Torna al blog

L’EUROPA CHE NON C’E’

Non è certo una buona notizia, anzi è una tragedia nella tragedia questa Unione europea che ha confermato di non esserci, di non riuscire ad intervenire sulle questioni cruciali come il tetto al prezzo dell’energia.

Mai come adesso avremmo bisogno di un Europa forte e unita che sappia farsi valere tra i due colossi asiatico e americano. Ma le fondamenta sono mancate fin dall’inizio partendo dall’unione economica e non dall’unione politica che avrebbe garantito un governo europeo in grado di decidere e non ostaggio, come avviene, del veto di uno qualunque dei 27 Paesi membri.

Nemmeno sul tetto ai consumi riesce ad imporre una decisione comune, ma solo una vaga raccomandazione sapendo che poi ogni Paese farà ciò che vuole sulla riduzione energetica. Che poi è una follia: come dire che, se mancano i prodotti alimentari, devi metterti a dieta e cercare di non morire di fame…

I sogni non vanno scambiati con la realtà. Purtroppo l’Unione europea oggi è il nulla. Senza aggiungere che non esiste nemmeno l’unità d’Italia che porrebbe fine alle vergognose differenza sociali tra chi lavora e chi può permettersi di vivere con il reddito di cittadinanza…

Chi si definisce europeista convinto e crede in questa Unione inesistente, dovrebbe aggiungere di essere anche un sostenitore convinto dell’evasione fiscale: con il paradiso del Lussemburgo, con l’Olanda dove la Fiat  – dopo decenni di elargizioni di denaro pubblico italiano – ha pensato bene di trasferire la propria sede per non pagare più nemmeno le tasse nel nostro Paese.

Nella tragedia mi permetto di concludere con una battuta. Che i successori di Gianni Agnelli trasferiscano ad Amsterdam anche la Juventus, che magari il Var in Olanda funziona meglio…

765 commenti - 9.443 visite Commenta

El grinta

Uno dei migliori interventi di Zwirner, in questi ultimi tempi. Il riferimento ironico finale è praticamente perfetto.
Di salvabile rischia di rimanere poco nel divenire….Una specifica; fuori dal Nord Est comincia a esserci una percentuale preoccupante di gente che vive a discapito della comunità. Inserita in più fasce sociali tra l’altro.

Rispondi
marco.com

Ore 11:10
Se non abbiamo un’Europa coesa è colpa dei sovranisti come Zwirner che l’hanno sempre contrastata.

Rispondi

Non mi risulta che la fesseria di partire dall’unione monetaria e non politica sia stata una volonta’ dei sovranisti

Rispondi
marco.com

Ore 13
A me risulta che Lei ha sempre criticato l’Europa e sostenuto le posizioni della Lega di Salvini che portava la felpa No Euro. Comunque è questione di poco, vedremo Meloni che saprà fare. Lei è anche un sostenitore che le sanzioni fanno male a noi e fanno il solletico a Putin. Lei ci definisce una colonia degli USA dimenticando che il benessere che abbiamo è legato alle capacità imprenditoriali degli italiani ad affermarsi sul mercato mondiale. Mercato mondiale vuol dire che fuori dagli USA e dalla UE oggi saremmo poveri. Troppo facile : il successo ha tanti padri, le sconfitte invece sono sempre colpa degli altri

Rispondi
martello carlo

“Il benessere che abbiamo “….. mi sembra che stia diventando ” il benessere che hanno “. ( quei pochi schiacciabottoni di N.Y. CITY
Nel nostro microcosmo il benessere che ci resta mi sembra si sposti sempre più a SUD. Chissà se imitando la ben nota astuzia dei napoletani riusciremo ad avere il reddito di cittadinanza per tutti gli italiani.

Rispondi
El grinta

….il termine sovranista vuol dire poco niente. Quando sei al comando organizzativo e in parte decisionale (se lo sei) come nel caso della UE, devi saper tenere dei punti fermi e agire. Il resto sono parole al vento.

Rispondi
Mario56

Guardiamo tanto l’Europa che non risponde unitariamente a problemi molto complessi, QUANDO ABBIAMO BEN 27 PAESI E SERVE L’UNANIMITA’, se solo uno ( vedi il sovranista Orban) dice no, non si fa niente …
… e i partiti di DESTRA, caro Zwirner, hanno DECISO COSA FARE?
O sono come l’Europa?
A me pare che ancora NESSUNO ABBIA LE IDEE CHIARE DI COSA FARE.
INIZIAMO , dott. Mario, dai partiti italiani a lei affini.
Tetto del gas …
… non tutti gli economisti dicono che sia un bene … anzi.
Da Zwirner a martello 🔨
DESTRA = SOLO CAPACI DI LAGNARSI.
15:17

Rispondi
Mario56

Il termine sovranista vuol dire
FARE DA SOLI SENZA BISOGNO DI NESSUNO.
Lo stiamo facendo?
Chi ci ha prestato i soldi??

Rispondi
El grinta

Soldi che in parte serviranno a coprire chi è già “paraculato”. Stop. Un paese nelle e delle discriminazioni, totalizzanti…sociali, politiche ed economiche. Un secondo mondo che si profila come uno spadone di Damocle sulla testa di chi non lo merita.

Rispondi
Renny

Creo , con tutto il rispetto, che nel suo scritto manchi qualche concetto economico di base.
Mi spiega per quale motivo il nostro paese non potrebbe fare come l’Olanda e mettere tasse bassissime come loro? C’è lo vieto qualcuno per caso? Risposta : assolutamente No!
Poi solo per precisione le tasse basse in Olanda sono sugli utili delle imprese, non i contributi dei dipendenti che sono alte anche da loro.
Noi non possiamo permetterci una bassa tassazione per i soliti motivi : spesa pubblica fuori controllo, debito pubblico alle stelle, ecc. Mi sembra la solita mentalità che è sempre colpa di qualcun’ altro, mai colpa nostra.

Rispondi
Mario56

Tra l’altro cita IL SOLE 24 ORE che la tassazione reale in Italia è al 10%
SIAMO SICURI CHE GLI ELETTORI DELLA LEGA NON FACCIANO UN PESSIMO AFFARE COL 15% ??
15:20

Rispondi
martello carlo

@El grinta Settembre 13th, 2022
Noi Veneti dobbiamo avere davanti un solo obiettivo: l’AUTONOMIA
Il movimento 5S si è ricostituito e comprerà un sacco di voti tra i “chiagne e fotte” che saranno in grado di condizionare la prossima legislatura così come hanno fatto con questa.
DI MELONI non mi fido a riguardo; troppo centralista.
I Veneti non devono disperdere i voti : finché non ci sarà autonomia lavoreremo per DIVANI E DIVANI…. e questo vale per tutti coloro che hanno votato a favore al referendum: gli altri saranno bollati per sempre di TRADIMENTO.
19:20

Rispondi
Mario56

Macché AUTONOMIA.
Salvini è stato il primo a non darvela.
Siete stati al governo dal 2018 al 2019 e dal 2021 al 2022 e la LEGA SALVINI PREMIER , nemmeno si è ricordata del vostro referendum BUONO SOLO A DISTOGLIERE L’ATTENZIONE QUANDO SIETE IMPANTANATI .
State attenti invece, che le inchieste USA sui partiti finanziati dal Cremlino , stanno facendo emergere degli SCHELETRONI NEGLI ARMADI DI SALVINI che lo potrebbero finire in pochi minuti, e pare che Crosetto sia interessato ad scavare, scavare e scavare…
Una bel destra centro uniti caro Zwirner!
09:32

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Settembre 14th, 2022 9:32
URSO, Presidente COPASIR dall’informativa USA ha escluso esserci l’ITALIA
VERGOGNATI
VERGOGNATI
VERGOGNATI
Comunque 300 MLN non sono niente rispetto ai finanziamenti pluridecennali dell’URSS al sempre vivo PCI.
Non siete alla frutta, siete finiti nel cesso come la discriminazione del precedente blog.
Piuttosto, se neppure l’aiuto della CIA riuscirà a evitarvi la scomparsa dal panorama politico italiano, avete già scelto il nuovo segretario?
Che l’AUTONOMIA non la voglia la LEGA, quando anche i ciuchi sanno che è vista come il fumo negli occhi da tutti i parassiti d’italia, in primis da FRANCESCHINI, LETTA e CONTE, non è altro che il disperato, misero tentativo di far perdere al VENETO questa GRANDE OCCASIONE, l’ultima per separare il suo destino da quello dei bassi di NAPOLI e camorristi vari.
11:50

Rispondi
Mario56

Urso ha escluso …
… “PER ORA…”
Il che la dice lunga.
Sappiamo tutti benissimo che Berlusconi ha flirtato con PUTIN per anni: Visite, doni, si pensi al lettone matrimoniale , ma soprattutto ci ha legato mani e piedi al gas russo ,
come sappiamo tutti che Salvini girava in lungo ed in largo con magliette pro Putin, che veniva definito il PIÙ GRANDE LEADER MONDIALE…
… PURE IL SIG. ZWIRNER HA ESALTATO IN PIÙ OCCASIONI LE DOTI “SBRIGATIVE” del tiranno russo, fatte passare per efficienza, contro una LENTA E BUROCRATICA DEMOCRAZIA , si veda lo sputnik… e l’Europa del 21 in cui scarseggiavano i vaccini.
… tutte cose dà vergognarsi ora.
16:57

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Settembre 14th, 2022 16:57
Sai perché PUTIN mi piaceva?
PERCHE’ HA RIMEDIATO A TUTTI I CASINI CHE LA CLINTON E’ RIUSCITA A CREARE CON LA PRIMAVERE ARABE ( IN NOME SEMPRE DELLA GRANDE DEMOCRAZIA OCCIDENTALE ) RIUSCENDO A FAR NASCERE LO STATO ISLAMICO DELL’IRAQ (DOVE FURONO USATE ARMI NUCLEARI TATTICHE) E DELLA SIRIA.
SE FOSSE STATO PER GLI AMERICANI CHE NON CI HANNO MESSO UNO SCARPONE, FORSE L’ISIS CE L’AVRESTI ALLE PORTE DI CASA TUA E NON SOLO FINO ALLE PORTE DI LAMPEDUSA A CAUSA DI UN ALTRO INTERVENTO MEMORABILE IN LIBIA, CUI ABBIAMO CONCORSO PER I DESIDERATA DI NAPOLITANO.
Dal tuo modo di “pensare” si desume chiaramente come tu sia corresponsabile moralmente dell’attuale conflitto per preconcetti nei confronti della RUSSIA che invece, secondo il mio, quello di BERLUSCONI e di BUSH, sarebbe stata sicuramente evitata, l’EUROPA si sarebbe completata, resa indipendente dal resto del mondo ( USA COMPRESI ): manifattura, ricerca e risorse naturali infinite.
Ma per te, Komunista d’antan alla PEPPONE non andava giù una RUSSIA democratica e ti sei messo sulla sponda opposta. Chissà, forse speri che in seguito alla provocatoria, imperialistica azione USA ritorni ad essere quella di STALIN.
Mi auguro che tutta la gente che perderà il posto di lavoro, batterà i denti e dovrà andare alla CARITAS, ti mandi all’inferno insieme a LETTA, DRAGHI e VON DER LEYEN.
Ma a persone come te, ZOMBI MARZIANI, le guerre le apprezzano, alla stessa stregua delle PANDEMIE.
DOVEVI FARE IL BECCHINO.
19:10

Rispondi
Silvestro

Ore 9:00
FINANZIAMENTI RUSSI
La notizia circa i soldi russi all’occidente, suona più più come un warning ai governi piuttosto che una vera e propria notizia.
Federico Fubini però sul Corriere spiega bene il sistema di finanziamento russo all’estero.
La Russia si avvale del SVR un servizio di intelligence che opera all’estero che dipende direttamente da Putin. Un esportatore occidentale compiacente concorda di esportare in Russia per un importo di 100 merce il cui valore corrente è 50. L’esportatore incassa 100 e i 50 eccedenti diventano un finanziamento lecito di un imprenditore ad un partito nazionale.

Sistema semplice che spiega perché il blocco delle esportazioni sia dannoso al finanziamento occulto della Russia nell’occidente e perché ci siano partiti occidentali che sono fortemente ostili alle sanzioni economiche.

Rispondi
Mario56

Quindi si potrebbe concludere che i PARTITI CHE LAMENTANO SANZIONI ( Lega Salvini premier, Marco Rizzo ecc) sono quelli che ricevevano $$$$?
09:25

Rispondi
Silvestro

ore 13:30
I Partiti occidentali che in maniera occulta ricevono aiuti finanziari dalla Russia, devono in qualche misura meritarlo. La prova consiste nel manifestare comprensione, giustificare, attenuare agli occhi dell’opinione pubblica ogni iniziativa bellica russa, per condizionare e mitigare le antipatie dei cittadini.
Le conclusioni sono facilmente deducibili.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Settembre 15th, 2022 Ore 9:00
Tra te e FUBINI, non ci sono dubbi: la volpe è lui.
Questo tuo commento, non solo è inutile, ma ci considera tutti dei CRETINI, esattamente come la CIA.
Vorrei sapere da voi quali sfracelli abbiano combinato questi 4 soldi distribuiti su 20 paesi.
Pensate a tutti i governi fantoccio AFRICANI, centro/sud America messi su dagli USA.
Ripeto siete finiti nella TURCA eterofobica.
13:27

Rispondi
Silvestro

ore 16:15
Martello .Settembre 15th, 2022 Ore 13:27
Trascuro i frequenti giudici ostili che evidenziano una tua superiorità etica ed intellettuale rispetto a notizie inutili pubblicate da coloro che classifichi dei cretini. Ma guardarsi allo specchio qualche volta non guasta.
Detto questo, è stato semplicemente evidenziato un metodo occulto di finanziamento internazionale ostacolato direttamente dalle sanzioni sulle esportazioni in Russia.
Dopodiché leggo che 300 milioni sono niente. Cosa sono 15 milioni per Paese a qualche partito interessato. La tua ferrea moralità non viene intaccata? E viste le difficoltà di accertamento se invece fossero 3 miliardi o più, la denuncia di questi cretini ti scandalizzerebbe?
A me sembra che queste cifre sarebbero più che sufficienti per farsi fotografare a Mosca sulla piazza rossa esponendo la maglietta “no sanzioni alla Russia”.

Rispondi
El grinta

Silvestro, da che mondo e mondo tutti i potenti comprano. O voti, o consensi o altro. Con buona probabilità l’hanno fatto anche nell’ era Breznev….
Resta il fatto che una distrazione di questo genere è tesa al discredito. Che deve però basarsi su fatti realmente accaduti e accertati.

Rispondi
Mario56

Basarsi su fatti realmente accaduti e provati
VALE ANCHE PER L’ERA BREZNEV…
Certo che da un partito nato per SEPPELLIRE LA PRIMA REPUBBLICA E SVENTOLARE IL CAPPIO PER I CORROTTI, sentir dire ora che in fin dei conti…
… LO FANNO TUTTI
RIMANGO ASSAI DELUSO.
Comunque l’era di Salvini il 25 sarà terminata per sempre!
20:56

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Settembre 15th, 2022 ore 16:15
Comincia a dividere 15 per 8 anni e vedrai che la cifra è appena sufficiente per qualche Kg di prosciutto di PARMA, non certo per corrompere un uomo di specchiata moralità e incorruttibilità sul quale si cerca di buttare fango da anni ( voci su SAVOINI – anch’esse provenienti, guarda caso, da questi ormai deafghanistati USA – MAI PROVATE ).
Solo per questo, se non per la smentita CIA sull’Italia, dovreste stare muci muci, ma per chi non sia tarato irrimediabilmente, ormai è evidente che il PD ha come obiettivo la LEGA che è il partito che l’ha completamente sostituito nella difesa dei lavoratori e delle imprese ( non quelle di CARRARO poverino ).
Quanto all’entità, figurati se la CIA gioca al ribasso e comunque finora si tratta solo di propaganda e se fosse vero, sai che grande novità.
Un suggerimento: perché non ne traete un’opera LIRICA dal titolo ” IL TRAVIATO “?
Un’ultima osservazione: quel super rinomato economista a nome FUBINI ha scoperto la SOVRA FATTURAZIONE. SE FOSSI IN LUI, MI VERGOGNEREI, ma in nome dei partiti della sinistra finanziaria speculativa si può anche giustificare.
17:10

Rispondi
Silvestro

ore 18:40
EL GRINTA
E’ vero tutti i potenti comprano, e certamente non da adesso. Ma non tutti si fanno comprare e poi è importante accertare in cambio di cosa. In una situazione di guerra dove gioca anche la contrapposizione economica salta all’occhio (ma non ci sono prove) che chi giustifica ed è contrario alle sanzioni sono gli stessi che hanno avuto rapporti con esponenti russi, per questioni di import di petrolio, e che sono pronti a lasciare l’Ucraina al suo destino.

MARTELLO, peraltro, lo ha dichiarato esplicitamente (il 23-08 ore 15:30) quando, dando del fascista a Marco, dichiarava l’invasione dell’Ucraina una “falsa tragicommedia alla Orson Welles”, e che l’Ucraina se la sbrighi da sola”.
Anche questa non è una prova ma il punto di vista di un docente della scuola di formazione politica della Lega.

Rispondi
El grinta

No no Silvestro. Non funziona così nel concetto base. Si può adurre a un ragionamento di logica deduttiva il tuo. E ci sta. Ma un input “corruttivo” con la relativa accettazione di una contropartita, deve essere provato. Non solo in Italia, ma ovunque. Che ci siano interessi di parte è possibile o anche probabile, ma bisogna dimostrarlo.

Rispondi
Mario56

El grinta
Ti sembra che Salvini o Meloni abbiano dimostrato TUTTE LE CAZZATE CHE HANNO DETTO?
Bibbiano?
Solo per fare un esempio.
Comunque dovresti almeno POLITICAMENTE spiegare la simpatia che Salvini ha per Putin .
Lo vorresti negare?
21:02

Rispondi
El grinta

È una simpatia di riscontro economico sugli idrocarburi. Questo mi viene da pensare. Non molto di più probabilmente. C’è una convenienza di fondo. E del resto va così da molte parti in Europa e ovunque. Il paese deve ancora trovare la sua vera strada per le alternative. Gli algerini hanno già tirato su il prezzo del gas e ci speculano sopra. Tanto per dirne una.

Rispondi
Mario56

Mario56
Settembre 15th, 2022
Basarsi su fatti realmente accaduti e provati
VALE ANCHE PER L’ERA BREZNEV…
Certo che da un partito nato per SEPPELLIRE LA PRIMA REPUBBLICA E SVENTOLAVA IN PARLAMENTO IL CAPPIO PER I CORROTTI, sentir dire ora che in fin dei conti…
… LO FANNO TUTTI
RIMANGO ASSAI DELUSO. SALVINI andava in Russia a simpatizzare con Putin ben prima della guerra e della crisi degli idrocarburi … e te lo dico io perché: PERCHÉ QUELLO È IL MODELLO DELLA LEGA. LA LEGA È UN PARTITO ILLIBERALE, AUTOCRATICO.
Noi siamo una VERA DEMOCRAZIA INVECE, tant’è che la Pausini può anche non cantare l’inno della liberazione nazionale BELLA CIAO, adducendo delle cazzate che sarebbe una canzonetta politica di parte. Ma lo ha potuto fare.
Da Putin e da Orban probabilmente sarebbe già in galera
Comunque l’era di Salvini il 25 sarà terminata per sempre! E tra qualche mese toccherà all Meloni dal momento che la gente sarà incxxxxta perché le bollette non caleranno…
09:07

Silvestro

ore 21:10
EL GRINTA: scusami, ma qui non stiamo facendo processi e meno ancora condanne. La politica è fatta spesso di gesti, iniziative e prese di posizione che non hanno rilevanza giudiziaria ma significati ben precisi per i cittadini. La logica deduttiva che ho esposto aiuta a capire perché ci sono partiti che sono contrari alle sanzioni economiche contro Russia. Ma se tu hai delle deduzioni contrarie ce le puoi esporre.
Nel medesimo solco delle posizioni antidemocratiche, proprio oggi l’Europarlamento ha votato una mozione che condanna il governo di Budapest che «non è più una democrazia compiuta». SULLA MOZIONE HANNO VOTATO CONTRO I PARLAMENTARI ITALIANI DI LEGA E FRATELLI D’ITALIA. Sono stati valutati numerosi episodi che provano il mancato rispetto dei principi fondamentali democratici previsti dalla carta UE; si prospetta quindi un riduzione dello stanziamento dei fondi previsti per l’Ungheria e l’attivazione dell’articolo 7 del trattato dell’Unione Europea che prevede la possibilità di sospendere i diritti di adesione all’Unione europea.
La particolare attrazione politica di Salvini e Meloni, per sistemi non democratici manifestati anche con apprezzamenti pubblici dovrebbe far riflettere sulla visione politica di questi partiti. Anche qui non parliamo di rilievi giudiziari da condannare ma di capire concretamente quali sono i principi democratici cui si ispirano.

Rispondi
El grinta

Ma Silvestro. Tu credi di vivere in una vera democrazia? Secondo te gli americani ci vivono con un coprifuoco indotto dopo le 23,00 in più stati del Sud? Secondo te cosa ci fa la legislazione più fitta al mondo,come quella italiana,in uno stato veramente democratico? Su….

Rispondi
Simone

Beh, al di là della cifra effettivamente ridicola che la Russia avrebbe elargito in questi anni per influenzare alcuni partiti occidentali (sarebbe da dimostrare in tutto e per tutto ovviamente), talmente bassa che non avrebbe potuto influenzare granché, sarebbe interessante indagare su come e quanto un Paese che sicuramente da noi ha un peso specifico molto più importante come gli USA abbiano e stiano influenzando direttamente partiti politici e sistema mediatico. Scommetto che ne uscirebbe qualcosa di estremamente interessante e significativo.
Mi fa piacere inoltre che l’UE ora si renda conto che un Paese dell’est Europa che entrato da anni nel nostro sistema non rispetta i diritti umani come la stessa UE si era originariamente posta di fare, e di far rispettare a tutti i suoi membri. Quindi suppongo che da dopo domani cominceranno a fare altrettanto con queste realtà https://www.amnesty.it/lituania-respingimenti-detenzioni-illegali-inganni-e-violenze-contro-rifugiati-e-migranti/ escono queste http://www.geopoliticalcenter.com/attualita/la-violazione-dei-diritti-delle-minoranze-russe-il-caso-del-baltico-e-dellucraina/?amp=1, perché altrimenti il sospetto che si tratti di mera speculazione politica potrebbe venire…

Rispondi
Mario56

Mario56
Settembre 16th, 2022
Mario56
Settembre 15th, 2022
Basarsi su fatti realmente accaduti e provati
VALE ANCHE PER L’ERA BREZNEV…
Certo che da un partito nato per SEPPELLIRE LA PRIMA REPUBBLICA E SVENTOLAVA IN PARLAMENTO IL CAPPIO PER I CORROTTI, sentir dire ora che in fin dei conti…
… LO FANNO TUTTI
RIMANGO ASSAI DELUSO. SALVINI andava in Russia a simpatizzare con Putin ben prima della guerra e della crisi degli idrocarburi … e te lo dico io perché: PERCHÉ QUELLO È IL MODELLO DELLA LEGA. LA LEGA È UN PARTITO ILLIBERALE, AUTOCRATICO.
Noi siamo una VERA DEMOCRAZIA INVECE, tant’è che la Pausini può anche non cantare l’inno della liberazione nazionale BELLA CIAO, adducendo delle cazzate che sarebbe una canzonetta politica di parte. Ma lo ha potuto fare.
Da Putin e da Orban probabilmente sarebbe già in galera
Comunque l’era di Salvini il 25 sarà terminata per sempre! E tra qualche mese toccherà all Meloni dal momento che la gente sarà incxxxxta perché le bollette non caleranno…
09:07

Rispondi
Silvestro

ore 10:30
EL GRINTA
Trovo la tua affermazione generica ed un pò ambigua.
In un post precedente ho già scritto che viviamo nella migliore democrazia possibile; ci sono difetti, storture, discriminazioni ma fra le opzioni disponibili preferisco questa società dove il pensiero, il modo di vivere sono sempre una scelta individuale.
Se però tu mi metti sullo stesso piano la nostra libertà personale con quella di regimi autocratici, gradirei una spiegazione più articolata.

PS: per un riferimento più preciso ai post pubblicati è gradita l’indicazione anche dell’ora di pubblicazione.

Rispondi
El grinta

Ambiguità? Quale? È proprio giusto il contrario del mio punto di vista, dove si può intravedere ambiguità. Ossia dove ci si illumina, ci si intorta e si lievita codificando libertà e democrazia e poi ci si comporta e si agisce sul lato opposto. Una maniera di predicare bene e razzolare male?
Quale sarebbe per te una migliore democrazia? Quella italiana? Rassicurati. Possiamo dircelo solo tra di noi. Ma siamo in buona compagnia a vedere quello che c’è in giro oggi.

Rispondi
martello carlo

@marco.com Settembre 16th, 2022 Ore 13:30
Ho sentito di 4 milionate di telespettatrici incollate al video. BOH BOH BOH: tra l’altro mi chiedo di cosa abbia fatto di tanto speciale se non l’aver mantenuto il trono per 70 anni soffocando gli scandali di famiglia, oltre che essere molto simpatica per la sua discrezione.
Ma si sa, quando si tratta di donne al comando, specie se si tratta di MONARCHIE le CENERENTOLE FEMMINISTOIDI revansciste impazziscono e ora ce ne sono veramente troppe, per cui è quasi impossibile vedere quote azzurre in TV. Non so se l’hai notato ma ormai negli spot, non ci sono più uomini al volante ( sarebbe ora che facessero una F1 femminile ): solo donne ( o al massimo qualche NERO ) riprese persino al cesso, normalmente all’ora di cena.
Tranquillo, non ho intenzione di continuare con PEPPA PIG, ma dalla tua osservazione, la fuga delle idee mi ha portato alla estradizione di ORBAN; lo farò nel prossimo intervento.
17:05

Rispondi
martello carlo

Cos’e, ORBAN ha proibito PEPPA PIG per beccarsi la scomunica UE come fosse un pericoloso islamista? No, non si tratta di carne di maiale , bensì di posizioni in contrasto con quelle che fanno del mondo occidentale la più avanzata democrazia mondiale sul fronte dei diritti civili: il diritto di ogni bambino ad avere 2 madri e cercare di inculcarglielo fin da piccolo, prima che riesca a capire qualcosa, come il fatto di essere sopravvissuto casualmente al ” diritto di ogni donna di essere padrona del proprio corpo con tutto, ma proprio tutto quello che c’è dentro “… e quando sarà fortunato ad uscirne, sarà ugualmente suo: i figli non smettono mai per queste ” madri ” di essere loro.
Cosa pretende questo mittel orientale, con le sue idee retrograde imperniate sulla famiglia tradizionale, sul diritto alla vita, di rimanera ancora seduto allo stesso parlamento in cui siedono OLANDESI, POLACCHI, LUSSEMBURGHESI e LITUANI?
Tra l’altro impedendo a SOROS di foraggiare la sua CEU ( central european university ) qualora WASHINGTON non accetti la validità dei titoli di studio per entrambi i paesi, conferendo alla cosa un valore politico. Mi risulta che la CEU ungherese si sia trasferita a VIENNA:. Purtroppo cose del genere non avvengono in italia dove SOROS entra ed esce dalle stanze dei governi PD come un FANTASMA.
Ma SOROS, cosa c’entra con PEPPA PIG e con l’UE? Va bene, è ungherese ed ha finaziato l’ascesa di ORBAN….. che si tratti di interferenza al contrario delle spiate CIA?
Beati gli ungheresi che si sono tenuti il loro vecchio caro FIORINO, non sono invasi dagli immigrati ed hanno una delle più promettenti economie della zona EURO.
Alla fine, sapete cosa penso veramente: puntare l’UNGHERIA per colpire la destra italiana alle elezioni, come dire ” parlare a nuora perché suocera intenda.
Mi chiedo: se siamo così importanti, perché ci considerano delle nullità? Che sia merito del PD?
00:30

Rispondi
Mario56

Perché non vai in Ungheria, visto che hanno LA PIÙ PROMETTENTE ECONOMIA EUROPEA , economia drogata da rubli e gas gratis in funzione anti europea. Assaggerai IL CARO VECCHIO FIORINO ( LIRETTA) , non ti metteranno neanche in gattabuia perché sei un osannatore di Orban ,
ma tradirai il Veneto che viene costantemente danneggiato dalle politiche anti Europa e anti italiane di quel VERGOGNOSO GITANO.
Quindi ti considero un TRADITORE DEL TUO PAESE E MERITI L’ESILIO!
@martello
Ovviamente
09:29

Rispondi
marco.com

ore 10:50

La notizia che Salvini e Meloni si dissociano dall’Europa democratica e liberale (di sicuro più democratica e liberale della Russia di Putin e dell’Ungheria di Orban (non ci sono dubbi, al riguardo, vero El Grinta?)) è la miglior risposta a questo topic di Zwirner. Il quale, sicuramente pendente dalle parti di Meloni e Salvini più che da altre parti, si lamenta che l’Europa non c’è.
Ma lo sappiamo bene: per Zwirner l’Europa dovrebbe pagargli (sì, a lui, al sig. Zwirner) l’aumento del pellet, del gas, del gasolio ecc. ecc. Strano modo, veramente strano modo di intendere l’Europa.

Rispondi
Mario56

@ El grinta
Scrive MARCO.COM: “ Europa democratica e liberale, più democratica e liberale della Russia di Putin e dell’Ungheria di Orban, non ci sono dubbi al riguardo, vero EL GRINTA”
VERO O NO, EL GRINTA?????
12:25

Rispondi
Silvestro

ore 14:25
Nel quadro della grande coerenza politica di alcuni partiti italiani, trovo veramente singolare che chi da sempre è euroscettico e no-euro, chi con la brexit ha esultato annunciando prossimamente anche l’uscita dell’Italia, oggi con gli avvertimenti e le sanzioni all’Ungheria, anziché gongolare e trovare conferma che l’Europa si sta dissolvendo, questi partiti si scandalizzino e si mettano di traverso.

Le motivazioni ufficiali sono che l’Ungheria è un Paese democratico perché Orban è stato eletto con la maggioranza dal popolo, che in questi momenti di guerra bisogna tenere i paesi uniti e non spingerli altrove. Argomenti banali e ridicoli perché anche Putin è stato eletto con la maggioranza del popolo, e Orban è il più ostile ad ogni sanzione economica alla Russia.
Le motivazione sono ben altre e riguardano per L’Ungheria i diritti fondamentali della carta UE quali il funzionamento del sistema costituzionale ed elettorale, l’indipendenza della magistratura, la corruzione e i conflitti di interesse, la libertà di espressione, compreso il pluralismo dei media; inoltre la libertà accademica, la libertà di religione, la libertà di associazione, il diritto alla parità di trattamento, i diritti delle persone Lgbtiq, i diritti delle minoranze, dei migranti, dei richiedenti asilo e dei rifugiati.

l’Ungheria è un beneficiario netto dei finanziamenti Ue, ossia riceve più soldi di quelli che versa. In particolare tra il 2014 e il 2020 il Paese ha ricevuto contributi NETTI per 31,3 miliardi di euro (il 5% del PIL nazionale) mentre, per fare un confronto, nello stesso arco di tempo l’Italia ha versato 36 miliardi in più rispetto a quanti ne abbia ricevuti. Dal PNRR dovrebbe ricevere altri 7,2 miliardi di sovvenzioni a fondo perduto.

Qualcuno su questo blog (el Gremista, El grinta, Martello, Simone) potrebbe sostenere (talvolta lo ha già fatto) che Orban è un modello, un esempio per chi fa innanzitutto l’interesse del suo paese, che non si mette a 90 gradi, che non si fa condizionare dall’UE, dagli USA, dai Soros e dalle grandi organizzazioni finanziarie.
Convengo che la posizione potrebbe essere addirittura apprezzabile se poi i soldi se li facesse dare da Putin, dalla Cina o da altri, senza far crescere PIL e sviluppo della sua comunità con i fondi UE senza nemmeno rispettarne le regole.
Diversamente ci prendiamo tutti per culo.

Rispondi
Simone

Nominato ancora a sproposito il mio nome. Eppure la mia posizione è chiara. Qualunque Paese che non rispetta i principi fondanti dell’UE dovrebbe restarne fuori. Ma o lo si fa con tutti (in particolare con tutti i Paesi UE che fanno parte dell’ex cortina di ferro -https://www.amnesty.it/lituania-respingimenti-detenzioni-illegali-inganni-e-violenze-contro-rifugiati-e-migranti/ , http://www.geopoliticalcenter.com/attualita/la-violazione-dei-diritti-delle-minoranze-russe-il-caso-del-baltico-e-dellucraina/?amp=1 eccetera ) altrimenti diventa un palese atto da due pesi e due misure.

Rispondi
El grinta

Ma Silvestro…fai i conti con qualche decina di miliardi in rosso per loro (e cmq non sono pochi)…. quando nel nostro paese ne hanno eluso centinaia e centinaia negli ultimi 10-20 anni le varie fondazioni, partiti e vari apparati para mafiosi per una miriade di infrastrutture non funzionali o mai terminate. In tutta la penisola. Molti di questi fondi derivanti proprio dalla comunità Europea. Sarebbe meglio guardare a casa nostra.

Rispondi
Silvestro

ore 20:30
EL GRINTA, non capisco il ragionamento.
Cosa vuoi dire, che siccome noi abbiamo eluso cifre più elevate dobbiamo giustificare anche gli altri?
Non c’è dubbio che da noi ci sono molte situazioni scandalose da sistemare; però, come ho segnalato, se negli anni abbiamo pagato molto più di quello che ci hanno finanziato, è proprio perché non siamo stati capaci di spenderli nei tempi stabiliti o addirittura di presentare dei piani credibili di investimento.
Magari ti sfugge che parte dei soldi a Orban sono anche nostri.

Rispondi
El grinta

… perché quelli che abbiamo eluso di chi sono Silvestro? Non è che i miliardi di Orban sono a concessione UE ( o forse solo Italia per qualcuno) e i nostri sono a concessione Mozambico?
No aspetta femo così: pesco le spigole nel Pacifico e dico (con tanto di contrassegno d’origine mendace) che le ho prese nel Mediterraneo. Così secondo qualcuno sono nel giusto.

Rispondi
El grinta

Ah, eluso non vuol dire che quei soldi non sono stati presi dall’Italia. Vuol dire che sono stati destinati male a situazioni, strutture e gente sbagliata.

Rispondi
Mario56

@@
El grinta
Anche tu ELUDI alle domande:
Ti è stato chiesto se consideri la Russia di Putin e l’Ungheria di Orban Paesi democratici, stati di diritto COME I PAESI UE ITALIA OVVIAMENTE COMPRESA.
?
09:08

Silvestro

ore 09:20
EL GRINTA
Ma per uscire dal campo delle ambiguità, termine che non ti piace, SEI FAVOREVOLE O NO ALLA RICHIESTA DEL PARLAMENTO EUROPEO DI SOSPENDERE I FINANZIAMENTI ALL’UNGHERIA.
Se la risposta è SI si può leggere come una condivisione delle motivazioni dell’assemblea di Bruxelles, se è NO ti consideri sulle posizioni di Meloni e Salvini.
Senza chiarezza, come è sempre avvenuto, ognuno è libero di interpretare a proprio piacimento, ma alla fine fanno l differenza solo le scelte concrete.

Rispondi
El grinta

La democrazia superficiale vuole dire poco senza i giusti mezzi per il popolo, Silvestro. In Ungheria non ci sono mai stato. Mi manca, anche se conosco qualcosa dei Balcani e dell’est. Certamente mi basterebbe un mesetto per intuire l’antifona generale e solo quella.
Non mi fido più di tanto della stampa italiana e di molta europea e preferisco non commentare. Idem per la Russia, anche se un amico che ha lavorato lì per 4 mesi me ne ha parlato in termini positivi.

Rispondi
marco.com

12:40
Fa molto piacere sentire Simone paladino dei diritti civili ed occorre dargli atto che si è sempre espresso contro l’allargamento della UE agli stati dove detti civili non sono così civili come nel cosiddetto vecchio-occidente.
La sottile differenza di opinioni riguarda se avere accettato l’ingresso in UE dei paesi Visegrad fosse da considerare una specie di ‘investimento’ dell’Occidente, inteso come speranza che il libero scambio favorisse anche la diffusione della cultura dei diritti – oppure – un grave errore che avrebbe portato come un boomerang l’affermazione anche da noi degli ultra-nazionalisti destrorsi. Stando alle vittorie nelle elezioni politiche, sembrerebbe proprio che la bilancia penda dalle preoccupazioni di Simone.
Ma non è certo Putin che favorirà il diffondersi dei diritti civili. Mi spiace veramente per i filorussi dislocati in Ucraina, Estonia ecc., ma – ripeto – Putin e la Russia è ben peggio della Von der Leyen.

E adesso, penso che la pacchia sia finita per la sig.ra Meloni che sarà costretta a rimangiarsi le parole contro Bruxelles oppure piegare la testa, come sta facendo Orban. Perchè non ci sono dubbi che Orban ha abbassato la testa, siamo d’accordo, no?

Rispondi
martello carlo

“Questi LAZZARONI capiscono solo la forza. Sarebbe questo il modello delle destre nostrane?
Vergogna”.
Questo è il commento di MARIO56, che conferma quanto da me detto: i COMMISSARI UE parlano a nuora perché suocera intenda, dove la nuora sta per UNGHERIA e SUOCERA l’ITALIA.
Suocera chi? L’Italia o la MELONI ( poverina )? E’ l’ennesima intromissione nelle elezioni italiane: siamo diventati come la RUSSIA: in previsione che possa vincere le elezioni il CDX
Il democraticissimo sistema occidentale, estremo difensore dell’aborto, della sostituzione etnica alla SOROS cui è delegata l’italia pidiota e delle MATRIGNE PIG( così si chiamavano una volta le madri che non lo erano per via naturale ).
Questa europa di sradicati seguaci del CANCEL CULTURE USA ormai sottomessa alla lobby LGBTQ ed alle peggiori fantasie erotiche tipo ” IL DIO SERPENTE ” derivanti da impulsi primitivi da sciamani HAITIANI e ZOMBI DROGATI, rifiuta ogni radice, a cominciare da quelle cristiane e riconosce solo il ricatto del dio denaro, invece di incominciare ad interrogarsi delle ragioni per cui è così DEBOLE.
L’UNGHERIA, direi MERITEVOLMENTE, cerca di fare da barriera a questa deriva porno, sia morale che economica di un’unione che aveva ben altri obiettivi e spero ci riesca: sia le minacce che le risposte magiare dicono tutto e niente.
Mi auguro che l’inverno sia FREDDO e riesca a far capire al popolo di questa UE ZTL che vorrebbe mettere il PD al governo perenne della repubblica italiana in COSTITUZIONE, che deve smetterle di combattere una guerra col culo della povera gente.
Qualcuno di particolarmente intelligente di questo blog, si è chiesto come faccia certa gentaglia a pretendere che l’UE ci paghi le bollette: caro pidiota, le SANZIONI sono state imposte da NATO, USA e UE: sta a loro riparare alle conseguenze ed alla PALLA MEGAGALATTICA che la RUSSIA sia una potenza in grado di tornare a riconquistare mezza europa … e magari rimettere i missili a CUBA
.SOLO I PIDIOTI POSSONO CREDERCI; SE C’E’ QUALCUNALTRO, E’ ORA CHE SI SVEGLI.
18:11

Rispondi
martello carlo

LETTA dalla STALINGRADO d’italia: ” D a oggi la PONTITA diventa una provincia dell’UNGHERIA ”
E’ l’unica buona idea che è uscita in questa campagna da quella testina: PERCHE’ NO?
Selo dice lui…..

Rispondi
Mario56

Macché barriera ad un occidente PORNOGRAFICO.
Chiamiamo le cose col loro nome: BACCHETTONI, STRUMENTALIZZATORI, VOGLIONO SOVVERTIRE L’ORDINE DEMOCRATICO, STRUMENTALIZZANDO PRESUNTE PATOLOGIE ( leggi LIBERTÀ)
gentaglia alla Luca Morisi, peccatori dentro e sepolcri imbiancati fuori.
Vergogna ti martello. Stai razzolando contro il MONDO LIBERO.
Ti auguro veramente di andare ad abitare nella Ungheria di Orban o nella Russia di Putin!
09:20

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Settembre 19th, 2022 9:20
HIC MANEBO OPTIME: basta levarci dai piedi il PD ZTL sopravvissuto col voto di scambio burocratico.
Anche i sepolcri imbiancati hanno la loro funzione: quella di fermare il contagio ai più plagiabili e modaioli, insomma il farsi gli affari propri in casa e a letto senza andare ad esibirsi magari alle scuole dell’infanzia, il cui scopo unico è arrivare alla pedofilia. E’ come lavare i panni sporchi in privato.
Si chiama RISERVATEZZA E TUTELA DEL BUON COSTUME ( esiste ancora per molti, non so per te e i progressisti ) che è ben diverso dall’andare in televisione sedute alo cesso o fare carriera con le poppe al vento e gambe accavallate in nome delle quote rosa senza mutande. Per il porno ci sono i luoghi a ciò deputati per libera scelta.
Quanto al mondo libero, criticarlo per renderlo effettivamente tale, non significa dare ragione a PUTIN o a XI e neppure ad ORBAN: in italia lo sai benissimo che c’è una gravissima emergenza di separazione dei poteri e che parecchi governi sono stati fatti cadere dall’esterno e cancellata la totalità dei partiti MENO UNO: UN BELL?ESEMPIO DI DEMOCRAZIA CHE OGGI SI TENTA DI REPLICARE.
Vergognati tu che tra EMILIOANO e il suo futuro alleato CONTE, minacciano FISICAMENTE gli oppositori politici MAFIOSAMENTE cfatto che dimostra che il confine tra malavita e società civile in MERIDIONE E’ MOLTO LABILE.
ECCO DOVE STANNO I VERI BARBARI.
12:15

Rispondi
Mario56

@ Marco.com
Penso che alla fine gli Italiani delusi dai RISOLUTORI DEI LORO PROBLEMI ( GRILLO, RENZI, SALVINI) e spaventati dal caro bollette, dalla inesperienza e dai timori dei mercati,
CI PENSERANNO QUATTRO VOLTE PRIMA DI DARE IL VOTO ALLA MELONI.
Sento che l’aria sta cambiando.
Al sud si terrà la vera partita!
Salvini sta andando incontro ad un disastro biblico. Si è visto ieri che a Pontida c’erano solo i soliti incalliti ubriaconi della prima ora.
15:56

Rispondi
marco.com

ore 19:45
Caro Mario56, un conto sono le speranze un conto sono le previsioni e un altro conto i risultati effettivi.
La legge elettorale è più che pessima: ad esempio c’è il rischio di scheda nulla se uno sprovveduto, in buona fede, mette una croce su un candidato presente nel plurinominale. Altro caso di scheda nulla è se un elettore mette una croce su un certo candidato nell’uninominale e mette una croce nel plurinominale su un partito diverso da quello dell’uninominale. Potrebbero capitare diverse NULLE per il fatto che magari un elettore avrebbe voluto differenziare il suo voto nell’uninominale rispetto (considerando che nell’uninominale vince chi prende anche un voto in più degli altri). Queste regole sono scritte per le coalizioni. E la Destra si presenta unita e la sinistra si presenta spaccata in PD, M5S e Unità Popolare. E poi c’è da aggiungere il Terzo Polo di Calenda e Renzi. Come dire: da una parte la Destra, dall’altra almeno 4 frange e frangette.
Di fronte a queste considerazioni ….. la mia previsione di una strabordante vittoria della Destra resta ancora valida.
Detto questo, la Destra si troverà subito con il cerino in mano: o fare quello che hanno urlato, cioè in pratica DEBITO e SFIDA alla UE/Mercati oppure fare più o meno quello che ha fatto Draghi. Per quanto riguarda la cultura libertaria della società italiana, la Destra non riuscirà a incidere in nulla. Perchè il sul sentiero imboccato dalla Storia, non si torna indietro, con buona pace degli Adinolfi & co.

Rispondi
martello carlo

Che i BARBARI TURCOMANNI siano stati il vero problema dell’italia fin dalla sua “unità” è incontestabile. EMILIANO, anche fisicamente, e moralmente ne è l’esempio, come del resto CONTE, pugliese pure lui che minaccia RENZI senza scorta in SICILIA.
Altro che ORBAN e UNGHERIA: alla Puglia di EMILIANO, bisognerebbe tagliare TUTTI i finanziamenti del PNRR, non solo il 70%.
Questi bulli da 4 soldi devono essere stati colpiti da XILELLA FASTIDIOSA e credono di essere gli unici designati dalla COSTITUZIONE a governare il paese attribuendo prebende a tutti gli abitanti della MAGNA MAGNA GRECIA, convincendo gran parte degli italiani che il reddito di cittadinanza per 2/3 viene percepito da persone NON IN GRADO DI LAVORARE.
MALEDIZIONE, ALLORA PERCHE’ NON GLI DANNO I 280 € CHE PRENDONO GLI INVALIDI AL 100% ?
NON RESTA CHE ASCOLTARE LETTA: CREARE LA REPUBBLICA MAGIAROPADANA. Del resto con la SERENUISSIMA i rapporti con il nobilissimo REGNO D’UNGHERIA erano frequentissimi ( come nemici il più delle volte in quanto normalmente se la facevano con i CARRARESI di PADOVA, con il regno pontificio e, quel che è peggio, con i DORIANI.
18:30

Rispondi
marco.com

Ore 20:30
Facendo zapping, ho visto gli ultimi istanti dell’ Opinione di Zwirner.
Ha fatto uno spot markettaro SPUDORATO per Salvini, dicendo che Draghi parla di Russia mentre Salvini vuol pagare (lui) le bollette degli italiani.
Come vedi, Mario56, la mamma dei populisti è sempre incinta

Rispondi
Mario56

Zwirner bisogna dargli atto che si è sempre distinto per essere a TUTTA DESTRA.
Democristiano di destra, con simpatie per il MSI, anni fa,
Leghista ora scatenato.
Si può dire che I MODERATI sono tutto fuorché lui.
Probabilmente interprete dello stato di arretratezza culturale del Veneto polentone.
Nemmeno una parola sulla coppia di Brescia che ha evaso milioni di euro seminando soldi sotto i loro vigneti.
Anzi sicuramente una strizzata d’occhio: Sono il popolo leghista .

Rispondi
Maxim

Dunque……consigli su chi votare? Il tempo sta per scadere……
Io sono troppo impegnato con l’Hellas per perdermi negli scazzi politici, qui, piuttosto che nei mille programmi più o meno (in)adeguati…..sia in senso televisivo che partitico 😀

Forza, aspetto fino a martedì 27 :)))))))

Rispondi
marco.com

ore 10:15

Maxim: veramente siamo noi che vogliamo avere consigli da te. Forza (ma non Forza Italia) ….

Rispondi
Maxim

Scusami…..siete voi che animate la parte politica dei blog di TN quindi al massimo puoi chiedermi se Cioffi è da silurare o no (al che ti risponderei che, a malincuore, sarei per l’esonero).

In ogni caso il mio voto, che ci sarà, probabilmente rimarrà neutro…..salvo appunto vostri consigli 🙂

Rispondi
marco.com

ore 19:30
di calcio me ne intendo zero, ma dalle 2 interviste di Cioffi (si chiama così l’allenatore dell’Hellas? immagino di sì …) mi sembra proprio che sia proprio ‘leggerino’, vedi tu
in politica, mi sa che non esistono consigli ma solo propaganda
fai il test TROVAPARTITO su Sky24. il test pone una ventina di domande (mi pare, più o meno) e sono le domande dei temi elettorali dei partiti.
cmq, il valore di quello che dicono i politici in campagna elettorale vale zero
gli unici che io abbia potuto vedere con approccio pragmatico, concreto e manageriale sono Draghi, che è fuori gara, Calenda e Renzi, ove è difficilissimo stabilire chi sia più antipatico. Berlusconi ogni tanto ha sprazzi di solidità politica, come quando dice che se il governo non sarà europeista, se ne tirerà fuori. Berlusconi però ormai è tramontato e non risorgerà più.
Qualche spunto interessante: alle ultime elezioni politiche i 5S hanno preso più del 33%. Questa volta se fanno la metà gli va di lusso. La Lega aveva preso il 17 e se questa volta va sotto il 15, si dovrà ammettere che ha perso. Il PD ha preso poco più del 18 e questa volta dovrebbe fare un pò meglio. Meloni farà il boom rispetto al 4 e rotti di 4 anni e mezzo fa.
Ma più che le %, conteranno i seggi e con 1/3 con sistema uninominale, prevedo che ci sia la valanga di destra.
Insomma, se sei pendente a dx , non servono consigli. Se sei neutro, puoi rischiare Calenda. Forza, tira fuori qualche commento …. siamo qui per passare il tempo sperando di divertirci

Rispondi
Mario56

Oggi sono stato sul Garda a respirare una SANA ARIA EUROPEA, in forte contrasto col Veneto polentone e arretrato.
Tedeschi a go go. Compagni socialdemocratici che CI DICONO CHIARAMENTE DI NON VOTARE LA BURINA.
Olandesi arricchiti alla borsa di Amsterdam che vengono a spendere i loro quattrini a Gardaland, Bardolino e Lazise. Coppie gay che girano tranquille, ignare che qui NON È SCONTATO POTER FARE ALTRETTANTO .
Magari che il Veneto fosse tutto lago di Garda. Non esisterebbero i MARTELLO e i GATON che ci rompono i cabasxxxxi dalla mattina alla sera.
Aria d’Europa e non aria putrida del lago Balaton di Orban.
Maxim
Vota per l’Europa, per il progresso E NON PER ORBAN E PER PUTIN, potrebbe essere l’ultima volta che puoi scrivere liberamente!
😱

Rispondi
El grinta

Ho presentiamo che qualcuno tenda all’eccesso di parte. Come a dire che l’Europa arriva al Garda e non invece anche a Verona, a Padova o altro. Mah.

Rispondi
martello carlo

El grinta, il TURCOMANNO MARIO56, tremebondo per la crisi ( che può essere FINALE )di consensi del suo partitucolo, cerca di elemosinare voti col cappello in mano come un mendicante, leccando il deretano a tutti, seguendo l’esempio del suo piazzista ENRICO, facendo complimenti ai tedeschi ospiti del comprensorio turistico del GARDA, ben sapendo che tu sei di quelle parti.
Conferma la sua vocazione di RACCATTAPALLE, non solo, come sappiamo, di SILVESTRO, ma anche di CONTE in vista di un suo ritorno all’ovile: in privato, scommetto che potrebbe fornirti il reddito di cittadinanza….in nero e il feudo di AUROCASTRO DI PUGLIA.

Rispondi
Mario56

@@martello
Devo darti atto che NE HAI AZZECCATO UNA : la partita finale delle elezioni sarà al sud con un Conte in forte rimonta per il consenso al reddito di cittadinanza, di fronte ad una destra egoista che potrebbe mettere in discussione lo scontato successo della burina ed a un Letta incerto e “ poco di sinistra “.
@ El Grinta
Devi ancora rispondere
PUTIN, ORBAN o UE e NATO?
Da che parte stai?
20:41

Rispondi
martello carlo

Se tu non fossi un vetero COMUNISTA IMBIANCATO, avresti posto così la domanda: ” mi consenta, se non sono indiscreto, mi può dire come la pensa su PUTIN, ORBAN e NATO? “.
Ricordati che sei un raccattapalle, non l’arbitro.

Rispondi
El grinta

Mario, l’altro giorno ho già risposto a Silvestro motivando il perché preferisco non prendere posizione. Mi concentrerei però sul fatto che in questo paese certe decisioni governative (e probabilmente extragovernative) valgono per alcuni e altri no. Più tutta una serie di grossi problemi evidenti.

Rispondi
Mario56

Non girarci intorno
@ El grinta
stai con Putin e Orban.
Lo si era capito subito per tale motivo ti era stato chiesto di prendere posizione.
Lo hai fatto ora è si capisce che stai coi dittatori. Scelta coerente alla tua parte politica
ANCHE SE SALVINI CONDANNA SOLO ORA PUTIN A CAUSA DEI SONDAGGI CHE LO DANNO STRA PERDENTE.
10:29

Rispondi
MARIA

Buongiorno

Stai cercando un prestito per far rivivere le tue attività o per la realizzazione di un progetto. Godetevi le migliori condizioni di finanziamento per i vostri progetti in generale (acquisto auto, istruzione alloggi per i vostri bambini, ecc …). Non dovrai più preoccuparti io sono un individuo e mi concedono prestiti che vanno da 2000 € a 500.000 € per tutte le persone in grado di soddisfare le condizioni.
Finanzia tutti i tuoi progetti con un credito tra individui Costruisci la tua ricchezza riducendo le tasse. Preparati per il futuro, abbiamo il tasso di interesse che ti serve! Se siete interessati contattatemi sul mio indirizzo così mi può aiutare a risolvere i vostri problemi finanziari.

Cordiali saluti.

Email: mariapronteraa@gmail.com

Rispondi
Mario56

@ MARIA
Potresti finanziare il trasferimento di qualcuno qui del blog nella democratica Russia di Putin.
9:22

Rispondi
Silvestro

ore 13:05
EL GRINTA
L’altro giorno non hai motivato, ti sei astenuto, con argomenti che io fin dall’inizio ho definito AMBIGUI.
L’astensione è una posizione meschina perché lascia agli altri ogni considerazione per poterla poi criticare perché non condivisa. Che è proprio la tua posizione

Rispondi
El grinta

…ho già scelto chi votare in linea di massima Silvestro. Ti ho già esposto però, che non mi sono chiare le politiche definite totalmente anti democratiche di quei 2 Paesi. Preferirei quanto meno visitarli per dare un giudizio. Non considero l’occidente odierno un esempio eclatante di democrazia. Quindi rimanderei la questione persinalmente. Non vedo alcuna ambiguità. Certamente la sinistra italiana odierna, la vedo come un assurdo storico e spesso anti collettivista. Di sinistra non ha niente. Si potrebbe parlare così anche di altri.

Rispondi
Maxim

14:32
@ Marco 19:30

Vi/Ti sorprenderò ma non sono distante dai nomi da te fatti.
Io sono più pendente a cdx (ma ho anche votato dall’ altra parte in un paio delle ultime tornate….già detto) ma non voterò mai Salvini (irritante….già detto anche questo e non da ora) come Letta (non si può vedere ….nel senso che è invisibile) che poteva attingere qualcosa da Tommasi come modo di fare e invece fa il Mario56 (il quale è comprensibile e accettabile che sbraiti contro la dx…..meno che lo faccia uno che ha investito il 90% del suo tempo in quello e il 10% a spiegare il suo programma…..e poi ….di Maio ….di Maiooooooo!!!!).
Per assurdo, in termini neutrali, ho apprezzato di più Conte (mai avrei pensato di dirlo ..) benché ometta di spiegare come modificherebbe il RdC, suo principale cavallo di battaglia (ammettendolo che va ritoccato) perché perderebbe voti…..ma tutto sommato argomenti (giusti o sbagliati che siano) ne ha.
Preferisco mille volte Renzi a Calenda ma al netto del loro ego (Calenda pare essere il doge dell’ universo appena apre bocca…..o clicca sui suoi social con incredibile tempestività appena da altri citato……evidentemente non ha più i tanti impegni lavorativi che snocciola ogni volta ….) hanno una comunicazione centrata e non banale.
E, come già detto forse in un uno dei miei ultimi msg di quando ero un po’ più presente, io mi sarei aspettato un avvicinamento di Forza Italia proprio con loro e con una parte centrista del PD…..la riterrei una cosa ben più naturale dell’orgia promiscua che voleva intentare Letta (e che di certo la ripenserà al domani del voto quando le distanze saranno minori del previsto dai sondaggi) e del forzoso patto tra Salvini e Meloni, due partiti che si, hanno portato anche a termine un quinquennio, ma non si sono mai amati…..ed allora era comunque Berlusconi a comandare e a pacificare gli spifferi.
Ecco, Silvio ….. è ora che anche nel suo partito vi sia aria nuova e un collaudato successore.

