliche. La moda ed i valori hippes, peraltro, hanno avuto un notevole impatto sulla cultura, sulla musica, televisione, letteratura ed anche sui costumi sessuali stessi.

Ma la grande differenza è che mentre allora per quanto importante e diffusa era considerata una trasgressione giovanile, una ribellione alle rigide convenzioni sociali, su cui si poteva sorvolare, oggi i figli (i nostri figli) ed i nipoti hanno maturato una coscienza civica, e pretendono anche un riconoscimento legale. Per questo è diventato un argomento di identità politica

Rispondi
ElGremista

@Silvestro
Sono d’accordo con quasi tutti i punti, ma l’orientamento sessuale centra poco con quel che ho detto.
Io ho conosciuto un ragazzino che si è pentito, vergognato e poi suicidato.
Se invece tu credi che sia solo un gioco, che ‘diventare’ (non ESSERE) diverso non porti conseguenze mi deluderesti.

Molti figli dei fiori lo sono diventati non perché fossero convinti, ma perché era una vita più comoda e trendy; vivere in comunità, praticare l’amore libero e drogarsi, tuttavia, per molti ha significato alienazione e morte.
Purtroppo ci sono ‘tentazioni’ molto forti in rete, non c’è bisogno che ti ricordi il Blue Whale Challenge. Anche questo hanno maturato i nostri figli.

Rispetto, solo rispetto per tutti dovrebbe essere il target.

Quel che hai scritto è sacrosanto ‘ È scientificamente provato che l’orientamento sessuale non è una scelta ma si riferisce al senso di identità di una persona…’ ma i numeri che indica la scienza sono molto inferiori del fenomeno cui stiamo assistendo. Anche quello è scientificamente provato.
Il ‘trendy’ influenza moltissimo, specialmente persone con poco equilibrio. Se esistesse solo ciò che è ‘diverso’ per la scienza, i numeri sarebbero diversi.

Ps. ‘Comincerei a sfrondare ogni riflessione da citazioni più o meno fantasiose o cattedratiche di chi ha poca dimestichezza con la realtà.’ – Io e te, invece, abbiamo più dimestichezza con la realtà? Abbiamo diritto a discutere? Su cosa si basa questa tua tesi?

00:23

Rispondi
Silvestro

ore 10:40
ElGremista luglio 17th 2022 – ore 00:23

Comincio dal fondo: Il mio inciso su citazioni di personaggi celebri voleva solo sottolineare che non servono a rendere più convincenti le proprie affermazioni fosse solo perché ci sono frasi altrettanto famose che sostengono il contrario. Quindi nessuna teoria.

Certo il “trendy” influenza moltissimo, ma innanzitutto non lo puoi orientare per legge. Poi, per dare seguito alla mia riflessione se invece di considerare il PRIDE una manifestazione folcloristica di persone incerte nella loro identità sessuale, la leggiamo come la protesta di cittadini privi dei loro diritti fondamentali, magari ci trovi assieme immigrati che da anni vivono qui, ci pagano le tasse, ma non sono italiani; magari ci trovi ragazzi figli di immigrati nati in Italia che frequentano le nostre scuole, i loro coetanei, ma non hanno la cittadinanza.
E questo non è una comodità ma una consapevolezza crescente dei propri diritti. Una presa di coscienza di comunità sempre più numerose, che, per stare a Verona, vivono in quartieri privi delle attenzioni del Comune. Aggregazioni che, se me lo consenti, hanno dimostrato di essere molto più coese e determinate di quella destra che invece pensava solo alle proprie poltrone.

TOMMASI ha dato voce a queste esigenze, in una città che spavaldamente ha sempre dichiarato e dimostrato di esserne contraria. Se poi la nuova amministrazione riuscirà a concretizzare le aspettative lo vedremo.

Rispondi
martello carlo

“Quel che hai scritto è sacrosanto ‘ È scientificamente provato che l’orientamento sessuale non è una scelta ma si riferisce al senso di identità di una persona…’ ma i numeri che indica la scienza sono molto inferiori del fenomeno cui stiamo assistendo. ”
ELGREMISTA VS SILVESTRO “.
Mi permetto di introdurmi in questa interessante discussione che ho più volte cercato di stuzzicare, anche provocando pesantemente, ma mai recepita e approfondita seriamente fino al ritorno di ELGREMISTA, il quale con la considerazione di cui sopra pone una pietra miliare ( dovrebbe essere finale ) su un fenomeno esistente ma amplificato, deformato ( anzi reso deforme ) dalla politica e da fini commerciali.
Il GENDER è la chiave di volta per l’omologazione culturale e consumistica funzionale alla nuova teoria del potere, che è l’esatto contrario del concetto ” divide et impera ” strumento di società non globalizzate in lotta per il predominio.
Il GENDER è funzionale al passaggio dalla società patriarcale ad una matriarcale: il messaggio JANG che dà, nella società occidentale sta capitolando di fronte allo JING che riceve. Anche se la realtà non va desunta dalle pagliacciate, sia pure nella sua dimensione per ora limitata, il transgender da uomo a donna supera abbondantemente il contrario, essendo più facile da conseguire e mantenere: essere maschi è molto più complesso,richiedendo un insieme di caratteristiche difficilmente conseguibili dalle femmine ( anche se nella fantasia cinematografica e letterarie stanno proliferando le super eroine e le WINDER WOMEN ): per raggiungere la parità non resta quindi che una strada femminilizzare il maschio. Basta seguire da un punto di vista speculativo la pubblicità per rendersene conto e capire che oggi è trendy il modello femminile che poi è il modello che più corrisponde a quello consumistico, per lo più fatuo e seduttivo, dove il MERITO, la QUALITA’ e la SOSTANZA tendono a scomparire.
Ciò detto, non rimane che chiedersi una cosa che viene VOLUTAMENTE e SCIENTIFICAMENTE ignorata dalla sinistra che ormai rincorre i diritti , anche i più strampalati ed egoistici, a volte addirittura omicidi ( come io ritengo l’aborto libero ): tutto questo è funzionale alla sopravvivenza della società ed a un suo sviluppo ordinato e di progresso autentico?
Questo stravolgimento di ruoli, questa omologazione dei sessi tanto da teorizzare che non esistono più, non solo degrada l’uomo, ma toglie alla donna la sua indiscutibile superiorità derivantele dalla sacralità del senso della MATERNITA’, oggi, se non scomparso è fortemente delegittimato e degradato.
Se questo si può definire orgoglio….. poco si addice alla manifestazione di VERONA e ancor meno alla CITTA’ di VERONA ed al suo SINDACO.
11:45

Rispondi
ElGremista

Beh, non è difficile essere d’accordo. Ovviamente purché il trendy non sia troppo ‘pesante’. Quanti dei ‘figli dei fiori’ hanno continuato ad essere ‘figli dei fiori’ una volta passata la moda? La stragrande maggioranza, come dicevano all’epoca, sono andati a lavorare in banca; alcuni hanno pagato con la vita le proprie esagerazioni, qualcuno ‘di quelli veri’ ha continuato ad essere figlio dei fiori, molto spesso risultando anacronistico.
Non sono l’uomo più intelligente della storia, non fatico ad ammetterlo. Ma quei gay pride che tu ti ostini a considerare ‘positivi’, mi muovono pessimi ricordi. Assomigliano, per quel che io ‘guardo’ (il VEDERE è troppo oggettivo), a sessioni religiose/pagane, con riti e feticci, con reclutamento e aggregazione, in cui officiali più in vista attirano più adepti alla causa. E, tu lo sai, le psicosette, per esibizionismo o potere, in un attimo hanno hanno distrutto vite; Jim Jones ci ha messo un attimo a trasformare i suoi cultori in martiri…
Molto pessimistica come ‘previsione’, lo concedo. Ma ho poca fiducia nelle ‘masse’: potrei dirti a ragion veduta. Ma questo è un mio problema.

Che il trendy non lo si possa orientare per legge è un dato di fatto. Per un paio d’anni ho visto ragazzi (purtroppo non ragazze! 🤣) con pantaloni a mezz’asta e culo di fuori. Facevano schifo, ma, ahimé, è la moda bellezza!

Rispondi
Mario56

@gaton
Manca ad esempio una legge contro l’omofobia .
Il ddl Zan l’avete voluto affossare giusto per raccattare qualche voto dagli ultras catto- lego- fascisti.
15.42

Rispondi
Mario56

Hai chiesto solo
QUALI DIRITTI NON SAREBBERO RICONOSCIUTO …
INDIVIDUALI lo hai aggiunto dopo.
Ps
Ovviamente per te i gay godono di tutti i diritti!

Rispondi
Gatón

Certo.
Godono di tutti i diritti garantiti dalla Costituzione, alla pari degli altri cittadini italiani.
Non confondiamo i diritti coi desideri.
Te lo ripeto.
Dimmi UN diritto di cui io godo e loro no.
20.27

Rispondi
Mario56

I novantenni hanno gli stessi diritti costituzionali dei quarantenni?
@ GATON
fatti un giro nelle case di riposo, nelle rsa ma anche in qualche Pronto Soccorso e poi rispondi se i diritti sono formali o sostanziali.
9.27

Rispondi
Mario56

Ci sei tu, invece che credi che le comunità lgbt in Italia godano appieno gli stessi diritti sostanziali degli eterosessuali, come i novantenni godono gli stessi diritti dei quarantenni in pronto soccorso. Vai a farti un giro prima di sentenziare!
L’Italia e al 35 posto su 49 Paesi Europei per diritti delle comunità lgbt.
Perché secondo te?

Rispondi
Gatón

Cosa dovrebbero esserci, dei diritti AGGIUNTIVI rispetto agli altri ?
Quelli si chiamano PRIVILEGI.
Non siamo tutti uguali davanti alla legge ?
10.40

Rispondi
ElGremista

Io direi che i diritti, almeno a livello mediatico, sono a favore degli omo.
Es. Un eterosessuale tocca il culo ad una ragazza, questa si gira, gli sferra un pugno, gli rompe il naso, diventa un’eroina a favore dei diritti della donna.
Un gayo tocca il culo ad un eterosessuale, questo si gira, gli sferra un pugno, gli rompe il naso e per il gianni&pinotto di turno diventa l’omofobofascioleghista violento. Ed i giudici con lui saranno molto meno gentili che con la ragazza di prima. Specie se il gayo è pure di colore. C’est la vie.
10:26

Rispondi
Silvestro

ore 10:25
La legge Cirinnà del 2016, ha vissuto una dura opposizione ed una consistente campagna denigratoria con catastrofiche previsioni sociali e morali. Quella legge ha riconosciuto molti dei diritti civili fondamentali ma, a distanza di 6 anni nulla è successo dello sconquasso annunciato.

Che oggi coloro che si sono accaniti contro quella legge vengano a dirci che gli immigrati godono di tutti i diritti dei cittadini italiani e quindi implicitamente non hanno motivo di protestare, lo trovo superficiale ma anche vergognoso.

Anche la legge Zan è uno strumento che rafforza la sicurezza personale: Ha l’obiettivo di tutelare la difesa della personale identità di genere contro cui è diffuso un atteggiamento ostile spesso violento. L’opposizione è forte come con le previsioni apocalittiche già annunciate nel 2016. Ma mancano ancora dei tasselli fondamentali:
>>> Figli e adozioni, che ad oggi sono trascurate: Una coppia gay/lesbica non ha accesso alle adozioni nemmeno per i propri figli avuti da relazioni precedenti. I giudici chiamati in causa devono applicare norme che si riferiscono alla tutela dei minori, che riguardano più l’affidamento che il riconoscimento legale del figlio.
>>> Diritto di cittadinanza e di voto: Gli extracomunitari hanno molti diritti ma non quello di essere italiani. E visto che la discussione è nata con il pride di Verona coloro che oggi protestano sono quelli che, QUASI italiano a tutti gli effetti, pagano le tasse da quando cominciano a lavorare ma possono richiedere la cittadinanza solo dopo 10 anni di residenza. Nel frattempo la scelta degli amministratori della città in cui vivono, la fanno gli altri, ovvero i veronesi che hanno votato e votano una classe politica dichiaratamente contraria a concedere loro questo diritto fondamentale.
Oggi i tempi di concessione della cittadinanza sono TRE ANNI (che si aggiungo ai 10) ma in un ambiente contrario a questa regolarizzazione, la tempistica può aumentare di molto causa “intoppi burocratici”.

Rispondi
Mario56

@ gaton
Del resto se un novantenne va con una ragazza di vent’anni questa potrebbe incorrere nel reato di circonvenzione di incapace, e stando a El Gremista il novantenne sicuramente è pieno di grana.

Rispondi
Gatón

Quando avrei parlato di novantenni che si accoppiano con ventenni, quale che sia il genere ?
Ti sei perso per strada…
11.20

Rispondi
Mario56

@ EL GREMISTA
Te l’avevo scritto una volta. Ora te lo riscrivo:
Gianni & pinotto
glielo dici a tua sorella o a tuo fratello o a tuo figlio.
Chiaro?

Rispondi
ElGremista

Perché ti senti chiamato in causa? Forse perché dài dell’omofobofascioleghista a tutti quelli che non la pensano come te?

Rispondi
marco.com

13:45
Gli omofobofascioleghisti esistono.
Sono prepotenti, intolleranti e molto spesso ignoranti.
Ci sono anche quelli che ignoranti non sono e son quelli più pericolosi.
È proprio perché esistono queste persone, per reazione, che c’è il Pride. È così semplice da capire. Più difficile ammetterlo.

Rispondi
ElGremista

Esistono anche i gianni&pinotto, fidati!
Ciò che loro non confà è reperibile sotto la voce ‘omofobofascioleghisti’; lo sanno anche loro che non significa nulla, ma si sentono puri ed avanti nel pronunciare questo neologismo.
Qualsiasi negazione dei diritti è imputabile a questi famigerati ‘omofobofascioleghisti’; magari non sono interessati ad informarsi, tipo che i paesi con la maggior negazione dei diritti lgbt sia ‘orgogliosamente’ concentrata nei paesi dell’ex blocco socialista, quelli che ancora si appellano a quei principi contro la disgregazione/decadenza occorsa nel mondo occidentale.

Ma tu sei gianni o pinotto?

Rispondi
marco.com

ore 15

riguardo all’ultima frase: ti ho già risposto ElGremista
Se intendi offendere, riscontro che sei una persona che offende.
Se per te dare del Pinotto (Pinotto quale componente del duo gianni&pinotto) non è offensivo, ti ho risposto che Pinotto sei tu.
Concordo che ci sono i gianni&pinotto, ma gli omofobifascioleghisti sono, ad esempio, quelli che, stando in un branco, prendono a botte una coppia dello stesso sesso che si scambiano effusioni in pubblico. Cosa che invece non succede a coppie etero.
Quanto alla nostra decadenza (che io rilevo ad esempio nei tatuaggi che le persone liberamente si fanno), preferisco comunque la nostra decadenza ai talebani, agli ayatollah, ai Kyrill russo-ortodossi.
Negare che tuttora sussista una cultura (sotto-cultura) omofobofascioleghista è negare la realtà. Che non significa che dall’altra parte ci siano molti gianni&pinotto.
Ma alla fine, meglio un gianni&pinotto che un omofobofascioleghista

Rispondi
ElGremista

😀
Rileggiti! Non hai detto nulla. Ma immagino fosse la risposta più intelligente che tu riesca a dare.
Però abbiamo scoperto che fascisti e leghisti ci sono anche dove Mussolini e Salvini/Bossi non sono mai andati.
Eh sì, il Benedetto Croce de noàntri!
E abbiamo pure scoperto che non ti piace Pinotto, perciò…

15:44
Passo e chiudo, abbandono per mia manifesta inferiorità.

Rispondi
marco.com

16:20
Non ho capito, ma visto che abbandoni, tanti saluti ed auguri

marco.com

sicuramente sì, fascisti e stalinisti non sono propriamente democratici, almeno come la intendo io
questa contrapposizione che fai, fra fascisti e stalinisti, che scopo ha? che rilevanza ha, per il tema in oggetto?

Rispondi
Mario56

Nessuno.
Nessuna attinenza. Gaton non arricchisce il confronto. Gaton avvelena le discussioni.
Gaton ha il solo obbiettivo di contrapporre sempre lo STALINISMO al fascioleghismo, il PD a Fratelli d’Italia, Zingaretti con l’aperitivo a Salvini senza mascherina.
Gaton è ancora a Brescello negli anni 50.
18.22

Rispondi
Gatón

Ho fatto una domanda cui si poteva rispondere si o no, eventualmente motivando, oppure non so.
Tu hai dato una risposta, che corrisponde a come la vedo io.
18.55

Rispondi
marco.com

19:00
In effetti, di domande, Gaton, ne fai tante, per cui cerco di fartene anch’io: cosa condividi e cosa non condividi delle cose dette da ElGremista? Sei d’accordo che la contrapposizione dc-pci negli anni ’60 era legata essenzialmente a religione versus ateismo, oltre che capitalismo versus comunismo, che a seguito della rivoluzione sessuale del ’68 e della totale sconfitta dell’URSS di Stali e Breznev, la contrapposizione destra-sinistra ha assunto altri caratteri per cui Stalin non è più un riferimento? Per contro, fascismo ha mantenuto la sua accezione di violenta intolleranza con venature di razzismo, anche se non ci sono più fasci littori , olio di ricino e squadracce delle camicie nere

Gatón

Altri, invece l’ha buttata in caciara.
Sto ancora aspettando una risposta su quali siano i diritti di cui io godo e che invece mancano a chi ha preferenze erotiche diverse.
Se nessun diritto comune viene loro precluso, se ne deduce che la loro richiesta sia per diritti specifici, particolari, in altre parole privilegi.
19.10

Rispondi
marco.com

19:15
Sui diritti non ho detto niente, quindi non rispondo. Sarei curioso, invece, di conoscere i privilegi.
Ma siamo sempre su lunghezze d’onda diverse, perché il problema principale è la discriminazione che nasce da una cultura di bullismo verso i diversi. Cultura che risiede decisamente in misura maggiore negli ambienti di destra che tracimano negli omofobifascioleghisti

Rispondi
Gatón

Marco 19.00
Di certo sono più vicino al pensiero di el gremista, a proposito sarei curioso di sapere cosa intende con questo nome, che di Mario.
Stalin è stato ufficialmente rimosso in CCCP, non così Breznev, m altri nel mondo si sono comportati anche peggio.
Sopra tutti un nome, Mao, che ancor oggi costituisce il punto di riferimento per molti.
19.15 la domanda non era rivolta a te ma a Silvestro.
Poi un altro ha scritto una serie di assurdità cui non perdo tempo a rispondere.
Mi pare che se qualcuno insulta o aggredisce una coppia, a prescindere da come questa sia assortita, compie un reato punibile in giudizio.
Richiedere una aggravante se si tratta di diversamente etero significherebbe sancire per legge che si tratta di soggetti più deboli, che vanno maggiormente tutelati. E questo per me è razzismo.
Nessuno, invece, che spenda una parola in difesa di chi è completamente indifeso, parlo dei bambini.
Anche di quelli non ancora nati.
20.15

Rispondi
Silvestro

Gaton luglio 18th 2022 – ore 19:10

Dovrei dedurre che il mio intervento delle 10:25 non è esauriente e quindi ti invito a indicarmi quali sono i punti che non ti soddisfano.
Diversamente ti invito a rileggerti il post e darmi una risposta.

Rispondi
Gatón

Non essendo in grado di dare una risposta determinante, hai sparato una cortina fumogena mescolando omo e immigrazione, per esprimere velatamente, quasi in modo subliminale, quello che è il loro vero obiettivo, la genitorialità surrogata.
7.45

Rispondi
Mario56

Tirando le somme
GATON nella migliore delle ipotesi crede, al pari di El Gremista/ MARTELLO, che l’omosessualità sia una patologia, uno scherzo della natura, da curare o come nei casi psichiatrici degli anni scorsi, da rinchiudere, da non esibire, da non parlarne, e anche però una moda, espressione di una società decadente, senza i valori morali della famiglia Mulino Bianco, la famiglia degli ultrà fascio leghisti cattolici ( per convenienza), la famiglia come la intendono ADINOLFI, Pillon, Fontana, Zenti, Putin e Orban , ma anche il patriarca Kirill
TUTTI IN BUONA AMICIZIA CON SALVINI.
Inoltre nel pensiero di gaton, ElGremista/martello questi DEVIATI OMOSESSUALI, che sono sopportati a malapena
QUALI DIRITTI PRETENDONO?
Hanno tutto
ORA VOGLIONO ANCHE ESSERE MAGGIORMENTE TUTELATI, quando noi li vorremmo nascosti dalla vergogna, ora stanno esagerando se pretendono che lo Stato li tuteli dalle violenze omofobe: loro godono di tutti i diritti formali, come il novantenne ospite delle rsa.
Il El Gremista supera se stesso quando confronta l’ignoranza delle nuove generazioni ( non conoscono Emile Zola e nemmeno Bach, ma sanno come raccogliere la differenziata.
Evviva che sanno la cosa più importante.
Chi se ne frega di Emile Zola.
Cambia secolo, El Gremista: sei indietro come “ la COA del porco”
E non fai bella figura a fare il saputello “ so di greco e di latino “
In generale questo atteggiamento nasconde frustrazione per quello che non si è potuti diventare nella vita.
9.00

Rispondi
marco.com

9:15
Se ho capito bene: per Gaton picchiare una persona PERCHÉ omo oppure picchiare per altri motivi una persona chiaramente più debole (un bambino, una fragile donna, un handicappato) non fa la differenza. Se si vuole , per legge, distinguere la motivazione, si incorre un razzismo contro chi ha diritto (ad es. gli omofobifascioleghisti) a manifestare le proprie aberrazioni mentali. Se c’è uno che fa cortina fumogena con Stalin e l’aborto, questo è Gaton, gran maestro nell’eludere le domande, in puro stile KGB.
Poveri picchiatori di estrema destra, colpiti dal razzismo del politically correct. Questo è il succo di tanti discorsi. Manca solo il richiamo al sesto comandamento o alla sharia

Rispondi
Mario56

È tutto quello che sai rispondere?
Allora io dico:
Meno male che non hai alcuna funzione di governo, con gente come te le democrazie corrono dei rischi seri.
10.43

Rispondi
martello carlo

“La legge Cirinnà del 2016, ha vissuto una dura opposizione ed una consistente campagna denigratoria con catastrofiche previsioni sociali e morali. Quella legge ha riconosciuto molti dei diritti civili fondamentali ma, a distanza di 6 anni nulla è successo dello sconquasso annunciato.” ( Silvestro Luglio 18th, 2022 10:25 ).
Questo tuo ritornello sulla conquista dei diritti sociali fondamentali (?) CIVILI (?), è decisamente ridicola, specie quando chiosi: non è successo nulla.
Scommetto che dicevi lo stesso circa il diritto all’aborto ( molto civile l’infanticidio… ): potresti ripetere quelle conclusioni adesso?

Rispondi
Mario56

Daiiiiiie @ MARTELLO
ancora con la RETRIVA PROPAGANDA ANTIABORTISTA da Santa Inquisizione degli anni 70.
Sai benissimo che se non si abortisce LEGALMENTE
lo si fa ILLEGALMENTE arricchendo ginecologi senza scrupoli, mammane e criminali.
Queste tue osservazioni REAZIONARIE E ULTRACONSERVATORI, lo stile è molto simile, mi fanno pensare che tu sei anche El gremista.😂😂😂😂😂
11.52

Rispondi
ElGremista

Ultima risposta, per fugare dubbi.
Tu che sei così intelligente, mi spieghi per quale motivo dovrei scrivere le ‘stesse osservazioni’, col medesimo stile e con due nick diversi?

In merito all’aborto, che comunque reputo necessario in alcuni casi, ti pongo una domanda: chi ha stabilito che a 24 settimane meno 1 giorno sia lecito ‘uccidere’ un feto, mentre dalle 24 settimane in poi sia un reato? La natura? O qualche saggio? O è, piuttosto, il compromesso di convenienza di qualche scafato politico? Non è una GRAVISSIMA DISCRIMINAZIONE tra due ‘esseri’ che hanno 24 ore di differenza nel concepimento?

Non tirarmi più in ballo: Carlo Matìrtello non sono io, come ti è già stato detto. Se hai qualcosa di intelligente e vuoi rispondere a questa mia, sappi che io OGGI leggerò, ma non argomenterò più.

12:25

Rispondi
Mario56

Prima domanda:
Ì signor gaton e martello lo avevano già fatto di cambiarsi nick. Quindi se lo hanno fatto una volta poi il dubbio ti rimane sempre anche per le altre volte.
Seconda domanda
Chi ha stabilito che a 18 anni puoi votare e con un secondo in meno non lo puoi fare?
Indubbiamente per l’aborto c’è la scienza, ed il legislatore.
Visto che ti riempi la bocca di DEMOCRAZIA DIRETTA, di VOTO POPOLARE, di FINALMENTE SI VOTA, di DRAGHI NON È STATO VOTATO DA NESSUNO …
… ti ricordo che il referendum sull’aborto ha ricevuto un enorme consenso popolare .
Quindi è legge dello stato.
Mettitela via!
7.44

Rispondi
marco.com

11:50 @Gaton
Cosa vuoi dire ? Oppure è “tutto quello che sai dire”, cioè eludere.
Tattica ben nota, soprattutto tipica dei politici: quando finisci nell’angolo, alza un muro di incomunicabilità.
Perché è chiaro quello che hai detto: essere un diversamente etero è un privilegio perché sei maggiormente protetto dagli aggressori, i quali, invece, poverini, hanno tutti i diritti di menare gli altri.
PS: Silvestro ti ha risposto e tu non ancora risposto nel merito (as usual)

Rispondi
Mario56

Del resto
QUANDO MAI HA RISPOSTO?
Su questo sembra di vedere SALVINI ALL’ANGOLO:
Cerca di spostare l’intervista o conversazione su altri temi a lui più congeniali.
11.55

Rispondi
Gatón

Per dialogare bisogna essere almeno in due e parlare la stessa lingua.
O, perlomeno, provarci.
Con voi è impossibile.
Ma potete proseguire elogiandovi l’un l’altro.
La sola cosa che vi chiedo è di dimenticarmi.
In fondo non avete perso che un povero demente.
Che andrebbe protetto da una specifica legge.

Rispondi
Mario56

Ma è veramente difficile intendersi con te.
Chiedi a Silvestro, che ti ha risposto, quali diritti costituzionali non hanno i gay e chiaramente volevi sentirti rispondere CHE HANNO TUTTI I DIRITTI, magari come i novantenni in rsa.
Ma poiché la RISPOSTA È DIFFORME dalle tue aspettative LA STAI BUTTANDO IN VACCA!

Rispondi
marco.com

15.00 @Gaton
Guarda che la stessa cosa (dialogo impossibile) si applica perfettamente anche a te, perché è evidente che non condividiamo la terminologia. Hai nominato (tu) : razzismo, privilegi, bambini, riferimenti alla maternità surrogata, aborto e non hai fornito alcun elemento di raccordo con il tema Pride. Se permetti, la tua reazione assomiglia al ‘non gioco più’ dei bambini quando stanno perdendo

Rispondi
martello carlo

@GatónLuglio 19th, 2022
Ca…spiterina, ma questo è il giorno degli abbandoni……. che fate, mi lasciate solo con questi energumeni pidiotizzati?
Allora è vero, la destra ha proprio bisogno di una leader JING.

Rispondi
Mario56

Caro Martello,
la destra democratica e liberale
IN ITALIA NON ESISTE
E GATON NE È UNA PROVA VIVENTE.
In Italia, e non mi stancherò mai di dirlo abbiamo una destra REAZIONARIA, ULTRACONSERVATRICE , PUTINIANA E FASCISTA.
Una destra che non sta alle regole del gioco. È come giocare con la BANDA BASSOTTI!

Rispondi
Silvestro

ore 14:20
Marco ore 11:50
A Gaton (ore 7:45) non ho chiesto risposte determinanti. Ma visto che fa sempre le stesse domande, ho cercato di dare risposte per aiutarlo a diradare la cortina fumogena dalla sua testa spiegando quello che non gli è chiaro:
>>> gay e immigrati: come ho già scritto in precedenza i pride accomunano gli immigrati nel RICONOSCIMENTO DI ALCUNI DIRITTI FONDAMENTALI DELLA PERSONA. Lui sostieni che hanno gli stessi diritti degli italiani ma gli ho già segnalato che questo non è vero ed ho indicato quali.
>>> La maternità surrogata è un altro argomento buttato li che non ha nulla in comune con la discussione. In Italia questa pratica è proibita e confermata con sentenza della Corte Costituzionale nel 2017. Ma la stessa Corte con sentenza n. 33 del 09/03/2021 afferma anche che la situazione va comunque disciplinata perché “è l’interesse superiore del minore veder riconosciuto il legame di filiazione anche con il genitore non biologico”.
E questo non ha niente in comune con la comunità gay perché una coppia qualunque o anche un singolo cittadino che realizza all’estero una maternità surrogata, quando rientra in Italia col figlio (italiano a tutti gli effetti), si ritrova comunque con un vuoto normativo.
Trascurare o negare il problema, significa solo creare muove occasioni di discriminazione.

Rispondi
martello carlo

@ ElGremista Luglio 19th, 2022 12:25
Cosa vuoi, bisogna essere comprensivi con questi pidioti che continuano a concentrarsi sul loro culo e non su quello di questa povera, raffazzonata comunità redditizia, tanto da non rendersi ancora conto che io NON SONO EL GREMISTA, bensì MAXIM. 😀 😀
17:25

Rispondi
Mario56

Che dire @ MARTELLO!
I PD idioti sono I VERI RESPONSABILI, quelli che più hanno a cuore le sorti del Paese, in CONTRAPPOSIZIONE ad un M5S che avrebbe voluto, tranquillamente sfilarsi dal governo per fare CAGNARA all’opposizione facendo finta di niente , come sta facendo l’altro loro AMICO e COMPAGNO di merende, il Sen. Salvini, che cambia posizione di ora in ora è giustamente POCHI ORMAI SI PREOCCUPANO DI LUI ma guardano a GIORGIETTI, a Zaia e Fedriga.
Draghi ne ha piene le scatole di Lega e M5S e oggi sicuramente gli porrà degli argini.
Con il Paese ancora sotto epidemia, col costo aumentato delle materie prime e dell’energia, con l’Occidente in guerra con Putin ( il più grande statista del mondo per Salvini) , con la prospettiva di rimanere al freddo quest’inverno,
I RESIDUATI DEL GOVERNO GIALLO VERDE: Conte e Salvini per miseri calcoli elettorali se ne stanno FREGANDO del Paese e si comportano da
VILI IRRESPONSABILI …
… altro che pidioti!
Gli idioti abitano altrove!
8.44

Rispondi
Mario56

VERGOGNA
VERGOGNA
VERGOGNA
Lega e Forza Italia COL PARAVENTO DI CONTE affossano il governo Draghi, cioè stanno affossando il nostro Paese.
Irresponsabile
Idioti
Idioti
In inverno aspettiamo il gas da questi cialtroni, traditori.
I ceti produttivi del nord si ricorderanno di ringraziare Salvini che gli ha fatto chiudere le imprese.
19.02

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 20th, 2022 19:02
Gli idioti sono coloro che si mettono al servizio di tutti i padroni e i pidioti non sono altro che idioti messisi insieme a formare un partito che autodefiniscono democratico, maestri nelle congiure di palazzo, tanto da avere un PDR sempre dei loro
…E così hanno combattuto fino all’ultimo uomo per difendere il governo CONTE2 per poi, un minuto dopo, diventare o lacchè del governo DRAGHI, tramacciando fino all’indecenza con il partito di svitati che ne avrebbe segnato la fine.
Il PD ha solo la fortuna di avere degli elettori della tua tacca.

