Torna al blog

HEI MORTI DI FAME, COMINCIATE A FAR MUSINA !

Fino ad ora ho speso solo 1.000 Euro solo per cominciare il nulla.
Il mio emerito amico G.B. profe universitario in pensione, mano destra praticamente utile solo per non sembrare Clint Eastwood, detto il “monco”, per non aspettare tra i 5/6 mesi, ha speso 2500 Euro per farsi operare ma non riesce ancora a fare un arpeggio alla chitarra dove era un “mostro”.
Se leggete i giornali, spero di sì pelandroni, ciò che dicono della sanità pubblica appaiono le storielle di Andersen rispetto alla realtà.
Il mio fratellino, genietto informatico, ha un preventivo di CINQUEMILA EURO… per sistemare i denti, come dovessero mettergli una Fiat 500 usata in bocca, ma ha l’ASSICURAZIONE che gli rimborserà il 70%, bastardo previdente, che poi gliela paga quasi tutta l’azienda…
E il governo, vabbè un pezzo di governo, si trastulla col sovranismo sì sovranismo no, con quel genio della politica che vuole il Ponte di Messina.
Io spero che ci riesca e lo inauguri come “mister Okkkei”.
Come chi è, è quello che ogni primo dell’anno si tuffava nel Tevere da un ponte di Roma da 30 anni.
A me basterebbe che Mister Papetee, dopo un paio di Mojito, ne facesse uno, UNO SOLO.
Ma Gazza, però vuoi che si salvi-ni ‘o vero, tu ssi n’ommo buone?

Mah?
Ormai si sente il nuovo Uomo del Destino e che sia il destino a decidere.
Amen.

13 commenti - 1.502 visite Commenta

Mingon Federico

Ciao Gazza, un magnifico melting pot fra denti, ponti e perdenti. E come sottofondo uno sberlone al politico, un tributo accennato a musica e cinema in un linguaggio da sketch pubblicitario. Sempre sulla breccia, mio Capitano. Ti ricordi come sfottevamo Rosyna Tientela, col poco senno di poi a rimpiangerla?

Rispondi
Gazza

La Rosina?
Io ci ho voluto sempre bene a lei, che, forse per la mia ignoransa gentil, la malisia da gata morta, e un po’par el pecà che forse ghe faseo, la me la sempre data.
P.s.
Nei momenti nei quali mi tocca ridere a denti stretti, come quello fosse ridere, mi concedo di scrivere qualche stupidaggine.
In fin dei conti con le stupidagini, oggi, sei maggioranza e minoranza di governo nello stesso tempo.
Una cosa mai riuscita neanche al grande Henry Kissinger, uno dei più grandi statisti del XX° Secolo – nonostante il Viet-Nam – da poco scomparso.

Rispondi
Mingon Federico

Rosy Bindi, in Borgo Roma ribattezzata Rosyna Tientela😁…Scoop! Non sapevo avessi avuto accesso alle Sue Grazie. Ma non è che mi sorprende….in tempo de guerra se buta via gnente…

Rispondi
Gatón

In ambito sanità, si può fare sempre di meglio e di più.
Ma se parliamo di quella veneta, rimane comunque la migliore.
Darò ragione a certa gente quando vedremo i nostri malati andare a curarsi oltre la linea gotica.

Rispondi
Mingon Federico

…Forse non sei stato di recente in un P.S. Con mia moglie per sua fibrillazione atriale 19 ore (dalle 11 di domenica alle 6 di lunedì)in mezzo a lettini in ogni dove…con tre infermieri e due medici ridotti a uno di notte. Anziani che con le dimissioni in mano non se ne volevano andare, pazzi furiosi, un ubriaco che minacciava tutti bestemmiando fino ad essere accompagnato fuori da una Guardia…ma va tutto bene per Zaia La Marchesa

Rispondi
Gazza

Caro Gatòn, noi (veneti) almeno un occhio lo abbiamo in mezzo ai ciechi, è fuori discussione.
Ma in gioco, che gioco non è, c’è la Sanità Pubblica allo sfascio.
Non accontentarti dai.