In generale da qualche anno cerco una speranza in nuovi “schemi” che non vedo poi accendersi…..come la maggior parte se il primo vero partito è formato da schede bianche/nulle/astenuti

A tutt’oggi non ho motivi per votare i poli opposti…..
Andrò e…… chissà…..

Comunque @Mario56…..pensa che fortuna che hai ad avere ancora un Salvini: puoi sperare in un semi pareggio! Perché se vi fosse un Giorgetti, un Fedriga, un Zaia (non tesso le lodi di alcuno di questi….. parlo di semplice presentabilità anche solo visiva o dialettica nel non dir nulla di che) potresti davvero già rassegnarti 🙂
E, in seconda analisi, puoi tranquillamente sperare che diventi il primo ostacolo alla Meloni qualora vincesse il cdx come previsto….. 😀

In fondo …..quante volte sono dentro la maggioranza i primi detrattori che la fanno cadere?

PS: lasciamo Putin e Orban (ma anche Polonia e Turchia…..e non apriamo alla Moldavia, almeno fintanto che non si separerà, che di fatto lo è già al suo interno con tanto di frontiera vera e propria!! Miei vecchi ricordi di viaggiatore…..), ma non toccarmi le russe (anche se devo ricordarmi che non ho più tanto l’età…..semmai …La Russa, se proprio vuoi 😀 ) e men che meno il Balaton!!!!

Ora mi taccio spero fino ad almeno martedì……

Ah Mario, tempo fa (me lo ricordo benissimo…..non farmi cercare in 200p posts) scrivesti tipo “da oggi non parlerò più di Salvini”…… Era Carnevale???
Scherzo dai……può essere che fosse un sentore che tra un po’ dovrai parlare soprattutto della Meloni, cosa peraltro che va a braccetto nei tuoi fulmini antidestrorsi…..

Dai ….buon voto a tutti

Rispondi
Mario56

Perfettamente d’accordo con te.
Salvini ma anche la Meloni potrebbero essere una fortuna per Letta che come avrai visto
NON AMO PARTICOLARMENTE.
Fedriga, Giorgetti e Zaia
COME FANNO A SOPPORTARE ANCORA IL CINGHIALE CHE LI STA PORTANDO ALLA ROVINA?
Forse, maxim, li sopravvaluti?
15:09

Rispondi
Silvestro

ore 18:40
BLA BLA BLA. E’ di oggi la decisione che la legge delega sulla riforma fiscale, già approvata dalla Camera, al Senato non è stato trovato un accordo e quindi decade. Due anni di lavoro (incontri tecnici, confronti con le commissioni etc.) buttati nel cesso, sopratutto per l’opposizione sulla revisione delle procedure catastali che, secondo la Lega, avrebbe aumentato le tasse sulla casa.
E cosi per scongiurare questa eventualità è stata bocciata la riduzione dell’IRPEF; e la soppressione dell’IRAP previste dalla stessa legge. Quindi tutto da rifare con le conseguenze oggi imprevedibili sul PNRR.
COMPLIMENTI AI CIARLATANI.

Rispondi
El grinta

IRPEF, Irap…roba al limite della legalità in uno stato con un minimo di razionalità e giustizia. Altro che 16,5 come un volta se non sbaglio …non dovrebbe superare il 2% il primo. Il secondo è un tributo di stampo medioevale.
Ci va una defenestrazione generale mi sa.

Rispondi
Mario56

L’illegalità è l’evasione fiscale di alcune categorie
FORAGGIATA DALLA LEGA E DESTRAGLIA VARIA.
Probabilmente sei o appartenevi a questi ceti.
Prima si pagano le tasse poi potremmo abbassarle.
Sicuramente sono alte perché MOLTI NON LE PAGANO!!
@ EL GRINTA
21:48

Rispondi
El grinta

Sentì chi foraggiava e foraggia il parassitismo (giusto per dirne una, ma ce ne sarebbero tante, da obliterare una montagna di carta alta quanto il K2). Lì sono proprio totalmente a carico dei contribuenti. Fame la carità va…

Rispondi
Mario56

Il parassitismo è nella Lega. Salvini non ha mai ne studiato ne lavorato.
Vive col reddito di cittadinanza.
Vergognatevi.
Un partito balordo che ha portato al collasso l’Italia. Del resto se si è vassalli di Putin e Orban!

martello carlo

@Silvestro Settembre 21st, 2022 ore 18:40
A proposito di ciarlatani, iersera ho dato un’occhiata a CARTA BIANCA, dove c’erano FRIEDMAN, MIELI e in collegamento CACCIARI. Ad un certo punto ALLAN si mette a fare gli elogi a DRAGHI, UOMO DELL’ANNO (?) USA e rimpiangere, scaricandone le colpe come al solito su LEGA e FI, tutto ciò che non ha potuto fare se avesse avuto qualche mese in più.
A questo punto CACCIARI non ha potuto trattenersi e ha urlato ripetutamente: ” ma che cazzo ha fatto draghi, dimmi che cazzo ha fatto, dimmi UNA cosa che ha fatto, dal momento che non ha ancora speso 1 EURO del PNRR “. Allan, molto imbarazzato, non ha saputo dirlo, come non saprei dirlo io. Forse tu , che già una volta hai dimostrato di sapere tutto e lo appezzi molto, riuscirai a spiegarlo.
Ha posato qualche prima pietra da qualche parte che per caso a me è sfuggita?
19:35

Rispondi
Silvestro

ore 20:40
MARTELLO – Settembre 21st, 2022 ore 19:35
Perché citi Friedman, Cacciari, tu non lo sai cosa ha fatto Draghi?
Nel 2021 il PIL è cresciuto del 6,6%, il più alto in Europa. E’ il principale ispiratore della pianificazione del PNRR fino al 2026, ed ha raggiunto i 51 obiettivi previsti per l’anno incassando 24,9 + 24,1 mld previsti.
Non capisco comunque cosa c’entri questo con la legge delega sul fisco che è sempre parte del PNRR e che comunque non avrebbe gestito Draghi ma il prossimo governo con i decreti attuativi necessari.

Rispondi
marco.com

Ore 23

Notizie sempre più drammatiche da Mosca.
Questo oscura anche le elezioni.
Le TV mostrano file di auto di Russia che scappano, molto probabilmente uomini che non vogliono essere reclutati.
Putin ha detto quello che ho sostenuto/ipotizzato da febbraio: non vuole accettare che il modello occidentale si imponga con la soft-power ed emargini la Russia. La colpa è 95% della Russia, 5% della NATO. E le badanti russe raccontano che in Ucraina sono tutti nazisti. E Putin dice che l’occidente vuole distruggere la Russia. E Zwirner è sempre dalla parte dei russi.

Rispondi
Mario56

Il ministro della difesa russo ha detto chiaramente che
LA GUERRA È CONTRO L’OCCIDENTE, CIOÈ CONTRO DI NOI.
Altroché sui “ nazisti “ ucraini
Ma EL GRINTA, SIMONE, ZWIRNER, BERLATO E MARTELLO
STANNO COL NEMICO!

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Settembre 21st, 2022 ore 20:40.
Io cito CACCIARI perché il primo la pensa esattamente come me, forse anche meno peggio e FRIEDMAN potrebbe essere considerato l’inviato di BIDEN a fare la claque a DRAGHI per portare avanti gli interessi USA/NATO in europa.
Per ma DRAGHI ha fatto solo una cosa positiva: aver mandato fuori dalle scatole CONTE, per il resto ha collezionato solo risultati negativi:
– per lui stesso facendosi fregare nella corsa al QUIRINALE, pur inseguendo i desiderata del PDR e del PD e quindi facendo una politica squilibrata rispetto al governo di UNITA’ scontentando molti partner del governo (CONTE ce l’aveva già su a morte e tra l’altro gliel’ha fatta pagare ma ha letteralmente DISPREZZATO gll altri partner, con il chiaro intento di mettere ijn crisi soprattutto la la LEGA e forse favorire l’ascesa della MELONI e quindi del POSTFASCISMO tanto aborrito dai suoi partiti, ( allora ), di riferimento.
– per l’italia a causa della delusione della mancata elezione, cercando più il consenso internazionale per una carriera futura che non sarà certo qui e non certo per fare il bene del paese, distinguedosi per rilanciare la guerra invece della pace e creando le premesse, per l’inflazione pensando solo alla medaglia del PIL.
Caro SILVESTRO, ciò che vale per il debito, vale anche per il PIL: c’è il PIL BUONO e QUELLO CATTIVO: aumentando gli stipendi ai forestali della CALABRIA, non si aumenta il pil buono, ma si svuotano le tasche dei cittadini e si mattono in crisi la aziende: è per questo che all’estero , pronti come la mafia ad impadronirsi delle aziende italiane, è considerato una garanzia.
Delle riforme, quelle che contavano davvero, non ne ha portato a casa nessuna: BUROCRAZIA e GIUSTIZIA sono ancora lì a impedire qualsiasi messa a terra dei tuoi 24,9 + 24,1 mld a bloccare l’attuazione del piano energetico ( che ancora NON C’E’.
Non era certo questo che ci si attendeva da un’autorità come la sua: ci mancava solo che alla fine si mettesse a cantare BELLA CIAO.

Rispondi
Mario56

Guardi ì foresta della Calabria in quanto mantenuti dallo Stato…
… ma guardati in casa che hai un Salvini che non ha mai ne studiato ne lavorato.
Campa col reddito di cittadinanza che gli paghiamo noi tutti, compreso il sottoscritto che lo vorrebbe vedere in un istituto di rieducazione in Polonia nel comune del sindaco alto due metri che lo ha umiliato per bene, dopo l’invasione russa dell’Ucraina.
10:42

Rispondi
Mario56

I giovani scappano dalla Russia a gambe levate. Posti sugli
aerei esauriti , 35km di coda per passare l’unico valico dove ancora non è chiesto il visto: la Finlandia.
Putin cerca i riservisti, 300.000 uomini, ma tutti scappano.
Putin è all’angolo. Il mondo è contro di lui. La guerra trionfale sperata si sta rilevando la propria tomba.
Perfino Salvini, u cinghiale, cerca di compiere l’ennesima acrobazia, l’ennesima giravolta e inizia timidamente a condannare Putin. Indubbiante i sondaggi segreti stanno pesando sulla Lega che non dovrebbe nemmeno arrivare ai voti del perdente M5 STELLE.
I tempi del 39/40% post PAPEETE sono lontani. Come sono lontani i tempi di Pontida coi simboli celtici, la folla in delirio.
Ora rimane solo il sindaco polacco alto due metri che rimprovera, incxxxxato nero u cinghiale per aver parteggiato per Putin il tiranno, e gli sventola davanti ad una faccia imbarazzata una maglietta con Putin esaltato come miglior statista..
Salvini dalle stelle
alle stalle polacche.
08:58

Rispondi
Silvestro

ore 11:00
MARTELLO – Settembre 22nd, 2022 – h 00:20
CACCIARI è un no-vax che si è vaccinato di nascosto perché si vergognava di dichiararlo pubblicamente.
Non c’entra con l’argomento ma dimostra il livello del personaggio. La pensa come te, ma più che altro è giornalisticamente ignorante come te; con la differenza che lui va anche in TV a manifestarlo.

Mentre le tue dietrologie sono ormai considerazioni stantie, a conferma della tua “disattenzione” ti segnalo che la legge delega sulla riforma del processo penale è stata approvata in via definitiva il 15 settembre.
In sé non è molto significativa; è il contorno di una serie di leggi attuative che dovrà affrontare il prossimo governo. Norme che prevedono anche la ridefinizione dei profili di alcune posizioni giudicanti, l’adeguamenti di organici di molti tribunali, nonché l’allineamento delle norme del codice di procedura penale.In pratica superare la frammentazione di competenze centrali e locali, rimuovere gli ostacoli amministrativi.
Tutti provvedimenti che tu con molto superficialità definisci “BUROCRAZIA” come se fosse qualcosa che si risolve rapidamente.

Rispondi
Mario56

Se io sono un raccattapalle di Silvestro
@@ MARTELLO tu sei un RACCATTACAZZATE e puntualmente Silvestro ti fredda con abbondanti docce gelate da lasciarti muto spesso per alcuni giorni.
È questa la LEGA di LOTTA e di GOVERNO ?
Forse per questo che state precipitando col consenso?
11:58

Rispondi
martello carlo

Mica ho tempo da perdere come te comunista imbiancato da divano.
Da buon TURCOMANNO, non concepisci che il tuo reddito di cittadinanza derivi da qualcuno che ti deve mantenere LAVORANDO: TROLL FANNULLONE MI)NUTO PER MINUTO PER DIRE SOLO CAZZATE.
Una domanda: ma SALVINI ti ha fatto le corna per caso?

Rispondi
El grinta

Il gatto becco sovvenziona dialetticamente el venesian portoghese con la barba. Uno spettacolo di frasi fatte e inutili. Ma a me dopo 5 minuti mi manda in coma….Anzi sono ancora in coma.

Rispondi
martello carlo

@MARCO56 11:58
Tanto per continuare con le offese…..dimostri una volta di più di essere il RACCATTAPALLE, pur non capendo un cavolo di quanto dice il tuo arbitro, dici che mi zittisce per giorni, mentre è lui che non dice nulla pur scrivendo: non risponde mai alle contestazioni, continuando a parlare del nulla, esattamente come DRAGHI all’ONU dove ad ascoltarlo c’erano 4 GATTI, forse BECCHI pure loro, cosa GIORNALISTICAMENTE IGNORANTE…. tanto per dimostrare il valore attuale del giornalismo italiano targato FCA.
12:55

Rispondi
Mario56

Vedremo quanti gatti ci saranno ad ascoltare là post fascista Meloni.
HA RAGIONE LEVI’
In certi frangenti della storia DOBBIAMO SOSPENDERE LA DEMOCRAZIA se vanno al potere I TRADITORI, GLI INCAPACI, GLI EVERSIVI, I BERLUSCONI PRO PUTIN, NEMMENO PESCHOV AVREBBE FATTO MEGLIO.
Bisogna essere chiari
NON VA RICONOSCIUTA LA VITTORIA A QUESTA DESTRA ILLEGGITTIMA, ANTICOSTITUZIONALE.
FACCIAMOLI CUOCERE PER BENE E POI VOTIAMO NUOVAMENTE!
08:50

Rispondi
Mario56

Non bisogna sempre rispettare l’elettorato. Quando gli elettori portano al potere Benito Mussolini o Adolf Hitler, o anche Vladimir Putin, questa scelta, la loro scelta, non è rispettabile”.
Bernard Henry Levi’
09:15

Rispondi
marco.com

ore 19:30

MEMENTO ZWIRNER

Eri quello che a febbraio si faceva beffe di quelli che avvertivano dell’escalation Russia – Ucraina in corso.
Sei quello che sta dalla parte di Putin e stavi dalla parte di Salvini quando Salvini faceva l’ambiguo.
Critichi chiunque si permette di criticare Meloni e Salvini. Persino Draghi non ti va bene quando ricorda gli impegni in Italia.
E’ evidente: preferisci Meloni capo del governo a Draghi.
Adesso, quando le cose andranno veramente male, e al governo ci saranno Meloni-Salvini-Berlusconi con chi te la prenderai ?

Come si fa a sopportare un bullo spaccone come Salvini quando dice IO, GIORGIA e SILVIO. Un minimo minimo di bon ton , esige che si dica LEI, LUI ed IO.
Se va sotto al 15%, Salvini avrà perso, se va sotto al 12% speriamo che lo facciano sparire.
Il populista Salvini.

Rispondi
Mario56

@ Marco.com
Te lo dico io che cosa dirà il SUPER DESTRO ZWIRNER, quando Meloni e Salvini non sapranno più che pesci pigliare per arginare il crollo economico italiano, come già fecero nel 2011 quando VENNERO CACCIATI A PEDATE NEL CUXXLO DA UNA FOLLA INFEROCITA , allora si chiamavano Berlusconi, Bossi e Tremonti, ma son sempre quelli RICICLATI.
NON SONO NUOVI. SONO QUELLI DEL DEFAULT, SONO I FIGLI DI PINO RAUTI E BENITO MUSSOLINI.
ZWIRNER DIRÀ CHE LA COLPA È DELLA SINISTRA CHE NON LI LASCIA LAVORARE!!
23:27

Rispondi
Mario56

Borsa di Milano
ieri ed oggi peggiore borsa europea. Si comincia ad annusare l’aria di Meloni Salvini Berlusconi.
Zwirner porta in Austria i SCHEI!
10.38

Rispondi
marco.com

ore 16:30

Cosa leggo!! e penso ai filo-putiniani di casa nostra.
La morale è quella che ho sempre sostenuto: vai a dire ai russi che hanno cominciato ad assaggiare il bello del modello occidentale ad andare a morire perché in Ucraina ci sono i nazisti !!! Cosa ne dice, gentile (si fa per dire) Direttore Zwirner?

Articolo preso da msn.com
Aeroporti e posti di frontiera presi d’assalto da gente che cerca di lasciare il proprio Paese, manifestanti contro la mobilitazione bastonati, arrestati, scaraventati contro le vetrine dei negozi eleganti del centro di Mosca, che vanno in frantumi come l’assurda retorica guerresca di Vladimir Putin. Quella che vorrebbe il popolo russo unito in armi non solo contro i cosiddetti nazisti dell’Ucraina improbabili come quelli dell’Illinois del film I Blues brothers ma contro l’Occidente tutto, accusato di essere il vero nemico della Santa Russia. La verità è però quella che i cittadini russi, o almeno molti di loro, stanno capendo in queste ore sulla propria pelle: il vero nemico ce l’hanno in casa, ed è il dittatore del Cremlino. Un uomo disperato e rabbioso, al quale l’incapacità di uscire vincitore dall’avventura folle in cui ha gettato se stesso e il suo Paese sta annebbiando la mente al punto di sfidare il suo stesso popolo. È lampante che la maggioranza dei russi non vuole morire per la megalomania di Putin. I ranghi dell’esercito, decimati dagli ucraini, non si riescono a ricolmare per via volontaria, nemmeno facendo ricorso a mercenari stranieri e a migliaia di galeotti allettati dal premio della libertà a guerra conclusa. Serve la «mobilitazione parziale», che forse tanto parziale non sarà visto che già si parla non più di trecentomila, ma di un milione di riservisti da richiamare: ovvero costringere i cittadini comuni a indossare la divisa e, dopo un breve addestramento, finire al fronte.

Rispondi
Simone

Qualche notizia, così, giusto per informare davvero sulla situazione reale:
1. Moss Robeson: “Una mezza dozzina di rappresentanti del movimento neonazista Azov in Ucraina sta visitando gli Stati Uniti, partecipando a incontri a Washington e contattando gli ucraini americani.”
https://mossrobeson.medium.com/azov-delegation-visits-the-us-b535ba336eb1 . Il battaglione Azov è di chiara e dichiarata ispirazione nazista.
2. Ieri Amnesty International ha condannato le fosse comuni di Izyum, come crimini di guerra della Fed. Russa, senza aver nemmeno l’autorizzazione di Kiev a condurre un’indagine sul posto. Praticamente Amnesty fa da megafono al reparto propaganda di Zelensky.
Ebbene, a domanda diretta circa una conferma a riguardo al portavoce di Amnesty Italia, Riccardo Noury. Risposta: “SI, l’informazione è corretta”. Non un singolo giornalista italiano ne ha parlato. / Questa è una storia davvero esplicativa di come Amnesty International, o alcune delle sue filiali in giro per il mondo, usino le proprie funzioni come arma politica. Il 16 settembre rilasciano un comunicato denunciando le presunte atrocità russe in relazione alle fosse comuni trovate a Izyum, nelle zone riconquistate dalle truppe di Kiev. Peccato che in questo articolo di un quotidiano tedesco del 20 settembre si sostiene che Amnesty non abbia ancora avuto l’autorizzazione ad esaminare i corpi trovati nelle fosse comuni: “Amnesty International sarebbe lieta di fornire assistenza nella raccolta di prove di possibili crimini e torti commessi a Izyum se avesse accesso locale … Purtroppo non abbiamo più una tale presenza in Ucraina perché il ministero della Difesa ucraino ha revocato il nostro accreditamento”. Spero sia chiaro.
3. La RAI condivide video fake sui fantomatici 35km di code al confine tra Russia e Finlandia: “FUGA DALLA RUSSIA – Dopo il discorso di Putin su mobilitazione dei riservisti ed armi nucleari molte persone tentano di uscire dalla Russia”.
Dichiarazione delle Guardie di frontiera finlandesi: “La situazione ai confini della Finlandia non è cambiata con l’annuncio della mobilitazione russa. Sui social media circolano video, almeno alcuni dei quali già girati in precedenza e ora estrapolati dal contesto. Circolano informazioni errate.”
4. Mosca , 23 settembre 2022. Grande manifestazione popolare a sostegno dei referendum in corso nelle regioni del Donbass, Zaporozhye e Kherson. Manifestazioni di massa a sostegno del referendum in molte città: Saratov, Ekaterinburg, Ufa, Bryansk, Irkutsk, Kirov, Kursk, Kurgan, Barnaul, Perm.,… Le manifestazioni dei dissidenti ci sono state ma ad ora sporadiche e in misura notevolmente minore. Nel contesto russo poco significative.

Non credo, al di là di come la si pensi, che giovi alla situazione non voler capire veramente che aria tira in Russia. Oltre che non conoscere la situazione che da mesi stanno vivendo davvero nel Donbass, in particolare a Lugansk e Donetsk, dove la popolazione muore ogni giorno sotto l’artiglieria Nato data in mano ai suddetti battaglioni. A questo proposito propongo uno stralcio di un passaggio di un pezzo di un giornalista italiano presente in questi giorni da quelle parti, tale Eliseo Bertolasi:
“«Quando il parente disperato, di un una delle vittime ha saputo che ero italiano ha urlato verso di me tutta la sua rabbia sapendo che questi massacri vengono compiuti con armi della NATO, ha augurato che anche gli italiani che a cuor leggero sono tanto favorevoli all’invio di armi a Kiev provino sulla loro pelle questa tragedia e questi lutti… Impossibile replicare! Ho provato solo tanto dolore e tanta vergogna!!”

Sulle ultime parole della Von Der Leyen invece non credo serva commentare. La deriva ormai ha rotto gli argini.

Rispondi
Mario56

Kirill
Arruolatevi e se morirete combattendo VEDRETE DIO.
UN PO’ DI VERGOGNA SIMONE RIESCI ANCORA A PROVARLA?
Come avevo previsto Putin è alla canna del gas, ma per questo potrebbe essere addirittura più pericoloso .
In soccorso ora è arrivato l’amico Silvio Berlusconi – VERGOGNA NAZIONALE- che con l’ennesima giravolta ora afferma che Putin è andato in Ucraina per difendere i filo russi del Donbass, e per sostituire Zelensky con “UOMINI PERBENE”.
08:52

Rispondi
marco.com

ore 10:!5

Con Simone siamo alle solite.
Per Simone quello che dicono i nostri media sono solo fake. La verità la conosce lui.
Va bene, nessuna novità, già ce lo aveva raccontato Luigi Pirandello con la sua opera “Così è se vi pare”.
Ma una cosa deve riconoscere Simone e non può scappare.
E sono le parole di Putin, trasmesse in mondo visione compresa Mosca.
Non lo può negare.
Sei mesi fa Putin aveva parlato di “operazione speciale” per de-nazificare l’Ucraina.
Ora parla di guerra ideologica contro l’Occidente.
Come se NOI ITALIANI fossimo un regima nazista.
Deve riconoscere che le parole di Kyrill sono VERE: andate a combattere e avrete il paradiso.
Deve riconoscere che a parlare di bombe atomiche è Putin.
Deve riconoscere che se l’esito del referendum in Lugansk sarà SI > 95%, è una farsa.
Se Simone non vuole riconoscere neanche queste cose, beh non sarebbe una novità.

Intanto chi minaccia di usare le armi nucleari è sempre Putin. Parole pronunciate dalle sue labbra medesime. A meno che Simone non ci spieghi che quello non era il vero Putin, ma una controfigura fake di un video montato da Zelenski.
Per non parlare di Medvedev, per il quale, l’Ucraina non è mai esistita.
Anche le manifestazioni in piazza sono fake? Hai relazioni dirette che te lo confermano?
Faccelo sapere, perchè è importante avere tutte le informazioni.

PS: penso che il conflitto russo-ucraino condizionerà la nostra vita in misura 100 volte superiore all’esito delle elezioni di domani, per questo sono più interessato ad esso

Rispondi
Simone

A parte il fatto che io uso informazioni date da occidentali presenti sul posto, cosa si sarebbe dovuto fare fin dall’inizio mi pare di averlo detto in tempi non sospetti. Coinvolgimento dell’UE senza intromissioni americane (ora impossibile) per prendere posizione sulla situazione ucraina e a difesa delle popolazioni di Lugansk e Donetsk sulla base degli stessi principi che l’UE originariamente si è data. Poi, sull’uso del nucleare: ad ora è, com’è sempre stato tranne una volta in Giappone, un deterrente. Usato da Putin in chiave difensiva (se attaccate il territorio russo potrei arrivare a difendermi anche così), dalla Truss in chiave offensiva (già detto, parole sue). Appoggiata da Polonia e Paesi baltici.
L’Ucraina è un Paese in cui sicuramente c’è un estremismo spinto attivo tendente a destra (tra l’altro i partiti di opposizione e di sinistra sono stati tutti messi fuori legge) e al raggiungimento dell’obiettivo di voler rendere parte della popolazione del suo stesso territorio (in particolare i russofoni del Donbass, nelle regioni di Lugansk e Donetsk) diversa dal resto dei propri cittadini (dichiarazioni ufficiali e leggi, già raccontate, vanno da anni in questa direzione). Questo non combacia con quello che originariamente l’UE prevedeva per entrare nel la propria organizzazione. E così abbiamo fatto entrare altri Paesi che nonostante siano dentro da quasi 20 anni, non solo quel tipo di politica la stanno portando avanti indisturbatamente (già parlato dei paesi baltici – anche se da raccontare ci sarebbe molto altro, e dell’Ungheria, E questa è la situazione a riguardo in Polonia: https://www.amnesty.it/rapporti-annuali/rapporto-2021-2022/europa-e-asia-centrale/polonia/ , https://www.meltingpot.org/2022/02/dai-confini-ai-centri-di-detenzione-la-polonia-dei-diritti-negati-e-delle-violazioni/, https://euractiv.it/section/politica/news/polonia-la-convenzione-europea-dei-diritti-umani-e-incompatibile-con-la-costituzione/), ma stanno portando questa mentalità al resto dell’Europa.
Che poi la guerra sia col suddetto Occidente è un dato di fatto, mica servivano le parole di Putin per capirlo. Le radici sono lontane (ricordiamo la Nuland https://m.youtube.com/watch?fbclid=IwAR3NQwGlILT2V-izB44zPMRnxAZ7wEWGwrf4ogC8zQhihpBPjPL5zCM4OpM&v=tKbPvWEqLMg&feature=youtu.be Otto anni fa, e il fatto che le stragi giornaliere che avvengono nei territori sopra citati sono perpetuate da armi Nato col supporto di battaglioni che dell’ideologia nazista non fanno mistero).
Sulla notizia delle code al confine con la Finlandia: è una balla comprovata. A detta dello stesso governo finlandese. Non c’è altro da aggiungere credo.
Sulle manifestazioni di piazza in Russia: già detto, le manifestazioni contro la faccenda guerra sono state ad ora piuttosto sporadiche e tra l’altro i riservisti che verranno chiamati non saranno giovincelli inesperti ma uomini che hanno già avuto esperienza nell’esercito e serviranno per aumentare la protezione dei civili nelle zone in cui l’artiglieria Nato sta facendo stragi, cioè nelle zone e come sopra citato.
Sul referendum: non ho molti dubbi sul fatto che a Lugansk e a Donetsk l’idea che hanno quelle popolazioni sia innanzitutto quella di staccarsi dalk’Ucraina. Fosse per me starei su una forma di indipendenza, ma non mi va di giudicare le scelte di chi vive sotto le bombe e perde i propri cari da otto anni, con un’escalation ulteriore negli ultimi mesi. Sulle altre regioni non ho invece informazioni così importanti da potermici sbilanciare. Tempo fa si discuteva su come quella gente avrebbe potuto decidere liberamente. E lì siamo rimasti al palo.
Infine: il mio intervento, oltre a smentire certe false notizie, voleva soprattutto fare chiarezza sulla situazione che attualmente si vive in Russia. Se ancora una volta non volete ascoltarmi, avanti così. Cvd.

Rispondi
marco.com

ore 12:40

CVD lo dico io, perché non stai al punto.
Il punto, lo dice Putin, è che Putin e Kirill si sentono sotto attacco da parte dell’Occidente, in quanto a modello culturale.
Ma nessuno ha mandato carri armati o missili sul territorio russo mentre i russi lo hanno fatto su territori non suoi.

Ora che Occidente e Russia abbiano due modelli diversi è inoppugnabile.
E per te il male assoluto è l’Occidente, quindi vuol dire che preferisci quello russo. Non ci sono alternative. Poi che tu dica che le manifestazioni sono quisquilie, in un paese in cui se manifesti rischi di andare in prigione, la dice lunga sulla tua posizione anti-americana a prescindere da ogni dato di fatto. CVD

Rispondi
Simone

È un dato di fatto. (Anche il fatto che in realtà da mesi ci sono bombsrdamenti pure sul suolo russo, non detto anche questo). Le manifestazioni a cui tu ti riferisci sono poca cosa. E fatte da giovani che probabilmente al fronte non sarebbero stati chiamati (mobilitazione parziale significa: in primis coloro che hanno prestato servizio nelle Forze Armate di RF hanno esperienza di combattimento, ecc. + coloro che sono nella riserva. E non prima di un ulteriore addestramento da 3 a 6 mesi). Tra l’altro sono già cominciati ad arrivare volontari, e non pochi (anche questo non lo dicono, tra cui perfino deputati della Duma, come Oleg Kolesnikov di Russia Unità, e prima di lui altri cinque deputati si sono offerti volotari: Vitaly Milonov, Dmitry Sablin, Dmitry Khubezov, Sergey Sokol e Stanislav Naumov.) Le manifestazioni a favore del referendum, che qui non fanno vedere, sono invece di letteralmente di massa.
I bombardamenti e le uccisioni di civili riguardano negli ultimi mesi più che altro quelle zone (Donetsk e Lugansk in particolare) e sono perpetuate dalle milizie ucraine sostenute da armi e professionisti Nato. Quelle popolazioni non ci vogliono più stare lì. E direi che le capisco al cento per cento. Se loro preferiscono unirsi alla Russia, io non ho nulla in contrario. Io avrei puntato sull’indipendenza, ma ripeto, non me la sento proprio di giudicare le scelte di chi ci rimette la pelle e i famigliari per davvero da anni, non ho questa supponenza). E sarebbe finita lì. Ma da mesi. Probabilmente da anni. La controparte (noi comandati dagli americani e il governo ucraino, idem) non vuole fare nessuna concessione in questo senso. E dall’altra parte vuole continuare a trattare quelle popolazioni da inferiori. Da lì il conflitto.

Rispondi
martello carlo

@ Mario56 Settembre 24th, 2022 8:52
Hai scelto il nuovo nome del PD? Che ne dici di 5PDS?
Certe sparate di BERLUSCONI danno fastidio anche a me, però, o è completamente rincitrullito, oppure ha capito, al di là della censura antiputiniana che vieta di non essere atlantisti, filoamericani ed europeisti ( com’è successo per i NO VAX ) che c’è parecchia gente che è stufa della guerra UCRAINO/AMERICANA, come il sottoscritto ad esempio, tanto che quasi quasi voto per RIZZO.
Attenti a pensare che sia PUTIN il FALCO, dopo di lui ci potrebbe essere di peggio e comunque la RUSSIA non va umiliata: esistono alternative alla bombe all’idrogeno, a cominciare dalle armi ad uranio depotenziato, già usate dalla NATO e dagli USA in IRAK, AFGHANISTAN, KOSOVO ( sono migliaia i militari italiani ammalatisi di cancro e centinaia i morti per essere stati in KOSOVO, tra l’altro nelle zone più critiche) e le nucleari TATTICHE a varie gradazioni: ad AVIANO ce n’è qulche centinaio.
Quindi occhio perdenti del PD a non consolarvi con l’UCRAINA, qui non si sta giocando col fuoco bensì con diversi MILIONI DI GRADI CELSIUS .
11:35

Rispondi
marco.com

ore 13

In rete, si trovano anche i giornali finlandesi.
Riporto uno stralcio del principale giornale di Helsinki.

Perjantaina maahan saapui yhteensä runsaat 7 600 Venäjän kansalaista, Rajavartiolaitoksen kansainvälisen yhteistyön yksikön päällikkö kertoi lauantaina. Vajaat 7 000 venäläistä ylitti rajan Kaakkois-Suomessa, missä jonoja oli kertynyt kaikille rajanylityspaikoille. Torstaina venäläisiä tuli itärajan yli vajaat 6 500.

Basta prendere Google Traduttore, chiedere la traduzione da finlandese ad italiano, e possiamo leggere quanto sbagliate e TENDENZIOSE, siano le informazioni di Simone. CVD

Rispondi
Mario56

Quelli che hanno indottrinato Simone gli hanno anche somministrato gli anticorpi. Quindi lui non crederà a niente di ciò che non sono fonti a lui permesse . È programmato così .
13:00

Rispondi
Simone

Ripeto. Dichiarazione delle Guardie di frontiera finlandesi: “La situazione ai confini della Finlandia non è cambiata con l’annuncio della mobilitazione russa. Sui social media circolano video, almeno alcuni dei quali già girati in precedenza e ora estrapolati dal contesto. Circolano informazioni errate.” Guardie di frontiera finlandesi. Notizia di ieri.

Rispondi
marco.com

ore 18_30
Mi sono preso la briga di consultare diverse testate finlandesi e tutte parlano dell’aumento dei flussi in arrivo dalla Russia dovuti agli annunci di Putin.
Ci sarà pure dell’esagerazione, ma continuo a chiedermi: ma Simone lo ascolta Putin ? Sono fake news la mobilitazione ? Sono fake news le sue dichiarazioni? Sono fake news le parole di Kirill? Mi basterebbe avere una risposta precisa e puntuale,
E non link di dichiarazioni altrui. Molto semplice: che ne dice di Putin? Solo una legittima difesa? Ma su, dai…. nessuno vuole invadere la Russia

Rispondi
Mario56

Penso che Simone sia in una fase di REVISIONE SILENZIOSA delle sue ex certezze.
Come martello per Berlusconi.
Bene così. Tutti possiamo sbagliare e correggerci nella vita!

Rispondi
martello carlo

Per me, che sono osservante un vero GREEN ( non come le ragazzine rinsecchite che, nonostante la FERRAGNI, proprio sono condannate a fare le suffragette della GRETA non potendo fare niente di più attrattivo e che sono il 90% dei BLACK FRYDAY ) la revisione è una regola, mentre a te consiglio di farti dare una regolata alle punterie: BATTI TROPPO IN TESTA.

Rispondi
Silvestro

ore 9:30
Se in rete mi impegno a cercare informazioni, e notizie su qualsiasi argomento che confermano le mie convinzioni, anche le più stravaganti, sono sicuro di trovarle. Per questo pubblicare link a supporto delle proprie idee non solo è inutile ma spesso anche controproducente. Le notizie sul web sono tanto più credibili e veritiere quanto più autorevole la fonte. Autorevolezza che deriva da una storia ed una credibilità pregressa di chi le firma e non dal quello che pubblica nella circostanza. A questo va aggiunto poi il buon senso individuale fondamentale per l’attendibile la notizia.

Due esempi esempio:
>>> In Ucraina sulle stragi di civili, le fosse comuni, i bombardamenti per molte settimane sono stati colpevolizzati gli stessi ucraini che massacravano i propri concittadini per dare la colpa ai russi. Affermazioni di fonte esclusivamente russa buona forse per i propri concittadini ma non certo per i notiziari occidentali sempre per una questione di buon senso. Ciononostante Simone il 15-5 scriveva “Bucha è una messa in scena. I corpi dei morti sono stati spostati da altri luoghi e deliberatamente posizionati in modo tale da produrre riprese scioccanti.”
Le immagini temporali dei satelliti dimostrarono subito che non era cosi, ma in quella data, soprattutto, Amnesty International aveva già pubblicato la relazione della indagine svolta sul posto che dopo aver preso visione dello stato dei cadaveri e intervistato decine ci persone inchioda inequivocabilmente le responsabilità delle truppe russe.
https://it.euronews.com/2022/05/06/la-pesante-accusa-di-amnesty-contro-mosca
In seguito macellerie di questo tipo si sono poi verificare anche a Mariupol ( fosse comuni individuate dai satelliti), a Iziium, a Kharkhiv, anche questa già documentate da Amnesty international. Tutte accertate quando i russi hanno abbandonato il territorio.

>>> il 23-09 Simone riporta da un giornalista tale ELISEO BERTOLASI: “Quando il parente disperato, di un una delle vittime ha saputo che ero italiano ha urlato verso di me tutta la sua rabbia sapendo che questi massacri vengono compiuti con armi della NATO, ha augurato che anche gli italiani che a cuor leggero sono tanto favorevoli all’invio di armi a Kiev provino sulla loro pelle questa tragedia e questi lutti… Impossibile replicare! Ho provato solo tanto dolore e tanta vergogna!!” Testimonianza certamente vera e toccante, ma se l’intervistato è a un russo o un ucraino secessionista lo sfogo è comprensibile.
Ma tale ELISEO BERTOLASI dal 2013 collabora come corrispondente dal Donbass per l’agenzia russa “Sputnik” (http://it.sputniknews.com/) e per il giornale on line Meždunarodnaja Žizn’.
E’ quindi ovvio che non trovino altrettanto spazio le decine di interviste e disperazione di ucraini intervistati dagli oltre 800 giornalisti occidentali di ogni stato ed estrazione politica accreditati in Ucraina, che denunciano i russi per distruzioni, carneficine di figli, genitori e parenti.

Rispondi
Mario56

Gli italiani stanno decidendo se scegliere il loro governo di più destra dalla Seconda Guerra Mondiale, in un’elezione seguita da vicino in tutta Europa. Giorgia Meloni guida il partito di estrema destra Fratelli d’Italia e punta a diventare la prima donna premier del Paese alleata con altri due partiti di destra” scrive la britannica Bbc.
“L’Ue si attende la prospettiva di un governo di estrema destra a Roma. Per cercare di capire cosa potrebbe innescare in Europa una possibile vittoria di Giorgia Meloni e della sua coalizione” aggiunge lo spagnolo El Paìs.

“Meloni fa parte di un’alleanza di destra con il leader della Lega anti-migranti Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, il tre volte premier che guida il partito Forza Italia da lui creato tre decenni fa. La complessa legge elettorale italiana premia le coalizioni elettorali, il che significa che i Democratici sono svantaggiati poiché non sono riusciti a garantire un’alleanza altrettanto ampia con populisti e centristi di sinistra” spiega l’Associated Press.

Alcuni articoli dalla stampa internazionale.
Notare che il partito della Meloni viene sempre assieme alla Lega definito PARTITO DI ESTREMA DESTRA.
Quindi stiamo consegnando la nazione alla ESTREMA DESTRA?
Poi non si lamentino gli operai se DOVRANNO PAGARE LE TASSE e vedere i loro DATORI DI LAVORO girare in porche o costosissime audì elettriche, pagando meno tasse di loro.
È LA ESTREMA DESTRA BELLEZZA!!
Inoltre…
… siamo sicuri che avremmo ancora i vaccini Covid e una campagna di vaccinazione come quella fatta da Draghi e Speranza,
o
avremmo una vaccinazione alla UNGHERIA e ROMANIA??
Cittadini pensateci su.
09:54

Rispondi
marco.com

Ore 11:20

>>> estratto copia/incolla

“La russofobia dell’Occidente è senza precedenti». Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov parlando all’Assemblea Generale dell’Onu. «Invece del dialogo dobbiamo affrontare la disinformazione e le bugie dell’Occidente che minano la fiducia nelle leggi internazionali e nelle istituzioni internazionali», ha aggiunto Lavrov. «A Washington c’è una dittatura e l’Europa è soggiogata». Ha aggiunto Lavrov. «La diplomazia è sostituita da sanzioni illegali. Gli Usa e alleati non danno libertà a nessuno, non è democrazia», ha attaccato. Lavrov ha poi definito la russofobia dell’Occidente «grottesca», accusando anche gli Usa di comportarsi «quasi come inviati di Dio in Terra». «Non si tirano indietro dal dichiarare l’intenzione di infliggere non solo una sconfitta militare al nostro Paese, ma anche di distruggere la Russia», ha aggiunto.

<<<< fine estratto

Non serve commentare.
E conferma che i russi si sentono PERDENTI. La loro storia e cultura medioevale, una volta venuta in contatto con il modello occidentale (libertà-democrazia-benessere diffusa contro oligarchia e gli altri zitti e muti), si vede PERDUTA.
E siccome gli oligarchi pensano al loro potere e a costruire testate nucleari, usano la scusa che "gli altri ce l'hanno con loro". Da sperare in un nuovo 1917, all'insegna della liberazione.

Rispondi
Simone

Gli oligarchi sono nati dopo Gorbaciov sotto il governo Eltsin e le sue privatizzazioni selvagge. Non a caso il rapporto tra Russia e USA allora era molto buono. E allora guarda caso la Russia cadeva a pezzi. La ripresa, incompleta e con molte lacune (ma si partiva da una situazione disastrosa) avvenne proprio con l’arrivo di Putin. Potentissimi, e fulcro del male esistente in Russia, gli oligarchi con Putin hanno da sempre un rapporto ambiguo, fatto di contrasti e compromessi. Sarebbe bello avere la bacchetta magica e far sparire dalla Russia, ma anche dall’Ucraina, le figure dell’oligarca. Ma la bacchetta magica non esiste e ci vorranno quantomeno decenni, sempre che ci si riesca. Va detto che nei territori controllati in modo diretto e/o indiretto dai russi nelle zone fuori i confini riconosciuti, il tenore di vita e il grado di industrializzazione sonk superiori a quelli presenti in quegli stessi Stati, Crimea (dove lo stipendio medio è più del doppio di quello dell’Ucraina) e Transnistria (che non a caso ha una squadra di calcio che è stata una piccola sorpresa nell’ultima edizione della Champions league) in particolare.
Sui giornalisti: degli 800 accreditati, ben pochi infatti documentano la situazione dall’ “altra parte del fronte”. Uno dei pochissimi, che scrive per Limes e Repubblica ed è stato ospite qualche volta a la 7, è Luca Steinmann. Ecco alcuni stralci di una sua intervista ai primi di agosto: “Devo dire che mi stupisce che quasi nessun altro collega al mondo abbia pensato di fare quel che ho fatto io, andando in Donbass sul lato dei russi prima che iniziasse l’escalation. Quando sono arrivato a Donetsk, ero uno dei pochissimi giornalisti sul territorio.” “Da parte dei russi nel Donbass, pressioni, sì. Censure, mai. Sentivo il grado di attenzione e aspettative dei russi sul nostro lavoro, ovvero la consapevolezza che tutto ciò che mandavo in onda o pubblicavo veniva visto e letto con puntualità. Le testate con cui collaboro sono di uno Stato, l’Italia, considerato nemico. Ma non sono mai stato censurato. Nessuno mi ha mai detto cosa pubblicare. I freelance sono spesso in posizione più debole rispetto ai colleghi assunti, questo è un dato di fatto. Come è un altro dato di fatto che tanti media italiani e occidentali abbiano aderito a una linea partigiana in questa guerra, sostenendo l’Ucraina apertamente, soprattutto nelle prime settimane. Nonostante questo, voglio spezzare una lancia a favore del sistema giornalistico italiano, almeno se paragonato a quelli di altri Paesi occidentali. Da noi c’è un livello di libertà di espressione più ampio. Pericoli ne ho corsi tanti, soprattutto bombardamenti. Diverse volte a Donetsk sono stato sotto le bombe ucraine. Mi ricordo un giorno una strage per l’esplosione di un proiettile intercettato dalla contraerea russa: è esploso in mille schegge e ha ucciso 22 civili nelle strade, a mezzo km dalla mia stanza. Per indagare sulle responsabilità è necessario sempre avere il supporto delle autorità, dell’esercito e dell’intelligence locali. Non vedo come potrei essere io a verificare, dal momento che purtroppo i massacri si prestano alle speculazioni di una o dell’altra parte. Prendiamo il caso di Mariupol. In seguito ai bombardamenti massicci da parte dei russi, andando fra i palazzi inscheletriti ti raccontavano che dentro c’erano soldati ucraini a combattere. Quindi da un lato c’erano le autorità ucraine che parlavano di bombardamenti indiscriminati, certamente avvenuti, dall’altro i russi accusavano gli ucraini di utilizzare la popolazione civile come scudi umani. Era molto difficile per me affermare che i russi colpivano solo obiettivi civili, o anche militari. Oppure, per citarti un altro caso, una volta ero in una cittadina vicino Donetsk, dove i russi avevano bombardato un ospedale che era pieno di diversi soldati ucraini. Tutto dava l’idea che questi ultimi vivessero all’interno: nei sotterranei c’erano accampamenti, e c’erano molte armi in giro. Difficile dire con assolutezza se quell’ospedale fosse da reputare un obiettivo civile o militare.“ Forse ci vorrebbero più testimonianze. Peccato che ce ne siano poche, e generalmente poco ascoltate. Ore 12.10

Rispondi
martello carlo

@IMario56 Settembre 25th, 2022 9:53
I giornali stranieri, non fanno che pubblicare articoli inviati da giornalisti italiani, traditori normalmente, che falsificano notizie esattamente come avviene in un’italia dove le BANCHE sono diventate come per incanto del PD e collegati, la stampa che conta appartiene a gruppi industriali italiani con sede nei paradisi fiscal EUROPEI, naturalmente grati ai regaloni delle privatizzazioni e la cultura, canzonette e cinema compresi con l’istruzione sono sottomesse alla GRAMSCIANA controllati dal PCI ed incentivata da tutti i partiti trasformisti ( mi auguro che il PD non sia l’ultimo ) ad esso GEMELLATI.
Tutta questa stampa, tutti questi endorsement, difendono una sola cosa: governi che si inchinino e facciano gli interessi di chi li si fa fare per i propri SOVRANISTI SPECULATORI che stanno imponendo inflazione con prezzi da INTERESSI MAFIOSI USURAI, accettando i quali, l’italia è destinata al MONTE DEI PEGNI.
Mi auguro si possa, una volta costituito il nuovo governo che questi venduti possano essere messi al posto che compete loro: a fare i tirapiedi di WANNA MARCHI, LA NOTA TRUFFATRICE ITALIANA che ultimamente ha dichiarato che i deficienti vanno educati TRUFFANDOLI.
12:55

Rispondi
Maxim

23/30 (??) 10/17 (??)
15/21 (??) 19/27 (??)
5/10 (!) 3/5 (!)
7/9 (!) 2/4 (!)

Esistevano i conclavi, le corse cavalli, ora ci sono i gruppi di spaccio dei moderni social…..e queste sono le “sforbiciate” medie di una decina di dosi consegnate da vari corrieri.

Chi non vuol “farsi” può sempre andare al lago e farsi dai 32 ai 41 cl di spritz…..ocio a la patente, però!!!

Eh, sti clandestini….!!! Visti i numeri medi, direi più clowndestini…..

Che vinca il……no……che perda il peggiore (cit. Altan)

PS: vinceranno o vinceranno PERCHÉ uniti? Benché i clowndestini……!!! Ma loro lo conoscono Rosato???? W il rabosellum……

Buon voto …..io me ne vado al lavoro (dipendente), perché 1000 euro di bollette in 2 mesi per l’energia di casa (cifra che vedevo in 8-10 mesi…) non me le paga Putin, né Biden, né Draghi, né Vonderleyen, né Tommasi e credo nemmeno il nuovo governo di qualsiasi pasta o frattaglia esso sia composto……ma ho scritto speranzoso d’aiuto a New King Charles 😀

Rispondi
Silvestro

ore 15:50
La Russia per giustificare il suo intervento in Ucraina dovrebbe essere la prima a documentare crimini uccisioni di civili di cui si dichiara incolpevole, autorizzando e magari favorendo la circolazione di giornalisti propri ed anche occidentali. Questo invece non succede ed a fronte di accuse di crimini indicibili le risposte sono di circostanza, sulla falsariga delle dichiarazioni ufficiali palesemente false di Putin e del suo entourage. IN PRATICA ALLA RUSSIA DELLE DENUNCE DELL’OCCIDENTE NON GLIENE FREGA NIENTE.

LUCA STEINMANN: Proprio perché trasmetteva dai territori occupati ho seguito molto da vicino i suoi reportage dall’Ucraina quando quotidianamente si collegava con Mentana a la7. Oltre alle numerose autorizzazioni stile sovietico cui era sottoposto per spostarsi, era palpabile l’equilibrio verbale con cui doveva sempre esprimersi, al punto che quando le domande erano troppo precise o imbarazzanti le risposte diventavano generiche ed evasive, pena l’espulsione dalle zone occupate. E questo Mentana per correttezza giornalistica lo segnalava.
Quindi è vero, nessun bavaglio perché per lavorare Steinmann era costretto ad una autocensura.

Rispondi
Simone

Quando Steinmann dice che era stupito di ritrovarsi all’inizio del conflitto uno dei pochi giornalisti freelance nel territorio del Donbass dice probabilmente una verità. Ovvero che pochissimi hanno documentato ciò che è successo da quelle parti dal 2014. Oltre che dopo il 24 febbraio. Steinmann è un giornalista di un Paese nemico della Russia che lavora per lo più per testate pro Nato. Pensare che in una posizione del genere possa muoversi senza controlli mi pare quantomeno ingenuo. D’altronde è lui stesso a dirlo. Dall’altra parte i non allineati non li fanno proprio passare e vengono messi nelle liste della famosa Myrotvoretz. Possibilmente da eliminare fisicamente. Lista nella quale pare sua finito pure il giornalista Mattia Sorbi, reo secondo il governo ucraino di “ un “provocatore” e un agente del nemico intenzionato a destabilizzare l’Ucraina promuovendo la narrazione russa.” Credo ci sia poco da aggiungere.
Su Steinmann si può pensare ciò che si vuole, per esempio anche il fatto che un certo equilibrismo dialettico possa essere stata una tattica per continuare il suo lavoro nel Donbass ma anche per le testate italiane per le quali lavora. Quando parla di bombardamenti ucraini bisogna capire se mente o se dice la verità. Quando parla di pressioni ma di mancanza di censura idem. Quando parla di 22 civili uccisi per l’effetto di una contraerea russa per fermare un razzo ucraino idem. Quando parla di soldati ucraini presenti massucciamente nei palazzi e negli ospedali colpiti idem. So soltanto che sono tutte storie che si ripetono per chi ascolta gli inviati e la gente che abita in quei luoghi. Peccato che quegli occhi e quelle voci siano appunto troppo poche e da noi pressoché inascoltate. Ore 18.20.

Rispondi
marco.com

ore 10:30

BOOOM !!!!!!!

Boom? Non per me, tutto come ampiamente previsto …. oops, non proprio, mi aspettavo almeno un 12% da Salvini.

E mò, vediamo, il miracolo: meno tasse e più soldi in tasca agli italiani.
Io me lo auguro

Rispondi
marco.com

ore 11:35

A Simone chiedo una cosa, una cosa soltanto, senza girarci intorno.

La Russia dichiarerà l’annessione di 4 regioni che il diritto internazionale assegna all’Ucraina.
In caso di attacchi militari da parte dell’Ucraina in tali territori, caro Simone: ritieni legittimato Putin dallo sganciare bombe nucleari? Cioè, saresti qui a dire in questo blog che l’Occidente se l’è cercata?
Solo questo, lasciamo perdere la rava e la fava del 2014

Rispondi
Simone

L’affermazione completa a riguardo ha connotati diversi però. E come già detto difensivi. Eccola:
“In Russia sono già in corso attacchi , anche con l’uso di armi occidentali, negli insediamenti di confine delle regioni di Belgorod e Kursk. In tempo reale, utilizzando sistemi moderni, aerei, navi, satelliti, droni strategici, la Nato sta effettuando ricognizioni in tutta la Russia meridionale.
Alcuni alti rappresentanti dei principali Stati della Nato hanno ventilato la possibilità e l’ammissibilità di usare armi di distruzione di massa contro la Russia, armi nucleari.
Voglio ricordarvi che anche il nostro Paese dispone di vari mezzi di distruzione, e in alcune componenti, superano persino quelli che hanno i Paesi della Nato. E se l’integrità territoriale del nostro Paese sarà minacciata, useremo sicuramente tutti i mezzi a nostra disposizione per proteggere il nostro popolo.”
Tradotto: se rappresentanti occidentali come la Truss minacciano attacchi nucleari in territorio russo o voci polacche come quella dell’ex presidente polacco e premio Nobel per la ‘pace’ Lech Walesa secondo cui “La Russia deve essere ridotta a una popolazione inferiore a 50 milioni” dovessero trovare consensi e piani concreti nella realtà, la Russia agirebbe di conseguenza. Come chiunque altro credo. Niente attacchi nucleari o azioni di sterminio per la popolazione russa, niente risposta nucleare russa. Credo o per lo meno voglio realisticamente pensare siano deterrenti dialettici di entrambe le parti. Ma stare attenti a ciò che si dice, oltre a ciò che si fa, credo sarebbe più che opportuno, data pure la situazione.. Spero di essere stato chiaro ed esauriente.

Rispondi
marco.com

ore 13:30
Non so se sei stato esauriente e sento ancora tanto politichese, proprio come i politici.
La domanda è secca. Lascia stare Truss e altri territori.
La domanda è questa: se l’Ucraina effettua azioni militari nelle 4 province che la Russia dichiara di aver annesso, ritieni la Russia legittimata a rispondere con armi nucleari? E se lo facesse, sei disposto a fare autocritica? O no?

Rispondi
Simone

Ma per l’appunto. secondo le stesse parole di Putin, la Russia risponderebbe a livello nucleare se gli attacchi fossero nucleari. Mi pareva chiaro. Se rispondesse a livello nucleare senza essere attaccato nuclearmente, sarebbe non solo nel torto, ma anche incoerente. È chiaro. Infatti i suoi riferimenti sono verso le minacce che alcuni esponenti dell’Occidente hanno fatto in questo senso. Cosa che trovo logica. Ore 13.36.

