Torna al blog

E’ GIA’ FINITO IL TEMPO DELL’ANOMALIA JURIC?

“La tua vita è il prodotto residuo non compensato del bilanciamento delle equazioni inerenti alla programmazione di Matrix. Tu sei il risultato finale di una anomalia che nonostante i miei sforzi sono stato incapace di eliminare da quella che altrimenti è una armonia di precisione matematica. Sebbene resti un problema costantemente arginato essa non è imprevedibile pertanto non sfugge a quelle misure di controllo che ti hanno condotto inesorabilmente qui”.

(l’architetto di Matrix nel dialogo con Neo)

 

Non so se siete appassionati di fantascienza e se avete visto la trilogia di Matrix. Il senso dei tre film dei geniali fratelli Andy e Larry Wachosky è che il protagonista (Neo) è una splendida ed eccezionale anomalia voluta dal sistema delle macchine per ricreare un nuovo ordine all’interno della realtà da loro costruita per far vivere gli esseri umani.

Ecco oggi ripensando a Juric e alla possibilità (sempre più concreta anche se non definitiva) che lasci il Verona mi pare di rivivere quei bellissimi film.

Juric è stato una grande, meravigliosa anomalia per l’Hellas. Un uomo romantico nel senso più puro del termine, sturm und drang, tempesta e passione. E’ arrivato dopo lo schifo promulgato a piene mani da Grosso, quando la passione dei tifosi era stata logorata come raramente, forse mai, era accaduto in precedenza.

Con Juric è finito il tempo delle conferenze stampa di plastica, delle domande suggerite, dei silenzi, della squadra in crescita. Juric ha sempre detto tutto, per qualcuno anche troppo. Ha detto che il re è nudo, scandalizzando una platea ormai abituata allo stereotipo e al conformismo. A Napoli ha costruito l’ennesimo capolavoro e poi ha sbattuto in faccia ai dietrologi le loro domande artefatte, lasciandoli lì a blaterare nel vuoto dei loro studi televisivi di plastica.

Ma soprattutto Juric ha vinto. Tanto, tantissimo. Ha creato ricchissime plusvalenze, facendo guadagnare tutti. Se stesso, il presidente, e la società.

Improvvisamente questa anomalia vincente è diventata scomoda. Il tambureggiante insistere su concetti che coinvolgono la vita societaria, fino agli aspetti finanziari ha impattato con la dura legge di Matrix.

Juric voleva un mondo migliore ma per ora ha perso. Il Sistema che prima lo ha creato, scelto e usato, alla fine lo ha rifiutato. E’ tempo forse di tornare alla normalità, alla dimensione del Verona (quale?), all’essere una società la cui permanenza in serie A è il massimo possibile. Quante volte li abbiamo sentiti questi discorsi negli ultimi giorni? Compralo ti el Verona…

Tutto tornerà ora, forse, nella confortevole realtà che non mette pressione nè sotto pressione. A meno che l’imprevedibilità dell’anomalia Juric non scelga di continuare la sua battaglia nell’utopico tentativo di costruire un nuovo mondo. O almeno più vero. Che Matrix ce la mandi buona…

272 commenti - 14.951 visite Commenta

Mir/=\ko

Matrix non è altro che un film, una favola irreale! Addirittura è un film di fantascienza che aggiunge irrealtà alla finzione. Nel mondo reale del calcio Veronese è già ora di mettere nuovamente e irrimediabilmente i bilanci in sicurezza… È già finito un ciclo, poiché c’è l’esigenza costante di trovare un denaro che sembra non esserci mai.
Grazie di tutto immenso e genuino mister Juric. Meriti altri palcoscenici.

Rispondi
duilio

A chi dice: “compralo ti el Verona” si merita i vari Pecchia, Grosso ed il presidentissimo! Nessuno mai ha preteso di essere l’Atalanta del nord-est, ma quanto meno di provarci mettendo assieme mattoncino dopo mattoncino beh, quello si! Evidentemente ad essere troppo ambiziosi a Verona non va bene, Juric fa benissimo a levare le ancore e noi rimaniamo in attesa della prossima scommessa, poi a giocare d’azzardo a volte si vince a volte (spesso) si perde….! Chi vivrà vedrà…

Rispondi
Leo

Provo un attimo a riportare un filo di logica in mezzo al mare di sentimenti (comprensibile).
Se il Torino (ad esempio) offre a Juric stipendio faraonico e mano libera sugli investimenti di mercato cosa può mai fare uno del calibro di Setti che ha una limitata capacità economica? Pur con tutte le plusvalenze del mondo non puoi giocartela con Cairo. E’ la vita, in fin dei conti: c’è sempre chi ce l’ha più lungo no?
Pace, ricominceremo a tribolar, come in fin dei conti un pò ci piace (non ditemi che gli ultimi 3 mesi di campionato vi sono piaciuti, non è credibile).

Rispondi
Raycharles68

Tutto giusto…ma qui le capacità economiche di Setti hanno un peso relativo: siamo tutti d’accordo che la società si deve autofinanziare, ma se ciò avvenisse effettivamente e in trasparenza sono convinto che ci sarebbe spazio per quella crescita graduale che Juric auspica (non la luna nel pozzo, intendiamoci…): il problema è che non solo Setti non ci mette nulla (e nessuno glielo chiede a sto punto), ma pare che l’Hellas finanzi anche assetti improduttivi, non solo se stesso…

Rispondi
Leo

Esatto: l’imprenditore Setti sta facendo, ovviamente, il suo interesse.
Sarebbe bello che dedicasse più risorse al progetto Verona, però si vede che non è nei suoi interessi farlo o comunque farlo in modo diverso. Questo abbiamo, per ora.
C’è da capire se, a fronte di un interesse concreto da parte di qualche investitore lui sarebbe pronto a cedere, ovviamente a prezzi ragionevoli.
Se devo analizzare il biennio appena trascorso è riuscito sia a guadagnarci economicamente che a ottenere risultati sportivi eccellenti, questo va detto. Ma andrà sempre bene con le scommesse da vincere? Ah: non dimentichiamoci il lavoro fatto fino ad oggi da D’Amico.

Rispondi
Martino

Non è che gli manchi l’interesse a investire nel Verona butei…stiamo parlando di appropriazione indebita!! Dai, facciamo i seri per favore.

Rispondi
Gianluca Vighini

Io invece penso che ce la possiamo giocare e alla grande con Cairo. Come? Offrendo a Juric un vero progetto che abbia una prospettiva più elevata rispetto al “basta salvarsi”. Non credo che serva tantissimo, non chiede e non ha mai chiesto la luna nel pozzo.

Rispondi
Leone

Post surreale, a prescindere da tutto se va o resta mi sento di dire grazie perchè queste sono state due stagioni esaltanti. Ha preso una squadra da “dignitosa retrocessione” e l’ha portata a vincere in casa 2-1 con la juve campione d’italia. Il primo anno che meglio del secondo. Se va a mio avviso fa bene certi treni passano rare volte ha la possibilità di crescere e puntare a qualcosa di più di una salvezza tranquilla. Per quanto riguarda “l’Hellas Verona SPA unica attività produttiva di tutta la catena di comando” la nostra dimensione con questa presidenza è questa, per alcuni ragionieri e commercialisti rose e fiori per altri limitante visti i milioni che girano per diritti e plus valenze e i lauti e leciti stipendi percepiti. Grazie Juric e forza Verona, sperando che un flop come quello di Grosso non si verifichi più.

Rispondi
Mir/=\ko

Siamo sicuri che saremo competitivi per una “salvezza tranquilla”??? Mahhh, senza Juric, con la solita mezza squadra da rifare e con le solite scommesse da azzeccare per forza visto il budget sempre limitato, non sarei tranquillo circa la “tranquilla salvezza”.

Rispondi
Leone

Certo che no, l’Hellas da quando lo tifo io ed ho quarantanni ha sempre faticato a raggiungere la salvezza e sono stati più gli anni di B e C rispetto ad A. Born to tribolar dicono no? Siamo questa squadra qua, questa società qua e la storia è questa qua, gloriosa con splenditi anni 70 e 80′ ma dopo solo fatica e sofferenza. Io mi accontenterei di qualcosa di meglio di gross0 e pecch1a e una salvezza all’ultima giornata visto che a quanto pare di europa non se ne parla proprio visto che il Verona Hellas SPA deve produrre e dare sostentamento a tutte la catena di comando.

Rispondi
Papo

La domanda è un altra: se non hai ambizioni sportive non vuoi investire un euro e non ci guadagni nulla…vendilo sto Verona! Ma guarda caso non vuoi vendere….

Rispondi
Guido

Complimenti per il post che inquadra la situazione con intelligenza ed eleganza, ciò detto Juric è anomalo in questo “circo” dove regnando le TV è impensabile che non si rispetti il copione. In fin dei conti, sembrano dire ( a SKY), vi paghiamo noi. Sull’Hellas, se Juric resta forse si continua a giocare in A, altrimenti si tornerà a scendere (spesso) e a salire (forse). Negli ultimi 20 anni, l’Hellas è stata 7 volte in A, 9 in B e 4 in Lega Pro. Un imprenditore credo non dovrebbe avere dubbi: ha trovato il manager che gli fa fruttare, con risultati pazzeschi ,l’Azienda, lasciarselo sfuggire sarebbe … “taffaziano”,

Rispondi
franchellas

Calzetti da Carpi non accetterà mai un tecnico “vincolante” come Juric , che è “ruzzeno” ma impone le scelte e i programmi che il magliaro non vuole accettare perchè troppo amante dei ca..suoi ( soldi sottratti dai bilanci per non ripagare Volpi , acquisto del Mantova , società per i prestigiosissimi sccoter Garelli , negozi Manila con formula apri e chiudi…).
Poi Juric , da buon slavo , ha la giusta dose di paracu..ggine per piangere per la mancata programmazione quanto ha gia in mano l’offerta del pirla di Cairo.
In tutto questo ripartiremo da zero , mezza squadra o più da rifare e la certezza che la parola “costruire” non rientra piu da anni nel vocabolario dell’ Hellas….born to survive with tribulascion…

Rispondi
Francesco

Secondo me alcuni che scrivono qui non sono tifosi..il Verona ha vinto lo scudetto e ha partecipazioni in coppa e in questi ultimi campionati e anche con Mandorlini quando c’era Luca Toni si è sfiorato l’Europa e c’è ancora gente che dice mi accontenterei di una salvezza all’ultima giornata??????Questo campionato non mi è piaciuto perchè ci siamo salvato troppo presto????Ma state dicendo seriamente???Siete tifosi di qualche altra squadra???Bisognerebbe fare spesso così salvarsi molto prima e vedere di entrare in Europa se si può, vedere di evitare dei cali come questo ritorno, ma vedere campionati così come quest’anno ci metterei la firma. Puntando a migliorarsi. L’Hellas merita il meglio. Stop.

