Torna al blog

SVOLTA NECESSARIA, ORA RIACCENDIAMO L’ENTUSIASMO

Difficile, impossibile. Sono ancora questi gli aggettivi che accompagnano il verbo “dimenticare” (o quanto meno “digerire”) riferito al terribile epilogo della passata stagione. A quella finalissima piena di grandi aspettative persa malamente, senza lottare, senza mettere in campo tutto quello che aveva caratterizzato la bellissima rimonta in campionato e il culmine dei playoff con la vittoria sul Catanzaro firmata Curcio e Chiricò al 97′. Inutile negarlo: a quel disgraziato 12 giugno penseremo ancora a lungo. E anche quando crederemo di aver accantonato le immagini della sconfitta, della testata di Ronaldo, dell’espulsione di Pelagatti e del tabellino con 0 calci d’angolo battuti, grazie magari ai primi successi del nuovo corso biancoscudato, le stesse torneranno a galla qualche volta, ricoprendo il cuore di chi ama il Padova con un velo di malinconia e rimpianto. L’attacco di tristezza sarà sempre dietro l’angolo ma ancora una volta il tifoso padovano sarà chiamato ad uno sforzo emotivo (cui purtroppo è abituato) per guardare avanti e sperare che le cose possano cambiare in meglio. Che la serie B possa arrivare quanto prima, magari con un decimo della sofferenza che ha caratterizzato gli ultimi tre anni.
La società, dal canto suo, la rabbia per la pessima figura del “Barbera” l’ha già dovuta smaltire e anche in fretta, per programmare la prossima stagione senza perdere ulteriore tempo sulle dirette concorrenti, avvantaggiate dal fatto di non aver disputato i playoff. Il patron Joseph Oughourlian ha recuperato a tempo di record la lucidità che la prestazione di Palermo ha rischiato di fargli perdere del tutto e ha deciso di tagliare decisamente i ponti col passato.
Credo questa sia stata la scelta più giusta che potesse fare, senza guardare i contratti già in essere e quelli in scadenza eventualmente da rinnovare. E la conferma della bontà della decisione mi si è palesata ancor di più domenica 10 luglio quando in stazione ho assistito in prima persona alla partenza della squadra per il ritiro di Rivisondoli. Il nuovo allenatore Bruno Caneo non è tipo di tante parole, anzi. Ma le poche che ha pronunciato sono state dirette e senza fronzoli, soprattutto quando ha detto che l’inizio di una nuova avventura porta sempre entusiasmo. Ecco, questo è il nodo. Il Padova (e Padova) deve saper ritrovare un po’ di entusiasmo. E a portarlo devono essere sia i nuovi, visto che non hanno addosso il peso psicologico dei due fallimenti consecutivi degli ultimi due anni, sia quel che rimane della “vecchia guardia”. Quei giocatori che, nonostante Alessandria e Palermo, sono ancora in grado di servire la causa biancoscudata con la voglia di cambiare il destino infame di questa squadra. Antonio Donnarumma (che per la verità ha vissuto solo Palermo e da migliore in campo viste le importanti parate) è il primo che cito a esempio di questo nuovo percorso: ha voluto restare, nonostante le insistenti sirene della serie B, e ce l’ha fatta a rinnovare il contratto giusto in tempo per partire per il ritiro che l’anno scorso aveva saltato e che voleva fare a tutti i costi perché “è lì che un gruppo diventa una squadra e una squadra diventa una famiglia”. Il suo sorriso e la sua forza di volontà mi hanno assolutamente convinto che, nonostante i grandi cambiamenti e l’alleggerimento del budget investito dalla proprietà, si può e anzi si deve continuare a credere che la B arriverà. La difficoltà più grande la piazza e la squadra la stanno vivendo adesso che sono chiamate a rialzarsi dopo la brutta caduta. Una volta in piedi, tornerà a tutti la voglia di saltare, correre e sognare.

222 commenti - 10.027 visite Commenta

stefano

Credo sia molto difficile riaccendere l’entusiasmo al momento …… siamo nelle stesse condizioni della nuova curva …… si vede in teoria ma in pratica non esiste : mancano le materie prime ………

Rispondi
massimo

Martina, scusami e mi spiace dirlo ma è sempre il solito ritornello di ogni anno, si deve ripartire..si deve credere alla B , si resetta, si deve cancellare il passato ( non so chi sarà in grado di scordare l’onta e la figura di merda che abbiamo fatto in mondovisione a Palermo e che macchierà per lunghissimo tempo il Biancoscudo) , basta ne abbiamo piene le P…E !!! Siamo SEMPRE IN C!!!(C…O!!)
Per ultimo, dobbiamo credere che questa volta sia stata la scelta giusta e la bontà della decisione quando si sono visti i giocatori in stazione in partenza per il ritiro. Cavolo stavano prendendo un treno..!!!
Comunque vedremo più avanti tutta questa bontà e giuste scelte, ma non contro il Seregno/Arzignano/Pro Patria/Virtus…ma contro squadre quotate..è l’unico metodo obiettivo di misura ( ma sicuramente sarà colpa dell’arbitro..della sfiga..ecc.ecc.)
Spero di sbagliarmi ma vedo ancora anni di C e tra poco senza l’Ourgoglian ( o come si scrive).

Rispondi
Baldo

Entusiasmo?
Io ho nausea e vomito di questa categoria..
Poi mi sono stancato di sentire queste solite noiose e patetiche frasi fatte..

Altro che entusiasmo….

Rispondi
Massimo

Martina ho visto stasera tgbiancoscudato.
Bene, cominciamo già ad “ indorare” i nuovi giocatori, far vedere un gol fatto da Gagliano ( o come si chiama) fatto per sbaglio alla Juve 3 anni fa!!
Siamo sempre alle solite, a Padova non si cambierà mai!
Siamo sempre alle solite , siamo ancora in C , una vergogna. !!!
E come dice Baldo basta con ste’ frasi fatte … ne abbiamo tutti la nausea… che diventerà vomito nel vedere un altro campionato contro squadrette ( con tutto rispetto per loro) da poco più di Serie D e campetti di periferia.
Almeno ci sia un po’ di dignità.
Ho ancora il mal di stomaco dal 12 Giugno … una vergogna!!

Rispondi
Pietro Smaniotto

MAH…. MAH… MARTINA FORSE DOVRESTI PICCHIARE DI PIU’ SIA CON BONAVINA CHE CON LA BIANCHI I VIOLINI VANNO BENE SE SI VINCE, ORA SERVE LA GRANCASSA.

Rispondi
tifoso ignoto

Con 50 anni di Calcio Padova sul groppone e con tutta la C che mi sono sobbarcato, non è mi sento alla canna del gas per un altro anno nella stessa categoria. Ho visto piu campagne che città quando andavo in trasferta, eppure il cuore ha sempre sobbalzato anche nelle desolate lande padane in stadi(si fa per dire) persi nel nulla.
Bisogna avere fede, sennò che c…o di tifosi siamo, vogliamo il posto che merita questa città ebbene c’è solo una risposta: dobbiamo meritarcelo non come tifosi perchè quello è ampiamente assodato che lo meritiamo
Ma con il solo tifo non si va in B e tanto meno in A.
Si va su solo se alle spalle c’è una società seria che sa gestire e conosce il calcio, che oltre ai soldi sa promuovere dirigenti competenti e questo negli ultimi anni non si è visto.
Anche con Bonetto, la (fortunosa) promozione non è durata che l’arco di 1 anno, segno della debolezza di questo Padova promosso piu per demerito degli altri che per propri meriti.
Quindi approvo anche se con una certa riserva il refrain della Martina, che non può fare altro se non cercare di ricaricare l’ambiente specie dopo sconfitte così cocenti.
Consapevole però che l’unico modo per ricaricarsi per davvero è vedere giocare e vincere il Padova
Per ora sorbiamoci lacrime e rabbia

Rispondi
Emanuele Ranzato

…Martina smettiamola con questi buoni auspici e propositi. qui c’è solo da incazzarci a bestia…ma ci rendiamo conto che siamo a metà luglio e non si parla ancora di sti cazzo di abbonamenti? ma la Bianchi sta cercando il modo cortese per incularci ancora forse…
abbonamenti di un mese o in base a come va la squadra o tanto meglio a quanta malta viene prodotta per finire la curva….
che squadra di fantasmi….
sono tifoso anch’io anche se di poche o pochissime trasferte…ma ho dato ai tempi dell’Appiani con tante cariche subite,,,,il PADOVA è morto con l’APPIANI….
brava Martina continua con le tue interviste nebulose per farci immaginare un prossimo futuro da campioni…come gli ultimi tre anni

Rispondi
Frengo

Sto ancora cercando di sbollire la rabbia per l’incredibile stagione buttata via 2011-2012 nella quale, visti i soldi spesi (650K per il solo ingaggio in prestito di Cacia!) e gli acquisti fatti, si aveva per davvero la possibilità di ritornare nel calcio che conta (al di là dell’exploit della finale del 2011)….. figurarsi se riesco a farmi passare la rabbia per l’insulsa e umiliante (in mondovisione) prestazione del 12 giugno !! … mancata promozione che ci è poi costata cara negli anni successivi.
Anche all’epoca le frasi fatte e il buonismo di Martina si sprecavano, mentre nei momenti cruciali della stagione (arrivo di Baraldi, campagna acquisti di gennaio, palesarsi dell’inadeguatezza dell’Asino… ) sarebbe servita una stampa davvero cazzuta.
Peraltro, le trasmissioni di Telenuovo sul Padova (all’epoca Martina era affiancata dall’ineffabile Barsotti) si sono sempre distinte per avere un atteggiamento condiscendente nei confronti della squadra e della società.
I buoni propositi ormai hanno stancato.

Rispondi
Emanuele Ranzato

forse Borile avrebbe le palle giornalistiche per far saltare qualche testa come ha sempre tentato di fare con Ronaldo ma mamma MANDORLINI ossia mister 5 + 1 giornate di squalifica glielo ha sempre impedito…RONALDO intoccabile…..cazzo
per non parlare di BIASCI che non so ancora come cazzo ha fatto a sbagliare un gol ad Alessandria che anche una tricheco imbalsamato lo avrebbe fatto…
che veleno addosso che ho

Rispondi
fabio.pd

in tutti noi COVA la rabbia per come è stata gestita e giocata quella c… di partita a Palermo. Si fa tanta fatica a voltare pagina. MA, un aspetto importante che mi fa ben sperare per la nuova stagione è l’arrivo di forze 1) giovani 2) sconosciute a più, ed 3) estremamente motivate. Basta esaltare personaggi che hanno certamente un discreto pedigree ma che in campo sono dei fantasmi. VOLTI NUOVI e sconosciuti. Una volta chiuso il portone, sta a Caneo (con l’aiuto del nuovo preparatore atletico!) plasmare la squadra, metterla in campo e FARCI DIVERTIRE…….

Rispondi
Tifoso a 1/2

Se il blog avesse la possibilità di ordinare i commenti in modo cronologico inverso rispetto alla data di post (in modo da evitare di scrollare all’infinito) mi si riaccenderebbe l’entusiasmo

Rispondi
Pietro Smaniotto

Siamo ridotti a questo punto: 350.000 euro per due buoni giocatori ma non ci sono soldi da spendere. Che ci serve l’armeno e tanto meno Mirabelli che compra solo scartine la vedo nera.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Via anche Germano ma forse arriva Mule’ rosa da decimo posto ed intanto l’armeno comincia a pareggiare i soldi spesi per 2 flop. Auguri Padova.

Rispondi
Pietro Smaniotto

L’entusiasmo si trova altrove oppure con un litro de ch’el bon non certo col Padova, Martina sei troppo tifosa per fare la trasmissione sul biancoscudo

Rispondi
Massimo

Sono d’accordo con Pietro. Più obiettività e molta meno enfasi farebbe certamente meglio a tutti.
Guardate che Borile alla fine ci ha sempre visto bene.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Borile è l’antitesi del presentatore riesce a portare avanti una squallida trasmissione coadiuvato dalla banda dei opinionisti del menga.

Rispondi
Pietro Smaniotto

La fogna purulenta della Lega Pro ci ha donato fior di dubbi ed incertezze sul calendario sul tar sul Campobasso e sul nostro ultimo acquisto: Liguori. Mi chiedo quando usciremo da questa fogna.

Rispondi
Emanuele Ranzato

Curva??? si sa niente
Abbonamenti??? si sa niente
Ritiro??? via lontano dalla città

Ma cosa ci serve ancora per capire che ci stanno prendendo per il culo tutti?
Martina fai bella figura a cambiare titolo del blog …

Rispondi
Pietro Smaniotto

Un ragazzo della Primavera 2 del Padova CAMPION (19 goals) ceduto all’Arzignano, una delle mirabelle scelte del DS.

Rispondi
Emanuele Ranzato

Ceravolo si sta divertendo…notevole…si vede che non ha fatto un cazzo durante l’anno…va che bel sorriso….veleno a mille

Rispondi
filippo

la rabbia per la finale persa l’ho smaltita. Ero a Palermo, e a posteriori posso dire che il risultato finale ha un peso relativo rispetto al godimento di una giornata comunque da ricordare, sia per il prima che per il dopo. Chiaro che chi ha vissuto questa sconfitta da casa sia ancora avvelenato, e ci mancherebbe.

Mi dispiace deludervi, ma se vi attendete toni più accesi dalla titolare di questo blog avete sbagliato indirizzo. Lo seguo da almeno una decina d’anni, l’antifona è sempre questa anche perché ragazzi le trasmissioni bisogna farle, e se dai contro alla società poi magari gli ospiti non te li mandano più… e poi sponsor e pubblicità bisogna pure raccattarli, e se chi quei soldi li deve raccogliere non è che puoi raccontare che è tutto un letamaio… sennò le trasmissioni magari non le fai, e finisci a fare le interviste ai vecchi in piazza delle erbe su temi scottanti d’attualità come la multa de zanonato che i se droga (cit.)…

detto questo, e comprendendo i fiumi di veleno che il 90% della tifoseria spande a destra e sinistra, continuare per tutto l’anno a martellarsi gli zebedei perché a Palermo qualche giocatore si è venduto la partita (perché poi questa è la realtà, che alcuni hanno suggerito anche non proprio velatamente in TV) non serve a nulla. Ormai è andata, non possiamo più cambiare le cose, e non potremmo certo farne una colpa a Caneo al primo pareggio contro una delle squadrette da interregionale che affronteremo tipo S. Giuliano City. L’entusiasmo si recupera solo con le vittorie, e intendo la vittoria del campionato o dei playoff perché il tifo padovano ha dato in abbondanza in questi anni, e sarebbe ora che venga ripagato.