Rispondi
Mario56

Ma basta con la storia di un PD servo!
Gli unici SERVI sono i populisti, Salvini e Conte che sono miserabili servi di Putin, dei tassisti e dei balneari, gentaglia che vuole solo AVERE PRIVILEGI, ma non da niente allo Stato.
I balneari a fronte di un guadagno di svariati miliardi, pagano delle cifre ridicole allo Stato, cioè a noi e continuano a trovare sponda in Salvini, Berlusconi e Meloni burina, che per raccattare qualche voto venderebbero la loro madre.
Draghi gliele ha cantate, specialmente a Salvini, che credeva di essere all’opposizione a tentare di recuperare qualche voto alla burina, e non al governo.
Stai tranquillo che gli ELETTORI si RICORDERANNO BENE DEL TRADIMENTO DI SALVINI, SI RICORDERANNO BENE A CHI DARE LA COLPA PER IL CROLLO DELLA BORSA, PER LO SPREAD IN SALITA, PER LA PERDITA DI FIDUCIA INTERNAZIONALE.
Dovresti solo vergognarti.
Se chi vota Lega sono della tua razza, si capiscono tante cose su come si è ridotto questo partituncolo.
11.27

Rispondi
marco.com

17.30
M5S, Lega x Salvini Premier, FdI, Italexit sono contro UE, Euro.
Sono maggioranza, quindi….

Rispondi
Mario56

Aggiungerei anche che hanno un comportamento assai AMBIGUO con Putin, quasi rasentano IL FIANCHEGGIAMENTO VERO E PROPRIO.
Ma è peccato pensare male?
Perché non complottare un pochino?
>>> CHE SIANO PAGATI DAL CREMLINO?
17.59

Rispondi
Mario56

Eccetto FRATELLI D’ITALIA che non sono mai stati ambigui ad eccezione del vergognoso esponente veneto Berlato.
18.02

Rispondi
Mario56

Siete pronti a far largo alla nuova classe dirigente?
RINALDI, BORGHI, BAGNAI …
… ma ci rendiamo conto a chi stiamo consegnando il Paese?
19.14

Rispondi
martello carlo

DRAGHI
DRAGHI ha avuto un solo merito, quello di liberarci di CONTE SECONDO.
Le aspettative erano molte anche illusorie, obbligate dal cul de sac in cui eravamo, per cui al buio ci siamo sforzati di non credere a certi comportamenti poco chiari del passato: a mio parere doveva semplicemente portare a casa il NEXT GENERATION EU ATTIVANDO il PNRR.
L’uomo più adatto a farlo era proprio lui: economista di standing internazionale di livello assoluto, determinato, capace di districarsi all’interno di contrasti anche durissimi ( BUNDESBANK/ debito pubblico ) conoscenza perfetta dei meccanismi europei/internazionali e del circolo PIKWICK dei triliardari mondiali, relazioni con tutti i gerarchi del FMI et similia… e dotato di un inglese perfetto.
Dichiaratosi umile servitore del paese, dopo alcuni mesi è emersa la sua smisurata ambizione, sprecando tempo prezioso per intrallazzare con i vari partiti ( in primis il PD, il mago delle elezioni dei PDR… e forse papali ), affermando che già era tutto sistemato e che chiunque poteva portare a casa il PNRR col PILOTA AUTOMATICO ( l’unico a crederci mi risulta essere stato il SILVESTRO ).
Non ha mai digerito la sconfitta e, trattandosi di un tipo permalosetto, i rapporti alla maggioranza si sono di volta in volta, di riunione in riunione, si sono deteriorati, con risultati sempre più scadenti ed il suo sguardo si è rivolto altrove: l’occasione per conseguire nuovi traguardi è stata l’invasione dell’UCRAINA contro la quale è stato uno dei più accaniti leader occidentali, nenche avesse alle spalle un paese potente coeso e con spiccate attitudini belligeranti: il suo attivismo, funzionale alle nuove aspirazioni, non certo all’interesse del paese, ha accelerato , guidato l’applicazione di sanzioni che alla fine hanno fatto più danni a noi che a PUTIN. La lotta al finora benedetto, ecologico , economico gas russo è stata frenetica e spietata non importa con chi né a quale prezzo: il GAS STREAM era diventato per lui un maledetto tubo che avrebbe potuto favorire dei rapporti fruttuosi con la RUSSIA ma invisi da sempre agli USA e quindi alla NATO ( qualcuno ha affermato che la sua aspirazione è di sostituire STOLTENBERG ) . La sua autorità a livello europeo/ mondiale si è rivelata un flop, non riuscendo a portare a casa nemmeno un tetto alla speculazione sul gas al TTF dei BOERI
Degli obiettivi del PNRR non si sa nulla: sarà colpa mia ma non so nemmeno se la riforma della giustizia è stata convertita in legge, non si se in cosa consistono e se consistono le semplificazioni, la riforma della burocrazia, fondamentali per la messa a terra dei progetti, decisioni sulla scelta della via della transizione ecologica, sembra che l’unica cosa di interesse oltre alla guerra sia favorire le multinazionali alla UBER o qualcosa APP similare per le concessioni balneari, tutte cose che interessano molto ai fondi di investimento ed alle lobby che ci stanno dietro….. ma il suo più grande successo è l’azione per tenere sotto controllo l’INFLAZIONE in stile, appunto, mercato TTF del gas.
Il più grande affare, con DRAGHI, dopo la GRECIA, l’abbiamo fatto noi.
D’altronde per uno che segue la linea PD, che a sua volta segue la linea BIDEN non ci si poteva aspettare che un disastro autunnale come quello cui DRAGHI ha cercato, dimettendosi, di non metterci la faccia.
Se non fosse per le conseguenze economiche quasi quasi, visto i risultati e le comiche degli ultimi giorni, per le dimissioni di DRAGHI, brinderei come al CREMLINO.
APOCALIPSE NOW: gli manca solo di uscire in elicottero da palazzo CHIGI sull’onda de ” LA CAVALCATA DELLE VALCHIRIE “.
20:25

Rispondi
Mario56

Bene!
Consegnamo il Paese ai Rinaldi, Borghi e Bagnai. I no vax, no EU, no euro!
GLI ILLUSIONISTI del popolino! Quelli della LIRETTA.
Mandiamo al governo chi ANCORA NON HA CONDANNATO IL FASCISMO e guida un partito imbottito di nazifascisti.
Intanto
FORZA ITALIA si sta sciogliendo come la marmolada: abbandona Brunetta, Gelmini e Carfagna.
Intanto gli italiani stanno smenando soldi per questi CIALTRONI.
TU MARTELLO NON HAI LA MINIMA CAPACITÀ DI DISTINGUERE UN PRIMO MINISTRO AUTOREVOLE CHE È STUFO DEGLI ILLUSIONISTI, E DI CHI PROMETTE DI NON PAGARE LE TASSE,
DAI CIRLATANI CHE GRIDANO E SCHIAMAZZANO!
21.43

Rispondi
Silvestro

0re 23:22
Si potrebbe cominciare col segnalare che Draghi fu chiamato al governo per risolvere una situazione di governabilità che la classe politica italiana, da sola, non riusciva a risolvere e che riguardava due urgenze prioritarie: Covid e la messa a terra del PNRR già approvato. Senza alcun partito alle spalle e proprio per l’urgenza degli obiettivi Draghi pretese un governo di ‘unità nazionale’ con una connotazione spiccatamente europeista e atlantista. Draghi era ed è la miglior figura italiana spendibile sul piano internazionale per credibilità, competenza, prestigio ed autonomia decisionale.
Pur con incertezze e malcontenti, nel febbraio 2021 riuscì ad allestire un governo tecnico-politico con tutti i partiti, (escluso FDI) affrontando concretamente sia l’epidemia che i primi obiettivi PNRR che ci consentivano di accedere alla prima rata del PNRR.
Nel gennai 22 con la scadenza del settennato del Presidente della Repubblica, il nome di Draghi pareva il successore naturale per garantire gli obiettivi europei di medio termine. Ma Salvini e Conte furono i più decisi ad accantonare l’dea perché, solo lui era in grado di assicurare la realizzazione del PNRR con le stringenti scadenze previste.
Il 22 giugno 2021 la Commissione europea ha valutato positivamente l’analisi dettagliata del PNRR realizzata da Draghi ed autorizzava l’accesso a 191,5mld di finanziamenti da completare entro il 2027. Martello parla a vanvera perché una prima rata di 11mld ci è già stata versata e la seconda, di 24mld sarà erogata nei prossimi mesi per aver soddisfatto i 44 obiettivi previsti in questo periodo.

Ed ora? ora andremo a votare, con una campagna elettorale, breve ma velenosa nella quale già oggi sono oggetto di scontro politico tutti quei problemi / ostacoli che si trascinano da decenni (catasto, concessioni balneari, licenze taxi, riforma giustizia, riforma fiscale etc) che poi sono i contenuti stessi del PNRR con scadenze precise. A questo si aggiunge la guerra in Ucraina, anche questa molto divisiva, e l’occasione persa di prestigio ed iniziativa internazionale che con Draghi ci vedeva per la prima volta protagonisti e propositivi e non piagnucolosi e inconcludenti come al solito.
La ciliegina sulla torta è la previsione di un autunno piuttosto difficile per una crisi dovuta all’inflazione galoppante, alla questione energetica, ed una contrazione dei consumi (tutte previsioni della destra).
La situazione più tragica o comica è che nonostante le accuse e lo scaricabarile sulle responsabilità di questa crisi, di per se indecente, nessuno, ripeto NESSUNO ha avuto le palle di intestarsi il merito di aver interrotto questo percorso: Infatti tutti i detrattori, al momento del voto al Senato, si sono astenuti oppure assentati.

Vincerà la destra, che come sempre prima delle elezioni è unita e coesa; e sono curioso di vedere come farà a centrare i 55 obiettivi da soddisfare entro dicembre per accedere alle rate successive. Perché sappiamo bene quale sia la considerazione e la concordia della destra con i vertici europei.
E la sinistra? Lungimirante e strategica nelle sue scelte, si è impegnata a fondo nel consolidare un campo-largo che invece assomiglia sempre più ad un campo-santo.

Rispondi
El grinta

…..sono quasi basito sull’ultima considerazione e giudizio. La tua sinistra si è dimostrata spesso inconcludente e priva di vere idee in quasi 20 di alternanza. Il resto della disamina mi trova concorde su alcuni punti.

Rispondi
Mario56

Che la sinistra o meglio il centro sinistra abbia avuto poche idee e soprattutto poca iniziativa mi trova abbastanza concorde con te.
Ma vogliamo parlare delle iniziative delle destre e qui non esiste il centrodestra ma la DESTRA DESTRA.
Al di là di non far pagare le tasse, la ritualità sui migranti, i privilegi sui bagnìni e tassisti non vanno.
Se l’Italia non è stata nemmeno capace di eleggere un PDR , nemmeno in grado di esprimere un PDC espressione dei partiti ,
significa che anche chi vota è uno scadente cittadino.
Così non andremo molto lontano!
9.56

Rispondi
Mario56

BERLUSCONI:
“Era Draghi stanco. Probabilmente cercava l’occasione per lasciare.”
Giusto sulla serietà delle assunzione di responsabilità delle tre forze che non hanno dato la fiducia a Draghi .
Per Salvini la colpa è del PD.
8.07

Rispondi
El grinta

Una buona parte non vota. Più che scadente cittadino. Vota in media il 45% scarso oggi. E per arrivare a questo, bisogna considerare anche un grado di inattendibilità politica da paese di seconda fascia. Altro che G7, G8,G20. Si rischia il G50.

Rispondi
Mario56

Intendo quello
CITTADINO SCADENTE È SOPRATTUTTO chi non vota e lascia fare ad una minoranza.
In parlamento e fra i partiti non ci sono marziani.
Ma gente che abbiamo scelto o non scelto noi.

Rispondi
El grinta

La minoranza però si è proposta per un possibile comando nell’amministrazione del Paese. Questo implica non solo competenza tecnico-amministrativa, ma capacita’ gestionali che non possono essere solo a chiacchierare, con quantità esorbitante di burocrazia e masturbazioni di leggine stile statalismo bolscevico. Ci va di più, molto di più. Ci va gente che sappia sciogliere i nodi. Dei veri pescatori da basso fondale in altre parole e linguaggio. Con tutto un altro approccio. Roba distante parecchie miglia nautiche con quasi tutti i piccoli protagonisti della politica italiana contemporanea.

Rispondi
Silvestro

ore 14:20
Si può anche fare qualche calcolo sui tempi. 25 settembre voto; convocazione Camere non oltre il 15 ottobre.
Qui piccola parentesi: i Deputati saranno 400 anziché 630, ed i Senatori 200 invece di 315. Si imporrà una revisione del numero minimo dei componenti dei gruppi parlamentari, e delle commissioni; ma sorvolando su questo che attiene comunque al funzionamento del Parlamento stesso, diciamo che un nuovo governo non lo avremo prima di fine ottobre 2022.
Ed in questi tempi di solito c’è già pronta una bozza del nuovo bilancio. Bilancio che dovrà tener conto sia della situazione recessiva in corso che degli ‘eventuali’ iniezioni del PNRR.
EVENTUALI perché come già segnalato i 55 obiettivi da conseguire sono legati ai decreti attuativi di giustizia, concorrenza (spiagge, taxi, catasto) che sono proprio gli argomenti oggi contestati dalla destra. Questi decreti però o vengono approvati dall’attuale Parlamento oppure decadono e vanno ripresentati e votati. Influiscono i tempi, ma anche il clima elettorale secondo cui o l’approvazione la effettua questo parlamento decaduto, e la nuova maggioranza si ritrova con norme già ratificate in precedenza, oppure tutto si rinvia al nuovo governo, con rinnovate discussioni, ma mancano i tempi.
Meloni si è affrettata a chiarire che non opporrà alcun ostacolo alla approvazione di quei decreti. E questo significa che i provvedimenti che ieri avrebbe fortemente avversato, oggi non troverebbero ostacoli anche se ratificati da un parlamento già sciolto.
Da Bruxelles sono possibili deroghe legate al periodo elettorale ma l’Italia ha una scarsa credibilità proprio sulla capacità amministrativa; e quindi molto dipende anche dall’indirizzo politico e dagli interlocutori.

El grinta 22 luglio (manca l’ora)
La sinistra non si sottrae alla mediocrità che contraddistingue la classe politica italiana. Ciò non toglie che alcuni dei problemi oggi in discussione la sinistra abbia tentato di risolverli da anni. Segnalo la questione delle licenze taxi (Bersani 2006) risoltasi con un compromesso al ribasso, oppure il problemai ‘catasto’ affrontata da Prodi nel 2007.
Come al solito non si tratta di fare una legge perché tutto sia risolto. E’ necessario definire operativamente anche le nuove competenze e adeguare organici e uffici alle nuove attività.

Rispondi
Mario56

Si è dimessa anche lei da FORZA ITALIA – BERLUSCONI\PREMIER IN RSA?
Ps
Quel EL GRINTA news entry o vecchia conoscenza?
Il frasario “ statalismo bolscevica “ mi fa pensare a qualcun’altro.
15.39

Rispondi
El grinta

Vi leggo qualche volta. Ma non sono di mestiere. Vedo che siete su 2 parti contrapposte abbastanza marcate, ma con voi convengo solo ogni tanto.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 21st, 2022 0re 23:22
Tu dici: “Perché sappiamo bene quale sia la considerazione e la concordia della destra con i vertici europei.”
NON TI SEMBRA ORA CHE CAMBI…. LA CONSIDERAZIONE E L’EUROPA OLTRE CHE L’ITALIA?
A me sembra di sì, visto com’è ridotta alla prima tempesta. Siamo la maggior potenza economica mondiale e non riusciamo a fare nulla per calmierare i prezzi, in completa balia dell’inflazione. Non c’è da stupirsene, vista la simbiosi con CSX italiano che governa sotto suo mandato.
Mi fai ridere quando parli del prestigio dell’italia sotto DRAGHI: il prestigio è tutto suo e che se lo tenga visto che ha tenuto un comportamento che neanche STOLTEMBERG, noi ne avremmo volentieri fatto a meno. DRAGHI ha pensato solo a se stesso, ben sapendo che dietro di lui c’era un paese FRAGILISSIMO che non poteva seguirlo sulla strada della ” GRANDEUR ALLA PIZZAIOLA “.
La politica italiana si è sempre comportata tenendo ben presenti i propri limiti: nei rapporti internazionali ha sempre svolto, e bene, il ruolo da mediatore.
A DRAGHI IL MAGNIFICO questa italietta andava stretta e ha obbedito alla politica USA gettando benzina sul fuoco per seguire i PROPRI PROGETTI e le PROPRIE AMBIZIONI, in cambio dagli italiani, in fin dei conti pretendeva solo qualche grado in più dei condizionatori.
Qui l’UE gli sta imponendo il -15% di consumi con sommo gaudio per le industrie italiane ( che sia dovuto alla grande considerazione in cui siamo tenuti? ) Per fortuna che c’è la SPAGNA il cui rispetto internazionale arriva a tollerare eccidi di migranti di cui non si è saputo più nulla.
Sul PNNR, se io parlo a vanvera è perché l’informazione al riguardo è molto dettagliata, specialmente sulle opere cantierate. MEGLIO TACERE, ma se mi metto a scrivere….
La sola cosa che è risaputa è la grande riforma burocratica del BRUNETTA che doveva a
ssumere nella PA 300000 grandi, giovani genietti per il progresso degli iter burocratici, in pratica 30 volte i NAVIGATOR…. e si vede
TU CHE SAI TUTTO, SAI ANCHE DOVE LI ABBIA IMBUCATI E SE LI HA TROVATI?
DA DOGVE ANDRA’ A FINIRE DRAGHI, RIUSCIREMO A CAPIRE MOLTI RETROSCENA. NON DIMENTICHIAMOCI DI SEGUIRNE LE TRACCE.
18:47

Rispondi
Mario56

Visto che sei stato tu a tirar fuori i migranti in Spagna…
PERCHÉ NON CE LO DICI TU DI COME È ANDATA A FINIRE?
Per il resto è tutto un complottismo, un asservimento a Putin, un ATTENTI CHE CE LO METTONO IN QUEL POSTO, UN NON CE LA RACCONTANO GIUSTA.
Sei un uomo che vive male!
19.45

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 22nd, 2022 19:45
Comincio dalla fine: non è un problema, domattina vado in comune e cambio sesso…… ah ah.
A cosa stavi pensando quando hai scritto questa cosa? Forse al CAMPO LARGO che è rinsecchito per la siccità?
Perché non rispondi mai puntualmente ai post altrui?
Nell’ambito della rispettabilità dell’Italia, ho voluto evidenziare che contro la SPAGNA che non dice sempre sì e quindi ci ha difeso anche noi con la minaccia del VETO dalla proposta VON DER LAYEN di ridurre i consumi di gas del 15%, l’UE non ha sollevato alcuna sanzione o reprimenda o monito nemmeno per l’eccidio di MELILLA ( si parla di 30/60 morti ) tra i migranti che tentavano di entrare in SPAGNA, anzi non se n’è parlato per nulla, né sono riuscito a capire cos’è successo, nemmeno con una apposita ricerca su internet.
In pratica, non si conosce il numero esatto, di cosa sono morti ( se calpestati o sparati ), né tanto meno da parte di chi ( spagnoli, marocchini? ).
Per me questo è un fatto grave che mi fa vivere male…. per un po’, in quanto sono stato sempre convinto di vivere nella parte del mondo DEMOCRATICA.
Se per te va tutto bene e DRAGHI è un semidio cui non si può muovere un critica e l’unico che sbaglia è SALVINI, vuol dire che sei proprio un pidi..lluso.
22:50

Rispondi
Mario56

@ martello
Scusa, ma SI PARLA, NON HO TROVATO NIENTE, FORSE CALPESTATI, FORSE SPARATI, FORSE MAROCCHINI, FORSE 30/60 MORTI …
… se non lo sai non tentare di fare l’indovino PER POTER VENICI A DIRE CHE SALVINI ALLA FINE È UN SANTO COI MIGRANTI.
Per quanto concerne la UE
MI PARE CHE FACCIAMO I DISCOLI DA DECENNI, INDEBITANDOCI, PROMETTENDO DI SISTEMARE I CONTI, DI FARE I BRAVI, invece. ADESSO PROMESSE DI PENSIONI SOPRA I 1000 euro, aumento di stipendio a tutti, soldi per tutti, ale’, inizia la cagnara delle destre .
Basta tasse
W gli evasori
W i tassisti
W i balneari
E la Meloni non ha più la certezza della prerogativa di essere la futura prima ministra.
Ma se arrivasse prima?
Ne vedremo di tutti i colori con queste destre … quattro anni per fare un governo, altroché UNITÀ GRANITICA.
SI FARÀ UN ALTRO GOVERNO TECNICO VEDRAI.
23.38

Rispondi
Silvestro

Ore 09:50
MARTELLO luglio 22nn 2022 – 18:47
Sei veramente patetico. Sempre a lamentarti, piagnucolare, sospettare complotti. Se Draghi era persona cosi improponibile, potevate fare a meno di entrare nel governo; Vi schiaravate all’opposizione come ha fatto Meloni e li potevate dare sfogo a ogni recriminazione. Invece non solo avete partecipato anche con Ministri, ma avete approvato anche tutte le misure adottate contraddicendo spesso i vostri principi, anche se non è una novità. Anche nell’assemblea del Senato, non solo siete tra coloro che non hanno avuto il coraggio di sfiduciarlo apertamente ma nel suo intervento Massimiliano Romeo, chiedeva addirittura un Draghi bis, senza i 5s.
Sul parlare a vanvera intendiamoci: più si parla per slogan, frasi fatte, posizioni ideologiche, più si fa lo sputasentenze, senza documentarsi e informarsi, più è facile dire fesserie, e raccontare balle. Ed a te, devo dire, succede con una certa frequenza.
Sul resto ti rispondo sinteticamente:
INFLAZIONE: Non è qualcosa di circoscritto all’Italia, e meno ancora del nostro CSX. E’ un fenomeno mondiale, sofferto soprattutto dai Paesi votati alla trasformazione industriale. Nell’elenco ci sono gli USA, Russia, Argentina, Brasile, Turchia, Messico, India. E’ cominciato con la ripresa dei consumi dopo il covid, accentuato poi dalla guerra in Ucraina.
DRAGHI: l’abbiamo cercato noi perché eravamo nella merda e lui ci ha guadagnato solo vigliaccate del parlamento.
-15% DEL GAS: E’ una ipotesi europea da applicare a tutti i paesi UE nell’eventuale sospensione dell’erogazione russa. E’ stata rifiutata da noi ed altri Stati, ma se qualcuno dalle tue parti ha idee migliori lo dica.
PNRR: Vai a leggerti tutte le informazioni utili, e poi vieni qui e ne discutiamo. Fanno cosi tutti coloro che vogliono dibattere l’argomento con qualche dato in mano.
BRUNETTA: alla fine di marzo 2022 affermava che avrebbe provveduto a 100mila assunzioni/anno. Purtroppo dopo tre mesi il governo lo avete bocciato e lamentarsi anche di questo è veramente ridicolo.

Rispondi
marco.com

10:10

En passant: si vota con 6 mesi di anticipo rispetto alla scadenza naturale della legislatura. Alla luce di ciò, possiamo dire che quelli che si preoccupavano che si sarebbe andati a votare dopo la scadenza naturale, esprimevano assai probabilmente idee tendenziose, ispirate da pregiudizi

Rispondi
Silvestro

ore 11:27
“LE COSE ANDAVANO BENE MA BISOGNAVA FARLE ANDARE MALE”.
Questa è una delle poche considerazioni sfuggite a DRAGHI dopo le dimissioni. E a chi conveniva che le cose andassero male se non a questi partiti che pur partecipando attivamente al governo avevano perso o perdevano consensi. E questo a ridosso della scadenza elettorale è inammissibile.

Abbiamo cosi assistito al tradimento politico più infame e vigliacco che la classe politica italiana abbia mai perpetrato per quello che c’è in ballo e perché immotivato. Abbiamo confermato ancora una volta la nostra propensione caratteriale alla superficialità, alla lagna, allo scaricabarile alla prevalenza degli interessi personali, immediati, di nicchia, piuttosto che quelli del Paese.
Avevamo la persona adatta che forse ci aiutava su questo percorso e l’abbiamo cacciata con la certezza che in quel ruolo non la vedremo più.

Sono molto incazzato. Spero non risalti troppo.

Rispondi
Mario56

Mi fai
MARCO.COM venire in mente un certo GATON, che prevedeva che elezioni sarebbero state rinviate alle calende greche per lo stato d’emergenza dovuto alla guerra.
Ma sono affidabili questi PERSONAGGI?
11.57

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 23rd, 2022 Ore 09:50
L’AGENDA DRAGHI ben rappresenta il vuoto assoluto di programmi di LETTA, come risulta dalla vignetta su “il fatto quotidiano” dal titolo ” dal campo largo al mare aperto ” dove sta nuotando verso non si sa dove insieme con 2 migranti neri che si dicono ” pure lui…”
L’agenda DRAGHI non esiste, almeno nella versione intestatavi, quella è l’agenda UE, mentre l’ex premier aveva un’altra agenda: quella di arrivare senza passare dal via alla PRESIDENZA DELLE REPUBBLICA… e ora ne ha un’altra ancora.
LEGA e FI, l’agenda UE volevano conseguire entrando nel governissimo, comportandosi più che correttamente nonostante il politicuzzo che pur c’è in DRAGHI avesse deciso di virare a SX con MATTARELLA e PD.
Ora, con la solita faccia di tolla senza vergogna, imputate a FI e LEGA la caduta del governo.
AH, NO SIGNORI AGRICOLTORI DEL CAMPO LARGO: DRAGHI HA RASSEGNATO LE DIMISSIONI RIFIUTANDOSI DI ANDARE AVANTI CON CONTE: LEGA e FI ESATTAMENTE QUESTO HANNO PROPOSTO, IL RESTO E’ SOLO TRESCA, L’UNICA COSA CHE RIESCE BENE AI PIDIOTI, SEMPRE A SPONDA COI PDR: PROVOCAZIONI e OFFESE A CONTE; TAGLIO A FETTE DEI 5S, INSOMMA UN CASINO TIPO GAY PRADE……. E ALLA FINE DI CHI E’ LA COLPA? MA DI SALVINI, OVVIO.
Mi sa che non volete metterci la faccia sulla resa dei conti autunnali , tanto come dice REPUBBLICA, anche se non vincete le elezioni, gli USA sono già in allarme su MELONI POSTFASCISTA e sistemeranno come al solito la situazione successivamente.
Quanto al PNRR, cosa bisogna fare per conoscere la situazione, frequentare la BOCCONI?
Tutti parlano, parlano, parlano, ma nessun sa cosa abbia fatto realmente DRAGHI.E’ stato messo giù un KM di rotaia , di autostrada, è stato costruito un ponte, un metro di fibra ottica, la pubblica amministrazione, il genio civile, il metodo MORANDI è a pieno regime?
BOPOOOOOOOOOOOOOOOH. nessun italiano lo sa.
Peraltro sappiamo benissimo con quanto accanimento il premier abbia attizzato il fuoco anti PUTIN, si sia opposto al gas russo, affindosi al primo che travava in Africa, studiando tutti i tipi di sanzioni e attaccando in malo modo persino ERDOGAN ‘, l’ERDOGAN che è riuscito a sistemare la crisi del grano e l’unico che ha delle chances di portare almeno ad una tregua
Vedo che tu sei( forse l’unico ) bene informato e allora illuminaci, specie sul (FALLIMENTO?) di BRUNETTA e come abbia tentato di sistemare le cose con la sua autorità il SUPERMARIO.
Spero alla fine che il LETTA un CAMPO DI QUALCHE SORTA LO RIESCA A FARE: POTRESTI TROVARCI UN POSTO ANCHE TU.
11:55

Rispondi
Mario56

Non renderti anche RIDICOLO, oltre che PATETICO.
Avete fatto uscire di strada la Ferrari prossima a tagliare il traguardo vittoriosa.
Perché?
Perché alcuni occupanti la vettura, Salvini, Conte ed il Geronte, stavano perdendo voti a rotta di collo e la vittoria al traguardo non sarebbe stata ascritta a loro.
Calcoli miserabili di partituncoli spolpati ormai fino all’osso dalla Meloni e dal PD.
Spero solo che gli elettori vi diano un bel calcio nel deretano !
12.24

Rispondi
martello carlo

Ridicolo io? E paragonare il governo PD DRAGHI ad una FERRARI cos’è? A me è sembrato piuttosto un CARRO ARMATO.

Rispondi
marco.com

Ore 13.30

Occorre votare Meloni. La dx deve vincere con largo margine in modo da non avere necessità di compromessi.
Avremo: blocco navale verso i migranti, uscita da UE e Nato e accordo con Putin. Riduzione tasse e aumento delle pensioni. Fine della pandemia e tutti liberi di circolare.
Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’

Rispondi
martello carlo

Ho capito. non vuoi che BERLUSCONI porti le minime a 1000 € e pianti un milione di alberi all’anno….

Rispondi
Mario56

Se lo facesse CON I SUOI SOLDI, si!
Ma millanta di fare cose impossibili e col SEDERE DEGLI ALTRI!
In fondo, lo sai anche tu che sono PUTTANATE!
18.32

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 24th, 2022 7:50
Senti, ma ti sembra da progressista linkare un articolo dell’ FCA DEGLI OLIGARCHI APOLIDI DEL JET SET che chiude gli stabilimenti in Italia per aprirli in FRANCIA, il paese più SOVRANISTA dell’universo mondo in cui intende emigrare la PASCALE se vincono i sovranisti qui da noi: pensa te la manipolazione mentale instaurata dall’esterofilia acritica PIDIOTTESCA ( a parte che in questo caso l’esilio volontario renderebbe felice la totalità degli italiani, specie se si portasse dietro la TURCI ).
MARIO, un consiglio: risparmiati la fatica: alla campagna elettorale pro pidioti, ci penserà la CIA.
11:40

Rispondi
Mario56

L’Italia torna al voto e il mondo ci guarda in attesa di capire se il nostro Paese sarà l’anticamera di un nuovo fenomeno politico: il neofascismo al potere. L’allarme viene dal New York Times che con un articolo di David Broder smonta con durezza il tentativo di Giorgia Meloni di accreditarsi come una politica seria, atlantista e responsabile. «La presa del potere a destra da parte di figure che si considerano esplicitamente eredi della tradizione fascista è uno sviluppo allarmante» si legge nell’articolo.
Meloni «si presenta come una politica coi piedi per terra», ma allo stesso tempo «mescola in modo micidiale le paure del declino della civiltà con aneddoti popolari sui suoi rapporti con la sua famiglia, Dio e l’Italia». L’esempio di questa tecnica retorica è il comizio della leader di Fratelli d’Italia in Andalusia, a sostegno della campagna elettorale di Vox, partito di estrema destra che guarda con nostalgia al regime di Franco. Il libro si apre con una chiamata alle armi eccessiva perfino per un memoir politico: “If this is to end in fire, then we should all burn together” (Se tutto questo finirà in fiamme, allora bruceremo insieme).
Ma a colpire l’opinionista non sono solo le parole d’ordine di Meloni, quanto è la discrepanza tra la presunta linea pro Ue-pro Nato professata nei circoli internazionali dalla leader di Fratelli d’Italia, e i fatti: «Il partito persegue un’agenda apertamente reazionaria in patria».
Per esempio quando Forza Nuova ha attaccato con violenza la sede della Cgil lo scorso ottobre, Meloni ha preso formalmente le distanze ma si è astenuta sulla mozione parlamentare per sciogliere il grippo neofascista, limitandosi a condannare genericamente tutti i totalitarismi.
Sul giornale più autorevole del mondo desta preoccupazione l’ambiguità politica di Meloni che ogni volta ha grande difficoltà nello scrollarsi di dosso simboli, parole d’ordine e relazioni che collegano il suo partito alla galassia neofascista. Broder mette tutto in fila: dalla fiamma del Movimento Sociale Italiano contenuto nel simbolo del partito, ai legami ambigui di alcuni europarlamentari con figure legate alla tradizione del neo fascismo militante milanese, come mostrato nella recente inchiesta di Fanpage su Roberto Jonghi Lavarini.
Per il New York Times, il successo di Fratelli d’Italia è dovuto a una coincidenza politica straordinaria: da una parte la rottura delle barriere tra il centrodestra tradizionale e l’estrema destra, che si sta diffondendo in tutta l’Europa occidentale e negli Stati Uniti. Dall’altra parte la situazione economica e sociale dell’Italia: crescita piatta, alta disoccupazione, profonda disuaguaglianza tra Nord e Sud. «In questa atmosfera di declino, dove la prosperità sembra poco plausibile, il messaggio dei Fratelli d’Italia – che la salvezza nazionale si trova solo nell’abiura dei migranti e nella difesa della famiglia tradizionale – ha trovato un pubblico ricettivo».
17.31

Rispondi
martello carlo

Domattina pubblica un articolo di ” THE MOSCOW TIMES”. C’è un interessantissimo articolo sui pericoli di affidarsi ai partiti “ex” comunisti che pensano ancora alla falce e al martello.
AH AH.

Rispondi
Mario56

Quindi tu, ritieni che sia di parte la stampa USA?
Ai tempi dei vari golpe in America Latina …
… non mi sembrava così ostile ai metodi “fascisti “ che i governi USA adottavano per “Tenere a bada quelli col la falce ed il martello “.
La Meloni oltre alla CHIARA IDEOLOGIA FASCISTA DA CUI PROVIENE E DI CUI È ANCORA IMBOTTITA, potrebbe destabilizzare l’area UE e euro.
Vedremo se sarà capace di essere più affidabile del CINGHIALE PADANO.
8.31

Rispondi
El grinta

Scusami, ma è un eccesso il tuo dilemma. Ripeto: non mi fossilizzerei sul destrismo della Meloni, ma cercherei figure di buon livello per cercare quantomeno di ammorbidire la botta nei prossimi 2-3 anni.

Rispondi
Mario56

Scusami, ma non ti seguo:
Botta di che?
Tra due tre anni.
Se la coalizione di DESTRA- ESTREMA DESTRA, vincesse le elezioni DEVE GOVERNARE IL PAESE.
Il leader è affar loro, ma di regola se Meloni ha più voti degli altri DEVE LEI GOVERNARE.
Se sono così UNITI e GRANITICI non dovrebbe esserci nessun problema.
Ma a me pare che l’unione sia solo di facciata.
Intanto hanno ucciso Draghi, la nostra unica speranza.
8.25

El grinta

La botta potrà essere legata a un crollo finanziario e forse altro ancora. E non è detto che ci sia lungo tempo per metterci mano. Penso che alla Commissione UE si dovrà presentare un piano di assest in tempi abbastanza rapidi. Abbastanza indipendente dal discorso elettorale.

Rispondi
Mario56

L’importante sarebbe sapere chi sarà il prossimo ministro dell’economia in un ipotetico governo Meloni.
Perché se ci sarà un Rinaldi o Borghi o Bagnai no sarebbe la stessa cosa di un Giorgetti.

Rispondi
Mario56

A Bruxelles
NON SONO RIMBAMBITI:
La vittoria delle destre estremiste, sovraniste, populiste, anti euro e anti Europa se vi sarà, meglio augurarti di NO ovviamente, porterà con se delle GRAVI CONSEGUENZE ECONOMICHE E DI SFIDUCIA DEI MERCATI NELL’ITALIETTA FASCISTA- LEGHISTA.
Per questo non FACCIAMO SALTI AL BUOI!!!
LA PAGHEREMO CARA, CARO EL GRINTA!
14.03

Rispondi
Silvestro

ore 10:45
E cosi abbiamo già voltato pagina. Sim sala bin, altro giro, altro regalo.
Salvini, con nuovo look completamente sbarbato, ha già avviato il nuovo percorso della Lega. Abbandonata la “lega per Salvini Presidente”, senza molti rimpianti, abbandonata la Lega di governo per salvare il Paese, è tornata la Lega delle origini, che reclama un nuovo intervento contro l’immigrazione, una nuova pace fiscale, vede ormai come nemici La Lamorgese e Speranza, con cui era, anzi è al governo tuttora. Gia sono iniziate le puttanate: «In alcune scuole fanno l’appello per cognome per non discriminare chi si sente fluido» predica Salvini; ma è una novità solo per chi a scuola non c’è mai andato.

E’ una situazione insperata che permette di risolvere in un solo colpo diverse situazioni interne potenzialmente molo pericolose. Con le elezioni alle porte non c’è più spazio per i mal di pancia e le contestazioni. I governatori che fino 24 ore fa erano con Draghi per salvare il PNRR, e le iniziative avviate, ora non possono che solidarizzare col segretario. I governisti (Giorgetti, Garavaglia), a due mesi dalle elezioni sono obbligati a schierarsi col capo. Un manna per Salvini e quindi grande enfasi all’appuntamento di Pontida del 18 settembre.
«Abbiamo detto a Draghi: rimani senza i 5 Stelle. Ha risposto no. E la regia è stata del Pd”. Tradotto significa che sono in una coalizione di governo, ma se non si fa come vogliono loro, abbandonano e la colpa è degli altri che non accolgono le loro richieste.
E’ un modo molto originale di assumersi le proprie responsabilità.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 26th, 2022 8:25
Sei come LUI ti vuole, CON GLI OCCHI DI TIGRE a setacciare casa per casa e CITOFONO per trovare altri pidioti potenziali: O CON ME O CONTRO DI ME…. sembrano parole di MUSSOLINI e LETTA ( che tra l’altro, a ben vedere somiglia a GOEBBELS con occhiali e senza capelli ) sta rivelando chi sono i veri fascisti.
Questo spiega anche perché la stampa USA è di parte e gli USA ci trattano come pese sud americano.
Non per niente i giornaloni hanno pubblicato in prima pagina le foto dei sospetti PUTINISTI: trattasi di neo MACCARTISMO da esportazione.
Fra poco ci metteranno anche MELONI e SALVINI. IH IH
CHE BELLA CAMPAGNA DA CAMPO ……. DI CONCENTRAMENTO: le vostre origini proletarie emergono sempre.
18:45

Rispondi
Mario56

Quello del DEFAULT del 2011?
Quello che portò Berlusconi a rassegnare le dimissioni PER MANIFESTA INCAPACITÀ sua e del suo ministero dell’economia?