Rispondi
Gianluca Vighini

Non mi piace il gioco al ribasso che non porta a nulla di buono. L’asticella va sempre tenuta alta per come la vedo io. Se vuoi comprarti una Ferrari, come ho sempre sostenuto devi avere i soldi per la benzina, Altrimenti non te la prendi.

Rispondi
Francesco

Gianluca Vighini, una domanda diretta sulle percentuali di permanenza di Juric, quante? Facendo tutti i debiti scongiuri. Grazie.

Rispondi
Martino

Ma ci sono ancora dubbi sul motivo che ha condotto un modestissimo imprenditore tessile di Carpi ad acquistare l’Hellas Verona? Questa Ferrari d’epoca da esposizione è il core business del secondo dirigente più pagato di tutta la Serie A.

Rispondi
Leo

Modesto direi, non modestissimo.
Ocio che non è corretto dire sia “il secondo più pagato”: si è preso tutto in una botta un tot di soldi (parrebbe logico per un discorso di tassazione/abbattimento degli utili).
Ma non sono un commercialista, tanto meno il suo.
E duole, parecchio, finire sempre le frasi con un “ok, che alternative abbiamo”?

Rispondi
tulliotulliogritti

Giuro , solo all’idea de tornar ai fasti de Grosso, Pecchia o al mitico 8-1-1 de Mandorlini me vien da vomitar. Parlemose ciàro, Juric non solo l’ha salvà l’Hellas per 2 anni de fila, soprattutto el na fato veder un bel zugo. A Milano, Torino, Nabule, Bergamo, Roma, emo visto una squadra che se le zugava ala pari con squadroni miliardari. Basta pensar che Juric el riesse a far zugar ben uno come Davidowizzz. Quindi l’unico vero investimento da far l’è quel de far de tuto per tegnerlo qua.

Rispondi
rino

io dico che Juric, se è quello che dice, ossia onesto e tutto di un pezzo, RIMANE QUA. Primo perchè ha un contratto (di importo non faraonico ma sicuramente di tutto interesse, essendo 3 volte quello che potrebbe guadagnare un normale lavoratore in tutta la vita).
Secondo perchè mi sembra che la società abbia fatto il possibile (ribadire che siamo l’Hellas Verona e non il PSG penso che non sia mai abbastanza banale a questo punto) anche in un anno molto difficile a causa di spese in più e grandi incassi lasciati per strada sempre a causa della pandemia. Anche la promozione della squadra primavera dimostra che la società, nella sua dimensione, sta muovendosi bene.
Terzo…Juric eccellente, grande stima ed ammirazione, risultati ottimi (sempre per la nostra dimensione), che ci fanno anche sognare qualcosa di più, però anche questa stagione è stata non esattamente compiuta, con problemi in attacco non risolti e con un girone di ritorno che insomma si potrebbe provare a migliorare. E noi tifosi vorremmo anche vedere almeno un ulteriore anno, ALLO STADIO, sognare ancora un po’, avendo questo strano comandante alla guida, strano ma onesto.
Che se invece va via ci va solo per i soldi, e allora che cosa vuole insegnare o criticare?

Rispondi
Martino

Leo, ai tempi dell’acquisizione del Verona era modestissimo, perché non era ancora socio di maggioranza di Manila, anzi, a questo punto non è così peregrino ipotizzare che abbia portato a buon fine la scalata alla società proprio grazie al Verona. Si si è il secondo più pagato dopo Gazidis…a gennaio calcio e finanza e altri siti avevano pubblicato la classifica. Purtroppo ci irride da anni.

Rispondi
alessio caporali

…ma quindi se Juric è il “Prescelto”…

…e Setti è “Mr Smith”…

…Vighini dovrebbe essere l’oracolo????

Rispondi
RobyVR

Al magnaschei ghe basta torse su 6/7 milioni de euri ogni tanto, no credo che ghe interessi rischiar par ciapar de più se pol sucedar de perdarli tuti.

Rispondi
Paolo

Molto felice di essere stato smentito. L’Hellas ha chiuso il campionato come lo aveva iniziato: pareggiando con merito contro una grande allestita per andare in Europa. Giusto lo sfogo di Juric a fine gara; il Verona non ha fatto né più né meno del solito, ha giocato la sua solita partita con gli abituali pro e contro, raccogliendo una volta tanto anche quanto seminato. Semmai è il Napoli ad aver fatto una partita semplicemente orrenda; non esiste scendere in campo in quel modo quanto ti giochi letteralmente tutta una stagione, non avrebbero battuto manco il Chievo con quella flemma.

Io credo Juric rimarrà almeno fino alla fine del contratto vigente; anche da come ha reagito ieri sera mi sembra evidente che questo gruppo di giocatori e questa piazza gli sta davvero molto a cuore. Non ce lo vedo ad andarsene su due piedi.

Rispondi
schetch

Ha difeso Verona come squadra, società, e anche città, giusto quindi pensare che possa rimanere, io lo spero, perchè nel bene e nel male il suo calcio mi soddisfa.427

Rispondi
hellasmastiff

ricordo molti che chiedevano gli arrivi di zaza sababria o caicedo tranne il sottoscritto perchè non funzionali al gioco di Juric……

zaza parabola discendente da 2-3 anni anche in questo campionato più panchina che altro
caicedo 32 anni lotito voleva 8 milioni giocatore con problemi fisici molto evidenti autonomia 30 min. a partita anche meno……. flop vero

sanabria partito bene poi come simeone dove la viola chiedeva 18 milioni anche per kuame tutta gente che ha fatto meno reti di stepinsky col lecce……..

per questo mi tengo tutta la vita kalinic lasagna stepinsky e un giovane come pellegri…….. punto!!!!

Rispondi
Martino

Pellegri se rimane Juric, altrimenti non ha senso. Comunque Cancellieri dovrà assolutamente andare in ritiro con la prima squadra…bisogna soffiare nelle vele di questo ragazzo per farlo crescere velocemente.

Rispondi
rino

Beh, se è vero che Setti ha proposto a Juric un ulteriore adeguamento e anche qualcosa sulle plusvalenze, che inoltre nell’attuale contratto ha accettato il fatto che Juric possa andarsene prima della fine dello stesso senza penali…a questo punto Setti sarà anche un affarista, un palancaio ecc, ma sta agendo con grande correttezza nei confronti dell’allenatore, che se a questo punto decide di andarsene lo fa solo per i soldi e perchè abbagliato da sirene che sono assurde (vedi Torino). E a questo punto che vada, vuol dire che ha fatto finta di essere un uomo da Hellas ! Setti avrà capito che per portare avanti la squadra serve un BUON allenatore, non Pecchia, non Grosso (scusate che ho accostato la parola allenatore a Grosso…) quindi andasse via Juric prenderà un BUON allenatore. Spero che Juric resti, che dimostri che è il NOSTRO condottiero, uno di noi.

Rispondi
Papo

Dicono che setti si è spinto fino a 1,9 milioni annui…ben a questo punto i soldi non contano più è il progetto a includere sulla scelta di juric

Rispondi
Leo

Sarebbe fondamentale capire i termini di quanto proposto da Setti rispetto a quanto richiesto da Juric.
Setti non è scemo: sa che Juric insieme a D’Amico sanno creare soldi, che per lui è quel che conta.
SE, e scrivo SE, gli è stato proposto seriamente un ingraggio da 1,5/1,8 milioni all’anno più una percentuale sulle plusvalenze direi che non è male economicamente. Poi c’è il “progetto”: che vuol dire tutto e niente in sè.

Rispondi
Leo

Bello il pezzo sul generale Juric in home, nella forma e nella sostanza: bravo a chi lo ha scritto.

Rispondi
Martino

Esatto, plaudo anch’io. Realtà nuda e cruda senza sofismi. Il mister aveva preso in simpatia Vighini…speriamo che gli scenda la lacrimuccia.

Rispondi
Papo

Oggi Setti ha fatto delle dichiarazioni alla radio ufficiale della società cioè radio kiss kiss e ha fatto intendere che nessuna nuova offerta è stata fatto ribadendo il fatto che juric ha due anni di contratto.
Stando così le cose è già a Torino che firma

Rispondi
Mir/=\ko

Se Juric se ne andrà, lo farà perché ha capito perfettamente che margini ulteriori di crescita non ce ne sono. Un esempio? Se non riscatti Ilic e Di Marco perché l’investimento è troppo alto, significa che non potrai mai crescere. Anzi, di scommessa in scommessa, il rischio di imbeccare la stagione disgraziata è dietro l’angolo. Occhio poi all’indagine di Bologna, che potrebbe avere anche un peso sulle scelte di Juric. Il garantismo è d’obbligo, però notizie del genere qualche strascico lo possono anche creare.

