31
dic 2017
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 56 Commenti
VISUALIZZAZIONI

7.460

IL CALCIO QUESTO SCONOSCIUTO

Non ce ne voglia Tonino Guerra alias Filippo Fusco, di professione ottimista (con tanto di citazione di un incolpevole Papa), ma per salvarsi, come diceva il più prosaico Genio Fascetti, “servono i giocatori buoni” (pure in questa deprimente serie A) e non fumose supercazzole di bassa filosofia. In primis un centravanti, professione antica eppure sconosciuta nel Verona, dacché Tonino alias Filippo ha infarcito la squadra di seconde o mezze punte (Kean, Bessa, Verde, Valoti, Cerci, chi più ne ha più ne metta) senza pensare a un-attaccante-uno, assodato che Pazzini non rientrava nei piani. Per tacere poi del caso Caceres (congedo da gran signore, chapeau), con il ds che ancora una settimana fa negava l’evidenza ripetendo la stanca litania “ha un contratto con noi fino al 2018”. Ma pensano che abbiamo l’anello al naso? Senza l’uruguagio la squadra sarà ancora più debole di quello che già è. E lasciamo perdere la voragine della fascia sinistra, bellamente trascurata in estate. Dal mercato devono assolutamente arrivare 3-4 rinforzi. Se siamo ancora in corsa è demerito degli altri e non merito nostro. Continuiamo a scherzare con il fuoco? I discorsi sull’ottimismo e il pessimismo sono fumo negli occhi, predicozzi fuori luogo, affabulazioni riuscite pure male con citazioni colte che le rendono ancora più stonate. Cominciamo a parlare di calcio e a fare autocritica, caro Fusco?

Non ce ne voglia l’intoccabile “Profeta” Fabio Pecchia, la cui carriera da tecnico e lo score in campionato suggerirebbero umiltà e che tuttavia umiltà non ha con quel sorrisino professorale d’ordinanza che accompagna le sue dichiarazioni “lunari”. Vince 3-0 con il peggior Milan che si ricordi e dopo una serie infinita di sconfitte, alcune pure imbarazzanti, va in Rai (radio) a gigioneggiare e a dire che l’ambiente di Verona non aiuta (a nemmeno 24 ore da una vittoria in un Bentegodi da brividi). Perde 4-0 a Udine e afferma che “non è grave” (quisquilie). Ieri sera è tornato ad attaccare l’ambiente asserendo in sostanza che è per quello che “facciamo risultato più fuori casa che in casa” (cosa peraltro falsa). Continua con l’ormai irritante solfa della crescita (rispetto allo sconcertante avvio di campionato decrescere era impossibile), senza peraltro affrontare mai nessun tema tecnico-tattico. Cominciamo a parlare di calcio, caro Pecchia?

Non ce ne voglia l’ex amico di Volpi Maurizio Setti, ma la gestione di Caceres è uno dei capitoli calcisticamente più umilianti della storia del Verona. Arrivato a Verona in deficit atletico e fisico, ora che sta bene lo diamo alla Lazio dell’amico Lotito. Work in progress. Stiamo lavorando per voi. Anzi no, per gli altri. Cominciamo a fare calcio, caro Setti? 

7.460 VISUALIZZAZIONI

56 risposte a “IL CALCIO QUESTO SCONOSCIUTO”

Invia commento
  1. Nucky scrive:

    Post ineccepibile, vorrei però spezzare una lancia in favore di Pecchia e sul suo “sfogo” dopo la vittoria sul Milan che reputo comprensibile dal momento che da quando siede sulla panchina del Verona viene puntualmente subissato di critiche per qualsiasi cosa faccia. In sostanza quando fa bene vengono messi in luce i demeriti altrui, quando fa male e sbaglia la colpa è solo sua, io sinceramente avrei già sbracato da un pezzo, alla Mandorlo per intenderci ; I limiti di questa rosa sono evidenti e la tutt’altro che scontata promozione dello scorso anno è stata presa come un atto dovuto per non parlare di quest’anno dove ormai siamo arrivati al grottesco con il caso Caceres, la vera domanda l’hai posta tu alla fine e temo purtroppo di sapere già la risposta…