Oppure quando Oughourlian venderà, possibilmente ad una proprietà forte e padovana.

Rispondi
QuoreSqudato

Mi pare che il dna si sia radicalizzato anche nella campagna abbonamenti.
Dallo slogan all’espressione delle modelle (come fossero già state impalate di brutto) tutto fa pensare ad un ambiente già rassegnato all’ennesimo campionato perdente.
Ciò nonostante ..: mi abbonerò!
Sono padovano, me la prendo sempre in culo e me ne vanto!

Rispondi
acp

“ti amerei anche se vincessi” è una frase che può pronunciare solo un tifoso. rappresenta bene la mentalità della tifoseria e quel che negli ultimi anni abbiamo fatto come tifoseria. siamo degli irriducibili.

è una frase che una società professionistica non può usare. specie dopo 2 anni di fallimenti. specie con un terzo anno che si preannuncia(detto da loro mica da me) di ridimensionamento. io tifoso posso ironizzare sul padova. la s.p.a. non può farlo.

certo è comunque un passo avanti rispetto a “ci becchiamo all’euganeo”. quella fu davvero un lampo di genio. soprattutto quel “CI” iniziale a ricordare la categoria che ogni scudato odia con tutto il cuore. poi proprio uno che non è ancora abbonato gli viene di sicuro voglia di venire se gli dai della gallina.

durante la scorsa stagione sportiva padova è diventata patrimonio unesco. urbs picta. città dipinta. invece di omaggiare questo grande riconoscimento ricevuto dalla nostra città sono andati a fare foto in grigi palazzoni di periferia avendo come modelle tre “nuove decision makers delle domeniche”. ora io ho un QI molto elevato ma a capire ste brillanti ideone no ghe rivo. limite mio.

abbonamenti solo per 9 gare. paura di altri greenpass,chiusure e robe simili? padova rischia di fare il girone di ritorno con 12 spettatori. questa opzione da 9 gare va bene per chi poi si trasferirà in curva sud. adesso in famiglia siamo in 3. 2 avrebbero fatto abbonamento annuale. io quello da 9. ma ci pensate a ste robe? ma li volete i soldi?

la curva. non se ne parla più. del resto i nostri giornalisti si stanno occupando di manzi e tascone. moscato, lei o un collega di telenuovo prendere la macchina e andare a fare due riprese all’euganeo per vedere a che punto sono i lavori xea na cattiva idea?
noto dal dettaglio sui settori destinati alla curva che il lato est non è stato rimodulato. spostare due vetrate per dar più spazio al tifo è un lavoro molto complesso, da ingegnerizzare con grande precisione, calcoli ardui, soluzioni complesse. vi meritate il derby in casa alla prima giornata con capienza degna di un ponaro. mi raccomando assè ee panchine sempre al solito posto così chi è in ovest viaggia con la fantasia quando i giocatori prendono palla davanti alle stesse. perchè far na busa e interrarle o arretrarle di 3 metri e allungare l’area tecnica è un lavoro molto difficile.

la coccardina della coppa italia sulle magliette delle modelle levatela.

resto in attesa di vedere el padova de caneo. il padova siamo noi.

Rispondi
Principe

5 € a partita per il girone d’andata, ma cosa gli vuoi dire alla società. sullo stadio sappiamo tutto, della nostra storia sportiva anche, almeno ci fanno entrare allo stadio pagando meno di un pacchetto di sigarette.
una redazione sportiva mediamente seria e minimamente competente di una qualsiasi testata aprirebbe ogni giorno parlando della curva.
qui zero. non si sa niente. il cantiere è sotto sequestro? esiste una tempistica per la ripresa dei lavori? il comune che posizione assume rispetto all’indagine? da quando inizia il prossimo campionato gli ultras si sistemeranno ancora in mezzo ai vecchi, con conseguenti code interminabili per bagno e bar (già di per sè incredibile visto che si parla di 4 cani).
Grazie Martina, attendo

Rispondi
Massimo

Avete già detto tutto… i giornalisti si stanno occupando di due nuovi fenomeni Manzi e Tascone nuovi idoli da adorare … e Ceravolo si sta divertendo..( tra un mese si divertiranno i difensori avversari a marcarlo) .
“ Ti amerei anche se vincessi “ …. ma bute’ in canae tutto. !!
robe da coparse!!!!

Rispondi
Pietro Smaniotto

100.000 euro e Tascone va all’Entella, facciamo pena in C e senza soldi e la Moscato chiede entusiasmo.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Ma chi sene frega se il brasiliano se ne va al sud, se Chirico’ vuole vendicare le due annate con noi vincendo col Crotone, intanto Mirapessimi sta vendendo a cani e porci gli ultimi giocatori validi pero’ abbiamo Castellano, Franchini, Calabrese, Ilie mezzo rotto, nonno Ceravolo, De Mar chi che conla rete non ha dimestichezza, poi i ragazzini della primavera, perche’ questo fuggi fuggi ma perche’ l’armeno vuole recuperare più denaro possibile in vista della sua fuga alla fine del campionato 22/23 e tanti saluti ai coglioni padovani. Mentre El genio ameremo El
Padova anche s’el vinse. Mi mona lo amo da oltre 50 anni dapartutta l’Italia.

Rispondi
Pietro Smaniotto

CONCORDO, CMQ IL SOTTOSCRITTO RESTERA’ TRANQUILLAMENTE A CASA PER QUEST’ANNO NIENTE PADOVA.

Rispondi
Emanuele Ranzato

oggi non so che dire…sono tificamente parlando…AFFRANTO…ora mi ritorna in mente “padovano di merda”…sentito a Bolzano…maledetti

Rispondi
Tifoso a 1/2

Se vincevi là era fatta. Ma anche a Palermo… e lo scorso anno a Trieste (o Modena) o Alessandria… Da sfigati calimeri vediamo che per due anni di seguito abbiamo avuto non uno ma ben due treni che sono passati nella stessa stagione per due anni di fila. Ma cosa vogliamo di più??? Questa stagione è da “proviamo a fare finalmente una squadra che giochi” senza far follie e speriamo vada bene. D’altronde chi andrebbe ad investire in una stagione dove abbiamo tre retrocesse dalla B? Quando serviva è stato fatto, ora remi in barca e navigare a vista

Rispondi
Massimo

Avete sentito l’intervista a Russini? ( chi zeo?)
Con Caneo in attacco ci divertiamo!!
P.s. Il Sudtirol ha stravinto il campionato per la miglior difesa!!
Poi ha detto.. come rito per i nuovi acquisti i compagni mi hanno fatto cantare …. il cielo..
Ma vi rendete conto? Peso dei putei dell’asilo…
ma dove i trovei sti’ zogadori..sue patatine??

Rispondi
Emanuele Ranzato

Martina basta co sti titoli da eroi e fanfare da vincitori….metti un titolo che smuova le menti.
Non aver paura che tanto ti seguono lo stesso e non perdi sponsor

Rispondi
Pietro Smaniotto

Pronostico un discreto settimo posto a fine campionato con repentina uscita della squadra dai play off e di Oughurljan.

Rispondi
Frengo

Galuppini (28 anni) al Novara neopromosso in prestito con diritto di riscatto… dato che ci siamo liberati dei 120K annui di Bifulco, non potevamo farci un pensierino ??? Poteva essere un ottimo affare…
Il WCenza ha preso Rolfini e Ferrari: 35 gol in due l’anno scorso.
Almeno un attaccante da doppia cifra riusciremo a prenderlo? Altrimenti siamo costretti a sperare nei saldi del 31 agosto…..

Rispondi
Massimo

Scommettiamo che Bifulco ci caccia dentro il gol dell’ex?
E comunque, spero di sbagliarmi, ma Mirabelli sta nuovamente combinando un casino anche qui a Padova…, tanto pa’ cambiare.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Mi chiedo quanto interesse possano avere i tifosi del biancoscudo nel trovarsi la foto degli allenamenti dello STRONZO in quel di WCenza, per cortesia toglitecelo dai COGLIONI.

Rispondi
Mauro Tognon

Tu e Ranzato siete proprio l’emblema del tifoso medio padovano. E’ un pò che vi leggo: solo capaci di sparare merda, per lo più in modo gratuito. Addirittura Russini che canta non va bene (cosa che esiste da sempre in tutti gli spogliatoi).
Siamo tutti scottati per quello che è successo ma con questo atteggiamento dove andiamo? Speriamo forse di prenderla in culo un altro anno per poi poter dire “visto, io l’avevo detto dalla scorsa estate”?!?

Rispondi
Pietro Smaniotto

PRIMO TEST IMPIETOSO SIAMO DA SERIE D DALLE STELLE ALLE STALLE COL CAZZO VENGO A RODERMI IL FEGATO ALLO STADIO. FOTTETEVI TUTTI!

Rispondi
massimo

L’unica merda sparata ( nei confronti della Società e dei tifosi) l’hanno sparata quei quattro scarsi scesi in campo a Palermo. Nessuno auspica nulla di quello che dici ..ma per cortesia abbiamo almeno un po’ di dignità nell’ammettere che siamo caduti in basso, molto in basso in tutti i sensi… e siamo veramente stanchi e scoglionati, anche nel sentire ora dai nuovi le stesse frasi fatte e scontate…e cantate

Rispondi
Emanuele Ranzato

Mauro e DM, avrete anche ragione che bisogna finirla di sparare merda ma l’amarezza e l’incazzatura c’è e siccome pago anch’io quando vado allo stadio…mi permetto di dire anche la mia….c’è un tempo per gioire ed un tempo per sparare merda…poi se va bene tutti contenti…se va male non sarò certo io a dire…”avete visto avevo ragione”…ma sarò ancor di più demoralizzato….tutto quà…SBAGLIO?

Rispondi
Pietro Smaniotto

A sto punto solo Caneo può salvarci facendoli correre e giocare come non abbiamo MAI visto a Padova, anche Sant’Antonio non sa più cosa fare, resta Santa Rita la santa dell’impossibile

Rispondi
Pietro Smaniotto

Magari oggi ci scappa un pareggino a 20 km all’ora e tutti o quasi a dire che ci divertiremo quest’anno. Poi becchiamo ad Arzignano ed allora merda..
Siamo così isteriche donnicciole.

Rispondi
acp

a padova l’unico che ha sempre ragione è il sottoscritto.

se mi gira il cazzo vado a vederli contro lo spezia ed emetterò sentenza.

gente disperata per saber. ahahahahhahahah per favore pietà.

Rispondi
Frengo

… nessuna disperazione per Saber ci mancherebbe (…al quale vanno non pochi improperi per la ciabattata di Bolzano e il colpo di testa fuori di Palermo). L’anno scorso, infatti, ha giocato tutto sommato malino (molto meglio il campionato con il Mandorlato), però è uno che corre e si sacrifica.
Qui il problema è che non si comprende quale sia la strategia di mercato e, anzi, si intravede solo un repulisti generale.
Per rimanere in tema di stampa cazzuta… che qualche giornalista debba muoversi e fare domande??
Seguendo il parallelo con il 2012, almeno quell’anno qualche buon giocatore arrivò a Padova (Babacar, Viviani, De Feudis, Rispoli, Farias…)

P.s. vi prego non fateci più trovare Gasbarro in campo… ha fatto più danni della grandine: rigore a parte (e basterebbe)… primo tempo di Bolzano, respinta sul gol del Catanzaro, respinta sul gol del Palermo

Rispondi
Giorgio

Mi sembra che la Società sia stata molto chiara. Per acquistare bisogna liberarsi prima dei regali di Sogliano. Per cui prima ripulisti generale e poi altri acquisti.
Il mercato chiude al 31/8 e ci sono molti Saber, Ronaldo, della latta migliori liberi.

Rispondi
Principe

Contenti voi di perdere un centrocampista che nelle ultime due stagioni ha parlato zero, giocato tanto e contribuito a fare i punti che abbiamo fatto. Senz’altro Mirabelli pescherà bene dalla cantera della Turris

Rispondi
fabio.pd

adesso caliamo il poker….quando ci sono state partite che contavano hanno calato le braghe……..Questione Saber: a me piaceva molto (come piaceva Dezi del resto…..) poi ha spento l’interruttore: presenza fisica, ma assente quando c’era da correre e metterci l’anima, classica persona che timbra il cartellino…… spero tanto che l’aria cambi……

Rispondi
Principe

Ajeti al Pordenone, Ronaldo al Vicenza
Benissimo, avanti così. Eh ma la gente non va allo stadio
Insieme a Draghi salutiamo anche i fondi per la curva nuova. RIP Calcio Padova

Rispondi
fabio.pd

l’unico giocatore di cui mi dispiace molto è Ajeti. Degli altri giocatori già andati …..non hanno lasciato traccia, e nella loro testa il Padova non esiste più già dal fischio finale di PA/PD (forse anche prima del triplice fischio…..)….mercenari !

Rispondi
tifoso ignoto

Se Caneo ga dito che ghe voè un difensore, vol dire chel ga visto dei bei busi dadrìo.
Prevedo gol fati tanti gol ciapài de più

Rispondi
acp

saber è un giocatore di quantità che in queste stagioni a padova ha giocato più che dignitososamente. non parliamo di un fenomeno e quando si è giocato, poco, a due in mezzo sparisce per evidenti limiti tecnici. insomma grazie per quanto fatto ma non mi dispero. mazzocco era meglio. de risio pure. mandorlini nei primi anni qui ha fatto meglio. quindi grazie per quanto fatto e buona fortuna.

recuperati 500K cedendo l’eroe di palermo. farà coppia con cappelletti. na bea coppia.

i giocatori del padova 2021-2022 che l’anno prossimo giocheranno in B al momento sono 0.

mirabelli mi sta facendo godere come un porco.

Rispondi
Tifoso a 1/2

Ora non ci sono più quelli che obbligatoriamente inibivano lo sviluppo del gioco. Non abbiamo più chi ti può risolvere il match, ma é l’occasione di creare una vera squadra con idee e meccanismi chiari e responsabilità definite. Vado contro tendenza ma sono molto curioso di vederli giocare

Rispondi
crestaalta!

No, Ronaldo al wncenza proprio no! a parte il carattere è sempre un lusso per la C , non si rafforzano gli avversari!!

Rispondi
Massimo

ACP, non ci si rende ancora conto dei distrasti che sta compiendo Mirabelli….
ne riparliamo

Rispondi
Filippo

Disastri hahahaha se Mirabelli fa disastri porscion Sogliano cossa ga fatto? Ma siete seri? In una giornata MIRABELLI ha portato a casa quasi mezzo milione per un pusillanime che si è infine dimostrato per quel che è dopo le lacrime di coccodrillo di Palermo: un INFAME.