Rispondi
Antonio

Come non quotarti, auguro a Juric di non fare la fine di Mazzarri, Giampaolo,ecc, di Verona ce n’è una sola, di buoni allenatori il calcio è pieno, basta saper scegliere. Speriamo resti D’Amico che col suo staff ha dimostrato di saper scegliere giocatori adatti al proprio allenatore. Ce ne faremo una ragione della sua scelta, l’importante è non iniziare la litania il prossimo anno ad ogni domenica come quando se ne andò via Prandelli.

Rispondi
NIKE

Ormai Juric aveva raggiunto il top a Verona di più non può dare e già si erano visti i segnali di una sua calata discendente nel girono di ritorno. Credo che non tutti i mali vengano per nuocere gli auguro una buona serie B granata

Rispondi
Martino

Ormai l’impostore che giunse al capezzale di Martinelli come un avvoltoio ha fatto il suo tempo. Non abbozza minimamente un progetto sportivo nonostante le cospicue plusvalenze che sono frutto del lavoro di Juric. Drena importanti risorse economiche a un club che lui stesso costringe a navigare a vista a causa della propria avidità.

Leo

E pur facendo tutto questo, pensa, sta ottenendo i migliori risultati sportivi possibili. Dito ti se el ghe se metesse de impegno?
:-O

Martino

Probabilmente se non rubasse saremmo in A da 8 anni filati. Se pensi che il riscatto di Obbadì, il miglior centrocampista della seconda stagione in A dell’epopea mandorliniana, era considerato troppo oneroso a 1 milione……

Marco

Aspetta, te intendi quell’Obbadì che si appresta a segnare il gol decisivo nella finale Champions di domani, vero?

hellasmastiff

ma sei imbeci.lle quando avevi raggiunto l’obiettivo è fisiologico aver mollato ma a napoli si era rivisto il vero verona con motivaxzioni… ora è facile scaricare su juric le colpe se andrà via…… è setti che non gli ha dato garanzie devi svegliarti!!! ebete!!!

hellasmastiff

Francesco Modesto, giovane tecnico classe 1982 attualmente alla Pro Vercelli in Serie C ed ex calciatore professionista tra le varie di Genoa, Parma e Crotone. Il calabrese ha avuto come “insegnanti” che lo hanno influenzato Gian Piero Gasperini (suo allenatore ai tempi del Genoa) e Ivan Juric (sulla panchina del Crotone in una delle ultime annate vissute in campo da Modesto, 2015-2016, stagione della prima storica promozione degli squali rossoblù in Serie A). Il suo gioco ricorda quello degli attuali allenatori di Atalanta ed Hellas Verona per la costruzione del gioco, la flessibilità delle posizioni sia in fase offensiva che di pressione, il gegenpressing tedesco a ri-aggressione veloce dopo la perdita del possesso palla, e, ovviamente, l’immancabile linea di difesa a 3.

Paolo

“Speriamo resti D’Amico che col suo staff ha dimostrato di saper scegliere giocatori adatti al proprio allenatore.” Si, soprattutto tutti gli ex del Genoa (metà squadra) che hanno accettato di venire qua principalmente perchè c’era Juric. Ad agosto dello scorso anno la squadra era ancora così male assemblata che l’allenatore si era trovato costretto a far giocare titolari Cetin, Danzi, Tupta e Di Carmine contro la Roma (riuscendo pure a pareggiare la partita), tre dei quali ceduti a gennaio e uno poi sparito dai radar. Temo che solo l’anno prossimo ci si renderà conto dei miracoli che ha fatto Juric.

Se ha davvero deciso di andarsene vuol dire che evidentemente nell’ultimo incontro avuto con il presidente, Setti gli ha prospettato un’altra estate di grandi cessioni e grami riscatti. Voglio proprio vedere a questo punto quanti tra Silvestri, Zaccagni, Faraoni, Gunter e Lovato rimarranno qui a Verona.

Rispondi
berto

Paolo, condivido il tuo pensiero, D’Amico ha pochi margini, Setti non vuole investire sul Hellas, Se non investi non vai da nessuna parte, Quest’anno hellas, se salvato , grazie a Juric è unico, bravissimo allenatore e bravissima persona, ,Juric non ha mai legato con Setti , già anno scorso volavano scintille per il mercato in entrata e uscita, Ora ha scelto una società dove può realizzarsi,
Non illudiamoci, , stiamo a vedere cosa succede, il mercato è gia all’ lnsegna del risparmio , prendi due e paghi uno, scarsi ovviamente, scaduti ,rotti, ecc., poi il toto allenatori, chi vuole venire a Verona con una squadra mediocre, pronta per scendere in picchiata di categoria , con un ingaggio sottopagato ?????
avanti il gioco è aperto

Leo

Berto, ricordi che si scrivevano le stesse identiche cose già nel dopo Aglietti e nel primo anno di Juric? Tutti poi sappiamo come è andata.

Bota de cul? Può essere, stiamo a vedere.

Martino

Fandonie insopportabili. Basta constatare che Cairo gli ha offerto solo 100mila euro più di setti…noccioline a quei livelli.

Rispondi
Leo

Pian ehila: a torino prende 2 milioni netti, qui parecchi meno. E francamente non credo Setti si sia avvicinato, rilanciando, a quella cifra.
Poi, scusate eh, ma anche fosse: parlate di 200K come se fossero briciole…
Son contento per voi, di cuore!

Rispondi
LuckyHVR

2milioni a torino 1,8milioni a verona…..queste erano le cifre di cui si parlava….
200k per noi non saranno briciole, ma per Juric credo proprio di si…..

Amarone

Juric da noi guadagnava 1,5ml LORDI, ossia 750k euris netti. Si era parlato di un rinnovo a 1,9ml,sempre LORDI, ossia 950k netti. Il contratto col Toro recita 2ml NETTI.
La differenza, cari miei ragionieri della domenica, è comunque superiore al milione di euris, non 100 o 200k…

LuckyHVR

alora la fato ben!!!
non capisco pero’ perche’ qui a verona si parla sempre di lordo e a torino sempre di netto….boh…

Firpo

Juric grandissimo allenatore però sinceramente ha stufato: il Verona con Setti è questo…prendere o lasciare.
È da un anno che va avanti con questa litania, vada da Cairo che si troverà sicuramente meglio e grazie di cuore per averci fatto vivere due stagioni fantastiche.
Quando due anni fa aveva accettato di allenarlo in serie B (poi subentrò la variabile Aglietti che ci portò inaspettatamente in serie A…) gli andava bene…quindi fuori Juric e dentro Italiano

Rispondi
Martino

Sei fuori come un balcone. Guarda che il dopolavoro Cardi non gioca male con Aglio…fossi in te ci farei un pensierino.

Rispondi
Firpo

A parte il fatto che il valore di Aglietti in serie A è tutto da verificare e comunque dopo quello che è successo dopo la promozione, non verrà mai ad allenarci…

Rispondi
Papo

Va ben con Juric al Torino e Setti con zero euro di investimenti serie B …. suo contenti adesso difensori de Setti a prescindere?

Rispondi
hydro

Ma i 2 anni di contratto non contano proprio niente? facciamoci dare almeno due giovani giocatori

Rispondi
Martino

Vigo, ma non avevi detto che stavate pensando di consentire la pubblicazione dei commenti solo tramite registrazione con credenziali? Cosa aspettate a farlo?

Rispondi
Papo

Cosa vogliamo pretendere da uno che dopo l’inchiesta di Bologna dichiara di non aver prelevato denaro in maniera illegale cioè che e’ stato prelevato regolarmente… cioè ma vi siete resi conto che ha pure ammesso il fatto del prelevamento ! Ma a che scopo questi soldi sono stati prelevati in maniera lecita o no?perché siamo sempre alla carità ma non vende il Verona?

Rispondi
Mir/=\ko

Una società coraggiosa investirebbe, ad esempio su Ilic e Di Marco senza pensarci nemmeno un istante. Una società coraggiosa cederebbe uno tra Silvestri e Zaccagni (la pedina da sacrificare fisiologicamente!) ma non farebbe ulteriori cessioni. Una società coraggiosa confermerebbe tutti quelli che bene hanno fatto in questa stagione e rinforzerebbe ulteriormente la rosa con un perfetto mix tra giocatori giovani e giocatori esperti che vanno ben oltre le solite scommesse spesso azzardate e rischiose. Questo avrebbe trattenuto Juric senza se e senza ma… Però questo impone investimenti importanti e la necessità di fare un debito importante che avrebbe inciso parecchio sui guadagni di Setti. Ovviamente il Carpigiano ha cercato la via più comoda, ovvero quella di aumentare di 200 o 300 mila euro lo stipendio del mister che a Torino, troverà un ingaggio ancora più alto e quel budget che a Verona non vedremo mai e poi mai. Inutile aggiungere che l’inchiesta di Bologna ha pesato eccome. Capisco perfettamente Juric e al suo posto avrei fatto la stessa identica cosa. Attenzione, piaccia o no il Torino, il club granata non è esattamente una squadrettina qualunque di B o C. Questo va detto!!

Rispondi
Leo

Dimarco vuole giocarsi le sue carte all’inter. Ilic ha comunque un controriscatto interessante: da verificare cosa vuol fare il City.

Rispondi
Martino

Anche Locatelli desiderava essere osannato a Milano, come ha ribadito più volte nel corso degli anni, ma gli Squinzi non hanno badato ai suoi sentimenti quando è scoccata l’ora dell’esborso per tesserarlo col Sassuolo. Chiaro che Setti non abbia mai avuto intenzione di riscattare Dimarco. Il mariuolo bassopadano ascolta sempre le ragioni del cuore quando è ora di smobilitare, vedi anche l’assurda cessione di Empereur a novembre. Viceversa quando qualcuno con un grande ascendente verso la piazza dimostra affetto per Verona e la volontà di migliorare la squadra, diventa un padre padrone insensibile…vedi Maietta e Toni. El gha sempre bina e mulinel sto chi. Ha capito che vi bevete tutto.