    • RobyVR scrive:

      … se Pechia el gavesse un po’ de dignità (tipo Nicola del Scrotone, model de riferimento del paron de Pechia) el se saria za dimesso e saveressima tuti desmenteghè sia dela promosion par cul sia de un ano e mezo de partie da angossa dell’ultimo ano. E comunque sia val quel che disea quando i l’ha tolto par la B. Se te vol farghe far palestra a un alenador mandelo in pro no a Verona.

    • Maxhellas scrive:

      Anch’io vorrei spezzare una Lancia (possibilmente una Thema) SU Pecchia.
      Ma soprattutto vorrei spezzare alcune costole e, perché no?, qualche vertebra al signore di Manila disGrace.
      Mi piacerebbe infine far ingoiare microfono e cavi all’ottimista Fusco (UE’ UE’), che crede di poter profferire boiate a raffica e di essere nel contempo credibile.

      Poveri noi: che manica di cialtroni regge le sorti del nostro Verona! E per quali ignobili e celati motivi!
      A voi tutti, cari cialtroni, ma soprattutto al “genio incompreso” calSetti, i miei peggiori auguri per un 2018 di disgrazie e miserie soprattutto nella vostra sfera personale, visto lo stato miserrimo di quella professionale.
      Che vi possa capitare ogni genere di disgrazia, della quale gioirò con sentita e accorata partecipazione, dedicandovi una birra media ed un rutto.
      Porci!

      • Nucky scrive:

        Che Pecchia sia bersagliato fin dall’anno scorso è un dato di fatto, se diventerà un bravo allenatore non ci è dato sapere (basti ricordare Salvioni, Giannini ma anche un certo Maurizio Sarri) ma il vero punto focale è un altro e spero che sia chiaro una volta per tutte, finchè Setti resterà proprietario del Verona aspettiamoci altri Pecchia, altri Fusco, altri giocatori mediocri.

    • Parmenide scrive:

      Forse diventerà un allenatore, glielo auguro, ma oggi non è’ in grado di esserlo in un campionato di A soprattutto in una squadra che lotta per non retrocedere. Se troviamo una squadra che ci aggredisce qualche volta riusciamo a trovare spazi per colpire ma se dobbiamo fare il gioco siamo morti, decine di passaggi in orizzontale per guadagnare un metro di campo….. Non Sto arrivando! Interpretare le situazioni! I numeri parlano chiaro e non sono opinioni..

      • Simone scrive:

        Noi soffriamo le squadre fisiche invece (principale errore di costruzione della squadra da parte di Fusco è stato a mio avviso sul fatto di puntare prevalentemente su giocatori scarsi fisicamente), il possesso palla l’abbiamo avuto a favore forse due volte quest’anno, si gioca prevalentemente in contropiede a meno che la squadra avversaria non ti aspetta (vedi Genoa), e qui si fa fatica perché non abbiamo una punta (Pazzini al momento è un fantasma, Kean troppo scarso sotto porta).

        • Maxhellas scrive:

          Pazzini è un fantasma soprattutto perché non gioca. Dagli almeno la possibilità di dimostrarlo che è un fantasma. E non mi dire che gli spezzoni di partita a risultato ampiamente compromesso contano..
          Pazzini è, anche e soprattutto per il fatto che Kean NON PUO’ essere un’alternativa credibile, il miglior attaccante in rosa. E il Vate da Formia continua a tenerlo fuori preferendogli un ragazzino di 17 anni. 17!!!!!
          Se poi a gennaio (credeghe!) arriva un 9 fenomenale ne riparliamo…

          • Simone scrive:

            Pazzini ha giocato da titolare con Fiorentina, Sampdoria, Lazio, Benevento, Chievo, Cagliari e Bologna, più altre presenze di circa mezz’ora con altre come Crotone, Torino, Atalanta, Inter, Sassuolo, Udinese, prima degli infortuni ufficiali dalla partita con Genoa. Ci sono giocatori che hanno giocato meno o quanto lui ma hanno inciso di più (Matri, Antenucci, Floccari, eccetera). Questi i fatti. Quando ha giocato, sia da titolare che da subentrato, non ha mai dato l’impressione di poter spaccare la partita in nessun modo. Che la cosa sia dovuta a problemi fisici suoi sottaciuti o perché non è più all’altezza della A non so, so solo che altri nelle sue condizioni hanno inciso di più. Borriello per esempio sta facendo grosso modo male come lui, la differenza è che a Ferrara hanno Paloschi, Antenucci e Floccari che lo possono sostituire, noi Kean. E no, qui la penso come te, non credo proprio purtroppo che arriverà una punta adeguata al suo posto a gennaio. Quindi dobbiamo sperare che Cerci non si infortuni più (e il punto di domanda qui è d’obbligo) e che Pazzini (che non andrà via di certo se non accetterà di ridursi pesantemente l’ingaggio perché di presidenti ‘sì fessi in giro è difficile trovarne) torni a fare ciò che non ha fatto begli ultimi 3 anni e mezzo di A.

    • massi scrive:

      Se vuoi spezzare una lancia a favore di Pecchia, fallo nel cuore.

      • Nucky scrive:

        Certo, vedrai che non appena se ne andrà (e non manca molto) tutti i nostri problemi saranno risolti d’altra parte non mi spiego la nostra posizione di classifica dato che disponiamo di una rosa da Europa League, com’è possibile non battere la Juve?? E l’Inter?? Com’è possibile pareggiare a Crotone e a Ferrara? Ancora non mi capacito di aver vinto solo uno a zero sul Benevento e mi aspetto almeno un pareggio a Napoli altrimenti anch’io comincerò a perdere la pazienza, d’altra parte l’aver centrato la promozione lo scorso anno (cosa che rode a molti) non lo ha certo aiutato.

        • Parmenide scrive:

          Sei stato promosso con il budget più alto della storia della B, con una rosa di giocatori che la gente di altre citta che andava allo stadio non credeva ai suoi occhi e non hai vinto il campionato ma sei passato per differenza reti altrimenti ai play off avresti avuto seri problemi.
          Ma di cosa stiamo parlando di un allenatore? Era evidente la volontà di retrocedere per incassare il paracadute, evidente dover salire in A per prendere altri molti soldi ed altrettanto evidente retrocedere per prendere quest’ultimo paracadute….. Hahaha

          • Nucky scrive:

            Che Pecchia allenasse la squadra più forte della B è certo, ma è altrettanto certo che non allenasse uno squadrone, se poi avete la bocca buona e volete vincere i campionati con mesi di anticipo come fece la Juve più di dieci anni fa avete sbagliato indirizzo.

          • Simone scrive:

            Non te lo ha chiesto nessuno di discuterne. Un campionato di B è composto da 42 partite e la squadra dello scorso anno aveva tra le due fila come titolari o giocatori molto importanti gente che l’anno prima aveva fatto malissimo, quest’anno fa panchina in B altrove e che in A si vede benissimo che fa fatica. Non c’è da discutere.

          • Sick boy scrive:

            Mi dispiace,ma non comincio nemmeno a discutere con chi difende pecchia e imperterrito continua a dire che l’anno scorso il ferguson di formia non allenasse la squadra piu’ forte della B. Peggio della partita di udine in 23 anni di tifo,ricordo solo i 6 gol di avellino.

          • Simone scrive:

            Sick, vedo che invece di rispondere a quello che ho scritto io, dandone atto, stai sul vago con battutine di bassa lega. Va ben. Buon 2018.