Rispondi
Pietro Smaniotto

BASTA CAZZO DICO BASTA, MERITIAMO RISPETTO!!! Mirapessimi cerca di prendere un giocatore della Turrid costo 100.000 euro ma non avendo soldi deve accendere un prestito in banca ma non dando garanzie non se ne fa nulla, tenterà per un prestito secco. Intanto lo stronzo ha trovato il buco giusto il WCenza.

Rispondi
ROBedamatti

Un osservazione: se Sogliano non avesse rinnovato il contratto di Ronaldo, a fine giugno Ronaldo sarebbe andato via da svincolato, invece così la società è riuscita a fare cassa aggiungendo pure Saber e considerando il risparmio degli stipendi si parla di 800k in due stagioni Forse simile situazione sarà per Della Latta. A voi i commenti!

Rispondi
filippo

fammi capire quindi adesso il merito è di Sogliano che ha rinnovato contratti a cifre monstre per la C a gente che in tutta evidenza quando contava non è mai stata decisiva?
il caldo fa brutti scherzi…

Rispondi
Massimo

Che Ourgulian ha dato ordine di ridurre tutti i costi e contratti “pesanti” per vendere tutto.
E questa sarà la fine del Padova.
Amen

Rispondi
Sandro 1975

La Bianchi ha parlato chiaramente di anno di transizione. Il mercato è coerente con questa dichiarazione, via i contratti pesanti, riduzione delle spese, qualche giovane di belle speranze da valorizzare, un tecnico che può portare un calcio divertente ma senza l’obiettivo della promozione (parole sue).
Insomma io vedo massima trasparenza fra quello che si è detto e quello che stiamo vedendo.
La domanda è un altra: a livello strategico quest’anno di transizione che significato ha visto lo stesso Mirabelli sosteneva che una piazza come Padova non può stare in C? Questo progetto “low profile” mette già in preventivo che molto probabilmente non si andrà in B. Che senso ha questo cambio di rotta? I tifosi li vuoi conquistare con i prezzi popolari (bravi effettivamente lo sono), ma è difficile far tornare entusiasmo con queste premesse.
Per me la risposta è che questa società è già in vendita o si sta aspettando la riforma della B allargata (se mai ci sarà). Ecco, oltre alla curva, questa è forse la questione che interessa di più. Mi piacerebbe chiedere più chiarezza dei media su questo, più che leggere il c’eravamo tanto amati story su Ronaldo.

Rispondi
Principe

Ma come si fa a parlare di anno di transizione?
A parte noi 4 scappati di casa per i quali seguire il padova è come andare a messa (cit), chi si avvicinerà mai alla squadra se le premesse sono queste?

Rispondi
filippo

ma chi ve lo dice che finiremo a giocarci il decimo posto col Sangiuliano City?
Mi sembra che l’allestimento della rosa fino ad ora sia in linea con le premesse: giovani, di categoria, che vogliano correre ed emergere.
Mi dite invece cosa abbiamo combinato e che calcio spettacolare abbiamo visto con in fenomeni alla Ronaldo, Della Latta, Saber, Bunino, Mokulu, Jefferson, Gabioneta, Pesenti, Nicastro, Santini, Bifulco, Terrani, etc. etc., a parte la filastrocca dei 164 punti in due stagioni che in ultima istanza ci hanno portato a perdere non una ma ben quattro occasioni per salire in due anni?
A Padova i grandi intenditori di calcio parlano sempre…

Rispondi
Sandro 1975

L’espressione “sarà un anno di transizione su tanti aspetti” è del Presidente Alessandra Bianchi.
Ergo il primo obbiettivo nella stanza dei bottoni sembra non essere più il salto di categoria, ma altro, probabilmente rendere il Calcio Padova una squadra più appetibile per potenziali nuovi acquirenti\soci. Vorrei un approfondimento su questo aspetto, visto che si tratta di un cambio di strategia non marginale.

Rispondi
filippo

bene Sandro, ci capiamo. Concordo. Nella remota, remotissima ma non impossibile ipotesi che a Giugno 23 il Padova sia in B, Oughourlian avrà ottenuto il massimo: contenimento dei costi e vittoria sportiva, aumento del valore dell’asset, e se venderà ci guadagnerà certamente di più di quello che prevedeva il giorno dopo Palermo.
Se rimaniamo in C, opzione più probabile secondo voi tutti, avrà alleggerito il peso debitorio delle casse di una società che sarà certamente più appetibile a quella classe imprenditoriale padovana che è sempre molto “spaventata” dall’entità degli investimenti richiesti nel calcio. Soprattutto se dovesse essere varata la famosa riforma dei campionati.

Rispondi
Principe

Non l’ho mica detto io, l’ha detto la presidente della società. Sarebbe come se io ti invitassi a cenare da me premettendo però che se tutto va bene non avremo mal di stomaco alla fine del pasto. Chi vuoi che si avvicini alla squadra in questo modo?
Sulla necessità di cambiare credo siamo tutti d’accordo

Rispondi
DM

Sandro, tutto giusto ma è un discorso troppo serio e ponderato per un blog in cui i più preferiscono ignorare la realtà (“non partiremo per vincere, ci sono 3-4 squadra davanti”, “anno di transizione”, tutto detto con encomiabile trasparenza) e si dividono fra lanciare insulti e prevedere futuri funesti.

Rispondi
filippo

bon ma i fatti di questa stagione non li abbiamo ancora visti. E non li vedremo fino a fine Agosto. Anzi, non li vedremo probabilmente fino almeno alla decima di campionato, quando potremo effettivamente farci un’idea di come andrà. La strategia dei tre anni precedenti non ha pagato. Magari non pagherà nemmeno questa, ma almeno ci si prova. Quanti, all’alba dell’esonero di Pavanel e anche prima, erano contrari perché sembrava una follia esonerare l’allenatore secondo in classifica con quella media punti? E invece è servito quantomeno a dare una scossa, e a portarci allo scontro diretto con il destino nelle nostre mani… e poi grazie ai tanto osannati fenomeni dell’era Sogliano ci siamo arenati sul più bello. E di nuovo stessa solfa nella finale con il Palermo.

Cambiare è un obbligo, non si poteva più andare avanti per quella strada.

Rispondi
fabio.pd

…a me questo basso profilo della società…piace molto! Quest’aria nuova che si sta incominciando a respirare a Padova …….qualcuno la può interpretare come il primo passo di Joseph per mollare il Padova…libero di pensarla come vuole. Io invece sto tifando per toglierci di torno i “pesi morti”, le vecchie ciabatte, chi è ancora annidato in infermeria da due anni, i Della Latta, i Gasbarro. Non mi preoccupo se il sosia di Mac Roney (per chi non è più giovane se lo ricorderà) è andato a WCenza….problemi loro, o Saber è approdato in un’altra squadra…..basta !! brucia ancora la presa per i fondelli di Palermo ! Forza Caneo E Mirabelli ! fateci divertire…io non chiedo altro. Per il momento……

Rispondi
Pietro Smaniotto

Noi siamo campioni nazionali di annate di transizione quante ne abbiamo viste e con gran delusione passate ci manca ora un padovano che in un paio di anni la rifaccia fallire. Vogliamo Abramovich cazzo, vogliamo non giocare piu’a trenta chilometri da Padova.

Rispondi
Marcantonio

Frivolezze.
Presentata la nuova maglia…Padovagoal scrive: Il backneck è personalizzato con il logo della squadra e la scritta Bianco Scudati.
a parte che non so cosa sia il backneck, (lo sfondo forse?) in ogni caso quello che mi “preoccupa” è la scritta Bianco Scudati, spero tanto sia invece Biancoscudati perché son un po’ stufo di cazzate!

Rispondi
acp

molto contento per quanto visto ieri sera. chi si lamenta non capisce o è un nemico del padova

più tardi farò post articolato e didattico. voi padovani avete bisogno di essere istruiti.

Rispondi
acp

presente ieri all’euganeo perchè al sottoscritto piace parlare di quel che sa e che ha visto.

devo dire che l’impressione della prima ora di gioco è stata ottima. si è visto sul campo quel che caneo aveva annunciato avremmo visto durante la sua presentazione. alle parole sono seguiti i fatti. si continui così.

l’identità di gioco è chiara. una squadra corta, aggressiva, che palleggia ma non si specchia in 345 tocchetti inutili, una squadra che cerca di scambiare velocemente e cerca con buona frequenza di andar via in verticale. sicuramente piacevole. atleticamente impegnativo. sicuramente un calcio che ha bisogno di grande intesa e conoscenza reciproca fra i compagni e lavorando bene è qualcosa di ottenibile. sono molto soddisfatto.

peccato però che fra infortunati,fuori rosa e acquisti appena arrivati caneo ieri avesse a disposizione pochi over. del resto è il 28/07 e mirabelli avrà ancora molto da fare prima di completare la rosa. immagino ora si punterà a sfoltire tagliando i vari busellato,terrani,bifulco,gasbarro,della latta. cissè onestamente dovrebbe chiedere lui stesso la rescissione. parliamo di raggranellare come minimo 500K in stipendi da reinvestire in giocatori adatti al gioco di caneo.

a mio avviso ci serve un’altra punta forte fisicamente oltre a de marchi, un esterno sinistro che possa mettere in panca curcio, un centrocampista forte fisicamente, un esterno alto capace di giocare su entrambe le corsie e un marcatore(ah che peccato ajeti via). 5 giocatori da inserire in un’ossatura che mi pare di buon livello. se mirabelli continuerà come ha fatto finora credo a fine agosto saremo contenti.

tra i nuovi molto bene russini e franchini. il primo giocatore rapido e tecnico che non si specchia palla al piede, anzi mi è sembrato molto pratico. franchini invece sarebbe dovuto rimanere a padova anche lo scorso anno. ottimo centrocampista. fisico possente ma mobile e con buona tecnica. giocatore utilissimo specie per il calcio di caneo. mi aspetto molto di più da dezi. germano porello costretto a fare il centrale per carenze numeriche. monaco in formissima grazie ancora oddo per averlo fatto sparire nel finale di stagione. decisione geniale.

chi si lamenta del 5a1 non capisce nulla di calcio o non vuole contestualizzare per motivi da indagare. 3 gol presi quando ormai in campo c’era la primavera. uno su paperona del portiere. gli altri due a fine partita. conta la prima ora di gioco che è stata ottima. il resto è irrilevante.

ora testa alla coppa italia. se non altro perchè al bentegodi ci andrei volentieri.

striscione upd top, ho sburrato quando l’ho visto. basta con ” i conti si fanno alla fine” è ora di “fateci un preventivo e vediamo le trimestrali”

avanti scudati.

autorizzo tifosi, simpatizzanti e giornalisti a copiare questo mio post.

Rispondi
Principe

Condivido le sensazioni positive, ma ricordiamoci bene che l’anno scorso a quest’ora pareggiavamo con la lazio. Queste partite rappresentano il nulla cosmico. Aggiungo solo molto bene anche Gagliano e benino Vasic.
Che forte Verde.

Rispondi
Emanuele Ranzato

la prima partita si vede di che pasta è la squadra,…non voglio aspettare la seconda la terza o cosa…qui si deve vedere subito la grinta…già siamo nella merda con la curva quindi altro anno di tribuna ed mancanza di identità ultras…spero solo che si mettano in mezzo la tribuna a cantare così da coinvolgere più persone sennò ciao.
…ah comunque…grazie per l’istruzione caro acp…mi serviva proprio

Rispondi
filippo

ho letto in giro commenti dello stesso tenore di questo qui sopra, con tanto di inviti reiterati alla società per addirittura esonerare subito Caneo, reo di aver detto che voleva passare il turno e giocarsela con il Verona.

Ai fragili (di psiche) che parlano del magnifico (?!?) pre-campionato della scorsa stagione, ricordo che siamo usciti in Coppa Italia con l’Alessandria in casa. E che l’amichevole con la Lazio non è finita a pallonate solo perché (incredibile ma vero) Vannucchi era in giornata di grazia.

Se volete molestarci i testicoli fino al 28 di Agosto con altre considerazioni simili, suggerirei una prescrizione di Xanax – unita a qualche bel caneo, di altra natura, atto a rilassare i nervi che evidentemente sono già provati dalla fragilità mentale di cui sopra, e resi ancor più traballanti dal caldo torrido di quest’estate.

L’allenatore pensi a lavorare come fatto fino ad ora, e Mirabelli a prendergli i giocatori che gli servono, liberandosi dell’immondizia di Sogliano.

Avanti padovani.

Rispondi
Baldo

Lo Xanax lo prendo da una vita… Non é il caso che tu me lo venga a consigliare… .
Poi ricordati sempre che quando scrivo sono sempre “calmo” e lucido

Rispondi
Emanuele Ranzato

in effetti è vero…qui siamo tutti bravi a parlare e a setenziare.
si si valà…avanti padovani….

Rispondi
Massimo

Baldo .. assa stare.. dopo sono i primi a chiedere la testa dell’allenatore e ad inveire contro i giocatori.
Io non mi posso accontentare di un campionato di transizione ( e sperare che l’armeno tenga duro) perché arrivare terzi/quarti è come perdere un’altra finale playoff… Padova non può essere questa!!!

Rispondi
acp

la partita di ieri è sintetizzabile con germano,ilie,gasbarro come linea difensiva.

per il resto è incommentabile visto che l’hanno vista 20 padovani.

rosa ancora un cantiere aperto a causa di quei giocatori che non vogliono lasciare padova.
8 da cedere almeno 4 da prendere. leggere che con manzi e tascone saremmo apposto fa ridere.

serve un centravanti, un centrocampista forte fisicamente, un esterno alto, un esterno di centrocampo sinistro e mi sa un altro a metà campo.

gasbarro ancora a padova? cedetelo gratis e fate 500 abbonati in più. tenere uno, oltre al rigore sbagliato è pure protagonista dei gol subiti col palermo, che al primo errore verrà massacrato di insulti non ha alcun senso.