Rispondi
martello carlo

Esiste una lettera proprio del tuo semidio, allora alla banca d’italia in cui affermava che i conti erano perfettamente in ordine. Poco tempo dopo, alla BCE con TRICHET venne mandata a TREMONTI la condanna a morte del governo Berlusconi.
Mi pare che anche allora nella vicenda sia entrato il traditore BRUNETTA.
Comunque TREMONTI a BRUXELLES era rispettato e temuto per la sua competenza ed ONESTA’.
23:20

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 26th, 2022 14:08
Io non la vedo poi così sicura la vittoria del CDX: il paese ormai è troppo pieno di fancazzisti mantenuti, culi pallidi ministeriali, laureati al sud ( in scienze politiche o letteratura della Magna Grecia ) con 110 e lode. e reddituari di cittadinanza.
Il cancro burocratico comunista ormai si è talmente irradiato nel paese che chi ha ancra un briciolo di cultura del lavoro, è considerato un deficiente…… e forse, vista la situazione è giusto così.
E’ per questo che “LA PAGHEREMO CARA, CARO EL GRINTA!”
A qualcuno può sembrare che il 40% dei 200 MLD possa trasformarsi in fatti nel mezzogiorno? E’ una trappola UE per renderci ancora più succubi e farci rigare dritto, il che significa che al nord ci dovremo fare un culo ancora più COSI’.
DRAGHI LO SAPEVA BENISSIMO ( i 5S sono al 90% meridionali ) SOLO CHE GLI E’ SCAPPATA LA VIA DI FUGA DEL QUIRINALE…..
19:35

Rispondi
El grinta

La questione del parassitismo sotto varie forme è fenomeno di lunga data. Chi lavora. .dipende da cosa fa o di che si occupa. Molti piccoli autonomi, hanno dovuto subire svolte drammatiche in questi ultimi 10-15 anni. Peggiorate di questi tempi.
Ci sono multinazionali che fanno un po’ come gli pare e rischiano di essere una delle poche fonti occupazionali. Con anche tutti i punti negativi allegati e la caduta di più settori e di vario terziario che oggi annaspa. Lo Stato potrebbe farsi più sovente imprenditore, ma teme questi sub-apparati (per più ragioni), che allo stesso tempo garantiscono un entrata fiscale rilevante I punti sono tanti da dibattere e da prendere in esame.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 26th, 2022 ore 10:45
DRAGHI ha dato le dimissioni dopo la sfiducia dei 5S, PUNTO.
SCARICARE LA COLPA SU SALVINI E BERLUSCONI DELLA FINE DEL GOVERNO, ALTRO NON E’ CHE IL SOLTO FRUTTO AVVELENATO DELLA VECCHIA EREDITA’ ( DNA ) FARABUTTESCA DA KGB DEL PD E DELLA CLAQUE DEL SISTEMA A LUI ORMAI ASSERVITO QUASI TOTALMENTE.
Il PD ( compreso il PD-R ) sarebbero caduti dal campo largo nel vuoto senza quegli incoscienti di 5S così ben allevati, favoriti e preservati, come galline dalle uova d’oro ed il rinvio alle camere era DOVEROSO da parte di MATTARELLA che ha aperto così le porte alla tresca CASINI, con DRAGHI complice, il che dimostra di che pasta è fatto.
ENNESIMA PROVOCAZIONE VERSO IL CDX DI GOVERNO PER TENTARLO ALLE ELEZIONI, E POI ADDOSSARGLI LA COLPA DELLA FINE DEL GOVERNO DEI MIGLIORI CHE IN REALTA’ NON VOLEVA ARRIVARE AL ” REDDE RATIONEM ” D’AUTUNNO.
In realtà la fine disastrosa di questa legislatura è stata segnata dal bisogno di un PD escluso dai giochi di farsi prendere in spalla da quel disgraziatissimo 33% di voti grillini che ci siamo portati dietro fino alla fine grazie alle decisioni del PDR, 33% che invece doveva essere eliminato già dopo l’esperienza del governo GIALLO/VERDE.
Tutti questi “errori” di parte dovrebbero essere di stimolo per votare il CDX, se non altro per cercare di passare all’ELEZIONE POPOLARE DEL CAPO DELLO STATO.
DI TRESCHE CATTOCOMUNISTE NE ABBIAMO, peraltro AMMIRATI, PIENE LE TASCHE.
In nessun altro paese d’Europa succedono queste buffonate e mi sembra che si viva meglio ( sia economicamente che socialmente rispetto a questo paese troppo aduso ai metodi mafiosi ).
PS. qualcuno cerchi di smentire che l’elezione di CONTE 2 non potesse essere permesso che da un sistema di tale fatta.
23:10

Rispondi
Mario56

Conte si è dimostrato
UN UTILE IDIOTA..
Chi fa politica seriamente con professionalità e competenza AVREBBE DOVUTO CAPIRE CHE SALVINI, Berlusconi me l’aspettavo meno, ERA ALL’ANGOLO DA UN ANNO E CERCAVA IL PRETESTO PER SCATENARSI IN PROPAGANDA STUPIDA, BAMBIN- POPULISTA PER CERCARE di salvare, SE STESSO, in primis, e quei pochi brandelli che rimangono del suo INGLORIOSO PARTITUNCOLO ( dato nei sondaggi tra 12% e 12,5%) che avrebbe potuto fare NON STANDO PIÙ AL GOVERNO e cercando di recuperare terreno a fratelli d’Italia.
Una gara tra IRRESPONSABILI che farà pagare un prezzo altissimo al Paese.
Martello
Sei un complottista su Draghi: tu attribuisci a lui tutte le intenzioni che solo un CODARDO, IRRESPONSABILE come te e la tua razza politica hanno: calcoli di convenienza ed opportunità politica.
Voi dei lavoratori, dei pensionati, degli artigiani, delle partite iva NON VE NE FREGA UN CAXXO. SONO BUONI SOLO PER ESSERE INFINOCCHIATI AD AVERE IL LORO VOTO.
Ora mettitela via. La Meloni farà il premier e a Salvini e Berlusconi la imploreranno per qualche CAREGA.
VERGOGNA
VERGOGNA TI!

Rispondi
Silvestro

Ore 10:30
Martello Luglio 26th, ore 23:10
linguaggio colorito e arcaico, il solito complottismo, il vittimismo reiterato etc, ma poi ci sono i fatti, chiari e documentati.

Draghi ha confermato le dimissioni perché è mancato il sostegno di 5S, Lega e FI.
Lega soprattutto voleva un governo Draghi senza 5S con un nuovo programma, che Draghi stesso, per la natura del suo ruolo, ha rifiutato. il resoconto del Senato lo dimostra. Anche i mal di pancia della Lega sono ampiamente documentati (Giorgetti, Zaia, Fedriga) che ho citato nel tentativo di dare una spiegazione a questa rottura. La grande voglia di rigenerarsi sui temi più cari al movimento è confermata dagli slogan e proposte di vecchio stampo riproposti il giorno dopo le dimissioni che per spirito e inclusione sono all’opposto delle iniziative Draghi.
Anche la sinistra ha problemi importanti ma questo non ha modificato il suo voto.
E’ importante il riferimento al Conte due. Infatti è nato perché la Lega ha abbandonato il governo di cui faceva parte, cosi come la Lega (questa volta non da sola) ha abbandonato questo governo.

Rispondi
El grinta

Silvestro, l’avvocato ex premier si è opposto a Draghi più per vendetta personale che altro. Abbastanza probabile. Il resto sono condimenti. Nella sua testa poco accettava l’out di un anno e mezzo fa. Uno più apparenza (e forse presunzione) che altro, da quel che intuisco.

Rispondi
Mario56

No.
I rancori personali non li potremmo mai conoscere. Tu extraproietti su di lui un tuo probabile sentimento che tu proveresti in condizioni analoghe .
I fatti :
M5 stelle
Lega Salvini premier
Forza Italia
non hanno votato la fiducia.
Quindi :
IL GOVERNO È CADUTO PER UN UTILE IDIOTA E DUE CONSAPEVOLI ASSASSINI!!!
Salvini vuole mano libera per la narrazione delle sue PROMESSE ELETTORALI, DEL SUO LIBRO DEI SOGNI.
Ieri ad esempio ha detto che con lui NON SI VEDRANNO PIÙ MIGRANTI IN GIRO:
Ma che fa? Gli spara?
Quante puttanate. Intanto il CENTRODESTRA non esiste più: è un DESTRA – ESTREMA DESTRA.
Questo vi peserà coi voti. E tanto anche!
12.10

Rispondi
Silvestro

ore 13:14
Se la motivazione principale è il risentimento personale, non mi sembra possa essere un motivo valido e sufficiente per bocciare un governo che ha davanti un autunno molto complicato.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 27th, 2022 senza ora “VERGOGNTI”
CONTE E’ STATO UN UTILE IDIOTA, ma per VOI: vi ha salvato dal 33% di SALVINI con l’aiuto di qualcuno che vi guarda sempre di lassù.
E’ per questo che ve ne potete relativamente fregare del voto, ma il potere no, quello vi frega assai. Quello VOSTRO però conseguito con la cessione di quello del popolo a tutti i peggiori potentati della cosiddette democrazie occidentali.
Pochi anni fa FASSINO esultava: “abbiamo una banca” , ora tutto il sistema bancario e assicurativo è sotto le vostre sgrinfie: a chi avete venduto i CXXI DEGLI ITALIANI?
Di sicuro molti al SOVRANISMO FRANCESE: se uno va a guardare chi c’è dietro a GENERALI , UNICREDIT a BNL, a TIM, ecc. ecc. ci trova molti nomi esotici.
Qualcuno ha indagato a fondo? NOO, è per questo che non credo alla vittoria finale del CDX: ormai siamo in metastasi: troppe persone sono come te, UTLI pure loro.
12:30

Rispondi
Mario56

Ascoltato oggi RADIO RADICALE diretta Parlamento:
La Lega sembra tornare alle origini. Lega nord di cagnara, volgare, dai toni esagitati, urlanti, offensivi, Lega di lotta, Lega che torna ALL’UNICA TETTA DA MUNGERE rimasta: LA MIGRAZIONE.
Ma pare quella triste storia del celebre cantante, che a 90 anni cerca ancora il perduto successo di cinquant’anni prima.
Ce la mette tutta ma la voce, la grinta, il fisico,
NON C’È PIÙ
NON C’È PIÙ
@ martello
è finita!!!
14.32

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 27th, 2022 Ore 10:30
RISPONDIMI: secondo te è andato a palazzo CHIGI per attuare il PNRR ( e fermare la pandemia ) oppure per salire al QUIRINALE?
Ci sono MERETRICI e MERETRICI: il PD è una di quelle da bassifondi che va con tutti o la manda qualche magnaccia. E’ andato col peggiore cliente il CONTE 2 e, nonostante rischiasse di prendersi qualche malattia venerea ha cercato di evitargli il sanatorio deciso da un vs fuoriuscito ( RENZI ) fino all’ultimo uomo, per poi continuare ad andarci insieme semiclandestinamente senza profilattici con il successivo governo contagiando i migliori, riducendoli all’incapacità e indecisione più assoluta, buttando alle ortiche l’autorità del DRAGO che alla fine esasperato si è messo a sputare fuoco, neanche fosse andato al PAPEETE. No, non è andato al PAPEETE, PEGGIO, SI E’ GETTATO TRA LE BRACCIA DEL PD, ( in particolare di GUERINI – nomen omen ); figurarsi cosa poteva combinare annusandone le volute di CANNABIS se non un disastro inflazionato.
Tu pretendi di addossare, nonostante tutto le colpe alla LEGA accusandola di ” riproporre slogan e proposte di vecchio stampo riproposti il giorno dopo le dimissioni che per spirito e inclusione sono all’opposto delle iniziative Draghi “: mai saputo che DRAGHI fosse INCLUSIVO, difatti sulla ZAN si è guardato bene da farsi coinvolgere.
Te l’ho già detto: DRAGHI, tradito dalle vostre tresche sul QUIRINALE e da quelle sul CAMPO LARGO coi grillini, ha mollato, non sopportandovi più, né come democristiani né come comunisti e ha dato, giustamente le DIMISSIONI. PUNTO.
16:35

Rispondi
Mario56

@ MARTELLO
In una telefonata con Tajani, Draghi, così ha riportato il forzista, avrebbe espresso la propria insoddisfazione per come stavano andando le cose …
ed in particolare avrebbe lamentato
DI AVERNE I COXXXXXXNI PIENI DI SALVINI E CONTE!
Altroché PD …
… a quello Draghi FAREBBE UN MONUMENTO!
17.11

Rispondi
marco.com

ore 17:30

ho già detto che occorre votare Meloni
caro Mario56 questa volta va così: ci sono e saranno sempre tanti populisti in giro e dopo Grillo&Salvini, tocca a Giorgia

d’altra parte, a parte le idiozie su lgbt (quella ormai è una questione di costumi e sedimentazioni culturali: Giorgia non ci potrà fare niente di niente), la destra ha un programma economico di sinistra: soldi per tutti gli italiani (le bollette le paga Salvini), soldi ai poveri ecc. ecc., lavoro per tutti gli italiani, pace pace pace da ottenere con la diplomazia e non con le sanzioni (sarebbe fantastico, naturalmente)
Il dispetto maggiore che può fare la sinistra? far governare la destra e spegnere i suoi slogan
Anche i 5S si sono evaporati (per fortuna), ma intanto di danni sono riusciti a farne tanti.

Rispondi
Mario56

Il problema è questo, @ marco.com!
Sicuramente SALVINI è già più morto che vivo, ma la GIORGIA ( sono una madre, sono cristiana, sono di estrema destra…) prima di autospegnersi PER MANIFESTA INCAPACITÀ …
… DI DANNI NE FARÀ TANTI, MA TANTI …
… e non li pagherà lei!!

Rispondi
martello carlo

Caro EL GRINTA: lo stato teme questi sub apparati? Diciamo che piuttosto se ne serve alla GRAMSCI IL SISTEMA che odia la libera iniziativa ed il lavoro autonomo. Rientra in questo ambito il decreto concorrenza: eliminazione di concessionari spiagge e tassisti per far posto alle multinazionali che andranno a pagare le tasse da qualche altra parte, ma che je frega, tanto conservano il potere, come già detto ( lobbismo alla UBER “. DRAGHI sta con quelli e quel che gli imputo come colpa grave è il non aver difeso il paese dall’inflazione per rimpolpare le casse dello stato con le le partecipate di tutti i tipi a spese soprattutto dei più deboli. Il super difensore del super premier, tale MARIO 56 dirà che non ci poteva fare niente, salvo poi accusare da 22 anni BERLUSCONI del raddoppio dei prezzi con l’avvento dell’€ per mancato controllo.
E’ uno di quelli che seguirà l’AGENDA DRAGHI con gli OCCHI DI TIGRE. AH AH
18:55

Rispondi
Mario56

Le destre nostrane hanno attaccato fino allo sfinimento i no tap, no tav, i grillini del NO A TUTTO …

MA A PIOMBINO I NO AL RIGASIFICATORE
… NON SONO I FRATELLI D’ITALIA?
E mo, come la mettiamo?
DESTRA = DEMAGOGIA PURA
Ricordati EL GRINTA il 25/ settembre!
20.08

Rispondi
Mario56

Soprattutto, @@ El Grinta
guardati bene da personaggi come Carlo Martello, salviniano fino al midollo spinale che continua a criticare TUTTI e TUTTO, ma alla domanda cosa avrebbe fatto lui se fosse stato al posto di Draghi …
… GLI SI SECCA LA LINGUA E DIVAGA SUL GENDER !
08.40

Rispondi
martello carlo

Tu dici: “Le destre nostrane hanno attaccato fino allo sfinimento i no tap, no tav, i grillini del NO A TUTTO …” ….. e il PD li hanno SOSTENUTI, ciò conferma ciò che sostengono: i PIDIOTI SONO STATI, SONO E SARANNO LA ROVINA DEL PAESE ( se sopravviveranno ).
Quanto a PIOMBINO, perché il rigassificatore non lo fate mettere al largo di CAPALBIO?
9:30

Rispondi
Mario56

Ecco,
la dimostrazione che sei come i no tap, no tav, no a tutto!
Facciamolo
MA A CASA DI ALTRI!
Piombino è stato scelto da snam per parcheggiare la nave rigassificatrice. Ci saranno delle indicazioni di tipo tecnico ed economico.
Ah, ma tu sei per il nucleare PERCHÉ DEVI BASTONARE QUEI SINISTRI CHE ANNI FA DISSERO NO AL NUCLEARE IN ITALIA.!
Ebbene sappi che ci vogliono vent’anni per farne una, e ti ho dato i tempi del Giappone. Qui moltiplica X 10.
Saremo sicuramente tutti sottoterra noi.
Ps
Perché Berlusconi ha detto che la Meloni fa scappare gli elettori?
9.42

Rispondi
martello carlo

I RIGASSIFICATORI MOSTRI INQUINANT, COSTOSI, E COSTOSI IN SE’ E PER IL GAS.
I TUBI SONO MERAVIGLIOSI, USANO IL GAS COM’E’ IN NATURA, RICHIEDONO POCA ENERGIA PER LA CONSEGNA, QUINDI HANNO CONTRIBUITO ALLA RICCHEZZA DELL’EUROPA ED ALLA SOPRAVVIVENZA DELL’ITALIA COME PAESE INDUSTRIALE,IN ALTRE PAROLE I RIGASSIFICATORI CONTRO LA GREEN ECONOMY, CIOE’ DEI MOSTRI COME LA GUERRA CHE MI SEMBRA ORA DI TERMINARE. I tempi sono maturi, ormai anche ZELENSKYsi è buttato sul GOSSIP e sulla carta patinata di VOGUE. SPERIAMO CHE SE NE VADA A HOLLYWOOD.

Rispondi
Silvestro

ore 10:05
Martello Luglio 27th, 2022 Ore 16:35
Io non so se sia il caso di continuare a scrivere sempre le stesse cose. Non sono i sospetti che confermano i fatti sono le dichiarazioni ed i comportamenti conseguenti.
La cronaca ci dice che nel febbraio 2021 DRAGHI è stato chiamato da Mattarella per un “governo di alto profilo” adeguato a superare il covid e realizzare il PNRR. Un impegno cosi solenne e impegnativo non poteva che coinvolgere attivamente la maggior parte dell’arco parlamentare e cosi è stato. Non so se ci siano state promesse per il Quirinale, ma certamente ne Mattarella ne altri in quel momento erano in grado di esporsi su quel argomento.
La mia opinione personale è che sarebbe stato l’ideale per garantire continuità e stabilità evitando di fare solo annunci ma, sempre la cronaca, ci dice coloro che si sono opposti alla sua nomina come PDR sono proprio gli stessi che gli hanno fatto mancare la fiducia. Il resto sono solo fisime e ossessioni, ma anche superficialità.
Su ddl ZAN, su ius scholae , su cannabis, Draghi si è sempre astenuto dichiarando che sono iniziative parlamentari che non rientrano negli obiettivi di governo. Puoi considerarlo inclusivo o no, ma certamente era una posizione che evitava di esasperare i contrasti.
Le dichiarazioni di Salvini post-Draghi con i soliti toni sono esattamente quelli del 2018 non credo siano necessari riferimenti più precisi. Forse ci manca la felpa ma non è da escludere.
Tu hai le tue convinzioni infarcite di cospirazioni e inciuci che rafforzano il tuo ego, ma i fatti spesso dicono altro.

Rispondi
Mario56

DA REPUBBLICA
NEWS
NEWS …

La Russia chiese a Salvini se i suoi ministri avrebbero fatto cadere il governo Draghi. Letta: “Inquietante, chiarisca il Copasir”
di Ottavia Giustetti
La Russia chiese a Salvini se i suoi ministri avrebbero fatto cadere il governo Draghi. Letta: “Inquietante, chiarisca il Copasir”
Le rivelazioni in un documento di intelligence: i contatti tra i funzionari dell’ambasciata e il consigliere Capuano a fine maggio. Il leader leghista: “Sono fesserie”
28 LUGLIO 2022
AGGIORNATO ALLE 11:16
2 MINUTI DI LETTURA
Un interesse concreto della Russia alla possibile destabilizzazione dell’Italia e del governo Draghi nei giorni in cui Lega e M5S scatenano ciascuno la propria offensiva nei confronti del capo dell’esecutivo. Un documento d’intelligence ne sarebbe la prova, come riporta La Stampa in un articolo di Jacopo Jacoboni che ricostruisce ripetuti contatti tra diplomatici e politici russi nei giorni di fine giugno, nel pieno della crisi politica che porterà il presidente Mattarella a sciogliere le Camere meno di un mese dopo. Fu Oleg Kostyukov, vicario dell’ufficio politico dell’ambasciata russa a Roma, secondo quanto riporta questo documento d’intelligence a contattare un emissario di Matteo Salvini, il consigliere per i rapporti internazionali del leader della Lega, Antonio Capuano, e a chiedergli se i ministri del Carroccio fossero intenzionati a dimettersi dal governo, facendolo cadere. Lo stesso Kostyukov che avrebbe comprato i biglietti aerei che avrebbero dovuto portare Salvini a Mosca in quei giorni, missione poi abortita e che Salvini ha detto di aver rimborsato.

SE QUESTI FATTI FOSSERO VERI
SALVINI DOVREBBE ESSERE PERSEGUITO DI ALTO TRADIMENTO.
Qui si sta dalla parte di potenze straniere ostili verso di noi?
Salvini e la Lega devono CHIARIRE TUTTO!
Vergogna!

@ Marco.com
Ecco con chi abbiamo a che fare!!!
11.55

Rispondi
Mario56

La Stampa scrive che emerge dai documenti d’intelligence un “interesse fattuale di Mosca alla destabilizzazione dell’Italia. In quei giorni Salvini e il M5S stanno scatenando l’offensiva contro l’allora premier, rispettivamente, con la campagna d’opinione e la risoluzione parlamentare che punta a chiedere il no all’invio delle armi in Ucraina, e i russi ritengono giunto il momento di poter esplicitare il passo più grave: Kostuykov domanda al consigliere per i rapporti internazionali del leader della Lega Salvini, Antonio Capuano – un ex deputato napoletano di Forza Italia, oggi non più parlamentare, che in passato sostenne di aver aiutato l’allora ministro Frattini in alcuni dossier internazionali – se i leghisti si vogliono ritirare dal governo, in sostanza facendolo cadere. “Il diplomatico, facendo trasparire il possibile interesse russo a destabilizzare gli equilibri del Governo italiano con questa operazione, avrebbe chiesto se i ministri della Lega fossero intenzionati a rassegnare le dimissioni dal Governo”. Kostuykov, “vicario dell’ufficio politico dell’ambasciata russa a Roma”, è l’uomo che, come forse ricorderete, compra materialmente in quei giorni i biglietti aerei per la tentata, e poi abortita, “missione di pace” di Salvini a Mosca. Biglietti che il capo leghista ha spiegato poi di aver rimborsato. Ma ovviamente il problema non è solo quello: mentre aiutavano ad acquistare i biglietti, i russi si interessavano alle sorti del governo italiano. Tutto questo avviene in una serie di conversazioni tra il 27 e il 28 maggio 2022. Il 26, il giorno prima, Draghi ha parlato al telefono con Putin per provare a sbloccare la crisi del grano, uscirà dalla telefonata con un amaro “non ho visto spiragli di pace”. Con una mano Putin parla con Draghi. Con l’altra mano, i funzionari russi si adoperano con la Lega, contro Draghi.

L’articolo ricostruisce l’attivismo russo in Italia degli ultimi anni, la questione dei biglietti aerei a Matteo Salvini per il viaggio a Mosca, il programma (vero o presunto) di incontrare perfino Sergei Lavrov e Dmitry Medvedev, l’incontro in Vaticano, il ruolo della Turchia, l’attenzione degli Usa, la rinuncia al viaggio moscovita del leader leghista, fino all’impallinamento del Governo Draghi.

Rispondi
martello carlo

REPUBBLICA, il giornale della ex FIAT, della ex FCA e ora di STELLANTIS è diventata peggio di quando era di DE BENEDETTI: un giornale adatto A TE, il che è tutto dire.
REPUBBLICA E’ , OUT, FINITA, MORTA CON SCALFARI.
GABRIELLI HA SMENTITO TUTTO.
Continuate così che alla fine avrete i voti solo delle toghe rosse e dei giornaloni dei fondi di investimento, evasori in italia, pagatori a 1 cifra in LUSSEMBURGO ma amici vostri.
Visti gli argomenti che proponi, preferisco andare su VOGUE e interessarmi di qualcosa di molto più GLAMOUR: l’intimità della coppia ZELENSKY.
Io spero che, finita la guerra, la RUSSIA ci fornirà il gas a metà del prezzo anteguerra e che entri a far parte dell’UE: BOOM ECONOMICO ed € a 1,4 su $.
14:05

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 28th, 2022 ore 10:05
Nessuno poteva sapere, giustissimo, nessuno fuorché lui: doveva, per essere serio, TIRARSENE FUORI, invece di perdere tempo lasciando l’inflazione a galoppare liberamente.
Chi crede che un affare di 200 miliardi si possa risolvere in 4 mesi, scrivendo una cinquantina o, diciamo pure ( e ancora peggio ) un milione di vaghe paginette scritte, specie in un’italietta di burocratini con l’alzheimer e l’artrosi abituati all’inedia assoluta da una vita, o è un idiota o un gran bugiardo.
Questo è il motivo principale per cui, DRAGHI, nel quale mi ero ( volutamente ) illuso, per me è diventato come l’ULTIMO DEI GRILLINI.
14:33

Rispondi
Silvestro

ore 16:00
Martello Luglio 28th, 2022 ore 14:33
Disinformazione, superficialità, meschinità, insipienza e arroganza. Continuiamo su questa strada.
DRAGHI DOVEVA TIRARSENE FUORI DA COSA, DA DOVE, QUANDO. Il PNRR prevede impegni fino al 2026. sei solo tu che pensa si possa risolvere il 4 mesi. Il nuovo governo il 18 febbario 2021 mette mano al PNRR ed il 30 aprile 2021 trasmette ufficialmente la pianificazione( 271 pagine https://www.governo.it/sites/governo.it/files/PNRR.pdf ) alla Commissione europea dopo essere stato approvato dal Consiglio dei ministri il 29 aprile.

13 luglio 2021 – Il PNRR è stato definitivamente approvato da Bruxelles con decisione di esecuzione che contiene un allegato con cui vengono definiti, per ogni investimento e riforma, precisi obiettivi e traguardi, cadenzati temporalmente, al cui conseguimento si lega l’assegnazione delle risorse su base semestrale.

Il 13 agosto 2021 – La Commissione europea, a seguito della valutazione positiva, ha erogato all’Italia 24,9 miliardi a titolo di prefinanziamento (di cui 8,957 miliardi a fondo perduto e per 15,937 miliardi di prestiti), pari al 13% dell’importo totale stanziato a favore del Paese.

Il 13 aprile 2022 la Commissione europea ha versato all’Italia la prima rata da 21 miliardi ( 10 miliardi di sovvenzioni e 11 miliardi di prestiti), a seguito della valutazione positiva sugli obiettivi del PNRR che l’Italia doveva conseguire entro il 31 dicembre 2021.

Al 30 giugno 2022 a seguito conseguimento dei nuovi obiettivi, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha quindi inviato alla Commissione Europea la richiesta relativa al pagamento della seconda rata dei fondi del PNRR del valore complessivo di 24,1 miliardi di euro, di cui 11,5 miliardi di contributi a fondo perduto e 12,6 miliardi di prestiti.

Questo per dare sostanza al “milione di vaghe paginette scritte, specie in un’italietta di burocratini con l’alzheimer e l’artrosi abituati all’inedia assoluta da una vita, o è un idiota o un gran bugiardo”.

Rispondi
Mario56

… sempre da Martello …
…” pensare a tenere a bada l’inflazione “ ???
Come se Draghi avesse i poteri soprannaturali di far abbassare i prezzi delle materie prime e di abrogare la guerra di Putin con un decreto o con la forza della volontà.

PERÒ GUARDA CASO CHE TUTTI I TRE PARTITI FILO PUTIN
HANNO INSIEME FATTO FUORI DRAGHI.
MI FA PENSARE MALE QUESTO, GABRIELLI O NON GABRIELLI!!
17.58

Rispondi
Mario56

Letta: “Vogliamo sapere se è stato Putin a fare cadere il Governo Draghi”

“Le rivelazioni che sono uscite sui legami tra Salvini e la Russia di Putin sono inquietanti. Questa campagna elettorale inizia nel modo peggiore perché c’è una chiarissima macchia su questa vicenda e noi chiediamo la verità: vogliamo sapere se è stato Putin a far cadere il Governo Draghi, se coloro che l’hanno fatto cadere lo hanno fatto su mandato di una potenza straniera che oggi aggredisce e rispetto alla quale noi non possiamo avere buoni rapporti. Salvini ha fatto una dichiarazione che non solo non è una smentita ma è una dichiarazione che conferma tutti i suoi legami oscuri con Putin e con la Russia. Porteremo al Copasir, faremo interrogazioni, chiediamo che il governo risponda e vogliamo capire se dietro le scelte e gli atteggiamenti della lega c’è la Russia di Putin. Se così fosse sarebbe di una gravità senza fine”. Lo ha detto il segretario del Partito Democratico Enrico Letta ai giornalisti a margine dell’Assemblea Nazionale della Coldiretti.
15.58

Rispondi
martello carlo

SUBITO AL MURO, FUCILATE SALVINI E FACCIAMOLA FINITA.
Qui si parla di ALTO TRADIMENTO di un SENATORE DELLA REPUBBLICA ITALIANA: la competenza è quindi della GIUSTIZIA MILITARE che è tenuta a prendere provvedimenti IMMEDIATI: UN TRADITORE NON PUO’ RIMANERE UN ISTANTE DI PIU’ IN PARLAMENTO: CORTE MARZIALE SUBITO!
11:00
Da anni esistono DOSSIER su rapporti tra MOSCA e SALVINI: la magistratura faccia chiarezza delle chiacchere da botteghe oscureuna volta per tutte, svuoti i cassetti e nel frattempo faccia star zitto il SACRESTANO del PD che straparla senza prova alcuna e lo mandi dove sarebbe più utile, magari in qualche coop a svuotare i pozzi neri.
11:00

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Luglio 28th, 2022 17:58
Abrogare la guerra a PUTIN? No, non ne ha il potere, ma ha fatto di tutto per rinfocolarla: BIDEN è molto soddisfatto di lui, l’UE molto meno. Comunque DRAGHI è stato straordinario: con un paesucolo governato da leccaculi esteri come l’italia, di scarso valore bellico ora che manca NAPOLITANO, è riuscito a guadagnare un overstanding internazionale che gli apre tutte le porte al di là delle colonne d’ERCOLE.
Certo che se avesse pensato meno a questo e alla presidenza della repubblica, avrebbe potuto contrastare meglio le speculazioni ( soprattutto delle sue controllate, come ha fatto la SPAGNA ) come, tu dici, non ha fatto BERLUSCONI con l’ingresso dell’EURO.
IL GOVERNO DRAGHI , TUTTO SOMMATO E’ STATO UN FLOP: MI ASPETTAVO MAGGIOR DECISIONISMO, VISTA L’AUTORITA’ DI CUI ERA PORTATORE E INVECE SI E’ LASCIATO IMBRAGARE DA MATTARELLA/PD, HA FATTO SCRIVERE TANTO MA HA RISOLTO POCO: CHI COMANDA SONO SEMPRE TAR, MAGISTRATURA, GLI ELETTORI DEL PD ( I DIPENDENTI PUBBLICI ), E TUTTI I ROMPIBALLE DEI DIRITTI (IN)CIVILI.
12:25

Rispondi
Mario56

“Mentre la sinistra e la stampa asservita al PD si affannano a combattere un nemico inesistente come il fascismo – argomenta Marchetti – la Lega vuole lavorare con serietà e concretezza per garantire sicurezza in tutte le città italiane. Non appena torneremo al governo, stavolta insieme al Centrodestra unito, metteremo subito in campo misure in grado di tutelare i cittadini e la loro incolumità. La sicurezza – conclude – è e sarà sempre una delle nostre priorità”.

GLI AVVOLTOI LEGHISTI, DOPO AVER CREATO NEL PAESE UN CLIMA DI ODIO E BARBARIE VERSO I MIGRANTI, I NEGRI, GLI HANDICAPPATI,
ORA INVOCANO L’ORDINE PUBBLICO CHE LORO GARANTIREBBERO AL GOVERNO …
… LEGA = VERGOGNA INFINITA.
9.31

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 28th, 2022 ore 16:00
“Disinformazione, superficialità, meschinità, insipienza e arroganza. Continuiamo su questa strada.”
Ti ringrazio per i complimenti, ti sei dimenticato ” FASCISTA “…..e ti ringrazio pure per aver svelato da BOCCONIANO il mistero del lavoro di DRAGHI.
Ho cominciato a leggere il piano: interessante ma stancante, per cui ho rinunciato, anche perché mi sembra troppo ingarbugliato, dettagliato, burocratico e quindi complicato: il contrario di ciò che serve….. ma forse è quanto serve alla Commissione che di burocrazia se ne intende e di bocciature pure.
Certo DRAGHI serviva soprattutto per questo e la sua competenza non è in discussione, la sua tempestività pure, ma mi sembra che il PNRR fosse già a buon puinto con li precedente governo, DRAGHI ha fatto solo qualche modificanella ripartizione delle risorse/obiettivo.
Devo denunciare comunque la pochezza delle informazioni e di chiarezza ( mi sembra che una delle azioni più importanti sia quella di BRUNETTA per velocizzare le procedure e aumentare la competenza nella stesura dei progetti i progetti, si trovi di fronte a forti difficoltà ) che dovrebbe essere il primo compito di un governo che deve far decidere sui fatti compiuti e non sulle illazioni diffamatori/propagandistiche, cosa che non mi samra interessare per nulla: SIAMO GIA’ IN CRISI ATTUATIVA? E’ STATO FATTO QUALCOSA PER IMPEDIRE AL PRIMO TAR DI MANDARE ALL’ARIA I PROGETTI?
VOGLIAMO SAPERE A CHI DARE IL VOTO SULLA BASE DEL LAVORO COMPIUTO SU QUELLO CHE CI INTERESSA DI PIU’.
PERCHE’ NON SE NE PARLA? IL PNRR E’ FORSE IN FORTE RITARDO,O C’E’ QUALCHE CONTO CHE NON TORNA?
AH, ma forse interessano di pi+ù le vicende HILLARY/TOTTI e le FANFALUCHE di FCA/GIANNINI sulla ” STAMPA ” .
Quanto a “DRAGHI DOVEVA TIRARSENE FUORI DA COSA, DA DOVE, QUANDO. Il PNRR prevede impegni fino al 2026. sei solo tu che pensa si possa risolvere il 4 mesi.”
Qui proprio non hai capito ( non hai letto bene ) cosa intendevo dire: DRAGHI doveva tirarsi fuori dalla LOTTA PER IL QUIRINALE, in quanto non poteva risovere in “4” mesi iproblemi connessi all’ATTUAZIONE del PNRR.
12:40

Rispondi
Silvestro

ore 18.15
martello carlo – Luglio 30th, 2022 – ore 12:40
Una delle piaghe del nostro vivere contemporaneo è la diffusione sui social di fake e fesserie che molti, troppi, prendono per buone. Mi sono chiesto più volte se su questo blog, fosse il caso di sorvolare come si fa con le riflessioni degli inetti.
Poi però considerando il tuo pregresso di giornalista e attuale docente nella scuola di formazione politica leghista, ho concluso che non è il caso di concedere alcuna attenuante. Quindi il paradigma corrente è, e sarà, quello per cui più clamorose sono le fesserie che pubblichi, più puntiglioso e preciso sarà il mio impegno di sputtanamento.
Sui ‘complimenti’ pubblicati nei tuoi confronti, ho usato termini ampiamente giustificati nel medesimo post. Ma se qualcuno non ti risulta pertinente segnalamelo. Non ho usato la parola “fascista” perché nel contesto è fuori luogo. Ma non mancherà l’occasione.

TAR: il decreto-legge 7 luglio 2022 n.85 stabilisce una procedura accelerata per i ricorsi al TAR e al Consiglio di Stato. Se sarà sufficiente lo vedremo.
IL PNRR è un documento molto tecnico e burocratico se vuoi, che non è alla tua portata ma nemmeno alla mia. Ma ha i contenuti giusti per coloro che devono approvare i finanziamenti e credo che basti.
Sulla pochezza delle informazioni hai un rapporto preferenziale con Giorgetti (lui si bocconiano) a capo del MISE che non è proprio un ministero secondario; non ti ha detto nulla? Eppure il 6 luglio, commentando le pressioni di uscire dal governo diceva: “Basta con i rivoluzionari da Scuola Radio Elettra ! Salvini non li ascolti”.
Stessa cosa si potrebbe dire quando sostieni che “VOGLIAMO SAPERE A CHI DARE IL VOTO SULLA BASE DEL LAVORO COMPIUTO SU QUELLO CHE CI INTERESSA DI PIU’. PERCHE’ NON SE NE PARLA”. Data la tua posizione e le tue entrature pensavo proprio che fossi tu a motivare una scelta di voto senza dire sciocchezze.