Rispondi
marco.com

Ore 15:20
Spero tu abbia ragione. Ma io non sono certo che Putin abbia detto che risponderebbe nucleare a nucleare. Io ho capito che Putin abbia detto: se attaccati (secondo lui anche nel Donbass), noi possiamo rispondere con il nucleare. Sentiamo Silvestro, se vuol dieci la sua

Silvestro

ore 16:35
Intanto nessun Paese occidentale ha mia minacciato la Russia tanto meno sul nucleare.

In secondo luogo Putin ha agitato la minaccia nucleare fin dal febbraio e quindi molto prima della uscita di Liz Truss.

In terzo luogo si tratta di capire cosa si intende per minaccia alla integrità territoriale della Russia, perché se considerano Russia anche il Donbass e la zona di Kherson dopo il referendum farsa con la popolazione in fuga e sotto le bombe, significa in altre parole che se domani qualcuno pretende di liberare quelle zone considerate unilateralmente territorio nazionale russo, Putin si sente autorizzato all’uso del nucleare.

Mario56

Tonfo Lega al Nord: in Veneto e Lombardia Meloni doppia Salvini, in Friuli il boom di FdI è tre volte di più. Zaia: “Delusione, ora capire perché”
da REPUBBLICA.IT

Imprenditori delusi, manovra a tenaglia per sconfessare il segretario: il Carroccio implode dalle sue fondamenta, il crollo nelle regioni in cui il partito che fu di Bossi aveva le sue radici più forti. Il ruolo e il peso dei governatori. L’affondo dell’europarlamentare leghista Da Re: “Dal Papeete in poi il Capitano ha sbagliato tutto”

@@martello
A serio rischio il tuo posto di docente della Lega.
Dal 35% elezioni europee …del 2019
… al 8% di stamattina .
Avanti così capitano!

Rispondi
marco.com

Elezioni, DAY AFTER : ore 16:30

Prima considerazione: Salvini e Di Maio, che hanno governato, RASI AL SUOLO nei confronti con i risultati del 2018

Un mio amico che ha votato i Meloni, si aspetta:
1^ operazione: abolizione reddito di cittadinanza, specialmente a Napoli
2^ operazione: lo stato paga le bollette dei commercianti e delle fabbriche (costi quel che costi)
3^ operazione: stop alle sanzioni Italia -> Russia
tutto il resto (presidenzialismo, autonomia riforma della magistratura, gender) con calma.

Facciamo un primo check a fine Novembre.
E magari Maxim ci fa una stornellata delle sue

Rispondi
Maxim

Ho scritto prima tu scrivessi……no…..non farò alcun check a novembre……lascio a voi stornellare più che quotidianamente, voi che leggete i giornali, guardate i tg e rosso e nero, magari pure i canali di Senato e Camera mettermi al corrente di ciò che farà il parlamento….le scadenze sono scemenze, come il 1 gennaio dove si esulta perché è finito un anno (per chi lo ha vissuto di mer.a)….tanto vi leggo …..e poi vivo, vedo come cambiano le mie giornate, le mie vicissitudini…..e quelle comunque di una comunità alle prese indubbiamente con momenti impensabili, dal COVID all Ucraina…..
Quindi……arrivederci all anno prossimo (se ci sarà ancora questo governo….)

Rispondi
Maxim

Per me ha già preso tanto….ma resta che per i non destri è un solo una magra, magrissima consolazione, questa…..oserei dire da cretini. Forse il tuo cavallo di battaglia “vergognatevi” dovresti dedicarlo a qualche sinistro, una volta tanto … soprattutto dovrebbero cominciare Letta che forse ha già capito, l’unico (perché comunque, pur inadeguato, non difetta di intelligenza)….. poi Serracchiani, che stanotte non ha capito una mazza nel suo discorso “alla Mario”…. e pure Calenda/Renzi……e Conte? Ha salvato il salvabile .. ma avevano il 30+ % ed ora sono dimezzati salvati solo da un “voto di scambio” popolare (quindi non perseguibile….ed è stata politicamente una gran mossa…..anche l unica che poteva fare …).
Fratoianni ha fatto il figo col 3% e posizioni più estreme a sx della Meloni a dx…..(no Nato vs. Orban…..sul no Draghi, concordi)
Poi dico anche…..forza Italia non morta? Viva? Viva una cippa, molto affannata…..
Brugnaro e Toti fallimenti assoluti ….anche nei loro imperi…..
Di Maio fuori e Tabacci dentro……uno che ha usato il secondo e sfruttato le debolezze PD e alla fine non è stato eletto, beh…..forse è l unica giustizia dei risultati (assieme ai ridimensionamenti di lega forza italia e soprattutto M5S…..ma anche del terzo polo ancora al 7° mese…io vado di politiche in politiche, come è sempre stato ….altri raffronti non sono suggestioni, ma risultano disturbati da diverse modalità…..se no non si spiegherebbe Tommasi sindaco).
Il PD tiene……solo che un partito draghiano del più apprezzato PDC di sempre dà ora l impressione che si sia legato alla famosa agenda non avendo nulla da dire e nemmeno credibilità nel proporre una sua continuazione.
Comunque essendo che l unica vincitrice è la Meloni, gli altri dovrebbero tutti vergognarsi, alla Mario, o quantomeno farsi profonde riflessioni e autocritiche, alla Maxim.
Poi tra un po’ si potranno fare le pulci al nuovo esecutivo, come da prassi……ora contestare è da idioti

Rispondi
Mario56

Secondo il metro di misura di gaton, espresso in più occasioni, i risultati elettorali devono essere omogenei tra loro, politiche con politiche, amministrative con amministrative e via dicendo.
Ebbene >> confronto con politiche precedenti:
>> Lega dal 17,8 passa al 8%
>> M5 stelle dal 32 passa al 15%
>>. PD ( il grande sconfitto) passa dal 18% con Renzi, al 19% senza Renzi .
>> FdI passa dal 4% al 26%.
A mio modesto giudizio RAGIONANDO CON LOGICA GATON
LEGA E 5 STELLE PERDONO DI BRUTTO …
… PD lieve aumento
… FdI grande vincitore.

Rispondi
Maxim

Concordo con Gaton e pure con te …..
Sul PD…..si, cresciuto…..dal suo peggiore risultato di sempre…..cmq cresciuto…..diciamo voto 6…..infatti io contesto la Serracchiani che fa le pulci a un partito (lega) disastrato ma…..vincente ……grazie ad altri, ma vincente…… Iniziare a pensare ai ca.zi propri????
Mai….. (ma sia chiaro, così fan tutti ……stanotte tutti avevano vinto, tranne i leghisti che erano in subbuglio, pur vincendo! Ecco cosa non mi piace dell’ Italia……ecco perché faccio enorme fatica a votare…..)

Rispondi
El Giara

Mmmh, PD lieve aumento….. allora perché Letta si dimette?
Dovrebbe essere orgoglioso di aver guadagnato 1 decimale, invece porta il PD a congresso e non si candida.
Che sia stufo dell’Italia?
18.42

Rispondi
Mario56

@ el giara
Indubbiante Letta sperava in un risultato molto più alto, oltre il 20% sicuramente.
Inoltre il gruppo dirigente del PD non ha saputo fare alleanze e diciamo che si è troppo appiattito in una visione governista , perdendo contatto con la propria base elettorale.
Comunque se Letta fosse stufo dell’Italia e motivi ne avrebbe, credo che Salvini dovrebbe legarsi una pietra al collo e buttarsi nell’ Adige per la sua performance.
Maxim dice che IN FIN DEI CONTI SALVINI È IN UNA ALLEANZA VINCENTE.
SI, MA LUI FARÀ IL CAMERIERE! 😅😅😅😅😅😅

Rispondi
Maxim

Chiedo scusa, mi dimentico i riferimenti orari……sono rimasto al vecchio blog…..

Ma vabbè, ora mi ritiro nel mio eremo lavorativo perché anche New King Charles mi ha risposto che le bollette dell’elettricità e le prossime del gas sono “dick” miei ….

Rispondi
martello carlo

Premetto che non ho letto i commenti sui risultati, tranne l’ultimo di MAXIM, tanto per non essere influenzato, come non sono stato influenzato su DRAGHI .
Queste elezioni hanno portato allo scoperto molte verità sommerse e verità vietate:
– Il grande BLUFF di DRAGHI, il vero perdente del voto popolare, finora incensato dall’establishment finanziario Ue e USA e dai coristi dei ns giornaloni VENDUTI, come il PD, agli interessi degli altri che galoppando lancia in resta ci ha guidato all’assalto della RUSSIA come se fosse ancora l’URSS comunista tanto che gli americani l’hanno designato ” UOMO POLITICO DELL’ANNO: neanche la VON DER LEYEN aveva osato tanto ( che poi lui si nutre di questa cose ). Galoppando, galoppando come per dimenticare la più cocente sconfitta della sua vita, si è lasciato indietro un cumulo di macerie, e a questo punto penso che la caduta del governo sia stato un fatto positivo che l’agonia del governo più pidiota della storia sia finita anzitempo ( se fosse vero che è stata colpa della LEGA, diciamo che gli elettori non l’hanno capito e quindi nonl’hanno neanche a dovere.
– Hanno invece premiato CONTE IL CAMALEONTE che gli ha fatto una linguaccia appiccicosa una volta e mezza il suo corpo: la tradizionale attrattiva per l’ASSISTENZIALISMO MERIDIONALE gli han fatto fare la figura di chi ha tirato su dal precipizio un partito dato per morto che però , dimezzato non potrà più condizionare il progresso del paese, a meno che non pensi a MASANIELLO e CAMORRA. Comunque io l’ho pure scritto su questo blog ero arrivato fino a d attribuirgli un bel 18%.
– Chi ha vinto in modo palese è stato LETTA: io mi immaginavo che, essendo stato il complice di DRAGHI, anzi il suo TUTOR crollasse di 3/4 punti in più, ma non ho fatto i conticon la vocazione del suo zoccolone duro, quello che non fa parte della sua quota che si travasa periodicamente nei 5S.
– CALENDA e RENZI: che dire? Sono attrattivi, ma sembra che quando uno li guarda bene il magnetismo si scarica a terra, tanto che l’usato sicuro del centrismo per quante cavolate dica, fa ancora vedere loro il suo deretano.
….. e la LEGA? A dire il vero m’aspettavo anche meno: si è acquartierata nei suoi luoghi d’origine per passare l’inverno, dopo un risultato che, sia per questa legge elettorale che per gli alleati che stavolta non potrà tradire, in fin dei conti HA VINTO, come l’ITALIA.
Il suo commento sugli esiti del voto forse è l’unico del capitano che mi è piaciuto
UN GOVERNO SICURO, SENZA SORPRESE PER 5ANNI NON POTRA’ CHE FARE BENE IN OTTICA MERCATI.
Spero in un governo che finalmente possa contribuire a migliorare l’UE dei paradisi fiscali, delle politiche partigiane e sovraniste e di una eccessiva sudditanza agli interessi USA, dei quali l’Italia ha finora subito i danni peggiori. Insomma, bisognerebbe imparare da SCHOLZ il finto tonto.
18.45

Rispondi
martello carlo

Ah dimenticavo la notizia più positiva della caduta del governo di unità nazionale: il nostro MINISTRO DEGLI ESTERI NON C’E’ PIU’ ( ma probabilmente non c’era nemmeno prima. 🙂 🙂

Rispondi
Mario56

@ martello
Lega acquartierata nei suoi luoghi d’origine …

QUALI?
Veneto Lega doppiata da Meloni, sorpassata ovunque dal PD, appena terzo partito.
Lega quasi sparita nel Friuli di Fedriga.
Lega ad una cifra anche in Lombardia.
Dove è il suo quartiere per svernare?? Rimane l’Ungheria di Orban😂😂😂🤣🤣🤣😂😂

Rispondi
marco.com

Ore 13:35
Ho controllato. La dottrina nucleare russa dice che la Russia può usare PER PRIMA nel caso venga attaccata la sua integrità territoriale. Ed è a questo che si è riferito Putin nel suo discorso diffuso in mondovisione.
Questo NON È quello che dice Simone.
Spero che Simone lo riconosca oppure porti evidenze contrarie.

Rispondi
Simone

Scusami, non mi va di continuare questa discussione perché la trovo davvero pesante. Ho riportato le parole di Putin sulla questione, dopo aver ascoltato integralmente il suo intervento. Le ricalco per l’ultima volta.
“In Russia sono già in corso attacchi , anche con l’uso di armi occidentali, negli insediamenti di confine delle regioni di Belgorod e Kursk.” La Russia è già stata attaccata più volte nei mesi scorsi con missili nel suo territorio internazionalmente riconosciuto. Non ha reagito con armi nucleari.
“Alcuni alti rappresentanti dei principali Stati della Nato hanno ventilato la possibilità e l’ammissibilità di usare armi di distruzione di massa contro la Russia, armi nucleari.” La Truss, e l’ex ministro degli esteri polacco Radoslaw Sikorskin, ora membro del Parlamento europeo, ha dichiarato al canale televisivo online ucraino Espreso TV che l’Occidente ha il diritto di fornire all’Ucraina testate nucleari. Il tutto associato ad altri poco simpatici fatti (limitazioni importanti alle libertà dei numerosi russofoni di quei Paesi, che come già detto e provato non seguono la linea originale sui diritti umani su cui la UE fa leva, ma la UE non prende ancora posizione a riguardo) e dichiarazioni polacche o dalle repubbliche baltiche, tra cui la già riportata dell’ex presidente polacco e premio Nobel per la ‘pace’ Lech Walesa secondo cui “La Russia deve essere ridotta a una popolazione inferiore a 50 milioni”. Diciamo che quantomeno non se ne sentiva decisamente il bisogno. Credo che qualsiasi Paese che subisce certe dichiarazioni, difficilmente non risponderebbe.
Al che: “Voglio ricordarvi che anche il nostro Paese dispone di vari mezzi di distruzione, e in alcune componenti, superano persino quelli che hanno i Paesi della Nato. E se l’integrità territoriale del nostro Paese sarà minacciata, useremo sicuramente tutti i mezzi a nostra disposizione per proteggere il nostro popolo.”
La mia opinione personale è che siano tutti deterrenti verbali che probabilmente resteranno tali da ambo le parti ma, e questo è il punto vero a mio avviso, che non aiutano la soluzione diplomatica e che quindi sono il prologo per una continuazione del conflitto col rischio che si acuisca maggiormente su scala più ampia. Quanto eventualmente ampia e ulteriormente pericolosa lo dirà il tempo. La mia opinione, già detta più volte, è che data anche la situazione, UE, Ucraina e Russia si sarebbero dovuti impegnare a far sì che quantomeno la parte di quelle popolazioni colpite (oblast di Lugansk e Donetsk – sugli altri territori ho delle riserve più o meno importanti, ma quello doveva essere il punto di partenza su cui trattare) potessero decidere autonomamente e liberamente del proprio futuro. Anche dopo il fallimento degli accordi di Minsk. Coinvolgendo davvero seriamente tutte le parti in causa, secondo il principio secondo me primario dell’autodeterminazione dei popoli. Nel frattempo rappresentanti del gruppo Azov sono stati accolti a Capital Hill. E il
Nord Stream pare abbia subito danni senza precedenti, con fuoriuscite importanti e immediato aumento del prezzo del gas. Sia Paesi europei che Cremlino parlano di possibile sabotaggio. A febbraio Biden parlò apertamente, alla presenza del cancelliere tedesco Scholz, di voler porre fine al Nord Stream. Biden «Non ci sarà più nessun Nord Stream 2. Porremo fine a tutto questo». Giornalista «Ma come farete, esattamente, dal momento che il progetto è sotto il controllo della Germania?». Biden «Ve lo prometto, saremo in grado di farlo».
A me tutto questo non sembra normale. Buona giornata…

Rispondi
Mario56

È una conseguenza ormai certa:
Elezioni politiche italiane vince la DESTRA ESTREMA OSTILE ALLA EUROPA
>>> sale subito lo spread.
Non considero fratelli d’Italia un pericolo fascista …
… MA UN PERICOLO PER IL NOSTRO PORTAFOGLIO!!!
19:27

Rispondi
martello carlo

Beh,non sarebbe un’idea malvagia; come dice MAXIM le magiare le magiare sono delle gran belle pulzelle per giunta ben disposte verso chi ha fatto cadere il governo DRAGHI, ma si tratterebbe solo di puntatine: la base dovrà essere il VENETOin cui invitiamo anche il PD, poveraccio. LETTA in particolare potrebbe trovare calorosa e ADEGUATA accoglienza a PADOVA in casa ZAN. Personalmente però glielo sconsiglierei: gli ricorderebbe troppo l’in…. pardon , la fregatura presa alle elezioni.
🙁 (
22:51

Rispondi
marco.com

ore 9:30

Elezioni: occorre lasciar decantare la situazione. Tocca a Meloni farsi carico dell’agenda dei problemi degli italiani, vediamo che fa.
In primis le bollette, cioè debito pubblico.
Poi il Reddito di Cittadinanza: chi non ce l’ha odia chi ce l’ha ed è uno dei motivi fondamentali per cui Meloni ha vinto le elezioni.
Ma c’anche la Russia: la quale viaggia come un treno per la sua tragica strada: annessione di territori ucraini contro tutto il mondo.

A proposito di Russia ecco cosa ci raccontano i nostri giornali (estratto da HuffPost: non si denigri quello che c’è scritto solo perché HuffPost, si guardi al merito).

>>> inizio estratto
Rifacendosi alla memoria storica, il documento sottolinea come la Madre Russia abbia vinto le guerre passate solo quando la mobilitazione era vissuta come una “battaglia del popolo”. Dunque, il compito attuale dei media dovrebbe essere quello di convincere i cittadini della Federazione di un valore fondamentale: “il popolo russo deve unirsi contro la minaccia della Nato”. Secondo il Cremlino, l’alleanza atlantica sarebbe infatti intenzionata a “smembrare e saccheggiare” la Russia.

fine estratto <<<<<

A conferma che la Russia è fuori dal mondo. Non mi risulta abbia mai minacciato la Russia, quella dei confini riconosciuti dai trattati internazionali in essere.

Rispondi
Mario56

Io guardo che prima della vittoria della. Meloni le trasmissioni tv, specialmente quelle di Mediaset, Porro, Giordano, erano ESTREMAMENTE ALLARMISTICHE SULLE BOLLETTE, contro un Draghi inerte, un abbaiare alla Russia che non doveva essere fatto …
… e ora VEDREMO SE NE PARLERANNO ANCORA.
SCOMMETTIAMO CHE NON NE PARLERANNO PIÙ CON QUEI TONI ESASPERANTI?
11:38

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Settembre 28th, 2022 11:38
Perché la situazione non è esasperante?
Sono certo anch’io che non ne parleranno in modo allarmistico: i nemici della piccola impresa, i soci della grande industria, degli EDGE FOUNDS e delle multinazionali, PD e DRAGHI, ormai sono stati espulsi dal campo di gioco: ed il nuovo governo troverà certamente il modo di rimediare ad una situazione drammatica, magari anche con l’aiuto esterno della SINISTRA, cioè del M5S. 🙂
19:50

Rispondi
martello carlo

@marco.com Settembre 28th, 2022 ore 9:30
Che la NATO ( leggi USA ) non abbia intenzione di smembrare e saccheggiare la RUSSIA ( a torto o a ragione ) non ti risulti, è una cosa, ma che lo stia già facendo è un’altra: dove passa non lascia altro che macerie. Quel che è peggio è che ancora non l’abbiamo capito, come non l’avevo pervicacemente capito neanch’io, il che testimonia di una stampa molto libera ed obiettiva in occidente.
BIDEN poi è un maestro in questo: l’insistenza di far chiudere i gas stream a SCHOLZ prima e le bombe adesso non fanno che confermare la matrice di queste ultime: mettere la recalcitrante GERMANIA di fronte al fatto compiuto, il che confermerebbe in quale conto egli tenga l’Europa. Un bel teatro di guerra, non c’è dubbiodove al centro ci sia la sua UCRAINA, con l’esercito più forte del vecchio continente.
Secondo me la RUSSIA è a un passo dal ritorno all’URSS, così l’HUFFA POST non potrà più accampare speranze di disgregazione ideologica del popolo russo e gli USA avranno un motivo in più. A quel punto da anticomunista viscerale, dovrò tornare all’antico amore, anche se al lume di candela.
Certo che li impiegano bene i 1000 MLD del bilancio difesa, visto quello che hanno inviato in UCRAINA. Di conseguenza l’allenamento nel loro impiego non può conoscere soste……
19:25

Rispondi
Mario56

@martello
Mi vorresti illustrare quali sono gli attacchi della NATO o degli USA alla Russia?
Mi sono perso qualche invasione o qualche guerra?
Certo che il COMPLOTTISMO tra te e Simone è ben radicato.
Va addirittura oltre il normale, sconfina nel patologico: PARANOIE vere e proprie da curare fin che si è in tempo.
Ora addirittura date la colpa agli USA del sabotaggio al nordstream 1 e 2 .
Gli unici a non far arrivare il gas senza esporsi troppo sono i russi.
Biden all’inizio della guerra NEMMENO VOLEVA RESISTERE . VOLEVA PORTARE ZELENSKY IN ESILIO, OFFRENDOGLI OSPITALITÀ.
QUINDI RACCONTATE UN SACCO DI BALLE SPAZIALI.
09:36

Rispondi
marco.com

Ore 22

Dicono che Putin stia per dichiarare l’annessione di 4 regioni che il diritto internazionale riconosce essere parte dell’Ucraina.
Che queste fossero le intenzioni originali di Putin, nessuno dovrebbe avere più dubbi.
Usa, Polonia e altri stati invitano i propri cittadini ad abbandonare la Russia. È un altro segnale della follia russa. La stessa follia che si può leggere nella letteratura russa: lo studente di Dostoevskij, i fratelli di Dostoevskij, i personaggi di Gogol, Turgenev, i sanguinari di Pasternak… Lentamente, i giovani più brillanti si stavano aprendo ai nostri stili di vita. Troppo velocemente per Putin ed il suo cerchio magico. Un’ pericolo mortale: ben presto Perestroika e Glasnost avrebbero preso vigore, come un focherello in un bosco di sterpi secchi. Per difendere i propri privilegi, Putin è pronto a usare il nucleare? Speriamo che qualcuno lo fermi prima. Perché costui non intende ragioni e la difesa dei fratelli russi è un pretesto. Forse non un vile pretesto, ma di fronte al diritto internazionale resta un pretesto. L’adesione alla Nato di Svezia e Finlandia, è un’adesione libera ed incruenta. Incruenta.

Rispondi
Mario56

Questi ALLEATI PER CASO, MARTELLO E SIMONE, nei loro squalificanti interventi, sostengono di tutto, Biden, abbaiare della NATO, interessi europei contrastanti con gli americani, nato violenta ed ingorda, draghi prono a 90 gradi, Macron più responsabile, ma non dicono l’unica cosa che emerge dalla guerra d’invasione russa ,
LA FIERA RESISTENZA DEL POPOLO UCRAINO ALL’INVASORE BARBARO, TIRANNO, ANTIDEMOCRATICO.
Questo vale la solidarietà europea e italiana al fratello popolo ucraino. Il resto sono cospirazione, paranoie, complottismi, panzane , se non filo putinismo vero e proprio, quindi alto tradimento.
11:00

Rispondi
El grinta

…su quello non ci spererei troppo, Martello. La Meloni dovrà forse destreggiarsi con F Italia. C’è da stare attenti.
Il lavoro che ha da fare è grosso. Molto grosso e, per certi argomenti interni alla nazione anche abbastanza urgente.

Rispondi
El grinta

Relativo 5S h. 11,00 per Martello. Ma a che vi serve l’orario dico. Manco fosse un decreto legislativo a scadenza quotidiana.

Rispondi
martello carlo

@El grinta Settembre 29th, 2022
EL GRINTA, in realtà non ci confido troppo nemmeno io, ma certe puntatine a MARIO 56 che continua a dare il voto ad un partito senza saperne il perché, non le posso proprio soffocare.
Certo, la situazione ricorda i peggiori terremoti che abbiamo avuto in Italia ( e le macerie che da qualche tempo lasciano gli sceriffi del mondo al loro passaggio ), ma la speranza, per non dire fiducia che il modo non ideologico di affrontare i problemi, lasci spazio a soluzioni e ad energie finora represse, è forte e realistica.
E’ cominciata la corsa alla segreteria PD, e mi consola molto la pochezza dei candidati: ieri ho sentito il povero RICCI sostenere che difendere gli interessi italiani a BRUXELLES, come già fanno gli altri, a cominciare da OLANDA e GERMANIA che lo sanciscono in costituzione, SIGNIFICA INDEBOLIRE L’UE, un atteggiamento da LACCHE’ che ho sempre criticato e che finalmente è emersa UFFICIALMENTE ( un modo evidentemente per stare al governo senza averne il titolo ) e che tanti danni ha provocato all’Italia.
Se alle macerie lasciate da DRAGHI/PD aggiungiamo movimentismi di sbandati di tutti i tipi a cominciare da influencer, cantanti, drogati, centri sociali, sindacati, strumentalizzazioni femministe sulla 194 ecc. la situazione appare ancora più improba.
Si potranno raggiungere tutti o quasi gli obiettivi se:
– Si riuscirà a mantenere coesa la coalizione, guardando al risultato finale ( non come a VERONA, MILANO E ROMA, dove MELONI ha manifestato una certa propensione alle scelte sbagliate )
– Si affronterà e risolverà ad ogni costo e SUBITO il problema INFLAZIONE e “BOLLETTE”.
12:15

Rispondi
El grinta

H.13,13. C’è troppo da scrivere, Mario…ma,
Fossi la Meloni:
-Disoccupazione subito da mitigare con interventi dello Stato consistenti. Anche al di fuori dei concorsi pubblici che devono essere più inclusivi e aperti ai bisognosi.
-Aiuti economici decentemente retribuiti agli imprenditori in grave difficoltà. Che sono molti. Anche dietro prestazioni lavorative di interesse pubblico.
– Istruzione professionale aperta a livello specialistico e universitario.
-Intervento dello Stato come imprenditore, a livello terziario e turistico soprattutto in Meridione
-Abbattimento aliquote Irpef e tasse in generale del 60-70%, anche se quasi impossibile oggi,ma del 30% auspicabile.
-Sostegno al reddito familiare con almeno 1 figlio a carico per almeno il 30% di detrazione da tutte le utenze domestiche: gas, luce, RC auto, rifiuti etc.
-abbattimento accise idrocarburi del 40%.Tutti.
-Energie alternative basate sul solare, esteso su tutto il territorio del demanio nazionale e regionale, con conseguente rivendita a paesi della UE dato l’alto potenziale della penisola. Dietro anche scambi occupazionali consistenti con questi paesi e,vantaggi economici legati alla promozione sul terziario e altro.
-Punizioni esemplari per reati di mafia, paramafia, con interventi a livello magistratura se accertata responsabilità.
-Reddito di cittadinanza solo a chi non ha più reali opportunità di impiego data l’età o la situazione di salute, economica personale e famigliare. Altrimenti ingresso presso strutture dello Stato o della regione d’appartenenza con almeno 4-6 ore giornaliere effettuate.
Famiglie con figli:aiuto dello stato da 400 euro al mese minimo, dato l’alto costo del mantenimento.
– Cultura sportiva obbligatoria ed esterna al calcio da promuovere sin dalle elementari.

E poi tanto d’altro. C’è da lavorare per 30 anni. Suuuuuuuuuuuuuuu

Rispondi
Mario56

@ El grinta
Bravo. Qualcosa condivido, qualcosa meno perché dovresti indicare da dove prendere le risorse .
Comunque mi interessava particolarmente se Salvini dovrebbe fare il ministro degli interni o no?
14:49

Rispondi
El grinta

No, ma è uno che ha delle capacità promozionali se si mette d’impegno. Quindi Dipartimento per gli affari regionali e autonomie o se convincente Ministero beni e turismo

Rispondi
marco.com

Ore 21

Putin dichiara che l’occidente vuole un bagno di sangue.
È il prepotente che mette le mani sulle terre altrui con i carri armati e poi accusa gli altri. Si dice che è un pazzo, ma i pazzi veri sono quelli che lo hanno sostenuto e lo stanno sostenendo.
Adesso vediamo le prime contorsioni del nuovo governo in pectore.

Rispondi
martello carlo

@El grinta Settembre 29th, 2022 H.13,13.
Questo è un ottimo programma ventennale. Qui si parte in salita e bisogna avere SUBITO pochi obiettivi ma chiari; come già ti ho detto è vitale salvare le imprese a tutti i costi, non solo con misure tampone, ma fermando di brutto la speculazione di MERDA di un liberismo di MERDA che si svolge in un paese di XXXXX, magari imponendogli della SANZIONI tipo RUSSIA. Sarebbe il tipico caso in cui bisogna andare a battere i pugni a BRUXELLES, non per indebolirla come dice RICCI, bensì per tirarla fuori dalla MERDA IN CUI E’ SOMMERSA. Poi potremo pensare a tutto il resto, ma ritengo che la priorità riguardi due nodi di GORDIO che vanno tagliati al più presto: GIUSTIZIA e BUROCRAZIA che nonostante alcune modifiche e gli scandali che sono emersi ultimamente sono talmente ingombranti da essere responsabile della perdita di buona parte del PIL.
23:10

Rispondi
martello carlo

@marco.it 28/29 Settembre
MARCO.COM, se entri troppo nei dettagli va a finire che finisci nella ghenga della propaganda occidentale più western, per cui ti informo che alcuni tra i maggiori scrittori russi come Gogol’, Babel’, Grossman, Bulgakov, Puškin e Čechov sono in realtà UCRAINI o di origine ucraina.
Ciò detto, penso che PUTIN non sia l’unico sanguinario della politica mondiale: pur essendo quanto mai evidente che chi ha l’interesse a far saltare i gasdotti, non foss’altro per farci disseminare di quell’obbrobrio schifosamente inquinante e antieconomico che sono gli impianti di RIGASSIFICAZIONE e tutta la relativa filiera, sono gli USA, anche senza dover ricordare le promesse/minaccia di BIDEN sui GAS STREAM rivolte più che altro alla recalcitrante GERMANIA, nessuno ha approfondito/stigmatizzato questo atto DELINQUENZIALE che potrebbe portarci dritti dritti verso un conflitto nucleare.
PUTIN è in buona compagnia; vorrei aggiungere , che tu tirando in ballo ” l’annessione di 4 regioni che il diritto internazionale riconosce essere parte dell’Ucraina “, hai sollevato un problema che conduce dritto dritto all’origine delle guerre mondiali nate da attribuzione di territori come la SAAR e la RUHR da vincitori di guerre precedenti. L’URSS ha perso la sua guerra comunista contro il capitalismo: non è che forse le sono stati imposti dei sacrifici esagerati e vendicativi? La guerra scoppiata nel 2014 dopo fatti dubbi democraticamente successi in UCRAINA ed il trattamento delle minoranze LINGUISTICHE RUSSE potrebbero esserne la dimostrazione ed il tragico prosieguo.
1:20

Rispondi
Mario56

@ MARTELLO
Quindi sono stati gli uomini rana degli USA a sabotare il nord stream?
Per vendere più metano liquefatto all’Europa e per ammonire la Germania a staccarsi commercialmente dalla Russia di Putin?
Io penso che prima della guerra gli USA non si preoccupavano troppo di una semplice potenza regionale come la Russia, ma fossero invece preoccupati per la Cina, grande potenza globale .
All’alba della guerra d’invasione invece si sono preoccupati di salvare, per quello che ormai si poteva fare , una certa indipendenza energetica degli alleati europei dalla Russia. Quindi blocco dello stream due ecc..
10:03

Rispondi
marco.com

ore 10:15

Il Giornale riporta la notizia che Putin ha detto che la guerra in Ucraina è figlia del disfacimento dell’URSS.
Tutto quadra con quello che sto dicendo da Febbraio.
Intanto Putin smentisce se stesso, se adesso parla di “guerra” e di “annessione” mentre a Febbraio aveva detto (e convinto molti nostri pacifisti) che intendeva fare una ‘operazione speciale’ di de-rattizzazione, opps, pardon, de-nazificazione.
Disfacimento URSS = vittoria del modello occidentale. Il benessere dell’Occidente è risultato una forza magnetica di attrazione che ha disgregato l’URSS. Ma non perché ci sia stata una ‘invasione armata della Russia operata dall’Occidente’, ma semplicemente perché le popolazioni di Polonia, Stati Baltici, Repubblica Ceca ecc. ecc. volevano mangiare i prosciutti dell’Occidente, guidare le auto dell’Occidente, avere una dimensione internazionale di viaggi e di relazioni con l’Occidente ecc. ecc.
Anche l’Ucraina si stava avviando su questa strada e per i Russi di Mosca questo evidentemente non era accettabile: perché dopo gli ucraini sarebbe toccato ai russi di Mosca e Leningrado, pardon, San Pietroburgo, abbandonare la tradizione della grande Madre Russia per aprirsi alla modernità (con tutte le sue accezioni, sia positive che negative).

Comunque, adesso Putin annette 4 regioni ucraine e dichiara che attacchi militari in queste regioni sono da considerare aggressione alla Russia e quindi la Russia è autorizzata dalla propria dottrina ad usare le armi nucleari.

Se non erro, tutte le forze politiche italiane, compresi FdI e Lega, sono schierate contro Putin. Così cominciamo a vedere le prime acrobazie verbali dei nuovi vincitori.
Ma chi invoca che sia lo Stato a pagare le bollette (inteso come differenza fra gli importi delle bollette di adesso e quelle di un anno fa) non è uno statalista?
Quindi: la destra che diventa statalista e abbandona di essere liberista?
Stiamo a vedere, e preghiamo tutte le Madonne che conosciamo

Rispondi
Mario56

Ma se contiamo migliaia di post solo qui, nel blog di Mario Zwirner, contro gli STATALISTI, i MANTENUTI , i PARACULATI, i percettori del reddito di cittadinanza dello Stato A SBAFFÒ …
… e ora vogliono farsi mantenere anche gli imprenditori del Veneto, gli allevatori…
QUELLI CHE DICEVANO CHE DAL PO IN GIÙ SONO TUTTI MANTENUTI DALLO STATO?
Stento a crederci.
10:38

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Settembre 30th, 2022 10:38
No, tu stenti a CAPIRE, come al solito: le sanzioni alla RUSSIA le ha imposte BIDEN che vede FANTASMI dappertutto, poi il fantasma dell’UE e poi DRAGHI, quindi lo STATO, il quale deve prendersi le sue responsabilità, non fare l’eroe dicendo ARMATEVI E PARTITE.
Ma tu non ci arrivi, non per niente eri, sei e sarai del PD ( sempre che sopravviva ), il partito FANTASMA.
11:20

Rispondi
Mario56

Allora facciamo gli affari anche coi narcos e poi ci incazziamo se qualcuno ci ferma.
Putin è peggio dei narcos.
13.36

Rispondi
martello carlo

@marco.com Settembre 30th, 2022 ore 10:15
La tua visione è RAZZISTA: non si capisce perché i russi non ambiscano alle stesse cose occidentali degli ucraini, dei polacchi, dei cecoslovacchi: forse perché sono “SLAVI”? Perché sono stati incupiti da Gogol’ e Čechov , secondo la tua strana teoria natopopulista?
La RUSSIA s’è aperta subito all’occidente, lo dimostrano i tuoi studenti di Mosca e San Pietroburgo, MAC DONALD’ GUCCI, ARMANI, CARTIER, DIOR, e quant’altro: di quali paure parli?
Se grazie alle menti più progressiste d’EUROPA e perfino degli USA si era arrivati quasi all’ingresso nella NATO, c’è da chiedersi SERIAMENTE chi ha provocato il cambiamento.
Una cosa è certa: l’nvasione dell’IRAQ, è avvenuta subito dopo la prima elezione di PITIN e l’ingresso di Polonia, Ungheria e Cecoslovacchia sono avvenute nel ’97.
Possiamo affermare che gli USA abbiano proseguito e condotto la politica della distensione con una potenza vinta, ma pur sempre NUCLEARE? Io direi proprio di NO
La realtà è che l’America non poteva tollerare che i rapporti russo europei sfociassero in qualcosa di più rispetto ai buoni rapporti di vicinato, né che entrasse nella NATO un qualcosa di così ingombrante..
Come vedi la situazione di M in cui ci troviamo è più che lecito almeno condividerla con BIDEN ( con TRUMP non sarebbe successo ), anzi credo che l’imperialismo economico americano che mette il naso dappertutto e la cui tecnologia non possa proprio rischiare di tornare nei confronti delle altre grandi potenze ai tempi dello SPUTNIK: un mondo senza guerre non fa certo al caso della più grande industria degli armamenti: non credo sia un caso che li abbiano lasciati in mano ai talebani con la fuga precipitosa dall’Afghanistan con tanta NONCHALANCE.
Quanto allaalla compattezza di tuti i partiti italiani e di tutta l’UE ( aggiungo io ), non ci credo proprio. In Europa e specie in Italia, ci si è resi conto di quanto possa essere pericoloso di questi tempi mettersi contro BIDEN e la sua amministrazione: la tua tanto decantata superdemocrazia sta perdendo molti ma molti pezzi, come l’altrettanto decantato benessere.
Quanto alle bollette stataliste vedi la risposta a MARIO56.
18:45

Rispondi
Simone

Carlo, la tua analisi la trovo a tratti impeccabile. Dopo la dissoluzione dell’URSS e la presa del potere del turbo liberista sostenitore e promotore della nascita e lo sviluppo oligarchico in Russia, con conseguente disgregazione sociale e amico degli USA, Boris Eltsin, con l’arrivo di Putin l’aria è cambiata (non a caso ha questo consenso perenne tra il popolo), anche se da un certo punto in poi mi sarei aspettato qualcosa di meglio (ma il ragionamento è da idealista e me ne rendo conto, capisco perfettamente le difficoltà presenti in quella realtà e comprendo il fatto che certi cambiamenti richiedono molto tempo per essere portati a conclusione, se mai ci sarà – vedi in particolare la questione oligarchi).
Le maggiori città russe con lui si sono avvicinate come hai ben detto ad uno sviluppo e a uno stile simile a quello che intendiamo noi (per me non è una cosa del tutto positiva, anzi, ma sta in un logica di mercato e stile di vita globale associabile al concetto, altrettanto criticabile, di competitività – ma anche qui, capisco la real politik, Dugin non a caso rispetto a Putin ha idee diametralmente opposte su certi argomenti, e discuterne ora creerebbe un capitolo troppo lungo). Che gli Stati Uniti vedessero come una minaccia i rapporti dì crescente collaborazione che si stavano sviluppando tra Europa e Russia non c’è alcun dubbio. Le dichiarazioni dei vari Nuland, Biden eccetera vanno da sempre in questa direzione. Era solo questione di tempo. L’ingresso nella Nato e nell’UE di Paesi come i sopra citati (Polonia e Paesi Baltici in particolare, oggettivamente e pericolosamente russofobi fino all’osso) è stata sicuramente anche una mossa indovinata per preparare un certo tipo di terreno in questo senso. Come lo è stata la comprovata influenza (per usare un eufemismo, la già postata intercettazione telefonica della Nuland non ne è che un clamoroso esempio) degli USA in Ucraina. Sulle esplosioni del nord stream 1 e 2, è pure del tutto evidente a chi convengano, e tutto va proprio verso questa direzione guarda caso. È d’accordo anche il già citato ex ministro polacco Radek Sikorski (quello che vorrebbe fornire l’Ucraina di armi nucleari), che con un tweet con tanto di foto delle perdite di gas ha scritto “thank you, USA!” e con un altro tweet immediatamente seguente riporta la stessa foto e recita: “come diciamo in Polonia, un piccolo passo è un grande passo”. Da notare che la Polonia ha inaugurato il giorno dopo l’apertura di un gasdotto con la Norvegia..
A proposito di nucleare, oggi Blinken si è fatto sfuggire una dichiarazione in controtendenza rispetto alla narrazione occidentale propagandista: “Ad oggi non abbiamo visto alcuna azione che suggerisca l’intenzione di usare armi nucleari da parte della Russia”. Probabilmente parzialmente costretto, oltre che dalle dichiarazioni già citate di Putin, anche dalla mossa russa, che tramite la Zakharova ha dichiarato giovedì che sta studiando la possibilità di un incontro faccia a faccia tra i negoziatori russi e statunitensi su uno storico trattato sul controllo delle armi nucleari . In un briefing a Mosca, la portavoce del ministero degli Esteri russo ha affermato che la Russia è aperta a rilanciare il trattato New Start e a considerare la possibilità di incontri di persona di una commissione congiunta di rappresentanti di Stati Uniti e Russia. Zakharova che ha anche dichiarato che la Russia intende convocare urgentemente una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per i danni a due gasdotti sottomarini Nord Stream.
Però una cosa non condivido, o meglio condivido molto in parte: posso anche essere con te quando dici che la situazione attuale non sarebbe diventata realtà con Trump alla guida. Ma Trump cos’ha fatto esattamente per fermare ciò che stava succedendo nel Donbass e in Ucraina in generale anche se non soprattutto per responsabilità nostre? Non dare un’accelerata dem non poteva essere sufficiente perché nel frattempo le cose continuavano ad assumere comunque quella piega. Mi chiedo perché, dato che lui aveva buoni rapporti sia con Zelensky che con Putin, non si fosse speso maggiormente in questo senso per togliere davvero l’influenza statunitense e della Nato da quelle parti, permettendo che il lavoro sporco sostanzialmente continuasse sotto traccia. Ore 20.50.

Rispondi
marco.com

Ore 19:10

Tutto come previsto. Putin entra in casa altrui, dice ‘mio’ e si dice pronto a negoziare. Comportamento uguale a quello di Hitler.
Sento che anche Meloni è schierata senza ambiguità in totale allineamento con Draghi.

Rispondi
marco.com

La situazione è talmente critica che sorvolo sul fatto che fino a settimana scorsa , Meloni criticava Draghi, supportata dai giornalisti tipo Giovanna Maglie , per non parlare del giornale trash di Belpietro

Rispondi
Mario56

Stante l’attuale situazione di asservimento dell’Italia ai pericolosi criminali USA, minacciosi e bellicosi verso Putin che sta ricreando una fiera Russia , dopo le umiliazioni del beone Heltsin che l’ha svenduta agli yankee, non capisco perché
MARTELLO e SIMONE non si traferiscano la e scrivano su blog locali liberi tutto quello che pensano.
10:38

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 1st, 2022 10:38
HIC MANEBO OPTIME, te lo ripeto, ma stavo meglio prima, perciò cercherò con tutti i mezzi di far andare te e quelli che ci hanno fatto entrare in guerra per gli interessi di BIDEN che sta riducendo l’Europa a un cimitero.
Il rialzo dei tassi della FED, non ti dice niente? La guerra non l’ha dichiarata solo alla RUSSIA, ma anche a noi. SVEGLIATI, o non ti basta nemmeno la distruzione dei gas stream che ha costretto la GERMANIA ad uscire dall’UE?
10:55

Rispondi
martello carlo

E.C. ….far andare te e quelli che ci hanno fatto entrare in guerra per gli interessi di BIDEN che sta riducendo l’Europa a un cimitero, nella tua tanto amata CINA…..
11:00

Mario56

La prima potenza che ha l’interesse di distruggere la UE, perché anch’io penso che la Germania sta distruggendo la UE, è la Russia e lo ha sempre dimostrato coi cavalli di Troia della Lega e di Forza Italia, Salvini e Berlusconi, Le Penne in Francia e Orban in Ungheria.
Credo però che alla fine il compagno Schultz si renderà conto di aver preso un granchio.
Come per l’epidemia di Covid nessun paese può salvarsi da solo. Se non si capirà questo c’è veramente DA RIFONDARE LA UE.
Meloni è sulla strada giusta o in lei prevarranno i “demoni interiori “ del sovranismo?
Lei tuttavia non ha i 200 miliardi del compagno Schultz. Il suo sovranismo sarebbe spuntato!
11:28

Silvestro

ore 18:15
Queste dietrologie e anamnesi storica per giustificare l’invasione dell’Ucraina, mi sembrano francamente stucchevoli.
Biden afferma, Blinken sostiene, Sikorski ex ministro Polacco pubblica un tweet sul nord-stream, Liz Truss minaccia; sono forse delle colpe, sono aggressioni belliche? Non mi risulta che l’occidente abbia mai minacciato militarmente la Russia men che meno col nucleare.
Putin, per contro, ha affermato che non avrebbe mai invaso l’Ucraina e che era solo una isteria occidentale; ma fin dal 24 febbraio ha agitato l’arma nucleare contro chiunque si opponesse all’iniziativa militare. Doveva essere solo una operazione speciale per tutelare i poveri russi del donbass massacrati; ma ha bombardato e lanciato missili in tutta l’Ucraina su obiettivi civili.
Incolpando Zelensky di nefandezze autoinflitte ha massacrato centinaia di civili a Bucha, evocando addirittura una sceneggiata cinematografica; Idem a Mariupol, IzJum, Kharkiv (tutte documentate da amnesty).
Per smentire definitivamente questo cumulo di balle, Putin ha inscenato la farsa del referendum di annessione in un’area di guerra, senza dati ufficiali sulla partecipazione, con i militari che passavano casa per casa a raccogliere i voti.
Tra i cosiddetti osservatori internazionali privi di ogni appartenenza ad organizzazioni indipendenti c’erano anche due italiani: GIANFRANCO VESTUTO, direttore del portale Russia News, e tale ELISEO BERTOLASI corrispondente di sputnik news, (citato anche da Simone in precedenza), che, confermando la raccolta dei voti casa per casa dei militari russi, sostengono che si tratta di un gesto di scrupolo verso i cittadini per evitare loro il pericolo dei bombardamenti in corso.
Ogni ulteriore commento è inutile.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Ottobre 1st, 2022 ore 18:15
“Queste dietrologie e anamnesi storica per giustificare l’invasione dell’Ucraina, mi sembrano francamente stucchevoli.” IPSE DIXIT.
Non sei al livello di MARIO, ma le elezioni ti ci hanno avvicinato moltissimo: CHI HA MAI GIUSTIFICATO L’INVASIONE DELL’UCRAINA?
L’ACCUSA che io faccio al cosiddetto occidente democratico, molta mal rappresentato degli USA e dall’UE che si interessa solo della GRANA, e che approfittando dei risparmi nella difesa accollati agli americani, ne accetta la SUBLTERNITA’ che ci ha portato alla situazione di M attuale, è di non avere PREVENUTO LA GUERRA, ANZI.
Siamo da anni su questo blog e tu non hai fatto altro che accusarmi di dietrologie, e anamnesi storiche stucchevoli.
Mi sembra che le mie critiche all’UE ed alla vostra subordinazione per sete di potere, non fossero poi tanto tali.
Confessati pure, fa bene alla psiche.
20:15

Rispondi
marco.com

Ore 20:30
Le parole (non le parafrasi da uomo ragno) sono inquivocabili: difenderemo il territorio russo (comprese le regioni annesse) con ogni mezzo e i riferimenti al ‘precedente’ di Hiroshima e Nagasaki non lascia spazio ad acrobazie verbali.
Intanto Meloni , ai primi vagiti, riguardo al problema energia, dice che l’Italia non può fare da sola e si appella all’Europa. Cioè fa il Draghi. Prima marcia indietro della sovranista. No surprises, per carità. La differenza fra le urla e la realtà.

Rispondi
Mario56

Poi, per amore di verità, oggi ha detto che l’Italia DEVE COMINCIARE A FARE IL PROPRIO INTERESSE NAZIONALE E CAMBIARE POSTURA VERSO LA UE.
Vedremo se dai 90 gradi del PD ai 180 della Meloni
IL NUOVO GOVERNO CI PAGHERÀ LA BOLLETTA COME IL COMPAGNO SCHOLTZ IN GERMANIA 🇩🇪
23:38

Rispondi
marco.com

Ore 8:50
Guarda, Mario56, che andare davanti ad un convegno di agricoltori e dire che adesso si faranno gli interessi degli italiani, fa parte delle ‘parole’. Mettiamo insieme le due cose “il problema energia va risolto a Bruxelles” e “fare gli interessi degli italiani” e non otteniamo quello che si aspettano gli agricoltori che qualcuno generosamente paghi loro le bollette. Sarò felice di essere sorpreso dalle magie di Meloni

Rispondi
Mario56

È una associazione che dovrebbe vergognarsi la COLDIRETTI.
Sempre ad elemosinare aiuti. Che razza di imprenditori!
Prima a mungere la tetta della balena bianca, la Bonomiana, poi rimbambiti dietro Bossi per le quote latte, con le infrazioni pagate da noi contribuenti, poi hanno corso dietro alle PUTTANATE di Salvini.
Ora posizionati a 90 gradi per prenderlxxxxx dalla Meloni.
Che vergogna. Ed il rischio di impresa?
AIUTI
AIUTI
AIUTI
Non vogliono regole. Se fosse per loro ti darebbero da mangiare la mxxxda dei loro campi, sfruttando come i negrieri i malcapitati migranti.
10:22

Rispondi
Silvestro

ore 9:15
Martello Ottobre 1st, 2022 ore 20:15
Come ho sottolineato più volte, nel blog ognuno è libero di esprimere le opinioni più disparate.
Poi però bisogna anche ricordarsi quello che si scrive altrimenti si finisce per straparlare.
Cito la tu sortita del 23-08 ore 15:30 quando, (dando del fascista a Marco), dichiaravi l’invasione dell’Ucraina una “falsa tragicommedia alla Orson Welles”, e che “l’Ucraina se la sbrighi da sola”.
Non è proprio la condanna della Russia ed io la leggo come segue “cosa me ne frega dell’invasione dell’Ucraina e di tutti i massacri e devastazioni che provoca Putin. A me interessa che non aumenti il prezzo del gas”.
Non è una novità; il concetto è stato espresso in altri post e se non te lo ricordi faccio una ricerca più accurata.
Constatare che addossi ogni colpa all’occidente che non ha mai minacciato militarmente la Russia e meno ancora con l’arma nucleare, significa che giustifichi l’operato di Putin.
El grinta la definirebbe una “logica deduttiva”; ma se per queste tue affermazioni non hai una logica più convincente significa che parli a sproposito.

PS: BOLLETTE GAS – Scholtz stanzia 200 mld ma sono soldi suoi, non li chiede a nessuno e li usa come meglio crede. Anche noi abbiamo 200 mld da spendere (PNRR) ma sono tutti a prestito e, PER FARE IL NOSTRO INTERESSE, li dobbiamo impiegare secondo le indicazioni concordate.

Rispondi
Mario56

Però Silvestro è il messaggio CHE OGNUNO SI ARRANGI IN CASA SUA che non mi piace per niente di Scholtz.
Risulta chiaro che in un mercato unico se i PIÙ RICCHI aiutano le loro imprese viene a perdersi la competitività nella UE coi paesi più poveri o più indebitati, come nel nostro caso,
e questa è un’arma micidiale che il PROGRESSISTA SCHOLTZ da ai sovranisti europei, mina proprio il concetto di EUROPA.
La Presidente della Commissione lo ha capito e non a caso da ieri insiste sul concetto di UNIONE ENERGETICA PER LA UE.
Sicuramente difficile mettere d’accordo 27 Paesi.09:51

Rispondi
Silvestro

Ore 10:15
MARIO56 ore 9:51
Continuare a piagnucolare e fare le vittime non è produttivo ne dignitoso.
Solo tra il 2020 e giugno 2022, la BCE ha acquistato titoli del debito pubblico italiano per 363 miliardi, impegnandosi anche a rinnovare i titoli che giungono in scadenza. Alla fine del 2022 la BCE detiene il 42% del debito italiano, escludendo il PNRR.
Con questi numeri credo che l’Italia sia l’ultimo dei paesi che può lamentare disinteresse ed egoismo dei paesi UE.

Rispondi
Mario56

Non è questione di fare la vittima o di disinteresse dell’Europa verso l’Italia. Sai bene che che SONO L’ULTIMA PERSONA a pensare questo.
Bisogna riconoscere però che la risposta alla guerra con le sanzioni di un occidente unito, deve prevedere altrettanta unità nel risolvere le conseguenze economiche che le sanzioni implicano.
Lo so. Non è facile. I sistemi fiscali ed economici sono differenti, ma vedere all’interno dello schieramento anti Putin una Norvegia ( fuori UE e euro) che si arricchisce spudoratamente, una Olanda che fa altrettanto, Germania che risponde in un modo, Francia in un altro, Spagna e Portogallo in un altro ancora.
Questo è un terreno che viene offerto alle destre sovraniste.
Poi non lamentiamoci alle elezioni.
10:56

Rispondi
martello carlo

Mi sembrava impossibile che tu fossi così becero come risultati dai tuoi interventi. Mi sembri ora te stesso, più fluido, più spontaneo, come se ti fossi liberato da catene e condizionamenti
Complimenti, solo così può rinascere la sinistra.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Ottobre 2nd, 2022
ore 9:15
TU ” LA LEGGI ” troppo, per uno che accusa gli altri di dietrologie e complottismi vari.
Se definire l’invasione dell’UCRAINA “falsa tragicommedia alla Orson Welles”, la definisci come GIUSTIFICAZIONE DELL’INVASIONE estrapolando l’espressione dal suo contesto, deformi intenzionalmente il mio pensiero e quanto ho scritto: io non ho bisogno di andare a vedere meglio ciò che scrivo, perché IO SCRIVO CIO’ CHE PENSO E NON PENSO CHE SI POSSA GIUSTIFICARE IN ALCUN MODO UN’AZIONE TANTO DELINQUENZIALMENTE DEMENZIALE.
Ho usato quell’espressione per RIDICOLIZZARE la VULGATA che l’UCRAINA era l’ultimo baluardo contro la rioccupazione dei Paesi ex URSS e poi del resto d’Europa da parte di una STRAPOTENZA MONDIALE TERRIBILE quando chi è pagato per sapere sapeva benissimo che l’esercito russo era come l’esercito di PULCINELLA.
Quanto alle minacce mai pronunciata dall’occidente, tanto meno se nucleari, penso che la NATIZZAZIONE dei paesi ex patto di VARSAVIA che implica la loro difesa anche con l’utilizzo dell’ama atomica, assomigli molto alla ” russizzazione ” del DONBASS e dintorni.
La mia posizione, se ancora non l’hai capito è quella di denunciare le colpe per non aver evitato la guerra cercando di non scambiare gli USA COME UNA VERGINELLA.
11:05

Rispondi
Mario56

Da Marco.com
Ore 8:50
Guarda, Mario56, che andare davanti ad un convegno di agricoltori e dire che adesso si faranno gli interessi degli italiani, fa parte delle ‘parole’. Mettiamo insieme le due cose “il problema energia va risolto a Bruxelles” e “fare gli interessi degli italiani” e non otteniamo quello che si aspettano gli agricoltori che qualcuno generosamente paghi loro le bollette. Sarò felice di essere sorpreso dalle magie di Meloni

Mario56
Ottobre 2nd, 2022
È una associazione che dovrebbe vergognarsi la COLDIRETTI.
Sempre ad elemosinare aiuti. Che razza di imprenditori sono?
Prima a mungere la tetta della balena bianca, la Bonomiana, poi rimbambiti dietro Bossi per le quote latte, con le infrazioni pagate da noi contribuenti, poi sono corsi dietro alle PUTTANATE di Salvini.
Ora posizionati a 90 gradi per prenderlxxxxx dalla Meloni.
Che vergogna. Ed il rischio di impresa?
AIUTI
AIUTI
AIUTI
Non vogliono regole. Se fosse per loro ti darebbero da mangiare la mxxxda dei loro campi, sfruttando come i negrieri i malcapitati migranti.
10:22

Rispondi
Silvestro

ore 16:00
Martello – Ottobre 2nd, 2022- ore 11:05
non voglio avviare polemiche inutili su atteggiamenti che mi sembrano molto chiari.
Io credo che la posizione prioritaria su questa vicenda sia quella di denunciare senza riserve l’invasione militare dell’Ucraina, i bombardamenti ed il massacro di civili. E se questa denuncia in passato c’è stata senza incertezze per le iniziative belliche USA non vedo perché ci debbano essere reticenze sull’invasione russa.
Ma se tu vedi e denunci solo le colpe di chi non ha saputo evitare tutto questo io traggo le mie conclusioni.