Rispondi
Andrè The Giant

Una volta tanto mi trovo d’accordo con te.
La linea di difesa semplicemente è impresentabile. Ilie è un giovanotto di belle speranze che l’anno scorso ha avuto un infortunio grave, su Gasbarro ancora a Padova e per di più titolare ormai ho perso gli aggettivi e Germano semplicemente non è un difensore centrale.
Che poi mi devono spiegare un pò sta storia del braccetto… Io ho sempre saputo che nella difesa a tre ci sono tre centrali di cui quello in mezzo ha il ruolo più importante e sincronizza i movimenti di tutta la linea (ideale sarebbe stato Ajeti). Potrà mica fare il centrale Germano che è un centrocampista adattato ad esterno difensivo?!? Ora se arriva Belli mi pare che anche questo sia più terzino che centrale. Qualcuno mi dia la definizione esatta di braccetto.
Curioso di capire chi sarà il centrale dei centrali (Valentini o Monaco spero). Fatto sta che la difesa attuale è a dir poco inadeguata

Rispondi
DM

Pienamente d’accordo con acp e Andre. La formazione titolare di mercoledì era composta di giocatori dell’anno scorso per 7/11, la rifondazione ancora non c’è.
Concordo che Gasbarro deve assolutamente essere dato via al più presto, gratis e in caso contribuendo allo stipendio. Non spendo troppe parole per i vari esuberi che rifiutano le destinazioni, su tutti Terrani che come dimostrato ai playoff non sa neanche stare in piedi. Sarebbe bene riportare Germano al ruolo naturale di centrocampista.
A chi contesta le ridotte ambizioni dico di guardare la situazione assurda che sta succedendo ad Alessandria (godo). Un Abramovich qua non viene. In ogni caso continuo a credere che il Padova sia già in vendita e che possa essere appetibile. Nel frattempo un grande grazie a Joseph e società.

Rispondi
acp

la linea difensiva di domenica sera ovviamente non è una scelta tecnica ma è dovuta alle numerose assenze. monaco,belli,valentini sono ottimi giocatori di C. abbiamo anche zanchi e calabrese out che sono difensori. per cui il problema non si porrà più in futuro.

braccetto è un termine che si usa dalla notte dei tempi.

con 8 esuberi da fare è ovvio che è al momento impossibile rivoluzionare la rosa. ma se questi no voe ndar via……

povero mirabelli. già è difficile far una buona squadra a prescindere, se poi devi vendere prima tutti e pure risparmiare allora diventa un’impresa. ma direi che finora sta facendo bene.

ceravolo-de marchi come coppia di centravanti non è abbastanza. due buoni giocatori, molto utili ma nessuno dei due può fare il titolare. il primo non regge quel tipo di sforzo(ultimi 6 mesi), il secondo è attaccante molto fisico ma che ha sempre segnato poco.

Rispondi
QuoreSqudato

scusa ACP, ma dell’attuale organico del Padova, chi vedresti dunque come “titolare”?
mi sembra che ne restino gran pochi di tuo gradimento

Rispondi
acp

invece no.

donnarumma,monaco,valentini,germano,dezi,russini,radrezza sono assolutamente giocatori titolari in c di ottimo livello, da squadra da promozione. ma devo valutare ancora i tanti nuovi che purtroppo non ho ancora visto bene. sicuramente ci saranno altri giocatori utili e capaci. oltre a giocatori come franchini,kirwan,ceravolo,de marchi,curcio che sicuramente possono dar una mano e non son certo pippe in C. è una buona rosa che può diventare ottima se mirabelli farà bene nel prossimo mese. ma i sta massa ben qua e no i voe ndar via.

intanto a padova ci si preoccupa del peso di belli. ma dime ti, robe da matti.

Rispondi
Massimo

Acquistato Francesco Belli per blindare la difesa.
A Padova i giornalisti sportivi non cambieranno mai.. nessuno lo conosce e dal curriculum è un giocatore mediocre… ma blinderà la difesa!!!!Roba da matti.

Rispondi
acp

francesco belli 157 presenze in B. reduce da un campionato a bari.

ma qui arriva massimo del blog moscato a dire che è un mediocre e nessuno lo conosce.

Rispondi
acp

ovviamente ora mi aspetto che tu mi faccia un esaustivo profilo tecnico,tattico,atletico,fisico e caratteriale del giocatore.

Rispondi
Massimo

Lo scorso anno con il Bari 19 presenze su 38 partite (!!!) ovviamente senza reti , non giocate le altre 19 non per infortuni ma per scelta tecnica.,… ti basta? ( solo per parlare del passato recente)
Ed da ora invece di scrivere sempre le solite ca..te informati meglio e …… lasciamo perdere.
Padova calcistica sta meglio senza tifosi come te.

Rispondi
acp

157 presenze in B. un difensore che non segna, oddio drammatico.

sei il terrani del commento.

Rispondi
Andrè The Giant

Io invece mi chiedo: delle 19 non giocate lo scorso campionato come fai a sapere che si è trattato sempre di scelta tecnica e non ad esempio:
5 scelta tecnica
5 infortuni muscolari
2 distorsione alla caviglia destra
2 distorsione al ginocchio sinistro
2 covid
2 squalifica
1 infezione intestinale (scagotto)

Da dove attingi per avere informazioni così precise? Giusto per curiosità eh…

Rispondi
massimo

Non sono prevenuto con Belli, per carità, ho solo manifestato mio stupore nel già etichettare da parte della stampa locale questo giocatore ( confermo dal curriculum non esaltante) ,come per altro avviene quasi sistematicamente con tutti ,come altro “fenomeno” in arrivo
Visto tutte le esperienze del passato di giocatori ed allenatori che ci hanno fatto rimanere sempre in C , direi solo di smetterla con questi inutili “proclami” .
Per quanto riguarda la tua drammaticità per un difensore che non segna ciò conferma che, senza nessun offesa, per te il calcio moderno è un grande sconosciuto.
finita qua, ciao.

Rispondi
acp

del tutto evidente che non conosci il giocatore e parli a caso.

dovresti avere più rispetto per te stesso.

Rispondi
Massimo

Senti caro ACP , chiudiamola qui , il mio istinto mi direbbe di rispondenti e tacciare la tua …. il mio buon senso mi dice di salutarti e chiudere qui il discorso,
A buon intenditore…
grazie

Rispondi
tifoso ignoto

Ci vorranno mesi prima che il gioco di Caneo funzioni con continuità fino a quel momento vedremo gol fatti e presi in abbondanza e sprazzi di bel gioco. Per questo si dovrebbe tenere Caneo almeno un paio d’anni per puntare in alto

Rispondi
Andrè The Giant

Beh un paio d’anni spero proprio di no, però sicuramente qualche mese. Sicuramente beccheremo una bella quantità di peri, indipendentemente da chi gioca. Almeno mi auguro che saremo altrettanto prolifici in attacco.
L’intervista di oggi di Belli conferma che le mie osservazioni sul modo di intendere la difesa a 3 da parte di Caneo erano tutt’altro che infondate. I due braccetti sono più terzini che centrali (e infatti Belli è un terzino). Certo, se arrivava Manzi, che magari non sarà un campione ma senz’altro sapeva perfettamente interpretare il modulo di Caneo. Credo che la Turris volesse approfittare per sparare prezzi esosi.

Rispondi
Maurizio

Quelli del Sudtirol hanno rotto le palle per arrivare in B davanti a noi e poi…..sono gia’ in crisi prima di cominciare…..mah, il Padova trova sempre i fenomeni

Rispondi
acp

per ennesima volta è evidente la mancanza di un centravanti titolare in rosa.

caneo vuole fare un gioco offensivo e l’unico esterno buono che ha dimostrato qualcosa in carriera è russini.

liguori aspettiamo naltre due settimane che forse il tar ce lo libera. bene. proprio bene.

abbiamo 72 difensori. cedere gasbarro no è? il baraye di sullo poi è nettamente più forte dei vari curcio,kirwan e simili. cedere germano e monaco sarebbe una follia.

mancano palesemente kg e cm a centrocampo. servirebbe un de risio o anche un mazzocco, che a sitadea fa panca fissa.

fatica a fare 2mila abbonati. questa società ha alienato migliaia di tifosi. eravamo 7500 di media a partita in B a vedere la peggior squadra del campionato. la bianchi ha mai preso in considerazione di dimettersi?

Rispondi
Massimo

Ed i commenti della stampa locale “ brilla il biancoscudo “( !!!!) … per non dimenticare l’intervista fatta a Ronaldo ( tanto per continuare a prendere per il culo) … il nostro grande Ronny vero Martina?
Ma bastaaa…

Rispondi
tifoso ignoto

Il Padova sta ripartendo da altre basi, ci vuole pazienza questa è una squadra che va costruita un po alla volta con il suo gioco e i suoi giocatori, è un cantiere aperto.
Mi piace perchè si vede qualcosa di diverso, certo il campionato dirà quanto vale questa squadra ma io non mi preoccuperei, un paio d’anni di Caneo e forse avremo la fortuna di tornare in serie B.

Rispondi
acp

a due settimane dall’inizio della stagione la situazione è sportivamente drammatica. la rosa è ampiamente incompleta e del tutto inadatta a vincere il campionato, ma questo sapevamo non sarebbe stato l’obiettivo della stagione. il fatto è che credo sia molto difficile vedere il padova allo stato attuale finire tra le prime 5. ritengo l’idea di caneo anche interessante in teoria ma è nella piazza sbagliata al momento sbagliato. temo ci saranno voci di esonero prima che bonavina ci consegni la curva.

Rispondi
sauz

Il famoso basso profilo all’inizio mi gustava e anche parecchio, come pure la scelta di Caneo ma ahimè ho i sentori che sia un ingaggio a rischio elevatissimo. Acp ma magari non rischiare solo di essere fuori dai primi 5, con la difesa come la imposta Caneo , con l’assenza di granito a centrocampo e con un attacco ridotto al nulla assoluto io spero vivamente in una salvezza senza strascichi altrochè. Mi domando come faccia un allenatore a non essere convinto da Monaco che è un signor giocatore e leggere sui social che per il gioco che fa lui e faceva lo spumeggiante Oddo Monaco e’ troppo lento, cos’hanno vinto questi guru della panchina nella loro fantastica carriera? Oddo una promozione di culo in A e basta e Caneo è arrivato a quota 100 senza mai aver fatto una sega. Uno come Monaco si tiene senza se e senza ma e si mandano via a pedate in culo gente come Gasbarro che non ha mai dato nulla e ha fatto disastri a destra e manca altrochè rilanciarlo, questi pseudo profeti del calcio che si credono i nuovi Arrigo Sacchi, ma d’altronde era tutto da buttare, dopo che si sono fatti 164 punti in due anni, sperate con i nuovi eroi acquistati dall’Ariedo Braida de noatrli Mirabelli di farne almeno 45 , rimpiangeremo Sogliano, amaramente si’ lo rimpiangeremo perchè qui si va in peggio e di squadre a noi superiori c’e’ la lista…

Rispondi
acp

ahime ahinoi eravamo su una buonissima strada a fine luglio che ora abbiamo perso.

leggevo qualche giorno fa che la difesa era composta dalle seguenti coppie belli-germano,valentini-ilie, gasbarro-calabrese. valentini molto buono ma non è certo un giocatore da 1vs1 a tutto campo per età e caratteristiche(quello adatto era ajeti), belli non ha mai giocato in quel ruolo, germano proprio non è quello il suo ruolo anzi sarebbe un ottimo esterno destro di centrocampo ma tanto forse verrà pure venduto, ilie e calabrese non hanno esperienza da pro, gasbarro no comment. in questo contesto si vorrebbe cedere monaco adducendo motivazioni tattiche? non fatemi ridere per favore, monaco è un difensore eccellente, tra l’altro contro lo spezia ha fatto pure molto bene. se volete cederlo per abbassare il monte ingaggi comprendo. non comprendo e non comprenderò mai altre motivazioni.
nel complesso però questo gruppo di 6 difensori non è adeguato per un campionato di serie C di 38 giornate. servono 2 acquisti(1 se monaco rimanesse) di categoria. altrimenti, complice pure lo stile di gioco di caneo, prenderemo delle imbarcate clamorose.

a centrocampo. allora come esterno destro germano sarebbe nettamente più forte degli altri. giocatore da squadra che punta alla promozione. kirwan si è rotto il crociato, normale giocatore di C ma è uno stipendio che pagheremo comunque. curcio ormai dovrebbe fare da testimonial alle puliture pillan visti i continui stiramenti. vedremo finalmente vasic che ha fatto esperienza, è fisicamente e atleticamente pronto. abbiamo pure tal zanchi in rosa che non so onestamente come sia. quello dell’esterno in questo modulo è un ruolo a tutta fascia. 38 partite. se non hai ricambi la paghi.

in mezzo i titolari mi paiono essere dezi e radrezza. palleggiatori fuori categoria in C ma sono due pesi piuma e di testa non ne beccano mezza. c’è il giovane cretella e c’è franchini. quest’ultimo di piace molto. nel complesso mi pare manchi fisicità. vedrei bene un mazzocco o un de risio.

davanti mi piace molto russini. tutto sommato accettabile che la sua riserva sia piovanello. di là aspettiamo liguori e abbiamo gagliano. vedremo sto liguori com’è, se si rivelasse del livello di russini o meglio allora avremmo una buona coppia di titolari e due riserve dignitose.

capitolo centravanti: è FONDAMENTALE. se siamo ancora in C è perchè non siamo riusciti a trovarne uno inegli ultimi 3 anni. ma nemmeno un guidone siamo riusciti a trovare. ceravolo credo tutt’ora possa fare mezz’ora bene e rendersi utile ma la stagione 2021/2022 ha dato un responso chiaro: non può più fare il centravanti titolare. chiedergli di farlo vuol dire mettere in difficoltà lui e la squadra. de marchi è un buon giocatore. molto fisico molto utile. segna poco. sia lui che ceravolo sarebbero ottimi cambi per IL centravanti titolare. ma non arriverà. quest’anno va così.

nel complesso vedo una squadra con carenze evidenti. dovute al calo del budget, a sfiga, agli esuberi che tuttora occupano parte del budget ma anche a causa di scelte molto poco comprensibili. vedremo a fine mercato ma al momento sono molto pessimista.

quel che è certo è che la tifoseria dopo 2 anni di doppi fallimenti(campionati e playoff x 2 un capolavoro) è esaurita e si sta esaurendo giorno dopo giorno sempre di più. nessuno qui accetterà una decrescita felice fatta di goleade e ottavo posto. nonostante tutto ciò 2000 abbonati. la bianchi dovrebbe osannarci.

leggo che ieri dei tifosi sono stati lasciati fuori alla guizza mentre era in corso un’amichevole con la primavera. il calcio padova dovrebbe scusarsi con questi tifosi. di solito in estate si allenavano spesso all’appiani. come mai quest’anno non lo fanno?

