Torna al blog

SETTIMANA DI PASSIONE… IN PIENO STILE BIANCOSCUDATO

Il Padova che vince di sofferenza contro la Giana Erminio sbagliando un calcio di rigore con Ceravolo ma riuscendo a segnare con Chiricò il secondo penalty concesso dal direttore di gara. Il SudTirol che va a fare il corsaro in casa del Fiorenzuola imponendosi con un ampio 4-0 e rialzandosi così dopo la sconfitta di Salò e il pari interno col Lecco e dopo aver visto i biancoscudati sollevare la Coppa Italia al Druso al termine della finalissima vinta col gol di Jelenic. Ecco gli ingredienti di questo pazzo finale di stagione nel girone A. Ecco i carichi calati da Padova e SudTirol per rendere lo scontro diretto di sabato 16 aprile a Bolzano la sfida delle sfide. Quella che se sarà vinta dagli uomini di Javorcic consegnerà loro le chiavi per aprire la porta della promozione in serie B, ma che se invece verrà portata a casa dai padovani terrà ancora aperto il destino della stagione regolare rimandando di un’altra settimana il verdetto per il salto diretto tra i cadetti con il Padova che dovrà vedersela con la Virtus Verona e gli altoatesini impegnati al Nereo Rocco in un non semplice scontro finale con la Triestina.
Sarà questa la settimana cruciale, di autentica passione biancoscudata. Il Padova dovrà essere bravo a gestire elevati livelli di sofferenza, così come ha fatto contro la Giana Erminio all’Euganeo, riuscendo a risollevarsi dopo aver sbagliato un rigore con Ceravolo. La rabbia di tutta la squadra dovrà essere quella che si è vista negli occhi di Chiricò quando si è presentato per la seconda volta a tu per tu col portiere Zanellati, dopo aver messo il pallone sul dischetto. Si è capito subito che quella palla sarebbe entrata, che mai e poi mai Mino quell’occasione se la sarebbe fatta sfuggire. Che in quella palla c’era tutta la voglia del Padova di restare in corsa, di non arrendersi proprio ora che il destino è tornato nelle sue mani. 
Certo il SudTirol gioca in casa sabato e non vorrà certo perdere per la seconda volta di fila al cospetto del Padova dopo avergli visto alzare al cielo la Coppa Italia. E’ squadra tosta, dura, organizzata, rocciosa quella di mister Ivan. Ma da queste parti siamo allenati ai traguardi difficili, agli arrivi al fotofinish, a non mollare veramente mai. Anche quando tutto sembra perduto e le possibilità di successo sono più numerose per l’avversario.  
Tanto più che al Druso sugli spalti la squadra di Oddo sarà sostenuta da tantissimi tifosi che hanno già bruciato gran parte dei biglietti a disposizione per non perdersi quest’ennesimo tentativo di riscrivere la storia. Sarà bellissimo poter regalare loro ancora una volta un sogno. Indipendentemente da come sarà poi il risveglio. 

38 commenti - 2.431 visite Commenta

acp

il sudtirol sabato gioca in casa? ahahahahahhahahahahhahahahahahahhahahahahahahhahahahahahhahahahahahahahhahahahahahhahahahhahahahahahhahahahahahahhahahahahahhahahahahahhahahahahahahhahah

ceravolo va panchinato all’istante. lo dico da mesi e non sbaglio mai.

Rispondi
Stefano

Bello comunque potercela giocare – dopo padova Legnago chi lo avrebbe detto ? Va anche bene che loro pensino sotto sotto che anche con il pari si sistemano (e’ vero perché in quel caso persino pareggiando a trieste se noi non battessimo la virtus con almeno 3 goal di scarto lasserebbero loro ) : situazione perfetta per noi o vittoria o vittoria : vedremo – loro sicuramente porteranno nello spogliatoio le magliette celebrative noi non possiamo comunque farlo : questa roba somiglia molto ad Alessandria – Como e li vinse il
Como e segno’ addirittura Terrani. :mai dire mai potremmo vincere persino con un goal di santini (!) o di Gasbarro con una svirgolata- chi lo sa : detto tutto questo credo noi si abbia il 20-25% di possibilità di farcela – e su quello dobbiamo fare leva – basta e avanza : dopo il primo tempo di Milan Liverpool della famosa finale di coppa dei campioni il Liverpool d’impossibilità ne aveva il 2% ……….. qujndi ……… ci si prova !!!!!