Rispondi
Leo

Tutto quello che vuoi ma siamo sempre lì: serve un compratore.

Se no siamo alla stregua del “piove, governo ladro”.

Rispondi
Martino

Non metterà mai in vendita…hai mai visto i grandi azionisti di una banca cedere i propri titoli prima di arrivare al fallimento? L’ha detto perfettamente la guardia di finanza…il Verona è l’unica attività produttiva dell’innominabile.

ziga

Par comprar bisogna che “qualcuno” el metta in vendita… magari se i tifosi i ghe rendesse un attimin la vità un po’ meno facile, se i ghe fasesse un pò de pression come i fasea con Pastorello forse el podarea pensarghe. Ma secondo alcuni questi sono “i migliori risultati possibili”… dopo che l’ha venduo anca so mare e aver sempre scommmesso ogni anno. Questo, come disse qualcuno, più che un presidente è un broker…

maxforhellas

Setti è il peggior presidente che si possa avere. Distruttore di sogni! Ha fatto il rilancio ieri… ma non mi frega! Son 3 mesi che Juric aspettava rassicurazioni tecniche, son 3 mesi che mandava frecciatine per farglielo capire… Juric purtroppo ha fatto stra bene, ha solo un difetto, ci ha messo 2 anni a inquadrare il personaggio, invece di uno… Serve un compratore, con Setti al comando non abbiamo nessun futuro! Il problema non è l’allenatore è la società!!! Setti deve vendere!!!

Rispondi
rino

Io vado controcorrente e dico che 1) non è per niente facile fare l’imprenditore mentre è molto facile e comodo criticare 2) Juric è bravo allenatore e avrei preferito rimanesse, ma è il classico “mai contento”, non lo sarà nemmeno al Torino e mi piacerebbe vedere cosa succederà se alla quinta sconfitta di fila si lamenterà con Cairo che non gli ha comprato Neymar 3) Juric non è stato nemmeno tanto delicato nemmeno lui, con NOI tifosi, e se vogliamo dirla tutta, non ha portato a termine il suo lavoro: ha fatto un girone di ritorno penoso e non ha trovato una quadra per l’attacco asfittico. Il progetto Verona in fondo partiva proprio da lui, ma preferisce farsi raccontare balle da Cairo che capire la realtà dei fatti, ossia che soldi ne hanno, TUTTI, pochi. Soprattutto in un anno in cui il Covid ha diminuito tantissimo gli incassi. 4)Setti non è simpatico, ma nemmeno un idiota. Sa che se sbaglia allenatore è un casino anche e soprattutto economico. Quindi sono pronto a scommettere che alla fine dell’anno prossimo l’Hellas sarà, ancora, sopra al Torino in classifica. E che Juric sarà sempre incaxxato col presidente.

Rispondi
Martino

Si ma non puoi andare contro corrente senza attenerti a un principio di realtà. Nelle ultime settimane sono intercorsi dei fatti che hanno smascherato per l’ennesima volta il faccendiere che gestisce il Verona. Si, trattasi di faccendiere…gli imprenditori sono altri per cortesia.

Rispondi
Martino

Tizio: “Pol Pot ha massacrato in pochissimi anni 10 milioni di persone” Caio: “Si ma proeghe ti a rifondare la società cambogiana secondo i canoni del socialismo reale”.

Rispondi
Jolly Roger

Antipatie o meno io credo che ognuno abbia agito seguendo i suoi interessi legittimi, su cui nessuno ha mai fatto mistero, ovvero: Setti quello di monetizzare – i soldi sono suoi e ha diritto di così – e Juric di alzare l’asticella andando per lo meno in una realtà potenzialmente “media” (forse sa anche lui che non è adatto a piazze troppo “importanti”).
In questi 2 anni sei arrivato, sempre partendo da zero, a metà classifica per due fattori – le intuizioni di D’Amico e la concezione di calcio di Juric.
Mi piace il calcio concepito così ? No, ovviamente sogno la notte Setti che vende ad uno con soldi e interesse per la crescita sul campo…. Nella realtà : ci sono alternative ? No. Quindi speriamo solo che D’Amico imbrocchi un buon allenatore per la prossima stagione…E così sia.

Rispondi
Martino

I soldi del Verona non sono suoi. Il patrimonio del Verona è indisponibile per i soci, i quali non possono finanziare altre attività con i ricavi del Verona. Questo deve essere chiaro. Appropriazione indebita…art. 646 del codice penale.

Rispondi
Mir/=\ko

I nomi dei mister che circolano sono davvero improponibili… Fatta eccezione per l’inarrivabile Vincenzo Italiano, che se andrà via da La Spezia si accaserà al Sassuolo e non certo al Verona, gli altri non mi convincono minimamente. A questo punto si punti forte su Nicola che mi pare un profilo rassicurante oppure su Rolando Maran.
In passato era stato cercato anche Cosmi per stessa ammissione di quest’ultimo e al limite, si potrebbe puntare sul vulcanico Serse. Ma per cortesia, i vari Stroppa, d’Aversa, Pippo Inzaghi, Dionisi, Zanetti e pure Iachini, lasciamoli dove sono. Se tanto mi dà tanto una offerta la meriterebbe certamente anche Alfredo Aglietti che oltre a portare un Verona a pezzi in serie A, ha raggiunto per due anni consecutivi con un Chievo impoverito e ridimensionato i playoff.

Rispondi
ziga

Se quel di carpi invece di arraffare 6,5 milioni e prenderne 3 di stipendio (questi sono gli ultimi intendemose) avesse provato per una volta a programmare o consolidare Juric sarebbe ancora qui.
Cambieranno i presidenti, l’allenator, i giocatori… butei questo le qua a vita!!! Altro che cambieranno…

Rispondi
ziga

L’anno prossimo è quello che in caso di retrocessione da diritto a quella cosa ignobile chiamata “paracadute”?
In quel caso allora è già tutto scritto… film già visto.

Rispondi
hydro

Bene, adesso vedremo se gli introiti per el carpigian ia fatti toni manero o el mister, son proprio curioso de vedar quante plusvalenze el fara e dove saremo alla fine in classifica.
Un imprenditor che pagando 2 miglioni al mister piu altri 5-10 de investimenti che ti chiedeva, porta a casa 25-30 ogni stagion de plusvalenze, voi proprio vedar do te lo cati.
Vedaremo se te si un genio dell economia o se te si el grosso de turno.

Rispondi
Leo

Non so quanto bene abbia fatto Juric ad andare al Torino: pare che Belotti sia sul mercato ed anche i bilanci della società, da quel che si legge, non vanno bene.

Rispondi
maxforhellas

Beh… basterà confrontare le nostre cessioni e i nostri non riscatti con le cessioni del Toro. E poi magari confronteremo anche gli acquisti… E’ l’ora di svegliarsi!!! Solo una cosa serve all’Hellas: pressione di stampa e tifosi su Setti affinché venda! Io non vedo altra strada

Rispondi
massimop

eh insomma, se ne va così invece di arrivare al decimo posto col Verona, arriva al decimo posto col Torino

Rispondi
LuckyHVR

esatto! mah….certe scelte non le comprendo….capisco andare in una superbig e guadagnare il doppio, ma andare al toro che piu della salvezza non puo’ andare e per guadagnare 200mila euro in piu proprio non lo capisco!

Rispondi
LuckyHVR

Ci sarebbe Pirlo libero……hahahahhahaa
No dai, Pirlo sarebbe troppo, Setti sonda Conte dai su!

Rispondi
linea56

Sento parlare di Tudor, lo scorso anno 7/8 partite con l’Udinese quasi tutte perse.

Al suo posto fu chiamato una persona perbene Gotti che neanche se la sentiva di subentrare,il risultato e’ sotto gli occhi

di tutti. L’inutile furfante ha fatto scappare Juric che voleva far crescere la squadra per prendere qualche mezza chiavica

nella speranza di avere culo come con Juric.

Vergogna

Giuseppe

Rispondi
RobyVR

Bison dirghe al magnaschei che ghe ne uno che el vegnaria gratis, che l’è un prerequisito mia da poco: Malesani.

Rispondi
RobyVR

Ghe da ciapar el massiparacadute e par averghe schei facili ghe ol i omeni giusti al posto giusto.

Rispondi
Leo

Ora spiegatemi come sia possibile che il frosinone abbia preso grosso con in biennale. Spiegatemi!
Cosa deve accadere ancora perchè quel tizio inizi sul serio a lavorare?!

Rispondi
duilio

Ora che c’è l’ufficialità che Juric non è più l’allenatore del Verona, sarebbe bello che qualcuno lo andasse ad intervistare per farci capire le reali motivazioni del divorzio, poiché non è mai stato banale nelle risposte sarei molto, molto curioso di sapere se ci sono dei retroscena interessanti dei quali non siamo a conoscenza…

Rispondi
Leo

Condivido OGNI parola del pezzo di Vighini sull’addio di Juric in homepage.
Aggiungo che la fuga di Juric mi ricorda quella notturna di Jorghino.
E ora insultatemi pure.

Rispondi
Mauro

Ci sono rimasto male per il modo anch’io. Vigo parla con il cuore e come dargli torto.
Va detto che anche Setti non ha fatto molto per tenere Juric e che i soldi dell’ Hellas usati per problemi personali, in rif. all’indagine in corso, non hanno aiutato. Credo resti un grande rammarico di qualcosa lasciata a metà. Giusto o sbagliato, è andata così. E come sempre. Restiamo noi. Per sempre. Gialloblù.