Rispondi
Principe

I giornalisti che stilano le classifiche della serie C ad agosto non hanno la minima idea di ciò di cui scrivono, attendibilità zero. Vendere Monaco e/o Germano adesso sarebbe (sarà) l’immagine simbolo della debacle totale che ci stiamo apprestando a vivere. Non c’è nessuna ambizione, abbiamo preso gente dal Catania fallito e poco altro. Duemila abbonati per questa squadra con questa storia sportiva alle spalle e questo stadio rappresentano un traguardo mostruoso e francamente inspiegabile, giustificato solo da un amore per la maglia molto vicino ad un’ossessione mentale

Rispondi
fabio.pd

La sensazione che provavo qualche settimana fa…si sta leggermente modificando. L’ingranaggio non gira più come dovrebbe: – De Marchi, dopo la classica conferenza stampa in cui ogni volta si manifestano i più elevati sentimenti ed intenzioni, non l’ho ancora visto all’opera, – Gasbarro, e sarei vemente contento per lui e per noi, gli viene data una nuova verginità calcistica, – Kirwan: rotto, – Russini: out, – Liguori: in attesa di…….., – Monaco: non so, ma immagino, quali sentimenti stia provando, – La mitica curva sud che doveva essere pronta per la partita con il Palermo è in fase di definizione, forse per i morti….., – amichevoli che vengono annullate per presunti casi di covid, – giocatori, mi pare n. 7, che non trovano, o non vogliono, altre squadre, – infermierializzati (esiste il termine?) da un biennio. Tutto ciò , condito da una mia leggera sensazione di distacco della proprietà dai tifosi, mi preoccupa e non poco. Spero come sempre di sbagliarmi. P.S. Martina, siamo fermi al 14 luglio con il blog…….

Rispondi
Stefano

Direi che quanto detto da saber oggi relativamente alla sua esperienza a padova e nello specifico nell’ultimo campionato confermi che ….. meglio cambiare pagina e provare a fare qualcosa di diverso con giocatori (speriamo ) più motivati – magari facciamo i punti persi contro le squadre meno valide (anno scorso record negativo contro queste ) e speriamo di tener botta contro le top

Rispondi
Massimo

Alla fine ogni anno , per vari motivi, a Padova c’è sempre da sperare …. in qualcosa che non accade mai.

Rispondi
frengo

Analisi condivisibile: un’altra spia dell’aria negativa che tira è che non si ha intenzione di intervenire sul mercato per sostituire Kirwan…
Pretendere poi di affrontare il campionato senza una vera prima punta è davvero un azzardo.
Altro che ottavo posto: qui se le cose non girano bene da subito, si rischia seriamente la zona bassa della classifica.
Addirittura la Triestina (che era sul punto di sparire), pur dovendo liberarsi di numerosi ingaggi non meno pesanti dei nostri, sembra che stia facendo un mercato più convincente, con giocatori giovani ed interessanti.
Ora, la Bianchi dovrebbe ammettere che lo scopo della società è solo e soltanto quello di ridimensionare le spese (presumibilmente per rendere appetibile la vendita della società), non certo quello di coltivare qualche ambizione pur partendo dalla seconda o terza fila.
Ribadisco: se negli ultimi giorni di mercato non si farà qualche acquisto di valore (Manzi? Leonetti? + centrocampista ) si rischia seriamente un campionato anonimo col rischio di scivolare pericolosamente in basso.
In queste condizioni, i 2000 abbonati meriterebbero un premio !

Rispondi
Emanuele Ranzato

Giusta considerazione Frengo ma vedrai che non succederà assolutamente nulla e tutto verrà annebbiato dall’entusiasmo della giunta che finalmente ha iniziato ad avvitare i tubi innocenti della copertura…CHE RISULTATO DOPO DUE ANNI DI PROMESSE!!!
Io da abbonato sono sconcertato…

Rispondi
acp

sostituire kirwan? il punto è che in quel ruolo avrebbe dovuto essere già titolare germano che è nettamente superiore al neozelandese.
il punto è che belli e vasic possono giocare là. il punto è che non abbiamo abbastanza centrali di ruolo e uno dei pochi, tra l’altro forte, lo abbiamo messo in vendita per motivi tecnici. vogliamo giocare 1 vs 1 a 60metri dalla porta. ma va bene gasbarro. il nuovo diniz, il nuovo aheti. ancora ricordo le meravigliose verticalizzazioni su bifulco a bolzano. auguri caneo auguri.

il centravanti costa. ahinoi un moro non capita ogni anno.

Rispondi
Marcantonio

Tutti contenti di questa proprietà, abbiamo in questi ultimi tre anni visto un po’ di tutto.
Sull’onda della delusione della passata stagione (e pensare che sarebbe bastato un gol a Bolzano) è stato venduto di tutto e di più senza che i tifosi facessero una piega…2000 abbonamenti è un dato che la dice lunga sull’incrollabile fiducia del tifoso padovano, ma è anche un lasciapassare per la società a fare un po’ ciò che vuole.
Alcuni giocatori sono stati “mandati via” altri hanno chiesto di andarsene, altri ancora hanno deciso di restare… e in un primo momento mi ero chiesto perché visto l’aria di smobilitazione che tira. Il perchè è semplice, Padova rappresenta comunque una vetrina, uno stipendio c’è, nessuno quest’anno pretende nulla per cui si può giocare senza pressioni, meglio di così!?
La società? E’ in attesa di un compratore anche se cerca di dissimulare la cosa…
Ha ragione chi si chiede come mai con questo andazzo siano stati comunque fatti 2000 abbonamenti.

Rispondi
Stefano

Semplicemente perché 2000 (500+500-) e’ la base dei “duri e puri” abbarbicati al calcio padova – qui dopo anni e anni di C manca un bacino di tifosi piu ampio come può esserci a Vicenza o Verona – / il resto arriva / arriverà solo con i risultati : i numeri di padova palermo finale di andata lo dimostrano ma sono appunto poco rappresentativi – 2000 siamo e direi che se si andasse in profondità ad analizzare l’età media siamo pure in una fascia non giovanissima – : hai voglia a trovare investitori ………

Rispondi
Massimo

E comunque per una piazza come Padova 2000 abbonati sono tremendamente pochi… un’inezia, ormai una piazza sfiduciata che si è allontanata, anche comprensibilmente, dalla squadra di calcio.?
Se il prossimo acquirente sarà di profilo medio per il calcio a Padova sarà la fine.
Che tristezza.

Rispondi
Patrick

è triste leggere in questa pagina di gente che non sa o non capisce nulla della propria realta’. ma è un problema ampiamente diffuso a queste latitudini, dove il principio cardine è quello prima di passare per intelligentoni oltre la media, vedi la penosa litania del dna, il continuo vedere nero a prescindere, deprimersi, piagnucolare e farsi male da soli. feticismi.
domanda 1: chiedo qui al genio di Massimo se si è reso conto da quali finali di campionato proveniamo? te ne sei reso conto? vedi altri precedenti in giro? senza dimenticare la rimonta del perugia due anni fa e la beffa sul filo di lana vissuta in primavera…
domanda 2: si è mai accorto in che stadio giochiamo da piu’ di 25 anni ?? un impianto che attualmente ha due settori operanti, dimensioni astronomiche inutili..cose dette e stradette certo, ma ci si puo’ arrivare da soli…mettere piede ogni 15 gg in quello scempio fa venire la nausea a chiunque…
domanda 3: quanti abbonati avremmo sottoscritto con la nuova curva operativa? te lo dico io: saremmo almeno a 3500 ora… brutto numero per una piazza distrutta e punita oltremodo dalla sorte ? col cazzo, numero importante. e basta pensare a vicenza/bassano, hanno altra storia recente, hanno il menti…
la base tifosi per Padova non è 2000, ma ben piu’ alta. non aiutano le varie componenti naturalmente, ma smettiamola di raccontare frottole.

Rispondi
Massimo

Se guardiamo allo stadio allora Trieste dovrebbe essere in A , ( in questo stadio comunque in A ci siamo stati) dalle sconfitte si deve uscire più forti di prima ( e non ridimensionare – è da perdenti-) , non è una nuova curva che spinge ad abbonarsi ma la fede calcistica della propria squadra ….. la dura verità è che siamo sempre in C , poi puoi dire quello che vuoi il resto è fuga.

Rispondi
fabio.pd

ho letto adesso l’intervista di saber. Mah…gli direi solo che “la fame” non arriva dall’esterno, ma è qualcosa che nasce dentro di te. “”L’esterno”” può aiutarti a concretizzarla il bel gioco….. ma se mentalmente non ti crei la fame…hai poco da colpevolizzare gli altri o la squadra. Basta vedere come hai giocato da culo l’ultimo anno anche cambiando allenatore !! vai pure……

Rispondi
acp

il padova è spesso su sky, immagini in HD. ultime volte si pagava 5euro di PPV.

voi pensate che la gente dovrebbe preferire l’euganeo? in che mondo vivete?
euganeo privo di servizi con viabilità oscena, visuale scadente, seggiolini sporchi. spazio per le gambe ridicolo. in che mondo vivete?

padova unica società che ha fatto abbonamenti per metà stagione. ora capisco che aprirà la curva ma tanti non cambieranno settore. potevate incassare già la stagione intera invece rischiate si perdere tantissimi abbonati e i loro euro. euro, soldi, dindini, schei. bianchi li vuoi o no i nostri soldi?

toh guardate qua l’hellas: https://www.hellasverona.it/it/news/verona-il-verona-campagna-abbonamenti-2022-23
guardate la sezione prezzi com’è attenta alla diversità della tifoseria. si va dal corporate agli abbonamenti famiglia. prezzi onestissimi per la serie A.

meritiamo di più.

uno che era a palermo e che è stufo di tutto questo.

Rispondi
Marcantonio

Invece di fare u n abbonamento “spezzatino” potevano farfe l’abbonamento Fattori, “simulando” la nuova curva sud e dando all’abbonato il diritto di andare in sud come semplece trasferimento.

Rispondi
acp

bastava dare due opzioni: abbonamento intero stagionale o abbonamento girone di andata. bastava prendere i prezzi e moltiplicare x 2. più soldi e incassati subito.

derby in casa alla seconda. curva non pronta. ultras confinati in mezza est in mezzo ai vecioti. ovviamente date 3mila biglietti ai tifosi del bassano travestito di biancorosso.

sono stufo di com’è il mondo calcio padova allo stato attuale.

Rispondi
Stefano

I veri tifosi (e torniamo alla “base” che ormai si e’ ridotta di brutto ) restano quelli che comunque hanno sottoscritto l’abbonamento – chi parla di Sky – hd ecc parla di “fruitori “
Non di tifosi : tra le altre cose quest’anno resteranno a secco visto che Sky sicuramente coprirà molto di più le partite del Vicenza – lo scorso anno il padova era spesso su Sky perché protagonista : quest’anno lo sarà sicuramente di meno – / – detto questo speriamo comunque di fare una degna figura ma di speranze di andare in B ne vedo veramente poche –

Rispondi
DM

Commento impeccabile di Simonini: questo Padova, con Liguori (buon acquisto), è da 5-6º posto. Dato il budget a disposizione, si è fatto quel che si poteva ed è impensabile competere con Vicenza e Pordenone (a cui abbiamo dato 2 fra i giocatori più forti), ma anche con Feralpi e Novara; basta andare a vedere che acquisti hanno fatto e che formazione hanno. Noi portiere a parte abbiamo carenze pesanti in tutti i reparti e i risultati saranno di conseguenza modesti. Questo va capito fin da subito: abbiamo una squadra da qualificazione playoff, nulla più, quindi sosteniamola comprendendo quali sono le realistiche possibilità.
Come già detto, rimango convinto che il Padova sia in vendita: per vincere bisogna spendere bene e avere fortuna (quella che è mancata gli ultimi due anni). La C è insostenibile per definizione, ridurre il budget è garanzia di rimanerci e di continuare a creare perdite finanziarie; l’unico senso della decisione societaria è di alleggerire la struttura per renderla più appetibile per un acquirente. Possono negare quanto vogliono ma non mi convinceranno del contrario (né li biasimo).
Un pensiero finale per gli esuberi: ormai il loro impuntarsi ci ha rovinato il mercato, a questo punto spero rimangano fuori rosa tutto l’anno e vedremo quante offerte avranno l’estate prossima.

Rispondi
crestaalta!

Impuntarsi è giusto per alcuni, ma i Cissè, Baraye, Busellato offerte non le hanno proprio ricevute, Monaco poi ha saputo solo da pochi giorni che era fuori rosa.

Rispondi
sauz

Ragazzi io non so se voi avete capito o meno la gravità della situazione: Con questa rosa e soprattutto con questo allenatore si va dritti in serie D come un missile altro che sesto settimo posto. Non ha la minima percezione di cosa fare, propone una difesa a tre con Gasbarro che e’ impresentabile a qualsiasi livello, Germano e Ilie ma dove cazzo volete che andiamo? Fa poi la conferenza stampa dove dice che siamo a posto cosi’ sul mercato? Io lancio un messaggio ai ragazzi della curva che sono gli unici che possono fare qualcosa, agite prima del tempo, perchè a me arrivare secondi dopo il Sud Tirol e perdere la finale con il Palermo va benissimo, ma andare in serie D, sul campo e non per fallimento non lo accetto proprio. Qui bisogna che chi di dovere parli con la società perchè la misura è no colma, di più; abbiamo una presidentessa che lamenta la mancanza della curva per il derby invadendo un campo non di sua pertinenza, e parla di un peccato non aver contro Ronaldo (e questa è la gente che parla poi di sportività, di calcio pulito) per aizzare la folla non preoccupandosi minimamente di una squadra costruita con il culo da Mirabelli; altro che le macerie di Sogliano, Sean almeno sapeva come costruire la squadra, ha cannato in attacco ma per il resto cosa gli si può imputare? Qui abbiamo invece un d.s. che non sa manco come si fa questo lavoro, tant’e’ che riuscì quasi nell’impresa di far fallire uno dei club più prestigiosi in Italia. Poi leggo qui peste e corna contro i vari Ronaldo, Chiricò, Pelagatti, Della Latta, io mi metterei a pecora per avere gente così in rosa quest’anno anzichè le amebe che abbiamo. Ma e’ anche colpa nostra, si’ ragazzi e’ colpa nostra, della nostra inspiegabile rabbia post Palermo, come perdere una finale per una promozione fosse un dramma assoluto; o nessuno di voi era nel 99 a Padova Lecco che ci portò in C2 o non capisco il livore che molti hanno avuto, d’accordo giocato male ma cazzo sempre una finale per salire era e per di più a Palermo non un campo qualsiasi. E su questo malcontento ha preso piede la società con scelte dissennate che hanno smembrato un gruppo sostituendo delle Maserati con delle Fiat Duna, passando da un allenatore mediocre ma al limite ad uno a cui non affiderei manco la terza categoria con la Tre Garofani. Caneo mi auguro in breve tempo se ne vada e arrivi qualcuno come un Pillon che metta equilibrio, a me frega una sega il bel gioco a me interessa salvarsi senza patemi perchè una retrocessione sul campo quella si’ in serie D merita incazzature non una mancata promozione. A scanso di equivoci per me il peggior presidente della storia, per intendersi, e’ stato Cesarino Viganò e non di sicuro Marcello Cestaro, la quarta serie e’ un onta solo se ci arrivi sul campo, se fallisci amen si accetta ma sul campo mai e poi mai. Un messaggio poi alla proprietà che tanti ringraziano per i soldi spesi, se non c’e’ più intenzione di rimanere, si cerchi subito qualcuno e non si proponga una via crucis come quella che ci viene proposta quest’anno, illudendo i tifosi che si vuole essere competivi, quest’anno dobbiamo guardarci il culo alle spalle perchè manco l’arzignano e’ una sega come noi. Concludo pero’ con una buona notizia, una volta tanto, letta sul giornale di vicenza in data odierna, molti padovani con moglie in dolce attesa hanno scelto l’altopiano per partorire. Questo e’ un raggio di luce per le future generazioni, cazzo almeno loro non saranno costrette dai loro infimi natali a tifare per una squadra di merda che ti da una soddisfazione ogni 50 anni ed esorto chi in questo blog si trova nella medesima situazione di agire in tal maniera, evitate un’ adolescenza priva di gioia a dei figli e penso sia cio’ che volete evitare mi auguro, Io a suo tempo ho cannato e ho scelto di far partorire la mia compagna qui ma saperlo prima mi fiondavo come un caimano nell’altopiano. A buon intenditor…