Rispondi
fabio.pd

Siamo finalmente giunti a questo incontro decisivo, che fino a qualche settimana fa poteva sembrare un sogno. Non c’è più tempo per fare calcoli, congetture: scendiamo in un’arena dove vincerà chi avrà più fiato, gambe e CUORE ! Ho nella mia mente imprese del genere già viste, ma sono convinto che ogni evento, per diventare un’impresa, deve offrire il massimo in quanto a concentrazione e tenuta di nervi.

Rispondi
Principe

mediamente quanti spettatori ha il sudtirol tra abbonati e paganti? no perchè sembra che siano abituati ad ospitare giusto le mogli dei giocatori e qualche anziano con buon tempo. ci diano tutto lo stadio riservando un settore, magari quello centrale di tribuna più comodo, al pubblico di casa e stop. spero che adesso le autorità pubbliche invece non si mettano in testa di intervenire perchè complicherebbero solo le cose.

saber al posto di della latta, ceravolo solo se al 100% e non mezzo morto come domenica.
giocheremo alti e ci esporremo ai loro contropiedi, ci penserei 100 volte prima di schierare insieme monaco e ajeti che sono lenti come me.

Rispondi
DM

Un’incredibile rimonta fino a qui, che bello poter andare a giocarsela fino all’ultimo. Vada come vada, si è dato un senso al campionato, sarà meglio di una finale di Champions. Come detto, cambiando allenatore a Ottobre (quando le evidenze c’erano già) saremmo in B da molto, ma tant’è.
Forse ha ragione acp a dire che Ceravolo, per quanto molto forte, non è adatto al 4-3-3. Al di là del rigore non sembra essere particolarmente in palla. Considerato anche che ha 35 anni, inizierei con Cissè e lo farei entrare nell’ultima mezz’ora quando magari le squadre sono più lunghe.
Per il resto abbiamo recuperato tutti, un centrocampo Saber-Ronaldo-Dezi può dare molte soddisfazioni. Loro non penso giochino per il pareggio, sarebbe una mentalità rischiosa. L’assenza di Javorcic potrebbe pesare. Occhio in particolare a Voltan che contro di noi dà sempre il 1000%.

Rispondi
fabio.pd

…e attenzione al loro Klaus Dibiasi…….. Fabian Tait esperto tuffatore…….lì servirà l’occhio attento dell’arbitro!

Rispondi
Stefano

Dipende da che arbitro
Mandano ……. Pensa se arriva Cascone o l’altro ns Amico Gualtieri e …. Giusto dopo il comunicato della Giana che ha perso quasi dappertutto ma proprio stavolta …………. Si e’ fatta notare (o gli e’ stato detto di farsi notare ……..)

Rispondi
Tifoso a 1/2

Giovedì mattina e già adrenalina a 1000. Attesa infinita. Finale di Champions concordo, siamo come il Liverpool sotto 3-1, serve fame e rabbia per portarla a casa. Buttare tutto quello che abbiamo passato lo scorso anno in questo match. Loro con due risultati su tre e senza mister giocheranno unicamente per non prendere goal. Vero che se ci sbilanciamo ci infilzano ma se speriamo nell’episodio 9/10 finisce 0-0

Rispondi
tifoso ignoto

Ceravolo è l’unico centravanti dell’era Oungurlian ad essere andato in doppia cifra quindi ci penserei un attimo prima di lasciarlo in panchina, ha il fiuto del gol e basta una zampata come lui sa fare per darci il vantaggio. Un rigore sbagliato non significa nulla, c’è bisogno di esperienza in area avversaria, e lui ha un ottimo senso della posizione, certo non corre come Santini, ma gli darei una chance almeno per un tempo

Rispondi
Mastro Cerilli

Il rebus dei centrali non è da poco… Vero che Monaco è lento e nei contropiedi c’è da tremare ma serve anche fisicità perchè loro davanti ne hanno tanta. Forse Ajeti e Pelagatti è la scelta migliore ma mi fido di Oddo.
Da capire se metterà Kirwan a sinistra da subito per avere più spinta oppure più copertura con Gasbarro.
Il centrocampo credo sia l’unica certezza con Ronaldo, Saber e Dezi.
Capitolo Ceravolo: al di là dei 2 rigori sbagliati, è vero che spesso non ci si accorge che è in campo e tutto sommato ci si aspettava ben più di 11 goal (al pari di un esterno come Chiricò) al suo attivo, tuttavia credo che una sua esclusione dall’inizio in una partita come questa suonerebbe come una punizione e un segno di sfiducia. Non credo proprio che Oddo lascerà fuori un senatore come lui. L’idea che Cissè finora totale oggetto misterioso a quota zero potesse segnare il suo primo goal decisivo proprio sabato sembra troppo bella per essere vera.