Mario Ottobre 2nd, 2022 – ore 10:56
Gli interessi nazionali prevalgono sempre su quelli comunitari. Ed è sempre stato cosi. Ci sono momenti in cui la situazione internazionale ci consente di attenuare e sorvolare su disagi e distanze, ma nei momenti di difficoltà è inevitabile che queste differenze si esasperano. Ma con questo non si può cancellare il retaggio culturale ed economico che ci trasciniamo da decenni, fin da prima del trattato di Schengen (ed era l’inizio degli anni 90). Se non si affronta la situazione con una visione diversa, passeremo con sempre maggiori frequenza da una emergenza all’altra dando la colpa a gli altri.
Meloni sovranista, solo ora comincia a rendersene conto.

Rispondi
marco.com

Ore 9:20
Detto che tutto il nostro destino è praticamente legato all’arretratezza poco democratica della Russia, in tema di politica italiana, solo qualche giorno fa Meloni urlava “Europa, la pacchia è finita, adesso arriviamo noi a difendere gli interessi degli italiani”. Solite banalità populiste. Adesso, Meloni ha detto che l’obiettivo è fermare la speculazione. È una grandissima idea. Forza Giorgia, ne hai facoltà, gli italiani te ne hanno dato il potere

Rispondi
Mario56

La speculazione “FORSE” si potrebbe fermare o rallentare con iniziative europee comuni.
Finché ogni stato, in tipico stile sovranista, cercherà di fare DA SOLO, non ne usciremo.
Ma non ne usciranno neanche i Paesi ricchi.
Comunque SAREBBE ORA ANCHE di iniziare a sistemare i conti e fare le riforme che ci chiedono in casa nostra, invece di rincorrere il popolo e grattargli la pancia.
Quindi subito LIBERA CONCORRENZA DEL SETTORE DELLA BALNEAZIONE
LIBERA CONCORRENZA DEI TAXI
ADEGUAMENTI CATASTALI DEI FABBRICATI
LOTTA SENZA QUARTIERE ALLA EVASIONE FISCALE, LOTTA AL LAVORO NERO.
A Verona c’è pieno di macchinoni fuoristrada, alcune sembrano dei pullman…
… MA QUESTI PROPRIETARI LE PAGANO LE TASSE?? O SONO QUELLI CHE TELEFONANO A ZWIRNER OFFENDENDO LA SINISTRA TASSAIOLA??
09:47

Rispondi
marco.com

ore 11:30

Crosetto, pezzo grosso (in tutti i sensi) di Fratelli d’Italia, ha iniziato il piagnisteo tipico della destra, sì , proprio quella vincitrice delle elezioni.
Dice che il paziente Italia è moribondo e quindi non ci si può far niente.

Eh no, caro Crosetto, lo dovevi dire in campagna elettorale che l’Italia era moribonda e che non c’era più niente da fare. Dici che così non avresti vinto le elezioni ? Esatto: avete fatto una campagna elettorale con unico obiettivo prendervi le poltrone. O no ?

Rispondi
marco.com

Ore 12:30
Esatto.
E va anche detto : ci hanno messo un secondo a dare tutta la colpa ai governi precedenti. Classico. Ma non gufo. Mi fanno solo ridere, amaramente, i sapientoni con le soluzioni pronte. E chi non è andato a votare, abbia il buon gusto di stare zitto

Rispondi
El grinta

Messere Marco, dare la colpa sui precedenti è:
-la prassi
-la giustifica
Si, perché nel caso della Meloni è quantomeno parzialmente legittimata a farlo.
Cmq un po’ di tempo è indispensabile per focalizzare il quadro in cui operare. Ma non troppo…
L’importante che da “improbabilmente astratto”, diventi quanto meno un Renoir

Rispondi
marco.com

Ore 14:50
Spiacente, senor (con la tilde sulla n, che non ho voglia di cercare fra i caratteri speciali) El Grinta. È la prassi: quindi sono tutti uguali. Ma già che ci siamo, mi spieghi lei, senor (con la tilde sulla n) come si concilia ‘la pacchia è finita’ e il nostro n saper che pesci pigliare di Crosetto . Sono sicuro che non sarà in grado di spiegarlo.

Silvestro

ore 12:55
MA SIETE SCATENATI!!! Siamo solo agli inizi ed il governo è ancora (vagamente) nella testa di qualcuno.
Aspettate e vedrete le capriole, le giravolte, i salti mortali carpiati cui assisteremo.

Rispondi
martello carlo

Soffrite rosiconi, soffrite: per ora la UE dde voantri è è troppo in crisi per cercare di ribaltare il risultato elettorale…. e anche la magistratura mi sembra un pochino in crisi.
Ora non ho tempo, ma appena possibile vi invierò un RATTICIDA per godermi le vostre contorsioni 🙂 🙂

Rispondi
Mario56

Ma se queste DESTRE o non sanno che pesci pigliare, o danno la colpa AGLI ALTRI, oppure seguono pedissequamente Draghi,
ma perché lo hanno mandato a casa?
Io speravo che qualche magia dal cilindro potesse uscire, probabilmente invece usciranno le capriole per dare la COLPA AGLI ALTRI.
16:32

Rispondi
Silvestro

ore 17:18
Ma su giravolte e salti mortali si può dare già qualche anticipazione.
MELONI: “L’ITALIA TORNI A FARE I PROPRI INTERESSI” cosa significa; applicare in pratica questo principio cosa si vuol dire. Qualche esempio?
>>> Il PNRR è nel nostro interesse? suppongo di si, ma allora perché FDI è l’unico partito che si è sempre astenuto?
>>> PREZZO DEL GAS: è una delle emergenze più importanti. Ci vuole un accordo europeo dicono tutti, ma Orban, è il principale oppositore perché lui, filorusso, il gas lo ottiene a prezzi più convenienti. Ovviamente fa l’interesse dell’Ungheria, ma Meloni lo approva oppure in questo caso fare il proprio interesse è dannoso.
>>> Concessioni balneari: E’ la famosa direttiva Bolkestein che risale al 2006 e che noi non abbiamo ancora recepito per la forte opposizione della destra, e dopo 16 anni di rinvii siamo ormai nella procedura di infrazione europea. C’è stata una lunga diatriba proprio su questo blog all’insegna degli slogan “non svendiamo le nostre coste allo straniero”, “non si buttano nel cesso anni di lavoro ed investimenti di migliaia di imprenditori del settore”. Sono tutte balle: Le coste italiane sono aree demaniali soggette a concessioni che non possono essere eterne. La riforma abbozzata anche recentemente prevedeva inoltre adeguati rimborsi ai concessionari per gli investimenti effettuati laddove documentati. Certo se poi migliorie e ampliamenti si fanno prevalentemente in nero documentarli è difficile. Infine non c’è nessuna svendita sarebbe solo un bando europeo, e caso forse unico, non c’è nemmeno il pericolo che l’attività venga esportata.
Ma alla fine MELONI gli investimenti stranieri li vuole oppure no.

Rispondi
El grinta

Io agirei anche al contrario Silvestro. Ossia parteciperei fuori Italia ed Europa in settori con discreto potenziale. Quindi investimenti extra europei mirati. Certamente c’è da assumersi il rischio azionario talvolta. Ma è una delle mosse da portare in incremento. Chiaramente nel caso di buoni dividendi, li reimpiegheri nel fabbisogno nazionale.

Rispondi
Silvestro

ore 20:40
Questo tuo intervento mi ricorda il 2004 e la “finanza creativa” invocata ed applicata da TREMONTI, attività che in pratica si è rivelata molto ampia nelle iniziative, ma molto povera e talvolta dannosa nei risultati.
Sono scelte con rischi imprevedibili che in questo momento proprio non vedo per le difficoltà di valutazione, per la forte volatilità dei capitali, ma soprattutto per una generale prudenza dei protagonisti politici che a parole sono molto intraprendenti ma in concreto sono timorosi e cauti.

Rispondi
El grinta

H.9,10 per Silvestro,
Le partecipate esistono da decenni.. Qualche intervento mirato fuori è fattibile. Non è detto debba essere per forza una speculazione borsistica.
Come ti sarà noto, recentemente gli orientali hanno investito massicciamente in Africa. Non è un caso.

Rispondi
Mario56

@ EL GRINTA
Perché Meloni è parzialmente giustificata a DARE LA COLPA AGLI ALTRI?
Ai precedenti governi?
Non è nuova alla politica ed ai governi: fu ministro della gioventù nel governo Berlusconi, cacciato a furor di popolo nel 2011, dopo averci portato al default.
Qualcuno dice IL PEGGIOR GOVERNO DELLA STORIA REPUBBLICANA
Per altri se la batteva bene col GOVERNO DEL CAMBIAMENTO SALVINI DI MAIO in quanto peggiore reputazione.
10:14

Rispondi
El grinta

H.10,22 Mario
Perché ruoli di vero grande rilievo, non ne ha mai avuti, fino ad ora. Non credo si possa attribuirle grandi demeriti. Questo è fuor di dubbio credo.

Rispondi
marco.com

ore 11:05

Vero, a Meloni non si possono fare rilievi riguardo responsabilità operative.
Tra l’altro, si sta muovendo con cautela e questo le va dato atto.
Ed anche in termini di tempistiche, non le si può chiedere niente di più.
Ed anche in termini di passaggio di consegne con Draghi, è tutto assolutamente in linea con l’avere assunto un atteggiamento corretto.

Per questo ho detto che, invece, Crosetto non è partito bene. E’ ora che si metta al lavoro e non che dia colpe agli altri. Spero che possiamo anche convenirne.
Ed è per sottolineare che non è proprio tempo di fare caciara ma di andare a vedere le carte sulle parole pre-elettorali (noi facciamo gli interessi degli italiani, sai che spessore ha questo slogan…) e i fatti.

Per uscire dalle parole: chi invoca che lo stato deve fare qualcosa per aiutare famiglie e imprese , sta dicendo che le bollette le deve pagare lo stato.
Benissimo. In che modo?
Agli estremi ci sono: facendo debito ( e qui si pone il problema di trovare chi lo compra il debito e a quale prezzo) oppure super-tassando gli italiani, come con l’oro di Mussolini per supportare la guerra. Se veramente gli italiani confidano nella capacità di Meloni di fare gli interessi degli italiani, chi ha votato Meloni dovrebbe essere disponibile a tassarsi per l’Italia.
Sbaglio, El Grinta? Sei d’accordo sull’impostazione di principio ?
Come fa lo stato a pagare le bollette degli italiani ? Oggi , non fra 20 anni. Hai l’onere della risposta

Rispondi
El grinta

Per Marco h. 17,07
Si può adottare un sistema come anticipato qualche giorno fa, Marco.
Le famiglie pagano le bollette per intero nei prossimi 3-5 anni, ma io stato mi impegno a strutturare sul suolo nazionale impianti solari per un numero sufficiente al fabbisogno nazionale (almeno) nei prossimi 3-5 anni. Perché voi famiglie abbiate a spendere non più del 40% di quello che pagavate prima.
In più assicuro lavori edili di buon profilo per diversi anni. Rimetto parzialmente in sesto il settore, do occupazione e, mi assicuro che non prevalgano interessi mafiosi con controlli seri.
Di sistemi buoni se ne trovano.

Silvestro

ore 11:15
El Grinta ore 9:10
Dobbiamo capirci. Se parli di partecipazioni finanziarie, lo escluderei per i motivi già esposti e perché come linea generale noi abbiamo bisogno di investimenti in Italia e non viceversa. il PNRR c’è proprio per questo e sarebbe singolare che ci facessimo prestare soldi per investirli fuori dall’Italia.
Se invece intendi nostri investimenti e joint venture industriali all’estero direi che ci sono già. ENI, FS ad es., per il rispettivi settori operano anche in Europa ed in altri Paesi

Rispondi
El grinta

Non del tutto, Silvestro. O meglio quelle che hai citato sono storiche e come ENI sono per gli idrocarburi. Io direi che le joint v. le puoi combinare su diversi settori compreso il terziario. Non è detto che debbano soddisfare un fabbisogno interno diretto. Possono però essere usate come scambio. Es.social economico: partecipo al 30% nella società X in Macedonia, mi fai entrare 3000 operai specializzati in idraulica, o caldaisti o quel che vuoi.

Rispondi
Silvestro

ore 8:50
EL grinta
Caspita!!! Questa non l’avevo mai sentita. Me la devi spiegare bene.
Pe stare al tuo esempio l’Italia potrebbe finanziare la Macedonia per fare entrare degli immigrati. Ovviamente mano d’opera già qualificata, quindi dovremmo fornire loro docenti e strutture per insegnare innanzitutto l’italiano, ma anche le nostre norme e regole. Poiché per svolgere il mestiere è necessario il patentino di termoidraulica immagino che ci dovrà essere un esame di idoneità. Ma oltre a questo, come nei concorsi statali ci sarà anche un limite anagrafico (35 anni?); sarebbe improduttivo istruire un sessantenne prossimo alla pensione.
Poi per coloro che vengono in Italia si prevede anche l’alloggio? Per chi ha moglie e figli, si prevede magari il congiungimento familiare oppure no. Se l’immigrato perde il lavoro perché l’azienda chiude, si prevede il rimpatrio oppure il reddito di cittadinanza.

Quindi mentre da un lato abbiamo centinaia di migliaia di immigrati africani cui è stato addirittura negata l’iscrizione all’anagrafe comunale; mentre avremo un governo che predica da sempre il blocco navale per l’immigrazione clandestina, dall’altra tu saresti favorevole per una IMMIGRAZIONE SELETTIVA DI BIANCHI, GIOVANI, INTELLIGENTI, cui viene finanziata anche la formazione professionale.

Rispondi
El grinta

H. 11,08 per Silvestro,
No, non ha niente a che vedere il tuo discorso.
Porti i tuoi specializzandi italiani in Macedonia. Ti assicuri che vengano pagati decentemente dall’azienda macedone. In cambio entri con una percentuale sostanziosa di capitale nella società.
Quindi ingresso di risorse finanziarie e ingresso di buon potenziale d’impiego produttivo per i macedoni.
Da parte dello stato la partecipazione in un’azienda con buon potenziale di crescita, con auspicabili utili presenti e futuri in entrata e l’impiego professionalizzante di migliaia di unità italiane.

Rispondi
Mario56

Da EL GRINTA
Si può adottare un sistema come anticipato qualche giorno fa, Marco.
Le famiglie pagano le bollette per intero nei prossimi 3-5 anni, ma io stato mi impegno a strutturare sul suolo nazionale impianti solari per un numero sufficiente al fabbisogno nazionale (almeno) nei prossimi 3-5 anni. Perché voi famiglie abbiate a spendere non più del 40% di quello che pagavate prima.

Il problema è immediato @ EL GRINTA , non fra tre, cinque anni.
Quindi devo ancora sentire da te se BISOGNA FARE DEBITO, COME VUOLE SALVINI
oppure
FARE UNA TASSA PATRIMONIALE DA DESTRA SOCIALE. Meloni potrebbe farlo. Non è una liberale ne liberista.
La Germania ha potuto stanziare 200 miliardi PERCHÉ LA LE TASSE LE PAGANO.
Noi qui non ce la facciamo perché C’È UNA EVASIONE DI 150 miliardi anno. Solo raccogliendo anche la metà potremmo pagare le bollette a tutti.
09:35

Rispondi
El grinta

Per Mario 11,50
L’ultimo punto è lo spillone da sempre puntato su una parte della popolazione. Ci sta, ma al tempo stesso dobbiamo ricordarci un esborso in tasse alto, o troppo alto per molte aziende italiane.
Stiamo al resto: dovremo renderci il più possibile autosufficienti sul discorso energia. Abbiamo poche chance di uscirne fuori accettabilmente. Siamo praticamente costretti ad investire. Il futuro è altro. Dovrebbe essere lampante ormai. E quindi dobbiamo strutturare quasi da capo un sistema. Quello di oggi, comincia a essere troppo dispendioso e speculativo per tutti.
Al contrario: In mezza Italia piombano 35-40 gradi (all’ombra) per 3-4 mesi l’anno. Di conseguenza il sistema valido per noi è alla portata.

Rispondi
Mario56

Le tasse pagate dalle aziende italiane sono nella media europea
NON È VERA LA NARRAZIONE NOSTRANA CHE SI PAGHEREBBE MOOOLTOOO DI PIÙ.
Per le rinnovabili sono più che d’accordo con te, EL GRINTA.
Converrai inoltre che se tutti pagassero le tasse queste potrebbero essere inferiori?

Rispondi
Mario56

@ dott. Zwirner
Ancora nessuna discussione sulle elezioni?
Sarebbe interessante sentire la sua OPINIONE.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 5th, 2022
Nessuno sa esattamente quanto paghiamo di tasse a causa dei mantenuti che si sono dati da fare per inventarne sempre di nuove a fini proprii: sono talmente tante che anche se uno volesse, non riuscirebbe a pagarle tutte, ma una cosa è sicura: vanno a finire male.
In GERMANIA tutti pagano le tasse, mentre in italia non è così. Certo, loro non hanno mica la MAGNA GRECIA.
Se fosse per me, eliminerei TOTALMENTE il lavoro dipendente: solo lavoratori autonomi e zero tasse, TE COMPRESO.
Ti ricordo che ci sono le bollette anche e SOPRATTUTTO PER LE IMPRESE e che sono loro che ti mantengono, ma per te non esistono, FILOCINESE PRO NATO HOMELESS.
Hai poi deciso il nuovo nome del PD?
16:40

Rispondi
Mario56

Non ricordi bene
@ martello
che la Germania si è portata dietro per anni il macigno della ex DDR …
SACRIFICI, anche tanti aiuti, ma SOPRATTUTTO SACRIFICI fatti per portare la GERMANIA COMUNISTA agli standard occidentale.
Certo che la c’era Helmut Kohl e non Matteo Salvini e neppure Matteo Renzi… ma neanche Enrico Letta.
Mi sa che mi tocca dar ragione a Silvestro: in Italia ci lamentiamo sempre CONTRO GLI ALTRI, LA UE, LA GERMANIA, LA FRANCIA, GLI USA,
ma non siamo disponibili a nessun sacrificio per migliorare.
Ps
@ martello
Se Letta si dimette per aver perso 800 mila voti…
… Salvini DOVREBBE SEPPELLIRSI E BUTTARE LA CHIAVE DELLA CASSA .
18:24

Rispondi
Mario56

Questo per dire che il nostro SUD è una risorsa come la DDR, ma non lo sappiamo far partire. Invece i Tedeschi hanno valorizzato la loro landa . E vanno di brutto…
18:28

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 5th, 2022 18:24
Ricordo bene, anzi benissimo, anche perché i tedeschi hanno per molti versi il carattere del NORD ITALIA: loro fanno a noi italiani gli stessi rimproveri che noi facciamo ai meridionali, purtroppo loro hanno riassorbito i PRUSSIANI, noi abbiamo tentato di riassorbire i TERRONI che non sono esattamente la stessa cosa, dato che tentiamo di farlo da 70 anni con casse, pensioni e redditi di tutti i tipi. Il sud è una risorsa come gli immigrati.
La BUROCRAZIA che paralizza questo paese ha il DNA meridionale dove si spaccia per cultura la capacità di complicare i concetti semplici complicandoli con mille parole inutilmente roboanti e vuote, il che spiega anche lo spostamento al sud degli elettori PD.
11:52

Rispondi
Silvestro

ore 18:35
El Grinta – ore 11:08
Ma allora devi essere più completo nelle tue esposizioni. Se tu scrivi che in cambio di una partecipazione italiana “fai entrare 3000 operai specializzati in idraulica” io capisco che vuoi portare qui 3000 macedoni. Se invece rovesci l’affermazione e vuoi portare in Macedonia studenti italiani la cosa è ancora più grave e andrebbe chiarito quale sarebbe il nostro interesse, spiegando anche:
>>> come risolvere il problema della lingua
>>> Perché mandare la solo gli specializzandi
>>> Quale sarebbe il loro interesse visto che proprio gli idraulici da noi, oggi sono tra i più richiesti
>>> Con quale motivazione dovrebbero lavorare in uno Stato con un PIL pro-capite che è un sesto di quello italiano
>>> Perché un gesto di sostegno verso un Paese sottosviluppato dovrebbe dIventare una occasione di profitto per noi.

Rispondi
marco.com

Ore 9:15

Tutti sappiamo che il titolo di questo blog (L’Europa che non c’è ) in bocca a Zwirner, ha un significato ben preciso: l’Italia deve fare da sola, allineato alla destra sovranista ed anti-europea della propaganda di Meloni, Salvini e via a destra…
Oggi, risulta evidente che Meloni fa la figura della mendicante con il cappello in mano a fare l’elemosina a Bruxelles.

All’indomani della disfatta della II guerra mondiale, i tedeschi hanno rinunciato ai patrimoni personali confidando sulle proprie forze per affrontare la ricostruzione.

Che sia questo che vuole Zwirner? Che dici, El Grinta?
E per quanto riguarda la guerra e la pace, a quelli che continuano dire che non si fa abbastanza per la pace, va ricordato che chiariscono se per ‘pace’ si intende dare pezzi dell’Ucraina a Putin.

Rispondi
El grinta

Temo Silvestro che il nostro viaggio e in concezione del lavoro, di sistema e di vita (probabilmente) sia talmente differente che niente o quasi potrebbe concordare.
– era un esempio, non ho parlato di studenti da integrare, ma ragazzi con un grado di preparazione già acquisito.
– potrebbero essere lavoratori già formati. Niente lo esclude.
– oggi volente o nolente un minimo di inglese ti tocca saperlo. Se tecnico meglio ancora. Varrebbe anche per i colleghi macedoni. Che tra l’altro già masticano da anni.
-gli idraulici è un semplice esempio. Ho già scritto potrebbero essere caldaisti, periti meccanici o quel che vuoi. Dipende anche dall’azienda e dall’obiettivo che vuole raggiungere, in accordo con gli azionisti. Il discorso è che dovrebbe integrare cmq 3000 profili.
Considera il fatto che sono molti i giovani disposti a muoversi per lavoro, considerando la grave crisi occupazionale Non tutta Italia è il Veneto. Anzi. …
-Gli stipendi: è cura anche dello stato partecipante, in questo caso l’Italia porre dei vincoli per un compenso adeguato e di una tutela minima sindacale. Sempre in accordo con l’azienda madre. Es. In Macedonia lo stipendio medio è di 350 euro al mese( non del tutto adeguato alle necessità personali. Ma con 700 al mese lì fai una buona vita. Fidati). Non puoi chiedere 1500 al mese, ma fai entrare cmq personale preparato. Quindi 1000 ci possono stare, con bonus spesa, viaggi famigliari, eventuale centro di residenza abbinato con i confort primari.

Rispondi
martello carlo

@marco.com Ottobre 6th, 2022Ore 9:15
La figura dei mendicanti l’hanno fatta i pidioti pur di ESSERE MANDATI AL GOVERNO.
E’ ora di finirla con le accuse di anti europeismo se non si accettano supinamente le imposizioni di chi sovranisti lo sono stati davvero: se l’UE anzi, l’Europa ( visto che c’è nel suo bel mezzo una guerra in corso ) è ridotta ad un passo dal fallimento ( il che dimostra, al di là della propaganda il successo sostanziale di PUTIN ) ciò è dovuto al fatto che hanno dettato legge soprattutto i tedeschi, intrecciando realazioni difficilmente risolubili con la RUSSIA ( il che a mio parere è stata una scelta giustissima ), ma poi non hanno saputo opporsi all’imperialismo americano.
A settant’anni dalla fine della guerra, sarebbe ora , pur riconoscenti senza se e senza ma, ma coscienti ormai che gli interessi dell’EUROPA sono in EUROPA prima di tutto e a volte gli interessi con gli USA, che oggi ci stanno facendo una GUERRA SPIETATA che ci ridurrà sul lastrico, spesso, appunto NON COINCIDONO.
11:25

Rispondi
Mario56

DUNQUE …
RIFACCIAMOLA QUESTA UE!!
È ora di finirla con gli Stati ricchi, FINTI SOLIDALI, ma in realtà sovranisti peggio di Meloni e Salvini.
Guarda la Germania che sta facendo i caxxxxxi propri.
Quindi diamo al prossimo esecutivo FACOLTÀ DI BATTERE I PUGNI SUL TAVOLO COME DICEVANO DI FARE RENZI, SALVINI E GRILLO.
Mi aspetto che gli Olandesi, i Tedeschi ed i Francesi se la faranno addosso.
Si accettano proposte per cambiare postura??

Rispondi
Silvestro

ore 14:45
El grinta ore 12:20
NO, non è una questione di “concezione del lavoro, di sistema e di vita”; si tratta di tenere il confronto su un filo logico, coerente, senza divagazioni, o incomprensioni.
Io ho parlato della necessità di investimenti esteri in Italia; per i nostri impegni all’estero ho fatto la distinzione tra impieghi finanziari e industriali. Tu hai risposto che ci possono essere anche investimenti all’estero sul terziario e mi hai fatto l’esempio della Macedonia. Certo è un esempio; ma studi e ricerche ci dicono che gli italiani che sono andati a lavorare all’estero, negli ultimi 10 anni sono stati più di un milione, e non mi sembra un grande vantaggio per il nostro Paese. Quindi la sintesi della discussione è: QUALE SAREBBE L’INTERESSE ECONOMICO PER L’ITALIA SE OLTRE AD UNA EMIGRAZIONE SPONTANEA ANCHE LO STATO MANDA I SUOI GIOVANI A LAVORARE ALL’ESTERO.

Rispondi
El grinta

H. 18,17.
La partecipazione a fini di potenziali profitti dello stato, Silvestro (che puoi riutilizzare all’Interno in altri fabbisogni). Oltre alla formazione dei ragazzi o anche altri lavoratori con un’esperienza all’estero. Può essere in ogni caso reimpiegata in Italia, presso altre aziende, dovessero terminare la loro esperienza estera. Noi abbiamo problemi di soddisfacimento dell’impiego oggi. Dobbiamo piazzare ragazzi o uomini dando loro la possibilità di contribuire in qualche maniera. Non sono questi i numeri mancanti. Sono balle.
Non ce ne facciamo niente di gente che viene da fuori, tranne alcune figure, professioni o mestieri.
Il principio base è che ci sia un vantaggio nazionale in certe operazioni. Se pensi bene i Francesi nelle ex colonie, Olandesi ed Inglesi non attuavano un principio troppo dissimile. Ma adesso siamo giustamente in altri tempi e i vantaggi devono esserci anche presso l’azienda ospitante.
Altro punto: gli investimenti esteri. Ne parleremo un seguito. Ma ti piacerà poco il mio pensiero

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 6th, 2022
Mi fai ricordare la vecchia LEGGE DEL MENGA.
Mi sono chiesto parecchie volte, ma soprattutto in questi ultimi tempi se tu e SILVESTRO viviate in Italia, se siate italiani o veniate da un altro pianeta.
Io non scarteriei nessuna delle tre ipotesi: sono 22 anni che siamo nell’EURO, i salari e gli stipendi sono diminuiti del , diciamo il 5%, il potere di acquisto si è ridotto al 50%, il debito pubblico: negli ultimi 20 anni è aumentato di 1.700 miliardi di euro ca., passando da 1.100 mld del 2000 ai 2776 attuali nonostante un avanzo primario da paese VIRTUOSO ininterrottamente dal 2000 ad oggi ( salvo nel 2009 – fallimento LEHMAN BRITHERS e 2020-21 – pandemia ) insomma, siamo sei FORMICONI INDEFESSI.
Nonostante tutto non riusciamo a risollevarci e NON CE LA FAREMO MAI a causa dei PADRI AF FONDATORI poi finiti attraverso varie metamorfosi formali nell’attuale PD che sembra finalmente giunto alla FINE, i quali affondatori ci hanno legato mani a piedi, prematuramente, ad una economia quella tedesca che non era alla nostra portata. Il bello è che sono ancora tra i piedi PENSANDO ALLA CINA…….
Proposte? Quella di difendere gli interessi nostri, appoggiati anche dall’OPPOSIZIONE ( sperando che non faccia sgambetti all’esecutivo complice di certi altri sorrisetti dei poteri forti che finora hanno visto solo il vostro deretano e manco sanno che faccia avete ) e utilizzando tutti i mezzi possibili, foss’anche il VETO per imporre la fine delle CAYMAN COMUNITARIE e delle DELINQUENZIALI SPECULAZIONI di paesi come l’OLANDA e la NORVEGIA ai quali VANNO IMPOSTE DELLE SANZIONI CHE NEANCHE ALLA RUSSIA, RUSSIA alla quale stanno facendo vincere la guerra, al di là della propaganda.
Lo volete capire voi ex ex ex ex comunisti che non è possibile che l’UE possa tollerare che nel suo seno nascano e prosperino speculatori per cui il prezzo del metano che fa girare l’intero mondo aumenti in 1 anno e mezzo di 10 volte?
A proposito di propaganda, ho dovuto apprendere dal ” FATTO QUOTIDIANO, dal ” GIORNALE ” e da ” LA VERITA ” che i servizi segreti USA accusano KIEV dell’assassinio della figlia di DUGIN, mentre i GIORNALONI DEMOCRATICI non ne fanno alcun cenno. Non mi sembra una cosa da ignorare, soprattutto per il segnale che può dare al prosieguo della guerra.
PAROLE SPRECATE.
19:25

Rispondi
Mario56

@martello
Perché i governi che si sono succeduti hanno fatto gli interessi degli Olandesi, dei Tedeschi, dei Francesi ?
Orban è quello che contrasta maggiormente le ripartizioni dei migranti in Europa e che non vuole il tetto del gas sul prezzo.
È uno che fa gli interessi italiani?
Però, NONOSTANTE NON FACCIA GLI INTERESSI ITALIANI, PER MELONI E SALVINI È VISTO COME UNO STATISTA DI RAZZA
Non è martello che semplicemente per FARE GLI INTERESSI ITALIANI occorre avere anche una CERTA FORZA ECONOMICA DI PERSUASIONE O DISSUASIONE e soprattutto NON AVERE IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO .
08:06

Rispondi
Silvestro

ore 9:10
El grinta – Ottobre 6th, 2022 – H. 18
Non credo ci siano dubbi che gli investimenti è meglio farli in Italia e non all’estero. Le tue considerazioni assomigliano molto ad una speranza, una suggestione: la realtà è molto diversa.
Dal 2015 al 2020 (ultimo dato disponibile) sono espatriati 689mila italiani; oltre il 60% risiede in via permanente all’estero. Le motivazioni sono diverse, ma oltre alla mancanza di lavoro prevale la retribuzione troppo bassa. Per questo le destinazioni preferite dagli italiani sono i Paesi che pagano meglio (Regno Unito, Germania, Francia, Spagna). L’emigrazione nei Paesi in via di sviluppo (Albania, Macedonia, africa, ex colonie per capirci) ha numeri irrisori.

L’esodo dei lavoratori italiani, trascurato per decenni, è diventato ormai un problema ed il decreto crescita del 2019 ampliato anche nelle leggi di bilancio successive prevede la riduzione della tassazione al 10% per i docenti e ricercatori italiani residenti all’estero che rientrano.
Quindi la tendenza è esattamente l’opposto delle tue riflessioni: non investimenti per portate all’estero i lavoratori italiani, ma agevolazioni fiscali per farli rientrare.

Rispondi
ElGremista

Bella discussione, la vostra. Mi permetto un appunto sulla Tua ultima:
“…ma agevolazioni fiscali per farli rientrare.”
Farli rientrare dove? Precariato del posto in una azienda precaria?

Rispondi
Silvestro

ore 14:45
El gremista
Provo ad approfondire il concetto.
>>> Sulla precarietà la sottolineatura è sacrosanta; questa difficoltà vale per chi è espatriato autonomamente ma anche per gli idraulici mandati in Macedonia; ergo un motivo in più per tutti di restare all’estero ed un motivo in più per impegnarci sul fronte interno.
>>> Il secondo aspetto è più articolato. Da un lato vedo lamentele di imprenditori che non trovano idraulici, elettromeccanici, mentre dall’altra la disoccupazione giovanile è tra le più alte; Ci sono laureati a spasso ma i concorsi pubblici, ultimamente piuttosto frequenti, non riescono a coprire le richieste oppure troppi candidati non superano le prove. Le cause sono numerose; ci sono carenze nella formazione scolastica, ma va anche detto che coloro che espatriano sono quelli che più di altri hanno voglia di mettersi in gioco, di impegnarsi in un mercato evoluto, di migliorare la loro condizione economica.
In una parola ESPATRIANO I MIGLIORI.
Questo è un altro motivo per rafforzare e perfezionare prioritariamente il mercato nazionale.

Rispondi
martello carlo

Interessante questo discorso degli idraulici da mandare in MACEDONIA, potrebbe risolvere il problema del REDDITO DI CITTADINANZA e dei trombati alle elezioni, DI MAIO in primis. 😀 😀
NOTTE
00:15

Rispondi
ElGremista

@ Silvestro
Grazie per la risposta, anche se piuttosto ovvia e, a mio avviso, poco esaustiva.
Forse non hai còlto la mia preoccupazione. La gente giovane non ha voglia di lavorare perché non c’è più amore per il lavoro, ma anche perché i salari italiani sono molto bassi e “conviene”, per chi resta, adire altre vie.
Per molto tempo si è pensato troppo all’utente finale del lavoro senza proteggere chi il lavoro lo creava, spesso, anzi, demonizzandolo. Ma non intendo ritornare nella già affrontata (con te) diatriba ius/munus.
Una provocazione: se “ESPATRIANO I MIGLIORI”, chi è che resta/entra? E perché? Personalmente un paio di idee me le sono fatte.

Ora ritorno nel mio letargo un po’ vigile.
19:00

Rispondi
Silvestro

ore 20:38
Anche la tua dichiarazione di “potenziali profitti dello stato” derivanti dal finanziamento di lavoratori italiani all’estero, meriterebbe un chiarimento. Se e quando vorrai riprendere il discorso io sono qui …. ormai da anni.

Rispondi
El grinta

Ho letto il tuo intervento e del Gremista.
A freddo: ci sono un sacco di ottimi giovani anche da noi. E abbastanza preparati. Ma il lavoro sul campo è altra storia. Spesso i cosiddetti migliori nella teoria, hanno tutto da dimostrare nella pratica reale. E sappiamo contano anche altre qualità.
È tutto un “i migliori” in Italia ultimamente. Poi spesso si perdono come o peggio di altri.
Le stesse aziende italiane pretendono l’oro dai ragazzi, ma allo stesso tempo pagano relativamente poco. Come già detto. No, ci sono molti disposti al lavoro, ma giustamente chiedono un minimo di stabilità e coperture. Se non le trovi in Italia, vai fuori. Ci sta.
Non basta però: è anche compito del sistema stato posizionare i suoi cittadini se bisognosi. Quindi è giusto muoversi anche all’esterno come Stato, se si possono creare le condizioni.
Non solo: un sistema stato deve proteggere e tutelare ad ampio raggio. Non solo micro-categorie di migliori, ma anche tanti altri che dimostrano o hanno potenzialità.
Così come maggior tutela aziendale non deve essere intesa come esclusiva tutela di chi è all’Interno o nella galassia dell’apparato, ma estesa alle imprese di tanti altri settori.
Non solo: se l’obbiettivo è il bene pubblico, vale anche l’approccio d’attacco finanziario su altri mercati. Il principio che vale, deve essere direzionato sui tuoi cittadini. Cercando di essere il più possibile inclusivo. Solo i migliori è esclusivo già nel principio. E non può funzionare. Approfondiremo….

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 7th, 2022 8:06,
Non mi sembra che l’Italia sia in UE sia una forza di secondo piano, siete voi che l’avete fatta sembrare tale ed addirittura diventarlo quando, nel non sostenere BERLUSCONI quando si rifiutava di pagare gli errori speculativi delle banche francesi e tedesche in titoli GRECI, vi siete aggregati ai sorrisetti del NANO DI NOTRE DAME – quello che ci avrebbe fottuto la LIBIA – con FRAU NORTH SREAM1 quella che ha legato l’UE a PUTIN.
Per contare, bisogna averne la volontà ed avere soprattutto una COESIONE NAZIONALE che non avete mai assicurato al Paese, nemmeno ora che andate a sputtanarlo ai quattro venti dai vostri protettori esteri prima ancora che venga costituito il nuovo governo mentre qui tutta la marmaglia dei centri sociali, delle femministe anti gender, il nobil popolo LGBTQ ZTL e le scorie della società finora rintanate come mummie per solidarietà verso il PD ultimo baluardo antifascista e protettore dell’aborto senza se e senza ma ( pensa te ), sono già mobilitati, pronti al MOVIMENTISMO FANCAZZISTA DA PIAZZA.
Letta, olivastro per le ripetute campanelle, intima il divieto che alla caduta del governo ( che non c’è non ) di formare nuovi governi di unità nazionale ( ma si può essere più pidioti e anti italiani di così? ). Ma rimandatelo da MACRON….
Lasciamo perdere….. piuttosto non hai ancora detto se vivi in Italia: mi posso sbagliare, ma scommetterei che scrivi dalla GERMANIA.
00:05

Rispondi
Silvestro

ore 10:50
Vedo che è necessario precisare:
I MIGLIORI sono coloro che oltre alle competenze acquisite o maturate sono spinti da una forte volontà di affermarsi e dall’ambizione di dimostrare la loro professionalità. Per questo sono disposti a sacrificare vincoli familiari e sentimentali, comodità ambientali, situazioni di relativa certezza, ed hanno il coraggio di mettersi in gioco sacrificando tutto, affrontando anche l’incertezza del “nuovo” in tutti i sensi. Non c’è niente di esclusivo perché è il risultato di una scelta personale, rischiosa e consapevole. Trovo più discutibile l’illusione di quei ragazzi che con “l’aiutino” di Stato credono di arricchire il loro percorso professionale lavorando in un paese sottosviluppato.
Questo non esclude che chi rimane a casa non sia un brillante lavoratore di successo, semplicemente perché, magari, è riuscito a soddisfare le proprie ambizioni senza espatriare.
C’è poi quello che dovrebbe fare il “sistema stato”. Non c’è dubbio che ci sono carenze e inadempienze, ma parliamo di tempi lunghi e barriere culturali radicate da rimuovere. E per questo ci vogliono intere generazioni.

Rispondi
martello carlo

Il SOVIET della 194
E’ forte l’impressione che una quota notevole dell’ostilità alla MELONI e più in generale ad un governo di CDD sia rappresentata dai COSIDDETTI diritti civili, soprattutto femminili ( seguono a ruota gli LGBTQ ) ed all’interno di questi, il diritto all’aborto, considerato il fiore all’occhiello dei progressisti.
Fioccano premi NOBEL per scrittrici tipo la ERNAUX la quale ” usando la penna come un coltello sulla sua pelle ” e facendo l’amore solo per OBBLIGARSI A SCRIVERNE contro, evidenziando come e quanto il problema femminile sull’orlo di una crisi di nervi sia sentito nelle fasce alte dell’altra metà del mondo, il che stupisce non poco , visto che sono le più libere, autonome e in carriera ai massimi livelli, tanto da far pensare che il rifiuto della maternità e dell’essere fieramente donna porti a conflitti che si evidenziano anche al di fuori degli studi psichiatrici, guardando le partecipanti alle manifestazioni contro l’abolizione della 194 che nessuno ( almeno qui in Italia ) vuole abolire. Al solo parlare di FAMIGLIA viene evocata la marcia su Roma, il patriarcato e si chiede l’obbligo all’interruzione di gravidanza da parte di tutti, obiettori di coscienza compresi che evidentemente considerano l’aborto un OMICIDIO, come è evidente a tutti i sani di mente fuorché a quelle che considerano il feto parte inseparabile dal proprio corpo e quindi gestibile a piacere.
Questo è uno dei problemi, uno dei tanti dell’europa che si è autonominata campione mondiali della difesa dei diritti civili e che fa dire agli ARISTOCRATICI FINANZIARI ED ECONOMICI DI SINISTRA cui appartiene la ministra francese agli affari europei, tale BOONE, che ” vigilerà sul rispetto dei diritti umani del nuovo governo italiano “, FETI ESCLUSI NATURALMENTE.
ROBA DA KGB. Forza MELONI questa europa va veramente riassestata.
15:30

Rispondi
Mario56

@ MARTELLO
Quindi tu saresti per tornare al ABORTO CLANDESTINO, quello delle mammane per i poveri e di COSTOSISSIME CLINICHE PRIVATE CON PREZZOLATI GINECOLOGI per i ricchi?
Tra l’altro, ndr, si è spesso scoperto che COSCIENZIOSI OBIETTORI DI COSCIENZA nella sanità pubblica, erano SCATENATI ABORTISTI nella sanità privata, quella a pagamento.
Tu Martello ci proponi di tornare a questi sistemi?
Sii chiaro una volta per tutte!
09:58

Rispondi
martello carlo

Tu sei un progressista rimasto cavernicolo: ma quali mammane e papponi, esistono contraccettivi di tutti i tipi e quel vecchi cappellotto chiamato volgarmente GOLDONE.
Quindi la scusa di qualche approfittatore KILLER, dovrebbe giustificare lo sterminio dei nascituri? E’ come dire che il RDC dovrebbe essere abolito a causa di coloro che ne approfittano oppure eliminare le tasse perché c’è l’evasione.
Io, dopo 3 figli, i 2 gemelli compresi, ho vinto il campionato mondiale di F1 in RETROMARCIA.

Rispondi
Mario56

@martello
La burina ha detto che LA PACCHIA PER L’EUROPA È FINITA.
Io penso invece che LA PACCHIA CON LA BURINA AL GOVERNO STIA PER FINIRE PER L’ITALIA.

Rispondi
martello carlo

Cosa vuoi dire? Forse che sei con il LIVIDO che minaccia quasi mafiosamente la prossima caduta di un governo ancora da formare?
Oppure che è finita la pacchia che avevamo con MONTI, CONTE, LETTA e DRAGHI? AH AH
Piuttosto partecipa alla manifestazioni contro la guerra del PD/DRAGHI/BIDEN/PUTIN.

Rispondi
El grinta

H. 20,33 a Silvestro
Ecco…a me verrebbe da chiedermi come si fa ad avere la presunzione a definire sottosviluppati, altri Paesi europei fuori dalle UE. Chi l’ha detto? La stampa nazionale? Meglio aggiornarsi ed andare. Nei Balcani ad esempio, la scuola primaria è spesso ottima. E così altre peculiarità. Ah tra l’altro: si può vivere più che bene, senza adombrarsi di pompose apparenze.

Rispondi
Silvestro

ore 9:50
El grinta – Ottobre 9th, 2022 – H. 20,33
Il tono risentito, mi obbliga ancora una volta a chiarire: Come ho già scritto nello scambio frequente di post, il mio riferimento al sottosviluppo ha una accezione prettamente economica cioè al PIL. PIL (Prodotto Interno Lordo) è il valore dei prodotti e servizi realizzati all’interno di uno Stato sovrano in un determinato arco di tempo, ovvero dalla vendita di prodotti e servizi che influiscono fortemente sul tenore di vita dei cittadini. Nulla a che vedere con la qualità degli abitanti.
La Macedonia è un Paese con meno di due milioni di persone; è riuscita a darsi un identità territoriale solo nel 2018 dopo una annosa contrapposizione etnica con la Grecia ed è quindi comprensibile un importante ritardo nella crescita economica.

Il PIL procapite della Macedonia è di 5800 $; quello Italiano è di $ 31700, la media europea è $ 29000.
Anche l’Albania ad es. con un PIL di $ 5200 si può considerare paese sottosviluppato.
Certo nei centri più importanti o nelle zone turistiche trovi servizi soddisfacenti, ma nella media, per la popolazione dispersa nell’entroterra spesso la realtà è diversa.

Rispondi
El grinta

H. 15,00
Ok, rimane il fatto che dei lavoratori decentemente pagati, possono sistemarsi bene e con famiglia. Conosco qualche pensionato che è andato lì a svernare, cavadonsola bene. Con una pensione che qua, sei al limite della povertà.

Rispondi
Mario56

@ EL GRINTA
…poi siamo sicuri che quei pensionati che HANNO SVERNATO BENE …
abbiano la stessa assistenza sanitaria veneta?
Perché per un pensionato è più importante di tutto.
Hanno la possibilità di fare anche la quarta dose del pfizer?
E se fanno un incidente in auto hanno l’elisoccorso di MACEDONIA EMERGENZA?
17:10

Rispondi
El grinta

Mi viene da ridere Mario, Scusa. Quei posti erano il mito della sinitra italiana fino a 30 anni fa. Tito e primo post-Tito. Beccavano 200000 lire al mese quando andava bene in realtà, viaggiavano con la vecchia 500 contraffatta e bevevano caffè alla Turca annacquato. Fino agli anni 80.
Ora non hanno PIL, sono sottosviluppati e manca in toto assistenza e sanità. Secondo voi…
Veramente un paradosso incoerente. 👍

Rispondi
Silvestro

ore 8:35
El grinta – Ottobre 10th, 2022 – H. 20,20
Non capisco cosa ci sia di incoerente.
Il percorso politico di quei Paesi dovresti ricordarlo. La Iugoslavia si è dissolta dando vita a Stati monoetnici dai confini incerti e contesi, con pulizie etniche sanguinose e contrapposizioni presenti ancora oggi visto che forze ONU con ruolo di peacekeeping sono tutt’ora presenti in Bosnia Erzegovina.
E ovvio che decenni di questi conflitti circoscritti ma diffusi, hanno conseguenze pesanti su economia e tenore di vita di quella gente.

Rispondi
marco.com

Ore 9

Dichiarazioni di G.Meloni contro Putin.
Bene, brava e coraggiosa.
Popolo italiano sempre più anti Zelenski.
Obiettivamente: questa è schizofrenia elettorale.
Vedo bene un asse Conte-Salvini.

Rispondi
Silvestro

ore 10:03
Il 31-12 scade la copertura legislativa per l’invio di armi all’Ucraina. Sarà necessario un nuovo decreto.
Li vedremo nei fatti la coerenza e la grande coesione della maggioranza di governo.

Rispondi
marco.com

12:30
È il punto cruciale.
Tutto il resto è perdonabile: che ci siano ministri tecnici, che sul Covid ci sarà da fare quello che c’è da fare, cioè quello che ha fatto Speranza, che sul RdC ci siano dei compromessi, che mai e poi mai verrà fatto il blocco navale ecc.
Quelli che dicono che ci vuole il negoziato di pace, devono rispondere ad una sola domanda: i confini dell’Ucraina devono restare quelli di prima? Tutto il resto è fuffa

Rispondi
marco.com

Ore 20:40

Sento ancora tanti putinisti.
Fra cui Zwirner.
È “normale” dice Zwirner che in guerra ci siano degli orrori .
Ma la guerra è stata iniziata da Putin violando i trattati internazionali.
È Putin che per primo parla di armi nucleari.
Eppure…. Ci sono ancora putinisti.

Rispondi
Simone

Se non ci fosse di mezzo una tragedia sarebbe quasi ridicolo questo atteggiamento. La Russia parla di nucleare come deterrenza. Come farebbe qualsiasi altra potenza nucleare. Lo ribadiscono quasi ogni giorno. Il suo uso è previsto solo in casi di attacco nucleare sul proprio territorio o in caso di minaccia seria alla propria esistenza. Pure gli Stati Uniti e l’intelligence inglese dicono che al momento nulla fa trapelare l’uso delle armi atomiche da parte russa (mentre Zelensky e i polacchi sotto sotto – ma neanche tanto ormai – sperano di poterle usare loro…). Isteria pura che puzza sempre più di qualcos’altro.
E pensare che all’inizio di questa storia molti si auguravano che l’Ucraina accettasse il dato di fatto che a Lugansk e a Donetsk la popolazione volesse lasciare l’Ucraina. Pure Musk, che di certo non è un pericoloso rivoluzionario, ha fatto un ragionamento di puro buonsenso giorni fa. Riconoscere a livello internazionale la Crimea come territorio russo e rifare sotto l’ombrello ONU i referendum nei territori annessi. E accettarne l’esito, qualunque esso sia. La Russia sarebbe d’accordo. Come ovviamente la gente di quei territori. Ucraina e mondo occidentale ovviamente no. Qui di nessuna possibilità di trattativa. Avanti.

Rispondi
marco.com

Ore 22:33
Non è possibile, perché è Putin che dice: operazione speciale, guerra contro l’occidente satanista, che tira missili sui civili, che si annette 4 regioni. Vogliamo dire che solo la Corea del Nord ha riconosciuto i referendum?
Le azioni di Putin non ammettono arzigogoli: la guerra l’ha voluta lui e l’unico motivo plausibile è la sua mania di grandezza, come Hitler.

Rispondi
Simone

Infatti è vero che le milizie ucraine lanciano missili sui civili di quelle località. Da anni e ancora di più da tre mesi. Uccidendo indiscriminatamente civili nel silenzio generale della stampa nostrana. Anche se qui ora non si dice (a differenza di qualche anno fa, ma le notizie oggi si danno solo se possono alimentare la propaganda, io stesso lo avevo detto qui quando sono ricominciati mesi fa i bombardamenti da quelle parti nel silenzio assenso generale). D’altronde mica avrebbero voluto prima l’indipendenza territoriale e poi l’annessione alla Russia altrimenti da quelle parti ma sarebbero rimasti tranquillamente in territorio ucraino, come ha ricordato di recente pure la Zakharova. L’idea di come rifare i referendum da parte di Musk avrebbe trovato consenso in Russia ma non in Ucraina e in occidente. È del tutto evidente che è qui che non si vuole ascoltare la volontà popolare da quelle parti. La Russia più che uno Stato è un continente. Che ha tutte le risorse del mondo , in particolare energetiche (risorse che non è difficile intuire quanto si padroni americani in fondo in fondo facciano gola ). Dubito che l’annessione di un paio di territori possano fare tutta ‘sta differenza da questo punto di vista. Lo farebbe per quelle popolazioni oppresse però. Non vogliamo ascoltare il loro parere perché vogliamo imporre il nostro. Facendo da tappetino al volere americano, volere che tra l’altro va pure contro gli interessi europei. Ecco tutto.

Rispondi
marco.com

Ore 7:30
Per qualcuno è tutto e sempre colpa degli americani. È tutto
Con questo approccio, tutti quelli che fa Putin è giustificato. È tutto
Putin aveva mentito parlando di operazione speciale ? Colpa degli americani. Medvedev dice che l’Ucraina non esiste? Colpa degli americani. Siccome tu mi hai urtato il parafango , io sono autorizzato a sfasciarti l’auto.

Rispondi
Simone

C’è una volontà popolare a Lugansk e Donetsk. Volontà che ha radici in ciò che succede da quelle parti da otto anni (operazione permanente “speciale” delle milizie ucraine). Fino a ieri il conflitto in Ucraina si “giocava” essenzialmente in quelle zone. Musk ha proposto una soluzione chiara e logica sulla questione (curioso tra l’altro che a farlo non sia stato un politico, il che descrive bene il livello). E questa soluzione prevede il riconoscimento di quella volontà, messa in atto stavolta con la presenza dell’Onu. La Russia sarebbe d’accordo. Il governo ucraino ha risposto con un “fottiti”.

Rispondi
Mario56

Simone
non ti imbarazza che come te la pensano Salvini e Berlusconi degli ultimi giorni , Belpietro, Borgonovo e Zwirner??
Cosa penseresti se un malintenzionato venisse ad aggredirti di notte in casa tua, ti spacca tutto, uccide i tuoi figli e poi si incazza perché non vuoi negoziare.
Cosa penseresti se il tuo vicino dicesse che avete colpa entrambi e che devi dargli una parte della tua casa.?
10:09

Silvestro

ore 8:35
No; è molto,peggio.
Io MINACCIO di romperti il parafango e tu ti senti in diritto di sfasciarmi la macchina provocando anche danni fisici ai passeggeri. Poi mi proponi un accordo amichevole, io rifiuto e quindi è tutta colpa mia.

Rispondi
marco.com

ore 10

E perché tutte quelle menate di Putin dell’Europa che vuol distruggere la Russia?
Vedo che su questo, i putiniani, sorvolano, non rispondono.
Se il problema era la volontà popolare dei russofoni, c’era bisogno di una invasione e di dichiarazione di guerra, per cui “io Putin posso allegramente bombardare e radere al suolo le tue città e tu, Ucraino, devi stare zitto perché è colpa tua”.
G. Meloni ha detto che ogni missile di Putin isola la Russia. Bene, brava e coraggiosa.
E la Bielorussia ?
Che c’entra la Bielorussia? C’entra, perché per Putin, Bielorussia e Ucraina sono Russia (URSS).

Faccio il BIDEN / UE.
Condizioni per la pace
1. immediato cessate il fuoco
2. ritiro delle truppe russe presenti in tutto il territorio ucraino, compresi Crimea, Lugansk e Donestk
3. In questa situazione, si lasciano decantare le posizioni e fra 5 anni si fanno i referendum sotto l’egida di una forza di pace dell’Onu
4. l’Ucraina si impegna a non infierire sui russofoni, pensa SANZIONI economiche
5. Per la durata dei X anni (con X >= 5), l’Ucraina non può aderire alla Nato. Per l’adesione alla UE, si pronuncino i russi. Per me sarebbe meglio accogliere l’Ucraina nella UE, così i russofoni di Lugansk e Donetsk potranno decidere loro se è meglio il modello occidentale (libertà, democrazia, benessere, sviluppo tecnologico) o quello russo (oligarchia, arretratezza culturale e tecnologica)

Simone

Mario, suvvia, un po’ di realtà almeno l. C’è gente che ha votato Meloni convinta che avrebbe lavorato per una trattativa affinché il conflitto potesse trovare una soluzione e un negoziato sulla base del volere popolare, senza capire nonostante le sue chiare dichiarazioni tolkiniane che era la più guerrafondaia e atlantista di tutti. E Salvini/Berlusconi sono appiattiti su tutti ciò.
In Ucraina, senza usare fuorvianti metafore, c’è una parte della popolazione del Paese vessata di continuo e che convive con attentati e bombe da anni. Attacchi che si sono intensificati da tre mesi e nessuno ne parla più (fino a qualche anno fa queste situazioni erano denunciate dagli stessi giornali che adesso le nascondono). Quelle popolazioni vogliono staccarsi dall’Ucraina per salvaguardare la loro vita e riprendere le loro vite in modo normale. Il modo per accertarlo esiste. La Russia è d’accordo con l’accertare di nuovo questa verifica e noi no. Punto.