Su DRAGHI e il Quirinale: Nella conferenza stampa del 22-12-21 su precisa domanda rispose “i miei destini personali non contano assolutamente niente. Io non ho particolari aspirazioni di un tipo o dell’altro, sono un uomo o, se volete, un nonno al servizio delle istituzioni”. Come grande servitore dello Stato cos’altro avrebbe dovuto dire.

Rispondi
Mario56

E il leader della Lega Matteo Salvini: “È folle morire così, spero che la pena sia la massima possibile. Il problema è che ci sono episodi di violenza e criminalità in pieno giorno in tutta Italia. Non è possibile, ma succede perché manca la certezza della pena”, ha aggiunto a margine di un sopralluogo alla stazione Centrale di Milano. Salvini ha poi spiegato perché non andrà a Civitanova Marche: “Non vado perché, se vado, sbaglio e strumentalizzo. La mia preghiera e l’impegno perché il responsabile sia punito è totale”.

SALVINI,
NON VAI A CIVITANOVA MARCHE PERCHÉ SAI CHE QUELLA VIOLENZA PROVIENE ANCHE DALL’ODIO CHE HAI SEMINATO PER ANNI.
ORA NE RACCOGLI I FRUTTI AVVELENATI,
MA QUANDO DICIAMO 24 H AL GIORNO PER 365 GIORNI ALL’ANNO CHE BISOGNA FERMARE I MIGRANTI, CHE NON DOVREBBE GIRARNE UNO, CHE BOMBARDIAMO I BARCONI, BARCHINE E BARCHETTE
RACCOGLIAMO TEMPESTA, CARO SALVINI!!
9.50

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 30th, 2022 ore 18.15
Cominciamo col darti una dritta: vai sulla prima pagina de “il TEMPO ” e gustati almeno l’inizio dell’articolo ” IL PESSIMO LASCITO DEL GOVERNO DRAGHI – RIFORME A META’ E DEBITO RECORD “. Inutile che sia io a ribattere alle tue OSCURE INGENUITA’
Certo a suo favore gioca l’aumento dell’1% del secondo trimestre. Ripeto, a suo favore perché deriva dai mega profitti di ENI e di tutte quegli speculatori che ci hanno SVUOTATO IMPUNEMENTE le TASCHE con l’inflazione ( dicono all’ 8%, dicono….. )
Per il resto ti ringrazio per la risposta aneddotica: ho apprezzato particolarmente che riporti il famoso discorso di GIORGETTI sulla RADIO ELETTRA, con tanto di data ( ma cosa ha fatto d’altro? ) e quello di NONNO DRAGHI. Per completare il TRITTICO ci sarebbe voluto il discorso del CONDIZIONATORE…. ma forse ti mancava la datina precisina.
Come cronista non sei male, ti avrei assunto in uno dei miei ( non di appartenenza, eh ) giornali.
PS Non romperti troppo la testa sull’articolo de IL TEMPO: non c’è niente di massonico o piduista: è solo l’esposizione della verità pro GONZI.
10:17

Rispondi
Silvestro

ore 14:40
Ti aggiorno sulle mie OSCURE INGENUITA’.
RIFORME A META; è uno scoop? solo ieri dicevo che il piano si protraeva fino al 2026; ma se sui lavori in corso ci sono dei punti inevasi, dovresti lamentarti con chi il governo l’ha fatto cadere.
DEBITO RECORD: cominciamo già a cadere dal pero. Il PNRR non è un regalo, è un prestito della BCE (non dei mercati finanziari) e come tutti i debiti va restituito. Ma questo si sapeva già dal momento in cui è stato approvato.
Aumento dell’1% del PIL. Più che l’ENI, c’entrano le decine di miliardi di aiuti del governo a imprese e cittadini cui se ne aggiungeranno al 14 nei prossimi giorni.
INFLAZIONE: anche qui la tua risposta è impropria. Il 23 luglio ore 9:50 sull’argomento ti segnalavo:
“E’ un fenomeno mondiale, sofferto soprattutto dai Paesi votati alla trasformazione industriale. Nell’elenco ci sono gli USA, Russia, Argentina, Brasile, Turchia, Messico, India. E’ cominciato con la ripresa dei consumi dopo il covid, accentuato poi dalla guerra in Ucraina.”

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Luglio 31st, 2022 ore 14:40
Ancora non vuoi capire nonostante ti abbia suggerito l’opinione di un grande come LUIGI BISIGNANI che dice le stesse cose che dico io…. CHISSA’ PERCHE’…..
E’ un aspetto fondamentale per capire, giudicare l’operato e trarre delle conclusioni sull’operato del governo DRAGHI:
Il premierato è stato un DAZIO da pagare per arrivare al QUIRINALE che ha avuto effetti pesanti sia prima ( fretta ) e scoramento, delusione e rabbia dopo l’elezione del PDR ( attenzione maggiore agli obiettivi personali )
Sai benissimo che io sono stato il PRIMO, non solo nel blog, a suggerire la soluzione NAPOLITANO per proseguire con DRAGHI anche dopo, vista l’importanza della posta in gioco e la durata del partita.
Nella prima faseè andata abbastanza bene, anche perché il lavoro era già stato fatto dal CONTE “, la seconda molto meno: si è interessato molto per l’UCRAINA, anche troppo, facendo il capo classe sulle sanzioni e sulla sostituzione del gas russo, cose che sappiamo non hanno fatto molto bene all’Italia e forse addirittura favorito la RUSSIA.
Diciamo che è stata una posizione distante dall’UE e MOLTO VICINA agli interessi USA in chiave NATO. Tutto questo senza riuscire a porre freno con la sua autorevolezza in Europa alle speculazioni.
Le tue conclusioni sull’inflazione sono solo molto parzialmente vere: che siamo tutti nella stessa situazione non è vero e l’assenza di dati conferma la tua approssimazione e partigianeria. Il GAS è stata la causa scatenante di tutto il resto: il fatto che i prezzi abbiano cominciato a salire prima del 24 febbraio non significa nulla: le speculazioni nascono sempre in anticipo sui fatti e sono convinto che molti operatori sapessero di come si sarebbero svolti i fatti.
La mia convinzione che vale più della tua, completamente prona al PD e quindi a DRAGHI, è che questi abbiano fatto pochissimo per fermarli, lasciandoli correre per avere un effetto meno disastroso sul PIL e quindi sul DEBITO/PIL. Tra l’altro ENI DEVE ESSERE FORTE: E’ L’UNICA ARMA CHE POSSIEDE L?ITALIA, anche se il successo delle fonti alternative del gas si stanno rivelando effimere e controproducenti ( vedi forniture libiche in mano ad AFTAR ( socio di GAZPROM ).
Per fortuna che ci sono i dati del PIL e dell’OCCUPAZIONE dell’ISTAT: quelli sì che mi fanno cadere dal pero. AH AH AH.
11:05

Rispondi
Mario56

BISIGNANI = FRATELLI D’ITALIA = VERGOGNA
A babbarare sono tutti bravi. A governare meno.
Se tu o quel babbarone di BISIGNANI foste stati al posto di Draghi come avreste affrontato l’invasione di Putin?
PREGO VLADIMIR ACCOMODATI. PRENDITI ANCHE BERLINO POI.
MA LASCIACI IL GAS, IN CAMBIO NOI TI DAREMO LA NOSTRA LIBERTÀ!!
Ma sinceramente, MARTELLO, non ti vergogni nemmeno un pochino?
12.19

Rispondi
Mario56

LUIGI BISIGNANI
Una vita di intrighi col potere e di altrettante controversie giudiziarie.
Un passato torbidò.
È il nuovo ministro dell’economia della Meloni?
È questa la NUOVA CLASSE DIRIGENTE delle destre?
14.02

Rispondi
Mario56

@ MARTELLO
Certo che mi aspettavo molto più da te!
Per esempio argomentare seriamente le criticità di Draghi, e non con degli insulti di BISIGNANI, faccendiere oscuro, piduista, gladiatore, implicato in quasi tutti gli scandali di corruzione, pluricondannato, personaggio molto in voga negli ambienti della destra becera, come PORRO QUOTIDIANO, LIBERO, IL TEMPO, LA VERITÀ, e puttanate varie.
10.20

Rispondi
martello carlo

Tu non hai ancora capito che tra me e LUIGI c’è una comunione di amorosi sensi……
Il fatto che uno sia pluricondannato spesso è un titolo d’onore.
Su DRAGHI, mi sembra di aver argomentato abbastanza: sul fatto che sia tornato in Italia per correre alla presidenza della repubblica , per me è un fatto acquisito; e per te?
Se lo è anche per te, vorrei sapere se lo giudichi un comportamento corretto o meno: dopo che mi avrai risposto argomentando potremo continuare a ragionarci su.
LIBERO, IL TEMPO, LA VERITÀ ( ti sei dimenticato ” il GIORNALE ” ) sono il meglio che ci passa il convento, certo meglio dei giornaloni ( meglio giornalacci ) che ormai sono a livello delle IFLUENCER, ultimi residui di multinazionali italiane che in italia ormai, come la EXXOR, hanno solo LA STAMPA e REPUBBLICA. Loscambio poi MOLINARI/GIANNINIha fatto male a tutti e due: il primo non sopporta il PONENTINO e al secondo la nebbia padana gli ha annebbiato pure il cerebro.
SUGLI ZOMBIE HA RAGIONE GRILLO: CE NE SONO MOLTISSIMI IN GIRO E I GIORNALACCI HANNO NOTEVOLMENTE CONTRIBUITO ALLA LORO PROLIFERAZIONE.
17:54

Rispondi
Silvestro

ore 20:40
martello carlo – Agosto 3rd 2022- ore 17:54
Il riferimento è rivelatore:
“Il fatto che uno sia pluricondannato spesso è un titolo d’onore”.
Tu sei mai stato condannato? Se no sei un infame, una nullità, un vigliacco. Sono i mafiosi che si comportano cosi, quelli del profondo sud contro cui sputi con sdegno tutti giorni. E non tentare nemmeno di giustificare o interpretare.

LUIGI BISIGNANI è un personaggio privo di qualsiasi credibilità, di trasparenza politica, inaffidabile, sprovvisto di ogni rettitudine morale. E’ l’esempio vivente di disonestà assoluta mosso solo da occulti interessi personali.
Il fatto che con Luigi tu condivida con orgoglio una “corresponsione di amorosi sensi” si commenta da solo e qualifica senza equivoci il tuo profilo etico

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Agosto 3rd, 2022 ore 20:40
I tuoi complimenti mi tolgono il sonno….. figurarsi, tu aggiungi complimenti a complimenti, pur sapendo che le condanne, le offese da parte di uno prono al sistema sono titoli d’onore per me.
Voi sinistrati vivete in un mondo dove la compagnia delle toghe rosse vi tranquillizza e conforta, nonostante tutte le BUFERE e le TORMENTE degli ultimi anni che non hanno scalfito minimamente la nefasta mania della magistratura di allungare troppo il naso nella politica, cosa che ha fatto molto male al paese e ormai da troppo tempo; con DRAGHI mi sembra le cose non siano poi cambiate di molto.
Per un partigiano come te è giusto che le cose vadano così, allora io ti ribalto i complimenti che hai rivolto a me che per te saranno certamente delle offese ignominiose: sei un infame, una nullità, un vigliacco, uno che dice fesserie, un inetto…..
Tutto vero, specie se non rispondi alla domanda che ho fatto a MARIO: sei d’accordo o no che DRAGHI ha accettato il premierato per diventare poi PRESIDENTE DELLA REPUBBLUCA?
PS: scommettiamo chei n qualche cassetto di tribunale sta per essere tirato fuori l’AIUTONE GIUDIZIARIO che sperate vi faccia vincere ancora senza merito le elezioni?
Io confido che la gente abbia finalmente capito i GIOCHETTI DA PROGRESSISTI ZAN che mirano dritto al CXXO degli italiani.
Non ne sono certo, vista l’infiltrazione malefica in tutti i gangli delle società, l’impossessamento dei TALK SHOW ditutte le reti nazionali, in primis la RAI ( la par condicio, dov’è finita? ) dove i conduttori sembrano usciti dall’indottrinamento delle FRATTOCCHIE, ma spero nella vittoria del CDX per non vedere più la stesse facce, sentire i soliti discorsi dei politici, ma anche dei giornalisti venduti e di tutti i tirapiedi privilegiati dal SISTEMA.
SOGNO UN GIGANTESCO SPAZZOLINO DA DENTI CHE RIPULISCA A FONDO LA BOCCA MEFITICA CHE E’ DIVENTATA L’INFORMAZIONE DI QUESTO PAESE.
11:50

Rispondi
martello carlo

Mi sembra largamente insufficiente; questo basterebbe appena appena per le bocche di MARIO e SILVESTRO.
Solo per la RAI ci vorrebbe un DULEVO 2000 oppure un 500 VELOCE per ciascuna rete, 2 o 3 per la sola RAI3.
https://www.poolindustriale.it/it/dulevo
PS: HAI visto? Questi tresconi, i DIABOLIK DELLA DEMOCRAZIA, non vogliono compromettersi con la risposta su DRAGHI. E’ come una conferma che chi ha fatto cadere il governo, è stato il duetto PREMIER/ LETTA ( lasciamo fuori MATTARELLA per questa volta ) per assicurarsi un vantaggio elettorale.
AL GOVERNO ABBIAMO BISOGNO DI GENTE ONESTA, NON DI FURBACCHIONI MANGIA A SBAFO.
17:15

Rispondi
Mario56

@ martello e gaton
Migranti
La minestra riscaldata ORMAI NON PIACE PIÙ AGLI ITALIANI.
La TETTA da mungere dei BARCONI, BARCHETTE, BARCHINE non da più latte.
Draghi non ha chiesto niente. Si è messo a disposizione del proprio Paese come UMILE SERVITORE, proprio il contrario dei FURFANTI CHE TANTO PIACCIONO A MARTELLO e che abbondano nelle destre nostrane.
19.27

Rispondi
Silvestro

ore 20:30
martello carlo – Agosto 4rh 2022 – ore 11:50
Tutti coloro che esprimono atteggiamenti di moralità discutibile tendono a presentarsi come vittime oppresse. MA IO SEGUO LE TUE DICHIARAZIONI. La “corrispondenza di amorosi sensi” si verifica quando l’intelletto e il cuore ascoltano quello che proviamo. E’ un sentimento alto, nobile, che si manifesta di solito per un defunto che ci è stato di esempio che ci ha ispirato fiducia; qualcuno cui vorremmo tanto assomigliare.

Ma se tu usi questa ammirazione nei confronti di LUIGI BISIGNANI che nella sua vita è stato condannato, impelagato e coinvolto in indagini e faccende torbide e poco chiare, definito addirittura “manager del potere nascosto” la domanda che ne consegue è quella già fatta: sei mai stato,condannato? ti piacerebbe imitarlo, essere come lui?
Se non sei come lui ti senti frustrato, sconfortato?
NON VEDO COSA CI SIA DI OFFENSIVO.

PS1: Su Draghi domanda inutile. Non l’hanno voluto ma non si è mai candidato. Idem per Casini, Nordio, e addirittura la Belloni. E’ solo una tua convinzione funzionale alle consuete dietrologie.

PS2: (GATON) Se vogliamo iniziare un dibattito a base di immagini non c’è niente di più facile. Però di solito lo fanno coloro che per qualche handicap non riescono ad esprimere frasi compiute.

PS3: Con il nuovo decreto aiuti Draghi ha messo in campo altri 17 miliardi che si aggiungono al 35 già disposti nei mesi scorsi. Aiuti messi in campo senza alcun sforamento di bilancio, ma solo grazie al buon andamento dell’economia ed agli effetti degli incentivi dei mesi precedenti. Ricordiamoceli questi dati per il prossimo governo.

Rispondi
Gatón

Esattamente il contrario di quanto affermi.
Il linguaggio per imimmagini viene usato per superare gli handicap mentali di colui cui il messaggio è indirizzato.
Stop.
https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://it.wikipedia.org/wiki/Comunicazione_visiva%23:~:text%3DLa%2520comunicazione%2520visiva%2520%25C3%25A8%2520la,in%2520maniera%2520metaforica%2520la%2520realt%25C3%25A0.&ved=2ahUKEwj4_ZqfiK_5AhV1i_0HHflPB3UQFnoECBkQBQ&usg=AOvVaw0sq6Onwl1-tnjz5hTp6dQ-

Rispondi
Mario56

Qui l’unico portatore di handicap mentali, o per età o per altro è chi pubblica immagini di articoli da cesso, istigando i propri avversari con METODI STUPIDI, DA BAMBINO DELL’ASILO!!!
E dovrebbe vergognarsi e tanto anche.
10.26

Rispondi
Gatón

Ancora una volta mi vergogno di essermi abbassato ad interloquire con chi non merita considerazione alcuna, essendo totalmente privi del senso dell’humour.
«Fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.»

Rispondi
martello carlo

Scusa GATON, e io che interloquisco con gli ultimi del sistema, devo vergognarmi anch’io?
QUEST SONO LADRI DI POLLI, mi dà fastidio perché amo molto il POLLO IN SALSA TERIYAK.

Rispondi
Gatón

Non conoscevo quella salsa, ho consultato wiki.
Non sono loro i polli, lo siamo noi se ci illudiamo di poter instaurare un dialogo con gente che sa solo offendere.

Rispondi
Mario56

Rosso e nero
Oggi
I rappresentanti delle destre si dimostrano PIÙ A SINISTRA DI BERTINOTTI E RIZZO MESSI INSIEME.
TASSE a gogò alle società energetiche, tetti a non finire, salvaguardia degli utenti …
MA È INIZIATA LA CAMPAGNA ELETTORALE??
LA SOLITA CAGNARA ?

Rispondi
martello carlo

Una ZECCA deve averti infettato il cervello: le mirabolanti imprese del governo DRAGHI lo sono solo per i giornalisti all’ingrosso, cosa di cui l’italia è stracolma.
SIORI E SIORE, L’ITALIA TIRA LA VOLATA ALLA ECONOMIA EUROPEA: + 1% PIL, DRAGHI E’ PROPRIO UN DRAGO: il PIL è IL PRODOTTO di BENI E SERVIZI PER IL PREZZO: QUI NON E’ AUMENTATA LA PRODUZIONE, BENSI’ IL PREZZO, cioè l’INFLAZIONE, con la quale il ROBIN HOOD della grande finanza che ruba ai poveri per dare ai ricchi ( ENI, ENEL ECC. ECC. ), trasferisce la grana dalle tasche degli italiani al PIL, con GRANDE GAUDIO DEGLI ALFIERI DELLA DEMOCRAZIA ( PD = PARTITO DIABOLIK )
Se DRAGHI SI PRESTA A QUESTI GIOCCHETTI VUOL DIRE CHE HA RAGGIUNTO IL FONDO.
Io mi chiedo: ma tu e i sinistrati come SILVESTRO, siete reali o siete parenti di ET, ESSERI PROVENIENTI DA MONDI SIDERALI IN CUI L’ENERGIA E’ PRODOTTA GRATUITAMENTE DAI PETTI DELLA VACCHE ROSSE?
NON MERITATE LA DEMOCRAZIA TERRESTRE: SIETE IL PRODOTTO DI UN GRANDE BUCO NERO GOVERNATO DALL’IMPERATORE ZAN. 🙁 🙁 🙁

Rispondi
Mario56

Dunque aspettiamo il 25 settembre per vedere ritornare i SCHE nelle tasche degli italiani.
Sicuramente con qualche gioco di prestigio l’armata BRANCALEONE delle destre populiste, diventate IMPROVVISAMENTE ALTROCONSUMO, vere Robin Hood che ridarà ai poveri i SCHEI di ENI, ENEL, SNAM, PUTIN, MERCATI DI AMSTERDAM, COLOSSI DEL GAS AMERICANI E FRANCESI.
A me andrebbe bene …
… MA NON SARÀ COSÌ!

Intanto Italia declassata ieri con la motivazione:” Italia senza Draghi e con la prospettiva di passare nelle mani di partiti manifestamente anti UE, che si scontreranno ( per niente, battendo invano i pugni sul tavolo) con la Commissione mettendo a rischio le prossime rate del pnrr.”
Capito martello?
I mercati, quelli che i SCHEI li fanno circolare e che ti permettono l’aria condizionata e mangiare al ristorante …
… NON VI VOGLIONO
NON VI VOLGONO
8.16

Rispondi
martello carlo

MY GOD, ridacci un po’ di comunisti di una volta, quelli di oggi sono ridotti a invocare la difesa dalle ” offese ” con la legge ZAN e vogliono la cannabis per tutti da parte delle ASL… sono così gracilini poverini….. specie di fronte alla grande finanza che stabilisce da chi e come i governi siano costituiti.
Che progresso da quando ci costringevano ad andare a sorbirci nei cineforum ” la CORAZZATA POTEMKYN per farci seguire le orme dell’UOMO NUOVO, L’UOMO COMUNISTA che si ribellava a cannonato contro lo sporco capitalista.
Ora ti dicono: STAI ATTENTO CHE SE TI RIFIUTI DI FARTI PELARE LE TASCHE, DA CHI STABILIAMO NOI, TI TOGLIAMO L’ARIA CONDIZIONATA….. E IL COMUNISTA PROGRESSISTA LGBTQ, SI METTE A TREMARE DAL CALDO.
Quello che mi dà fastidio, è che vi presentiate come coloro che difendono la democrazia, le classi più disagiate e che qualcuno magari ci creda veramente; gli altri si sa chi sono: privilegiati a rimorchio cui l’UE dovrebbe prestare maggiore attenzione: metà italia in nero a reddito di cittadinanza con case fantasma completamente sconosciute al catasto.
DI QUESTO DOVREBBE PREOCCUPARSI L’UE ANZICHE’ DELLA MELONI CHE VUOLE UN’IMMIGRAZIONE REGOLATA, TEMENDO CHE SI RIVERSI SUI PAESI DELL’EUROPA CAPALBIANA. Se pretende che il 40% del RF vengano spesi al sud, è perché sa benissimo che questo non è in grado di utilizzarlo, rendendoci ancora più degni di chi ci ha governato nei 20 degli ultimi 30 anni, a zero aumenti e zero indipendenza, cioè SCHIAVI.
BELLA CIAO, siamo sepolti sotto l’ombra di un bel BANANO in un campo di zucchine.
11:49

Rispondi
Gatón

A proposito di barriere culturali, credevo che l’inglese di Renzi fosse il massimo.
Stamattina ho scoperto che la Meloni non la batte nessuno.

Rispondi
Mario56

Questa mi piace, caro GATON!
Probabilmente il caldo ti fa rinsavire un pochino.
Ma cosa pretendi da una BURINA?
Hai appena seppellito CHI L’INGLESE LO PARLA MEGLIO del ciambellano della corte reale inglese e già ti lamenti della futura classe dirigente?
Mantieni le forze per quando il bancomat ti darà i soldi razionalizzati dal default che ci porteranno le DESTRE- DESTRE!

Rispondi
Mario56

Esprimi le tue critiche a Letta e Calenda compiutamente, argomentando. Cosa non ti piace. Perché?
Non con battutine da bar PADANIA di San Michele.
Quelle le lasciamo a martello!
9:21

Rispondi
martello carlo

@Gatón Agosto 5th, 2022
Non la conoscevo nemmeno io, l’ho tirata fuori per farli sentire un po’ meno sicuri della loro CULtura CULinaria. Così va meglio il dialogo, oppure devo rivolgermi parlando con
immagini?
Proviamoci: ecco come vedo io chi crede alla propaganda di LETTA che vuole ” un PD come un quadro di VAN GOGH con COLORI NETTI “:
https://www.librarte.eu/post/i-mangiatori-di-patate-di-van-gogh
18:30

Rispondi
Mario56

Fratelli d’Italia e Lega sulle barricate, a Bruxelles dimenticano Marcinelle
DA REPUBBLICA.IT
Fratelli d’Italia e Lega sulle barricate, a Bruxelles dimenticano Marcinelle
In Europa gli esponenti della destra hanno votato contro ogni tentativo di regolamentare l’ingresso di cittadini extra Ue, anche quando tentavano di risolvere problemi come la mancanza di manodopera, specializzata o meno. Fino a non mandare nessuno all’anniversario della strage nella miniera in Belgio in cui morirono 262 minatori, di cui 136 erano immigrati italiani.
Questi saranno i nostri futuri governanti?
Italia destinata a diventare una Italietta provinciale che guarda a Budapest e Varsavia.
È questo il nostro destino?
14:40

Rispondi
martello carlo

Marcinelle è stata una tragedia, finora ricordata soprattutto dalla destra in nome del lavoro degli italiani di buona volontà all’estero: ora se ne ricorda PERSINO la sinistra ( finanziaria ), essendo a secco di argomenti, come il PO.
VOI CON I LAVORATORI NON C’ENTRATE PIU’ NULLA: QUESTA CAMPAGN ALETTORALE HA DIMOSTRATO CHE SIETE UNA MASSA DI POVERACCI MENTALI SUCCUBI DI STREGONI DEL TRASFORMISMO CHE HANNO RIDOTTO LA NOBILTA’ DEL LAVORO A SEMPLICE IMMONDIZIA.
MI AUGURO CHE CIO’ CHE AVETE CREATO, VI SEPPELLISCA PER ALMENO VENT’ANNI, DOPODICHE’ SE NON CI SARA’ UN’ALTRA GUERRA ( PELOSI – NOMEN WOMEN – PERMETTENDO ) , L’ITALIA SARA’ RIMESSA IN PIEDI.
14:50

Rispondi
Mario56

Scrivi delle assurdità A CUI NEMMENO TU CREDI:
I tre leader del Destra- estrema destra italiano NULLA HANNO A CHE FARE COL …
… VERO LAVORO.
Uno si è arricchito comprando dei campi agricoli e QUALCHE SANTO IN PARADISO glieli ha trasformati in terreno edificabile, moltiplicando con una bacchetta magica il capitale, senza versare una goccia di sudore MA TANTE MAZZETTE;
gli altri due NON HANNO MAI LAVORATO E MAI STUDIATO. Sono due scavezzacollo che in un Paese serio non gli farebbero nemmeno amministrare un condominio di due appartamenti .
19:28

Rispondi
Mario56

Sgarbi in Svizzera, si sfiora l’incidente diplomatico. Il ministro lo gela: “Qui i deputati non hanno l’auto blu”
Vittorio Sgarbi
La replica di Norman Gobbi, responsabile leghista del dicastero di Giustizia e Polizia del Canton Ticino, al critico d’arte multato dagli agenti elevetici: “Lampeggianti prioritari? No, da noi le regole sono regole”
DA REPUBBLICA.IT
I nostri pagliacci di DESTRA devono sempre mettersi in evidenza anche all’estero COPRENDOSI DI RIDICOLO.
Ma che cosa hanno nella zucca?
Segatura?
Prepotenti ed arroganti.
Guai se vincessero!!
11:31

Rispondi
marco.com

16:30

Tranquillo, Mario56.
Meloni non vincerà.
Meloni stra-vincera’ le elezioni , ma non farà nulla di quello che fino a poco tempo fa urlava a squarciagola.
Sui temi socio-culturali nulla cambierà.
Sui temi economici già ora sta dicendo ‘compatibilmente’ che significa che non farà nulla.
Una cosa farà: abolire il reddito di cittadinanza. La ‘gggente’ non si ricorda che è stato votato dalla Lega di Salvini. Per la ‘gggente’ è una roba di sinistra e il PD non è stato capace di liberarsene…..
Io comunque sono a posto: W Mara Carfagna

Rispondi
Mario56

Il problema principale è che il PD, non avrebbe mai dovuto allearsi coi 5 Stelle.
Non avevano nulla in comune.
I grillini invece molto hanno in comune con la Lega e con Fratelli d’Italia:
IL POPULISMO BECERO E VERGOGNOSO
LA FACILONERIA
L’INCOMPETENZA
IL TRADIMENTO
I VOLTAFACCIA.
Comunque so bene @ Marco che la Meloni NON FARÀ NIENTE DI QUELLO CHE SBRAITA.
Ma mi preoccupa l’incompetenza e probabilmente il suo tempo lo perderà a rassicurare i mercati, la UE, e gli alleati USA.

17:02

Rispondi
martello carlo

@Rispondi marco.com Agosto 11th, 2022 16:30
Cos’è, ti hanno sbattuto fuori da CAPALBIO?
17:50

Rispondi
Mario56

QUALE FLAX TAX?
Il 23% di Berlusconi?
Il 15% di Salvini ?
le 18 aliquote di Bagnai ?
Boh!
Tanto è propaganda misera che non si attuerà MAI
18:49

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Agosto 11th, 2022 17:02

Sono talmente smonato dal “SISTEMA”e dal suo CAST che ho rinunciato a scrivere, rifiutando l’idea ( nonostante io abbia in disprezzo l’atteggiarsi a progressisti ad ogni costo dei sinistrati il cui unico scopo nella vita sia quello di voler complicare la vita altrui ) che si possa ancora scrivere autentiche CAZZATE come quelle che scrivi tu e che moltipurtroppo condividono.
E’ pur vero che il VIRUS DELLE SCIMMIE è SELETTIVO, ma gli effetti su persone normali, non sono così DEVASTANTI.
Cosa si può dire di gente che guardandosi allo specchio vede MELONI SALVINI e BERLUSCONI?
Allevatori di cani arrabbiati pur di comandare, con la responsabilità delle più alte cariche dello stato si alleerebbero con SATANA pur di evitare la sconfitta elettorale, osano paragonarli al PRAGMATISMO, CONCRETEZZA e COMPETENZA AMMINISTRATIVA di chi mantiene il resto del paese.
Dalla svendita del patrimonio pubblico, alla grande finanza internazionali ed ai grandi industriali ,non hanno mai scritto un programma di testa loro, facendosi imporre dall’UE prima ed ora dagli USA di BIDEN e PELOSI i governi e i relativi programmi, nonché i conflitti.
I mendicanti di REPUBBLICAin prima pagina osano proporre un confronto in tema di evasione fiscale ( sempre quella hanno in testa i mantenuti ) TRUMP e BERLUSCONI, due veri statisti che confrontati con quei buoni a nulla ( se non provocare nuovi conflitti ) BIDEN e PELOSI, diventano dei GIGANTI.
Questa guerra che ormai è diventata da matti per entrambe la parti, con tutto il caos che ne è scaturito, non sarebbe mai potuta accadere e la RUSSIA, opportunamente integrata e rispettata potrebbe ora far parte dell’UE con tutte le immense ricchezze mondiali di cui l’UE ha estremamente bisogno, altro che UCRAINA.
TROPPO POTENTE, TROPPO BELLO? CERTO AL DI LA’ DELL’ ATLANTICO NESSUNO AVREBBE MAI POTUTO ACCETTARE UNA COSA DEL GENERE, TRANNE QUEL PAZZOIDE LUNGIMIRANTE DI TRUMP….. DIFATTI, DOPO TUTTE LE VICENDE POCO CHIARE, ORA LA COSE LO SONO UN PO’ DI PIU’, GRAZIE ALL’ FBI.
SPERIAMO CHE NELLA TRADUZIONE DALL’INGLESE DEL PROGRAMMA DEL PD I FISCHI NON DIVENTINO FIASCHI: I PIDIOTI LI PRENDEREBBERO UGUALMENTE ALLA LETTERA PER DIVENTARE ANCOR PIU’ UBRIACHI DI QUANTO GIA’ SIANO.
19:00

Rispondi
marco.com

7:40
Tranquillo Mario56.
Nel programma elettorale del centrodestra il primo punto dichiara europeismo e atlantismo. Il tutto condito di melassa. Niente a che fare con l’urlatrice di qualche mese fa.
Nel 2018 il 33% di chi andò a votare, scelse di fidarsi dei 5S. Voto di protesta, di creduloni in buona fede e di furbacchioni opportunisti.
La democrazia è questa è teniamocela stretta, di meglio non c’è. Insomma: per andare e restare a Palazzo Chigi occorre fare quello che ha fatto Draghi.
Il resto è show.

Rispondi
Mario56

Nel 2018 dei danni ne hanno fatti però i cosiddetti populisti .
Dal reddito di cittadinanza VOTATO DA LEGA e NON DAL PD, a quota cento che tanti guai ha fatto alla PA alla sanità ecc.
Quindi vigilanza attiva su questi ciarlatani al potere.
Opposizione dura e senza sconti.

Rispondi
martello carlo

Stai sereno MARIO……..
I 5S sorprenderanno tutti di nuovo ( se non sarà il 33%, poco ci mancherà ) preparatevi a rinnovare il connubio con la benedizione di MATTARELLA.
Al SUD hanno le idee chiarissime quando si tratta di farsi mantenere.
Mi stupisce che il CDX continui a minacciare la cancellazione del reddito di cittadinanza: queste cose si fanno ma non si dicono, altrimenti al sud non si prende una POLTRONA.
…. E pensare che i MILLE erano BERGAMASCHI. 🙁 🙁
11:45

Rispondi
martello carlo

Possibile che MARIO56 non riesca a concepire un ragionamento compiuto tutto suo?
Non pretendo un lenzuolino, ma almeno una frase con soggetto, un verbo, un complemento o due? Essì che è del PD solo per sentirsi dalla parte di chi ha fatto il LICEO……

Rispondi
Silvestro

Ore 18:40
Non so se la destra sia destinata alla vittoria come risulta dalla vulgata corrente.
Trovo veramente incredibile che si debba impostare una campagna elettorale dove il principale obiettivo è quello di demonizzare l’avversario. Segnalo invece che persiste la generale preoccupazione di smentire innanzitutto se stessi dimenticando e contraddicendo quello che è stato sostenuto fino ad oggi. Vale un pò per tutti, anche se con accenti diversi: c’è chi lo fa per vicende recenti, chi per posizioni storiche, chi lo fa da sempre perché smentire se stesso appartiene alla sua natura.

Per entrare solo un pò nel merito è il caso di segnalare che più le dichiarazioni sono generiche più facilmente ci si parla addosso. Contrasto della immigrazione clandestina, riforma fiscale, favorire il lavoro, migliorare sanità e scuola, contrastare sfruttamento e retribuzioni da fame. Chi non è d’accordo su questi obiettivi. La grande differenza sta sul come affrontarli, con quali iniziative, quali priorità, costi, e soprattutto con quali tempi.

Su tutte queste ambiziose dichiarazioni, pesano trasversalmente le inefficienze, la carenze di organici in alcuni settori dello Stato, l’insufficienza di controlli su inadempienze e illegalità, un sistema sanzionatorio efficace, una giustizia funzionante, la credibilità internazionale.

Per fare quello che ha fatto Draghi ci vuole competenza, autorevolezza, reputazione e nessuno interesse di partito. Per questo nessuno fino ad ora lo ha mai fatto e non vedo nessuno che in prospettiva sia in grado di sostituirlo.

