Torna al blog

IL BELLO DEL PADOVA, LA FORZA DEL PADOVA

Il bello del Padova è che, quando tutti lo danno per spacciato o quantomeno per non favorito, ti piazza la prestazione della vita e sovverte ogni pronostico.
La forza del Padova sta nel fatto che questa squadra non molla mai. Tante le rimonte che ha portato a termine in stagione regolare, ma quella che resterà nella memoria di tutti per i prossimi cinquant’anni sarà quella operata sul fortissimo Catanzaro nella semifinale di ritorno all’Euganeo. Firmata Curcio e Chiricò.
Il bello del Padova è che è forte. Individualmente. Ma anche collettivamente tutte le volte in cui decide che darsi una mano e sacrificarsi l’un per l’altro sono elementi fondamentali per portare a casa la vittoria.
La forza del Padova sta tutta in quel che hanno sofferto in questi due (ma in qualche caso anche tre) anni i giocatori della vecchia guardia. Ronaldo, Germano, Della Latta, Chiricò, Bifulco, Curcio, Gasbarro, Pelagatti, Jelenic. Dentro di loro cova una voglia di rivalsa che al momento giusto farà la differenza. Per loro la finale di Palermo è una sorta di ultima chiamata e so per certo che daranno l’anima per non piangere un’altra volta le lacrime di Alessandria. Non lo vogliono e non se lo meritano perché, aldilà delle sconfitte evitabili, delle prestazioni a volte non all’altezza, dei limiti caratteriali e di tutto il resto del bagaglio che fa parte di ogni essere umano, non solo del calciatore, hanno dato il massimo sempre per questa maglia.
Il bello del Padova è che ha fatto nuovamente innamorare di sé la città, la piazza, i tifosi, i bambini, le mamme, le nonne, i supporters storici che si erano un po’ distaccati. Questo è un patrimonio che resterà comunque vada a finire a Palermo, un patrimonio da cui ripartire con forza ed entusiasmo.
La forza del Padova sta nel risultato che porterà a casa dal Barbera. Qualunque esso sia, ci consegnerà un gruppo di cui potremo dire di essere orgogliosi.

44 commenti - 2.829 visite Commenta

Tifoso a 1/2

“Questo è un patrimonio che resterà comunque vada a finire a Palermo, un patrimonio da cui ripartire con forza ed entusiasmo.
La forza del Padova sta nel risultato che porterà a casa dal Barbera. Qualunque esso sia, ci consegnerà un gruppo di cui potremo dire di essere orgogliosi”
Non è tempo di necrologi e medaglie al valore per i caduti in Abissinia.
Dobbiamo VINCERE e questo farà tutta la differenza del mondo, il “comunque sia” o “qualunque esso sia” non deve esistere in avvicinamento al match più importante della stagione e del prossimo futuro.
Che i giocatori siano consapevoli che qua è in gioco lo scrivere il loro nome nella storia biancoscudati.
Mister Oddo qua l’attesa è maggiore della finale di Coppa del Mondo.. questo è il livello e visto che tu l’ hai già vissuta, cerca di entrare nel cranio di ciascun giocatore perchè possa fare la miglior partita della sua carriera.
All’assalto, sbranare tutti e in testa solo VINCERE VINCERE VINCERE !!!!

Rispondi

Lo sanno, lo sanno. Per quello ci credono loro e ci crediamo noi. Non era un necrologio, era un modo per dare loro carica, per dire: siamo orgogliosi perché sentiamo già che ce la faranno!

Rispondi
Principe

partita decisiva per e sorti del calcio padova, non solo a breve termine com’è ovvio che sia.
le voci le conoscono tutti, siamo di fronte ad un bivio tra speranza e terrore.
come sempre, il pubblico ha fatto la sua parte con più di 400 cristiani che sacrificheranno morose, lavoro e schei per andare dall’altra parte d’italia.
tocca ai giocatori

Rispondi
acp

la rimonta non è stata proprio portata a termine visto che a bolzano i ga paregià e xe ndà in B el sudtirol. con 3mila padovani sugli spalti. soddisfazioni.

gasbarro punto di forza? ah benon aggiungiamoci anche cissè a sto punto.

il padova ha fatto innamorare la città? ma dove? di cosa? del farsi 3 ore tra parcheggi assurdi, code infinite, prevendite incommentabili per vedere poi punto di forza predetto insieme a punto di forza suddetto regalare il gol vittoria al palermo.

domenica sera comunque andrà io sarò orgoglioso solo dei 500 eroi che andranno a palermo.

ah in ambito sportivo si parla di SQUADRA. gruppo usatelo per gli scout.