Il Sudtirol fa mediamente 500 spettatori, tra cui sono visibili molte teste bianche e bambini. Uno sparuto gruppetto di pseudo ultrà staziona nella parte destra della loro tribuna. Avrete visto dagli highlight che a Fiorenzuola erano in 20. Però anche in occasione della finale di Coppa si sono un pò risvegliati e hanno fatto addirittura una coreografia, quindi c’è da aspettarsi per sabato che possano essere intorno ai 1500.
Non c’è storia, noi dobbiamo essere il doppio di loro e sicuramente li sovrasteremo nel tifo. L’unica mia paura è che la società faccia pressione per dividere i tifosi padovani tra settore ospiti e nuova tribuna Zanvettor per disperdere il tifo. Questo non avrebbe senso da un punto di vista di ordine pubblico, quindi spero che la questura alla fine imponga che tutti i padovani vengano piazzati nella nuova tribuna e i locali restino dall’altra parte. Sarebbe la cosa più logica, anche se non molto accettabile per i locali che hanno già acquistato il biglietto per la tribuna nuova.

Rispondi
L'altro Stefano

Sono uno di quelli che credeva fortemente nel calo mentale e fisico del SudTirol e in un nostro possibile filotto grazie alla freschezza e agli stimoli portati da Oddo, ma non lo dico per dire che avevo ragione ovviamente.
Adesso che si è avverato lo scenario che pareva impossibile, adesso dico: crederci al massimo e spingere la squadra come non mai, godersi questa finale, ma anche assolutamente non illudersi!!! E lo dico a me per primo perchè mi farebbe MALE.
Abbiamo solo un risultato per sognare, la vittoria. E cmq poi saremmo costretti a vincere anche l’ultima in cui ci salirebbe un’ansia e un acido lattico mai visti.
Un pareggio lascerebbe i giochi aperti solo per la matematica, ma in realtà è evidente che non potremmo lontanamente aspettarci che la Triestina possa giocare poi alla morte (?) contro di loro per favorire proprio noi, rivali recidivi per corsi e ricorsi storici. E il dna si è fatto vivo con questo 4-0 (quando mai tutti questi gol finora??) che gli consegna su un piatto d’argento la differenza reti a favore.
Formazione: in difesa mette sicuro Valentini (“come Nesta” cit. Oddo) risparmiato domenica. Sulle fasce Germano e Nico.
Centrocampo scritto, il migliore
Attacco, Ceravolo da confermare per psicologia spicciola ed esperienza; Jelenic alto a sinistra che stramerita di essere titolare.
Giusto giocarsi le carte Bifulco e Cissè nella ripresa, per dare velocità e forza, con loro più stanchi se il risultato ancora non fosse a nostro favore.
Arbitro: chiaro che manderanno uno che poi sarà promosso a fine anno. Uno top in graduatoria in questa stagione. I Cascone e i Gualtieri l’anno scorso poi l’hanno purgata restando al palo. Certo da evitare….voglio credere nel buon senso della designazione.
L’adrenalina salirà a livelli mai visti….

Rispondi
Principe

D’accordo su tutta la formazione, unico dubbio è tra valentini e pelagatti. poi a parte le scelte tattiche Oddo dovrà prepararla bene mentalmente perchè questo gruppo ha giù dimostrato di soffrire di vertigini.
Comunicato indecente del Giano Erminio, finalizzato solo ed esclusivamente a pararsi il deretano nella lotta salvezza dopo aver parcheggiato il pulman davanti alla porta a padova e indirettamente a influenzare l’arbitro della nostra prossima partita, già di per sè insidiosa da quel punto di vista conoscendo i loro tuffatori.