Rispondi
Mario56

Direi anche che una riforma fiscale fatta in un modo piuttosto che in un altro implica che alcune classi né beneficeranno e altre saranno danneggiate, quindi
NON È INDIFFERENTE PER NIENTE CHI ANDRÀ A GOVERNARE PER I CITTADINI.
Diciamo che la destra ha sempre avuto un occhio di riguardo per il proprio bacino elettorale: partite iva, autonomi, artigiani e ceti benestanti e meno,
MA MOLTO MENO per le sorti del Paese, visto più come una TETTA DA MUNGERE che come una Patria.
D’accordo sulla demonizzazione dell’avversario: Letta insiste su questo ed il risultato non sarà buono.
12.17

Rispondi
martello carlo

Qualcuno ( che ci manca ) li ha definiti come GIANNI e PINOTTO e sono gli unici a poter stabilire se è nato prima l’uovo o la gallina, ma non riusciranno mai a capire che viene prima il lavoro, la produzione poi la paga con i relativi proventi.
La dimostrazione più lampante la dà MARIO56 affermando che “la destra ha sempre avuto un occhio di riguardo per il proprio bacino elettorale: partite iva, autonomi, artigiani e ceti benestanti e meno ” che poi è la classe del PIL ( naturalmente con i dipendenti da essi impiegati le cui tasse vengono pagate dagli stessi sunnominati ) che consente il funzionamento di tutto IL RESTO, cioè gran parte degli elettori della sinistra: ministeriali e dei SERVIZI.
Ad una persona MORMALE risulta chiaro chi è prioritario.
Il governare con il sostegno di questi ultimi è una distorsione del sistema che ha portato l’Italia allo stato di INGIUSTIZIA, DI DISTORSIONE DELLA DEMOCRAZIA, DI INEDIA E INDIGENZA ATTUALE.
La polemica sull’elezione diretta del presidente della Repubblica, è un prodotto di tutto questo: si urla al pericolo di dittatura con l’elezione popolare ( SIC ) quando la dittatura c’è ora, e lo dimostra il fatto che il PDR è di sinistra da almeno 30 anni e questo ha avuto effetti significativi sulle sorti del paese, compresa l’apertura come una scatola di tonno del parlamento, COSA CHE E’ EFFETTIVAMENTE AVVENUTA ( chi lo può negare? ).
La TASSOFILA, o meglio la TASSOMANIA non è una malattia importata da qualche parassita o insetto esotico, bensì una malattia endemica sviluppatasi nella palude del lavoro sicuro dove una volta si guadagnava poco facendo poco, ma che ora si è ingigantita facendo sempre poco ma guadagnando sempre più troppo ( mi si perdoni l’espressione non ortodossa ).
SILVESTRO poi rincara la dose: ” Contrasto della immigrazione clandestina, riforma fiscale, favorire il lavoro, migliorare sanità e scuola, contrastare sfruttamento e retribuzioni da fame. Chi non è d’accordo su questi obiettivi? ). Una sfrontatezza da cooperativa. Dunque i cattocomunisti sarebbero contrari all’immigrazione clandestina quando questa ha sostituito il finanziamento dall’URSS , per non parlare di processi con tanto di autorizzazione parlamentare e un continuo favoreggiamento mediatico….. ed economico oltre che legislativo.
Sul fisco abbiamo già detto, ma ciò che stupisce è l’esaltazione per DRAGHI che ha fallito sulle cose prioritarie, ” sine qua non ” si può fare nulla di attuativo nei tempi e nei modi: riforma della BUROCRAZIA e della giustizia.
Il mio entusiasmo iniziale per DRAGHI era dovuto alla speranza che con la sua autorevolezza e sfruttando un’ opportunità unica risolvesse questi due moloch che si oppongono allo sblocco del freno da cui il paese è immobilizzato e invece….. nulla di fatto…. e come poteva succedere dal momento ( magari in ottica PDR ) che si è appiattito sulle posizioni del PD che sulla burocrazuia ci sguazza?
” Non vedo nessuno che in prospettiva sia in grado di sostituirlo “. NON HA DETTO NESSUNA e per la sinistra che precisa sempre ” uomini e donne ” è un lapsus molto significativo. Le donne sono TIGNOSE – nel senso di caparbie – ( la TATCHER non è forse riuscita a distruggere i sindacati ? ). La MELONI per raggiungere i propri obiettivi, non solo si inciprierà ancor di più, se necessario, ma si metterà i tacchi da 40 pur di riuscire nel suo intento.
23:05

Rispondi
Mario56

CETI BENESTANTI
E MENO MA MOLTO MENO PER LE SORTI DEL PAESE.
Questa è la corretta lettura.
Proporre da parte di un miliardario pregiudicato e da un fannullone che a fatica conosce la tabellina del due, che paghino la stessa aliquota un ricco industriale o uno strapagato professionista e un povero operaio e pensionato GRIDA ALLO SCANDALO!!
I problemi del Paese non SONO I 30 ANNI DEI PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA area centro sinistra, ANZI PER FORTUNA LI ABBIAMO AVUTI …
… I PROBLEMI SONO CHE CHI URLA CHI GRIDA CHI VUOLE LA MELONI SALVINI E BERLUSCONI …
… NON HANNO MAI PAGATO LE TASSE O LE HANNO PAGATE IN MINOR MISURA DEL DOVUTO.
QUI STA IL PROBLEMA
150 miliardi persi ogni anno.
@ martello
Vergognati!!
9:54

Rispondi
Mario56

È bello pagare le tasse. Con le tasse salvi vite umane, mandi a scuola i bambini, paghi i carabinieri, mantieni perfino Salvini e Meloni.
In USA chi non le paga finisce in galera e buttano la chiave.
PAGARE TUTTI PER PAGARE MENO
Cerca di ficcartelo in testa. Il resto è fuffa per i GATON di turno!
11.40

Rispondi
Silvestro

ore 13:30
Martello sprezzante come al solito, ma sempre generico e disinformato.
Immigrazione clandestina: facciamo un riepilogo per titoli?
Bossi-Fini (ancora in vigore), regolarizza 700mila clandestini, più altri 300mila; Berlusconi regala sei navi guardacoste a Gheddafi che poi ci sparano addosso; decreti sicurezza venduti sempre come definitivi (ho perso in conto); scandalo cooperative e centri di accoglienza; Minniti che cerca di porre un freno (2017); Promessa solenne di rimpatrio di 500 mila clandestini (2018); cancellazione dall’anagrafe di tutti gli immigrati.
Il problema ora si ripropone in tutta la sua complessità.
Cosa serve? A mio avviso soldi, forte impegno diplomatico, iniziative militari per contrastare le bande armate, e soprattutto costanza della applicazione degli accordi nel tempo e rigoroso controllo degli stessi. Tutti argomenti che gli italiani per primi non vogliono affrontare; e se non lo vogliamo noi non possiamo pretenderlo dall’UE.
La destra che si atteggia a coalizione vincente sta riproponendo soluzioni approssimative, già affrontate e fallite, cui aggiunge la novità del blocco navale che per motivi tecnici e vincoli internazionali è inapplicabile.

MELONI: E’ un politico privo di cultura adeguata a governare. La sua insistenza sul Presidenzialismo è fuorviante e tutt’altro che risolutiva. Non esiste in Europa un governo che non abbia una maggioranza parlamentare. E se la maggioranza degli italiani vota direttamente il PDR non significa che abbia anche la maggioranza nel Parlamento. Le recenti elezion in Francia insegnano.

MELONI non ha competenza, autorevolezza, reputazione internazionale ed ha anche un rilevante interesse di partito.
Ma se Martello evoca con insistenza quei comunisti che hanno da tempo abbandonato la falce e martello, Meloni che oggi rivendica con orgoglio la fiamma tricolore si può anche definire fascista?

Rispondi
martello carlo

E’ BELLO PAGARE LE TASSE…. FAREMO DI TUTTO PER AUMENTARLE
E’ un ottimo motto da riportare sui vostri manifesti perché vi rappresenta al meglio.
Peccato poi che facciate in modo da impedire che i carabinieri facciano il loro lavoro, nelle scuole insegniate il gender e tutte le stramberie propinateci dalla grande sostituzione USA dove non solo stanno cambiando colore ma al posto delle statue di COLOMBO ci stanno mettendo i TOTEM.
PROGRESSISMO DA RICHIAMO DELLA FORESTA, QUELLO SPACCIATE AI MANGIAPATATE.
E’ ORA CHE FACCIATE UN VENTENNIO DI RIPOSO.
15:00

Rispondi
Silvestro

Ore 16:45
Non solo smemorato e approssimativo ma sei pure masochista.
L’ultima volta che qualcuno ha promesso la riduzione delle tasse fu nel 2018. Ed era cosi arrogante e determinato che dopo aver dato dell’ubriacone a qualcuno di Bruxelles, data la grande fiducia che ispirava, per realizzare quota 100 e il reddito di cittadinanza fu costretto a sottoscrivere delle clausole di salvaguardia che prevedevano per l’anno successivo l’aumento dell’IVA.
L’illusione durò 8 mesi, finché, tra un mojito e l’altro Salvini (10-08-19) decise di andarsene lasciando che fossero altri a metterci i una pezza.
E’ UN ANNIVERSARIO SIGNIFICATIVO !!!

Rispondi
Mario56

Del resto cosa si può può pretendere da questi BUFFONI?
Solo l’illusione di MARTELLO, GATON e molti altri sprovveduti come loro
DI AVER SCONFITTO IL “ COMUNISMO” che in Italia è stato sepolto un secolo fa e non da Salvini, Berlusconi e Meloni .
18.03

Rispondi
martello carlo

Siete deprimenti come delle zitelle attardate nella ricerca di un marito : presto vi coglierà un crisi di nervi alla MALPERZZI: speravate in un matrimonio con il 5S e siete stati abbandonati sull’altare ( conservate l’anello, non si sa mai….. anzi è probabile, nonostante DRAGHI, in un rigurgito amoroso : ricordatevi che la vostra sorte è indissolubilmente legata ai fannulloni ideologici che si ispirano, per contrastarlo alla scritta di AUSCHEVITZ ” il lavoro nobilita l’uomo ”
Questo è bastato per affermare che il lavoro è destinato ai fessi che vanno al termovalorizzatore. Oggigiorno questi antinazisti, antifascisti, hanno stabilito, dall’alto della loro cultura LICEALE, che il LAVORO E’ UN CONCETTO NAZISTA.
Dio ce ne guardi, dicono quindi: meglio che si nobilitino i leghisti del nord e tutti coloro che hanno la capacità di creare qualche lavoro senza padrone, le partite IVA, i piccoli imprenditori con idee che producano attività per sopperire a noi che non abbiamo la testa e stiamo aspettando che qualche stregone riesca a far credere alla felicità di pagare le tasse per procrastinare, ampliare, liberalizzare a tutti gli ex BORBONICI il RDC
” IL LAVORO nobilita l’uomo solo al di sopra della linea GOTICA, al di sotto rende imbecilli chi non lo sa sfruttare.”
Come faccia uno stato a rimanere unito con metà paese in nero come lavoro e catasto DIO solo lo sa.
UNA SOLUZIONE TIPO CECOSLOVACCHIA, NO?
L’UE ha mai capito e cercato di rimediare a questa stortura che relega l’Italia tra i pesi canaglia? NO, PERCHE’ SI E’ PROSTITUITA alla PROSTITUTA PD che si prostituisce ai prostituti del non lavoro
W ORBAN e ABBASSO SOROS.

Rispondi
Mario56

Ormai @@. MARTELLO
NON ESSENDO STATO MAI CAPACE di rispondere a Silvestro, seriamente e compiutamente, argomentando, documentando, portando dati …
… NON TI RESTA ALTRO CHE BUTTARLA IN CACIARA!
Del resto la destra estrema italiana, non ha altri argomenti se non l’arroganza e la battutina sempliciotta.
10:07

Rispondi
martello carlo

Gregario incapace di mettere insieme una frase di senso compiuto, rispondi ad una domanda:
E’ vero o no che al sud il nero e quindi l’evasione fiscale impera come le mafie e il 50% degli immobili non è accatastato?
Se non lo sai, chiedilo al tuo compagno SILVESTRO che tiene la banca dati ma non è capace di trarne una visione d’insieme.

Rispondi
Silvestro

ore 10:25
Ma non bisogna nemmeno esagerare. Non è che con la sinistra siamo messi molto meglio. La improbabile “tassa di successione” proposta da Letta, oltre a presentare spazi enormi di elusione offre alla destra stile Martello di denunciare la sinistra capace di porre solo tasse.
E non credo sia nemmeno il caso di fare del terrorismo giornalistico sulla possibile vittoria della destra. Loro credono di poter sconvolgere ogni regola, promesse miracolose, sovvertire addirittura l’ordine costituzionale.
Dimenticano che col debito che abbiamo tutto quello faremo, ma proprio tutto, con o senza UE, dovrà essere gradito ai mercati finanziari internazionali.
Lo abbiamo già vissuto ma sembra che molti se lo siamo dimenticato.
ORBAN per qualcuno sarà anche un esempio da imitare, ma l’Ungheria ha un debito pubblico che in % è metà del nostro, ed in valore assoluto molto meno.

Rispondi
Mario56

Non mi pare mai e proprio mai aver scritto che con la attuale sinistra le cose andranno meglio.
Sicuramente, e questo è fuori di ogni ragionevole dubbio , che con le DESTRE NOSTRANE la situazione, nella migliore delle ipotesi non cambierà.
@martello
Ricetta
Secessione alla Bossi?

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Agosto 15th, 2022 ore 10:25
Stai cercando di rimediare ai falli fideistici del tuo raccattapalle sulla tua infallibilità.
Ho sempre ritenuto e ne ho avuto conferma a iosa che chi ha troppa memoria tralascia di far fare un po’ di ginnastica alla propria intelligenza.
Mi spiace perché in te intravvedo delle possibilità inespresse, forse perché bloccate dal dovere della propaganda, ma come ho detto, non dimostri capacità di analisi e sintesi: il tuo pensiero è: ABBIAMO UN DEBITO PUBBLICO ENORME E QUINDI DOBBIAMO SOTTOSTARE ALLE REGOLE DELLA FINANZA, CHE SIA UE CHE SIA DI W.S. , di SOROS O DI BEZOS ZURKEMBERG, NON FA ALCUNA DIFFERENZA: SEMPRE A 90° DOBBIAMO METTERCI.
DOTTRINA DRAGHI interpretata alla perfezione: alta inflazione per pelare le tasche dei poveracci e consentire margini elevatissimi alle dimenticate e fuori moda 7 SORELLE, fare da battistrada nella guerra anti RUSSIA per avere patentini da BIDEN/PELOSI, magari, in futuro, per quella tra CINA e TAIWAN.
Nel nostro insignificante, squallido MICROCOSMO di un paese costruito dall’esaltazione patriottica idiota ( alla MELONI si direbbe oggi spregevolmente ) non possiamo fare niente se non accettare il fatto che dalla fine della guerra, tra CASSA DEL MEZZOGIORNO, PENSIONI DI INVALIDITA ( concesse per “l’impossibilità di trovare lavoro, in pratica l’antesignano dell’attuale RDC ) RDC, contributi a fondo perduto, sgravi fiscali per nuovi assunti ed altre migliaia di aiuti per favorire il decollo meridionale e il depauperamento del residuo fiscale di LOMBARDIA E VENETO ammontante ormai a migliaia di miliardi.
QUESTO E’ IL PROGRESSISMO ED IL RIFORMISMO DI CHI NON PER NIENTE VIENE DEFINITO PIDIOTA.
Evasione fiscale solo al NORD di quelle stramaledette partite iva che si inventano il lavoro e non pagano le tasse, mentre le grandi multinazionale, quelle che piacciono agli ( EX ? ) comunisti cattolici che vanno a pagare le tasse in PAESI EUROPEI dove vige il bonus 110%.
SONO CERTO CHE SILVESTRO MI SAPRA’ SPIGARE QUESTA FILOSOFIA CHE MI SA TANTO DI LGBTQ.
LA DOMANDA CHE NON MI STUFERO’ MAI DI RIPETERE E’:
COME FA UN PAESETROPPO LUNGO E STRETTO A NON AVERE UN DEFICIT PUBBLICO COSI’ ELEVATO SE 1/3 DEL PAESE NON E’ DEDICATO ALLA CONTRIBUZIONE DEL PIL, BENSI AL CONTROLLO FINANZIARIO STATALE DEL RESTO DELL’ITALIA DEPAUPERANDOLO con pretese accusatorie assurde, non dimostrabili per le quali si pretende la prova dal perseguitato?
SILVESTRO, TU NON SOLO ACCETTI IL RICATTO, MA LO FAVORISCI DA CONSERVATORE MASCHERATO: ALTRO CHE CENTRO. QUI CI VUOLE UNA VITTORIA ASSOLUTA DELLA DESTRA, MA QUELLA DURA, ALLA ZELENSKY.
IO APPREEZZO PUTIN PERCHE’ CI HA LIBERATO DALL’ISIS E DAI TAGLIAGLOLE ISLAMICI: L’AMERICA, POCO RICONOSCENTE DOPO AVER PROVOCATO CON LA TANTO ESALTATA NATO IL DISASTRO DELLE PRIMAVERE ARABE NEL NOME DI FEMMINE ESALTATE DAL VOLER ESSERE PIU’ DURE DEGLI UOMINI ( sto parlando di CLINTON e PELOSI ) HA REAGITO FAVORENDO LA GUERRA RUSSO UCRAINA.
TRADITRICI DEL LORO SESSO, AVENDO ABBANDONATO AL LORO TRISTE DESTINO LE DONNE AFGHANE.
FEMKMINISTE AUTOCTONE, LE CAPITE QUE$STE COSE O AVETE BISOGNO DEEL GALLO DI TURNO CHE VE LE SPIEGHI?
VOTATE PER LA DESTRA PER AVERE UN PRESIDENTE ELETTO DAL POPOLO E NON DALLE TRESCHE, MAGARI DELLA CIA ( stavolta l’ho detta proprio grossa e senza alcuna proava se non quella dell’intelletto ).
14:20

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Agosto 15th, 2022
NON HAI RISPOSTO.
Tu lasci sempre intendere che l’evasione fiscale è dovuta alle partite iva ed agli autonomi del nord, soprattutto del Veneto, la tua non risposta ammette il contrario: abbiamo un sud che non fa la propria parte da tanto tempo, più o meno da quando ,il debito pubblico ha cominciato ad aumentare.
Secessione alla BOSSI? Non siamo eroi wagneriani come gli ucraini, ma bisognerebbe fare come le banche con il salvataggio della parte sana e la liquidazione della parte restante a qualche compratore, magari la stessa UE che continua a sottometterci, persino nella scelta dei governi, ben sapendo che chi deve farsi il culo è sempre la parte che non è responsabile dell’autostrada ” ITALIA ” che si trova in POLONIA.
PER FORZA CHE QUEL PACHIDERMA DI SINDACO POLACCO HA DENIGRATO SALVINI: FINCHE’ DAL SUD ITALIA GLI MANDERANNO I SOLDI SPETTANTIGLI E’ TUTTO GRASSO CHE COLA.
ECCO UN POSSIBILE ACQUIRENTE DELLA BAD BANK ITALIANA.
16:45

Rispondi
Mario56

Cosa vuoi che ti risponda?
Non ti è mai capitato per casa un idraulico o elettricista veronese, ma anche qualche medico che ti chiedono : “ FATTURA O … IN NERO?”
Questo senza andare troppo al sud Italia o terronia, come ami chiamarla tu!
17:19

Rispondi
martello carlo

SI, MI E’ CAPITATO, MA IO HO VOLUTO LA FATTURA e gli immobili sono tutti regolarmente accatastati e ci pago tutto ciò che c’è da pagare, come pure succede per l’IRPEF e per il CANONE TV dove devo sorbirmi la continua offensiva delle truppe del SISTEMA.
La cosa incontestabile, è che , ammessa una certa evasione sistemica, comune a tutti i paesi, USA compresi, il residuo fiscale raggiunge cifre astronomiche e va da nord al centro da dove si dipartono per chissà quale TROGOLO..
La rabbia per come vengono impiegate le tasse è giustificatissima:: mi sembra che il VENETO non voglia più soldi di quanto già lo stato spenda per la regione: LI VUOLE SPENDERE MEGLIO.
10:05

Rispondi
Silvestro

ore 21:30
MARTELLO Agosto 15th, 2022 ore 14:20
Io non rimedio ai falli di nessuno. Cerco solo di rettificare falsità, fesserie e luoghi comuni che vengono proposti sul blog con molta superficialità. Quindi comincio:

MERCATI FINANZIARI: Chiunque, persona fisica, società, ente, che chiede un prestito deve dire a quanto ammonta, quando lo rimborsa, e come intende impiegarlo. La controparte, a sua volta applica gli interessi di mercato e pone delle condizioni. Se va tutto a buon fine il finanziamento viene concesso. Ti sembra che il richiedente si sia sottomesso, umiliato? direi NO.
Ma poi viene anche il momento del rimborso e si accerta come sono stati impiegati i soldi, se gli obiettivi sono stati rispettati e se i risultati sono quelli previsti. Nel nostro caso tutto questo quasi mai è stato rispettato ed è quindi ovvio che cresce la diffidenza, aumentano i dettagli nella definizione degli obiettivi, il controllo dei risultati si fa più puntiglioso, si creano degli irrigidimenti. Ovviamente i motivi sono vari; finalità troppo ambiziose, crisi dei mercati, cambio di governo etc, Ma se queste giustificazioni si susseguono per anni / decenni, ovviamente la nostra credibilità vacilla e la diffidenza aumenta.
Cosa c’entra questo col mettersi a 90 gradi non lo capisco, ma sopratutto se non hai alternative praticabili forse è meglio cambiare anche il tono.
L’atteggiamento di alzare la voce, battere i pugni sul tavolo, è un film che abbiamo già visto, te lo sei dimenticato?
Per confermare che certe lamentazioni sono proprio fuori luogo va sottolineato che in definitiva quello che chiedono i marcati sono una maggior produttività, e l’attuazione di quelle riforme che tutte le parti politiche, senza distinzioni, prima delle elezioni promettono di realizzare.
UN ESEMPIO PRATICO: Le deleghe della riforma fiscale (che sono parte del PNRR) sono state oggetto di lunghe indagini e approfondimenti delle Commissioni finanze di Camera e Senato. Dopo mesi di discussioni e limature sono state approvate e passate al Parlamento. Il 22-6-22 sono state approvate dalla Camera ed il 7-9-22 avrebbero dovuto essere approvate dal Senato. Ma col Parlamento da rinnovare non se ne farà nulla e sarà necessario ripartire da zero.
Direi che attendibilità e prestigio italiano ancora una volta ce lo siamo messi in quel posto da soli, altro Soros, e Bezos.

EVASIONE FISCALE: ammonta a circa 105-110 mld. Una indagine della Confcommercio sul 2019 (prima del covid) segnala che al nord l’evasione fiscale è circa il 12%, mentre al sud circa il 20%. Un bella differenza; ma se si considera che la Banca D’Italia stima che il PIL prodotto al nord è sostanzialmente doppio di quello del sud, si può affermare che nella migliore delle ipotesi l’evasione in cifre assolute tra nord e sud si equivale.

Rispondi
Mario56

E dal momento che le GARANZIE sono importantissime per i MERCATI, pena altissimi tassi di interesse e spread alle stelle,
Meloni, Salvini e Berlusconi saranno in grado di TRANQUILLIZZARE i mercati o saranno solo capaci di fare i sbruffoni in Italia ed i conigli in Europa??
Altroché presidenzialismo!
Qui ci sono debiti da pagare!

Rispondi
martello carlo

Con un sindaco ex calciatore, certo non ci si aspettava una simil batosta per l’HELLAS……… e proprio dal NAPOLI. 🙁 🙁
Un commosso ricordo per il grande GARELLA.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Agosto 15th, 2022 ore 21:30
“Cerco solo di rettificare falsità, fesserie e luoghi comuni che vengono proposti sul blog con molta superficialità. Quindi comincio:…..” e come? Con considerazioni trite e ritrite che ripercorrono le vecchie strade che ci hanno portato alla rovina: nessun suggerimento, nessun sospetto che le cose si possano affrontare in modo diverso: solo DRAGHI può annullare l’effetto debito, basta uno schiocco di dita e si rinnova il miracolo del EVERYTHING IT TAKES.
Caro mio , lui non ha più la BCE alle spalle, ora ha l’italietta nostra e deve mettersi anche lui in posizione, anzi è stato messo li per quello: le sue posizioni estremiste sulla RUSSIA non hanno certo avuto come fine la composizione del conflitto e la ricerca della pace ( ricordiamoci che ha definito DITTATORE quello che poi si è dimostrato uno dei più autorevoli mediatori )…..benzina sul fuoco e sul prezzo del gas e sull’inflazione.
Uno come lui con un paese come l’italia dietro non può pensare di portare vantaggi di rispettabilità al paese: lo ha fatto esclusivamente per se stesso, però con conseguenze che il mondo e in specie l’EUROPA CONTINUANO A PAGARE PESANTISSIMAMENTE seguendo l’AGENDA BIDEN/PELOSI.
La tua lezioncina sulle garanzie e la responsabilità quindi non hanno senso, quello che conta è la produttività, il PIL, giustamente e non puoi certo a venirmi a dire che il NORD ITALIA NON E’ PRODUTTIVO…. ed ecco saltar fuori il vero problema: LA QUESTIONE MERIDIONALE che il PD è ben lontano dal voler risolvere, avendo continuamente cercato la collusione con i 5S PERDENDOCI CONTINUAMENTE LA FACCIA…. E CONTINUA A FARLO.
Come vedi, predichi le solite cose trite e ritrite, ma di soluzioni…..
Qui si parla di salario minimo, come bastasse un decreto per attuarlo, come se sud e nord fossero la stessa cosa, come se a MILANO la vita costasse come a CANICATTI.
Vuoi che ti suggerisca come finirla con le lezioncine banali che tutti sanno a memoria:
COSA NE DICI DI RIPRISTINARE LE GABBIE SALARIALI?
Sugli evasori, anche ammettendo che le cifre siano corrette, possiamo affermare con certezza che gli evasori sono principalmente al sud: QUASI IL DOPPIO IN PERCENTUALI.
Il 20%!!!! Un bel BUCO, vero? Ma voi pensate solo al decreto ZAN, alla CANNABIS ed allo JUS SCHOLAE.
18:15

Rispondi
martello carlo

Facciamoci rimborsare i pedaggi dalla POLONIA i pedaggi dell’autostrada ITALIA e come garanzia la regione che non ha saputo impiegare i fondi europei.
Con esempi del genere da cui VANZINA potrebbe trarne un film esilarante con il sindaco anti SALVINI protagonista, come vuoi TRANQUILLIZZARE E GARANTIRE I MERCATI?
DI DRAGHI CE NE VORREBBERO ALMENO 10….
18:25

Rispondi
Mario56

@ martello
Non l’hai proprio digerito il sindaco dell’ ULTRADESTRA POLACCA che ha SPUTTANATO IN MONDOVISIONE il suo collega della ULTRADESTRA ITALIANA, Salvini!
Il “cinghialone” nostrano ha fatto una FIGURA DI MERDA MONDIALE, da sprofondare per sempre nella vergogna, e invece corre per essere eletto alla guida del Paese, dopo aver mandato a casa l’uomo più RESPONSABILE , PREPARATO e AFFIDABILE degli ultimi decenni.
E poi ci chiediamo perché l’economia arranca!
15:43

Rispondi
Gatón

Se avessi scritto che hai esultato per la morte di Ghedini, mi avresti risposto che non è vero, che ti dispiace, o mi avresti mandato a c….e ?

Rispondi
Mario56

@gaton
Non capisco dove vorresti parare, ma per Ghedini non esulto e nemmeno provo dispiacere. Purtroppo per tutti arriva la morte, chi prima e chi dopo.
Ma lo stesso sentimento varrebbe anche se fosse stato uno di sinistra.
Invece per Angela ho provato GRANDISSIMO DISPIACERE.

Rispondi
Silvestro

ore 16:05
L’ultima volta che la grande destra coesa e unita ha governato tutta insieme fu nel 2011 quando il governo cadde a seguito di una lettera della BCE a firma anche di Draghi. Dopo 11 anni durante i quali a vario titoli la destra non ha mai governato assieme, ha colto l’occasione, per coincidenza, di mandare a casa proprio Draghi.

Ora, che a parole ritrova l’unità, si ripresenta agli elettori con l’intenzione, nero su bianco, di rinegoziare in PNRR. In concreto quegli stessi partiti che a livello europeo si sono sempre dichiarati, no-euro, antieuropeisti, contrari alla NATO, simpatizzanti di Putin, si presenteranno come futura maggioranza di governo con la richiesta di rinegoziare il PNRR prima ancora di cominciare. Un PNRR che nel parlamento europeo questi partiti non hanno mai appoggiato, dopo aver contrastato prima ancora la nomina della stessa von der Leyen.

Con questo straordinario background quale sarà l’accoglienza, la comprensione, degli ambienti di Bruxelles per le nuove richieste. E quale sarà l’atteggiamento degli altri Stati che con molti malcontenti hanno acconsentito che il 40% dell’intero piano europeo fosse destinato all’Italia. E che previsione si può fare sulla posizione dei Paesi che hanno ottenuto molto meno come gli amici di Ungheria e Polonia che fin dall’inizio erano i più ostili a queste concessioni.

Prima ancora di decisioni conclusive la nostra classe politica, come nei decenni precedenti, conferma l’imbarazzante inadeguatezza nel fare promesse non rispettate, obiettivi non raggiunti da rinegoziare. Praticamente l’ennesima commedia all’italiana di Vanzina che Martello trova comica.
Ma sembra che la colpa sia di Soros e Bezos.

Rispondi
marco.com

18:30
Occorre considerare che siamo in campagna elettorale da 11 anni, dalla caduta del governo Berlusconi-Bossi, senza tema di discussione il peggiore della Repubblica Italiana. Neanche Di Maio-Salvini sono riusciti a fare peggio.
Ma adesso che gli toccherà governare, BeSaMe (Berlusconi Salvini Meloni) già stanno cambiando i toni. L’idea di ri-negoziare il PNRR è follia pura, ma è un giustificatissimo argomento di campagna elettorale. Secondo me, una volta conquistate le poltrone (legittimamente), faranno quello che si può fare. Vedremo le acrobazie verbali per tenere buoni i cittadini. In ogni caso, speriamo che Putin cominci a ripiegare, e se il gas frena l’aumento folle, può anche succedere in una ripresa economica i cui benefici andranno a BeSaMe. D’altra parte, io Di Maio non vorrei vederlo mai più, come sto dicendo da anni e anni

Rispondi
Silvestro

ore 21:00
La questione però si presenta su due piani diversi.
Una cosa sono gli atteggiamenti nazionali, le sparate e le esagerazioni dovute anche alla campagna elettorale. Altro sono le insolenze, le votazioni contrarie, le arringhe tenute per anni nel Parlamento europeo a Bruxelles.
I destinatari di queste protervie sono ancora li e sono quelli che dovranno valutare le richieste italiane.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Agosto 18th, 202ore 16:05
E bravo il nostro SILVESTRO, il più atlantista dei NATORALISTI, quello che basa tuttu sulla CREDIBILITA’ e sul DEBITO PUBBLICO, sulla GRANDE DEMOCRAZIA DELLOCCIDENTE BASATA SULLA FINANZA SPECULATIVA E TUONA CONTRO L’ITALIA STRACCIONA ORFANA DI DRAGHI.
Fra poco mi aspetto uno scoop di qualche gola profonda dell’antimafia che ci riveli cosa sta dietro alla crisi dei SUBPRINME.
LEHMAN BROTHERS non era che la società dei fratelli BERLUSCONI che operava nrgli USA per compiere speculazioni immobiliari tipo NEW YORK 2.
Da DELINQUENTE NATURALE, come definito dai giudici, insomma, ha provocato la peggior crisi dalla grande depressione che ha gettato gambe all’aria mezzo mondo, milioni di famiglie sequestri di milioni di abitazioni, salvandosi trasferendo l’enorme debito generato dai mutui subprime in EUROPA, infettando numerose banche , tra cui la DEUTSCHE BANK che lo aiutò a disfarsi dalle responsabilità di governo ritirando le proprie quote del debito italiano.
Fortunatamente non intervenne alcun dispositivo di salvataggio ( tipo eurobonds proposti da TREMONTI ) della grande europa solidale contro le vagonate di merda dei campione del liberismo americani e quindi poté scaricare tutto sulle spalle del povero MONTI, con una bella letterina di DRAGHI/TRICHET sul tipo di quella che aveva già dato buoni frutti con la GRECIA.
Quando DELLA VEDOVA e tutti i NOVANTISTI PD, dicono che dobbiamo essere riconoscenti all’UE sono incontestabili: come avremmo potuto altrimenti avere 10 anni di governo della sinistra e l’ulteriore indebitamento e quindi l’occasione di avere altri compitini così ben concepiti, dettagliati e temporizzati come il timer di una bomba atomica?
SI DECISAMENTE, BISOGNA ESSERE ORGOGLIOSI DI ESSERE ATLANTISTI NATORALISTI: COSA SAREBBE IL MONDO SENZA L’INVASIONE DELL’IRAK, LA PRIMAVERE ARABE, LA SIRIA, L’AFGHANISTAN, LA LIBIA E LA GUERRA RUSSO/UCRAINA?
IMMAGINATE L’ORGOGLIO DI UNA BELLA, PELOSA GUERRA PER TAIWAN.

Rispondi
Mario56

Però lo vogliamo anche dire che
ABBIAMO LA DESTRA CHE CI MERITIAMO.
Di fronte ad errori continui della sinistra , alleanze sbagliate ( PD + M5stelle), incapacità di comunicare con chiarezza e semplicità un programma, priorità sbagliate,
ABBIAMO DATO UN ASSIST MICIDIALE A QUESTE DESTRE BECERE CHE IN ALTRI PAESI SERI SAREBBERO SOLO DEI
FENOMENI DA BARACCONE.
8:52

Rispondi
Silvestro

ore: 10:15
Ma non solo questo. Il PD ha invocato e invoca continuamente Draghi ma si è alleato con Fratoianni & co. che gli ha votato contro per ben 55 volte.

Rispondi
Mario56

Il PD deve ancora scegliere se essere un partito veramente SOCIALDEMOCRATICO EUROPEO oppure essere un semplice contenitore di tutti gli oppositori della DESTRA ITALIANA FASCISTA dove convive una Bonino ed un Fratoianni.
Probabilmente Letta non è semplicemente confuso ma tironato dalla giacca di qua e di la.
10:56

Rispondi
martello carlo

Sei il solito muro di gomma, però insieme al silenzio, alla mancata risposta ( chi tace acconsente ) ed alle PRIME, DURE accuse al PD, forse hai capito il senso di quello che ho scritto a riguardo del 2011: una crisi ATLANTICA causata da speculazioni USA in cui la maggiore responsabilità è stata della DEUSTKE BANNK, importata a tutti i livelli in europa che invece di far fronte comune ha approfittato di un paese attaccabile, considerato un disturbo per l’asse franco tedesco, magari di intralcio a progetti libici delle TOTAL.
Disegno peraltro appoggiato dai traditori interni, ciò che sono state sempre le sinistre per l’Italia.
Che sia ora di farli sparire per un ventennio è il meno che si possa chiedere agli Italiani.