Rispondi
Stefano

In che senso “qualunque esso sia “ (il risultato ) …….. se le becchiamo non e’ che ci sia molto da essere orgogliosi –
Io mi aggrappo alla trasferta di Avellino dove tutto faceva pensare che ci avrebbero “sbranati “ – però eravamo sul pareggio all’andata ….. adesso partiamo da 0-1 …. Mah razionalmente credo si possa dire che le percentuali stanno a 20 / 80

Rispondi
fabio.pd

come tuonava Pavarotti……è importante che….”Nessun dorma!” e come ho già scritto in precedenza l’unico mio timore è la tenuta dei nervi di qualche giocatore…….per il resto possiamo e dobbiamo farcela!
https://youtu.be/cWc7vYjgnTs

Rispondi
QuoreSqudato

Al calcio io chiedo emozioni prima ancora che soddisfazioni, per questo amo il Padova, non c’è nessun altra squadra, nemmeno la nazionale, che possa darmi emozioni così forti, frutto di situazioni sempre diverse, pazzesche, al limite dell’irrazionale.
E’ certo che anche in questo campionato il Padova ce ne sta dando di emozioni e di forti anche!
E domenica si toccherà l’apice… il Barbera, il Palermo, il gemellaggio, il tutto per tutto, la Rai, le conseguenze del risultato qualunque esso sia… non so se il mio vecchio “Quore” biancoscudato è in grado di reggerle tutte… comunque io mi sento di ringraziare la società e la squadra per quello che hanno fatto e che stanno facendo.
Manca ancora l’ultimo atto, il più importante, il più emozionante!

PS sul tifo e il futuro:
1) onore ai 4/500 che vanno a Palermo, li stimo immensamente!
2) domenica ero in est, zona centrale. Dato l’afflusso per la partita, gli ultras si sono allargati ed hanno “invaso” la mia solita zona. Ho cantato e battuto le mani con loro, come non facevo dai tempi dell’Appiani. Ero felice di trovarmi tra questi ragazzi ed ho sentito che, se ci sono loro, questi giovani, vuol dire che l’amore per il Padova sarà sempre vivo e avrà un futuro, in qualsiasi serie e con qualsiasi stadio.

Rispondi
tifoso ignoto

Sarebbe davvero bello che tutta l’italia attraverso rai2 vedesse la rimonta del padova e la sua promozione, ecco se una cosa i play off di serie C hanno di bello, è che la fase finale coinvolgendo nord-centro-sud diventa un fatto nazionale che attira un bel po’ di gente sia allo stadio che in tv, sicuramente piu del campionato stesso, in questo la formula funziona alla grande

Rispondi
Luke

FORZA PADOVA 🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿 🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿 🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿

Rispondi
tifoso ignoto

E questa sera festeggiamo la B con un bel bicchiere di “Barbera”(compresi i 40mila)

Rispondi
QuoreSqudato

Ragazzi del Blog, Martina: un abbraccio a tutti… soffriamo insieme stasera… ci accingiamo a vivere emozioni forti. Speranza e tifo, tensione a fior di pelle.
Spingiamo il Padova con tutta la nostra anima biancoscudata.
Mi auguro di passare la prossima settimana a leggere qui solo gioia e soddisfazione.
In bocca al lupo a tutti.

FORZA PADOVA!!