Rispondi
tifoso ignoto

Penso che anche un cieco abbia capito che la campagna acquisti e stata fatta con i fichi secchi, si è speso il minimo per incassare il massimo. Per questo non bisogna pretendere la luna, se ci salviamo sarà gia un successo. In attesa che qualcuno si faccia avanti e rilevi questa derelitta società credo che Caneo ,con quello che ha per le mani, cerchi di fare il massimo.
Alla fine sappiamo tutti se anche hai un bel gioco ma senza giocatori di qualità non vai da nessuna parte. E la qualità costa

Rispondi
Emanuele Ranzato

sono assolutamente d’accordo con tutti voi…non ho niente da aggiungere perchè sarei ripetitivo e forse anche noioso…aggiungo però che mi sento tradito da questo modo di affrontare una nuova stagione da parte di una società che non ha saputo battere il pungo quando si doveva al momento giusto…va bene sarà anche vero che abbiamo perso una finale a Palermo ma cazzo la 4 ???…no non posso accettarlo e restare inerme…

Martina che colgioni co sto titolo…cambialo che mette nervoso a tutti…ma non te ne rendi conto?

Rispondi
Massimo

Si in effetti il titolo del blog ormai è inappropriato… e già in quel periodo molto ottimistico… d’altronde bisogna comprendere che ora come ora cosa vuoi scrivere l’unica cosa da fare e prendere atto che a Padova il calcio è in declino e la serie C sarà la propria dimensione per altri lunghi anni.

Rispondi
fabio.pd

solo un appunto: spero che le affermazioni di Caneo siano supportate da ciò che vede realmente negli allenamenti e che lo fa sperare…… altrimenti siamo nel campo dell’azzardo. Il commercialista è tornato a Ciosa, i giocatori sono stati sostituiti per buona parte, De Marchi non l’ho ancora visto all’opera nonostante i proclami al suo arrivo a Pd, non leggo o vedo alla Tv articoli/notiziari sul Padova come SQUADRA, nel senso di giudizi sul gioco espresso in queste amichevoli giusto per capire come sarà quando si farà sul serio. Invece…grandi trasmissioni da Pedavena…… Non vorrei assistere, a breve, a trasmissioni della serie “dilettanti allo sbaraglio”….la mia fiducia sta esaurendosi. Nonostante tutto sarò sempre presente allo Stadio. Spero vivamente che questo mio commento sia l’ultimo di questo blog, sarebbe il momento di una “svolta necessaria” anche su questo.

Rispondi
Massimo

Se il Padova avesse i pronostici a favore come squadra da primato ( vi ricordate le classiche corazzate degli anni scorsi) e nomi altisonanti ( vi ricordate i tanto acclamati Ronaldo – Chirico’ – Ceravolo-dei tempi migliori – ecc. ecc. ) a quest’ora di blog che inneggiano la serie B ce ne sarebbero ogni tre giorni.. adesso la situazione anche per la Martina è triste … molto triste…

Rispondi
Principe

Recarsi all’euganeo fra due settimane, buttando un pomeriggio nello stadio più squallido d’Italia strappando le ultime ore di sole e caldo ad impegni ben più appaganti, sarà un sacrificio cui pochissimi si sottoporranno. Spero che i premi pulitzer locali quindi si guardino dall’evidenziare parallelismi idioti con le varie vicine venete. Caneo o un dirigente HA IL DOVERE di spiegare perchè vogliono vendere Monaco a 5 giorni dall’esordio

Rispondi
acp

nulla di sorprendente, vi avevo ampiamente avvertiti, col bari ci ho pure guadagnato scommettendo sull’ovvia sconfitta. questo è ciò che succede quanto un allenatore integralista si fissa su un’idea di gioco, peraltro molto ardita, non avendo i giocatori adatti per eseguire sul campo quell’idea. non sto qui a fare il lungo elenco di problemi tecnici e tattici del padova attuale. l’ho già fatto e non intendo ripetermi.
semplicemente così non funziona e non può funzionare. fare figure del genere in serie C è inaccettabile. la serie C è inaccettabile.

come è inaccettabile il trattamento che sta ricevendo salvatore monaco, difensore ottimo per la categoria che quando è stato chiamato in causa ha sempre fatto bene. come ad esempio contro lo spezia. giornalisti come mai non approfondite questa situazione? il tifoso va informato. moscato lei segue ancora il padova?
monaco out però gasbarro titolare, anche ieri protagonista di do bei busi su due gol loro. avanti così.

la situazione a pochi giorni dalla fine del mercato e dall’inizio del campionato è molto triste. una situazione che deprime. apocalittica. seconda giornata derby. top.

433. donnarumma. belli,valentini,gasbarro(monaco sarebbe stato perfetto),curcio-germano,franchini,radrezza-russini,demarchi,liguori. quando esonereranno sto caneo questa spero sarà la formazione titolare. sperando che non vendano anche germano(che non è un difensore da difesa a 3 e nemmeno un terzino da difesa a 4 giusto per chiarirvi le idee)

il sottoscritto non accetta lezioni di tifo da nessuno e nessuno si dovrebbe sentire in diritto di dare lezioni di tifo ad altri tifosi. ognuno la vive a modo suo.

Rispondi
Massimo

ACP, questa volta sono d’accordo con te , anche se con la formazione che hai proposto un quarto/ quinto posto è comunque il massimo ottenibile. Si Monaco sono d’accordo, si vede anche da questo la pochezza di questo allenatore ( e società).
Per quanto riguarda la Moscato non credo segua ancora il Padova ( non si sente più da nessuna parte ) … dopo la prima mazzata di Alessandria, la seconda con il Sudtirol, la terza con il Palermo ed ora il Vicenza favorito del torneo anche uno che è sfegatato non ce la può fare… è comprensibile.

Rispondi
Emanuele Ranzato

“Per quanto riguarda la Moscato non credo segua ancora il Padova ( non si sente più da nessuna parte ) … dopo la prima mazzata di Alessandria, la seconda con il Sudtirol, la terza con il Palermo ed ora il Vicenza favorito del torneo anche uno che è sfegatato non ce la può fare… è comprensibile”

come a noi viene chiesto di supportare la squadra incondizionatamente…noi chiediamo a voi giornalisti di starci vicino informandoci su ciò che accade alla nostra squadra…siate chiari e limpidi…non va bene farsi vedere fighi nelle trasmissioni, sputare sentenze e consigli tattici inutili…(vedi Simonini, Borile, lo stesso Bonavina…Bonavina…). cara Martina dove sei finita…o scappata?
Meritiamo rispetto da voi!!!

Rispondi
Emanuele Ranzato

… come a noi viene chiesto di supportare la squadra incondizionatamente…noi chiediamo a voi giornalisti di starci vicino informandoci su ciò che accade alla nostra squadra…siate chiari e limpidi…non va bene farsi vedere fighi nelle trasmissioni, sputare sentenze e consigli tattici inutili…(vedi Simonini, Borile, lo stesso Bonavina…Bonavina…). cara Martina dove sei finita…o scappata?
Meritiamo rispetto da voi!!! 2000 abbonamenti in queste condizioni significano fiducia a scatola chiusa…e noi l’avremo sempre per il nostro PADOVA…AVANTI BIANCOSCUDATI!!!

Rispondi
Andrè The Giant

Vabbè dai… vediamo il lato positivo: a parte una difesa colabrodo, un centrocampo leggero e un attacco spuntato non siamo messi così male!

La butto in ridere perchè l’atmosfera in questi giorni è davvero da de profundis. Addirittura parlare di serie D mi pare veramente fuori luogo e autolesionista, ma si sa che qui a Padova siamo maestri nel massacrarci i testicoli.
Radrezza riassume bene il punto della questione: “è un calcio aggressivo e dispendioso, quindi: o domini la partita o rischi di prendere quattro gol come successo a Cesena”. Anche Zeman proponeva un calcio aggressivo e spumeggiante ma l’anno che fece sfacelli con il Pescara aveva in squadra Verratti, Immobile e Insigne (noi ce lo ricordiamo molto bene, purtroppo).
Noi invece scendiamo in campo con Gasbarro, Ilie e Germano. Quest’ultimo, povero cristo, obbligato da due mesi a giocare totalmente fuori ruolo non si sa in nome di quale credo tattico. Almeno ora che Kirwan è KO si spera venga dirottato sulla fascia dove almeno può offrire un valido apporto.
Diventa obbligatorio a mio avviso prendere Manzi. Lo dico per due motivi: conosce già il gioco di Caneo e non avrebbe bisogno di tempo per assimilare gli schemi, occuperebbe il famoso ruolo di braccetto destro liberando il povero Germano da compiti ingrati (anche se Belli come alternativa a mio avviso riporterebbe a galla il problema).
Parlo solo della difesa perchè è il reparto che primo tra tutti va rimesso in bolla, altrimenti saranno 3-4 barete ogni partita. Gli highlights sono visibili sul facebook del Cesena. Ci sono goal da patronato, in particolare terzo e quarto. Ci sarebbe poi molto da dire sul centravanti con un Ceravolo ormai prossimo ad appendere le scarpe al chiodo e De Marchi candidato al Cissè-bis.

Rispondi
Principe

In tutta questa situazione terrificante, ciò che fa più arrabbiare è il silenzio di tomba dei giornalisti che si dovrebbero occupare di calcio padova
Sono stati eliminati tutti i senatori dello spogliatoio: oltre alle chiacchere che si sentono sotto il salone abbiamo altro? Un’intervista ai diretti interessati? Due parole di Mirabelli? Vogliamo dire qualcosa su Monaco o continuiamo a fare finta che sia tutto normale? A Palermo cos’è successo che la squadra non è scesa in campo, possiamo saperlo? Perchè nessun giocatore ne ha mai parlato? Grazie Martina

Rispondi
filippo

evviva evviva!
i funerei sotutomi del web (citazione cara al fù Stefano Edel, fù nel senso che non scrive più qui anche se sarebbe divertente rileggerlo) non chiedevano altro che un’imbarcata da Oscar in quel di Cesena per riversare tutta la loro bile nell’etere.

E via di processi sommari, sentenze da San’Uffizio, condanne da eseguire sommariamente già in quel di Vercelli, anche se sarà più comodo bruciare gli eretici all’Euganeo una settimana dopo, magari dopo il “regalo” di una bella goleada degli uomini di RR.

A Padova non cambia mai nulla. Tutto cambia affinché nulla cambi, in pieno stile Gattopardesco. Paradossalmente, quando servirebbe il supporto del pubblico in un anno di totale transizione, in cui c’è una nuova squadra costruita sulle macerie del castello delle illusioni di Sogliano, guidata da un nuovo mister che vuole praticare un calcio copernicano rispetto alla miseria tolemaica dei vari Bisoli, Sullo, Mandorlini, Pavanel e Oddo… ecco, quando tutto suggerirebbe prudenza e pazienza la prudenza viene derisa, e la pazienza è finita prima ancora dell’inizio del campionato, ma direi prima ancora dell’inizio del ritiro.

Che ci aspetti una stagione dura è del tutto evidente, che non competeremo salvo miracoli per la promozione diretta è altrettanto chiaro, eppure non si può che mirare e impallinare i malcapitati di turno, esondando il fiume della frustrazione con un godimento quasi onanistico. Borile se non altro ha fatto proseliti.

In tutto questo ribollire di bave rabbiose, non mi è ancora chiaro quale sarebbe la soluzione dei saccenti eruditi di questo blog e del web in genere. Esonero di Caneo? Esonero di Mirabelli? Assalto stile Bastiglia della sede del Calcio Padova per scacciare i Tiranni? Sequestro coatto delle quote di Oughourlian, magari per destinarle al farneticante delirio dell’azionariato popolare?

Quella che sarà quasi certamente una stagione difficile si tramuterà presto in un pogrom che sa tanto di resa dei conti, ma tra chi? Più tra falangi opposte della tifoseria da tastiera, moderni Guelfi e Ghibellini, che non tra chi abbia veramente a cuore il bene del Calcio Padova.

Meno ciacoe, più trasferte. A partire da Sabato.

Avanti Padovani!!!

P.s.: che questo blog sia ancora aperto è probabilmente il quarto, se non il quinto, sesto e settimo mistero di Fatima. Svolta necessaria, riaccendiamo l’entusiasmo è un titolo che alla luce dei fatti è quantomeno comico. Ma sembra non interessare a chi questo blog dovrebbe mantenerlo. Sarebbe ora che, lontani dai miasmi dei social, il tifo biancoscudato avesse un posto nel web più degno.