Rispondi
martello carlo

A mio parere la leader finlandese non si chiama Màrin bensì Marìn ed è chiaramente di origini venete: le piace troppo il PROSECCO. 🙂

Rispondi
Mario56

C’è a chi piace il prosecco veneto
e a chi piacciono i moitho sudamericani .
C’è chi balla con grazia e chi balla esibendo una pancia da cinghiale.
Io preferisco i primi!
🔨🔨🔨
09:30

Rispondi
martello carlo

Attento che il partito LGBTQ ti ascolta: se ti piace la Marìn sei fuori di ZAN.
Quella è roba da destri ( in tutti i sensi ).
11:40

Rispondi
martello carlo

Al cuore non si comanda e nel cuore della sinistra sta tornado lo spirito BARRICADERO: il RETRO pensiero rimpiange il divorzio dai pentareddito di cittadinanza. Com’è successo nel 2018 molti pidioti sgravideranno il PD per confluire nel voto di scambio BORBONICO
La vera sorpresa delle prossime elezioni sarà il nuovo boom del reddito di cittadinanza per meridionali, ma anche per molti giovani neovotanti.
Anche le destre ne faranno le spese: parlare troppo di eliminarlo è un errore capitale: certe cose non si dicono, ma si accennano e poi si fanno.
E’ la nuova via italiana alla produttività che tanto preoccupa MARIO 56 e SILVESTRO
Alla fine i 5S diventeranno più ATLANTISTI di DI MAIO e si rimetteranno insieme al PD, con grande sollievo della PELOSI e di tutto l’OCCIDENTE.
12:50

Rispondi
Mario56

Giusto per dovere di cronaca
Nicolò Ghedini fece parte del collegio di difesa di Marco Furlan che insieme ad Abel massacrarono 27 persone, firmandosi Ludwig .
14:22

Rispondi
Mario56

… ma sia Furlan, sia Abel fecero pochissimi anni di galera, in proporzione ai reati commessi .
Perché?
E se fossero stati dei NIGERIANI o dei SENEGALESI sarebbero stati trattati diversamente?
Siamo sicuri che i giudici siano tutti di sinistra?
E Nordio?
11:12

Rispondi
marco.com

11:33
La Pravda (la Verità, strana coincidenza con il giornale più becero d’Italia) attacca Meloni perché è atlantista (come il PD e il Terzo Polo) e non parla di immigrazione e della lobby LGBT.
OK, siamo in campagna elettorale e a tutto va fatta la tara. Ma arriverà presto il momento in cui Meloni dovrà dire se intende rispettare gli impegni con l’UE (contraddicendo tutta la linea pre campagna elettorale) oppure se intende rompere con l’UE.
Arriverà presto il momento in cui dovrà a dire agli italiani “scaldatevi fra di voi” oppure se dirà a Putin, ti diamo l’Ucraina intera ma dacci il gas.
Vedremo tutta la narrazione alla Berlato e Valdegamberi sciogliersi come i ghiacciai della Marmolada.
Vedremo Zwirner emigrare in Groenlandia, la terra verde, piena di vallate ubertose riscaldate dal global warming. Auguri a tutti.

Rispondi
Mario56

Della serie…
… A PAROLE SONO TUTTI BRAVI,
ma A FARE I BRAVI SONO POCHI e uno è stato mandato a casa poche settimane fa.
Comunque ci sarà una narrazione ed un arrampicamento sugli specchi da oscar. Li sento già i vari tg Mediaset e quei giornali di carta igienica della destra: BELPIETRO, BORGONOVO, PORRO, SALLUSTI … GIORDANO …
12:38

Rispondi
martello carlo

TU SEI MATTO DA LEGARE, OLTRE CHE NECROFILO: vai a razzolare nei manicomi per creare legami PSICOPATICI con l’attualità , cui è stata cancellata PER LEGGE la PROSTITUZIONE DELLA SINISTRA AL PARTITO COMIUNISTA SOVIETICO, proprio in previsione di MANI PULITE.
La CIA, se non fosse ridotta ad una massa di orfani psicopatici dell’anticomunismo passando dall’anticomunismo maccartista, all’anti fascismo inconscio cui sono intimamente ispirati, ( dopo essersi servita degli ex fascisti come garanti della democrazia anticomunista nel dopoguerra ) capirebbe che il pericolo sta oggi nella combutta antisemita e filocinese che si sta costituendo sotto quel voltagabbana prostituito a qualsiasi compromesso per il potere, compreso il RIALLINEAMENTO CON L’AMMAZZA DRAGHI CONTE&C. che è il segretario di un partito senza morale e senza ideali se non quello di promuovere caos e diritti a tutti fuorché a coloro che ne avrebbero DIRITTO: IL PARTITO DEI FANCAZZISTI CHE VOGLIONO ESSERE PAGATI PRIMA DI LAVORARE.
STATER ATTENTI USA, PERCHE’ LETTA E’ UN SAGRESTANO, UN FALSO, QUELLO CHE HA COCLUSO I MAGGIORI CONTRATTI CON PUTIN, E’ UN NOVELLO ALDO MORO DELLE CONVERGENZE PARALLELE ED E’ ORMAI PER CONTRATTO ELETTORALE AMICO DI HAMAS.
17:30

Rispondi
Mario56

Con chi te la prendi @@ 🔨🔨🔨?
Direi che se ci sono dei matti vanno cercati in chi ha mandato a casa Draghi.
Il malato gravissimo Italia aveva uno dei migliori medici che ci sono in giro, preparato, aggiornato, preciso e rigoroso …
… ma alcuni Italiani preferiscono farsi curare dai maghi, dai cialtroni, dalla Vanna Marchi.
Pagheremo per queste leggerezze, un dazio, una pena che nemmeno oso pensare.
Le bollette del gas aumentate del 1000% , ma i cialtroni di destra ISTIGANO ODIO RAZZIALE mostrando, in disprezzo della privacy, un filmato di un tentativo di violenza sessuale di uno straniero migrante.
Questo @ Marco la dice lunga su come la destra farà dimenticare i temi economici, e si metterà a 90 gradi in Europa, e farà cagnara in Patria sui barconi, sui blocchi navali, sulle puttanate care a loro.
11:24

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Agosto 22nd, 2022 11:24
Ma se l’unica cosa che vi preoccupa sono GAY, LESBICHE, TRANS E AFFINI, oltre a far estinguere quelli che per voi sono evasori nati, cioè artigiani, piccole imprese e autonomi, come avete fatto in GRECIA da perfetti KAPO’ della grande finanza.
La verità è che DRAGHI è un PDR fallito, forse grazie alle vostre manovre da botteghe oscure, che aveva capito ( in ritardo ) che mettendosi dalla vostra parte, allevatori di pentareddituari, non avrebbe mai potuto raggiungere alcun obiettivo: a voi andava bene MATTARELLA come è andato bene NAPOLITANO.
Se alle prossime elezioni. i borbonici del reddito poltronaro avranno l’exploit che temo, sarà proprio il PDR a rimettere insieme i RUDERI DELL’ITALIA.
Per farsi un’idea di quello che siete, nella città dei CASAMONICA, basta vedere cosa succede e che facciacce ci sono in CAMPIDOGLIO.
Se ben ricordi, riguardo ai prezzi delle bollette rinfacciavo a voi sinistrati il completo disinteresse sull’argomento chiedendovi da quale pianeta veniste: meglio tardi che mai, ma questo NON VALE PER LE SCUSE, in altre parole siete la BANDA DEL BUCO, inteso in senso lato.
Quanto al video, trovo strana la coincidenza di un nero africano con una UCRAINA.
Sono incerto su un giudizio del fatto, di certo preferisco il video della Marìn che in ogni caso fa ipotizzare di come certe femmine riescano a raggiungere, giovanissime dei posti apicali, salvo naturalmente nel partito di ZAN.
17:$%

Rispondi
Mario56

Tra un paio di mesi telefonerò anch’io alla redazione di ROSSO E NERO del nostro amato direttore Zwirner …
per LAMENTARMI ED INCAXXXRMI COL NUOVO GOVERNO DI DESTRA MELONI per il continuo rialzo delle bollette, per la guerra, per il covid, per i migranti che continuano ad arrivare, per le pensioni basse, per la spesa sempre più cara, perché fa freddo, perché piove.
Insomma darò le colpe di tutto alla Burina, a Salvini e Berlusconi.
Tiro al piccione dalla mattina alla sera, come hanno sempre fatto i destri coi governi di centro sinistra.
Piuttosto, l’ultimo governo di destra, il governo Berlusconi , CI STAVA PORTANDO DRITTI AL DEFAULT!
Ma gli italiani non se lo ricordano più?
19:05

Rispondi
martello carlo

È inutile cercare di insegnarti qualcosa: ho scritto una lenzuolat🙊a sulla delinquenziale crisi SUBPRIME USA della quale una delle maggiori protagoniste è stata DEUTSCHE BANK che ha contagiato l’intera Europa; sappiamo cosa hanno fatto francesi e tedeschi per ricuperare i loro investimenti fallimentari, col nostro aiuto. La risposta è stata una pugnalata alle spalle con l’aiuto della quinta colonna interna, cioè i traditori catto comunisti.
Tu non hai contestato, come sempre quanto da me affermato, ma poi ritorni come sempre sugli stessi argomenti, il che significa che non hai le conoscenze né l’intelligenza per confrontarti. È veramente DISARMANTE💉💉💉

Rispondi
Mario56

Lascia stare tutta quell’analisi che predichi da anni.
La crisi ha solo una parola:
INAFFIDABILITÀ del governo Berlusconi- Tremonti- Bossi!
11:22

Rispondi
marco.com

11:00
ALLA CANNA DEL GAS

Rimedi?
Sovvenzioni statali. Si chiamano tasse e debito.
Insomma, quello che stava facendo Draghi.
E bisognerebbe, SUBITO, attivare un razionamento bellico.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Agosto 23rd, 2022 11:22
Parli dell’affidabilità di PINOCHET? Complimenti avete capito come stare al mondo, anzi come stare al comando.
Vuoi dire che dobbiamo fare la fine dei CILENI per far restare il PD al governo?
Il bello è che voi credete di non essere più CAFONI, BIFOLCHI, OPERAI, ma di essere entrati a far parte dell’élite culturale della società, mentre siete ancor più SCHIAVI e SERVI di quanto eravate: povere api operaie intossicate al servizio della grande finanza. 🙁

Rispondi
Mario56

Soldatessa USA ubriaca fradicia ( tasso alcolemico quattro volte il massimo consentito) investe ed uccide un ciclista quindicenne: arrestata.
Ma sembra che potrebbe NON ESSERE GIUDICATA IN ITALIA, MA DALLA GIUSTIZIA STATUNITENSE, e questo fa evocare la triste vicenda della funivia del Cernis, ove i militari USA , furono giudicati dalla giustizia USA che li assolse, con gran clamore in Italia di asservimento allo strapotere americano.
Ora i probabilissimi vincitori delle prossime elezioni, i SOVRANISTI Meloni e Salvini, sapranno ridarci l’onore perduto, facendo processare in Italia la soldatessa ubriacona?
BATTERANNO I PUGNI SUL TAVOLO come Craxi a Sigonella?
Vedremo se alle parole seguiranno anche i fatti!
14:53

Rispondi
martello carlo

@marco.com Agosto 23rd, 2022
11:00
FASCISTA. Il razionamento che se lo facciano RUSSIA e UCRAINA.
E’ ora che se la sbrighino da sole: abbiamo toccato con mano che la favoletta della SUPERPOTENZA RUSSA era stata messa in giro da PETROLIERI E CIA che sapevano benissimo che un paese con 140 mln di abitanti, con 60 MLD di investimenti bellici contro gli 800 degli USA e carri armati del ’45, con un’economia primitiva, non poteva costituire alcuna minaccia per l’europa, né tanto meno per BERLINO.
E’ ora che l’UCRAINA, che non salvaguarda la democrazia di nessun paese europeo, se la sbrighi da sola: sta mettendo insieme uno degli eserciti più potenti d’europa, e perciò stesso rappresenta un pericolo, per di più agli ordini degli STATI UNITI D’AMERICA: un po’ come ISRAELE in medio oriente.
Chi sta facendo le spese di questa falsa tragicommedia alla ORSON WELLES è l’europa SNATURATA da interessi IMPERIALISTICI, da cui peraltro è completamente esclusa, anziché esserne la protagonista equilibrata.
Ma evidentemente il finto EQUILIBRIO SERVILE ALLA PD E ALLA DRAGHI non porta che alla sottomissione: TURCHIA e UCRAINA DOMANI LA FARANNO DA PADRONI IN EUROPA, altro che RUSSIA.
15:30

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Agosto 24th, 2022 14:53
NO, CERTAMENTE, sarebbero oggetto di lapidazione di monetine da parte delle CLAQUES FANCAZZISTE CATTOCOMUNISTE IN SERVIZIO PERMANENTE EFFETTIVO, AL SERVIZIO DELLE 7 SORELLE, DALLA POLONIA A LAMPEDUSA.
LA MELONI FAREBBE BENE A PROCURARSI UN LOCULO AD HAMMAMET.
COMINCIO A PENSARE CHE CONVENGA PASSARE DALLA PARTE CINESE ( almeno per avere maggiore potere contrattuale con l’impero PELOSO ).

Rispondi
martello carlo

BASSETTI: ” contro il vaiolo della scimmie bisogna vaccinare tutti gli omosessuali “.
E’ chiaro che non tutti i buchi sono uguali, è una cosa NATURALE. Certi servono per eliminare tutti i detriti e la contaminazioni dell’organismo quindi sono fonte di pericolo per la salute.
Se volete comunque sostenere questa deviazione, votate LGBTQ/PD: in pochi giorni vi troverà un vaccino tramite BILL GATES che vi consentirà di essere indipendenti da quelle invasate della LOBBY FEMMINISTA che vi condanna perché amate il loro sesso.
!(:!=

Rispondi
Mario56

Poche parole per distruggere la narrazione de i sovranisti nazional populisti:
“ L’Italia non è mai andata bene da sola”
GRANDE MARIO!
09:26

Rispondi
Mario56

Non serve nessuna analisi e nessun dettaglio e tantomeno TANTE PAROLE A VANVERA:
Le destre italiane si distinguono lo stesso per il becerismo che emanano .
20:22

Rispondi
marco.com

21:00
SEMPRE PIÙ ALLA CANNA DEL GAS

Addio sogni liberisti.
Neanche il socialismo basta più.

Rispondi
Mario56

Non devi essere così pessimista, @ MARCO.COM,
finora ci sono stati al governo degli incompetenti, dei venduti, della gente che guardava esclusivamente al proprio interesse, come Mario Draghi, dei partiti prostrati a 90 gradi alle principali potenze europee, succubi, servi delle banche tedesche e francesi …
… MA ADESSO IL CLIMA È CAMBIATO …
manderemo a casa per un ventennio questa gentaglia e faremo I NOSTRI INTERESSI NAZIONALI:
1 blocco navale si migranti
2 1000 euro di pensione a tutti
3 foreste e boschi incantati intorno le città
4 pensione anche con pochi anni di contributi, VIA LEGGE FORNERO,
5 gas al prezzo del 2020 …
… BATTEREMO I PUGNI SUL TAVOLO
CHIUDEREMO LA PIAZZA DI AMSTERDAM
NON SAREMO PIÙ SUCCUBI DEI CAPRICCI BUROCRATICI DELLA UE …
… Alle tue preoccupazioni ci pensiamo noi: i nuovi della politica, Salvini, Meloni, Berlusconi, Tremonti, Bossi,
stai sereno che faremo la fine del 2011!!
09:53

Rispondi
marco.com

12:25

Andrà così:
– i GRANDI da te citati diranno che è tutta colpa della sinistra che è al governo da 11 anni
– la sinistra dirà che è tutta colpa di quelli che hanno cacciato Draghi
– Draghi manderà tutti affanculo e chi non lo capirebbe …
– oltre ai lavoratori dipendenti, anche tutti i ristoratori e le partite IVA verranno messi in cassa integrazione, in pratica diventeremo nuovi-comunisti di destra
– verrà fatta una mega-patrimoniale (già l’inflazione al 10 è una patrimoniale flat) spacciata da Meloni come “contributo alla Patria”

Non ci resta che pregare: Ave Giorgia, piena di sovranità ecc. ecc.

Rispondi
Gatón

Hammer, ho appena parlato con un mio amico finlandese, mi ha confermato che il nome della loro presidenta si pronuncia alla veneta.

Rispondi
Mario56

Lasciate in pace la Marin ed i suoi divertimenti e pensate di più alle bollette delle famiglie ed imprese.
Pensate anche che i mercati COL GOVERNO DELLE ESTREME DESTRE stanno scommettendo sull’insostenibilità del debito pubblico italiano, vendite allo scoperto e chi più ne ha più ne metta.
09:05

Rispondi
martello carlo

GATON, lui dice di lasciar stare la MARIN dal momento che ha in testa modelli alternativi, cui ha pensato fino a qualche giorno fa quando, sceso dal pero gli hanno fatto presente che esiste anche il gas e l’inflazione.
Già, i traditori: se andasse su la destra fascista, sai, quella vera, non quella che è realmente oggi, democratica e sin troppo paziente di fronte alle accuse ed alla sfrontatezza degli ex Komunisti, le CORTI MARZIALI avrebbero il loro bel da fare: come minimo dovrebbero rimettere in piedi VENTOTENE… come minimo.
17:30

Rispondi
martello carlo

@Gatón Agosto 26th, 2022
Non avevo dubbi, anche perché solo una donna veneta può assurgere a cotanta, leggiadra bellezza….. che peraltro meriterebbe ben altre sorti.
17:10

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Agosto 26th, 2022 9:53
Che spirito da GIULIANO AMATO:
-avete fatto e disfatto ciò che avete voluto, dopo la cancellazione del reato di sovvenzione del PARTITO da parte di un paese e un regime diabolico che ha partorito PUTIN, per avere le mani pulite con ” MANI PULITE ”
-avete fatto cadere come foste delle povere verginelle, governi eletti dal popolo per gestire, oltre alla svendita dei gioielli di stato ai privati, specie anglosassoni ed europei ( da cui nasce l’eterna benevolenza nei confronti della sinistra )
– quindi avete stabilito le condizioni di ingresso nell’EURO, condizioni che hanno disastrato l’economia italiana, più di quanto abbiano fatto i garibaldini ( camicie rosse pure loro )
– negli ultimi 35 anni avete governato si può dire ininterrottamente, con l’aiuto dei beneficiari europei, capi di stato nostrani e la magistratura, nonostante i risultati elettorali
ed ora prevedi con ironia degna di un autentico MANGIATORE DI PATATE che il futuro governo che il terrore vi fa prevedere di CDX, non sarebbe in grado di rimettere in piedi il paese da voi raso a terra.
GRANDE DRAGHI: ha deciso di riprendere le trivellazioni in ADRIATICO, di fare le centrali nucleari, di imporre all’europa il tetto al prezzo del gas, ha scelto con decisione la strada delle rinnovabili e deciso perentoriamente di proseguire sulla strada del bonus 110%.
Di una cosa sarei sicuramente felice: non vedrei più le stesse facce da liceali ZTL
Due cosa voglio evidenziare:
– visti i soggetti percettori, specie in quel di NAPOLI che si possono definire in qualsiasi modo, tranne che fessi, il REDDITO DI CITTADINANZA ( partenopeo ) riserverà molte sorprese con i 5S
– visto invece che i VENETI sono di tutt’altra pasta e corrono voci di un possibile, anzi probabile sorpasso di FDI sulla LEGA, sarebbe veramente un comportamento TAFAZZIANO per perdere l’ULTIMA, VERA , REALIZZABILE occasione per ottenere finalmente l’AUTONOMIA.
ZAIA SULL’ARGOMENTO , COME IN ALTRE OCCASIONI E’ TROPPO TIMIDO E SI DIMOSTRA PIU’ REALISTA DEL RE. NON E’ IL MOMENTO DI FARE IL LEGAL CHIC, MA DI USCIRE DAL GUSCIO E DI FARSI SENTIRE CON TUTTI I MEZZI A DISPOSIZIONE DAL POPOLO CHE LO HA SEGUITO NEL REFERENDUM.
23:30

Rispondi
Mario56

SIAMO ALLE COMICHE … TRAGICHE … PURTROPPO…
I tre buffoni del destra- estrema destra, SALVINI, MELONI E BERLUSCONI, INVOCANO provvedimenti contro l’inflazione ed contro il caro gas al governo Draghi CHE HANNO APPENA MANDATO A CASA.
Ma che segnale viene dato ai mercati?
I NEO CIALTRONI AL GOVERNO!

Rispondi
martello carlo

Cos’è, sei rimasto al ciclostile?
_ Siamo alle comiche… o al massimo, siamo alla CANNA DEL GAS
– I BUFFONI MELONI, ;SALVINI e BERLUSCONI
– Segnale ai MERCATI
– CIALTRONI.
HAI MANGIATO GUANCIALE ANCHE TU, GANASSA?
20:30

Rispondi
Silvestro

ore 9.38
Come diceva Flaiano, “la situazione politica è grave ma non seria”.
Siano in una situazione in cui i grandi statisti della nostra Italia sono cosi proiettati ormai verso il loro prox governo da proporre cambiamenti costituzionali come il Presidenzialismo, l’energia di un nucleare che non è ancora disponibile e che richiede almeno dieci anni di lavori.
In questa ampia visione di un roseo futuro di lunga durata, non si sono accorti che ci sono emergenze impellenti come il prezzo del gas. Con questa grande visione strategica, è sfuggito loro che Draghi con grande realismo stava già lavorando su questo argomento per intervenire sia sul bilancio nazionale che sul piano europeo con l’autorevolezza e la concretezza che solo lui ci poteva garantire. Tanta era la foga di sostituirlo a Palazzo Chigi che lo hanno mandato a casa anzitempo senza nemmeno valutare le conseguenze sui provvedimenti in corso e più ampiamente sul PNRR.

Ora si accorgono che un intervento di “ordinaria amministrazione” sarebbe insufficiente e richiedono a gran voce interventi radicali ad un governo sfiduciato dettandogli addirittura le linee dei provvedimenti.
Draghi, giustamente, ha ribadito che ci stava già lavorando, ma lo farà a modo suo. Il Parlamento sciolto, a due settimane dal voto, in piena campagna elettorale, eventualmente farà delle modifiche se troverà una maggioranza, ma senza la complicità del Governo.

Cosi Sono cazzi per chi verrà dopo, ma anche nostri.

Rispondi
marco.com

ore 10:15

che siano cazzi grossi amari e dolorosi per tutti, è chiaro e c’è poco da dire
certamente fa impressione vedere Meloni con lo slogan “Pronti”, ma tant’è

però proviamo a dircela tutta
1) l’italiano medio, diciamo “il popolo”, assegna ai 5S la situazione attuale. Siamo nella merda anche per tutti i “no” dei 5S. E il PD di Letta si è apparentato con costoro. C’è poco da menarla e oggi è ovvio, naturale e messaggio facile da veicolare che è colpa della sinistra. Non ci sono distinguo che tengano. E’ così.
2) A livello macro-macro-macro, la sx è quella che difende l’economia dei dipendenti (cooperazione), la dx quella che difende l’economia degli indipendenti (Competizione). Dalla pandemia ad oggi, il governo ha privilegiato dare i soldi alla parte sx ma la situazione della parte dx è talmente drammatica, causa gas, che ciò non è più sostenibile
3) non vale nulla evidenziare che tutte le nazioni europee sono in situazioni analoghe, se non addirittura peggiori come UK. Questa cosa l’italiano medio (il popolo) non la intenderà mai. E’ naturale che sia così

Il punto più critico, comunque, è il tema della finanza, leggi debito pubblico. Basta sentire le frasi di certi (posso dire, idioti?) politici di dx: il popolo è sovrano (anche quando si taglia i maroni).
L’altro tema critico è quella della distribuzione a livello planetario della crescita/decrescita della natalità. Ma su questo punto nessuno ha soluzioni percorribili da proporre.
Questa è la situazione, ma Meloni è “pronta” e se partirà la speculazione, sarà colpa di Soros, Gates e Bezos

Rispondi
Mario56

I NO A TUTTO dei grillini LO SI SAPEVA .
Dopo il Papeete si doveva andare a votare subito e SMERDARE il cosiddetto “ governo del cambiamento “ .
Conte, Giggino e Zinga, non potevano passare da Bibbiano ed i Taxi del mare, al STIAMO INSIEME CONTRO IL FASCISTA SALVINI, senza pagare delle conseguenze di credibilità.
Inoltre il PD nulla ha fatto contro lo sciacallaggio delle destre in un Paese piegato dal Covid. Ha balbettato e basta.
Comunque sia la Burina è “pronta” !

Rispondi
martello carlo

Spunti interessanti, anche se qualcuno si attarda sulle recriminazioni e qualcun altro si è accodato, pur accampando scuse che aggravano quanto detto nel suo ottimo intervento da MARCO.COM con una chiarezza e lucidità disarmanti: il PD ha allevato nel suo seno una serpe che doveva finire di strisciare dopo il CONTE 1, e qui, per essere altrettanto onesti, bisogna ammettere che SALVINI ci ha messo del suo.
A questo proposito voglio introdurre una considerazione personale che però viene spiegata con l’attualità: non ho mai capito a fondo come abbia fatto a raggiungere il 33%, se non con l’ostilità che ad un certo punto gli italiani hanno avuto nei confronti dell’UE: ora con il comportamento succube agli USA riguardo alla guerra in UCRAINA ( che DOVEVA ESSERE PREVISTA ED EVITATA ), le speculazioni e le divisioni sul prezzo del gas ( sommato a tutto il resto, in primis la mancanza di una politica fiscale che impedisca al suo interno i PARADISI FISCALI ) stupisce semmai che non ci sia una reazione ancor più dura a questo stato di necrosi europea.
Quello che rimprovero a DRAGHI è di averla guidata lancia in resta sulle posizioni americane, anziché sulle vie della mediazione e della pace.
Reazione durissima dicevo, che non c’è ancora stata, ma non tarderà se a livello continentale non si fermeranno le speculazioni, specie di OLANDA e NORVEGIA che sono VERGOGNOSE e se non si provvederà ad attutire i danni di guerra con dei provvedimenti sul tipo NEXT GENERATION EU, oltre che tentare di fermarla, tanto più che sta letteralmente rovinando noi anziché PUTIN.
Noto con favore che la voci in questo senso vanno via via infoltendosi.
19:40

Rispondi
Mario56

Non fare lo sciacallo.
Le critiche mie sulla sinistra e sul PD in particolare, muovono MANTENENDO PERÒ UNA avversione profonda verso Salvini, Meloni e Berlusconi che SONO E RESTANO IL MARCIUME DELL’ITALIA .
Al PD rinfaccio alleanze sbagliate come quella con i grillini ma anche con Fratoianni, che si stanno ritorcendo come un boomerang: addirittura viene visto NON COME PARTITO DI RESPONSABILITÀ NAZIONALE, ma CAUSA DELLA CRISI DEL COVID, DELLA GUERRA, DEL GAS.
Non è stato capace di spiegare agli italiani le cause, le ragioni di queste crisi, lasciando spazio allo sciacallaggio più bieco delle estreme destre.
12:44

Rispondi
Mario56

Salvini ora vorrebbe riaprire il Parlamento …
… ma se è stato lui a chiuderlo nemmeno un mese fa!
Ed il PD non lo riesce a comunicare.
09:18

Rispondi
Silvestro

ore 9:30
L’applicazione di una legge non iniziacon l’approvazione parlamentare, ma necessita di una serie di circolari, provvedimenti, decreti dei Ministeri competenti che stabiliscono il profilo dei cittadini interessati dalla legge, stabiliscono come va calata sul territorio individuando gli uffici preposti per la loro applicazione, le modalità, la documentazione da presentare, i tempi previsti. Senza questa coda di elementi pratici la legge è solo una esposizione di frasi sterili.
Il bilancio aggiornato del Governo sul questo fronte è stato illustrato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Roberto Garofoli, durante l’incontro con i capi di gabinetto dei ministeri.

Dal 13 febbraio 2021 al 30 agosto 2022 sono stati complessivamente “smaltiti” (adottati o abrogati) 1260 provvedimenti, (alcuni inevasi fil dalla scorsa legislatura con i governi Renzi e Letta). Al suo arrivo Draghi ha trovato inevasi 679 provvedimenti riferiti a leggi del Conte uno e due. Ad oggi (30 agosto) questi provvedimenti si sono ridotti a 129. I decreti attuativi legati ai provvedimenti del Governo Draghi sono 732 di cui 455 emanati e 277 da evadere.
Sono in totale 406 i provvedimenti (277+129) ancora da emettere. La Presidenza ne ha individuati 243 da affrontare prioritariamente (121 per settembre e 122 per ottobre) ed ha sollecitato i capi di gabinetto dei Ministeri in questo senso.
Ne vengono rinviati 163 al prossimo governo.

E’ evidente che non si tratta di destra o sinistra ne di valutare la qualità delle leggi. Si tratta semplicemente di applicare norme già approvate dal Parlamento (dai parlamenti) con maggiornze diverse, che, se non evase sono solo bla bla bla.
E’ quindi un problema di managerialità, competenza, pragmatismo, concretezza decisionale, chiarezza nella definizione delle priorità e nella gestione di problemi complessi.
DRAGHI ha tutto questo. Non si può avere Draghi per sempre, ma poteva almeno rimanere fino alla scadenza della legislatura. “LE COSE ANDAVANO BENE MA DOVEVANO ANDARE MALE” sono state le sue parole.

Ma la MELONI che suo dire ha imparato di più facendo la cameriera che in Parlamento ha detto “sono pronta”.

Rispondi
marco.com

12:15
esatto
Meloni è pronta e gli italiani sono pronti a darle le chiavi
la strada è segnata e non c’è possibilità di inversione ad U
la situazione è talmente critica che serve unità nazionale e pieno-pieno-pieno spirito di appartenenza all’Europa
Meloni ha una unica possibilità: accollarsi il peso di chiedere sacrifici agli italiani, spiegando che le condizioni sono cambiate a quando faceva facile-facile opposizione
O ne viene fuori con le sue forze oppure vedremo
Auguri sinceri a tutti, è l’ora di stringere le chiappe , TUTTI

A Zwirner che da sempre è pronto a calare le braghe con Putin, ricordo solamente che il gas non si trasporta con i camion o con le navi e che i tubi che portano il gas in Italia attraversano altri stati e nazioni

Rispondi
Silvestro

ore 13:15
Oggi abbiamo 1600 miliardi di debito e 70 miliardi/anno di interessi. Come hai segnalato, SALVINI vorrebbe un accordo di tutti per uno sforamento di bilancio di almeno 30 miliardi.
DRAGHI, che non è un politico ma nemmeno un imbecille, ha già detto che ci saranno nuove misure ma senza sforamenti.
Se ne potrà assumere la responsabilità un Parlamento già sciolto, a due settimane dal voto, se trova una maggioranza.
Ma nessuno potrà sostenere che l’aumento del debito lo ha voluto DRAGHI.

Ma a questi statisti di lunghe vedute, risulta conveniente la fine anticipata della legislatura?

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Agosto 31st, 2022 ore 9:30
E va bene, DRAGHI è e resta il migliore; sei contento?
Questo continuo recriminare sulla sua caduta, non è altro che un continuare a tentare di colpevolizzare LEGA e FI a fini elettorali, a parte che molti potrebbero ( a mio parere giustamente ) pensare che il tutto sia accaduto per aumentare il consenso al PD, UNICO BALUARDO ( FASULLO ) contro la fine del governo.
Le manovre sono state tante…. e sappiamo come quello che è tuttora IL PARTITO delle tresche sia inarrivabile tanto quanto lo è stato il colle del QUIRINALE per gli altri….e scusate se è poco:
– come è ormai chiaro, il PD ha avuto la colpa gravissima dai salvare i 5S dopo il rifiuto di continuare una incompatibilità accertata con la LEGA, del progresso economico contro la regressione del cafonaggio bucolico delle nuove leve parassitarie laureate per caso
– la divisione tra CONTE e DI MAIO, è nata dalle stesse parti cercando di rimediare e sperando che la maggioranza dei 5S si spostassero nel campo che stava arando NAPOLETTONE. Naturalmente è difficile negare che DRAGHI e il CDS fossero estranei all’operazione ( l’incompatibilità DRAGHI/CONTE è nota ormai anche tra gli INUIT )
– le speranze essendo state deluse, non restava al PREMIER che uscire allo scoperto, specie dopo lo schiaffone di CONTE alla fiducia e rifugiarsi da MATTARELLA,
– Il trappolone di CASINI ( ricordiamo che è l’autore dell’esproprio delle guarentigie dei parlamentari per gettarli in bocca alla MAGISTRATURA ) porta lo stesso marchio di fabbrica.
Trappolone che è l’unica speranza, per un partito, in totale assenza di ideali, di linea economica e di negazione delle proprie origini, sceditando gli avversari, di poter tornare al POTERE POLITICO BUROCRATICO DI SCAMBIO.
CIO’ DETTO IL COLPEVOLE DELLA CADUTA DEL GOVERNO, RISULTA E’ UNO E UNO SOLO: IL PARTITO TRESCA, CIOE’ IL PD ( a parte la sfiducia e le disillusioni di DRAGHI in gran parte anch’esse conseguenza dei tresconi compulsivi ormai palese a tutti ).
13:20

Rispondi
Mario56

Macché TRESCA, @ MARTELLO,
Draghi è stato mandato a casa per permettere il ritorno dei cialtroni, venditori di caxxxxte , cameriere “pronte” ad affondare il Paese.
Ma attenzione che il nord produttivo è incazzato tantissimo per questo e vi volteranno le spalle.
I vetrai di Murano, gli allevatori del Veronese, le piccole fabbriche del vicentino, quelli che sudano dalla mattina alla sera non hanno capito perché avete affossato un governo serio che stava lavorando con buoni risultati in un momento dei più difficili dal dopoguerra. Non capiscono e …
NON VI VOTERANNO PIÙ.
LEGA= the end.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Settembre 1st, 2022
Questo è un tuo ragionamento che come al solito è FARLOCCO: non credo che il nord produttivo lo sia altrettanto. NAPOLETTONE può fare la campagna che vuole e dove vuole, ma se spera che i Veneti, dall’ultimo operaio all’industriale, all’artigiano e i relativi dipendenti credano che all’improvviso da segretario di un partito che ha alla sua base tutto ciò che ostacola e pesa sul lavoro, sia economicamente che burocraticamente e ODIA la piccola e media impresa ed il lavoro autonomo, cambi il suo DNA; significherebbe che il Veneto ormai sarebbe inquinato dal sistema di potere ROMANESCO alla RUBERTI, FRATELLI DE ANGELIS & K.
Il Veneto NON è SANREMO né CINECITTA dove sono irregimentati cantanti, attori e tutte le mezze zoccole che per cantare o recitare devono passare per l’ARCI ( possibilmente GAY ) ed il sistema GRAMSCIANO di controllo comunista della società.
A me, gli endorsement di cantanti più o meno sfasciate, ma pur sempre milionarie o di INFLUENCER quotate in borsa per merito di milioni di idioti che non sanno scegliere da soli manco il compagno o la compagna, veramente fa disperare sulle sorti del paese già provato da ” UNO VALE UNO ” e dalle QUOTE ROSA.
Se anche il VENETO si facesse abbindolare da questi BIZANTINI che dopo aver conquistato VERONA, vogliono conquistare l’intera regione vorrebbe dire che siamo completamente RIMBECILLITI o convertiti da ZAN.
Andate a votare, non siate pigri: c’è già la romana MELONI che vorrebbe cancellare le speranze di autonomia, ci mancherebbe che ci trovassimo tra i piedi il dimissionario RUBERTI. 🙁 🙁
11:55

Rispondi
Mario56

Dimentichi già che nelle ultime elezioni amministrative parziali, IN VENETO, la LEGA, non era più primo partito ma quasi ovunque terzo, dopo FDI, e PD.
L’aria che tira tra artigiani, commercianti e industriali SUGGERISCE A SALVINI, BERLUSCONI E CONTE di girare al largo dal Veneto.
12:12

Rispondi
Silvestro

ore 13:25
martello carlo – Agosto 31st 2022 – ore 13:20
Trovo veramente patetico che ci si debba arrovellare in contorsioni mentali per dimostrare che la responsabilità della caduta di Draghi è da attribuire all’unico partito che gli ha sempre votato apertamente la fiducia.
Se proprio si vuole affrontare la questione delle alleanze con i 5S facciamolo fin dall’inizio.
Il primo accordo è quello di Salvini fatta con cosi tanta convinzione da impiegare tre mesi per stendere un programma di governo di 40 pagine. Una alleanza costruita prima della rielezione di Mattarella e di tutte le dietrologie; Alleanza che doveva durare fino al 2030. Una intesa che Salvini, pur di ottenere l’ok al bilancio per il 2019 e lo sforamento del 4%, ha firmato clausole di salvaguardia che a suo dire non sarebbero mai state applicate, salvo poi mollare tutto perché era già evidente che dopo qualche mese i patti stabiliti non erano perseguibili.