Rispondi
Simone

Ovviamente Marco non capisce il semplice fatto che se le truppe russe se ne andassero all’istante da quei territori, le milizie ucraine farebbero una carneficina dei russofoni. Com’è già successo nelle zone riconquistate. Ma dato che la tv non lo dice, il fatto non sussiste.

Rispondi
marco.com

ore 11
questa è una tua supposizione
i fatti, invece, sono quelli che la Russia è entrata militarmente in territori non suoi, sta devastando le città ucraine e che Putin continua a cambiare il disco del suo racconto
Adesso, salta fuori che la Russia si sta solo difendendo dagli americani che vogliono distruggere la Russia. Anch’io mi permetto di dire “sei tu che non vuoi sentire queste cose”.
Cosa c’entra il satanismo e il modello occidentale con le efferatezze fatte dagli ucraini ai russofoni ? (detto che, non sappiamo quante ne hanno fatte i russofoni).
Perché Putin insiste sul tema del multipolare, unipolare ecc. ? Lasciasse anche lui che gli Ucraini cerchino di vivere con il nostro modello. Perché non lo accetta?
Le risposte le sappiamo: Putin è ancora ossessionato che la Russia deve essere una superpotenza come quando c’era l’URSS. Le idde che ci siano gli americani pronti a distruggere la Russia è paranoia.

Quanto a G. Meloni ed i suoi elettori, ci penserà lei a rispondere. Io prendo atto che le sue dichiarazioni sono in linea con quelle di Draghi (poi c’è l’incoerenza che G. Meloni diceva che tutto quello che faceva Draghi era merda e adesso fa lo stesso, ma questi sono problemi suoi. E’ tanto brava a fare propaganda che tocca a lei convincere i propri elettori (in altri termini: cazzi suoi).
Certo, vorrei sentirlo un Berlato (eurodeputato FdI), un Valdegamberi, uno Zwirner, il Castagna di Christus Vincit dimenarsi sui concetti, ma di questo non me frega più di tanto).
Registro, infine, che la mia proposta è respinta. E poi sono io che non voglio la pace? Ma per piacere ….

Rispondi
Simone

Supposizione suffragata da dichiarazioni ucraine (pure al Daily Mail) e testimonianze. Oltre che ad un filmato mal confezionato da un leader dell’Azov dell’altro giorno.
L’Ucraina può muoversi come vuole all’interno dei propri confini. Ma se vuole farlo da Paese civile che si muove secondo i parametri (a ‘sto punto teorici) dell’UE, deve farlo in tutt’altro modo. Evidentemente non vi bastano gli esempi di Polonia, Ungheria e Paesi Baltici. Ore 11.17.

Rispondi
martello carlo

Ho una curiosità da soddisfare. Qualche anno fa interveniva saltuariamente un certo…. predicatore,…..missionario…. insomma una cosa del genere che aveva un certo modo di argomentare , di predicare come EL GRINTA.
Ciò considerato e tenuto conto dell’argomento da lui introdotto e sostenuto con tanta passione e direi pure competenza su un argomento (scambi cultural/economici con la MACEDONIA DEL NORD, cosa che interessa solo lui per oscuri motivi ), mi viene da pensare che siano la stessa persona.
SILVESTRO, tu che l’hai pazientemente seguito cosa dici: è possibile? Quali scopi possa avere la lunga discussione da te sopportata, come la giustifichi? Può essere solo un diversivo rispetto a problemi più impellenti e attuali?
11:05

Rispondi
El grinta

H. 15,21 per Carlo
Devo essere sincero e non so chi sia questo padre Brown che mi ha preceduto. Vero che ero in una piccola formazione in qualche modo avveniristico- missionaria tanti anni fa… …

Rispondi
marco.com

ore 11:12

Infine, c’è un altro dato evidente, reale, non manipolato: gli ucraini combattono per la loro terra e sono motivati; i russi sono costretti a fare la “mobilitazione” e quelli che possono SCAPPANO
Anche per questo ci sarà una ragione profonda.

Rispondi
Simone

A parte il fatto che c’è una mobilitazione pure in Ucraina. Ma la motivazione nel Donbass consiste nel lanciare costantemente missili versi civili. Perché non interessano le loro vite (come atteggiamenti e dichiarazioni varie presenti e storiche che dimostrano) ma i loro territori. Ore 11.21.

Rispondi
Silvestro

ore 11:20
Nel 1994 L’ucraina era la terza potenza nucleare al mondo.
Il memorandum di BUDAPEST firmato il 5 dicembre 1994 tra Russia e Ucraina, aderiva al trattato di non proliferazione nucleare, rinunciando alle armi nucleari in suo possesso dopo lo scioglimento dell’URSS. In cambio della consegna di 1900 testate nucleari alla Russia, l’Ucraina ottenne assicurazioni dalla stessa Russia, con la garanzia di Stati Uniti e Regno Unito e poi anche di Cina e Francia, per la propria sicurezza, indipendenza e integrità territoriale.
La questione più importante, soprattutto alla luce di quello che sta succedendo oggi, è che con quell’accordo la Russia si impegnava a non minacciare mai la sovranità nazionale e l’integrità territoriale dell’Ucraina. Ed è solo in cambio di molte rassicurazioni in questo senso, ribadite e riformulate in vari modi, che l’Ucraina accettò di disfarsi del grosso arsenale nucleare a sua disposizione (cosa che finì di fare nel 1996). Rassicurazioni che Stati Uniti e Russia offrirono nuovamente nel 2009, (Putin era già Presidente della Russia) con una dichiarazione congiunta in cui dicevano che il contenuto del memorandum di Budapest sarebbe stato rispettato anche dopo la scadenza del trattato START I.

Chissà quanti ucraini sono oggi pentiti di aver creduto a quelle promesse

Rispondi
Simone

Ovviamente quello che è successo in seguito al Maidan non conta è la storia si dovrebbe fermare ai trattati in base alle nostre convenienze.

Rispondi
El grinta

H. 12,00 per Simone
C’è certamente un nodo irrisolto sulla questione delle minoranze etniche russe nei territori tanto chiacchierati. È roba probabilmente di vecchia data. Ben più vecchia dello stato Ucraino dopo l’unione sovietica. Difficile stabilire torti o ragioni all’origine. Questo è forse, per i residenti in quei luoghi, un punto nevralgico. Vero però che la Crimea è strategica per i russi. E per gli americani sembrerebbe rappresentare una seria minaccia.

Rispondi
marco.com

ore 12
Quindi, El Grinta ?
Ci sono 2 interessi contrapposti.
La Russia può con la forza imporre i propri ?
Alla fin fine c’è da scegliere: o con gli USA o con la Russia ? In tal caso occorre schierarsi.

Ho visto il titolo dell’Opinioni di Zwirner di ieri sera. In guerra la strage dei civili è la norma. Vergognoso e ributtante, squallido e schifoso. Perchè la domanda è quanti civili russi, in Russia, sono stati uccisi da missili ucraini?,
A meno , naturalmente, di accettare la prepotenza di Putin e dire che Donbass ecc. sono Russia.

Rispondi
Simone

I civili rimasti uccisi dai bombardamenti russi alle infrastrutture strategiche ucraine dell’altro giorno, in tutta l’Ucraina sono 11. Che sono sempre 11 di troppo. Ma certo la Nato avrebbe fatto numeri un tantino più elevati, come ha sempre dimostrato. I civili russo-ucraini che hanno perso la vita nei raid ucraini a Lugansk e Donetsk in questi mesi (e puntavano non a obiettivi militari o strategici ma proprio a luoghi dove si ammassavano civili come mercati o piazze – ecco il motivo per cui i referendum non sono stati fatti con ammassamenti, altrimenti le strati sarebbero state assicurate) sono migliaia. Senza contare quelli degli anni precedenti. Ore 12.21.

Rispondi
marco.com

Ore 16:46
Lo sappiamo: per gli antiamericani per principio è tutta colpa degli USA e Putin è un Salvatore del Mondo. Anche se fosse la Russia a sganciare per prima l’atomica, cmq sarebbe colpa delle provocazioni degli altri. Mi sembra un modo di ragionare assai singolare. I fatti che contano sono solo quelli della campana russa. È storia di questo blog dal 24 febbraio.

Rispondi
Mario56

Simone lo sappiamo ormai tutti che si è schierato con gli assassini!
Ma el grinta da che parte sta?
Con l’Occidente, la nato, la UE, la libertà
oppure
con la Russia di Putin, col mondo autarchico, con l’Iran?
cioè COL MEDIOEVO?
10:22

Rispondi
Simone

Non sapevo di essermi schierato contro il volere popolare delle popolazioni di Lugansk e Donetsk e a favore dei bombardamenti indiscriminati verso i civili di quelle zone da parte delle milizie ucraino nato. Tu invece sì, credo.

martello carlo

@Mario56 Ottobre 13th, 2022 10:22
Che domanda: dalla parte della MACEDONIA, ovvio.
Tu sei sempre quello che impone agli altri le risposte, peraltro manichee.
Certo che se un occidentale dovesse scegliere tra l’occidente e la RUSSIA ( ma anche la tua CINA ) sceglierebbe l’OCCIDENTE ( la stessa cosa probabilmente non succederebbe per un cinese o un russo, almeno nella maggioranza, come non succederebbe nell’islam ).
Questo detto in senso generale, al di fuori dal contesto bellico, dove il consumismo , l’interesse per le comodità materiali, il superfluo hanno il sopravvento, su considerazioni più ” spirituali ” o religiose o dottrinali, ma che ci stanno rientrando prepotentemente, come atteso da PUTIN.
I sacrifici, le difficoltà di mantenere quel benessere, quel welfare, quella protezione dei diritti civili che si davano per diritti inalienabili e scontati stanno crollando e non siamo temprati per sopportarli…. e sarà sempre peggio, non temporaneo.
La cosa peggiore ( e forse realistica ) sta nel constatare che il divario economico tra classi ( divisione che sta riprendendo forza e valore ) è in continuo aumento e il sospetto che chi vuole o se ne frega della guerra sono coloro che ci guadagnano di più rende legittima una rivolta anche per chi non è certamente dalla parte di chi ha invaso l’UICRAINA.
La narrativa di chi vedeva in PUTIN e la RUSSIA un pericolo per tutta Europa, che se l’UCRAINA fosse stata conquistata, sarebbe stata sottomessa pezzo per pezzo, si è dimostrata FALSA, sia alla prova dei fatti che in quello che ci avevano fatto credere CIA e tutti i servizi segreti occidentali.
INSOMMA LA RUSSIA NON E’ PIU’ UN PERICOLO MILITARE IN SENSO STRETTO, LO é SOLO DAL PUNTO DI VISTA NUCLEARE. e PUO’ ESSERE VINCENTE SOLO DAL PUNTO DI VISTA DELLE RISORSE NATURALI.
L’inverno si sta avvicinando e peggiorerà le cose, SIA in UCRAINA dove vengono prese di mira le infrastrutture ( cosa che la RUSSIA NON HA VOLUTO FARE ALL’ INIZIO DELLA GUERRA ( non me ne sono mai spiegato il perché ) e che l’avrebbe chiusa in breve tempo, cosa rinfacciata a PUTIN dai falchi, SIA in EUROPA. E’ proprio questo che aspettano a MOSCA e che la propaganda occidentale tende a nascondere enfatizzando ed esaltando i progressi ucraini ( ma non solo ucraini, dato che sono varie migliaia i militari polacchi, inglesi, americani che combattono con la divisa di KIEV ).
Se aggiungiamo che il FMI ha calcolato il calo del PIL RUDDO previsto doppia cifra a solo il 3%, mentre da noi la situazione sta precipitando, possiamo renderci conto che NON CE LA RACCONTANO GIUSTA
PUTIN, IL NORVEGESE STOLTEMBERG, BIDEN STANNO RIDUCENDO L’EUROPA AL CROLLO ED ALLA DIVISIONE PIU’ COMPLETA, DA CUI CORRE IL RISCHIO DI NON RIPRENDERSI PIU’, ITALIA IN PRIMIS.
Continuiamo a rovinarci per decidere a chi dovranno finire il DONBASS e la CRIMEA, perché a questo si è ridotta la grande guerra di difesa dell’Europa dalle mire di conquista del MITICO ESERCITO RUSSO.
12:30

Rispondi
El grinta

H.13,00 per Mario
Non è chiaro un possibile intervento ONU come intercapedine tra i contendenti. Ma sappiamo che in qualche caso è servito in passato. Certo vorrebbe dire ulteriore dispiegamento di forze in parecchie migliaia di unità, mezzi, attrezzature e grossi costi. Brutalmente: sarei per un taglio definitivo sull’import di gas dall’est. Esteso a tutta la UE. Vorrà dire che quest’inverno solo caloriferi mobili a energia elettrica. Con imposizione assoluta da parte della UE di stabilire un tetto politico al costo dell’elettricità in tutti gli Stati appartenenti.
Conseguentemente tasserei l’import USA al 40% su tutti i beni non indispensabili in tutto il territorio UE e bloccherei qualsiasi ingresso di grano e frumento da entrambe le parti. Si mangeranno patate e minestroni per un po’. Fanno bene. Fino a che non si adoperino a una vera soluzione.

Rispondi
Mario56

@ El grinta
CONTENDENTI?
Non è una CONTESA ma una guerra di liberazione tra un Paese aggredito ed un Paese aggressore.
14:37

Rispondi
Silvestro

ore 17:00
Sono due mesi che nella campagna elettorale il centro-destra parla di coalizione coesa e compatta, la Meloni pomposamente non ha mai smesso di affermare “SIAMO PRONTI”.
Ma alla prima riunione con la votazione per il Presidente del Senato, La Russa è stato eletto senza i voti di Berlusconi & co ma con il contributo di una serie di franchi tiratori dell’opposizione.
Come coesione e compattezza cominciamo proprio bene.

Rispondi
El Giara

Ore 17.38
Ho l’impressione che il dialogo su questo blog riguardo la guerra russo-ucraina abbia preso una linea da tifosi da stadio.
Allego allora questo link che nonostante, o forse per fortuna, il linguaggio popolano, potrebbe far vedere le cose in modo più aperto.
https://youtu.be/CSqAmnhAml8

Rispondi
martello carlo

Mi raccomando: all’elezione del presidente della Camera si accettano voti da qualsiasi parte per MOLINARI: SALVATECI DALLA RONZULLI MINISTRA.
Che ci sia qualche grado di parentela tra lei e il CAV per provocare un tale accanimento? Non gli bastano i barboncini?
CXXXO!!!!!!!!

Rispondi
Mario56

@ MARCO
l’elezione a La Russa Ignazio Benito Presidente del Senato, senza nemmeno i voti della maggioranza ma con la stampella di franchi tiratori,
e oggi la probabile elezione di Lorenzo Fontana, destro leghista reazionario, amico di Orban, Putin, Dugin, Alba Dorada, acerrimo nemico di tutto quello che non rientra, nella sua concezione bacata, nella FAMIGLIA TRADIZIONALE, la dice lunga sull’impronta di questo governo REAZIONARIO, CHE ANDRÀ A LEDERE DIRITTI FONDAMENTALI DI UGUAGLIANZA E LIBERTÀ.
VERGOGNA
VERGOGNA
VERGOGNA
08:27

Rispondi
El grinta

H. 19,37 per Mario
Beh Mario, nei 90 dalla tua parte sinistra c’era gente “pacifica” che ha dato l’ok per bombardare dal Friuli. Vero che poteva esserci qualche ragione, ma questo tipo di intervento, non è veramente mai giustificato. D’Alema ti dice niente? Un signore proprio. Che fine ha fatto? Secondo te è tanto più comprensivo di La Russa. Coerenza questa sconosciuta.

Rispondi
Mario56

Fontana è una delle persone più vicine a Salvini, e viene nominato vicesegretario della Lega. Le posizioni di Fontana, però, non sono tra quelle più tradizionalmente associate al partito di Salvini (e di Bossi prima di lui). Fontana è infatti un ultra-conservatore, gli americani lo definirebbero ‘teo-con’: la sua ideologia integra visioni ultra-religiose e nazionaliste, più vicine a Fratelli d’Italia che alla stessa Lega. Fontana è contro la globalizzazione, l’aborto, i diritti Lgbt, l’educazione sessuale, e non aveva problemi, nel 2016, a definire Putin un “modello” da seguire, e un “riferimento per chi crede in un modello identitario di società”. Fontana frequenta i movimenti più oltranzisti della destra cattolica: i Pro-vita, gli attivisti di Generazione Famiglia e Le Manif Pour Tous. Sono gli stessi movimenti a sostenerlo, in quella che sembra la strategia ‘espansiva’ di Matteo Salvini dal 2016 in poi: raccogliere voti al Sud, nel mondo cattolico ed espandere la propria rete di figure collaterali.
09:57

Rispondi
marco.com

ore 10:10

In realtà, @Mario 56, di La Russa e delle beghe di partito, non mi importa nulla.
Quanto a Fontana, sono molto contento della scelta che sembra voler affermare la nuova stagione.
Come mia previsione, penso che se Fontana andrà sotto i riflettori ne vedremo delle belle.
Non riuscirà a fare nulla di nulla delle sue idee giurassiche

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 14th, 2022
Aspetta aspetta, intanto noi di cadaveri vediamo passare i vostri.
Pensa che FONTANA l’ho votato e dato per favorito fin dal suo esordio alle amministrative negli anni ’90 e sostenuto in ogni votazione: ero sicuro delle sue qualità e la sua elezione alla presidenza della camera mi dà una grande soddisfazione, enorme se penso alla rabbia che ti gonfia di fiele GREEN: DIO, PADRE E FAMIGLIA spero che riportino un po’ d’ordine in questo paese di SQUINTERNATI senza ormai né PADRE né MADRE
AH AH AH…. vergogna, vergogna, vergogna ah ah ah .

Rispondi
marco.com

Ore 12:52
No, non è il caso. Aspettiamo il governo di altissimo profilo. Lo ha detto G.Meloni. Sai che novità.

Rispondi
martello carlo

E’ quanto meno curioso constatare quanti milioni di persone abbiano votato per un partito i cui stessi dirigenti non sanno chi sono e che cosa vogliono, né da che parte stanno.
Non resterebbe che una sola, amara conclusione: fanno parte delle schiere LGBTQ, gli unici che per il proprio verso sanno ciò che vogliono.
Ora, gli stessi incoscienti stanno cercando di mettere su un partito in cerca di un pensiero ( magari l’UNICO.2 ) che li giustifichi di stare al mondo e di racuperare dall’inferno tutti i disperati fanatici come MARIO.56. Il bello è che l’EUROPA che passava loro i compitini da svolgere, è troppo occupato a passare l’inverno.
Io non capisco perché non pensino di risolvere la cosa una volta per tutte con la DOLCE MORTE.
18:20

Rispondi
Mario56

Un bel segnale!
Non c’è che dire. Maggioranza di estrema destra in Italia non poteva far altro che partorire IL PEGGIO DELLA SOCIETÀ ITALIANA:
Ignazio Benito La Russa noto esponente della destra più estrema, avvocato di soccorso nero, provocatore e rissoso tanto da essere appellato come Ignazio La RISSA.
Ma la ciliegina più marcia arriva dal putiniano Lorenzo Fontana, uno sfregio agli italiani. Omofobo, antiabortista, ultra cattolico reazionario, amico di filosofi ed oligarchi vicini al pensiero di Putin. Anti liberale per eccellenza
Insomma niente di nuovo sotto il sole. Se semini gramigna marcia non puoi pretendere di avere l’insalata gentile.
Dagli appunti di Berlusconi sulla Meloni sembrerebbe che non occorrerà alla fine tanto tempo per vedere i loro cadaveri passare davanti ai forconi del popolo incaxxxato per le bollette.
@ MARTELLO
Fossi in te non avrei ostentato il tuo voto per Fontana.
Me ne sarei vergognato … e tanto anche.
10:45

Rispondi
Silvestro

ore 11:25
Non c’era bisogno di grandi strateghi quando si prevedevano clamorosi voltafaccia.
Il giudizio su La Russa e Fontana non può venire che dai comportamenti della loro lunga storia politica. Ma sono pronti a rinnegare tutto pur di dimostrare di essere all’altezza del ruolo che dovranno ricoprire. Ci scommetterei.
E tutto sommato meglio vederli in posizioni con forte connotazione istituzionale piuttosto che Ministri nel governo perché non sono cariche operative e perché il loro operato è soggetto ad una permanente sorveglianza parlamentare.

Dopo il discorso di alto profilo di LILIANA SEGRE nell’apertura dei lavori al Senato, dove tra l’altro veniva sottolineata la necessità che un parlamentare debba dare l’esempio nei suoi comportamenti, siamo caduti subito nella meschinità della bassa politica fatta di cadreghe negate, di vaffanculo registrati in diretta e di appunti irrispettosi appositamente esibiti ai giornalisti.
MELONI: Le va almeno riconosciuto l’atteggiamento del capo che vuole fare il leader anche con chi non può più o non vuole riconoscere che i tempi sono cambiati e sono altri che danno le carte. Dalla sinistra questo non l’ho mai visto.
Il Governo durera? probabilmente si. Perché non ci sono alternative, perché il momento è difficile, ma soprattutto perché se lo sono cercato.

Rispondi
marco.com

ORE 11:45

Qualcuno ha capito il discorso di Fontana ?
Diversità , lo stato deve SUBLIMARE le diversità … l’omologazione è il terreno del totalitarismo … ma che stai a dire ? Ehm ….
Giuro che quando l’ho sentito parlare ho pensato alla pearà di noi veronesi, alla ‘nduia dei calabresi, ai canederli dei trentini e altoatesini, alla fonduta, alle crescentine…

Dai, eri più serio quando facevi le videoconferenze con quelli di Alba Dorada

Rispondi
martello carlo

Mario56 Ottobre 15th, 2022 10:45
“Se semini gramigna marcia non puoi pretendere di avere l’insalata gentile.” Certo e la GRAMIGNA L’AVETE SEMINATA VOI che usate i rami secchi della sessualità come distrazione di massa dai problemi reali e creando un caos sociale che non può non influire anche sull’economia: famiglie distrutte, crescita zero, invasioni barbariche, sulla tranquillità della gente e la sicurezza di essere protetti dalla legge e dallo stato.
E’ chiaro che ad ogni azione corrisponde una reazione contraria. La società se non vuole morire deve ridarsi una regolata dopo le fughe in avanti del ” liberi tutti e tutte “, del ” corpo è mio , comresso il feto e lo gestisco io “, della corruzione del gender e del travisamento sessuale nelle scuole finalizzato a procurarsi dei clienti per tutte le distorsioni sessuali, in primis per i PEDOFILI che non hanno manco più lo sfogo dei seminari.
Questo governo incontrerà certamente delle resistenze fortissime che cominceranno dalle LOBBIES LGBTQ ) fino alle masse che del caos indotto sono la logica conseguenza dopata, ma la linea di ricostruzione dovrà essere forte perché la stessa ricostruzione del paese non potrà che passare che da lì.
Nessuna limitazione di libertà, ognuno deve essere libero di avere gli spazi propri di libertà, ma basta con gli spot e con le mode corruttrici della propaganda che vuole inondare il mercato a basso prezzo. CARNEVALE E’ FINITO, spero almeno per i prossimi 5 anni, come la CRIMILIZZAZIONE DEI CATTOLICI e della FAMIGLIA.
12:25

Rispondi
Mario56

Quali CATTOLICI ?
Quale FAMIGLIA?
I cattolici alla Luca Morisi e Salvini?
Le famiglie di quelli che AMMAZZANO la moglie ed i figli?
Sii chiaro!
Fontana ha una famiglia migliore di Niki Vendola?
Te lo senti di affermarlo?
Tu criminalizzi i gay ma potresti invece essere uno di loro TRAVESTITO !!
14:48

Rispondi
marco.com

ore 12:30

Indirizzato a Gaton ed alla sua acrimoniosa partigianeria (riguardo che Mattarella dovrebbe farci tornare alle elezioni)

Estratto Stampa
ROMA – Vuole chiarezza. E pretende di risolvere la questione una volta per tutte. “Io vado avanti, di certo non mi fermo – è la linea di Giorgia Meloni – E ho un vantaggio sugli altri: per giocare questa sfida di governo, devo avere almeno la speranza di poter fare bene”. La squadra deve essere all’altezza, insomma. I nodi vanno sciolti adesso, perché le emergenze da affrontare sono enormi e i tempi strettissimi. Se poi davvero Silvio Berlusconi volesse mettersi di traverso, rompere la delegazione unitaria del centrodestra e salire al Colle per imporre condizioni capestro – accompagnato dalla prossima capogruppo al Senato Licia Ronzulli – o se volesse addirittura provare a proporre un altro presidente del Consiglio al posto della vincitrice delle elezioni, gli effetti sarebbero deflagranti: “Solo se la maggioranza è coesa – ripete ai compagni di partito che le fanno visita nel suo ufficio di Montecitorio – può nascere un governo serio”. Come a dire: se ci sono le condizioni guiderò questo Paese, se pensano di ricattarmi o commissariarmi, ci metto un attimo a tirarmi fuori. E, prevedono i fedelissimi, a tornare al voto.
Fine Estratto Stampa

Rinnovo i complimenti a G. Meloni. Sta dimostrando di avere le palle.
E sulla guerra Ucraina-Russia, ha intimato ai coalizzati di attenersi né più né meno che all’atlantismo di Draghi.
Adesso dovrebbe fare il grande passo: emanare BOT Italiani da far acquistare forzatamente agli italiani ricchi. Ai PATRIOTI. Forza Giorgia

Rispondi
martello carlo

Mario56 Ottobre 15th, 2022 10:50
“Se semini gramigna marcia non puoi pretendere di avere l’insalata gentile.” Certo e la GRAMIGNA L’AVETE SEMINATA VOI che usate i rami secchi della sessualità come distrazione di massa dai problemi reali e creando un caos sociale che non può non influire anche sull’economia: famiglie distrutte, crescita zero, invasioni barbariche, sulla tranquillità della gente e la sicurezza di essere protetti dalla legge e dallo stato.
E’ chiaro che ad ogni azione corrisponde una reazione contraria. La società se non vuole morire deve ridarsi una regolata dopo le fughe in avanti del ” liberi tutti e tutte “, del ” corpo è mio , comresso il feto e lo gestisco io “, della corruzione del gender e del travisamento sessuale nelle scuole finalizzato a procurarsi dei clienti per tutte le distorsioni sessuali, in primis per i PEDOFILI che non hanno manco più lo sfogo dei seminari.
Questo governo incontrerà certamente delle resistenze fortissime che cominceranno dalle LOBBIES LGBTQ ) fino alle masse che del caos indotto sono la logica conseguenza dopata, ma la linea di ricostruzione dovrà essere forte perché la stessa ricostruzione del paese non potrà che passare che da lì.
Nessuna limitazione di libertà, ognuno deve essere libero di avere gli spazi propri di libertà, ma basta con gli spot e con le mode corruttrici della propaganda che vuole inondare il mercato a basso prezzo. CARNEVALE E’ FINITO, spero almeno per i prossimi 5 anni, come la CRIMILIZZAZIONE DEI CATTOLICI e della FAMIGLIA.
12:25

Rispondi
martello carlo

@Mario56 10:48Ottobre 15th, 2022
Domande a cui già il NEANDERTHAL era in grado di rispondere, quindi GIURASSICHE ed il bello è che sei tanto suonato dall’orchestra GRAMSCIANA da crederti ZTL.
SCOMMETTO CHE SEI ABBONATO A PROPAGANDA LIFE, una delle tante PAGLIACCIATE HOLLYWOODIANE/ROMANESCHE CHE HANNO TENUTO IN PIEDI LA SINISTR/DESTRA DERIDENDO GLI ALTRI, BUTTANDO VIA GRANA A IOSA E NON FACENDO UN CAXXO, cosa che la destra che deve pensare a mantenere in piedi il paese, non si può permettere.
Comincerei da qui: basta contributi e parcelle supermilionarie ai JOLLY PETTAROLI del potere FINANZIARIO DELLA SINISTRA CHIC, a cominciare da FABIO FAZIO che è durato più della guerra dei CENT’anni: all’estero come la LITTIZZETTO che ci ha procurato un aumento non indifferente3 delle BOLLETTE, seguito a ruota da DAMILANO con la prebenda del quale si potrebbe riscaldare ed illuminare MEZZA MILANO: IO, DOPO LE BOLLETTE COMINCEREI DALLA MINIERA D’ORO DEI COMUNISTI SUPERMILIONARI DELLA RAI.
Quanto aCAIRO, qualche interrogativo me lo farei.
IO non mi farei la domanda se Fontana ha una famiglia migliore di Niki Vendola bensi se la famiglia riteine il SORCINO migliore di FONTANA.
Tu porti sempre esempi da KAMALLO, cose che succedono statisticamente in qualsiasi società, numericamente insignificante ai fine di una correlazione sensata, ma ti scordi swempre della piaga dei MORTI SUL LAVBORO, il che ben delinea il tuo modo di pensare sessualmente ed CONTRONATURISTICAMENTE CENTRIPETO CHE SCHIFA I PROBLEMI DEL LAVORO, DEL PANE E DEI BISOGNI REALI, FISIACI DELLE PERSONE.
Bisogna relegarvi per 5 anni in un CASINO e pensare senza rotture da GAY del futuro del paese.
17:45

Rispondi
Mario56

Macché LO HUMOUR .
Tu ti stai rodendo il fegato, perché vedi che LA DESTRA ESTREMA, cui tu sei degna espressione, è andata in défaillance alla prima prova in parlamento.
Ora comincia ad acquistare i bonus dei patrioti per sostenere l’economia di guerra e le bollette agli italiani.
Avete vinto le elezioni sulle bollette
ORA A VOI L’ONERE DI RISOLVERE IL PROBLEMA, senza cianciare, ma coi fatti.
Ps
Se avessimo fatto scrivere il discorso di insediamento di Fontana ad un cafone della Marsica o ad un migrante delle vigne della Valpolicella
LO AVREBBERO FATTO MEGLIO.
08:54

Rispondi
marco.com

Ore 9:30
Ok, ma poteva anche essere letto come ‘ecco i soliti sconfitti che non accettano i risultati democratici’. Meglio così

Rispondi
Silvestro

ORE 11:55
Vorrei sottolineare:
Chi, in generale, non vuole essere frainteso dovrebbe esporre il proprio pensiero in modo chiaro ed esplicito. Cioè il contrario di espressioni criptiche piuttosto ricorrenti nei post di Gaton.

Quando ciò si verifica l’interpretazione più logica è quella più affine all’orientamento politico dell’autore, e di questo l’autore stesso non se dovrebbe lamentare.

Il tutto rafforzato dalla richiesta del blogghista, piccata e reiterata, di non essere coinvolto impropriamente nelle discussioni.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 16th, 2022 8:54
Vuoi dire che potevi scriverlo benissimo anche tu…..
Non capisco perché se io ti dò del livido rancoroso gonfio di bile tu lo travasi direttamente a GATON che peraltro ha detto qualcosa che sta tra il serio ed il faceto, ed ha un fondo di verità, nel senso che, pur non arrivando al livello di quella che ritengo un’insinuazioe, è intervenuto più volte nell’escludere qualche candidato a dicasteri delicati dal punto di vista della salvaguardia dell’UE, essendo il garante di certi trattati e dettati costituzionali che tutti in europa fanno salvo noi, estensione della PIDIOZIA per il potere eterodiretto.
Siete così da sempre: i democristiani diretti dagli USA ( ed è andata bene ) e i KOMUNISTI diretti dall’URSS, entrando nell’attuale confusione mentale con la caduta del muro di BERLINO. Siete il CAVALLO DI TRIA di chiunque voglia fare gli affaracci suoi in questo paese da ” BELLE CIAO… TE SALUTO “.
Bisognerebbe farvi pagare il 26% di tasse come a tutte le rendite VITALIZIE che per voi è stato l’ANTIFASCISMO da ragazzini che mi ricorda tanto quando da bambini giocavamo ai ” BANDITI “, cow boy e pellerossa.
STATTEVE BBONI che di lordume delle vostre gestioni ce n’è più di quanto si possa pensare: prima ancora delle bollette, bisogna proscoiugare il pozzo di denaro che finanzia il vostro CIRCO MEDIATICO ” KULTURALE ” che assomiglia molto alla CORTE DEI MIRACOLI al contrario.
STATEVE BBONI e mettete nei SARCOFAGHI TUTTE LE MUMMIE DEL PD, ottimamente rappresentati fisiognomicamente dal vostro segretario… e lasciate fare che noi di destra siamo molto pratici, in quanto coloro che devono mandare avanti il paese perfino con i vostri governi da mantenuti.
12.35

Rispondi
marco.com

Ore 10:15
Qualcuno sa spiegare perché Fontana ha citato ed elogiato Papa Francesco?
Che è un papa pauperista, socialista, conciliare ; il nemico dei tradizionalisti!!

Rispondi
Silvestro

Ore 10:55
LORENZO FONTANA fa un uso strumentale di una figura così autorevole, al di sopra di qualsiasi propaganda di partito. Strumentale perché Fontana ha sempre sostenuto una politica di ostilità verso migranti, le comunità lgbtq+ e sottende una società fondata sui confini, sui muri. Esattamente in contrario di papa Francesco che parla di accoglienza, di fratellanza, di solidarietà, di redistribuzione della ricchezza.
C’è una continuità con gli atteggiamenti di Salvini che faceva i comizi col vangelo in una mano ed il rosario nell’altra invocando la Madonna.

Rispondi
martello carlo

+Mi rubo due minuti solo per dirvi che tu e MARCO.COM qvete una gran confusione in testa: non sapete chi siete e volete chiudere nelle vostre gabbie CONVENZIONALI chi nono la paensa come vi dicono di pensare.
ODIATORI IGNORANTI: NON HO MAI GODUTO COSI’ TANTO COME ORA NEL VEDERVI ANNEGARE NEL VOSTRO STESSO FIELE.
11:18

Rispondi
martello carlo

Ah, ma allora l’odio ti ha condotto alla PAZZIA: il governo in carica è quello INTERVENTISTA di DRAGHI, e non tirare in ballo chi l’ha fatto cadere, cioè CONTE: l’aumento delle bollette è iniziato a fine ’91 e ha pensato solamente a buttare benzina sul fuoco ucraino senza prendere alcun provvedimento.
Vediamo quale premio gli darà l’establishment degli armamenti USA.
Del resto, e te l’ho fatto osservare più e più volte , tu ti sei interessato solo di ZAN, di DROGA, di nazionalizzare immigrati vari che ci odiano e dell’aborto a go go, ma delle bollette, te ne sei sempre strafregato.
A proposito, scrivi dall’Italia o dall’estero?
12:25

marco.com

Ore 13:35
@Silvestro: non mi convince la tua spiegazione. Secondo me è andato in tilt, la sua testa è andata in overflow e non sapendo più a che Santo votarsi si è affidato persino all’antipapa.
Penso che la sua elezione sia stata una Salvinata e in genere le salvinate sono degli autogol. Ma voltiamo pagina perché il tema economico e bellico è sempre più critico.
E la patata è di quelli che si sono dichiarati Pronti. Visto che sono pronti, entro fine ottobre dovremmo avere le prime risposte.

Rispondi
Silvestro

ore 14:15
MARTELLO CARLO – Ottobre 17th, 2022 – 11:18
Il tuo rancore velenoso, il livore astioso, la paranoia ossessiva che ti angoscia, che ti assilla, sono espressioni di uno stato d’animo che ci puoi risparmiare. Ormai conosciamo tutti il tuo pensiero e le tue convinzioni.
Il punto ancora uno volta è se quello che è stato scritto su LORENZO FONTANA risponde al vero oppure no. Se le sue posizioni sono le stesse di Papa Francesco che ha ringraziato esplicitamente; se le sue valutazioni su Putin, sulle comunità lgtbq+, sui migranti, sul sovranismo, rispondono a verità o meno.
Se questo è vero ti conviene astenerti dallo sbraitare a vanvera. Viceversa va anche considerato che queste espressioni estreme sovraesposte anche recentemente non rispondono alla volontà di tutti gli italiani ma nemmeno a quello di tutta l’aula parlamentare che lui rappresenta.
E questo non è nemmeno il modo migliore per avviare un processo di unificazione dell’Italia come Meloni insiste nel voler perseguire.

Rispondi
El grinta

H.20,10 Silvestro
Certo che parlare di rinnegati, quando i vostri sindacati e interessi, sono in buona parte venduti allo spietato capitale lobbistico americanofilo è dura da mandare giù. Ipocrisia che cade come una tempesta senza fine. Poro mondo.

Rispondi
Mario56

@ EL GRINTA
Ma che stai a diii?
Sei pure tu un anti americano. Sei un putiniano ?
Sono liberi i sindacati in urss ?
Perché accosti Silvestro ai SUOI sindacati?
Ci azzecca qualcosa lui ai sindacati?
Parli per luoghi comuni come gaton ?
07:14

Rispondi
Mario56

Ci lamentiamo perché la destra estrema abbia fatto eleggere un fascista dichiarato come Benito La Russa e UN VERGOGNOSO RETROGRADO REAZIONARIO ROZZO come FONTANA.
Non sono una anomalia.
LA DESTRA IN ITALIA È QUESTO.
Cosa vi aspettate che faccia per il progresso del Paese questo
GOVERNICCHIO ?
23:29

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Ottobre 17th, 2022 ore 14:15
Non mi pare che FONTANA sia l’unico che ricorre a papa FRANCESCO, anzi: i più lo fanno per opportunismo, Fontana MOLTO meno: i temi che hai citato sono come in politica ” fluidi “, di importanza non capitale per la religione cattolica e la differenza è la stessa che esiste tra potere temporale e spirituale.
Dove questi ambiti coincidono, si avvicinano fino quasi a confondersi è sulla struttura della SOCIETA’. e FONTANA è stato attaccato soprattutto su questo.
L’ODIO cieco, ideologico contro la FAMIGLIA TRADIZIONALE, retaggio del KOMUNISMO REALE che vuole sostituirle lo STATO ormai si è infiltrato sotto le forme più subdole che intontiscono i soggetti più deboli o sfortunati, quali l’identificazione della famiglia col PATRIARCATO, e comunque uno strumento di schiavitù e limitazione delle LIBERTA’.
Proseguendo su questa strada si è arrivati ad una delle più grandi mistificazioni che raggiunge gli apici del NAZISMO e del COMUNISMO: far passare per PROGRESSO quello che in realtà è uno sterminio di massa: l’ ABORTO.
GUAI A TOCCARE L’ABORTO, LA 194 SCATTA LA PROTESTA DELLE FEMMINISTE AIZZATE DA MESTATORI POLITICI CONTRO IL RITORNO AL MEDOEVO.
Ci si ribella quando, seguendo le prescrizioni di legge per evitare quelle che sono le estreme conseguenze, si propone di far ascoltare il cuore dei condannati.
Per rendersi conto di quanto incosciente sia la pratica dell’aborto, se avete figli, provate a guardali e pensare se aveste deciso di farli abortire: provate a farlo e poi ditemi se la 194 e similari possono essere associati al progresso e FONTANA, che da un punto di vista intellettuale è contrario, possa essere associato ad un bieco TROGLODITA.
FONTANA è stato eletto alla presidenza della CAMERA, forse è stato eletto come simbolo GIUSTO contro questo impazzimento di massa, e con la speranza che ci siano momenti di riflessione. ma la sua azione pratica sarà bloccata dalle sue funzioni istituzionali: il linciaggio suo e della famiglia da parte di gente che se non fosse sull’orlo di una crisi di nervi di natura FREUDIANA dovrebbe essere tacciata, questa sì di NAZIFASCISMO BECERO al massimo livello e sono tentato di cotraddirmi.
STATEVI BBONI: nessuno ha intenzione di togliervi il forno crematorio.
00:30

Rispondi
Mario56

Uno si vantava di adorare il busto di Mussolini e di fare il saluto romano ed ora porta un mazzo di rose alla Segre e sottoscrive tutta la sua micidiale requisitoria anti fascista appena pronunciata al senato,
l’altro era per alzare quattro metri di muri ai confini, offendeva tutto quello che si scostava dai suoi rozzi parametri della famiglia tradizionale
e ora loda Papà Francesco?
Ma questa meschina destra
HA PERSO ANCHE LA DIGNITÀ?
09:21

Rispondi
El grinta

H.12,25 Mario,
Non vorrai contarmela che la CGIL non è direttamente imparentata al PD? Dove confluiscono tutt’ora una parte dei suoi esponenti? Non vorrai contarmela che Amazon ( per dirne una ma ce ne sono diverse), non ha vera copertura sindacale, con benestare anche del PD sul territorio italiano? Non vorrai contarmela che la rete di distribuzione alimentare straniera, è in buona parte operante in Italia da decenni,anche con la prospettiva di buona entrata tributaria per il PD? A discapito dei piccoli però. E sono solo alcuni esempi.

Rispondi
Mario56

@EL GRINTA
Non vorrai venire qui a RACCONTARMELA che il PD è “ in torta “ con la grande distribuzione?
Se pensi questo dovresti portare delle prove.
Se invece i tuoi sono sospetti di un elettore che BEVE tutta la narrazione vittimista e complottista della destra contro i poteri forti, Soros, le banche tedesche, Amazon, Bill Gates,
SEI PREGATO DI NON RACCONTARMELE QUESTE …
… PUTTANATE.
Faresti bene invece a criticare Fontana che va in Europa a dire che le sanzioni contro la Russia sono sbagliate,
e lo fa come Presidente della Camera, cioè SUPERPARTES, qui c’è molto da vergognarsi, anzi ti dirò che queste persone dovrebbero essere cacciate a casa il prima possibile.
Comunque qui tra un ebbro Berlusconi, un Salvini che si sta leccando le ferite, stiamo sbandando e diamo brutti segnali ai mercati.
Meglio ripigliarsi Draghi il prima possibile.
09:34

Rispondi
El grinta

Mario h.10,31
Per me dovreste chiuderla con sta storia di sta guerra. Non porta niente a nessuno se non disastri. Economici dicendola egoisticamente per chi sta a ovest. Chiaramente anche umani per chi è coinvolto. È chiaro ormai a molti, che le colpe sono da distribuire all’origine del conflitto.
Per la tua alzata sugli interessi
PD.: la logica porta ad analizzare la grande distribuzione in primis, sotto l’egidia di governo PD. Per il resto sono stracazzi tuoi e dei Silvestro. Scusa la volgarità. .Bye.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 18th, 2022 9:21
Mai, mai che tu mi dia una risposta o mi contesti con argomenti ragionati, essì che l’argomento aborto, visto che hai parlato di mammane, ti interessa, come a tutti i progressisti del pitto , compreso quel PALEOSANNITA di DE LUCA e continui a definire ROZZA la FAMIGLIA TRADIZIONALE che poi è la base costitutiva di tutte le società civili da quando l’uomo si è alzato in piedi, tranne di quelle che sono rimaste imprigionate nelle foreste che sono diventate il SONO IL VOSTRO ESEMPIO., anche dal punto di vista ecologico.
Sono convinto che il vostro progresso sessuale , la vostra filosofia del ” TUTTO E’ CONSENTITO IN NOME DELLA LIBERTA’ INDIVIDUALE, vi porter alle vette islamiche dei matrimoni per PROCURA CON le ragazzine alle prime mestruazioni.
….E li chiamerete diritti civili pure quelli, mentre non sono altro che manie sessuali di ZETATIELLINI che, portate al governo, hanno fatto passare in secondo piano i bisogni fondamentali della GENTE NORMALMENTE TRADIZIONALE che è ridotta ormai a sperare di passare l’inverno al tiepido dopo aver lasciato schizzare il gas a valori insopportabili.
Rimettetevi insieme ai 5S: da soli siete nessun, mentre con loro almeno siete PEGGIO.
18:40

Rispondi
marco.com

Ore 13

FdI per bocca di Lollobrigida ha appena affermato che l’Italia resta saldamente al fianco dell’Ucraina contro l’aggressione russa. Quindi resta a favore delle sanzioni e dell’invio di armi a Zelenski.
A chi si rivolge il ‘smettela con sta guerra ‘ di El Grinta? Solo a Letta ?

Rispondi
Mario56

@ MARCO.COM
EL GRINTA mi pare piuttosto confuso.
Da la “colpa” della grande distribuzione al PD, e vorrebbe “smetterla” con la guerra che, per lui, interessa solo me e Silvestro.
Bene. Andiamo a dire. Putin di smetterla, che la Lega in Italia è stanca della guerra e vuole la pace.
Andiamo anche a chiudere Amazon e i supermercati ma lo DOBBIAMO DIRE PRIMA AGLI ITALIANI che così spenderebbero 10 volte di più.
El grinta , sei per caso un piccolo commerciante incaxxato?
15:51

Rispondi
El grinta

H. 17,00-Mario , Marco, Silvo e i vari eventuali giacobini finto rossi:
State massa ben: avete tempo da raccontare castronerie eclatanti. E pure con evidenza, discriminate altre categorie di lavoratori e italiani. Ce l’avete dentro. Altro che ventennio ..Il nuovo PD formato famiglia Brambilla con la 1100 da lanciare. Voi però con i SUV e bamba ai figli. Cose che contestavate ai bauscia arricchiti 15 anni fa. Ma adesso vi piacciono bimbi belli.
Una giungla assordante e ululante di tutto e il contrario di tutto, pur di annusare il potere. Miserenda fine di ipotetici ideali, ormai tramontati.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 19th, 2022 9:34
Tu sei la ingenua, plastica rappresentazione della strategia OCCULTA così ben delineata da EL GRINTA: il favoritismo verso la grande distribuzione ( COOP compresa ) e l’idiosincrasia verso la piccola impresa, meno controllabile dalla CGIL, in quanto AUTONOMA e LIBERA. e quindi più creativa, cosa insopportabile per i COSIDDETTI…. progressisti, i quali stanno ripetendo con AMAZON gli errori DEL TUBO CON LA RUSSIA.
Sono sempre le stesse TESTE di CA….MALEONTI in fase di fagocitazione GRILLINA.
Quanto alla guerra solo dei deficienti non possono avere gli scopi e le dimensioni reali di ciò che sta accadendo, eppure sono FANATICI sostenitori di una UE che sta EVAPORANDO sotto i colpi della FED, di BIDEN e diGAS ( che è una cosa BENEDETTA )
W BERLUSCONI: sta dicendo ciò che nessuno ha il coraggio di dire ma che molti hanno in testa.
Ne riparleremo, ma la fine della guerra è l’INICO MODO per salvare i culo dell’ITALIA, cosa che forse dispiace al PD di ZAN.
20:20:05

Rispondi
Silvestro

ore 20:30
MELONI: ore 20:08 “L’Italia è a pieno titolo, e a testa alta, parte dell’Europa e dell’Alleanza atlantica. Chi non fosse d’accordo con questo caposaldo non potrà far parte del governo, a costo di non fare il governo.”

In questa ridicola passerella la sinistra proprio non c’entra; è all’opposizione e fa proprio quello che faceva la stessa MELONI fino a 15 gg fa. Gli affabulatori, i buffoni incazzati che parlano a sproposito degli stracazzi altrui, dicano di cos’altro vogliono parlare.
E scusate la volgarità.

Rispondi
marco.com

Ore 21:30
Nello scorso governo c’era solo Salvini che faceva il partito di lotta e di governo.
Nel prossimo ce ne saranno due: Salvini e Berlusconi e la scusa sarà Putin

Rispondi
marco.com

Ore 21:20
Poi, questi nuovi irresponsabili al governo saranno capaci di intortare perfettamente i loro elettori: siamo con la UE, ma un pochino no. Siamo con la Nato ma un pochino no. Siamo contro Putin, ma un pochino no. Perché G. Meloni è tanto prudente? Per un motivo molto semplice: è lì con il cappello in mano che deve andare in ginocchio a Bruxelles. E speriamo che porti a casa qualcosa. Pensare che c’era riuscito anche Conte!!!

Rispondi
martello carlo

E secondo te, è giusto? Per me è la sudditanza inerme, NON al capitalismo CREATIVO, bensì alla FINANZA LADRA: LEHMAN BROTHER, NON TI HA INSEGNATO NIENTE?
Il cappello tuo mettitelo sotto il CXXO, E.T.!
BRUXELLES NON CONTA PIU’ UNA FIXA ORMAI, a causa di gente come te che forse inconsciamente ( classico dei destinati al GLAUCOMA ) non si rende conto dell’azione USA che tende ad ASSERVIRE l’EUROPA INDEBOLENDOLA dal lato finanziario e politico.
Io sono molto più europeista di te: BERLUSCONI HA ROTTO IL TOTEM DELLA NATO ( che da difensiva è diventata offensiva ) CIRCA LA GUERRA IN UCRAINA CHE E’ L’UNICO MEZZO PER SALVARE CIO’ CHE RESTA DELL’UE:
BASTA CON LA GUERRA: il DADO DI CESARE BERLUSCONI E’ TRATTO; se qualche statista illuminato di buona volontà in Europa lo seguirà nella sua ribellione alla DITTATURA USA, l’Europa potrà salvarsi, altrimenti diventerà il MESSICO d’oltre Atlantico.
IL TERZO POLO NON LE SI ADDICE.
UE dall’ATLANTICO AGLI URALI E OLTRE
MARCO.COM, secondo me un bel SOMBRERO ti donerebbe non poco. 😀 😀

Rispondi
Mario56

Macché CESARE BERLUSCONI, macché il DADO È TRATTO, macché l’Europa è fuori uso.
SILVIO BERLUSCONI, MATTEO SALVINI E MELONI , nello scacchiere geopolitico, finanziario, economico …
… NON CONTANO UNA MAZZA
CI FACCIAMO SOLO DERIDERE DA QUATTRO BUFFONI!
Ma El Grinta è convinto di essere ancora vessato da PD, è convinto che Amazon è entrato in Italia per il PD, è convinto che se le massaie non vanno da lui a comprare il prosciutto ma vanno al MIGROSS MEGASTORE, è colpa del PD.
Ora , EL GRINTA il pd è all’opposizione. Governa la tua estrema destra. Tra due, tre anni vedremo se le massaie ritorneranno da te a comprare il prosciutto e se gli elettricisti torneranno alla comet sime a comprare le spine, invece di farlo on line con Amazon.
Soprattutto vedremo quante tasse sarete stati capaci di fargli pagare e a quale prezzo venderai il prosciutto alla massaia.
Se nulla cambiasse ti conviene già da adesso comperarti una bara e seppellirti per un po’.😂😂
09:25

Rispondi
marco.com

Ore 9

Chi non sta con la Nato non fa il governo con me. Dice G. Meloni.
A costo di non fare il governo.
Risultato? Avremo berlusconiani e salviniani politici che dichiareranno di essere fedelissimi della NATO. E intanto soffieranno sul fuoco del conflitto sociale.
Ambigui, falsi, doppia faccia, bianchi di fuori e neri dentro. Capaci di dire ‘A’ e poi dire che hanno detto ‘B’.

Rispondi
Mario56

La DESTRA ITALIANA non è un pranzo di gala, un atto che si fa con altrettanta squisitezza ed eleganza:
La destra italiana sono quattro buffoni improvvisati che porteranno a picco il Paese.
@ MARCO.COM
Prima li cacciamo a casa meglio è.
Non sono in grado di governare.
ORMAI È CHIARO. 09:32

Rispondi
Mario56

Direi non solo baby gang …
… ma anche il sistema mafioso – camorristico di tre quarti del Paese alimentano.
Quando c’è corruzione, c’è sempre uno di DESTRA . Chissà perché?
10:27

Rispondi
marco.com

ore 18
Pensa che spudorati e violentemente sfacciati:
Pensano che Putin sia un grande leader europeo
Pensano che Zelenski sia un delinquente
Pensano che in fondo gli ucraini se la sono cercata
Pensano che gli USA siano dei guerrafondai
Pensano che l’Italia dovrebbe uscire dalla Nato
Pensano che l’Italia dovrebbe uscire dalla UE

Pensano, pensano e ti ri-pensano e poi ?
Sono costretti a dichiararsi atlantisti convinti
Sono costretti a dire che l’Italia è saldamente inserita nella UE ed è dentro la Nato con la massima lealtà e chi non lo fa sta fuori dal governo
Hanno votato le sanzioni e l’invio delle armi
Vorrebbero andare a combattere per Putin e devono schierarsi con gli americani

Che dire, una bella vita di merda

Rispondi
Silvestro

ore 18:40
Lo spunto era dell’ECONOMIST inglese che titola “WELCOME TO BRITALY” volendo con questo affiancare l’instabilità politica e la crisi economica del Regno unito a quella Italiano. In realtà l’Italia è messa molto meglio dell’economia britannica; ma mentre mi accingevo a scriver un commento leggo che LIZ TRUSS il primo ministro britannico dopo solo 45 giorni si è dimesso. E questo dopo che il cancelliere dello scacchiere (equivalente del nostro ministro dell’economia) è stato destituito dopo soli 38 giorni, perchè il successivo doveva smontare completamente la struttura del nuovo bilancio del Regno Unito improntato ad una politica fortemente liberista che prevedeva consistenti sgravi fiscali e maggiori oneri per lo Stato da affrontare tutti a debito. I mercati finanziari reagirono molto negativamente e da qui le dimissioni della TRUSS travolta da una situazione insostenibile.
Con il referendum del giugno 2016 sulla brexit, voluto da David Cameron, Il Regno Unito avviava una lunga e contrastata trattativa per tagliare definitivamente ogni legame con l’EU. Commistione che a detta degli indipendentisti creava lacci e vincoli alla libera scelta dei britannici.

Dopo un periodo di “transizione”, la separazione definitiva veniva ratificata 30 gennaio 2020. Sono stati sufficienti due anni per certificare il fallimento di un sistema, intessuto di menzogne, sovranismo, fantasie di grandezza e dall’illusione di non aver bisogno degli altri che è arrivato in fondo alla sua strada.
Una condizione peraltro che rispetto a noi non aveva il vincolo dell’euro e con un debito che comunque è sotto il 100%.

Già nel 2016 Salvini esultava dichiarando “grazie Uk, ora tocca a noi”. Ma anche oggi c’è chi non smette di sostenere che “L’Europa diventerà il MESSICO d’oltre Atlantico”, che “UE che sta EVAPORANDO sotto i colpi della FED e di BIDEN” etc.
MA LA SOLUZIONE QUALE SAREBBE QUELLA UK?