Rispondi
Leo

Setti l’è quel che l’è e non fa nulla per nasconderlo: o lo odi o lo…. vabbè, si è capito.
Juric a livello umano mi ha profondamente deluso. Ma proprio tanto.

Rispondi
ziga

o lo odi o lo… ? Prosegui, perchè io non ho capito.
Pechè non dici tu tu leo, cosa pensi di setti a livello umano e di onestà. Magari essendo diretto come lo sei stato nei confronti di Juric.

Rispondi
Leo

Ah guarda, basta che ti leggi quel che scrivo da molto tempo (oltre un anno) a questa parte su Setti.
Setti a livello umano, diciamocelo, difficile possa piacere.
Juric a livello umano lo pensavo diverso: è stato solo, come detto da Vighini, solo un altro dei tanti che è passato da qui. Ed è un peccato perchè, ripeto, a livello umano mi aveva trasmesso altre sensazioni.
E’ un pò come un istituto con un preside odioso ma con bravi professori, ecco…
Vabbè, sono solo mio idee, non pretendo di convincere nessuno. Sono solo deluso.

Raycharles68

Diciamo che noi abbiamo tenuto a Juric più di quanto lui tenesse a noi….poi grande allenatore, intendiamoci: la sensazione che mi lascia è come quando da ragazzo venivo mollato da una morosa che mi piaceva tanto. Se intendiamo ancora il calcio come lo si intendeva 40 anni fa (quando ho iniziato a seguirlo), il croato è una gran delusione: se invece lo guardiamo nel suo tempo, è solo un professionista che ha approfittato dell’occasione di migliorare la propria posizione. Peccato, perché il gusto di non partire battuti contro nessuno erano secoli che non lo provavamo e temo che ne dovrà passare ancora parecchio di tempo prima di riassaporarlo. Comunque ha ragione il Vigo in home: il tecnico forse no,ma l’uomo è assolutamente solo uno dei tanti passati da qui…un po’ più furbo forse, ma niente di più

Martino

No no, par carità, effettivamente il modo in cui se n’è andato è da pel d’oca. Auguro al Torino di retrocedere e a Juric di rimanere fermo due anni in “pausa di riflessione”, come chiamano la disoccupazione i tecnici trombati

Rispondi
Paolo

Il Torino l’anno prossimo finisce minimo tra le prime otto. Il Verona invece dubito fortemente avrà ancora il “problema” di essersi salvato troppo presto.

Rispondi
Martino

Comunque se avete notato la notizia del suo addio ha iniziato a circolare 3/4 ore dopo l’ennesima partecipazione del lestofante a radio kiss kiss. Può anche essere che Juric sappia qualcosa che noi scopriremo solo con il prosieguo del calciomercato.

Rispondi
RobyVR

Mi no, ok no averghe ambissioni stile Atalanta, ma gnanca desfar ogni ano el laoro fato par mettar ia (cioè imboscarse) 4 schei. Iuric l’ha fato ben, el responsabile l’è sempre el magnaschei.

Rispondi
ziga

“La fuga notturna di Jorginho” è avvenuta perchè qualcuno ha voluto venderlo prima di subito! Stemo parlando sempre de quel personaggio era… quel che l’ha sempre intascà sottobanco mentre el disea “ho i conti a posto”.

Rispondi
Mir/=\ko

La verità la sanno i due contraenti… Io però, come ho già più volte sostenuto, capisco perfettamente Juric e trovo sacrosanto il suo desiderio di poter finalmente lavorare con risorse economiche a disposizione adeguate alle sue ambizioni. Bisogna effettivamente conoscere le dinamiche interne alla società gialloblù, principalmente sotto il profilo economico. Ma se ogni anno bisogna ripartire da capo perché più di mezza squadra deve essere sacrificata tra vendite e mancati riscatti, beh allora Juric ha perfettamente ragione. Ricordo a chi critica Juric, che la possibilità di fare la fine di Mandorlini è tutt’altro che remota!!! Oggi Juric se ne va da allenatore in rampa di lancio e conclude positivamente la sua avventura al Verona. Con mezza squadra da rifare cosa avrebbe combinato nel prossimo campionato??? Questo è quello che offre il Verona ed evidentemente, al di là dell’ingaggio, Cairo offre ben di più.

Rispondi
massimop

sono d’accordo.
ha pesato senz’altro la vicenda del presidente che toglie risorse alla squadra,
quando lo stesso presidente magari gli spergiurava in privato che più di così non si poteva fare.

La prospettiva di fare la fine del terzo anno di Mandorlini, quando tutti (noi compresi) credevamo che la squadra avrebbe funzionato anche se avessimo messo in campo la nonna, e invece qua se te te intardighi un attimo te ve zo a piombo.

Rispondi
Martino

Il patrimonio dell’Hellas Verona è indisponibile per i soci delle società controllanti. I soldi dell’Hellas sono dell’Hellas. Punto e basta. Se non sapete evitate di diffondere falsi convincimenti negli altri tifosi, grazie.

Rispondi
caramhellas58

l’Hellas è una Spa, e giuricamente è un’industria dove può produrre utili e i soci possono disporre dei dividendi, dunque se si critica il poco amore della società verso la parte sportiva sono pienamente d’accordo, ma sul diritto di farsi dei stipendi alti e dividere gli utili e nel loro diritto

Martino

L’Hellas Verona non è una spa e non lo sono nemmeno le altre società della holding. Ripeto, se non si ha contezza di nulla sarebbe bene evitare di scrivere sciocchezze, grazie.

caramhellas58

caro martino io non voglio essere il sampientone di turno ma se entri nel sito hellas verona, vai sulla voce club poi clicchi bilanci ti esce il pdf con il bilancio 2020 (che sia giusto o non non sta a me verificarlo) e sopra cè scritto Hellas Verona Football Club SpA. piu chiaro di cosi ciao

LuckyHVR

Da “Il messaggero”

Pirlo è ancora a caccia della nuova sistemazione. L’ ormai ex tecnico bianconero viene descritto deluso per la scelta della Juventus. Si aspettava la conferma con la qualificazione alla prossima Champions League, e adesso punta ad una squadra che possa garantirgli l’ attuale stipendio sui 2 milioni di euro. Il suo agente ha avuto colloqui con Sassuolo e Verona, ma quest’ ultimo club ha deciso di puntare su Tudor per sostituire Juric.

Ed è stato proprio l’ attuale tecnico del Torino a segnalare il suo connazionale al Verona. I rapporti tra i due sono ottimi e lo stesso Juric (che a Torino aspetta l’ arrivo del difensore Vuskovic) è rimasto molto legato alla sua ex società.

Rispondi
Antonio

L’anomalia di Juric era finita da tempo, è stato tutto l’anno a lamentarsi dei giocatori nuovi (che poi malaccio non hanno fatto, anzi più di qualcuno si è comportato più che bene) dicendo che era meglio chi c’era prima, continuando a sputare nel piatto dove comunque mangiava. È stata una strategia che comunque l’ha ripagato, anche se, visto quello che sta succedendo sulle panchine di serie A forse poteva anche ambire a qualcosa di più, alla fin fine è andato in una squadra giunta quart’ultima.
Per me non si è comportato bene con chi gli ha dato fiducia e la città, ma visto quello che ha fatto Inzaghi Simone…gli allenatori sono come i calciatori…

Rispondi
Enrico Marchesini

Mi sono fatto un giro sui vari blog dei tifosi granata più social vari e in generale l’idea più diffusa è che : Juric è sicuramente bravo ma che era meglio tenere Nicola che è stato invece mandato via senza gratitudine da Cairo che anche quest anno venderà 24 giocatori e comprerà 24 scarti di altre società al discount e farà fate a Juric la fine di Giampaolo rovinandogli la carriera. Se questi sono i sentimenti dei tifosi granata mi viene da dire che l’erba del vicino è sempre più verde. Sperando a sto punto che resti d’amico sul quale davvero ripongo le speranze per l’inizio di un ciclo vittorioso .Ai posteri l’ardua sentenza.

Rispondi
RobyVR

Dimandaghe se i vol el strassarol par le ambissioni a lungo periodo. Par mi el Torino el riva de sora al Verona, ah ben, assieme a altre disnove squadre…

Rispondi
Enrico Marchesini

Ho letto anche questo : cioè che farebbero volentieri cambio con setti. Anche da loro una buona dose di renzaglia direi.

Rispondi
Enrico Marchesini

Lo avevo detto anche l’anno scorso . Anzi lo dici tutti gli anni da quando scrivi qua. E hai avuto ragione solo due volte su quante…nove ? L’oracolo di Delfi direi.

Rispondi
Martino

Quindi cogli spunti dai blog di una banda di isterici che detestano un tycoon come Cairo perché non li riporta ai fasti del pre Superga…e niente, fa già ridere così.

Rispondi
RH

Pensa i torinesi che leggono gli spunti di questo blog, una banda di isterici che detestano un presidente che li ha portati nei primi 10 in A perché non li riporta ai fasti di Bagnoli…e niente, fa già ridere così.

Rispondi
Martino

Sei patetico. Nessuno ha mai chiesto il tricolore e tantomeno l’Europa. Chiedere che il tuo presidente non commetta reati finanziari per poi imporre ciclicamente sessioni di mercato da lacrime e sangue sarebbe una manifestazione di isteria. Riguardati.

