28
gen 2018
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 15 Commenti
VISUALIZZAZIONI

7.033

UN BRODINO? NO, UNA FLEBO

Scusate se non m’illudo. Non l’ho fatto neppure dopo l’exploit di Reggio Emilia con il Sassuolo ammutinato contro Bucchi e ancora meno dopo il 3-0 rifilato a quel Milan dead man walking. Troppe poche vittorie e finanche illogiche (nel risultato e nelle dimensioni) per cogliere i meriti nostri e non i demeriti altrui. Vittorie a cui sono seguite orrori in serie.

Scusate se non m’illudo. Lo storico del Verona del trio meravilla Setti-Fusco-Pecchia edizione 2017-18 parla chiaro: vittorie (poche) altisonanti, sconfitte (troppe) oscene. Il filo logico è che non c’è… un filo logico: manca continuità – innanzitutto di gioco – e solidità tecnica, tattica, agonistica e identitaria (in primis nella scelta degli uomini sui cui puntare).

Scusate se non m’illudo. La classifica resta drammatica. Le rivali (Spal e Crotone), pur non irraggiungibili (ma 4 punti non sono pochi), stanno ingranando e il calendario non ci sorride.

Scusate, però vorrei illudermi. E soprattutto crederci. Ma non mi basta vincere facile, sempre e solo contro chi non ha mordente. Vorrei cominciare a vincere…difficile, quando conta davvero, negli scontri diretti e nella partite senza domani, quando la palla scotta e i ritmi s’impennano. Il Verona oggi non ne è capace. Anzi. Domani, chissà. 

Scusate, fatemi allora illudere. E crederci. Ma non ora. Non oggi. Prima voglio vedere l’Hellas con Roma, Samp, Lazio, Benevento, Torino, Chievo e Atalanta. Pretendo continuità e (almeno) 10-11 punti. E’ la soglia minima per tirare a campare.  

Sennò Firenze sarà solo fuffa. Sbobba da quattro soldi. Meno di un brodino. Una flebo, ecco, una flebo per un Verona ancora, ahimè, agonizzante, ma che perlomeno respira (e respiriamo anche noi, ché scrivere e commentare sempre oscenità alla lunga è devastante). È già qualcosa, almeno diamo un senso a tutto. Ma “tu dimmi che non vuoi morire” caro Verona.   

7.033 VISUALIZZAZIONI

15 risposte a “UN BRODINO? NO, UNA FLEBO”

Invia commento
  1. moreno scrive:

    e speriamo
    che sia stata vinta "lecitamente".

    1. Leone scrive:

      Una vittoria inspiegabile, sonora, rotonda, fortunosa anche ma non solo, ho visto tanta corsa e tanta grinta. Illogica come quella contro il Milan, è tutta un’altalena risultato incomprensibile come non leggibile la situazione nell’Hellas, quali siano le intenzioni di Setti.

      Intelligente la scelta del silenzio stampa, adesso giochiamo contro la roma squadra profondamente in crisi, può esserci che ci scappa la vittoria, magari de francesco non è più saldo in panchina, roma è un ambiente strano, particolare, tutto può succedere. Vediamo come si chiude il mercato, Vukovic e Matos sembrano due bei prestiti di qualità, se arrivasse un buon centrocampista di quantità e una punta vera possiamo veramente fare il miracolo. Dalla nostra c’è che Pecchia e Fusco hanno spirito di rivalsa, vogliono farcela, retrocedere sarebbe il loro vero fallimento quindi se Setti c’è ancora e ha intenzione di rimanere a mio malgrado, loro di certo faranno di tutto per rimanere in A.

      Non so veramente cosa sia meglio per noi tifosi, rimanere in A con questa dirigenza di spocchiosi altezzosi orgogliosi menefreghisti che trattano il Verona come fosse cosa loro pronti solo a spennare i tifosi quando è l’ora degli abbonamenti e delle partite oppure finire in B col fallimento sportivo della coppia napoletana e (forse) una cessione di Setti al sig. ?

      (chi vivrà vedrà per ora almeno godiamoci la vittoria)

      1. Bepi scrive:

        Risultati al limite dell’inspiegabile, i giocatori rimasti sono con Pecchia, questo è accertato.
        Basterà per la salvezza? La prova l’avremo al prossimo confronto diretto, certo che un calendario così complicato rischia di portarci ancora più distanti dall’obiettivo.
        Non resta che aspettare.

        • schetch scrive:

          E poi che razza di esultanza alla fine.. nemmeno avesse vinto lo scudo….sembrava forzata anche il ghigno col finto sorriso..prende per i fondelli pure. Fallito!
          Hellas Huber Alles

        1. schetch scrive:

          Certo! Ci vorrebbe continuità, ci vorrebbero almeno 6 risultati positivi consecutivi di cui 4 vittorie, questo farebbe ritornare almeno un po’ di entusiasmo di quello vero, allora forse l’ambiente aiuterà.
          Nessuna illusione.
          Hellas Huber Alles.

          • Maxhellas scrive:

            Esattamente come 2 anni fa, come già ho scritto e riscritto in passato: qualche vittoria con squadra anche apparentemente fuori portata per noi ma sconfitte chirurgiche con TUTTE le dirette concorrenti: retrocessione e paracadute assicurati!

          1. Francesco scrive:

            già

            1. bruce scrive:

              SETTI VATTENE

              1. Carlo scrive:

                Troppo illogica sta vittoria per trovare qualcosa di logico
                Assurda,insperata ma purtroppo molto strana
                Per modi e punteggio
                Troppo molli loro
                Bo…non so
                Spero sia frutto della sola voglia di vincere
                E niente altro

                1. Nessuna Resa! scrive:

                  Non cambia niente, in scena il solito copione di 2 anni fa! E dopo oggi non assolvo nemmeno i giocatori, solo domenica scorsa sembravano morti, abulici ed impauriti davanti alla “corazzata”Crotone mentre oggi grintosi, sempre sul pezzo è quasi sfrontati in trasferta ed in casa di una squadra che quest’anno non ha mai brillato ma intanto all’andata ci ha asfaltato in casa. Forse un esame di coscienza se lo devono fare pure loro, vero Romulo?!!! SETTI VATTENE!

                  1. pinkhellas scrive:

                    Oggi no polemixhe ma so gioia!!!!

                    1. spc scrive:

                      Dai su che ormai le conosciamo bene ste vittorie per calmare la piazza, chi ci casca ancora è diabolico… Non ci sono altri commenti da fare

                    Rispondi a spc

                    Accetto i termini e condizioni del servizio

                    Accetto i termini sulla privacy

                    *