Rispondi
Baldo

Davanti a molti Italiani(diretta RAI) stasera siamo stati ridicolizzati sia sotto l’aspetto del gioco(squadra scialba senza carattere) , ma soprattutto del tifo(Oggi abbiamo capito cosa vuol dire grande piazza)
Senza tanti giri di parole, bisogna ammettere che siamo e resteremo una buona/ottima piazza ma da “serie C”!!
PUNTO!!
Per la B? Direi una discreta piazzetta…
Per la A?? Meglio non commentare visto che negli ultimi 60 anni di storia, abbiamo fatto delle ridicole comparse(2) vivacchiando sempre nei bassi fondi della classifica…
Concludo dicendo:ma quale piazza blasonata… Ma di cosa stiamo parlando!!!
Inutile a star qui a raccontarci tante storielle..
All’Euganeo per la finale contro il Palermo, ok!! eravamo in 10000 Padovani , ma durante la stagione la media é sempre stata di 1300/1500 presenze.
E mi fermo qui……….
Onore al Palermo quindi.. piazza storica di altri livelli.
Lasciamo le categorie importanti alle squadre e città che se le meritano grazie alla loro passione e storia..
Noi invece siamo ancora qui a far leva sull’era del grande e rispettevole Rocco.. (peccato per che parliamo degli anni 50/60!!!!!dove in quel tempo il grande calcio si potrebbe paragonare ad una terza serie degli ultimi 20 anni del calcio moderno!!!!!!!!!)

Rispondi
Patrick

ti consiglio di rivedere quello che scrivi che da queste parti qualcuno potrebbe seriamente incazzarsi rileggendo a caldo le idiozie esposte…in quanti si doveva anda re a palermo per fare bella figura? tu c eri che parli ? o eri sul lettuccio a sentenziare? li sai i costi di gestione di una due giorni a palermo tra voli e hotel, senza che la societa’ abbia provato ad organizzare un charter stile bassentini a cosenza? eravamo in 500, 1000 ti andavano bene senno’ ? ripeto, dover eri??? nn abbiamo emigrati in sicilia ahime’, era ovvio sarebbe stata una bolgia ma probabilmente sei un penoso provocatore da tastiera che si sollazza…ma quale media di 1500 ? è stata una stagione devastante sotto tutti i punti di vista, stadio un cantiere, prezzi assurdi per la categoria, non sai di che cazzo parli.
su una sola cosa hai ragione ma non basta, in questa piazza si pensa ancora di essere una realta’ blasonata quando da 60 anni facciamo ridere.
se sei padovano mi fai veramente pena. orgoglio e onesta’ intellettuale zero.

Rispondi
Massimo

Eccoci accontentati tutti. Adesso una bella pulizia VIA ODDO, RONALDO ( Che fenomeno è che gran leader!) E CHIRICO’ .
Ci rendiamo conto che andiamo a giocare ad Arzignano?????? Basta di deve fare una squadra di giocatori affamati e giovani basta con le prime donne!!!
VERGOGNA!!!

Rispondi
Massimo

Martina.. il bello del Padova..si che rimane sempre in C .. La forza del Padova ..si con la Giana Erminio,La Pro Patria il Seregno… ma per favore basta con queste cavolate stasera abbiamo fatto ridere l’Italia intera .. un capitano espulso per una testata… da vergognarsi … gioco nullo , carattere inesistente .. un allenatore che non ci ha capito nulla.. che tristezza!!!

Rispondi
Baldo

Un allenatore che dopo la sconfitta casalinga contro la Juventus U23 dichiara:
Un’altra squadra al posto nostro, avrebbe perso 3-0..
Cose mai sentite prima..

Rispondi
Antonio

Il Palermo (che alle spalle si è visto stasera da cosa è spinto), per risalire ha avuto il coraggio di dare la squadra in mano ad un allenatore che ha idee ed empatia con l’ambiente che da un decennio era stato messo ai margini dal sistema calcio, un allenatore vecchio stampo, un maestro nel suo genere.
Il Modena è salito con Tesser, un altro molto sottovalutato, ma che sa stimolare città, squadra e società.
Forse è questa la strada da seguire, per una squadra come il Padova che è alla disperazione ci vorrebbe un allenatore che abbia sassolini da togliersi dalle scarpe. È andata male (per un pelo) con Mandorlini, magari telefonare a Bisoli o avere un gran coraggio e tirare via dalle vigne un certo signor Malesani.

Rispondi
Stefano

L’abbiamo vista la range Evoque di cui parlavo : niente sostanza solo figarea ….. squadra senza attributi – senza nulla –

Insomma …. Speriamo che l’armeno non molli tutto –

Rispondi
DM

Una partita vergognosa. Sottoscrivo pienamente le parole di Alessandra Bianchi: “prestazione indegna”, “indecorosa”, “irrispettosa”. Ci aggiungerei anche imbarazzante, perché di fronte a milioni di spettatori in Italia e nel mondo il Padova (rappresentando la città) è stato preso a pallonate e ha dato un’immagine pessima con il gesto di Ronaldo. Mancanza di rispetto totale anche per i 506 giunti a Palermo da Padova.