Rispondi
Principe

Applaudo all’ultimo capoverso, per il resto caro Filippo ho la sensazione che la bile sia tua e che la riservi su questi 4 disgraziati che scrivono qui per non scrivere di là.
Anni e anni di delusioni non possono non lasciare il segno, lo lascerebbero in qualsiasi piazza. L’ultima disfatta di Palermo non solo non è stata dimenticata (impossibile), ma non è nemmeno stata commentata dai diretti protagonisti, i quali sono stati o cacciati alla svelta o messi fuori rosa dopo le parole al veleno della Bianchi che lasciavano intendere molto più di quanto raccontato dai nostri media.
Lo stadio continua ad essere un luogo inospitale nonostante le promesse dell’assessore e la squadra, a cui va dato il beneficio del dubbio e supporto incondizionato, è niente altro che un’incognita alla luce della sua composizione fatta di gente scappata da altri fallimenti e giovani di belle speranze.
Se non è concesso tirare 4 cani, allora io non lo so

Rispondi
Emanuele Ranzato

vero ciò che dici e affermi caro Filippo ma sono anche convinto che i cosiddetti “disfattisti, pessimisti, traghettatori, naufraghi, complottisti e quant’altro ..e mi ci metto di mezzo anch’io, abbiamo grandemente a cuore il destino del nostro PADOVA…anzi penso che solo a noi tifosi perchè sembra che tutto il resto, carta stampata, parlata, blog, giunta comunale etc se ne strafreghino….noi andiamo sempre avanti….alla fine tireremo i conti e forse anche con qualche credito di buona sorte finalmente!!! cazzo

Rispondi
fabio.pd

permettimi Filippo, ma non sono d’accordo. Leggendo il tuo commento mi vengono in mente alcune righe dei Promessi Sposi…….sono andato a ripescarle….. “””Gran cosa, (è il soliloquio di Don Abbondio) gran cosa, che a questo mondo vi debbano essere dei ribaldi e dei santi, che gli uni e gli altri debbano avere l’argento vivo addosso, che quando hanno una ribalderia, o un’opera santa da fare, debbano sempre tirare per forza in ballo gli altri, quelli che vorrebbero attendere ai fatti loro;…””” per dire che è normale, fisiologico che ci siano delle critiche. Nessuno mi pare ha chiesto l’esonero del mister (a parte “acp” ma conosciamo le simpatiche provocazioni, magari dopo un bicchiere de chel bon…..), piuttosto ci si pone delle domande lecite, soprattutto alla luce delle amichevoli disputate. Tu affermi che a Padova non cambia mai nulla: ecco….io quest’anno ho la sensazione sempre più concreta che è cambiato e sta cambiando qualcosa/molto. Dal pto di vista della società e dal pto di vista dei media. Assodato il mio profondo rispetto per Martina e per il lavoro che ha svolto e sta svolgendo per tutta la tifoseria……ieri sera – cito un esempio – guardando la trasmissione da Verona, ho avvertito una sensazione strana e non piacevole: trasmissioni da Padova (ok il campionato non è ancora iniziato) zero, ci si è trasferiti in quel di Verona (ieri c’era anche la presenza di Della Mea). Negli altri anni non era mai successo, probabilmente l’editore vuole così. Ok. E sicuramente sarò smentito dai fatti quando inizierà il campionato per il PD, ne sarò felice. Spero. Il supporto del pubblico non può essere cieco, a prescindere, ma critico visto che i padovani siamo noi e, in secondo luogo, paghiamo anche il biglietto per vedere la partita. Se c’è una critica da fare…la si fa, civilmente, mi pare che sia un mio/nostro diritto, senza bave alla bocca o apparire eruditi.

Rispondi
Filippo

Caro Fabio,
qui non si tratta almeno da parte mia di cieco supporto alla causa della bianchi o di chicchessia in società: di questa società mi interessa il giusto, ossia che facciagli interessi del calcio Padova- e fintanto che sono al comando e all’orizzonte non si palesa un nuovo acquirente con questo dobbiamo fare e su questi dobbiamo vigilare.

La mia opinione tecnica è che a questa squadra manchino nell’ordine: un difensore centrale propedeutico al gioco di Caneo, un mediano incontrista di quantità da affiancare a Raddrezza e una punta centrale che dia fiato al martire Ceravolo a cui non si può certo chiedere, lui che in carriera non lo è mai stato, di essere un ariete da 30 goal a stagione; difficoltà che Ceravolo aveva già palesato nella seconda parte di stagione lo scorso anno con Oddo. Se come sembra e come riportato da qualcuno qui sopra brillantemente de marchi si sta candidando al ruolo di degente di lungo corso ricoperto in passato recente da altre meteore di questo sodalizio, una punta centrale affidabile è indispensabile.

All’allenatore, che abbiamo conosciuto viste le ultime esperienze come un adepto del calcio intenso offensivo e spregiudicato di matrice Gasperiniana, non possiamo consegnare una squadra di lenti involuti del gioco del pallone. E questo penso lo sappia bene anche il direttore sportivo altrimenti non avrebbe scelto Caneo. Il punto che molti sembrano dimenticare è che stante il taglio del budget e il disastro economico provocato dalla gestione scriteriata delle risorse da parte di Sogliano probabilmente queste operazioni non si realizzeranno del tutto o si realizzeranno solo in questi ultimi due giorni di mercato a fronte di improbabili cessioni delle cariatidi che abbiamo ancora a libro paga o della rescissione dei loro contratti, che ci potrebbe portare successivamente ad acquisire giocatori solo dal parco svincolati con tutte le incognite del caso .

Per questo vado ai matti quando vedo e leggo di cosiddetti tifosi che invocano la rivoluzione ancora prima di vedere gli effetti del nuovo calcio che dovremmo vedere in campo. Se le risorse sono queste e i limiti sono questi quello che possiamo fare noi ora è sostenere il lavoro di questo gruppo e avere la pazienza di vedere quantomeno un terzo di campionato prima di trarre le dovute conclusioni; ed è ovvio che se sarà totalmente fallimentare non ci sarà altra strada che il cambiamento salvo voler rischiare la retrocessione (ipotesi ventilata da molti sui social ma che reputo assolutamente irrealistica).

Io penso che la situazione sia questa e che non ci siano altre soluzioni che sostenere chi allena e chi va in campo almeno fino a quando non sarà chiaro e palese che siano totalmente inadeguati; ripudio qualsiasi giudizio preventivo sulla situazione che già di per sé è assolutamente complicata. Poi lungi da me Voler fare proselitismo e per rispondere a principe non ho nessuna bile da riversare, io sono sereno e consapevole che quella che ci aspetta sarà una stagione difficile e che difficilmente ci vedrà protagonisti nel senso che noi tutti ci auguriamo. E credo sia anche fisiologico dopo quattro occasioni per salire di categoria perse nell’arco di due anni; se poi il risultato ultimo sarà la cessione della società ben venga a patto che si tratti di padovani con a cuore il calcio Padova, ma smettiamola di dividerci in fazioni contrapposte e spingiamo tutti nella stessa direzione finché ne avremo fiato e motivo per farlo.

Rispondi
fabio.pd

Nessun problema Filippo….ci mancherebbe, tutti noi spingiamo sempre nella stessa direzione. Però, se mi permetti: ogni volta che rivedo le 4 pere prese con il Cesena (per esempio)….mi sale la pressione, mi pulsano le tempie e pur non dando alcun “giudizio preventivo” , rimango fortemente preoccupato…….

Rispondi
Principe

Padovagoal dice che per Monaco si pensa alla rescissione del contratto
Cioè pur di non tenerlo sono disposti a disfarsene senza guadagnarci un euro, al netto del risparmio sull’ingaggio
Ora: qualcuno può chiarire che diavolo sta succedendo, considerando che un difensore centrale serve come il pane e che Monaco è indubbiamente un difensore centrale ottimo per la categoria?
Qualcuno può spiegare la ragione della caccia ai reduci della passata stagione?

Rispondi
Massimo

Non possono spiegare nulla perché quando le persone sono inadeguate ( società ed allenatore) a ricoprire un ruolo di qualsiasi livello risposte non ne hanno evidenziando così la massima incapacità a danno del sistema stesso.
Rendiamoci conto che così stiamo andando alla deriva.
Certo è tutto un mistero, e quando manca la trasparenza verso i tifosi ( società e stampa) si ha già perso in partenza.
Poveri noi.

Rispondi
crestaalta!

La caccia ai reduci si spiega facilmente: hanno fallito, e questa Dirigenza tutto è fuor che sentimentalista, per Monaco è un altro discorso tanto più che le ultime partite neanche le giocò.

Rispondi
acp

tifare, come altri forti sentimenti, non vuol dire accettare pronamente e acriticamente qualsiasi cosa accade.

vi ricordo che si tifa la maglia non la s.p.a.

padovani gran dottori. ecco iniziamo a usare la razionalità per capire, anticipare e agire proattivamente. che poi no vegna fora che se semo in C xe colpa del dna o altre bueade.

determinismo.

elevatevi sentimentalmente:

https://youtu.be/lTYaQ0oxcN8

Rispondi
Patrick

infinita stima per le tue parole, Filippo…i SAUZ, i LA COSTE e tutti gli altri gufi, comici e tristi nelle loro dichiarazioni ogni anno prevenute a prescindere, che come avvoltoi attendono di scagliarsi sulla carcassa Calcio Padova dovrebbero rileggere quelle righe ogni sera……..
Una Padova sempre uguale, una piazza che ama farsi male da sola, una realta’ masochista, triste e provinciale, inevitabilmente condizioanta da motivazioni storiche dove da 50 anni siamo sotto 10 metri di fango e non riusciamo a risalirne seriamente….
ho letto di recente un’ interessante servizio sul Guerin Sportivo, relativo a tutte le squadre che hanno giocato almeno una stagione in serie A da quando esiste il girone unico (stagione 29/30): bene, quella prima stagione c eravamo noi a rappresentare il Veneto, guarda caso siamo scesi subito in b, ma perlomeno due anni dopo siamo risaliti…vicenza? venezia? dagli anni 40, in periodo bellico, la loro prima volta…il verona addirittura in pieni 50, treviso negli anni 2000….paradossalmente siamo l’unica realta’ veneta di livello che nel nuovo millennio non ha ancora riassaporato la prima serie, tutte le altre sì, compreso il chievoverona…roba da pazzi….

Rispondi
fabio.pd

Io vivo oggi, anno domini 2022. Ho respirato l’erba dell’ Appiani dal 1983 e da allora ho sempre tifato Padova nel bene e nel male, giorni esaltanti e giorni tristi. Ho bevuto decine di cioccolate calde da Nini e ho visto momenti di tensione con altre tifoserie in prossimità del Prato. Quello è ormai il passato. Qui e ora è il presente. OGGI io ho una strana e non bella sensazione, ma spero tanto di sbagliarmi. Posso dirlo……oppure il “quieto vivere”, il bon ton del tifoso stile don Abbondio, la censura e di chi poi ? me lo impedisce ?

Rispondi
sauz

Caro Filippo non e’ questione di aspettare l’imbarcata e partire con le critiche ma ci sono molte cose che fanno pensare, seriamente, che siamo a un remake dell’anno di Penocchio.
Sogliano ha gettato tanti soldi? Si’ per carità ma io ancora non capisco il taglio enorme al budget quando si è persa una finale playoff contro il Palermo mica contro il Papozze, se io tengo a un investimento vado avanti e non prendo come scusa una sconfitta in una finale per buttare tutto a ramengo. Nella scorsa annata abbiamo perso 3 partite su 38 e 3 su 6 nei playoff un totale di 6 su 44 portando a casa una coppa italia e ho sentito su questo blog peste e corna dei giocatori, ribadisco ma nel 99 che siamo retrocessi in C2 c’eravate o no? Non la vedevo cosi’ drammatica da cambiare tutto e questo mi fa presupporre che era già in procinto un disinvestimento.
Poi se vuoi ridimensionare (ma spendi a go go in Francia dunque i danni di Sogliano non sono così enormi più che altro poco ti frega di questa squadra) lo fai con criterio ed e’ lapalissiano che:
1) Secondo la teoria del buon padre di famiglia prendere come DS Mirabelli è una cosa che non sta ne’ in cielo ne’ in terra (sono i fatti a dirlo si chieda all’ombra del Duomo lumi a proposito)
2) Il bel gioco costa, bisogna comprare gli interpreti giusti, se si vuole risparmiare si costruisce una squadra di battaglia (che comunque e’ quello che serve in C) e si prende un allenatore sulla stregua di mandorlini e company
3) Non puoi compiere l’azzardo di prendere un quasi pensionato che non ha mai o quasi allenato in vita sua e che, per di più, vuole fare il radicale all’Arrigo Sacchi e alla Zeman che parla di braccetto e altre amenità di cui non ho mai sentito parlare.
4) Ti manca un buon centrale, ti manca uno che fa legna ti manca uno che vede anche la porta? E allora percè disfarsi di Monaco (miglior difensore di tutta la C) , Busellato e Bifulco? La risposta è non rientrano nel credo dell’allenatore, ma quale credo ragazzi che sto qua l’unico torneo che ha portato a casa è il campionato interregionale di bocce a Castellamare di Stabia.
5) Uno come Gasbarro doveva essere venduto senza se e senza ma dopo tutti i disastri combinati altro che Ronaldo, Della Latta, Chiricò avessimo loro si potrebbe sognare e invece..
6) Per Patrick si è roba da pazzi che non respiriamo mai aria buona pertanto ritengo sia lecito non essere proprio felicissimi di questa situazione, che poi questa e’ una città triste ti do conferma in toto, se non fosse per l’alto livello ospedaliero che offre chi cazzo vorrebbe viverci? Squadra che fa cagare, stadio peggio, passione a livello zero (quando siamo andati in A 10.500 abbonati con un bacino di utenza di 930.000 nel campionato migliore al mondo, quest’anno la Cremonese con un bacino di utenza quattro volte inferiore 7,500 abbonati fate vobis), in prima linea nelle classifiche solo per le disgrazie …chi vive a 80 km a Ovest ha fatto il colpo del secolo altro che!

Rispondi
Filippo

Sauz quella dell’anno scorso era una Serie D con 2 squadre di livello, due intermedie e il resto immondizia. Le tre sconfitte in campionato sono quelle che a conti fatti ti sono costate la B. L’abbiamo preso nel didietro da una squadra che neanche il Bisolone riuscirà a salvare. Ma soprattutto, ero a Palermo e non dimenticherò mai e poi mai lo spettacolo indegno a cui ho assistito. Mi dispiace ma non c’è posto per nessuno di quelle merde, tolti Donnarumma e Valentini, non a caso oggi capitàno e vice. Tutti gli altri? Puoi buttarli nell’umido, Gasbarro compreso. Remake di Penocchio? Rispetto l’opinione ma mi sembra un’esagerazione per usare un eufemismo. Il taglio del budget nell’ottica della sostenibilità (o di vendere) ci sta. Quello che non ci sta é che un cadavere come Terrani guadagni 110 mila netti (lordo moltiplica per 2.5). Ti sembra normale che in Serie C 7 giocatori, 6 dei quali buoni per mettere i seggiolini in curva, ti occupino su per giù un milione di euro di risorse? Ma di cosa stiamo parlando? Marchetti fa la b con il tetto agli ingaggi a 100 mila. Dai su. Bene fanno a ripulire il guano di Sogliano, bene dovremmo fare noi a sostenere le squadra e a trarre le conclusioni quando sarà il momento, non ora.