Rispondi
L'altro Stefano

Come arbitro sparo un Tremolada di Monza, in rampa di lancio…

Se lo indovino sconfiggiamo il dna, che dite??!!! :):)

Rispondi
acp

il miglior padova di oddo si è visto nel primo tempo contro il piacenza con cisse’ centravanti a tenere palla e aprirla ai compagni. lavoro utile che grazie al fisico imponente e l’ottima tecnica di base(stop e appoggi molto buoni) fanno giocare meglio i compagni. si chiama complementarietà e io la predico da anni. cissè a bolzano deve giocare titolare. tirolo partirà fortissimo e ci servirà uno in grado di farci tenere palla e possessi onde evitare di cadere in un assedio altoatesino.
tirolo ha attacco molto altetico ergo il macchinoso valentini non va proprio fatto giocare. giochi ajeti che è il nostro miglior centrale. sono indeciso tra kirwan e gasbarro.
in mezzo con ronaldo sarà tutt’altra partita, altro ritmo altra intensità, dezi a palleggiare e inserirsi. il terzo centrocampista da valutare con grande attenzione. forse mi giocherei della latta visto che ci saranno molti falli e quindi tanti calci piazzati. con saber pronto per la ripresa.
ceravolo è un giocatore straordinario ma 1) è fuori forma 2) gli viene chiesto di fare un lavoro sporco per cui non è portato. non a caso ha fatto molto bene solo contro il piacenza quando è subentrato giocando con marcature più lasche e più spazio.

sabato si deve tifare tutti. saremo in 2mila e passa. spero tutti assieme compatti nella tribuna nuova in modo che il tifo sia più travolgente. chissà se verranno patrick e il suo amico la coste76, ingiustificati assenti a vercelli.

ad ogni modo sarà una giornata storica. per una volta girerà giusta dalla parte del padova?

Rispondi
Principe

Domanda a proposito dello stadio di Bolzano: in occasione della finale di coppa erano aperte le due tribune laterali, il famoso nuovo settore dove sarebbe collocato?

Rispondi
Stefano

Arbitro Rutella – con lui battuto il trento e vinto a trieste
I tirolesi in casa pari feralpi ma recentemente battuto mantova con rigore assurdo (palla sul viso del
Mantovano ) ……..

Rispondi
Massimo

Tutti particolari favorevoli, in più loro senza guida in panchina per squalifica allenatore e non abituati a questo tipo di partite dove l’esperienza conta come uomo in più.
Sono convinto sarà serie B.

Rispondi
Mastro Cerilli

Il Gazzettino prende alla lettera le dichiarazioni del dirigente altoatesino e dice che saranno 1100 i tifosi padovani. Sicuramente ha fatto questo semplice calcolo: 5500 x 0,8% = 1100. Io credo però che quanto dichiarato da Pfeiffer sia una mezza balla per salvare la faccia verso i tifosi locali e soprattutto nascondere la scarsa preparazione nell’affrontare la prevendita da parte loro.
Ma allora come mai ieri si parlava di 2000 e più biglietti venduti ai padovani? Credo che nessuno sappia con esattezza quanti saremo perchè , non essendoci un unico settore destinato agli ospiti, bisognerebbe verificare i dati anagrafici di ogni singolo acquirente dei biglietti e questo può farlo solo l’emittente dei biglietti.

Rispondi
Principe

Allora, vediamo di fare chiarezza: l’unica che può determinare quanti biglietti siano stati venduti a Bolzano e quanti altrove è la Diyticket, che è in possesso dei dati anagrafici degli acquirenti.
Le considerazioni del sindaco di Bolzano, dei giornalisti e dei singoli rivenditori non hanno nessun valore e si basano su sensazioni e dati parziali.
L’unica cosa certa è che i padovani saranno almeno un migliaio, considerando i 650 del settore ospiti più almeno altrettanti sparsi per i vari settori.

Rispondi
L'altro Stefano

Mi è capitato di trovare su Padovasport stamattina l’articolo sul confronto delle difese, e insomma…..
Nulla che non sapessimo già ma rileggersi dati del ST quali 9 reti subite in tutto il campionato (!!), 27 clean sheet (!!!) e solamente 3 reti subite in casa (!!!!!!) sono numeri semplicemente marziani a questo punto di fine stagione calcisticamente parlando.
Sarà tremendamente complicato segnargli un gol e davvero dovremo saper sfruttare l’episodio, il calcio piazzato (come in coppa con annessa cappella del portiere).
Al betting lo 0-0 sarebbe di gran lunga il risultato con la quota più bassa, il più probabile secondo logica. E non ci andrebbe affatto bene….
Da evitare assolutamente che siano loro a farci un gol andando in vantaggio perché fargliene poi 2 sarebbe come scalare l’Everest in infradito.
Non additatemi come menagramo perché ci credo come e quanto voi!!!
Ma sento di dover ripetere prima di tutto a me stesso: non illudiamoci troppo….