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 20th, 2022 10:27
Impressione errata dovuta ad attività politicizzate ( toghe rosse ). SPERO CHE ALLA GIUSTIZIA VADA IL SIGNOR GIUDICE NORDIO. BERLUSCONI LUSCONI non rompa i coxxxxxni.
Che la SEVERINO, favorita da quel lecca cxxo TRADITORE di ALFANO deve essere CAZZATA, sì proprio CAZZATA è il minimo che possa fare un governo SERIO di destra per far uscire l’italia dai SOVIET GIUDIZIARI.
Mi sembra che anche in questo cambiamento democratico ci siano interferenze certamente superiori a quelle PUTINIANE: non ho mai visto una vivisezione di uomini e donne politici perpetrati in questa forma intimidatoria da SPIONI di tutti i tipi, con intrusione di SERVIZI SEGRETI da tutte le parti
19:45

Rispondi
Silvestro

ore 20:30
NORDIO non mi dispiace: E’ stato il procuratore capo che ha indagato e fatto condannare Galan. Ma anche sulla Severino proprio recentemente mi risulta che Nordio abbia dichiarato che quella norma non si tocca. Ma non è neanche una novità che Meloni stessa, proprio sui referendum, era per il NO proprio sulla Severino e sulla custodia cautelare.

Rispondi
Silvestro

ore 13:10
E cosi Draghi nell’ultimo giorno di Presidenza del Consiglio, a Bruxelles ha fatto l’ennesimo regalo alla Meloni. Nella indifferenza generale, con accenti perentori ha ottenuto un accordo per la definizione del prezzo del gas. Lo ha fatto con argomenti chiari, indiscutibili, con toni ultimativi. Per dirlo alla Salvini ha alzato la voce ed ha battuto i pugni sul tavolo sottolineando che, a chi oggi importa più gas del necessario (come l’Italia), non si può chiedere lo metta a disposizione dei Paesi in difficoltà, se poi questi sono gli stessi che si dichiarano contrari ad un accordo per un tetto comune del prezzo.
Atteggiamento indiscutibile, se vogliamo dirlo anche un pò ricattatorio, ma che non fa una piega e riflette pienamente i nostri interessi. Nella circostanza un PATRIOTA concreto senza i tanto bla bla.
Qualcosa che la Meloni non avrebbe ottenuto, almeno non cosi rapidamente.

Rispondi
ElGremista

14:35
Sarebbe interessante conoscere BENE quali sono i nostri interessi: non sarebbe il primo che per fare i nostri interessi fa gli interessi di qualcun altro.
Ci sono ‘nostri interessi’ di cui avrei fatto volentieri a meno…

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Ottobre 20th, 2022 ore 20:30
Io credo che l’incandidabiltà di soggetti CONDANNATI per reati non di colpa, non avesse bisogno della SEVERINO in un paese CIVILE. Diciamo che è un po’ come la legge ZAN, INUTILE . Non dimentichiamo che l’iter della SEVERINO è iniziato sotto il IV gov. BERLUSCONI su sollecitazione dell’UE che individuava l’ITALIA come terzo paese OCSE per reati di corruzione.. Con il siluramento di BERLUSCONI nel 2011, la legge è stata portata avanti dalla SEVERINO, introducendola RETROATTIVITA’ e la sua validità anche in casodi condanna non definitiva per l’attuazione della sospensione massimo di 18 mesi.
Insomma, senza tirarla per le lunghe, e stata una legge SUPERFLUA finalizzata esclusivamente al siluramento ed estromissione dal parlamento di S.B.
NORDIO e FDI sono contrari per l’aspetto che riguarda la CUSTODIA CAUTELARE, sulla quale, se non ci fosse la magistratura che ci troviamo e le sue collusioni politiche, sarei d’accordo anch’io.
14:55

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Ottobre 21st, 2022 ore 13:10
“Atteggiamento indiscutibile, se vogliamo dirlo anche un pò ricattatorio, ma che non fa una piega e riflette pienamente i nostri interessi. Nella circostanza un PATRIOTA concreto senza i tanto bla bla “.
Questa è un’ammissione che quanto ho sempre e hanno sempre sostenuto SALVINI e la destra in generale contro la prostituzione del PD, era la strada giusta da percorrere.
Nel merito, di concreto non c’è nulla se non un rinvio per studiare le indicazioni emerse; in sostanza la solita manovra dilatoria che rimanda tutto a fine Novembre e poi….
Mi sa che arriveremo a fine inverno, sperando che l’inverno porti consiglio anche in UCRAINA.
15:14

Rispondi
El grinta

H.16,26 – Silvestro Gas
Oggi gli avvisi di aggiornamento degli impianti di Metano per autovetture (utili come indicatori), segnalano ancora mediamente 2,5-3 euro al kg. Vediamo quanto bisognerà aspettare dall’ ultima “manovra”…..

Rispondi
Silvestro

ore 18:45
ElGremista – Martello – El grinta
rispondo a tutti e spero di essere esauriente.
>>> GAS: Da mesi si cercava un accordo per definire un prezzo comune che non si voleva nemmeno affrontare. Ieri sono state definite le linee guida che permettono alla Commissione europea di approntare una proposta.
>>> PROCEDURE: E’ stato approvato una cornice, nella quale la commissione europea dovrà proporre misure concrete da approvare. E’ come da noi; viene approvata una “legge delega” cioè una quadro dentro il quale il governo appronta misure concrete da approvare.
>>> TEMPI: Non saranno immediati ma confido in una decisione rapida. Se ci fossero lungaggini la sospensione dell’export del gas in eccesso potrebbe essere attuata in ogni momento. Ma noi dovremmo essere gli ultimi a lamentarci. Ho già segnalato che la nostra riforma fiscale, fondamentale e attesa da decenni, è stata affrontata, discussa, approfondita a vari livelli per ben due anni ma per la caduta del governo bisognerà ricominciare.
>>> SEVERINO E CUSTODIA CAUTELARE: Meloni e Nordio erano e sono dichiaratamente contrari. Ma anche questo conta relativamente. Solo meno del 21% del popolo, lo stesso che ha votato questa maggioranza ha partecipato (non approvato) ai referendum. Un segnale chiaro che questi problemi non sono fondamentali come Martello vorrebbe farci credere.
>>> IMPEGNO DI DRAGHI: E’ indispensabile credibilità internazionale, capacità e linguaggio adeguato (no insulti e spregio), ma soprattutto è fondamentale avere argomenti sensibili agli interlocutori che possono essere attuati senza incertezze. E questo da noi è capitato raramente.
>>> PD: io non ho difeso il partito; Ho ammirato Draghi che nel suo ultimo giorno avrebbe potuto pensare che, per usare i termini di El grinta, “sono stracazzi” della Meloni. Invece senza tanti proclami, si è impegnato fino all’ultimo in 10 ore di discussione a differenza di Salvini al Papeete.

Rispondi
Mario56

Questa è la grande differenza tra UOMINI COMPETENTI, AUTOREVOLI, PREPARATI e
I CIARLATANI, I CIALTRONI, I BUFFONI, I VANNA MARCHI .
I primi vanno a casa
I secondi sono al governo.
El grinta… con questo governo il gas te lo ritroverai non a 2,5/3 euro m cubo ma a 20 euro.
Però in cuore spero di sbagliarmi.
10:24

Rispondi
martello carlo

Lavori sempre di sponda, offendi gratuitamente e non dai mai un contributo serio ai discorsi.
NON C’E’ NIENTE DI SICURO SE NON CHE CI HANNO E CONTINUANO A FOTTERCI CENTINAIA DI MILARDI, LA TUA UE ARRIVA SEMPRE QUANDO NON SERVE PIU’ E SIAMO NELLA M.
L’UNICA COSA SERIA DA FARE E’ TROVARE IL SISTEMA PER TERMINARE QUESA GUERRA CHE APPARE SEMPRE PIU’ PROVOCATA E SEMPRE MENO EVITATA, COME ERA SUO DOVERE FARE.

Rispondi
Mario56

Tu, @ MARTELLO, sei forse convinto che senza UE, DA SOLI, avremmo potuto fare di meglio, cavarcela bene?
Tu, @ MARTELLO, sei forse convinto che basta dire PACE e la guerra si risolve da sola?
Il vostro modo per fare la pace che conoscete è quello che L’UCRAINA SI ARRENDA.
Dilla la verità: A NOI LEGHISTI E DESTRUME VARIO DELL’INVASIONE DELL’UCRAINA NON CE NE FREGA NIENTE.
Se poi Putin si vorrà riprendere qualche Paese Baltico o la Polonia
A NOI LEGHISTI E DETRAGLIA VARIA NON CE NE FREGA UN CAXXXXXO!!
Importante è che El grinta compri il metano per la sua auto a 0,980!
12:43

Rispondi
El grinta

H. 13,00 Mario,
vedi Mario. Non nego che sotto l’euro sia un prezzo ancora accessibile per chi abbia un furgonato per lavoro. Così come penso che il GPL sia ancora a un buon prezzo. La benzina è troppo cara e vanno ridotte ulteriormente le accise. Non è questione di pochi, ma di molti che hanno costi sul carburante eccessivi in rapporto all’attività che hanno o che fanno. Non si vuole capire che questo fa da volano a una speculazione evidente che poi si ricarica sul consumatore finale. Tutti insomma. O forse anche tu godi di privilegi improbabili?

martello carlo

@Silvestro Ottobre 21st, 2022 ore 18:45
Se fossi stato in te, avrei paragonato il disinteresse per la giustizia del popolo italiano alla vittoria del CDX: troppo populista ed ignorante per interessarsi del bene più fondamentale di una democrazia..
Non è così; penso invece allo scarso dibattito che c’è stato sull’argomento, il momento poco opportuno in cui si è svolto il referendum, il tempo limitato ( 1 solo giorno ), la feroce opposizione della sinistra che sulla giustizia di parte ha da molto tempo basato le proprie fortune, un certo fatalismo / rassegnazione e, se proprio vogliamo parlare della quota di populismo ed ignoranza, dobbiamo addossarli al popolo della sinistra stessa.
Speriamo che NORDIO RIMEDI a ciò cheil governo FRAGHI/PD non ha voluto fare: una riforma SERIA.
11:40

Rispondi
Mario56

Ma quale riforma RADICALE avrebbe potuto fare il governo DRAGHI/ PD / FORZA SILVIO / M 5 S/ LEGA …
forze politiche il cui pensiero è antitetico?
13:06

Rispondi
martello carlo

E allora, cosa l’abbiamo messo a fare DRAGHI? Per appiattirsi sulle non politiche del PD seduto sulla sedia dei 5S?

Rispondi
Silvestro

ore 17:40
martello carlo – Ottobre 22nd, 2022 – ore 11:40
E’ incredibile: Adesso la sinistra è colpevole anche dell’indifferenza del popolo della destra sui referendum. MA QUANDO MAI VI ASSUMERETE LA RESPONSABILITA’ DI QUALCOSA.

I referendum erano un espediente politico al punto che i promotori erano gli stessi che hanno approvato le leggi delega della riforma della giustizia: processo penale legge delega 134 del 23-09-21; processo civile legge delega 206 del 26-11-21.
Le deleghe che avevano durata di un anno sono state soddisfatte con le disposizioni legislative per il penale decreto del 10-10-2022, per il civile decreto del 18-10-2022. Entrambe contengono le scadenze come da PNRR, che riguardano gli organici degli uffici, la definizione delle nuove competenze, la digitalizzazione delle procedure, ed il recupero degli arretrati.
Ora è compito della nuova maggioranza approvarle (entro 60gg) e attuarle nei tempi. Con questi provvedimenti il governo uscente ha completato 29 dei 55 obiettivi da realizzare entro il 31-12-22.
Quindi non diamo colpe a DRAGHI.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Ottobre 22nd, 2022 ore 17:40
Mi voglio rovinare, ma intravvedo delle grandi possibilità per questo governo, al netto di interventi a gamba tesa da parte di cancellerie estere congiuntamente a chi ha in mano le leve di manovra dei mercati, per ragioni politiche e della magistratura, di cui vi sono già sentori di mobilitazione.
Perché ho fiducia? Per svariati motivi, il principale dei quali è la CONCRETEZZA, comprovata dai riti di insediamento ridotti all’osso: il Governo non sarà composto da GENII ma da gente PRATICA, gente a contatto con la realtà del lavoro, del fare senza fronzoli che ha dato la prima dimostrazione di volontà di mettere ” in SOASA ” gli intellettualoni di sinistra e le loro complicazioni inferte alla politica per celarne l’inconcludenza. HANNO ROTTO E STUFATO ABBASTANZA.
Facciamo un esempio? Bene, al di là dei 29 obiettivi CONSEGUITI sulla carta, quanti sono stati ” messi a terra? Ci sono le strutture e il personale per farlo? NON SI SA UN BEL CAVOLO: TRASPARENZA ZERO, come il coinvolgimento delle persone. Ecco, io mi aspetto un SALVINI che gira per i cantieri per le infrastrutture in costruzione e di VEDERLO, controllando se il governo spende, quanto spende e come spende.
Questo è mancato ai governi precedenti per volontà di nascondere l’inefficienza del sistema o per sostanziale disprezzo per l’opinione pubblica.
DULCIS IN FUNDO, la GIORGIA ” DONNA, MADRE ” che fa impazzire le femministe a cominciare dalla BOLDRINI col ministero della natalità nonostante non c’entri un CXXXO con la 194.
SINISTRI MISOGINI, RESETTATE LE VOSTRE PULSIONI DA COMUNISMO REALE E COMINCIATE A IMPARARE.
12:35

Rispondi
Silvestro

orer 20:45
martello carlo – Ottobre 23rd, 2022 – ore 12:35
Ma allora non capisci niente oppure non sai leggere. Sai cos’è il PNRR? conosci gli obiettivi, le tappe e le scadenze previste?
Cosa intendi quando scrivi “..29 obiettivi CONSEGUITI sulla carta, quanti sono stati messi a terra?”. I titoli li ho già scritti in precedenza; ma per avere un’idea della dimensione dei progetti, te li taglio fino fino:
Per la riforma della giustizia c’è voluto un anno (UN ANNO) ai politici per accordarsi e trovare l’approvazione parlamentare su percorsi e profili delle principali figure giudicanti previste dalla riforma Cartabia. E quando è stato trovato un equilibrio, cambia governo e maggioranza con la probabilità che subisca anche cambiamenti sostanziali.
Senza i decreti degli ultimi giorni di governo si tornava indietro di un anno, come per la riforma fiscale.

Le disposizioni emanate prevedono scadenze precise che arrivano a fine 2024 e riguardano:
>>>adeguamenti degli organici: (novembre 2021 65510 domande per 8171 assunzioni; a maggio 2022 72000 domande per 5410 assunzioni) e quindi approntamento di concorsi pubblici, valutazione dei candidati, stesura delle graduatorie, assunzioni e addestramento.
>>> digitalizzazione nazionale degli uffici con dotazione preliminare di fibra ottica, corredo adeguato di dispositivi hardware, approntamento e installazione di procedure informatiche specifiche, addestramento delle cancellerie con accessi selettivi e sicuri alle informazioni.
>>> criteri, disposizioni e procedure per il recupero dell’arretrato (almeno il 40%) come previsto dal PNRR.

Cosa significa: “NON SI SA UN BEL CAVOLO: TRASPARENZA ZERO.” basta cercare su internet e soddisfi ogni curiosità.
A MENO CHE NON SIA SOLO UNA OCCASIONE PER LA SOLITA LAGNA.

Rispondi
marco.com

14:00
A parlare male di G. Meloni si rischia di passare per rosiconi.
Ma…..
Meloni Lingua-in-bocca con Draghi, con Macron, con Cingolani …..
E poi, personalità di ALTO PROFILO: Calderoli, Santanchè, Salvini, Tajani, Fontana …. E Giorgetti? Non era ministro del governo precedente così osteggiato da G. Meloni ?

E il primo provvedimento? Una prosecuzione piatta-piatta del governo precedente .

Dunque. Il nuovo premier è molto dolce: grandi sorrisi, piccole mossette, vestita molto bene, emozionata e timida… Una trasformazione rispetto alla urlatrice di Vox.
Ok , the show must go on. Pop corn e divano e buon divertimento

Rispondi
Silvestro

Ore 14:50
Tutta la mia menata sulla giustizia, che aveva l’obiettivo di documentare l’inutile piagnisteo di Martello, ha messo in evidenza come sia fondamentale un altro aspetto: LA TRANSIZIONE DIGITALE.
Non a caso c’era un Ministero specifico, condotto da COLAO; manager esperto e di successo del settore (ex CEO di Vodafone) che in totale anonimato (l’ho sentito in TV forse una volta) era chiamato a attuare quello che si può definire la colonna dorsale dell’intero PNRR con una disponibilità di circa 50 miliardi.
L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA E LA TRANSIZIONE DIGITALE, in effetti non riguarda solo il ristretto aspetto tecnico, ma interessa, lavori pubblici, per la stesura della rete di fibra ottica, riguarda ospedali, scuole, enti pubblici centrali e locali; elimina i rallentamenti e le difficoltà della distanza, realizza la compatibilità di sotware e archivi dei vari enti; attua la formazione di uffici e operatori. Attraverso l’informatizzazione si ottiene la velocizzazione delle procedure, rapidità nella trasmissione delle informazioni, chiarezza ed accelerazione delle decisioni, ovvero di chi e quando decide cosa. Ma riguarda anche la formazione professionale ed il corretto utilizzo del processo informatico, che non è l’uso di FB o Instagram, dove in tutta libertà ed a proprio piacimento, si condivide di tutto. L’uso di procedure informatiche opportunamente inserite nell’ambiente di lavoro, con personale addestrato, consente di velocizzare ed espletare in tempi brevi il lavoro assegnato. E’ in una parola la chiave principale della SBUROCRATIZZAZIONE.

Con il nuovo governo a gestire tutto questo sarà il Ministro RAFFAELE FITTO, nella più ampia responsabilità degli Affari europei e del PNRR. Non ho nulla da dire sulle grande capacità del neo Ministro, ma dubito si possa confrontare con la managerialità e la dedizione di COLAO. E se la transizione digitale rallenta, tutti gli obiettivi e scadenze del PNRR troveranno grandi difficoltà.

Rispondi
Mario56

Ministro della SOVRANITÀ ALIMENTARE …
cos’è?
Si comincia dalla mozzarella e recioto per arrivare alla chiusura degli scambi commerciali?
E perché gli italiani comprano sempre meno alimentari italiani e sempre più dall’estero?
Non è che per caso i problemi sono I COSTI troppo alti dei patri alimenti?
16:28

Rispondi
martello carlo

@marco.com Ottobre 24th, 2022 14:00
Sarà anche vestita molto bene ( no comment ) ma se si raccogliesse i capelli sarebbe molto più disinvolta, carina e sembrerebbe pure più alta.
Sarebbe anche un modo per contestare l’appello femminista alle donne di lasciarsi crescere i capelli lunghi e sciolti come simbolo del loro orgoglio, della potenza femminile, e della lotta contro il patriarcato per cui mi trovo a dover vedere delle donne fotocopia che nascondono uno delle parti più belle ed attraenti del loro corpo, il COLLO e che spesso le fanno sembrare delle streghe, specie se attempate.
18:45

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Ottobre 23rd, 2022 ore 20:45
L’articolo 34 del Regolamento (UE) 2021/241 dispone la necessità di garantire adeguata visibilità ai risultati degli investimenti e al finanziamento dell’Unione europea attraverso la diffusione di informazioni coerenti, efficaci e proporzionate, destinate a pubblici diversi tra cui i media e il vasto pubblico.
Ti sembra che ITALIA OGGI esaurisca e metta in atto questo regolamento soprattutto per quanto riguarda il VASTO PUBBLICO?
Ti sembra che io sia un tipo che non capisca niente oppure non sappia leggere? Pensi che io abbia tempo per leggere popò di dispositivo e relativi aggiornamenti o che ce l’abbia la gente comune che poi è chiamata alla scelta dei governi?
E’ mai possibile che invece di blaterare sui massimi sistemi sui vari TALK SHOW del SERVIZIO PUBBLICO si trovasse il tempo di esporre in modo DIDASCALICO ciò che effettivamente interessa in pratica invece delle parole di incompetenti e ignoranti in materia si MOSTRASSERO le realizzazioni?
Forse sei tu che non puoi capire essendo sostanzialmente un pidiota: non ti pare che forse, invece di rompere le tantanelle cercando di resuscitare il PALEOFASCISMO, aveste esposto le magnifiche performances del governo DRAGHI/LETTA/MASTELLA in materia di PNRR, forse4 avreste potuto vincere le elezioni?
Ah, ma forse non erano così magnifiche……soprattutto nella gestione degli enti locali, in particolare i piccoli comuni?
Sono certo che andando a sorbirmi tutto ITALIA OGGI, le mie convinzioni verrebbero avvalorate e non è detto che non lo faccia, anche se preferirei un didascalica, obiettiva estrapolazione degli obiettivi più importanti, sia in negativo che in positivo da parte tua che sei già così informato.
Spero che il nuovo Governo voglia attuare pienamente l’art. 34 del regolamento 2021/241: sarebbe un fiore all’occhiello e un cambiamento significativo nel coinvolgimento della gente ed una spinta allo sforzo titanico di portare a termine il PNRR.
20:05

Rispondi
El grinta

H.07, 30- Carlo e rivolto agli ipotetici macronisti…
Quello che scrivi si sposa mestamente a quella che in PA dovrebbe essere il principio ineludibile della trasparenza. Cosa che spesso in politica non c’è. Quindi sul concreto le informazioni date al pubblico sono confuse, poco chiare e a volte svianti. Le interpretazioni date dal PD, dal suo entourage e dirigenza non sono mai veramente chiare, cristalline. Fanno parte di una tattica di aggiramento politico sociale seriale. È un chiaro sistema di portarsi alla ragione in caso di necessità e difficoltà. Le loro sono operazioni di trasformismo continuo. Dopo pochi anni cambiano segretario all’occorrenza, per poi rigenerarsi in misura simile. Se tu noti tra Bossi e Salvini c’è differenza. Tra Fini e Meloni anche. Nel bene e nel male. Loro sono più apparato e quindi più ripetitivi alla base del loro sistema. Senza questo apparato non avrebbero mai potuto reggere in questi ultimi 30 anni.

Rispondi
Mario56

@ EL GRINTA
Le informazioni che ti dava Berlusconi sul suo operato nella pA , nei suoi svariati governi
ERANO INVECE TRASPARENTI ?
Finora noto incuriosito come DOPO AVER OFFESO MACRON DALLA MATTINA ALLA SERA VI SIETE GIÀ MESSI A 90 gradi.
Come Marco, pop corn e divano per vedere lo spettacolo della destra show
CHE FINALMENTE DEVE GOVERNARE E NON SBRAITARE!
Quindi aspetteremo il cadavere passare nel fiume.
08:56

Rispondi
El grinta

Mario h.11,20
Il francese sembra aria fritta. Non da luogo. Un altro che si crede di essere. Dice che vigila? Cosa vuoi che vigili. Ne ha a sufficenza nel suo interno.
Di quello di Arcore mi interessa poco. Meglio che pensi al Monza.
Voglio il gas a 1,20. Il resto eventuale, lo pagano Letta e presunti compagni.

Rispondi
marco.com

13:00
Letta e presunti compagni sono responsabili dell’aumento del gas?
Un concetto veramente intelligente.
Degno di quel giornalista russo, su Russia Today, ha detto che bisogna fare strage dei bambini ucraini.
A proposito, la maggioranza di destra ce ha vinto le elezioni, dichiara ad ogni piè sospinto che è a fianco dell’Ucraina ed è contro l’ invasore russo. Chissà cosa avrà votato, El Grinta

Simone

Vogliamo anche dire che quel giornalista di Russia Today è stato sospeso all’istante subito dopo dalla stessa testata? E vogliamo dire che da noi un giornalista invasato ucraino dopo che si è permesso di dire in diretta televisiva su La7 ad un giornalista russo che li uccideranno tutto uno ad uno stile Mossad, non solo non è stato sospeso ma nuovamente e nuovamente invitato in quella trasmissione? E vogliamo dire che in Ucraina col c…o che un giornalista verrebbe sospeso se si azzardasse a dire una cosa del genere in diretta televisiva riferita ai russi? E che non a caso da quelle parti esiste una lista chiamata Mirotvorets in cui alla luce del sole vengono messi i nomi dei nemici dell’Ucraina (cioè chi è critico nei confronti di quel regime, un esempio su tutti, tra i tanti, Roger Waters dei Pink Floyd) da uccidere? Benvenuti nella nuova Europa… c’è proprio da esserne fieri.

El grinta

H.13,34
Messere Marco. Che paragoni fai? Cosa vorresti dire o insinuare. Usa una proporzione dialettica accettabile e non infilare gente e politici non inerenti la critica e discussione relativa. La situazione sul gas poteva essere ragionata a priori non solo con l’escamotage algerino, ma anche con qualche mossa in accordo UE serio. Non solo Italia, USA a decisione unilaterale contro. Sono per una destra sociale , se destra sarà. Ma non certo a vendita sconsiderata di quel poco che è rimasto nel Paese.

Rispondi
Mario56

Perché
@@@@ EL GRINTA
Letta e compagni dovrebbero pagarti il gas oltre gli 1,20 euro?
Non lo hai spiegato ancora.
Sono i responsabili?
Comunque non ti ho mai sentito dire cosa hai votato e da che parte stai.
Almeno stai col mondo libero o sei filo russo, filo iraniano, pakistano?
14:25

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 25th, 2022 14:25
Io non ti ho ancora sentito dire se il tuo CALL CENTER è in Italia o all’ESTERO.

Rispondi
Mario56

Erano contro la UE, matrigna cattiva, inutile e burocratica.
Erano contro Macron: uno che ha affamato l’Africa, che ha stampato una moneta per soggiogare i Paesi poveri, che l’ha essa nel cxxxxxlo all’Italia svenduta dal PD e da Draghi, massima espressione di quell’odiato partito.
Erano per il blocco navale delle navi delle ong e ora non sanno più come rinchiudere Salvini affinché non faccia danni al governo.
Erano quelli che avevano due leader pro Putin e che continuano con lui a fare affari e una invece pro Ucraina e pro nato, quindi da che parte stanno ancora nessuno lo sa.
Ma da oggi CHIEDONO SCUSA:
Retromarcia camerati
ABBIAMO SBAGLIATO SU TUTTO
W MACRON
W SHOLTZ
W L’EUROPA
RINCHIUDETE IL CINGHIALE PADANO CHE NESSUNO LO VEDA PIÙ !!!
14:41

Rispondi
Silvestro

Ore 14:55
El grinta – Ottobre 25th, 2022 – h.7:30
Ci sono valori che vanno ben oltre le diatribe e le beghe interne dei partiti e non credo ce ne sia qualcuno estraneo a queste pulsioni. FDI, adesso, sull’onda del grande successo elettorale, è quello più solido, ma è presto per valutare.
Per fare delle distinzioni molto più significative segnalo che una parte dell’elettorato si manifesta sovranista, nazionalista, antieuropeo, no-euro, con significative componenti no-vax, no-USA, no-NATO, Pro-Putin, pro-Trump. Non mi risulta che il PD abbia mia avuto ispirazioni da questi orientamenti. La sconfitta elettorale è una conseguenza dell’aver perso la spinta riformista, ma almeno in un paio di occasioni ha fatto da “croce rossa” del Paese sollevandolo dallo stallo politico in cui si trovava (2011 e 2020).
Sono molto critico per l’immobilismo del PD e la mancanza di proposte politiche credibili, ma nello stesso tempo sono orgoglioso di NON riconoscermi in nessuno dei gruppi / simpatizzanti elencati sopra.
———————————————————-
martello carlo – Ottobre 24th, 2022 – ore 20:05
Sugli obiettivi del PNRR ti dovrebbero rassicurare le valutazioni di Bruxelles che ha giudicato positivamente i risultati raggiunti rispettando i cronoprogramma ed erogando le rate stabilite. E se lo fa l’Europa, su cui sputi un giorno si e l’altro pure, forse ci puoi credere. Ma qualora tu o quelli della tua parte politica pensassero che le rate del PNRR siano state erogate a prescindere dai risultati, solo perché c’era Draghi, si tratterebbe di una ulteriore scemenza perché, in quel caso, era un motivo in più per tenersi Draghi fino alla scadenza della legislature.
Tutto il resto è disinformazione / provocazione che non tiene nemmeno conto delle segnalazioni che ti vengono date.
Nessuno ti impedisce di scrivere commentare, manifestare diffidenza, sparare le sentenze più strampalate, ma allo stesso tempo non puoi impedire che nel blog qualcuno sottolinei con riferimenti precisi le fesserie dei post.

Rispondi
marco.com

ore 18:30
@Senor El Grinta: il giornalista russo non c’entra un cazzo, hai ragione, si è trattato di una divagazione impropria. Riguardo, invece, alla tua sparata su prezzo del gas e Letta e presunti compagni, spero che tu riconosca di aver detto una cagata, anch’essa del tutto impropria, considerato che il prezzo del gas ha riguardato tutta l’Europa. E in particolare la destra, anche quella sociale, ha sempre soffiato sul fuoco che l’Ucraina s’attacchi, basta che Putin ci dia il gas (così potremo pagarlo meno di 1,20). Ri-sottolineo, che anche nel discorso di insediamento del nuovo premier, è stato ribadito che tutto il governo e la coalizione che lo sostiene si è schierata con l’Ucraina, invasa. contro la Russia, l’invasore.
Che c’entra Letta?

Rispondi
El grinta

H.18,54
Marco, la questione del gas è partita prima della guerra con un margine di circa 3 mesi. Te lo dico con una precisione quasi assoluta. Da novembre a dicembre il Metano per veicoli è schizzato al raddoppio nel giro di neanche un mese. Appena si è subodorata la possibilità di conflitto. È evidente una speculazione sul nascere. Doveva essere contrastata. Sia a livello italiano che europeo. Ti dirò di più. L’ accordo con gli algerini è ancora precedente. E questo fa pensare. Si spera non nel male. La responsabilità è anche stata del governo italiano, oltre che di tutto l’apparato UE. Quanto meno di una mancanza di lungimiranza. Oggi abbiamo una sola possibilità sostanziale, a buon prezzo teorico e a basso rischio per il futuro. L’energia alternativa. È già stato detto.

Rispondi
martello carlo

@El grinta Ottobre 25th, 2022 H.07, 30
“Le interpretazioni date dal PD, dal suo entourage e dirigenza non sono mai veramente chiare, cristalline. Fanno parte di una tattica di aggiramento politico sociale seriale.” TU DICI, ed è talmente vero , ed ha raggiunto vette tali di manipolazione e plagio che il 19% degli italiani ha votato per il PD che gli stessi dirigenti, intellettualoidi zetatiellini non sanno chi sia, cosa voglia, quali programmi abbia se non quelli eteroimposti. Nonostante ciò gli ELETTI dell’ELETTORATO italiano, sono disposti ad aspettare nel limbo dei 5 mesi del prossimo CONGRESSO COSTITUENTE IN 4 FASI per sapere per chi NON HANNO VOTATO.
Si, proprio così, il PD è ancora alle prese con il PROCESSO COSTITUENTE.
Si può pretendere chiarezza e trasparenza da un partito così e così ben rappresentato da MARIO56 e dalle spiegazioni di un accolito sanpietrino come SILVESTRO che si appella a chi ha mantenuto al potere a colpi nel sedere il suo partito per asseverare le magnifiche realizzazioni del PNNR del governo DRAGHI/PD/MATTARELLA?
18:55

Rispondi
marco.com

Ore 19:45
Non sono d’accordo, egr. Silvestro. Il PD ha perso per un sacco di ragioni, ma la principale è che è stato troppo al potere e quando le cose vanno male, chi è al potere viene inevitabilmente associato come causa dei problemi. Vedi post di El Grinta, secondo il quale il costo del gas è colpa di Letta. Quindi come minimo, il PD ha bisogno di un bell’elettroshock per sperare di riprendersi. Certo che fin che c’è Boldrini, hai voglia di elettroshock

Rispondi
Gatón

Hammer, come può essere chiaro, trasparente, cristallino un partito che affonda le sue radici in Via delle botteghe OSCURE ?
A beneficio degli astemi è una battuta di spirito.

Rispondi
marco.com

ore 10:30 (in particolare per El Grinta)
Ho litigato anche con un caro amico.
Questa storia della speculazione va chiarita.
Cosa significa, come dice anche il premier G. Meloni, fermare la speculazione ?
Fatelo. Adesso, fatelo.
Quanto ci metterete a fermare la speculazione?
Da quanto ne so, chi ha soldi nei fondi di investimento è di fatto uno speculatore.
Gli italiani hanno un patrimonio di “credito privato” di 5.200 miliardi di euro, contro i 2.800 (più o meno) miliardi di debito pubblico.
Morale: gli speculatori sono tutti gli italiani che hanno soldi nel credito privato.
Quindi G. Meloni dovrà scontentare tutti gli italiani che hanno soldi nel credito privato.
Il resto sono chiacchiere da bar o propaganda buona per gli ignoranti.

Rispondi
Gatón

Hammer
Perfetto per il centenario.
Silvestro
del maiale non si butta niente, della maiala tanto meno il numero di telefono.
.
sto ancora ridendo.

Rispondi
martello carlo

GANDE DISCORSO/MANIFESTO PROGRAMMATICO DELLA GIORGIA.
Se l’avessi scritto io , sarebbe stata una fotocopia: condivido ogni parola, ogni virgola, ogni concetto: è stata come una ventata di aria frasca entrata come un tornado non dalla rottura della cupola di cristallo bensì dal crollo della CAPPA DI PIOMBO imposta dall’ideologia comunista di appiattimento sulla mediocrità intellettuale per consentire ai più FORTI NEL SENSO PROPRIO FISICO DELLA PAROLA, DI GOVERNARE IL GREGGE.
Ce ne vorrà del tempo per recuperare il tempo perso, a cominciare dalla scuola ( a tutti i livelli ), dal LAVORO, fino alla PA e riparare alla decadenza MORALE ed allo SBRACAMENTO del Paese sopravvenuto all’impiccagione del merito, elemento trainante per il bene del paese, per evitare la fuga dei migliori dall’Italia. STUDIO, RICERCA. PRIORITA’ ALLE IMPRESE IBERATE DA VINCOLI ASSURDI, MODIFICA DELL’ABUSO D’UFFICIO A LIVELLO DEI SINDACI, cose che avrebbe dovuto fare DRAGHI come condizione sine qua non per realizzare l’attuazione del PNRR.
FAMIGLIA, NATALITA’, IMMIGRAZIONE, AUTONOMIE, EUROPA, VALORIZZAZIONE DEL MADE IN ITALY, SFRUTTAMENTO DELLE RISORSE NATURALI E DELL’AGRICOLTURA ITALIANA, RIPOSIZIONAMENTO DEI DIRITTI CIVILI, ABORTO E LOBBY LGBTQ/P2 COMPRESI RISPETTO AD ALTRI PIU’ INDISPENSABILI PER IL PROGRESSO DELLA SOCIETA’ QUALI IL DIRITTO ALLA MATERNITA’ ED ALLA VITA.
Uno squarcio di azzurro sul nostro futuro che non per questo sarà meno duro, ma più collaborativo e corroborato da idee decise sull’abbattimento di TOTEM ideologici che consentiranno a mio parere sviluppi impensabili liberando la creatività e voglia di fare che è stata compressa in questi anni di governi della PUBBLICA AMMINISTRAZIONE COL POSTO A VITA ( che tra l’ altro forse sarà messo finalmente in discussione )
Insomma, respiro un’aria nuova che spazza via la puzza dei rutti biliosi dei commenti dell’opposizione che rendono ancora più alto il valore del MANIFESTO.
Se il Governo durerà 5 anni, diventeranno 10 e ne uscirà un’ITALIA completamente diversa e certamente migliore.
11:55

Rispondi
marco.com

ore 13

Commento al manifesto G. Meloni

1. Il caro energia è la priorità.
In totale continuità con Draghi e il PD. Un accenno, ma solo verbale, al maggior sostegno alle imprese. Vedremo. Per sostenere famiglie e imprese occorre tirar fuori soldi: o chiedendoli a Bruxelles, o chiedendoli al mercato o chiedendoli agli italiani. Tutto il resto è fuffa (parole, parole, parole)

2. Abbattere il debito con la crescita
Solito slogan. In teoria è vero. Aspettiamo G. Meloni e il suo governo per metterlo in pratica. Vedremo. Per ora è fuffa (parole, parole, parole)

3. Sostenere gli investimenti nell’economia reale
Pensare che esista una economia reale e una economia irreale è tipico del qualunquista populista.
Dice G. Meloni che gli italiano hanno più di 5.000 miliardi di credito privato e quindi si aspetta un contributo dagli italiani. E’ la cosa più fantasiosa che ha detto e ricorda l’oro di Mussolini.
Tutta da ridere.

4. Spendere senza ritardi le risorse del Pnrr, anche accordandosi con la Ue
In totale continuità con Draghi. Vedremo, in prima istanza è fuffa (parole, parole, parole) perché altrimenti dovrebbe riconoscere a Conte di aver portato a casa il Pnrr e a Draghi di averlo fatto BENE. Vedremo: è un impegno su cui il premier sarà misurato. O riconosce il valore di Draghi oppure per ora sono solo parole.

5. Tregua fiscale
Niente di nuovo. Potrebbe essere un condono mascherato. Non si vede come questo governo riesca a distinguere l’imprenditore in difficoltà con il fisco dal solito furbetto. Il tema del bonus 110% ha dimostrato che gli italiani sono molto furbetti nel fottere lo stato. E’ un buon tema, comunque, auguri e buon lavoro al premier

6. Meccanismi di flessibilità sulle pensioni
Niente di nuovo. Verrà concesso qualche contentino. Ma i dati strutturali sono implacabili: popolazione che invecchia, lavoratori occupati che danno soldi all’INPS in calo. Comunque auguri di buon lavoro. Intanto occorre riconoscere che Q100 è stata una mazzata per i conti dello stato e non ha prodotto quel riciclo di posti di lavoro che erano stati promessi

7. Via il reddito di cittadinanza a chi può lavorare
Ottimo punto, ottima intenzione. Vediamo quando verrà messo in atto.

8. Interesse nazionale per le concessioni pubbliche
Boh, speriamo

9. Più assumi meno paghi
Sembra una ottima idea.

10. Ridurre la burocrazia
E’ uno slogan. Vediamo i fatti

11. Bloccare i migranti alla partenza
Vediamo i fatti. Il premier ha parlato di blocco navale. Vediamo cosa si può fare. Se veramente riuscisse a dialogare con Libia e gli stati africani, faremo la OLA

12. Presidenzialismo o semipresidenzialismo
La legge elettorale è pessima e va cambiata. E’ una assurdità. Semipresidenzialismo può andare bene. E’ un buon proposito

13. Nomi dei ministeri
E’ solo pubblicità. La questione di “Istruzione e merito” se la poteva risparmiare, nel senso che occorre spiegare come si intende re-introdurre il merito. Sembra facile e non è. Il 18 politico non esiste più, sfido chiunque a portare prove concrete. Il 18 politico è morto ancora 40 anni fa. E poi tutti sappiamo, che il merito lo si dimostra sul lavoro non per il pezzo di carta. Tanta fuffa e poca sostanza. E’ vero che alla maturità passa il 99%, cioè tutti. Ma è come un certificato di presenza. Il vero ambito di azione sono I PROGRAMMI MINISTERIALI, la preparazione dei docenti e i soldi agli insegnanti. Il resto è fuffa, buona per chi ha spirito revanscista fine a sé stesso

Rispondi
Mario56

Questa legge elettorale è talmente pessima che uno come Salvini che ha perso tre quarti dei voti e si è ridotto al lumicino di un misero 8%
STA USURPANDO IL GOVERNO ED È CONVINTO E STA CONVINCENDO GLI ITALIANI DI AVER VINTO.
Ma che caxxxo hai vinto Salvini, che persino la Meloni ti sta nascondendo per non perdere il treno dell’Europa?
Discorso Meloni :
I problemi li conosciamo …
e le soluzioni?
Gli italiani ti hanno votato per questo. Per RISOLVERE I PROBLEMI, NON PER SBANDIERARLI.
18:04

Rispondi
martello carlo

E’una legge pessima, come è quasi la regola per le leggi firmati PD.
Rassegnati, passa ai 5S. , 😖🔨

Rispondi
Mario56

Una legge frutto di migliaia di emendamenti delle destre.
Con un’altra legge questi PIRATI non sarebbero mai stati al governo.
@ martello
Ricordati che governate contro la maggioranza del Paese: siete il 43% del 60% degli italiani.
08:31

Rispondi
Mario56

Innalzamento della soglia del contante a 10.000 euro
Solo un diversivo di distrazione di massa perché
NON SANNO CHE CAXXXO FARE PER LE BOLLETTE.
Il punto va tenuto.
Voglio sapere la Meloni, Salvini e Berlusconi cosa intendono fare per abbassare le bollette che stanno rovinando famiglie ed imprese.
Ma prima su Mediaset c’era sempre un collegamento con folle inferocite contro Draghi, contro il PD per le bollette alte a Burano, nelle famiglie, nei ristoranti.
Ora è sparito tutto.
Attento @ MARCO.COM, vogliono distrarre la nostra attenzione sul punto, facendo caciara su altri: limite contante, navi ong, ecc
08:38

Rispondi
El grinta

H. 8,46 Mario,
Ma se il PD ha diversi comuni , anche capoluogo con non più del 20-25% del totale? Compreso chiaramente chi non ha votato. La media degli ultimi anni nelle amministrative non è arrivata al 50% dei votanti.
Cmq il programma rimane una direttiva di massima. Ci sono molte cose da vedere e da fare anche a breve termine.

Rispondi
Mario56

Tu, vai al mercato con 10000 euro ?
Un caldaista, un idraulico invece possono lavorare tranquillamente ora SOLO IN NERO.
Ma dicono che FAVORISCA SOLO I POVERI??
@ El grinta
Questa legge elettorale a differenza di tutte le altre ha fatto si che Salvini con solo il 8% ha preso più seggi del PD che ha ottenuto più del doppio della Lega (19, …) %
Non ti pare una vergogna?
Siete lì per una fortuita circostanza e dabbenaggine di altri.
Ma NON SIETE MAGGIORANZA NEL PAESE.
Quindi CALMA, CALMA,
intanto scommetto che il gas auto non lo vedrai più ne a 0,999 ne a 1,20
09:22

Rispondi
El grinta

H.11,00 Mario.. la campana suona stonata ed è fuori baricentro.
Ma tu, a cosa vai Mario? Ad ossigeno? No perché il tuo incredibbbile partito, farebbe pagare anche quello.

Rispondi
Gatón

…mi pare di vedere la juve che si lamenta dell’arbitro…
E LA COSA MI FA RIDERE A CREPAPELLE.

Rispondi
marco.com

ore 10
@Mario56: non si deve recriminare sulla legge elettorale; io ne ho parlato solo in funzione del presidenzialismo che vuole fare G. Meloni, che spero porti come minimo alla revisione della legge elettorale, sulla quale, spero che anche Gaton sia d’accordo che è semplicemente ‘pessima’
@Gaton: beato te che ridi. Certo che se il PRIMO provvedimento è l’innalzamento del tetto del contante e si vuole raccontare che non è un provvedimento che FAVORISCE l’evasione fiscale e FAVORISCE il blocco sociale di quelli che con la legge sono border line, dovresti intervenire e dire la tua in tutta trasparenza.
La destra sta mostrando ipocrisia allo stato puro: pensano (lo ha detto Berlusconi, lo ha sostenuto (ridicolmente) Tosi) che la maggioranza degli italiani ritenga che l’Ucraina se la sia cervata e quindi che se la sfanghi da sola , ma poi votano G. Meloni che in Parlamento giura solennemente che sarà sempre dalla parte dell’Ucraina, nazione invasa dalla Russia
Ridi pure

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 27th, 2022 8:31
Cosa intendi dire? Spiegati meglio se ci riesci.
Per 60% cosa intendi, la % di votanti ( in realtà 63,91 )?
Beh, allora il cdx ha ancora maggior diritto a governare: 43/63,9=67,3% di chi è autorizzato a determinare la guida del paese in quanto informato sulla politica e quindi in grado di esprimere un giudizio. GLI ALTRI NON CONTANO NULLA: MANICHEI, INDECISI, INCAPACI DI GIUDICARE, FATALISTI, MENEFREGHISTI E ANARCHICI per la gran parte.
Mi spiace per te, ma non vi resta che un miserrimo 20%. 🙁
10:20

Rispondi
Mario56

È andato a votare appena il 63% degli elettori e voi, estremisti di destra, avete preso il 44 % circa di quel 63% .
Pochi milioni di voti rispetto ai 55 milioni degli aventi diritto.
Ma qui accetto l’osservazione di EL GRINTA che fa notare che in svariate elezioni è ormai così è vale anche per i partiti democratici e non solo per gli estremisti di destra.
Ma l’aspetto più ripugnante è vedere un Salvini o un Berlusconi che con appena il 7 o 8% prendono più deputati del PD che ha il 20%.
@ GATON
Ho belle che visto che anche stavolta tu pagherai le tasse fino in fondo E STOLTAMENTE RIDI,
i tuoi conoscenti idraulici, meccanici, caldaisti, elettricisti RIDERANNO A LORO VOLTA PER NON PAGARE UNA MAZZA. TANTO PAGHI TU!
La Meloni non ha detto ieri che Padoan nemmeno un mese dopo ha ritrattato quelle dichiarazioni sull’ ininfluenza del contante nel l’evasione fiscale, costretto diciamo da Renzi a mentire.
Brutta figura comunque.
Ma torniamo al punto.
Anche oggi il governo Meloni, Salvini e Berlusconi non ha fatto niente per ridurre le bollette degli italiani.
Settimanalmente farò il punto.
10:58

Rispondi
Gatón

Una parte coesa, l’altra divisa.
Esattamente la stessa situazione che ha portato all’elezione di Tommasi a Sindaco di Verona.
I risultati sono comunque espressione democratica.

Rispondi
Mario56

Non è la stessa situazione
@ gaton.
Qui parliamo di partiti che con l’8% hanno avuto gli stessi seggi di un altro partito che ha preso il 19,5%.
Qui è troppo marcato il premio a chi riesce ad allearsi.
Più che altro è UN IMBROGLIO VERO E PROPRIO.
Ma come dice MARCO inutile ora recriminare.
L’importante è vedere come e se abbasseranno le bollette della luce e del gas.
Mi pare che ABBIANO VINTO SOLO PER QUESTO.
@ MARCO
La posizione di Tosi, è stata vomitevole.
Qualche settimana fa era più critico su Putin: probabilmente segue i chiari di luna del suo capo.
12:22

Rispondi
Mario56

UNA LEGGE ELETTORALE GATON,
NON È MAI PARTORITA E DECISA DA UN SOLO PARTITO.
È STATO UN COMPROMESSO TRA ESIGENZE VARIE.
Fattelo spiegare per bene da MARTELLO.
Stop

Rispondi
Silvestro

Ore 16:00
LEGGE ELETTORALE
NO, GATON, la tua è una versione semplicistica ma anche falsa.
Dopo l’incostituzionalità del “porcellum” nel 2014, c’era l’esigenza di approntare una nuova legge elettorale. Si valutarono varie formule come, quella francese, il modello tedesco, formule ibride come il “consuntellum” e “Italicum”, sempre senza accordi definitivi. Dopo 3 anni di discussioni, in prossimità delle politiche del 2018, nell’ottobre 2017 si raggiunse un intesa sul “Rosatellum” votata in parlamento da PD, LEGA e FORZA ITALIA.
Il faticoso compromesso, poi, è stato ulteriormente pasticciato dalla riduzione dei parlamentari, che non ha modificato la legge elettorale ma ha ampliato il numero dei votanti di ogni collegio, falsando la rappresentanza degli eletti con la quota uninominale.

Ora Meloni vuole mettere mano nuovamente al sistema con “IL CAPO DEL GOVERNO ELETTO DAL POPOLO”: Ma già la definizione è un pasticcio; Perché, a parte Israele, in nessun Paese democratico il Capo del Governo viene eletto direttamente dal popolo, ed in ogni caso governa se gode di una maggioranza parlamentare

Rispondi
Gatón

Grazie, ho imparato qualcosa di nuovo, in particolare che Rosato è di destra, e che ha fatto la legge per favorire la sua parte.

Rispondi
Mario56

Pier Luigi Bersani una settimana fa disse che in politica contano I FATTI.
I FATTI ci dicono che sono stati eletti dalla DESTRA DESTRA, un presidente del senato che proviene direttamente dal PARTITO FASCISTA, famoso per i suoi rapporti con la DESTRA ESTREMISTA EVERSIVA,
un presidente della Camera ULTRAS CATTOLICO, che vuole abolire la legge sullaborto, e che va dicendo che i gay, trans, lesbiche SONO SCHIFEZZE. Un presidente amico di Alba dorata , amico degli ultras del Hellas Verona e SCHIFEZZE SIMILI.
La Meloni ieri ha proposto una legge che riporta il contante sopra il 10 mila euro, facendo un bel regalo agli evasori fiscali mentre il ministro degli interni oltre a far manganellare gli studenti, sta iniziando i respingimenti dei migranti soccorsi in mare.
I fatti ci dicono questo: abbiamo un governo reazionario, nostalgico e sicuramente incapace di affrontare le problematiche dell’economia, delle bollette, della guerra.
16:35

Rispondi
Silvestro

Ore 18:35
TETTO AL CONTANTE ….. NE PARLIAMO?
Il tetto al contante non limita l’evasione (MELONI DOCET) Qualche dato:
Le tabelle Istat pubblicate nel 2021 evidenziano un sommerso di 183 miliardi. Un’economia composta da 3,5 milioni di lavoratori irregolari e “a nero”, cioè lavoratori pagati in contanti. Questo significa zero entrate fiscali e zero contributi versati.
Chi evade ruba i servizi sanitari di cui usufruisce senza aver contribuito a pagarne il costo, come non ha contribuito a pagare la scuola dove manda i suoi figli, o la costruzione delle strade che percorre ogni giorno. Tutto questo lo pagano i soliti, quelli che 10.000 euro tutti insieme fanno fatica a vederli.
Dal 2002 ad oggi il tetto all’uso del contante è stato alzato e abbassato NOVE volte da vari governi, di centrodestra e centrosinistra, e ora è in arrivo una decima modifica.
In Francia e in Spagna il tetto è a 1.000 euro, in Grecia 500, in Belgio e Portogallo 3.000. In Germania, Austria, Lussemburgo, Irlanda per esempio non ci sono limiti, ma non c’è nemmeno l’evasione e il sommerso che abbiamo noi.

COMMENTI? ……. MEGLIO ASTENERSI.

Rispondi
Gatón

Per me il contante non dovrebbe nemmeno esistere.
Con me sfondi una porta spalancata.
Se teniamo conto dei costi di stampa, trasporto dei valori, smaltimento banconote usurate, maneggio / conteggio del denaro, attrezzature e tempo speso per identificare i falsi…
Ci sarebbe da risparmiare cifre enormi.
Da parte mia uso il bancomat anche per cifre minime, e non ho mai attivato la lotteria connessa.
Il contante per l’obolo in chiesa e per l’elemosina.
Ma in Italia siamo ancora molto indietro.

Rispondi
Gatón

Un Governo Ben nato

L’Italia svolta a destra, questo è il cammino
Lo capisce perfino un bambino
Maggioranza ora sono perché
La sinistra… più non c’è.
Se vogliamo non è tanto strano
Li han votati, non è un colpo di mano
Or governano loro perché
La sinistra… più non c’è.
E non è fantasia
Siam ridotti a semplice utopìa
Ci dobbiamo dar da fare perché
La sinistra…più non c’è.
Siam d’accordo con voi, non esiste una legge
Che riesca far vincere noi
E se si son svegliati, se han votato i fratelli
È perché siamo miseri, noi … ahinoi…
L’Italia ha già deciso, questo è il cammino
E per noi inizia il casino
Un congresso facciamo perché
La sinistra… più non c’è.

Rispondi
Mario56

TETTO AL CONTANTE
Per me Meloni ha pestato una mxxxxda.
Grande errore. Il cinghiale padano ha fatto una delle sue BUTTATE e lei per non essere sorpassata a dx nel populismo lo ha inseguito.
Che caxxxo buttare lì un argomento che ancora nemmeno è stato dibattuto in CdM.
Mal di pancia: Molti fratellini d’Italia e perfino Mule’ sono, come Gaton, contrari ad alzare il tetto.
Attenzione Giorgia …
… guardati intorno da i tuoi alleati. Ti fanno lo sgambetto.
20:42

Rispondi
martello carlo

Cari decaduti dal pero, siete rimasti vittime delle vostre stesse tresche e dovete stare a terra a marcire finché dai vostri semi non nasca un pero nuovo, nel frattempo io respiro un’aria nuova che mi tonifica i polmoni e mi intenerisce il core, tanto che sono portato a provare di imitare l’inimitabile GATON con un altro refrain:
…. LA SINISTRA….. PIU’ NON C’E…….

….nuove sensazioni
giovani emozioni
si esprimono purissime in noi
la veste dei pidioti del passato
cadendo lascia il quadro risanato
e s’alza un vento tiepido d’amore
di vero amore
e riscopro te

dolce Meloni che
non sai domandare, ma sai
che dovunque andrai
al fianco tuo mi avrai.

Credetemi, anche se questa maggioranza dovesse durare una settimana, un mese, un solo anno, non dimenticherò mai questi momenti di libertà dal conformismo greve martellante della cultura ZETATIELLINA che pontifica con aria di sufficienza e godermi le facce deformate dal livore con il fiele agli angoli della bocca dei suoi accoliti.
…. però mi piacerebbe che durasse..
23:05

Rispondi
Mario56

Condono 100 euro multa no vax ultra cinquantenni
Un gran bel segnale educativo, sanitario e fiscale.
Vergogna Meloni e Salvini suo ispiratore.

Commissione Covid
Si indagherà su regione Lombardia, Fontana, zona rossa Bergamo,
o si indagherà su quei partiti che remando contro HANNO FAVORITO IL VIRUS?

Trivelle Adriatico
Meloni ha recentemente in aula detto, che il suo è un governo che andrà ad estrarre tutto il gas nell’Adriatico , il suo è il partito dei SI è non dei NO degli ambientalisti.
Peccato che nel 2016 FRATELLI D’ITALIA e LEGA SALVINI PREMIER
VOTARONO CONTRO LE TRIVELLAZIONI IN ADRIATICO.
VERGOGNA
VERGOGNA
VERGOGNA
PS
Le poesie di gaton fanno andare di corpo.
09:29

Rispondi
Gatón

Sono d’accordo, un bimbo di tre anni non potrebbe .
E nemmeno tu.
Non avresti mai fantasia sufficiente.
Non sono poesie, sono cover di due canzoni di Bennato e di Battisti.
Ma tu conosci e apprezzi solo Cesare.
Di questo sì, dovresti vergognarti.

Rispondi
marco.com

ore 10:20

Il discorso del contante è dirimente per definire i blocchi sociali di riferimento per il voto del 25 settembre.

E’ stra-evidente che l’innalzamento del tetto del contante è a favore dei cosiddetti piccoli imprenditori, blocco sociale di riferimento della destra.

La destra ha vinto le elezioni, viva la destra.
L’Italia è a favore dell’evasione fiscale, è dalla parte dei furbetti.
Poi vengono a dire che l’innalzamento del tetto del contante è per favorire gli anziani per pagarsi il caffè al bar. Non avevo ancora sentito che ci fossero dei caffè a 10.000 euro.

Il tema dei furbetti italiani è strettamente legato al tema debito pubblico e credito privato.
La destra ha vinto le elezioni, viva la destra.