          • Sick boy scrive:

            Parmenide lascia stare,hai a che fare con il club Amici di Fabio.Lo difenderebbero anche se mettesse Bessa punta! ops…

          • Simone scrive:

            Parmense, onestà almeno. Lo scorso anno avevi un monte ingaggi elevato perché avevi giocatori con ingaggi iperbolici derivanti dall’anno precedente in A. Di giocatori di categoria superiore di fatto avevi Rómulo (da recuperare) e in parte Pazzini (idem, che non è però nemmeno da A evidentemente). Gli altri erano tutti giocatori da b più o meno. Nicolas, Souprayen, bianchetti, Caracciolo, Bessa, Fossati, luppi, siligardi, Ganz, boldor, troianiello, eccetera. Basta vedere il campionato che avevano fatto l’anno precedente è quello di quest’anno tutti questi interpreti.

          • Nucky scrive:

            SETTI VATTENE

    1. hellasmastiff scrive:

      servono senza se e senza ma anche con reja o meno:

      mitrovic o okaka se parte pazzini + uno tra sadiq avenatti paloschi o kowasky
      boye’
      maietta e tonelli per caceres e bianchetti
      halfredsson
      giaccherini per fares a giugno
      hjllermark o crisetig
      orsolini
      maggio o sala
      regini o murru

      fusco svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!

      1. Nicola Benato scrive:

        Ma almeno l'allenatore in seconda Veronese de sòca, el podaria dir qualcosa in favor de i suoi conterranei. Un po de dignità, certo….qualcosa te ghe rimeti dopo

        • Davide scrive:

          Non può farlo evidentemente…altrimenti si troverebbe la macchina con le ruote tagliate come primo avvertimento!
          Questa è gentaglia butei per non de peso

        1. AcVerona scrive:

          Ambiente ostile…non ci posso credere….non hanno più nessuna vergogna per quello che dicono…

          1. Alberto scrive:

            Guardate che riguardo sto famoso paracadute…non sono sempre 25 milioni. L'altra volta eravamo la "big" tra le retrocesse (3 anni di A). se dovesse retrocedere una squadra da qualche anno in A ci prendiamo le briciole… Siete tutti convinti che il paracadute lo danno sempre e tutto a noi; ah no perché se così fosse allora si che convien far su e zo ogni anno…

            1. Antonio scrive:

              Troppi errori dal 1 Luglio al 31 Dicembre 2017 da parte di tutto
              lo staff societario a partire dal presidente fino all’ultimo dei magazzinieri… si anche dei magazzinieri che, visti da me in
              ritiro, ad un cenno di quel poveretto di Cassano, che seduto
              più in panchina che ad allenarsi con la squadra, si faceva portare
              le scarpe da calcio abbandonando le sue amate ciabatte…!
              Esempio questo banale ma significativo per sottolineare ripeto i troppi errori di gestione societaria e tecnica che fin dal primo
              giorno hanno caratterizzato questo infelice finora Inizio di stagione.
              I risultati e le prestazioni scadenti dei singoli sia in campo che fuori vengono di conseguenza e sbagliare così tanto in un Campionato
              di Serie A non fa’ sperare nulla di buono…!

              1. Pike scrive:

                Bravo Francesco hai fatto una buona desamina della situazione buon 2018 anche se per il verona finirà con una nuova e cocente retrocessione che ridimensionerà il valore di questa socetà

                1. Tomhv scrive:

                  Auguroni butei !!