Tutto il resto semmai è conseguenza; certamente con errori, e visioni poco lungimiranti, ma c’era l’impegno di evitare innanzitutto l’applicazione delle penalità (+ 2 punti IVA dal 2020) firmate anche da Salvini. Assegnare le colpe a tutto quella che hanno fatto gli altri, trascurando l’errore originale lo trovo perfino poco dignitoso.

Rispondi
martello carlo

@SilvestroSettembre 1st, 2022 ore 13:25
Eppure sono convinto che sotto sotto ci credi.
DRAGHI deve averne avuto piene le tasche di sentirsi tirar dietro dal PD i 5S e CONTE, ma anche dello stesso PD con le sue provocazioni su CANNABIS e ZANZARATE VARIE….. Il partito dei diritti civili, come se un aborto fosse veramente un “DIRITTO DELLA DONNA DI FARE CIO’ CHE VUOLE DEL SUO CORPO.”
QUESTO E’IL DIRITTO INCIVILE DI ESSERE FUORI DI TESTA E FUORI DI GALERA O DAL MANICOMIO…..
Chissà, magari DRAGHI che credo si senta schifato da un simile concetto, ne aveva piene le palle proprio del PD. Un uomo così pragmatico io lo vedo incompatibile con i problemi viscerali del partito dell’LGBTQ. 🙁
17:38

Rispondi
Silvestro

ore 20:55
MARTELLO:
Come ex giornalista sai bene che le informazioni pubblicate non hanno niente di riservato; te le vai a cercare. Se ti risulta qualcosa di non veritiero, sei tu che mi devi contestare l’argomento con altrettanta puntualità.
Ma ti do un indizio: il link è il bilancio di previsione approvato il 30-12-2018 e pubblicato il giorno dopo sulla gazzetta ufficiale.

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/12/31/302/so/62/sg/pdf

Sono evidentemente 212 pagine di balle, perché, solo 7 mesi dopo Salvini ha mollato tutto fregandosene di ogni impegno sottoscritto nei confronti degli italiani e di Bruxelles.
Questo, se ce n’era bisogno, è uno dei tanti episodi che qualificano la credibilità italiana.

La Lega peraltro è un esempio storico di inaffidabilità politica:
>>> Mollò il primo governo Berlusconi il 17 dicembre 1994.
>>> Abbandonò il IV governo Berlusconi il 12 novembre 2011 (ampiamente dibattuto su questo blog).
>>> Scarica il primo governo Conte il 20 agosto 2019.
>>> Partecipa alla caduta del governo Draghi.
Il prossimo a quando.

PS: Cannabis e decreto Zan non c’entrano con Draghi; erano e sono iniziative parlamentari, ma soprattutto per una persona pratica, sono economicamente ininfluenti

Rispondi
martello carlo

Silvestro, c’è stato un qui pro quo: la mia domanda era rivolta a MARIO56 sui dati delle amministrative in Veneto

Rispondi
marco.com

ore 13:00

ANALISI E PREVISIONI ELEZIONI

Generalmente le democrazie mature (chiamiamola così anche la nostra) si dividono grosso modo 50% e 50% fra una parte e l’altra che per comodità chiamiamo dx e sx.

Ora, alle prossime elezioni, sempre a livello macro, la dx si presenta unita mentre la sx si presenta divisa almeno in 2 macro raggruppamenti: PD e 5S.
Questa semplice lettura, stante la legge elettorale in essere, porterà alla stra-vittoria della dx.
Questo per quanto riguarda la composizione del nuovo parlamento.
D’altra parte, la percezione “a pelle” è che la sx sia al governo “da sempre” e quindi la democrazia richiede , direi “per natura”, un avvicendamento, almeno delle posizioni di potere.
Per quanto riguarda invece quello che effettivamente il governo può fare …. la mia previsione è che cambierà poco o nulla. Intanto va precisato che , sempre macro macro, ci sono 2 ambiti: quello dell’economia e quelli diciamo cultural-sociali.
Economia: il debito resterà debito e continuerà ad aumentare, le tasse resteranno tasse per i dipendenti e verrà invece riservato maggior aiuto/attenzione alle partite iva. Per forza, occorrerà dare aiuti (soldi).
Cultural-sociale: verranno attutiti gli eccessi, ma la sostanza non cambierà.

Rispondi
martello carlo

@marco.com Settembre 2nd, 2022 ore 13:00
Dovrebbe essere, secondo logica, come dici tu: chi comanda in Italia sono i boiardi di stato; non è cambiato niente, né burocrazia Né giustizia. Cambieranno i politici ma quelli ormai contano poco o nulla e le balle sul fascismo e sul putinismo cadranno, come le ideologie politiche e le foglio d’autunno sugli alberi.
Solo qualche nostalgico da cappa e spada ne raccoglierà qualcuna per farne un segnalibro per le prossime elezioni…..
….. Dovrebbe…..ma chi pensa che la finanza speculativa si lasci scappare qualche occasione ( sai quello che dicono: attenzione che il giocattolo si può rompere ) si sbaglia di grosso. Il bottone rosso, come dimostra un paesucolo popolato da 4 BOERI, è sempre più in mano anche a condannati a strisciare nella melma del sesto girone dell’inferno.
17:20

Rispondi
martello carlo

Non mi suona per niente bene bene: PIANO BIDEN….
Il Sen. GEORGE MARSHALL fu il vero salvatore dell’Europa da miseria e comunismo, oltre che creatore dei presupposti per un lungo periodo di pace.
BIDEN non ha in mente nulla del genere, anzi, sta facendo l’esatto contrario: sta distruggendo l’europa economicamente e politicamente, fornendo armi e buttando benzina sulle fiamme di una guerra della quale gli interessi americani e l’ignavia della stessa UE hanno grosse responsabilità.
Nemmeno questo è riuscito a far sì che l’unione si rinsaldasse e prendesse forme più MATURE, anzi facendo emergere egoismo, divisioni e sudditanza.
Se non fosse così, prima che venga giù tutto, si dovrebbe prendere atto che si rischia la fine di un’avventura che potrebbe finire peggio di come è cominciata e iniziare a parlare di PACE.
La guerra è stata frutto di una precisa volontà che ha tradito il grande GORBACIOV ed il suo onesto e fiducioso superamento della guerra fredda: PACTA SUNT SERVANDA e la NATO NON LI HA RISPETTATI PER NIENTE. Chi sostiene che l’aver circondato ,la RUSSIA non è colpa della NATO non può che essere in mala fede: di fronte ai vari paesi che hanno fatto richiesta di aderirvi non c’era nessun vincolo di accettazione, mentre è vero il contrario, cioè l’obbligo di rifiutarla. L’accerchiamento americano in medio oriente hanno fatto il resto.
Non si è quindi concretizzato il vero sogno europeo: l’unione dall’ATLANTICO agli URALI e quindi fino a VLADIVOSTOK: una cosa troppo grande anche per gli USA, pur se, con un po’ di lungimiranza, realismo e meno spocchia, oggi nel confronto con la CINA, la supremazia occidentale non ammetterebbe discussioni.
Siamo stati trascinati in una guerra, e siamo veramente in guerra, da manovre speculative che innalzavano la POVERA RUSSIA a MINACCIA DELL’INTERA EUROPA E L’UCRAINA COME BALUARDO PER PRAGA; BUDAPEST E BERLINO: robe da ridere se non ci fosse da piangere.
La RUSSIA sta vincendo, sta perdendo? Una cosa è certa: chi ha perso veramente è l’europa che deve sganciarsi dalle imposiziooni USA: basta con la fornitura di armi, mettendo sul piatto anche le SANZIONI che hanno assunto ( cosa che all’inizio nessuno si aspettava in questi termini ) un’importanza pesantissima per tutte le parti in causa e ora sembra anche per gli americani…. ma la cosa cosa più importante è che mi hanno SFRACELLATO GLI ZEBEDEI.
SOLO IL FATTO CHE UNO DEI PEGGIORI NEMICI DI PUTIN E’ DI MAIO, DOVREBBE FARCI RIFLETTERE PROFONDAMENTE.
18:40

Rispondi
Mario56

E voi con Di Maio siete andati insieme, PRIMI NELLA STORIA REPUBBLICANA !
Quindi ti conviene di piantarla li e con GIGGINO e col REDDITO DI CITTADINANZA votato DA VOI LEGHISTI E CHE ORA CERCATE DI FARLO DIMENTICARE AGLI ITALIANI, IN PARTE ANCHE RIUSCENDO.
VERGOGNA
VERGOGNA
VERGOGNA
11:36

Rispondi
Mario56

Draghi ci ha dato una buona auto in gran parte a guida automatica fino al 2026 …
… ma fa differenza se la guida Hamilton o una burina che ha fatto solo la cameriera e la mantenuta in Parlamento.
@ martello
Rispondi invece di arzigogolare come un azzeccagarbugli straprovinciale.
10:22

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Settembre 3rd, 2022 11:36
Forse non sai che il RDC è una legge, con disposizioni ben precise
Trattasi della L. 26 28/03/2019, pretesa dalla LEGA, con precise disposizioni su chi ne potesse usufruire, come, quando e per quanto.
LA LEGGE NON E’ STATA RISPETTATA, soprattutto per volere del PD che ci ha navigato con i remi dei 5S.
SALVINI ( e la LEGA ) ha commesso un solo errore: promulgare una legge fatta quasi esclusivamente PRO SUD credendo ( ? ) che potesse essere rispettata anche trattandosi di favorire il fancazzismo meridionale.
E’ chiaro che se ci sono delle colpe del suo cattivo funzionamento esse ricadono sul PD che ha consentito ai 5S di continuare a strisciare nel paese, fino a PROVOCARE ANCHE LA CADUTA DEL GOVERNO DRAGHI.
AGLI AVVERTIMENTI DELLA DESTRA, SIA COL CONTE 1 CHE NEGLI ANNI SUCCESSIVI DEL CONTE 2 ( ma avendone la possibilità, il PD farebbe anche un CONTE 3 ) E PURE CON DRAGHI, IL PD HA FATTO ORECCHIO DA MERCANTE ( quale è ), QUINDI E’ ORA DI ATTRIBUIRGLI – LA – VERA – COLPA – DELLA – CADUTA – DI – DRAGHI!!!!!!!!!!!!!!!!!!
15:50

PS: la VERGOGNA è un sentimento che alberga negli animi fondamentalmente NOBILI, sentimento che tu, per quanto ne sia estremamente bisognoso, non potrai mai provare.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Settembre 3rd, 2022 10:22
La macchina sarà anche buona, però va a METANO, difatti si è fermata prima del traguardo PER COLPA DEL PD CHE ha fatto trangugiare i 5S a DRAGHI, pensando ad un certo punto di farlo sostituire col CHIERICHETTO GIGGINO.
NESSUNO METTE NELL’OPPORTUNO RISALTO, PER TAGLIARE LA TESTA AL PD…..EHM, PARDON….AL TORO, BASTEREBBE CONSIDERARE CHE IL PARTITO ” LA QUALUNQUE “, HA FATTO DI TUTTO PER SALVARE IL CONTE2 CONTRO L’AVVENTO DELLO STESSO DRAGHI.
QUESTA AMBIGUITA’ PIDIOTA VA EVIDENZIATO COME ULTERIORE PROVA IRREFUTABILE CHE INNAMORATO DI DRAGHI, IL PD NON LO E’ POI TANTO: LECCA SOLO IL DI DIETRO A CHI DESIGNA IL VERO POTERE FORTE DELLO STATO: MATTARELLA E LA CONSORTERIA USA/UE.

Rispondi
Mario56

Macché colpa del PD , @ martello!
Il PD è stato anche troppo responsabile e sta pagando per questo. Infatti viene identificato come un partito che governa “ da sempre il Paese”. Pure Gaton ne è convinto, quindi non i soliti gonzi ma anche i gonzi plus.
Ovviamente la crisi economica post Covid, la guerra, il caro materie prime, l’inflazione, il caro carrello della spesa, vengono identificati come colpa del PD e dei 5 Stelle.
L amplificatore di tale BAGGIANATA è Mediaset, Porro, Giordano, LA VERITÀ di Belpietro, sempre in tv, sempre invitati a fare gli arroganti, l amplificatore è una DESTRA TROPPO PRESENTE SUI MEDIA.
Certamente dopo il Papeete bisognava andare a votare e non mettere insieme una ARMATA BRANCALEONE che specialmente durante la pandemia è diventata preda di sciacalli senza scrupoli: gente che venderebbe la propria madre per un po’ di celebrità.
Il PD coi 5 stelle ma anche coi Fratoianni e Bonelli non ci avrebbe mai dovuto stare.
Purtroppo invece si è fatto il Conte due. Le castagne del def sono state tolte a Salvini, con suo sollievo, e prese sul groppone PD CONTE DUE.
Così il reddito di cittadinanza promulgato da Salvini e Giggino assieme a quota cento, misure POPULISTE, CON COSTI ENORMI SUL BILANCIO DELLO STATO, due provvedimenti elettorali, clientelari, che avrebbero fatto impallidire persino i grandi clientelari della storia, PIRUBI ( Piccoli, Rumor, e Bisaglia ) , si gioca in casa delle destre, almeno sul reddito di cittadinanza di smarcarsi ed incolpare il PD.
Le colpe di tutti gli sfaceli italiani sono invece per me da ascriversi alla Lega che dal lontani anni 90 giocava alla secessione, poi al federalismo, poi alla Lega di Salvini col sud comprato con la mafia e col rdc, facendo cadere almeno quattro governi, spaventando sempre i mercati.
Analoghe colpe imputo pure ai grillini, sempre contro tutto e tutti, populisti e sovranisti, dovevano far cascare il REGIME, aprire il parlamento come una scatola di tonno, invece sono caduti loro, sono stati aperti loro come la scatoletta.
Io cosa volete che vi dica LEGA E M5STELLE li vedo come due facce della stessa medaglia.
Ora ci avviamo a mandare al governo le “ cameriere” le “ burine” le urlatrici , quelle che la sapevano lunga su cosa fare col Covid, e coi vaccini, quelle che aizzavano degli idioti contro il green pass .
Che Dio ce la mandi buona!

Rispondi
Mario56

Scusa gaton.
Ho avuto la prova che comunque nonostante vuoi essere lasciato in pace sei sempre qui a leggere i post.
11:05

Rispondi
martello carlo

E’ come guardare una coppia che scopa senza fare altrettanto: io non resisterei.
MASOCHISMO SI CHIAMA? ……… O è un comportamento da guardoni?

Rispondi
Mario56

A proposito delle auto che vanno a metano, quanto è cresciuto il pieno di metano rispetto alla benzina- gasolio?

14:45

Gatón

non è voyerismo.
mi piace leggere alcuni commenti, per altri mi devo sforzare a non rispondere, non me lo posso permettere.

Mario56

Salvini contro le sanzioni, Meloni lo gela: “Non saremo l’anello debole con Mosca”

È scontro nel centrodestra. Il segretario della Lega insiste: “Rivedere le misure sulla Russia. Follia il blocco dei visti”. Letta: “Putin non l’avrebbe detta meglio”. Oggi la leader FdI a Cernobbio …
… da repubblica.it
QUALCUNO QUI DOVREBBE VERGOGNARSI, E TANTO ANCHE!
11:43

Rispondi
Mario56

… continuazione del precedente …
Molti cominciano a pensare che Salvini abbia un piano diabolico: usare l’Italia per far saltare l’Unione Europea e portare il nostro paese nell’orbita di Orban e Putin. Del resto lui ha detto che si trova meglio a Mosca che in molte capitali europee. Se fosse vero, questo sarebbe un vero e proprio “tradimento” nei confronti del paese e certamente non converrebbe all’economia italiana legata ai mercati europei. Chissà se gli imprenditori del Nord hanno valutato attentamente la situazione!
12:56

Rispondi
marco.com

Ore 20:15 – GEOPOLITICA

Trump loda Putin e Xi.
Ho già avuto modo di dirlo: per Trump, l’Europa se la può pappare la Russia. Il mondo diviso in tre: USA, RUSSIA e CINA. Una delle prime cose dette e fatte da Biden, è stato il rinsaldamento delle relazioni con l’Europa.
E Salvini (pazienza per i nostri Valdegamberi e Berlato) è pronto a mettersi in bocca all’osso russo.

Rispondi
martello carlo

Mario56 Settembre 4th, 2022 ( ca. le 10 ) e seguenti

Per la prima volta da quando ti conosco hai scritto qualcosa di ragionato ( naturalmente secondo il tuo rude e condizionato pensiero ).
“Certamente dopo il Papeete bisognava andare a votare e non mettere insieme una ARMATA BRANCALEONE” tu ammetti
In sintesi la colpa del PD nel salvare dalle elezioni e quindi dall’estinzione i 5S è stata UNA DISGRAZIA CAPITALE per il Paese.
Ora non è più così….. e ce ne accorgeremo alle elezioni, dove, come ho già detto raggiungeranno almeno il 18%: la voglia di fancazzismo ” sole e mare ” si è riorganizzata dopo anni di accuse senza provvedimenti seri, violazioni continue della legge e ruberie impunite.
Potrebbe anche andare peggio: sono stato giovane anch’io; i giovani che è una categoria molto fugace, che dura purtroppo e fortunatamente poco, vorrebbero giocare tutta la vita e presumo, anche se molti non voteranno, l’unico partito che li attira è il PARTITO DEL REDDITO DI CITTADINANZA.
Potrebbe andare ancora peggio: visto l’esempio napulitano, con la crisi che c’è e ancor più con quella in arrivo, chi si iscriverà al NAPOLETANISMO (basta seguire i discorsi dell’ex sindaco DE MAGISTRIS ) potrà uscire dai confini della CAMPANIA in dosi massicce, anzi, una piccola idea ce l’avrei anch’io, risistemando la mia posizione reddituale, con l’appoggio di funzionari che fanno finta di non vedere / sentire e poi imparare a CHIAGNERE.
Il lavoro è ormai diventato una noia, un sacrificio insopportabile, uno spreco di energie: con la meridionalizzazione dell’italia, la cittadinanza potrebbe tranquillamente raddoppiare.
In definitiva i ROM, non sembrano fare una vita grama.
Voglio comunque sapere cosa obietti a 2 considerazione da me fatte nei post precedenti:
– il PD ha fatto carte false per evitare la caduta del CONTE2, e ciò dimostra che tanto favorevoli a DRAGHI, NON LO SONO MAI STATI, SE NON PER OPPORTUNISMO
– La NATO E l’OCCIDENTE HANNO TRADITO GORBACIOV E LA PROMESSA DI NON ALLARGARLA AI PAESI DELL’ EX PATTO DI VARSAVIA e COMUNQUE FACENTI PARTE DELL’EX URSS. LE RICHIESTE DA PARTE DI QUESTI DOVEVA ESSERE RIFIUTATA, IN ASSENZA DI OBBLIGHI IN TAL SENSO. L’UMILIAZIONE DI UN POPOLO CHE ERA STATO A LUNGO LA SECONDA POTENZA ATOMICA MONDIALE , NONCHE’ VINCITRICE DEL NAZISMO CON PIU’ DI 20 MLN DI MORTI.
Al di là di tutto il resto, la RUSSIA non mi sembra sia stata trattata molto correttamente come ce la presentano.
Le colpe per la crisi cui stiamo andando incontro certamente non ha un solo responsabile, soprattutto per il disinteresse con cui sono stati trattate le avvisaglie che si sono susseguite dal 2014.
20:45

Rispondi
Mario56

E quindi?
Bisognava capire il frustrato Putin e dargli un “ contentino”?
L’estensione della NATO ai Paesi ex patto di Varsavia QUALI MINACCE HA AVUTO PER LA RUSSIA?
Simone non è mai riuscito a spiegarcelo, lo potresti fare tu!
@ martello, ovviamente
15:19

Rispondi
Simone

Vi seguo sempre meno perché oltre ad avere problemi miei, davvero non trovo quasi nulla di interessante nè intelligente in ciò che scrivete. Incapacità totale di leggere la realtà per quella che è. Seguendo gli ordini dei vostri padroni a stelle e strisce, l’Europa sta affondando velocemente in un pozzo di catrame, anche perché non si è mai tra l’altro creata la benché minima alternativa quando avrebbe dovuto e potuto), i nazionalismi sciovinisti stanno facendo sempre più capolino (e il fatto che Mario si chieda che problemi avrebbero potuto portare quei paesi a Russia e all’Europa stessa significa che ancora una volta non ci ha capito una mazza, nonostante tutto, acciecato com’è di partitismo). Poi c’è un’ignoranza indotta creata ad hoc da gran parte dei nostri media che ha sfondato il muro dell’imbarazzante. Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. E con un consenso pubblico sempre più relativo che tenderà a scemare sempre più inevitabilmente. Il volto delle false democrazie alla Truss si sta rivelando un po’ alla volta, ora ha solo accelerato l’andatura. Non potendoci fare nulla, attendiamo in silenzio. Non serve spingere. Ci stiamo correndo da soli verso il precipizio.

Rispondi
Mario56

Visto che tu hai capito tutto mentre io sono un ignorante che non ha capito una mazza, ubriaco di partito e GIORNALONI ( sembra di sentire martello e Salvini),
probabilmente ti è sfuggito che Putin si lagna dalla mattina alla sera delle sanzioni europee.
Se non fossero TOSTE non ne parlerebbe nemmeno: ma gli bruciano forte..
Da capire tuttavia c’è poco. Putin ha scatenato una guerra con morti, sfollati, epidemie. Ha attaccato il cuore d’Europa, a qualche centinaio di km da Berlino e da Trieste.
Cosa vuoi stendergli il tappeto rosso come farebbe Salvini o Martello?
C’è una differenza tra te e Salvini tuttavia: il primo si muove per denaro, interessi, potere personale e della sua cricca. Tu invece sei mosso da un becero sentimento ideologico alla Marco Rizzo .
Ma credi davvero che Putin sia un post comunista che ha a cuore i popoli oppressi dell’Europa?
È invece il principale tessitore della rete nera di estrema destra che vuol sgretolare l’Europa,ed in Italia usa Salvini, suo strumento fidato e vecchi anti yankee anarchici vetero comunisti.
Qui se c’è uno che non HA CAPITO UNA MAZZA … SEI PROPRIO TU!!!

Rispondi
Simone

Ogni volta che scrivi mi dai ragione. Hai scritto una serie di c….e incommentabili. E dato che anche se provassi a spiegartele continueresti a non capire perché la speculazione partitica è diventata la tua unica fede, evita, grazie. Non ho tempo né voglia di perdere tempo.
P.S. Putin post comunista merita il plus della c…a. Adios (e lasciami stare, sforzati, io non ti nomino mai, almeno questo atto di rispetto concedimelo).

marco.com

ore 9:30

Dopo aver steso un velo pietoso sulla spocchia di Simone, che asserisce di essere l’unico che capisce e che gli altri sono più o meno deficienti, è opportuno e necessario aggiornare con notizie fresche: il regime di Mosca ha sospeso la licenza di pubblicazione di ‘Novaya Gazeta’. Perchè? C’è altra motivazione se non quella che nella Russia di Putin non è tollerata l’opposizione? Quanti giornalisti ed oppositori sono stati eliminati in Russia negli ultimi tempi?
E allora siamo sempre allo stesso punto, USA/UE si fondano sulla libertà di espressione, il regime di Mosca si fonda sulla tirannia.
Le sanzioni fanno il solletico alla Russia? E allora, perché sono sempre al primo al primo posto nelle richieste di Putin per sedersi al tavolo delle trattative?
Poi ricordiamo un pò di storia:
– la Russia ha invaso un paese indipendente, compiendo al massimo grado l’infrazione dei trattati internazionali che stabiliscono i confini degli stati
– nessuno voleva invadere la Russia, se Putin ed il suo stretto giro di potenti ha paura di essere spazzato via, è perché temono che i russi vogliano (vogliano, non ‘costretti’ dagli USA) adottare lo stile di vita occidentale.
E’ così semplice e lineare da capire, che solo chi ha la mente contorta non lo capisce (uso la stessa arma di Simone della spocchia intellettuale).
Che poi, Simone dovrebbe esultare: la UE sta andando nel precipizio, e questo per Simone dovrebbe essere di massimo gaudio, visto che odia così tanto l’Occidente da allinearsi totalmente alla linea di Putin e Kyrill.
Simone dovrebbe esultare anche di fronte alla stretta di consumi che sta investendo e investirà con maggior forza nel prossimo periodo proprio degli odiatissimi occidentali.

Rispondi
Simone

Guarda, Marco, davvero lasciami stare. Nemmeno a spiegarvi le cose vi sin illuminerebbe qualcosa. Lasciando perdere la questione Putin e invasione Ucraina sulla quale abbiamo dibattuto mille volte inutilmente e sulla quale probabilmente molte questioni le ignori (e non ho intenzione di mettermici nemmeno perché con un integralista non si ragiona) la parola chiave e base che usavo su ciò che auspico possa diventare la bistra società è cambiamento GRADUALE e RAGIONATO. Il tempo l’avevamo tutto. Tante belle parole per 20 anni. Risultato: il nulla. Ora di graduale e ragionato non ci sarà nulla. E quindi ora saranno cazzi davvero. Complimenti a tutti. E stoppatevi nei miei confronti. Non ne ho tempo né voglia. Grazie.

Rispondi
Mario56

@ Simone
Guarda che nessuno ti ha chiamato in causa e nessuno ti ha chiesto niente.
Qui si rispettano i tuoi problemi personali.
Ma non puoi fare delle incursioni, delle scorribande, offendendo gli altri che non capiscono e TU SARESTI L’UNICO INTELLIGENTONE CHE HA CAPITO TUTTO!
Questo è inaccettabile, specialmente se vuoi difendere un DELINQUENTE, UN ASSASSINO VERO E PROPRIO, UN NUOVO DUCE CHE VUOLE PASSARE ALLA STORIA E CI HA PORTATO AD UN PASSO DAL CONFLITTO NUCLEARE .
I tuoi ragionamenti, quelli si, sono viziati da un integralismo vetero – anarchico – comunista che disprezza la democrazia.
A questo punto comincio seriamente a dal ragione a Biden, Regno Unito, Polonia e Paesi baltici:
Putin lo si sconfigge sul campo, non si arresterà mai. Dobbiamo andare a prenderlo con LA FORZA!

Rispondi
Simone

Infatti…
“Se la situazione mi richiederà di premere il pulsante nucleare, lo farò immediatamente. E non importa che moriranno milioni di cittadini, per me la cosa principale è la democrazia e i nostri ideali. I leader occidentali, per come la vediamo, sono pronti per una guerra nucleare e competono per vedere chi sarà il primo a ricevere l’onore di premere il pulsante.” (Liz Truss)

“Congratulazioni a Liz Truss, nuovo leader del Partito conservatore britannico e primo ministro del Regno Unito. I Tories sono tra i fondatori della famiglia dei Conservatori europei che mi onoro di presiedere e sono certa che, insieme a lei, sarà possibile rafforzare la nostra già consolidata collaborazione politica e culturale.” (Giorgia Meloni).
Complimenti ancora. Continuate così.
P.S. Adesso basta davvero.

Rispondi
martello carlo

Mario56Settembre 5th, 2022
E quindi?
Bisognava capire il frustrato Putin e dargli un “ contentino”?
L’estensione della NATO ai Paesi ex patto di Varsavia QUALI MINACCE HA AVUTO PER LA RUSSIA?
Simone non è mai riuscito a spiegarcelo, lo potresti fare tu!
@ martello, ovviamente
15:19

@Mario56 Settembre 5th, 2022 15:19

Dalla TRECCANI: ” MINACCIA: DARE MOTIVO DI TEMERE UN PERICOLO “.
La NATO è un patto MILITARE. Dopo la fine DRAMMATICA per i russi di un impero cui si è giunti grazie a GORBACIOV al suo SMEMBRAMENTO ed alla perdita dell’influenza sui paesi satelliti, se torniamo a guardare la cartina che è sparita dalle nostre analisi per lo scalpore e l’evidenza dei fatti dell’AVANZATA DELLA NATO verso EST che fa tanto pensare alla frase di ETTORE FIERAMOSCA ” TU UCCIDI UN UOMO MORTO “, non è difficile pensare che la RUSSIA non avesse motivo di TEMERE UN PERICOLO.
La NATO è stata quanto meno incauta nell’accettare le richieste di entrarvi da parte di paesi nei cui confronti non aveva alcun obbligo, ma forse dire incauta è un EUFEMISMO.
Certi atti inconsulti prima o poi si pagano e li stiamo COMINCIANDO a pagare ora
……Ma la NATO è un’organizzazione DIFENSIVA….. soprattutto perché è guidata dagli USA, i quali hanno sempre salvaguardato la pace mondiale, specie a cominciare dall’IRAQ , in SERBIA in SIRIA, in LIBIA, in AFGHANISTAN…….
Quello che è successo in UCRAINA dal 2014 con il rinfocolarsi di movimenti neonazisti, è stata la scintilla che ha acceso le divisioni all’interno dei un popolo che i russi consideravano fratello e creato le premesse per l’attuale disastro nel completo disinteresse UE, non certo degli USA.
Ripeto, a mio parere la RUSSIA, se ci fosse stato il beneplacito americano invece che in bocca alla CINA, grazie alla lungimiranza di alcuni uomini dalle lungimiranti vedute come BERLUSCONI, ora farebbe parte di un qualcosa di molto vicino all’Europa, in attesa di farne parte a pieno titolo. OBIETTIVO TROPPO GRADE ED IMPOSSIBILE PER L’UE IN MANO A PAESUCOLI SOTT’ACQUA CHE NESSUNO, ALL’INTERNO DI UN’ EUROPA CHE STA DISTRUGGENDO LE PROPRIE MANIFATTURE E PIU’ IN GENERALE LA PROPRIA ECONOMIA, RIESCE A METTERE IN RIGA.
Insomma io, come italianio non voglio rimetterci il deretano per la favoletta che la RUSSIA è quel grande paese, sia economicamente che militarmente potentissimo, che se non ci fosse l’UCRAINA si papperebbe tutta l’europa:
LA PIU’ GRANDE BALLA DOPO QUELLA DI POWELL ALL’ONU.
D’altro canto non mi sento per niente tutelato , né dalla VON DER LEYEN, NE’ DALLA TRUSS e , comincio a pensare, nemmeno dalla MELONI dopo i complimenti per l’elezione di quest’ultima e le troppe concessioni ( e leccatine ) ad UE ED USA per consentirle di farsi eleggere…..
TUTTE QUESTE QUOTE ROSA DI FERRO CI PORTERANNO A FARE LA FINE DI TROIA MANDANDOCI PRIMA O POI AL FRONTE A FARE LA FINE DEL TOPO.
12:40

Rispondi
marco.com

ore 17:00

Spiacente Simone, ma se lei scrive, come ha scritto, “Incapacità totale di leggere la realtà per quella che è. Seguendo gli ordini dei vostri padroni a stelle e strisce….” io rispondo e risponderò.
Era già successo: pretendi di venire qui, dare degli incapaci di intendere e volere, esporre le tue opinioni e poi … scappare.
Quante volte ci hai detto “adesso basta” ? Per me non è un problema se intervieni anche dopo aver detto “basta”, però lo evidenzio e sottolineo quanto tu sia incoerente, prima di tutto con te stesso.
Quanto a Truss, certamente non fra i miei favoriti, se Truss dice che è pronta all’uso del nucleare per difendere la libertà, beh, sempre meglio di Putin che invece vuole imporci la sua tirannia.

Rispondi
Simone

Quando dico “adesso basta” intendo “adesso smettete di nominarmi nei discorsi, perdete il vizietto, perché altrimenti se me ne accorgo il mio istinto mi porta a rispondere e si crea un circolo vizioso totalmente inutile tra noi che fa solo perdere tempo a tutti. E se voi ne avete voglia, io no.” Poi. Ma imporre la sua tirannia a chi? Putin a noi? Ma dai, siete ancora lì che pensate che volesse invadere tutta l’Europa quando il problema principale riguardava e riguarda la regione del Donbass in cui le persone volevano e vogliono staccarsi dall’Ucraina, e non certo a torto, perché trattate da animali da otto anni. Vi bevete qualsiasi cosa. Ma la dichiarazione della volontà di procedere all’occorrenza ad un bombardamento nucleare da parte della nuova leader di uno Stato europeo, che tra l’altro dall’UE si è pure staccato, la giustifichi pure. Integralista puro. Conferma.
La cosa stravagante qui dentro è che ora l’unico soggetto con cui sento di poter avere un dialogo costruttivo (e con lui sono in disaccordo su un bel po’ di cose, tra cui la sua voglia di far entrare la Russia nell’UE – non lo ero per i Paesi baltici, per la Polonia, per l’Ungheria, non lo sono per la Turchia, figuriamoci per la Russia – e non perché li reputo meglio o peggio ma perché per entrare nell’UE, ripeto per l’ennesima volta, servirebbero dei requisiti che nessuno di questi Stati ha, e i risultati si vedono e si vedranno sempre più) è Carlo. Ma qui dentro so che non sarebbe possibile. Traduco: non cagatemi, mi disturbate e non ne ho voglia. Ti traduco: quindi non rispondetemi e soprattutto non nominatemi. In quel caso io farò altrettanto. È lecito pensare che potete farcela o neppure questo?

Rispondi
marco.com

ore 17:35
Io non ti ho citato. Sono intervenuto a seguito di un tuo intervento, quindi indirizza il tuo ‘basta’ a chi ti cita.
L’epiteto di integralista che tu dai a me, io te lo rispedisco tale e quale: da te abbiamo avuto solo evidenze di odio totale verso l’Occidente. E come ho già detto più volte, mi chiedo perché se l’Occidente ti fa così schifo ci rimani dentro e approfitti della libertà di opinione che qui in Occidente viene concessa a tutti. Per parte mia non ti ho più citato dalla tua richiesta e non ti citerò più. Ma sappi, che citato espressamente o non citato espressamente, tu qui rappresenti il punto di vista integralista di chi odia l’Occidente. Quindi se dicessi “alla Simone” avrebbe un senso anche senza che ciò voglia intendere di chiamarti in causa.
Fra poche settimane la dx in Italia avrà più dei due terzi dei seggi e quindi potrai verificare di persona la distanza fra le propagande e la realtà. La realtà è che la Russia ha scatenato la guerra e non viceversa. Sono i cittadini degli ex stati dell’URSS che vogliono abbracciare lo stile di vita dell’Occidente, non l’Occidente che lo ha imposto con l’invio dei carri armati. Questa è realtà, che evidentemente fa a botte con il tuo odio per l’Occidente.