La società va solamente ringraziata dieci, cento, mille volte perché in questo triennio ha gestito in maniera esemplare, mettendo un budget più che adeguato (più di 20 milioni in 3 anni) delegando interamente l’area tecnica a un professionista di successo come Sogliano. E il fallimento è in primis quello di Sogliano, che ha sbagliato 2 allenatori su 3 (Sullo e Pavanel) e speso molto creando squadre con limiti pesanti. Esempi quest’anno: un solo terzino di ruolo decente in tutta la rosa (Kirwan, visto che Germano è adattato ma non di ruolo) e soprattutto un attacco in cui, Chiricò a parte, su 6 altri giocatori messi assieme non segna più nessuno. Vorrei tanto sentire una sua spiegazione sulla trattativa Cissè-Beretta, o sul senso di fissare l’opzione per il riscatto di Biasci a soli 85mila euro, una miseria.

Della squadra ripartirei solo da Donnarumma, Valentini, Ajeti, Monaco, Kirwan, Germano e Chiricò.
Menzioni speciali per giocatori che spero di non vedere mai più a Padova: Curcio e Gasbarro (semplicemente improponibili a questi livelli), Santini, Nicastro e Terrani (non segnano neanche con le mani), Dezi (dopo le prime tre partite molto positive, è stato spesso il peggiore in campo per distacco).

Oddo? Ha sprecato tutti i 3 match point a sua disposizione quest’anno (Bolzano e con il Palermo). Nei playoff, 3 sconfitte su 6. Giustifica e minimizza prestazioni inaccettabili (e campanelli d’allarme) come contro la Virtus Verona o contro la Juve U23 in casa. Non serve dire altro.

Adesso dieci giorni di passione per capire se e come ripartirà la società l’anno prossimo. Per quanto mi riguarda dalle parole della Bianchi è tutt’altro che chiara la loro permanenza.

Rispondi
fabio.pd

…..la carcassa è ancora calda e gli avvoltoi, mai visti fino ad oggi, si precipitano subito in picchiata. Chi ha la fissa sul numero di tifosi presenti tirando in ballo perfino Rocco, chi soffre di inferiorità perenne e non sa guardare oltre al proprio dito puntato….. Manderemo giù ancora una volta questo boccone amaro per ripartire con più forza e con la consapevolezza di avere una compagine sociale forte che adesso sicuramente procederà con un bel ripulisti di giocatori che sono stati mantenuti per mesi a “vitto e alloggio”.

Rispondi
Massimo

Beato chi ci crede…. forse anche per questo siamo ancora in serie C.
Il bel ripulisti servirà solo se si mandano a casa Oddo, Ronaldo, Ceravolo,Dezi, Pelagatti,Curcio,Gasbarro… e anche Chirico’ una partita su quattro giocata bene non può giustificare la sua permanenza, e comunque se siamo ancora in C il motivo c’è ( vedi sopra).
Comunque ieri sera di fronte all’ Italia in tv è stata semplicemente una vergogna ed un’onta che ci porteremo per anni.
Grazie mercenari da serie C!!!

Rispondi
Emanuele Ranzato

Ronaldo lo avrei fatto tornare a nuoto così come Saber un emerito dilettante allo sbaraglio che ha avuto l’onore di pareggiare ed invece ha buttato nel cesso l’occasione…ieri sarebbe stata da invasione stile “Stella Rossa” per prendere a calci in culo la squadra…ripeto..a Padova ci vuole EL PARON che sbatte i pugni quando le cose vanno male…altro che BB (Boscolo e Bianchi)…che c……i ancora un anno maledetto in C….
meglio ripartire dalla D con la primavera…ed Ottoni allenatore.

Rispondi
Massimo

Società di serie B e qualcuna di A FATEVI AVANTI!!! A Padova ci sono dei fenomeni di giocatori osannati e portati in palmo di mano dai tifosi e dai giornalisti, pensate che uno lo chiamano CHIRICAO l’altro capitano RONNY e poi c’è il bomber CERAVOLO ( che da Natale non ha visto più la porta) ed il Mister dalla parlantina da campione del mondo ( che di schemi e tattica poco comprende) e nient’altro, dai affrettatevi che la concorrenza è agguerrita!!

