30
mar 2019
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 15 Commenti
VISUALIZZAZIONI

3.177

PARLANO DI IMMOBILI E POCO DI CALCIO

Una verve commovente. Chiamatela mentalità. “Non si può sempre vincere” butta lì Fabio Grosso dall’alto dei suoi 1237 punti in classifica e delle sue 113 vittorie consecutive. Non scomodate però quell’insigne pedagogo che fu de Coubertin, più modestamente è dai tempi del grest o dei campi estivi che non sentivo frase siffatta. “Non si può sempre vincere” dicevano paternalisticamente a chi perdeva, accompagnando la consolatoria chiosa con una beffarda pacca sulla spalla.

La malinconia del Verona sta tutta nell’ipse dixit del suo allenatore, che da settembre ci mostra il solito impalpabile spartito. Lui però è l’allenatore più adatto a questa società. Anzi, è il tecnico ideale. Società che vuole lo stadio (Berthold oggi sul Corriere di Verona dichiara che l’idea nacque nel 2017 parlando con Barresi) e non compra uno straccio di regista vero a gennaio. Società che acquista la sede, pensa a centri sportivi, fa store, ma pare tenere il calcio sullo sfondo (questo dicono i risultati degli ultimi anni). Del resto lo ha dato da intendere lo stesso Setti – che certo tra mille difetti non è un ipocrita – l’anno scorso, nella celebre conferenza stampa nella sua azienda di Carpi: “Il bilancio viene prima dei risultati”. Prima, non assieme. Una differenza decisiva.

In tutto questo (immobiliare)  parlar d’altro, en passant, la serie A sfugge. Ma sono dettagli. “Niente di serio” avrebbe detto Giacomo di Aldo Giovanni Giacomo. “Non si può sempre vincere” ha detto Grosso. E questa fa già più ridere.

 

 

3.177 VISUALIZZAZIONI

15 risposte a “PARLANO DI IMMOBILI E POCO DI CALCIO”

Invia commento
  1. enzo scrive:

    con lo stadio nuovo non ci libereremo più da questo tumore

    1. andrea scrive:

      qui
      parlano di playoffipotetici ma credo non faremo neanche quelli. Hai il brescia in casa e poi il palermo fuori e qjindi il turno di riposo. Poi il benevento. Ormai li sappiamo i piani. i 10 ml sono in saccoccia. Questo non e calcio ….se il povero Martinelli lo avesse saputo a chi dava il Verona…

      • Cesare Settore Superiore scrive:

        Purtroppo Andrea, e lo sottolineo PURTROPPO, il buon Giovanni sapeva perfettamente a chi stava dando il Verona.
        E pensa che più di qualcuno in quel che era lo staff societario del tempo lo avea avvisado e avea anca tentado de convincerlo a lassar perder.
        Ma ahimè il buon Martinellli el savea de averghe ormai le ore contade, e non ghera nessun altro in vista al posto de sto lurido bandito, de sto infimo avvoltoio schifoso.
        E quindi pur andando contro quella che era l’opinione contraria in generale dei so collaboratori, Matinellli preferì darghe l’incombenza Helllas Verona a qualcun altro, specie per il fatto che nessuno de so fioi era interessado a andar avanti con la presidenza.
        Questa purtroppo è l’amara realtà. se non ghe fosse sta la malattia de meszo, col casso che Martinelli el ghe dava el Verona a sto sacco de merda!

      1. andrea scrive:

        SICCOME
        credo che qui ormai sia palese che sindaco e setti vanno a braccetto, e mi chiedo come mai guarda caso lo stadio ha il benestare anche di setti, ma il chievo non lo vuole. Se fanno uno scempio simile secondo me, bisogna appoggiarsi per es. a Tosi, che secondo me è l unico che puo darci una mano, visto che lo considero molto ma molto piu qualificato di sboarina e vero tifoso secondo me. Mandiamo a lui una lettera che si può firmare anche on line, per chiedere chiarezza e bloccare i piani del pataccaro da carpi. Se qualcuno e daccordo con me, organizziamoci e facciamo qualcosa. È l unico ripeto che credo possa darci una mano vera. Il mio timore e paura è che questa società si insedi in maniera stabile e allora non ce ne libereremo piu, setti sta muovendo le sue pedine forte della nostra incosistenza. Se non facciamo qualcosa sportivamente siamo morti!!!

        1. stefano 50/60 scrive:

          rispondo a claudio e a hellas8…..il sindaco è colluso con questo verme, non ve ne siete accorti?

          1. Simone scrive:

            Guardate che fare più schifo dell’era pastorello c’è ne vuole…C’è un piccola differenza che pastorello non a avuto i soldi di questo PAGLIACCIO..Pastorello con i soldi che a preso il PAGLIACCIO saremmo andati in Europa..Senza dimenticare a quanto a acquistato il VERONA da il povero GRANDE MARTINELLI e ora vuole 70 milioni…Fate i conti quanto incasserà alla fine il PAGLIACCIO..P.S senza centro sportivo,senza parco giocatori,2 campionati di A più infami della nostra storia ecc ecc ecc ecc..MALEDETTO!

            1. Ruspa62 scrive:

              Comunque meglio restare sennò tocca sopportare il similmister fenomeno un altro anno.

              1. bruce scrive:

                Francesco ti leggo volentieri ma forse era meglio restare ancorati al post di un paio di mesi fa in cui giustamente dicevi che il signor Fabio Grosso (come Fabio Pecchia) non è una priorità per il magnate da Carpi che ha talmente tanti soldi da potersi permettere di avere ben due squadre e che a quanto ne so vorrebbe acquistarne una terza in serie A dato che non ci sarebbe conflitto di interessi. Nel caso i nostri guerrieri tornassero magicamente a correre e a fare risultato contro Brescia e Palermo si ritornerebbe al punto di prima? Ovvero sperare in una promozione che se solo si volesse veramente sarebbe ampiamente alla portata vista la nefandezza della categoria?

                1. Giampaolo62 scrive:

                  Io spero che l'anno prossimo gli sponsor comincino ad abbandonarlo per gli abbonamenti prevedo non più di 3000

                  1. hellaS 8 scrive:

                    ma chi Pinocchio? quel sig. è un quaquaraqua' io rimango sempre dell'idea di una bella contestazione sotto casa sua però

                    1. maurizio scrive:

                      Una persona che per la seconda volta afferma "non rifarò lo stesso errore…" e invece lo rifà come lo defineresti?

                      1. avanti i blu scrive:

                        Pensando all’attuale (di)gestione societaria Mi viene in mente un più modesto “non può piovere per sempre…..” poi penso che se quello di Carpi odorerà il profumo di anche un solo euro di guadagno sullo stadio nuovo beh….. liberarcene sarà un problema (dovremo tenercelo per qualche annetto ancora perché questo per soldi è capace di vendere anche un famigliare

                        1. hellaS 8 scrive:

                          Scusa Francesco io abito nella provincia di Roma e certe cose non posso saperle,ma non si potrebbe fare un intervista al sindaco tifoso e magari in diretta tv per poter chiedere spiegazioni in merito alla società, mi ricordo che prima che diventasse sindaco era spesso ospiti in trasmissioni televisive sbaglio? tornando alla partita forse meglio non salire in A con questi ciarlatani.

                          1. claudio scrive:

                            Pensa Francesco che Sboarina anni fa era contrario all’idea di Martinelli, m3ntre ora è favorevole ad un uomo come Setti; come cambia il mondo o no ?

                          Lascia un Commento

                          Accetto i termini e condizioni del servizio

                          Accetto i termini sulla privacy

                          *