                  1. Nessuna Resa! scrive:

                    A mio parere su Caceres il discorso era stato chiaro fin dall’inizio e solo dopo lo pseudo ds si è incartato da solo sul fatto che potesse rimanere, ma nessuno ci ha mai creduto, così come nessuno crede di restare in A! E non perché non ci sia la possibilità di salvarsi (con Crotone e Spal ce la potremmo anche giocare), ma semplicemente perché se col prossimo mercato non arrivano 3 giocatori validi per ruolo ed in particolare una punta degna di questo nome, non andremo da nessuna parte. L’omuncolo in panchina, sempre più arrogante nelle sue patetiche dichiarazioni, sta tentando di scaricare le colpe sull’ambiente (!) quando se fosse a Napoli ad es a quest’ora l’avrebbero già cacciato e rispedito a casa con le buone o con le cattive! Ma il cancro vero è solo Setti, estirpando lui si auto eliminano anche gli altri mali minori. E quando accadrà sarà sempre troppo tardi, intanto Verona ed il Verona stanno cadendo sempre più in basso. I tifosi si stanno sempre più allontanando da questa società, cosa che non era accaduta nemmeno in lega pro. È ora di cacciare i mercanti dal tempio, prima sarà e meglio sarà per tutti noi! SETTI VATTENE

                    1. mir/=\ko scrive:

                      ma Manila Grace come è combinata finanziariamente??? Setti ha un debito nei confronti dell'ex amico Volpi… ma per come sta amministrando il nostro misero Hellas ho il timore che non ci sia solo quel debito!!!

                      1. Parmenide scrive:

                        … Si chiama ” sub fornitura” oppure, detta in inglese per internazionalizzare l’H'ellas ” private label” ossia produrre materiali e merci a marchio terzi …. Hahahaha. L’Hellas produce per la Juve, Lazio ed alla via così…. Chi se ne frega della classifica, a noi danno i soldi per far fare minutagggio. Come allevare polli, ci danno il pulcino, le medicine, il mangime e ci pagano la resa! Ecco, questo e’ il grande intenditore/passionale proprietario di un allevamento. La classifica e’ un … di cui… Avanti la prossima nidiata.

                        1. Massimo scrive:

                          Andate fuori dai coglioni cari Setti-Fusco -Pecchia? Che il calcio a Verona spero lo faccia prossimamente qualcuno che né capisce ( ci vuole poco ). Sono in MALAFEDE questi tre lazzaroni!!!!! Ciao Francesco buon 2018

                          1. Bruno scrive:

                            Francesco, oggi non riesco a scrivere niente se non ringraziarti per i tuoi interessanti articoli. Buon anno.

                            1. Giacomo scrive:

                              In verità Fusco la detta giusta ha un contratto fino al 2018 infatti a gennaio ritornerà alla lazio, il calcio Setti lo fà come piace a lui noi siamo una macchina da soldi economicamente funziona la gestione il resto… piangiamo

                              1. Luca scrive:

                                CURVA SUD MARCHE
                                Bravo Barana, unico giornalista !

                                1. Nicola Benato scrive:

                                  Vorrei ricordare che a Sassuolo emo ciapà du peri dopo ke el sá inventà i due cambi, e con el Milan emo fato trí peri dopo che l'è sta costretto causa infortunio farne 2. Dunque me sembra ke sia sta più cul col Milan, che sfortuna col Sassuolo

                                  1. giordano fedrigo scrive:

                                    benissimo e quali sono state le risposte?

                                    1. altolago scrive:

                                      Tutto giusto quello che scrivi. Ma una domanda continuo a farmela e riguarda tutti voi giornalisti veronesi.
                                      Ma perchè tutte ste cose che scrivete contro il trio lescano non le fate direttamente in una delle varie idiote conferenze stampa di Pecchia l’inutile o Fusco el teron? Possibile che dobbiamo solo sentire domande tecniche sul risultato o il gioco? Cosa che peraltro a noi interessa meno del discorso di Gentiloni. Possibile che non siate in grado di mordere i famigerati garretti del duo afroitaliota? Andate una buona volta in conferenza e cominciate a sbattergli in faccia tutte le porcate commesse fino ad adesso e se non rispondono chi se ne frega. Fategli capire che anche voi ne avete le balle piene delle loro elucubrazioni demenziali e che, come tutto l’ambiente esterno alla società di carpi, non li sopportate più.
                                      Ritrovatevi fra tutti i giornalisti e cominciate a fare seriamente il lavoro di spacamaroni.
                                      E sicome i ma rovinà la fine de sto ano auguri a nessuno e speren che i sciopa.