Ah, a proposito. Occorre dare atto a G. Meloni di essere stata estremamente chiara sul tema Ucraina. Ha detto che volere la pace non significa andare in piazza con le bandiere arcobaleno. Ha ragione. Ha detto che “pace” non significa dire a Zelenski ” e lascia stò Donbass del cazzo a Putin”. Ha ragione. Onore a G. Meloni.
Poi mi chiedo cosa pensano quegli ipocriti che hanno votato G. Meloni e , come dicono gli applausi alle parole di Berlusconi, pensano che l’Ucraina vale bene il gas russo.
Sì, insomma, ha vinto il blocco sociale dei furbetti e degli ipocriti.
Viva l’Italia

Rispondi
marco.com

ore 10:30, segue

Ai putiniani e putinisti: Putin ha dichiarato, coram populo, che l’Occidente vuole sterminare la Russia. Questo la dice tutta sul significato vero della guerra ucraina.
Putin ed il suo sistema oligarchico temono di essere cancellati dalla storia dallo stile di vita del nostro mondo occidentale. Sistema oligarchico significa che c’è una piccolissima percentuale di potenti che tiene sottomessi tutta la popolazione. Con bugie, menzogne di stato. La de-nazificazione dell’Ucraina è una patetica scusa, oggetto di pura propaganda in stile russo (o sovietico, che è sinonimo)

Rispondi
Simone

1. A parte il fatto che il, pensiero “e lascia ‘sto Donbass del cazzo a Putin” era quello che, se non erro, pure tu ad inizio conflitto auspicavi. Per ragioni piuttosto ovvie, ovvero che non è tanto Putin a volere annettere quelle regioni (altrimenti avrebbe già tentato di farlo da anni), ma sono quelle regioni a spingere affinché questo avvenga. I motivi sono ovvi: difficilmente una popolazione che ha usanze e lingua russa, accetterebbe di restare in una nazione che gli impedisce tramite violenza sistematica di stampo nazista (sì) di poter continuare a vivere secondo questi principi e abitudini. Talmente banale che a volte mi meraviglio non venga nemmeno percepita.
2. Gli oligarchi russi sono nati nel periodo di ”democratizzazione” della Russia del tanto ben voluto (da noi e soprattutto dagli americani) Eltsin. La loro ricchezza e il looro potere si sono sviluppati e consolidati allora, nel giro di qualche anno. Con l’arrico di Putin non sono spariti, ma a differenza di Eltsin ha tentato un difficile compromesso: ovvrero,m dato che eliminarli era letteralmente impossibile, li ha legati agli interessi dello Stato: “Tra il 2000 e il 2004 Putin, apparentemente impegnato in una lotta di potere con alcuni oligarchi, stipulò un ‘grande affare’ con loro. Questo accordo permise agli oligarchi di mantenere i loro poteri, in cambio del loro esplicito sostegno e dell’allineamento con il governo di Putin.” Cosa che sicuramente non era la soluzione ideale (ma vorrei vedere in quella situazione di potere chi avrebbe potuto trovare un compromesso migliore) permise alla Russia di uscire dalle sabbie mobili in cui era finita negli anni novanta e crescere nell’arco di diversi anni in maniera evidente. Gli oligarchi con Putin hanno avuto periodi favorevoli e sfavorevoli (con Eltsin solo favorevoli, e solo a discapito degli interessi della nazione). Per esempio durante la presidenza di Putin, un certo numero di oligarchi vennero accusati per varie attività illegali, in particolare di evasione fiscale nelle imprese che acquistarono. Il fatto poi che gli oligarchi abbiano stipulato questo accordo con Putin (sostanzialmente, ripeto, potete mantenere un certo privilegio solo se i vostri interessi non sottraggono oltremodo linfa alla Russia), li mette anche in una condizione di dare-avere evidente. E chi sgarra, in questa logica e contesto potrebbe essere punito. Gli otto oligarchi morti quest’anno potrebbe essere una chiave di lettura in questo senso. E non mi va proprio di fare il buonista, specie su certi argomenti.
3. Ho letto il discorso di Putin: i punti salienti sono, sintetizzati: “Il modello americano serve ormai solo a mantenere il dominio globale di Washington e stanno imponendo la loro visione americanocentrica anche a tutti i proprio alleati”. “La democrazia liberale è cambiata in modo irriconoscibile e si è trasformata da veicolo per promuovere libertà di parola e di espressione, a richiesta di ‘cancellazione’ per cui abbia una prospetiva diversa.” “Gli Stati Uniti stanno perseguendo una politica di escalation delle tensioni in tutto il mondo. E l’Occidente, obbendendo a questa logica-diktat americano, ha compiuto una serie di passi verso l’escalation, non solo in Ucraina ma anche a Taiwan e sulla destabilizzazione dei mercati alimentari ed energetici mondiali.” “L’umanità ora ha fondamentalmente due strade da percorrere: può essere fratturata e continuare ad accumulare problemi che alla fine la seppelliranno, oppure cercare di trovare soluzioni, non ideali ma funzionali ai problemi comuni.” “E’ importante preservare la diversità culturale nel mondo. La semplificazione la cancellazione di tutte lem differenze sono diventate quasi l’essenza dell’Occidente odierno. E dietro questa semplificazione c’è la scomparsa del potenziale creativo dell’Occidente stesso.” “La cultura russa è diventata una dei bersagli della cancellazione della cultura o dell’annullamento della cultura. Nemmeno durante la guerra fredda né Stati Uniti né Unione Sovietica volevano negare la cultura e i risultati degli avversari. I roghi di libri erano qualcosa a cui i nazisti ricorrevano ai loro tempi. Ora sta avvenendo in alcune circostanze che le opere di Dostoevskij e Tchaikovskiy vengano messe al bando dai creatori di questa nuova società liberale.”

Rispondi
marco.com

Ore 12:45
Vorrei semplicemente una risposta alle affermazioni di Putin ( che sono chiarissime e che non lasciano margini di ambiguità) il quale dice che l’Occidente vuole sterminare la Russia. Tutto il resto è oggetto di più di 1000 post, quindi non serve tornarci sopra. Il tema è uno solo: se crediamo o non crediamo nel valore dei trattati internazionali. Oppure se consentiamo ai prepotenti ( Putin come Hitler) di fare quello che vogliono. Il punto è solo questo. Non girarci intorno e spiegaci perché Putin dica che l’Occidente vuole sterminare la Russia. Ma quando mai!!!!

Rispondi
marco.com

P.s.
Mai detto di essere favorevole all’annessione del Donbass da parte della Russia. Piuttosto, ho detto forza di pace per imporre il rispetto degli accordi di Minsk, a difesa e tutela della popolazione russofona contro le azioni da condannare degli ucraini

Rispondi
Simone

Sì, all’inizio ti eri lasciato andare a questa affermazione, ne sono relativamente certo. Anche se non ha chissà quale importanza. Sugli accordi di Minsk: pure la Zakharova di recente lo ha dichiarato chiaramente. Quelle popolazioni sarebbero rimaste senza problemi in Ucraina se fossero state rispettate nella loro cultura, lingua e modo di vivere. Gli accordi di Minsk avevano per l’appunto questo scopo. Fossero stati rispettati dando a quella regione il grado di libertà e autodeterminazione che in modo sacrosanto chiedeva, tutto questo non sarebbe successo. Ora che è ovviamente caduta anche questa possibilità, Lugansk e Donetsk vogliono far parte della Russia. E per me è un peccato perché se da una parte è vero che su sentono russi, dall’altro non avranno l’autonomia che avrebbero se fossero diventate repubbliche indipendenti. Ma capisco che la situazione è diventata estrema e insopportabile per loro, quindi non giudico questa loro volontà e semplicemente la rispetto. Ore 13.13.

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 28th, 2022
Sì, hai ragione, è una gioia simile a quella dei bambini: la rottura della cappa di piombo da parte della MELONImi ha mandato dritto dritto al ” MIO CANTO LIBERO “. Giuro, non c’è stata nessuna mediazione di alcun tipo, semplicemente ne avevo pieni i cxxxxxnidel pensiero unico.
Quanto al gas dell’ADRIATICO, riesci a capire che le situazioni cambiano oppure sei il classico progressista delle caverne?
12:30

Rispondi
Mario56

Allora si deve dire
MI SONO SBAGLIATA
Lei invece ha detto di essere dalla parte dei SI TRIVELLE da sempre
Falsi come giuda

Rispondi
marco.com

ore 15:10

Putin dice che l’Occidente vuole sterminare la Russia, fonte: https://www.lastampa.it/esteri/2022/10/27/video/russia_putin_loccidente_ci_vuole_sterminare_ma_la_sua_dominazione_e_finita-12203454/

Ora, chiedo cortesemente a Simone (che è intervenuto di sua spontanea iniziativa, senza essere citato direttamente) se ci dice che questa è una fake news postandoci l’originale del discorso di Putin, con traduzione letterale delle parole di Putin.
Sono assolutamente disponibile a riconoscere che il mainstream stravolge il pensiero di Putin.
In caso contrario, rinnovo la richiesta a Simone di commentare il pensiero di Putin. perchè se fosse vero, ribadisco, sta ad indicare la paranoia (nel migliore dei casi) oppure l’abitudine dei potenti russi a raccontare balle a beneficio dei propri sostenitori

Rispondi
Simone

Viceversa, a me sembra che l’analisi che fa su ciò che è diventato l’Occidente soprattutto negli ultimi decenni (e in questo ultimo periodo in particolare) dovrebbe farci riflettere, e parecchio (e aggiungo che dovrebbe far riflettere Putin stesso – ma questo credo stia avvenendo in qualche modo – dato che con noi ha fatto comunque affari e accordi fino all’altro ieri).

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Ottobre 28th, 2022
” DEVI DIRE ” un bel cxxxo, anche perché chiedi spiegazioni inutili che anche i fessi comprendono .
Sei tu che DEVI CAPIRED che GIORGIA MELONI è il TUO presidente del consiglio e che non sei più nessuno, esattamente come LETTA, lo SCAMPANELLATO SERIALE.
15:40

Rispondi
martello carlo

NON E’ COSI’ CHE CI SI COMPORTA
SALVINI la deve smettere di correre come un tarantolato di qua e di là sempre con il telefonino in mano, facendo dichiarazioni a ruota libera, al di fuori del consiglio dei ministri, consiglio che magari non è ancora entrato in pieno possesso dei suoi poteri.
NON E’ COSI’ CHE SI PUO’ RECUPERARE CONSENSO RISPETTO ALLA MELONI, anzi rischia di fare le figuracce che ha fatto con DRAGHI.
La sparata sui 10000 € di contante è semplicemente una cosa da BULLETTO da BOVISA: Già che c’era poteva eliminare il tetto, così come certe iniziative sull’immigrazione che sembrano più un desiderio di rivalsa invece di un tentativo serio di affrontare il problema CHE C’E’ e che va risolto, ma in modo più ragionato del passato, cercando di non ripeterne gli errori, perché di errori ve ne sono stati.
D’accordo, bisogna incominciare da subito e alacremente ad espletare il proprio incarico, ma spostare la centralità dei bisogni degli italiani dalle bollette, dall’inflazione e dagli aumenti dei tassi per qualche migliaio di euro in più in tasca, offrendosi in preda ai LUPI, agli SQUALI ed ai CANI SCIOLTI dell’opposizione è veramente una cosa da BAUSCIA IPERATTIVO COMPULSIVO.
Amici della LEGA, FERMATELO, altrimenti quello ci porta a sbattere.
17:20

Rispondi
Silvestro

Ore 17:50
Non solo è inopportuna ma c’è ancora in ballo il processo “open Arms” che dopo continui di rinvii in stile Berlusconi (indisposizione di avvocati, impegni istituzionali) il 12 settembre c’è stato un ulteriore rinvio a dicembre.
Possiamo scommettere fin d’ora che ci saranno accuse e sceneggiate di accanimento giudiziario verso un membro del governo.

Rispondi
martello carlo

Ah, dimenticavo, fai portare le bare a MAURO, TITO, AUGIAS e MOLINARI AH AH
L’ANTIMAFIA RIPARTE DA SALVINI IH IH
10:35

Rispondi
Mario56

Come già detto, la Meloni se si mette ad inseguire Salvini NON ANDRÀ AVANTI MOLTO.
Gli italiani vogliono che il neo governo si occupi di bollette, inflazione ( OGGI AL 12% – LA PIÙ ALTA NELLA UE)
@ MARCO.COM
Ho l’impressione che non servirà nemmeno tanto tempo per veder passare il cadavere della destra nel fiume della storia.
Ma all’opposizione sembra invece esserci solo Conte.
E questo è un guaio.
Letta, Calenda, Renzi … dove caxxxxo siete?
08:31

Rispondi
martello carlo

Ora che il PD controlla il sistema bancario, perché anziché proporre livelli di tetto, il contante non punta ad eliminarlo completamente? Sarebbe una proposta comunista sicuramente in grado di rilanciare la sinistra, tanto esiste il BIT COIN.
Cosa ne dice MARCO.COM che mi sembra sia un esperto in materia e contrariamente a MARIO 56 ed ai sinistrorsi in generale, non si lamenta mai per l’evasione fiscale?
10:50

Rispondi
Silvestro

Ore 16:05
E’ vero il PD è in crisi di identità; lo era ancora prima delle elezioni; ma dopo il voto sono entrati in depressione profonda, e Letta si è subito dimesso. Contento?, certamente no ma se il consenso è in calo, una riflessione profonda va fatta.

La LEGA ha perso le elezioni; Il segretario di dimettersi non ci pensa nemmeno, il consiglio federale lo ha confermato (perché nessuno vuole accollarsi questa rogna, perché non sanno dove andare, perché c’è fiducia nella “coerenza” del segretario…).
Il partito ha quindi dimezzato i voti, ma Salvini manifesta soddisfazione perché dice “abbiamo vinto”. E questo nonostante un processo penale corso, e nonostante la nascita di un “comitato NORD” fondato da Bossi, in contrapposizione a “Lega per Salvini Premier” che Salvini stesso ha denunciato al garante della privacy come si trattasse di un hacker che ha rubato i dati degli iscritti.
Se il capitano è soddisfatto cosi, lo sarà tutto il partito.

Rispondi
Mario56

Se il PD è in crisi d’identità
@ martello
mi sapresti dire l’identità della LEGA SALVINI PREMIER?
È quella di Zaia, Fedriga?
È quella di Marcato?
È quella di Giorgietti?
È quella PIÙ STUPIDA E PERICOLOSA per l’Italia di Borghi e Bagnai, definiti da Cicchetto dei rozzi somari?
È ancora il partito del nord?
Se si perché Salvini va a parlare del ponte sullo stretto?
CERCASI IDENTITÀ PER LA LEGA che dal 34% europee del 2019 è ora al 8%
Complimenti martello. Gran progresso!
16:48

Rispondi
marco.com

@Simone
Avevo risposto ma non vedo il post.
Discorso di Putin. Noiosissima esposizione che conferma tutte le mie valutazioni. Il potere degli oligarchi sta difendendo i propri privilegi e temono la democrazia occidentale che è espressione vera dei desideri degli umani.
Noi, l’occidente, abbiamo un sacco di peccati, addirittura ammetto che siamo su un piano inclinato pericoloso.
Ma.
Ciò non toglie che nel confronto, la Russia sia Molto Peggio e che sia secoli indietro rispetto al nostro progresso.
La sintesi: Russia sta a Occidente come Corea del Nord sta a Corea del Sud.
La frase chiave ? L’uso ed il ricorso al termine ‘nazismo’ che Putin fa. Il nazismo è stato sconfitto nel 1945.

Rispondi
Gatón

…e come pd sta a democrazia.
La parola chiave ? L’uso ed il ricorso al termine “fascismo” da parte di appartenenti e simpatizzanti.
Il fascismo è stato sconfitto nel 1945 e sepolto nel 1947.

Rispondi
Mario56

Il PD è un partito ESTREMAMENTE DEMOCRATICO.
Anzi, fin troppo democratico.
Il segretario Letta si è dimesso per aver pareggiato con le elezioni del 2018, e essere arrivato secondo.
Parola chiave RISCRITTA:
La Russia sta all’Occidente come Salvini sta alla “democrazia interna della Lega “.
Ia Lega è passata infatti dal 34% elezioni europee del 2019, andata poi nei sondaggi ad oltre il 38%, al misero 8% delle politiche ultime.
Una persona normale si sarebbe non solo dimessa MA AVREBBE PRESO UNA BARA E SI SAREBBE SEPOLTO.
Il cinghiale padano invece si sta comportando come se avesse vinto.
Quindi GATON, quando parli di democrazia del PD , risciacquati la bocca.
Il fascismo è vero: è stato sconfitto e sepolto ed il PD sbaglia ad attaccare Meloni su questo tema.
Il PD dovrebbe invece stanare la Meloni sui suoi rapporti col
NEOFASCISMO
quello delle stragi, dei misteri, dell assalto alla CCGIL, di FORZA NUOVA, CASA POUND,
QUESTO, GATON, NON È MORTO
È VIVO E VEGETO!!
08:31

Rispondi
Simone

A parte che di noioso per me non c’è nulla ma reputo il discorso di Putin molto interessante in più di qualche punto, quindi cerca di non porre come spesso fai il tuo punto di vista come verità assoluta.
In secondo luogo, il potere degli oligarchi ha radici proprio nel tentativo di “democratizzazione” della Russia eltsininana degli anni novanta, come ho già detto e più volte. Russia che quella sì nel giro di pochi anni era diventata una realtà da terzo mondo. Il come Putin abbia trovato un compromesso per rimettere al centro gli interessi della Russia stessa (che con lui piaccia o non piaccia è tornata ad essere una realtà mondiale importante) cercando dei compromessi (legati appunto agli interessi nazionali) con gli oligarchi stessi potrebbe essere semmai un’interessante e utile base di dialogo. Ma allora attendo proposte concrete e verosimili su come in una società come quella, quelle figure dovrebbero essere fatte sparire senza compromessi simili.
Il nazismo da noi e in Unione Sovietica è stato sconfitto nel 1945. In Ucraina esistono milizie con nomi e cognomi (le due più famose sono Pravy Sector e Azov) che usano quella mentalità, quei vessilli, quegli slogan, eccetera eccetera, principalmente contro i russofoni, e il governo ucraino (che tra l’altro ha rappresentanti di Pravy Sector al suo interno) da anni promuove con tanto di feste, anniversari e statue una figura di riferimento del nazismo vero e riconosciuto come Bandera. Tutto questo (e altro ancora, e sono tutte cose che fino ad un anno fa si scrivevano tranquillamente pure in tutti i media occidentali) lo vuoi far passare come normale? La accendiamo? Bene, allora sappi che il piano lo inclineremo sempre più. Ore 9.15.

Rispondi
Mario56

I fatti del governo Meloni:
Elezioni di due presidenti del parlamento antidemocratici, divisivi, partigiani estremi.
Innalzamento tetto del contante a 10000, rincorrendo il cinghiale padano, poi a 5000 euro ?
Ma che caxxxxxo spari Meloni. Fai un CdM prima, almeno. Errore gravissimo di comunicazione e di incertezza e di incoraggiamento agli evasori e delinquenti.
Abolizione mascherina negli ospedali e nelle rsa, reintegro dei medici ed infermieri no vax, condono multa 100 euro per i non vaccinati ultra cinquantenni. Istituire una commissione d’inchiesta sul Covid per PROCESSARE SPERANZA?
Per processare chi?
Grandi segnali ai no vax, segnali ai cospirazionisti di estrema destra.

Se il buongiorno si vede dal mattino IL GOVERNO MELONI NASCE GIÀ BACATO NEI PRIMI MINUTI!
08:53

Rispondi
martello carlo

Ormai non vale nemmeno la pena di rivolgersi a MARIO56, si può solo portarlo come esempio di comunista reale cancellato per DECENZA da una stampa, da una RAI a 4 canali, da un’università retta da sessantottini ateriosclerotici e da oligarchi finanziari INDECENTI che sono andati fuori di testa di fronte al secondo governo eletto regolarmente.
Continuano, nonostante siano stati smascherati platealmente, fino allo SFINIMENTO ( e questa potrebbe essere una delle cause del loro tramonto, seconda solo alla distruzione economica, sociale, culturale, sovrana e demografica del Paese ) continuano, ripeto, ad impiccarsi al FASCISMO…… già pensano al 25 APRILE’ sti coristi stonati di ” BELLA CIAO ” usurpatori della LIBERAZIONE. DEMENZIALI SCHIAFFEGGIATORI DELLA CRISI DEL PAESE.
Lotta al MERITO, lotta al DENARO CONTANTE identificato, da LADRI INCALLITI, con le classi di lavoratori indipendenti e sfruttamento come STAKANOVISTI dei lavoratori privati per favorire le classi dove il merito non esiste, intoccabili e illicenziabili servitori della NOMENKLATURA ZETATIELLINA: cos’è tutto questo se non comunismo reale costruito su basi GRAMSCIANE?
I loro migliori sostenitori? AGNELLI, CAIRO, DE BENEDETTI….. figuratevi un po’……
LA PACCHIA E’ FINITA COMPAGNI ( KOMPAGNI ).
11:12

Rispondi
Mario56

Meloni ci dice ogni 10 secondi che NON BISOGNA PERDERE UN MINUTO per risolvere le priorità della Patria, che sono le bollette, l’inflazione, la sufficienza energetica …

Ma nella maggioranza di DESTRA DESTRA si parla d’altro: rave party, innalzamento del tetto al contante, 25 aprile, aborto, gay, togliere il reddito di cittadinanza e darlo agli impiegati della PA per uscire prima in pensione con quota 102, togliere le mascherine negli ambienti dove vivono le persone più fragili, più vulnerabili ai virus: ospedali e rsa.
Condonare la multa di chi non si è reso disponibile a vaccinarsi ( vaccinazione obbligatoria).
Conclusione:
In economia nessuna differenza con il governo Draghi
>>>> tenere calma la propria base elettorale con provvedimenti bandierina.
La prova del nove:
Vedremo se Meloni convincerà il cancelliere tedesco Olaf Scholtz a mettere un tetto al gas e a sganciare SCHEI per i Paesi europei che soffrono di più, come l’Italia, in acquisti comuni di gas ed energia.
Ps
Rave party di Modena situazione affrontata come fece la Lamorgese con altri rave party.
Quindi A CHIACCHIERE TUTTI SONO BRAVI.
09:11

Rispondi
Mario56

Il Brasile risceglie Lula: è la terza volta. Per Bolsonaro sconfitta al fotofinish

Testa a testa per buona parte dello spoglio, poi il presidente-operaio supera Bolsonaro. Il presidente uscente non concede la vittoria e si isola nel palazzo di Brasilia.
Bolsonaro come Trump.
Vengono sconfitti e non lo riconoscono.
Questi sono i fascisti del nostro tempo. Vogliono governare indipendentemente dal volere popolare, esercitando la FORZA, IL GOLPE.
Questa gentaglia è chiaro che andrebbe condotta nelle patrie galere e resa inoffensiva.
09:22

Rispondi
Silvestro

Ore 11:25
Col nuovo governo credo si debba cambiare paradigma.
I vincitori delle elezioni si sono presentati con un programma comune, hanno dato vita ad un GOVERNO POLITICO, hanno giustamente attivato ministri e figure che rispecchiano totalmente le loro idee e la loro visione. E’ quindi evidente che si assumono in toto la responsabilità dei successi e delle sconfitte che incontreranno.
Nessuno nasconde le difficoltà del periodo, nessuno vuole negare un ragionevole periodo di “ambientamento” del nuovo esecutivo, ma deve essere chiaro che non si tratta di imprevisti, e che nonostante questo hanno voluto anticipare la fine della legislatura. In due parole SE LA SONO CERCATA e quindi niente attenuanti, niente scuse.

Sul piano più generale in attesa di risultati concreti le prime valutazioni non possono che avvenire sulla base degli orientamenti e delle posizioni politiche dei singoli, talvolta urlate prima del voto.
Perfino i quattro anzianotti che popolano questo blog (il sottoscritto in primis), hanno subito sottolineato che sarà interessante verificare come verranno realizzati gli orientamenti manifestati con veemenza e convinzione in campagna elettorale e che hanno portano al successo.
E’ quindi ovvio che le contestazioni e le contraddizioni troveranno enfasi e contrasto con la stessa determinazione con cui le proposte originali sono state espresse.
Qualcuno si potrà infastidire ma certamente non dare la colpa ad altri

Rispondi
El grinta

H.11,31
Sento i Mario lamentarsi ancora prima di aver definito al governo qualche linea guida. Come dimostrarsi prevenuti… Continua la denigrazione di parte per i finti sinistri italiani. Non porta a niente, se non inimicarsi un ulteriore fetta di elettorato passivo.

Rispondi
Mario56

@ El grinta
Cosa vuoi che ti dica.
La mia prevenzione verso un governo di DESTRA DESTRA ESTREMA, può essere assimilata a quella TUA verso la sinistra, il PD, Letta.
Infatti tu non hai mai fatto una analisi e detto dove sbagliava il centro sinistra nelle ricette economiche.
Tu hai solo PAPPAGALLATO luoghi comuni. Un po’ come continua a fare Gaton .
Se vuoi che sia franco fino in fondo i MELONI, i SALVINI, i Berlusconi li abbiamo ben visti tutti e nel 2011 e nel 2018:
STAVANO PORTANDO IL PAESE AL DEFAULT!
15:19

Rispondi
martello carlo

MARIO 56 continua così: le tue previsioni e le tue critiche biliari si rivelano una guida preziosa per il nuovo governo conservatore: basta che faccia il CONTRARIO.
Abbiamo assistito in diretta ad un intervento IMPECCABILE del nuovo ministro dell’interno, interfaccia perfetta col ministro delle infrastrutture e dei porti e contemporaneamente all’ennesima figuraccia dei COMUNISTI DENTRO, sempre dalla parte del disordine delle droghe, dell’apertura delle frontiere a qualsisi tipo di rifiuti da parte degli altri stati dell’UE anche di tipo economico, che sono stati alla base del QUASI DEFAULT come definisci tu il GOLPE del 2011.
E’ ora che la gente, anche quella LGBTQ tanto legata alla sinistra da costituirne ormai una gran parte della classe dirigente, capisca dall’esempio della MELONI che il PD elegga a segretario almeno un TRANS, costringendolo a gettare la maschera da progressista GENDER e che la sua azione economica è stata distruttiva per l’Italia: essere GAY o LESBICHE non significa fregarsene delle sorti economiche del Paese, né FARSELO METTERE DAL PRIMO ARIVATO DA OLTREFRONTIERA.
18:30

Rispondi
Mario56

Bene.
Abbiamo capito col la Meloni ed il governo di DESTRA ESTREMA ( come viene chiamato questo governo all’estero)
che la priorità della Patria sono i rave party ( eventi rarissimi, tra l’altro ) gestiti alla fine ne più ne meno, come fece la Lamorgese, spiegamento forte di polizia, finché i giovani se ne vanno spontaneamente.
La Lamorgese finiva lì.
La Meloni Salvini invece sproloquiano che LA PACCHIA È FINITA. IL PUGNO DURO DEL GOVERNO D’ORA IN POI SARÀ SEMPRE PRESENTE …
… TUTTE BALLE
… HANNO FATTO COME LA LAMORGESE: si sono limitati a mandare la polizia senza far nulla.
Ora vogliono incasinare e burocratizzare il codice civile e penale con un nuovo reato punito fino a sei mesi, ma le leggi odierne prevedevano già i reati per i rave party : occupazione di proprietà privata, spaccio stupefacenti, raduni non autorizzati, ecc.
E per il RAVE PARTY DI PREDAPPIO?
Non facciamo rispettare la legge.
E PER I RAVE PARTY DELLA HELLAS VERONA , non facciamo leggi speciali?
Sanitari no vax reintegrati
GRANDE REGALO ALLA ANTI SCIENZA, REGALONE AI NO VAX, SANTONI, MAGHI, VANNA MARCHI.
Questi medici lavorano tutti nel privato in medicine alternative, e puttanate varie.
In ospedale o tra i medici di base si recuperano quantità infime di questo personale.
Quindi è un PROVVEDIMENTO IDEOLOGICO PER MARCARE DIFFERENZA CON SPERANZA, CONTE E DRAGHI.
Sappiamo bene cosa voleva Meloni: no chiusure, no mascherine, no obbligo vaccinale, no vaccini ai bambini, no green pass.
Probabilmente con la sua gestione avremmo avuto milioni di morti, come nel Brasile di Bolsonaro e negli USA di Donald Trump.
Di bollette e di portare il gas per l’auto di EL GRINTA a 1,20 euro mq non se ne parla ancora, anche se è L’EMERGENZA VERA DEL PAESE.
MELONIIIII DEL RAVE PARTI NON CI FREGA UN CAXXXXO
VAI A MANGANELLARE I TUOI DI PREDAPPIO INVECE, CHE UN REATO GRAVE LO HANNO COMMESSO. DOVE ERA LA POLIZIA DEL MINISTRO PIANTAGRANE?
08:07

Rispondi
marco.com

ore 10

Avevo scritto “Ai putinisti e putinianin….” e Simone ha risposto.
Simone ha confermato di essere putinista e putiniano. E non può negarlo, perché é totalmente allineato ai discorsi di Putin.
Putin non fa la guerra per difendersi dall’invasione americana.
Putin fa una guerra di ANNESSIONE COLONIALISTA in perfetto spirito IMPERIALISMO SOVIETICO. E i non russi che hanno vissuto l’URSS sono terrorizzati dal ritorno dell’URSS.
E’ una verità così semplice da capire che solo chi è putinista/putiniano non la vuole capire.
Il perché non lo capirò mai, ma pazienza.

Rispondi
Simone

No. Essere qualcosa-ista significa essere concorde con quello che quel soggetto fa in tutto e per tutto. Come già detto e ripetuto, io concordo sul fatto che una determinata minoranza (tra l’altro manco tutta ma quella che sta in una certa regione) possa decidere con chi stare. E da quelle parti vogliono stare coi russi. Non capisco perché non dovremmo rispettare tale volontà e sentire. E sono contro altre cose su cui Putin non ha alcun potere e su cui sostanzialmente non frega nulla (ad esempio l’ingresso dell’Ucraina nell’UE, come non lo ero per gli altri Paesi dell’ex Cortina di Ferro, per motivi che sei arrivato – un tantino tardi – a capire pure tu). La Russia non vuole annettere nulla a sé che non voglia essere annesso (e l’idea di Munsk infatti è stata schifata dal governo ucraino, non da quello russo). . Io non voglio che un Paese che porterebbe ulteriormente la soglia dei diritti civili indietro nell’UE venga incorporato alla stessa. E non dovrebbe volerlo nemmeno l’UE, dato che in origine uno dei principi cardine per entravi era proprio questo. Sono concetti talmente semplici da capire… Ore 10.33.

Rispondi
Mario56

Quindi, @ Simone
gli alto atesini dovrebbero passare con l’Austria o con la Germania!
Alcuni popoli della Slovenia, Croazia, Montenegro dovrebbero essere italiani.
Il Canton Ticino perché è in Svizzera? Parlano italiano, ascoltano musica italiana, nelle scuole imparano l’italiano.
Probabilmente centinaia di altri casi.
10:56

Rispondi
Simone

Classica ed ennesima risposta di chi non vuol capire. A me non risulta che gli altoatesini il governo italiano lì abbia bombardati per otto anni e gli sia stato tolto il diritto di parlare crucco, di avere scuole crucche e di avere una determinata autonomia. Da quelle parti invece sì.. Ore 11.08

Rispondi
martello carlo

Successo pieno di ciò che è emerso dal primo consiglio dei ministri; la dimostrazione ne è che a questa sinistra non sinistra, non gliene è andata bene una, un po’ come all’HELLAS da quando il sindaco è TOMMASI.
Per me l’unica osservazione negativa è la decisione di non rendere accessibili i dati COVID a livello giornaliero, ma solo settimanali: mi sembra effettiva limitazione della libertà, cosa stridente con i principi della destra destra centro, anche se il dato settimanale è statisticamente più significativo del dato giornaliero che potrebbe ingenerare conclusioni singololarmente sbagliate e erroneamente allarmanti ( strategia della TENSIONE? ).
Il massimo della pretestuosità contestativa e OSTATIVA, la esprime come al solito LETTA: siamo al 1° di Novembre e quello tira fuori il 25 aprile, festa accaparrata dalla peggiore sinistra TITINA. A questo proposito vorrei dire che fa emergere il vecchio odio antiatlantico ” comunista dentro “, in cui si attribuisce il merito della liberazione dell’Italia ai partigiani comunisti, seppellendo per la seconda volta le migliaia di giovani americani dimenticati al cimitero di NETTUNO. Se FOSSI BIDEN MI INCAZZEREI NON POCO.
Bene fa LA RUSSA a non lasciarsi provocare dalle SQUADRACCE comuniste nipotine di BROZ JOSIP: che se la cantino e ballino da soli nel JURASSIC PARK dei festeggiamenti che non avrebbero alcuna giustificazione se fossero stati loro a conquistare l’Italia.
Ora aspettiamo, dopo questo OTTIMO ESORDIO DEL GOVERNO, che vengano messe in atto le giuste e attese misure riguardanti bollette, inflazione ed energia: la rottura della cupola favorirà soluzioni innovative impensabili per la PIDIOZIA IMPERANTE FINORA MANCAVANO SOLO I FINANZIAMENTI DI SOROS IL DINOSAURO.
11:42

Rispondi
marco.com

ore 17:30

Estratto del discorso di Putin (da gentile segnalazione di Simone)

Dunque: per Putin le “regole” sono le sue, non sono i trattati internazionali. I trattati internazionali sono le uniche regole che possono significare pace.
E i trattati internazionali stabiliscono i confini. Anche se non piacciono a Simone.
Il quale continua a giustificare giustificare e giustificare.
Il discorso di Putin è noioso, noiosissimo, che ha solo un principio ispiratore: la sconfitta dell’URSS davanti all’affermarsi – spontaneo – del modello di vita occidentale.
Quale senso abbia dire che quattro gatti di battaglione Azov siano minimamente confrontabili con il Reich Nazista, lo sa solo Simone. O, meglio, se lo ‘beve’ Simone.

Non mi piace Halloween, non l’ho mai festeggiato nè lo hanno festeggiato i miei bambini.
Ma chi ha imposto ai coreani (Seul) di festeggiare Halloween ? Ma la Corea del Sud, passi. Qualcuno può definirla “colonia” americana.
Ma, invece, quello che è successo nella comunista maoista Shanghai? Che ci fanno i cinesi a festeggiare Halloween ? Se lo chieda e si dia una risposta, il filo-putiniano.

Rispondi
marco.com

segue
non so perché, ma il sito mi ha cancellato il pezzo estratto dal discorso di Putin, cmq , eccolo:
Sulla piattaforma del Valdai Club abbiamo parlato più di una volta di quei cambiamenti – gravi, grandi cambiamenti che sono già avvenuti e stanno avvenendo nel mondo, dei rischi che sono legati al degrado delle istituzioni mondiali, al erosione dei principi di sicurezza collettiva, con la sostituzione del diritto internazionale alle cosiddette regole – volevo dire, è chiaro chi l’ha inventata, ma forse anche questo è impreciso – in genere non è chiaro chi l’abbia inventato, cosa queste regole si basano su cosa c’è dentro queste regole.

Rispondi
Simone

Non esiste un secolo in cui i confini dell’anno zero coincidono con quelli dell’anno 99. I confini internazionali dovrebbero valere finché i cittadini che vi stanno dentro sono d’accordo. E per essere d’accordo questi cittadini devono essere trattati alla pari con quelli che ne stanno al di fuori, o comunque dentro determinate soglie di tolleranza, se si tratta di minoranze come in questi caso. Minoranze i cui diritti tra l’altro sono sanciti dalla stessa UE. Qualora questo non avvenga, quei cittadini hanno tutto il diritto di ribellarsi all’autorità centrale. Ce la fai o non ce la fai ad esprimere parole di condanna verso determinati trattamenti oppure no? Perché se determinati trattamenti non fossero stati una realtà perpetuata per anni nei confronti di quelle popolazioni, anche con l’aiuto della Nato, tutta questa brutta storia non sarebbe mai cominciata. Non è difficile, potrebbe essere catartico come processo… Ore 17,45.

Rispondi
marco.com

Ore 23
Nel discorso in oggetto, Putin parla di satanismo dell’occidente. E tu continui a ridurre il tutto alle vessazioni dei russofoni. E continui ad ignorare le distruzioni perpetrate da Putin. Di fatto giustifichi tutto quello che fa e dice Putin. Più putinista/putiniano di così…

Rispondi
Simone

Se non ci fosse stata la vessazione dei russofoni, non ci sarebbe stato tutto ciò di cui stiamo discutendo da otto mesi. Non è un dettaglio. Sembra che l’argomento non sia centrale bei tuoi ragionamenti, eppure lo è. Tra l’altro tu continui a non prendere in considerazione il fatto che le zone distrutte sono da anni proprio quelle indicate da me e pure durante col conflitto cominciato il 24 febbraio scorso, dopo il primo periodo l’è zone più colpite sono ancora quelle. Perché i bombardamenti si sono concentrati lì in maniera più intensa. E la risposta russa degli ultimi tempi alle infrastrutture energetiche ucraine sono in risposta a ciò.
Ore 23.39.

El grinta

H.8,30 Mario e approfondimento mobilità
Mario, in questo blog ti ho già segnalato cosa farei a riguardo del gas e idrocarburi. Tu invece. Idee quali?
Nota aggiornata: è stato promosso uno sconto sulla mobilità elettrica e non per i ciclomotori e motoveicoli. Potrebbe andare, ma bisogna evitare speculazioni. I 30% e 40% per rottamazione devono essere sul prezzo alla base. Non lievitato appositamente. Quindi vanno fatte delle specifiche. Inoltre liberalizzerei i ciclomotori anche datati, con semplice targa e casco sufficenti. Senza esborso assicurativo. Che è un costo troppo inficiante. Quasi come era nei 90. Come forse sarannole le biciclette elettriche (e non i monopattini), fra qualche mese. Se si va a benzina è giusto andare al massimo risparmio, per gravare il meno possibile sul pesante bilancio famigliare di troppe famiglie.

Rispondi
Silvestro

Ore 11:20
PRIMA INIZIATIVA DEL GOVERNO
Vedo degli entusiasmi che si basano però molto sulla forma e niente sui contenuti.
DECRETO ANTI-RAVE
Diciamo subito che lo sgombero a Modena è avvenuto con le regole correnti. La nuova norma è andata in gazzetta ufficiale il giorno dopo. Bene quindi lo sgombero facilitato anche dal numero limitato dei partecipanti (1500 anziché oltre 5mila) facilitato anche dal dichiarato pericolo del capannone. La norma peraltro era stata sollecitata un anno prima proprio dalla Lamorgese
https://www.open.online/2021/11/07/governo-draghi-luciana-lamorgese-legge-anti-rave/
Appello però inascoltato perché il governo non poteva emanare una norma con i parlamentari che scagliavano contro il Ministro. Quindi non c’era necessità di un decreto motivato da necessità e urgenza, che prevede interventi discrezionali dei Prefetti su un nuovo tipo di reato da interpretare a piacimento, con pene sproporzioniate e iniziative (intercettazioni) adottate solo nei casi di mafia.
RIABILITAZIONE MEDICI NO-VAX
Meloni ha già dichiarato più volte che la “scienza non è una religione”, niente “scelte ideologiche”, valgono solo le “evidenze scientifiche”. Non ho capito cosa significa e se qualcuno me lo spiegasse gliene sarei grato. Mi sembra che in una pandemia come il covid l”evidenza scientifica” sia costituito dall’elevato numero di morti e dall’intasamento delle strutture sanitarie. E questa EVIDENZA l’abbiamo constatata proprio il Lombardia e Veneto, ovvero dove era più forte la contestazione delle misure di prevenzione e le manifestazioni contro i lockdown (a volte tardivi).
La sospensione poi delle multe agli over 50 non vaccinati rende ridicolo e poco credibile qualsiasi altra futura iniziativa del genere qualora necessaria. Siamo nel solco dei condoni e sanatorie che hanno sempre caratterizzato la destra.
C’è solo da augurarti che non siano necessarie misure analoghe.
RINVIO DELLE SCADENZE SULLA RIFORMA GIUSTIZIA.
Viene motivato a seguito del disperato appello delle procure per adeguare gli Uffici: vedremo.
Va comunque constatato che quella manica di giudici comunisti, molto critici con la Cartabia, le toghe rosse retaggio dei più becero bolscevismo, hanno improvvisamente trovato ascolto dal Ministero e sono riconosciuti come controparte degna di attenzione.

In definitiva una iniziativa i cui contenuti non avevano certo gli elementi di necessità e urgenza, affastellati in unico decreto, come quelli contro la cui la destra si scagliava ferocemente quando era all’opposizione

Rispondi
marco.com

ore 16:45

@Silvestro: spiacente, ma queste prime mosse sembrano essere decisamente in linea con le promesse fatte a chi ha votato dx- Il vero banco di prova sarà la visita del PdC a Bruxelles. E’ probabile che andrà rivendicando la grandeur de l’Italie, ma quel che conta è cosa porterà a casa
@Simone: siamo all’esaurimento …. la reazione sovietica, oops , russa, è sproporzionata ed ha solo l’aria di un pretesto, come le rivendicazioni territoriali di Hitler. Non sei in grado, minimamente, a quanto si nota dalle risposte, perchè questa dichiarazione di guerra culturale all’Occidente. C’è un mischiamento di concetti fra nazisti ucraini e satanismo occidentale che non hai mai (dico MAI) (e ripeto MAi) affrontato, Dal discorso di Putin, sembra che l’Occidente stia invadendo militarmente tutto il mondo e quindi la Russia mette in atto la legittima difesa. E’ evidente che tu hai solo una cosa in mente: l’anti-americanesimo. Comunque, per me STOP. Continuerò a parlare di questa guerra per commentare le evoluzioni che farà il nostro governo. Perché sul resto metto la parola fine: l’Occidente ha i suoi enormi problemi, ma non capisco perché non riconoscere che i problemi dl modello russo sono cento volte peggiori. E chi continua a difendere i russi, in fin dei conti vuol dire che i russi hanno proposte migliori per la vita dei cittadini. E io rispondo “col cazzo”

Rispondi
Simone

Guarda che nemo suo discorso Putin ha detto che noi in casa nostra possiamo muoverci come vogliamo su certe questioni ma che non possiamo pretendere che loro facciano altrettanto perché su questioni interne com’è ovvio che sulla di muovono come meglio credono. I territori del Donbass vogliono appartenere alla Russia. E qualsiasi testimonianza passata da là lo conferma (per ovvi motivi visto il modo in cui sono stati trattati dal regime di Kiev). Il resto dell’Ucraina no. Benissimo. Ma il resto dell’Ucraina per entrare nell’UE deve cambiare registro sia per quanto il trattamento delle minoranze che per quanto riguarda il discorso corruzione nonché lo sviluppo di alcune associazioni extra parlamentari dichiaratamente filo naziste che hanno influito non poco nella loro politica negli ultimi otto anni. Oltre che sulla questione dell’eliminazione sistematica dei partiti (12 partiti di sinistra – ed alcuni di essi rappresentativi della minoranza russofona presente nel Paese – nello specifico messi al bando) e di personaggi d’opposizione. Non capisco quale sia il tuo problema a riguardo. Comunque sia, buona giornata.

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Novembre 2nd, 2022 Ore 11:20

Più che la sinistra sembra che le elezioni le abbiano perse i GIORNALISTONI dei GIORNALONI e delle TELEVISIONONE, quasi fossero stati defraudati dai PREMI PULITZER strameritati per la loro attività al servizio dei vari CAIRO, DE BENEDETTI, AGNELLI, tutta gente bisognosa del REDDITO DI CITTADINANZA.
Il perché è chiaro: non sono starti capaci di far vincere le elezioni al PD, SPERNACCHIATI dagli elettori che ne hanno piene le tolle di affabulatori laureati in filosofia dell’INCHIAPPETTAMENTO, in scienze politiche dei PIFFERAI e in sociologia della SUPERCAZZOLA: i vari tirapiedi, da FLORIS alla MERLINO, da GRUBER a PARENZO, da DAMILANO a FAZIO, da MAURO a GRAMELLINI, da GIANNINI a FORMIGLI, sono tarantolati, assatanati contro il Governo MELONI/SALVINI/BERLUSCONI e i suoi primi SALVIFICI PROVVEDIMENTI.
In effetti, se fossi i loro editori li manderei a spasso nelle periferie a cercare di capire come mai quelli che considerano dei cani sciolti, non si sono fatti gabbare e hanno votato per la destra/centro, ‘sti ignorantoni.
Invece sono ancora al loro posto a SPULCIARE come degliSCIMPANZE’provvedimenti che, certo loro avevano previsto, specie la LAMORGESE ( ormai più famosa della povera FORNERO che i dessi continuano a mantenere in vita ) ma che i suoi governi non hanno potuto attuare a causa dei fascstoni della destra.
La realtà è che la sinistra ha bisogno del CAOS, degli SBALLATI e delle DROGHE per avere qualche speranza di vincere le elezioni, come ha bisogno delle occupazioni di ogni tipo per silenziare l’assoluta mancanza di una politica per la casa, come della cancellazione del merito che favorisce la lauree un tanto al chilo come SCIENZE POLITICHE e SOCIOLOGIA, dove il 6 POLITICO può servire ancora e non certo a dei geni ( basta vedere i contestatori della SAPIENZA ) sacrificando col numero chiuso quelle in MEDICINA.
La nuova legge serve anche contro l’occupazione delle UNIVERSITA’? Perché, non sono forse i luoghi pubblici per eccellenza in cui deve essere garantita l’accesso alla cultura senza il filtro GRAMSCIANO?… e se si riuscisse a sgomberare definitivamente luoghi come PIAZZA DUCA D’AOSTA dagli spacciatori importati e la ZONA B DI “BEPPE” SALA dagli ZETATIELLINI a MILANO, non sarebbe cosa buona e giusta?
Paragonare poi i NON VAX ai MAFIOSI dà la misura di quanto anche tu sia entrato nel tritacarne IDEOLOGICO VIRALE della SINISTRA DIPENDENTE, a voler pensat male , dai VERTICI UE.
La butto lì, visto che nessuno ne parla:
– contratti secretati ( e segreti tra LA PRESIDENTE URSULA e BOURLA, CEO di PFIZER ) UE – PFIZER sotto la lente della CORTE DEI CONTI e sui 4,6 MLD di dosi per 71 MLD di di € anticipati( 10 dosi per ognuno dei 448 mMLN di abitanti UE )
– centro di ricerca sui vaccini a RNA di PADOVA finanziato dal PNRR: HEIKO, marito della PRESIDENTE e pezzo grosso di ORGENESIS nel comitato di controllo del Centro.
– ORGENESIS sembra aver avuto un ruolo attivo nella creazione del vaccino a RNA COVID 19
-legami sempre più stretti tra LA PRESIDENTE e BILL GATES, già attivo nel campo vaccinale e finanziatore di WUHAN da cui è partita la pandemia, ora attivo nella STANDARDIZZAZIONE NUTRIZIONALE MONDIALE: a lei il premio 2022 della MELINDAGATES FOUNDATION ( sembra che il GREAT RESET del WORLDECONOMIC FORUM non sia poi un tanto BANALIZZATO COMPLOTTO ), quindi preparatevi a mangiare la sua carne 100% SINTETICA, tanto gradita nello spot della nostra amata URSULA.
Mi sembra che ve ne sia abbastanza per suscitare dubbi sulla conduzione della pandemia e per giustificare i dubbi di PUTIN sui destini del mondo occidentale.
17:55

Rispondi
martello carlo

Sto notando una STRAMBATA antigovernativa in MEDIAST, con marinai in maggioranza di ceffi poco rassicuranti fatti salire a bordo e governati da nostromi virati sulla stessa rotta di collisione. Tipico esempio molto sospetto VERONICA GENTILI.
Non sarà che l’ammiraglio della flotta se la sia legata al dito?

Rispondi
Mario56

La destra nostrana si è sempre caratterizza da una raffica di BUGIE, MENZOGNE, FALSITÀ, ma credo che quelle ultime della Meloni siano particolarmente rilevanti, anche perché ora non è più una Burina qualsiasi ma è ( PURTROPPO) il premier del Consiglio dei ministri.
Un esempio:
L’Italia è il Paese che ha avuto più restrizioni per il Covid ma prima al mondo per decessi. Come a dire che le politiche di contenimento del virus e le vaccinazioni di massa non siano servite a niente. Come del resto lei sbraitava da mesi.
Ma È FALSO:
L’Italia, colpita per prima e nonostante l’impreparazione della regione Lombardia a trazione Lega e destre varie, e nonostante l’età più alta della popolazione è risultata al 5 posto nei primi mesi ed al 54 posto nella seconda ondata .
Rave.
Meloni preoccupato per il consumo di droga …
… e nelle discoteche della Santanche’ non si consumano droghe e si fa casino fino a mattina?
E nelle adunate degli alpini non si consuma droga , sotto forma di alcool , e si fa casino tutta la giornata e si molestano pure le ragazze, e si occupa suolo pubblico?
Ho capito che c’è rave e rave:
Quelli dello di destra e quelli non di destra quindi NON AUTORIZZATI.
VERGOGNATI MARTELLO!
Intanto imparate almeno a scrivere decentemente una legge.
Nordio, garantista … si … MA CON BERLUSCONI!
09:49

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Novembre 3rd, 2022 9:49
Tu non sai dire altro che “VERGOGNATEVI” e diffamare gli altri senza manco saperti esprimere: 5° e 54° in che cosa ( % abitanti, in assoluto, ecc. ) e rispetto a chi?
RAVE. “Quelli di destra e quelli non di destra quindi NON AUTORIZZATI.”: cosa vuoi dire che il governo MELONI, insediato da pochi giorni ha autorizzato una quantità di RAVE di destra e vietato una quantità di RAVE di sinistra? Più che ridere fai piangere.
Il NUOVO GOVERNO ha voluto piantare, NON UN A BANDIERINA, MA UN MEGAVESSILLO DELLA LEGALITA’ COME ERA ORA, NON SOLO NELLE MANIFESTAZIONI, MA IN TUTTI I CAMPI per dire basta al caos di lassismo e permissivismo della sinistra che va sempre a sfavore dei più deboli. Lo sai che anche per una sagra di paese ci vogliono 20 permessi di ENTI QUASI TUTTI INUTILI DELLA TUA BUROCRAZIA RISERVA DI VOTI PD/SINISTRA?
Tutto il resto sono elucubrazioni di sbandati, zombi che vagano nel vuoto in cerca di identità.
Ci sono degli eccessi, degli errori, certamente sì, ma penso siano VOLUTI, un SEGNALE FORTE: ci penserà il PARLAMENTO a correggerli, senza però derogare dalla linea del rispetto della legalità DA PARTE DI TUTTI.
12:16

Rispondi
Mario56

Martello
Per mortalità intendo OVVIAMENTE il n decessi per Covid su 100 mila abitanti

Per classifica, intendo la posizione del nostro Paese ( per te Patria) rispetto agli altri Stati del mondo.
Se ti interessa saperlo
I PAESI messi peggio sono stati gli ex Paesi del est, oltre al Belgio.
LA MELONI HA MENTITO AL PAESE
LA MELONI HA MENTITO AL PAESE QUANDO DICE, INOLTRE, CHE I MEDICI NO VAX DARANNO UNA MANO NEL SSN.
BALLE!!
I MEDICI NO VAX Sono per lo più in libera professione e più del 45% di questi hanno più di sessantotto anni.
Si prevede che nel ssn rientreranno nemmeno 1000 medici
QUINDI BALLE SU BALLE
BALLE!

Rispondi
Silvestro

Ore 13:00
Marco
E’ chiaro che queste scelte della destra rispondono alle promesse elettorali. C’è chi gongola per questo. Ma una cosa è agire dall’opposizione, lamentarsi e segnalare cosa è necessario, altra cosa è metterlo in pratica nel governo.
Il cambio di paradigma è proprio questo: se dimostri con coerenza di mantenere quello promesso ti esponi alle critiche dell’opposizione; se viceversa rinunci ai propositi pre elettorali subisci tutte le accuse di voltagabbana e inadempienze. Il tutto con la veemenza e l’aggressività che Meloni stessa esprimeva. E l’atteggiamento non è secondario.
I no-vax già gongolano e dichiarano a gran voce che “avevano ragione loro”; le sanzioni per chi non si è vaccinato praticamente cancellate; è stato totalmente rimossa l’importanza dei vaccini e dell’isolamento che sono state le nostre vere ancore di salvezza.
La legge anti-rave è troppo generica e scritta con piedi, tant’è che c’è già aria di modifiche.
La riforma sulla giustizia sta già subendo ritardi prima ancora di cominciare.

“La legalità sarà la stella polare dell’azione di governo”, afferma Meloni, ed io sono d’accordo.
Ma se è necessario essere inflessibili sui rave-party con misure d’urgenza, perché tanto rigore non viene applicato ai i medici no-vax e agli over 50 non vaccinati.
——————————————
Martello – Novembre 2nd, 2022 Ore 17:55
“Paragonare i no-vax ai mafiosi..” Intanto il mio paragone semmai è per i rave-party, LEGGI BENE. Ma è la legge che lo stabilisce: quando un reato è punibile con pene oltre 5 anni, può essere sottoposto alle intercettazioni telefoniche utilizzate per i mafiosi. La disposizione sui rave-party prevede pene fino a 6 anni e quindi è automatico.
Se poi tiri in ballo giornalisti, editori, università case farmaceutiche e quant’altro solo per fare casino, significa solo che non hai altro da argomentare. MA I TANTI MORTI DI COVID, purtroppo, NON SONO IL RISULTATO DI IDEOLOGIE, O RELIGIONI; SONO UNA DRAMMATICA REALTA’.
Ma tu puoi farti curare da un medico no-vax, e nessuno avrà qualcosa da obiettare.

Rispondi
marco.com

ore 17:30

Concordo che:
– alzare il limite del contante favorisce l’evasione. E’ banale e ovvio. Salvini e Meloni stanno semplicemente strizzando l’occhio al blocco sociale dei piccoli imprenditori, per i quali il nero è ossigeno per vivere. La dx usa questo argomento per voto di scambio. 1-0 per la dx
– il reintegro dei medici no-vax è come sopra: è un ringraziamento ai no-vax, no-green pass-no lockdown. Il blocco sociale di riferimento è lo stesso del contante con l’aggiunta dei “complottisti”. 2-0 per la dx
– il decreto-rave è un decreto-porcheria, scritto malissimo, su un tema marginale, ma strizza l’occhio a tutti i ben-pensanti (ben-pensanti che nel privato ne fanno di tutti i colori come alcool, cocaina ecc.). 3-0 per la dx

Il risultato calcistico 3-0, si riferisce all’aspetto puramente “comunicativo” che mette nell’angolo nell’opposizione a frignare su cose marginali.