Rispondi
Emanuele Ranzato

ma scusa cara Martina….perchè non rispondi alle nostre considerazioni???
Voi dall’alto della vostra esperienza e saccenza…dateci un vostro parere e sputate fuori il vostro dissenso perchè non credo ci sia tanto da salvare in questa squadra…dai cazzo
che schifo….CHE SCHIFOOOOOO
SIAMO LO ZIMBELLO DEL MONDO ADESSO….GRAZIE CAPITANO…CHE UOMO

Rispondi
Stefano

Aspetta! Povera Martina e’ atterrata a venezia alle 4 del mattino se era con la squadra … se non oggi se non lo era
Avrà tempo x scrivere

Rispondi
Massimo

Atterrati a Venezia? Perché non li hanno dirottati a Leans dove sono stati in ritiro alle direttive del Fenomeno di Oddo?
Pensate che i giocatori del Palermo da quanto temevano questo derelitto Padova venerdì scorso sono stati al matrimonio del loro compagno di squadra Brumori ( che vale 10 volte Ronaldo e Chirico) a festeggiare!!😄😄😄

Rispondi
fabio.pd

la fai troppo facile……intanto si chiama Brunori e poi al matrimonio erano presenti SOLO le moglie/compagne dei giocatori….NO i suoi compagni di squadra

Rispondi
fabio.pd

Emanuele, io mi sento – come tanti di noi – traditi da buona parte (salverei pochi) dei giocatori. Non da tutti, mi raccomando. Le danze sono iniziate subito dall’infortunio di Valentini. Si è sentita la mancanza del lottatore Ajeti. Giocatori a dir poco irriconoscibili come Chiricò, anche da me osannato in altre partite, le prime due palle che ha toccato sono state alla viva il parroco, imprecise e poi il nulla. Ma poi….abbiamo perso unicamente per colpa nostra: a Pd grazie al pasticcio in area e a Pa grazie ad un braccio che poteva metterlo da qualche altra parte. Io dico GRAZIE a Martina per la sua PASSIONE, e mi astengo dal commentare i presenti in studio: chi timbra il cartellino, chi “ghe vago pa forsa”, dovreste guardare la passione che ci mettono i commentatori delle partite del wcenza (Rabito e co.)….

Rispondi
Massimo

Ma noi abbiamo RONNY ( alias fenomeno Ronaldo) abbiamo CHIRICAO ( pensa dove siamo arrivati) abbiamo bomber CERAVOLO ( non vede la porta da Natale) abbiamo mister Oddo che di parlantina ne ha ma di schemi e tattica queste sconosciute… abbiamo anche un altro anno e quasi certamente di più DI MALEDETTA SERIE C!!!!
Primo pronostico – Padova Arzignano 0 a 0 !!!

Rispondi
Emanuele Ranzato

tosi ho letto ora le pagelle e mi sale ancora di più la delinquenza dentro…noi popolo biancoscudato ma tutti i tifosi padovani che anche non allo stadio tifano la squadra non ci meritiamo questa presa in giro…non so più che dire…più penso a ieri e più ho lo schifo

Rispondi
Emanuele Ranzato

ottimo ciò…complimenti al nostro grande “RONNY”…il CAPITANO con la C A P I T A N O maiuscole….4 giornate di squalifica…le sconterà presso altra società…SPERO!!!

Rispondi
Emanuele Ranzato

Caro Fabio pd se guardi Borile ed il suo staff come commentano le partite te pare de essere al cimitero el 2 novembre….