                                      • Francesco Barana scrive:

                                        Domande che io ho fatto in tre conferenze quest’anno. L’ultima volta 10 gg fa

                                        • altolago scrive:

                                          Grazie della precisazione. Ma forse non riesco a farmi intendere. Dopo che gli hai fatto le domande che dici che cosa è successo? Ti hanno risposto o hanno cambiato argomento?. Io invece intendo che, non uno, ma tutti voi assieme cominciate a rompere le scatole e cominciate ad incalzarli senza tregua. Avete capito che stanno rovinando cento e passa anni di fede e passione? E chi, se non voi che potete avvicinarli, può tartassarli e inchiodarli alle loro responsabilità? E se non rispondono abbiate il coraggio e la dignità di alzare il c.ulo ed andarvene. Devono capire che l’ambiente, tutto e non solo i tifosi, si sono rotti di essere presi per i fondelli. Che sta arrivando il momento nel quale qualcuno si incavolerà oltre…….Basta con questo trio nefando. Vogliamo tornare a emozionarci, esaltarci e tifare con la passione unica che è solo nostra. Ciao. Parla con i tuoi colleghi, armatevi e partite alla carica.

                                      1. Giordano Argento scrive:

                                        Chapeau! Al solito le cose giuste, dette in modo perfetto.

                                        1. mario scrive:

                                          Io aggiungerei anche:
                                          1) Dove sono stati investi i tanti soldi entrati nelle casse Hellas?
                                          2) Le “prestazioni anomale”: Ferrara (subiamo due goal gli ultimi due minuti, regalando un rigore); Cagliari: non giocata; Bologna: black out; Udine: non giocata.
                                          Se l’obiettivo è il paracadute, lo stiamo centrando in pieno.
                                          Film già visto con l’ultima retrocessione
                                          Qualcuno di voi giornalisti può sapere se ci sono stati “flussi anomali di scommesse” relativi alle partite Hellas?
                                          A me, francamente, non sembra calcio, ma wrestling

                                          1. Giampaolo62 scrive:

                                            Non ci sto

                                            Perché dobbiamo ancora sopportare una pochezza tecnica nella gestione della gara da parte di Pecchia? Un allenatore normale e ribadisco normale i cambi lì avrebbe fatti subito dopo il pareggio raggiunto

                                            1. Andrea scrive:

                                              La cosa che mi preoccupa è che in tutta questa farsa,nessuno parla.Curva Sud assente e giornalisti inebetiti, Vitacchio in primis (nomen omen).
                                              Mi sembri solo tu ,Francesco,in grado di contestare questa schifosa banda di falliti.

                                              1. Alberto scrive:

                                                Si esatto, siamo stati noi a voler interpretare 2018 come Maggio 2018. Cáceres giocherà anche con il Napoli (06.01.2018)…quindi diversamente nordicamente ragionando, non fa una piega.

                                                1. giordano fedrigo scrive:

                                                  ottima analisi, ma qualcuno di voi giornalisti sarà mai in grado di dire queste cose in faccia agli interessati durante le ovattate conferenze stampa a cui siamo abituati?

                                                  • Francesco Barana scrive:

                                                    Dieci giorni fa il sottoscritto queste cose gliele ha dette proprio in questo modo facendo domande e considerazioni precise. Non è qua con il sottoscritto che devi sollevare l’argomento. Anche se ovviamente capisco il senso del tuo commento.

                                                  1. giordano fedrigo scrive:

                                                    ottima analisi, ma qualcuno avrà mai il coraggio di dirglielo in faccia alle ovattata conferenze stampa?

                                                    1. paperinik scrive:

                                                      Francesco, ci sarà l’ennesima prova del nove entro un mese con il presunto mercato di riparazione.Se Setti ha un minimo di intelligenza qualcosa investe stavolta.Se ce l’ha, perché Lotito ad esempio lo farebbe nella stessa situazione.Pecchia invece farebbe bene a non presentarsi in conferenza stampa.