Rispondi
Mir/=\ko

Andate a dare una occhiata alla carriera da allenatore di Tudor… Onestamente mi sono dovuto ricredere. Giudicate voi tenendo presente le esperienze maturate da questo allenatore in Turchia, Croazia e Italia. Club molto diversi, con obiettivi diversi, pressioni completamente differenti tra chi doveva solo salvarsi e chi veleggiava nei piani alti della classifica, club gloriosi e club minori, chi nelle paludi delle zone infime a rischio retrocessione, chi in Europa, risultati buoni e addirittura insperati e risultati meno buoni come capita a tutti gli allenatori. E poi una così vasta conoscenza dei campionati Balcanici e del campionato Turco può fare comodo.

Rispondi
Gnanfo

E intanto mister Modesto ha fatto la scelta: Crotone!
“Mi sono stati garantiti investimenti importanti” è stata la sua prima dichiarazione.

Rispondi
Leo

Ad oggi per come stanno le cose note a tutti lo scenario è facile: Juric ha firmato un rinnovo lo scorso anno su alcube basi di programmazione. Setti ha tanti difetti ma non mi pare il tipo che possa aver promesso cose al mister che poi non ha mantenuto, anzi: ha sempre venduto subito i prospetti di valirr.
Juric ha ricevuto un’offerta economica importante e l’ha presa al volo, facendo giustamente i suoi interessi.
Questi ad oggi i fatti. Per idee o supposizioni serve materiale a supporto, se no bon tuto.

Rispondi
Martino

Ennesima mistificazione atta a deresponsabilizzare il delinquente. Juric è rimasto a Verona solo perché l’amministratore unico gli ha promesso un progetto sportivo lungimirante: questo lo sappiamo tutti ed è stato sbandierato da Juric stesso un centinaio di volte nell’ultimo anno. È stato di parola il mariuolo? No, è palese, l’unica altra evidenza. Da gennaio tenta di innescare aste per i fedelissimi del mister, non riscatta l’esterno sinistro italiano più forte dopo Spinazzola e viene anche fuori che distrae importanti risorse economiche per salvare le sue altre aziende. Siamo ad un punto di svolta oggi…non è più possibile accordare il beneficio del dubbio al carpigiano. Chi lo fa è un ignavo o è in malafede.

Rispondi
NIKE

Ce l’hai con me Marino? ho ammirato Juric in questi due anni ma gli ultimi eventi me lo hanno screditato di molto. Credo che il suo ciclo tecnico era finito, di più non poteva dare, il suo gioco era stato smascherato dai più, ne è la conferma il girone di ritorno.
Da furbastro croato lo ha capito anche lui ed è scappato al primo contratto a lui economicamente vantaggioso

Rispondi
Martino

Il discorso sugli schemi di Juric disvelati lo trovo delirante. Gli addetti ai lavori sviscerano gli schemi di qualsiasi allenatore in un paio di ore intense di analisi, da Guardiola a Italiano. Le idee evolvono assieme alle contingenze e alle necessità…con Amrabat adotti degli schemi, con Tameze altri completamente differenti. Ti ripeto per l’ennesima volta che a quei livelli 100mila euro in più non fanno la differenza, tanti glie ne ha offerti Cairo in più rispetto a setti. La boiata del croato esoso non regge, non la puoi raccontare nemmeno a un pupo di 6 anni.

Rispondi
Amarone

L’unico mistificatore sei tu. Il contratto di Cairo recita 2m di euris NETTI + BONUS. Juric aveva con l’Hellas un contratto di 1,5ml LORDI +bonus. L’adeguamento ventilato giornalisticamente e mai confermato, si attestava sulla base di 1,9ml LORDI + bonus e percentuali sulle plusvalenze. Ti consiglio un buon insegnante di sostegno di matematica. Puoi chiedere ai tuoi fratelli.

Martino

“Il Verona spinge per ottenere da Ivan Juric il sì alla permanenza all’Hellas. Il club gialloblù è pronto a fare una maxi-offerta al tecnico, alzandogli l’ingaggio fino a 1.9 milioni di euro netti. Il Torino ha proposto a Juric un triennale da 2 milioni a stagione.”
Copia e incolla da un articolo pubblicato Hellas1903. Se hai altre fonti che consideri più attendibili citale, anziché scrivere sciocchezze. Oltremodo nel mondo del calcio si fa un largo utilizzo dei contratti simulati che celano contratti dissimulati…hai bisogno di ripetizioni dai miei fratelli avvocato? Chi parla a sproposito di cifre siete voi panaroti da social, come al solito. Ho sempre detto che io frequento diversi Hellas club e non ho mai riscontrato le vostre tesi demenziali in nessun tifoso vis a vis.

caramhellas58

Visto che davanti ai fatti videnti non rispondi te lo ripropongo X MARTINO caro martino io non voglio essere il sampientone di turno ma se entri nel sito hellas verona, vai sulla voce club poi clicchi bilanci ti esce il pdf con il bilancio 2020 (che sia giusto o non non sta a me verificarlo) e sopra cè scritto Hellas Verona Football Club SpA. piu chiaro di cosi ciao

Leo

Ambè allora Martino… Se lo dice Hellas1903 siamo a posto.

Sei tornato quello “meno simpatico” di qualche tempo fa: porta pazienza ma confrontarmi a questo livello non mi interessa.

Se invece ritieni di poter essere educato allora sono qui, aperto ad ogni confronto, senza slogan nè pregiudizi. 😉

Martino

Mi spiace Leo, ma non posso essere gioviale con chi tiene il saco verto a camisa verta. Niente di personale.

Martino

Ovunque c’è scritto che il predone da Carpi avrebbe offerto 1,8/1,9 milioni NETTI, non solo su hellas1903. Se volete discutere portando dati oggettivi a corroborare una tesi piuttosto che un’altra bene, altrimenti fa anche lo stesso. Tanto sto sito ormai fa pietà e mi viene mal di testa a visitarlo.

Enrico Marchesini

Dati oggettivi come “ l’Hellas Verona non è una S.p.A” ?

Amarone

Le tue fonti sono “ovunque” e “RedazioneHellas1903”, le mie sono un articolo uscito su Tuttosport cartaceo del 26/5, firmato da Camillo Forte. Ma a parte Il fatto che a te piacciano le notizie da fonte anonima, il succo non cambia. Il milione.9 di euris, netto o lordo che sia, è solo una notizìa che non ha avuto nessun riscontro. L’unica cosa certa è che Juric perceviva un compenso di 1,5ml lordi + bonus, quindi l’offeta di Cairo è superiore di 1 milioncino buono, se non di più.
Curiosità. Come mai frequenti gli Hellas Club? Sei rappresentante di ditte campane di mozzarella di bufala?

NIKE

Caro Martino se la differenza era solo di pochi milioni e visto che ora vuole portare a Torino l’Hellas in toto (dirigenti e calciatori) allora mi viene il dubbio che la sua sia una fuga d’amore verso Cairo

Leo

Regge o non regge… ad oggi i fatti dicono questo, punto.
Se avete altre informazioni ovviamente saró lieto di cambiare idea.
Ma basta slogan, per pietá.

NIKE

A Leo hai espresso in poche parole la realtà dei fatti, chi ne esce perdente è Juric che è scappato dietro ai soldi

Rispondi
ziga

setti non mi pare il tipo di aver promesso cose (al mister) che poi non ha mantenuto… ahahah dai no se pol mia… ahahahah ahahahah

Rispondi
Leo

Ridi finchè te vol: se hai fatti dimostrabili che dicano il contrario condivili pure.
Se no ghè poco da ridar eh?

Rispondi
Martino

Cercati su google le definizioni di “piena autonomia patrimoniale” e di “finanziamenti vincolati” quali sono proventi per diritti tv e paracaduti.

Rispondi
Martino

Anche l’interrogativo che viene posto nell’ultimo articolo della redazione è esageratamente tendenzioso e prende le mosse da una prospettiva setticentrica. Un quesito serio sarebbe: Se Juric chiede a Cairo di avviare trattative per tutti quei tesserati gialloblu, significa che Setti gli aveva già prospettato la loro cessione? Non abbiamo l’anello al naso…

Rispondi
Martino

Vigo, con la mossa della nuova riformulazione del sito avete spianato la strada ai pretoriani di setti, gli unici che abbiano davvero interesse a egemonizzare la sezione commenti per manipolare la realtà impedendo qualsiasi contraddittorio perché sono numericamente soverchianti e assolutamente dediti alla causa del loro presidente. Clap clap.

Rispondi
NIKE

Tutto al più li deve vendere a prezzi maggiorati rispetto al loro valore, o prendere o lasciare

Rispondi
Mir/=\ko

Sono stato fin troppo ottimista quando ho detto che metà squadra titolare verrà sacrificata sull’altare di bilanci e guadagni del proprietario! In in Verona in cui tutti sono sempre sul mercato, sarà una Caporetto! È forse già tornato il tempo di una “retrocessione dignitosa”?

Rispondi
PAPO

ho sempre portato la parte di Juric e la mia idea di Setti non è cambiata cioè che lo ritengo un affarista senza portafoglio. Ora però si capisce lontano un kilometro che juric era già in parola con cairo da mesi…a chi la vuole raccontare dai su Ivan !!!!Ora leggendo i vari giornali e siti leggo che 5-6 giocatori nostri sono accostati al Torino per accontentare Juric e in ultima battuta anche Mazzola team manager gialloblu ha ricevuto l’offerta da Torino.
Ora va bene tutto ma ora petela li di rompar le pelote: IVAN ce l’hai messa il quel posto grazie ma petela li de rompar.
Vuoi i nostri giocatori ? dighe al magnate del tuo presidente che cacci gli euro sempre se li ha perchè secondo me uno che cerca gunter per la difesa tanto ben non le mia messo!!!

Rispondi
massimop

L’impressione, sgradevole, è che quando Juric si permetteva diparlare del lavoro degli altri allenatori
“guardate il Torino come è messo”
“guardate il Cagliari come è messo”
stesse pasturando pro domo sua.E infatti Cagliari e Torino son oquelli che lo hanno cercato.