Rispondi
schetch

A me ha fatto specie sentire Furfaro da Formigli giovedì scorso dire “io non ero nel pd” mentre si stava dibattendo sulle liberalizzazioni volute proprio da Bersani mentre qualcuno aveva appunto fatto presente che all’epoca il Partito Democratico sosteneva il mercato tutelato ecc. ecc. “Ma io non ero nel Pd”, ha detto Furfaro nell’operazione di negare ogni affinità con quel dissenso di destra, come dicevano i leninisti, di quando il Partito democratico era aperto alle istanze del miglior riformismo. Io non c’ero, io sono questo qui! E se c’ero dormivo. E’ anche vero che non c’era veramente e faceva parte di SEL a quel tempo divenuta poi S.I. di Fratoianni.

Insomma mi pare onesto ricordare che un PD cui l’agenda Draghi l’ha sostenuta a vele spiegate faccia un completo dietrofront appiattendosi su una proposta politica demagogica sulla scia del miglior Salvini, evidentemente vogliono regalarci anni di meme memorabili nel prossimo futuro.
Così , visto che si va in ordine sparso coi commenti..

Rispondi
Gazza

Vedi Schetch, facciamo finta che io non abbia mai fatto politica e non è vero, credo che donna Meloni non potrebbe augurarsi di meglio di avere una come la Schlein all’opposizione (?).
Io voto PD, ma viLLiaco se ho mai capito a chi cazzo si rivolge quando parla e se ha un progetto politico concreto, no non ce l’ha.
Attenuante, non per l’insipienza dei suoi interventi, ma per l’assenza di progetto: le Bande Bassotti che circolano nel PD.
Poi donna Meloni non si preoccupi troppo per il Matteo “rosario perpetuo” Salvini, che per chi legge vari quatidiani e ascolta le sue dichiarazioni usando la memoria (ne occorre pochissima) ha lo spessore politico della carta velina.
Finchè esisterà la premiata ditta S & S, donna Meloni dovrà preoccuparsi solo dei dilettanti che è stata obbligata ad usare all’improvviso e usi più cautela nel più grande “Spoil System” che io abbia mai visto in cinquant’anni.
Donna Meloni, mi creda, meglio un riconoscimento, anche con qualche osservazione critica, di uno riconosciuto da tutti come intelligente e preparato, le è capitato la settimana scorsa sul Corriere, che gli inchini dei tanti lacchè che la circondano e che a lei (“furbina”della Garbatella) non dovrebbero risultare sempre graditi.
Quando dopo un intervento chiederà a qualcuno: “… aò come so’ annata…”, si fidi di più di chi le dirà in privato “… puoi far di meglio…” a chi pubblicamente le dirà “… ‘na favooolaaa Giorgia, m’hai fatto piagne…”.

Rispondi
Gatón

Purtroppo conosco sia il PS che il reparto Cardiologia.
Dal sabato ore 20 alle 6 della domenica, a seguito rovinosa caduta di persona molto vicina, radiografie, TAC, analisi varie… diagnosi 4 fratture zona nasale, frattura stiloide ulnare, applicato apparecchio gessato al polso e fissato appuntamento primo controllo ambulatoriale con relativa impegnativa. Unico appunto, si sono dimenticati di rimuovere la cannula venosa al’atto della dimissione, l’ho fatto io a casa. Successivamente ho trovato un po’mdi casino al controllo dopo che l’ambulatorio era rimasto chiuso per qualche giorno a seguito delle recenti disavventure informatiche. Tutto regolare alla seconda visita con rimozione del gesso.
Per quanto riguarda la cardiologia, di cui sono “cliente” regolare da oltre due anni, merita un monumento.

Rispondi
Bepi

Caro Gatòn, a proposito di cardiologia e visita cardiologica, quanto lunga è l’attesa per una visita… sincero…

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code