                                                      1. RobyVR scrive:

                                                        Capitolo Seti e Caceres: Seti el ghe deve a Lotito DECINE di milioni de euro par i paracaduti, el minimo che el posa far l’è, apunto, umiliarse e insieme a lù umiliar tuta na tifoseria.

                                                        Capitolo Pechia: te ghe reson, l’è tanto scarso quando suponente e indisponente. Par mi s’anca ben i ghe desse in man la Rubentus el saria bon de perdarghene quanto adeso.

                                                        Capitolo Fusco: con zero bugget te ghe da far i miracoli e par far i miracoli te ghe da èssar anca brao, eco, l’è un DS che se dal Bologna el passa a Verona de Seti vol dir che te sì solo ECONOMICO.

                                                        1. Cesare Settore Superiore scrive:

                                                          La triade societaria polverizza in soli 6 mesi ogni record negativo.
                                                          Pecchia riesce a farsi odiare dal pubblico piu’ di Giannini e Remondina messi insieme.
                                                          Fusco ha meno capacita’ di Peppe Cannella ma uguale gradimento.
                                                          Setti, incredibile ma vero, a piu’ di qualcuno sta facendo rimpiangere Pastorello

                                                          1. spc scrive:

                                                            Qui siamo tutti bravi a parlare ma nessuno fa nulla di concreto per il Nostro Verona. Certo che pensano che abbiano l’anello al naso, finché continuano a rilasciare dichiarazioni dove ci prendono palesemente per il qlo e nessuno fa niente. Non c’è verso, finché settorello rimarrà qui smembrando pezzo dopo pezzo il Nostro Verona, allontanando tutti quelli che hanno fatto cose importanti per i nostri colori (puliero, mandorlini, toni, colori,…) possiamo solo aspettarci il periodo più nefasto della Nostra storia, peggio di quello passato… Allora fare qualcosa sarà troppo tardi

                                                            • bkl scrive:

                                                              hai ragione. ma siccome gran parte dell’itaGLIA non aspetta altro che qualche gesto “colorato” da parte della tifoseria x condannarla ancora una volta (razzista, violenta, etc…) nessuno darà loro questa opportunità.
                                                              I miserabili che stanno conducendo il verona al disastro pagheranno poi le loro azioni.
                                                              Lasciamo che il fiume scorra…poi vedremo le casse di setti e delle sue società, vedremo il “Tonino Guerra”.. cercare di incantare qualche squadra di serie c in meridione, e il pecchia bruciarsi le chiappe in qualche piazza meno avversa…ma dopo pochissime giornate.
                                                              Non si può parlare di calcio se calcio non ne fai… dopo la vittoria con il Milan ho ascoltato attentamente alla radio con ospite casarin e & co..
                                                              I signori del calcio sempre solidali tra loro qundo si parla di squadre di fascia bassa, si considerano superiori, una casta e il povero pubblico plebeo di verona non capisce , è irriconoscente e ingrato…e non permette di far lavorare..
                                                              Cambiate aria se non state bene e andate a lavorare dove il clima è idilliaco, i tifosi applaudono prestazioni vergognose..e sono grati all’allenatore a prescindere perchè il mister è stato il secondo di benitez..
                                                              Dignità, tradizione, attaccamenti,abnegazione sono parole sconosciute a questo gruppo.

                                                            1. Jolly Roger scrive:

                                                              Caceres rimarrà con noi fino al 2018! (01.01.2018, quindi Fusco non mente

                                                              • Jolly Roger scrive:

                                                                ) . Assieme alla conferenza Fusco-Cassano, il punto più basso nella storia del mercato Gialloblu; abbiamo in sostanza fatto da centro fisioterapico per la banda Lotito.

                                                            Rispondi a RobyVR

                                                            Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                            Accetto i termini sulla privacy

                                                            *