Rispondi
tifoso ignoto

Non è stata propriamente una papera del portiere, se guardi bene sul tiro di Jelenic la palla spizza sulla barriera, e cambia traiettoria, da ex portiere ti posso assicurare che sono i tiri piu difficili da intercettare, perchè perdi la coordinazione dato che quando vedi partire il tiro ti prepari in un certo modo e all’improvviso la palla cambia direzione.

Rispondi
fabio.pd

ogni partita è una partita originale, non può rispondere ad un modello econometrico (basti 1) pensare alle previsioni meteo caratterizzate da modelli econometrici per capire quanto alla fine siano poco attendibili…). E proprio perchè ci sono, perchè esistono quei dati (di ieri cioè di un tempo ormai trascorso) la realtà potrebbe essere diversa. 2) Io mi immagino sabato al Druso….i cori del popolo biancoscudato, il suo respiro, come un battito di cuore che dovrà rappresentare il dodicesimo uomo in campo. 3) una nota negativa per la mancata organizzazione altotesina dei posti assegnati agli ospiti: perfetti in tante cose, ma stavolta no…

Rispondi
Mastro Cerilli

Sti crucchi stanno facendo una figura veramente da pellegrini…
Pfeifer nega che la vendita online sia stata chiusa e poi dice che locali e ospiti possono stare tranquillamente tutti insieme appassionatamente. E’ chiaro che vuole salvare la faccia con i locali e non ammettere la leggerezza e punta a disperdere il tifo biancoscudato.
Poco dopo appare il comunicato degli ultras (!!!) locali che fanno una vera e propria dichiarazione di guerra a chi oserà entrare nel loro settore.
Ma metive d’accordo insemenii!!

Se la questura locale non prende una posizione chiara si rischia che venga fuori un gran casino

Rispondi
Principe

Il comunicato degli ultras del sud tirol è stato fatto ad arte per creare tensione, l’unica arma che gli è rimasta visto che numeri alla mano sabato giocheranno in trasferta. E i leoni da tastiera nostrani hanno abboccato senza perdere nemmeno un minuto, riempiendo i social di offese e rilanciando le minacce. Risultato: a noi biglietti non ne daranno più e sabato ci saranno controlli serrati ed inevitabile tensione, come se non bastasse quella che ci sarebbe già stata. Chi ci può rimettere da tutto questo? Già, proprio noi.
Non voglio pensare che ci sia chi crede che veramente gli ultras del sud tirol, che sono 20 persone, dichiarino guerra a una tifoseria imparagonabile come numeri e notoriamente turbolenta.

Rispondi
acp

ghe mancava solo quel comunicato delirante. basta, padova non può più stare in questa categoria. è inaccettabile avere a che fare con sta gente e ste squadre.

Rispondi
Patrick

minchia, hai azzeccato un post…bravo bambi cucciolo di mamma, e’ un anno intero che spari minchiate, ma almeno tu non ti nascondi passivamente come l’ ectoplasma di mirano….
voglio proprio vedere cosa decidono oggi dalla riunione congiunta delle due questure…..
sara’ da ridere se ci sparpagliano per il druso….gruppo stampella presente.
ankommende bozen invasion!!!

Rispondi
acp

ah quindi ci degni della tua presenza e non vai a fare il desperado empolese o la freak sister ternana. anche se forse il tuo sogno è fare il barlettano con il lacrimoso coccodrilletto. finalmente razzoli bene dopo mesi e mesi di prediche contro richie rich

cucciolo di mamma? come al solito non ne becchi mezza.

Patrick

dai cucciolo, ho toppato solo vercelli quest’ anno per motivi di forza maggiore…
devi fare la merenda, ti sento ingolfato.
a bolzano cercano il casino per vincerla 0-2 a tavolino…
vogliono alzare il livello della tensione….
saro’ felice di appendere la pezza sopra la testa pelata del crucco di turno…

acp

in fondo mi stai simpatico solo perchè mi ricordi visivamente massimo riva che immagino conoscerai.

per il resto, a parte i soliti modi da betonega bisbetica indomabile, concordo. gli altoatesini stanno creando in ogni modo tensioni. atteggiamento da perdenti e da paurosi. la piazza padovana sta gestendo queste continue penose uscite in modo maturo. ah comunque i gol a tavolino in caso sarebbero 3.

io ingolfato? 9km di corsa ieri con ripetute annesse. ho un allungo e scatto che della latta si sogna. ci si vede nel settore ospiti cara contessa.