Rispondi
Frengo

Svegliarsi stanotte e chiedersi “PERCHE’?PERCHE’?” ….
…Perchè una partita di merda così?
…Perchè dobbiamo fare una tale figura di merda a livello planetario in diretta televisiva (9% di share)?
…Perchè dobbiamo arrivare nel momento più importante della stagione in condizioni così pietose?
…Perchè Valentini si deve fare male dopo 20 minuti?
…Perchè Pelagatti deve imitare il Cappelletti di Cremona?
…Perchè a Ronaldo si chiude una vena nel cervello e non capisce più niente?
…Perchè Chiricò sparisce dal campo nel giorno più importante?
…Perchè Ceravolo da 6 mesi non ne butta dentro una?
…Perchè Gasbarro esiste?
…Perchè Curcio non riesce a spingere fino in fondo nemmeno se gli lasciano il campo libero?
…Perchè Saber, dopo l’occasione nel finale ciabattata a Bolzano, anzichè colpire di testa verso la porta, dall’area piccola, si inventa di colpire sui suoi piedi?
…Perchè Jelenic interno di centrocampo come nel primo tempo a Bolzano ?
…Perchè esiste Bifulco?
…Perchè Della Latta quest’anno ha giocato in modo così pessimo?
…Perchè siamo riusciti ad acquistare dei bidoni talmente grandi come Cissè?
…Perchè Nicastro in campo?
…Perchè riusciamo a giocare finali regalando gol (Curcio/Gasbarro all’andata) ed espulsioni (… inclusa quella epocale di CESAR!)?
…Perchè non mettere la gol line technology all’andata?
…Perchè sono già 4 squadre che ci festeggiano in faccia (Perugia, Alessandria Sudtirol Palermo)?
…Perchè Biasci, ad Alessandria, non riesce ad alzare la palla anzichè tirare sui piedi del portiere?
…Perchè Jelenic, ad Alessandria, solo davanti al portiere
COSA ABBIAMO FATTO DI MALE PER MERITARE TUTTO QUESTO?
… questi sono i pensieri che sono circolati stanotte e oggi è anche peggio! Datemi il numero di un analista….

Rispondi
Emanuele Ranzato

caro FRENGO…aggiungo se posso…
PERCHE’ NON SI PUO’ PIU’ FARE INVASIONE CAMPO E CORRERE DIETRO ALLA SQUADRA PER BASTONARE A DESTRA E MANCA???

Rispondi
Emanuele Ranzato

MARTINA…FAI TUONARE LA NOSTRA VOCE…PORTA IL MESSAGGIO AL PADOVA CALCIO CHE HA GIOCATO DI MERDA, CI HA DELUSI, CI HA RIDICOLIZZATI…A NOI ..CHE SIAMO SOLO CAPACI DI GONGOLARCI CO STO CAZZO DI GEMELLAGGIO CHE IERI DOVE CAZZO STAVA CHE TUTTI CI FISCHIAVANO???
BRAVI PADOVANI A MANGIARE NEL POMERIGGIO E ALLA SERA FARCI PRENDERE PER IL CULO….CAZZOOOOOO CHE NERVOSOOOOO

Rispondi
Massimo

Bravo Ronaldo , ferita al labbro ad un avversario.. che campione , che leader, che gran giocatore ( infatti sei in C è nessuno ti vuole) .mi vergogno come un ladro . Ma perché non hai un po’ di dignità e te ne vai da in altra parte ?????

Rispondi
Baldo

Ieri sera credo che la maggior parte dei telespettatori neutrali/appassionati/curuosi, si siano posti lo stesso quesito:MA COME HA FATTO IL PADOVA AD ARRIVARE IN FINALE?
Ieri sera sembrava di assistere ad una normale partita di campionato tra la prima contro l’ultima in classifica (che giocava in trasferta ovviamente) una partita scontata senza storia..
Ma dico io..tutte le testate nazionali e addetti ai lavori, dichiarano che il PD é più forte, che ce la potrebbe fare che dovrà usare la testa senza fretta di segnare ecc ecc, quindi tu sai che dovrai fare la partita della vita, dovrai sputare sangue.. e TU cosa fai? Due tiri due in porta??? Cose incredibili.
Altro problema e mi ricollego al mio precedente post, dopo sta figuraccia, la prossima stagione verrà ancora meno gente allo stadio. Se perdevi lottando sputando sangue, la gente sarebbe stata ancor più delusa, ma d’altro canto, il giorno dopo avrebbe avuto ancor più voglia di sostenere e di aiutare la squadra a ripartire fiduciosa… perché in una finale uno vince e uno perde.. Meglio ancora fossi andato su, avresti riportato entusiasmo, passione e pubblico allo stadio.I tuoi 5/6 mila abbonati li facevi ad occhi chiusi.. Mentre così ne perderai altri ancora…La gente si sente presa in giro, tradita.
Tanto ai giocatore che ghe ne frega, la prossima stagione saranno quasi tutti altrove.. Noi invece ancora una volta, rimaniamo con il cerino in mano

Rispondi
 

Rispondi a Emanuele Ranzato Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code