Torna al blog

But are they still ROLLING?! Did they convert their “vein / veins” into STONES?

Non si tratta d’un “joke”, è un innocente “calembour” facilmente traducibile (sono un totale autodidatta!).

E’ la sintesi di ciò che penso di loro OGGI e sulla loro straordinaria carriera – LIVE! – almeno fino ad un certo punto.

– Quale punto!?

– Diciamo 10/15 anni fa come “showmen” e a parte qualche “Anthology” pescando pezzi uno da questo album, un altro da quello, rigorosamente da studio e dopo il 1972…

– Scusa Gazza, ma ti riferisci alla loro età?

– No, sì, beh, insomma…

– Gazza, scusa  eh, ma Murolo ha fatto il suo ultimo concerto a 87 anni!

– Roberto Murolo!? Senti giovane, lassa perdar, non mescoliamo sacro e profano, su dai…

– Insomma Gazza, per te i Rolling sono…

– Alt, fermo, il tema, il Topic verte sui Rolling e la loro produzione degli ANNI SESSANTA che io ho prolungato al ’72 per includere “Sticky Fingers” e l’impagabile “Exile on Main Street (o St)”…

– Mah…

– No fermo, tu immagina che un gocciolone gigante d’ambra li abbia “cristallizzati” tra il 1964 e il 1969, analizziamo la loro produzione, discutiamone col massimo possibile di onestà, cercando di non far pesare con enfasi i loro concerti dopo quel periodo; Fidati che materiale per una sana discussione c’è tutto.

Ma domani.

 

2 commenti - 577 visite Commenta

chivers

… non so se è più stucchevole l’attesa per questo “macigno rotolante” o i rimandi dell’attesa… idraulici permettendo…
Quindi, non sapendo ne leggere ne scrivere, e soprattutto rimanendo rigorosamente negli Anni 60 (anche se per pochi giorni) ecco qua (Gazza, ricordalo questo pezzo, g’ho ‘na roba in mente)
https://www.youtube.com/watch?v=jv9sDn_2XkI

PS: c’è una cosa che mi frulla in testa dal primo post su questo tema, ed è una domanda, che si protrae da settimane ed è arrivato il momento di farla a chi vuole rispondere (ma non a Gazza, perché me la immagino la sua risposta).
La domanda è questa: ma come mai, nessuno (e se dico nessuno vuol dire nessuno) ha mai scritto/chiamato/citato il nome con cui negli Anni 60, specialmente nei primi anni, si chiamavano (noi italiani, intendo) queste formaziuoni musicali? Voglio dire… ho letto di “band”, di “gruppo”, altre cose che non ricordo, ma MAI nessuno ha scritto la parola “COMPLESSO”; si, perché queste formazioni musicali in Italia, allora, venivano chiamate COMPLESSI e prima di sentire la parola gruppo e ancor di più band, ne sono passati di anni.
Erano i COMPLESSI, e quelli che proliferavano nelle cantine, nei grest, nei localetti di quartiere, beh, erano COMPLESSINI, prima di arrivare ad una piccola fama e poi andare avanti.
Nessuno [… ti giuro nessuno, nemmeno il destino… https://www.youtube.com/watch?v=hTA21AdEZ74 (Chet Baker nella vasca l’è ‘na scenetta fantastica… molto Anni Sessanta!!! – dopo Lucio Fulci el s’ha dato alla cucina: spaghetti-western e macelleria-thriller)]

Rispondi
 

Rispondi a chivers Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code