QuoreSqudato

Il mio terrore è che finisca in pareggio e, purtroppo, è il risultato più probabile.
E dopo il pareggi già immagino il turno successivo con un bel biscotto tra Triestina e ST, con noi a conseguire un’inutile vittoria per poi magari arrivare a pari punti e perdere il campionato per la differenza reti. Questa mazzata completerebbe la serie delle atrocità dopo quelle dell’anno scorso.
Sinceramente al pareggio preferisco che vinca il ST, fargli i complimenti e rassegnarci ad altri dolorosi playoff.
Il pareggio per me è al 50% di probabilità, 30% il ST e il 20% per noi, 20% che può crescere di qualcosa grazie ad un tifo caldo e mi auguro corretto, ma che resta pur sempre meno probabile.

Gesù, che tensione!

Rispondi
Patrick

pure il giorno prima dell’ evento degli eventi c’è che ci riesce a menare sfiga come sto quore scudato…siete veramente malati…augurarsi piu la vittorio del tirolo che un pareggio domani ??? ma fatevi ricoverare!!
che poi chi l ha detto che nn possiamo battere 3 a 0 quei derelitti del virtus l ultima sempre se la triestina si dovesse impegnare un po?
tensione non vuol dire pensare sempre nera….due mesi fa scassavate la minchia contro oddo e mirabelli, ora vi attaccate a corvi e sfighe varie…
non è facile e nessuno se lo dimentica, ma smettetela di piagnucolare….imbracciate la bandiera e tutti a bolzano convinti e decisi.
acp, puteo, bello sentire che finalmente ti dai all’ attivita’ fisica, anche se quella che conta non la suddetta…;-), non è stato facile andare in stampelle a vedere la finale di coppa italia a bozen e non lo sara’ nemmeno domani in mezzo a quei crucchi nella loro tribuna..quindi porta rispetto che tu saresti rimasto disteso sul divano…
Grande Massimo Riva ma non colgo il paragone..
Oddo prepara la sorpresa….

Rispondi
acp

vecchia babbiona sei identico a massimo riva.

suvvia per il padova si fa anche trasferta con stampella. vero amore e grande passione. lacoste impari.

oggi ripeto allenamento.

Rispondi
Principe

Poteva esserci qualcosa di peggio rispetto alla dilettantistica gestione dei biglietti del SudTirol? Ma certo: le deliranti decisioni delle forze dell’ordine. Migliaia di soldi PUBBLICI investiti per scortare i pulman da padova a bolzano è la cosa più allucinante mai sentita e non era facile.
Come se padova si potesse permettere di distrarre agenti di polizia dal territorio
Come se di quegli 8 pulman, 5 non fossero di tifosi di tribuna
Come se notoriamente chi parte da casa con le idee chiare su come comportarsi non si muovesse in macchina
Come se la trasferta fosse a foggia o a bergamo

Martina mi raccomando non dire niente che non si sa mai

Rispondi
fabio.pd

la gestione dei biglietti da parte degli altotesini è stata una gestione da terzo mondo. Anch’io ho il sospetto che sia stata fatta ad arte per limitare l’ingresso ai nostri tifosi……e vogliono anche andare in serie B ! ristrettezza fisica e ristrettezza mentale……..

Rispondi
tifoso ignoto

Sarà importante l’approccio alla partita, se il Padova trova le contromisure subito e aggira il pressing dell’ST allora si è a buon punto per una vittoria, certo le ultime uscite contro questa squadra non sono state il massimo. Però ogni partita fa storia a se.
Sono curioso di vedere l’ST senza Javorcic a bordo campo come reagirà, penso sarà ininfluente cmq non si sa mai

Rispondi
Massimo

No no l’allenatore in panchina è importante eccome…. richiamo posizioni, cambi di modulo repentini.. incitamenti… tutto questo domani il SDT non lo può fare nell’immediato e quindi è penalizzante e non poco.

Rispondi
Lacoste76

SOLITO FINALE DA DNA AMPIAMENTE PREVISTO.

Ma il dna non può sconfiggere la nostra passione. Ora e sempre FORZA PADOVA
VINCEREMO LA PROSSIMA E SE LA PERDEREMO, VINCEREMO QUELLA DOPO

Rispondi
Stefano

Beh era scontato questo commento 🙄 – e poi e’ anche corretto : perdessimo con la virtus avremmo comunque il primo turno play off il 17/5 😃😀avanti sempre

Rispondi
 

Rispondi a tifoso ignoto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code