Torna al blog

CRISI

Chiedo scusa ai lettori e all’Editore ma tale è la mia situazione attuale e, sebbene i fatti che l’hanno generata mi riguardino solo di riflesso, non sono ora in grado di farli scivolare via come poteva capitare quando avevi molto tempo davanti a te o pensavi di averlo.
Il tempo e gli eventi, anche quelli altrui, ti cambiano?
So bene che non è così per tutti, non raccontiamoci balle, a me è capitato e non si scappa prima di aver fatto il possibile per cercare di aiutare a risolverli.

A presto, spero.

8 commenti - 1.479 visite Commenta

lettore

Non conosco personalmente Gazzini, sono solo uno che segue il blog da una decina d’anni e qualcosa del suo modo di pensare credo o spero di averlo capito.
Non credo che questo suo coraggioso topic sia il frutto di una “crisi mistica”, anzi ricordo una sua vecchia teoria sulla solitudine e la pena degli “uomini invisibili”, quelli che nessuno vede anche se lavorano a cinque metri di distanza da te (cosa che cambiò anche in parte il mio modo di stare sul posto di lavoro).
Forse ha letto sui quotidiani l’allarme sulla “epidemia di solitudine” che ha già colpito un terzo degli americani.
Fatto sta che mi pare opportuno ricordare una frase tratta da un libro di Hemingway: “nessun uomo è un isola… quindi non domandarti per chi suona la campana perchè essa suona sempre anche per te”.

Rispondi
zac

Concordo con lettore e giurerei che nella testa del Gaz frullavano anche le cazzate sparate da Rovelli sull’Ucraina dal palco del concertone del Primo Maggio.

Rispondi
schetch

Altrochè se ti cambiano , soprattutto gli eventi…quelli a goccia lenta poi ( e non mi riferisco alla salute perchè sarebbe troppo facile..).
Bella la citazione di @lettore e ne faccio eco, ciao!

Rispondi
Subcomandante

– Attenda in linea, per cortesia – parte una musichetta.
Esistono vite messe in attesa e altre che si sono autonomamente riposte in tale condizione.
A volte non si conosce nemmeno il motivo, qualcuno parla di stanchezza.
Anch’io sono stanco, davvero molto stanco ma devo comunque camminare, non dico correre ma camminare.
Malinconico, triste, felice solo quando vedo mio figlio. E qui riprendo vita, temporaneamente.
E si riprende a camminare. Anestetizzato, con lo sguardo lontano per non vedere ciò che ho di fronte.
Vorrei chiamarla speranza, più simile all’abitudine.
Serve un motivo, uno di quelli buoni e, ne sono certo, uno ce l’abbiamo tutti.
Mettiamoci scarpe comode, non si sa mai che da un momento all’altro ci tocchi fare una corsetta.

Rispondi
loan Offer

Money lender that give out fast cash no collateral required. all cash amounts and currencies, if interested TO started no matter your location (WhatsApp) number +918131026914 or email pacificlanding350@gmail.com Pacific landing Services Mr. Gupta Dwyer.

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code