Come detto ormai ripetutamente, il governo verrà valutato sui due temi cruciali: guerra in Ucraina e costi dell’energia.
Per quanto riguarda l’energia, penso che la situazione stia migliorando e G. Meloni sfrutterà il culo della situazione (e ben per noi tutti). Per quanto riguarda la guerra, Biden prenderà una botta micidiale dalle elezioni mid-term ed il clima internazionale ne risentirà.
L’opposizione non sa ancora dove è atterrata e come riorganizzarsi, sempre che sia in grado di fare qualcosa

Rispondi
marco.com

segue

Il premier Meloni dice che andrà a Bruxelles e farà sentire la sua voce altissima a difesa dell’Italia. Stiamo a vedere.
G. Meloni ha bisogno di soldi e vedo solo 3 strade
– chiedere i soldi a Bruxelles con il cappello in mano ma “a voce alta”
– chiedere i soldi al mercato (auguri a tutti noi)
– chiedere i soldi agli italiani
Ci sono altre strade? Chi mi illumina ?

Rispondi
Mario56

Come il neo premier inglese- indiano.
Dice che per trovare risorse per aiutare le imprese contro il caro energia si deve
1 fare tagli alla spesa sociale e
2 aumentare le tasse
Di gratis non c’è niente.
Questo è parlare chiaro!
18:17

Rispondi
martello carlo

@Silvestro Novembre 3rd, 2022 Ore 13:00
Il paragone con i mafiosi sta nel fine pena mai anche per i NO VAX, e se vogliamo il discorso lo possiamo estendere anche a chi ha delle pendenze con l’Ufficio delle ENTRATE.
Io sono convinto che, come fa la quasi totalità di chi non paga le cartelle, piuttosto che affrontare un contenzioso, accetta di pagare subito anche se non lo ritiene giusto, SE PUO’ ( di questo i populisti di sinistra non tengono mai conto ) e che chi non paga NON POSSA FARLO.
La storiella dei fancazzisti che molti non pagano le tasse perché tanto il condono prima o poi arriva è associabile all’ANTIFASCISMO e all’EVASIONE, residuati cavalli di battaglia della sinistra tanto per guadagnare i voti dei mantenuti.
Poi, in linea di principioil superamento del pregiudizio per i NO VAX è stato superato dal goverrno DRAGHI.
Piuttosto di disturbare il guidatore con queste pregiudiziali, rifondate il PD: la MORATTI SI E’ RESA LIBERA.
18:55

Rispondi
martello carlo

” non eravamo più abituati a vedere i ragazzi in piazza ” dice la MERLINO ” a ” che aria che tira “: per forza è la GIOVENTU’ GRAMSCIANA allevata alla SCUOLA GRAMSCIANA dopo 11 anni di silenzio imposto dalla politica GRAMSCIANA rimasta senza GRAMSCI era confinata nella cuccia STALINIANA.
Non ci arriva con le persone mature? Ci sono sempre gli immaturi da manovrare per piazze, per atenei….. e anche per mare: 100 ragazzini ( anch’essi GRAMSCIANI ) su 170 migranti a bordo della ONG tedesca HUMANITY, mentre SCHOL con i manager delle maggiori industrie TETESCHE è a trattare di terre rare che l’impero rosso/celeste ruba all’Africa facendone fuggire gli abitanti.
I nostri SCHIAVISTI/E FANCAZZISTI/E di fronte a BERLINO che si gira verso l’estremo oriente, decisa a far saltare l’UE, sono contenti perché ci dice che dobbiamo trattare e, sapendo che trattando trattando ce li dovremo pappare noi, esultano perché non dovranno fare figli e non dovranno farli lavorare né ora né domani.
Saremo senza MEDICI, INGEGNERI, ARCHITETTI, MATEMATICI, scienziati vari, ma avremo SOCIOLOGI E SCIENZIATI IN POLITICA ( GRAMSCIANI DOC NATURALMENTE ) in abbondanza e pure IDRAULICI, CONTADINI SPAZZINI che non si sporcheranno, essendo NERI, nemmeno le mani, oltre che DROGA A GOGO.
MELONI: TI AMO.
12:58

Rispondi
ElGremista

@ Gianni & Pinotto, poco più su.

Caspita, siete fortissimi e preparatissimi.
Dopo la prima donna Presidente del Consiglio, avremo la prima coppia PdC:
Gianni & Pinotto.

Ps. Per quel che riguarda l’evasione.
Ammettiamo che l’idraulico venga a casa vostra e vi dica: il conto è di 200€ + iva. Dei miei 200€ lo stato me ne mangia 130 e me ne restano 70. Se mi pagate in nero 100€, io ne guadagno 30 in più, voi ne risparmiate 144. Nonostante elli si siano resi conto che ad evadere di più non è l’idraulico ma l’utente finale, Gianni & Pinotto, con i problemi ad arrivare a fine mese in cui ci si ritrova, si ergono a paladini della giustizia e pretendono di pagare tutto, di dare una gran mano all’erario.
Poi però si incazzano se la Meloni non trova altre strade fuorché chieder soldi al mercato e/o chieder soldi agli itaiani… Tanta, troppa coerenza! Vi invidio.

Rispondi
Mario56

Si incazzano si!
Perché quando le manovre lacrime e sangue le facevano GLI ALTRI, lei li attaccava duramente dicendo che affamavano il popolo, che erano degli incapaci, dei scappati di casa, che non bisogna mettere le mani nelle tasche degli italiani.
Quindi mi aspettavo di più una manovra MAGICA, alla VANNA MARCHI, non quelle fatte da PD , da Monti, da Amato, da Draghi.
Probabilmente a CHIACCHIERARE, anzi URLARE sono tutti bravi.
Quanto a governare invece, pare che i MIRACOLI non li faccia nessuno.
Tasse
Mettiamo che io sia un infermiere del pronto soccorso di B.Trento e col mio autista di ambulanza andiamo a soccorrere l’idraulico e il suo cliente che hanno fatto in nero, vari lavori e sono andati fuori strada col l’auto e sono feriti.
Dal momento che nessuno dei due mi ha pagato lo stipendio LI LASCIO LÌ NELLA SCARPATA AD ARRANGIARSI.
Magari ora che arrivano in organico migliaia di no vax ( 4500 Meloni) nemmeno 500 per la FEDERAZIONE ORDINE DEI MEDICI, uno potrebbe andar a soccorrere l idraulico ed il suo cliente feriti nella scarpata.
😂😂😂
09:30

Rispondi
martello carlo

A proposito di MELONI, ho cominciato ad amarla, sì, ma non abbastanza da riuscire a sopportare I canili che sono diventati i talk show, dove ormai la RABBIA è diventata mortale.
I comunisti devono rimanere al potere altrimenti la ROTTURA DI COGLIONI diventa esplosiva.
Prima parlavo de ” il tempo che fa “, ma stavo assistendo a ” ROSSO E NERO ” ed ho dovuto spegnere: 4 contro uno tra cui TONINELLI che non riesco proprio nemmeno a spiare ( a causa dei suoi copiosi capelli capricciosi…. cosa credevate? ) che spara massimi sistemi a raffica come un bambino indottrinato e viziato.
Meglio tornare all’opposizione e accettare la letargia somministrata dalla BANDA GRAMSCIANA che era riuscita persino a cancellare il MACIGNO dell’immigrazione che secondo loro vuole solo venire qua per PAGARCI LE PENSIONI.
CHE TACCHENTI.
14:20

Rispondi
marco.com

ore 10:30

Non ho capito cosa volesse dire El Gremista, ma è lo stesso.

Vorrei invece parlare del tema contanti per dimostrare che chi dice che l’aumento del tetto del contante non favorisce l’evasione fiscale o non capisce niente o fa finta di non capire.

Vediamo l’idraulico che fa un intervento di 200 euro e viene pagato in contanti e – soprattutto – senza emissione di regolare ricevuta fiscale con tanto di Iva.
L’operazione di questa transazione (pagamento intervento idraulico) produce 2 evasioni fiscali: la prima ‘diretta’ non viene pagata l’Iva di 44 euro allo Stato, la seconda ‘indiretta’, l’idraulico non paga l’Irpef sul reddito percepito.

Bene. Ora dimentichiamo e astraiamoci dal fatto se sia giusto o no pagare 44 euro allo stato e l’irpef, ma focalizziamoci solo sugli effetti prodotti da questo comportamento.

L’idraulico, molto probabilmente, oltre all’intervento di 200 euro per Tizio, nella sua giornata lavorativa (che magari è di 11 ore, perché è uno cui piace lavorare quindi va encomiato per questo) farò diciamo altri 2 interventi in giornata, Diciamo anche che uno lo fattura e due no.
Bene.
L’idraulico ha 400 euro “in nero, cioè in contanti, cioè di transazioni non tracciate.
In un mese, visto che probabilmente lavora anche al sabato (perché è molto richiesto e alui piace lavorare) si trova 400 euro/giorno per 25 giorni/mese = 10.000 euro mese.

Che fa di questi 10.000 ?
Opzioni:
1) li porta in banca e li versa sul proprio conto corrente
2) li mette in cassaforte o sotto il materasso
3) li spende

L’opzione 1) non è perseguibile altrimenti lo stato potrebbe accorgersi che l’idraulico porta in banca molti più soldi di quelli che risultano dalle fatture che ha emesso
L’opzione 2) ha un limite: che se ne fa quando questi soldi diventano 50.000, poi 100.000 poi 300.000 ? Siamo d’accordo che questi metodi esistono ma sono marginali ? Penso che anche El Gremista sia d’accordo
L’opzione 3) è quella che ci interessa di più: li spende, magari porta la famiglia al ristorante e chiede di pagare in contanti e in nero. Lo stesso ragionamento che fa El Gremista, lo fa anche il ristoratore: non pago Iva ed evado un pò di Irpef. Poi magari l’idraulico va dal dentista e anche lì STESSA STORIA. Magari va ad acquistare mobilio, e anche lì concerta con il negoziante di pagare ad esempio il 30% in nero ….

Non credo che serva proseguire per terminare con la frase : se il limite del contante è 10.000 anzichè 1.000, questo è MATEMATICAMENTE OVVIO che il circolo descritto ne viene facilitato.
E’ talmente chiaro, evidente ed inoppugnabile che chi dice che non è vero, o non capisce niente oppure è in malafede.

Il discorso se è giusto o non giusto pagare le tasse, se le aliquote delle tasse sono alte ecc. ecc. è un altro discorso.
Il punto è il comportamento da “furbetto” dell’italiano. Io dico che anche se le aliquote venissero dimezzate, il giochino del nero ci sarebbe lo stesso e non è per niente vero che tutti a quel punto sarebbero contenti di pagare tutte le tasse.

Il punto è culturale. E matematico

Rispondi
ElGremista

Ottima disanima. Ma:
– Punto 1 non perseguibile, anche se esistono scappatoie.
– Punto 2 – sciocco
– Punto 3 è quello che fa girare l’economia, ancorché sommersa. Non il solo professionista va da ristoratori e dentisti, ma anche chi ha risparmiato i 144€, ed era questo che volevo far notare.
La pressione fiscale non permette alle famiglie di sopravvivere e non è questione di essere furbetti, ma di poter pagare le bollette, l’affitto, il cibo, i vestiti, la scuola ai figli… E, alla lunga, di creare lavoro. E’ il consumo che fa fiorire le aziende, le rende più solide i salari più alti. E’ un circolo vizioso contrario a quello della tassazione alta che fa morire le aziende e fa scappare gli imprenditori all’estero.

Ps. Nella maggior parte delle transazioni l’importo è sotto cifre a 3 zeri, quindi l’evasione non viene estinta dal margine di spesa. Il mio discorso era più ampio, riguardava chi (in particolare sinistra e grillini) si scaglia IN PRIMIS contro l’evasione. Non è, per me, il male maggiore. Combattere sprechi ed assistenzialismo: di lì si potrà ripartire. Una tassazione più equa ed una vita più vivibile è la soluzione vera all’evasione; a quel punto potrai stangare chi fa veramente il furbetto.
Chi fa appalti milionari truccati è il maggior evasore e se ne frega altamente di limiti di spesa. I suoi soldi, regolarmente registrati, creano i danni maggiori alla società; lavori inutili, lavori non fatti, lavori malfatti che devono essere rifatti, mazzette.., Si deve incominciare da lì e non dallo strozzare l’economia.
11:24

Rispondi
Mario56

In Italia oltre 9.000 migranti sbarcati dall’insediamento del governo Meloni, solo 985 sulle Ong. Germania e Francia i Paesi europeista con più richieste d’asilo

In Italia oltre 9.000 migranti sbarcati dall’insediamento del governo Meloni, solo 985 sulle Ong. Germania e Francia i Paesi europei con più richieste d’asilo

Ecco i numeri che dimostrano come la flotta umanitaria porti a terra solo una minima parte di chi tenta la traversata e come l’emergenza immigrazione nel nostro Paese non esiste: l’Italia accoglie solo un quarto delle persone rispetto alla Germania.

Da repubblica.it

DUNQUE MELONI, SALVINI E PIANTAGRANE CONTINUANO A MENTIRE!

Rispondi
Silvestro

Ore 14:40
ElGremista – Novembre 5th, 2022 -ore 11:24
L’evasione fiscale è grave perché attiva un circuito vizioso non quantificabile.
L’idraulico che svolge lavori in nero, acquisterà anche le apparecchiature e materiali in nero, perché altrimenti non li giustificherebbe. Se ha qualche dipendente anche lui sarà pagato in nero, perché analogamente sarebbe difficile da spiegare. E quindi significa non pagare contributi INPS e SSN.

L’evasione IVA e IRPEF compongonol’80% dell’evasione fiscale da lavoro autonomo. E se consideriamo che le piccole e medie imprese in Italia sono oltre 4 milioni, si comprende facilmente come si possa arrivare a oltre 100miliardi di evasione fiscale.
Come sostiene Meloni contrastare l’evasione delle grandi multinazionali sarà certo positivo, ma anche le piccole e medie imprese contribuiscono in modo significativo.

Poi è chiaro che non è la riduzione del contante da solo che può risolvere il problema; ma il contante è quello che sfugge a qualsiasi accertamento. Controlli che evidentemente devono essere attivati e perseguiti e qui, come già segnalato il problema è culturale, perché il monitoraggio fiscale e le relative sanzioni non sono argomenti di consenso elettorale per il governo di qualsiasi colore

Rispondi
marco.com

ore 15:30

Avevo espressamente e chiaramente indicato di volermi concentrare solo sulla frase “l’innalzamento o eliminazione del tetto del contante facilita l’evasione” e non sugli effetti sull’economia. Quindi, El Gremista, non hai dato una risposta a tono.

Dò per accettato che la frase, di per sè, è detta da persone che mentono sapendo di mentire oppure da incapaci di capire le cose elementari o che sono talmente accecati dalla competizione politica di non voler accettare la semplice verità.
Non è un caso che le persone che negano l’effetto del contante sull’evasione fiscale siano quelli di Lega per Salvini premier e Fratelli d’Italia.
Ed il motivo è semplice e banale.
Chi vive solo di solo di stipendio/pensione, le tasse le deve pagare e salatissime. Non ha modo, a meno di qualche prestazione occasionale, di fare come fa l’idraulico.
C’è del vero che l’evasione fa muovere l’economia.
Ma il tema è chi ne beneficia di più e chi ne beneficia di meno.
Ed è chiaro che sono gli autonomi che ne beneficiano di più, TANT’E’ VERO – El Gremista – che non conosco idraulici o dentisti che vivono in povertà come invece i pensionati a 600 euro al mese.

Lascio ancora stare il tema se l’evasione favorisce l’economia per focalizzarmi sugli aspetti politici. Così come lascio stare anche il fatto che i soldi delle tasse se li mangiano i politici e quindi qualcuno si sente autorizzato a non pagare le tasse.
Lo stato ha bisogno delle tasse per pagare la sanità, la scuola, la polizia, le pensioni anche a chi non ha versato contributi ecc. ecc.
Quando i soldi non bastano, ed è sempre così, lo stato fa debito pubblico.
L’Italia ha (circa) 2.800 miliardi di debito pubblico, che aumenta anche perché GLI INTERESSI CHE LO STATO PAGA SUPERANO L’AVANZO DELLA BILANCIA COMMERCIALE. E’ il macigno che pesa su tutti gli italiano, compresi i neonati.
Per contro, il credito privato degli italiani è di 5.200 miliardi.
Come non vedere che l’idraulico si fa pagare i servizi dallo stato (sanità, scuola, polizia ecc,) e accumula patrimonio privato ?

Non è un caso, che gli evasori fiscali votino Lega e Fratelli d’Italia.

Rispondi
marco.com

segue

e, se interpreto bene il post di El Gremista, deduco che i rappresentanti di Lega e FdI, se fossero SINCERI, dovrebbero dire : “alziamo il tetto del contante, perché in questo modo favoriamo un pò l’economia (tramite il nero, ovviamente”. Se sentissi uno dire così, almeno, gli direi “beh, ti fa onore la sincerità e la schiettezza”.
Ne troveremo UNO ?

Rispondi
ElGremista

Ti sei risposto da solo, anche se non ci sarà nessuno che lo dirà apertamente.

Piccole aziende che muoiono, o nascono e muoiono non appena iniziano a non avere più agevolazioni fiscali sono all’ordine del giorno, falcidiate dalle tasse. Non è poi vero che pensioni e lavoro dipendente devono pagare tutto a differenza dei professionisti, che possono far nero; parecchi pensionati/RdC lavorano in nero. Molti a libro paga fanno straordinari pagati fuori busta (con soldi che le aziende recuperano col nero), altrimenti non vale la pena. I lavoratori autonomi in italia sono circa 5 milioni a fronte degli oltre 18 milioni di stipendiati. Molti di questi ultimi, però, sono impiegati in aziende che se chiudono (senza salvarsi con un po’ di sommerso) vanno a spasso.
A livello teorico avrete anche ragione, ma a livello pratico senza il sommerso l’Italia fallisce.

Rispondi
martello carlo

@marco.com Novembre 5th, 202 ore 10:30
SECONDO ME LA CULTURA TE LA PUOI METTERE: la cultura comincia per cul e finisce per mettertelo, visto” che è di sinistra “.
Ti faccio una domanda di base: il limite del contante, cosa significa?
Con voialtri conformisti asini coi paraocchi, bisogna usare PAROLE CHIARE: NON SIGNIFICA UN EMERITO CAZZO!!!!
Significa che non posso avere in tasca 10000 €?, oppure che non posso aver messo da parte 10000 € per esigenze straordinarie, magari per tracolli finanziari che mi chiudono il BANKOMAT e la disponibilità dei miei risparmi?
Significa che non posso prelevare il max dal mio C.C. ( che è 500 € ) e cumulare un gruzzoletto pe r ogni possibile e non improbabile imbroglio di questo schifo di società manettara della finanza bancaria KOMUNISTA speculativa che vuole controllare anche quanti peli hai nel DERETANO per mantenere i propri tirapiedi fancazzisti schiavisti immigrazionisti?
IO POSSO ACCUMULARE I CONTANTI QUANTO E COME VOGLIO ( SE SONO ONESTAMENTE GUADAGNATI ) E NON C’E’ UN SOLO STRONZO DI KOMUNISTA DEL CAZZO CHE POSSA IMPEDIRMELO SULLA BASE DELLA COSTITUZIONE MIGLIORE DEL MONDO. SE VUOLE FARLO DEVE REIMBARCARSI SULLA CORAZZATA POTEMKIM.
Non voglio andare oltre, è già abbastanza per mandare a cagare i premi PULIZZER di DE BENEDETTI & C, ma voglio stigmatizzare la teoria che sta emergendo da parte della magistratura e della politika rosse che le leggi emesse da un esecutivo considerato fascista non vanno rispettate
E SE PAGARE LE TASSEVENISSEROI CONSIDERATE BUTTATE ALLE ORTICHE PER MANTENERE£ MAGISRATI ROSSI NON SAREBBE ANCORA PIU’ GIOUSTIFICATO NON PAGARLE?
CHE IL FASCISMO ABBIA AVUTO LE STESSE GIUSTIFICAZIONI?
MARCO.COM, MI VUOI DIRE QUANTI CONTANTTI POSSO METTERE NELLA MIA CASSETTA DI SICUREZZA O SOTTO IL MATERASSO?
IMBECILLI ( DA BIT COIN ).
20:05

Rispondi
Silvestro

ORE 20:30
ElGremista
E’ UN BEL RAGIONAMENTO!!
Per non fallire è giusto che sanità, scuola e tutto l’apparato statale lo paghino gli altri; ed è molto conveniente beneficiare di questi servizi, senza contribuire.
E se falliscono anche gli altri sono degli stronzi perché le tasse le hanno pagate anche per gli evasori.
E quindi, secondo te, il Governo fa bene ad agevolare l’evasione per favorire la crescita.

Rispondi
ElGremista

Non mi sembra proprio di aver detto questo.
Ho detto che se le tasse soffocano le aziende, non ci saranno più tasse da pagare per nessuno. Né, per impresari né per stipendiati. Continuando così ci arriveremo.
L’apparato statale è un carrozzone mangia soldi; i nostri vecchi dicevano che il risparmio è il primo guadagno, ma finché i soldi che guadagniamo vanno buttati, sperperati, non usati, intascati etc, la vacca dimagrisce e può dar sempre meno latte.

Rispondi
Silvestro

Ore 9:00
ElGremista
Io invece l’ho letto proprio cosi.
Nel tuo posto precedente (dove non metti mai l’ora) dichiari “…. a livello pratico senza il sommerso l’Italia fallisce”, e, nello stesso post hai iniziato confermando l’affermazione di Marco sull’aumento del contante.
Quindi le tue considerazioni portano proprio a queste conclusioni.
La questione dei carrozzone statale (che non è solo statale ma anche ragionale e comunale), non si risolve comunque favorendo il nero ma con altre iniziative. Perché se aumenta l’evasione e quindi diminuiscono le entrate fiscali, o riduci le prestazioni sanitarie, scolastiche etc oppure aumenti le tasse a quei fessi che le pagano fino in fondo.
Ma se volevi dire qualcosa di diverso puoi correggermi.

Rispondi
marco.com

ore 9

Porto a casa che conveniamo che quando vediamo e sentiamo qualche politico, guarda caso sempre di dx e estrema dx, dice che non c’è relazione fra tetto al contante nelle transazioni commerciali ed evasione fiscale, in genere è un mentitore seriale, uno che fa l’imbonitore di piazza.
Faccio notare a El Gremista, e conto sulla onestà intellettuale, che negli USA, in Germania, in TUTTI gli stati nord europei, l’economia funziona , e come se funziona, con livelli di nero molto, ma molto, inferiori a quello italiani.

Questo per concludere: non è il sommerso che fa girare l’economia, è il sommerso IN ITALIA che è un elemento strutturale dell’economia.

Mi raccontano amici che sono andati chi in Danimarca, chi in Olanda ed aver trovato una organizzazione statale inimmaginabile in Italia: servizi e risposte da parte dello stato immediati ed iper-efficienti.
Siccome i politici vengono né più né meno dalla società e dalla sua cultura, è confermato che è la mentalità degli italiani che optano per la furbizia italica contro il rispetto delle regole degli stati citati.
E alla fine conta il risultato finale: dal punto di vista economico i tedeschi stanno meglio degli italiani.

Per me, basta con il contante. Parliamo di pacifisti ?
E’ un bel tema: Come tutti dicono la stragrande maggioranza degli italiani vuole “la pace”, cioè vuole arrendersi a Putin.
Qui, invece, più che di gente che mente, si tratta veramente di gente che non ci arriva.
E qui c’è una bella sfida per il premier, visto che le dichiarazioni sono assolutamente chiare e precise: l’Italia è totalmente schierata per il rispetto dei confini stabiliti dai trattati internazionali: Putin è l’aggressore e pace significa che Putin se ne vada dalle ragioni invase.

Poi c’è il tema migranti: sto aspettando il blocco navale di G. Meloni, cavallo di battaglia della signora premier.

Rispondi
Mario56

In Italia oltre 9.000 migranti sbarcati dall’insediamento del governo Meloni, solo 985 sulle Ong. Germania e Francia i Paesi europeista con più richieste d’asilo

In Italia oltre 9.000 migranti sbarcati dall’insediamento del governo Meloni, solo 985 sulle Ong. Germania e Francia i Paesi europei con più richieste d’asilo

Ecco i numeri che dimostrano come la flotta umanitaria porti a terra solo una minima parte di chi tenta la traversata e come l’emergenza immigrazione nel nostro Paese non esiste: l’Italia accoglie solo un quarto delle persone rispetto alla Germania.

Da repubblica.it

DUNQUE MELONI, SALVINI E PIANTAGRANE CONTINUANO A MENTIRE!
09:48

Rispondi
Mario56

Mi sto chiedendo da giorni
COSA HA PORTATO A CASA LA PREMIER MELONI dalla Europa?
Tanti sorrisi, abbracci, strette di mano …
… NULLA DI PIÙ.
VUOI VEDERE CHE NON È ANDATA COL CAPPELLO IN MANO, come faceva Draghi, Monti e Letta,
è andata ululando che la PACCHIA È FINITA, CHE L’ITALIA NON È PIÙ IL PAESE DELLE BANANE,
ma gli hanno detto i tedeschi: “ Ahh burinaaaa, vedi ti pigliarti i migranti delle nostre navi e non rompere il cxxxxxxxxo, che noi ne pigliamo quattro volte più di te!”
Nessun talk show su Mediaset ne parla!
9:55

Rispondi
ElGremista

Ore 10:45
Silvestro
Non voglio dubitare della tua onestà inttellettuale o della tua intelligenza, mi limiterò a pensare che sia parecchio tempo che non esci di casa. Perché se fossi uscito da qualche anno a questa parte, vedresti un sacco di negozi chiusi e capannoni con il cartello VENDESI/AFFITTASI. Le recenti crisi hanno soltanto accelerato il processo.

Tu sai che esistono studi di settore; se uno si da da fare, riesce ad occultare un 10, 20 ed anche un 30% dell’introitato. Oltre, è probabile che ti ritrovi la GdF alla porta.
Ma ammettiamo che uno, pagati i dipendenti, riesca ad intascarsi il 100% di ciò che ha incassato. Secondo te, alla comunità, costa di più un evasore di questo genere o un’azienda chiusa e degli ex dipendenti a carico dello Stato?
Ebbene, conosco (e certamente conosci anche tu) aziende che per la supertassazione hanno dovuto chiudere, lasciando a piedi decine o centinaia di famiglie. Aziende che per aver evaso un po’ (in molti la chiamano ‘legittima difesa’), sono state messe in condizione di chiudere.

Io ho SPECIFICATO, nel primo post, che non ritenevo sufficiente il tetto al contante per estinguere l’evasione. ALTRESI’, ritenevo che è NECESSARIO, PRIMA, agire su altri meccanismi per abbassare i costi; nel frattempo, essere troppo fiscali su un po’ di evasione, (perché gli evasori totali devono avere qualche santo all’interno del carrozzone – e magari prendono pure il RdC) è controproducente nell’economia del paese. E che, il sommerso, è meno critico di quel che si pensa e fa anch’esso girare l’economia; anzi, forse più del bianco.
Ma se vuoi fare i pìpoli alle ciliegie, padronissimo.

Rispondi
Silvestro

Ore 20:50
ElGremista – Novembre 6th, 2022 – Ore 10:45
Cerchiamo almeno di non prenderci per i fondelli. Il tuo ragionamento si basa sul principio che in caso di illegalità (l’evasione fiscale è reato) piuttosto di lasciare a casa decine o centinaia di lavoratori, per il bene della comunità è meglio sorvolare.
Quindi se una azienda in mano alla mafia (dove l’evasione fiscale è uno dei pilastri dell’attività) piuttosto di lasciare a casa i dipendenti è meglio “non disturbare”? (Cosi dice la Meloni).

“Io ho SPECIFICATO, nel primo post, che non ritenevo sufficiente il tetto al contante per estinguere l’evasione” sostieni. Francamente questa precisazione non l’ho trovata. Può essere che mi sia sfuggito, ma anche che ci hai ripensato visto che nel medesimo post in cui lo segnali giustifichi ancora una volta l’evasione.
Sei ovviamente libero di esprimere qualsiasi punto di vista, ma non puoi sostenere una posizione, poi affermarne il contrario, e accusare gli altri di fare i “pipoli alle ciliegie”. A casa mia, questo significa barcamenarsi.

Per concludere l’argomento, sulle reciproche posizioni, è chiaro che in sintesi, la differenza tra me e te sta nel fatto che mentre tu mostri comprensione per gli evasori fiscali io viceversa nobilito coloro che per senso o civico o solo perché non hanno alternative, le tasse le pagano fino in fondo. E le pagano per assicurare scuola, sanità e pensione, anche agli evasori.

Rispondi
ElGremista

23:00
@ Silvestro.
“Ps. Nella maggior parte delle transazioni l’importo è sotto cifre a 3 zeri, quindi l’evasione non viene estinta dal margine di spesa. Il mio discorso era più ampio, riguardava chi (in particolare sinistra e grillini) si scaglia IN PRIMIS contro l’evasione. Non è, per me, il male maggiore. Combattere sprechi ed assistenzialismo: di lì si potrà ripartire. Una tassazione più equa ed una vita più vivibile è la soluzione vera all’evasione; a quel punto potrai stangare chi fa veramente il furbetto.”
In risposta a marco.com – 10:30 del 05/11/2022

– La mafia gestisce MOOOOOLTO più dell’evasione: appalti miliardari in combutta con politici compiacenti. Anzi, è piuttosto probabile che per ripulire i soldi derivanti dai traffici illeciti, le “imprese mafiose” paghino tutte le tasse. Immagino che, per questo motivo, tu tenda a nobilitarli. Io non santifico chi fa il nero, ma considero molto più vergognosa una pressione fiscale che mette sul lastrico la gente che lavora o avrebbe voglia di lavoreare per una mala gestione del pubblico. Citando il sacro, guarderei la trave prima della pagliuzza.

Rispondi
ElGremista

Ripensandoci, è alquanto divertente il tuo asserto “Quindi se una azienda in mano alla mafia (dove l’evasione fiscale è uno dei pilastri dell’attività)…”

«Egr. Sig Peppiniello Malaffare,
dopo attenta verifica, abbiamo riscontrato alcune incongruenze nella documentazione da Lei fornita a questo Ufficio.

– Nella fatt. n°. 27 relativa all’oggetto “Strage di n° 12 persone per conto di Carmine ‘o Fetente” il prezzo unitario di Euro 50 non risulta coerente col valore stimato negli Studi di Settore – Cluster 41 bis.

– Il pizzo non rientra nelle prestazioni ad aliquota agevolata, pertanto l’IVA applicata dovrà essere del 22% e non del 10%

– Non risultano versati gli oneri di urbanizzazione per la costruzione delle 22 palazzine abusive in località Mezzacosta do Vesuvio

– Manca parte della documentazione di tracciabilità per l’importazione dell’ultimo carico di cocaina da Lei effettuato. Manca inoltre la data di scadenza sulla confezione come da obblighi di legge. Colgo tuttavia l’occasione per complimentarmi con Lei per l’eccellente qualità del prodotto; qui in ufficio ne siamo tutti entusiasti.

Le ricordiamo che, essendo Lei iscritto al Sindacato Mafia Democratica, le verranno attribuite tutte le agevolazioni previste per la categoria: non Le verranno addebitati maggiori costi qualora voglia regolarizzare la sua posizione contributiva entro e non oltre 10 giorni dal ricevimento della presente.

Distinti saluti

Eligio Precisini
Agenzia delle Entrate»

Rispondi
Mario56

@ EL GREMISTA
Mi devo complimentare con te. Non sai più su quali specchi arrampicarti per giustificare l’evasione fiscale degli autonomi.
Ci riesci meglio del tuo sosia MARTELLO.
Inutile ragionare con gente come voi che probabilmente SIETE EVASORI in prima persona.
Per voi è da augurare una buona visita della finanza che vi faccia pagare l’infermiere ed il medico del SSN qualora venissero a soccorrervi dopo un incidente.
09:32

Rispondi
Mario56

Ah!
Dimenticavo che i veri evasori in Italia non sono i lavoratori autonomi e le piccole e medie aziende.
Ma solo le grandi multinazionali: Google, Amazon, facebook.
Tanto di quelli non c’è nessuno che vota in Italia il destra destra.
09:35

Rispondi
ElGremista

9:56
Ah, forse dimenticavi anche che le grandi multinazionali (ed anche le aziende italiane con sede fiscale all’estero) le tasse non le pagano in Italia.

Rispondi
martello carlo

Anzitutto, complimenti a te se sei veramente Eligio Precisini dell’Agenzia delle Entrate.

Si parla di 30 MLD sottratti dall’OLANDA al fisco italiano con una politica degna dei peggiori paradisi fiscali alla faccia vostra, sacerdoti dell’UE dei migliori.

Rispondi
ElGremista

Beh, mi è venuta di getto.
Con la sensibilità che raramente mi riconosco, poi, ho tralasciato di metterci anche il ramo d’azienda più redditizio della mafia: il traffico illegale di clandestini e la gestione dei proventi statali che li riguardano.

Rispondi
Silvestro

Ore 14:55
MA DI COSA VI LAMENTATE!!!
Siete favorevoli all’evasione fiscale in casa nostra ma vi lamentate di chi porta la sede fiscale all’estero per pagarne di meno.
Anche Mediaset ha portato la sua sede in Olanda ed è una di quelle attività che potrebbe essere trasferita il larga parte proprio la.

Rispondi
martello carlo

@ElGremista Novembre 7th, 2022
Cosa posso dirti: cerca di essere più “riconoscente” della tua sensibilità proponendoci più spesso gag di questo genere. : la destra, pensavo, manca di organizzazione nel ridicolizzare questi patetici militanti prezzolati o più spesso fuori di testa della sinistra. Vi si trovano delle macchiette che veramente si prestano a diventare personaggi seriali TAFAZZIANI, comici nel loro umanitarismo peloso abortista. Iersera ho visto tra coloro che stendevano la scritta °porti aperti a tutti ” o roba del genere, delle facce a cui mancava solo la COPPOLA…. poi parlano di squadracce fasciste: ecco un’altra cosa che manca alla destra ( sfido chiunque ad accusarmi di apologia del fascismo e non di contro apologia della MAFIA ).
19:40

Rispondi
Mario56

Ci avete scassato la mxxxxxxa ed il cxxxxxxo con IL PARTITO DEI NO.
In Italia non si è mai potuto fare perché c’è il NO a tutto.
No tap
No trivelle
No tav
No rigasificatori
Avete incolpato GLI AMBIENTALISTI e i GRILLINI di essere quelli che fermano il progresso a fronte di una destra impegnata per LAVORARE, AMMODERNARE, estrarre italico gas CHE ALTRIMENTI LO REGALIAMO TUTTO ALLA CROAZIA, AGLI STRANIERI .
Però la realtà è diversa.
POLESINE: fratelli d’Italia e Lega Salvini premier
contro le trivellazioni, dicono che il territorio sprofonderà. Chissà perché quando denunciavano la Croazia che ce lo RUBAVA TUTTO IL METANO, non se ne faceva cenno . Ma andava bene contro Draghi.
RIGASSIFICATORE DI PIOMBINO
FRATELLI D’ITALIA locale sono sempre stati contrari e hanno ritardato per mesi i lavori, mettendo a rischio la sicurezza nazionale .
MA LA COLPA È DEGLI ALTRI.
LA COLPA È DI CHI HA RESO L’ITALIA UN PAESE DELLE BANANE.
MA QUESTO PAESE NON È STATO PLASMATO NELLA PARTE PEGGIORE DA BERLUSCONI, BOSSI, SALVINI E MELONI?
Non lamentiamoci dopo se ci considerano DELLE BANANE.
09:21

Rispondi
martello carlo

@Mario56 e Silvestro Novembre 7th, 2022
Mi volete dire quando mai ho giustificato l’evasione fiscale?
Piuttosto, dopo averne parlato e difeso all’ultimo sangue per giorni e giorni come fosse l’OMAHA BEACH, l’ultima spiaggia della difesa dall’evasione fiscale, volete finalmente dirmi cosa si intende per il fantomatico TETTO AL CONTANTE?
In attesa della confessione, dell’ammissione della recondita volontà di eliminare il contante, vorrei che mi spiegaste un altro concetto con il quale la sinistra sta rompendo gli zebedei a mo’ di schiacciasassi: la LEGGE DEL MARE.
La Benemerita Legge del mare recita: “Ogni Stato deve esigere che il comandante di una nave che batte la sua bandiera, nella misura in cui gli sia possibile adempiere senza mettere a repentaglio la nave, l’equipaggio e i passeggeri: 1) presti soccorso a chiunque sia trovato in mare in condizioni di pericolo. 2) proceda quanto più velocemente possibile al soccorso delle persone in pericolo, se viene a conoscenza del loro bisogno di aiuto, nella misura in cui ci si può ragionevolmente aspettare da tale iniziativa “.
E’ evidente che la legge del mare è espressione della solidarietà tra persone che vanno per mare, appunto, nell’ambito dei normali traffici commerciali, di lavoro o per semplice diletto, sport, ecc. attività comunque saltuarie e casuali.
Definire OSSERVAZIONE, APPLICAZIONE DOVEROSA della legge del mare l’attività delle ONG , è un’offesa, uno svilimento della legge per i seguenti evidenti motivi:
1 – non si tratta di un’azione saltuaria, bensì SISTEMATICA
2 – non si tratta di solidarietà tra marinai nel corso del loro lavoro che si trovano in difficoltà assolutamente casuali e fortunatamente di rara entità e frequenza.
3 – favorisce attività delinquenziali, che possono sfociare nel terrorismo, trattandosi di TRAFFICO di ESSERI UMANI A PAGAMENTO
4 – favorisce le morti in mare consentendo ai trafficanti di CREARE NAUFRAGI PROVOCATI COSTRINGENDO i migranti a salpare su imbarcazioni A TERMINE con i relativi rischi
5 – esiste necessariamente un coordinamento tra scafisti e ONG , a meno che non si accetti il fatto che queste ultime accettino di aumentare il rischio di FINTI NAUFRAGI non assistiti.
6 – questi benefattori dell’umanità non agiscono gratuitamente, come sarebbe logico pensare per eroi impregnati da cotanto altruismo ed umanitarismo, ma vengono finanziati per motivi i più vari, dal filantropismo, a traffici anche i più turpi ( traffico di organi, prostituzione, sfruttamento del lavoro fino allo schiavismo vero e proprio, ingrassare chi è incaricato dell’assistenza e, naturalmente favorire speculazioni politiche . Qualcuno afferma che l’invremento degli sbarchi dopo l’avvento del CDX sia stato deciso a MOSCA.).
E’ chiaro che la soluzione al problema, non può nemmeno essere il ricollocamento dei migranti, ma l’eliminazione delle organizzazioni dei trafficanti, cosa prevista a suo tempo dall’istituzione a livello UE della TRITON (Agosto 2014 ) la cui FASE 3 STABILIVA DI NEUTRALIZZARE LE IMBARCAZIONI E LE STRUTTURE LOGISTICHE USATE DAI CONTRABBANDIERI E TRAFFICANTI, SIA SIA IN MARE CHE A e quindi contribuire agli sforzi internazionali per scoraggiare gli stessi contrabbandieri nell’impegnarsi in ulteriori attività criminali. Fase per la quale necessitava di Risoluzione del’ONU e del consenso e cooperazione da parte del corrispondente Stato costiero.
Ecco del problema immigrazione doveva occuparsi l’ONU, non le ONLUS per coinvolgere l’ITALIA anche per fini politici. Le ONLUS le quali vista la latitanza delle NAZIONI UNITE, farebbero bene a completare la fase 3 TRITON, combattendo da eroici difensori dei più deboli quali indubbiamente sono, anche con le armi gli schiavisti cui attualmente tengono obiettivamente bordone.
La LEGGE DEL MARE, in conclusione è una legge troppo sacra per lavare la bocca degli operatori delle ONLUS e tanto meno dei FANCAZZISTI COOPERATIVI ANTIWELFARE DELLA SINISTRA.
10:42

Rispondi
Mario56

@martello
Ma le trivellazioni in Polesine?
La Lega nord Salvini premier cosa dice?
Fratelli d’Italia cosa dice?
Cosa dicevano che i Croati ci fregavano il gas sotto il naso?
E le trivellazioni erano bloccate dai troppi NO.
MA DI CHI SONO I NO?
10:55

Rispondi
Mario56

Dopo insediamento del governo Meloni …
… sbarchi di migranti salvati da motovedette dello Stato Italiano o sbarcati con mezzi propri:
Oltre 9000 ( novemila)
Sbarchi da navi ONG (i taxi del mare): 850.
Dunque la CAGNARA sulle navi ONG
È PURA PROPAGANDA DI UN GOVERNO CHE NON STA FACENDO NIENTE PER MITIGARE LE BOLLETTE!!!!!
15:26

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Novembre 8th, 2022 10:55
Come al solito: un confronto con te è impossibile, comunque chi tace acconsente anche se pubblicamente il sinistrume continua a lavarsi la bocca con la Legge del mare e con gli striscioni delle suffragette sul molo con la scritta ” i CONFINI SONO PRIGIONI ” solo per mostrare seno e culo progressisti per i quali non esistono demarcazioni, né segragazioni nazionali o statali e l’ingresso è permesso a tutti……altra teoria cara ai sinistrorsi internazionalisti, gente di mondo, finché non si parla di casa loro, perché anche le case sono da considerarsi dei confini, a meno che non siano OCCUPATE.
Le trivellazioni in POLESINE? Non ho seguito nei dettagli il discorso, ma per me s’hanno da fare, nella situazione energetica in cui siamo, altrimenti continuiamo a fare i meglio fichi del bigoncio come abbiamo fatto, scadendo a paese da terzo mondo, con le CENTRALI NUCLEARI, da cui siamo circondati da est a ovest, dalla FRANCIA alla SLOVENIA: adesso toccherebbe a CROAZIA, ALBANIA e GRECIA. Tutto il resto non mi frega un emerito.
Quanto alla SUBSIDENZA, BEN VENGA: servirà a contrastare l’effetto serra/innalzamento del livello del mare 🙂
15:51

Rispondi
martello carlo

@Mario56 Novembre 8th, 2022 15:26
La LIBIA l’avete consegnata su un piatto d’argento a PUTIN , AL SISI ed ERDOGAN.
MELONI ha finalmente riallacciato i rapporti con l’EGITTO, BLOCCATI dagli ideologi del sinistrume italiKo. Ora potremo finalmente sfruttare il più grande giacimento mondiale di gas e rimettere un primo scarpone nella nostra ex colonia, magari nell’ottica di dare un calcio nel di dietro agli scafisti cooperativi.
FINALMENTE LE COSE SI MUOVONO e l’ITALIA NON SARA’ PIU’ CONSDERATA IL PAESE DEI PIDIOTI: l’ONG SPAGNOLA “SALVAMENTO HUMANITARIO” ha rinviato la missione a causa delle misure del Governo MELONI.
PREVENIRE, NON CURARE DICE LA GIOVANNA D’ARCO ITALIANA CHE STA CURANDO OTTIMAMENTE LE PIAGHE MORTALI LASCIATE DAI PRECEDENTI GOVERNI LACCHE’ 🙂
16:25

Rispondi
Mario56

I rapporti con l’Egitto, anzi, i commerci con l’Egitto ci sono sempre stati.
Ma quando erano fatti da Conte due, Letta e Draghi, per te erano
CALARE LE BRAGHE AGLI ASSASSINI DI REGENI.
Ora che lo stesso sta facendo Meloni è
FURBIZIA !

Rispondi
Mario56

Tutto come previsto. Sono talmente stereotipati che si può prevedere tutto quello che farà questo governo.
Linea DURA, CATTIVA, PER PROPAGANDARE CHE CON LORO LA PACCHIA È FINITA,
Ma il volto cattivo sono capaci di mostrarlo solo coi poveretti, coi deboli, coi “diversi” .
Volto buonista, rassicurante, amichevole invece per gli AMICI EVASORI, PER IL LORO ELETTORATO NO VAX, accarezzato, lisciato in tutto questo periodo.
Depistare e far clamore su tutto per NASCONDERE CHE IN ECONOMIA NON SI STA FACENDO NULLA DI DIVERSO DA DRAGHI, DA CONTE DUE, DA GENTILONI, DALLA FORNERO.
Dovevano mandare a fan culo l’Europa invece sono andati COL CAPPELLO A CHIEDERE ELEMOSINA.
LA PACCHIA È FINITA, MA PER TE CARA GIORGIA!
10:40

Rispondi
marco.com

ore 11
Il Meloni a Bruxelles. Incontra la Von der Leyen (VdL) e le dice che la pacchia è finita.
Sorrisi.
Quindi il Meloni dice che ci vuole il price cap. VdL risponde’No’.
Sorrisi.
Poi il Meloni chiede aiuto sui migranti perché la pacchia è finita.
VdL risponde no.
Sorrisi.
Poi il Meloni chiede di ridiscutere il Pnrr adattandolo a nuovi progetti, perché la pacchia è finita.
VdL risponde ‘no’.
Sorrisi.
A quel punto il Meloni propone nuovi cash a fondo perduto perché la pacchia è finita che l’Italia è sottomessa.
VdL ha detto no.
Sorrisi.
Il Meloni: Almeno due soldi a debito! VdL: NO, Sorrisi.
Il Meloni ha chiesto se qualcuno fosse interessato a nuovi fondi europei perché la pacchia è finita.
VdL ha detto no a nome di tutti.
Sorrisi.
Il Meloni esce sorridente e felice da una mediazione fallimentare senza precedenti, ma ride.
L’ unica cosa che ha ottenuto, è la possibilità di usare il maschile, perché lei è una donna ma deve far vedere che le sue politiche sono “maschie”.
E sorrisi.
La pacchia è finita.
Anche per El Gremista che difende l’evasione e poi magari accusa la UE di essere una unione delle banche e non dei popoli (evasori).

Rispondi
Mario56

La pacchia è finita anche per Salvini.
Porti chiusi, blocchi navali , linea dura! 😂😂😂
SBARCATI TUTTIIII! Ma proprio tutti.
Quindi tanti slogan vuoootiiii dalla destra!
FALLIMENTO TOTALE ANCHE QUI!
13:15

Rispondi
Silvestro

Ore 15:15
“discontinuità”, “è finita la pacchia”, “si volta pagina”, “cambio di passo”, “fine del pensiero unico”.
Sono gli slogan con cui Meloni intendeva marcare una differenza col passato.
Gia dai primi passi si può dire che si tratta della solita spocchia di chi dichiara di voler cambiare tutto per cambiare niente.
Non è solo il rapporto con i vertici UE, dove (come segnala Marco) ha sostanzialmente incassato una sfilza di NO (con il sorriso), ma anche sul piano interno.
I migranti sono sbarcati tutti, proprio come è sempre avvenuto, e come sarà anche in futuro. Esaltare come grande vittoria i 234 migranti della Ocean Wiking che sono sbarcati a Marsiglia è una grande fesseria perchè rappresentano il 2% degli 11mila sbarcati solo dal 23 ottobre (segnalato da Mario).

Ma per mascherare il nulla, il cambiamento di lessico si realizza anche nel definire i cambiamenti di opinione una “CAPACITA’ ADATTIVA”; a loro dire un pregio da apprezzare, perché tempestivo, che si adatta alla nuova condizione politica (di governo e non più di opposizione). Una discontinuità, per loro soprattutto, che dovrebbe rappresentare la rottura col “pensiero unico” di vecchia memoria ma che cambia niente.
Ma chi è che si beve queste ridicole esibizioni muscolari; a chi si rivolge Meloni: Non so quanti siano coloro che si bevono queste cazzate; ma almeno uno lo conosco bene.

Rispondi
Mario56

@ Silvestro
da segnalare che la Francia non ha ancora concesso nessun porto, come da link

https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2022/11/09/parigi-avverte-roma-sui-migranti-rispetti-gli-impegni-ue-sulla-ocean-viking_4a623397-b98c-4f2b-be07-d3c93a75cf39.html
Quindi o NON CE LO RACCONTA GIUSTA LA MELONI SUGLI IMPEGNI PRESI DALLA FRANCIA,
O I SOVRANISTI FRANCESI, AMICI DELLA MELONI, SI SONO FATTI SENTIRE CON MACRON CHE CI HA “ RIPENSATO”.
Quindi linea della NUOVA ITALIA DI DESTRA, fallimentare sotto ogni aspetto.
E questo non è il clima ideale per affrontare alcune richieste finanziarie alla UE.
15:32

Rispondi
El Giara

Ore 18.41
Mario56 chiedo scusa, cosa vogliono dire i francesi sul rispetto degli accordi europei sui migranti?
Chi avrebbe stipulato tale accordo?
Si tratta forse del pagamento all’Italia di una determinata somma in cambio dell’accoglienza in Italia?
E a quanto ammonterebbe questo importo?
Come mai gli italiani non sono stati informati?
Grazie per le eventuali esaustive risposte.

Rispondi
Mario56

Vorresti dire EL GIARA che non ci sono accordi e trattati sulle quote di migranti, sul Paese di approdo ecc ecc.
Fatti una ricerca su Google e troverai anche che l’Italia è un Paese che prende molti euro per i migranti.
Con questo non dico che VA TUTTO BENE COSÌ.
Ma se si vuol cambiare i CLAMORI, LA CAGNARA, I BRACCI DI FERRO, li dobbiamo lasciar perdere, SPECIALMENTE SE VAI COL CAPPELLO IN MANO A CHIEDERE SOLDI ALLA UE, SPECIALMENTE SE DEVI FARE UN TETTO COMUNE DEL GAS, SPECIALMENTE SE CHIEDI UNA POLITICA FINANZIARIA PIÙ INDULGENTE PER UN PAESE STRA INDEBITATO COME IL NOSTRO, SPECIALMENTE CON LA FRANCIA CHE CI SOSTIENE SULLE POLITICHE DEL GAS.
I trattati di Dublino sono stati firmati da Andreotti ma sono entrati in vigore nel 1997.
Normalmente in una Repubblica Parlamentare non si chiede il parere del popolo. Per te vota il rappresentante del popolo che è un parlamentare.
Ti piaccia o no È COSÌ!

Rispondi
ElGremista

“I trattati di Dublino sono stati firmati da Andreotti ma sono entrati in vigore nel 1997.
Normalmente in una Repubblica Parlamentare non si chiede il parere del popolo. Per te vota il rappresentante del popolo che è un parlamentare.
Ti piaccia o no È COSÌ!” (cit)
La tua solita coerenza. Perché ti incazzi per quel che fa la Meloni, allora?

10:22

Rispondi
Mario56

Un conto è INCAZZARSI, CRITICARE IL GOVERNO, MANIFESTARE CONTRO CON TUTTI I MEZZI LEGALI, DENUNCIARE LA STUPIDITÀ ED INCAPACITÀ DI QUESTA ARMATA BRANCALEONE.
Un conto è esprimere un parere vincolante legislativamente, un voto in parlamento ad esempio.
Io non posso farlo. I miei rappresentanti si!
Ma tornando agli accordi di Dublino, al tempo, si era data ampia informazione sui media.
Se il EL GIARA voleva un referendum, dico che NON È PREVISTO PER IL TRATTATO SPECIFICO IN ITALIA.
Sarebbe stato utile che i vostri rappresentanti: Salvini e Meloni fossero andati un po’ più spesso in parlamento europeo ad incaxxarsi sui migranti, a fare la voce grossa, a battere i pugni sul tavolo, a spezzare le reni alla UE, invece di far cagnara ( e non solo, c’è una persona morta di freddo) con questi poveri disgraziati.
10:52

Rispondi
El Giara

Ore 12.10
Non avevo dubbi che le risposte non sarebbero state esaustive, anzi…. non hai nemmeno capito la domanda.
Io ho chiesto perché gli italiani non sono stati informati, non ho chiesto un referendum, ma tant’è.
Poi se io chiedo di avere notizie, la tua risposta è: che mi piaccia o non è così e me la devo metter via.
Invece tu puoi lamentarti, criticare, manifestare contro, denunciare, ecc…
Solito metro e due misure?

martello carlo

NULLA SARA’ COME PRIMA
Personalmente godo nel vedere gli intellettuali zetatiellini, i costituzionalisti, i puristi del politicamente e legiferalmente come uova sbattute, indignati per le leggi scritte male in modo semplice, abituati come sono a complicare tutto per non far capire niente a chi le deve osservare: tetto al contante, chiusura dei porti e dei confini, chiusura dei RAVE, ORDINE nelle università, evacuazione degli immobili occupati, accordi internazionali ideologicamente proibiti riaperti, l’UE che accoglie la GIOVANNA D’ARCO d’ITALIO con tutti gli onori: tutta roba DETTA E FATTA.
Il tutto spero sia VOLUTO, per far incazzare i suddetti e ispirato alla COMMON LAW, all’inglese basata sul semplice principio della base del sentire comune, ordinato, normale, fregandosene di movimentismi drogati e prezzolati nullafacenti da lasciare nel nulla della loro MARGINALITA’.
Mai prima d’ora ho sentito mettere in discossione giustamente certi TOTEM, come ad esempio le sacre ONLUS perché PISCIANO LETTERALMENTE SULLA LEGGE DEL MARE, quella sì sacra, favorendo schiavisti, torturatori e terroristi finanziati da ipocriti speculatori economici e politici..
Saranno pur marginali, ma sono un simbolo della tratta di esseri umaniche attraggono gente persinno dalle più remote lande asiatiche orientali, come attrattivi sono i PIDIOTIe le PIDIOTE che vanno a striscionare sui moli solo per mostrare culo e tette.
Nulla sarà come prima: ci sono stati molti sbarchi sotto la MELONI perché sanno che E’ FINITA LA PACCHIA e bisogna affrettarsi.
Ormai la flotta di questi marinai d’acqua dolce sembrava quella del salvataggio di DUNQUERQUE: e ora di farle riportare nei cantieri per il disarmo.
Il programma è chiaro: fare come certa magistratura: rovinare la gente senza prove e poi assolvere nel silenzia a scopi ottenuti: leggi semplici, approssimate ma che ottengano l’effetto SUBITO….. e poi, molto poi corrette in parlamento.
Il risultato è assicurato, come vedere la bava alla bocca degli odiatori invidiosi misantropi della MELONI e SALVINI: provocatori come quest’ultimo sono veramente rari e fanno più bella la viata
Non mi resta che augurare alle opposizioni: SINISTRUMI DI TUTTA ITALIA UNITEVI.
19:25

Rispondi
Mario56

Ma chi è che si beve queste ridicole esibizioni muscolari; a chi si rivolge Meloni: Non so quanti siano coloro che si bevono queste cazzate; ma almeno uno lo conosco bene.
————————-
Questo scriveva Silvestro ieri.
Io individuerei in TE il soggetto che si beve una dopo l’altra le cazzate del governo Meloni .
Ma Silvestro potrebbe invece ad aver pensato ad un altro.
Perché c’è anche GATON!
09:12

Rispondi
Mario56

@ martello
Bella differenza ehhh, tra urlare dall’ opposizione , senza responsabilità di far quadrare i conti, e essere umiliata ora che è al governo dai TUTTI NOOO DELLA VDL, che come ci racconta MARCO.COM sono tutti conditi da sorrisi.
16:34

Rispondi
martello carlo

@MARIO65/SILVESTRO
Noi ci beviamo “con juicio” il PROSECCO e le sue BOLLICINE FRIZZANTI, mentre voi vi affumicate di CRACK… e si vede. Per evitare il fallimento dovete aderire all’OPA del CONTE IV con dentro persino l’ASSET TERMOVALORIZZATORE.
HOMELESS.
10:33

Rispondi