“Guardate la Fiorentina come è messa” non lo ha detto per via del mancato abbocco dell’anno scorso.
Fatalità.

Rispondi
Raycharles68

Oltre che un ottimo allenatore (credo che nessuno abbia niente da dire) l’uomo è un gran furbacchione….guardiamo avanti, dai…cerchiamo qualcuno pane e salame per cercare di metterne dietro 3….se poi si riesce a metterne dietro 3+ il Toro, mejo ancora!

Rispondi
caramhellas58

X MARTINO caro martino io non voglio essere il sampientone di turno ma se entri nel sito hellas verona, vai sulla voce club poi clicchi bilanci ti esce il pdf con il bilancio 2020 (che sia giusto o non non sta a me verificarlo) e sopra cè scritto Hellas Verona Football Club SpA. piu chiaro di cosi ciao

Rispondi
Enrico Marchesini

Aldilà di questo ( che parrebbe essere esattamente come dici tu ) qualora ci fosse stata una distrazione di fondi ( motivo cui c’è un’indagine in corso non un processo ) per salvare altre società esterne a Hellas Verona F.C S.p.A, se ne può anche parlare, ma per come stanno le cose ora continuare con questa ridicola battaglia contro la società che ad oggi dopo gli anni dello scudetto ha portato i migliori risultati calcistica della storia del Verona mi pare assurdo ma ognuno ha la sua opinione che rispetto. Su Juric nn voglio dire altro ma sono stato tra i primi che si è lamentato su queste pagine chiamandolo “ capo renso “ sono stato sempre tra i primi a sostenere l’assoluto valore di questa rosa che Juric denigrava e che ora pare voler sottrarre a mani basse a Verona. Aggiungo solo una cosa : setti sarà anche senza schei, ma Cairo ha debiti importanti e se le controversie giudiziarie con la Blackstone dovessero risolversi in modo negativo per la sua parte i guai finanziari saranno molto più gravi ( si parla di risarcimento di 250 mln). Auguro al nostro ex allenatore il meglio ma comunque di attivare sempre dietro di noi.
Guardando in casa nostra speriamo in uno tra italiano e Dionisi .

Rispondi
Leo

Ivan va ben tuto ma anca Mazzola te vol portar via? Che tà cagà….
Cade proprio a fagiolo l’articolo in home: la squadra/team faceva così schifo che te te li porteressi via tuti….

Rispondi
massimop

Leggo che per Italiano bisogna superare lo scogio di UN MELIONE da pagare allo Spezia per la rescissione anticipata del contratto.

Leggo che anche per Dionisi dell’Empoli bisogna pagare la rescissione del contratto.

Ho letto, che l’Hellas si è comportato da signre con Juric non chiedendo nulla per la rescissione anticipata del contratto.

Poi ho letto che, ricambiata eleganza per eleganza, Juric ha chiesto innanzitutto al team manager Mazzola di seguirlo;
non parliamo dei giocatori poi, chel se li portarea via tutti.

Rispondi
Paolo

Si, scottatissimi. Due salvezze in serie A ottenute con mesi di anticipo con squadre che sulla carta avrebbero dovuto faticare fino alla fine.

Rispondi
Paolo

Ci manca solo che adesso venga fuori che un Verona partito due campionati fa pure dietro a Brescia e Lecce a livello di monte ingaggi fosse forte, per non parlare di quello di quest’anno partito con mille incognite, sei titolari in meno (Kumbulla, Rrhamani, Amrabat, Pessina, Verre e Borini) e menomato da una caterva di infortuni in successione (l’ultima volta che era successa una cosa simile il Verona aveva chiuso il girone di andata con 0 vittorie e 8 punti in 19 partite, giusto per dire).

Il Torino adesso vuole acquistare i giocatori oggettivamente buoni del Verona, sulle quali corrono voci incontrollate di mercato da un anno ormai senza che la dirigenza una sola volta abbia rilasciato anche solo dei comunicati di smentita con frasi di circostanza del tipo “Silvestri non si tocca” oppure “Zaccagni è un patrimonio del Verona”. Indovina chi fu l’unico ad alzare la voce a riguardo durante una conferenza stampa, tutelando i suoi ragazzi e rompendo l’indisponente silenzio della società? Esatto! Proprio quello che adesso non è più l’allenatore del Verona.

Si, proprio per quel mezzo milione in più che gli da il Torino se ne è andato via. Credeghe. Mica perchè là si son tenuti Belotti per sei anni, mentre qua sarebbe stato ceduto già a gennaio della prima stagione in gialloblu.

Rispondi
ziga

Paolo te pol dirghelo in mille maniere, ma non ghe niente da far… i è come colpiti da un incantesimo; nemmeno la notizia che probabilmente ha sottratto 6,5 milioni alla società li ha sfiorati o gli ha installato un piccolo dubbio, innnamorati persi del loro adorato presidente. D’altronde per evitare qualsiasi discussione sull’operato del buffone sono riusciti a far passar un intero anno parlando solo di … “rensi”.

Leo

A dire il vero, caro Ziga, se anche la redazione di Tggialloblù inizia a farsi domande sul comportamento di Juric forse, e dico FORSE, qualche dubbio è lecito. Non credi?
Solo gli asini non cambiano mai idea, nemmeno di fronte alle cose evidenti: tu continui a parlare con slogan ma, fatti alla mano, non dici mai nulla di concretamente utile alla discussione.
Contento ti, contenti tutti era? 😀

Piuttosto, parlando di cose serie: è certamente un fatto che le indagini che stanno riguardando Setti possano aver influito sulle scelte di Juric, se no davvero si fatica a capire la sua scelta (che mi rifiuto di accettare possa essere solo dettata da motivi economici).

ziga

Non me sembra che tu abbia mai cambiato idea… nemmeno dopo la seconda retrocessione, quindi non stemo parlar de asini… La colpa lè sempre dei altri era? Dei zugadori, degli allenatori ma mai del tuo idolo… e vedemo come la finirà l’inchiesta. Un zugador decente non riesce a star qua più de due anni de seguito… come mai? E non dir la caxxata : “Non ci sono più bandiere”
Forza Hellas setti fora dai maroni

Enrico Marchesini

Dopo la seconda retrocession??? Semo L unica squadra che t retrocessa ??? Ghe ne retrocede tre all anno. È retrocesso El Benevento e El Parma pieni de schei. Semo anca ste in C. El sugo l’è questo. Te va mia ben ? COMPRELO TI EL VERONA

ziga

Ancora con la manfrina della Serie C… 6 anni contando anche anteguerra in una storia più che centenaria con 1 scudetto, 2 Quarti posti, un sesto posto tre finali di coppa Italia, anni Settanta sempre in serie A (a 16 squadre!) a parte uno per illecito molto dubbio . Anche il Napoli lè anda in serie C e la Fiorentina in Serie D… e allora? Se gavesse i schei lo comprarea subito l’Hellas Verona e ghe mettarea più passion e amor del to presidente.
P.s. Comunque in C eravamo più uniti come tifoseria (adesso ghe due fronti ben distinti).

Enrico Marchesini

Bene visto che no te ghe i schei pensa a cantar, e zo bire e prega che no arriva uno che promettendo la champions league el ne fa tornar in B e C.

Leo

Ziga, te me pari un fià confuso.

Va ben dai, alora…. S€TTI RAUSS!

Me piase la birra

Un imbocca al lupo al mister che ci ha ridato un po’ di dignità…ma perché andare al Torino… Non capisco

Rispondi
Mir/=\ko

D’Aversa? … Inizio a pensar male, visti i precedenti in casa Hellas ai tempi di Mandorlini. Due anni buoni ed un terzo all’insegna del ridimensionamento e della politica “lacrime e sangue” terminato con la retrocessione. Mi auguro che non si punti alla già nota richiesta di una “retrocessione dignitosa”.

Rispondi
Martino

Caramhellas tarocco caro…te ghe rason, l’Hellas Verona F.C. è una S.p.a. Sito contento? E quindi? Cosa volevi dimostrare? Star ball e le altre “scatole cinesi” sono invece srl senza obbligo di pubblicazione dei bilanci. La gdf ha appurato il ladrocinio del vostro presidente, non il povero Martino che conta nulla e l’è fior d’on can.

Rispondi
caramhellas58

Il Vostro presidente allora ti te si un ceoloto o uno strisciato, comunque volevo solo dimostrare che bisogna parlare quando si ha i fatti sicuri non solo x sentito dire e Setti non è simpatico neanche a me ma questo abbiamo

Rispondi
Enrico Marchesini

A me sta simpatico, un po’ guascone, un po’ chiacchierone ,ma anche pragmatico e di sicuro molto più moderno rispetto agli industriali c@ga soldi della casta che non si sa come riescono in qualche modo sempre a riciclarsi. Di sicuro non il miglior profilo e di certo nemmeno tra le mie prime dieci scelte come presidente della mia squadra del cuore, ma bisogna essere obiettivi e giudicare i fatti, e il suo operato che soprattutto negli ultimi due anni ma anche negli anni di mandorlini è sicuramente più che positivo. Poi, se dovesse arrivare l’emiro cresciuto con il poster di Briegel attaccato in camera o il ricchissimo industriale veronese ( ghe ne sarea un par senza far nomi eh ) che si compra l’Hellas e ci compra Halland e neymar ben venga . E dopo sona la sveja come disea me nonno.

Rispondi
Martino

Amarone, te si drio zugar da ovo. Non citi le tue fonti ma le mie citazioni testuali no le va mia ben. Allora vale qualsiasi cosa. La notizia dell’incontro fra dirigenza e Juric in cui avrebbero fatto un rilancio è confermatissima. Scometemo un par de bire che la prima volta che D’Amico o setti compariranno davanti alle telecamere di un media veronese utilizzeranno quell’indiscrezione per dimostrare che avrebbero fatto di tutto pur di trattenere Juric? Potremmo onorare la scommessa da Quintarelli a Bussolengo, così almeno vedi un po’ di veri tifosi.