Rispondi
Simone

L’occidente al di fuori dei propri confini ha rovinato il mondo, disintegrato l’ambiente facendoci cadere sull’orlo del precipizio, installato dittature, rubato risorse di tutti i tipi, trattato gli altri come delle bestie e bloccato processi interessantissimi che avrebbero potuto far nascere alternative migliori. Dalla scoperta dell’America in modo progressivo e sempre più intenso e veloce. E lo dico. E la risposta della vostra libertà – ormai sempre poi residua tra l’altro – è negarlo o sbeffeggiare. Quando non si arriva ad ammetterlo per poi giustificarlo in nome di una superiorità. Razzismo allo stato puro. Quindi sì, integralismo.
La destra italiana mi fa schifo da sempre perché composta a mio modo di vedere da persone indegne che invece di pensare ad un futuro diverso e indipendente mei confronti del mostro atlantista che ora attraverso l’Ucraina sta dilapidando in modo velocissimo tutto ciò che avevamo costruito (quindi non in modo graduale e ragionato come auspicavo, e c’è una bella differenza) e ne pagheremo le conseguenze più di qualsiasi altro. E la Meloni che appoggia la nuova amica dell’arma nucleare Truss (lo sterminio dell’umanità che vuoi che sia d’altronde ) ne è un chiaro esempio. La suddetta sinistra che per lo meno un tempo aveva degli ideali e dei nomi degni di rispetto, si è adeguata. Risultato evidente: stato sociale sempre più ridotto e americanizzazione progressiva del nostro modo di vivere e concepire la vita.
E ancora una volta: gli Stati ex URSS (entrati nella nato nonostante le promesse fatte a Gorbaciov, piene zeppe di sciovinisti che ammazzerebbero russi per futili motivi, e l Ucraina è stata la punta di diamante costruita ad hoc da questo sistema, come ben spiegato finalmente anche da Carlo sopra, alla faccia del “ma sì l’è stesso”) sarebbero dovuti entrare nell’UE se avessero dimostrato di seguirne i principi. Cosa che dopo vent’anni ancora non fanno. Il vero cavallo di Troia usato per distruggere proprio l’idea originaria stessa di quello che sarebbe dovuto diventare l’UE. Che ora non a caso sta morendo. Spero sia chiaro.

Rispondi
marco.com

ORE 18:50

E’ chiarissimo Simone il tuo discorso che sconfina nel complottismo di pensare che tutto sia stato costruito a tavolino, non considerando cosa vogliono veramente le persone, le quali pensano costantemente a migliorare la qualità della propria vita.
Al mondo, il posto dove si sta meglio è l’Occidente e tutte le popolazioni aspirerebbero ad esso, anche perché è il più democratico, mentre la Russia è in mano a poche persone.
Quello che non quadra nel tuo discorso è che ti fermi a scaricare bile contro l’Occidente, al punto da apparire filo-russo, visto che accogli tutte le informazioni di Radio Mosca. E il punto è questo: meglio USA/UE o Russia (la quale ha inviato i carri armati in uno stato indipendente) ? Integralista io, in nome di libertà e democrazia. Integralista tu, che stai dalla parte di chi dell’anti-occidentalismo viscerale, senza capacità di valutare a pieno i vantaggi di cui stai godendo nel nostro sistema.

Rispondi
Simone

Le informazioni che posto sono quasi tutte da fonti occidentali o da giornalisti indipendenti che lavorano sul posto da prima che noi conosceste la situazione.
La guerra da quelle parti è cominciata otto anni fa e l’Europa avrebbe potuto fermarla. La Russia lo avrebbe pure auspicato. Invece attraverso la nato l’abbiamo pure alimentata. Il nostro sistema è sostenuto da risorse altrui è da un sistema finanziario e militare che punta e si regge su questa legge. A svantaggio di moltissimi altri. I Paesi che volevano entrare nel sistema UE però almeno all’inizio avrebbero dovuto rispettare determinati parametri. Ora questi sono del tutto saltati. E quando salteranno pure le basi su cui abbiamo fondato il nostro benessere (di pancia), verrà fuori il nostro vero volto. Che come volevasi dimostrare tu già giustifichi.

Rispondi
Mario56

Otto anni fa l’Europa la Russia si pappò la Crimea e l’Europa NON MOSSE UN DITO.
PIÙ AIUTO DI COSÌ COSA VUOI CHE FACESSE L’EUROPA??
Ha sempre commerciato e pagato gas e petrolio russo senza fiatare.
22:09

Rispondi
marco.com

Ore 9:30

Parliamo delle elezioni prossime venture. Io capisco solo dalla propaganda della dx, la proposta che lo Stato paghi le bollette di tutti. Sbaglio? E forse è l’unica cosa possibile da fare, il che vorrebbe dire attuare una forma di …… Comunismo. Ci siamo..

Rispondi
Mario56

Anche tu capisci la proposta della destra – ovviamente fantascientifica –
MA È QUELLA DELLA SINISTRA CHE NON CAPISCO!!
09.50

Rispondi
marco.com

ore 10:56
Purtroppo non ci sono proposte di nessun tipo: quando sei malato grave devi sottoporti a trattamenti dolorosi e lo fai per tirare avanti. Ma questo non piace a nessuno.

Rispondi
Mario56

Questo lo dovrebbe spiegare per bene la sinistra. Ma non ci riesce o sono io PARTICOLARMENTE DURO da non capire bene.
A gratis non c’è niente. Lo Stato italiano, ma anche la ricca Germania NON POSSONO PAGARE LE BOLLETTE PER TUTTI, si può mitigare qualcosa come è stato fatto ma più di tanto NON SI PUÒ FARE. SARANNO LACRIME E SANGUE PER TANTISSIMI.
Spiegare bene MA BENE CHE LA DESTRA VENDE FUMO, ILLUSIONI … COME SEMPRE!
11:28

Rispondi
Silvestro

Ore 11:15
Superando i consueti schemi politici, premetto che la mia posizione su Russia e Ucraina è più che limpida; ma chiedo:

Esprimendo una posizione sulla Russia opposta a quella generale della UE, siamo sicuri che ci sia un ampio consenso?
Noi che abbiamo una economia votata alla trasformazione e alla esportazione, siamo certi che una posizione antitetica a quella europea ci porti dei vantaggi?
l’Europa ha bisogno di riforme non c’è dubbio, sono necessarie decisioni rapide, incisive e di ampio consenso, cosa che avviene quasi mai. Ma l’Italia è decisa e convinta delle sue decisioni? cambiando idea, governi e maggioranze ogni due anni siamo determinati e incisivi nelle nostre scelte? Risposte ovviamente scontate; ma se noi per primi, non riusciamo noi ad esprimere posizioni convinte, noi, che SIAMO UN DECIMO DELLA POPOLAZIONE EUROPEA e manifestiamo interessi contrastanti, con quale faccia ci lamentiamo delle inefficienze dell’Europa che deve concordare decisioni per 500 milioni di abitanti.

Infine ma non certo per minore importanza, c’è il problema DEBITO. Chi ci finanzia oggi non è la Russia, non è la Cina, ma le grandi finanziarie internazionali dell’occidente, i Soros, i Bezos contro cui c’è gente che sputa continuamente.
Ci sono alternative? Non ne vedo, ma leggo solo di grandi progetti che richiedono lustri, come se la classe politica del momento fosse convinta di durare decenni. I soliti piagnoni parlano rassegnati di egemonia dei boiardi di Stato ma non è cosi. Il governo di turno definisce gli orientamenti generali ma deve poi avere forza, determinazione e continuità nel seguire e controllare i risultati (vedi il post sui ritardi delle norme attuative).
Abbiamo, avuto grandi innamoramenti con Berlusconi e poi le infatuazioni per Renzi, Grillo, Salvini, ma nessuno ha mai cambiato la situazione in modo significativo. Ora è il turno della Meloni, potrà incidere qualcosa sul piano del diritti civili, ma sulle grandi scelte economiche e politiche nazionali e internazionali nulla cambierà perché non ce lo possiamo permettere.

Rispondi
Mario56

Nonostante tutto gli Italiani CI CASCANO SEMPRE OGNI VOLTA.
Probabilmente si sentono nel diritto di NON FARE SACRIFICI, e vengono guidati abilmente dalle destre in questo.
12.35

Rispondi
marco.com

Ore 13:30
In merito alla propaganda politica, non c’è niente da stupirsi: la conquista di un posto in parlamento è un affare a cui TUTTI vorrebbero fare, e in guerra come in amore e negli affari tutti usano i mezzi che riescono ad attivare .
Riprendendo il tema di Silvestro: la giusta domanda che ci si deve fare è: quanto abbiamo beneficiato , come italiani, dal 1945 ad oggi, a stare in Occidente? E quanto saremmo penalizzati a uscirne per il gas di Putin? Non c’è storia …
Comunque, ripropongo la domanda: ho capito bene che le urlava delle dx si riducono a “lo stato paghi le bollette ai commercianti agli esercenti alle industrie”. Non dico che è sbagliato, chiedo solo se ho capito bene.
Per contro, non capisco perché non venga attivato immediatamente un piano di risparmio drastico: aria condizionata a palla, e poi sarà riscaldamento a palla e vetrine sempre illuminate e uffici anche deserti sempre illuminati. Non vedo ancora la reazione che mi sarei aspettato

Rispondi
Mario56

Finché almeno metà degli Italiani sono addomesticati a DARE LA COLPA ALLE SANZIONI, A DRAGHI, AGLI USA, ALLA UE,
non ci sarà la reazione che ti aspettavi, @ Marco.com.
14.40

Rispondi
marco.com

Ore 15:15
Infatti, agli italiani lo dovrà dire Meloni. D’altra parte, ha detto che è pronta. Nonostante tutto, non gufiamo

Rispondi
Silvestro

ore 16:00
MARCO Settembre 7th 2022 – Ore 13:30
Purtroppo in questo periodo è facile farsi prendere la mano dalla “semplificazione dei problemi complessi”. “lo Stato paghi le bollette” si, hai capito bene, ed è comprensibile, finche non ci dicono come finanziano questi costi. Bruxelles prenderà le contromisure con “fondi antispread”, ma Lagarde ha già detto che usufruiranno di questi fondi i Paesi che hanno i “conti a posto”. E cosi la grande idea di uno sforamento di 30 miliardi invocato da qualcuno è già accantonata.

Attivazione di un drastico piano di risparmio. A livello di raccomandazioni è già stato annunciato. Ma imporlo per legge è piuttosto complicato perché innescherebbe una serie di contestazioni stile no-vax. E comunque non sarebbe certo una misura da classificare come “ordinaria amministrazione” che compete a Draghi. Lo hanno sfiduciato e ora sono cazzi.
Sarebbe comunque una iniziativa molto contrastata perché si impongono numerose distinzioni, tra un settore ed un altro, tra privati ed industria, attività energivore e non, controlli e sanzioni adeguate.

C’è infine il problema della speculazione sul prezzo del gas. Anche questo rientra nella semplificazione di un problema complesso e merita eventualmente un approfondimento a parte.

Rispondi
marco.com

ore 16:30
A chi mi parla di speculazione, chiedo: chi sono gli speculatori? Ci dite i nomi, per favore, così organizziamo una spedizione punitiva? Qui cala il silenzio.

Rispondi
Silvestro

ore 18:20
Per fare contento anche Martello, gli speculatori sono gli operatori economici internazionali, le grandi organizzazioni finanziarie, le banche, i Soros, i Bezos. Riguarda non solo investimenti da remunerare con interessi, ma anche operazioni di compravendita, che si estendono anche nelle merci con quotazioni determinate dalle oscillazioni di domanda / offerta.

Conosciamo bene le speculazioni sulle mascherine nel periodo covid. Se avvengono nell’ambito nazionale in particolari circostanze sono anche reati perseguiti. Nell’ambito internazionale la cosa è più difficile perché riguarda più Stati con interessi e regole diverse.

Su questi mercati operano intermediari specializzati, soprattutto bancari, che, va detto, distribuiscono questi prodotti alla clientela. Si può quindi affermare che chiunque abbia accantonato un capitale piccolo o grande (per i figli, la vecchiaia) e lo abbia affidato ad un operatore finanziario per averne un rendimento, favorisce nel suo piccolo, spesso a sua insaputa, la speculazione sui mercati.

Si può evitare tutto questo? Certamente si: dovremmo essere GIAPPONESI. Il Pese del sol levate nel 2021 ha segnato un debito di 7300 mild di euro, pari al 250% del PIL, frutto in gran parte dei risparmi della popolazione depositati in banche e assicurazioni nazionali, che vengono impiegati quasi esclusivamente ùsul territorio giapponese dove viene garantito un sistema scolastico e di welfare efficiente per una popolazione (125 milioni) che segna il 28% di anziani (da noi il 23%).
I giapponesi si accontentano di interessi irrisori, e di scarsi investimenti; pagano una crescita scarsa ma vantano una inflazione del 1%. Se ne fregano delle turbolenze dei mercati, ed i numerosi governi che si sono alternati, non hanno mai deviato da questi principi. Lo yen è considerato una delle monete più affidabili.
Ovviamente SIAMO IN UN ALTRO MONDO.

Rispondi
Mario56

@ SILVESTRO
Vorresti dire che anche MARTELLO e GATON sono loro stessi responsabili della speculazione delle GRANDI BANCHE TEDESCHE, FRANCESI, AMERICANE, DEI SOROS E DEI BEZOT CHE TANTO CREDONO DI AVVERSARE?
Caspita che vergogna!
19:23

Rispondi
Mario56

State calmo , gaton. C’è sempre il tasto OFF! Non te l’ha ordinato il medico di venire sul blog!

Rispondi
Gatón

Il tuo discorso non regge. Io leggo ciò che voglio.
Tu puoi scrivere quel cazzo che vuoi, ma NON NOMINARMI.

Rispondi
martello carlo

HF R Group: esistono più di 15000 HEDGE FUND nel mondo che non vengono controllati, a differenza delle banche e di altri istituti finanziarie pur gestendo 3 BILIONI DI $.
La maggior parte di loro si trova N.Y. e sono MOLTO RISERVATI.
DAVIDSON KEMPER CAPITAL, CITADEL, BLACK ROCK, ELLIOTT MANAGEMEN, MILLENIUM MANGEMENT, TWO SIGMA, AQR CAPITAL MANAGEMENT, MAN GROUP, RAINESSANCE TCHNOLOGIESBRIDGEWATER ASSOCIATES sono i primi 10
MARCO.COM ti bastano?
Dentro ci sono i pensionati USA, i BEZOS I SOROS e tutti quegli oligarchi della grande democrazia occidentale di cui non ci hanno mai fatto vedere gli YACHT: è il liberismo signori , il liberismo della finanza speculativa, di quelli che non fanno un cazzo, ma comprano e vendono in base ad algoritmi schiacciando un bottone, ma neanche quello, sono quella decina di persone cui BIDEN, MACRON, SCHOLZ , TRUSS fanno un baffo; con PUTIN IL DISCORSO CAMBIA e spesso lo aiutano a fare affari d’oro.
Voi battete i denti, perdete il posto di lavoro scegliete tra pranzo e cena, qualche scienziato ( vicino a LETTA ) ha detto che il freddo fa bene soprattutto alle persone anziane. Pagate SEMPRE le bollette, piuttosto evitate di mangiare: BEZOS potrebbe perdere qualche CENT.

UNO ALLA VOLTA POTETE ANCHE SEMBRARE SERUI, MA TUTTI E TRE INSIEME FATE VERAMENTE RIDERE.
Finora il costo medio di luce e gas nell’ultimo anno è aumentato mediamente per ogni famiglia italiana media del 160% che aumenterà di un altro 100% ( il che significa 3,2 volte ) entro fine anno, ma il peggio sarà per la nostra economia, cosa che a voi non interessa in quanto ZOMBI MARZIANI.
Mi domando perché non vi arruoliate tra i FOREIGN FIGHTERS e non andiate a difendere la libertà del DOMBASS, magari agli ordini di NAPOLETTONE.
23:40

Rispondi
Mario56

Sii chiaro, @martello
di chi è la colpa dell’aumento dell’energia elettrica del 160%?
Di Draghi, di Letta, dell’Europa che non si è arresa a Putin, della ripartenza post Covid?
Fai un’analisi seria
IN FONDO MI SEMBRI ANCHE MIGLIORE DI BELPIETRO!
16:44

Rispondi
martello carlo

State sprofondando nei sondaggi: è già successo nel ’18: i migliori del PD se ne vanno con i 5S firmati CONTE: immaginarsi come sono gli altri: ricordati M5S al !(% e PD al 15, che per me è anche troppo.
La magistratura rossa sta entrando in crisi: con chi si butterà?

Rispondi
Silvestro

ore 14.50
Mentre da noi c’è chi sostiene con forza che non ci sarebbe niente di irragionevole trovare un accordo parlamentare per approvare misure di aiuto urgenti, Il SECONDO DECRETO AIUTI aiuti varato il 15 luglio di 14 miliardi, è in stallo al parlamento per un disaccordo sugli emendamenti da discutere, quando i 60 gg sono in scadenza. Intanto il governo sta lavorando al TERZO DECRETO AIUTI che ha già trovato un primo rinvio.
Ma poi c’è chi non perde occasione per prendersela con le solite strutture internazionali colpevoli di ogni guaio, dichiarando poco serie le affermazioni di chi le sottolinea.

In pratica il retro-pensiero sarebbe:
– Anch’io mi appoggio a prodotti finanziari per una rendita accettabile del mio gruzzoletto. Ma cosa sono i miei quattro spiccioli in confronto ai 3 bilioni di dollari gestiti dalle grandi istituzioni finanziarie. –

Quindi utilizzano per propria convenienza i medesimi strumenti economici ma poi danno la colpa a coloro che li emettono per le storture che ne possono derivare.

Rispondi
martello carlo

Mario è solo una vittima, poverino. Quello che mi spiace è, che dopo la grande illusione di Verona il ritorno al 15℅ potrebbe essergli fatale.
23:15

Rispondi
Mario56

Se il PD è alla canna del gas …ed è assolutamente vero, errori di alleanze ma anche di strategia politica piuttosto nebulosa, poco chiara, contraddittoria, anche un po’ infantile. Si pensi solo che Letta dopo aver incassato il NO di Calenda porto’ la sfida ad arrivare primo partito, appena compreso che avrebbe perso anche quella dichiarò che avrebbe vinto sulla fascia giovani. Tutto questo mi sa di VOLPE ED UVA …
dicevo se il pd non ha ragione di gongolare
IL VOSTRO PARTITO DI RIFERIMENTO, LA LEGA DI SALVINI, STA’ ANCHE PEGGIO: probabilmente sarà sorpassata da Conte e rottami grillini vari … un fatto da provare molta vergogna,
… e nel prossimo governo conterà come il due di spade con coppe in tavola.
Tra meno di un anno saremmo ancora qui a cercare un nuovo Draghi. Questo è il problema.
10:11

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Settembre 9th, 2022 10:11
Macché strategia politica, ed errori di alleanze: il PD NON SA PIU’ CHI SIA, né riescono a capirlo gli altri, tanto meno te e SILVESTRO: voi siete pidioti perché è il partito dei pensionati, degli statali e sta dalla parte di chi comanda in europa facendo i propri interessi ( FRANCIA, GERMANIA ) vendendo quelli italiani per poter stare al governo senza voti, appoggiandosi persino ai 5S ( dove vanno e stanno i veri comunisti fancazzisti ).
IN PRATICA SIETE QUELLI IN CUI I FURBASTRI UE FANNO AFFIDAMENTO PER FOTTERE GLI ITALIANI……
……..+ 30% tedeschi , francesi e compagnia, noi sotto zero…. e non tiratemi fuori BERLUSCONI perché l’impianto europeo dell’italia è della vostra genia da cui è stato impossibile risollevarsi.
17:40

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Settembre 8th, 2022 ore 14.50
Per entrare negli EDGE FUND il minimo sono 50K $, ma non è questo il discorso; ne abbiamo parlato infinite volte: l’unione tra banche d’affari e banche commerciali è all’origine del liberismo mefitico non funzionale alle ATTIVITA’ ECONOMICHE ed alla creazione di lavoro. A mio parere non solo tornerei alla separazione, ma manderei dritti dritti in galera gli speculatori che moltiplicato per 1 trilione di volte sono come i fancazzisti di casa nostra.
Lo volete capire che non è concepibile che non intervengano delle REGOLE per impedire che quegli autenti LADRONI ASSASSINI possano aumentare il prezzo del gas da 0,193 di febbraio ’21 agli 1,849 ( €/std mc ) di luglio ’22 e sul mercato OTC passi da 20 a 300 MW/h in pochi mesi?
Guadagni mostruosi che oggi sostituiscono le conquiste territoriali causa dei conflitti di una volta. PUTIN sta facendo dei guadagni enormi, ma nulla potrebbe senza i ladroni e assassini nostrani, occidentali. Oggi qualcuno ha sottolineato che la NORVEGIA sta facendo guadagni monstre…… e STOLTEMBERG è NORVEGESE. Che qui, in questa europa tanto amata dai pidioti si continui ad essere ostaggio di uno staterello guidato da MARK RUTTE notoriamente severo, specie con l’italia che considera quasi un paese canaglia, è la dimostrazione di quanto FASULLA SIA QUESTA UE. Mi viene voglia di votare PARAGONE.
C’E’ DA SPERARE FINCHE’ RESISTONO QUESTI GUADAGNI CHE QUESTA CXXXO DI GUERRA FINISCA A BREVE?
E LE VOSTRE BOLLETTE E IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA INFLAZIONE?
CONTE, acerrimo nemico del finanziere DRAGHI ha già pronosticato la guerra civile per il RDC: forse siamo veramente ad una delle grandi svolte che hanno segnato il corso della storia.
19:49

Rispondi
marco.com

21:30
Usciremo dall’UE? NO
Usciremo dall’Euro? NO
Abbasseranno le tasse? NO
Ci libereremo di Soros? NO
Draghi andrà a passeggiare ai giardinetti? NO
Risorgerà il cristianesimo (jo soy una mujer (che scoperta), jo soy cristiana (ah, sì ?), jo soy italiana (anca mi….)? NO
Le femministe, i gay,, i gender verranno silenziati e de-potenziati? NO

Meloni vincerà le elezioni (Salvini, no, anzi…) ma ha già perso nella sostanza.
Perché negli ultimi 3 mesi ha già cambiato toni e idee, in particolare sugli aspetti economici. E non è neanche del tutto colpa sua, le cose stanno precipitando ad una velocità inimmaginabile. E non c’é niente da gufare ….

Rispondi
Silvestro

ore 10:00
martello carlo – Settembre 9th, 2022 – ore 19:49

Continuare a lagnarsi e fare la lista di quello che fa comodo a noi e che dovrebbero fare gli altri contro il loro interesse, è un esercizio infantile che non serve. Se non ti vanno bene le banche d’affari le possiamo vietare noi da soli, e valutiamo l’efficacia. Se non c’è l’accordo sul prezzo del gas possiamo applicarlo solo in Italia, poi vediamo dove compriamo e chi ce lo vende al prezzo che vogliamo noi. Se non ti piace l’appoggio all’Ucraina possiamo tifare ufficialmente Putin come fa Simone ma poi la Russia dovrebbe sovvenzionarci anche il debito.

E’ comprensibile rivolgersi al mercato finanziario, per proteggere i propri risparmi valutando le ipotesi di benefici e rischi. Ma non ci si può lamentare se poi i risultati non sono quelli sperati e per questo dare la colpa alla finanza internazionale cui ti sei rivolto. Se non hai tempo o voglia di seguire questi aspetti, meglio tenere i soldi sotto il materasso o in banca (purché non sia una banca veneta).
SOLIZIONI? L’ho già scritto, dobbiamo diventare giapponesi. Ma fino a quel momento, con le tue riflessioni, non lamentarti se ci considerano inaffidabili e irrilevanti.

Rispondi
martello carlo

Il tuo modo di vedere le cose e pensare, che ben rappresenta la base pidiota che si ostina a votare PD pensando che sia ancora di sinistra, è esattamente quello di chi considera il mondo come una ” DEMOCRAZIA OCCIDENTALE “: NON E’ COSI’ e PUTIN lo sta dimostrando.
Le sue tesi e quelle dell’altra parte del mondo è che le democrazie, non hanno capacità decisionali, sono debosciate, rammollite da un consumismo inquinante sotto tutti i profili, anche morali… e non sono affatto libere ( solo perché sembrano permettere a dire a tutti le cazzate che vogliono ): come tu stesso ammetti, non si può fare niente contro ladri e assassini economici, bisogna accettare che le bollette della luce superi lo stipendio o la pensione media ….. e NON SI TORNERA’ PIU’ INDIETRO.
No, caro SILVESTRO, non tutto il mondo è come lo vedi tu: che i putiniani pensino a questo?
Del resto le stesso MARI56 tempo indietro pendeva dalla parte della CINA e XI.
No, la RUSSIA non sovvenzionerà il nostro debito in denaro sonante: l’ha già fatto fino allo scoppio della guerra dandoci il gas quasi AGGRATIS, ma ora sta approfittando della DEMOCRAZIA OCCIDENTALE CON SEDE AD AMSTERDAM e degli utili idioti che ancora ci credono, ma spero ancora per poco.
11:40

Rispondi
Mario56

Mai stato ammiratore di Xi e della Cina , a differenza di Salvini che con Di Maio aveva firmato gli accordi della Via della seta, in alternativa all’odiata UE.
08:48

Rispondi
marco.com

11:45

Avremo il blocco navale? NO
facendo zapping stamattina, mi sono imbattuto su Omnibus (LA7). C’era un ambasciatore, rappresentante di FdI che ha detto che il blocco navale non va inteso in senso fisico, ma virtuale. Hanno già cominciato a fare le marce indietro e ad aggiustare il tiro spendendo parole parole parole, soltanto parole …

Rispondi
Mario56

Vorresti dire, marco.com che sono BABBARONI anche loro?
Il partito del FARE!
Quelli che non stanno sotto la BUROCRAZIA DELLA SINISTRA
quelli che HANNO IL SEMPLICE “ BASTA UN PO DI BUON SENSO”
Non mi verrai a dire che magari se qualcosa andasse storto nel loro TRIONFANTE PROGRAMMA potrebbero
DARE LA COLPA ALLA OPPOSIZIONE CHE NON LI LASCIA LAVORARE?
16:10

Rispondi
Silvestro

Ore 15:00
MARTELLO: rispondo ancora una volta poi chiudo per evitare polemiche infinite.
Il mio modo di vedere e pensare rappresenta il mondo occidentale dove anche in questo blog chiunque può scrivere tutte le fesserie che vuole, in pieno anonimato, senza censure ed in totale libertà. In questo mondo occidentale non c’è qualcuno che dall’alto stabilisce qual’è la verità da raccontare e che decide chi e cosa va comunicato ai cittadini.
Viviamo nella migliore democrazia possibile; ci sono difetti, storture, discriminazioni ma fra le opzioni disponibili preferisco questa società dove il pensiero, il modo di vivere, l’alternativa nelle fonti di informazione è sempre una scelta personale e non imposta da gerarchie superiori.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Settembre 10th, 2022 Ore 15:00
BALLE! Non puoi scrivere né leggere in piena libertà; ci sono dei buchi neri spaventosi. Inutile ricordare il generale POWELL, ma l’incidente del golfo del TONCHINO che fornì il pretesto per l’intervento i VIETNAM dimostra quanti pretesti, ammessi solo a distanza di 41 anni, gli USA riescano a trovare per creare casino in giro per il mondo….. la persecuzione poi di ASSANGE, i vari colpi di stato in America centrale e meridionale….. ma basta pensare alla politica di FACEBOOK e TWITTER; ORSINI è SCOMPARSo, come pure i collegamenti con l’UCRAINA e la RUSSIA….. comunque sono quisquilie di una censura democratica occidentale di tipo ” SOFT “, ma che non conosciamo del tutto.
Non posso comunque non notare che sei in notevole imbarazzo: non è per caso per la difficoltà a pagare le bollette?
Non vuoi più continuare a discutere? Probabilmente sei dalla parte della ragione evidente, come nel caso di SIMONE.
Me ne farò una ragione, ma non ho bisogno di te per continuare a dire ciò che penso.
CIAO
18:24

Rispondi
Mario56

La Meloni è sempre stata all’opposizione dal 2011 in poi , dopo la caduta del governo Berlusconi in cui è stata Ministro della gioventù , in quello che viene considerato IL PEGGIOR GOVERNO DELLA STORIA REPUBBLICANA.
In questo periodo ha urlato e predicato odio da far tremare i polsi a destra e a manca, ha duramente contestato ogni provvedimento governativo, ha avversato la UE, ha sciacallato peggio di qualsiasi altro politico sul periodo Covid, vaccinazione, ha ululato contro i migranti invocando prima l’affondamento delle navi, poi il blocco navale. ha predicato contro i rincari del gas accusando Olanda e Norvegia di arrochirsi a scapito di una imbelle italietta in mano a dei PIDIOTI.
BENE! Dal 26/09 puntualmente giorno dopo giorno PRENDERÒ PER IL CULO MARTELLO E GATON SE LA BURINA NON RIUSCIRÀ A FAR VALERE LE RAGIONI DEI CITTADINI ITALIANI COME DA PROMESSA ELETTORALE!!!!!!!
18:41

Rispondi
martello carlo

Solo il popolo degli idioti occidentali al seguito della stampa libera occidentale e dai liberi servizi segreti occidentali, poteva arrivare a credere che l’orsacchiotto russo potesse riconquistare BERLINO, a papparsi mezza Germania, la POLONIA, la CECOSLOVACCHIA, l’UNGHERIA e naturalmente fare un boccone dell’UCRAINA.
Il bottino sarà pingue: europa distrutta e sull’orlo della frantumazione, e di una crisi mestruale, Euro in caduta libera, inflazione da repubblica di WAIMAR, che per salvarsi deve ricorrere al CARBONE, cioè alle CAVERNE.
COGLIONI DI TUTTO IL MONDO UNITEVI, COSI’ SOROS E BEZOS POTRANNIO INCHIAPPETTARVI MEGLIO…..
Una alternativa? Una bel repulisti da guerra atomica
Evidentemente MARIO56 potrebbe essere assunto a mascotte dei gay per quanto è estremamente soddisfatto di averlo preso in quel posto. ( CHIODO SCHIACCIA CHIODO )
16:55

Rispondi
marco.com

ore 13

Weilà, bèla gente (si fa per dire).
Cosa succede.
Meloni , 2 settimane prima del voto, torna alle origini ? (Per l’Europa è finita la pacchia di avere un’Italietta prona ….).
Ucraina riconquista posizioni. Che voglia dire che l’invio armi sia stato utile a questo risultato? Sembra proprio di sì. E le sanzioni alla Russia, che dopo la chiusura di Mc Donald hanno provato a scimmiottare Mc Donald con qualcosa di autoctono e si sono accorti di essere senza patate ? Ma Mc Donald, non è un simbolo della aggressione USA? Perché cercare di imitarlo e rimpiazzarlo?
Comunque, è sempre interessanti sentire la gente comune. Mi riferisco alle badanti.
Per le badanti russe , l’Ucraina è piena di nazisti che vogliono invadere la Russia.
Naturalmente, le stesse badanti, se ucraine, dicono l’esatto opposto

Rispondi
Mario56

La Meloni
A PAROLE, PER FAR FELICI I GONZI CHE LA VOTANO, DOVRÀ DIRE QUESTE BOIATE COMPRESA quella delLA serie della PEPPA, troppo filo LBTQ,
nei fatti non farà un caxxxxxxxo di diverso da Draghi.
Se mi sbagliassi DURERÀ NEMMENO UN MESE CAUSA VORTIGINOSO AUMENTO DELLO SPREAD E RAZIONAMENTO DEI CONTANTI AL BANCOMAT.
Grande controffensiva di Kiev: potrebbe segnare una svolta nella guerra.
14:16

Rispondi
marco.com

17:50
Piano, Mario56, sul tema Ucraina. Con gente come Putin stile ex URSS, nostalgico della URSS, coi russi abituati a soffrire da secoli e secoli, non si sa mai.
Intanto la nostra stampa (libera) racconta che Boris Nadezhdin, ex deputato della Duma, dice che i vertici russi raccontano tante balle e torna a puntare il dito contro Putin e l’Operazione Speciale in Ucraina che non avrebbe fatto vittime civili,

Ricordiamoci che la motivazione di Putin per invadere l’Ucraina era la de-nazificazione. Ci dica il sig. Putin che cosa intende in concreto, perché quello che invece appare evidente è che Putin ha voluto conquistare con la forza nuovi territori. Territori che i trattati internazionali assegnano all’Ucraina. Sono cose elementari e a cui non ci si può sottrarre.
Gorbaciov aveva 2 termini Perestroika e Glasnost.
Perestroika significa RIFORMA. In pratica voleva dire: abbandono del sistema comunista sovietico, per avviare una lenta lentissima e graduale avvicinamento al modello economico occidentale.
Glasnost significa TRASPARENZA. La dice lunga, la parola ‘trasparenza’ nel mondo russo: significa dire la verità e non agire sempre nella menzogna.
Si capisce che l’ex KGB Putin, formattato URSS, agisca CONTRO la PERESTROIKA e continui ad adottare la menzogna come prassi. Una prassi evidentemente chein Russia è ancora la quotidianità

Rispondi
martello carlo

Armi americane a KIEV.
Se ben ricordo armi nucleari tattiche furono usate in IRAN, KOSOVO e AFGHANISTAN.
E’un pezzo che non trapelano notizie dirette da MOSCA: che sia la famosa libertà di stampa occidentale?
A presto.

Rispondi
marco.com

ore 19:15

Ottimo, Simone. Grazie.
il giornale “Il Giornale” sintetizza il discorso di Putin con “L’Occidente vuole sterminare la Russia come i nazisti”.
Ammetto, concordo, è una sintesi forzata. Tutto il nostro mainstream (Il Corriere della Sera, la Repubblica, Il Messaggero, Il quotidiano ecc.) sintetizzano più o meno nello stesso modo.

Ho detto che è una sintesi forzata, ma è la sostanza del discorso e rimarca la differenza di valutazione sulla quale ci stiamo confrontando da mesi e mesi.
Io penso che l’Occidente e gli USA, non vogliano imporre proprio nulla con la forza. Sono i cittadini che, liberamente e naturalmente, vogliono (e sottolineo VOGLIONO) vivere nel modello occidentale. Nessuno obbliga nessuno a bere Coca Cola. Nessuno obbliga nessuno ad usare Facebook. Nessuno obbliga nessuno a guardare Netflix. Nessuno obbliga nessuno ad acquistare i prodotti presentati nelle pubblicità.
Tutte le teorie di Putin, cadono esattamente su questo punto. Mondo multipolare, Dostoevskij (me lo sono sorbito in gioventù, masochisticamente mi sono sciroppato Le memorie del sottosuolo), sono tutte cazzate che mascherano solo una cosa: la detenzione del sistema oligarca, dove pochi godono , questi SI’, veramente SULLE spalle dei cittadini arretrati e imbottiti di propaganda di regime.

Come si fa a mettere sullo stesso piano il sistema nazista di distruzione delle razze inferiori, a partire dagli ebrei, con le idiozie stra-isolate di qualche deficiente che impedisce di leggere Dostoevskij ? Chi vorrebbe imporre ai russi le sfilate gay ? Saranno bene i cittadini russi che le vogliono fare o non fare. La Russia è ancora vicina alle teocrazie islamiche, sì, ai talebani. Quelli sì che impongono il loro potere con la violenza e l’efferatezza.

Bene, spero che ci siamo capiti. Se a te piace la narrazione di Dugin, Putin e Kyrill, ritieniti fortunato di vivere in Occidente. Almeno, io mi sento tale.

Rispondi
 

Rispondi a Mario56 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code