Rispondi
Emanuele Ranzato

Toxi tornando al calcio quasi giocato ho preso il biglietto per Pro Vercelli ma dicono che serve il green pass ma vi risulta???

Rispondi
filippo

no Emanuele, se vai sul sito della pro vercelli scrivono che non è necessario
Calcio Padova ha fatto copia incolla del comunicato di Aprile quando ancora vigeva…

Rispondi
Andrè The Giant

Sono sostanzialmente d’accordo con Filippo per quanto riguarda la scelta di ridimensionamento e repulisti.
Terrani e Bifulco (ai quali aggiungerei Busellato), tutti protagonisti di un campionato decisamente insoddisfacente, è giusto che se ne vadano. Hanno rifiutato sistemazioni in altre squadre e, così facendo, ostacolano il mercato in entrata. Ci si può chiedere: ma siamo sicuri che un Piovanello sia preferibile a Terrani o Bifulco? Forse no, ma è stata scelta una linea ben precisa (ingaggi calmierati e giocatori da valorizzare).
Su Monaco la questione è meno chiara e sicuramente ci sono cose che noi non conosciamo, altrimenti non è spiegabile perchè tre allenatori di fila lo abbiano accantonato (anche Pavanel ad un certo punto non lo considerava più granchè). Certo vedergli preferire Gasbarro mette i brividi e fa girare i maroni.
Sta di fatto che urge tamponare la difesa. Prendiamo sto Manzi perchè Germano deve assolutamente tornare in fascia.
Parlare di Penocchio e serie D mi pare davvero fuori luogo.

Rispondi
filippo

aggiungo per concludere, e poi lascerò la parola al campo, che una riflessione andrebbe fatta anche sulla Bianchi.

Sogliano ha avuto un budget a disposizione, e l’ha usato, più o meno bene (decisamente male). Ma voglio dire, la firma sui contratti la mette l’amministratore delegato no?
Terrani a 110 netti l’ha fatto Sogliano, ma chi l’ha avallato? Spalmare Cissè lo scorso anno su altre due stagioni, chi l’ha consentito?

A proposito di giornalismo, perché nessuno dei media padovani ha fatto domande sul ruolo della signora Andreaa Munteanu-Koenig (https://www.linkedin.com/in/andreea-munteanu-koenig-05a4838/), che risulta membro del consiglio d’amministrazione sia di Lens e che a chiusura del bilancio 2021, nell’assemblea del 29/11/21 viene nominata membro del CDA anche del Padova, con scadenza 30/6/22? Che ruolo ha? E’ gli occhi di Oughourlian, altri due magari? E’ un caso che dopo la sua nomina nel giro di un paio di mesi Sogliano sia saltato? Visto che la carica scadeva al 30/6/22, è ancora in carica (da LinkedIn sembrerebbe di sì).

Possibile che debbano essere i tifosi ad andare a prendersi i bilanci della società per la drammatica cifra di 2 Euro e 50 cent???

Rispondi
Andrè The Giant

Semplicemente la Bianchi è una manager (a quel che so anche bella cazzuta) ma di calcio non sa una mazza. Avevamo una figura-fantoccio di presidente fino allo scorso giugno che si pensava ne capisse qualcosa. Ora giustamente sparito con la Bianchi che fa tutto e uno stipendio (di certo lauto) in meno da pagare. Sogliano quindi faceva quello che voleva, la Bianchi avallava probabilmente perchè non aveva idea delle cifre che girano nel calcio italiano di serie C e il ciosoto si limitava a magnare pan bussolà…

Rispondi
filippo

quindi convenite con me che ci sta che al francese girino le balle ad un certo punto…
e dica, mo arrangiatevi, io più di questo non ci metto (anche perché vi ricordo che quelli son proprio soldi suoi, attraverso una società “vettore” lussemburghese, altra chicca che si trova a bilancio ma che già si sapeva – non sono soldi di Amber Capital).

Posto che poi, i dirigenti ce li ha messi lui la, quindi parte della responsabilità è pure sua.

Che nessuno a Padova sappia chi sia questa signora executive director di JP Morgan a Parigi mi fa ridere. O lo sanno, e tacciono per non disturbare il padrone, o veramente siamo messi male… molto male. Detto questo, due domande si potrebbero anche fare. Due eh, non di più.

Rispondi
Pietro Smaniotto

MA LIGUORI SA IN CHE SOCIETA’ E’ ARRIVATO PERCHE’ SE PADOVA E’VINCENTE IO SONO BABBO NATALE

Rispondi
fabio.pd

…vedo che alla fine….. un pò di mal di pancia incominciamo ad averlo tutti, sia santi che ribaldi….ottima la puntualizzazione di Filippo sulla compagine del c.d.a.

Rispondi
Andrè The Giant

Germano infortunato. Vogliono riciclare Jelenic per fare l’esterno destro (peccato che in fase difensiva sia nullo).
Gavèmo proprio ea rogna…

Rispondi
Massimo

Mercato terminato, grande colpo dell’ultima ora acquisite le grandi prestazioni di Jelenic prima scaricato poi rispolverato da un grande DS e da una Società modello. Monaco che se ne vada pure … a chi serve? non è in grado nemmeno di fare da braccetto per gli schemi innovativi del grande Oronzo Caneo.
Siamo in ottime mani .

Rispondi
Andrè The Giant

Temo dovremo comprarci un pallottoliere per contare i goal subiti.
Il saldo acquisti/cessioni dei difensori centrali dice: Calabrese (giovane di belle speranze) e Belli (giocherà in ruolo mai fatto finora) entrati, Ilie promosso sul campo (dopo un anno di stop per crociato e nessuna esperienza in C); Ajeti, Pelagatti e Monaco usciti. Il tutto considerando che la nuova difesa prevede 3 centrali titolari e 3 alternative (anche se i famosi braccetti sono dei centrali impropri). Chi è l’alternativa a Belli?
La coperta non è corta, è proprio sbregata.
Andava assolutamente tenuto Ajeti, perfetto per ricoprire il ruolo di centrale dei 3, con Valentini a destra. La pagheremo cara.
Sono molto deluso, inutile negarlo. Mi aspettavo un rinforzo all’ultima ora ma probabilmente i 4 esuberi rimasti sul groppone hanno bloccato tutto.

Rispondi
acp

siamo quantitativamente e qualitativamente insufficienti in difesa. un infortunio o una squalifica e ci ritroviamo con i primavera in campo. campionato da 38giornate con infrasettimanali. tanto poi sarà colpa di caneo.

nonostante ciò ci permettiamo di tenere salvatore monaco fuori rosa. l’anno scorso trovammo l’eccellente ajeti tra gli svincolati.

2 centrali(1 in realtà perchè monaco va benissimo) e 1 guidone e avremmo avuto una buonissima squadra. invece faticheremo ad arrivare decimi.

Rispondi
Principe

La vicenda di Monaco è allucinante
TUTTI i giornalisti sportivi padovani sanno benissimo com’è andata a Palermo; spendere 2 righe sulla vicenda di Monaco sarebbe doveroso, e invece

Rispondi
acp

belli: mai fatto il centrale in vita sua(parole sue)
valentini: molto forte ma non fa della velocità il suo punto di forza.
gasbarro: vogliamo scrivere tutte le prodezze degli ultimi 2 anni?
calabrese: mai giocato una stagione da professionista
ilie: mai giocato una stagione da professionista, precampionato da incubo.
germano: non è un difensore da difesa a 3. sarebbe per distacco il miglior esterno di destra di centrocampo del campionato per qualità tecniche e atletiche. fermo 1 mese.

con l’allenatore che vuole giocare con la linea a metà campo.

Rispondi
Andrè The Giant

Date di conclusione dei lavori non ne prevedo, ho sbagliato troppe volte a fare previsioni. Ho sbagliato in precedenza, adesso bisogna fare i fatti.
Dal 10 agosto devono e cioe da quando è stata realizzata la perizia, devono passare 144 giorni per il completamento dei lavori, altrimenti scattano le penali

Traduzione:
Metto le mani avanti perchè anche questa volta l’ho sparata grossa promettendo come scadenza la fine di novembre.
A casa mia se contiamo 144 giorni dal 10 agosto significa che il termine è fine dicembre e non fine novembre, quindi possiamo scordarci la curva prima dell’inizio del girone di ritorno. Tranquilli però… da lì in poi in casa le vinceremo tutte! Bisognerà vedere se basterà per arrivare ai playoff

Rispondi
ROBedamatti

Fine dicembre se sono 144 giorni di calendario, se invece fossero 144 giorni lavorativi!!! Allora fine marzo 2023! Forse qualcosa in più contando le feste. Ma non saranno 144 giorni lavorativi, i giornalisti lo avrebbero già scoperto ed evidenziato

Rispondi
fabio.pd

……”le truppe tedesche, calando da Tolmino, percorsero la valle dell’Isonzo fino a Caporetto. Poterono servirsi agevolmente della strada del fondovalle che fiancheggiava il corso del fiume. Per la malintesa interpretazione degli ordini, tanto il IV corpo d’armata di Cavaciocchi che il XXVII di Badoglio, ritenevano che spettasse all’altro il compito di difendere quella strada che da nessuno fu protetta ” pag. 185 – In fuga da Caporetto – di Stefano Gambarotto e Enzo Raffaelli

Rispondi
tifoso ignoto

“Calando da Tolmino”? semmai risalendo da Tolmino. Caporetto è a nord.
Lo so perchè il mio quasi omonimo(milite ignoto) ne sa qualcosa

Rispondi
Stefano

Ok ho visto il “travone “

Per questa stagione calcistica credo sarà l’emozione più grande ………

Rispondi
tifoso ignoto

Il precampionato è stato quasi un incubo,un paio di vittorie striminzite e il resto notte fonda. Ma dicono che le partite vere quelle dei 3 punti sono un’altra cosa. Anche questo è vero
Ma tochemo fero!

Rispondi
fabio.pd

per l’esattezza è a nord-est rispetto a Tolmino. Considera che “le truppe austriache si trovavano più in alto di quelle italiane che si snodavano lungo ripidi pendii”. Linea di “resistenza ad oltranza” monte Nero-monte Pleca-Selisce-Isonzo). Gli austriaci avanzano da Est verso Ovest: Gruppo Krauss verso Plezzo (dove hanno usato i gas per sfondare) e poi verso Saga rimanendo a nord di Caporetto, Gruppo Stein-gruppo Berrer sono scesi dalle montagne alle spalle di Tolmino e hanno puntato verso Caporetto risalendo l’Isonzo.

Rispondi
tifoso ignoto

Per l’esattezza sarebbe a nord-ovest rispetto a Tolmino e l’Isonzo per arrivare a Kobarid nonchè Caporetto dev’essere risalito controcorrente, ma i nostri intelligenti nemici hanno preso due strade una a destra e l’altra a sinistra del fiume arrivando a Caporetto quasi senza sparare un colpo. Quasi perchè un po’ di resistenza l’hanno trovata sulla destra con un paio di mitragliatrici italiane messe di traverso e travolte dai todeschi. Quelli calati da nord a sud e quindi a Caporetto venivano da Plezzo attraverso la stretta di Saga. Indi quelli risaliti da sud(Tolmino) e gli altri “calati” da nord(Plezzo) sono confluiti a Caporetto chiudendo in una morsa tutta l’armata del Monte Nero che non aveva fatto in tempo a ritirarsi.

Rispondi
Massimo

Ci siamo ridotti a parlare di Tolmino e Caporetto…. mentre la Martina tace… risorgerà solo se il Padova domani vince a Vercelli… e si inizierà a parlare di fuga per la B ( come tutti gli anni).

Rispondi
Emanuele Ranzato

io vivo e scaldo le corde vocali per il 10 settembre basta che chel…..de spicker non inizi a dire “si pregano i tifosi di non……”
Martina ed il resto di carta stampata e parlata…SCANDALOSI
domani comunque presente a tifare biancoscudato

Rispondi
Massimo

Abbiamo perso contro il nulla!!!
Sarà si un campionato entusiasmante .
Per Sabato speriamo solo che il Vicenza la prenda molto sottogamba… se no son cazzi!

Rispondi
Emanuele Ranzato

C’ero, ho visto movimento, posso dire di essermela goduta maglio di tanti altri inizi di campionato…come dice la sigla di apertura del MOTO GP….questa è un’emozione da vivere…io ci voglio credere….
sabato…e poi….

Rispondi
acp

io presente a vercelli, sono un eroe. voi dov’eravate? patrick dov’eri? filippo tu c’eri? avete predicato ma poi avete anche razzolato?

Rispondi
Andrè The Giant

Sabato non è tutto da buttare. Su questo siamo d’accordo tutti. Però io ho visto più che un gioco arrembante fatto di pressing e gran corsa uno sterile dominio territoriale che non porta a conclusioni significative e che mi ricorda abbastanza ad es. il secondo tempo di Padova-Palermo.
Abbiamo perso una partita che sicuramente meritavamo almeno di pareggiare ma, causa attaccanti di scarso livello, torniamo a casa con zero punti.
Piovanello furetto imprendibile per i piemontesi e migliore in campo. Se solo fosse anche capace di concludere… D’altronde 3 goal a Bari in 34 partite e 0 a Mantova in 30 qualcosa significano. Il problema è che nel ruolo di centravanti la situazione si profila in modo drammatico.
Coraggioso Caneo a togliere Radrezza a metà partita, segno che nessuno ha il posto fisso e non esistono prime donne.
Il giovane Calabrese si è dato molto da fare nel finale per supportare l’attacco ma quando il loro moretto si è divorato il 2-0 allo scadere credo che fosse zona di sua competenza. Speriamo bene, perchè sabato al 99% dovrà giocare lui.
Impalpabili i due esterni Zanchi e Vasic, molto negativo Russini
Una cosa è certa: inizio a rompermi il cazzo di sentire dagli altri allenatori che facciamo un gran gioco aggressivo propositivo, tanto poi sono gli altri a portarsi a casa i punti.
Un plauso ai presenti a Vercelli.

Rispondi
Emanuele Ranzato

presente anch’io…e devo dire che potenzialmente questa squadra può diventare un buon gruppo.
Pavanello super
Belli ha corso
Gasbarro…beh non mi è affatto dispiaciuto.
Dezi deve ricordarsi come giocava le prima partite da cattivo
Vasic…”el bocia”…anche lui ottimo…

poi ditemi voi se ho visto bene…

Rispondi
filippo

certo che c’ero
trasferta meravigliosa, il risultato ormai è un corollario
nel degrado di una città fantasma, padovani meravigliosi, pochi ma buoni
meritiamo di più, anche sul web

Rispondi
 

Rispondi a Massimo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code