Rispondi
Papo

Uno peggio dell’altro …io mi ricordo come giocavano Cagliari e Samp….stiamo scherzando vero?

Rispondi
Mir/=\ko

Eusebio Di Francesco ha fatto ottime cose a Pescara, Sassuolo e Roma… Però che giocatori aveva a sua disposizione? Credo che pochi allenatori avrebbero fallito con rose così importanti. Con squadre qualitativamente inferiori non ha mai convinto pienamente. E la futura rosa del Verona, potrebbe essere qualitativamente inferiore a quelle da lui allenate sia a Genova che a Cagliari e con le quali ha collezionato due esoneri pesanti. A me questo allenatore non convince. Sarà conterraneo di D’Amico e molto amico del nostro Damiano Tommasi, tuttavia il fallimento recente di Cagliari mi lascia molto molto perplesso!!

Rispondi
Martino

Fra l’altro i nostri calciatori in rosa sono adatti a tutto meno che al suo 4 3 3, pertanto prevedo una girandola infinita di prestiti per approntare una squadretta che si confà alla sua idea di calcio. A bottane gli ultimi 2 anni insomma.

Rispondi
NIKE

Concordo con te inoltre è molto mollo non trasmette carica e rivedremo di nuovo interviste alla Grosso

Rispondi
Alberto

Ok cmq anche Juric quando è arrivato non veniva da annate trionfali…
per usare un’eufemismo c’era una certa perplessità su Ivan…

Rispondi
hydro

non mi piave molto l’idea a parte che prediligie le tre punte e qua non ghe nemo manco una, me sembra una sorta di cambio tattico e visto la rosa che abbiamo a disposizione mi sembra un reimparto totale. e poi scuseme ma ogni volta che el perde le sempre colpa de quelo de quell’altro de staltro, mai visto prendar le responsabilità, comunque spero de sbaiarme come al solito.

Rispondi
NIKE

Ho letto in home page che in cima alla lista di Juric i suoi valori sono lealtà e rispetto…ammazza che bugiardo e faccia tosta

Rispondi
Papo

Uno che viene etichettato come il peggior allenatore della storia del Cagliari…non so …per me è un grosso errore prenderlo,con provinciali dove c’è un minimo di pressione è sempre stato un disastro!

Rispondi
Me piase la birra

Quando abbiamo preso juric da sponda Genoa dicevano che questo non è neanche un allenatore……

Rispondi
Enrico Marchesini

Su quali basi ? Spacciati a giugno? Ma dai sii serio per favore. Sei un bambino per caso ? E comunque è un bene. Quasi mai ci beccano.
Aspettando il vaticinio di caramellaspuaciada.

Papo

Era meglio Tudor oppure Cosmi …..ripeto non adatto alla nostra piazza

Papo

Su quali basi sei fiducioso? Questo è uguale a grosso segnati questi post che a novembre ne parliamo

serhellas

Certo che nn siamo mai contenti. Sara veramente il campo a dire la verità. Ora tanti discorsi servono a poco.

Leo

Anche gli ultimi due anni ci hanno (avete) dato per retrocessi già in giugno: non è andata poi malaccio…

hydro

me piase el balon ma de sicuro non passo el week end a vedar 10 partie de scarsa qualita, guardo la mia e basta. continuate cosi, che lo trasformate in una cineseria sto sport

Rispondi
RobyVR

Di Grecchio el cata su na squadra totalmente inadata al tipo de zugo che el fa lù pur de averghe el cul su na panchina.

Unico prepensionato che el guardava i cantieri tolto su da Strassarol Magnaschei ,che no el g’abia chiesto de cambiar la magior parte dei sugadori.

Rispondi
RobyVR

I giudissi preventivi i lassa el tempo che trova, demoghe fiducia, lassemolo laorar, a tuti ghe va data na posibilità, anca de Iuric te disei la stesa roba, l’è n’alenadr che l’ha sempre fato ben dove l’ha mia fato mal, compralo ti el Verona

Rispondi
Paolo

Buona fortuna a mister Di Francesco, avrà un’eredità molto pesante alle spalle. Il numero di allenatori che possono dire di aver guidato con successo il Verona in serie A è assai esiguo, negli ultimi 30 anni ci sono riusciti solo Prandelli, Perotti, Mandorlini e Juric; mi auguro che entri a far parte anche lui di questa prestigiosa élite, ma molto dipenderà anche da quanti giocatori la società deciderà di cedere e da chi arriverà al loro posto.

Mi fa molto strano che il Verona abbia come tecnico uno che con Pescara prima e Sassuolo poi aveva messo i bastoni tra le ruote per anni a questa squadra, ma tant’è il calcio è anche questo.

Rispondi
Mir/=\ko

Molti di voi hanno etichettato Tudor troppo frettolosamente, senza alcun ripensamento, a mio avviso. Anche io, inizialmente, ero perplesso, poi però mi sono ricreduto dando una occhiata all’esperienza maturata da Tudor in contesti variegati, alcuni dei quali accostabili a questo Verona. Resto dell’idea che il Croato sarebbe stato tutt’altro che inadeguato per l’hellas… Peccato che Guidolin non sia, a quanto pare, avvicinabile in alcun modo. Quello sarebbe stato un grande colpo. Di Francesco, a mio giudizio, non è assolutamente il tecnico adatto alla nostra piazza. Il flop di Cagliari, poi, è un caso inspiegabile che non mi lascia minimamente tranquillo.

Rispondi
Debo da Costermano

Auguri Presidente,
Le auguro una vita lunga e piena di soddisfazioni. Spero sempre saldamente alla guida del Nostro Verona, così le soddisfazioni arriveranno anche per noi tifosi. Grazie di tutto

Rispondi
Leo

Dura riuscire a tenere i giocatori che non vogliono restare.
Siamo stati, siamo e saremo un porto di passaggio.

Rispondi
Alberto

Già…ma tanti per non ammettere questo nemmeno a loro stessi,
preferiscono dare la responsabilità alla Società…

Rispondi
ziga

Infatti è colpa della societa’ come ai tempi di Pastorello. Non teniamo nemmeno 6 mesi giocatori come Galderisi,Fanna,Volpati, Mascetti,Zigoni, Elkjer, Tricella…

Rispondi
RobyVR

L’è chiaramente colpa dei tifosi se i sugadori i considera el Verona come un porticiolo dove svernar in atesa de salpar altrove….

Rispondi
Alberto

Non ho detto questo, forse lo pensi tu.
Non necessariamente è colpa di qualcuno, sapete magari un calciatore quando ha offerte da qualche “big” ne approfitta. O almeno ci prova fino all’ultimo. Per assurdo anche a parità di ingaggio.
Per noi tifosi ovvio che la big in assoluto è l’Hellas, magari per gli altri no chissà…

Rispondi
RobyVR

El sugador che l’è in na squadra sensa abissioni n’do vuto che el vaga? Quindi l’è certamente colpa dela società, sempre che no se ritegna el Torino na big.

Leo

Riproemo da qua: come li trattieni i vadi dimarco, silvestri, zaccagni se hanno offerte da squadre da scudetto/europa?
Con gli ingaggi, te anticipo, no te fe iente.

RobyVR

No progeto, no sugadori che resta. La colpa la resta del Magnaschei sensa futuro sportivo.

Leo

Qui nessuno parla di colpe, se non tu 😀
Quello che ho scritto è giusto o sbagliato secondo te?

Rispondi
RobyVR

Sbajà, visto che se parla de ci jè le responsabilità, cioè le colpe, no che mi sapia ben el talian, ma anca ti me par 😀

Leo

Pian, femo un toco ala olta.
Quello che ho scritto: “Dura riuscire a tenere i giocatori che non vogliono restare.
Siamo stati, siamo e saremo un porto di passaggio.” è giusto o sbagliato?”

Leo

Ghe saria arivado subito dopo ala to risposta…
Se solo te me rispondessi, ecco.

Mir/=\ko

Fatemi capire, ma cosa diavolo servono i contratti nel mondo del calcio? Cosa fa Juric al Torino se aveva un contratto in essere con il Verona? E se tutto il gruppo decidesse di accasarsi altrove, lusingato da questa o da quell’offerta, cosa farebbe la società? Lascerebbe partire tutti, assecondandone i desideri?

Rispondi
NIKE

Io credo che a questo punto dovrebbe intervenire la lega tutelando le società medio-piccole facendo pagare cospicue penali sia a chi non rispetta il contratto che alla nuova società che lo vuole accaparrare. Però penali vere e cospicue non come ha fatto Setti con Juric

Rispondi
hydro

immaginate di dover scontrarvi con club reduci da inniezioni milionarie, fatte dai bigboss della superlega, immaginatevi di dover rinnovare contratti a cifre attorno al mezzo o massimo un milione, con squadre che ne possono offrire senza batter ciglio 10 – 15. immaginate di dover andar a trattare prestiti o riscatti con queste corazzate. immaginate di veder club con centinaia di milioni di debiti, fal il verso a napoli e fiorentina fallite per pochi milioni di euro di debiti, mi fa ridere vedere le big lamnentarsi di non essere conpèetitive in europa perche non possono spendere i capitali che investono le altre big, come se la fcosa fosse una novita, son anni anzi praticamente da sempre che le piccole lottano con clum con capitali stratosferici.
Questo è il calcio di adesso

Rispondi
Me piase la birra

Puntare su un allenatore in cerca di riscatto ma con un belle e tristi esperienze alle spalle mi fa sperare… piuttosto che prendere il vice di…ho il predestinato juventino….

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code